CUORE SENZA TESTA

3 Feb 2020 by Maurizio.Michieli, 261 Commenti »

Un avvio di partita choccante da parte della Sampdoria, il Napoli ringrazia e segna subito con Milik ed Elmas, quasi increduli di avere trovato una strada così spianata verso la porta dello sconcertato Audero. Sembrava la partita fotocopia dell’Olimpico con la Lazio. E stavolta in casa. Un incubo. Poi, succede quello che non ti aspetti: una grande reazione da parte dei blucerchiati che, nonostante la direzione di gara a senso unico del signor La Penna, giungono meritatamente al pareggio. Prima accorcia le distanze Quagliarella, con una giocata sontuosa e mirabolante delle sue su un taglio di campo di Ekdal: il Napoli porta davvero bene al capitano. Poi, dopo un palo colpito da Ramirez, a cui era stato annullato anche un gol al Var, è Gabbiadini a centrare il 2-2 trasformando un calcio di rigore che hanno visto tutti, tranne l’arbitro. Nella circostanza Quagliarella si infortuna pure, ma non fosse stato per il Var non ci sarebbe stato neppure il penalty. Evviva, la Samp c’è, lotta ad armi pari con il Napoli e non sta rubando il risultato, frutto di una gagliarda rimonta a tutto cuore. Ma, come successo all’inizio, i blucerchiati si smarriscono, perdono la testa. E mentre Gattuso può gettare nella mischia Politano e Mertens, il povero Ranieri deve accontentarsi di Bonazzoli e Maroni, il quale si perderà Demme sulla rete del sorpasso Napoli. Punteggio poi severamente arrotondato nell’infinito recupero da Mertens dopo un’uscita tanto disperata quanto avventata di Audero. Finisce 4-2 per gli ospiti, che alla lunga fanno valere la panchina e la maggiore qualità. Sulla Sampdoria pende anche una possibile squalifica del campo per il bengala lanciato a pochi metri da Audero poco prima del gol di Milik. E alle porte c’è la trasferta di sabato alle 18 a Torino, che ha appena cambiato allenatore. C’è poco da stare sereni, sebbene la prestazione sia stata incoraggiante, almeno nella fase offensiva. Ma ci sarà da valutare Quagliarella, unico elemento davvero imprescindibile. P.s. Vi racconto questa, per farvi capire quanto all’attuale società stiano a cuore le vicende sportive della Sampdoria. Prima della partita con il Napoli i giornalisti sono stati gentilmente invitati dal presidente Massimo Ferrero in persona a visitare, con annesso party di ottimo livello, la “zona executive della nuova tribuna autorità dello stadio di Marassi”. Chi fa questo di mestiere (e fa bene a farlo, oltre a farlo bene) ha illustrato i futuri ricavi derivanti da questo lavoro di ristrutturazione (e pazienza se cessi, tornelli e lampadine di gradinate e distinti non funzionano). Ferrero, dal canto suo. non si è nemmeno presentato, nonostante fosse il “padrone di casa” e il mittente dell’invito all’appuntamento. Forse, dopo il sontuoso mercato di gennaio, si stava ancora riprendendo dalle fatiche. Questa oggi è la Sampdoria. Speriamo di salvarci.

261 Commenti

  1. Paolo92 ha detto:

    A me interessa SOLO che quel pagliaccio se ne vada

  2. Totó Vullo ha detto:

    Sul secondo gol del Napoli, fallo su Linetty.
    Arbitro imbarazzante.

    • Faso ha detto:

      Anche secondo me, ma cosa pretendiamo da uno che non avrebbe nemmeno dato il rigore se non lo avessero richiamato quelli del var… a dir poco scarso o c’è da pensare peggio?

  3. rexth ha detto:

    Audero pagato per piegarsi e raccogliere la palla in porta. Nella disperata uscita finale rinvia centralmente di testa… Davvero poca qualità.
    Difesa terribile: iniziamo troppo spesso sotto di uno/due gol nei primo quarto d’ora.
    A torino sarà difficile portare vua punti perché i granara devono tiscattare l’ultima prestazione.
    Arbitraggio non favorevole: al rigore su quagluarella serviva il var? bah.
    purtroppo l’annata è sfortunata e in più ci sono i guai societari che vengono al pettine.
    delusione totale. dobbiamo sperare in un miracolo stile girone di andata.

    • Fra Zena ha detto:

      permettimi una battuta: con Napoli dicevamo che non era facile perché si erano appena ripresi; col Toro diciamo che non sarà facile perché si devono riprendere…
      ma quand’è che ci capiterà un avversario adatto a noi?

      • Maraschi ha detto:

        Spal e forse Lecce e Brescia…Aggiungo che col Sassuolo si è detto che, tutto sommato, un pareggio non è stato male, visto come hanno strapazzato la Roma,,,mah

      • Enrico ha detto:

        Concordo…anche l’ ambiente farà la sua parte, pur consapevoli dei nostri limiti, dobbiamo pensare di poter fare punti con tutti (vedi vittorie di Spal con Lazio, a Bergamo e a Torino).
        C’è da lottare, quindi evitiamo di deprimerci come al solito e avanti Sampdoria!
        E niente scusanti per i calciatori, profumatamente stipendiati.

  4. Claudio ha detto:

    bicchiere mezzo pieno o bicchiere mezzo vuoto?
    1) non si può ogni cazzo di partita (specialmente in casa) regalare 20-30 minuti a chicchessia e partire regolarmente sotto.
    2) bravi poi (stranamente) a reagire e a pareggiarla, si poteva andare anche oltre, 3 gol li abbiamo fatti, ma ad un certo punto “qualcuno” ha deciso di confezionarla al napule, i soliti bisognosi di turno…..
    3) ovvio che lo sforzo profuso per rimontare ti fa spendere energie, cambi non ce ne sono, infortuni invece tanti e alla fine paghi le cagate fatte, con tanto di sigillo della mezza giacchetta nera al servizio delle pseudo grandi.
    4) noi belli davanti, forse frutto della disperazione per recuperare il risultato. noi brutti dietro, portiere decisivo solo in negativo, colley turista per caso come con la lazio, ogni qualvolta la difesa viene “aperta”, negli spazi ampi siamo impresentabili.
    5) il problema di salvarsi passerà dal dover vincere 3-4 partite a tutti i costi, purtroppo la mia paura che questa squadra non sia in grado di farlo, specialmente se continuerà ad iniziare le partite in casa come stasera e troppe altre volte; i nostri equilibri di squadra sono legati a un sottile filo, cambi non ce ne sono, ne in porta, ne in difesa, ne davanti (avete visto maroni?).
    6) adesso il Torino, toh, una squadra da rilanciare….. non so come, non so in quale modo, originale, ma sono abbastanza sicuro che riusciremo a farci del male da soli e resuscitare gli zombies di turno.

    • livio ha detto:

      @ Claudio
      Sono d’accordo su tutti i punti del tuo post…..In particolare sulla necessità di rilanciare il Torino! ( punto 6).
      Non trovo altro da aggiungere. Confermo solo le dichiarazioni del Presidente Comisso (Fiorentina), che senza mezzi termini ha dichiarato che i risultati vengono
      ” aggiustati ” in modo da favorire sempre gli stessi a scapito di…..sempre gli stessi!!!
      Arbitraggio agghiacciante….ammonizioni a senso unico e rigore ENORME, ostentatamente ignorato sino a quando è stato possibile ignorare la farsa…..

    • robmerl ha detto:

      concorso su tutto, specie il punto 5. L’incertezza societaria pesa chiaramente sulla testa dei giocatori, ma non siamo da retrocessione.
      Amici bene informati giurano sull’interessamento di un gruppo internazionale molto solido disposto a mettere sul piatto una cifra a otto zeri ma non a trattare con l’ominide. Vogliono trattare solo con Garrone – prova a mio avviso della loro serietà. Altro non si può sapere.
      Fusse c’a fusse la volta bbona, dopo tanto soffrire!

    • Baoluo ha detto:

      Maroni no non l’ho visto, ho guardato la partita con telecronaca in inglese ma non l’ho sentito nominare nemmeno una volta. Ma a quanto pare si è perso Demme sul gol del 2-3.

  5. giorgio48 ha detto:

    Vogliamo dare tutta la colpa all‘arbitro ? Certo La Penna non è e non sarà mai un grande direttore di gara ma noi siamo veramente scarsi. Abbiamo 2 fuoriclasse (Quagliarella e Ramirez), 4 giocatori da serie A (Ekdal, Linetty, Tonelli e Gabbiadini) e poi tutti giocatori che la serie A dovrebbero guardarla in televisione. Se poi entriamo in campo come spesso ci capita subendo nei primi minuti per un atteggiamento inconcepibile per una squadra che deve salvarsi, allora non dobbiamo cercare giustificazione alcuna. Subiamo gol fotocopia tutte le domeniche da calci da fermo (ben tre sul secondo palo : Bani, Chancellor, Elmas) senza mai renderci pericolosi nelle stesse identiche condizioni nelle aree avversarie, abbiamo un portiere molto incerto non il primo dei nostri tantissimi problemi ma comunque un problema, un centrale difensivo titolare alto 2 metri che subisce sistematicamente il gioco aereo dei nostri avversari, ben due centravanti di riserva che sarebbero sicuri titolari solo in serie C e un resto della panchina imbarazzante. Questa è la nostra squadra. Ce ne sono 3 più scarse ? Forse sì, forse però. Siamo nelle mani, pardon, nei piedi di Quagliarella e Ramirez e sperando nel buon senso del mister sempre che non insista a far giocare Ramirez esterno. Armiamoci di tantissima speranza perchè sarà un girone di ritorno sofferto al limite del dolore fisico sempre che si capisca di lottare sul campo come ho visto fare al Lecce e ultimamente al Genoa e non diversamente. Non ce lo possiamo permettere, a cominciare da sabato contro il Torino.

    • marcos ha detto:

      Ringraziamo il viperetta con questi acquisti fatti siamo in una
      IN una botte di BBBitume e poi ha il coraggio di farsi il segno
      DELLA CROCE si deve solo vergognare.

    • marcello ha detto:

      La squadra e’ scarsa e con poca personalita’..non riesce Mai a fare punti insperati ..quando rimonta perde vedi stasera Quando sta vincendo 3-1 riesce a perdere vedi cagliari in 11 contro 10 per 70 minuti non va oltre uno squallido 0-0..ma dove trova I punti per salvarsi.. vediamo se riesce a fare peggio Dell’andata con Difra..salvarsi Sara un’impresa le altre hanno piu attributi .

    • Delta 33 ha detto:

      Completamente d’accordo.

  6. Frank ha detto:

    Ma cavolo,a Cagliari,stasera,possibile che non si riesca a mantenere un risultato?
    Troppa rabbia,ci vorrebbe qualcosa per risollevarmi il morale,una buona notizia…

  7. petrino ha detto:

    Purtroppo uscendo Quaglia e Gaston si e’ spenta la luce.
    Degli undici in campo 6 possono giocare in serie A, ma gli altri sono da B sparata.
    Non faccio i nomi, ma chi capisce un minimo di calcio lo percepisce.
    I primi 17/18 minuti da incubo e sono questi vuoti d’ aria drammatici.
    Chissa’ se maroni e’ rimasto per fare numero, o perche’ nessuno lo ha voluto.
    Durante il teatrino del party per la tribuna vip, se il burino era assente,chi e’ stato il cerimoniere ???
    Come essere sul Titanic.
    I giocatori granata hanno dimissionato Mazzarri.

    Per cui contro il Toro e con il nuovo allenatore temo una loro reazione rabbiosa e a farne le spese saremo noi.
    Le posizioni in coda si stanno delineando e saranno le ultime cinque a sgomitare.
    Dalla sestultima in su il livello tecnico e’ chiaramente superiore e le giudico fuori dalla mischia.

  8. Alex ha detto:

    Un po’ di cadetteria farà bene a tutto l’ambiente. Ke l’inse!? Gradinata di chierichetti !!

    • Zaccotenay ha detto:

      Alcuni non vanno neanche in chiesa e parlano di fede. Invece di parlare male dei ragazzi della sud(oltretutto daspati dopo Samp brescia per aver introdotto all’interno dello stadio strumenti di tifo e striscioni innocui ma non autorizzati così senza preavviso) fate qualcosa voi se ne siete capaci visto che nei cortei e riunioni di protesta siamo sempre i soliti 200.

  9. Franco ha detto:

    Situazione molto delicata. Per la Samp Squadra, per la Società Samp, per il Comune. La Squadra è a serio rischio B. Appena le punte danno un cenno di risveglio, ci pensa la difesa a fare naufragare tutto. Non c’è filtro a centrocampo. Manca un giocatore di nerbo davanti ai due centrali difensivi che sia capace di fare all’occorrenza il terzo centrale. (Terzo gol docet). Non so se Ranieri ha capito che quel ruolo è decisivo per salvarsi. Credo di no. Non c’è nella rosa nessun giocatore adatto a quel ruolo. Neanche scadente. Speriamo che faccia giocare il Giapponese insieme ad altri due centrali. In caso contrario ci riempiranno sempre di goal. E andremo in B. Forse sarebbe meglio per avere un nuovo Presidente a?!…Cordialmente

  10. Crovo ha detto:

    Stasera sono discretamente deluso.

    Ho guardato la partita con sufficiente distacco, dato che sulla carta la davo per persa…

    Eppoi, quando l’avevamo meritatamente ripresa e pure io cominciavo a sperare di aver preso un punto tanto pesante quanto imprevisto, ecco la beffa!

    Al di la degli errori nei singoli episodi, l’arbitraggio è stato sconfortante
    .
    A senso unico: vedeva solo i nostri falli e, tanto per dirne solo due, mai le loro reazioni o le loro squallide perdite di tempo…

    Maroni e Bonazzoli hanno confermato la loro pochezza tecnica, ma stavolta ne farei di più una colpa a chi li ha fatti entrare.

    A 20 dalla fine, tanto vale mettere un centrocampista in più o provare per 15 minuti il ragazzino siciliano: peggio di loro due non può essere…

    Il portiere da stasera credo possa essere considerato un caso a tutti gli effetti: non essendoci in panchina una riserva in grado di sostituirlo, io farei 5 mesi di contratto subito a Viviano..

    Infine, visto che Colley di testa non ne prende una, credo che a Torino si potrebbe provare a giocare con Tonelli e il giapponese, per quanto entrambi destri…

    Però, in conclusione, perdere così fa male. Davvero. Speriamo non lasci strascichi…

    • Zaccotenay ha detto:

      Scusi michieli, visto che lei non vede audero come il nostro problema principale e non vedendo in campo ferrero, le comunico con serenità che il nostro portiere è nella classifica di rendimento 19 simo in serie A. Non aggiungo altro ha paura di sbagliare sa di non avere la fidu ia della squadra e della tifoseria, addirittura i ragazzini che si mettono dietro la porta nel riscaldamento non lo cagano più come all’inizio, lui sta soffrendo molto questo momento e si vede. Il portiere è l’unico ruolo fondamentale, il nostro punto debole. Ps. Permettetemi una Parola sul mister, non ci ha capito nulla nei primi 20 minuti e non è la prima volta, poi sul 2 a2 gattuso ha messo insigne dietro la punta, forse non l’ha capita neanche dopo la partita, capisco che da solo non può seguire tutto ma i suoi collaboratori? Ci sono?boh!

  11. Lupo83 ha detto:

    Lavorando fuori regione la vedo solo in tv.
    Già è stata dura digerire certe sviste sul campo, figurati la telecronaca e poi il post partita.
    Il gol annullato a Ramirez, Mario Rui un teppista in campo, Lobotka un cartonato che vola se lo sfiori, le sceneggiate nei minuti finali per perdere tempo: per certi illustri commentatori va bene così!
    Anzi… C’è poi chi ha tirato in ballo tifosi sampdoriani per i cori contro i napoletani (come se negli altri stadi non accadesse mai)
    Per fortuna tu Maurizio, assieme a qualche collega intellettualmente libero ed onesto, resti fuori da certi scempi.
    Noi saremo pure grammi ed un po fessi, perché sul 2-2 ti devi mettere dietro, rinviare in tribuna palloni e portare a casa il punto.
    Ma farci prendere per il culo… anche no.

  12. Silvio ha detto:

    Salve a tutti!

    Prima di tutto, grazie a te Maurizio per la possibilità che dai a noi tifosi della Sampdoria di esprimere le nostre opinioni attraverso questo Blog…

    Seguo in TV “Gradinata Sud” sempre molto volentieri…

    Questo mio commento però, non riguarda assolutamente la recente partita giocata col Napoli…
    Infatti, vuole essere semplicemente… l’esteriorizzazione di una mia riflessione sul calcio in Italia…

    Vengo subito al dunque, senza troppi giri di parole…

    Sono un grande appassionato di calcio e come tale cerco di seguire, come posso e il più possibile, questo sport…

    Sono anche un grande tifoso del campionato inglese, scozzese e argentino… 🙂

    Insomma, cerco… di non farmi mancare nulla… 🙂

    Sono convinto, infatti… che avere una mentalità un po’ più aperta (nello sport e nella vita in generale) non possa far altro… che far bene… 🙂

    Quando guardo gli “highlights” (in internet) di una partita inglese o scozzese, per esempio… non posso fare a meno di notare importanti differenze rispetto al nostro modo di intendere e pensare al calcio.

    Le squadre (anche, e soprattutto, quelle dei bassifondi in classifica) hanno stadi sempre pieni e tifo super caloroso, a prescindere dai giocatori che compongono la rosa della squadra e dal risultato finale della partita…

    Azioni di gioco che qui in Italia sarebbero accompagnate da sonori fischi… là, invece… sono, spesso e volentieri, seguite da scroscianti applausi…

    Ti domando, allora:

    Perché qui (in Italia…) non può essere lo stesso?

    PS:
    Mi piacerebbe, un giorno… partecipare (come ospite) a una puntata di “Gradinata Sud”.
    Puoi aiutarmi, Maurizio… a far diventare questo mio desiderio realtà?

    Grazie, comunque… e a prescindere.

    Buon lavoro e sempre GO SAMPDORIA!

    PPS:
    Ti consiglio l’ascolto dei seguenti CDs (Studio Album):

    -SOREN ANDERSEN – Guilty Pleasures
    -SCOTT STAPP – The Space Between The Shadows
    -WORK OF ART – Exhibits
    -BROTHERS OF METAL – Emblas Saga

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Certo, con piacere per Gradinata Sud. Quanto al paragone con l’Inghilterra, io sono sempre restio ai confronti tra paesi e mentalità così diversi. Noi siamo italiani, nel bene e nel male. Magari gli inglesi vorrebbero assomigliare a noi in qualcos’altro. Ognuno è fatto a modo suo. In Inghilterra, se stai male, non ti danno una medicina neanche se piangi dal dolore, da noi curano tutti. Teniamoci ognuno pregi e difetti, il mondo perfetto non esiste. Abbraccione!

      • Daniele da Rapallo ha detto:

        Si, confermo (e ti ringrazio ancora Maurizio..) che fu una bella esperienza anche per me in trasmissione. Fu, oltretutto, una bella occasione per vedere ed aprezzare dal vivo personaggi che magari vediamo solo in televisione e che si sono rivelati tutti validi e simpatici : penso ad Arnuzzo, Licalzi, New trolls, Stefano e tanti altri.
        Spero ci siano modo e location di ripeterla, anche se alla fine non aderirono molti blogger ricordo…

      • Silvio ha detto:

        Grazie Maurizio per la tua risposta e per l’invito a Gradinata Sud… 🙂
        Fammi sapere, per email… quando ciò sarà possibile.
        Ancora grazie, e buon lavoro a te e ai tuoi colleghi.

      • Edoardo ha detto:

        Concordo, anch’io non sono un grande fan dell’Inghilterra e in generale di tutte le società anglosassoni, se sei un operaio o una persona normale vivi 10 volte peggio in Inghilterra o in America che da noi, meglio tenerci la nostra buona vecchia Italia pur con tutti i suoi difetti…

  13. ste75 ha detto:

    aiutatemi a ricordare un miracolo di audero..questo campionato..rispetto allo scorso anno ha subito un involuzione preoccupante…salvarsi sarà dura ma x jetta andrà bene cosi

  14. Paolo1968 ha detto:

    Avremo tanti pregi e tanti difetti, ma l’unica cosa di cui son sicuro è che le squadre spesso, molto spesso, si salvano con le parate dei propri poriteri. Se noi ci salveremo non sarà certo grazie ad Audero.
    Noi pirla assoluti per 20 minuti (anche Ranieri ci mette del suo in certi frangenti) e poi con un bel cuore, ma al livello che abbiamo (basso), arbitro chirurgico oktre che confusionario

  15. Marci28 ha detto:

    “speriamo di salvarci” davvero è il pensiero di tutti noi….. quest’anno è un incubo senza fine… Sinceramente contando la nostra situazione psicologica della squadra /società ho parecchie paure a riguardo…. Ho sempre pensato che per retrocedere una squadra oltreché un basso livello tecnico deve avere una società alle spalle allo sbaraglio (vedi nostra retrocessione del 2011)…
    Gli ingredienti ci sono tutti… L’unica cosa che da speranza è la persona che abbiamo in panchina… E l’unico che può compiere il miracolo…. E soprattutto la cosa che mi lascia ben sperare non è pelato 🙂 /vedi spalletti, di Carlo /cavasin)…sempre Forza samp

  16. Jetta ha detto:

    Arbitraggio scandaloso che ha condizionato la gara.
    Primo gol del Napoli col bengala in campo vicino alla porta.
    Gol di Ramirez ingiustamente annullato.
    2 giocatori del Napoli da rosso, Jankto ammonito ingiustamente.
    Vorrei per una volta avere l’arbitraggio di genoa Sassuolo…
    La Samp ha fatto una grande partita e meritava i 3 punti.
    Giocando così non avremo problemi.

  17. Alessandro ha detto:

    Ciao Maurizio,
    la Samp è mediocre in quasi tutti i reparti, ieri comunque a tratti almeno combattiva, ma è Audero che ci porta dritti in serie “B”.
    Un saluto
    Alessandro.

    • Simo porto ha detto:

      Rispondo a te Ma a tutti coloro che parlano di Audero…sapete la differenza tra l’anno scorso e quest’anno? La pochezza tecnica di tutta la squadra…questo permette ad ogni squadra con cui giochiamo, di avere la possibilità di effettuare tiri”puliti…pensa a ieri sera : zielinski crossa, thorsby a 5 metri gli permette un cross pulito…il secondo gol spizzata sul secondo palo e tiro da un metro…il terzo tutti scappano sulla riga della porta e Mario rui scaricando permette ad insigne di tirare libero…ora mi spieghi dove cacchio ci manda in B audero? È tutta la squadra che pecca…Non audero(che comunque è meno sicuro dell’anno scorso)

    • Edoardo ha detto:

      Audero non sarà quel gran portiere in cui si confidava all’inizio, ma secondo me il vero problema è che la difesa fa acqua da tutte le parti, le cosiddette “amnesie difensive” sono dovute più che a cali di concentrazione a incapacità tecniche e atletiche, i giocatori sono lenti, hanno poco tempismo, in campo non parlano tra di loro, è come se ognuno giocasse per conto suo, e poi difficilmente riusciamo ad anticipare gli attaccanti avversari, ci saltano sempre con facilità irrisoria e quando proviamo a costruire un po’ di gioco sbagliamo una marea di passaggi, poi è ovvio che i golletti prima o dopo li prendi e pure tanti quando affronti squadri ben più attrezzate come Napoli e Lazio, ripeto è inutile nascondersi dietro a Audero e ai problemi mentali, questa squadra ha dei limiti tecnico-atletici enormi, c’è poco da fare, questi siamo, che ci si salvi oppure no non sembriamo neanche lontanamente una squadra da A…

  18. Jetta ha detto:

    Spero nella condanna unanime dei cori squallidi e che non si trovino giustificazioni…siamo tutti inflessibili e giustizialisti, a torto o a ragione, per determinati comportamenti del presidente…vorrei si tenesse lo stesso atteggiamento nei confronti dei cori razzisti altrimenti siamo alla storia del corvo e del merlo

    • maverick ha detto:

      Ah ah ah era quasi un post decente se non avessi messo “a torto o a ragione” e se non lo avessi usato per difendere indirettamente il romano…. ti prego dimmi che il tuo presidente ti da la paghetta per questi tuoi post

      • Jetta ha detto:

        Quindi condanni i cori o li condividi?

        • maverick ha detto:

          Li condanno ma il male del calcio e del paese è un altro …quei cori andrebbero contestualizzati… Non considero razzismo territoriale quando ci dicono di sente puzza di pesce… Non lo considero quando diciamo avete solo la nebbia etc… di tutto il male del calcio gli sfotto sono il meno… inoltro considero in maniera diversa ciò che dicono i tifosi tutti con i cori (fatto salvo se tirino in ballo morti morandi Superga heisel) e quello che dicono gli addetti ai lavori : presidenti giocatori allenatori etc etc

        • Paolo1968 ha detto:

          Condanno fermamente i cori razzisti e allo stadio mi sono incazzato come una bestia.
          Peccato che non c’entri assolutamente nulla con la condotta fraudolenta, ridicola, volgare, sessista, indecorosa e ignobile di Ferrero

    • Frank ha detto:

      Strumentalizzi pure i cori da stadio per giustificare il peggior presidente nella storia del calcio italiano.

  19. Fra Zena ha detto:

    In casa passiamo quasi sempre in svantaggio, spessissimo subendo gol da calcio d’angolo. Ma come si può pensare di salvarsi così? Va detto che purtroppo, e so che non sei d’accordo Maurizio, giochiamo con un portiere che è come non averlo o quasi
    Ed ora, oltre al danno della sconfitta, arriveranno le beffe: infortuni per Quagliarella e Jankto e, molto probabilmente, prossima partita in case a porte chiuse per il bengala in campo e i cori anti-Napoli, su cui siamo super recidivi
    Inutile nascondersi dietro un dito: oggettivamente, stiamo scivolando verso la retrocessione, come molti avevamo previsto. Sono sicuro che adesso mi sentirò dire che è colpa dei tifosi disfattisti e non abbastanza ottimisti. Certamente. Infatti Maroni e Bonazzoli come attaccanti di riserva li hanno comprati i tifosi
    Se ci salviamo altro che scooterata. Tutti a piedi alla Madonna della Guardia, partendo da Piazza De Ferrari però

  20. maverick ha detto:

    Non si fa mai il miracolo di prendere punti dove non te li aspetti questa è la cosa che mi preoccupa di più…le altre ogni tanto un bliz lo fanno e saranno quello decisivi

  21. Faso ha detto:

    Quando devi fare dei cambi e in panchina hai: Maroni, Bonazzoli, La Gumina, Leris, Bertolacci…. mentre gli altri mettono dentro Demme e Mertens e si portano a casa i 3 punti (immeritatamente), allora devi farti tu società devi farti delle domande e darti una sola risposta: FERRERO VATTENE !!!

  22. Lapo ha detto:

    Il problema, alla fine, sono i punti che mancano ad arrivare a 40… e sono tantissimi… Quando giochiamo male (ma proprio male), perdiamo 5-1; quando affrontiamo partite abbordabili (e magari 11 contro 10) non andiamo oltre il pareggio, quando giochiamo bene per lunghi tratti e nonostante l’arbitro, perdiamo per follie personali (Colley è entrato in campo 5 minuti dopo tutti gli altri) o per mancanza di nerbo. Qui ci vuole davvero un miracolo e un minimo di palle in più. Siamo desolanti a tratti, e quei 20 punti che ci mancano sono tantissimi, adesso…
    Sull’omino non mi pronuncio: mi nausea ogni volta di più.
    Sul mercato non c’è niente da dire: siamo ridicoli. Sarebbe stato meglio chiudere le porte in entrata e uscita e lasciare il mondo come si trovava.

    • maverick ha detto:

      ” Sarebbe stato meglio chiudere le porte in entrata e uscita e lasciare il mondo come si trovava.”

      che era il concetto espresso da Ranieri quando diceva “se arriva un centrale bene per il resto squada va bene”…. Non era certo soddisfatto ma stava dicendo “non peggioratemela” e invece il piccolo presidente è riuscito a indebolire una squadra gia debole… temo andremo filati in B..

      • Lapo ha detto:

        Temo anch’io… l’omino ha fatto di tutto per riuscirci e alla fine, forse, ce la farà

      • PaoloBo ha detto:

        Il mercato di certo non ci ha migliorato, ma a cosa serviva tenere caprari? Per qualche inspiegabile miracolo è riuscito a farci guadagnare 2 punti, per il resto della stagione è stato irritante.. E regini? Si fa voler bene ma in campo mette sempre i brividi quando la palla si avvicina a lui.. In difesa tonelli lo potevamo riscattare senza andare a prendere murillo per una cifra esagerata.. Io sinceramente guardando le formazioni prima della partita mi sono venuti i capelli bianchi… Almeno abbiamo avuto una reazione, che sinceramente non mi aspettavo.. Speriamo che tra 7 o 8 giornate le squadre di metà classifica che non lottano più per niente non comincino a regalare le partite, altrimenti siamo spacciati

  23. aldo "io speriamo ha detto:

    mi sento pienamente d’accordo con Giorgio 48…che se non interpreto male il 48 sta per l’anno di nascita e quindi coetaneo…effettivamente stiamo tifando e soffrendo…sportivamente…per una squadra costruita in modo imbarazzante…il nostro vate..r ha fatto un mercato di riparazione….direi più di danni….per recuperare gli euri da restituire alla lega vista la risposta negativa di garrone alle fideussioni…il risultato lo si è già visto in queste partite…poi per timore che possiamo tirarci su la lega ti invia ste perle di massoni che rispondono al nome di arbitri…mi auguro che la sofferenza…sempre sportiva naturalmente…sortisca qualcosa di positivo…chiudo con il mio solito pensiero…”io speriamo che me la cavo…”

  24. Enrico ha detto:

    Lo dico con grande dispiacere, ma è inutile farsi illusioni: questa squadra è destinata a retrocedere.
    E’ meglio non illudersi perchè è la realtà.

    Non succede mai nulla, il motivo è sempre lo stesso, si perde con quelle più forti e non si riesce a vincere con le altre, questo in casa. Poi fuori casa si sciolgono come neve al sole.

    Mie sorelle e fratelli blucerchiati, io sono stanco, mortalmente stanco di questa situazione, e forse la serie B potrà essere un bagno purificatore per togliere via le tracce di questa agonia. Io, purtroppo, non ho più alcuna speranza ne voglia di sperare sperando che il peggio (fallimento della società) non accada, perchè allora si che sarebbe la fine.

  25. Pazzoperlasamp ha detto:

    Il nano ladrone non si è presentato perchè avendo la coscienza sporca e non avendo la capacità di formulare un “discorso sensato” senza infarcirlo di cazzate ha evitato così le domande dei giornalisti che potevano diventare imbarazzanti…

  26. luca ha detto:

    giudizio di pancia lo ammetto ! non si possono iniziare le partite a questo modo , pronti via e 0 a 2 poi è dura e dispendiosa remare , poca determinazione , poca lucidità e molta paura (dove sono i proclami pre partita? meglio stare zitti e non sparare …..) deluso anche dal mister (sono sincero mi ero illuso e non poco ) gran Signore , gran comunicatore ma evidentemente con noi non è riuscito a trasmettere quella “cazzimma” da squadra che non deve retrocedere, i cambi poi onestamente non li condivido (opinione mia comunque) ora si fà non dura ma durissima , a Torino ci saranno i soliti 1.000/1.500 tifosi al seguito , ci saranno le solite parole di circostanza su rabbia e determinazione da mettere in campo e poi…… sarà la solita partita con mezz’ora di black out (ho paura di non essere sconfessato) per ultimo lascio ogni commento alla Società e a come ci hanno ridotto (con grande nostra colpa , anche la mia ! per non esserci ribellati abbastanza dalle prese in giro continue) penso che come il mio stesso stato d’animo attuale (misto rabbia , rassegnazione e indignazione) rappresenti un pò anche il tuo caro Maurizio (da buon Sampdoriano che sei) sono onesto non sò più cosa sperare da questo personaggio avvilente 🙁

  27. Vincenzo ha detto:

    La partita l’abbiamo vista tutti: ognuno può vedere il bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto e ci sta e, allora per non ripetere quanto scritto da altri e , per anticipare i commenti televisivi e giornalistici settimanali… mi limito a sottolineare che:

    durante la partita c’era un petardo in campo e nel secondo tempo si sono sentiti chiaramente cori offensivi contro i napoletani e quindi: DISCRIMINAZIONE TERRITORIALE!!: tutta Italia ha sentito.. .
    Che vergogna! Che tifoseria antisportiva! La Lega deve prendere provvedimenti seri: non si può tollerare una cosa del genere, in una partita peraltro priva di episodi discutibili: ci vuole la squalifica del campo e una forte multa.
    Ancora oggi non capisco l’ostilità dei tifosi veronesi nei confronti di quelli napoletani.. .

    Forza Sampdoria e forza Hellas

    p.s.: grandissimo gol di Quagliarella, ma se lo faceva Ronaldo….

  28. Luca B ha detto:

    Sconcerto. Ancora non ci credo che fino al primo gol non siamo mai, e dico mai, riusciti a toccare il pallone se non per fare ben 5 rinvii sui piedi dell’avversario. Per non parlare dei primi 20/25 minuti dove ho visto la “miglior” Samp dell’era Di Francesco. Sinceramente credevo di prenderne 7. Per il resto non riesco quasi più a commentare, sono frustrato e quasi rassegnato perchè nonostante lo sforzo profuso, il cuore e la gamba, mi sono reso conto ancor di più di quanto siamo scarsi.

    Audero: un tiro un gol. Sono daccordo che non è il nostro principale problema e sono anche daccordo sul fatto che se ti tirano in porta da dentro l’area piccola, miracoli ne fai ben pochi. Però uscite alte scarsino, reattività ed esplosività poca, piedi così cosi. Certo che avere dietro Seculin di cui parla chiaro la sua carriera e Falcone che la carriera non sa ancora cosa sia è meglio tenerselo stretto. Magari prendere lo svincolato Viviano e metterli in competizione farebbe bene a Emil.
    Colley più gioca più è grammo, in tutto. Certo poi fa 2 scivolate e 2 anticipi e tutti cambiano idea, ma questo è proprio da serie B. Quasi 2 metri e di testa è sempre soverchiato dall’avversario, piedi di marmo, concentrazione e posizione inesistenti.
    Ieri oltre a marcare a 2 metri MIlik, scivola pure…e ti pareva? E sul terzo gol fa il palo per Demme. Insomma peggio delle 7 piaghe d’egitto
    Non mi dilungo oltre, dico solo che ieri ho capito perchè Maroni non gioca.
    Si dice che sarà dura. Boh, ho paura che ci vorrà un miracolo perchè chi ci sta dietro, contro le grandi si esalta. Noi sempre agnello sacrificale e sabato a torino mi immagino già la partita e la direzione arbitrale.

  29. Carlo46 ha detto:

    vorrei dire qualcosa sull’approccio alla partita, qui il colpevole si chiama Ranieri. certo sono stati commessi errori individuali incredibili in quei quindici minuti da Nino Benvenuti bambino all’angolo senza guantoni contro Cassius Clay che lo suonava ridendo. Ma a pare chiaro fosse un diktat dell’allenatore : aspettiamoli all’inizio. Ma dove?? negli ultimi venti metri?? In tre minuti, tre!, sono arrivati quattro cross pericolosi, sino al goal di Milik. In questo approccio , solo in questo per fortuna, Ranieri mi ricorda i due peggiori allenatori della storia della UC Sampdoria, Vincenzino e Di Fra, (al netto di Cavasin non peggio dei due) che un sacco di volte ricordo sotto di due goal dopo una ventina di minuti da imbambolati. Portiere: la frase…’Audero non è certo il problema’ comincia ad essere un ritornello da almanacco del giorno dopo. Statisticamente subisce gola nel 90% dei tiri in porta, i numeri vorranno pur dire qualcosa. Ieri un bel quattro su quattro (con colpe gravi su tre ) e sarebbero stati cinque su cinque senza il palo di Insigne (come sempre si tuffa un ritardo). Da ultimo, speriamo che il giapponese possa fare il titolare perchè Tonelli in area è disastroso, non ne prende una.

  30. Alup ha detto:

    Partita che con accortezza si poteva pareggiare purtroppo usciti Ramirez Jsnkto e Quagliarella i sostituti hanno fatto ben poco e ci ha messo del suo Audero che non fa miracoli e prende gol evitabili
    La panchina è corta e appena esce un titolare si vede la differenza
    Torino trasferta insidiosa anche per il loro cambio di allenatore spero in u4na reazione della squadra a questa sconfitta

  31. Daniele da Rapallo ha detto:

    Caro Maurizio, partitaccia. Oltretutto molto nervosa con un arbitro indisponente, alle prime armi.. Possiamo anche salvare la prestazione ma regalare 20 minuti di imbalsamazione all’avversario denota una mentalità non ancora raggiunta di “squadra da salvezza”.

    Come affermo dall’inizio, forte della massima “come gioca centrocampo gioca squadra”, è proprio questo reparto il primo indiziato della scarsezza disarmante di una rosa che rispecchia l’attuale classifica. Non propone verso le punte e non filtra verso la difesa. Non riescono a fare 3 passaggi di fila e sono molto imprecisi.

    Insomma una pochezza tecnica preoccupante.

    Tra le considerazioni sparse a corollario (tanto per sparare un po sulla croce rossa..) aggiungerei che :

    1) Audero deve mangire ancora tanta pastasciutta prima di fare la differenza. Non me ne voglia il buon Stefano che ammiro, ma questo portiere tutto trasmette meno che sicurezza e solidità.

    2) Continuo a trovare Colley imbarazzante ed indisponente poichè, al netto di alcuni ottimi interventi, offre comunque sensazione di insicurezza e tira ciabattate, svirgolate a più riprese durante la partita.

    3) Thornsby il migliore per impegno, se considerato che era pure fuori ruolo.

    4) Siamo anche sfigatissimi poichè, oltre ad incontrare un Napoli rigenerato, incontreremo un Torino di carta ma con allenatore nuovo; soprattutto siamo costretti a cambi per infortunio ogni partita.

    Per finire una chiosa sull’elemento pessimo che ieri è stato visto sorridente in tribuna. Cosa avrà da sorridere lo sa solo lui. Personalmente continuo a ritenere che se le tifoserie organizzate credono di rendergli la vita difficile con due coretti tra primo e secondo tempo, per me sbagliano di grosso. Va bene sostenere la squadra ma se vuoi fare delle pressioni (come tu stesso denunciasti, per la visita estiva degli americani..), non è questa la strada; l’unico con una visione chiara è secondo me Bosotin con i vecchi ultras.

  32. Giovi ha detto:

    Fattore C cuore tanto, culo poco.
    D’altra parte con squadre come il Napoli non puoi distrarti un attimo e se in qualcosa abbiamo peccato è proprio in quei pochi minuti di amnesia che ci hanno punito più del dovuto.
    Non possiamo poi permetterci di giocare partite come questa senza cambi, non me ne vogliano Maroni e Bonazzoli.ma quella non era la loro partita.
    Ferrero VATTENE

  33. Massimo Pittaluga ha detto:

    peccato perchè dopo un inizio pessimo per 1 ora la samp ha giocato anche bene e in alcuni casi di qualità. bene gabbiadini e quagliarella oltre a ekdal linetty e tonelli sempre ben posizionato. colley alterna grandi recuperi ad amnesie assurde. thorsby e augello hanno contenuto al meglio delle loro possibilità. ramirez è fondamentale anche se a volte troppo nervoso ma alza a qualità in modo importante. usciti lui e quagliarella e loro invece dentro mertens e demme abbiamo subito il terzo gol anche se non darei troppo la croce su maroni che da segni di buona tecnica ma deve crescere molto. bonazzoli tanta volontà ma questi due per ramirez qualgiarella ha fatto la differenza. audero maurizio si è involuto, non esce mai e pur tralasciando l’uscita alla fine intanto non c’era più nulla da perdere e non va valutata come negativa è il resto che non convince. sui calci d’angolo e cross non esce. di la meret lo trovavi in usicta anche a diversi metri e questo fa tanto. non gli imputo errori enormi ma non da sicurezza e non ti fa mai la parata salva partita. probabilmente non è tranquillo perchè rispetto allo scorso anno rende meno e una squadra che si deve salvare avrebbe bisogno anche del portiere che ogni tanto ti salva la partita. ad ogni modo la squadra per lottare mi sembra ci sia e a torino dobbiamo muovere la classifica. fare alcuni punti in questo ciclo difficile è fondamentale perchè il genoa piano piano risalirà e sia noi che loro dobbiamo fare la corsa sul lecce. vedo brescia e spal come quasi condannate anche se non certo per i pochi punti che ci seprano basti vedere il lecce con la vittoria sul toro. la squadra mi sembra combattere e speriamo nei rientri di berezinsky e depaoli che sono due giocatori validi e in tanta salute a quaglia ramirez e gabbiadini perchè i due giovani visti ieri non sono pronti per giocare assieme senza questi due. però ha ragione ranieri fa sempre cambi per infortunio e mai tattico. speriamo cambi. stagione difficile in tutti i sensi.
    concludo con Ferrero Vattene e magari lo seguissero anche quei due gatti che ancora lo difendono non se ne sentirebbe la mancanza.

  34. MatteoB ha detto:

    Ciao Maurizio,
    Settimana scorsa criticai la posizione di Ramirez sulla fascia. Mi rispondesti che i problemi della Samp prescindono dalla posizione di un giocatore in campo e io concordai con la tua considerazione. Permettimi tuttavia di sottolineare come, da trequartista, ieri si sia visto qualcosa di diverso da quanto visto con il Sassuolo. Siccome i punti persi che pesano son quelli con gli emiliani piuttosto che quelli con i napoletani, lascio a te le conclusioni del caso, compreso rispondermi nello stesso modo 🙂 . Arbitraggio indegno, il var usato un quel modo lho visto ieri sera e con la rube sul gol di Saponara. Saluti. Matteo

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Caro Matteo, hai assolutamente ragione sul fatto che Ramirez trequartista sia meglio del Ramirez esterno. Ma alla fine la partita l’abbiamo persa lo stesso, abbiamo preso due gol subito anche con Ramirez in campo. Sono dettagli, i problemi veri sono altri a mio parere, non quelli tattici.

  35. Luigi ha detto:

    Portiere mediocre difesa scarsa centrocampo a parte Ramirez senza qualità ditemi voi come si ci può salvare e come se non bastasse la vicenda societaria che a mio parere basandomi sui fatti concreti non promette nulla di buono. Se così non sarà tutti contenti non ce’ molto da aggiungere perché il quadro è desolante

  36. Pino ha detto:

    Mi spiace per l’incredibile involuzione di Audero, un portiere che l’anno scorso era incredibilmente bravo. Le papere o meglio le incertezze di lui sono costate le due partite col Cagliari in primis, poi a seguire altri svarioni che ci son costati punti. E le sue incertezze sviliscono e vanificano tutti gli sforzi della Squadra per andare in gol. Comunque la reazione della Squadra ieri c’è (incredibilmente) stata. dopo 3 minuti eravamo già sotto, un tempo nel quale la Samp non era mai riuscita a varcare la metà campo. E i giocatori si tenevano, inconsciamente forse, lontani da quel fumogeno che ha sicuramente influenzato sulle loro posizioni. Apro una parentesi : Vorrei conoscere, speriamo mi legga qui, il nome dell’imbecille che si è permesso di lanciare quel fumogeno. Ma come è possibile che accadano queste cose, come anche il lancio di petardi? Ma come fanno a entrare quelle cose? Qualche Steward prende la “Mazzetta” per chiudere un occhio? Perchè queste cose non accadono sui campi Inglesi? (vedetevene qualche partita, dalla Premier alla League 2, stadi sempre colmi di educatissimi tifosi, cui è concesso solo portare una sciarpa). Mi ricordo che in un Derby Milan Inter, per un petardo lanciato vicino al portiere Dida, venne sospesa la partita, per il fatto che era stata emanata la regola che non si doveva far uso di codesti oggetti. Poi, ovviamente, come tutte le cose in questo paesucolo di terzo mondo, le leggi vanno dimenticate. Che popolo di pagliacci. E a proposito di pagliacci, i Napoletani avranno giocato anche bene (lanci precisi al centimetro, velocità, potenza e quant’altro si voglia) ma sono comunque una squadretta senza morale, e in Europa ne avremo la dimostrazione. E falliranno miseramente come sempre. Ad ogni contrasto che avevano cadevano in coma, salvo poi essere miracolati non appena portati fuori campo. Ribadisco : chi comanda il Calcio non è onesto, ma è solo un’accolita di persone per fare sporchi interessi. Altrimenti si sarebbero accolte le richieste di Van Basten (Maurizio, avevi detto che ciò ti era sfuggito, te le ripropongo : https://www.foxsports.it/2017/01/19/addio-a-cartellini-e-offside-gli-eccessi-della-rivoluzione-van-basten/) Di quelle proposte che avrebbero nobilitato il gioco, non ne è stata accolta nemmeno una, forse nemmeno parzialmente. Ciò significa che è inutile dannarsi l’anima, tutto è già deciso. E purtroppo ho una gran paura che la terza condannata sarà proprio la nostra Amata. Giochiamo non malissimo, col Sassuolo, alla luce di quello che sta facendo quella Squadra, dobbiamo dire che il pareggio nostro con loro è stato un punto guadagnato e non due persi. Lo stesso Sassuolo è stato vergognosamente ladrato dall’arbitro, nell’incontro col Genoa, e l’arbitraggio ha decretato non valido il gol di Ramirez per il fatto che c’era stato prima, molto prima, un “Hands”, ma il VAR ha dimostrato che era assolutamente involontario, dato che i due calciatori erano distaccati da terra e la palla è andata a rimbalzare su Gabbiadini che aveva il braccio non in posizione di ostacolo. La partita era segnata, quindi, e se non ci fosse stato il terzo gol, quella gente si sarebbe inventata qualche rigore od altro. Mi dispiace, e nonostante Ranieri stia ottenendo il massimo da quei ragazzi, la nostra sorte sembra segnata. Sabato c’è il Torino, una Squadra che ha preso 11 gol in due partite. Vuoi per la cabala che ci vuole perdenti, vuoi per le ragioni su descritte, vuoi per la morale, sarà un’altra partita maledetta.

  37. Heisenberg ha detto:

    Io mi chiedo dopo aver visto annullare il gol di Ramirez come si possa ancora seguire questo sport.

    • Franco ha detto:

      E infatti non è Sport. È una attività commerciale. Con tanti venditori e compratori di molte cose. Saluti

      • Edoardo ha detto:

        Ahimè concordo in pieno con te Franco, hai perfettamente ragione. Ma la cosa più triste è che fanno business (becero) sulle emozioni e sulla passione (genuina) della gente comune. Bisognerebbe lasciare gli stadi vuoti, non sottoscrivere più gli abbonamenti alle pay-tv e al massimo seguire le partite alla radio come una volta. E poi i gol te li vedi il giorno dopo su Youtube. Finché si va allo stadio si continuerà a dare linfa a questi sciacalli. Tutte le volte che io vedo in giro le foto di personaggi come Raiola e Agnelli mi viene personalmente il voltastomaco.

  38. David Rizzi ha detto:

    Partita strana, bella per un osservatore esterno ma estremamente amara per noi; come al solito buttiamo via 20 minuti di primo tempo col risultato di trovarci sotto di 2 gol, poi, inspiegabilmente si accende la luce, gran gol di quaglia e squadra trasformata che mette in campo attributi e orgoglio, pareggio raggiunto meritatamente ma lì si è spento di nuovo quqlcosa o meglio ci siamo ritrovati in campo con Augello, Thorsby, Vieira, Maroni e Bonazzoli mentre loro hanno fatto entrare Demme, Mertens e Politano…….inuytile dire che il risultato finale è lo specchio della pochezza della nostra panchina (e di parte dei nostri titolari), va poi detto che la fortuna non ci sorride, il rimpallo sulla faccia di Colley avrebbe potuto finire ovunque invece la palla è arrivata perfetta sul piede di Demme che ha calciato facen dola passare in emzzo a colley e tonelli. Il quadro è quindi molto molto preoccupante perchè se insieme alla pochezza aggiungiamo la cattiva sorte il nostro destino è segnato.
    Ultima nota per il giullare, come immaginavo finita la campagna acquisti è tornato a parlare e farsi vedere, ancora una volta ha strumentalizzato la questione della cessione per giustificare un mercato immobile, sono sempre più convinto che non venderà mai, l’unica speranza è il curatore fallimentare, altrimenti ci terremo il nano fino alla morte (nostra, sportivamente parlando)
    Ah, ultima cosa, i cori razzisti lasciamoli ad altre tifoserie, pensiamo ad incitare la nostra squadra e a contestare il nano

  39. Sand66 ha detto:

    Vabbè, vorrei sapere quanti prima di giocarla pensavano che avremmo fatto punti con squadre come il Napoli e la Lazio, adesso giù a lamentarsi di quanto siamo scarsi, anzi i più scarsi della serie A.
    Onestamente la Samp ha fatto la sua partita, e per come è stato schiacciato il Napoli meritavamo il pareggio, poi se da una parte entrano Mertens, Politano e Demme e da noi Maroni, Bonazzoli e Viera ci sarà pure qualche differenza.
    Veramente si poteva fare di più? Forse con un pò di fortuna ed un arbitraggio equo ma alla luce dei fatti i ragazzi hanno fatto il massimo, d’altronde se togli la vaccata iniziale di Colley e quella finale di Audero (20 milioni) il pari ci stava.
    La mia speranza è che mantengano codesto spirito anche con formazioni più abbordabili e con interpreti più scarsi, perché l’errore più grosso sarebbe adattarsi all’avversario e lottare di meno.
    Dell’infimo mercato fatto non voglio neanche commentare, che cosa ci vedrà Pecini in La Gumina proprio non so ma è diventato una sua ossessione, eppure sarebbe bastato mantenere Verre e Djuricic e non prendere Maroni e Leris.
    Forza Doria sempre e comunque.

  40. belmondo' ha detto:

    Poco da dire, ultimamente il Napoli ha fatto fare figuroni a quasi tutte le squadre ad eccezione della juve. Prestazione decorosa ma ancora una volta usciamo con una goleada sul groppone. Il portiere, nonostante le prese di posizione di rissetto, è scarso. Sicuramente non è il giocatore piu’ scarso della rosa ma è un portiere da serie b e non rientreremo mai dei soldi spesi (salvo qualche favore di altre squadre- vedasi compravendite di giocatori della primavera a cifre folli). Io non so se ci salveremo, probabilmente si ma piu’ scarso di noi io vedo soltanto la spal che pero’ è andata a bergamo a vincere. Noi non facciamo mai il colpaccio, la grande vittoria contro una squadra piu’ forte, le altre si (lecce spal sassuolo). E resto comunque della mia idea, a me di fare campionati del genere in serie a mi importa poco, senza stimoli senza obiettivi, con un pubblico freddo, una squadra oscena, un buffone come presidente…è tutto molto triste e non vedo luce in fondo al tunnel. Leggo poi di chi si lamenta dell’arbitraggio…povero doria

  41. andreap ha detto:

    l’unico rimpianto è aver visto solo oggi maroni in campo..
    farebbe fatica in serie b uno così..doveva andare via a gennaio anche lui.

    augello ha mostrato tutti i suoi limiti, impacciato in fase di manovra e lento nella gestione palla: ha sbagliato uno stop elementare che ha dato il via al terzo gol del napoli.

    purtroppo i giocatori sono questi..ekdal a mezzo servizio, quaglia pure..sarà difficile, molto difficile trovarne 3 peggio..lecce e genoa giocano e si sono rinforzate nei reparti giusti con uomini di esperienza (oltre che i soliti favori alle grandi, juve e toro in primis..perchè anche cairo conta in federazione).

  42. aldo "io speriamo ha detto:

    mi sento pienamente d’accordo con Giorgio 48…che se non interpreto male il 48 sta per l’anno di nascita e quindi coetaneo…effettivamente stiamo tifando e soffrendo…sportivamente…per una squadra costruita in modo imbarazzante…il nostro vate..r ha fatto un mercato di riparazione….direi più di danni….per recuperare gli euri da restituire alla lega vista la risposta negativa di garrone alle fideussioni…il risultato lo si è già visto in queste partite…poi per timore che possiamo tirarci su la lega ti invia ste perle di massoni che rispondono al nome di arbitri…mi auguro che la sofferenza…sempre sportiva naturalmente…sortisca qualcosa di positivo…chiudo con il mio solito pensiero…”io speriamo che me la cavo…”

  43. Paolo Solari ha detto:

    Di buono l’ ottima reazione dopo lo 0-2 e fin quasi al termine, provocando varie insidie alla difesa partenopea …. peccato le amnesie su tutte le reti subite, grave prendere SEMPRE gol da palla inattiva con centrali un po’ attendisti e portiere troppo sulla linea di porta.
    Ramirez, non fosse sempre a rischio “rosso” per proteste, sarebbe l’ arma in piu’ vista la situazione tecnica dell’ insieme della rosa. Bene il norvegese, discreto Augello, bene gli attaccanti, il centrocampo ieri non era al massimo …..
    Chiudo con ” se quello e’ un arbitro …..” che dice tutto su quel che in gradinata si diceva di lui…… ovviamente con ben altri aggettivi.

  44. jan ha detto:

    Bella la grinta messa in campo, poi i limiti dell’organico si sono visti, per esempio la seratona di Audero !….con l’uscita di testa ha vinto l’Oscar della serata.
    Ci vorranno la stessa grinta e cattiveria a Torino, sarà una partita difficilissima almeno da non perdere……

    GRAZIE QUAGLIARELLA !!!

  45. stefano64 ha detto:

    Buongiorno a tutti,
    il titolo di questo mio post è: VERGOGNOSO.
    E’ vergognoso regalare sempre qualche goal ad ogni partita (squadra che si deve salvare); è vergognoso il comportamento prettamente antisportivo tenuto da Insigne durante la gara (giocatore della nazionale dal quale sono rimasto molto deluso), vedi episodio con Tonelli; è vergognoso l’arbitraggio del signor La Penna (falli o inesistenti oppure addirittura invertiti.
    Infine è veramente vergognosa l’assenza di una società completamente allo sbando,
    presieduta da un omuncolo altrettanto vergognoso.
    Sarà dura uscire dalle sabbie mobili…..buona giornata a tutti…..Ciao Maurizio

  46. Matte Genovese ha detto:

    Inutile stare qui a commentare la partita, il fulcro del discorso è la dirigenza, davvero raccapricciante, il mister aveva chiesto rinforzi e praticamente non è arrivato nessuno, ci voleva un centravanti forte e un difensore di esperienza, risultato , un giapponese che giocava all estero, e l altro che si faceva la panca in serie b… !!……. Bisogna che sto tizio se ne vada al piu presto , questa è la cosa che piu conta, oltre alla salvezza che sara dura da conquistare ….. Davvero una brutta situazione.

  47. Edoardo ha detto:

    C’è poco da dire. Ci sta di perdere col Napoli. Ma la squadra è di una pochezza imbarazzante. Ci salveremo solo se ci saranno 3 squadre peggiori di noi e se quei 2/3 giocatori di valore che abbiamo manterrano la loro buona salute da qui fino al termine del campionato. Mi meraviglio che a certi personaggi venga ancora concessa la possibilità di fare attività d’impresa. Bisogna dare dei patentini a punti a chi vuole fare l’imprenditore, è un problema di cui si dovrebbe discutere molto seriamente anche in Parlamento.

  48. Caste ha detto:

    Il Mister ha dato la colpa dell’inizio disarmante alla disposizione tattica. Secondo me una copertura. Se entri mollo e gli altri arrivano prima sul pallone significa che non ci sei con la testa e quindi con le gambe… e onestamente questo è veramente strano. Andiamo sistematicamente sotto e poi, a volte, recuperiamo. Quando non siamo andati sotto abbiamo fatto dei gran 0-0 (Roma, Atalanta, Milan, Sassuolo) o abbiamo perso (qui non faccio l’elenco altrimenti…) o al massimo 1-0 (SPAL, Genoa).

    Siamo abbastanza indecifrabili perche’ alterniamo grandi momenti con disattenzioni allarmarti. A meno che nelle prossime 2 ci portiamo a casa 6 punti (fattibile come no…) ci sara’ da soffrire fino alla fine. Secondo me Brescia e Spal non ce la fanno, ma Genoa e Lecce – grazie al mercato – cominceranno a fare punti e noi non possiamo piu’ stare a guardare. C’e’ da sperare che gli infortuni di Quaglia e Ramirez siano di poco conto e sabato possiamo vederli gia’ in campo, la salvezza passa da loro.

  49. paolo63 ha detto:

    Caro Maurizio visto il mio anno di nascita,senza pensieri considero Audero il peggior portiere degli ultimi 40 anni della Sampdoria forse anche di Paolo Conti.Considero Augello un mediocre giocatore di 1 categoria.L a colpa non e’ la loro ,ma di chi li ha portati qui.Come dici tu dopo il sontuoso mercato invernale ci siamo rafforzati in tutti i reparti (sigh).Se non vinciamo a Torino abbiamo fatto punti in meno che all’andata per cui il tanto vituperato D i Francesco non era un incapace totale.Siamo veramente scarsi.con un proprietario incommentabile in quanto ho finito gli insulti ed una dirigenza a partire dal vice presidente sino al ds incredibilmente incompetenti o yesman in quanto con le mani legate.Alla luce di tutto questo la vedo dura visto i prossimi impegni (torino,fiorentina,inter,verona,roma etc etc).Sono pessimista o realista?Grazie

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Ti do ragione su tutto, tranne che su Audero. E’ un portiere normale, Curci era ben peggio.

      • Lollo ha detto:

        Senza volersi accanire: Audero auttalmente è uno dei problemi della Sampdoria. Oltre a non essere un fulmine di guerra sembra anche fuori forma e male allenato e quondi in involuzione, e questo è un probvlema, grosso.
        Sul primo gol salta sul posto.
        Sul secondo è poco reattivo , Garella quei tiri li parava (di piede), era dileggiato da tutta la stampa, da mezza serie A e dall’Avvocato , ma li parava.
        Sul terzo è incolpevole
        Sul quarto fa un’uscita che denota scarsa lettura del gioco e scarsa concentrazione: non mi soffermo sull’errore tecnico di rinviare sui piedi dell’avversario perchè , come diceva MIhailovic, l’errore tecnico ci sta sempre

      • Paolo1968 ha detto:

        Non ne sono così sicuro… per quest’anno aspetto la sua prima parata impegnativa. Non dico il miracolo, mi basta una parata impegnativa: purtroppo da settembre ha la reattività di un bradipo. Pure un po’ malato

    • Stefano_1970 ha detto:

      Audero deve mangiarne di pastasciutta per raggiungere Curci.
      20 milioni chebpotevano essere investiti meglio…. mannelli ultimi 5 anni di operazioni “strane” se ne sono viste tante in serie A

  50. petrino ha detto:

    Il Gabbia ha detto ” non si possono regalare 20 minuti al Napoli”
    Tonelli ha detto” ci siamo fatti travolgere dalla voglia di vincere”.
    E sono i 2 con maggior esperienza.
    E in panchina il re dei marpioni.
    Concetti che tutti abbiamo evidenziato.
    Ma abbiamo a che fare con dei pivelli .???
    E’ sperabile che vadano a Torino con le mutande di ghisa impugnando la clava e non il fioretto.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Se la Sampdoria non vince a Torino (neppure il pareggio basta), l’avvio del girone di ritorno con Ranieri sarebbe peggiore dell’avvio del girone d’andata con Di Francesco.

      • petrino ha detto:

        tocco ferro.
        Il Toro scendera’ con il coltello tra i denti, visto l’ allenatore voluto dai giocatori..
        Bisogna vedere chi li avra’ piu’ affilati.
        Pescare il jolly non e’ impossibile, ma e’ molto, molto,,,,,,,,,,,,

      • Matteo ha detto:

        Perdona Maurizio, aiutami ad interpretare questa tua affermazione.
        O meglio, il dato numerico è inconfutabile: se la Samp non vincesse a Torino, sarebbero più i punti di Di Francesco paragonando le prime 4 partite dei gironi di andata e ritorno.
        Ma questo cosa dimostrerebbe?
        Da un punto di vista numerico è altrettanto vero che, anche qualora la Samp perdesse a Torino (speriamo ovviamente di no!), la media punti di Ranieri sarebbe comunque superiore a 1 punto a partita, più del doppio di quella di Di Francesco (3 punti in 7 partite)…

      • alan ha detto:

        Affermazione quanto meno confusa. Il confronto con Di Francesco di può fare a parità di partite dall’esonero. Se Ranieri battesse viola e Verona anche senza contare il Toro avrebbe fatto meglio.

    • Franco ha detto:

      Petrino avrai visto “centinaia” di partite, ti sembra così un marpione Ranieri ?. A me no. Quando hai una coppia di centrali difensivi e una di centrocampo che non sono dei fenomeni, devi almeno mettere un giocatore ,anche scarso, in mezzo ai quattro, che faccia filtro e copra il tiro degli avversari che arrivano da dietro. Niente da fare. La prima cosa che un buon allenatore di ragazzi dice, in fase di attacco, è quella di mettersi al limite dell’area sulle rimesse delle difese. Sul terzo goal del Napoli e su molte altre situazioni, mancava il terzo centrale. Se non fai almeno quella mossa, di calcio non ne capisci molto. In serie A poi. Soprattutto avendo giocatori mediocri. Ma la Samp ha fatto una campagna acquisti terribile, appunto, degli scarsi e anche nei ruoli sbagliati, peggio di così ! Da serie B. Cordialmente

      • petrino ha detto:

        Proprio perche’ re dei marpioni,sul pari doveva tentare di coprirsi al massimo.
        Non certo con Maroni, ma almeno con Bertolacci, che perlomeno ha una maggiore esperienza, quantunque lo stesso Vieira subentrato non si sia visto..
        Maroni e’ rimasto al Mar del Plata.
        Non si e’ capito se e’ rimasto per fare numero o se non lo ha voluto nessuno nemmeno in prestito gratuito.

        • Franco ha detto:

          Ranieri ha sbagliato le sostituzioni in diverse partite. È il suo limite a mio parere. 3 o 4 punti buttati via. Potrebbero costare la B. Sbagliato fare entrare Bonazzoli e Maroni in quel momento. Può sembrare il senno di poi, ma sono convinto che un certo Mazzone non avrebbe mai fatto quei cambi. Il bello/brutto del calcio ,come nella vita, è che non esistono controprove. Chi fa capo è. È un lampo che decide. Troppi errori si stanno sommando, a tutti i livelli, nella Samp. Alla fine i conti non torneranno ?. Cordialmente

        • Kreek ha detto:

          @petrino

          Ranieri ha messo Maroni quando eravamo in svantaggio al posto di un nervosissimo (secondo me a ragione) e acciacato Ramirez.

          Subito dopo abbiamo pareggiato (3′), quindi, paradossalmente sul 2a2, Maroni ci cresceva perchè serviva per offendere e cercare il pareggio.

          Nell’azione del rigore si è poi infortunato Quagliarella e Ranieri ha inserito Bonazzoli.

          Rimaneva un unico cambio: Viera al posto di uno sfinito Jankto…Tatticamnete avrebbe dovuto togliere un giocatore più offensivo, ma Jankto non ce la faceva più…e purtroppo è andata male…

    • Stefano_1970 ha detto:

      Maggior esperienza non si traduce in leadership ….

      • petrino ha detto:

        leadership e’ un parolone riferito alla rosa attuale, termine ignoto alla truppa per manifesta pochezza. tecnica e caratteriale..
        Comunque chi ha giocato da anni in serie A e’ sempre meglio di uno sbarbatello che e’ arrivato dal mar del Plata.
        Negli ultimi 10 minuti devi solo farti fare fallo, buttarti in terra, calciare la palla fuori, come hanno fatto i napoletani, e come hanno fatto i sassuolesi o i cagliaritani..
        Meglio 1 punto che zero.

  51. Flavio da Manchester ha detto:

    Ciao a tutti
    non so se siamo piu’ scemi o sfigati. Primo goal guardavamo il fumogeno (compliementi a quell cogxxne chel’ha lanciato, speriamo sia bannato dallo stadio).
    Difesa imbarazzante ma se rientra Bere e con Yoshida (e’ buono io da quassu’ per forza di cose seguo la Premier) possiamo migliorare.
    Davanti Gabbia non la butta dentro neanche con la porta vuota, Quaglia, beh l’unico buono che abbiamo peccato non abbia 10 anni in meno.
    Ramirez gioca sempre con la carogna che gli morde il collo, sempre nervosa, mah…

    Peccato per i soliti cori….bisognerebbe fare un corso di recupero “Paolo Mantovani docet” per le nuove (e vecchie) leve. Imbecilli!

  52. Michele G. ha detto:

    Squadra indecente fino al 15mo minuto. Ha iniziato a reagire solo dopo aver incassato il 2-0.
    Audero imbarazzante sul secondo gol, dove riesce a commettere due errori in uno: non esce sul cross da corner che era nella traiettoria dell’area piccola e, pur rimanendo praticamente sulla linea di porta, riesce a farsi passare il pallone sotto il corpo. Poi ha compiuto buoni interventi, ma su uno di questi (colpo di testa di Milik, Colley dov’eri?), avrebbe potuto uscire, invece di lasciare l’attaccante avversario libero di colpire. Non commentabile l’uscita a vanvera in occasione del 4-2; fosse stato il 3-2 così, sarebbe stato da impalare sul campo! Mi sa che anche lui risenta del clima di insicurezza che aleggia su tutta la squadra e sulla difesa in particolare. Lo scorso anno, pur commettendo qualche errore, si era rivelato un buon portiere, strappando mediamente delle buone valutazioni. Non credo che si sia imbrocchito di colpo, anche se l’uscita rimane un po’ una sua lacuna.
    Augello mediamente bene, ma, nonostante Ranieri l’avesse diciamo così “spronato” a spingersi in attacco per tentare il cross, nei pressi della linea centrale del campo si faceva prendere dal panico, come se oltre ci fosse un fossato con i coccodrilli!
    Arbitro INDECENTE, IMBARAZZANTE e chi più ne ha più ne metta! Incredibile come sia riuscito a non vedere cose che tutti gli altri hanno visto chiaramente. Per non dire del giallo comminato a Jankto, reo di essersi fatto colpire. Quando a sua volta è stato maltrattato da Mario Rui, il napoletano è stato ampiamente assolto. Lasciamo perdere l’annullamento del gol di Ramirez: in quell’occasione non lo ha aiutato nemmeno il guardalinee: una bella banda di ipovedenti!
    Peccato, perché in definitiva avremmo ampiamente meritato il pareggio. Il problema è che se non agguantiamo punti nelle partite in cui giochiamo ad un buon livello, sarà dura acciuffarne quando invece giochiamo al di sotto dello standard accettabile.
    Per finire, complimenti a chi ha gettato il fumogeno in campo. Speriamo che l’arbitro o chi per esso non abbia preso nota anche dei soliti cori contro i napoletani (i quali sì che possono dire quello che vogliono, senza conseguenza alcuna), altrimenti la somma delle due cose potrebbe tramutarsi in una squalifica del campo, più l’inevitabile multa.

  53. blucerchiato66 ha detto:

    Oltre alla classifica, a me preoccupa tanto il comportamento di Ferrero in questi ultimi giorni. Prima il tweet, come sempre al limite della follia, in cui dice “volemose bene, oggi ce semo, domani pure”.
    Poi il comportamento in tribuna durante Sampdoria – Napoli, condito da una insana euforia.
    Nonostante le notizie riguardanti i suoi ormai insostenibili debiti, non mi sembra proprio uno che sia costretto a passare la mano. Non vorrei che nel frattempo fosse riuscito a risolvere qualche “problemino”.
    Ho tanta, tanta paura che questo soggetto ce lo dovremo tenere e sopportare ancora per anni.

    • petrino ha detto:

      piu’ ride, piu’ fa lo spiritoso, piu’ fa l’ euforico e inversamente proporzionale gli si stringe di piu’ il……………….
      A guidare c’ e il Tribunale di Roma., non il mazziere delle 3 carte.

  54. Dino Ravera ha detto:

    Sulla partita di ieri sera voglio dire tre cose :
    1) Inconcepibile l’atteggiamento della squadra nei primi 20 minuti sia tattico che agonistico e qui Ranieri deve farsi sentire forte
    2)Audero ,mi spiace per Lui ma non ti salva mai una partita sarà che la palla va sempre negli angoli ma la sua percentuale tra parate e tiri in porta è la peggiore della serie A
    3)Vorrei che qualcuno mi spiegasse come doveva saltare gabbiadini…io ritengo che le sue braccia fossero CONGRUE al gesto che stava facendo cioè il salto…diversamente sarebbe stato se avesse colpito la palla col braccio stando fermo davanti al giocatore del Napoli

    • Paolo1966 ha detto:

      Bastava che saltasse com una maglia bianconera e non c’era fallo. Ci sono fior di precedenti quest anno

    • Stefano_1970 ha detto:

      Gabbiadini é stata una delle note dolenti della partita….non ha mai fatto pressing …ha tirato solo per trasformare il rigore e la punizione ciabattata… non ha tenuto un pallone/fatto salire la squadra…. si…poi beh…é stato protagonista dell azione del goal annullato… ma filosoficamente parlando 5 minuti di calcio su 97 non giustificano il palcoscenico….

  55. Marco ha detto:

    Ciao Maurizio,
    sconfitta immeritata per il cuore che la squadra ha messo sul campo.Dopo l’inizio shock nessuno si sarebbe aspettato una reazione così veemente da parte nostra;la partita è finita sul rigore: si fa male Quagliarella entra Bonazzoli…esce Ramirez entra Maroni…di là sono entrati Demme Mertens e Politano….abbiamo preso il terzo gol per una palla persa banalmente da Augello, ma questi siamo…
    Quanto al var spero che come in Inghilterra sparisca l’anno prossimo, tanto non serve a nulla, le partite vengono pilotate lo stesso…il gol annullato a Ramirez per un tocco di gomito a centrocampo 20 secondi e 5 passaggi prima del gol è una pagliacciata…mi viene in mente poi l’intervento a piedi uniti di criscito su berardi che dà il via all’azione del 2-1 e li il var non interviene…
    Quanto a ferrero…ma non era squalificato?Ma possibile che possa continuare ad andare allo stadio??

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Sul gol annullato ho già risposto, è stato giusto farlo, a parti invertite ci saremmo incazzati come bisce. Concordo sui cambi, hanno fatto la differenza.

  56. alan ha detto:

    Con il Sassuolo hai accettato di pareggiare una partita che potevi e dovevi vincere, con il Napoli hai cercato di vincere una partita che, a maggior ragione per come si erano messe le cose, sarebbe stato accettabilissimo pareggiare..
    Arbitraggio scandaloso (il gol di Gabbiadini come quello di Saponara lo scorso anno; sarebbero tornati indietro fino al sorteggio del campo pur di annullare) ma va di moda dire che non bisogna lamentarsi, per cui non lamentiamoci

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Nessuno della società si è lamentato, infatti.

      • Paolo1968 ha detto:

        Credo che la nostra società sia ai minimi termini storici di considerazione da parte del pianeta calcio.

      • Edoardo ha detto:

        Di fronte a certe palesi ingiustizie secondo me bisognerebbe farsi sentire nelle sedi preposte come ha fatto Commisso, certo il buon Mantovani porgeva l’altra guancia perché tanto aveva una squadra fortissima che (spesso) vinceva ugualmente, ma se sei scarso e in più subisci in silenzio è come andare direttamente al mattatoio, comunque questa Serie A non è più credibile, io penso che Calciopoli non è mai veramente finita…

  57. Paolo1966 ha detto:

    E’ un continuo supplizio.
    Mai che si riesca a prendere qualcosa senza merito. Nel dubbio rimaniamo sempre a bocca asciutta.
    Mai visto far continuare un’azione con un fumogeno in campo.
    Annullare un gol per un contrasto del genere, quando nello stesso campionato e con le stesse regole sono stati negati rigori per falli di mano molto peggiori fa capire che se prima, senza VAR c’era il dubbio sulla parzialita’ degli arbitri ora col VAR paradossalmente c’e’ la certezza (e non parlo solo dell’episodio di ieri).
    Abbiamo delle pause sconcertanti, nelle quali gli avversari rischiano di farci gol ad ogni tiro. Purtroppo raramente c’e’ concentrazione per tutta la partita. Se poi si aggiunge il valore non eccelso della rosa le difficolta’ sono evidenti. Mi piacerebbe vedere quanti gol da calcio piazzato abbiamo preso…
    E’ un campionato estenuante.
    Non si riesce a tracciare una serie positiva e il numero di pericolanti ormai e’ definito a cinque e purtroppo ne facciamo parte a pieno titolo.
    La sciagurata doppietta Cagliari (partita buttata nel cesso) e Parma (rigore sbagliato) pesera’ come un macigno

    • Fra Zena ha detto:

      Io non credo che partite singole come Cagliari e Parma possano pesare più di tanto in negativo
      Cosi come altre volte dovr abbiamo raccolto più del dovuto (spal, derby) non hanno pesato in positivo
      Il problema nel lungo periodo è la qualità complessiva della rosa, davvero molto modesta

    • petrino ha detto:

      erano 2 punti in piu’ che sarebbero tanta manna.

      • Fra Zena ha detto:

        si certo
        quello che voglio dire io è che gli episodi in una stagione sono a volta a favore, a volte no. Le partite girano anche in modo un po’ casuale a volte (vedi il nostro gol nel derby)
        Nell’arco delle 38 partite però se hai la rosa giusta i punti li fai. Questo per me è il nostro grosso problema. Siamo terribilmente grammi

  58. NYC ha detto:

    Come si fa ad annullare il goal di Ramirez ?

    la morte del Calcio

    Colley nei primi 20 minuti dorme impiedi

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Purtroppo l’annullamento era inevitabile, nessuno del Napoli dopo il tocco di Gabbiadini intercetta il pallone, sanando quel fallo non visto. Detto questo, arbitraggio pessimo. Ma continuare a sostenere che la Sampdoria perde per colpa degli arbitri o di Audero significa andare in serie B dritti come treni giapponesi. La realtà è che la differenza è stata fatta dalle panchine: Gattuso ha messo dentro Mertens e Politano, il povero Ranieri si è guardato attorno e ha gettato nella mischia Maroni e Bonazzoli. La differenza con Ramirez e Quagliarella è abissale. Noi siamo diventati una squadra di serie B e loro hanno accresciuto il tasso tecnico. Concordo su Colley, non può piò giocare. Tanto vale tentare la carta del nipponico, anche se non disputa una gara da ottobre.

      • petrino ha detto:

        Colley e’ un gregario.
        Deve avere un socio centrale che lo indirizza e che lo guida..
        Prima aveva Anderson, poi Ferrari; ora e’ spaesato perche’ non ha piu’ una spalla affidata e per cui fa un sacco di errori.
        Il giapponese va provato. erto che se non gioca da ottobre, sino messe cantate.

      • alan ha detto:

        Il tocco di un giocatore del Napoli (di testa) c’è prima del tocco di Gabbiadini, è quello che gli fa sbattere la palla sul braccio. Non mi pare che l’involontarieta’ sia stata abolita.

      • Michele G. ha detto:

        Purtroppo, il nipponico era in Inghilterra con problemi di visto, altrimenti penso che Ranieri, vista la prestazione (scadente) di Colley, l’avrebbe gettato già nella mischia. Manco in questo siamo stati fortunati; loro hanno potuto impiegare già i nuovi arrivati, noi li prendiamo o rotti o con altri problemi.

      • NYC ha detto:

        Maurizio, non abbiamo perso per colpa dell’arbitro o di un mediocrissimo Audero questo e’ chiaro, dico solo che annullare un goal come quello di Ramirez sancisce la tristezza di questo calcio moderno.

        detto che l’arbitro non era all altezza di una gara di prima categoria , I ns demeriti sono nei primi 20 minuti e negli ultimi 15 dove ci siamo lasciati andare, per salvarsi in difesa si deve essere piu’ compatti e anche facendo dei falli ed un po’ di sano ostruzionismo ( dopo il 2-3 ) il Napoli sembrava l’Ascoli di Rozzi anni 80′.

        Anche a Cagliari picchiando un po’ e facendo scene si poteva portare a casa almeno 1 punto che alla fine pesano visto la grammezza delle altre, risultati insperati solo con il Milan fuori manca un colpo gobbo….

      • Stefano_1970 ha detto:

        Non é vittima degli arbitri (anche se il sistema calcio é sempre meno sportivo e sempre più finanziario)…ma occorre saper stare in campo e farsi rispettare. Vedere ad esempio Insigne calciare via il pallone tre volte per non far battere una punizione….forse meritava l’attenzione del capitano nei confronti dell arbitro. Poi… debolezza mia… preferirei vedere prendere dei cartellini per legnate agli avversari (“stile Juve”” ) che per sterili proteste, trattenute di maglia, etc

      • Stefano_1970 ha detto:

        Aggiungo che ieri in gradinata nord, distinti e tribuna sono dovuti intervenire gli steward per separare persone di tifoserie diverse. Senzanvoler ghettizzare nessuno forse sarebbe saggio dividere gli ospiti “confinandoli” in aree separate/dedicate.

  59. Marco ha detto:

    Questa squadra ha le carte in regola per salvarsi se giocano i titolari.
    Audero, Bere, Tonelli, Colley, Murru
    Linetty, Ekdal, Barreto (o Viera o Jankto o Thorsby)
    Ramirez
    Gabbiadini Quagliarella
    Se se ne infortuna uno è finita. La panchina è inesistente e di livello infimo.
    In ultimo, è necessario attuare una contestazione sistematica contro questa pseudo proprietà. Mi chiedo ancora come sia possibile circoli liberamente in tribuna ad ogni partita casalinga.
    Basta con il “tu pensa a cantare”.
    Di questo passo canteremo tutti ma dalla cadetteria, ben andando.
    Striscioni che pongano in evidenza il malcontento della tifoseria.
    Qui non si tratta di assomigliare o meno ai bibini, qui si tratta di tutelare gli interessi della società calcio Sampdoria e a questo “parassita”, così è stato definito nei fanzine distribuiti ieri pre partita, della Samp non interessa una beneamata cippa.
    Inoltre trovo incomprensibile come esista una fazione di tifosi che si schieri con questo personaggio definendo il suo operato buono.
    Questo ci trascina in tribunale con i suoi fallimenti perché è palesemente incapace di gestire una società di qualsiasi genere si voglia, calcio compreso.

    • petrino ha detto:

      su questo blog i pro ferrero sono 2,
      Saremo 200 a scrivere ????
      La percentuale e’ dell’ 1%.
      Valgono il nulla.

    • claudio ha detto:

      barreto? barreto non è titolare, credo non sia neppure più un calciatore, da due anni a questa parte…..
      per il resto è un dato di fatto, la rosa di calciatori utili alla causa è ridotta a 13-14, se hai una squalifica o un raffreddore sono cazzi…..
      e si gioca senza portiere, come dicono Maurizio e Stefano, probabilmente Audero non sarà il problema principale della Samp, ma dati alla mano, NON esce mai (è uscito ieri sera per prendere il quarto…), ogni tiro indirizzato verso la nostra porta ha buona percentuale di finire nel sacco e rende insicura la difesa (e colley and co insicuri lo sono già di loro).
      che il 4-3-1-2 sia il modulo tagliato per questa squadra è fin troppo evidente, dato che i componenti la rosa sono stati talebanizzati da Giampaolo per tre anni, quella è la strada, sperando sia sufficiente

    • Kreek ha detto:

      @Marco

      Secondo me le contestazioni a oltranza non portano a niente, anzi distolgono dall’obiettivo e creano alibi.

      Se vogliamo uscire indenni da questo travagliato periodo, secondo me, è essenziale rimanere in serie A.

      Ogni energia di un tifoso dovrebbe essere rivolta a questo.

      Per il resto ci sono i media.

      E ognuno sarà libero di farsi un’opinione.

      Ricordo che ci siamo già passati 20 anni fa, cerchiamo di non ripetere gli stessi errori.

  60. Valerio ha detto:

    Lo so che tanto in trasmissione non possono venire, ma Romei-Osti-Pecini cosa hanno da dire circa la nostra situazione.
    Lasciamo perdere il buzzurro, ma in tutti questi mesi non ho mai sentito una loro parola, un loro commento…
    Va tutto bene per loro????
    Eppure sono teste pensanti, una loro opinione da addetti ai lavori l’avranno…
    Ecco sarei proprio curioso, senza polemica eh…

  61. Martino Imperia ha detto:

    PARTITA
    Concordo con Maurizio (e con Ranieri) che non si può iniziare una partita in questo modo. La sensazione ogni volta di assistere a partite a sorpresa dell’uovo di pasqua, dove non sai mai quel che ti aspetta, è preoccupante.
    La reazione è stata ottima però, l’arbitraggio pessimo.
    Ci confermiamo squadra su cui poter effettuare ogni tipo di esperimento VAR (Tipo gol di Saponara vs Juve)
    Mi auguro che in una serie A popolata da allenatori, piangioni, cafoni, e maleducati, il Fair play e l’educazione di Ranieri paghino. E qualcosa ritorni, va bene anche senza interessi.

    MERCATO
    esce Murillo entra Tonelli
    esce Caprari entra LaGumina
    esce Regini entra Yoshida
    + Il centrocampista Askildsen

    Cerco di essere obiettivo, sec me è un mercato neutro, nel senso che non ci rafforza né ci indebolisce. Da 5/6. Il rischio era altro per me.

    Va detto però che tutti e tre quelli andati via erano malvisti dai tifosi….ora lì rimpiangeranno?

    Pero’….. però sì, il giapponese mi fa già impazzire!!:) A leggere i commenti dei tifosi del Saints abbiamo preso uno fortissimo. Il curriculum c’è l’ha, speamuben.

    P.s.1 Ho un incubo: il ricordo delle prime partite di DiFrancesco. A parità di incontri abbiamo un punto in più…..non ci voglio pensare, ma ogni tanto… A me sembrano situazioni ben ben ben diverse…..

    P.s.2 oltre a cavolate tipo il fumogeno, occorrerebbe anche evitare certi cori. Perché un conto è la sana rivalità sportiva, un conto è altro. E possono costare caro. Prevengo obiezione: ma anche gli altri……non me ne frega niente degli altri.

    • petrino ha detto:

      13.000 euro di multa.

    • maurosampbolzano ha detto:

      ciao Martino sono in sintonia con tante cose che commenti in modo esaustivo,qualche mia variane più che arbitro pessimo direi arbitro chirurgico in tutte le zone del campo ,per secondo riguardo alle categorie dei piangioni ( premetto che per farlo ci vogliono anche gli attori ovvio,cosa che noi abbiamo solo gli attori di che ruolo non lo dico) e qui parliamo di chi si lamenta ovvio, allo come dice il detto dialettale..ad esser massa boni se passa per c……i ,quindi con la Samp si possono fare anche esperimenti var ovvio..ciao Martino sperumma ben

    • belmondo' ha detto:

      non per fare il bastian contrario, ma quale sarebbe il curriculum del giapponese? il southampton? e’ come aver comprato un giocatore del sassuolo o dell’udinese. nazional giapponese? guarda dove giocano gli altri nazionali giapponesi e fatti un idea. abbiamo preso un calciatore a 200mila euro, questi sono i numeri che non ingannano mai

    • DavetheBrave ha detto:

      P.s.2 oltre a cavolate tipo il fumogeno, occorrerebbe anche evitare certi cori. Perché un conto è la sana rivalità sportiva, un conto è altro. E possono costare caro. Prevengo obiezione: ma anche gli altri……non me ne frega niente degli altri.

      Sicuramente ignori la rivalità ed il cattivo sangue che corre tra le 2 tifoserie, se non sono di tuo gradimento i cori da stadio sei sempre in tempo a seguirti un opera a teatro.

    • Fra Zena ha detto:

      colgo l’occasione del tuo punto P.s.1 per notare che, in effetti, la Sampdoria di Ranieri lunedì sera purtroppo mi ha ricordato qualcosa di già visto ad inizio stagione
      Cambi continui di modulo, erroracci in difesa, un’ora giocata col cuore ma senza ordine, con un enorme dispendio di energie puntualmente pagato nel finale…
      Rabbrividisco a dirlo, ma a tratti mi sembra che stiamo tornando lì
      Mi pare che Ranieri non riesca a “battezzare” un modulo e una formazione titolare, anche per i continui infortuni, e stia andando un po’ a casaccio
      Dopo il Verona tiriamo le somme sui due inizi di girone. Ci sono ancora almeno tre partite (Torino, Fiorentina, Verona) in cui fare punti è possibile

  62. Kreek ha detto:

    Che peccato.

    Dopo un inizio molto negativo 70 minuti di arrembaggio contro una squadra, il Napoli, superiore sia negli 11 che nei cambi, ma ridotta a sparare la palla in tribuna per quasi tutto il secondo tempo.

    Con tutti i nostri limiti…ci ha poi condannato un rimpallo e la voglia di provare a vincerla.

    La squadra è uscita tra gli appalusi e ha dato tutto, ripartiamo da qui.

    Davvero scadente la direzione di La Penna lui davvero non da serie A.

    • zmark ha detto:

      Sono d’accordo sul fatto che la squadra ha dato tutto, non giocando neanche male, però vorrei fare presente un paio di numeri:
      La Samp in serie A è terz’ ultima per: %possesso palla, % precisione passaggi, rapporto gol rispetto a totale tiri, % precisione palle lunghe. E’ invece penultima per il rapporto tiri in area rispetto a tiri totali.
      Il paradosso però è nei cross (se pensiamo che non esistono specialisti in rosa in grado di raccoglierli e finalizzarli): la squadra è quarta in serie a per numero di cross tentati ma quart’ ultima (ovviamente, non avendo uno specialista) per precisione degli stessi. Questa statistica impietosa dimostra che, soprattutto gli esterni o i centrocampisti, arrivati sulla trequarti, non sapendo cosa fare, la buttano in area.
      Vedendo questi numeri non ci voleva un genio del mercato per pensare che il vero uomo da comprare era un’ attaccante “di peso” in area di rigore.

      • Kreek ha detto:

        @zmark

        Sì ho visto anche io le statistiche e concordo che una punta di peso avrebbe fatto comodo.

        Rimane il fatto che con il piglio e il modulo giusto possiamo dire la nostra: col Napoli abbiamo avuto alcune occasoni clamorose.

        Il problema sono stati i primi 20 minuti, ciò non dovrebbe più ripetersi.

        Aggiungo un altro dato: per la prima volta in questo campionato col Napoli abbiamo segnato nella prima mezzora di gioco.

        Quindi è evidente che questa squadra ci mette un pò a carburare e, almeno con Ranieri, la prestazione c’è semppre stata (Lazio a parte).

  63. Fabrizio ha detto:

    Jetta ma vai a darti curare x nn mandarti in altri posti….. Ridicolo!

  64. Klaus Lavagna ha detto:

    Due brevi considerazioni:1)Non servira’ a niente(vedi Genoa)ma quando potro’ avere la soddisfazione diveder troneggiare nella sud qualche striscione magnificante le prodezze dell’innominabile?2)Come puo’ il pur apprezzabilissimo Stefano Rissetto considerare Romero un ottimo portiere quando in ogni squadra in cui ha giocato dopo di noi e’ sempre finito in panchina?Ben ricordo qualche parata straordinaria alternata ad una serie incredibile di cappelle..Era titolare della nazionale argentina solo per nancanza di valide alternative!

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Ognuno ha le sue opinioni, su Romero anche io dissento da Rissetto e considero il portiere argentino uno dei peggiori della storia recente della Sampdoria. Ma le opinioni vanno rispettate e servono a discutere, altrimenti che palle 🙂

  65. Andrea ha detto:

    Lo dico dallo scorso anno…giochiamo a porta vuota.
    Senza portiere non ci sono speranze di salvezza.
    L’unica mossa di mercato da fare era prendere un portiere affidabile… ormai è tardi e tutti si stanno accorgendo del vero problema tecnico della Samp.

  66. petrino ha detto:

    ho letto un’ intervista dell’ ex arbitro Boggi.
    Afferma che il goal di Gaston era regolare e che ” in serie A stanno cercando giocatori senza braccia”.
    Parla di Nicchi e paventa una nuova calciopoli !!!!!!!
    Comunque il regolamento attuale e’ demenziale.

  67. Sandoia ha detto:

    La partita in sè è stata Iettata da qualche iettatore parteneopeo come altre ,se siamo la squadra che ha perso di più negli ultimi 10 anni con questi non è solo per questioni tecniche.
    Non voglio difendere Audero ma sul 3-2 ospite era partito stranamente bene sul tiro peccato che ha preso Colley in faccia e poi Maroni fra i vari compiti aveva quello di controllare chi la ha messa dentro indisturbato,la colpa non è del giocatore ma da chi lo ha messo in campo ,tutti sbagliano anche gli aggiustatori.
    Il braccio di Gabbiadini è attacato al corpo non può tagliarselo se avesse colpito col costato la traiettoria era la stessa non sò casa prevede il regolamento ,ma riferendomi anche alle parole di Bergomi è assurdo o fermi subito oppure non puoi annullare un gol così che ha poi creato i problemi a Ramirez che poi hanno contribuito al risultato finale.
    il problema comunque è che il girone di ritorno sotto troppi aspetti è iniziato come quello di andata …fuori dal campo anche peggio e in sintesi facendo le somme sono 10 partite 4 punti ultimi in classifica differenza reti da paura o si và subito in controtendenza o è finita non si può recuperare 2 volte,purtroppo vorrei che ne parlaste a gradinata sud.
    Saluti preferirei altri argomenti ma vista la situazione.!

    • Zaccotenay ha detto:

      Sono d’accordo, specialmente sui falli sanzionati troppo presto con l ‘ammonizione. In Inghilterra per essere ammoniti devi aver commesso un fallo molto grave, per l’omicidio c’è l ‘espulsione diretta.

  68. francesco ha detto:

    ma io vorrei parlare di queste regole sempre piu’ insensate che hanno ridotto lo sport piu’ bello del mondo ad un flipper casuale nelle mani di una decina di arbitri a partita.
    la cosa poi piu’ imbarazzante e’ che poi ai giocatori va bene cosi'( visti i soldi che prendono si puo’ capire).una volta si parlava di tattiche ,di atteggiamenti in campo,perche’e’ maturato un risultato,la bellezza di una giocata, del pubblico dell’atmosfera ,di come gioca una squadra….. e adesso?fateci caso le cose di cui si parla sono riguardanti episodi arbitrali,interventi del var,ammonizioni,espulsioni giuste o frettolose,falli di mano,rigori e via dicendo.ma ditemi voi come si fa a vedere giocatori che devono correre o saltare praticamente mutilati per e vitare un rigore o un espulsione.guardate colley nell’azione del gol del napoli ,con le mani dietro il corpo che non riesce a dare forza al colpo di testa a causa dell’innaturale postura.
    poi il calcio e’ uno sport di contatto ,di scontro,di tackle,ma possibile che ogni contatto o scontro si grida all’ammonizione ,all’espulsione,cosa che l’arbitro o chi sta dietro puntalmente fa.ogni partita dalla C alla A non finisce piu’ 11 contro 11 a scapito dello spettacolo.per ultimo poi l’introduzione del VAR difeso e voluto per rendere tutto giusto….ma per favore.dovevano finire le polemiche,invece sono raddoppiate perché oltre l’arbitro in campo ci sono quelli ai monitor,quindi oltre a sbagliare quello in campo sbaglia quello nascosto e allora da un errore si passa a due errori ,rendendo le partite
    un rebus da cui non se ne esce piu’ tra dubbi sospetti ed incapacita’,a scapito dello spettacolo e della passione.ma come si fa ad annullare il gol di Gabbiadini e poi dare un rigore come quello alla juve e’ la fine di uno sport che e’ andato avanti sempre con le sue poche ma fondamentali regole e la sua bellezza ,abbruttito da un manipolo di incompetenti che forse il pallone non l’hanno mai praticato.ripeto sono anche allibito che nessun giocatore o allenatore si ribelli a questo calcio che di bello ha ben poco.
    ciao .evviva il calcio di una volta e forza DORIA

    • Altz ha detto:

      Vangelo. Perfettamente d’accordo su tutto.

    • francesco ha detto:

      il gol di Ramirez intendevo scusate

    • Daniele ha detto:

      Due domande secche,
      1) ci salviamo?
      2) vende?
      Mi va bene anche una risposta in percentuale

      • maverick ha detto:

        30% la prima

        5% la seconda è unica attività all attivo finché tira su qualche spicciolo non la molla se vende copre la metà o meno dei debiti per tenersi societa che continueranno a fare debiti e non avrà più introiti con cui coprirli

    • Henry ha detto:

      Beh quelli che con il calcio ci mangiano molto abbondantemente non hanno ovviamente
      interesse a ribellarsi a questo andazzo, perchè se ti metti contro il sistema vieni prima
      o poi punito ed emarginato.
      Sarebbero piuttosto i tifosi che dovrebbero boicottare queste pagliacciate che sono
      diventate ormai le partite di calcio, disertando gli stadi e non foraggiando le paytv.

    • aldo "io speriamo ha detto:

      il var è stato voluto per avvalorare le nefandezze compiute dal massone di turno a favore delle solite note….così giustificano l’annullamento per fallo…dicono loro …di gabbiadini e convalidano il rigore alla giuve…

      • francesco ha detto:

        attenzione ,non sto parlando di favoritismi alle solite(quelli ci saranno sempre),ma di partite falsate da decisioni cervellotiche e spesso errate.l’unico mezzo utile e’ la goal line technologi.ma i segnalinee ci fate caso che non servono piu’ a niente?

    • Edoardo ha detto:

      Concordo in pieno con te Francesco, ma ormai i soldi (troppi) hanno ucciso la passione, tutti guardano solo al conto in banca e del resto non frega più niente a nessuno, sono tutti apatici anche nelle interviste, solo Commisso ha avuto il coraggio di alzarsi e protestare, tutti i falli dubbi vengono sempre fischiati a favore della Juve o delle solite 2/3 big, certo succedeva anche in passato, ma adesso se ci aggiungi la regola dei 3 punti a vittoria e i compensi sproporzionati delle pay-tv praticamente non c’è più competizione, quest’anno la Samp si può dire che non giochi nemmeno in serie A, gioca praticamente un minitorneo a 5 di categoria A2 o A3, la Lazio e il Napoli e pure il Sassuolo sembrano di un’altra categoria rispetto a noi, cosa possiamo farci? La colpa è anche la nostra che forse dovremmo dedicarci ad altro e lasciar perdere questo calcio malato e ormai senza senso…

      • petrino ha detto:

        quella sui troppo soldi mi sembra tirata !!!!
        E la Iuve, il Barca, il Real, Le squadre inglesi ?????
        Hanno ingaggi stratosferici, ma vincono a raffica, perche’ sono i migliori al mondo.

  69. Claudio ha detto:

    ancora alcune considerazioni impietose su come gli equilibri di questa squadra siano attaccati con i cerotti:
    – su 22 partite giocate, ne abbiamo perse 12, più della metà….. praticamente sai già che ogni due partite una la perdi, durissima.
    – le due migliori partite della Samp quest’anno, sul piano della prestazione e per le occasioni create, sono state a Cagliari e ieri…..in entrambe le gare abbiamo preso 4 gol (credo su 10 tiri complessivi di Cagliari e Napoli); significa che se provi a giocartela, prendi gol a grappoli.
    – l’alternativa è giocare per lo 0-0…. ma così ci arrivi a 38punti? difficile

  70. Luigi ha detto:

    Caro Maurizio siamo la squadra più strana della serie A giocatori che ridono e scherzano come se fossimo in un tranquillo centro classifica tifosi vedi paragrafo precedente da scooterate baci e abbracci alcuni tuoi colleghi che si perda 1 a 0 o 5 a 0 sempre con il sorriso ma anche più sfortunata perché nell’unica stagione che ci giochiamo la A tutte sono un po’ più agguerrite. Come ha detto Edoardo il mantenimento della categoria dipenderà molto dai risultati delle altre concorrenti, dell’idiota alla presidenza la vedo dura se accetti una scommessa simbolica finiremo in mano a qualche ente che dovrà decidere le sorti della società

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Anche io l’ho notato in quelle stucchevoli immagini prepartita in cui tutti si abbracciano e si baciano.

    • Daniele da Rapallo ha detto:

      Mi permetto di rispondere anch’io dicendo che si tratta di scuole di pensiero….:

      la prima a mantenere toni relativamente bassi e volemose bene è la tifoseria organizzata, anche nei confronti della presidenza le contestazioni sono mediamente blande nonostante i comunicati di presa di distanza. Per quanto riguarda la squadra la maggioranza (quindi le tifoserie organizzate che dettano la linea), è della teoria di cantare ed incitare la squadra sempre poichè contestando si rischia di farla giocare ancora peggio. Io sono della scuola dei vecchi ultras quando prestazioni come quella contro la Lazio avrebbero provocato un caldo saluto di benvenuto già in areoporto. Tutto questo anche relativamente​ alle vicende sul degrado stadio.

      A quanto pare un clima bacini, comunicati e volemose bene porterà a migliori risultati per i più….Personalmente non sono d’accordo ma ,essendo in minoranza, siccuramente sbaglio io; evidentemente la società si è evoluta ed ora siamo tutti più maturi.

      • petrino ha detto:

        Hai ragione, non sbagli.
        Il buonismo, da non confondere con la bonta’ in senso lato, produce solo effetti caramellosi, disarticolati dalla realta’ dei fatti.
        E’ quanto di piu’ diseducativo possa esistere.
        E difattii il burino alla gradinata fa il gesto dell’ ombrello in bonis. o in malus si porta le mani nelle parti basse.
        E le timide contestazioni attuali, fatte nell’ intervallo, vengono coperte dall’ aumento del volume della musica.
        Se le fai durante la partita, sono ben altro.

  71. petrino ha detto:

    sono incomprensiibili le argomentazioni di arnuzzo.
    Maroni puo’ solo far numero per il tabellino.
    Ma il campo lo puo’ vedere solo dalla panchina.
    Nel caso del napoli, mille volte Bertolacci, anche con una gamba solo.
    Ranieri ha toppato.
    Bisogna dirlo, non far finta di nulla.
    E negli ultimi 15 minuti 4 4 2.

  72. Delta 33 ha detto:

    E pensare che, quando arrivò mister Ranieri, dissero che avrebbe avuto, oltre ai 2 milioni all’anno, anche la carta bianca per il mercato. Forse intendevano dire che gli avrebbero consegnato un foglio vuoto. E infatti…

  73. Altz ha detto:

    Poco da dire. Di cosa parliamo ancora? Dopo venti minuti sotto di due reti. In casa, davanti ai propri, incredibili tifosi. Ennesima partita fondamentale per fare punti buttata nel cesso. Mezz’ora regalata agli avversari senza un perchè, senza mordente, senza motivo. Senza, appunto. E qualcuno che ancora applaude a fine gara i giocatori sotto la gradinata mentre sprofondiamo in classifica. Venti punti a febbraio, la salvezza lontana anni luce. Io ho soltanto nausea e paura. Paura e nausea. Senza parole. Senza speranza. Senza, appunto.

  74. Romildo ha detto:

    I bibini con il mercato di gennaio si sono decisamente rinforzati. Probabilmente ci sorpasseranno. Brescia e Spal non posso pensare che facciano più punti di noi. Rimane il Lecce. Incognita vera. Piazza calda. Speriamo bene …

  75. petrino ha detto:

    A Gradinata e’ ritornata la questione del fallimento Eleven Finance.
    A quel che e’ dato conoscere, se Eleven non ottiene il concordato e va in fallimento, non essendo la medesima Eleven controllante della uc sampdoria, la uc sampdoria non ne viene coinvolta.
    Se pero’il Presidente del Tribunale fallimentare, valuta che,nonostante tale premessa, vi siano rischi per la uc sampdoria e per la sua esistenza,e avendo bilanci a posto, trasmette la uc sampdoria ad un curatore, ossia la stessa procedura che, – come detto a Gradinata Su d – fu seguita nel 2004 per il Genoa.
    :
    E” un bene che il procedimento sia a mani del Tribunale Fallimentare, non certo del mazziere delle 3 carte.

  76. Tenente Colombo ha detto:

    Ciao Maurizio, penso che la partita è semplicemente figlia di un percorso autodistruttivo messo in opera dalla proprietà da 6 anni a questa parte. Mi spiego meglio.
    Non ho nulla da rimproverare alla squadra perché ha fatto ciò che aveva nelle sue possibilità dando il 110%. Questa partita l’ha persa ahimè Ranieri 1-2 (cose giuste vs errori fatali).

    Primo errore di Ranieri.

    Ha fatto iniziare la gara, come molte altre volte, con il terrore negli occhi: arroccata in trincea come ad ammettere manifesta inferiorità. Come si fa ad entrare in campo così? Mi sono vergognato!! Iniziare una partita in quel modo vuol dire che negli spogliatoi, invece di caricarli come dei leoni affamati di punti, si era travestito da Sacerdote dell’ospedale per dare ai giocatori l’estrema unzione…Poi, dopo avere preso 2 papine in 20 minuti, non aver visto di che colore fosse il pallone e avendolo visto solo toccare da Audero per raccoglierlo in fondo al sacco,… si è finalmente trasformato in Gigi Marzullo e si è fatto 2 criptiche domande.

    Prima cosa giusta di Ranieri.

    …”va beh…a sto punto o ce ne andiamo tutti a casa o magari, visto che gioco in serie A, provo a far giocare una partita di calcio alla mia squadra…ci provo almeno… provo a manovrare un azione partendo dalla difesa…magari provo a dialogare con il centrocampo…provo a mettere Ramirez trequartista dove rende al 100%…ci provo!!!”
    E infatti ho visto finalmente la mia squadra che si contrapponeva all’avversario e non che si sottometteva da agnello sacrificale. Ma c’è un problema e lo conosciamo tutti: nell’economia di una gara sei costretto a fare dei cambi per avere energie fresche, stimoli o magari cambiare impostazione alla partita…e noi in panchina abbiamo dei fantasmi (con tutto rispetto per loro che poverini non hanno colpa…la colpa è solo della società che li ha scelti per un palcoscenico non adatto alla loro reale livello).

    Secondo errore di Ranieri.

    Arrivi al 2-2 e avevi 3 possibilità:
    1. tentare di vincere la partita sulle ali dell’entusiasmo
    2. portarti a casa un punto inizialmente insperato e d’oro
    3. perderla da pollo.
    Scegliendo la prima ipotesi, dopo essersi girato verso la panchina, avrebbe dovuto assumere un espressione tipo Ugo Fantozzi quando vedeva la figlia Mariangela. Dopo essersi ripreso dall’orribile contraccolpo, avrebbe dovuto aprire la gabbia delle tigri e decidere di far entrare quelle che non mangiavano da più tempo.. penso a Bertolacci , Barreto , Vierira…pensare ad un 4-5-1 alla John Rambo e provare a portar a casa un pareggio d’oro (punto 2). Purtroppo sappiamo come è andata a finire:…Maroni Bonazzoli…e dall’altra panchina si alzarono Politano Mertens…l’abbiamo vissuta in prima persona sul campo di battaglia.

    Però voglio dare anche un alibi all’allenatore perché è solo grazie alla scellerata conduzione societaria se la rosa della nostra squadra è di una pochezza tecnica mediocre e infine spero e credo nella sua esperienza per aiutarci a vincere questa dura battaglia… la permanenza in serie A.

  77. Carlo46 ha detto:

    ho fatto le mie critiche a Ranieri per l’assurdo inizio di partita che a mio avviso deriva, anche, da precise indicazioni attendiste impartite alla squadra. Ieri sera però assistendo a gradinata sud ho avuto modo di sentire un lungo discorso di Licalzi, supportato da Maurizio, che verteva sul fatto che aveva sbagliato il cambio di Ramirez quando sul due a due invece che ingolosirsi e tentare di vincere sarebbe stato più saggio tenere il pareggio. Si è disquisito di inerzia della partita che poteva sembrare cambiata, ma che sarebbe stato più oculato far entrare Barreto o Bertolacci o, persino, l’anticalcio Leris.
    In tutto questo argomentare nessuno che abbia fatto notare che il cambio Ramirez/Maroni è avvenuto sull’uno a due, non sul pareggio, perciò tatticamente e tecnicamente ci stava più degli altri proposti. A me da francamente fastidio peraltro che un professionista come Ramirez, che stava giocando benissimo e fisicamente era ok, debba essere tolto perché a rischio nevrastenia. Capirei un difensore già ammonito alle prese con un attaccante sgusciante che gli può andar via ma Ramirez non era certo in questa condizione. Ha in pratica ‘costretto’ Ranieri ad un cambio molto penalizzante per la squadra, cui si è aggiunta la sfiga poco dopo dell’altro cambio forzato di Quagliarella. A chi comunque lapida sia Maroni sia Bonazzoli vorrei ricordare che rientravano entrambe (Maroni piccola comparsata a Cagliari in coppa a parte) da due lunghi infortuni e non si poteva pretendere di più in quei venti minuti. Per me nessuno dei due è scarso. Anche se in una corsetta sotto i distinti ho rivisto in Maroni…Dante Mircoli. E chissà in quanti sanno di costa sto parlando (con sorriso nostalgico)

  78. Emanuele ha detto:

    Ciao Maurizio, una domanda…esiste un altro presidente di serie A che gira scortato giorno e notte da due body guard? E soprattutto chi li paga? Trasferte, pranzi e cene al San Giorgio…mica al Mc Donald!!!
    FERRERO VATTENE

  79. petrino ha detto:

    Propongo che il Sindaco di Genova conceda la cittadinanza onoraria a Roberto Mancini.
    E quale non genovese ha elevato maggiormente la nostra citta???
    Primocanale e l’ editore Maurizio Rossi si facciano portatori di tale istanza..

    • Edoardo ha detto:

      Io al Mancio gli farei anche un monumento in piazza De Ferrari, ma lui non mi sembra più così tanto affezionato alla nostra città e soprattutto alla nostra maglia, mi duole ammetterlo ma Gigirriva era umanamente parlando uomo di ben altro spessore…

  80. gipo ha detto:

    Lunedi con il Napoli è stata l’ennesima dimostrazione che questa squadra gioca molto meglio con il rombo di giampaoliniana memoria infatti appena abbiamo cambiato modulo il Napoli non ha e’ andato in difficolta a centrocampo e’ le nostre punte sono migliorate tantissimo certo per recuperare due goal abbiamo speso tantissime energie che poi abbiamo pagato alla fine.

    p.s. la eventuale cessione della samp sta diventando come il terzo segreto di Fatima ogni volta che voi giornalisti fate una domanda(vedi a Mancini ieri ) tutti svicolano

  81. Enrico ha detto:

    Bene, molto bene.

    Ora questa banda di sciagurati andrà a resuscitare il Torino. Bello vero pensare di non avere speranze? Potrebbero non giocarla questa partita, vedo già i titoli “riecco il Toro!”.

    E poi solita solfa: “pensiamo alla prossima”.

    E intanto sempre più giù, in picchiata., a macchiare una maglia che ormai è di continuo sfregiata.

    Che schifo, che vergogna, mamma mia che brutta fine.

  82. Pazzoperlasamp ha detto:

    E’ scandaloso che ad ogni comunicato ufficiale della Sampdoria sia presente il nome dello stipendiato parassita e poi quello della società come se fossero due enti separati…succede solo nella Samp ,non sarebbe sufficiente solo il nome della società a rappresentare tutti …?
    Siamo ridicoli anche in questo….

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Hai ragione.

    • Daniele da Rapallo ha detto:

      Da fastidio a tutti, ma è perfettamente in linea con l’egocentrismo e la megalomania del personaggio. Stesse qualità che l’hanno portato a spezzare la corda non cedendo la società durante l’offerta più alta.

  83. aldo "io speriamo ha detto:

    ormai per risolvere una partita basta indirizzare una pallonata sul braccio dell’avversario…anche se aderente al corpo…e tutto è fatto…naturalmente ti devi chiamare giuve milan inter napoli lazio…

  84. andrea ha detto:

    Maurizio volevo ricordare ai tuoi ospiti ieri sera che i cinema sono difficilmente vendibili in quanto sono gravati da ipoteche messe dalla Marte svp creditrice di 75 mil e tra l’altro sono state ipotecate anche case e officine e posti auto

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Infatti noi abbiamo scritto e detto che è “obbligato” a vendere la Sampdoria, ammesso che qualcuno sia disposta ad acquistarla piuttosto che ad attendere gli eventi.

      • DavetheBrave ha detto:

        Vorrei allacciarmi al discorso vendita per avere un chiarimento, Michieli e Rissetto spesso li sento dire che il valore della SAMPDORIA è pressochè nullo e solo un pazzo darebbe 100 milioni a ferrero per rilevarla, quando potrebbe prenderla a 0 fallita.

        Ora conta veramente di più vedere a cartoni ferrero che salvare la SAMPDORIA?

        A me che venga pagata 10 100 1 miliardo interessa poco, ma se devo scegliere tra SAMPDORIA e ferrero fallite, preferisco ferrero stramilionario e SAMPDORIA in buone mani.

        Tra l’altro vi ricordo che proprio chi l’ha rilevata a zero, la sta gestendo come una vacca da latte.

        • Maurizio.Michieli ha detto:

          Nullo no. Lo scorso luglio la valutazione congrua era 83 milioni, quella data dagli americani. Oggi direi il 40% in meno. Quanto sarà in futuro, dipende dalle vicende delle aziende di Ferrero.

        • maverick ha detto:

          Certamente un tifoso darebbe qualsiasi cifra a ferrerro per.toglierlo di li a parte due amici del blog .. A un compratore interessa fare un affare… la.differenza può farla tra comprarla in a o in b ma sempre per .questioni economiche… vorrei sperare che Ferrero chieda.il giusto e.qualcuno sia disposto a darlo sarebbe un modo migliore x presentarsi ai tifosi… detto questo non credo Ferrero venderà

      • Fra Zena ha detto:

        Non venderà mai
        Fidatevi

  85. Nik78 ha detto:

    Ma che pessimisti che siete. Abbiamo 4 punti ancora di vantaggio sulla terz ultima! Aspettiamo a fasciare la testa!!!!!! Va bene che nn abbiamo una corazzata ma con un po’di cattiveria ce la facciamo!!!!

  86. petrino ha detto:

    Mille tifosi del Toro al Filadelfia per il primo allenamento di Longo.
    SE i nostri eroi non vanno con il coltello tra i denti e la sciabola sguainata saranno dolori.

  87. Enio Munchen ha detto:

    Facendo le statistiche si vede che Mister Ranieri ha praticamente la (la magrissima) media punti di di Francesco,alla fine il povero Eusebio non era lo scemo del villaggio che si voleva
    Vedo durissima la salvezza perche’ non si sfrutta il fattore casa..tra sassuolo e napoli un punto e vedo Ranieri in confusione,speriamo di farcela ma non ne sono certo.tra l’altro i ciginastri sono in ripresa e ormai e’ solo una concorrente diretta per la salvezza,ci sono degli svincolati ancora interessanti..pensiamoci
    Vivo a Monaco di Baviera e qui c’e’ una trasmissione ,tipo la vostra del martedi’,e ogni settimana accanto agli opinionisti siede una tifosa o un tifoso differente..vengono sorteggiati tra quelli che intervengono telefonicamente in tramissione a settimana recedente..non ti pare una buona idea Maurizio?

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Ottima idea, a breve organizzerò un’altra trasmissione con i tifosi. Chi fosse interessato a partecipare, me lo farà sapere alla mail che vi indicherò.

    • lucix ha detto:

      Ranieri media punti 1,13,
      Di Francesco media punti 0,42.
      Mi sa che la matematica non è il tuo forte.

  88. Edoardo ha detto:

    X STEFANO RISSETTO

    Caro Stefano, l’intervista di Mancini a Palazzo Ducale era molto bella e direi anche molto emozionante per noi doriani di vecchia data, grandissimo giocatore e anche grande mister, per me uno dei numeri 10 più forti di tutti i tempi, però noto sempre un certo distacco quando lui parla della Samp, ha usato come sempre delle bellissime parole in ricordo di Paolo Mantovani (giustamente), ma non so, tutti dicono che ha il cuore blucerchiato, sarà anche così, ma visto da fuori a me non sembra poi tanto, boh io non lo conosco personalmente, forse tu lo conosci meglio, ma dopo 15 anni sotto alla Lanterna io mi sarei aspettato qualcosina di più da parte sua, insomma mi rimane strano vedere che i nostri due più grandi campioni non sono mai più tornati con nessun incarico, certamente è una grave perdita per il nostro club sia a livello di esperienza e anche a livello di immagine, e poi tanti altri grandi campionissimi tutti dotati di carisma eccezionale e fuori dal comune, penso a Vierchowod, Cerezo, Pagliuca, Francis, Souness, Pari, belin che non ce sia stato uno che è tornato, ma come è possibile? Però prendiamo i romanisti, gli interisti, gli atalantini e pure i genoani!!!!! Vabbè dai speriamo che prima o poi Vialli ce la faccia a tornare come presidente, ma ti ripeto tutti questi foresti in società a me non piacciono proprio per niente, vorrei sapere la tua opinione, grazie…

    • Stefano Rissetto ha detto:

      Ciao Edoardo,
      sia Mancini che Vialli “viaggiano” su livelli professionali molto più alti dell’attuale Sampdoria. Sul tentativo fatto da Vialli per tornare ne abbiamo parlato per un anno. Mancini in questo momento ha un ruolo imparziale e non gli si poteva certo chiedere, avendo Vialli al suo fianco in azzurro, una dichiarazione che avrebbe inevitabilmente prestato il fianco a strumentalizzazioni.

      • petrino ha detto:

        ma vi ricordate quando Mancini si era fatto la villa dove vi era il Motel Milano in Via Donato Somma ???
        Forse pensa di rimanere a Genova a vita.
        Dice solo quello che gli consiglia il suo spin doctor, l’ avvocato moglie, e fa bene.

    • fulvio ha detto:

      Mancini secondo me è così di carattere. Non esterna granchè e ora ha pure un ruolo istituzionale.

      Ma io sono convinto che dentro di lui è blucerchiato a tinte forti.

    • Franco ha detto:

      Edoardo viviamo in una società molto “fredda”, per non dire altro. Chi manifesta apertamente “emozioni e sentimenti” nel mondo del business non e’ “ben visto”. Siccome adesso e’ tutto business…! mi sembra evidente che tutti si devono adeguare. Mancini non e’ diverso dagli altri. È diventato un “manager”, deve “limitare” le sue emozioni. Ma, buon per lui, mi sembra che non faccia molta fatica. Il ruolo è il ruolo. Anche il “giornalismo” è così. Non scava più in profondità, è troppo conformista. Non ci sono più i Gianni Brera , Giovanni Arpino, per non parlare di Luciano Bianciardi. Ecco, rifare, rendendolo attuale, il Guerin Sportivo anni ’60 sarebbe una bella e divertente scommessa. Chissà, ci potrebbero provare Maurizio e Stefano. Ma bisognerebbe essere a Milano. E poi le situazioni cambiano, non ritornano mai uguali. È solo una battuta ovviamente. Gli anni ’60 erano veramente un’altra epoca. Scusate l’intromissione. Cordiali Saluti

      • Maurizio.Michieli ha detto:

        Grazie Franco, ma hai citato nomi inarrivabili e inimitabili nello stile giornalistico.

        • Franco ha detto:

          Grazie a te Maurizio. Sono d’accordo, ma era per ricordarli un po’, visto la mia età. Comunque Tu e Stefano siete bravi, un pizzico di concatenamenti in più con la “fantasia” per smuovere un certo realismo oggettivo che, in generale, ci soffoca un po’ tutti. A mio modesto parere. Cordiali Saluti.

          • Maurizio.Michieli ha detto:

            Mi ha fatto molto piacere il tuo ricordo di una rivista splendida. Ed anche il tuo suggerimento sulla “fantasia per smuovere un certo realismo oggettivo”. Ci proveremo!

      • petrino ha detto:

        Elio Domeniconi ha oltre 90 anni e abita in Piemonte.
        E figure come il conte Rognoni, che fondo’ il Guerin Sportivo, il mitico ” formato lenzuolo” non ve ne sono piu’.
        Andando da ” Mentana ” in Via Marconi, dove ora vi e’ Moro Mare , li trovavi tutti li’ a manducare.

    • Matte Genovese ha detto:

      Vialli sta ripetendo a piu riprese che la Samp per lui è un capitolo ormai chiuso. Non continuate a sperare ragazzi, per adesso ci dobbiamo sopportare il giulllare da circo a tre piste, sperando che un giorno arrivi qualcuno molto serio, apassionato di calcio e sopratutto con i soldi !!

      • Maurizio.Michieli ha detto:

        I soldi nel calcio italiano non li mette più nessuno. Basterebbe uno serio, incensurato, capace di spendere bene i denari dei diritti tv e di incrementare i ricavi attraverso un settore giovanile funzionante e un’immagine della Sampdoria migliore di quella attuale. Ciò che avrebbero fatto gli speculatori americani di Vialli, per capirci.

        • Kreek ha detto:

          @Maurizio.Michieli

          Io non so cosa avrebbero fatto gli americani, purtroppo non è dimostrabile.

          Nè ho motivo di ritenerli “speculatori”, nè “benefattori”…penso solo non abbiano offerto quanto richiesto dall’attuale proprietà…ed è stato un peccato perchè Luca Vialli è (e sempre sarà) Luca Vialli.

          Credo però che non sia una ricetta così semplice, altrimenti nel calcio tutte le Società professionistiche non avrebbero problemi.

          Molto spesso viene banalizzata una gestione, quella del calcio professionistico a livello di serie A , che non è per niente banale.

          Per dire: la famiglia Garrone ha fatto bene, eppure sono stati commessi molti errori e si sono creati dei passivi di bilancio considerevoli, che fortunatamente venivano “coperti” dal considerevole patrimonio.

          • Maurizio.Michieli ha detto:

            Giusto, meglio Ferrero.

          • Kreek ha detto:

            @Maurizio.Michieli

            Ferrero è quel che c’è, non si riesce ad andare oltre a questo loop.

            Al di là delle battute (che capisco siano più “comode”…). Mi aspettavo un ragionamento…e invece…sempre il solito modus operandi…pazienza…

            Pensi sia semplice gestire un club di serie A?

            Esempi a caso: a Firenze hanno contestato Della Valle, a Torino Cairo per anni, a Roma stanno contestando Lotito…
            A Genova (tolti i dirimpettati), pensiamo ai casi Enrico Mantovani (contestatissimo, gli diedero del ladro…) eppure era incensurato e sulla sua Sampdorianità e modo di porsi c’è ben poco da dire….
            Poi Garrone senior e junior (magari non apertamente contestati eppure “corde che si spezzano”, “pesci che puzzano dalla testa”, ma mai abbastanza apprezzati).

            Tu sei intimanente sicuro che alla maggioranza dei tifosi basterebbe “…uno serio, incensurato, capace di spendere bene i denari dei diritti tv e di incrementare i ricavi attraverso un settore giovanile funzionante e un’immagine della Sampdoria migliore di quella attuale…” ? Nell’immediato sono sicuro di sì…ma poi?

          • maverick ha detto:

            Io penso sia un peccato perche avremmo avuto qualche spicciolo in più per fare mercato visto che anche 5 euro sono più di quello che può mettere il tuo attuale presidente…inoltre proprio perché è una ricetta che già non è semplice se non hai l ingrediente base (i dindi) diventa un pasticcio o addirittura salti cena… quindi dire che è un peccato per Vialli non vedendo tutto il resto sa molto di…prostituzione intellettuale (cit.)

          • Maurizio.Michieli ha detto:

            Paragonare Ferrero a Lotito, Cairo, Della Valle, Enrico Mantovani, Garrone etc etc la dice lunga…

        • alan ha detto:

          Mi permetta ma questo suo modo di etichettare chiunque non la pensi come lei come strenuo difensore di Ferrero inizia a diventare irritante. Anche perché sta diventando il suo modo per troncare le discussioni quando diventano per lei difficoltose ( vedi tutta la questione della vendita del Doria decisa unilateralmente dal tribunale: una inesattezza palese ma se lo di fa notare “allora meglio Ferrero”).

          • Maurizio.Michieli ha detto:

            Mi permetta, ognuno può pensarla come vuole, io anche. E non ho mai detto che la Sampdoria sarà venduta unilateralmente dal Tribunale. Ho sempre detto che se dovesse fallire Eleven Finance, la Sampdoria non fallirebbe ma in linea teorica potrebbe finire tra i beni della famiglia Ferrero aggredibili dai creditori. Tutto qui, non sono nemmeno io a dirlo, ma la normativa.

          • Kreek ha detto:

            @Maurizio.Michieli

            A questo punto penso che non ci capiamo…a non voler pensar male 🙂

            Io NON HO paragonato Ferrero a quei nomi.

            Ho detto che persino quei presidenti, ben più “capienti”,vincenti e misurati rispetto a Ferrero, sono stati attaccati.

            E poi ho chiesto:pensi sia facile gestire un club di serie A?

            Ma capisco che è più facile cavarsela con una battuta…

          • alan ha detto:

            Va bene; lei non ha mai scritto “attenzione la nomina di un’advisor per la cessione del Doria è un atto unilaterale del Tribunale”…. devo essermelo sognato.

          • Maurizio.Michieli ha detto:

            Non capisco cosa c’entrino i tifosi del Torino o della Viola che contestano Cairo e Della Valle con… Ferrero.
            Per quanto riguarda la domanda, non è assolutamente facile gestire una società di calcio, figurati se a gestirla è uno che è già fallito con una compagnia aerea, con una società di cinema a Padova, è sull’orlo del fallimento con altre due società a Roma, ha patteggiato una condanna sportiva per lavori mai fatti a Bogliasco, è in attesa di sapere se sarà processato o meno per avere distratto fondi dalla sua stessa società di calcio e il suo patrimonio immobiliare (cinema Adriano) è finito all’asta. Ma, contento tu, contenti tutti. Io non sposo nessuno, sei tu la sposa di Ferrero.

          • Kreek ha detto:

            @Maverick

            Vedo tutto,tranquillo 😉

            Ma gli americani non ho fatto in tempo a conoscerli…

            Luca Vialli è Luca Vialli e sarebbe stato bellissimo averlo con noi

          • @Kreek ha detto:

            @Maurizio.Michieli

            La sposa di Ferrero? 🙂

            Ennesima battuta…puoi fare di meglio

            I tifosi dopo un po’ si stufano, di tutte le squadre, per tutti gli obiettivi, questo era il ragionamento.

            E, alm no a Genova, è finita sempre così.

            La gestione della Sampdoria è quella che mi interessa, le prime difficoltà vere sono arrivate quest’anno…i bilanci sono in ordine…ora ti lascio ch seguo la partita

  89. pier56 ha detto:

    Purtroppo la squadra è questa: 11 giocatori da schierarare e riserve cartonate in panchina. Se qualcuno si infortuna siamo fritti… Sarà difficile salvarsi con una società di pagliacci. Speriamo nell’esperienza di Ranieri e anche in un po’ di fortuna. Via Ferrero da Genova!!

  90. ste75 ha detto:

    mi fa piacere che stamane sul secolo vi è una pagina intera riguardawnte audero e la sua involuzione…è mesi che i miei post trattano anche.su questo…nn é certo il problema principale xché il più importante è la dipartita del pagliaccio..ma sembra che abbia una crisi di sicurezza in se stesso..l’anno scorso lo ricordavo più sicuro e decisivo..potrà essere anche l’organizzazione difensiva meno incisiva..anche nel primo gol Maurizio…mi spieghi xché col fumogeno a un metro nn ha sollecitato l’arbitro a interrompere l’azione?

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Non toccava a lui, pensa se si fosse distratto e avesse preso gol per colpa sua! Per il resto, vedo anche io che Audero non è un portiere da 20 milioni ma a differenza di voi che lo criticate non penso che con un altro portiere (salvo, ovviamente, che non sia un top player, ma nella Sampdoria non potrebbe giocare) avremmo più punti. E’ la mia opinione, s’intende.

      • Edoardo ha detto:

        Concordo te con te Maurizio, forse Audero non è quel gran portiere che si sperava all’inizio, ma davanti c’ha una difesa che fa acqua da tutte le parti e in attacco segniamo col contagocce spesso a risultato già compromesso, insomma fare il portiere nell’attuale Samp sarebbe difficile per chiunque…

      • Zaccotenay ha detto:

        Quindi I bibini con perin non si sono rafforzati? Non hanno cercato un altro portiere perché avrebbero compromesso il valore di mercato di audero. È 19simo In serie A come rendimento, ormai lo sanno anche le pietre che non è un buon portiere.

        • Maurizio.Michieli ha detto:

          Perin è un top player, se sta bene. Fammi il nome del portiere che doveva prendere la Sampdoria al posto di Audero e possiamo parlarne.

          • belmondo' ha detto:

            cragno

          • Maurizio.Michieli ha detto:

            Belin, Cragno è il portiere titolare del Cagliari (è appena rientrato dall’infortunio), costa un sacco di soldi (la Sampdoria ha dovuto cedere Caprari e prendere La Gumina) e, soprattutto, non mi risulta assolutamente che fosse sul mercato. Ma magari mi sbaglio.

          • NYC ha detto:

            RADU

          • Maurizio.Michieli ha detto:

            Penso che Radu (al di là del fatto che non penso il Genoa lo avrebbe dato alla Sampdoria) vanga Audero, forse meno. Forse, a portieri invertiti, il derby d’andata finiva diversamente.

  91. Franco ha detto:

    Si leggono i primi articoli su quale formazione possa giocare a Torino. Dico ancora, Ranieri deve fare giocare un giocatore davanti alla difesa a protezione dei due centrali. Se no la Samp va in B dritta e sparata. Tonelli e il Giapponese devono giocare tutti e due. Devono giocare a 5 dietro. La Samp subisce troppe reti perché non ha filtro a centrocampo. Bisogna arrangiarsi con quello che si ha. Ma il 4-4-2 non va bene per i giocatori che ci sono adesso. Tanto per dirlo a futura memoria. Che non interessa a nessuno ovviamente e giustamente !. Non so se l’ho già detto, ma pronostico il viperetta anche in B. Cordialmente

  92. Simone ha detto:

    Non si parla più sulla cessione societaria.
    Ci sono aggiornamenti?

  93. Vincenzo ha detto:

    Sabato sarà una partita combattuta, non so come finirà…sicuramente non 0 a 0 e sono certo che almeno 1 gol lo facciamo (La Gumina?); naturalmente bisogna vedere loro che con il cambio di allenatore hanno ritrovato l’euforia perduta.. .
    Un sincero augurio a Gattuso affinchè la sorella si rimetta presto.

    Forza Sampdoria

    p.s.: Danimarca e Norvegia sono Paesi molto belli!… .

  94. jan ha detto:

    Ho visto le foto di Gianluca Vialli……bello vederlo in grande ripresa !

    Un caro abbraccio Grande Campione !

  95. Claudio ha detto:

    personalmente per sabato non ho aspettative, ma solo brutte sensazioni…… non so come, non so se giocheremo bene o male, non so in quale modo, ma con un errore individuale, con un’altra caramella arbitrale, un’autorete, un rigore, insomma un cazzo di episodio avverso, andremo sotto e faremo omaggio dei 3 punti al torino.
    poi?
    poi inizierà il periodo e il tempo delle partite in casa da vincere a tutti i costi (Fiorentina, Verona, Bologna, Spal, ecc), ma che a vincere a tutti i costi facciamo una fatica bestia….. e allora saranno cazzi alias volatili per diabetici

  96. Vincenzo ha detto:

    In riferimento a quanto scritto da Carlo46: che cita “Dante Mircoli”, per i più vecchi, quello che ha segnato al ’90 un gol al Varese su punizione secoli fa…!, lo sapevate che alla figlia ha dato il nome “Sampdoria”: altri tempi e altro attaccamento alla maglia.. .
    A proposito di Yoshida: sabato devono essere 11 e più… Kamikaze!!

    Forza Sampdoria

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      I kamikaze hanno fatto una brutta fine 🙂

      • jan ha detto:

        Ahahahah….è meglio 11 e più samurai !!!

      • Faso ha detto:

        Infatti…
        Comunque domani gran brutta bestia il toro: per l’ambiente caldo, per il cambio di allenatore e per la presenza di Belotti, uno di quelli che contro di noi si esalta (quasi) sempre.
        Spero almeno riusciremo a scendere in campo (a differenza di roma e dei primi venti minuti di domenica sera) e che Quagliarella continui con la dura legge dell’ex.

        FERRERO VATTENE

  97. Luca B ha detto:

    X Maurizio.
    In ambito portuale, si è sparsa la voce che Spinelli sarebbe interessato allo Spezia per consolidare anche lì la sua già affermata azienda e ciò darebbe l’occasione giusta a Volpi di liberarsi e prendere la Samp. Ne sai qualcosa?

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Ho intervistato oggi Spinelli, non gli interessa riprendere il Genoa e men che meno un’altra società di B. Ha 80 anni e suo figlio non è attratto dal calcio. Si impegnerà semmai come mediatore per il Genoa, tipo Garrone con Ferrero. E basta. Anche Volpi non è più interessato al calcio.

      • Edoardo ha detto:

        Ma cosa vogliono mediare? Che vadano pure tutti e due a Santo Domingo a godersi i fantamilioni, delle loro briciole non sappiamo più cosa farcene…

  98. Massimo Pittaluga ha detto:

    speriamo che il mr trovi per torino la giusta formazione perchè dobbiamo per forza iniziare a fare punti pesanti. il lecce non molla e ha preso qualche giocatore di categoria ed anche il genoa qualche giocatore magari non al top della carriera ma di categoria lo ha preso. visto il colley attuale forse provare il giapponese se stwsse bene può essere un opzione.speriamo anche che per una volta ranieri non debba fare cambi obbligati. sulla querelle audero sinceramente credo che questa stagione sia per lui negativa fino ad ora però lo scorso anno aveva fatto ottime prestazioni e prima di affossarlo ci penserei però anche lui deve dare di più. speriamo recuperi sicurezza perchè per salvarci serve anche qualche parata importante.
    vorrei in conclusione salutare Alan che se la prende sempre troppo quando si discute e da parte mia in modo pacifico senza voler insegnare niente a nessuno ma tentando sempre di esprimere dei concetti argomentando a torto o a ragione a cui rispondi cercando spesso la polemica. il polpettone caro Alan lo sta facendo ferrero ma visto che molto spesso il tempo è galantuomo basta aspettare e vedere che succede senza per questo doversi accapigliare tra di noi che tifiamo in fondo la stessa squadra. un cordiale saluto

  99. petrino ha detto:

    la matassa si ingarbuglia ancora.
    Ossia, se dal 2016, si cerca di vendere il Cinema Adriano per ” un precedente pignoramento immobiliare”, sta a capire a quanto ammonta tale pignoramento.
    Debiti su debiti che si moltiplicano come le cellule in una metastasi.

Lascia un commento

UN CALCIO AL VIRUS

Europei rinviati al 2021 e dunque spazio per concludere i campionati nazionali e le coppe internazionali entro giugno. E’ questa [&hellip

STOP AND GO

E adesso? E’ questo l’interrogativo che il mondo del calcio, dirigenti, calciatori, tifosi e giornalisti, si è posto al fischio [&hellip

DECADUTI

Dopo il consiglio di amministrazione, decade anche la squadra. E la Sampdoria si trova a vivere uno dei periodi più [&hellip

LA NEBBIA (DISSOLTA) AGLI IRTI COLLEY

La Sampdoria ha vinto una partita importantissima all’Olimpico contro il Torino, a cui non è bastato il cambio di allenatore [&hellip

Search

Articoli recenti

Commenti recenti

Archivi

Categorie

Meta