BRUSCO RISVEGLIO

4 apr 2019 by Maurizio.Michieli, 99 Commenti »

Dopo la vittoria dell’andata al “Ferraris”, il Torino si è preso i tre punti anche nella sfida di ritorno, confermando una superiorità piuttosto netta nei confronti della Sampdoria e guadagnando terreno importante nella lotta per un posto in Europa. Per la squadra di Giampaolo – che rispetto al meritato successo sul Milan ha schierato Bereszinsky a destra e Gabbiadini in attacco accanto a Quagliarella – si è trattato di un brusco risveglio, giacché  non c’è quasi mai stata partita. Vero è che sulla gara pesa il sospetto della mancata espulsione di match winner Belotti, protagonista di un episodio controverso con Colley, poi costretto a lasciare il campo in luogo di Tonelli, ma la Samp è stata davvero brutta, dall’inizio sin quasi alla fine, quando la rete di Gabbiadini ha alimentato le scarne aspettative di rimonta. La metamorfosi, secondo Giampaolo, è da ascrivere alla stanchezza, alla sforzo compiuto con i rossoneri, ma il Torino aveva nelle gambe e nella testa un giorno di riposo in meno, dunque l’alibi regge sino ad un certo punto. Più probabilmente il Toro è più forte e Mazzarri sa come imbrigliare Giampaolo: la Sampdoria ha patito lo strapotere fisico dei granata e la loro debordanza sulle fasce laterali, dove sia Bereszinsky che Murru, sovente in mezzo a due avversari, sono franati. Per il redivivo Belotti è stato quasi un gioco da ragazzi beffare Audero, prima di testa, prendendo il tempo al terzino polacco su un cross morbido dell’ex de Silvestri, poi con una ribattuta di punta da pochi passi su assist involontario della retroguardia blucerchiata, sempre in affanno. Nella ripresa la Sampdoria si è data una piccola scossa, Ramirez ha chiamato in causa Sirigu con un sinistro ravvicinato, quindi Gabbiadini, sino a quel momento tra i peggiori con l’evanescente Ronaldo Vieira, ha accorciato le distanze con un sinistro calibrato dei suoi. Solo un’illusione per la Sampdoria, tornata a Genova a mani vuote in vista del prossimo scontro diretto, sabato sera contro la Roma, quando le energie saranno ancora di meno visto lo scarso tempo a disposizione per prepararsi all’appuntamento. Peraltro, anche la formazione di Ranieri non sembra passarsela bene. L’Europa resta difficile, ma non impossibile. Intanto, fuori dal rettangolo verde si continua a giocare ma per cambiare il futuro della società e della squadra: il gruppo Vialli ha rilanciato la sua offerta, pari a circa 80 milioni netti. Mediobanca valuta anche altre proposte, in particolare del Fondo Aquilor. Ferrero, per ora, non abbassa le sue richieste. E la partita continua.

99 Commenti

  1. Fra Zena scrive:

    sono un po’ deluso. Mi aspettavo un calo dopo la partita contro il Milan, ma non immaginavo una prestazione così di basso livello. Siamo stati triturati sul piano fisico, e fin lì si sapeva, ma non c’è stata partita neppure sul piano tecnico e su quello caratteriale. Questo è meno accettabile. Non credo sia necessario parlare dei singoli, è stata una partita persa collettivamente. Purtroppo, evidentemente, siamo questi. Bisogna essere realisti: si avvicina l’ipotesi che l’unico obiettivo della nostra stagione sia la vittoria del derby, con le altre 7 partite a fare da contorno. Non è un dramma, è già successo e risuccederà, ma certamente fino a ieri le prospettive erano diverse e un pizzico di delusione c’è

  2. Stefano_1970 scrive:

    Partita analoga a quella del girone di andata ed a quella disputata a Marassi con l Atalanta: avversari che aggrediscono sia portatore di palla che linee di passaggio costringendo a sterili manovre sulle fasce. È stato un assalto… Ma occorre ammettere che fisicamente alcune squadre sono nettamente superiori. Attacco evanescente con Gabbiadini non in grado di tenere una palla. Almeno Quagliarella ci ha provato.

    Se per Giampaolo non é cambiato nulla per gli obbiettivo che si é prefissato avrà le sue ragioni. Le vedremo sabato.

  3. Daniele da Rapallo scrive:

    Ottima analisi, Maurizio che io andrei ad integrare con qualche aspetto secondo me imprescindibile.
    Aggiungerei che questa squadra, col gioco dispendioso che attua, più di altre patisce il fatto di giocare tre incontri in una settimana; questo vista anche (e si ritorna sempre li….) una campagna acquisti che non ha certo fornito una marea di valide alternative. Queste odiate nazionali ci hanno consegnato giocatori acciaccati in un momento chiave della stagione.
    Se Giampaolo incontra una squadra che applica il 3-5-2 con ottimi interpreti va abbastanza in crisi e comunque ritengo Mazzarri uno dei migliori allenatori sulla piazza.
    Come affermo sempre, non ho mai creduto neanche per un istante ad un piazzamento Europeo. Festa grande sarebbe un ottavo posto per varie e conosciute ragioni. Oltretutto quando poi imbrocchi ste partite in cui non entri nemmeno in campo il discorso si completa da solo.

    Daniele

    • Marco scrive:

      Siamo la squadra in serie A che corre di meno dati alla mano, anche se contro il Milan è stata una partita intensa al limite dell’inverosimile.

    • Luca b scrive:

      BRAVO DANIELE.!!! Lo ripeto sempre da 3 anni. Contro un centrocampo a 5 e noi sempre a 3, la palla non la prendiamo mai, MAI!!!

    • Stefano_1970 scrive:

      Se compari sforzo del gioco Samp vs gioco Toro il ragionamento crolla.

  4. Luigi scrive:

    La Sampdoria non è squadra costruita per andare in Europa il Torino si in quanto non si priva degli elementi migliori dopodiché facciamo pure un’altra considerazione ed è questa: se siamo scoppiati non giocando ne coppa Italia ne coppe europee cosa dovremmo pensare qualora ce ne fosse solo una? Va bene così Maurizio la Samp è squadra come abbiamo sempre detto sia io che tu da ottavo nono decimo posto. Sulla vendita no comment sono state fatte già troppe parole chi vivrà vedrà

  5. Paolo scrive:

    non bisogna nemmeno essere allenatori o capire di calcio..è matematica spicciola…se a centrocampo giochi cinque contro tre vincono i cinque…la lezione dell andata evidentemente non è servita …nemmeno cambiare modulo in corso ..sia all andata che al ritorno…poi prendetevela se sabatini gli da del talebano…

  6. vincenzo scrive:

    Perso meritatamente, adesso guardiamo subito avanti e pensiamo a sabato sera, altra partita fondamentale; anche ieri alcune squadre top hanno fatto flop…quindi crediamoci sempre.
    Questa Roma si può battere vista anche la situazione ambientale…anche se non mi fido troppo.. .
    Per quanto riguarda la cessione societaria sono un po’ perplesso, tutti fanno giustamente i loro interessi ma a pelle, non so come dire.. vorrei uno slancio maggiore sul fronte delle offerte.. .

    Forza Sampdoria

    • Marco scrive:

      L’offerta è arrivata puntualmente, se i potenziali acquirenti sono affidabili seri competenti(dovrebbero essere queste le remore a vendere oppure no) credo sarebbe un vantaggio per tutti il cambio di società,in particolare per chi l’ha presa a zero.

      Detto questo, la società SAMPDORIA è indebitata,alla faccia delle dichiarazioni farlocche di ferrero, sperare che passi in mani più virtuose credo sia un auspicio per qualsiasi persona che tenga anche minimamente ai colori più belli del mondo.

  7. Marco scrive:

    Talmente netta la superiorità che tolti i 2 scontri diretti la SAMPDORIA ha 3 punti in più del bovini.

    Ma ammettere che purtroppo Giampaolo è questo, nel bene e nel male , sarebbe un ammissione di colpa .

    La stagione comunque non è finita , abbiamo una partita decisiva con una squadra in crisi di identità e risultati.

    Se fallisci il salto di qualità. al terzo anno, dopo che per vostra stessa ammissione(seguaci accoliti del giampaolismo) la società non sta vendendo al mercato del pesce come in precedenza, l’allenatore non è poi il messia che tanto decantate.

    Riempiamo lo stadio sabato sera perchè comunque vada la SAMPDORIA se lo merita .

    • maverick scrive:

      “Se fallisci il salto di qualità. al terzo anno, dopo che per vostra stessa ammissione(seguaci accoliti del giampaolismo) la società non sta vendendo al mercato del pesce come in precedenza, l’allenatore non è poi il messia che tanto decantate”

      Questo varrebbe dal prossimo anno in poi visto che l’anno scorso hanno venduto e la frase che citi vale per questo gennaio e per il fatto che non sta facendo gia campagna cessioni per giugno…

      • Marco scrive:

        Vale per quest anno eccome, a Gennaio ha comprato invece di vendere e non sta uscendo con le solite frasi dare moneta vedere cammello.

  8. andrea scrive:

    E’ come dicevi finalmente la prima offerta di 80 mil è arrivata ora se alzano arrivano a 100 mil al massimo ti risulta?

  9. GIANNI scrive:

    Solita storia quando troviamo una squadra fisica con giocatori forti sulle fasce i nostri terzini sono sempre 1 contro 2 e Giampaolo nel bene e nel male non cambia gioco, faccoamoce una ragione e Forza SAMP! PS la rosa con gli infortuni è ristretta!

  10. Jeko scrive:

    Patita, come purtroppo accade di sovente, la fisicità del toro, per di più su un campo pesante. Bere confuso e spompato, evidentemente la convalescenza non è stata favorevole e, come giustamente osserva Maurizio, Mazzarri ha la ricetta tecnica per annichilirci. Ma non si molla! Forza ragazzi!

  11. Francescq scrive:

    E niente, contro questi qui prendiamo sberle.

    Sono la nostra nemesi perfetta. Nel senso che sono brutti, grossi e cattivi, ti suonano come un bongo e ripartono veloci. Il nostro gioco di sponde e rimbalzi va a farsi benedire. Così sia. Va anche detto che la loro rosa è ben più scafata della nostra: vecchi naviganti (l’età media della loro rosa è alta), altro che giovanotti imberbi; gente con centinaia di partite alle spalle.. ripeto: così sia.

    Mazzarri odioso come non mai, ma bravissimo. Il movimento di Belotti a incasinare il fuorigioco gliel’ha insegnato lui di sicuro, ed è roba da cattedra a Coverciano. Avete visto cosa faceva il Gallo? Correva palla al piede in diagonale, l’avrá fatto cinquanta volte ieri sera. Guardate il secondo gol. È così la linea non sapeva mai se salire o rinculare; con la trappola del fuorigioco che va in soffitta. Poi, è un centravanti non così portentoso come si pensava qualche anno fa… però rompe, con quelle mani sempre aggrappate alla maglia del difensore, quei gomiti larghi, quel buttarsi in terra appena lo sfiori… è un numero 9 classico, d’altri tempi. Apprezzabilissimo.

    Ciò detto, dalla brutta serata salvo un dato. Abbiamo contenuto il risultato e le dimensioni della sconfitta. Non è poco, quando devi ripartire e – con un’iperbole – provare a vincerle tutte. Pensa un po’ se ne avessimo prese 4 o 5 (e nel primo tempo poteva accadere). Come potevi pensare di motivare il gruppo, di passare oltre?

    Invece siamo ancora lì. Consapevoli delle nostre imperfezioni e debolezze. Ma sempre lì.

    P.S. È un mio pallino, lo so. Ma ieri l’esperienza di Ekdal, il più internazionale dei nostri giocatori, sarebbe stata fondamentale. La sbarbatezza del Ronaldino l’abbiam pagata molto cara.

    P.P.S. Animo! Che non finisce qui, come diceva Corrado alla Corrida.

    • Martino Imperia scrive:

      Concordo pressoché su tutto
      Assolutamente su Ekdal (senza però lapidare il giovane Viera’).

      E ti dirò che sarebbe bastato un Barreto sano e non avremmo perso.

      Esagero? Con Colley in campo non avremmo preso i 2 gol e il gallo non avrebbe cantato……Voltare Pagina.

    • Paolo1966 scrive:

      Anche un Barrefo sarebbe servito. E non solo stasera visto che Praet e Linetty le devono giocare tutte

  12. Vera francis scrive:

    Questo lo definirei proprio un capolavoro di Giampaolo ha tenuto la squadra in 10 evitando di sostituire colei che glielo chiedeva lasciando Tonelli fuori facendo battere un calcio d’angolo al toro ce lo stato il primo gol perché avevamo in inferiorità numerica senza marcatore sul centravanti granata Inoltre la Sampdoria ha fatto il primo tiro verso la porta con Ramirez al sessantottesimo della partita il primo tiro che questo è tutto dire inutile aumentare illusione tutte le volte che giochiamo con Atalanta Torino e comunque squadre che competono per la nostra posizione perdiamo e di brutto il Torino ha vinto due volte su due ci ha preso 6 punti ci ha segnato sei gol in due partite non siamo all’altezza noi e non è all’altezza al nostro allenatore non è mai riuscito a fare un filotto determinante al massimo due tre partite non ha mai imboccato un filotto come il toro di 7-8 partite positive sono quelle che ti fanno fare i punti rassegnamoci a fare il solito campionato anonimo e basta

    • El Cabezon scrive:

      Ma possibile che ogni volta che si perda debba essere colpa del mister?
      Proprio non ce la facciamo a uscire dalle due equazioni vittoria=merito di Giampaolo e sconfitta=colpa di Giampaolo…che strazio!

  13. Sand66 scrive:

    La Samp ha provato a fare la Samp ma, purtroppo per noi, il Toro ha fatto il Toro.
    Mazzarri non è Gattuso e ieri sera ho capito come con concetti semplici e senza nessun gioco quel vecchio volpone ci ha portato in Europa e in finale di Coppa Italia, centrocampo a cinque, marcature ad uomo e ricerca spasmodica di calci da fermo e cross dal fondo (in primis non far giocare l’avversario).
    GP non ha imparato dalla partita di andata e si è ripresentato con il medesimo canovaccio e quindi ha raccolto il medesimo risultato, Vieira è troppo acerbo per sostituire Ekdall (soprattutto in personalità), Ramirez non è il fantasista che riesce a fare la differenza (non è Cassano) e Gabbiadini non è Zapata (che riesce a tenere sul piano fisico per far salire la squadra), però ritengo che ce la stiamo giocando, al contrario delle altre stagioni, quindi manteniamo la calma e continuiamo a provarci.
    Forza Doria sempre e comunque.

  14. Franco scrive:

    Ciao. Commento perfetto quello di Maurizio. Ma e’ una sconfitta che ci sta’. Toro in forma fisica. Si e’ sentita l’assenza di Ekdal, il giocatore piu’ tattico della Samp. In quel ruolo la Samp non ha ricambi, ma e’ un’altro discorso….o il solito sulla rosa incompleta. La Samp di Giampaolo e’ questa, prendere o lasciare, se trova Squadre aggressive a meta’ campo e che spingono sulle fasce va’ in difficolta’, anche se non sono tecnicamente eccelse. Nessun volo pindarico. Resto convinto che tatticamente come impostazione di gioco, e quindi come scelta di giocatori, si poteva fare di piu’ anche con il bugget a disposizione. Ma i “segreti” del calcio li conoscono solo i dirigenti. Quindi teniamoci questa tranquilla Samp e vediamo gli avvenimenti. Ma, sono sincero, non credo che con Giampaolo si possano ottenere grandi risultati. Per una semplice ragione. Ha un gioco monocorde che tende a far si che vengano sbagliati gli acquisti dei giocatori. Qualsiasi Presidente ci sia. Perche’ alla fine l’allenatore decide il” tipo” di giocatori da acquistare. Scusate, ma questo e’ quello che penso. Comunque W Giampaolo W la Samp, e speriamo W Vialli. P.S. se arriva GianLuca non so’ come si mette per il gioco di Giampaolo….!. E’ una mia impressione. Avendo in mente il trio Lombardo-Vialli-Mancini…..!!. Cordiali Saluti.

  15. Flavius scrive:

    Certo che se basta una partita giocata benissimo e a ritmi altissimi,Milan,per poi essere in quella successiva infrasettimanale, per essere sulle gambe,mi chiedo se dovessimo andare in Europa che prospettive avremmo

  16. Edoardo scrive:

    Caro Maurizio,

    ahimè anche la partita coi granata io non ho potuto vederla per motivi personali, dunque non dò giudizi sulla prestazione, ma mi limito ad esprimere il mio dispiacere per il risultato negativo e aggiungo una semplice riflessione: quando si dice che la Samp con un certo allenatore gioca “mediamente bene” o “mediamente male” si deve fare riferimento a tutte le partite giocate nell’arco di un intero campionato (o più di uno) e non considerare solo 4/5 match, poi che ciascuno tragga liberamente le sue conclusioni, il calcio non è una scienza esatta e appunto l’unico dato veramente certo e inappellabile lo sappiamo tutti è la classifica finale…

  17. livio scrive:

    Sconfitta inevitabile per le nostre arcinote caratteristiche….
    Non credo sia il caso di tornare sul vecchio motivo ” Giampaolo è un bravo allenatore….Giampaolo è un allenatore scarso e testardo “.
    Io credo solo che Giampaolo sia meno ” furbo ” di Mazzarri che sa esattamente come mettere in difficoltà la Samp. il cui copione tattico si legge come un libro aperto.
    Ho letto poc’anzi il parere (Post 5 – Paolo -). ” Se a centrocampo giochi 3 contro 5 vincono i 5…..”, che condivido pienamente.
    Non bisogna essere dei tattici raffinati per capire una cosa tanto evidente; se poi aggiungiamo il campo scivoloso che non favorisce i palleggiatori e l’uso SISTEMATICO del contatto fisico su ogni pallone, ecco perchè con il Torino ne perderemmo 9 su 10.!
    Certo le prove dei singoli sono state imbarazzanti. Gabbiadini non è cuor di leone e Vieirà, con la sua pur notevole stazza, camminava in punta di piedi per non bagnarsi i calzettoni. Il nostro difensore più ” cattivo – Colley – ” è stato messo K.O. impunemente da Belotti senza che l’arbitro facesse una piega. Mi è parso di vedere un bozzo grande come un uovo vicino alla bocca!!:
    Le condizioni meteo ci condizionano oltre ogni ragionevole motivo e non sempre si trova un gentile omaggio (Donnarumma ) a spianare la strada. Aggiungiamo i 2 gol piuttosto fortunosi di Belotti ( non mi si dica che ha mirato l’angolo alto di Audero, in stacco e pressione con Beres.. nel primo .) e la respinta corta sul piede nel secondo…Però da molto fastidio dover subire l’auto celebrazione del tronfio Mazzarri che in TV sembrava aver vinto la Coppa del modo…! In realtà è apparso subito come e perchè sarebbe finita come sappiano.
    Repetita iuvant?????

  18. DoriaForEver scrive:

    80 milioni netti sarebbero 110 milioni.. cifra più che congrua. Tirasse poco la corda che poi si spezza. Sulla partita sono veramente deluso, il salto di qualità non lo facciamo mai

  19. giovanni scrive:

    giampaolo e mazzarri hanno giocato contro 11 volte; sei volte ha vinto mazzarri, le altre cinque sono terminate in pareggio…
    ora, mister giampaolo da me non deve impaare nulla, ma a questo punto della carriera, quando affronta mazzarri, mister, io fossi lei proprio perchè il buon toscano di san vincenzo si aspetta fin troppo bene come giocherà lei, qualcosina cambierei se non altro per farlo diventare un pò meno sicuro di se stesso e non vederlo poi così tronfio nelle interviste post gara dove può dire, li abbiamo ingabbiati, marcature preventive, uscite chiuse, raddoppi…eh……
    dopodichè non è certo finita qui.

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Bisognerebbe vedere quali squadre allenava Mazzarri e quali Giampaolo… Da alcune analisi sembra che i calciatori non contino nulla nel calcio. Il Torino è più forte della Sampdoria, punto. Detto ciò, io stesso ieri sera in diretta ho esclamato che bisogna cambiare qualcosa per non continuare a subire il Torino sulle fasce, atteggiamento che ci avrebbe portato a “morte” certa. Fare cosa? Per esempio centrocampo a quattro con Sala e Jankto esterni, Praet e Linetty centrali. Ma non significa che non avremmo perso. Io sono contrario ai cambi di modulo e considero quella di Giampaolo non testardaggine per coerenza produttiva (perché produce risultati) ma in alcuni momenti di alcune partite l’adattarsi un po’ non sarebbe forse una bestemmia. Chiudo con Viva Giampaolo, Forza Giampaolo, Forza Sampdoria, Forza Vialli.

      • giovanni scrive:

        La prima sfida ha luogo nell’ormai remota stagione 2006-2007, alla seconda giornata, con la Reggina di Mazzarri che ha la meglio per 2-1 sul Cagliari di Giampaolo: esonerato a dicembre (e poi richiamato), l’attuale tecnico blucerchiato “salta” la gara di ritorno. L’annata successiva, la tendenza non cambia, con Mazzarri, nel frattempo passato alla Sampdoria, che prevale sul collega, rimasto alla guida del sodalizio sardo (dal quale verrà esonerato nel novembre 2007): netto 3-0 sull’isola, all’undicesima giornata. La stagione 2008-2009 vede i due allenatori affrontarsi sia all’andata sia al ritorno, con la Sampdoria “mazzarriana” bloccata su un doppio pareggio dal Siena di Giampaolo (che coglie i primi risultati positivi al cospetto di “WM”): 0-0 alla quarta giornata in Toscana e 2-2 al ritorno in Liguria. I due successivi confronti sono relativi alle stagioni 2010-’11 e 2011-’12. In entrambe le annate Mazzarri è alla guida del Napoli, mentre Giampaolo nella prima è sulla panchina del Catania e la seguente su quella del Cesena (esperienze entrambe concluse con l’esonero): l’attuale tecnico della Sampdoria strappa un 1-1 casalingo alla quarta giornata dell’annata post-Mondiale, mentre la stagione successiva (alla seconda giornata) gli azzurri campani passano per 3-1 sul campo dei cesenati. Dopo un “buio” pluriennale, i due allenatori tornano ad incontrasi nel 2017-’18, in quel di Genova, con Mazzarri da poche settimane alla guida del Toro e Giampaolo sulla panchina dei liguri: 1-1 alla ventitreesima giornata (3 febbraio 2018), che lascia “WM” imbattuto negli “incroci” con l’omologo blucerchiato; il resto sono le due sconfitte di quest’anno; maurizio figurati, adoro la sampdoria di quest’anno, ma se nella vita hai un limite che ti è chiaro sono convinto che tu ti adoperi per superarlo anche a costo di farti un pelo di violenza per esorcizzarlo dai; sono d’accordo che anche cambiando non hai la sicurezza di vincere o mettere walter nel sacco, ma sapevamo TUTTI che partita sarebbe stata ancora prima di inziare e quindi si sapeva con chiarezza dove il toro sarebbe andato a parare e sferrare i suoi colpi…ecco noi gli abbiamo lasciato giocare la partita che volevano, la perfetta messa in campo di ogni cosa provata al filadelfia e creata su carta da mazzarri che aveva chiaro in testa il nostro piano ed i giocatori giusti per contrastarlo e noi nella sostanza ci siamo consegnati, uno schema alla volta, singolarmente, alla volta fino alla sconfitta.
        chiaro poi che quaglia, che se fa a “botte” con iezzo perderà quasi sempre, che ha bisogno della palla nei piedi e via con finta a rientrare e non solo aggredito spalle alla porta, meno chiaro mi è che moretti 38 anni a giugno, non faccia mai andare via gabbiadini che doveva, credom essete il nostro mismatch ed invece si è svegliato solo ad un quarto d’ora dalla fine…
        ribadisco: la sampdoria di quest’anno sta andando oltre, non è chiusa qui e si possono fare ancora 17/18 pts ma perdere certe partite contro chi usa malizie, furbizie, cattiverie in forma così evidente e continua…mi fa stringere il cuore per la mia samp, che vedo faticare quando si trova a contrastare la..sporcizia…ma è il calcio ed a mio parere bisogna ogni tanto sporcarcisi le mani per agguantare qualcosa che è nascosta ma raggiungibile…
        anch’io chiudo con Forza Giampaolo, Forza Sampdoria, Forza Vialli.

      • Marco scrive:

        viva e forza Giampaolo prima di forza SAMPDORIA è già sufficiente come risposta

      • MatteoB scrive:

        A parte le statistiche, ci ha preso a pallonate all’andata, al ritorno e pure lo scorso anno. Sulle fasce fa quello che vuole, ha esterni di livello e noi no. Proprio perchè lo sai, qualcosa dovresti inventarti, magari non cambiare modulo, ma anche un catenaccio contropiede alla fine non sarebbe un disonore. Hai provato con zero risultati a costrure dalla difesa, ma ti sei puntualmente fatto rubare palla e di conseguenza le occasioni per il toro sono state molte. Lo dice uno al quale gianpaolo non dispiace affatto, ma contro un centrocampo a 5 e mezzo, tu arrivi con il ragazzino centrale (travolto), praet e linetty che fanno quello che possono e alla fin fine pure De Silvestri sembrava modric.

        • robmerl scrive:

          non dispiace neanche a me, ma quando dice che il modulo non si può cambiare perché non ci sono alternative mi viene da piangere. Infittire il centrocampo era la prima regola anche all’oratorio, quando gli avversari ti schiacciavano. Bisogna darli atto di una coerenza che va ben oltre la cocciutaggine

      • Sand66 scrive:

        Secondo me il Toro non è più forte (forse fisicamente), è il suo impianto di gioco ad esserlo.
        Ricordo a tutti che Belotti è uno degli attaccanti meno prolifici del campionato e che nelle nostre fila c’è il capocannoniere, diciamo che Mazzarri ci va a nozze con GP perché sa che basta infoltire il centrocampo e mettere tutti a uomo (superiorità matematica) per non farci uscire dalla nostra area.
        Il Toro, al contrario di noi, ha la stessa squadra (più o meno) degli ultimi anni in cui ha raccolto mediamente come noi, dove starebbe tutta sta forza? La differenza la fa quel volpone di Mazzarri che in modo poco appariscente sta rosicando punti a tutti.

  20. Alfio Borgoratti scrive:

    Tra le altre cose,come sottolinea Maurizio,il Toro aveva avuto un giorno di riposo in meno ma..correvano il doppio di Noi.Il mister ha un problema grosso che non riesce mai a risolvere,questo problema si chiama “continuita’”Giampa non riesce mai a fare un filotto positivo di 7/8 partite(tra pareggi e vittorie) e’ questa mancanza che non ci permette mai di salire..l’unico obiettivo(come al solito con Giampa)reta la supremazia cittadina ma e’ un obiettivo molto provinciale.Le coppe sono svanite e sinceramente non ce le meritiamo nemmeno,lasciamo andare squadre piu’ atrezzate come Atalanta e Toro che,sicuramente,non andranno a are figuraccie in Europa come facemmo Noi in Serbia con Zenga.

    • Marco scrive:

      L’Atalanta quest’anno è stata eliminata nei playoff dal Copenhagen ,dove poi nel girone ha chiuso all’ultimo posto.

      Quindi le figuracce sono dietro all’angolo per tutte.

      Bisogna dire che con una dirigenza senza portafoglio, perchè ferrero di soldi non ne ha, certe mete ci sono precluse, nonostante l’aiuto avuto dalla precedente proprietà ,che al momento è esaurito e dai dati emerge che siamo indebitati.

      Poi Giampaolo è questo, ma sta facendo nel complesso un buon lavoro, piu o meno in linea col valore della rosa che ha a disposizione.

    • maverick scrive:

      Probabilmente finiremo decimi ma dire che non abbiamo altro obiettivo che la supremazia cittadina vedendo la classifica mi sembra ingeneroso almeno in questo momento… Abbiamo avuto sfortuna in almeno due o tre partite e con anche solo 3 punti in piu saremmo li per la champions per quanto non siamo attrezzati per nulla e non credo potessimo puntarci davvero…. Io la certezza che con altri allenatori avremmo fatto molto meglio non ce l’ho ma non sono un allenatore ne un tecnico.. Credo che avremmo avuto piu chances tenendo qualche giocatore o comprando qualche riserva all’altezza piuttosto che con un altro mister…

  21. Luca b scrive:

    Concordo con tutta la tua analisi Maurizio.
    Aggiungo e voglio reclamare la mia giusta opinione su:
    - Gabbiadini è inutile. OK ha fatto goal, ma da uno come lui ci si aspetta molto di più. Me lo ricordavo così ed è ritornato così, cioè coniglio bagnato, giocatore buono per il campionato femminile da quanto fighetta è (forse nel campionato femminile hanno più “palle” di lui). E’ proprio obbligatorio riscattarlo?
    Poi
    - Viera. Vado contrcorrente rispetto alla massa. Poca personalità, tecnicamente non male, ma ieri il nulla. Troppo timido, troppo scolare. Ieri ho contato 4 palloni giocati in tutta la partita. Ha da lavorare tanto, ma tanto tanto
    - Murru. Dove lo vedono migliorato?! E’ mediocre e senza Colley dietro che lo copre sempre, è scarso. A parte essere travolto da Lollo e non riuscire mai a tenere il passo di Belotti quando era puntato, ieri ha pure sbagliato un’infinità di rimesse laterali; l’utlima a 2 minuti dalla fine addirittura tirata addosso a Parigini. Per me è scarso
    - Bereszinski. Non sarà pienamnete recuperato e avrà qualche problemino fisico, ma è involuto. Se non è in condizione meglio Sala al suo posto.
    Comunque lì eravamo e ì siamo rimasti, ci rifaremo con la Roma

    • livio scrive:

      @ Luca B.

      Le tue opinioni su Gabbiadini ( coniglio bagnato ), Murru, Beres, mi sembrano ineccepibili.
      Vieira invece lo considererei una risorsa da valorizzare con calma.
      Allo stato attuale è troppo acerbo per sostituire Ekdal, ma non dobbiamo dimenticare che lo stesso TORREIRA ha avuto modo di maturare nel Pescara in Serie B. E la B è una bella palestra!!
      Credo comunque che rispetto al piccoletto non possegga lo stesso temperamento…..

    • Marco scrive:

      La mia idea è che il gioco di Giampaolo classico ha delle falle sulle fasce, Ansaldi e de Silvestri hanno fatto quello che hanno voluto.

      Altro fattore è l’aver voluto scontrarsi sul piano fisico, contro una squadra che del fisico fa la propria forza.

      Sabatini ha dimostrato ampiamente di essere sopravvalutato, non solo per chi ha portato e voleva portare , ma anche per sue operazioni passate, dodò era una sua opera, tanto per citarne una.

      Risorgiamo dalle ceneri e riempiamo marassi sabato sera.

    • P.SOLARI scrive:

      Gabbia credo sia tutto nostro …..

  22. Alfio Borgoratti scrive:

    Dimenticavo:spero che gli autori non abbiano buttato lo scriscione che recitava:”NOI CI ABBIAMO CREDUTO,LA PROSSIMA VOLTA CREDETECI ANCHE VOI!”
    Credo sia sempre assolutamente di attualita’

    • Marco scrive:

      Penso che sia stata sbagliata proprio come preparazione, le fasce si sono rivelate come spesso accade nota dolente.

      Il tempo per recuperare c’è , anche se è oggettivamente poco ormai.

  23. andrea scrive:

    Concordo con te Maurizio ora solo Forza Vialli non mollare perchè se no a giugno ridiamo con 3 giocatori sicuri sulla pista di lancio se non arriva lui e quindi prossimo campionato lotta per europ finito già da subito. Ora vediamo cosa fa Ferrero sicuramente spingerà per farli almeno aumentare l’offerta di 10 o 20 mil che ne pensi?

  24. El Cabezon scrive:

    E pensare che visto il giorno in più di riposo ero moderatamente ottimista, brutta prestazione e sconfitta giusta non tanto per i meriti del Toro ma per demeriti nostri!
    Magari non cambiava nulla, ma a mio modesto parere in questo momento togliere Defrel dall’undici titolare è un mezzo suicidio, sarà un caso ma quando il francese è entrato la manovra un minimo si è rivitalizzata…

  25. Maraschi scrive:

    Ci poteva stare di perdere ma così fa parecchio male: surclassati.
    Concordo con chi ha scritto che aver perso 2 a 1 sia comunque una cosa positiva, vista la partita, perché ci consente di affrontare la prossima un po’ meno abbacchiati.
    Speriamo!

  26. Andrea scrive:

    Dopo ieri sera ho alcune certezze: -Se il Toro giocasse sempre contro di noi vincerebbe il campionato ogni anno;
    -Se Belotti giocasse sempre contro di noi farebbe 40 gol a campionato,visto che ogni volta si trasforma in Messi;
    -Giampaolo contro Mazzarri non riesce proprio a vincere.

    P.S.Per me,al di là di ciò che faranno le altre,a questo punto diventa fondamentale fare 6 punti nelle prossime due gare,per cercare di lottare fino alla fine.

  27. andrep scrive:

    sampdoria molle: paghiamo la fisicità del torino..
    in questa samp mancano i muscoli e la grinta di barreto: in una partita del genere poteva essere più che utile. riusciva a dare equilibrio al reparto e farsi sentire dagli avversari. è l’unico tutto corsa e fiato della rosa.

    giustamente si fa notare che il toro senza i 6 punti contro di noi sarebbe a -3; gistamente belotti segna solo contro di noi; giustamente manca al sua espulsione e il secondo gol è stato preso in 10-11.

    purtroppo abbiamo perso ma come a roma cn la lazio o udine, ci siamo svegliati tardi ma è l’atteggiamento finale che mi fa pensare bene.

    forza vialli, forza sampdoria!

  28. giorgio48 scrive:

    Peccato. Si,peccato perchè abbiamo giocato veramente male una partita che poteva dare una svolta importante al nostro campionato. In tre giorni siamo passati dalla miglior partita giocata quest‘anno ad una delle più brutte. E dire che sapevamo benissimo che il Toro ci avrebbe aggredito nel mezzo per poi velocemente andare sulle fasce. Ecco, sia nel mezzo che sulle fasce abbiamo perso tutti gli uno contro uno e se questo succede hai ben poco da sperare. Beres e Murru sono stati i peggiori in campo e nessuno dei 3 centrali ha meritato la sufficienza. Salvo solo Colley e Andersen più Defrel che ha dato un pò di vivacità in quei 25 minuti giocati. E‘ poco, troppo poco. Ho contato 4 tiri verso la porta avversaria e tutti nel secondo tempo solo quando il Torino ha tirato un pò il fiato. Mazzarri quest‘anno è stata la nostra bestia nera vincendo largamente ambedue le sfide e noi, purtroppo, in ambedue le sfide, non ci abbiamo capito nulla. Fortunatamente la Roma non ha l‘aggressività del Toro ma dobbiamo riacquistare la velocità delle giocate e quel “ringhiare“ di cui ha parlato Maurizio dopo la partita col Milan e che, forse, ha illuso un pò tutti.

  29. luca scrive:

    non mi permetto adesso dopo questa sconfitta di crocifiggere il mister ma una cosa è certa , quando c’è da fare il salto…..ci si affloscia sempre e senza motivo, ripeto per l’ennesima volta ci stà di perdere ma cosi senza giocare ! e dopo aver dichiarato “è decisiva solo per la Champions” avrebbero dovuto lottare , “picchiare” nel senso buono e invece …squadra molle boh, secondo me poi la questione Società andrebbe risolta prima possibile, non si può stare con questa incertezza , suppongo che per certi giocatori (vedi il polacco Bere che dopo le sue dichiarazioni non ha più giocato :-( l’incertezza Societaria possa nuocere, sarà la solita Samp trampolino di lancio o una Samp (almeno nelle intenzioni) ambiziosa ? non pensi Maurizio ? a

    • maverick scrive:

      Le incertezze societarie non sono mai un bene e’ indubbio ma se fossi un giocatore darei il massimo a prescindere da cosa fara’ la societa’ se non altro per mettermi in mostra e poter avere piu offerte volendo lascialra… Certo questo vale per giocatori che hanno qualita da far vedere… Le incertezze societarie valgono anche per Quagliarella :)

  30. francesco scrive:

    ecco li ,ogni volta che si deve fare il salto puntualmente si perde.la cosa che da’ fastidio e’ come si perde cioe’ senza giocare e senza combattere. il torino ha fatto la stessa partita all’andata e puntualmente Giampaolo le ha prese.si puo’ avere la prima occasione all’80° e giocare in 9,vedi Ramirez e Gabbiadini? nessuno pretende scudetti e coppe ,ma sconfitte senza giocare ne abbiamo viste troppe

  31. Massimiliano scrive:

    La sconfitta ci sta, il Torino è più forte come giocatori, sabato con la Roma e nel derby ci giochiamo la stagione.
    Forza Sampdoria, forza mister.

  32. P.SOLARI scrive:

    Girano le p..le a riperdere con una squadra con non sopporto dai tempi di Mondonico ( una delle formazioni piu’ “cattive” viste in serie A ….. ), pero’ il risultato e’ giusto.
    Poi, certo, se c’ era la possibilita’ dell’ espulsione di Belotti sullo 0-0 ( anche se fino ad allora abbiamo sempre subito … ) non so come poteva andare ( ma ‘sto Maresca dobbiamo ricusarlo ? Non se ne vince una che e’ una con lui …. ). Ma con i se ed i ma non si fa strada.
    Sabato altra occasione di restare ancora attaccati al treno Europa , ma come hanno gia’ scritto altri se si centra l’ ottavo posto e’ gia’ buono per vari motivi.

  33. solosamp1946 scrive:

    brutta sconfitta ma penso che i giochi non siano ancora finiti. Ogni domenica regala risultati sorpresa (ieri il ko della lazio , ma anche il pari interno della Roma) … penso che le prossime due giornate saranno però quelle decisive. 6 punti per stare nel vivo della lotta , con 4 probabilmente saremo mezzi tagliati fuori , con meno di 4 addio ai sogni. Noi possiamo fare solo una cosa a partire da sabato sera…riempire lo stadio e sgolarci per 90 minuti , è la nostra “missione” , è la nostra passione ed è il nostro “dovere” .

  34. andrea scrive:

    Però Maurizio ti vedo un po spento oggi, se vuoi, commentaci l’offerta di Vialli se a te risulta ufficiale e le tue sensazioni ora che finalmente si fà sul serio, in base alle tue informazioni cosa ci dobbiamo aspettare? Sicuramente diranno di no ma secondo le tue fonti quanto Vialli si può spingere? grazie

  35. DoriaForEver scrive:

    Maurizio

    Se i rumors sul fondo inglese (Aquilor) interessato alla Sampdoria fosse una messa in scena di Ferrero ? Leggendo un po’ sulla rete è emerso che non è un fondo che ha rami che si occupano di acquistare società sportive, è un fondo che offre “consulenza” !!!

    Perciò o è una fesseria messa in giro dalla proprietà per spillare un’offerta maggiore da Vialli, oppure Aquilor agisce per conto di qualcuno… ma mi pare strano. Che ne pensi ?

  36. Franco scrive:

    Ciao. Ho letto volentieri i primi commenti dopo Torino. Fuori dubbio che Toro e Atalanta siano piu’ forti. Mazzarri e’ un allenatore scaltro e anche quando ha diretto la Samp non aveva una grande rosa. Anche io penso che sia giusto avere un proprio canovaccio di gioco, ma ogni gara e’ diversa e va’ studiata prima e durante la partita. Come si fa’ ?. Avendo una rosa flessibile fatta di diverse tipologie di giocatori. Non necessariamente dei fuoriclasse. Sono circa 25 i giocatori che formano una rosa !. Allora Boskov cosa doveva dire che erano in 15 ?. No, Giampaolo non ha questa flessibilita’, e’ evidente. La rosa della Samp e’ piu’ debole di quella di Toro e Atalanta perche’ li’ ci sono Mazzarri e Gasperini, non per altro. E poi Cairo non ha ceduto Belotti, invece la Samp Zapata si. Guarda caso proprio a chi !?. Ancora una volta dico: Ferrero ha speso di piu’ comprando Gabbia e Janko, che vendendo Zapata !!. Quindi non e’ questione di soldi, ma e’ una questione tecnica. E’ un errore !!. Per quello che si vede dall’esterno. Se poi ci sono altre questioni allora ogni discorso e’ inutile. Dall’ esterno si possono dare solo valutazioni “tecniche”. Del tutto opinabili per carita’. Ma alla fine Zapata si poteva tenere. E la Samp sarebbe come minimo al posto dell’Atalanta, con Giampaolo. Cordiali Saluti.

  37. Nicola scrive:

    Inutile girarci intorno, soffriamo maledettamente le squadre muscolari che giocano un calcio anni 30. Ci hanno impedito l’impostazione dalle retrovie e siamo andati in panico: peccato per il goal di Gabbiadini giunto troppo tardi. Sotto con la Roma sabato sera, sono fiducioso e d’altra parte con tante squadre a 3 punti dal Doria, i giochi sono ancora apertissimi. Roma e Derby da non fallire.AVANTI MARINAI.

  38. Jan scrive:

    Dopo la partita con il Milan ho provato a salire sul carro di Giampaolo, ma ieri la partita l’ha persa per primo Giampaolo e poi i calciatori in campo ! Ogni tanto adattarsi a l’avversario non guasta.
    Per il resto che dire, siamo al 9° posto così come da volore di questa rosa…..

  39. Matte Genovese scrive:

    Quello che mi rode è aver perso nettamente contro il torino. Per il resto l europa non è affar nostro, e ieri sera lo abbiamo dimostrato, la nostra rosa non sopporta incontri ravvicinati, energie fisiche e mentali quasi a zero…. Speriamo di recuperare per lo scontro con la roma, e dopo testa ai bibini perche sara la partita piu importante dell anno. Questione cessione della societa aspetto con ansia sviluppi positivi. Forza Doria.

  40. Zaccotenay scrive:

    Tutto può succedere, criticare nn serve bisogna fare la nostra parte riempire lo stadio e sostenerli, noi siamo tifosi e basta certo che i proclami Champions poteva risparmiarseli Sampdoria Sopra Tutto

  41. Fabrizio scrive:

    Dai ragazzi va bene così loro sono leggermente più forti ma hanno uno in panchina non un fenomeno ma che quando gioca contro il maestro lo prende sempre per il naso…..SEMPRE… Giocano sulle fasce dove noi siamo inesistenti fanno 1000 cross tanto loro sanno che noi adottiamo il Sistema NMDA non marcare dentro l area e cosi si spiega il tutto poi mai un po di fiducia tipo a Jankto il nostro centrocampo è a pezzi x il modo di giocare troppo dispendioso….mai un cambio….cmq rosa da 10 posto e allenatore da dodicesimo…..e cmq va bene così anche se…..alle volte basterebbe poco…eppure al toro mancava iago e aveva 15 ore di riposo in meno…..e giampi giampi…cordiali saluti a tutti…

  42. Massimo Pittaluga scrive:

    non sono d’accordo maurizio che il torino sia più forte della samp. prendi i giocatori 1 a 1 e secondo me se è più forte lo è di poco perché anche il toro gioca con mestieranti alla moretti ad esempio o giocatori discreti ma non eccelsi alla de silvestri rincon. non vedo la ns difesa e centrocampo inferiore al loro. di giocatori di qualità vedo baselli ansaldi e poco altro che non vedo superiori al nostro praet ad esempio. a mio avviso Gianpaolo tra i tanti pregi che ha e teniamocelo stretto ha il difetto di non adattare mai la squadra alle caratteristiche dell’avversario e quando incontri squadre con superiorità nel mezzo e fasce ben coperte soffriamo soprattutto se la mettono su corsa e ritmo. se torino ed atalanta fossero così più forti avrebbero ben più punti di noi. a mio avviso possono anche avere qualcosa in più ma in più di sicuro hanno due società che vogliono andare in europa (ferrero non credo proprio) e due allenatori più pragmatici che cambiano anche moduli e disposizione in campo quando serve. concordo con chi scrive e con te che il modulo e la predisposizione di mazzarri è ideale contro la samp perché se tanto mi da tanto anche il milan è più forte del torino ha più punti e giocatori di qualità superiore e gattuso che ha fatto bene perché è li a lottarsi la Champions patisce con il gioco di Gianpaolo. ognuno ha la sua criptonite e credo che semplicemente il tipo di squadra e la qualità della samp patiscano il toro che ribadisco presi uno a uno non mi sembrano quella gran squadra giocando dietro con moretti nkulu de silvestri che non cambieri con colley Andersen ad esempio baselli con praet non lo cambieri ad esempio. belotti con gabbiadini defrel si perché ci manca quel tipo di giocatore che avevamo più forte di belotti ovvero zapata. a mio avviso la samp per battere squadre di mazzarri sul livello del toro dovrebbe tenere in mano la partita ed avere giocatori di livello ancora superiore. sarei curioso di vedere Gianpaolo con due tre elemnti di qualità in più e a mio avviso per fare il salto questi servirebbero. a me il toro come singoli non mi sembra così attrezzata ma è ben condotta in modo pragmatico da un mr che anche qui e a reggio fece bene e qualcosa vuol dire. ecco mazzarri malgrado il carattere è un mr che a casa spesso alla fine fa piazzare la squadra al meglio delle proprie possibilità. Gianpaolo direi quest’anno praticamente anche perché sopra ottavo nono posto ritengo non fattibile per rosa e il toro oltre il settimo ottavo pure. comuqnue dopo roma e derby iniziano anche partite un po più abbordabili quindi credo che un ottavo nono posto sia fattibile e sarebbe un buon risultato perché ci sono squadre almeno 7 8 più attrezzate. il toro sinceramente non lo vedo così superiore nei singoli ma più quadrato. del resto hanno 3 punti in più magari finiscono pure con 6 7 in più ma non possiamo parlare di una squadra così più forte da non poterci giocare. è il sistema che ci fa a fette sulle fasce e nel mezzo facendo ballare i ns terzini e mediani ma credo che Gianpaolo lo sappia e vada avanti volendo a volte imporre il proprio gioco all’estremo. quando funziona ci fa vedere bel calcio se non funziona succede come a torino ma come è successo anche altre volte. ricordarsi il debole Frosinone che con densità ci bloccava la manovra. in fondo le note positive con Gianpaolo sono più di quelle negative e siamo al massimo di dove possiamo stare come rosa. andare oltre sarebbe andare oltre come fa spesso l’atalanta per ora unica che va da qualche anno oltre i propri limiti

  43. Disraeli scrive:

    Mazzarri ha ridicolizzato Giampaolo con una facilità disarmante.
    E da sottolineare che il tecnico torinista statisticamente lo asfalta sempre tatticamente perchè…il nostro fenomeno non cambia mai assetto.
    Speriamo la nuova proprietà, se arriva, ce ne liberi.

    • alan scrive:

      Bentornato. Continua pure con la cabala pre derby. E a soffrire a causa del fegato sanguinante quando il Doria vince e sei costretto a sfogarsi sul muro del pianto.

  44. Riccio scrive:

    Il nostro è un grande allenatore ed il suo schema imbattibile!
    Non ne sono così convinto. Purtroppo chi è fermo sulle sue posizioni (schema di gioco) a volte si espone a figure meschine ed anche i suoi giocatori ne sono vittime. Murru e Bere non saranno fenomeni ma giocare 1 contro 1 o 2 per un difensore è difficile, a centrocampo sei costretto a correre dietro all’avversario ed in attacco marcato ad uomo e contrastato fisicamente in modo rude non tocchi palla. Contro la difesa a 3 se metto un solo attaccante la metto in difficoltà, viceversa contro 2 e1/2 va a nozze. Gasperini e Mazzarri ci hanno preso a pallone. Ora non mi si venga a dire che i giocatori del Toro sono più forti dei nostri o che i giocatori dell’Atalanta sono dei fenomeni. Quando giochi contro squadre che non ti permettono il fraseggio si può ricorrere ad un calcio lungo(manca Zapata), anche sulle fasce (?). Il mister dice che ne avrebbe dovuto sostituire 11 nel primo tempo? Non si può. Allora sposta un po’ quelli che hai in campo! A volte lo fa anche Allegri , non l’ ultimo arrivato. Detto questo si può perdere, la palla è rotonda(a volte). Ciao a tutti e speriamo che i sempre così, serie A e davanti ai cugini.

  45. Dino scrive:

    Maurizio ti risulta l’offerta di cui parlano in tanti oggi?
    Per te, se si, potrebbe essere l’offerta giusta?

  46. pier56 scrive:

    Si la Sampdoria ha patito la maggiore fisicità del Torino ma questo era già accaduto con l’Atalanta e perfino con il Frosinone. Non è un brusco risveglio, la samp è questa: un solo modulo e se le cose vanno bene si vola altrimenti nessun cambio di rotta. A Giampaolo riconosco una cosa: tutti gli anni gli disfano la squadra e deve ricominciare daccapo col suo gioco tiki taka e marcature sulla palla in difesa. Se ci accontentiamo di mezza classifica va bene così.

  47. danilo scrive:

    Per quest’anno solo piu’ 2 cose:

    VINCERE IL DERBY
    VIALLI PRESIDENTE

    A FANC….. L’EUROPA

  48. David Rizzi scrive:

    Sconfitta netta e meritata, ho visto la stessa partita che abbiamo fatto noi col milan solo che questa volta abbiamo vestito i panni della vittima. Era ovvio che non avremmo potuto mettere in campo la stessa intensità e quindi pronosticabile che saremmo stati in difficoltà contro una squadra molto fisica come il torino, avremmo dovuto fare una partita un pò più accorta cercando di tamponare meglio le fasce ma lo sappiamo che il mister da quell’orecchio non ci sente. Non credo sia un caso che Mazzarri non abbia mai perso contro le squadre di Giampaolo, il calcio non è solo numeri ma no nè nemmeno uno strano algoritmo, semplicemente se in mezzo al campo ho 2 uomini in più metto in difficoltà il mio avversario se questo non apporta correttivi e Giampaolo purtroppo non li apporta.
    Detto questo possiamo fare la corsa sulla Roma e sul Toro stesso, l’Atalanta se dovesse vincere stasera sarebbe quasi irraggiungibile, l’Europa è ancora possibile, difficile ma possibile.
    Sul fronte cessione della società sono francamente basito, l’offerta adesso è arrivata e anche molto consistente (la somma lorda supera i 100M), l’atteggiamento di Ferrero è arrogante e fastidioso così come la pretesa di 150M che sono francamente uno sproposito. Chi vivrà vedrà ma ho l’impressione che non ci sarà alcuna cessione e dovremmo tenerci questo personaggio a dir poco ambiguo

  49. pier56 scrive:

    Personalmente non credo che Gabbiadini, Berszinsky e Murru siano giocatori scarsi ma male impiegati: Gabbiadini avrà anche delle pause ma col modulo di Giampaolo non c’entra nulla. È un buon attaccante e ieri la prima palla giocabile che ha ricevuto ‘ha buttata dentro col suo sinistro fatato. Berszinsky era groggy, schierato solo per far rifiatare Sala, comunque è un nazionale…Murru ha la grinta giusta e una buona corsa ma contro 5 centrocampisti è andato in tilt come gli altri.

  50. petrino scrive:

    Se i giocatori nostri avessero le capacita’ psicofisiche della prima in classifica………………..
    Dobbiamo accontentarci e Giampaolo stesso predicava che dovevano recuperare in tutti i sensi, e lo ha ripetuto piu’ volte.
    Gli accertamenti medico clinici non li conosciamo , ma lui si.
    La proposta vincolante e’ stata presentata.
    L’ altro fondo sembra quasi essere la lepre delle gare in atletica.

  51. SANDOIA scrive:

    Temevo questa partita perchè obiettivamente non era facile ripetere la stessa intensità espessa col milan
    poi dopo la sparata di Giamp – paolo poteva evitarsela e pensare alla partita con più attenzione ricordando l’andata …nulla è valso toccarsi in basso.
    Il commento sulla presunta superiorità e magnificenza di questo torino purtroppo anche quello temevo.
    in effetti hanno Didì e tengono in panchina Vavà E Pelè …ma per piacere non diciamo belinate .
    Sul web leggo Pillola Statistica er gallo ha segnato alla Sampdoria unica squadra sia andata che ritorno 2 +2 piu 5/6 rigori una doppietta al frosinone e arriamo a 12,con Zaza hanno fatto piu o meno meta goals di Quagliarella quando si giudica la rosa bisognerebbe tener conto anche di questo.
    Dei 6 gol beccati in totale mai è stato in campo Colley ,sarà un caso ma non credo i tifosi pensano che sia l’unico a saper colpire di testa e marcare i giornalisti locali pensano che non si è ancora inserito negli schemi del mister! OHHHHH yeeeeee.
    Unica nota positiva l’Advisor Mediobanca conteggierà al ribasso i futurs e la quotazione della Sampdoria dopo che ha perso ciempions ed el nella stessa partita.

  52. Alfio Borgoratti scrive:

    Mondonico non c’e’ piu’ e lasciamolo in pace,rispetto per i deceduti

  53. Stefano_1970 scrive:

    Cosa aspettarsi da Gabbiadini? Il giocatore lo avevamo già visto e la parentesi napoletana/inglese lo ha restituito pari pari. Calcio formidabile. Ma il calcio non é come il football americano dove entrano gli special teams per i calci piazzati…

    Viera ha fatto quasi zero. Ma gran parte della responsabilità risiede nel timoniere…. Incapace di preparare la partita in modo adeguato e di trovare contromosse. Chiaro… Con la rosa del Barcellona ne usciva alla grande….

    Murru aveva contro De Silvestri…. Bereszinsky invece Ansaldi.
    Molto dipende da chi hai di fronte. Entrambi hanno avuto grosse difficoltà in entrambe le fasi…. Il polacco non credo abbia toccato un singolo pallone in avanti

  54. Martino Imperia scrive:

    io analizzerei la partita così:

    NOSTRE COLPE.
    La principale è che sapevamo che tipo di avversario avremmo incontrato. Dovevamo aspettarcelo.
    Per me il Torino è una squadra scarsa, dal gioco inesistente, lontano anni luce per es dall’Atalanta, ma ha una qualità: è molto molto molto forte fisicamente. Raddoppiano, triplicano, ti soffocano e picchiano come fabbri.
    Anziché provare a “giocare” senza riuscirci nel primo tempo (e con colpa per es prendere il secondo gol) forse sarebbe stato meglio aspettarli, coprire di più, “far fare a loro” se ne erano capaci……poi quando erano stanchi iniziare come sappiamo (il discreto sec tempo non tutto da buttare). sbagliata strategia

    ATTENUANTI
    a) Colley: è stato colpito volontariamente e abbattuto. in una partita del genere il suo atletismo era fondamentale. credo che con lui in campo 2 gol non li avremmo presi nel primo tempo……e nonostante una partita non gagliarda chissà alla fine come finiva.

    b) se avessimo risparmiato energie col Milan magari ricavandone un pari, per arrivare più freschi col Toro e riuscire a pareggiare, in totale erano 2 punti. invece ne abbiamo fatti 3.

    c) arbitraggio all’inglese che ,va da sé, ha favorito i più picchiatori.

    d) nonostante tutto la classifica non è compromessa. vorrà dire pur qualcosa. evidentemente siamo stati bravi fin’ora.
    lo stesso Toro è a 3 punti….

    Sec me vale la pena di continuare a crederci….

    p.s. QUESTIONE SOCIETARIA: leggo che proprio oggi è stata formalizzata un’offerta di 80mln. Che personalmente ritengo bassa visto il valore della rosa. Ma al di là di questo, significa che l’offerta della settimana surreale pre-Milan era veramente solo di 50mln, cifra che anche l’odiatore più incallito di Ferrero non può che ammettere come inadeguata…..
    Io vorrei chiedere: ma quali sono i termini temporali? Passati i quali o è o non è? Data entro la quale o si chiude o no?

  55. Matte Genovese scrive:

    Direi che dopo il risultato dell Atalanta ci sia poco da dire sulla questione europa che io ho gia scartato gia da tempo, mi da da pensare questo trascinare ad oltranza la trattativa sulla cessione della societa, se vuoi davvero comprare compri, inutile secondo me alzare di qualke spicciolo in piu al giorno…. Ferrero vuole la sua cifra , o sei disposto a spendere compri, se no addio e amici come prima….. Pur essendo io sempre nemico di ferrero, e spero che se ne vada al piu presto nn posso darli torto se i presunti aquirenti tirano il freno a mano sulla cifra…… Fatti e non parole , gli affari sono affari al di la della passione !! Sveglia ragazzi che il tempo sta scadendo……

  56. andrep scrive:

    maurizio,

    detto che la samp è in vendita ed il prossimo anno c’è buona possibilità di avere una nuova proprietà: se saltasse york capital, cosa sai dirci di Aquilor e di Marko Soldo?

  57. luca scrive:

    buongiorno Maurizio scusa per fare chiarezza (suppongo sia utile per tutti) ieri è stata presentata ufficialmente l’offerta da parte del gruppo Vialli di € 80 mln al netto dei debiti , pertanto se questi fossero quantificati come sembra in € 30 mln (come è sempre stato dichiarato) la cifra esatta sarebbe € 110 mln , ti risulta e soprattutto è giusto il calcolo ? A questo punto il sig. Ferrero non potrà più sostenere che siano solo parole, che ci vogliano i fatti , che ….bla bla bla , adesso non potrà più nascondersi e soprattutto con questa cifra dire che non potrà più tirarsi indietro (lo spero e non vedo da parte sua la convenienza a queste cifre)
    Attendiamo un tuo commento grazie

  58. Marco scrive:

    Siamo sempre al 99%?

  59. Chicco 78 scrive:

    Ragazzi si sa che noi resuscitiamo i morti sempre e cmq quindi non credo che con la roma possa finire bene….non sono solo parole…sono i fatti che dimostrano la nostra tendenza a risollevare chi è in difficoltà…cmq secondo me siamo in linea a livello di classifica secondo le nostre possibilità…..poi se arriva l’Europa meglio ancora… sciao belli e sempre forza doria

  60. Claudio61 scrive:

    Giampaolo si Giampaolo no, plusvalenze, giocatori più o meno validi, in questo momento a me interessa solo che Ferrero se ne vada!!! Mi ha stancato di tutto, ogni volta che apre la bocca e parla, mi dà fastidio.

  61. giovanni scrive:

    oplà…e dal cilindro romano…mazzoleni…ma por…ma si può?…

  62. Franco scrive:

    Ciao. La Samp si sta giocando il decisivo finale senza Ekdal. L’unico regista affidabile della rosa. Campagna acquisti sbagliata. Altro che rosa da 8/10 posto !. Con Mazzarri o Gasperini Samp in lotta per la Champion !. Scusate, ma la penso cosi’. Hanno sbagliato Osti e Giampaolo. Con tutto il rispetto. E Ferrero non lo sa’ !. Pero’ manca la controprova !. Per cui: ho torto io. All’anno prossimo. Cordiali Saluti.

    • Pierlo444 scrive:

      Scusa ma non capisco: se la rosa è debole che colpa ne ha Giampaolo? E se con Gasperini o Mazzarri possiamo lottare per la Champions, allora la rosa non è così debole …

  63. pier scrive:

    Io dico solo una cosa quel c…di piemonte porta male. Non ci dobbiamo mettere piede altro che andarci a giocare col Vojvodina e allenarci a Novara.
    Porta male pure alle 2 squadracce che ci abitano.

  64. Maurizio.Michieli scrive:

    Ferrero, che sino a ieri aveva smentito l’esistenza di qualunque trattativa invitando a sua volta Vialli a smentire, adesso parla di ultimatum a Mediobanca e fissa il prezzo, che già conoscevamo: 130 milioni. Il Fondo di Vialli (quello più avanti, gli altri non hanno ancora effettuato la due diligence) arriva al massimo a 100. E io credo abbia ragione, perché Ferrero contabilizza tra le attività anche dei debiti. Ecco perché gli abbiamo posto dieci domande a cui non ha mai risposto, proprio per evitare di dare spiegazioni. Non rimane che attendere. E sotto con la Roma.

    • Edoardo scrive:

      Ma 130 milioni netti (più le infrastrutture a debito) non è una richiesta un po’ altina? C’è da pagare anche Audero e Jankto e grosse plusvalenze all’orizzonte io non ne vedo, oltretutto Andersen sta facendo un finale di campionato non proprio esaltante…

    • DoriaForEver scrive:

      Maurizio la cifra offerta ora supera già i 100 milioni da te descritti, a meno che non intendessi 100 milioni puliti per Ferrero

  65. DoriaForEver scrive:

    Avrebbero offerto 80 milioni cash per Ferrero, più 32 milioni di debito totale 112

  66. Massimo Pittaluga scrive:

    Concordo con Maurizio se l’offerta è di 100 mln è un offerta più che buona. Io Martino non capisco come valuti bassa un offerta di questa levatura ammenochè tu non sia un appassionato di ferrero, ma sinceramente credo sia rimasto uno dei pochi. le rose hanno dei valori molto variabili oltre al fatto che alcuni sono in prestito ed altri da riscattare e non trovi tutti i giorni gente dietro l’angolo disposta a mettere 100 mln sul piatto e poi a investire nelle squadra, soprattutto nella situazione reale in cui ci troviamo. se poi uno crede ai tango bond può credere anche che la samp valga cifre assurde, ma ferrero diceva 200 poi 180 poi 150 ora almeno 120. come se certe cifre da lui mai viste fossero noccioline

  67. marcos scrive:

    Partita da Samp,soliti stucchevoli passagi per lo piu ache sbagliati,tiri in porta sono un miracolo,una roma cosi scarsa
    sara difficile ritrovarla,eppure abbiamo perso era prevedibile.
    Se calcolate bene col milan abbiamo vinto per un loro errore
    altrimenti finiva in pari,il torino che pareggia a parma ci prende a calci, ma dove vogliamo andare in coppa si ma di
    Gelato.Vediamo di fare il gli scemi anche domenica .
    Vortei repplicare su quello che ho letto sul sig. Gasperini
    alenatore antipatico sportivamente per i suoi trascorsi genoani,ma come allenatore tanto di cappelo lui sa come far giocare le sue squadre senza essere professore.
    Bene stasera come dei cog…..abbiamo fatto felice una serpe.

Lascia un commento

EUROPA ADDIO, ADESSO VIALLI

L’effetto derby al contrario si è fatto ancora una volta sentire e la Sampdoria anziché capitalizzare il successo nella stracittadina

GRAZIE SAMP, GRAZIE MARCO. E A FERRERO DICO…

La Sampdoria ha vinto con merito anche il derby numero 118, che non è mai stato in discussione. Due colpi

PUNITI DA UN EPISODIO

Battuta, non sconfitta. La Sampdoria ha perso la seconda partita consecutiva ma dalla sfida con la Roma non è uscita

BRUSCO RISVEGLIO

Dopo la vittoria dell’andata al “Ferraris”, il Torino si è preso i tre punti anche nella sfida di ritorno, confermando