COME RINGHIA LA SAMP

30 mar 2019 by Maurizio.Michieli, 218 Commenti »

Una grande vittoria, ottenuta in virtù di una superiorità schiacciante in fatto di occasioni da gol ma anche grazie ad un grande carattere. La Sampdoria ha battuto il Milan con la forza di un collettivo perfettamente allestito da Marco Giampaolo, nonostante qualche assenza importante. Questa squadra, al di là di come finirà la stagione, il salto fo qualità lo ha già compiuto a livelli di mentalità  Il regalo di Donnarumma non sporca il valore di una prestazione infarcito di tecnica, cuore e intensità. Praet è stato l’emblema di una Sampdoria capace di trasformarsi con maturità nell’arco della partita. Il successo non fa una piega, nonostante le lamentazioni rossoneri su presunti rigori non visti neanche dal Var. Adesso il Torino, un altro scontro diretto. E sullo sfondo la sagoma di Gianluca Vialli, evocato dai tifosi nell’intervallo con un coro assordante. Anche se in questa occasione è giusto riconoscere i meriti, oltre che di Giampaolo, della società. Le due cose viaggiano su binari paralleli e distinti. Ma la Samp c è ed è molto bella.

218 Commenti

  1. giorgio48 scrive:

    Grande Samp ! Difficile vedere quest‘anno una partita così intensa, così ben giocata come squadra, come equipe formato da reparti sempre in giusta tensione. Pochissime sbavature dovute più che altro ai sistematici tentativi di mettere il compagno nella migliore posizione per ricevere il passaggio. Non ci sono “migliori in campo“ ma va premiata la squadra nel complesso. Dar seguito alla partita di Reggio Emilia non era facile soprattutto per i molti acciacchi che le varie competizioni internazionali hanno causato ed anche per il facile “specchiarsi“ dopo il Sassuolo ma stavolta la consapevolezza dei propri mezzi ha avuto la meglio su tutto il resto. Complimenti, veri complimenti a tutti.

  2. andrea scrive:

    Sarà dura a Torino ma noi non molleremo mai come Valli non ci mollerà mai Forza Samp e Forza Vialli

  3. Solosamp1946 scrive:

    Partita bellissima per carattere fisicità e giro palla…perfetti dietro un po meno in avanti altrimenti, se sfruttavamo anche solo la metà delle ripartenze del secondo tempo , finiva 3 a 0. Grande mister e grandi ragazzi…testa al toro e speriamo sempre nel grande cambio societario

  4. Franco scrive:

    Ciao. Merito a Giampaolo ed alla Squadra. Le critiche certe volte possono essere stimolanti. Se sono fatte educatamente e con l’intento di vedere una Samp piu’ competitiva. Certo rimanere in corsa per un posto in Europa e la vicenda della “vendita” sono due bei argomenti che tengono vivo il finale di stagione. Bene cosi’. Vediamo in settimana cosa succede sulla vicenda Vialli sperando che il Viperetta si convinca a vendere, considerando il fatto, che , come lui stesso ha riconosciuto, fare meglio di cosi’, per lui, e’ difficile. Potrebbe essere un’indizio di un certo rilievo. Comunque, per quello che sappiamo, potrebbe gia’ essere tutto deciso. Una cosa finale come ipotesi di partenza e di chiusura ?. Non sono convinto che Garrone abbia regalato la Samp. Cordiali Saluti.

    • Franco scrive:

      Ciao. Sulla vendita se ne sentono di tutte. Usa, Cinesi, Russi, Sudafricani….!!. Speriamo che il viperetta non faccia il “dispetto” a Vialli e quindi ai Sampdoriani. Ripeto: speriamo che abbia un ” capo” che glielo impedisca…!!?. Forse spero troppe cose…!! Certo che se non viene Vialli un piccolo” sogno” reale svanisce. Cordiali Saluti

  5. Nicola scrive:

    Unica pecca non aver chiuso la gara, troppi errori in ripartenza e sottoporta, Defrel e Saponara in testa. Comunque, AVANTI SAMPDORIA!!

  6. Michele G. scrive:

    Che dire? Condivido in pieno! Partita quasi perfetta. Milan annichilito sul piano del gioco, al di là del regalo di Donnarumma. Questa sera mi sento anch’io di dire “Bravo Giampaolo”! Per quanto riguarda i presunti rigori, non c’è assolutamente quello al 90′ (Murru, rischiando, precede Piatek e tocca la palla; il contrasto è spalla a spalla). Più di un dubbio sul tocco di mano di Praet, che in effetti non ha il braccio aderente al corpo, ma non va a cercare la palla e il milanista è a meno di un metro. Se l’avesse concesso, ci poteva stare. Fatemi fare una menzione particolare a Colley, bravissimo e sempre più a suo agio nel ruolo, vincendo ormai la concorrenza su Tonelli, che a questo punto potrebbe anche non essere riscattato. E bravo anche Defrel, che, oltre al gol di rapida, si è mosso molto bene, risultando preziosissimo. In effetti, ora metterà un po’ in imbarazzo chi dovrà decidere se riscattarlo o meno.
    Comunque, alla fine della fiera, FORZA DORIA!!!!!!

    • Michele G. scrive:

      Lapsus freudiano: in effetti la realizzazione è stata “rapida”, oltre che di rapina, come avrei voluto scrivere.

  7. alan scrive:

    “Anche quest ‘ anno servirà parecchio maalox (cit.)”

  8. rexth scrive:

    sensazione unicaaaa…
    quei colori magiciiiii…..
    siamo sempre insieme a teee…
    forza la Sampdoria olè!!!!

  9. Mauro scrive:

    Condivido il tuo post Maurizio,Giampaolo e’il vero valore aggiunto di questa squadra,l’ho sempre detto e a maggior ragione lo sostengo ora.Grande mister e grandi i ragazzi.

  10. Fra Zena scrive:

    Ieri per la prima volta dopo tanto tempo mi sono gasato. C era lo stadio caldo che serve per compiere queste imprese
    Vado nel caruggio di Martino Imperia: questa squadra e questo allenatore a lungo sono stati sottovalutati. Ora giochiamocela fino all’ultima partita

  11. robmerl scrive:

    ieri sera si è capito chiaramente che praet è un grande giocatore, un playmaker naturale sprecato e inutilmente sacrificato nel ruolo di mezzala

  12. Jetta scrive:

    Samp sontuosa che gioca magnificamente grazie ad uno dei migliori allenatori d’Europa che secondo taluno ci avrebbe fatto lottare per la salvezza o finire il campionato a febbraio nella mediocrità.
    Ad oggi in serie A nessuno ha un gioco divertente palla a terra ed un’identità come noi, Guidolin era estasiato.

    Ricordo anche le ingiurie a Sala, Murru, Defrel, Praet ed Audero ieri tra i migliori in campo.
    E Audero 20 milioni li vale tutti e forse anche di più, merito della società che scova talenti e li valorizza per generare plusvalenze indispensabili per sopravvivere nel calcio attuale …ma se lo facciamo noi siamo dei puzzoni mentre se lo fa l’Atalanta sono dei geni…misteri.

    Parliamo pure di una condizione atletica veramente importante e anche qui ricordo qualcuno che parlava di una squadra con la lingua fuori per il gioco dispendioso di Giampaolo, il solito fango gratuito puntualmente smentito dai fatti.
    Rigori per il Milan inesistenti, bravo Orsato.

    Grazie a Giampaolo ma grazie mille a Ferrero che oltre ad aver risanato i conti e investito migliorandole le strutture della Società allestisce sempre rose competitive e oggi siamo in piena corsa per l’Europa…ma anche lui nonostante le evidenze viene preso di mira pretestuosamente perchè è vero, non è educato e va dalla D’Urso o si mette una sciarpa avvolgendola al capo…reati gravissimi.

    p.s. direi che Dinan e Vialli hanno un leggerissimo ritardo…

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Ferrero può fare quello che vuole dalla D’Urso, anche se prima di diventare presidente della Sampdoria non ci andava, perché evidentemente non lo conosceva nessuno in quanto personaggio dello spettacolo. I conti li ha risanati Garrone. Il merito della gestione Ferrero è l’efficacia del mercato e non è poco. Peraltro, a mio parere, molto grazie a Giampaolo (scelto comunque da Ferrero). Ferrero viene preso di mira, semmai, dalla Procura di Roma che lo accusa di avere distratto soldi dalla Sampdoria per dirottarli alle sue aziende in crisi, reato grave e pericoloso.

      • Daniele da Rapallo scrive:

        A parte che Jetta, come dice il buon Rissetto, sarà meglio che scriva come chi ci mette la faccia nome e cognome…altrimenti per me potrebbe essere benissimo Vanessa Ferrero travestita. Secondariamente, ad integrazione di quanto rispostao da Maurizio, facciamo chiarezza su due aspetti fondamentali :
        Garrone ha lasciato in eredità l’ingaggio di Braida e Pecini. Il primo era ritenuto troppo caro (e probabilmente lui stesso si è defilato…); sul secondo il Viperetta ha cercato dal primo istante di risparmiare sul contratto già concordato (e lo so per certo…). Meno male che è rimasto, tanto è vero che le plusvalenze le ha create tutte lui e l’ultima gallina dalle uova d’oro è Andersen, come plusvalenza netta e pura.Non è certo Osti che ha portato Mbapè al Monaco o mille altri esempi che poisso fare. Gli ingaggi di Pradè e Sabatini, per motivi profondamente diversi, non hanno sortitomolto effetto. Il primo è più burocrate e manageriale, mentre il secondo è uno scopritore di talenti ed ha una buona rete di scouting ma purtroppo è stato male e non ha potuto dare il meglio di se.
        Questa è la realtà e la società ha operato bene soprattutto grazie a Romei, infatti se accadesse l’auspicato cambio di stile e proprietà girano voci che quest’ultimo possa rimanere.
        Gli accordi Garrone-Ferrero li sanno solo loro e poi la cosa giusta la ha affermata Giampaolo in conferenza : questa squadra non è più forte dello scorso anno ma è sicuramente più matura nel segno della continuità con lo stesso allenatore per chi è rimasto.

      • Franco scrive:

        Ciao. Leggo gli scritti di Maurizio. E’ lui il bravo giornalista. Le cose che dice sono oggettive. Ferrero vendera’ in fretta la Samp ?. Penso di si. Anche perche’ anche lui ha dei “capi” ?. Penso di si. P.S. Non pretendo certo che qualcuno se lo ricordi. Ma, avevo detto, che Praet non e’ una mezzala. Cordiali Saluti.

    • Martino Imperia scrive:

      Io vorrei aggiungere ai meriti di ieri il fatto di aver resistito ad una settimana surreale e decisamente “perturbata” , e che avevamo diverse giocatori lo o al 60%.

      Inter e Milan per me inguardabili. Roma a rischio crollo.
      Non escludo in Champions vadano Lazio e Atalanta e dietro un marasma….

      Peccato i risultati delle altre di ieri e il nostro calendario che resta pessimo

    • Michele G. scrive:

      Se citi Guidolin, vuol dire che hai visto la partita su DAZN o, comunque, alla TV. Giusto? Io, che abito all’estero, l’ho vista appunto alla TV ed ho sentito le affermazioni entusiastiche di Guidolin.
      Comunque, tu non manchi occasione per non commentare tecnicamente la partita, ma per scagliarti contro gli “spalatori di fango”! Ma riesci a goderti una partita ed una bella vittoria senza inveire contro qualcuno? Il buon Dante diceva “Non ti curar di loro, ma guarda e passa”. Ecco, appunto, gioisci ed inneggia ai tuoi beniamini e fregatene di quelli che hanno “osato” criticare Giampaolo quando pretendeva di utilizzare sempre lo stesso modulo in circostanze diverse o il tuo beneamato Ferrero quando va a fare il giullare in TV, pretendendo di essere stato lui a far conoscere la Sampdoria e non viceversa.

      • Marco scrive:

        Michele la tua perseveranza , seppur pacata e garbata, sta diventando diabolica.

        C’è chi ama istigare e pretendere sempre di essere nella ragione, come se a contare fosse solo la sua opinione.

        Il calcio è emozione e le emozioni sono fatte di momenti , per me un SAMPDORIANO sarà sempre un compagno col quale condivido una passione, anche se non necessariamente devo condividerne le opinioni.

    • francesco scrive:

      ma prega che coi casini che fa ferrero non ci rimetta il doria a livello giudiziario,se poi ti piace farti insultare da un cafone simile allora sei a posto.poi Giampaolo che risultati finora ha ottenuto…

    • francesco scrive:

      jetta ma ripigliati per favore.lascia stare vialli poi.

  13. Remo scrive:

    Splendida vittoria indubbiamente,l’unico che ha preso insufficienza e’ stato Ramirez,a mio avviso schierando dallinizio il trio Defrel ,Quagliarella e Gabbiadini(come con il Sassuolo) la vittoria sarebbe stata piu’ rotonda.
    La lotta per l’Europa e’ durisima e teniamo conto che la lazio deve anche recuperare una gara ma..NOI ci siamo e vdremo come andra’.Sabato ha vinto la Primavera e ha fatto punti essenziali in chiave salvezza diretta,Ieri pomeriggio hanno perso gli “altri” e la sera abbamo vinto NOI…Fine settimana PERFETTO!Se poi arrivasse l’annuncio che tutti attendiamo..sarebbero giorni fantastici!

  14. The Nightmare scrive:

    Che dire? Giampaolo ha già più volte dimostrato quanto da questo gruppo riesca a tirare fuori (spesso) più risultato di quanto sia (probabilmente) il valore della rosa nei suoi singoli elementi.
    Perciò non ho mai capito, e non capisco, chi si sia da sempre schierato contro il suo gioco, definendolo pure “talebano”, che, magari, in certi contesti è pure un pregio.
    Un allenatore che non esce mai fuori dalle righe, rispettato dai suoi colleghi (intendo gli allenatori delle altre squadre), dalla dirigenza e dalla sua squadra, si trova ad avere una quota della tifoseria contro. Incomprensibile.
    Inoltre, quest’anno mi pare che il “mal da girone di ritorno” ed anche il “mal di trasferta” siano (di molto) migliorati, quindi ritengo che il punto fondamentale sia lasciarlo lavorare (indisturbato) e non distruggergli (troppo) la rosa a fine campionato.
    Personalmente mi auguro che rimanga.
    Ci ricordiamo Sala e Murru come giocavano lo scorso anno? Ci ricordiamo i mugugni durante l’acquisto di Ekdal e cessione di Torreira? E la cessione di Skriniar, compensata da un Colley da paura? Non vorrei essere troppo ottimista ma, a mio giudizio, anche Defrel rischia di essere un giocatore totalmente recuperato, per come nello spogliatoio la situazione del suo incidente auto è stata gestita (mi sbilancio? Gabbiadini giocherà solo scorci di partita, da qui a fine campionato, se Defrel non si farà male).

    Per togliermi un altro sassolino dalla scarpa, io non sono nemmeno contro Ferrero, a me dei comportamenti folkloristici interessa abbastanza poco, non mi interessa che la presidenza debba per forza essere genovese. Addirittura non mi interessa nemmeno che debba essere tifoso della squadra, un presidente deve guardare al business ed alla stabilità societaria (il presidente non è un tifoso, non deve essere un tifoso, ha altri obiettivi). In questo senso, al di là di situazioni (importanti) con la Giustizia, va riconosciuto che la Samp abbia comunque fatto bene durante l’era Ferrero (come anche spesso ricordato dagli addetti ai lavori, esattamente come il “padrone di casa” qui di Samplace, Maurizio), il fatto che un gruppo di cui fa parte Vialli si affacci, non rappresenta nè garanzia di successo garantito, nè il contrario. Per quanto mi concerne, sono indifferente, mi interessa la continuità.
    Se ci pensiamo bene, quali allenatori ha ceffato Ferrero? Per me solo uno: Montella, peraltro osannato dalla folla (che quindi, in quel contesto, ha ben sbagliato). Addirittura Zenga non stava facendo nemmeno male (e fu allontanato per un processo pilatesco).

    Campionato ampiamente positivo.

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Quell’al di là di situazioni con la Giustizia è un po’… inquietante. Per il resto su molti fronti la gestione Ferrero è stata efficace, forte anche di una base di partenza che avrebbe fatto gola a molti (società pulita dai debiti, pieno finanziario di benzina e fidejussioni firmate da altri a garanzia del mercato e dell’iscrizione al campionato). Il prezzo pagato è il danno all’immagine della della Sampdoria, la perdita di tifosi, la compromissione con inchieste giudiziarie. Concordo col fatto che Vialli di per sé non sia garanzia di successo, ma è garanzia di serietà. E il suo gruppo garantirebbe alla Sampdoria spalle economicamente coperte in caso di disavventure (non oso immaginare cosa sarebbe accaduto con Ferrero se la squadra tre anni fa fosse retrocessa in serie B).

      • Solosamp1946 scrive:

        Penso che oltre ai fatti legati alla giustizia…la.cosa peggiore è aver calpestato ripetutamente la storia e l.immagine della NOSTRA squadra…questo basta e avanza per mandarlo a f….

        • Michele G. scrive:

          Infatti, giustissimo Solosamp! E’ come se uno a cui dicessero che la propria madre abbia fatto il mestiere più antico del mondo, ringraziasse e lodasse il suo stesso denigratore! Per me, l’aver offeso la storia della mia squadra del cuore rappresenta un’offesa a cui non si possa porre rimedio, neanche con rettifiche tardive, che, peraltro, mi pare che non ci siano mai state, anzi!

  15. Matte Genovese scrive:

    Bellissima partita, bellissimo il risultato, vittoria importante contro una squadra forte, mi è piaciuta sopratutto l intensita di gioco delll intera squadra, bene cosi, godiamoci la festa e pensiamo a divertirci sino in fondo…. Quello che arriva arriva, la cosa stupenda sarebbe questo benedetto cambio di vertice e di vedere il nostro Gianluca rivestire ancora una volta i nostri colori !!! Forza Doria.

  16. Massimo Pittaluga scrive:

    ottima partita di squadra che rallenta quando tiene il pallone e poi riparte assieme. si muove assieme sintesi del gioco del mr che quando le gambe girano mette in difficoltà anche squadre superiori sulla carta. abbiamo un calendario nelle prossime partite difficile ma se giocano così ce le giochiamo tutte poi vada come vada. Colley dietro in grande spolvero forza e qualità ma bravi tutti. quaglia e defrel, fisicamente in formissima e concordo su praet giocatore a cui manca solo una cosa per essere un giocatore da grande squadre qualche gol in più perché per il resto per tecnica forza nelle gambe e capacità di adattarsi ai ruoli è già ad alti livelli. gli manca poco per diventare un grande e speriamo di vederlo qui. spero che il mr rimanga e che chi ci sarà gli dia la possibilità di avere una squadra puntellata in alcuni ruoli perché con un paio di innesti di qualità credo potrebbe arrivare veramente a competere per un posto in europa ligue in modo stabile

  17. Marco scrive:

    Una partita splendida, calcio antico , uno spot per far innamorare la gente al calcio.

    Ma c’è un però grosso come una casa purtroppo, a sporcare la gara non è la papera di Donnarumma , ma le continue reiterate assurde polemiche del diavolo, classico atteggiamento di squadre che con sanno perdere, dove per un attimo ho temuto il peggio, ovviamente su vari fronti si è parlato di rigore non concesso al Milan, che invece non c’era.

    La partita è stata dominata dalla SAMPDORIA annullando il Milan sotto ogni aspetto.

    Una delle più belle partite dell’era Giampaolo.

    • Fra Zena scrive:

      devo essere onesto: se avesse dato il rigore non mi sarei scandalizzato. Ci è andata bene, purtroppo quando non si chiudono le partite ogni errore può costare carissimo

      • Marco scrive:

        Murru tocca la palla quindi non è rigore , ma nei casi dubbi il var non dovrebbe mai intervenire altrimenti invece di fugarli,li alimenta e basta i dubbi.

    • giovanni scrive:

      vogliamo ricordare il tocco di mano di calabria a san siro?

      • Michele G. scrive:

        Splendido Giovanni! Infatti, se il tocco di mano di Praet, che c’è stato, avrebbe potuto generare qualche dubbio (il braccio era spostato in avanti, ma il milanista ha calciato da un metro), pensando a quel colpo da pallavolo di Calabria mi ha fatto dimenticare tutte le possibili remore! Quello al 90′, poi, non è assolutamente rigore. Murru ha rischiato un po’, ma colpisce la palla ed il contatto con Piatek è spalla a spalla.

        • giovanni scrive:

          infatti michi, io per rigore potevo al limite pensare al braccio di praet visto come sono girati gli ultimi dubbi interpretativi…ma poi se fosse ancora rigore quando arbitro fischia sarebbe meglio.
          e la schiacciata di calabria l’ho ancora ben presente!!! un abbraccio

      • Fioretta scrive:

        E il pareggio del 2 a 2 di Higuain all’andata con l’aiuto della manina…..

  18. Alup scrive:

    Un po’ di fortuna non fa mai male ma caparbio Defrel che ha giocato una partita a tutto campo assieme a tutta la squadra che ha meritato la vittoria. Giampaolo ha dovuto schierare una formazione dettata dallo staff medico ma ha saputo darle la giusta carica e voglia di vincere. Ora a Torino altro spareggio da giocare così, senza paura consci delle nostre caratteristiche e delle nostre qualità, così fino alla fine e poi vedremo ……

  19. livio scrive:

    Chi ben comincia….è alla metà dell’opera!!!!

    La papera di Donnarumma , anche più clamorosa di quella di Viviano a Cagliari, ci ha spianato la strada; ma la Fortuna se non viene alimentata da altro, da sola non può bastare.
    Credo che l’ingiusta sconfitta in Coppa Italia ( 0 – 2 agli ottavi…) abbia influito non poco sul comportamento di un Milan lento e borioso.
    Sembrava si aspettassero di ” rimettere le cose a posto ” facilmente , senza troppo sudare…..Ma questa Samp , con una prova da SQUADRA, compatti e determinati tutti, nessuno escluso, lo ha impedito con pieno merito. Al di là delle pietose lamentazioni di Leonardo e Gattuso, che pietivano due rigori (2 !!) non concessi da un ottimo Sig. ORSATO ( solitamente con noi piuttosto arcigno) , decisamente super partes. .Lamentazioni smentite clamorosamente anche dai commentatori SKY ( forse la nota più clamorosa ), che hanno confermato senza dubbi l’operato dell’arbitro.
    Prove maiuscole quelle di DEFREL, inesauribile e fulmineo ( Lombardo dello scudetto !?) e Praet, trasformato da Giampaolo ( che ieri non ha sbagliato una virgola), in una copia perfetta del Madrilista MODRIC !!.
    E proprio il Mister oggi merita un elogio particolare perchè per fare la formazione ha dovuto compiere i salti mortali e perchè ha voluto e saputo insistere su alcuni giocator ( appunto Defrel e Praet ) i, sino a raggiugere quasi la perfezione. Speriamo ora nella continuità!!
    Citerei anche i due centrali che hanno cancellato con le buone e le cattive il cobra Piatek, ed Audero che mi pare in grande crescità.
    Il vecchio grande Quagliarella , per cui è già pronto un altarino alla Madonna della Guardia, ha fatto del suo meglio ma mi sembra abbia bisogno di tirare un pò il fiato……

    • Michele G. scrive:

      Livio, d’accordo che Defrel abbia disputato una buona partita, ma paragonarlo a Lombardo è al limite della blasfemia!
      Per quanto riguarda Quagliarella, a me basta quella traversa colta in pieno e che avrebbe potuto avere miglior sorte se non fosse stato deviato il tiro. Ci sono poi gli altri due tiri, l’uno parato con le unghie e l’altro che ha preso il giro esterno, uscendo di poco. Se questo giocatore è a mezzo servizio, io mi accontento!

  20. Luca scrive:

    Quoto tutto Maurizio ! Tornando alla partita di ieri sera non vedo come a Milano possano lamentarsi ! Dominati in tutto e per tutto , il rigore su Bum Bum Bum ( a salve

  21. petrino scrive:

    non sono riusciti a fare il secondo gol e fino all’ ultimo siamo stati in bilico, anche perché altre volte all’ ultimo minuto siamo stati raggiunti.
    Volevo invece stigmatizzare il solito teatrino che ferrero ha messo in scena nel CDA di venerdì, o sabato mattina che fosse..
    Se in tutti i bilanci pregressi non vi fosse stato un’ utile prodotto dalle plusvalenze delle vendite le strade erano solo due:
    - o dichiarare il fallimento e portare i libri in tribunale,
    - o cercare un’ acquirente che coprisse il deficit prodotto.
    I 25 mln. di debito, diversi dal deficit annuale di bilancio, di cui si legge sui giornali, o sono garantiti da ipoteche sugli immobili di Bogliasco o sono garantiti da fideiussioni personali da parte di garrone figlio.

    .
    Per cui il suo gloriarsi di avere fatto utili tutti gli anni come una capacita’ sovranaturale e’ una non notizia, in quanto lo staff amministrativo che governa la societa’ e’ obbligato a farli, pena l’ avverarsi delle 2 conseguenze che ho citato in premessa.

  22. El Cabezon scrive:

    Partite che ti fanno commuovere…

  23. Zaccotenay scrive:

    Sabato si respirava un’aria diversa, un ‘atmosfera come quella dei bei tempi, speriamo di risvegliare L’entusiasmo dei tifosi a gettone, mancano all’appello almeno 5000 persone per riempire decorosamente lo stadio, ieri un po’ meglio ma non sono ancora soddisfatto. Fate un passa parola alzate il culo è venite a sostenerla dal vivo la Samp è una fede che va fuori da ogni logica.L’ APPARTENENZA tramandiamola…. Sampdoria Sopra Tutto

  24. Massimiliano scrive:

    Sono d’accordo. E credo che, se siamo onesti fino in fondo, non si possa che essere grati, ai giocatori, al mister e alla società. Ben venga tutto quello che può migliorare. Ma Giampaolo lo terrei stretto stretto. Questa squadra, aldilà di qualche caduta (ma chi può pretendere non ce ne siano?) si rialza sempre. I grandi sono così. Ci stanno mettendo tutto, tutto in maniera commovente. Sono uniti e combattono per lo stesso obiettivo. Giocano un calcio a tratti travolgente, sono uno spettacolo. Andrà come andrà, il mio applauso e il mio grazie lo firmo già adesso, con la convinzione che ci proveranno fino alla fine

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Caro Massimiliano, spero che l’opinione su Giampaolo non cambi se arriverà qualche risultato storto. In questi tre anni alla Sampdoria ha svolto un lavoro eccezionale e, almeno io personalmente, spesso mi sono divertito molto.

      • Massimiliano scrive:

        Da parte mia non cambierà di certo, lo sai l’ho scritto più volte, fosse per me lo terrei alla Samp vent’anni! Anch’io mi sono divertito, e sono così tanti gli aspetti positivi che ci vorrebbe tempo a elencarli tutti! Ma l’ho già fatto in passato, quando le cose andavano peggio. Spero davvero possa, alla fine di questa stagione, arrivare un risultato straordinario. Lo meriterebbe la Samp in tutti i suoi aspetti, perché, vabbè parlo da innamorato, belle come lei davvero non ce n’è
        Un caro saluto Maurizio

  25. pier scrive:

    Bellissima Samp. Finalmente vinta una partita importante.
    Ora bisogna fare punti decisivi con torino e Roma e vincere il derby che questa volta conta davvero e diventa una partita fondamentale.
    Ribadisco quando gioca così la Samp vale il quarto posto.
    Purtroppo pesa la sconfitta contro l’ignobile gasperino.
    Se arriva davvero il gruppo Vialli sento profumo di Sampd’oro.

  26. Stefano 1970 scrive:

    Sul finire della partita il VAR ha graziato la Samp con la complicità di Orsato sempre restio a rivedere le sue decisioni.

    Partita di sacrificio per Defrel, Linetty e Praet che hanno corso davvero tanto. Considerato che ci sono ancora due partite in sette giorni e quasi zero cambi spero abbiano la maturità per gestire le forze.

    Saponara entrato “male” in partita. C’era da fare legna e non è sembrato un boscaiolo….

    • Fioretta scrive:

      Caro Stefano ci avrebbe graziati se il rigore ci fosse stato, ma non era rigore, c’è una foto dalla quale si evince benissimo che Murru prende nettamente il pallone lateralmente a Piatek senza spinta, Piatek cade logicamente perché a quel punto era in corsa e non riesce a fermarsi. Per quanto riguarda Orsato ricordo che ci ha danneggiato tantissime volte….

    • P.SOLARI scrive:

      “Graziato” un par di p..le , come direbbero a Roma ……ma per favore !!!!

      • Stefano_1970 scrive:

        Fiorella/p. Solari

        Più in basso rispondo ad un altro utente.

        Se vi basta quello siamo a posto. Altrimenti possiamo dare il via al gioco delle parti…. Avrò visto almeno una mezza dozzina di trasmissioni milanesi pro rigore per il Milan….

    • giovanni scrive:

      x stefano 1970: saponara sarà entrato male come dici tu, ma sabato abbiamo fatto 12 falli in tutta la partita (11 contro gli avversari) e saponara da solo ne ha commessi 4 in meno di 30′ giocati; il secondo dei nostri è quaglia con due non li ho contati, fonte lega serie a report match…non sarà stato un bosciaolo, ci mancherebbe ha altre qualità, ma al di la di due palle perse in ripartenza per le quali anch’io ho avuto un tumulto (censuro quanto detto) ha avuto la lucidità di tenere palla e cercare le linee in mezzo al milan che provava ad alzarsi preoccupando rossoneri e fermando anche il gioco con contrasti ruvidi nel finale di partita…se poi segna il gol alla fine ne riparli con me perchè andava osannato…come capita spesso quando entra a partita in corso.
      un abbraccio ste!

  27. Jeko scrive:

    Ciao Maurizio, temevo poca concentrazione causa rumor e invece prestazione maiuscola, fosse finita 3-0, nulla da dire. E questo contro una squadra molto ostica, che ci ha lasciato a bocca asciutta all’andata e in coppa Italia, nonostante un’ottima Samp.
    Crediamoci e comunque vada ringraziamo squadra e mister, qualità e focus che da tempo non si vedevano da queste parti.

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Chissà come mai Ferrero quest’anno non sta ancora vendendo a destra e a manca tutti i giocatori, chissà come mai i giocatori della Sampdoria sono motivati, chissà come mai Giampaolo parla di Europa…

      • Francesq scrive:

        Ma infatti!

        L’aria è diversa. È innegabile.

      • Massimo Pittaluga scrive:

        forse perché come ho scritto in un post a martino poter pensare di giocare per una società con ambizioni che magari possa venire a migliorare il progetto sportivo aiuta. se e qualora venisse la società sarebbe normale vedere il primo anno allenatore e giocatori fondamentali riconfermati.

        • Martino Imperia scrive:

          Ehsi, sta a vedere che i meriti di ieri sono dell’effetto dirigenza futura :) )))

          Siete fantastici. Ma vi voglio bene

          • El Cabezon scrive:

            Spero che tu non faccia lo psicologo di professione, visto che avevi previsto una squadra che si sarebbe presentata in campo inevitabilmente turbata da ciò che era accaduto in settimana :-) ))

          • Massimo Pittaluga scrive:

            Martino non ho scritto questo ho solo scritto che gli stimoli sono importanti e un possibile avvento di una società con più voglia di vincere magari non ti fa l’effetto contrario. poi ripeto la si può pensare come si crede. magari imparassi anche tu a rispettare le opinioni degli altri….ma non ci riesci e va bene lo stesso

          • Martino Imperia scrive:

            @elCabezon. Colpito e affondato!! Spero di continuare a toppate così.

            @Pittaluga. Ma nooo, dai. Io rispetto davvero tuo punto di vista perché lo vedo mosso da un genuino desiderio di miglioramento. (Come hai detto anche non nell’immediato). La mia era una schermaglia …… Te sei al governo con ampia maggioranza, io sono all’opposizione in piccolissima minoranza…..tollerateci :)

      • fede scrive:

        Perchè non dire che in difesa ci sono dei ricambi all’altezza rispetto all’anno scorso come a centrocampo.Quanti giocatori l’anno scorso al primo di aprile erano già stati venduti?Tutto merito del tweet del 29/03…

      • Marco scrive:

        Secondo te perché?

  28. Sand66 scrive:

    Samp bella, grintosa ed in palla, avanti così.
    Mi ha provocato profonda tristezza vedere Gattuso e Leonardo, che con l’infallibile pistolero bum bum e il fantasista della nazionale argentina, si attaccano alle decisioni arbitrali e alla poca fortuna, qualche volta bisognerebbe riconoscere che gli altri ti sono stati superiori ed ammetterlo, inoltre, il buon Gattuso, dimentica che la Samp (senza due titolari e con il trequarti inconsistente) poteva fargliene tre e deve ringraziare la scarsa vena di Quaglia sotto porta e la traversa che li ha tenuti a galla, se alla fine può salvare la faccia e recriminare.
    Stavolta devo ammettere che i soldi spesi per Audero mi sembrano sensati (peccato i tre punti persi a Frosinone).
    Forza Doria sempre e comunque.

  29. card scrive:

    la percentuale di riuscita della trattativa con viali e’ sempre al 99% come era stato detto?

  30. marcos scrive:

    Tutto molto bello,una grande Samp,una grande gioia
    Al sig.Leonardo vorrei dire che chi piange di solito sono
    le piccole. A parte che rigore non cera ma pensi qunti
    Rigori compiacenti si sono presi.
    Mi dispiace vedere un presidente di una grande soceta.
    Fare il bu…. in televisione. Spero finisca presto
    Forza samp ancora qualche sforzo

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Che tristezza, il Milan. Vedere quel Rodriguez nel ruolo che fu di Maldini e il direttore generale piagnucolare per due presunti rigori (non visti manco dal Var) contro la Sampdoria… E’ lo specchio dei tempi, di quanto in basso sia giunta l’Italia. Nella musica avevamo De André (per citarne uno tra i tanti), abbiamo Mengoni. Nella letteratura Moravia, abbiamo Ammaniti. Scusate la divagazione.

      • Massimo Pittaluga scrive:

        A governare un paese in rovina avevamo de gasperi ……..e poi altri uomini di valore che pensavano alle generazioni future…..scusa anche la mia di divagazione

      • giovanni scrive:

        più che altro è che leonardo ha affermato che il milan NON è stato costruito per andare in champions…lasciamo a loro quel che è loro e gioiamo per la vittoria della Sampdoria, altro che storie…
        un abbraccio

      • maverick scrive:

        Il passaggio su Mengoni per altro prendendo una delle persone piu a modo e mai sopra le righe del panorama musicale non l’ho capito…

        • Maurizio.Michieli scrive:

          Caro Maverick, non capisco cosa c’entri la persona Mengoni, io parlavo del cantante. Dopodiché ognuno hai i suoi gusti, musicali, letterari, cinematografici, no problem. Non volevo offendere la sensibilità di alcuno. Era un discorso generale, mi sembra che il nostro Paese – sempre prodigo di talenti – da un po’ di anni a questa parte sia in crisi di ispirazione a tutti i livelli. Era questo il senso del mio ragionamento. Ma se a te piace Mengoni, evviva Mengoni. Ciao!

      • Sirbiondo scrive:

        Caro Maurizio,
        Posso accettare perfino gli elogi a Giampaolo, ma alla divagazione letteraria devo rispondere. Moravia, a parte il capolavoro iniziale degli “indifferenti” non si è mai confermato al livello di “fuoriclasse” (questo non lo dico io ma fior di critici letterari) . Se ha letto Agostino sa cosa intendo.. Possiamo definirlo Una specie di Giampaolo della letteratura. Una ciambella col buco, molte altre no. Un saluto.

        • Maurizio.Michieli scrive:

          Carissimo Siribondo, grazie per la tua dissertazione. Da appassionato di letteratura, non posso che apprezzarla, così come la sublime definizione di “Giampaolo della letteratura”. Tuttavia, io personalmente considero un capolavoro anche La Noia. Un gradino sotto, ma bellissimi, pure La Ciociara e 1934. Ma è una questione di gusti. Peraltro, da Moravia mi dividono moltissime cose (puoi immaginare quali) ma come scrittore lo considero di un altro livello rispetto agli Ammaniti odierni. Ma sono opinioni. Grazie delle tue.

      • alan scrive:

        Una volta avevamo Montanelli se è per questo… (senza polemica eh)

  31. Massimiliano scrive:

    Samp bellissima, Praet fantastico, ma tutti hanno sputato sangue. Il merito è chiaramente del mister, che ha saputo dare gioco e mentalità a questa squadra. Bravi tutti e speriamo di avere energie per spingere fino alla fine.

  32. Dino scrive:

    Sarà…ma più lo vedo e leggo le sue dichiarazioni e più mi convinco che sulla cessione si sia preso un abbaglio, un granchio enorme.
    Mi sembra più in sella che mai…

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Sinché non vende, è certamente in sella. E’ una questione di soldi, lo ha ammesso anche lui. Le nostre dieci domande a Ferrero non erano ad michiam, ma per capire realmente quanto vale la Sampdoria.

      • Dino scrive:

        Grazie per le risposte alle mie ansie…è che non voglio illudermi e rimanere deluso…ci spero tanto.
        Se posso chiedere ancora 2 cose se vuoi e puoi rispondermi:

        1)la Samp allora nonostante le voci che circolavano è al 100% di Ferrero e E.Garrone non c’entra più nulla?

        2)Però fa strano che il cambio di cda sia avvenuto dopo le notizie delle indagini…come se qualcuno glielo abbia imposto non credi?

        Grazie

        • maverick scrive:

          Agguingo: non e’ che risultati come quello di ieri complicheranno la trattativa? Cioe’ con una samp in Europa o pienamente in corsa per l’Europa la trattativa vedrebbe aumentare la forza di Ferrero…Chissa se il fondo accetterebbe di valutarla di piu… Ovviamente resto ben contento della vittoria col MIlan… Consideravo solo la compravendita.

  33. Daniele da Rapallo scrive:

    Ottima, analisi ed ottima partita sulla quale, onestamente, non avrei scommesso due soldi sulla vittoria anche se una prestazione positiva era auspicabile.
    A un certo punto immaginavo di vedere Torreira in mezzo al campo e mi chiedevo cosa sarebbe successo con la sua presenza. Buona, tuttavia, la prestazione del giovane Vieirà.
    Posso però dire di non aver sofferto forse mai così tanto per una partita in cui si è difeso l’uno a zero per più di 90 minuti.
    Certo è che ci siamo mangiati goal colossali e Saponara, se il campo non avesse barriere, credo sarebbe stato strozzato dai tifosi….è li che ci si domanda se valga la pena riscattare alcuni giocatori (Saponara, Defrel…) e si capisce che, se avessero continuità, non giocherebbero con noi. Godiamoci quindi questa bella vittoria di grinta e continuiamo a sperare nel cambio societario magari per raggiungere quel quid in più che la piazza meriterebbe anche per abbonarsi più numerosa.

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Vieira ha fatto 25 minuti pazzeschi, poi ha iniziato a perdere palle. Per la prima volta, però, ho visto stoffa pregiata in lui. Da seguire.

  34. Maraschi scrive:

    Partita memorabile. Samp grandiosa. Bravissimi tutti, in particolare il “bandito” Gregoire Defel.

  35. Michele G. scrive:

    Cambiato il titolo? Da “Capolavoro Giampaolo” a “Come ringhia la Samp”. Come mai?

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Perché sabato notte ho scritto a caldo dalla sala stampa con il cellulare, poi ho riflettuto che il titolo non era tanto originale e ho preferito cambiarlo con un titolo che richiamasse più specificatamente la vittoria sul Milan. Il mio pensiero su Giampaolo è noto, ben diverso dalla maggioranza degli amici blogger (almeno sino a qualche mese fa).

  36. Paolo1966 scrive:

    Quando giocano così, uniti, da squadra, è una meraviglia

    • giovanni scrive:

      citazione cinematografica e dotta paolo… “o vinceremo come collettivo, o verremo sconfitti singolarmente uno alla volta, schema dopo schema, centimetro (in realtà pollice dopo pollice, ma va bene lo stesso) dopo centimetro fino alla disfatta…” roba da trasmettere tutti i prepartita altro che “ringhio” gattuso (e da qui il titolo di maurizio)
      e la sua rossoneraggine…

  37. Maurizio scrive:

    Ciao Maurizio vorrei chiederti cosa è successo in realtà venerdì 29 marzo.
    Fin dalle prime ore tutti i giornali (anche primocanale) riportavano la prossima conclusione in quella giornata della trattativa, poi successivamente solo smentite più o meno credibili.
    A che punto siamo? Sei ottimista?
    Ciao e grazie

  38. andrea scrive:

    Ciao Maurizio spero che in questo fine settimana le tue percentuali di riuscita cessione della società non siano cambiate alla luce magari di qualche scossone negativo o positivo? Se non fossero cambaite vuol dire che la trattativa continua ad andare avanti mi raccomando tienici informati sulle novità anche se fossero minime grazie

    • Maurizio.Michieli scrive:

      La mia percentuale non cambia, resto dell’idea (suffragata) che la Sampdoria inizierà la nuova stagione con una nuova proprietà.

  39. Dino scrive:

    Poi mi chiedo: questi fantomatici investitori ricchissimi con Dinan che avrebbe 2 miliardi di patrimonio più gli altri soci se volessero realmente la Samp non metterebbero sul piatto la cifra giusta chiudendo la trattativa in modo da affrettare i tempi?
    Bah…

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Non sarebbero ricchissimi, se cacciassero via i soldi pagando le cose più del loro valore.

    • Massimo Pittaluga scrive:

      Dino scusa ma 100 110 mln per la samp sembrano pochi? guarda che staccare uno o più assegni per arrivare a una cifra del genere vuol dire cacciarne almeno 120 130 subito visto che non ti puoi presentare con una vendita ma semmai con un paio di acquisti. Facendo di mestiere impresa direi che se questa fosse veramente l’offerta sarebbe più che congrua lasciando perdere il fatto che ferrero ha o meno pagato la samp. a chi spetteranno poi i soldi fatti tra ferrero e chi semmai lo ha garantito ma valutare la samp oltre certe cifre rischia di azzerare gli acquirenti e non credo che ferrero al punto in cui siamo si tiri indietro. più che tirare al massimo sul prezzo (cosa legittima) non credo possa fare. mandasse a catafascio la trattativa si troverebbe messo molto male con tifoseria stampa e credo soprattutto chi conta davvero non molto ben disposto. sarà una sensazione ma credo che ferrero con garrone la corda la possa tirare sino a un certo punto.

  40. Jetta scrive:

    “La Samp gioca mediamente male” cit

    Sara una coincidenza ma l’autore, sempre tra i primi a commentare le sconfitte, ancora non si “vede”…

    • Michele G. scrive:

      Stefano, dicendo “graziato” affermi che, secondo te, il rigore ci fosse. Ebbene, avendola rivista più volte l’azione da diverse angolazioni, si vede chiaramente, e ripeto chiaramente, che Murru devia la palla in scivolata e non c’è alcun contatto con le gambe di Piatek, che cade unicamente perché gli viene a mancare il contrasto corpo a corpo con Murru, proteso in scivolata. Semmai, se proprio vogliamo essere fiscali, se avesse concesso il rigore sul tocco con il braccio di Praet, avremmo solo potuto reclamare l’involontarietà, vista l’estrema vicinanza dei due contendenti. Comunque, l’azione è stata vista e rivista al VAR ed è stata giudicata come involontaria, non solo dagli arbitri, ma anche da diversi commentatori TV.

      • Michele G. scrive:

        Non so perché questo commento sia venuto in risposta a Jetta. Ovviamente, era per Stefano 1970.

      • Stefano_1970 scrive:

        Intendevo che siccome la VAR é un prodotto confezionato ad uso e consumo di club eletti probabilmente con un arbitro che non avesse basato la propria carriera sulla convinzione di essere sempre e comunque dalla parte della ragione…il rigore lo avrebbero assegnato. È andata bene così…. Perché é inutile dire se c era o non c era… Rigore é quando arbitro fischia…. e in due anni ne ho visti assagnare alle “grandi” anche per troppa tramontana….

    • Edoardo scrive:

      La partita di sabato coi rossoneri non ho potuto seguirla, ma ti confermo che la maggioranza delle partite delle Samp che io ho visto quest’anno mi hanno fatto addormentare entro i primi 45 minuti e i risultati alla fine non è che siano poi così eccezionali, questa è la mia ultima risposta per te, come vedi sono coerente e non mi nascondo davanti a un provocatore di quarta categoria come te, ciao…

      • Maurizio.Michieli scrive:

        Apprezzo la tua coerenza, pur non condividendo i tuoi giudizi. La Sampdoria sta facendo un campionato eccezionale, per qualità e risultati, tant’è che Giampaolo è molto appetito. Più Giampaolo, quest’anno, dei giocatori (Andersen a parte e di recente anche Praet).

      • Solosamp1946 scrive:

        Samp Napoli, Frosinone samp , Sassuolo samp , Spal samp , Juve samp , Milan samp , Samp milan , Samp udinese , Samp Bologna, fiorentina Samp, atalanta Samp, Cagliari Samp …per citarne giusto un paio dove mi chiedo come hai fatto , per un motivo o per un altro , ad addormentarti

    • Edoardo scrive:

      A dimenticavo… salutami Alice nel Paese delle Meraviglie… ciao…

  41. pazzoperlasamp scrive:

    Maurizio perchè non chiedete cosa pensa sulla cessione Pres. Garrone ..?
    Secondo me sa e tira le fila dietro le quinte più di quanto possiamo immaginare…forse non a caso sul sole 24 ore sono uscite determinate notizie…

  42. Francesq scrive:

    Elettrici. Atmosfera pazzesca. Doria incredibile.

    Vittoria chiara e purissima, come acqua sorgiva.

    C’è qualcosa di diverso nell’aria. Qualcosa che mi fa sentire dietro lo sterno un “calorino”, tipo quello delle cotte adolescenziali.

    Squadra seria, allenatore straordinario, progetto tecnico credibile. E “socialismo” sportivo: nessuno deve restare indietro. Nessuno. Neppure Defel (ma quando diamine corre?), etichettato come ceramica da bagno già prima che arrivasse da ineffabili e nostalgici espertoni. Invece è fondamentale. 8 gol, ritorni a perdifiato, tagli. Scudiero perfetto del nostro monumentale Capitano. Che può correre un pelo di meno, quando gioca Greg; e le 36 berrette nel sacco sembrano più leggere. E nemmeno Sala. Che era un pasticcione, ma che non ha mollato; e che l’allenatore ha sempre tenuto nel gruppo, motivandolo. Il suo Cancelo. E giù a dargli del matto, senza capire che l’uomo 50enne (l’allenatore) stava solo trasmettendo fiducia e certezze all’uomo 28enne, un po’ scoraggiato; recuperando un calciatore…

    Spero che il progetto prosegua, magari anche oltre le colonne d’Ercole del Viallismo. Perché i meriti del mister sono troppi per essere ignorati. E crescono proporzionalmente al tempo, il che fa davvero ben sperare. La continuità paga, insomma. E così costruisci campioni (skriniar, torreira, forse andersen); giocatori normali o discontinui rendono come miracolati, salvo tornare alla realtà lontani da qui (schick soprattutto); campioni veri trovano definitiva consacrazione (Quaglia da 20 gol all’anno, non li aveva mai fatti).

    PS. Altra epica battaglia col toro. Nemesi tecnica, piena di difensori e medianazzi tetragoni e spietati, che ti suonano come un tamburo e buttano palla in verticale. Sarà drammatico venirne a capo. Li soffriremo. Ma possiamo farcela. Mai come adesso.

    • El Cabezon scrive:

      Francesq ma sei un giornalista, uno scrittore, un poeta?
      Al di là dei concetti da te espressi che possono essere condivisibili o meno è un vero piacere leggerti…bravo!

    • giovanni scrive:

      bravo fra; il senso dell’atmosfera e della voglia che c’è ora come ora nella sampdoria ed allo stadio, lo inquadra al meglio paolo bardetta per sampdorianews.net nel suo articolo che vi invito a leggere perchè riporta molte cose che penso anch’io, ma scritte al meglio e qui c’è il complimento a francesq, davvero elegante nella esposizione!
      un abbraccio, forza doria!

  43. P.SOLARI scrive:

    Come ha scritto Marco in precedenza, una delle partite piu’ belle ed intense della gestione del ns Mister …… grandissimi tutti, un mezzo punto in piu’ a Praet che ha fatto una prestazione eccezionale, ed a Defrel che ha corso come un ossesso per 100 minuti ( ed infatti non e’ riuscito ad essere lucido nelle due occasione avute per il raddoppio ).
    Siamo ad Aprile e la squadra c’e’ , e’ sul pezzo, ed il Mister ancor di piu’ ( al solito … :0)) ).
    Giochiamoci le chances che abbiamo senza fare calcoli, vedremo dopo il prossimo duro trittico dove saremo in classifica. Cambio dirigenza o meno, teniamoci stretto Giampaolo, in caso contrario di sicuro lo rimpiangeremo , checche’ ne dicano i detrattori sistematici che ne scrivono qui.

  44. Maurizio.Michieli scrive:

    Posto di seguito un articolo dell’Agenzia Agi (quindi non mio) su Massimo Ferrero, in merito al quale non esprimo alcun giudizio. Dico solo che sarei più contento se alla guida della mia amata Sampdoria ci fosse uno con la biografia di Gianluca Vialli.

    Il sequestro di 2,6 milioni di euro non turberà più di tanto i sonni di Massimo Ferrero, uno capace – per sua stessa ammissione – di far volare il cappello con uno scappellotto a un poliziotto e di condurre complesse operazioni finanziarie con società di ogni settore: dalla cinema all’edilizia fino alle compagnie aeree.
    L’avventura di Massimo Giovanni Mario Luca Ferrero comincia a Roma, più esattamente nel quartiere Testaccio, dove nasce nell’agosto del 195. La madre ha un banco nel mercato di Piazza Vittorio, il padre e il fratello sono conducenti di autobus, la nonna si esibisce come soubrette all’Ambra Jovinelli insieme al mitico Macario.

    A 14 anni, come lui stesso racconta ospite di Barbara D’Urso, si innamora di una ragazzina figlia di una “guardia” che è contraria alla frequentazione. Un giorno lo incontra per strada mentre è in servizio e, per vendicarsi decide di fargli cascare il cappello d’ordinanza con uno “scappellotto”. Per sua sfortuna alle sue spalle è in agguato una pattuglia, il motorino sul quale viaggiava finisce la benzina e viene raggiunto, arrestato e condotto nel carcere minorile di Porta Portese dove resterà per sei mesi.

    Una vita al Massimo
    Come si può leggere nella sua biografia “Una vita al Massimo”, la scuola non fa per lui, infatti ad ogni occasione buona si intrufola nel pullman per Cinecittà insieme all’amico Giuliano Gemma, riuscendo così a fare le prime comparsate al cinema. La costanza premia e intorno ai diciotto anni comincia la carriera nel mondo del cinema come factotum. Nel 1974 riesce a conquistare il ruolo di direttore di produzione che ricoprirà fino al 1983, quando diventerà prima organizzatore generale e poi direttore di produzione. A quanto pare è in quegli anni che gli viene affibbiato il soprannome “Viperetta”.

    Intorno alla genesi dell’appellativo aleggia un mistero quasi leggendario: lui stesso in un’occasione racconta che è stato coniato da Monica Vitti quando la difese, nonostante la bassa statura, da un aggressore; ma durante un’intervista alla Gazzetta dello Sport è lui ad autosmentirsi raccontando di un costumista omosessuale conosciuto a Cinecittà che gli aveva dato della vipera quando lui, “da ragazzo di quartiere”, aveva rifiutato con forza le avances.

    Nella biografia proposta sul sito massimoferrero.net si legge che nel 1995 su incarico del Governo Cubano, progetta e crea il Cinema di Stato a Cuba che si concretizzerà poi con la costituzione del ICAIC (Instituto Cubano del Arte e Industria Cinematográficos), che però, secondo l’enciclopedia Treccani, viene in realtà creato nel marzo del 1959, quando Ferrero ha appena 8 anni.

    Dopo un primo matrimonio, dalla quale nascono le figlie Vanessa e Michela, ne arriva un secondo con Laura Sini, ereditiera dell’azienda casearia “I Buonatavola Sini” di Nepi, e da questo nasce la figlia Emma. Finito anche questo secondo, incontra al matrimonio di Luca Argentero l’attuale compagna, Manuela Ramunni, 24 anni più giovane, con la quale ha messo al mondo i figli Rocco Contento e Oscar.

    L’amore per il cinema
    Nel 1998 fonda la Blu Cinematografica S.r.l., una casa di produzione indipendente, con la quale produce i primi film, tra i più noti “Libero Burro” di Sergio Castellitto, “Tra(sgre)dire” di Tinto Brass, “Commedia Sexy” con Paolo Bonolis, “Io no” della coppia Tognazzi/Izzo, “Tutte le donne della mia vita” di Simona Izzo e “Shadow – L’ombra” di Federico Zampaglione. Il botteghino però non restituisce i risultati sperati, e nel 2015, come riporta un articolo di Repubblica, finisce nel mirino del pm Mario Palazzi, secondo cui Ferrero “avrebbe evaso l’Ires, l’imposta sul reddito delle società, nel 2009 per un milione e 176 mila euro”, l’articolo ricostruisce un quadro secondo il quale sarebbe stato il padre della sua seconda moglie, patron della Sini, a finanziare le “spericolate imprese cinematografiche del genero. Peccato poi che l’unione sia finita in mille pezzi con seguito di denunce”.

    Nel 2009 Massimo Ferrero riesce ad aggiudicarsi il patrimonio di sale cinematografiche appartenenti a Vittorio Cecchi Gori, un patrimonio pagato 59,5 milioni di euro, ma stimato in precedenza sui 100 milioni di euro. A ricostruire l’intricata storia dell’acquisizione Italia Oggi “La Global Media di Vittorio Ferrero (il fratello di Massimo), il 25 novembre ha versato 3 milioni di acconto, impegnandosi a versarne altri 7 milioni alla firma del preliminare che dovrebbe avvenire entro la fine di dicembre. A quel punto la società subentrerà nella proprietà degli immobili e nella gestione delle sale. Entro 180 giorni verserà il resto. Ma chi c’è dietro la Global Media? Si dà il caso che la società, di cui è amministratore unico Vittorio Ferrero, faccia capo a Cinecittà Holding, società per azioni al 100% del ministero dell’Economia. Il passaggio non è diretto, ma seguendo la trama societaria si va a finire a via XX Settembre. Tutto il capitale della Global Media, infatti, è in mano a Mediaport, spa, questa presieduta direttamente da Massimo Ferrero e integralmente controllata da Cinecittà Holding. Insomma, è in corso la vendita delle sale di Cecchi Gori ad una società che rientra nell’orbita della holding del Tesoro. Quest’ultima, tuttavia, già oggi presenta un punto di contatto con gli affari di Massimo Ferrero. L’imprenditore, infatti, controlla una società immobiliare che si chiama Farvem Re e che a sua volta detiene il 42% della Mediaport Cinema, altra società del gruppo Mediaport che come abbiamo visto è da ricondurre a Cinecittà Holding”. Insomma, tramite questo arzigogolato giro di società Ferrero riesce a mettere le mani su circa 60 sale cinematografiche.

    L’affare delle case d’oro
    Una di queste società, l’immobiliare Farvem Real Estate s.r.l., nel 2010, come riporta Repubblica, si ritrova al centro di uno scandalo riguardante le case popolari “d’oro” di Torre Spaccata a Roma; la società infatti nel 2005 acquista tre palazzine abitate da famiglie “senza casa” per 15 milioni di euro, che poi affitta al Comune di Roma a circa 850mila euro l’anno; l’amministrazione Alemanno decide dunque, per abbattere il caro affitti, di acquistare il complesso per la, a quanto pare spropositata, cifra di circa 50 milioni di euro.

    Altra vicenda spinosa è quella che riguarda la compagnia aerea Livingston Energy Flight: “Ferrero – come ricostruisce La Stampa riprendendo passi del libro del giornalista Mario Giordano “Pescecani” vi entra con il suo inconfondibile stile nel febbraio 2009 e ne esce nell’ottobre 2010, quando la società fa crac con un buco di 40 milioni e 500 dipendenti a spasso. “Mi hanno fregato”, sostiene Ferrero spiegando di aver perso 20 milioni in quell’avventura. Ma dai documenti ufficiali emerge altro.” Infatti pare che Ferrero in pratica utilizzasse i soldi della compagnia per passare denaro ad altre sue società “Come i 9,5 milioni di euro girati alla Ellemme Group, società che si occupa di produzioni cinematografiche. E di chi è, la Ellemme Group? Dello stesso Ferrero. Come il finanziamento di 1,5 milioni concesso dalla Livingston, in piena crisi, a Farvem Real Estate, una società immobiliare anch’essa, guarda caso, dello stesso Ferrero. Tutti soldi che non saranno mai restituiti alla compagnia aerea. Due mesi prima dell’uscita di Ferrero dall’azienda la Livingston firma un contratto di 350 mila euro con una società di produzione cinematografica, la Film 9 Srl. L’oggetto del contratto è veicolare il marchio della compagnia aerea in due film, che in realtà non saranno mai prodotti. Ma almeno la Film 9 Srl non è di Ferrero, perché è di proprietà del suo autista e della sua assistente”.

    Per questa vicenda Ferrero viene rinviato a giudizio per bancarotta fraudolenta e patteggia 1 anno e 10 mesi. Ferrero non potrà però beneficiare della condizionale, avendo già una condanna risalente agli anni di gioventù, ma dovrebbe scontare solamente un periodo di affidamento nei servizi sociali”.

    L’avventura di un romanista con la Sampdoria
    Nel 2014 attraverso la società Vici srl, il cui amministratore unico risulterebbe essere la figlia Vanessa Ferrero, rileva dalla San Quirico S.p.A. di Edoardo Garrone, la Sampdoria, praticamente a titolo gratuito: “Paradossale, ma è andata proprio così: il passaggio di proprietà della Sampdoria, avvenuto nel giugno di un anno fa, è stato pagato non da chi l’ha rilevata ma da chi l’ha ceduta. Pagato profumatamente. […] Nel corso del 2014, “anche oltre la data della cessione delle quote”, l’ex patron Garrone attraverso la San Quirico ha versato nelle casse blucerchiate la bellezza di 62,5 milioni. Aggiungendo i 2,9 iniettati nella squadra dalla ex controllante Sampdoria Holding prima della vendita, il totale fa 65,4 milioni. È questa la dote che il vecchio azionista ha messo a disposizione di Massimo Ferrero: 36,5 milioni direttamente nelle casse dell’Unione Calcio Sampdoria, 28,9 in conto capitale della Sport Spettacolo Holding”.

    Insomma una società ripulita prima di essere ceduta, fatto davvero strano considerato, infatti, come continua l’articolo che “Cedere la Samp è stato un salasso per la famiglia Garrone. È pur vero che la squadra bruciava 30-40 milioni annui dalla cassaforte dei petrolieri, ma questi trattamenti di favore nei confronti di chi è subentrato paiono eccessivi: la Samp è una squadra di A, di certo non sull’orlo della crisi, da medio-alta classifica per blasone e bacino d’utenza”.

    Ma anche con la Samp Ferrero pare applicare le stesse modalità utilizzate in vecchi affari, cioè utilizzare denaro di una società per ricoprire i buchi creati in un’altra, e l’altra è quasi sempre legata alla prima vera e sincera passione del Viperetta: il cinema. “Nella nuova holding che controlla la squadra, la Sport Spettacolo appunto, Ferrero ha inserito anche le sue società cinematografiche Eleven Finance, V Production e Do & Go. E nel bilancio al 31 dicembre 2014 un primo effetto, seppur marginale, c’è stato: la holding blucerchiata ha assorbito i 420 mila euro di svalutazione della Eleven Finance”. Ma un’inchiesta de L’Espresso svela che non tutto risulterebbe chiaro dietro questi passaggi di denaro da una società all’altra “I pm hanno scoperto altre operazioni finanziarie, che dimostrerebbero come i rapporti tra Sampdoria e il resto della galassia Ferrero siano strettissimi”.

    “Tramite una serie di giri contabili infatti dal club genovese sarebbero arrivati circa 800 mila euro per l’acquisto di una casa a Firenze per la compagna e altri due bonifici sarebbero stati emessi in favore della Vici srl. Secondo la Finanza, non ci sarebbe coerenza tra l’attività svolta con l’oggetto sociale della Vici srl, la cui attività prevalente è quella di fare “proiezioni cinematografiche”. Quello della Sampdoria è “esercizio attività sportive”. Inusuale, poi, l’ingente ammontare dell’operazione. Di più: il giorno dopo aver ricevuto il bonifico dalla Samp, la Vici srl ha emesso 10 assegni circolari per un valore di mezzo milione di euro a favore della Livingstone”.

    Ma Ferrero, c’è da dirlo, a fare il presidente della Sampdoria si diverte moltissimo nonostante il suo cuore resti dichiaratamente romanista, squadra che, come promette spesso, prima o poi acquisterà. I suoi dopopartita sono epici, alle volte esagerati, come quando consiglia in diretta nazionale a Massimo Moratti di “cacciare quel filippino”, riferendosi al presidente indonesiano dell’Inter Erick Thohir; battuta non gradita dal Tribunale Federale Nazionale che lo inibisce per tre mesi nonostante le scuse ufficiali, salvo poi annullare la pena in ricorso. L’affare Livingston e la condanna patteggiata lo farebbe anche fatto decadere dalla carica di Presidente, come deciso la Figc. Ma lui bon si scompone e risponde: “Io resto l’iper-presidente. Un patteggiamento non è una condanna”. La scadenza dei termini della prescrizione lo salva.

    • danilo scrive:

      Sono certo che la Samp sara’ venduta.
      la telenovela del” er viperetta” durata 5 anni è finita. Tu, attore protagonista ingaggiato dal produttore, tuttoggi fortemente radicato negli interessi della Samp e messo in scena dal vero regista, L’avv. Romei, sei l’unico presidente stizzito quando ti chiedono se hai venduto. Tu, che il giorno dopo la visita della GF ed il sequestro di alcuni tuoi beni, andavi a fare i tuoi soliti mortificanti show televisivi , felice,serafico e pacifico come se nulla fosse accaduto, ora ti incazzi e ti innervosisci quando cè uno che ti vuole regalare 100 milioni per una cosa che hai pagato zero. Invece di essere euforico sei nervoso? Il tuo comportamento, le tue espressioni , il tuo gesticolare compulso è una cosa nuova, visibile a tutti, che non ti appartiene. Non parli piu’ di mercato, ne voglio 30 per quello e 40 per l’altro.E perche’ questo? Perche’ colui che ha manovrato sino ad oggi il burattino ha trovato da vendere la SAmp…e tu caro er viperetta esci di scena !! Da attore protagonista, a manco piu’ comparsa.Non puoi neanche salire sul palco della sud , perche’ l’Hotel Raphael di Craxi sarebbe nulla a confronto.. e tornerai al testaccio come la piu’ grande TESTA DE LEGNO della storia del calcio.
      Per questo sono felice del tuo comportamento, perche’ so che la Samp finalmente sara’ venduta.
      FORZA SAMP!!

    • Luca b scrive:

      Letto attentamente l’articolo riportato, mi viene chiaro in mente una certa cosa che fa riferimento a Roma Capitale, ma che non cito per ovvie ragioni

    • Maraschi scrive:

      Ci sono tanti C.V. in giro meglio di quello di Ferrero e saremmo tutti più contenti se uno di questi coincidesse col presidente della Sampdoria, ma, per ora, restiamo nel campo delle speranze.
      Godiamoci ‘sta vittoria dai!

    • Massimo Pittaluga scrive:

      non mi sembra si debba aggiungere altro. certo è che se avessero scelto qualcuno un po più affidabile visto quanto hanno speso per cedere la samp……rimango dell’idea che la scelta di garrone fu presa di fretta per motivi che saprà lui e che forse non sapremo mai noi tifosi normali.

  45. andrea scrive:

    Spero che si riesca a concludere per metà aprile

  46. Luca b scrive:

    Prestazione stupenda che riconferma quanto fatto a Sassuolo.
    Insomma bravi tutti e menzione speciale per Viera che a parte, comprensibilmente, i primi minuti, ha poi sfoderato una bella prestazione contro un centrocampo tecnicamente forte e di palleggiatori.
    Non è che tutta questa verve inusuale, visti i 2 anni precendeti, sia figlia di un “cambiamento” che sprona i giocatori a dare di più perchè sanno già che non saranno più di passaggio e che ci sarà un futuro più roseo?

    Vicenda Ferrero…voglio VIalli!!! Lo dico apertamente. Pur riconoscendo quando fatto da questa proprietà, sono daccordissimo con Maurizio. Il clown Ferrero non mi piace, non mi piacciono le sue sparate che sono sempre fuori luogo e offensive. Così come relativamente alla disponibilità economica. Se disgraziatamente dovessimo trovarci una stagine nei bassi fondi e retrocedere, con Ferrero non ci risolleveremo mai più, perchè, non dimenticate che ognuno di noi aveva più soldi in banca di lui quando ha preso la Samp. Quindi Ferrero vai…salutami Pallotta

  47. Sampdoriangelo scrive:

    Sono d’accordo con Maurizio,la cosa più fastidiosa è che il sig. Ferrero va a fare le sue comparsate in tv presentandosi come presidente della SAMP. Perché non si presenta come produttore cinematografico indebitato o come imprenditore fallito e processato?
    E’ la Samp che gli ha dato notorietà e, nonostante abbia indubbiamente dei meriti ho paura che alla lunga ci farebbe fare la fine delle altre sue aziende,per cui FORZA GIANLUCA, fai presto.D”altra parte i nostri Presidenti si chiamano Ravano, Garrone e MANTOVANI e, perché no, magari Vialli.Speriamo. Un saluto a tutti.

    • petrino scrive:

      non solo dalla venier, ma anche dalla d’urso e’ andato.
      E si presenta come presidente della sampdoria spa !!!!!!!!!!

      Guarda caso, mai che vadano a intervistare pallotta, lotito, o de laurentis, percassi, cairo e company.

      • Maurizio.Michieli scrive:

        Manco lui, intervistavano, prima che diventasse presidente della Sampdoria. Eppure, a detta sua, era un personaggio importante del mondo dello spettacolo…

  48. Sampdoriangelo scrive:

    Volevo chiarire il mio intervento precedente : abbiamo sempre avuto presidenti di un certo livello che non ci hanno mai fatto fare certe figure.Spero che un giorno potremo dire:
    Ferrero, chi era costui?Saluti e sempre FORZA SAMPDORIA.

  49. luca scrive:

    scusate ma io anche dopo l’ennesima presenza di ieri a “Domenica in” dove questa volta (meno male) non ha sparato sui nostri colori , ho la speranza che la trattativa di vendita possa andare in porto quanto prima! ma come si fà ad avere una persona cosi a rappresentarci ? è preso in giro da tutti (bastava guardare l’espressioni della Venier !!!! le risate della stessa e del pubblico ) ora non si pretende una persona d’altri tempi stile Mantovani e Garrone padre (un pò di goliardia, di freschezza ci può stare) ma cosi è troppo !!! non credi Maurizio?

  50. andrea scrive:

    Ormai sono passati un po di mesi quindi Maurizio come dici te a breve dovrebbe arrivare l’offerta scritta per l’acquisto della Samp, quello che non sappiamo è quanto verrà offerto per me a 100 mil non ci arrivano e non ci arriveranno mai 80 mil si 90 forse tirato tirato, cosa ne pensi te Maurizio?

  51. ale scrive:

    Grande Samp!
    Sugli scudi il centrocampo con menzione d’onore per Praet, una grandissima prestazione.

    Certo a guardare lo scatto mentale di molti giocatori, verrebbe da pensare che sia tutto fatto a livello societario e che, invece di tirare indietro la gamba per non compromettere un futuro trasferimento, ce la mettano tutta per centrare l’obiettivo e per essere confermati.

    Ma magari sogno ad occhi aperti

    Avanti Sampdoria!

    LucaVialli for President!

  52. mrmatte scrive:

    Buongiorno Maurizio,
    Scrivo poco sul blog ma leggo assiduamente e ti ringrazio per il lavoro che svolgi.
    Come tutti hai ragione e torto ma questo non inficia minimamente la stima e professionalità che tutti dovrebbero riconoscerti.
    Stimo ugualmente Giampaolo e lo difendo dai tempi pre derby di Muriel 3 anni fa quando era in bilico. Dategli il tempo e una squadra che non cambia la sua ossatura per due o tre anni e fa la stessa carriera, o migliore, di Sarri. Speriamo che le grandi non se ne accorgano o….che si diventi noi una medio grande con la nuova proprietà.
    Sono convinto che i giochi siano fatti. Non vorrei essere dietrologo ma vedo troppi elementi:
    1) Il silenzio di tutti Ferrero a parte. Vialli, Romei, Fiorentino…nessuna nuova = buona nuova.
    2) Vialli non ha accettato la nazionale e Gravina ha chiaramente e più volte detto che entro la seconda metà di marzo vi era una sorta di dentro-fuori
    3) Quello che Ferrero dice. Non parla più della prossima stagione come ha sempre fatto. E’ seccato perchè non viene riconosciuto (ricordato?) come grande presidente che ha sanato la società. E’ aggressivo come chi sa che è tutto finito.
    4) Non si nomina ufficialmente un advisor se non si vuole vendere.
    5) Ha bisogno di vendere per sistemare le sue cose.
    5) Tanti, troppi si sono esposti e non può essere tutto inventato. tu, Zaino, Parodi, Pedullà, Sole 24ore, Gazzetta, Corriere dello Sport, Tuttosport…
    6) Enrico Mantovani. Imprudente in certe dichiarazioni ma per il cognome che porta, l’amore per la samp e la vicinanza a Vialli non è possibile che parli in maniera sprovveduta. Anzi.

    Che ne pensi ?

    Grazie matteo

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Caro Mrmatte, mi riconosco in diverse tue deduzioni. Ma al di là delle deduzioni, ti confermo che la trattativa è avviatissima, bisogna trovare la quadra sui soldi.

    • Solosamp1946 scrive:

      Condivido e aggiungo…Non si sente parlare di vendite di giocatori e sabato la squadra ha fatto.una prestazione che grida chiaramente ” ci siamo anche noi”…forse che qualcuno gli ha già detto che ci devono provare…

      • flex scrive:

        Lo penso anche io
        E’ vero che l’anno scorso c’erano i mondiali, ma la differenza di atteggiamento rispetto alla stagione passata è evidente

  53. Paolo1966 scrive:

    Parlando di calcio, e’ bello dopo anni di limbo finale, essere li ancora in corsa. Comunque andra’, vista la concorrenza gli episodi faranno la differenza. Per noi pesano il rigore di Cagliari, la mussa fiale di Firenze e tutto sommato il non aver cercato di blindare il pareggio in casa con l’Atalanta (come si dice in gergo quelle sono partite che se non riesci a vincere non devi perdere).
    P.S. Voglio sapere la marca della birra che beve Defrel… Mi viene il spospetto che gli abbiano dato da bere della benzina…

    • Mauro scrive:

      ….e la sconfitta interna col Frosinone…

    • giovanni scrive:

      paolo, ciao e scusami se rispondo io al tuo p.s., ma il problema (premetto che si fa per scherzare ragazzi eh…) non è tanto la birra che beve defrel che lo ha fatto migliorare così nelle ultime due settimane, è che se per rendere al massimo a calcio devi mettere una mercedes amg c63 da ottantamila euro + accessori contro un muretto o una ringhiera….per noi non c’è speranza… :-)
      un abbraccio

  54. Luigi scrive:

    Ciao Maurizio letto il tuo articolo molto dettagliato sul viperetta e nonostante la mia eta (ormai cinquantacenne) continuo a chiedermi come certi personaggi possano raggiungere certe cariche. É proprio vero sarà anche l’uomo più fortunato al mondo ma vive in un paese dove qualcuno permette certe performance

  55. Kreek scrive:

    Cge Sampdoria!!!Che partita!!!

    Considerando che il nostro campionato doveva essere concluso dopo il Frosinone…non male…

    Abbiamo perso con l’inter non meritandolo, poi siamo tornati in corsa battendo Cagliari e SPAL.

    Poi abbiamo perso lo scontro diretto contro l’Atalanta (da pareggio) e di nuovo requiem.

    Ora abbiamo batturo Sassuolo e Milan e siamo di nuovo in corsa…

    Basterebbe un pò di equilibrio…perchè abbiamo partite molto difficili nel prossimo mese.

    Ma una cosa è certe: la squadra è buona e l’allenatore bravssimo.

    Le vicende societarie devono rimaner sullo sfondo perchè , comunque andrà, la Sampdoria è e, spero sarà, ben gestita.

    Audero,Andersen,Colley,Linetty,Praet,Viera,Ramirez,Quagliarella,Murru,Ekdal,Gabbiadini…non è che sono arrivati dalla luna…sono arrivati perchè qualcuno li ha presi e sono (quasi) tutti della Sampdoria!!!

    Io sono tranquillo, a prescindere di chi guiderà la Sampdoria che, innegabilmente, sta bene e può progettare in tutta serenità io futuro, anche quello societario.

    E poi sentite cosa dice Lippi, non il presentatore: ;)

    Ai taccuini de Il Secolo XIX, Lippi ha ribadito la sua fiducia in Vialli: «Se riuscirà a subentrare a Ferrero? Come faccio a saperlo? Non parlo certo di queste cose, non ne so nulla, quello che so lo leggo sui giornali. Posso dire speriamo, perché Luca Vialli è una persona di grande intelligenza, di grande capacità e quello che decide di fare lo fa sempre bene. Speriamo possa portare un gruppo solido, perché il calcio è sempre più fatto di bilanci».

    In ogni caso i tifosi della Sampdoria devono dirgli un grande grazie, perché con il suo modo di fare spiritoso e anticonformista ha portato a Genova buoni risultati e ha fatto vedere un ottimo calcio grazie a un bravissimo allenatore, perché Giampaolo è un bravissimo allenatore, poi c’è Quagliarella che sta scrivendo pezzi di storia del calcio. Insomma – conclude Lippi alle colonne del quotidiano genovese – Ferrero va solo ringraziato»

    Sintetizza il mio pensiero: Vialli è un grandissimo, ma questa Società sta facendo bene.

    • Marco scrive:

      Ringrazialo tu e Lippi ferrero, siete liberi di farlo, ma non è che Lippi sia il nuovo messia che tutti debbano seguire quello che dice.

      • Kreek scrive:

        @Marco

        Pensa che a me Lippi non è neanche simpatico…

        Ma di calcio qualcosa sa.

        Poi è cresciuto nella Sampdoria, ha giocato 9 stagioni alla Sampdoria, con 274 presenze, diventandone anche il capitano, lottando per rimanere in serie A con succersso e seguendola poi in B nell’insuccesso…

        Poco più di Gianluca Vialli, che ha giocato nel Doria 223 partite in 8 stagioni, portandoci sul tetto d’Europa.

        Come dire: 2 pezzi importanti della storia della Sampdoria!

        Avrà avuto i suoi motivi per parlare così.

        E poi sì: io sono grato a chiunque faccia qualcosa di concreto e positivo per la Sampdoria. E Ferrero è fra questi. Come Enrico Mantovani, Riccardo ed Edoardo Garrone.

        E se domani Vialli (e chi rappresenta) o altri faranno qualcosa di concreto e positivo per la Sampdoria, sarò ben lieto di ringraziarli!

        Semplice semplice, con la massima serenità.

        • Marco scrive:

          Infatti ho scritto e riscrivo ringrazialo tu con Lippi a ferrero, nessuno ve lo impedisce, ma pretendere che lo faccia l’intero popolo blucerchiato solo perchè lo ha detto Lippi…….

          te puoi anche fregartene dei continui e ripetuti insulti , io non posso.

          Semplice ,semplice ;)

  56. Martino Imperia scrive:

    Una vittoria straordinaria al termine della settimana più surreale della storia recente della Samp. Incredibile!!!

    Ero stra convinto avremmo perso destabilizzati dalle notizie che freneticamente si sovrapponevano e dai malanni fisici di molti giocatori.

    Giampaolo ha fatto un capolavoro, Defrel (daglidabere!!), Praet, Volley, Quaglia ma anche il giovane Viera’ mezzo rotto bravissimi.

    Fate come volete, ma io questa Samp (questa di oggi) me la voglio godere, senza freno a mano tirato, senza se, senza ma…

    Io, in attesa di sviluppi, continuerò con la mia linea: sostegno alla dirigenza attuale finché ci sarà.
    Sostegno alla nuova dirigenza se e quando arrivera’.

    p.s. caro Maurizio, questo l’ultimo tweet di Mantovani, lo ritengo condivisibile (quelli precedenti per me no)

    “Cessione. X il momento mi auto censuro. La data nn avrei dovuto inserirla. Ieri come intensità la partita mi ha ricordato una delle nostre partite più belle: la finale coppa Italia contro il Napoli. Una squadra VERA! Complimenti a tutti.. dirigenza compresa e la SUD.. ”

    P.s.2 peccato per i risultati delle altre. il nostro calendario resta durissimo, ogni partita una finale. Ma che bello poterle disputare!!!

  57. Jan scrive:

    Grande Samp e grande partita. Anche io che ho sempre criticato Mr. Giampaolo di mancare nel saper motivare la squadra, sto iniziando a ricredermi. Certo aspetto con ansia l’esito delle prossime importanti partite, che con una Samp così, sono alla portata.

    Per il resto non commento ed attendo buone news incrociando le dita, perchè ho molta paura del Sig. Ferrero qualora dovesse continuare la sua avventura nella Sampdoria.

  58. Edoardo scrive:

    Non ho visto la partita coi rossoneri e quindi mi astengo dal dare giudizi sul gioco espresso, direi comunque ottimo il risultato…

  59. FarmaSamp scrive:

    Ciao Maurizio. Il CDS (Emmanuele Gerboni) parla di accordo vicino tra un gruopo russo e Ferrero. Ti risulta?

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Non commento le notizie degli altri, se sono diverse dalle mie informazioni. Credo che nel gruppo Vialli ci sia anche un investitore russo.

  60. andrea scrive:

    Bisogna vedere Maurizio se si parla di netti o no. Perchè se il fondo offre 80 netti e lui vuole 130 netti allora sarà dura ma se lui vuole 130 ma se sottrai i debiti arrivi a 100 netti allora potrebbe essere anche di facile soluzione, sempre che i debiti ammontino a 30 mil

  61. Sandoia scrive:

    Ruoli scambiati
    Un Povero diavolo impacciato e pauroso
    Tiri in porta 8 1 occasioni 10 3
    Ha fallito il salto Ciempions
    Con un allenatore privo di mordente che non ha fatto i cambi giusti forse ha finito il peperoncino.
    Abbiamo mancato il secondo Goals , meglio così , altrimenti si sarebbe parlato di grande Sampdoria

  62. Sandoia scrive:

    Divertente quanto scritto sul giornale rosa Foxy….

  63. petrino scrive:

    sul sito genova today oggi vi e’ un pesce d’ aprile grande come il colosseo.
    Ossia che la samp e’ in vendita ai cinesi, di cui peraltro non si chiariscono i nominativi, e che la trattativa e’ stata condotta da ferrero quando e’ venuto in italia il presidente cinese xi xi ping la scorsa settimana. !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  64. giovanni scrive:

    e per aiutare il buonumore e darci una grossa spinta se non altro ottimistica da roma, ci mandano maresca….con il quale abbiamo 0v,3p,2s metre il torino ha 4v,1p,1s…se superiamo anche questa direi che poi dovrebbero avere esaurito i bonus…

  65. Fabrizio scrive:

    Complimenti a tutti squadra mister io nn ne sono un grande estimatore tifosi purtroppo calendario pessimo e noi gli impegni ravvicinati li patiamo. Baratterei anche un solo punto nelle prossime 2 partite pur di fare il culo ai Bibini Repressi nn li reggo sempre peggio e poi arrivasse Gianluca….. Salutoni a tutti!

  66. petrino scrive:

    dalle ultime notizie sembra che ad investire siano Dinan, patron di York e Kutcner, patron di Pamplona Ass,Man. a livello personale.
    Se l’ acquisto della samp e’ visto come un giocattolo dai due , e’ forse piu’ producente, in quanto non investendo soldi di clienti non esiste l’ assillo di un ritorno economico immediato, e cio’ comporta che, per dirla alla genovese ” non si cerca di vendere il vitello in pancia alla vacca” ma si attende che cresca abbastanza.
    Tradotto: il turbo market delle vendite dovrebbe rallentare. e i migliori dovrebbero fermarsi in tempi piu’ lunghi di quelli che abbiamo visto. e i risultati sportivi migliorare.

    • maverick scrive:

      Preferisco il fondo…. dei giocattoli ti stufi e li butti…. se hai i clienti dietro DEVI far rendere l investimento ovvero portare la Samp Samp valere più del prezzo a cui la compri…

  67. flex scrive:

    Buongiorno a tutti, è illuminante la biografia postata dall’ottimo Maurizio

    1) non so quando e non so a quanto ma sono pronto a scommettere che il passaggio societario ci sarà e l’anno prossimo inizieremo il campionato con un nuovo presidente.
    2) io sono un gran ammiratore di rissetto (da quando ancora si firmava stephan dedalus ;) ) e mi riconosco nelle sue considerazioni: non sono disposto a farmi piacere un’ottima gestione e risultati sportivi soddisfacenti (ma nulla più) se poi devo sopportare che la mia squadra debba essere rappresentata da un personaggio simile.
    Alcuni possono fregarsene e pensare che si tratti di una semplice questione di forma, ma per quanto la forma faccia rabbrividire la sostanza è ancora peggio.
    Nel nostro caso la sostanza non è, come superficialmente si potrebbe pensare, la gestione della società Sampdoria, che fino ad oggi è stata ottima, ma la sua solidità finanziaria/patrimoniale.
    Francamente mi sorprendo di quanta gente ancora lo sostenga e a tutti coloro che magari preferiscono Vialli ma non sono così scontenti di ferrero faccio una semplice domanda: comprereste un’auto usata da un personaggio così?

  68. Matte Genovese scrive:

    L ultima di mister ferrero……. sin ora solo chiacchere e distintivo…. come un grandissimo film……. peccato che il giullare non è a quei livelli…… e dopo la comparsa a domenica in……… davvero insopportabile, e c è ancora chi dice che porta colore…… Ti prego Ferrero Vattene !!!

  69. Marcello scrive:

    Ciao Maurizio,è vero che che non si parla di cessione di giocatori e sembrano motivati..però per quanto riguarda la cessione mi sembra una situazione molto nebulosa fatta di tante parole..attendo con.fiducia..

  70. andrea scrive:

    Ciao Maurizio ho sentito una trasmissione dove parlava un business insider che diceva che Ferrero spara troppo alto, perchè la vera valutazione della Samp si aggira sui 110 – 120 mil incluso i debiti che sono 30 mil quindi facendo la differenza la valutazione Samp si aggira sugli 80 90 mil il problema è sempre quello, lui chiede 120 compresi i debiti loro dicono 80 o 90 esclusi i debiti questo è il Grosso problema ? Dimmi te se sbaglio grazie

    • Maurizio.Michieli scrive:

      E’ corretto, l’ho sempre detto: il gruppo Vialli offre 80 (arriverà al max a 100), Ferrero vuole 150 (per accettare 130).

      • Bobo50 scrive:

        uno che dall’oggi al domani si è ritrovato con le tasche piene di soldi e ora fa pure lo schizzinoso verso 80/90 milioni invece di baciare per terra e dire grazie… incredibile…

  71. DoriaForEver scrive:

    Maurizio
    Siccome ho stima di voi giornalisti e non credo che siate impazziti da un giorno all´altro e siccome stimo parecchio anche l´ex presidente Mantovani mi spieghi cosa è successo ? Perché tu parlavi di accordo in dirittura, Mantovani ha addirittura scritto la data del passaggio di proprietà, più altre testate che davano Vialli già a Genova e Dinan in viaggio. E poi ?

  72. Maurizio.Michieli scrive:

    Io continuo a parlare di trattativa in dirittura d’arrivo, intendendo con questo quanto già ribadito (closing a maggio). Mantovani, lo ha ammesso pure lui, con la data ha esagerato e (per ora) si censura. Quanto a coloro che hanno scritto e parlato di Vialli a Genova e Dinan in viaggio, credo abbiano abboccato ad un pesce di aprile anticipato. Io non ho mai dato queste (false) informazioni. Dopodiché non giudico e mai ho giudicato il lavoro degli altri.

  73. andrea scrive:

    Sono convinto che se il gruppo di Vialli offre 100 netti con offerta scritta etc per me Ferrero accetta spero, perchè ora come ora nel mondo del calcio italiano e in unà realtà come Genova 100 mil per una squadra di calcio sono tanti e sono oocasioni che capitano 1 volta nella vita corregimi se sbaglio Maurizio.

    • petrino scrive:

      100 milioni li rifiuto’ cairo per Bellotti e ora vale meno della meta’:
      Lotito li rifiuto’ per Milinkovic e ora vale meno della meda’.
      Di fronte ad un’ offerta vincolante, le chiacchere stanno a zero.

  74. Franco scrive:

    Ciao. Ormai sembra certo che Ferrero voglia vendere. Ma tirera’ avanti la storia per incassare di piu’. Vialli potra’ aspettare visto l’offerta della Nazionale ?. Cosa ne pensi Maurizio ?. Grazie. Cordiali Saluti.

  75. DoriaForEver scrive:

    Maurizio

    Ti ringrazio per la risposta e mi raccomando fregatevene delle critiche… andate avanti col vostro lavoro e sappiate che ci sono tante persone che come me apprezzano ciò che fate

  76. Marco scrive:

    Meglio pensare a Torino e dare tutto per ottenere un risultato positivo, cerchiamo di dare il nostro contributo colorando e riempiendo gli stadi per la Samp, dimenticandoci x un attimo di tutto il resto

  77. Mauro scrive:

    Scusa Maurizio sai per caso qual’è il male oscuro che affligge Barreto visto che da tre/quattro mesi è sparito dai radar?

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Prima un problema ai flessori, poi si è strappato un polpaccio. Mi dicono che ora stia un po’ meglio.

      • giovanni scrive:

        pare che sia pronto al derby o, al limite, a quella dopo…certo è che stava giocando bene un girone fa (era giusto la sfida con il torino) e ne hai fatto a meno da li…non poco..auguri edgar!

  78. Dino scrive:

    Scusa Maurizio ma se lui vuole 130 e gli altri offrono 80 max 100 come si fa ad arrivare al closing a maggio con questa differenza enorme di 30 milioni?

  79. luca scrive:

    scusa Maurizio se mi permetto ma c’è una piccola contraddizione a quanto sostieni (magari solo sulla carta poi nei fatti si risolverà tutto come spero) : sostieni che la trattativa sarebbe in dirittura di arrivo ma poi nel tuo post dichiari che la cifra che giungeranno ad offrire (come limite massimo) Vialli & C dovrebbe essere di 100 mln mentre Ferrero si accontenterà di non meno di 130 mln, a questo punto mi sorge spontaneo pensare che senza la differenza di 30 mln l’affare non dovrebbe affatto chiudersi o no?

    • Maurizio.Michieli scrive:

      In apparenza è una grande contraddizione, hai ragione. Eppure… aspettiamo e vediamo.

      • DoriaForEver scrive:

        Maurizio inizio a pensare seriamente che la trattativa sia già conclusa.. interpreto così il medsaggio di Mantovani.. X il momento si autocensura … x il momento, quasi a far capire che se ne riparlerà.. e anche il commento sull´errore nell´aver scritto la data mi suona strana.. la trattativa è chiusa e si aspettava l ´ufficialità il 29 marzo ma evidentemente non vogliono ancora perché la stagione è ancora lunga

  80. Marziano scrive:

    il nodo sono i debiti della Samp…a dispetto di chi dice “non ne abbiamo”!
    # ferrero non mi rappresenti

  81. andrea scrive:

    Ho capito che di ambiti parli di quelli extra calcistici, sicuramente la prossima settimana potrebbe essere quella chiarificativa? Che ne dici?

  82. Alfio Borgoratti scrive:

    Maurizio,permettimi una domanda:perche’ Il tuo titolo a caldo era:CAPOLAVORO GIAMPAOLO”Salvo poi rettificarlo con :”COME RINGHIA LA SAMP”mi puoi spiegare il motivo del cambio titolo,grazie.

    • Maurizio.Michieli scrive:

      L’ho spiegato in un altro post, ma mi ripeto volentieri. Avevo scritto pezzo e titolo a caldo, col cellulare, dalla sala stampa. Poi mi sono reso conto che il titolo era un po’ banale e ho preferito fare un titolo più consono alla partita. Tutto qui. E poi non vorrei risultare stucchevole su Giampaolo. Io quello che pensavo di lui e del suo lavoro l’ho detto e scritto quando le cose non giravano bene.

  83. petrino scrive:

    anche il corriere dello sport rilancia la notizia secondo cui il duo Dinan Knapster, come persone fisiche, entrerebbero nella proprieta’ esclusiva della sampdoria, rivelando che entro giovedi’ vi sarebbero importanti novita’.
    Che sia la proposta vincolante dell’ acquisto ????

  84. petrino scrive:

    Giampaolo ha detto” col Torino partita decisiva per la corsa Champion”.
    E questo oggi.
    Ora che mi piace!!!!
    Il Milan, decotto, e’ a 6 punti e vale il 4 posto.
    Come pura l’ agonizzante Roma.
    Non parliamo della polveriera Inter.
    E’ un conto giocare al Bernabeu o in uno sperduto campetto della moldavia o di cipro.
    L’ importante e’ pensare sempre in grande.
    E perc he’ sarebbero andati in ritiro a Novarello ????

  85. Matte Genovese scrive:

    Secondo me per la cessione si aspettera sino a fine campionato…… quindi pensiamo solo ad esso e divertiamoci!!! Testa a torino, dopo roma e prepariamoci alla partita piu importante del girone di ritorno, con tutte le forze (e credo che la Samp sia nettamente piu forte del genoa) demoliamo i bibini ……….. Dopo si potra pensare ad altre cose. Annemmu mainneee !!!! E Forza Doria.

  86. andrea scrive:

    Se si dovesse concludere come ci speriamo europa o non europa la vendita si farà giusto Maurizio?

  87. Solosamp1946 scrive:

    Il Milan ieri ha toppato…stasera diventa veramente fondamentale, una vittoria potrebbe veramente aprire scenari importanti…bisogna crederci

  88. Martino Imperia scrive:

    Sale la tensione per il Torino…..

  89. flex scrive:

    Buongiorno Maurizio

    L’anno scorso siamo stati a ridosso della zona europa per quasi tutto il campionato, avevamo mille punti di vantaggio su chi ci stava dietro, abbiamo fatto un finale indecoroso e sappiamo come è andata a finire.
    Quest’anno non ci siamo persi d’animo dopo le sconfitte interne con frosinone e atalanta, abbiamo giocato contro il milan come in una finale di coppa, abbiamo fatto il ritiro e il sempre pacato e low profile giampaolo si è trasformato nel fratello cazzuto di al pacino di “ogni maledetta domenica”.

    Secondo te come si spiega questa differenza di atteggiamento da una stagione all’altra?

    Ovviamente non può essere dovuta a un ipotetico passaggio di proprietà, dal momento che ferrero ha escluso ogni trattativa ….

  90. Mauro scrive:

    …VAR,cavolo di T9…

Lascia un commento

EUROPA ADDIO, ADESSO VIALLI

L’effetto derby al contrario si è fatto ancora una volta sentire e la Sampdoria anziché capitalizzare il successo nella stracittadina

GRAZIE SAMP, GRAZIE MARCO. E A FERRERO DICO…

La Sampdoria ha vinto con merito anche il derby numero 118, che non è mai stato in discussione. Due colpi

PUNITI DA UN EPISODIO

Battuta, non sconfitta. La Sampdoria ha perso la seconda partita consecutiva ma dalla sfida con la Roma non è uscita

BRUSCO RISVEGLIO

Dopo la vittoria dell’andata al “Ferraris”, il Torino si è preso i tre punti anche nella sfida di ritorno, confermando