2 Set
2019

LIBERACI DAL MALE

Sette gol subiti, uno solo realizzato su calcio di rigore: è questo il bilancio delle prime due giornate di campionato per la Sampdoria di Eusebio Di Francesco, tristemente ultima in classifica per differenza reti. Dopo la disfatta casalinga contro la Lazio, ne è arrivata un'altra in trasferta contro il più modesto Sassuolo. E se a ciò aggiungiamo che con il Crotone in Coppa Italia era andata di lusso perché gli avversari avevano sprecato più volte il raddoppio, ecco che tre indizi costituiscono una prova: questa squadra è fortemente indebolita e non ha nemmeno più un'organizzazione a cui aggrapparsi, anzi, è proprio senza capo né coda. O senza equilibri, come ha detto l'allenatore, cioé colui che gli equilibri dovrebbe darli. Vero è che Difra sul mercato sino ad oggi è stato preso in giro (vediamo cosa succederà nell'ultimo giorno), ma è altrettanto vero che in queste prime due (tre con la Coppa Italia) uscite stagionali non si è visto proprio nulla di nulla. Quindi, ...
26 Ago
2019

IMBARAZZANTE

Peggior esordio non poteva esserci, al di là della sconfitta. Nel pomeriggio l'ennesima sparata di Ferrero sulla trattativa con Vialli, che non è una vera e propria retromarcia ma ci assomiglia molto. Alla sera l'armata brancaleone di Di Francesco in balia della Lazio per tutta la partita. Il risultato è stato la logica conseguenza di una situazione grottesca, imbarazzante, figlia di una società in totale confusione e di un mercato sin qui completamente immobile (forse bisognerebbe scrivere Immobile, ma non c'è molto da scherzare). Stavolta non è, non può essere colpa di Giampaolo. Anzi, come ho sempre sostenuto, la sua organizzazione sopperiva a individualità non eccelse: con la Lazio, temo, abbiamo visto il vero Bereszinsky. Tanto per fare un nome e senza voler gettare la croce addosso a nessuno. Meno che meno a Di Francesco, forse un tantino presuntuoso (o iper coerente) nel voler portare avanti il suo sistema di gioco senza avere gli uomini adatti ma non per questo pro...
22 Ago
2019

I QUARANTA GIORNI PIU’ LUNGHI NELLA STORIA DELLA SAMPDORIA

Dopo mesi in cui Massimo Ferrero aveva bollato la trattativa con il Gruppo Vialli come una buffonata (“Gli state facendo fare una brutta figura”, aveva urlato in faccia ai giornalisti), oggi il Viperetta ha comunicato di avere firmato, attraverso Holding Max srl, una lettera di intenti con il Consorzio CalcioInvest LLC (guidato dall’ex “gemello” con gli investitori Jamie Dinan e Alex Knaster) in relazione all’acquisto di U.C. Sampdoria spa. La trattativa, insomma, non solo non è una “buffonata” ma esiste e proseguirà in esclusiva sino a settembre “con il fine auspicato di concludere l’operazione”. Ferrero chiude il suo sospirato comunicato elogiando Vialli, che in passato aveva persino cercato di mettere in cattiva luce additandolo grottescamente come un personaggio in cerca di pubblicità. Ora, per fortuna, anche per il Viperetta il sommo Gianluca è diventato “persona di grande spessore e indiscussa leggenda della storia blucerchiata”. Ma non è quest...
19 Ago
2019

BENE LA VITTORIA DI CROTONE, MA IL VIPERETTA “SCHERZA” CON IL FUOCO. E CON DIFRA

Vincere in trasferta a Crotone, di fronte a ottomila tifosi avversari - peraltro ben fronteggiati dai temerari omologhi blucerchiati – e dopo essere andata sotto di un gol, non era facile. La Sampdoria, però, c’è riuscita, superando il turno di Coppa Italia, guadagnandosi la sfida con il Cagliari a dicembre. E questo è un indubbio merito della squadra di Di Francesco. Il quale, tuttavia, con onestà intellettuale ha riconosciuto che la prestazione allo Scida non è stata del tutto convincente, anzi. La Samp ha vinto in virtù della maggiore qualità dei suoi attaccanti rispetto agli avversari ma ha subito a lungo l’iniziativa del Crotone. La retroguardia ha spesso ballato, il solo Murru è parso all’altezza della situazione mentre Bereszinsky e la coppia centrale Murillo-Colley sono parsi spaesati. A centrocampo è pesata la mancanza di Praet, mal sostituito da uno Jankto in versione giampaoliana. Luci ed ombre per Vieira, colpevole sul prima gol ma autore del sontuoso lanc...
1 Ago
2019

CHIUSO (provvisoriamente) PER FERIE

Cari amici, sarò in ferie per qualche giorno. Colgo l'occasione per augurare buone vacanze a chi le farà. L'augurio è retroattivo per chi le ha già fatte e vale anche per chi non potrà farle (a me è capitato l'anno scorso). Per il sottoscritto, dopo il ritorno a Primocanale, è stato un anno bello e intenso. Il prossimo, se la Provvidenza vorrà, lo sarà ancora di più perché - ve lo anticipo - gli spazi sportivi a nostra disposizione in Tv aumenteranno. Ma sarò più preciso ed esaustivo al mio ritorno. Desidero ringraziarvi tutti per il contributo straordinario che avete dato a questo blog. Siamo ripartiti con qualche diffidenza, ma alla fine credo che abbiamo svolto un bel percorso insieme, utilizzando bene questo spazio per discutere, anche nella diversità di opinioni, della nostra amata Sampdoria. Non è qui il momento adatto per entrare nel merito delle notizie. E' chiaro che può succedere di tutto, anche se non credo in tempi brevissimi, anzi, tutto sommato mi auguro ...
5 Lug
2019

FERRERO SHOW E QUOTA 100

Mentre il Massimo Ferrero show toccava picchi inarrivabili – qualcuno ha persino sostenuto che il Viperetta nel 2014 abbia salvato la Sampdoria dalla sparizione – a Londra il Gruppo Vialli perfezionava la sua ultima, definitiva e non negoziabile offerta per l’acquisto della società blucerchiata. Come avevamo anticipato e riportano oggi tutti i quotidiani, è stata raggiunta quota 100. Cento milioni per Ferrero. Che, tuttavia, potrebbero ancora non bastare, perché il presidente ha alzato ulteriormente l’asticella, elevando il valore della Sampdoria a 160/180 milioni, considerato che con una parte ha annunciato di poterci costruire un ospedale. Ferrero ha anche ufficializzato le cessioni dei due giocatori più forti della Sampdoria, Andersen al Lione e Praet forse al Milan, ha allontanato gli acquisti di Verdi, Malinovsky e Hurtado perché troppo costosi e ha lasciato una porta aperta soltanto per il 21enne croato Brekalo del Wolsfburg. Il presidente della Sampdoria ha annun...
24 Giu
2019

IL COLPO DIFRA NON RIABILITA FERRERO

Che l'arrivo di Eusebio Di Francesco alla Sampdoria sia da considerarsi un colpo importante è per me fuori discussione. Se ricordate, a gennaio scrissi qui per voi in anteprima che questo sarebbe stato l'ultimo anno di Marco Giampaolo alla Sampdoria e che il primo della lista per la sua sostituzione sarebbe stato l'allenatore della Roma, se fosse stato esonerato. Il che è successo. Di Francesco è l'evoluzione ideale del giampaolismo e credo possa ripercorrerne le orme sotto tutti gli aspetti: gioco, risultati, valorizzazione dei calciatori e plusvalenze. Quindi, benvenuto Difra. Tra l'altro, mi riferiscono che sia molto bravo anche nei rapporti con i calciatori, nella comunicazione con loro, cosa che forse difettava un po' a Giampaolo, al quale va il mio più grande in bocca al lupo. Ha scelto il momento e il modo migliore per staccarsi dalla Sampdoria, il suo ciclo era finito. A questo punto viva Di Francesco (personalmente lo reputo un profilo migliore rispetto a Pioli), anche se ...
26 Mag
2019

UN UOMO SOLO (NON) AL COMANDO

La Sampdoria ha concluso la stagione con una bella vittoria sulla Juventus - frutto di un secondo tempo virtuoso che ha portato ai meritati gol di Defrel e Caprari - e con un eccellente bottino di 53 punti totali. Fabio Quagliarella, a cui la Lega di serie A e tutto lo stadio "Ferraris", hanno tributato il giusto e doveroso omaggio per la conquista del titolo di capocannoniere davanti a sua maestà Cristiano Ronaldo (è il terzo blucerchiato della storia, dopo Brighenti e Vialli), ha lasciato il campo da trionfatore. Potrebbe attenderlo il Napoli. Marco Giampaolo, in procinto di rescindere il contratto, ha salutato i tifosi della Samp, che lo hanno ricambiato con il coro "Uno di noi, uno di noi". Una serata perfetta, dove l'unico sconfitto è stato Massimo Ferrero, contestato dal pubblico della Sampdoria a suon di comunicati - il primo firmato dai gruppi della Sud il secondo dalla Federclubs - e dopo attraverso una salva di fischi a fine gara quando il presidente ha sfidato la gente sc...
19 Mag
2019

CHE BARBA… CHE NOIA

Non è bastato alla Sampdoria giocare per quasi un'ora in superiorità numerica al "Bentegodi" contro il malcapitato Chievo per tornare alla vittoria, che manca dal derby dello scorso 14 aprile. La sfida tra Pellissier - uscito tra gli applausi e pronto a diventare presidente al posto di Campedelli - e Quagliarella, rimasto al palo dei 26 gol, è finita 0-0 al termine di un confronto con pochissime emozioni. Nel primo tempo al Chievo è stata annullata una rete per fuorigioco millimetrico di Leris, sciaguratamente perso da Colley. Poi al 38° Barba è stato frettolosamente espulso da Aureliano per un intervento precipitoso e maldestro su Defrel. Ma la squadra di Giampaolo non è riuscita ad approfittarne ed anche nella ripresa, quando era lecito aspettarsi un'accelerata, il ritmo è rimasto blando, a dimostrazione che la Samp ha staccato da tempo la spina delle motivazioni. Ci ha provato un po' Quagliarella a sfondare, ma con scarsa assistenza da parte dei compagni, in particolare il s...
12 Mag
2019

LA RESA

La Sampdoria ha scritto con l'Empoli un'altra bruttissima pagina di questo suo pessimo finale di campionato, l'ennesimo degli ultimi anni. La squadra di Giampaolo nelle ultime sei partite ne ha vinto soltanto una, il derby con il Genoa, perdendone quattro e pareggiandone una a Parma quando si trovava in vantaggio di due reti. Una resa incondizionata, nonostante i proclami di società, allenatore e calciatori. Che adesso sono tutti in discussione. Giampaolo ha dichiarato a caldo: "Il mio futuro lo decideremo tra dieci giorni, ma tra me e i dirigenti non voleranno gli stracci". Come dire, è già tutto chiaro: siamo al capolinea di queste tre stagioni quasi fotocopia. Con la società che indebolisce la squadra, il tecnico che riesce comunque a raggiungere buoni risultati, salvo poi compromettere tutto negli ultimi due mesi, complici i giocatori, demotivati e senza orgoglio. Nel primo tempo l'Empoli era partito forte, colpendo un palo con Caputo su assist di Traoré. Poi, nonostante i rit...

QUALE FUTURO

Sto per andare in ferie, l’appuntamento è verso la fine di agosto per una nuova stagione insieme. Speriamo non di [&hellip

DERBY REGALATO

La Sampdoria serve su un piatto d’argento il derby della Lanterna numero 120, il Genoa ringrazia e scarta il regalo [&hellip

IL PM HA CHIESTO L’ARCHIVIAZIONE DELLA QUERELA DI FERRERO: ECCO LE MOTIVAZIONI

Il Pubblico Ministero Giancarlo Vona ha richiesto, al Giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Genova, l’archiviazione del procedimento [&hellip

COMMENTIAMO QUI LE PARTITE

Cari amici, poiché il ritmo, soprattutto notturno, delle partite sarà incessante e con Gradinata Sud sarò sempre in diretta per [&hellip

Search

Articoli recenti

Commenti recenti

Archivi

Categorie

Meta