PAPALE PAPALE

20 Feb 2021 by Maurizio.Michieli, 150 Commenti »

La Sampdoria, dopo la visita a Papa Francesco, perde di misura all’Olimpico contro la Lazio al termine di una partita in cui la squadra di Ranieri ha messo in campo impegno e determinazione. Che non sono bastati ad evitare la sconfitta – decisivo il gol di Luis Alberto al 24′ del primo tempo – ma almeno hanno salvato l’onore. In realtà, la Samp avrebbe anche potuto strappare un punto ma davanti ha creato tanto e finalizzato poco o nulla, a parte un colpo di testa di Keita. Mentre Audero ha fatto un paio di parate importanti. Tuttavia, sull’esito finale dell’incontro pesano anche le non decisioni dell’arbitro Massa e del Var, che hanno sorvolato su un paio di episodi quantomeno dubbi in area biancoazzurra. Un rigore almeno per la Sampdoria poteva starci. Resta la maledizione, da 16 anni la Samp non vince a Roma contro la Lazio. Ma la prestazione si è rivelata accettabile, anche se la formazione iniziale mi è parsa un po’ sbilanciata in avanti, rispetto alla prudenza ostentata da Ranieri con la Fiorentina. Meglio nella ripresa, quando sono stati ripristinati gli equilibri. Pazienza, “deve” sempre andare così, per un motivo o per l’altro. E’ papale papale che la Sampdoria esca dall’Olimpico senza punti in tasca. Ora testa all’Atalanta, mancherà Silva per squalifica.

150 Commenti

  1. Pino ha detto:

    Nel blog scorso ho avuto la fortuna di essere stato ospitato per primo. Così, chi volesse seguirmi nel discorso sa dove trovarmi. Dunque : avevo, purtroppo, previsto che le avremmo buscate, e come purtroppo mi accade spesso, per la nostra Amata, ci prendo. A Roma con la Lazio non facciamo punti da un’epoca, non un lustro, ma un’epoca. Si avrebbe potuto contare sulla legge dei grandi numeri. L’unica speranza. E siccome sono un accanito amante delle statistiche, quando ho visto chi ci arbitrava, un tizio che non ci farebbe vincere nemmeno con una squadra di quarta serie, quando ho visto il colore della maglia, con la quale porta una sfiga pazzesca (una delle rarissime volte che si vinse indossandola, fu proprio a Roma all’epoca di WAN, pensate un po’) mi sono messo il cuore in pace. Vediamo la partita, ma è come se sapessimo già il risultato. Non è stato così. Parliamo del primo tempo : la nostra, ben attrezzata a fare da Sparring partner ai forzuti biancoceleste, ha avuto ben poche occasioni di presentarsi davanti all’amatissimo Rejna (quello di Silvestre, ricordate?). Comunque un’occasione c’è stata, forse da rigore, ma siccome l’illustre tizio di Imperia (non voglio pronunciare o scrivere il suo nome) se n’è ben guardato dal fare una capatina al VAR il risultato non è cambiato. Quagliarella, la maglia se l’è tirata da sola. Consiglio Ferrero di far scendere in campo, dalla prossima, gli attaccanti con le maglie ben intrise di olio, vediamo se riusciranno ancora a bloccarli. Comunque, si va al riposo ben contenti di averne presi uno solo, perchè l’onesto Audero ha fatto bene il suo lavoro.
    Ripresa : Oddio non riesco a crederci. La Samp dominatrice del campo, occasioni più o meno sbilenche ma arrivano, la Lazio balbetta e ribatte in contropiede (fra cui due pericolosi che potevano costare il raddoppio) ma la Squadra c’è. Non per l’innesto di qualcuno, ma è proprio tutto lo staff, l’organico, che corre a pieni polmoni. Che cosa è successo? Cos’ha fatto Ranieri per ottenere questo cambiamento a 180 gradi, passando da una prestazione da oratorio a quella di una squadra degna di questo campionato? Non lo sapremo mai. O meglio, forse si : Questa è gente MALATA. Non occorre cambiare allenatore, un altro farebbe le stesse cose. Questi devono essere visitati da qualche specialista della psiche, con sedute singole e di gruppo. Noi abbiamo visto due Squadre. E non è la prima volta che scrivete (vero Maurizio?) che la squadra ha lasciato un tempo negli spogliatoi, che la squadra funziona solo un tempo, e via discorrendo. Questi milionari devono essere presi e portati a chiedersi perchè un tempo giocano sui tacchi a spillo, e l’altro finalmente indossano i tacchetti a bulloni. Non c’è altra spiegazione. Si è perso, con onore nel secondo tempo, ma con ignominia nel primo. E a noi queste cose fanno male. Il nome della SampDoria deve essere onorato. Altrimenti si accomodino altrove.

    • Sand66 ha detto:

      Sinceramente, non ho visto “ignominia” nel primo tempo, considerando il fatto che davanti avevi una signora squadra e il goal incassato è stato frutto del concatenarsi di errori nostri, compresa la deviazione finale di Yioshida che ha messo fuori gioco Audero, e non so quante squadre possono fregiarsi di aver fatto giocare una big, per un intero tempo, nella propria area di rigore e farla esultare, al termine, come se avessero vinto contro il Bayern.
      Partita che alla vigilia appariva proibitiva, ma in campo tutt’altro, peccato per l’apporto nullo anzi negativo di Jankto e certi cambi forse un pò cervellotici, inserisci la torre e togli chi crossa, metti un centrocampista e togli una punta (Keita non lo avrei mai tolto) e lasci quaglia di nuovo da solo , considero inoltre che almeno un rigore c’era tutto ed è incomprensibile in era VAR neanche visionarlo, insomma la mia Samp alla fine se la è giocata e il pareggio onestamente era il risultato più giusto.
      Altre volte abbiamo preso di più e stavolta di meno, però la partita non mi è dispiaciuta.
      Forza Doria sempre e comunque.

      • Tenente Colombo ha detto:

        Concordo su tutto👏👏

      • ROBY LEVANTE ha detto:

        Ennesimi errori di Ranieri che,tra l’altro, si dice soddisfatto del comportamento della squadra che non poteva fare di più. Personalmente, non sono contento di come è stata messa in campo la squadra e dei cambi in corso d’opera.Caro Ranieri è sbagliato voler utilizzare giocatori che giocano a singhiozzo per dare il contentino a tutti.Devono giocare i migliori e quelli che hanno più fame e meritano di entrare dal primo minuto e non per 20 minuti.Non si può lasciare in panchina Damsgaard e far entrare Jankto ,mister 15 milioni, che non è in grado di fare un passaggio di 2 metri,non è capace a dribblare neppure un paletto e viene inserito solo perchè corre.Keita è l’unico giocatore che riesce ad inventarsi il goal e, anche se Sabato non ha brillato, non bisogna mai sostituire.Devono giocare quelli che sanno giocare al pallone, come Candreva e dare più minutaggio a Torregrossa che è forte fiscamente e riesce a lottare con i difensori.Ho letto le dichiarazioni di Ranieri e non sono d’accordo sul fatto di dire che noi tifosi non possiamo attenderci altro che una tranquilla salvezza perchè è sbagliato e i giocatori non sono motivati ad impegnarsi ma al solito tran,tran.

    • robmerl ha detto:

      diagnosi coi controfiocchi

    • Stefano Rissetto ha detto:

      @Pino

      La maglia nerocerchiata non solo è bellissima, ma fra tutte le terze fin qui utilizzate è quella con cui la Sampdoria ha vinto più volte. Ci ha vinto negli anni in trasferta più volte con Chievo, Verona, Messina, Brescia, Pro Patria, appunto Lazio, Lecce, Pescara, AlbinoLeffe e via dicendo. Lei potrà dire che non le piace, ma che porti sfortuna è falso.

      • Pino ha detto:

        Grazie sig. Stefano. Evidentemente le partite cui ho assistito quando eravamo in nero le ho visto tutte o quasi in negativo. Può essere benissimo che mi son sbagliato. Grazie.

        • Stefano Rissetto ha detto:

          Purtroppo in nero si va spesso su campi proibitivi: in casa della Lazio non si vince dal 2005 (in nero!), a Napoli dal 1998 addirittura…

          Tra l’altro non capisco perché con squadre biancocelesti tipo appunto Napoli e Lazio, non si possa giocare in blucerchiato: con la Lazio è capitato nell’anno dello scudetto e nella finale di coppa Italia, si potrebbe quindi fare sempre.

  2. Ivano Magna Romagna ha detto:

    Direi sconfitta senza attenuanti,nessun tiro nello specchio,azione lenta,prevedibile e macchinosa,Quagliarella deve entrare gli ultimi 30 minuti come contro la Viola,Damsgaard e’ un giocatore a cui una squadra come la Samp non puo’ rinunciare e la difesa subisce continuamente..se non ricordio male,solo in due occasuioni la porta e’ rimasta inviolata.Con L’Atalante sara’ durissima giocando cosi’,se arrivera’ la seconda sconfitta il derby sara’ un incubo,anche considerando che Ranieri e’ riuscito nella storica impresa di perdere TRE derby in 4 mesi con il Genoa in campionato,con il Genoa in Coppa Italia e con lo spezia in campionato..fare poker sarebbe imperdonabile e umiliante.La prossima volta all’olimpico,invece di andare dal papa,andiamo da un esorciista potrebbe sortire maggior effetto per fare,finalmente,una vittoria a Roma Biancazzurra.

  3. Massimiliano ha detto:

    Peccato perché per una volta ho visto la formazione iniziale giusta, la squadra dopo un po’ di sofferenza nella parte centrale del primo tempo aveva reagito bene, poi nel secondo tempo solito 4-4-2, 50 cross con quagliarella da solo in area in mezzo a 3 difensori di 1.90 e 0 tiri in porta.
    Incomprensibile la scelta di togliere keita, che per quanto possa essere in giornata negativa è il giocatore più forte della squadra e può sempre tirare fuori la giocata, io non capirò mai le scelte di Ranieri.

  4. Claudio ha detto:

    Prestazione decorosa di fronte ad una Lazio che nel secondo tempo ha tirato i remi in barca.
    La Samp non ha giocato male, ma sostanzialmente non ha mai tirato in porta.
    Oggi Keita ha “giocato” per gli altri, così come è stato pessimo l’ingresso di Jankto (lui e Leris restano misteri oscuri del mondo pallonaro), buone invece le prove del resto della squadra, non capisco perché uno come Damsgard debba giocare solo una manciata di minuti.
    Ad aree di rigore invertite il var avrebbe dato almeno 2 rigori alla Lazio…….

  5. maurosampbolzano ha detto:

    CAPISCO CHE SI PUO ANCHE PERDERE,CAPISCO CHE SE NON TIRI IN PORTA O FAI LO 0 A 0 O PERDI ANCHE 1 A 0,CAPISCO CHE LA LAZIO SI E DIVORATA 2 PERI FATTI, MA QUELLO CHE PROPRIO NON CAPISCO A COSA SERVE IL VAR, OPPURE LO IMMAGINO MA MI VERGOGNO A PENSARLO,FORSE MI SBAGLIO………

    • ROBY LEVANTE ha detto:

      Non sbagli affatto, ma la colpa è anche dei nostri giocatori che non protestano mai e mai attorniano l’arbitro per cercare di farlo ,perlomeno,indurre a pensare di aver sbagliato,come fanno SEMPRE i giocatori di Juve,Inter,Milan,Napoli,Roma ,Lazio,etc.
      La VAR .purtroppo, è sempre a disposizione delle grandi squadre.

  6. Maraschi ha detto:

    A me la Samp nel complesso oggi non è dispiaciuta; nota di demerito per Jankto (ha sbagliato troppi palloni) e una di merito per Augello. A quest’ultimo proposito il cross per Quagliarella era perfetto; infatti il capitano ha avuto modo di girare la palla indisturbato, non ho capito perché si sia lamentato.
    Ciò detto la Lazio è sicuramente più forte, lo dimostra il fatto che ha potuto fare cambi importanti in previsione della C.L. senza subire troppo danno.
    Un’ultima nota sull’arbitraggio: non scandaloso ma sicuramente sfavorevole.
    Amen.

  7. alan ha detto:

    E se si difende è bollito…e se mette due punte e Ramirez è scriteriato…e se fa giocare Quagliarella dall’inizio ci fa giocare in 10 ma se lo lascia in panchina è un delitto…se gioca Verre è meglio Ramirez, se gioca Ramirez è meglio Verre
    .. e via così, in loop.

  8. alan ha detto:

    Parlo dei commenti del tifoso medio sui social, non delle critiche che ovviamente ci stanno.

  9. bieffe61 ha detto:

    L’ennesima partita dal risultato scontato prima ancora che iniziasse

  10. Sand66 ha detto:

    Beh si le critiche ci stanno tutte, perdere 1 a 0 con una squadra in forma come la Lazio a Roma è veramente deprecabile, non capisco come si possono accettare certe prestazioni con una squadra come la nostra si doveva vincere facile, specie dopo i grandi e corposi investimenti societari, e invece niente tre punti regalati, mi sa che pure quest’anno niente Champions peccato…

  11. Luigi ha detto:

    Visto e considerato che concordo con Pino sulla sua disamina chiedo alla maggior parte dei tifosi ( compreso il sottoscritto ) sappiamo che tante squadre godono di favoritismi arbitrali che altre non godono quindi sulla carta è ” quasi ” tutto finto ciò nonostante continuiamo ostinatamente a seguire e commentare diventando monotematici perché questa ostinazione quasi al limite del masochismo sportivo?

  12. livio ha detto:

    Partiamo dal risultato…non in linea con le occasioni. La Lazio ha segnato un bel gol
    ( rimpallo sfortunato a tre quarti campo) ed ha mancato almeno un paio di opportunità.
    La Samp non ha mai tirato in porta ma ha creato almeno due chiare occasioni da gol. Una mancata da Quagliarella su cross di Augello e due mezzi rigori che per il Signor Massa non fanno fanno un rigore intero!
    A questo punto mi fa piacere , senza fare dell’inutile vittimismo, sottolineare che quando ci imbattiamo in lui, raramente ci va bene. Mi avrebbe fatto piacere almeno una veloce consultazione al Var, dato che l’azione – vista e rivista alla moviola – ha lasciato più di un dubbio. E mi avrebbe fatto piacere che i giocatori sollevassero qualche obiezione , di fronte a tanta sicurezza anti Samp. E pure che Ranieri , nelle interviste del dopo gara, fosse un po meno ” signore ” nel valutare certi episodi e un po più ” avvocato difensore ” della nostra causa. Capisco che le recriminizioni non portano punti ma , per certi club, portano talvolta molti crediti…..

  13. Mino53 ha detto:

    Giudizio condivisibile Signor Michieli ed un paio di cose vorrei dire: non e’ tanto il rigore presunto che mi fa incazzare perchè visto l’arbitro e l’entita del fallo era scontato che non venisse assegnato (magari quello di Romagnoli su Damgaard si eccome che si) ma il fatto che diverse volte con fuorigioco di metri ed il guardalinee con bandiera alzata si e’ fatto finire le azioni con la conseguenza di perdita di tempo ed eventuali infortuni che potevano capitare in situazioni trafelate . Poi voglio dire che ci possiamo godere le partite con animo sereno quest’anno per tre mesi e quindi trovo assurdo insultare i giocatori come fa Pino che e’ libero di leggersi un libro guardarsi un film o andare a passeggiare non e’ obbligato a vedere la Sampdoria dove tutti (eccetto uno oggi che comunque aveva fatto bene altre volte) hanno dato l’anima per raggiungere un risultato contro la Lazio che martedi gioca in Champions league contro il Bayern Campione del Mondo e che ha battuto sonoramente il Borussia nei gironi. Non abbiamo giocato contro i Monti Pallidi a Moena. Ho visto quasi tutti battersi fino al 95′ con coraggio e grinta poi se perdi alla fine ti congratuli con gli avversari e finisce li e pensi alla prossima partita.

    P.S. Ranieri e’ un gran signore mastica calcio da decenni e’ rispettato da tutti solo qui coi tifosi della Sampdoria (alcuni) ha problemi . Se non lo volete e preferite la lavizie di Cavasin o la barba incolta e la fraccia da funerale di Giampaolo ditelo

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Certo che giudicare un allenatore per la sua faccia non è molto elegante da parte di chi, come lei, difende a spada tratta un presidente come il nostro. Comunque…

      • Mino53 ha detto:

        Non capisco il nesso , e cosa intendesse dire nella sua frase ; è forse vietato difendere Ferrero nel suo blog ? E vietato dire che Ranieri è un gran signore ? Ed un eccellente allenatore a dispetto di tante critiche spesso anonime sui socials ?

    • beppe ha detto:

      non sono mai d’accordo con mezza parola che scrivi, ma colgo l’occasione di rispondere a questo tuo pensiero sottolineando che Maurizio e’ uno dei pochi che non aderisce alla campagna contro Ranieri da parte di qualcun’altro

    • Ste75 ha detto:

      Penso che uno possa giudicare l’operato di un mister o di un giocatore senza farsi condizionare da tizio o Caio. A me Ranieri nn piace semplicemente xche nn ha dato una fisionomia chiara alla squadra.. Vedi il Verona. Lo Spezia. Il Sassuolo Bologna atalanta e capisci chi la allena. La nostra si basa esclusivamente sulle individualità e ogni partita parte cn una formazione diversa.. Poi Puo darti fastidio leggere il mio post. X di più ha detto che x lui nn era rigore su Quagliarella.. E x me essere troppo signori in un mondo di vipere nn porta a nulla

      • livio ha detto:

        @ STE 75

        Approvo e sottolineo la tua ultima frase : ” ..essere troppo signori in un mondo di vipere …”.
        Di Ranieri spesso discuto le formazioni e le sostituzioni tardive ma, si sa, nel calcio tutto è discutibile ed a posteriori siamo tutti grandi intenditori….
        Quello però che gli rimprovero e mi infastidisce molto è la sua abitudine ad apparire nelle varie interviste televisive come un grande sportivo super partes, e fare il ” piacione ” con gli intervistatori Sky arrivando a sostenere che il rigore con la Lazio per lui non c’era.!! L’obiettività e la capacità di stemperare le tensioni sono una caratteristica molto apprezzabile ed in linea con cosidetto ” stile Sampdoria “, ma, non bisogna nemmeno esagerare; le parole di Ranieri sembrano un invito per certi arbitri (Massa, Ayroldi,..) a continuare così indisturbati a fare cappelle ( spero in buona fede)…..

  14. Claudio ha detto:

    Partita decorosa da parte nostra al cospetto di una Lazio che nel secondo tempo ha tirato i remi in barca.
    La Samp invece, pur giocando nella metà campo biancoceleste nella seconda parte della gara….non ha mai tirato in porta.
    Keita oggi ha “giocato” per gli altri e anche l’ingresso di Jankto (con Leris un mistero della fede pallonara….) proprio non me lo spiego, bene invece il resto della squadra, così come non mi spiego perché Damsgard debba giocare solo una manciata di minuti…..
    PS, ad aree di rigore invertite il var avrebbe dato almeno due rigori alla Lazio….ma caso strano a Roma va sempre cosi

  15. Varese ligure ha detto:

    Un campionato da sbadigli…che tristezza

    • Matteo Genovese ha detto:

      Verese…. e che ti aspettavi fuochi di artificio ??? con questa dirigenza lecchiamoci i baffi se si riesce a strappare la salvezza ogni campionato……. Comunque alla fine sono daccordo con te…….. Una mediocrita narcotizzante !!!!

  16. Tenente Colombo ha detto:

    Dignitosamente Brilli… per chi avesse dimestichezza con “un giorno in pretura” capirebbe l’indovinata similitudine con la prestazione della Samp.
    Ranieri mi ha perfino positivamente stupito con la formazione iniziale ma purtroppo l’atteggiamento è sempre il solito: MEDIOCRITÀ. Si respira aria e si percepisce il profumo di 40 punti e stop…nessuna ambizione diversa e la triste aspettativa è quella di un girone di ritorno in picchiata perché frequentato da avversari con tutt’altre motivazioni. Lazio nel 2º tempo calata vistosamente ma la grinta e l’atteggiamento di fame di risultato non ha minimamente compromesso l’andamento della partita (tiri in porta guardasi…).
    Avrei voluto fare un piccolo commento su Ranieri ma mi autocensuro… perché vedo che qui va di moda solo la sua mistificazione a priori… poi un altr’anno senza i Keita, i Damsgard, i Ramirez e i Colley ci rincontreremo e ci sarà da piangere…

  17. Matteo Genovese ha detto:

    Sconfitta accetabile, resta il fatto che non tiriamo quasi mai in porta…… Per il resto poteva anche starci il pareggio… NN mi e dispiaciuta la Samp di oggi . FORZA DORIA SEMPRE.

  18. Matteo Genovese ha detto:

    P.S: Ogni volta che ranieri dice che contro certe squadre serve la partita perfetta perdiamo sempre inesorabilmente……… Prima ho scritto che la sconfitta contro la lazio è acettabile e forse va bene cosi, ma in fondo la storia scrive che contro questa squadra almeno a roma non si riesce mai a tirare fuori un punto…. Sembra un contratto !!!!

    • livio ha detto:

      @ Matteo Genovese

      ….per avere un rigore contro la Lazio non basta neppure la benedizione papale..
      e questo presunto rigore non è certo dei più eclatanti.
      Ricordo a tutti quello su Cristin ( ci vogliono i capelli bianchi per risalire fino a quell’anno) di cui in passato c’era una foto gigante nello spogliatoio del Ferraris, e la partita in Coppa Italia nella quale Muslera – portiere della Lazio- in uscita di pugno prese in pieno non il pallone ma il volto di Pazzini….K.O. tecnico, punti di sutura ma di rigori nemmeno l’ombra!!

    • Solosamp1946 ha detto:

      C è chi da contratto ci ha vinto 8 volte di fila casa trasferta …misteri del calcio

  19. petrino ha detto:

    Sara’ un caso ma quando arbitra Massa ……………………….
    Un tempo buttato via, se fosse la prima volta !!!!!

  20. Claudio ha detto:

    Con la fiorentina non meritavamo di vincere, oggi non meritavamo di perdere…..a conti fatti, meglio una vinta e una persa piuttosto che due pari…..
    A 30 punti, ne mancano sempre 8-9 alla “meta” e ne abbiamo 15 di vantaggio sulla terzultima…..grandi obiettivi da raggiungere all’orizzonte

  21. MAURIZIO MONTOGGIO ha detto:

    PARTENDO DAL PRESUPPOSTO CHE A ROMA CI ANDIAMO X VEDERE I MONUMENTI 🤬🤬…..
    BRAVA LA LAZIO CHE…DICO GRAZIE AL SOLITO ERRORE NON DEL CENTROCAMPO MA DI YOSHIDA (POTEVA ESSERE COLLEY O TONELLI) CHE RESPINGE UN PALLONE E LO CONSEGNA AD UN LAZIALE E POI PARTE L’AZIONE DEL GOL..(RARAMENTE LA BUTTANO VERSO I NOSTRI GIOCATORI)…FORSE LO VEDO SOLO IO I NOSTRI DIFENSORI HANNO L’ORDINE DI SPAZZARE VIA IL PALLONE QUASI SEMPRE (PERCHÉ RANIERI NON SI FIDA) 🤬
    CAPITOLO RIGORE…SE TI TIRANO UN CALCIO IN AREA NON STAI LI FERMO E NON DICI NIENTE BISOGNEREBBE FARGLI FARE UN CORSO CON CHIELLINI/BONUCCI E ALTRA GENTE INCAZZOSA NON SERVIRÀ MA ALMENO IO COME TIFOSO NON POTREI DIRE CHE STANNO A GUARDARE.
    POI…SE TUTTI HANNO DETTO (SKY) CHE ERA RIGORE….RANIERI E RIMASTO IN UDIENZA DAL PAPA CHE DICE CHE L’HA VISTO E NON LO ERA….
    FACCIAMO PRESTO STI 10 PUNTI POI LE POSSONO PERDERE TUTTE COME TUTTI GLI ANNI…
    BASTA INCAZZATURA
    IL SOLITO FERREROVATTENE
    FORZADORIASEMPRE
    🔵⚪🔴⚫⚪🔵

  22. paolo63 ha detto:

    La Samp oggi non ha giocato anzi.Con la rosa che abbiamo siamo gia’ a buon punto e sinceramente questo pessimismo non lo vedo.Ranieri fa quello che puo e la nostra classifica vorrei ricordare che rispetto allo scorso anno e’ tanta roba. Maurizio a parte il nano romano, l’unica cosa che mi fa preoccupare e’ la dichiarazione di Nicolini su Ranieri. Evidentemente sa qualcosa e giustamente non la puo’ dire.Presumo che non si respiri aria pura in quell’ambientino gestito dallo sbarbato di ferrero grandissimo amico di trentalange(rigorosamente minuscoli i cognomi).Grazie

  23. Paolo1966 ha detto:

    La butto sul filosofico con licenza poetica… E’ più facile che mi cresca un altro cazio che vincere a Roma con la Lazio…

  24. marcos ha detto:

    Non mi sento di commentare perché
    potrei ripetermi, ma una cosa vorrei dirla
    Spero di avere ancora il sig. Massa da Imperia
    per il derby per me è più bibino di tutti i bibini
    E di rigori cenerano almeno due.
    Saluti e sempre forza Samp.

  25. Souness ha detto:

    Abbiamo un allenatore che deve andare in pensione non ne azzecca più una e quando l’azzecca la domenica dopo la cambia.
    Schierarsi con un 3-4-1-2 modulo inedito con un Ramirez spento e il solito Quagliarella che gira a vuoto e che limita Keita di esprimersi non so come commentarlo se non dire che Ranieri voglia presentare sempre la peggior squadra e il peggior modulo possibile.
    Mi chiedo se prima di giocare le partite veda le caratteristiche degli avversari visto che non riesce a vedere quelle dei suoi.
    Ha cercato di rimediare con i cambi come al solito ma anche qui sempre tardivi e sbagliati-Cosa deve fare Dansgard per avere una maglia da titolare ? Ha fatto giocare per buona parte del secondo tempo fino all’ottantesimo con il solo spento 27 in attacco poi è entrato un Torregrossa poco incisivo, ma mi chiedo come puoi giudicarlo per 10 minuti-
    A questo punto credo che il male di questa squadra sia l’allenatore e non mi si venga a dire che ha fatto 30 punti chiunque con questa rosa avrebbe fatto di meglio soprattutto sulla qualità del gioco,
    Spero tanto che non gli venga rinnovato il contratto a quasi due milioni all’anno un vero scandalo per i disastri che ci ha fatto vedere. Sicuramente è stato un grande allenatore ma questo non vuole dire che lo sia ancora.

  26. Luigi ha detto:

    Nessuna sconfitta è accettabile punto primo altrimenti non sei tifoso e con questo mi riferisco a qualsiasi sport punto secondo la Lazio politicamente gode di favoritismi che noi non ci possiamo permettere visto il bacino d’utenza e quant’altro quindi a maggior ragione sono arrabbiato perchè come scritto in precedenza non riesco a staccare la spina da uno sport chiaramente bleffato da chi dispone di maggiore solidità economica e politica che poi non ne è che la conseguenza.

  27. MatteoB ha detto:

    14 milioni per jankto, che paccazzo ci ha rifilato l’Udinese, mamma mia…. Dopo diversi anni, credo si possa affermare con una certa sicurezza… E pensare che quest’anno era partito bene, fuoco di paglia.

  28. Fra Zena ha detto:

    Possiamo parlare di tecnica e tattica quanto vogliamo, ma
    – con jankto in campo abbiamo giocato un tempo in dieci uomini. Prestazione orribile la sua
    – come si fa a non dare il rigore su quagliarella?

  29. Stregatta ha detto:

    La scorsa settimana si criticava Ranieri perché aveva sbagliato la formazione titolare (Quagliarella e Candreva secondo alcuni avrebbero dovuto giocare dall’inizio) e perché aveva sbagliato modulo (sbagliato perseverare sul 4-4-1-1 o 4-4-2 – meglio puntare sul più producente sul piano offensivo 4312). Oggi Ranieri è partito con il 4312 tanto invocato dai giornalisti locali e dai tifosi covercianizzati, ha schierato Quagliarella e Candreva dall’inizio. Eppure la squadra è parsa troppo sbilanciata e ha fatto fatica a chiudere gli spazi sulle corsie laterali (scusa se sono poco tecnica ma non ne capisco molto di questo sport). All’inizio del secondo tempo Ranieri ha apportato dei correttivi nell’organico (tolto un trequartista per inserire un esterno di ruolo) tornando al più rassicurante 4-4-2 (o 4-4-1-1) e la squadra è riuscita a tenere meglio il campo, rendendosi anche pericolosa. Questo dimostra che l’allenatore ha avuto la capacità di leggere la gara ed interpretare i suoi momenti apportando efficaci correttivi per migliorarla. Morale: Inutile disquisire su moduli, principi di gioco, scelte tecniche che solo un allenatore può conoscere a fondo. Non esistono alchimie magiche per trasformare una squadra da un giorno all’altro. Ranieri crede fermamente nei suoi principi di gioco, ci ha lavorato lo scorso campionato e in quello in corso. Perché dovrebbe ridefinirli? Per accontentare il tifoso medio, i mugugnoni e i bastion contrari? Il tifoso medio tende a banalizzare tutto e a vedere tutto in maniera superficiale, ma dietro determinati principi di gioco ci sono allenamenti quotidiani per mesi e mesi. Non si può cambiare modo di giocare da un giorno all’altro solo perché si è raggiunto l’obiettivo salvezza. Per cambiare gioco bisogna ridefinire il progetto e il modus operandi tecnico che racchiude il lavoro di quasi due anni. Giampaolo diceva sempre che se avesse cambiato modo di giocare avrebbe perso di credibilità nello spogliatoio per tutto il lavoro che aveva fatto negli allenamenti per inculcare determinati principi di gioco. Perché voi pretendete lo stesso cambiamento da Ranieri? Sarebbe credibile e coerente cambiare un modo di giocare che sino ad oggi ci ha portato nella parte sinistra della classifica con ottimi risultati?

  30. Frank Tamburo ha detto:

    Scusate ma queste critiche da palati fini proprio non riesco a capirle.
    Abbiamo perso 1-0 rimanendo in partita fino alla fine, contro un’avversaria che si giocherà gli ottavi di Champions col Bayern.
    Abbiamo 15 punti di vantaggio sulla zona retrocessione.
    Ranieri cosa ha promesso ad agosto?
    “Salvarci e soffrire meno”.
    E sono convinto che faremo ancora tanti punti, che ci saranno altre vittorie.
    Questa è la Sampdoria oggi.
    Senza Gullit, Platt, Jugovic, Veron.
    A…ccontentiamoci!….che con attuale contesto è già tanta roba.

  31. beppe ha detto:

    vedo gia che i soliti fenomeni hanno trovato modo di attaccare ranieri perche’ non si lamenta degli arbitraggi. mamma mia mi fate sbellicare dalle risate, che brutta vita livorosa che fate…

    • livio ha detto:

      @ Beppe….

      appartengo a quel gruppo di ” fenomeni ” che non amano prenderlo in saccoccia senza fare un pò di resistenza…..
      Guarda quante partire ha arbitrato il Sig. Ayroldi di Molfetta , figlio d’arte, dopo la partita Cagliari – Samp, nella quale ha elargito un rigore inesistente ai rossoblu ( e successiva e corretta espulsione di Augello) . In quell’occasione il Presidente e Ranieri hanno avuto il coraggio di sostenere che la Samp non deve fare da scuola guida agli arbitri debuttanti…..Qualche volta lamentarsi con educazione e giuste motivazioni può ottenere qualche riscontro….

  32. gio48 ha detto:

    Samp voto 6, Ranieri e Massa voto 4. Con tutto rispetto verso il nostro allenatore, non riesco a capire come si possa far entrare Jankto lasciando in panchina Damsgaard dal momento che la Lazio prevedibilmente non ti avrebbe lasciato praterie ed avresti avuto necessità di un giocatore abile negli spazi stretti. Giudico quindi incomprensibile la scelta di Jankto che, sommata all’uscita di Keita, ha di fatto notevolmente reso meno gravoso il lavoro della difesa laziale. Sull’arbitro non mi dilungherei troppo visto che sicuramente saranno già moltissimi i commenti dei frequentatori del blog.

  33. petrino ha detto:

    una cosa la consiglio a Ranieri.
    Prima delle partite eviti i soliti pistolotti inutili e melensi.
    Il fiato che usa per tali pistolotti lo usi per catechizzare la sua truppa, che mi pare assai
    moscia e bolsa.
    Non ne possiamo piu’ di parole vacue e superflue.

  34. Solosamp1946 ha detto:

    La partita non mi è dispiaciuta ma …zero tiri in porta. Comunque va bene così. Maurizio anche dopo Genoa verona sostieni che non esiste fortuna nel calcio ? 🤣

  35. Reppo ha detto:

    Come faccia sig.Micheli io tornerei ha quella del Sig.Garrone che ha portato il nostro Presidente Ferrero

  36. Jordan ha detto:

    Ma con quale criterio si decide la designazione di un arbitro di Imperia per la partita in cui è impegnata la squadra del capoluogo di regione? Ci sono molte possibilita’ che un bambino cresciuto in una piccola città faccia il tifo per la squadra di serie A più vicina…siccome Imperia non è NewYork io ho amici li che sanno che questo signore è tifoso di una squadra di Genova che non è la Sampdoria….

  37. Stefano1970 ha detto:

    Sorvolato su un paio di episodi o semplicemente diritto di nascita?

  38. Gianluca ha detto:

    Il rigore mi è parso evidente,ma evidente è stata soprattutto la direzione arbitrale favorevole alla Lazio.E’ vero i nostri spesso sono arrendevoli,ma non è nemmeno facile quando ti accorgi che un fallo identico per te vale l’ammonizione e per gli altri nulla,forse nemmeno il fallo.A tal proposito, penso che,se è giusto non fare i piagnucoloni
    e’ anche giusto non esagerare con i complimenti o l’eccessiva sportività di fronte ad un episodio abbastanza discutibile ,per modo di dire,come quello su Quagliarella.Dopo gli auguri di Ferrero a Trentalange fuori luogo,anche Ranieri che dice che per lui il rigore non c’era mi sembra voler ostentare a tutti i costi una sportività esagerata.

  39. Alup ha detto:

    Non capisco perché Ranieri cambi giocatori e modulo di gioco ad ogni partita, un 4 4 2 classico con la rosa a sua disposizione
    sarebbe il migliore con Daamsgard dall’inizio uno che cerca di saltare avversario e creare occasioni in avanti.
    Devo spendere un encomio a Beresinsky che entrato nel secondo tempo non ha demeritato come al solito e su Colley
    sicuramente il più in palla assieme ad Augello dei difensori.
    Ora ci aspetta un campionato anonimo Verona e Sassuolo sono irraggiungibili peccato per questa discontinuità di rendimento

  40. Massimo Pittaluga ha detto:

    ieri partita un po dai tre volti. nel primo tempo sino al gol un po sfortunato sinceramente partito da un rimpallo che ha aperto il campo alla lazio che li è letale, la samp aveva tenuto con tranquillità. poi gli ultimi 20 del primo tempo potevamo anche prendere il secondo. note dolenti ramirez che speravo nella sua posizione incidesse di più invece ha assisto poco e male le punte e questo dispiace. la difese ha un po ballato a 3 ma spesso erano 1 contro 1 con le mezze ali migliori a mio avviso del campionato luis alberto e milincovic. se ti puntano imprendibili e correa dietro immobile in campo aperto è pericoloso. nel secondo tempo rimessi a 4 dietro la samp ha giocato meglio. dopo i cambi la lazio ha perso tanta qualità e si poteva anche pareggiare meritatamente. unico cambio che non ho capito è stato keita con damsgard. keita non stava giocando bene ma abbiamo perso profondità. ad ogni modo peccato anche perchè sbaglierò sicuramente ma per me rivendendolo piu volte quello su quagliarella era rigore. poi la lazio non ha rubato nulla come non si rubava nulla se si pareggiava. rispetto ad altre volte siamo stati quantomeno in partita.
    vorrei fare un appunto sulla presunta critica diffusa a ranieri e questo tam tam mediatico un po stucchevole. io sono un pro ranieri e a mio modesto parere ha dato e sta dando parecchio alla samp non solo sul campo, però adesso enfatizzare le critiche social di qualche diciamo migliaio di scontenti la trovo un operazione un po eccessiva. per 10 che non lo apprezzano ce ne sono 1000 che lo apprezzano. se siamo 250000 tifosi e ce ne sono 2500 che rompono le scatole e va bene lo si accetti. il dissenso fa bene non fa male. poi ovviamente quelli che eccedono vanno stigmatizzati e se possibile sanzionati (chi va oltre i limiti di legge) ma adesso che un tifoso non possa più dire che ranieri non capisce una cippa e per questo arrivare ad affermare che c’è un ambiente che non lo apprezza è un iperbole fuori dal mondo. se si vuole il pensiero unico si può andare in korea del nord o in cina che è un pelo più light come dittatura. lo scrivo da persona che nel suo piccolo apprezza molto il mr e il suo lavoro. far passare un ambiente come quasi ostile a ranieri però quando è il contrario la trovo una cosa però molto forzata. se non siamo più in grado di accettare critiche e anche di non piacere a qualcuno stiamo perdendo un po il senso della realtà. capisco che è un mondo dal pensiero unico light e che il coro fa bello averlo sempre armonico ma non trovo tragico avere del dissenso anche se con chi è troppo critico col mr non mi trovo d’accordo per niente. mi sembra che si soffi un po troppo su questo presunto dissenso su ranieri. ben venga una minoranza a cui non piace e dovrebbe far piacere pure a lui come stimolo. io nella mia professione sarei felice di andare a genio al 90% delle persone con ci vengo a contatto. ranieri a tanti meriti e lo apprezziamo in tanti ed accettare una fascia insoddisfatta fa parte della professione anzi delle professioni e delle cose. se si vogliono montare dei casi per questo credo lo sia faccia in modo esagerato. basta girarsi su altre piazze per vedere come mr e società vengono ben messe più sotto pressione. ranieri ha allenato roma inter juve ma per cortesia solo pensare che possa dar troppo peso a certe cose mi farebbe pensare. sembra quasi che su ogni cosa la ns tifoseria sia diventata una schifezza. non contestiamo abbastanza ferrero ma lo striscione a garrone era troppo da sopportare. critichiamo troppo ranieri ma siamo molli con ferrero anzi no contestiamo ferrero ma ne potrebbe andare di mezzo la squadra. mediamente siamo una tifoseria civile con le sue cadute e le sue frange eccessive che però percentualmente sono ben di meno che in altre tifoserie. se siamo molli non possiamo poi allo stesso tempo essere troppo duri in gran numero. delle due una perchè tutte e due assieme è un po complicato.
    e concludo con un bel ferrero vattene perchè sono quasi 7 anni e sono quasi un eternità.

  41. Dino Ravera ha detto:

    Una buona prestazione ,culminata in un secondo tempo arrembante anche se infruttuoso. Noi non siamo gente da mischie in area, noi i gol li facciamo belli o niente.
    Di negativo solo due cose
    Imperdonabile errore di Yoshida perché e’ concettuale e non di esecuzione,quelle palle si buttano fuori così la difesa può risistemarsi (Ferrari era andato a fare un pressing assurdo su Reina).Da capire se avesse 20 anni ma ne ha più di 30 ed ha fatto 100 partite in nazionale e deve percepire la situazione di pericolo.Credo che Ranieri lo lascerà per un po in panca a meditare.
    La seconda è la mancanza assoluta di proteste da parte di Quagliarella e co.nelle due situazioni dubbie…VERAMENTE NON MI CAPACITO….

    • andreap ha detto:

      trovo cmq allucinante che un ferrari qualsiasi, terzo a destra nella difesa a tre, dopo un paio di triangoli e palla persa, vada a pressare su reyna.
      questo è il peccato originale da cui è nato il gol.

      poi yoshida, poi immobile su ekdal, poi tutto..ma se fai il tuo e torni dietro, non sei 2 vs 3 ma 3 vs 3 e non hai il buco a destra.

      • aston ha detto:

        Ferrari, buon giocatore, ha fatto quello che si deve fare in quei casi dato che non avrebbe fatto in tempo a recuperare la posizione.
        L’errore è di Yoshida che invece di colpire di testa centralmente riconsegnando la palla alla Lazio avrebbe dovuta metterla in fallo laterale per permettere il rientro di Ferrari.

        Amen…

        a.

  42. alex ha detto:

    Siamo alle solite saro’ fissato ma 95 minuti non ho visto un tiro in porta.
    Mica facile

  43. GIANNI ha detto:

    Maurizio secondo te a maglie invertite massa avrebbe preso una decisione diversa?
    Basta guardare il suo curriculum con la Samp per capire.
    Secondo questo Ramirez NON ci serve può rimanere a fare compagnia a Lagumina a CASA
    Ciao a tutti e sempre “FORZA SAMP”

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Non penso sia una questione di Massa, qualunque arbitro quasi certamente a parti invertite avrebbe dato rigore.

      • Stefano1970 ha detto:

        … E qualcuno aspetta che arrivi un investitore serio nel calcio italiano…

        • Maurizio.Michieli ha detto:

          Non è che negli altri campionati sia tanto diverso, la stessa Juventus in Europa, dove conta meno, è stata penalizzata a vantaggio del Real Madrid (ricordate lo sfogo di Buffon…).

          • Stefano1970 ha detto:

            I casi sono due:

            O permetti a chi viene di investire localmente (Spinelli che ha preso squadre nei porti principali del nord credo che abbia avuto agevolazioni a crescere, Abramovich avevo letto che ha preso Chelsea contro permesso di costruire e gestire per decine di anni tratto metropolitana che arriva fino al medesimo quartiere, permetti di costruire stadi e strutture di servizio, etc)

            O se l unico introito devono essere diritti tv ed introiti UEFA devi garantire che ci sia un fondo di fair play (tutti sullo stesso piano).

            Altrimenti é tutta aria fritta, investimenti ciechi, voglia di disimpegnarsi quanto prima, etc.

  44. Paolo1966 ha detto:

    La prendo con filosofia e distacco… Più facile che mi cresca un altro cazio che vincere a Roma con la Lazio

  45. Stefano C. ha detto:

    Spiace perché gli interpreti per un bel gioco ci sarebbero eccome in questa Samp, eppure nonostante la squadra lotti e ce la metta tutta a dare del filo da torcere a una Lazio forte ma non irresistibile a mio avviso, almeno oggi, non si riesce mai a tirare in porta o a rendersi veramente pericolosi, se non arriva un rigore o un calcio piazzato o qualche altro genere di episodio a nostro favore si fa una fatica enorme nella fase offensiva. E così in tantissime altre partite di questa stagione. Quando poi vedo squadre come Udinese, Verona di certo non superiori a noi espugnare l’Olimpico mi chiedo se siamo solo noi ad essere così inconcludenti…
    Comunque ho visto tanti, troppi errori, oggi male soprattutto Jankto, ma a parte lui tutti potrebbero dare qualcosa di più, in difesa un pochino meglio, almeno non si prendono più imbaracate vergognose (ricordo un 7-3 di qualche anno fa sempre qui all’Olimpico) anche se cambiare così spesso l’11 titolare non so se aiuti… Chiudo con un quesito: Ma Verre lo vogliamo almeno fare giocare una ventina di minuti? Capisco che in campo non si può scendere in 22 dall’inizio ma dargli qualche chance da subentrato almeno?? Possibile che sia finito così indietro nelle gerarchie di Ranieri uno dal talento come lui? Idem Gabbiadini, ma lì temo che sia ancora per via dei postumi dell’infortunio (cosa serve convocarlo però?)

  46. aldo campi io speriamo che me la cavo ha detto:

    il rigore non è stato assegnato ne rivisto perchè inzaghi ha dichiarato che non c’era fallo…sarà contento “quarantalance” di questa collaborazione, specialmente quando gioca la samp…il resto ce lo mettiamo noi…

  47. Alup ha detto:

    Non capisco questi cambi continui da parte di Ranieri di giocatori e modulo manca continuità di gioco , Daamsgard dovrebbe giocare sempre unico in grado di saltare avversario e creare occasioni da gol, sulla partita con la Lazio tutto come previsto anche comportamento arbitrale, il tanto vituperato Beresinsky ha finalmente giocato bene, Colley ed Augello hanno dominato la fascia sinistra, ora ci resta un campionato anonimo senza particolari obbiettivi e poi vedremo cosa succederà alla società ed ai giocatori

  48. Paolo ha detto:

    Unica cosa che non riesco a capire di Ranieri è come possa far giocare un giocatore come jankto sopravvalutato è da serie c

    • Cicciosestri ha detto:

      Ultimamente Jankto sta giocando piuttosto male, ma secondo me è un buon giocatore da serie A, quest’anno, per ora, 4 goal e 3 assyst, direi non male …

  49. Alberto ha detto:

    Troppo facile giocare quando si è in svantaggio caro Maurizio..lo fanno tutte le squadre deboli….la vera squadra organizzata e volitiva la vedi dal primo minuto di gioco….questa mentalità te la da solo l ambiente inteso come allenatore Direttore sportivo e presidente.
    E come sai meglio di me a genova sponda blucerchiata va sempre tutto bene….e se non ti aspetti niente di più, sempre quello avrai…da questo punto di vista Ranieri per quanto mi riguarda è stata una grande delusione….basta guardare le formazioni schierate sempre diverse e i cambi allucinanti fatti ieri….perdo uno a zero e faccio uscire keita Balde ….ma questa è solo una delle tante idiozie commesse da quello che voi definite valore aggiunto

  50. Franco T. ha detto:

    Le considerazioni sulle partite sono troppo vincolate dagli episodi. Se Quagliarella vede Keita libero (1 tempo) e lo stesso Quaglia e Augello sono più precisi (2 tempo), il risultato cambia. Poi, a episodi invertiti, un calcio di rigore veniva sanzionato di sicuro…In altre gare c’è stata più fortuna. Quindi prestazione in linea con le altre. La Lazio non ha avuto grandi occasioni. Per cui, discreta Samp. Certo, l’ottavo posto sarebbe “lo scudetto” per la Squadra , ma obbiettivamente Sassuolo e Verona sono due belle realtà ben costruite. Quindi..Ora va bene così, ma bisogna continuare, il campionato è lungo. Poi si vedrà.. Più in generale, tutto cambia, anche il calcio, forse bisognerebbe cercare di vedere un po’ più in là. Vale per tutti. Cordiali Saluti

  51. Zaccotenay ha detto:

    E cosa ne pensate del quarto uomo indaghi che decide che al var hanno già visto e bisogna continuare a giocare? E ramirez strutturato per 10 metri nel primo tempo da ottima posizione e l’arbitro non vede nulla ,non posso dire il mestiere della mamma di massa ma lo avrete certamente capito anche voi. Jankto un cataclisma qualcuno gli ha dato 6.5 in pagella, è riuscito a sbagliare tutto dico tutto,poi la sua paura nei contrasti e nel gioco aereo mi fa sorgere una domanda…come ha fatto ad entrare nei professionisti uno che corre dietro al pallone senza mai prenderlo come un barboncino?

  52. Alberto ha detto:

    Con l’arbitro Massa o vinci 3a0 come con il Napoli due anni fa o ti fa perdere. Rigore negato a Praet nel derby , rigore due anni fa alla Lazio al 96 , lui il var andò a vederlo(partita pareggiata al 99 grazie a una magia di Saponara). È inutile è genoano , ad Imperia lo sanno tutti e se può ci danneggia.
    Ognuno tragga le sue conclusioni io ho le mie certezze perché ad Imperia ci sono stati tanti anni per lavoro. È come la buonanima di Farina era genoano e vi fece perdere un derby.
    Saluti a tutti i blucerchiato del blog
    Alberto

  53. Alberto ha detto:

    Fare un punto questo sconosciuto. La differenza con chi ci precede è lì, come classifica: noi si perde e si vince, loro molte le pareggiano e ciao Verona e Sassuolo.
    Piuttosto guardiamoci dal lasciarci andare se no neanche decimi.

    Comunque ce ne fosse. Almeno lottano. Speriamo in Gabbiadini, e qualche gol dei centrocampisti in più. È qui la abnorme differenza con Lazio ed altre. Luis Alberto altro pianeta. 7 8 goal già fatti. Complimenti.

    Forza Samp sempre

  54. Pinzer 76 ha detto:

    Ennesima sconfitta in casa della Lazio dei poteri forti , non sorprende ci mancherebbe in fondo hanno tirato verso la porta 7 volte con 3 parate importanti di un buon Audero contro lo zero spaccato del suo collega Reina , non sorprende neanche più L ennesima formazione diversa dalla precedente con epocale cambio modulo in difesa con 2 punte e mezza !! Una vera rivoluzione. Ma niente , L atteggiamento è identico alle precedenti partite …si lascia il pallino all avversario in attesa di prendere il gol e poi la solita girandola di uomini con il ritorno al modulo originale nel tentativo di recuperare il risultato.
    Non ci si deve lamentare, perché l obiettivo della salvezza è ampliamente alla portata di questa squadra , che forse avrebbe anche le potenzialità di fare qualcosina in più , ma in fondo va bene così per una società che probabilmente non avrà i soldi per riscattare keita’ .. speriamo almeno di vincere il derby .

  55. Martino Imperia ha detto:

    Qualcuno poco sopra ha scritto “un campionato di sbadigli”. Non so bene quale sia il motivo, ma condivido questo stato d’animo.
    È un isieme di cose.

    Il non poter andare mai allo stadio e la polverizzazione del turno di campionato alla Tv me lo rende indigesto.

    La sensazione poi che contro certe squadre non valga la pena nemmeno di provarci o di sprecare energie ….. Bho….

    Aggiungo poi che, ormai è tendenza consolidata, in serie A gioco non se ne vede più. Assistiamo tutti a partite indecorose a livello di gioco. Vince il “contismo”, squadre quadrate, compadtte, coriacee. Triangoli,cazioni, cross dal fondo (meno male abbiamo Candreva e Damsgaar era dall 84 che non vedevo qualcuno in grado di crossare dal fondo) nemmeno l’ ombra.

    Gli allenatori che propongo gioco ( che siano Giampaolo o Sarri, Ancelotti o Difra, Montella o Andreazzoli….) vengono scherzati e si espongono a brutte figure. Mi sembra di vederli i giocatori in sedute tattiche che strabuzzan gli occhi o giocan sul cellulare distratti quando gli vien chiesto di fare una diagonale😂..

    In questo panorama desolante secondo me la Samp però è una delle migliori. Possiamo arrivare 8vi con un po’ di fortuna. Abbiamo giicatori in geado di risolvercela in qualsiasi momento.

    Capisco le critiche a Ranieri, a volte le ho fatte mie, per gioco, per eccessiva prudenza…… però rendiamoci conto che il convento della serie A questo passa. E ci sono sotto di noi squadre inguardabili.

    Insomma il mio invito è questo. Il contesto generale è bassino, ma in questo livello bassino noi non siamo così male. Certo dobbiamo dimenticarci di una idea di calcio. Ma in generale. Non riguardo la Samp.

  56. Gianni ha detto:

    Io penso che la verità della Sampdoria di quest’anno vada ricercata a metà di questi commenti, cioè è vero che certe volte a Ranieri manca un po di coraggio ma quante partite ha indovinato e quante belle vittorie ci ha regalato mentre è vero che spesso i giocatori sembra che giochino due partite nello stesso incontro ma penso che faccia parte del carattere dei singoli individui e
    È vero un’altranno mancheranno tanti giocatori importanti di questa rosa ma speriamo che cambi anche qualcosa nella presidenza….

  57. Francesq ha detto:

    Sconfitta dignitosa contro una Lazio in infradito, che l’ha palesemente messa sui ritmi bassi, con facoltà di accelerare all’occorrenza.

    Per questo non mi straccio le vesti. La Samp ha fatto il suo, durante il forcing finale la Lazio aveva perso il controllo della situazione e ha rischiato grosso; credo però che se avessimo segnato nel corso della gara, la Lazio avrebbe pigiato sull’’acceleratore e probabilmente segnato di nuovo.

    Perdere con questi ci sta.

    Poi, chiaro. Ma perché c’è chi dice che quello su Quaglia non fosse rigore? A me pareva nettissimo, ma magari sbaglio io. Lo dico senza polemica, è che mi pare una roba talmente macroscopica da non sembrarmi quasi vera. Come se mi sfuggisse qualcosa.

    Al netto di tutto, al var ci devi andare in un caso del genere. O quell’intervento non era nemmeno degno di essere considerato un “caso dubbio”?

  58. Pier56 ha detto:

    Contro una Lazio ben più forte dal centrocampo in su ma rabberciata in difesa si sono visti tutti i limiti di una squadra che purtroppo non ha una precisa identità di gioco anche perché ogni domenica cambia formazione e spesso modulo. Era il caso di schierarsi a 3 indifesa, a 4 e non a 5 a centrocampo e con il trequartista, inutile di questa stagione, Ramirez dietro le punte? Poi forse Quagliarella dovrebbe essere schierato solo nel 2t per sfruttare la stanchezza degli avversari. Ultima cosa: che senso aveva togliere Keita nella ripresa per sostituirlo con un centrocampista visto che eravamo in svantaggio. Bisognava difendere il risultato? Non capisco…

  59. Daniele da Rapallo ha detto:

    Caro Maurizio, amici tutti…purtroppo la dura legge del goal funziona così.
    La Samp perde di misura pur avendo dominato per lunghi tratti della partita, ma i tiri in porta li ha fatti la Lazio che ha anche un ottima difesa.
    Soprattutto la Sampdoria ha sbagliato una marea di cross e passaggi : se non avessimo tali imprecisioni forse non saremo la Sampdoria…. Due o tre considerazioni che mi vengono in mente sono :
    1) Questione Var/Arbitro : fosse capitato ad un’altra squadra l’eco sarebbe stata maggiore, d’altro canto se non protesti…..C’era anche una bella gomitata in faccia ad Ekdal in area di regore della quale non credo si sia parlato.
    2) Keità, forte ma un po discontinuo, sarà meglio non rilasci interviste trionfalistiche in settimana perchè poi puntualmenbte ceffa tanto da essere sostituito. A proposito, rimpianti per il Muriel spaziale di ieri ?
    3) Stimo Ranieri , se lo riconfermassero sarei tranquillo, tuttavia c’è sempre quella sensazione che mi attanaglia : parlando con l’ignobile senno del poi è come se spesso cannasse la formazione iniziale per poi correggere in corsa. Sabato è partito col trequartista a specchio Lazio salvo poi tornare al 442 con Damsgard ed incominciare a giocare. Mi chiedo se avesse proposto una formazione iniziale tipo quella contro l’inter ?…..Ma me lo chiedo io,però. Sono minimamente perpleso, che ne pensi Maurizio ?

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Keita è questo, lo sostenevo all’inizio e venivo attaccato perché sembrava che arrivasse Maradona. E’ un giocatore con ottimi colpi, che ci sta aiutando e ci aiuterà a vincere le partite necessarie a disputare il nostro onesto campionato. Ma ha anche limiti enormi, legati alla discontinuità. Comunque, bene avercelo.

    • francesq ha detto:

      Io ho enorme stima di Ranieri, ma credo anche io che la formazione iniziale non abbia pagato. Forse si aspettava l’arrembaggio della Lazio che non c’è mai stato. Anche lui può sbagliare, per carità. Col 442 sicuramente avevamo distanze e certezze in più; ma coi i se e coi ma siamo buoni tutti…

      Io ho sempre adorato Muriel, uno dei più forti passati da noi negli ultimi anni. Uno che ha fatto l 1% di quel che avrebbe potuto fare. Se non ricordo male il primo anno con Giampaolo si ruppe sul più bello, credo che avrebbe fatto ben più di 11 gol. L’anno prima (Zenga-Montella) veniva usato spessp come centroboa del tridente (che c’azzecca poco) e quello prima ancora come esterno (c’azzecca ancora meno). Di fianco ad un altro attaccante con cui duettare, secondo me, almeno come potenziale, non ne ha moltissimi davanti a lui.

  60. Pier56 ha detto:

    Poi certo dobbiamo recriminare anche sul perverso binomio Massa-Var. Cosa facevano i 4 amichetti, ammiravano l’aquila laziale che volava all’Olimpico invece dell’area dove c’era almeno un rigore per la samp? Ma va bene così, siamo signori, abbiamo la stoffa dello sportivo Ferrero a cui non è mancato il tempo per complimentarsi con…Trentalange!

  61. Emanuele ha detto:

    Buongiorno Maurizio,
    non so tu ma io trovo veramente fastidioso e poco rispettoso verso la tifoseria vedere nel
    dopo gara Ranieri ridersela bellamente con i giornalisti dopo sconfitte e torti arbitrali subiti.
    D’altra parte a Genova si sta bene, c’è il sole, la focaccia, il pesto, lo stipendio arriva (per ora…) e per dirigenti e giocatori attuali la Sampdoria viene vissuta come dai dipendenti comunali la timbratura del cartellino.
    Rimpiangere i tempi della Sampd’oro può essere utopistico ma oggi ho nostalgia anche della Samp dei Novellino, dei Flachi, dei Volpi, dei Mirko Conte…non si vinceva nulla ma si respirava sampdorianita’ e appartenenza!!!!
    FERRERO VATTENE

  62. andreap ha detto:

    3 cose:
    – il gol lo hai preso perchè uno dei 3 centrali si è lanciato in avanti arrivando a pressare reyna ad azione ampiamente conclusa: lancio, seconda palla persa e inserimento nel buco di destra;
    – io a gennaio invocavo un mediano per sostituire thorsby..silva ed ekdal assieme vanno in affanno e si sbilanciano sempre all’indietro. il giallo per loro è quasi automatico.
    – il modulo iniziale non mi dispiace ma siamo sempre troppo sbilanciati all’indietro con decine di metri tra centrocampo ed attacco.

    • andreap ha detto:

      ranieri ed il rapporto con gli arbitri: segue la linea inglese..c’è chi prende le decisioni in campo e chi al var..dopo la partita si accetta il risultato.
      nelle dichiarazioni lette ed ascoltate, lui non dice mai “non è rigore” ma “accetto le decisioni di arbitro e var”.

      es. romagnoli damsgaard per me non è mai rigore, come non lo è chiellini vs il napoli.

      contro la lazio l’entrata su quagliarella..qualche dubbio lo lascia

  63. pier ha detto:

    Formazione del primo tempo invece per me intelligente con più piedi buoni , andiamo sotto contro una signora lazio in formazione titolare per un errore difensivo.
    Nella ripresa la lazio toglie i migliori giocatori , la Samp attacca ,giochiamo praticamente a una porta, ma invece di inserire altra qualità per scardinare il fortino noi la togliamo (candreva keita e ramirez ) e inseriamo Jankto e Berezinsky. Ottimo invece ovviamente l’inserimento di Damsgard. Torregrossa non pervenuto insieme a Jankto.
    Verre non si vede più .
    Io dico che i giocatori forti debbano giocare tutti e tutti insieme come fa il Mancio in Nazionale.E poi la partita vada come vada.

  64. Luca B ha detto:

    Un solo tiro in porta, ma per lo meno siamo stati più vivi, finalmente e più in partita.
    Sarebbe il caso che il Mister cominciasse a giocare sempre e da subito con 2 punte e il trequartista.
    Nota negativissima la prestazione di Jankto che ha sbagliato ogni singolo passaggio, incredibile.
    Comunque ho letto che avremmo giocato con la difesa a 3, io ho visto la classica difesa a 4 con Ferrari sulla destra (ottimo rientro), Yoshida e Colley centrali e Augello a sinistra e con in più Ekdal davanti alla difesa. Ecco questo credo sia il motivo per il quale nonostante le 2 punte e il trequartista, davanti non tiri in porta. Certo teoricamente con Silva a centrocampo, Candreva a destra e Ramirez o Verre, dovresti inescare le punte con una facilità disarmante, ma così non è. Comunque, ripeto si è visto un gioco più frizzante e propositivo, non il solito che si è visto fino ad ora, a parte poche eccezioni, che ha dato l’idea di essere estemporaneo.

    Capitolo arbitraggi. Ma è mai possibile avere dei lord Inglesi in panchina e il campo? Ranieri è sempre super tranquillo (Mister non sei più in Inghilterra) e Quagliarella (che adoro guai a chi me lo tocca) non protesta mai. Inzaghi sembrava tarantolato, entrava anche in campo e ha pure detto all’arbitro “Non c’è niente, non è rigore”. Ma stiamo veramente scherzando?!

    Ora testa all’atalanta, mi accontenterei di 1 punto, e poi il derby in cui non si deve assolutamente perdere in nessun modo; che sia chiaro a Bogliasco!!!

  65. Riccio samp ha detto:

    Non capisco obiettivamente il comportamento di Quagliarella dopo il rigore non dato, e anche quello di Ranieri nel post partita. Il non protestare ha indotto arbitro e Var a non dare il rigore. Va bene essere dei signori, ma se ad esserlo ci si tira la zappa sui piedi, e non si viene considerati a me non sta bene. La partita ci stava perderla perché la Lazio è più forte e ha creato di più, ma l’episodio è allucinante e c’era anche un mezzo fallo di mano (non visto ovviamente) nel finale di gara. Un altro possibile rigore…. Spero ci torni indietro qualcosa tra Atalanta e derby…

  66. Fra Zena ha detto:

    E intanto il Benevento in 10 ferma la Roma sullo 0-0…vuoi vedere che quel punto al Vigorito non era poi tanto male?
    Il Cagliari ha preso Semplici esonerando di Francesco (oh come mi dispiace, poverino!). Il toscano può salvarli, mi aspetto una grande rincorsa da parte loro.
    Vedo invece malissimo il Parma, ieri ennesima occasione persa contro l’Udinese dopo essere stati sopra 2-0, Pelle’ non gioca una partita ufficiale da settembre, insomma gli serve un miracolo sportivo

  67. Vincenzo ha detto:

    Abbiamo perso, non mi strappo i capelli (sono pelato..); siamo sempre a metà classifica con il capitolo retrocessione già chiuso.
    Sull’arbitraggio di domenica, dico solo che su un quotidiano sportivo a Massa hanno dato 4,5 in riferimento ai due rigori non dati ma soprattutto perchè nessun del gruppo arbitrale ha ritenuto di andare almeno al Var.
    Con l’Atalanta ce la giochiamo, come sempre si parte da 0 a 0 e a loro mancano sicuramente: Hateboor, Dijmsiti, il Gaspa e probabilmente qualcun altro visto che giocano martedì con il Real.

    Un pensiero a Mauro Bellugi per quello che ha dimostrato come uomo malgrado la crudeltà della vita, e per la sua simpatia e umiltà nel commentare le vicende calcistiche con il classico vocione inconfondibile..

    Forza Sampdoria

  68. Cicciosestri ha detto:

    La mia Samp perde come da tradizione a “Lazio” con qualcosa da recriminare anche se per me i due rigori non erano così solari, ce ne hanno negati di peggiori, vedi quelli su Ziegler, Pazzini etc. Io mi sono divertito ed ho visto una squadra molto combattiva che purtroppo ha scontato la giornata no di Keita, Ramirez Yoshida e Yankto.
    Loro hanno 5 giocatori in mezzo al campo e davanti di un altro pianeta e noi siamo riusciti a tenergli testa evitando una delle molteplici goleade che ci siamo dovuti sorbire negli ultimi anni. Stavolta le scelte di Ranieri mi sono piaciute e abbiamo chiuso il secondo tempo con loro trincerati in area; alcune palle goal nostre che non hanno centrato la porta per scarsa precisone nell’ultimo passaggio e 2 goal clamorosi ceffati da loro in contropiede.
    Avanti con l’Atalanta, altra squadra fortissima, sperando che si stanchi con il Real, mi accontenterei di un pareggio sia con loro che la partita successiva con l’allenatore più fortunato del mondo.
    Continuo a sostenere che ci giocheremo l’ottavo posto fino all’ultimo che per noi sarebbe un piccolo scudetto.
    Trovo stucchevoli gli attacchi a Ranieri e Quagliarella per le mancate proteste o la mancata ammissione del rigore, visto che comunque non sarebbe cambiato niente ai fini del risultato.

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      sulle mancate proteste veementi sono d’accordo intanto con l’aria che tirava con massa rischiavi solo il cartellino e in vista di atalanta e derby meno assenze ci sono meglio è.
      le prossime 2 partite vanno giocate una perche l atalanta sarà stanca e magari anche un po provata da una partita cosi importante e il derby dopo gli ultimi va dato qualcosa di diverso.
      sul rigore di quagliarella a me sembrava di un evidenza solare e ne abbiamo visti andare al var di meno evidenti. comunque la lazio non ha rubato nulla ma ciò non toglie che a parti invertite te lo danno contro al 100% e rischi anche su quello di ekdal

  69. Luigi ha detto:

    Vorrei far notare la differenza tra un tecnico come Gasperini ( simpatico come due dita negli occhi ) che per un presunto rigore a favore di fa espellere e il ” nostro ” Ranieri che afferma il rigore su Quagliarella non cera. Mi tocco se ci sono. L’aria di Bogliasco crea danni irreversibili.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Non credo sia l’aria di Bogliasco, ma la differenza di obiettivi. E anche di carattere. Comunque, una volta Ranieri si fece sentire, stavolta avrà ritenuto di non doverlo fare ed è giusto rilevarlo ma senza “criminalizzazioni” a mio parere.

    • Cicciosestri ha detto:

      Dopo Sampdoria Bologna, Ranieri: “Io espulso? Ecco cosa ho detto all’arbitro…”
      L’espulsione? Ho detto all’arbitro che stavano perdendo tempo. L’arbitro deve sollecitare la squadra avversaria, non si può perdere tutto questo tempo. Gli ho detto che prendevano in giro lui e il calcio, si vede che si è offeso… Peccato, aveva arbitrato bene. E mentre ero fuori ho sentito che incitava gli avversari a mettere in gioco la palla più rapidamente. Poteva farlo prima…”.
      La memoria … la memoria …
      P.S.: Che c’entrano gli obiettivi con un espulsione? Boh!?! Penso sia più questione di carattere …

  70. alessandro ha detto:

    La samp di Novellino oltre ad avere la sampdorianeita’ al 100% ha sfiorato l’entrata in champions ed è entrata in Europa League, cosa che la samp di Ferrero non ha mai fatto.
    Ferrero vattene

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      oltre alle qualità tecniche ci vogliono qualità morali e motivazioni. se una società le ha come le aveva quella sampdoria con garrone e marotta (che era ed è persona ambiziosa) ed hai una discreta squadra come quella samp con un mr motivato ottieni risultati magari anche oltre il tuo livello. qui meno male che c’è ranieri che ha comunque esperienza da vendere e capacità di gestione. ferrero ha altro per la testa e credo che una salvezza tranquilla ravanando giocatori con un certo gruppetto di procuratori sia il massimo che possiamo sperare. poi se ne andasse ed arrivasse qualcosa di meglio magari potremo ritornare a parlare di qualche programma e qualche ambizione diversa e quantomeno di avere una società e un presidente presentabili. a me questa sembra una proprietà impresentabile ad ogni livello ma così è e metà classifica in queste condizioni è tanta roba. per vedere gente che si sbatte come bazzani flachi e i conte di turno o gente che combatte come volpi aspettiamo un comandante diverso speriamo presto

      • Daniele da Rapallo ha detto:

        Non dimentichiamoci, a rafforzamento di quanto dite, che ai cempi c’era un certo Marotta (e Paratici).
        Pur con un budget limitato Marotta sceglieva prima l’uomo (caratterialmente) e poi le doti tecniche del calciatore. Quindi l’intelaiatura della squadra aveva una certa consistenza caratteriale (vedi gente come Maggio ecc). Poi naturalmente ha fatto i colpi alla Cassano/Pazzini e difficilmente sbagliava un allenatore.
        Ora è una squadra fatta di singole individualità anche forti, guidata da un tecnico con prudenza ed esperienza, dalla quale puoi aspettarti tutto e niente; sicuramente non una certa continuità. Perciò va a vincere con L’Inter o non demerita con la Lazio e poi perde col Benevento o gioca male i derby. Significa ovviamente che non c’è particolare logica o programmazione pur con una rosa di nomi validi ma forse non costruita con intelligenza sotto gli altri aspetti.

    • Faso ha detto:

      E pur partendo con tre sconfitte nelle prime tre giornate non andammo in champions per ben sei legni colpiti nelle ultime due decisive partite contro inter e bologna, ma soprattutto per le “porcate” di calciopoli emerse anni dopo…
      Sarebbe stato un meritato miracolo sportivo del WAN (vista la rosa a disposizione con i vari Sacchetti, Zenoni, Kutuzov titolari e poi Pavan, Edusei, Rossini semi-titolari) e di quel fuoriclasse, oltre che ultimo vero Uomo attaccato alla maglia blucerchiata, che risponde al nome di Francesco Flachi.

      FERRERO VATTENE

      • Fra Zena ha detto:

        Mirko Conte l’ho visto in Piazzale Kennedy a vedere Varese Sampdoria nel 2012
        Flachi e Volpi erano in gradinata sud al derby vinto nel dicembre 2019
        Senza retorica, perchè i problemi c’erano anche allora (e la stagione successiva vennero prepotentemente fuori), ma sono impossibili i paragoni tra quella squadra e questa

  71. Dino Ravera ha detto:

    Sarò malizioso ma ieri nell’incazzatura di Gasperini credo ci fosse un riferimento anche ai favori alla lazio contro di noi nella corsa champions….

  72. Luigi ha detto:

    Ciao Maurizio comprendo la tua risposta in effetti entrambe le due cose possono avere un’incidenza rilevante ma la mia disamina non voleva essere un’atto d’accusa credimi solo una piccola provocazione per animare il dibattito anche perché il sottoscritto crede che visto cosa offre la piazza un tecnico sicuramente scrupoloso e serio per una realtà come la nostra possa essere una garanzia per disputare un campionato senza troppi affanni.

  73. Rubba ha detto:

    Montella,Giampaolo,Di francesco..tutti fenomeni a detta di qualcuno…gli svikluppi hanno parlato a favore deidetrattorii,tutti e tre esonerati e disoccupati,forse qualcuno aveva ragione??

  74. Fabrizio ha detto:

    Ciao a tutti! Ci vuole sempre equilibrio nell analizzare i fatti Sabato era una di quelle partite che dovevamo perdere e ABBIAMO PERSO! Però Cornuti e mazziati no!!!!!!! Daiiiiii Non posso capire il comportamento di Ranieri in un ambiente di Squali e di Checche Isteriche (passatemi il termine) anche se non lo colpevolizzo, però così è proprio troppo dire che non è rigore secondo me è già strano ma non chiedere nemmeno l intervento del Var quando l arbitro è il Trentalange dei giorni nostri è davvero troppo! Poi in conferenza stampa parlare di NON Obiettivi salvezza a parte vuol dire veramente che assisteremo a delle partite con gol a grappoli alle spalle di Audero che sta confermando di essere in stato di grazia da inizio campionato! Giocheremo con squadre che avranno stimoli di raggiungere l Europa e altre di non retrocedere e noi?? Di migliorare di qualche punto parole del Sir……….Con la Lazio non hanno giocato una partita vergognosa , ma da quando hai preso goal ( difensori imbambolati) non hai mai dato l impressione che forse avresti potuto pareggiare perchè ci manca quella fame dentro quella cattiveria ….che basta guardare purtroppo non lontano sulla sponda bibini ..non muoiono mai e con questa differenza di atteggiamento mi spiace dirlo ma il derby è già segnato……

  75. Alberto ha detto:

    Poi ho notato una cosa, se Audero imposta sui difensori, ancora ancora si va, se lancia, è spesso palla persa.
    Se è successo due o tre volte, io, se fossi in lui, non lancerei più ….
    Poi in campo ci va lui, ed è anche bravo! Però un po’ di attenzione ce la metterei, o provare di più in allenamento … Certo avessimo centrocampisti come Lazio Atalanta …. il problema sarebbe risolto.

    Farsi rispettare sui torti rende se hai peso.
    La Samp non se la filavano neanche ai tempi d’oro, figurati ora ….
    Comunque col silenzio passivo ti annulli da solo.
    Vediamo se ci arriva “indietro” qualcosa.

  76. Franco T. ha detto:

    Allora, ci sono sette Squadre in sei punti con 15 gare da giocare. 45 punti in palio. Quindi…se arrivi decimo è un conto, ma se arrivi sedicesimo è un’altro. Il giudizio sul campionato cambia. È facile dire che bisogna giocare tutte le partite con il massimo impegno. Ormai è dimostrato che la Samp ha dei giocatori dai colpi individuali che possono decidere le gare, ma l’insieme della Squadra sembra non avere un suo canovaccio di gioco riconoscibile e soprattutto continuo. Le prestazioni sono estemporanee e i giocatori, con i relativi moduli, cambiano piuttosto spesso. Per motivi del tutto ovvi naturalmente, compreso le cinque sostituzioni regolamentari. Quindi, diciamo pure che si dovrà aspettare la fine del torneo per poter fare qualche valutazione di merito. La Società farà così di sicuro. Vedremo. Da parte mia come spettatore di avvenimenti di “costume economico ” ; non ritengo più il calcio un fatto sportivo ormai da molto tempo; mi pare di poter dire che la Samp è diretta in maniera alquanto contraddittoria proprio rispetto alle finalità, alla “mission” si dice adesso, palesemente ammesse e ammessa. La Samp deve valorizzare i giovani..!? Dove sono ?. Sono forse due o tre in tutta la rosa e non giocano nemmeno tanto. La Squadra è fatta con giocatori e un allenatore di esperienza che sembrano messi insieme apposta per una permanenza tranquilla in serie A ma senza vere prospettive strategiche, qualsiasi esse siano. Ecco credo che Ferrero impattera’, sicuramente dal prossimo torneo, con i problemi che dovrà risolvere. Fare profitti, con pochi talenti vendibili, per mantenere la Squadra competitiva per la Seria A. Ci vogliono ancora giovani talenti, buoni giocatori di esperienza, con un’allenatore che faccia quadrare il tutto. Missione possibile o impossibile ?. Per me è da almeno due anni che la Samp, nel complesso, sbaglia campagna acquisti e cessioni. Cordiali Saluti

    • petrino ha detto:

      sono anni che non esce qualcuno di papabile dal settore giovanile. e messo in prima squadra.
      I tempi di Comini sono passati, come pure i dordoni, i sabatini, i salvi, i frustalupi, i nicolini. i mora., i bolzoni etc. etc.
      I tempi saranno anche cambiati , ma il settore giovanile e’ sparito.

      • Maurizio.Michieli ha detto:

        Perché si è “investito” nel mattone (chissà perché, poi…) e non negli aspetti tecnici. Ai nomi da te citati aggiungerei Bellucci, Lanna, Chiesa, Amoruso lanciati da Arnuzzo, per non dire Obiang, Soriano etc di marottiana memoria.

  77. Cicciosestri ha detto:

    Una provocazione, visto che dopo la partita vinta con la Fiorentina ho sentito parecchie lamentele e paragoni con altre squadre.
    Secondo voi, nella partita contro la Fiorentina, si sono divertiti di più i tifosi dello Spezia o noi?

  78. Aldo ha detto:

    Non dimentichiamoci il rigore “solare” negato al buon Cristin, preso per la gamba a piene mani dal portiere, guarda caso a Roma contro la Lazio…

  79. Giulio ha detto:

    La gestione della Samp di questo anno è un mix di fattori che miscelati secondo lo stile è l esperienza del nostro tecnico porteranno ad una tranquilla salvezza. Così però la tifoseria è spaccata esattamente a metà, mezza contenta è mezza no. Il che significa che al 50 per cento dei Sampdoriani basta salvarsi, possibilmente con un pò di anticipo. E come alibi per un traguardo non troppo glorioso ci si giustifica dicendo che senza soldi non si va da nessuna parte. Io penso invece che con una oculatissima campagna acquisti si possa allestire una squadra di giovani di qualità che già ci sono e che in parte devono rientrare dai prestiti ,con un buon bagaglio tecnico, integrandola con l acquisto di un vero regista ed una spiacevole cessione (Audero) che ora è un grande portiere ma che proprio per tale ragione sarà attirato da qualche grande club (Roma, Napoli per esempio) . Ci vuole coraggio e un minimo di ambizione per riprogrammare un futuro dove la novità non sia più il Verona o il Sassuolo (vere nozze con i fichi secchi) ma la Samp perché Genova non merita questo anonimato.

  80. Marco ha detto:

    Buongiorno Sig.Michieli,

    perdere a Roma con la Lazio ci sta. I rigori li non ce li davano nenache quando avevamo Vialli e Mancini ( anche se non ne avevamo bisogno invero).
    Non si è giocato male, direi meglio forse che con la fiorentina tenuto conto dell’avversario.
    Quello che mi preoccupa un pò è la costante edi prendere sempre un goal, sempre.
    Vedevo il Benevento con la Roma, il Bologna con il Sassuolo tutte e due in dieci ed a me sembra che si difendano meglio.

    Domanda : è questione di modulo di gioco, inteso come copertura che da la squadra alla difesa o qualità intrinseca dei singoli difensori che quindio sono peggiori di quelli di benevento, bologna, genoa etc ?

    Un’ultima domanda : dopo più di un girone quale è il tuo giudizio su Adrien Silva ?
    A me piace ma sinceramente lo credevo più tecnico, o melgio che riuscisse a far giocare la squadra meglio.

    Grazie

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Sinora Silva non mi ha entusiasmato, tra lui ed Ekdal forse preferisco lo svedese.

      • Mino53 ha detto:

        Infatti la Società dietro suggerimento di Ranieri ha acquistato giocatoripiu’ o meno di pari valore ai titolari per fare quel campionato senza patemi promesso e mi pare si stia avverando ; se poi qualcuno voleva stare in alto nessuno glielo aveva fatto balenare in Società ed anche il Tecnico.

  81. Souness ha detto:

    Non si può sempre giustificare l’allenatore o prendersela con l’arbitro si abbia il coraggio di dare le colpe a chi le ha anche se non piace . Quando c’è da prendersela con il presidente tutti sono d’accordo ma criticare allenatore e giocatori non si può.
    Che ipocrisia !

  82. Paolo60 ha detto:

    Buongiorno amici , per quanto riguarda il rigore credo che fosse più netto quello del primo tempo ( trattenuta di maglia netta su Quagliarella) di cui nessuno parla.
    Considerazione tecnica per Maurizio : nonostante abbiamo ottimi tiratori di punizioni dopo 23 giornate non abbiamo mai e dico mai tirato una punizione dal limite dell’area. Possibile che non esistano schemi che avvantaggino questo tipo di soluzione in modo da esaltare chi ha questo tipo di giocatori ( Ramirez, Gabbiadini , ecc ecc )
    saluti

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Cesari mi ha detto che il secondo rigore su Quagliarella è netto, il primo non si riesce a valutare l’entità della spinta. Quanto alle punizioni, hai citato due esecutori che o non hanno mai giocato (Gabbiadini) o hanno giocato poco (Ramirez), inoltre sono entrambi mancini, dunque 50% di possibilità. Sommando i due fattori, direi che sostenere che la Sampdoria abbia avuto ottimi tiratori in queste 23 giornate mi sembra un po’ forzato ed una critica ingenerosa. Magari da qui in avanti con Gabbiadini uno o due gol su punizione potrebbero scapparci.

  83. petrino ha detto:

    Il Bayern passeggia sulla lazio. Patric e Musacchio da subbuteo.
    Ha vendicato anche noi.

  84. Pier56 ha detto:

    Ieri la banda Lotito non ha potuto godere della “distrazione”del var e dell’affettuosa simpatia di Massa e contro l’urto di massa del Bayern si è squagliata. Bene così. Gladio ferix gladio perix!
    Speriamo serva da lezione ad una società inesistente come l’attuale proprietà. Ma la dignità non è in vendita e se anche lo fosse non la comprebbero di certo…

  85. andreap ha detto:

    per la prima volta questo weekend ho guardato un pò di partite delle medio piccole o di quelle che giocano bene.
    es. ad inizio torneo il benevento ha fatto molti punti con un’identità di gioco precisa..è venuto a genova “giocando” molto meglio di noi e ci ha rimontato due gol vincendo 3-2
    il benevento di oggi gioca un altro calcio, votato a fare punti: difesa estrema e contropiede (ricorda qualcosa??)
    il parma ci ha costruito una stagione pensando a gervinho, con scarsi risultati: ha cambiato proprietà, allenatore ed ha fatto un buon mercato di gennaio..per ora è insabbiato e non riesce a risalire. vedremo barricate fino a fine campionato con contropiede.
    torino e cagliari sono li per errori strategici (in senso opposto): il toro perchè se prendi giampaolo ma non hai un regista ed un trequartista, non è colpa dell’allenatore ma del dt e del presidente. il cagliari aveva un’allenatore scarso: cambio di mister e mercato di livello..penso che semplici ne possa venire fuori..
    il crotono per me è l’unico spacciato: vorrei vedere se italiano e chi ha un’identità di gioco, continueranno così o inizieranno a far barricate (lo spezia è messa meglio per gioco e valori dei singoli, manca una punta vera).
    le altre giocheranno come ranieri..ah ranieri, cassano ha detto che contro la fiorentina abbiamo chiuso i viola nella nostra area, 1 tiro 2 gol. per certi versi ha ragione ma è funzionale..
    quale sarebbe il nostro obiettivo? salvarci o giocare bene? ovviamente vorremmo entrambe le cose..ma faremo ancora 5 punti e poi tireremo i remi in barca..

  86. beppe ha detto:

    nel frattempo la primavera e’ seconda in classifica ma vedo che non interessa a nessuno…

    • andreap ha detto:

      felice tufano è sempre stato una garanzia per il ns settore giovanile..andò via nell’estate 2013 per parma, juve e poi il sassuolo (non 3 settori giovanili da niente)..
      lo hanno richiamato 3 anni fa (visto lo sfascio di tutto il settore giovanile operato in questi 7 anni) ed ha portato questa leva dall’under 17 alla primavera.
      una delle persone più competenti e preparate nel panorama giovanile: FINALMENTE UN ALLENATORE PER LA PRIMAVERA!

    • Mino53 ha detto:

      Interessa solo quando va male, quando va bene non gliene frega niente a quelli che vorrebbero fallimenti sequestri punti di penalizzazione ecc. lo sai bene anche tu , quando protestiamo per gli arbitri siamo maleducati se non protestiamo e’ perche dobbiamo fare favori a Lotito ….

    • Fra Zena ha detto:

      io l’ho notato e ne sono contento; credo però che la bontà di un settore giovanile si misuri soprattutto dal numero di giocatori che riescono a salire in prima squadra, non tanto dai risultati in sè
      Faccio un esempio: il Milan non ha combinato granchè a livello di Primavera recentemente, è addirittura sceso in B un paio di anni fa, ma parecchi prodotti del vivaio oggi giocano in medio/alta serie A (Cristante, Calabria, Donnarumma, Locatelli, Gabbia, Petagna, lo stesso Cutrone, ecc…) o tra A e B (Zanellato)
      Io spero davvero che le nostre giovanili riescano a sfornare giocatori da serie A e non da panchina della Vis Pesaro

  87. Vincenzo ha detto:

    Covid al Torino: si parla di rinvio delle sue due prossime partite..; anche se remoto…onde evitare sorprese, stare sempre entro il 12 posto.
    Usciremo mai da questo incubo? sono sempre più pessimisti e rassegnato (scusate lo sfogo)

    Forza Sampdoria

    • Ste75 ha detto:

      Vincenzo… Lavoro in un supermercato… È un anno che io e i miei colleghi.,siamo carne da macello.. Nessun controllo all entrata. Nessuna misurazione della temperatura, distanziamento nn rispettato.. La gente ormai è esausta, stanca, stressata. E il rispetto delle regole vengono immediatamente dimenticate.. Per il profitto tutto passa in secondo piano e la salute nn conta nulla… Nn ritengo giusto che il calcio sia un baraccone considerato intoccabile e iperprotetto.. Chissà a quando toccherà alla nostra categoria, come tante altre, il vaccino… Mi sento figlio di un dio minore.. Stai tranquillo che il toro, in questo caso, una soluzione la troverà… La lega si inventera qualcosa.. La gente è disperata. Senza un soldo e cn un futuro da decifrare. E quando vedo che alla domenica quei superfortunati che calcano un campo verde, tirano indietro la gamba, mi monta una rabbia misto schifo che nn puoi capire… Scusa anche me x lo sfogo

  88. Renzo Montoggio ha detto:

    Spero che Ranieri non dica:”serve la partita perfetta contro l’atalanta”ogni volta che afferma questo in conferenza prepartita PERDIAMO!

Lascia un commento

PAPALE PAPALE

La Sampdoria, dopo la visita a Papa Francesco, perde di misura all’Olimpico contro la Lazio al termine di una partita [&hellip

BRUTTI MA BUONI

Una Sampdoria non bella sul piano estetico ma concreta ed efficace su quello realizzativo conquista tre punti con la Fiorentina [&hellip

RIN… VIGORITI DA DAMSGAARD

La Sampdoria torna dalla trasferta di Benevento con un punto, firmato da Keita a dieci minuti dal termine della partita [&hellip

BUONISTI

Alla Juventus è bastato il minimo sforzo per ottenere il massimo risultato al “Ferraris”. La Sampdoria ha contribuito con un [&hellip

Search

Articoli recenti

Commenti recenti

Archivi

Categorie

Meta