23 dic
2013

LETTERINA A BABBO NATALE

Cari amici di Samplace, il pareggio contro il Parma regala comunque un Natale abbastanza sereno a una Sampdoria che, sinceramente, nessuno di noi(credo) avrebbe sperato chiudesse il 2013 con 18 punti. Un pareggio frutto di una prestazione inferiore alle ultime dell'era Mihajlovic anche se, come giustamente ha sottolineato lo stesso tecnico, alla fin fine i tre punti potevano arrivare comunque. Ma è giusto così. Una delle doti che il tecnico serbo ha portato in dote a questa squadra e a questo ambiente è sicuramente la serenità: i commenti post gara sono figli di questa serenità che, però, deve essere anche consapevolezza dei limiti di una squadra che solo se gioca con la baionetta in mano può riuscire a trovare la forza per superare certi avversari. Ed ecco allora che si arriva inevitabilmente alla letterina per Babbo Natale, anzi, per Babbo Mercato: una punta pura serve come il pane, un difensore sarebbe utile e poi qualche ritocchino qui e là(senza svenarsi, in questo caso ma...
16 dic
2013

TRE PUNTI E UNA LEZIONE: L’IMPEGNO PAGA

Cari amici di Samplace, se mai Sinisa Mihajlovic decidesse di chiudere con il mondo del calcio, un lavoro sicuro lo avrebbe già: lo psicologo. Quello che ha fatto il tecnico serbo con questa Sampdoria ha dell'incredibile ma soprattutto dimostra come, nel calcio, a volte, non servano troppe alchimie ma semplice buon senso. Alzi la mano(la mia è la prima), chi avrebbe immaginato la Sampdoria a quota 17 a 3 giornate dalla fine del girone d'andata e con +4 sulla terz'ultima della classifica. I blucerchiati sembravano giocatori sull'orlo di una crisi di nervi e ora, invece, giocano con la bava alla bocca per 90 minuti, pressando, correndo, sbagliando anche, ovvio(non sono improvvisamente diventati tutti fenomeni)ma con quell'animus pugnandi che serve in una lotta dura come quella per la salvezza. Poi ci sono i singoli: il simbolo è Roberto Soriano di cui Mihajlovic ha saputo sfruttare il suo continuo "galleggiare" tra i ruoli di attacco e centrocampo. Altri tecnici cercavano di "ingabbia...
9 dic
2013

LA FORZA DELLA SEMPLICITA’

Cari amici di Samplace, finalmente la Sampdoria sembra aver trovato la sua strada. O almeno questa Sampdoria. Il navigatore satellitare dei blucerchiati si chiama Sinisa Mihajlovic, ed ha scelto come in quelle macchinette che ci semplificano i viaggi, la "strada" più semplice. La strada del sorriso, del coraggio e del motto "ognuno faccia quel che sa fare". Poco o tanto che sia tutto serve alla causa, in questo momento. La Sampdoria ha battuto una diretta rivale per la salvezza, il Catania, ha fatto due punti con avversari come Lazio e Inter contro i quali si faceva fatica a pensare anche solo di strapparne uno, ha passato con le seconde linee il turno di Coppa contro il Verona. Di più chiedere era quasi impossibile(eppure i 2 punti buttati con la Lazio gridano vendetta). Semplicità, dicevo. Contro i siciliani la Samp ha avuto pazienza ed ha lentamente eroso il muro etneo; si dirà, squadra debole, piena di assenze. Verissimo. Ma alzi la mano chi pensa che solo un mese fa la Sampdor...
2 dic
2013

IL “MIRACOLO” DI SINISA. MA LA STRADA E’ ANCORA LUNGA..

Cari amici di Samplace, prima di scrivere questo post mi sono imbattuto in un messaggio di un amico che interviene spesso e che dice "Si parlerà di buona partita, ma stasera la serie B è servita". Bene, la classifica in questo momento, è così. Ma se dopo aver strappato un meritato pareggio sul campo dell'Inter l'ambiente si fa prendere dalla rassegnazione, e anche un pò dal disfattismo a tutti i costi, il punto di partenza di qualsiasi discussione è sbagliato. Perchè la nuova Sampdoria di Sinisa Mihajlovic, almeno, ha avuto il pregio di restituire all'onore del mondo e ai tifosi una squadra che lotta, combatte, che pressa alta, che gioca per mettere in difficoltà l'avversario. Con Rossi ormai sembrava un "sunset boulevard": ora, passatemi l'esperessione, chi va in campo sembra "miracolato" rispetto a tre settimane fa. Va da sè che le prossime tre partite saranno fondamentali: 7 punti tra Catania,Chievo e Parma sarebbero il massimo, 6(magari, se proprio si deve perdere, meglio ...
25 nov
2013

DIAMO FIDUCIA A SINISA

Cari amici di Samplace, la prima in blucerchiato di Sinisa Mihajlovic regala qualche certezza in più e antichi dubbi. Pareggiare al 93' e 51" contro una squadra sulla carta forte ma altrettanto sicuramente in difficoltà come la Lazio offre la sensazione di una grande occasione persa, una di quelle che, in un campionato che sarà sofferto fino all'ultimo non vanno perdute(ad esempio, se alla Samp manca un punto, finora è, per me, quello di San Siro contro il Milan). Ma così è. Si può recriminare su mille cose, dall'ingenuità di Petagna all'innaturale movimento di Mustafi per conquistare la palla, alla difesa messa male, alla poca reattività di Da Costa sul tiro di Cana. A volte bastano effettivamente pochi secondi per distruggere quanto di buono fatto in tutta la partita. E di buono qualcosa c'è stato : la squadra ha giocato con un altro piglio, un altro passo, corsa e pressing alto. Non so se in tre giorni Sinisa abbia distribuito urlacci e metaforici scappellotti al gruppo ma...
21 nov
2013

BUON LAVORO, SINISA

Cari amici di Samplace, tra poco sarò a Bogliasco per la presentazione ufficiale di Sinisa Mihajlovic. Una scelta annunciata negli ultimi giorni, che probabilmente segna anche una nuova "discesa in campo" di Garrone che ha voluto, anche a costo di aspettarlo, il tecnico serbo. A lui, oltre l'augurio di buon lavoro, l'invito (ma l'avrà già fatto, credo) a far capire alcuni aspetti fondamentali a società e squadra. Alla dirigenza che, comunque, questa rosa ha bisogno di innesti di qualità se vuole salvare la pelle: muovendosi per tempo si possono ancora fare operazioni interessanti e soprattutto, rapide. Ai giocatori che, comunque, bisognerà sputare sangue, come dice Dan Peterson, su ogni palla, senza paura: spesso la squadra ha sopperito ai limiti tecnici con i nervi(vedi ripetute rimonte) ma ora il campionato avanza e serve altro. E a tutto l'ambiente che bisogna restare uniti(vedi appello degli Ultras Tito) per uscire dalle secche mai così pericolose in tempi recenti(nell'anno ...
11 nov
2013

ATTENDERE, PREGO…

Cari amici di Samplace, la notte di Firenze è andata come forse quasi tutti immaginavamo. Non basta il gol di Gabbiadini, non basta aver messo paura alla Fiorentina supponente e presuntuosa per 20 minuti per portare a casa un punto che sarebbe comunque stato di platino. Ora Delio Rossi aspetta: sull'uscio c'è Mihajlovic, gli altri nomi restano li ma il serbo pare essere il favorito. Qualunque scelta venga fatta è evidente, però, che tra 50 giorni, alla riapertura del mercato, o verranno effettuati innesti corposi o di qualità o la sofferenza rischierà di trasformarsi in qualcosa di peggio. Insomma, il manico può anche essere cambiato ma il resto è stato costruito molto male. Questo post lo definisco "interlocutorio": breve, attendendo gli eventi. Ci risentiamo appena arriveranno decisioni, in un senso o nell'altro. E voi, come sempre, scrivete. Se ne avete piacere....
4 nov
2013

LA FIERA DEGLI ERRORI(E ORRORI)

Cari amici di Samplace, la Sampdoria va a fondo e ora la situazione è davvero preoccupante. Non dico drammatica perchè il campionato è lungo, lunghissimo e non voglio passare dalla parte di quelli che a fine settembre, già progettavano la squadra per la serie B prossima ventura. Però aver perso contro il Sassuolo mette anche numericamente in grave difficoltà la Samp: non si è smossa da quota 9 ma quel che è peggio, si è fatta raggiungere da una squadra a mio parere modesta, con una difesa che balla ma che ha un'identità di gioco e un paio di giovani(uno su tutti, Berardi, al di là dei tre gol, bastava vederlo l'anno scorso in B) davvero di valore. Il tutto in una gara che è stata la fiera degli errori( e degli orrori). Detto questo, detto che, con tutti i limiti del mondo, le idee Gentsoglu davanti alla difesa e Krsticic trequartista non mi sembravano malvagie, vorrei tornare alle dichiarazioni post partita di Osti. Mi colpisce il ds quando dice "E' evidente che ci sono pro...
31 ott
2013

COME I GAMBERI…

Cari amici di Samplace, la Sampdoria ha fatto, purtroppo,  come i gamberi. Il titolo del precedente pezzo, "Tenere alta la guardia", è stato purtroppo profetico. Non si può mollare di un centimetro e invece la Samp pasticciata e pasticciona di Verona fa riallungare ombre preoccupanti sul futuro. Se nel primo tempo, bene o male, si era tenuto botta, nella ripresa difesa e centrocampo hanno scricchiolato in modo sinistro: l'elenco delle cose che non sono andate è lungo. Dagli errori di un Gastaldello che quest'anno, problemi fisici a parte, mi pare un pò..smarrito, alle difficoltà di tutto il reparto arretrato, legate anche a un centrocampo molle, dove Obiang e Krsticic continuano ad essere l'ombra dei giocatori visti l'anno passato. E poi, se Eder si danna l'anima e ci mette anche qualità (ma non è un bomber!), il Gabbiadini triste e sconsolato sta diventando un problema. Vero, palle giocabili ne arrivano pochine: ma anche lui può e deve fare di più. Anche se a questo punto mi...
27 ott
2013

TENERE ALTA LA GUARDIA

Cari amici di Samplace, la partita contro l'Atalanta è stata tutto e il contrario di tutto. Il primo tempo da incubo, la ripresa in cui sembrava che giocasse un'altra squadra, il gol di un ragazzo che sta crescendo e se lo merita, l'arbitro che sbaglia e si corregge. Ma contano soprattutto i tre punti che regalano una classifica più serena, un filotto di risultati importanti anche se la certezza, ormai, è che questa squadra o lotta con il coltello tra i denti o fa una fatica tremenda. Il cambio modulo(l'ennesimo) nel secondo tempo ha dato nuova vivacità a una squadra che (dato da molti non sottolineato) con Mustafi a destra e Gastaldello riportato al centro, può ritrovare solidità difensiva.  In mezzo manca Krsticic( e prima mancava il vero Krsticic...), Bjarnason potrebbe aver trovato con questo nuovo schema una sua collocazione mentre davanti è vero che Gabbiadini fa la guerra con tutti ma mi pare  stia soffrendo pure troppo l'astinenza da gol. Comunque, 7 punti in 3 partite...

SCONCERTANTI! E ORA UN BEL RESET

La disfatta di Benevento (perché se ne prendi 3 in mezz’ora, più due pali, contro una squadra che ha fatto

30 PUNTI E UNA PARTITA IN MENO: PUO’ ESSERE ANCORA UNA SAMP DA EUROPA

Per chiudere l’anno nel migliore dei modi la Sampdoria doveva fare solo una cosa: vincere. E l’ha fatto anche se

IL NATALE DEI RIMPIANTI

Andare due volte in vantaggio al San Paolo, segnare due reti al Napoli a domicilio, prima squadra a farlo in

NON ERANO CAMPIONI, NON SONO BROCCHI

La frase del titolo viene dalle parole in zona mista di Ferrari dopo la seconda sconfitta casalinga consecutiva contro il