IMBAMBOLATI

7 Nov 2020 by Maurizio.Michieli, 228 Commenti »

Una partita contenuta in meno di dieci minuti, il resto è noia o quasi. E’ il 37’ del primo tempo quando la premiata ditta Tonelli-Augello confeziona la frittata su Nandez: dopo un consulto al Var, il balbettante arbitro Ayroldi estrae il cartellino rosso per il mancino e la Sampdoria resta in dieci. Alla ripresa delle ostilità, il Cagliari passa subito in vantaggio: Tonelli alza il braccio anziché seguire Joao Pedro, perde il momento dell’intervento e quando l’attaccante lo scavalca con un pallonetto mette il braccio a squadra ostacolando l’avversario sul collo. Rigore forse un po’ generoso che lo stesso Joao Pedro trasforma comunque nel gol dell’1-0 in superiorità numerica. Troppo complicato per una Sampdoria imbambolata dall’inizio sperare nella rimonta. Difatti è il Cagliari che raddoppia al 24’ con Nandez, lanciato in contropiede. Il tentativo di opposizione di Candreva è poco più che simbolico. Ai blucerchiati potrebbe anche andare peggio, ma il Var annulla il tris di Sottil per un millimetrico fuorigioco. Il Cagliari si conferma così bestia nera della Sampdoria, che stavolta però deve solo recitare il mea culpa. Nella squadra di Ranieri ha funzionato poco o nulla, i sardi hanno anche colpito una traversa al 6° minuto con Joao Pedro, perso in area da Bereszkinsky. Cragno, viceversa, ha trascorso un pomeriggio di assoluta tranquillità e l’alibi delle assenze in attacco degli infortunati Gabbiadini e Keita regge solo fino ad un certo punto. La Samp si è smarrita, ha ricominciato a subire tanto, producendo poco. La sosta capita al momento giusto per riordinare le idee e provare a recuperare qualche giocatore, anche se non sarà facile. Sinora il contributo dei neo acquisti Candreva, Silva e Keita è stato pressoché impalpabile. La sfida con il Bologna servirà a capire se ci sarà da soffrire anche quest’anno o se l’involuzione si sarà risolta. Personalmente avevo detto che avevo gioito ma non mi ero esaltato dopo le tre vittorie di fila, sebbene si fosse letto di Augello in Nazionale, Damsgaard come Mancini e Chiesa e qualcuno si fosse dichiarato disposto ad ipotecare il proprio appartamento perché sicuro della Champions. Non mi deprimo ora, quindi. E invito all’equilibrio. L’obiettivo della Sampdoria è la salvezza, possibilmente tranquilla. Un eventuale balzo di qualità avrebbe potuto garantirlo l’apporto dei nuovi, sulla carta tutti di buona qualità, ma forse sta emergendo il perché abbiano compiuto una carriera a ritroso. Bisogna sperare che non sia così e si rimettano in carreggiata, specie davanti, dove non può risolvere sempre tutto il solo Quagliarella.

228 Commenti

  1. MatteoB ha detto:

    Ciao Maurizio,
    E niente, Cagliari é così…. Pronti via e prendono palo, ma da quel momento tutti gli episodi in loro favore… Nel senso che la Samp nn ha fatto un granché, questo é vero, ma nn mi sembrava che il Cagliari fosse all’arrembaggio, anzi. Poi fai la frittata in difesa, prendi un rigore dubbio e torni a casa con zero punti. Almeno quest’anno nn li ho visti segnare con rimpallo del rinvio del portiere sulla schie a del nostro difensore, ne recuperarli due gol e soroassarci nei minuti finali, ma possibile che sti qua nn lo si riesca mai a battere? Manco fossero il real Madrid. E la prossima é con il Bologna, altra rogna, con mezza difesa fuori.

  2. livio ha detto:

    Questa volta, Maurizio , mi sei sembrato un poco severo…..
    La cattiva sorte che a Cagliari non manca mai, ha pesato sull’andamento della gara. Le occasioni di far male ai rossoblu in realtà ci sarebbero anche state….
    Dopo pochi minuti Ramirez , negativo sempre da inizio campionato e mai più da schierare, ha avuto una palla a 6/7 metri dalla porta che ha sprecato con uno stop sciagurato….Non capisco perchè Ranieri si ostini ad utilizzarlo. Sempre nervoso, si fa ammonire spesso banalmente e fornisce un contributo veramente deludente.
    Sino all’espulsione, meritata da un buon Augello ma propiziata da un intervento di testa imprudente da parte di Tonelli, la squadra non è mai stata inferiore al Cagliari, anzi!!.
    Ed un rigore concesso con superficialità da un arbitro non all’altezza ci ha dato la mazzata finale Lo stesso Ranieri, sempre obiettivo nei giudizi, ha sogghignato in merito all’episodio.
    Anche in questo caso però , sempre Tonelli ci ha dimostrato che gli assenti ( Colley..) hanno spesso ragione.
    A mio parere un’occasione sprecata contro una squadra ampiamente alla portata, e condizionata troppo da due episodi sfortunati e da tante assenze di uomini fondamentali.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Concordo sul fatto che la partita fosse abbastanza equilibrata sino ad un certo punto, anche se il Cagliari aveva colpito una traversa. Ma la Sampdoria non ha fatto un’azione, un tiro, rivedendo persino gli highlights inviati dalla Lega calcio non c’è nulla. E l’azione dell’espulsione ce la siamo creata da soli, quindi è un’altra colpa. Poi possiamo pure sostenere che è una sconfitta casuale, ma non mi pare che a Firenze avessimo detto che è stata una vittoria casuale (ricordiamo il palo di Chiesa al 94′). Per me la Samp ha meritato la sconfitta e questa prestazione mi è parsa opaca come nel derby. Dopodiché, come ho scritto a chiare lettere, a me non sorprende, perché non mi ero esaltato e so che questa stagione sarà così, con alti e bassi. Mi preoccupa, semmai, non avere ricambi in attacco, dove tutto il peso grava sulle spalle di un pur formidabile 37enne.

      • Massimo ha detto:

        Buongiorno Maurizio, ho anche io la sensazione tu sia stato un po’ severo. Il Cagliari aveva avuto solo l’occasione di Joao Pedro e poi nel primo tempo c’era stato assolutamente equilibrio e anzi se c’era una squadra più propositiva sembrava la nostra. Poi il doppio errore di Augello ha spaccato la partita e il resto conta poco (con due squadre di valore simile giocare 10 vs 11 per quasi 50 minuti significa sconfitta quasi certa). Leggo che non abbiamo un’alternativa a quagliarella ma abbiamo 4 attaccanti (di cui tre di buon valore per le nostre possibilità), chiaro che se due si fanno male la coperta si accorcia (ma quasi tutte le squadre di serie A con due attaccanti infortunati avrebbero qualche problema, pensa all’Inter che è costretta a schierare Perisic solo perché ha Lukaku infortunato).
        L’apporto dei nuovi dici che è stato nullo ma Verre ci ha fatto vincere con la Fiorentina, Candreva è stato il migliore col Benevento e Keita fondamentale con l’Atalanta. Poi sono d’accordo che non siano assolutamente ancora continui e credo che fisicamente dimostrino di avere problemi. Però onestamente che questa squadra venga considerata da salvezza a fatica mi pare eccessivo, non credo faremo chissà quale campionato ma sono convinto che ci potremmo avvicinarci ai 50 punti e la partenza diversa rispetto all’anno scorso fa tutta la differenza del mondo. A mio avviso l’unica vera pecca della rosa sono le alternative ai terzini che non sono all’altezza. Buona giornata

      • Zaccotenay ha detto:

        Ex formidabile volevi dire, primo tiro in porta al minuto 84. Senza attacco e senza portiere. Il Cagliari a parte la difesa è più forte in tutti i reparti marin rog nandez molto più dinamici e veloci dei nostri ekdal e compagnia bella. Chi può segnare in questa squadra? Quagliarella è due partite che ci fa giocare in 10 la gumina in A non c’entra nulla, forse provare prelec non sarebbe male peggio di lui solo la gumina mamma mia, ma chi lo ha preso questo frigorifero con le scarpe da calcio?

        • Heisenberg ha detto:

          Ma infatti…Quagliarella ci delizia ogni tanto con prodezze mirabolanti ma poi per 5 partite di fila non vede una biglia e guai a chi si permette di toccarlo. Il problema vero è che sono 2 anni che dietro di lui non c’è un solo centravanti di ruolo in grado di sostituirlo. Per il resto solita maledizione di Cagliari…partita decisa dagli episodi e da un Tonelli in forte inevoluzione. la squadra in generale come struttura cé. Per me ci salviamo senza patemi. Sarebbe bello però poter sognare, almeno aritmeticamente, un settimo posto fino all’ultima giornata.

  3. Maraschi ha detto:

    Ero dispiaciuto per l’infortunio a Keita perché, quando è entrato nel derby, mi è sembrato voglioso e pungente e anche perché avevo visto Quagliarella molto male.
    Purtroppo ho avuto conferma della mia preoccupazione.
    In realtà, fino all’espulsione, era una partita da zero a zero che, credo, fosse la nostra massima aspirazione per oggi.

    • robmerl ha detto:

      secondo me hai ragione: quando puntiamo allo 0-0 di solito perdiamo. Per non rimetterci le penne in questa partite, ormai dovremmo saperlo, è inutile schierare una punta vera (anche se si chiama quagliarella) per lasciarla isolata senza una palla giocabile. Servono due mezze punte difficili da marcare.
      Ormai è chiaro: Verre molto meglio di questo Ramirez in odore di partenza.

  4. Mantelli Silvia ha detto:

    mah,, che dire,, per me scofitta casuale,, 1 errore ed un rigore molto ma molto discutibile,
    per non dire inesistente,,
    in ogni caso, le poche opportunita avute sono state mal giocate, ma in generale fino al rigore si era fatta preferire la samp,, anche abbastanza nettamente
    ma magari sono troppo di parte,,
    ci rifaremo la prossima si spera

  5. Massimo Pittaluga ha detto:

    Maurizio sulla partita in se siamo d’accordo anche se sino all’errore di augello la partita era equilibrata e noi non siamo il real madrid ma una squadra sul livello del cagliari più o meno e quindi un episodio può spostare la partita. sino al 37 a parte la palla di jao pedro all’inzio l’incontro era equilibrato.
    poi ci metto anche qualche scelta che non capisco e lo dico dal derby. ma colley in panchina cosa ci fa? è una direttiva societaria perche non capisco e poi rimasti in 10 con rigore e 1-0 nelle praterie che dovevamo lasciare era cosa normale mettere un difensore veloce al posto di tonelli ammonito. non ho anche capito candreva terzino quando era più normale mettere regini e lasciare a sinistra berez e togliere ramirez e mettere damsgard come ha fatto.
    su una cosa non sono d’ccordo con te sui nuovi. candreva non ha fatto nessuna carriera a ritoroso ma a 33 ani viene in una samp a giocare titolare e finire la carriera. diverso discorso per keita e silva ma evidentemente ranieri sa che non sono fisicamente pronti. altro discorso gabbiadini che è fuori da tempo per una squadra come la ns è una mancanza perchè quaglia non tira il fiato e ramirez idem.
    io credo che questa sia stata una partita decisa da episodi da un lato e da cambi un po azzardati soprattutto candreva dietro a fare il terzino alla eto. per carità col senno di poi…..ma io colley al posto di tonelli se sta bene sempre e tonelli primo rincalzo poi mai candreva terzino ma berez lascio a destra e regini a sinistra perchè eravamo ancora 0-0. diciamo che giocare in 10 55 minuti con quella disposizione e l’uomo in meno e il rigore subito nella ripresa (dubbio anche se non scandaloso) ci ha schiantati. io non credo ora che si debba parlare di crisi. la samp in 10 e con alcuni infortuni ha meno varianti. se non hai keita per 25 30 min e neppure gabbia e sei in 10 non essendo una grande squadra rischi di perdere e così è andata.
    A chi spaziava con voli pindarici siamo serviti ma non farei dei drammi siamo a metà classifica c’è la sosta abbiamo delle lacune e dei punti deboli e forse questa volta anche ranieri rimasti in 10 ha un po ecceduto in ottimismo con candreva terzino e tonelli centrale in campo aperto. magari rimettere in campo colley e regini al prossimo giro sarebbe cosa importante anche perchè la samp deve pensare a salvarsi con calma e basta e per pensare diversamente e rischaire catene con candreva jankto mi sembra un po per una volta eccedere in ottimismo. ad ogni modo avrei firmato dopo 7 partite avere 10 punti e dobbiamo fare punti con le avversarie prossime alla portata.
    domanda maurizio gabbiadini è recuperabile dopo la sosta?
    last but not least ferrero vattene.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Con tutto il rispetto per Colley, che anche io preferirei ad un Tonelli fuori forma, non credo che sia un giocatore in grado di alterare gli equilibri di una squadra.

      • Massimo Pittaluga ha detto:

        sono d’accordo non dico alterare gli equilibri ma più adatto ai recuperi in campo aperto per velocità ed atletismo solo quello. un cordiale saluto e buona domenica

      • jan ha detto:

        Ciao Maurizio,
        condivido la tua analisi, ma non ho capito perchè Ranieri non ha sostituito Tonelli che era evidentemente in bambola. Colley non è certo un fenomeno, ma se fosse entrato con il piglio giusto forse sarebbe stato un pò d’aiuto al reparto in questa occasione. In 10 l’avremmo comunque perso e tutto sommato questa sconfitta “casca a pennllo” per riportare tutti sulla terra, per primi i giocatori che forse e dico forse, si erano sentiti un pò troppo “forti”.

  6. Claudio ha detto:

    – La Samp è la squadra contro la quale il Cagliari ha ottenuto il maggior numero di vittorie in A.
    – Che i sardi siano in crisi o al massimo della forma, che la Samp sia stellare o malpresa, sai già che a Cagliari 9 su 10 i tre punti li lasci a loro.
    – Espulsioni, rigori, autoreti, episodi fortuiti, arbitri monstre, ecc. ecc., ogni occasione è quella giusta per tornare a casa a mani vuote, c’erano forse dubbi riguardo ad oggi?

    Ad ogni modo, la Samp di quest’anno mi sembra di uno spessore tale che non dovrebbe patire troppo per arrivare a 38-40.
    Ovviamente a patto che dietro ci si dia una regolata (Tonelli mi sembra giochi sempre per gli altri….) e che in attacco vengano recuperati Gabbiadini e Keita (Quagliarella attuale è un fantasma e Ramirez va a lune alterne).
    Ripeto, niente voli pindarici, unico obiettivo il compitino minimo della salvezza.

  7. marcello ha detto:

    Probabilmente le tre vittorie di seguito avevano illuso io credo che la nostra dimensione sia sempre tra 11/14 posto…la nostra realtà è questa . Quindi anche questa partita rispecchia la nostra realtà..

  8. Claudio ha detto:

    dimenticavo…..
    aver messo insieme 10 punti nelle fatidiche 7 partite (con Di Francesco un anno fa eravamo a 3 punti) è tantissima roba, la mia impressione è che questa squadra trovi stimoli con quelle più forti, mentre con squadre di pari livello un pò conceda qualcosa sul piano di concentrazione e grinta…..
    speriamo che 2 settimana di sosta servano a mettere a posto qualcosina sul piano fisico da parte di qualcuno.
    e già che sento parlare di Bologna, giusto per volare bassi, un punto andrebbe benissimo.

  9. Matteo Genovese ha detto:

    Siamo ritornati con i piedi per terra, dopo il derby rischiando anche di perderlo mi aspettavo il scivolone, e cosi è stato, in 100 minuti nemmeno un tiro in porta e una difesa da brividi… Senza parlare di un centrocampo a dir poco da bassa serie B…. Forse ci eravamo illusi per una striscia positiva e fortunata , ma la realta e che la Samp è questa, gli aquisti sin ora sono un flop, quagliarella nn puo piu essere quello di due anni fa….e nn esiste una punta vera……. Ranieri fa quello che puo, ma nn è sufficente ….Ci sara da soffrire anche quest anno…….. m,f, VATTENE DALLE PALLE !!!!!!!!!

  10. Dino Ravera ha detto:

    Partita noiosa con un Cagliari prudente e attento a non lasciare spazi..Noi lenti nella manovra ma tranne la traversa di Joao Pedro l’andazzo era da 0 a 0 .Poi l’errore gravissimo di Augello con relativa giusta espulsione ha sparigliato la partita. IlGENEROSISSIMO rigore dato subito all’inizio del 2 tempo ci ha dato il colpo di grazia.Speriamo che con il Bologna gli episodi girino a ns.favore perché nonostante la sconfitta io vedo una squadra quadrata solida e, .come avremo a disposizione tutta la rosa sono sicuro che ci darà altre soddisfazioni

  11. Fra Zena ha detto:

    Sconfitta giusta, perché davanti abbiamo fatto pochissimo e dietro abbiamo commesso errori grossolani
    Sono d’accordo più col commento che con il titolo, Maurizio: non ho visto una Sampdoria imbambolata, anzi (palo di joao pedro a parte) fino al 40’la partita era in assoluto equilibrio. Zero occasioni noi, una sola loro. Poi l’espulsione e l’ennesimo errore di tonelli sul rigore hanno fatto girare la partita. La Sampdoria è stata…la Sampdoria, una squadra ordinata ma abbastanza prevedibile nel gioco offensivo, con spiccata tendenza a errori sanguinosi in difesa. Ma questo non lo scopriamo certo oggi. Oggi la formazione iniziale – candreva a parte – era la stessa del girone di ritorno dello scorso anno, senza gabbiadini e bonazzoli in panchina
    Comunque 10 punti in 7partite sono un bottino non disprezzabile, un mese e mezzo fa molti ne profetizzavano zero o poco più. Le partite con Bologna e torino, inframezzate purtroppo dal derby di coppa, diranno molto sul nostro campionato. Sperando che nella sosta, tra covid e nazionali, la rosa non perda altri elementi chiave. Col Bologna già mancheranno sicuramente tonelli, augello e keita.

  12. Evo ha detto:

    Vero che l’espulsione segna la partita, ma è stata l’occasione per mettere a nudo la mancanza di sostituti nel ruolo dei terzini…In settimana leggevo gente sui social che diceva “Asamoah lasciatelo li, non serve più”, eccoli serviti, e oltretutto col Bologna Augello sarà squalificato!
    Possibile che anche tesserare un Cacciatore di turno (ne ho preso uno a caso) da tenere in panchina fosse così complicato?solo Osti non ci arriva! Ma è possibile che dalla primavera non esce mai e poi mai un giocatore da poter utilizzare in prima squadra in caso di emergenza?Perfino la Juve ha utilizzato giovani dalla primavera e l’avrà una rosa più completa della nostra?
    Ramirez poi è un uomo in meno e, secondo me, sta giocando solo perchè non c’è un attaccante da affiancare a Quagliarella, Keita non era pronto per fare una partita intera (e ora è pure infortunato) e Gabbiadini è ai box da agosto….La Gumina non lo considero un giocatore di serie A.

  13. luigi ha detto:

    Se qualche tifoso scrivente ascoltasse i veri tecnici ( non quelli da tastiera) si renderebbe conto che prima di giudicare il vero talento di un giocatore bisognerebbe giudicarlo in due campionati ( salvo piccole eccezioni) ma tantè, da buoni provinciali, siamo subito pronti ad incensare un calciatore dopo sole tre partite addirittura parlando di un possibile nazionale, dopodichè qualcuno si spinge anche oltre, e come i pennuti parla di europa. La Samp da anni è sempre stata una squadra discontinua nei risultati e con poco spirito combattivo. Senza i tre acquisti rimaniamo a livello di targhet una squadra modesta non a caso Ranieri parla di obiettivo salvezza in primis, qualora dovessero inserirsi i nuovi allora si può puntare a un buon centro classifica che rappresenterebbe le giuste dimensioni a cui dovrebbe ambire una società di medio livello come la nostra.

  14. Cristiano ha detto:

    Fino alla sciagurata espulsione la Sampdoria, pur non pericolosa, aveva mostrato più tecnica e organizzazione di gioco del Cagliari e mancava solo l’affondo vincente.
    L’espulsione è discutibile, perché non c’erano i presupposti per rivedere l’azione con la VAR.
    Il rigore è stato inventato di sana pianta.
    Oggi al Cagliari è stata regalata la partita.
    Le assenze in attacco sono molto pesanti e giustificato la sterilità offensiva.
    La Sampdoria di quest’anno, con gli effettivi al completo, può puntare all’Europa League.
    Deprimere l’ambiente dicendo che una salvezza tranquilla è il massimo obiettivo raggiungibile è sbagliato e controproducente.

  15. Sand66 ha detto:

    Stavolta non concordo con Maurizio, Il Cagliari ha vinto senza fare niente, abbiamo fatto tutto da noi, fino all’espulsione la partita era perfettamente in linea con un possibile pareggio poi, vaccata ed espulsione, riposo, secondo tempo altra vaccata, due a zero, finita.
    Voglio poi puntualizzare sull’arbitro totalmente inadatto alla direzione, sull’espulsione prima da il giallo poi chiede al VAR che, guarda caso, oggi è diventato indispensabile per valutare un’azione avvenuta fuori area, cioè non lo richiedono neanche per i falli in area stavolta pure per giudicare un cartellino, poi sul rigore, sembra che abbiano inserito una clausola nuova che impedisce alla Samp di intervenire in area, facilmente si concede il penalty (ricordo a tutti il fallo di spiffero di Keita) ma nessuno a visto il fallo di mano di Nandez in area poco prima che uscisse, saltando dietro Beres con la palla che finisce sul braccio largo, ma naturalmente niente VAR, niente arbitro, niente.
    Accetto la sconfitta perchè, alla fine, ce la siamo meritata avendo fatto veramente poco per vincerla, Jankto in quella posizione serve a poco, Beres e Ramirez a niente e Daamsgard deve giocare sempre.
    Piedi per terra e forza Doria sempre e comunque.

  16. Pier56 ha detto:

    Premesso che a Cagliari ci gira sempre tutto storto e che anche oggi la fortuna non ci ha aiutato molto, vorrei sapere se Ayroldi è un arbitro che ha dovuto superare le adeguate selezioni o è in campo a fischiare perché suo nonno e suo padre erano arbitri, insomma il classico raccomandato all’italiana. Ha sbagliato tutto? No, la Samp ci ha messo anche del suo e non era determinata come nelle ultime partite, ma mi pare evidente che il “figlio di papà” abbia condizionato chiaramente il risultato finale. L’espulsione di Augello non l’aveva vista nemmeno il guardalinee e lui, ascoltando l’isterico Joao Paulo ha cambiato giudizio con il Var (a me è parso che Augello abbia solo sfiorato Nandez che ha accentuato il contatto). Nel rigore Tonelli non è stato molto furbo, pensando a invocare il fuorigioco invece di intervenire e il furbo Joao Paulo è andato a sbattergli addosso…

  17. petrino ha detto:

    Difesa colabrodo.
    Tengono in naftalina Colley per poterlo vendere a gennaio.
    Non che sia un fenomeno, ma chiunque e’ meglio di Tonelli.
    Grigiore assoluto.
    Jankto ha un futuro solo a destra e il danese va gestito con giudizio.
    Le partite in casa vanno vinte ad ogni costo.

  18. Bernardo Velluti ha detto:

    Nella giornata odierna, si è dimostrata una mediocrità tale da far dubitare sugli acquisti fatti. Occorre tenere presente l’obiettivo della salvezza, tenendo presente che comunque siamo ben piazzati e che il Cagliari è la nostra bestia nera. La difesa comunque palesa una certa scarsità preoccupante. Ranieri doveva puntare al pareggio, invece di fare dichiarazioni rivolte alla vittoria. Tonelli veramente male tra lentezza nel derby su Scamacca ed ingenuità su Joao Pedro oggi. Dobbiamo fare 30 punti e ce la faremo, togliendoci qualche altra soddisfazione, come vincere il derby di Coppa Italia e qualche altra vittoria prestigiosa in campionato

  19. NYC ha detto:

    Altra giornata storta per la coppia Quagliarella-Ramirez come dice Maurizio in attacco siamo stati nulli anche peggio del derby …. non si può contare solo su un 38 enne I forfait di Gabbiadini e Keita sono troppo pesanti LaGumina e un giocatore di mezza classifica di B

  20. Solosamp1946 ha detto:

    Primo tempo a mio avviso giocato bene , poi la frittata Tonelli-augello ha cambiato le sorti della gara. Il rigore per me non è generoso…non c è proprio…joao pedro è già in volo prima ancora che tonelli provi ad ostacolarlo …non capisco come si possano dare certi rigori avendo a disposizione il var. Da quel momento ovviamente partita finita. Dopo 7 giornate i nuovi acquisti non hanno dato nulla o quasi…l unico è damsgard e il reparto più debole è rimasto tale…tonelli e bere giocano spesso con gli avversari

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Sul rigore lo pensavo anche io, poi ho visto il frame del braccio a squadra di Tonelli sul collo di Joao Pedro: rigore tutta la vita, purtroppo. E Tonelli si era attardato ad alzare un braccio per reclamare non si sa cosa…

      • Totò Vullo ha detto:

        Secondo me, Tonelli alza il braccio per un sospetto tocco di braccio di Joao Pedro al momento dello stop di petto. Uno stop”braccio/petto”. Le immagini che ho visto non chiariscono.

        Forza Doria

  21. Steva ha detto:

    Io onestamente non ho proprio capito perche’ ha messo subito candreva terzino. Avrebbe potuto sostituire ramirez con un difensore e tenere candreva piu’ alto e lucido… forse non si fida di chi ha in panchina?

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Probabile, se non entrava uno tra Ferrari e Reggini, lungamente inattivi però.

      • steva ha detto:

        ma se non li fai mai giocare neanche quando potresti e’ inutile averceli. Oltrettutto Ferrari era un suo punto fermo prima dell’infortunio e Regini dietro avrebbe comunque tenuto botta meglio di un Berezinski fuori ruolo. In ogni caso Rainieri non si discute diciamo che in questo frangente e’ stato un presuntuoso

  22. Ivano Magna Romagna ha detto:

    Squadra svogliata,flosciapriva di identita’ in piena involuzione,tutto e’ iniziato dal derby giocato malissimo e prosegue adesso.I complimenti fanno male a questa squadra,anche nel derby di luglio si veniva da una serie positiva e poi perdemmo il derby anche grazie al disastroso polacco.Qui anche l’allenatore non riesce a tenere alta la guardia dei suoi,non eravamo piu’ abituati a dare 4 punti al Genoa su 6 disponibili,intendo questo genoa che e’ veramente poca cosa.Capitolo Quagliarella:Mister e giocatore si devono mettere in testa che la partita intera non la regge piu’,bisognerebe usare il quaglia come si fece con Toto’ di Natale e Lca Toni,ovvero utilizzarlo negli ultimi 20/25 minuti di partita sperando che,essendo fresco,possa sbloccare..seconde me a cagliari non abbiamo giocato in 10 bensi’ in 9 perche’ il capitano era impalpabile,dispiace dirlo ma e’ cosi’,cosa ne pensi di questa mia riflessione caro Maurizio?

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Sinceramente penso che Quagliarella sia ancora il miglior attaccante della Sampdoria, ma avrebbe bisogno di qualcuno vicino con cui condividere il reparto. Purtroppo Gabbiadini non lo abbiamo mai visto per la probabile pubalgia, Keita è arrivato dopo oltre sette mesi di inattività e si è rotto subito, La Gumina non sembra all’altezza della serie A. Lunga vita al capitano, forse per supportarlo si potrebbe ipotizzare, in assenza di punte, un 4-2-3-1 con i tre formati da Candreva, Ramirez e Jankto con dietro Ekdal e Thorsby. Così, come idea in qualche gara casalinga alla portata e sinché non saranno attaccanti disponibili. Ma Ranieri ne sa di certo più di me e di noi.

  23. aldo campi io speriamo che me la cavo ha detto:

    credo che l’unica bestia nera della samp sia la samp stessa quando gioca …o meglio non gioca…come oggi…contro un cagliari così modesto, anche in difficoltà, si poteva fare meglio…

  24. Pier ha detto:

    Hai scritto bene Maurizio imbambolati con un rigore generoso e un campo maledetto.
    Probabilmente Colley prenderà il posto di tonelli tra i titolari e come già predetto Damsgard sarà titolare sulla sinistra mentre a destra si alterneranno candreva e Jankto.
    Poi dobbiamo sperare che il quaglia si riprenda.
    Ribadisco per me siamo un’ottima squadra che manca però di un progetto e quindi i giocatori si impegnano a seconda di come gli gira.

  25. Alup ha detto:

    Concordo con te partita giocata sottotono e pressing con Tonelli inguardabile. Non ho capito Candreva terzino perché non fare entrare Rocha e spostare Berezinsky a sinistra.
    Dopo la sosta a mio avviso Silva al posto di Erkdal che non è un vero regista, Balde a far coppia con Quagliarella, Ferrari o Colley al posto di Tonelli, Ramirez in panchina. Gabbiadini di cosa soffre vista la lunga degenza , non bisogna illudersi occorre concentrazione pressing voglia di vincere per arrivare presto ai famosi 40 punti giocando come a Cagliari si fa poca strada e non possiamo permettercelo per non rischiare

  26. Massimiliano ha detto:

    Buongiorno
    Secondo me basterebbe togliere Tonelli e la squadra migliorerebbe di sicuro, non che Colley sia Baresi ma sicuramente è meglio del più scarso difensore che abbiano.
    L’ anno scorso abbiamo iniziato a fare punti dopo che si è infortunato col Bologna, sarà un caso.
    Quest’anno è stato scandaloso con Juventus e Benevento come tutta la squadra, abbiamo preso gol per colpa sua con Fiorentina e Genoa e ieri è stato decisivo in tutti i gol del Cagliari, e per poco non tiene in gioco pure ounas nell’azione del gol annullato.
    Oltre chiaramente alla compartecipazione nell’espulsione di Augello.
    Non ci da di testa, è scarso tecnicamente, sempre ammonito, è veramente un danno.
    Per fortuna la prossima è squalificato.

  27. giorgio48 ha detto:

    Resettiamo tutto. C‘è ben poco da salvare della gara con il Cagliari. Anche 11 contro 11 non abbiamo mai dato la sensazione di essere scesi in campo se non alla ricerca di uno 0-0. Mai un tiro in porta e mai un‘azione sviluppata dai nostri centrocampisti centrali. Certo, colui che dovrebbe avere il compito di favorire gli inserimenti centrali (Ramirez) è in uno stato di torpore tale da far giocare la squadra sempre in 10 e questo, unito alla precaria condizione di Quagliarella ed alla scarsa vena del Candreva di ieri, non aiuta lo sviluppo della manovra. L‘espulsione di Augello (giusta) e il mezzo regala al Cagliari dell‘arbitro (mediocre) in occasione della concessione del rigore per l‘ostruzione di Tonelli su Joao Pedro, hanno azzerato le speranze dello 0-0. Veramente una prestazione sotto tono che fa seguito alla non entusiasmante prova nel derby. E‘ difficile giocare in inferiorità numerica ma si può anche giocare senza subire passivamente come abbiamo fatto per tutti i secondi 45 minuti. L‘infelice mossa di Ranieri di arretrare Candreva, poi, ha favorito ulterirmente l‘attacco del Cagliari che l‘ha sfruttata al meglio con l‘ingresso di Sottil. Di quanto visto ieri, dunque, salverei soltanto Damsgaard che merita di essere sempre e comunque in campo anche, magari, in una zona più nevralgica rispetto alla fascia laterale. Speriamo che questa sosta ci aiuti a ritrovare quella condizione che avevamo ammirato soltanto poche settimane fa.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Anche io mi sarei aspettato Regini a sinistra al posto di Augello espulso, ma, non essendo Ranieri uno sprovveduto, probabilmente Regio non è in condizione di giocare.

  28. Vincenzo ha detto:

    Ma che partita hai visto? Ma che commento è? Primo tempo assolutamente dominato , pressione costante sulla difesa del Cagliari e palla sempre a noi. Poi la cappella di Augello che ahimé fa parte del calcio. Da lì cambia Totalmente la partita e il Cagliari vince meritatamente. Partita decisa da un episodio. Stai attaccando esageratamente Ranieri e la Sampdoria, forse per qualche altro tuo motivo a noi non noto.

  29. Pinzer 73 ha detto:

    Analisi abbastanza severa ma giusta la tua , una sconfitta che brucia perché fino all espulsione di Augello la squadra stava tenendo botta ad un Cagliari non così trascendentale. Poi credo che Ranieri , che reputo un ottima persona e un allenatore adatto più che altro a gestire la testa dei giocatori nei momenti di difficoltà , ha esagerato nello spostare Candreva terzino .. inspiegabile davvero questa scelta ..!
    Immagino i vari Regini e Ferrari per non parlare di Colley come si possano sentire mortificati .. strano davvero da un allenatore psicologo come lui.
    Per il resto non la butterei troppo sulla tragedia come leggo dalle tue parole , se rischiano la retrocessione noi , che con tutto il rispetto qualche giocatore in rosa di livello superiore lo abbiamo pensa le altre squadre .. tipo le neopromosse .. ma non solo … saluti

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Scusa ma l’espulsione di Augello era sacrosanta e se leggi tragedia nelle mie parole (Eccole: “Non mi deprimo ora, quindi. E invito all’equilibrio. L’obiettivo della Sampdoria è la salvezza, possibilmente tranquilla. Un eventuale balzo di qualità avrebbe potuto garantirlo l’apporto dei nuovi, sulla carta tutti di buona qualità, ma forse sta emergendo il perché abbiano compiuto una carriera a ritroso. Bisogna sperare che non sia così e si rimettano in carreggiata, specie davanti, dove non può risolvere sempre tutto il solo Quagliarella”), hai la vipera in bocca 🙂

  30. Daniele ha detto:

    Prima sconfitta dopo 4 risultati utili consecutivi, 5 considerando la coppa (e non parlatemi di avversario di serie b perché c e chi è andato ai supplementari contro compagini di cadetteria) e si parla di samp smarrita, acquisti che non incidono (siamo alla settima giornata) di samp che subisce e non crea (partita in assoluto equilibrio fino al doppio episodio).
    Gabbiadini e keita assenti non devono essere assolutamente un alibi ma non possono nemmeno essere ignorati, soprattutto quando, dopo le vittorie contro lazio e Atlanta, si sono sottolineate le assenze degli avversari di turno.
    10 pt in 7 parite, lo scorso anno a questo punto ne avevano 3 e nelle stesse partite ne realizzammo solo 1 (il pari interno con il lecce quest anno sostituito dal Benevento).
    Con il bologna non c è da capire proprio nulla, sarà una partita di calcio che potremo vincere perdere o pareggiare.
    La samp quest anno è una buona squadra con valide alternative e un ottimo allenatore.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Il fatto che la Samp sia una squadra in grado di salvarsi comodamente siamo più o meno tutti d’accordo. Così come che dieci punti in sette partite vadano bene per raggiungere l’obiettivo salvezza tranquilla. Non capisco, però, perché questo impedisca di commentare negativamente una sconfitta per 2-0 (quasi 3-0) contro un avversario normale e dopo avere combinato errori su errori. Mah…

  31. Riccio samp ha detto:

    Maurizio questa volta forse ho trovato la tua disamina un po’ troppo negativa. Come dici spesso tu ci vuole equilibrio, senza esaltarsi troppo nelle vittorie, e deprimersi nelle sconfitte. Io fino all’espulsione di Augello ho visto una Samp ordinata niente di che, ma anche il Cagliari a parte la traversa era pressoché nullo. Poi l’espulsione e il rigore (generosissimo per me) hanno cambiato tutto, anche se Jankto e Quagliarella potevano riaprirla in ripartenza. Arriviamo alla sosta con 10 punti… A inizio campionato chi ci avrebbe scommesso con il calendario che avevamo? Quest’anno faremo un po’ di alti e bassi ma penso e spero che rimarremo sopra la zona sofferenza, col Bologna a Marassi partita tosta, con attacco spuntato e senza terzino… Speriamo bene!!!

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Quindi l’espulsione ed il rigore se li è inventati l’arbitro? A me sono parsi il frutto di errori grossolani. Per quanto riguarda l’equilibrio, io mi riferisco alla valutazione della stagione, ma se per me a Cagliari abbiamo fatto anguscia (zero azioni, zero tiri in porta, anche nel primo tempo a parità numerica, errori ripetuti in difesa) lo scrivo e lo dico.

      • Pier56 ha detto:

        Scusa ma dissento. Prima dell’espulsione di Augello che poteva starci, pur accentuata dal cascatore Nandez ( il quale, appena toccato,si è buttato a terra come morto), neanche il Cagliari aveva fatto nulla a parte la casuale traversa di Joao Pedro. Il rigore mi è sembrato un delizioso cadeau del rampollo ayroldi: l’improvvido Tonelli perde tempo a protestare un possibile fuorigioco, si ferma davanti a Joao Pedro che gli frana addosso. Purtroppo i nuovi non sono ancora pronti o sono infortunati. Piuttosto dovremmo condannare il dissennato Ferrero che, pur avendo Gabbiadini infortunato, cede l’unica punta di ruolo, Bonazzoli, al Torino per risparmiare 1 milione e passa d’ingaggio.

      • Sand66 ha detto:

        Ritengo che una per una sola partita, gestita male è vero, non sia giusto giudicare troppo negativamente la squadra, gli errori grossolani nostri hanno determinato il risultato e non c’è stato il predominio del Cagliari o il gioco spumeggiante di DiFra insomma ci ha detto male, tanto male, ma non è che siccome la Lazio ne ha presi tre da noi si trasforma improvvisamente in scadente, siamo in linea con i nostri obbiettivi, formazioni come il Cagliari e Bologna sono sul nostro livello si può vincere e perdere e difatti hanno più o meno i nostri punti, parere personale ovviamente.

  32. Robert ha detto:

    Ciao Maurizio,
    concordo con Massimo Pittaluga, siamo in 10 a Cagliari per me era meglio coprirsi con un terzino e vista la prossima squalifica di Tonelli far riprendere confidenza con la gara a Colley o comunque un centrale togliendo chi meno stava incidendo e la scelta era abbondante Ramirez Candreva ecc. visto che ora si possono usare 5 cambi poi l’allenatore avrà avuto le sue motivazioni speriamo di rivedere la squadra di Bergamo o quella contro la Lazio più vogliosa e in palla

  33. Daniele da Rapallo ha detto:

    Caro Maurizio le tue analisi leggono così profondamente nei miei pensieri che fatico veramente ad aggiungere qualcosa di nuovo.
    Restando nel campo dell’irrazionale uno pensa che siano tutte superstizioni parlare di concetti come campi stregati eccetera eccetera… Devo però dire che Cagliari fa un’eccezione perché, piuttosto che niente, induce la Sampdoria ad autoinfliggersi praticamente una sconfitta nonostante una prestazione comunque non all’altezza.
    Come te non mi affliggo per le sconfitte avvenute come non mi esalto per le partite vinte mettendo l’accento sul fatto che sia il derby sia questa partita non sono state giocate, secondo me, non al meglio.
    Personalmente voglio invece porre ancora una volta l’accento su di una campagna acquisti Secondo me fatta con poca intelligenza la campagna acquisti fatta da Pastorello che in effetti, è vero che porta alcuni elementi di qualità ovviamente bisognosi di rigenerarsi, ma di fatto al momento il valore aggiunto rimane poco perché questi elementi devono Innanzitutto ritrovare la forma fisica e parlo di Silva e Keita Non a caso Keita ha avuto un infortunio muscolare… sottolineo altresì le mancanze in alcuni ruoli : manca sempre quel centravanti di peso là davanti per garantire un tipo di gioco diverso perché dobbiamo dirlo signori, Quagliarella è un grande campione ma ieri essendo basso di statura non ha toccato palla la davanti. Si aggiunge ora la prova del nove perché uno dei due terzini sarà squalificato, voglio vedere quindi quali saranno le soluzioni per sostituirlo : se il vecchio mestierante Regini o se lo spostamento di berezinsky a sinistra per inserire non so chi sulla destra. Ecco quindi che anche quest’anno i cosiddetti due giocatori per ruolo che si giocano alla maglia (mi dirai Questo è un lusso che possono permettersi poche squadre) comunque non ci sono. Evito tuttavia di citare la Gumina e leris per me giocatori da categoria Inferiore . A testimoniare quanto dico C’è comunque il fatto che fino all’ultimo abbiano cercato senza programmazione una punta centrale di peso di seconda mano. Anche in questo mio post approfitto per fare i complimenti allo Spezia e con questo dico che spesso le neopromosse non sono più le squadre materasso di una volta. Come te mi auguro una salvezza tranquilla magari con qualche piccola soddisfazione che sono alla portata comunque della nostra Sampdoria guidata da un grande Ranieri. Noto solo, secondo me, i cambi leggermente tardi vi, anche se questa partita in effetti fa poco testo.
    Non dimentichiamoci infine che i presupposti societari non sono certamente cambiati e questa è la madre di tutte le considerazioni.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Quando le campagne acquisti/cessioni sono dettate non da logiche sportive ma affaristiche le imprecisioni sono inevitabili. Dopodiché, globalmente per me ribadisco che siamo migliori dell’anno scorso, quindi non dovremmo soffrire.

  34. Daniele da Rapallo ha detto:

    Mi scuso per errori e ripetizioni dovuti a dettatura vocale di Android e successiva correzione , Maurizio ed amici tutti del blog.

  35. Stefano1970 ha detto:

    Ekdal su due ripartenza ha dimostrato arrancare. Forse Damsgard ha più freschezza

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Fanno due ruoli diversi.

      • Stefano1970 ha detto:

        Innegabile che ricoprano ruoli differenti. Ma se l alternativa Silva non é in grado di stare in campo causa condizione deficitaria forse il male minore é un giocatore fuori ruolo ma arruola ile da punto di vista atletico.

  36. MAURIZIO MONTOGGIO ha detto:

    CIAO A TUTTI I SAMPDORIANI
    LO AVEVO SCRITTO LA SETTIMANA SCORSA CHE UN PUNTO A CAGLIARI LO AVREI SOTTOSCRITTO (HO SPERATO COME TUTTI NEI 3…..MA…)…..TONELLI???…TUTTO FUMO E CONFERMA CHE FORSE SE MARCA QUELLI ALTI COME LUI MAGARI FA MENO ERRORI E POI BASTA CON I LANCI LUNGHI MA DEVONO ESSERE GLI ORDINI DI RANIERI LO FA IN CAMPO ANCHE COLLEY (CHE FORSE SIA NEL DERBY E A CAGLIARI POTEVA GIOCARE CONTRO ATTACCANTI ALTI INVECE UNO BASSO CONTRO UNO ALTO….POI MAGARI FACEVA PEGGIO).

    RAMIREZ…DOVREBBE GIOCARE OGNI 3 PARTITE ALMENO IN UNA GIOCHIAMO IN 11…..IN GENERALE DALLA PARTITA DI CAGLIARI NON MI ASPETTAVO UN GRAN PARTITONE ANCHE PERCHÉ NOTO CHE NON RIESCONO A MANTENERE UN LIVELLO MEDIO DI GIOCO…UN PO’ BENE UN PO’ MALE…COME UN TITOLO IN BORSA 🤑

    ORA LA PROSSIMA,SOTTO CON IL BOLOGNA CON UNA PAUSA DI RISTORO (PAROLA CHE VIENE ULTIMAMENTE USATA MOLTO SPESSO ) SPERIAMO DI ARRIVARE PRESTO (E TUTTI VIVI…..VI HO VISTI IN ALTO LE MANI ) A 40 PUNTI.
    COMPLIMENTI ALLO SPEZIA.

  37. Stefano 64 ha detto:

    Ciao a tutti,
    Sono d’accordo ma solo in parte con la tua disamina Maury, più che incerto definirei il sig.Ayroldi scarso. Per quanto riguarda la partita è vero che nel primo tempo non avevamo combinato nulla di interessante, ma avrei voluto vedere il secondo in 11 vs 11. A questo punto quando dobbiamo giocare a Cagliari chiederei lo svolgimento gara in campo neutro…è solo una provocazione.
    FERRERO VATTENE

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Se volevi vedere 11/11 dovevi rivolgerti a Tonelli/Augello, non è che l’espulsione sia piovuta da Marte. E il rigore, visto bene, è purtroppo sacrosanto. Tonelli, che si era attardato alzando un braccio per chiedere non si sa cosa, mette il braccio a squadra al collo di Joao Pedro. Il fatto che il Cagliari fosse poco cosa mi demoralizza ancora di più. Per l’andamento di questa partita, s’intende.

  38. Francesq ha detto:

    Questa volta trovo il commento di Maurizio troppo severo.

    Vero che restiamo in dieci essenzialmente per un nostro errore tecnico, significativo di come i nostri restino gente di caratura affatto sopraffina e che la proverbiale belinata è sempre dietro l’angolo; e che una belinata oggi, una domani, il Doria non potrà ambire a nulla più che un dodicesimo posto, a meno che i nuovi non ritrovino lo smalto dei tempi migliori (e la strada mi pare ancora lunga).

    Però è anche vero che, traversa a parte, avevamo imbrigliato il Cagliari, che aveva oggettivamente fatto pochissimo. Mi viene anche da pensare che senza il rigore sarebbe finita niente a nulla, perché non mi pare che il nostro avversario sia mai stato davvero in grado di impensierirci più di quando non lo siamo stati noi.

    Ecco, il rigore. Dopo keita che fa prendere freddo a zapata, mi tocca raccontare di tonelli, incapace di smaterializzarsi quando l’avversario di turno lo centra (di proposito? Comunque furbo lui e fesso Tonelli) in corsa. Rigore draconiano e pesantissimo. Un sofismo giuridico (il braccio a squadra) che copre la realtà dei fatti. Perché al netto di raffinate interpretazioni normative e regolamentari, qualcuno dovrà spiegarmi, in concreto, come Tonelli avrebbe potuto evitare di fare fallo. Mah. Rigore pensantissimo, si diceva, perché la sblocca e da lì il Cagliari si limita al contropiede contro l’avversario menomato, in dieci. Troppo facile.

    Insomma, la Samp non mi è parsa inferiore al Cagliari, in assoluto. Perlomeno se la gioca, ecco.

    Aspettando i “nuovi”, giocatori di caratura superiore, arrivati in carriola con tante speranze di tornare quelli che furono.

    Ma recuperare campioni non è sbagliato, come concetto. Mi ricordo un signore grasso – era il 2008 quando sbarcò – aveva i capelli ossigenati e orecchini lucenti. Smargiasso come pochi. Era in uno stato di forma imbarazzante. Bastó aspettarlo, resistendo a denti stretti.

    Avete capito di chi parlo?

    Ovviamente il livello non è quello. Ma il precedente porta fortuna.

  39. Roby ha detto:

    In linea di massima sono d’accordo con te, non siamo sicuramente una squadra da coppe ma neanche da retrocessione, tra questi due opposti c’è molto spazio dove collocarci e determinate posizioni le raggiungi facendo delle prestazioni all’altezza ma soprattutto limitando al massimo gli errori, anche da parte dell’allenatore. Sorvolo sul fatto che lui metta in campo alcuni giocatori palesemente fuori forma Ramirez e Tonelli per esempio, ma lui la vede così e va bene, però quello che ha fatto dopo l’espulsione, secondo me è stato autolesionista, perchè bastava mettere Ferrari a destra e Bere a sinistra, oppure Tonelli a destra e Colley in mezzo, ripristinando così l’assetto difensivo e vedere cosa sarebbe successo, stavamo ancora pareggiando, non c’era bisogno di stravolgere la squadra. Invece ha spostato Candreva terzino, dove non ha più il passo, perdendolo in questa maniera sia davanti che dietro, Di Francesco in quella zona poi ha messo Sottil e così è stato tagliato a fette. Spero di non aver commesso lesa maestà criticando Ranieri, ma ogni tanto nei cambi pecca un pò, vedi Firenze, quando con tre sostituzioni in contemporanea stravolse la squadra beccando subito dopo il gol. Mi farebbe piacere sentire il tuo parere.
    Con molta stima: Roberto

  40. Roby Colangeli ha detto:

    Espulsione rigore erano sacrosanti,l’arbitro non ci ha fatto nessun torto,,basta con questi provincialismi e teorie del complotto,non esiste nessun complotto esiste solo una squadra svagata che se ottiene risultati si siede considerando gli altri delle pippe,il fatto che dopio un 2-0 rimediato in questo modo l’allenatore ordini la ripresa mercoledi,quindi dando due giorni di completo riposo,la dice lunga!Il messaggio subliminale e’:”bravi ragazzi avete perso bene”..non esiste tensione in questa squadra con l’allenatore gentiluomo,noi nel derby non vogliamo gentluomini ma vogliamo 11 pantere!Guardiamo se riusciamo a perdere anche il derby di coppa Italia cosi’ Ranieri avra’ un bel record..unico alenatore a dare al cenua 7 punti in tre stracittadine dei tempi moderni!

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      La ripresa mercoledì è dovuta al fatto che c’è la sosta, non è un problema. E Ranieri è lo stesso delle tre vittorie di fila. Semmai, ribadisco che a me preoccupa (sempre relativamente) il fatto che abbiamo un solo attaccante abile in organico su quattro.

    • Sand66 ha detto:

      Vedi un pò te quanti falli fuori area vengono controllati con il VAR.

  41. Luca ha detto:

    Salviamoci il prima possibile ! Qui qualche persona aveva già iniziato a fare voli pindarici , abbiamo una squadra che non può ambire a nessun traguardo prestigioso ! Inoltre i tre nuovi hanno si alzato il livello di qualità ma ..Keita e’ rotto ( non sarebbe venuto alla Samp integro parliamoci chiaro ) Candreva e’ nella parabola discendente e comunque per noi e’ tanta roba ( ma non e’ un giocatore determinante ) e Silva probabilmente e’ un grave ritardo ( perché non si discute come calciatore ) ora dopo la sosta mi augurerei anche due pareggi con Bologna e Torino , quest’anno con l’incognita covid l’importante sarà fare sempre punti ( anche 1) !

    • Fra Zena ha detto:

      Sono d’accordo
      La serie A è un torneo competitivo, non bastano 3 / 4 giocatori di livello per fare 50 punti
      La Sampdoria ad esempio secondo me non è superiore a squadre come udinese e parma che al momento ci sono dietro
      Stiamo all’occhio che la strada è lunga
      Lo stesso genoa e il Torino non li vedo così inferiori a noi

      • ROBY LEVANTE ha detto:

        Il cenoa é inferiore ma ha giocatori e allenatore che non sono fenomeni ma hanno grinta da vendere.Il Torino credo abbia giocatori più forti dei nostri ma, per fortuna, hanno come allenatore un maestro del calcio……

    • francesq ha detto:

      D’accordo con te.

      Ed è ciò che predica Ranieri. Un punto va (più o meno) sempre bene.

      Conforta – comunque – il giocare da squadra, la Samp dell’attuale guida tecnica difficilmente canna di brutto la partita; il suo lo fa quasi sempre, senza mai esagerare in positivo o in negativo.

      Ma il volo pindarico non ci sta. Se poi Keita, Silva, Candreva e Quagliarella si trovassero improvvisamente tutti contemporaneamente al massimo della forma, ne riparleremo.

  42. Franco T. ha detto:

    Un grazie particolare a Maurizio che tiene in vita e commenta sul blog nonostante il difficile momento e presumo i suoi impegni lavorativi. Sulla Samp penso che ci siano delle contraddizioni notevoli tra i pur discreti giocatori acquistati, con la rosa esistente della squadra ed il tipo di gioco più confacente per permettere soprattutto ai nuovi acquisti di esprimersi al meglio. Ogni tipo di gioco proposto dal l’allenatore penalizza qualche giocatore che diversamente meriterebbe di giocare. Secondo me non c’è stata la necessaria attenzione nel valutare queste questioni. Questo da parte dello staff tecnico tutto, compreso l’allenatore. Anche se e quando, Candreva, Silva e Keita potranno giocare insieme, questo comporterà un modulo di gioco che escludera’ altri giocatori interessanti. Se non la stessa esclusione di qualcuno dei citati per giocare con moduli diversi. Per me la parte tecnica deve avere sempre la priorità. Se no sbagli a prescindere. Per fare una squadra forte, alla Samp mancano in rosa un difensore esterno, un centrale difensivo, un centrocampista di contenimento e una punta centrale. Comunque un giocatore per integrare Torsby doveva essere già preso. Con la situazione di adesso il campionato sarà altalenante, e molto dipenderà anche dalle mosse degli avversari. La salvezza penso che sia alla portata, ma non molto di più. Vedo molte imprecisioni nel come è stata approntata anche questo campionato la rosa, in rapporto ai moduli di gioco e alla necessità di valorizzare certi calciatori. Ripeto, qualche buon giocatore potrà essere penalizzato. Per me si poteva fare meglio, a parità di “spese” naturalmente. Cordiali Saluti a tutti.

  43. luigi ha detto:

    Con la prospettiva di rivedere Keità e Gabbiadini a gennaio con una difesa dove i nomi sono Tonelli Berenziski Augello e come riserva l’inguardabile Regini a cui un luminare anni fa ha rinnovato scriteriatamente il contratto, a mio parere si può solo parlare di salvezza, possibilmente con qualche giornata d’anticipo come il campionato scorso senza attaccanti che segnano e l’unico al momento sano ha 38 anni non credo si possa parlare d’altro, se poi si otterrà di più sarò il primo a rallegrarmene.

  44. Marco ha detto:

    Non capisco perché Colley non giochi, ottime prestazioni l’anno scorso, c’è qualcosa che non capisco, forse qualche litigio con Ranieri? O la mancata cessione lo ha deconcentrato? Non so, a me sembra parecchio meglio di Tonelli, poi le cappelle le fa anche lui ma non come Tonelli che almeno un paio a partita le combina, chiedo a te Maurizio che qualche notizia la avrai sicuramente, grazie

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Penso semplicemente che Tonelli abbia fatto bene in coppia con Yoshida nelle famose tre partite e Ranieri abbia ritenuto giusto confermarlo. Ora non è in forma, col Bologna sarà comunque squalificato. Ma io non credo che tra Tonelli e Colley ci sia una grandissima differenza e ritengo sia più urgente recuperare gli attaccanti infortunati.

  45. Gabriele ha detto:

    Ciao Maurizio, grazie per curare il blog, pur apprezzando il lavoro del mister mi chiedo come si possa prescindere dalle qualità di certi giocatori come Verre che è stato fatto sparire dai radar della titolarità.
    Perplessità anche sul mancato utilizzo di Silva..possibile che non abbia ancora almeno un tempo nelle gambe?Ekdal pur bravo lo trovo tremendamente geometrico e piatto..
    qualche attenuante ce l’avevamo vista l’assenza pure di keita e l'”assenza” costante sul campo di ramirez.
    Credo che sia giusto far rifiatare..il buon Tonelli.A Colley il compito di prendersi il posto da titolare ora l’occasione ce l’ha..con le tre vittorie di fila è ovvio che Ranieri abbia provato a tenere gli stessi difensori probabilmente per una questione di amalgama..poi tonelli ha rovinato tutto anche se con il Genoa credo sia stata piu ‘colpa di fenomeno Bere..

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Grazie. Tonelli sarà comunque squalificato con il Bologna, quanto a Verre ha fatto cose buonissime ed altre meno quando è entrato e al di là del fatto che mi ha suscitato anche buone impressioni non credo sia il giocatore che sposta gli equilibri di una squadra Penso sia fondamentale recuperare Gabbiadini e Keita.

  46. Daniele da Rapallo ha detto:

    Vorrei tuttavia evidenziare che nonostante la rosa della Sampdoria sia un po migliorata, anche se il mercato è stato fatto non con intelligenza ma solo con occhio alle finanze (come da considerazioni di numerosi post), il Cagliari è forte.
    Guardate i nomi della rosa del cagliari (soprattutto a centrocampo) e quanto ha speso il suo presidente….Quindi, bestia nera a parte, non abbiamo giocato contro pizza e fichi.
    Nel caso della samp si faranno sentire gli acquisti solo e quanto staranno bene e saranno in forma così come si fanno sentire le lacune presenti da anni tipo la mancanza del centravanti di stazza, così come i rincalzi validi per il terzini e certi centrocampisti.
    A guardare il pelo nell’uovo manca anche un secondo portiere valido, fermo restando che non conosco questo letica.

  47. Dott.Raffaele Ranza Camici Blucerchiati ha detto:

    Caro Maurizio,vorrei farti i pubblici complimenti perche’,nonostante tu sia un giornalista a tutto tondo che spazia da sport a politica da attualita’a salute)non hai evitato di commentare una sola partita della nostra cara Samp e te ne sono e te ne siamo grati perche’ sei un grande professionista.Ogni tanto faccio un giretton”dall’altra parte” e ho visto che il loro Blog e’ fermo a luglio,pur esprimento Stima a Giovanni non credo siamo molto soddisfatti gl “altri”.psrlando di Samp credo che ci salveremo abbastanza comodamente ma penso sia importante restare nelle prime 12 perche’ (visto come avanza il virus)se il campionato non dovesse terninare regolarmente almeno sarano playoff e non play out,almeno cosi’ credo mi confermi Maurizio che,in questo caso,le prime 12 lotterebbero per coppe e scudetto e le ultime 8 per non retrocedere?Grazie e un abbraccio a tutti i nostri meravigliosi Tifosi!

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Ti ringrazio molto dei complimenti. Giovanni ha una situazione diversa dalla mia, è un grande professionista e svolge al meglio il suo lavoro, fidati. Sì, qualora il campionato si interrompesse per il covid, è quasi certa la “soluzione” che tu illustri.

  48. Luca B ha detto:

    Al di là degli episodi, prestazione sottotono e molto opaca, come nel derby, perché diciamolo, c’è voluta la fratebenefratelli Samp a pareggiare con quelli scappati di casa, che ho visto ieri e sono imbarazzanti. Il fatto è che se non siamo perfetti sono cavoli amari. Possibile che Tonelli, ad esempio, quest’anno sia spesso distratto?!. Ok , dai -30 e andare

  49. Romildo ha detto:

    La nostra vera dimensione è ancora da scoprire
    A Firenze abbiamo vinto si ma con un pizzico di buonasorte (palo di chiesa) e senza grande gioco
    Con Atalanta e Lazio abbiamo vinto e stragiocato, ma le abbiamo incontrate fortunatamente entrambe nel mezzo dei loro impegni di Champions, avevano forse la testa altrove (e qualche turnover di troppo lo dimostrava)
    Con i bibini partita buona ma improduttiva
    A Cagliari male, dai, abbiamo combinato poco, anche quando eravamo in 11
    Non siamo per fortuna quelli “del Benevento” ma non siamo temo nemmeno “quelli di Lazio e Atalanta”
    Vedremo, oggi qualche perplessità e un po di delusione c’e’.
    (PS a proposito, capisco il clima surreale, ma le palle nei derby Ranieri le sa fare tirare fuori ai giocatori oppure no? Si è reso conto che con il suo aplomb lo scorso campionato li abbiamo lasciati in A senza nemmeno battere ciglio? Capisco che viene da piazze piu importanti e pure internazionali, ma ste partite qui vanno giocate diversamente, anche senza pubblico)

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      A Firenze la Samp ha giocato, poi è vero che poteva anche finire in pareggio ma abbiamo creato più occasioni noi. Su Cagliari invece ti seguo, non mi consola il fatto che per 37 minuti sia stata una brutta partita da ambo le parti, la durata di un incontro è di 90 e più minuti, così come otto ore per un lavoratore comune e non basta lavorare così così le prime tre e poi lasciarsi andare. Penso però che in questo momento pesi soprattutto l’assenza di soluzioni in attacco, più che l’aplomb di Ranieri (che in tutta la carriera he perso soltanto un derby, dunque il suo aplomb funziona…).

      • Cicciosestri ha detto:

        Ma perché si poteva pareggiare? Non capisco perché conta il palo di Chiesa nel computo delle loro possibilità di pareggiare e non conta la loro autotraversa oppure l’incrocio colpito da Candreva.
        E non ditemi che il palo era all’ultimo perché al netto di pali e traverse allora poteva finire 4a2 per noi!

  50. Fabrizio ha detto:

    Ciao a tutti e sempre grazie Maurizio x l ottimo lavoro che svolgi! La cosa positiva della trasferta di Cagliari è la squalifica di nano tonelli se Dio vuole…..che grammo!!!!! se rientra Colley a meno di problemi personali con Ranieri non esce piu!! Cosa negativa come diceva Maurizio giustamente non si può depositare tutto il peso dell attacco su un 37 enne e con Gaston in queste condizioni, e proviamo Verre tanto Balde e Gabbia chissà quando tornano! Saluti!

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Grazie Fabrizio. Non credo che Tonelli sia grammo, è fuori forma e in effetti un po’ distratto, ma per la Sampdoria può essere un discreto difensore. In ogni caso col Bologna giocherà Colley e speriamo che faccia meglio.

      • Fabio62 ha detto:

        No, no !
        Tonelli non è scarso : è proprio grammo come la tosse !

        • francesq ha detto:

          Personalmente lo preferisco a Colley; il gambiano se è in palla è davvero una bestia. Solo che pecca spesso di distrazione…. Tonelli magari meno forte in assoluto, come potenziale, ma più continuo.

      • petrino ha detto:

        Colley lo tengono in naftalina per venderlo sano a gennaio.
        Tonelli ha troppi guai fisici e il rendimento sara’ sempre terra terra.

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      io concordo con maurizio che tonelli non sia scarso ma è fuori fase e lo era già dal derby. invece colley quando aveva giocato sembrava avere gamba e credo anche che ranieri che ne sa molto più di noi (e per questo è pagato) avrà avuto i suoi motivi.
      unica cosa che mi ha lasciato perplesso e molto è stato mettere candreva terzino e ragalare un piede di qualità che poteva con damsgard assistere quagliarella. probabilmente in 10 si sarebbe perso lo stesso e magari ranieri ha provato il colpaccio lasciando 3 esterni alti e 1 a fare il terzino non so. credo inoltre che per caratteristiche yoshida colley si integrino meglio uno ha senso della posizione e l’altro fisicità e velocità mentre yoshida e tonelli meno. manca molto gabbiadini dei vecchi perchè tra assist e gol anche se a volte sembra poco incisivo sposta nella samp e lo ha sempre fatto. poi mancano ancora all appello keita e silva e speriamo dopo la sosta di vedere almeno silva con minutaggio. a mio avviso ci salveremo senza patemi ma per puntare oltre ci andrebbe non solo la forma dei 3 nuovi tutti assieme ma anche una proprietà diversa. si continua a sottovalutare il ruolo destabilizzante di un proprietario coinvolto in fallimenti e concordati vari oltre che evidentemente interessato solo al denaro che la samp gli può fruttare unica sua passione e senza passione le cose vengono diciamo un po meno bene.

    • Pippo65 ha detto:

      Già, Tonelli è grammo, ci vorrebbe Biraschi….
      Pensate a fare dei punti dopo la sosta, che siete già alla canna del gas

  51. Luca P ha detto:

    Buongiorno,
    essendo la prima volta che scrivo per iniziare volevo salutare e ringraziare dello spazio concesso su questo blog.
    Leggendo i vari commenti nei post precedenti incluso il tuo commento alla partita Maurizio volevo esprimere anche io un giudizio più che altro dal punto di vista tecnico sull’andamento della gara. Il primo tempo entrambe le squadre hanno giocato abbondamentemente sottoritmo, la samp però, pur con i limiti tecnici di palleggio che possiede soprattutto in mezzo al campo, ha tenuto costantemente il pallino del gioco, sicuramente un gioco sterile, ma pur sempre in controllo. Il Cagliari ha creato si una grande occasione (traversa di Pedro) ma da giocata estemporanea. Nel primo tempo il Cagliari non riusciva a fare 3 passaggi di fila e come spesso fanno le squadre di Di Francesco si basano sulle ripartenze dovute ad alcune giocate individuali (Nandez e Joao Pedro) e poco altro, infatti Simeone non ha toccato un pallone……ad un certo punto credevo non ci fosse….(ha fatto la stessa partita di Quagliarella anzi peggio perchè non fa nemmeno la fase di possesso…). Io credo che il secondo tempo 11 contro 11 avremmo controllato comunque la partita perchè il Cagliari anche nelle altre partite non alza mai i ritmi….Ma siccome non mi piace ragionare con i se (perchè il detto se mia nonna avesse le ruote sarebbe una cariola è sempre valido….) la partita l’abbiamo persa giustamente perchè poi in un momento è cambiato tutto….Espulsione sacrosanta per colpa dell’errore in coabitazione tra Augello e Tonelli, anche se vorrei sottolineare, senza dargli colpe eccessive perchè non le merita in questo caso, che Audero doveva essere più pronto ad uscire perchè la situazione era leggibile e se fosse stato già piu vicino alla palla rispetto a Nandez non ci sarebbero stati i presupposti per l’espulsione, se si guarda il replay in campo largo con attenzione, Audero invece di accorciare fa 2 passi indietro dentro l’area, secondo me un errore di posizione….Poi inizia il secondo tempo e dopo 2 minuti ti danno un rigore contro, quantomeno discutibile. Infatti mi chiedo se Tonelli rimane giù con il braccio e l’ostruzione la fa lo stesso perchè si frappone con il corpo, in quel caso non ci sarebbe stato rigore….? Chiedo questo perchè, ma avendo giocato a pallone per anni, posso dire che falli di ostruzione tipo quello ce ne sarebbero su ogni calcio d’angolo, il blocco lo insegnano alla scuola calcio, e di conseguenza anche rigori…. Un tempo si poteva fischiare un fallo di ostruzione con calcio a 2 in area ma non so se esiste più adesso (puoi chiedere lumi al sig. Cesari a tal proposito…..?). Da li la partita è andata in discesa per il Cagliari perchè il livello tra le 2 squadre non è molto diverso (anche se io ritengo che la Samp abbia più gioco nonostate una qualità tecnica leggermente inferiore senza i nuovi) e quindi 10 contro 11 hanno sfruttato le ripartenze, la loro arma migliore in questo inizio di campionato….
    Riassunto finale sconfitta giusta perchè gli episodi fanno parte della gara e quindi contano, ma non mi sento di condannare la squadra in toto….credo che ci siano colpe soprattuto dei singoli, in particolare Tonelli e Ramirez che aveva una delle sue giornate indisponenti…..(una di quelle in cui Giampaolo inseriva Saponara per intenderci…..).
    Lasciami però finire su Di Francesco, setirlo affermare che in questa partita hanno difeso meglio pressando bene sul portatore di palla mi lascia basito. Il primo tempo infatti in parità numerica sono rimasti sempre chiusi nella loro metà campo, manco avessero di fronte il Barcellona, per paura di concedere spazio altro che pressare alti il possesso palla….poi con un uomo di vantaggio e un gol di vantaggio è chiaro che puoi alzare il pressing….ma almeno ammetterlo no….
    Scusate lo sfogo
    saluti a tutti

  52. Marco ha detto:

    Ciao a tutti,
    come sempre è bastato perdere una partita per ritornare una squadra da serie B…
    Siamo diventati come i cugini….
    Ma un minimo di equilibrio no?

  53. Dino Ravera ha detto:

    Come già detto prestazione scialba, errori,abbiamo perso.Amen.Pero due parole sul rigore le voglio dire.
    In premier o nelle coppe europee un rigore cosi non te lo danno mai,qui da noi invece qualcuno lo avrebbe dato qualcuno no perché i ns.arbitri non hanno uniformità di giudizio. Ora io capisco che la completa uniformità è un utopia,però io noto che in Inghilterra gli arbitri hanno la pancetta pochi capelli non sono FIGHI come i nostri ma puoi star certo che i cosiddetti mezzi rigori cioè quelli causati da spinterelle leggere trattenute falletti ostruzioni ecc non li fischia NESSUNO.Almeno una certezza tu ce l’hai.Qui non ne hai nessuna, c’è quello presuntuoso che non tollera proteste ma l’avversario lo puoi anche ammazzare
    C’e quello che non va al var perché ha visto lui…quello che ci va ma non ammette di aver visto male,quello che fischia tutto e quello che non fischia niente…ALLORA MENO GEL E PIÙ GIUDIZIO

    • livio ha detto:

      DINO RAVERA!!!!!! Applausi a scena aperta…Più divertente di una comparsata televisiva di Preziosi…..

      nessuno ha mai descritto con così tanta sagacia ed ironia le varie tipologie con cui classificare i nostri arbitruncoli…… Ne hai solo scordata una….quella dei RACCOMANDATI. Ed è una categoria ben rappresentata nel tempo.
      Ricordo, essendo ormai vecchiotto, il figlio di LoBello (peggio del padre).
      Il figlio di Pairetto (questo MOLTO MA MOLTO peggio del padre).Il giovane Ayroldi è addirittura figlio e nipote. Una dinastia!!!! Non ricordo bene il capostipite ,
      ma Ayroldi padre era davvero una schiappa!!! E quest’ultimo, mi pare, gli assomigli come una goccia d’acqua….anzi, di GEL….Comunque complimenti vivissimi.

  54. alessio.v ha detto:

    ciao maurizio,sono d accordo con te sull analisi della partita,pero’ sono un po’ piu’ preoccupato x la salvezza,mi spiego meglio, tolte le 3 partite vinte con merito ma secondo me molto ma molto casuali visto che con la fiorentina 8 volte su 10 perdi con la lazio 10 volte 10 perdi e con l atalanta idem, ai giocato con tre squadre di bassa classifica , cioe’ benevento,genoa,cagliari , punti fatti 1,a me sembra che qui si esalti troppo il mercato della samp,grande allenotre ranieri,ma quando vedo giocare verona e spezia pur nn avendo grandi giocatori e’ un piacere,,la squadra secondo me nel complesso e’ scarsa,poi capitolo attaccanti,come giustamente tu ai sottolineato siamo con quagliarella e basta,,ma io mi domando ,prendi keita che e’ fermo da un anno,gabbiadini sapevano della pubalgia(una rogna durissima da togliere)ramirez sapevi gia’ di venderlo e infatti e’ come nn averlo ,chi rimane lagumina?mi piacerebbe sapere che ne pensi,ti saluto e complimenti x quello che fai

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Ogni partita, se sviscerata, può orientarsi in un senso o nell’altro. Prendiamoci le (meritate) vittorie e lecchiamoci le ferite delle (meritate) sconfitte. Siamo a 10 punti con la squadra dell’anno scorso. Se i nuovi acquisti daranno finalmente qualcosa prima o poi, non dovremmo soffrire. Ma hai anche ragione tu quando dici che è tutto un po’ aleatorio, specie se dovessero esserci i play out tra le ultime otto. Siamo ottimisti, comunque.

    • Carlo46 ha detto:

      le ‘h’ del verbo avere eddai…..

  55. Henry ha detto:

    In effetti anche a me sembra che per arrivare ad arbitrare in serie A
    in Italia non conta essere dotati di buona vista e buon senso,
    ma è più importante essere ben pettinati, abbronzati e con il fisico palestrato…

  56. Fabio62 ha detto:

    Io penso che la partita di Cagliari vada guardata con un attento esame su alcuni singoli . Vorrei richiamare la pochezza tecnica ma soprattutto la mancanza di intelletto calcistico della coppia berenzinsky tonelli …..
    Ricordo cosa berezisky è stato capace di fare nel derby inciampandosi sul
    Pallone cosa che a ripetuto a Cagliari .
    E Tonelli ! Un giocatore mediocre .
    Ricordo 5 metri da scamacca sul pareggio nel derby ….
    Sabato disimpegna malissimo e mette augello in affanno .
    Poteva metterla fuori di testa subito e far rimettere la squadra apposto .
    Poi il rigore .
    Dubbio ? Si ferma e da alza il gomito . Continuare la corsa no ?
    Probabilmente pensa molto di più a ricoprirsi il
    Corpo di tatuaggi che ragionare sul come muoversi in campo . Spero sinceramente che colley e Ferrari recuperino e non rivedere PIÙ in campo questa strana coppia .
    Anzi direi brutta copia !
    Non li sopporto più

  57. Emanuele ha detto:

    Buongiorno Maurizio,
    sbaglio oppure le date dei concordati per il romano sono nel mese di novembre?
    Pensi abbiamo speranze oppure assisteremo all’ennesimo rinvio?
    FERRERO VATTENE

  58. Jordan ha detto:

    Niente da fare…non la vuol capire. Ancora una volta quel furbone di Chiambretti ha invitato il pagliaccio romano a TikiTaka. Non so se per dovere professionale Maurizio hai visto la puntata. Io da vecchio sampdoriano mi sono vergognato come non mai…spero che anche Garrone jr abbia visto la performance dell’uomo che ha passato i suoi famosi filtri.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Guarda caro Jordan, l’accoppiata Chiambretti (che un tempo era formidabile e mi piaceva)/Ferrero sarebbe potuta risultarmi letale… Ho letto un bel libro.

      • petrino ha detto:

        Non ho capito se chiambretti ha invitato ferrero a tiki taka o meno, anche perche’ non guardo tali trasmissioni.
        Mi e’ stato detto che ferrero era stato invitato anche ad una trasmissione con del debbio.
        Se poi uno legge le esternazioni di lotito sulla vagina ……………

  59. belmondo' ha detto:

    chi avrebbe ipotecato la casa per un piazzamento champions? ho guardato un po’ i commenti di questo inizio di campionato e non ho letto nulla di tutto cio’.

  60. Stefano_1970 ha detto:

    In Inghilterra il calcio é un open business. Chi vuole investire va lì con garanzie che operando correttamente ha un ritorno economico. Qui in Italia devono primeggiare alcune squadre. Punto.

  61. Vincenzo ha detto:

    Nell’attesa del verdetto di Juve Napoli e dei tamponi “con falsa identità” andiamo avanti così: l’importante è rimanere entro le prime 12 al termine del girone d’andata, tutto il resto è….Bologna (sempre il rossoblu) e 25 novembre: derby coppa Italia e concordati vari, almeno ci distraiamo un pochino da una realtà sempre più critica e pericolosamente in caduta libera.

    (p.s.: anche se si è forse dimenticato: grazie Cina!… e massima solidarietà ai pipistrelli già bruttini di loro e che nelle ormai lontane partite serali a Marassi spesso ci tenevano compagnia volteggiando liberamente e senza mascherina…)

    Forza Sampdoria

  62. Dino Ravera ha detto:

    Ringrazio Livio per le belle parole , ma scrivo questo post proprio per dare seguito alle mie considerazioni. Lunedi a calcio e pepe Cesari ha detto che il regolamento non parla di espulsione per Chiara occasione da gol ma mi pare di ricordare per fallo volontario causando danno senza possibilità di prendere palla. Be’ oggi esce il comunicato delle squalifiche e su quella di Augello recita: PER AVERE IMPEDITO UNA CHIARA OCCASIONE DA GOL…..ci vogliamo mettere d’accordo

  63. Cicciosestri ha detto:

    Desidero fare un discorso molto più generale. Io ho scritto dopo la fine del calciomercato e scrivo di nuovo adesso perché sarebbe stato troppo facile scrivere dopo le ottime e meritate 3 vittorie di fila. Intanto premetto che, come quasi sempre mi succede, non sono d’accordo su ciò che scrive Maurizio. Non ero neanche d’accordo per esempio quando ha scritto che la Samp è una squadra da salvezza tranquilla solo negli 11 titolari; io ho eccepito, e non sono stato pubblicato, che la Samp ha almeno 16 giocatori all’altezza di un posto molto al di sopra della quota salvezza.: gli 11 titolari di domenica più Damsgaard, Colley, Silva, Gabbiadini, Verre e Keita. Proseguendo nell’analisi mi vorrei soffermare sulla valutazione delle prime 7 partite che hanno portato 10 punti:
    1. L’upgrade è evidente perché praticamente con gli stessi dello scorso anno, salvo rare apparizioni, la proiezione sarebbe a 50 punti che lo scorso anno avrebbero portato ad un nono posto, e chi non vuole vederlo non è in buona fede. Tutto ciò con un calendario a mio parere variegato e ne troppo facile, ne troppo difficile.
    2. Sono certo che i giocatori che non hanno potuto, per un motivo o per l’altro, dare un apporto in queste prime 7 partite lo daranno, perché i limiti che hanno avuto sono dovuti a condizione o infortuni. E a questo proposito non tralascerei Ferrari e Regini, che, portati alla pari degli altri come condizione, possono essere dei buoni gregari per una squadra con i nostri obiettivi (avete visto le panchine delle nostre concorrenti?)
    3. Ferrero è qui e qui rimarrà, quindi facciamocene una ragione e giudichiamo il campo, del resto freghiamocene tanto è inutile farsi il nervoso su qualcosa che va al di fuori delle nostre possibilità come quella di cambiare il presidente.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Non ti avrò pubblicato perché avrai scritto qualche nefandezza, non per le tue opinioni.

      • Cicciosestri ha detto:

        Non so con chi tu mi possa confondere , ma io non scrivo mai nessuna nefandezza. Anche se non la penso come te sono lo stesso una persona educata.

        • Maurizio.Michieli ha detto:

          Non posso ricordare tutti i messaggi che arrivano, però mi rendo conto che quello che è oggettivamente impubblicabile per un giornalista che deve attenersi a delle regole è invece normale amministrazione per altri. Lo dimostra Facebook. Se io scrivessi qui quello che la maggior parte della gente scrive sui social avrei già ricevuto cinquemila querele. Detto ciò, mi spiace se non ho pubblicato qualcosa che lo meritava e non mi permetto di dare giudizi su nessuno. Ho solo specificato che se non pubblico un messaggio non è certo perché non ne condivido il contenuto, il blog lo dimostra. Ho persino pubblicato messaggi che mi danno dell’incompetente, del meschino, del servo etc etc. Ma sinché riguardano me, è un conto, sono io che decido eventualmente se procedere legalmente (cosa che ho fatto con alcune persone, poi presentatesi piagnucolanti alla mia porta: ho rimesso le querele in cambio di donazioni a terzi). Tutto qui.

    • andreap ha detto:

      caro ciccio,

      scrivi come tanti altri in molti blog altri blog: anche se non ti cambierà la vita ma magari rispetterai il mio pensiero:

      – la squadra è ben gestita da ranieri ed secondo me può arrivare a 50 punti (poco più o poco meno);
      – il mercato si è basato su esigenze di bilancio e “colpi ” non solo di scena ma anche di sostanza (candreva, silva, keita);
      – la società per me è gestita da uno speculatore che fa prima il suo interesse direttamente e indirettamente (tramite la samp);

      io sono un tifoso, spero che la squadra faccia bene e mi faccia godere ogni tanto..da tifoso sampdoriano non posso sopportare che la samp sia rappresentata dal residente: le sparate pubbliche, le apparizioni in tv da deldebbio o chiambretti…rabbrividisco e non sono contento di vedere legato il nome della sampdoria a quella persona.

      rimarrà ma io non sarò mai felice di questo..e non penso di essere l’unico.
      può fare anche bene con la squadra ma lui non riceverà mai applausi dalla tifoseria (anche se non gli interessa per nulla).

  64. danilo ha detto:

    Buogiorno Maurizio, ho letto su calcio e finanza che cisono 3 club di serie A che devono ancora pagare l’utimo mese della pssata stagione. Hanno ancora pochissimo tempo per evitare una penalizzazione di 2 max 4 punti. Sai chi sono? Sento puzza di Basilico….

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Non ho indiscrezioni in tal senso, ma so che la vita finanziaria della Sampdoria è sempre appesa a plusvalenze, prestiti etc, giacché la proprietà non ha la forza di ricapitalizzare, in caso di necessità. Peraltro, non mi capacito di come, in generale, il covid possa avere distrutto così pesantemente i bilanci dei club calcistici: il botteghino incide poco, quasi nulla sul totale, Sky in ritardo ma ha pagato. Forse le minori plusvalenze. Ma qui torniamo al punto di partenza. Ciao!

    • mino53 ha detto:

      Guarda che con Ferrero la Sampdoria non ha mai omesso un pagamento di stipendio, anzi come ricorderai, per il lock down di marzo aprile molte squadre hanno decurtato gli stipendi mentre la sampdoria aveva fatto mezza mensilità soltanto che poi ha deciso di pagare come riconoscimento per la salvezza. quindi rivolgi le tue attenzioni da altre parti

      • andreap ha detto:

        non essendo dati pubblici, non penso che si possa prendere per vero.
        sicuramente ha rispettato tutte le scadenze imposte sia per gli stipendi e per le tasse; probabilmente godrà anche delle nuove scadenze, come fa qualsiasi società (anche non di calcio).
        le società che hanno decurtato lo stipendio, lo hanno fatto in accordo con i calciatori magari promettendo loro altri premi; ferrero ha pagato metà stipendio, poi era obbligato a saldare quanto dovuto ai giocatori, non “come riconoscimento per la salvezza”.

  65. petrino ha detto:

    Sono gli sponsor che si sono tirati indietro , sia primari che secondari, e anche se gli incassi al botteghino vengono ” schifati”, nel caso sampdoria valgono 3/4 milioni di moneta sonante..
    Se poi ci si mettono anche le ASL a bloccare le partite, il calcio va a ramengo.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Veramente, per la prima volta dopo parecchi anni, la Sampdoria ha finalmente trovato un main sponsor sulla maglia. E tre milioni su 85 non sono una tragedia, in teoria. E’ l’ingaggio lordo di due calciatori normali, diciamo Regini e Leris, giusto per rendere un’idea grossolana.

  66. Emanuele ha detto:

    Buongiorno Maurizio,
    vorrei riprendere il discorso sui concordati del residente…la tua risposta “25 novembre, mi pare. Ma penso che la spunterà ancora. Meglio così per la Sampdoria.” era ironica?
    Oggi il Secolo XIX parla di almeno un paio di fondi interessati all’acquisto della società, c’è da sperare o pensi sia la solita aria fritta?
    FERRERO VATTENE

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Ti linko il “pezzo” che ho scritto sul sito, credo che la situazione allo stato attuale sia questa:

      https://www.primocanale.it/notizie/sampdoria-il-viperetta-striscia-abilmente-tra-imposte-stipendi-concordati-e-rinnovi-di-contratti-224712.html

      • andreap ha detto:

        ciao Maurizio,

        bello il titolo “il viperetta ‘striscia’..” e non si tratta di carte di credito..

      • jan ha detto:

        Ciao Maurizio,
        permettimi uno sfogo personale che puoi anche non pubblicare, ma che dopo aver letto il tuo articolo su Primocanale mi è venuto dal cuore, avevo pertanto bisogno di un amico a cui “dirlo”……intanto complimenti per la foto scelta perchè decisamente in tema con l’articolo !
        Ma Garrone leggendo le vicende delle Samp legate alle nefandezze della persona a cui l’ha lasciata ha vomito ed incubi la notte per la cazzata fatta ?
        Spero di si, sarebbe il minimo !
        Grazie per il tempo perso a leggere il mio sfogo…….un abbraccio e buon lavoro !

        • Maurizio.Michieli ha detto:

          Questo non posso saperlo, so che si è pentito, lo ha dichiarato anche in tv a Gradinata Sud bollando Ferrero come un “pagliaccio e cialtrone”. Dopodiché la frittata è fatta, Edoardo Garrone non ebbe la forza di resistere alle forti pressioni della sua famiglia che lo aveva messo all’angolo. Ne abbiamo ormai parlato tante volte, la storia non si cambia.

        • belmondo' ha detto:

          a garrone non frega nulla della sampdoria, aveva pressioni dalla famiglia? poteva regalarla a chiunque, CHIUNQUE. l’ha regalata a un bancarottiere, c’e’ bisogno di aggiungere altro?

          • ale ha detto:

            Forse era più utile un Ferrero. Tutto dipende dallo scopo per cui si compie una scelta del genere.

            Posso dire una cosa? Vedere tutti quei Sampdoriani intorno alla nazionale me la fa amare come non mai

            Avanti Sampdoria!

  67. belmondo' ha detto:

    ho letto che siamo in trattativa per rinnovare il contratto a regini…sono davvero senza parole

  68. luigi ha detto:

    La domanda che sorge spontanea è: ma da chi è raccomandato Regini visto che percepisce uno stipendio da dieci anni e avrà giocato si e no dieci partite in quanto troppo scarso per la serie A?????? il vero problema è un’altro ed è quanto potrà reggere una società basata su prestiti e vari concordati??? Questo essere finchè avrà visibilità televisiva e introiti dai nostri colori non molla sicuramente. Che tristezza sapere di essere in mano ad un tale personaggio.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Rispetto il tuo pensiero, anche se non lo condivido completamente. Comunque Regini ha giocato circa 150 partite in serie A con la Sampdoria…

    • Kreek ha detto:

      @luigi

      Regini ha giocato 137 partite ufficiali al Doria, di cui 125 in serie A.

      E’un serio professionista, riserva affidabile che gioca in 2 ruoli e che della Sampdoria è stato anche capitano.

      Quanto scrivi su Regini,fa passare in secondo piano tutto il resto perché dimostri di avere poca credibilità…Sicuro di essere correttamente informato riguardo la Sampdoria?

      • belmondo' ha detto:

        chiaramente si riferisce agli ultimi almeno 5 anni in cui regini non ha praticamente mai giocato da titolare e i pochi spiccoli di presenza li ha raccimolati negli ultimi minuti delle partite. trovo davvero frustrante che ci sia gente che ancora difende l’indifendibile, il fatto che regini sia stato capitano della samp e’ una cosa che ti fa capire il livello della nostra squadra negli ultimi anni

        • Kreek ha detto:

          @belmondo’

          Io invece trovo “davvero frustrante”, che ci siamo persone che emettono sentenze a fronte di una conoscenza lacunosa del mondo Sampdoria.

          Lo scrivo per 2 ragioni:

          1) dal 2015 al 2020, Regini ha giocato titolare eccome, racimolando più di 70 partite in serie A in 4 stagioni effettive nonostante i prestiti a Napoli, SPAL e Parma.
          In particolare nel 2016-2017, 1° anno di Giampaolo fu titolare fisso (34 presenze)

          2) Di solito, tradizionalmente, alla Sampdoria il capitano lo fa (ovviamete quando scende in campo), il giocatore con più presenze (o stagioni di militanza) in blucerchiato.

          Si dà il caso che ora sia Quagliarella, quando fu capitano Regini, rispondeva a queste caratteristiche, non è un discorso di “valore” tecnico.

          Vasco Regini è una signora riserva che fa 2 ruoli e che è alla Sampdoria da più di 10 anni.

          • belmondo' ha detto:

            si si una signora riserva che infatti non entra mai e non e’ entrato neppure domenica quando hanno espulso augello. regini e’ sempre stato l’anello debole della samp, scarso come pochi. fa due ruoli? per come li esercita potrebbe farne anche 15

          • belmondo' ha detto:

            sono anche andato a vedere le statistiche, 24 partite negli ultimi 4 anni di cui 3 da titolare, e’ sicuramente colpa dei tifosi che lo ingiuriano senza motivo

          • Andrea ha detto:

            “Regini ha giocato 137 partite ufficiali al Doria, di cui 125 in serie A” Bravo! Solo una domanda: La tua esauriente conoscenza del mondo Sampdoria deriva da wikipedia (tutti possiamo consultarlo) o seriamente sai a memoria il numero di presenze che Regini ha collezionato con la Samp? 🙂

      • aston ha detto:

        direi di no Kreek. Non mi sembra correttamente informato….

    • andreap ha detto:

      la samp ha pochi prestiti (keita) e nessun concordato..
      il problema sono i contratti da rinnovare ma i giocatori sono di proprietà

    • Sand66 ha detto:

      Comunque Regini ha più di 100 partite in serie A, e per la fase difensiva potrebbe ancora dire la sua solo che non varca il centrocampo e non imposta ed il motivo principale per cui in questi ultimi anni non ha mai giocato, poi Beres dall’altra parte vi sembra più affidabile? E poi, abbiamo alternative?

  69. gianluca ha detto:

    ma siamo cosi sicuri che Regini sia tanto peggio di chi sta giocando attualmente ? io non ho queste certezze,,, e poi puo giocare centrale od a sinistra,, considerando che a sx non abbiamo ricambi per Augello,,,
    cmq sempre ferrero vattene

    • belmondo' ha detto:

      ma la domanda e’ seria? vuoi paragonare regini ad augello? regini e’ uno scandalo, non potrebbe giocare neppure in serie c

      • andreap ha detto:

        scandalo….pensa alla riserva di bere quanto è forte..si chiama…. spetta..
        ah no, non esiste un terzino dx di ruolo

        • belmondo' ha detto:

          quindi? questo rivaluta la bravura di regini?

          • andreap ha detto:

            regini è una riserva di livello per una squadra da salvezza.
            a destra non abbiamo nessuno.

            è la pecca di questo mercato, non essere intervenuti nella difesa, cessioni a parte.

            giacomo

    • robmerl ha detto:

      lo vedo bene come capitano non -giocatore. Ridiamoci su che fa bene

  70. robmerl ha detto:

    chi è questo renzetti? A occhio non è diverso dai vari versace e simili. Perché non ne troviamop mai uno credibile, almeno dal punto di vista finanziario?

  71. gianluca ha detto:

    no no non scherzo affatto, e se leggi bene io non ho paragonato Regini ad Augello ,, ho solo chiesto se siamo cosi sicuri che sia cosi scarso
    siccome ha un sacco di partite in serie a i o tutti gli allenatori che lo hanno impiegato erano degli incompetenti totali oppure c’e del pregiudizio ,, ma non e poi cosi importante ,, tanto o gioca lui a sx con bologna o ci deve giocare un adattato, perche il convento non passa altro
    grazie

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      sono d’accordo con te che regini se è in forma decente qualche partita la può ben fare a circa 30 anni. ovviamente c’è il mr che valuta ma a sinistra l unica alternativa è lui e a destra ferrari ovvero due centrali un po polivalenti. regini non sarà un giocatore di gran livello ma ha fatto anche le sue oneste partite in questi anni e se per una partita deve sostituire augello credo lo possa fare con le sue caratteristiche. poi augello ha più piede e sa spingere meglio ma credo che a difendere regini il suo lo faccia

    • belmondo' ha detto:

      regini sono cinque anni che non gioca titolare e di allenatori ne sono passati, anzi due anni abbiamo anche provato a sbolognarlo in prestito e puntualmente ce l’hanno rispedito indietro. quindi non sono solo i tifosi da salotto ad averlo bocciato

    • Sand66 ha detto:

      Regini sta pagando il tipo di gioco che si attua in questi ultimi anni in cui l’azione parte dalla difesa, quindi devi saltare l’uomo e impostare, cose che lui non sa fare ma se si tratta di difendere per me è allo stesso livello di Augello, che riempie di più gli occhi in quanto sa trattare la palla, ma è più bravo a spingere che a difendere.
      Poi criticare a prescindere senza averlo visto in campo mi sembra poco rispettoso verso un giocatore che indossa la nostra maglia.

      • belmondo' ha detto:

        senza averlo visto in campo? purtroppo l’abbiamo visto tutti troppe volte

        • Sand66 ha detto:

          Bello ricordare sempre quello che più ci piace, Vasco con Sinisa arrivò settimo ma quegli anni non contano per te, basta denigrare.
          Pure di Ranocchia si dice le stesse cose ma ora sono costretti a schierarlo e non vedo tutti questi sfaceli.

          • belmondo' ha detto:

            ma vai a rivederti i commenti di TUTTI sulle prestazioni di regini quando avevamo la disgrazia di vederlo titolare…come sempre il tempo cancella le cose.
            ah per inciso, io lavoro a milano in un covo di interisti e ranocchia e’ una barzelletta peggio che regini

  72. El Cabezon ha detto:

    E basta con questo dare addosso a Regini!
    Ma ci ha fatto perdere uno scudetto, una Coppa Italia, una qualificazione alla Champions League?
    Questo astio verso un giocatore della PROPRIA SQUADRA non lo capirò mai!
    Fino a quando è stato impiegato con una certa continuità mi sembra che il suo l’abbia sempre fatto, faccio notare che nella migliore SAMPDORIA del decennio ( stagione 2014/15, settimo posto finale ), il titolare era lui o alla peggio si giocava il posto con Mesbah…
    Poi che nelle ultime stagioni si sia un pò involuto possiamo anche concordare, giocando poco e niente avrà forse perso un pò di smalto e soprattutto fiducia però dai…che senso ha massacrarlo come se fosse la causa di tutti i mali?

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      sono d’accordo. quando ero bambino ragazino c’era galia che da alcuni veniva preso di mira e la cosa mi dava sui nervi. regini il suo lo ha fatto. è un gregario ma servono anche quelli e in una squadra come la ns come riserva ci sta e sportattutto credo vada sostenuto non fosse altro che qui c’è anche cresciuto dalla primavera e ha fatto anche delle buone cose. non credo retrocederemo se regini fa 5 6 partite questa stagione da titolare quando augello non ci sarà.

      • Kreek ha detto:

        @Massimo Pittaluga

        Purtroppo si dimentica l’importanza di avere in rosa anche riserva affidabili, pur se non fenomenali, calate nell’ambiente Sampdoria e che quando vengono chiamate in causa non demeritano.

        Oggi si liquida tutto in 2 parole: è grammo, è rotto ecc. ecc. sono tempi di sintesi, di tweet…non si riesce a fare un’analisi equilibrata…

        Fra l’altro non si dice che Regini sia un fenomeno, ma riserva in una squadra di media serie a ci può stare tranquillamente

        • Massimo Pittaluga ha detto:

          purtroppo è così, argomentare ormai è superfluo. w la sintesi peccato che spesso non sia sintesi ma sentenza

    • belmondo' ha detto:

      infatti eravamo tutti concordi nel dire che quella squadra era otima per 10/11 ma purtroppo c’era un buco a sinistra

  73. El Cabezon ha detto:

    Derby di Coppa Italia in diretta Rai si ma alle…17!!!
    Già allo stadio non si può andare, e in più la collocano in un orario infame, con la maggior parte delle persone che, restrizioni Covid a parte, sarà al lavoro, l’ennesimo segnale di come Genova nel mondo del calcio conti meno di zero, che vergogna!
    Ma i vertici di Viale Mazzini hanno paura che la stracittadina genovese in prima serata li faccia crollare gli ascolti?
    Mah…mi piacerebbe che le due società, per quanto possibile, si facciano sentire…

  74. luigi ha detto:

    Ciao Maurizio premesso che su dieci argomenti nove volte concordo sempre con te ( non è piaggeria) su Regini non la pensiamo esattamente allo stesso modo ( non è importante ci mancherebbe) ma ritengo che non conti la quantità in questo caso il numero delle partite disputate ma la qualità infatti nelle sue apparizioni gli allenatori non avevano altre alternative. Continua a scrivere nel tuo blog perché la stima di tutti noi nei tuoi confronti è grande e poi come dico sempre che noia se fossimo sempre tutti in simbiosi.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Caro Luigi, premesso che ho riportato solo un dato statistico senza giudizi particolari, è innegabile che Regini, dopo l’esperienza alla Sampdoria, sia entrato in un vortice involutivo tale che nemmeno Ranieri a Cagliari lo ha preso in considerazione quando è stato espulso Augello, preferendo persino schierare Candreva terzino (poi naufragato). Tuttavia, credo che per qualche anno Regini sia stato un giocatore che alla Samp di quegli anni ha dato il suo onesto contributo. Per esempio, Augello come piede è nettamente superiore, ha ottime qualità tecniche, ma nella fase difensiva, a mio parere, non lo cambierei con il Regini di quegli anni. Sono semplicemente opinioni, non mi pare il caso di dividerci per così poco. Apprezzo anche io i vostri commenti, sia che siano collimanti con i miei oppure no, non importa. Saluti.

  75. Pier ha detto:

    Col Bologna berezinky a sinistra Ferrari a destra candreva e e Damsgard sulle ali in mezzo trosby e silva quaglia e gaston di punta.
    Jankto per candreva nella ripresa verre per quaglia e ekdal silva se serve.
    Altri validi per giocare non c’è ne sono.
    Gabbia e keita assenze pesantissime. Speriamo bene.

  76. Vincenzo ha detto:

    Renzetti da Pescara number one!! si intravvede un raggio di sole: tutti a Lugano in treno per stadio Cornaredo a salutarlo: oh scusate forse ho fatto confusione con un altro episodio, l’astinenza da stadio fa delirare… .

    Forza Sampdoria

  77. petrino ha detto:

    il presidente della Lega di serie A ha dichiarato che da febbario a dicembre la serie A perdera’ 600 mln., di cui 400 da botteghino e 200 da sponsor.
    Prima della fine del campionato qualche squadra salta.
    Il futuro non e’ per nulla tranquilizzante.

  78. Mino53 ha detto:

    Noto che l’Antitrust ha bocciato nove clubs per clausole vessatorie in relazione ai rimborsi degli abbinamenti o biglietti e tra queste non vedo la Sampdoria per cui mi aspetterei un commento da parte di chi ha riempito di comunicati il nostro club ingiustamente . Piano piano tutti i nodi vengono al pettine .

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Se ti riferisci ai tifosi, credo che invece abbiano diritto di essere arrabbiati. La forma di “rimborso”, per quanto legale, è oltremodo penalizzante. Quanto ai nodi, suggerisco di dotarti di un pettine gigante per il futuro.

    • Solosamp1946 ha detto:

      Le richieste della tifoseria , in quel momento storico , erano ben precise. I soldi dell incasso di samp verona donarli al San Martino per l emergenza covid. Non si sapeva se e quanto sarebbe durata la situazione…richiesta ovviamente bocciata dalla Sampdoria ( era difficile calcolare la quota abbonamenti di una singola gara ?) …quindi non capisco di quali nodi parli

    • andreap ha detto:

      la società ha incassato dei soldi per uno spettacolo che non è riuscita a farmi godere: quindi hanno soldi miei e mi hanno detto che potrò goderne “la prossima volta”. purtroppo non sappiamo ancora quando sarà la “prossima volta” ma i soldi se li sono tenuti…ho un capitale immobilizzato nelle casse della sampdoria: maturano interessi? chiedo per un amico…

  79. Mino53 ha detto:

    Io ho abbonamento ed appena potrò i miei 60€ circa me li utilizzerò con uno nuovo o mi compro un paio di biglietti . Più di così che devo pretendere scusa ?

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Il rimborso del denaro, così da poterlo devolvere al San Martino come chiedevano i tifosi.

      • mino53 ha detto:

        ognuno di noi puo fare questo gesto non c’e’ bisogno di usare i soldi dati per usufruire di uno spettacolo sportivo ;inoltre la Societa’ Sampdoria non si tira mai indietro per compiere gesti di beneficienza e non mi pare il caso di ricordare l’Istututo Gaslini o gli incassi devoluti a favore delle vittime del ponte Morandi tanto per fare due esempi ; mi sorprendo di Lei che dovrebbe saperlo seguendo la Sampdoria .

        • Maurizio.Michieli ha detto:

          In tutti i casi, anche in quelli della beneficienza, si tratta di soldi dei tifosi o dei ricavi. Comunque, non è questo il punto. Se io pago per uno spettacolo di cui non posso usufruire, devo poter accedere al rimborso e fare, con quei soldi, ciò che desidero, non ciò che mi viene imposto. Vale per la Sampdoria ma vale in generale, almeno per come la vedo io. Quanto al sorprendersi, tu non conoscevi neanche il palmares europeo della Sampdoria, segno evidente che sei un infiltrato, se di Corte o di altri lidi, poco importa.

        • aston ha detto:

          caro Mino53 penso di vederla la vedo come te. Il problema riguarda tutti i soggetti che non hanno potuto erogare le prestazioni a fronte delle quali avevano ricevuto un corrispettivo quando le prestazioni non sono state erogate, non per fatto riconducibile a colpa dell’erogante, ma per sopravvenuta impossibilità oggettiva.
          La mancata fruizione dipende dall’impossibilità decretata dal governo di accedere agli impianti sportivi.
          Tale situazione coinvolge moltissime attività, sportive e culturale, e credo che porre il ristoro a carico degli utenti sulle spalle dei soggetti che hanno incassato un corrispettivo ma che hanno subito le chiusure sia argomento discutibile. Personalmente nel caso di una associazione culturale alla quale avevo versato in anticipo un ( modesto ) importo per la fruizione di servizi ai quali è stato impossibile accedere ( e non per colpa dell’associazione ) ho ritenuto di non chiederne la restituzione.
          a.

  80. Riccio samp ha detto:

    Temo molto la partita con il Bologna, squadra tosta che non merita la classifica che ha, oltretutto allenata da un signor allenatore come Sinisa. Mi preoccupano la loro fame di punti, e la nostra difesa rattoppata. L’assenza di Augello è importante… Io farei giocare Regini al suo posto e Colley al posto di Tonelli…. Speriamo di portare a casa almeno un punto, perché dopo si va a Torino con Giampaolo già con l’acqua alla gola, e anche li sarà durissima… Per non parlare del derby infrasettimanale… Dai speriamo di portare a casa più punti possibili… Forza Samp!!!

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      sono d’accordo col bologna spesso non sono partite facili e i ricordi spesso non sono buoni. hanno poi una buona squadra con giocatori di qualità nel mezzo e davanti. dietro non mi sembrano invece irreprensibili come molte altre del resto. dietro per me con colley per tonelli non ci perdiamo affatto soprattutto quando ci sono attaccanti veloci come ha il bologna e colley è un centrale veloce e fisico che a mio avviso si integra bene con yoshida. ha qualche amnesia ogni tanto ma lo vedo più adatto col giapponese. a sinistra se ha i minuti preferirei regini che non sa spingere bene ma sa difendere bene e che da centrocampo indietro a mio avviso non è inferiore ad augello anzi dove perde tanto è in fase di spinta. li per qualità tecnica c’è tanta differenza. se silva in queste due settimane ha preso il ritmo proverei cosi

      audero
      berezinsky yoshida colley regini
      candreva thorsby silva damsgard (jankto)
      ramirez (damsgard) quagliarella

      hai ekdal gabbiadini ramirez o damsgard come 3 giocatori da mettere dentro a partita in corso di qualità, e ferrari alla bisogna dietro come jolly sperando quella dopo di iniziare a vedere gabbiadini salire di condizione e keita rientrare. davanti abbiamo bisogno di giocatori che possano dare fiato a qagliarella oltre che valide alternative quando serve. sarà un ciclo impegnativo sono tutte squadre poco sopra o poca sotto del livello giocabile. non vedo nessuna tra queste particolarmente superiore o inferiore a noi. forse il genoa ha un po meno qualità di noi e di bologna o toro ma nel complesso mi sembrano tutte squadre dal decimo al 15 esimo posto più o meno

  81. El Cabezon ha detto:

    Bello vedere così tanti ex blucerchiati gravitare attorno alla Nazionale…
    Allo stesso tempo però che tristezza constatare che nè in quella maggiore, pur priva di una ventina di giocatori, e nè in quella Under 21 ci fosse uno, dicasi uno giocatore della nostra Samp, vedo che il roboante progetto Next Generation va alla grandissima…

    • Mino53 ha detto:

      In under 21 ci sono più giocatori di B che di A …. vuoi fare cambio ?

      • Maurizio.Michieli ha detto:

        Resta il fatto che Nex Generation, Palazzine, Academy etc. etc. per ora hanno prodotto solo un patteggiamento con la Figc anziché calciatori.

      • andreap ha detto:

        metà giocatori di serie a in prestito in serie b..che vengono dai settori giovanili di altre squadre.

  82. Andrea_M ha detto:

    Leggere che Augello ha “ottime qualità tecniche” è una cosa che ogni volta mi rende sbigottito, che fa quasi patta con il gioco al massacro gratuito contro Regini.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Concordo sull’assurdità del gioco al massacro su Regini. per quanto riguarda Augello, secondo me ha un piede sinistro eccellente, raramente ho visto (negli ultimi anni, si intende) un terzino fare cross così belli. Purtroppo, viaggiando già per i 27 anni ed essendo quindi un giocatore più che formato, ha limiti evidenti nella fase difensiva, dove Regini resta di certo superiore (non a caso ha disputato molte più partite in serie A). Però la tecnica di Augello, secondo me, è oggettiva.

  83. Vincenzo ha detto:

    Fermo restando che con i rossoblu bolognesi i pensieri ritornano sempre alle due retrocessioni (io ero presente in entrambe le trasferte e le ricordo come fosse adesso..) e ai rubinetti, arrivano a Genova privi di molti titolari, quindi senza se e senza ma bisogna vincere; naturalmente sempre un bentornato al guerriero Sinisa e a De Silvestri.
    Domenica 22/11 l’aperitivo e giovedì 26/11 il pranzo vero e proprio… .

    Forza Sampdoria

  84. jan ha detto:

    Mi commuovo sempre a vedere nella panchina della Nazionale lo staff tecnico formato dalla gloriosa Sampdoria, mi commuovo sempre a vedere Vialli accostato ai nostri colori che così tanto ama.

    Amo la Sampdoria !

  85. luigi ha detto:

    Va bene prendiamo atto che in questo blog abbiamo fior di allenatori che addirittura scrivono di ipotetiche formazioni e avvocati della società calcio Sampdoria. Chi avrebbe ipotizzato tanto, prima della venuta del “signore” romano. Questa è l’ennesima dimostrazione qualora ce ne fosse bisogno, che ha tuttora tanti estimatori. Ma pretendere un pò di coerenza di fronte allo scempio che ha perpetrato, dileggiando sempre i “nostri” colori è chiedere troppo???? Se potessero tornare in vita tanti veri sampdoriani di un tempo alcuni di voi sarebbero presi a calci nel sedere per farvi accomodare nella gradinata di fronte a quella con i colori più belli del mondo.

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      se ti riferisci all ipotetica formazione che ho scritto per divertimento chiedo venia, non voglio fare l’allenatore e neppure l’esperto ma confrontarmi con altri tifosi come me caro luigi. a proposito sono abbonato alla gradinata sud da quando giocavo nei nagc della sampdoria e mal sopporto ferrero dal primo giorno e se l’invito è quello di andare nell’altra gradinata gentilmente te lo rimbalzo visto che in gradinata m’ abbonavo e ci andavo anche in quasi i C quando allo stadio di abbonati ne facevamo 8 9000. diciamo che se non discutiamo neppure di formazione tipo bar sport e neppure di ferrero parliamo allora del tempo se c’è il sole o le nuovole. un cordiale saluto anche se di cordiale nel tuo messaggio c’era pochino

      • belmondo' ha detto:

        nella mia vita avro’ letto di almeno 10mila persone che avevano l’abbonamento l’anno che ne avevamo 8900

        • Massimo Pittaluga ha detto:

          beh io l ho sempre fatto persino con ferrero che considero peggio di quel periodo pur nero e come squadra oggettivamente scarsa ben più di questa…..allora però non c’erano decine milioni di diritti e dovevi fare legna diversamente

          • belmondo' ha detto:

            tutti hanno sempre fatto l’abbonamento, tutti. poi allo stadio siamo due gatti ma tutti sono abbonati da sempre anche nei brutti momenti…mah

          • Massimo Pittaluga ha detto:

            caro belmondo ho scritto semplicemente di essermi sempre abbonato a prescindere cosa assai normale. si va al samp point si paga e ti danno l’abbonamento mica di aver scalato l’everest e aver incontrato lo yeti assieme a messner…….o di essere stato con amstrong sull’apollo…..mi sembra che tu voglia innescare una polemica su un fatto di una normalità disarmante per chi è tifoso ed ha sempre amato vedere la partita allo stadio. comunque se ti fa piacere posso sempre scrivere che non ho fatto mai l’abbonamento ed in realtà sono genoano

    • andreap ha detto:

      “tanti” estimatori, non penso…tanti tifosi stanchi delle discussioni infinite su di lui, si..solo sentirlo nominare mi innervosice.
      ci sono diversi troll su questo blog e su altri siti che lo difendono e sponsorizzano il suo operato denigrando le precedenti gestioni. questi nickname spingono le discussioni all’infinito e esasperano le controparti; la loro attività è volta a distogliere l’attenzione dal residente (quando l’argomento lo interessa), sminuendo il lavoro di maurizio o di altri giornalisti.
      tutto questo ha un solo risultato: non si parla di sampdoria, ci si annoia a leggere i commenti e ci allontana oltremodo dal blog di maurizio (per me è uno degli spazi in cui posso essere “tifoso”, quasi come il bar pre/post partita sotto lo stadio che ad oggi ci è vietato).

    • Giovi ha detto:

      Forse sei animato da buoni propositi…ma stai dicendo delle idiozie, credo che le critiche vadano rivolte ad altra persona.

      Ferrero VATTENE! Garrone PENTITI!

  86. Luigi ha detto:

    Per Massimo: la mia è stata una simpatica provocazione non credo tu sia permaloso ridiamoci su. Per Andrea: credimi che per quello che può servire il romano gode ancora di un buon credito da parte di un trenta per cento della tifoseria ( non è poco) su tutto il resto che hai scritto concordo pienamente.

  87. paolo63 ha detto:

    Ciao Maurizio. Non ti viene da ridere a leggere certi commenti?Mi spiego l’anno scorso massacrato Colley e ora osannato come il salvatore della patria.Ramirez il migliore della Samp sino a tre mesi fa e ora c’e’ che invoca di non vederlo piu’?Etc Etc. Pronti a salire sul carro dei vincitori e prontissimi a scendere.Ma finiamola il problema e’ uno solo ovvero massimo ferrero . Come mai Keita Balde nel Monaco ha fallito e non giocava mai?Adrien Silva non ha quasi mai giocato nel Leicester?A tempo debito mi son chiesto come mai unitamente a Candreva abbiano accettato noi ora lo si spiega o rotti o decisamente fuori forma da un po’.Tutti allenatori d’altronde ai tempi di Azzurra tutti erano marinai.Volevamo Haaland.Messi o Ronaldo?Da uno che si vende Bonazzoli non di certo un fenomeno per risparmiare 1 milione e unica punta che potesse dare un cambio al Quaglia e tiene La Gumina per non sborsare all’Empoli dei soldi che cosa ci si puo’ aspettare?Percio’ propongo al sindaco Bucci di intitolare una strada di Genova al nano VIA FERRERO.A parte le battutte tifiamo Samp tento il materiale e’ questo e finche’ ci sara’ lui.Cerchiamo di essere piu’ obiettivi e razionali Grazie

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Rispetto tutti i commenti e i pareri, so che quasi tutti i tifosi cambiano idea da un giorno all’altro, fa parte del gioco. Poi, se mi chiedi cosa penso io, è chiaro che un commento come il tuo mi sembra molto più equilibrato ed aderente alla realtà. Fermo restando che se – e sottolineo se – i tre nuovi acquisti avranno un po’ di salute dalla loro parte, resto dell’idea che ci salveremo senza difficoltà. Purtroppo questo non lenisce e non lenirà mai né il dolore né la preoccupazione nel vedere la Sampdoria gestita in questo modo da Ferrero, peraltro a suo tempo ricevuto con tutti gli onori sia da Bucci che da Toti e insignito dai parlamentari liguri sampdoriani della targa “Presidente numero 1”. Mala tempora currunt sed peiora parantur… Abbraccione.

  88. Massimo Pittaluga ha detto:

    caro luigi ovviamente ci ridiamo su e ci mancherebbe altro si fa per parlare. debbo dire che purtroppo un po permaloso lo sono, ma pure ammetto di esserlo a volte, non sempre per fortuna. ma che ci vuoi fare credo nessuna persona sia solo pregi e nessun diffetto. comunque tornando al toto formazione voglio vedere quanti ne prendo rispetto a quanti ne mette ranieri, tanto per fare bar sport s’intende e se ne prendo 10/11 o 11/11 vorrà dire che m’iscrivo a coverciano 🙂

  89. Emanuele ha detto:

    Buon pomeriggio Maurizio,
    ieri in serata si sono rincorse nuove voci di cessione con ovviamente il sogno tormentone LV presidente…c’è qualcosa di vero?
    Dai buttaci una bomba anche tu! Tanto alla tifoseria il campo interessa ormai molto marginalmente, si aspetta solo il giorno della liberazione dai romani!!!
    FERRERO VATTENE

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Ciao Emanuele, io sulle vicende societarie sono da sempre molto rigoroso e non ne ho mai scritto o parlato una volta senza fare nomi, riportare circostanze dettagliate e informazioni precise. Tanto per capirci, non ho mai “buttato bombe” 🙂 Quando rivelai per primo che la Sampdoria sarebbe passata da Enrico Mantovani a Riccardo Garrone la notizia ebbe un seguito, mi pare. Quando mi sono sbilanciato su Vialli e gli americani (notizia anticipata in questo caso da Il Secolo XIX) era perché disponevo di informazioni adeguate, tant’è che sappiamo tutti come è andata (nel senso che la trattativa ci fu e se l’operazione non andò in porto è solo perché Ferrero non intendeva vendere e, soprattutto, in questo momento la Sampdoria è una società strutturata in maniera piuttosto complessa per essere assorbita). Tutto questo per dirti, con umiltà, che non sono a conoscenza di operazioni di cessione della Sampdoria mentre so che stamane Ferrero era in prima fila a votare a favore dei Fondi per la serie A (riforma approvata). Ovviamente questo non significa che io abbia ragione, non sono depositario della verità e se qualcuno sostiene che la società sia stata o stia per essere venduta avrà le sue fonti per affermarlo. Io non ne ho, mi dispiace deluderti. E, se dovessi proprio scommettere, punterei un euro sulla permanenza di Ferrero. Ciao!

    • Pippo65 ha detto:

      Sei pregato di parlare solo a tuo nome e non a quello della tifoseria. Grazie

    • Angelo ha detto:

      Parla per te. A me i risultati del campo interessano eccome.

      • Emanuele ha detto:

        …..ma cosa mangiate pane e rabbia la mattina? tutti leoni dietro una tastiera….
        fatevi una camomilla e tenetevi il romano

        • Maraschi ha detto:

          In che senso leoni? Mi sa che hai usato un termine abusato ma assolutamente fuori luogo

        • aston ha detto:

          Nessuna rabbia. Solo hai riferito un disinteresse ai risultati a tutta la tifoseria.

          Alcuni tifosi rispondono che invece i risultati interessano.

          Tutto qui.

    • aston ha detto:

      Pensa che a me interessano, non solo, ma anche i risultati sul campo…

      a.

  90. Vincenzo ha detto:

    Ho avuto una illuminazione: perchè scrivere sempre Ferrero vattene: i risultati sono sotto gli occhi di tutti e allora ecco il nuovo mantra:

    FERRERO RESTA! FERRERO RESTA! FERRERO RESTA! FERRERO RESTA!

    Forza Sampdoria

  91. Fabrizio ha detto:

    Speriamo di prendere un punto Domenica!

  92. Moneglia89 ha detto:

    Anche a me della samp, sul campo, interessa nulla fin quando ci sarà quel personaggio. Ferrero vattene

  93. Franco T. ha detto:

    È spiacevole quanto è successo a Keita. Quello che non capisco proprio è come non abbiano fatto fare al Senegalese una preparazione atletica differenziata fin dall’inizio, aspettando il recupero atletico con un po’ di pazienza. Anche da filmati di allenamenti, si vedeva piuttosto chiaramente che il calciatore era in ritardo e forzava il tempo di recupero. Poi inevitabilmente è arrivato l’infortunio. Con il senno di poi i preparatori atletici e l’allenatore dovevano essere più accorti. Ma succede sempre così. Per troppa fretta di recuperare alla fine si allunga l’assenza. Peccato perché ovviamente su Keita c’erano grandi aspettative. Cordiali Saluti

  94. Claudio ha detto:

    Sensazione di domenica mattina.
    Bologna altra bestia nera, in più apparentemente in crisi, ma solo di risultati….. e ancora ricordo com’è finita a Marassi pochi mesi fa…..
    Morale? Sarei già contento di 1 punto.

PAPALE PAPALE

La Sampdoria, dopo la visita a Papa Francesco, perde di misura all’Olimpico contro la Lazio al termine di una partita [&hellip

BRUTTI MA BUONI

Una Sampdoria non bella sul piano estetico ma concreta ed efficace su quello realizzativo conquista tre punti con la Fiorentina [&hellip

RIN… VIGORITI DA DAMSGAARD

La Sampdoria torna dalla trasferta di Benevento con un punto, firmato da Keita a dieci minuti dal termine della partita [&hellip

BUONISTI

Alla Juventus è bastato il minimo sforzo per ottenere il massimo risultato al “Ferraris”. La Sampdoria ha contribuito con un [&hellip

Search

Articoli recenti

Commenti recenti

Archivi

Categorie

Meta