LA LEGGE DEL (UN PO’) PIU’ FORTE

10 mar 2019 by Maurizio.Michieli, 390 Commenti »

Scontro diretto doveva essere e scontro diretto è stato. In campo e nel tunnel che conduce agli spogliatoi, dove Gian Piero Gasperini, espulso dopo le proteste  per il rigore concesso su Ramirez, è venuto a contatto con il segretario generale della Sampdoria, l’ex genoano Massimo Ienca, mandato al tappeto con una vigorosa manata. La punta dell’iceberg di una partita tesa, vibrante, molto fisica e che l’Atalanta ha vinto in virtù di una maggiore continuità nell’arco dei novantasei minuti. E perché davanti ha giocatori più bravi e soluzioni più fantasiose. Ilicic e Zapata sono stati una spanna sopra a Saponara e Gabbiadini. Nel primo tempo le due squadre si sono equivalse. Meglio la Dea all’inizio, più efficace la Sampdoria, in versione Sampierdarenese per i 120 anni di uno dei due club fondatori, nella fase centrale dove soprattutto Linetty ha sprecato un’occasione enorme davanti al portiere, ancora prepotente il ritorno dei nerazzurri nella parte conclusiva. Una bella gara da parte di entrambe le formazioni, quasi perfette in uno 0-0 tutt’altro che noioso. Nella ripresa, però, la musica è cambiata, l’Atalanta ha alzato il ritmo – Audero ha dovuto sfoderare il meglio di sé – e la Sampdoria non è riuscita a stare al passo degli avversari. Il grande ex Zapata si è letteralmente preso un gol con la forza, ostentando la forte volontà di spezzare l’equilibrio regnante. I blucerchiati hanno reagito e il penalty – ingenuo Papu Gomez ad attaccarsi allo scaltro Ramirez – trasformato in maniera impeccabile dall’acciaccato Quagliarella ha ristabilito la parità. Ma l’Atalanta ha dimostrato di avere più risorse, la Samp nel corso dell’incontro ha pagato anche le uscite forzate di Saponara prima e Sala poi, restringendo il campo delle soluzioni a disposizione di Giampaolo. La rete di Gosens  – un po’ fortunosa e con Zapata in posizione lievemente sospetta – ha riportato in avanti l’Atalanta, che ha incamerato tre punti importantissimi in chiave europea. I bergamaschi non hanno rubato nulla, giocando complessivamente meglio, anche se il colpo di testa di Ekdal, murato da Gollini, avrebbe potuto fruttare il 2-2. Adesso la trasferta di Sassuolo e il Milan dopo la sosta, per misurare la capacità dei blucerchiati di restare aggrappati alla complicatissima lotta per il settimo posto.

390 Commenti

  1. Vera Quinto scrive:

    Mi viene in mente la canzone che dice:come l’anno scorso stessa spiaggia,stesso mare..tutte le stagioni di mister Giampa sono uguali,si gioca fino a fine febbraio/primi di marzo e poi si va in vacanza!L’europa e’ sfumata definitivamente e ora ci aspettano mesi di tracheggiamento assoluto senza piu’ voglia ne da parte dei giocatori e ne(a questo punto) neanche da parte del pubblico.Unico obiettivo?Restare sopra il Grifo perche’ ,visto la rovinosa caduta dello scorso anno nel ritorno,non vorrei finire pure sotto i cugini come nel disgraziato anno di SInisa.Credo che Giampaolo abbia veramente fatto il suo tempo qui,auguri per il suo futuro perche’ ne avra’ davvero bisogno!Abbiamo gia’ 3 nostri allenatori che sono partiti dalla “provinciale ” Genova per andare ad allenare una big credendosi ormai portentosi e hanno fatto la seguente fine:
    1)DEL NERI:4 mesi alla Juve ed esonerato
    2)SINISA:5 mesi al Milan ed esonerato
    3)Montella:5 mesi al milan e poi esonerato
    Nessuno di questi e’ andato a coprirsi di gloria e a vincere scudetti una volta andato via da qui e Giampaolo fara’ la stessa fine,vuol andare a roma?Benissimo..vedremo quanti mesi durera’…….

    • ViaColRombo scrive:

      Montella è stato al Milan un anno e mezzo…. Non 5 mesi eh

    • El Cabezon scrive:

      Ne avessi azzeccata mezza:
      - Del Neri NON è stato assolutamente esonerato dalla Juve, la sua unica stagione sulla panchina bianconera la concluse regolarmente a fine stagione…
      - Montella non è stato esonerato dopo 5 mesi anzi ,concluse la prima stagione riportando il Milan in Europa, semmai è stato cacciato a novembre della seconda annata, pur di criticare Giampaolo ( e chi scrive NON E’ Giampaoliano ) v’inventate di tutto e di più…poi vabbè, stendiamo un velo pietoso sul “disgraziato anno di Sinisa”, rimanere tutto l’anno in zona Europa dev’essere stato proprio terribile e mortificante…

    • rexth scrive:

      questo commento sarebbe stato adatto al post Frosinone. Oggi tutto sommato la prestazione c’è stata. Giampaolo valorizza giocatori e ricomincia da capo tutti gli anni. poiché il finale è lo stesso, giusto cambiare, ma molte colpe sono della società.

      • Marco scrive:

        Rexth invece l’Atalanta tiene tutti vero?

        • rexth scrive:

          Non conosco bene le dinamiche delle altre squadre.
          A memoria, mi vengono in mente almeno una decina di ex samp che negli ultimi anni sono andati a rinforzare da protagonisti squadre europee blasonate.
          Tanto è vero che dai giocatori siamo considerati una rampa di lancio.
          Tendenza che mi sta stretta e vorrei su questo un atteggiamento socetario diverso, pur capendo che debbano quadrare i conti.
          Giampaolo è un allenatore preparato con i suoi molti difetti, ma a metà stagione molti nostri giocatori sono con la testa già altrove.
          Il senso di appartenenza te lo trasmette la società

    • Michele G. scrive:

      Dai Vera, non mi sembra che ieri la Samp sia stata proprio in vacanza! D’accordo, l’Atalanta, come dice giustamente Maurizio, è stata un po’ superiore nell’arco dell’intera partita, ma se avessimo pareggiato con Ekdal, non ci sarebbe stato assolutamente niente da dire. Come gioco quest’anno ed a questo punto della stagione, non penso sia lontanamente paragonabile al rompete le righe da Gennaio in poi dell’anno scorso. Purtroppo, ed in questo ti do ragione, il risultato è lo stesso, cioè l’allontanamento dalle posizioni che contano in chiave europea. Ma ci sono ancora 11 partite da giocare; vedremo!

    • Franco scrive:

      Ciao Vera Quinto !. Trovo giusto quello che dici. Il piu’ grande intenditore di calcio di una societa’ sopratutto media deve essere il presidente. Perche’ deve essere bravo a scegliere Manager e allenatore. Purtroppo per lui, come ho gia’ detto, Ferrero non e’ in grado di farlo. Non e’ Il presidente dell’Atalanta. Vendera’ la Samp. Saluti.

    • Paolo1968 scrive:

      Io sono il primo a puntare il dito sul poco impegno nella seconda parte dei nostri campionati degli ultimi 10 anni.
      Ma se ieri hai visto una squadra in vacanza, forse stavi vedendo un’altra partita. Semplicemente il ritmo dell’Atalanta è infernale, mette in difficoltà chiunque e ce la siamo giocata fino al 96′.

      • gianfra scrive:

        Spero che i fatti ti smentiscano, l’Atalanta mi è sembrata una delle squadre + in forma del Campionato e si è perso onorevbolmente.Infine è pur vero che , ci sono stati gironi di ritorno non ai livelli di quelli di andata in questi ultimi anni e non solo con Giampaolo. Allora,questa volta nelle 11 partite che mancano auspico un impegno massimo da parte di tutti x onorare questi magici colori.Infatti chi indossa questa maglia si gioca sempre qualcosa…….

  2. Massimiliano scrive:

    Si poteva fare meglio dal punto di vista della convinzione e della cattiveria, abbiamo vinto troppo pochi duelli fisici e non abbiamo avuto la giusta cattiveria x cercare la vittoria o x strappare quantomeno il pareggio dopo il gol di Quagliarella.
    L’ importante ora è non mollare fino alla fine ci sono tante partite quantomeno per dimostrare che questa squadra ha gli attributi.
    Noi da tifosi dobbiamo fare la nostra parte ed essere presenti allo stadio.

    • ROBY LEVANTE scrive:

      Fino a che avremo un presidente come Ferrero e un allenatore come Giampaolo non avremo un futuro vincente. Giampaolo serve solo per preparare giocatori per darli da vendere a Ferrero,tutto quà.La squadra,comunque, è poco preparata fisicamente e mentalmente e gioca solo un tempo.Troppo poco per ottenere risultati importanti o quantomeno utili a raggiungere la qualificazione europea.Giampaolo è un allenatore con poca personalità e la squadra subisce questa sua mancanza di grinta.Tutte le squadre che affrontiamo sanno già consapevoli della totale assenza della copertura delle fasce e da lì che arrivano i guai e i goal.Sala,il suo prediletto,non è un difensore ma viene utilizzato sia a destra che a sinistra (unico giocatore di tutta la rosa),Vieira potrebbe giocare sicuramente mezzala mentre per lui può sostituire SOLO Exdal; Saponara è poco allenato,corre poco e come tutta la squadra NON MARCA NESSUNO;Gabbiadini non viene utilizzato stabilmente ,e,vorrei sapere il perchè è stato acquistato,come del resto Jankto.Potrei continuare ma sarebbe inutile perchè il vero problema,Ferrero escluso, è solamente dell’allenatore Giampaolo,che,purtroppo non andra’ da nessuna parte ne’ tantomeno in una grande squadra come vorrebbe.Sempre Forza Samp.

      • Paolo1968 scrive:

        Roby, una domanda: con un altro allenatore, ma con questa squadra, saremmo dove secondo te? Quarti, quinti, sesti?
        Io dico allo stesso posto se va bene. Con questo non sto dicendo nè che Giampaolo, ne che la squadra siano scarsi o bravi. E’ solo una curiosità. Perché essere noni con una squadra scarsa, un allenatore scarso, un presidente come Ferrero (speriamo per poco, a dire il vero) e con un bilanco societario più che positivo fa parte di quelle cose di cui discutono in Vaticano per capire se è un miracolo o meno.

        • ROBY LEVANTE scrive:

          Paolo,non so dare una risposta certa alla tua domanda,però ti faccio notare che questa squadra ,con gli stessi giocatori, potrebbe arrivare tra le prime dieci come dopo le prime dieci, perchè questo allenatore è limitato e testardo nel continuare a giocare sempre allo stesso modo,sia che incontri la Juve che il Frosinone.Ritengo, inoltre, che la squadra sia poco allenata fisicamente e che i giocatori non siano stimolati a dare il massimo in quanto giocano solo un tempo.Vedremo a fine campionato in quale posizione saremo e allora si tireranno le somme; vedremo se Giampaolo resterà o troverà una grande squadra(dubito fortemente) da allenare.Ciao

      • Sand66 scrive:

        La Samp sta nella posizione che alla fine merita per qualità della rosa, il mister è bravo a non farli rendere meno (vedi Inter o Roma) ma è anche incapace di farli rendere di più (vedi Atalanta e Torino) quindi stiamo dove meritiamo, senza tanti allarmismi, pensa chi ha sempre investito tanto e raccolto poco (Torino).

  3. Luigi scrive:

    Squadra da nono decimo posto e così sarà quindi l’allenatore non è un valore aggiunto a mio parere e ora la società sarà contenta maniman si rischiava con la vittoria l’Europa adesso finalmente tranquilli da squadra molto provinciale e mentalità provinciale sarà solo importante vincere l’unica cosa rimasta…il derby

  4. giorgio48 scrive:

    Poco da recriminare : l‘Atalanta è più forte di noi ed ha vinto meritatamente. Ha creato 6-7 nitide occasioni da gol contro l‘unica vera di Ekdal (più la mezza di Linetty nel primo tempo) che siamo riusciti a procurarci noi. E dire che Gomez non era certo nella sua migliore giornata ma noi avevamo un Quagliarella in evidente precarie condizioni, un Gabbiadini mai entrato in partita ed un Saponara nettamente al di sotto della sufficienza (Ramirez ancora peggio). Abbiamo lottato ma la scarsissima dimestichezza a fare gol dei nostri centrocampisti e l‘atavica difficoltà a coprire le fasce sui raddoppi degli avversari è stata la logica conseguenza del risultato finale. Abbiamo sì lottato fino alla fine ma non è bastato. Voltiamo pagina e cerchiamo di non sbracare adesso che gli unici obj rimasti sono il derby di metà aprile e il nono/decimo posto finale. Piccola annotazione statistica : spero che Quagliarella (se non segna lui è notte fonda) riesca a battere il record dei gol realizzato da Brighenti (27 nel campionato a 18 squadre del 1960/61). Lo meriterebbe davvero.

    • Paolo1968 scrive:

      Mezza di Linetty???

      • giorgio48 scrive:

        Va bene, una, ma la sostanza non cambia : 2 a 8.

      • Zaccotenay scrive:

        Se perdi l’80% dei contrasti, è probabile che perdi la partita. I tre davanti dell’Atalanta hanno fatto poi la differenza, con un centravanti così è più facile vincere le partite. Nel secondo tempo abbiamo combattuto di più, ma loro hanno aumentato ancora di più la forza nei contrasti e l’intensità di gioco, le seconde palle quasi sempre perse da noi. Sono stati più pronti anche dal punto di vista fisico. Con quelle più forti di noi faciamo sempre più fatica a fare risultato, poche le soluzioni con le difese attrezzate, quando c’è da combattere pochi della squadra tengono testa, saponara ad esempio non vince un contrasto neanche se gioca con le scarpe di ferro . Non importa Sampdoria Sopra Tutto. PS. Complimenti ai vigili urbani, sempre pronti a multare gli scooter parcheggiati in via tortosa, veri agguati, basta mettere dei vigili prima e impedire che la gente ci parcheggi, ho contato 8 vigili all’inizio di via del piano, dove praticamente me servivano solo due. Ho notato che quando giocano gli altri non succede

    • Michele G. scrive:

      Linetty ha sbagliato un rigore in movimento, ma non da 11 metri, bensì da 5! Vale doppio come occasione da gol, non metà. Se avesse impattato di piatto con il sinistro, anziché tentare con l’esterno destro, per Gollini non ci sarebbe stata alcuna chance di prenderlo.

    • Paolo1966 scrive:

      Belin mezza… quella di Linetty era enorme e grida vendetta ancora adesso..

  5. Maraschi scrive:

    Questo tipo di sconfitte mi regalano due sentimenti opposti: il primo di non essere troppo dispiaciuto perché si tratta di una sconfitta meritata, il secondo di tristezza per il fatto di capire che la mia squadra non è un granché. Amen.
    Però le ultime 10 della classifica sono meno “granché” di noi, quindi a Sassuolo per vincere!

  6. Daniele da Rapallo scrive:

    Ottima analisi. Purtroppo però, delle due, ha vinto la squadra più attrezzata.
    Un Saponara mollo ed inguardabile ha costituito l’uomo in meno della Sampdoria dimostrando di essere, tutto al più, un uomo da subentro; stessa sorte per l’attuale Gabbiadini direi.
    Sono d’accordo col buon Rissetto quando fa notare che ogni anno la squadra, di fatto, o si indebolisce o al massimo resta uguale. Col fatto di avere qualche cambio in più in panchina la società pensava, ed ha sbandierato, l’idea di essere più forti ma non è assolutamente vero nel valore complessivo dell’ 11 che va in campo.
    L’Atalanta era in un ottimo momento, oltre che più forte, e correva il doppio di noi su tutti i palloni. La Sampdoria aveva qualche elemento quasi fermo, alcuni giocatori non al top. Come al solito si è mangiata goal in maniera vorace, dimostrando ancora una volta che i centrocampisti non segnano manco morti. Tra le punte ne abbiamo una al “Vidia” e 3 di sambuco tanto da far rimpiangere addirittura Caprari che ha segnato 5 goal.

    Personalmente mi auguravo un ottavo posto finale, dovuto anche alla forza data dalla continuità con lo stesso allenatore, ma ahimè le altre hanno ora 5 punti di più con la Lazio che deve recuperare una partita. Questa frattura potrà portarci al massimo ad un nono posto ormai, secondo me. Tutto questo sperando che la tua impressione, ovvero che inizieremo l’hanno prossimo con una nuova proprietà, sia ben augurante.

    Daniele

  7. Stefano_1970 scrive:

    Più forti atleticamente, più forti tecnicamente e con un gioco.
    Direi che hanno meritato alla grande.

  8. alan scrive:

    L’Atalanta probabilmente è complessivamente più forte ed è arrivata alla partita con meno problemi. Noi ora come ora di tre fantasisti non ne facciamo uno e temo che gabbiadini stia pagando il cambio di metodi di allenamento.
    Il pareggio avrebbe cambiato poco in termini di classifica ma sarebbe stato giusto.
    E complimenti a Piangerini.

  9. Luca scrive:

    E’ inutile non siamo da Europa ! Siamo meno forti di Atalanta e Torino soprattutto come mentalità , come convinzione !!!! Ma questa e’ data anche dalle ambizioni Societarie , dalla forza economica della Società e di conseguenza dalle motivazioni che i giocatori devono avere e devono essere alimentate con bravura dal mister ( e qui GP pecca è non poco secondo me) ! Cmq bella partita ! Altra considerazione ( e spero che stasera ne parliate) l’ennesima grande signorilità del nostro n 1!!!!!questa volta ha mancato di rispetto a voi giornalisti ( dicendovi elegantemente di occuparvi di altre mansioni o argomenti :) ! E soprattutto verso chi gli ha regalato la Samp , chi gli ha permesso di diventare un personaggio pubblico ( chi lo conosceva prima????) chi gli ha permesso di guadagnare un buon stipendio ( se di stipendio si può parlare!!!) ha definito il sig Garrone un petroliere che ha lasciato la Samp piena di debiti spogliandola di ogni valore e lasciandola senza nessuna dote!!!! Che bel ringraziamento non c’è che dire !!!! Proprio per questo spero che siano vere le tue considerazioni ( che la trattativa potrebbe…..e spero anche che questa volta il ns ex Presidente risponda per le rime magari dicendoci una volta per tutt’e quanto Ferrero ha pagato l’acquisizione del club ( sempre che , visto che e’ una delle tue dieci domande , non sia proprio il buon Ferrero a dircelo direttamente

    • petrino scrive:

      la sparata sui petrolieri che hanno lasciato la samp piena di debiti e’ da giusitizia..
      Dopo avergliela regalata, patrimonializzata, fideiussionata. dallo stesso petroliere, che ora non lo e’ piu’.

    • Michele G. scrive:

      Perfetto Luca per quanto riguarda Ferrero! Non vorrei sbagliarmi, ma Ferrero ha detto letteralmente che ci sono dei petrolieri (che parlasse di Garrone, forse? ;-) ) che non hanno fatto un c@@@o! Garrone, se ci sei batti un colpo, perché giusto qualche giorno fa avevi detto che Ferrero stava gestendo molto bene la società, ma lui non ti ripaga con la stessa moneta, anzi, ti dice che non sai fare un … nulla di buono!
      Mi auguro veramente che con Ferrero siamo ai titoli di coda, perché non ne posso più di questo personaggio! Non è goliardico, non è ironico. E’ semplicemente maleducato!

    • livio scrive:

      @ Luca….

      Ottime le tue considerazioni…..
      Altre Società (Toro e Fiorentina) investono per crescere e si vedono i risultati .Noi (dico Noi per semplificare!!) vendiamo per lucrare.
      Lo stile Ferrero ormai ci è arcinoto…(presenzia appena può ad ogni trasmissione televisiva , come se fosse alla ricerca di altra visibilità .Che voglia intraprendere la carriera di Velina!?).
      Ed infine farebbe a tutti un gran piacere poter conoscere i termini – volutamente secretati – di questa strana compra/vendita della Samp, con cifre e particolari. Mi sembra strano che ” I Petrolieri ” si facciano definire con così poco rispetto da questo personaggio.

    • Paolo1968 scrive:

      Comunque la ERG non tratta petrolio da parecchi anni, prima che il sig. Ferrero venisse ad allietarci con la sua presenza

  10. Fabrizio scrive:

    Grazie Maestro x averci regalato Defrel Gabbiadini Sau Caprari Saponara che di 5 nn fanno uno Zapata… Grazie ancora x regalarci un girone di ritorno senza obiettivi speranze.. Grazie se in questi ultimi 3 anni con te alla guida gli spettatori hanno disertato Marassi più di qualsiasi altra società! Un gioco talmente noioso e risultati talmente scontati che piuttosto che guardarvi nn so cosa farei ma te e il viperetta xke nn sparite da Genova non vi sopporto veramente piuuuuuu! Cordiali saluti a tutti tutti

    • Matte Genovese scrive:

      Sono totalmente d accordo con te….. Manco ho piu voglia di incazzarmi…….

    • Franco scrive:

      Caro Fabrizio, nessuno ha il coraggio di dire che Osti e Giampaolo di calcio ne capiscono poco. Ferrero ancora meno. Avrebbe potuto “fare” ancora piu’ soldi e la Squadra piu’ forte. E’ da’ quando c’e’ Giampaolo che sbagliano la Squadra. Dico fare la squadra, perche’ alcuni singoli giocatori , su indicazione degli osservatori, sono stati indovinati. Ma Giampaolo, schiavo del suo assurdo modo di giocare, non e’ in grado di proporre e richiedere l’acquisto di alcuni giocatori con caratteristiche di gioco diverse dalle sue. Per me Ferrero forse aveva l’intenzione di fare anche una Squadra forte, ma lui non sa’ di calcio, e questo di paga a livello complessivo perche’ di conseguenza non sa’ scegliersi collaboratori a livello piu’ alto. Penso che, non avendo piu’ margini economici, vendera’ la Sampdoria. Cordiali Saluti.

  11. francesco scrive:

    equivalse?ma…..perche’poi dai ancora speranze di europa ,con quale motivazione.stiamo facendo lo stesso identico cammino degli ultimi 2 campionati,non vedo cosa possa cambiare in meglio.stiamo ancora aspettando la svolta da 2 anni.

  12. livio scrive:

    Senza rimpianti!!
    Bella partita giocata con coraggio e poca fortuna – la sorte non ci ha aiutato granchè – contro una squadra fortissima, con mille soluzioni per attaccare l’avversario, ed una fisicità ammirevole.
    Siamo state penalizzati dalla precaria condizione di troppi elementi che ci perseguita ormai da mesi.
    La rosa è troppo risicata per ambire a posizioni più di vertice e quindi dobbiamo accontentarci della classifica e della prestazione che ritengo notevole.
    Certamente i presenti non rimpiangeranno il prezzo del biglietto, perchè non c’è stato un attimo di pausa o di stanca tra le contendenti. Un plauso a tutti i nostri – con menzione ad Audero che oggi ha riscattato tutti i dubbi suscitati in precedenza – con una leggera tirata d’orecchi al fragile ( carattere e muscoli ) Saponara ed all’ex Gabbiadini dal quale ci aspettiamo di più,
    Infione io personalmente il prezzo del biglietto lo ripagherei un’altra volta , perchè l’uscita sotto fischi e contumelie dell’odioso Mister Gasp, non ha prezzo!!
    Gasperini, che ancora una volta si è dimostrato uomo (?) accidioso e portato all’isterismo, non in grado di ammettere un proprio errore , incapace di chiedere scusa, capace invece di dare una propria versione riveduta e (s)corretta a proprio uso e consumo. Gran bel TECNICO ma, gran brutta persona …..

  13. Franco scrive:

    Un saluto a tutti. Commento del Sig. Michieli perfetto. Per me meglio di cosi’ la Samp costruita penso da Osti e Giampaolo non puo’ fare. Impegno dei giocatori senza dubbio fuori discussione. Tutti ottimi professionisti. Per migliorare ci vuole un Management diverso, con altri giocatori , e sopratutto un altro allenatore che faccia giocare un tipo di calcio che preveda terzini bravi anche a difendere, giocatori di fascia esterna, e nella rosa, due punte centrali da area di rigore. Il ruolo di rifinitore viene fatto dagli esterni di attacco che spaziano dall’esterno verso il centro e viceversa. Zeman e Gasperini docet. A proposito, e’ sicuro che il ceco sia “anziano” ormai ?. Ma Di Francesco sarebbe ottimo. Buon Seguito.

  14. petrino scrive:

    Avevo detto che eravamo sulla soglia del saltino di nuovo, dopo la spal.
    E anche stavolta non lo abbiamo superato. Che sia 9^ o 10^ questo e’ il nostro piazzamento.
    Questa rosa di piu’ non puo’ dare. E nel secondo tempo erano sfiatati, mentre i bergamaschi andavano a mille.
    E comunque Giampaolo ha sempre la cacarella, ossia mai che prenda il coraggio a quattro mani e butti dentro defrel, pur opaco, ma unico attacante in panchina, non negli ultimi minuti, ma dopo il goal del 2 a 1.
    Il coraggio e’ una dote che ignora totalmente.
    Dato che il calcio non e’ una scienza esatta, ma vale anche molto il caso, il coraggio, quando non si ha nulla da perdere, e’ una dote che va giocata, ma mai da Giampaolo.
    Speriamo che, vista la posizione in classifica, i nostri eroi non sbraghino e pensino di essere gia’ in ferie, come tutti gli anni.
    Il nostro Michieli parla di Ienca come ex genoano.
    Su Wikipedia pero’ viene riportato che ando’ via dal genoa nel 1993, quando arrivo ‘preziosi e rivoluziono’ l’ organigramma.
    Per cui non credo vi fosse ruggine antica tra i due.
    Avrebbe dovuto prendersela con Gomez. un vero bibino, a fare tale fallo.

    • Roberto scrive:

      Solo per precisare,Ienca, alassino come me,e’ genoano dalla nascita e di famiglia genoana.

      • Michele G. scrive:

        Il lavoro è lavoro. Si può avere una fede calcistica e lavorare per la società avversaria cittadina. Succede spesso con i giocatori e talvolta con i dirigenti.
        Ciò non toglie che, genoano o no, ieri non abbia fatto assolutamente nulla per provocare Gasperini e nulla può giustificare una violenta manata che lo ha fatto cadere in terra. C’è un filmato in rete (e su Sampdoria News 24) che lo dimostra ampiamente. Ienca è a bocca chiusa e Gasperini gli da’ una manata del tutto inaspettata.

      • petrino scrive:

        e allora ??? E’ ancora piu’ sanzionabile il comportamento di Gasperini, se iunca e’ genoano dalla nascita.
        Se un giocatore menasse cosi’ come il filmato di Vaccarezza testimonia un collega avversario in campo, si becca 4/5 giornate di squalifica.
        Ma Gasperini e’ allenatore, ha oltre 60 anni e mi auguro che venga sanzionato di pari giornate.
        Ricordo che anni fa baldini, che allena la carrarese, prese a calci in cu…..o di Carlo durante una partita Ne becco’ parecchie di giornate.

      • Marco62 scrive:

        Conferma da un altro alassino….genoano fino al midollo

      • Zaccotenay scrive:

        Allucinante avere un Bibino in società, follia pura, da farci ridere dietro

        • Maurizio.Michieli scrive:

          Che la Sampdoria abbia il presidente che tifa per la Roma, il vicario che tifa per il Napoli, il vicepresidente che tifa per l’Inter, il segretario e persino il cuoco che tifano per il Genoa è acclarato. Ma ormai così va il calcio ovunque, non è una peculiarità della Sampdoria. I dirigenti ormai vanno misurati sulle capacità e i risultati. Punto.

          • Maraschi scrive:

            Meno male che ci sono i due nuovi membri del CdA, che conosco molto bene, sampdorianissimi

      • robmerl scrive:

        sono alassino anch’io ma di adozione. Vivo a milano ma sono felice solo nella baia del sole che mi ha regalato un’infanzia felice e mi regalerà (spero) una vecchiaia serena.
        Peccato che sia un covo di bibini. L’unico bar dove si può vedere la samp è il san marco di via leonardo da vinci. Che ti sappia ce ne sono altri?
        W ALASSIO

    • gianfra scrive:

      Rispondo sul discorso Gasperini Ienca , anch’io ho letto che quest’ultimo è di tradizioni bibine. Quanto a Gasperini è bravo come allenatore e molti bibini rosicano e lo rimpiangono.Sicuramente si lamenta sempre ( il rigore mi sembrava netto rivedendolo) e ieri pm non ha fatto una bella figura.

  15. Edoardo scrive:

    Caro Maurizio, la tua analisi mi pare un po’ troppo benevola, io dico che ci hanno presi a pallonate e basta, correvano il triplo di noi, il nostro primo tiro in porta degno di nota è arrivato all’88° su colpo di testa di Ekdal, davanti c’è solo Quagliarella e nient’altro, centrocampisti totalmente incapaci di supportare le punte e costruire gioco, Gabbiadini e Defrel dei fantasmi, Saponara non pervenuto come da un bel po’ di domeniche a questa parte, ragazzi se l’obiettivo è la permanenza in A e l’attivo di bilanco va benissimo così, ma se vogliamo alzare l’asticella c’è da rifare almeno mezza squadra, adesso non resta che attendere le novità societarie, speriamo bene…

    • alan scrive:

      Eccolo qui il vero schema che non cambia mai…All’andata vince il Doria “eh ma non era la vera atalanta”. Al ritorno vincono loro sempre con un gol di scarto “eh ma ci hanno presi a pallonate…” (e ovviamente l ‘occasione di Linetty o il pallonetto di Praet sullo 0-0 che non rientrano nello schema li hai rimossi…dalla nord si vede male)

      • Edoardo scrive:

        Linetty ha ciabattato sul portiere e Praet l’ha sparata alta di almeno 1 metro sopra la porta come al solito…

        • alan scrive:

          E invece gli altri ci prendono sempre a pallonate indipendentemente dal fatto che i tiri siano pericolosi davvero o meno. Ma come ho detto dalla nord le partite del Doria si vedono diversamente

    • El Cabezon scrive:

      Il rigore in movimento di Linetty nel primo tempo?
      Dimenticato?
      E’ stata l’occasione più limpida dei primi 45′ da ambo le parti!
      Poi per carità, l’Atalanta ha meritato, ma almeno raccontiamo come sono andate realmente le cose…

      • Edoardo scrive:

        Il tiro di Linetty ti sembrava pericoloso? Ha tirato sul portiere a 3 all’ora, anzi no la velocità del suo tiro credo che abbia raggiunto i 5 km/orari, in effetti hai ragione tu le cose bisogna raccontarle bene come sono andate realmente, ti chiedo venia per la mia imprecisione…

        • El Cabezon scrive:

          Quindi per te la pericolosità di un’azione dipende dalla velocità con la quale viene calciata la sfera, ne prendo atto…

    • P.SOLARI scrive:

      Evidentemente hai visto una partita diversa …. o proprio non l’ hai vista . Mah ……
      Importante e’ criticare a priori ……. bei tifosi .

      • Edoardo scrive:

        L’ha partita l’ho vista e a parte Quagliarella e Ekdal fosse per me gli altri li licenzierei tutti dal primo all’ultimo, i tiri di Linetty e Praet erano pessimi, un centravanti di Lega Pro forse avrebbe tirato meglio, l’unica conclusione veramente pericolosa per me è stata l’incornata di Ekdal in zona Cesarini, se tu la pensi diversamente buon per te, ognuno ha il diritto di esprimere la sua idea, ma ricordati che stiamo parlando di calcio e la verità in tasca non ce l’ha nessuno, scrivi il tuo commento e impara a rispettare quelli altrui…

    • Sand66 scrive:

      Ma in realtà il goal di Zapata sembra più che altro un gollonzo da passare a mai dire goal e quello di Gosens il jolly che ti capita una volta in tutta la stagione come la paratona fatta da Gullini su Ekdal.
      L’Atalanta ha giocato meglio ma non è che siamo stati fortunati con gli episodi.

    • ROBY LEVANTE scrive:

      Edoardo,ribadisco: o sono male allenati o sono fisicamente incapaci di reggere la fatica.
      Per ambedue le cose la colpa è sicuramente di Osti e di Giampaolo.Di Osti perchè non è in grado di scegliere i giocatori da acquistare (e non parlo di soldi); di Giampaolo perchè vuole adattare i giocatori alle sue ,pardon,alla sua mono tattica con la conseguenza che molti giocano fuori posizione (Praet,Jankto principalmente e Sala secondariamente, ma il più dannoso).Per quanto riguarda l’utilizzo degli acquisti nel campionato successivo la colpa è da dividere a metà.

  16. petrino scrive:

    ho letto le dichiarazioni arroganti e pretestuose di Gasperini.
    Vediamo cosa fara’ la procura, ma evidentemente vi sara’ un seguito.
    Comunque Gasperini e’ nel mirino degli arbitri e della procura FIGC:

    • P.SOLARI scrive:

      Gran tecnico, ma un “omuncolo” ….. se la prendesse con Gomes, non con l’ arbitro.
      Una gran brutta persona .

      • gianfra scrive:

        Ha fatto bene dai bibini e a Bergamo, ma x ora Zeru Tituli e grandi squadre nisba, anzi no 5 giornate a Milano (sponda Inter) :)

  17. Raimondo Casella scrive:

    Direi che la maglia storica non ha portato fortuna ed e’ la seconda volta che accade(molti anni orsono perdemmo con il Napoli sotto la neve con la stessa maglia)A parte i ricordi possiamo dire che ne la Samp ne il suo allenatore sono all’altezza di competere per l’Europa..parliamoci chiaro l’Atalanta ,oltre ai due gol,ha avuto 7/8 palle gol,noi non attachiamo se non segna Quagliarella non segna nessuno,complimenti a Sabatini per averci portato Defrel..un attaccante che non segna da 4 mesi!!Adesso il buon Water ha svernato e se ne va con il conto bancario un po’ piu’ pieno.Il nostro campionato e’ finito cosi’ come lo scorso anno e prima ancora..non ci crede piu’ nessuno e il fatto di finire davanti o dietro ai cugini non mi preoccupa,questo e’ provincialismo puro e la verita’ che ormai, tra le due squadre Cittadine,regna una pochezza allucinante e se poi a marzo e aprile il pubblico la domenica va altrove…non vi lamentate

  18. Nicola scrive:

    Ci manca peso atletico e muscolare: resto dell’idea che siamo una squadra molto tecnica ma troppo leggera negli uno contro uno. Europa molto difficile a questo punto.

  19. Fra Zena scrive:

    Poco da dire, ha vinto la squadra più forte. L’Atalanta qualcosa dietro concede, ma attacca con tantissimi giocatori e a tratti è quasi incontenibile. Questo sempre, non solo ieri. Noi siamo rimasti aggrappati alla partita e avremmo anche potuto pareggiarla, ma la differenza si è vista tutta. Pazienza, l’Europa é sfumata, ma rimangono altri obiettivi: la salvezza matematica, l’ottavo posto alla portata, tante partite in casa contro le grandi, il derby, la supremazia cittadina, la classifica cannonieri di quaglia. É essenziale non fare processi e stare vicini alla squadra per evitare il solito fine stagione sbragato. Avanti Doria

    • Martino Imperia scrive:

      Concordo.

    • Lollo scrive:

      Discorso onestissimo e di buon senso..anche se a tutti piacerebbe giocarsi ogni tanto qualcosa di più dei soliti titoli platonici…

      • Fra Zena scrive:

        Figurati a me! Ma bisogna essere onesti. Non si può prendere degli asini e pretendere che trottino come cavalli. La nostra rosa vale all’ottavo all’undicesimo posto, lo si sapeva e non c è nulla di male in questo ma per favore evitiamo scene tipo Crotone e inter dello scorso anno

  20. Beppe62 scrive:

    Una squadra che ambisce alle coppe deve avere, tra le proprie fila, anche dei centrocampisti che possano rendere quei 7-9 gol ciascuno a campionato, e un attaccante da doppia cifra da affiancare ad uno strepitoso Quagliarella, che nonostante fosse acciaccato ha mantenuto la qualità e la freddezza di un cecchino inesorabile.

  21. Matte Genovese scrive:

    Ho gia detto che la lotta per l europa non ci compete, finiamo il campionato in modo dignitoso ma nulla di piu, oggi ne è stata la prova, atalanta nettamente superiore in tutti i reparti, se nn ci danno rigori non si segna nemmeno con le mani, attacco improponibile a livelli di serie A , quindi da oggi finiamo con le fantasie di europa lega per favore, GP un altra volta bravo nella conferenza stampa ad essere un grande a parole, ma sul campo solita samp molto piccola e limitata sul piano tecnico…… finiamo sto campionato e speriamo in un cambio di proprieta che almeno ci faccia uscire da questa ignobile mediocrita , e finalmente, magari gia dal prossimo campionato ad ambire ad almeno in una finale di coppa Italia….. Non mi sembra di chiedere la luna…. I tifosi Blucerchiati se lo meritano, almeno la buona parte…. Ferrero Non ci rappresenti !!!!!!

  22. Alup scrive:

    Manca sempre quella sana grinta , voglia di vincere ed un gioco meno prevedibile , Saponara e Gabbiadni poco incisivi, bisogna trovare una buona spalla per Quagliarella e modificare il modulo
    4 4 3 0 4 5 2 il trequartista è in lusso che non possiamo permetterci ora solo una vittoria a Sassuolo potrebbe permetterci di sperare ancora

  23. ViaColRombo scrive:

    Purtroppo l’imprecisione di alcuni signoli nelle poche occasioni avute (Linetty da 5 metri di punta! Praet stesso poteva fare meglio su quel pallonetto), l’impostazione tattica delle due squadre (o contrapposizione, Giampa dixit) e la mancanza di un gioco/schema offensivo degno di questo nome negli ultimi 20 metri (Si spera solo in San Quagliarella) hanno portato a questo terzo ko casalingo…

    Il mister ha preparato la gara tatticamente in maniera troppo scolastica. E’ troppo attaccato alle sue idee, non sa leggere le partite.
    Bastava mettersi ad inizio ripresa col 4-4-2 o 4-2-3-1 come ha fatto tardivamente negli ultimi 10′… E provare ad attaccare su quelle belin di fasce! Li avremmo messi più in difficoltà ed avremmo sicuramente sofferto meno le loro continue discese esterne di 3 contro…1!!! Invece il solito rombetto, più paragonabile ad un imbuto, che tra l’altro oggi loro non hanno faticato ad arginare. Erano sempre in superiorità numerica (3 centrali, 2 mediani più i 2 larghi per lo sfogo esterno, 1 trequartista Gomez e due punte aperte).

    Alla fine è perso a causa di un gol prevedibile. Poco prima aveva preso il palo lo stesso Gosens con la stessa azione: cross dell’esterno destro per la chiusura dell’altro quinto sul secondo palo. Azione del gol atalantino fotocopia a quello di domenica scorsa contro la Fiorentina. Ma ovviamente il nostro grande professore non ha preso le contromisure a queste ondate esterne…
    Poveracci i nostri terzini, sempre imbucati. Murru si sognerà di notte Hateboer ed Ilicic. E menomale che non c’era Toloi (altrimenti erano 3 contro il sardo!), che attacca sempre e partecipa attivamente alla manovra offensiva oltre la metà campo…

    E una critica oggi va anche alla società: ma con tutti gli attaccanti che ci sono al mondo, era proprio necessario riprendere Gabbiadini? A quel prezzo poi?
    Pure oggi davvero spento, non prova manco il porta dalla distanza, sua grande qualità… Mah.

    • robmerl scrive:

      l’anno scorso abbiamo beccato 60 gol, quest’anno- in proiezione – siamo più o meno lì. Non ditemi che lo schieramento a zona sulle palle inattive e il trequartista fisso – due totem di giampaolo – non c’entrano.
      Con questo score non vai da nessuna parte se non hai un attacco ATOMICO!

      • Zaccotenay scrive:

        Sei un grande ,purtroppo anche la maggioranza dei tifosi è da decimo posto 3900 paganti con 1500 da Bergamo,una vergogna i distinti deserti.E qualcuno che non viene allo stadio ha ancora il coraggio di parlare e criticare.Avete le case senza specchi probabilmente Sampdoria Sopra Tu

  24. Solosamp1946 scrive:

    Secondo me partita bella di entrambe le squadre ma Atalanta più forte…a Zapata invertito probabilmente vinciamo noi. Comunque la squadra c è sia di testa che atleticamente quindi non penso che la stagione sia chiusa

    • Zaccotenay scrive:

      ZAPATA ha fatto la differenza da noi nelle partite difficili, figurati in una squadra che attacca per segnare ad ogni azione offensiva senza mai passare 20 volte la palla al portiere

  25. Marco62 scrive:

    Ovviamente dopo una sconfitta escono tutti anche quelli che non scrivono mai ….ma dire che ha vinto la squadra migliore …magari ….abbiamo provato a giocarcela ma più di così non siamo riusciti a fare stop nessun processo

  26. alan scrive:

    Piccola considerazione che esula dalla partita. Io ancora non mi capacito di vedere Masiello giocare come se niente fosse.

  27. Heisenberg scrive:

    Allenatore di calcio (un po’ tanto) più bravo con centravanti di peso in squadra batte allenatore di Subbuteo (un po’ ) meno bravo senza centravanti di peso in squadra.

  28. Marcello scrive:

    Partita decisiva..come al solito persa..l’Atalanta ha meritato perché ha giocato con piu grinta e determinazione..e correva di più..e sono anche in semifinale di coppa italia..

  29. Martino Imperia scrive:

    Mio punto di vista: partita tutto sommato equilibrata, ma un po’ meglio Atalanta per la sensazione globale di maturità e esperienza che ha dato durante la partita.
    Noi più in evoluzione. Meno consapevoli della propria forza in un certo senso.

    Ci stava un pareggio, non una nostra vittoria.

    Peccato, peccatissimo per il colpo di testa finale miracolosamente parato da portiere Atalanta.

    Non dobbiamo essere a mio avviso delusi più del dovuto (giustamente arrabbiati certo) perché già il fatto di aver avuto i punti in classifica per disputare questo spareggio e di essercela giocata fa parte di una crescita.

    Obiettivo stagionale residuo: fare più punti possibile.

    P.s. ai miei occhi la sceneggiata assurda di Gasperini lo qualifica come allenatore tutt’altro che fenomenale. un comportamento inaccettabile. Anche se i risultati parlano per lui sti isterismi può anche risparmiarseli.

    • Sand66 scrive:

      Concordo, Gasperini è tanto bravo come allenatore quanto mediocre come atteggiamenti.

    • Michele G. scrive:

      Come ha detto già qualcuno qui sopra, Gasperini gran tecnico, ma iroso e irrispettoso, oltre che bugiardo. Il filmato disponibile in rete lo sbugiarda in pieno! Quello che è successo ieri penso che spazzi via anche quella briciola di idea che un tempo avevamo avuto di ingaggiarlo.

    • Fra Zena scrive:

      Martino, lo dico senza boria, ma dopo ieri sei ancora convinto che Sampdoria e Atalanta siano sullo stesso livello? Ricordo molti tuoi messaggi in cui scrivevi che ce la potevamo giocare, che non dobbiamo invidiargli nulla, che come società e squadre non siamo poi così distanti. Spero che la partita di ieri ti abbia fatto capire perché il 90% dei tifosi non la pensa come te. A fine campionato avranno come minimo 12/15 punti piu di noi e una primavera ai playoff, noi una primavera retrocessa o salva ai playout

      • Martino Imperia scrive:

        Sulla primavera non seguo minimamente, non so.

        Sulla prima squadra credo che Atalanta in questo scontro diretto abbia dimostrato più consapevolezza e maturità. Ma continuo a esser convinto che non siamo distantissimi.

        Un po’ più forti si, lo hanno dimostrato e devo prenderne anno.

        Così più forti, talmente più forti, super più forti per me NO.

  30. Matte Genovese scrive:

    Solo per come si è comportato gasperini (non lo vorrei mai nemmeno in serie pro) l atalanta avrebbe meritato la sconfitta……. per il resto sono piu forti, e la samp è poca cosa……. compreso l allenatore………

  31. Trevor scrive:

    Battuti dal centravanti che abbiamo venduto ai nostri concorrenti piu prossimi, l’equazione è presto fatta… Ferrero vattene

    • Michele G. scrive:

      Beh, ad essere onesti e precisi siamo stati battuti dal tiro della Domenica di Gosens (spettacolare certo, ma se ci provasse altre cento volte a fare una sforbiciata al volo e centrare la porta, non ci riuscirebbe mai più), oltre che dalla parata monstre di Gollini su Ekdal. Il gol di Zapata lo avevamo pareggiato.

      • Trevor scrive:

        Non è solo per una partita, per la stagione in generale. Zapsta teneva su la squadra e permetteva le giocate degli altri, il sostituto di zapata è solo buono a schiantarsi con la macchina in corso europa ubriaco

    • Sand66 scrive:

      Veramente Zapata ha fatto un gol che pure Fornaroli segnava, palla che scivola lenta lenta in porta mentre Sala gli mostra le terga e Audero lo guarda spiaggiato neanche fosse ad Alassio, ammettiamolo non siamo stati fortunati, comunque il gol di Zapatone era stato pareggiato semmai si è perso per colpa di Gosens che ha imbroccato il goal della domenica.

  32. Luigi scrive:

    L’Atalanta comprando Zapata ha dimostrato di puntare all’Europa la Samp vendendolo ha dimostrato che l’interesse è solo fare cassa è così difficile da capire? Il resto sono solo chiacchiere comunque via da genova al più presto questi romani sperando di ottenere gli stessi risultati con persone degne di questa società insomma che cambi il manico

    • Edoardo scrive:

      Concordo con te Luigi, questa è l’amara verità, l’Atalanta si è data degli obiettivi sportivi (Europa e Coppa Italia) e cerca di raggiungerli in modo davvero concreto e coerente, non per niente la Dea ci ha soffiato prima Ilicic e poi Zapata, noi invece tiriamo solo alla permanenza in A finalizzata a far cassa, nient’altro, le interviste di Giampaolo e di certi altri giocatori sono veramente penose, parlano di Europa e poi le partite-chiave le ceffano tutte sistematicamente in modo grossolano, per me la rosa è assolutamente inadeguata per raggiungere l’Europa League e oltretutto abbiamo un gioco lentissimo e peloppiù inefficace, ringraziamo San Quagliarella finché regge…

      • alan scrive:

        Quando siamo in zona Europa League il campionato è mediocre , quando non ci siamo non abbiamo la rosa adeguata…l’importante è buttare fango.

    • livio scrive:

      @ LUIGI
      questo si dice essere chiari…… !Parole poche ma efficaci….. Sei stato breve ma hai detto quanto serviva!!!

    • Stefano_1970 scrive:

      L Atalanta aveva giocatori di prospettiva da vendere per fare cassa (conti…. SpinazZola…) con dietro altri quasi pronti a rimpiazzarli. Ci sono riusciti.

      La Samp a parte Zapata non aveva un attaccante vendibile….

  33. Mario scrive:

    Onestamente sono stati fisicamente superiori a noi e hanno meritato, d’altronde al maestro Zapata non piaceva e l’anno scorso nel girone di ritorno spesso era costretto in panchina, tatticamente giochiamo esclusivamente per vie centrali ignorando le fasce laterali…anche qui maestro docet..inoltre pecchiamo sempre di quel pizzico di cattiveria sportiva oppure fame che ne’ l’allenatore e tantomeno la tifoseria riescono a trasmettere. Siamo una squadra con un organico da nono posto e probabilmente arriveremo decimi come in tutte le stagioni del maestro, quindi da parte sua nessun valore aggiunto.

  34. Paolo1966 scrive:

    Atalanta superiore. Più forza più gioco e più corsa. Eppure nel primo tempo potepavmo andare in vantaggio. Nel secondo tempo si è aperta la Torino Lione sulla nostra fascia sinistra (Murray troppo solo) e non c’è stata storia. Eppure per poco non pareggiavamo, perché la palla è rotonda. Noi oggi in qualche elemento proprio male male (in primis Saponara Gabbiadini Ramirez). Sarebbe stata la artita giusta per uno come Barreto (e per Zapata se giocasse ancora da noi…)

  35. Paolo1966 scrive:

    Era Murru… ma il mio telefono preferisce il tennista Murray…

  36. pier scrive:

    Atleticamente c’era un abisso.
    Zapata era dalla parta sbagliata.
    Giampaolo come sempre ha perso una partita decisiva.
    What else ?

  37. Sand66 scrive:

    Devo dire che alla fine ce la siamo giocata, la parata su Ekdal del loro portiere vale i tre punti e senza la potevamo pareggiare, onestamente però l’Atalanta è più squadra di noi che ad ogni fine campionato ci riaffiorano i difetti cronici, Quaglia è l’unico in attacco che segna (lo sanno pure gli avversari che ormai raddoppiano sistematicamente) i centrocampisti fanno mantenimento ma non si inseriscono mai e sui calci piazzati soffriamo sempre.
    Lasciamo i sogni europei a squadre più attrezzate mentalmente e atleticamente,
    cerchiamo solo di non sbracare e mantenere la volontà di giocarcela.
    Forza Doria sempre e comunque.

  38. petrino scrive:

    pur guardando domenica sera fiore lazio, ad un certo punto ho girato su primocanale e ho visto, per la parte genoana,un fazioso di parte che ci sparava addosso, a differenza dell’ avv. guerello e di ravenna, 2 signori.
    Ma costui , perché non se ne torna nella sua piccionaia ???
    Oltretutto sbuffava quando parlava rissetto e Arnuzzo. .
    E ho visto anche un filmato, che pareva di un cellulare, in cui si vede chiaramente che Gasperini mette le mani addosso e spinge con forza iunca.
    Naturalemente sono tornato a vedermi fiore lazio, con correa che e’ diventato un fenomeno.

    • gianfra scrive:

      Poverino, forse dovrebbe guardare le travi che sono in casa sua invece che le pagliuzze nostre, ma tant’è questi dal 46 si rodono il fegato , si dal primo derby che finì con una loro netta sconfitta.

  39. petrino scrive:

    pur guardando domenica sera fiore lazio, ad un certo punto ho girato su derby in terrazza e ho visto, per la parte genoana,un fazioso di parte che ci sparava addosso, a differenza dell’ avv. guerello e di ravenna, 2 signori, che, anche senza sentirli, so che parlano del loro genoa, non si intromettono nelle cose della sampdroria..
    Ma costui , perché non se ne torna nella sua piccionaia ???
    Oltretutto sbuffava quando parlava rissetto e Arnuzzo. .
    E ho visto anche un filmato, che pareva di un cellulare, in cui si vede chiaramente che Gasperini mette le mani addosso e spinge con forza iunca. nel sottopassaggio.
    Che vada bene becca 2 giornate di squalifica.
    Naturalmente sono tornato a vedermi fiore lazio, con correa che e’ diventato un fenomeno.

  40. Marziano scrive:

    M2, se ci liberiamo dei bassotti sara’ anke per merito tuo. thanks! da queste parti direbbero, bella squadra ma senza swagger..

    #ferrero non mi rappresenti

  41. SANDOIA scrive:

    Dispiaciuto per la sconfitta ,ma in ogni caso non penso vi erano reali possibilità per il 7 posto a prescindere .
    Come consolazione in fondo penso che affrontare un primo,secondo ed eventualmente terzo turno preliminare a luglio per certi versi non sia il massimo .
    Purtroppo si è avuto la conferma che la poco brillante campagna estiva è stata forse ulteriormente aggravata da quella invernale ,nonostante spese di un certo rilievo,forse come cavallo di ritorno era meglio Muriel per esempio e coi 28 milioni di Jankto e Gabbiadini si poteva fare meglio.
    Comunque altri 2 infortuni muscolari sono decisamente troppi per una squadra che ha in qualche modo snobbato anche la Coppa Italia… altro che Europa ;è sicuramente il caso di cambiare persone e metodi di allenamento anche dei portieri.
    Atalanta superiore come numero di giocatori di un certo livello ma ,ma ma questa partita con Duvan Zapata con la nostra maglia ,anche se inusuale: finiva diversamente: anche loro hanno problemi il pippu Gomez in ribasso Barrow sparito con Petagna al posto diel Paracarro Zapata avrebbero combinato ben poco.
    In campo vanno i giocatori e quindi difficile anche pronosticare che un giocatore come Saponara non abbia mai segnato a Marassi ,oppure un Defrel che dopo exploit iniziale è più di mezzo campionato che non segna un goal che vale qualcosa ,mettiamoci anche l’infortunio di Caprari il mancato utilizzo di Kownachi che aveva disputato il mondiale i motivi per essere un pò incazzati non mancano .
    Ancora una volta Giampaolo non mi ha convinto a parlare dopo siam tutti buoni d’accordo ,ma in una partita cosi fisica Saponara dall’inizio non era indicato ,alternative non molte ma si poteva tentare qualcosa : Defrel trequartista o adirittura Praet trequartista con Jankto a dar ma forte al centrocampo ,lasciano perplessi errori gravissimi di concentrazione di interpretazione di personalità ripetuti :Murru su D’ambrosio o Joe Cancelo ritornato Sala su Duvan il non felice periodo di Bereszinki si può capire ma se vedi certi gol presi alla moviola ti incazz .

  42. AlexSamp95 scrive:

    Intanto ci siamo avvicinati a questa partita con Ferrero che delirava a Bogliasco per poi andare ai Soliti Ignoti a fare l’intrattenitore, Giampaolo che ammetteva tra le righe la mentalità che aleggia nella Sampdoria, e con il polacco che dalla Polonia ci ripeteva quanto lui e i suoi compagni qui siano di passaggio senza nessun altra ambizione oltre che mettersi in mostra. In questi tre elementi stanno molti dei nostri limiti e problemi, oltre alla parte tecnica che meriterebbe discorsi a parte.
    Sulla partita direi che ha vinto la squadra più forte. Sotto molti aspetti ad oggi ci sono superiori e in campo la differenza si è vista. Obbiettivamente la Sampdoria ha fatto quello che ha potuto e se Ekdal la angolava un pò di più probabilmente sarebbe finita 2-2. Ma per le nostre presunte ambizioni sarebbe cambiato poco. Il livello è questo, centro-classifica dietro 8-9 squadre anche al ponte di comando pare abbiano finalmente ammesso di averlo capito. Vedremo nelle prossime se sbragheremo o no, resta il fatto che il nostro campionato ormai si avvia verso la conclusione.
    Bella la Sud gremita, peccato che lo era giusto perchè oggi ci si giocava qualcosa (ed i paganti come al solito sono stati pochi rispetto alle attese).

    P.S. anche Ferrero meriterebbe un discorso a parte, una pagina vergognosa della nostra storia che ci marchierà per anni.

  43. rexth scrive:

    La Sampdoria ha fatto la sua partita, tenendo testa ad una migliore Atalanta sia sul piano tecnico che fisico. Noi abbiamo il fiato corto e pochissime soluzioni in attacco. Nel primo tempo si è visto qualche timido spunto di Praet (troppo poco per continuare a pensare che sia un giocatore importante). Audero ha fatto 2/3 interventi da campione vero, peccato che lo abbia imitato Gollini su Ekdal… Bene i difesori centrali che sono gli unici a dare l’impessione di avere una buona condizione fisica, ma l’incisiva manovra corale dell’Atalanta ha fatto la differenza. Ne usciamo ridimensionati ancora una volta.

  44. Marcello pontex scrive:

    Grazie a Sabatini per averci portato quell’autentico fenomeno di Defrel,grazie Giampaolo per avere cacciato Zapata perche’ non era idoneo al suo gioco.Un uomo il nosttro mister che non riesce nemmeno a motivare se stesso e figuriamoci se riesce a motivare gli altri.Ora,come lo scorso anno,inizieranno le giostre da 4 gol al passivo perche’ noi siamo senza stimoli ma chi rischia di retrocedere no.Il problema che siamo completamente senza attacco..se non segna l’immenso Quaglia non segna nessuno!Avete provato a immaginare cosa sarebbe stato un attacco con Quagliarella(20 gol) e Zapata(16 gol)..attacco atomico da prime 4 posizioni.Da domenica prossima tutti al mare come da tre campionati a questa parte,tutto nella norma del “maestro” inoltre il buon lavoro di Ferrero si nota anche dai risultati della compagine primavera…sta praticamente retrocedendo..grazie di tutto Triade Ferrero,Romei,Osti!

    • Sand66 scrive:

      L’anno passato avevamo Zapata e Quaglia ma siamo arrivati sempre decimi, mi sa che il tanto decantato bel gioco è il limite della nostra squadra.

  45. Massimo Pittaluga scrive:

    sono d’accordo con maurizio sull’analisi generale ma soprattutto ritengo che l’Atalanta più che superiore come giocatori lo sia come mentalità nel corso della stagione. vogliono arrivare in europa veramente il loro mr (solita figuraccia quando gioca contro di noi perde la ragione) ha però un gioco arioso e aggressivo mentre il nostro gioco pur valido perché non siamo stati asfaltati manca di attaccanti all’altezza (esculso quaglia che fa il 150% di quello che ci si aspettava). defrel non incide mai, gabbia sembra ancora un po fuori dal gioco, saponara incide le mezz’ore ma la partita intera difficilmente. Ramirez a mio avviso è più concreto di saponara e anche se a tanti non piace lo trovo un giocatore che da equilibrio. tuttavia aver perso zapata e non averlo sostituito con un giocatore di un certo livello ci ha indeboliti davanti. nel mezzo ekdal ha messo una pezza alla partenza di torriera ma davanti la pezza non c’è e malgrado un quaglia questa stagione sopra ogni aspettativa siamo davanti più deboli. dietro siamo meglio dello scorso anno ma complessivamente questa attuale è la ns posizione massima o quasi. sulle dichiarazoni di ferrero ho la mia opinione che in quanto tale può essere sbagliata. Garrone gli ha fatto capire per bene che è il momento di accomodarsi e di non tirare troppo la corda. Invece ferrero la sta tirando e forse capendo in parte la persona tirerà sino al massimo che potrà prima di accomodarsi. un personaggio a cui hanno regalato e finanziato la società oggi pretende di uscire probabilmente con molti più soldi di quello che era preventivato e preventivabile e forse certe dichiarazioni fuori luogo di ferrero sono pensate più che uno sfogo. sarebbe veramente un bene se risucissero a sostituirlo e nel mentre fortunatamente in TV ci va più spesso romei che quantomeno da un immagine della società diversa e sa quello che dice

    • Stefano_1970 scrive:

      Anche io ho immaginato che tirare per la giacca Garrone pubblicamente fosse mirato….

    • petrino scrive:

      In coda venenum, dicevano gli antichi romani, quelli veri, di roma caput mundi, non quelli di oggi.
      Le dichiarazioni di ferrero sono velenosissime perché sa che il suo tempo e’ finito.
      Ho visto una foto in cui sta lavorando in un suo allevamento di polli in sabina.
      Un lavoro ce lo ha.

    • Michele G. scrive:

      Scusa Massimo, ma dalle dichiarazioni di Garrone non mi è parso che sia venuto fuori quel che dici tu, anzi! Garrone ha praticamente detto che Ferrero sta facendo molto bene e che la cessione è stata fatta a ragion veduta. Questo ammonimento a non tirare troppo la corda (oltre che a ricordarmi che furono esattamente le parole adoperate da suo padre nei confronti dei tifosi blucerchiati) non mi pare proprio che l’abbia detto. O forse non ho letto la dichiarazione completa.

      • Massimo Pittaluga scrive:

        no Michele non è una dichiarazione di garrone ma un pensiero personale un opinione mia che vale quello che vale quindi zero. intendevo dire che secondo me ferrero sta attaccando garrone perché sottotraccia lo stando spingendo a passare la mano e forse lui che prova a rilanciare con cifre eccessive non è troppo d’accordo. da qui l’attacco di ferrero e per ora il silenzio di garrone che credo potrebbe continuare visto che ritengo non si metterà sul piano di ferrero. a me la sclera di ferrero fa ben sperare sui tempi della cessione. però il personaggio è tutt’altro che sprovveduto anzi è molto scaltro e come dico da tempo sempre opinione mia mollerà a condizioni a lui molto favorevoli e forse diverse da quelle pattuite a suo tempo coi petrolieri come li definisce lui

  46. Lapo scrive:

    Non ho mai avuto preconcetti su allenatori e giocatori: se fai il bene della squadra, ti adoro; se non servi, non dai un contributo valido, non lotti per la maglia, per me non sei un valore aggiunto e non vorrei vederti più in blucerchiato.
    Ciò detto, un allenatore che per il terzo anno consecutivo replica lo stesso andamento, fa gli stessi errori dei due anni precedenti, o è cretino o incapace di cambiare opinione/schemi/idee/metodi. In entrambi i casi non ti vorrei più vedere in blucerchiato!

    • Luca B scrive:

      Lapo la penso proprio come te

    • Stefano_1970 scrive:

      Giampaolo ti fa fare il balzo di qualità dalla classifica medio massa a quella media. Per fare un salto ulteriore verso l altro occorre probabilmente uno più grintoso (unitamente a una rosa formata da combattenti)

  47. Henry scrive:

    Nessuno si chiede come mai le squadre di Gasperini corrono
    il doppio delle altre squadre per tutta la stagione calcistica?
    Io qualche sospetto ce l’avrei se penso che ha iniziato negli anni 90
    nella società di Moggi e Agricola…

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Se hai qualche sospetto (fondato da elementi, immagino), presentalo alla Procura Federale. Altrimenti è un piccolo e volgare colpo basso immotivato.

    • solosamp1946 scrive:

      semplicemente uno staff di livello e un grande allenatore/motivatore … e comunque non corrono tutto l anno , ma rispetto alle altre da febbraio in poi vanno a razzo

    • Zaccotenay scrive:

      Non sei l ‘unico a sospettare, o noi siamo senza preparazione atletica, visto che siamo la squadra che fa meno chilometri di tutti, oppure all,’Atalanta usano la farmacia degli ippodromi.

  48. Edoardo scrive:

    L’intervista di Beres a un’emittente polacca (riportata da Rissetto) è emblematica: alla Samp i giocatori sono tutti di passaggio e lo sanno, il loro obiettivo è soltanto quello di mettersi in mostra possibilmente senza farsi male e poi tagliare la corda il più in fretta possibile verso altri lidi e questo spiega lo scarso impegno di molti giocatori nei gironi di ritorno, allora va bene l’attivo di bilancio e la permanenza in A, ma se continuiamo a vivacchiare così senza ambizioni sportive vendendo tutti gli anni i pezzi migliori credo che andremo incontro ad un appiattimento generale che nel lungo periodo non porterà a nulla di buono e se poi dovessimo ceffare una campagna estiva, cosa da mettere in conto, chi ripianerà il bilancio? Attenzione perché come dice Rissetto stiamo camminando sul filo del rasoio, a me delle palazzine di Bogliasco e del trasferimento della sede importa poco o nulla, le cose veramente importanti sono ben altre…

    • Fuffo 1946 scrive:

      Edoardo concordo con te che l’anno in cui non ci sarà il colpo di fortuna di qualche maxi plusvalenza, merito peraltro non attribuibile a Giampaolo e Osti ma a Pecini o altri, sarà la fine dell’accoppiata Ferrero & Giampaolo. Un allenatore che negli ultimi 9 anni prima di arrivare alla Samp aveva collezionato 8 cambi tra esoneri e dimissioni e che pratica un gioco lento fatto di fraseggi in laterale nella nostra metà campo che non crea alcun entusiasmo tra i tifosi. Diminuiscono i paganti e perfino gli abbonati non vanno più a vedere le partite. Ci sono sampdoriani amanti del gioco del calcio che non la guardano neppure più in TV. Giampaolo non può insegnare il calcio e valorizzare giocatori già formati come gli accreditano i media genovesi, perché il calcio s’insegna nelle giovanili. In aggiunta alla mancanza delle plusvalenze, c’è un altro fatto dal quale potrà scaturire la fine del recente ciclo Ferrero con la Sampdoria in A, e questo si chiama Quagliarella. Il nostro Superbomber mi ricorda molto un certo Pellissier che da solo mantenne in A il Chievo per diversi anni e il declino della Società arrivò quando appese le scarpe al chiodo per limiti d’età. Se l’anno scorso e quest’anno non ci fossero i gol di Quagliarella, quale sarebbe stata la posizione di classifica della Sampdoria? Lunga vita a QUAGLIARELLA. Sempre forza Doria.

  49. Franco scrive:

    Buongiorno. Scusatemi ma e’ evidente che la Societa’ ha sbagliato ancora il mercato. Se Ferrero vende e compra in questo modo non c’entra che vuole fare soldi. Sbagliano e basta. Unico esempio se i dati riportati sono veri. Vendita Zapata; acquisti Janko e Gabbiadini. La perdita tecnica e’ evidente, dove sta’ il guadagno economico ?. La verita’ per me e’ che Ferrero viene consigliato male dai suoi “tecnici”, e probabilmente non lo capisce ancora. Saluti a tutti.

  50. Edoardo scrive:

    Complimenti a Quagliarella per i 20 gol e il primato nella classifica dei cannonieri, se non fosse per lui staremmo a lottare coi cugini per la salvezza, spero che il club gli proponga per il futuro anche un ruolo da dirigente o tecnico perché un uomo come lui sarebbe sicuramente un grandissimo valore aggiunto, dispiace vedere in società romanisti, interisti, atalantini e pure genoani, questo per me è davvero un gran brutto segno…

  51. aldo scrive:

    contro squadre fisiche bisognerebbe giocare con grinta e cattiveria….ma purtroppo queste qualità le hanno gli altri…a noi mancano da sempre…e chi siede in panca non ha le doti per trasmetterle ai giocatori…ci mancano purtroppo due o tre figli di buona donna che ci facciano rispettare e capire agli altri che siamo noi che giochiamo in casa….per quanto riguarda il fenomeno della squadra avversaria ed il suo comportamento credo che non faccia notizia….il DNA non mente mai…

  52. Klaus Lavagna scrive:

    Sulla partita nulla da dire:Atalanta piu’forte atleticamente,tecnicamente e tatticamente.Unica soddisfazione della giornata l’uscita di Piangerini tra i meritatissimi fischi:a parte la pregressa genoaneita’ del grande allenatore ma piccolo uomo come si fa a non contestare un negatore di un rigore cosi’solare?Infine per commentare le dichiarazioni da presa per il c..o di ferrero(come giustamente ha detto Maurizio a derby in terrazza)dovrei prima farmi un’iniezione di Plasil anti vomito quindi preferisco astenermi.Garrone,la prego,gli risponda perche’ non e’ possibile farsi offendere cosi da uno nei cui confronti persino Cassano e’un gran signore!Perlomeno il barese a suo tempo ha chiesto scusa!

    • pazzoperlasamp scrive:

      Ora si capisce come mai Defrel non segna più…un giocatore che va a caricarsi dopo una sconfitta non è certamente professionale….e poi fino a prova contraria Zapata è stato venduto dalla società per la solita plus valenza….Giampaolo è solo stato informato della situazione….come è successo per Muriel …
      Per quanto riguarda la cessione della societa’ ho l’impressione che il Presidente Garrone comunque conti ancora qualcosa visto che fino all’ultima intervista dello pseudo propretario andavano d’accordo, e non finiva mai di ringraziare la vecchia proprietà …probabilmente il Presidente Garrone spinge per la vendita…altrimenti che senso avrebbe dire che”con i petrolieri non si è fatto nulla”…??

      • Marco scrive:

        ma forse ti sei dimenticato che a gennaio Giampaolo ha detto pubblicamente Kownacky parte Defrel resta.

        Che Giampaolo preferisca attaccanti con caratteristiche differenti da Zapata è lampante.

      • Stefano_1970 scrive:

        Non credo Defrel abbia cominciato a caricarsi a 18 anni…. Non é un attaccante di qualità… Punto

    • Michele G. scrive:

      Purtroppo ieri sera mi sono perso la trasmissione, ma ho potuto leggere quel che ha detto Ferrero nei confronti di Garrone. Mi ricorda molto la storiella dello scorpione che viene salvato dalla rana (o rospo, non ricordo quale anfibio fosse) che lo porta sul dorso per attraversare lo stagno, a patto che non lo punga. Ebbene, lo scorpione, pur rimettendoci la vita anch’esso, non può non seguire la sua natura e lo punge. Morale, Ferrero che è un gran burino e basta (so che burino si intende uno che viene dalla campagna, ma vuol dire anche volgare), segue la propria natura che è quella di criticare chiunque l’abbia preceduto, arrivando a dileggiare quello che la Sampdoria gliel’ha letteralmente regalata! A questo punto Garrone non può non replicare e spiegare questa volta come siano andate veramente le cose con Ferrero.

  53. Paolo60 scrive:

    hi,folks, a prescindere dalla forza dall’atalanta , mi chiedo come sia stato possibile non vedere nell’azione del secondo gol , sul primo cross da destra il giocatore n.88 PASALIC in fuorigioco di almeno un metro davanti al portiere da solo ?
    Era nettissimo. Non e’ bello attaccarsi agli arbitri ma questo e’ CLAMOROSO
    DATEMI UN PARERE

    • francesco scrive:

      hai ragione l’ho notato anch’io.il var…….che str….ata

    • giorgio48 scrive:

      Guarda bene l’azione e ti accorgerai che il pallone a momento del cross è PIU’ avanti del giocatore dell’Atalanta che tu indichi in fuori gioco. E’ tutto regolare

    • rexth scrive:

      il giocatore dell’Atalanta e’ stato valutato in fuorigioco passivo.
      e in effetti la palla lo supera, non ostacola difensori e non tocca, ne’ ci prova, il tiro di Gosens.
      decisione giusta.

  54. craniolucido scrive:

    Per l’ Europa non ci siamo proprio, ma era chiaro già da prima.
    Che l’ Atalanta sia una squadra vera, costruita per uno scopo, e con un motivo, è visibile.
    Giampaolo ha un bel gioco, ma con i suoi limiti, purtroppo.
    Ma il problema è la dirigenza.
    Il cui unico scopo è quello di comprare per rivendere e guadagnare.
    Il che sarebbe anche sensato, ma se contemporaneamente si cercasse anche di fare una squadra affidabile, e di rinunciare a quattro soldi per poi trovarsi in forte difficoltà.
    Via Zapata è stata una follia, ed era evidente. Ma per una plusvalenza ridicola, e dopo solo una stagione. Per sostituirlo solo dopo, senza idee chiare. Forse Zaza ah no, allora Defrel… e ben sapendo che non sarebbe stato riscattato. Stesso discorso per Tonelli, giunto solo all’ ultimo momento e non riscattabile per quella cifra. Non un degno sostituto per Murru, non un degno sostituto per Sala, la maggior parte delle trattative fallita… questi non hanno proprio in’ idea, di quello che devono fare.
    Non solo non andremo in Europa, ma non ce lo meritiamo proprio.
    Con profondo disprezzo per i difensori del clown, mi auguro di vederlo in galera prima possibile.

  55. Franco scrive:

    Caro klaus e Sampdoriani tutti, per me dobbiamo sperare che succeda un miracolo e Vialli venga a fare il Presidente della Squadra. Il Grande Gian Luca vuole misurarsi a grande livello dirigenziale e decisionale. Com’e’ giusto che sia. E’ l’unica speranza per vedere un grande intenditore di calcio e di vita alla guida dei colori blucerchiati. Per quanto e’ possibile chiediamo ai “poteri forti genovesi” di perorare l’arrivo di Vialli come Presidente della Sampdoria. Cordiali Saluti a tutte/i.

  56. Vera scrive:

    Ah complimenti a Sabatini e a Ferrero che hanno venduto il grande Zapata per prendere defrel che invece di essere un attaccante si attacca Sì ma alla bottiglia Complimenti ora da 4 attaccanti siamo rimasti con 2 Caprari rotto defrel fuori squadra soltanto Quagliarella Gabbiadini bravissimi a tutto il management della Sampdoria complimenti

  57. Luca B scrive:

    Atalanta più forte senza dubbio, sconfitta che ci sta e credo che il pareggio sarebbe stato proprio il punticino rubato, pur avendo avuto 2/3 occasioni da goal.

    Loro più veloci, più gioco, sempre primi sulla palla, più cattivi.
    E poi hanno un attacco degno di nota. Noi solo un Quagliarella che ieri nonostante fosse a mezzo servizio ha fatto il suo, mentre gli altri?
    E hanno un signor allenatore (l’uomo è un ridicolo), che cambia moduli, uomini e gioca per fare goal, senza speculare sui passaggetti per poi ripetere come un mantra quanta percetuale di possesso palla ha fatto.

    Voglio ribadire quanto avessi ragione su certi elementi
    Saponara: è inutile, colpi di classe e genio, ma troppo discontinuo per essere utile, molto meglio Ramirez anche tecnicamente come dice Rissetto
    Murru: un mediocre, come il suo allenatore che continua ad elogiarlo. Non tiene quasi mai il diretto avversario e spesso ci deve pensare Colley ad aiutarlo
    Gabbiadini: l’avevo detto che è un coniglio bagnato e a parte i 2 spezzoni di partita, se gioca dall’inizio si rivela uguale a come già lo conoscevamo.
    Defrel: ma come ca..o si fa a prendere un giocatore così
    Caprari: non c’è ma anche quando c’è è inutile.
    Jankto: fin’ora non ha dimostrato nulla, figuriamoci i soldi spesi per prenderlo
    Ci aggiungo anche
    Sabatini: c’era chi quest’estate diceva fosse il colpo di mercato della Samp. Io continuo a dire che è un naif, uno che ha avuto un gran culo a indovinare quei 4/5 giocatori e poi il nulla e si è visto con i giocatori che ci ha portato
    Gianpaolo: non mi è mai piaciuto, lo dico da 3 anni e l’ho seguivo anche nell’empoli e nella Cremonese, tanto da dire che non si è mai evoluto. Ha sempre avuto questo impianto di gioco, noiosissimo, questo modo di fare la preparazione, i cambi sempre agli stessi minuti, le stesse convinzioni. E’ un maestro del fuorigioco e del torello, punto. E’ finalmente giunto il suo momento di andare altrove e finalmente lo sta dicendo un sacco di gente nell’ultimo mese. Vada, io non ne posso veramente più, neache delle sue dichiarazioni pre e post partita, del suo filosofeggiare di aria fritta. Criticano Allegri a Torino per certe prestazioni sottotono, figuriamoci se non possiamo mandare via un’allenatore che mai come quest’anno ha fatto errori macroscopici, a partire da Zapata e lo scoglionamento di Kownacki al quale preferiva un Caprari e un Defrel (ma Sau cosa gli fa fare, il soprammobile?).
    Spero con tutto il cuore che anche Ferrero si tolga dalla balle.

    Chiudo con la notizia di un Defrel urbiaco che nella notte è scappato da un alt della polizia per poi schiantarsi in auto in Corso Europa. Beh si spiegerebbero molte cose

  58. P.SOLARI scrive:

    La squadra ha fatto una buona partita ma i bergamaschi si sono dimostrati un’ ottima compagine ed alla fine, per quanto un pareggio ci poteva stare con il colpo di testa di Ekdal sventato con una grande parata, la vittoria e’ stata tutto sommato meritata.
    Noi con qualche giocatore non al meglio ( Quaglia – comunque ora in testa da solo alla classifica cannonieri – e Ramirez ), la mancanza di un lottatore come Barreto oggi si e’ vista ancor di piu’, un paio di infortuni credo muscolari durante il match …..
    Resta il fatto che, in ogni caso, se mai si fosse puntato ad un posto Europa l’ unico posto cui aggrapparsi era il sesto perche’ il settimo e’ deleterio per squadre tipo la nostra che non hanno rose ampie per affrontare anche i preliminari che, spesso, mandano a rotoli un’ intera stagione causa diversa preparazione. Sarebbe un bel segnale non mollare la concentrazione comunque, ci sono varie partite “sentite” per cui …
    Su mister avversario non si sono altre cose da aggiungere, lo conosciamo quindi lo evitiamo per quanto possibile …. spero in una pesante squalifica.

    Purtroppo leggo dell’ incidente in auto di Defrel della notte passata, brutta storia.

  59. Franco scrive:

    Signore e Signori tutti, leggo ora dell’incidente a Defrel. Certamente ha fatto una cosa pericolosa per gli altri e per se’. Va’ gia’ bene che non sia successo qualcosa di piu’ grave. Questo dimostra che anche nel mondo del calcio non e’ tutto oro quello che luccica. Ma penso che tutti lo abbiamo sempre saputo. Ma ogni tanto questi fatti dimostrano che non dobbiamo dimenticarlo. Forse non sarebbe male ripensare anche ad un calcio che “stressi” di meno le giovani generazioni. Basta andare a vedere qualche allenamento delle squadre giovanili per rendersi conto che c’e’ qualcosa di profondo che non va’. Non solo nel calcio ovviamente. Ma dubito che qualcuno che “conti” fara’ delle riflessioni un pochino piu’ approfondite. Tutto e tutti verranno “macinati” dall’oggettivita’ istantanea ed anonima delle cose. Cordiali Saluti.

    • Michele G. scrive:

      Al di là di tutte le possibili giustificazioni psicologiche che stanno dietro al comportamento di Defrel, penso che un giocatore non debba mai ricorrere all’alcol quando è in condizioni disagiate dal punto di vista dello stress. Cosa avrebbe dovuto fare allora Quagliarella quando era vittima dello stalker ed ha dovuto lasciare la squadra della propria città? Comunque, con quello che è successo, penso che Defrel abbia messo una pietra tombale sul suo futuro alla Samp, e non solo, ma rischia di veder compromesso anche una possibile cessione ad una squadra discreta.

    • Solosamp1946 scrive:

      Si ok ma lo stress ce l ho io che guadagno 1300 euro al mese non defrel che ne guadagnerà 70mila al mese

  60. Paolo1968 scrive:

    Piccolo appunto su Gasperini: non so quante volte sia stato espulso durante un confronto con la Sampdoria. Io gli consiglio uno psichiatra, perché probabilmente è afflutto da disturbo bipolare.
    Per quanto riguarda l’Atalanta, i miei complimenti: gioca con una veemenza spesso non arginabile e onora sempre TUTTE le competizioni cui partecipa (senza nulla togliere alla Samp di ieri che ha combattuto sì, ma è stata inferiore), mentre noi troppo spesso facciamo il minimo “sindacale” che non arriva alla primavera (speriamo di no).
    In ultimo: notte folle per Defrel, l’attaccante scappa dalla polizia e si schianta in auto
    Il giocatore della Sampdoria, fermato alle 2 ubriaco. Perfetto

  61. Altz scrive:

    Atalanta molto più forte atleticamente, come gioco e come motivazioni messe in campo. Non c’è stato confronto. E ormai lo abbiamo capito tutti che per l’ennesima volta non si vuole andare in Europa. A fare che? E’ giusto che squadre più attrezzate e società strutturate come Torino, Fiorentina, Lazio, la stessa Atalanta abbiano la possibilità di accedere ai piazzamenti per l’Europa League. Forse ci vuole davvero un cambio di rotta anche dal punto di vista tecnico. L’avvento di Di Francesco potrebbe essere la svolta positiva per rivedere un pò di calcio anche da queste parti. Giampaolo è un gran signore, ottima persona. Ma in tre anni non abbiamo mai conquistato nulla, Coppa Italia compresa, che resta l’unico trofeo al quale potremmo ancora ambire.
    Notizia dell’ultima ora. Defrel ubriaco nella notte che si va a schiantare con l’auto in Corso Europa. Ottimo epilogo di un giocatore mediocre in campo (forse adesso abbiamo anche capito il perchè…).

  62. vassalli fulvio scrive:

    ma credete ancora alla favola che Giampaolo ha cacciato Zapata ? Allora credete più a Ferrero che a Giampaolo. Quindi inutile criticarlo o sperare che venda se quello che dice è la pura verità. Vuol dire che vi fidate.

    Personalmente la vedo un po’ diversa …

    • Solosamp1946 scrive:

      Appunto…probabilmente il mister preferisce giocatori con caratteristiche diverse…Ma Zapata non è andato via per questo…Zapata è andato via altrimenti si dovevano tirare fuori 20milioni …e questo pseudo presidente non li caccia ( a meno che non fiuti dietro la possibilità di una bella plusvalenza)…Di conseguenza Zapata via e si usa l allenatore come para fulmine

    • Paolo1966 scrive:

      Zapata non avevano il grano per pagarlo

      • petrino scrive:

        anche perché il napoli voleva i soldi in un’ unica soluzione, senza rateazioni,

        • El Cabezon scrive:

          I soldi per Zapata la SAMPDORIA li ha sganciati, visto che si trattava di un prestito con OBBLIGO DI RISCATTO!
          A meno che non ci siano accordi per pagamenti in più rate, De Laurentiis le 20 zucche per Zapatone le ha già intascate…

    • Marco62 scrive:

      Scusate ma lo scorso anno con Zapata e Quagliarella il risultato finale e sempre stato 10 posto

    • P.SOLARI scrive:

      E’ la “vulgata” dei detrattori a prescindere del Mister ……… pensavano che Ferrero tirasse fuori 20 milioni per il riscatto a fine stagione ? L’ importante e’ dare addosso a Giampaolo, contenti loro …. almeno lo facessero su ben altri argomenti, e ce ne sono, anziche’ su una balla ….

  63. massimo scrive:

    Ciao Maurizio
    d’accordo con te sull’andamento della partita. Qualche considerazione qui sotto

    1) con ieri si è chiusa definitivamente la nostra “folle” corsa verso l’Europa. obbiettivamente le compagini davanti a noi sono più forti, e anche la Fiorentina
    2) ho paura che nella testa dei calciatori da oggi inizi la pre-vacanza.. fino a giugno. nessun obiettivo se non quello di trovarsi, per i più bravi, una nuova squadra
    3) ieri abbiamo avuto ulteriore conferma che la cessione di Zapata sia stata un grande errore per la società cosi tanto osannata per le strategie di mercato. Gabbiadini+Defrel non sono paragonabili. Ogni tanto forse qualche giocatore buono dovremmo tenerlo. non stupiamoci che di anno in anno si vedano sempre meno persone allo stadio.
    4) Defrel che dire… zombie in campo e…. fuori. inqualificabile.

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Commento il tuo punto tre. Non tutte le ciambelle di mercato riescono con il buco, ma il giudizio deve essere complessivo. E la Sampdoria in questi anni sul mercato ha dimostrato di saperci fare. Certo, molto lavoro era farina del sacco di Pecini, che ora non c’è più. Ha preferito l’Empoli alla Sampdoria, piuttosto che doversi continuare a rapportare con Ferrero. La scorsa estate l’addio di Pradé, il divorzio da Pecini e l’arrivo travagliato di Sabatini (per le note ragioni di salute) secondo me hanno tolto un po’ lucidità al mercato della Samp, che ne ha sbagliato diverse. Ma alcune le ha comunque azzeccate: Ekdal, Colley, Audero. Ho detto invece da subito che non ho assolutamente compreso il senso delle operazioni Sau, Gabbiadini, buoni giocatori, ma puntine non punte. Per il futuro serve un attaccante che la butti dentro perché l’immenso Quaglia non è eterno.

      • Daniele da Rapallo scrive:

        Quoto al 1000 X 1000 questa tua risposta Maurizio che rappresenta il concetto di quel “buco di scouting” che si è creato con l’addio di Pecini. Il mercato è stato in gran parte subito, raffazzonato e soprattutto bizzarro nei tempi e nei modi (vedi ultimo giorno estivo). Nonostante la società sbandieri un rafforzamento mai avvenuto, Personalmente non sono soddisfatto nemmeno del più difficile mercato di Gennaio. Concordo quindi con te sull’analisi dei singoli ma non sono molto d’accordo su un punto, sul quale ti chiedo un parere : Audero. 20 milioni per un portiere non stanno ne in cielo ne in terra, non li spende neanche la Juve; a meno che non si tratti di operazione finanziaria proprio con quest’ultima per far figurare le plusvalenze anche per loro con chissà quali artifizi. Non dimentichiamo infatti le telenovelas Jandrei e Skorupsky, ma io non sono un addetto ai lavori e srivo perchè voi gentilmente ci date modo di scrivere o di esprimere il nostro parere anche a voce. Del resto le scellerate, ma vere, dichiarazioni polacche di Berezinsky vanno un po in quella direzione.

      • Massimo Pittaluga scrive:

        sono d’accordo sulla disamina ci manca un vero centravanti come minimo per competere ma ci manca anche un presidente che possa e voglia farlo. credo che il mercato sia diventato compulsivo ed infatti gabbiadini che è un buon giocatore non è il centravanti che ci serve anche cosniderato che quaglia ha 36 anni e prima o dopo dovrà avere un ruolo all’altafini. speriamo di chiudere benino la stagione e che maggio ci porti novità sulla società. credo che il tempo di ferrero a genova sia concluso e spero per lui che lo capisca. mi sembra di capire che anche il suo sponsor principale edoardo garrone lo stia spingendo garbatamente a lasciare visto che ora da “benefattore” è diventato quello che ha lasciato la samp piena di debiti……che ne pensi mauruzio a me da l’idea che ci siano diverse pressioni affinché il buon ferrero prenda un bel gruzzolo anzi un sontuoso gruzzolo e vada nuovamente a roma o dove vuole. che ne pensi

      • Stefano_1970 scrive:

        Puntine costose…. Che occupano caselle… Che impegnano risorse…. Che avranno difficoltà a piazzare….

      • Marco62 scrive:

        Ma secondo te Sabatini resta ? Oppure è tutto rimandato all’eventuale cessione della società , no perché parliamoci chiaro doveva essere un valore in più e non lo abbiamo visto , era quello che scovava talenti in giro x il mondo è non parlo di Roma e Inter ma quando lavorava a Palermo società medio piccola , quindi io da lui mi aspetto questo , che ne pensi ?

      • Paolo1966 scrive:

        Sau direi che l’hanno preso per far numero visto l’infortunio di Caprari. Infatti credo sia un prestito secco. Gabbiadini e’ stato un investimento pesante invece, e non è uno che fa la differenza. Dietro Fabio c’è il nulla cosmico…

      • Edoardo scrive:

        L’ultima tua riga Maurizio va scolpita nella pietra e tenuta bene a mente per la prossima campagna-acquisti perché è da troppo tempo che Quagliarella tiene sù la baracca da solo, domenica Linetty e Praet si sono mangiati 2 gol che manco Floccari e Petagna avrebbero sbagliato, insomma puoi fare tutti gli schemi che vuoi ma se poi davanti al portiere sbagli quei palloni è inutile dopo fare tanti discorsi…

        • alan scrive:

          Ma quindi quelle di linetty e Praet erano occasioni pericolose o no? Nella smania di buttare fango come tuo solito ti contraddici e nemmeno te ne accorgi.

          • El Cabezon scrive:

            *Alan
            stavo per scrivere la stessa cosa:-))), l’amico Edoardo sembra a tratti pò confuso…

  64. petrino scrive:

    sto leggendo che questa notte alle 3 Defrel, alla guida della sua Mercedes da 500 cv. si e’ schiantato in corso europa ed e’ stato trovato con un tasso alcolemico 3 volte il consentito.
    E’ un secondo Ortega. lui si era schiantato in corso italia e non era propriamente sobrio.
    Che se ne ritorni alla Roma e magari si porti dietro anche il suo mentore calcistico.

  65. francesq scrive:

    Secondo me la sconfitta è meritata.

    Il motivo è semplice: Samp e Atalanta sono agli antipodi, quanto a stile di gioco: il Doria predilige il gioco ragionato e le linee di passaggio “pulite”, la difesa a zona e la compattezza maniacale dei reparti; l’Atalanta – invece – gioca spesso sulla seconda palla, sul fisico, marca a uomo a tutto campo e non si preoccupa di stare più “spantegata” sul terreno di gioco, concedendo – spesso, ma in maniera consapevole – l’1 contro 1 a campo aperto.

    Bene, ieri la gara è stata come hanno voluto loro, si sono visti il disordine, tanti 1 contro 1 che definirei rusticani e tanta fisicità; e noi non siamo stati in grado di imporre il palleggio, fondamentale in cui siamo superiori a loro, di spezzare i momenti concitati della partita con rallentando il ritmo e soprattutto di mettere palloni dietro la loro difesa, che seguendo gli uomini e non la palla talvolta apre praterie (qualcuna si è vista perfino ieri: non a caso la Dea tende a prendere tanti gol).

    Quindi abbiamo fatto gli attori di un copione scritto da loro. E non viceversa.

    Dunque è stato giusto perdere.

    Ciò nondimeno, per poco la pareggiamo. Segno palese di come il Doria abbia saputo comunque adattarsi ad un clima che non gli era consono, riuscendo a combinare qualcosa, se non di buono, perlomeno di decente. Mettiamoci che Quaglia stava in piedi per miracolo (marcato da un Mancini sontuoso: questo diventa fortissimo, lo è già), mettiamoci pure l’infortunio di Saponara… Insomma, non farei drammi eccessivi.

    Una partita così puoi anche perderla. Ci sta, è il calcio. Era col Frosinone che non avresti dovuto floppare… Perché dovevano essere 3 punti e oggi saresti stato ancora in corsa.

    P.S. Episodio Gasp-Ienca. Bruttino. E me ne dispiaccio, perché -genoano o non genoano- ritengo Gasperini uno dei migliori, uno dei pochi capaci di portare la rosa a disposizione ad un livello superiore di rendimento. Penso a tutti i centravanti che ha avuto, che sotto la sua egida sembravano fenomeni e fenomeni non erano (penso a Pavoletti, tanto per dire; o al record di segnature di Zapata, che mai era andato sopra la decina di gol per stagione). Comunque, secondo me lo squalificano. E la sua squalifica sarà un fattore. Non molliamo….

  66. luca scrive:

    leggo solo adesso le dichiarazioni del nostro n° 1 dove dichiara che le sue parole di Sabato sono state fraintese (ovviamente sempre colpa di voi giornalisti!!!) e che non aveva nessuna intenzione di offendere le famiglie Garrone e Mondini !!!!! senza parole !!!!

  67. Nicola scrive:

    Urge disporre di squadra piu’ grintosa ed esplosiva. Ieri e’ stata a mio parere una gara abbastanza equilibrata ma l’Atalanta ha dimostrato da subito piu’ determinazione e convinzione. Purtroppo la causa di queste carenze emotive e’ figlia esclusiva del nostro maestro che siede in panchina: Giampaolo grande insegnante di tattica ma non e’ un leader carismatico, troppo triste ed umile.

  68. Sandoia scrive:

    Benvenuto Eusebio di Francesco
    Magari con Kolarov ed El Shaarawy
    In cambio flexxing kokkella +Sau e Sala e Deplrel
    Poi non mettiamo limiti alla Provvidenza

  69. Michele G. scrive:

    Maurizio, provo a moderare un po’ i termini pesanti che ho usato per aggiungere un mio commento al post numero 52 di Klaus Lavagna. Purtroppo ieri sera mi sono perso la trasmissione, ma ho potuto leggere quel che ha detto Ferrero nei confronti di Garrone. Mi ricorda molto la storiella dello scorpione che potrebbe essere salvato dalla rana che lo porta sul dorso per attraversare lo stagno, a patto che non lo punga. Ebbene, lo scorpione, pur rimettendoci la vita anch’esso, non può non seguire la propria natura e lo punge ugualmente. Morale, Ferrero non smentisce la propria natura, che è quella di criticare chiunque l’abbia preceduto, arrivando a dileggiare quello che la Sampdoria gliel’ha letteralmente regalata! A questo punto Garrone non può non replicare e spiegare questa volta come siano andate veramente le cose con Ferrero.

  70. andrea scrive:

    Spero che domani alla tua trasmissione ci siano delle grossi novità sulla cessione della società, e se ci fossero ti prego di riferircele anche allugando i minuti suul’argomento.Grazie

  71. ale scrive:

    Buongiorno a tutti. A questo punto della stagione e alla luce di tutto quello che si sente, una cosa mi sento di dirla: FERRERO VATTENE!

    Io non so se in ballo ci sia solo il cambio del pupazzo – ma comunque meglio di niente – o una reale cessione societaria ma ieri allo stadio ho capito una cosa questo qui se ne deve andare se fosse con i suoi padroni meglio che l’hanno messolì solo per evitare responsabilità nelcaso per un anno il giochino delle plusvalenze non funzionasse. Niente mi spaventa di più di andare avanti così. E se c’è Gianluca di mezzo è assolutamente certo che il suo interesse a fare il bene per la Samp e i suoi tifosi è superiore a quello di ferrero, per non parlare di chi ce l’ha messo

    AVANTI SAMPDORIA!

    FERRERO VATTENE VATTENE VATTENE ADESSO

  72. pier56 scrive:

    Credo che il risultato più giusto fosse il pareggio, tuttavia il presuntuoso Giampaolo non impara mai dai suoi ripetuti errori. Ieri dovevi adattarti all’avversario, non lo stucchevole tiki taka e gli assurdi passaggetti in difesa. Più grinta e fisicità… Invece no abbiamo dato Zapata alla Dea e abbiamo preso quella zavorra di Defrel che ieri sera ha pensato bene di andare a festeggiare la sua solita penosa esibizione schiantandosi, per fortuna senza conseguenze, con la macchina. E poi il falso maestro ci viene a dire che siamo ancora in corsa per l’Uefa e che sì, in fondo l’Atalanta è più fisica di noi., seguito dal nano che si sollazzoa in tv ballando con le ballerine. Basta con questa presa in giro.! Poi qualcuno si stupisce del drastico calo di spettatori. Ma dove vogliamo andare con questi signori?

    • petrino scrive:

      sugli spettatori e’ interessante quanto scrive Licalzi stamani sul secolo,
      Gli ultimi 3 anni di garrone presentano numeri ben maggiori, sia come abbonati, sia come paganti rispetto agli ultimi tre anni di ferrero.
      E i numeri non tradiscono mai.

      • Edoardo scrive:

        Sul discorso del calo degli spettatori ti dò ragione, ma attenzione… I numeri possono tradire eccome, dipende da come li contestualizzi… Vogliamo dire che Messi e Ronaldo visti tutti i gol che hanno segnato in carriera e tutti i Palloni d’oro che hanno vinto sono più forti di Maradona?… Io non credo… Erano epoche diverse, campionati diversi… E oltretutto a livello mondiale Messi e Ronaldo non hanno mai fatto la differenza così come il Pibe de Oro… Dunque occhio ai numeri, bisogna anche saperli leggere ed interpretare nel modo corretto…

  73. pier56 scrive:

    Magari Defrel fosse un secondo Ortega, almeno ci farebbe anche divertire. Ce li ricordiamo i suoi fantastici gol? Defrel è uno scappato di casa…

  74. Alfio Borgoratti scrive:

    Tutti a dire che l’Atalanta ha vinto ,meritamente ma la Samp ha fatto una grande partita,non sono d’accordo assolutamente….da noi non tira mai nessuno,signori..siamo onesti l’atalanta ha fatto due gol su azione ha fatto sfoderare ad audero due grandi parate ed ha avuto 8 occasioni limpide da gol,solo per casualita’ la artta non e’ finita 1-4(un gol lo meritavamo)Noi segniamo solo su rigore,tutte le domeniche ce ne danno uno e nonostante questo non vinciamo comn le nostre dirette avversarie..il toro e’ venuto a marassi e ce ne ha fatti 4,,basta per carita’ di Dio illudere la gente.Giampaolo gioca fino ai primi di marzo e poi va in vacanza..e’ cosi’ da tre stagioni

  75. matteop scrive:

    Abbiamo perso di misura (miracolo su Ekdal a pochi minuti dalla fine) lo scontro diretto con un atalanta in formissima (secondo attacco a 2 reti dalla juve) e che ci distacca ora di 5 punti, come il torino; la fiorentina resta dietro di 2. Pesano enormemente i 3 punti persi col frosinone ma con 11 partite da giocare non direi che è tutto finito. Abbiamo ancora diversi scontri diretti e un finale abbordabile, basta poco per tornare in pista, perché buttare via tutto ai primi di marzo? boh, questo clima diffuso di rassegnazione non merita più di un 14 posto risicato e soprattutto non autorizza ad accusare di mollezza una squadra che fino al 96esimo ci ha provato.

  76. Matte Genovese scrive:

    Vorrei dire una cosa, cerchiamo di non fare troppo moralismo su Defrel, ci puo stare che si sia divertito un po troppo… Meglio pensare ad altro, tipo i disastri di mercato della premiata ditta Sampdoria -sabatini……..

    • Maraschi scrive:

      Mi hai fatto girare le scatole con la tua risposta insulsa al mio post n° 5 (ti ho già risposto lì) ma su questo ti do pienamente ragione.
      Ho delle testimonianze dirette su che cosa hanno combinato alcuni giocatori della Samp-scudetto.
      La differenza è che allora non c’era l’alcol test e che poi…hanno vinto tutto!

  77. Stefano_1970 scrive:

    Le scuse di Gasperini sono come la ricostruzione di ieri in conferenza stampa. Ci ha provato….. Gli é andata male…. Vediamo cosa succede…..

  78. livio scrive:

    Gasperini Show!!!!!

    Dopo questa sconfitta che un poco brucia vado a leggere il titolo che ” fresco fresco ” sfodera la Gazzetta Rosa. ” Gasperini chiede scusa…”
    Ma MANCO PER UN ACCIDENTE! Leggo con attenzione il comunicato ufficiale diramato dal sito dell’Atalanta , ove l’aspirante pugile si dichiara dispiaciuto perchè il can can nato dal suo gesto volgare ha oscurato l’importanza della bella vittoria e per l’esempio negativo proiettato tramite i media.
    Ma neppure un cenno di scuse nei confronti di Ienca, ingiustamente calunniato in diretta televisiva.
    Certamente questo episodio non influirà sulla popolarità del Gasp tra noi Sampdoriani ( zero – zero fa sempre zero ..!!) ma il rispetto che gli abbiamo sempre portato per la riconosciuta capacità di allenare non gli riserverà nessun credito futuro. E’ facile immaginare che le sue prossime apparizioni a Marassi saranno per lui meno gradevoli e, senza arrivare a gesti deplorevoli, gli sarà riservato lo stesso trattamento che viene riservato dai suoi ex sostenitori quando viene a genova Jachini….

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Concordo con te, un bel tacere non fu mai scritto. Le scuse, se si fanno, devono essere senza se e senza ma, nette e chiare. Peccato, perché conosco Gasperini, ha un carattere molto discutibile ma è una persona perbene. Ma non perde occasione, almeno con la Sampdoria, per smentirsi e smentirmi.

      • Michele G. scrive:

        Maurizio, a Napoli dicono: “Se nasci tondo, non puoi morire quadrato”! Gasperini quello è, e non potrà cambiare. Sempre pronto a lamentarsi e ad accusare qualcun altro (da cui “piangerini”).

    • P.SOLARI scrive:

      Meno gradevoli ? Ma se si e’ ( giustamente ) sempre preso barcate di improperi e fischi …. piu’ di questo che volete fare ?
      Piuttosto gli hanno dato appena una giornata, come dire “puoi rifarlo quando vuoi tanto vedi che rischi poco …. “, al solito giustizia sportiva = pagliacciata.

  79. Alfio Borgoratti scrive:

    Audero mi sembra alla stregua di Puggioni ma quest’ultimo aveva due difetti:era Sampdoriano e costava poco

  80. caste scrive:

    Io continuo a dire che la dignitosa posizione di classifica rispecchia fedelmente il valore di una rosa ben allenata. E’ inutile illuderci tutti gli anni, anche perche’ o riesci ad arrivare nelle prime 6 (e ci vuole un miracolo visto che probabilmente non ce la faranno neppure Torino e Atalanta) oppure è meglio accontentarsi. Certo non avessimo perso i 3 punti col Frosinone saremmo ancora li a giocarci delle belle partite e a sognare. Ma ci sta anche quello. Adesso il rischio sono le nostre classiche imbarcate di fine stagione, spero di essere smentito gia’ da Sassuolo. Vi ricordate la prestazione imbarazzante dell’anno scorso? Avevamo ancora una speranza di agganciare chi stava davanti e non riuscimmo a fare un tiro in porta in tutta la partita. Io cmq sto sempre con Giampaolo. Credo che questa rosa con un allenatore meno bravo e preciso sarebbe nella zona dei cugini

    • Sand66 scrive:

      Si e con uno più bravo e preciso sarebbe a giocarsela con l’Atalanta.

      • Marco62 scrive:

        Fammi dei nomi di allenatori più bravi di Giampaolo, perché io a parte i top non ne vedo

        • Sand66 scrive:

          Faccio un pò di chiarezza, sulla carta ritengo allo stesso livello Mazzarri, De Zerbi, Pioli e Di Francesco ma a priori non so dirti se avrebbero fatto meglio (troppe variabili in gioco), però ritengo che, per la nostra dimensione, il gioco bello, anche se monotematico, non coincida con la qualità della rosa e tirando le somme a fine campionato ci ritroviamo sempre lì ad annaspare.
          Sarebbe più funzionale un tecnico che sappia dosare meglio i momenti, più scafato (non ditemi Iachini).

      • caste scrive:

        si ma chi alla nostra portata? Simeone? Guardiola? Ancelotti? Allegri? Dai su siamo onesti e realisti. Io ricordo con orrore gli allenatori prima di Giampaolo: Montella, Zenga, Miha (girone di ritorno inguardabile), Delio Rossi, Ferrara… mi fermo perche’ altrimenti poi dovrei citare Iachini e Atzori che con noi hanno raggiunto l’apice della loro carriera. Gli unici allenatori che rimpiango sono Del Neri e il bistrattato Mazzarri che rimise al mondo Cassano e Pazzini e con 4 gregari ci porto’ in finale di Coppa Italia. Ma nonostante questo se ne ando’ sepolto da una valanga di critiche. Teniamoci stretto Giampaolo

        • Sand66 scrive:

          Si ma controlla pure le rose a disposizione, Miha ha fatto meglio di GP (o almeno uguale) Montella una delusione non preventivabile (sembrava un top) e concordo per Zenga e Ferrara (che non sono allenatori) ma allora che si dovrebbe dire di Del Neri (quarto posto) e Mazzarri (finale coppa italia) (comparando anche gli elementi che scendevano in campo).
          Sulla carta non si può dire a priori che uno come De Zerbi con gli stessi giocatori avrebbe fatto meglio ma neanche che avrebbe fatto peggio, dico solo che tre anni di lavoro continuo (schemi e mentalità) con lo stesso risultato siano abbastanza, meglio cambiare, anche per dare una scossa all’ambiente.

  81. giuliano scrive:

    Non scrivo perché abbiamo perso, ho scritto altre volte per quanto dovremmo ancora sorbirci questo pseudo-allenatore, possibile che dobbiamo sempre giocare in 9 o massimo10, saponara non pervenuto e non da ieri, gabbiadini e sau per cosa sono stati comprati? JANKTO era buono a UDINE e qui???????E l’uscita in conferenza del nostro terzino destro (siamo tutti di passaggio ) per non parlare di defrel che è venuto a svernare L’EUROPA illusione dolce chimera sei tu !!!!!!diceva una canzone . finche avremo un giullare di presidente e un pseudo-allenatore dove vogliamo andare ??????Erano meglio quelli che hanno fatto la spola tra la A e la B almeno correvano e battagliavano fino all’ultima partita.
    Comunque sempre FORZA DORIA
    VIALLI VIENI A GENOVA E PORTATI IL MANCIO COME ALLENATORE !!!!!!!!!!!!!!!

  82. Marco scrive:

    La tristrezza di Primocanale.

    La SAMPDORIA secondo voi è un miracolo che finisca decima…….

    Cosa tocca leggere e sentire.

    Dal decimo posto in giu quale squadra sarebbe superiore come rosa alla SAMPDORIA?

    Assolutamente nessuna.

    L’Atalanta ha talmente un reparto attacco superiore al nostro che aveva perso gli ultimi scontri diretti contro di noi, dei quali 2 a Bergamo.

    Ma il solo merito è di Giampaolo, la SAMPDORIA dovrebbe lottare con Chievo per l’ultimo posto.

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Non so dove hai tirato fuori questa affermazione. Per Primocanale sulla Sampdoria rispondo io e la mia opinione è che la rosa della squadra valga tra il nono e l’undicesimo posto.

      • Maraschi scrive:

        Appunto. Il valore aggiunto di Giampaolo, sostenuto da te, Arnuzzo e Rissetto?

      • Marco scrive:

        ed è un opinione, rispettabile in quanto tale.

        Invece spesso volete farla passare per verità assoluta.

        Quindi la SAMPDORIA sarebbe inferiore a

        Juventus
        Napoli
        Milan
        Inter
        Roma
        Lazio
        Atalanta
        Torino
        Fiorentina
        sassuolo? bibini?

        Poi vorrei farti notare, visto che tu sei un sostenitore assiduo di <giampaolo, che se per te valiamo tra il nono e undicesimo posto e finiamo sempre decimi, non facciamo nulla di eccezionale.

        Piu di una volta vi ho sentito affermare che si deve essere contenti di finire decimi, vista la rosa a disposizione.

  83. Marco scrive:

    PS: Casomai la differenza sta proprio negli altri reparti

    L’Atalanta ha segnato qualcosa come 15 gol con i difensori, noi 1 o forse 2.

    Per non parlare dei nostri centrocampisti che non segnano praticamente mai

    Ma Ovviamente Ilicic vale Ramirez e Saponara messi assieme , Zapata è il miglior centravanti del mondo anche se ha 17 gol contro i 20 di Quagliarella , 4 assist contro i 6 di Quagliarella, con 2 gol di tacco il record di gol consecutivi,…… non contano Quagliarella è un vecchio inutile.

    • Michele G. scrive:

      Marco, non vorrei essere frainteso, perché per me Quagliarella è un mito, ma Zapata ha segnato solo un gol su rigore e tutti gli altri su azione, mentre Fabio ha 6 rigori all’attivo. Detto questo, mi tengo stretto il nostro FQ27, anche se i due avevano dimostrato di poter tranquillamente convivere. Il paragone va fatto, secondo me, fra Zapata e chi avrebbe dovuto sostituirlo, vale a dire Defrel, e qui il paragone è assolutamente impietoso!

      • Marco scrive:

        Michele

        Comprendo benissimo ciò che dici, mi ero limitato a puri dati statistici.

        Quagliarella ha inciso nell’economia di gioco in modo decisivo sempre.

        Zapata molto meno, fare 4 gol nella stessa partita al frosinone ad esempio non hanno lo stesso valore dei gol di Quagliarella.

        La differenza sta invece negli altri settori, dove la SAMPDORIA ha numeri impietosi, ormai nel calcio moderno se non segnano i centrocampisti lo fanno i difensori , mentre da noi non segnano praticamente mai.

        L’atalanta ha tirato fuori 15 gol dalla difesa, qualcosa avranno portato in classifica credo.

      • Sand66 scrive:

        Michele

        Credo che Marco intendesse che più che lui la differenza la fa la squadra che gli gira intorno, ti ricordo che Zapata ha giocato con Quaglia e alla fine non ha reso come quest’anno (al contrario del nostro capitano) quindi ritengo che il sistema di gioco e i compagni di reparto lo aiutino molto, non era difficile pensare che sostituendo Petagna con Zapata la Dea ci avrebbe guadagnato, semmai mi domando, come si fa a vendere una punta così ad una diretta concorrente?

    • El Cabezon scrive:

      *Marco
      non è ti bastata la partita di domenica per prendere atto che AD OGGI il loro tridente è più forte del nostro?
      Mi sembra di capire che hai ancora dei dubbi..

      • Sand66 scrive:

        A me sembra che più che il tridente la differenza l’ha fatta la super parata su Ekdal, fosse entrata quella staremmo a dire che i tre bergamaschi davanti non sono stati un granché.

      • Marco scrive:

        El Cabezon

        bello dimenticarsi le ultime 3 sconfitte consecutive dell’Atalanta contro di noi vero?

        Dove all’andata il trio delle meraviglie ha fatto ridere.

        Ma conviene rigirarsela come meglio si crede.

        Per me Quagliarella è un campione , Gomez ed Ilicic ottimi giocatori.

  84. Jan scrive:

    Purtroppo mi apsettavo una sconfitta con l’Atalanta, ritengo che siano diversi i motivi per cui questa squadra non sia all’altezza, a partire da chi ha fatto la campagna acqusti ai limiti di questo “grande maestro di calcio” come lo chiama il Sig. Ferrero.
    Sono inoltre, come tutti voi penso, schifato dal comportamento e dal modo di esprimersi del Sig. Ferrero nei confronti della stampa nel rispondere alle domande inerenti la cessione della Società. Per replicare con il suo stesso lessico, in modo che comprenda al meglio, speriamo che si tolga dai coglioni !!!!
    No comment il comportamento di Gasperini che speriamo venga duramente sanzionato !!!!

  85. Michele G. scrive:

    Maurizio, spero di poter assistere alla trasmissione di questa sera di Gradinata Sud. Sono ovviamente interessato a tutti gli argomenti che saranno discussi con il contributo dei tuoi ospiti in studio e di chi potrà intervenire in qualche modo da casa.
    Tuttavia, sarei particolarmente interessato alla possibile risposta di Garrone alla pesante “sparata” di Ferrero nei suoi confronti (oltre che nei vostri confronti), affermazioni per le quali, come al solito e su “consiglio” di un suo collaboratore, Ferrero ha fatto una parziale retromarcia, che, secondo me, ha solo peggiorato la situazione, in quanto significa che ciò che ha detto lo pensa davvero in cuor suo.
    È altresì vero che un perdurante silenzio da parte di Garrone porterebbe a pensare che la sparata fosse voluta e mirerebbe a sollecitare Garrone stesso ad intervenire nella trattativa per la cessione ad uno dei fondi che si sono proposti. Sarei curioso di sapere quale sia la chiave di lettura sia delle affermazioni di Ferrero, che del silenzio di Garrone e quali elementi ci siano a conforto dell’una o dell’altra ipotesi.
    Sperando che tu ti faccia portavoce di questa mia richiesta ti dico sin d’ora grazie!

      • Michele G. scrive:

        Ho letto con molto interesse l’articolo del quale mi hai fornito il link, il quale, tuttavia, risponde solo parzialmente alla mia domanda. Che ci sia la trattativa e che a rappresentare il fondo ci sia il giovane manager Federico Oliva, lo avevo già letto nei giorni scorsi in un articolo comparso in internet (non ricordo pubblicato da chi). Come avevo detto in un mio precedente commento, aspetto gli eventi, sperando, ovviamente in una fumata bianca, che significherebbe via Ferrero e Vialli al vertice della società. Un sogno per me!
        Io sarei curioso di sapere se Garrone abbia dato qualche segnale di reazione alla sparata di Ferrero e come debba essere interpretato questo suo perdurante silenzio. Personalmente, fossi stato in Garrone, dopo che il nostro ahinoi attuale presidente ha detto quello che ha detto, non sarei rimasto in silenzio. Delle affermazioni così pesanti avrebbero meritato una risposta immediata e perentoria. Sinceramente, dal giorno del passaggio di mano della società in poi, non riesco a comprendere l’atteggiamento silente e passivo di Garrone.

        • Maurizio.Michieli scrive:

          Nessun segnale da Garrone ma Ferrero si è scusato pubblicamente con un comunicato. Con un comunicato ovviamente. O con video messaggi bulgari. Alle domande non risponde.

          • Michele G. scrive:

            Quindi, mi confermi che le scuse di Ferrero valgano meno del due di picche (quando la briscola è denari). I comunicati di Ferrero mi ricordano un po’ quelli del MinCulPop.

          • petrino scrive:

            e’ come quando su FB dicono peste e corna di qualcuno, ma dopo un po’ cancellano il messaggio, che pero’ e ‘ apparso.

    • petrino scrive:

      Garrone non rispondera’ mai.
      Contradirebbe se stesso dopo avergli regalato la societa’ con tutti gli annessi e connessi.

      • Michele G. scrive:

        Petrino, ciò che dici è assolutamente logico, ma tu, dopo aver letteralmente regalato la società a quell’individuo, te le saresti tenute quelle affermazioni così pesanti rivolte al tuo indirizzo? Qualunque persona di buon senso gli avrebbe risposto per le rime. A meno che, non lo abbia fatto in privato, aggiustandogli un po’ il tempo. Pubblicamente, io penso che comunque Garrone non ci faccia una bella figura rimanendo in silenzio. Seconda ipotesi che tu stesso, mi pare, avessi avanzato, è che in realtà le affermazioni di Ferrero non fossero un messaggio in codice per Garrone circa la cessione della società.

        • petrino scrive:

          In privato sono d’ accordo che puo’ essere intervenuto vs. ferrero, ma sulla stampa e in tv garrone non dira’ mai nulla.
          Lo ripeto, ma non conosciamo i patti parasociali, sempre che ve ne siano, intercorsi tra ferrero e garrone sulla cessione o , come la si voglia definire ,della samp.
          A mio parere le dichiarazioni al veleno di ferrero, sui petrolieri e sui debiti maturati, che peraltro sono stati sempre onorati dalle societa’ dei garrone, tipo Polcevera o Sanquirico, sottintendono che le pressioni su ferrero per vendere sono fortissime.

  86. Fabrizio scrive:

    E pensare che Giampaolo non vedeva l ora che arrivasse DEFREL al posto di Zapata…..che tristezza ma di cosa stiamo parlando???’ salvezza assicurata ma ci pensate che noia fino alla fine ….speriamo nel Gianlu……anche se…..ho paura….
    Cordiali saluti a tutti

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Questo lo ha detto Ferrero, non Giampaolo. Fossi in te, terrei in considerazione anche le dichiarazioni di Giampaolo e dello stesso Zapata (“Con Giampaolo ho avuto un ottimo rapporto e gli devo molto”).

    • Edoardo scrive:

      Le notti brave se le fanno più o meno tutti, il vero problema è che Defrel non segna più da 4 mesi e oltretutto a vederlo in campo non dà proprio l’impressione di sudarsi la maglia, invece sulla cessione di Zapata non sapremo mai chi ha deciso veramente -l’allenatore, la società o il giocatore? – comunque la cosa certa è che abbiamo fatto un errore madornale, su questo non ci piove…

      • francesq scrive:

        E’ stata un’operazione economica.

        Prestito a poco, obbligo di riscatto a molto.

        Lo rivendo prima che scatti l’obbligo di riscatto a molto.

        Se Giampaolo avesse tutta questa voce in capitolo sul mercato, credo che avrebbe tenuto volentieri molti dei giocatori che sono stati ceduti in questi anni.

        Fermo restando che la plusvalenze tengono in piedi la baracca e dunque… che vogliamo farci?

        • Edoardo scrive:

          Forse potevamo tenerci Zapata evitando di prendere Gabbiadini e Defrel e poi da questa tanto decantata Primavera ma non esce mai nessuno per rinforzare la Prima Squadra? E poi avevamo Puggioni in casa e siamo andati a prendere Audero per 20 milioni, guarda io capisco il discorso delle plusvalenze ma secondo me anziché andare in TV a fare le comparsate si poteva fare meglio su tante altre cose…

          • El Cabezon scrive:

            Puggioni manco gioca più nel Benevento, in serie B, PER SCELTA TECNICA, ma di cosa stiamo parlando?
            Tocca leggere cose incredibili!

  87. GIANNI scrive:

    La società vuole: salvezza tranquilla, plusvalenze e NO Europa per non dover rinforzare la squadra.
    Per questo Giampaolo è un ottimo allenatore e lo ha dimostrato in questi anni.
    Saluti e Forza Doria anche siamo usciti delusi dallo stadio!

  88. NYC scrive:

    La cosa piu triste e che questo non ha intenzione di vendere, e perche’ dovrebbe stipendio milionario , ogni tanto si fa pure un premio … squadra a centroclassifica ma chi glielo fa fare ?

    e nessuno valuta la Sampdoria 150 milioni , prima erano 100 , poi 150 …. ragazzi questo non c’e’ lo togliamo piu dale skatole questa e’ la dura realta’ .

    Dei risultati sportivi, Europa non Europa non gli frega nulla a nessuno …

  89. Sirbiondo scrive:

    Egregio dott. Michieli,
    Se la rosa, come ha sopra scritto, vale tra il nono e l’undicesimo posto, e siccome è ormai evidente che quello sarà il nostro piazzamento, quale è il valore aggiunto che apporta il miglior allenatore possibile, idolatrato fino allo sfinimento dai competenti addetti ai lavori?

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Un piazzamento superiore al valore dell’organico per larga parte del campionato, il bel gioco, la valorizzazione di molti giocatori, la ricostruzione della squadra ogni anno da zero, il non fare danni.

      • Edoardo scrive:

        Però dai Maurizio bel gioco no, la squadra gioca bene mezza partita su cinque e il piazzamento va giudicato a fine campionato, mi dispiace ma per me c’ha ragione Sirbiondo…

      • Sirbiondo scrive:

        Punto per punto: il positivo piazzamento parziale è irrilevante e quasi deprimente in realtà (se sei sesto per 2/3 di campionato e poi finisci nono… Io sono ancora più arrabbiato). Il bel gioco è soggettivo e comunque parziale. La valorizzazione forse è l unica che condivido. La ricostruzione la hanno tutte le squadre (e Viviano e Silvestre li ha mandati via lui, è noto). Il non fare danni… Speriamo perduri.

        • Edoardo scrive:

          Concordo…

        • BoboVero scrive:

          @Siribiondo.
          concordo sull’aleatorietà del buon piazzamento, quando è tale solo per 2/3 della stagione.
          Tuttavia temo rimpiangeremo Giampaolo nel caso, probabile, il prossimo Doria avrà mentalità “opportunistica” e atteggiamento attendista più dell’attuale….

        • Franco scrive:

          Per me Gpaolo, insieme a Osti, non hanno fatto fare neanche tanti soldi alla Samp. Rivediamoci tutti i giocatori acquistati e poi mai valorizzati e lasciati andare via per poco. Ferrero credo che questo piano piano lo abbia capito. Vedremo, ma per me , anche se rimane il Presidente della Samp, cambia tutti e due. Chiunque sia il Presidente, il prossimo torneo nuovo manager e nuovo allenatore. Io dico Samp migliore il prossimo anno. Cordiali Saluti.

      • Luca B scrive:

        Scusa Maurizio per quanto concerne il bel gioco, beh è opinabile, molto opinabile.
        Io mi annoio letteralmente quando giochiamo. I mille passaggetti, palla avanti palla indietro, i mancati tiri in porta dal limite, l’inesistenza di una gestione delle palle inattive, per me equivale a gioco schifoso. Quello che voi chiamate gioco, io lo chiamo torello. Il gioco di Gianpaolo basato sul possesso palla è secondo me il fare melina 2.0. Di bello da vedere nelle squadre di GIanpaolo è l’applicazione del fuorigioco e basta. E’ un’allenatore uguale a se stesso, non è mai cresciuto ne si è mai evoluto. Nella Samp, cosi come nell’Empoli e nella Cremonese, le sue squadre hanno sempre fatto lo stesso gioco, gli stessi campionati. Caso strano scoppiavano a Febbraio. Ci siamo dimenticati dell’Empoli che correva a 100km/h, sembrava la rivelazione del campionato e poi si ritrovava a salvarsi?. Quest’anno danni ne ha fatti eccome e li elenco.
        1. Scazzare talmente tanto Kownacki da indurlo a urlare per essere ceduto. Era l’unica punta di ruolo che poteva sostituire Quagliarella, ma gli preferiva Caprari e Defrel (scarsi e non sono prime puntei). Secondo me lo ha pure sottoposto ad una forma di mobbing mettendolo rare volta in campo a 5 minuti dlla fine.
        2. Impedire la partenza di Tonelli nel mercato di Gennaio, togliendo di fatto un buon giocatore alla rosa, visto che come sappiamo, dopo un certo numero di partite scatta il riscatto obbligatorio e non c’è nessuna intenzione di riscattarlo.
        Siamo scuri che Gianpaolo sia un ottimo valorizzatore di giocatori? Guardiamo piuttosto quanti giocatori hanno reso al di sotto delle aspettative (nelle squadre di provenienza erano molto validi) e quanti invece sono esplosi. Non è che quelli che hanno generato faraoniche plusvalenze sono di fatto merito di un certo Pecini?

    • Maraschi scrive:

      Grande!

    • Fra Zena scrive:

      speriamo di finire tra il nono e l’undicesimo! Dovremmo fare almeno ancora 12 punti, non sarà facile con il nostro calendario

  90. Vincenzo scrive:

    Bella partita, l,Atalanta ha meritato ma volevo rilevare questo, giocano partite da luglio scorso e anche la coppa italia: perché non parliamo un po’ di condizione atletica differente…

    Forza samp

  91. petrino scrive:

    1 turno a Gasperini e 15000 euro di multa.
    Se un calciatore faceva lo stesso con un ‘altro, anche nel tunnel, prendeva 3 giornate.
    E’ tutta una buffonata.

  92. Sandoia scrive:

    Spero di non sentire le solite cose Giampaolo ha fatto il miracolo con Cagliari e Spal ma contro gli Orobici Non e bastato.
    Il castello di carta e sempre crollato per molto meno vedi Trotta Ciofani .
    Siamo stufi di sentire che gli avversari di turno hanno più forza fisica corrono di più sono pericolose nell’uno contro uno nel secondo tempo Sporcano la partita giocano con cattiveria bastabasta basta preferisco il Rock n Roller alla ballo del Qua Qua

    • Franco scrive:

      Caro Sandoia, stai tranquillo, il prossimo campionato vedremo una Samp piu’ bella. Se rimane Ferrero arrivano Di Francesco o Pioli. Se arriva Vialli una sorpresa. (Sousa). Questo e’ il mio pronostico. Ciao.

  93. livio scrive:

    LA GIUSTIZIA SPORTIVA??????????????
    Sono allibito e deluso per l’assoluzione plenaria concessa al reo confesso Gasperini.
    Tanto più allibito per le dichiarazioni del Pres. Gravina che testualmente dice ” Ha chiesto scusa. Null’altro da dire…”
    Rilevo che Gravina, nella sua posizione, avrebbe dovuto tenere ben altro atteggiamento e che avrebbe dovuto sapere che ILSIG. GASPERINI NON SI E’AFFATTO SCUSATO.
    Questo è un invito palese a continuare in questi atteggiamenti beceri e piagnucolosi che gli sono abituali!!
    Mi auguro vivamente che Ienca e la Società non gli consentano di evitare una giusta sanzione!!

  94. Marziano scrive:

    Bastava leggere il libro di M. Giordano – I pescecani per capire che pesce fosse….
    M2 dovresti menzionarlo stasse.

    ciao e grazie ancora

    #ferrero non mi rappresenti

  95. pier56 scrive:

    A mattegenovese: pensa a non scrivere tu delle cazzate. Non sono Ferrero, ma un tifoso legittimamente indignato dalla società, senza obiettivi se non quello di sopravvivere, da un allenatore che sarà anche bravo nel suo unico modulo ma incapace di variarlo e di dare un po di grinta alla squadra, dalla squadra stessa che, a parte il fantastico Quagliarella , ha un rendimento altalenante e fallisce spesso gli appuntamenti più importanti.
    Ribadisco il giudizio su Defrel, un attaccante sopravvalutato che o non tira in porta o fallisce occasioni che un giocatore di A dovrebbe concretizzare, considerando anche la pochezza tecnica delle squadre del campionato italiano. Ortega, per chi non se lo ricorda, era un giocatore argentino, una m. punta con una tecnica eccezionale, anche se a volte alzava un po il gomito. Tifosi più anziani dicono così anche del mitico Skoglund…

    • Matte Genovese scrive:

      Nn credo che Defrel sia uno scappato di casa tutto qua…. Per il resto sono pienamente d accordo con te pier56…… senza nessuna offesa.

    • petrino scrive:

      Mi pregio di avere visto giocare Nacka Skoglund ai mondiali del 58 in Svezia, visti in tv, e poi nell’ Inter e per ultimo nel 60/61 nella Samp.
      In quegli anni vi era una teoria secondo cui erano forti le nazionali scandinave, la svizzera, in quanto non avendo fatto la 2^ guerra mondiale, i loro giovani erano stati preservati e sopravissuti. alla guerra.
      Un sinistro fatato, peccato che, come molti svedesi abituati al freddo polare, ” gli piacesse anche il gin e la vodka. Sposo’ miss calabria, ebbe 2 figli, di cui uno fu un discreto giocatore e poi torno’ in svezia e fu trovato morto in casa.
      Gli hanno anche fatto un statua di bronzo dove e’ nato.
      Mora. poi Toschi. Ocwirk, Brighenti. Skoglund, Cucchiaroni. 4^ posto nel 60/61
      partita mitica 30 aprile 1961, Samp Iuve 3 a 2, 56.000 spettatori.
      Un’ annedoto su tito Cucchiaroni.
      Si allenavano sul precedente campo di Marassi, nella lun etta dietro la porta sotto la Sud e si poteva entrare a guardare e attendere quando uscivano.
      Nel 1960 Cucchiaroni ci racconto’ che durante le partite tra river e boca tra il 1957 e 58 tifosi si sparavano. dentro e fuori il campo.
      Noi ragazzi eravamo stupiti.
      All’ epoca sembrava fantascienza, anche se oggi tali performances avvengono purtroppo anche in italia
      E naturalmente si fumava una turmac. Fine dell’ amarcord

      • Edoardo scrive:

        La Storia insegna sempre, grazie Petrino per l’interessante amarcord…

      • livio scrive:

        Petrino…….che nostalgia….C’ero anch’io…..E’ allora che sono diventato Sampdoriano.
        In casa mia erano dell’altra sponda!!

      • Franco scrive:

        Caro Petrino, ti posso dire che a quella partita c’ero anch’io. 2 gol di Sivori, 2 di Brighenti e gol di Ocwirk. Con rigore sbagliato di Skoglund. Sono “diventato” Sampdoriano vedendo la maglia e il biondo Svedese. Che chiamavo “Scavolo”. Grande, Ciao !.

      • Moussa Dembele scrive:

        Grazie Petrino! Mi hai riportato ai racconti di mio papa’ il cui idolo era Ocwirck.

  96. Sandoia scrive:

    Non vorrei essere frainteso
    Con

    un altro tecnico i deficit della Sampdoria non si dissolvono
    Ma quando gli avversari sono anche troppo carichi e commettono errori come il rigore le energie nervose si devono trovare si può e si deve dare di più in casa e con un pubblico come il nostro .

  97. Marco scrive:

    La SAMPDORIA aveva vinto le ultime 3 partite di campionato contro l’Atalanta, ne perde 1 e si decanta la superiorità assoluta della rosa dell’Atalanta.

    A me sembrano 2 squadra che si equivalgano, una ha un presidente vero ed un ottimo tecnico, noi abbiamo un cafone/clown come presidente ed un buon allenatore.

    • El Cabezon scrive:

      In linea di massima posso anche concordare con te, loro a mio avviso più forti in avanti ma negli altri reparti ce la giochiamo, piuttosto c’è da rilevare come le tre vittorie consecutive sull’Atalanta fossero state davvero tutte piuttosto fortunose per come si svilupparono i match, paradossalmente abbiamo perso quello nel quale abbiamo fatto meglio…
      Se poi a fine stagione l’Atalanta arriva rispettivamente quarta e settima e noi decimi qualcosa vorrà pur dire, la classifica finale raramente inganna…

      • Marco scrive:

        El Cabezon ce la giochiamo talmente tanto che loro hanno fatto 15 gol dalla difesa e noi 1.

        Noi vinciamo di fortuna loro di prepotenza, ottima visione, bravo.

    • Franco scrive:

      Caro Marco e’ una bella differenza, che fa’ una Squadra migliore dell’altra. Ciao.

      • Marco scrive:

        Ciao Franco, concordo su questo.

        Ma su quello che si dice che l’attacco dell’atalanta sia molto meglio del nostro assolutamente no.

        Sarebbe un insulto verso Quagliarella che è un campione.

  98. Maraschi scrive:

    Come speravo, al Cholo hanno strizzato le p….e a Torino. Ciao ciao

  99. Solosamp1946 scrive:

    Se le indiscrezioni che date sulla trattativa sono reali ( offerta di 110.milioni) allora bisogna che tutte le componenti del tifo organizzato e della stampa locale scendano in campo…Bisogna massacrare Ferrero e cacciarlo…perché questo meno di 150 non prende…Bisogna contestarlo 7 giorni su 7 per fargli capire quanto non lo vogliamo

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Le contestazioni organizzate non sono mai state (per fortuna) nel dna dei tifosi della Sampdoria e secondo me è un bene. Perché chi subentra sa che un domani non toccherà a lui. E magari subentra più volentieri. Quindi, la mia opinione è che le critiche sono legittime, le prese di posizione anche, le contestazioni plateali no.

  100. Edoardo scrive:

    Belin CR7 è proprio un’Ira d’Iddio, praticamente ha vinto la partita da solo! Peccato perché mi ero già messo al fresco lo spumantino delle grandi occassioni, sarà per la prossima volta…

    • Massimo Pittaluga scrive:

      edoardo cr 7 ha fatto la difefrenza ma tutta la juve a fatto una partita da grande squadra su tutti emre chan e bernardeschi e tutti in generale.

      • Edoardo scrive:

        Sì sì Massimo hai ragione, ma la Juve io non posso soffrirla lo stesso, per me è fin peggio dei bibini per tutto quello che rappresenta, per me la Juve è davvero l’antisport per eccellenza…

    • Matte Genovese scrive:

      Tu vivi sperando nelle sconfitte della juve, mi sa che dovrai smettere di bere ahahahah (ovvamente le sto scrivendo in simpatia Edo…. )….. Speriamo che la boccia te la stappi dopo il derby !!!!! (con tutti gli scongiuri possibili chiato ) !!

      • Edoardo scrive:

        Una volta ho provato a darci un taglio con l’alcol e con le donne, ma sono stati i 20 minuti peggiori della mia vita… Ti ricordi chi lo disse?… Beh vale anche per me… Allora dai tocchiamoci i cosiddetti e aspettiamo il derby per stappare, speremmu ben…

        • giovanni scrive:

          Giorgino Bello…”molti dei miei soldi guadagnati con il calcio li ho spesi in donne ed alcool, gli altri li ho sprecati…”

    • Jan scrive:

      Ieri sera Ronaldo ha fatto Ronaldo ma…..che partita !
      Tutta la Juve ha giocato alla perfezione, tipo Bernardeschi !
      Anche io ero quasi certo e quindi pronto a stappare una bottiglia, ma nulla dire !

  101. Edoardo scrive:

    Sulla trattativa per la cessione direi che ci siamo quasi (incrociamo le dita!), così da semplice tifoso non addetto ai lavori direi che 110/120 milioni di Euro dovrebbe essere più o meno il valore reale della Samp, consideriamo inoltre che ci sono alcune infrastrutture a debito e che alcuni giocatori non hanno mantenute le attese (vedi Praet, Kownacki, Caprari, Gabbiadini e Defrel), dunque secondo me o si vende adesso o non si vende più, nessuno tirerà fuori 150 milioni netti accollandosi pure i debiti per le palazzine e senza grosse plusvalenze all’orizzonte… A proposito, i 20 milioni di Audero chi li tirerà fuori, questa dirigenza o quella che subentrerà?… Aspettiamo notizie…

    Ohi ohi ohi… Ohi ohi ohi… Luca Vialli torna con noi…

    • Luigi scrive:

      Speriamo Edo anche io spero in Gianluca ma con certi personaggi romani in giro finché non ce’ firma vado molto cauto. Il massimo sarebbe il cambio di proprietà e vittoria nel …..

  102. andrea scrive:

    Per me chiede 150 per arrivare a 120 130 se è vero che loro come prima offerta 110 si può tranquillamente arrivare a 120 o al massimo a 125 e chiudi

  103. Franco scrive:

    Gentili tutti. Ringrazio per l’ospitalita’ il Sig. Michieli e il suo Blog. Per divertimento e curiosita’ ho letto volentieri tutti i commenti. Complimenti a tutti. In estrema sintesi dico questo : mi sembra giusto non accontentarsi sempre della meta’ classifica. Si puo’ competere per posizioni Europee. Ci vogliono altri dirigenti, un’altro allenatore, e di conseguenza altri tipi di giocatori in funzione di un gioco di respiro internazionale. Aperto su tutto il campo, con raddoppi sulle fasce e cross dal fondo. Abbiamo visto o no come la Juve ha battuto l’Atletico ?. Con i cross e i colpi di testa di Ronaldo !. Certo sono bravi con il “fenomeno” in piu’, ma non cercano la via della rete per imbuti centrali. E’ ovvio che il gioco deve essere vario e puo’ crearsi in diverse posizioni, ma non si puo’ giocare con due esterni bassi che fanno anche la fase di attacco crossando da dietro. Bisogna andare sul fondo per crossare, e ci vogliono delle sovrapposizioni sulle fasce laterali. Con giocatoti adatti ed il centravanti di fisico. Quagliarella e’ ancora un grande giocatore, ma non potra’ fare tutto da solo. Insomma,e finisco di tediarvi, dal punto di vista tecnico e tattico abbiamo visto la differenza di gioco tra Atalanta e Samp ?. Non e’ solo una differenza tecnica tra giocatori chiaramente. Basta, scusatemi, buon seguito e grazie a tutti.

  104. Massimo Pittaluga scrive:

    se l’offerta è di 110 milioni spero che romei e tutto il cda spinga e che chi può lo spinga fuori. sono un sacco di soldi e un offerta seria. credo che se la rifiutasse si aprirebbe un serio problema per lui

    • Massimo Pittaluga scrive:

      mi è partita l’ultimo commento senza completare. sarebbero problemi ambientali per ferrero perché rifiutare un offerta di questa portata con in testa una persona come vialli mentre già l’ambiente ti mal sopporta creerebbe un ulteriore contestazione sicura e non potrebbe dire che l’offerta non c’è o è bassa. tirerà ancora ma speriamo che si trovi la quadra.

      • Michele G. scrive:

        Massimo, hai espresso al meglio quello che è il mio sentimento e, penso, quello della stragrande maggioranza dei Sampdoriani.
        Certo, l’ambiente per Ferrero si farebbe molto difficile in caso di suo rifiuto nei confronti di una bandiera come Vialli! Non vorrei essere nei suoi panni se davvero dovesse respingere l’offerta, visto che la Sampdoria lui non l’ha pagata neanche un centesimo e la presunta valorizzazione da lui operata non giustificherebbe i 50 milioni in più rispetto alla richiesta da lui stesso ipotizzata un anno fa.

  105. vincenzo scrive:

    Anch’io ero pronto per festeggiare…e sono veramente rimasto male e arrabbiato ma è il gioco delle parti e bisogna accettare gli sfottò ecc.; la differenza a parte CR l’ha fatta l’ aspetto mentale, adesso bisogna pazientare ma non è detta l’ultima parola.
    Ma per non esulare dall’oggetto del blog a me sinceramente di come si è comportato Gasperini interessa poco, concentriamoci sulle prossime partite: vincere con Sassuolo e Milan e poi vediamo, altrimenti ci dedicheremo alle vicende societarie e al toto allenatore: di tutto di più.. .

    Forza Sampdoria

  106. Edoardo scrive:

    X MAURIZIO

    Comunque se Vialli dovesse prendere il Parma (piano B) sarebbe una sconfitta per tutti, come se Maldini diventasse presidente della Juventus o Totti presidente dell’Inter, belin solo a Genova succedono ‘ste cose, speriamo davvero che raggiungano velocemente un accordo perché io sono stra-stufo di vedere sotto alla Lanterna Blucerchiata romanisti, interisti, atalantini, polacchi e pure geonani che tristezza, la rifondazione deve passare attraverso una “riappropriazione” del club da parte dei veri sampdoriani, non so tu Maurizio come la pensi, ma per me questo è un fattore imprescindibile al di là di tutti i discorsi economici e finanziari…

    • Michele G. scrive:

      Edoardo, la penso esattamente come te! E penso anche che questo sia il sentimento della stragrande maggioranza dei Sampdoriani.

      • Edoardo scrive:

        Sì infatti da tifoso io vorrei rivedere una Samp come ai tempi di Flachi e Bazzani, una dirigenza genovese sobria e seria anche se con capacità economiche limitate, giocatori che si sudano veramente la maglia, pochi stranieri e là davanti 2 attaccanti con un briciolo di classe e fantasia che sappiano buttarla dentro, poi se finiamo settimi, decimi o tredicisemi per me coi tempi che corrono cambia poco…

    • maverick scrive:

      “per me questo è un fattore imprescindibile al di là di tutti i discorsi economici e finanziari…” per il cuore dei tifosi si ma se poi finisci in disgrazia e sparisci perche non hai soldi….Non so quanto te ne fai del presidente genovese/sampdoriano

      • Edoardo scrive:

        Ma vuoi che a Genova (o a Londra) non ci sia qualcuno che possa fare quello che fa Ferrero ma magari con un briciolo in più di sobrietà e un po’ più di sincero attaccamento ai nostri colori sociali? Io a questa storia che dobbiamo per forza farci gestire da romanisti, interisti e atalantini non mi ci voglio proprio rassegnare, ti ripeto io non mi aspetto la Luna e nemmeno chissà quali trofei ma essere amministrati così da dei foresti come un’azienda di rubinetti dai è veramente troppo…

    • Franco scrive:

      Caro Edoardo, per me Vialli sta’ spingendo al massimo per venire alla Samp. Vuole fare il Dirigente per misurarsi con qualcosa di pratico. Ricordiamoci cosa era Vialli !. Un combattente con una grinta incredibile. E’ stufo di fare i soliti commenti negli ovattati studi televisivi. Magari trova qualcuno che pur di mandare via il viperetta ci mette la differenza tra richiesta e offerta fondi !!. E’ una battuta ovvio, ma io spero molto che il grande GianLuca venga accontentato. Per tante ragioni…Ciao.

    • Luca B scrive:

      Anc’io la penso come te Edoardo, tanto che non digerisco neanche la presenza di uno Ienca bibino come nostro Team manager

  107. Jan scrive:

    Buongiorno Maurizio,
    ci sono particolari indiscrezioni che filtrano in merito alla cessione della Società ?

    Speriamo che il Sig. Ferrero venga ben consigliato su come si conduce una trattativa tra due parti ormai vicine, viste le cifre. Ovviamente dei passi devono farli entrambi i contendenti. Sicuramente la sua assenza alle trattative è un ottimo segnale.

  108. luca scrive:

    sono d’accordo con Massimo Pittaluga anche se onestamente il fatto che un fondo non arrivi (ma forse lo stà già facendo mentre scrivo) ad aumentare la cifra di 10/20 milioni di € cosi da chiudere definitivamente a 120/130 mln (che suppongo sia la cifra congrua e giusta anche per Ferrero) mi fà un pò pensare e dubitare , il sole nome di G. Vialli mi dà delle garanzie e mi rassicura ! il suo amore nei confronti dei nostri colori, la sua determinazione ed il suo entusiasmo mi fanno ben sperare (ho forse torto Maurizio?) e poi dopo aver visto la “remuntada” di ieri sera degli zebrati mi sale un pò di malinconia per le Coppe e per il fascino che le stesse riescono a trasmettere!!!!!! attendiamo e speriamo :-)

    • Michele G. scrive:

      Luca, purtroppo lo scopo di un fondo è quello di realizzare utili e non pagare un centesimo di più ciò che valuta che abbia un certo valore. Pur avendo come riferimento Vialli, gli altri rappresentanti del fondo non sono tifosi blucerchiati disposti a fare un sacrificio economico per la propria squadra del cuore! Bisogna valutare da tecnici finanziari quale sia il reale valore della società e del suo patrimonio, che non è costituito solo dai giocatori, ma anche dalle infrastrutture e una parte di quelle, a quanto risulta, sono a debito, quindi, andrebbero detratte dal computo. Come andrebbero detratto il valore (a volte fittizio) di quei giocatori che non sono stati ancora riscattati o non ancora pagati. Mi sa che il buon Ferrero, nello sparare 150 milioni di richiesta, ci infili anche gli importi da detrarre! :-)

    • Stefano_1970 scrive:

      Il fondo avrà messo sul tavolo delle argomentazioni circa la propria offerta. Hanno fatto un passo avanti. Chiaro che se Ferrero continua a restare fermo sulla posizione dei 150 milioni non ci sono spiragli

  109. Davide Tortorici scrive:

    Secondo me il problema più grande è che segna solo Quagliarella, l atalanta è forte ma non mi sembra poi tanto più forte di noi

  110. Martino Imperia scrive:

    Esonerato Iachini.

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Così può tornare alla Sampdoria al posto del vituperato Giampaolo.

      • Edoardo scrive:

        Però dai Maurizio quello che tiene sù la baracca per me è Quagliarella coi suoi gol e non certo Giampaolo col suo lentissimo tiki-taka…

      • Sirbiondo scrive:

        E Giampaolo potrà spiccare il volo verso lidi più consoni : Barcellona, Madrid, Manchester, Parigi. Sono certo che non si faranno sfuggire un’opportunità del genere.

      • Massimo Pittaluga scrive:

        Maurizio dai Gianpaolo come tutti i mr di squadre di seconda fascia ha i suoi detrattori. li ha anche Allegri che è un mr vincente sin dai tempi del milan. la maggior parte apprezza Gianpaolo anche chi magari non apprezza il suo gioco. io lo apprezzo anche se preferisco il gioco arioso e sulle fasce ma la samp ha una sua identità. su iachini anche qui perché sminuirlo. iachini ha fatto tanti campionati ottimi in B ma in A non ha mai avuto una squadra buona da allenare. magari non avrebbe fatto bene ma la prova non l’abbiamo. l’empoli è poca cosa e occupa la posizione che può occupare. se la gioca con poche altre squadre per salvarsi.

      • Luigi scrive:

        Ciao Maurizio ho capito la tua giusta ironia iachini non vale certo Giampaolo però accessibili alla Samp che possano ripetere il suo piazzamento finale e valorizzare qualche baldo giovane si,cerchiamo un po’ di equilibrio.

      • Martino Imperia scrive:

        L’uomo giusto per andare oltre il 10o posto

        Oltre: in un verso o nell’altro :)

      • Michele G. scrive:

        Non prima della fine del campionato Maurizio, visto che un allenatore esonerato non può subito andare ad allenare un’altra squadra! ;-)
        E’ una battuta, ovviamente, come la tua.

      • francesco scrive:

        magari con iachini non facciamo il solito finale inglorioso….

      • Marco62 scrive:

        Bravo diglielo a tutti quelli che lo rivolevano a Genova……

      • Heisenberg scrive:

        Farebbe peggio?

      • Franco scrive:

        Sig. Maurizio lei e’ il padrone di casa e un ottimo giornalista. E quindi e’ anche giusto che possa avere “l’ultima parola”, pero’ mi consenta. Un grande allenatore avrebbe convinto la Societa’ a non vendere Muriel e Zapata. E a perseguire i suoi legittimi scopi economici agendo sulla vendita di altri valutati giocatori, che alla Samp di questi anni non sono certamente mancati. I due colombiani avranno certamente le loro pause durante i tornei, come tutti gli atleti, ma sono spettacolari come pochi nel campionato italiano. E sarebbero stati un valore aggiunto notevole che forse avrebbe potuto portare la Samp in “Europa”. Naturalmente non c’era nessuna sicurezza di questo. Ora pero’ e’ sicuro che l’Europa la Samp se la scorda. (Vorrei essere smentito alla grande !). Cordìali Saluti.

        • Maurizio.Michieli scrive:

          Appunto, ma Giampaolo non è un grande allenatore, nel senso che non allena una grande squadra, intesa costruita per vincere. Allena una squadra costruita per vivacchiare bene in serie A e permettere al proprietario di guadagnare legittimamente soldi. Per me questo lavoro lo sta facendo benissimo, Giampaolo. Ma non pretendo assolutamente di avere l’ultima parola. A ciascuno la sua, ciao!

          • Sirbiondo scrive:

            Il problema non è quello: l anno scorso con un girone di ritorno delittuoso si è gettata alle ortiche una Europa probabile. É onestamente imperdonabile. La colpa la hanno tutti, società e allenatore in testa. Per il resto, per me Giampaolo vale Maran : un triste centroclassifica anonimo. C’è di peggio? Certo. Zenga ad esempio. Però i complimenti a chi fa il suo, e lo fa da 6, sono esagerati. E Giampaolo è un po’ come Zeman : ne parlano bene solo gli avversari

          • Matte Genovese scrive:

            Maurizio questa mediocrita non piace a nessuno, apparte a qulalche speudosampdoriano e forse a bordon che dice che i tifosi sampdoriani devono essere contenti …… ma di che ????

      • Maraschi scrive:

        Rispettando ovviamente come tutti i pareri il tuo, ma un allenatore che, quando si fa male Saponara (che peraltro fin lì aveva giocato parecchio male), non trova di meglio che sostituirlo col suo “alter ego” palesemente acciaccato, non è da vituperare? Un 4 3 3 con Defrel no? un 4 4 2 con Vieira no?

      • Marco scrive:

        E Giampaolo sarà libero di allenare Manchester united, Barcellona,Real Madrid,Liverpool, Juventus, Bayern monaco e per diletto PSG tutte insieme, visto che è il messia mai esonerato.

  111. pier56 scrive:

    Magari! Iachini uno di noi!

  112. Fabrizio scrive:

    Commento Sarcastico il tuo caro Maurizio !!!! Ma sinceramente ci sono volte in cui lo preferisco al Maestro incapace di motivare anche se stesso e incapace di guardare oltre il proprio naso…con questo lo ringrazio per il lavoro svolto e spero che al più presto lui e il viperetta tornino a Roma…..E spero che la cordata del Gianlu faccia questo sforzo !!!Ke bello sarebbe……..e magari con Di Francesco in panca……..
    Cordiali Saluti a tutti
    LUCA VIALLI SEGNA X NOIIIIIIIIIIIIIIIII
    Un Nostalgico!!!! Che cmq soffriva anche x Maraschi Saltutti Bresciani….

  113. pier56 scrive:

    L’ho conosciuto a una festa del Sampdoria club tamburino e mi è sembrato una persona vera, attaccato ai nostri colori, che si è fatto più di 500km da Ascoli per essere presente all’invito. Insomma un grande che ci ha lasciato il favoloso ricordo del ritorno immediato in A nel 2012, partendo dal 6 posto finale.

  114. Luigi scrive:

    Concordo come sempre con Edo e incrocio le dita sul cambio di proprietà che tutti i veri sampdoriani si augurano

  115. DoriaForEver scrive:

    Maurizio le percentuali a questo punto sono maggiori del 30 % della settimana fa ?

  116. P.SOLARI scrive:

    Comunque per info “diretta” al contrario di quel che Primocanale scrive a Londra di sicuro non c’ era il direttore amministrativo Bosco ; forse con Romei c’ era altra persona.
    Ma credo che non se ne fara’ ( purtroppo ) nulla.

  117. petrino scrive:

    vista la mia non piu’ verde eta’, e dopo averne viste molte, non vorrei che si pensasse che il fondo York, se anche nominasse vialli presidente, fosse un nuovo Immortale, vale a dire un nuovo Paolo Mantovani.
    Altri tempi, altre ambizioni e soprattutto paolo mantovani voleva vincere a tutti i costi, e per vincere intendo voler mettere le mani su dei trofei, come poi ha fatto, non arrivare 5/6^ per partecipare ad una E.L. e magari uscire al secondo turno.

  118. Dado scrive:

    Maurizio se fossi costretto a scommettere 1.000 € sulla cessione della Sampdoria li metteresti sul SI o sul NO? ;-)

    Grazie se vorrai prestarti a questo giochino :-)

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Aveigheli, risposte un tale… :) Diciamo che il nuovo cda della Sampdoria è stato strutturato per cedere la società, un paio di trattative ci sono ma perché vadano in porto bisogna essere in due. Al momento c’è distanza tra domanda e offerta. Resto dell’idea di qualche giorno fa: 30% sì, 70% no.

      • Edoardo scrive:

        X MAURIZIO

        Però l’offerta di Vialli a 110mln (se c’è stata) mi pare abbastanza congrua, si può arrivare forse a 120mln ma più di quello la Samp non vale eppoi Audero chi lo paga?… E le palazzine?… Oltretutto le plusvalenze son finite, Praet ha deluso e non credo che le big facciano la fila per lui, idem per Andersen che ultimamente ha fatto più cappelle di Ranocchia e non parliamo poi di Defrel e Caprari… E su Gabbiadini si sanno le formule di pagamento?… Garrone Jr ha voce in capitolo sulla cessione?… O forse tu Maurizio pensi che la cordata genovese sarebbe disposta ad offire di più?… Ragazzi secondo me 150mln non li tirerà fuori nessuno, se non ce la fa Vialli mi sa che dobbiamo rassegnarci con questa dirigenza foresta e mercantile… Aspettiamo notizie, mi raccomando Maurizio tienici aggiornati eh…

      • Michele G. scrive:

        Non vorrei essere in Ferrero se dovesse prevalere quel 70%!!!

    • maverick scrive:

      quindi se gliedi dai 10 a 1 ce li mette.. se glieli dai 2 a 1 no…troppo rischio poco guadagno :)

  119. Andrea scrive:

    Maurizio sicuramente l’incontro c’è stato ma sei sicuro della cifra offerta perché sentivo in una trasmissione un tuo amico collega come te sul pezzo ha confermato l’incontro ma non ha parlato di offerta e neanche dei 110 mil, sono sicuro che sei in buona fede ma secondo me questi incontri essendo segreti non trapela e non filtra nulla di quello che si sono detti, cosa ne pensi?

  120. fede scrive:

    Iachini ha totalizzato più esoneri di Giampaolo e non vorrei sbagliarmi ha fatto un anno di serie A dalla prima all’ultima giornata.Gioco pessimo,Va bene per la serie B.

  121. Marco scrive:

    Buongiorno Sig. Michieli,

    volevo chiederle se il fatto che gli attuali dirigenti della samp siano dati come possibili partenti non può essere interpretato come un segnale di cambio di proprietà che inserirebbe nuove figure di sua fiducia ?

  122. Franco scrive:

    Comunque notizie su internet danno Giampaolo ancora molti anni alla Samp. Mah !. Tutto e il suo contrario. Se Ferrero resta e’ anche possibile, ma se vende….!!. Meglio vedere cosa succede, ovvio. Certo che anche le informazioni si contraddicono. Forse non lo sanno neanche gli interessati cosa fare !. Saluti. W la Samp. (Speriamo almeno che chiunque decida compri almeno due grandi giocatori che facciano divertire ).

  123. Edoardo scrive:

    Se squalificano Ronaldo, la Juve la Champions se la può pure scordare… Io intanto mi tengo lo spumantino al fresco e poi vediamo…

  124. Danny scrive:

    Caro Maurizio,concordo completamente con il tuo commento:”Gli attaccanti si valutano dal numero di gol fatti in carriera”Allora,mi chiedo,perche’ e’ stato comprato Defrel?Bastava guardare le statistiche per vedere che di gol in tutta la sua carriera ne ha sempre ftti pochi,anzi pochissi,,,ho qui di fronte a me le statistiche..samo sicuri che Walter Sabatini ci abbia apportato qualcosa di positivo?

    • Michele G. scrive:

      Ineccepibile Danny, il tuo ragionamento non fa una grinza!

    • Matte Genovese scrive:

      Per me non ha portato nulla, anzi, la rosa si è indebolita , i punti sono meno di quelli dello scorso campionato, e abbiamo parecchi giocatori in infermeria….. Detto questo….

    • Luca B scrive:

      Aggiungo, perchè continuare a dare credito a Caprari che i goals li segna per sbaglio? Che era un promessa della Roma ed è stato scaricato all’Inter, la quale lo ha scaricato al Pescara?

    • Sand66 scrive:

      Se guardi le statistiche non avresti dovuto prendere neanche Zapatone, prima della Samp aveva un rendimento scarso, il massimo 10 goal nell’Udinese (da noi 11) poi adesso con la cura Gasperson (uomo ridicolo) sembra un fuoriclasse (21 goal).

  125. giovanni scrive:

    mancava…leggo con gioia che ci siamo giocati la plusvalenze con la Juventus per Audero e Peeters (valutato 4 milioni) e che si apre una lista di squadre sospettate per plusvalenze fittizie…bene…mancava alla lista.
    eh, ma i petrolieri non hanno fatto un ….

  126. andrea scrive:

    Sicuramente Maurizio di cifre ma il problema è che non sappiamo veramente e realmente quanto il Fondo abbia offerto c’è chi dice 90 chi 100 chi 110 perchè secondo me si spara 150 per arrivare a 130 quindi se hanno offerto 90 sono lontani se hanno offerto100 è un buon inizio se hanno offerto 110 la prossima volta o fanno 120 o al massimo arrivano a 130 e si fermano lì secondo me che è il valore esatto della Samp.Siamo tutti in attesa e speranzosi e Stufi di Ferrero.

  127. Michele G. scrive:

    Come avevo accennato di striscio in risposta a Luca (post 109), avevo il vago sospetto che la valutazione di taluni giocatori fosse un pochino “gonfiata”. Ed ecco che puntualmente oggi scoppia una mezza bugna sulle plusvalenze sospette, che vedrebbe coinvolte diverse squadre (alcune di primissimo piano, come la Juve), fra cui, sembrerebbe, anche la Samp, che con la Juve ha in piedi la cessione di Audero. Non voglio ripetere qui i giudizi sulla congruità del prezzo del nostro portiere, sulla quale mi sono già espresso, ma, prendo ad esempio un giocatore come Sturaro, ceduto tre anni fa dai bibini per 5,5 milioni, e rivenduto dalla Juve ai bibini stessi per 17! Se non è gonfiato quello! E non mi sembra che il valoroso figliol prodigo rossoblu abbia fatto mirabilie per giustificare un tale apprezzamento del proprio valore! Speriamo bene che non ci siano conseguenze per noi. A scanso di equivoci, non voglio dire che sia colpa di Ferrero anche questo, perché, a quanto pare, si tratta di un peccato assai comune, segno di un malessere diffuso, che vede le società di calcio in forte sofferenza con i bilanci, che cercano di far quadrare con il giochetto delle plusvalenze.

  128. Matte Genovese scrive:

    Intanto ramirez e saponara out…. ma sti giocatori sono di plastica o la preparazione atletica non è all altezza della situazione ?? Barreto e Caprari lungodegenti, a questo punto delle domande bisogna farle……. sono tutti rotti.

  129. Sandoia scrive:

    Meglio prendercela a Ridere.
    Praticamente il campionato è finito ma la speranza No.
    Per il nuovo allenatore prenderei Spalletti se non altro quando non segna Quagliarella metterebbe in campo ranocchia .
    Come Filosofo abbiamo già Sabatini per fare il salto di qualità ci vorrebbe A.d.l : infierisce sul Frosinone e si esalta nel competere con la Juve ed in Europa degli sfigati .

  130. Edoardo scrive:

    Sulla trequarti gioca Defrel o Praet, siamo apposto, dobbiamo mettere gli indicatori stradali con luce lampeggiante per segnalare la porta avversaria così mangari una volta riusciranno a centrarla chissà…

Lascia un commento

CHE BARBA… CHE NOIA

Non è bastato alla Sampdoria giocare per quasi un’ora in superiorità numerica al “Bentegodi” contro il malcapitato Chievo per tornare

LA RESA

La Sampdoria ha scritto con l’Empoli un’altra bruttissima pagina di questo suo pessimo finale di campionato, l’ennesimo degli ultimi anni.

NON E’ STATA UNA TORTA, GIAMPAOLO ALLO SCOPERTO

Sgomberiamo subito il campo dagli equivoci: Parma-Sampdoria non è stata una torta, anche se le squadre sono risultate pari in

CAPOLINEA

La Sampdoria regala un tempo alla Lazio, poi sfiora l’impresa ma perde in casa 2-1 abbandonando definitivamente le residuee ambizioni