21 ott
2013

NON IMPORTA COME

Cari amici di Samplace, finalmente! La prima vittoria ottenuta dalla Sampdoria è, da qualsiasi angolo la si voglia guardare, una liberazione. Quello zero nella casella dei successi pesava maledettamente e i tre punti di Livorno sono ossigeno puro per la mente. La classifica di certo non sorride ma, almeno, ora si può lavorare con un pelo più di tranquillità. Ho titolato "non importa come" proprio perchè, secondo me, a Livorno era importante vincere: anche il pareggio, poi se fosse venuto prendendo gol al 92°, sarebbe stata un'altra mazzata difficile da digerire. Ma i problemi sono lontani dall'essere risolti, come ha onestamente ammesso Nicola Pozzi a fine gara: la Sampdoria ha una cifra tecnica  non eccelsa, incassa gol tutti uguali, o quasi (Siligardi ancora una volta dimenticato al limite dell'area e in posizione centrale), non ha il "killer instinct" sotto porta(se la Samp non avesse vinto dopo il clamoroso errore di Eder nel secondo tempo il brasiliano si sarebbe sotterrato...
6 ott
2013

IL PIATTO PIANGE

Cari amici di Samplace, la Sampdoria non è riuscita a ottenere questa sospirata, prima vittoria stagionale. E il piatto piange. Piange la classifica, piange la cifra di gioco ma piange, purtroppo, anche il rapporto con la classe arbitrale. Premessa: è evidente che i problemi di questa squadra non possono discendere solo ed esclusivamente dai comportamenti dei direttori di gara. Ma quanto accaduto con Gervasoni ha rasentato l'assurdo: sia perchè lo stesso arbitro era stato protagonista, non più tardi di tre anni e mezzo fa, di un episodio interpretato al contrario(Grosseto-Piacenza, 2010), sia perchè i giocatori del Torino apparivano cristianamente rassegnati ad andare negli spogliatoi sotto di due reti, sia perchè il rigore concesso generosamente(lo ha fatto capire anche Delio Rossi) a Eder puzza tanto di coscienza sporca. Però la frittata era fatta comunque, perchè chiudere sul 2-0 la prima frazione e con un gol segnato all'ultimo soffio di tempo sarebbe stato carburante essen...
29 set
2013

ORA CONTA SOLO VINCERE

Cari amici di Samplace,  la partita contro il Milan è stata la fotocopia di quella contro la Roma. Una buona Samp, che tiene bene in fase di copertura ma che manca di qualità per innescare le punte. Poi basta una giocata( lo slalom di Benatia, il colpo di Birsa) per far crollare il castello difensivo. Ci si può alambiccare per ore su cosa si può o su cosa non si può fare ma il dato è semplice:  nel calcio, se non tiri in porta gol non ne fai e partite non ne vinci. Detto questo, però, domenica c'è la prima partita verità: ora il calendario diventa più "malleabile" e regala l'occasione del riscatto alla Sampdoria. La partita contro il Torino (avversario ostico, storicamente e per la presenza in panchina di Ventura) dovrà essere, assolutamente, il primo scalino da salire per risalire la china. Non importa come, andare alla sosta con la prima vittoria alle spalle sarebbe fondamentale. E per questo che credo, in questi giorni, si debba stare con la squadra, con Delio Rossi, pe...
26 set
2013

4-4-2 OK. MA ORA SERVONO GOL E PUNTI

Cari amici di Samplace,  la notte della sfida contro la Roma ci aveva illusi per oltre un'ora di poter rivedere una Sampdoria se non "ammazza grandi" almeno "ferma grandi".  Poi il taglio centrale di Benatia (che ricorda un pò l'azione del gol di Ekdal) e il raddoppio di Gervinho quando la squadra provava un disperato recupero, hanno condannato la Samp alla terza sconfitta in tre partite interne. Ecco, al di là di tutto, questo fa male ai tifosi. Non hanno, finora, nemmeno mai potuto esultare al Ferraris per un gol vedendo, invece, subire 6 reti. Contro i giallorossi per un'ora penso che la Sampdoria sia stata anche meglio della Roma: nel primo tempo l'occasione buona è stata quella di Gabbiadini e, comunque, la Samp ha ballato poco. Alla distanza la qualità dei giallorossi è venuta fuori e nulla ha potuto anche il cambio di modulo di Delio Rossi. Ecco, il tecnico blucerchiato le sta provando tutte e il 4-4-2 di ieri sera, con gli uomini che ha a disposizione potrebbe essere una...
22 set
2013

RIPARTIRE….DAL FINALE

Cari amici di Samplace, per come si erano ripetutamente messe le cose a Trieste, già aver mosso la classifica credo sia un risultato importante. Il punto contro il Cagliari, ottenuto di fronte a una buona squadra, organizzata e con qualità, fa morale dopo il ko nel derby e soprattutto consente alla Samp di presentarsi ai due match con Roma e Milan con un filo meno di pressione psicologica. Per il bene di tutto l'ambiente si deve ripartire da qui, da un secondo tempo giocato con grinta, corsa, con un modulo diverso, con i due gol della rimonta trovati in pochi minuti, con l'urlo rabbioso dei giocatori e di Delio Rossi sotto lo spicchio degli splendidi tifosi presenti al Nereo Rocco. Guardare il bicchiere mezzo pieno è indispensabile, certe volte. E nel bicchiere mezzo pieno c'è sicuramente anche la buona sorte (leggi errori di Agazzi e tocco di Gabbiadini sul tiro di De Silvestri) che ha baciato la Samp in una serata dove il pessimo arbitro ha, invece,  annullato un gol chiaramente...
16 set
2013

UNA NOTTE DA INCUBO

Cari amici di Samplace , peggio di così non poteva andare. Un derby che la Sampdoria non ha quasi giocato, limitandosi ad una sterile reazione dopo il primo gol del Genoa ci consegna giorni di preoccupazione e riflessione. Il dato tecnico proposto dalla squadra in questa partita ma, ad essere sinceri, anche in quelle precedenti lascia, a questo punto molto perplessi. E' vero, siamo alla terza giornata e nessuno vuole fare la Cassandra.  Ma l'amore per i colori blucerchiati impone di provare a capire cosa c'è che non va. Che è tanto.  Volendo scendere nel dettaglio della partita, il Genoa è stato bravo a capitalizzare le occasioni avute ed a segnare all'inizio dei due tempi stroncando psicologicamente la Samp. Detto questo i limiti della banda Rossi sono però evidenti. Partiamo dalla porta dove Da Costa non mi è parso, ancora una volta, sicuro: sul gol di Antonini, comunque bello, la reattività non è stata il massimo e la punizione di Lodi è la classica condanna per un portie...
12 set
2013

Ben ritrovati a Samplace!

Il blog blucerchiato di Primocanale torna ad essere la vostra casa, per commentare tutto quello che accade nell'universo Sampdoria. Uno spazio da usare con educazione e rispetto da parte di tutti, ma dove non si dovranno risparmiare elogi e critiche. Per aiutare a far crescere,  anche in questa stagione i colori blucerchiati. E prima di iniziare consentitemi di salutare gli amici Maurizio e Luca che hanno gestito con grandissimo successo Samplace negli anni precedenti, e chi, in primis Giovanni Porcella, mi ha regalato questa possibilità di interagire con voi settimanalmente. Certo, battesimo del fuoco più importante, il nuovo Samplace non poteva avere. E' la settimana del derby, la partita delle partite,  a...
29 ago
2013

Momentaneamente sospesa la pubblicazione degli articoli

Gentilissimi Lettori, è in corso una revisione editoriale del circuito blog di Primocanale, pertanto la pubblicazione di post e commenti è temporaneamente sospesa. Primocanale - Lo Staff...
21 giu
2013

Brava Samp, poche parole e tanti fatti!

Torno a scrivere e lo faccio con grande piacere. Ho atteso una ventina di giorni perché non volevo commentare solo indiscrezioni (logiche in una fase primaria del mercato) ma anche dei fatti. Allora dico brava Samp! Le compartecipazioni hanno permesso di raggiungere tutti gli obiettivi e per ora è corretto fare un plauso a dirigenza e società. Bene Eramo, anzi benissimo. Bene Sansone e bene pure Regini. E aggiungo, molto bene pure Wszolek e Fornasier (vicinissimi ormai). Tutti giovani di prospettiva e con grande voglia di emergere. E ora scatta la fase 2. Obiettivi: gli esterni e due punte di peso. Si può lavorare, Osti e la dirigenza lo stanno già facendo. Fondamentale ora il dialogo col Milan per Poli e con la Juve per Zaza. E qui la Samp ha giustamente messo le cose in chiaro da tempo: Bogliasco non è un supermarket, si può trattare ma a certe condizioni. Vedremo quali scenari si apriranno, io sono ottimista. Cosa dobbiamo attenderci? La Sampdoria ...
30 mag
2013

I primi passi giusti: le comproprietà, Paulinho e… occhio a Saponara

Ne vengo da una finale d'andata dei play off di serie B. Empoli-Livorno: 1-1 e tante indicazioni per la dirigenza della Sampdoria. Il mercato, invece, ne viene da una fase di studio e sta per affacciarsi su un momento delicato legato alle trattative e alla risoluzione delle comproprietà. Allora facciamo il punto con ordine. 1 - I GRANDI MOVIMENTI: ci vorranno riflessioni attente, come ha detto il presidente Garrone sarà necessario non sbagliare sui due ruoli più importanti ossia il portiere e la punta titolare. Giusto dunque parlare bene con Romero e Mino Raiola, giusto anche guardarsi attorno e superare lo scoglio dell'ingaggio super legato all'argentino. Giusto poi lavorare su un attaccante che convinca appieno Delio Rossi e il sistema di gioco blucerchiato: si fanno tanti nomi, alcuni convincenti altri meno, ma alla fine credo che, su questa pedina, troppa fretta possa risultare controproducente. 2 - COMPROPRIETA': è un...

ALL’ULTIMO RESPIRO

Un pareggio che equivale ad una vittoria per il modo rocambolesco in cui è arrivato. La Sampdoria esce a testa

LA VITTORIA DEI REIETTI

E’ stata la vittoria dei reietti. Di Marco Giampaolo, della sua coerenza, delle sue idee, del suo gioco, sia pure

DERBY, BENE COSI’. E ABBRACCIAMO TUTTI GIANLUCA

Non è stato un gran derby quello giocato dalla Sampdoria, forse il peggiore dell’era Giampaolo. Che, tuttavia, rimane imbattuto nella

SAMPDORIA POVERA, POVERA SAMPDORIA

Anche all’Olimpico con la Roma – terza sconfitta consecutiva, undici gol beccati nelle ultime tre gare, un solo punto raccolto