AUDERO E I TERRIBILI VECCHIETTI

1 Dic 2020 by Maurizio.Michieli, 236 Commenti »

Audere semper”, dicevano i latini. “Audero sempre”, dice la Sampdoria, che ringrazia il suo portiere per il buon pareggio ottenuto a Torino. Con buona pace del presidente Ferrero, che con l’ennesima battuta di dubbio giusto ha sottolineato come un evento strano il fatto che Audero sia stato tra i protagonisti della squadra.

E dire che nel primo tempo la Samp aveva lasciato parecchio a desiderare e la rete di Belotti era stata l’inevitabile conseguenza di una prestazione al cloroformio. Solo la premiata ditta Candreva-Quagliarella aveva lasciato presagire qualcosa di buono, con l’unica iniziativa dei blucerchiati.

Nell’intervallo Ranieri in tribuna pilotava le sostituzioni, ben quattro: fuori Yoshida, Ekdal, Jankto e Verre, dentro Tonelli, Silva, Damsgaard e Gabbiadini. Sampdoria trasformata e padrona del campo: il pareggio di Candreva ispirato da Quagliarella e il raddoppio di Quagliarella ispirato da Candreva erano tanta roba.

Ma la Samp non durava e il Toro ne approfittava per pareggiare con Meite a tredici minuti dalla fine. Semmai erano i granata a rischiare di vincere, ma Audero saliva in cattedra e sbarrava la porta. Finiva 2-2 e tutti contenti: il Torino per la rimonta salva-Giampaolo, la Sampdoria per il punto in trasferta dopo due sconfitte in campionato.

Adesso il Milan capolista, domenica sera a Marassi. 

236 Commenti

  1. dexter ha detto:

    I commenti sui social sono sempre divertenti. a fine primo tempo un professore sosteneva che Candreva era irritante.Post partita Audero, migliore in campo, avrebbe dovuto uscire sui cross.Ranieri sbaglia sempre , quando non fa le sostituzioni e quando le fa. La mia opinione che fatti i vari esperimenti , la formazione del secondo tempo dovrebbe essere quella titolare: due punti e qualche alternanza nei due centrali. Punto-

    • Zaccotenay ha detto:

      Sostituzioni giuste, non se l’è sentita di togliere anche quagliarella, troppo ingombrante la sua presenza nel gruppo, direi 3 su 4 azzeccati e va bene così damsgard seppur bravo con i piedi è ancora acerbo e con poco carattere, purtroppo è un fuscello e dovrebbe avere più grinta, di testa sembra praet non la prende mai( vedi gol subito era su meite). A proposito di piazzamento sui calci d’angolo : uno alto a tre metri del primo palo deve stare, invece lì c’era damsgard. Errori banali che sono molto gravi, specialmente quando a battere l’angolo è uno come verdi che ha calciato a rientrare in porta, dalla sua postura il nostro portiere avrebbe potuto piazzare meglio gli uomini davanti a sé, sempre che non sia stato Ranieri a dare le indicazioni. Ekdal ormai è da inizio cpionato che arranca è lentissimo e siccome ha già detto che tornerà al suo paese il prossimo anno, non lo vedo con la voglia e la determinazione dello scorso anno. Jankto per me resta un barboncino che corre dietro al pallone senza ragionare, ha un solo piede, non recupera mai un pallone, non ci da di testa, fa pochi goal, in campo non ragiona, ieri Ranieri dalla tribuna gli gridava sempre di tutto. Verre :se nella seconda parte del campionato juric non l’ha quasi più schierato un motivo c’è, buona tecnica poca personalità, voglia di combattere zero. Yoscida no comment.

  2. solosamp1946 ha detto:

    Squadra ancora una volta dai due volti , non riesco a capire come possa accadere con questa frequenza. Comunque buon punto contro una buona squadra nonostante la classifica. Adesso 3 gare molto molto molto dure speriamo di strappare qualche punto o in alternativa che quelle dietro continuino a non far punti

  3. belmondo' ha detto:

    ieri ho visto in campo due squadre agghiaccianti, il torino che almeno sulla carta qualche buon giocatore ce l’ha ma non ha un minimo di gioco (ho fatto un giro sui vari blog granata e il professore è odiato come pochi altri)e noi con qualche guizzo ma davvero poca roba.
    ottimi audero e candreva oltre al solito thorsby

    • solosamp1946 ha detto:

      boh il primo tempo ci hanno messo sempre in difficoltà , così come gli ultimi 15 minuti. Sono la prima squadra per tiri in porta in Italia e la quarta in Europa (almeno fino a prima di quest ultima giornata)…quindi proprio brutti direi di no

    • Pippo65 ha detto:

      Un altro con l’ossessione di Giampaolo…

      • belmondo' ha detto:

        non me ne frega nulla di giampaolo, ho riportato il pensiero dei tifosi del torino.
        piu’ che brutti direi orribili, una vittoria su 9 partite e peggior difesa del campionato

    • Massimiliano ha detto:

      Il Torino ha giocato bene e strameritava di vincere. Giampaolo me lo riprenderei immediatamente, sono stanchissimo di vedere i nostri correre a vuoto sempre dietro agli avversari che hanno il pallone.
      Ci siamo messi ad attendere dietro una squadra che aveva subito tantissimi gol, siamo andati sotto e allora poi abbiamo attaccato: in 10 minuti fatto due gol e partita ribaltata. Naturalmente cosa facciamo? Ci rimettiamo dietro. È nauseante, per me giocare così è insopportabile.
      Ieri tutti i giocatori, tranne Candreva, hanno chiaramente dichiarato che siamo andati a Torino per non perdere. Questa mentalità è per me intollerabile

    • El Cabezon ha detto:

      Mamma mia,
      stendiamo un velo pietoso sulla tifoseria granata, dei pazzi totali, pensano ancora di essere nell’era del Grande Torino…
      Contestano sempre e comunque a prescindere, sono riusciti a rompere talmente tanto le palle a Mazzarri che li aveva comunque portati a buoni livelli ed anche ai preliminari di Europa League che alla fine il giocattolino si è rotto…
      Cairo non sarà il miglior presidente della storia, ma quale altra realtà media del calcio italiano avrebbe resistito alle sirene per Belotti ( tra parentesi, che gran bel attaccante! )?
      L’avessimo avuto noi, il Gallo ci avrebbe lasciato da tre anni almeno…

  4. aldo campi io speriamo che me la cavo ha detto:

    è inspiegabile fermarsi a reclamare un probabile fuori, che comunque non verrà mai confermato, e lasciare andar via un giocatore a far rete—-credo che questo non si veda nemmeno nei tornei aziendale…

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      L’ho notato anche io, purtroppo la differenza tra un giocatore di livello ed uno mediocre è anche in questi “dettagli”.

      • beppe ha detto:

        stai parlando di quagliarella quindi visto che lui si ferma col braccio alzato

      • Fra Zena ha detto:

        anche Quagliarella si è fermato a reclamare…
        comunque colpa di Augello al 90%. Tra l’altro è stato “bullizzato” da Singo per tutti i 90 minuti mostrando tutti i suoi limiti in fase difensiva

      • matteop ha detto:

        A onor del vero chi rimane piantato col braccio alzato e’ capitan Quagliarella che abbozza un mollissimo raddoppio in aiuto di un compagno in evidente difficolta’. Fabio gioca nuovamente con lo scazzo come e’ successo per 2/3 dello scorso campionato. Avra’ le sue ragioni ma da chi porta quella fascia mi aspetto di piu’.

        • Maurizio.Michieli ha detto:

          Allora a gennaio potremmo cedere Quagliarella (il Benevento fa carte false per averlo) e puntare tutto su Augello.

          • Pippo65 ha detto:

            No, Maurizio, non va bene nemmeno Augello. Bisogna prendere Criscito e Pandev. E, ovviamente, Nicola in panchina, così questi sono contenti

          • matteop ha detto:

            Se e’ un tuo pensiero lo rispetto ma non lo condivido. Se invece me lo vuoi mettere sulle dita per far capire che non si possono emettere giudizi negativi su Quagliarella allora ti consiglio, in quanto moderatore del blog, di mettere una regola specifica al riguardo. Almeno lo sappiamo prima.

        • aston ha detto:

          Per carità Matteop… è colpa SOLO di Augello…

        • Solosamp1946 ha detto:

          Criticare uno che in 5 anni ha fatto quasi 80 goal con la maglia della sampdoria solo perché, a 38 anni, non fa un raddoppio di marcatura mi pare leggermente eccessivo.

          • belmondo' ha detto:

            chi lo critica? nell’occasione del gol quello che si ferma col braccio alzato è lui

          • Zaccotenay ha detto:

            Però basta non esultare ad un gol contro poi una tifoseria che ti ha pesantemente insultato. Quaglia gabbia e ramirez devono giocare sempre, sono gli unici a segnare.

      • Pier56 ha detto:

        Buongiorno, non credo che Augello sia mediocre ma ancora ingenuo in alcune situazioni. Con Ranieri crescerà. Ieri é vero siamo andati in affanno dopo il loro pareggio e la squadra deve cercare più di ragionare e tenere il gioco. Quando Silva sarà più in condizione si vedranno dei miglioramenti in mezzo. Si vede che è il classico metronomo. Ieri non bene e confusionario Damsgaard ma ha talento e sarà lui il titolare indiscusso. Purtroppo il punto debole è la difesa e i suoi movimenti d’insieme. Speriamo che Ranieri riesca a porre rimedio. Con la formazione definitiva(Audero, Bereszinsky, Tonelli, Yoshida, Augello, Candreva, Thorsby, Silva, Damsgaard, Quagliarella, Gabbiadini(Keita) non dovremmo avere difficoltà a salvarci, credo.

  5. jan ha detto:

    Partita che si poteva vincere, l’avessimo giocata dall’inizio con il giusto carattere. Io insisto sul fatto che quelle famose tre vittorie abbiamo infuso alla squadra eccessiva sicurezza.
    Come Maurizio sono dell’idea che la Samp abbia una rosa da salvezza tranquilla ma nulla di più. Adesso abbiamo il Milan a Marassi che ci asfalterà, e rischiamo di trovarci in una posizione di classifica un pò più scomoda.

    FORZA SAMP !!!

  6. Vincenzo ha detto:

    Buon punto a Torino, teniamocelo stretto. Adesso sotto con il Milan, non hanno mai perso, sono in forma e tutto l’ambiente è giustamente galvanizzato ma, se non c’è Ibra e soprattutto la Samp entra in campo concentrata e decisa potrebbero avere qualche problema.. . (forse per la prima volta concordo con il Presidente “…2 gol se li prendono..”

    Forza Sampdoria

  7. Nicola Bevilacqua ha detto:

    Direi un buon punto, pareggio sostanzialmente giusto per gli sviluppi della gara.
    Con i quattro cambi nell’intervallo Ranieri ha decisamente addrizzato il tiro e indovinato, stavolta, le giuste sostituzioni. Quindi, da questo punto di vista, bravo mister.
    Da un altro punto di vista direi che ha sbagliato la formazione inziale e che il solo Fabio la davanti appoggiato dal trequartista di turno non funziona (tra l’altro non troppo convincenti nè Ramirez, nè Verre…ma forse anche per loro vale il fatto di sentirsi “soli”…).
    Che ne pensate?

    • robmerl ha detto:

      a mio modestissimo avviso, due punte vere (442) non ce le possiamo permettere almeno all’inizio: forse è per questo che ranieri insiste con il 4411,che funzionerebbe meglio con una punta esterna. Ma è un ruolo impensabile per l’ottimo quaglia 38enne e ancora goleador intoccabile. La pecca più grossa la vedo nella mediana sinistra, perché ekdal e silva non hanno né il passo né la grinta d thorsby, perdono palle su palle e fanno ripartire gli avversari sulla nostra sinistra. Se ferrero ci regalasse per natale un bell’interditore lì in mezzo forse dormiremmo più tranquilli – e prenderemmo qualche gol in meno.

      • Solosamp1946 ha detto:

        Io credo che il problema grosso , oltre al romano in società, sia la difesa…di tutti quelli che abbiamo ritengo mezzo affidabili solo Ferrari e yoshida ( mezzo ho detto…)…bisognerebbe ricostruire la difesa con un centrale forte e due terzini …ma tanto parliamo del nulla…ci vogliono soldi progetto ambizione sportiva…tutto quello che manca a questa società praticamente

  8. Dino Ravera ha detto:

    Confermo la mia ultima impressione su questa squadra vuole il risultato con il minimo sforzo ,quando fa qualcosa di buono (15 minuti ieri) ritorna a sedersi in campo non sente la necessità del sacrificio si Bea di una giocata…quasi tutti i calciatori che arrivano si adeguano a questo andazzo..ora capisco per es. perché Verre non è stato riscattato da Juric per una cifra modesta .Lui ha bisogno di giocare sempre in 11.Mi auguro che il mister riesca a trasmettere qualcosa tenendo presente che i ns.cugini hanno vinto 3 partite (Crotone Catanzaro e guarda caso noi).Vorra pur dire qualcosa

  9. Caste ha detto:

    Questa e’ una squadra che ci fara’ sempre illudere e allo stesso tempo preoccupare.
    Quando e’ concentrata e determinata puo’ fare cose egregie con chiunque, appena abbassa la tensione, perde umilta’ e succedono disastri irreparabili (vedi derby, bologna ma tutto sommato anche ieri). La partita di ieri e’ stata emblematica. Primo tempo sonnacchioso, tutti indietro e nessuno che prendeva un’iniziativa (ma quando e’ così poi si distraggono e prendono goal, infatti…). Secondo tempo abbiamo giocato 20 minuti, messo le cose a posto e poi si e’ di nuovo spenta la luce. Tutto questo contro una squadra che senza Belotti sarebbe anche dietro al Crotone.
    In ogni caso dobbiamo stare attenti perche’ il campionato e’ molto equilibrato e puo’ succedere di tutto.

  10. Fra Zena ha detto:

    Ohibo’! Non abbiamo perso!
    Oggi sono curioso di leggere quello che scriveranno tutti quelli che davano per sicurissima una nostra sconfitta a Torino (Claudio e altri). Perché siamo una Onlus, resucitiamo i morti, Ranieri è bolso, il Toro doveva vincere, dietro facciamo pena, Audero senza mani, Quagliarella da pensione,Candreva bollito ecc
    E invece no! Mi spiace per tutti i disfattisti ad ogni costo, ma non abbiamo perso. Forse un po’ più di equilibrio dopo le sconfitte non guasterebbe, le opinioni sono tutte legittime ma se si sbaglia sarebbe giusto fare un po’ di autocritica. Vedremo quanti la faranno oggi
    Premesso questo , obiettivamente quello di ieri è un punto d’oro. Vincere sarebbe stato davvero troppo, abbiamo giocato in modo volenteroso solo 20 minuti su 90, non possono bastare. Primo tempo catalettico, con inevitabile frittata difensiva, secondo tempo volenteroso ma sconclusionato, poi soffertissimo. Per fortuna abbiamo tenuto. Ringraziamo Candreva, per le giocate e per la personalità, più Quagliarella e Audero. Un plauso anche a Ranieri che ha saputo cambiare e stavolta i risultati si sono visti. Bene anche Ferrari al ritorno direi. Su tutto il resto purtroppo, dal pasticcione Augello ad un Silva in difficoltà, non trovo molto da salvare. concordo coi disfattisti che giocando così fare punti sarà molto molto dura

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Equilibrio per equilibrio, ne servirebbe un po’ anche dopo un pareggio in cui il nostro portiere è stato il migliore in campo contro una squadra sotto in classifica. E lo dico io che ho sempre affermato – anche dopo le sconfitte – che al completo ci salviamo senza patemi.

      • Fra Zena ha detto:

        Maurizio forse non hai letto tutto il mio intervento (lo capisco probabilmente hai parecchio da fare , e io sono prolisso 🙂 ) . Tutta la seconda parte del mio post infatti è molto molto scettica, la prestazione della squadra non mi è piaciuta per niente
        Ancor meno mi piacciono quei tifosi che sembrano godere nell’attribuire tutte le possibili qualità negative alla Sampdoria
        Favolette tipo quella che “resuscitiamo i morti”, che prendiamo sempre gol al novantesimo e non rubacchiamo mai le partite…essere tifosi non vuol dire essere negativi su tutto, sempre

  11. Massimo Pittaluga ha detto:

    Ottimo pareggio per come avevamo giocato il primo tempo molto male a parte a mio avvio ferrari yoshida che stavano giocando bene con attenzione il resto non andava. verre troppo solo e quaglia idem. dovevano fare reparto in 2 senza rifornimenti. senza voler criticare eravamo troppo rinunciatari e non darei la croce a verre perche anche quaglia non prendeva un pallone. messi dentro gabbiaini ad affiancare quaglia meno solo e damsgard che saltava meglio l’uomo anche silva oggettivamente più dinamico di ekdal per mezz’ora abbimo fatto bene. credo yoshida sia stato cambiato per una botta e non per rendimento.
    poi di nuovo un calo negli ultimi 15 minuti e pareggio ma è un risultato giusto e comunque muoviamo la classifica. ennesima cavolata difensiva con quaglia e augello che si dimenticano del laterale del toro che se ne va tranquillo a crossare a belotti. cavolo tutte le partite ne facciamo almeno una. comunque nel complesso si è vista una reazione, ottime parate di audero e un buon secondo tempo anche se il finale in calo pesante come se tanti giocatori non avessero la forza. molto contento per ferrari che dopo 1 anno di stop rientra e fa bene. sarà anche non determinante ma per pulizia senso della posizione a mio avviso è un rientro importante per avere alternative dietro.
    ho letto infine maurizio il tuo articolo sulla vicenda objang. diciamo che ne esce bene per lui per degli opinabili motivi. i fondi sono stati presi ed utilizzati per altre cose che nulla c’entravano con quanto dichiarato ed ovviamente nessuno si autodenuncia ma sinceramente sono motivazioni che dire tirate per i capelli è dire poco. le sentenze si rispettano ci mancherebbe anche quando scrivono che in effetti c’è stata una concomitanza di trasferimenti particolare atta a coprire specifiche situazioni etc……ma in fondo non è sufficiente a dimostrare una vera e propria distarzione di fondi anche perchè la parte danneggiata non ha denunciato (buona notte). che strano paese gente che sta a processo per casi di omonimia e gente che si autopassa denari e non si autodenuncia (che strano). di mestiere faccio impresa maurizio e rimango basito a vedere quante società sono coinvolte per un giro di circa 1 milione di euro in tanti rivoli, una cifra che per un imprenditore che potesse gestire una società di A sarebbe risibile e qui la si spende in diversi soggetti a tappare buchi vari tutti casualmente concomitanti con determinate necessità. la legge è diversa per tutti. gente massacrata per ritardi o dimenticanze a cui pignorano la casa o il negozio ed architetture aziendali super cinesi che si in effetti sono strane, sono particolari, tutto torna ma non è abbastanza secondo il trbunale della capitale. Roma caput mundi in tutti i sensi. come diceva il buon marchese del grillo, a roma tutto passa tutto si dimentica tutto s’aggiusta. povera patria schiacciata dagli abusi del potere di gente infame che non sa più cos’è il pudore (ovviamente battiato non certo io) un cordiale saluto

    • aston ha detto:

      Sicuramente avrei letto tutte le carte.

      Io no . Quindi no comment. Mi pare solo che l’indagine ne esca piuttosto criticata stante quanto scrive il GUP .
      Che dici?

      a.

  12. gio48 ha detto:

    Prendiamoci questo punto e ringraziamo Audero. Non abbiamo fatto una grande partita se si eccettuano i primi 20 minuti della ripresa. Abbiamo lasciato troppo l‘iniziativa nelle mani dei ns avversari e corso troppi rischi. Nel primo tempo in pratica non abbiamo fatto un‘azione degna di nota lasciando ancora una volta troppo solo il Capitano in balia della difesa granata non essendo supportato mai da Verre che, a mio avviso, non può fare la seconda punta, Il buon Valerio ha abbondantemente sciupato l‘occasione datagli per convincere Ranieri di poter far parte dell‘undici di partenza. Con l‘ingresso di Gabbiadini e Damsgaard davanti al posto di uno spento Jankto e dello stesso Verre c‘è stata una scossa che ha portato al pareggio prima ed al vantaggio poi che, purtroppo, non siamo riusciti a mantenere fino alla fine. Peccato ma, certo, non avremmo meritato di vincere. Speriamo che il gol (molto bello) di Quagliarella ed il primo sigillo di Candreva aiutino questi unici due giocatori che al momento possono veramente aiutarci ad uscire da questo limbo in cui siamo precipitati da qualche settimana in attesa del ritorno di Keita ed una migliore condizione atletica di Gabbiadini.

  13. Fabrizio ha detto:

    Punto pesante! Ma che GRAMMI! Ogni partita perdo 2 anni di vita!

  14. Sand66 ha detto:

    Sicuramente un punto guadagnato ma, sul campo, mi è sembrato che si sia fatto dei passi indietro, paradossalmente abbiamo giocato meglio quando abbiamo perso (es. Bologna) piuttosto che ieri, vorrei rimarcare la doppia prodezza di Audero (quando è giusto è giusto) che ha salvato il risultato e l’ennesima prova di poca personalità quando ci si è trovati in vantaggio, quasi che la partita fosse finita li.
    Fino ad ora dei nuovi acquisti ha convinto il solo Candreva, che poi è l’unico in grado di giocare, speriamo che Gabbia ritorni presto in forma e che Daamsgard trovi più spazio.
    Il Toro odierno è veramente modesto e un pareggio strappato con i denti non mi sento di festeggiarlo, sperando in meglio forza Doria sempre e comunque.

  15. Tenente Colombo ha detto:

    Primo tempo timido e senza fiducia…proprio come aveva proclamato il mister nel pre-partita, poi forse si sarà reso conto del suicidio tecnico che stava commettendo ed ha dato una bella scossa con i 4 cambi! Scossa da pochi volt perché la Samp ha avuto una discreta reazione ma poi è tornata rapidamente sott’acqua anche perchè alla fine di più non gli si può chiedere… il suo valore mediamente è questo… Torino superiore a noi sia tecnicamente che fisicamente il cui pareggio va stretto grazie finalmente ad una prestazione ottima di Audero. Finalmente!
    Peccato invece per Verre che ha sprecato la sua occasione non scendendo in campo e purtroppo conferme negative per Silva che a me dice veramente poco e sbaglia passaggi semplici che rischiano di diventare assist per gli avversari.
    -29

  16. Marco ha detto:

    Ciao a tutti,
    buffo leggere quelli che prevedevano una sconfitta sicura lamentarsi per aver SOLO pareggiato…
    Una menzione per la telecronaca di sky: gioca il toro,seconda voce Zaccarelli ex bandiera e capitano granata…telecronaca a senso unico…noi quando giochiamo in casa invece…

    • Fra Zena ha detto:

      d’accordissimo con le prime due righe

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      E a te è piaciuto?

    • vassalli fulvio ha detto:

      ma basta, Il nostro ex capitano è una persona equilibrata e le telecronache sono equilibrate senza telecronache a senso unico. E preferisco così perchè i telecrinisti sono professionisti e si dovrebbero comportare come tali e non come tifosi.

      Ma poi cosa cambia, una telecronaca a nostro favore farebbe diventare Leris Beckam ?

  17. Vincenzo ha detto:

    Caso Obiang: Michieli o chi può.. mi puoi riassumere le motivazioni che hanno escluso il rinvio a giudizio: ho letto il dispositivo ma, sinceramente, non ho capito molto se non che alla resa dei conti tutto è finito nel nulla perchè non è stata presentata alcuna querela!…
    (negli anni 60 il sabato alle 13.00 alla Tv veniva trasmesso il programma cult “Oggi le comiche”…)

    Forza Samp

    p.s. con il Milan possiamo perdere ma non ci asfalta…(solo un presentimento)

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      In sostanza, par di capire, manca una parte lesa. Se i soldi sono transitati da Sampdoria, a Vici e da Vici a Livingston (stessi proprietari) e Sampdoria non li reclama, non c’è un danneggiato, dice il giudice, quindi perché fare un processo per soldi che nessuno chiede? Così, a grandi linee. Ma non ho letto tutto il dispositivo della sentenza, che va accettata.

  18. andreap ha detto:

    la rosa è corta..i giocatori non sono in forma; purtroppo bisognava cambiare sia bere che augello che candreva dopo il secondo gol..erano stanchi.
    abbiamo abbassato il baricentro e ci siamo fatti schiacciare sopratutto dopo l’ingresso di verdi tra le linee: non può bastare così poco per soffrire.

    il live motive dell’anno sarà: rosa corte nei terzini ed esterno dx.
    scelte di mercato che stiamo pagando..

  19. Daniele da Rapallo ha detto:

    Caro Maurizio, questa volta mi discosto un pò dalla tua analisi, seppur precisa ed oggettiva.
    Ho ancora il dente avvelenato e con quello ragiono.
    Siamo stati troppo brutti !
    E’ vero che i cambi con gente che dovrebbe sempre giocare hanno portato una momentanea rivincita, ma abbiamo purtroppo alcuni reparti in sofferenza. I terzini sono globalmente mediocri e non hanno rincalci mentre il centrocampo manca di precisione con un Silva che per ora fa la stessa figura di Shone.
    Vero anche che nel primo goal la palla era andata fuori, tuttavia il Torino ci ha sovrastati anche da un punto di vista fisico-atletico.
    Il campionato è lungo e se, alla lunga si avrà una disponibilità più concreta anche dei nuovi, forse si potrà migliorare tuttavia, al netto della situazione societaria (madre di tutte le colpe), resto dell’idea che la squadra sia costruita male : non gramma in assoluto nell’11 teorico titolare ma mal costruita per l’economia di un campionato fatto anche di infortuni e squalifiche.
    Durante la partita ho visto errori madornali e poche trame dil bel gioco. Resto ancora amareggiato per l’ennesima fuoriuscita dalla Coppa Italia, eticamente e sportivamente.
    Non so come la vedi tu….

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Certo che la Sampdoria è una squadra mediocre, solo chi scriveva di Champions pensava il contrario. Bisogna accontentarsi di una sperabile salvezza tranquilla. Al completo possiamo farcela.

    • aston ha detto:

      Se Silva non fa la differenza allora dovremo lottare per la salvezza. Se Silva sarà il buon giocatore che aspettavamo allora salvezza tranquilla.
      a

      • Fra Zena ha detto:

        secondo me non siamo da salvezza tranquilla perchè è un campionato troppo strano dove nessuno si salverà tranquillamente
        In più, come ho già avuto modo di scrivere, abbiamo una rosa troppo pesante e lenta e priva di elementi con il “cambio di passo”
        Se vedete giocare lo Spezia o il Verona capite cosa intendo
        Noi, i bibini, il Torino e la Fiorentina siamo squadre troppo lente e pesanti, al di là del livello dei singoli (sulla carta sicuramente superiore alle sopracitate Spezia e Verona)

        • Zaccotenay ha detto:

          Sono d ‘accordissimo, in Benevento Spezia ai liguri mancavano per infortunio o covid 9 titolari e hanno vinto 3 a 0 mi sembra, a noi se mancassero 9 titolari non avremmo neanche chi mettere in campo, se no dirigenti o accompagnatori, di questi tempi e con queste regole chi non ha una rosa ampia come la nostra deve ricorrere alla preghiera.

    • Tenente Colombo ha detto:

      Concordo su Silva…non c’entra la forma fisica… le geometrie o c’è l’hai o non c’è l’hai…la tecnica pure… e a me ha deluso tantissimo. Mi auguro di sbagliarmi.

    • Emanuele ha detto:

      Io credo che quaglia Rella a cui vanno tuttti i miei ringraziamenti non sia più un atleta adeguato. Giocare in 10 e mezzo un campionato così equilibrato diventa pericoloso. ( lo scrivo oggi perché ha fatto gol )

      • Heisenberg ha detto:

        Io sostengo che un atleta non lo sia da oltre 2 anni… Il dramma è che un ex atleta di 38 anni è il ns attaccante più prolifico e non hai alternative

  20. Alup ha detto:

    Primo tempo da suicidio, squadra remissiva è priva di attributi agonistici.
    Cambi decisivi , Quagliarella non può giocare solo in avanti , Silva è un vero regista ed appena raggiuntà buona condizione fisica deve giocare al posto di Erkdal, Dammsgard più grintoso e volitivo di Jankto, Gabbiadini o Keita in avanti 4 4 .2 modulo da adottare, dispiace per Verre e Ramirez ma a mio avviso sono troppo discontinui e poco incisivi.
    Ora con il Milan ci vuole la Samp di inizio secondo tempo a Torino se non si vuole essere presi a pallonate e fare una brutta figura

    • Fra Zena ha detto:

      se ricordi infatti l’idea era quella di vendere Ramirez al Torino e tenere Bonazzoli, a cui era stato appena rinnovato il contratto. Con Quagliarella nel finale dello scorso anno si era trovato benone
      Per ragioni note solo a lui, all’ultimo il Gastone si è impuntato e non è voluto andarsene. Forse non lo convinceva l’offerta economica? Forse non voleva tornare da Giampaolo? Forse alla moglie non andava di lasciare Genova? Chissà
      In soldoni, noi così ci ritroviamo un trequartista con la valigia pronta strapagato che non sta rendendo per nulla, mentre il Torino un centravanti extra che – col rientro di Zaza – vedrà il campo con il contagocce e presumibilmente tornerà al mittente a fine stagione
      Quel che si dice perdere dal tappo e dalla spina…

  21. Kreek ha detto:

    Il Vecchio (Quaqliarella)

    Il Grammo (Audero)

    Lo Zoppo (Candreva)

    hanno sistemato le cose…mi sembra di sentire le loro pernacchie per le tante critiche immotivate 🙂

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Questa abitudine di commentare in base al risultato non fa onore a chi la pratica. Allora si autorizza chi critica a farlo dopo una o due sconfitte. A me piace l’equilibrio. E preferisco difendere Quagliarella, Audero e Candreva quando giocano male o fanno schifo. Se ci credo, ci credo.

  22. Rubba San Martino ha detto:

    Maurizio,pero’ Ferrero e’ stato prosciolto dal reato di aver fatto cassa con Obiang,dopo tanti carri di lettame sparsi su di lui, magari si potrebbe accettare il verdetto dei giudici e,forse,scusarsi, non credi?

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Scusarsi di cosa?

      • jan ha detto:

        Prosciolto per un vizio di forma e non certo per non aver commesso il fatto !
        Cosa che mi fa ridere !!!!……ma la giustizia italiana è questa !
        Così come, nonostante tutto, mi stupisco ancora con chi sta dalla parte del pagliaccio !

        FERRERO VATTENE !!!

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      leggiti le motivazioni…….non luogo a procedere perchè ferrero (presidente di uc sampdoria) non denuncia l’altra società di chi? risposta della fam ferrero. tra le altre cose viene citata la concomitanza con determinate necessità di trasferimenti in denaro a varie ditte della galassia in ambasce ed una che emetteva fatture non rientranti nell’oggetto sociale. non si può fare per inciso. un bar non può fare l’agenzia immobiliare se non c’è nell’oggetto sociale. domani invece di vendere cocktail un bar può emettere una fattura per ristrutturazioni di un appartamento del proprietario del bar e farsi pagare per questo (sempre che lo faccia veramente non si può fare) sempre secondo il giudice sembra di capire che i pm non abbiano circostanziato sufficientemente i fatti non essendoci un denunciante……..che ovviamente non si vedrebbe nella fattispecie neppure su marte. insomma anche ci fosse la pistola fumante (fondi trasferiti) non essendoci chi li reclama per UC sampdoria (soci, cda) secondo il giudice non ci sono gli estremi per procedere (per carità ci sta ma non vuol dire che non sia avvenuto semplicemente è avvenuto ma non c’è nessuno che reclama tale avvenimento) stranamente chi vogliamo che reclami (colui che bonifica i fondi uc sampdoria) ad altra società detenuta da chi detiene uc sampdoria. scusiamoci tutti per non aver capito una fava di come si possano fare cose che non si possono fare. proviamo a farle noi e vediamo se a Genova per ognuno di noi andrebbe a finire allo stesso modo (sicuro non mi autodenuncierei pure io). credo che ferrero abbia degli ottimi avvocati che spesso trovano soluzioni appunto nelle verità processuali e queste contano ci mancherebbe ma scusarsi di cosa. un giornalista ha riportato i fatti come altri giornalisti e gli stessi fatti si ritrovano nelle motivazioni tuttavia non considerati sufficienti per procedere. bene per ferrero. a me sembra si sdoganino dei comportamenti che 9 volte su 10 ad un legale rappresentante di una società comportano seri problemi ma appunto questa è un opinione (basata su regole e oggetti sociali) l’altra è una sentenza basata sul fatto che uno non si autodenuncia e quindi non c’è il caso in origine. non c’è parte lesa perchè non c’è uc sampdoria che reclama il denaro.

  23. Souness ha detto:

    A mio parere è comunque un buon punto da come si era messa nel primo tempo.
    Audero ha fatto buone parate e gli vanno riconosciuti i meriti quando gioca bene, tra i pali è un buon portiere purtroppo nelle uscite non lo è altrettanto così come a Ranieri che ha avuto il coraggio di cambiare alla fine del primo tempo 4 giocatori per dare la scossa. Candreva e Quagliarella poi hanno fatto quanto dalla loro classe ed esperienza ci si aspetti.
    Lati negativi sono la solita incostanza nelle prestazioni che non trova giustificazioni , il solito goal preso da calcio d’angolo e giocatori che alternano buone prove a prove mediocri Ekdal, Augello, Jantko solo per citarne alcuni. Anche Verre ha giocato male anche se era molto isolato.
    Una nota positiva è stata che senza il commento tecnico di Pellegrini si è pareggiato con lui sarebbe stata sconfitta sicura con goal preso nei minuti di recupero.
    Segnalo infine per i sostenitori di Ferrero (io non lo sono) e al dott. Rissetto (fonte il Fatto Quotidiano) che il gup Alessandro Arturi della Procura di Roma ha ritenuto l’indagine per truffa, riciclaggio e dichiarazione fraudolenta “incompleta, contradditoria e insufficiente” per portare a processo Ferrero. Per questo motivo il gup ha deciso di prosciogliere l’imprenditore romano.
    Detto questo spero che Ferrero lasci presto la presidenza della Sampdoria per i suoi comportamenti e la sua conduzione non esaltante ma è evidente che nei suoi confronti ci sia un accanimento mediatico ingiustificato.
    Ora un punto con il Milan

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Dubito che lasci presto, anzi.

      • DorianoForEver ha detto:

        E come fa senza soldi a campare a lungo? Come potrebbe fare calcio senza soldi? La benzina Garrone è finita e i bilanci sono in rosso

    • aston ha detto:

      Concordo con analisi tecnica.
      Nel particolare mi pare anche che Jantko renda solo a destra dove rientra sul mancino. A sinistra sul fondo a fare cross ( che comunque non servirebbero a molto ) non va mai.

      Per le indagini romane… che dire… non mi pare un gran complimento per il pm.
      Magari sbaglio ma… se si trattasse di azienda privata… sarebbe un fine carriera.

    • Stefano Rissetto ha detto:

      @Souness tra il suo scritto e la presente risposta sono sopraggiunti altri fatti.

      PS: Meno male che lei per due volte ci tiene a farci sapere 1) che lei non è un sostenitore di F. e 2) che spera lasci presto eccetera eccetera… figuriamoci se lo fosse, un sostenitore.

  24. Frank Tamburo ha detto:

    Mi dichiaro pubblicamente: grazie Audero.
    L’ho criticato aspramente in passato, ma adesso è giusto riconoscere i meriti delle sue prestazioni.
    Poi sento le dichiarazioni di chi dovrebbe rappresentare i nostri colori in TV e…mi cadono le braccia…
    Pazienza…
    Ormai ci siamo abituati.
    Nella settimana dell’addio a Maradona alcuni filmati mi hanno riportato indietro agli anni magici.
    Che campioni, che uomini di calcio, che stile…
    Oggi la realtà è nettamente diversa, ma non dobbiamo MAI dimenticare la nostra gloriosa storia e chi l’ha scritta…
    Ci manchi da impazzire Presidente Paolo!

    • Federico ha detto:

      Premettendo che ringrazio ancora oggi Riccardo Garrone,
      vorrei ricordare che anche lui, a pochi minuti dalla fine di Sampdoria Inter 3-0 in Coppa Italia, sottolineò la prestazione di Castellazzi che, a suo dire, “non ci aveva abituato a questo tipo di prestazioni”.

      Quindi, per quanto mi faccia vomitare Ferrero, anche un Presidente con uno stile molto più confacente al “Paolomantovanesimo” ebbe una caduta di stile non piacevole nei confronti di un tesserato.

      • Maurizio.Michieli ha detto:

        Ok, Riccardo Garrone come Massimo Ferrero.

        • Carlo46 ha detto:

          Maurizio ma perchè? Perchè insisti con questi commenti caustici e pretestuosi ad ogni osservazione? Davvero trovi che Federico volesse fare un paragone, pertinente, sulle persone e non esclusivamente su un singolo fatto avvenuto? Non riesco a crederlo. Tu ormai vedi, o meglio crei artatamente a tuo ignoto (a me) uso e consumo, ferreriani ovunque.
          Lo scrivo chiaro così non strumentalizzi anche il mio commento, detesto Ferrero e brinderò il giorno in cui se ne andrà.

        • Federico ha detto:

          No,
          quello che intendo dire è che di tutte le schifezze che ha fatto e che continua a fare Ferrero, di tutte le mancanze di rispetto nei confronti della nostra storia, dei tifosi, persino della città, il fatto che non rispetti neanche un proprio tesserato (peraltro acquistato con un’operazione di mercato ai limiti del ridicolo, con Samp e Juve a valutare Audero e Mulé come dei fuoriclasse assoluti) è veramente la punta dell’iceberg.

          C’è tanta amarezza in quello che scrivo, perché esser consapevoli di avere un Presidente del genere è un incubo dal quale la stragrande maggioranza dei sampdoriani vorrebbe svegliarsi.
          Se con Garrone il pesce puzzava dalla testa (con due qualificazioni in Coppa Uefa, una in Intertoto, una ai playoff di Champions, una semifinale e una finale di Coppa Italia), con Ferrero siamo all’avanzato stato di decomposizione.

          Mi rendo conto della possibilità di aver offeso la sensibilità di qualcuno, e nel caso mi scuso anticipatamente.

  25. Alup ha detto:

    Primo tempo da suicidio, non si può giocare con il solo Quagliarella in avanti , deve essere affiancato da Gabbiadini o Keita. Ha fatto bene Ranieri con i quattro cambi, Silva molto più regista di Erkdal, Dammsgard molto più incisivo di Jankto, Ferrari e Tonelli entrato nel secondo tempo ottimi, quello che non va bene è Berezinski che non arriva mai alla sufficienza e dal suo lato nascono tutti i problemi per la nostra difesa . Ottimo Auderò che si merita un ottimo 7 pieno per le parate che ha fatto. Mi dispiace per Verre e Ramirez troppo discontinui e poco incisivi.
    Ora sotto con il Milan, fuori gli attributi grinta pressing se no stiamo a vedere gli altri giocare e ci facciamo la solita brutta figura

  26. alex ha detto:

    Partendo dal presupposto che la samp gioca 25-30 minuti a partita e il resto sembra

    una storia diversa, vi chiedo a centrocampo ekdal gli avete mai visto fare un passaggio
    verticale in corridoio per le punte,un’invenzione,una palla che non sia in orizzontale al compagno di fianco. No….. e allora mi sembra ovvio che adrien silva debba giocare al suo posto nella formazione titolare cosi come il giovane danese al p osto di jankto.
    Scusate se mi ripeto e insisto ma la formazione titolare vista la mediocrita di alcuni
    deve comprendere questi due piu keita balde quando rientra perche anche lui con fisico
    possente e movimenti crea spazi e quindi occasioni se viene servito, fermo restando quagliarella se sta bene ranieri deve mettere in campo chi ha piu classe e meno chi fa solo i compitini. Se ieri come ho gia notato altre volte il primo tempo inesistenti,effetuati i cambi difesa alta e pressing e la partita cambia, sara un caso? La samp se non pressa
    è del gatto……….

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Ekdal era valorizzato dall’organizzazione di gioco che Giampaolo era riuscito a dare alla squadra, ma la sua carriera è Siena, Cagliari, Sampdoria. Non puoi aspettarti Souness. E’ un bravo giocatore, serio e affidabile. Ma non uno che inventa.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Io credo che si stiano facendo troppi ragionamenti, che cambiano ad ogni partita. La realtà, secondo me (posso sbagliarmi, ovviamente), è che la Sampdoria, al completo, ha un organico sufficiente per una salvezza tranquilla. Poi non è che cambiando moduli, questo o quel giocatore, facendo una sostituzione piuttosto che un altra, la situazione possa alterarsi drasticamente. Accontentiamoci, accettiamo gli alti e bassi, cerchiamo di non finire mai nelle zone basse e ogni tanto di toglierci qualche soddisfazione. Tutto qui.

      • Caste ha detto:

        A prescindere da chi gioca, dobbiamo giocare sempre al massimo. L’impostazione che ha dato Ranieri e’ questa. Lo hanno dimostrato dopo il lockdown. In quel momento c’era meno qualita’ ma piu’ cattiveria e in 5/6 partite ci siamo salvati. Appena raggiunto l’obiettivo ci siamo rilassati e nelle ultime partite abbiamo preso delle imbarcate. La stessa cosa quest’anno. Abbiamo vinto con quelli dell’anno scorso che correvano e pressavano. Ci siamo illusi e abbiamo ricominciato a prendere imbarcate. La nostra dimensione sono i lottatori sempre super concentrati alla Thorsby e alla Ferrari.

  27. alex57samp ha detto:

    Il fatto che ieri Audero sia stato uno dei migliori, se non il migliore in campo della Samp, la dice lunga sulla facilità del Torino di arrivare al tiro e quindi della fragilità della nostra fase difensiva.
    Ieri si vedeva chiaramente, soprattutto nel primo tempo nel quale non siamo esistiti, che i difensori del Torino hanno buone proprietà di palleggio da dietro , contrariamente ai nostri che tranne Augello hanno tutti i piedi maleducati.
    Io non mi esalterei molto per il punto guadagnato contro un Torino a terra che più a terra non si può, ieri dovevamo portare via i tre punti. Ora ci attendono due partite sulla carta proibitive ed una terza, col Verona, complicatissima.
    Forse per salvarsi basteranno 38/40 punti ed il nostro obiettivo è solamente quello, da raggiungere il più presto possibile.

  28. NYC ha detto:

    Primo tempo solita squadra messa male in campo con il solo scopo di non prendere goal, nella ripresa 4 cambi spero i senatori si siano fatti sentire Quaglirella deve giocare con un attaccante vicino a lui che sia pure quella pippa di LaGumina non importa ma ha bisogno di una spalla e non essere lasciato solo a 25 mt dal più vicino compagno.

    Spero Ranieri comprenda questo semplice concetto è importante recuperare Gabbiadini così come Keita, Silva piano piano sta ingranando e Candreva ieri sontuoso ha fatto la differenza , Audero ieri bravo personalmente non credo sia un fenomeno ma ieri ha salvato la porta .

    Torino poca cosa snaturato per giocare con il 3-5-2 così non credo serva GP….

  29. alex ha detto:

    Infatti maurizio concordo ma silva ha piu visione di gioco, i piedi piu buoni e recupera piu palle a cenrocampo. Penso che su questo non ci piova

  30. Stefano_1970 ha detto:

    Un punto che muove la classifica.
    Il resto é davvero poco.

  31. Claudio ha detto:

    Sono rasserenato per il punto preso (la davo persa al 100%), e rassicurato dai 15 minuti del secondo tempo dove almeno abbiamo dimostrato di avere valori tecnici e di grinta, il problema è come tirarli fuori SEMPRE!!!!!
    Per il resto primo tempo allucinante e ultimi 20 minuti assai preoccupanti.
    E non è un discorso di modulo o di singoli (Verre osannato ieri è sparito, Silva a mezzo servizio la volta prima e ieri utilissimo, ecc.)….. Possiamo schierare chi vogliamo, ogni partita la giochiamo “quando ci pare e per quanto ne abbiamo voglia”, di base, se non riusciamo a tenere la concentrazione per tutti i 95 minuti, questa squadra può perdere da chiunque, proprio da chiunque.
    Per quello cerchiamo di arrabbattare altri 27-28 punti asap.

    PS. Bravissimo Audero, giusto sottolinearlo, ma ogni volta che arriva un cross in area c’è da cagarsi sotto…..

  32. gianluca ha detto:

    b serata a tutti, premetto che per motivi di lavoro non ho visto i primi 30 minuti ieri che mi dicono essere stati agghiaccianti,, tuttavia dal 30mo in poi non ho visto questa pochezza che e indicata nei vari post,, si poteva fare meglio si poteva vincere ma si poteva anche perdere,, del resto si sa il calcio e strano,, nel momento in cui controlli la partita senza patemi prendi goal su calcio d;angolo e poi subisci il ritorno degl avversari,, chi ha giocato sa che una partita cosi la puoi appunto vincere ma la puoi anche perdere, per cui a me sta bene non avere perso,,,
    per il resto ho letto commenti negativi su ramirez su janko su ekdal, sono tutti nazionali a parte ramirez,,ma li parliamo di una nazionale storicamente fortissima,,, cmq io me li tengo tutti, cosi come il leggerino damsgard od il bolso quagliarella od il vecchio candreva,, vediamo la prossima,,

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Mi sembri severo su Candreva e Quagliarella.

      • gianluca ha detto:

        non voleva essere una critica al contrario, evidentemente mi sono espresso male e quindi me ne scuso
        Siccome ho letto che quagliarella e’ ormai vecchio che candreva e’ rotto che damsgaard e troppo leggero volevo sottolineare che per me vanno benissimo e che li vorrei sempre vedere in squadra,
        cosi come Ramirez che per me e fortissimo
        oltre al fatto che corre come un matto e copre pure,, fosse meno nervoso sarebbe un fuoriclasse …
        come sempre miei giudizi e vanno presi come tali

  33. Ivano Magna Romagna ha detto:

    Salve a tutti,vorrei conoscere il parere di Maurizio su Keita Balde,pensi che ce lo abbiano venduto gia’ rotto?Perche’ inizio a sospettare e dubitare che abbia passato visite mediche effettuate scrupolsamente..non riusciamo mai a vederlo,l’unico degli acquisti che funzione e’ Candreva,perche silva non convince ancora..eppure,prima che fosse ufficiale,avevo visto dei suoi video e sembrava davvero un metronomo tipo Sergio Volpi..mi ha un po’ deluso.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Questo non so dirtelo, penso di no. Ma è un giocatore che in carriera, per una ragione o per l’altra, ha sinora avuto grossi problemi di continuità e tra poco compie 26 anni. Ha mezzi importanti, che abbiamo visto solo a sprazzi nella Lazio, poi tra Monaco e Inter ha combinato poco. Per la Sampdoria può essere tanta roba, a patto che stia bene.

  34. Kreek ha detto:

    @Maurizio.Michieli

    Quagliarella è il 15°bomber di sempre in serie A

    Audero ha fatto errori ma è un buon portiere giovane e in prospettiva ottimo.

    Candreva non è un pivello, ha avuto un problemino fisico, ma non è zoppo.

    Di che cosa stiamo parlando?

    Quanto sopra vale a prescindere, al netto della singola prestazione.

    Non ho letto apprezzamenti su Candreva, ho letto solo che era rotto e che non incideva…ma su 9 partite ne ha saltate 3 per infirtunio, 3 le ha ben giicate, 2 così così, 1 male…

  35. MAURIZIO MONTOGGIO ha detto:

    BUON PUNTO DOPO LE VARIE CRITICHE A RANIERI SBAGLIA QUA SBAGLIA LÀ CAMBIAMO ALLENATORE (TRA UN PO SI LIBERA MARAN)…..OK MA I GIOCATORI SONO QUESTI CON TUTTI I LIMITI E DIFETTI PROBABILMENTE CONTRO IL TORINO E STATA IMPRONTATA UNA TATTICA A NON FARE PRESSING A TUTTO CAMPO E AGIRE IN CONTROPIEDE (FALLITO MISERAMENTE GRAZIE A GIOCATORI RIMASTI SULLE NUVOLE) SECONDO TEMPO BEN 4 CAMBI E INIZIO DEL PRESSING ED È CAMBIATO TUTTO SUL 1a 2 PENSO SIA STATO L’ALLENATORE A RICAMBIARE TATTICA E ASPETTARE IL TORINO (SQUADRA ….LANCIA IL PALLONE,PICCHIA IL DIFENSORE …MI RICORDANO I BIBINI)MA NON SIAMO CAPACI E DIFATTI PAREGGIO ……VABBÈ INTANTO -29.
    ORA SOTTO CON IL MILAN SQUADRA FORTE MA….ADATTA AL NOSTRO GIOCO (E PERSERO 1 a 8)….😄

  36. El Cabezon ha detto:

    Primi 35′ raccapriccianti
    senza gioco nè carattere, una squadra decisamente spenta, poi qualche timido segnale di risveglio sul finire della prima frazione, preludio a una DISCRETA, nulla più, ripresa…
    Sul gol del pareggio c’è andata piuttosto bene, la palla che arriva a Candreva per il perfetto assist scaturisce da un rimpallo decisamente fortunoso…
    Concordo su Ekdal, bene anzi benissimo la prima stagione con Giampaolo, da lì in poi un rendimento sempre più in calando…
    Io, che sono un Auderiano del primo giorno e l’ho sempre difeso, resto veramente sorpreso dal leggere oggi così tanti elogi, per me non ha fatto alcun miracolo ma solo ordinaria amministrazione, parate assolutamente normali ,è sempre sorprendente vedere come i giudizi su questo e quello possono cambiare a seconda del risultato…

  37. Paolo92 ha detto:

    A me interessa SOLO che ferrero se ne vada.

  38. MAURIZIO MONTOGGIO ha detto:

    SONO ANDATO A CERCARE CHI ERA IL GIOCATORE CHE SCIVOLA IN SAMP MILAN SUL GOL DI SOUNESS DALLA TELECRONACA DI MARTELLINI……DI BARTOLOMEI MISTERO SVELATO.

  39. Franco T. ha detto:

    Se non ho visto male, mi pare che Candreva nel secondo tempo abbia giocato quasi da “interno destro” in rifinitura. Il passaggio a Quagliarella per il gol mi sembra che sia avvenuto da quella posizione. Io proverei il centrocampo a tre (Ekdal, Silva, Torsby), con Candreva in rifinitura per le due punte, Quagliarella e Keita. Con Gabbiadini pronto a dare il cambio. Come Squadra tipo ovviamente. Cordiali Saluti

  40. luigi ha detto:

    Più leggo certi commenti e più mi associo a Belmondò basta mezza giornata per dimenticare le figure di merda dopodichè tutta la mia stima a Maurizio che ha la pazienza di rispondere a ” tifosi ” che meritano Ferrero tutta la vita.

  41. Francesq ha detto:

    Il calcio ai tempi del covid è anche questo: quattro sostituzioni alla volta; e tre partite diverse nel giro di 90’.

    Nella prima (primo tempo), un brutto Doria cede il passo ad un Torino appena sufficiente (0-1). Male Verre, attacco scollegato, non si riparte mai, solita belinata dietro e si prende la pera.

    Nella seconda (iniziata col secondo tempo), un Doria gargantuesco sbriciola un Toro piatto e abulico. È il Doria titolare, con Adrien in regia e Damsgaard a sinistra. In trequarti ci sono inneschi e legami; caso strano segna Quaglia e Candreva entra nel vivo, timbra e fa timbrare. Due a zero per noi.

    Nella terza (dall’ingresso di Verdi: toro Giampaoliano col rombo, in soffitta quello strano 5-3-2), Doria sorpreso e Toro gagliardo. Non la vediamo più, quelli vanno a mille; palla fuori, palla dentro e ci tagliano sempre. Resistiamo peró, un po’ per il DNA sparagnino e plebeo da squadra di lotta che abbiamo nelle cellule, un po’ grazie ad un monumentale Audero. Uno dei migliori quest’anno, con buona pace di tutti. Anche del sottoscritto. Uno a zero per loro.

    Cinque cambi a botta sono un’enormità. È un altro calcio. È stracciare il copione per poi riscriverlo. È comporre a braccio. E non è così male, secondo me. Vengono fuori tante partite in una. Come vite parallele che s’incrociano.

    Se non fosse che i soliti noti si giovano di tutto ciò coi loro soldi infiniti e le loro rose pletoriche, sarebbe perfino divertente.

  42. Gio ha detto:

    Ma non è vero, Maurizio, perché sostenere l’insostenibile pur di far valere la propria tesi (sempre pessimistica tra l’altro)?
    Ekdal è un ottimo player, oltre che a Siena a Cagliari e a Bologna – a parte la fugace apparizione alla Juve – ha giocato 3 anni in Bundesliga all’Amburgo, ma soprattutto è da anni capitano della Svezia, nazionale sulla quale peraltro eviterei ironie…
    Non è Souness, d’accordo, ma quale squadra italiana oggi si potrebbe permettere il capitano del Liverpool??

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      A me Ekdal piace molto, ciò non significa che con l’Amburgo non sia retrocesso in serie B ed in Italia abbia giocato in club medio-piccoli. La mia era una risposta ad un altro blogger che si aspetta che Ekdal inventi il gioco. Non è nelle sue corde, è un buon recuperatore di palloni che poi distribuisce in maniera pulita ma senza acuti. Io stavo difendendo Ekdal. A volte penso di non essere capace ad esprimermi e allora di questo mi scuso.

      • NYC ha detto:

        Ekdal , buon giocatore ma nulla di speciale retrocesso diverse volte e non segna mai ma proprio mai ha un rapporto presenze goal fatti da portiere.
        Pero’ in mezzo al campo il suo lo fa sempre .

        • Zaccotenay ha detto:

          Perdonami se ti faccio notare che ekdal lo scorso campionato eravamo in pensiero quando mancava per infortunio, quest’anno obbiettivamente rendimento bassissimo, quasi impresentabile sotto l’aspetto fisico atletico non accorgersi di questo e continuare a parlare tanto per rispondere non ha molto senso. Ci serve un centrocampista d’ordine molto forte fisicamente e non lentissimo. Ringrazio ekdal per tutto quello che ha dato alla samp, di più non può fare, oltretutto ha già dichiarato che a fine anno tornerà al suo paese, far giocare uno che ha mancanza di stimoli è un azzardo.

      • Sand66 ha detto:

        Ekdall è uomo di ordine, molto applicato al gioco che si intende fare, non fa mai la giocata geniale ma neanche la vaccata estrema tipo Silva, avercene di giocatori così, soprattutto sul piano dell’impegno.

  43. Giulio Rossi ha detto:

    Ciao a tutti. Sono un esordiente ma dopo aver letto tanti commenti interessanti vorrei dire anche la mia. La Samp ha pochi giocatori di valore e secondo me li deve fare giocare tutti. La formazione, infortuni a parte, è bella e fatta ogni domenica;il modulo, quando i giocatori sono “buoni”, è quasi ininfluente perché i giocatori di qualità sanno stare in campo. Allora Audero Ferrari Tonelli Colley Augello Silva Thorsby Ramirez Candreva Quagliarella Gabbiadini.E appena possibile, Keita a giocarsi un posto. Basta invenzioni, alchimie, numeri e moduli. Sono chiacchere da bar. In tutte le cose della vita la differenza la fa la ” competenza”.ciao giulio

  44. Pinzer73 ha detto:

    Ciao Maurizio,Punto che vale oro, per come si era messa la partita, ormai è chiaro che quando questa squadra passa in vantaggio si addormenta , è successo 5 volte su 10 partite , non può essere un caso . Premetto che al momento con L attuale situazione societaria Mister Ranieri è probabilmente il massimo che ci possiamo permettere, però lo capirebbe anche un bambino a questo punto che il modulo con un 38 enne da solo lì davanti provando addirittura a servirlo in velocità negli spazi ..è come giocare in 10 , spero finalmente L abbia capito e piuttosto inserisca Damsgard come seconda punta a fianco di Quagliarella , che come caratteristiche può assolutamente sopportare quel tipo di ruolo . Una domanda tecnica : secondo te Candreva potrebbe giocare trequartista?l ho visto spesso più accentrato e potrebbe essere la sua seconda vita . Ultima considerazione, riferendomi a un blogger precedente , L ago della bilancia del nostro campionato è sicuramente keita .Saluti

  45. Maurizio.Michieli ha detto:

    Ciao, penso che Candreva sia un esterno e come tale possa ancora dare il meglio.

  46. luca ha detto:

    Sai Maurizio la sensazione più triste di tutta la “vicenda” Ferrero ? è che la nostra beneamata SAMPDORIA è utilizzata solamente a fini fiscali, è l’elemento determinante per salvare Aziende , persone ….. ecco cosa siamo diventati ! e per tutto questo dobbiamo ringraziare più di una persona !!! tristezza infinita e qui chiudo che forse è meglio !

      • Massimo Pittaluga ha detto:

        mamma mia mi viene in mente il film di quando ero bambino di paolo viallaggio e jonny dorelli mi sembra anni 80….solo che li si rideva

    • belmondo' ha detto:

      no, solo una è da ringraziare: EDOARDO GARRONE. unico, vergognoso responsabile

      • Maurizio.Michieli ha detto:

        Lo so, ma nessuno più ricorda perché scoppiò la prima o la seconda guerra mondiale. Si contano “SOLO” le vittime. E, comunque, la responsabilità è personale. Non è che se a me regalano una Lamborghini la uso necessariamente per scappare dopo una rapina. Posso farne anche un buon uso. Aggiungiamo Garrone alla lista di Pellegrini, Vierchowod, Quagliarella, poi quando abbiamo esaurito le scorte restano sempre Michieli e Rissetto…

        • Maurizio.Michieli ha detto:

          Andiamo avanti all’infinito, così… Poi ci sveglieremo. FORSE. Ma adesso pensiamo al Milan, che è meglio.

        • ale ha detto:

          No no scusa ma qui nessuno si dimentica
          Si devono vergognare per sempre e per più generazioni.
          Qui nessuno si dimentica

          Ferrero sparisci

          • Maurizio.Michieli ha detto:

            Giusto non dimenticare. Intendevo dire che il problema non si risolve individuandone la causa che lo ha generato. Tutto qui.

          • ale ha detto:

            Può essere che non serva a nulla. Ma qui a Genova nessuno dimentica ed è bene che la cosa sia chiara. Poi si può polemizzare di volta in volta con Pellegrini, Rissetto, Aston, chi espose lo striscione, chi non ha voluto o potuto capire.
            Ma i responsabili unici sono i Garrone Mondini e nessuno è disponibile a dimenticare. Come è giusto che sia

            Che si vergognino per sempre

        • Massimo Pittaluga ha detto:

          da sostenitore a suo tempo di edoardo garrone (e se può fare ancora qualcosa per rimediare ben venga non sono un talebano che pensa che debba sparire o che lo insulterà mai) però maurizio credo che Edoardo Garrone e chi con lui ha deciso di darla a ferrero abbia commesso più di un errore. non credo si possano accomunare le cose con pellegrini pagliuca etc……sono piani totalmente diversi. a mio avviso qui non si è sbolognato un bene meramente personale ma un bene con valenza pubblica e sociale. non metterei tutto nel calderone in questo caso. Edoardo Garrone ha nelle migliori delle ipotesi avvallato la regalia con dote a Ferrero. poi ormai giustamente quel che fatto è fatto e spero sotto sotto tenti ancora di favorirne la cessione che credo verrebbe bene anche a lui mettendo la parola fine all’era ferrero e anche ad essere chiamato giustamente in causa per quanto accaduto. essere delle persone che possono decidere del destino di una società sportiva (anche se ce lo siamo dimenticato la samp è una società di calcio che dovrebbe fare calcio) con decine di migliaia di tifosi comporta delle responsabilità o diciamo comporterebbe. poi per carità è giusto guardare avanti senza però scordare che la samp si trova in una certa situazione non perchè ferrero l’ha portata via di notte. a me sinceramente la storia della colpa di noi tifosi ha stufato ma per cortesia non siamo una delle peggiori tifoserie d’italia e nelle decine di migliaia ci stanno tutti i colori dell’arcobaleno compresi gli imbeccilli e i deliqnuenti. che si erano rotti i maroni lo si era capito che dovessero proprio darla a ferrero scusa ma non riesco a capirlo e da quel giugno 2014 mi sono cadute le braccia a vedere edoardo garrone di fianco a ferrero in quella conferenza lunare. se aiuta come ha già provato a fare per favorire una cessione ben venga e a differenza di altri ne sarei contento. che poi noi tifosi si debba non poter criticare quanto hanno fatto i garrone con questa cessione allora traguggiamo tutto sino alla fine e anzi applaudiamo quello che è stato fatto, ferrero, il trust estero nel paradiso fiscale etc. sembra di essere a carramba che sorpresa. quale sarà la prossima? Garrone edoardo non va aggiunto alla lista degli storici campioni della samp visto che aveva l’onere ma anche l’onore di essere a capo della sampdoria e la cosa evidentemente era un onere e non un onore e ferrero la via d’uscita forse. gli altri sono grandi campioni che qualcuno senza memoria ha criticato e che sono il pezzo migliore della storia della samp dopo Paolo Mantovani che ne fu l’artefice. un cordiale saluto

          • Maurizio.Michieli ha detto:

            Concordo con le tue considerazioni, tant’è che ho “portato” Edoardo Garrone in tv ad ammettere il proprio errore e a manifestare il proprio impegno a cercare di rimediare. Semplicemente, l’errore è stato fatto e a rimediare non c’è riuscito. Purtroppo, la storia è chiusa. Lui non ci sarebbe comunque stato nella lista degli storici campioni, i tifosi glielo avevano già fatto capire ben prima dell’operazione Ferrero.

  47. Fra Zena ha detto:

    Vedo ancora moltissimi commenti su Quagliarella..ragazzi è un anno e mezzo che diciamo le stesse cose
    Fabio è un grandissimo giocatore. Noi i suoi gol li diamo per scontati, ma altrove sbaverebbero per averli. Lunedì ha fatto una giocata pazzesca sul bell’assist di Candreva
    Ovviamente non è Belotti e neppure Scamacca o Lapadula, per età e per caratteristiche. Non può e non deve fare a sportellate 90 minuti con le difese avversarie. Da noi ha reso moltissimo quando ha avuto compagni di reparto che gli hanno aperto spazi, come Defrel o Zapata.
    Speriamo che col rientro di Gabbiadini e quello – si spera vicino – di Keita sia possibile farlo giocare con una spalla un po’ più vicina in attacco

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Hai ragione, mi sa che Quagliarella finirà nella lista con Pellegrini, Vierchowod, Pagliuca etc etc… Mi tolgo il cappello, ora e sempre, davanti ad uno come Fabio Quagliarella.

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      sono d’accordo fra. ha classe e se gli arriva la palla giusta 8 volte su 10 la mette in porta. del resto in carriera ha fatto spesso la seconda punta e da solo nel mezzo a 38 anni è troppo dura. con gabbiadini o keita vicino sicuramente farà meglio. certo con un centravanti classico a a fare lui si a sportellate quaglia ne gioverebbe. comunque se sta bene andrà sopra i 10 gol anche ques anno e nn si possono pretendere da lui 20 gol a stagione. se ne stampa 11 12 ha fatto il suo

    • NYC ha detto:

      Assolutamente i numeri parlano per lui gli mancano pochi goals per raggiungere quota 100 in comptizioni ufficiali con L’Unione Calcio e raggiungere Vialli/Mancini e Flachi…
      traguardo molto difficile nel calcio moderno dove la plusvalenza la fa da padrone….il Genoa per fare un esempio non ha NESSUN calciatore che abbia fatto 100 goals con la maglia rossoblu ……

      Detto questo Fabio deve giocare con un compagno di reparto e non solo a 30 mt dal tre quartista….speriamo Ranieri abbia metabilizzato questa cosa dopo le cappelle che ha fatto in questo inizio di campionato.

    • Francesq ha detto:

      Totalmente d’accordo con Fra

    • Sand66 ha detto:

      Già paragonare Fabio a Scamacca e La Padula mi sembra insensato, pensi veramente che quei due anche messi insieme faranno mai tutti i goal segnati dal nostro capitano?

      • Fra Zena ha detto:

        Ma figurati me ne guardo bene
        Era solo per conrtapporre Quaglia ad un certo tipo di attaccante, che per caratteristiche combatte 90 minuti coi difensori avversari cercando di tenere la squadra alta
        Avrei potuto dire Okaka o Galabinov, altri più o meno forti che fanno quel tipo di lavoro
        Fabio non era, non è e non sarà mai quel tipo di attaccante
        È fortissimo ma ha altre caratteristiche, se ci aspettiamo che tenga su la squadra e prenda falli a centrocampo sbagliamo di grosso
        Questo intendevo dire

    • Carlo46 ha detto:

      Curiosità. Non so se qualcuno ha notato che il goal di Quagliarella è esattamente identico, ma veramente identico, a quello preso da noi da Dzeko a Roma nel finale dello scorso campionato. Cambiando le maglie sembrerebbe un replay

  48. andreap ha detto:

    mi faccio promotore di un’iniziativa: vista l’animosità di ogni discussione, il dibattito sempre vivo tra tifosi sampdoriani in un periodo sportivo di magra e senza spalti, visto il clamore mediatico del personaggi in tv come nei tribunali…IO VOGLIO FARE UNA PETIZIONE PER INTITOLARE PRIMA POSSIBILE UNA VIA A MASSIMO FERRERO.

    VIA MASSIMO FERRERO DA GENOVA

  49. Alessandro1970 ha detto:

    Ma che risposta è “se mi regalano una Lamborghini”. Facile attaccare un soggetto come Ferrero. E’ proprio facile. Un uomo di Business come Garrone non regala un bel niente e non lascia 65 milioni di € come garanzie. Ormai è lampante che sull’argomento Garrone, non si sa per quale motivo, il giornalismo genovese non può più di tanto dire la sua, o quanto meno non ha nessuna intenzione di capire cosa si nasconda davvero. Quindi per tutti quelli che oggettivamente ritengono Garrone il primo responsabile di questo teatrino così avvilente è consigliabile scrivere se Regini è da serie A, se è scarso oppure se è un bravo ragazzo.

    • belmondo' ha detto:

      tu prova pensare se rossella sensi avesse regalato la roma a ferrero o uno come lui.
      i giornalisti locali e le radio romane l’avrebero, metaforicamente, scuoiata viva

      • Maurizio.Michieli ha detto:

        La Roma dai Sensi se l’è presa una banca, perché era sull’orlo del baratro. Rossella Sensi gode di ottima salute, per fortuna.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Se tu hai un suggerimento valido su cosa fare per “saperne di più”, io sono una persona umile e pronta ad accettare consigli. Lo farò. Ma indicami la strada, poiché quelle che rientravano nelle mie facoltà le ho percorse tutte. Però può essermene sfuggita, una o più. Fammi sapere, davvero. Senza ombra di polemica, se mi avessi davanti di persona capiresti che sono serio in quel che dico. Aspetto.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Se tu hai un suggerimento valido su cosa fare per “saperne di più”, io sono una persona umile e pronta ad accettare consigli. Lo farò. Ma indicami la strada, poiché quelle che rientravano nelle mie facoltà le ho percorse tutte. Però può essermene sfuggita, una o più. Fammi sapere, davvero. Senza ombra di polemica, se mi avessi davanti di persona capiresti che sono serio in quel che dico. Aspetto.

      • ale ha detto:

        Io seguirei i piccioli. Tutti quelli entrati e usciti dalla Samp dal 2014. Non so se un giornalista lo può fare o ci vuole un Magistrato ma questo forse chiarirebbe molte cose anche se si scoprisse che non c’è niente da scoprire (ah ah, fa ridere solo a scriverlo). E quando dico seguire intendo per un po’, non mi fermerei al primo passaggio.
        Si può dire questo? Mi sa di no

        • Maurizio.Michieli ha detto:

          Già fatto, i bilanci sono pubblici. E non mi sono limitato a questo, ho fatto (grazie a Primocanale) visure e approfondimenti societari. Ci ho scritto sopra un’inchiesta giornalistica, sono stato querelato da Ferrero e dalla Sampdoria ed il Pm ha chiesto l’archiviazione della querela. Il tuo è solo bla bla bla.

          • ale ha detto:

            Non parlavo di bilanci. Parlavo di flussi di denaro che è altrissimo dai bilanci Ma vedo che diventi aggressivo e non ho voglia, non c’era nessuna vena polemica nel post e non è nelle mie corde davvero. Sono solo una signora di mezz’età scioccata dalle malefatte dei Garrone Mondini, ma sono molto tranquilla.
            Anzi direi Shanti

            Avanti Sampdoria!

          • Maurizio.Michieli ha detto:

            Anche io sono un signore di mezza età, ma se parlo di “malefatte” devo argomentarle perché ho dei codici deontologici (e non solo) da rispettare. Quando ho potuto farlo, l’ho fatto. Se non posso, sto zitto. E, se proprio devo sfogarmi, vado da qualcuno del mestiere.

          • ale ha detto:

            Non ho capito scusa, davvero, cosa vuoi dire con qualcuno del mestiere?

          • ale ha detto:

            Ho solo cercato di rispondere alla domanda. Cosa faresti? Seguirei i piccioli.
            Chi sono quelli del mestiere?

          • ale ha detto:

            La Finanza? La Magistratura? Non ho capito davvero

  50. Vincenzo ha detto:

    Ho letto il simpatico e incisivo articolo “l’Asso… nella Manica”, qualcuno sul sito di primocanale ha dato un giudizio negativo sull’articolo definendolo ignorante e stupido o anche riferendosi agli esempi di Milan e Roma, perché? Se una cosa esiste non necessariamente significa che sia giusta o legittima o che non nasconda qualcosa, a maggior ragione in una nazione seconda in Europa per corruzione dietro la Bulgaria.
    Almeno siamo venuti a conoscenza che esiste anche il paradiso fiscale del Jersey, quanti lo sapevano? e volete mettere, da oggi possiamo dire di essere un po’ tutti figli… del Jersey!… .

    Forza Sampdoria, infilza il diavolo!

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Più che altro non è mai la cosa in sé ad essere “giusta” o “sbagliata”, ma semmai lo sono il perché, a quale scopo, chi la fa etc. etc. Ma per capirlo ci vuole il cervello.

      • jan ha detto:

        Comunque la mia impressione è che Ferrero sia sempre più sull’orlo del baratro e stia cercando ogni modo ed espediente per non caderci dentro……ma quando sei messo così è più facile perdere l’equilibrio e cadere che non il contrario.

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      sono d’accordo su quello che scrivi. io ero rimasto a Saint Kits and Navy sempre in orbita UK due isolette del “belino” che se ci porti tanti bei dindi ti danno il passaporto, questa mi mancava ma quanto è grossa come lo scoglio della Meloria. vediamo quali altre sorpresone ci riserverà il futuro. scopriremo che i paradisi fiscali sono per tutti e nessuno di noi dovrà più pagare le tasse grazie a Ferrero. Carramba aspettiamo il prossimo pacco 1 2 3 da aprire e vediamo che esce fuori 1 scatole cinesi? 2 Paradiso Fiscale? pacco n 3 società fiduciaria? credo a questo punto che ci vorrebbe pico della mirandola per stare dietro a certe cose

    • Fra Zena ha detto:

      io ne ero a conoscenza perchè lavoro nel settore marittimo, dove diciamo che di queste cose se ne intendono…
      Per tua curiosità, rimanendo in Europa Jersey non è l’unico paradiso fiscale degli integerrimi inglesi: esistono anche l’isola “gemella” di Guernesey e l’Isola di Man. Ci sono poi i paradisi fiscali caraibici, ma quelli più o meno li conoscono tutti (Cayman, Isole Vergini, ecc)

  51. luigi ha detto:

    Hai proprio ragione Maurizio sono arrivato alla conclusione che alcuni non hanno proprio neuroni perchè alcune cose non sono interpretabili sono lapalissiane eppure… arrenditi di fronte a certi commenti. Repetita juvant alcuni pseudo tifosi meritano Ferrero la maggior parte assolutamente NO.

  52. Tenente Colombo ha detto:

    Comunque alla fine un fatto è certo ed io vorrei ringraziare Ferrero perché in 7 anni mi ha spalancato le porte a nuove ed inaspettate competenze…facendomi conseguire 2 Lauree ad “honoris causae” in Economia ed in Giurisprudenza.

  53. Alessandro1970 ha detto:

    Nel 2014 come un fulmine a ciel sereno viene catapultato nella ns galassia uno come Ferrero. Tutti abbiamo in mente quella presentazione. Chi lo stava presentando mentre nello stesso giorno patteggiava una condanna? il Dott. Garrone. Ma signori lo sapete chi è il Dott. Garrone? Non parliamo di un Presidente alla Zamparini, alla Preziosi o alla Cellino, ma parliamo di uno dei Businessman più importanti in Italia. Presidente di un colosso come Erg e colui che ha guidato (dal 2013) un rinnovamento epocale nel Gruppo Erg, passando dal settore petrolifero a quello delle energie rinnovabili. Presidente del Consiglio di Amministrazione del Sole 24 Ore, membro e consigliere di moltissime aziende con incarichi di primissimo piano in Confindustria e tanto altro ancora. Insomma, uno degli uomini più potenti nel panorama economico-industriale italiano. Bene. Nel 2014 lascia l’incarico di presidente della Sampdoria ad uno che aveva prodotto un paio di film di Tinto Brass , uno sconosciuto a tutti, anche agli addetti ai lavori. Non solo gliela “regala” la Sampdoria, addirittura, ed uso una tua metafora, “regala” l’automobile con il pieno di benzina ed una tanica bella piena di carburante, non si sa mai (circa 65 milioni di Euro di garanzie e cash). Ad intervalli regolari nel corso degli anni i due s’incontrano, vengono visti cenare a più riprese insieme, rilasciano interviste e Garrone spesso si fa garante del romano (sono convinto che farà meglio di me). Ferrero, per cimentare questa unione, addirittura intitola il campo di allenamento di Bogliasco a Riccardo Garrone con tanto d’invito all’ex Presidente. Un filo che continua inesorabile tra i due. Da uno come Ferrero che quando parla di Samp e non solo c’è solo da vergognarsi, ci si aspetterebbe un mangia allenatore (alla Preziosi per intendersi), invece la conduzione tecnica della società è in linea con le gestioni garroniane (solo un esonero dopo 6 sconfitte in 7 gare. Inevitabile). Non certo nello stile di uno come Ferrero. La prima domanda che nasce spontanea è: come può una figura come Garrone, con il suo stile, nella sua posizione, confondersi con uno come Ferrero? La risposta può essere solo una. In comune hanno la Sampdoria. Sono legati allo stesso filo. E’ lapalissiano. E qui entra in scena un’altra domanda. Ma di chi è la Sampdoria? Oltretutto, Ferrero, caso più unico che raro, riceve dalla Sampdoria uno stipendio, per una cifra superiore al milione di Euro all’anno. Il Presidente della Sampdoria riceve uno stipendio per fare il Presidente della Sampdoria. Roba da pazzi. E qui arriviamo alla vicenda cessione? Alzi la mano chi non si sentiva tranquillissimo alla cessione al nostro amato Gianluca. In fondo, quello che ho scritto fino adesso, ci convinceva un po’ tutti del fatto che la società fosse gestita da Garrone con questo “Presidente sui generis” ad intrattenere i media. Addirittura, dopo che Ferrero ricevette l’avviso di garanzia per il caso Obiang, cambiò il Consiglio di Amministrazione (come fosse una punizione); via i componenti della famiglia Ferrero e dentro un’estensione di fatto di Garrone con uomini di sua fiducia ed un presidente come Florentino, nominato per traghettare la società in altri porti. E per magia dopo pochissimo tempo ecco che arrivano i pretendenti. Uno, due, tre …. Tra questi il Sogno. Gianluca. Insieme a lui imprenditori stranieri facoltosi. Siamo tutti felicissimi. Il Romano di fatto è stato licenziato. Ricordi? Al 99,9% era fatta. Il tg 1 addirittura fa un servizio sull’arrivo di Vialli. Eh si ….. diventa davvero una gran bella storia. Romantica. In un calcio che concede sempre meno alle emozioni. Ma qualcosa non va. Il Romano s’impunta. Va a New York. Torna e si fa vedere la sera stessa insieme a Garrone. Selfie, abbracci. tutto molto inopportuno. Però sembra che la cosa si possa fare a Settembre. Nel frattempo Garrone sollecitato e capendo che può diventare il primo responsabile agli occhi dei tifosi è costretto a metterci la faccia. In televisione non le manda a dire a Ferrero “per le belinate che dice mi vergogno” e rassicura che la Samp non morirà mai. Anche in questo caso sembra fatta. Ma qualcosa non va. Gianluca saluta e la Samp comincia a morire piano piano nonostante le rassicurazioni di qualcuno. Scusatemi se mi sono dilungato ma è alquanto chiaro che qualcosa non va. Ricordo perfettamente che dopo la retrocessione e la grande festa dei cugini per le strade di Genova inneggiando ai Garrone di non lasciarci mai, Edoardo promise la rinascita a noi tifosi ed una rivincita nei confronti di chi sbeffeggiò la loro reputazione. Non mi sento un tifoso migliore e la mia voce non ha eco su nessuno, ma sobbarcarmi ancora 500 km per vedere la mia Samp e spendendo migliaia di Euro a stagione sentendomi preso in giro …… no … non sono più disposto a farlo. Perché non mi sento tradito da uno come Ferrero, che non è nessuno, ma mi sento tradito da un uomo facoltoso che dice di essere Sampdoriano. Io non ho risposte, ma se il mio mestiere fosse quello del giornalista comincerei davvero a capire come stanno le cose. Perché c’è una verità ancora tutta da scoprire e non mi sembra così impossibile da raggiungere.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Hai scopiazzato giornali, tv e siti, facendo anche un buon lavoro di sintesi. E alla fine hai chiuso così: “Se il mio mestiere fosse quello del giornalista comincerei davvero a capire come stanno le cose. Perché c’è una verità ancora tutta da scoprire e non mi sembra così impossibile da raggiungere”. Io ti ho già risposto che tutto quello che potevo o pensavo di poter fare con le mie forze, l’ho fatto. E ti ho sollecitato a suggerirmi cos’altro fare, così, se possibile, mi sarei attivato. Come immaginavo, ti sei impantanato. Continuo ad aspettare fiducioso.

      • beppe ha detto:

        potresti chiedere a Garrone quali sono i filtri che ha superato ferrero, se sapeva della condanna per bancarotta fraudolenta che sarebbe arrivata dopo pochi giorni a ferrero, chiedergli perchè non l’ha regalata alla stessa maniera a un genovese sampdoriano qualunque, perchè non si è garantito un diritto di avere voce in capitolo riguardo ad una futura cessione, devo andare avanti?

        • Maurizio.Michieli ha detto:

          Già fatto, fenomeno. Ti riepilogo le risposte, perché forse eri impegnato ad Harvard nel periodo in cui io intervistavo Garrone. 1) Filtri dello studio Romei, dove lavora l’avvocato Martino, genero di Garrone; 2) Sì, sapeva che stava per arrivare, ma in serie A ci sono molti presidenti con guai giudiziari, è quasi un timbro di fabbrica; 3) Nessun genovese o sampdoriano a cui si era rivolto voleva la Sampdoria, Ferrero da tempo cercava di entrare nel calcio; 4) Perché doveva (e voleva) uscire totalmente dal calcio, altrimenti la famiglia lo avrebbe isolato.
          Ora vai pure avanti.

      • Alessandro1970 ha detto:

        Penso di conoscere molto bene il mondo Samp, come appassionato e non per lavoro; il termine “scopiazzare” poteva essere signorilmente evitato. M’intriga sapere cosa pensi del ruolo di Garrone in tutta la vicenda che ho descritto. Aspetto anch’io molto fiducioso il tuo “libero” pensiero.

        • Maurizio.Michieli ha detto:

          Quindi, non mi sai indicare la strada maestra che mi avevi pomposamente annunciato? Peccato, mi ci sarei fiondato volentieri. Comunque, rispondo lo stesso alla tua domanda, sebbene non l’abbia capita sino in fondo, avendo scritto decine di articoli e fatto decine e decine di trasmissioni su questo. Non capisco se mi chiedi dell’uomo o dell’imprenditore. Ci provo ugualmente, anche se il “libero” tra virgolette è davvero puerile. Questa idea che non si possa dire o fare perché se no finisci in un sacco di iuta mi pare medievale.
          Penso, per la millesima volta, che le famiglie Garrone-Mondini, dopo la morte del carismatico e potente capostipite Riccardo ed avere perso centinaia di milioni nella Sampdoria per l’incapacità di stare dentro le “regole” del gioco del calcio italiano, abbiano messo con le spalle al muro Edoardo Garrone, dicendogli: se nessuno vuole la Sampdoria, abbiamo trovato noi uno che se ne vuole occupare e che nel variegato acquario del calcio ci starà “benissimo”. O accetti oppure noi non ti sosteniamo più e i passivi di bilancio e le ricapitalizzazioni le paghi di tasca tua. Costui è un “pirata”, ma per lui garantisce nostro genero, l’avvocato Martino, dello studio Romei. Bisognerà metterlo nelle condizioni di partire e poi andrà avanti da solo. Edoardo, la cui forza e forse anche le cui capacità operative vengono sopravvalutate (ha sempre fatto il presidente della società, dalla Erg al Gaslini, mai l’amministratore delegato), ha acconsentito a questa operazione, messo anche alle strette dalla contestazione dei tifosi (“il pesce etc etc”…). Ha compiuto un errore madornale, di cui si è pentito (“Ferrero è un cialtrone”), al quale ha cercato di rimediare con Vialli ma che ormai gli è sfuggito di mano e che sconterà per sempre.
          Ecco cosa penso, per quanto abbia assai poco valore. Contano i fatti. Quelli che io racconto da anni, con tutti i limiti della situazione e con le mie poche o tante capacità. Il resto sono chiacchiere, comprese le tue che, messo alle strette, non hai saputo trasformare in indicazioni concrete. Io quello che potevo fare per chiarire gli avvenimenti l’ho fatto, ho anche indagato, mi sono beccato denunce, lo stesso Garrone non mi parla quasi più. E poi mi ritrovo con qualche hater frustrato che mi fa la morale e mi impartisce lezioni on line a vanvera, senza cognizioni di causa.
          Interroghiamoci, interrogatevi. Se oggi la Sampdoria è ridotta ad essere un pugno di azioni in un paradiso fiscale per evitare l’ennesimo fallimento di un bancarottiere, la colpa è anche un po’ nostra, di tutti noi, di tutti voi, che mettete al rogo le streghe senza una colpa e preservate gli autori della carneficina di una storia.

          • Kreek ha detto:

            @Maurizio.Michieli

            Ti devo dare atto del fatto che ti sei esposto (e molto) e che è sempre più diffcile avere un confronto civile ed equilibrato con la maggior parte delle persone.

            Purtroppo iil web in questo non aiuta…

            Mi sembrava giusto riconoscertelo, al netto di qualsiasi divergenza d’opinioni.

          • Alessandro1970 ha detto:

            Perchè usi termini come hater, frustrati, fenomeno. Sinceramente non capisco perchè ti scaldi così tanto. Se ti accontenti delle risposte che ti ha dato Garrone senza colpo ferire. Va bene così. Non c’era bisogno di ripeterle. A me interessava sapere cosa pensi tu del dopo cessione. Delle cose che ho scritto. E poi basta con la contestazione dei tifosi. Ma quale contestazione? Uno striscione? Ma lo sai che a Firenze in pieno Covid contestano Comisso dopo 14 mesi e dopo aver investito sul parco calciatori e aver messo sulla bilancia degli investimenti 80 ml per la cittadella dello sport, centro sportivo più grande d’Europa? La colpa se la Samp è ridotta così non è di sicuro mia e non lo è certo dei tanti che scrivono su questo blog e tifano Sampdoria e chiedono di capire che ruolo ha Garrone. Tutto qua. Con rinnovata stima ed affetto.

          • Maurizio.Michieli ha detto:

            Grazie Kreek, fa ancora più piacere. Alessandro1970, mi scaldo perché dovresti provare una volta cosa significa essere presi in giro o bullizzati per usare un termine moderno nel proprio lavoro da chi si nasconde dietro una tastiera. Un conto è avere una divergenza di opinioni, un altro scrivere e parlare come se io fossi scemo (nella migliore delle ipotesi) o corrotto o mille altre cose che mi vengono attribuite. Io, come chiunque lavori, sbaglio ma so di essere onesto e vorrei la stessa onestà da chi interagisce. Chiedo troppo, in effetti. E, comunque, io una riflessione su chi siamo diventati, come tifosi intendo, la farei. Ma è una mia opinione, sulla quale puoi non essere d’accordo, senza che per questo io ti dia dal disonesto o quant’altro.

          • andreap ha detto:

            ciao Maurizio,

            non spetta me o nessuno difendere il tuo operato, dimostrabile con trasmissioni, articoli ed interventi sul blog.

            garrone ha sbagliato, un errore capitale, un peccato originale di cui si è macchiato e che si porterà sempre dietro.
            inutile dire che lo stesso Enrico Mantovani dopo più di 20 anni viene ancora criticato per i suoi errori…

            spero di sbagliarmi ma ultimamente tanti nickname appaiono dal nulla su questo blog o su altri siti; tutti intenti a difendere ferrero o depistare solo su garrone (ferrero invece è “solo” un poveretto).

            l’idea che mi sono fatto che garrone sia stato beffato due volte da quel “solo poveretto”..il cordone ombelicale rotto con Romei ha sancito la rottura di ogni “possibile” legame con i garrone.
            qualcuno dissi per le strade della provincia genovese:”finchè c’è romei che controlla, la sampdoria sarà al sicuro”.

            oggi l’unico male della sampdoria è il suo residente, non proprietario..residente..

            speriamo nella via… via massimo ferrero da genova

          • Nicola ha detto:

            Grazie Maurizio per la ricostruzione dei fatti, chiarissima e dettagliata. Nella quale traspare tutta l’attenzione e l’impegno che hai messo in questa “dannata” faccenda. Tra l’altro la condivido a pieno.
            Personalmente vi faccio i complimenti perché nell’ambito del giornalismo genovese solo la redazione di Primocanale ha provato a combattere per difendere gli interessi della Samp finita sotto le grinfie del giullare di corte. Sai, mi sono sempre chiesto cosa direbbe il grandissimo Paolo difronte a questo scempio di gestione…

            Invece, e te lo dico con rispetto perché ti ritengo un professionista oltreché sampdoriano doc, non mi trovo d’accordo su certe risposte troppo “secche” che dai ad alcuni critiche puntuali che magari vengono volte a Quagliarella o Ranieri. Ovviamente se si perde o si prende gol, nel calcio, che non è una scienza esatta, c’è sempre l’errore di qualcuno. Evidenziare questo errore non significa voler vendere Quagliarella al Benevento o pretendere il cambio allenatore. Significa solo commentare un fatto puntuale (al quale si può non essere d’accordo, per carità)..
            Ce ne fossero di Quagliarella e Ranieri.

          • Maurizio.Michieli ha detto:

            Grazie Nicola, anche per le critiche. Ne terrò conto.

  54. MatteoB ha detto:

    170 gol in serie A, ma di cosa state parlando? W FABIO QUAGLIARELLA.

  55. Fra Zena ha detto:

    Paradisi fiscali o no, dopo aver letto un po’ qua e là a mi sembra di poter dire che:

    – ferrero è in un cul de sac. La situazione del suo gruppo è senza via di uscita. Non può realisticamente sperare di ristrutturare le sue attività. Possiamo parlarne per ore, ma è così. Prima o poi andrà a gambe all’aria

    – sapendo di essere in un vicolo cieco, sta cercando – coadiuvato da avvocati e commercialisti – di fare l’unica cosa che sa fare: galleggiare e prendere tempo, sfruttando le innumerevoli possibilità date dalla legge italiana e i suoi tempi biblici

    – nel galleggiamento, l’ultima cosa che farà sarà vendere la Sampdoria, unica attività rimasta che genera liquidità, nonchè fonte di un lauto stipendio per lui. Inoltre nel mondo del calcio i personaggio come lui possono mimetizzarsi meglio. Non solo: rispetto ad altri settori, ci possono essere sempre sorprese positive dietro l’angolo (fondi stranieri che investono, prestiti garantiti dallo stato, plusvalenze miracolose, ecc)

    – in questo contesto la Sampdoria può solo sperare di: 1) mantenere la categoria 2) scampare in qualche modo all’inevitabile disastro del gruppo Ferrero 3) essere rilevata, senza perdere il titolo sportivo, da un soggetto serio e non da un Manenti

    Dico delle belinate?

    • Souness ha detto:

      Penso che al momento Ferrero non abbia il problema di come non pagare le tasse ma quello di trovare liquidità quindi non vedrei l’utilità del trust all’isola di Jersey e non mi pare abbia altri patrimoni anche all’estero da nascondere.
      Se invece la costituzione del trust è legata a garantire l’esecuzione del concordato allora mi pare una cosa positiva.
      Credo che la procura nel caso non abbia problemi al sequestro e/o alla confisca di beni a lui riconducibili tra cui la Sampdoria presenti in Italia.

  56. Raffy Ranza ha detto:

    Troppa acredine, probabilmente dovuta a frustrazione per mancata concessione di interviste esclusive,Ferrero e’ stato prosciolto dall’accusa di aver sottratto soldi allee casse Samp per avrene beneficio alle prprie casse personali,quindi si prega di dare lo stesso risalto che si denuncia nei post,innumerevoli,precedenti e se cosi’ non sara,si dovrann9 verificare i danni di immagine caro signor Mchieli,perche’ lei la bratta l’ha tirata eccome in piu’ occasioni e copiosa.Adesso accetti il verdetto dei giudici e si copra il capo di cenere se lei e’ un uomo corretto,oppure mette in dubbio l’operato della magistratura?La rego di pubblicare il mio commento e non solo quelli a lei favorevoli,grazie.

  57. Marco ha detto:

    Ho letto L articolo dell asso nella manica di Ferrero qualcuno mi sa spiegare che vuol dire? A cosa serve spostare virtualmente la sport e spettacolo in un paradiso fiscale?

  58. Ivano ha detto:

    Complimenti Alessandro.. Splendido post.. Garrone unico responsabile di tutto.

  59. Sergio ha detto:

    Organizzare una squadra di calcio significa dare a ciascun giocatore compiti precisi. Solo così si capisce che sbaglia con continuità per incapacità. Allora lo si sostituisce. Soprattutto nel reparto difensivo. Vi sembra che con la zona ci sia questo tipo di organizzazione? Vi sembra di individuare il solito che sbaglia? Sentendo i vs commenti a turno sbagliano tutti. Il vero colpevole lo si stabilisce forse con le statistiche.
    Sapete ,se avete giocato a calcio, cosa significa per un attaccante sentire la muscolatura del difensore che lo segue come un ombra? Significa intimorirsi, non avere la tranquillità nel controllo della palla , ammesso che si riesca a riceverla se chi ti sta marcando non ti anticipa. Significa ricevere palla e ” dribblare” la propria ombra che non ti dà tregua. Secondo voi in questa serie A esistono punte che ti saltano alla Maradona o alla Sivori? Io dico di no. Eppure tutti fanno goal perché si trovano da soli davanti al portiere indisturbati.
    Grazie zona che fai del bene a giocatori indegni di questo nome

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      E’ anche vero che il gioco è cambiato, con i tre punti e con le regole che penalizzano molto i difensori (vedi Gentile-Maradona ai Mondiali ’82, ora impossibile). Anche oggi ci sono bravi giocatori. Il problema, semmai, è che ce ne sono anche tanti mediocri che per trascinamento giocano in grandi squadre e guadagnano spropositi. Penso a Bernardeschi, allo stesso Chiesa, valutato 60 milioni.

    • andreap ha detto:

      un tempo la sentivi la fisicità dei difensori..marcavano ad uomo, per stoppare una palla dovevi essere bravo bravo..sennò volavi come un aeroplano e non fischiavano neanche fallo.
      un tempo prendevi gomitate e pugni che non te lo dico…oggi è impossibile..oramai si gioca a zona sia in campo che sui calci da fermo; i marcatori non esistono..a 13 anni giochi a zona..nessuno sa marcare a braccia larghe e ginocchiate sulle cosce..
      oramai la tv vede tutto, il fuorigioco è millimetrico..oramai il difensore è fregato in partenza.
      sinceramente non so quanto un cr7 potesse fare la differenza come la fa oggi..se penso a kean o okaka in nazionale..quando quagliarella a 27 anni non poteva neanche essere il sesto attaccante..

      altro sport, una volta

  60. Vincenzo ha detto:

    “La procura di Roma ha fatto ricorso al proscioglimento”: non si può scrivere, si “deve” scrivere e, a scanso di equivoci, anche se arrivano il Nibbio e il Griso alla porta: sono niente in confronto alle SS!., quindi dov’è il problema?

    Nell’attesa del Diavolo che stasera si stancherà un po’…, anche se in anticipo:
    auguro un sereno Buon natale a tutti, indipendentemente dalle opinioni di ognuno.

    Forza Sampdoria

  61. beppe ha detto:

    messaggio personale
    ti chiedo scusa maurizio mi sono fatto prendere dalla foga nell’ultimo messaggio e sono stato oltremodo maleducato con te che sei proprio l’ultimo che merita questo trattamento.
    ma sono dell’idea di garrone è l’unico responsabile dello sfacelo della sampdoria e questa cessione ha troppi lati oscuri.
    saluti

  62. Massimo Pittaluga ha detto:

    Ho letto i commenti di sopra con interesse e credo che entrare in polemica tra noi e con Maurizio sia poco utile anche se è legittimo per ognuno avere la sua posizione ci sono dei fatti oggettivi che elenco senza dare giudizi di merito (per una volta) perchè parto dal postulato che uno come ferrero non potrebbe avere la facoltà di gestire una società come la samp visto il non patrimonio e i guai vari conclamati (quindi lasciamo fuori tutto quanto in itinere come il caso Objang, c’è un non luogo a procedere e poi un ricorso dei pm vedremo).
    1) I Garrone cede regalando la samp (con dote) e poi accendendo fidehussioni a garanzia per uc sampdoria per anni. fatti
    2) Edoardo Garrone in TV dice che Ferrero ha passato tutti i filtri (non specifica quali filitri)
    3) Ferrero gestisce la samp per anni con garanzie dei Garrone e la samp chiude con buoni bilanci e una squadra dignitosa che sforna buoni giovani e solo 1 volta rischia una retrocessione assurda ma si salva. per il resto una dignitosa serie A
    4) Ad un certo punto le fidejussioni non vengono rinnovate
    5) Garrone va in TV (a primocanale) dopo essere stato chiamato in causa dai vecchi ultras e da del cialtrone a ferrero, dice di aver commesso un errore e che cerca di rimediare
    6) Ferrero malgrado i soldi offerti dal Gruppo Vialli e integrazione di Garrone non cede. La trattativa che sembrava ben avviata salta
    7) Romei saluta e se ne va
    8) Ferrero cambia cda da uno con uomini della vecchia samp a uno fatto da suoi uomini
    9) Creano un trust e spostano la sede legale in un paradiso fiscale della controllante della controllante di UC sampdoria.

    Tralascio tutto il resto quali società fiduciarie con quote azionarie in UC sampdoria, processi, concordati lo sappiamo.

    Qui finisce la parte oggettiva.

    Parte di opinione: Ho la mia e non la scrivo perchè non è edificante. dico solo che se tutte le imprese italiane più o meno grandi facessero così sarebbe un manicomio e si dovrebbe probabilmente costruire tanta edilizia pubblica per metterci dentro tanti imprenditori che al manicomio ci andrebbero per solo capire come gestire un casino del genere di società. sono d’accordo con Fra Zena su molte considerazioni e sul fatto che la verità vera la sanno i protagonisti da Garrone e forse a Ferrero perchè non credo sia sua opera una costruzione di cotante controllate controllanti trust etc ma che come scrive Fra tenti di allungare il brodo e ciò è evidente da anni. fa e disfa società e prende tempo. Io come tutti e come credo anche Maurizio che ha più strumenti (come intervista a garrone) credo però sappia quanto gli viene detto. Io posso scrivere qui quello che intuisco un giornalista serio come Maurizio (con cui a volte non concordo) non può farlo. Credo che sia chiaro a tutti che la vicenda ha tante zone grigie. quali e quanto oggi lo sanno i protagonisti o chi è a loro stretto contatto. la preccupazione nel vedere che la sampdoria è finita passaggio dopo passaggio da roma ad un isoletta del tesoro fa preoccupare e purtroppo come tifosi siamo impotenti. Azioni e conseguenze questa è la realtà e purtroppo dobbiamo solo sperare che nelle sue capriole spericolate non ci finisca in modo definitivo anche la samp che è un liomone da spremere come scrivo qui da tempo. purtroppo se a certe cifre non ha ceduto e ci sono anche tante problematiche nel mezzo la matassa per chiunque voglia entrare si fa difficile e credo che dopo l’abbandono dei garrone (intendo da quando hanno smesso di garantire con le fidejussioni) le piroette siano di molto aumentate. vediamo il bicchiere mezzo pieno e se dovesse andare poi male ricominceremo a tifare samp dalle serie minori. sono sopravissuti napoletani fiorentini parmensi tutte tornate in A ed il napoli con una grande squadra e la fiorentina con un presidente solido cosi come parma. alla peggio ripartiremo alla meglio qualcuno subentrerà. la speranza è che tutto questo duri il meno possibile. non credo che quando ci si riduce a fare quanto sta facendo ferrero la situazione sia molto gestibile a lungo. scrissi un anno fa quando saltò la trattativa co vialli di rivederci tra un anno. la samp esiste ancora ma la strada intrapresa è di quelle senza uscita se non cambia qualcosa anno più anno meno

    • robmerl ha detto:

      è proprio così massimo, perciò serve a poco continuare a prendersela con EG, che sa di aver fatto una cazzata mostruosa e l’ha anche ammesso. Dobbiamo farcene una ragione, tanto non si può tornare indietro. Prima o poi – speriamo prima – il giullare dovrà mollare l’osso a qualcuno più degno e più serio di lui (ce ne sono tanti!!)
      Ma il calcio ormai è così: domenica ci attende il milan: 2 faccendieri contro 1 bancarottiere. Speriamo di ribaltare il pronostico!

      • Massimo Pittaluga ha detto:

        speriamo bene mi piacerebbe che venisse qualcuno di affidabile e con un po di slancio verso la samp che potesse ridare una certa dignità e un po di prospettiva. Vialli sarebbe stata la chiusura di un cerchio ideale con Mantovani. peccato veramente

    • sillyname ha detto:

      @Massimo Pittaluga
      Per fortuna il mondo è pieno di persone oneste e di imprese sane, gente che si alza presto, lavora e tira su famiglia. Se guardiamo il mondo del calcio io francamente non so dove girarmi ma mi sembra che esprima pari pari quello che c’è altrove, sia nel mondo privato che in quello dell’amministrazione pubblica. Così va il mondo. E il caso Sampdoria è un esempio eccezionale per quanto sia simbolico. Parto dal presupposto che i Garrone siano qualunque cosa meno che dei disonesti. Poi a me non sono mai piaciuti ma questa è solo un’opinione personale. Sottoscrivo quanto detto da Maurizio Michieli sulla probabile sopravvalutazione di EG e infatti andando a rivedere i miei post ho sempre sostenuto che nella gestione da Presidente della Sampdoria per me è stato scoraggiante o, non necessariamente in alternativa, del tutto indifferente e superficiale. Per quanto superficiale, non potevo però credere che fosse lui ad aver avallato la cessione a Ferrero, perché di fatto ci avrebbe messo la faccia non tanto verso i tifosi, verso i quali immagino abbia ben poca partecipazione, quanto verso il mondo imprenditoriale. M.M. ha chiarito che è stato semplicemente costretto con una specie di ultimatum, al quale non ha potuto o non è riuscito a opporsi. Quindi, se l’iniziativa di vendere a Ferrero non è stata sua, immagino che non si tratti di un suo errore. E’ stato costretto a farsi andare bene Ferrero, ha dovuto ingoiare il rospo e alla fine chi ci ha rimesso la reputazione è lui che continua a pagare per tutti anche adesso, visto che continuiamo a tirarlo in ballo. Gli altri membri della famiglia invece allineati e coperti nelle retrovie. Vista con questa prospettiva devo dire che EG non mi diventa certamente più simpatico ma diciamo che non vorrei essere stato e non vorrei essere nei suoi panni.
      Ciò premesso, ecco come funziona il mondo. Magari saranno anche genoani in quella famiglia, ma mi risulta che siano personaggi stimati e rispettati. Eppure alla fine hanno venduto a Ferrero, lasciando un’impresa (la Sampdoria) in balia di un maneggione che sapevano perfettamente chi e cosa fosse. Per citare Maurizio Michieli il concetto “costui è un pirata” per loro non ha rappresentato affatto un problema morale. Ed è questo che a me fa cascare la mascella e mi vien male a pensare che gente con questi principi abbia in mano cose tanto importanti come imprese ed enti, perché quel metro lo possono usare in ogni situazione. La Sampdoria per noi è una passione, per loro è “solo” un’azienda e un business da gestire, quando va bene, con cinismo e con il principio dell’utilitarismo. Temo che questo sia l’andazzo, il livello di tensione morale e di responsabilità civile che guida troppe cose, non solo nel caso della cessione di una società di calcio.

      • ale ha detto:

        Caro Silly,
        concordo su tutto e, sinceramente, non capisco proprio come possano aver pensato che rgalando la Società a Ferrero nessuno li avrebbe più attaccati.

        Certo il livello eticoe morale lascia interdetti se si pensa a tutto quello che hanno in mano.

        Ma a Genova direi che ne abbiamo anche altri esempi basta pensare ai Benetton/Autostrade o ai Messina/Torre Piloti

        Però esistono anche imprenditori come Gozzi

        Vabbè andiamo da qualche specialista

        • sillyname ha detto:

          Cara Ale, il problema è proprio quello, Sicuramente hanno pensato che sarebbero stati criticati ma hanno usato logiche molto machiavelliane. Così come agisce Ferrero, non c’è “giudizio” ma solo valutazione amorale del mezzo per perseguire il fine, Per un semplice sillogismo, quella famiglia appare moralmente molto più vicina a Ferrero di quanto si possa pensare.

          • ale ha detto:

            Concordo, infatti ci si sono mischiati e, secondo me, non per dabbenaggine, come si dice a Genova, “avranno avuto il loro interesse”

      • Massimo Pittaluga ha detto:

        caro sillyname siamo d’accordo, tuttavia ritengo anche che se edoardo garrone si può adoperare ancora per almeno in parte rimediare a questo casino sia auspicabile. ti cito quello che disse anni fa il padre di uno dei miei soci: ricordati c’è chi costruisce e fa l’impresa si sporca le mani poi arriva la seconda generazione e va gia bene se siamo riusciti ad insegnare tenere i piedi a terra e poi se le cose per 30 40 anni vanno bene e arriva la terza neppure capiscono da dove si è partiti. le grandi famiglie diciamo dinastie imprenditoriali italiane sono dei feudatari locali o nazionali a seconda delle dimensioni del patrimonio e dei contatti. agnelli ha pure sparato la pirlata sull’interrogarsi se sia un bene o meno che l’Atalanta faccia la champions……..l’io so io e voi non siete un …zzo del marchese del grillo impallidisce. siamo arrivati al diritto dinastico alla partecipazione dichiarato esplicitamente……marmaglia bergamasca senza lignaggio…. siamo al completo scollamento col resto del mondo normale. tuttavia da li a cedere a ferrero ce ne passa. sul non ci fosse nessuno credo anche quello non fosse vero. Gozzi anni fa intervistato rispose che a lui a quelle condizioni non era mai stata offerta. quindi o mentiva lui o lo ha fatto qualcun altro…..magari l’hanno offerta ad altre condizioni? Io sono dell’idea che a quelle condizioni avrebbero avuto la fila e si sarebbero levati il fastidio uscendone da signori invece a quanto sembra hanno pagato e garantito e se lo vedono anche menare nella migliore delle ipotesi e questo è particolare. concordo che sapessero chi fosse (non sta in piedi il contrario) e io rimango dell’idea che doveva essere una soluzione ponte nella loro testa e che ferrero ha fatto saltare il ponte……altrimenti non si spiega la reazione di edoardo garrone dopo l’ultima trattativa saltata. sicuro è che almeno la faccia edoardo garrone ce l’ha messa in questa operazione, gli altri dietro le quinte………lo hanno lasciato a prendersele da solo…… e questo è il motivo per cui ritengo che sia ormai arrivato il tempo di guardare avanti sperare che questa gestione finisca presto in un modo o nell’altro intanto in un modo o in un altro finirà e spero solo di non vedere cose che voi/noi umani……..citando un cult movie anni 80……..perchè se siamo già alle jersey chissà che fa nel 2021……..

  63. belmondo' ha detto:

    io penso che molto semplicemente ferrero cercherà di resistere fino all’ultimo giorno possibile in sella alla samp perchè grazie ad edoardo, il viperetta si busca 100mila euro al mese quindi anche solo una settimana in piu’ per lui è tutto grasso che cola dato che quando è arrivato qui era poco piu’ che uno straccione.
    credo che semplicemente abbia dato mandato al suo commercialista di allungare il brodo il piu’ possibile con ogni escamotage lecito, tutto qui.
    pensate che se verranno rispettati i tempi (30 mesi) ferrero sarà rimasto alla samp per dieci anni e si sarà intascato solo di stipendio oltre 10 milioni di euro, piu’ annessi e connessi (libri, ospitate e altre figure di merda in giro ben retribuite).
    il resto è tutta filosofia, ma ce lo vedete ferrero che apre trustee a jersey? ma seriamente?

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      d’accordo con te e credo sia chiaro a quasi tutti ormai a parte a qualche fan a prescindere ma quelli ci sono ovunque. aggiungi gli affitti degli affitti del marchio e affitto della sede anche quella ormai ex uc sampdoria. direi di moltiplicare per 2 quello che si tira fuori con l’emolumento. ha vinto la lotteria e lo sa. credo invece che di gestioni societarie ne sappia molto poco e credo anche che quello che hanno costruito sia come dici tu un allungamento dei tempi. se dura però ancora due tre anni non so sinceramente cosa potremmo vedere. nel frattempola sampdoria intesa come UC sampdoria spa alla fine è proprietaria dei cartellini dei giocatori, il resto è tutto in capo ad altre società. anche per uno che vuole acquistare ci vogliono mesi e soldi per capire e alla fine o sei innamorato di questi colori e hai centinaia di milioni di euro di patrimonio o scappi e le due cose assieme sono difficili da trovare. un cordiale salto

  64. Mino53 ha detto:

    Gentilissimo Signor Michieli ma per forza la Procura di Roma ha fatto ricorso perché nella sentenza è scritto che la Procura stessa ha condotto le indagini in modo sbrigativo congetturale e suppositorio. E pensi che le stesse sono state fatte a seguito di perquisizioni scattate all’alba in uffici ed abitazioni ( ricordo che quel giorno sembrava che Ferrero avesse compiuto chissà quali reati dal tono della notizie ai giornali radio e Tv nazionali Del primo mattino ed I’m testa a tutte le altre notizie) . Evidente che hanno fatto ricorso perché altrimenti sembrerebbe , a torto, che tutti e le indagini vengano fatte in modo altrettanto superficiale e sbrigativo. Certo che il ricorso deve essere accettato e quindi attendiamo gli sviluppi . Questo per essere precisi . Ma mi pare che questa storia ormai abbia veramente stancato perché sono anni che se ne parla e finora c’è un non luogo a procedere perché il fatto non sussiste. Magari tra un lustro tutto sarà dimenticato perché nel frattempo tutto sarà cambiato e non interesserà più niente a nessuno .

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Eh sì, ha stancato parecchio e tra un lustro saremo con le balle al sole sotto una palma, che bello!

    • andreap ha detto:

      che il fatto non sussista non è scritto da nessuna parte…che vi siano vizi di forma nelle indagini e che non vi è una denuncia del danneggiato(la sampdoria) contro il danneggiante (ferrero)..

  65. alex ha detto:

    Scusate ma vi è mai sfiorata l’idea che GARRONE a fronte di contestazioni dei tifosi mettendoci di
    tasca tutti gli anni decine e decine di miloni, essendo messo alle strette dall’altra parte
    della famiglia (MONDINI) non abbia pensato visto che non vi vado bene ora al comando
    ci metto uno che vi fara’ senz’altro felici.
    Perche’ obbiettivamente una persona del suo livello e considerando in che ambiente
    imprenditoriale ha sempre vissuto vi sembra possibile un errore di
    queste proporzioni.
    Io non credo……………….

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Ci sta, del resto molti sono contenti dei risultati di Ferrero e all’inizio anche del suo folklore contrapposto al grigiore garroniano. A volte le cose sono più semplici di come si immaginano. Io so per certo, perché mi ero anche adoperato in tal senso, che nessuno era disposto a prendere la Sampdoria, intendo nessuno di presentabile tra le cerchie di conoscenze blucerchiate di un certo livello. Potrei farti l’elenco, ma evito per questioni di privacy.

      • Massimo Pittaluga ha detto:

        che all inizio ci fossero persone contente io lo ricordo e rimanevo basito, non erano la maggioranza ma non erano poche. tuttavia va anche detto che i primi mesi veniva allo stadio anche con garrone e in molti avevano l’impressione che sarebbe stata una testa di legno di passaggio……..me compreso che invece ero basito dal primo giorno e preoccupato ma mi ripetevo…….lo hanno messo li……dura un anno……massimo due…….tra un po divento vecchio ed è li…….non serve ma lo scrivo lo stesso…..Ferrero Vattene….ha avuto pure la fortuna di avere da quasi un anno gli stadi chiusi (non bastava questo disastro del covid) intanto non raccontiamocela che cambia la situazione con gli incassi e gli abbonamenti…..varranno il 10% del globale ad occhio e non ha 20000 persone che lo apostrofano tra cui il sottoscritto che mai ha contestato alcun presidente ma questo signore contestarlo è un dovere.

  66. Alessandro1970 ha detto:

    Voglio chiarirti una cosa. Senza alcuna sviolinatura ti reputo di gran lunga il miglior giornalista in Liguria. Anzi, mi stupisco che tu sia rimasto in un ambito “provinciale” senza spiccare il volo su palcoscenici di maggior prestigio (probabilmente è stata una tua scelta), e comunque già in un’altro post mi ero permesso di definirti una « penna felice » in quanto i tuoi articoli hanno sempre contenuti qualitativi molto alti. Per anni ti ho seguito in silenzio e con molta attenzione. Fatta la premessa sono dell’idea che tu, al pari di tutta la stampa locale, avete trattato l’argomento Garrone in un modo che nel calcio si chiama sudditanza psicologica, atteggiamento che fortunatamente e giustamente non avete con Ferrero. Tutto qui. Non sei d’accordo? Va benissimo così. Spiace solo leggere le tue risposte piccate ed anche in qualche modo offensive. Ma questo non cambia il mio giudizio sulla tua professionalità. Con stima.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Ti ringrazio della stima e se in qualche modo ho ecceduto nella reazione mi scuso, ma la passione porta anche a questi slanci. Io credo di avere fatto tutto quanto fosse nelle mie facoltà per cercare di aiutare a capire la situazione, ci ho messo la faccia, ho preso denunce, ho compromesso rapporti personali, ho perso qualunque rapporto con la Sampdoria, quindi l’accusa di sudditanza psicologica verso Garrone mi ferisce e ne ho il diritto, giacché non comprendo neanche in cambio di quale eventuale vantaggio (non lavoro al Sole 24 ore, non lavoro nell’ufficio stampa del Gaslini, non faccio nemmeno benzina alla Erg perché alla pompa ha i prezzi tra i più alti e non vado a mangiare all’Europa dove pranza lui). Essere equiparato al resto della stampa locale, mi dispiace altrettanto. Forse, però, tu mi sopravvaluti e pensi che io posso avere accesso a documenti riservati etc etc. Io dove sono riuscito ad arrivare sono arrivato, i documenti che ho avuto li ho pubblicati, le indiscrezioni anche, le visure catastali pure. Oltre non sono riuscito, ma questa non è una colpa o peggio acquiescenza. Ti ringrazio di nuovo per i complimenti e ti auguro il meglio nelle tue attività. Senza rancore. Maurizio.

    • ale ha detto:

      Caro omonimo,
      Concordo su tutto, aggiungerei che nonostante le risposte un po’ piccanti del mod ritengo questo uno degli spazi nei quali si possano esprimere opinioni libere anche se purtroppo poco si può fare concretamente

      Ferrero sparisci

  67. Stefano64 ha detto:

    Ciao Mauri,
    volevo solo chiederti se è possibile far commentare qui sul blog le due persone che danno opinione agli articoli direttamente dal sito (penso che tu sappia di chi parlo recentemente gli hai risposto), Tutto qui, almeno abbiamo modo di ribattere e probabilmente un giorno (spero di no), di fargli capire con chi abbiamo avuto a che fare in questi anni.
    Un grosso abbraccio a tutti.

  68. Mauro ha detto:

    Ci ha lasciato Mario Maraschi, un altro pezzo della nostra storia che il tempo si è portato via….come dimenticare quella rovesciata sotto la sud al 90° che ci permise di pareggiare il derby….me lo ricordo bene perché ero proprio lì dietro la porta poco più che bambino…ciao Mario.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      C’erano in tanti, io ero ancora troppo piccolo ma sarei comparso da lì a poco ed in gradinata tanti mi raccontavano di questo gol, dicendo: Io ‘ero. Grazie Mario Maraschi.

    • Fra Zena ha detto:

      Un gol che ha cambiato la storia della Sampdoria
      Ciao Mario

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      purtroppo non me lo ricordo ero troppo piccolo. i miei primi ricordi allo stadio sono con garritano e nick zanone. chi come mauro lo ha visto da bimbo vincere un derby con un gol cosi credo rimanga per sempre. io ricordo bene quello dell’82 con mancio bimbo d’oro che scappa a onofri e segna sotto la sud. forse era perchè eravamo bambini ma credo anche un altro mondo. io quel derby l’ho visto nei distinti con mezza mia fam genoaona e mezza doriana. schicciati come delle sardine ma in un atmosfera eccitante unica. è durato cosi ancora sino agli anni 90 poi piano piano il nostro calcio (non intendo le squadre) ma il movimento è piano piano apassito. gli stadi degli ultimi anni sono desolanti, non li riempi neppure ai derby e si facevano 30000 persone con samp avellino o samp cesena. io capisco anche perchè alla fine è diventato un circo o poco più con tutto il rispetto per il circo ovviamente

      • Maraschi ha detto:

        Hai proprio ragione. Mi ricordo un derby dell’autunno 73, quello prima dell’altro col famoso goal di Maraschi, ci saranno stati più di 50.000 spettatori. Io avevo l’abbonamento (che bucavano di volta in volta, altro che codice a barre) ma i biglietti li potevi comprare, anche a partita iniziata, dai botteghini sul Bisagno, i mitici biglietti coi peli (mai capito perché).

  69. Vincenzo ha detto:

    17 marzo 1974: era una giornata di sole e in gradinata la tensione si tagliava con il coltello…io c’ero avevo 15 anni, ricordo tutto, la rovesciata, la sua corsa verso la griglia della sud esplosa in un boato unico!
    Grazie Mario per quella emozione unica che abbiamo attaccata addosso come la colla!.. .
    R.i.p.

  70. alex ha detto:

    Maurizio pensa che sono arrivato alla conclusione che questo presidente lo
    rifiuterei anche in cambio dello scudetto.
    La nostra storia non meritava un personaggio del genere

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Prima o poi “doveva” capitare, sinora c’era andata sempre più o meno bene con i presidenti. Passerà anche questa, sebbene pensi che il calcio di un tempo non possa più tornare. Il sistema, dalle tv a pagamento all’informazione massificata, dai procuratori ai fondi, ha trasformato uno sport in uno spettacolo, per di più bruttino per molti tifosi che non siano di quattro o cinque squadre. Pazienza.

      • maurosampbolzano ha detto:

        CIAO MAURIZIO CHIEDO VENIA MA NON SONO IN SITONIA CON TE,PRIMO PERCHE’ IL CALCIO E’ DI PER SE UNO SPETTACOLO,SECONDO PERCHE’ LE TV A PAAMENTO TENGONO IN PIEDI MOLTE SOCIETA’, TERZO PERCHE’ I TIFOSI DI UNA SQUADRA NON SONO SOLO IN CITTA’ IO DA QUANDO AVEVO 7 ANNI E CIOE’ TANTI ANNI FA SOFFRIVO CON QUELLA RADIOLINA APPICICATA ALL’ORECCHIE E DAVANO ANCORA SOLO I SECONDI TEMPI QUINDI VIVA IL CALCIO SEMPRE BELLO E ORA VISIBILE PER TUTTI NON SOLO PER GLI ABBONATI.PAZIENZA

  71. Maraschi ha detto:

    Beh. Direi che il mio nick name dice tutto. Stavamo abbandonando la Sud (un po’ vigliaccamente) ormai rassegnati alla sconfitta, e invece…
    Lo stesso anno, Maraschi fece un goal di testa, sempre sotto la Sud, contro la Lazio che avrebbe poi vinto lo scudetto (noi invece ripescati, con grande scorno dei cugini).
    Addio vecchio volpone!

  72. Fabrizio ha detto:

    Riposa in Pace Grande Mario! Riposa un Cavolo! Se veramente da lassu si può far qualcosa,aiutaci a liberarci dal quel Cialtrone Burino……..E grazie x quella Rovesciata sotto la Sud avevo 7 anni ma non l ho mai scordata ..nemmeno negli anni di GIANLUCA e ROBERTO!!!!!!!
    Domani sera…………………………

  73. luigi ha detto:

    Ciao Maurizio avrei un quesito da porti ed è questo: il fatto che la società Sampdoria sia passata contrattualmente dalle mani di Vanessa Ferrero al dottor Vidal potrebbe significare una piccola svolta o un segnale chiamiamolo pure che vogliamo al fine di un passaggio di proprietà nonostante sia tu che il sottoscritto siano sempre rimasti scettici su questa operazione? Mi piacerebbe sentire anche il parere oltre al tuo del buon Risseto per capire se i vostri pensieri in merito sono discordanti o meno. Grazie e buon Weekend.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Credo il contrario, Ferrero e la sua famiglia stanno brigando il possibile per tenere la Sampdoria il più a lungo possibile. E poi penso che una valutazione di 110 milioni più i debiti significhi togliere la società dal mercato.

      • Sikk ha detto:

        Maurizio, lo penso anch’io, ma in qualche modo – con il tribunale a mettergli un po’ di ‘fiato sul collo’ – dovrà rientrare dai debiti no? Le tempistiche per il piano di rientro vanno in qualche modo rispettate.. Cosa ne pensi? Grazie mille. Ciao!

        • Maurizio.Michieli ha detto:

          Intanto, bisogna attendere che il Tribunale conceda il concordato. Poi, nel caso, saranno comunque 30 mesi di tempo, due anni e mezzo, in cui possono succedere tante cose.

      • petrino ha detto:

        Penso che Vidal volesse dire 110 compreso i debiti, che, visti i tempi attuali viaggiano sui 50 . e oltre..
        Comunque fanno a chi la spara piu’ grossa, tanto al momento non costa nulla.
        Noi aspettiamo sulla riva che poi passa.

  74. Tommaso Aumersano alassio ha detto:

    Michieli ha un problema personale con Ferrero,si nota dall’acredine rabbiosa che pone in ogni suo commento anti Ferrero e non giustificate dai fatti!Probabilmente il fatto che Massimo non rilascia interviste esclusive fa rosicare in pseudo giornalisti,pseudo perche’ quelli veri fanno carriera e vanno in televioni nazionali,le mezze cartuccie restano a livello regionale in piccole emittenti.La Samp e’ in A,nela gestione Ferrero non e’ mai retrocessa..qual’e’ il problema?Qualcuno pensa che se arriva un fondo del Katar abbia un referente piu’ tifoso di Ferrero?Ogni azione ha una causa e la causa di Maurizio e’ l’impotenzadi non arrivare piu’ in alto

  75. Matteo Genovese ha detto:

    Nascevo a settembre di quell anno, quando da piccolo lo zio Adelmo mi racconto di quella rete sotto la Sud li chiesi la maglia della Samp….. Fu amore a prima vista !! Altri tempi, altro calcio…. Ciao Mario …

Lascia un commento a El Cabezon

IL DERBY SU TUTTO

Schierando la formazione bis a Marassi contro l’Atalanta, Claudio Ranieri ha lanciato un messaggio chiaro alla Sampdoria: stavolta il derby [&hellip

PAPALE PAPALE

La Sampdoria, dopo la visita a Papa Francesco, perde di misura all’Olimpico contro la Lazio al termine di una partita [&hellip

BRUTTI MA BUONI

Una Sampdoria non bella sul piano estetico ma concreta ed efficace su quello realizzativo conquista tre punti con la Fiorentina [&hellip

RIN… VIGORITI DA DAMSGAARD

La Sampdoria torna dalla trasferta di Benevento con un punto, firmato da Keita a dieci minuti dal termine della partita [&hellip

Search

Articoli recenti

Commenti recenti

Archivi

Categorie

Meta