LA SAMPDORIA (NON) QUAGLIA

20 gen 2019 by Maurizio.Michieli, 200 Commenti »

Poteva essere davvero la partita che metteva le ali ai piedi della Sampdoria, con il sorpasso alla Fiorentina e un’accelerazione potente in campionato e nella corsa ad un posto in Europa. Invece, ancora una volta, i blucerchiati hanno fallito l’obiettivo, arrendendosi sul traguardo. Se alla vigilia il pareggio al “Franchi” rappresentava un bottino più che accettabile, al 93° è risultato una beffa. Con la Fiorentina in inferiorità numerica da quasi un’ora e il successo in cassaforte grazie alle ennesime prodezze di Quagliarella, sarebbe bastata un po’ più di attenzione per evitare che, sul calcio di punizione finale, Chiesa avesse tutto il tempo di girarsi, crossare a incocciare su Ekdal che avrebbe involontariamente servito a Pezzella l’assist del 3-3. In assoluto il pareggio ci può anche stare, la Samp ha inseguito gli avversari per larghi tratti dell’incontro ed era riuscita persino a soccombere in undici contro dieci. Le prodezze di Muriel hanno ricordato a tutti quale fosse il valore del colombiano, rilanciato proprio da Giampaolo. La sua velocità e la sua imprevedibilità si sono rivelate fatali a Murru e compagni, incapaci di contenerlo. La prima volta – e subito dopo l’espulsione di Fernandes – aveva pensato Ramirez, con una punizione capolavoro, a ristabilire la parità. Poi, nella ripresa, quando era lecito immaginare una Sampdoria padrona del campo, gli ingressi di Saponara e Defrel non avevano migliorato la situazione e la Viola era tornata in vantaggio con la volata rugbistica di Muriel. Sinché la scena non se l’è presa di nuovo lui, Fabio Quagliarella, sino a quel momento un po’ in ombra: fallo di mano nettissimo di Vitor Hugo e rigore trasformato di prepotenza, senza guardare il portiere, quindi una rete da autentico centravanti per il 14° sigillo personale, il decimo consecutivo, ad una sola lunghezza dal record di Batistuta, che realizzò undici gol di fila. Sembrava tutto perfetto, persino troppo. Ed ecco la distrazione fatale, costata due punti importantissimi, se si voleva alzare l’asticella delle ambizioni. Ma la Sampdoria ha dovuto accontentarsi, confermando la sua vocazione ad eludere i salti di qualità. Adesso l’Udinese in casa, con la possibilità di allungare e di permettere al capitano di scrivere una grande pagina di storia del calcio italiano.

200 Commenti

  1. Maraschi scrive:

    Ottimo il punto. Perché, secondo me, se non c’era il rigore, rischiavamo di perderla.
    E’ stato penoso il gioco: 11 contro 10 (a parte la punizione di Ramirez) non un tiro in porta.
    Giampaolo ha blindato Defrel e dato il benservito a Kownacki (sin qui, naturale sostituto di Quagliarella) contento lui…

  2. Marco scrive:

    Per un motivo e per l’altro, si fallisce sempre l’appuntamento con la maturità.
    Quando si muovono critiche a Giampaolo, si riferiscono proprio a questa sua incapacità, di saper dare un contributo in una partita 11contro 10.

    SAMPDORIA veramente brutta, sbagliati innumeroli passaggi spesso in modo imbarazzante, leniti da una prodezza balistica di Ramirez e dal solito Quagliarella.

    Emblematico il gol del 3-3 , preso in modo veramente dilettantesco.

    Vorrei sapere se a Firenze si celebra sempre il terzo tempo, perchè sarebbe ridicolo, vista l’antisportività della squadra viola al limite del vergognoso.

    Tragicomica la rantolata di Biraghi (dove perfino Neymar è impallidito) nel tentativo di far espellere Ramirez.

    Un pareggio che ha il sapore di sconfitta.

    Perchè avresti staccato di netto la Fiorentina
    perchè eri in superiorità numerica da tanto
    perchè la condotta antisportiva per tutta la partita non dovrebbe essere mai premiata.

  3. Marco62 scrive:

    Capisco l’amarezza x i 2 punti sfumati, ma il calcio è questo, il punto va benissimo e comunque siamo in scia per l’europa con le altre, piuttosto in sede di mercato bisogna capire cosa fare di Defrel e Caprari, il problema è qui secondo me, non segnano e alla lunga se Fabio si ferma potrebbero sorgere problemi, Gabbiadini deve recuperare la forma ma gli altri due non riescono a farci fare il salto di qualità …..ma Zapata perché…..se non riusciamo a prendere l’europa a favore dell’Atalanta allora si che bisogna veramente dare testate contro il muro.

  4. Tito Marassi scrive:

    Mi dispiace Maurizio perche’ conosco la tua posizione sul mister ma,confermo,Allenatore disastroso,sbaglia sempre i cambi,gioco stucchevole e’ prevedibile,70 minuti 11 contro 10 e usciamo con un punto solo grazie alle prodezze individuali del Grande Fabio..veramente disgustoso gettare al vento tutte le occasioni in questo modo..tra Juve,milan e Viola 1 punto in tre partite..coppa Italia cestinata e occasione di mettere ben sotto la viola pure..Una volta sono stato “bacchettato” qui con il titolo:”Bisogna Esonerare Giampaolo” ma credo che prima o poi accadra’,secondo me e’ un allenatore da Cremonese(da dove era prima di Noi)un mister molto mediocre e il fatto di uscire sempre agli ottavi dalla Coppa Italia
    con lui..la dice lunga.Oggi non abbiamo tirato in porta,la Fiorentina poteva essere in vantaggio 3-0 dopo 20 minuti del primo tempo,l’unico tiro con gol e’ del magnifico Quagliarella a gli altri due sono un rigore e una punizione,il portiere Viola non ha fatto nulla.Stiamo iniziando il “solito” girone di ritorno di Giampaolo con tutte le trasferte con 3 o 4 per nel sacco.Perdona il dissenso Maurizio ma devo essere sincero in questo blog,un saluto a tutti.

    • strazz scrive:

      Buongiorno. Francamente un commento ingeneroso, pur nel rispetto delle opinioni di tutti. Ieri, pur non giocando al meglio, anche nel primo tempo la Samp ha avuto 2 occasioni a porta vuota (Quaglia e Jankto) non concretizzate. Quindi il pareggio al riposo ci stava tutto. Poi male nel secondo tempo, vero. Ma teniamo anche conto che non avevamo cambi a centrocampo e il gol subito da Muriel (il secondo) è frutto di una colossale ingenuità di entrambi Andersen e Murru. Lì devi spenderti il fallo e un giallo.
      Rispetto all’anno scorso la squadra anche in trasferta è in partita, imbarcate se ne prendono poche. A me il gioco di Giampaolo non fa impazzire, lo ammetto, però il fatto che stia facendo bene a Genova è un dato di fatto.

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Figurati, non condivido una riga di quanto hai scritto ma lo rispetto profondamente. Grazie del tuo contributo al dibattito.

    • solosamp1946 scrive:

      scusa ma con la juve hai fatto una buona partita contro dei mostri senza var probabilmente la pareggi , con il milan in coppa italia abbiamo fatto una prestazione importante , purtroppo non sempre vince chi se lo merita , ieri non abbiamo fatto una gran prestazione vero , ma va anche detto che due dei loro goal sono un invenzione di un fenomeno e il terzo è un mix di polli-sfiga

    • Giuliano Salernitano scrive:

      Ma guarda che se non ci fosse Gianpaolo bisognerebbe trovarne uno perchè con i giocatori di media che abbiamo non andremmo più avanti. Lui riesce a dare una quadra di squadra. Riusciamo ad avere un gioco e, soprattutto, a metter in difficoltà gli avversari, chiunque. Poi le più forti ci sono e si vedono. Leccarsi le dita di Gianpaolo perchè dalle altre parti non è che si vede un gran che di gioco. Pioli con la Fiorentina che gioco ha fatto vedere….e la sportività?

    • Luca B scrive:

      Concordo Tito, è un mister eterno immaturo. La cosa più bella è che la maggior parte dela gente in Sud lo mormora, ma guai a dirlo fuori dai denti

  5. Tito Marassi scrive:

    Dimenticavo:sul secondo gol (fonti metriche Sky) Muriel ha percorso 54 metri di campo senza che nessuno lo ostacolasse minimamente..complimenti a Louis ma Noi……

    • Marco scrive:

      farsi prendere in contropiede, fuori casa, in 11 contro 10 sul risultato di parità è allucinante.

    • Ragnar scrive:

      Meglio cavasin, Ferrara , atzori , Montella!! Io darei un occhio al gran Mazzarri e confronterei le due squadre torino e Sampdoria . Come organico non c’è storia ! Basta criticare Giampaolo Torino sotto di 3 punti e questo è solo un esempio .

    • Aston scrive:

      Marcare mariella quando riceve palla standogli ad un metro e mezzo lascia perplessi. Ho accorci subito oppure gli stai a quattro metri . Ma ad un metro e mezzo no. Così tisaltanetto e non lo recuperi. Quando era con noi tutti accorciavano subito.

    • Fioretta scrive:

      Un punto in tre partite, vero, ma a torino ringraziamo l’arbitro, partita giocata benissimo, contro il milan beh…..è colpa di Giampaolo se non riescono a buttarla dentro ? Tante occasioni ,bel gioco ( parecchi milanisti,molto sportivamente , hanno fatto i complimenti alla squadra ),cosa c’è sa rimproverare a Giampaolo? Ieri male, è vero, ma da quando ho memoria,escluso gli anni della sampd’oro , la samp queste prestazioni molle le ha fatte….

  6. Pino scrive:

    Risultato giusto. Che premia un pò di più i nostri. Che hanno fatto il minimo ottenendo quasi il massimo. Tre tiri tre nello specchio della porta nell’arco della partita, una punizione magistrale di Gastòn, un rigore centrato dall’inesauribile Fabio, e il raddoppio ad opera dello stesso. Ho visto undici poveri pellegrini (compreso Audero, oggi non esente da colpe) annaspare dietro a degli assatanati nove viola. Non sono riuscito a vedere un contrasto vinto dai nostri, in compenso le palle sprecate per opera di passaggi sbagliati non si sono contate. Sperare di andare in Europa con Giampaolo che si ostina a schierare un basso rincalzo come Caprari a titolare quasi fisso è solo una pia illusione. Gabbiadini sarà sicuramente un buon rinforzo. Ma per vincer le partite, occorre tirare in porta. Il noiosissimo balletto dei passaggi e passaggini che fanno avanzare di una decina di metri in un minuto, dando tutto il tempo all’avversario di schierarsi, non paga. Purtroppo una brutta SampDoria. Buona solo per chi si accontenta di vederla comprimaria in A. Ma senza sperare in qualche bella soddisfazione.

    • Marco scrive:

      Ma non è vero assolutamente, i tiri nello specchio della porta sono stati di piu , casomai è stata la Fiorentina a segnare 3 gol con 3 tiri nello specchio della porta.

      Resta una prestazione molto sottotono con l’aggravante che l’allenatore non ha saputo sfruttare la superiorità numerica.

  7. Martino Imperia scrive:

    Calma calma con le conclusioni affrettate.

    Il pareggio a Firenze è un buon risultato ( ed anche sec me giusto per quel che si è visto).

    E i giochi di fanno in primavera. Non ora. Allungare ora non è definitivo

  8. Daniele da Rapallo scrive:

    Hai detto bene Maurizio, Entrano Saponara e Defrel (che a tratti hanno fatto anche molto bene) che mettono in risalto la mia teoria sul fatto di una campagna acquisti fallimentare e di un progressivo indebolimento in termini assoluti della rosa. Bastava prendere un terzino sinistro serio in alternativa e tenere Zapata
    Al netto dei goal spettacolari di Muriel e Ramirez, oggi hanno giocato malissimo e sono stanti grottescamente imprecisi soprattutto in avanti. Una marea di passaggi sbagliati soprattutto Murru, oggi involuto. Oggi l’allenatore ammette di aver commesso qualche errore ma la mentalità la deve conferire lui.
    Io mi auguro non sia l’inizio di uno di quei periodi più o meno fisiologici di calo. Domenica ci troveremo di fronte quell’Okaka che a me piaceva molto : avevamo li un trio con eder-okaka-gabbiadini…mica pizza e fichi

    • moussa dembele' scrive:

      È chiaro che con Zapata ci mangiamo le mani e che la maggioranza di noi lo avrebbe voluto e si è disperata quando è stato lasciato andare all’Atslanta. Ma è altrettanto vero che tutte le operazioni di questo tipo, ovvero prestito oneroso con diritto di riscatto sopra i 20 mln. Per noi sono specchietti per le allodole perché in nessun caso Ferrero pagherà più di 20 mln per trattenere un giocatore. Al più farà una plusvalenza. Questo accadrebbe anche con Defrel il cui cartellino costa 18 mln. Se anche avesse fatto sfracelli se ne sarebbe andato quest’estate.

  9. francesco scrive:

    ma praet cosa gioca a fare.spiegatemi la sua utilita’

  10. EFFEBI scrive:

    Che dire di questa partita,resta l’amaro in bocca come a Cagliari e con quattro punti in più sarebbe una classifica ben diversa. Io penso che oggi non meritassimo la vittoria ma le occasioni vanno colte quando capitano e noi siamo maestri nel non coglierle.Detto ciò
    vorrei dirti che lasciare andare via Kownacky non mi pare una buona idea perché penso possa diventare un buon attaccante mentre su Defrel non ho un giudizio positivo.Infine
    vorrei sapere il tuo parere Maurizio su Praet e Jankto.Il secondo sicuramente non si trova a suo agio in questa squadra mentre il primo secondo me è un giocatore troppo discontinuo e alterna una partita ben giocata a tre dove non sai nemmeno se era in campo. Ciao e sempre Forza Samp!!

  11. Gruppo oltrepo' Blucerchiato scrive:

    Salve a tutti,Abbiamo organizzato un bus da Milano per Firenze(siamo tifosi della Samp che vivono tra Milano e Pavia)ma siamo rimasti fortemente delusi..60 minuti in superiorita’ numerica e non abbiamo fatto nulla di nulla,salvato le penne solo grazie all’eterno Quagliarella per abilita’ individuale,lo stesso Ramirez(autore di punizione agistrale) sino a quel momento aveva giocato in maniera orribile!Che Dio salvi Quagliarella perche’,se gli vessisse l’influenza,pensare di avere un attacco composto da Defrel(ottimo affare prenderlo al posto di Zapata)e Caprari mette i brividi.questo allenatore e questo presidente hanno bisogno di leggere un po’ di storia,sappia Giampaolo che qui non siamo a Cremona(con tutto il rispetto) lui allena una squadra che ha vinto scudetto,4 volte la Coppa Italia piu’ altre due volte in finale,che ha vinto una supercoppa Italiana,una Coppa delle Coppe e una delle sole 6 squadre Italiane che hanno disputato una finale di Champions..qui non siamo a Cremona Mister..se lo ricordi sempre!Metta un po’ di orgoglio nei suoi ragazzi e negli spogliatoi racconti loro con che maglia stanno giocando!

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Magari bastasse l’orgoglio… Un caro saluto a voi tutti, bellissimo posto l’Oltrepò.

    • Edoardo scrive:

      Pienamente d’accordo con voi su tutto, ma il problema è che siam proprio grammi, se non ci fosse Quagliarella sarebbero guai grossi, aspettiamo giugno e speriamo in una rivoluzione totale dalla dirigenza all’ultimo dei magazzinieri, l’unico che qua merita veramente la riconferma è SuperFabio…

      • Massimiliano scrive:

        Grammi? Ma come grammi? Siamo ottavi in classifica in piena lotta per l’Europa League, abbiamo una squadra che gioca al calcio e che nel mese di dicembre ha fatto più gol di tutti.
        Abbiamo perso male solo col Torino e con la Roma, i giocatori lottano sempre fino all’ultimo minuto per vincere o portare a casa il risultato.
        Certo domenica non abbiamo fatto la nostra miglior partita, potevamo e dovevamo vincere ma da qua a dire che siamo grammi ce ne passa.
        Sostenete la Sampdoria e Giampaolo che se vi ricordate solo gli ultimi 3 prima di lui (D. Rossi, Zenga e Montella) c’è solo da leccarsi le dita ad avere oggi un mister come lui.

  12. livio scrive:

    Avrei firmato volentieri per un pari a Firenze……. Ma a bocce ferme, è stato un vero harakiri!
    Ecco perchè non possiamo aspirare a nulla oltre il 9^/10^ posto.
    Questa Samp, come confermano anni di storia, non possiede il colpo del K.O.
    I piazzamenti importanti si conquistano con un pizzico di astuzia e di autocontrollo.
    E ci mancano del tutto entrambe le qualità…….
    Oggi tutta la squadra si è dimostrata sottotono; in particolare il centrocampo , ove si vede chiaramente che 2 componenti su 3 ( Jankto e Praet ) sono degli adattati. Il primo poi, è di una tale insipienza tecnico-tattica da risultare quasi irritante. Se poi pensiamo al costo del suo cartellino , c’è da sentirsi male. Il povero Giampaolo da tempo sta bluffando, quando dice che il giocatore è in ripresa e si sta ben inserendo. Però non dovrebbe , anche nella attuale penuria di centrocampisti, mai e poi mai inserirlo con questi compiti ( credo che sia un discreto esterno alto.. ed una sicura minusvalenza!!.)
    .Anche il Mister ha le sue colpe: stravede per Tonelli ( pur discreto per esperienza e palleggio), ma avrei voluto vedere se Muriel , con quella bestiaccia di Colley attaccata al c ….. – e non a 8 metri di distanza – avrebbe potuto fare il suo comodo come oggi è avvenuto. Lo capirebbe chiunque che almeno un difensore veloce e scattante è indispensabile, soprattutto senza i recuperi di Beresinski. Ci ricordiamo o no, come
    ” volavano “Pellegrini, Mannini, Wierkwood???? Per fortuna alcuni lampi di classe (Ramirez e Quaglia ) ci hanno tenuto a galla oltre i meriti. Buono l’esordio di Gabbiadini che dimostra voglia e incisività. Mi auguro che possa occupare velocemente e stabilmente il posto di Caprari che, spero, venga presto richiesto dal promuovendo Pescara…..

  13. petrino scrive:

    Mi ripeto, ma ogni volta che debbono fare un saltino, ino,ino, di qualita’ cadono rovinosamente.
    Il famoso salto di qualita’, o presunto tale, si rivela sempre una chimera.
    2 gol da pollastri con il Milan, 2 gol da pollastri con la viola.
    Temevo muriel ed e’ stato determinante, anche perché non e’ stato mai raddoppiato, pur conoscendo le sue caratteristiche di velocista. Lo hanno lasciato in campo aperto e quello ti stecchisce.
    In difesa dovrebbero prendere qualche marpione di grande esperienza , alla danielli o gamberini , per fare 2 nomi, che guidi questa pattuglia di ingenui.

    Il piede di gabbiadini lo si e’ visto nel terzo gol, che Quagliarella non ha ceffato.
    Purtroppo pero’, al di la’ del record che rincorre, sia relativo, che assoluto, i suoi gol servono a poco, vanificati da queste ingenuita’ difensive.
    Il Mancio ha detto di zaniolo e di Quagliarella mesi orsono, quando nessuno li considerava.
    Chi capisce di calcio…………..

  14. giorgio48 scrive:

    Uno spettatore che si avvicinasse oggi al calcio ed avesse visto Fiorentina-Samp ,certamente si sarebbe divertito. Un amante del calcio tifoso e della Samp, invece, s‘inc…a e non poco ! Da molto non si vedevano così tanti errori tattici e tecnici fatti da una squadra costruita ad immagine del suo allenatore che gioca sulla costante ripetitività degli schemi. A far saltare il banco è stato Muriel che, peraltro, avremmo dovuto conoscere molto bene e che invece con due giocate, la seconda da campione mentre sulla prima la colpa è di chi è incapace di contrastare magari fallosamente con una spallata PRIMA dell‘ingresso in area chi sai che è più veloce di te, ha rischiato di mandarci a casa con le pive nel sacco pur giocando un‘ora in superiorità numerica. Oggi abbiamo veramente giocato male (salvo solo un eterno Fabio Quagliarella), male,molto male la difesa (potevamo prendere 3 gol nei primi 20 minuti), malissimo il centrocampo e nullo l‘attacco (zero tiri in porta). Nonostante tutto, se non avessimo sbagliato il posizionamento sull‘ultima punizione (linea di difesa troppo indietro e Chiesa liberissimo di ricevere la palla), avremmo vinto. Ergo, se non vinciamo pur non meritando quando ci gira tutto bene, difficile ambire a qualcosa in più di un onorevole centro classifica (nono/undicesimo posto).

  15. Luigi scrive:

    C’è chi sicuramente sarà tra noi contento ugualmente del pareggio chi invece incazzato marcio non lo accetta perché in undici contro dieci contro una squadra scarsa perché personalmente non ho visto tra i viola nulla do che prende gol al 93esimo il sottoscritto sarà troppo esigente ma definisce la Samp una squadra di pescivendoli senza attributi. Anche il più idiota si sarebbe trincerato in undici in difesa per difendere il risultato. Ultima considerazione c’è chi gli arriva un giocatore due giorni prima e lo schiera dal primo minuto chi invece fa accomodare in panchina il

  16. Luigi scrive:

    Il nuovo arrivato x far giocare caprari che x me rimane un giocatore molto mediocre

    • Edoardo scrive:

      Per me Sala, Caprari e Defrel li manderai tutti e tre in tribuna fino alla fine del campionato, ma da un mister che considerava Alvarez un inamovibile c’è ben poco da sperare, per me l’unica speranza è a giugno Vialli presidente e Iachini in panca…

  17. Fra Zena scrive:

    Come cantava Max Pezzali in una sua canzone non bellissima: mezzo pieno o mezzo vuoto, questo è il bicchiere che abbiamo. Insomma, prendiamoci questo punto, al termine di una brutta prestazione e su un campo molto difficile, e guardiamo avanti. A chi dice che non siamo maturi: ieri il toro ha perso dopo aver rimontato da 0 2 a 2 2; oggi la Fiorentina sull’ 1 0 ci ha fatto rientrare in partita con una espulsione assurda. Insomma mi pare errori ne facciano tutti. Non mugugnamo troppo e stiamo vicini ai ragazzi, la stagione ha ancora tanto da dire

  18. Moussa Dembele scrive:

    Ci manca sempre il soldo per fare la lira, come diceva mia madre..
    Non capisco per quale motivo fuori casa, la Sampdoria cominci a giocare solo dopo aver preso un gol dagli avversari, fateci caso, succede sempre.
    Cio’ detto, se dobbiamo pagare 14 milioni per questo Jankto, siamo ben presi. E a Praet cosa e’ Successo, perché non incide più? E’ormai così dall’inizio del campionato, con il Barreto della prima parte è Linetty dell’ultima, questi due starebbero in panca. Per il resto qualche sbavatura in difesa, forse è il momento di Colley titolare ed ottimo ingresso di Gabbiadini, grinta e qualità.

    • Marco scrive:

      Beh secondo qualcuno , abbiamo in panchina re Mida, che trasforma tutti i suoi giocatori in fenomeni, quindi Jankto verrà venduto a 50 milioni.

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Anche io comincerei un po’ a insistere su Colley, mollando Tonelli, il cui riscatto costa troppo.

      • NYC scrive:

        Non sono d’accordo, Tonelli come Saponara , Gabbiadini e lo stesso Ramirez può diventare un punto saldo della squadra avendo personalità e carattere.

        Colley dopo 3 ( TRE) partite L agente già parlava che interessa ad altre squadre, usiamolo dopo la cessione di Andersen come altro pollo da plusvalenza, Tonelli invece come uomo per costruire una squadra, il riscatto e alto ma Maurizio ricorda che in bilanci va ad ammortamento al 25% all anno pertanto non impossibile.

        Più difficile rivalutare Jankto…. almeno per il momento

      • Luca B scrive:

        concordo, tra l’altro mi sembra che nello scatto Tonelli sia lento

      • livio scrive:

        Come vorrei che il Mister ti potesse sentire…..
        Come ho già scritto poco sopra, sono straconvinto che Muriel mai e poi mai avrebbe percorso 50 METRI palla al piede ( 2^ gol ) se ci fosse stato Colley in campo.
        Ed anche sul 1^ gol Tonelli ha vanamento inseguito – salvo fermarsi per evitare il rigore – senza raggiungerlo, Muriel.
        Ma Giampaolo ha dichiarato ” forse anch’io ho sbagliato qualche cosa…” .
        Bontà sua!! Ma purtroppo sappiamo bene che è molto difficile per Lui superare certi ” innamoramenti ” (Tonelli, Caprari, Alvarez per il passato…ecc…).

    • Maurizio arcini scrive:

      Verissimo, abbiamo un altro ritmo in trasferta, lento prevedibile sembra sempre che ci bastano i complimenti per affrontare la partita, mai con la bava alla bocca, ma avete visto i viola? Assatanati sembrava un derby per loro, noi pochi disposti alla battaglia e pronti. Mai un contatto fisico che si rispetti escluso Ramirez e tonelli che qualche stecca la danno. Femminucce tipo praet ,che addirittura chiude gli occhi quando colpisce di testa. E poi…. Il portiere. Mai un miracolo mai decisivo …compitino guanti puliti e rinvio con i piedi da allievi provinciali mai a centrocampo arriva. Ma mi va bene anche così… L’amore è amore Sampdoria Sopra Tutto

  19. Edoardo scrive:

    Fabio Presidente della Repubblica e Gastòn ministro degli Affari Esteri, a vitaaaaa! Ma dai per il resto abbiamo giocato malissimo, almeno 3.000 passaggi sbagliati e altrettanti cross ceffati e poi nel primo tempo la Fiorentina poteva farcene tranquillamente 4/5 senza problemi, Sala, Caprari e Defrel veramente inguardabili, alla fine il punticino ci permette lo stesso di rimanere lassù all’ottava piazza, ma secondo me siamo lo stesso grammi, per me a parte Fabio e Gaston gli altri possono partire pure tutti quanti a giugno compreso il mister…

    • alan scrive:

      Sono anni che per te diamo grammi e non meriteremmo di stare lassù. Invece ci stiamo. E questa cosa non riesci proprio a digerirla. E ogni anno te lo spieghi solo con la fortuna. Probabilmente ti aiuta a non soffrire troppo.

      • alan scrive:

        Audero non ha fatto nemmeno una parata mentre quaglia e jankto hanno sbagliato gol facili ma la viola poteva farcene 4/5, addirittura senza problemi…e meno male che sono altri a non essere obiettivi.

  20. Stefano_1970 scrive:

    Astuto sostituire Ramirez con Saponara per evitare di pareggiare gli espulsi. Per il resto é chiaro che la viola ha dimostrato in questa partita qualcosa in più.

  21. Matte Genovese scrive:

    Che dire, altri tre punti buttati alle ortiche, solito immenso Quagliarella, ma salto di qualita e di classifica che credo a sto punto non arrivera mai, perche questa è la Samp, questi sono i giocatori , questa è la scarsa mentalita vincente che purtroppo ci è dentro il sangue… In vantaggio per 3 a 2 , in superiorita numerica si poteva , anzi si doveva portare a Genova il sacco pieno, e invece nulla da fare, solita distrazione, solita superficialita ed ecco che le solite giocate da otto di Fabio le getti via come fosse acqua sporca….. Si puo e si deve fare di piu, e anche questa volta il mister non mi pare esente da colpe, credo che a sto punto la Samp abbia la classica paura di vincere………. Stavolta sono molto deluso e amareggiato , tre punti a firenze erano tanta roba, forse troppa a sto punto mi viene da dire !!!!

  22. MatteoB scrive:

    Piccola parentesi su Federico Chiesa, suo padre un signore che raramente protestava pur prendendo maree di calci, ma il figlio un pignone degno della squadra in cui gioca e probabilmente di quelle in cui giocherà. Sempre per terra, sempre a protestare anche quando la decisione dell’arbitro era incontestabile (vedi espulsione). È proprio il caso di nn dire tale padre tale figlio. Si vede la differenza tra chi si é fatto da solo nei campi di periferia di pontedecimo e chi no. Bimbo, scendi dal piedistallo, che ne hai ancora di strada da fare….

    • Marco scrive:

      Credo sia il credo di quella squadra, basta riguardarsi la vergognosa sceneggiata di Biraghi, che sembrava avesse perso una gamba nel tentativo di far espellere Ramirez.

      Poi purtroppo ci siamo lasciati innervosire, con ammonizioni stupide, Murru ed Ekdal , con conseguente belinata al 93 esimo.

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Hai toccato un punto che è venuto in mente anche a me vedendo Federico, che ha l’aria del bambino viziato. Dico l’aria, spero di sbagliarmi. Peraltro, come ha sottolineato Mancini, strada deve farne ancora parecchia, a volte i suoi tiri lasciano perplessi. Ma è un eccellente giovane, bisogna crederci. Specie se papà Enrico gli plasmerà ancora un po’ il carattere.

    • petrino scrive:

      hai detto una verita’ sacrosanta. Si e’ montato troppa la testa anche perché a firenze e’ l’ unico galletto.
      E dicono che il fratello e’ tecnicamente migliore di lui,.

    • Lollo scrive:

      Tra l’altro, sinceramente, non mi sembra nemmeno il fenomeno che ci vorrebbero far credere…

  23. Sand66 scrive:

    Al netto dell’incazzatura all’ultimo minuto, per me un punto guadagnato, in fondo abbiamo giocato veramente male considerando anche la superiorità numerica (che il nostro schema matematicamente non sfrutta), bisogna anche ammettere che siamo schiavi di pippe mentali, Paqueta messo subito in campo, Muriel idem e decisivo (i gol sono autentiche invenzioni) noi Gabbiadini… in panca (meglio Caprari e Defrel).
    La squadra mi è parsa meno brillante del solito con un Praet inesistente e Jankto che non si sa a che serva (il perché è costato quella cifra sarà l’ennesimo mistero trattato su kazzenger).
    Alla fine mi tengo stretto il punto fuori casa con una diretta concorrente e avanti così.
    Forza Doria sempre e comunque.

  24. NYC scrive:

    Speriamo GP metta subito titolare Gabbiadini, defrel non L ha mai vista

  25. SANDOIA scrive:

    Prima che scatti l’embolo ed il nervosismo dico che Quagliarella a parte, secondo goal Superbo ,davanti siamo poca cosa e pure male assortiti.
    A parziale scusante del mea Culpa di Giampaolo avrei voluto vedere questa partita con in campo Barreto e Linetty di inizio campionato e jankto e soprattutto Praet in Tribuna .
    Gli ingredienti fondamentali per la Ciclica Imbarcata c’erano tutti , e come se non bastasse il contemporaneo forfait dei centrocampisti laterali hanno reso ancora più vulnerabile la difesa e messo a dura prova Ekdal e Gaston che pur commettendo errori hanno cercato in tutti i modi di arginare gli avversari .
    La doppietta di Luis purtroppo per Lui irripetibile pareva :playstation ,fantacalcio ,allenamento in famiglia ,naturalmente c’è la scusante che il mister non conosceva il giocatore ma dopo il primo magari provare a fermarlo nella sua metà campo con un fallo tattico o provare qualche raddoppio visto che si era anche in superiorità numerica no no troppo convenzionale .
    Sono alterato quindi non molto lucido penso che anche se troppo nervoso Gaston Ramirez abbia contribuito in maniera determinante ad evitare l’imbarcata ,con l’espulsione a nostro favore e quella magica punizione in attesa del sinistro di Gabbiadini che un tiro così non è neanche in grado di immaginarlo e non solo di eseguirlo ….e poi e poi e poi nonostante Quagliarella l’asticella è caduta di nuovo!

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Se la Samp è poca cosa e male assortita, figurati chi sta dietro…

      • petrino scrive:

        ma il livello del calcio italiano e’ sempre piu’ infimo, per cui basta essere un grado piu’ dell’ acqua e sembra jack Daniel.

        • Fra Zena scrive:

          Secondo me , e lo dico senza offesa, questa è una frase fatta. Dove sarebbe peggiorato il calcio italiano rispetto ai tempi in cui avevamo Novellino, mazzarri e delneri? Non credo che in Germania, Francia o Spagna ci sia molto di meglio che in Italia nella classe medio/bassa del campionato, solo la premier fa eccezione

      • Edoardo scrive:

        Sì ma non è una grande consolazione…

  26. pier56 scrive:

    Poteva essere, ma così non è stato… È vero che partite come queste lo scorso anno le avremmo perse e , dunque, un passo in avanti è stato compiuto con il pareggio. Ma queste, visto che ti è girato tutto bene, con l’uomo in più e finalmente un sacrosanto rigore a favore, sono partite da vincere se si vuole ambire a qualcosa. Il problema mi sembra la solita imbarazzante difesa di giampaolo: neanche fra i dilettanti si prende un gol in contropiede in vantaggio numerico. Inoltre: perché Muriel subito in campo e goleador e gabbiadini in panca al posto dell’evanescente Caprari e in gioco solo nell’ultimo quarto d’ora? Giampaolo conservatore sta a meraviglia nel maniman genovese. Peccato perché con 2 punti in più ora saremmo quinti invece che ottavi.

  27. Solosamp1946 scrive:

    Prima della partita avrei firmato per il.pari. per come si era messa no. Però va bene cosi, la presentazione non è stata delle migliori ma la squadra c è. Goal di Ramirez stupendo…secondo goal di Muriel pazzesco ( il.primo complice la difesa)

  28. Lollo scrive:

    Tutto giusto una sola, amara , considerazione: avere Muriel e Zapata e dover letteralmente dipendere da un ultra trentenne fa un pò pensare…mi chiedo cosa ci facciano nella Sampdoria ( e in serie A ) gente come Defrel, Caprari e Kownackzy..

  29. francesq scrive:

    E’ stata forse la peggior Samp della stagione, almeno fino ad ora.

    Perché anche nelle vituperati e pokeristici rovesciamenti del tavolo subiti contro Roma e Torino (quattro pere e a casa), qualcosa si era visto e i risultati – allora – erano stati veicolati anche (non solo) dagli episodi.

    Ieri invece abbiamo funzionato poco: non trovavamo gli appoggi, nè tra le linee nè sugli esterni; scaglionavamo male gli spazi, con le mezzeali che faticavano a posizionarsi correttamente tra le linee, e avrebbero dovuto farlo specie nel secondo tempo, quando la Viola non aveva più il mediano staccato ma i 4 in linea, nel mezzo; eravamo tecnicamente approssimativi, perfino negli uomini migliori (male Andersen e perfino Quaglia e Ramirez, al netto di loro gol meravigliosi, stavolta un po’ estemporanei), esponendoci a ripartenze rusticane in stile anni ’60.

    Ci è riuscita una cosa sola: capire che la Fiorentina è squadra quasi essenzialmente di rottura e contropiede, con evidenti imbarazzi nella costruzione “bassa” del gioco; così li abbiamo spesso presi alti, specie sui centrali, costringendoli a fare un po’ di casino in impostazione, dove loro ci regalavano quasi sempre qualcosa. Poco altro, però. Di solito tatticamente facciamo vedere di più.

    C’è un però, secondo me.

    Però, gli altri anni certe partite si perdevano.

    E secondo me si perdevano perché , in caso di tilt tecnico-tattico, non ci rimaneva altro. Quest’anno abbiamo anche qualche muscoletto qui e lì, ben distribuito; quel pelino di forza fisica che ci fa reggere l’impatto, nel caso non riuscissimo – come ieri è accaduto – a controllare il gioco.

    Quindi mi tengo il punto e me lo godo.

    P.S. Muriel è un fenomeno. Il grande rimpianto è stato l’infortunio, il primo anno di Giampaolo. Aveva trovato un allenatore che lo sapeva valorizzare; si era messo in forma; segnava. Quell’anno, secondo me, sarebbe arrivato tranquillamente a 16-17 gol.

  30. Solosamp1946 scrive:

    Una piccola parentesi su genoa milan. Leggo di tutto e di più contro questa decisione assurda però poi mi domando? Dov erano i giornalisti 20 anni fa? Dov erano il 90% dei tifosi 20 anni fa? Perché 20 anni fa gli ultras di tutta Italia ( si gli ultras e non stiamo a dire che la.gente non va allo stadio per colpa degli ultras perché gli ultras esistono da più di 50 anni , prima forse c era anche più violenza di oggi eppure gli stadi erano pieni) hanno lanciato il problema ma vi siete tutti ( giornalisti in prima linea) girati dall altra parte…oggi vi beccate il.calcio che vi.meritate…spezzatino ,senza passione ,senza competizione

    • Marco scrive:

      Il calcio è cosi ovunque, fattene una ragione.

      Le partite di supercoppa all’estero come le vedi?

      E a breve vedrai che ne faranno altre, meglio giocare in Arabia, dove le donne manco possono sedersi di fianco agli uomini , che in Italia dove facciamo a gara per farci prendere per il fondoschiena.

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Riconosco assolutamente agli Ultras la coerenza, sono gli unici che si accontentano anche di squadre non competitive in eventuale assenza dei soldi delle tv. Quanto ai giornalisti, rispondo per me. In assoluto non considero un male totale l’avvento delle pay tv, ma mi sarei aspettato che l’impatto venisse gestito con maggiore raziocinio, con più equilibrio, dosando le gare in tv e quelle allo stadio, rispettando gli orari stabiliti etc. etc. Come avviene in altri Paesi, dove il sistema è bilanciato. Invece in Italia la Lega calcio ha voluto pensare solo ai soldi. Ma alla lunga non reggerà.

      • solosamp1946 scrive:

        si tutto vero , però penso che il giornalista (soprattutto quelli a livello nazionale) possa fare cambiare la tendenza…avete una forza che un cittadino comune non ha , carta e penna e milioni di lettori …alle volte bisogna andare contro il potere , capisco non sia semplice per un giornalista schierarsi troppo e rischiare qualcosa sulla propria pelle , però forse , è anche la parte più affascinante del vostro lavoro

    • francesco scrive:

      bravissimo!

  31. vincenzo scrive:

    Commento di fine partita di Giampaolo ampiamente condivisibile.
    Dopo questa giornata di campionato, secondo me Atalanta in primis, Milan e Sampdoria lotteranno per il 6 e 7 posto: Fiorentina,Torino,Parma le vedo leggermente dietro.
    Adesso sotto con l’Udinese: partita da non sottovalutare, con il Parma gli è girato tutto storto.. .
    Ringrazio anticipatamente i cugini che ieri “legittimamente” hanno esultato al gol di Pezzella in un bar del centro…: basta vedere la classifica: oggi se vincono o perdono mi fanno felice lo stesso…certo che vedere uno stadio semivuoto… .

    Forza Sampdoria

    Sinceramente un pensiero a “Federico” genoano che, così giovane, ha perso la vita tragicamente, fato, destino? l’eterna domanda.. .

  32. Gianni scrive:

    Nel bene e nel male Giampaolo bisogna tenerlo come è, mentre i due centrali da quando sono al centro del mercato sommano disattenzioni in serie con Colley in panchina!
    Anche questa volta, secondo me, le sostituzioni sono state intempestive e Gabbiadini lo avrei messo prima invece di Defrel.
    Comunque avremmo firmato per un punto a Firenze e sempre FORZA SAMP! !!
    Un po di amaro però. …..

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Penso che schierando Caprari titolare e inserendo Defrel prima di Gabbiadini, Giampaolo si sia saggiamente messo nella condizione di non farselo menare da loro se adesso il titolare sarà Gabbiadini. Un allenatore deve tenere conto anche di questi equilibri.

      • Massimo Pittaluga scrive:

        concordo su questo maurizio. il mr deve guardare certi equilibri e gabbiadini ha altre 18 partite per fare la sua parte.

      • giorgio48 scrive:

        Capisco ciò che dici ma Defrel e Caprari dovrebbero tutti i giorni ringraziare Gesù Cristo e la Madonna per la fortuna che hanno avuto. Con un pò di coraggio si potrebbero dar via tutti e due adesso severamente qualcuno li ha chiesti. Non credo che qualche giovane (vedi Pinamonti) li farebbe rimpiangere

      • livio scrive:

        @ Maurizio…
        Deduzione acuta …. Dopo la prestazione di Firenze , Defrel e Caprari dovrebbero avre un coraggio da leone per lamentarsi in caso di preferenza data a Gabbiadini!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  33. Massimiliano scrive:

    Un caro saluto a tutti prima di tutto, e soprattutto a te Maurizio, che leggo sempre con grande piacere. Non ho nulla da aggiungere sulla partita, è andata così. Tranne che, forse, uscire con rimpianti dal campo di Firenze avendo pure giocato male, potrebbe anche essere buon segno… Detto questo, sabato (e non sarà affatto facile) spero in una vittoria con gol di Quagliarella. Ma quanto si merita di entrare nella storia del calcio italiano? Magari con uno dei suoi gol, di quelli che ti lasciano proprio senza fiato, che per un istante, meno di un secondo ma importante, non ce la fai nemmeno ad esultare per lo stupore. Sarebbe meraviglioso, splendido. Sognare non costa nulla, io lo vedo già. Anzi, invito anche voi, immaginatevi che andrà proprio così, chissà, magari accade…

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Beh, direi che comunque i due di tacco già segnati sono tanta roba. Se ne arrivasse anche uno con un bolide improvviso da fuori… Un abbraccio.

  34. fede scrive:

    Quagliarella è un grandissimo giocatore.Il secondo gol mi ricorda alcuni segnati da Vialli giovane. Nonostante i beceri cori del pubblico viola, ha avuto la freddezza di calciare un rigore importantissimo.Il Var per noi non funziona mai nè per l’intervento killer su Saponara nè per il gol fatto sulla riga di porta.Siamo come rosa più equilibrati dell’anno scorso, quindi sono fiducioso per il futuro.

  35. blucerchiato66 scrive:

    Non si può buttare via due punti in questo modo per l’ennesma volta.
    In 11 contro 11 la Fiorentina meritava di vincere. Poi l’espulsione ed il pareggio di Ramirez hanno rimesso in gioco la Samp che a quel punto doveva solo ed esclusivamente vincere. Come sempre errori individuali e distrazioni hanno invece rimesso in gioco l’avversario. Sul 2-3 ci siamo travestiti da Babbo Natale.
    Se si vuole davvero andare in Europa bisogna assolutamente cambiare registro. La Samp sbaglia sempre il salto di qualità, non sa volare. Le altre pretendenti per l’Europa hanno più cattiveria agonistica e più forza. Noi siamo eternamente femmine. Secondo me la partita di Coppa con il Milan e quella di Firenze sono sintomatiche di una situazione che ci vede agonisticamente inferiori alle altre pretendenti per l’Europa. Con il Milan eravamo suiperiori in tutto, meritavamo la vittoria ma alla fine l’ha spuntata il Milan che non ha commesso gli strafalcioni che abbiamo commesso noi in difesa e ha lottato fino all’ultimo per come poteva. Con la Fiorentina abbiamo giocato male ma la fortuna ci stava aiutando, però alla fine la Fiorentina con una forza disperata è riuscita a non perdere una partita che ormai era persa. L’Atalanta gioca alla morte ogni partita, che sia l’avversario di turno il Frosinone o sia la Juve. Noi invece facciamo ottime partite ma poi regaliamo punti in maniera inopinata. E purtroppo questi punti persi alla fine peseranno.

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Se la Sampdoria fallisce sempre il cosiddetto salto di qualità è, a mio parere, perché la qualità è questa. Resto della mia idea che la squadra stia andando oltre il suo valore, essere a due punti dalla Roma e a tre dalla Lazio è un risultato eccezionale. Il mio vero rimpianto è l’uscita dalla Coppa Italia, i quarti di finale erano alla portata. Ma la prestazione c’è stata, col Milan è girata male.

      • petrino scrive:

        . Roma e lazio sono ampiamente sotto il potenziale,basta vedere quanti punti sono sotto rispetto allo scorso campionato.
        E lo specchio e’ milinkovic, il cui valore da 100 mln. si e’ dimezzato e oltre.
        Per cui non siamo saliti noi, sono scese loro.nel rendimento e nei punti,.

      • Edoardo scrive:

        Se la qualità è questa (scarsa) allora bisogna utilizzare degli schemi di gioco più semplici e più sparagnini e così torniamo sempre allo stesso discorso, comunque col Milan là davanti in attacco negli ultimi 20/25 metri la prestazione è stata disastrosa, non basta fare 3.000 passaggetti in orizzontale a centrocampo per dire che la prestazione è stata buona, scusa Maurizio ma io la vedo così…

    • Marco scrive:

      Nel calcio non sempre vince chi merita, anzi, abbiamo sbagliato una partita dopo alcune ottime prestazioni e comunque la fortuna non aiuta mai e ripeto mai la SAMPDORIA.

  36. Michele G. scrive:

    Non ho potuto vedere la partita, in quanto mi trovo praticamente dall’altra parte del mondo (nel paese di origine di Audero), ma ho soltanto potuto seguire la cronaca live dei giornali. Inutile dire quanto amaro mi sia rimasto in bocca quando, sul 3-2 per noi, aspettavo che venisse fuori la scritta “terminata” ed, invece, ho visto con grande rammarico l’inopinato pareggio all’ultimo respiro! Con il punto rubatoci a Torino e questi due sfumati sul filo di lana, sono tre punti persi negli ultimi due impegni. Peccato! Avremmo potuto far capolino nelle posizioni che contano o, quantomeno, rafforzare la nostra posizione per un posto UEFA. Tuttavia, sono ottimista. La squadra sembra ottenere risultato anche quando non è al 100% e questo è molto positivo. Forza ragazzi che quest’anno ci sarà da divertirsi.
    Per Quagliarella non ci sono più aggettivi. Persino immenso risulta riduttivo. Infine, avete visto Zapata? Non riscattarlo è stato veramente un errore. A Genova si trovava bene e legava bene anche con Quaglia. Defrel, sinceramente, mi sta deludendo un po’, come del resto Kownacki. Gabbiadini vedremo se si sarà rivelato un acquisto azzeccato. Speriamo! Comunque, lunga vita al Quaglia!!!

    • Marco scrive:

      Michele

      se ci andassi tu a Bergamo , con Gasperini, segneresti almeno 15 gol in una stagione.

      Basta vedere quanto hanno segnato tutti i suoi attaccanti

  37. Edoardo scrive:

    X MAURIZIO

    Io accetto qualunque risultato, non è questione di vincere o perdere, finire settimi o tredicesimi per me è la stessa cosa, ma io ti chiedo Maurizio in Serie A come si fanno a sbagliare così tanti cross e passaggi anche elementari? Ma in allenamento il mister prova soltanto i suoi schemi e basta o fa fare anche degli esercizi sui fondamentali? Si può andare a vedere questi benedetti allenamenti o è tutto top-secret? Abbiamo giocatori che fanno a ripetizione errori da Lega Pro tutte le sante partite, se non ci fossero Fabio e Gastòn che tengono sù la baracca sarebbero guai grossi altro che bel gioco e comunque secondo me Defrel è davvero improponibile, in campo passeggia e non azzecca una giocata pericolosa che sia una, ci serve un centravanti di peso alla Zapata, secondo me cedere Dùvan è stato un errore enorme, abbiamo speso tanti quattrini per Jankto che obiettivamente stenta (anche perché gioca fuori ruolo) e abbiamo rinunciato a un bomber che adesso è capocannoniere insieme a Fabio e CR7, certi errori si pagano e poi non si può pretendere di lottare per l’Europa per favore…

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Noi vediamo solo gli errori dei “nostri” giocatori. Ti garantisco che, guardando l’attuale serie A, non c’è squadra che non commetta sbagli del genere. Quanto a Jankto etc, è indubbio che l’ultima campagna acquisti non sia stato efficace come le precedenti. A parte Audero, Ekdal e (parzialmente) Tonelli, direi che Tavares, Vieira (almeno però è giovanissimo), Jankto e Defrel. Ci può stare. Un grande ds del passato mi diceva che a volta bisogna accontentarsi di azzeccare il 50% degli acquisti.

      • Edoardo scrive:

        Ma guarda Maurizio io seguo la Samp dai tempi di Renzo Ulivieri (1981), ma giocatori che sbagliano certi passaggi e certi cross io non me li ricordo, ti ripeto per me a parte Quagliarella e a tratti Gàston per il resto siam proprio grammi grammi, cross sbagliati di 20 metri con palla quasi ferma significa che non sei da A e il fatto che tante squadre siano peggio di noi mi consola ben poco scusa…

        • Fra Zena scrive:

          Cristiano Zenoni? Balleri? Franceschini? Stankevicius?

        • Solosamp1946 scrive:

          Il livello medio della serie a è basso rispetto ad anni fa…però grammi grammi non penso. A mio avviso se prendi il nostro 11 titolare migliore ( audero ,bere Tonelli andersen murru ,ekdal praet linetty saponara Quagliarella gabbiadini) credo che tutti giocherebbero titolari in almeno altre 10 11 squadre del campionato e un paio in altre 2 o 3

    • Marco scrive:

      Edoardo

      finire settimi vai in europa league ed entri agli ottavi in coppa Italia mi pare leggermente diverso del 13esimo posto, senza parlare dei soldi che la società incasserebbe in piu

      • Edoardo scrive:

        Ma scusa Marco di quale Europa League vogliamo parlare che sbagliamo i cross di 20 metri con la palla ferma!!!!!!!!!!!!!! A me interessa veder giocare bene al calcio o almeno in maniera dignitosa che tanto qua non si vincerà mai nulla per i prossimi lustri, se per sbaglio dovessimo entrare in Europa per la porta di servizio ci prenderebbero a pallonate come è successo col Vojvodina, tu ci tieni a ripetere esperienze così? Io parlo in senso generale, qui bisogna ripartire dalle fondamenta, società seria (anche con poca grana), gioco semplice, difesa forte e un paio di attaccanti coi piedi buoni (uno ce l’abbiamo già), per il resto è solo fumo negli occhi credimi…

      • El Cabezon scrive:

        Finire settimi o tredicesimi sarebbe la stessa cosa?
        Mi me tastu se ghe sun…

  38. Luca B scrive:

    Ciao Maurizio e ciao a tutti. E ti pareva? Quando potevi puntare al salto di qualità il maestro di calcio cosa fa? Sbaglia i carichi di lavoro in settimana, per sua stessa ammissione. Sembra, ripeto sembra, lo faccia apposta. Il salto di qualità non si fa mai perchè come ho già detto a suo tempo, è la testa dell’allenatore a non riuscire nel proposito. Detto ciò, buon punto visto come è arrivato e perchè immeritato, soprattutto nel primo tempo in cui abbiamo sbagliato tutto quello che si poteva sbagliare. Lasciando perdere il discorso gioco, continuo a dire che per me fare mille passaggi a centrocampo è fare torello e non gioco, parlerei del capitolo attacco. Ok Gianpaolo ha detto che “defrel resta, kownacki va via”, ma non sarebbe meglio rivedere il tutto liberandosi di Caprari e Defrel? Caprari è stato determinante in una sola gara in tutto il girone. Ok corre, si sbatte ecc., ma è un’attaccante che vede la porta per sbaglio, che gioca SEMPRE spalle alla porta, che non da superiorità numerica,, insomma serve a poco. E Defrel? Ma cos’è piantato per terra con le radici? Sono solo io a rendimi conto che senza S.Fabio sarebbe durissima segnare lì davanti?
    Ok siamo 8° e c’è da essere contenti, ma…”chi si accontenta gode e perderà”

  39. francesco scrive:

    la Samp non quaglia……in compenso quaglia Zapata che va avanti a 3 gol per partita….ma pensa te se se rimaneva alla Samp che coppia di bomber avevamo,i capocannonieri del campionato,ringraziamo colui che non riteneva Zapata giusto per i suoi schemi……

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Quella di Giampaolo che non voleva Zapata è una leggenda metropolitana. Ovviamente, sei libero di non fidarti di me. Tuttavia, posso assicurarti che Giampaolo non ha mai chiesto la cessione di Zapata. Poi, possiamo discutere se Zapata sia il giocatore ideale da far giocare in coppia con Quagliarella nel gioco di Giampaolo. Ma lui avrebbe continuato ad allenarlo molto volentieri.

      • NYC scrive:

        Di sicuro non è Defrel , che non la prende mai

      • Edoardo scrive:

        Se il mister ci teneva veramente a Zapata forse si sarebbe impuntato e magari la società non lo avrebbe ceduto, non credi?

        • Maurizio.Michieli scrive:

          No.

        • Solosamp1946 scrive:

          Ma secondo te ( e anche altri) un.mister si priva spontaneamente di un giocatore come Zapata? Io non penso , magari poteva considerarlo un attaccante non idoneo al suo pensiero di gioco ma penso che se la società non lo vendeva Zapata faceva il.titolare senza problemi

      • El Cabezon scrive:

        Bè Maurizio
        il tuo ex collega Stefano Zaino, che si autoproclama Giampaoliano e che mi sembra giornalista onesto, equilibrato e competente ha un paio di volte raccontato, in maniera dettagliata, tutta la storia di Zapata, fin dal suo approdo in blucerchiato…
        E se hai buona memoria ricorderai che Zaino dichiarò che il colombiano fu quasi imposto da Osti a Giampaolo il quale non lo vedeva proprio ( eravamo a un passo da Thereau, se ci penso mi vengono i brividi…) salvo poi ricredersi, presumo, dopo averlo avuto a disposizione l’anno scorso…
        Come dici tu credo anch’io che Giampaolo non sia andato a bussare alla porta di Ferrero per chiederne la cessione, tuttavia per il suo tipo di gioco il mister, è risaputo, preferisce due punte agili e veloci e che quindi su Duvan non abbia messo il veto…
        Quindi la domanda è la seguente: se Giampaolo avesse considerato Zapata incedibile l’attuale bomber della Dea sarebbe ancora con noi o no?

      • P.SOLARI scrive:

        Esatto. Per il riscatto occorrevano circa 20 milioni, chi glieli dava ? Non certo Ferrero …. tutte fandonie buttate li’ per incolpare il Mister , ridicoli ……

    • Marco scrive:

      ferrero appena ha visto moneta ha dato di corsa il cammello, però che Giampaolo preferisca giocatori con caratteristiche differenti è dimostrato dai fatti, vedere anche la fine di Kownacky

    • petrino scrive:

      Per zapata dovevano sborsare 18 mln. cash a giugno e non credo che li avessero. materialmente.
      Piu’ che di gioco e’ stata una questione di soldi.

      • El Cabezon scrive:

        Guarda che i 17 milioni per Zapata sono stati regolarmente versati al Napoli una volta terminato il prestito, visto che c’era l’obbligo…

    • Sand66 scrive:

      Zapata sta facendo sfracelli perché si integra alla meraviglia con il gioco di Gasperini (e me lo aspettavo) ricordo che pure Petagna sembrava trasformato in Bobo Vieri (adesso non so neanche dove gioca), la Samp gioca diversamente certo avrebbe consentito diverse soluzioni tattiche. Saluti.

  40. Fabrizio scrive:

    Per i nostri obiettivi il punto contro una squadra sicuramente più attrezzata di noi, con assenze come quella di Bere Linetty e del suo vice va benissimo tra l altro loro con Muriel all esordio scatenato certo se gli concedi 50 metri di campo…..sicuramente brucia moltissimo farsi raggiungere al 93 in superiorità numerica su palla da fermo..con Chiesa che riceve palla indisturbato in area, non si pùo dormire cosi in area…..sveglia Maestro, continuo a non capire il perché dell esclusione di Colley al posto di Tonelli il motivo del disfarsi del polacchino uomo dalle caratteristiche simili a Fabio a scapito di quei 2 morti di caprari e defrel e ho un rimpianto incredibile e non so se prendermela con la società o con il maestro x la cessione di DUVAN…immaginatelo con a fianco Fabio e senza dover fare il solito lavoro SPORCO che Giampaolo chiede agli attaccanti…

    • Marco scrive:

      Giampaolo non ama la punta classica, come Kownacki o Zapata , mentre Gasperini ci va a nozze.

      Non c’è nessuna scienza esatta dove Zapata avrebbe fatto 14 gol e altri 14 Quagliarella.

      Basti prendere Borriello che non riusci mai piu a ripetersi come gol nell’anno in piccionaia con Gasperini.

      Poi non capisco perchè venga marchiato maestro appellativo coniato da ferrero tra l’altro.

  41. francesco scrive:

    …….. e ti pareva che il classico ex non ci faceva gol???e che gol!!!!!

  42. melzo scrive:

    punto guadagnato, abbiamo giocato una partita penosa in 11 contro 10 neppure mezzo tiro in porta. fortunatamente quel fuoriclasse di quaglia ce l’abbiamo noi e solo noi

  43. Paolo1966 scrive:

    Io ormai sono un vecchio e allo stadio ci vado da quarant’anni… ai gol presi negli ultimi secondi e a vedere la squadra mancare il salto di qualita’ dovrei avreci fatto l’abitudine… invece mi incazzo sempre come la prima volta…

  44. Luigi scrive:

    Ciao Maurizio oggi condivido tutte le tue risposte e vorrei ribadire che tanti di noi non sono arrabbiati per la classifica o per il pareggio ma per come è scaturito. Non è accettabile subire un gol a pochi secondi dal termine in 11 contro 10. Nereo Rocco docet

  45. Daniele da Rapallo scrive:

    Caro Maurizio concordo con le tue risposte e ti chiedo un tuo parere (e lo chiedo atutti voi..) su due questioni principali, se avrai la possibilità di rispondermi.

    1) Alla luce della campagna acquisti confusionaria, per altro non improntata o non riuscita per future plusvalenze, non credi che la Samp debba colmare un buco di scouting ? Un Sabatini low budget o a mezzo servizio non mi sembra portare per ora risultati o colmare il vuoto Pecini. Spererei si investisse di più in figure (dietro le quinte) abili nello scouting.

    2) E’ forte, è maturo, è intrigante ed anche un po matto….ma investiresti i milioni citati per il riscatto di Audero ? Non so…: a volte (anche ieri, come il resto della squadra) non mi convince poi così fino in fondo tra i pali..

    Grazie

    Daniele

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Credo che se Sabatini non si ristabilirà, verrà fatto. Audero? Potrebbe diventare un big, magari investire su di lui oggi può significare realizzare una forte plusvalenza in futuro. Ma è la Juventus a decidere.

  46. Heisenberg scrive:

    Giampaolo mi sembra incistato su Tonelli come lo era su Alvarez… Dopo la partita di Colley a Torino solo lui poteva rimetterlo in panchina. Caprari impresentabile andava sostituito un po’ prima. Di buono c’è che l’anno scorso una partita così l’avremmo persa….

  47. P.SOLARI scrive:

    Per le prestazione globale punto guadagnato, girano perche’ raggiunti al 93^ e solo per il rimpallo su Ekdal, altrimenti col cavolo che la palla arrivava sul piede del giocatore viola ….
    Onesto il Mister ha dire che ha sbagliato qualche cosa e la prestazione non gli e’ piaciuta;
    troppo errori in difesa, peggio il primo gol del secondo di Muriel , lo hanno fatto entrare in area quando erano in due su di lui …… dai …..
    Come scrive il moderatore, puo’ essere che Giampaolo abbia voluto vedere la reazione di Caprari e Defrel all’ arrivo di Gabbiadini anziche’ metterlo subito …. lo mettera’ sabato viste le prestazioni dei suddetti che hanno deluso ….
    Quanto manca Barreto a centrocampo ….. Quaglia , che dire ……. :0))

  48. petrino scrive:

    Comunque leggendo tutti i commenti, non mi pare che brillino per glorificare Giampaolo.
    Che tutti non capiscano di calcio lo escludo.
    Giampaolo e’ un ottimo teorico, ma non ha la vis pugnandi, l’ ars vincendi, caratterialmente, per q

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Rispettando al massimo la tua opinione, Allegri ha cominciato ad avere la vis pugnandi quando è andato al Milan e alla Juventus. A Sassuolo e Cagliari gli era più difficile. Sono i calciatori che fanno la differenza, gli allenatori al massimo danno un’identità e un’organizzazione, se sono bravi.

      • petrino scrive:

        pero’ me lo hai tagliato.

        • petrino scrive:

          di vis pugnandi e ars vincendi ne ha Gasperini, che allena l’ atalanta, non il milan e la iuve, e sono anni che va in uefa.
          E comunque a cagliari e sassuolo Allegri aveva ben meritato.

      • luca b scrive:

        Si Maurizio hai ragione, ma Gianpoalo sembra non avere proprio neanche la testa, il carattere, la propensione ad avere la vis pugnandi; lo dice il suo CV. Lo dico da 3 stagioni e lo ripeto alla morte, il gioco di Gianpaolo a me non piace. I mille passaggi a centrocampo e il noioso palla avanti palla indietro per me significa fare torello. E’ indubbiamente un maestro del fuorigioco, ma poi? Tutto qui. Gioco sulle fasce? non è nel suo credo calcistico. Gestione delle palle inattive? Marca sempre e solo a zona e prendiamo goal da principianti. Punizioni e calci d’angolo a favore? Non li cura e non se ne cura minimamente, per lo meno era quello che vedevo finchè a Bogliasco si poteva vedere un allenamento e comunque ciò che si vede in partita; mai uno schema su punizione. Gestione delle sostituzioni? Esce un centrocampista entra un centrocampista e così via, quasi mai una “botta di fantasia, di rischio”. Sempre stesso clichè di gioco sia in casa che fuori e infatti in 3 stagioni abbiamo subito sonore sconfitte con squadre che andavano asfaltate (Benevento su tutte e non mi va ancora giù). Un tempo sempre giocato sotto tono, sempre. Testardaggine su certi giocatori e nel voler cambiare il ruolo a tutti i costi a certi altri (Praet è Il trequartista, ma lui lo vede interno di centrocampo, o esterno di centrocampo o regista). Tiri in porta in una gara? molto molto pochi, piuttosto si entra in porta con il pallone, soprattutto nei minuti finali quando anche la juve tira da 20m per provare a fare goal. Insomma se mi si dice che Gianpoalo è il meglio che possiamo avere per far crescere e lanciare giovani con conseguenti plusvalenze, allora sono daccordo. Per il resto preferirei altre figure con un gioco più spumeggiante e per favore non mi citate i soliti noiosi nomi. Penso che in tutta Europa allenatori migliori di Gianpaolo che verrebbero alla Samp ce ne sono.

      • Marco scrive:

        Infatti con Sassuolo e Cagliari ha vinto per 2 volte la panchina d’oro. Con risultati ottimi sul campo.

        Cosa tocca leggere.

  49. Martino Imperia scrive:

    Io non capisco.

    Veramente, non capisco cosa diamine voglia la gente da questa Samp.

    Leggo commenti sulla partita di Firenze che nemmeno avessimo perso 4 a zero.

    Ragazzi ad oggi siamo a 3 punti dalla Champions, abbiamo il capocannoniere del campionato, e soprattutto non ho ancora visto quest’anno una squadra che ci abbia preso vermanete a pallonate.

    Ci sono tutti gli ingredienti per giocarcela. Per crederci.

    Lo sappiamo tutti che l’obiettivo di quest’anno è NON MOLLARE MENTALMENTE FINO ALL’ULTIMO e poi fare i conti.

    Ma i tifosi saccenti cosa fanno nella pratica? Mollano mentalmente prima e peggio della squadra gli anni scorsi. I commenti sono un mix di disfattismo pessimismo e polemica.

    E sta litania è da inizio anno (mercato fallimentare, Giampaolo da esonerare, Ferrero da sparare su marte etc.)

    Basta, ma veramente BASTA. non vi si può più leggere. un disco rotto che suona pessima musica.

    Sulla partita di ieri (parliamo di un pareggio a Firenze dove 2 squadre se le sono suonate di santa ragione):

    Ce lo vogliamo mettere in testa che fino al minuto 83 stavamo PERDENDO?!!!!! che si era messa non male, ma MALISSIMO!!!!????

    E che abbiamo pareggiato e addirittura quasi vinto? Una partita che non abbiamo giocato granchè bene?

    Il punto è un punto assolutamente guadagnato (fuori casa) nonostante la nostra proverbiale sfiga dell’ultimo minuto (compensata una volta sola dal gol a Roma di Saponara).

    “si, ma eravamo in 11 vs 10″. E cosa caspita centra se la squadra avverasia ha uno stile di gioco basato sul contropiede? anzi la Fiorentina in 10 ha giocato meglio libera di agire all’antica (tutti dietro e palla al più veloce).

    E soprattutto: guardiamo le altre, tutte. Allo stato attuale solo l’Atalanta sta giocando bene (con la quale peraltro nelle ultime 3 partite abbiamo fatto 9 punti).

    Tutte le restanti sono INGUARDABILI. ma una roba che non so quanto potrebbe essere tollerato un gioco del genere a Genova con lo stesso metro di giudizio dei nostri tifosi.

    Quella di ieri non era una partita della verità. E cmq ne siamo usciti vivi.

    I giochi si fanno in PRIMAVERA. E’ lì che dovremmo dimostrare di essere cambiati.

    e se ce la faremo, credo che raggiungeremo l’obiettivo.

    Forza SAMP. VIETATO MOLLARE.

    p.s.Onore a Mister Giampaolo che in trasferta fa 3 cambi che sono 2 Attaccanti e un Rifinitore. questo significa coraggio e carattere.

    “eh ma se metteva Colley vincevamo”……o magari non riuscivamo nemmeno a pareggiarla?

    • Fra Zena scrive:

      Sono completamente d’accordo con te questa volta. A leggere i commenti sembra che abbiamo pareggiato contro il Ligorna dopo essere stati sopra 3-0. I Viola ci aspettavano (come i bibini al derby) per farci la festa, erano motivati al massimo eppure ne siamo usciti con le ossa intere. In altri anni questa partita si perdeva 3 0. Non capisco cosa si guadagni a buttare sempre e solo rumenta sul Doria

    • P.SOLARI scrive:

      Quoto in toto Martino ( 49), anche la punteggiatura ….. :0))

      I punti persi che mi rodono di piu’ sono quelli di Cagliari, purtroppo a causa del polacchino …. che poi si e’ incupito .

  50. petrino scrive:

    Comunque leggendo tutti i commenti, non mi pare che brillino per glorificare Giampaolo.
    Che tutti non capiscano di calcio lo escludo.
    Giampaolo e’ un ottimo teorico,e’ un ottimo insegnate per i giovani,ma non ha la vis pugnandi, l’ ars vincendi.
    Caratterialmente, per quanto lo possiamo giudicare dalle dichiarazioni filosofeggianti del post partita, non incendia gli animi , anche se non sentiamo cosa dice ai suoi, ma il suo gioco, prevedibile e abbastanza noioso non soddisfa. il palato dei tifosi.
    Ma il personaggio e’ questo.
    : Solido, quadrato ma non lo vedo protagonista di imprese a lungo raggio, che poi e’ quello che gli chiede la dirigenza, visto anche il turnover dei vari giocatori.
    Il livello tecnico del calcio italiano di serie A e’ quello che vediamo.
    Non eccelso e tecnici come Giampaolo, che fanno dell’ applicazione degli schemi una religione, ottengono poi i loro risultati, anche se i rimpianti di migliori risultati, non ottenuti, cancellano poi i punti finali ottenuti.

    • Martino Imperia scrive:

      “TUTTI quelli che commentano” è un concetto relativo.

      E in tutta onestà, sì: TUTTI non capiscono di calcio. soprattutto in questo blog.
      (me compreso eh) :)

      ma non ti ricordi come TUTTI erano felici di Montella?

      Giampaolo è il meglio che possiamo avere.

      Non vedo un nome realizzabile, concreto, che non rappresenterebbe un passo indietro (ovviamente escludo gli allenatori migliori con stipendi faraonici che la samp nemmeno la considerno)

  51. Roby centro storico scrive:

    Cari fratelli di tifo e Caro Maurizio,cosa pensate della cessione di Zapata per fare 4 milioni di plusvalenza?Da quello che abbiamo pagato a quello che incasseremo ballano 4 milioni,e’ stata una mossa azzeccata del duo Osti-Sabatini?Pensate cosa avrebbe significato avere Zapata e Quagliarella tutto il campionato insieme?Un attacco atomico!Per poi andare a pagare tre Milioni subito e 9 a giugno per Gabbiadini,io mi domando e dico ma li fanno i conti della serva?A me dispiace per Sabatini ma,onestamente,se il suo unico contributo e’ Defrel..poteva tranqullamente evitare di venire a svernare in liguria.Questa e’ una squadra che perde costantemente le occasioni per dare continuita’ e fare il salto di qualita’..e’ una costante che si ripete continuamente.Vogliamo solo salvarci e non ci interessa null’altro?Benissimo dichiaratelo apertamente,facciano i 9 punti che mancano alla salvezza e poi iniziamo a prendere le giostre come lo scorso girone di ritorno,basta essere chiari e ce ne andiamo tutti in vacanza anticipata.

    • El Cabezon scrive:

      La cessione di Zapata si è resa necessaria per fare cassa ( poi se ci sono state motivazioni tecnico-tattiche io questo non lo so…), una società come la nostra che vive di diritti TV e plusvalenze non può rifiutare offerte da 24-26 milioni…
      Gabbiadini poi a me non risulta che verrà pagato tutto a giugno, ma in ben 3 anni, quindi dal punto di vista economico è stato un affarone e sono certo che lo sarà anche sotto quello tecnico…
      Sabatini purtroppo sappiamo che ha avuto altri problemi a cui pensare, criticarlo mi sembra da insensibili e ingenerosi…

  52. Massimo Pittaluga scrive:

    sono un estimatore di Gianpaolo che a mio avviso per modi seri e caratteristiche che compensano almeno in video le uscite di ferrero e comunque l’identità che ci ha dato ha tanti meriti. tuttavia ieri in superiorità numerica magari allargare il gioco sulle ali e un po più velocemente avrebbe aiutato forse a portarla casa e a 32 sarebbe stata una classifica eccellente. abbiamo comunque una buona classifica ma dietro concediamo troppo e credo che sia una pecca dovuta al tipo di gioco. quando troviamo squadre forti sulle fasce andiamo per disposizione in campo in affanno da sempre. il punto è un buon punto in fondo perché preso in trasferta e giocando male oggettivamente soprattutto dietro dove lasciare certe praterie a muriel è vietato gli si lascia la sua arma migliore e in campo aperto in pochi possono stargli dietro e dei nsotri nessuno. dico la mia sul mercato. la squadra come abbiamo scritto in tanti la scorsa estate è stata un po indebolita perché persi torreira e zapata abbiamo visto arrivare defrel e ekdal. ekdal con caratteristiche diverse ha ben sostituito torreira mentre defrel per caratteristiche e qualità credo non possa sostituire zapata pur essendo un buon giocatore. speriamo ora in un bel impatto di gabbiadini e nella crescita di giocatori come jankto che a udine avevano fatto bene e sono giovani. dietro proverei un po a insistere su colley che avrà ancora magari dei problemi con la linea ma su palle alte e in velocità a mio avviso può ben figurare e sinceramente pur essendo tonelli un buon giocatore a mio avviso colley ha margini ed è di proprietà. magari il mr li un po di coraggio in più potrebbe mettercelo. in fondo non lamentiamoci perché malgrado momenti negativi che ci sono fino ad oggi il campionato è positivo e credo che siamo in una posizione di classifica al limite delle ns possibilità

  53. ROBERTO scrive:

    ho fatto l’allenatore per quarant’anni e non mi sono mai permesso di togliere un giocatore che cinque minuti prima ha fatto gol, e che gol. Se ammonito gli dicevo stai attento perchè “quello” alla prossima non vede l’ora di mandarti fuori. E poi essendo Gaston una mezza punta e non un difensore poteva stare in campo, anche se già sapeva che il mago al 60° lo toglieva come da copione. Forza Samp

  54. alan scrive:

    Buon punto al termine di una partita non bella, l’ultimo minuto è diventato pericoloso per le coronarie, nel bene e nel male. Non mi è piaciuto il centrocampo (ekdal a parte), troppo morbido. Bisogna fare chiarezza su Defrel, per me è forte ma ha capito da tempo che non verrà riscattato e la cosa lo condiziona, meglio un onesto mestierante o un giovane purché abbiano entusiasmo.

  55. alan scrive:

    Dimenticavo…arbitro pessimo, ha espulso Fernandes ma ha lasciato passare falli assurdi da entrambe le parti.

  56. SANDOIA scrive:

    Dopo due sconfitte immeritate ed altrettante buone prestazioni ,nonostante il rammarico per la mancata vittoria a Firenze che avrebbe significato tanto :Lazio raggiunta …..belin …. almeno ci stiamo provando per davvero questa volta .
    In una situazione Normale non sarebbe giustificato questo disagio nella tifoseria ;personalmente penso che le dichiarazioni post Coppa Italia del presidente e purtroppo anche di Giampaolo abbiano allargato la frattura già in atto da tempo .
    Parlare meno e fare Meglio dovrebbe essere il motto dalla Società sempre e particolarmente adesso invece ad un presidente che è a dir poco alterato per aver mancato la finale di Coppa Italia : Napoli Sampdoria giocata in campo neutro a Roma ??? si contrappone il mister che parla di” buon allenamento in vista della partita che conta quella di Firenze appunto” non contento a trattative in corso si mette a decidere in diretta il Calciomercato: dichiarazioni inopportune e comunque di competenza di Osti ,Romei ecc altrimenti che ci stanno a fare ,purtroppo a questo punto è comprensibile giungere alla conclusione che ll finto mesto di Giulianova ha :spedito Duvan Zapata a Bergamo per prendere allo stesso prezzo Defrel e lasciarlo in panca perchè in crisi irreversibile ,punta tutto sul pupillo Capraro e dulcis in fondu nonostante il debole e l’amore per Muriel prende allo stesso prezzo Gabbiadini ..quello si stufava a rincorrere i terzini fà pure rima; poi si sono giocate le partite ….ed alla fine come non pensare che la Sampdoria avrebbe potuto contare su :Quagliarella ,Zapata,Muriel insieme e Caprari con kownacki per giocare con le squadre minori .
    Chiaro è che una giornata di campionato non è molto indicativa ,ma questa purtroppo è stata molto importante in questo contesto .
    Molto più chiaro invece è che usare anche maldestramente Kownachi come vice Quagliarella con un Quagliarella nelle condizioni psico /fisiche e tecniche che ha dimostrato fino ad ora se sotto la maglietta del malcapitato ex Kownacki ci fossero stati i vari Bellotti ,Immobile ecc avrebbero fatto la stessa figura di m..ediocri.

  57. Daniele D scrive:

    Io la vedo diversamente.
    Certamente vero che al 93 l avevamo vinta, ma all 81 la stavamo perdendo.
    In queste situazioni, non riuscendo ad esprimere il nostro gioco , l anno scorso avremmo perso, di conseguenza una crescita quest anno c è stata.

  58. sampdoro scrive:

    boh ragazzi ma se avessimo vinto? mica eravamo in europa… è un buon punto per me ma son d accordo quando leggo critiche all allenatore. ottimo valorizzatore di giocatori ma in quanto a fame di vincere non ci siamo.. serve quella. nelle piccole cose. domenica rimessa laterale nostra,
    dopo una partita giocata male e quasi vinta. mancano due minuti. devi stare di la e tenere palla, con 4 attaccanti in formazione! invece palla agli altri e gol da polli difendendo bassissimi contro squadra in 10. in questi casi non devi essere bello. devi funzionare. se devi prenderti il fallo te lo devi prendere se devi dare una stecca la devi dare è bene. era una minipartita da 2 minuti per 3 punti… comunque sono d accordo con michieli sulla coppa italia è quello il vero rimpianto e lì c’e poco da dire abbiam fatto il massimo…

  59. Luigi scrive:

    Scusate ma un quotidiano locale parla di furto alla Samp con calcio di punizione battuto 10 metri più avanti da dove è avvenuto il fallo. Ne vogliamo parlare o è meglio tacere?

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Ribadisco quando scritto sotto: attaccarsi a questa inezia è puerile, bisogna starci attenti in campo. Punto. Almeno stavolta, lasciamo stare l’arbitro.

      • petrino scrive:

        piu’ che l’ arbitro, il fellone e’ stato il quarto uomo, che ha detto al giocatore della fiorentina,di cui non ricordo il nome,che il punto dove battere la punizione era quello, mentre era 12 metri indietro.
        E il 4^ uomo , mi pare tale Pes di Pordenone.
        Se i nostri protestavano, magari venivano anche ammoniti.

  60. Daniele da Rapallo scrive:

    Interessante : terzo goal della fiorentina, con punizione battuta 12 metri più avanti rispetto al punto del fallo.

  61. Riccardo scrive:

    Comunque il terzo goal viola era da annullare. Ha battuto 12 metri avanti sotto gli occhi del quarto uomo. Abbiamo sbagliato molto, è vero, però gli episodi ti stanno girando a sfavore. Che andasse gestita meglio sono d’accordo. Muriel alla Ronaldo, grande rimpianto ma per quanto? Ci manca qualcosa sicuramente sia sotto il profilo caratteriale che tecnico, quelli di Firenze saranno punti pesanti lasciati sul campo per la lotta europea ma sono convinto che se Gianmpaolo riuscirà a cambiare ancora un po’ la testa dei giocatori e se gli episodi gireranno a favore potremmo anche farcela.

    • Maurizio.Michieli scrive:

      In una partita capita un sacco di volte di buttare il pallone della punizione più avanti figuriamoci alla fine, quando cala un po’ la tensione anche degli arbitri. Non mi attaccherei a questo, è puerile. Semmai me la prenderei ancora di più con me stesso per non avere coperto il pallone. Lasciamo perdere l’arbitro stavolta, nel primo tempo non mi è parso per nulla ostile alla Samp.

      • MatteoB scrive:

        Ciao Maurizio e Riccardo, vero: dobbiamo farci furbi noi e impedire che spostino il pallone in avanti quel tanto che basta per fare un cross in area migliore di come lo si farebbe andando a crossare quasi a centrocampo. Tuttavia mi chiedo come mai, al VAR, non sono tornati indietro quel tanto che bastava per far annullare il gol e ripetere la punizione. Con la Juve mi pare che al gol di Saponara siano tornati indietro al nascere dell’azione (battuta di perin), poi da quel punto sono passati diversi secondi, mentre qui nessuno ha notato nulla. E non voglio scendere nel merito di quanto sono stati minuziosi nel giudicare Saponara in fuorigioco perchè, nonostante il tocco del difensore Juventino, l’involontarietà è stata giudicata predominante (mai vista una cosa del genere seppur a termini di regolamento corretta). Tutto non per dire che il terzo gol viola non era valido, ma per affermare una volta di piu’ che il VAR ha sostituito le ruberie pre-var: se mi serve lo uso, senno’ lascio perdere.

  62. Klaus Lavagna scrive:

    Ma non avete ancora capito che Zapata e’stato ceduto perche’l'innominabile non aveva alcuna intenzione di spendere per riscattarlo!Lo dimostra il fatto che l’ex caciottaro si e’ accontentato di una modesta plusvalenza.

  63. P.SOLARI scrive:

    E comunque, nonostante brutta prestazione, il gol del loro pareggio e’ nato da una punizione battuta 15 metri avanti dalla zona del fallo, quindi altro “furtarello” ai ns danni.
    Ma il quarto arbitro ovviamente manco se n’ e’ accorto …..

  64. Alup scrive:

    Buon punto ma in superiorità numerica si doveva fare di più, non si può prendere un gol in contropie cosi. Non condivido i cambi ,Saponara poteva prendere il posto di Jankto, peccato la vittoria ci avrebbe portato in una ottima posizione di classifica visto anche il prossimo turno casalingo con l’Udinese

  65. Fabrizio scrive:

    Caro Maurizio il Nostro Vero Obiettivo e distanziare sempre di più ….gli altri e non perdere il derby di ritorno!!!! Poi xl la rosa che abbiamo sappiamo tutti anche se qualcuno si illude che il nostro piazzamento finale sarà tra il 10-12 posto!!! Un abbraccio e stasera caminetto acceso un Goccio di Jameson e Buona Serata con GRADINATA SUD!!!!!!

  66. Faso scrive:

    E pensare che qui c’è gente che scriveva che Defrel è meglio di Zapata….
    Lunga vita al patrimonio dell’Unesco Quagliarella e speriamo in un rapido ri-ambientamento di Manolo per evitare il solito girone di ritorno da nausea !!!

    • Marco scrive:

      Se te fossi un tifoso del Milan e ti dicessero

      L’anno prossimo gioca con la nostra maglia Higuain, quello che ha il record di gol in un torneo unico di serie a 36 gol in 35 partite, quello che ha quasi 300 gol in campionati professionisti

      avresti fatto le capriole per 1 mese di fila.

      Ed invece è andato via come un impestato.

      Parlare a posteriori è sempre facile oltre che ovvio.

  67. alan scrive:

    comunque al di là delle opinioni sul mister è incredibile come gli stessi utenti che OGNI SANTISSIMA ESTATE parlano di retrocessione sicura e di squadra più debole del campionato poi, ogni volta che il campo li smentisce attaccano con la solfa del “siamo grammi”, “è tutta fortuna”, “la serie A è mediocre”, “dovremmo giocare tutti dietro, come fanno Ballardini e Iachini” e altre amenità varie; tutto per nascondere il fatto che non ci beccano mai.

  68. ROBY LEVANTE scrive:

    Bravo Giampaolo, continua a far giocare Sala difensore così tutti gli altri allenatori della Serie A sapranno chi mettere dalla sua parte,come ha fatto Allegri con Ronaldo e Pioli con Muriel.Beres è pronto ma adesso è diventato la riserva di Sala,…..il Cancelo della Samp.

  69. flex scrive:

    Ho capito che la maggior parte di voi ce l’ha con giampaolo e ogni pretesto è buono per menargli il belino, io rispetto tutte le idee, però alcune prese di posizione sono poco condivisibili.

    Zapata/Defrel
    A leggervi sembra che il mancato rinnovo di zapata sia dipeso dal veto di giampaolo. A me viene da pensare che noi ogni anno facciamo lo stesso giochino: prendiamo giocatori con un diritto di riscatto al di sopra delle nostre possibilità ben sapendo che non lo eserciteremo. Lo abbiamo fatto con zapata l’anno scorso, lo faremo quest’anno con defrel, indipendentemente dal loro rendimento e dal loro valore. E’ una strategia societaria, condivisibile o meno, ma non credo che giampaolo venga interpellato.

    Salto di qualità
    Può essere che non riusciamo a fare il salto di qualità perchè siamo già ai limiti? In coppa italia abbiamo fatto tutto il possibile, siamo arrivati fino ai supplementari giocando per lunghi tratti di partita meglio di loro. Magari l’organico del milan è un pò meglio del nostro? E’ colpa di giampaolo se cutrone da solo fa più gol di defrel e caprari messi assieme?
    Con la fiorentina abbiamo giocato male e abbiamo preso cmq un punto. avessimo vinto saremmo stati a ridosso della CL che, potete pensare quello che volete, è oltre ai nostri limiti. avessimo vinto ieri, poi dovevamo vincere contro l’udinese e poi continuare a fare risultati che non sono oggettivamente alla nostra portata fino a quando ne avremmo perso una e allora avremmo fallito il salto di qualità.
    Rispetto all’anno scorso siamo molto più quadrati e abbiamo un rendimento fuori casa notevolmente migliorato: non prendiamo più imbarcate clamorose contro squadre di infimo livello, ce la giochiamo con tutti. abbiamo fatto risultato a bergamo con l’atalanta, a roma con la lazio, a firenze. sono tutti campi difficili. In casa, salvo eccezioni tipo toro, i nostri punti ce li facciamo. Conservare questo rendimento senza sbragare nel girone di ritorno per me sarebbe già un salto di qualità

    Una piccola provocazione
    Un blogger ha iniziato il proprio intervento scrivendo che per lui arrivare settimi o tredicesimi è la stessa cosa, leggendo la stragrande maggioranza degli interventi sembra che pareggiare in casa della fiorentina sia un risultato pessimo, io come tutti vorrei sempre il meglio per la mia squadra, ma mi sorge il dubbio che forse a volte si perda di vista la realtà. Farsi raggiungere al 93esimo dalla fiorentina fa il paio con la spettacolare rimonta con la lazio. Ci può stare. Domenica abbiamo giocato male, con il toro siamo stati scandalosi, per contro abbiamo fatto ottime partite con iuve e napoli. Alterniamo prestazioni buone e prestazioni meno buone. Ci può stare.

    Non dico che bisogna accontentarsi, ma si deve avere la lucidità di comparare il nostro potenziale con quello di chi sta davanti. Se arrivo tredicesimo sono deluso, se arrivo settimo sono contento. Non è la stessa cosa. Il livello della mia squadra è questo. In considerazione alle potenzialità della sampdoria giampaolo mi sembra un ottimo allenatore e non riesco a capire come mai ci siano tanti tifosi a cui non piace. Io lo preferisco a mihalovich, montella, zenga, delio rossi, atzori, ferrara e iachini (anche se è uno di noi).

    Probabilmente guardiola e klopp sono meglio.

  70. Luigi scrive:

    Non vorrei che incominciassi a diventare snob (sorrido ovviamente) ma riflettendo sulla risposta che mi hai dato in effetti dopo quello che ci siamo detti è vero anche se in errore non possiamo trovare questo pretesto per giustificare il pareggio.

  71. pier scrive:

    siamo sempre a dire vorrei ma non posso ..poche musse se si vuol fare qualcosa bisogna cominciare a vincerle le partite . Con defrel e caprari non vai più in la del decimo posto.
    Gabbiadini titolare subito.

  72. Roby centro storico scrive:

    Il fatto che i giocatori della Viola battano una punizione 12 metri piu’ avanti,oltre che dell’aribitro,e’ anche dei nostri giocatori che non hanno nemmeno protestato per lo spostamento del pallone davanti al Giudice di linea..bastava protestare e sicuramente il pallone aretrava un poco.Ci dfosse stato un centrocamopista di grinta quel pallone non lo calciavano in quella posizione

  73. Edoardo scrive:

    Comunque Quagliarella è immenso, lui da solo (o quasi) tiene sù tutta la baracca, se io fossi il presidente gli offrirei subito un contratto da allenatore-dirigente o solo dirigente per i prossimi anni, in società deve esserci gente che ha esperienza di campo e che possibilmente ha vestito la nostra maglia, adesso ci sono ancora troppi foresti, romanisti, interisti e quant’altro e così non va bene…

  74. Edoardo scrive:

    X MAURIZIO

    Tu sai qualcosa di Vialli e della sua cordata inglese, ci sono novità? In una recente intervista mi pare che Gianluca abbia lasciato intendere che qualcosa bolle in pentola, speriamo bene…

  75. Zaccotenay scrive:

    Ferrero, non si può ascoltare, anche quando sembra che voglia chiedere scusa ai tifosi, riesce a peggiorare la situazione. Quello che vogliamo sentire da lui é un assordante silenzio

  76. Michele G. scrive:

    Eh no! Questa è sfiga! Si è rotto Caprari. Dopo aver recriminato verso la malasorte e Jetta che sul Secolo va ad augurare a Sturaro di rompersi (e invece si è rotto il nostro), anzi, direi decisamente prima, voglio fare gli auguri di cuore a Gianluca una guarigione veloce e che torni presto in campo. Sia sicuro di avere tutto il nostro affetto che lo accompagna.
    Dopo i doverosi auguri allo sfortunato Gianluca, direi a questo punto che non deve partire più nessuno degli attaccanti. Kownacki, complice l’infortunio del compagno, adesso avrà più chances di giocare di quante ne avesse dopo l’arrivo di Gabbiadini. Che abbia solo un po’ di pazienza e riacquisti fiducia in se stesso. Ne gioveranno lui e la squadra.
    Certo che ci sono infortuni in serie che colpiscono i giocatori più in vista in questa parte del campionato. Ha iniziato Saponara col Napoli, dove aveva dimostrato di essere in grande splovero. Poi Barreto, una delle più piacevoli sorsprese di inizio campionato. A Dicembre Bereszinski; ora Caprari. E come dicevano i vecchi genovesi alla Croce Rossa: “emu za daetu”!

  77. Luca b scrive:

    Ciao MAURIZIO.
    A proposito del grave infortunio di Caprari, mi chiedevo e spero tu possa chiarire, ma se è tanto tenuto in considerazione da Gianpoalo, com’è che poi si scopre che stava per andare al Sassuolo per 18 milioni? Avrei preferito ci andasse mille volte, anche perchè è notorio che non mi piace ed è poco utile alla causa, piuttosto che si rompesse. Auguri di pronta guarigione
    L’unica nota lieta e che forse Kownacki rimane per mia gioia

  78. Edoardo scrive:

    X MAURIZIO

    Durante l’intervista di ieri a un’emittente locale Ferrero ha lasciato intendere che Zapata è stato ceduto su richiesta di Giampaolo, allora chi dice la verità: Ferrero, Zapata o Giampaolo? Comunque lo scarica-barile ormai è inutile, la cessione di Dùvan è stato un bel auto-gol visto che Defrel e Caprari segnano col contagocce e hanno dimostrato oltretutto anche dei limiti atletici e caratteriali abbastanza evidenti, io se fosse possibile richiamerei subito alla base Stijepovic e butterei dentro Gabbiadini titolare fisso in coppia con SuperFabio…

    • Maurizio.Michieli scrive:

      Scegli tu a chi credere tra Giampaolo, Zapata, Ferrero e il modesto Michieli. Tre dicono la stessa cosa (Giampaolo, Zapata e Michieli), uno la cosa contraria. Puoi scegliere.

      • Zaccotenay scrive:

        Allora il bugiardo è Ferrero? Non ci casco mi dispiace, se fossi un mister con le palle mi dimetterei se uno scaricasse la colpa su di me infamandomi. Per me Ferrero dice la verità

    • Zaccotenay scrive:

      Ma se uno fa notare che é stato Giampaolo a non volere Zapata, va censurato? É la fine poco eroica ma disperata della cultura del giornalismo

  79. Matte Genovese scrive:

    Ho letto ora dell infortunio di caprari, dispiace perche a me piace molto anche se segna poco, brutta tegola, la sfiga non ci lasciera mai….Adesso ci vuole un attaccante in piu credo , visto che il giocatore stara fuori almeno due mesi…..

  80. Fabrizio scrive:

    Ah dimenticavo una Buona notizia Sabato arbitra Massa il Bibino! Fantastico!!!!!

  81. NYC scrive:

    Maurizio, con l’infortunio (purtroppo serio) di Caprari cambia qualcosa nel mercato della Sampdoria ?

  82. petrino scrive:

    sciagura.
    arbitra Massa.
    ne avremo danno, come per il passato.

  83. Marco scrive:

    Auguri per una pronta guarigione a Caprari, purtroppo brutta tegola, stagione finita quando lo si poteva cedere al Sassuolo, ma Giampaolo stravede per Caprari , anche se ad oggi il suo contributo alla nostra causa è stato abbastanza anonimo.

  84. Mauro scrive:

    È bastata una partita giocata non bene contro una signora squadra anche se in superiorità numerica in cui hai pure rischiato di vincere(io ricordo molte partite perse con l’uomo in più e lo scorso campionato l’avremmo persa sicuramente) per iniziare il tiro al piccione.Io non capisco.Ma che vi ha fatto Gianpaolo?È la stessa squadra che è uscita dalla coppa Italia solo per i miracoli di Reina e che due settimane prima aveva disputato un partitone allo Stadium,mica al Morgavi.Pur rispettando le opinioni di tutti credo che ci vorrebbe un po’ più di equilibrio nei giudizi.Questa è una squadra che gioca a calcio e a tratti anche un grande calcio.A meno che qualcuno non pensi che si debba andare di diritto in Europa League o addirittura in Champions.Non è una squadra costruita per quello ma solo per fare un buon campionato migliorando la posizione dell’anno precedente.Repetita iuvant.L’arbitro stavolta non c’entra.E’stato solo un momento di disattenzione,soprattutto nostra,pagata a caro prezzo.Capita.Poi è chiaro che girano,oh se girano,prendere gol al 93′.Ma guardiamo il bicchiere mezzo pieno.La squadra gioca a calcio e soprattutto non molla mai.Un saluto a tutti.

  85. Faso scrive:

    Ohu belin… turna Massa ad arbitrare…

  86. Faso scrive:

    Domani sera milan-napoli… ad un mese esatto dagli incidenti di S.Stefano dove ci è scappato il morto i napoletani tornano a S.Siro senza limitazioni alla trasferta.
    Sì che è successo tutto contro gli interisti, ma se per genoa-milan si è dovuto giocare alle 15 di lunedì per fatti accaduti 20 anni prima qui come minimo dovevano giocare alle 9 del mattino in campo neutro su qualche atollo sperduto della Polinesia !!!

  87. giovanni scrive:

    volevo fare i complimenti alla primavera che ha schiantato la Juventus per 4-0…grazie ragazzi è sempre un bel vedere le strisciate che vanno sotto a qualsiasi livello ed età…mi permetto di segnare un nome: bahlouli; se tiene testa a posto e prova a convincersi dei mezzi oltre ad un pò di chili di massa muscolare…ne potremmo sentire parlare a lungo…ora stasera sotto con altri bianconeri, basta a cnhe meno di stamattina, bastano i tre punti ed una prestazione più ordinata che contro la fiorentina. forza Sampdoria, ci vediamo tra poco!

  88. Maurizio.Michieli scrive:

    Martedì sera GRADINATA SUD è aperta ai tifosi. Se qualcuno di voi desidera essere presente, mi scriva a maurizio.michieli@primocanale.it. Vi aspetto.

Lascia un commento

INTERDETTI

Terza sconfitta di fila, un punto in quattro partite. I numeri inchiodano la Sampdoria nel girone di ritorno, anche se

GLI ANTI EUROPEISTI SENZA QUALITA’

La Sampdoria si è confermata antieuropeista, perdendo maldestramente in casa con il Frosinone e lasciando per strada punti pesanti nella

DOPPIO STOP

Doppio stop per la Sampdoria a Napoli. La squadra di Giampaolo perde 3-0 e Fabio Quagliarella non riesce a battere

FQ 27

Ma che ci importa di CR7, noi abbiamo FQ 27. Lo ha scritto un tifoso della Sampdoria, dopo la sontuosa