IL COLPO DIFRA NON RIABILITA FERRERO

24 Giu 2019 by Maurizio.Michieli, 452 Commenti »

Che l’arrivo di Eusebio Di Francesco alla Sampdoria sia da considerarsi un colpo importante è per me fuori discussione. Se ricordate, a gennaio scrissi qui per voi in anteprima che questo sarebbe stato l’ultimo anno di Marco Giampaolo alla Sampdoria e che il primo della lista per la sua sostituzione sarebbe stato l’allenatore della Roma, se fosse stato esonerato. Il che è successo. Di Francesco è l’evoluzione ideale del giampaolismo e credo possa ripercorrerne le orme sotto tutti gli aspetti: gioco, risultati, valorizzazione dei calciatori e plusvalenze. Quindi, benvenuto Difra. Tra l’altro, mi riferiscono che sia molto bravo anche nei rapporti con i calciatori, nella comunicazione con loro, cosa che forse difettava un po’ a Giampaolo, al quale va il mio più grande in bocca al lupo. Ha scelto il momento e il modo migliore per staccarsi dalla Sampdoria, il suo ciclo era finito. A questo punto viva Di Francesco (personalmente lo reputo un profilo migliore rispetto a Pioli), anche se questa mossa per quanto mi riguarda non “riabilita” Ferrero, che continuo a considerare un grosso problema per la Sampdoria di oggi e soprattutto di domani per la quale auspico un assetto diverso (l’ipotesi Vialli non è per nulla tramontata). Sia chiaro: non ne faccio una questione personale, anche se da mercoledì dovrò fare i conti con la querela inoltrata a suo tempo da Ferrero nei miei confronti. Se penserò che abbia fatto qualcosa di buono (come nel caso di Di Francesco) lo dirò, così come il contrario, cioè qualcosa di male. E qui, purtroppo, c’è da “sguazzarci”. Dopo la notizia dell’ex articolo 67 (pre fallimento) per Eleven Finance (società immobiliare e cinematografica del gruppo Ferrero), è arrivata anche la conferma che la Procura di Roma ha chiesto di processare Ferrero per distrazione di fondi dalla Sampdoria, truffa, falso e riciclaggio. E chi, come alcuni mezzi di informazione, sostiene che Eleven Finance non c’entra nulla con la Sampdoria, si vada a leggere (io l’ho fatto) l’ultimo bilancio della Sampdoria. Scoprirà che Eleven Finance c’entra eccome. Tant’è che temo (e sottolineo temo, non certo spero) l’imminente discesa in campo della Procura Federale (cioè della giustizia sportiva). Anzi, mi “meraviglio” di come ciò non sia ancora accaduto. Spesso basta molto meno meno per attivare i radar della Figc, che non ha l’obbligo di attendere processi, sentenze etc. etc. Chiudo con il mercato, sul quale naturalmente si potrà dare un giudizio definitivo solo a conclusione delle operazioni in entrata e in uscita. Per adesso mi sembra dello stesso profilo degli anni precedenti, forse anche un filino inferiore. E’ il motivo (anche) per cui Giampaolo ha mollato. Dopodiché, aspettiamo. Lo stesso Di Francesco, per quanto abile nel suo lavoro, sarà comunque legato alla qualità dei calciatori per gli obiettivi che potrà raggiungere. Sapete che per me viene sempre prima il valore dell’organico rispetto all’allenatore. Il tecnico è comunque una buona prima pietra. Sul resto, non ci resta che attendere.

P.s. Stasera, lunedì 24 giugno, faremo una puntata di Derby in Terrazza, questa settimana Gradinata Sud non andrà in onda. La programmazione estiva di Primocanale è subordinata alla brillante operazione Truck di Viaggio in Liguria, molto importante per la vita della nostra azienda. Vi anticipo anche che non seguiremo il ritiro della Sampdoria (così come quello del Genoa) in diretta, investendo molte risorse come in passato. Riteniamo che in questa fase storica le gestioni Ferrero e Preziosi non “meritino” questo sforzo da parte nostra e preferiamo investire in altre direzioni. Peraltro – e qui parlo della Sampdoria – la legittima strategia comunicativa della società è sempre stata orientata più alla ribalta nazionale rispetto a quella locale. Per me personalmente è uno dei grandi errori commessi da questa gestione, non essendo la Sampdoria un club di prima fascia come Juventus, Inter etc. Ma ognuno in casa propria ha il diritto di comportarsi come crede. Ciò non significa che non seguiremo, anzi, l’anno prossimo Anteprima Calcio raddoppierà i propri spazi, aumentando l’offerta informativa su Genoa, Sampdoria, Entella e Spezia ma aprendosi nella seconda parte anche alle altre discipline. Così come sono confermate tutte le trasmissioni di prima serata. Naturalmente, come abbiamo sempre fatto, con onestà intellettuale (che non significa essere infallibili, ci mancherebbe altro), ovvero non edulcorando le notizie scomode in cambio di un’intervista a Murru o Audero. A noi sta a cuore raccontare la verità ai tifosi, che sono i nostri primi interlocutori. Poi, sta a loro e a voi giudicare se un lavoro è stato fatto bene o male, con correttezza o disonestà. Devo dire che i numeri ci premiano alla grande, ma non ci interessa autoincensarci. Continuiamo a lavorare. Ho voluto dirvi tutto, con trasparenza. Come sempre cerco di fare in questo blog, che vive anche e soprattutto grazie al vostro prezioso contributo.

452 Commenti

  1. robmerl ha detto:

    bentornato maurizio. In effetti non si capisce come possa il nostro “re travicello”, rimasto miracolosamente in sella nonostante gli infiniti guai giudiziari, non solo resistere alle allettanti offerte che gli sono state ripetutamente sottoposte, ma anche continuare a gestire il mercato – ancorché di basso profilo.
    A questo punto è abbastanza chiaro che almeno per il prossimo campionato la squadra la farà lui, e starà al buon eusebio trovare le alchimie per navigare in acque tranquille.
    Chiunque altro avrebbe passato la mano per non ritrovarsi con le fiamme sotto il culo di qui a qualche mese. Ma questo personaggio è veramente unico, in tutti i sensi.
    Sapere di doverselo tenere sperando che decida di andarsene non è certo la cosa più motivante per i tifosi

    • Bobo50 ha detto:

      iniziare un altro campionato con quell’ominide seduto sulla poltrona più in alto (dopo aver assaporato l’opportunità di un cambio – e che cambio!) non è per nulla motivante. Ci vuole veramente un grande cuore e amore sconfinato per i colori per non mandare tutto e tutti a quel paese.

      FERRERO VATTENE!!!!!!!!! NON TI VOGLIAMO!!!!!

  2. Michele G. ha detto:

    Maurizio, devo proprio dire che sei tornato con le pile molto cariche dalle tue sacrosante vacanze. Visto che alcune tue previsioni (fine del ciclo giampaoliano, arrivo di Di Francesco) si sono puntualmente avverate, speriamo che sia azzeccata anche quella che voleva il gruppo rappresentato da Vialli subentrante a Ferrero! Ad oggi, dunque, questa è la situazione dal mio personale punto di vista:
    – Di Francesco ufficialmente nuovo allenatore. Ottima notizia! L’ho sempre preferito a Giampaolo, al quale vanno comunque i miei ringraziamenti, non tanto per le sue qualità tecniche o per i risultati ottenuti, quanto soprattutto come integrità della persona e per aver onorato con grande impegno e dedizione il compito che gli era stato affidato. Spero per lui che riesca meglio di chi lo ha preceduto in questo trasferimento sull’asse Samp-Milan (a Milano non hanno la stessa pazienza di Genova, sponda blucerchiata). Sono d’accordo con te sul fatto che Di Francesco sia una scelta migliore del pur valido Pioli, che finirà per diventare come la bella di Torriglia per noi: è la seconda volta che sembra sicuro di sedere sulla nostra panchina e poi la scelta ricade su qualcun altro.
    – Gli acquisti già conclusi a me sembrano buoni, almeno sulla carta, anche se, come sempre, sarà il campo a dire se lo siano stati davvero (Jankto e Tavares docent). Forse, secondo il mio modesto parere, non sono poi così inferiori a quelli dello scorso anno come tu affermi (ma tu, ovviamente, sei molto più addentro alle vicende calcistiche di quanto lo sia io).
    – Andersen dice che è ora di andare via e fare il salto di qualità, andando in una big, lodando e benedicendo comunque la Sampdoria che lo ha fatto crescere notevolmente, mettendolo sotto la luce dei riflettori. Diciamo che è stato intempestivo, in quanto ha fatto un po’ la scoperta dell’acqua calda, visto che anche i ciuffi d’erba del campo di Bogliasco sapevano che non li avrebbe più calpestati come giocatore della Samp. Se non avesse detto nulla, lo avremmo salutato noi con tanti ringraziamenti per quello che ha dato. Comunque, grazie per i “ringraziamenti”, e per consentire una notevolissima plusvalenza, che ci permetterà di centrare altri obiettivi di mercato (si spera).
    – Praet è molto probabile che cambi aria anche lui. Devo dire che, aspettandomi molto da lui, non mi sembra tuttavia che ci abbia confermato le aspettative e che non ci abbia mai fatto gridare dallo stupore per prestazioni esaltanti. Ben venga nel suo caso la plusvalenza che potrebbe generare e grazie anche a lui.
    – Kownacki: dopo quello che ha detto sulla Samp, l’atteggiamento di spocchia che ha dimostrato anche in campo contro l’Italia under 21 ed il mancato riscatto da parte del Fortuna, io lo farei rientrare per marcire in panchina o in tribuna, almeno fino a Gennaio, quando potrebbe andare a scaldare qualche altra panchina in giro per l’Europa. Caro il mio David, siamo noi che non ti ci vogliamo più qui! E per cosa dovremmo ringraziarti? Per la svogliatezza che hai dimostrato in allenamento? Per la stessa ignavia mostrata ogni volta che sei sceso in campo da titolare o subentrante? Per aver preteso di tirare e sbagliare un rigore fondamentale nel recupero della partita di Cagliari? Ma guarda un po’ di andartene dove ben sai ed augurati che ti trovino un posto in qualche squadra, così a guadagnarci (dei soldi) sarebbe soprattutto la Sampdoria!
    – Nuovi contatti Ferrero-Vialli. Ormai mi sono rassegnato all’idea che, se proprio dovesse esserci una cessione, se ne riparlerà fra un po’ di tempo, sempre che non intervengano altri fattori che “convincano” Ferrero a cedere (il 20 Settembre non è poi così lontano e la spada di Damocle di una possibile apertura di un’inchiesta da parte del tribunale federale sportivo incombe sulla sua e, ahinoi, sulla nostra testa). Pertanto, continuerò a sostenere la Samp come sempre, facendo finta che non ci sia Ferrero come presidente (colui che ha esordito alla presidenza dicendo che il nostro inno fa schifo, che la Sampdoria prima di lui era conosciuta solo fino a Chiavari ed altre amenità del genere), augurandomi che un giorno, spero non troppo lontano, si possa leggere nel notiziario che Ferrero non è più il nostro presidente!
    Scusa e scusate la lunghezza del mio post!

    • Michele G. ha detto:

      Dimenticavo. Ferrero cerca di portare a Genova un pezzo, anzi due, della sua amata Roma: Totti come dirigente e De Rossi (36 anni a Luglio) come giocatore, entrambi sbolognati da Pallotta. De Rossi, sinceramente, mi pare decisamente sulla via del tramonto, mentre il “pupone” non vedo quale valore aggiunto sarebbe per noi, così come non lo è stato per la Roma, così ben servita in 20 anni di onorato servizio come giocatore. Sinceramente, spero che nessuno dei due venga da noi, anche se, ovviamente, nel caso dell’arrivo dei due o di uno solo dei due, spero di essere decisamente smentito.

      • Maurizio.Michieli ha detto:

        Concordo. Che c’azzecca Totti con la Sampdoria? E poi non è scontato per nulla che un grande calciatore sappia essere anche un bravo dirigente, anzi. I vari Paratici, Pecini etc non sono stati fenomeni sul campo, ma conoscono il loro mestiere di talent scout. Nella Sampdoria, a parte il buon Invernizzi “protetto” da Garrone, non ci sono sampdoriani, perché dovrebbe esserci una bandiera della Roma? Ah già, perché il presidente è Ferrero… Ci sta tutto.

        • Dado ha detto:

          Ci azzecca di visibilità mediatica… l’unica cosa che interessa al sig. massimo ferrero…

        • Michele G. ha detto:

          Vedi dove sta la differenza fra un giornalista professionista ed un semplice tifoso come me? Tu in quattro parole hai fotografato il mio pensiero!
          Per il futuro non immediato, comunque, vedrei un altro sampdoriano fra i quadri dirigenti: mi riferisco al buon Fabio Quagliarella, persona intelligente che potrà essere, secondo me, anche un buon dirigente.

        • jan ha detto:

          Cari ragazzi Ferrero è troppo “drogato” dalla visibilità che gli da la Sampdoria e, salvo offerte a cui non può rinunciare, non mollerà mai !
          Questo piuttosto ci inguaia e ci rovina ma non molla, per cui speriamo che almeno sul campo il ben arrivato Di Francesco ci possa aiutare ad allestire una rosa per il solito 9/10 posto.

        • Lukino ha detto:

          Totti sarebbe una evidente ed esplicita oprovocaziojne: volevate la bandiera? Vialli? Eccovi la bandiera, la mia.
          p.s. preferisco per il momento ritenere l’ipotesi Vialli tramontata piuttosto che stare in una logorante attesa senza fine, poi si vedrà. Di certo non lo rincorreranno, semmai sarà ferrero a dover fare dei passi.

        • Fabrizio ha detto:

          Si ba beh, stai paragonando Invernizzi a Totti, va beh…

          • Stefano Rissetto ha detto:

            Infatti. Sbagliato paragonarli. Per una Sampdoria sempre più desampdorianizzata, Invernizzi è uno dei pochi punti fermi. Inoltre si è dimostrato un buon dirigente. Totti è stato sicuramente migliore come calciatore, come dirigente deve ancora dimostrare di poter fare quel mestiere. Marotta com’era come calciatore?

        • ale ha detto:

          Inoltre non mi sembra che da calciatori abbiano minimamente contribuito a rendere l’ambiente della Roma un po’ meno distruttivo, anzi.
          E questo mi sembra il parametro minimo per auspicare ad un ruolo da dirigente.

          FERRERO VATTENE!

        • Giuseppe C. ha detto:

          Bravo! È quello che ho sostenuto io con Vialli e mi avete preso per un matto. Ci sono tanti esempi di dirigenti/presidenti ex campioni che dietro la scrivania non hanno fatto benissimo come in campo. E allora, domanda sincera, perché tutta questa apertura di credito nei confronti di Vialli? È stato un grande giocatore e sicuramente è persona perbene, ma che cosa ha dimostrato da dirigente per avere questa ondata di entusiasmo?

          • Michele G. ha detto:

            Per quanto riguarda Totti le perplessità sono di tre ordini di motivi: la prima è che ha difficoltà ad esprimersi in Italiano corretto (sotto questo punto di vista si intenderebbe benissimo con Ferrero, visto che entrambi sono solo in grado di esprimersi in romanesco); la seconda è che neanche nella sua amata Roma si è distinto come dirigente (tanto che Pallotta lo ha costretto praticamente ad andarsene); la terza, e forse più importante ragione, è che con l’ambiente Sampdoria c’entra come i cavoli a merenda.
            Vialli, oltre ad avere una maggior cultura rispetto al pupone, ha già ricoperto ruoli di responsabilità, per esempio quando nel Chelsea svolgeva il doppio ruolo di giocatore ed allenatore che, come forse ben sai, in Inghilterra rappresenta qualcosa di diverso e più importante del semplice allenatore come è inteso in Italia, tanto è vero che spesso sono definiti “manager”, proprio per sottolineare questa loro peculiarità. Per Vialli, quindi, non lo vedrei come un salto nel buio se dovesse diventare presidente della Sampdoria, ambiente che egli conosce benissimo ed al quale è legato da sincero affetto.

      • Bobo50 ha detto:

        Quei due devono stare il più lontani possibile da Genova! due elementi che hanno contribuito a rendere la Roma un casino.
        Concordo con Lukino. Quel piccolo uomo (in tutti i sensi) ha calato l’ennesima provocazione. Le sue bandiere sapete dove se le può mettere?
        Ferrero sei schifato dalla maggior parte della gente sampdoriana. Lo so che questa cosa ti fa godere, ma prima o poi il giochino finirà. Vattene finchè sei in tempo per goderti i tuoi ultimi anni di vita.

  3. Dado ha detto:

    Bentornato Maurizio,

    di tutto il pezzo che hai scritto, che come spesso accade condivido e sottoscrivo, quello su cui pongo di più l’accento e continuo a sperare (in barba al proverbio chi vive sperando muore…..) è la frase in cui dici che la trattativa con Vialli non è per nulla tramontata…. mi auguro che tu abbia ragione e spero presto di leggere da te buone nuove su questo argomento che è più importante e decisivo per la Sampdoria più di qualsiasi trattativa di mercato o notizia dal campo…

  4. Giox ha detto:

    Bentornato Maurizio!Per noi tifosi sarà indubbiamente un piccolo disagio non avere i vostri servizi dai ritiri però condivido la presa di pozione della Vs emittente nei confronti della società che essendo emanazione di cotanto presidente cerca le luci dei riflettori nazionali trascurando il territorio con conseguente disaffezione dei tifosi(abbonamenti in probabile ulteriore calo). Mi rincuora sapere che la trattativa con il gruppo Vialli è ancora viva e spero che ci sia la svolta prima possibile

  5. maverick ha detto:

    “..temo (e sottolineo temo, non certo spero) l’imminente discesa in campo della Procura Federale (cioè della giustizia sportiva..”

    Hai anche un’idea di cosa rischiamo?

  6. Massimo Pittaluga ha detto:

    Io spero che di francesco voglia anche dire che forse qualche garanzia oltre l’ingaggio ci sia stata e che forse tra queste garanzie ci possa essere quella del passaggio di proprietà. sinceramente non credo che Invernizzi ed altri siano nel cda per caso e che garrone abbia solo una possibilità di dissuasione punto e basta. a me quella di ferrero sembra una resistenza oltre gli accordi presi a suo tempo e che garrone ne sappia ben di più della trattativa. fermo restando che la società è di ferrero e vista la situazione l’attuale presidente ha due strade. cedere cinema e immobili e tenersi la samp che per ora produce profitti (chissà se continuerà dopo aver ceduto praet e Andersen e vista l’attuale dirigenza un poco scarna dubito in un mercato illuminato) oppure cedere la samp per sanare altre posizioni aperte da quello che si legge. prima o dopo dovrà probabilmente scegliere. io non so bene la situazione economica di ferrero come può saperla un giornalista che ha informazioni ben più dettagliate ma da quello che si legge su vari giornali e siti e non essendo la matematica un opinione o cede la samp o cede gli immobili. ad un certo punto vialli può mettersi li ed aspettare ammenochè ferrero non trovi altri disposti ad offrire i 100 netti che sembra lui chieda. ci apprestiamo ad iniziare una stagione con tante incertezze e alcune certezze. le certezze è che ferrero qui lo vogliono ormai in pochi, che garrone gli ha levato l’appoggio e la samp fatica a trovare dirigenti che vengano qui. incertezze mercato da fare credo come spesso accde dopo una o due cessioni pesanti sperando di non prendere una riga di due di picche come lo scorso anno. di certo l’ambiente ostile a ferrero e i suoi comportamenti non aiutano a rendere la samp una squadra con un certo appeal. tutto cambierebbe con vialli and co ma temo ormai i tempi siano cosi stretti che la campagna trasferimenti la dovrà fare questa gestione sperando azzecchi i giocatori giusti per il gioco di di francesco che è un allenatore valido e che ha fatto spesso bene. confidiamo che anche qui possa fare bene perché ne abbiamo bisogno

  7. danilo ha detto:

    Quando tu eri in ferie è uscita la notizia di un altro incontro a Venezia tra Il clown e Vialli.
    Lo confermi? e se si …. si è fatto mezzo passo in avanti sull’offerta?
    Grazie

  8. Daniele da Rapallo ha detto:

    Caro Maurizio, innanzitutto bentornato dalle vacanze.
    Apprendo, lo confesso, con rammarico queste decisioni di palinsesto della tv (compreso non seguire i ritiri) ma le spiegazioni che ci hai dato sulla linea editoriale sono direi esaustive : in effetti finchè non si verificasse un cambio societario, questi non meritano nulla…tutto al più ci rimette il tifoso da tastiera e da tv.
    L’ingaggio di Di Francesco ha significato prendere il tecnico di più alto teorico livello disponibile al momento su piazza, e poi quelle decisioni le vuole prendere Viperetta in persona. Certamente l’operazione è andata secondo me in porto anche perché la Viola ha confermato masochisticamente Montella altrimenti credo che L’Eusebio sarebbe approdato la.

    Come al solito il mercato mi preoccupa molto e li spero che il tecnico possa dire la sua altrimenti non vedo perché avrebbe accettato l’incarico. Le plusvalenze ci saranno ed alte (contando anche le percentuali su Muriel e Fernandes. Ogni giorno spero comprino qualcuno di buono, anche in prospettiva, ma conosciuto. De Paoli è un buon terzino. Spero non vendano Murru e Caprari (ottimo esterno nel suo ruolo). Non lo so : non mi fido di questi uomini mercato. Sarebbe illogico ingaggiare un tecnico da 1,8 mil a stagione per fargli una rosa indebolita. Quest’anno si rafforzeranno tutte. Ma Lammers è sparito ?

  9. petrino ha detto:

    se non erro a eleven finance fanno capo i cespiti immobiliari di Bogliasco.
    Il cinema Adriano a roma e’ soggetto alle Belle Arti e non si puo’ toccare nella sua architettura.
    Tradotto: non puo’ essere trasformato in una mega centro commerciale.
    Se ne stiano a roma i totti e de rossi.!!!!!!!

    Non mi sembra ci sia la corsa ad accapararsene i servigi, tolte le dichiarazioni di facciata..
    Hanno deromanizzato la roma e vogliono riproporcela a genova ???
    Piuttosto che stare fuori dal giro, di francesco e’ sceso a piu’ miti pretese.
    Non e’ certo spaletti o allegri che si possono permettere gli anni sabbatici.
    Se posso dirlo, i servizi degli anni scorsi nelle varie localita’ di ritiro erano quanto di piu’ banale e scontato poteva esservi.
    Non per colpa dei conduttori, che anzi cercavano di movimentare la scena., ma proprio perché la materia era quanto mai immotivata.
    Le solite dichiarazioni a stampino e poco altro di giocatori e allenatore.
    Oltretutto hanno anche ridotto la durata della villeggiatura, penso anche per risparmiare qualche euro.
    Ci vuole il calcio vero, non quello montagnino.

  10. El Cabezon ha detto:

    Bentornato Maurizio!
    Che dire?
    Faccio mea culpa su Di Francesco, mai e poi mai avrei pensato che il miglior allenatore libero su piazza potesse accettare di sedersi sulla nostra panchina e reputavo un pazzo chi credeva in tale ipotesi e invece…
    Detto che se fosse approdato Pioli non mi sarei disperato, la soluzione Di Francesco per noi rappresenta davvero il top per cui…EVVIVA!
    Ma la mia soddisfazione, ahimè, termina qui, perchè all’equazione arrivo di Di Francesco=alzata d’asticella io non credo per nulla!
    Sarò malpensante, diffidente e chi più ne ha più ne metta ma per me l’ex mister giallorosso viene da noi più che altro per un rilancio personale e quale miglior piazza di quella blucerchiata per “ripulire” il suo curriculum?
    Non credo che la dirigenza abbia potuto promettergli chissà che, penso che a fine mercato sarà allestita la solita SAMPDORIA da metà classifica, o da parte sinistra se preferite, con la speranza magari di poter lottare fino alla fine per un posto in Europa League se noi dovessimo andare meglio del previsto e, viceversa, un paio di squadre sulla carta superiori a noi incappare in un’annata no…

    Maurizio, puoi fare un chiarimento sulla vicenda ferrero?
    Tu scrivi che andrà a processo, da altre parti invece ho letto che il rinvio a giudizio, previsto per il 20 settembre, potrebbe anche definire un non luogo a procedere quindi, in sostanza, allo scagionamento totale di mf, com’è la questione?

  11. Jetta ha detto:

    Molto felice per la scelta di Di Francesco: direi la migliore che si potesse fare.

    Ancora una volta la società si è mossa benissimo ed evidentemente il mister avrà avuto le rassicurazioni opportune ma non avevo dubbi.

    Per il mercato ancora nessuno ha fatto nulla in realtà ma se si confermasse come sembra la volontà di creare un mix di giovani di talento da valorizzare e giocatori di esperienza alla Ekdal sarebbe da essere molto molto soddisfatti.

    Cessione: a me sembra si sia fuori tempo massimo…certo arrivasse Vialli sarebbe bellissimo ma se rimanesse questa gestione mi andrebbe comunque benone…parlano i 5 anni di ottima gestione (e sino al 3 grado di giudizio vige la presunzione di innocenza).

    Certo basterebbe che Dinan dimostrasse di volere a tutti i costi la Samp offrendo ciò che il proprietario legittimamente chiede e oggi saremmo tutti felici e contenti…la Samp non mi sembra possa poi valere molto meno della Fiorentina.

    Totti? Magari! Sarebbe un fantastico ritorno di pubblicità e di immagine.
    E poi comunque è uno che è cresciuto a pane e calcio.

    Un grande in bocca al lupo a Giampaolo: 3 anni bellissimi!
    Dire di no al Milan sarebbe stato impossibile!

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Preferire Totti a Vialli e Ferrero a Dinan mi puzza di…

      • Michele G. ha detto:

        … servilismo! (o è Ferrero sotto mentite spoglie)

      • Jetta ha detto:

        Ho scritto una cosa diversa…ovvero in sintesi: magari Vialli, ma se non arriva non mi autoflagellerei se non arrivasse.
        Mi dispiacerebbe assai ma se rimanesse questa gestione sarei comunque contento perchè stanno lavorando bene.

        • Marco6 ha detto:

          Guarda qui ho già capito che ho la pensi come loro oppure sei un bibino, fregatene e continua a scrivere quello che pensi…siamo ancora in democrazia

        • Edoardo ha detto:

          Invece per me sportivamente parlando hanno lavorato malissimo e infatti è da anni che ormai non abbiamo più una squadra decente in grado di lottare per qualcosa, questa è la mia opinione da tifoso, poi per carità ognuno è libero di avere le sue idee, comunque io auguro tanta ma tanta salute a Quagliarella perché se niente niente gli viene il raffreddore…

        • Luca B. ha detto:

          stanno lavorando bene… smerdando ad ogni parola la Samp, la nostra storia, la nostra badiera, il nostro inno, i tifosi ecc e distraendo fondi. Si, proprio bene

          • Jetta ha detto:

            Distraendo fondi?
            Hai le prove di quello che scrivi?
            Perchè è piuttosto grave.

            Bilanci in attivo, parte sinistra della classifica e ottimi giocatori valorizzati.
            Talmente bene gestita che Giampaolo è rimasto 3 anni e Di Francesco è il nuovo mister.
            Gestione positiva come confermato da Edoardo Garrone.

            Ma pensate veramente che chi arriverà dopo Ferrero, per quanto ricco, elargirà soldi di tasca propria a fondo perduto e sarà champions? ahahaha ragazzi svegliatevi!
            Vialli è parte importante del nostro cuore blucerchiato e porterebbe grande entusiasmo ovviamente…poi è un signore e una persona con una intelligenza sopra la media.
            Ma la politica sarà la stessa: plusvalenze attraverso la valorizzazione dei talenti, trading più o meno marcato.
            Chi si illude che l’era Mantovani possa ripetersi è un ingenuo (eufemismo).
            Ed infatti, se avverrà la cessione, mi aspetto nel breve periodo contro Dinan e Vialli le stesse accuse mosse a Garrone prima e oggi a Ferrero.
            Ho già letto critiche e fango su Vialli per la deposizione rilasciata a suo tempo.
            Sono quelli che ti invitano a tifare bibini…stupendi.

    • andreasamp55 ha detto:

      jetta ma sei sampdoriano o ferreriano e romanista ?? tifa giallorosso se ti piace Totti ..e lavati dai piedi tu e il beneamato presidente ..sei l unico qui che parli di ottima gestione e società bravissima ..ma far cosa ?’d ei decimi e noni posti ?? allora Percassi e l’Atalanta ti fanno schifo ? ame no avessimo gente così e una squadra in europa nelle coppe da tre anni dico 3 !! vai vai a roma a tifare per la maggica col tuo presidente ..

      • Jetta ha detto:

        Parlano i numeri, non io.
        Bilanci in attivo e posizioni di classifica in linea con bacino d’utenza e tradizione.
        Se pensi che l’era Mantovani debba essere la regola è meglio sia tu a cambiare squadra e guardare verso la Juve.
        Totti è stato uno dei più forti giocatori italiani e di sempre: conosce il calcio ma garantirebbe un ritorno d’immagine e di pubblicità incredibile e oggi per una società è fondamentale.
        Svegliati che il calcio romantico è finito.
        Baci.

        • NYC ha detto:

          Totti non gli darei da gestire neppure una cartoleria, ci sarebbe da pagare per il tutor di italiano ….

          vai a vedere la roma che e’ meglio

      • Lollo ha detto:

        Perdonami Andrea, io non amo Ferrero ( anzi.. ) e mi rattrista sapere di non avere altri obiettivi se non le plusvalenze e il X posto, ma se guardo la realtà dei fatti e cerco di ragionare nel modo più obiettivo possibile ( quindi al netto delle sciarpe intesta e delle uscite infelici o francamente maleducate , non parlo degli aspetti giudiziari perchè ci sarebbe da aprire un libro su tutta la serie A.. ): Ferrero non ha il becco di un quattrino non può fare nulla di più di quello che ha fatto e tutto sommato, a parte l’anno di Montella , non abbiamo mai corso rischi, ci siamo collocati stabilmente al IX-X posto sognando anche un po’ l’ EL, abbiamo vinto quasi tutti i derby, abbiamo visto del bel gioco e dei bei giocatori, un’altra proprietà avrebbe tenuto qualcuno tra i vari Skriniar, Fernandes, Zapata, Muriel, Correa sacrificando qualche ” quadro ” per fare una grande squadra ( cito il Presidente per antonomasia ), ma Ferrero proprio non può farlo ( e del resto non lo fece nemmeno Garrone nell’infausto 2010-2011 .. ) . Il paragone con l’Atalante non regge: ha un vivaio da sempre tra i migliori d’Italia ( noi un po’ meno ) , ha un presidente facoltoso ( noi no ), appassionato e capace, ha dietro un progetto sostenuto da un’intera città ( noi purtroppo no ), una città che tifa Atalanta per intero o quasi e mi sembra riempia lo stadio, peraltro di proprietà o in predicato di esserlo, non ho i dati sulle presenze ma ad occhio… , parlavo giorni fa con un collega che vive a Bergamo e mi confermava quanto scritto.
        Nonostante questo con l’Atalanta ce la siamo giocata alla pari fino allo scontro diretto ( che poi poteva finire 1-1 se GP l’avesse messa un po’ sulla difensiva, e magari non prendevano il largo..chissà… ).
        Negli anni bui della B con Mantovani ricordo che la società da prendere a modello a detta di molti di noi era il Bologna di Gazzoni e Cazzola… A mio giudizio Ferrero è da temere in prospettiva futura ( accoglierei a braccia aperte Vialli e Dinan ) ma su quanto fatto fin ad ora poco da dire…

        • andreasamp55 ha detto:

          @Lollo ti ringrazio per la risposta e il tuo commento ..hai ragione su molti punti per carità ..ma detto questo mi sembra che tu abbia evidenziato quello che è tutto il contrario di come sia ferrero , Percassi è un signor imprenditore ..appunto , hanno dirigenti validi per i settori giovanili , cosa che il romano qui ha peggiorato ..di buono ha fatto le palazzine peccato che non giochino a calcio , hai detto che il percassi è appassionato e appunto con Vialli l’avremmo uno così con le spalle ben solide finanziariamente , ( il facoltoso che dicevi) poi ok hanno una città dietro ma noi penso che come bacino utenza tifoseria regionale e nazionale forse siamo un gradino sopra ti pare ?? .sullo stadio ahimè li è un discorso che non possiamo reggere in effetti con le istituzioni che abbiamo .a ti ricordo che investe tutti i problemi di genova ..peraltro … poi anche il Grande Paolo aveva la città contro o almeno l’altra metà in politica e non e ha fatto quello che ha fatto .
          in quanto a Jetta , che io penso sempre essere ferrero che scrive sul blog ..come le buffonate della maglietta romanista e gli sriscionei e l’amore x palermo …( i siciliani uno così ed io essendo siciliano d’origine so come la pensano ,lo schiferebbero anche loro per la sua piaggeria)..
          e ora ti rispondo :
          certo i tempi romantici sono finiti caro …ma la voglia di ambire a dei traguardi quella no ..mi spiace x te ..se poi ti van bene plusvalenze ecc e mediocrità sportiva in generale ..beh seguiti il Sole 24 ore che con la finanza ti ci diverti !! il calcio come sport e tifo è un altra cosa caro mio e relativa passione amore rispetto ed educazione x i colori che si amano e tifano o almeno che quantomeno si rappresentano ( vero Viperetta ??) …
          quindi il tuo amato romano che non fa altro che affermare che ama la roma che la vorrebbe ma non può ( e ti credo spiantato e indebitato com’è!) e allora noi saremmo un ripiego che però lo ha reso famoso visto che era un perfetto signor nessuno !! allora dicevo goditelo tu che forse sei della stessa pasta (x piacerti cosi devi avere delle affinità) .. perché io e gli sportivi veri e tifosi di calcio ne abbiamo le tasche abbondantemente strapiene !
          un saluto a te !

    • Luca B. ha detto:

      caro Jetta, vai a scrivere in piccionaia

      • Jetta ha detto:

        Esilarante l’invito a tifare genoa da parte di coloro che gettano fango sulla Samp a prescindere e lo hanno gettato pure sulla famiglia Garrone e che sarebbero pronti a gettarlo pure su Vialli.
        Comunque per scudetti e champions c’è la Juve.

        • andreasamp55 ha detto:

          io e quelli come me nn mi pare abbiamo gettato fango sulla Samp o chicchessia di blucerchiato ..su viperetta se la vuoi mettere cosi si … ene sono pienamente felice ..perché se lo merita punto e basta !! poi sto parlando di scudetti ?? ma di fare piazzamenti migliori e di provare a andare ogi tasnto in coppe anche Euroleague ..col tuo ragionamento Atalanta Torino Sassuolo Udinese , squadre al nostro livello o sotto, anni fa o lo stesso Chievo non ci sarebbero mai dovuto andare o provarci …ma smettila va!! il calcio è uno sport e devi porti degli obiettivi anche alti o almeno provarci ..poi ripeto se ti piace il giochino finmazirio del monopoli tifa per delle multinazionali finanziarie commerciali ..non scrivere qui ma sul blog di milano finanza o il Sole 24 ore ..ripeto li magari ti diverti di più ..ma per favore non dire a chi difende la Samp che getta fango su dilei ..solo perché lo getta sul tuo amore romano di Trastevere …

  12. andrea ha detto:

    Maurizio secondo te quanto potrà durare ancora questa trattativa? Ci sarà una scadenza secondo te?

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Se Vialli accetta la Nazionale, è finita. Almeno quella di Vialli, resta sempre Aquilor, di cui però so poco perché non ho fonti attendibili.

      • massimiliano ha detto:

        quindi finchè vialli non accetterà la nazionale siamo ancora in ballo…e allora balliamo… speranze di chiusura entro giugno ce ne sono?

  13. Grendel ha detto:

    Robmerl,
    Allettanti offerte? Quali? Ah, quella di Commisso ai Della Valle…
    Se l’offerta di Dinan rimarrà quella recentemente respinta al mittente, preparati a sopportare Ferrero molto a lungo…

    • robmerl ha detto:

      hai ragione grendel ,però devi tener conto che ferrero, straindebitato e inviso al popolo blucerchiato, ha pochissimo spazio negoziale. Allettante va letto ovviamente in relativo

    • Michele G. ha detto:

      In effetti, di cifre offerte da Dinan e soci ne ho lette di tutti i generi: da 45 + bonus, a 65 più debiti, fino a 100 milioni e così via. A seconda della fonte che riportava i termini dell’offerta, la cifra era sempre diversa. Finché le parti interessate non diranno esattamente come stiano le cose, non potremo sapere se ci siano margini per concludere positivamente la trattativa, o se Ferrero non abbia torto a rifiutare un’offerta decisamente insufficiente, o se, invece, non abbia alcuna intenzione di cedere la Sampdoria, rifiutando un’offerta che era congrua. L’unica cosa che so per certo è che lui ed i suoi soci di “mission” (ossia, succhiare finche’ possibile il latte dalle mammelle di mamma Samp) mi stanno sulle cosiddette ed il giorno che si toglierà dai piedi, rendendomi il più felice dei tifosi, sarà sempre troppo tardi!

  14. giovanni ha detto:

    quindi par di capire (sono profano maurizio, scusami, visto che la eleven finance, che coordina e gestisce le attività di finanziamento, attuazione, progettazione e sviluppo delle iniziative immobiliari nel comune di Bogliasco viene pagata dalla Sampdoria per le sue prestazioni forniteci (…) con valori adeguati ai prezzi di mercato, ci mancherebbe ma per le quali la procura di roma ha già chiesto ed ottenuto corposa documentazione dalla sampdoria sulla congruità degli antici fatti e dell’effettività delle prestazioni fornite e fatturate… ed anche questa ha le radici in sampdoria, ma forse più che radici come diceva bosotin …a no quelle sono degli animali…nei vegetali si chiamano succhioni……pensa che in alcune piante si chiamano bastardi… (pomodoro per dire) bene…. quindi non manca molto… 🙂

  15. Mrmatte ha detto:

    Ciao Maurizio
    Bentornato dalle (brevi) ferie. Spero che almeno un po’ di relax te lo sia potuto godere.
    Qualche giorno fa mi avevi risposto che a Vialli credevi, a ragion veduta, più di prima.
    In questo momento che ne pensi? Ci sono possibilità da qui a fine mese o è una cosa da rimandare al prossimo anno?
    Grazie

  16. Grendel ha detto:

    Maverick,
    A naso, la Samp sarebbe parte lesa. Niente più. Perché, eventualmente, la Samp non avrebbe guadagnato nulla dalle presunte attività illecite del sig. Ferrero. Semmai ci avrebbe rimesso.

  17. Marco6 ha detto:

    Mercato deludente? Il mercato ancora non è iniziato e comunque 3 giocatori gli hanno già presi….dimmi chi sta facendo mercato adesso….a scusa vero lo scatenato Preziosi……

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Cosa fa Preziosi qui non mi interessa, mi pare che negli ultimi tre anni abbia fatto malissimo e il mio collega e amico Porcella lo ha sottolineato. Io guardo alla Sampdoria e mi pare di avere scritto che un giudizio sulla rosa potrà essere espresso solo a fine mercato.

    • Bobo50 ha detto:

      “li” hanno. non “gli”.

    • shrike ha detto:

      OH ma possibile che abbiate sempre da ridire su tutto? io davvero maurizio non riesco a capire come puoi sopportare certe cose

      • Marco6 ha detto:

        Guarda che sono articoli loro , poi si scaricano le colpe….però ogni estate si comincia con le insoddisfazioni sul mercato Samp e si loda il loro….poi ovviamente non parlano più perché vengono sempre smentiti dai risultati …..non sono io che straparlo ci sono articoli che lo provano,inutile fare i permalosi….

  18. Grendel ha detto:

    Un’ultima annotazione.
    La Procura Federale si attiva quando sospetta che una società, grazie ad attività illecite, abbia tratto giovamento per migliorare la propria classifica o per aver “aggiustare” il bilancio.
    A me non sembra che, nel caso che si aprisse un’inchiesta sulle attività di Ferrero e che ne venissero accertate eventuali illegalità, si possano configurare i suddetti reati.

  19. Lukino ha detto:

    Non attribuirei chissà che significato all’arrivo dell’ottimo di francesco, non pè che il suo arrivo sia prova di chissà quali obiettivi garantiti al tecnico. Un allenatore se può preferisce allenare piuttosto che star fermo e alternative non ne aveva: se farà bene tra un anno lo saluteremo, far bene può anche significare arrivare noni ocme quest’anno facendo vedere del bel calcio.
    In questo senso pioli o di francesco è lo stesso, sono entrambi due ottimi tecnici.

    • Bobo50 ha detto:

      i tecnici, come i calciatori, vengono da noi solo per mettersi in vetrina. basta un’annata discreta con qualche acuto contro una delle big, che sono pronti a rifare le valigie e salutare. c’è ben poco per cui esaltarsi.

  20. El Cabezon ha detto:

    Si hai ragione Maurizio, scusa la svista…

  21. Marco ha detto:

    Buonasera Maurizio,

    perché affermi che il mercato ad oggi sia un filino inferiore a quello degli anni passati ? I nomi che si leggono mi sembrano di ottimo livello poi bisogna vedere se arrivano . Per me l’anno scorso si è sbagliato molto ( Tavares in primis) quest’anno direi di aspettare

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Personalmente, a parte De Paoli, non conosco gli altri giocatori acquistati. Ma è un problema mio. E poi va anche detto che nemmeno Skriniar e Schick, giusto per fare due nomi, erano conosciuti. Dunque, giusto avere fiducia nello scouting. Ma non penso che ci sarà il salto di qualità verso l’Europa, salvo un balzo in avanti nel mercato.

  22. petrino ha detto:

    e meno male che zapata ex milan non e’ venuto.,!!!!!!!
    A settembre ne fa 33 e quando giocava nel milan ha causato una marea di rigori contro.
    Come pure andreazzoli. non e’ venuto.
    nelle prime 11 partite dello scorso campionato aveva fatto 6 punti e d era stato esonerato.
    Un curriculum devastante.
    Ci si ricorda delle ultime 4 partite, ma le altre squadre pensavano al mare.
    DDR ne ha 37 e ha piu’ acciacchi che peli nella barba.
    Ci vogliono giocatori che hanno fame di gloria, non dei matusa .

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Concordo, non mi convincevano né Andreazzoli né Zapata. E su Andreazzoli lo dissi e scrissi quando era in orbita Sampdoria, quindi senza sospetti.

      • Michele G. ha detto:

        E sia Zapata che Andreazzoli alla fine a Genova ci arriveranno, ma dall’altra parte del Bisagno (per fortuna)! Quando a DDR, spero proprio che vada a svernare altrove, così come il suo compagno di merende, detto il “pupone”!

  23. Solosamp1946 ha detto:

    Bentornato Maurizio. Bene per quanto riguarda la scelta dell allenatore in quanto lo ritengo di gran lunga superiore ai nomi che circolavano ( pioli andreazzoli semplici )….per quanto riguarda de Rossi e Totti…5 anni fa ok ora non ce ne facciamo niente di entrambi…de Rossi è ormai a fine carriera …Totti è il cuore di Roma non di Genova/Sampdoria quindi non serve a nulla. Mercato…boh mi pare che sarà deludente via saponara Tonelli Defrel praet Andersen forse murru…aspettiamo e vediamo…l unico che DEVE andarsene purtroppo è sempre lì. Ultima cosa complimenti agli ultras tito per la meravigliosa festa.

  24. Franco ha detto:

    Bentornato Maurizio. Ho visto la trasmissione stasera e dico molto sinceramente che tu sei un ottimo conduttore, quando non ci sei si sente la mancanza, ma i tuoi ospiti , secondo me , dovrebbero trattare le questioni di Samp e Genoa un po’ meno da “tifosi”, in senso buono naturalmente, e un po’ più da “opinionisti” che dovrebbero sapere che il mondo del calcio e’ un tipo di “impresa” particolare ma che non puo’ prescindere, anche lei, da dover fare delle valutazioni economiche. Tutte le societa’ medio-piccole devono mantenere i conti in ordine e fare profitti. E ora anche certe grandi societa’ con l’intervento dei fondi obbligazionari. Per cui quasi tutte devono trovare nuovi giovani talenti a rotazione per mettere in ordine i bilanci. Chi non ci riesce e’ fuori. Quindi e’ obbligatorio comportarsi in un certo modo. C’è il rischio e basta. Solo i grandissimi club europei di proprietà di grandi magnati o coperti nei debiti dalle banche, possono permettersi di fare deficit. Le due squadre Spagnole e forse un paio di Tedesche possono essere in perdita. A mio parere Real Madrid e Barcellona in primis, perche’ rappresentano di fatto due entità “statali”. Navarra e Catalogna. Per cui, certamente i presidenti attuali delle squadre genovesi possono essere criticati per talune diverse questioni note, ma non lo possono per il fatto di cercare di ottenere delle plusvalenze. Nel calcio, paradossalmente, vale ancora la competenza piu’ che in altri settori della società. Grazie, Cordiali Saluti.

  25. Marco ha detto:

    Bentornato Maurizio, c’è ancora qualche speranza per vialli?

  26. Nicola ha detto:

    Poche storie, nonostante anche io speri vivamente nel cambio di proprieta’, bisogna riconoscere che Difra rappresenta una garanzia ed iniezione di fiducia non indifferenti. Sono convinto che la sua maggior capacita’ di comunicazione e conduzione del gruppo rispetto al predecessore risulteranno decisive per il raggiungimento di una posizione di classifica in zona europea. Attendendoi primi colpi di mercato significativi, nutro grandi speranze nella nuova Samp. Si’ a De Rossi, Totti non serve. Futuro direttore tecnico Fabio Quagliarella.

  27. Emanuele ha detto:

    Bentornato Maurizio, per Vialli presidente dobbiamo metterci l’anima in pace?

  28. ale ha detto:

    I tempi per Ferrero inizianoa stringere. Mi sono fatta una mia idea su quello che sta provando a fare.
    Se non erro l’esposizione di cui è stato chiesto il rientro è di circa 55 milioni. Più o meno quello che Dinan offre cash. Per le banche l’odore del cash è come quello del sangue, se Ferrero vende ora, tutto il cash finisce nel buco nero.
    Allora lui prova, prima, se le banche gli concedono il tempo di farlo, la vendita dei cinema (difficile perchè è un business in tracollo e l’Adriano è sottoposto a vincoli che non ne consentono un cambio di destinazione d’uso, oltre al fatto che tutti sanno che il venditore è con l’acqua alla gola, pessimo presupposto per ottenere una buona cifra) e iniziare a coprire almeno una parte del buco. Dopo può vendere la Samp e intascare una parte di cash.

    Speriamo che in questo azzardo non siamo noi a lasciarci le penne

    Vialli Presidente!

    • Bobo50 ha detto:

      quell’omuncolo è un kamikaze. lo è sempre stato. non gli frega niente dei debiti, non gli frega niente di nulla. è uno abituato a sguazzare nel letame. lo fa da quando è al mondo.

  29. vincenzo ha detto:

    Benvenuto Mister Di Francesco! ma Totti, De Rossi, Venditti e grazie Roma….NOOO.
    Vedremo gli sviluppi.

    P.s.: anche se non c’entra con questo blog, credo che come giornalisti sportivi seri, competenti e appassionati di calcio, dovreste dedicare un pochino di spazio alla (per me) vergognosa vicenda dell’Albissola calcio: si parla sempre di “fare rete”, sinergia ecc. e poi vedi una società ligure che scompare dopo un anno di C perchè non ha uno stadio omologato e soprattutto perchè non ha trovato uno stadio sostitutivo vicino…in un contesto territoriale che non ha la C… .
    Ho sentito le diverse dichiarazioni ma sinceramente la situazione non mi è molto chiara… .

    Forza Sampdoria

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Tutto sommato la Liguria non è messa male con due squadre in A e due in B. Siamo una regione vecchia, con poche risorse, è difficile tenere in piedi tutto. Mi dispiace moltissimo per Albisola e l’Albisola ma non puoi costringere qualcuno a fare qualcosa che non reputa conveniente.

  30. Giox ha detto:

    Ciao Maurizio, quindi se ho compreso bene in questo momento Vialli sta continuando a monitorare la situazione Samp per conto degli americani in attesa che Ferrero capisca che la cessione è la soluzione migliore per i problemi di tutti? Grazie

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Vialli si sarà ritirato veramente quando avrà accettato l’offerta della Nazionale. Detto ciò, resta il fatto che al momento Ferrero non vende. Il tribunale, tuttavia, lo obbliga a cedere i cinema per evitare il tracollo di Eleven Finance. La domanda è: i cinema sono vendibili? Tra l’altro, sono vincolati alla destinazione d’uso, quindi non possono essere trasformati in residence etc. etc. La situazione è in evoluzione e nelle mani di Ferrero.

  31. Marcello ha detto:

    Maurizio..con tutto il rispetto x te e la vostra decisione rispettabile di non seguire il ritiro Samp,fate un torto ai tifosi che non possono andare a vedere dal vivo il ritiro,non certo a Ferrero che se ne frega..e se come dite voi,che la trattativa è ancora in essere,se Ferrero vende a luglio per esempio..cosa fate? Andate in ritiro?

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Un’azienda editoriale senza canoni, senza abbonamenti, con ormai pochi contributi pubblici, ha il diritto/dovere di investire laddove lo ritiene più produttivo per se stessa e per la propria sopravvivenza. Ovviamente non sussiste alcuna intenzione di fare torti ai tifosi, anzi. Ma così ormai va il calcio. Le società si sono “vendute” in cambio dei soldi, ai quali non corrisponde altrettanta visibilità. L’anno scorso sono rimasto tre settimane a Pontedilegno e a parte quelle di due tv locali non ho visto una, dico una, telecamera di Mediaset o Rai mentre Sky si è presentata gli ultimi due giorni con il mio amico Nosotti. Sono le società, semmai, a fare torti ai propri tifosi. Se a questo quadro generale, aggiungiamo che io e Primocanale siamo stati querelati da Ferrero, non sarebbe giusto e corretto, né per noi né per lui, presentarci in casa sua in ritiro.

  32. Maraschi ha detto:

    Anche a me, come qualcun altro ha scritto, non convince il discorso Totti e De Rossi.
    Per il mercato in generale invece, sono fiducioso: non credo che Di Francesco sia un secondo Montella (trampolino di lancio..e via!)

    • Faso ha detto:

      Dire che il discorso Totti e De Rossi non convince è a mio avviso errato, perchè il discorso fa a dir poco inc…..e !!!
      Totti (che al netto di alcuni comportamenti in campo ho cmq sempre ammirato come giocatore) poteva solo fare il classico “dirigente senza portafoglio” ovvero dirigente di facciata per i tifosi della Roma e nulla più; da qualsiasi altra parte non avrebbe senso, viste anche le difficoltà che ha ad esprimersi; per quanto mi riguarda può starsene a casa sua e continuare a fare lavatrici….
      Su De Rossi se non ci fosse Ferrero l’idea sarebbe intrigante (anche se non so quanto sia ancora fisicamente integro), ma purtroppo essendoci Ferrero non riesco a vedere positivamente un’operazione che mi puzzerebbe troppo di “core giallorosso”.

  33. francesq ha detto:

    Bentornati a tutti.

    Accolgo Difra con piacere, sono molto curioso di vederlo all’opera e avrà certamente tutto il mio tifo.

    Tuttavia non è mai stato allenatore che mi abbia convinto al 100%. E’ molto bravo mediaticamente, sa comunicare – come diceva Maurizio – e ha un taglio “fashion” che fa un baffo ai berrettini di lana e ai toni “dimessi” di Giampaolo. Sono fermamente convinto che i detrattori di Giampaolo non riuscissero ad apprezzarlo fino in fondo proprio per questo motivo, per la scarsa carica comunicativa, che invece avrà sempre Difra, nel bene come nel male.

    Personalmente – e parlo in generale – tendo sempre a diffidare dei c.d. “grandi comunicatori”, perché quasi sempre (non dico sia questo il caso, sia chiaro) tendono a mascherare la povertà (o l’ordinarietà) dei contenuti attraverso la narrazione, per quanto abile. Ma, ripeto, è una mia forma mentis che non scadrà nel pregiudizio, prometto.

    Su Difra, parliamo di fatti. A Roma aveva una squadra molto forte il primo anno, e infatti ha fatto bene. La scorsa stagione, invece, è stato un po’ masticato da una piazza terribilmente difficile e da un mercato probabilmente non in linea coi desiderata del tecnico. A Sassuolo aveva finito in calando, dopo un bel ciclo; aveva dietro una Signora Società ed è stato in grado di valorizzarne gli sforzi sul piano sportivo, con pieno merito.

    E’ sicuramente più in auge di Pioli, e la cosa ci dà speranze. Poi, è anche vero che non mi pare avesse offerte mirabolanti sul tavolo, a parte la nostra. Il che magari mi fa pensare: può essere che non se lo sia filato nessuno (gli allenatori vivono sulla giostra: un giorno sei un genio, quello dopo un dimenticato) o può darsi anche che…. magari anche il nostro nuovo allenatore abbia prediletto noi sperando che qualcosa accada… non dico cosa!

    Ma anche se questo qualcosa non dovesse accadere, sarà fondamentale che la società plasmi la rosa a immagine del suo nuovo allenatore, che deve essere messo nelle migliori condizioni per esprimersi. Ad esempio… Perché non teniamo Caprari? Perché penso che potrebbe essere la sua stagione…

    • robmerl ha detto:

      difra usa diversi moduli a differenza di GP, che non sarà molto rimpianto; e poi usa sistematicamente le fasce. Io caprari e jankto li terrei perché li vedo bene in 433 o 451 che dir si voglia (fanno anche la fase difensiva)

      • francesq ha detto:

        A me sembra che usi il 4-3-3 nel 99,9% dei casi. Aggiungo che non mi pare lo usi in maniera particolarmente diversa rispetto ad altri allenatori, per questo – almeno per ora – sono curioso ma non euforico come molti.

        Poi usare “sistematicamente” le fasce non ha molto senso.. Non è la stessa cosa che usare “sistematicamente” il centro?

        Boh.

        Personalmente sono convinto che Difra piaccia soprattutto perché è mediatico (e fotogenico). Poi magari mi sbalordisce e cava il sangue dalle rape. Cosa che tra l’altro mi auguro vivamente.

        Vediamo vediamo.

    • petrino ha detto:

      a sassuolo aveva alle spalle Squinzi !!!!
      L’ avessimo noi.

    • Fra Zena ha detto:

      su Caprari sono d’accordo
      sulla comunicazione: non sottovalutarla, al giorno d’oggi è gran parte del lavoro di un allenatore. Specie in un settore (il calcio) dove l’aspetto emotivo è spesso preponderante su quello tecnico. Giampaolo in questo era carente e anche lui secondo me lo sapeva bene; vediamo se al Milan lo faranno cambiare

      • Francesq ha detto:

        Non la sottovaluto Fra, anzi!

        A mio gusto personale però, è diventata un po’ troppo preponderante sulla sostanza delle cose.

        Puoi anche dire belinate, l’importante è come le dici. Ecco, questo a me non piace.

        Ma abbiamo deviato di molto dal discorso Difra, per cui farò tutto il tifo del mondo!

  34. lukino ha detto:

    Scusa Maurizio, leggo nel post un accenno alla vicenda della querela: che succede mercoledì?

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Comincia l’iter, ma è una questione privata tra me, l’emittente e Ferrero. Ho fatto solo un accenno e non ne parlerò più. Ciao!

      • Michele G. ha detto:

        Beh, però tu e l’emittente avrete l’appoggio di tutti quei tifosi che non amano Ferrero (me compreso, ovviamente)! Dai su, facci spere come andrà a finire, perché molti di noi avrebbero potuto finire nel mirino di Ferrero & Co. per quello che abbiamo detto su di lui e soci! Quindi, in un certo senso, siamo coinvolti anche noi.

  35. Edoardo ha detto:

    L’allenatore conta fino a un certo punto, per me da tifoso contano di più i giocatori e il progetto sportivo, cioè tentare di vincere qualcosa senza accontentarsi tutti gli anni del solito anonimo centroclassifica che in questa Serie A è francamente ben poca cosa, questa è la mia opinione…

    • Michele G. ha detto:

      Ciao Edoardo. Sai che spesso sono d’accordo con te, ma non completamente stavolta. Secondo me, ci vuole un giusto mix fra allenatore e giocatori. Bravi giocatori ed un allenatore che sappia farli giocare.

      • Jetta ha detto:

        Quindi tutti insulti a Giampaolo?
        Ora scopriamo che l’allenatore conta fino a un certo punto?
        Sarà il caldo…

        • Edoardo ha detto:

          Ti pregherei Jetta di non polemizzare e di non dire cose inesatte, io non ho mai insultato nessuno, ma il gioco di Giampaolo l’ho sempre trovato abbastanza lento, noioso e non particolarmente efficace e comunque un allenatore mediamente può incidere al massimo al 20/30% sulle prestazioni della squadra, questa è la mia opinione e questo io ho scritto nei miei precedenti commenti, io mi limito solo a esporre le mie idee e gradirei da te maggiore serietà e correttezza, stiamo parlando di calcio, siamo tutti tifosi e nessuno detiene la verità assoluta, grazie…

      • Edoardo ha detto:

        Per me è meglio averci Messi in campo e Nicolini in panca piuttosto che Caprari e Guardiola, poi se posso avere Messi e Klopp tanto di guadagnato, non so se ho reso l’idea, almeno questo è il mio pensiero…

    • Sand66 ha detto:

      Magari conta pure saperli mettere in campo, sennò un trequarti diventa ala, un centrale di centro diventa regista basso, un centrocampista diventa difensore e un esterno di attacco diventa regista… Ultima chicca Praet nel Milan si dovrebbe trasformare in regista basso.

  36. Vera ha detto:

    Maurizio,tu giustamente hai ricordato le tue e altrui previsioni sull’ingaggio di Di Francesco e mi auguro sia la scelta migliore,pero’..sinceramente non posso stracciare le stesse previsioni ed accoglienza entusiasta ,da parte tua e di altri cronisti,che fu dedicata all’avvento di Montella..vennero scritte le stesse identiche cose,che era la migliore scelta,il top dei top degli allenatori che poteva scegliere la Samp e poi?Se non arriva Sinisa finiamo in B come siluri!Alllora quando rivendichiamo successi e opinioni presenti,ricordiamo per fabore anche gli articoli,le previsioni e le opnioni di allora,carta canta..e’ tutto scritto e basta guardare lo storico,se hai dubbi ti posso inviare i link con i commenti tuoi e di Andrea di allora.Sono il primo ad augurarmi che vada benssimo Eusebio,pero’ un po’ di prudenza per favore…

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Allora, io penso che Di Francesco sia un buon allenatore ma i risultati dipenderanno in larga parte dalla qualità dell’organico, come per chiunque. Lui, però, a mio parere non farà danni. Come ha purtroppo fatto Montella, sono assolutamente d’accordo con te: su di lui ho preso una topica colossale, mi sono fidato di chi me ne aveva parlato in un certo modo come allenatore ed avendolo conosciuto benissimo come calciatore e come uomo ritenevo avesse le credenziali per fare bene con una rosa ottima. Invece è stato una delusione enorme, è evidente. E pure la sua carriera successiva ne ha confermato i limiti. Mi dispiace, perché è un amico. Chi non lavora non sbaglia e non ho mai sostenuto di essere infallibile, anzi! Credo che la prudenza che mi chiedi sia una delle mie prerogative. Però non togliermi la soddisfazione di vedere Di Francesco sulla panchina della Samp invece di Pioli.

    • Lucix ha detto:

      Io non capisco il senso di scrivere tante inesattezze: Sinisa era l’allenatore dell’anno precedente e noi ci siamo salvati con Montella in panchina.

      • fulvio ha detto:

        Questo ti fa capire il livello di certi fenomeni da tastiera

      • Faso ha detto:

        Se proprio vogliamo scrivere cose esatte:
        e noi siamo quasi retrocessi con Montella in panchina !!
        :-;

        • Lucix ha detto:

          La “quasi retrocessione” non esiste. O si retrocede o ci si salva

          • Faso ha detto:

            Scusa Lucix, ma quando una società esonera un allenatore con la squadra in posizione di classifica più che tranquilla ed il subentrato la fa affondare nella maniera in cui è riuscito Montella con noi (ripetendosi quest anno a Firenze) io la vedo come una “quasi retrocessione”.
            E se ben ricordi nel nostro caso per fortuna c’è stato quel “quasi” dovuto non certo a meriti nostri, ma a situazioni favorevoli che hanno visto la Lazio protagonista nel bene e nel male nel finale di campionato.

        • Lucix ha detto:

          Io mi ricordo che a tre giornate dalla fine siamo arrivati a quota 40 ed eravamo salvi. Poi oltre alle tre retrocesse anche Atalanta e Udinese si sono classificate dopo di noi. Infatti la Samp è arrivata quindicesima non quartultima come il Genoa quest’anno. Quanto a Zenga è vissuto di rendita sui 7 punti fatti nelle prime tre partite (vittorie col Carpi e con un Bologna ridotto in 10 uomini) e poi si era assestato su una media di 1 punto a partita che portava inesorabilmente verso il fondo alla classifica

    • Michele G. ha detto:

      Vera, evidentemente la tua carta non canta così bene, ma ogni tanto stona! 🙂
      Mihalojvic sostituì nel 2013 e dopo poche giornate Delio Rossi (altro allenatore per il quale in molti, me compreso, avevano preso una bella cantonata, invocandolo addirittura quando scendemmo in B), mentre Montella subentrò due anni dopo a Zenga, anch’egli prematuramente esonerato.
      Ritornando a Montella, vorrei sapere in quanti, visti i suoi più che buoni risultati ottenuti sia a Catania (salvezza anticipata e record di punti per loro) che a Firenze (quarto posto finale), avrebbero previsto un fallimento di quel tipo con noi! Alzi la mano chi allora lo aveva previsto. Se tu l’avessi detto, allora dimmi che fattucchiera frequenti, così che io possa chiedere ragguagli sul mio futuro!

    • El Cabezon ha detto:

      Solito mix di falsità, di errori temporali ( Mihajlovic sedeva sulla nostra panchina PRIMA di Montella!!!! ) e sciocchezze varie, quando arrivò l’Aeroplanino eravamo tutti, ma proprio tutti contenti perchè fino a quel momento il suo percorso da allenatore, da Roma a Firenze passando da Catania era stato IMPECCABILE!
      Ma il calcio è imprevedibile, la scelta che sulla carta sembra quella giusta può trasformarsi in pessima e viceversa, è la bellezza e il fascino di questo sport…

    • Fede ha detto:

      Carta canta… infatti con Montella ci siamo salvati, guardalo tu lo storico

    • Marco6 ha detto:

      Veramente Montella venne preso in sostituzione di Zenga , inspiegabilmente esonerato dai tifosi, infatti Ferrero si pentì della scelta, Montella fece male vero ma ci salvammo con lui, poi lui ando al Milan e arrivo Giampaolo….

  37. Vera ha detto:

    Si,si..grazie per la tua sincerita’ e autocritica,speriamo il meglio per la Nostra Samp!

  38. francesco ha detto:

    Buongiorno Michieli e ben tornato.
    Le risulta anche a Lei che ci sia stato un altro incontro settimana scorsa tra Ferrero e Vialli? O i giornali di tiratura nazionale hanno commesso un errore?

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      MI dispiace Francesco, ero in ferie e non ho avuto modo di verificare la situazione. Però è possibile, anzi probabile.

      • Michele G. ha detto:

        Tutti gli organi di stampa riportavano di un incontro avvenuto a Venezia, ma cosa esattamente si siano detti non si sa. Comunque, l’incontro è confermato.

  39. Daniele da Rapallo ha detto:

    Speriamo in quel Malinowsky

    • Ziggy ha detto:

      Gran bel giocatore, davvero.
      Ma non basta la cessione di Praet per aprirgli uno spiraglio, vista l’abbondanza a centrocampo: Linetty/Thorsby, Ekdal/Vieira, Jankto/Barreto/Verre l’attuale gioco delle coppie per i 3 ruoli di centrocampo (molti storceranno, a ragione per quanto visto in blucerchiato, il naso ma Verre ha vissuto in B una stagione da protagonista).
      E poi costa molto, si dice sui 15 milioni.
      Al momento, meglio investirli (qualora ci fossero!) su un esterno d’attacco alla Verdi, per fare un nome importante dal prezzo importante.
      Certo che se arrivasse una offerta per rientrare dell’investimento Jankto l’assalto all’ucraino sarebbe tanta roba!

      • Maurizio.Michieli ha detto:

        Verdi è un profilo perfetto per la Sampdoria e per il gioco di Di Francesco.

        • Faso ha detto:

          Anche secondo me Verdi sarebbe un grande acquisto, lo preferirei di gran lunga a Berardi.
          Ma la bottega di AdL è cara, molto cara

      • Sonparo ha detto:

        Personalmente nella lista che hai fatto toglierei Jankto, che sono convinto possa fare un grande campionato ma nel ruolo di esterno destro d’attacco, ruolo che l’anno scorso non esisteva

    • Faso ha detto:

      Secondo me sia con lui che con Lammers finisce come con Berisha l’anno scorso: è fatta, è fatta e poi è andato alla Lazio… peraltro senza farsi troppo rimpiangere.
      Io sono molto curioso di vedere come costruiscono l’attacco e ricordiamoci che partendo Andersen serve un buon difensore titolare.

  40. fabrizio perfumo ha detto:

    Caro Maurizio Michieli,
    premetto che, proprio perchè sono un avvocato, non mi piace lucrare sulle questioni giudiziarie.
    Ancora non ritengo questo tema dirimente per preferire, sportivamente, vialli e la sua cordata a ferrero. In termini di rappresentanza , senso di appartenenza ed entusiasmo.
    Ciò premesso vorrei dare il mio contributo tecnico – giuridico sull’udienza preliminare del 20 settembre 2019 e spero sia gradito a Te e a tutti i lettori per formarsi poi le proprie autonome idee in merito.
    In questa udienza il gup ( giudice udienza preliminare) dovrà decidere sulla richiesta di rinvio a giudizio dei Pm..
    Gli indagati possono chiedere anche riti alternativi.
    Questi sono : il patteggiamento -tecnicamente applicazione su richiesta delle parti ( vale a dire una pena concordata tra accusa e difesa che comporta lo sconto di un terzo della pena). Attenzione: la misura deve trovare concorde la pubblica accusa che può non aderire ad una richiesta pena non ritenuta congrua. Stessa cosa vale per il Giudice giudicante, Qui il rischio per chi abbia già condanne pregresse col beneficio di non scontarle ( sospensione condizionale della pena) è quello di sforare i termini che consentono di non scontare la pena ( due anni) e, quindi, di dover scontare entrambe le condanne riportate.
    Anche quando sono trascorsi cinque anni dalla prima condanna, esiste il problema perchè la sospensione non viene concessa e, quindi, la seconda pena va scontata ( non la prima che nel frattemp è estinta).
    Altra soluzione possibile è la richiesta di rito abbreviato : un processo fondato sullo stato degli atti – delle carte – senza ricorso al dibattimento. Anche qui si ottiene lo sconto di un terzo della pena ma sempre con il cumulo con la precedente condanna e sempre senza il beneficio della pena sospesa. Quindi si sconta la somma delle pene riportate nei 5 anni o solo la seconda pena se sono trascorsi più di cinque anni.
    Nel caso di specie che ci interessa siamo in ipotesi all’interno dei 5 anni dalla prima condanna – quella patteggiata, per ferrero, di 1 anno e 10 mesi ( bancarotta fraudolenta).
    L’altra ipotesi è quella del rinvio a giudizio , cioè ad un processo dibattimentale che può concludersi in ogni modo possibile ( assoluzione, condanna, condanna parziale). Anche qui, in caso di condanna, non si riceve il beneficio della sospensione.
    Ultima ipotesi, a dire il vero molto residuale, non in questo caso ma sempre, è quella del non luogo a procedere che si verifica quando lo stesso giudice dell’udienza preliminare scagiona totalmente l’imputato.
    Ricordo per completezza di informazione che il giudice dell’udienza preliminare, nel rinviare a giudizio, non valuta la colpevolezza dell’imputato ma solo che l’unica sede per affermare innocenza o colpevolezza dello stesso è quella del dibattimento pubblico.
    Confido di aver dato un contributo di conoscenza alla questione processuale,

  41. ale ha detto:

    In città girano voci…..

  42. Giox ha detto:

    Buonasera Maurizio, l’Avv Romei si è defilato? Non abbiamo più avuto sue dichiarazioni e sarebbe molto preoccupante una sua uscita dalla Samp qualora la società non venisse ceduta

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Con Ferrero i rapporti sono tesi, defilato mi sembra la parola giusta, forse persino troppo morbida per fotografare la situazione.

  43. Daniele da Rapallo ha detto:

    Io preferisco Lammers a Defrel : e lo dico ora in tempi non sospetti prendendomi le mie responsabilità di persona che non capisce nulla.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Mi fido di te, Daniele. Io Lammers non l’ho mai visto giocare.

      • Daniele da Rapallo ha detto:

        Anche io spero nel senso che ho solo una sensazione, per carità (e magari per Di Francesco meglio Defrel). Spero questa estate di poter chiedere a chi di dovere un parere tecnico su questo Lammers (a cui penserebbe anche la Roma) in Lunigiana (non aggiungo altro per proteggere la mia fonte autorevole ma è facilmente immaginabile…).
        Per il resto (anche se il buon Licalzi è contrario, ed in effetti questi nomi sono usciti adesso)…ritengo che il solo Osti come direttore e coordinatore scouting non basti proprio per nulla…mi perdoni l’ottima persona.

  44. Carlo ha detto:

    Secondo me è l ultonmo articolo che scrivi con ferrero presidente vedrai che presto i nostri sogni si avvereranno

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      O muoio (può capitare a tutti, anzi, a Pontedilegno c’è una lapide con su scritto “oggi a me e domani a te”) o cambio settore (il che non mi dispiacerebbe, negli ultimi tempi mi prende poco occuparmi di calcio). Nel primo caso casco sdraiato, nel secondo cado in piedi. Non è la fine del mondo, te lo assicuro.

      • Massimo Pittaluga ha detto:

        Puoi sempre scrivere “Mancò la fortuna non il coraggio” come la lapide di El Alamein in memoria dell’epica battaglia. senza scomodare eventi storici ti capsico a te viene meno l’entusiasmo a scrivere di calcio e a noi tifosi viene meno per altri motivi ma credo anche che sia uno scadimento generale caro Maurizio. ormai volano querele se pesti per sbaglio la zampa del cane del vicino.

  45. Maraschi ha detto:

    “Il colpo Difra non riabilita Ferrero”. Questo titolo mi ha riportato al 2001, quando, per lavoro, ero in uno sperduto paesino dell’Appennino Tosco-Emiliano e ascoltavo la conversazione fra due anziani sulle recenti elezioni politiche; uno dei due disse “non sapevo per chi votare ma quando ho sentito Enzo Biagi, con quella sua aria da professorino, mi sono detto: voto Berlusconi!”.
    Ecco, sentendo il tono saccente e anche un filo megalomane (riabilitare Ferrero presso quale tribunale, la Santa Inquisizione?) di Michieli, mi viene voglia di solidarizzare un minimo col poco difendibile ma indifeso Ferreo.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Non è mia intenzione essere saccente o megalomane, il titolo è il titolo di un articolo di blog e basta. Mi sembra un po’ poco per giudicare una persona a livello personale. Un conto sono le opinioni, un altro la persona. Ho molti difetti, come tutti, ma non credo quelli che mi ascrivi. E in ogni caso penso di avere il diritto, come chiunque di voi, di essere messo in discussione nelle opinioni, non nella personalità (ammesso che tu la conosca e mi conosca). Io non mi permetto di dare giudizi personali su di te, per quanto possa non condividere le tue opinioni. Che pubblico. Liberissimo di solidarizzare con Ferrero, del resto io sono incensurato (almeno per ora), educato e sampdoriano, quindi non solidarizzabile.

      • Maraschi ha detto:

        Abbi pazienza, se leggi il mio post, parlo di tono saccente e un filo megalomane, quindi non mi riferisco a te come persona, che effettivamente non conosco,ma al modo con cui ti sei posto ultimamente.
        D’altro canto, quando si scrive su di un blog è facile essere anche un po’ travisati, è come uno specchio un po’ deformante.
        Quando mi sono permesso di scrivere che ero rimasto esterrefatto leggendo le affermazioni di Edoardo Garrone riportate dai giornali, sono stato accusato di essere un bibino “tout court”.
        Comunque, se ti ho offeso, ti chiedo scusa

  46. Maraschi ha detto:

    Ovviamente Ferrero

  47. Eddie74 ha detto:

    Ciao Maurizio, ben rientrato.
    Sarò monotono ma ci sono news sulla cessione?
    I tuoi informatori cosa dicono?
    Grazie

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Che si continua a trattare sottotraccia con Vialli mentre di Aquilor non so nulla. Vialli tramonterà quando accetterà la Nazionale.

      • alan ha detto:

        Si può dire, senza offenderlo, che ripetere ancora dopo non so quanti mesi che di Aquilor non sa nulla (parole sue) non depone a suo favore? Non potrebbe almeno provare ad informarsi per informarci? O se non è Vialli non vale?

        • Maurizio.Michieli ha detto:

          Sì, può dirlo. Però c’è anche chi mi accusa, in questo blog, di essere saccente. Mettetevi d’accordo, almeno. O non so nulla o sono saccente, specie se sostenesse di sapere cose che non so. Lo dico con il sorriso. Le mie fonti su Aquilor non sono attendibili come reputo quelle su Vialli, dunque preferisco non sbilanciarmi piuttosto che spacciare false verità. E’ indubbio che sia un limite, ma non ho mai pensato di non avere limiti. A suo tempo feci, da solo, lo scoop di Riccardo Garrone alla Sampdoria. Oggi sono abbastanza bene informato sulla trattativa Vialli. Oggi so poco di Aquilor. Questo sono, prendere o lasciare 🙂

        • ale ha detto:

          Secondo me Aquilor è un’invenzione. Ma non giornalistica, di chi vorrebbe far sganciare più dollari a Dinan.
          La mia è solo un’opinione basata su quello che leggo

  48. Mauro ha detto:

    Ciao Maurizio,bentornato.Tutti noi speriamo sempre in qualche buona nuova e non mi riferisco certamente ai colpi di mercato o presunti tali dei quali sinceramente continua ad interessarmi molto poco perché questo signore è riuscito nell’impresa titanica di azzerare l’entusiasmo in quasi tutta la tifoseria,me compreso.In condizioni normali,cioè con un presidente normale l’arrivo di un tecnico dal profilo medio alto come Difra avrebbe scatenato la mia/nostra fantasia di tifosi.Ora come ora l’unica cosa che potrebbe ridarci entusiasmo e piacere nel parlare di calcio e della nostra Samp sarebbe una e soltanto una:via dalle….scatole Ferrero una volta per tutte.
    Un grosso in bocca al lupo per mercoledì Maurizio.Son sicuro che svanira’ tutto in una bolla di sapone perché raccontare delle verità non è e non potrà mai essere considerato un reato.

  49. luca ha detto:

    scusa Maurizio ma Lammers (che era dato per certo)? lo scorso mese ad Amsterdam mi dissero che è fortissimo, giovane ma già determinato , un’ autentica speranza di livello Europeo.

  50. jan ha detto:

    La notizia che ho letto questa mattina inerente un interessamento di Ferrero per il Palermo in caso di retrocessione in Serie D è attendibile ?

  51. Martino Imperia ha detto:

    Al di là di come la si pensi, il colpo DiFrancesco è qualcosa di clamoroso. Lo si sperava certo, ma ragionevolmente il 90% dei tifosi pensava che mai Difra avrebbe accettato.

    Questo un po’ scombussola le certezze di chi ha sempre descritto questa società con il “si naviga a vista”. No, Difra vuole dire progetto.

    Quanto alla querelle Primocanale-Ferrero io spero finisca al più presto, se non a tarallucci e vino, almeno con un po’ di buon senso.

    • petrino ha detto:

      piuttosto che stare fermo un’ anno !!!!!!!!!!!!!!!
      E poi se salta montella a Firenze, nel prossimo anno…………….
      Anche se ha 3 anni di contratto, magari vi e’ una postilla che prevede la recessione in presenza di alcune chiamate.

      • petrino ha detto:

        e poi aggiungiamo circa 1 mln. per la recessione dalla roma e la famosa clausola dell’ 1% sulle plusvalenze e’ nel contratto o meno ??????????
        Sei conti non li sapessero fare, ci pensano i loro procuratori.

  52. Ivano ha detto:

    Massima solidarietà a Maurizio e Primocanale. La querela è veramente una vicenda antipatica ma vedrete che si risolverà per il meglio. Dispiace invece che da anni ormai Primocanale abbia deciso di dimezzare drasticamente le risorse sul calcio. Vista la concorrenza dell’altra emittente TelePreziosi..
    Poveri noi Sampdoriani. Aver tolto Samp tv è stata l’ennesima vergogna di Ferrero.
    Nutro ancora speranze su Vialli. Prima a dopo Ferrero dovrà abdicare.
    Dobbiamo aspettare il cadavere sul fiume(metaforicamente ovviamente

  53. Mariano ha detto:

    Questo continuo attacco a Ferrero è stucchevole. Lo stile non piace, certo, ma a me la retrocessione con Cavasin in panchina e Maccarone-Pozzi al posto di Cassano-Pazzini, regalati e svenduti nel giro di 3 mesi, ha deluso molto, molto, molto, più di qualche sparata in mixed zone. Perché alla fine, ciò che ci rende felici, è quello che accade in quel rettangolo verde. Probabilmente sarò l’unico a pensarla così.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Magari non l’unico, sono in tanti che dimenticano le tre volte in Europa e la Finale di Coppa Italia e che Cassano-Pazzini non sono scesi dalla luna ma qualcuno li ha presi.

      • ale ha detto:

        Infatti l’unica cosa veramente imperdonabile è la cessione a questo losco figuro. Ingiustificata, inspiegata e, secondo me, pure amorale

        Vialli Presidente!

      • Mariano ha detto:

        Vero Maurizio. Ti sei dimenticato di citare, tra i mirabolanti risultati, l’aver regalato la Sampdoria a Massimo Ferrero.

    • maverick ha detto:

      Vero tutti i presidenti fanno cose positive e negative il problema e’ che credo dietro questo signore ci sia il baratro per noi se sbaglia campagna acquisti.. I Garrone ci hanno fatti andare in B (e pure io quella doppia cessione non la mando giu nonostante tutte le giustificazioni/spiegazioni del caso) ma ci hanno pure riportato su al primo tentativo… Questo se le cose vanno male ci abbandona…

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      quell’anno fecero indubbiamente un disastro è innegabile ma c’erano parecchie cose che stavano succedendo fuori tra cui la malattia del presidente e capo famiglia riccardo garrone che poi morì infatti e non mi sembra cosa di poco conto. però la samp l’anno dopo fu riportata con anche un po di fortuna e soldi spesi a gennaio in A. cassano ricordiamoci cosa fece e quindi cosa poteva fare di diverso garrone se non metterlo fuori. pazzini in effetti doveva essere trattenuto e dico anche Marilungo che all’epoca era giovane ed integro e faceva anche qualche gol. di carlo fu massacrato però da tanti di noi con striscioni ricordiamocelo ma gli avevano smontato tutto l’attacco e preso macheda e maccarone in crisi. ci fu una confusione a tutti i livelli e anche noi tifosi invece di aiutare il mr che era ed è comunque un discreto allenatore abbiamo spinto per l’esonero ed è arrivato un mr che purtroppo non era in grado di sostenere una nave alla deriva perché quello eravamo. certo quell’anno commisero molti errori ma furono in grado di riparare almeno parzialmente. qui invece il timore oggi a mio avviso è che se succede un imprevisto o si commettono errori non ci sia la forza e la possibilità di correggere. Inoltre mi permetto di dire che una squadra e i suoi tifosi non nascono e finiscono su un rettangolo verde perché c’è tanto di più altrimenti si tiferebbe sempre e solo per la squadra migliore come fanno in tanti ma non tutti per fortuna. quindi il giorno che ferrero cederà gli augurerò la miglior fortuna possibile ma possibilmente lontano dalla samp.

    • Solosamp1946 ha detto:

      Si tutto vero…com è altrettanto vero che nella gestione Garrone è arrivata l Europa e una finale di coppa Italia e cosa ancora più importante c era una società limpida e con le spalle belle larghe cosa che per quanto mi riguarda vale molto di più di tante altre cose

    • Zaccotenay ha detto:

      Nn sei l’unico, fidati. Questi che si lamentano sempre nn ci servono allo stadio… Sampdoria Sopra Tutto

  54. P.SOLARI ha detto:

    Bentornato Michieli .
    Si legge su altri media nazional-locali che Aqulior stia per fare la sua offerta dopo la procedura di “studio” …… leggo che Lei su questa trattativa non ha informazioni ma, se posso dire, basta levarsi il romano dai piedi mi andrebbe bene anche la rinuncia del gruppo-Vialli …..

  55. Michele G. ha detto:

    Leggendo l’articolo in cui si parla di una maglietta giallorossa che riporta il nome “Viperetta” ed il numero 1 sulla schiena, mi sorgono spontanee due ipotesi: la prima è che il viperetta quella maglia se la sia fatta confezionare lui stesso (come potrebbe aver fatto con gli striscioni apparsi nottetempo a Roma, che invocavano il suo nome). La seconda è che, invece, sia proprio qualcuno riconducibile alla società Roma A.S. che gliel’abbia fatta fare. Comunque, sia nella prima che nella seconda ipotesi, questo porta ad una certezza: a Ferrero la Sampdoria interessa solo nella misura in cui gli garantisce dei cospicui introiti (oltre che ad altri suoi familiari), del tutto insperati viste le modalità con cui ha acquisito il controllo della società (gratuitamente).
    Spero solo che questo sia l’auspicio di un suo ritorno a tifare per l’unica sua squadra del cuore. Faccio molto meno affidamento sul fatto che, acquisendo eventualmente il Palermo retrocesso d’ufficio in serie D, potrebbe cedere al contempo la Sampdoria, perché, purtroppo, gli sarebbe consentito di tenerle entrambe, così come il suo amico Lotito tiene Lazio e Salernitana.

    • maverick ha detto:

      Credo chiunque verra’ alla samp o in qualsiasi altra squadra lo fara’ per guadagnare. Vialli compreso perche al giorno d’oggi soldi per passione in una squadra non li butta via piu nessuno ormai non servono neppure per entrare a farsi notare in citta come CREDO abbia fatto Spinelli col Livorno per avvicinarsi al porto a agli interessi… Indubbio che Vialli abbia piu a cuore la Samp di Ferrero ma di certo se mai ci comprera’ lo fara’ per un guadagno.

    • petrino ha detto:

      o anche ADL con napoli e bari

  56. petrino ha detto:

    bisogna aspettare il tempo dell’ uva, ossia settembre.
    In quella data – per quanto riportano i giornali – andranno rimborsati a unicredit i 40 milioni , che, a quanto pare, non e piu’ possibile prorogare.
    Come ha detto bene l’ avv. profumo nel precedente intervento si aggiunge il 20 settembre la decisione del GIP o GUP del Tribunale di Roma.

  57. El Cabezon ha detto:

    “a Ferrero la Sampdoria interessa solo nella misura in cui gli garantisce dei cospicui introiti (oltre che ad altri suoi familiari), del tutto insperati viste le modalità con cui ha acquisito il controllo della società (gratuitamente).”

    Grazie della segnalazione Michele G., non ce n’eravamo accorti, la scoperta dell’acqua calda :-)))
    P.S: te lo meno in maniera ironica ovviamente, senza polemica :-)))

  58. Mariano ha detto:

    La gestione Ferrero, come in parte la precedente, ci ha fatto vedere grandi giocatori (Schick, Skriniar, Torreira, Quagliarella). E vogliamo paragonare i primi quattro anni in A di Garrone senior con quelli di Ferrero?
    Garrone: 8 posto, 5 posto, 12 posto, 9 posto.
    Ferrero: 7 posto, 15 posto, 11 posto, 9 posto.
    Ecco, a me non sembrano tanto diverse. O perlomeno non così da giustificare questo astio nei suoi confronti.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      L’astio non deriva dai risultati – discreti, non eccellenti – mi pare chiaro. Anche se molti fanno finta di non capirlo. E poi non è nemmeno astio. E’ avere a cuore il destino della Sampdoria, al di là di un risultato.

      • Marco6 ha detto:

        Io non riesco a capire , scusate ma chi ha dato la Samp a Ferrero ? A precisa domanda ha risposto era l’unico che la voleva….balle….lui ha provato ad offrirla a qualcun altro, non credo proprio voleva levarsela di mezzo, adesso io non credo ci saranno problemi ,ma lui ha detto che in caso interverrebbe…..quindi di cosa ci preoccupiamo

    • ale ha detto:

      Infatti nessuno si lamenta dei risultati di campo. Quello che moltissimi di noi ritengono inaccettabile è lo scempio di rispetto e appartenenza nonché, ovviamente, i fatti ai danni della Samp che hanno determinato la richiesta di rinvio a giudizio e last but not least una situazione debitoria personale che espone la Sampdoria nel caso in cui sia necessario coprire disavanzi.

      VATTENE

      • ale ha detto:

        Personalmente non nutro nesun astio nei suoi confronti, è quello che è un trafficone spregiudicato del sottobosco cinematografico romano. Fosse il presidente di altra squadra lo adorerei.
        Il m i astio lo riservo a chi ha messo la Samp in questa situazione. Anche se ancora non ci è stato nessun chiarimento

        VIALLI PRESIDENTE!

        • Edoardo ha detto:

          Il chiarimento mi pare che ci sia stato grazie all’iniziativa dei Vecchi Ultras, poi certo la situazione è questa e credo che difficilmente cambierà…

          • ale ha detto:

            E che chiarimento è: ” Ce lo ha presentato Romei, non ero da solo a decidere”. Non mi sembra che queste dichiarazioni abbiano chiarito nulla.

          • ale ha detto:

            Aggiungo una cosa:

            Se io fossi il Presidente della Sampdoria dell’epoca e per svariati motivi, tra cui la conclamata incapacità a muoversi in questo mondo, nonchè la contrarietà dei miei familiari a rimetterci ancora e volessi disfarmene anche gratis pur di non perderne più, chi proverei a contattare per primo?

            A me ne vengono in mente due liguri uno tifoso, uno simpatizzante, molto facoltosi e già impegnati nella gestione di Società sportive di alto livello.

            1. Volpi, che all’epoca non aveva ancora tutti i problemi attuali, e, pochi anni dopo offrì -se non erro- 30 milioni (che sono 30 milioni più di gratis)

            2. Gozzi, tifoso Sampdoriano, persona di livello anche umano eccellente e che arrivò a dichiarare che non gli fu offerta ma che a quelle condizioni non gli fu offerta

            PERCHE’ non si tentò di proporla a loro, si tentò e rifiutarono? Non credo proprio ma nessuno a mai posto la domanda

            Secondo non fu casuale la scelta sennò si sarebbero fatti i tentativi di cui sopra. Che poi ferrero stia facendo come lo scorpione sulla schiena della rana (come testimonia l’irritazione di Romei e Garrone) è un altro paio di maniche.

            Ma il nodo non è la natura di Ferrero ma quello che ho detto prima, secondo me.

            Opinione mia

            Vattene

          • ale ha detto:

            Scusa Gozzi dichiarò che non gli fu offerta ma che a quelle condizioni l’avrebbe presa

    • Mauro ha detto:

      Però dai paragonare Garrone a Ferrero.Non mi pare che con ‘sto qua siamo mai arrivati 4°(Champions)o 5°(Champions sfiorata per un punto)…

  59. Stefano_1970 ha detto:

    @ Maurizio Michieli

    Fantasia… Ma non é che Ferrero vuole soldi e Palermo dalla cordata Vialli?

    • lukino ha detto:

      Stefano, se glielo danno ciò che resterà del.palermo lo prenderà, ove accadesse, con due spiccioli. Sono die vicende purtroppo scollegate. Poi bisogna vedere se lo prenderà: un Palermo fallito è appetibile e sicuramente si presenterà gente con credenziali superiori. Anche perché con quell’inchiesta sulla schiena…

  60. Edoardo ha detto:

    Mi sa che ci toccherà rivedere l’ennesimo campionato-fotocopia, a questo punto potremmo anche prenderci i filmati di vecchie partite e rivederci quelli che tanto la musica è sempre la stessa, scusa Maurizio ma chiamare questo calcio ancora “sport” mi sembra una vera presa per i fondelli verso i tifosi…

  61. Vera ha detto:

    Credo che quest’anno la campagna abbonamenti sara’ un disastro,Ferrero ha la grave responsabilita’ di avere soffocato l’entusiasmo dei tifosi,avere un presidente che non e’ tifoso,non e’nemmeno informato su quando e come la Samp vinse e inoltre opera solo per lucro e si e’ assegnato un super stiperndio e’ mortificante!4.000 abbonamenti persi in 5 anni non e’ una bazzecola e quest’anno sara’ peggio..non mi e’ mai capitato in (40 anni che seguo la Samp)di sentire il nostro presidente che si dichiara tifoso della Roma e che ammette che ora ha la Samo solo perche’ non ha i mezzi per comprare la Roma..e’ avvilente!Uccide sul nascere ogni passione.

    • Edoardo ha detto:

      Pare che voglia comprare pure il Palermo…

    • fede ha detto:

      Vera , se non te ne sei accorto negli ultimi 5 anni, le partite raramente si giocano alle ore 15 e di domenica.gli altri orari tipo al lunedì sera oppure infrasettimanali sono preclusi per chi lavora oppure per chi viene da fuori.Poi se Ferrero sia la motivazione principale alla diminuzione degli abbonati….Personalmente ci fosse anche Belzebu’ come presidente io l’abbonamento lo farei.A prescindere.

    • Zaccotenay ha detto:

      Un Doriano vero si abbona a prescindere, il resto sono chiacchere e scuse.

  62. Marziano ha detto:

    M2 a question, ma con quali soldi stiamo facendo il Mercato?!

    • Michele G. ha detto:

      Immagino con quelli che sperano di ricavare dalle cessioni di Andersen, Praet e forse qualcun altro. Non vorrei però che ci fossimo mangiati già il vitello quando è ancora nella pancia della vacca! 🙂

      • petrino ha detto:

        in europa ormai la tattica di ferrero e’ conosciuta.
        Per le sue proposte di vendita lo prenderanno sempre piu’ per il collo, sapendo che deve vendere .
        Per andersenn siamo passati dall’ arsenal, Tottenham al Lione. !!!!
        Per praet guardano la merce ma vanno oltre.
        Sempre che sia tutto vero quanto scritto.
        Forse per questo motivo ha capito che e’ meglio vendere e ricominciare dal pelarmo.
        Se ricomincia dalla D, come Parma e Bari, la permanenza sara’ lunga.

  63. petrino ha detto:

    il presidente FIGC Gravina ha dichiarato che fino all’ europeo 2020 Oriali rivestira’ il doppio incarico con Inter e la Nazionale.
    Si evince che Vialli sta fuori.
    Le speranze non sono perse.

  64. petrino ha detto:

    le ultime dichiarazioni di ferrero grondanti amore per il palermo, che ormai e’ in serie D, sono stomachevoli.
    Speriamo che siano gli ultimi fuochi

  65. Matte Zena ha detto:

    Ferrero tifoso della roma, ferreo interessato al palermo , ferrero che della nostra Samp non gliene puo fregar di meno……….. Mi chiedo per quanto tempo ancora devo vedere la sua faccia dentro al nostro ambiente…… Mai visto uno schifo del genere, e per il prossimo campionato …….. Sara la solita solfa , con i tifosi sempre piu stanchi con l entusiasmo sotto le scarpe , e di conseguenza sempre meno tifosi allo stadio… Finche rimarra questo tizio le prospettive future per la Samp credo rimarranno sul grigio topo funebre !!!!

    • Jetta ha detto:

      Riparte la campagna di fango come ogni anno.
      Intanto è arrivato Di Francesco e la bile è incontenibile.

    • giovanni ha detto:

      o magari si sta preparando la strada per una uscita indolore dal mondo del calcio, visto che la richiesta che ha fatto saltare il banco con dinan è stata la sua richiesta non trattabile di rimanere presidente ufficiale della Sampdoria proprio per restare aggrappato al carrozzone del calcio e dato che (si spera) a breve si separerà da quella della Sampdoria, magari risolve così… un abbraccio

    • Zaccotenay ha detto:

      Parla per te, io nn vedo L’ora di vedere la Samp, mi manca il respiro quando scende in campo. Quello che succede fuori nn ci riguarda. Vado a prescindere, amo e non tradisco

  66. giovanni ha detto:

    chiudere per malinovsky, subito, prima che ci ripensino o qualcuno si metta in mezzo, presto, grazie!

    • Michele G. ha detto:

      Ho appena letto che, una volta trovato l’accordo con il Genk, abbiano “congelato” il tutto per Malinowski, perché Di Fra vuole assolutamente Verdi. Ora speriamo che con questi tentennamenti non perdano sia l’uno che l’altro!

  67. Il corvo ha detto:

    Infatti no stiamo facendo campagna acquisti perché non è entrato nemmeno €1 ancora andarsene prossimo vengo da solo sulla carta ma non è entrato nel becco di un quattrino gli altri si muovono noi siamo lì e vediamo cosa succederà ma le previsioni non sono delle più ottimistiche

    • Jetta ha detto:

      Puntuali come ogni estate le profezie di sventura altrettanto puntualmente smentite a fine campionato.
      Immagino il rosicamento per Di Francesco …

      • Michele G. ha detto:

        Stavolta Jetta hai tutto il mio appoggio. A meno che il corvo non sia un altro tipo di volatile venuto qui a provocare.

    • giovanni ha detto:

      corvo, come spiegava garrone, entrano una sessantina di milioni di diritti televisivi comunque…e non è che siamo proprio fermi, è che non abbiamo ceduto ancora nessuno ufficialmente, cosa che non è male se prima acquisti i sostituti e non speri sempre nell’ekdal di turno per sostituire torreira, perchè prima o poi acquisti matute per sostituire mancini…un abbraccio

    • giovanni ha detto:

      ancora meglio corvo, magari sono soldi già del prossimo proprietario della Sampdoria che sta conducendo il mercato attraverso un ferrero teleguidato e stranamente sobrio (non ha ancora detto “a” da un pò di tempo ad oggi di non ascoltabile) e ricollegandomi ad un post sopra lo stanno accompagnando all’uscita…

  68. Daniele da Rapallo ha detto:

    Ho visto una ventina di punizioni di quel Malinosky. Non sono un addetto ai lavori ma se, come gira voce lo avrebbe stoppato Di Francesco, allora evidentemente saprà bene il fatto suo, perché……..

    • David Rizzi ha detto:

      Non l’ho mai visto giocare ma ne ho letto un gran bene…purtroppo però soldi non ne abbiamo e il mister, piuttosto che un centrocampista, pur bravo, preferisce inizialmente investire su un esterno di attacco. Il discorso fila perfettamente, al momento non siamo adatti per il 433 sempre che non si voglia riciclare sugli esterni gabbiadini e caprari ma sinceramente meglio cercare un esterno vero. Ricordiamo che è già arrivato Maroni che nello schema del mister ha la stessa utilità di una lampadina rotta…

      • Daniele da Rapallo ha detto:

        Verissimo anche se come gioca centrocampo gioca squadra….Non confermerei Gabbiadini ma per me Caprari ha ottime potenzialità e potrebbe essere un ottimo esterno…

    • giovanni ha detto:

      l’ho già scritto e non solo per le punizioni, malinovsky subito per me, ma ci voglio ridere su dani…il problema è che restando ramirez (per il quale il san lorenzo è fuggito appena sentito la richiesta della samp) le punizioni le tira lui… :-); speriamo che giampaolo che era innamorato dell’uruguaiano lo porti al milan, magari a riformare la coppia di paesani con torreira…a genova nel 433 lo vedo malino…ciao, un abbraccio

  69. Marco6 ha detto:

    Toro in Europa , questo mi fa incavolare ancora di più ,bastava poco , purtroppo con il maestro l’europa e un miraggio…anche quando cambia squadra…

  70. Giox ha detto:

    Ciao Maurizio, la conferma di Oriali in nazionale con doppio ruolo può far sperare in un nuovo riavvicinamento tra le parti? Grazie e complimenti per la diretta di oggi in occasione della demolizione di Ponte Morandi

  71. Alessandro ha detto:

    Malinovskyi è un gran bel centrocampista, fantastiche punizioni da fermo e gran tiro da fuori in movimento, avere in mano un giocatore così e non prenderlo mi pare folle, boh???

  72. pier56 ha detto:

    Non mi trovo per nulla d’accordo sul fatto che di Francesco sia ” l’evoluzione naturale del giampaolismo”. Eusebio è un allenatore diverso. Innanzitutto caratterialmente mi sembra più tosto, altro che ” bisogna giocare leggeri…” Poi ha sue idee e gioca col 433 e non con l ‘ormai superato trequartista. Spero che sia migliore per organizzare la difesa, quella giampaoliana era letteralmente inguardabile, anche se pure lui la schiera alta.Insomma mi aspetto più grinta e fisicità.

  73. Grendel ha detto:

    Daniele,
    …..perché la Samp non ha un budget infinito e le priorità sono sugli esterni di attacco. Di mezzali ne abbiamo anche troppe. Servono invece almeno 4 esterni di attacco, ruolo che sarà perennamente soggetto alle sostituzioni. Perché gli esterni si dovranno sobbarcare le maggiori fatiche per dare equilibrio al 433.

  74. Edoardo ha detto:

    Leggo sulla Gazzetta che Rabiot si metterà in tasca 10 milioni di Euro solo come bonus alla firma del contratto e si beccherà dalla Juve altri 7 milioni a stagione fino al 2024, va bene gli sponsor, va bene gli introiti delle TV e va bene pure il merchandasing, ma come si fa a pagare un giocatore “normale” queste cifre? Scusa Maurizio, forse io sarò troppo ingenuo e all’antica, ma di fronte a questi spropositi io resto un po’ allibito e alquanto perplesso, poi se si fosse trattato di Maradona o George Best al limite potevo anche capire… Comunque per noi ci vorrebbe un bomber da affiancare a Quagliarella o un’ala veloce da doppia cifra alla Lombardo, tu hai notizie in merito?… Secondo me Verdi sarebbe un bel colpo anche se nell’ultimo campionato a Napoli non ha fatto granché bene, ma magari qui da noi può rilanciarsi, i numeri di certo non gli mancano…

  75. Mariano ha detto:

    Il clima di “guerra” nei confronti di Ferrero rappresenta l’Italia di oggi, quella che premia i demagoghi, quella che si compiace delle frasi fatte, quella dell’ammirazione per un allenatore che definisce ‘merde’ la società cittadina avversaria. Ferrero mi ricorda un po’ De Laurentiis al quale dovrebbero fare un monumento per quanto realizzato a livello sportivo e che, invece, viene contestato come il peggior presidente della storia per le sue dichiarazioni del tipo: “A Napoli non funziona un c****. Sono vent’anni che non vincete niente e ringraziate invece di criticare!”.
    Ecco, chiudendo gli occhi mi sembra di sentire Ferrero. Contestato per le sue parole in un mondo che purtroppo mette i fatti in secondo piano, contestato per i suoi modi anticonformisti in un mondo che ci vorrebbe tutti uguali.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Scusa ma sei lo stesso Mariano che imputa a Garrone di avere regalato la Sampdoria a Ferrero? Se sì, qualcosa non mi torna… Dovresti esserne contento! Non capisco, ma forse l’altro è un omonimo e nel caso mi scuso.

    • El Cabezon ha detto:

      Punti di vista…pensa che per me invece è esattamente il contrario!!!
      E’ il “successo” di ferrero a rappresentare il “paese” Italia oggi come oggi, uno stato che non è meritocratico ma che anzi riesce incredibilmente a premiare personaggi come il nostro presidente che, senza alcuna capacità imprenditoriale, senza cultura ( nel senso più ampio del termine…), rozzo, volgare che però grazie a un’incredibile faccia tosta unita a una serie di…”mastrussi” arriva a ricoprire cariche prestigiose e ottimamente remunerate…bah…

  76. Maraschi ha detto:

    Forse ci siamo…”intelligenti pauca”

  77. pier56 ha detto:

    Per quello che possono valere i deliri di Ferrero, ha appena detto che se riesce a vendere la Samp comprerà il Palermo perché è innamorato della città. Dovrebbe essere un’ulteriore sparata a titolo pubblicitario e a spese nostre…Sperare, però non costa nulla.

    • petrino ha detto:

      speriamo che alle parole seguano i fatti.
      Prepariamo il ferry boot.

    • Heisenberg ha detto:

      Il Vipera è innamorato solo delle palanche che fa col calcio altro che della città di Palermo. Qui comunque dal punto di vista gestionale ha solo fatto bene ma se non sei tifoso e il risultato sportivo non strettamente correlato ad un ritorno economico non ti interessa…. Allora….prima o poi scoperto il giochetto prenderai ovunque dei sonori vaffa intanto che se ti riesce ancora ti arricchisci… Squallido omuncolo.

  78. shrike ha detto:

    ma quel jetta cosa pensa delle dichiarazioni di ferrero sul palermo? bello avere un presidente cosi’ vero?

    • Jetta ha detto:

      Capisco tu preferisca Preziosi ma tant’è oggi la Samp è un club sano e appetibile per la buona gestione.
      Grazie a Ferrero e a Edoardo Garrone che lo scelse.
      L’intervista? Molto onesta direi.
      Ora speriamo gli diano quello che chiede ed arrivi Vialli.

      • Maurizio.Michieli ha detto:

        Scusa ma se la Sampdoria con Ferrero va così bene perché speri che passi di mano a uno (Gianluca Vialli) che non ha mai fatto il presidente e a tre miliardari (Dinan, Knaster e Zanetton) sconosciuti? Io, fossi in te, mi terrei stretto Ferrero. Francamente, non capisco. A Genova si dice sciuscia e sciurbi, mi pare… Con affetto.

        • Jetta ha detto:

          Penso che pronunciare solo il nome di Vialli, per un Sampdoriano, provochi brividi ed un turbinìo di emozioni (putroppo capita di leggere invettive anche contro di lui da parte di sedicenti tifosi perchè andò alla Juve e per la famosa deposizione).
          È un ragazzo serio, onesto, intelligente, capace ed è Sampdoriano…sono certo che anche da presidente farebbe benissimo.
          E mi basterebbe il suo nome come garanzia per i noti miliardari “sconosciuti” Dinan e company che potrebbero alzare l’asticella ma sicuramente continuando la politica delle plusvalenze.
          La Samp oggi è un club sano? È appetibile? Questa gestione ha garantito una dignitosa permanenza in serie A? Abbiamo visto ottimi giocatori in questi anni? Si…e non lo dico io ma i numeri e anche un certo… Edoardo Garrone.
          Quanti sostenevano che saremmo falliti dopo 1 anno?
          Che sarebbe scappato con la cassa? Tanti…e a dire il vero coloro che hanno insultato Garrone invitandolo a cedere a “chiunque” se lo sarebbero meritato ma tanto.
          Invece dopo 5 anni la Samp è ancora in vita e gode di ottima salute.
          Vogliamo negarlo?
          A me il folclore, le battute, le castronerie etc hanno dato fastidio? talvolta si ma mi hanno anche fatto sorridere e ho trovato che fossero comunque la giusta espiazione o contrappasso per i “Garrone vattene”.
          Non sono infatuato di Ferrero: mi fa ridere il personaggio (e secondo me spesso si sono prese troppo sul serio certe uscite perchè le stesse vanno valutate sempre in relazione a chi le fa) e ne riconosco i meriti…ma se arrivasse qualcuno di più solido che mi consentisse di migliorare ulteriormente e che si presentasse con un biglietto da visita chiamato Gianluca Vialli non vedo perchè dovrei rinunciarvi 😉
          Boh sinceramente non capisco questa estremizzazione.
          In ogni caso nella diversità di vedute non porto mai rancore salvo contro chi è per professione votato a gettare fango sistematicamente sul mondo Samp.
          Un abbraccio con stima.

        • Martino Imperia ha detto:

          Allora chiariamo le diverse posizioni.

          A) chiunque anche Belzebù ma basta Ferrero che è il Male Assoluto
          B) basta Ferrero, ma solo se viene Vialli.
          C) basta Ferrero e va bene sia Aquilor sia Gruppo Vialli.
          D) basta Ferrero ma solo in presenza di garanzie e offerta congrua
          E) mi tengo Ferrero che ha fatto discretamente perché i fondi hanno interessi diversi
          F) Ferrero è il meglio che si può avere.

          Possiamo dire che escluse A e F le altre posizioni hanno dei punti ragionevoli? Io sono D per es. Ma basta ragionare bianco o nero (e continuare a litigare tra noi)

      • Edoardo ha detto:

        Grazie a E.Garrone perché scelse Ferrero? Me tastu se ghé sùn…

        • Jetta ha detto:

          Si, mille grazie perchè avrebbe potuto dopo mille insulti regalarla veramente a chiunque come gli si chiedeva.
          E oggi non si parlerebbe più di Samp.
          Tastati tastati e prepara gli strali anche per Vialli…

    • petrino ha detto:

      ll’ importante e’ che alle parole seguano i fatti.

  79. Fabrizio ha detto:

    Buongiorno a tutti che ne dite di quel post di poche ore fa del viperetta che dice che sta vendendo la Samp e vuol comprare il Palermo…. Siamo agli sgoccioli? Ma

  80. NYC ha detto:

    Dai che si leva dai ……

  81. Giox ha detto:

    Ad oggi 30 giugno la Samp si trova nella particolare situazione di avere un presidente giustamente scaricato dai tifosi e una società scaricata dal suo presidente desideroso di tornare nella sua “amata” Palermo, Maurizio ci sono novità per la cessione? Grazie mille

  82. petrino ha detto:

    e cosi’ ci siamo tolti dalle scatole anche Kownacky.
    Essendo la moglie di dusseldorf, e’ li che voleva stare.
    Comunque se uno e’ buono, lo e’ da subito. Non dopo anni.
    Vedi Piantek

    • Simone ha detto:

      Petrino mi spiace contraddirti, ma correa abbiamo fatto lo stesso discorso ed ora…Non che kownacki fosse un fenomeno, ma i giocatori vanno aspettati certe volte, noi abbiamo troppa fretta di toglierceli dalla minchia e magari dopo li vediamo sbocciare…non puoi aspettarti che ogni giovane esploda dopo 2 minuti(tipo piatek), Andersen, skriniar e altri ci hanno messo più di un anno a venir fuori, poi ricordiamoci che il primo anno kownacki aveva fatto 8 gol che per un ragazzino non sono pochi

      • fede ha detto:

        Simone, a parte kownacki, mi ricordi un solo giocatore che abbia criticato ferocemente Giampaolo per il poco utilizzo?

        • Simone ha detto:

          Beh criticato così apertamente nessuno che ricordi, poi i vari cigarini, verre, ecc ecc hanno detto tra le righe che hanno buttato una stagione o più nel cesso, quello che “contesto” in forma amichevole a Petrino é che per me kownacki sia un ottimo prospetto che rimpiangeremo come altri ottimi giocatori che abbiamo additato come cessi quando erano troppo acerbi…cioe chiariamoci, quest’anno santo Quagliarella, e defrel e caprari come gerarchie erano davanti a kowna perché servivano più che altro per aprire spazi e giocare da rifinitori per Quagliarella, ma con una punta potente al suo fianco o con un anno di esperienza in più kowna da noi poteva fare più che bene…Sopratutto con il 4-3-3…considerando che quaglia il prossimo anno vuoi x l’età vuoi per il modulo per me faticherà, esterni più lontani, palloni che transitano per vie laterali e che arrivano alla punta sotto forma di cross o per imbucate in velocità…Ma non sono né un allenatore né un oracolo, solo ho questo pensiero 🙂

      • maurosampbolzano ha detto:

        ritorno sul discorso, il polacchino sinceramente non credo abbia mai avuto tanto amore per la Samp,credo infatti sia un po’ permaloso e ansioso di protagonismo di suo,oppure male consigliato,certamente non una persona capace di aspettare il suo turno, visto che probabilmente si sente un fenomeno, allora visto che giustamente ha detto che i tifosi Samp non lo vogliono vada dove desidera dove ha famiglia, li per me può stare 100 anni

        • Michele G. ha detto:

          Concordo. Anche se dovesse esplodere, io non lo rimpiangerò, soprattutto a causa del brutto carattere e delle negatività espresse nei confronti non solo di Giampaolo, ma di tutto l’ambiente blucerchiato. Se ne stia pure in Germania con i nostri saluti!

  83. Massimo Pittaluga ha detto:

    Un pensiero commosso per il mio prof di ginnastica al Leo di tanti anni fa. Buon viaggio prof. Talami professore amico di noi ragazzi di tanti anni fa.

  84. Edoardo ha detto:

    Benvenuto a Mister Eusebio sperando che ci faccia vedere un calcio finalmente più verticale e magari con qualche piva di meno nel sacco, poi la classifica ben che vada credo che resterà più o meno invariata, per alzare la famosa asticella serve l’avvento di un nuova proprietà più solida e più credibile, ma insomma Vialli non ha ancora firmato per la Nazionale, allora aspettiamo e vediamo cosa succederà…

  85. Michele G. ha detto:

    Lette le dichiarazioni di Ferrero circa il suo “amore” per Palermo, compresa la volontà di acquisire la società di calcio, e prestando credito alla notizia della quasi conclusione della “due diligence” di Aquilor, a questo punto mi sento di potermi sbilanciare nel dire che stavolta dovremmo proprio esserci (tenendo anche presente le necessità di Ferrero di pagare i 30 o 40 milioni ad Unicredit prima di Settembre). Visti i particolari interessi di Ferrero a ricavare il più possibile dalla cessione societaria, penso che il criterio in base al quale opererà la scelta sarebbe quello del “accetto quello che offre di più”. Siamo noi che facciamo il tifo per il cosiddetto gruppo Vialli, per ovvie ragioni di cuore, ragioni che potrebbero non essere quelle di Ferrero. E non potremmo neanche biasimarlo se dovesse scegliere Aquilor, qualora fossero costoro ad offrire di più. Ciò che ci sarà da chiarire è, secondo me, chi prenderebbe il controllo della Sampdoria U.C. qualora fosse proprio Aquilor a subentrare. Giustamente, alcuni sono perplessi di fronte ai “fondi” in generale, che hanno come scopo quello di realizzare utili. Quindi, di fronte all’interesse dei due fondi, quello che mi offrirebbe maggiori garanzie sarebbe quello di Vialli, persona sulla cui sampdorianità ed integrità morale non si può proprio discutere. Non credo che, in caso di difficoltà, una persona come Vialli lascerebbe la Sampdoria in braghe di tela, defilandosi. Cosa che non mi sentirei di dire nel caso di Aquilor, con un gruppo dirigente all’interno del quale non credo che ci sarebbero Sampdoriani.
    Comunque, armiamoci di pazienza ed aspettiamo il “lieto annuncio”. Non importa quando, l’importante è che arrivi!

    • Solosamp1946 ha detto:

      Vialli non è collegato a un fondo

      • Mariano ha detto:

        Certo, Vialli è un filantropo. E Dinan e Knaster hanno deciso di buttare decine e decine di milioni per amore della Samp. Non c’è troppa differenza tra fondi di investimento e investitori privati. Giustamente, aggiungo, chi investe lo fa per vedere un segno + a fine anno. Tirare fuori soldi, anche a chi ne ha, non fa piacere. Se così fosse il trio Vialli-Knaster-Dinan avrebbe messo sull’unghia i soldi che vuole Ferrero anche se fuori mercato. E poi io continuo a non leggere quali sarebbero i piani di Vialli e C: sono sicuro che se spiegassero e fossero convincenti noi tifosi daremmo la spinta a concludere l’affare. Detto questo, Ferrero per il momento ha gestito la Sampdoria molto bene e non merita questa ondata critica sproporzionata.

      • Michele G. ha detto:

        Ah no?! E allora perché tutti continuano a dire che Vialli abbia alle spalle il fondo York Capital Management, fondato e capeggiato da Jamie Dinan, mentre non abbia nulla a che fare con il fondo Aquilor? Non credo di averlo sognato solo io! Se uno più uno fa ancora due, qualora prevalesse York, allora Vialli sarebbe presidente; viceversa, con la prevalenza di Aquilor, Vialli sarebbe fuori.
        Senza polemica, ma non capisco il senso della tua affermazione. 🙂

        • solosamp1946 ha detto:

          mi sembra che sia stato più volte detto , anche da Maurizio se non sbaglio , che il gruppo di Vialli è formato da persone che fanno parte del fondo ma non entrerebbero in società a nome del fondo ,quindi con il loro patrimonio e non quello di york , diverso è aquilor (che tra l altro ritengo sia una trattativa che neanche esista , ma parere mio personale )

    • sillyname ha detto:

      Io faccio il tifo per Vialli e mi auguro che sia “lui” quello che offre di più. Però, un momento…. Nota la mia avversione verso Ferrero, osservo questi americani e mi vengono dei pensieri. Sempre che abbia inteso la struttura della loro offerta.
      Pare, dico pare, che a esempio la Fiorentina sia stata acquistata per cento e passa milioni. Per usare un lessico a noi tristemente noto, “vista moneta, dato cammello”.
      Invece a Ferrero sono stati offerti 40/50 milioni e poi una serie di bonus. Che per carità ci può stare ma non ho capito una cosa. A esempio, se vende Andersen e Praet, prende una percentuale a salire. Poi se la squadra si classifica a un certo livello nei prossimi 2 /3 anni, prende altri soldi. Insomma, non sono esattamente queste le condizioni, ma solo per cercare di spiegarmi. Inoltre, se non sbaglio, questa struttura d’offerta ha qualche mese e non è stata inventata adesso in pieno calciomercato.
      Ora, visto che Andersen e Praet sono proprietà di una Società, chi sarebbe il soggetto che paga i bonus? A me viene il sospetto che i famosi Dinan e Knaster intendano pagare la Sampdoria…. con i soldi della Sampdoria, a cambio di proprietà avvenuto. Inoltre, come nel caso dei bonus legati ai risultati dei prossimi anni, Ferrero verrebbe pagato in funzione di come sarà gestita la società da qualcun altro e questo, nei panni di Ferrero, francamente non mi andrebbe molto bene. In sintesi, sono io che penso male oppure ha senso provare un certo disagio?

  86. Kreek ha detto:

    Essenziale che l’attuale Società continui ad operare in modo costruttivo per il futuro della Sampdoria a partire dal prossimo campionato.

    Di Francesco e acquisto di giovani di prospettiva vanno in questa direzione.

    Se effettivamente avverrà il cambio di proprietà, si partirà da una base più che solida in termini di rosa, guida tecnica, infrastrutture e bilancio.

    Se invece tale cambio non avverrà credo che le stessa base di cui sopra possa preservare la Sampdoria da un “risveglio traumatico”.

    E’ chiaro comunque che l’attuale “clima” alla lunga potrebbe non aiutare la Sampdoria, anzi…

    A prescindere, sia come sia, mi auguro una conclusione in tempi brevi e che TUTTO il mondo Sampdoria possa dedicarsi, finalmente, solo a SostenerLa!!!

    • francesq ha detto:

      parole sante ed equilibrate!

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      “A prescindere”, “sia come sia”, “mi auguro”, “bene sia il cambio di proprietà che la permanenza di questa gestione” (ho riassunto)… Per concludere che il destino della Sampdoria “dipende dall’attuale clima”. Mi piace leggerti, dialogare e ti ringrazio con sincerità di scrivere qui. Anche perché riesci sempre a lasciarmi basito per la tua capacità di non prendere posizione (fosse solo a livello di opinione) e lasciarti aperte tutte le porte. E’ una qualità che dovrei assimilare anche io, ma ormai sono troppo vecchio per riuscirci. Abbraccione.

      • Kreek ha detto:

        @Maurizio Michieli

        dipende come vuoi interpretare…cercherò di essere meno “cerchiobottista”, allora 😉

        1) Il destino della Sampdoria non dipende “dall’attuale clima”, se mai alla lunga l’attuale clima può danneggiare la Sampdoria, pertanto una cessione a un soggetto adeguato probabilmente aiuterebbe a migliorare questo clima.

        2) Sia che la Sampdoria venga ceduta, sia che non venga ceduta spero si sappia il più in fretta possibile.

        3) La Sampdoria sta bene e parte da una base più che solida in termini di rosa, guida tecnica, infrastrutture e bilancio.

        Insomma: se la cessione non si concretizzasse non sarei così “catastrofista” come in molti, secondo me troppi, mostrano di essere.
        Se si concretizzasse non bisognerebbe partire dalle fondamenta!

        Così va meglio?

        ps: non sono poi così giovane, purtroppo 🙂

        • Maurizio.Michieli ha detto:

          Ora è arrivato il tuo post. Dissento sul punto uno, a Firenze c’era un’aria irrespirabile da oltre un anno ed è arrivato il dignitoso Commisso, alla Samp stessa Paolo Mantovani arrivò in una situazione pesantissima, così come Riccardo Garrone, Berlusconi prese il MIlan dal crack Farina se non erro. Insomma, non è il clima che conta, ma la volontà di acquirente e venditore. Quanto al (presunto) catastrofismo, potrei concordare con te ma non ci riesco, mi basta aprire la pagina Wikipedia (peraltro in continuo… aggiornamento) alla voce vicende giudiziarie di Massimo Ferrero per farmi tremare i polsi. E ho letto gli atti (circa 70 pagine) dell’inchiesta di Roma. Volendo molto bene alla Sampdoria, spero che si risolva tutto in una bolla di sapone. Spero.

          • Kreek ha detto:

            @Maurizio Michieli

            Sul punto 1) penso che ci sia un fraintendimento.

            Io dico che l’attuale clima attorno all’attuale Società alla lunga non aiuterà la Sampdoria, quindi sarebbe auspicabile un cambio societario che migliori questo “clima”, che azzeri l’attuale situazione e che il Mondo Sampdoria riprenda sostenerLa Unito.

            Unica conditio sine qua non: in fretta. Perchè poi inizia la stagione sportiva 2019-2020 della Sampdoria.

            E per allora spero che si sappia definitavemente se la Sampdoria continuerà con l’attuale Proprietà o con una nuova.

      • alan ha detto:

        Sempre absit iniura verbis… che brutta risposta, “abbraccione” alla fine è l’equivalente di “bacioni” alla fine dei tweet di qualcun altro e il sarcasmo e il salvagente di chi non ha ironia.
        Oltretutto l’utente Kreek non ha fatto altro che cercare di far passare il messaggio che il bene del Doria viene prima di qualsiasi altra considerazione, concetto da lei stesso (o era un omonimo?) perforato in un articolo del 17 maggio 2018 ancora reperibile su Facebook e intitolato “i tifosi hanno ragione ma sbagliano a contestare Ferrero “, quando invitava a non giudicare Ferrero per le sue parole ma per le sue azioni.. Se qualcuno OGGI riscrivesse quelle parole si vedrebbe rispondere “sono basito” e “abbraccione”?

        • Maurizio.Michieli ha detto:

          Abbraccione non era sarcastico, io sono sempre grato a chi scrive qui, anche e soprattutto a chi dissente da me e mi critica civilmente come fa Kreek e fanno altri. Non so più come ripeterlo. Ma un blog è un luogo virtuale dove è giusto polemizzare un po’, sempre nei giusti toni, altrimenti ci annoiamo. Tutto qui.
          Quanto al mio articolo su Ferrero, lo confermo. Ma, appunto, dal 2017 ad oggi, al di là dell’escalation delle dichiarazioni (culminate in “Sta cazzo di città”), ci sono stati degli atti precisi a farmi modificare idea: 1) appunto, l’escalation delle dichiarazioni: il limite è stato superato; 2) l’avere attribuito pubblicamente la colpa della cessione di Zapata a Giampaolo; 3) l’inchiesta giudiziaria per distrazione fondi dalla Sampdoria; 4) la presenza di un acquirente serio e credibile; 5) la richiesta di Unicredit a Ferrero di rientrare di 30 milioni; 6) la decisione del tribunale di sottoporre Eleven Finance srl di Ferrero (società che, come risulta dall’ultimo bilancio della Sampdoria, gestisce Bogliasco), all’ex articolo 67 della legge pre fallimentare; 7) la progressiva perdita di abbonati e di legame con i tifosi.
          Alla luce di tutte queste situazioni, per me il bene della Sampdoria è mutato: non tanto e non solo il risultato sul campo (ben venga), ma il suo futuro.
          Abbraccione (sincero).

          • alan ha detto:

            Solo per amore di precisione
            1) il sarcasmo lo rilevavo nella frase “sono troppo vecchio per imparare la capacità di non prendere posizione”.
            2) l’articolo è del 2018 quando gli ultras, evidentemente un passo avanti a lei, avevano già le scatole piene di Ferrero e lei li bacchettava accusando chi i lo contestava di essere meno sampdoriano di lui .

          • Kreek ha detto:

            @Maurizio Michieli

            ti avevo “risposto” ma non vedo il post pubblicato…ma no problem…

            Comunque non mi sono “offeso”, la “polemica” non mi spaventa, solo mi ha sorpreso che tu scriva:

            prima “la tua capacità di non prendere posizione (fosse solo a livello di opinione) e lasciarti aperte tutte le porte”

            e dopo “io sono sempre grato a chi scrive qui, anche e soprattutto a chi dissente da me e mi critica civilmente come fa Kreek”

            Vedi che allora una posizione la prendo? E prendendola, come da abitudine, provo anche ad argomentarla…poi non è che vada condivisa, ma non si può neanche far finta che non sia stata presa 😉

          • Maurizio.Michieli ha detto:

            Non bacchetto mai i tifosi, anzi, dico e scrivo sempre che le posizioni dei tifosi vanno raccontate, descritte e mai criticate (se sono civili). Poi, semmai, posso avere espresso la mia opinione, che in quella circostanza era diversa. Per le ragioni che ho scritto sopra. Prima fra tutte che ho sempre sostenuto (magari a torto, per carità) che è deleterio contestare un presidente senza sapere chi verrebbe eventualmente al suo posto. Ora si sa e tanto mi basta, non per contestare (non è tra i miei compiti e non mi appartiene per natura) ma per criticare.

      • Simone ha detto:

        Scusami se ti do del tu Maurizio, ma sono commenti come questo che mi fanno godere, Ti amo 🙂

    • NYC ha detto:

      traduco :

      Speriamo si levi di culo presto !!!!

      GIANLUCA VIALLI PRESIDENTE !!!!

    • Daniele da Rapallo ha detto:

      Concordo, oggettivamente, su tutto in quanto questa è la situazione ma personalmente mi auguro anche che non sia l’anno in cui cannino la campagna acquisti. Ci vuole poco ad andare in situazioni di pericolo. Quest’anno molte squadre paiono rinforzarsi, per lo meno ho un ‘idea di maggior ambizione in molte. le stesse promosse sono ex piazze anche importanti. Speriamo lo scouting funzioni bene in quanto ok spendere per l’allenatore, ok i giovani….ma se ne sbagli qualcuno di troppo son dolori. Auguriamoci che le vicende evolvano.

  87. Emanuele ha detto:

    Maurizio ti risultano importanti novità sulla cessione per il pomeriggio?

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Non credo, prima Ferrero deve vendersi Andersen e Praet, poi deve essere definita la situazione del Palermo. Credo che ci vorranno ancora alcune settimane.

      • Mariano ha detto:

        Poi si dovrà vedere il Palermo che categoria fa, poi il mercato chiuderà e allora bisognerà aspettare il primo gennaio, poi si dovrà aspettare la fine del campionato perché in base al piazzamento cambia il valore della Samp. Poi, poi, poi: pensiamo alla Sampdoria, secondo me se mai Ferrero venderà lo scopriremo all’improvviso. Come quando la acquistò.

        • Maurizio.Michieli ha detto:

          Acquistò?

          • Michele G. ha detto:

            Maurizio, mi hai tolto la parola di bocca! A meno che sul vocabolario italiano il verbo “acquistare” non abbia cambiato la propria definizione, Ferrero la Sampdoria non l’ha affatto acquistata (visto che non ci ha messo neanche un centesimo), ma l’ha ricevuto in omaggio da Garrone, il quale non si è limitato a regalargliela, ma ha pure coperto i debiti per almeno due anni, garantendo le fidejussioni bancarie. Lo ha confermato Garrone stesso durante l’incontro di piazza Leonardo con un gruppo di tifosi ed in studio. Sono d’accordo con te solo per la chiusa: lo scopriremo all’improvviso (e molto presto, come spero ardentemente)!

          • Mariano ha detto:

            Acquistò, sì. D’altronde meno di due anni fa fu proprio lo stimato Dottor Edoardo Garrone a dire in una intervista a Repubblica: “Abbiamo ceduto una società pulita, con pochi debiti, che abbiamo garantito presso le banche”. Solitamente se uno cede, c’è pure uno che acquista.

            https://genova.repubblica.it/cronaca/2017/09/07/news/le_verita_di_garrone_non_siamo_scappati_e_la_samp_con_ferrero_e_gestita_benissimo_-174769075/

          • P.SOLARI ha detto:

            Chi vuole intendere …….. ottima sottolineatura.

          • Michele G. ha detto:

            Mariano, Ferrero non acquistò la Sampdoria, ma “acquisì” la Sampdoria! Infatti, come riportato nell’articolo di cui hai messo il link, Garrone dice di aver “ceduto” la società, cosa che può avvenire a titolo gratuito, che è esattamente ciò che è accaduto, come confermato da Garrone stesso quando, non più di un mese fa ebbe a dire che avrebbe potuto riprendere la Samp se Ferrero gliel’avesse fatta pagare quanto la pagò Ferrero stesso, cioè “ZERO”! Parole testuali di Garrone, non mie.
            Pertanto, continuo a dire che il verbo “acquistare” non sia appropriato nel caso dell’acquisizione del controllo della società da parte di Ferrero. È semplicemente una questione formale di Termini, in quanto, purtroppo il cinematografaro risulta, attraverso una serie di società a lui riconducibili, il proprietario. Sul fatto che abbia gestito bene in questi anni non posso dire che non sia vero, come d’altro canto, non posso ignorare come abbia a più riprese offeso la nostra storia (e questo non glielo perdono affatto).

      • maverick ha detto:

        Non capisco una dinamica: se vende i due giocatori i 50 (esempio)milioni finiscono nelle casse della Samp no ? Mica se li mette in tasca lui o sbaglio ? Per.cui nonnci guadagna … se invece se li mettesse in tasca lui la.Samp varrebbe cmq 50 milioni in meno del valore deciso ad oggi o sbaglio? Mica.pensera che gli daranno la stessa cifra di prima senza i due piu forti i in rosa… cosa mi sfugge?

        • fede ha detto:

          E i bonus legati alla permanenza in A della Samp nei prossimi due campionati?

        • Maraschi ha detto:

          Non sono pratico di bilanci, ma credo che un conto sia avere due giocatori che forse valgono 50 milioni un altro è incassare la somma e aumentare in maniera certa il valore della società

          • maverick ha detto:

            Ah ok il fatto di avere liquidità certa nella casse rispetto a un valore ipotetico della rosa… certo così però so che quei 50 milioni dovrò reinvestirli subito… cmq si ho capito … credo ci stiaa tua idea…

        • Martino Imperia ha detto:

          Hai torto e ragione.

          Torto perché per gli acquirenti un conto è comprare la società così com’è, un altro con un +50 mln (non è che Ferrero può prendere direttamente i soldi di queste vendite).

          Ragione perché se alzano l’offerta solo dopo che si è venduto Andersen e Praet il sospetto legittimo che acquistino la Samp con soldi della stessa Samp ci sta tutto. E non mi sembra un bel biglietto da visita.
          Devono offrire 100. Punto. Senza bonus, pagherò, mapero’. Poi casomai vendano e decidano come.

  88. Vera ha detto:

    Io viorrei tiogkliermi dalle scatole quest’uomo(il caciottaro nano Romano) che non ha nulla a che fare con la nostra storia e la nostra tradizione..quiunque venga forse ci rispettera’,se arriva gianluca e’ certo il suo amore e il suo rispetto..se arrivano altri vderemo,l’importante che finiscano le pagliacciate in tv con la sciarpa in testa che affermo che la Samo ha il fultro del suo tifo nel levante tra bogliasco e Rapallo!

  89. Dado ha detto:

    Maurizio è possibile che per definire il prezzo finale di vendita e mettere nero su bianco si stia attendendo la monetizzazione di Praet ed Andersen?

    Una curiosità poi… che tu sappia Preziosi ha poi querelato Garrone per le dichiarazioni che ha fatto sulla situazione debitoria del Genoa?

    Grazie e buon lavoro

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Il tesoretto… sì è importante. Per quanto riguarda la querela, no: Edoardo Garrone magari non è stato elegantissimo nel tirare in ballo il Genoa ma non ha detto cose false.

      • giovanni ha detto:

        eh maurizio….la verità…ma poi i fagiani comprano per 18 milioni + 2 di bonus…il pinamonti di oggi, dopo i 15 per sturaro…poi si fanno i debiti…ma ci mancherebbe tutte manovre lecite nel calcio…figuriamoci, non son mica fatte per fare giri di pseudosoldi…ma nemmeno al fantacalcio….

        • petrino ha detto:

          da uno specchietto apparso in questi giorni risulta che l’ inter con Pinamonti, che ricordo ha fatto 5 goal nel Frosinone, e una serie di carneadi Primavera ha messo in piedi 51 milioni di plusvalenze!!!
          Finche ‘ la Lega di A e la FIGC consentiranno tali escamotage……………..

    • P.SOLARI ha detto:

      Cosa querela, uno perche’ ha detto quel che tutti sanno ? Dai …..
      E quella verso Michieli e’ altra querela ridicola ….. speriamo davvero il romano si tolga dalle scatole …..

  90. petrino ha detto:

    se la notizia e’ vera !!!!!!!!!!!!!

  91. lukino ha detto:

    Ci siamo assuefatti a tutto, ma vi pare normale che il presidente della Sampdoria faccia la più esplicita allusione alla vendita della società non ai “suoi” tifosi, alla “sua” città ed ai giornali di Genova ma a un giornale di palermo e parlando più come signor ferrero potenziale acquirente del palermo che non come presidente della Sampdoria (qualifica citata solo perchè fastidioso ostacolo all’ingresso in Sicilia?)
    Aldilà che credo noi si abbia il primato di un presidente che rilascia dichiarazioni d’amore nemmeno per una ma per ben altre due squadre.

    • Moussa Dembele ha detto:

      No non è normale per niente. Perde qualsiasi occasione per tacere e tanto dice tutto ed il contrario di tutto. Spero che se ne vada presto e che arrivi qualcuno con un po’ di amore per questa maglia

  92. Mauro ha detto:

    Permettetemi di mandare un caloroso abbraccio alla famiglia di Giovanni Talami difensore della Samp alla fine degli anni ’70 prematuramente scomparso.
    Lo ricordo come professionista esemplare e una bella persona.
    Sincere condoglianze.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Mi associo. E’ stato tra i calciatori della “mia” prima Sampdoria e adesso, parlandone con chi lo ha conosciuto, ho raccolto solo cose belle su di lui.

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      Me lo ricordo quando veniva col duetto verde a scuola…..grande prof. Veramente una persona gentile e che capiva i supi ragazzi. Un aneddotto. Avevo 16 anni ed ero un po una belina come tanti a quell eta e.mi disse…pitta io sono tra quelli che pensa che l uomo andando avanti migliori…….buon viaggio

  93. luca ha detto:

    Ciao Maurizio scusa non pensi che, alla luce di quanto dichiarato davanti a tutte le testate giornalistiche , tv ed altro “AMO il Palermo e stò cercando in tutti i modi di vendere la Samp”, sia doveroso a questo punto da parte di Vialli o chi per lui sferrare l’attacco decisivo per acquisirci ?(sempre che non sia già stato fatto) io leggo nelle dichiarazioni di Ferrero la volontà totale di voler e dover vendere !!!! (poi da un personaggio come lui c’è d’aspettarsi di tutto e di più!”) ma ritengo che queste dichiarazioni abbiano ormai ampliato definitivamente il solco e la rottura totale da parte sua con tutta o diciamo quasi (qualcuno potrebbe offendersi …) la tifoseria Sampdoriana! A te una risposta, buon lavoro e grazie

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      L’attacco, come lo chiami tu, è già stato sferrato da tempo ma sinora Ferrero lo ha respinto. E’ Ferrero che “deve” accettare semmai.

    • lukino ha detto:

      Per me le dichiarazioni di ferrero, non a caso fatte al giornale di Sicilia, vanno lette solo come tentativo di bandire la piazza visto che non sarebbe ben vista una doppia proprietà. Infatti ha anche messo le mani avanti “se non vendo entro il bando no problem..sono daccordo con mirri”.
      Che ha prontamente smentito.

  94. Mr.Manga ha detto:

    Si riuscirà prima dell’inizio del nuovo campionato a mettere fine a questa situazione divenuta ormai assurda e insostenibile?Vende,non vende,poi rivende,poi non vende più…BASTA!!!Non se ne può più!Vattene a Palermo,vattene dove vuoi ma basta che sparisci e che il tuo nome non venga più associato a quello della U.C.Sampdoria,perchè 5 anni sono bastati e avanzati pure…#FERREROESCITI.

  95. Vera ha detto:

    Adesso Mirri ha detto che Ferrero lui non lo vuole come compagno d’avventura per il Palermo,queso presidente nostro e’ diventato una piattola..non sai piu’ come fare per liberartene

    • Bobo50 ha detto:

      Manco li cani lo vogliono. Chissà come mai. Eppure è un imprenditore così capace. Ahahahahahaha
      Toglietegli I badanti e si trasformerebbe in un Manenti qualsiasi. Mano sul fuocom

      • petrino ha detto:

        Manenti, un nome una garanzia.
        viva il parmigiano reggiano stagionato.

      • maverick ha detto:

        Io spero ci ceda pur con le incognite che una nuova propieta comporta… Ma di sicuro e’ piu imprenditore molti di noi visto che e’ riuscito e riuscira a mettersi in tasca un bel po di milioni in 5 anni

  96. Daniele da Rapallo ha detto:

    ….Ma terzini sinistri, no ?

  97. petrino ha detto:

    Ma vi ricordate Gaucci con il perugia, Anconetani con il Pisa quando era ancora in serie A , Vidulich con il Toro.o Borsano sempre con il Toro.
    Certo tipo di calcio non cambia mai, solo che a Genova non siamo stati abituati a tali sceneggiate. .

    • Mariano ha detto:

      Petrino, sarò fatto male ma a me più che qualche sparata in sala stampa ferisce di più retrocedere, perdere derby, vedere sulla panchina della Samp allenatori dal curriculum mediocre. Sarò fatto male, chissà. Ma a me piace ricordare anche che la gestione Ferrero e del suo entoruage ha reso questa azienda fruttifera nei numeri e pertanto appetibile a miliardari americani; ci ha fatto vedere grandi giocatori e allenatori di qualità, a parte Zenga che comunque reputo superiori ai Cavasin e agli Atzori; non ci ha mai fatto retrocedere a differenza di altri e vincere parecchie volte i derby; ha investito sulle strutture, tanto è vero che oggi il centro di Bogliasco è tanta roba.
      Giù il cappello di fronte a Massimo Ferrero, in troppi lo hanno giudicato superficialmente per i suoi modi pittoreschi. Lo capisco: nell’era dell’apparenza, la sostanza diventa invisibile agli occhi.

  98. Emanuele ha detto:

    Buon pomeriggio Maurizio, se non sbaglio tra qualche giorno è il compleanno di Gianluca, non è che ci fa/si fa il regalo???

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Bisognerebbe chiederlo a lui. Intanto, sul nostro sito c’è una parte del suo intervento commovente ieri a Cremona (stasera lo trasmettiamo integrale a Gradinata Sud).

  99. Ermanno Cecchi ha detto:

    Il prezzo Vero della Samp della Samp e’ una questione secondo me molto oscura,intendo dire se tu mi offri 60 e io ne voglio 90 posso dire..benissimo mi vendo Andersen,i 30 milioni me li tengo io 60+30 fa estattamente 90…dipende nel prezzo se si considera la rosa attuale oppure gia’ al netto delle 8perlomeno) due cessioni di Andresen e Praet,c’e’ qualcosa che non quadra in questa vicenda.Se il gruppo Vialli volessedavvero la Samp potrebbe dire benissimo..i soldi di Andrsen li prendi tu e mi vendi la Samp a 60 senza Andersen,oppure il nuovo grupo potrebbe venndere Anrsen e girare la somma (a saldo ) a ferrero..non credo ci sia solo il problema del prezzo.

  100. Ziggy ha detto:

    Maurizio,
    ma il giovanissimo Rocha andrebbe, nbel caso, ad occupare l’ultimo slot di extracomunitario anche se venisse aggregato alla Primavera?
    Grazie
    Blucerchiatamente
    Ziggy

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Per ora non c’è accordo, comunque non ha neanche esordito nel campionato brasiliano, mi sembra un’operazione futuribile, nel caso.

  101. DoriaForEver ha detto:

    Maurizio hai notizie su presunte firme per il passaggio societario-per lunedì ?

  102. fulvio ha detto:

    Se io metto in vendita una casa arredata con mobili di pregio e il compratore reputa la cifra richiesta troppo alta e io non voglio abbassare il prezzo, cosa faccio ? Mi vendo i mobili e i quadri a parte , così posso abbassare il prezzo e sia io che il venditore siamo contenti. Poi il compratore metterà magari dei mobili a lui più piacevoli.

    Così è la cessione di Andersen e Praet. Ferrero vuole 100mil si vende i mobili e abbassa il valore a 50.

    • sillyname ha detto:

      Non funziona esattamente così, Fulvio. Tu della casa puoi venderti i mobili perché sono i tuoi, come è tua la casa. Ma per un’azienda le cose vanno in modo diverso. L’asset è dell’azienda e un’eventuale vendita di un asset rappresenta un profitto per l’azienda, non per i suoi proprietari. Almeno non in modo diretto.
      Per quanto riguarda una società di calcio, un giocatore è un bene che può avere un valore stimabile (con un rischio connesso, a esempio in caso di infortunio quel valore può modificarsi considerevolmente) e un valore indiretto, come a esempio il valore indotto che può dare Messi al Barcellona in termini di visibilità, merchandising, richiamo televisivo, ecc ecc
      Se quel giocatore lo vendi, cosa sicuramente positiva per le finanze dell’azienda, que profitto resta nel bilancio aziendale, considerato peraltro che è l’azienda che aveva fatto l’investimento per assicurarsi quell’asset (1,5 mln nel caso di Andersen). Ferrero non può prendere un euro dei 30/35 milioni di Andersen.
      Quello che l’azienda può fare, entro i limiti della legge e della decenza, è dare una provvigione a chi garantisce all’azienda di realizzare un profitto. Ma al momento non è certo Dinan a deciderlo: lo potrà fare nel momento in cui diventa proprietario della società. Ecco, appunto.
      Io domando: ma a Dinan che importa di far vendere Andersen a Ferrero? Lui potrebbe acquisire la società e poi semmai vendere Andersen per i fatti suoi, magari pensando che può farlo anche meglio di Ferrero. Oppure tenerlo per fare una squadra da Champions. Invece no: Dinan incentiva Ferrero a vendere, alienando un asset e realizzando un profitto. Tutto ok? Si, formalmente si, ma parliamone….
      Per quanto riguarda Dinan, che la Samp venda Andersen o meno potrebbe non cambiare molto in termini di “valore della società”. In un caso è un asset che rappresenta un valore. Se invece viene venduto, si ha un profitto. Non è la stessa cosa, ma di sicuro il “valore di acquisto” della società non può cambiare in modo significativo. Per questa ragione a me la storia dei bonus mi fa pensare un poco. E qui mi spiego meglio.
      Se, a titolo di esempio, Dinan dice a Ferrero “se vendi Andersen a più di 25 milioni (es. 35 mln), tu prendi il 50% della differenza (quindi 5 Mln)”, io mi domando chi tirerebbe poi fuori fisicamente quei soldi. Secondo me adesso Ferrero cede Andersen, magari con un piano di pagamenti programmati nei prossimi mesi o anni (per lui prima è, meglio è) e poi cede la Società. Cioè cede non prima di aver assicurato alla società (Sampdoria) le risorse economiche per pagare i suoi bonus.
      Più o meno nello stesso modo funzionerebbe nel caso dei piazzamenti dei prossimi 3 anni: un buon piazzamento garantisce più soldi per la Società (non per i proprietari), che quindi ottiene delle risorse economiche aggiuntive. E come dicevo in un post sopra, se fossi Ferrero non sarei affatto soddisfatto di questa seconda condizione perchè sono soldi legati ai risultati di una gestione che non sarà la sua.
      Per farla breve, potrei scommettere che tutti questi bonus non uscirebbero dalle tasche di Dinan in persona ma, come per tutti i compensi condizionati al profitto di una società, dalla società stessa. In questo caso la società si chiama Sampdoria. In soldoni: l’acquisto della Sampdoria verrebbe pagato per 40 milioni con soldi diretti del compratore e per il restante (i vari bonus ad arrivare ai 100 mln che vuole Ferrero) con i soldi della Sampdoria.
      Se mi sbaglio chiedo venia e sono pronto ad accogliere opinioni o informazioni diverse. Altrimenti, mi farebbe piacere sapere quali sono le vostre sensazioni………

      • fulvio ha detto:

        Si è vero ma nella mia ignoranza in materia penso che i 50 mil rimarebbero in Samp senza andare nelle tasche al contamusse perchè ovviamente non potrebbero farlo.
        Lo risarcirebbero con dei bonus come hai spiegato tu

    • francesco ha detto:

      analisi perfetta,figurati se pensa di rimetterci qualcosa…..anche i mobili della sede….

    • maverick ha detto:

      “Ferrero vuole 100mil si vende i mobili e abbassa il valore a 50” eh ma 100 glieli offrivano con quei mobili… Se li toglie non credo continuino a dargli 100

  103. Emanuele ha detto:

    Ciao Maurizio, complimenti per la trasmissione di ieri sera, sempre godibile. Che ne pensi del tweet odierno di Enrico Mantovani? Finalmente ci siamo?

  104. francesco ha detto:

    Buonasera,
    nuovo tweet di Mantovani e foto di Ferrero su un aereo destinazione Palermo.
    C’è luce????

    • Mariano ha detto:

      C’è luce, ma non è un treno. Vola come un Aquilor

      • maverick ha detto:

        Anche io l ho interpretata come se fosse vicino all acquisto aquilor e non Vialli (treno diverso)… e Ferrero secondo me è piu facile venda a loro che a Vialli x farci, lui si, un dispetto

    • maverick ha detto:

      Ormai i tweet di Mantovani non si contano neppure piu.. Twitta da sempre… Non e’ da li che si capisce se ci sia o no luce… Di sicuro stanno ancora trattando viste le altre notizie..

  105. Vera ha detto:

    Ma vi rendete conto?Il “nostro” presidente che dichiara amore eterno a una squadra ancora prima di averla comprata!Ama la roma,ama il Palermo l’unica parola di affetto non l’ha mai spesa per la SAMP,non abbiamo mai assistito a una cosa cosi’ vergognosa!Anche ai tempi delle SAMP “povera2 di Salatti e Colantuoni i presidentio erano persone serie e tifosi.Io mi auguro che questo personaggio sparisca da Genova e gli auguro un bel futuro nel posto dove lui merita..non a Palermo,”al fresco”Il 20 settembre ci sara’ il processo e ne vedremo delle belle.

  106. Bobo50 ha detto:

    Il puffo ha temporeggiato perché voleva avere pronta la zattera di salvataggio (il Palermo) prima di scendere dalla nave (la Sampdoria). Ora ce l’ha, ma per salirci deve avere determinati requisiti. Uno di questi è tagliare ogni legame con la nave. E il tempo stringe. La zattera sta per essere calata.

  107. Grendel ha detto:

    Francesco,
    Ci sarà luce se e quando Mantovani smetterà di twittare…

    • Michele G. ha detto:

      Per me non è esattamente negli stessi termini, ma mi augurerei che il buon Enrico Mantovani, al quale voglio molto, ma molto bene, twittasse solo a cose fatte e non in corso d’opera. Con i primi twitter ha alimentato speranze che non hanno avuto un riscontro, perlomeno immediato.

  108. Luca ha detto:

    A questo punto e’ una situazione senza ritorno ( dopo l’ennesimo dichiarazioni di oggi come può essere il Presidente della Sampdoria???? ) adesso o mai più anzi adesso e basta , una persona che da un anno spergiura amore eterno a Roma e alla Roma a Palermo e al Palermo deve andare via da Genova definita “sta caz..di città!!!!!” Ma ci rendiamo conto? Adesso anche Vialli non ha più alibi! ( comunque a lui Samp o non Damp auguro il meglio per la sua salute! Questa e’ la cosa principale!!!!)

  109. Giuseppe C. ha detto:

    Io sono molto preoccupato. Se come ha detto Maurizio è dovuto intervenire Garrone per chiudere la trattativa mi chiedo: ma Dinan e Knaster hanno intenzione di investire per la Samp? Non sappiamo nulla delle intenzioni di questa cordata e ho il timore che si possano prendere strade ‘futuristiche’ come l’azionariato popolare che non mi convincono per nulla. Maurizio tu sai che cosa hanno in mente Vialli e gli americani? A grandi linee intendo

  110. Frank ha detto:

    Via,via, fuori dalle palle!!!

  111. Martino Imperia ha detto:

    A me sto collegamento tra vendita di Praet e Andersen e acquisto della società mica convince tanto.

    Cosa fanno, offrono 100 di cui 50 dalla vendita dei 2?

    Comprano la Samp con un giro di soldi della Samp?

    Iniziamo il campionato senza plusvalenze e senza i 2 giocatori perché il loro valore è stato dato a Ferrero?

    E a quel punto? Investono di tasca propria o serviranno nuove plusvalenze? Chi lo dice a DiFrancesco?
    .

    • Michele G. ha detto:

      Non capendoci un granché di questioni finanziarie, “due diligence”, “and so on…” mi fido di chi invece è addentro a queste cose. L’unica cosa che capirò sarà l’annuncio dell’avvenuta cessione. Tutto il resto non mi interessa più di tanto.

  112. Michele G. ha detto:

    Maurizio, il tuo articolo sul l’incontro a Londra di oggi ha decisamente aggiustato il mio umore, messo a dura prova in una giornata di lavoro intensa e difficile. Tuttavia, citando il mitico Trapattoni, dico: “Non dire gatto se non ce l’hai nel sacco”! Circa le conseguenze che un eventuale esito positivo dell’incontro avrà sulla squadra che è in fase di allestimento con Ferrero alla guida, ne riparleremo a cose fatte. Comunque, come dice Enrico Mantovani, c’è una luce e speriamo non sia un altro treno!
    P.S.: sul fatto che Garrone avesse ancora voce in capitolo non avevo mai avuto dubbi.

  113. Paolo Bo ha detto:

    Salve a tutti, leggo sempre questo blog ma non avevo mai scritto prima. Sono un Doriano atipico, nato e cresciuto vicino Roma e poi trasferito a Bologna appena maggiorenne. Sono cresciuto con la fantastica Sampd’oro e sono sempre stato l’unico sampdoriano tra i miei conoscenti, quindi immaginatevi le prese in giro. Ero anche all’Olimpico quando Mancini passò alla Lazio e incontrandoci per la prima volta da avversari non ci venne neppure a salutare nel settore ospiti nonostante i nostri cori. Non voglio dilungarmi, spero ogni giorno di leggere della vendita della nostra amata al gruppo di Vialli, ma bisogna dire obiettivamente che lo stesso Garrone ha riconosciuto che Ferrero ha gestito meglio di lui a livello economico la squadra. Poi una parentesi su De Rossi: secondo me non ha rovinato l’ambiente a Roma, più che altro uno come lui che non abbassa la testa era molto scomodo. Negli ultimi anni, nella parte decisiva del campionato se avessimo avuto uno come De Rossi forse col suo carisma avrebbe spronato la squadra più di Giampaolo, senza sminuire quest’ultimo. Scusate se mi sono dilungato e vi assicuro che non sono Ferrero.. Sono solo uno che ama i nostri magnifici colori nonostante non sia Ligure, l’attaccamento per la Sampdoria ti entra dentro nell’anima.

  114. vincenzo ha detto:

    Ancora un benvenuto al mister Di Francesco! (mi è piaciuta l’intervista con tanto di tshirt blucerchiata)
    Per quanto riguarda la trattativa, al di là dell’esito leggo che forse si è sbloccata per l’intervento finanziario di Edoardo Garrone: se da un lato mi fa piacere, dall’altro mi chiedo: questa cordata che reale consistenza economica può o vuole investire nella Samp?.. .

    Comunque sia Forza Sampdoria e tutti a Ponte di Legno per accogliere il Mister e forse qualcun’altro.. !

  115. David Rizzi ha detto:

    Ciao Maurizio,
    ieri ho letto il tuo articolo sul sito di primocanale, articolo ripreso poi da molte testate giornalistiche, e per la prima volta ho notato che ti sei sbilanciato molto sul possibile esito positivo della trattativa; tuttavia questa mattina è arrivata la pronta smentita del guitto di testaccio che ha dichiarato che non ci sarà alcun nuovo incontro. A questo punto cosa dobbiamo credere? Come sai dai miei post precedenti ho molta stima di te e del modo in cui lavori per cui credo fortemente che se hai scritto quel tipo di articolo è perché le tue fonti ti hanno parlato dell’incontro e tu lo hai anche verificato, a questo punto però non riesco a collocare la risposta dell’ometto, mi sembra che ormai non sia più necessario applicare queste strategie…..cosa ci dobbiamo attendere? A questo punto credo che oggi non ci sarà davvero alcun incontro, magari domani o nel fine settimana? O forse il giullare sta montando ad arte tutto il caso per qualche motivo che non riesco a capire?

  116. BoboVero ha detto:

    Buongiorno Maurizio,

    Alcune testate nazionali scrivono che oggi Ferrero non può essere a Londra, perché impegnato, per la Samp, a Milano.
    Hai conferme/smentite ?

    Grazie

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Ti confermo che è in corso un incontro decisivo per il futuro della Sampdoria.

    • Michele G. ha detto:

      Magari Ferrero avrà inviato un suo rappresentante. Non penso che ci sia bisogno della sua presenza fisica. Con il cellulare in tasca è come se fosse presente. D’altra parte, si dice che le trattative sin dall’inizio siano state gestite e presenziate da Romei e non da Ferrero in persona. Per cui, sarebbe plausibile che Ferrero dica che non ci sarà alcun incontro con lui, perché all’incontro c’è qualcun altro al posto suo.

  117. bisognin ha detto:

    nè vialli nè ferrero sono a Londra e non ci sarà nessun incontro oggi, perchè scrivete queste cose? e soprattutto, quando le scrivete e poi si rivelano false perchè non chiedete scusa?

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Perché un incontro decisivo e fondamentale ci sarà, con o senza Ferrero.

    • Fioretta ha detto:

      Con tutto il rispetto ” sciu Bisognin” ,lei cosa ne sa chi è ,o non è presente a Londra? E se qualcuno le avesse detto questa cosa, come fa a sapere che è vera? Lei è certo che quello che dice Michieli è falso ,ma quello che sa lei è vero, beato lei che è cosi sicuro di sé…..

      • bisognin ha detto:

        io so per certo che ferrero non è a londra oggi, so quello che so, quindi se qualcuno dice che oggi ferrero è a londra a trattare per la cessione io rispondo dicendo che è una bugia (non è il caso di Maurizio per altro)

    • ale ha detto:

      Forse perché né Vialli ne ferrero sono quelli che devono essere presenti, mi sembra evidente

  118. Maurizio.Michieli ha detto:

    Mi permetto di ricordare a tutti che Ferrero ha smentito ci fossero inchieste giudiziarie a suo carico, ha definito le indiscrezioni sulla trattativa con Vialli una buffonata, ha detto che Giampaolo sarebbe rimasto alla Sampdoria, ha detto che non avrebbe ceduto Eder a gennaio… Potrei continuare all’infinito. Sono sbigottito – ripeto SBIGOTTITO – di come si chieda tempestivamente conto ad un giornalista delle sue notizie e si continui invece a credere alle dichiarazioni reiteratamente smentite dai fatti di Ferrero. Qualcosa non quadra.

    • mrmatte ha detto:

      Caro Maurizio,
      Grazie mille per tenerci aggiornati con le uniche notizie credibili viste in questi mesi.
      Il tuo sbigottimento è il mio. Però me lo spiego, purtroppo. Parlando con altri tifosi, leggendo il tuo ed altri blog…la verità è che a molti non interessano coerenza, rispetto, credibilità. Interessa solo fare 1 punto più del genoa, sentir parlare di Sampdoria a livello nazionale. O magari essere citati, perchè mediaticamente esposti, nei vari palchi del calciomercato.
      Poi ci sono altri, come me e penso te, che farebbero volentieri a meno di una ribalta farlocca in onore di un pò di dignità.
      Non voglio un santo come presidente o proprietario. Voglio uno perbene. Che non sfanculi pubbilcamente nessuno. Una persona normale. Educata, volta al suo e nostro interesse.

      Detto ciò….appena hai news sull’esito dell’incontro dacci notizie.

      Grazie e Forza Samp

    • fulvio ha detto:

      Maurizio fossi nei tuoi panni avrei già consigliato a tutti di attaccarsi al CA come il loro amato presidente. Ma per fortuna tu hai più pazienza di me e fai un mestiere diverso dal mio per cui resisti e grazie.

    • Michele G. ha detto:

      Tranquillo Maurizio, penso che la stragrande maggioranza dei Sampdoriani creda a te e non al “presidente” (se ci fosse qualcosa di meno delle minuscole ce lo metterei), il quale sarebbe capace di dire che non piove anche sotto un furioso temporale.

    • Mariano ha detto:

      Ferrero mica deve sottostare alla deontologia professionale giornalistica. Se vuole bluffare, pubblicamente, può farlo. In alcuni casi, come Eder e Giampaolo, sono dichiarazioni legittime. Doveva andare in sala stampa e dire: sì, li vendo?Ma dai.
      Ricordo Moggi che era il re del bluff: Ibrahimovic? Non mi interessa disse due giorni prima di annunciarlo. Basterebbe che i giornali dedicassero zero righe alle sparate di Ferrero e stai certo che capirebbe….

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      caro maurizio ma di cosa ti sorprendi? un paese in cui tanta gente ha memoria cortissima su tutto, un paese in cui chi urla di più o la spara più grossa è spesso considerato di più di chi si comporta in modo etico e professionale. Ma di cosa ti sorprendi. Non importa se tu sei un giornalista con fonti e riscontri così come non importa se un professionista circostanza scelte o decisioni a ragion veduta. ciò che conta è quello che la pancia dice. e purtroppo in tanti ormai agisco e pensano in questa maniera altrimenti come si potrebbe avere gente che dirige persino il paese presa a ripetizione a raccontar balle e a combinarne di ogni a fare ancora la ramanzina a chi invece le cose le fa con criterio. purtroppo vince la realtà virtuale ormai, vince la fazione e chi sa usare la comunicazione ad uso e consumo. questo è il paese in cui ormai il medico non capisce un cavolo, l’ingeniere non sa fare i conti mentre i cetto la qualunque governano paese e non sapendo un beato belino e sparando cazzate fanno passare le persone competenti come delle beline. scusa il linguaggio di basso lega ma insomma ormai non mi sorprendo a veder contestate opinioni documentate e accettate un mare di frottole e prese per i fondelli come verità. stai attento poi a rispondere a tono perché rischi un altra querela

    • Stefano Rissetto ha detto:

      L’unico raffronto che mi viene in mente è il seguente: Jonestown, Guyana, 18 novembre 1978.

  119. David Rizzi ha detto:

    Hai ragione Maurizio, credo che il “problema” sia dovuto al fatto che tutti noi speriamo talmente tanto in questa cessione eda ragionare di pancia e non di testa perdendo così lucidità e raziocinio.
    Cerca di sopportarci ancora un pò e speriamo che questo incontro, ora in atto, sia finalmente benedetto

  120. Luca ha detto:

    Maurizio abbiamo a che fare con un ” bugiardo per natura” probabilmente non se ne rende conto nemmeno lui o forse sì e si diverte a prendere per il naso la gente , oggi sostiene una cosa domani l’esatto contrario ! Io spero veramente che sia posta la parola “fine” a questa triste vicenda e a questo triste personaggio a cui auguri grandi successi a Palermo città da lui amata follemente!

  121. Solosamp1946 ha detto:

    Ma ancora credete alle cazzate che dice Ferrero? Ma finitela…l ultima è che le voci sulla cessione sono per destabilizzare l ambiente….invece le sue che vuole il Palermo? FERRERO è solo un p……ccio

  122. Grendel ha detto:

    Senza Ferrero?
    Mah, vedremo.
    Comunque le parole di un faccendiere non possono ovviamente sullo stesso piano di un giornalista serio ed incensurato. Perché, appunto, sono 2 piani diversi. Il faccendiere, se serve, mente perché sa che gli è utile. Rimane il fatto che Ferrero è ancora in sella e che finora tutte le svolte, ipotizzate dalla informatissima stampa genovese, sono rimaste lettera morta. Quante volte avete preso una cantonata in questi ultimi mesi? Lasciamo
    perdere…

  123. P.SOLARI ha detto:

    Infatti ….. bravo Michieli, fanno le pulci a Lei ed alle stupidaggini del romano molti se ne stanno per partito preso …. svegliatevi.

  124. Moussa Dembele ha detto:

    Mauri, ma poi che tu sappia Garrone c’è andato o no ai bagni di Preziosi?

  125. Edoardo ha detto:

    Secondo lei stasera Ferrero essendo presente da Criscitiello potrebbe già comunicare il buon esito o meno della trattativa?
    E se l esito fosse negativo con quale coraggio si terrebbe la Samp arrivati a questo punto e dopo certe dichiarazioni?

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Non credo, farà il suo solito cinema.

      • ale ha detto:

        Mi viene nausea solo al pensiero
        VATTENE

      • Michele G. ha detto:

        Ecco, hai citato la parola chiave: cinema! Quello è il mondo da cui proviene, un mondo nel quale la finzione è la regola che sta alla base di tutto. Gli viene naturale fingere che ci sia stata una trattativa, fingere che Vialli abbia mai avuto interesse a prendere la Samp, fingere che la GdF si sia interessata a lui per questioni finanziarie poco chiare, e così via.
        Magari un giorno Ferrero produrrà un film sui suoi 5 anni alla Samp e, parafrasando il titolo di un famoso film (Sette anni in Tibet), farà uscire il suo “Cinque anni sul Bisagno”, oppure “Via da ‘sta cazzo di città”!, che forse gli si addice maggiormente! 🙂

        • Zaccotenay ha detto:

          Comunque sta cazzo di città ci può stare, visto che ci impedisce e ci blocca sempre tutto, sta città del cazzo mi sembra decisamente più aggressiva e fuori luogo Sampdoria Sopra Tutto

      • Andrea ha detto:

        Buonasera Maurizio,
        ancora nessuna news trapela da Londra? Alcune testate dicevano che l’incontro sarebbe stato oggi o domani.. sai per certo che era per oggi? Mattina o pomeriggio?
        Scusami, ma qui non se ne può più e la voglia di togliersi quella persona è fortissima…..
        ciao e grazie.
        Andrea

    • lukino ha detto:

      Stasera farà la sua solita esibizione, come andasse a domenica in o a ballando sotto le stelle. E’ la possibilità di avere questi palcoscenici che in buona parte lo tiene legato alla samp, ed è per questo che ho il terrore che non ceda.
      Tra l’altro oramai temo che sempre più le sue apparizioni avranno una connotazione provocatoria verso di noi.

      • Massimo Pittaluga ha detto:

        va beh faccia pure basta che presto il cinema lo faccia a palermo. questa situazione gli da ancora più visibilità. il personaggio è sicuramente scaltro ma se fecesse le sue furbate a palermo credo non ci mancherebbe.

      • andreap ha detto:

        ha detto tutto ed il contrario di tutto…
        vendo a chi continuerà il mio lavoro..voglio 170 mln..non vendo e prendo pure il palermo…
        qualcuno in studio (simpatizzante e poco informato) ha detto che mf ha salvato la samp dal baratro..per dire com’era impostata la trasmissione.

  126. Enrico ha detto:

    Gentilissimo Maurizio, tu che ne sai e ne capisci sicuramente più di me come mai Ferrero non è presente all’ incontro, smentisce tutto e proprio stasera si presenta come ospite da Criscitello? Dobbiamo prepararci ad un’ altra delusione? Speriamo di no. Magari invece annuncis la cessione

  127. Giox ha detto:

    Ciao Maurizio, ci sono aggiornamenti sull’esito dell’incontro di oggi tra il gruppo Vialli e la dirigenza blucerchiata?Ho letto che stasera Ferrero sarà ospite in un’emittente nazionale, momento peggiore non poteva scegliere per fare un’ospitata in Tv,
    Spero solo che non abbia il solito atteggiamento provocatorio e non irriti gli acquirenti, vicepresidenti e ovviamente i tifosi, ma che si tratti di un congedo…Grazie come sempre

  128. Emanuele ha detto:

    Ciao Maurizio, temo che l’ospitata da Criscitiello (che fino a poco tempo fa criticava ferocemente Ferrero) sia il preludio del suo solito show “la sampedoria è sangue mio” “di francesco l’ho convinto io” “tutte invenzioni” “perchè vialli non smentisce?” Per evitare ulteriore sangue marcio non seguirò la trasmissione, lui vive per queste gag clownistiche..

  129. Antonio ha detto:

    Cominciano a girare voci di fine trattative …….che Ferrero abbia rifiutato ogni offerta e continua lui ….ti risulta???

  130. petrino ha detto:

    il closing ci sara’ entro il 16 luglio c.a.

  131. P.SOLARI ha detto:

    Fossimo tutti come il grande “Boso” che oggi e’ andato in Sede per parlare con Romei ( che purtroppo era assente ) il romano avrebbe gia’ mollato gli ormeggi …..
    Applausi !

  132. Fabrizio ha detto:

    Grazie Maurizio x la Sincerità la Serietà con cui aggiorni il blog fonte viva di speranza x noi tifosi in questo momento devastati oltre che dal caldo dal mancato sprint di notizie sull arrivo a termine di questa estenuante trattativa! Io è da stamattina alle 7.30 in laboratorio tra un ponte un impianto e una protesi leggo e rileggo ogni news nella flebile speranza di una Fumata Bianca e credo come me la maggioranza degli abitanti di questo blog Blucerchiati x questo qualcuno leggendo le smentite del buffone in assenza di altre news si innervosisce e ti attacca, io credo qualcosa si farà altrimenti con che faccia si presenterà alla presentazione di Difra dopo aver detto del Palermo della vendita Samp della Roma etc etc Grazie ancora Maurizio e continua così! Salutoni e dita incrociate!

  133. francesco ha detto:

    Buonasera Michieli,
    Novità dall’incontro? C’è stato o si è tirato all’ultimo indietro? Ormai come fa a fare il presidente della Samp se ai quattro venti dichiara di amare il Palermo e la città di Palermo.

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Nessuna novità. Ma è tutto pronto, compresi i soldi che Ferrero chiede. Dipende solo da lui. Il treno è a fine corsa.

      • Francesco ha detto:

        Speriamo!!! Grazie

      • Marco ha detto:

        Belin allora quanto ci vuole?

      • francesq ha detto:

        Forse davvero vuole provare a cedere anche Praet per aumentare la cassa e la sua percentuale. Sarebbe spiegato il perché dell’ennesima stucchevole melina…

        Infatti mi è parso che tentasse di ingolosire il Milan dicendo “Giampaolo lo ama… Praet l’ho promesso al Milan” e altre facezie. Mi è parso anche di capire che il buon Denis, in realtà, non abbia poi tutto sto gran mercato; e che forse il prezzo richiesto sia anche un po’ troppo elevato: a certe cifre il Milan prende Gedson dal Benfica, più giovane e già calato nell’atmosfera di un grande club.

    • Mauro ha detto:

      ….come fa a fare il presidente della Samp considerato “l’affetto che nutriamo nei suoi confronti…

  134. Giox ha detto:

    Io spero solo che l’ospitata in tv di stasera sia stata programmata da Ferrero per entrare nelle grazie dell’ambiente palermitano con improbabili dichiarazioni d’amore

  135. David Rizzi ha detto:

    Quindi Maurizio, se ho capito bene, il gruppo Vialli lo ha accontentato ma lui ancora non ha accettato e magari si tirerà indietro perchè ha cambiato idea? Oppure il treno a fine corsa è una metafora per dirci fra le righe che ha terminato la sua esperienza a Genova (ammetto sia un’interpretazione tiratissima ma vabbè, quando si spera si cercano appigli ovunque)

  136. El Cabezon ha detto:

    Ciao Maurizio
    ti risulta che all’incontro di oggi a Londra fosse presente Edoardo Garrone in qualità diciamo di…supervisore?
    E la voce che vorrebbe lo stesso EG prossimo sponsor e il coinvolgimento nella nuova società di Gozzi e di Enrico Mantovani?
    Le telenovele sudamericane degli anni ’80 a confronto non sono nulla… :-)))

  137. Grendel ha detto:

    Allora, ricapitolando:

    -Dinan avrebbe accontentato le richieste di Ferrero.
    -Ferrero però, chissà perché, non avrebbe presenziato ad un incontro veramente decisivo.
    -Il suddetto incontro non ha trovato alcun tipo di conferma. Qualche organo di stampa si è limitato a rilanciare la notizia(?) data da Primocanale.
    -Stasera Ferrero sarà ospite di Criscitiello a Sportitalia. Inevitabilmente farà il suo solito orrido show per il quale non smettero’ mai di ringraziare il suo orrendo predecessore.

    Se questo presunto incontro dovesse portare ad una rottura definitiva, mi aspetto una conferenza stampa del gruppo Dinan con la quale mettere a confronto le versioni delle 2 parti.

  138. Fabrizio ha detto:

    Se così è e se lo dici sicuramente è così adesso la tifoseria Tutta dagli Enfants ai più Wekky deve solo prenderlo e accompagnarlo a Palermo Roma dove c.. O vuole ma fuori dalle Balle! TUTTI INSIEME

  139. SANDOIA ha detto:

    Grazie per gli aggiornamenti.
    Per scaramanzia se incontri Enrico pregalo di sospendere i tweet .

  140. David Rizzi ha detto:

    Scrivo appena terminato di sentire il guitto a Sportitalia…purtroppo è andata come temevamo, solito show da imbonitore e soprattutto ennesima e forte smentita con tanto di cifre sotto le quali non ci lberera della sua presenza. Non posso negare la fortissima delusione, sono sempre ststo scettico ma oggi ci avevo davvero creduto ed invece è andata male. Non può essere solo pretattica, l’ometto vuole spolparci fino all’osso e purtroppo lo farà. Non ci resta che riapondere con l’unica arma che abbiamo, il calo drastico degli abbonamenti. So che nel calcio moderno i proventi degli abbonamento contano pochissimo ma più di questo non possiamo fare.

    • Bobo50 ha detto:

      Ma davvero credevi che sarebbe andato a dare l’ufficialità a Sportitalia alle 23 passate? in una trasmissione che guardano giusto i parenti dei conduttori e degli invitati?

  141. Fabio ha detto:

    Stasera vedendo quel settantenne ridicolo con quel ciuffo fuori luogo, come fori luogo e ogni parola uscita da quella feritoia sotto il naso, con un aria sfatta è una strafottenza fuori dal normale mi è venuto il vomito. Dopo 50 anni che vedo è parlo di Sampdoria non so più che dire o fare.allora mi domando perché Garrone non ci ha lasciato al destino a cui eravamo diretti invece che lasciarci alla mercé di un personaggio simile? Dei risultati sportivi non me ne frega nulla, so solo che questo individuo ci spolperà fino all osso per poilasciarci dove ci prese Garrone. Spero che questa condanna che ci è capitata cessi quanto prima ma è più facile che ci sia un disannomoramento generale

    • Bobo50 ha detto:

      vedrai appena partirà la campagna abbonamenti che entusiasmo dilagante ci sarà con lui ancora in sella. Nel caso rimanesse, chissà se avrà le palle di mettere piede in tribuna o se farà come il suo compare di merende, preziosi. La pasta è la stessa.

  142. frank ha detto:

    Non so più cosa dire o cosa pensare. Per alcuni la Samp è sua,solo perchè risulta da un atto notarile, da una visura.U.C. Sampdoria, associazione sportiva senza fine di lucro.La Samp è nostra, la tifo sin da bambino,è un sentimento popolare,una tradizione,un icona di un territorio.Ora il suo destino in mano un uomo volgare,che se ne frega di ciò che la Samp rappresenta per noi. Gente,fuori l’orgoglio,riprendiamoci ciò che non ci possono rubare. Pagliaccio, VATTENE!

  143. Giox ha detto:

    Ciao Maurizio, è stato l’ultimo triste show di questo personaggio (assurdo dire che lo stadio è della Samp e i tifosi destabilizzano) oppure fa sul serio?

  144. Dado ha detto:

    Maurizio,

    ieri sera da quel simpaticone di Criscitiello è stato il solito show condito di balle oppure passi avanti ne sono stati effettivamente fatti?

  145. Vera ha detto:

    Non se credergli,sapete di chi da l’impressione Ferrero?del mInistro Tareq Aziz nella guerra del golfo:Stava facendo un’intervista ai giornalisti di tutto il mondo sopra la terrazza di un hotel e diceva.”tranquilli,nessun pericolo,il popolo Iracheno ha bloccato gli Americani che non entreranno mai In Bagdad..peccatto che alle sue spalle la telecamera in quadrava una strada sotto con decine di carri armati Americani che stavano arrivando a prenderlo…Ferrero mi ricorda il Generale Aziz.,sei d’accordo Maurizio?

  146. Eddie74 ha detto:

    Sono basito.
    Adesso vuole 160M?
    Mai vista una cosa simile….una barzelletta….
    Maurizio cosa ne pensi?
    Grazie e buon lavoro

  147. Fabrizio ha detto:

    Stamattina se uno si mette a cercare delle notizie impazzisce….Primocanale dice una cosa, Secolo un altra Samp News un altra….mi sembra sia ancora lunga e che il buffoncello ci voglia rendere l estate ancora calda e amara!!!! Maurizio qualcosa di nuovo?

  148. Andrea ha detto:

    Ciao Maurizio, dopo le parole di ieri sera di ferrero, cosa si sa? coas ci dobbiamo aspettare veramente? Ansa e Repubblica danno la cosa in dirittura d’arrivo… non ci si capisce più niente…

  149. Martino Imperia ha detto:

    Mio punto di vista
    Da Criscitiello Ferrero si è comportato bene. Non ha sbroccato e ha parlato chiaro. La Samp è vendibile, ma non si svende. La cifra (onestissima) è 100 mln. (“Da 80 a 100 c’è una bella differenza, ragiono in miliardi “).Puliti, senza bonus, senza, pagherò, senza mapero’. Legittimo anche che neghi che la trattativa sia avviata o meno. Gioco delle parti. Se si fosse comportato sempre come ieri sera non avrebbe tutti questi nemici. Ha detto anche che sarebbe contento di lasciare la Samp a una bandiera come Vialli. Più di così……

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Quindi tu credi alle cifre di Ferrero, ok.

      Nel 2015 l’ottimo collega Criscitiello scriveva quanto segue: “Perché nessuno, tra Lega e Federazione, entra nel vivo della vicenda e si chiede come mai un personaggio che finisce su Dagospia, un giorno sì e l’altro pure, debba essere considerato credibile. Ferrero fa cinema, insulta le persone e gestisce la Sampdoria senza guardare al domani. Un Presidente che si vede pignorati conti e case come può permettersi Montella. Vogliamo delle risposte e non le vogliamo da chi ci prende in giro. La Federazione deve vigilare, la Covisoc deve controllare. Ferrero, per il calcio italiano e per l’economia italiana, non può essere considerato personaggio credibile”.

      Nel frattempo ai pignoramenti etc si è aggiunta anche una richiesta di rinvio a giudizio per distrazione fondi dalla Sampdoria. Era l’occasione per chiedergli un chiarimento, ma io non giudico mai il lavoro degli altri e se Criscitiello ora ritiene Ferrero credibile avrà le sue ragioni, che vanno rispettate perché è un professionista che lavora bene nell’interesse della sua azienda.

      Va ribadito che sino al terzo grado di giudizio vige per chiunque la presunzione di non colpevolezza e io auspico che, per il bene della Sampdoria, Ferrero esca pulito da questo storia. Ma, considerati anche i suoi precedenti, a livello emotivo non riesco ad essere tranquillo, probabilmente perché sono coinvolto dall’amore per la Sampdoria, che prescinde da qualche risultato.

      Peraltro, nella sua splendida apparizione, Ferrero ha confermato le cessioni dei due giocatori più forti (Andersen e Praet), ha detto che Verdi, Malinovsky e Hurtado costano troppo e che punterà sul croato del Wolsfburg. Comunque, il mercato andrà giudicato alla fine. Ma è l’aspetto che mi preme di meno.

      • Martino Imperia ha detto:

        Diciamo che tutti e due avete cambiato opinione su Ferrero, uno in un verso, uno nell’altro 🙂

        A parte scherzi, non è che credo a Ferrero e alle sue cifre (penso come a poker si giochi di bluff e controbluff).

        Solo bisognerà pur domandarsi perché non si chiude sta benedetta trattativa. Le ipotesi sono 2, non si scappa:
        O i soldi proposti sono pochi (teoria Ferrero) o nonostante sia stato offerto il giusto (100-120?) Ferrero si impunti a non vendere per principio, per dispetto. A me sembra poco verosimile (credo si venderebbe pure le mutande per intenderci).

        P.s. quanto a Pedullà e Criscitiello ….. Credo che l’essere stati docili fosse direttamente collegato alla promessa strappata in diretta delle amichevoli della Samp su Sportitalia. Promessa o sola ovviamente 🙂

  150. jan ha detto:

    Speriamo bene……perchè al di la del fatto che è appurato che Ferrero è un pagliaccio ciò che ha detto a Sportitalia sa di “….voglio più soldi”.
    Per il carattere che ha non mi stupirei affatto se alla fine dicesse nuovamente NO.

  151. Mariano ha detto:

    Chi vivrà vedrà, ieri intanto Ferrero è stato sublime: parole d’amore verso i tifosi (che si beano delle parole) e lungo elenco di fatti e opere in questi cinque anni di Sampdoria. Sarà curioso sentire le critiche, adesso, su cosa si concentreranno adesso. Forse sul ciuffo. Sì, in effetti quello non era proprio il massimo.

  152. Niko72 ha detto:

    Buongiorno Maurizio,
    una domanda…
    Ma il facoltoso Gabriele Volpi è totalmente sparito dai radar?
    Non sarebbe la figura giusta ( Solido finanziariamente e soprattutto Sampdoriano dichiarato) per rilevare la nostra amata?
    Poi potrebbe lasciare tutte le pedine al loro posto poiché stanno svolgendo un ottimo lavoro…

    • Maurizio.Michieli ha detto:

      Volpi ha Spezia, Pro Recco, ora investe nel Moody. Aveva fatto un tentativo quattro anni fa, ora non credo, perlomeno non ho riscontri in tal senso.

      • lukino ha detto:

        Volpi non ha ceduto un mesetto fa?

      • petrino ha detto:

        non ha venduto il 49 % a Colla, o erano solo voci?
        Comunque i suoi profitti in nigeria nella logistica petrolifera, ossia le torri di perforazione offshore macinano utili a gogo’, anche perché il prezzo del petrolio e’ risalito.

  153. Maurizio.Michieli ha detto:

    Dimenticavo: strepitoso Bagatta, quando ha detto: “Ferrero ci ha salvato dallo scomparire”. Abbiate buona memoria, ricordatevi tutto questo, sappiate distinguere, ragionare, discernere. Mi rivolgo soprattutto ai più giovani, che tra poco mi e ci sostituiranno. Non abdicate mia alla vostra onestà intellettuale, perché è l’unica cosa che rimane.

    • Solosamp1946 ha detto:

      È stato il momento in cui ho deciso di spegnere la tv…vergognoso

    • Dado ha detto:

      Non deve essere per niente facile per il tuo fegato gestire un blog così.

      Spero che non getterai la spugna e continuerai a tenere aperto questo canale di informazione per chi ama la Sampdoria anche se tanti che scrivono qui, più che alla nostra amata, sembrano più interessati a screditare te e Primocanale e a godere delle loro ragioni e opinioni.

      Detto ciò, spero che dietro al tuo “silenzio stampa” ci siano prospettive positive…

    • petrino ha detto:

      ma bagatta e’ il giornalista ex mediaset, ossia guido bagatta???

  154. Fabrizio ha detto:

    Non dico x fomentare nessun tipo di violenza,ma ora forse sarebbe veramente ora di far sentire la nostra voce…scendendo tutti in Piazza e organizzare qualcosa di veramente grosso x fargli capire quanto è detestato..cosa vuole 200 milioni sto pezzaro….una manifestazione oceanica non i soliti 4 gatti tipo a corte lambruschini quest estate o in albaro che comunque ha aderito poca gente si che erano i Vekky Ultras ma eravamo pochi….un qualcosa di Enorme…Siamo vicini ad una svolta epocale…Uno dei Nostri Eroi che ha scritto la Nostra Storia che ci ha fatto Sognare Godere dato gioie Immense sta x tornare sul Ponte di Comando da 2 anni cerca investitori pur lottando come un Leone contro una Terribile Malattia x tornare tra noi ……e noi che facciamo? Stiamo qua a scrivere speriamo speriamo speriamo……Perdonatemi ma ora è il momento di Agire in tutte le Maniere…

  155. David Rizzi ha detto:

    Quando ho sentito Bagatta pronunciare quelle parole mi si è gelato il sangue nelle vene…per non parlare di Criscitiello che ha sempre criticato il guitto e ieri sera sembrava un suo amicone…detto questo Maurizio dicci il tuo pensiero. Rispetto a ieri mi sembri molto disilluso ma sei anche la nostra ancora dibsalvezza e sopratutto di vera informazione. Abbiamo ancora qualche speranza?

  156. Giox ha detto:

    Ciao Maurizio, al momento della folle intervista di ieri da tv di regime Ferrero aveva già sul tavolo il rilancio di Vialli?Grazie

  157. bisognin ha detto:

    ma perchè vialli non querela ferrero per la belinata dei 30 milioni dati alla sua fondazione??

  158. Giuseppe C ha detto:

    Rendiamo merito a Ferrero ieri sera è stato chiaro e ha parlato al cuore dei sampdoriani. Io penso rimarrà e non mi dispiace: una nuova società con almeno tre teste (Vialli, Dinan, Knaster) mi lascia perplesso.Tanti pensieri rischiano di creare solo confusione. Una persona è più che sufficiente.

  159. Beppe62 ha detto:

    Ferrero non è uno sprovveduto, e sta giocando a poker…comunque vada casca in piedi. Se non vende guadagnerà comunque il suo lauto stipendio e in popolarità. E’ un abile mercante delle trattative e lo ha dimostrato.

  160. Grendel ha detto:

    Petrino,
    Forse. Dipende quando Ferrero finirà in pelliccia. Magari ci vorranno anni.

Lascia un commento

LA FINE DI UN CICLO

La Sampdoria ha perso a Napoli la terza partita su tre, subendo in totale nove gol senza segnarne alcuno su [&hellip

LIBERACI DAL MALE

Sette gol subiti, uno solo realizzato su calcio di rigore: è questo il bilancio delle prime due giornate di campionato [&hellip

IMBARAZZANTE

Peggior esordio non poteva esserci, al di là della sconfitta. Nel pomeriggio l’ennesima sparata di Ferrero sulla trattativa con Vialli, [&hellip

I QUARANTA GIORNI PIU’ LUNGHI NELLA STORIA DELLA SAMPDORIA

Dopo mesi in cui Massimo Ferrero aveva bollato la trattativa con il Gruppo Vialli come una buffonata (“Gli state facendo [&hellip

Search

Articoli recenti

Commenti recenti

Archivi

Categorie

Meta