Archivio - Ottobre, 2019

31 Ott
2019

SOS

Di buono, c'è soprattutto che il Lecce alla fine non ha raccolto tre punti ma soltanto uno. Come la Sampdoria, che non sa più vincere. E dire che la partita poteva mettersi subito bene, se Bonazzoli sul delizioso invito di De Paoli non avesse cercato un'improbabile deviazione di esterno sinistro su cui Gabriel ha avuto buon gioco. Poi, la doccia gelata della rete di Lapadula, nata da un rimpallo ma favorita dalle solite, "belle" statuine blucerchiate. La Samp, schierata da Ranieri con il rombo di giampaoliana memoria, è stata costretta a rincorrere per tutto l'incontro. Nel primo tempo ha creato anche parecchie occasioni, non concretizzate per imprecisione o per mancanza di cattiveria so...
27 Ott
2019

CVD

Come volevasi dimostrare, non è bastato cambiare l'allenatore per trasformare la Sampdoria, in caduta libera anche a Bologna dopo il pareggino casalingo ottenuto con la Roma. Il bilancio di Ranieri è di un punto in due partite e la squadra è sempre più ultima in classifica. Anche il tecnico, che nella gara d'esordio aveva portato almeno un po' di ordine, al "Dall'Ara" ha pasticciato schierando un centrocampo improponibile con Leris, Vieira, Bertolacci e Jankto. Dopodiché non è questo il problema, così come non basterebbe lanciare dall'inizio il sempre più invocato Bonazzoli. Questa è una stagione maledetta, iniziata male e destinata a proseguire peggio. In tempi non sospetti dissi ...
20 Ott
2019

UN PUNTO DI BUON SENSO

L'avventura di Claudio Ranieri sulla panchina della Sampdoria è cominciata con un buon punto conquistato contro la"sua" Roma nel giorno del suo 68° compleanno. Un risultato figlio del buon senso e dell'applicazione. Il buon senso lo ha dimostrato l'allenatore, schierando una squadra senza svolazzi e soprattutto con ogni giocatore nel proprio ruolo. Il 4-4-2 ha contribuito a blindare la difesa, uscita dal campo finalmente senza gol sul groppone. Il più beneficiato di tutti è stato il bistrattato Murillo, apparso stavolta all'altezza del compito. L'applicazione l'hanno messa i calciatori, scesi sul terreno di gioco con il piglio giusto, mantenuto dall'inizio alla fine dell'incontro. Non ...
13 Ott
2019

CI PROVA SIR CLAUDIO

Da alcuni mesi la linea editoriale di Primocanale è fortemente critica nei confronti di Massimo Ferrero e della sua gestione della Sampdoria, della quale prima o poi sarà chiamato dai fatti a rendere conto, anche e soprattutto alla luce del mancato accordo con il Gruppo Vialli per la cessione della società. Un'occasione straordinaria per garantire alla Samp un futuro in mani, professionalmente e finanziariamente, sicure. Con le sue eleganti ma acuminate parole, pronunciate dal ritiro della Nazionale, colui che poteva essere il prossimo presidente della Sampdoria ha messo per ora e forse per sempre una pietra tombale sull'operazione a stelle strisce. ...
5 Ott
2019

MA IL PESCE PUZZA DALLA TESTA O DALLA CODA?

Mentre scrivo, dopo la sconfitta della Sampdoria a Verona (sesta su sette partite di campionato), Di Francesco è in bilico. Lo ha appena dichiarato il Viperetta: "Di calcio io non capisco niente, ci riuniremo tutti insieme e se ci saranno decisioni le comunicheremo". La frase suona da epitaffio e le ombre di Pioli e Iachini (con outsider Ranieri) si stagliano all'orizzonte del tecnico abruzzese, anche se non è ben chiaro chi siano i "tutti insieme" (Osti? Pecini, Romei? Desaparecidi da tempo). Difra, sia chiaro, personalmente non ho mai molto capito dove volesse andare a parare, tanti e tali sono stati dall'inizio della stagione e al di là dell'innegabile impoverimento tecnico i cambiame...

BUNKER

La Sampdoria ferma il migliore attacco della serie A e conquista contro l’Atalanta a Marassi un altro punto prezioso nella [&hellip

NON ILLUDERSI MA COSTRUIRE

Il tenace cross di De Paoli, l’intelligente spizzata di Ramirez e la decisiva deviazione di Caprari hanno regalato alla Sampdoria [&hellip

SOS

Di buono, c’è soprattutto che il Lecce alla fine non ha raccolto tre punti ma soltanto uno. Come la Sampdoria, [&hellip

CVD

Come volevasi dimostrare, non è bastato cambiare l’allenatore per trasformare la Sampdoria, in caduta libera anche a Bologna dopo il [&hellip