DOPPIO STOP

2 feb 2019 by Maurizio.Michieli, 248 Commenti »

Doppio stop per la Sampdoria a Napoli. La squadra di Giampaolo perde 3-0 e Fabio Quagliarella non riesce a battere il record di Batistuta. Pazienza, sia per l’una che per l’altra cosa, sebbene forse qualcosina di più al “San Paolo” si potesse fare. Ai blucerchiati sono risultati fatali quei due minuti di follia collettiva alla metà del primo tempo, quando l’organizzazione difensiva è andata in frantumi e gli avversari ne hanno approfittato per imporre la legge del più forte con un micidiale uno-due. I tentativi di recuperare ci sono stati, mai però troppo convinti e il risultato ci sta tutto. Probabilmente la Samp avrebbe almeno meritato di segnare un gol, poiché le occasioni non sono mancate, è mancata invece un po’ di cattiveria sotto porta. A pesare complessivamente è stata ancora una volta, dovendo ovviare alla mancanza dello squalificato Praet, l’assenza di Barreto e lo spostamento forzato di Linetty a destra per fare posto all’impalpabile Jankto. Il centrocampo è parso improvvisato, incapace di contenere la furia dei forti giocatori del Napoli e gli equilibri sono diventati precari. Davanti Defrel non ha convinto e di certo contro il Frosinone, dove mancherà anche lo squalificato Murru, toccherà a Gabbiadini scendere in campo dall’inizio accanto a Quagliarella, a cui è venuto meno il traguardo più importante proprio nella sua Napoli. Questa sconfitta comunque non ridimensiona la Sampdoria, a patto di riscattarla dubito domenica prossima. Così come nulla toglie all’impresa del capitano.

248 Commenti

  1. Vera scrive:

    Vera Francis

    Questo allenatore ha un grandissimo problema e lo sta confermando da 3 anni a questa parte non riesce mai a dare continuità alla sua squadra fa una vittoria importante poi ne perde due o tre poi fa un altro Vittoria pene perde altre due te non riesce mai a instaurare un ciclo positivo che duri sette otto nove domenica è mai non ci riesce mai questo è il suo limite più grande che le impedirà di andare ad allenare una grande squadra o se ci riuscirà a fare Alla fine di Sinisa Edy Montella cioè esonerato dopo 4 mesi

    • robmerl scrive:

      hai ragione,non cambia mai spartito

      • Zaccotenay scrive:

        Ieri ha cambiato il secondo tempo, ma avremmo perso lo stesso, mi sono stufato di sentire parlare male del mister, anche io giocherei in modo diverso contro le grandi squadre, ma mi va bene così voi volete Iachini ? Vedere che sono di più i doriani che aspettano una sconfitta per criticare la Sampdoria fa male al cuore, vi esorto ad amarla e seguirla a prescindere la classifica non conta. L’amore incondizionato é vero amore. Speriamo di fare ancora meno abbonati il prossimo anno, non abbiamo bisogno di voi Sampdoria Sopra Tutto

        • robmerl scrive:

          anch’io giocherei diversamente contro le grandi squadre e non voglio iachini: vorrei solo un giampaolo un po’ meno dogmatico, disposto a rinunciare al 3/4ista quando non serve o è di peso

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Dò un po’ di conforto anche a te: resisti, a fine campionato quasi certamente Giampaolo andrà via.

      • pier56 scrive:

        Ma meno male! Ce ne faremo una ragione

      • francesco scrive:

        Scusa Maurizio è uno scoop o una tua impressione?

        • Maurizio.Michieli scrive:

          Ho le mie fonti.

          • Andrea Manganello scrive:

            Ciao Maurizio ed un saluto a tutti voi…mi ha incuriosito quello che hai scritto
            “Ho le mie fonti”e quindi ti volevo chiedere questo:ma l’eventuale partenza di Giampaolo a fine stagione(se davvero fosse così),dipende(o meglio”dipenderebbe”)da una sua volontà o da quella della società?

          • Massimiliano scrive:

            Sarebbe terribile. Per la nostra dimensione di meglio in giro non c’è. Che gran dispiacere leggere certi commenti. Non mi ero mai tanto affezionato a un allenatore dopo Boskov. Mi piace la sua idea di calcio. Credo che alcune prestazioni sotto la sua gestione siano le più belle di sempre. E credo che la Samp mai abbia giocato così bene. Poi vabbè, criticarlo dopo aver perso a Napoli… Nelle ultime 10 partite la Samp ha perso a Torino contro la Juve (e sappiamo tutti com’è andata) e a Napoli. Sotto la gestione Giampaolo sono stati fatti o eguagliati record meravigliosi. Si sono formati grandi giocatori. E per la prima volta una squadra che palleggia e pensa da grande squadra. Ma so che non convincerò nessuno, ho sentito dire che ci siamo montati la testa, meglio giocare da piccola squadra quale siamo, difesa e contropiede… Poi però pretendiamo di vincere col Napoli (cosa possibile con Giampaolo tra l’altro, abbiamo già scordato l’andata?).
            Non dico che non abbia difetti, ci mancherebbe! Ma i difetti li hanno tutti. Con questa squadra,meglio di Giampaolo, credo non potrebbe fare nessuno… Un caro saluto a tutti, un abbraccio Maurizio e forza Doria, sempre

          • Zaccotenay scrive:

            Arriva di Francesco

          • NYC scrive:

            Se va in una grande ritorna l’anno dopo ….

      • Disraeli scrive:

        Volesse il cielo!

      • robmerl scrive:

        scusa maurizio, ma non hai capito: a me piace molto giampaolo, e se andasse mi dispiacerebbe. Questo non significa, credo, non poterne criticare l’inflessibilità tattica. Lasciare campo libero al napoli con un gioco rinunciatario voleva dire perdere in partenza.tanto è vero che nel secondo tempo, con uno schieramento più offensivo, abbiamo fatto una buona gara.
        Ti prego di non attribuirmi, semplicisticamente, dei giudizi che non mi appartengono

    • Edoardo scrive:

      Secondo me non abbiamo continuità di risultati perché siamo mediocri, Quagliarella è l’unico con un po’ di classe ma predica nel deserto e oltretutto il gioco del mister è così complicato e dispendioso che solo per capirci qualcosa ci vuole una laurea alla Normale di Pisa, andare a Napoli sperando di imporre il proprio gioco con questa rosa era utopia allo stato puro e difatti ci hanno asfaltati (altro che 2 minuti di follia collettiva!), certo alcuni come Arnuzzo e il buon Michieli obietteranno che la classifica tutto sommato non è da buttar via e questo è vero, ma tolte Juve, Napoli e Atalanta le altre giocano da far pena, oggi ho visto Spal e Torino e avevo l’impressione di assistere a una partita di Lega Pro, se questa è una Serie A…

      • alan scrive:

        Sei fantastico. Se il Doria fosse secondo diresti che tolta la prima il resto è mediocre…
        Ps Quest’estate , per te, il Torino si che stava costruendo una squadra da Europa League…adesso che è sotto è perché il campionato è mediocre…consolati così.

        • Edoardo scrive:

          Oh Alan ma senti un po’ io devo dire per forza quello che vuoi te a tutti i costi??????? Se non sei d’accordo con me dillo, motiva le tue tesi e poi finiscila lì una buona volta di attaccarti alle singole parole, stai sereno che tanto Giampaolo o non Giampaolo qui non ce ne viene in tasca a nessuno…

          • alan scrive:

            Cosa doveri motivare? Per te siamo una squadra mediocre che sarebbe dovuta retrocedere e vince solo per colpi di fortuna…I FATTI, ovvero numeri e classifica, ti smentiscono ogni anno e non sai più cosa inventarti, per cui ti sei inventato la teoria che le squadre sono sotto perché il campionato è mediocre…ma ti ho già detto che se serve a consolarti fai pure.

      • livio scrive:

        @ Edoardo

        Se hai visto Inter/Bologna, puoi trovare alcune risposte ai molti perchè……

        Il Bologna, forse la peggiore della Serie A, ha messo tanta rabbia agonistica (guarda Poli che partita ha fatto !!) che l’Inter, molle e piena di boria, non è riuscita ad averne ragione nonostante il netto divario tecnico ( e di stipendi…).
        Noi a Napoli abbiamo fatto il compitino, attenti a non farci e a non far male…C’è più cattiveria nelle sfide di Ferragosto tra scapoli/ammogliati!!!
        Se Mister e giocatori ci tenessero un po di più alla maglia ed all’orgoglio, non vedremmo certe prestazioni scialbe e senza mordente. E le nostre trasferte, tranne poche eccezioni, sono tutte di questo tenore.

        • Edoardo scrive:

          Son tutti gonfi di soldi da far schifo, Piatek ha fatto una manciata di gol in Serie A e se la tira già come se fosse un “Pallone d’oro” e appena avrà un nuovo contratto tirerà subito la gamba indietro pure lui, tutti mercenari senza arte né parte, ripeto a parte 2 o 3 squadre la Serie A ormai è veramente una barzelletta, ci mancano solo i nomi in cinese sulle magliette e poi siamo a posto…

    • Solosamp1946 scrive:

      Veramente nelle ultime 10 ne abbiamo prese 2 Quindi qualche risultato positivo consecutivo è arrivato

    • ROBY LEVANTE scrive:

      Giampaolo dovrebbe spiegare perchè la squadra gioca e corre solo per un tempo.Sono poco o male allenati fisicamente oppure il è il gioco dell’allenatore che non prevede una particolare preparazione fisica ? Perchè l’allenatore fa accentrare sempre i due terzini in supporto ai due centrali e lascia completamente libere le fasce ? Perchè i nostri giocatori non marcano gli avversari,non pressano e non facciamo quasi mai il contropiede ?Giampaolo è un allenatore che non sa leggere le partite , i suoi cambi in corso d’opera sono sempre gli stessi e ,sopratutto, non è un motivatore.I giocatori a sua disposizione non sono dei brocchi,anzi, e sono stati pagati profumatamente,come, del resto,la classifica attuale lo dimostra.Se Giampaolo a fine campionato andrà via, come dice Michieli,l’unico a cui sicuramente dispiacerà sarà Ferrero,perchè dovrà trovare altre soluzioni per trovare un altro allenatore che gli permetta di continuare a fare soldi ma con i risultati sportivi migliori di quelli attuali.

    • andrea scrive:

      a parte lo stadium..da quando non si perdeva?

      mi sembrano parole al vento…sabato il napoli si è dimostrato per la squadra che realmente è e noi abbiamo subito un 1-2 da cui non ci siamo ripresi.

    • Martino Imperia scrive:

      Caro Vera quella che scrivi è una bugia che non poggia sui dati di fatto. Sparata tanto per dire.

      La continuità c’è stata eccome e la classifica lo dimostra.

      nelle ultime 10/11 partite abbiamo perso a Roma (con rigore dato e poi levato a Ramirez), a Torino con la Juve (la partita Madre di Tutti i Furti) e a Napoli.

      Se la colpa della Sampdoria è di aver perso queste partite bhe…..abbi pazienza ma devi avere una percezione della dimensione Sampdoria completamente sbagliata.

      Un conto è dire che a Napoli la prestazione è stata un pò poco convinta, un altro è gettare tutto a mare.

  2. Maraschi scrive:

    Io queste occasioni da goal non le ho viste, comunque sconfitta anni ’70 (per i più giovani, sconfitta tipica della Sampdoria che lottava per salvarsi e, con le squadre forti fuori casa, preso un goal..addio)

  3. alan scrive:

    Dal derby in poi il Doria ha perso solo contro la Juve (immeritatamente ) e contro il Napoli (meritatamente, loro sono più forti), e resteremo una delle poche aquadre ad aver preso tre punti ai partenopei ma si può scommettere senz problemi che adesso arriveranno i fenomeni a scrivere che questa sconfitta dà ragione alle loro sentenze estive su una Samp da retrocessione che va avanti solo per colpi di fortuna.
    A Napoli vi ha perso pure il Liverpool ma sicuramente Ballardini, Nicola o qualsiasi altro purché ex bibino avrebbero fatto meglio.
    Ps. ora sotto con il Frosinone, quella si partita da non sbagliare.

  4. Sand66 scrive:

    La Samp ha provato a giocarsela cercando di promuovere gioco ma il centrocampo stasera proprio non c’era, mi sarebbe piaciuto giocarla dall’inizio con Saponara (come all’andata) e Gabbiadini (meglio di sicuro di Defrel) ma onestamente la differenza qualitativa era evidente, l’importante è ripartire subito con la prossima (come dice Maurizio) e avanti così.
    Qualcuno conosce il motivo per cui Jankto lo abbiamo pagato così tanto? Non attacca, non difende e non imposta ma… a che serve?
    Forza Doria sempre e comunque.

  5. livio scrive:

    Troppo forte il Napoli o troppo ” morbida ” la Samp?
    L’eterno dilemma alla fine di una gara dove mai v”è stata incertezza sull’esito finale.
    La solita partita cui ci ha abituato Giampaolo : sconfitta ai limiti del decente con la costante certezza che si poteva fare molto meglio….
    Ci sono molte attenuanti per questa scialba prestazione:
    Le assenze a centrocampo si sentono in modo tremendo. Ekdal – sempre dignitoso – da solo non può bastare. Non è supportato da un Linetty stordito dalla qualità dei dirimpettai. E nemmeno dal povero Jankto – che non è assolutamente una mezzala – il quale viene snaturato ( alla pari di Praet ) in un compito che lo espone e lo esporrà ad una serie infinita di brutte figure. Nella rosa attuale non vi sono alternative; per cui mi parrebbe indispensabile in questo settoreuna robusta iniezione di vitamine e proteine ( per il campionato prossimo venturo!) . Perciiò pavento , in tale ottica, l’ennesimo acquisto dell’ennesimo anemico trequartista.!!Mi auguro invece che gli addetti ai lavori vogliano pensare ad un bel medianone , di gamba, di cuore, di peso, di statura……che possa apportare un pò di linfa ad un reparto dove nessuno, ma proprio nessuno, ” mena “….
    La difesa : qui nessuna assenza. Ma tutti tranne forse Colley hanno balbettato in modo impensabile. Male Andersen in particolare. Ha beccato il primo gol in fotocopia con altri precedenti ( palla lunga e centravanti che segna indisturbato !!)
    In attacco poco o nulla, Defrel dura max 15 minuti e poi svanisce. E più in generale, non si tira mai mai .
    Contro certe difese non ci si può sempre aspettare il miracoloda parte del solito Quaglia , benchè sia conterraneo del potentissino San Gennaro….

  6. Maraschi scrive:

    Ah, dimenticavo, finalmente abbiamo preso un attaccante da area di rigore: Marco Sau…ahaha

    • Edoardo scrive:

      Sì infatti ‘sta mossa di dar via Kownacki per prendere Sau poi devono spiegarcela, meno male che almeno è arrivato Gabbiadini…

      • Paolo1968 scrive:

        Forse perché Kownacki e relativo procuratore hanno detto circa 100 volte che non voleva più stare a Genova a scaldare la panchina?

        • Moussa Dembele scrive:

          O forse perché Giampaolo non “vedeva” Kownacki e lui aveva capito che non sarebbe mai arrivato alla titolarità. Altrimenti perché prima acquistare Defrel, poi cercare Zaza disperatamente e alla fine dichiarare che, non essendo riusciti ad acquistare Zaza allora Caprari da trequartista viene avanzato a punta? Semplicemente significa caro Kownacki, sarai anche buono, la società non ti vuol dare via perché ti vuole monitorare ma con me non giochi titolare manco morto…
          Questi sono i fatti, poi magari ha ragione Giampaolo che lo vede tutti i giorni

      • Fra Zena scrive:

        le hai per caso lette le dichiarazioni di Kownacki sulla Sampdoria? Ci si chiede ancora perchè lo abbiamo dato via? che se ne vada, e non torni più. Intanto con Milik Piatek Lewandowski e persino Stepinski la sua amata nazionale la vede col binocolo

      • El Cabezon scrive:

        Cosa c’è da capire?
        Kownacki ha puntato i piedi per andarsene lui, Sau è stato preso per avere un’altra punta in organico che accetti il suo ruolo di rincalzo senza rompere le scatole, è tutto così chiaro…

    • francesco scrive:

      Non mi sembra carino ridere di un nuovo giocatore,indossa la nostra maglia quindi merita rispetto a prescindere……

  7. petrino scrive:

    e anche per questa volta hanno mancato il salto di qualita’.
    Ormai e’ un refrain.
    2 goal in 90 secondi sono da guinnes.
    Murru e jankto non si sono smentiti. Troppo evanescenti ma non e’ una novità.
    Con il Frosinone e’ augurabile che gabbiadini parta dall’ inizio e . con murru squalificato potrebbe lanciare tavares, perlomeno ci mette la volonta’

  8. Solosamp1946 scrive:

    Non.ho visto la partita quindi non posso dare un parere…però è una sconfitta che ci sta…se andiamo a vedere le.ultime 10 giornate abbiamo perso solo due partite ,entrambe in trasferta, con le prime della classe ( una con furto)…quindi direi che la.strada ,a prescindere da oggi, è quella giusta. Testa al.frosinone , partita da non prendere sotto gamba

  9. Beppe62 scrive:

    Jankto non mi sembra all’altezza, almeno per quest’anno, per fare la riserva della Samp, un po’ come lo era Murru la scorsa stagione, un pesce fuor d’acqua. Forse Giampaolo avrebbe dovuto rischiare Ekdal mezzala destra e lasciare Linetty a sinistra, sua collocazione naturale, inserendo Vieira fin dall’inizio, o comunque facendo le sostituzioni il prima possibile quando si era accorto che Jankto non stava rendendo come doveva. Certo che subire 2 gol in un minuto denota poca esperienza, e infatti la difesa si è dimostrata troppo immatura con un Andersen disastroso. Mi spiace solo per Quagliarella che non ha potuto superare Batistuta. Come nella vita ci vuole sempre un po’ di fortuna per ottenere risultati leggendari, egli invece ha avuto la sfortuna di aver dovuto incontrare il Napoli fuori casa, proprio nella gara che avrebbe potuto fargli battere il record di reti segnate consecutivamente. Molto probabilmente col Frosinone, al posto del Napoli, sarebbe riuscito a segnare e gli avrebbe infondato una motivazione superiore anche per le gare successive.

    • livio scrive:

      @ Beppe 62

      Concordo in toto con il Tuo intervento.
      Però Jankto – nell’Udinese – era un’iradidio!! Da esterno alto qual’è, andava sulla fascia come il Lombardo dei vecchi tempi. E faceva pure gol!! Ma il Maestro lo vuole a far la mezz’ala…..con i risultati che sono sotto gli occhi di tutti. E per giunta insiste su questa scelta
      .Idem per Praet che è stato trasformato in un mediocre mediano….
      Certo; l’idea di mettere mezze ali Ekdal e Linetty, con Vierà regista, era troppo ardita!!
      Giampaolo nel complesso è un buon allenatore ed una persona seria e gradevole ma…..negli anni ha mostrato molta ostinazione su certe scelte e quando ha preso un indirizzo non torna mai sui propri passi. ( Zapata, Dodò, Kownacki, Alvarez, Diuricic, Verre, Regini Puggioni,,…ecc.ecc.) :Tutte scelte che per motivi differenti hanno però, deprezzato e demolito svariati giocatori, con danno economico anche considerevole per la Società. . Mi pare che ad alcuni abbia sempre dato troppa fiducia ed altri ben poca….

      • Beppe62 scrive:

        Purtroppo Giampaolo è così, o lo accetti con la sua rigidità nella gestione degli schemi e dei giocatori inseriti in quelli che non possono quasi mai da loro sfuggire, oppure puoi sperare che venga sostituito. Eppure un po’ è cambiato e quel tiki taka asfissiante dello scorso campionato, per fortuna, è stato superato, si cerca un po’ di più il gioco sulle fasce e i cross che poche volte vengono sfruttati appieno…quanto ci avrebbe fatto comodo Zapata quest’anno. Per quel che riguarda la gestione di Kownacki sono pienamente d’accordo con te, che senso abbia avuto farlo entrare quasi sempre gli ultimi 5 minuti non lo capirò mai. Ma nonostante tutto, dipendesse da me, gli farei comunque un contratto a vita. Perché quando se ne sarà andato lo rimpiangeremo. La squadra quando è in ottime condizioni ed è al completo non teme nessuno, ed è questa la forza di Giampaolo.

      • robmerl scrive:

        djuricic io l’avrei tenuto, ma GP ha preferito mandarlo al benevento. Mah!

  10. Maraschi scrive:

    Ho visto il secondo tempo di Juventus Parma. Ecco, anche se avesse perso, il Parma non ha fatto una di quelle partite stile Sampdoria anni ’70, ha combattuto, ha messo paura alla Juve, poi ha anche pareggiato, ma questo è un dettaglio.
    A proposito, Perin non mi sembra un granché

  11. giorgio48 scrive:

    Nulla da eccepire : il Napoli è nettamente più forte di noi e, se giocassimo contro per 10 partite, 7 le vincono, 2 le pareggiano e 1 la perdono. Il rammarico,dunque, è limitato. Spiace però aver perso regalando completamente il primo tempo come ultimamente succede e aver lasciato Quagliarella in balia degli avversari per un‘ora. Con l‘uscita dal campo del fantasma di Defrel e con l‘innesto di un Saponara più ispirato di Ramirez, qualcosa di più (anche se non molto) abbiamo fatto giocando però sempre ad un ritmo troppo basso per impensierire giocatori avversari molto più tecnici. Speriamo di rivedere la Samp che tutti aspettiamo e pazienza se, ogni volta che siamo davanti al famoso momento che può farci svoltare, inesorabilmente caschiamo.

  12. Edoardo scrive:

    Ci hanno presi a pallonate, Napoli di un’altra categoria, l’unico che si salva è il solito Quagliarella…

    • alan scrive:

      Eh si, il Napoli è di un’altra categoria solo per noi, solitamente il S.Paolo è terra di conquista..
      Ps. All’andata non era di un’altra categoria vero? Lì era solo fortuna, come sempre.

      • Edoardo scrive:

        Io parlo del Doria e della partita di ieri al San Paolo, è andata bene che ce ne hanno fatti solo 3…

        • alan scrive:

          Esatto. Parli solo delle sconfitte. Le vittorie le rimuovi.

          • Edoardo scrive:

            Io scrivo sempre i miei commenti su TUTTE le partite e cerco di motivarli in modo logico e per quanto possibile costruttivo, non pretendo certo di possedere la verità assoluta, poi se tu non sei d’accordo non so cosa farci…

  13. Fra Zena scrive:

    Forse un gol lo meritavamo, ma cambia poco. Sconfitta che non fa una piega, Napoli superiore per 75 minuti su 90. Noi molto remissivi, sembrava dessimo per scontata la sconfitta. Guardiamo avanti, domenica devono essere 3 punti senza se e senza ma

  14. pier56 scrive:

    Non mi trovo molto d’accordo col commento: non sono stati 2 minuti di follia a farci perdere la partita ma l’istinto conformismo di giampaolo in trasferta; mai un’invenzione, tutto scontato come gli osceni passaggetti in difesa, i difensori che marcano a 2 metri di distanza, la mancanza totale di grinta e determinazione. Anche il Parma era nettamente più debole della juve, è andato sotto 3 a 1 ma ha riacciuffato il pari. È poi perché nel 1 tempoha giocato l’inutile defrel e non gabbiadini?

  15. pier56 scrive:

    L’ ostinato conformismo

  16. NYC scrive:

    Speriamo di vedere Gabbiadini titolare e che GP non ci faccia perdere troppo tempo.

  17. Marco scrive:

    A me nel complesso pare che pesino come macigni i 2 errori macroscopici di Andersen.

    Si perde clamorosamente Milik nel primo gol e commette un ingenuità assurda nel rigore.

    Il Napoli dopo l’eliminazione in coppa italia era quasi impossibile sbagliasse di nuovo.

    Testa al Frosinone , senza l’assillo del record.

  18. Paolo scrive:

    A me è sembrato dal primo minuto che la Samp fosse a Napoli con l’idea “tanto questa la perdiamo”. Il Napoli andava a velocità doppia. Io sono contento della Samp fino ad oggi ma la continuità che non ha e la mancanza di caparbietà come quella che oggi ha portato il Parma a pareggiare con la juve , sono caratteristiche che la manterranno sempre solo discreta ma lontana da traguardi importanti.

    • livio scrive:

      @ Paolo

      ….giusta osservazione sui contenuti di Juventus – Parma.
      E se hai visto Inter – Bologna e la rabbia e l’agonismo che ci hanno messo i Bolognesi , è facile capire perchè resteremo sempre nel limbo…..La squadra spesso altro non è che lo specchio dell’allenatore ( cfr. Atalanta / Gasperini..)

  19. robmerl scrive:

    suicidio tattico nel primo tempo

  20. Luca scrive:

    Torno a scrivere dicendo solo una cosa : premetto che a me Gp come allenatore va benissimo ( con i suoi pregi e difetti ) ma vorrei dare un consiglio ( se posso permettermi ovviamente ) a lei Maurizio e cioè di non esaltare troppo l’allenatore ( non di certo la persona che e’ consone al ns stile pacata e rispettosa) come ha fatto nei precedenti blog “giocando” quasi ad irridere i tanti criticoni del nostro mister ! Stasera con due obiettivi importanti ( Europa e soprattutto Quagliarella ) abbiamo giocato una ” pessima” partita senza mordente ne motivazioni ( forse quelle già ricordante non bastavano?) come vede i limiti il nostro allenatore li ha ! Ed a volte criticarli non e’ un peccato o una ” totale” di rispetto nei suoi confronti ma una diversa valutazione dei fatti ( giustificatissima direi se persistono anche le prestazioni come quella di ieri sera) con cui Forza Samp e buona Domenica a lei e tutti i lettori del blog !!!!

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Non esalto nessuno, solo ritengo che Giampaolo alla Sampdoria abbia fatto e stia facendo un ottimo lavoro. Sei libero di dissentire. Quella dell’altra volta era una semplice provocazione, che una volta all’anno in un blog ci può stare. Ha portato pure fortuna, perché da allora abbiamo perso due partite sue dieci, per di più con Juventus e Napoli.

  21. Luca scrive:

    “Totale” mancanza di rispetto ( volevo scrivere)

  22. Paolo1966 scrive:

    Peccato. L’annata è buona e va bene così. Quello che non capisco è aver mollato Zapata perché Costava troppo/Non rientrava negli schemi e aver preso Jankto che è Costato troppo/Non rientra negli schemi… Allora mi tenevo Verre e il granone di Jankto lo spendevo per una punta fatta e finita

  23. pier scrive:

    Sarà qui sarà là io so solo che non andiamo mai da nessuna parte.
    Traguardi raggiunti : 0
    E abbiamo dato Zapata per Defrel.
    Anche quest’anno gioco fantastico e decimo posto.

  24. Daniele da Rapallo scrive:

    Caro Maurizio, scrivo a te il pensiero che ho scritto all’amico Stefano Rissetto su FB..: hai ragione. D’altro canto, spesso nel calcio, non si capisce dove finisca il demerito dell’uno ed inizi il merito dell’altro.
    Chi eventualmente critica o trova il pelo nell’uovo non è che voglia male alla Samp ma anzi vorrebbe vederla per quello che forse non è.
    Personalmente credo che al di là dei meriti di un Napoli che arrivava da un periodo non buono e si è ripreso ieri ( con la nostra sindrome da crocerossina, che ha fatto riprendere anche Insigne..)….la Samp non abbia certo fatto la sua miglior partita.
    In assoluto, per esempio (senza espliciti riferimenti a ieri…) se hai un Berezinsky non al top, con la sua riserva infortunata…e se domenica non avrai Murru, con la sua riserva forse inesistente…beh : sono lì i limiti di una campagna acquisti che vede anche la mancanza di un attaccante fisico. A prescinde quindi da ieri non capisco molto la mania degli uomini contati con i soli due giocatori pseudo validi per ruolo…Infortuni e squalifiche sono sempre in agguato e, se una società dichiara più apertamente l’obiettivo europeo (senza lanciare il sasso e tirare indietro la mano..), allora deve cautelarsi in tal senso con più soluzioni e uomini validi…non credete ?

    Buona Domenica

    Daniele

  25. Matte Genovese scrive:

    Buongiorno a tutti, allora, premetto subito che perdere a napoli ci sta e quindi mettiamo la sconfitta in archivio, secondo me e questo non ci sta assolutamente l approccio alla gara ancora una volta e sopratutto in trasferta è stato a dir poco pessimo, non è la prima volta, anzi, ancora una volta la Samp nel primo tempo è rimasta al caldo dentro gli spogliatoi, siamo scesi (???!!) in campo con una timidezza disarmante sapendo che di fronte stavolta nn cera l udinese, ora io vorrei non tastare troppo sulla mediocrita di alcuni giocatori, ieri sera Defrel, Jankto, Andersen, sono stati davvero imbarazzanti sopratutto i primi due citati, maluccio ieri sera anche Murru, il centrocampo e stato inventato con un pessimo risultato, perche cmq le alternative sono quelle che sono, un pokino meglio con Saponara ma ieri sera la Samp ha meritato nettamente la sconfitta, quasi mai in partita non mi risultato interventi importanti del portiere del napoli….. GP dovra lavorare ancora molto sopratutto sulla mentalita di questa squadra, sempre che ne abbia le capacita, perche sul piano del gioco apparte ieri sera la Samp non è niente male, bisogna ritrovare qualche giocatore, e sopratutto, un pochino in piu di fiducia nella prima parte delle gare. Per il resto va anche bene cosi, Il prossimo turno contro il frosinone si puo e si deve fare risultato , partita assolutamente alla portata da non sbagliare. Forza Doria.

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Le partite non si vincono con la mentalità, ma con i valorii. Più o meno tutte le squadre hanno la mentalità, nessuno va in campo per perdere. Credo che la Samp abbia perso per il gap tecnico. Poi, ogni tanto, nella partita secca può capitare di fare risultato, come fece la Samp all’andata strapazzando il Napoli, nettamente più forte.

      • Matte Genovese scrive:

        Mauri , sono d accordo con te per i valori tecnici ( napoli nettamente superiore, infatti e secondo in classifica) ma una Samp piu agressiva secondo me poteva giocarsela la partita, magari avremmo perso lo stesso, ma nn in questo modo. Dopo ognuno la vede a modo suo, un pokino di piu di cattiveria agonistica e anche al napoli gli impegni testa e muscoli. … Vedi Juve – Parma…… Ciao alla prossima.

  26. Luca scrive:

    Purtroppo rimango sempre più convinto che il limite di mister Giampaolo è quello di non saper imprimere carattere , giusta cattiveria e concentrazione alle sue squadre . Ci sta perdere contro la seconda forza del campionato………ma non nel modo arrendevole visto dalla nostra amata Samp .

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Tranquillo, Luca. A fine stagione potrai tirare un sospiro di sollievo, perché al 90% Giampaolo andrà via. Per ora accontentati.

      • alan scrive:

        Tranquillo tu, caro Maurizio, che chiunque sarà il prossimo allenatore della Samp la solfa sarà la stessa (ricordati “l’effetto Mihajlovic è già finito”al primo pareggio).
        Basta vedere i messaggi dopo questa sconfitta, rispuntano persino utenti spariti da mesi perché non potevano vomitare abbastanza fango.

      • francesco scrive:

        E secondo te chi potrebbe arrivare al suo posto?

        • Maurizio.Michieli scrive:

          Se lo cacciano dalla Roma, Di Francesco,.

          • Sirbiondo scrive:

            Gentile Maurizio
            Grazie per questi preziosi scoop sul futuro. Sicuramente se parli così avrai fonti attendibili e quasi certe. Ho cieca fiducia nella Tua professionalità.

          • Marco scrive:

            Di Francesco pare abbia perso le redini della Roma , quindi verrà sicuramente sostituito.

            Il Bologna prende la rumba dal Frosinone giusto per cacciare Inzaghi e poi vince con l’Inter.

            I calciatori moderni fanno anguscia, ma almeno alla SAMPDORIA Giampaolo è rispettato, quindi perderlo potrebbe essere tutto meno che un guadagno.

      • Ste scrive:

        Non dubito dell’autorevolezza della fonte, ma a questo punto del campionato, con un girone da giocare con il sangue agli occhi, trovo fuori luogo e tempo la divulgazione di questa notizia. Non può far altro che destabilizzare l’ambiente e creare alibi a società e giocatori.

    • francesq scrive:

      Secondo me per fare l’allenatore non basta saper urlare come ossessi.

      C’è di più.

      Ma è opinione mia e come tale sarà sbagliata.

  27. SANDOIA scrive:

    Noi Sampdoriani speravamo in un mercato breve ed indolore .
    Non è andata così indipendentemente dalla qualità degli acquisti e delle cessioni .
    Va dato atto alla società il tentativo di porre rimedio agli errori estivi ed in parte a quelli verificatosi in corso d’opera; spero almeno che si siano poste le basi per l’arrivo di Sam Lammers 192 cm potenzialmente un buon centravanti scuola Psv per garantire un ricambio inevitabile per la prossima stagione .
    Per il momento scusate l’ironia ..il calcio fà parlare e tacere: ho visto un doppio salto mortale all’indietro con avvitamento e schianto nel basso fondale Adriatico di Giulianova.
    Non è stato il tempo a complicare gli ultimi 15 giorni di allenamento ma il fantasma di Duvan Zorro Zapata ad esempio.
    il Presidente a riguardo dice ” a volte lo strozzerei….”ed il Giampy tra un intervista e l’altra ,tanto piove , non ci alleniamo la tattica ormai la sappiamo a memoria … anche gli avversari purtroppo !!!! ,trova il modo Maldestramente di scaricare la Colpa su Osti il quale tace ma non penso acconsenta :nel senso che non penso quando si sono venduti :Muriel,Schick, Skriniar e Torreira ecc sia stato consultato nel caso di Duvan probabilmente un dubbio anche piccolo c’era sulla opportunità dell’operazione ma il Giampy lo ha cancallato.
    Non tornerò mai più su questo argomento lo prometto, a queto punto al mio modesto parere la società ha sbagliato doveva :puntare o tutto su Kownacki o su un profilo comunque giovane tipo Lammers o similari …con i rischi del caso non avendo obiettivi precisi il gioco poteva valere la candela .
    Invece si è virato su Defrel giocatore e persona di qualità indiscusse ,ma non adatto: troppo caro e caratterialmente fragile si è trovato casualmente ricco e alla Roma lui giocava per divertimento con gli amici a Parigi nel calcio amatoriale …si è ridotto lo stipendio di 1 milione per giocare nella Samp ed ha dato tanto subito :la qualità non gli manca ,poi quando ha capito che ” non verrà riscattato” si è accordato con la Spal per giocare tranquillo in un ambiente sereno ma è stato costretto a rimanere…speriamo bene secondo me se sentisse la fiducia intorno a sè può ancora dire la sua .
    In bocca al lupo Gregoire come persona mi piaci.
    Altro casino Thorsby fregato in Olanda e fuori squadra si rischia che arrivi già compromesso ,non si ci comporta così :questo significa puro BUSINESS senza anima nè Core vero Ferrè.
    Inaspettato il certificato di ” Non Idoneità” rilasciato dalla juve ad Audero.
    LA Senzazione è che il dopo Marotta sià in atto e sia imprevedibile ,l’Atletico ha troppi conti conti in sospeso con Cr7 vedremo….ad esempio .
    I dettagli dell’Affaire non li ho chiari forse M/M potrà chiarire grazie .
    Pare che il riscatto sia obbligatorio ma solo al conseguimento di risultati :sportivi od economici non si capisce ,comunque anche ieri Audero ha confermato di avere delle qualità che deve sviluppare e migliorare e dei difetti evidenti come la presa insicura e molla per esempio : giovane e mezzo campionato in serie A NON può valere 20 Mioni non può nel breve periodo difendere la porta di un top club.
    Con tutti sti pensieri nella testa del mister Trader a Napoli si poteva schierare la Squadra Primavera tanto anche in caso di partita perfetta si perdeva su Rigore al 89 °

    • petrino scrive:

      a mio parere i risultati sportivi di audero si possono riferire alle sue presenze, ai gol incassati, ai rigori parati, ai gol presi su punizione…….
      Audero puo’ solo migliorare, merce’ l’ attuale preparatore capo.
      Il riscatto e’ obbligatorio a 20 mln. con pagamento in 4 annualita’, ma perlomeno non si rientra nella giostra estiva del va o non va.
      Comunque se fosse venduto, la iuventus, a parita’ di offerte con altre squadre, se lo ritiene opportuno, puo’ ricimprarlo al prezzo di mercato, e questo e’ scritto in chiaro nel contratto di cessione.

  28. Luigi scrive:

    Scusa Maurizio c’è una cosa che non capisco ed è questa: giochi contro il Napoli squadra tecnicamente e fisicamente più forte perché non ti copri di più con un centrocampo più folto senza la solita mezza punta? Perché non gabbiadini un tuo giocatore pagato tanto ma defrel che non è tuo e sa già che a giugno andrà via? Dopodiché ogni partita fa storia a se a Napoli puoi tranquillamente perdere (infatti) però c’è modo e modo e a me non è piaciuto l’atteggiamento mentale di alcuni giocatori sbaglio in questa analisi Maurizio?

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Sono d’accordo Luigi, ma Barreto e Praet erano indisponibili, chi avresti messo? Quanto a Gabbiadini, penso che giocherà dall’inizio con il Frosinone. A mio parere, per gli equilibri di spogliatoio, Giampaolo ha fatto bene a dare due chance a Defrel, che non le ha sfruttate. Ora sotto con Gabbiadini, il quale peraltro non è un grande bomber in termini numerici. E’ un giocatore che a me piace (mi piaceva anche quando molti sampdoriani lo denigravano dicendo che era molle), ma non lo ritengo in grado da solo di cambiare il volto ad una squadra. Dopodiché, merita di essere titolare domenica.

      • Beppe62 scrive:

        Ekdal mezzala destra con Vieira centrale. Oppure sarebbe il caso di provare in futuro quest’ultimo come mezzala e lasciare Ekdal centrale che garantisce una maggior copertura in difesa…Tra l’altro in Vieira ho visto, negli scampoli di partita che ha giocato, una certa propensione a spingere e a tirare in porta.

  29. miky scrive:

    Perchè nessuno ha notato il fuorigioco di Milik nel suo goal!!
    E il VAR era spento?

    • Michele G. scrive:

      Perché non era in fuorigioco. Io l’ho rivista ed è scattato in gioco, tenendo dietro Andersen per una bella fetta di campo.

      • miky scrive:

        Intanto grazie Michele per aver risposto al mio quesito, ma purtroppo resto della mia opinione e se vuoi ti dico il motivo della mia convinzione: ho fatto una foto sul fermo immagine di sky che puoi trovare qui https://www.flickr.com/photos/169676645@N05/40043477713/in/dateposted-public/ e dimmi se secondo te Milik è in gioco, ti puoi basare anche sul taglio dell’erba che aiuta; ti garantisco che nel video è ancora più chiaro. Su questo desidererei anche il parere di Maurizio se vuole.
        Quello che mi preme sottolineare e che anche il VAR, ormai è chiaro, viene gestito in modo parziale.

        • giovanni scrive:

          provo a risponderti io miky scusami; nel fermoimmagine la posizione di milik e stra-ininfluente; il fermoimmagine però è fantastico, vedi hamsik lancia callejion che la mette giù e poi la mette splendidamente in mezzo e quindi nel frattempo milik è in posizione regolare; ci sono tre del napoli a sinistra quali specchietto per le allodole, noi ci cadiamo e ci spostiamo di la, callejon tutto solo a destra e jankto nella terra di nessuno… piuttosto: si parte con linetty che gioca una palla a murru da quindici metri e gliela mette cinque metri avanti, murru non ci arriva ma fa poco secondo me per arrivarci, salvo borbottare a palla persa…quindi fallo laterale regalato al napoli, che batte, retrocede volontariamente per organizzare la “trappola” fino a giocare la palla ad hamsik…e ci fa salire…poi l’apertura di 40 mt e l’1-0…ecco parliamo del fatto che a salire siamo stati un pò…fessi…perchè credo che come al solito se gli altri sanno di tirarci fuori e da una parte ormai sappiamo anche noi che il passo successivo è il cambio gioco e credo che ormai tutti i nostri giocatori dovrebbero saperlo ed adeguarsi, credo che anche il mister abbia detto ciò non credi?; discorso a parte andersen…hai milik ad un metro e non lo percepisci e da difensore ti fai tenere dietro con il braccio???? fino all’area di rigore…ragazzo, devi mangiarne di panini per arrivare al livello di anche solo di skriniar, mica pietruzzo nostro…addirittura ad inizio area molla la corsa…ho capito che non ti dispiacerebbe restare ancora un anno qui da noi, un errore così ed a torino il campo lo vedi dopo due mesi…
          ciao un abbraccio

  30. Disraeli scrive:

    Ecco, prestazione indecente e indegna con Ancelotti che ridicolizza in modo imbarazzante il vostro mitico Giampaolo che ovviamente lascia Gabbiadini in panchina…forse lo vedremo titolare alla penultima di campionato quando avrà imparato a memoria gli schemi…altrove mettono Muriel arrivato il giorno prima mentre da noi bisogna far studiare i giocatori e aspettare superino gli esami orali.
    Squadra lunga con praterie mai viste come a Firenze…basta saltare il primo pressing e gli avversari trovano centrocampo e fasce sguarnite…manco in interregionale si vedono ste robe.
    Adesso cominceremo come ogni anno per le sue squadre la fase dormiente.
    Che pena vedere la Samp ieri sera e contro un Napoli in crisi che non si gioca nulla.
    Anche il Parma a Torino ha dato filo da torcere alla Juve, noi invece sembravamo uno sparring partner di serie inferiore.

    • alan scrive:

      Bentornato, eravamo tutti in pensiero. Mesi senza poter buttare fango sul doria, dovevi essere al limite…

    • Massimiliano scrive:

      All’ andata gli abbiamo fatto 3 uova e con la Juve senza la rapina var avremmo pareggiato anche noi.
      Abbiamo perso 2 partite nelle ultime 10 con Napoli e Juventus.
      Abbiamo uno dei migliori attacchi del campionato.
      Non siamo il Real Madrid.

      • Maurizio.Michieli scrive:

        Sottoscrivo in toto il tuo commento, sembri quasi me sotto mentite spoglie :)

        • Maraschi scrive:

          Però scusa, ma secondo te, con la rosa attuale, è davvero “un ottimo lavoro” quello di Giampaolo che ci fa arrivare decimi (anzi in realtà l’anno scorso undicesimi)?
          Spero vivamente di sbagliarmi, e vado allo stadio a tifare sperando ancor di più di sbagliarmi, ma temo che anche quest’anno finisca così

          • Edoardo scrive:

            Sottoscrivo la tua considerazione Maraschi, definire i risultati di Giampaolo ottimi pare anche a me un po’ eccessivo…

      • Martino Imperia scrive:

        Grande Masimiliano.

        E nonostante questi FATTI continuano a scivere che manca la continuità.

        Avete fatto il nome di DiFrancesco (sec me peggio di Giampaolo ma almeno è uno che ha un’idea, non butterebbe via tutto il lavoro fatto….occhio però che non diventi un simil Montella).

        Ma a certa gente augurerei un Colantuono un Maran…….praticamente di ritornare all’età della pietra

        • petrino scrive:

          Di Francesco come allenatore ha preso 2 imbarcate da 7 a 0 con Sassuolo Inter e 7 a 1 con Roma Fiorentina. E poi passare da Roma a Genova e’ una regressione ed e’ ancora troppo giovane per accettarla.

          • Massimiliano scrive:

            Quindi non andrebbe bene nemmeno Di Francesco? Ma chi vorreste ad allenare la Samp perché ora mi viene il dubbio… Guardiola? Ah no, le sue squadre giocano troppo bene…
            Comunque noi ci lamentiamo e qualcuno dice che la Samp gioca il calcio più bello d’Italia. Questo per me è un grandissimo vanto ed è un grande risultato

  31. Michele G. scrive:

    Pazienza! Abbiamo pagato caro due minuti di completa amnesia. Specie nel primo tempo abbiamo subito nettamente un Napoli molto forte, ma tenevamo bene. Sono bastati, appunto, quei due minuti fatali per rovinare il tutto. Meglio il secondo tempo, con qualche buona occasione. Forse, talvolta si è cercato un po’ troppo di far segnare Quagliarella, invece di tentare di tirare in porta (fatta eccezione per lo sfortunato tiro di Bereszinki, a lato di pochissimo). Dai, non è successo nulla, ora sotto con la prossima!

  32. Hervin Palati Fini scrive:

    Maurizio sei rimasto uno dei pochi irriducibili che difende a spada tratta Gianpaolo ed e’ ammirevole la tua dedizione ma,credo,che alla maggiorparte dei tifosi della Samp disturbi molto che Giampaolo non tenga x nulla alla Coppa Italia che e’ sempre stata un nostro fiore all’occhiello e il mister non fa nulla per dissumulare il suo disinteresse a questa manifestazione,eppure l’Atalante dimostra che puo’ andare avanti anche una squadra media e noi all’Atalanta lo scorso anno abbiamo preso sei punti su sei,quindi non e’ cosi’ tanto piu’ forte.La scelleratezza di vendere Zapata, che avrebbe formato un’attacco atomico con Quagliarella,vivamente caldeggiata dal mister questa cessione perche’:”Non si adattava al suo gioco”,se quacuno ha dei dubbi basta leggere L’eco di Bergamo dove il calciatore confessa il non rapporto con Gianpaolo.Inoltre preghiamo tutti che a Quagliarella non venga il colpo della strega o il raffreddore perche’,in questo caso,il nostro attacco atomico (si fa per dire) sarebvbe formato da Defrel (6 gol in 3 anni)Marco sau (3 gol in un anno e mezzo) e Gabbiadini che bravo e’ ma non implacabile goleador.La societa’ si chieda perche’ ieri il Parma ha giocato con la Juve ed ha fatto un glorioso 3-3,noi quando andiamo sotto siamo morti.La societa’ si chieda perche’ da una media di 21.000 spettatori nel 2011 in serie b siamo passati a una media di 17.000 in serie A perdendo 4.000 spettatori in pochi anni.Gianpaolo va via?Non mi strappero’ i capelli e con me molti altri.Concordo con Vera che scrive qui sopra,nessun allenatore andato via dalla Samp per fare il grande salto ci e’ mai riuscito,la lista e’ lunga:Del Neri,Sinisa,Montella..tutti esonerati dopo una manciata di mesi e questa e’ la realta’ non una supposizione o una opinione.Le coppe?Non sono cosa nostra,ci andra’ l’Atalanta come al solito che ha un Signore allenatore ed una Signora societa’.A noi aspettera’ il “solito” girone di ritorno con “imbarcate” alla maniera del Mister,abbiamo iniziato ieri con tre e potevano essere 5,in futuro vedremo tanto siamo salvi..e’ questo che importa,vero?

    • Edoardo scrive:

      Bisogna scindere l’aspetto umano da quello sportivo: Giampaolo secondo me è una bravissima persona e anche un gran lavoratore e queste qualità credo che gli siano universalmente riconosciute più o meno da tutti, ma come allenatore si ostina coi suoi schemi così complicati e monotematici talvolta veramente al limite dell’autolesionismo e poi intanto alla fine là davanti è quasi sempre Quagliarella che risolve, ma questo è un discorso generale che non riguarda solo la partita col Napoli il cui risultato ci può anche stare per carità, io dico solo che sinceramente preferirei un allenatore alla Novellino o alla Iachini per vedere un gioco più veloce e verticale soprattutto sulle fasce, ma ripeto la classifica non cambierebbe anche con un altro allenatore perché è la qualità dei giocatori che fa la differenza e non gli schemi, almeno questa è la mia modesta opinione da semplice tifoso…

      • El Cabezon scrive:

        E allora…se la classifica con un altro allenatore non cambierebbe, dove sta il problema?
        Io non capisco…

        • Edoardo scrive:

          Il problema è che a vedere le partite del Doria 3 volte su 4 io mi addormento dopo 20 minuti e oltretutto le batoste imbarazzanti che abbiamo subito l’anno scorso (ed erano parecchie!) io non le ho ancora digerite…

    • Jetta scrive:

      Hai dimenticato “forza grifo”…

      • Edoardo scrive:

        Bravo Jetta, ci mancava proprio il tuo solito commento tecnico così apprezzabile e articolato, tu sì che sei un vero esperto di calcio, complimenti…

    • petrino scrive:

      Il calo degli spettatori allo stadio, in Italia, e’ generalizzato.
      A Napoli ci vanno in 20.000, a Roma altrettanto.
      A Milano non e’ cosi’, forse perché sperano nei risultati roboanti, che pero’ non arrivano mai, e basta vedere la classifica.
      La iuventus ha lo stadio pieno, ma i risultati lo giustificano.
      A Genova incide il fattore demografico. E’ la citta’ piu’ vecchia d’ Europa, ha il 33% di ultrasessantacinquenni e volete che si muovano alle 20,.30 di gennaio o febbraio con zero gradi, senza posteggi, senza confort ???
      Le pay tv incide eccome, ma senza i loro soldi si giocherebbe con la sanremese, il savona e l’ albissola.

  33. Massimiliano scrive:

    Il Napoli è più forte, senza Praet e Barreto il centrocampo è normale che fatichi nonostante secondo me Ekdal abbia fatto un’altra buona prestazione ma jankto è stato di nuovo impalpabile e linetty spostato a destra non si trova a suo agio.
    Comunque non cambia niente è una sconfitta che ci può tranquillamente stare.
    Spero che Giampaolo non vada via, mai.

  34. Edoardo scrive:

    Due minuti di completa amnesia? Io ne aggiungerei qualcuno di più…

    • Alessio scrive:

      A me dispiace che va di via giampaolo e fissato col 4312 ma per noi penso possa essere una buona risorsa…siamo sicuri si che si dice? ?lui ha sempre detto di voler rimanere..

      • Edoardo scrive:

        Giampaolo è un’ottima persona e a dirla tutta a me sta pure simpatico per sobrietà di comportamento e coerenza di idee, ma certi suoi dogmi tattici sono parecchio discutibili considerando oltretutto il livello medio della nostra attuale rosa, voglio dire quando c’avevamo in campo 11 fuoriclasse e vincevamo scudetti e coppe giocavamo in verticale, veloci, arcigni e sparagnini e invece adesso che siamo molto ma molto più scarsi vogliamo proporre il calcio-champagne, ecco è questo che a me lascia veramente perplesso…

  35. petrino scrive:

    Nelle dichiarazioni di fine partita giampaolo ha riconosciuto i suoi errori quando ha detto” forse abbiamo lavorato male in settimana”.
    Questo va a suo merito, a differenza di altri che lo glorificano a prescindere.
    Come uomo e tecnico ne indovina e ne sbaglia, per cui se e’ oggetto di critiche, chi le fa non e’ passibilie di lesa maesta’.

  36. Fra Zena scrive:

    Incredibile comunque come alla prima occasione ci sia una marea di tifosi che lascia commenti disfattisti e catastrofici. E non parlo delle critiche costruttive! Pur di dare contro al Doria qualcuno scrive di un Napoli in crisi (20 punti nelle ultime 9 gare di campionato, in casa non ha mai perso, in campionato veniva da due vittorie e un pareggio a San Siro col milan) e cita la fortunosa rimonta del Parma allo stadium (però domenica scorsa quando ne hanno prese tre in casa in 10 minuti dalla Spal dove eravate?). Sempre critiche, sempre negatività, sempre livore. Ma amate il Doria o lo odiate?

    • alan scrive:

      Citano il Parma a Torino ma al gol di Saponara con la Juve credi che esultassero? Hanno esultato quanfo il var lo ha annullato, credi a me.

    • Samp Heumaden scrive:

      Condivido in pieno quanto scrivi, Fra Zena.
      Il Napoli stavolta ci é stato superiore ed era anche facile immaginarselo, nonostante alla schedina io avessi pronosticato che non avremmo perso…
      Poi non è stata una Samp bella, cinica o lucida sotto porta, ma anche questo purtroppo è fisiologico e le serate no le abbiamo tutti. Ora dobbiamo solo fare nostra la prossima partita e il mondo tornerà a sorridere, senza psicodrammi.
      Nei due scontri col Napoli di quest´anno abbiamo pareggiato anche il numero di reti, ma nei miei occhi (e nella storia) la cosa più bella la ha comunque fatta FQ27 con quello splendido gol di tacco all´andata.

    • Lorenzo scrive:

      Infatti anche io non capisco… calendario alla mano la Samp potrà restare in ballo fino all’ultimo vincendo con quelle meno forti di noi.
      Anche io sono tra coloro che non si dispereranno se GP andrà via pur riconoscendogli tanti meriti. Se andrà via vedremo chi arriverà e constateremo se gli sbagli di GP erano solo colpa dei valori della rosa.
      Alè la Samp!
      Lorenzo

    • Luca scrive:

      Ciao a tutti, scrivo per la prima volta sul blog, che leggo spesso volentieri. Ieri è stata certamente una partita sottotono, ma credo sia accettabile dopo gli ultimi mesi in cui la Samp ha fatto molto bene. Perlopiù giocando a Napoli. Mi sorprendo di chi si lamenta di un allenatore bravo, che valorizza i giovani, che riesce sempre a costruire/ricostruire una.squadra valida, nonostante le cessioni. Non concordo con chi parla di solita prestazione da trasferta:quest anno l atteggiamento è ben diverso, . . Forse le aspettative sono un po’ troppo elevate: dopo 22 partite, in un campionato certamente livellato, siamo a 7 punti dal 3 posto. Forza Samp, i miei saluti a Maurizio.

    • Kreek scrive:

      @Fra Zena

      96 minuti di applausi ;)

      Si sa: a Napoli ci passeggiano tutti…

      • Fra Zena scrive:

        Fra l’altro io sono anche uno molto critico nei confronti di questo allenatore e continuo a dire che il suo modo di giocare non mi piace. Detto ciò, cerco di essere anche obiettivo. Mi infastidisce questo atteggiamento disfattista, se si vince è fortuna o demerito degli altri, se si perde siamo polli perché giocavamo contro nessuno, se si pareggia siamo polli perche dovevamo vincere 5-0. E poi sempre a magnificare gli altri (Fiorentina Torino Parma Genoa udinese), loro si che sono furbi, mica fessi come noi. Ecco io questo non lo accetto. Solo noi ci tiriamo la zappa sui piedi a questo modo. Se poi ora ne perdiamo 5 di fila, sarò il primo a preoccuparmi sia chiaro, ma non si può sempre mettere in discussione tutto ad ogni partita sbagliata (peraltro a Napoli contro il Napoli!)

    • El Cabezon scrive:

      Ma veramente, è incredibile!
      Io sono tendenzialmente un criticone, ma qui veramente si esagera, per alcuni non va mai bene assolutamente niente di niente, è allucinante!

  37. Alberto Belloni scrive:

    @Micheli… Speriamo tu abbia ragione… Che se se ne vada pure Giampaolo è giusto per l Empoli….assolutamente mediocre

  38. Daniele D scrive:

    “90% Giampaolo andrà via” ad inizio febbraio mi sembra leggermente azzardato, a meno che chiaramente non si sia parlato direttamente con il mister.
    Io mi auguro che resti a lungo con noi.
    Riguardo la partita di ieri secondo me l analisi è molto semplice, così come lo è il calcio.
    Il Napoli è più forte della Sampdoria e ieri lo ha dimostrato.

  39. Sestri levante scrive:

    Stiamo facendo un buon campionato, non do peso aver perso a Napoli, ci sta, troppo divario. Se la tua soffiata su Giampaolo fosse azzeccata mi spiacerebbe molto, Giampaolo è un buonissimo allenatore x la Sampdoria. Spero rimanga.

  40. Gino rapallo scrive:

    Perdere col Napoli ci sta. Stop. Mi sarebbe piaciuto un po più di cazimma, ardore, ma pace. Spero giampy rimanga (ora che stanno finendo i lavori al Mugnaini vuoi che parta ;-) una domanda mauri: secondo te come si muoverà la Samp tra tt i riscatti, ballano un sacco di soldi. Solo x gli obblighi di riscatto di ferrari jankto e audero sono 39.000.000 (diluiti certamente su più anni)

  41. Marcello scrive:

    E chi arriva al posto.di Giampaolo

  42. alan scrive:

    È durreale che arrivati a questo punto del campionato e con questa classifica (33 punti, per qualcuno dovevamo faticare a farne 40 in tutta la stagione) alcuni utenti definiscano ancora la Samp “mediocre” e nonostante i fatti li smentiscano, parlino di serie A mediocre, di fortuna, di un solo giocatore buono (come se Quagliarella segnasse da solo) e qualsiasi altra cosa li consoli dal vedere il Doria dove secondo loro non dovrebbe essere, stando alle sentenze di ogni estate che iddio manda sulla terra.

    • Edoardo scrive:

      Per me la Samp è mediocre a livello assoluto e te lo riconfermo per l’ennesima volta, penso che è un mio diritto esprimere con educazione e in modo costruttivo questa mia valutazione… O tu vuoi che la pensiamo tutti quanti come te?… Chi la pensa diversamente da te è per forza un bibino o uno che butta fango così solo per il gusto di farlo?… Ma per favore dai…

      • alan scrive:

        E io ti chiedo di nuovo…spiegami la classifica di questa squadra “mediocre” (tutte quelle che tu consideravi NETTAMENTE superiori ad oggi sono sotto ) senza usare la tua solita spiegazione ANTIDOLORIFICA (la fortuna) e senza rimangiarsi tutti i giudizi estivi parlando ORA di serie A mediocre solo perché come ogni santissimo anno non ne hai imboccata mezza.

    • El Cabezon scrive:

      *Alan
      che il livello della Serie A sia mediocre e che negli ultimi 15/20 anni si sia drasticamente abbassato è un dato oggettivo, evidente e sotto gli occhi di tutti, testimoniato sia dalla nostra Nazionale e che, più in generale, da ciò che combinano le squadre di club nelle coppe europee…
      Quando abbiamo vinto lo scudetto Luca Vialli, che iniziò il suo campionato a novembre, vinse il titolo di capocannoniere con 19 reti (!), adesso dopo il girone di andata chi è in testa alla classifica marcatori ne ha già fatti una quindicina e gente come Toni e Quagliarella che ha scavallato le 35 primavere riesce a toccare o persino sfondare le 20 reti, cosa impensabile solo dieci anni fa!
      Al netto della nostra SAMPDORIA sostenere perciò che la serie A sia mediocre ( o scegli tu un altro aggettivo se mediocre non ti piace…) non mi pare un’eresia…

  43. andrea scrive:

    La butto li nuova proprietà nuovo allenatore?

  44. SANDOIA scrive:

    Tipica sconfitta Giampaoliana assolutamente senza offesa , senza polemica e senza inutili negatività.
    ” SI sarebbe perso a prescindere per “VAR -Condicio”
    Negli anni 70 si faceva peggio.
    Si sono verificate situazioni già viste troppe volte :avversario più forte aggressivo ,motivato ,veloce : Ekal/Torreira che cercano di arginare un centrocampo :numericamente e qualitativamente superiore ,esterni bassi fra l’altro entrambi non al meglio però troppo
    accentrati che lasciano per tutta la partita almeno 6/7 metri di vantaggio agli avversari ;centrocampisti laterali insufficenti che non proteggono i malcapitati sfortunati ,ma volenterosi :Murru Bereszinski nella circostanza ,trequatista in difficoltà :Gaston ha iniziato anche con la grinta giusta ma poco supportato dai due attaccanti è andato inevitabilmente in affanno e come se non bastasse Ancellotti ha ordinato a Kolibally di agire a supporto ed in percussione ora sulla destra ora sulla sinistra .
    Disastro Samp e Disastro Giampaolo: non esattamente; il Napoli non poteva continuare per molto su questi ritmi ma siamo andati sotto di botto :sul primo Colley mi ha deluso con la sua corsa ed il suo fisico poteva intercettare la palla con un intervento in scivolata rischioso certo per la possibilità di autorete ma fattibile e sul secondo sono d’accordo che non si doveva permettere di arrivare in pochi secondi al limite dell’area però è un tocco fortuito di Murru che ha liberato uno stanco vabbè tralascio l’aggettivo.!
    Ancora qualche minuto di sbandamento ma poi obbiettivamente la Samp ha reagito e si poteva andare al riposo con 1 gol all’attivo.
    Sono mancate le contromosse ” Tutti quanti stavamo già aspettando ” cambiare anche tardivamente gli attaccanti Gabbiadini non mi entusiasma ma storicamente ha una certa affinità al gol dell’ex non ha cambiato l’inerzia della gara :buttare dentro in situazioni analoghe :Caprari Kowna o SApo Gabbia il risultato non cambia un proffessionista che si becca 1.5 mil netti al terzo anno qualche altra idea deve tirarla fuori invece i cambi sono predefiniti se non c’era il record di mezzo entrava Kowna al fatidico 86 minuto e NO ! COSì è Troppo poco troppo confezionato troppo banale .
    Dal punto di vista psicologico non è granchè il Giampy e diciamolo in quella situazione di difficoltà che senso ha togliere il baluardo Ekdal e mettere il promettente under 20 fuori da 3 mesi ma dai ero in un circolo affolato a vedere la partita i commenti sono stati vari dall’incredulità agli insulti .
    Dall’altra parte l’internazionale Ancellotti ha confermato Maksimovich ,quando si cade dalla moto bisogna risalire subito impara provinciale Giampy.
    IL Bologna di Santander ha espugnato San Siro.
    Non Venirci a dire che Perdere a Milano è normale e ci può stare, Non rilanciare Icardi e Spaletti come sempre Grazie per l’attenzione datti una mossa ….si 2 giorni e mezzo di Riposo mi tocco già preventivamente per le prossime .

    • Jetta scrive:

      Però dai guardiamo il bicchiere mezzo pieno…non siamo ancora falliti nè retrocessi cone sostenete ogni estate e ogni volta che perdiamo dopo mesi di assenza…

  45. Vera scrive:

    Attenzione il 18 febbraio c’è Inter Sampdoria e l’Inter è molto tempo che non si sblocca che non vince in casa Secondo voi con chi si sbloccherà l’Inter il 18 febbraio?

    • Zaccotenay scrive:

      C’è sempre l’isola dei famosi per quelli già rassegnati

    • Matte Genovese scrive:

      Questa e una bella provocazione, cmq hai ragione tu, ieri siamo riusciti a rescuscitare anche Insigne che erano tre mesi che non segnava…….. !!!… Deve essere una nostra prerogativa .

    • Fra Zena scrive:

      È vero, statisticamente è probabile che ci batta. E con Questo? Ah scusate ho capito: il fatto e’che ogni scusa è buona per dare contro al Doria, notoriamente squadra che i suoi stessi tifosi considerano ridicola e umiliante. Che tristezza.

    • Solosamp1946 scrive:

      Intanto pensiamo al Frosinone, partita da non sottovalutare. Poi penseremo all.inter e alla possibilità di riavegliarli ( mi pare che a San Siro con questo mister ci abbiamo vinto già due volte una con Inter e una con il.milan quindi perché partite battuti)

    • giovanni scrive:

      vera, preso atto che prima c’è il frosinone che come partita comunque conta sempre tre punti esattamente come l’inter, se sei così certo, giocati una scommessa o più contro la sampdoria (che so, sconfitta, over e doppietta del signor nara, così fai un colpaccio) ed almeno passerai una giornata meno infelice, mentre io sarò solo inc….o nero; personalmente però io non scommetto MAI contro la mia sampdoria, nemmeno quando la cosa è altamente probabile, tanto da rimetterci grano, ma sono fatto così! un saluto

  46. Gianni scrive:

    L’unica considerazione che mi sento di fare premettendo che chiunque al posto di Giampaolo più di così non potrebbe fare, è che il primo tempo abbiamo giocato in nove con Defrel e Ramirez inesistenti e quando li ha sostituiti ormai il risultato era compromesso con una squadra molto più forte di noi.
    Cari tifosi ormai sappiamo tutti che anche se Ferrero comprasse CR7 Giampaolo non lo farebbe giocare subito per plasmarlo!
    Come ripeto a me va bene così però un po’ talebano lo è!
    Forza Doria

    • Solosamp1946 scrive:

      Penso che in una squadra ci siano dei criteri da rispettare se si vuole tenere il gruppo unito. È normale che tra gabbiadini e defrel io metterei sempre il gabbia…ma così facendo ti bruceresti un giocatore ( defrel)…quindi giusto dare prima qualche possibilità a chi già c era e che a inizio anno doveva essere il.titolare. io penso che da domenica , massimo da Milano, gabbiadini sarà il.titolare

  47. Mazzu scrive:

    Non posso crederci che ci sia gente che si lamenta dell’allenatore e della squadra!!!!
    Siamo sesti a 3 punti dal 4º posto,nella peggiore delle ipotesi ottavi,a seconda di Lazio e Atalanta,ma comunque a 3 punti..e a 7 dal 3º posto,occupato da questa “splendida” inter…………
    Se avessimo segnato quel maledetto rigore a Cagliari,sbagliato da kownacki,che qualcuno rimpiange,e non avessimo preso gol da Inter e Fiorentina praticamente all’ultimo minuto delle partite,saremmo terzi a pari punti con la “splendida” di cui parlavo prima……..
    Juventus,Milan,Roma,Atalanta e Lazio da incontrare tutte in casa nel girone di ritorno,cosa che tanto male direi che non è……….
    La squadra gioca a calcio,la squadra gioca bene a calcio.
    Andare a perdere a Napoli ci sta,non penso che la Samp si debba giocare la conquista della serie a. Tra l’altro all’andata 3 pere gliele abbiamo fatte noi.
    Quindi teniamoci stretti Giampaolo,che tutti gli anni si vede privato di uno o due dei pezzi pregiati della squadra e continua comunque a farci fare ottimi campionati!!
    Io spero rimanga per molto,molto tempo!!!!

    • Solosamp1946 scrive:

      Condivido tutto

    • Marco scrive:

      Quello che preoccupa i più, penso siano i gironi di ritorno di Giampaolo, quasi sempre negativi.
      Al momento la SAMPDORIA sta facendo indubbiamente bene, ha sbagliato meno partite rispetto agli anni precedenti, è in linea con le ambizioni preventivate e non.

      Abbiamo fatto 2 buone annate, definirle ottime è azzardato, secondo te la SAMPDORIA come blasone dovrebbe giocarsela con Frosinone e Chievo ?

      Finire due volte DECIMI va bene ma definirlo ottimo no.

      Giampaolo può piacere o meno, ma ha il rispetto della squadra ed è la cosa più importante .

    • Massimiliano scrive:

      Non d’accordo su tutto! Meno male che qualcuno che ama la Samp c’è! Non solo te, devo dire che anche altri commenti mi hanno un po’ rasserenato. Non capisco davvero come si possa non amare Giampaolo alla follia se si ama la Samp…

    • Massimiliano scrive:

      Dicevo: Son d’accordo su tutto!!!

  48. Massimo Pittaluga scrive:

    la sconfitta a napoli ci sta soprattutto per una samp che veniva da un filotto di prestazioni importanti e che ha subito la voglia e la superiorità tecnica del napoli. poi i due gol in due minuti hanno chiuso la partita. nel secondo tempo meglio ma non credo solo per merito di saponara e gabbia ma anche perché il napoli controllava più che spingere. abbiamo avuto qualche opportunità per accorciare ma la vittoria con almeno 2 gol di scarto ci stava. non vedo dove sia il problema aver perso contro la seconda miglior squadra d’Italia che ha giocato alla pari con PSG e Liverpool. ci mancava a mio avviso un perno come praet e ci mancava anche il sostituto possibile suo e di linetty barreto. jankto non è una mezz’ala e non credo per caratteristiche che si sposi con il modo di giocare di Gianpaolo in quella posizione. lui deve poter correre su fascia o negli spazi. non è un giocatore da fraseggio. si è visto a napoli nel secondo tempo dove più largo ha giocato meglio. anche le critiche a Gianpaolo le trovo eccessive. siamo li in lotta per l’europa quindi al limite delle nostre possibilità. può piacere o meno il suo gioco. a me piace quando siamo in palla e teniamo il pallino del gioco, meno in fase difensiva così stretti. se devo dirla tutta amo più il gioco arioso e tambureggiante di Gasperini per esempio ma Gianpaolo ha dato identità e gioco alla samp e risultati buoni. non è colpa sua se ogni anno gli vendono 2 3 migliori e in tre anni non si trova quasi nessuno di quelli con cui ha cominciato. direi che le critiche ci possono stare ma non l’accanimento. per me il ns campionato è buono anzi ad oggi molto buono e la prova vera di maturità è quella col Frosinone. se vogliamo rimanere attaccati alla zona europa con questo tipo di squadre si deve vincere e se lo faremo saremo li a giocarcela ancora. abbiamo un girone di ritorno da affrontare bene e on vedo perché oggi si debba criticare eccessivamente per una brutta sconfitta che però ogni tanto ci può stare basta domenica già vincere una partita da 3 punti importanti. se poi come dice maurizio Gianpaolo a fine anno andrà via a me dispiacerà ma se verrà sostituito con di francesco sarebbe un cambiamento valido.

    • Edoardo scrive:

      Sono d’accordo che la sconfitta coi partenopei in casa loro ci sta tutta e poi la classifica in fodno è ancora buonissima, per carità, però se vogliamo commentare la partita onestamente bisogna dire che ci hanno asfaltati, altro che 2 minuti di follia collettiva, io son già contento che ce ne hanno fatti solo 3 perché se quelli del Napoli continuavano a spingere potevano farcene anche molti di più, poi se vogliamo tenerci Giampaolo anche per la prossima stagione va benissimo tanto a me non ne viene nulla in tasca, spero solo che la libertà di espressione non venga meno nei prossimi anni perché l’aria che tira mi piace davvero poco…

  49. piero scrive:

    Sconfitta preventivabile. Loro sono fortissimi e a noi mancava il centrocampo. Lo sapevano gli stessi giocatori, che sono scesi in campo come per un’amichevole. Peccato solo aver preso due gol in un minuto, di cui uno in fuorigioco (quello di Milik), prontamente non rilevato dalla VAR che probabilmente era spenta in quel fatale giro di orologio. In tanto fango in faccia a Murru non lo butterei. Era praticamente da solo contro due o tre avversari, vista l’assenza ingiustificata di Jankto che non lo ha mai coperto. Inoltre leggo che secondo Michieli Giampaolo andrà via a fine anno. Non ho capito se scherzi o dica il vero, in ogni caso a me mancherà.

  50. Alfio Borgoratti scrive:

    Fra Zena,buono+buono fa scemo,tifosi si ma coglioni no..ma non vi accorgete che si naviga a vista senza il benche’ minimo intento di programmazione?Che gettiamo alle ortiche tutti gli anni la coppa Italia a noi tanto cara?Il girone di ritorno delle imbarcate ce lo siamo inventati noi tifosi critici?

    • Fra Zena scrive:

      Ma sono due discorsi diversi Alfio. Io sono il primo a criticare e se leggi molti miei post passati te ne renderai conto. Ma una cosa è la critica, un’altra il pessimismo a brettio. Se vinciamo, é solo fortuna o gli avversari erano scarsi. Se perdiamo, abbiamo fatto pena, facciamo ridere i polli, gli avversari erano demotivati e noi non ne abbiamo approfittato…e poi via coi paragoni, intanto l’erba del vicino (Genoa Parma Torino Fiorentina persino bologna) è sempre più verde. Abbi pazienza ma a me non sembrano ragionamenti da veri tifosi. Quanto alla programmazione, citami (Atalanta esclusa) una società che pianifica a meraviglia e molto meglio di noi.

  51. Daniele da Rapallo scrive:

    Caro Maurizio, approfitto della tua gentilezza nonchè competenza di giornalista sportivo (che oltretutto segue i ritiri ed i mercati Samp da molti anni…) per buttare li una provocazione che è una domanda.

    Fermo restando che ne possano provenire plusvalenze in ottica di rivendita (vista la giovane età)…ma non pensi che invece di “investire” 20 milioni per Audero potessero spendere gli 8 (sempre se è vero…) per Skorupsky con gentile signora ? Avrebbero, sempre col senno di poi, risparmiato 12 milioni e avrebbero un ottimo portiere di 27 anni. Hai idea di chi fosse poi il “miste X” di Sabatini ?

    Concordo infine con Sandoia ed altri che dico che mercato, scouting e programmazione siano i requisiti fondamenteli. L’allenatore viene poi di conseguenza. Sull’allenatore non mi esprimo (mi dispiacerà quando andrà via..) in quanto non avremo mai la controprova..: Osti e Pecini volevano Pioli (ben considerato nell’ambiente scouting); non sapremo mai se avrebbe fatto meglio dei due decimi/undicesimi posti di Giampaolo ma non credo neanche tanto peggio. Consiglierei, infine, alla società di non parlare di Europa acchiappando prima l’orso e poi vendendosi la pelle come plusvalenza.

    Speranzoso in una tua risposta…ti saluto e ti auguro buon lavoro.

    Daniele

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Audero potrebbe rivelarsi un affare importante, in prospettiva. Skorupski ha meno margini di crescita.

      • Zaccotenay scrive:

        Sosteniamo la Sampdoria Audero é uno come gli altri veste i nostri colori… Amo e non tradisco

      • Beppe62 scrive:

        Il portiere è fondamentale in una squadra e non è facilmente sostituibile. Ha fatto bene la società ad acquisirlo subito, per me ha ampi margini di miglioramento, anche se mi viene istintivo chiamarlo: “gatto saponetta” perché ha i riflessi da gatto, ma la palla gli scappa troppo spesso, urge trovare dei guanti con maggior capacità adesiva

    • Marco scrive:

      20 milioni piu un giovane della primavera , Peeters.

    • giovanni scrive:

      ciao daniele, ti dirò la mia se vuoi: tutti i nostri acquisti, prestiti vari e investimenti in prospettiva sono fatti con l’intento o la speranza che a qualche mese massimo un anno arrivi qualcuno che ti dia qualcosa in più, meglio se tanto ma magari anche poco di più; audero la Juve lo riprendeva se voleva no? così loro rientrano nel bilancio e ti prendono peetes che peraltro lo hanno avuto sotto gli occhi perchè aveva contribuito a fargliene 4 sabato l’altro nei primavera; ma se arriva davvero l’arsenal o un’altra con grano pesante parte come un missile e si ricomincia..; ma magari ancora un anno qui lo fa eh…un saluto

  52. Moussa Dembele scrive:

    Maurizio sono d’accordo con te nella valutazione di Giampaolo, come un ottimo allenatore con un’idea precisa di gioco, che sa comunicare certezze ai suoi giocatori (movimenti e atteggiamento tattico). Sa valorizzare i giovani, non li brucia ma li 8nserisce al momento giusto in squadra. E pazienza se qualche giocatore forte non lo vede (Zapata) e non lo integra nel suo modulo. La classifica è buona e spesso la Samp gioca bene.
    Tu sei d’accordo con me sul fatto che quest’anno Giampaolo ha modificato un po’ il suo sistema di gioco, specie con le squadre chiuse, aprendosi maggiormente alle fasce e venendo meno al credo, un po’, talebano, della finalizzazione a imbuto?
    Vedrai che alla fine dell’anno resterà alla Samp.

    P.s.
    Ieri col Napoli c’era poco da fare… troppa differenza tecnica e assenze di Praet e Barreto troppo pesanti per noi. Gli ultimi due anni a Napoli abbiamo fatto un’ottima figura perdendo per decisioni arbitrali dubbie. Quest’anno è andata così. Ora sotto col Frosinone

    • livio scrive:

      La tua disamina è serena e molto obiettiva.

      Riesci a vedere il bicchiere mezzo pieno anche dopo una giornata che mi ha fatto molto arrabbiare per la mancanza di grinta che ha reso tutto facile per il Napoli.
      In effetti Giampaolo ha in parte modificato ( in meglio ) gli schemi abituali; attenderei con fiducia che riesca ad infondere un pò di sana ” cattiveria ” anche in trasferta.

  53. Klaus Lavagna scrive:

    Indipendentemente dalla partita di Napoli il Doria in trasferta rispetto allo scorso anno si copre un po’ di piu’,si espone un po’meno alle ripartenze dell’avversario,non prende piu’gol su corner,pero’nonostante questo continuiamo ad incassare un sacco di reti fuori casa!In conclusione quindi piu’ che incolpare sempre la tattica non sara’il caso di pensare anche alla qualita’non eccelsa sia tecnicamente che caratterialmente della rosa?

  54. Paolo60 scrive:

    La sconfitta con il Napoli ci puo’ stare , credo che non avrà strascichi nel prosieguo del campionato – La mancanza contemporanea di tre giocatori di destra come PRAET , BARRETO E SALA ha costretto MG a schierare LINETTY a destra che e’ come un pesce fuor d’acqua – Ma il campionato è ancora tutto da giocare visto che nelle prossime 16 giornate ne avremo 9 in casa e 7 fuori

  55. francesq scrive:

    Apprendo da Maurizio del certo addio di GIampaolo a fine stagione.

    Me ne dispiaccio moltissimo: è una persona di cui apprezzo lo stile, prima ancora che l’eccellente lavoro in campo. E’ un allenatore sempre pronto ad assumersi responsabilità, a mettersi in prima linea, senza protagonismi, senza sgomitare. Eppure di risultati ne ha portati, fino ad oggi; di soldi (plusvalenze) pure… E comunque io gente migliore di lui, alla nostra portata, non ne vedo. Mi sbaglierò…

    Quanto a Napoli, la sconfitta mi pare ci possa stare. Abbiamo perso meritatamente contro un avversario nettamente migliore di noi. In assoluto, non possiamo competere col Napoli, che all’andata battemmo quando era ancora in cerca di una nuova identità, dal sarrismo all’ancelottismo.

    Provo a prendere i lati positivi della giornata, ahime pochi. Dico che mi è piaciuto il 4.2.3.1 del secondo tempo, con Jankto ala sinistra e Gabbia a fare più o meno lo stesso lavoro che faceva con Miha anni fa, di rientro sul sinistro partendo da destra.

    E’ un’impostazione che produce pericolo per gli avversari, che mi pare sia già stata usata a Firenze; in quel caso ci portò al momentaneo sorpasso, sabato ci ha permesso di creare qualche occasione e di rischiare di riaprire la gara.

    Anche se penso venga usata come estrema risorsa, quando serve recuperare il risultato.

    Comunque se GIampaolo andrà via, mi dispiacerò davvero moltissimo.

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Non ho detto “addio certo” ma molto probabile (90%). Le parole di Ferrero ieri sera a Milano sono inequivocabili: “Giampaolo è pronto per una big, se me lo chiede, lo libero”. Insomma, lo sta spingendo via. L’altra volta aveva detto: “Lo strozzerei, non ha voluto Zapata”. Insomma, fuoco amico. Giampaolo, per quanto ne so io, potrebbe andare a Roma, o sponda giallorossa (se cacciano Di Francesco, che potrebbe venire qui) e sponda laziale (Inzaghi è da tempo in rotta di collisione con Lotito, che apprezza Giampaolo).

      • francesq scrive:

        Tanto per commentare (e restando sul tema), personalmente Difra non mi convince granché.

        Mi sembra un allenatore molto mediatico e perciò pompato dalla stampa; poi -per carità – non è certo un ciuccio, anzi, ma neppure mi sembra un grande innovatore.

        Ogni tanto casca in topiche tattiche clamorose (ricordo la partita di Liverpool in Champions, senza andare ai più recenti rovesci, dove organizzò malissimo il pressing alto e fu fatto a fette); e – lui si – mi pare conosca a menadito solo un 4-3-3 abbastanza scontato, modulo inflazionatissimo di questi tempi.

        E comunque la mediaticità è un aspetto di non poco conto. Specie se vai ad allenare in grandi piazze. E secondo me è proprio la mediaticità ciò che manca a Giampaolo; che se fosse un pelo più comunicativo e sciolto, un tantino più “fashion”, avrebbe fatto maggiore breccia nel cuore dei tifosi e ci sarebbe chi se lo litiga, tra le grandi.

        Il calcio è “vendere” di questi tempi. Apparire e non necessariamente essere.

        • El Cabezon scrive:

          Personalmente a me invece piace molto, per l’eventuale successione di Giampaolo sarebbe il mio preferito e al contrario di te non lo vedo per nulla mediatico!
          Tu fai notare le topiche tattiche nella gara di Liverpool, io invece ricordo che nella gara del turno precedente nel match di ritorno contro il Barcellona ( quello della grande remuntada giallorossa tanto per intenderci ) s’invento la difesa a tre, mai fatta fino a quel momento, mossa tattica che mise in grande imbarazzo gli spagnoli, e lo stesso De Rossi a fine partita dichiarò come quel cambio di modulo fu importante e che bastarono tre giorni di lavoro per assimilarlo, per la serie che ogni tanto cambiare sistema di gioco è possibile senza che calciatori professionisti rimangano troppo destabilizzati :-) ))
          P.S: allenare a Roma, specie sponda giallorossa, è roba da manicomio…

      • petrino scrive:

        fare l’ allenatore a Roma,. come citta’, e come fare il gladiatore con di fronte 10 leoni affamati.
        A Roma vi sono almeno 50 radio che non fanno altro, tutto il giorno, che parla e e sparlare di calcio. Uno stress che non curi nemmeno con lo yoga.

  56. Chicco 78 scrive:

    Ma scusa Maurizio e dove andrebbe giampaolo,all’Inter?per fare la fine dei vari del neri,montella,mihalovic,novellino e compagnia cantante?mi pare assurdo sinceramente poi magari fa anche bene però boh…ma come mai te ne sei uscito con sta notizia?

  57. Mauro scrive:

    Ditemi qual è l’allenatore infallibile. Guardate anche i campionati esteri e vedrete che , a turno, anche mostri sacri della panchina vengono criticati da media e tifosi, e spesso hanno a disposizione rose qualitativamente notevoli. Ora non so dove vogliamo collocare la nostra società ( e di conseguenza squadra). Fra le prime cinque? Non credo proprio. Ci collochiamo a ridosso di esse, gomito a gomito con Atalanta, Fiorentina, Torino. E lì siamo rispettando pronostici e aspettative di tifosi sensati.

  58. Chicco 78 scrive:

    Ma poi mi spieghi perché mi banni?ho solo cambiato mai nient’altro

  59. Sestri levante scrive:

    Maurizio tra tutti i giocatori con diritto di riscatto, chi terremo?

  60. Maraschi scrive:

    Allora stasera siamo ottavi. Vediamo di mantenere la posizione e di non scivolare all’undicesimo posto come lo scorso anno. È chiaro che spererei in qualcosa di meglio, ma anche l’ottavo posto non è da buttare via

  61. Daniele da Rapallo scrive:

    Una domanda a tutti ed una riflessione..: guardate la classifica ad oggi Martedì 5 Febbraio.
    Siamo ottavi, con l’Atalanta davanti come unica e comunque meritevole outsidere; le altre sei sono altre rose, altri livelli, altri ingaggi.
    Non vi sembra che sia questa la classifica più giusta delle prime 8 ? La scio fuori Torino e Fiorentina che, forse, hanno investito di più ma forse non hanno raccolto. Io credo che questa ottava sia la nostra posizione veritiera in quanto a valore rosa e tutto, non di più purtroppo. Il calcio non è una scienza esatta, ma….
    Che ne pensi Maurizio ?

    • Maraschi scrive:

      Sono d’accordo, anzi, come ho scritto, per me, l’ottavo posto è un buon risultato. Aggiungo solo che arrivare undicesimi, come lo scorso anno, e parlare di ottimo lavoro di Giampaolo non mi sembra appropriato.

    • giovanni scrive:

      ancora io, scusami daniele; l’atalanta per me è ben più di un outsider, è la squadra che tolte le 6 (?; secondo me arriverà prima di almeno una di queste) grandi sta dietro e ti spego perchè; organizzazione societaria spaventosa, quadri dirigenziali di spessore europeo e solida proprietà, centro sportivo a livello di eccellenza (sei mai stato a zingonia?), settore giovanile che levati con due/tre minimo primavera che ogni anno arrivano in A e con un allenatore che di giovani sa cosa farci e come trattarli e che il che non guasta sa fare giocare a calcio ed in particolare ha un gioco che esalta gli attaccanti (persino petagna…con tutto il rispetto), stadio sempre pieno, una città che vive di calcio con la squadra che si identifica alla sua terra…bergamaschi gente tutta d’un pezzo; ti basta così?
      detto questo siamo li con loro ora, punto più punto meno…

  62. Mauro scrive:

    Ecco lì,fino a quattro giorni fa eravamo da Champions,Gianpaolo era un ottimo allenatore.E’ bastata una sconfitta(contro la seconda in classifica)ed ecco che:siamo scarsi,Gianpaolo speriamo che vada,campagna acquisti ridicola.Ci vorrebbe un po’ più di equilibrio nei giudizi.La squadra è oggettivamente da 7/10 posto,quindi attualmente la nostra posizione rispecchia i nostri valori.Quelle che ci stanno davanti sono più forti e anche Toro e Fiorentina(che sono dietro)hanno qualcosa in più.Quindi la squadra sta facendo il suo e il mister pure.Cosa si può chiedere a un allenatore che allena la Samp?Di dare un gioco alla squadra,di divertire il pubblico e di fare un campionato tranquillo e se se ne presenta l’opportunità,di provare ad agganciare il 7 posto per partecipare all’Europa League.Tutte cose che il nostro mister ha fatto o sta provando a fare.Non so cosa si voglia di più.Il tifoso di calcio è irrazionale,questo è risaputo,e la maggior parte dei commenti che ho letto ne sono la prova.Non siamo la Juve o il Real mettiamocelo bene in testa.Se Gianpaolo andrà via sarà una grave perdita.Punto.

  63. Martino Imperia scrive:

    Detta in maniera molto semplice.

    Se a fine anno Giampaolo va via, il rischio di rironare all’Età della Pietra è altissimo

    • alan scrive:

      Beh a dar retta ai tifosi che vorrebbero Ballardini o Nicola o qualunque altro ex bibino per fare catenaccio e contropiede perché tutti i giocatori che vestono ogni anno la maglia blucerchiata sono mediocri direi proprio che hai ragione.

  64. Vera scrive:

    Ferrero libera Giampaolo,leggo oggi!SPERIAMO!!Basta guardare gli ex allenatori nostri che erano prontio per una “BIG” la fine che hanno fatto e riassumo cosi’:
    Del Neri (pronto per una Big) 4 mesi alla Juve ed esonerato
    Sinisa (pronto per una Big) 5 mesi al Milano e esonerato
    Montella (pronto per una big) 4 mesi al Milan ed esonerato
    Giampaolo pronto per una big?Ok..vedremo se resistera’ 4 o 5 mesi…..

  65. Vera scrive:

    X Martino Imperia,se non ti sei accorto..siamo gia’ all’eta’ della pietra,per chiunque ha vissuto i tempi di Paolo questa’ e’ un’era paliolitica!

  66. vincenzo scrive:

    Siamo in piena lotta per andare in Europa, dobbiamo crederci tutti: giocatori, allenatore e tifosi!; effettivamente le parole del Presidente a Milano lasciano pochi dubbi anche secondo me sul futuro di Giampaolo, ma adesso pensiamo a fare più punti possibile fino alla fine senza troppi calcoli.
    Intanto sperando in una domenica di sole mi comprerò un bell’ombrellino.. .
    Forza Sampdoria

    Ah dimenticavo: nell’attesa dei “materassai”..un grazie a Atalanta e Parma… .

  67. P.SOLARI scrive:

    A leggere certe cose scritte qua sopra viene l’ orticaria …… nelle ultime 10 partite abbiamo subito un furto clamoroso a Torino e perso a Napoli, non giocando certo la migliore partita ma sempre in casa della seconda , che avevano mandato a casa all’ andata con tre pappine sul groppone, e allora ? Disastro totale a quanto pare …. ?!?!?
    Il Mister ha fatto e sta facendo il massimo con le rose avute a disposizione, con il problema di dover “istruire” 2/3 nuovi titolari tutte le estati presi al posto di chi e’ stato ceduto per motivi di Bilancio; forse fino a poco tempo fa era “statico” sul come mettere la squadra in campo ma ultimamente qualche cosa di diverso si vede .
    Dovesse, come accenna il moderatore, andare altrove a me dispiacerebbe molto, come persona e come tecnico. Vedremo fra qualche settimana se le cose prenderanno questa piega.

  68. Faso scrive:

    Comunque siamo alle solite… l’uscita di quello che fatico a chiamare presidente fatta alla terza giornata del girone di ritorno sul fatto che Giampaolo è pronto per una big è a dir poco fuori luogo.
    Possibile che non abbia ancora capito?
    Non credo, credo invece lo faccia proprio volutamente per farci inc….re perchè non vedo altre ragioni se non quella di destabilizzare l’ambiente.

  69. petrino scrive:

    Contano i giocatori che hai, poi viene l’ allenatore.
    Ai tempo dell’ Immortale tutti a glorificare Boskov.
    Con Enrico arrivo’ Menotti, ma intanto i giocatori erano cambiati e Menotti fu estromesso per incapacita’. manifesta. Ritorno’ Boskov e ci salvammo, ma i giocatori non erano certo piu’ gli stessi. del campionato 1990/91.
    Alla Iuve sono mancati i 2 centrali e ha preso 6 gol in 2 partite.
    La Roma ne ha preso 7, poi con il Milan e’ bastato che rientrasse De rossi, anni 35, e la difesa ha cambiato faccia.
    E Allegri e Di Francesco non sono certo dei neofiti.
    Giampaolo e’ un grande teorico del calcio, grande assertore degli schemi, che purtroppo non vuole mai cambiare in campo, anche in condizioni cambiate, nonostante in questi ultimi tempi sia diventato piu’ malleabile e duttile mentalmente e tecnicamente.
    Gli manca l’ ars vincendi, ma ognuno ha il proprio carattere.
    Se avesse anche quella non si sarebbe fermato alla samp. dopo avere allenato sempre squadre di seconda fascia, basta guardare il suo excursus.
    Si vocifera che, scadente il contratto al 2020, lo si voglia prolungare al 2022.
    Non lo vedo allenatore in squadre con giocatori altisonanti, anche perché poco propensi a farsi indottrinare dalle sue ” linee” e rientri in difesa.
    Sacchi, in questo, e’ stato l’ eccezione che conferma la regola, ma aveva alle spalle il primo Berlusconi che lo difendeva a spada tratta, anche contro il cigno olandese e cervo che esce di foresta.
    Riconosce i suoi errori, tipo alcuni con il napoli, e questo lo rende umano e non hilander.
    .

  70. Davide scrive:

    Giampaolo, è un maestro ed a certificalo è il suo ingaggio. Un maestro non può non sapere che se vai a “viso aperto” a Napoli esci con le ossa rotte. Il maestro non ha fatto nulla(tatticamente)per “arginare” una squadra oggettivamente più forte

    • Zaccotenay scrive:

      Sbagliano tutti gli allenatori, lui ci prova ora richiamano iachini o novellino e ritorniamo nella preistoria del calcio anzi Delio Rossi che ne dite? Sampdoria perdonali non sanno quello che dicono

  71. Paolothai scrive:

    Perché Praet sempre titolare… che valore aggiunto ha dato fino ad ora? Giudichiamo jankto dopo 2 partite che ha giocato? Vieira e Tavares lasciati ammuffire in panchina vuol dire valorizzare i giovani???

    • giovanni scrive:

      Perchè praet lo hai visto sabato; magari non segnerà caterve di gol ed endemicamente avrà sempre quel passo che non lo farà mai arrivare ai livelli di gerrard o iniesta, però l’eqilibrio che da ed il senso di giocare la palla non lo ha nessun altro nella rosa…di jantko sono il primo a dispiacermi con te, qualche forzatura si, lo ricordo nella neve l’anno scorso contro di noi…il primo tempo venne schierato quasi da punta…ecco se non fosse così impossibile una volta, se non altro per dare soddisfazione ai tifosi, in una partta “impossibile” al psoto del trequartista con un bel centrocampo solido a quattro, libero di ripartire palla al piede per 50/60mt quale cavallone di razza. infine, se ti ricordi, i vari skriniar, andersen, colley, schick per un periodo “ammuffirono” in panchina, sarà mica una strategia, un modo dell’allenatore di prepararli e di portarli a maturazione e non bruciarli? preso atto che vieira per quel che l’ho visto se si mette di lena giusta, quale centrocampista inglese con visione di gioco che non hanno quasi mai avuto fra due/tre anni rischia di essere un crack nella sua nazionale fatta di giovani…(visto mai che i vari paredes, torreira, zielinsky ecc. sono tutti passati dal giampaolo?). ciao un abbraccio

  72. GIUSEPPE MERLANTI scrive:

    Ho visto in TV Gradinata >Sud. Penso che una trasmissione più insulsa sia possibile vederla. Tutta basata su frasi del presidente interpretate in maniera distorta dal conduttore.
    Il quale ha già messo fuori Giampaolo! Non ha un contratto fino al 2020?
    E poi visto che non piace il Presidente perchè non si sono proposti gli illustri partecipanti alla trasmissione considerato che la Società è stata regalata.
    Avete poi parlato degli impegni per i prestiti a riscatto obbligato dimenticando che sono quasi tutti rateizzati per quattro anni.Questo senza elencare gli introiti a loro volta rateali che vengono a scadenza.
    Certo che vi impegnato molto per denigrare questo dirigenza. Complementi e saluti.
    Comunque sempre FORZA SAMP:

    • petrino scrive:

      le esternazioni di ferrero sulla sampdoria, sui giocatori al momento sotto contratto, sui tecnici succeduti in questi anni, e anche sulla citta’ di Genova, sono le peggiori dal 1946 ad oggi, ossia da 73 anni.
      E di presidenti ve ne sono stati, da rissotto a ravano, da lolli ghetti a de franceschini, da salatti a colantuoni, da rolandi all’ Immortale e per ultimo Garrone Padre e figlio.

  73. Daniele da Rapallo scrive:

    Caro Maurizio, ho seguito con interesse la trasmissione ieri sera e vorrei porre l’accento su un aspetto non molto sviscerato.
    Si parlava di fatture da saldare da parte della società, anche se poi ci saranno i diritti Tv e probabilmente una trentina di milioni derivati da Andersen….Ed è proprio il fiabesco Andersen che mi spaventa perchè egli costituisce l’ultima gallina dalle uova doro che può creare una plusvalenza pura : pagato poco, venduto a tanto; l’ultima eredità che ci ha lasciato Pecini. Ma ora chi troverà queste galline che, pronte in un annetto, garantiranno gli introiti massimi ? Tolta la misteriosa operazione Audero per la quale hanno probabilmente fiutato la plusvalenza da futura rivendita, anche se si parte da una rischiosa base alta, non vedo per il momento affari in vista.

  74. Edoardo scrive:

    Le mie considerazioni personali in merito ai temi trattati ieri sera a Gradinata Sud:

    X MAURIZIO

    -Giampaolo è una bravissima persona ma come allenatore per me è più che altro un teorico, il suo gioco per me è lento, noioso e poco efficace, se là davanti non la sblocca Quagliarella con qualche colpo dei suoi è ben difficile che col giro-palla arriviamo a tirare in porta, il bellissimo gol di Linetty contro l’Udinese è una delle poche eccezioni, dunque se il mister dovesse partire io non mi strapperò di certo i capelli…

    -Siamo una squadra da centroclassifica come valori tecnici e credo che questa sarà più o meno la nostra posizione finale a fine campionato, comunque il livello dell’attuale Serie A è bassissimo, le uniche due squadre forti che giocano veramente bene sono Juve e Napoli e a tratti l’Atalanta, quindi finire tra il 5° e il 7° posto sarebbe sicuramente un risultato positivo ma non certo eclatante in questa Serie A di scapoli e ammogliati, se Quagliarella è già a quota 16 gol, Zapata a 15 e Immobile ha vinto non so quante volta la classifica cannonieri allora scusate ma quanti gol avrebbero fatto Vialli e Van Basten? Insomma coi Baresi, i Maldini e i Vierchowod far gol era tutta un’altra storia eh…

    X RISSETTO

    -Secondo me il motivo principale per cui la gente non va più allo stadio è che i campionati ormai li vincono sempre le stesse squadre, non c’è più una vera competizione sportiva, ormai al San Paolo di media ci sono 20.000 spettatori paganti, dunque non è solo un problema di Genova, la stessa Juve ha costruito il suo nuovo stadio con una capienza massima di 40.000 posti, il calcio come sport è finito, la gente fa dell’altro, oltretutto uno magari è pure disoccupato o precario e poi va allo stadio e vede gente che in campo passeggia fregandosene della maglia, ve lo ricordate il girone di ritorno dell’anno scorso o ce lo siamo già dimenticato tutti quanti? Il calcio sta facendo la fine della Formula1, ormai è roba solo per pochi eletti, la gente è stufa di farsi prendere per i fondelli e giustamente fa dell’altro, i pochi che ancora seguono il calcio sono degli impavidi eroi che lo fanno più che altro per i colori della loro beneamata, insomma degli eroi romantici ahimè ormai in via di estinzione…

    X ARNUZZO

    -Sono d’accordo sul discorso che Mancini è inarrivabile, il giocatore più forte che io abbia mai visto in assoluto dal 1981 in avanti cioè da quando io seguo il calcio e la Sampdoria, paragonarlo a Cassano o Branca è calcisticamente parlando un’autentica bestemmia…

    X LAZZARA

    -Io vedrei bene per la Samp un allenatore alla Novellino o alla Iachini, questi per me sono i tipi di allenatori adatti alla nostra attuale dimensione, io punterei anche su una vecchia gloria o un giovane emergente, l’importante è che non sia uno fissato a tutti i costi con gli schemi, il giro-palla e la linea difensiva a centrocampo, mi piacerebbe vedere in campo più velocità, più classe e più fantasia e non più cross sbagliati di 40 metri o partite intere con 1/2 tiri in porta, basta con gli schemini da Subbuteo… chiedo troppo?????? Tanto alla fine ben che vada sempre centro-classifica è, da lì non ci si schioda finché non arriverà un nuovo Paolo Mantovani, se arriverà…

    • Zaccotenay scrive:

      Non meriti risposta ….novellino e iachini? Faccio veramente fatica a credere che siete doriani

    • Solosamp1946 scrive:

      Non ho seguito la trasmissione ma vorrei rispondere. L.azione del goal di linetty ( fantastica) la.vediamo spesso…probabilmente vediamo partite diverse…Non sempre vanno a buon fine ma il giro del.pallone c è sempre e se Quagliarella segna così tanto ( mai così in carriera) probabilmente qualche merito ce l ha anche il mister. Sulle Po che presenze allo stadio direi che prezzi alti+calcio spezzatino+ 0 competizione sportiva ( la classifica al 99% è fatta dal.monte ingaggi ecc ) siano il.motivo di questo svuotamento…con Iachini facciamo forse 40 punti ( amo iachi ma è un mediocre)

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Riporto di seguito la risposta di STEFANO RISSETTO alle tue osservazioni:

      Gentile Edoardo, grazie per il parere che purtroppo non mi euforizza.
      Non può infatti rallegrare uno che nel calcio ci lavora da decenni leggere «il calcio è finito».
      Ma il calcio è davvero finito?

      Secondo i dati dell’Osservatorio Calcio Italiano, nel girone di andata appena concluso si è registrato sul piano generale un aumento di spettatori del 3,2%: la media è di 25.500 spettatori a partita, contro i 24.706 dello scorso campionato.
      È la migliore media degli ultimi 5 anni: +14.8% rispetto al 2016/’17 (22.217), +14.9% rispetto al 2015/’16 (22.234), +15.5% rispetto al 2014/’15 (22.083).

      Quindi non è vero che il calcio è finito,
      Anzi, sta riprendendo ad attirare gente allo stadio.
      Analizzando i dati dei singoli club, vero il crollo del Napoli. Ma c’è sempre qualcuno che fa peggio di te e non ci si dovrebbe consolare col mal comune. A Napoli penso che la causa sia la demotivazione di chi ormai da anni gira e rigira attorno a un titolo ma non ci arriva mai.

      Io resto alla Sampdoria. Che da anni perde abbonati e paganti.
      Oggi ha gli stessi 17mila abbonamenti sottoscritti dopo la retrocessione, mentre rispetto all’anno successivo ne ha persi quasi 4mila. E nell’anno della B (partite al sabato alle 15, al lunedì sera, al mercoledì sera, in tutti i giorni della settimana e a tutte le ore) la media era di 21.500 presenze.

      Mi tocca inoltre invitarti a guardare cosa succede nella nostra Genova, sulla sponda opposta. Le difficoltà logistiche, le scomodità, i problemi sono gli stessi, anzi – buttiamola in ridere – da Brignole i tifosi devono percorrere un centinaio di metri in più! Negli ultimi anni hanno perso una riga di derby come non mai, arrivano dietro in classifica, c’è una feroce contrapposizione tra tifoseria e società. Eppure fanno numeri migliori. Perché?

      Io non ho risposte certe. Pongo domande. Certo, ho i miei sospetti, anzi timori, sul perché molti sampdoriani stiano abbandonando la Sampdoria, proprio mentre gioca un ottimo calcio e fa vedere bei giocatori e ottiene discreti piazzamenti in classifica, e non sai quanto vorrei sbagliarmi.
      I miei timori?
      Temo che cancellare e anzi svilire storia, valori, sentimenti (e storia, valori, sentimenti contano per un tifoso di calcio molto più che i risultati, soprattutto per il tifoso sampdoriano se è vero quel che dice di se stesso…) produca una disaffezione collettiva che non può essere controbilanciata da un decimo posto e da qualche buon giocatore visto arrivare e partire dopo uno-due anni.

      Ma riferirsi alla “fine del calcio” è improprio. Qui penso che la causa sia piuttosto la “fine della Sampdoria”, per lo meno di quel che era la Sampdoria fino a qualche anno fa, una Sampdoria di cui i sampdoriani si dicevano orgogliosi e felici.

      Sai una cosa? mi approprio del tuo ragionamento e lo faccio mio per assurdo.
      Certo, è vero che esiste uno zoccolo duro incrollabile di fedeli alla tradizione e alla maglia, corrispondente grosso modo agli 8mila che si erano abbonati anche quando non era certa l’iscrizione al campionato di B.
      Io credo però che il grosso di quelli che allo stadio continuano ad andarci lo facciano non tanto perché credono ancora nei valori, ma perché per loro i valori non sono più importanti e quindi vedono nel calcio una semplice occasione di socialità pari a tante altre, un modo di riempire una parte del loro tempo libero.
      Poi magari mi sbaglio, eh. Ma conosco non pochi sampdoriani di fede purissima, con cui nella giovinezza avevo diviso anni e anni di trasferte ed emozioni e non solo di vittorie ma anche di salvezze, che da qualche tempo allo stadio non ci vanno più (e c’era perfino gente che faceva 500 km tra andata e ritorno ogni domenica), oppure che ci vanno col magone e con tristezza e malinconia. E non riescono a convincere i loro figli ad andarci.

      I sampdoriani stanno vivendo da anni una “situazione ambientale” che non ha termini di paragone nella storia del club e forse nella stessa storia del calcio italiano. In questa “situazione ambientale”, la squadra va bene però la gente se ne allontana. Perché? Negare che ci sia la possibilità di un nesso diretto e specifico tra questa “situazione ambientale” e il calo pesante di presenze allo stadio, calo che ha picchi allarmanti nelle crescenti difficoltà di ricambio generazionale, significa non voler affrontare il problema, significa parlar d’altro, significa fischiettare nel buio.

      Stefano Rissetto

  75. Chicco 78 scrive:

    Beh Maurizio alla Lazio? Perché Inzaghi dove andrebbe scusa che sta facendo bene tra l’altro…bohhh cmq se va via Giampaolo ci giochiamo anche Quagliarella che sarà pure vecchio ma in due anni e mezzo quanti goal ha fatto…40 e passa o mi sbaglio?bohhh no compriendo….

  76. pier scrive:

    Con Gasperini e Zapata l’Atalanta che è piu scarsa di noi arriverà quarta.
    Sto genio di Giampaolo senza grinta invece non ci porta da nessuna parte.
    Doveva vincere con il Milan( un milan ridicolo) in coppa e invece ha perso non schierando Colley e Audero.
    Doveva cercare di vincere a Napoli ha invece inscenato una partita oscena senza uno straccio di cattiveria e grinta. Arresi senza lottare.
    Voglio un allenatore come Gasperini con ambizioni e senza paura.
    Meno male che a fine anno smamma.

    • fede scrive:

      Smamma con un contratto che scade nel 2020?

    • Zaccotenay scrive:

      La critica in questi termini è qualcosa di allucinante, difendiamo i nostri colori e chi li indossa, tutti allenatori sono diventati, stiamo passando il limite, la decenza e la sopportazione, allo stadio quando stiamo vincendo ho notato che prima della fine o poco dopo molti scappano via forse perché non c’è da fischiare o contestare, che brutti che state diventando povera Sampdoria .Siete diversamente tifosi, per non dire altro… Che mi bloccano.. Non venite più allo stadio datemi retta per voi non tira una buona aria

      • pier scrive:

        Se continui a fallire sempre tutti gli appuntamenti fondamentali qualche problema questo allenatore ce l’ha io penso.
        Altrimenti saremmo arrivati in europa.
        Non discuto che la Samp giochi benissimo e a me personalmente la Samp piace.
        Ma non bisogna dichiarare obbiettivi importanti però. Bisogna dire siamo da metà classifica e non abbiamo nessuna ambizione.
        A me cosi non sta bene l’appiattimento sempre più verso il basso non mi andrà mai bene. Questo è un atteggiamento da perdenti.
        Finisco, Le persone civili non minacciano.

    • Solosamp1946 scrive:

      Rafael doveva essere schierato da ” contratto”…mi pare che li abbiamo presi a pallonate quindi non vedo le colpe del mister. Che l.atalanta sia più scarsa di noi ho dei dubbi…basta guardare il reparto offensivo che è, sulla carta , nettamente più forte del nostro. A napoli, mi pare, non ci abbia vinto nessuno…quindi di cosa parliamo? Ok anche io le vorrei vincere tutte ma purtroppo esistono anche gli avversari nel calcio…spero ( si fa per dire) che arrivi un bel Nicola…o Montella di turno per tanti di voi

  77. pier scrive:

    Ora sta pensando se è meglio Defrel o Gabbiadini. Ha il dubbio.
    Già da uno che dice che Regini è buono…e meglio di Sala c’è solo Cancelo…e
    via Zapata per Defrel …..e mi fermo qui.Che è meglio.

  78. SANDOIA scrive:

    1 Mancini
    2 Cassano
    3 Flachi/Chiorri pari merito uno poteva fare di più ,alviero molto di più .

    5 Branca

    Bisogna vaccinarsi contro l’influenza gli strasichi sono inprevedibili .

  79. SANDOIA scrive:

    il sondaggio improvvisato a Gradinata Sud è stato divertente ed ha stemperato il Refendum su Giampaolo assolutamente fuori luogo in questo momento delicato e cruciale del campionato.
    Anche questa i napulè non hanno manifestato ne gran fair play ne simpatia ,tanto per citarne una ” Ci siamo ripresi dell’andata con gli interessi” veramente la hanno pareggiata con l’interessamento del Var.!
    Abbiamo imputato a Giampaolo poca garra e cattiveria insufficiente perchè qualcuno si doveva pur incolpare .
    Poi è Riapparso il vicario …proclamando la sua fede napuletana …si chiude il cerchio col romano.
    Vorrei vedere Giampaolo con altri dirigenti e con il ritorno di Pecini così per curiosità.
    Purtroppo devo ritornare su Zapata solo per una doverosa precisazione :certo che il Presidente è irritato per il semplice motivo che se continuasse così il prossimo anno non sarà Atalanta ma una big con plusvalenza che và ad altri.
    Nel contratto che sicuramente non ha fatto il mister visto la schiera di avvocati e commercialisti societari non mi sembra vi sia una percentale sulla eventuale rivendita o fantascienza recompra questo significa che la società non lo ha ritenuto idoneo e valutato correttamente poi se si vuole incolpare qualcuno ..uno a caso.
    Spero che questa pressione possa aiutare a far uscire fuori il meglio di sè al mister che può avere dei diffetti ma i cuntamusse penso siano altri.

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Il sondaggio è nato dalla dichiarazione di Ferrero, se va bene a lui che si parli del futuro di Giampaolo (così come l’anno scorso di questi tempi si parlava della quotazione di Torreira), non è un problema della stampa. Bastava dire che ha un contratto sino al 2020 e punto. Invece: “E’ pronto per una big, se me lo chiede lo libero”. Trovatemi un altro presidente che all’inizio di febbraio risponde così e mi cospargo il capo di cenere. Detto questo, se Giampaolo va via, con l’aria che tira attorno a lui, forse è meglio.

      • Solosamp1946 scrive:

        Nessuno direi …però c è anche chi dice di non vendere ” pum pum pum” e invece venduto : )

      • Chicco 78 scrive:

        Si infatti Maurizio sinceramente Ferrero ha il potere di azzerare qualsiasi tipo di entusiasmo,sopratutto sul mr che non amo follemente ma che credo sia il meglio che ci possa capitare….ferrero lascia andare chiunque….basta che glielo chiedano….e pensare che come proprietà anche lui è il meglio che ci possa capitare….o sbaglio?riconoscendone ovviamente anche i lati positivi che cmq fa di tutto per annullare…..bah attacchiamoci al tram e speriamo che non fischi in curva!!!!!!

  80. Daniele da Rapallo scrive:

    P.S.
    Squadra da Ottavo posto. Con Zapata potevi aspirare forse a qualcosa di più. Con Defrel No.

  81. Mauro scrive:

    Per il prossimo anno sarà meglio trovare un attaccante prolifico da 12/15 gol visto che l’immenso Quaglia si avvicina a quota 100….

  82. fede scrive:

    Visto che secondo alcuni ben informati, Giampaolo andrà via, con la felicità di moltissimi ,tutti vedovi del calcio sviluppato dai vari Di Carlo, Cavasin Atzori,Jiachini,Ferrara, Delio Rossi, Mika, Zenga e Montella,vorrei conoscere chi potrebbe sedersi sulla nostra beneamata panchina.

  83. Sandoia scrive:

    Campionato tutto da giocare
    Col Frosinone non sarà facile e poi viene una delle partite più sentiti della stagione .
    Se si conferma il 10 posto và bene e se dovessimo vincere un altro Derby Gianpaolo non si muove certo fa Genova

  84. andrea scrive:

    Ciao Maurizio hai mica qualche novità su eventuale futura cessione? E da un po di settimane che aspettiamo tue notizie in merito a quello che avevi detto in trasmissione

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Credo che in Sampdoria si stia lavorando ad una soluzione interna che porti all’uscita di Ferrero in maniera… indolore. Ho sempre sospettato della soluzione Vialli, difatti mi pare che vada in Nazionale.

  85. luca scrive:

    caro Maurizio questa volta sono pienamente d’accordo con te ! (dichiarazioni di ferrero sul mister pronto per una big)! e allora mi/ti chiedo: con quali prospettive ci prepariamo ad affrontare questa parte finale di stagione con il dilemma MISTER ! Tonelli che non si fà giocare per non riscattarlo( e non è nemmeno male come giocatore!) Defrel che sà già il suo destino !!!!!! giustamente (e questo mi fà enormemente incazzare) a livello Nazionale NON ci considerano nella lotta per l’Europa , parlano e danno le percentuali anche per Torino e Fiorentina (vero Sconcerti ?) che sono addirittura dietro di noi e la Samp non la nominano nemmeno ! per questo non ho una particolare simpatia per il Presidente !

  86. Zaccotenay scrive:

    Scusi Michieli , ho un dubbio che mi assale, ma siamo tutti doriani quelli che leggiamo oppure i commenti sono aperti a tutti? Non posso credere che vicino a me allo stadio ci possa essere della gente così falsa che parla male di ciò che ama. Sampdoria Sopra Tutto

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Scusa ma secondo te io come posso accertare se chi scrive è sampdoriano o meno??? Il blog è aperto, poi credo che ognuno si regoli secondo coscienza.

  87. Gabrile Doriano scrive:

    C’e’ un errore di valutazaione di base,faccio un esempio:se Maurizio Michieli vuole andare a Lavorare in Mediaset deve presentare un curriculum,dove appariranno le sue molteplici esperienze in Primocanale,Telenord e poi nuovamente Primocanale,quindi un professionista consolidato con tangibili e oggettive referenze..tutto questo pstolotto per dire:Quando una societa’ calcistica compra Defrel non nota nel suo curriculum che e’ un attaccante che ha segnato sempre pochissmo in tutte le sue precedenti esperienze?Non e’ colpa di Defrell eì’ colpa di cho lo compra!Ha sempre segnato pochissimo e pochissimo sempre segnera’…..

    • El Cabezon scrive:

      E tu non hai notato che Defrel, prima della oggettivamente negativa esperienza di Roma, aveva segnato 12 gol in 29 partite nel Sassuolo?
      Quindi addirittura uno in più del tanto celebrato ( anche dal sottoscritto ) Zapata dell’anno scorso?
      Non un bottino da urlo, ma neanche così malvagio, e credo che in società in virtù di ciò ci abbiano provato, sperando per l’appunto che il ragazzo potesse ricalcare ciò che fece in Emilia, purtroppo al momento la scelta non ha pagato ma come logica e ragionamento ci stava…

    • Zaccotenay scrive:

      Questo non è vero Quagliarella non ha mai segnato così tanto…. Ricordati sempre Sampdoria Sopra Tutto

  88. Flavio scrive:

    Sono convinto che Giampaolo sia un tecnico giusto per piccole-medie societa’ calcistiche,sinceramente Maurizio non lo vedo a ricoprirsi di gloria vincendo coppe e scudetti(alla Lippi,Conte,Sacchi o Ancellotti)Qualche commentatore qui ha riportato i risultati di qualche nostro ex allenatore convinti di spiccare il volo verso lidi prestigiosi e poi bocciati in pochi mesi dalla realta’,in effetti questo corrisponde alla realta..a parte Sven-Göran Eriksson(epoca Mantovani comunque),gli altri sono tutti caduti miseramente e mi riferisco a Del Neri senza lavoro,Montella senza lavoro e Sinisa ripescato or ora dalla terz’ultima della graduatoria..non penso siano stati questi i loro obiettivi al distacco dalla Samp.Sono dell’opinione che Giampa fara’ la fine dei tre sopracitati,magari alla grande piazza arrivera’ ma poi..vedremo quani mesi resistera’.Comunque sono disposto a ricoprirmi il capo di cenere in caso di errore di valutazione ma non credo.La mia unica paura che venga richiamato Mntella,per il resto prendano chi vogiono!Ormai abbiamo capito che non esiste nessun programma e nessuna ambizione,solo fare 38/40 punti per salvarsi e basta…se perdere 4.000 abbonati in 4 anni non e’ stato un segnale abbastanza chiaro,ne perderanno molti altri cosi’ facendo.

  89. pier56 scrive:

    Il vicepresidente tifoso del napule é un’ulteriore offesa alla nostra storia e alla nostra identità. I giornalisti che continuano a far parlare un guitto da basso avanspettacolo e danno credito alle sue idiozie contribuiscono anche loro a danneggiarci destabilizzando l’ambiente e la squadra.Personalmente non sono un giampaoliano ma devo riconoscergli la difficoltà di operare in condizioni difficili. Non stupiamoci se le presenze allo stadio calano nettamente.

    • Zaccotenay scrive:

      Quindi le presenze calano per questo motivo? Andiamo bene…. Il senso di appartenenza, la fede l’ideale non contano. Sostenerla tutte la partita come se fosse l’ultima, questo deve fare il tifoso vero non il tifoso apolide sradicato

  90. andrea scrive:

    Grazie della risposta, quindi per ora all’orizzonte niente fondi

  91. Sandoia scrive:

    Per lanciare il Rush finale uscito fuori il Super Diesse dal letargo invernale scrollatosi un bel po’ di naftalina ha detto che la Squadra non ha un obiettivo preciso e Andersen lo vogliono tutti .
    Non mi sembra che i Ds dei nostri Competitor siano sulla stessa Linea .
    Defrel tecnicamente aveva e speriamo abbia una logica Finanziariamente No .
    Qualcosa penso che succederà a livello societario ci sono 50 Mil fissi e una variabile di 90 opzionali ed i ricavi Non sono in linea con gli anni precedenti .
    Mi sa che il Vicario è già al lavoro …pensate chi ci può Salvare.
    Per Giampaolo un compito abbastanza impegnativo : creare i presupposti per un’eventuale Plusvalenza di Colley e Jankto non banale questa Consacrare pPraet creare un jekpot con Defrel in modo da riscattarlo a 20 e Rivenderlo a 30 qualcosa bisogna ricavare a che da Joao Cancelo altrimenti scade il contratto e ce lo ciulla no.
    A te lo perso prepara le partite.

  92. Sandoia scrive:

    A tempo perso. Intendevo come secondo lavoro hobby

  93. DoriaForEver scrive:

    Maurizio buonasera, dobbiamo secondo te sopportare Ferrero ancora a lungo ? Avevo confidato che l’avvento in società di Fiorentino portasse buone nuove ma la smentita dello stesso Fiorentino qualche giorno fa e di Ferrero oggi sulle indiscrezioni di Repubblica mi abbattono parecchio

Lascia un commento

INTERDETTI

Terza sconfitta di fila, un punto in quattro partite. I numeri inchiodano la Sampdoria nel girone di ritorno, anche se

GLI ANTI EUROPEISTI SENZA QUALITA’

La Sampdoria si è confermata antieuropeista, perdendo maldestramente in casa con il Frosinone e lasciando per strada punti pesanti nella

DOPPIO STOP

Doppio stop per la Sampdoria a Napoli. La squadra di Giampaolo perde 3-0 e Fabio Quagliarella non riesce a battere

FQ 27

Ma che ci importa di CR7, noi abbiamo FQ 27. Lo ha scritto un tifoso della Sampdoria, dopo la sontuosa