BUNKER

10 Nov 2019 by Maurizio.Michieli, 474 Commenti »

La Sampdoria ferma il migliore attacco della serie A e conquista contro l’Atalanta a Marassi un altro punto prezioso nella sua rincorsa verso la salvezza. Può non sembrare molto, ma è abbastanza. Ranieri ha costruito una squadra che lotta e un bunker che regge agli urti degli avversari. Se a gennaio il suo lavoro verrà corroborato dalla società con l’acquisto di un centravanti importante, l’obiettivo sarà alla portata. Altrimenti diventerà dura, perché la coperta è corta: per blindare la difesa colabrodo di Di Francesco, il nuovo allenatore ha dovuto arretrare il baricentro del gioco, con l’inevitabile conseguenza che la Samp non subisce ma crea poco e non segna. Resta il fatto che questo pareggio dà fiducia, anche se nei minuti finali, con l’Atalanta in dieci per l’espulsione di Malinovskyj, la Sampdoria poteva fare di più. Nel primo tempo i blucerchiati erano partiti bene, con l’assist di Bonazzoli per Jankto che aveva sparato sull’esterno della rete. L’infortunio allo stesso Bonazzoli costringeva Ranieri a bruciarsi il primo cambio, con l’ingresso di Caprari. Poche le occasioni, da una parte e dall’altra. Una rovesciata di Quagliarella, una conclusione alta di Toloi ed una punizione velenosa di Malinovskyj che Audero era bravo a neutralizzare in pieno recupero. Nella ripresa la gara si animava e la Samp si faceva più intraprendente, pur senza riuscire a sfondare. Alla mezz’ora l’episodio che poteva risultare decisivo: Ferrari fermava Barrow lanciato a rete, Gasperini invocava subito il cartellino rosso, Irrati optava per il giallo tra le proteste dei bergamaschi. Un episodio analogo a quello capitato a Gabbiadini a Ferrara e anche lì Igor era stato soltanto ammonito. Sul capovolgimento di fronte Malinovskyj veniva giustamente espulso per doppio giallo ma la Sampdoria non sapeva approfittarne ed era anzi l’Atalanta a disimpegnarsi meglio, Finiva 0-0. Risultato giusto, ai punti forse la Samp ha prodotto qualcosina di più ma la squadra di Gasperini era reduce dall’impegno di Champions League e le mancavano i due assi Zapata e Ilicic. Bene così per la Sampdoria, a cui non basterà certo pareggiare le partite per togliersi dai guai ma, come ha detto Ranieri, per costruire una casa in disarmo si comincia dalle fondamenta, poi dovranno arrivare quadri e fiori, cioé i gol. E il mercato in tal senso sarà fondamentale. Adesso, intanto, ci sarà la sosta, quindi l’Udinese al “Ferraris”, un appuntamento in cui la Sampdoria dovrà rischiare di più per cercare di fare il pieno.

474 Commenti

  1. Jetta ha detto:

    Va dato merito alla società di aver trovato il mister migliore possibile per risolvere i problemi: pragmatico, intelligente, psicologo che infonde tranquillità a giocatori e tifosi.
    La squadra è viva e lotta, è unita e ora il modulo ha dato compattezza e organizzazione.
    Abbiamo giocato contro il miglior attacco della serie A e lo abbiamo neutralizzato; la sfortuna ci ha anche tolto 2 cambi.
    Ma va benissimo così.
    Piano piano risaliamo la china e torneremo in acque tranquille come giusto che sia.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Va dato merito alla società di avere sballato completamente il mercato, di avere strapagato due allenatori (quindici milioni complessivi), di avere attirato le attenzioni della Guardia di Finanza e della Magistratura, di avere fatto incazzare i tifosi, di avere fatto crollare la credibilità e la simpatia della Sampdoria a livello nazionale (Tapiri a parte). Eh no caro Jetta, non basta Ranieri come foglia di fico per coprire le vergogne.

      • Edoardo ha detto:

        Concordo con te Maurizio, hai pienamente ragione, quindici milioni per 2 allenatori e aggiungo io altri venti per un portiere e poi se lo son chiesto là davanti chi va a fare i dribbling e i gol? Comunque meno male che alla fine della fiera è arrivato papà Ranieri che forse una pezza riesce a mettercela, speriamo bene…

      • Simone ha detto:

        Grande Maurizio

        Io mi chiedo se a sto punto il signor Jetta sia un cosiddetto “troll” da blog, cioè colui che scrive belinate per far infiammare coloro che seguono e commentano le tue pagine.
        Dobbiamo dare il merito a questa società, si darle il merito di aver disintegrato anno dopo anno un giocattolo meraviglioso gestito grazie ai fondi messi a disposizione da terzi…
        Ogni anno i giocatori che sfondavano venivano ceduti, ogni anno si scommetteva sempre più…quest’anno con l’avvento di tutti i problemi finanziari il nostro GRANDE PRESIDENTE,che guadagna il doppio di Agnelli alla Juve, ha deciso di tirare la corda e ci ha lasciato in un mare di sterco che eviteremo di mangiare solo grazie ad un miracolo stile Leicester…Se dobbiamo aggrapparci al mediocre bonazzoli per salvarci siamo a cavallo, Quagliarella ormai sembra un fantasma, mal servito e senza quella voglia che in teoria dicono abbia ancora, un centrocampo così povero di contenuti tecnici che fa quasi tenerezza(Jankto a 15 milioni é il peggior pacco dai tempi del programma che passava sulla Rai), Depaoli, terzino adattato esterno lo incensiamo manco fosse Beckham, Rigoni desaparecido, e non cito altri WC che hanno spazio nella rosa della nostra amata squadra…quindi si Jetta, ringrazia e dai merito alla nostra società…roba da matti

        • Jetta ha detto:

          Datti una letta ai giocatori della Samp convocati nelle nazionali.

          Comunque sentirsi dare del troll da uno che ha il coraggio di definire i giocatori della Sampdoria “wc” è paradossale perchè forse solo un genoano potrebbe arrivare a tanto.

          • Marco B. ha detto:

            Jetta piuttosto che fare i salti di gioia perché abbiamo un nazionale convocato nel Gambia o un panchinaro della Norvegia parliamo di fatti .
            Ad oggi la migliore partita dell anno scorso finito comunque con ennesimo piazzamento anonimo e stata samp napoli 30 dove abbiamo schierato
            Audero bere Tonelli Anderson murru praet ekdal liberty saponaria defrel quaglia.

            Se tu ad una squadra così che finisce a.meta classifica gli togli il miglior difensore che ha il miglior centrocampista che ha il miglior trequartista che ha la migliore seconda punta che ha e li rimpiazzi con svincolati prestiti gratuiti e panchinari di bassa cadetteria la società che meriti ha ??!!
            La ovvia conseguenza e la classifica che abbiamo ora fondamentalmente per un paio di colpi di culo tra i quali aver incontrato l Atalanta senza il suo attacco titolare .

            Ci siamo ??!!

          • Paolobo ha detto:

            Salve a tutti, non per fare l’avvocato del diavolo ma secondo me non è giusto attaccare così Jetta, ognuno è libero di avere le sue opinioni e se vuole sottolineare le cose positive è giusto che si esprima. Non posso nemmeno immaginare che possa essere del Genoa, chi di voi si fingerebbe bibino e difendere Preziosi sui loro blog? Enrico, il figlio dell’immenso Paolo Mantovani, quest’estate si permetteva di scrivere sulla vendita della nostra Sampdoria.. Dopo che anni addietro ha sostituito Mancini con Morales, l’anno dopo ci ha portato in B e poi ci stava facendo fallire.. Probabilmente falliremo con Ferrero ma se gli hanno regalato la squadra non è colpa sua

      • Mauro ha detto:

        Concordo in pieno Maurizio. L’unico merito che la società (Ferrero)poteva avere era quello di cedere le azioni al gruppo Vialli e basta.Per il resto ha solo demeriti.Per ultimo ha trasformato una squadra da ottavo/nono posto in una squadra da salvezza al 95′ dell’ultima giornata. Non parliamo di meriti per favore…

        • petrino ha detto:

          L’ unico merito che potrebbe avere il burino sarebbe stato quello di andare via da Genova.
          Genova blucerchiata non lo vuole, lo rigetta., lo evacua.

      • Jetta ha detto:

        Che Ranieri sia stato una “toppa” provvidenziale mi sembra evidente quanto riconoscere che chi l’ha preso abbia fatto una scelta felice.

        Se poi vogliamo continuare a martellarci i cosiddetti anche quando le cose cominciano a girare magari sperando che tutto vada a ramengo per dire che si aveva ragione fate pure.

        Io sostengo la Samp anche e soprattutto nelle difficoltà e sono solito aspettare le sentenze prima di giudicare.
        Non siamo gli unici e non saremo gli ultimi a pagare 2 allenatori quindi questo non è un argomento decisivo…e non mi sembra che Di Francesci fosse l’ultimo degli allenatori ma purtroppo ha fallito.
        Della simpatìa che non ci sarebbe più a livello nazionale francamente nel caso me ne infischio…posto che anche questo è un argomento un po’ debole.

        • belmondo' ha detto:

          ma la vuoi smettere? sei ridicolo

        • Massimo Pittaluga ha detto:

          ferrero è una sciagura punto e basta è indifendibile. poi visto che è rimasto col cerino in mano almeno cerca di salvare la vacca che munge e visto che non mi sembra abbia la fila per prenderla a certi soldi la samp forse ma forse il lavoro lo ha fatto si ma per se a prendere ranieri un ottimo allenatore e signore che un po almeno supplisce alle sciarpe in testa che ha rimesso domenica il personaggio. direi che difendere una società del genere quantomeno la sua proprietà sia ai confini della realtà. ferrero se ne deve solo andare e speriamo non lo faccia nel modo peggiore. palermo docet

      • petrino ha detto:

        ben detto

      • Marcello Bighellini ha detto:

        Giusto Maurizio..e purtroppo il futuro con questa società è nero

      • belmondo' ha detto:

        Maurizio ma perchè rispondi a questo personaggio? Non se ne puo’ piu’, inutile provocatore e chiaramente genoano o comunque non certo sampdoriano

      • Kreek ha detto:

        @Maurizio.Michieli

        in questo momento, bisogna remare solo ed esclusivamente per la Sampdoria, cercando, ognuno per la sua quota parte, di farla rimanere in serie A.

        Non c’è niente di male a dire che Ranieri sembra una scelta azzeccata.

        Non azzera eventuali scelte sbagliate o un mercato incompleto.

        Ma ora bisogna pensare a salvare la Sampdoria.

        Lo spazio è tuo, ovviamente, sei libero di dare il “taglio” che preferisci, ma se, come credo, vogliamo TUTTI dare una mano alla Sampdoria, non vedo come il tuo refrain possa giovare.

        • Jetta ha detto:

          Kreek, al 100% d’accordo con te.

        • Massimo Pittaluga ha detto:

          kreek con stima ma ricordare che chi è oggi il proprietario fa bene. siamo un paese con la memoria corta e non basta la salvezza sul campo purtroppo che speriamo ranieri ci riesca a dare. io vado a tifare sampdoria allo stadio ma questo non vuol dire che ferrero sia il peggior presidente e il proprietario più inadeguato per essere gentili della ns storia.

      • Bruno Carrus ha detto:

        Ciao Maurizio, sono d’accordo al 100×100!!! Speriamo tanto che Ranieri riesca a risolvere tanti problemi della Samp ma l’esimio presidente a gennaio dovrà aprire i cordoli del borsone ed acquistare almeno due giocatori con i piedi buoni (chi riuscirà a pescare non lo so!!) per avere concrete possibilità di salvarci!!

      • Gianluca ha detto:

        Bravo Maurizio. Diciamolo. Ora basta. Ci manca ancora che la società venga lodata…

      • YumaS2001 ha detto:

        punti pro società 1
        punti contro società “infiniti”

      • Pazzoperlasamp ha detto:

        Perfetto…e aggiungo che questi incapaci ci hanno anche levato la voglia di sognare….e inoltre aggiungo che …tranne gli anni di mister ” re mida Giampaolo” abbiamo sempre rischiato di retrocedere…cioè abbiamo sempre cannato allenatori e giocatori esattamente come quest’anno: certamente non ci si improvvisa dirigenti dall’oggi al domani ne presidenti….senza soldi e senza dignita’.
        Prima o poi quell’essere se ne andrà e per me sarà come aver vinto il secondo scudetto

      • fede ha detto:

        Bravo Jetta, hai ragione.

      • Martino Imperia ha detto:

        Sec me le cose vanno meglio anche da quando si è smesso di parlare di cessione. Non lo dico io, lo ha detto Ekdal.
        Anche il mercato è stato condizionato.

        Ranieri bravo perché ha portato il livello di attenzione dei giocatori da 0 a 10. importantissimo.
        Purtroppo il gioco (con GP 7, con Difra 2) è ancora basso, diciamo 4.

      • Bobo50 ha detto:

        @Maurizio

        ma sto personaggetto non avevi detto che non lo avresti più pubblicato sul blog?
        Dai, siamo già nella merda fino al collo (e non parlo della classifica) e ci dobbiamo pure sorbire le leccate ci C alla proprietà? Dai, fallo per chi sta soffrendo per la nostra amata Sampdoria.

    • Marco B. ha detto:

      Eh si la società ha proprio dei gran meriti riguardo a questa vergogna

    • maurosampbolzano ha detto:

      io personalmente a questa società non devo dare alcun merito, se non quello di averci portato in questa situazione. bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

    • Alex ha detto:

      Jetta anche tu fai parte della Banda bassotti! Siamo l’anti calcio e ad oggi, retrocessi.
      #ferrero non mi rappresenti!

      • Jetta ha detto:

        Altro insulto…mi dai del ladro ma io non mi abbasso alle ingiurie.
        Ti ricordo però che dire oggi saremmo retrocessi ha valore pari a zero perchè il campionato finisce, anche questa volta guarda un po’, a maggio.
        Capisco che spesso si confonda quello che si vuole con la realtà ma grazie al cielo ogni anno rimani deluso 😉

    • El Cabezon ha detto:

      Una sviolinata alla società non riesci proprio a non farla eh?
      Ti faccio notare che Ranieri, allenatore che comunque apprezzo tantissimo, è stata la terza, forse addirittura la quarta scelta dei tuoi eroi…

    • Giovi ha detto:

      Ma do che società parli…
      Ma dove vivi ,su Marte ?

    • Daniele da Rapallo ha detto:

      O sei un socio della Eleven finance o, più probabilmente, non hai ancora capito di che personaggio stiamo parlando…caro Jetta.

    • Solosamp1946 ha detto:

      Merito alla società? Di cosa ? Sveglia

    • livio ha detto:

      @ Jetta & Maurizio…….
      Per essere precisi ” il miglior attacco della Serie A ” era infortunato (Zapata ) o squalificato ( Ilicic); per fortuna c’era solo Muriel che è stato sostituito per noie muscolari……..E’ andata di lusso cosi’

    • marino ha detto:

      Ha preso Ranieri dopo che ha preso svariati 2 di picche (Gattuso su tutti) la società quale poi? il vicepresidente dove è finito (Romei)? Tolto quel meschinetto (in senso buono) di Osti, dove è la società?

  2. Beppe62 ha detto:

    Condivido in pieno il tuo post e devo dire che l’astinenza di Quagliarella si fa sentire troppo, più di quanto potessi immaginare.
    Rimango dell’opinione, io che non sono nessuno, che sarebbe meglio far entrare Quagliarella l’ultima mezzora, anche per il bene dello stesso giocatore. Bonazzoli, pur non vedendo la porta, ha dimostrato di essere in questo momento l’attaccante più pericoloso della Samp il che è tutto un programma. Ci salveremo sicuramente perché la squadra dimostra solidità difensiva e un centrocampo che sa reggere agli urti e sa anche in parte costruire, però l’attacco latita paurosamente. Ci vuole un forte attaccante alla Zapata, perché di piccoletti ne abbiamo fin troppi.

  3. Edoardo ha detto:

    Un buon punto interno contro l’Atalanta (seppur priva di Zapata e Ilicic), ottima la fase difensiva e lo spirito di gruppo evidenziato dalla squadra per tutti i 95 minuti, ma se Quagliarella non si sblocca sarà dura salvarsi anche perché a gennaio non credo che arriverà un bomber di valore assoluto, gli unici due che potrebbero fare al caso nostro secondo me sono Schick e Petagna, ma non penso che il Lipsia e la Spal li cederanno, nel caso poi della Spal lo escluderei al 100% perché oltretutto andrebbero a rafforzare una diretta concorrente per la salvezza…

  4. Frank ha detto:

    Ma Rigoni non gioca così non deve essere riscattato? Possibile che l’unico acquisto oneroso marcisca in panchina?
    FERRERO VATTENE, basta prenderci per il c…

    • Mauro ha detto:

      Dimentichi Murillo…

    • Paolo1968 ha detto:

      Anche Gabbiadini e Murillo sono stati piuttosto onerosi…Purtroppo in campo non ci va il nome e nuovamente colpevole la società che ha speso un sacco di soldi in giocatori non all’altezza

  5. maverick ha detto:

    Quanto mi piace nei post partita Ranieri… pacato, preciso, onesto… forza Samp forza mister

  6. livio ha detto:

    A mio parere un passo indietro rispetto alla SPAL….
    Non capiterà più di avere in casa un Atalanta ‘ così rimaneggiata nei suoi giocatori migliori e stanca per le Coppe….E’ evidente la maggior caratura dell’avversario; un pareggio è quindi ben accetto ma non ho capito perchè contro una squadra di spilungoni e di fondisti non è stato inserito Thorsby, che sulle palle alte e sulla corsa nella Samp non ha confronti.
    Altro appunto a Ranieri: la prolungata presenza di un impresentabile Quagliarella. Sugli spalti, salva la stima e la riconoscenza per i trascorsi, era un coro unanime
    ” cambialo, cambialo !!” Non si riesce a comprendere lo scadimento fisico e nei riflessi rispetto allo scorso campionato. Sembrano passati dieci anni e non pochi mesi.
    Incredibile poi l’impatto di Bertolacci che, a priori, avrei schierato sin dall’inizio. Per fortuna il Mister che ha il polso preciso delle condizioni dei giocatori lo ha inserito solo nei minuti finali. Un vero disastro: tre interventi suicidi uno dopo l’altro. Spero di non rivederlo per un bel pezzo, a meno di una decisa ripresa che al momento mi pare davvero improbabile!!

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Io prima di buttare a mare Quagliarella, invece, ci penserei. Resto convinto che con una punta vera accanto (e non puntine da disegno) potrebbe fare ancora quei dieci, dodici gol fondamentali per la salvezza. Gabbiadini, Caprari, Bonazzoli: poca roba. Pretendere che a quasi 37 anni lui suoni e canti è impensabile. Dategli uno Zapata vicino e vedrete che sa fare gol.

      • Edoardo ha detto:

        Infatti Quagliarella è l’unica speranza di salvezza che ci rimane e buttarlo a mare sarebbe folle, secondo me ci vorrebbe un attaccante di peso alla Petagna che gli apra gli spazi, certo un bomber di razza come Ibrahimovic è utopistico e possiamo tranquillamente sognarcelo, ma ci vuole come il pane un ariete forte fisicamente in area di rigore, magari uno che segna poco, ma che meni alla grande, così anche Quaglia avrebbe sicuramente più spazi e più opportunità di andare al tiro, l’ideale sarebbe Bulldozer, ve lo immaginate il mitico Bud e Fabio nel ruolo di Terence? Insomma l’identikit è quello, per ora prendiamoci i punticini della Miralanza e poi vediamo a gennaio cosa combinerà il trio delle meraviglie Ferrero/Osti/Romei, chissà, staremo a vedere…

      • Fra Zena ha detto:

        Maurizio io direi che non si pretendono per forza i gol ma l’impegno si. E basta con le scuse per Quagliarella. Il credito non è eterno. Non ne ha voglia, ha lo scazzo e si vede lontano un miglio. Mai una giocata vera, ma neppure una corsa in difesa, una protesta, un guizzo, qualcosa. Ma che capitano e’? Non ci mette la faccia e sa solo rimbrottare i compagni con la faccia depressa. Colpa sua e colpa della società che non ha capito che era da pensionare ( o non lo ha voluto capire ). Questa squadra con un okaka o un petagna qualunque si salva in carrozza, senza Sarà difficilissimo perché non facciamo gol. Scusate lo sfogo ma per me fare il capitano della Sampdoria è un’altra cosa

        • Maurizio.Michieli ha detto:

          Per carità, rispetto le tue opinioni e non penso di avere la verità in tasca. Dico solo che tra Bonazzoli, Caprari e Gabbiadini mi ispira più fiducia pur sempre Quagliarella, se avesse un partner importante. Magari mi sbaglio ed hai ragione tu e molti di voi che ritengono Quagliarella finito.

          • Marco B. ha detto:

            Tiri fuori una decina di milioni a gennaio compri manzukic e poi vediamo nel girone di ritorno quagliarella quanti gol fa

          • Paolo1968 ha detto:

            Ciò è a dir poco terrorizzante…e forse vero. Infatti io a gennaio vorrei 2 punte, in modo da averne due, come le altre squadre

        • Alessio ha detto:

          Se avessimo “pensionato” quagliarella questa estate, da capocannoniere in carica, sarebbe scoppiata la rivoluzione, altroché…

      • Paolo ha detto:

        Ammesso (e per nulla concesso) che sia vero, che possibilità abbiamo di prendere uno Zapata a gennaio? Zero. Ergo, grazie infinite per quanto fatto, ma gli anni passano per tutti, almeno le “puntine da disegno” (bah…) si sbattono (Bonazzoli) o qualche sia pur sparuto golletto lo fanno anche senza badante…PS fino a prova contraria la croce finora l’ha portata il povero Bonazzoli, a cui tocca pure canticchiare – per quanto può – viste le continue stecche del Tenore. Che, va detto, non è ovviamente l’unico responsabile della situazione ma neppure la vittima, su…

      • Paolo64 ha detto:

        Concordo Maurizio sul fatto che non lo servano a dovere, ma io noto anche un mare di errori individuali: aspetta i passaggi senza andare incontro alla palla facendosi anticipare, prova a colpire di testa senza sollevarsi in centimetro da terra, non tiene un pallone….qui non c’entrano gli altri è scuola calcio. Quaglia sarà sempre un grande ma ora proprio non è in forma!

      • Paolo ha detto:

        Ammesso – e per nulla concesso – che sia vero, ora abbiamo uno Zapata? E che possibilità abbiamo di prendere uno Zapata a gennaio? Zero. Ergo, grazie infinite per quanto fatto, ma gli anni passano per tutti, almeno le “puntine da disegno” (bah… battuta eufemisticamente “infelice”….) si sbattono (Bonazzoli) e qualche sia pur sparuto golletto lo fanno, anche senza badante…PS fino a prova contraria a suonare ( o meglio a portare la croce)finora ci ha pensato il povero Bonazzoli, a cui tocca pure canticchiare – come e per quanto può – visto che il Tenore già da un bel po’ è un tantino afono…
        poi ovviamente i problemi della Samp sono anche altri …

      • Stefano_1970 ha detto:

        Lo scorso anno l’attaccante forte era Defrel.
        Per me Quagliarella é un ottimo stoccatore e come tutti gli stoccatore ha bisogno del supporto della squadra. A questo giro non c è una squadra con qualità individuali importanti (Defrel era veloce… Nulla più… Ma nella piattezza generale aveva ragione di esserci).

        A gennaio occorrerebbe prenderne almeno 2 di attaccanti. Uno serio ed una seria promessa…. Perché poi a giugno rinnovare a Quagliarella il contratto lo troverei di dubbia utilità. Nel caso di un progetto ovviamente.

      • Paolo1968 ha detto:

        Maurizio, per quanto io gli farei un monumento, Quagliarella in questo momento non riesce nemmeno a fare uno stop, a tenere palla per più di 2 secondi, a fare un passaggio a 3 metri. E questo a prescindere da chi gli sta attorno, non è accettabile per una squadra che non ha certo altri 10 campioni attorno a supportarlo e che vuole salvarsi.

      • Martino Imperia ha detto:

        Anche per me Quaglia può dire ancora la sua in questo campionato. Tuttavia proverei la mossa di non schierarlo dall’inizio, facendolo entrare in corso d’opera. Quando anche i difensori avversari sono più stanchi. Può essere determinante.

      • Filippo ha detto:

        Non sarà facile trovare un attaccante vero per la Samp a Gennaio. Leggo di Eder, io invece farei di tutto per portare a Genova uno come Lasagna.

    • Sand66 ha detto:

      Ma veramente vogliamo mettere in discussione l’ultimo capocannoniere del campionato? Il Capitano si trova a fare un ruolo che “semplicemente” non riesce a fare, la prima punta.
      Deve alla fine fare l’attaccante unico, con mezza difesa addosso e senza il fisico e la stazza per farlo, non rientra perché cerca di mantenere la difesa avversaria bassa, non è un contropiedista perché a quell’età non ha lo sprint bruciante e gli serve un compagno veloce a cui fare la sponda e non segna perché in tre addosso non lo fanno girare (sempre che gli arrivino palloni).
      Io mi domanderei cosa fa il resto dell’attacco (difendere).

  7. maurosampbolzano ha detto:

    caro Maurizio questa squadra senza Fabio è una freccia con il tappo di sughero al posto della punta.per fortuna che la difesa si è assestata, ma per vincerle o pareggiarle serve segnare,oggi nella noia, perché di questo si tratta.ho immaginato in campo da subito Linetty e Ramirez (cosa che onestamente parlando anni scorsi lo vedevo bene in panca) QUINDI QUESTO è IL RISULTATO DELLA SQUADRA COSTRUITA IN ESTATE. allora c’è la speranza ancora di continuare in serie positiva, determinante sarà quella dopo la sosta, ma che sofferenza,cosa dobbiamo fare per vedere un tiro in porta,non ditemi poi che oggi l’atalanta era una cosa impossibile dai,forza ragazzi ,in casa serve vincere se si vuole stare in questa serie.ps oggi ho visto il Cagliari contro la Fiorentina,non credo che loro hanno un enorme tasso tecnico superiore a noi, ma sono una squadra (per Dio gli va anche tutto bene) ma segnano segnano e ancora di più,allora sveglia Samp volere e potere,giocare anche per vincere con sicurea dei propri mezzi. ps ancora grande ferrero con quella sciarpa in testa,grazie ancora presidente…ma va..

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Beh, che la campagna acquisti estiva sia stata fallimentare è evidente: Chabot, Murillo, Rigoni, Maroni, Thorsby. Non gioca più nessuno. L’unico sinora discreto (nulla più) è De Paoli. Ma ormai non conta recriminare, abbiamo detto le cose quando andavano dette. Ranieri deve arrangiarsi con quello che ha: sono dell’idea che se a gennaio arriva una punta come fu Pazzini con Garrone, ci salviamo. Altrimenti sarà dura, nonostante l’esperienza, il buon senso e la capacità dell’allenatore.

      • Kreek ha detto:

        @Maurizio.Michieli

        Non conta recriminare.

        Conta fare i punti con quello che abbiamo e, possibilmente,intervenire dove necessario.

        Fino ad allora, e finchè non avremo alternative, per me, Chabot, Murillo, Rigoni, Maroni, Thorsby…De Paoli…son tutti da nazionale.

        Sempre che lottino come fatto a Ferrara e con l’Atalanta.

        ps: che poi…a ben vedere…Chabot è nazionale U21 tedesco, Murillo è nazionale colombiano, Thorsby è stato convocato dalla Norvegia, Maroni è giovane ed è stato a lungo infortunato (azzoppato a Crotone dopo aver segnato), DePaoli è giovane e bravo e Rigoni è un buon giocatore…

        • Maurizio.Michieli ha detto:

          Ogni scarafone è bello a mamma sua, ma qui nessuno è mamma e cerchiamo solo di chiacchierare in libertà con rispetto per tutti, ma non possiamo dire che sinora Murillo ha fatto un grande campionato. Per la stampa di regime ci si può rivolgere altrove, gli spazi non mancano. Qui ci si confronta, come nelle migliori famiglie. Essere fratelli, sia pure di tifo, non significa farsi dei peana a vicenda. E l’idea che i risultati di una squadra di serie A possano dipendere da quello che scrivono Kreek, Mattegenovese, Belmondo, Michieli etc. etc. oltre ad essere un tantino da megalomani è francamente puerile.

          • Daniele da Rapallo ha detto:

            Caro Maurizio, hai ragione. Purtroppo non esistono più quegli ultras e/o tifosi anni 70 in grado di sostenere la squadra ma anche di strigliarla. Ora sono tutti psicologi buonisti, alcuni schiavi del pensiero unico con qualche irriducibile che non ha ancora capito che, in una nazione civile, un certo personaggio starebbe già ar gabbio come se dice.

          • Martino Imperia ha detto:

            @Daniele Rapallo.

            scusa ma a quale pensiero unico ti riferisci? perchè a me sembra che il 98% di chi scrive qua sia molto molto critico versol’attuale Samp, mentre quelli che salvano qualcosa si contano sulle dita si una mano

      • Andreap ha detto:

        Sogno(ahimè) il prestito di kean.. Difficile un Paloschi o un okaka..
        Kwonacki vale 10 bonazzoli.. Poteva e doveva essere lui la punta.
        Ora possiamo pregare un matri, un boateng(falso attaccante) o peggio floccari matri.. Mestieranti che si spera stiano in piedi.
        Le casse sono asciutte e sarà difficile fare un ‘colpo’

        • Maurizio.Michieli ha detto:

          Io invece credo che arriverà una punta forte, non è una questione di soldi ma di intrecci tra procuratori, nei quali Ferrero sguazza (e non lo scrivo in senso dispregiativo).

          • andreap ha detto:

            ben venga..farebbe qualcosa per la sampdoria.

            ovviamente una punta forte esclude a priori giocatori come pjaca e abel hernandez (gestiti da procuratori amici).

            speriamo che arrivi..

          • petrino ha detto:

            secondo voi Florenzi tra samp e inter chi sceglie ????

        • petrino ha detto:

          Kean e’ dell’ Everton.
          Vedo che ha fatto 9 partite e zero goal.
          Potrebbero chiederlo in prestito.

      • Filippo ha detto:

        Non capisco perché nell’analisi negativa del momento Samp non venga mai citato Osti. Di quale credito gode? Lui è il direttore sportivo, lui fa il mercato specie ora che Pradé e Sabatini non ci sono più.

      • Giuseppe ha detto:

        Bollare come fallimentare la campagna acquisti, dopo appena 3 mesi, mi sembra ingeneroso e pure superficiale. Anche Correa dopo 3 mesi sembrava un giocatore normale, per non parlare di Skriniar. E Petagna? Sembrava un bidone, poi dopo 2 anni è esploso. Potrei andare avanti per delle ore. Mi limito a dire: sbagliate a giudicare i giocatori così.

        • belmondo' ha detto:

          eh gia, perchè giudicare male giocatori che fino a domenica scorsa ci hanno fatto essere ultimi in classifica? meglio giudicarli alla fine, magari in serie b

      • Paolobo ha detto:

        Scusa se mi permetto Maurizio, sicuramente la rosa è peggiorata rispetto allo scorso anno, pesa secondo me più della mancanza di un altro attaccante il non aver sostituito Praet, faro del centrocampo. Vanno bene tutte le critiche e sono sacrosante ma se leggiamo la rosa del Lecce, del Verona o dell’Udinese, solo per dirne alcune che hanno fatto più punti, non ho l’impressione che siano migliori della nostra. Il mancato cambio di proprietà ha influito molto e avere un ottimo allenatore che non credeva alla sua squadra ha fatto il resto. Ranieri da allenatore navigato può far rendere la squadra come dovrebbe, tra decimo e dodicesimo posto che per quest’anno è grasso che cola. Poi magari non sarà così ma io ci spero.

    • Delta 33 ha detto:

      Nainggolan, Nandez, Rog… non hanno un enorme tasso tecnico a centrocampo rispetto a noi, lo hanno stratosferico.

    • Simone ha detto:

      Buonasera Mauro,

      Ti do ragione su tutto apparte che sulla descrizione del Cagliari…
      Perso Cragno hanno preso Olsen(non seculin), a centrocampo hanno perso Barella, hanno “compensato” con Rog, Nandez(campione libertadores con il Boca), e NAINGGOLAN(che se é in forma ne vale 10 di barella) , si é rotto Pavoletti e hanno preso Simeone…tu hai tirato su una marea di cessi dal mercato che neanche la Scavolini…considerando che Maroni l’anno scorso non ha vinto la Libertadores perché era in prestito ad una squadra di bassa classifica in Argentina…no comment

  8. Matte Genovese ha detto:

    ci facciamo passare il brodino per due tagliatelle alla boscaiola ?? Oggi si doveva giocare per i tre punti, e la samp nn tira mai in porta, mi dispiace scriverlo ma quagliarella nn è piu in grado di giocare da titolare, palloni nn ne arrivano e lui e sempre piu depresso, centrocampo da bassa serie B nn cè gioco, nn cè nulla…. l unica nota positiva resta la difesa, ma senza un centrocampo di qualita e senza un centravanti in grado di buttarla dentro si va diretti in serie B……. Un punto a marassi per una squadra che si deve salvare mi pare poca roba… La classifica parla chiaro, siamo in zona retrocessione. Quindi per come la vedo io male, molto male , a patto che nel mercato di riparazione di gennaio arrivi una punta vera , un centrocampista di qualita e un ala forte….. Senza questi innesti prevedo una terzultima posizione che vale la retrocessione….. Molto ma molto deluso e stizzito da questa prestazione da fine campionato, siamo davvero grammi.

    • Edoardo ha detto:

      Oggi la prestazione secondo me non è stata così negativa, anzi, poi certo se là davanti nessuno è capace di centrare la porta è un altro discorso, ma buttare la croce addosso solo a Quagliarella mi sembra un po’ ingeneroso, rifornimenti dal centrocampo non ne arrivano, i cross sono quasi sempre imprecisi e a campanile, nessuno salta l’uomo creando un po’ di imprevedibilità, insomma la campagna acquisti (se così vogliamo chiamarla) è stata un disastro, questa è la verità, bastava prendere il Petagna della situazione, riscattare Tonelli e rinnovare a Fabio il contratto e probabilmente adesso non saremmo a questi punti con l’acqua alla gola, la dirigenza ha ciccato praticamente tutto negli ultimi 6 mesi e secondo me i giocatori attuali più di quello che hanno fatto oggi non possono fare…

    • Solosamp1946 ha detto:

      Se giocavamo per i 3 punti perdevamo…giusto coprirsi e cercare di portare a casa un punto…un passo alla volta , solo così ne usciamo. I tre punti bisogna cercarli con l Udinese, scontro diretto in casa.

    • livio ha detto:

      @ Matte genovese

      Sono sicuro che molti ti daranno del pessimista iettatore. Temo invece che il tuo sia un sano realismo. Non ricordo una Samp così impotente e incapace di fare due triangolazioni ed un tiro in porta decente…..

      • Matte Genovese ha detto:

        Grzie Livio per il sostegno, prercisando ( per edoardo) che io non butto la croce su nessuno, per me il capitano resta sempre un grande e mai potro contestarlo, ma è chiaro che ora come ora è in grande difficolta, un pochino per il suo , e moltro per i compagni di reparto e sopratutto per i centrocampisti, detto questo rimango della mia idea. PS, se si prova a vincere qualche partita magari ti va bene, non solo contro la Spal………

    • Paolo1968 ha detto:

      Ad essere onesto la classifica parla chiaro anche per l’Atalanta da diversi anni

  9. giorgio48 ha detto:

    Un risultato da sotttoscrivere PRIMA ma che ti lascia un leggerissimo sapore amaro in bocca DOPO. Non abbiamo saputo sfruttare 20 minuti di superiorità numerica che ci potevano portare i 3 punti se soltanto (!) fossimo capaci di sviluppare qualche trama offensiva, cosa a noi del tutto sconosciuta. La pochezza tecnica dei vari Jankto, Viera, De Paoli, Leris, Thorby e l‘inoffensività di Caprari, Gabbiadini e del Quagliarella odierno è purtroppo l‘handicap che frena l‘ottimo lavoro impostato da Ranieri per ridare quelle speranze di salvezza che sembrano ancora lontane ma, forse, oggi non irragiungibili. Se riusciremo a trovare nel mercato di Gennaio quella punta che sappia far salire la squadra mantenrendo quella saldezza difensiva dimostrata ultimamente, tutto sarà molto più facile. Ranieri aveva comunque come prima necessità quella di ritrovare compattezza dalla difesa alla trequarti e questa è la prima molla per risalire la china; speriamo che riesca a completare l‘opera trovando il modo di sviluppare un‘identità accettabile negli ultimi 30 metri.

    • Zaccotenay ha detto:

      Squadra volenterosa ma con troppo poco coraggio, senza quello nn si vince lo ribadisco, nel finale avrei tolto de paoli stanco e ammonito e avrei messo rigoni sulla fascia. Bertolacci è un disastro entra svogliato non ha il passo e non ci tiene, sarò prevenuto per il suo passato bibino ma viera tutta la vita. Punto prezioso ma squadra inguardabile, non capisco il pubblico, eravamo in superiorità numerica e invece di spingere la squadra abbiamo smesso di cantare. Boh! Sampdoria Sopra Tutto

  10. Franco ha detto:

    Ogni parola e’ vana. Tristi Saluti.

  11. Marco B. ha detto:

    Veramente mi chiedo cosa possa capire di calcio qualcuno che leggendo una rosa come la nostra possa mettere in discussione Quagliarella. Bha…

  12. Paolo67 ha detto:

    Buonasera a tutti..
    Credo che per la prima volta ,in questa stagione, si è vista una idea di gioco… seppur non entusiasmante certo,Ma è già qualcosa di questi tempi.. penso anche che il mister abbia inquadrato il gruppo titolare per il momento..
    Sinceramente mi fa ben sperare e di speranze ne avevo poche..Non siamo decisamente inferiori ad almeno 5/6 squadre..Ma ce da lottare ..tutti assieme!! FORZA SAMP SEMPRE

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Come organico, Brescia, Lecce, Spal e Verona sono di certo inferiori. Altre come Genoa, Udinese alla pari.Però sono “nati” per salvarsi mentre noi no. Ranieri è stato bravo a calare questa mentalità nella squadra, blindandola. In attesa dei gol per vincere qualche partita.

      • Fra Zena ha detto:

        genoa e udinese sono superiori a noi come organico, i primi per tasso tecnico e i secondi per fisico ed ampiezza della rosa. Concordo su Lecce Brescia Spal e Verona, ma quest’ultima è già a 15 punti, o le perde tutte da qua a fine girone o mi sa che non la vediamo più

  13. Alup ha detto:

    Un buon punto in una partita difensiva, zero gol subiti nelle ultime tre partite, ora occorre avere il coraggio di offendere e creare occasioni da gol , occorre un trequartista da affiancare alle due punte , se non si creano occasioni da gol come si fa a segnare, Maroni dopo la sosta sarà disponibile al massimo perché non provarlo ripeto è unico a saper verticalizzare il gioco e se è un talento come detto da Ranieri cosa aspetta a schierarlo dall’inizio vorrà dire che difesa a tre e 4 centrocampisti a supporto, al mercato di Gennaio Lammers dovrebbe essere guarito ed acquistabile

  14. alan ha detto:

    Solita storia…una settimana intera a fare battute sul pallottoliere che doveva servire per contare i gol dell’Atalanta poi si pareggia “eh ma era d’obbligo vincere, poi loro avevano tante assenze .. ( quando le abbiamo noi non conta mai).
    Per fortuna che il primo a capire che sopra ogni cosa e prima di tutto andava sistemata la difesa è stato il mister.
    Comunque fa piacere notare che siamo passati da “nessuno si è mai salvato essendo ultimo dopo otto giornate ” a “se prendiamo una punta a gennaio ci salviamo di sicuro, altrimenti no”. Se tanto mi da tanto magari alla fine sarà “io ci ho sempre creduto”.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Facile vivere di battute, un po’ meno di ragionamenti. Comunque, no problem.

      • Edoardo ha detto:

        Infatti Maurizio tu hai perfettamente ragione e io ti dò tutta la mia solidarietà per quel poco che conta, ma vedi purtroppo tra i tifosi e i blogger ci sono anche alcuni provocatori o comunque persone che di calcio capiscono poco o nulla, non che io sia un genio, per carità, ma questo vezzo di riportare sempre frasi dette da altri spesso estrapolandole dal loro discorso originario o distorcendone il significato è davvero una cosa molto scorretta e secondo me anche ineducata, quelli che reiterano questo tipo di atteggiamento io non li pubblicherei più, ma non sono io il moderatore, quindi al massimo posso darti il mio appoggo morale e non vado oltre, come si dice tieni duro e non te la prendere più di tanto…

        • Jetta ha detto:

          Solitamente in un forum ci si confronta argomentando civilmente, caro Edoardo.
          Mi sembra invece che molti ricorrano all’insulto, all’invocazione della censura appellandosi puerilmente al moderatore affinchè le opinioni sgradite siano tacitate, all’accusa di provocatore o troll…soprattutto per sfuggire alle proprie “responsabilità” quando uno si permette di ricordare cosa taluno scrivesse in passato sperando che il dimenticatoio prenda il sopravvento.

      • alan ha detto:

        Non capisco perché si senta tirato in ballo, dato che non l’ho nominata (a meno che le frasi di cui sopra non le abbia scritte lei).

  15. Varese ligure ha detto:

    Io l’unica cosa che vorrei facesse questo presidente (volutamente minuscolo ) piccolo piccolo è quella di cedere. Non mi interessa altro. Per me possiamo pure retrocedere se serve a tale scopo.

    • Dorian ha detto:

      Maurizio io non ho paura di retrocedere, sono certo che con la scarsezza della concorrenza ce la possiamo fare, anche senza rinforzare il nostro scarsissimo attacco. L unica cosa che mi fa paura è massimo ferrero. Io e la mia famiglia vogliamo solo che se ne vada

      • Maurizio.Michieli ha detto:

        Anche io sono molto preoccupato del futuro, ma intanto sarebbe bene salvarsi dalla serie B. Perché se Garrone potè reggere l’urto investendo 40 milioni personali, Ferrero non credo.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Avesse voluto vendere, lo avrebbe fatto quando gli hanno formulato un’offerta congrua.

  16. Gino rapallo ha detto:

    Maurizio ma romei (che io stimo) che compiti ha nella Samp? Nelle interviste non parla più, perché non da le dimissioni e continua a stare vicino al pagliaccio?

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Vicepresidente vicario, ma è caduto in disgrazia con Ferrero dopo che di fatto si era accordato col gruppo Vialli (a marzo). Non so perché resti, magari hanno fatto pace. Di certo in questo momento la Sampdoria è quasi senza testa: Ferrero (per fortuna) sta un po’ fermo (non so ancora per quanto), Romei è senza poteri, Osti fa il team manager, Pecini il talent scout. Mi dicono che il facente funzioni di direttore generale sia Massimo Ienca, eccellente professionista nel suo ruolo, ma non so in questo (ripeto: non so, magari è bravissimo). Resta il fatto che oggi saremmo in serie B, così come la sfiorammo quattro anni fa. Con la gestione Ferrero è una vita vissuta pericolosamente, in tutti i sensi. Questo passa il convento oggi.

  17. NYC ha detto:

    Purtroppo Quagliarella non è più quello dello scorso anno, anche se la più grande delusione e Gabbiadini che i mezzi per far bene li avrebbe.

    A gennaio non so cosa trovi ma devi intervenire in avanti in maniera drastica

  18. alan ha detto:

    La partita è stata buona. È evidente che il 4-4-2 piace ai giocatori e permette di coprire meglio il campo. De Paoli può pensare solo a spingere e anche jankto sembra più a suo agio. I problemi a mio avviso sono tre : il centrocampo va bene in interdizione ma costruisce poco, serve un centravanti di peso e resta fuori Ramirez, cosa che a mio avviso non possiamo permetterci. A meno che non faccia la seconda punta.

  19. Luigi ha detto:

    Qui non si tratta di essere pessimisti ma realisti gioco poco attacco nullo media da retrocessione sparata come ho scritto nel post precedente nel calcio oltre a non subire conta anche fare gol e noi neanche con le mani ad oggi , questo già si sapeva finita la campagna acquistando giocatori da serie cadetta. Se poi credete ai miracoli allora va bene tutto.

  20. Evo ha detto:

    Ad inizio partita avrei firmato per un punto, che poi è il risultato sostanzialmente più giusto, ma con l’espulsione di Malinovskyi, speravo che ce la giocassimo di più…
    Davanti siamo inesistenti perchè il centrocampo manca di dinamicità (e anche di qualità oserei dire)…se supportasse di più la fase offensiva, poi prenderemmo delle imbarcate dietro, un po’ come è successo con Barrow lanciato a rete, ci ho proprio fatto caso era un momento in cui tutta la squadra era più avanti e tac, son bastati 2 passaggi per prenderci in contropiede.
    Vero che Quagliarella non ci da, e molti invocano di tenerlo fuori, ma sostituirlo con chi?Caprari è un mezzo giocatore che vuol sempre far la giocata e gli riesce una volta all’anno, Gabbiadini è mollo e vaga per il campo senza grinta, ogni tanto accende l’unico piede che ha, ma raramente purtroppo, Bonazzoli bravo si impegna, ma se davanti giochi con lui vuol dire che se messo male male eh, dato che la porta la vede col binocolo.
    Giochiamo lanci lunghi e pedalare, l’attaccante che ci vorrebbe è l’unica tipologia che non abbiamo in rosa, il classico pennellone che tiene palla e fa salire la squadra, per cui per ora ben venga il pullman davanti alla porta piazzato da Mr.Ranieri, ma spero che in questa pausa lavori su un modo di giocare che possa portare chi è davanti ad avere qualche palla giocabile, perchè poi è dura sempre far goal di culo al 90° minuto passato.

  21. Sand66 ha detto:

    La squadra dimostra compattezza e solidità, a patto che non sia alzi troppo il baricentro. In avanti si fatica tantissimo ma è dura per il centrocampo difendere e ripartire e non abbiamo chi salta l’uomo e crea superiorità ne tanto meno una punta vera che riesca a far salire la squadra (ne hai presi 5 per trovarne 1 buono).
    Al posto di Caprari (che ritengo una scommessa persa) avrei rischiato Rigoni (ma forse c’è un problema sulle presenze) tanto se devo giocare con uno in meno almeno lo faccio con chi riesce a saltare l’avversario e con un po’ di fisico anziché utilizzare un trottolino amoroso che alla fine dovrebbe pure fare la prima punta (con dietro Ramirez).
    Detto ciò a me il punto non mi va bene… Mi va benissimo, senza considerare il travaso di bile del Gasp che non ha prezzo.
    Inutile negarlo ci sarà da sudare e stringere i denti ma ora più che mai, forza Doria sempre e comunque.

  22. Flavio da Manchester ha detto:

    Belin oggi a Manchester cielo cristallino e 7 gradi…Maurizio posso dire una belinata? Ma davvero riprendere il Pazzo a Gennaio per 6 mesi?? Non chiedo Ibra….oggi come oggi chiederei pure al 99 di tornare

  23. Sand66 ha detto:

    Una suggestione ma se a gennaio si provasse per il prestito di Mandzukic?

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Guadagna sei milioni, ma sarebbe un bel colpo.

      • Massimo Pittaluga ha detto:

        si ma per sei mesi sono 3 e costerebbe molto meno che andare in B. certo è che vedo difficile che un giocatore di quel livello venga a giocare da noi oggi ma sarebbe un colpaccio e la squadra probabilmente cambierebbe faccia con un centravanti così. mi accontenterei anche di meno…….

  24. Massimiliano ha detto:

    Avrei firmato per il pareggio prima della partita, ma negli ultimi 20 minuti dovevamo fare qualcosa di più. Non avrei mai messo Caprari in campo per 80 minuti, per me Gabbiadini è sicuramente meglio ed è il più forte che abbiamo, deve giocare sempre, anche se tante volte mi fa venire lo sclero almeno calcia forte e può essere una soluzione.
    Caprari non è niente, è aria.

  25. petrino ha detto:

    va gia’ bene che il lecce ha perso e la spal non ha vinto !!!!!!!!!

    Senza una vera prima punta, quello che gli argentini chiamano puntero, e’ durissima.
    In campo ci vanno i giocatori, non certo il fair play di ranieri, e se la materia prima manca……..
    Una difesa la si puo’ registrare, ma se non hai chi la butta dentro saremo sempre frenati .
    La fallimentare serie di acquisti inutili dell’ estate scorsa sta diventando una condanna..

  26. Dino Ravera ha detto:

    Soddisfatto per i primi 75 minuti poi siamo passati dal poter essere 10 vs 11 al reale 11 vs 10.e qui mi sarei aspettato uno sforzo decisivo per provare a vincere ed invece non siamo neanche più riusciti a fare un cross a creare una mischia…Insomma molti igiocatori purtroppo non hanno non solo poca qualità ma peccano anche di carattere e voglia di immolarsi alla causa della salvezza..Sul discorso della punta anche io credo sia fondamentale ma francamente non so chi potremmo prendere

  27. rexth ha detto:

    risultato da sottoscrivere prima della partita, che comunque è stata anche piacevole da vedere.
    peccato che in attacco fatichiamo tantissimo ad andare al tiro.
    Quagliarrella non è evidentemente in condizione. Speriamo possa ritrovarla già con l’Udinese.
    Non condivido l’ingresso di Bertolacci, perché ha dato il messaggio alla squadra di accontentarsi del pari.
    Forse l’ingresso di Gabbiadini avrebbe creato qualche problema in più agli ospiti, che erano in 10, stanchi e rimaneggiati.
    oggi Gomez ha giocato da mediano…
    si poteva rischiare un po’ di più nel finale.
    bene la difesa, merito del Mister.

  28. Claudio ha detto:

    -storcere il naso per non aver vinto oggi mi sembra esagerato.
    -dire che abbiamo fatto meglio a Ferrara credo sia una bestemmia.
    -di positivo c’è aver ridotto a zero (3 tiri in porta, 2 su punizione) una squadra che fa del gioco offensivo il suo punto di forza; se considerate lo stato della nostra difesa di un mesetto fa, credo sia già un gran risultato.
    -ovvio che in attacco sei nullo, a centrocampi giochi con interditori, in attacco hai solo un attaccante e mezzo, tra l’altro con compiti difensivi….. con gli equilibri sottili che abbiamo, se provi a vincere la partita è facile che la perdi.
    -indi per cui, va bene cosi, allo stato attuale deve andare bene cosi; i nostri problemi arriveranno quando saremo costretti a cercare di ottenere i 3 punti, e a tal proposito la prossima partira dirà parecchie cose

  29. Danilo ha detto:

    Turarsi il naso e andare avanti! Non abbiamo le potenzialità per offendere per cui, bravo il Mister a capirlo, pensiamo a non prenderle! Il mercato di Gennaio deve per forza portarci una punta per poter provare a vincere qualche partita, sperando che non sia troppo tardi. Ma fino ad allora questo è l’unico modo che abbiamo per restare a galla.

  30. Giovi ha detto:

    Jetta ,ma di che società parli…
    Ma dove vivi ,su Marte ?

  31. El Cabezon ha detto:

    Abbiamo giocato nell’unico modo possibile quando affronti una squadra oggettivamente più forte: reparti corti e stretti, chiusura degli spazi, attenzione, determinazione, applicazione, concentrazione, nel mio piccolo sono assolutamente soddisfatto!
    Non condivido il discorso sulla superiorità numerica che avrebbe dovuto portarci all’assalto: mancavano pochi minuti al termine, pressochè impossibile pensare di cambiare l’inerzia del match con così scarso tempo a disposizione…
    Dopo un mese mi sembra di poter dire che il mister abbia già sensibilmente migliorato la fase difensiva, confido che tra qualche partita la stessa cosa si potrà dire per la manovra offensiva, elementi che mi fanno guardare al futuro con una buona dose di ottimismo…

  32. Daddix ha detto:

    Ciao Maurizio,

    secondo te che caratteristiche dovrebbe avere l’attaccante da prendere a Gennaio e soprattutto quale suggeriresti?

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Io penso una punta centrale, a cui affiancare Quagliarella. Potessi scegliere, Mandzukic ma guadagna sei milioni.

      • Edoardo ha detto:

        Non credo che Mandzukic verrebbe qua a Genova rischiando di retrocedere, certi giocatori di prima fascia non vogliono ovviamente “macchiare” il loro curriculum e poi pensiamo che quest’estate anche attaccanti di seconda fascia come Defrel, Simeone e Malinovskyj ci hanno dato il due di picche, io farei già i salti di gioia se arrivasse Petagna o Schick, non che siano dei grandi bomber, ma sono alti e grossi e almeno possono aprire gli spazi per Quagliarella, inoltre Patrick se mette a posto la testa è uno che c’ha pure un bel po’ di classe…

  33. Nicola ha detto:

    Ragazzi, al momento questo passa il convento: la squadra e’ quadrata, subisce poco ma non riesce a sviluppare efficaci trame offensive. Tenendo le linee di difesa e centrocampo molto strette ma basse, si ottiene il risultato di proteggere il fortino rinunciando momentaneamemte ad offendere seriamente. Il cambio conservativo di Ramirez per Quaglia testimonia l’approccio difensivo del mister nel quale credo ciecamente. VINCERE CON L’UDINESE.

  34. ste75 ha detto:

    cerchiamo di essere ottimisti…tre partite che nn si perde 260 min che nn si prende gol..proverei Maroni

  35. Daniele da Rapallo ha detto:

    Caro Maurizio, la tua analisi è perfetta e parlando di campo (fattore secondario) rispetto alla situazione fallimentare in cui ci troviamo, posso dirti che io la vedo abbastanza nera come disse la marchesa camminando sugli specchi…Vado a sviluppare.
    Ottimo il mister, anche se non concordo con lui per Ferrari in quanto a novantesimo minuto hanno chiaramente dimostrato che era da espulsione. Non capisco neanche la ripresa fissata a Giovedì sinceramente…mah.
    Personalmente ho rivisto molte imprecisioni a tutti i livelli, compresa anche una sterilità nel tiro dei centrocampisti che non segnano manco a morire. Mancano ancora 30 punti alla teorica salvezza, l’equivalente di 10 vittorie o almeno di 5 o 6 vittorie e molti pareggi…: per ora non vedo chance per realizzarle. Sicuramente il mister comincerà a lavorare anche sugli aspetti offensivi (continuo a non capire la ripresa giovedì…) ma la domanda di tutte le domande (e chiedo a te se hai notizie) è :
    Ma chi prendi a Gennaio ? Con quali soldi ? In periodo in cui non si fanno affari che elementi in attacco vai a trovare, Mattia Destro chje non gioca da 2 anni ? Siamo seri. Prendi uno svincolato ? Ma se è svincolato una ragione ci sarà…..mah.

    • maverick ha detto:

      Una ragione di sarà. .. così come purtroppo ce ne sarà una per cercare tra gli svincolati 😉 purtroppo

  36. Matteo ha detto:

    Caro Maurizio, la scelta, non certo di basso profilo, di Ranieri fatta dalla società si sta rivelando al momento più che azzeccata. Mi pare che la squadra abbia cambiato atteggiamento in campo, che giochi con più tranquillità e cattiveria agonistica. E soprattutto siamo passati da 16 goal subiti in 6 partite a 3 goal subiti in 5 partite: non penso sia un dato banale. Dopodiché: restano ancora un sacco di problematiche da risolvere? Assolutamente sì. La scelta di Ranieri può cancellare con un colpo di spugna i precedenti errori da parte della società? Naturalmente no. Dobbiamo però lottare per toglierci quanto prima dalla zona calda della classifica e, anche se “la strada è lunga”, credo che la scelta di Ranieri e queste prime 5 partite della sua gestione diano un segnale più che positivo in tal senso.

  37. Maraschi ha detto:

    Scusa Maurizio, ma, se nella Sampdoria, come dici tu, ci sono solo puntine da disegno e manca la punta forte necessaria a far rendere Quagliarella, che senso ha continuare a farlo giocare?

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      La tua iperbole ha una sua ragione d’essere, in effetti. Io intendo semplicemente dire che se avessimo (o arrivasse) una forte punta centrale, tra Quagliarella, Caprari, Gabbiadini e Bonazzoli continuerei a schierargli accanto il capitano, perché lui nel dna ha tanti gol mentre le cosiddette puntine da disegno no.

      • Massimo Pittaluga ha detto:

        però oggi le puntine da disegno sono quelle che ci hanno portato i pochi punti che abbiamo…..anche se servirebbe un centravanti vero che non abbiamo.sinceramente pur non essendo giocatori di livello credo che definire giocatori della samp con certi diminuitivi sia poco simpatico, sarebbe come definire un giornalista giornalaio e credo che la cosa sarebbe fastidiosa con tutto il rispetto per i giornalai categoria purtroppo che sta sparendo

        • Edoardo ha detto:

          Hai ragione Max, però questi giocatori oltre ad aver evidenziato dei limiti tecnici enormi spesso hanno mancato anche a livello di impegno e di concentrazione e visti i lauti stipendi che prendono poi la gente c’ha anche il diritto di incazzarsi un po’ o mi sbaglio? A mio avviso finora gli unici che hanno sempre risposto presente sotto il profilo dell’impegno e della determinazione sono stati Ekdal e Quagliarella e direi pochissimi altri…

          • Fra Zena ha detto:

            Quagliarella sta giocando con una voglia pari alla mia quando vado in ufficio al lunedì mattina, fidati

          • Massimo Pittaluga ha detto:

            si sono d’accordo che alcuni di loro sotto la gestione di francesco sono stati indisponenti e la mia non vuole essere un assoluzione ma ritengo anche che gabbiadini e caprari possano dare di più soprattutto gabbiadini fare qualche gol magari anche estemporaneo come ha sempre fatto qui in passato e a napoli che però possono tornare utili. capari tecnicamente valido spero solo a 25 anni inizi a trovare un po più di determinazione perché spesso si perde. tuttavia sono giocatori che in una squadra dal decimo posto in giù ci possono stare. a tutti questi a mio avviso va affiancato un centravanti vero. come scrive maurizio magari mandzuckic e vi do ragione che anche Quagliarella con una centravanti così renderebbe ben di più. credo siano attaccanti che con un centravanti di livello davanti alzerebbero tutti le loro prestazioni e che a questa squadra basterebbe quello per risalire. dirai mica arriverebbe poco ma sarebbe intanto un bel colpo per levarsi dalle zone calde. con le punte spuntate che abbiamo questa stagione per ora ranieri secondo me sta facendo bene avesse uno che la butta dentro e che fa reparto tutta la squadra salirebbe di livello. oggi non abbiamo un attaccante che faccia respirare centrocampo e difesa. dietro secondo me ferrari colley sono sufficienti per salvarsi così come berez murru. ci manca uno stoccatore e uno che ogni tanto riesca a far salire la squadra

  38. Massimiliano ha detto:

    “per blindare la difesa colabrodo di Di Francesco, il nuovo allenatore ha dovuto arretrare il baricentro del gioco, con l’inevitabile conseguenza che la Samp non subisce ma crea poco e non segna”… in realtà il fatto che segniamo pochissimo non è una conseguenza delle modifiche tattiche di ranieri… segnavamo quasi nulla anche prima. Sarà forse che non abbiamo una prima punta, ora che Quagliarella accusa tutte insieme le negatività dettate dall’età, dall’esser stato spremuto per 3 anni e mezzo, e dagli attriti societari evidenti? Non è questione di modulo… dateci una prima punta e ci salviamo senza patemi.

    (ps: ma tra Natale e l’Epifania, sensazioni che possa smuoversi qualcosa per un cambio societario non ce ne sono?)

  39. francesq ha detto:

    Eccoci ad un’altra appassionante puntata della premiata serie l’ “Anche Sfortuna”.

    Anche sfortuna. Perchè, porca miseria, non doveva farsi male Bonazzoli. Frizzante come la vispa teresa, aveva già allungato la difesa atalantina, alta come lei sola, in due-tre occasioni. Il ragazzo è adatto al gioco di rimessa. Mulina le gambe, ci crede, ha fame. E il pallone che serve a Jankto d’esterno è un cioccolatino, ma mica un Mon Cherie con la ciliegia chimica, uno buono, di quelli che corroborano l’anima dopo il caffè.

    Anche sfortuna perché mi esce lui e mi entra Caprari, col piglio feroce del pulcino bagnato. Dalla fanciullesca sfrontatezza del Bona, alla timidezza atavica del 17 che – secondo me – ha perso un’occasione ghiotta per risalire le gerarchie, dopo che gli dei del calcio, a Ferrara, messo una mano sul capoccione; e dopo che il capoccione suddetto lui l’aveva messo sul pallone per il gol della vittoria.

    Sia chiaro. Personalmente ho condiviso la mossa Caprari, che avrebbe ben potuto proseguire con la mossa “Vardesca” del correre dietro la difesa in cerca di ripartenza. Lui lo saprebbe fare meglio del più strutturato Gabbiadini. Solo che non l’ha fatto quasi mai. E allora ti viene da pensare: ma perché questo giocatore non sboccia? Ha tutto, ha tecnica, ha tiro, ha corsa e dribbling. Ma allora come mai non abbandona mai quel viso spaurito e non si convince di poter fare molto, ma molto meglio di così?

    Per il resto: 8 pieno a Ferrari. L’ha impostato Giampaolo, tu guarda. Per carità: un caso fortunato, come quello di Skriniar. O come il fatto che Quaglia sia passato da 30 a 0 in tre mesi. Tutte casualità. O Schick, altra fatalità. Da stella a stalliere. Succede.

    7,5 a Ekdal e a Vieira. Dello svedese già si conoscevano l’affidabilità e il raziocinio, non è una novità. Vieira si sta invece consacrando come centrocampista solido e fisico. E secondo me ha un gran tiro, che potrebbe risolvere la fatale stitichezza offensiva che tanto ci fa sentire inadeguati.

    Gli altri si barcamenano, in quella che per ora non è una squadra, ma una trincea che resisterebbe a Ludendorff, figuriamoci a Gasperini.

    Poi, ovvio, serve legare maggiormente il gioco. E ci arriveremo. Intanto prendiamo pochi gol. E il confronto tra le prime cinque di Difra e le prime cinque di Ranieri è già impietoso.

    Ah, servirebbe anche un centravanti che faccia salire la squadra. Quello che faceva Okazaky (o come belin si scrive) nel Leicester. Che la metteva giù e faceva partire Vardy.

    Sogno Bazzani. Sogno retrò.

  40. Vincenzo ha detto:

    Analisi di Maurizio secondo me corretta..; comunque secondo me va benissimo il punto anche tenendo presenze le 2 pesanti assenze nell’Atalanta e l’aver giocato mercoledì.
    Per quanto riguarda la classifica volenti o nolenti dobbiamo vedere anche quello che fanno le altre squadre impegnate nella lotta per la salvezza, perchè è vero che se non vinciamo la strada si fa molto dura ma dipende anche dai risultati delle altre che se non vincono e anzi perdono come questa settimana rendono il tutto un po’ meno problematico, vedi Brescia (con l’esonero di Corini ci ha fatto un favore….) e soprattutto la Spal che nelle ultime due partite praticamente ha perso 3 punti.. .
    Con l’Udinese sarà molto dura vincere ma dipende molto dalla sosta che di solito porta risultati a sorpresa. La successiva a Cagliari ce la giochiamo comunque e sicuramente non prenderemo 5 gol… .

    Forza Sampdoria

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Per me la partita con l’Udinese è il vero crocevia della stagione: non decisiva, certo. Ma se non vinci, dopo due pareggi interni con Lecce e Atalanta (lasciamo stare quello con la Roma), sono dolori perché poi non puoi più davvero sbagliare nulla.

  41. Stefano 64 ha detto:

    Buongiorno a tutti,
    Completamente d’accordo con il tuo commento Maurizio relativo alle scellerataggini compiute dalla società (non vedo l’ora che arrivi febbraio 2020), volevo però sottolineare il fatto che in questo momento Quagliarella non è funzionale alla squadra per cui personalmente non lo farei giocare fino a quando non sono terminate le fondamenta. Continuo a notare ancora dei banali errori tecnici, che soprattutto quando si attacca potrebbero essere decisivi. FORZA SAMP….FERRERO SPARISCI

  42. Emanuele ha detto:

    Ciao Maurizio,
    credo di essere rimasto uno dei pochi a non aver digerito la mancata cessione al gruppo Vialli……..ieri allo stadio più cori contro Gasperini che contro chi ci ha rovinati!!!
    Tristezza infinita. FERREO VATTENEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Lo so, purtroppo a molti basta il punticino per dimenticare tutto. Lo stesso Ferrero è tornato a fare il “bullo”, pur essendo oggi la Sampdoria ancora matematicamente retrocessa. Sono come quei cornuti a cui le corna non importano, basta che la moglie lavi e stiri. Comunque, la Sampdoria viene sopra a tutto e a tutti, quindi evviva il punto.

      • Fra Zena ha detto:

        Io ci sono rimasto non male, malissimo, Ma qua non è questione di dimenticare tutto, è che ormai fare cori contro Ferrero a cosa serve? Al genoa sono 7 anni che fanno cori e contestazioni contro preziosi e chi è il loro presidente? Voilà, Preziosi! Ormai il treno Vialli è passato, rimarrà un’enorme occasione persa per la Sampdoria e per Genova, ma non possiamo vivere di rimpianti. Ormai la frittata è fatta. Ci attendono tempi durissimi e mille incognite ed è per questo che ogni domenica dove non si perde va salutata positivamente, sarà un placebo ma è meglio di nulla in questi tempi grigi. Ed evviva anche i cori contro Gasperini, diamine almeno allo stadio si potrà fare qualche coro “di pancia” o anche lì ci dobbiamo controllare? Me lo ricordo il suo sorrisino dopo il gol regolare annullato e Fornaroli, e godo molto a vederlo rosicare per le decisioni arbitrali

      • carlo46 ha detto:

        eh non c’è niente da fare ehh….qualcuno rivendica comunque bambinescamente l’esclusiva del pro Vialli e del contro Ferrero. Basta che si affievoliscano, per pura ed ovvia frustrazione rispetto al nulla che si può fare adesso, i cori contro il pagliaccio allo stadio e rieccoli i cantori dell’io e solo io l’avevo detto, l’ho sempre sostenuto contro tutti, l’avevo previsto ere geologiche fa, etc etc etc. Mi piacerebbe trovare un, ho detto UN (1) tifoso sampdoriano che non avesse voluto e tuttora volesse con tutto se stesso (forse persino Jetta) il cambio al vertice. Ma tant’è non lo trovo, forse frequento i posti sbagliati.
        Con buona pace di Maurizio e Stefano Rissetto che ne conoscono a migliaia

    • Solosamp1946 ha detto:

      Condivido…io sto ancora aspettando la contestazione della sud a Ferrero…mi sa che ormai non la vedrò mai

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      su ferrero sottoscrivo dal 2014,,,,,,,,,non da oggi…….credo però che la tifoseria che si è schierata contro ferrero apertamente non si scordi chi abbiamo li ma cerchi di non rendere la vita alla squadra e ranieri troppo difficile in questo momento. a me ferrero fa cacciare come si dice a genova e credo sia la ns rovina. purtroppo non saranno i vaffa e le contestazioni a farlo cedere e temo che spolperà l’osso sino a che potrà a questo punto. non credo purtroppo che noi tifosi si possa convincerlo a cedere anche sfanculandolo per 90 minuti di fila. l’unica salvezza sarebbe la sua decadenza da presidente per il caso objang con interdizione della lega etc ma ci vogliono mesi forse più. temo siamo in un bel casino da cui non so come ne usciremo con questa proprietà. il danno caro maurizio è stato fatto 5 anni fa a lasciarla a un personaggio così e in questi anni la ruota è girata sin troppo bene. i nodi con ferrero a fare il proprietario senza garanzie verranno al pettine. speriamo di non fare la fine del palermo

  43. gilmar ha detto:

    II pareggio, alla vigilia, lo avrei sottoscritto, anche senza scendere in campo!
    Ma con la superiorità numerica, sommata alle loro importanti assenze, si doveva fare di più…….purtroppo, l’Atalanta, da grande squadra qual’e’, ha dato quasi l’impressione di avere una maggiore compattezza in 10 e la nostra artiglieria a salve ha messo a nudo la nostra totale impotenza nel trovare il gol.
    Avanti così, un punticino per la salvezza come negli anni ’70.
    E sempre Forza Sampdoria!

  44. robmerl ha detto:

    tanti cross che non si vedevano con giampaolo, però – ribadisco – quasi tutti dalla mediana, ossia palloni regalati agli avversari. Le poche volte che arrivano sulla linea di fondo, i nostri cincischiamo o si fanno rimontare dagli avversari, è un problema da risolvere, perché anche se arrivasse ibrahimovic di testa non la mette dentro nessuno!!!

  45. Massimo Pittaluga ha detto:

    Buon punto che avrei firmato prima della partita. squadra molto impostata sulla difensiva e quindi anche per le punte non è facile, a maggior ragione se come Quagliarella sono fuori condizione o comunque in difficoltà. io capisco ranieri che lo ripropone anche perché come punta è l’unica con una certa qualità e carriera anche se ora come ora è purtroppo il meno incisivo. sia bonazzoli che caprari ieri hanno fatto vedere di più e anche Ramirez però è giusto che il mr lo tenga in campo sperando riprenda a segnare anche se forse un impego all’altafini sino a che non ritrova continuità potrebbe essere anche più utile ad avversari più stanchi. ad ogni modo formazione che ha badato a non prenderle con una squadra più forte anche se con due assenze importanti. punto meritato. dopo la sosta si dovrà dare continuità sperando di fare i tre punti e di trovare pronti e in migliori condizioni linetty che a mio avviso se sta bene non può stare in panchina per forza fisica e qualità e quaglia che spero la sosta aiuti a trovare la forma. forse con squadre come l’udinese pur mantendo il 442 che sembra funzionare a protezione della difesa dovremo quantomeno mettere almeno un esterno d’attacco un po più offensivo. comunque bene cosi per ora

    • Sand66 ha detto:

      Per me Caprari non ha fatto vedere niente, e non ha la scusante dell’età, costantemente uomo in meno.

  46. fabio c, ha detto:

    Finalmente si ricomincia a vedere una squadra che ha volontà e pian piano comincia a credere in se stessa. Nel primo quarto d’ora ho visto almeno 3/4 contrasti e/o anticipi fatti agli avversari ( da quanto non accadeva), ho visto giocatori correre e pazienza se finora la fantasia e l’estro siano fuori gioco. D’altronde è vero che quelli forse, sulla carta, maggiormente dotati di qualità siano in panchina, ma d’altronde occorreva privilegiare la ricompattezza della squadra.
    Penso e temo che Quaglia si sia sparato tutte le cartucce l’anno scorso e che quest’anno, visto anche l’ambientino creatosi, sia difficile, alla sua età, ritrovare motivazioni e voglia. Voglia che ci mette Bonazzoli, ma con lui come centravanti si fa poca strada.
    Temo anche che a gennaio non arrivi niente di particolare, ( chi prendono ?) quindi occorrerà fare Natale coi fichi secchi, ma penso che con i giocatori rimasti si possa fare meglio di un Verona ( è a 15 punti ma poi arriva…) o di altre squadre a quel livello.
    SPero che a gennaio non si ricominci con la litania di Di francesco che continuava a “sputare” pubblicamente sui giocatori che aveva, richiedendo altri che non sono mai arrivati. Quindi keep calm e teniamoci questo sottile equilibrio che si è creato, prima di fare i danni che il fenomeno di Pescare ha fatto nelle prime 7 giornate.

  47. Fabrizio ha detto:

    X Jetta oppure x Attej non perdi mai occasione per stare zitto! Dopo tutti i danni che ha fatto e sta facendo quel pregiudicato,buffone incallito……dopo aver non fatto giocare una squadra priva di zapata, Ilicic,Freuler, che hanno giocato alla morte mercoledi contro il City.Senza cmq riuscire nemmeno a sporcare i guanti di Gollini, risparmiati da una sacrosanta espulsione di Ferrari…dimenticavo muriel (stava con noi) te ne esci che bisogna dare merito alla società???????????? Ma fatti curare da uno BRAVO!!!!

    • Jetta ha detto:

      1) ATTEJ era/è un “simpaticone” che si spaccia/va per il sottoscritto

      2)Gollini ha parato su Jankto, ed era occasione da rete… quindi i guantoni li ha utilizzati eccome

      3)Il regolamento va letto: non era espulsione per Ferrari, come spiegato da Ranieri, anche se come mi sembra di capire ci avresti sperato

      4)Noi eravamo privi di Linetty, fondamentale come dice Arnuzzo, e abbiamo perso 2 giocatori per infortunio di cui uno all’inizio della gara: Bonazzoli era in giornata e questo ha condizionato molto le scelte del mister.
      Gomez, Muriel e Malinosky sono fior di giocatori.

      5)Sottolineo sommessamente che io non insulto mai nessuno, non invoco mai la censura per nessuno, nè invito gli altri a farsi curare.
      Esprimo solamente ed educatamente la mia.
      Gli altri però possono farlo nei miei confronti.

    • fede ha detto:

      Fabrizio, se cambi il regolamento del giuoco del calcio, magari l’espulsione di Ferrari potrebbe diventare sacrosanta..Probabilmente non hai visto la partita perchè l’unica azione da gol è stata quella di Jankto all’inizio del secondo tempo.Hai tralasciato che l’atalanta è la squadra più prolifica della A.

  48. Carlo46 ha detto:

    punto utile, purtroppo l’Atalanta dopo l’espulsione ha avuto una reazione incredibile, finendo in crescendo ed evidenziando il divario fra le due squadre più in dieci che in undici. Gomez nel secondo tempo semplicemente stratosferico, uomo ovunque con piedi educatissimi. Quanto a noi continuo a non capire che osserva con sufficienza Bonazzoli, l’azione in cui si fa male è qualcosa che appartiene a Ronaldo (con rispetto parlando) e pochissimi altri. Come fanno alcuni a vederlo povero tecnicamente davvero non mi capacito. Per me è un fior di giocatore, sicuramente e di molto l’attaccante più forte in rosa. In una Sampdoria di livello generale migliore farebbe ottime cose. Speriamo di recuperarlo al più presto perché questo è titolare inamovibile per me.

    • Fra Zena ha detto:

      senza scomodare paragoni inconsulti, concordo che Bonazzoli per mix di esplosività, entusiasmo e discreta tecnica possa diventare un buon giocatore da serie A. Siccome mi sembra un ragazzo intelligente e serio, sono sicuro che saprà cogliere le occasioni che gli saranno date. Quanto alla reazione dell’Atalanta, secondo me siamo noi che in 11 vs 10 (come già con la Roma) non sappiamo gestire la partita rimanendo a metà tra la voglia di vincerla e la paura matta di perderla

  49. Edoardo ha detto:

    X MAURIZIO

    Ma come è possibile che la Figc e il Comune di Genova diano l’agibilità per lo stadio di Marassi? Ma gli altri stadi d’Italia versano tutti in queste condizioni così disastrose?

    Belin, eppoi si lamentano che la gente non va più allo stadio…

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Me lo domando anche io, poi però se penso che aveva l’agibilità Ponte Morandi…

      • Edoardo ha detto:

        Ma nessuno, Federclubs o altro, ha scritto almeno una lettera di protesta al Comune di Genova, alle due società Genoa e Sampdoria e alla Figc? Io personalmente non ci metterò mai più piede allo stadio di Marassi finché non ci saranno due dirigenze serie e uno stadio in condizioni igieniche e di sicurezza quantomeno accettabili, se ci limitiamo solo a gridare “Doria olé!” non cambierà mai un fico secco…

      • Edoardo ha detto:

        Voi come giornalisti di Primocanale non potete inviare un fascicolo documentato con tanto di foto alla Figc? Forza e coraggio, ci vuole un po’ di giornalismo d’inchiesta, commentare solo le partite certe volte non basta…

        • Maurizio.Michieli ha detto:

          La Lega fa ispezioni continue, evidentemente va bene così.

          • Edoardo ha detto:

            Ma come fa ad andare bene così per la Lega? Se sbagliamo a buttare nella rumenta il vetro nell’umido o viceversa tra un po’ ci sbattono in galera e ci pignorano magari pure la casa, però se restiamo schiacciati nei tornelli o ci becchiamo una malattia nei cessi fatiscenti tutto va bene, ma io mi chiedo che metri e misure si usano, quando si pagano fior di tasse e multe salatissime per delle emerite belinate poi è giusto e anzi sacrosanto pretendere anche più servizi, scusa Maurizio ma io se fossi in voi di Primocanale invierei dei bei fascicoli a tutti, Comune, clubs e Figc, bisogna insistere per porre fine a queste ingiustizie ed iniquità davvero assurde…

          • Paolo1968 ha detto:

            Scusa Edoardo, ti prego di non offenderti.
            Non per prendere sempre le difese di Maurizio o di Primocanale, ma perché non fai tu delle foto e le presenti con denuncia ad un commissariato di polizia o a una stazione dei carabinieri? E’ un tuo pieno diritto.
            Non ci si può sempre lamentare, invocando l’intervento di qualcun altro.

            Uguale cosa per chi continua a richiedere a gran voce un intervento (non si sa bene quale) della tifoseria organizzata nei confronti di Ferrero per costringerlo alla vendita.

        • maverick ha detto:

          @Paolo @Edoardo ad una asl le foto dei cessi potrebbero fare più presa che alla polizia

        • Zaccotenay ha detto:

          Giornalismo d’inchiesta? Basterebbe striscia…. La santa inquisizione non si scompone

  50. Klaus Lavagna ha detto:

    Per ora va bene cosi’,cerchiamo di barcamenarci anche con qualche pareggio di troppo fino a gennaio,poi se il pregiudicato riuscira’a prendere una punta discreta(magari attingendo al suo patrimonio personale…..buona questa!)forse qualche piccola soddisfazione riusciremo anche a togliercela.Bravo Ranieri!

  51. Massimo Pittaluga ha detto:

    volevo aggiungere al vs articolo che ieri all’uscita della sud c’era una pozzanghera grossa come una piscina senza alcuna via di sfogo. ora mi sembra una comica che dentro dove non piove ci sia guano sui seggiolini e fuori pozze d’acqua di due metri. a parte lo stato fatiscente dello stadio la società almeno potrebbe far levare pozzanghere larghe metri e avere cura di pulire un minimo i seggiolini e i cessi (dove non vado da anni perché sono indecenti). si metta pure la sciarpa in testa ferrero sugli occhi e orecchie lui che parlava d’igene…..ma per favore pulcinella

    • Edoardo ha detto:

      Scusa Massimo, di solito io sono sempre d’accordo con te, ma con una squadra del genere e uno stadio in siffatte condizioni secondo me bisognerebbe non andare più alle partite e anzi richiedere il rimborso degli abbonamenti, questa è la mia sincera opinione, altrimenti continueranno sempre a prenderci per il naso per tutta la vita…

      • Massimo Pittaluga ha detto:

        di principio hai ragione hai ragione ma sai poi prevale la passione e si cerca anche di scavalcare la pozzanghera e di tenersi la pipi…….) detto ciò ci vorrebbe una petizione per almeno le piccole cose come appunto eliminazione delle pozzanghere enormi alle uscite quando non piove più da mezza giornata prima della partita e disinfezione dei bagni . una società minimamente decente almeno queste piccole cose le guarderebbe. il costo sarebbe irrisorio ma almeno si darebbe un segnale che almeno un minimo lo si fa. purtroppo credo che ferrero sia schizzinoso solo per il suo bagno ma credo che i problemini da me citati siano veramente poca cosa rispetto a quello che ci aspetta. per ora guardo al breve e alle prossime partite edoardo sperando non piova e non mi scappi troppo.

  52. Beppe62 ha detto:

    Traggo da un altro forum, che apprezzo moltissimo, la seguente classifica
    da quando è arrivato Ranieri:

    13 Inter, Juventus, Lazio e Cagliari
    10 Roma
    08 Parma
    07 Sassuolo ed Udinese
    06 Atalanta, H. Verona, Napoli e Sampdoria
    05 Fiorentina
    04 Genoa, Lecce, Milan e Torino
    03 Bologna
    02 Spal
    01 Brescia
    Il trend è decisamente cambiato. Bisogna considerare che siamo partiti, con Di Francesco, con una sorta di penalità. Questo a chi non crede quanto sia importante la qualità dell’allenatore. Anche se, a onor del vero, Di Francesco ha dovuto affrontare un inizio terribile, a parte il Verona.

  53. Luca B ha detto:

    Ottimo punto contro una grande squadra come l’Atalanta. Lo so è poco ma meglio che niente.
    Ancora una volta Caprari ha preso 4.5 in pagella. COMPLIMENTONI davvero. E’ per il 90% insufficiente da 3 stagioni, bisogna regalarlo a Gennaio al primo che passa!
    Non è accettabile sentir dire che si è mosso bene e ha fornito un assist a Jankto. E’ un’attaccante, deve fare gol. Il problema è che questo non segnerebbe neanche se a fianco avesse Bobby gol. Anche ieri palloni su palloni persi, così come i contrasti. Veramente grammo! Stesso discorso per Gabbiadini, escluso per “scelta tecnica” come ha dichiarato Ranieri. E ce la prendiamo con Quagliarella? Per favore, mettiamogli a fianco gente che sappia giocare a calcio.
    Per il resto bene tutti, finalmente concreto anche Viera che ieri mi ha ricordato Angelino dei tempi d’oro. Speriamo che il testaccino trovi le palanche per comprare una punta a Gennaio

  54. Riccio Samp ha detto:

    Salve Maurizio, per me quelli di ieri non sono assolutamente due punti persi, ma uno guadagnato con sudore e abnegazione. Il fatto di avere una difesa impenetrabile è tanta roba visto com’era colabrodo con la precedente guida tecnica. Ora viene il difficile perché con l’Udinese i 3 punti sono di importanza vitale e bisognerà osare di più e prendersi dei rischi in una gara più complessa di quanto sembra. Le volevo chiedere per gennaio in attacco abbiamo sicuramente bisogno di innesti lei a che tipo di giocatore seguirebbe? Le vengono in mente dei nomi che facciano a caso nostro? Saluti

  55. Fabrizio 52 ha detto:

    Indispensabili 2/3 acquisti seri a gennaio. I soldi? Edoardo aiuterà ancora il viperetta… il perché o percorre o perquando non lo so ma sento che sarà così. Meditate gente meditate

  56. Paolo60 ha detto:

    hi folks , dopo il brodino di ieri, sosta di 4 , dico 4 giorni – Abbiamo aggiustato la difesa imbattuta da quasi 300 minuti ma l’estrema povertà tecnica e la paura folle dei giocatori non ci permettono mai di costruire un’azione degna di questo nome ( fateci caso ,non facciamo mai e dico mai più di tre passaggi ) . Murru , favolosi i suoi falli laterali sempre agli altri , non ha il coraggio di superare la metà campo e al massimo crossa dalla tre quarti , Jankto non stoppa mai il pallone a meno di un metro ( vedi il gol mangiato di ieri) e potrei andare avanti con altri fenomeni – I pareggi vanno bene ma prima o poi bisognerà impostare la partita per vincere e allora ….. auguri.

    • Faso ha detto:

      I quattro giorni di vacanza sono a mio avviso esagerati, ma voglio fidarmi di un mister di grande esperienza come Ranieri e mi auguro possano essere di aiuto alla ripresa del campionato quando ci aspetta un tris di partite prima del derby dalle quali occorreranno almeno sei punti…. non so come, ma devono arrivare… in qualunque modo.
      Personalmente ho sospeso ogni giudizio sulle prestazioni della squadra e ancor più dei singoli, mi tappo il naso e bado solo al risultato perchè in B non voglio tornare !!!
      Forza mister Ranieri e…. FERRERO VATTENE

  57. Dorian ha detto:

    Maurizio, se non sbaglio rissetto asseriva che la Samp andrà presto incontro a problemi di bilancio, se questa cosa fosse vera, perché Ferrero non cede? Perché romei non si defila? Non me lo spiego

    • Stefano Rissetto ha detto:

      Non ho detto che “ci andrà”. Ho espresso il timore che potrebbe andarci.

      Me lo fanno pensare sia la precipitosa ritirata degli americani, sia lo stato dell’organico che le ultime due campagne estive non hanno certo stabilizzato nella potenzialità di produrre robuste plusvalenze a getto continuo, sia la situazione di un gruppo che ha l’asset più florido proprio nella società di calcio.

      Lei mi pone due domande e si risponde: “non me lo spiego”. Beh, si può consolare: razionalmente, nemmeno io.

    • beppe ha detto:

      perche’ non e’ vero

    • Stefano 64 ha detto:

      Si, infatti sono pienamente d’accordo….e se poi a febbraio gli dovesse a dare male in tribunale? (Cosa che comunque mi auguro vivamente)Quali scenari si aprirebbero? Aspetto tuoi lumi Maurizio. FERRERO SCIOGLITI

      • Maurizio.Michieli ha detto:

        A febbraio non succede nulla in tribunale, tuttalpiù Ferrero sarà rinviato a giudizio (oppure scagionato). Ciò significa che, nel primo caso, inizierà un processo destinato a durare almeno sette, otto anni. Diversa è la situazione di Eleven Finance srl, ma aspettiamo e vediamo, sperando che la Sampdoria sia sempre al riparo dalle intemperie.

        • alan ha detto:

          Ecco adesso potrei ricordare che per tutto il periodo della trattativa il mantra era ” a settembre Ferrero sarà chiamato a rispondere di aver sottratto fondi al Doria e questo sarà uno dei motivi che lo spingerà a vendere “. Potrei ricordare che qualche utente (non solo io, in realtà eravamo un bel po’) ripeteva “non solo a settembre non succederà niente ma con i tempi della giustizia italiana campa cavallo… Potrei ma poi sarei accusato di fare “battute”e non ragionamenti. E soprattutto toccherebbe sorbire l’ennesima arringa difensiva dell’Avv. Edoardo.

  58. Beppe62 ha detto:

    Anche per me rimane un mistero…un allenatore in totale confusione. Meno male che ha avuto la dignità di andarsene, previo accordo…

  59. danilo ha detto:

    Da qui a fine campionato tappiamoci il naso , tifosi e giornalisti.
    Conviene a tutti, e poi a fine campionato ogniuno dira’ la sua.
    Basta parlare del pagliaccio, di Vialli e di Garrone.
    Meglio una samp senza soldi in seria A che in B.
    Poi le esternazioni di Rissetto sui Bilanci samp le vediamo a fine anno.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Se non parliamo più di niente e solo di zeri a zeri, meglio chiudere blog, bar, etc. etc. Credo che parlare, civilmente, tra l’altro fra persone della stessa pur frastagliata famiglia, non arrechi alcun danno a chicchessia. E’ molto peggio mettere la testa sotto la sabbia. Il dialogo è il migliore antidoto all’appiattimento e alla sparizione.

  60. matteop ha detto:

    Ieri allo stadio ho avuto l’impressione che Quagliarella proprio non ne avesse voglia. Aldilà della condizione fisica credo che mal sopporti la situazione della squadra e che ci siano questioni irrisolte con la società (premio e rinnovo). Ranieri lo ha coccolato a parole dopo averlo tenuto a pascolare per quasi tutta la partita. Mi ricorda l’ultima stagione di Di Natale all’Udinese quando rischiarono di retrocedere sebbene avessero in attacco anche Thereau e Zapata. Tutte le “puntine da disegno” hanno comunque fatto meglio giocando meno ma il vero problema è che non possiamo permetterci con questa classifica di trascinare un capitano che dovrebbe invece indicarci la rotta.

  61. Kreek ha detto:

    @Maurizio.Michieli

    Qui magari ci si confronta, ma non si perde occasione per denigrare tutto ciò che fa la Sampdoria.

    Arriva Ranieri… Ma tanto la società si deve vergognare.

    DePaoli viene cassato con sufficienza… Ha 22 anni e sta giocando bene. Così come tanti altri giocatori buoni o discreti.

    Thorsby, per dire, è una riserva volenterosa, ma una riserva eppure non va bene

    E’ un disco rotto…a prescindere.

    L’equilibrio non esiste.

    Parli di stampa di regime, a chi ti riferisci?

    Ora serve aiutare la Sampdoria, io la penso così.

    E non serve a una mazza criticare e basta,io la penso così.

    Remo per la Sampdoria, sarà puerile e megalomane, ma di certe zavorre, che anziché remare chiacchierano ne farei volentieri a meno.

    In fondo persino Pasquale Sensibile, (e non ho detto Ferguson o Marotta), rispetto a quanto farneticava primocanale, ha avuto ragione nel lontano 2012.

    • Jetta ha detto:

      Perfetto

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Stavo per non pubblicarti, perché mistifichi la realtà, stravolgi quello che uno dice etc etc, è un giochino di livello talmente basso che non volevo abbassarmi e abbassare il livello del blog. Poi, però, ho letto quella di Sensibile che ha avuto ragione nel 2012. E allora ho riso talmente tanto, ho capito a che punto può arrivare la mistificazione della realtà pur di sostenere l’insostenibile che mi è sembrato opportuno farlo leggere a tutti.

      • Kreek ha detto:

        @Maurizio.Michieli

        Sempre contento di farti divertire, non lo dico con sarcasmo. Mi scuso invece con te e con gli altri “colleghi” se, a causa dei mio post, involontariamente, abbasso il livello del blog.

        Spesso su questo blog leggo di un “pensiero unico”, quando qualche utente non condivide la “linea di pensiero” qui dominante.

        A me piace argomentare, portare un punto di vista diverso e davvero non vedo in che modo io possa aver “mistificato” la realtà.

        Questo non posso accettarlo perchè “Mistificare” significa: Trarre in inganno abusando della buona fede o alterando deliberatamente i fatti; falsificare.

        I fatti:

        Sensibile, dirigente a mia opinione di livello non eccelso, (e neanche simpatico per la verità), a fine gennaio dichiarò in un momento di grande difficoltà con la Sampdoria in medio bassa serie B, che avrebbe centrato la serie A e che tanti sarebbero saliti sul carro in caso di obiettivo centrato.

        Primocanale e molti altri lo criticarono, mettendo in dubbio le sue parole.

        Eppure condusse un grande mercato per la B (arrivarono Eder, Pellè,Renan e Munari) e la Sampdoria tornò in serie A.

        https://www.primocanale.it/video/sensibile-aspetto-tutti-sul-carro-a-giugno-palombo-caso-mediatico–44085.html

        Nessuno è infallibile, ci mancherebbe…Eppure quasi nessuno, neppure Primocanale, ammise di aver preso una cantonata…Mi spiace, ma andò così…

        Poi Sensibile commise un’infinità di errori e la sua carriera parla per lui, però quella volta ebbe ragione. La Sampdoria tornò in serie A a Varese il 9 giugno 2012.

        • Maurizio.Michieli ha detto:

          Talmente pensiero unico che sei liberissimo di mistificare quello che vuoi :). Il mercato di quel gennaio non lo condusse assolutamente Sensibile, che tra l’altro aveva incontrato Donadoni perché voleva lui in panchina e non Iachini. Preso da Garrone. Poi Iachini volle Eder (che aveva avuto a Brescia). Sensibile aveva preso Bentivoglio anziché Diamanti (acquistabile a 1,5 milioni di parametro), aveva preso Piovaccari che guadagnava 80 milioni a Cittadella e gliene diede 500 per quattro anni. Bertani, invischiato nelle scommesse. Potrei continuare, ma non ne ho voglia. La carriera successiva di Sensibile parla per sé, ma io guardo alla Sampdoria, dove ha fatto più danni della grandine, sia finanziari che sportivi. Dunque, o sei in malafede, peggio, vuoi solo provocare, oppure male informato. E ci sta, perché ognuno fa il suo mestiere, anche se un giornalista solitamente non mette in dubbio le conoscenze e le competenze di un idraulico, un elettrauto, un ingegnere, un medico etc etc, il contrario sì, avviene sempre. Per me puoi pure continuare a farlo, anche qui. Sono democratico e detesto il pensiero unico, anche se un po’ di onestà intellettuale non mi dispiacerebbe.

        • Paolo1968 ha detto:

          Un orologio rotto ha ragione due volte al giorno

        • Simone ha detto:

          Qui siamo al limite del paradossale…stiamo qui a ricordare dei personaggi quantomeno imbarazzanti del passato, diamo ragione e sostegno ad una società che ha disintegrato tutto ciò che di buono era rimasto, che ha infangato il nostro nome come società…che insulta e provoca i tifosi, solo perché ha preso Ranieri? Poi ti ricordo carissimo Kreek che il dissenso deve essere espresso e qualche volta urlato…la storia ci insegna che con le “voci” e le azioni qualcosa si ottiene…con il silenzio la si piglia solo nel sottocoda e poi ci si lamenta anche…

      • beppe ha detto:

        beh io ricordo che un illustre giornalista ospite fisso di primocanale ha sempre difeso sensibile giudicandolo un ottimo direttore sportivo, probabilmente sempre per il solito desiderio di essere bastian contrario…

    • andreap ha detto:

      sensibile ha avuto ragione quanto dopo il gol playoff di un primavera, non è corso a rinnovarlo? tale icardi mauro..
      o quando lo stesso anno un ex primavera andò in prestito prima alla juve stadia e poi a gennaio al viareggio segnando 11 gol in 16 presenze..tal simone zaza.
      questo dopo i vari piovaccari e bertani?
      quel gran fenomeno di sensibile????? quanta bile mi hai tirato fuori….

      ok sostenere la sampdoria ma non possiamo criticare ranieri se non ha spinto in 10 vs 11 visto che la squadra è scarsa.
      si sostiene e si incita..ma bisogna stare legati alla realtà: la rosa è appena appena sopra i valori della serie a e la colpa è della proprietà (e delle scelte tecniche)+ collaboratori.

      • petrino ha detto:

        la carriera di sensibile e’ finita ad alessandria serie C.
        Ogni altro commento…………..
        Credo sia tornato nella scuderia di sabatini, da cui era partito.

      • Kreek ha detto:

        @andreap

        Ma Sensibile ha fatto decine di cappelle, concordo prima e dopo.

        Ma quel gennaio ha avuto ragione.

        Siamo tornati in serie A eccome.

        Eppure non ricordo nessuno che a giugno ne abbia dato atto.

        Mi spiace, ma è così.

        Il Presidente allora era Garrone, che pagò profumatamente di tasca propria per riparare agli errori precedentemente commessi.

        Eppure qui sopra veniva solo criticato, in fondo Sensibile lo scelse lui…

    • belmondo' ha detto:

      si si siamo pieni di giocatori forti e che giocano bene ma siamo penultimi col peggior attacco d’europa. sara’ colpa dei poteri forti. ah, strano che jella vada d’accordo con te

    • Pinzer ha detto:

      Concordo con te , questo è un ambiente allo sfascio , eterno depresso e perennemente pessimista , Il presidente è miscio e non in grado di ricostruire e ricompattare un bel nulla .. ahimè. Ferrero oramai è contestato a prescindere, a maggio 4 giorni dopo una vittoria di un derby , alcuni tifosi … erano ad aspettarlo fuori dalla sede .. eravamo ottavi ..va be’..

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      Kreek su sensibile proprio no dai……..icardi non rinnovato e uno, iachini dopo la promozione mandato a casa per ferrara e due, romero (buon portiere per carità ma pagato a peso d’oro e di livello simile ce n’erano in Italia a meno ma per carità). se non ricordo prese atzori anche che dopo non mi sembra allenò più a certi livelli a lungo. insomma forse su sensibile bisognerebbe rivedere la cosa.

    • Frank ha detto:

      I fischi alla scala, quando si stecca, sono sacrosanti. Per questa società una valanga di fischi sarebbe poco. Amo la Samp più io di chi non prende una posizione netta . Contestazione ad oltranza. FERREO VATTENE.

    • andreap ha detto:

      detto che nessuno gioca in una nazionale di primo livello(l’unica sarebbe la germania..under21 di chabot):
      Bereszynski, Ekdal nulla da dire..ovviamente non sono fenomeno ma ottimi titolari;
      Jakub Jankto, Jeison Murillo: entrambe strapagati e per ora non hanno reso.
      Omar Colley: buon titolare ma gioca nel gambia…
      Morten Thorsby, Julian Chabot: nazionali di basso livello, il tedesco ha dalla sua l’età.

      avere tanti nazionali non significa avere una rosa di livello ma sicuramente multietnica.

    • jan ha detto:

      Quindi secondo te abbiamo una gran rosa ?
      Come mai siamo in piena zona retrocessione ?

      FERRERO PAGLIACCIO

      • Kreek ha detto:

        @Jan e andreap

        Avere tanti nazionali vuol dire non avere una squadra tutta da buttare, una squadra che si può salvare, che va migliorata ma che con un buon allenatore può rendere meglio di come ha reso le prime giornate.

        Senza esaltarsi, senza deprimersi… Solo un po’ di equilibrio, ma sembra che sia chiedere troppo…

        • Frank ha detto:

          Impossibile parlare di equilibrio quando siamo guidati e rappresentati da quel fallito. FERREO VATTENE

    • Paolo1968 ha detto:

      Il valore della SAmpdoria è sceso dal 1° luglio di 20 mln di euro – Transfermarket.
      Risultato peeggiore di tutta la serie A, – 20%
      https://www.transfermarkt.it/serie-a/marktwerteverein/wettbewerb/IT1/plus/?stichtag=2019-07-01

    • Paolo1968 ha detto:

      Per inciso: il Brescia ha 6 nazionali. Forse pure l’Entella ne ha. Il numero di nazionali (soprattuto minori), conta veramente poco

    • Marco B. ha detto:

      piuttosto che fare i salti di gioia perché abbiamo un nazionale convocato nel Gambia o un panchinaro della Norvegia parliamo di fatti .
      Ad oggi la migliore partita dell anno scorso finito comunque con ennesimo piazzamento anonimo e stata samp napoli 30 dove abbiamo schierato
      Audero bere Tonelli Anderson murru praet ekdal liberty saponaria defrel quaglia.

      Se tu ad una squadra così che finisce a.meta classifica gli togli il miglior difensore che ha il miglior centrocampista che ha il miglior trequartista che ha la migliore seconda punta che ha e li rimpiazzi con svincolati prestiti gratuiti e panchinari di bassa cadetteria la società che meriti ha ??!!
      La ovvia conseguenza e la classifica che abbiamo ora fondamentalmente per un paio di colpi di culo tra i quali aver incontrato l Atalanta senza il suo attacco titolare .

      Ci siamo ??!!

    • Giovi ha detto:

      La squadra è mediocre e quando una squadra è mediocre può azzeccare qualche partita e sembrare buona o perdere cinque sei partite di fila e allora sono c…i.e questa è la situazione della Samp.
      Poi se vogliamo negare anche le evidenze allora è inutile discutere , questa è una squadra mal costruita, i giocatori acquistati ad oggi non hanno brillato, anzi !
      Rispetto all’anno scorso ci siamo indeboliti mentre le squadre di bassa classi in genere, si sono rinforzate. O vogliamo negare anche questo?

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      Kreek la samp a mio avviso ha una rosa da dodicesimo qunidicesimo posto e quindi in teoria sopra la zona retrocessione. con ranieri e un innesto davanti per me ci si dovrebbe salvare, però suvvia i nazionali che citi sono discreti giocatori per appunto una metà bassa classifica quelli di livello la samp se li è venduti tutti perché skrinar è nazionale ma di livello diverso da berez torreira idem ma diverso da ekdal pur valido correa idem ma diverso da chabot. la samp attuale è tecnicamente la peggiore e mal assortita dal 2014 anche se non da ultimo posto ed infatti da quando c’è ranieri i punti anche se con fatica arrivano e anche prestazioni decenti ma la rosa attuale non ha giocatori di livello forse in prospettiva se cresce bene de paoli tra i nuovi. però se guardi le rose dal 2014 al 2018 quella attuale è quella più scarsa oggettivamente

      • Kreek ha detto:

        @Maurizio.Michieli

        Argomento serenamente e pacatamente…punto per punto, cercando di non mistificare troppo…

        1) Sensibile l’ho detto e lo scritto… fece molti errori, gestionali e finanziari hai ragione (non difetto di onestà intellettuale, ma è anche vero che non mi conosci…)

        2) Sensibile era Direttore sportivo, era operativo e alla fine centrò la promozione, rassegnò le dimissioni 3 volte, ma l Presidente lo confermò. Se ne andò poi solo nel dicembre 2012.

        2) Su Donadoni avrei le tue fonti…che non metto in dubbio.
        Comunque l’ha incontrato e non ingaggiato, è giusto che alla fine abbia deciso il Presidente.

        2) Iachini volle Eder, però Eder lo prese….rullo di tamburi…Sensibile!

        3) Bentivoglio fu uno scambio di prestiti con…Sammarco (!) e a gennaio fu spedito, sarebbe stato meglio prendere Diamanti, ma credo che costasse molto di più…

        4) Piovaccari è stao un flop vero, ma era arrivato da capocannoniere della B con 23 reti…

        5) Bertani andò in A col Novara, segnando 17 reti (4° nella classifica cannonieri dopo Piovaccari,Abbruscato,Bianchi e Calaiò) e quando arrivò non c’era l’ombra delle scommesse, anzi fu il trascinatore nella promozione del Novara e considerato un buon acquisto.

        6) Sensibile prese anche Romero, Mustafi, Foggia, Pellè, Renan, Munari…ma capisco che faccia comodo citare solo i giocatori sbagliati.

        7) Il calcio viene commentato da tutti, e ognuno può farsi la propria opinione, spesso i giornalisti non sono tecnici, eppure fanno apprezzamenti e commenti tecnici…Io non sono un idraulico, ma se dopo la riparazione il tubo perde…tirerò le mie conclusioni…Sensibile ha lasciato tanti tubi che perdevano, ma, per dindirimmdina, quell’anno aveva fatto un tapullo efficace in una situazione non facile…perchè non ammetterlo?
        Oppure sei come Fonzie? 😉

        • Maurizio.Michieli ha detto:

          Perché il tappullo non lo fece lui, ma Iachini (preso e voluto da Garrone) e Garrone (che buttò 40 milioni sul mercato). Comunque, non rispondo più. Ognuno è libero di pensarla come vuole. Io, dovessi gestire una società di calcio, non sceglierei mai Pasquale Sensibile come direttore sportivo. E mi sembra di essere in discreta compagnia… Detto ciò, tu “tieniti” la tua società ideale con Ferrero presidente, Sensibile direttore e scegliti pure un allenatore tra Cavasin, Atzori etc. etc.

          • Kreek ha detto:

            @Maurizio.Michieli

            Prendo atto che questo confronto non ti appassiona, del resto non entusiasma neanche me.

            Io mistifico, tu travisi…e siamo pari e patta 🙂

            Neanche io, col senno di poi, sceglierei Sensibile (e l’ho scritto chiaramente, ma tant’è…) e neanche lo stimo, ma quell’anno centrò l’obiettivo.

            Sensibile lo scelse Garrone, Cavasin e Atzori li scelse Garrone, i 40 milioni li buttò anche per queste scelte scellerate (se pur con alcune attenuanti).

            Mi spiace deluderti, io non ho una Società “ideale”, ma questa Società come allenatori ha preso: Mihajlovic (confermato top), Zenga (flop immaginabile), Montella (flop inatteso, ma top come scelta), Giampaolo (chapeau top), Di Francesco (flop per errori in primis della Società, ma top sul mercato) e ora Ranieri (top in questo momento).

            Quella precedente: qualificata in champions…DiCarlo (!), poi Cavasin (!!!), poi Atzori, Poi Iachini (grande!), quindi Ferrara (sigh), Delio Rossi (solo 1°stagione accettatbile) e finalment Mihajlovic (cedendo subito dopo società…).

            Non smetterò mai di ringraziare la Famiglia Garrone, ma forse se hanno buttato qualche milione è anche perchè hanno toppato 3 allenatori di fila…

    • Edoardo ha detto:

      I nazionali blucerchiati giocano perloppiù in nazionali di seconda fascia e alcuni non sono nemmeno titolari, anche Caprari e Gabbiadini hanno vestito la maglia azzurra in passato, eppure per me non sono assolutamente giocatori da A e infatti i risultati si vedono, quest’anno il valore della nostra rosa si colloca tra il 15° e il 20° posto e gli unici due che possono salvarci sono Ranieri e Quagliarella visto che a gennaio mi pare che non ci saranno risorse per acquistare attaccanti da doppia cifra, le cose vanno dette tutte intere supportandole con ragionamenti sensati e numeri alla mano, scrivere tanto per scrivere o solo per il gusto di provocare chi la pensa diversamente non contribusce a migliorare il dibattitto su questo blog…

      • Edoardo ha detto:

        Secondo me gli unici giocatori validi da A di cui disponiamo sono Quagliarella, Ramirez e Ekdal e ci aggiungo anche Murru e Colley quando sono concentrati.

        Io non sono un grande amante delle statistiche, ma aggiungo alcuni numeri così a supporto di ciò che scrivo:

        Gabbiadini, età 28 anni, ruolo attaccante, gol totali in A: 41, media gol all’anno: 4,5

        Caprari, età 26 anni, ruolo attaccante, gol totali in A: 23, media gol all’anno: 2,8

        I dati si possono verificare tranquillamente su Wikipedia e aggiungo per completezza che dall’anno 2004-2005 i campionati di Serie A si giocano a 20 squadre.

        Se questo è il potenziale di fuoco che abbiamo là davanti (escluso Quagliarella) secondo me stiamo belli freschi!

        Se poi vogliamo parlare dei centrocampisti o mezzali che giocano nelle rispettive nazionali, parliamone pure…

        Jankto, età 23 anni, ruolo ala, gol totali in A: 10, media gol all’anno: 2,5

        Rigoni, età 26 anni, ruolo ala, gol totali in A: 3, media gol all’anno: 1,5

        E così via, non aggiungo altro perché i numeri sarebbero troppo impietosi.

        Allora questi nazionali sono così bravi da meritare il posto da titolari in Serie A?

        Ognuno è libero di dare la sua risposta, ma almeno prima di scrivere usiamo un po’ di buon senso e magari diamo pure un’occhiata ai numeri…

        • Edoardo ha detto:

          Ovviamente la media gol che io ho riportato è riferita ai gol segnati ad oggi nei campionati di Serie A poiché il mio discorso era riferito all’efficacia di certi nostri giocatori (nazionali) in relazione appunto al campionato italiano di massima serie in cui gioca (per ora) la Sampdoria, è inutile prendere giocatori che fanno 50 gol all’anno in campionati minori e poi qui magari non riescono a fare neanche un golletto in mischia, questo tanto per spiegare il concetto, quindi è inutile riempirsi la bocca parlando a gran voce di nazionali, tutto va tarato e misurato nel modo corretto…

          • Edoardo ha detto:

            Aggiungo inoltre che al giorno d’oggi il valore di certe nazionali non è poi così alto come in passato, pensiamo alla giovane Italia di Mancini che è sì una buona squadra, ma in tutta la rosa non c’è neanche l’ombra di un solo fuoriclasse, allora giocare in una nazionale, qualunque essa sia, non significa al giorno d’oggi essere per forza un grande campione. Scusate se sono stato prolisso, ma quando leggo certi post scritti così senza nessun ragionamento logico penso sia giusto rispondere adeguatamente. Poi certo ognuno è libero di pensarla come vuole…

  62. Vincenzo ha detto:

    Dagli ultimi minuti di Ferrara la ruota ha iniziato a girare: con l’Atalanta niente Ilicic e Zapata, con l’Udinese niente Okaka, con il Cagliari niente…..; se tanti indizi fanno una prova.. .

    Forza Sampdoria

  63. massimiliano ha detto:

    Buongiorno Maurizio
    purtroppo come dite da molto tempo voi il futuro della Sampdoria è in mano al signor Ferrero. Bisogna capire come si muoverà a gennaio sul mercato e soprattutto con quali capitali visto che a quanto risulta ne ha propri molto pochi. Mi auguro che prima o poi sottotraccia riprenda la trattativa con il gruppo Vialli e si arrivi a una conclusione. Quest’anno anche se ti salvi il prossimo campionato sei da capo se rimane questo presidente. Ranieri la puo’ salvare tranquillamente secondo me il potenziale della squadra è da poco meno di metà classifica . Ripeto il futuro purtroppo è fuori dal rettangolo di gioco

    • robmerl ha detto:

      ferrero merita tutto il male che si dice di lui, ma fa da paravento a EG, guadagnandosi – a modo suo – lo stipendio.
      Spero anch’io che si rifaccia vivo il gruppo vialli (così vorrebbero la logica economica e la decenza), ma Ferrero e il suo dominus dovranno accontentarsi
      (Please don’t censo: odio ferrero ma non possono non criticare l’ambiguità di Garrone)

      • Frank ha detto:

        Garrone è il vero responsabile della situazione penosa in cui versa la società. Regalata al primo che capita,senza attenuanti-

    • robmerl ha detto:

      ferrero merita tutto il male che si dice di lui, ma fa da paravento a EG, guadagnandosi – a modo suo – lo stipendio.

  64. petrino ha detto:

    sono squalificati Becao e Okaka.
    Sara’ sempre comunque problematico vincere.

  65. Solosamp1946 ha detto:

    Io su gennaio confido veramente poco…ci vuole una punta e pure buona…il che significa che almeno ci vogliono 20 milioni o quantomeno 12 13 più una contropartita ( Caprari ?)… possibilità vicinissime allo zero. Bisogna sperare in un recupero di Quagliarella e che Maroni sia buono… altrimenti sarà dura segnare fino alla fine del campionato. Abbiamo una società senza soldi e senza idee basta pensare a quest’ estate…Murillo a 12…con 8 si tenevano Tonelli che è decisamente meglio di Murillo

    • El Cabezon ha detto:

      Qui non sono d’accordo, mi sembra che le carriere di Murillo e Tonelli non siano neppure lontanamente paragonabili, Murillo fino a pochi mesi fa era nella rosa del Barcellona…e sulla carta, chi è nell’organico del Barcellona qui da noi dovrebbe dare il bianco!
      Sempre sulla carta quindi l’acquisto poteva anche considerarsi come un “colpaccio”, se poi nella realtà ahimè il calciatore, per chissà quali svariati e misteriosi motivi fa quasi rimpiangere Dieng e Hugo credo che ci si possa fare ben poco e, almeno nella circostanza, personalmente scagiono in toto la società…

      • petrino ha detto:

        veramente e’ stato 6 mesi al barcellona con 2 presenze.
        Un po’ poco.
        A volte i procuratori girano giocatori a squadre, dalle quali prelevano altri giocatori ad altre squadre, che sono poi l’ obbiettivo che interessa.
        Penso che sia andata cosi’.
        Fra lui e Miranda all’ Inter hanno preso delle giostre colossali.
        E’ sempre stato un mediocre.
        L’ intrallazzo la fa da padrone.

  66. Heisenberg ha detto:

    la storia della punta forte da affiancare a Quagliarella per farlo rendere è la cosa più ridicola che abbia mai sentito. senza Quagliarella giochiamo in 11 con lui in 10 altro che belinate. non ha piu scatto, non la prende di testa, pretende sempre il pallone sui piedi e condiziona sempre le giocate dei compagni. deve stare fuori!… domenica occasione persa. poi per carità meglio il punticino di una sconfitta.

    • maverick ha detto:

      Da capocannoniere a brocco in una estate?
      Forse la verita sta nel mezzo… Sicuramente gli anni pesano ma anche la qualita di cio che ha intorno.. Un attaccante al suo fianco lo stimolerebbe di piu (si va bene dovrebbe bastare lo stipendio ma l’animo umano lo sappiamo tutti com’e’)

      • petrino ha detto:

        e ronaldo che alla iuve e’ stato messo fuori 2 volte ????
        Dopo i 34/35 anni quando e’ discesa e’ tracollo.
        Ribery tiene perche’ ha un gran fisico e classe eccelsa.

        • maverick ha detto:

          Che si possa metterlo fuori ok che atleti come.Quagliarella e Ronaldo tracollino SECONDO ME non ci sta…. potrei ovviamente sbagliare..

    • Sand66 ha detto:

      Tutto ciò in tre mesi? Mamma mia quanto pesano questi anni, un po’ di gratitudine mai? Mettiamogli Mandzukic vicino e poi vediamo.

      • Edoardo ha detto:

        Concordo, non si diventa brocchi in pochi mesi, dopo 60 gol fatti negli ultimi 3 anni Quagliarella meriterebbe più rispetto e maggiore gratitudine…

        • El Cabezon ha detto:

          Ma nessuno sano di mente sta affermando che Quagliarella sia un brocco!
          La domanda, che bisognerebbe porre a un preparatore atletico piuttosto è la seguente: può, uno sportivo over 35 e nello specifico un calciatore, avere in pochi mesi un deciso scadimento della propria forma fisica che, data l’età, non si può più recuperare?
          Personalmente, non ne ho la più pallida idea, la mia è solo un’ipotesi…

          • Edoardo ha detto:

            Magari un po’ di sano e comprensibile scazzo per il mancato rinnovo contrattuale? Se io avessi fatto 60 e più gol in 3 anni e non mi avessero rinnovato il contratto sarei parecchio incazzato e ovviamente poi le prestazioni sul campo ne risentono. La società in attacco ha puntato tutto su Quagliarella anche per quest’anno e poi però lo lasci andare così in scadenza? Spendi 15 milioni per gli allenatori e 20 per il portiere e poi non accontenti il tuo giocatore-simbolo, il capitano, l’unico che vede la porta, questi sono errori da dilettanti che una dirigenza seria e credibile non dovrebbe mai commettere…

      • petrino ha detto:

        vorrei osservare che manzukic, che per allegri era il benzema di ronaldo, per sarri invece non serve a nulla e lo ha messo fuori squadra.
        Comunque sono nomi che passano nella stratosfera; chi ci crede !!!!!

        • El Cabezon ha detto:

          Se a quasi 37 anni un calciatore, che immagino abbia già un conto in banca in grado di far star bene lui e le sue prossime dieci generazioni si deprime per un mancato rinnovo contrattuale siamo messi davvero malissimo…oh poi magari la motivazione è veramente questa, vai a sapere, certo che sarebbe d’ una tristezza…

  67. Edoardo ha detto:

    X STEFANO RISSETTO

    Ciao Stefano,

    ti ho visto oggi in TV nella trasmissione “Calcio e pepe” e sono rimasto sconcertato di fronte alla telefonata di quella signora che ce l’aveva con te e sosteneva che tu parli male della Sampdoria, è pazzesco vedere che in giro c’è ancora gente che sostiene questa dirigenza, purtroppo l’assenza di buon senso e di spirito critico è un male oscuro che pervade parte della tifoseria e direi ahimè anche buona parte della società, 30 anni e più di televendite, telequiz e telebelinate varie e assortite mi pare che abbiano fatto dei danni enormi nella testa di molte persone, poi certo ognuno è libero di esprimere la sua opionione, ma parlare così senza ragionare secondo me fa più danni del petrolio, comunque io sono d’accordo col 95% delle cose che tu dici, vai avanti così e tieni sempre acceso ben in alto il lume della ragione anche se magari a qualcuno dà fastidio guardare in faccia la realtà, tu sai bene che il vero scopo del giornalismo è quello non solo di fare cronaca ma anche cercare per quanto possibile di risvegliare le coscienze dormienti…

  68. Fabrizio ha detto:

    Incredibile il Pregiudicato ha denunciato un tifoso di quelli che quando era al ristorante avevano ribadito al suo autista che la Samp è Nostra!!!! Ha ribadito di sentirsi in pericolo per la sua incolumità e per quella della sua famiglia…..pazzesco viviamo in un paese dove ai ladri,pregiudicati e quant altro è permesso di tutto, invece di sbatterlo in carcere e buttar via la chiave va in giro scortato e continua a far il suo show, tra l altro in un momento dove la contestazione è già finita e nel 90% dei tifosi è subentrata la rassegnazione che questo losco individuo non ce lo leveremo mai dai coglioni! Per la gioa del Genio JETTA!!!!

    • Marco B. ha detto:

      Si il buffone ha un altro record primo ed unico presidente a denunciare un suo tifoso.

      Vattene via da Genova!!!!!

      Basta buonismo
      Basta pazienza

  69. pier56 ha detto:

    Ferrero non cederà mai di sua spontanea volontà la Samp, è troppo utile ad un fallito bancarottiere per riempirsi le tasche a spese dei tifosi, strumentalizzando la loro sincera passione a proprio vantaggio, volendo passare, ingiustamente e indecorosamente come vittima, inventandosi minacce e attentati…L’unica reale speranza è che siano i giudici a toglierlela prima che accada l’irreparabile.

    • Paolo1968 ha detto:

      Verissimo, ha uno stipendio che non ha mai avuto in vita sua e che, sommato a quello di figlia e parenti vari a carico della Samp, gli permette di sopportare di buon grado due “vaffanculo” ogni tanto… anzi, credo che gli facciano pure piacere per il concetto wildiano “C’è una sola cosa al mondo peggiore del far parlare di sé, ed è il non far parlare di sé”. Se davvero riuscissimo a costruire un totale oblio attorno a lui, lo annienteremmo

      • Massimo Pittaluga ha detto:

        caro paolo concordo su quasi tutto ma questo personaggio se lo ignori fa qualcosa per cui alla fine ignorarlo non si può.
        vedrai che se come spero la samp riesce nel tempo a levarsi dalla zona rossa comincerà a fare lo smargiasso di nuovo e se le cose si mettono male e spero di no la contestazione che scoppierà sarà ben peggio di quella che c’è stata. quella di adesso è solo una tregua per cercare di non fare affondare ranieri e squadra nella contestazione ma ferrero temo che fuori dai riflettori per un motivo o per l’altro non ci starà, sta qui per quello e per i soldi………

  70. petrino ha detto:

    il fuoco cova sotto la cenere.
    Aspetta che arrivi qualche scoppola…

  71. Mr.Manga ha detto:

    Indubbiamente la cosa migliore sin qui dall’arrivo di Ranieri è stata la notevole differenza nei gol incassati e il non subire imbarcate ogni volta come succedeva con Di Francesco;i fatti parlano chiaro ed è sicuramente un pregio notevole(persa 1 gara su 5 sembra impossibile vedendo cosa accadeva solo un mese fa).Però è molto difficile affrontare un campionato quando alla giornata numero 12 hai fatto solo 7 gol…e la cosa inizia a preoccuparmi,così come l’ormai cronica assenza di gol apportati dal Quaglia,fondamentali per noi.Va bene aver migliorato dietro ed essere più accorti/coperti,ma se da centrocampo in su non si costruisce e si crea pochissimo,segnare(quindi vincere)diventa quasi impossibile.P.S.Ovviamente,ciò a cui assistiamo è lo specchio di un mercato estivo NULLO,tanto per ribadirlo.

  72. pier56 ha detto:

    Ho appena sentito Rissetto a gradinata Sud Ma cosa sta dicendo? Adesso la colpa della permanenza anzi dell’esistenza di ferrero alla samp è colpa dei tifosi perché si fanno andare bene tutto? NON È VERO!! É FALSO!! Cosa dovrebbero fare ghigliottinare questa sanguisuga che continua a succhiarci? L’unica speranza che a febbraio la magistratura faccia giustizia…

    • Stefano Rissetto ha detto:

      Gentile telespettatore,
      non ho parlato di “colpa”.
      Ho parlato di un atteggiamento radicalmente mutato dopo il penultimo passaggio di proprietà. Mi pare di ricordare che a cavallo dei millenni il presidente di allora fu pesantemente contestato con atti anche di rilevante impatto concreto e anche durante le partite.
      Non dico che sia un bene e nemmeno mi rammarico che ciò abbia smesso di succedere. Anzi.
      Dico soltanto che dopo quel presidente, Enrico Mantovani per non fare nomi, i suoi successori si sono potuti permettere molte cose non piacevoli per i tifosi, inutile fare un elenco puntuale. Chi dopo di lui si è seduto sulla sua poltrona ha legittimamente avuto l’impressione di potersi permettere tutto o quasi. Ci dev’essere una via di mezzo tra Belfast e Xanadu, ecco. Cari saluti.

      • solosamp1946 ha detto:

        condivido la frase di ieri in trasmissione ” i sampdoriani hanno il presidente che si meritano” … purtroppo è così non è stato fatto nulla per poi svegliarsi quando i giochi erano chiusi e riaddormentarsi subito dopo. Però un motivo forse c’è …20 anni fa c era più tolleranza per determinate cose…ora no , ti basta esporre uno striscione o fare due cori che rischi diffide di 3 5 7 anni e penso che nessuno abbia più la voglia di rischiare…ultima prova la denuncia che si è preso un ragazzo della Sud per aver impaurito il povero Ferrero. Ma Ferrero non era quello che diceva ” male non fare paura non avere” ?…secondo me ora un pò di paura ce l ha

      • Zaccotenay ha detto:

        Rissetto ti stimo e ti incoraggio dai tempi del mercantile, scrivi benissimo però ti ascolto e vado in depressione, pensiamo alla Samp soprattutto, basta con la storia della cessione, se le cifre erano quelle che anche lei conosce….. Capisce bene che neanche il più stupido imprenditore avrebbe accettato, chieda a Garrone delucidazioni in merito e non sobbilliamo i tifosi, c’ero ci sono e ci sarò sempre accanto a lei. Sampdoria Sopra Tutto

        • Mauro ha detto:

          È meglio che ti informi. Secondo il Sole 24 ore il valore di una società di calcio si ottiene moltiplicando il fatturato (60 mln nel nostro caso)per il coefficiente 1,4.Fanno 84 mln che è esattamente quello che è stato offerto al burino.50 cash +35 a copertura dei debiti,che per uno spiantato che non ha tirato fuori un euro di tasca sua ,non so se mi spiego.Capovolgo la tua assurda affermazione:SOLO UNO STUPIDO POTEVA RIFIUTARE….e ha rifiutato.

          • Zaccotenay ha detto:

            Se sai tutto te mi arrendo, temo tu sia male informato sulle cifre e sui retroscena della trattativa. Il valore dato da quattro ruote su una vettura è indicativo se io voglio vendere la mia macchina dove ci ho anche speso dei soldi faccio un prezzo se la vuoi la compri altrimenti astenersi perditempo 100 voleva 100 nn sono stati offerti, è facile fare i conti su basi virtuali…. A me non interessa più di tanto vado e canto per la samp

          • Solosamp1946 ha detto:

            Solo uno stupido che ha speso zero per comprare la società e zero per gestirla poteva rifiutare…questa è l unica realtà assoluta. Detto questo forza Doria Ferrero merda

      • sillyname ha detto:

        Belfast e Xanadu. Grazie di esistere, Stefano Rissetto…
        https://www.youtube.com/watch?v=cLi8fTlDEag

      • pier56 ha detto:

        Gentile Rissetto,
        Grazie per la cortese precisazione. Tuttavia continuo a pensare che l’attuale caricaturale presidente sia un caso clinico, studiabile, forse, dalla psicoanalisi…Perciò credo che, se lo avessero conosciuto gli esponenti dell’antipsichiatria, avrebbero sviluppato altre idee. Sarebbe da internare e ogni contestazione nei suoi confronti rafforza ancora di più il suo narcisismo e il suo ego regressivo. É inconfrontabile con Enrico Mantovani e con ogni altro presidente precedente. Bisognerebbe studiare diverse forme di contestazione e non permettergli di rivalersi a spese dei tifosi facendosi pubblicità e lautamente ricompensare in squallidi talk show televisivi.
        Cordialmente.

      • maverick ha detto:

        “Chi dopo di lui si è seduto sulla sua poltrona ha legittimamente avuto l’impressione di potersi permettere tutto o quasi” considerato che c’è chi dici che ci hanno regalato a ferrero per la pesantissima contestazione..che parlavano di non tirar la corda non cedo se la siano passata molto bene….

      • Paolo1968 ha detto:

        Non sottovalutiamo le minacce dirette fatte ad una famiglia, Garrone per non fare nomi. Uno dei motivi per cui a EG è stato caldamente indicato di sbarazzarsi della Samp

  73. Edoardo ha detto:

    Brutta notizia lo stop ahimè prolungato di Bonazzoli, tirare fino a gennaio con Caprari e Gabbiadini in queste condizioni sarà durissima, preghiamo tutti per San Quagliarella…

  74. Emanuele ha detto:

    ……..comunque solo una tifoseria come la nostra poteva accettare prona la fine di un sogno rappresentato da due magnati e un’icona come Luca Vialli e continuare a sorbirsi sciarpe in testa, video stucchevoli e persino denunce!!!!

    • Paolo1968 ha detto:

      Come dico e penso sempre quando leggo cose del genere… indicaci la via

      • Edoardo ha detto:

        Non andare più allo stadio, richiedere il rimborso degli abbonamenti, inviare fascicoli documentativi agli organi competenti sulle condizioni fatiscenti dello stadio, fischiare dal 1° al 95° minuto, non sottoscrivere più abbonamenti privati a Sky e Dazn, seguire le partite alla radio e sui giornali finché le cose non cambieranno, non comprare più merchandising, hai voglia di cose se ne potevano e se ne possono ancora fare parecchie, basta volerlo…

        • Paolo1968 ha detto:

          Io andrò sempre allo stadio, il non andare non smuove un capello a nessuno, tantomeno al puffo scemo. Anzi meglio, le tv sono più contente e pure quelli che dovrebbero mettere dei soldi per rifare gli stadi senza un ritorno.
          Chiedere il rimborso dell’abbonamento in base a quale principio?
          Perché non invii personalmente questi fascicoli? Chi lo deve fare al tuo posto?
          Il merchandising della Sampdoria gira su cifre molto basse….
          Gli abbonamenti a Sky e Dazn? Pensi che 5000 abbonati (sempre ci siano) in più o in meno cambino qualcosa a Ferrero?
          Sui fischi… ecco la trovo come unica cosa possibile di quelle elencate, peraltro sarebbe deleteria per la squadra.

          Per me, e sottolineo per me, l’unica è andare allo stadio, far sentire il nostro appoggio alla squadra e far sentire sempre in maniera molto evidente quanto sia indesiderato quel personaggio, con magliette, striscioni, bandiere, cori (al momento giusto). Altrove ho detto che patirebbe solo l’oblio e quella ho pensato come soluzione, ma purtroppo a suo tempo ha tirato fuori la testa dalla merda e non ce la vuole più rimettere, sempre che non lo obblighi qualche giudice, come spero. Poi mi fermo e penso che comunque non c’è nessuno di nuovo in vista… e il naufragar m’è tutt’altro che dolce in questo mare…

          • Edoardo ha detto:

            Non condivido le tue idee, ma le rispetto. Lo sciopero a oltranza per quanto possa dispiacere (e lo capisco benissimo) è l’unica arma efficace che può dare dei risultati concreti ed è così dalla notte dei tempi. Finché c’è gente che andrà allo stadio, comprerà le magliette e sottoscriverà abbonamenti televisivi mai niente cambierà. Hai mai sentito parlare di Trade Unions? A rileggere La Storia qualcosa si impara sempre. Questa è la mia opinione. Poi ovviamente tu sei liberissimo di pensarla diversamente.

          • Paolo1968 ha detto:

            Scusa, ma mettere sullo stesso piano le trade unions, con le quali si cercava di evitare 16 e passa ore di duro lavoro in fabbrica, e gli scioperi perché Ferrero venda mi sembra un filo improprio. Onestamente non mi cambia nulla nella vita, ma mi raccontano che alcuni si ammazzano pure, per il calcio. E chiaramente ognuno è liberissimo di avere la propria opinione e di fare quello che vuole con la propria vita

          • Paolo1968 ha detto:

            Peraltro estendo il concetto: finchè ci sarà gente che va allo stadio, che compra magliette e che fa abbonamenti alle pay tv, TUTTO il mondo del calcio sarà così com’è, cioè marcio e molto malato. Ma molti esempi all’estero dicono il contrario

        • El Cabezon ha detto:

          Tutte queste cose per un mancato cambio societario?
          Addirittura il rimborso degli abbonamenti?
          Mi sembri un filino estremo, ma soprattutto surreale…

      • carlo46 ha detto:

        caro fratello, e non solo in senso calcistico, qualche via ci sarebbe.
        Una: acquistare una pagina di uno o più quotidiani nazionali, anche non sportivi, a cura della Federclubs, per elencare uno per uno i misfatti che abbiamo dovuto subire dal pagliaccio in questi cinque anni, sia a livello di immagine sia a livello concreto (esempio vicenda Obiang). Costo fattibilissimo allo scopo di far capire a livello nazionale le motivazioni della protesta e sputtanarlo come merita su un palcoscenico a lui caro. Concludere con ringraziamento a Vialli per il suo cuore immenso e blucerchiato ed invito esplicito a riprovarci. Smuove le acque e chissà forse le anime.
        Seconda; sfancularlo con grande intensità ed a stadio unificato i primi cinque minuti di ogni partita, come si faceva anni fa con l’armata blucerchiata. Cinque minuti non tolgono niente al sostegno alla squadra ma, di nuovo, lo costringono in diretta televisiva con l’audience attenta ed il commento in diretta a confrontarsi a livello nazionale con il vasto consenso (per Maurizio e Stefano: è un eufemismo, con sorriso) di cui gode presso la tifoseria.
        E altro si può studiare; bisogna svergognarlo e ridicolizzarlo dove lui ritiene di imperare . Non , con tutto il rispetto, a Gradinata Sud e Forever Samp

        • Paolo1968 ha detto:

          Carlo, sarò antipatico, al contrario di te, che
          1) deve farlo la federclub? Perché non si può fare di persona, è meglio far fare agli altri e seguire come una pecora nel gregge?
          2) è stato sfanculato, risultato? Musica alle stelle, non riesco nemmeno più a parlare con mia moglie; i giornali nazionali non andranno mai dietro alle tifoserie, anzi hanno già dimostrato di stare compatti dalla parte di Ferrero, che descrivono come un simpatico mattacchione, vessato dai tifosi. Le tv hanno già tagliato l’audio sulla tifoseria alla grande.
          E poi stiamo parlando di uno che dopo la partita con la Roma ha fatto passerella per incendiare 20000 persone, ricordiamocelo… questo è un pazzo semi-lucido…. semi, perché non ha capito che prima o poi qualcuno che gli toglie il sorriso lo trova sicuro.

          Sicuramente si potrà fare qualcosa, confido tanto nella magistratura

          • Marco B. ha detto:

            Io una proposta che sarebbe un detonatore a livello mediatico la avrei.
            Dato che alla fine su entrambe le sponde del Bisagno presiedono due personaggi invisi alle rispettive tifoserie che tutti vorrebbero portassero via il belino da Genova bisognerebbe che i capi delle 2 gradinate si incontrassero e decidessero in occasione del derby di aprile di non entrare allo stadio. Di lasciare gli spalti vuoti.

            Certo ci vogliono palle grosse come meteoriti ma il segnale sarebbe una bomba mediatica

          • Massimo Pittaluga ha detto:

            Caro Paolo sono d’accordo con la tua disamina. quando sento che la tifoseria dovrebbe contestare di più (e non lo dicono solo altri tifosi ma anche dei giornalisti o opinionisti mi tasto). se contestiamo a oltranza siamo bravi per qualcuno e ultras cattivi (mai stato iscritto ma ho amici che lo erano da ragzzi e lo sono ancora) per altri come la stampa nazionale che appunto dipinge ferrero come un personaggio naif ma mai una parola sui suoi precedenti aziendali. Secondo alcuni è colpa dei tifosi essere troppo morbidi con ferrero e troppo contestatori con garrone. ma porca miseria ladra che film hanno visto? ferrero nei primi due mesi di questa stagione è stato contestato ufficialmente da tutta la tifoseria organizzata con comunicati stampa e allo stadio prima e dopo la partita. qualcuno eccedendo anche fuori dallo stadio. Vialli ricordo a chi dice che non ha avuto appoggio dalla tifoseria è stato accalamato da tanto tempo e non solo per la possibile acquisizione ma anche quando si seppe del suo percorso difficile. la sud dove vado sin da bambino lo ha acclamato per mezza partita la scorsa stagione ancora prima di sapere della trattativa. perché? perché Vialli e Mancini ma tutta quella sampdoria è rimasta nella storia e Vialli più di altri. lo abbiamo acclamato per mesi con cori pro e non contro ferrero…..non va bene…..sfanculato ferrero…..non abbastanza anzi troppo……qui mi aggancio al famigerato striscione di anni fa contro garrone….quello causa di tutti i ns mali o goccia che ha fatto traboccare il vaso e va bene ma allora preziosi lotito persino moratti e berlusconi dovevano cedere gratis a ferrero e pure gli agnelli. lo ha fatto mai qualcuno? colpa della tifoseria troppo contestarice con garrone e morbida con ferrero. a me è sembrato che cori uomo di M a Garrone per mesi non siano mai stati dedicati, poi sicuramente qualche deficiente lo ha minacciato ma purtroppo nella massa succede e non solo a garrone a chiunque ha un ruolo pubblico e a volte anche privato. non voglio fare un minestrone ma anche passare ora prima per tifoseria molla poi per violenta poi per molla alla bisogna da anche fastidio. purtroppo se tre beline girano due schiaffi a ferrero siamo una tifoseria violenta se lui spara cavolate a iosa su sky risulta simpatico (per me non gli sta simpatico ma fa ascolto mettere il clown al centro dell’attenzione). purtroppo concordo con te le tifoserie possono fare poco e siamo in una situazione in cui ferrero da proprietario può decidere di spolpare la società e anche di vendersi tutto il vendibile se fosse folle sino in fondo oppure di cercare di tenere in piedi la barca con tutti i diritti tv che prende e guadagnare ancora tra emolumenti marchio e affitti. purtroppo ferrero fa ferrero e purtroppo non sarebbe mai dovuto arrivare li dove è arrivato. lui ha vinto al supernalotto mentre la samp come tifoseria sta vivendo i suoi peggiori anni come una specie di contrappasso dantesco. dopo una storia di presidenti di un certo livello a volte poco capiti e appoggiati da parte della tifoseria come successe con Enrico Mantovani ora veramente abbiamo il contrappasso tutto concentrato in questa fantastica presidenza. temo non basti un rinvio a giudizio e possibile decadenza da presidente perché potrebbe fare presidente sua figlia che è anche proprietaria tra le altre cose ed incassare bellamente diversamente emolumento affitti e marchio. siamo nelle mani di chi ha nella sampdoria la primaria e forse unica sembra di capire fonte di guadagno e notorietà. Lui fa lui ed è ovviamente colpa nostra se Garrone a suo tempo l’ha data a ferrero perché contestavamo (in quanti non saprei) mentre ora non contestiamo abbastanza ma forse contestiamo troppo insomma dipende chi ci guarda e da quale prospettiva. nella migliore delle ipotesi ci salviamo con ferrero con la sciarpa in testa nella peggiore andremo a fare compagnia al palermo dopo però un bel percorsino di vendite perché da vendere ancora qualcosa c’è per portare a casa stipendi e lauti guadagni. tutta colpa della tifoseria abbiamo sempre sbagliato i tempi po troppo o troppo poco. io la vedo solo nera nei prossimi anni e non è solo responsabilità di ferrero che fa quello che è.

          • Massimo Pittaluga ha detto:

            ovviamente quando dico tutta colpa della tifoseria volevo essere sarcastico

      • Marco B. ha detto:

        Scusami amico ma il fatto che un presidente di una società soprattutto se parliamo di questo buffone inquisito e pregiudicato arrivi a denunciare un tifoso uno di noi x due parole dette fuori da un bar e intollerabile.
        Io sarei ben felice a fronte di un iniziativa che parta dai gruppi della.sud a rimanere fuori dallo stadio se questo essere ignobile invece si siede in tribuna.
        Io si e fatto contro la tessera del tifoso…mi sembra che questo sia molto peggio

        • Massimo Pittaluga ha detto:

          Marco sono d’accordo con te ma il problema che denunciare qualcuno per minacce è possibile se ti minaccia anche solo verbalmente. per questo purtroppo è è pericoloso ingaggiare con personaggi come ferrero che si fa anche vanto di aver denunciato e sembra quasi un presidente coraggioso a livello nazionale……dove considera i tifosi sono tutti ultras e ultras è identificato come leggera nella migliore delle ipotesi. ci sono anche quelle ma a me sembra che la tifoseria che come la ns non è certo tra le peggiori sia stata un po tanto strumentalizzata in questi anni. se persino ferrero è una vittima e se per le feroci contestazioni di massa garrone l’ha regalata a ferrero capiamoci

    • maverick ha detto:

      Non sei l unico a sostenere questa cosa ma cosa pensi potessimo fare? Ferrero era accerchiato sotto tutti i punti di vista soprattutto dei suo debiti e se non ha voluto firmare… come.lo potevamo costrigere?!?! C’è pure chi lo ha aspettato fuori dal ristorante….

      • francesq ha detto:

        Sono d’accordo con voi.

        Sulla gestione dell’affare Vialli da parte di Ferrero potremmo dire di tutto e di più. E Ferraro sarà sempre colui che ci ha negato un vero sogno e una vera opportunità di svolta.

        Solo, secondo me, bisogna concentrarsi sul presente. Sperare di salvarsi e sperare che quella “pietra sopra” messa da Gianluca non sia poi così pesante. Anche perché ormai il patrimonio giocatori non c’è più, plusvalenze in vista nemmeno. Dunque sti 100 milioni li vedi su Plutone, se prima già li vedevi su Marte.

    • Frank ha detto:

      Emanuele concordo al 100%

  75. petrino ha detto:

    ora che l’ hai detta !!!!!

  76. Enrico da chiavari ha detto:

    Ciao Maurizio è già un po’ che non scrivo ma seguo sempre il blog ho idea che ormai la maggior parte della tifoseria che segue la Sampdoria allo stadio si sia già dimenticata del grosso torto che il pregiudicato ha fatto alla nostra beneamata non capisco come mai ma a vederci lontano e visto che sono abbonato in sud da più di trent’anni mi vien da pensare che ormai anche i gruppi della gradinata siano diventati compiacenti con la società.mai un coro pro vialli mai una vera contestazione (solo nellintervallo) sarà forse mi sbaglio ma c’è qualcosa che non mi quadra ciao e forza vialli sempre

    • andreap ha detto:

      oramai restano solo i cori di contestazione.
      vialli e la cordata si sono ritirati e non torneranno..resta Ferrero a camminare sui fili..

  77. Edoardo ha detto:

    X Paolo1968

    Io non faccio foto allo stadio e non mando un fascicolo agli organi competenti per due semplici motivi:

    1-Ho deciso di non andare più allo stadio finché non ci sarà una dirigenza credibile e uno stadio in condizioni quantomeno accettabili, mi sembra già un segno di protesta abbastanza forte ed evidente.

    2-Se io facessi un’iniziativa del genere come singolo cittadino mi riderebbero in faccia, invece se certe iniziative vengono fatte da gruppi, clubs organizzati e televisioni sicuramente c’è una maggiore attenzione e ci sono più possibilità che le cose cambino.

    3-Io non mi offendo, ma rivendicare i propri diritti non significa lamentarsi, anzi credo che sia una cosa positiva e utile per tutta la collettività.

    Tanti saluti e buon campionato, ovviamente si fa per dire…

    • Zaccotenay ha detto:

      Finché non diventiamo la Juventus non vieni più allo stadio? Porca miseria è il mio giorno fortunato, io ci andrò sempre. se hai intenzione di vendere la tua tessera, sempre se sei abbonato, contattami grazie

      • Edoardo ha detto:

        Caro Zacco, io non mi aspetto che diventiamo la Juventus, la questione non è vincere scudetti o Champion’s, ma almeno una dirigenza seria e credibile e uno stadio in condizioni quantomeno accettabili direi che queste cose sono il minimo sindacale, poi se uno vuole continuare ad andare allo stadio a prescindere da tutto è liberissimo di farlo, io rispetto la tua idea anche se non la condivido…

        • Zaccotenay ha detto:

          Chi ha girato gli stadi d’Italia come me ha visto stadi peggiori. Comunque Sampdoria chi ti ama davvero è sempre con te. Sampdoria Sopra Tutto

  78. Martino imperia ha detto:

    Brutte notizie riguardo Bonazzoli. Rientrerà a gennaio.

    Suggerisco fin da subito di aggregare in prima squadra Bahouli che per quel che ho potuto vedere è fortissimo.

    • Fra Zena ha detto:

      Bahlouli lasciamolo dov’è, che anche la Primavera si deve salvare. Piedi buoni ma in serie A a mio parere al momento non tocca palla. Tieni conto che, come mi hanno confermato alcuni addetti ai lavori, la Primavera attuale ha un livello assimilabile alla bassa serie C. La carriera di molti ex delle nostre giovanili, nonché il percorso della Vis Pesaro “sampdorianizzata”, lo dimostrano

      • Martino Imperia ha detto:

        Ovviamente mica intendevo come titolare. Ma aggregarlo ci sta. Ha fatto la preparazione con la prima squadra. Se Maroni è out di qui a gennaio dobbiamo fare di necessità virtù.

      • andreap ha detto:

        nel settore giovanile sono disperati: tecnici ed addetti chiamati a metà luglio, poca programmazione e risultati scarsi.
        garrone avrà avuto limiti nella gestione ma i giocatori venivano dal settore giovanile: obiang soriano kristicic poli zaza icardi..per dirne alcuni ma altri giocano in pianta stabile almeno in serie b.

        il migliore uscito dal settore giovanile degli ultimi anni è stato Giacomo Calò, ceduto in c in fretta e furia alla juve stabia. miglior centrocampista della serie c, ora in b con le vespa ma di proprietà del cenua.

        abbiamo acquistato casa samp ma è solo pubblicità..

        • Massimo Pittaluga ha detto:

          speculazione edilizia anche fai appartamenti che finito il credito sportivo puoi convertire in abitazioni e vendere essendo poi Bogliasco ……..

  79. luigi ha detto:

    Magari dirò una castroneria ma dal mio punto di vista il destino della samp si deciderà a fine campionato, se sarà ancora serie A il nanetto continuerà a sedere sul trono che a lui frutta bene se dovesse essere al contrario retrocessione potrebbero aprirsi nuovi scenari sia in positivo che in negativo. Capitolo Quagliarella, dobbiamo ringraziare per ciò che ha fatto con la nostra meravigliosa maglia, anche se per questi servizi è stato lautamente pagato, ciò non toglie che alla sua età il tracollo è fisiologico ogni anno che passa conta tantissimo ovviamente qualche gol potrà ancora farlo entrando gli ultimi 20 minuti quando ormai le difese avversarie possono essere appannate ma il ruolo di titolare non dovrebbe piu’ appartenergli, cosi’ va la vita tutto ha una fine calcisticamente parlando il problema è che non hai titolari che ti possano garantire la doppia cifra e a gennaio palanche non ce ne saranno da spendere dopodichè felice di essere smentito da quell’essere che ormai ha rovinato la bile a quasi tutti noi. quei 2 gatti che ancora lo sostengono non hanno piu’ neuroni per capire la tragedia non nominateli neanchepiu’ se vi è possibile.

  80. Kreek ha detto:

    @Paolo 1968

    Transfermarkt ha dati fluttuanti, ma la Sampdoria vale indubbiamente meno rispetto al 1° luglio.

    Segnalo, tuttavia, che ho salvato i dati transfermakt degli anni precedenti e la Sampdoria, con questa gestione, ha aumentato il proprio valore rispetto alla precedente gestione. Se può interessarti te li produco volentieri.

    In generale io i nazionali preferisco averli che non averli.

    I nostri non sono fenomeni nè sono scarponi.

    Anzi alcuni sono buoni (Ekdal e Jankto) e altri discreti (Thorsby) giocatori, che nel Doria fanno comunque panchina.

    Dipende cosa pensiamo debba schierare la Sampdoria…un mercato di riparazione con Marchesetti e Iuliano con questa gestione non si è mai vista.

    Per dire che persino una gestione modello ed encomiabile come quella dei Garrone con Marotta poteva avere dei punti deboli, nonostante come risultati superiori a questa…anche dal punto di vista dell’immagine

    • Paolo1968 ha detto:

      Kreek, i dati trasfermarket fluttuano, ma quelli che contano sono quelli attuali e la tendenza da cui derivano, che è terribile.
      Per primo dissi che la gestione Ferrero nn era certo peggio di quella di EG.
      Accanto ad una gestione quasi apprezzabile, però, ha portato avanti continuamente un atteggiamento di spudorata idiozia e mancanza di rispetto per il nome Sampdoria, per i tifosi, per i precedenti presidenti (che hanno fatto svariati miracoli di SAn Gennaro per lui, inspiegabilmente), per la città. Ci mancava solo che facesse un balletto sulle macerie del Morandi.
      A un certo punto si è sentito certo di pre(te)ndere l’ennesimo regalo, i soldoni degli americani rappresentati da Vialli, ha venduto il vendibile, ha elevato all’ennesima potenza il numero di balle e di coglionate dette e fatte ed è rimasto col cerino in mano, con l’odio di una intera tifoseria.
      Se uno costruisce un bel palazzo e poi lo mina nelle fondamenta non può essere difeso. Il risultato finale è un palazzo crollato.

    • Dani ha detto:

      Definire Jankto un buon giocatore fa capire quanto è sceso il livello del calcio in generale e di chi lo segue
      Io dico che è uno dei giocatori più scarsi tecnicamente che abbia vestito la maglia del doria dall’ultima serie b in poi. è’ proprio scarso tecnicamente (stop, passaggi, dribbling…forse dico forse ha un tiro accettabile…)

      Praet è un buon giocatore…ecco

      ps thorsby discreto in base a cosa?

      • Kreek ha detto:

        @Dani

        Giusta osservazone: è buon giocatore per l’attuale livello del calcio italaino e non solo.

        Praet è più che buono, Thorsby discreto per voglia, corsa e dinamismo. Attualmente la massimo può essere, appunto, una discreta riserva.

        • petrino ha detto:

          Il norvegese e’ un giocatore per la serie B.
          Il colmo e’ che se ne sono accorti anche lorsignori.

          • Edoardo ha detto:

            Su Thorsby io non sarei così tranciante peraltro dopo una sola partita, si impegna e ci mette tantissima corsa, secondo me in prospettiva può diventare un discreto giocatore alla Barreto eppoi i suoi compagni di squadra non è che siano tutti questi fenomeni, semmai i veri pacchi sono stati Gabbiadini, Jankto, Caprari e Rigoni per i quali abbia speso anche delle cifre importanti e alla fine non hanno reso quasi nulla…

  81. Dino Ravera ha detto:

    Egregio signor.Rissetto Le sarei veramente grato se evitasse di ricordarci giornalmente che la situazione societaria e grave ecc .ecc.Lo sappiamo benissimo ma in questo momento tutti i suoi predicozzi non portano a niente se non a creare ulteriore depressione..Pensi un attimo se in gradinata ci fossero 10000 Rissetto che ambiente troverebbe la squadra…ORA DOBBIAMO SALVARCI e il piccolo contributo che possiamo dare noi tifosi e di essere positivi e di incitare la squadra…Poi a fine campionato vedremo che succederà ..e speriamo che Lei abbia torto ..credo che se lo auguri anche lei…

    • Stefano Rissetto ha detto:

      Gentile Dino,
      per prima cosa mi dia atto che sono stato uno dei pochi a sostenere e scrivere fin da subito che la Sampdoria non sarebbe passata di mano perché l’attuale proprietà non era mai stata realmente intenzionata a cedere, disponendosi a trattare o meglio a simulare di farlo soltanto per la forza mediatica di un nome come Vialli, sempre però col retropensiero di non cedere e con l’intenzione di far durare la trattativa all’infinito. Per la “colpa” di averci visto lungo mi è toccato discutere anche aspramente, in alcuni casi oltre la soglia di rottura, con quelli del club “queta, è tutto fatto, aspettano solo di dare l’annuncio”. E lei non sa quanto mi sia pesato averci visto lungo. Avrei preferito sbagliarmi. Ma non è che fossi un veggente, semplicemente era facile capire quel che stava succedendo. Tanto che mi è rimasto il dubbio che molti di quelli del “Queta Club” fossero depistatori professionali, coessenziali al fine di far passare il tempo fino al giorno, puntualmente arrivato, che gli americani si stufassero. Può darsi sia un sospetto infondato, però è infondatissimo dire – qualcuno lo ha fatto e lo fa – che la trattativa sia fallita per colpa di chi dicevba che sarebbe fallita, perché avrebbe “sparso negatività”. E ora lei mi accusa dello stesso peccato.
      Lei mi attribuisce “predicozzi”. Io semplicemente ritengo doveroso non perdere di vista quello che è successo, che è una cosa enorme e forse definitivamente pregiudizievole per un ritorno a una Sampdoria “normale”. Anche perché sta succedendo un fenomeno opposto a mio avviso deplorevole: sono bastati due-tre faticosi risultati utili per far ripartire la macchina propagandistica di regime dello “sta facendo bene, sul profilo dei risultati non puoi dirgli niente”, arricchita dal dettaglio incommentabile “lo stentato avvio di campionato è colpa di Vialli che ha turbato la serenità”.
      E siccome ritengo che questa gestione – che nel frattempo ha ripreso le modalità istrioniche atte a demolire quel poco che ormai resta di un’immagine una volta seria e rispettabile – non possa che condurre, vista l’assenza di mezzi propri e la presenza di molti grossi problemi che non possono essere rinviati all’infinito, a un esito catastrofico per cui la sola incertezza non è il “se” ma il “quando”, riterrei una diserzione smettere di tenere alta l’attenzione sul vero problema che affligge la Sampdoria, che non è la posizione di classifica.
      Se ci fossero 10mila come me in gradinata? Mi fa sorridere. Ma se lei pensa che le gradinate vincano le partite, vuol dire che non era come me all’Olimpico il 25 aprile del 2010 e alla Favorita due settimane dopo. Per dire le prime due occasioni che mi ricordo. Se le gradinate vincessero le partite, come avrebbe fatto il Doria a vincere a Sofia? Vinse perché sugli spalti c’erano 500 disperati (compreso, posso dirlo, chi scrive) contro 25mila hooligans belgradesi, ma in campo c’erano Vierchowod Vialli Pagliuca Lombardo e tutti gli altri.
      La Sampdoria – la rassicuro – si salverà tranquillamente anche se dovesse giocare a porte chiuse da qui alla fine del campionato. Ma i veri problemi resteranno intatti. Non è che se io smetto di parlarne spariscano.

      • petrino ha detto:

        sulle gradinate vorrei aggiungere che e’ una leggenda quanto viene scritto, ossia che sono il ” dodicesimo ” in campo.
        Non ci ho mai creduto.
        Sono le solite iperbole, di cui il calcio si e’ purtroppo infarcito negli anni e mai come ora, dove la mediaticita’ esasperata amplifica l’ avvenimento.

      • Massimo Pittaluga ha detto:

        Gentile Dott Rissetto, io ero tra quelli che sperava ed era convinto che alla fine Vialli sarebbe arrivato, non fosse altro perché ero convinto che alla fine garrone avrebbe sganciato di più piuttosto che non vedere li ancora ferrero. sono stato ottimista, ma questo deriva dal mio mestiere (imprenditore) che vive di ottimismo altrimenti farei altro in questo paese, forse anche emigrare. proprio per deformazione professionale sulla situazione samp vengo nel suo caruggio. rebus sic stantibus, parliamo del quando e non del se. Ecco il quando può essere anche tra una o due stagioni, visto che qualcosa da vendere ancora c’è. Il perché lo faccia (per rimanere alla ribalta? per follia?) mi sfugge razionalmente. entro a zero, mi pagano (diciamo le cose come sono tra ripianamento dei debiti e garanzie di garrone gli anno messo li qualche anno di ossigeno e stipendi….) poi gli propongono un uscita con 40 50 mln netti per lui con contributo del precente proprietario e rifiuta rimanendo senza le garanzie del precendente proprietario e una situazione aziendale esterna difficile. direi che forse quello che credevo non fosse possibile razionalmente si è realizzato. si è tenuta la sola good company che aveva. La domanda è? conta di farci 45 mln nei prossimi due tre anni puliti per se e famiglia? come? vendendo chi? dividendosi utili da vendite di quali ulteriori diciamo plusvalenze? e se ci riesci quanti ne vendi per arrivare li e come riduci la squadra? tutte domande secondo me legittime che però non hanno credo e temo una risposta con questo personaggio perché qui di razionale da quel giorno del 2014 non c’è niente, compresa, me lo consenta, chi ha deciso di cedere a ferrero (per colpa di noi tifosi) e infilare una società come la sampdoria in un girone dantesco senza via d’uscita. se non vende affondiamo e di esempi prima della samp di società storiche sprofondate ce ne sono tante: Napoli e Fiorentina su tutte. ecco in questo c’è anche la speranza che se ci facesse saltare poi si potrebbe ricominciare perché 100 mln forse li trova sulla luna ma qui credo che non ci sia nessuno disposto a darglieli. intanto spero che ranieri ci salvi sul campo. per il resto aver messo in queste mani la sampdoria mi fa pensare ad una cosa a riascoltarmi la famosa conferenza stampa dei deu presidenti del 2014……qualcuno la verità non la diceva, ma anche quella era colpa dei tifosi. del resto ormai c’è anche questa credenza per cui le società quasi vanno avanti senza tifosi (forse si ma non senza clienti) e il passo è breve. senza tifosi finiscono anche i clienti. un cordiale saluto

      • sillyame ha detto:

        Tutto condivisibile, Stefano Rissetto, ma non me la sento di dare addosso alle persone che difendono Ferrero. Il personaggio è e resta semplicemente impresentabile. Però non dimentico che pochi mesi fa lo stesso Garrone (vogliamo concedergli un’immeritata autorevolezza?) nello stesso momento in cui dava del cialtrone al viperetta, aggiungeva che la Sampdoria è attualmente “contendibile”. A Primocanale con tanto di sciarpa blucerchiata.
        “Il problema è quando non è contendibile perché magari ha dei bilanci complicati, perché magari ha un debito troppo alto, e quindi nessuno si prende i rischi di accollarsi i debiti, perché magari ha pendenze con il fisco elevate……….”.
        Non vorrei sbilanciarmi in esercizi aritotelici, ma per logica se è contendibile vuol dire che:
        1. Non ha un debito troppo alto
        2. Qualcuno si può prendere il rischio di accollarsi i debiti
        3. Non ha debiti elevati con il fisco
        4. …
        Ne consegue che la Società è stata portata da una fase (la sua presidenza) in cui lui è stato “costretto” a regalarla a una fase in cui qualcuno metterebbe dei soldi per acquistarla. Quindi una società tutto sommato “sana”.
        Insomma, io non sopporterei Ferrero nemmeno se mi dicessero che fa beneficienza. Lo disprezzo in modo aprioristico, epidermico, ingiustificato e ottuso. Non dico cosa penso dentro di me, perché sarei bannato per sempre. Diciamo che per me è come l’acqua per i gatti o la kryptonite per superman. Ma mi domando: se uno che dovrebbe avere tutti i titoli (anche se le prove provate dicono che non li merita, visto prima come ha gestito la Samp e poi il modo in cui l’ha venduta) dice che la Samp adesso è contendibile, perché non ci può essere qualcuno che ha un’opinione su Ferrero un pò più equilibrata della mia?
        PS: Se invece abbiamo ragione “noi” e la Samp rischia il tracollo (e sia chiaro, è quello che io mi aspetto da quando è arrivato Ferrero anche se spero di sbagliarmi di grosso) allora invece della Presidenza del 24 Ore o di Confindustria non sarebbe meglio dare una bella canna da pesca in mano a RG?

  82. ste75 ha detto:

    allora fatemi un po’ sognare …de Laurentiis vende agli arabi il Napoli visto che a Napoli c’è una situazione a dir poco esplosiva..sui 650 milioni si chiude…giuro che se acquista la samp vado a vedere tt i suoi film anche se sono belinate

  83. petrino ha detto:

    Tra Inter e viola Florenzi dove va????
    Tra Roma e Milan Kean dove va ???
    Ormai, merce’ l’ attuale presidenza, siamo diventati una squadra di paria.
    Solo seconde o terze linee accettano di venire da noi.
    E difatti valutate, alla luce dei fatti, quanto e’ stato preso a luglio.
    Seconde e terze linee.

  84. vera ha detto:

    Quagliarella ha il medesimo problema che si e’ presentato a Toto’ Di Natale,Luca Toni e Francesco Totti,ovvero non riescono a capire quel’e’ il momento di troncare perche’ sono finiti come professionisti del calcio,dura ammetterlo ma e’ cosi’..il Quaglia e’ finito e deve pensare a cosa fare dopo

  85. Dado ha detto:

    Io francamente resto basito dai commenti e dalla reazione di certi tifosi che sono riusciti ad archiviare la mancata cessione a Vialli e Co. e sono tornati a simpatizzare per il giullare che purtroppo oggi ha in mano la maggioranza delle azioni della Sampdoria Spa, o che addirittura accusano Vialli e gli americani della situazione complicata in cui ci troviamo…

    Veramente, lo dico senza livore nei vostri confronti, e anzi invidio il vostro ottimismo e mi auguro con tutto il cuore che abbiate ragione voi anche se non riesco proprio a credervi…

    Me ne rammarico non sapete quanto, ma io non riesco più a parlare di calcio… di Ranieri, del 442 o del rombo, del mercato di Gennaio ecc… ecc…

    Io scusate ma non riesco a togliermi dalla testa che questo impostore romano messo per sbaglio (non credo con dolo, ma forse con colpa da EG) a guidare la UC Sampdoria ci ha RUBATO IL FUTURO!!! Perché questo è quello che è successo…

    Io non credo che con Vialli avremmo vinto lo scudetto ma credo che in un campionato mediocre come quello che è oggi in Italia, con gente seria e preparata come Gianluca al comando e con patrimoni alle spalle meritevoli di stare nella classifica dei primi 500 uomini più ricchi al mondo, per lo meno, come minimo avremmo avuto un FUTURO e come massimo avremmo potuto ambire a campionati di alta classifica come Atalanta e Cagliari quest’anno…

    Sissignori!!! Massimo Ferrero ci ha rubato il FUTURO oltre che aver continuamente preso in giro tifosi, città e sparlato sui nostri colori e la nostra storia… Se fosse per me lo stadio dovrebbe restare vuoto, e ogni giorno andare sotto lo stabile dove alberga questo signore per fargli sentire la voce che NON LO VOGLIAMO!!

    E non mi venite a dire che “in mancanza di alternativa mi tengo lui, che male sul campo non ha fatto….” perché qui non è questione di SE si rischia di fallire… qui è questione di QUANDO… perché prima o dopo con un personaggio del genere l’UC SAMPDORIA è destinata a FALLIRE!!! Non nascondiamo la testa sotto la sabbia!
    E noi che facciamo? Parliamo di Ranieri che ha portato qualche misero risultato utile? Parliamo di un gol di Ramirez? Ci entusiasmiamo a leggere il nome di Florenzi e Mandzukic per gennaio che mai arriveranno e sono solo fumo negli occhi…

    No, io a guardare non ci sto e sposo appieno la linea di PRIMOCANALE di fare la guerra a questo signore perché per vivere un’agonia e uno stillicidio preferisco fallire subito e ripartire da zero come hanno fatto Fiorentina e Parma… ma continuare ad essere “sportivamente violentati” da questo avventuriero stipendiato dalla Sampdoria proprio NON CI STO!

    Scusate lo sfogo. Non ce l’ho con nessuno perché credo che, troll a parte, tutti qui abbiano a cuore il destino della Sampdoria, ma semplicemente abbiamo punti di vista diversi su come questo possa essere raggiunto. Io ho detto il mio, e lo dico con una VOCE URLANTE perché purtroppo la posta in gioco è molto, molto alta…

    • Daniele da Rapallo ha detto:

      Quoto al 1000 X 1000 e consiglio a Maurizio di citare i contenuti di questo post, magari in qualche trasmissione….

    • El Cabezon ha detto:

      Caro Dado,
      la tua amarezza è anche la mia e immagino quella di buona parte della tifoseria blucerchiata, per il sottoscritto il 7 ottobre 2019 entra di di diritto a far parte delle date tragiche per la nostra amata, stile 20 maggio 1992 o 14 ottobre 1993…
      Ho scritto BUONA PARTE della tifoseria blucerchiata perchè, nonostante la possibilità che si potesse verificare un evento che avrebbe dovuto mettere TUTTI d’accordo c’è chi invece incredibilmente è riuscito a gioire!
      Su alcuni forum e blog ho letto le cose più disparate, che l’abbiamo scampata grossa perchè gli americani erano solo degli speculatori, che tanto tra loro ed mf non c’è praticamente nessuna differenza economica ( !!! ), che Vialli era solo uno specchietto per le allodole per noi fessi che di economia e di finanza non capiamo nulla, qualcuno ha addirittura trovato le uniche dichiarazioni di Luca sulla vicenda IMBARAZZANTI!
      Sto facendo una gran fatica anch’io a tornare ad appassionarmi solo alle vicende di campo, ma si deve pur sempre ricominciare…

    • carlo46 ha detto:

      ora, con rispetto parlando, mi sarei veramente rotto di sta favola.
      Fuori i nomi. Ad esempio qui dentro. Fuori i nomi di chi simpatizza per il viperetta.
      Basta discorsi, basta dietrologie. FUORI I NOMI.

    • Carlo46 ha detto:

      e ti aggiungo, qualora ti sfuggisse, che hai scritto cose che non solo qui dentro, pensa la totalità della tifoseria sampdoriana (o almeno la grandissimissimissimissimissima parte). Non ha l’esclusiva di questo lungimirante pensiero, neppure Maurizio ce l’ha, neppure Stefano ce l’ha. Ora possiamo andare oltre?

    • petrino ha detto:

      condivido in toto.

    • carlo46 ha detto:

      persino i bulgari si accontentavano di un consenso intorno al 99%, voi sembra di no.
      E nemmeno il pagliaccio ormai rivendica il benché minimo consenso della tifoseria, volete risvegliare voi in lui l’illusione ? Perchè reiterare questo atteggiamento divisivo, soprattutto da parte di chi ha audience e può influenzare le masse, a fronte di una tifoseria totalmente compatta nell’opinione sul pagliaccio?

    • Seri ha detto:

      Caro Dado,
      Mentre guardavo la conferenza di Mancini e vialli in nazionale, ho detto le tue identiche parole a mio fratello. Questo uomo ci ha privato di un sogno e ci priverà del futuro.
      Non pretendiamo di vincere scudetti o coppe anche se lo vorremmo tutti, pretendiamo rispetto dei nostri valori e della nostra storia. Pretendiamo sobrietà da chi crede di rappresantarci ed investimenti che possano portare giovamento alla Sampdoria e non solo alle tasche di una famiglia. Pretendiamo onestá…

      Un abbraccio

    • robmerl ha detto:

      doveva finire così, perché ferrero è l’uomo di paglia di EG

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      la vedo come te dado ma purtroppo se regali una villa a uno che viene dalle favelas poi da quella villa non se ne vuole più andare anche se manda in malora il giradino e la casa…..io sono tra quelli che pensa che con ferrero sia solo una questione di tempo lo dice la sua storia e anche il trend della samp.

      • Massimo Pittaluga ha detto:

        dado l’unica cosa è che il 99% di noi non sopporta ferrero, chi sin da subito come me chi in corso d’opera chi dopo tutte posizioni legittime ora tutti o quasi contro questo personaggio. il problema è che lui ha le azioni e l’esproprio non è previsto…..io temo per il prossimo futuro e soprattutto nel medio periodo ci vedo male. questo con che capitali che non ha fa impresa?

    • jan ha detto:

      Condivido ogni parola !

      Condivido l’idea che sfumata la trattativa non si può far finte di niente. La squadra va sostenuta ma la morsa su Ferrero non va mollata.

      E’ e sarà la rovina della Sampdoria !!!!

      FERRERO PAGLIACCIO VATTENE

    • Giovi ha detto:

      Applausi !

    • Martino Imperia ha detto:

      Io resto basito del fatto che alcuni non se ne facciano una ragione, tanto da disinteressarsi dell’oggi. E lo dicon tranquillamente: che tifano col freno a mano tirato perché volevano Vialli e chissenefrega dei risultati.
      Ok, io non ci ho mai creduto più di tanto, predicavo cautela, per me modus e quibus erano sbagliati: ma cribbio ho sempre rispettato chi mi diceva il contrario, che era il treno giusto. Mentre mi viene detto che la cessione è sfumata per colpa di gente come me, che non si è armata e partita!!!? Anche basta! Anch’io mi scuso per sfogo e riconosco sampdorianita’ di tutti.

    • Matte Genovese ha detto:

      Ma quanto mi trovi d accordo con il tuo pensiero. Penso che il tuo sfogo di dolore rappresenti la maggior parte di noi Sampdoriani. Bella analisi Dado , davvero .

  86. Klaus Lavagna ha detto:

    Tre osservazioni:1)Piena solidarietà al mio quasi concittadino Rissetto che da parecchi è equiparato ad una Cassandra dei giorni nostri mentre ha capito come ogni persona dotata di un minimo sindacale di buon senso che se il bancarottiere non evapora in breve tempo facciamo la fine del Parma e della Fiorentina di Cecchi Gori anche se come penso riusciremo a salvarci.2)Basta con il tiro al piccione su Quagliarella:non si invecchia e ci si imbrocchisce in 3 mesi.Essendo al di sopra di ogni sospetto la sua serietà e onestà intellettuale evidentemente ci sono dei problemi che non possiamo conoscere e quindi lasciamo a Ranieri il compito di recuperarlo perchè senza i suoi gol col cavolo che ci salviamo!3)Pur valutando la difficile classificazionedel pregiudicato salvo un ricorso alle teorie di Lombroso,perchè abbandonare quasi completamente ogi forma plateale di contestazione durante la diretta televisiva?il suo smisurato ego non può rimanere indifferente davanti ad una forma collettiva di sputtanamento.

    • petrino ha detto:

      sui punti 1 e 3 l’ analisi e’ perfetta.
      Sul punto 2 ci vuole qualcuno che faccia dei goal e quaglia ho il timore che per vari motivi, di gioco e di compagni di reparto, non imbrocchi piu’la porta.
      Di tutti i nomi circolanti, l’ unico che potrebbe venire, se si riduce notevolmente lo stipendio e’ Eder; gli altri passano alti.

  87. Edoardo ha detto:

    A conferma che i servizi televisivi spesso hanno anche un’importante utilità nel contribuire a migliorare concretamente le cose, noto con piacere che il consigliere Stefano Anzalone si è mosso per cercare di risolvere i problemi dello stadio di Marassi, adesso vediamo se alle parole seguiranno anche i fatti…

  88. ste75 ha detto:

    quello che mi sfugge è il capire la motivazione x la quale jankto berezinskj chabot nelle loro nazionali sono sempre tra i migliori e invece qui sembrano pesci fuor d’acqua…tra l’altro rappresentano nazionali importanti nel panorama europeo..orgoglio nazionalista o stimoli maggiori?

    • belmondo' ha detto:

      tra i migliori?? ma quando mai, sono inguardabili uguale. si salva giusto bere a volte

    • Edoardo ha detto:

      Un conto è giocare delle partite secche e un altro paio di maniche è giocare un intero campionato, comunque al giorno d’oggi il livello delle nazionali spesso è inferiore a quello dei singoli club, tanto per fare un esempio la Nazionale Italiana se giocasse adesso in Serie A non so nemmeno se riuscirebbe a qualificarsi per l’Europa League, questa è la mia opinione personale…

      • Henry ha detto:

        Infatti giocano in maglia verde perchè si vergognano di mettere quella azzurra
        che era stata indossata da tanti grandi del passato…

    • Martino Imperia ha detto:

      Scusate, ma di Chabot per esempio che riscontro abbiamo?. Ha fatto 2 partite in croce con Difra e squadra allo sbando; mi sembra poco per stroncarlo. Ricordo che Andersen fece un anno in panchina, poi anno dopo titolare inamovibile.

      Crediamoci in sti ragazzi perché sono fondamentali per noi

  89. Enrico da chiavari ha detto:

    Ciao Maurizio vedere vialli a capo delegazione oggi a Venezia mi fa venire il magone ma contento perché mi sembra in una buona forma io ci credo sempre perché i veri sampdoriani non si arrenderanno mai..

  90. Edoardo ha detto:

    La Juve è preoccupata per l’infortunio muscolare di Alex Sandro, poverini, quest’anno vinceranno lo scudetto con soli 20 punti di vantaggio anziché 50 come al solito e poi Conte che si lamenta perché non gli anno preso Messi e Pelé, ma per favore, intanto noi non riusciamo a ingaggiare neanche Paulo Roberto Cotechino, più che un campionato mi sembra un cinepanettone vanziniano, invece per quanto riguarda l’Italia di Mancini complimenti al mister che ha fatto davvero un ottimo lavoro, ma andiamoci piano con le celebrazioni che quando arriveranno Brasile, Argentina, Francia e Germania sarà tutta un’altra musica, se i nostri giocatori migliori sono Insiegne, Belotti e Immobile io la vedo non dura ma durissima…

    • Jetta ha detto:

      Incredibile…veramente incredibile.
      Adesso pure la Nazionale vince perchè gli altri sono scarsi.
      Me tasto…

      • Edoardo ha detto:

        Caro Jetta, di incredibile su questo blog c’è solo quello che scrivi tu, ma se il buon Maurizio ancora ti pubblica ce ne faremo una ragione, pazienza…

      • El Cabezon ha detto:

        Jetta,
        certo che sei veramente un personaggio pazzesco!
        Da capire se sei volutamente un provocatore o se invece hai proprio una visione tutta tua delle cose…
        Finlandia, Armenia, Liechtenstein, la Grecia di oggi: ma seriamente, ti sembrano delle corazzate?
        Che poi il Mancio stia facendo un buon lavoro ok, che si possa arrivare fino in fondo ai prossimi Europei ce lo auguriamo tutti, ma negare che il girone di qualificazione sia stato morbido che più morbido non si può vuol dire essere in malafede!
        Ma da uno che elogia in continuazione mf e i suoi seguaci forse c’era da aspettarselo…

        • maverick ha detto:

          Penso sia giunta l ora di non rispondere più ai suoi post

        • Jetta ha detto:

          Di pazzesco c’è solo la superficiale semplificazione che date al calcio che si rispecchia nei giudizi sulla Samp ma da anni: la Samp vince solo se gli altri sono scarsi o per fortuna…

          Di squadre cuscinetto oggi non ce ne sono e la Nazionale di Mancini con 10 su 10 ha realizzato un risultato straordinario a prescindere.
          Ma continuate pure a dare del provocatore o peggio a invocare la censura per chi fa notare certe prese di posizione.

        • Jetta ha detto:

          Da notare poi che oltre a nominare Immobile, Insigne e Belotti, come se fossero dei ravatti, si dimenticano volutamente Donnarumma, Mancini, Chiesa, Bernardeschi, Sensi, Barella, Tonali, Zaniolo…ma i provocatori e quelli da censurare sono gli altri…

  91. Franco ha detto:

    Inizia la settimana pre Udinese. Gara da vincere, se no diventa molto difficile per tutto. Quagliarella deve essere aiutato e incitato dal pubblico. Altro che critiche. È il solo giocatore che con la sua esperienza e classe può fare qualche rete e aiutare Caprari e Gabbiadini a fare la loro parte. Chi crede di fare il bene della Squadra criticando il Quaglia si sbaglia di grosso. FORZA VECIO. Pensa a quanti ti spingono come il vento. Troverai la via del goal…!!! Cordialmente

    • Edoardo ha detto:

      Concordo, forza Fabio e se la dirigenza gli rinnovasse il contratto sarebbe anche l’ora, magari gli darebbe un po’ di entusiasmo, non aver rinnovato al capocannoniere in carica è stata una scelta controproducente anche a livello strategico e di spogliatoio…

  92. ste75 ha detto:

    xché Garrone ,noto petroliere ,nn riesce a trovare un arabo russo o qualsiasi altro mecenate con l’oro nero sotto il culo e lo esorta a mandare a cagare il nostro attuale proprietario?se bn sbaglio la Erg ha una quota della lukoil o viceversa..cmq qui si parla di miliardi di euro in ballo..mi sembra impossibile nn intavolare anche un accordo di collaborazione cn queste potenze

    • maverick ha detto:

      Direi che lo avrebbe fatto nel 2014 se fosse stata sua intenzione… evidentemente avrà le sue ragioni x averla regalata a questo tizio… alla svista non credo…

    • petrino ha detto:

      negli anni scorsi la ERG ha venduto la raffineria di Melilli in Sicilia,seconda per produzione in Italia dopo quella dei Moratti in Sardegna, alla Lukoil , colosso del petrolio in Russia,uscendo dalla raffinazione ed entrando nel campo della produzione di energia elettrica di natura eolica e fotovoltaica.
      Seconda in Italia e tra i primi 5 in Europa.
      Comunque vuoi che non abbiano contatti con gli ex oligarchi russi o sceicchi arabi ??
      la tua osservazione e’ molto pertinente.

      • Paolo1968 ha detto:

        Se è per questo ERG ha acquisito il bacino idroelettrico in centro Italia per una grossa somma (1mld?).
        Ma che vuol dire che ha contatti con russi e arabi? Anche io conosco il concessionario BMW a Chiavari, ma non è che mi regali le macchine. Per cacciare il grano, ahimè che brutta abitudine, la gente deve vedere un bel ritorno, o in immagine o in denaro. Uno viene a Genova, vede lo stadio, capisce che non ne può fare uno nuovo, capisce il massimo che può ricavare dai diritti televisivi (che derivano dal bacino di utenza, basso), intravede le strutture della città (trasporti pubblici, collegamenti) e si fa due domande: mi regali la società? Qual è il primo aereo per andarsene?
        Benissimo invece per uno spiantanto che si è assegnato uno stipendio milionario, co famiglia compresa. Finchè va va, nel frattempo ha incamerato un po’ di milioni. La sua è la tecnica dell’ignicoltura, impiegare l’incendio intenzionale del sottobosco e delle praterie per stimolare la crescita delle piante, per mollare presto l’osso e scomparire quando il campo non è più fertile.

        • Massimo Pittaluga ha detto:

          tutto vero caro Paolo sono d’accordo. il problema è che nel 2014 garrone ha deciso di cederla a un signore così che fa proprio quello che scrivi purtroppo.

          • Paolo1968 ha detto:

            Lo so e non mi capacito ancora di come sia stato possibile, anche perchè non l’ha ceduta…. l’ha regalata, col pieno di benzina, bollo e assicurazione pagati e un blocchetto di buoni carburante per 3 anni

        • Luca B ha detto:

          @Paolo1968…ti condivido in toto

  93. Massimo Pittaluga ha detto:

    leggo di cutrone, magari sarebbe un bel colpo giovane e forte. un centravanti vero che ha dimostrato in serie A di segnare. in prospettiva un bel colpo ma anche per l’immediato.

    • El Cabezon ha detto:

      A me Cutrone esalterebbe un casino!
      Io lo trovo bravo bravo, davvero inspiegabile che il Milan abbia ceduto un prodotto del suo vivaio che benissimo aveva fatto la stagione scorsa, questo la dice lunga sulla confusione che regna nella società rossonera…
      Tornando a noi, ribadisco che sarei contentissimo del suo arrivo, miglior acquisto per il presente ma soprattutto per il futuro davvero non potrebbe esserci…

    • Giovi ha detto:

      Magari…. ma dove li trova i soldi ?

      • Massimo Pittaluga ha detto:

        boh magari ce lo prestano speriamo visto che andare in serie B con questo personaggio sarebbe una bella passeggiata di salute

  94. andrep ha detto:

    cutrone è il prescelte per affiancare quagliarella? sarà il suo procuratore quello “amico” di ferrero per il colpo?

  95. Emanuele ha detto:

    Ciao Maurizio, ci fai un tuo commento alle parole rilasciate oggi da Vialli sull’acquisto della Samp non andato a buon fine? Pietra tombale?
    Che tristezza leggere commenti euforici di doriani per un altro bel “pagherò” di Ferrero per prendere Cutrone….
    Tanto prima o poi i nodi verranno al pettine!!!!
    FERRERO NON MI RAPPRESENTI

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Non mi hanno sorpreso le dichiarazioni di Vialli, a chi di voi mi chiedeva se ci fossero ancora margini ho sempre risposto di No. I fatti sono questi. Era un treno molto bello e importante, ma è passato. Io resto dell’idea che bisognasse crederci tutti un po’ di più, non solo alcuni. L’ambiente è sempre rimasto tiepido, facendo di questo una bandiera. E ora si accusa (leggo Pier56, Mattegenovese) Vialli di… freddezza. Uno che sta combattendo una battaglia per la sopravvivenza e desiderava con tutto se stesso chiudere la sua straordinaria carriera da presidente della Sampdoria. Preferirei non commentare.

      • pier56 ha detto:

        Invito cortesemente il moderatore a non cambiare le mie parole: non ho parlato di freddezza di Vialli ma di una piccola delusione per la sua dichiarazione; mi sarei aspettato qualche parola di delusione per ciò che poteva essere ma non è stato. Ma questa è una mia interpretazione personale, forse infondata. Chiaro? Poi ovviamente il massimo rispetto per l’uomo Vialli e un calorosissimo incoraggiamento per la terribile malattia che sta combattendo. A lui dico con tutto il cuore: forza Gianluca, siamo tutti con te !

        • Maurizio.Michieli ha detto:

          Era riferito a Mattegenovese, che dipinge Vialli “lucido e freddo”. Ho accomunato un po’ di stati d’animo, non le singole parole, ci mancherebbe. La sostanza cambia poco, il refrain di alcuni di voi è attribuire a Vialli e ai suoi sodali la responsabilità della mancata conclusione della trattativa. Posizione assolutamente legittima, non ci si deve sentire in difetto nel pensarlo. Sono contrario al reato di opinione, pur avendone una completamente agli antipodi (o antilopi, direbbe Frassica, tanto per scherzare un po’). Un abbraccione.

    • El Cabezon ha detto:

      Emanuele
      mi dispiace se il mio entusiastico commento su Cutrone ti abbia rattristato, ma credo che, seppur con grande fatica e tristezza ( l’ho pure scritto qualche post sopra…) si debba voltare pagina e ricominciare…
      Personalmente non perderei occasione per criticare la società, ma farlo anche per la formula con la quale fa gli acquisti…
      Il “pagherò” ormai lo praticano quasi tutte le squadre, non di rado anche quelle più potenti e blasonate della nostra, anche l’Inter “pagherà” Sanchez e la Roma Smalling, tanto per fare due esempi…
      Piuttosto c’è da domandarsi: mf ha i soldi per saldare questi “paghero'”?

      • Faso ha detto:

        mf non ha i soldi per saldare questi “pagherò”, è cosa risaputa da tempo… vedi l’assurda cessione di Zapata.
        A gennaio non so chi potrebbe arrivare, personalmente leggendo nomi tipo Kean o Cutrone mi tocco le p…e, perchè con fenomeni (Macheda) emigrati in Inghilterra e poi spediti a Bogliasco a gennaio abbiamo già dato

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      io non sono euforico se ti riferisci al mio commento (vorrei ferrero andasse ovunque tranne qui) ma meglio cutrone e provare a slavarsi che non avere un centravanti di categoria e finire in B con ferrero che vorrebbe dire la fine.come lo prende cambia poco se rimane senza soldi facciamo poca strada purtroppo

  96. pier56 ha detto:

    Pur con tutto l’affetto che nutro per Vialli, sono rimasto un po deluso dalle sue dichiarazioni sulla mancata acquisizione della Samp: “non nutro delusione o rabbia, è andata così…”. È la dimostrazione che stiamo pur sempre parlando di professionisti, non di tifosi! A noi invece rimane una profonda delusione e tantissima rabbia perché l’indegno buffone dobbiamo ancora sopportarcelo!! Fino a quando questo incubo? Io spero fino a febbraio. Ferrerus delendum est!

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Aggiungo, a quanto scritto sopra in risposta ad Emanuele, che se (come scrive Stefano Rissetto) gli 800, quasi 1.000 che andarono ad accogliere tal Bergessio all’aeroporto fossero andati a Boccadasse la sera in cui Vialli era lì con i due miliardari americani (speculatori, per molti tifosi blucerchiati), forse la storia sarebbe andata diversamente. Non giudico, osservo. Ma accusare Vialli di “freddezza” e “delusione”… da che pulpito. Dopodiché, ognuno si è comportato come riteneva giusto. Vialli ci ha messo passione, impegno e dedizione quando serviva. Adesso si occupa di altro, con la stessa dedizione. Cosa dovrebbe fare, tanto più nella sua situazione, piangersi addosso?

      • maverick ha detto:

        Cioè secondo te se ci fossero state 1000 persone a boccadasse avrebbero dato 100 milioni a Ferrero invece di 65/75 ovvero un terzo in più? !?!??! Non ce li ha messi Garrone che ha fatto il casino e ce li avrebbero messi loro?!?! Io non ci credo… ti rispetto e rispetto la tua idea ma non ci credo…. e Vialli non aveva certo bisogno delle mille persone per amare i nostri colori che sicuramente ama. Ps io non ho nulla contro gli americani sia chiaro avevano un business plan sensato.

        • El Cabezon ha detto:

          Ma infatti dai…
          Gli americani sono stati beccati casualmente da un passante in tarda mattinata mentre che ci fosse Vialli a cena a Boccadasse lo si apprese solo in prima serata, come si faceva in così poco tempo a organizzare un raduno?
          Personalmente non credo proprio poi che Luca avesse bisogno di folle festanti e urlanti sotto un ristorante per sapere quanto il mondo blucerchiato si augurasse il suo avvento, figuriamoci se uno come lui non fosse a conoscenza di come la pensava la stragrande maggioranza della tifoseria…

        • Jetta ha detto:

          Questi giudizi su Vialli penso dicano tutto e mi diano ragione su quanto sostenessi nel passato recente sul fatto per cui gente che ha insultato in modo indegno e infame la famiglia Garrone, che ha salvato la Samp, mostrando mai riconoscenza era pronta a riservare lo stesso trattamento pure a un mito come Vialli.

      • Massimo Pittaluga ha detto:

        su vialli sfondi una porta aperta con me per quel che conta zero ci ha provato e ne dobbiamo essere grati. avremmo avuto finalmente un presidente che vedeva nella samp un punto di arrivo e passione dopo tanti anni di impegni d’onore e poi ferrero a conclusione. è andata male ma speriamo che chissà prima o poi possa riprovarci (se rimane ferrero prendendoci dal tribunale temo prima o poi). su una cosa non sono d’accordo. in ben pochi sapevano dove era vialli quella sera e anche ci fossero andati credo sarebbe cambiato poco. io questa continua predica alla tifoseria che quel che fa sbaglia la giudico sbagliata. ci sono teste matte e anche qualche delinquente come è ovvio che sia ma ora che ogni cosa che succede la tifoseria doveva comportarsi diversamente la giudico un po eccessiva. se sfanculiamo ferrero dobbiamo stare attenti alle ripercussioni se non lo facciamo siamo molli. le alternative sono poche o si contesta e ci si tira dietro anche mr e squadra o si cerca di incitare lo sforzo di ranieri e della squadra, belin maurizio lo striscione del pesce ce lo portiamo dietro da anni come peccato originale…….con queste proporzioni non ci sarebbe più un presidente in serie A. a cairo lo contestano per molto meno e non parliamo di tanti altri. ora sembra che il male della samp sia la tifoseria e che non ne azzecchiamo una e che siamo migliaia di matti che se la prendono con quello sbagliato. non direi che sia proprio cosi e che il 95% avrebbe voluto vialli tutta la vita. accettate e accettiamo se c è un 5% che la vede diversamente. c era pure ai tempi di mantovani chi lo menava perché mancava qualcosa per vincere la Champions ma insomma sta nelle cose senza dover però far passare il 5 per il 95 altrimenti sembra quasi che facessimo il tifo perché ferrero rimanesse e questo credo sia vero in una realtà parallela se c’è non in questa

      • Fra Zena ha detto:

        Maurizio, non è questione di andare o no a Boccadasse. Ci fossimo anche andati in 10.000, rimane che probabilmente gli americani sono rimasti delusi da quello che hanno visto. Stadio, campi di allenamento, strutture, città. Loro hanno offerto quello che ritenevano per acquistare una 500, Ferrero non ha accettato (nonostante l’integrazione di Garrone) perché ritiene di avere in mano una Lamborghini. Inoltre la trattativa si è trascinata troppo a lungo, includendo anche il calciomercato e le prime giornate di campionato, dove i risultati pessimi hanno raffreddato ulteriormente i due soci. Quindi l’affare non si è chiuso. Sbaglio o i fatti nudi e crudi dicono questo? Attribuire responsabilità alla tifoseria Sampdoriana mi sembra onestamente esagerato. Da anni gli Ultras sono apertamente schierati contro Ferrero; c’è stata una manifestazione sotto corte Lambruschini a giugno 2018; per tutto il girone di ritorno dello scorso anno ci sono stati cori pro Vialli (i primi addirittura a dicembre 2018 in Sampdoria Bologna, lo ricordo bene); c’è stata la serata con Garrone a giugno; a Monaco quest’estate l’amichevole ha visto una contestazione contro Ferrero; gruppetti sciolti lo hanno aspettato fuori dal ristorante in due occasioni; prima della partita con il Torino c’è stato un corteo; è stato appeso uno striscione a corte Lambruschini il giorno del cda; sono stati messi adesivi pro Vialli a Bogliasco il giorno in cui i tifosi sono saliti al Poggio; potrei continuare ma mi pare basti. Che dovevamo fare di più? Se si osservano i fatti si devono considerare anche questi, non solo la mancata presenza a Boccadasse. Detto ciò a mio avviso la mancata vendita a Vialli rappresenta un’occasione persa enorme, un treno che non ripasserà per la Sampdoria e penso anche per Genova

      • Carlo46 ha detto:

        e andiamo avanti così dai, non c’è niente da fare. Ora è colpa dei tifosi tiepidi, per tacere delle legioni pro Ferrero che albergano ovunque. Ieri sera sono intervenuto a gradinata Sud per dire, provocatoriamente ma lo penso davvero, che sarei disposto ad offrire pizza e birra a tutti i pro Ferrero che mi venissero presentati, fra le migliaia che conosce Rissetto e Maurizio. Io non ne conosco uno che sia uno.Telefonata terminata, domanda di Maurizio alla ragazza che riceve messaggi. Ci sono messaggi pro Ferrero? Moltissimi!!! Poi si corregge…O meglio, moltissimi dicono che comunque bisogna guardare avanti! Quindi ora il nuovo assioma è, se vuoi guardare avanti sei con Ferrero. Da applausi! Eppoi gli americani…guai a dire che volevano speculare con i bonus per la vendita dei migliori giocatori ed i prestiti di Garrone mettendoci venti (20!) milioni di loro, sei con Ferrero. E guai a dire che Vialli stesso è rimasto deluso dal loro atteggiamento. Sei con Ferrero. E guai a dire che, per comprendere il livello di empatia con la città e la tifoseria che avrebbero asseritamente gradito, vennero qui nel famoso sopralluogo in totale clandestinità e nemmeno i giornalisti avrebbero saputo niente della visita se non fosse stato per un occasionale tifoso che li osservò. Saresti con Ferrero. Brutto clima ragazzi, non facciamoci dividere artatamente da chi persevera in questo gioc(hin)o al massacro.

        • Maurizio.Michieli ha detto:

          Gentile Carlo, ti ho pubblicato senza problemi anche se non sei tanto carino nel proporti così aggressivamente. Io non giudico mai i comportamenti dei tifosi, perché li rispetto troppo. Esprimo solo l’idea, del tutto personale e come tale contestabile, che un po’ più di calore della piazza per l’operazione Vialli avrebbe scaldato ulteriormente l’entusiasmo di investitori stranieri che non conoscono la bellezza e l’unicità del tifo blucerchiato e avrebbe messo un po’ più di pressione a Ferrero. Tutto qui. Poi, probabilmente, come ha ben detto Vialli, le cose sarebbero comunque andate così a prescindere, ecco perché l’argomento non mi scalda più tanto. Pazienza. Permettimi però di aggiungere, questo sì, che la puerile e reiterata idea che uno o più giornalisti vogliano dividere, giocare al massacro etc. etc oltre ad essere stantia è ridicola, poiché non argomenta mai a che pro. Continua pure a dire tutto ciò che vuoi e io ti ospiterò volentieri, ora vado a preoccuparmi della messa in liquidazione di Eleven Finance srl…

          • Carlo46 ha detto:

            perdonami i toni Maurizio, non sono e non voglio apparire aggressivo.
            E’ l’amore per la nostra Samp, la delusione per la fine di un’illusione bella come il mondo e il disgusto per il perdurare di una situazione societaria insostenibile e maleodorante che mi impediscono di accettare patenti di pro Ferrero che da nessuna parte ho mai visto né vedo. Per fortuna!

          • Massimo Pittaluga ha detto:

            caro maurizio non credo sia colpa vostra come non è colpa della maggior parte della tifoseria credo che come qualcuno di noi aveva capito nel giugno 2014 la sampdoria dopo quella data sarebbe stata un altra cosa. c’è stato un prima con tanti diversi presidenti ognuno degno o unico come Paolo Mantovani, c’è stato un dopo. non credo che quanto accaduto sia colpa di decine di migliaia di tifosi sampdoriani (stimati tra tifosi e simpatizzanti in 250.000) o di voi giornalisti anzi tu che come me speravi in un passaggio ed eri ottimista ti sei esposto nei limiti del possibile così come primocanale. è andata male perché dall’altra parte c’era ferrero che leggo ora sta passando assets della eleven ad altra società…..proprio bella roba come se servisse a qualcosa girare prima del diluvio ad altra società gli assets. siamo nella bratta e credo che la maggior parte di noi tifosi ne sia consapevole. la mia opinione non conta nulla e ci mancherebbe e mi trovi spesso d’accordo con te e con Rissetto, l’unica cosa dove non mi trovo d’accordo spesso è questa continua cantilena di Rissetto sulla tifoseria pro ferrero. faccio anche presente che con l’ormai uso improprio di social vari ci sono anche tifosi di altre sponde che si fingono tifosi di altra squadra per aizzare o per puro divertimento. credo che il polso della tifoseria vera lo si possa prendere allo stadio e nei settori diciamo più caldi e di pro ferrero credimi ce ne sono pochini per fortuna. cambia poco purtroppo. su una cosa però non mi trovo con la tifoseria organizzata. allo stadio con striscioni educati ma visibili si dovrebbero mettere in luce le problematiche. credo che federclub e tifosi organizzati in questo dovrebbero fare qualcosa senza per questo come giustamente si fa levare il supporto. temo serva a poco purtroppo e sarebbe servito a poco in quanto sono ormai un paio d’anni che la tifoseria organizzata è contro ferrero palesemente ma serve proprio a poco. a lui basta non venire alla peggio e l’esproprio non è previsto un altra liquidazione o peggio si. un cordiale saluto

          • Fabio ha detto:

            L’affare non sarebbe mai andato in porto, semplicemente perchè non c’era e (purtroppo) non c’è nessuna intenzione di vendere.
            La strategia dell’omuncolo era precisa, far cadere la colpa della mancata conclusione della vendita sui compratori, dividendo così la tifoseria.
            Una vetrina così che ti regala comparsate in TV, interviste e anche un lauto stipendio, uno come mf quando mai se la ritroverebbe?
            Ho il timore che solo il fallimento possa levarci questo fardello.
            Purtroppo ho notato che durante la partita contro l’atalanta anche la contestazione della sud è scesa parecchio di tono, non so se è stata solo una cosa sporadica o una scelta, io vorrei si andasse avanti ad oltranza

      • Paolo1968 ha detto:

        Non mi trovi particolarmente d’accordo, ho ancora negli occhi lo striscione «Torneremo… preziosi, benvenuto presidente». L’affetto all’immenso Luca è stato dimostrato mille volte, è lampante che sia un amore reciproco mai raffreddatosi.
        Ma non vedo perché avremmo dovuto far atto di venerazione agli investitori americani. Probabilmente sono uno stupido superbo

    • maverick ha detto:

      ma cosa dici?!?!? I business Man erano gli americani lui era la parte passionale… cosa vuoi che faccia?!? Si disperi in lacrime? Non lo ha fatto per la lotta ben più importante che sta affrontando…. credo sia solo un UOMO di quelli veri e i suoi successi lo dimostrano.

  97. Matte Genovese ha detto:

    Ho letto ora le dichiarazioni di vialli sulla mancata cessione, mi pare molto lucido e freddo, peccato che noi tifosi nn la pensiamo esattamente cosi, a bocce ferme io dico la trattativa andava stoppata subito, un anno a tirare il belino al morto ……. Veramente una grande buffonata. Per il resto ancora una volta ferrero VATTENE VIA !!

  98. Martino Imperia ha detto:

    Ho letto che Kovnazky ha dichiarato di aver scelto di andare via dalla Samp a seguito di minacce e insulti di circa 1000 persone che gli hanno intasato twitter, molti scommettitori.

    Se veramente è andata così complimenti. A tutti.

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      martino purtroppo si insultano persone normali sui social figuriamoci gente famosa. il probelma è che questa moda social sta deragliando a volte anche in cose senza senso, non solo tra persone famose ma anche tra ragazzi comuni. ci sono delle chat di ragazzini che fanno tremare i polsi figuriamoci cosa può succedere a persone in vista. direi che purtroppo la violenza verbale e non solo che c’è si amplifica e molto sui social. direi che farne a meno in certe situazioni e per certe persone in vista sarebbe da considerare. per quanto mi riguarda a parte what up e questo blog tra amici sono anni che non sono su mezzo social e sto benissimo. poi si tornasse a mettere fuori legge le scommesse sarebbe anche un inizio in quanto aver visto negli anni i cinema diventare sale scommesse e non solo mette una tristezza imperiale. se metti scommettitori incalliti e social pensa che bella miscela

    • Marco B. ha detto:

      Davvero perdere un fenomeno del genere sono cose che lasciano l amaro in bocca

  99. Stefano 64 ha detto:

    Buonasera a tutti
    ho appena letto, su un sito che si occupa del mondo blucerchiato, il commento di Luca Vialli in merito al mancato a questo della Samp e sono precipitato nello sconforto. Purtroppo mi rendo sempre più conto, grazie anche a risvolti offerti dalle Vostre trasmissioni, che con questo personaggio non abbiamo un futuro certo. Lancio un appello a tutti i tifosi, sono state fatte decine di proposte per contestare il giullare, facciamo tutti insieme qualcosa di concreto e cerchiamo di rovesciare il trono. FERRERO VAPORIZZATI

  100. Franco ha detto:

    Davvero “strano” questo comportamento dei dirigenti Samp quest’anno. Non critico i giocatori, sono dei professionisti, e’ loro interesse fare bene, ma e’ innegabile che sono stati presi, nelle varie modalità, degli elementi, diciamo, non troppo forti per fare un campionato sicuro. Eppure il denaro risulta speso, almeno leggendo sui vari articoli e giornali. I bilanci segnalati dicono che la Samp ha tenuto in equilibrio il rapporto ricavi/costi. Effettivamente messa così la cosa, la campagna acquisti sembra essere stata problematica dal punto di vista tecnico. Hanno “sbagliato” così tanto ?. Non risulta troppo credibile. Ad un certo livello sono ormai tutti ottimi professionisti. Gli unici vincoli per impedire di acquistare ottimi giocatori sono i bilanci, e quindi la spesa possibile. Ma la Samp ha speso “male”, perché?. Centra la trattativa di vendita ?, oppure no ?. O ci sono altre questioni ?. Non lo sapremo mai. Resta il fatto che adesso, se corrisponde al vero, si cercano giocatori di livello che molto difficilmente vorranno venire alla Samp. Perché ora si cerca di trattarli, mentre a tempo debito no ?. In queste condizioni non so se SanSir Claudio riuscirà a compiere il “miracolo”. Possiamo solo fargli gli auguri. Cordialmente

  101. Marco ha detto:

    Beati voi che avete ancora voglia di scrivere sulla Samp io sincerAmente ho perso qualcosa avevo messo troppo il cuore sulla cessione e la delusione si fa ancora sentire; vorrei poter guardare avanti ma con un individuo del genere davanti non vedo nulla di buono

  102. Alessandro1970 ha detto:

    25 settembre 2019 Fiorentina Sampdoria. Stadio Artemio Franchi di Firenze . Mancano 5 gg al termine ultimo per la cessione. Il settore é occupato da non più di 300 di noi. Almeno 150 del tifo organizzato: ultras , fedelissimi e forse qualche altro. Al termine della partita siamo solo noi sampdoriani, come da prassi, ancora sulle tribune. Urlo con tutto il fiato in gola Luca Vialli Luca Vialli Ale Ale noi ti amiamo e ti adoriamo tu sei meglio di Pelé ….. Niente nessuno che mi segue. Un’altra volta. Niente. Sento invece su di me gli sguardi stupiti di chi mi guarda come fossi un marziano. Come se avessi gridato chissà quale sciocchezza. Con profondo orgoglio li guardo tutti negli occhi.. Poi m’incammino con la tristezza nel cuore verso i cancelli d’uscita.

    • Stefano Rissetto ha detto:

      @Alessandro1970 – Ecco, hai detto tutto in otto righe e mezza.

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      ricordo anche per pura informazione che il nome di vialli è stato acclamato in gradinata sud per mesi…..lo dico in due righe senza timore di smentita…ci sono le registrazioni di diverse partite a testimoniarlo. l’ho scritto in tre righe senza polemica ma diciamola tutta la storia non solo a pezzi

  103. petrino ha detto:

    Sto leggendo che la Roma calcio , con un prodigioso balzo in borsa, sarebbe in vendita ad un ‘ americano, il cui patrimonio, secondo Forbes, ammonta a 4 mld di dollari che ne fanno il 504^ uomo piu’ ricco al mondo.
    Dinan, secondo sempre Forbes, che non e’ la gazzetta dei castelli romani, e’ il 350^ uomo piu’ ricco del globo.
    Leggo poi sul secolo xix della messa in liquidazione, con tutti gli annessi e connessi che l’ articolo espone, di eleven finance, che al 31.12,2018 ha presentato un bilancio con un PASSIVO di 56 milioni di euro.
    E ci sono persone che avevano la puzza sotto il naso di fronte a Dinan, Vialli and Co.
    Ma fatemi il piacere !!!!!!!!!!!!!!!!

  104. Moussa Dembele ha detto:

    Domenica c’è la partita più importante della stagione, non dividiamoci, concentriamoci su quella!

  105. Massimiliano ha detto:

    Buon pomeriggio
    ieri sera ho condiviso ogni parola tua e di Stefano per quanto riguarda la societa’.
    Purtroppo il problema della Sampdoria è il suo presidente con i suoi fans( ultimo il signor Cassano letto poco fa su un sito) . Giusto ora pensare alla salvezza della squadra che secondo me arriverà con molta sofferenza . Io sarò l’unico “pirla”ma credo ancora nella trattativa Vialli e del suo gruppo e dubito anche che il signor Ferrero faccia un mercato di gennaio all’altezza visto che è scarso di liquidita’ . Leggo di Cutrone con prestito con diritto di riscatto. Ma come lo riscatta? Con quali soldi? . Il futuro è in mano a Ferrero e purtroppo non si puo’ dormire sonni tranquilli.

  106. ale1960 ha detto:

    Ci mancava anche Cassano a dire la sua su Ferrero, ma basta !!!
    Lui dice che non capisce tutte queste critiche perché in questi 6 anni ha fatto molto bene…..e già ha fatto molto bene a fare il buffone il giullare ecc ecc e poi dal punto di vista sportivo, Cassano dovrebbe ricordarlo molto bene perché quell’anno c’era anche lui, abbiamo rischiato di retrocedere e poi non mi ricordo di nessuna qualificazione Uefa, a parte un anno causa squalifica del genoa.

  107. ale1960 ha detto:

    Maurizio e Stefano avete pienamente ragione, ci sono tanti tifosi che apprezzano l’innominabile persino anche ex calciatori,
    piano piano non verrà più contestato e delle sue vicissitudini giudiziarie non se ne avrà più traccia. Per fortuna che ci siete voi due a parlare di queste cose altrimenti tutto passerebbe in cavalleria. Grazie per il vostro grande lavoro.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Grazie dell’apprezzamento.

    • Stefano Rissetto ha detto:

      Come dice De Gregori, «e ci inchiniamo ripetutamente, e ringraziamo infinitamente».
      Se parli di ex calciatori, appunto oggi uno dei più importanti della storia recente del Doria si è espresso nel senso da te indicato. Per una volta l’assist da campione lo ha fatto a noi! 🙂

      Io per primo mi stupisco di quello che vedo, sento, leggo da anni. Ma è la realtà. Purtroppo gli stessi commenti a questo blog e alle notizie del nostro sito indicano che né io né Maurizio ci inventiamo niente, quando diciamo che l’attuale gestione ha sempre goduto e tuttora gode di apprezzamenti e consensi non trascurabili. Le cadute di stile e le volgarità? “Fanno parlare”. Le inchieste penali? “Le inchieste non sono condanne e tutto sommato anche Mantovani dovette scappare in Svizzera” (giuro che l’ho letta, con tanto di like di una persona che poi amava e forse ancora ama farsi i selfie con i figli di Mantovani). La stabile precarietà economica e i magheggi sul filo del rasoio? “Come gestione non puoi dirgli nulla, sta facendo bene”.
      E neppure Vialli ha smosso questa palude opaca, e se batteremo l’Udinese – cosa che tutti ci auguriamo – tutto sarà passato in cavalleria, e anzi qualcuno salterà fuori (alcuni lo hanno già fatto!) a dire che il pessimo avvio di campionato è stato colpa di Vialli che ha turbato l’ambiente.

      Potrei farti un elenco lungo di persone in carne e ossa con cui ho discusso fino a incrinare perfino il rapporto personale, compresi dirigenti di club e dei relativi organismi di coordinamento, per non parlare di siti e blog e pagine e forum. Dietro i quali ci sono persone in carne e ossa.

      Non parlo ovviamente dei profili “fantasma”, dietro i quali ovviamente stanno persone che non possono presentarsi con la loro faccia e con nome e cognome, alcuni dei più assidui erano stati anche invitati da Maurizio in studio ma si sono tutti volatilizzati, perché?

      Ma al di là del consenso esplicito e aperto, c’è una grande defeliciana “zona grigia”: quella delle parole d’ordine “io faccio il tifoso e non mi occupo di società”, “Il grande Paolo ci ha insegnato a non contestare mai”, “se contestassimo saremmo come quelli là” e via dicendo. Opinioni rispettabilissime ma che alla prova dei fatti si traducono in un appoggio all’attuale gestione. Così, in nome dello “stile Mantovani”, si fiancheggia la distruzione sghignazzante del medesimo stile: bel paradosso! La verità è che lo stile Mantovani valeva fin quando c’era lui. Che peccato vedere la sua lezione e la sua opera ormai dissolte e tradite in tutto e per tutto.

      • Massimo Pittaluga ha detto:

        Gentile Rissetto, Cassano grande talento ma non mi sembra abbia mai brillato per comportamenti e rispetto verso società e a volte compagni tifosi, quindi che sia più affine a ferrero che ad altri modelli di presidente ci può stare. io e tanti altri siamo tra quelli che se si vince con l’udinese saremo contenti perché speriamo di mantenere la categoria, ma non cambia di una vrigola l’affetto per vialli e la speranza di vedere ferrero tutto tranne che alla presidenza della samp. poi più che contestarlo civilmente non si può fare perché per quanto si voglia bene alla samp non sino al punto di andare oltre la civile contestazione. con tutto il rispetto e la stima: la sampdoria non l’ha regalata la tifoseria a ferrero punto 1. punto 2 se quando arrivò in molti se lo fecero andare bene era perché che alternativa c’era? contestarlo dal primo giorno? mentre il presidente uscente garantiva che aveva passato i filtri e che avrebbe fatto bene? in tanti eravamo esterrefatti a quella conferenza stampa. io all’inizio pensavo fosse uno scherzo quando Garrone lo presentò e iniziò a parlare. ricordo bene le facce di Tirotta e Spigoli con gli occhi lucidi in TV e non certo per la felicità. Lei può citare centinaia di pro ferrero e noi tifosi migliaia di contro ferrero a prescindere dal risultato con l’udinese. questo fare di tutta l’erba un fascio e di una minoranza una maggioranza mi sembra un esercizio poco corretto nei confronti di una tifoseria intera. nella sud tutti questi pro ferrero non li trovo, si trovano persone che sperano che la samp stia in piedi a prescindere visto che la trattativa è saltata (anche questo è illeggittimo? e la trattativa è saltata per colpa dei tifosi? ma dove le trattative saltano per la distanza tra domanda e offerta non certo se mettevamo striscioni per dinan e kastner). cosa dovremmo fare sperare di saltare e ricominciare dai dilettanti o sperare di salvarci e che qualcosa prima o poi succeda? questa è la mia domanda da semplice tifoso. cosa dovremmo fare secondo lei? se si contesta come tifoseria lo si fa troppo (no ai pecchietti giusto…) o troppo poco. che armi ha una tifoseria che non è un partito politico o un azionista se non dissentire e contestare? dopo esserci sciroppati per anni che ferrero ce lo siamo voluto per aver contestato Garrone (molti meno di quanto sia contestato Ferrero) ora è colpa o sembra colpa della tifoseria se ferrero rimane e ci si scorda come le pecorelle con due pareggi di chi abbiamo. non ci si scorda proprio di niente in tanti poi che il 5 10% lo faccia è fisiologico, ma anche se lo mandiamo a quel paese per 90 minuti cosa cambia oggi? se poi la squadra e ranieri invece di avere incitamento vivono anche in un ambiente ostile chi ci guadagna? sarà di nuovo colpa della tifoseria perché ha continuato a contestare? con ferrero andare in B sarebbe letale. forse lo sarà anche restare in A figuriamoci retrocedere. poi è ovvio che ci sono e ci saranno i pro ferrero, figuriamoci ci sono stati pro per cose ben più gravi nella storia dell’umanità ma voler far passare che in tanti lo siano quando in tanti sono contro mi lascia perplesso. citare cassano beh suvvia. grande talento coi piedi ma insomma non ha mai dimostrato di avere dei comportamenti esemplari durante la sua carriera. se lo si porta ad esempio di sampdoriano vip che sostiene ferrero allora sono contento di essere tra quelli che la vedono diversamente da cassano che ricordo solo per grandi giocate non per grandi concetti oppure me li sono persi quando li esprimeva peccato. Ultima domanda. Cairo presidente del torino è spesso criticato dai tifosi granata (cito Cairo come imprenditore di spessore), lo sono stati signori presidenti per citarne alcuni Berlusconi e Moratti e persino Agnelli (che ha dei problemi ben più grossi con la delinquenza che tange la tifoseria juventina). bene me ne trova uno tra tutti i presidenti di A che posso affiancare per importanza, cultura, capacità Edoardo Garrone e famiglia che abbia sbolognato la società a un personaggio come ferrero? Abbiamo assistito ad un unicum e con certi metri di giudizio certe squadre con certe tifoserie dovrebbero essere regalate alla Yakuza allora? a parte gli scherzi questo schema per cui tutti o tanti mali della sampdoria derivano dalla sua tifoseria mi sembra un esercizio che rappresenta una parte del totale. ci sono anche quelli che abbandonano i cani d’estate per andare in vacanza perché si accorgono ad un certo punto che danno fastidio, meno male che sono una minoranza anche loro e almeno alla samp la citola col PAL e l’acqua per qualche anno c’è stata. ora ci tocca cerca nei cassonetti. un cordiale saluto

      • Fra Zena ha detto:

        Caro Sig. Rissetto io condivido in massima parte il suo punto di vista. Ci sono però alcune cose che trovo forzate:
        – lei ha sempre sostenuto che la trattativa non si sia sbloccata perché Ferrero non ha mai avuto la reale intenzione di vendere. Lo ha scritto e lo ribadisce spesso. Allora perché adesso tirare fuori la storia del mancato entusiasmo dei tifosi come concausa del fallimento?
        – nei suoi ragionamenti lei elimina sempre tutti gli episodi di contestazione a Ferrero, alcuni li ho elencati in un post soprastante. Striscioni, manifestazioni: li ha visti o forse non c’era? Lo striscione “Ferrero fuori dai c******i” appeso il 26 dicembre 2018 fuori dalle biglietterie dei distinti ad esempio? Se si fa un’analisi dettagliata dei fatti si devono valutare anche quelli. La tifoseria non è così apatica come lei crede
        – lei è consapevole che una contestazione senza quartiere porterebbe ad un’ulteriore scaduta del livello dei risultati, con retrocessione in B praticamente sicura? Già ora stiamo messi male, con la contestazione si può immaginare…al momento, se non si fosse capito, la tifoseria sta cercando di salvare il salvabile, cioè la massima categoria. Tutto il resto è incerto, forse falliremo, forse no, forse ci comprerà Bill Gates con Bezos presidente, ma c’è una certezza: meglio lottare per la A che arrendersi alla B
        Sull’ultimo capoverso sono invece d’accordo, soprattutto su una cosa. Invocare Paolo Mantovani ad ogni piè sospinto mi sembra veramente fastidioso eppure molti lo fanno. Quella Sampdoria rimane scolpita nella pietra, ma non c’è più. Oggi ci sono solo sangue sudore e lacrime. Scegliere come comportarsi, anche per i tifosi, è molto difficile, si cammina davvero sulle uova.
        Con sincera stima

    • Daniele da Rapallo ha detto:

      Concordo con te, ed estendo i complimenti a Stefano e Maurizio.
      Ora la gente è naturalmenmte più concentrata sul fattore campo tuttavia la bomba finanziaria è li innescata e pronta ad esplodere…..tempo al tempo.

  108. Varese ligure ha detto:

    Ciao Maurizio. Secondo l’idea che ti sei fatto, la situazione della eleven finance, cosa comporterà x noi? Ho letto che Ferrero ha “spostato” i suoi cinema in un altra società, ma i 50 milioni di debito ci sono comunque, dici che sa gia’ come farne fronte? Presumo di si (ahime) altrimenti avrebbe ceduto assolutamente la Samp. Sono talmente pazzo che sto sperando che abbia bisogno di vendere x far fronte alle pendenze. Grazie

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Non saprei risponderti, nel senso che Eleven Finance ha un legame con le attività immobiliari di Bogliasco (c’è scritto nel bilancio della Sampdoria), quindi in caso di eventuale fallimento forse quelle attività finirebbero nel cespite dei crediti esigibili. Ma non sono un commercialista. I cinema li ha spostati proprio per evitare che vengano coinvolti in un (eventuale) fallimento di Eleven, con la speranza di venderli, giacché se hanno accumulato debiti sinora continueranno ad accumularli anche nel nuovo contenitore. I timori sono questi, ma ti confermo che non sono un esperto, magari qualcun altro frequentatore del blog può aiutarci.

      • petrino ha detto:

        se gli immobili di bogliasco sono stati finanziati dal Credito Sportivo, per garantirsi tale Ente avra’ come minimo acceso un’ ipoteca di 1^ grado su tali beni.
        E come quando un privato fa un mutuo con una banca,
        Viene iscritta ipoteca per il doppio della perizia
        Per cui il primo creditore ha la precedenza su eventuali procedure.
        Sempre che in un’ eventuale asta di vendita vi sia un compratore.di tali beni.
        Ma qui siamo gia’ al 2^ tempo.
        Comunque il concordato, che puo’ essere di vario tipo, deve essere concesso dal giudice civile, a sua discrezione, dopo un’ esame dei conti..

    • andreap ha detto:

      dal bilancio 2018(quasi un anno fà): eleven finance ha chiuso con una perdita di 55.5 mln.
      questo ha comportato un saldo di pn pari a: 47 mln di euro che dovrebbero essere ricapitalizzati per poter salvare l’azienda.
      questo avverrà con la cessione degli immobili (pare) che sono ad oggi stati ceduti come affitto di ramo d’azienda ad una fantomatica società (adriano srl) che ha sede nello stesso indirizzo di eleven finance.
      tornando al bilancio, la posizione debitoria è pari a 119mln nel breve periodo(entro 12 mesi): di cui 7 verso fornitori, 6 collegate, 9 tributari e 75 altri finanziatori e 19 altri debiti generici.
      speriamo….

    • jan ha detto:

      Non ha un’idea di come far fronte ai debiti ! Lo spostamento dei cinema è solo un piccolo escamotage, perchè lui solo quello sa fare ! Ma alla fine tutti i nodi vengono al pettine, come ampiamente prevedibile.
      Ragazzi in parole pavore siamo sempre più nella merda !!!!

      FERRERO PAGLIACCIO VATTENE

  109. Frank ha detto:

    Ancora una volta diamo troppa importanza a cose marginali. A parte che Vialli e gli americani, avranno letto e seguito sui social quale fosse il livello di gradimento della tifoseria. Un plebiscito. Poi. gente.i giusti sono gusti, Ma presentatemi un solo tifoso preferisse la maleducazione e il modo rozzo di comportarsi di Ferrero alla classe e competenza di Vialli, la capacità imprenditoriali di Dinan e Knaster ai fallimenti del viperetta, il patrimonio dei possibili acquirenti alla straccionaggine del romano.
    Ma di cosa state parlandooooooo!

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Ce ne sono, per quanto difficile da capire. Puoi andare a leggere molti commenti sotto alle notizie che abbiamo pubblicato durante la trattativa.

      • Frank ha detto:

        Se me lo consenti,lancerei un sondaggio in cui,chi fosse favorevole a Ferrero,lo dichiarasse pubblicamente nel tuo blog…

    • Stefano Rissetto ha detto:

      Per assurdo, a quelli come me e Maurizio tocca di prendere legnate (metaforiche per fortuna, almeno finora) dagli uni e dagli altri: dai sostenitori dell’attuale gestione e da quelli che negano che esistano sostenitori dell’attuale gestione. Forse sarebbe il caso di farli conoscere e lasciarli a discutere fra di loro. Proporrò a Maurizio di riprovare a invitare i primi in studio, così li potrai vedere anche tu.

  110. Emanuele ha detto:

    Buona sera Maurizio…..ma tutti quelli che hanno ancora voglia di disamine tecniche…4-4-2…4-3-1-2…giocherà Rigoni o sarà la volta di Linetty….su quale pianeta vivono??? Possibile che non sia chiaro a tutti che paradossalmente l’U.C. potrà anche vincerle tutte e qualificarsi per l’Europa League ma qua ci sono grandissime possibilità di fare la fine del Parma di Manenti a maggio?!?!?!?!?!
    Neppure leggere di un indebitamento di oltre 55 milioni sveglia la tifoseria dal torpore…….

  111. Marco ha detto:

    Buonasera, ho visto proprio ora il video di Maurizio e visto che il Ferrero non riesce a vedere i suoi cinema e deve rientrare di orecchi soldi be uno spiraglio se pur flebile si può riaprire, al 99,9% la trattativa è chiusa ma da una parte la voglia c’è ancora e qua c’è uno che non può essere così scellerato da perdere tutto, spostando il cinema in un altro contenitore ha solo spostato il problema i debiti generano debiti

    • Fra Zena ha detto:

      Lascia perdere Marco. Non ti illudere. Il dado è tratto. Il nostro presidente è e resterà Ferrero fino a data da destinarsi. Il pagliaccio è spregiudicato al massimo e tirerà la corda fino alla fine, anzi fino al tribunale. A lui dei debiti non può fregare di meno e lo ha già dimostrato in più occasioni

  112. El Cabezon ha detto:

    Caro Frank,
    visto che mi sembri scettico ti faccio un copia incolla di alcuni commenti pro mf, ovviamente sono la minoranza ma…esistono davvero, sono in mezzo a noi!

    “Vialli ha giocato un ruolo minimale, da figurina bella per far eccitare il sampdoriano medio, quello che non capisce un belino di finanza, negoziazioni, speculazioni internazionali…
    Quelli che lo avevano assoldato per fare da specchietto per le allodole si sono comportati da millantatori e hanno sostanzialmente confermato di essere dei meri e squallidi speculatori internazionali, come del resto è nel loro DNA.
    Secondo me abbiamo scampato un pericolo, e non da poco.
    Ferrero è un personaggio indegno e antipatico, ma ha gestito bene e ha fatto molto di più di quanto ci si aspettasse da lui.
    Chi vuole comprare, se ha davvero questa intenzione e magari anche un progetto sportivo oltre a quello del lucro speculativo, venga allo scoperto e faccia la sua offerta chiara.
    I topi di fogna, quelli che tramano al buio, di cui nessuno conosce il volto, meglio che continuino ad arricchirsi con i derivativi, gli spread, i titoli di stato… facendo la rovina di milioni di persone oneste in giro per il mondo.
    Qui no, grazie.”

    Lo stesso personaggio prosegue:

    “Il concetto che ho già espresso diverse volte è quello che in alcun momento (neppure quando questo signore è venuto a Genova senza rilasciare dichiarazioni) da parte dei sedicenti acquirenti si è mostrata alcuna vera intenzione, se non quella di andare a rimestare nel torbido, coi tifosi, coi conti… insomma stiamo parlando di una squadra di Serie A, con bilanci certificati e credito sportivo CONI… mica un ristorante del lungomare!
    Se uno ha davvero un progetto non si ferma certo davanti a una minusvalenze o un riscatto da fare…
    Per me è chiaro che questi volevano, o qualcuno gli ha fatto credere, che potevano prendere la Sampdoria a gratis.
    Magari perché Ferrero è nella bratta e l’ha avuta gratis da Garrone, chissà .
    Di certo resta la grave turbativa creata all’ambiente (anche dal Signor Vialli, quale che sia stato il suo vero ruolo), alla campagna acquisti estiva ed all’andamento della squadra sino ad oggi.
    Per fortuna ce li siamo levati dalle palle, e magari ora si fa quadrato intorno a squadra e allenatore, oltre che alla societá.”

    Chiusura:

    “Io trovo incredibile che ci siano persone che siano cosí ingenui da farsi infinocchiare da un paio di loschi figuri arricchiti chissà come, che senza parlare o farsi vedere, credono di poter comprare senza pagarne il valore una squadra prestigiosa come la Sampdoria.
    Se invece di essere americani o russi fosse stato un imprenditore pugliese a fare tutta sta manfrina, vi sareste scagliati contro il terrone mafioso, l’avventuriero, o quant’altro.
    Anche questa è una forma di provincialità italica.
    Non mi sento affatto rappresentato come persona, come italiano, come Sampdoriano, da ferrero, ma il mio presidente è lui, e sino quando non verrà fuori qualcuno riconosciutamene migliore per palanche e serietà del progetto sportivo, mi tengo Ferrero.
    … i danni provocati da questi mesi di silenzi, indiscrezioni fatte trapelare ad arte, bilancini da farmacista per cessioni ed acquisti teleguidati (vedi Andersen e Praet), insomma é sotto gli occhi di tutti: squadra e società si sono fermati per 6 mesi…. O NO?
    Quanto al ruolo del povero Vialli, vi lascio alla vostra utopistica e romantica visione di un ex giocatore che bussa alla porta di 2 magnati stranieri per far loro comprare la sua vecchia società, per poi diventarne presidente senza portafoglio e magari farla “diventare grande”…
    Il calcio è bello anche per la sua funzione dopante delle masse.”

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      caro cabezon a fronte di centinaia e ce ne sono ancora di pro ferrero o diciamo non contro come si dovrebbe citiamo anche la maggior parte che non lo può vedere. cavolo ma neppure stalin riusciva a convogliare un pensiero unico e gli oppositori li mandava nei gulag. il consenso bulgaro non esiste esistono maggioranze e minoranze nei paesi dove ce lo si può permettere e in maggioranza sfido chiunque a dire che i pro vialli presidente fossero una minoranza. c’è anche chi dice che cr7 non è un fuoriclasse ma non per questo il 95% pensa che questo sia vero. fanno molto più casino le minoranze poi dove queste possono esistere fa parte del ruolo della minoranza.

    • Zaccotenay ha detto:

      Sono felice quando leggo qualcosa di così interessante e incisivo. Forse un giorno qualcuno capirà. Sampdoria Sopra Tutto

    • andrep ha detto:

      Io su calciomercato.com discuto sempre con due personaggi che difendo a spada tratta ferrero.. Sempre sui risultati positivi, i grandi giocatori e le plusvalenze mai viste.. Vialli è considerato un pollo manichino dei diavoli dynan e knaster, speculatori che volevano spolpare la sampdoria. Megli oferrero che lo straniero sconosciuto..

  113. petrino ha detto:

    si diceva ieri sera di Erikson tacchino freddo.
    Prima di lui tacchino, ma per la forma del collo, lungo e stretto, fu chiamato Eddie Firmani, acquistato da Alberto Ravano negli anni 50, oriundo sudafricano con origini italiane.
    Grande centravanti, venduto poi all’ Inter.
    Era stato operato di menisco in un’ ospedale cittadino e assieme ad un’ amico andammo a portargli un mazzo di fiori.
    Arrivammo in camera con una facilita’ estrema. Oggi anche !!!!

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Grazie dell’aneddoto.

    • Michele G. ha detto:

      Io invece ricordo di una visita fatta all’Ospedale Celesia a Morini e Francesconi, che erano stati operati di tonsille. Il bomber non volle muoversi dalla stanza, mentre Francesco Morini rimase a parlare cordialmente e a lungo con me ed un mio amico, firmandoci la copia della rivista Sampdoria Club, dove si parlava di aneddoti che riguardavano lui e sua zia (ma, sinceramente, non ricordo a che proposito).
      Comunque, è vero Petrino, un tempo non era difficile poter avvicinare i giocatori, specie in certe occasioni come i ricoveri ospedalieri. Oggi….

  114. Luca B ha detto:

    Ciao Maurizio.
    Premesso che sono nato Sampdorano e morirò Sampdoriano, ho in corpo una forte delusione che mi ha causato una grossa mancanza di entusiamo. Per dirla in spiccioli, la domenica non ho più le farfalle nella pancia, anzi vivo la partita più come un fastidio che una gioia ed un’ansia di attesa come un tempo. Saranno i risultati di questo avvio di stagione, sarà che ogni anno il calcio si allontana sempre più dalla gente e dai tifosi. Di certo so che la colpa è soprattutto della mancata cessione della Samp (a Vialli o a chiunque altro, non mi importa, l’importante è non vedere più il testaccino) e del sempre meno potere di coinvolgere i tifosi da parte della Sud. Sono cresciuto con la Sud storica e di cui ho nostalgia. Quella Sud che passavo più il tempo a guardare, fin da tempi in cui andavo con papà nella curvetta lato tribuna, che i giocatori in campo. Probabilmente la mia sensazione è distorta, ma non sento più la passione, la decisione, il coinvolgimento di un tempo. Mi chiedo anche come sia possibile che da anni ormai guardando la Sud, si notino i soliti vuoti e non credo sia veritiera la scusa che tutti si ammassano al centro o “su di sopra”. Non faccio parte più di nessun Gruppo, ma alle riunioni “importanti” ci vado, osservo e ascolto. Ringrazio per l’impegno i Ragazzi, ma mi dispiace dirlo, sono di un’altra pasta rispetto ai Vecchi. Nella vita non mi conformo mai al piattume, all’accontentarsi. Qui ci si accontenta alla grande, si è piatti in tutto; rassegnati. MI dicono che non si può più fare casino come prima, ci sono i DASPO. Ok ma si può fare casino anche in modo intelligente. Invece passato Vialli, tutto come prima. In definitiva vedo grigio, grigio scuro. Un tempo si lottava pe rrimanere in A, ma con una carica e un sentimento che si viveva quotidianamente a scuola, per strada, nei negozi, tutti i giorni. Oggi si è tornati a lottare per lo stesso obiettivo, ma con rassegnazione aspettando che in qualche modo passi il “temporale”. Lo si vede anche nelle “voci di mercato” alle quali seguono i commenti di tutti: ” Tanto non viene, all’ultimo sceglie un’altra squadra”. Detto tutto questo, do ragione a Rissetto e a te quando parlate della totale mancanza di partecipazione della tifoseria, nella giornata in cui arrivò a Genova il “gruppo Vialli”. Leggo di molti che si offendono a queste parole, ma è la verità. A mio parere bisogna lavorare e lavorare, tutti insieme , per cambiare la Società

    • jan ha detto:

      Mi associo in pieno !

    • maurosampbolzano ha detto:

      come ti capisco Luca..come ti capisco.il discorso è semplice una delusione grande è difficile da digerire lascia dei vuoti che in questo momento non posso dire si riempiranno col tempo,,infatti il tempo per noi tifosi, che credo abbiano veramente a cuore la Samp non è certo foriero di buone novelle future,pertanto siamo nel limbo di una situazione e che potrebbe avere dei sviluppi alquanto problematici,la mia stessa situazione mentale, mi ricordo da ragazzino nei anni 60/70 quei pareggi alle ultimissime giornate ( che vedi es toro) che ci facevano uscire dalla ..cacca con quella radiolina che mi ustionava l’orecchio. bei ricordi e senzazioni FORTI, dai speriamo ogni bene e che l’adrenalina non ci manchi mai, sempre Samp FERRERO RAUSS

    • Frank ha detto:

      Hai pienamente colto nel segno!

  115. Fabrizio ha detto:

    Sinceramente sono ancora talmente incazzato dalla sfumata cessione, che quasi non mi frega nemmeno più di tanto il risultato della squadra! Tanto se in B non ci andiamo quest anno sarà il prossimo..la strada è tracciata stava x accadere un miracolo….ma siamo come ben dicono Maurizio e Stefano tiepidi non abbiamo meritato di meritarcelo questo miracolo! Quando vinciamo una partita subito esce in me un po di passione poi quando vedo esultare il pregiudicato, vorrei aver perso! ke Tristezza! A margine di tutto di verità c è nè una che chi ha preferito il pregiudicato a Vialli e soci, chi non soffre di questa mancata cessione, chi ha già metabolizzato tutto e va avanti senza batter ciglio: E’ GENOANO!

    • Matte Genovese ha detto:

      Caro Fabbri, sicuramente la tifoseria Sampdoriana è ancora prigioniera di se stessa, mi spiego meglio, qualcuno ancora si crede di vivere nell era di Paolo Mantovani, il famoso stile Sampdoria che dal quale personalmente mi sono sempre tenuto lontano, perche se come diceva lui se si contesta siamo come quelli la è anche vero che piu volte ha minacciato lui stesso che se si andava oltre avrebbe lasciato la Samp, quindi per fanculo a tutti…..assolutamente vero che su una cosa Il buon Michieli ha ragione, se fossimo andati in dieci mila la dove cera vialli con gli americani forse qualcosa poteva cambiare….. Hanno forse sentito freddezza ?? NN lo so e nn lo sapremo mai , ma aime anche se mi fa ,male dirlo forse hai ragione tu,sul fatto che siamo tiepidi , si dice che ogni popolo merita il governo che ha, credo che valga anche per noi tifosi !!!!!!, E sai che sono quasi sempre d accordo con quello che scrivi. Ho descritto vialli come freddo e lucido, per lui gia si volta pagina, bene per lui, di certo non gli contesto nulla tanto meno la resposabilita del nostro futuro fallimento, peccato invece io dico che quelli che la pensano come te e me ancora il boccone amaro lo abbiamo incastrato in gola, e chi se ne fotte adesso dell udinese, del centrocampo a rombo, della difesa che si è assestata e dell attacco che nn segna nemmeno con le mani !! Troppo viscerale e velenosa la mancata cessione per poterla digerire cosi a cuor sereno. Quindi cari estimatori dell attuale dirigenza godetevi pure questo spettacolo agghiacciante, con annessi i vari show e teatrini abominevoli del vostro presidente, io mi chiamo fuori, da adesso a quando il romano inetto portera via il belino. Anche in terza categoria tifero Doria, ma senza di quell essere. Un abbraccio.

  116. giovanni ha detto:

    la metto qui anche se il post è riferito al tuo articolo su eleven finance…però maury la foto del cinema adriano con la locandina de “i Puffi” mentre scrivi dei debiti di ferrero è un capolavoro di sottilissima ironia che meriterebbe un risonanza almeno da prima pagina nazionale…fantastico, ho riso per un quarto d’ora…grazie.

    • El Cabezon ha detto:

      Notato anch’io, se è stata voluta davvero un capolavoro :-)))

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      il grande puffo tutta la vita come presidente piuttosto….quello vero però non il sosia

      • giovanni ha detto:

        anche quello massimo ci sta forse è meglio anche gargamella,, ma l’ironia è più sottile perche dalle mie parti puffi significa debiti…
        un abbraccio.

  117. petrino ha detto:

    nella legge fallimentare esistono anche le revocatorie !!!!

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      esatto tentativo veramente da ultima spiaggia……in che mani è finita la samp……un bel casino caro petrino

    • Michele G. ha detto:

      Cioè? Purtroppo, sono un po’ digiuno di questioni legali/finanziarie. Potresti spiegarmi cosa significa e quali eventuali ricadute potrebbe avere sul nostro futuro?
      Grazie Petrino!

      • Massimo Pittaluga ha detto:

        caro michele in poche parole il giudice revoca questo passaggio di assets da una società a bagno a cui lasci i debiti ad una nuova e pulita che acquisisce solo gli assets (muri dei cinema ritengo in questo caso che hanno un valore immobiliare). un tentativo da ultima spiaggia sembrerebbe in quanto tutti allora lascerebbero i debiti in una società aprendo un altra srl con 10000 euro di capitale minimo e trasferendovi gli asset di valore. certo nel frattempo costringi i creditori ad attivarsi ulteriormente e metti un ulteriore ostacolo, ma un operazione così è proprio da io speriamo che me la cavo…….

  118. Gino rapallo ha detto:

    X me ormai è come un incubo, mai provato prima x la Samp. Non ho entusiasmo x la partita, (mai successo prima, ho 34 anni) se quello che ci governa gioisce io m incazzo. Non li voglio più vedere, finché non succederà x ma non sarà più come prima

  119. David Rizzi ha detto:

    L’ho scritto un pò ovuqnue e lo ribadisco anche qui: ci meritiamo la gestione del burino.
    Sono 5 anni che il nano ci prende per il culo, negli ultimi 9 mesi ha si è scatenato con la pantomima della cessione e passata la pioggerella della contestazione (perchè di pioggerella si è trattato)è tornato più in sella che mai, sono ritornate le sue pagliacciate e ai tifosi sta bene così perchè tanto, sotto sotto, la cosa importante è finire davanti ai cugini in un derby dei poveri che farebbe tristezza anche al miglior Leopardi.
    Il nano mungerà la vacca finchè potrà e poi scapperà come ha sempre fatto lasciando solo le macerie….ma tanto chi se ne importa, la cosa che importa è stare tutti uniti per la salvezza, ma stare tutti uniti per togliercelo dai coglioni invece no? Non riusciamo a guardare più in là del nostro naso e allora tutti a festeggiare per la permanenza in A (perchè alla fine sarà così) e poi ci sveglieremo una mattina leggendo che i libri contabili sono in tribunale e allora forse qualcuno si accorgerà che sarebbe stato meglio fare qualcosa prima ma sarà comunque troppo tardi

    • maverick ha detto:

      Ok… cosa vorresti facessimo per costringerlo a vendere?Si è trovato la gente fuori dal ristorante due o tre volte…. allo stadio è fischiato… Garrone chiuso fidejussioni… banche lo pressano… tribunali lo pressano… dicci cosa dobbiamo fare.

    • beppe ha detto:

      ciao genio, cosa consigli di fare? pendiamo dalle tue labbra, guidaci tu

  120. fabrizio perfumo ha detto:

    Io mi sforzo di capire ma non ci riesco.
    Ad ottobre 2018 era fissata la vendita dei cinema.
    La vendita all’asta è stata revocata perchè è giunto un soggetto terzo che ha pagato il debito nei confronti del creditorie procedente – Do Bank.
    Mi viene logico pensare che chi ha corrisposto il debito è divenuto, a sua volta, creditore della società che ha mantenuto la proprietà dei cinema.
    Ora , da come leggo, un’altra società, sempre riconducibile a Ferrero, godrebbe di un affitto di ramo d’azienda e verserebbe pertanto un affitto alla proprietà per la gestione dei cinema stessi.
    Sinceramente è incomprensibile quanto meno sulla scorta degli elementi apparsi sugli organi di stampa.
    Come questo si riverberi sulla sampdoria, che è la cosa che mi interessa di più, non so proprio calcolarlo.
    Ecco, il brutto è questo: è tutto nebuloso e quasi sempre manchiamo anche delle informazioni elementari per poter fare delle valide considerazioni.
    Di certo c’è che vorrei sapere se la samp, che è stata bloccata sul mercato italiano quest’estate – a causa del sistema delle cd stanze di compensazione – comparazione crediti/ debiti derivante da movimentazione tra squadre italiane ( anche questo dato è stato divulgato da molte fonti, da milano finanza a di marzio e molti altri ) potrà davvero fare il mercato a gennaio per rinforzare una squadra in grave difficoltà.
    Leggo di nomi altisonanti – da perotti a florenzi, da kean a cutrone, a juan jesus e mi sento preso in giro .
    Perchè senza elementi certi sul reale stato economico – finanziario della società, a parte il tema della povertà dirigenziale della stessa ( ferrero da solo, osti ridotto a team manager, romei esautorato – sempre facendo riferimento a quanto leggo su testate primarie, primocanale tra queste), non credo che si possa parlare di fanta mercato a gennaio dopo averlo fatto grottesco in estate.
    Mi sembra che questo distolga dai temi essenziali come peraltro accade in ogni altro campo anche ben più importante del calcio.
    Capisco che sia molto difficile indagare su questioni alla fine private e quindi fuori dalla possibilità di cognizione piena di terzi – quale è chiunque non sia parte in causa.
    Personalmente però non mi illudo e non ho neanche voglia di sentire parlare di cose risibili in confronto agli enormi dubbi che avvolgono tutto quanto riguarda ferrero e, quindi, la sampdoria.

    • jan ha detto:

      Purtroppo è bene che tutti si rendano conto che questo è il modus operandi di Ferrero !!!!!
      Sposta e cerca di nascondere, ma i nodi stanno venendo al pettine e la coperta è sempre più corta. E’ solo questione di tempo perchè salti tutto per aria !!!!

      FERRERO PAGLIACCIO VATTENE

    • petrino ha detto:

      concordo sulle tue osservazioni.
      Tutta la galassa di queste scatole cinesi e’ avvolta da una coltre di opacita’ e nebulosita’ inestricabile, anche perche’ non abbiamo gli elementi per capirne il filo .
      La semplificazione giornalistica non entra mai nel dettaglio, ma si usa dire che il diavolo e’ sempre nei dettagli.
      Chi vive di debito……………..

  121. Michele G. ha detto:

    Ho letto con immensa tristezza della scomparsa di Ermanno Cristin. Permettetemi un commosso ricordo e omaggio per “Bisonte”. Ero tredicenne quando potevo ammirare le sue sgroppate sulla fascia, indifferentemente destra o sinistra, con cross al centro per Francesconi o Salvi. Piu’ che goleador, Cristin era un assist-man. Mi ricordo tuttavia di un paio di gol segnati alla Juve, contro il suo ex compagno di squadra Francesco Morini. RIP caro Ermanno!

  122. Vincenzo ha detto:

    Ho letto solo adesso che è mancato il “bisontino” Ermanno Cristin: idolo di noi ragazzi negli anni ’60, quanti ricordi…altri tempi, il vecchio stadio, il mazzo di fiori alla squadra avversaria, un gol fatto alla Juventus..; non aveva una grossa tecnica ma quando giocava dava sempre il massimo e non si risparmiava mai, lui sì che aveva i colori blucerchiati nella pelle! e allora mi piace ricordarlo con la formazione tipo di quegli anni:
    Battara, Dordoni, Delfino, Tentorio, Morini, Vincenzi, Salvi, Vieri, Cristin, Frustalupi, Francesconi!! .

    (Spero di cuore che domenica ci sia un minuto di raccoglimento)

    Forza Sampdoria

  123. Franco ha detto:

    Un commosso ricordo per il Grande Ermanno Cristin. Si incontrava facilmente anche in autobus, erano altri tempi. Simpatico e pieno di Vita. Ermanno ,ed anche altri, non erano solo giocatori di calcio, ma persone vere, popolari nel senso nobile e pieno della parola. Non esistono più quasi da nessuna parte. Siamo e Sono quasi tutti fabbricati dal sistema del Marketing. Grazie a Maurizio ed a Primocanale per averne dato doverosa notizia. Condoglianze alla sua Famiglia.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Doveroso, per un giocatore che si dimostrò anche un grande uomo che dimostrano le numerose testimonianze. Condoglianze.

  124. Beppe62 ha detto:

    Sento parlare del riscatto di Rigoni…io preferirei rimandarlo allo Zenit e utilizzare sulla fascia destra, quando sarà guarito, Bonazzoli, visto che ci mette l’anima quando gioca e potrebbe non avere l’istinto del gol o meglio, come ala destra diventerebbe più accettabile se facesse quei 4-6 gol a stagione come attaccante sarebbero veramente pochi. E utilizzare i soldi del riscatto per acquistare un attaccante di non eccelsa qualità, perché non ce lo possiamo permettere…ma di buon livello anche non troppo in là con gli anni. Insomma un usato sicuro che possa garantire una decina di gol a stagione.

  125. Maraschi ha detto:

    Anch’io voglio unirmi al cordoglio di tutti i sampdoriani per la scomparsa di Ermanno Cristin.
    Anch’io, come Vincenzo, ricordo a memoria la formazione (come una poesia) e il goal fatto a Tancredi sotto la Sud.
    Ho avuto modo d’incontrarlo sul campo, in un campionato amatoriale durante gli anni 80, dove io e altri miei compagni gli abbiamo detto di essere stati, a suo tempo, suoi fan; mi è sembrato molto contento e quasi stupito che ci fosse un ricordo così vivo e così bello di lui.

  126. Fabrizio ha detto:

    Caro Matte Genovese ti quoto al 1000% sinceramente come te se domenica vinciamo perdiamo giochiamo a 4 o a 6 in 11 o in 9 per me sinceramente me ne frega poco ho solo una grande tristezza nel vedere quel giullare pregiudicato a capo della Samp e non aver lottato abbastanza quando c era da dimostrare a Gianluca ( a cui auguro ogni bene) quanto avremmo voluto scrivere un altra bellissima storia insieme! E sono d accordissimo con David Rizzi , non abbiamo saputo guardare più in là del nostro naso….l importante è finire avanti ai bibini magari penultimi e loro ultimi ma non pensare che il rischio Grosso ? Enorme? Stratosferico? E’ svegliarsi una mattina e vedere se la prima in casa la giochiamo al Ligorna, o a Sestri Levante! Se qualcuno avesse in mente qualche iniziativa per ricominciare a lottare, lo dica!!!!!! E non menatelo con i soliti discorsi ora è importante stare vicino alla squadra……bla bla bla ! E mi raccomando domenica nemmeno il solito coretto da Santa Messa, contro il pregiudicato mi raccomando..

  127. Klaus Lavagna ha detto:

    Un mio ricordo giovanile di Cristin:quel meraviglioso gol al Napoli di Sivori e Altafini sotto la sud che nello sfortunato campionato 65/66 ci diede l’illusione di poterci salvare,cosa che non avvenne perchè la domenica successiva una spietata Juve ci colpì a morte con gol di Menichelli e Cinesinho.Caro Ermanno,uomo di gran cuore non solo in campo,da lassù volgi uno sguardo pietoso verso chi oggi indossa indegnamente la tua amata maglia..

  128. Luca Mirulla ha detto:

    Un po’ di ottimismo ragazzi!
    Jetta ammiro il tuo sforzo di essere positivo, mentre lo scoramento sarebbe la via più facile.

  129. maverick ha detto:

    Ecco li… si sente già parlare del ritorno di Audero alla Juve…d’altronde gennaio si avvicina.. ma sicuramente con la sua gestione oculata spendera bene i soldi x rinforzare cmq la squadra mantenere bilancio positivo sistemare del tutto bogliasco etc etc

DECADUTI

Dopo il consiglio di amministrazione, decade anche la squadra. E la Sampdoria si trova a vivere uno dei periodi più [&hellip

LA NEBBIA (DISSOLTA) AGLI IRTI COLLEY

La Sampdoria ha vinto una partita importantissima all’Olimpico contro il Torino, a cui non è bastato il cambio di allenatore [&hellip

CUORE SENZA TESTA

Un avvio di partita choccante da parte della Sampdoria, il Napoli ringrazia e segna subito con Milik ed Elmas, quasi [&hellip

POCA ROBA

La Sampdoria non va oltre lo 0-0 al “Ferraris” contro il Sassuolo nonostante settanta minuti di superiorità numerica, maturata al [&hellip