IL BOLLITO? A GIORNI ALTERNI

17 Gen 2021 by Maurizio.Michieli, 260 Commenti »

Come nelle migliori tradizioni delle trattorie ed osterie italiane, il bollito (in Liguria potremmo dire lo stoccafisso) si serve a giorni alterni. Magari anche a settimane alterne. Uno sì, uno no. Una sì, una no. Lo stesso curioso destino capita a Claudio Ranieri, che addirittura cambia repentinamente piatto e grado di cottura da un’ora all’altra. Come, nell’immaginario collettivo dei tifosi blucerchiati, è accaduto con l’Udinese, quando l’allenatore della Sampdoria avrebbe completamente sbagliato formazione all’inizio, salvo poi azzeccare i cambi a mezz’ora dalla fine della partita, che ha poi arrecato in dote tre punti importantissimi in chiave salvezza tranquilla. Un successo tortuoso, faticato, costruito ma alla fine meritato, sebbene per ottenerlo si sia percorsa una strada ripida, complici anche gli avversari, i quali esistono. E nell’Udinese ce ne sono pure di forti, se è vero come è vero che De Paul potrebbe finire al Real Madrid e Lasagna è in corsa per una maglia della Nazionale agli Europei. Intendiamoci, anche secondo me, al di là dei friulani, nel primo tempo Ranieri ha capito poco della partita, specie lasciando fuori Thorsby, che non è una cima ma è l’unico, vero incontrista di centrocampo della squadra. La scelta di puntare davanti su Verre e Quagliarella non ha pagato, ma in partenza poteva garantire equilibrio contro una formazione fisica e veloce. Non è andata così e San Audero ci ha messo più di una pezza. Ma nella ripresa Ranieri ha corretto il tiro, azzeccando tutto, compreso l’ingresso del torello Torregrossa, che per movenze e stacco aereo in assenza di centimetri mi ha ricordato Giampaolo Pazzini (nel rispetto della differenza di valori). A me hanno insegnato che nel lavoro, sia il mio, il vostro o quello di un allenatore, i giudizi vanno dati sull’intero operato, sul totale e non sul parziale. Ecco perché Ranieri, che l’anno scorso raccolse la Sampdoria all’ultimo posto in classifica e la condusse serenamente alla salvezza, non è e non può essere ritenuto un po’ bollito e un po’ no. E’ sempre lo stesso. E sta svolgendo un eccellente lavoro in cucina, con ingredienti buoni ma non da stelle Michelin. Alcuni dei quali sono pure mancati per quasi tutto il girone di andata e alcuni, come Gabbiadini, non uno qualunque, continuano a difettare. Anche io, per il mio palato, preferisco una cucina diversa, più creativa, sia pure rispettosa della tradizione e del gusto. Quindi, dovessi scegliere, punterei su un “cuoco” diverso per caratteristiche e formazione. Ma questo cuoco mi va benissimo, anche se dovesse perdere a Parma. E non perché ha vinto lo scudetto col Leicester, ma perché ha trasmesso serietà, ordine e sobrietà in un ambiente, diciamo così, da avanspettacolo. Con risultati buoni. Dopodiché, un plauso a Torregrossa, perché il suo gol è stato stupendo da vedere e assaporare. Era una partita complicata, poteva anche girare male, ma il suo preziosismo non poteva che meritare tre punti tondi tondi.

260 Commenti

  1. petonri ha detto:

    Ho letto che anche Zapata fece goal al debutto.
    Se tanto mi da tanto finalmente abbiamo un centravanti bum bum.

    • Benna ha detto:

      non so come e perchè l’abbiamo venduto……

      • vassalli fulvio ha detto:

        basta che guardi chi abbiamo in società

        • petrino ha detto:

          Zapata fu venduto per fare cassa con un guadagno risibile, anche perche’ fu acquistato a caro prezzo. all’ ultimo minuto del mercato. presi per il collo dal Napoli,
          .

          • andreap ha detto:

            perchè torregrossa a 1+5(o 6) mln non è prenderci per il collo? lo scorso anno lagumina 0,5+6/7 mln…
            detto che tra i due non c’è paragone…però di operazioni ad minchiam ne abbiamo fatte parecchie..
            anzi dirò di più..in un sistema dove devi fare plusvalenze, se paghi tanto un 28enne come bigtower, o lo rivendi appena possibile (anche minima plusvalenza) oppure ti rimane sul groppone (vedi lagumina).

            zapata lo hai venduto con lo sconto all’atalanta per poterlo pagare..

  2. Maraschi ha detto:

    Partita vinta con un po’ di fortuna, anche se il loro goal è stato fortunoso e Lasagna, che era in fuorigioco, andando a vuoto, ha un po’ tratto in inganno Audero.
    Sono felice per Torregrossa e constato che, considerando anche Gabbiadini, ora abbiamo 5 punte. Con le 5 sostituzioni e dovendo affrontare avversari diversi, abbiamo molte soluzioni.
    Sono fiducioso e ribadisco il mio pronostico al giochino (opzione C).

  3. Nyc ha detto:

    Vinto nonostante L allenatore, che si ostina a non capire che bisogna giocare a 2 punte e non lasciare Quagliarella solo ed isolato davanti.

    Verre ottimo rincalzo ma nulla confronto a un Ramirez…

    Il fenomeno vanta una panchina di tutto rispetto infatti entrano :
    Keita
    Torregrossa
    Ramirez

    Ma chi ha questi giocatori in panchina nelle ultime 10 ?

    La cosa migliore di Ranieri e la fortuna, ha un culo pazzesco L Udinese segna solo un goal e non 2-3 e si intimidisce dopo il cucchiaio di Candreva….

    • Simo porto ha detto:

      Ah che lettura, ah che disamina tattica, ah che marea di belinate che leggo in un unico post. Io rimango basito, e anche se posso essere d’accordo con la tua lettura in cui dici che ha sbagliato a mettere Quaglia-verre all’inizio, parlare di culo e di vittoria nonostante lui, mi fa scappare da ridere… Difatti i cambi li hai fatti tu, hai messo tu Candreva in una posizione che gli permetteva di nuocere, visto che nel primo tempo lui e daamsgard si facevano i fatti loro, e sopratutto hai fatto sganciare augello tu sul cross del 2-1, dopo che Ramirez(entrato per tua decisione) gli ha scaricato il pallone… Ora torno a vomitare per questa marea di belinate scusami

      • Lorenzo ha detto:

        cioe’..prima faccio cappelle e sbaglio tutto..poi coeme nelle tante partite perse con squadre INFERIORI A NOI..poi per la strizza invece di aspettare il 78..faccio tutti i cambi canonici..rimedio la p+artita e divento un grande allenatore ?? sallpra lo siamo in tanti..te lo dico di cuore…

      • ROBY LEVANTE ha detto:

        Cambiare subito i giocatori e la tipologia dil gioco della squadra è un obbligo dell’allenatore non una opzione.Ranieri ha dei meriti ma non capisco pechè si ostini a non presentare la squdra migliore all’inizio della partita.Forse perchè non sono bene allenati e non riescono fisicamente a giocare per 90 minuti ?

      • Daniele ha detto:

        Fermo restando che trovo maleducato e arrogante dare del belinone …
        Io invece penso la la sua opinione sulla partita sia corretta .
        Noto con dispiacere che qui non si fa che osannare il signor Ranieri , gran signore e ottima persona ma assolutamente mediocre come allenatore …
        Spesso si ostina a giocare ad una punta con il solo Quagliarella davanti sperando in un improbabile contropiede che non sempre avviene, non si può subire per 80 minuti su 90 lo spezia ……
        La partita è stata vinta con una buona dose di fortuna …e non con mosse vincenti di Ranieri ma con mosse riparatori … se la partita rimaneva in parità la formazione sarebbe rimasta la stessa e si subiva l’Udinese fino alla fine con buona possibilità di prendere goal ….
        Scommettiamo che a Parma si ritorna ad una punta ?…..
        Buona Giornata

        • Simo porto ha detto:

          Belin ragazzi discutere uno che ha vinto una premier con dei mestieranti, uno scudetto sfiorato con la Roma(che gli abbiamo sottratto noi), che ha risollevato di nuovo la Roma 2 anni fa che era nona, ci ha salvato con una squadra totalmente allo sbando post di Francesco (quello si che è buono vedendo Cagliari), e che ora ci ha portato a 23 punti con leris e regini come prime alternative… Ma che cazzo ma sono io l’unico che vede un minimo di competenza e capacità organizzativa in sto uomo? Che oltretutto ha ribadito l’importanza di una prima punta fisica(torregrossa) per poter tornare finalmente alle 2 punte… Cioè io boh sinceramente vi meritereste i vari Cavasin o Zenga…

          • Sand66 ha detto:

            No siamo in due, anch’io la penso come te, discutere uno che ha allenato Juve, Inter, Roma, Chelsea, Athetico Madrid e vinto la Premier mi sembra assurdo, poi si può criticare su come vengono ottenuti i punti, ma se li fa li fa, nessuno dice che con il grande Milan meritavamo un pareggio?

    • Sand66 ha detto:

      Beh per la prossima stagione converrebbe assumere te come guida tecnica tanto le scelte sono talmente scontate che riesce a farle pure un mediocre come Ranieri.

  4. Ivano Magna Romagna ha detto:

    Ciao Maurizio e un saluto a tutti i fratelli di tifo,mi e’ piaciuta la tua valutazione..un bell’articolo pungente,accorto e in linea con la moderna moda dei Masterchef (mi riferisco al bollito)Certamente Ranieri ama un po’ complicarsi la vita salvo poi salvarsi in corner!Credo che al nostro capitano capita quelo che e’ successio a tutti i grandi e mi riferisco a Luca Toni,Toto’ Di Natale,Francescio Totti e Giampaolo Pazzini..non possono piu’ sopportare i 90 minuti e la cosa piu’ sensata sarebbe farli giocare gli ultimi 20/30 e non i primi 40/60—queste decisioni sono state assunte da tutti gli allenatori che si sono occupati di allenare i pedatori antecedentemente citati…..Anche Ranieri dovrebbe capirlo prima o poi e dal quel momento in poi la Samp si salvera’ senza problemi perche’ ora,la batteria di attacco,e’ ben fornita..con Quagliarella,Torregrossa,Balde e il rientro di Gabbiadini,non dovremmo avere problemi.FORZA DORIA SEMPRE E COMUNQUE!Sento la nostalgia della nosttra splendida Gradinata..gioire e soffrire con gli altri tifosi,manca da morire il calcio dal vivo…Speriamo rientrare presto nella normalita’!

  5. robmerl ha detto:

    hai ragione maurizio: in un ambiente da avanspettacolo non si può non ammirare un serio professionista che continua a lavorare (anche sbagliando, è umano) con impegno, stile e basso profilo. teniamocelo stretto, sir Claudio

    • Lorenzo ha detto:

      errare humanuim est ..perseverare diabolicum..e ranieri .persevera..persevera.. comprensibile l’anno scroso che ci doveveamo difenderere e salvarci..ma andare a Spezia con una punta “datata” abbandonato al contrasto con due centrali…scommettiamo che spprens psddsts ls bufersa…ritorna ad una punta sola ??? e a fare il pulmino davanti alla porta ??

  6. Francesco11SP ha detto:

    Buona Domenica a Maurizio e a tutto il blog.
    Ho trovato Superba (non a caso in maiuscolo) la parafrasi calcistico-culinaria e mi trovo perfettamente d’accordo, sovente mi lamento anche io delle scelte di formazione e di atteggiamento ma magari bisogna riconsiderarle anche alla luce dei cambiamenti post-covid.
    Incontri ravvicinati e 5 sostituzioni (ecco mi sono arrabbiato a Spezia poichè tardive) possono influenzare le scelte ed inserire giocatori determinanti che arrivano lucidi alla meta talvolta aiuta no?
    mi unisco al plauso per Torregrossa ma permettimi Maurizio solo di dissentire in parte sull’ambiente da avanspettacolo reso serio e sobrio solo dal Mister.
    Sul presidente one man show che poco si intona con i nostri colori inutile aggiungere altro però a mio avviso non tutta l’UC Sampdoria è un circo, ci sono fior di professionisti in segreteria, nell’area tecnica e medica non credi?
    Il Toro ha un Pres elegante, un maestro di calcio in panchina , un Ds rampante che ci strappa i gioielli Murru/Linetty/Bonazzoli e dove sono?
    Il Genoa aveva un mago come Faggiano, la Viola il Presidentissimo Commisso e il rimpianto Pradè, il Cagliari compratutto con DiFra…quante società sono contestate…pure a Spezia sai nonostante i miracoli…
    i nostri bistrattati con due palanche a disposizione ad inizio mercato quasi hanno portato un giocatore ideale per caratteristiche e motivazioni mentre i top club inseguono tuttora svincolati ed over 35….società solidissime come Inter,Atalanta,Napoli,Roma sono alle prese con i casi mediatici Erikesn, Gomez, Osimhen e Zaniolo da mesi mentre i nostri hanno liquidato i casi Candreva e Quagliarella in pochi giorni, sarà mica che non è tutto da buttare?
    anzi, io vorrei la bacchetta magica e sentire l’urlo della Sud al gol di Torregrossa piena e non vuota ieri, e mi vien da credere che potremo fare pure un briciolo meglio di così, che ne pensate?

  7. Bruno Carrus ha detto:

    Buongiorno Maurizio,
    torno a commentare in questo bellissimo gruppo dopo svariate settimane di assenza.
    Innanzitutto complimenti per l’analisi pacata ma anche giusta della partita di ieri
    La Samp ha vinto forse con un pizzico di fortuna ma ci vuole anche quella per andare avanti e proseguire nel cammino lungo e difficile della salvezza.
    Di fronte c’era una squadra che fino a non tanti anni fa veleggiava nelle zone nobili della classifica e che adesso si trova in difficoltà come la Samp ed altre ancora.
    Una squadra che comunque possiede travi suoi ranghi alcuni elementi di pregio che a fine campionato andranno magari in qualche grosso club.
    Per cui la gara non era assolutamente semplice ma sarebbe stato un grosso guaio perderla.
    Perché, volenti o nolenti, si trattava di uno scontro diretto per la salvezza.
    Ranieri può aver fatto qualche errore iniziale nella formazione ma, stavolta, ha saputo leggere per tempo la gara ed ha rimediato con i cambi giusti.
    Quanto al Mister, persona onesta e tecnico assolutamente da rispettare, penso che abbia attraversato un periodo un pochino di stanchezza e di lucidità non eccezionale ma è pur sempre un uomo esperto di calcio e talvolta, anche se non sempre, l’esperienza aiuta a superare le difficoltà più aspre della vita.
    Mi auguro che Ranieri sia riuscito a riprendere il filo che aveva perso in alcune gare più recenti e che continui ad essere un punto di riferimento sicuro per questa squadra che deve sopperire a mancanze fisiche e tecniche in alcuni elementi.
    Speriamo davvero di arrivare all’agognata salvezza il più velocemente possibile. A fine campionato si faranno i conti e si vedrà quali correttivi apportare all’organico della squadra con la speranza che la proprietà sia cambiata perché con quella attuale non ci sono certo possibilità di immaginare grandi obiettivi.
    Un caro saluto a tutti i tifosi blucerchiati e sempre FORZA SAMP!!!

  8. livio ha detto:

    Il bollito, per antonomasia, è piuttosto indigesto.
    Alla fine del primo tempo, con tutta la mia famiglia (doriana sino al midollo…) eravamo inferociti con Ranieri per la formazione schierata. Quagliarella solo come un cane a 50 metri dal primo supporto!! Errare è umano ma perseverare….
    E peggio ancora alla ripresa; ci sono voluti altri 15/20 minuti prima di prendere le giuste contromisure, che hanno dato fortunatamente i loro buoni frutti .Però non si può sempre sperare nella buona stella e grazie all’Udinese che ha segnato solo una volta nel primo tempo , nonostante la manifesta superiorità……Credo che Ranieri potrebbe andare a svernare a Bogliasco o a Pieve alta per i prossimi 30 anni, ma non a spese della Samp…..

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Quindi, con Semplici in panchina avremmo 30 punti. Almeno. Non dico che tu non abbia ragione, dico solo che è impossibile saperlo. Ne consegue che sono discorsi sterili, perché non hanno un fondamento. Poi, possiamo sostenere qualunque cosa ingollando una birra (parlo per me, s’intendo…).

      • Simo porto ha detto:

        A spese della Samp dice ilvio… No Maurizio scusa è giusto che persone così si ritrovino con i vari Cavasin o compagnia cantante… Io che difendevo a spada tratta Giampaolo vedo che i giocatori non totalmente “funzionali” Al suo modo di giocare sono finiti uno al Manchester (Fernandes) e due stanno facendo le fortune dell’Atalanta… Io penso che dovremmo essere capaci a leggere un minimo il calcio e le situazioni prima di sparare giudizi verso persone che hanno a loro modo fatto la storia(chiedete a Leicester)

        • Livio ha detto:

          @ Simo porto

          ….Caro Simo porto……
          Il mio giudizio nei confronti di Ranieri è complessivamente più positivo che negativo…..Quando ho scritto il messaggio che sembra tu non condivida, ero molto irritato per la formazione schierata all’inizio e per i cambi effettuati ancora piuttosto tardivamente…
          Tuttavia penso che quando si partecipa ad un blog di questo genere bisognerebbe farlo rispettando le opinioni altrui, senza dare del belinone a destra e a manca con tanta facilità …..Ti posso poi assicurare che non ho mai apprezzato e nemmeno credo di meritarmi, neppure per un attimo, i vari Cavasin e compagnia cantante.
          Osservo infine che se ” sostenevi a spada tratta Giampaolo ” , dopo gli evidenti e ripetuti risultati deludenti da lui conseguiti, anche i tuoi giudizi , forse, possono essere non del tutto oro colato…
          Cerchiamo di divertirci tutti con un po più di indulgenza per ” le belinate ” che dicono gli altri…
          Ti saluto cordialmente.
          Livio

          • Simo porto ha detto:

            Livio chiedo scusa,

            In primis perché come dici tu perché è un blog e dobbiamo rispettarci l’un l’altro e purtroppo trascendendo non l’ho fatto. Fermo restando che anch’io non condivido quando mette come unica punta Quagliarella, ritengo che lui faccia così perché la difesa attuale da poche garanzie (audero a parte fortunatamente) e quindi vuole generare un filtro maggiore ed una compattezza altrettanto marcata per evitare azioni pulite agli avversari. Però la mia reazione (sfociata in 2 commenti su questa pagina) è data dalla costante incapacità di giudizio oggettivo, ed il fatto che si continui a criticare un mister che a suo modo ha fatto la storia ed ora fa le nozze con i fichi secchi(piu di dove siamo non possiamo andare con la rosa attuale) invece che dire a quell’essere immondo che è il nostro Presidente che deve andare a…. San Siro, mi fa impazzire alla lunga 🙂 scusami ancora!

  9. Dino Ravera ha detto:

    Prima di tutto complimenti sinceri a Gino palati fini per aver azzeccato in pieno il pronostico su Torregrossa.
    Sulla partita 3 punti preziosissimi che sono arrivati con un po di fortuna e cambi azzeccati e tempestivi.Anche se non avessimo vinto dopo i cambi si è vista un’altra squadra.
    Nei primi 60 min. niente di nuovo rispetto al solito,tanta buona volontà,tanti cross per un uomo solo in area circondato da tre difensori e quindi sempre più in depressione.
    Mi dispiace dirlo ma fino ad ora la samp non è ancora una SQUADRA, meno male che abbiamo individualità che ogni tanto tirano fuori il coniglio dal cilindro .
    Certo Torregrossa come caratteristiche è quello che ci mancava ,con Lui possono giocare sia Quaglia che Keita,ma ripeto Ranieri deve lavorare molto sulla fase difensiva, tenere più vicini il centrocampo con la difesa,non si possono lasciare delle praterie, pur facendo una partita difensiva (1 tempo)
    Migliori Audero,Yoshida,Silva,Candreva, e BigTower

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Magari sul piano dei ragionamenti tecnico-tattici hai ragione, ma non è che la Sampdoria può diventare il Real Madrid. E’ e sarà sempre una squadra con difetti. Se fosse perfetta o quasi, come immagini tu, sarebbe in lotta per lo scudetto, non per una tranquilla salvezza. Continuo a notare che, dai tempi di Paolo Mantovani, molti sampdoriani non riescono ad affrancarsi dal palato fino. Ma la realtà è cambiata, oggi c’è Yoshida non Vierchowod, oggi c’è Ekdal non Cerezo, oggi c’è Keita e non Mancini. 23 punti sono un buon bottino, in linea con il valore della squadra. Che potrebbe in effetti anche fare qualcosina di più nel girone di ritorno con i nuovi acquisti più Gabbiadini sani ed integrati.

      • petrino ha detto:

        la botte da ‘ il vino che ha.
        Non e’ Barolo , Barbaresco o Brunello, ma e’ una piu’ modesta Bianchetta.
        A questo punto della storia, l’ importante e’ che non diventi aceto.

  10. Bruno Carrus ha detto:

    Sono d’accordo!!! Già lo scorso campionato om Mister ha dovuto fare da ammortizzatore agli spettacoli pirotecnici dell’esimio presidente oltre a condurre la squadra alla salvezza. Solo per quello bisogna essere gesti a Raniero anche se ultimamente alcuni errori tecnici li ha fatti. Forza Samp!!!

  11. Brown ha detto:

    Premesso che va benissimo Ranieri per tante buone ragioni tra cui quelle ricordate, va detto che oggi non ha azzeccato proprio niente il buon Sir Claudio. Semplicemente ha messo una pezza all’ennesima formazione di partenza poco coraggiosa (per usare un eufemismo). Se non metti 2 punte in casa con l’Udinese o a Spezia quando mai le metterai?

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Con l’Inter, ad esempio. Non si possono ricordare solo le cose negative.

      • Brown ha detto:

        Con l’Inter Ranieri ha schierato Keita e Damsgaard che con tutta la buona volontà è difficile chiamare punta. Sul finire ha tolto Keita per Lagumina. Con l’Inter ci sta sicuramente, il problema è che lui ha schierato una punta sola anche a Spezia econ l’Udinese.

  12. Sand66 ha detto:

    Partita brutta e giocata male, la differenza la fanno i cambi (fatti con il giusto tempismo) e il modulo differente (4-2-1-2) con Ramirez dietro a Torregrossa e Keita, il goal incassato è viziato dalla posizione di Lasagna che cerca di andare sulla palla.
    Se il grande Fabio lo metti solo a combattere contro tre difensori è come perso, disinnescato e inutile, Audero sta diventando fondamentale e Torregrossa ha fatto più lui in 30 minuti che Lagumina in tutto il girone di andata.
    Tre punti incamerati fondamentali, se riuscissimo a girare a 26 sarebbe perfetto.
    Forza Doria sempre e comunque.

  13. MatteoB ha detto:

    Ciao Maurizio,
    Scrivi di un successo alla fine meritato, perdonami, ma nn sono per niente d’accordo. Per 60 minuti abbiamo preso una ‘samba’ come si diceva ai campetti, con un’idinese che se fosse stata 2 o 3 a zero, nn avrebbe rubato nulla. Poi si sa, il pallone é rotondo e vince chi fa un gol di più, ma dal mio punto di vista, anche un pareggio all’udinese sta stretto.
    Diciamoci la verità, ieri é andata bene, altre volte andrà peggio; come spesso dici, alla fine del campionato fortuna e sfortuna di solito fanno il pari, ma per l’amor di dio, nn diciamo che abbiamo meritato perché dopo un’ora quello che ho visto é a grandi linee, la desolazione vista a Spezia.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Concordo con te che l’Udinese nei primi 60′ è stato superiore e poteva anche raddoppiare. Ma non l’ha fatto. Mentre la Sampdoria ci è riuscita. Detto ciò, hai comunque ragione, nel senso che gli equilibri sono talmente sottili tra squadre come Udinese e Sampdoria che il risultato è appeso ad un filo.

  14. Franco T. ha detto:

    Divertente articolo di Maurizio ! Complimenti !. Le vittorie comunque attenuano tutti i rimbrotti. Anche se forse si vorrebbe vedere quasi tutto perfetto e non è possibile, soprattutto nel calcio. La classifica è buona, ed ora con Torregrossa la Samp ha anche l’ariete da area di rigore. Speriamo che si confermi. In attacco i cambi di qualità ci sono e Ranieri può far ruotare i giocatori. Il centroclassifica è alla portata. Visto che c’è il mercato prenderei un giovane centrocampista per il futuro, considerando che la Samp dovrà naturalmente vendere per il bilancio. Un giovane potrebbe già stare tutto il ritorno in rosa ed ambientarsi in tutti i sensi. Certo ci vorrebbe una maggior sicurezza nel vincere le gare, non rischiando come in effetti la Samp ci sta abituando a fare. Ma ci sono anche gli avversari in campo, bisogna riconoscerlo. Il Crotone sta rifilando 4 pappine al Benevento.. e il Parma sta vincendo a Sassuolo.. Quindi…stiamo sereni e forza Samp !! Cordiali Saluti

  15. Frank Tamburo ha detto:

    Riflessione fantasiosa che condivido pienamente.
    È proprio questo il senso: l’equilibrio di fondo ed un briciolo di serietà che Ranieri ha saputo dare all’ambiente.
    Tutto questo ci permette di rimanere in piedi, in questa serie A stranissima e piena di sorprese.
    Scrivo dopo le vittorie inaspettate di Parma e Crotone, con il Torino pronto a voltare pagina con Nicola.
    Ieri sono arrivati tre punti d’oro!
    Ed il gol di Torregrossa mi ha fatto veramente godere!
    Finalmente una bella zuccata vincente, che rende onore ai cross bellissimi di Tommy Augello .
    Si muove bene Ernesto, protegge palla ed apre spazi.
    Ieri ho rivisto il gol in loop per dieci minuti, che bellezza.

  16. Pino ha detto:

    Edizione corretta dagli errori (scusate)
    Secondo me, come giustamente fai notare tu, caro Maurizio, Ranieri è assai fortunato. E quando si ha la fortuna amica è bene tenersi certi portatori della stessa. La Samp ne ha davvero bisogno. All’uopo mi ricordo una volta il buon Vujadin disse “in mia carriera non ho mai visto una squadra così sfortunata”, e si riferiva alla sua Samp. Fortunato Ranieri, si, perchè ricordiamoci com’è avvenuta la vittoria sull’Inter e cosa poteva accadere se “Gatto” Audero non faceva la paratissima + successiva traversa. E lo stesso “Gatto” che con uno scatto felino ha tolto di fatto un gol già nel primo tempo. E che primo tempo, di sofferenze e brividi. L’Udinese poteva recriminare su due- tre azioni che in altri contesti sarebbero terminate sicuramente col successo in meta. Lo stesso fortunato Ranieri che mette all’inizio una formazione da lasciare allibiti. Tutta la tifoseria consiglia “Lucky” Ranieri di impiegare il buon Quaglia alla fine, dove sfruttando la sua classe nella mezz’ora può meglio surclassare l’avversario stanco e deconcentrato per ciò. Niente, “Lucky” persegue la sua scelta suicida di spremere un anziano contro giovanotti e marcantoni che non gli fan vedere nemmeno le palle che un centrocampo anemico gli fornisce, anzi, è lui che deve dar manforte in difesa. E meno male che alla fine il potenziale in panchina, dovuto alla bisogna, ha saputo regolare un’Udinese che quando ripartiva con quei velocisti faceva colare sudor freddo nelle nostre schiene. Ricordiamoci che Ranieri ha vinto col Leicester per il fatto che nell’ultima giornata il Tottenham s’era suicidato in casa con una squadretta. Altrimenti… Ranieri non sarebbe Lucky. E allora teniamocelo stretto. La schedina del totocalcio si vinceva non con i pronostici degli esperti (altrimenti sarebbero state tutte schedine loffie) ma con i colpacci dei fortunati. E adesso qualche parola sul presidente. Notiamo che da molto tempo ormai non fa più quelle uscite “Goliardiche” (chiamiamole così, và!) a tutto vantaggio della serietà della Direzione. E così facendo acquista, se non altro un pochino (ma pochino, eh?) un pò di accondiscendenza della tifoseria. D’altronde quando c’è stato da comprare qualcun o nelle possibilità delle tasche blucerchiate lo ha sempre fatto (ci ricordiamo Eto o’, il ritorno di Cassano, e altri buoni giocatori). OK. Adesso diciamo che ieri su una televisione Russa, da dove noi vediamo le partite (scrivo dall’Estero) vociferavano ancora del passaggio di Quaglia alla Juve, ma soprattutto di Augello alla Lazio. La cosa mi ha infastidito. Augello ricorda il Marocchi degli anni 60. Un buon cursore sinistro non lo abbiamo avuto da tanto tempo. Teniamocelo. E se giustamente chiedesse un ritocco al contratto, accontentiamolo. Ma non molliamolo. Sarebbe per Ferrero, un altro piccolo passo nel riavvicinamento alla SUD.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      E’ una tua interpretazione, amico mio, la fortuna di Ranieri. Io sono convinto che nel calcio la fortuna non esista.

    • Sand66 ha detto:

      Allora magari qualche partita l’abbiamo persa per sfortuna, ah no quelle sono dovute all’abilità dell’avversario.

      • belmondo' ha detto:

        e’ davvero incredibile come alcune persone vedano le cose…quando vinci e’ fortuna tua o alla lazio mancava immobile o l’atalanta era sottotono. quando perdi con il sassuolo nonostante hai dominato per tre quarti di partita sei scarso e ranieri non capisce niente…mah

    • Fra Zena ha detto:

      Se il rigore di mandragora lo avesse fatto uno dei nostri, voglio vedere chi avrebbe parlato di sfortuna! Tutti avrebbero detto siamo scarsi, siamo polli, facciamo pena, ecc ecc

    • Solosamp1946 ha detto:

      Ferrero si (ri)avvicinerà alla sud quando andrà via da Genova

      • Pino ha detto:

        Scusate, amici miei. Non credevo di sollevare tutto questo vespaio. Ma siamo affratellati sotto la stessa bandiera, gioiamo e soffriamo egualmente. Sono convinto che la Nostra sia molto penalizzata sia dal Palazzo che dagli arbitri. E qualche volta ricompensata dalle loro nefandezze da Madama Fortuna. Perchè esiste. Altrochè se esiste. No n pensiate che sia un troll, cioè un travestito che viene qui a sfottere. Nel mio passato ricordo ancora il male al ginocchio quando, da ragazzino, assistevo a una partitella a mezzo campo (le porte le facevano con le bandierine del corner, pensate un pò…) quando accostato alla rete di recinzione, arrivò un tiro di Bergamaschi. Il campo era quello dell’ANPI Casassa, la zona era la Ligorna, l’allenatore era Lerici. L’autografo che alla fine riuscii a strappare era di Grabesu. Secondo voi, quanti anni ho? E quante ne ho sopportate di magonate? Posso quindi fare un bilancio di ciò che mi ha dato questa bella Squadra ma tremendamente discontinua? Vengo messo sulla graticola perchè mi son permesso di dire che il nostro Mister è stato fortunato. Se non fosse andata dentro la testata di Torregrossa, adesso non avrei ricevuto alcuna risposta al mio primo post. Vedo che quando perdiamo, soprattutto con i tre derby volutamente non vinti, ci sono parecchie frecciate, sia ai ragazzi che a Ranieri. E come va a finire? Che la colpa è di Ferrero. Che sarà tutto quello che vogliamo, ma sul campo ci vanno i giocatori e Ranieri. Ora perchè sostengo che siamo stati fortunati (Bisogna ricordarsi tutta la partita, non gli episodi) sostituisco il Nazareno sul Golgota. Credetemi, la fortuna esiste e FA PARTE DEL GIOCO. Ditemi se voi non vi siete dannati quando il Sig. Schmibuder trasformò un fallo su Invernizzi con un calcio contro di noi. Cosa accadde? Lascemmu perde, che lè megtiu.

        • Pino ha detto:

          Scusate, nella concitazione dello scrivere ho trasformato il nostro dialetto da Genovese in altro. Volevo dire : “Lascemmu perde, che l’è megiu”

          • Sand66 ha detto:

            Pino, scusami, la visione che hai della fortuna la condivido in pieno, però liquidare uno come Ranieri come quello che ha vinto con il Leicester solo grazie al Tottenham mi sembra ingiusto e poco rispettoso, come se anche “solo” il secondo posto in premier con quella squadra non sarebbe stata una impresa, poi se vuoi considerare che ha allenato pure Fiorentina, Valencia, Atletico Madrid, Chelsea, Juventus, Roma e Inter cioè mi sa che ne ha visti di campioni, poi è sempre meglio Semplici, D’Aversa ecc ecc.

        • Fra Zena ha detto:

          ci sta tutto, ma non diciamo che i tre derby non li abbiamo vinti “volutamente”…la verità è che li abbiamo giocati tutti piuttosto male e – specialmente quello di luglio – in modo troppo superficiale
          Il genoa tra l’altro secondo me come livello della rosa non è molto distante da noi, anzi con Strootman forse è superiore. Sicuramente ha molti più ricambi. Anche l’anno scorso eravamo lì lì

      • Lorenzo ha detto:

        speriamo che la sud non si avvicni agli “amereccani” come quelli del parma o della fiorentina…prefersico l’usato sicuro

  17. Gippo ha detto:

    Ma..come mai??Il maestro Giampaolo viene esonerato di nuovo?Ma non era andato via da qua’ per fare carriera?45 giorni al Milan e 4 mesi al Toro che rischia la B??Complimenti agli ammiratori del maestro..visione di calcio cristallina e sagace…..

    • Pippo65 ha detto:

      Voi bibini avete stufato con ‘sta storia di Giampaolo. Ma lo vuoi capire che le buscate sempre e comunque?

    • Solosamp1946 ha detto:

      Non capirò mai l accanimento di certi tifosi verso Giampaolo…cosa ha fatto di così scandaloso alla Sampdoria? Salvezze Stra tranquille, ottimi risultati con le grandi , surclassato i bibini, rispettoso nei confronti della tifoseria …qual è il.problema ?

  18. gio48 ha detto:

    Risultato eccezzionale per una prova nei primi 60 minuti da incubo. Si, perchè se l‘Udinese avesse sfruttato le enormi occasioni del primo tempo adesso saremmo qui a parlare in ben altro. Una formazione scesa in campo, la nostra, senza identità, con Verre sperduto alla ricerca di un De Paul dominatore incontrastato di 60 metri di campo, con Candreva che infittiva inutilmente la fascia centrale seguito a ruota da Damsgaard e con Silva portato a fare il rifinitore dietro un Quagliarella sempre più isolato in mezzo a tre avversari. Tutto questo mentre il mister sedeva in panchina come paralizzato. Ma dato che ogni tanto anche noi siamo aiutati da qualcuno lassù in alto, segnava De Paul in tempo perchè potessimo reagire, una scossa elettrica svegliava Ranieri dal torpore e Mandragora infiocchettava il momento con il più classico dei regali : un bel rigore. L‘Udinese passava dalla spensieratezza alla paura e Torregrossa faceva diventare un sabato tristissimo in una serata di allegria. Il calcio è proprio folle !

    • Sand66 ha detto:

      Incredibile adesso si criticano pure le vittorie, e nonostante i 23 punti, siamo tanto fortunati quanto sfigati gli avversari, avanti così.

  19. Claudio ha detto:

    Se fortuna è stata, beh la fortuna bisogna meritarsela, e nei 20 minuti susseguenti al gol subito, forse ce la siamo meritata.
    Per il resto nulla di nuovo:
    – primo tempo da miracolati dello 0-0 e tutto discretamente sbagliato, come continuazione della partita di spezia;
    – secondo tempo, anziché cambiare qualcosa, abbiamo perseverato, quasi ad aspettare di prendere gol, gol puntalmente arrivato…..(De Paul ha tirato 3 volte 3 verso la porta quasi indisturbato);
    – dopo 60 minuti ci siamo svegliati, i cambi questa volta hanno girato la partita, e abbiamo visto un altro match, bravi noi.
    Boh, le mie perplessità restano, squadra lunatica, imprevedibile, umorale…… ma i 3 punti sono ottimi (mi sarei accontentato di 1) e a 23 abbiamo un po’ di margine sulla zona calda, anche se ne mancano ancora 15-16 alla meta (opzione A) e non possiamo/dobbiamo rilassarci

    • Fra Zena ha detto:

      Sul fatto che non dobbiamo sederci sono d’accordo
      Però la settimana scorsa non avevi scritto che l’Udinese non vinceva da sei partite e l l’avremmo resuscitata noi, come facciamo con tutti perché siamo scarsi e polli?
      Eh invece le altre squadre,loro sì che sono furbi e pragmatici …
      Non è andata proprio così mi sembra

  20. Darth ha detto:

    Ha riproposto ancora una volta una formazione sbagliata che ha lasciato totalmente isolato Quagliarella, ingiustamente bersaglio di qualche genio…ma la riconoscenza è merce rara.
    L’Udinese oltre alla traversa nel primo tempo ha avuto diverse occasioni e diciamo pure grazie anche ad Audero.
    Poi i cambi…possibile che si debba sempre correre ai ripari e che non si possa scendere in campo con 2 punte?
    Se non fosse arrivato il gol dei friulani avremmo proseguito il solito spartito rinunciatario?
    Entrata un’altra punta e Ramirez la situazione è cambiata…pensa te il caso.
    Ora vediamo se anche contro il Parma riproporrà il 451.

  21. Francesco ha detto:

    Vittoria importantissima grazie alle parate di Audero, ai cambi del Mister e alla buona sorte che nn guasta mai. 23 pt alla fine del girone d andata vanno bene. Ora nn abbassare la guardia.
    W il calcio pane e salame e la cucina tradizionale. Con i suoi pregi e difetti teniamoci stretto Ranieri.

  22. Furio Boccadasse ha detto:

    La fortuna e la sfortuna non esistono?Allora perche’ uno si prende il tumore e muore a 30 anni e un altro vive sino a 95 anni?Il caklcio fa parte della vita e fortuna e sfortuna esistono eccome

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Intendevo nel calcio, lasciamo stare i tumori per favore. Non scendiamo così in basso. Per me nell’arco di 38 partite i valori che emergono sono quelli realmente espressi da una squadra, fortuna e sfortuna non incidono su 9 mesi di campionato. Tutto qui. Poi ognuno è ovviamente libero di pensarla come vuole, magari cercando prima di capire di che cosa si parla.

    • belmondo' ha detto:

      mamma mia che commento orribile

  23. Daniele da Sestri Levante ha detto:

    Egr. Sig. Michieli
    Intanto sono contento che in questo spazio si parli solo di Samp, la sua esternazione 2 blog fa su Trump in questo specifico contesto mi sembrava fuori luogo, d’altra parte sua l’arena e sue le regole.
    Concordo con la sua disamina e penso che in questo contesto filosoficamente questa sia la Sampdoria migliore che si possa avere.
    Ranieri é un collaudato e giustamente pagato allenatore, non ci farà divertire,ma alla fine e non parzialmente penso che dopo la salvezza dell’anno scorso , quest’anno ci porti ad un campionato senza troppi patemi e forse nella parte sx della classifica.
    Nello specifico bene Audero, Augello sembra essersi ripreso e ha fatto un assist al bacio, bene Silva e Thorsby quanto entrato.

    Il peggiore : Candreva I Tempo
    Il migliore: Candreva 2 Tempo

    Una citazione particolare alla new entry BigTower ( che a me ha ricordato più Bazzani che Pazzini.) Chapeau!
    Saluti Sampdoriani !!!

  24. Francesco ha detto:

    Partita vinta grazie alle parate di Audero, ai cambi del mister e alla buona sorte che nn guasta mai.
    W il calcio pane e salame e la cucina tradizionale e guai a mollare.

  25. Solosamp1946 ha detto:

    Solita formazione sbagliata. Questa volta è andata bene con i cambi azzeccati e fatti in tempo. È andata bene cosi perché tra parate di audero e traversa si poteva andare sotto di due…bisogna giocare con due punte

    • petrino ha detto:

      E perlomeno ha fatto entrare Torsby che ha neutralizzato De Paul, che giganteggiava senza essere contrastato da nessuno.
      Le due punte sono imprescindibili, anche perche’ il Quaglia, vista l’ eta’ e’ diventato una mezza punta e non puo’ certo sostenere un’ attacco.
      Torregrossa e’ l’ ariete che ci mancava, e’ il nostro Zapata, o perlomeno ci assomiglia molto, e a noi sta bene cosi.

    • petrino ha detto:

      E perlomeno ha fatto entrare Torsby che ha neutralizzato De Paul, che giganteggiava senza essere contrastato da nessuno.
      Le due punte sono imprescindibili, anche perche’ il Quaglia, vista l’ eta’ e’ diventato una mezza punta e non puo’ certo sostenere un’ attacco.
      Torregrossa e’ l’ ariete che ci mancava, e’ il nostro Zapata, o perlomeno ci assomiglia molto, e a noi sta bene cosi.

  26. Tenente Colombo ha detto:

    Complimenti Maurizio per il post…simpatico e di “gusto”…ed in buona parte lo condivido e velatamente leggo tra le righe che su certi aspetti siamo molto in sintonia. Io però, come ormai ben saprai, sono un po’ più severo nel giudizio su Ranieri, perché obiettivamente i primi 60 minuti difficilmente li dimenticherò…sono stati disastrosi sotto tutti gli aspetti, un film visto e rivisto troppe volte… Ma oggi voglio essere ottimista e fiducioso… voglio vedere, se come dici anche tu, l’avere azzeccato cambi e modulo sia stata una svolta o solo una breve e disperata parentesi. Tu parli dell’ aver improvvisamente azzeccato le sostituzioni e lo schieramento ed io ti confermo che in quella mezz’ora ho avuto una rivelazione… ho visto per la prima volta un meccanismo con un senso logico e che può e deve diventare la trama di un nuovo film perfetto per gli attori che si hanno a disposizione.
    Se poi domenica sera, al momento delle formazioni ufficiali….rivedrò il 4-4-1-1…e allora alzerò le mani e mi arrenderò definitivamente…

  27. Massimo Pittaluga ha detto:

    Inzio con il gioco a chi assomiglia torregrossa. a me ricorda con qualche centimetro i meno emiliano bonazzoli che giocava bene coi piedi ma anche e di testa. pazzini a me sembrava più potente sullo stacco di testa, staccava veramente tanto, ma meno rapido forse sulla corsa, bazzani era fisicamente molto forte (anche bazza arrivato tardi alla serie A rispetto alle qualità). detto questo 3 punti d’oro in una gara dove abbiamo per 60 minuti sofferto e a mio avviso come a spezia troppo rinunciatari. con le due punte epoi con ramirez dietro la samp l’ha ribaltata. spero nel rientro al centro della difesa di ferrari perchè a mio avviso porterebbe sicurezza. quaglia a mio avviso è una risorsa ma va usata a partita in corso oppure con una punta vicino perchè da solo fa troppa fatica. sono d’accordo sul fatto che ranieri sia una persona molto importante in questa samp. fa da manager a mio avviso non solo da allenatore e malgrado a volte anche a me sembri un po rinuniciataria questa samp tuttavia vediamo quando keita entrerà in forma e quando si spera potremo vedere anche gabbiadini quali soluzioni troverà il mr. inoltre nel 442 fondamentale per me è anche jankto che aiuta molto augello. la squadra per salvarsi tranquillamente c’è per vedere un calcio nel ritorno spero migliore anche con silva kieta candreva damsgar ramirez quaglia gabbiadini. torregrossa attaccante che mancava per caratteristiche che a mio avviso si integra bene con keita ma anche con quagliarella e questi con keita. ieri però vittoria trovata nell ultima mezz ora contro comunque una squadra tutt altro che scarsa. a parma speriamo non ci sia il solito calo di tensione perchè portare a casa dei punti ci farebbe girare tranquilli. la classifica resta corta e tante squadre in pochi punti. siamo in una buona posizione ma la starda è lunga e dopo lo scorso anno non dover soffrire fino alla fine sarebbe già molto.

  28. Fabius ha detto:

    Ciao Maurizio!

    Ero pronto a scommettere che avresti intitolato L articolo come il titolo dell’opera di Oscar Wilde “L importanza di chiamarsi Ernesto”.

    Ti chiedo una valutazione: dopo un periodo di ambientamento e rientro in forma come valuti Adrien Silva? Lo valuti un giocatore di interdizione o costruzione?

    • Claudio ha detto:

      Io sono dell’idea, e non lo scrivo solo ora, che Silva ed Ekdal (li avevo definiti lenti a contatto) e ci aggiungo Candreva, non possono giocare assieme.
      Thorsby e Jankto, nonostante limiti tecnici indubbi, sono il motore della squadra e devono giocare sempre.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Bello anche il tuo titolo, molto. Adoro OW.

  29. Giovi ha detto:

    Partite come quella di sabato non sono per i deboli di cuore.
    Vorrei fare alcune considerazioni, 1) la Samp non gioca bene quando mette troppa foga,corre si ma non ragiona, quando viene messa in queste condizioni, come sabato e anche nella partita con lo Spezia,va in difficoltà, 2)abbiamo difficoltà sulle fasce ma ultimamente ho avuto la sensazione che anche centralmente siamo troppo facilmente perforabili, 3)sabato Nel primo tempo abbiamo giocato in attacco praticamente sempre sul lato sinistro, perché sul lato destro non ci facevano andare.

  30. Matteo Genovese ha detto:

    con tutte ste citazioni da cucina mi e venuta fame………. se entrano due gol dell udinese a quest ora avevamo la bava alla bocca…….. solito primo tempo o secondo ( a volte il primo, a volte il secondo) regalato agli avversari, oggi e andata bene cosi, contentisssimo per il gol di torre, ma la samp e questa !! FERRERO VATTENE ———

  31. Moussa Dembele ha detto:

    Io per un’ora Ho patito come con lo Spezia. Non un’idea di gioco, formazione senza senso e rischio di brutta figura contro un’altra squadra mediocre. Poi i cambi, stavolta fatti per tempo, l’hanno ribaltata. Questa è la sostanza. Non so se Ranieri sia bollito o semplicemente superato o adatto solo ( e non è poco) a tenerci in serie A. Una versione de luxe (2 milioni di ingaggio) di Ballardini insomma. Magari questo è Il meglio che si può fare con questi uomini, perché qualcuno non è in condizione, non lo sappiamo, sono Ranieri ed i suoi che li vedono tutti i giorni.
    Fatto sta che il Doria non è bello da vedere quando deve fare la partita

  32. Alup ha detto:

    Vittoria arrivata dopo i cambi di Ranieri , non si può pensare di vincere con il solo Quagliarella in avanti con Verre o Ramirez a sostegno. Per fortuna è arrivato Torregrossa che ha fisico e tecnica per fare la prima punta con uno fra Keita Quagliarella Gabbiadini a fare coppia, grande Audero che ora fa i miracoli che si chiedono ad un ottimo portiere, Candreva Augello Silva Yoshida , gli unicii insufficienti Damsgaard e Verre che non hanno inciso sulla partita.
    Comunque a mio avviso questo alternarsi di vittorie e sconfitte solo 2 pareggi ci impedisce di riagganciare il centroclassifica

  33. belmondo' ha detto:

    Maurizio il tuo pezzo e’ davvero stupendo, esprimi in toni moderati e inappuntabili quello che deve essere il pensiero su ranieri. un allenatore che sicuramente non fa entusiasmare con il gioco ma che in un mondo di fenomeni da baraccone e maestri del nulla ci sta alla grande da oltre trent’anni. la samp ieri ha giocato male, ci siamo ritrovati con tre punti in tasca senza neppure sapere come ma ce li teniamo stretti e alla fine secondo me li abbiamo pure meritati.
    ho sentito dire che le sconfitte con spezia e genoa sono state VERGOGNOSE. ecco, questo e’ proprio un commento che non accetto, primo perche’ genoa e spezia non sono squadre vergognose ( pochi giorni prima lo spezia aveva vinto a napoli giocando in dieci, per dire…), secondo perche’ in quelle sconfitte di vergognoso non c’e’ nulla, abbiamo giocato male e abbiamo perso meritatamente, come capita a tutte le squadre. se devo pensare ad una sconfitta vergognosa mi viene in mente lazio samp 7 a 3 o la sconfitta a frosinone o le quattro pere prese a crotone qualche anno fa…poi per carita’ i gusti son gusti.
    w Ranieri e w Maurizio Michieli

  34. MAURIZIO MONTOGGIO ha detto:

    OBIETTIVI X IL 2021

    VACCINAZIONE X TORNARE ALLO STADIO E ALLA NORMALITA….

    FARE ANCORA 17 PUNTI…..

    CHE LA SAMP LA SMETTA DI FARMI ARRABBIARE UNA DOMENICA SI E UNA NO 😂

    UN CAMBIO DI PRESIDENZA…..

    UN GRAZIE A ♡FABIO QUAGLIARELLA ♡ DI ESSERE RESTATO

    UN SALUTO A TUTTI I SAMPDORIANI

  35. Pier56 ha detto:

    Premesso che l’Udinese è una buona squadra ed è molto organizzata, con ottime individualità, pur mancando di un goleador davanti, il primo tempo della Samp ieri sera è stato pessimo. Se fossimo andati al riposo 2 a 0 per loro non ci sarebbe stato nulla da recriminare.Per fortuna e abilità di Audero non è stato così.La Samp appariva impacciata e inconcludente, pericolosamente involuta nel gioco e nel carattere. C’è voluto lo svantaggio del piuttosto fortunoso ma meritato dell’Udinese, a mio avviso da annullare per fallo di mano di DePaul, per dare la scossa anche a Ranieri che finalmente si è svegliato dal suo torpore e ha capito che Quagliarella, da solo, là davanti, era inutile e ha operato i cambi necessari. No, il mister non è bollito, ma spesso troppo conservatore ed eccessivamente prudente (forse ha capito che la squadra, pur avendo anche buoni giocatori é piuttosto male assortita e costruita, in estate, tenenendo presente più il vuoto portafoglio che le considerazioni tecniche?). Meno male che gli innesti ne hannocambiato il volto e Torregrossa si è dimostrato decisivo, confermandosi un giocatore fondamentale. Non avevamo un colpitore di testa e un attaccante che facesse salire la squadra dai tempi di Bazzani e di Pazzini. Bene così, prendiamoci i tre punti, ma se vogliamo restare nelle prime 10, tra ottavo e decimo posto), bisogna migliorare il collettivo. Come migliorare però una difesa scarsa e lenta, che spesso va in affanno? Questo è il problema. Un’ultima riflessione Augello, come qualcuno ha detto, non ha la stoffa del difensore. Perché allora non cambiargli di ruolo visto che sulle fasce è sufficientemente veloce, sa saltare l’uomo e crossa molto bene? Potrebbe essere un’alternativa a Thorsy o a Damsgaard, visto che certamente almeno uno dei due partirà per fare cassa.

  36. Fra Zena ha detto:

    Maurizio, un tuo commento sull’ennesimo esonero di Giampaolo? A me come tecnico non ha mai entusiasmato, ma umanamente mi dispiace molto, penso sia davvero una persona per bene, non come tanti finti buoni che affollano il mondo del calcio
    Però è un fatto che in carriera ha fatto bene solo da noi o quasi. Cosa gli manca? A detta di tutti è preparatissimo
    Forse il suo calcio è troppo difficile, o forse non è in grado di gestire il gruppo. Di sicuro a Torino non gli hanno preso i giocatori che chiedeva e lui ha cercato di adattarsi con scarsi risultati
    In bocca al lupo per il futuro comunque, mister. Sei imbattuto con il genoa non so da quanto, perciò da noi in gradinata sarai sempre il benvenuto!

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Mi dispiace molto per Giampaolo, sottoscrivo sulla persona. A me qui anche il tecnico è piaciuto moltissimo, ma è indubbio che se in carriera ha raccolto così poco gli manca qualcosa di importante. Non so dirti cosa.

      • Sand66 ha detto:

        Mi spiace perchè persona corretta e seria ma come allenatore è troppo legato al suo mono pensiero, cambi ruolo per ruolo, mai una variazione tattica, facendo una analogia con Ranieri l’ultima partita ha schierato un 4-4-1-1 poi vedendo i risultati ha fatto cambi per giocare un 4-3-1-2 e gli è andata bene, Giampaolo non avrebbe mai rinunciato al suo modulo, appellarsi sempre agli uomini a disposizione e mai alla sua inflessibilità tattica.

      • Pier56 ha detto:

        Sicuramente gli son mancati i risultati. Sarà anche una brava persona ma le sue ossessioni di giocare con giocatori che già conosce, di far guardare la palla in difesa e di ostinarsi in un gioco orizzontale spesso improduttivo e altre cose, compreso un carattere piuttosto depresso, che non trasmette positività né sicurezza, gli sono stati fatali.

    • petrino ha detto:

      In effetti non gli hanno preso i giocatori che voleva.
      Infatti vogliono defenestrare il DS Vagnati, che ha curato il mercato

    • Fabius ha detto:

      Ciao Fra Zena,

      leggo sempre con attenzione i tuoi post sempre molto moderati e inerenti al periodo che vive la squadra.
      Ci conosciamo perchè abbiamo un “Pezzo” di amico in comune…
      Penso che quest’anno, più che a Milano, paghi colpe non sue. L’ostracismo verso il modulo prediletto quest’anno è stato accantonato avendo per forze di cose dovuto giocare tante volte con la difesa a 3.
      Per me è e resterà un Mr da 7°/8° posto in giù, e vedrai che dovrà ricominciare dal basso come fece con Ascoli e Empoli in leghe minori (prima di approdare alla Samp), a meno che non si concretizzi l opzione Polonia.

      Saluti

  37. Pippo Katanec ha detto:

    Leggo i nomi delle squadre che ci precedono in classifica, leggo le loro formazioni (sì Sassuolo compreso), le loro possibilità economiche, i loro bacini d’utenza. Poi leggo che su questo blog c’è chi storce il naso su un decimo posto.

  38. Martino Imperia ha detto:

    Caro Micheli, condivido in pieno tutto.

    L’idea che mi sono fatto è che il marchio di fabbrica di Ranieri sia la determinazione, la corsa e la concentrazione. E per l’appunto, sia difficile da mantenere queste qualità quando si giocano tante partite di fila.

    Pertanto, come giustamente fai notare, non mi straccerei le vesti per un risultato modesto alla prossima partita in sé e per sé. Ma mi farebbe arrabbiare un atteggiamento di stanca prudenza. Ecco, se le cose devono andar male, meglio spavaldo coraggio.

    P.s. la volta scorsa posi una domanda a tutti su quale dovesse essere l’obiettivo stagionale (A salvezza, B salvezza +soddisfazioni, C parte sinistra, D UEFA).

    Come mi aspettavo il 90% ha risposto A (seppur con motivazioni diverse). Il tifoso Samp tipo è pessimista, prudentissimo e mai contento.

    Se a qualcuno interessa la mia idea è che dovremmo puntare tra il C e il D perché siamo forti non in assoluto, ma sicuramente più forti di molte altre squadre.

    E, questo proprio non me lo aspettavo, sapete cosa vuol dire finire 8vi o forse anche 9ni (grazie a qualche prevedibile rinuncia)?

    Essere la prima squadra italiana a partecipare alla nuova assurda e incomprensibile terza Coppa Europea che partirà il prossimo anno: la UEFA CONFERENCE LEAGUE!!!!

    Io ci credo!!! Tutti in Europa! Obiettivo CONFERENCE LEAGUE 😂😂😂

  39. Benna ha detto:

    Direi che se vinciamo a Parma, si potrebbe fare un pensierino per la Europa League, vista anche la sconfitta dell’Hellas a Bologna.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Francamente penso che Atalanta, Lazio e Sassuolo siano più forti e irraggiungibili, ma sognare non costa nulla.

      • Massimo Pittaluga ha detto:

        sarò minimalista ma a me decimo o al limite nono andrebbe strabene. credo che unica squadra che possiamo agganciare sia il verona che come lo scorso anno va al di la del valore a mio avviso dei giocatori che ha. penso anche però che squadre come la fiorentina possano crescere ed agganciarci. la samp come valore la metto al pari della fiorentina (venduto chiesa e ribery spesso rotto), toro (che però ha 10 punti di ritardo) Genoa, Bologna, Udinese e Cagliari (anche loro non le vedo molto diverse da noi nel complesso). Il Genoa con strottman nel mezzo se regge ha trovato il ns adrian silva quindi a mio avviso ce la giochiamo con 7 8 squadre di livello simile col verona sotto per rosa ma evidentemente bravi nell’usarla. Parma appena sopra le neopromosse, benevento spezia (che non so se potranno correre come dei dannati altre 21 partite, li ho visti con noi e un pezzo col toro vanno tanto) sono oggettivamente più deboli e crotone ancora di più. a mio avviso la samp può stare dal nono al 15esimo posto dipende da tante cose, quindi dove stiamo oggi me lo tengo stretto. attenzione però a non mollare le partite sono tante e le squadre in fondo si chiamano toro parma genoa e cagliari oltre al crotone. spezia e benevento sono vicine a noi e non credo che soprattutto toro e genoa non risalgano. a parma andiamo la prossima partita fondamentale per noi vitale per loro. se riusciamo a tornare a casa con almeno 1 punto teniamo lontano il fondo classifica. certe sfide per come siamo messi oggi basta non perderle poi se si vince si può aprire allora la caccia al verona a mio avviso target massimo questa stagione. ribadisco però firmo per il decimo posto

  40. Alberto ha detto:

    Il Doria è sempre bello da vedere …

    Certo se poi qualche fortunale ci portasse via i vari Regini, La Gumina, Leris, Murru mai più ecc ecc (sostituiti da gente non rotta o peggiore ancora) sarebbe ancora più bello.

    Ma se fosse così non sarebbe il caso di chiudere sempre
    con un
    FERRERO VATTENE.

    Ranieri sembra irrigidirsi, ottusamente, su posizioni incomprensibili, sarebbe bello potersi confrontare con lui,
    pacatamente, dato che poi l’argomento che stiamo trattando non
    è …. chi siamo, dove andiamo ….
    Sono quasi certo che tirerebbe fuori la forma dei giocatori, bla bla bla. Ognuno vede la realtà a suo modo, i più flessibili la vedono in tempi rapidi come i cambiamenti, e sbagliano meno, per meno volte fanno gli stessi errori.
    Non so, comunque con sta difesa è già un miracolo se ci salviamo. Chiellini, si verrà a 44 anni. Forse all’epoca con una nuova dirigenza o non ce lo leviamo di torno mai più?
    E poi: pareggi manco a morire, boh…. possesso palla questo sconosciuto ….

    Sempre forza Doria

  41. Emanuele ha detto:

    Quaglia è un ex giocatore. Con damsgaard Keita Ramirez e Torregrossa oggi come oggi non può più giocare titolare. Come fa Ranieri a non vederlo? Purtroppo il calcio e lo sport hanno delle leggi a cui non ci può sottrarre.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Magari avrai ragione tu, io penso che Quagliarella chiuderà in doppia cifra e sarà ancora una volta l’attaccante più prolifico della Sampdoria.

    • Sand66 ha detto:

      Fabio è un grande attaccante ma non adatto a fare la punta unica e lo rispetto solo perchè ci prova, vicino ad uno che fa a sportellate al posto suo (Torregrossa)e davanti ad uno che fa da raccordo (io ci vedo Silva) può ancora dire la sua.

  42. Pinzer 76 ha detto:

    Se andate su google e digitate “ migliori allenatori di tutti i tempi “ , tra Ferguson e Guardiola tra Liedholm e Arrigo Sacchi c’è anche lui , si il nostro mister Claudio Ranieri , l incredibile favola del Leicester avrà sicuramente contributo a tutto ciò’ , ma io ieri fino al 60 esimo ero allibito , ho iniziato anche a pensare a messaggi subliminali alla società riguardo al mercato , insomma , mi stavo facendo delle paranoie … L assurdità di lasciare un uomo di 38 anni per l ennesima volta da solo , a fare a sportellate con l’ intera difesa dell Udinese con Verre a fare la sottopunta a 30 metri di distanza.mi frustrava e non mi andava giù . lì mi è venuto in mente Google con i suoi algoritmi , ho pensato ,ok va bene tutto ma vincere la Premier League con una squadra che era partita per non retrocedere non può essere frutto di un caso ., .. e infatti al 61 esimo come per magia , con 3 mosse hai cambiato la partita .. addirittura col gol del neo acquisto arrivato da 48 ore … Insomma mister per me sei un grande uomo , un manager un vero condottiero e ti ringrazio per quello che stai facendo per noi ma ti prego , basta con questo modulo che incoraggia le squadre avversarie ad aggredirci e non produce nessun pericolo , ora puoi !!! Un ultima cosa :Salutami tanto anche il tuo angelo custode !! 🙂

  43. Gim23 ha detto:

    Ciao a tutti. Io credo che complessivamente la Samp ieri abbia meritato di vincere. Un primo tempo sottotono in cui abbiamo avuto il pallino del gioco, subendo alcuni contropiede potenzialmente letali, ma tutto sommato l’Udinese ha avuto la doppia occasione con grande intervento di Yoshida e paratone di Audero, e una traversa di De Paul da 30mt. Paradossalmente siamo stati sterili ma la palla bruciava di meno di altre volte. I cambi post gol sono stati decisivi. Credo che la formazione iniziale sia, come altre volte, troppo difensiva. Con l’attuale potenziale auspico l utilizzo di due punte, e il tentativo di avere più il controllo del gioco rispetto ad adesso.

  44. Chicco Sestri P. ha detto:

    Maurizio nella speranza che il girone di andata si chiuda con un risultato positivo a Parma, penso che Ranieri avrebbe meritato anche un bottino maggiore.
    Basta pensare ai punti buttati via con Benevento e Bologna e gli arbitraggi diciamo “dubbi” di Ayroldi (ti cito Cagliari soprattutto ed in parte Sassuolo) questa Samp poteva essere un po’ più tranquilla oggi senza aver rubato nulla anzi con molti rigori contro generosi, io penso che anche con questa rosa ma con qualche infortunio in meno la Samp sia una squadra da decimo posto finale te cosa ne pensi?Grazie.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Non sono d’accordo, si ricordano solo gli episodi a sfavore. Per il resto, io ho sempre parlato di salvezza senza patemi, il che può significare anche lottare per la decima posizione di cui parli tu.

  45. Giulio ha detto:

    Credo che il nostro allenatore sia un uomo saggio soprattutto nella gestione degli uomini come erano Bernardini e Boskov, ad esempio.Penso che sarà sufficiente per raggiungere la salvezza. Però come dice spesso il sig. Michieli anche io vorrei un trainer propositivo, con un filo di spregiudicatezza per provare a proporre un calcio meno timoroso. La rosa attuale della Sampdoria ha certamente delle lacune ma in realtà potrebbe essere integrata a fine campionato dalla solita intelligenza calcistica del sig. Pecini che ritengo un vero talent scout,prezioso come nessuno nel tenere a galla una barca senza un soldo. Infine penso e spero che Torregrossa possa portare coraggio in area di rigore ed allegria in campo.

  46. Souness ha detto:

    E’ ironico parlare di bollito a giorni alterni la verità è un’altra. Ranieri sicuramente allenatore intelligente ed esperto comincia a capire che Quagliarella sia il problema ma non ha sempre il coraggio di prendere la decisione giusta ed aspetta il risultato negativo per toglierlo o la scusa di farlo riposare. Non a caso se guardiamo le ultime 4 vittorie della Samp contro Verona, Crotone, Inter ed Udinese è un dato di fatto che senza di lui la squadra rende molto di più. Non solo per il gioco più offensivo ma perché chiunque giochi in quel ruolo riesce a tenere la palla e contrastare molto di più cosa evidente per una questione di età. Questo non è avercela con Quagliarella ma ribadisco come scritto sin dall’inizio del campionato che lui può dare molto di più se entra dalla panchina quando gli avversari sono più stanchi e le squadre allungate.
    Un altro aspetto da sottolineare è che ha poco senso dire che si vuole gli esterni stretti in difesa e larghi in avanti quando i i relativi centri sono per i difensori cosa che è avvenuta puntualmente sabato nel primo tempo. Se giochi con i cross dagli esterni ci deve essere qualcuno in mezzo che ne prenda. qualcuno ogni tanto o sbaglio ?
    il solito lato negativo è la difesa che concede come sempre molte occasioni agli avversari e purtroppo non c’è niente da fare non so se sia una questione di modulo o di valore dei giocatori probabilmente dipende da tutte e due .
    L’unica cosa che concordo con Maurizio è che Torsby è l’unico incontrista che abbiamo e che Silva ed Ekdal non possano giocare insieme. Mi preoccuperei di acquistare un vice Torsby perché in caso di infortunio non avremmo un giocatore di quelle caratteristiche.
    Ora speriamo a Parma di non rovinare tutto e chiudere al 10° posto alla fine del girone di andata che sarebbe un ottimo risultato per una società molto criticata che però dal punto di vista sportivo sta facendo bene frutto di una campagna acquisti che alla fine ha rinforzato la rosa inserendo anche giocatori di qualità sempre ovviamente nell’ambito delle nostre ambizioni che non possono essere quelle di città come Milano, Torino e Roma.

  47. Meistro ha detto:

    Buongiorno a tutti. Chiaramente io non vedo tutti i giorni a Bogliasco i “nostri” giocatori ma con la rosa che abbiamo e se tutti stanno bene il modulo migliore sarebbe 3-5-2 :
    Audero
    Ferrari – Yoshida – Colley
    Candreva- Torsby – Silva – Ekdal – Augello
    Keita – Torregrossa
    In panchina varie soluzioni a seconda se si deve offendere o contenere, cosa ne pensate?

    Sarò stucchevole, il maestro bravissima persona ma come mister………ha solo fatto bene poche partite con noi (poche), ricordiamoci i giocatori che aveva in confronto ad ora, i nostri giocatori forti non erano mai pronti per il suo modulo. Sentendo i commenti dei tifosi granata mi ricorda qualche cosa: tiki taka lentissimo, palla sempre in orizzontale e dietro, non cambia mai modulo, fermo sulle sue posizioni, solo lui vede miglioramenti, etc., etc,.
    Praticamente un bluff.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      In genere si prova a cambiare modulo quando le cose vanno male, a differenza tua penso che la Sampdoria stia esprimendo il proprio valore.

  48. Vincenzo ha detto:

    Siamo 10 in classica a 10 punti dalla terz’ultima con una partita d’andata ancora da giocare e con un “Ernesto” in più (altro che B….lli!): meglio di così non poteva andare. Almeno quest’anno vediamo le altre squadre scannarsi per non retrocedere. (Chi scende?)
    Concorso sulle riflessioni di Francesco11SP: nella società Samp forse non tutto è da buttare… .
    p.s.: sconfitta a Parma?! (gioca giovedì in coppa Italia)… però vittoria con i gobbi!!

    Forza Sampdoria

  49. Daniele da Rapallo ha detto:

    Caro Maurizio provo a fare una mia analisi pur condividendo la tua.
    Premetto che sono tra quelli che più faticano ad affrancarsi dal palato fino dell’era Mantovani (ed in parte anche da quella Garrone) con le quali ho affrontato l’adolescenza e l’età adulta.
    Dopo la prestazione orribile e supponente contro lo Spezia questi 3 punti arrivano (è la dura legge del goal… cantavano gli 883) con fortuna e bravura.
    Personalmente non sono mai stato critico nei confronti degli allenatori e li giudico, credo, oggettivamente per quello che sono ed hanno fatto. Per esempio non ho mai criticato Giampaolo che ha avuto, come giocatori, le migliori sampdorie dell’era della vita da cinema. Non lo critico eccetto alcune sfumature emerse nei gironi di ritorno dove il calo era evidente e con quelle rose si poteva forse ottenere una o due posizioni in più in classifica, con conseguenti soldi diritti tv maggiorati, entrata in coppa italia tardiva….già quella coppa Italia snobbta anche da lui….E’ tuttavia oggettivo che il Giampy abbia fatto bene solo da noi e la Sampdoria ha rappresentato l’apice, per ora, della sua carriera. Anche se no gli hanno preso chi voleva (Di Francesco docet..), non si può vedere una squadra come l Torino (e con il suo organico) in quelle posizioni.
    Non giudico nemmeno Sir Claudio per il quale a 69 anni la carriera parla da sola e, onestamente, non so con che moduli abbia giocato nelle squadre allenate in carriera, bensì mi limito a lodi e critiche in base ai fatti :
    L’anno scorso salvò la squadra ultima in classifica in scioltezza (la rosa frutto di una pessima campagna acquisti, non meritava tuttavia la retrocessione…) …squadra che poi, una volta salva iniziò a perderle tutte a partire dal derby (altrimenti non avremmo visto Strootman a Genova quest’anno…) sintomo di un calo di tensione che un allenatore non dovrebbe , per quanto possibile, permettere.
    La rosa attuale (negli 11 titolari) è nella posizione che gli spetta : non ditemi che Verona e Benevento abbiano un organico più forte…casomai Fiorentina e Torino non dovrebbero essre dove sono. Con l’arrivo di un attaccante vero che a me ricorda il primo Pazzini (con le dovute proporzioni di rosa) giunto dal dimenticatoio della Fiorentina e che alla fine fece bene veramente solo alla Samp.
    Io credo che la riosa titolare (mal costruita nei ricambi assenti sui terzini) possa aspirare anche ad una-due posizioni in poiù se tutto gli gira bene o poco meno se tutto gira male.
    I primi 60 mminuti della partita con l’Udinese, così come quella con lo Spezia hanno dimostrato enormi cali di tensione compensati poi dall’entrata di giocatori più forti in questo momento e giocando a tre punte o due punte e trequartista.
    Quindi Ranieri è bravo o no ? Ha esperienza, è bravo, ma le belinate ogni tanto le fa pure lui come cannare formazione all’inizio. Ovviamente è promosso dal mio punto di vista, globalmente.
    Sono soprattutto Società (e qua stendiamo un velo pietoso..) e rosa a fare squadra e classifica, poi c’è l’allenatore che può dare quel quid in più o in meno per far si che una rosa magari sorprenda in campionato o, viceversa, deluda.
    Parma sarà un banco di prova in questo senso : secondo te, Maurizio, la Sampdoria avrà mentalità e cinismo per approfittarne ? L’allenatore gliele conferirà ?
    Io ho la mia idea ma non la dico…

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Non credo che un allenatore incida sulla mentalità di una squadra da una partita all’altra, semmai nel corso di una gestione. La Samp è così: discontinua, come i suoi giocatori. Ma non escludo che con tutti i nuovi in condizione possa compiere un piccolo salto di qualità.

      • Daniele da Rapallo ha detto:

        In effetti hai ragione, Maurizio : l’allenatore può ovviamente dare una sua impronta nel più lungo periodo…
        Quello che mi sono sempre chiesto, nell’arco degli anni e magari lo chiedo anche a te, è ciò che affermano anche molti opinionisti ovvero una discontinuità patologica della Sampdoria che si perde nella notte dei tempi.
        Passano i presidenti, gli allenatori, i giocatori, i decenni ma è come se su Bogliasco aleggiasse un fantasma che infonde alla squadra la caratteristica di mollarci quando potrebbe fare anche un piccolo salto di qualità : magari salvare squadre materasso , non fare salti di classifica quando alla paortata ecc ecc. Forse solo nell’era Mantovani senior questo fantasma ebbe vita grama ma forse, qualche volta, ci riuscì anche li.
        In quanto razionale credo che, se una squadra è forte e ben allenata, queste siano solo fandonie, tuttavia sono molto perplesso.

    • Sand66 ha detto:

      Pazzini fece bene da noi perchè aveva vicino un certo genio del calcio di nome Cassano, peccato che quest’ultimo avesse la testa che non andava di pari passo con le gambe.

  50. Andrea Albenga ha detto:

    Caro sig.Maurizio per questa settimana godiamoci il risultato e l’Ernesto, immaginiamo paragoni con i centravanti che abbiamo avuto, a me sembra assomigli molto a Bazzani, e aspettiamo la partita con il Parma, alla prossima.

  51. Luca B ha detto:

    Continuo a dirlo e continuerò a farlo, in questa società di saltinbanchi Ranieri è allenatore, direttore sportivo, team manager, motivatore, psicologo, addetto stampa e Società.
    Quindi bisognerebbe stare zitti e ringraziare di averlo, considerando che la “Rosa” a disposizione è quella che è, vista la panchina e l’attuale difesa.
    Certo poi leggo oggi su vari social blucerchiati che molti rimpiangono Giampoalo soprattutto ora che “si è liberato”…me tasto se ghe son.

    Grande Audero che cresce di partita in partita; e dire che c’è chi ancora lo ritiene un cesso più quelli che ora sono saliti sul carro del vincitore.

    Ottimi 3 punti che servivano come il pane per rimanere lì a metà classifica tranquilli. Il Crotone ha battuto il Benevento che aveva l’opportunità di sorpassarci e ora il nostro cammino è a -17 dalla salvezza. Sarebbe importantissimo fare 3 punti anche contro il Parma per finire il girone con un’ ottima classifca….speriamo di non regalare come al solito a chi ha bisogno.

    Torregrossa: entrato molto bene, positivissimo, carico. Nel goal a me ha ricordato il Bazza. Mi sembra abbia tanto entusiasmo e questo fa già il 60% del totale.
    I compagni l’hanno accolto molto bene, evidentemente ha carisma, simpatia e forse stavano aspettando da tempo uno con le sue caratteristiche.

    Una domanda per te Maurizio, estesa anche a Domenico e agli altri tecnici dello studio, su Verre. Sinceramente come lo vedete? A me da l’impressione che sia un giocatore altalenante, buoni piedi e tecnica, ma discontinuo.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Il tuo giudizio su Verre mi pare pertinente e corrisponde a quanto mi è stato riferito da chi lo conosce meglio. Una sorta di Saponara, bei colpi ma isolati.

    • Sand66 ha detto:

      A me Torregrossa ricorda Pozzi, grinta e disponibilità, uno che non si risparmia.

  52. Luca B ha detto:

    Mi sono dimenticato di aggiungere che se battiamo il Parma, finiamo il girone di andata a 46. La proiezione per il ritorno è di 52 punti…ci sputiamo sopra?

  53. danilo ha detto:

    A me Torregrossa ricorda piu’ Pozzi…sperando che presto arrivi a ricordarmi Pazzini.
    Ranieri è un allenatore che ti garantisce sempre il minimo sindacale cioe’ la salvezza o la parte dx della classifica a seconda di che squadra hai.
    Gianpaolo nuovamente esonerato. Mi dispiace , perche’ è una brava persona, ma uno che lascia fuori Zapata e Bruno Fernandes che oggi insieme valgono piu’ di 100 milioni dovrebbe aprire la mente a chi anche nei vs. studi lo pontifica ancora.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Rispetto il tuo giudizio su Giampaolo. Un po’ meno le falsità: Bruno Fernandes 33 presenze su 38, Zapata 31 su 38. Quasi tutte, considerando che ogni calciatore, tra infortuni e squalifiche, salta in un campionato tra le 5 e le 8 partite.

    • aston ha detto:

      Bruno Fernandes con il mister Giampaolo ha giocato 1723 minuti su complessivi 3420 ovvero il 50,38% del minutaggio disponibile……

  54. danilo ha detto:

    Il bollito lo avevano a Torino.
    Ottavo esonero di una carriera di un allenatore abbastanza giovane.
    Fermo restando che in serie A solo a Genova è riuscito ad esprimere il suo valore.
    Non sottovalutiamo la rosa che aveva a disposizione ma a posteriori possiamo dire che ci è andata bene.

    • steva ha detto:

      Giampaolo a Genova ha fatto un grandissimo lavoro rilanciando squadra e ambiente dopo un’annata terribile (ci siamo gia’ dimenticati dell’accoppiata Zenga/Montella?). Ha iniziato con una squadra di ragazzini che ha fatto crescere e ha consentito a quello la’ di campare facendo delle plusvalenze da paura: di chi e’ il merito di aver valorizzato i vari Torreira, Schick, Pratt, Linetty, Skrinjar… e potrei andare avanti?

      Spesso ci lamentiamo del NON gioco di Ranieri, prima ci lamentavamo del gioco troppo ragionato di Giampaolo. La realta’ e’ che molti tifosi non vogliamo vedere la realta’ e qualcuno pensa di essere ancora negli anni 80/90.

      Il decimo posto che abbiamo adesso e gli ottavi/noni che abbiamo fatto con Giampaolo sono la nostra massima dimensione. Per andare oltre bisogna fare degli investimenti o avere la capacita’ di trattenere i migliori (vedi Atalanta e Sassuolo). Ma noi quella roba li con questa proprieta’ ce la possiamo solo sognare. Lecchiamoci e godiamoci questo decimo posto che per noi è come uno scudetto.

      • Maurizio.Michieli ha detto:

        Ottima analisi, almeno secondo me. Ciao.

        • Moussa Dembele ha detto:

          Se come dice l’amico Steva, lamentarsi del non gioco di Ranieri o del gioco a Mosca-che-prende-le testate-sul-vetro di Giampaolo non è opportuno perché tanto la dimensione della Sampdoria è quella lì, tanto vale continuare sulla strada intrapresa da Maurizio e trasformare il blog in un blog di cucina…🤣 Ranieri disse una bella cosa dopo la partita in casa col Lecce l’anno scorso: i nostri tifosi ci hanno incitato fino all’ultimo poi ci hanno fatto capire che non avevano gradito…. Ecco lo spirito è questo; sono dalla tua parte per 90 minuti più recupero, ma posso dirti che hai fatto anguscia o no?

      • Maraschi ha detto:

        Quindi, secondo te, “quella roba lì” ce la potevamo sognare anche con Garrone.
        Ergo non siamo scesi tanto in basso con l’attuale proprietà, a livello di risultati ovviamente.
        Già che sono in argomento, mi permetto di obiettare all’affermazione “società da avanspettacolo” che Osti, Pecini ecc. non sono personaggi di quel tipo.

      • Sand66 ha detto:

        Bravissimo.

      • aston ha detto:

        l’Atalanta ha cominciato a tenere i migliori solo da quando si è classificata per la Champion.
        La lista di quelli che ha venduto per fare plusvalenze è lunghissima….

        • petrino ha detto:

          Pero’ ha un presidente che vale economicamente 100.000 volte il nostro.
          Ha comperato lo stadio e lo ha rifatto da capo a piedi.
          Ha un settore giovanile a Zingonia che e’ pari a quello dell’ Aiax con decine di campi da gioco.
          E poi con la provincia ha un bacino di 1.000.000 persone.
          A questo punto i risultati vengono e si mantengono
          Ha come DS Sartori, vero talent scout.
          Hanno venduto Dallo per 40 mln. al M.U. acquistato da una societa dilettantistica di Reggio Emilia a 5000 euro..
          Dicono che sia un fenomeno.

          • aston ha detto:

            Sicuro che Percassi navighi nell’oro ?
            a.

          • aston ha detto:

            Sul fatto poi che siano bravissimi … beh…sfondi una porta aperta…lo sono..

          • El Cabezon ha detto:

            Ma sarà vera questa cosa qui?
            Ossia che il Manchester United ha pagato 40 milioni per un ragazzino che non so neanche se ha mai esordito in serie A?
            A me certe situazioni ma soprattutto certe valutazioni lasciano basìto…

      • Fra Zena ha detto:

        un’analisi lucida e corretta della situazione attuale della Sampdoria, senza catastrofismi o inutili trionfalismi. Bravo
        Sul primo anno di Giampaolo sono assolutamente d’accordo, direi che anche il terzo lo ha gestito bene. Il secondo anno invece non mi è piaciuto. Nel girone di ritorno sembrava avere totalmente “perso”la squadra, che oggettivamente era forte, offrendo prestazioni spesso insufficienti. Mi dicono che ci fossero screzi in spogliatoio, con Viviano in primis, cose che forse lui non è bravissimo a gestire
        Comunque il suo triennio rimane ampiamente positivo, per lui e per la Sampdoria
        Un saluto

        • El Cabezon ha detto:

          Concordo assolutamente!
          Le tre annate di Giampaolo vanno contestualizzate:
          la prima un autentico capolavoro, una squadra completamente stravolta, composta da stranieri perlopiù sconosciuti, io a inizio stagione ero terrorizzato ed invece…come dimenticare i due derby ma soprattutto le due vittorie a Milano, roba che non accadeva da 20 anni?
          Ma la seconda stagione invece è da tirata d’orecchie, la squadra era da 7°posto, ce la saremmo dovuta giocare con l’Atalanta e invece è arrivato un per me deludentissimo 10°…
          Piatta la terza e ultima annata, un nono posto senza infamia e senza lode…
          Nel complesso, il Giampaolo blucerchiato per me è stato da 6,5…

      • Kreek ha detto:

        @steva

        Concordo. Stiamo facendo il massimo possibile, con le risorse patrimoniali e non solo che abbiamo a disposizione.

        E rimanendo suil piano “sportivo” dei risultati

        Se vedi i piazzamenti degli ultimi 20 anni siamo in linea.

        Se vedi i piazzamenti dell’era pre-Matntovani (Paolo, ma anche Enrico fino al 1999) va anche meglio.

        Se parliamo invece dell’epoca d’oro 1982-1995…allora non c’è paragone, ma quella è stata una meravigliosa parentesi…

  55. steva ha detto:

    Io credo che questa squadra non possa fare a meno di Thorsby in mezzo al campo, di un Keita motivato che rappresenta sempre un pericolo costante e di un Janko che è l’unico che strappa e crea un po’ di panico insieme al ragazzino danese al quale non si puo’ certo chiedere di mettersi la squadra sulle spalle. Candreva onestamente lo capisco poco, vuole strafare come se fosse Messi ma non e’ in grado. Riesce a dare 2/3 palle buone a partita ma troppo spesso rallenta il gioco. Riguardo a Quagliarella, io dico che bisognerebbe cominciare a gestirlo come una risorsa preziosa. Buttarlo li così’ è inutile e frustrante per lui. Messo dentro a 20 minuti dalla fine puo’ farci ancora vincere delle partite. Lui e’ un ragazzo superintelligente e in grado di capirlo.

  56. jan ha detto:

    Buongiorno amici,
    io concordo in pieno con quanto espresso da Maurizio. 23 punti a questo punto del campionato sono un bottino che ci lascia tranquilli, per poter affrontare un girone di ritorno con una forza psicologica in più rispetto ad essere già coinvolti nella lotta per la salvezza. Ricordiamoci che laggiù c’è il Torino che sta cambiando allenatore e che cambierà passo, del resto non è certo una rosa da retrocessione, il Genoa sta meglio, per cui essere oggi 10° in classifica è molto positivo.
    Ranieri mi piace molto, sbaglia lui come sbagliamo tutti, ma da ordine, fiducia e buon senso, che in nun contesto societario come il nostro sono un valore aggiunto !

    FORZA SAMP !!!

    • Kreek ha detto:

      @jan

      Concordo occhi e orecchie bene aperti e cerchiamo di fare più punti possibile e di averne 40 un pò prima della 38° giornata

  57. alex ha detto:

    Bravoooooooooo TORREGROSSA.
    Maurizio una cosa e’ certa, le altre squadre in lotta per la salvezza non hanno una rosa
    neanche paragonabile alla nostra. Mister Ranieri che reputo un bavo allenatore e uomo
    serio e soprattutto simpatico trovera’ spero la quadra per giocare con due punte.
    Maurizio una curiosita’ personale ma come mai il brescia ha lasciato andare Torregrossa?
    In organico hanno di meglio?

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Non lo so. E’ anche vero che Torregrossa è il… Giampaolo dei calciatori. Tutti ne parlano benissimo, eppure ha fatto una carriera assai modesta. L’importante che nella Samp abbia cominciato alla grande.

  58. alex ha detto:

    Il bollito e’ un gran bel piatto sono tutti pezzi di carne diversi ma chi fa la differenza e’
    la salsetta verde che li accompagna e li amalgama dando un senso completo al piatto

  59. Luca B ha detto:

    Grazie Maurizio per la risposta su Verre

  60. Lorenzo ha detto:

    lo so che con il se e il ma ..si va +poco lontano..ma se l’Udinese non spreca tutto lo sprecabile e San Audero non ci mette le pezze ( e quest’anno..di gol ne ha salvati tanti…) con la formazione geniale di Ranieri…a niente sarebbero serviti i “geniali” cambi del 60 ( miracolo..miracolo…) della ripresa

  61. Frankye ha detto:

    UN equipe di studiosi ha dichiarato che domenica sono state trovate tracce di vita sul
    pianeta dei dormienti. Speriamo bene per il futuro (blucerchiato)

  62. Massimiliano ha detto:

    Buongiorno
    Io credo che mister Ranieri abbia azzeccato finalmente i cambi dopo che a Spezia aveva evidentemente sbagliato tutto.
    Se giochi sempre a lanci e hai in panchina Keita, Torregrossa e Ramirez il minimo che puoi fare se perdi e farli entrare.
    Comunque gli do il merito di aver cambiato giustamente il modulo mettendosi col 3-5-2 e 3-4-1-2 quando è entrato Ramirez, mi piacerebbe vedere più spesso questo schieramento ma so che sarà dura.

  63. Mino53 ha detto:

    Ranieri e la squadra sono esattamente nel solco di questa proprietà che nei sei campionati precedenti a questo ha ottenuto tanti punti da fare una media di circa 49 a campionato esattamente come il tanto decantato Sassuolo. Cio’ perfettamente in linea con le oggettive possibilità della Società che ha sopperito sempre con grande accortezza a carenze economiche. Se vediamo quello che succede a Firenze, Bologna Parma ci accorgiamo che i grandi proclami e le aspirazioni cozzano contro la ”competenza” ed il gruppo che dirige gli aspetti tecici della squadra. Un esempio Torregrossa cresciuto nelle serie minori arrivato senza grandi proclami, anzi spesso perplessità ha circondato il suo arrivo, ma quello che conta e’ il giudizio del Tecnico e dell’area tecnica che lo ha voluto fortemente perche’ sapeva il valore morale piu’ che tecnico del ragazzo. Augello anche stesso discorso non e’ un fenomeno ma uno che piace a chi lo allena e lo fa giocare sempre come Thorsby preso in giro all’inizio ed ora insostituibile.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      I dati sono dati, in effetti. Con Garrone eravamo andati tre volte in Europa, di cui una in Champions. Ed in finale di Coppa Italia. Ma non eravamo tanto contenti, giusto essere finalmente migliorati nell’atteggiamento e nell’umore e oggi goderci i 49 punti di media ferreriana.

    • Kreek ha detto:

      @Mino53 e @Maurizio Michieli

      Solo per amor di precisione…

      Media punti serie A gestione Garrone: 49,8 punti (10 stagioni)
      [media punti prime 6 stagioni 51,3]

      Media punti serie A gestione Ferrero 48,8 punti (6 stagioni)

      Concordo sul fatto che l’era Garroniana, è stata più soddisfacente: ci ha regalato exploit importanti (finale coppa italia, qualificazioni europee, qualificazione Champion’s League e promozione esaltante al primo tentativo), e purtroppo 2 delusioni non da poco: il mercato pre-Champion’s con successiva eliminazione e la retrocessione nellla stessa stagione (errore, questo, rimediato anche con un bagno economico non indefferente…).

      Ferrero, con molte meno risorse (va detto) non ha ottenuto exploit significativi, e la qualificazione europea è avvenuta con un patrimonio tecnico e allenatore di provenienza “Garroniana”. Allo stesso tempo ha garantito una media punti simile, (anche se per fare un vero ffronto occorrerebbero altre 3 stagioni e mezzo…) e campionati più che dignitosi finendo 4 volte su 6 nella parte sinistra della classifica.

      In ultimo va ricordato che i Garrone raccolsero il Doria 10° in B (si salvò dalla C solo alla penultima giornata) e in a situazione economica disatrosa, mentre Ferrero è arrivato al Doria dopo un 12° posto e con una situazone debitoria praticamente azzerata).

      • Kreek ha detto:

        Per chiarezza:

        *Ferrero arrivò dopo un 12° posto in serie A con 45 punti nella stagione 2013-2014, con Mihajlovic che subentrò a Delio Rossi

      • Maurizio.Michieli ha detto:

        Più risorse Ferrero, non meno. E, pur rispettando le opinioni di chiunque, le tue comprese, personalmente ribadisco una cosa che nessun risultato al mondo mi farà barattare: l’aggettivo “dignitoso” accostato alla gestione societaria Ferrero.

        • Kreek ha detto:

          @Maurizio.Michieli

          Dignitoso è riferito ai risultati sportivi di cui si parlava in questo caso specifico.

          Già detto mille volte: se parliamo di stile o questioni extra-calcistiche, sfondi non una porta aperta, ma un…”portone”!!!

          Se parli di risultati sportivi e di gestione, riamanendo oviamnete all’ambito calcistico, allora il discorso cambia, almeno questa è la mia opinione.

          Le risorse a cui mi riferrivo sono quelle “patrimoniali”, per la precisione.

      • andreap ha detto:

        siamo sicuri che ferrero avesse avuto meno risorse?
        pronti via, aveva diverse plsuvalenze pronte:
        – obiang, soriano, kristicic e altri del settore giovanile(nelle stagioni successive i vari ivan e rizzo di epoca garroniana)-
        – garanzie altrui;
        – maggiori diritti tv.

        prima di dire che ha avuto meno risorse, bisognerebbe pesare anche i bugdet del mercato e le spese. sicuramente per i primi 3 campionati abbiamo potuto godere di un bugdet importante per gli investimenti (diventati poi plusvalenze).

    • Klaus Lavagna ha detto:

      Chi si contenta gode!Ti invidio Mino 53 perché guardi solo ai numeri.Io purtroppo vivo male perché non mi sono sufficienti i soli risultati peraltro nulla più che mediocri.Il pensiero di poter saltare in aria in un futuro forse neanche troppo lontano non mi permette di vivere tranquillo.Io non ho vissuto solo l’epopea di Mantovani ma anche periodi precedenti non sempre forieri di soddisfazioni però sempre improntati a conduzioni societarie serie.Mai in passato sono stato costretto a chiudere gli occhi durante l’inquadratura in tribuna di chi ci dovrebbe rappresentare.

  64. Souness ha detto:

    Dimentichi il 2010-2011 18ª in Serie A. Retrocessa in Serie B.

  65. Franco T. ha detto:

    Il calcio ognuno lo vede a modo suo. Giusto o sbagliato che sia. L’unica “verità” oggettiva sono i risultati. Se arrivi in alto sei bravo, se no è una discussione continua. Secondo me la domanda è : nella situazione e nel contesto attuale è possibile che ci possa essere una Proprietà della Società Samp che per capacità tecniche e volontà economiche voglia e possa fare una Grande Squadra da Champion ?. Difficile vedere in giro una possibilità simile per una Citta come Genova. I vincoli di bilancio nel contesto di una Azienda che deve produrre profitti sono propedeutici a tutto il resto. Un’azienda non può andare in rosso, se non c’è un proprietario classico che ripiani i debiti. Non è più così, da molto tempo. I Mecenati tipo Mantovani o i grandi Capitalisti tipo Agnelli, Berlusconi e Moratti sono finiti o si sono trasformati in altro. È l’economia che è cambiata completamente. Da Industriale è passata a Finanziaria. Questo vuole dire molte cose, che qui’ non si possono approfondire ovviamente. Ora comandano i Fondi (diversamente strutturati secondo le Tecniche Finanziarie di origine Anglo-Statunitensi, e ora anche Cinesi-Arabo-Russe-Asiatiche. Quindi.. Le Società di Calcio, per natura imprese globalizzate e transnazionali, rientrano in questo immenso mercato. Ci pare poco?, direi proprio di no. Starci dentro è un’attività di alto livello, anche se molte volte, guardando solo gli effetti di un pallone che entra o no in porta, non c’è ne rendiamo del tutto conto. Cordiali Saluti

  66. Raffo65 ha detto:

    Ciao a tutti, da ligure emigrato temporaneamente (spero) in Lombardia ci tengo solo ad esprimere il rammarico per i commenti negativi (tanti) letti sull’arrivo di Torregrossa, ovviamente prima del match con l’Udinese. Magari non sarà un fenomeno, però è davvero triste leggere commenti prevenuti, da chi dimentica che Osti e Pecini sono gli unici manager che hanno tenuto a galla questa società di sbandati, quindi se hanno deciso di virare su questo ragazzo, qualche motivo ci sarà. Ho visto numerosi incontri in B e A del Brescia, posso solo dire che, se sfruttato al meglio, Ernesto sarà il nostro punto di forza per i prossimi anni. Forza Doria.

  67. Lucap ha detto:

    Buongiorno a tutti, visto che molti commenti sono riferiti a paragoni con altre stagioni, Vorrei unirmi al gioco proponendo un confronto tra la rosa della Samp che arrivo in champions nel campionato 2009-2010 e quella attuale. Portiere Storari-Audero Difesa: Zauri, Gastaldello, Lucchini, Ziegler – Beres, Yoshida, Colley, Augello (riserve Accardi, Marco Rossi, Padalino – Tonelli, Ferrari, Regini) Centrocampisti: Palombo, Poli, Mannini Semioli – Ekdal, Thorsby, Candreva, Jankto (riserve: Guberti, Tissone – Silva, Daamsgard, Verre) Attaccanti: Cassano, Pazzini – Quagliarella, Keita, (riserve: Pozzi, Testardi – Gabbiadini, Torregrossa, Ramirez). Premesso che, ovviamente, con questo paragone non voglio dire che la rosa attuale sia da Champions e nemmeno da Europa League, però credo si possa tranquillamente sostenere che non sia inferiore a quella squadra che fece un miracolo nell’ottenere la qualificazione Champions grazie soprattutto ad un fenomeno che giocava con il 99 che spesso vinceva le partite da solo e ad una signora punta che trasformava in oro quello che toccava. Però mi sembra che la squadra attuale abbia qualità sufficiente almeno per giocarsela con il Verona di Juric nella parte sinistra della classifica.
    Luca

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Quel Cassano fu, per qualche settimana, di valore mondiale. Quasi come avere Ronaldo in squadra. E Pazzini, già bravo di suo, ne beneficiò. Francamente tutti i quattro difensori mi sembrano più forti degli attuali. A centrocampo il paragone regge, a mio parere. Ci sta comunque il confronto con il Verona.

      • Moussa Dembele ha detto:

        Secondo me, al di là del valore delle rose, la squadra di Del Neri giocava veramente bene. Ti faceva venire dei colpi con quell’applicazione feroce e sistematica del fuori gioco, con lz linea dei difensori altissima ma era un piacere vederli giocare. Poi da lì Del Neri ha fatto poco Juve compresa. Dopo di lui abbiamo rivisto una bella Samp nelle giornate di grazia giampaoliane, specie contro squadre forti che ti lasciavano giocare

    • Kreek ha detto:

      @Lucap

      Paragone non irriverente, attacco meno ricco ma più forte nei titolari. Difesa nel complesso più forte,tolto Ziegler.
      Il portiere, Storari trentratreenne, giocò il girone migliore della carriera, così come Castellazzi nel girone d’andata.
      Audero, secondo me, farà una carriera migliore, ma quello Storari fu straordinario.

      Possiamo stare al livello del Verona, per stare più su bisogna che altri toppino.

      La Sampdoria di Novellino sfiorò la Champions nel 2004-2005 perché topparono Roma Lazio e Fiorentina e non c’era il Napoli si giocarono il posto Sampdoria e Udinese.

      La Sampdoria di Delneri si qualificò, giocandosela cil Palermo di Delio Rossi perché topparono Juve, Fiorentina, Lazio e il Napoli era in ascesa, ma finiì “solo” in uefa con Mazzarri

  68. Lucap ha detto:

    Scusa Maurizio, premesso che Ranieri sta facendo quello che gli è stato chiesto e quindi non mi sento di criticarlo per il campionato della squadra, vorrei però sapere un tuo parere sulla frase che ha detto la settimana scorsa su Quagliarella, quando con lo Spezia aveva dichiarato che non era la partita adatta a lui (ricordo che giocava contro una difesa a 4 in cui un difensore, Terzi, ha 36 anni) mentre lo ha schierato unica punta contro l’Udinese che aveva una difesa a 3 formata da giocatori di altezza media 1.88 (Bonifazi, Becao, Samir). Mi è sembrata una presa in giro per il giocatore e anche per quei tifosi che capiscono un minimo di calcio non credi….? Avrebbe potuto inventarsi almeno un altra scusa a livello comunicativo.
    Saluti

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Non so, magari la tua ricostruzione ha un fondamento, ma onestamente non credo che Ranieri abbia bisogno di ricorrere a mezzucci e scorciatoie. Se non gli va a genio Quagliarella, penso che possa dirglielo in faccia e trovare un compromesso o una soluzione. Come ha fatto con Candreva. Non ce lo vedo a marmellare con queste manovre, ma posso sbagliarmi.

    • belmondo' ha detto:

      ogni partita in cui quagliarella ha giocato dall’inizio è stato “bullizzato” dai difensori per buona parte della partita giocando solo contro tutti, non solo con l’udinese. a volte gli è capitata una palla giusta e da campione l’ha buttata dentro, altre non c’ha dato per 90 minuti

  69. Matteo Genovese ha detto:

    ci siamo fatti soffiare il terzino dalla salernitana…………………… FERRERO VATTENE VIA DA GENOVA PER SEMPRE ————–

  70. alex ha detto:

    L’epopea MANTOVANI e’ stata una cosa grande e meravigliosa, chi ,non per colpa sua
    logicamente, non l’ha vissuta puo’ capire solo in parte cosa era.
    Indipendentemente dai risultati sportivi avevi l’impressione di essere in una botte di ferro.
    Cominciava il calciomercato e sapevi gia’ in partenza che non sarebbe andato via nessuno
    anzi se c’era qualche giovane promettente sui quali i giornali parlavano sempre di Juve,Inter, Milan ecc…..avevi quasi la certezza che sarebbe arrivato agenova.
    Bei tempi che purtroppo pero’ non ritorneranno mai piu’, quindi bisogna che ci accontentiamo . , possiamo pretendere una societa’ seria e dignitosa con un presidente
    degno di questo nome e credo nulla di piu. Scudetti, coppe ecc…penso che sia impossibile che facciano parte del nostro percorso a meno che non subentri qualcuno
    che abbia voglia di ricostruire un giocattolo gia’ visto ma credo che non siano piu i tempi
    anche con buoni propositi la vedo difficile quasi impossibile.
    Ciao a tutti e sempre FORZA SAMP

  71. Ruud ha detto:

    In brodo di giuggiole perché la Salernitana ci ha soffiato SY…

  72. Daniele da Rapallo ha detto:

    Ma mi volete dire che si sono fatti ciulare il difensore francese dalla Salernitana ? Ed un giocatore, soldi a parte, preferisce la Salernitana ?
    Spero comprino dei terzini comunque.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Non mi strapperei le vesti, era un potenziale investimento per il futuro. In tal senso, potranno essercene altri. Se poi tu, caro Daniele, sei così calciofilo da conoscere SY e di descrivercelo come fenomeno, mi inchino alla tua conoscenza. Io, sinceramente, non lo avevo mai sentito nominare. Ma nemmeno Damsgaard, in effetti. Questa Sampdoria ha un mare di difetti e problemi, dalla gestione dei conti alla comunicazione, dal rapporto con i tifosi all’immagine pubblica, ma su una cosa è abile: lo scouting.

    • Fra Zena ha detto:

      io credo che non ce lo abbiano “soffiato” o “ciulato”, il calciomercato non funziona così. Su questa base dovremmo allora dire che noi abbiamo soffiato Torregrossa ad una marea di altre pretendenti, sicuramente Bologna e Udinese, ma forse anche altre.
      La realtà è che i calciatori scelgono quel che è meglio per la loro carriera insieme al loro procuratore; magari la Salernitana (cioè la Lazio B) gli ha promesso un approdo alla Lazio in tempi brevi, o gli ha dato un ingaggio più elevato, o ha dato più commissioni al procuratore, o un indennizzo più alto all’Amiens… che ne sappiamo noi!
      Parlando con i numeri: Sy ha “già” 22 anni e ha all’attivo solo 7 presenze in serie B francese. Magari poi è il nuovo Roberto Carlos, al momento non sembra proprio

  73. Riccio samp ha detto:

    Ottimo acquisto Torregrossa, l’ariete che ci mancava… Secondo me ci farà molto comodo. Per il resto vittoria sudata, sofferta, ma meritata. Mi chiedevo se con l’acquisto di Torregrossa se si potesse giocare con 2 punte sempre, visto che lo schema a una punta soltanto mi sembra abbastanza sterile. Oppure giocando con 2 punte più Candreva si rischierebbe di essere troppo offensivi e quindi sbilanciati? Tu come la vedi Maurizio?

  74. Ivano Magna Romagna ha detto:

    Adesso non ricordo bene e forse Maurizio mi aiuta,quando siamo retrocessi nel 2011 non avevamo terminato il girone di andata con piu’ di 20 punti?Non ricordo bene ma,mi sembra,che il crollo fu nel girone di ritorno…chiedo aiuto agli statistici,grazie.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Mi pare che avessimo ben più di 20 punti a dicembre/gennaio, ma non ho una memoria di ferro sui numeri.

      • sillyname ha detto:

        Avevamo più di 20 punti a inizio di dicembre e abbiamo chiuso il girone di andata a 26 punti. Abbiamo raggiunto i 30 punti quando mancavano ancora da giocare 12/13 partite del ritorno.
        Prima di iniziare con gli scongiuri bisogna però ricordare che in quel periodo succedeva di tutto. Cassano insultava Garrone e andava via, seguito da Pazzini. A dicembre il Direttore Generale dava le dimissioni per divergenze con la proprietà e infine mandavano via l’allenatore per rimpiazzarlo con…. Cavasin.
        Adesso al timone c’è stabilmente Ranieri e, pur con tutte le legittime critiche che si possono fare, dovremmo stare un pò più sereni. Sempre che il Viperetta non ci regali un’altra perla delle sue perchè qualche problema societario ce l’abbiamo anche adesso.

      • andreap ha detto:

        25/26 punti a memoria..

      • Kreek ha detto:

        @Maurizio.Michieli

        26 punti

      • Riccio samp ha detto:

        26 punti purtroppo a fine girone d’andata, e 27 dopo lo 0 a 0 con la juve ultima partita di Pazzini…. Dopo il tracollo totale!! Incredibile…. Pazzini non l’ho più sopportato d’allora… Anche se la società premeva molto per la sua cessione purtroppo…

      • solosamp1946 ha detto:

        26…prima giornata di ritorno pari interno con la juve , 27 punti a gennaio…poco dopo vittoria con il bologna…febbraio 30 punti , impossibile retrocedere…altro capolavoro di Filtri (se non ricordo male Duccio stava purtroppo uscendo di scena)

      • Moussa Dembele ha detto:

        Abbiamo girato a 26. Poi nel girone di ritorno abbiamo perso tutti gli scontri diretti in casa…

    • Andrea.M ha detto:

      La Sampdoria nel girone d’andata chiuse con 26 punti al nono posto a + 8 punti dalla terzultima.

    • dexter ha detto:

      Quell’anno girammo a 26 punti, dopo l’imponente mercato di gennaio, finimmo per fare 10 punti nel girone di ritorno.

      • Fra Zena ha detto:

        esatto, 10 punti. Di cui, va ricordato:
        1 preso al Chievo con un orribile 0-0
        3 rubacchiati a Bari in una partita che finì poi nel mirino della Procura
        Che brutti ricordi mamma mia

  75. Fabrizio ha detto:

    3 Punti pesantissimi ottenuti come non si sa! Oro colato le vorrei vincere tutte cosi ma onestamente per un ora in campo non siamo esistiti, il primo tempo poteva finire con un doppio svantaggio sono sinceramente preoccupateo per tutte le occasioni che creano le altre squadre contro di noi. A voi non da la squadra una sensazione di fragilità sia in mezzo al campo che in difesa? Poi ben vengano le vittorie in qualsiasi modo! Ora non abbassiamo la guardia Parma trasferta pericolosa e noi famosi per rilanciare le squadre in crisi…La salvezza è ancora lontana! Ultima cosa anche se su questo blog si parla solo di Samp dico solo che Domenica mi son messo a GUFARE i bibini e ci sono rimasto veramente MALE vanno a 300 all ora il primo tempo potevano finire sopra e il secondo tempo si sono difesi senza quasi mai subire clamorose a parte un paio occasioni da rete! Mi girerebbero veramente le balle se ci finissero davanti…..Ma ad ora forse la loro rosa è meglio della nostra! e hanno 1 in panchina secondo me che è il piu SCARSO degli allenatori ma ha un culo!!!! Anche a me spiace per Giampaolo una persona Onesta e Seria! Saluti a tutti!

    • Pippo65 ha detto:

      A costo di essere ripetitivo: ma non avevi detto “per quest’anno basta”?

    • Faso ha detto:

      Ciao Fabrizio,
      vorrei solo aggiungere che il culo del “pragmatico ballardini” aveva già dato i suoi frutti con il rigore del pareggio del Sassuolo al 94′ che ha tolto due punti al Parma, proprio quel Parma da non sottovalutare domenica sera !!

  76. petrino ha detto:

    Era dato per fatto l’ accordo con l’ Amiens per Sanasi Sy.
    Oggi esce che e’ passato alla Salernitana con contratto fino al 2024.
    Non e’ certo Roberto Carlos, ma lo schiaffo rimbomba come un tamburo.

    • Fra Zena ha detto:

      sinceramente, ma di che schiaffo stiamo parlando?
      Lotito e i suoi avranno offerto semplicemente di più al giocatore o all’Amiens e noi abbiamo deciso di non rilanciare
      Io sono sempre critico nei riguardi di questa società, però in questo caso parliamo del nulla, dai
      Quando noi compriamo qualcuno non leggo mai che lo abbiamo soffiato ad altri però, erano sempre gli altri che non lo volevano…

      • El Cabezon ha detto:

        Ma appunto dai, ma di cosa stiamo parlando?
        Ora, ha fatto sorridere un pò anche a me leggere ieri che la trattativa era saltata per le alte commissioni chieste dagli agenti del ragazzo e oggi apprendere che invece l’ha preso la Salernitana, ossia una società di B però davvero, vogliamo stracciarci le vesti per questa cosa qui?

    • Faso ha detto:

      Più che Sanasi Sy mi verrebbe da dire Sanasi… Chi?
      Stiamo parlando un giocatore della serie b francese, ai più un emerito sconosciuto che magari diventerà il nuovo Roberto Carlos, o magari… il nuovo Oumar Dieng con tanto di scarpette bianche.

      FERRERO VATTENE

  77. petrino ha detto:

    Leggo che Sanasi Sy e’ passato a titolo definitivo alla Salernitana, che ricordo essere di proprieta’ di Lotito.
    Probabile che i nostri avessero proposto il prestito con riscatto obbligatorio.
    Vige sempre la legge dell’ articolo quinto: chi ha i soldi ha vinto.

  78. andreap ha detto:

    la sampdoria sta rinnovando i giocatori che potenzialmente potrebbero diventare una plusvalenza ed a costi ridotti: si escludono i quagliarella ranieri e ramirez (oramai destinato ad essere un parametro zero.
    il dictat è plusvalenze..gli acquisti di lagumina, torregrossa e le “cessioni” di chabot, caprari e bonazzoli (murru e depaoli torneranno indietro) dovranno essere compensate con plusvalenze reali..

    • NYC ha detto:

      Si vendono il Danese e fanno quadrare i conti almeno per un altro anno..

      • Andreap ha detto:

        Perché quanto pensi di farci con il danese??
        Non basta mica..a giugno perdi keita e silva, devi pagare lagumina e torregrossa.
        I conti bisogna farli quadrare, sarà dura farlo oltre a costruire una rosa decente

  79. Rubba ha detto:

    Se la Salernitana ci ha soffiato SY..passeremo a DAZN–ahhaaaa!

  80. Vincenzo ha detto:

    A proposito di stagioni passate, oggi quasi casualmente mi sono ritrovato a rivedere il video di pochi minuti relativa alla storica partita del campionato 2004/2005 Inter Samp 3 a 2; io c’ero ricordo tutto, tifo alle stelle dall’inizio e soprattutto noi che cantavamo “non vincete mai” e “tutti a casa” (peraltro l’ho ha ricordato su un blog Al Bano) mentre molti tifosi dell’Inter andavano via dall’ 80′..; ancora adesso quei minuti dall’ 87′ al 94′ mi sembra impossibile averli vissuti!. Altri tempi comunque purtroppo.

    Forza Sampdoria

  81. Ivano Magna Romagna ha detto:

    Grazie Riccio!Sei stato utile e con memoria ifallibile!Un saluto dal tuo fratello Blucerchiato!FORZA DORIA!!!

  82. Massimo Pittaluga ha detto:

    con tutto la disistima che nutro per ferrero la perdita di Sy che sarà bravissimo ma non conosco non credo cambierà le sorti della sampdoria squadra. concordo con fabrizio che ci sia bisogno di stare attenti perchè dietro abbiamo squadre attrezzate che saliranno come fiorentina genoa e credo con nicola che è pragmatico anche il Torino. Non concordo con te fabrizio sul Genoa come rosa superiore alla ns anzi ritengo che se c’è una squadra con qualche eccellenza in più (per i ns livelli sia la samp) ma che in fondo squadre come Samp Genoa Fiorentina Torino siano vicine nei valori. qualcosa in meno vedo nel bologna udinese e cagliari ma pur sempre tutte squadre simili alla ns con cui puoi vincere o perdere per dettagli. A parte il crotone continuo a ritenere che anche spezia e benevento abbiano rose ben più scarse delle altre e che l’orgaizzazione e la corsa di entrambe ad oggi abbia portato molti punti. Il verona che a mio avviso è sopra a queste ma sotto a noi ed altre squadre come gocatori fa ormai però bene da due stagioni ed avendo 27 punti la vedo fuori da rischi se non minimi docuti a un crollo che sinceramente sembra impossibile ipotizzare. la classifica è corta e a Parma per noi potrebbe essere la svolta del campionato. se si pareggia teniamo lontano il parma a dicei punti, se vinciamo ci mettiamo tanti punti in mezzo diffcili poi da colmare ma se si perde e il parma va a 16 con i punti che hanno spezia e benevento la situazione rimane aperta. sinceramente me la giocherei con le due punte all’inizio e per fare bar sport la vedrei così

    audero
    berezinsky yoshida colley augello
    candreva tohrosby silva (ekdal) jankto
    keita torregrossa

    quagliarella con ramirez damsgard ekdal (o silva) tonelli sono cambi importanti e a mio avviso quaglia gli ultimi 30 minuti con almeno 1 giocatore di ruolo vicino è l’uomo che ti può cambiare le partite. i due davanti che sono fisici e giovani possono mettere in crisi per un ora le difese e il capitano poi fresco entrare e far valere la sua classe. basta però non vederlo da solo come un cane come con l’udinese. credo fatichi lui e anche il verre di turno. altra cosa da non sottovalutare l’importanza di Jankto esterno vero a tutto campo che protegge augello e ha gamba per ripartire. non sarà di piede fino ma sulla fascia in questa samp per me è fondamentale per dare equilibrio. damsgard sicuramente più tecnico è forse più attaccante. spero che vadano a parma senza avere il solito calo dopo una vittoria strappata più con il cuore e l’agonismo che con il gioco e dare continuità con almeno 1 punto sarebbe importante. se ne arrivassero 3 potremmo poi affrontare un calendario ad inzio ritorno non certo semplice con meno ansia. A mio avviso se certi giocatori entrano in forma con poi anche gabbiadini le soluzioni per ranieri ci sono eccome. lo stesso gabbiadini con mihalovick rientrava molto dando equilibrio visto che si giocava addirittura con 3 punte allora

  83. Luca B ha detto:

    Non ci dormirò la notte per aver perso SY.
    Giovanissimo di prospettiva per il quale li stessi Osti e Ranieri avevano detto che avrebbe dovuto imparare a difendere, proveniente da una squadretta di B francese.

    Riguardo i vari rinnovi invece e gli eventuali sconti per il riscatto dei prestiti con diritto di riscatto, non è che si stia delineando una situazione legata al concordato ed a possibili acquirenti all’orizzonte che chiaramente sceglierebbero loro chi confermare e chi comprare?

    • Riccio samp ha detto:

      Luca B dormi super tranquillo, il cugino della mia ragazza è di Salerno ed è anche un ultras della Salernitana. Mi ha scritto ieri sera che Sy si è già infortunato al ginocchio… Un acquisto anche poco capibile a quanto dice lui… Quindi non abbiamo perso un granché, anche se mi stupiscono i complimenti su di lui di Ranieri. Mi avrebbe detto anche che secondo lui è arrivato a Salerno già rotto.

  84. Daniele da Rapallo ha detto:

    Caspita Maurizio, caspita amici….: avete visto cosa può succedere a volte in Coppa Italia ?
    Faccio i miei complimenti allo Spezia e ribadisco il mio concetto che non dare peso a questa competizione (per i soliti discorsi..) quantomeno non fa onorare i “valori della competizione e dello sport”. Una squadra che deve salvarsi ieri ha comunque voluto vincere la partita (senza meri calcoli di classifica..) anche se ha incontrato, per sua fortuna, una Roma scarica.
    Mi direte ma dove sono oggi i valori, anche nello sport ?
    Be come darvi torto, visto anche lo spettacolo grottesco di ieri al Senato….Io, tuttavia, voglio ancora credere che questi valori possano esistere.

  85. Massimo Pittaluga ha detto:

    leggo di ekdal forse e speriamo sia una bufala in partenza. a parte che è un giocatore molto affidabile è uno dei 4 centrocampisti centrali che abbiamo e dico 4 di numero ma 3 alla fine visto che il giovane askildens mi sembra sia visto poco per ora dal mr. siamo già scoperti sui terzini ci manca fare il ritorno senza ekdal e darlo poi al parma idem colley al genoa. un conto a fine stagione un conto ora vendere giocatori che per minuti giocati sono tra i 14 15 titolari su cui può contare la squadra e darli poi a dirette concorrenti. spero siano solo voci altrimenti proprio non ci siamo

  86. Mino53 ha detto:

    ho letto stamattina un vostro post su Colley che sarebbe stato proposto al Genoa riprendendo tempestivamente una notizia uscita ieri sera in orda tarda senza fare verifiche ma l’avete immediatamente roportata. Ora voi state da anni facendo una battaglia personale, legittima o meno non sono io qui a dirlo, contro Ferrero e la Società ma almeno lasciate fuori i giocatori. Conosco Colley da anni e parlo con lui sempre e non vi posso dire cio’ che mi ha riferito telefonicamente stamattina ma vi posso assicurare che la notizia e’ non vera . E’ un ragazzo serio, proifessionale e non merita di entrare in diatribe personali tra alcuni giornalisti e la Società Sampdoria. Grazie

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Non avevo dubbi che conoscessi Colley (che, confermo, è un ragazzo serio e professionale, aggiungo anche intelligente e simpatico). Le quale cose non vedo cosa c’entrino col fatto che Genoa e Sampdoria abbiano parlato di uno scambio di mercato). Se Colley non lo accetta, a me fa piacere, giacché lo ritengo comunque migliore di Goldaniga. Si parla anche di uno scambio Ghiglione-Leris. Parla anche con Leris e facci sapere. Te ne siamo grati. Quanto a Ferrero, personalmente di lui mi frega nulla o poco (a parte che gli auguro ogni bene personale, intendo salute, famiglia etc). Me ne occupo solo perché, disgraziatamente dal mio punto di vista, è il presidente della Sampdoria. Altrimenti per me sarebbe rimasto uno sconosciuto, come lo era prima. Ciao caro.

  87. andreap ha detto:

    non so quale santi in paradiso abbia il ratto romano..ma appena torneremo allo stadio, sentirà tutto l’affetto dei tifosi blucerchiati

  88. beppe ha detto:

    ma viviano ha giocato nel genoa?

    • Paolo1893 ha detto:

      Ciao, scusa l’intrusione. Dal nome si capisce che tifo Genoa. Viviano era stato ingaggiato dal Genoa in giovane età, credo dell’Inter. Però non ha mai giocato una partita perché fu dato subito in giro.
      Un saluto.
      Paolo

  89. ANTONIO ha detto:

    davvero rimango di stucco per certi commenti: dare del belinone a Raniere è ingiusto e da chi di calcio capisce nulla. Uno con un palmares come il suo che viene giudicato da chi magari in vita sua non ha mai visto un pallone o a giocato in serie z Certo qualche volta può fare delle scelte un po discutibili, ma oltre ad aver allenato in mezza europa, vinto Premier, ci ha levato dalla m…… l anno scorso e quest anno stiamo navigando co una squadra media ,dove esattamente possiamo inserirci Stiamo diventando peggio dei cugini a cui non va mai bene nulla…….boh..

    • belmondo' ha detto:

      piu’ che altro c’è un po’ di confusione, da un lato si dice che questa rosa è inferiore ad alcune formazioni della samp di bassa serie b (letto con i miei occhi), dall’altra parte ranieri è un bollito. se con una rosa cosi’ scarsa come si dice riesce ad essere decimo in classifica allora è un genio. sono confuso ma vabbè…

    • Franco T. ha detto:

      @Antonio
      Prendo spunto da quello che hai ragionevolmente scritto. Ora però, secondo me, con gli attaccanti a disposizione, Ranieri non ha più alibi. Non può più fare giocare Quagliarella da solo in attacco. Ma non tanto per il grande Quaglia, ma per la Squadra. Penso senz’altro che con Torregrossa e Keita in buona condizione fisica farà ruotare gli attaccanti a coppia. Solo con Torregrossa forse potrà giocare con una punta centrale, e non è escluso che ancora in certe circostanze possa giocare così, con gli apporti esterni di Candreva, Janko e Gaasgmard, soprattutto nelle gare in corso. Neanche Keita può giocare centravanti da solo. A parte doverlo fare per necessità, come con Quaglia. In ogni caso personalmente spero che la Squadra sia disposta, in generale, con una maggior propensione al gioco in attacco, per non permettere sistematicamente alle Squadre avversarie di imporre il loro gioco. Insomma spero che la prima ora di gioco contro l’Udinese sia stata l’ultima situazione favorevole di gioco che si sia dovuta concedere agli avversari. Cordiali Saluti

  90. andreap ha detto:

    siamo quasi alla resa dei conti..nel senso che ora la società deve fare i conti con la mancanza di liquidità per pagare tasse e stipendi.
    nelle ultime ore si è parlato di ekdal, colley, bere..oltre ai già citati esuberi regini, leris, lagumina o gli sconti per chabot, caprari..
    aggiungiamo che gli ingaggi importanti (quaglia e ramirez) non vogliono andarsene..
    e ranieri deve rinnovare.

    servono soldi..ci siamo messi al tavolo con il real united cfc 1893..colley e bere per goldaniga e cash (plusvalenze a destra e sinistra per far quadrare i conti, es. quello del melia).

    • Fra Zena ha detto:

      credo che coi bibini non si farà nulla, però temo che tu abbia ragione sul resto
      Almeno un “pezzo pregiato” (leggi: giocatore da media serie A) in questo mercato andrà via
      Le altre società sanno che abbiamo bisogno di liquidità e si accomodano in fila

  91. El Cabezon ha detto:

    Maurizio,
    che interpretazione dai a questa pioggia di rinnovi che stanno avvenendo nelle ultime settimane?
    A parte Colley ( che comunque a me pare come la bella di Torriglia…) non credo che i vari Ekdal, Yoshida, Augello possano essere oggetto di chissà quali attenzioni e quindi di potenziali plusvalenze, come si può valutare tutto ciò?
    Che possa essere un segnale che Ranieri rimarrà anche il prossimo anno?

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Più che Ranieri, Ferrero. Come da (mio) copione.

      • Franco T. ha detto:

        @Maurizio
        Se posso Maurizio, ho l’impressione che Giampaolo sia ovviamente sempre in buoni rapporti con Ferrero, e quindi, anche considerando oggettivamente il buon lavoro che ha fatto alla Samp, non sarebbe del tutto campata in aria l’idea di un ritorno del Tecnico Abruzzese. Cosa ne pensi ?. Grazie, Cordiali Saluti

        • Maurizio.Michieli ha detto:

          Giampaolo qui ha fatto bene, non rischierei di “sporcare” quel lavoro. Ma, soprattutto, conoscendo un po’ Giampaolo, non penso che accetterebbe lui, sarebbe come rinnegare il motivo per cui andò via, ovvero l’impossibilità di migliorare e dover dare sempre di più con sempre di meno.

        • Heisenberg ha detto:

          Al solo pensiero mi si gela il sangue.

  92. Fabrizio ha detto:

    Ciao Faso si hai ragione quando parli del rigore a Sassuolo al 94 ma purtroppo penso che se giocano così si tireranno fuori in fretta dalla lotta retrocessione (purtroppo)!
    Per Pippo 65 tu sei uno di quelli che vanno sul blog solo per fare polemiche??? Avevo detto che non l avrei guardata e infatti l ho registrata e l ho vista dopo! Le mie coronarie guardando la Samp sono sempre messe a dura prova e siccome ho ancora qualche anno di mutuo……. ci vado piano con le forti emozioni…… Saluti a tutti!

  93. Ivano Magna Romagna ha detto:

    ‘Ma perche’ Genoa e Samp non si potrebbero scambiare giocatori?Sarebbe ora di smettere con i provincialismi..Inter e Milan Scambiano giocatori da Anni..Colley vuole andare al Grifo?Prego..chi non vuole stare con noi si puo’ accomodare non ne sentiremo la mancanza!Vogliamo solo giocatori orgogliosi e felici di stare qui,chi ha dei dubbi puo’ andare dove cavolo ovulen e’ che colley sia Lo zar..vada pure!
    p.s. Io sono a Rimini e tra i soci tutta questa altalena di risultati qui non rinforza la fede..anzi…

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Possono fare quello che vogliono e io posso dire che, secondo me, ci guadagnerebbe il Genoa. Quindi, spero che Colley rimanga alla Sampdoria.

      • Faso ha detto:

        Ci guadagnerebbero i bibini eccome, comunque non penso che Genova sia una piazza “mentalmente pronta” a certe trattative, ma nel caso specifico dello scambio Leris-Ghiglione penso ci sarebbe la fila per accompagnarlo a pegli.

        FERRERO VATTENE

    • beppe ha detto:

      se lo fanno le altre va bene, sono professionisti. se lo fa ferrero eh non è piu’ la samp di una volta, cosa per altro stra-vera, ma non per queste cose qua. ma tan’è…

  94. Paolo1893 ha detto:

    Ciao, scusa l’intrusione. Dal nome si capisce che tifo Genoa. Viviano era stato ingaggiato dal Genoa in giovane età, credo dell’Inter. Però non ha mai giocato una partita perché fu dato subito in giro.
    Un saluto.
    Paolo

  95. Marziano ha detto:

    Samp anomalia del calcio. La societa’ non ha mai investito, o perso, un soldo. solamente profitti per il guitto! siamo alla resa dei conti.
    #salvateilmarinaiobaciccia

  96. NYC ha detto:

    i 2 piu “amati” personaggi della Genova calcistica hanno deciso di scambiarsi i giocatori ?

    vediamo come avete detto voi … se sono rose fioriranno…

  97. Simo porto ha detto:

    Ragazzi eureka! Finalmente Knaster ha comprato…. Il Pisa. Ora aspetto al varco tutti coloro che dicevano che questi personaggi erano misci, farabutti e vialli un dritto… Vedremo dove sarà Ferrero(e purtroppo la nostra amata Samp) tra un paio d’anni, e dove saranno invece loro. Sia inteso non parlo in senso schietto di categoria ecc ecc, ma parlo di solidità societaria

  98. petrino ha detto:

    in effetti Knapster ha rilevato il 75% delle quote del Pisa calcio.

  99. Bobo Vero ha detto:

    Ferrero verace, tanto ci piace..
    Ama la Samp talentuosa
    ed una società più ambiziosa.
    Gli invidiosi diranno impunito,
    I creditori diranno è sparito!
    I giudici diranno… fallito ?
    Ma sempre sarà il mio Prez preferito.

  100. belmondo' ha detto:

    Dovessi scommettere un euro scommetterei sul ritorno di giampaolo da noi l’anno prossimo. Quando se ne ando’, giustamente aveva dichiarato di voler provare ad alzare l’asticella nella sua carriera dopo 3 anni buoni da noi. Pensiero legittimo ma fallito in modo clamoroso (il caso milan è pazzesco, da quando hanno cacciato giampaolo ha spiccato il volo, basti pensare a theo hernandez che con lui non giocava). Essendo la samp l’unica squadra con cui ha combinato qualcosa (ad empoli aveva una squadra plasmata da un certo sarri, per stessa ammissione di giampy), credo sarebbe ottimo sia per noi ma soprattutto per lui che le nostre strade si ricongiungessero.
    Faccio anche fatica a pensare ad una squadra di livello superiore al nostro che in questo momento gli affiderebbe la panchina

  101. Luigi ha detto:

    Per Bobo Vero ( o falso ) hai sbagliato il pronome in quanto non è ci piace ma è MI piace quindi parla a titolo personale. Simo hai ragione non è un problema di categoria ma di dignità innanzitutto e solidità economica e con il personaggio non abbiamo entrambe… Purtroppo.

  102. Vincenzo ha detto:

    Non solo calcio giocato o calciomercato: concordato prev. Farvem: giudizio di ammissibilità rinviato tra 15 giorni per assenza del pubblico ministero per motivi professionali (tanto per cambiare, mah…); concordato prev. Eleven “previsto” il 26/01 (a questo punto potrebbe essere rinviato anche questo; è proprio vero “del doman non v’è certezza”.
    A proposito di Knaster: che bei ricordi le trasferte a Pisa sempre nel segno della sportività e della cordialità!…..

    Forza Sampdoria

  103. Carlo46 ha detto:

    solito commento che racconta una narrazione fantasiosa e supposta. Mai, o diciamo semmai del tutto marginalmente, letto che fossero dei misci, men che meno dei farabutti. Su Vialli poi nemmeno spendo parole tanto è palese la stima totale ed incondizionata che gode presso l’intera tifoseria, da sempre, persino più di Mancini a voler confrontare i miti.
    Semmai si scrisse che erano speculatori, con un interesse motivazionale verso i colori blucerchiati modesto ed estemporaneo. Se oggi uno dei due compra il 75% delle azioni del Pisa (avessi detto la Fiorentina o il Bologna!), con debiti che rimangono a carico della proprietà precedente ora al 25% , nel mio giudizio nulla cambia. Anzi mi rafforza il convincimento che l’investimento che voleva mettere in gioco era di quell’ordine di grandezza e nulla più. Inutile ricordare anche che volevano farsi finanziare da Garrone (!) per 20M€, aspetto sul quale nessuno ha mai saputo dare una spiegazione plausibile. Insomma chi vivrà vedrà. Detto e scritto, a scanso di equivoci, da uno che ogni giorno si sveglia sognando Ferrero via da Genova per sempre.

  104. Matte87 ha detto:

    Ciao Maurizio,

    in base alla notizia stante la quale la nota agenzia Ernst& Young avrebbe valutato la Sampdoria 182 mln di Euro come rivaluti, se rivaluti, il diniego di Ferrero all’offerta Dinan-Knaster-Vialli?

    Domanda diretta e scevra da polemiche (lungi da me voler difendere l’indifendibile…).

    Con stima,
    Matteo

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Rispondo che, come sampdoriano, sarò molto contento quando, tra pochi giorni, la Sampdoria verrà venduta a 182 milioni. Significa che arriverà un nuovo proprietario molto più solido e possidente dei misci speculatori di Vialli. Quindi, ci avrà guadagnato Ferrero e ci avremo guadagnato noi come tifosi.

      • Matte87 ha detto:

        misci speculatori di Vialli…spiace leggere sarcasmo nella tua risposta, visto che la mia domanda era “pulita”.

        Non ho mai pensato che fossero né misci e né speculatori e, giusto perché tu lo sappia, nei giorni della trattativa non dormivo di notte, sognavo trofei e di giorno vivevo con lo smartphone in mano alla ricerca costante di un’ufficialità che, ahinoi, non è mai arrivata.

        Addirittura, un giorno, mentre ero in Armenia (seduto sull’aereo appena atterrato a Yerevan), la prima cosa che feci invece di avvisare la mia famiglia fu accendere il telefono e navigare in roaming alla ricerca di news sulla cessione.

        Risultato: credito esaurito in nemmeno 5 minuti.

        Questo per farti capire quanto io “osteggiassi” la trattativa e nutrissi dubbi nel trio K-D-V.

        Saluti

        • Maurizio.Michieli ha detto:

          Mi dispiace, non era riferito a te il sarcasmo. Mi scuso se lo hai interpretato così, ho sbagliato io. La tua domanda era assolutamente genuina. Ciao e beato te che hai visitato l’Armenia, mi piace viaggiare. Abbraccione.

        • Simo porto ha detto:

          Ciao matte, i 182 milioni sono Stati calcolati solo sul patrimonio immobiliare, di marchio e di parco giocatori, senza contare invece i debiti. Pertanto il valore è monco e non veritiero. O meglio ti dice che senza pendenza alcuna La Samp varrebbe 182 milioni

  105. andreap ha detto:

    oggi esce la notizia che la sampdoria avrebbe un valore di 182 mln considerando la rosa, la primavera e gli immobili, tutto escluso i debiti.

    chiarimenti:
    1. è una valutazione di parte di una rinomata società di revisione (tutti sanno che cmq sono società che si legano ai clienti e non vorrebbero perderne il mandato);
    2. le valutazioni sui giocatori, non sempre sono in linea con il mercato: sia in positivo che in negativo in base anche alla plusvalenze che si vogliono ottenere (vedi mercato delle vacche fatto con i primavera o esuberi come ghiglione e leris);
    3. le valutazioni degli immobili riportate nell’articolo sarebbero da rivedere ma prendiamole per buone.

    certezza: i debiti, che si dovrebbero pagare ma esistono e sono riportati a bilancio
    circa 176 mln totali..110 a breve e 63 a lungo + acconti.

    se mi fermo qui (e sarebbe insensato) uno dovrebbe dire a ferrero: senti, facciamo che non ti dò niente e chiudo i debiti..ti faccio pure un favore.

    • andreap ha detto:

      purtroppo ho riportati i debiti 2019, quindi vecchi che non considerano il covid..secondo voi sono aumentati o diminuiti??

    • petrino ha detto:

      a me viene in mente, ai tempi della Parmalat di Tanzi, le valutazioni fatte dalla societa’ di revisione Gran Thorton, che descrivevano la Parmalat un gioiello. ed erano gli anni 2004/2005, se non ricordo male.
      Veda lei, direbbe qualcuno.

  106. petrino ha detto:

    Si vocifera che per il 75% del Pisa Knapster abbia pagato dai 12 ai 15 milioni.
    Girano voci di maxi ristrutturazione dello stadio.
    Dalla sommita’ della Torre di Pisa si vede L’ Arena Garibaldi quasi sotto.
    Se volessero farne uno stadio alla Las Vegas, come sembra di capire, sara’ un’ ardua impresa.con la piazza dei Miracoli confinante.

Lascia un commento

IL DERBY SU TUTTO

Schierando la formazione bis a Marassi contro l’Atalanta, Claudio Ranieri ha lanciato un messaggio chiaro alla Sampdoria: stavolta il derby [&hellip

PAPALE PAPALE

La Sampdoria, dopo la visita a Papa Francesco, perde di misura all’Olimpico contro la Lazio al termine di una partita [&hellip

BRUTTI MA BUONI

Una Sampdoria non bella sul piano estetico ma concreta ed efficace su quello realizzativo conquista tre punti con la Fiorentina [&hellip

RIN… VIGORITI DA DAMSGAARD

La Sampdoria torna dalla trasferta di Benevento con un punto, firmato da Keita a dieci minuti dal termine della partita [&hellip

Search

Articoli recenti

Commenti recenti

Archivi

Categorie

Meta