NON BASTA SUPER MANOLO

7 Mar 2021 by Maurizio.Michieli, 298 Commenti »

Dopo il pareggio nel derby, la Sampdoria raccoglie un altro punto a Marassi con il Cagliari ma stavolta viene rimontata proprio sul triplice fischio dell’incerto arbitro Giacomelli. Risultato tutto sommato giusto, anche se ai blucerchiati resta l’amaro in bocca di un risultato pieno che avrebbe potuto regalare la salvezza con largo anticipo e sfumato davvero all’ultimo secondo di una partita a strappi. Nel primo tempo meglio il Cagliari: Audero prima mura Joao Pedro con un’uscita da campione, poi soccombe sulla seconda conclusione dopo una ribattuta dello stesso portiere. Samp quasi inesistente, tant’è che il primo tiro verso la porta di Cragno giunge solo dopo un’ora di gioco con Ramirez, subentrato ad Augello insieme con Thorsby (per Ekdal) e Gabbiadini (per un desaparecido Keita). Sostituzioni efficaci, tant’è che proprio l’uruguaiano innesca il pareggio di Bereszinsky, sebbene il lancio fosse per Jankto, che lo lascia opportunamente sfilare per il compagno arrivato da dietro. Cagliari stordito e Gabbiadini, lanciato da Quagliarella, fulmina Cragno con un sinistro potente e prepotente dei suoi. Sembra quasi fatta, ma la Samp nel finale non è fortunata: prima un infortunio a Pavoletti fa prolungare il tempo di recupero, poi una deviazione involontaria di Yoshida spiazza Audero sulla conclusione di Nainggolan che timbra il 2-2 definitivo. Adesso la trasferta di Bologna, altra bestia nera dopo il Cagliari.

298 Commenti

  1. CLAUDIO SATRIANI ha detto:

    Allenatore sempre più confuso e squadra che dovrebbe andare dallo psicologo per fobia Cagliari..

  2. Alberto ha detto:

    Dopo Tonelli Bere!
    E se fosse la volta di Leris? Non è più nelle grazie di Ranieri?
    Mi andrebbe bene anche lui, basta non perdere
    col Bologna.
    E occhio all’Udinese.
    8vo 9no posto?
    Ma con i giocatori che abbiamo il miracolo
    sarebbe decimi.
    Ma non credo nei miracoli. Credo nei giocatori. Se sono forti vai su. Altrimenti ciccia.

    C

    • Paolo1966 ha detto:

      Salviamoci. E andrà gia’ bene

    • Frank ha detto:

      Alcuni giocatori sono scarsi,altri invece tecnicamente sono più che discreti. Il problema è che in campo sono buttati li senza senso,senza compiti ben precisi, non sanno propio come giocare, E’ strano che si facciano punti così.Azzardo, ma Udinese, Bologna, meritano di finirci sopra, li ho visti spesso giocare e sono meglio organizzati di noi.

  3. Claudio ha detto:

    Siamo una squadra di MER*A!!!
    E il mio commento non sarebbe cambiato qualsiasi fosse stato il risultato.
    Primo tempo da PIETÀ, secondo tempo con tanta confusione tattica, 2 tiri in porta 2 jolly, per poi farsi pareggiare quando a 30 secondi dalla fine la palla era nelle mani di Audero.
    Non sarebbe stato “giusto” vincere, mamma mia quanto siamo brutti!!!!
    La fortuna di Ranieri che con 32 punti si dovrebbe riuscire a portare a casa la pelle facile.
    PS. NON VOGLIO più vedere in campo ghost-keita, che se ne vada a fare in culo lui e il resto di pseudo calciatori senza spina dorsale.
    Semplicemente ridicoli

  4. Mario ha detto:

    In questo momento siamo forse la squadra peggiore di tutto il campionato…giochiamo 10 minuti su 96 …gente che non corre,svogliati ,senza carattere…qui ci si sente già salvi ma bastano due o tre partite col Covid per rimanere a secco…per non parlare della ipotesi playoff…se ci finiamo andiamo giù come il piombo non sapendo minimamente combattere per quelle situazioni…domanda …ma gli ultras che fine hanno fatto ?vadano a dargli una svegliata invece di dare visibilità a quel buffone romano che gode solo a vedere quegli striscioni

  5. Gullit 94 ha detto:

    Palla in mano al 95 regalata agli avversari e due punti persi

  6. Lettera da amsterdam ha detto:

    Strappare la tessera a Giacomelli!

  7. Gullit 94 ha detto:

    Strappare la tessera a Giacomelli!

  8. Baciccia ha detto:

    Pareggio buono, ma al 96 non si può subire una rete così

  9. Claudio ha detto:

    E a quelli che ancora parlano di 8vo posto……
    Con questi “campioni” che ci ritroviamo settimanalmente davanti agli occhi, con queste prestazioni semplicemente vomitevoli, chiediamoci per quale mistero glorioso abbiamo messo insieme 32 punti e ringraziamo i santi se arriviamo 15mi.

    • El Cabezon ha detto:

      Caro Claudio,
      poco da aggiungere!
      Come si possa essere decimi giocando così è una sorta di miracolo calcistico…

  10. Matteo Genovese ha detto:

    Lo scrivo a caldo , quindi incazzato di bestia, tre punti buttati nel cesso ……… Nenn se posso piu !!!!!

  11. Mauri ha detto:

    A trenta secondi dalla fine non si lancia la palla a cranio, mi spiace, ma l’errore di audero ci condanna ad un pareggio meritato dal Cagliari più in palla rispetto a noi. spero Ranieri dia una bella lavata di testa al nostro numero uno per la fretta avuta in quello scellerato rilancio che ci è costato i tre punti ma ho i miei forti dubbi. Siamo la squadra in questo momento più in difficoltà della serie A. Speriamo di arrivare in fretta alla quota salvezza.un saluto a tutti forza samp.

  12. Mauro Tamassia ha detto:

    Due cose mi entusiasmano di questa Samp: la maglia ed il pullman

  13. livio ha detto:

    1) Non meritiamo questa classifica…troppo polli e molli.
    2) Non meritiamo un allenatore che impiega 45 minuti per capire che c’è una voragine al centro, con due registi sempre secondi su ogni palla.
    3) Non meritiamo il livello dell’arbitraggio: Pavoletti NON doveva terminare la partita.
    4) Non meritiamo le innumerevoli ed assurde ammonizioni ricevute. Il Cagliari picchia e noi prendiamo i gialli. 3/4 falli su Quaglia , ignorati….
    5) Non meritiamo gli stucchevoli commenti di Ranieri; Giusto il risultato. Giuste le decisioni del pessimo Giacomelli; fanno bene gli arbitri a trattarci così.Non si lamenta mai nessuno.
    6) Non ci meritiamo…..questo presidente…..e sull’ultima frase tutti saranno d’accordo…..

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Col massimo rispetto per le tue opinioni, se la partita fosse finita 2-1 (questione di cinque secondi), forse avresti parlato di salvezza largamente anticipata, Gabbiadini strepitoso, Ranieri azzecca cambi, inseguimento al Sassuolo etc etc. Fermo restando che comprendo l’amarezza.

      • NYC ha detto:

        Maurizio, giusto il risultato fa parlare in modo diverso, io credo che i punti sono giusti ma il modo di giocare no , facciamo anguscia tutte le partite sono orrende di questo si dovrebbe chiedere spiegazione a Ranieri non tanto del nono – decimo – posto …….

        giochiamo da schifo

  14. alex57samp ha detto:

    Samp dominata dal Cagliari nel primo tempo, con la solita incapacità a proporre un qualsivoglia tipo di gioco.
    Secondo tempo appena sufficente nel quale non sapevamo neanche noi come abbiamo fatto a trovarci in vantaggio.
    Se non facciamo tre punti da qualche parte, rischiamo di venire risucchiati più in basso nella classifica.
    Personalmente non vedo l’ora che finisca questo campionato.
    Questa Samp palla avanti e pedalare (di solito a vuoto) non mi piace.

  15. bieffe61 ha detto:

    Già con la Fiorentina era andata di lusso il Cagliari non meritava la sconfitta .Detto questo ho visto la solita Samp che viene sovrastata nel gioco dagli avversari ma che per magia riprende anzi ribalta il risultato grazie a giocate individuali di calciatori che evidentemente non sono così scarsi, ma semplicemente malmessi in campo. Da qui alla fine vedremo altre partite così perché Ranieri non è riuscito a dare un idea di gioco che non sia lasciare il pallino del gioco agli avversari per ripartire in contropiede,comunque i risultati gli fanno ragione quindi accontentiamoci tanto non possiamo fare altro

  16. Max ha detto:

    Io faccio fatica a commentare lo scempio che siamo costretti a vedere tutte le domeniche,mi ero illuso che fossimo una buona squadra con ottimi giocatori dopo l’arrivo di Keita e Candreva invece tutti ci vengono a dare lezioni di calcio dove sta il problema? Allenatore ? giocatori ? speriamo di fare presto gli ultimi punti che ci mancano …

  17. Zaccotenay ha detto:

    Pareggio giusto, siamo l ‘anticalcio, ero in imbarazzo già col pareggio ,figurati in vantaggio .Audero lo sa che anche un bambino avrebbe buttato la palla in diagonale per costringere il Cagliari al fallo laterale? Invece rilancia male e corto, mi lascia dei dubbi il suo rilancio . Ranieri ormai da tutto in conferenza stampa. L’unica squadra che non riesce a fare 5 passaggi di seguito senza passarla indietro, non si può vedere.

  18. Stefano1970 ha detto:

    Super Manolo…. 2 palloni toccati in 30 minuti… Un goal ed un fallo dubbio in area…

    Pareggio molto buono… Direi ottimo vista la supremazia a centrocampo del Cagliari ed il nulla in avanti della Samp.

    Avanti verso la prossima partita… In questo stillicidio di prestazioni opache…

  19. Pino ha detto:

    Risultato giusto. Cagliari più motivato e preciso nei lanci e nei passaggi, noi alle solite : ritardi su palle inattive, contrasti sempre perdenti, lanci alla speraindio. Il risultato ci va anche largo. E a proposito di statistiche, di cui sono un pò maniacale : La nostra bestia nera, si sa, è il Cagliari (oltre a Torino, Lazio e Bologna) che ha avuto anche due “Neri” che ci fan sempre male : Prima era Suazo, ora Joao Pedro. Comunque consoliamoci. Tanto in Europa non ci andiamo, per cui : abbiamo trovato questo punto che è sempre meglio del niente che si profilava a 3/4 di partita. L’unica consolazione è sperare che le voci su Ferrero siano vere.

  20. marcos ha detto:

    Scusate ma questa scuadra mi sembra come quel
    marito che per far dispetto alla moglie si è tagliato
    le palle. Il pari per quello visto e più che giusto ma
    visto che la fortuna ti ha quardato vai a fare quella
    STROZATA sul finale bastava tenere un secondo
    di più la palla e poi spararla a l’altro portiere e finiva li
    Ma forse nessuno glielo ha insegnato.
    Comuncue mancano otto punti bisogna non dormire
    perché dietro la classifica si muove.
    Per fortuna che c’è il toro che annaspa.
    Saluti i e sempre forza Samp.

  21. Stregatta ha detto:

    Purtroppo oggi abbiamo peccato ancora una volta di ingenuità, ci siamo trovati con grande merito in vantaggio ma non siamo riusciti a gestirlo, anche perché abbiamo avuto un arbitraggio assolutamente scandaloso. Sia chiaro che spero ovviamente nella buona fede da parte di tutti, però è evidente che la Sampdoria meriterebbe maggior rispetto. La regolarità del campionato deve essere preservata, non devono esserci episodi legati ad arbitraggi discutibili. Serve unità di giudizio, nell’interesse di tutti i club. Devo dire che questa volta, sportivamente parlando, è stato uno scippo evidente.

    • andreap ha detto:

      sei tornata dalla vacanza in turchia?
      come puoi dare colpa a giacomelli (cmq incerto nella gestione ma efficace negli episodi).
      ammettiamo di essere limitati tecnicamente e caratterialmente..
      quando si fa mercato, si dovrebbe guardare anche gli uomini..keita candreva e silva sono agnellini

    • Stefano1970 ha detto:

      “ci siamo trovati con grande merito in vantaggio” mi ha strappato un sorriso.
      Grazie.

    • Alessio ha detto:

      Ciao Maurizio,

      Off topic, ti risulta il presidente a londra ?

      Ciao!

  22. Claudio ha detto:

    …qualcuno mi spiega, per favore, Candreva e keita….cosa sono venuti a fare alla Samp…..vacanze?

    • Cicciosestri ha detto:

      Da alcune partite male, ti invito a rivedere quanti punti ci hanno fruttato assyst e goal dei due che hai citato

    • Max ha detto:

      Scusa ma dissento su Candreva è l’unico che si danna l’anima tutta la partita a destra sinistra centro ,cerca di produrre gioco in ogni modo, certo che sbaglia anche tanto ma mi piacerebbe vedere il dato dei palloni toccati…

      • francesq ha detto:

        Candreva è evidentemente un giocatore di buon livello, sicuramente migliore rispetto a quello medio della squadra. Correre corre. Che sia felice di stare al Doria, ecco, su questo qualche dubbio mi viene. Sbaglierò…

  23. Souness ha detto:

    Ancora una volta il pesce bollito in panchina viene salvato dalla qualità dei singoli con due goal tanto belli quanto inaspettati, Poi Audero alla fine invece di perdere tempo spara lontano dove non c’è nessuno e si prende il goal di un pareggio meritato per quanto si è visto in campo nell’arco di tutta la partita.
    Un Cagliari ben organizzato contro una Samp che gioca a caso puntando sulle individualità dei singoli. Dopo tanti tentativi l’allenatore non ha ancora capito che Ekdal e Silva non possano giocare insieme così come Quagliarella e Keita che non si scambiano una palla.
    La difesa che ogni partita cambia, venendo tirato a sorte tra i quattro centrali a disposizione chi debba giocare. L’unico bravo a saltare l’uomo che entra a poco più di 5 minuti dalla fine.
    Che altro dire se non che la rosa disponibile consentirebbe di fare senz’altro meglio con un allenatore normale non eccezionale anche un tipo Semplici senza pretendere Juric, De Zerbi, Italiano ecc….

    • livio ha detto:

      @ Souness

      Oggi sono inviperito per i 3 punti ” bruciati “, per un arbitro indecente , per le dichiarazioni di Ranieri a fine partita, per il NON gioco che ci propina da inizio campionato.
      Mi consolo facendoti i complimenti per come hai saputo sintetizzare la partita e la situazione penosa nella quale ci trasciniamo da inizio campionato.
      Ferrero vattene, Ranieri vattene.

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      senza polemica souness perchè è giusto che ognuno abbia le proprie idee:

      curriculum ranieri ad oggi è ben superiore a quello di semplici juric e de zerbi questi ultimi molto più giovani ed hanno tempo ci mancherebbe.
      la sampdoria delle squadre che ha sopra è meglio come rosa del verona ma il sassuolo ha più qualità. di quelle sotto la samp o a pari la samp la metto su un livello simile ad udinese bologna fiorentina genoa e cagliari. ad oggi può non piacere il gioco e ci sta non piace neppure a me ma asserire che la samp non sia in linea con il valore della rose mi sembra tanto. diciamo che nelle ultime partite soprattutto c’è un approccio sbagliato e che si tende a subire tanto. preso il gol la squadra però reagisce si aggrappa e sia nel derby che ieri ha recuperato. cerchiamo di portare a casa questi 8 9 punti al più presto e di archiviare la pratica salvezza poi si potrà disquisire sul futuro che per quanto mi riguarda parte da una proprietà diversa che abbia un minimo di progetto sportivo. quest’anno a ranieri hanno dato una squadra per salvarsi tranquillo lo sta facendo mentre la proprietà annaspa da tutte le parti. portiamo a casa la stagione sperando poi di vedere qualche buona partita e poi speriamo cambi qualcosa al vertice (chiamiamolo cosi). fino ad allora ranieri ci garantisce di stare fuori dalle secche. per il bel calcio, per obbiettivi diversi ci vorrebbe una società diversa. siamo sicuri che de zerbi farebbe cosi meglio. a sassuolo con gli squinzi non degli scappati di casa alla fine ha 3 4 punti in più ad esempio. anche il cagliari ha una proprietà diversa. diciamo che ad oggi juric è andato oltre le apsettative per il resto non farei a cambio col cagliari oggi come classifica e il sassuolo champagne è solo a + 3 4 da noi con una squadra oggettivamente superiore. vorrei anche io una sampdoria diversa ma ritengo ingenerose le critiche eccessive a ranieri

      • Souness ha detto:

        Caro Pittaluga tu parli di curriculum ma a me che Ranieri abbia vinto con il Leicester la premier mi fa piacere per lui ma a me interessa poco.
        A me ora interessa quello che fa da noi e se ogni domenica commette degli errori, se la squadra non ha un gioco, se insiste all’infinito su giocatori come Quagliarella, se la difesa prende goal ogni domenica e tutte le altre cose che sto scrivendo da tempo non vedo perché anche se in passato sia stato un grande allenatore non lo si possa criticare.
        Ti dirò di più se tu prendi gli ingaggi degli allenatori di tutte le squadre che hai citato vedrai che uno per l’altro questi guadagnano circa la metà. Quindi se io pago il doppio un allenatore mi aspetto un qualcosa in più del compitino altrimenti dimmi tu che senso avrebbe. E’ lui che deve dimostrare di valere 1,8 milioni a stagione cosa che non sta facendo per niente.
        Infatti Ferrero, che quando si parla di soldi non è uno scemo, ci sta pensando molto al suo rinnovo se non con una drastica riduzione.
        Dio ce ne guardi.

  24. Chiavari 1995 ha detto:

    A me interessa solo che questo residente se ne vada.

  25. marcos ha detto:

    Carissimo Micheli la Samp di bestie nere ne ha tante
    Ma mi creda la bestia più nera e proprio la Samp
    Saluti.

  26. SestriLevante 99 ha detto:

    Squadra fatta con procuratori amici, senza capo ne coda. Ferrero VATTENEEE

  27. Luigi ha detto:

    Un pareggio ottenuto al 97simo per di più su autorete scusatemi ma non può considerarsi meritato da parte della squadra avversaria e la cosa che mi fa più rabbia è sentirlo dire dal “mio” allenatore dopo quella del rigore a Roma con la Lazio. Dopodichè dopo alcuni limiti tecnici siamo( questo bisogna dirlo) la squadra più sfigata d’italia in quanto aneddoti su partite importanti perse per episodi vedi coppe europee e quant’altro si moltiplicano senza ovviamente fare del vittimismo. Avessimo il culo dei pennuti avremmo sicuramente ottenuto di più nel corso degli anni.

  28. gio48 ha detto:

    Quando giochi così male anche la fortuna che ti è venuta incontro ti gira le spalle all‘ultimo minuto ! Una partita che meritavi di perdere senza alcuna attenuante stava girando a tuo favore per un‘improvvisa Dea che dal cielo si era materializzata senza acun preavviso, riesci a vanificare quando i giochi erano ormai conclusi per un errore del tuo portiere che, invece di tenere il pallone tra le braccia fino al termine del tempo, rilancia nel deserto consentendo un tiro della disperazione al tuo avversario che ti punisce oltre il tempo regolamentare. Cosa possiamo salvare da questa ulteriore dimostrazione di non gioco ? Audero, Beres e Gabbiadini per il gran gol. Stop. Tutto il resto è noia, come direbbe il Califfo. Riperto quanto detto dopo il derby : speriamo di raccogliere quei pochi punti che ancora mancano e che finisca presto.

  29. alessio ha detto:

    sinceramente sempre peggio,nel girone di andata avevamo condizione fisica decente,ma adesso ,li vedete correre?seconde me sono propio scarsi a livello di intelligenza calcistica,non sanno dove mettersi sulle seconde palle sempre anticipati,sempre e dico sempre in difficolta’ da tutte le squadre,voi continuate a dire la salvezza sara’ cosa facile,SIETE SICURI?

  30. Marco ha detto:

    Risultato della partita purtroppo giusto anche se l’amaro in bocca è tanto . La squadra mi sembra abbia più poche motivazioni e comunque valiamo la classifica che abbiamo anzi forse abbiamo qualche punto in più .
    Maurizio ti confermo che si Adrien Silva hai avuto ragione tu : un disastro , mai visto in giocatore così inutile e dannoso . Lento soprattutto a far girare la palla . Keita anche oggi ha fatto poco ma come anche Quagliarella e sono sempre più convinto che molto è dovuto a come vengono serviti , cioè male. Ramirez oggi ha fatto qualcosa in più anche se potrebbe essere più decisivo.
    Non butterei la croce su Audero , quest’anno è il miglior giocatore che abbiamo per rendimento purtroppo perché vuol dire che ci bombardano ogni partita di tiri. Non so se ne avrai l’occasione ma vorrei che chiedessi a Nicolini come mai prendiamo sempre almeno un gol a partita , sempre .
    Saluti

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      audero sta facendo un ottima stagione e crescedno anche nelle uscite. ha 23 anni ed è giovane. se continua cosi diventerà in un paio d’anni portiere da squadre di vertice o comunque di livello. sul resto vedo keita intristito nelle ultime partite come se avesse mollato. poi sinceramente con quagliarella non se la passano mai sembrano quasi non cercarsi. keita sembra quasi demotivato ma al rientro era partito bene. silva lento ma con thorsby meglio. idem per ekdhal va meglio con thorsby. ramirez croce e delizia. fosse continuio sarebbe un signor giocatore ma appunto se lo fosse. prendiamoci il punto e cerchiamo di farne con bologna e toro. le prossime partite saranno importanti nel bene e nel male perchè la classifica potrebbe cambiare parecchio con tutti gli scontri diretti dal 10 posto in giù.

  31. petrino ha detto:

    Le dichiarazioni di Ranieri a fine partita mi confermano che e’ in totale confusione.
    Giustifica l’ avere preso un gol al 96^ con similitudini da calciobalilla.
    E sono ancora piu’ strane ,quando Gabbiadini, non certo un barricadero, dichiara che e’ mancata cattiveria e furbizia e si mostra indignato di avere perso una vittoria ormai in pugno.
    Le parole che deve dire un’ allenatore le ha dette un giocatore.
    Se poi Ranieri ha ripetuto le sue giustificazioni a fine partita nello spogliatoio, stiamo freschi.
    E dovrebbe dare la carica costui ??
    Sta di fatto che abbiamo perso 2 punti in maniera dilettantesca e non e’ la prima volta. che becchiamo gol a fine partita.
    Comunque fino all’ 80^ sono stati inguardabili, si sono fatti irretire dall’ avversario manco fosse la prima in classifica.

    Concordo con quanti giudicano la conduzione tecnica inefficace e senza costrutto.

    • livio ha detto:

      @ Petrino…

      Mi accodo al tuo parere su Ranieri. Come molti altri partecipanti al blog non sopporto più queste interviste televisive a fine partita, ove appare più preoccupato di risultare simpatico alla corte degli opinionisti Sky ed ai responsabili del settore arbitrale, che di rappresentare le giuste ragioni della Samp. Mai sentito, tranne una volta, emettere un giudizio, sia pur moderato, sulle nefandezze che dobbiamo subire regolarmente dai direttori di gara e dal VAR. Non credo per principio e buon gusto, che ci debba lasciare andare a sceneggiate ( Conte, Juve, DeLaurentis….) ma neppure tenere costantemente l’atteggiamento ” tutto va bene madama la marchesa..”.
      Con un presidente come il nostro, Ranieri potrebbe essere l’unica voce plausibile per dare un pò più visibilità e credibilità a questo club, così male rappresentato.

      • Massimo Pittaluga ha detto:

        credo proprio per questo tenga un profilo morbido. la samp è fuori dalla bratta per ora, una società ridicola che pensa a tutt’altre faccende che alla competizione (eccetto la salvezza per mantenere la vacca da mungere dei diritti tv) e ranieri visto che sa che forse è meglio non risultare troppo indigesti e visto che i punti piano piano arrivano credo tenti di svangarla il prima possibile. continuiamo a sottovalutare l’ombrello che ripara la sampdoria…….ranieri non ci fa giocare bene ma ci tiene lontano dai guai. non è poco

      • petrino ha detto:

        esattamente.

  32. Dino Ravera ha detto:

    Niente da recriminare, al 75 avrei firmato con le unghie il pari ,dopo, un’altra prestazione sconcertante dei ns.eroi.
    Prendiamo un gol su rimessa laterale con 7 uomini in area, eppure Joao Pedro,tira 2 volte senza che nessuno si opponga.
    Poi cominciamo il ns tiki taka lento, prevedibile ,piatto, dove ognuno fa quello che gli passa per la testa. I ns attaccanti (si fa per dire) spalle alla porta non la prendono mai e quindi si rimane in attesa se qualcuno anche stavolta farà il miracolo di un tiro in porta. Anche stavolta il miracolo riesce….siamo a 32
    Non vedo l’ora che tutto questo finisca presto e bene..,non riesco più a guardarla questa squadra

    • El Cabezon ha detto:

      Bravo Dino!
      Tutti a incazzarsi per il gol del pareggio, ma il primo?
      Noi in sette ( allora avevo contato bene ! ), loro in due da rimessa laterale vanno al tiro già una prima volta e al secondo tentativo fanno centro, ed avevano già avuto due grandi occasioni con semplicissime imbucate centrali vanificate solo da millimetrici fuorigioco,
      il tutto dopo ben…10 minuti di gioco!
      Un approccio al match che definire un terribile concentrato di disattenzione, svogliatezza e pressapochismo è riduttivo…
      Altro che imprecare contro la sfortuna, come questa squadra per come gioca possa essere decima in classifica è un autentico miracolo!

  33. Andreap ha detto:

    Ranieri,moduli etc…parliamo di nulla.
    I giocatori hanno un valore tecnico in teoria..ma fisicamente e mentalmente siamo a corto.

    Il primo gol è ALLUCINANTE.
    Il secondo da polli: palla in mano(grande uscita di audero), 30 secondi alla fine è rinviamo aspettando il fischio..POLLI

    Qui hanno tutti dei limiti in tutti i settori,tecnici dietro,fisici in mezzo e davanti..spesso mentali di lucidità.
    Il campionato è in linea con tutto: società, allenatore, squadra.
    Non abbiamo la classica del Verona perché non giochiamo con la stessa concentrazione,voglia e cazzimma.

    Ranieri deve restare fino alla fine

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      certo che deve restare andrea ci manca ancora che si cambi allenatore ora con la squadra a metà classifica più o meno e questa situazione societaria. sembra che a ranieri abbiano dato una squadra costruita con criterio, con una società modello alle spalle e che lui non capendo nulla la tenga a metà classifica più o meno fallendo chissà quali obbiettivi. discutiamo sul fatto che la samp giochi male e certi giocatori rendano meno del previsto ovvero i vari silva candreva e keita. però alla fine tutti e 3 hanno portato dei punti soprattutto i due davanti. ripeto per me siamo in linea con quanto è possibile fare e le situazioni si dovrebbero vedere a tutto tondo. ranieri ha i suoi limiti come tutti ma la scorsa stagione ha salvato la squadra bene e quest anno non siamo mai stati a rischio vero sino ad ora mentre altre toro cagliari ad esempio sono messe ben peggio. credo che ad oggi la vera sopresa sia il verona e che ranieri stia portando a termine bene il so lavoro di allenatore e parafulmine della società. poi speriamo cambi la società e a quel punto si punti magari su un allenatore più giovane e divertente ma da sampdoriano sono riconoscente a ranieri per aver salvato la squadra e mantenuto un certo stile parlando di sampdoria cosa che quando parla qualcun altro viene sempre buttato nella pattumiera. certo se si vinceva si metteva la parola fine alle preoccupazioni

  34. Pinzer 76 ha detto:

    A piccoli passi ci si avvicina alla meta, reputo a questo punto inutile qualsiasi critica all’ ‘ allenatore , capisco la delusione della gente che forse si aspettava un girone di ritorno diverso , paradossalmente con La Rosa decimata dagli infortuni , nel girone d andata la squadra girava meglio , giocava a sprazzi anche un buon calcio , da quando abbiamo recuperato tutti siamo inguardabili. Ma a questo punto della stagione l obiettivo 40 punti velocemente è L unico nostro traguardo , rimango dell idea che dev’essere successo qualcosa nei rapporti tra qualche giocatore e l allenatore,troppe involuzioni improvvisamente tutte insieme, per questo reputo ancora non chiuso il discorso salvezza.
    Serve una vittoria tra Bologna e Torino in casa e poi .. tanti saluti .

  35. Mr.Manga ha detto:

    Allucinante…due gol subiti contro di questi al 95/96° in due anni.Oltre a prenderle costantemente a Cagliari,adesso bisogna regarargli punti anche in casa?Comunque,anche oggi prestazione penosa,non c’è uno straccio di gioco in questa squadra…che arrivi presto il 23 Maggio e chiudiamo questo strazio.P.S.Ah,ovviamente,come sempre…#FERREROVATTENE

  36. Solosamp1946 ha detto:

    Quanta fortuna…altra partita che si meritava di perdere e che per poco non vinciamo. È andata bene così. 60 oltre minuti tra i più brutti mai visti.. peggio dell anno che si rischiò la c . Allenatore in confusione da inizio anno e giocatori che hanno peso anche di cattiveria . Speriamo finisca questa stagione e che ci sia una svolta societaria definitiva …serve gente seria e un po’ di Sampdorianità altrimenti si cadrà sempre più in basso

  37. Cristiano ha detto:

    Ormai siamo sempre più stufi di Ranieri.
    Mai uno straccio di gioco, niente di niente.
    Speriamo vada via presto.
    Ogni partita ci tocca rimpiangere Giampaolo.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Speriamo che in futuro non ci tocchi rimpiangere Ranieri.

      • petrino ha detto:

        prima di parlare mi sono documentato.
        Dal 1986 ad oggi Ranieri ha cambiato 20 squadre.
        In 35 anni la media e’ sotto i 2 anni, ossia 1,75.
        Le statistiche a lungo termine non mentiscono mai.
        Possiamo rimpiangere Torreira, Bazzani, Flachi etc.etc. ma un’ allenatore mai.

      • Andrea Albenga ha detto:

        Sono d’accordo con Lei Michieli, non siamo mai contenti ,la realtà è questa , la classifica discreta si spera che Ranieri riesca prima possibile ad arrivare alla quota salvezza, d’altronde mi sembra che quelle sotto con altri allenatori non facciano meglio
        FORZA SAMP!

      • Angelo ha detto:

        Sempre ottimista, eh?

    • andreap ha detto:

      pensavo rimpiangessi montella zenga ed il grande difra

      con questa società, lunga vita a ranieri

  38. Mr.Manga ha detto:

    P.S.Ho scritto male…era”regararli”punti,non”regaragli”.

  39. Stregatta ha detto:

    A partire dal primo episodio (il rigore giustamente annullato per fuorigioco di Quagliarella) si è visto che l’arbitro stava adottando un metro di valutazione molto stravagante. Cito il Regolamento, la parte che disciplina il rosso diretto:
    (…)nega alla squadra avversaria la segnatura di una rete o un’evidente opportunità di segnare una rete ad un avversario il cui movimento complessivo è verso la porta di chi commette l’infrazione (…) Il difensore del Cagliari non ha forse impedito a Keita la segnatura di una rete il cui movimento complessivo era verso la porta? Errore di valutazione grave anche se ininfluente.
    2) Pavoletti già ammonito per proteste non è stato sanzionato con il secondo giallo dopo un brutto intervento ai danni di un nostro giocatore. Anche qui l’arbitro ha chiuso un occhio o forse due. In compenso Thorsby e Yoshida sono stati sanzionati con il cartellino giallo per infrazioni meno gravi. 3) Gabbiadini dopo aver subito un fallo dall’avversario (non sanzionato) si è ritrovato solo davanti al portiere, ma l’arbitro ha fermato il gioco per un fallo inesistente
    4) Nei minuti di recupero, a seguito dello scontro in area di rigore tra Pavoletti e Ferrari, il gioco è rimasto fermo per non più di un minuto. L’arbitro invece ha concesso altri tre minuti extra time. 4) Nell’azione da cui è scaturito il gol, Pavoletti sembra controllare il pallone con la mano e servire a rimorchio Nainggolan. In questo episodio l’arbitro – fidandosi del check del Var non ha ritenuto opportuno andare a verificare di persona al monitor quanto accaduto.
    Io penso che i tifosi dovrebbero difendere la squadra soprattutto quando si subiscono gravi ingiustizie arbitrali. Invece (da quello che leggo nei social) si preferisce attaccare l’allenatore e la prestazione dei giocatori. Il solito disfattismo dannoso e deleterio.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Penso che sia sbagliato attribuire tutte le responsabilità all’arbitro, così come criminalizzare Ranieri o Audero.

    • andreap ha detto:

      cara snop, è colpa del palazzo se ferrero non conta nulla nel calcio?
      se avessi ragione te, ammetteresti che il tuo presidente non ha alcun peso politico..

      quindi è una nullità anche nel mondo del pallone.

      colpa di giacomelli??? lascia stare, è colpa di chi allestisce le rose per fare i titoli sul giornale.

  40. Frank Tamburo ha detto:

    Ciao Mauri…
    Stasera sul 2-2 sono rimasto incazzato per un’ora sulla poltrona.
    A me dei due punti persi, te dico sinceramente, non interessa molto.
    Ero a Wembley da bambino, ho preso l’acqua degli idranti a Bologna quando andammo in B, ero a Lens congelato ed eliminato dalla Uefa al 90′.
    Ho la pellaccia dura, come tanti fratelli blucerchiati.
    Però stasera volevo che i ragazzi la ‘portassero a casa’.
    E mi rode.
    Perché Bere ha spaccato la porta con la rabbia di chi ha imparato dagli errori e Manolo ha rimesso il pennello sul sinistro ed un gol del genere doveva chiudere i conti.
    E perché Ranieri è tutt’altro che bollito.
    Chi non capisce di pallone può naturalmente continuare a criticarlo, siamo in democrazia.
    Ma si ricordi che sta parlando di un allenatore ha fatto 32 punti, recupera giocatori, prova moduli ed ha un progetto.
    Per me siamo una buona squadra e possiamo finire in crescendo.
    Ci vuole la scintilla…io ci credo

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Rode anche a me e penso a tutti, hai ragione. Ma a volte alla fine si perde, altre volte si gode. Ricapiterà di vincere.

    • El Cabezon ha detto:

      Senza polemica Frank Tamburo,
      ma a quale progetto starebbe lavorando per te Ranieri?
      E la scintilla, qualora si accendesse, dove ci potrebbe portare?

      • Frank Tamburo ha detto:

        Io penso che 32 punti non siano pochi se ci fermiamo un attimo ad osservare chi siamo e chi ci comanda al vertice.
        È una mia opinione, ma Claudio Ranieri per me sta facendo un lavoro immenso.
        Sui singoli giocatori ma anche nel trasmettere alla società la mentalità per restare in serie A con la giusta dignità e qualche piccolo sogno in tasca.
        Pensa ad Augello, a Berezynski…Audero, Verre…Colley…
        Ranieri è uno degli allenatori più importanti d’Europa e ci allena.
        Quando si presenta davanti ad una telecamera ci esalta, a differenza di altri che ci fanno sprofondare nelle cafonate.
        Un Signore, uno che lavora sul campo e per cui contano gli uomini, prima dei calciatori .
        Rispetto le idee di tutti ma, per me, Claudio Ranieri non si può discutere…

        • sillyname ha detto:

          Anche io la penso così e mi terrei Ranieri ancora per molto tempo. Oltre allo stile, che attenua il senso di vergogna che dobbiamo provare tutti i giorni, penso che un allenatore del genere goda di credibilità e considerazione universali. Se un Damsgaard di turno, ma anche un giocatore già affermato, deve decidere se venire a Genova e sa che c’è un allenatore come Ranieri, penso che la scelta sia piuttosto serena. Inoltre stiamo facendo un campionato in media con le attese e sempre sopra la linea di pericolo. Prendiamo un pò troppi goal ma in fondo ne facciamo anche, visto che la differenza reti è quasi alla pari, dato che normalmente indica una squadra di centro classifica.
          Tutto ciò premesso, guardi giocare la Samp e ti viene lo sconforto. Sembra sempre che gli altri abbiano più voglia, più tecnica, più grinta. Ogni settimana, che si incontri il Crotone o la Juventus, sono tutte bestie nere e i giocatori dei nuovi fenomeni. Che si chiamino Schiattarella, Cerri, Joao Pedro, Nandez, Simy o Ronaldo. Per ultimo, aver perso il 50% delle partite giocate è scoraggiante (solo 3 squadre hanno fatto peggio) e non può che mettere a dura prova le capacità di sopportazione di un qualsiasi tifoso normalmente affezionato ai propri colori. Quindi non me la prenderei troppo con chi polemizza o sbotta o se la prende un pò con Ranieri, in fondo fa parte del gioco e siamo tutti umani, oltre che sampdoriani.

    • Antonio ha detto:

      Ciao Frank ,ti ringrazio di esistere.. qui i commenti sono più deprimenti del risultato ,sono anche io incazzato ma sottoscrivo ogni singola parola da te espressa..

    • Francesco11SP ha detto:

      Anch’io per questa stagione preferisco ringraziare Ranieri che metterlo in croce però …però…spiegami che progetto ha ?
      A parte sfiancare centrocampisti ed attaccanti all’inseguimento della seconda palla su spizzata di Thorsby da lancio di Audero?
      E senza Thorsby la prima palla la prendono sempre gli altri come i mille cross dei vituperati Augello e Candreva.
      Una domanda invece a Maurizio e a tutti i lettori : ma Voi in questo piattume non puntereste più decisamente su Damsgaard? Capacità di saltare l’uomo unita a voglia di arrivare mi sembrano caratteristiche solo sue in questa squadra

      • Frank Tamburo ha detto:

        Ciao Francesco!
        È vero, ultimamente arriviamo tardi sul pallone.
        Ma penso sia un problema chiaro a Mister e staff tecnico.
        D’altronde sperimentare altri moduli credo sia una risposta concreta ai problemi e lo considero, a prescindere, un atteggiamento importante che guarda al futuro.
        Oggi guardo la classifica e per un attimo ripenso ai finali di stagione di Novellino e Mazzarri (a cui resterò sempre grato, sia chiaro) e resto felice di veder lavorare Ranieri, con le sue idee.
        Ps: La palla lunga del portiere in avanti, però, mi ricorda di più la ‘tattica’ di Zenga…
        Sir Claudio è tutta un’altra storia…

        • Andreap ha detto:

          Sicuramente davanti alle telecamere elogia la tifoseria ed è presentabile non come ferrero, che insulta i tifosi e la nostra storia.
          Però non vedo un progetti, anzi vedo un sacrosanto desiderio di fare le nozze con i fichi secchi per salvarci prima possibile (e ne sono grato).
          La rosa è costruita male, tanti esterni di centrocampo e solo 3 centrali..2 terzini e mezzo e tanti centrali..1 solo prima punta vera (torregrossa) e tante seconde punte.
          Sicuramente in mezzo e davanti c’è qualità nei singoli ma è mal distribuita nei ruoli..ranieri fa quello che può , per fortuna

  41. Emanuele ha detto:

    Provo a girare la domanda: a te risulta che Garrone insieme ad altri abbia rilevato i crediti su cui si dovrà pronunciare il tribunale?

  42. MatreoB ha detto:

    Ciao Maurizio,
    Concordo con la tu analisi, ma rilancio sul Samp inesistente sia nel primo tempo che per parte del secondo. Coppia di centrali formata da Silva e ekdal nn va bene, tropo lenti, che dici? Sul rinvio di Audero prima del loro secondo gol ho qualche perplessità, nn trovi? A mio parere se la buttava in tribuna avrebbe fischiato…. Poi riconosco che ha fatto una super stagione. Elogio a bere e a quaglia che hanno fatto partita di sacrificio e sostanza. Bene ingresso Ramirez, fosse sempre così….

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Resto dell’idea che dopo un primo tempo pessimo, nel secondo la Sampdoria meritasse comunque la vittoria (i gol li ha fatti e hanno un valore). Dopodiché, pareggio complessivamente equo.

  43. Giulio ha detto:

    8 punti in 12 partite si possono fare. Sarebbe una media da retrocessione ma per fortuna dovrebbero bastare. Si potrebbe anche fare di più ma prendere gol all ultimo secondo, significa non avere la testa giusta. A questo punto non ha più senso neanche discutere. La Samp è una squadra con alcuni buoni giocatori ma ha deficit caratteriali , gestita in maniera estemporanea, senza un piano “di volo”.Ieri ho invidiato la determinazione del Cagliari, la sicurezza nel gioco, quasi che le posizioni in classifica fossero invertite.
    Con i giocatori presenti nella attuale rosa si dovrebbe giocare in ben altra maniera. Ieri ho visto Spezia Benevento, una brutta partita dove nessuno dei giocatori in campo valeva i singoli della Samp (eccetto Leo Sena, che sarebbe un toccasana per noi). Eppure queste due squadre ci hanno strapazzato a loro piacimento. Noi galleggiamo con le prestazioni individuali di alcuni buoni giocatori (ieri Bere e Gabbiadini). Oltre a cio’, questo campionato è viziato dal tarlo della paura, della malattia e sopravvive solo per esigenze meramente economiche. Dunque, speriamo che finisca presto.

    • Marco ha detto:

      Esatto Giulio
      Noi siamo sempre abituati a vedere il bicchiere mezzo vuoto ma per arrivare a 40 punti il parma dovrebbe farne 26 (e non vince da tempo immemore) il toro farne 20…senza contare che le altre quali benevento (che non vince da mesi), lo stesso spezia, la fiorentina e il barcellona del mourinho dei poveri non mi sembra che corrano….

      • giovanni ha detto:

        oddio… “…il barcellona del mourinho dei poveri…” grazie marco……ero ancora inc…o da ieri sera e mi hai fatto davvero tornare il sorriso!! un abbraccio!

  44. Cicciosestri ha detto:

    Un pareggio complessivamente giusto ma che ovviamente lascia l’amaro in bocca, il Cagliari ci aveva sempre punito in Sardegna, ma a Marassi non è affatto una bestia nera, basta vedere le statistiche. E a proposito di statistiche ancora una volta ci puniscono gli episodi quando, leggendo i numeri che non mentono mai, abbiamo fatto 12 tiri totali dei quali 5 in porta con il 52% di possesso palla, mentre il Cagliari 9 di cui 4 in porta con il 48%. Male la Samp nel primo tempo mentre molto bene per merito dei cambi di Ranieri nel secondo.
    Purtroppo Audero, autore di una prestazione impeccabile, ha commesso un ingenuità non rinviando la palla direttamente in tribuna pensando l’arbitro fischiasse e poi un rimpallo sul piedi di Pavoletti dopo un sospetto fallo di mano ha depositato la palla sui piedi di un Naingolan in forma pessima che segnava grazie ad una deviazione fortuita di Yoshida, dopo una gestione demenziale del recupero con falli girati e gialli a caso del direttore di gara in netta confusione. Diciamo che la sfiga di ieri compensa qualche partita fortunata e che a fine anno le cose si compensano. Continuo a pensare che possiamo lottare per l’ottavo posto anche se il goal di ieri a tempo scaduto ha fatto diminuire le percentuali di riuscita.

  45. aldo "io speriamo che me la cavo" ha detto:

    con questa organizzazione di gioco, con questa grinta, con questa cattiveria agonistica riusciremmo a far apparire real madrid e barcellona anche storiche società come baiardo e molassana boero….credo che il motto della squadra sia ormai “noi speriamo di cavarcela”…ora provo a darmi una risposta “intelligente”, quelli sono e quelli abbiamo…

  46. eddie74 ha detto:

    Ciao Maurizio,
    abbiamo segnato grazie ad un assist sbagliato (troppo lungo per l’uomo giusto che mi sembra fosse jankto) di Ramirez ed una prodezza di Gabbiadini.
    Per il resto nulla.
    Squadra piatta, ferma, senza idee.
    Davati Keita fa quasi tenerezza..sempre braccio alzato come un vigile e poi fermo come una statua.
    Sempre spalle alla porta, mai un dirbbling uno scatto , un uno contro uno.
    Non di parla di tasso tecnico, ma di voglia di giocare, proporsi, correre.
    Non si tira mai in porta.
    Su Fabio non scrivo nulla per rispetto, mi sembra doveroso. Temo sia alla fine della sua carriera, ma ci sta..ci mancherebbe. Solo grazie ed applausi.
    Ora cambio societario, tabula rasa e ripartire

  47. belmondo' ha detto:

    peccato, bastava tenere la palla in mano cinque secondi in piu’. prestazione in ogni caso vergognosa

  48. jan ha detto:

    Per come è maturato il pareggio siamo stati sicuramente anche sfortunati, ma questa è la Sampdoria e vorrei dedicare anche questo pareggio in casa – dopo il Genoa – a chi dice che questa è una squadra da ottavo posto : intanto siamo 11°…….che rimane comunque un’ottima posizione di classifica in linea con il valore della squadra.

    FORZA SAMP !!!

    • Cicciosestri ha detto:

      Intanto se mai siamo decimi a pari merito con l’udinese che abbiamo battuto, per la classifica finale, chi vivrà vedrà …

  49. Daniele da Rapallo ha detto:

    Caro Maurizio, non so te (fermi restando i presupposti societari..), ma io ieri avevo una rabbia in corpo che, difficilmente, ho avuto in una partita : roba da rovinarsi la salute….e non lo meritano sti giocatori.
    Sarà che ero già prevenuto e mi aspettavo che contro il Cagliari l’avremmo adirittura persa dopo varie stregonerie.
    Ebbene, nel primo tempo ero furibondo contro tutta la squadra che ha fatto schifo e preso una lezione dal Cagliari. Poi i cambi e due goal trovati, anche da chi non ti aspetti, la vittoria in mano ed il fatto di butarla alle ortiche da provinciali. Col Cagliari è sempre così, non si dovrebbe cadere nell’irrazionale (non è nelle mie corde) ma è così, nel migliore dei casi la squadra si trasforma ed involve in negativo. Tutto inizia col passare da un rigore (dove Rugani meritava rosso e non giallo) poi annullato per 2 millimetri dalla Var, fino ad un goal preso da Gialappas e via, via tutto il resto.
    Keità, tanta panchina e pane ed acqua.
    Bene Thornsby : rientrino al più presto in forma i Nordici : non trascendentali (a parte Damsgaard) ma determinati e seri. A turno Ekdal ed il buono ma lento Silva devono lasciare il posto a Morten. Damsgaard deve giocare più spesso, anche Candreva deve fare panchina terapeutica almeno un tempo.

    Ma qua vengo alla domanda, alla quale spero tu voglia rispondere :
    E’ un dato di Fatto che ormai Ranieri stravolga , a partita in corso o nel secondo tempo, praticamente modulo e buona parte della formazione con cui è partito……ora secondo te

    1) E’ così bravo da aggiustare a partita in corso le cose, apportando i vari correttivi con esperienza.

    2) Ceffa (pur nei limiti della rosa) spesso uomini e disposizione iniziale ?

    Non vorrei essere assolutista, ma vedo poche vie di mezzo tra le due ipotesi

    Un Abbraccio, con affetto

    Daniele

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Caro Daniele, la Sampdoria ha giocato con tutti i moduli, con tutte le formazioni, con tutti i giocatori della rosa, che puoi girare come vuoi, tipo polenta, ma il risultato non va oltre il decimo posto. Questa è la mia opinione. L’allenatore, salvo rari casi, ha un’incidenza limitata, l’importante è che non faccia danni significativi. Ed io penso che tra aspetti positivi ed aspetti negativi di Ranieri, la bilancia penda comunque in suo favore.

      • Ferolandia ha detto:

        Ciao Maurizio,

        scusami ma non sono d’accordo l’allenatore ha un peso specifico molto alto, il solo fatto che decida lui ci gioca e dove gioca sono già di per se delle scelte che condizionano i risultati, le partite, le stagioni. Poi se aggiungi l’assenza di organizzazione. Con Giampaolo 2 anni fà a marzo eravamo a 6 punti dalla Champions league poi non siamo ancdati oltre il nono posto, ma permettermi di dire che almeno vedevo giocare a calcio e valorizzare ragazzi giovani. Qui si è deciso di acquisire giocatori di esperienza con ingaggi elevati per arrivare 13°? Non credo proprio..c’era l’intenzione di provare a fare un’altra stagione da prime 10 con attenzione ai posti europei logicamnete solo in caso una o più grandi avessero fallito la stagione, che era ed è una stagione molto particolare considerando COVID e impegni europei ravvicinati.

  50. danilo ha detto:

    Quando giochiamo contro i sardi cè sempre qualche episodio assurdo,sfigato ecc.ecc.
    Ormai è nel DNA di questa partita. Certo che Ranieri non ha il culo di Ballardini.

    • Fra Zena ha detto:

      spesso quest’anno nei minuti finali ci era andata bene, vedi Fiorentina andata (palo di Chiesa) e Fiorentina ritorno (testa di Milenkovic fuori di un centimetro)
      Dopo ieri non mi sento più in credito con la sorte, il gol è stato anche un po’ sfigato tra rimpalli e deviazioni, anche se Audero quella palla non deve mai rinviarla centralmente. Mi è bruciato molto ma una volta a campionato può capitare, purtroppo (bibini all’andata contro la Fiorentina, il Parma ieri, il Verona contro i bibini, ecc.)
      Ciò detto quando siamo in vantaggio non riusciamo mai a tenere palla per più di dieci secondo e difendiamo solo in area o quasi, questo di certo non aiuta a mantenere i risultati

    • petrino ha detto:

      e neanche del piangina.
      Quante partite ha vinto al 90^ scoccato.

  51. Marco ha detto:

    Premesso che stavamo per vincere una partita che probabilmente avremmo meritato di perdere…
    Premesso che il rinvio di Audero al 94′ e spiccioli non può essere al centro del campo verso nessuno quando ti insegnano anche alla scuola calcio di giocarla esterna, piuttosto in fallo laterale…
    Ma non mi sarebbe dispiaciuto rivedere un repaly sul controllo di Pavoletti….il movimento del braccio è MOLTO sospetto…Ma al var saranno stati ATTENTISSIMI come al solito….

    • giovanni ha detto:

      marco…non ti è venuto un sospetto quando in tutta la serata di ieri NON hai mai visto un’inquadratura decente sullo stop di pavoletti d in ogni programma fino ad oggi, quando sky ha una dozzina di telecamere in campo…vogliamo scommettere che un altr’anno abbiamo da fare una gita in sardegna? che peraltro attendo con trepidazione tanto che ci porta bene…

      • Marco ha detto:

        Sì Giovanni il sospetto che Giulini conti in Lega mi è passato più volte per la mente durante la partita…il secondo giallo non dato a Pavoletti (ed era il 59’…)è qualcosa di vergognoso….per non parlare del fallo fischiato contro Manolo(con annesso giallo per proteste)….

  52. Fabrizio ha detto:

    Pareggio giusto nulla da eccepire vorrei vedere quanti ( io ho visto solo secondo tempo) a 15 dalla fine dopo aver passato 30 minuti della ripresa a non fare nemmeno un tiro in porta non avrebbero firmato per un pari evitando una sconfitta che ci avrebbe mandato in ulteriore confusione! Ma 95 Audero esce e blocca un traversone, e invece di crollare a terra come se avesse parato un rigore a Ronaldo rinvia!!! Dove? In tribuna? No! A loro! Daiiiiiiii un po rubata ma era vinta!! Mi è venuto mal di stomaco! Poi pareggio giusto e solito cambio di 2-3 moduli durante la partita e squadra con poco nerbo e in fase di costruzione si vive di spunti individuali, questo bisogna ammetterlo, anche se giocare contro il cagliari oggi non è la stessa cosa di 1 mese fa! Peccato era occasione x mettere i bibini a 7 punti e invece…… Ora sotto con il Bologna che viene da 2 sconfitte consecutive ……….ci si potrebbe mandare la Primavera tanto sappiamo tutti come finisce…….Un caro saluto a tutti ……i DORIANI!!!!

  53. Ivano Magna Romagna ha detto:

    Questi due punti, persi da allocchi,peseranno molto se dovessimo perdere con Bologna e Toro e non sembra una ipotesi campata in aria vista la prestazione di ieri e l’impossibilita’ di mantenere ogni tanto la porta vergine,o di riffe o di raffe i nostri goletti li becchiamo sempre ma credo che Ranieri non ci lavori abbastanza.Sinceramente se MIster Ranieri se ne andasse a fine campionato preferirei,e’ un allenatore che costa carissimo e,secondo me,quest’anno sta svolgendo solo il compitino e non mette valore aggiunto.Prenderei un allenatore della nuova leva e che costi non piu’ di 500.000 euro,Ranieri con il suo 1.800.000 nettio ed il suo staff cii fanno spedere 4 milioni solo per loro..troppi per una squadra come la nostra,tanto dobbiamo solo salvarci..abbiamo capito tutti che per noi ormai le coppe saranno solo una chimera e un ricordo di un ,dolce,passato che non tornera’ mai piu,passato sepolto insieme al nostro adorato Paolo Mantovani che ci fatto vivere da protagonisti e orgogliosi di essere Sampdoriani.

  54. Pierluigi Civardi ha detto:

    Possibile che nessuno abbia notato che Audero aveva la palla in mano a 20 secondi dalla fine?L’ha rinviata con fretta e al portiere avversario..un errore da pulcini..Comunque un punto è già troppo per il non gioco espresso dalla squadra..

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      MI sembra attaccarsi ad una foglia per salvarsi da un uragano. Audero ha tenuto la Sampdoria in partita nel primo tempo e sta disputando un campionato eccezionale. Accusarlo così, per una cosa paragonabile al solletico di un bambino sul culo di un elefante, mi sembra pretestuoso e quindi, pur rispettando la tua opinione, non aderisco.

      • belmondo' ha detto:

        e invece ha ragione, audero ha fatto una belinata e non ha salvato nessun risultato ieri,.ora ogni volta che audero fa una mezza parata bisogna incensarlo? sta facendo un campionato da 9 ma oggi ha sbagliato, punto

        • petrino ha detto:

          Verissimo.
          I portieri servono per parare i tiri degli avversari.
          Se fossero tutti ” telefonati” posso starci anch’ io in porta, al paradosso.
          .

      • Souness ha detto:

        Scusami che non mi ricordo quali parate ha fatto ieri Audero dopo il goal subito . Prima aveva fato un paio di paratone peraltro su due azioni annullate dal fuorigioco.
        Ma dopo mi ricordo solo un salvataggio miracoloso di Bere e una parata su tiro di Niangolan da fuori aria normalissima. Forse un paio di uscite ma niente di più.
        E poi anche se avesse parato due rigori sarebbe stato comunque un pollo a fare quello che ha fatto a tempo scaduto. Manco a Ligorna lo vedi fare.
        In ogni caso sta facendo una buona stagione ma ieri 7 non lo merita proprio.

      • Dino Ravera ha detto:

        Audero sta facendo un GRANDE campionato, ma ieri ha fatto una GRANDE cazzata, mi sembra che anche Ranieri lo abbia sottolineato. Ora non vedo perché se uno fa un errore, non bisogna dirlo, non si sta crocifiggendo nessuno, anche perché mi sembra che la maggioranza dei tifosi critichino più il gioco della squadra che il risultato in sé stesso ,per il quale al 75simo avremmo tutti firmato

        • El Cabezon ha detto:

          Ha rinviato alla…belin di cane perchè un pò tutti pensavano che l’arbitro avrebbe fischiato la fine, pure Semplici in panchina si era fatto dare il giaccone ormai rassegnato, è chiaro che ci voleva maggiore attenzione e concentrazione ma personalmente non mi sento di sparare su nessuno, se le partite fossero perfette terminerebbero tutte 0-0, e i gol negli extra time ci saranno sempre, ribadisco che a me ha fatto più infuriare la prima rete…

  55. Fra Zena ha detto:

    L’amarezza ieri sera era enorme, ma provo a prenderla con filosofia: quest’anno finora ci era andata abbastanza bene con gli episodi dell’ultimo minuto (vedi il palo di Chiesa a Firenze all’andata), per cui c’era da aspettarsi una beffa prima o poi. Ovviamente ci è toccato contro il Cagliari…
    Prestazione non buona, grande confusione in campo, approccio mollissimo nei primi 20 minuti, Keita in forma per il Trofeo Caravella del Molassana Boero. Per fortuna è rientrato Manolo invece, contentissimo per lui, uno dei pochi giocatori di questa rosa a cui sono affezionato
    Prendiamoci il punticino comunque e cerchiamo di farne almeno 4 tra Bologna e Torino. Chiudiamo sta benedetta pratica salvezza perchè questa squadra sembra davvero involversi di partita in partita e questo campionato è pieno di insidie
    Ps Maurizio, visto lo striscione degli Ultrasi ieri in via del Piano? A quanto pare, non proprio tutti i Doriani apprezzano ferrero…:)

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Certo che non tutti i doriani apprezzano Ferrero, ma molti sì. E’ giusto riconoscerlo, se no sarei intellettualmente disonesto nei confronti del presidente.

      • andreap ha detto:

        la cartina tornasole sarebbe la presenza allo stadio..gli capiresti l’umore della tifoseria.
        secondo me l’assenza dei tifosi è una manna per ferrero..

      • Fra Zena ha detto:

        ci accorgeremo di quanti sono il giorno in cui se ne andrà! Secondo me, molti meno di quello che pensi, anche se sui “social” sembrano di più…
        un saluto e grazie per il blog, un modo per confrontarsi in questo triste mondo senza stadio e senza socialità

        • Maurizio.Michieli ha detto:

          Comodo “quando se ne andrà”.

        • andreap ha detto:

          il problema vero è capire quanto sui social scrivono tifosi pro ferrero e quanti sono fake al soldo della società (non penso che ne abbia ferrero).
          è stato evidenziato più volte che alcuni, anche in questo forum, siano “prestati” alla causa proferrero, alla denigrazione di maurizio o dell’allenatore stesso pur di rivalutare l’immagine di mf.

          quindi IO NON ASPETTO CHE SE NE VADA, VORREI INVITARLO OGNI DOMENICA, OGNI GIORNO AD ANDARSENE.

          MASSIMO FERRERO VIA DA GENOVA

      • Massimo Pittaluga ha detto:

        si vive troppo la realtà social come quella reale. io ero rimasto nella realtà reale con ferrero contestato sonoramente tutte le partite da gradinata sud e non solo. poi se sui social ci vanno molti ferrero boys a fare propaganda pro ferrero ciò non vuol dire che molti di costoro siano veramente tifosi e che rappresentino la maggioranza della tifoseria. in gradinata c’ero prima della chiusura covid e la contestazione era palese non latente e totale. sarò all antica ma i tifosi da tastiera a casa mia conterebbero ben meno di quelli allo stadio se ci fosse lo stadio. partita facile per ferrero. tecnica del grande fratello. fai divenatare reale quello che reale non è. bastano accounts e nick name diversi non ci va stephen Hawcking. tecnica ormai usata e sfruttata anche da qualche governo. vorrei vedere ferrero a stadio aperto…..purtroppo per questa stagione gli è andata ancora bene speriamo la prossima di poter rientrare allo stadio senza ferrero. forse chiedo troppo

      • Pippo65 ha detto:

        Molti doriani apprezzano Ferrero? Hai fatto dei sondaggi? Escludendo ovviamente i blog, dove vige l’anonimato.

      • giovanni ha detto:

        …ma mi pare di capire che tanti non hanno proprio idea di dimenticarlo… cit. striscione

  56. Luca B ha detto:

    Primo tempo penoso, se finiva 3 a 0 per il Cagliari, non c’era niente da dire. Grazie Audero per le parate. Secondo tempo con difesa 3 alla ricerca del pareggio e cambi fondamentali. Sono sempre più convinto che puoi giocare con mille moduli, ma questa rosa è mediocre. Mediocre in difesa e nei 3 acquisti che dovevano garantirci un tasso tecnico elevato, ma che ancora una volta si sono dimostrati inutili, soprattutto Candreva che non copre Bereszinski limitandone anche le sovrapposizioni sulla fascia (ieri appena l’ha fatta è nato il pareggio) e che gioca sempre compassatissimo. E Keita ancora inutile e che non si dica che non ha palloni giocabili perché sui rilanci non la prende mai di testa, non tiene una palla in attacco non facendo salire la squadra, perde tutti i contrasti e ogni volta che si gira sbatte contro l’avversario. Deve essere servito sulla corsa? Ci serve in calciatore non uno sprinter. Per Silva invece ritengo sia lento e non possa giocare con Ekdal, o uno o l’altro in campo. Thorsby è imprescindibile per questa squadra. Bene Ramirez che entra e fa l’anello di collegamento tra centrocampo e attacco. Gabbia da 10. Se può giocare titolare, in campo con Quaglia sarà un’altra musica là davanti. Pareggio tutto sommato giusto anche se con l’amaro in bocca.

  57. Luca B ha detto:

    Primo tempo penoso, nessun tiro in porta e 3-4 parate decisive di Audero, poi sul loro gol la solita dormita della difesa. Se i primi 45 minuti finivano 3 a 0 non c’era niente da dire. Secondo tempo difesa a 3 e cambi per agguantare il pareggio. Sono sempre più convinto che questa rosa sia mediocre. Mediocre in difesa e mediocre nei 3 acquisti che avrebbero dovuto darci un tasso tecnico più elevato, ma che si sono rivelati inutili. Inutile Candreva che gioca 10 minuti a partita, che non copre mai Bereszinsky limitandone anche le sovrapposizioni sulla fascia (fatta una, venuto il gol).
    Inutile Keita, ancora una volta e non mi si dica che non riceve palloni giocabili perchè sui rilanci e sui cross non ne prende una di testa, non tiene un pallone in attacco non facendo salire neanche la squadra, perde tutti i contrasti e ogni volta che si gira sbatte contro l’avversario. Deve essere servito sulla corsa? Abbiamo bisogno di calciatori non di sprinter.
    Silva è lento e non può giocare con Ekdal. O l’uno o l’altro in campo (io preferisco Ekdal) con l’imprescindibile Thorsby a fianco. Ottimo l’ingresso di Ramirez che fa l’anello di congiunzione tra centrocampo e attacco e guarda un po’ arrivano le azioni da rete. Gabbia da 10, entra da vivacità all’attacco, segna e si intende a meraviglia con Quagliarella. Con loro due in attacco si rivedrà giocare.
    Quindi tutto sommato pareggio giusto, anche se con l’amaro in bocca

  58. Cicciosestri ha detto:

    Premettendo che non colpevolizzo Audero per il goal subito anche se è abbastanza ovvio dire che ha sbagliato nonostante stia facendo un ottimo campionato. Vorrei però fare una considerazione su ciò che molti hanno detto, e lo faccio per dire che, se pur il Cagliari ha forse giocato meglio di noi, non so se meritasse la vittoria.
    Scrivo per chiedere, ma dove le avete viste tutte queste parate che ha fatto Audero? Quelle sui fuorigioco non sono valide se no dovreste citare anche l’eventuale mancata espulsione di Rugani. Potete indicarmi su chi ha fatto le parate Audero ed a quale minuto e fare altrettanto con le parate di Cragno? Perché secondo me molti hanno una strana percezione di tiro in porta. Attendo con fiducia grazie, scusatemi ma io sono maniaco dei numeri che sono l’unica cosa non opinabile.

  59. andreap ha detto:

    sondaggio:
    “i malumori verso la squadra sono dovuti a”

    1- ranieri ed il gioco;
    2- i giocatori (carattere, limiti tecnici, etc);
    3- la gestione societaria (acquisto giocatori, scelta del mr).

  60. Paolo1966 ha detto:

    Ormai siamo a circa 2/3 del Campionato, pregi e difetti della Squadra sono quelli e non si cambiano. Vedo un gruppo poco coeso e un po’ sfilacciato, incapace di cattiveria agonistica e di stare nella partita per 100 minuti (mediamente un tempo lo buttiamo sempre nel cesso), giocatori molto discontinui con poca garra. Per buon peso intuisco una poca voglia di seguirte il Mister al 100%. Ci sono stati dei guizzi che ci hanno fatto fare i punti che abbiamo. Con queste premesse e visto il momento il cuore mi diceva che si doveva vincere ma la ragione che non sai doveva perdere. Il pareggio quindi potrebbe starci, ma quando a pochi secondi dalla fine il pallone ce lo hai tu e riesci a prendere la pera (Naingolan con noi farebeb gol anche a 78 ani bendato e con la sciolta..) i coglioni girano come la roulette dopo il rien va plus del crouier…
    Audero poteva buttare il pallone sul tetto dello stadio, a San Fruttuoso, in Tribuna stampa, nel tunnel degli spogliatoi, poteva pure limonarci e fidanzarcisi, ma no, ovviamente lo rimette in gioco…
    Avessi la grinta che hanno i nostri giocatori dormirei con la luce accesa per paura del buoio…

  61. Alup ha detto:

    Audero è il principale colpevole di questa mancata vittoria , doveva tenere la palla il più possibile e quando l’arbitro sollecitava zollecitava doveva mandare la palla in fallo laterale oltre il centrocampo, penso che il buon Sinisa a fine partita avrebbe tentato di aggredirlo.
    Squadra tipo nel primo tempo ma troppo molle e prevedibile occorre qualcuno che inventi gioco, mi hanno deluso in particolare i due esterni Candreva ed Jankto mentre devo fare i miei complimenti a Berezinsky che oltre al gol è un po’ di partite che gioca con un buon cipiglio. Peccato per autorete finale il tiro era centrale ed Audero lo avrebbe sicuramente parato.
    Ramirez e Damsgaard devono giocare di più in quanto solo i soli a creare occasioni da gol e se Gabbiadini si riprende penso che il fumoso Keita potrebbe accomodarsi in panchina

  62. Steva ha detto:

    Il commento questa volta è molto semplice: 2 lampi nel buio.
    Sul goal al 96 c’e’ poco da recriminare. Credo che sia stata la partita peggiore di quest’anno. L’unico merito che abbiamo è di riuscire a rimanere in partita, spesso grazie ad Audero per cui, per piacere, e’ vero che ha sbagliato a rinviare ma prima ha evitato il tracollo… la ns partita chiave sara’ col Torino.

  63. Maurizio.Michieli ha detto:

    Poi c’è chi si ostina a sostenere che Ferrero, intendendo con lui questa gestione societaria, non è ben visto dalla piazza… La “crocefissione” di Audero per avere rinviato la palla in avanti al 96° è lo specchio agghiacciante di quanto sta accadendo ad una parte non secondaria della tifoseria blucerchiata.

    • belmondo' ha detto:

      dire che audero ha sbagliato equivale a crocifiggere? ok

      • Maurizio.Michieli ha detto:

        Sono tre anni che ogni risultato negativo della Sampdoria viene imputato ad Audero. Prima di lui il capro espiatorio era Giampaolo.

      • El Cabezon ha detto:

        Scusa belmondò ma che avrebbe dovuto fare Audero?
        Scaraventare il pallone direttamente fuori così da concedere una rimessa laterale al Cagliari e di conseguenza una loro, ultima chance?
        Ha rinviato alla cavolo è vero, lui e gli altri dieci hanno pensato che l’arbitro avrebbe fischiato la fine, errore che ovviamente sarebbe da non commettere ma che, nell’imprevedibilità del calcio, ahimè succede…

    • Dino Ravera ha detto:

      Come al solito dici cose che non esistono. ALLORA IO NON SOPPORTO FERRERO, VORREI CHE DOMANI SPARISSE DALLA SAMPDORIA, MA AUDERO IERI HA FATTO UNA CAZZATA PUR IN UN OTTIMO CAMPIONATO, SONO STATO CHIARO

      • Maurizio.Michieli ha detto:

        Chiarissimo: è colpa di Audero.

        • petrino ha detto:

          Mi dispiace ma e’ il presupposto sbagliato.
          Audero ha fatto ad oggi 8 marzo un ‘ ottimo campionato, ma al 95^ ha fatto una sonora ” belinata” che per un professionista da anni in serie A non e’ concepibile.
          Non e’ un’ errore di piazzamento su una punizione,ma il rilancio lesto del pallone verso gli avversari nel contesto di una partita sul 2 a 1 non lo vediamo neanche su un campo di Terza categoria.

          • Maurizio.Michieli ha detto:

            Allora ci verrà bene in Terza Categoria, se ci salviamo invece arriva Donnarumma.

    • Luca B ha detto:

      Condivido in pieno Maurizio

  64. Vincenzo Tarascio ha detto:

    Audero tutta la vita, è l’ultimo dei problemi alla Samp… .

    Forza Sampdoria

  65. Riccio samp ha detto:

    Ieri partita da pareggio, ovviamente brucia per com’è arrivato ma anche con la viola era una partita da X e abbiamo vinto, una volta va e una viene. Ti faccio 2 domande Maurizio, ce la possibilità di tornare a essere invischiati nella lotta per non retrocedere, o tra Bologna e Torino ci staccheremo definitivamente dalla lotta? Per me sono 2 gare importantissime, contro 2 squadre stoicamente ostiche….. Poi sono troppo romantico a pensare in futuro non troppo lontano, la Samp con una proprietà solida, Vialli presidente e il mancio come allenatore? Sognare non costa niente…

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Io penso che la Sampdoria si salverà senza patemi. Per il resto, sognare non costa nulla, anche se sul “non troppo lontano” sono scettico.

  66. Vincenzo ha detto:

    E per festeggiare il rientro e grande gol di Gabbiadini mi bevo anche un bicchiere di “Porto” oggi e domani.. .

    Forza Sampdoria

  67. Stefano1970 ha detto:

    In effetti Audero in questo campionato è cresciuto parecchio.
    Quali siano gli stimoli che gli hanno permesso di crescere non importa… E’ stato parte del percorso salvezza che vede la Samp come protagonista.

    Circa Keita…. ci può stare di avere pareri differenti. Ne vedremo ancora tanti salire sulla giostra per un campionato per poi scendere e lasciare posto a quello dopo…
    Io delle meteore non mi preoccupo più di tanto (…perchè per x motivi di natura fisica, psicologica, emotiva, etc danno o il 110% i il 50%..)…piuttosto guardo alla sostanza (l’ossatura della squadra intesa come giocatori di proprietà) e purtroppo considerando che i migliori sono già pronti ad essere sacrificati sull’altare del bilancio…vedo ben poco….

  68. Ivano ha detto:

    Sono basito delle critiche ad Audero. È forse il miglior portiere under 23 italiano e già 2 anni fa un certo Pagliuca ne tesseva le lodi. Ranieri ci fa giocare male? Intanto abbiamo 32 punti a 13 giornate dalla fine. La rosa è sopravvalutata. Gabbiadini non lo abbiamo avuto. Torregrossa ha giocato mezza partita. Keita è altalenante. Quagliarella ha 38 anni. Ma cosa pretendiamo? Ekdal e Silva giocano a 2 all’ora. Secondo me i migliori giocatori per continuità sono proprio Audero e Augello. Anche Novellino giocava male, eppure con Zenoni Pavan Kutuzov Edusei Pisano e Rossini per un punto andavamo in Champions con lo stesso modulo di Ranieri. Mazzarri era antipatico, Delneri famoso per le ali che volano e Giampaolo un talebano con le sue squadre che mollavano a Marzo, Sinisa un ingrato per essere andato al Milan. I problemi della Samp sono a monte. Senza società i decimi posti sono miracoli sportivi.
    Ps i tifosi hanno la memoria corta. Con il gioco scintillante dei vari Delio Rossi e Di Francesco stavamo retrocedendo. Dovremo creare un monumento a Ranieri così come a Sinisa, ma la riconoscenza non esiste. Ma soprattutto la memoria è molto corta.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Dimenticavo che è stato contestato pure Mihajlovic, per avere lasciato la Sampdoria di Ferrero dopo avere fatto due eccellenti stagioni (una e mezzo). Quando dico che Ferrero gode di ottima stampa ed ottima reputazione, in proporzione al soggetto, non sbaglio molto.

  69. Altz ha detto:

    Sarò breve. Keita, Candreva e Quagliarella pietosi nel derby te li ritrovi titolari quattro giorni dopo. Tonelli che segna e salva la barca nellla stracittadina messo in panchina con Colley (giocatore allucinante, mi ricorda Dieng) ancora in campo. Ramirez e Gabbiadini (unici piedi buoni in rosa) nuovamente inseriti a un quarto d’ora dalla fine e per l’ennesima volta danno una parvenza di gioco alla squadra. Adrien Silva doveva essere il nostro metronomo, la fantasia a centrocampo ed é più lento di me dopo pranzo. Ranieri che sembra dormire in panchina (sarà l’età) durante e nel post partita. Io non ne posso più di vedere un NON gioco ogni partita. Prestazioni semplicemente inqualificabili per dei professionisti. Non so come e se si allenano in settimana. Ma vederli in campo é uno scempio e uno strazio per chi come noi ama questi colori.

    • steva ha detto:

      credo che d’ora in poi debba giocare solo chi ha fame ed e’ motivato.
      Felice per il rientro di Gabbiadini che è serio e attaccato alla maglia, lui sempre in campo insieme a Dammsguard che è giovane e vuole arrivare. Quaglia è sempre decisivo ma forse lo risparmierei un po’… chi deve invece farsi un po’ di panca sono i vari mercenari: Keita e Candreva su tutti

      • Massimo Pittaluga ha detto:

        ciao steva su keita credo più che di mercenario si tratti di una questione caratteriale. dal derby sembra spento. era reintrato bene con diversi gol importanti poi è come scomparso nelle ultime 2 3 apparizioni. mi sembra che per caratteristiche con quaglia non ci sia intesa sul campo. prima di bocciarlo però lo proverei con gabbiadini che svaria di più e gli può dare più spazi. su candreva anche lui luci ed ombre ma in questo caso sono un po meno contento dell’atteggiamento perchè a volte sembra non metterci quello che ha. è come se stesse qui di passaggio. forse pensava di venire a giocare per posizioni a ridosso dell’europa non so ma sembra non dare il 100% anche se qualche partita l ha risolta pure lui e alla fine qualche punto lui e kaita li hanno portati e tutto fa brodo. certo ci aspettavamo facessero la differenza mentre l’hanno fatta solo molto a sprazzi

        • Luca B ha detto:

          x Massimo Pittaluga Siccome Keita era così nell’Inter, così nella Lazio e cosi nel Monaco, io lo boccio a fronte dei 12 milioni di riscatto necessari e dei 4 milioni di ingaggio (che sta pagando per buona parte il Monaco piuttosto di fargli fare della panca e nella speranza che la Samp lo rilanci), che nel malaugurato caso di riscatto quanto possono essere dimezzati, della metà? Sempre troppi

          • Massimo Pittaluga ha detto:

            credo che il riscatto sia per la mancanza di euro che per il lauto ingaggio siano a prescindere fuori protata. la samp rivendette al volo zapata dopo un ottima stagione figuriamoci se ferrero riscatta keita. magari provare a farselo lasciare in prestito ancora un anno può essere un opzione. vedere certi talenti che non decollano a me spiace ma del resto faber quisque fortunae suae

  70. petrino ha detto:

    ” dovevamo perdere tempo” ha detto Ranieri nel post partita..
    Berto predica al deserto.
    Se lo ricorda che l’ allenatore e’ lui ????
    E’ lui che deve catechizzare la truppa, non viceversa.

  71. Paolo1966 ha detto:

    Mauri, giusto tu dfenda Audero, che sta’ facendo un ottimo campionato.
    Ma altrettanto inevitabile dire che ieri ha fatto una cazzata…
    La cosa che a me ha fatto incazzare e’ il fatto che non si e’ trattato di un errore tecnico, ma di mancanza di malizia, cattiveria agonistica, voglia di portare a casa il risultato con le unghie e coi denti a qualunque costo.
    Se gli fosse sfuggito dalle mani un pallone innocuo finendo in rete mi sarei incazzato forse di piu’ ma preoccupatio sicuramente molto di meno.
    L’errore tecnico e’ casuale, la mancanza di palle costante…
    Il peggio e’ che questa mancanza appartiene a larga fetta della squadra… ed e’ quello che rende nervosi tanti di noi

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Io non difendo Audero. Difendo il fatto che se vi aspettate che la Sampdoria possa avere un portiere più forte di Audero, ovvero uno che non sbaglia mai neanche un dettaglio come un rinvio (sul quale, peraltro, immagino che lui ipotizzasse, come era logico, l’arrivo del triplice fischio), siete fuori strada. A mio parere, ovviamente. E non sono il verbo, anzi. Poi, mi sbaglierò e l’anno prossimo arriveranno Courtois in porta e Klopp in panchina. E allora mi caccerò nella vasca di De Ferrari.

  72. Riccio Samp ha detto:

    Colley non e’ per niente “allucinante! come lo definisce il commentatore con nik:Altz,con Colley la Samp fara’ un sacco d isoldi prossimamente e vedrai che fara’ scintille in premier ligue,purtroppo la competenza di alcuni commentatori e’ perlomeno discutibile”Colpa di Colley il gol??

  73. MAURIZIO MONTOGGIO ha detto:

    MA PERCHÉ IL PAREGGIO VA BENE?
    ALTRE SQUADRE VINCONO CON UN TIRO IN PORTA GIOCANDO MALISSIMO E SI ESALTANO…NOI NO DOBBIAMO SEMPRE INCHINARCI DAVANTI A TUTTI “IL PAREGGIO È GIUSTO NON ABBIAMO GIOCATO BENE”…..MA SCHERZIAMO HAI LA FORTUNA DI RIBALTARE IL RISULTATO,PAREGGIANO (X COLPA NOSTRA) NON FAI PARTIRE L’AZIONE DALLA DIFESA MA UN LANCIO LUNGO…DIMENTICAVO SONO LE ALTRE SQUADRE CHE X PERDERE TEMPO SI INFOGNANO DAVANTI ALLA BANDIERINA O SI PASSANO IL PALLONE FINO AL FISCHIO DELL’ARBITRO (ALTRO SCARSO)
    PARLANDO DELL’ARBITRO NELL’AZIONE DEL RIGORE ANNULLATO X FUORIGIOCO (NETTO) SE FOSSE STATO REGOLARE NON C’ERA AMMONIZIONE MA ESPULSIONE DAVANTI AVEVA SOLO IL PORTIERE NON MI SEMBRA CHE ANDAVA DALLA BANDIERINA O A CENTROCAMPO.
    DOPO L’INCAZZATURA 🤬🤬🤬🤬
    SOTTO CON IL BOLOGNA (VEDIAMO SE ANCHE RESUSCITIAMO I MORTI)
    IL SOLITO FERREROVATTENE (SARÀ VERO CHE CI SARA IL CAMBIO DI PROPRIETÀ?…)
    FORZADORIASEMPRE
    🔵⚪🔴⚫⚪🔵

    • giovanni ha detto:

      in effetti maury, vincere una partita quando sei stato sotto abbastanza meritatamente per 3/4 di gara ed essere li ad un soffio dai tre punti con due gol che non ti aspettavi perchè ad oggi non ti avevano fatto un gol, con addirittura audero che va a prendere la palla in uscita sulla testa degli altri due minuti prima del…fattaccio…dai, è vero… senti che se pure non l’hai meritata un sorriso sotto i baffi ci scappa e magari pensi anche che così finisce in preatica ogni pensiero per i prossimi due mesi…sono s’accordo con te, magari agli altri basta un tiro, o uno che scivola al limite dell’area e ti manda in porta, ma via è capitato anche a noi ed era già capitato anche di prendere il gol del 2-2 proprio al 96 o giù di li…sampdoria torino, rinvio di viviano…gol di belotti…ma che ci vuoi fare, hai sintetizzato tutto con quei bellissimi sei pallini finali!
      un abbraccio

  74. frankye ha detto:

    Cragno rinvia Pavoletti controlla di bicipite ma Giacomelli è più abbagliato di San Paolo Yoshida piantato come un paletto la devia Audero non vincerà il premio Volpe del mese ma è stato più sfortunato che scarso Non e certo lui il problema :; Ricordarsi Curci…….

    • belmondo' ha detto:

      nessuno sano di mente direbbe mai che audero e’ scarso. ad oggi e’ sicuramente il miglior giocatore della samp del campionato per distacco.
      detto questo, ieri sul gol ha fatto un errore non da professionista. ci sta, ad oggi audero ha portato in casa almeno 10 punti.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      L’ha deviata Colley, non Yoshida.

  75. solosamp1946 ha detto:

    Ok Audero sicuramente poteva temporeggiare e perdere qualche secondo prezioso , però ridurre il tutto a questo errore di inesperienza mi sembra un pò riduttivo e ingeneroso nei confronti di Audero che quest ‘anno ha salvato più e più volte la baracca. Poi comunque sia la palla è stata lanciata nella metà campo avversaria , quindi c è stata anche una conseguente dormita generale. Detto ciò teniamoci il punto stretto perchè vincerla era un “mezzo furto” per quello che abbiamo visto in campo ( cioè nulla).
    poi volevo buttare giù altre valutazioni sparse.
    – Ranieri…quest’anno non è un valore aggiunto anzi , tante volte formazioni sbagliate , cambi tardivi , continui cambiamenti di formazione , Ramirez (che è insieme a gabbiadini quello con i piedi più buoni che abbiamo in rosa) sempre o quasi riserva , damsgard (il profilo più interessante della rosa) utilizzato con discontinuità ecc ecc … detto questo al povero Ranieri va riconosciuta una cosa…è un uomo SOLO , non abbiamo una società , gestire una rosa in questa situazione non è semplice.
    – Troppi giocatori “social”…e troppi tifosi “rincoglioniti” a star dietro a questi giocatori. Keita e Candreva ne sono la prova…passano le giornate a postare foto e ricevono anche una marea di “mi piace”…
    -società …e questo è il problema grosso. Siamo senza e probabilmente , anzi sicuramente , questo influisce in maniera negativa anche sui giocatori…ma tempo al tempo…anche se Maurizio non ne parla da un pò io sono dell’idea che a breve ci sarà un passaggio di proprietà
    -Tifoseria…capisco e rispetto la posizione della tifoseria che ha deciso di “non seguire” il campionato fino a quando non si tornerà allo stadio…per quanto moralmente giusto , forse ogni tanto una sveglia a Bogliasco o in corso De Stefanis andrebbe fatta suonare.

  76. aston ha detto:

    Audero: sta facendo un buon campionato.Ieri poteva gestire con più attenzione l’ultimo pallone.
    Adrien Silva: erao convinto che dal suo rendimento potesse dipendere il salto di qualità ( nel gioco ) della Samp. Purtroppo non aggiunge nulla di particolare al nostro centrocampo.
    Keità: non mi pare in condizioni fisiche idonee per giocare.
    Piazzamento: il decimo posto è ragionevolmente il massimo a cui si possa puntare date le condizioni.
    Ranieri: per me rimane un buon allenatore. Fermo restando quanto detto sopra riguardo al piazzamento è però vero che da due mesi stiamo giocando decisamente sottotono. Il problema non mi pare il modulo ma piuttosto un approccio alla partita spesso senza la dovuta attenzione ed intensità.Detto questo e detto che considero Juric un ottimo allenatore mi pare che tutti i nomi di eventuali altri mister difficilmente possano essere paragonati a Ranieri. Certo costano meno e questo conta..

  77. Totò Vullo ha detto:

    Un arbitro “normale” a tempo abbondantemente scaduto quando il portiere lancia lungo fischia la fine.
    Ma un arbitro “normale” avrebbe anche espulso almeno uno a scelta tra Godin (calcioni + proteste) e Pavoletti ( proteste + calcione).

    Beh, ieri Godin ha fatto incazzare Quagliarella. E ce ne vuole.

    Forza Doria Sempre

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Che bel Nickname… Totò Vullo, mi hai riportato indietro di qualche anno!

    • pier ha detto:

      Caro Vullo queste situazioni contrarie sono normali quando hai una società con la potenza di una camola.
      La coppia trentalange ferrero credo ci riservi un futuro radioso…..
      Forza Doria Sempre e Comunque.

    • Luca B. ha detto:

      Vullo, come Vulllo il calciatore della formazione BIstazzoni Ferroni Pellegrini Guerrini Vullo? etc. etc.? anno 1982, avevo 8 anni ma me la ricordo benissimo e mi ricordo il suo autografo da P. Merello

  78. francesq ha detto:

    Samp marzolina, tranquilla e svagata.

    Un gol come quello di Naingollan non puoi prenderlo, mai; anche se stai “rubacchiando” la vittoria, quello che ti pare. Ma un gol del genere non si prende.

    Continuo a ritenere che stiamo attraversando un periodo di non eccelsa lucidità tattica, troppi cambi, certezze poche, un numero eccessivo di elementi fuori ruolo. Una sorta di limbo tra il calcio di contropiede e una tiepida volontà di costruire.

    Senza buttare la croce addosso a Ranieri, che è il collante di tutto il cucuzzaro, credo che molti giocatori già sappiano di non essere parte di un progetto a lungo termine. Dramma di questi anni, in cui – sempre attorno a marzo: eccezione lo scorso anno che rischiavamo grosso, al netto del covid – ci sediamo e cominciamo a guardare per aria. Su questo c’è l’Inter, quell’altro non lo riscattiamo, quell’altro ancora è in scadenza…

    E quando mancano l’unità di intenti e l’appartenenza, giocare “bene” (inteso non solo come estetica, ma proprio come efficacia) diventa davvero ma davvero difficile.

  79. andrea ha detto:

    Buongiorno Maurizio

    sul primo goal del Cagliari quella di Audero non e’ una respinta da campione…anzi e’ una respinta maldestra sui piedi dell’avversario
    Audero non sta facendo un campionato eccezionale , sta parando il parabile niente piu…cosa che non eravamo abituati a vedere

    • Luca B ha detto:

      Sfreghiamoci le mani e ringraziamo il cielo di avere Audero in porta. Se disgraziatamente dovesse essere ceduto a fine stagione, voglio proprio vedere quale portiere c’è disponibile per l’attuale Sampdoria.
      Audero è forte, peccato che olto non se ne accorgano

    • Solosamp1946 ha detto:

      Respinge il tiro…non sui piedi di joao Pedro…purtroppo però joao Pedro va sulla respinta e 4 ( quattro) dei nostri stanno fermi a guardare

  80. Pier56 ha detto:

    Fermo restando che nel 1 tempo siamo stati in balia del Cagliari che correva e pressava il triplo di noi che abbiamo dimostrato una preparazione fisica inesistente e che l’arbitro non ha espulso il rugbista pavoletti, è possibile pareggiare nella ripresa, dopo 1 mintuo andare in vantaggio e farsi riprendere a tempo abbondantemente scaduto? Possibile buttare altri 2 punti nel cesso? Ma Audero non poteva tergiversare e poi sparare la palla in tribuna invece che consegnare la palla al Cagliari? Purtroppo con questa Samp senza gioco di squadra, palla buttata in avanti alla spera in Dio, tutto è possibile. Non ci siamo proprio. Per fortuna c’è anche una nota positiva, il ritorno al gol di Gabbiadini dopo un anno sfortunatissimo. Speriamo bene per Bologna. Forza Sampdoria, Sempre!💪💪

  81. Alviero 66 ha detto:

    Il Cagliari è da anni la bestia nera della Samp. Anche nell’anno dello scudetto, pur vincendo per due a zero pareggiarono a tempo oramai scaduto (Fonseca).
    La realtà, soggettiva, ovviamente, è che occupiamo la classifica che ci compete e che con questa società ci va di lusso avere un uomo d’esperienza come Ranieri.
    Mi piace il calcio che esprime? No.
    Tuttavia abbiamo palesi limiti tecnici a partire dalla difesa a salire. Giocatori sopravvalutati ( Viera ne azzecca una su cinque ed è una moviola in campo, Candreva gioca così, tanto per farlo e Keita sarebbe il caso stoppasse meglio il pallone e se la tirasse di meno) e dulcis in fundo, una pseudo proprietà fortemente deficitaria, ma su questo ci sarebbe da aprire un dibattito a partire dalla cessione.
    Ieri il Cagliari ha fatto la partita e credere ad una pareggio dopo il primo tempo sembrava utopico. Non siamo mai stati pericolosi. Nel secondo la musica è cambiata e grazie ad una perla di Gabbiadini avevamo la vittoria a portata di mano. Poi sappiamo com’è andata. Ma anche attaccare Audero (che vorrei ribadire è un classe 97, non ha 30 anni) e che ci ha salvato più volte, lo trovo ingiusto. Certo, bisognava rinviare in tribuna e non direttamente a Cragno ma è andata così. Spero gli serva da lezione.
    Il nostro problema non è Ranieri ed etichettarlo con aggettivi inqualificabili lo trovo veramente deprimente. Neanch’io mi diverto nel vedere la nostra squadra giocare e forse si potrebbe avere un sistema più collaudato, lineare, a volte sembra non ci riescano due passaggi di fila (non capisco inoltre le formazioni schierate. Mi chiedo se ne esista una titolare) ma siamo questi oramai da anni. Sceicchi non se ne vedono all’orizzonte e dobbiamo trangugiare fiele sperando di riacquistare l’immagine di signorilità che sempre ci ha contraddistinto.
    Se dovessi imputare un limite al mister è l’incapacità di autocritica. Ecco, questo sì, non l’ho mai sentito dire “ho sbagliato io qui, qui e qui”.

  82. petrino ha detto:

    Per il Sig. Michieli

    Le battute su Donnarumma sono di pessimo gusto.
    Ribadisco che neanche nella Primavera al 98^ i portieri rilanciano la palla a centro campo giocandola, ma la fanno rimbalzare otto volte e poi la danno al compagno piu’ vicino per farsela ritornare e cosi’ finche’ l’ arbitro non fischia.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Signor Petrino, le battute sono battute, fattela una risata… Continuiamo a contestare Garrone (e arriva Ferrero, che per molti è meglio), continuiamo a contestare Giampaolo (e arriva Ranieri, che VI disgusta), continuiamo a contestare Audero per un rinvio (e arriverà un novello Curci). Tutto qui. Per il resto si può discutere all’infinito. A me queste crociate contro Audero, Ranieri, persino Luca Pellegrini puzzano di bruciato. E sono libero di esprimerlo. Come a te garantisco questo spazio per esprimere le tue di idee.

      • BreakG ha detto:

        Maurizio sono pienamente d accordo con te. Un rilancio fatto con l’idea di un fischio finale in arrivo (come sarebbe dovuto succedere) e molta sfortuna. Ma perché non possiamo dire che siamo stati sfigati nell’episodio finale? Perché non possiamo pensare che Audero sia stato sfigato ieri? Tempo scaduto, pavoletti che fa assist per sbaglio, con la palla che rimbalza sullo stinco, nainggolan che tira da 30 Mt, deviazione, palla nell’angolo?! Non c è sempre bisogno di prendersela con qualcuno e vomitargli addosso. È andata così.

        • Fra Zena ha detto:

          ma sì infatti, da tifoso le palle girano tremendamente, ed è ovvio che ci sono stati degli errori nell’ultima azione, probabilmente l’allungamento del recupero ha “incasinato” tutti e pensavano fosse finita. Però ci sono stati rimpalli, deviazioni…insomma un gollonzo in piena regola.
          Citatemi una squadra che non perde mai punti nel recupero: semplicemente, non esiste. E’ capitato anche a noi di avere episodi favorevoli negli ultimi minuti di partita, io cito sempre Firenze all’andata, gol di Verre all’85’ e palo di Chiesa nel recupero. Il vero problema a mio avviso è che quando siamo in vantaggio non riusciamo mai a gestire il pallone e ci chiudiamo a riccio nella nostra area, così le occasioni per gli altri arrivano e non può andare sempre bene
          Comunque a Cagliari i tifosi sono arrabbiatissimi per ieri, li considerano due punti persi e se la prendono con la loro difesa (Cragno in primis) che ha preso due gol in 5 minuti dopo aver dominato la partita. Paese che vai, mugugni che trovi

      • Cimi ha detto:

        Tutto verissimo e condiviso, ma anche le crociate anti Ferrero non fanno bene alla Samp. Per quanto desideri ardentemente il suo addio, non si puó nascondere che i nostri mali sono iniziati con la telenovela della vendita, che ha bloccato il mercato e, complice il Covid, non sono arrivate le plusvalenze vitali per la Samp. Ma fino a quel momento, molti criticavano comunque la sua gestione che invece a mio avviso era in linea con la nostra dimensione (giovani e plusvalenze) e comunque non ha mai negato interventi volti a salvare la Samp. Quindi, se si vuole bene alla Samp, TUTTI, giornalisti compresi, dovremmo essere più equilibrato nei giudizi di TUTTI i componenti della Samp e, se il prossimo anno ci sarà un’altra società ben venga, sperando sia migliore, se invece ci sarà ancora Ferrero, sopportiamolo è speriamo si riesca con qualche plusvalenza a fare un po di programmazione futura. Del resto di una cosa dobbiamo essere certi, Ferrero è indisponente, ma non fesso ed è l’ultimo degli interessati a depauperare la Sampdoria.

        • Maurizio.Michieli ha detto:

          Colpa dei giornalisti. L’avevo dimenticato: Ranieri, Audero, Garrone, Luca Pellegrini, Rissetto e Michieli mancavano da un po’. A breve rispunteranno anche Vierchowod e Pagliuca. Evvvvvai!

          • Cimi ha detto:

            A me sembra che Lei caro Michieli, non abbia letto con attenzione il mio messaggio. Io credo che alla Sampdoria serva solamente calma e sostegno a prescindere. Le critiche isteriche ad Audero, Ranieri o Ferrero non fanno il bene della Samp, chiunque le faccia giornalisti compresi e questo isterismo collettivo è iniziato con la trattativa della cessione, questo è innegabile. Certi articoli o post su Facebook di certo non aiutano a tenere calmi gli animi soprattutto in un periodo così delicato. Sono un Sampdoriano vecchio stile, io la Samp la amo a prescindere e, quindi, sostengo tutti i suoi componenti, al di la del desiderio di avere un Presidente diverso prima o poi. Sarò sbagliato io

          • Maurizio.Michieli ha detto:

            Non è sbagliato Lei, ciascuno di noi è quel che è. Di certo Lei è uno di quelli che assiste e non partecipa. Non c’è nulla di male in questo. Ponzio Pilato, piuttosto che salvare Gesù, è passato alla storia per non averlo fatto ma nessuno lo condanna. Io, invece, sono abituato a lottare e se penso, sulla base di dati oggettivi, che esista una soluzione per garantire alla Sampdoria un futuro sereno (come accadde con l’operazione Vialli-Americani-Garrone), mi batto, nel mio piccolo, per dare un contributo alla sua riuscita. Oggi che questa alternativa non c’è, almeno io non sono a conoscenza che esista, bisogna deporre le “armi” e assistere come fa lei. Sempre. Io lo faccio adesso, ovvero solo quando non credo di poter cambiare le cose in meglio. Dopodiché, mi rendo conto che la Sampdoria non è Gesù e nessuno di noi morirà se dovesse ridimensionarsi o sparire, ci mancherebbe. Un caro saluto e forza Ferrero e la sua oculata gestione.

        • Massimo Pittaluga ha detto:

          ferrero ha gestito decentemente diciamo sino che alle spalle ha avuto soldi e fidejussioni dei garrone. levata la grana finito tutto. io lo criticavo già ben prima perchè persona che reputo inadatta a stare sulla poltrona che fu dei Mantovani compreso enrico e di riccardo garrone. quindi per quel che mi riguarda ferrero l’unica cosa che dovrebbe fare fosse un presidente vero sarebbe quella di cercare di cedere la società ma la società gli serve per fare dei grano e stop. legittimo per carità ma a mio avviso la contestazione era sacrosanta ed è sacrosanta viste anche le vicissitudini extra sampdoria. contestazione non vuol dire eccesso, violenza degenerazione, vuol dire contestare una proprietà non degna e non attrezzata. poi la contestazione non serve a nulla in un passaggio di proprietà (qui maurizio la vediamo diversamente) altrimenti preziosi al genoa non ci sarebbe da anni……la contestazione da al limite più fastidio a chi a genova ha attività e famiglia chi è di fuori se ne strafrega soprattutto un certo tipo di proprietà. però caro cimi rassegnarmi a questa zuppa senza contestarlo è troppo, ripeto sempre nei limiti cosciente che non serve come diciamo a genova ad un belu belin

          • Cimi ha detto:

            Io invece purtroppo penso che la contestazione porti solamente guai alla Samp. Come pensi che reagiscono i giocatori, soprattutto giovani, che vedono un ambiente che contesta il Presidente? Come possono creare un legame con la città o un senso di rispetto del proprio datore di lavoro. I giocatori sono dei professionisti e vengano pagati per giocare, ma è indubbio che rendano di più in un contesto stabile e serio. Ferrero ha enormi colpe, ma noi ci siamo cascati in pieno. Il peggior affrontò che si possa fare ad un soggetto come lui è l’indifferenza. Sosteniamo la Sampdoria e freghiamocene di lui. Il detto “bene o male, l’importante è che se ne parli” su di lui calza a pennello. Non consideriamolo e, a mio avviso, sarà più stimolato a vendere e magari ad andare a Palermo.

        • andreap ha detto:

          la tifoseria si era schierata contro massimo ferrero molto prima della mancata cessione a vialli e c.
          quindi la mancata cessione non c’entra nulla.
          i problemi della sampdoria sono nati quanto i Garrone hanno tolto le famose fideiussioni che garantivano iscrizione al campionato e mercato.
          in quel frangente la sampdoria aveva giampaolo ed una buona rosa: ha venduto il più possibile al miglior prezzo (salvo fare sconti a chiunque per aver cash subito) ed ha cambiato indirizzo sul mercato (low cost, last minute, pochi soldi e tanti pagherò).
          giampaolo non ci stava a vivacchiare e, dopo esser stato insultato da ferrero, se n’è andato (integralista).
          in quei mesi era iniziata la trattativa vialli, impostata da romei: ferrero prende difrancesco e NESSUN GIOCATORE PROPEDEUTICO al nuovo mister.
          ricordo i rigoni, murillo (12 milioni) oltre a depaoli e leris..
          a 48 ore dalla fine del mercato disse: “praticamente simeone è nostro, defrel ci deve rispondere ma qui è stato bene e forse prendiamo rigoni)..

          NULLA

          ferrero non ha i soldi per gestire la sampdoria: il problema dei diritti tv è che la società ha anticipato le fatture perchè certa dell’incasso..ma causa covid sky non ha pagato (anticipare le fatture è lecito, lo fanno tutti per avere liquidità).
          ora manca quell’incasso dei diritti tv ma mancano le coperture per fare il mercato: per evitare altri casi parma, ci sono vincoli stringenti al mercato. si compra se si ha disponibilità e garanzie..sennò tanto entra, tanto esce..

        • Solosamp1946 ha detto:

          Ferrero e programmazione futura…leggere questa cosa nella stessa frase mi fa senso. Speriamo che se ne vada in tempo zero altrimenti saranno anni difficili per la Sampdoria e i sampdoriani e ben venga chi ,come primocanale , si schiera difesa della Sampdoria

          • Ste75 ha detto:

            Un giorno è cimi. Un altro è kreek. Un altro ancora pincopallo… Ferrero è solo un pagliaccio messo lì x capriccio da garrone.. È stata una ripicca bella e buona.. Volpi quando ha ceduto lo Spezia cosa ha detto? Vi ricordate? “ho lasciato la società 8n buone mani.. Che possa garantire un futuro ricco di soddisfazioni e nn come è successo a Genova”. Ferrero va contestato in ogni maniera… Cori striscioni quando si potrà ritornare allo stadio e cn manifesti x strada che lo rendano ridicolo più di quello che già è.. È un parassita che vive da mantenuto.. Da nababbo cn soldi nn suoi.. Purtroppo x noi è estremamente fortunato… Sfrutta le disgrazie che succedono sempre nel momento a lui più complicato x procrascrinare a tempo indefinito le nostre agonie. Sette anni del cazzo… Sette anni di umiliazioni e prese x il culo. È lui il nostro problema… Chi apprezza la sua gestione è un genoano o un non tifoso… Volere è potere… Speriamo che qualcuno cn entusiasmo subentri al parassita.. Penso che qualsiasi tifoso a parità di piazzamenti finali,voglia vedere un altro personaggio ricoprire quella poltrona.. Che vada a Palermo.. E che ci resti…
            Succe

        • andreap ha detto:

          altro nick completamente fake, falso realismo per difendere l’indifendibile.

          LEGGI BENE E DILLO AL TUO PADRONE:
          i tifosi sampdoriani sono stufi delle sue prese in giro e questo mix di post e fake news è stucchevole, quasi preferivo i suoi interventi sconnessi in tv o sui social..almeno avrebbe fatto ridere tutta italia (tranne che noi).

          al sig. sindaco chiedo un aiuto: dedichiamogli una piazza..o meglio un via:
          VIA MASSIMO FERRERO DA GENOVA

    • El Cabezon ha detto:

      “ma la fanno rimbalzare otto volte e poi la danno al compagno piu’ vicino per farsela ritornare e cosi’ finche’ l’ arbitro non fischia.”

      Scusa Petrino,
      ma come avrebbero potuto fare come dici tu?
      Forse in un altro sport, di sicuro non nel calcio…

      • petrino ha detto:

        ti rispondo subito.
        Fai rimbalzare la palla 6/8 volte, poi la metti a terra a 1 metro da te, e cerchi a chi spedirla, la palla e’ considerata giocabile ,e intanto due compagni si mettono agli angoli dell’ area dei 16 metri per riceverla e rimandarla al portiere c he la rimanda all’ altro compagno.
        Tieni conto che i secondi da giocare erano 15/20.
        Queste mosse vanno insegnate in allenamento e teniamo conto che parliamo di giocatori di serie A.

        • El Cabezon ha detto:

          Petrino,
          grazie della risposta ma non mi hai convinto,
          mi sembra che dimentichi un dettaglio non trascurabile:
          la presenza degli avversari!
          Secondo te Pavoletti & C. avrebbero lasciato fare ad Audero
          ed ai difensori ciò che dici?

    • Luca B ha detto:

      Petrino, peccato che, se tu avessi visto la partita, cosa che dubito, avresti visto che era l’unica cosa che pteva fare Audero perchè nell’area e al limite c’era quasi tutto il Cagliari.

  83. Jordan ha detto:

    Sinceramente mi amareggiano tutte le critiche che vengono fatte a mr Ranieri. Io penso che un allenatore, tolti quei 4 o 5 che hanno avuto idee rivoluzionarie, incida non più di un 25% ed è vero che un mister è già bravo se non fa danni. Uno come Ranieri che ha allenato per 30 anni tutte le migliori squadre in Italia ed in Europa non meriti certi insulti. Secondo voi se avesse Cerezo o Souness avrebbe dei dubbi su chi schierare a centrocampo? O se avesse lo zar e Mannini in difesa? Io seguo la Samp dai tempi di Suarez e mi sono divertito soprattutto quando la rosa era composta da grandissimi giocatori al di là dei moduli, degli schemi e della tattica.

  84. petrino ha detto:

    Audero gioca da anni in serie A.
    E’ inconcepibile una leggerezza simile, anche perche’ abbiamo rimesso 2 punti e non siamo una squadra che a 3/4 del campionato puo’ regalare punti,, nonostante Crotone e l’ amata Parma siano piu’ di la’ che di qua,
    Siamo tutti consci che Curci era un buco, come peraltro siamo tutti convinti che Pagliuca fosse un super campione, come diventera’ senz’ altro Audero, al quale auguro che nei prossimi rinvii rifletta meglio sul da farsi,.
    Ad maiora.

  85. pier ha detto:

    La Samp ha giocatori forti che non vengono schierati titolari.
    Lo dimostra il fatto che fanno punti con giocate individuali quando sono messi in campo.
    Ieri che Ranieri l’aveva messa bene nella ripresa ,a momenti vincevamo contro un cagliari veramente forte basti pensare che in difesa hanno : cragno asamoh rugani e godin e non vado avanti sul centrocampo.
    Jankto terzino ad esempio dovrebbe essere la norma (augello che non sà difendere non serve), poi gabbiadini ramirez e verre sempre titolari , poi uno tra ekdal e silva in mezzo e davanti quaglia( keita) e damsgaard.
    Siamo a fine campionato e io non saprei dire la formazione titolare..non c’e un 11 di base.
    Un pò di grinta un minimo di schemi e sta squadra andava e giocarsi l’europa.
    Ma serviva un’altro manico…un altro presidente ..un altra società…ecco.

    • andreap ha detto:

      ma questa è prostituzione intellettuale..

      in primis il cagliari non mi ha stupito, leggendo i NOMI pensavo ci facesse più male..ma asamoah non ha giocato e godin non è presentabile.
      jpedro è stato discontinuo contro di noi e pavoletti è la punta grossa che a noi manca(come caratteristiche); nandez è un bel motorino ma non un fenomeno; naingolan rantola per il campo.
      chi era libero ed ha giocato molto bene è duncan.

      venendo a noi, la qualità c’è ma è concentrata dalla mediana in su, il problema è dietro.
      tu dici che deve giocare ramirez, con gabbiadini (non ha neanche un tempo sulle gambe) + quagliarella/keita.
      vuoi daamsgard silva/ekdal, thorsby e 4 dietro?

      4 3 1 2?
      sei sicuro che il danese possa giocare nei 3 di centrocampo? non limiti le sue qualità?
      ti ripeto, si può parlare di moduli e uomini..ma si gioca in 11 e la sampdoria ha limiti dietro: la linea difensiva non dà sicurezza ai compagni, sono lenti nel giro palla e non sanno lanciare. sono limiti tecnici che nessuno può migliorare..

      • pier ha detto:

        Cosa centra la prostituzione intellettuale..scusa ma non l’ho capita comunque… dici bene la qualità c’è dalla mediana in su e allora mettiamola …no damsgaard punta pura vicino alla porta vicino a quagliarella.
        3-5-2 o 3-4-1-2
        Concordo con i limiti dietro.

    • belmondo' ha detto:

      augello non sa difendere quindi meglio mettere jankto terzino? ok

      • sillyname ha detto:

        Il calcio è bello perchè è vario e ognuno ha le proprie opinioni. Questo è un esempio. Per esempio io non so se Jankto possa giocare esterno a sinistra. Però annuncio al mondo che io Augello proprio non lo vedo. Non c’è verso. Mi è simpatico e secondo me gioca in serie A perchè è un uomo intelligente. Ma per me è la stessa cosa di Balleri venti e più anni fa. Ad Augello auguro di andare in Nazionale ma….. non vedo l’ora di avere un esterno sinistro.
        Ah, dimenticavo. Se poi da qualche avanzassero un Sergio Ramos e un Van Djik sarei disposto ad accontentarmi di tutto il resto della squadra attuale. Compreso Audero che non esce, Keita che è discontinuo, Quaglia che è vecchio, Thorsby che ha i ferri da stiro ecc ecc

      • pier ha detto:

        Dichiarazione di Pirlo oggi: Bernardeschi può diventare un terzino eccezionale.ok

    • Luca B ha detto:

      Pier, da quando Jankto è un terzino?
      Poi faresti giocare Gabbiadini Verre e Ramirez titolari con Ekdal o Silva e Quagliarella e Damsgaard /Keita in attacco?
      Quindi giocheresti con 2 trequartisti, un regista, 2 mezzepunte e 1 punta?
      Proviamo a buttarla giù
      Audero,
      Bereszinski Yoshida Colley Jankto
      Ekdal
      Ramirez Verre
      Damsgaard Gabbiadini
      Quagliarella

      Sei serio?

      • pier ha detto:

        Ciao Luca, lo sò che Jankto non è un terzino di ruolo ma lo può benissimo diventare.
        Col cagliari mi ha impressionato per fare il terzino ha cattiveria, grinta , tecnica , fisico e difende meglio di Augello.
        Si sono serio la formazione è quella. In attacco Quagliarella o Keita insieme a Damsgaard sempre titolare vicino alla porta che salta gli uomini dove serve non a 50 metri dall’area. Io addirittura giocherei a 3 dietro.
        Audero
        Bere Yoshida Jankto
        Candreva Ekdal Verre Gabbiadini
        Ramirez
        Quaglia Damsgaard.

        • andreap ha detto:

          verre ed ekdal non posso giocare assieme vedi disastro con il benevento.
          troppo squilibrata dal mio punto di vista..
          devi invertire gabbiadini con daamsgaard e togliere verre per thorsby

        • Luca B ha detto:

          Ciao Pier, la tua è una formazione molto sbilanciata, pericolosamente sbilanciata.
          Intanto tutti posso essere trasformati in altro ruolo, ma pochi riesco a rendere almeno da strappare una sufficienza ogni domenica. Spero tu non sia come giampaolo che vede giocatori di ruolo in ruoli fantasiosi.
          Quindi la difesa che schieri tu vedrebbe un esterno destro, un centrale e un’incognita a sinistra (ed è già fallace)
          A centrocampo, di centrocampista vero c’è solo Ekdal, visto che Candreva è ormai il lontano parente di quello che conoscevamo, Verre è un trequartista che deve ancora dimostrare di poter stare in A e Gabbiadini è una prima punta che può fare benissimo la seconda o l’esterno d’attacco.
          Poi abbiamo Ramirez, altro trequartista (in Europa è già difficile vedere una squadra che gioca con il trequartista, figurati 2 in campo contemporaneamente. Un motivo ci sarà?). Davanti Quagliarella ok e Damsgaard che può giocare su tutto il fronte d’attacco.
          Non so se l’hai notato ma in difesa facciamo un po’ meno schifo da quando Ranieri ha messo Ekdal centrocampista basso. Figurati se un centrocampo così può coprire una difesa a 2+1 scommessa

  86. Ivano ha detto:

    Maurizio, sono assolutamente d’accordo con te quando affermi che Ferrero goda di ottima stampa, ad iniziare dal principale quotidiano ligure. Perché succede? Favoritismi nell’avere qualche notizia in anteprima? Non sono giornalista per questo lo chiedo a te. E cmq a prescindere è vergognoso che una proprietà simile goda di ottima stampa.
    Grazie dell’eventuale risposta.
    Ps auguri di buon compleanno per Sabato. Ci divide un solo giorno(io 14)

  87. Luigi ha detto:

    Scusate, il sottoscritto non ha nulla contro Audero, però ieri ha sbagliato a non tergiversare e in serie A lo catalogo errore grave quindi perchè non dirlo? Questo non vuol dire criticarlo aspramente ( anche perchè non lo troverei corretto ) dopodichè è stato valutato venti milioni di euro quindi stupirsi se para bene lo trovo strano. Capitolo allenatore: la Samp deve disputare un campionato senza grossi affanni quindi per ciò che gli è stato chiesto è in linea con le aspettative ma se proprio vogliamo trovare un neo diciamo che a gioco in effetti la squadra è deficitaria, prova ne è che risultiamo quelli con meno dinamicità o corsa scegliete voi il termine appropriato. Mi astengo sulla proprietà perchè è già stato detto di tutto e di più ovviamente ci auguriamo un cambio a tempi brevi, e l’unica cosa su cui dissento è sentir dire che ferrero abbia tanti estimatori. Fortunatamente i veri Sampdoriani e siamo tanti lo vorrebbero su un’isola a tempo indeterminato.

  88. Paolo64 ha detto:

    Io non contesto Ranieri, concordo con Maurizio che potrebbe andar peggio, ma almeno protestare un pò mi sembra lecito. Nel girone di ritorno su 7 partite abbiamo vinto non proprio meritatamente con la Fiore, pareggiato con Benevento, Genoa e Cagliari andando sempre sotto, perso le altre, mai una partita a rete inviolata…dite dall’inizio che la squadra ha avuto innesti di qualità con Keita, Candreva,Silva e Damsgard…..di qualcuno sarà la colpa di queste penose prestazioni…o no? Di Ferrero senz’altro, ma solo le sue?Magari anche gli allenamenti sono un pò…troppo “tranquilli” tanto va sempre bene cosi..

  89. petrino ha detto:

    Tu parli di Jankto terzino.
    Alla iuve Allegri trasformo’ Cuadrado in terzino e oggi Pirlo Bernardeschi in terzino.
    Ci puo’ stare tutto. Basta tentarlo, ma non credo che Ranieri voglia fare tali esperimenti.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Paragonare Cuadrado a Jankto non ha molto senso.

      • Massimo Pittaluga ha detto:

        non credo petrino lo paragoni ma corsa e resistenza ci sono per fare la fascia a 5 quindi esterno a tutta fascia. nel 442 bisognerebbe vedere come difende ma potrebbe essere un opzione da provare a salvezza raggiunta. poi che cuadrdo e bernardeschi siano di altra qualità si sa. anche pirlo stesso inizio trequaritsta e a 24 25 anni ancelotti lo abbassò a regista e diventò con xavi il migliore della sua epoca. sinisa iniziò da esterno e fini a fare il centrale e che centrale atipico. jankto con le debite proporzioni chissà, nella penuria a 40 punti provare magari non va magari si trova

      • pier ha detto:

        Maurizio la proporzione ci sta nella dimensione delle due squadre. Non è che porti jankto a fare il terzino in champions ci devi giocare contro il bologna.

  90. Claudio ha detto:

    Mi viene da pensare che negli ultimi anni la SPAL di Semplici è sempre venuta a Genova giocando belle partite, andando regolarmente in vantaggio e perdendo sempre 2-1……
    Ieri non ho imprecato al 2-2 (ehm lo avevo fatto MOLTO, sullo 0-1), oggettivamente era già andata bene con le vittorie poco meritate con Udinese e Fiorentina, se aggiungete la psico-sfiga che ci attanaglia contro il Cagliari, se avessero segnato un minuto prima, probabilmente sarebbero riusciti a fare pure il 3-2

  91. Veron1976 ha detto:

    Non ci siamo..non ci siamo… sempre due squadre all interno della stessa partita.. i giocatori buoni c’è li abbiamo ma per quanto sia apprezzabile il sig Ranieri deve osare di più con delle formazioni un po’ più offensive … il gioco purtroppo non c è giochiamo con verticalizzazioni continue senza costruzione di gioco e poi per vedere la grinta bisogna sempre andare sotto di un gol… da sampdoriano voglio di più perché credo che il materiale per fare meglio il nostro allenatore c’è L abbia

  92. Kreek ha detto:

    Concordo con Maurizio Michieli.

    Pareggio tutto sommato giusto, spiace per come è maturato, extra time e su un’ingenuità di squadra per non aver “bucato il pallone” (Citazione) 😉

    Importante era non perdere, anche se abbiamo sfiorato la vittoria…

    Primo tempo pessimo, ripresa in crescendo, anche garzie al coraggioso cambio modulo di Mister Ranieri.

    Ottimo il recupero di Gabbiadini (finalmente!)

    Criticare Audero, secondo portiere in serie A quest’anno come media voto (in 26 partite 6,37 contro 6,38 di Cragno!) è miope oltre che ingeneroso!!!

    E’ un portiere giovane, forte e di in netto miglioramneto: ieri ha commesso un’ingenuità, ma prima ci ha tenuto in partita.

    Stesso discorso vale per Mister Ranieri: per me, al netto di un gioco non entusiasmante e di qualche errore di formazione, rimane pur sempre una garanzia.

    Un “Usato sicuro” e lo dico in senso buono!

    Ad alcuni Sampdoriani, purtroppo, non va bene mai nulla…

  93. Claudio ha detto:

    E un commento su Ranieri…..
    Secondo me è consapevole di avere a disposizione una rosa importante, mischia sempre la formazione, i moduli, i giocatori, per evitare di fare un filotto di risultati importanti e rischiare poi di andare in Europa (ahahah)…..
    Molto meglio fare risultati col contagocce, al limite della decenza, stando appena fuori dalla mischia, nel limbo della mediocrità…..
    Se avessimo vinto ieri, vi immaginate che palle le ultime 12 partite??? Invece così, una bella scampagnata e relativa beneficenza a Bologna, poi un’altra opera di misericordia al toro….poi? Poi almeno daremo un senso alle ultime 10 partite di questo ridicolo campionato

  94. Picchia Romei ha detto:

    Un allenatore da un milione e ottocentomila euri dovrebbe dare un valore aggiunto ad una rosa che mediamente sarebbe da decimo posto anche con Iachini in panchina,che si accontenterebbe di molto meno!

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Dimentichi che quando arrivò la Sampdoria era penultima, con tre punti in sette partite: B sparata. Ha strappato un contratto proporzionato, oltre che al suo curriculum, alla situazione contingente.

    • Luca B ha detto:

      La Rosa potrebbe essere da decimo posto, ma se compri, anzi è meglio dire prendi, tre giocatori che pensi ti diano qualità come Silva, Candreva e Keita e scopri che il primo è lentissimo e gli altri due sono scazzati e inutili, a quale decimo posto aspiri?
      Senza contare che la difesa, girala come vuoi, è di basso livello, che Verre è discontinuo e non è quel fenomeno che credete (i numeri parlano chiaro) che in rosa hai giocatori da B e C come La Gumina e Leris, oltre a giovani che devono ancora di dimostrare di poter fare i professionisti come Prelec, Rocha e Askildsen

      • Maurizio.Michieli ha detto:

        Io sai che sui tre presunti acquisti di qualità sono sempre stato molto prudente. Silva perché non lo conoscevo così bene, Candreva perché mi sembrava in fase calante, Keita perché sono sospettoso del fatto che il Monaco te lo dia quasi gratis per un anno pagandogli metà ingaggio. Dopodiché per la Sampdoria vanno benissimo, tant’è che qualcosa di buono hanno dato e daranno da qui alla fine. Ma sul decimo posto non sarei così categorico, nel senso che a mio parere come organico chi è davanti alla Sampdoria, a parte il Verona, è più forte e chi è dietro non è scontato che sia più debole (parlo di Udinese, Bologna, paradossalmente gli stessi Cagliari e Torino, per non dire della Fiorentina). Penso che a centroclassifica ci sia un grande livellamento. Comunque, a me nel complesso va bene così, già il fatto di non avere mai rischiato di trovarci nella situazione di Torino, Cagliari e Fiorentina è tanta roba.

        • Franco T. ha detto:

          @Maurizio
          Si possono fare diversi distinguo, se no nessuno scriverebbe, ma penso che la miglior sintesi sia questa, cioè la tua Maurizio. Anche migliore di molti “esperti”, almeno così ritenuti. Consentimi una battuta, non ti “sottovalutare” come Tecnico. Grazie, Cordiali Saluti

  95. Vola lo zar ha detto:

    Probabilmente Ranieri ha capito che le sue pretese economiche per un altr’anno di contratto non potranno essere soddisfatte, quindi cerca di non farsi rimpiangere troppo, schierando formazioni assurde ( vedi Atalanta), impiegando i giocatori considerati migliori solo nei finali di partita (come se quello che accade nei primi tempi non con tasse nulla) e in generale avendo un pessimo rapporto con i senatori dello spogliatoio e poco polso con i giocatori più giovani.

  96. Luca Vialli e Bobbygol ha detto:

    Da quando esiste il calcio esistono squadre che schierano la formazione titolare composta dagli undici migliori calciatori. Non si capisce per quale motivo il nostro Mister tiene i migliori in panchina per schierarli poi troppo tardi e spesso demotivati nel finale

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Altre volte questi presunti migliori hanno fatto schifo. La polenta puoi girarla anche dieci ore nel paiolo ma resta polenta e non diventa un’aragosta. E, ben condita, è anche abbastanza buona.

    • andreap ha detto:

      scusa utente dal nick curioso…chi sarebbero i migliori?

      perchè a me sembra che la partita sia cambiata con la difesa a 3 e con ramirez trequartista, poi ancor di più con il cambio di keita (superacquisto estivo, in prestito) per uno infortunato da 6 mesi

      mi sembra di chiedere la luna quando cerco di capire post “buttati li” senza una contestualizzazione o un’opinione tecnica?

      • Solosamp1946 ha detto:

        Secondo me uno tra ramirez e verre ( più ramirez secondo me ) deve giocare sempre e invece nel 90% dei casi panchina o si entra a 20 minuti dalla fine. Non avendo giocatori dotati di visione di gioco e piedi buoni in mezzo al campo per me è inevitabile giocare con il trequartista. Ramirez è l unico in grado di mandarti in porta con un passaggio e questo aiuterebbe anche le due punte sempre costrette a giocare con le spalle verso la porta

        • Zaccotenay ha detto:

          Purtroppo verre è un mezzo giocatore come ha detto juric non difende,troppo discontinuo e senza carattere. Ramirez almeno ha carattere ,a volte anche troppo.Lui e candreva devono giocare sempre.

  97. flex ha detto:

    Che pesantezza….
    Audero è stato un pò superficiale e la sorte ci ha tolto quello che non meritavamo, ma tutte queste critiche al giocatore con il migliore rendimento della stagione mi sembrano davvero eccessive.
    Rilassatevi, manco avessimo giocato la finale di coppa campioni.

  98. DorianoForEver ha detto:

    Maurizio leggo spesso il tuo pessimismo su un cambio di proprietà a stretto giro di posta. Ti faccio una domanda, premesso che nessuno è eterno e prima o poi dovrà andarsene per forza, secondo te quanto tempo dovremo aspettare minimo?

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Impossibile prevederlo, troppi fattori.

      • Maurizio.Michieli ha detto:

        Peraltro, io non sono ottimista o pessimista su questioni tanto delicate, riporto solo quanto so. precisando che non mi considero il depositario di alcuna verità. Sebbene qualcuna la azzecchi 🙂

  99. Fabio62 ha detto:

    Io sono molto contento ….. perché continuiamo a fare pietà .
    E per la legge dei grandi numeri prima o poi una partita decente dovremmo giocarla prima della fine della stagione .
    Quanto a Ranieri direi che è pronto per la prossima panchina .
    Al parco di nervi …..
    Ad maiora

  100. Andreap ha detto:

    Avete visto giocare l’Inter primo in classifica??
    Gioca bene? No.

    Gioca per la strapotenza fisica di Lulu, velocità di lautaro e per le mischie in area.
    Non ha mai “giocato” bene contro le grandi italiane(dalla lazio in su) ed in europa ha fatto quasi ridere.

    Ora pretendete che una squadra che si basa su bere colley ferrari es augello giochi bene?
    Non bastoni de vrij skriniar..per dire!

    Veramente il problema di questa Sampdoria con questa società è il gioco????
    Per me il problema è salvarsi prima possibile in qualsiasi modo..facendo punti senza pensare al gioco..

    Lascio il gioco agli altri pur di avere 40 punti prima possibile..
    Il napoli giocava bene ma vinceva allegri..cosa conta?

    • Pino ha detto:

      Hai ragione. Colgo l’occasione per dire al Nostro Maurizio che (se ha visto la partita ieri sera), se c’era una squadra che doveva vincere era la bergamasca. I milanesi hanno fatto un tiro in mischia dove purtroppo per Sportiello non ha visto il pallone che lemme lemme se n’è andato all’angolino della porta. A nulla sono valse le sfuriate, di prima (dove l’Inter ha salvato due volte sulla linea) e dopo. Maurizio : sei ancora convinto che nel calcio non esista la fortuna?

      • Maurizio.Michieli ha detto:

        Certo che esiste nella singola partita ma non su un intero campionato. Alla fine la classifica la fanno i valori tecnici.

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      appunto siamo proprio d’accordo. w ranieri w i punti e guardiamo la luna non la pagliuzza. a tutti piace il bel calcio pure a me ma si accompagna ad una società che fa calcio e non mi sembra che la nostra lo sia

    • andreap ha detto:

      intendevo il napoli di sarri vs juve di allegri

    • Dino Ravera ha detto:

      Scusa Andrea ma seguendo il tuo ragionamento come fa a giocare bene il Verona che ha in difesa Gunter Lovato e Magnani o il Sassuolo che ha Ferrari Marlon Tojan ,i.
      I nomi contano ma poi l’organizzazione ,la fame fanno il resto

      • Andreap ha detto:

        Citiamo i titolari e non i grilli..
        Lovato è nettamente superiore ai nostri, uni dei migliori centrali italiani under 21 ma oltre a lui hanno altri giocatori che potrebbero giocarsela con i nostri: Magnani e ceccherini. Senza contare che giocando a 3, l’hellas ha due terzini come faraoni e Dimarco che rientrano in fase difensiva. Vedi i numeri di presenze in a e rendimento di questi.
        Ferrari del Sassuolo lo rivorrei subito..ma nel sassuolo gioca anche chiriches ex napoli e Tottenham. Rogerio e peloso sugli esterni..

        Poi il sassuolo ha una rosa superiore ed è innegabile.
        Il verona gioca bene ed è organizzato ma è l’unico caso rispetto a noi.

      • Andreap ha detto:

        Cmq il mio ragionamento non era sui difensori e sui nomi..
        Ma io sostengo che importa chi vince non come gioca.
        L’Inter di conte o la juve di allegri non giocano(non giocavano) bene ma hanno vinto.
        Ieri l’Atalanta ha giocato molto meglio dell’inter ma lo scudetto non andrà a bergamo, come non è andato a napoli con sarri.
        Noi faremo i punti per salvarci e magari una tra il super Benevento di inzaghi o lo spezia di italiano retrocederanno.
        Io preferisco esser la juve di allegri o l’inter di conte..poi vedi te se vuoi giocare bene come il Cagliari o la sampdoria di difra

        • Dino Ravera ha detto:

          Guarda che la Sampdoria di Difra giocava veramente male oltre che a perdere
          Comunque il mio pensiero è questo: giocare bene non significa solo fare grandissime azioni con 20 passaggi di fila e andare al tiro 10 volte a partita con l’avversario che non la prende mai.
          Si può giocare altrettanto bene difendendosi con ordine ,chiudendo gli spazi essere aggressivi e poi ogni tanto ripartire velocemente con pochi passaggi arrivare nell’area avversaria
          E secondo me questo gioco lo puoi fare anche se non hai fuoriclasse, ma giocatori di medio livello.Certo ci vuole uno spogliatoio unito, empatia fra calciatori e allenatore e la voglia di fare una corsa in più per il compagno in difficoltà.
          Faccio l’esempio della differenza di prestazione tra la samp di Delio Rossi e quella di Mihailovic ,durata fino a che quest’ultimo non ha sentito le sirene del Milan. I calciatori erano gli stessi ma con Rossi degli Zombi, con Sinisa dei guerrieri

          M

          • andreap ha detto:

            il mio giocare bene di difra, cagliari o sampdoria, era ironico…

          • andreap ha detto:

            beh non essendo delio rossi un agnellino…o era colpa dei giocatori che si erano messi contro il mr o era colpa dei giocatori che si erano messi contro il mister o la prima delle due precedenti.

            ma qui entriamo nella gestione della società rispetto al gruppo.

      • Andreap ha detto:

        Porto juve, chi passa? 4411 con fase difensiva 6 3 1..
        In champions alla fine ci vuole la qualità per vincere ma spesso i turni si passano con la difesa estrema, astuzia e palle lunghe..

  101. petrino ha detto:

    E’ significativo quanto dichiara oggi sul quotidiano online l’ ex portiere Giorgio Pellizzaro, per 25 anni preparatore dei portieri delle squadre di ranieri.
    “”Audero ingenuo, impari da Canizares”, mitico portiere per 10 anni del Valencia, squadra allenata da Ranieri e in tale ruolo spettatore di tutte le malizie di Canizares.

  102. Alessio Ferrari ha detto:

    Ciao Maurizio,

    E possibile che il “pres.” fosse a Londra nei giorni scorsi “per lavoro”?
    Se fosse non credo che in bassa stagione fosse a contrattare giocatori…

    Ciao e grazie.

  103. grazie Paolo ha detto:

    dopo aver giocato il preliminare Champion con Curci ora ci lamentiamo di Audero che è portiere assolutamente degno della rosa attuale della Samp

  104. Matite Morales ha detto:

    Audero sarà stato ingenuo nel rinvio frettoloso, comunque l’azione del pareggio del Cagliari si è sviluppata per altri venti secondi, a tempo ampiamente scaduto, tanto è vero che Semplici si era voltato per prendere la giacca e abbandonare la panchina, inoltre Pavoletti (ampiamente meritevole di espulsione in precedenza) sembra toccare con un braccio, ma Giacomelli salomonicamente fischia la fine, impedendo al Var di intervenire. Tutto molto strano! È pur vero che non abbiamo giocato una gran partita ma ciononostante stavamo vincendo segnando due splendidi gol, che sono l’unica cosa che conta fare in questo sport. Mancano due punti e non solo per colpa nostra. Non mi sembra che l’Inter ieri sera abbia fatto una gran figura contro l’Atalanta, ma ha fatto tre punti ed è in testa alla classifica

  105. Vincenzo ha detto:

    Fuori programma ma meritato:
    “Marchesin; Manafà, Mbemba, Pepe, Zaidu (26′ st Luis Diaz); Corona (13′ sts Diogo Leite), Uribe (45′ st Grujic), Sergio Oliveira (13′ sts Loum), Otavio (17′ st Sarr); Marega (1′ sts Toni Martinez), Taremi. A disp.: Diogo Costa, Felipe Anderson, Evanilson, Nanu, Fabio Vieira, Francisco Conceicao. All.: Sergio Conceicao”:
    GRAZIE!!, era da tempo che non provavo un pathos del genere, partita epica e, poi quel Pepe è veramente un vero leader in campo; ieri sera però bevendo una bottiglia di “Porto” mi è venuto un dubbio: ma il “maestro” lo abbiamo noi o loro?… .

    Forza Sampdoria

    • Stefano1970 ha detto:

      A me che un gruppo di giocatori con grande volontà compia un impresa del genere non mi può far altro che piacere, così come quando vedo giocare l Atalanta o altre squadre outsider. Squadre outsider che investono bene i denaro ed allestoscono Rose all interno di un progetto. Cosa che qui non si vede.

  106. Vincenzo ha detto:

    A integrazione della mail di ringraziamento al Porto, faccio adesso una riflessione acuta e seria e che, modestamente, secondo me dovrebbe essere letta da tutti voi e non solo…:
    in una situazione pandemica come l’attuale “SONO USCITI DOPO LE 22.00”: è proprio vero, non rispettano mai le regole!!,

    Forza Sampdoria

  107. Riccio samp ha detto:

    Ciao Maurizio, si sente sempre più spesso parlare di Sinisa che torna sulla nostra panchina… Fermo restando che sarei contento sia nel caso rimanesse Ranieri, che se tornasse il serbo da noi… Secondo te l’attesa di Ferrero nel proporre un rinnovo a Ranieri, è premeditata in tal senso? E anche l’offerta al ribasso? Perché mi sembra che il mister non sia molto della quale a ridursi l’ingaggio… Insomma non credo ci siano grossi punti d’incontro, e si potrebbe arrivare alla rottura… Certo che Sinisa a Bologna non prende poco, e non verrebbe da noi gratis di sicuro… Cosa ne pensi di questa storia?

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Non so, Mihajlovic ha due anni di contratto col Bologna, francamente la vedo difficile, anche conoscendo Sinisa .Penso anche che Ranieri, prima dei 40 punti, non intenda giustamente parlare di rinnovo. Peraltro, quando ho sentito Nicolini (suo carico amico) consigliargli di lasciare la Sampdoria per le troppe critiche, ho immaginato che non ci siano i margini per una permanenza, al di là dell’ingaggio, che dovrebbe comunque essere ridotto. Personalmente credo che il nome più probabile sia Pippo Inzaghi.

      • Massimo Pittaluga ha detto:

        anche io ho la stessa sensazione maurizio e penso che nicolini un poco abbia fatto trasparire magari la tendenza a non rimanere. detto ciò giusto prima arrivare alla salvezza che è molto probabile ma non ancora conquistata. io sono tra quelli che apprezza ranieri non solo come mr ma anche per come ha gestito questo periodo. sono tra quelli che comprendono che il gioco non entusiasmi e che forse si potrebbe fare esteticamente qualcosa in più ma sulla carta perchè ramirez è stato spesso con la testa al trove, keita ha avuto problemi fisici e di covid, e in certi ruoli come sui terzini siamo corti in rosa. inoltre quagliarella ha un anno in più e 38 non sono pochi. credo con il rientro di gabbiadini che le soluzioni davanti amentino. vorrei vederlo con keita e dietro ramirez per capire se keita potendo fare qualche partita con meno spalle alla porta possa salire di rendimento, ma prima sono con ranieri. fare 40 punti e poi si vede. inzaghi eventualmente ha fatto la sua gavetta portato il benevento in A in carrozza e ad oggi è li a combattere per mantenere la categoria in modo onorevole con a mio avviso la seconda peggior squadra dopo il crotone e diciamo eventualmente li li con lo spezia. entrambe hanno fatto bene con le rose che hanno. ora è da vedere torino e cagliari quanto saranno in grado di recuperare. stagione che ha ancora tanto da dire e con l’incognita covid meglio chiudere al più presto.

        • Maurizio.Michieli ha detto:

          Ramirez + Keita (che non difende) e Gabbiadini (che non è condizione) mi sembra un azzardo, ancor più se si aggiungesse Candreva e con un solo incontrista in organico (Thorsby). Chi corre? Silva? Si potrebbe fare se avessimo Vierchowod dietro ma… non c’è. Vedremo! Abbraccione.

          • Massimo Pittaluga ha detto:

            d’accordo con te maurizio io pensavo una cosa del genere con gabbiadini in condizione keita in condizione e un centrocampo tosto da provare a classifica tranquilla tipo
            audero
            berzisky ferrari colley augello
            thorsby silva ekdal
            ramirez
            keita gabbiadini

            4312 e come seconda punta anche damsgard secondo me ha fatto bene con l’inter

            domenica tanto per tornare sulla terra 442 con chi sta meglio e cercare di muovere la classifica.

            Non volevo sempre e solo parlare del mio incubo che come sai è ferrero. sono l’antitesi del ferrero boy……..un abbraccio anche a te e appena finisce questa situazione pessima magari si organizza un bel aperitivo del blog aperto anche ai ferrero boys……anche no

          • Maurizio.Michieli ha detto:

            Ci mancherebbe Massimo, come vedi io non parlo quasi più di Ferrero, a meno che non mi venga chiesto qualcosa e allora, se posso, rispondo per cortesia. Ben vengano le considerazioni tecnico-tattiche e soprattutto… l’aperitivo!

          • Luca B ha detto:

            Sono daccordo Maurizio, è quello che certo di far capire a chi ha “fantasie” offensive di formazione

      • Daniele da Rapallo ha detto:

        Caro Maurizio, se posso fare qualche considerazione anch’io sugli allenatori direi quanto segue (un tuo parere sarebbe gradito)…:
        Su quanto, in realtà, un allenatore incida sulla squadra non è dato saperlo, ci sono pareri discordanti. In realtà, probabilente, gli allenatori incidono più pesantemente sulle squadre più deboli (purchè ben assemblate) rispetto a quelle forti (dove conta più gestire i campioni) : Juric al Verona Docet per la prima categoria.
        Restando alla storia recente della Sampdoria non avremo mai, per esempio, la controprova di quanto Pioli (voluto dall’area tecnica) avrebbe fatto rispetto a Giampaolo (che ha fatto bene solo a Genova), voluto dal Viperetta.
        Ecco quindi che sui nuovi nomi e su Ranieri, si possono fare varie considerazioni.
        Non è chiaro se Ranieri, vecchia volpe, sia riuscito a tirare fuori il massimo da questa rosa (sicuramente non assemblata in modo intelligente viste le mancanze di alternative sui terzini ed i nomi altisonanti ma da rilanciare di un mercato fatto da un procuratore). A mio parere ha lavorato molto bene lo scorso anno per la salvezza, forse meno bene questo dove sembra sbagliare spesso l’ 11 di partenza; con una rosa più forte avrebbe più punti anche lui, quindi anche se rimanesse a me potrebbe andare bene.
        Certamente se si vuole cambiare volto e dare il fatidico “Gioco” alla squadra, alcuni nomi fatti sono buoni ma non si può prescindere dala fatto che la squadra sia costruita in “modo intelligente ed equilibrato” con imput dal nuovo allenatore e dell’area tecnica tutta.
        Mihajlovich mi affascina e mi da idea di forza, ma NON sarei d’accordo sul suo ritorno e vado a spiagare il perchè.. Intanto non gli perdono quando, nell’era Garrone al sampdoria point, diede dei creduloni ai tifosi (per non dire di peggio) quando circolavano le voci di lui alla juventus, cosa che non andò in porto visto il ripensamento di Conte. In realtà tutti sapevano, compresi addetti ai lavori che conosco, che aveva già un pre accordo con la Juve. Tempo dopo poi ci lasciò per il Milan. Ovviamente è naturale che uno ceda a tali sirene, basta che non mi prenda per i fondelli….Sempre in base agli addetti ai lavori, prendere per il collo Regini o appendere i giocatori agli armadietti non fa di te un grande allenatore e tale non è considerato in quel mondo, abbiamo visto che nelle grandi squadre anche lui non fa la differenza.
        Per quanto riguarda gli emergenti De Zerbi, Italiano, Inzaghi Juric…io forse preferirei Juric anche se la piazza di Genova, per lui, potrebbe essere pensante per ovvie ragioni, oltre ad essere una piazzia più pesante. Se sgombro di testa io vorrei lui a patto che la squadra venga assemblata in modo “intelligente”.
        Italiano, mi piace molto : fa ruotare 32 giocatori non eccelsi in maniera perfettamente intercambiabile, considerando che la squadra non è, alla fine, costruita così male pur con nomi non altisonanti. Ma cosa vorrà fare il magnate americano che ha preso casa a Lerici ? Si innamorerà del golfo dei poeti e vorrà fare bene o fallirà come gli altri americani approdati al calcio italiano ?
        Tra Inzaghi e De Zerbi, forse il secondo ma entrambe le squadre giocano bene anche se in modo diverso. Non so perchè ma non considererei Gotti.

        Tutto questo al netto di una società sulla quale non ci sono parole e questo, purtroppo, taglia la testa al toro.

        • Maurizio.Michieli ha detto:

          Io credo che, tranne rare eccezioni, chi arriva ad allenare in serie A sia preparato. Tuttavia, non sempre le ciambelle riescono con il buco. Il calcio è strano, a volte si creano le alchimie giuste, altre volte no. E’ il motivo per cui io personalmente non mi entusiasmo mai preventivamente per un allenatore. Spesso il curriculum non basta. Oppure non è detto che un curriculum scarno sia sintomo di fallimento. Tant’è che gli allenatori possono fare bene da una parte e male dall’altra. Poi, ci sono quelle che io definisco “preferenze tendenziali”. A me, ad esempio, intrigano i tecnici che trasferiscono un’organizzazione, un’identità alla loro squadra, Da quando seguo professionalmente la Sampdoria, quelli che ho visto lavorare meglio sul campo, anche e soprattutto in allenamento, sono Spalletti e Giampaolo. Ma il primo retrocesse e il secondo, a parte la Samp, ha avuto poche esperienze positive in carriera. Devo dire che mi è capitato (molto raramente) anche di vedere professionisti assolutamente impreparati o, meglio, diciamo inadeguati: il primo nome che mi viene in mente è Atzori. E questo indipendentemente dai risultati. In ogni caso, prima guardo ai giocatori di un organico e poi eventualmente all’allenatore. Difatti, fossi un ds, farei il contrario di ciò che le società fanno oggi: scelgono l’allenatore e poi comprano i giocatori. Io prima fare il mercato e dopo scegliere il tecnico che reputo adeguato a gestire un determinato gruppo di calciatori. Ma mi rendo conto che i tempi non coincidono, dunque non si può fare altrimenti che prendere un allenatore e poi allestire la squadra, dopodiché sono affari suoi. Tant’è che l’opinione pubblica se la prende sempre con gli allenatori e quasi mai coi calciatori. All’Inter tre mesi fa, media compresi, massacravano Conte, che alla fine se ne andrà con una finale di Europa League e uno scudetto. Non male per una società che non vince quasi mai nulla. Ciao.

  108. Giulio ha detto:

    TAnto per giocare. Audero, Berezinsky, Thorsby, Ferrari, Colley,Candreva, Silva, jankto, Damsgaard, Keita, Gabbiadini. Thorsby è come il prezzemolo, sta bene su tutto, e può fare tutta la fascia per 95 minuti e magari spinge anche Candreva;Berezinsky è il terzino sinistro della Polonia;Damsgaard è l unico che sa dribblare;con cinque cambi nel secondo tempo si può cambiare volto alla squadra ma non a cinque minuti dalla fine.

  109. Gianni ha detto:

    Non scherziamo ragazzi
    Dove troviamo un altro allenatore che con quattro scamorze ottiene risultati così lusinghieri
    Giochiamo a sprazzi ma anche se non creiamo tanto stiamo spesso in partita
    I giocatori non sono tutti da buttare tanti hanno numeri ma mancano di personalità e carattere, per loro Ranieri è fondamentale
    E poi ricordiamoci sempre come ci ha salvato l’anno scorso
    E poi ricordiamocelo sempre il nostro problema e ‘ il presidente noi quando se ne andrà riusciremo a ritornare a cantare qualsiasi allenatore avremo

  110. Alberto ha detto:

    Ora più che l’allenatore, che conta si e no, si dovrebbe
    puntare su un mix di giovani per garantire motivazioni, quelli che hanno temperamento altrimenti grazie no, e qualcuno di esperienza. Qualcuno. Non un distaccamento di pensionati.
    Non troppi e neanche quarantenni zoppi, che si trovano magari facilmente allettati dal prezzo basso.

    Io non sono uno che stravede per i portieri, per cui, volendo, se partisse Audero non mi strappo i capelli.
    Vedrei bene Zoet, mio vicino di casa tra l’altro, secondo allo Spezia, chiuso da Provedel e non penso contentissimo,esperto e non credo onerosissimo. Secondo me verrebbe di corsa.
    E non ce ne accorgeremo neanche del cambio. E un po’ di vil denaro arriverebbe. Tanto arrivare 16simi e 12simi cosa cambia?

    Poi via i vari sotto giocatori per la A, proprio quelli inguardabili, e
    in più risparmi anche senza Ranieri, con uno che costa un terzo, tanto senza giocatori dove vuoi andare…. Senza difesa, senza attacco, senza centrocampo, dove vuoi andare …. 4 33.
    4 4 2. 4 3 1 2. Tombola. Salvi 4 5 max 6 giocatori. Neanche il calcio a sette riusciamo a fare. Per tornare la Samp che ci ha ubriacato di gioia ai tempi che sappiamo.
    Quando ora leggo di Europa, o ottavo o nono posto, rido per non piangere. Forse saranno tifosi giovani, di belle speranze. Vi invidio, poco, e quel poco solo perché siete giovani ….. Scherzo ovviamente. Sperate quello che volete.
    Sono anni e anni che seguo la Samp, e un andazzo così triste non me lo ricordo con chiarezza. A parte la b quasi c.

    Senza obbiettivi se hai dei PRESUNTI big li perdi per strada e comunque son stipendi alti buttati via per arrivare poi se va bene 14simi.
    Se arriviamo decimi per noi, oggi, è come vincere lo scudetto e la Champions insieme. Ma dovresti motivare a non staccare la spina, a fare 26+26 come dice Ranieri senza crederci.

    Con questo andazzo che attira pure la sfiga, unito al talento, quello si, che ci distingue nel rianimare i cadaveri, fare segnare
    giocatori che diranno ai nipotini di quell’unico goal segnato in serie A contro una squadra …. aspetta, come si chiamava più?

    O di quando ancora 10 o 20 ex allenatori racconteranno ai nipotini dei nipotini di quando sembrava ormai sicura retrocessione ma, X magia, chi arriva: la …. aspetta come si chiamava più, sì dai quella con quei colori stupendi, mi sembra che avesse pure vinto qualcosa, ma aveva una sfiga ….

    No signori, non è sfiga. Sfiga è essere come quella massa informe di senza palle passata di qua, che ti fa (quasi) passare la voglia di guardare persino il risultato. Che non dovrebbe coinvolgere il tifoso fino ad intaccare (quasi!) la voglia di sport calcio.

    Il tifoso non c’entra. La Samp la ami ovunque vada. B, C, d, f, g …O ama chi ti pare. Non so, tipo X 9 anni la Juve, e magari invece quest’anno se vuoi cambiare tifa per puro caso …. Inter … Va, una a caso.

    Certo scazza che Ronaldo con noi abbia battuto il record del mondo del salto in alto. E poi? Dopo? O che vinci con l’Inter e perdi con il Cagliari o il Benevento.

    Ma noi siamo Samp. Ti puoi anche amareggiare di punti persi, arbitri non vedenti, pali e traverse, ma allora cambia sport e sarà uguale, sputerai sulla linea come quel tennista francese che si crede onnipotente per i suoi guadagni.

    Altra cosa dai soldi, giocatori, allenatori, coppe, zero tituli, e tutte queste cazzate.

    È lo sport che piace, la sfida per migliorarsi, la sana competizione e poi tutti amici.

    Scorrono i titoli di coda.
    Un abbraccione (cit. Maurizio che mi fa morire quando saluta così)

    Forza Roma forza lupi son finiti i tempi cupi.

  111. Massimo Pittaluga ha detto:

    ieri sera ho ascoltato e visto il video di lettera a un galushow……..a parte che il testo è carino ma il personaggio che canta sul wc la sua parte è esilarante. grande de scalzi e così ferrero sarà contento che abbiamo un nuovo inno.

    • sillyname ha detto:

      Stavolta Massimo, ed è raro, non sono d’accordo con te.
      Per me stiamo scadendo al livello del viperetta. Una cosa del genere 30 anni fa non sarebbe mai successa

  112. Giulio ha detto:

    Come passatempo ludico trovo preferibile parlare del futuro che guardare al presente. Il nuovo allenatore, perché mi sembra che la parabola di Ranieri sia in fase discendente, deve essere giovane, intelligente nella gestione degli uomini e deve avere giocato molto a pallone (come ho già detto, meglio un centrocampista ma non chiedetemi perché, è una mia sensazione). Deve trovare un regista (ottimo Leo Sena dello Spezia) e quindi direi che Italiano potrebbe essere l uomo giusto. Per domenica prossima ho scoperto che Colley è in squalifica. Dunque in campo Yoshida o Tonelli.

  113. Solosamp1946 ha detto:

    Domanda extra Sampdoria…Maurizio cosa ne pensi di quello che è successo nel post partita di juventus porto ? Mi riferisco alla non conferenza stampa per mancanza di conceicao . Arriva fino a questi punti il potere della juventus ? Godo doppiamente per la loro eliminazione

    • Solosamp1946 ha detto:

      Per mancanza di domande a conceicao…

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Semplicemente che avendo venduto il calcio alle pay tv possono succedere anche queste cose, quando un allenatore arriva in sala stampa ha già compiuto il giro delle sette chiese. La Juventus non c’entra. Un cronista portoghese se voleva poteva tranquillamente fare domande. O anche un italiano. Ma avevano già sentito tutto dalle pay tv e di certo l’ora era tarda per perdere ulteriore tempo.

      • Ste75 ha detto:

        Questo è il calcio moderno amato dai presidenti e odiato dalle tifoserie.. E oggi chicca delle chicche… Di venerdì alle 15, partita di campionato… E ci stupiamo che la gente è stufa del calcio?

        • Maurizio.Michieli ha detto:

          Bisogna vedere, però, se la gente è veramente stufa o, semplicemente, come vogliono i governanti del calcio, si sposta dallo stadio alla televisione. Io, come te, credo che ci sia un calo di interesse, dovuto anche ad altri fattori, oltre che alla politiche portate avanti in questi anni.

  114. ROBY LEVANTE ha detto:

    Leggo sui giornali che probabilmente Gabbiadini e Quagliarella inizieranno la partita in panchina, ovviamente per problemi fisici.No problem ! Per Ranieri è pronto il fenomenale La Gumina.Sono pessimista per Bologna senza Gabbia ,Quaglia e Colley,uno dei pochi che riesce a contrastare gli avversari.Speriamo in un miracolo,forza Samp.

  115. maurosampbolzano ha detto:

    se i fenomeni della domenica tirassero da fuori area come tirano i ragazzi della primavera sicuramente la classifica sarebbe diversa…..complimenti a loro

  116. Claudio ha detto:

    Leggo le dichiarazioni di Ranieri “a Bologna non si vince dal 2003” e “le ultime 3 partite contro il Bologna le abbiamo perse tutte per 2-1” e “i tabù sono fatti per essere sfatati”…….
    Francamente mi scappa da ridere, AVEVA DETTO LE STESSE COSE L’ANNO SCORSO!!!!!
    ahahah, già mi immagino Sinisa e i felsinei che si fanno 4 sane risate e intascano 3 punti facili facili……

  117. Claudio ha detto:

    Commento di fine primo tempo….
    ahahahah
    A Bologna ne giochiamo 100 ne perdiamo 99…..altra assurda partita, giocata bene, ma persa in modo allucinante!!!
    Sarò fatalista, ma mi era colata dal naso dopo 5 minuti con il palo di Thorsby, era più facile farlo che sbagliarlo….
    Questi qua si sono presentati in area 2 volte e prendiamo 2 gol.
    ASSURDO ASSURDO ASSURDO
    e abbiamo giocato contro nessuno.

  118. Fabrizio ha detto:

    Ma cosa ci andiamo a fare a Bologna!

Lascia un commento

UOVO MEZZO… PIENO

Poteva essere una Pasqua sontuosa, con una vittoria alla scala del calcio. Ma alla fine la Sampdoria ha dovuto accontentarsi [&hellip

MISSIONE COMPIUTA (CON FATICA)

Alla faccia dei catastrofisti e dei detrattori di Ranieri, anche quest’anno la Sampdoria archivia con largo anticipo la pratica della [&hellip

GALLERIA DEGLI ERRORI

La Sampdoria torna per l’ennesima volta dallo stadio “Dall’Ara” di Bologna senza la miseria di un punto, al termine di [&hellip

NON BASTA SUPER MANOLO

Dopo il pareggio nel derby, la Sampdoria raccoglie un altro punto a Marassi con il Cagliari ma stavolta viene rimontata [&hellip

Search

Articoli recenti

Commenti recenti

Archivi

Categorie

Meta