UNA PARTITA PERFETTA

16 dic 2018 by Maurizio.Michieli, 130 Commenti »

E’ andato tutto come aveva previsto Marco Giampaolo alla vigilia. Per battere il Parma è servita da parte della Sampdoria una prestazione improntata alla pazienza nel primo tempo – per logorare il fortino schierato da D’Aversa con un munitissimo 4-5-1 – e alle accelerazioni sulle fasce nella ripresa per scardinarlo e portare quindi a casa tre punti che consentono ai blucerchiati di scavalcare gli emiliani in classifica e di proseguire nella striscia positiva. La chiave per venire a campo di una gara complicata è stata la capacità della Samp di aggirare gli avversari sulle fasce laterali: mai, infatti, nel recente passato, si erano visti così tanti traversoni, circa una trentina. I due cross decisivi portano entrambi la firma di Denis Praet – finalmente decisivo – su suggerimento di Jacopo Sala, ribattezzato Joao Cancelo da Giampaolo, che ha avuto ragione anche sul terzino, alla sua miglior prova stagionale. Il primo gol è stato formidabile per la rapidità di esecuzione:  Caprari sembrava stesse per lasciare il campo a favore di Defrel, ma Giampaolo ha spiegato che stava sostituendo Ramirez per spostare Caprari alle spalle delle due punte. Il vantaggio ha cambiato le carte in tavola. Il raddoppio ha portato ancora in scena lui, Fabio Quagliarella, che ha stabilito il record personale di sei gol in sei presenze consecutive. Nei cinque maggiori campionati europei, è il giocatore di 35 anni che ha realizzato più reti. Insomma, il rinnovo del contratto è meritatissimo. La ciliegina sulla torta stava per metterla l’eroe dell’Olimpico, Riccardo Saponara: slalom e tiro all’incrocio, neutralizzato dal portiere. Forse sarebbe stato troppo.Va bene così, una bella vittoria, al termine di una prestazione monto convincente, come mancava da un po’ di tempo. Adesso la trasferta di Empoli e il Chievo nel giorno di Santo Stefano. La classifica è buona, Giampaolo ha chiesto uno scatto in avanti per farla diventare ottima.

130 Commenti

  1. Jetta scrive:

    Vittoria di Giampaolo che ha preparato la gara magnificamente e gestita ancora meglio in corso.
    Grande Sala spesso insultato gratuitamente, Praet e immenso Fabio.
    Saponara e un talento eccezionale.
    Ottima fase difensiva, pressing e gioco senza palla.
    Posizione di classifica da stropicciarsi gli occhi.
    Grazie Mister, uno dei migliori allenatori del nostro campionato.
    I suoi “odiatori” sono serviti, lui parla in campo con i risultati rispondendo ai leoni da tastiera che oggi avranno trangugiato amaro.

    Mi dissocio da quei volantini ridicoli contro Ferrero.

    • Maraschi scrive:

      Non ce la fai proprio a goderti una vittoria senza parlar male di qualcuno…boh

    • Matte Genovese scrive:

      nessuno odia nessuno. Devi mettertelo in testa. Ce a chi piace e a chi no !!! rispetta le opinioni altrui . Riguardo a ferrero credo nn ci siano parole per descriverlo…..

  2. Sand66 scrive:

    Stavolta non devo fare appunti di sorta, primo tempo tanto possesso sterile ma nel secondo li abbiamo presi a pallonate, bene così.
    Qualche domanda a Maurizio, quale estimatore del nostro mister, come ti spieghi la gestione di Saponara?
    Considerando che GP sostiene che Ramirez sia più difensivo (e quindi più adatto al contenimento) sarebbe sensato l’uso con compagini più forti, ma perché titolare contro il Parma?
    Farlo giocare dieci minuti a partita ti sembra una gestione adeguata?
    Te lo chiedo perché considerare Gaston titolare mi sembra una idea bizzarra come lo fu Alvarez e come è Sala (oggi ha giocato benissimo) non staremo sacrificando un gran talento (lo dico anche per Sala che è più centrocampista) per un integralismo intellettuale?
    Un saluto e forza Doria sempre e comunque.

    • francesq scrive:

      Saponara va gestito per via dei problemi fisici continui che lo affliggono.

      Fu lanciato nella mischia subito, a inizio campionato, e ce lo siamo giocato per un mese.

      Secondo me è giustissimo centellinarle l’utilizzo; è in crescita costante.

      Sta arrivando e ci divertiremo.

      • Sand66 scrive:

        Secondo me fargli fare 10 minuti non è gestirlo, sarebbe più saggio farlo giocare almeno un tempo, magari quando devi sbloccarla poi magari ti copri con Ramirez.

    • matteop scrive:

      “Stavolta non devo fare appunti di sorta”…sicuro sicuro?

    • Zaccotenay scrive:

      Qualcuno forse non ha notato i cambiamenti tattici della squadra, con Ramirez punta quagliarella a destra e caprari a sinistra, fine del secondo tempo defrel a destra saponara falso nove e quagliarella a sinistra. Le mezze ali si aprivano in continuazione, sembrava più un 433, se fosse così esperimento riuscito SAMPDORIA Sopra Tutto

      • andrea scrive:

        è un movimento inserito dalla stagione scorsa..lo abbiamo fatto tante volte con zapata o quaglia..noterei che in partite contro squadre chiuse, si cerca di più il gioco esterno con le sovrapposizioni dei terzini.
        spesso siamo andati sul fondo, come a frosinone e con il parma..sono bei movimenti.

        ps il possesso palla “sterile” contro 11 difensori è fatto per stancarli..intanto se ho la palla io, tu corri dietro di me…

  3. Fra Zena scrive:

    Un gran bel Doria oggi , nonostante un campo ai limiti della praticabilità (dopo poche ore di pioggerella. No comment). Finalmente abbiamo usato bene le fasce laterali in fase offensiva, non credevo ai miei occhi! Ho visto anche una squadra in ottimo stato fisico, mentre gli anni scorsi generalmente a dicembre crollavamo (possibile c’entri il cambio di preparatore?). Al di là del fatto che il mister mi sembra stia lavorando meglio dell anno scorso con il gruppo attuale, credo che la molla di questo nostro momento positivo sia stata non aver perso il derby. Era una partita che mister e giocatori evidentemente temevano molto. Da lì in poi ho visto un’altra squadra, coppa Italia inclusa

    • Paolo1966 scrive:

      Mi viene da pensare che nel periodo pre derby, coinciso con ns brutte partite in cuo eravamo mollo fisicamente, abbiamo fatto qualcosa a livello fisico per rimettere fieno in cascina

      • Fra Zena scrive:

        Secondo me anche. Nelle partite tra il Sassuolo e il derby sembravamo davvero indietro rispetto agli avversari, col Toro addirittura differenza imbarazzante. Capisco la testa, ma forse anche le gambe qualcosa c’entravano

  4. Doria76 scrive:

    Esonerate Giampaolo!!!!!
    Io francamente sono orgoglioso di questo allenatore in piena sintonia con lo stile Samp professionalmente e umanamente.
    Vedere giocare la Samp così è una goduria.
    Non abbiamo concesso nulla creando diverse occasioni con un possesso palla incredibile.
    Credo che qualcuno debba delle scuse al mister anche se temo che quel qualcuno si nasconderà dietro alla presunta scarsezza del Parma.

  5. robmerl scrive:

    forse giampaolo l’ha capito: praet e caprari sono due ESTERNI, e lì devono giocare perché possono fare la differenza.
    Meglio tardi che mai!

  6. Marco scrive:

    Sono in sintonia col moderatore questa volta, avrei esordito allo stesso modo partita perfetta.

    Una SAMP determinata , bella da vedere che ha saputo colpire con un uno due da k o pugilistico.

    Lunga vita a Quagliarella , una pietra miliare in un calcio moderno senza bandiere , vero esempio più unico che raro.

    Prestazioni così non se ne vedevano da un po’

    Forza SAMP.

  7. Aston scrive:

    Vittoria importante. Molto importante in un momento delicato. Sarebbe perfetto chiudere con altri quattro punti.

  8. Solosamp1946 scrive:

    12 tiri a 2 , 10 tiri a 0 in porta e 71% di possesso palla…Giampaolo 2 suoi contestatori 0 . Bella Samp gran ritmo ( soprattutto secondo tempo)…ma qualcuno dirà che giocavamo contro nessuno

  9. pier56 scrive:

    Il giudizio sulla partita mi sembra un po troppo ottimistico: nel 1 tempo contro un Parma inguardabile, mediocre e catenacciaro siamo stati incapaci di creare pericoli, con un lezioso tiki taka e assurdi passaggini in difesa sul pressing avversario. Nel 2 tempo la squadra ha spinto di più e FINALMENTE praet ha fatto vedere la sua classe con due invenzioni chirurgiche. Anche caprari, finalmente si é destato dall’inedia e ha confezionato un bel gol. Bene così ma c’è ancora molta strada da fare. Sperare che Giampaolo cambi e sia più elastico è impossibile.

    • Marco scrive:

      Il Parma aveva 1 punto più di noi si o no?
      La SAMP ha giocato in maniera intelligente , dominando l avversario , si sta analizzando la partita e se il Parma è stato nullo è anche merito della nostra squadra.

      • Michele G. scrive:

        Sono d’accordo con te. Così come a Roma con la Lazio nel secondo tempo non riuscivamo ad uscire e subivamo il loro pressing, con il Parma abbiamo fatto altrettanto noi con loro. Il nostro secondo tempo è stato impeccabile.

  10. pier56 scrive:

    Domando scusa: ancora una breve riflessione. Quando impreremo a battere un calcio d’angolo? Quanta approssimazione sui calci piazzati…e quanti errori sui cross. D’altronde Giampaolo ha preferito defrel a Zapata ! Per me è incomprensibile.

  11. petrino scrive:

    Una volta dicevano: risultato all’ inglese, ossia perfetto.

  12. Alup scrive:

    Partita vinta con merito con Sala e Praet alla loro miglior prestazione della stagione. Ora Empoli fuori e Chievo in casa devono essere sei punti se vogliamo continuare a sorridere , ci vuole grinta pressing e buon gioco cose che il mister conosce bene e sa trasmetterle alla squadra. A Gennaio alleggerire la rosa , Tavares , Rolando deve giocare fare panchina non serve, prendere due giovani dall’estero al loro posto.

  13. Mauro scrive:

    Ottima partita.Primo tempo di attesa e di studio con un Parma che aveva 11 giocatori dietro la linea della palla.Secondo tempo da stropicciarsi gli occhi.Tutti bravissimi a cominciare dal mister ma una menzione speciale per Sala,spesso criticato a volte giustamente altre gratuitamente.Finalmente nel suo ruolo ha dimostrato di essere una pedina importante.Molto importante.Se quello visto ieri è il vero Sala….Ora la classifica è un po’ più ….dolce.

  14. Daniele da Rapallo scrive:

    Analisi corretta.

    Dentro la risaia di Marassi (dove il pallone veniva fermato dalle piantine acquatiche) la Samp ha pazienza e batte un modesto Parma chiuso in difesa. Ottima la prestazione di diversi elementi. Speriamo che Joao Cancelo non si ritrasformi nel cancello che era, obiettivamente, prima ma più in fase difensiva. Speriamo si possa mettere altro fieno in cascina con le squadre più alla nostra portata con un occhio prioritario e di riguardo alla coppa Italia.

  15. piero scrive:

    Buongiorno a tutti. Oggi si gode parecchio. Io mi chiedo solo quale sia la vera sampdoria. Se questa, con Murru e Sala che sembravano Cafù e Marcelo, o quella delle 4 sconfitte in 5 gare di un mesetto fa. Roba da psicanalisi. Un unico appunto: visto lo stato di forma di Saponara è un delitto lasciarlo fuori. Ma se Ramirez gioca sempre come ieri sera… E se si provasse uno schema con Saponara e Ramirez alle spalle dell’immortale Quagliarella?

  16. Massimo Pittaluga scrive:

    Ieri vittoria giusta anche nei numeri perché a parte un primo tempo di dominio territoriale un po sterile nel secondo la samp ha giocato molto bene e legittimato il 2-0 risultato giusto per quanto visto. abbiamo le prossime due partite che sono alla portata anche se difficili perché l’empoli si gioca punti pesanti e il chievo è squadra difficile da affrontare con di carlo in panchina che magari vince poco ma gioca bene a difendere. poi juve sulla carta proibitiva ma appunto per questo si può giocare dando tutto senza pressioni. a me sembra che nelle ultime partite gli attaccanti stiano larghi in manovra e il trequartista Ramirez giochi quasi da falso centravanti arretrato. credo questo sia il motivo per cui in questo momento giochi Ramirez e non saponara che sembra in ottima forma. con caprari largo anche il gioco ne guadagna perché sfrutta di più le sue caratteristiche. qualcosa gianpaolo davanti ha cambiato e la squadra manovra più in ampiezza. questo fa molto piacere perché su un impianto base definito che ha dato una sua fisionomia alla squadra apporta qualche variante che porta i suoi frutti. a me Gianpaolo piace come persona e come allenatore e se come sta facendo ci mette un pizzico di elasticità considerato anche che ogni anno gli vendono i pezzi migliori. se poi praet ingrana come spero e credo e piano piano si fanno crescere i giovani come sa fare il mr i risultati per la nostra dimensione attuale arriveranno. siamo una squadra da centroclassifica che può stare sopra o sotto alcune squadre come fiorentina atalanta e ci metto anche il torino molto forte davanti ma che dietro non vedo così forte nei giocatori. il toro ha qualcosa in più ma fiorentina e atalanta a mio avviso sono li. 6 7 squadre sono molto superiori un paio un poco un paio un po meno. poi c’è il campionato per non retrocedere che vede 4 5 squadre a gocarsi 3 posti. il ns campionato è sperare di poter andare un po sopra le ns possibilità e magari vedere squadre più forti un po sotto tono e magari stare li vicini il più possibile. questo oggi è già tanta roba. sulla contestazione a ferrero esprimo la mia opinione. A me ferrero on piace, non è mai piaciuto e non riesco a farmelo piacere. vorrei altro anche io, però una contrapposizione forte non la trovo costruttiva. credo che il personaggio abbia capito che la maggior parte della tifoseria non lo stima ma una contestazione palese la trovo pericolosa nel lungo periodo. credo che essendo un personaggio furbo sappia che il suo rapporto con la tifoseria è difficilmente ricomponibile ma allo stesso tempo la samp è per lui fonte di guadagno legittimo. se poi lo avrà fatto in modo illeggittimo questa è un altra storia che però va provata e accertata non da noi tifosi. il problema e lo scrivo qui da anni è che ferrero rimarrà sino a che il limone sarà ben spremibile. per farlo è suo interesse avere una squadra valida perché se la samp andasse male poi si fatica a realizzare plusvalenze. detto questo se quando qualcuno si approccia spara 100 150 mln nessuno mai prenderà la samp. quindi al momento con lui che guadagna e spara alto la vedo dura una cessione. trovare un imprenditore o un gruppo disposto a cacciare tutti quei soldi non è facile anzi oggi per come siamo messi noi direi impossibile. quindi o ferrero si stufa e cede a cifre ragionevoli o rimarrà per chissà quanto. non mi auguro di vedere la samp andare male per vederlo andr via. vorrebbe dire una situazione difficile e allora meglio ferrero con la samp in A a un livello decorso che una situazione già vista da altre parti. dico anche la mia su questo. non credo che garrone permetterebbe a ferrero di fare proprio quello che vuole in questo senso. certi uomini come Romei mi sanno anche di uomini di garanzia e di manovra. e romei non sembra un incompetente anzi sembra sapere quello che fa per fortuna.

    • petrino scrive:

      finche’ i risultati sportivi gli saranno favorevoli, non abbandonera’ la gallina dalle uova d’ oro.
      Se invece dovesse capitare quello che successe dopo la vendita di pazzini e la cessione di cassano, che non vennero’ adeguatamente sostituiti, verra’ travolto dalla marea montante.

  17. Edoardo scrive:

    Caro Maurizio siamo tutti molto contenti per la vittoria e l’obiettivo finale ormai mi pare vicino (-17), ma parlare di partita perfetta mi sembra francamente un po’ esagerato, ripeto non voglio fare assolutamente il bastian contrario, ma per me il primo tempo è stato veramente disastroso e anzi direi quasi soporifero, io intorno alla mezzora mi stavo addormentando e mi ci sono voluti ben 3 caffè (di cui 1 corretto) per non cadere tra le braccia di Morfeo (!), poi al 66° il Caprari (secondo me fino a quel momento il peggiore in campo) è riuscito a metterla dentro con una zampata improvvisa e dopo 5 minuti il buon Quagliarella ha chiuso i conti con un bellissimo colpo di testa su assist al bacio di Praet, questo mi sembra un po’ il film che io ho visto, voglio dire un conto è il risultato finale e un altro conto è la prestazione in sé, poi sul paragone di Sala con Cancelo preferisco evitare di commentare perché si tratta di una baggianata talmente grossa ed evidente che non serve aggiungere altro, bene comunque per la vittoria, avanti così e poi a giugno speriamo in una rivoluzione totale a partire dalla dirigenza come auspicano anche i gruppi organizzati della Sud…

    • robmerl scrive:

      bravo edo: il tuo è sano realismo

    • Zaccotenay scrive:

      Speriamo di no mi sembra che non siamo mai contenti, si però ci vorrebbe questo o quello così nn và, smettiamola e impariamo a dire a chi è rimasto a casa perché non era allo stadio, un deserto ieri, un colpo al cuore. Presenti comunque fantastici, la Sampdoria dal vivo è più bella, il prossimo sponsor dovrebbe essere divani & divani, con noi avrebbe un seguito enorme. SAMPDORIA Sopra Tutto

      • Mauro scrive:

        Divani&divani…bellissima

      • Edoardo scrive:

        Caro Zaccotenay, io seguo le partite come posso: qualche volta vado allo stadio, altre volte al circolo-dopolavoro e altre volte magari sento la radiolina sui prati e ho comunque il diritto di esprimere la mia opinione su questo blog tanto quanto te, io seguo la Samp da oltre 40 anni e sempre queste discussioni su chi è più o meno tifoso mi hanno veramente stufato, se lo stadio è quasi vuoto ci saranno dei motivi ben precisi te lo sei mai chiesto? Cerca di ragionare di più con la tua testa e occupati di meno delle opinioni altrui a meno che queste non siano palesemente in malafede, ma ti assicuro che non è il mio caso, tanti saluti e buon Natale…

    • Fulvio scrive:

      La baggianata come dici tu si chiama responsabilizzare e caricare il soggetto. Quando giocavo a pallanuoto ero grammo, ma quando l’allenatore mi diceva che potevo essere come Imre Budavari senza baffi mi caricavo e non mi teneva più nessuno.

      Giampaolo non è convinto che Sala sia Cancelo ne il mio allenatore era persuaso di avere Budavari in squadra, ma si chiama psicologia

      • El Cabezon scrive:

        Magari può essere come dici tu, ma se fosse così poteva fare lo psicologo già due anni fa?
        Ci saremmo risparmiati un bel pò di prestazioni del ragazzo sinceramente imbarazzanti…

      • Fioretta scrive:

        Appunto Fulvio ,c’è chi capisce certe cose chi invece proprio non ci arriva…..

      • Edoardo scrive:

        I giochi psicologici servono fino a un certo punto, se uno è brocco è brocco e se uno è forte è forte, punto e basta e per me Sala non appartiene di certo alla seconda categoria, questa è stata forse la prima partita da quando è con noi che non ha commesso errori decisivi a nostro sfavore, non aggiungo altro…

  18. livio scrive:

    Oggi il commento è quasi obbligato…..Partita perfetta.!! Da tempo ( con il Napoli ) non si vedeva una Samp così ispirata e consapevole dei propri mezzi. L’avversario non ha mai dato l’impressione di poter reagire in modo costruttivo e di rendersi pericoloso. Al termine dei 90 minuti, ho notato la maglietta di Audero…..Gialla , splendente, senza nemmeno una macchia!!!. A questo punto, dopo il periodo di crisi felicemente ( si spera..) superato, potrebbero nascere i rimpianti. La classifica è promettente e, senza il pasticcio combinato a Roma dal pessimo arbitro Pairetto ( rigore concesso e poi negato su Ramirez con Pairetto al VAR) potremmo essere al posto dei Giallorossi , in zona UEFA: Lo stesso Pairetto che ieri, , ancora sulla parità, ha trasformato un sospetto calcio di rigore in un fallo contro !!??!
    Al proposito mi sembra che sia necessario spendere qualche parola contro i recenti arbitraggi con intervento del VAR ……Il campionato è falsato, con sospetti di palese malafede. Non parlo solo di Torino / Juve…..ma anche di Roma / Genoa.
    Per quanto la sconfitta dei cuginastri non mi abbia causato una crisi di pianto, però mi chiedo come si possano chiudere entrambe gli occhi su episodi così eclatanti. E ciò è molto più grave, perchè oltre all’arbitro in campo, ce ne sono altri 2 in cabina di regia che, in differita , hanno i mezzi per effettuare le migliori valutazioni dell’accaduto
    .Ben venga, per la supremazia cittadina; ma per un posto in UEFA ( e per la regolarità delle gare ) sarebbe stato preferibile altrimenti.
    Come spesso succede in Italia, si è cambiato molto ma, nella sostanza, non è cambiato nulla!!

  19. P.SOLARI scrive:

    Che dire, ieri e’ andato tutto nel modo migliore: dopo una mezz’ ora “bloccata” ed un rischio grosso la squadra si’ e’ data una mossa e dall’ inizio della ripresa nell’ aria si sentiva che il gol era maturo. Si e’ visto un maggiore sfruttamento delle fasce ( molto bene Sala e ne sono contento soprattutto per la persona che si’ e’ sempre dimostrata seria anche in momenti difficili ) da dove sono nati i due gol ( grande Praet in fase di rifinitura ).
    Stavolta freddo Caprari sul primo, immenso il grande Capitano pronto ad infilare il secondo ( rinnovo, confermate le anticipazioni ? ) .
    A due partite dalla sosta, la classifica e’ “aggiustata” e si possono affrontare i prossimi impegni con meno pressione, ovviamente senza prenderli sottogamba ( ma con Giampaolo
    non c’ e’ questo problema ….. ).

  20. Pier scrive:

    Partita sontuosa della Samp. Praticamente perfetta nel più rigoroso stile Giampaolo.
    Bravi bravi tutti , Praet migliore in campo.
    Una riflessione però sulla regolarità del campionato e lo dico da Doriano:
    ma che si fanno a non dare rigori simili a Genoa e Torino. E di assegnarne altri come quello alla Lazio domenica scorsa contro di noi.
    Questi non sono errori involontari questi sono tutti furti effettuati senza neanche destrezza.
    Ma ha senso ha seguire il campionato italiano di calcio?
    Gradirei le vostre opinioni.

    • El Cabezon scrive:

      Mah…
      A me quella su Belotti mi sembra una spinta veniale che più veniale non si può, forse più netta quella su Pandev ma sinceramente dovrei rivederla, a mio modesto parere non sono chiari ed evidenti errori per cui il VAR, giustamente, non interviene…

  21. Bobo90 scrive:

    Nulla da dire. ieri si doveva vincere e si è vinto. i timori della vigilia si sono sciolti come neve al sole appena si è capito che tipo di partita aveva impostato D’Aversa, ma senza il suo uomo migliore per interpretarla. tutti chiusi dietro e ripartenza. senza Gervinho si è visto un Parma nullo. alla fine del primo tempo temevo fosse una di quelle partite in cui domini dal primo all’ultimo minuto ma che alla fine non riesci a strappare i 3 punti che meriteresti, o peggio ancora una di quelle in cui perdi 1a0 su un solo tiro in porta dell’avversario. per fortuna non è andata così. per fortuna GP ha capito che i terzini non possono limitarsi al non superare la metà campo, ma devono arrivare fino in fondo e mettere dei cross (alti o bassi che siano).

  22. Maurizio.Michieli scrive:

    Per PIER: il Var si era ritorto contro i potenti, l’anno scorso aveva contribuito a regolarizzare il campionato. Ora se ne stanno appropriando. Hai pienamente ragione. Di fronte a certi episodi ci sono solo rabbia e amarezza, purtroppo le “porcate” non sono state abolite, adesso le fanno chiamando o non chiamando il Var oppure interpretandolo in maniera assolutamente arbitraria anche quando il responso è oggettivo. D’altronde, quando vanno all’estero, gli “squadroni” italiani senza aiutini fanno ridere ed escono con avversari modesti. La reazione di Buffon col Real Madrid è emblematica alla non abitudine ad essere malmenati dagli arbitraggi. Per SAND66: sinceramente paragonare Ramirez ad Alvarez mi pare una forzatura. Saponara mi dà l’impressione di essere un giocatore da partita in corso. Le sue cose migliori le ha fatte vedere a Udine, all’Olimpico con la Lazio, ieri col Parma. Quando comincia titolare, è meno incisivo. Ramirez è più centrocampista, almeno a inizio gare garantisce più equilibrio alla squadra, si fa sentire sia fisicamente che a livello di corsa nella fase difensiva mentre Saponara è quasi esclusivamente offensivo. per BOBO90: ti è andata male, dai, vedrai che la prossima volta con Gervinho andrà meglio :) Per PIERO: non esiste la VERA Sampdoria, tutte le squadre hanno alti e bassi, si può ipotizzare un valore complessivo, che a mio parere è tra il 9° e il 12° posto. Di conseguenza, non ero sfascista prima e non sono certo aggallato ora. In uno o due punti sono racchiuse parecchie formazioni. Certo, il calendario, se sfruttato, può fare trascorrere feste piacevoli sul piano calcistico, direi quattro punt come scrive ASTON. E poi puntare ai Quarti di finale in Coppa Italia. Ma nulla è scontato. L’Empoli ad esempio gioca abbastanza bene, non va sottovalutato. Oggi bisogna rendersi conti che gli equilibri sono sottili. Ragionavo con l’amico e collega RISSETTO che il Lecce promosso in serie A nei primi anni duemila (con Ledesma, Chevanton, Bojnov) nella serie A attuale sarebbe a centroclassifica almeno. Chiudo con una considerazione sulla contestazione a FERRERO: non entro nel merito, le iniziative (civili) dei tifosi le racconto, le rispetto e non le giudico mai. Penso che nel cda del 28 dicembre verrà dato un segnale per distinguere e dividere anche a livello di immagine le attività cinematografiche da quelle sportive. Ma “politicamente” la gestione Ferrero è finita con quel delirante comunicato bulgaro su youtube che Primocanale ha deciso di non trasmettere. Se ritiene, Ferrero risponde a domande precise dei giornalisti. Se non ritiene, si difende in Tribunale. Il resto è fuffa.

    • Daniele da Rapallo scrive:

      Corrette le tue risposte, Maurizio, però io credo che , affinando un po il range, la Sampdoria sia da teorico ottavo posto. Tolte le prime 6 (con milanesi e romane incluse) vedo come valore un Torino sicuramente superiore (non saprei la Fiorentina) parlando di rose ed ingaggi. Se quindi squadra ed allenatore svolgessero bene il loro compito (al netto della componente fortuna…) l’ottavo posto sarebbe comunque un miglioramento rispetto agli anni precedenti anche in termini di coppa Italia.
      Chiaramente il range può essere esteso tra un undicesimo ed un settimo posto in cui l’undicesimo rappresenterebbe un fallimento mentre il settimo un miracolo in cui tutto gira bene. Tutto ciò nel segno della continuità con lo stesso allenatore (che è importante) e se non si consideri la rosa indebolita rispetto allo scorso anno. Dopo un decimo ed un undicesimo posto (a pari con Torino) direi che un ottavo non sarebbe una chimera se veramente questo allenatore farà la differenza; specialmente in questo piatto campionato.

    • Massimo Pittaluga scrive:

      ciao maurizio, vorrei commentare brevemente tue due affermazioni. le sqaudre italiane in europa fanno ridere. non direi 2 agli ottavi di Champions e due uscite per un millimetro. l’inter un po per demerito un po perché il barca ha messo solo riserve o quasi contro il totthenam. lo avesse fatto una squadra italiana si sarebbe gridato allo scandalo. il napoli ha giocato alla pari con psg e Liverpool ed è uscita in un girone difficile per dettagli. negli ultimi anni le squadre italiane hanno recuperato infatti ora ci sono di nuovo 4 posti Champions. sul VAR pienamente d’accordo, ma le porcate le vediamo anche in spagna mentre in altri paesi meno. secondo commento su ferrero. sono d’accordo con te ma sono 4 anni che sentiamo commenti deliranti in tv da parte di ferrero. temo però che al personaggio poco interssi cosa pensiamo noi tifosi e la stampa. da questo punto di vista credo che la scelta di edoardo garrone sia stata molto sbagliata e spero poco pensata e presa in fretta altrimenti sarebbe molto poco edificante per il ns ex presidente. la squadra in questi anno fortunatamente ha risposto bene sul campo ma da tifso ferrero non mi lascia tranquillo e soprattutto allontana molti tifosi più tiepidi dal campo. fortunatamente quantomeno eccetto 5 6 squadre la serie A a 20 squadre è abbordile e le ultime sono squadre talmente scarse che almeno 2 posti su 3 se non 3 su 3 sono spesso occupati da squadre talmente scarse che rischiare la retrocessione è difficile. però farebbe piacere vedere una società con a capo una persona quantomeno diversa nel porsi verso tifosi stampa e comunque che desse l’idea di sapere quello che fa, cosa che ferrero non da l’idea di sapere quantomeno lui personalmente. altri si

    • Stefano Rissetto scrive:

      Mauri, grazie, c’è dell’altro.

      La sera del 5 gennaio 2015, 17a di andata, la Sampdoria scese in campo all’Olimpico da TERZA IN CLASSIFICA contro la Lazio.

      La squadra che, dopo quasi un girone, era TERZA IN CLASSIFICA, quella sera schierava per 8/11 giocatori della squadra che, tre campionati prima, aveva chiuso al 6º posto in serie B.

      Per dire :)

    • Bobo90 scrive:

      scusa carissimo Maurizio, ma che risposta sarebbe la tua? pensi che mi dispiaccia aver vinto?! semmai che andrà meglio la prossima volta vallo a dire a D’Aversa.
      che ieri si è giocata una partita diversa dalle altre è evidente. poi se voi, cacciatori di streghe immaginarie, non ve ne siete accorti, problemi vostri ;)

    • Sand66 scrive:

      Sinceramente non volevo confrontare Ramirez con Alvarez ma la gestione simile, sembrava che Alvarez fosse il titolare e Gaston il panchinaro ora mi sembra lo stesso.
      Su Saponara non sono d’accordo per me se uno ha qualità deve poterle esprimere e lo trovo in forma perfetta, poi per carità parere personale (a me è sempre piaciuto) ma con il Napoli è partito dall’inizio e non ha fatto male.

    • Mauro scrive:

      Mauri sei un grande!!

  23. francesq scrive:

    Credo nel Doria.

    Credo nel paradosso.

    Si, va bene: Ekdal non è Torreira. Ieri col campo pesante faticava a passare la palla a 5 metri. Si, va bene: Defrel e Sapo sono arrivati mezzi acciaccati e ora bisogna gestirli. Si, va bene: forse nell’ultimo mercato qualcosina abbiamo perso.

    Però… Abbiamo più stazza. Rispetto allo scorso anno, siamo migliori in trasferta; reggiamo l’urto. Sappiamo scardinare le difese arroccate, senza subire contropiedi a iosa.

    Ecco il paradosso. E io credo nel paradosso. Credo nella Samp e credo in Giampaolo.

    P.S. Il capolavoro di ieri sono state le coperture preventive. La Samp ha attaccato costantemente, mollando pochissimi contropiedi. Eravamo sempre ben messi e concentrati; unica sbavatura nel finale. Così si affronta una squadra chiusa: linee di passaggio originali, varie; e prevenzione del contrattacco altrui.

    P.P.S. Il commento di Maurizio sul gioco sulle fasce mi riempie di gioia. Finalmente qualcuno si accorge delle scalate (alternate) di terzino, mezz’ala e punta sul lato del campo. O del fatto che il Doria segna su cross, lo fa spesso. Così forse cominciamo a combattere l’antipatico (e grossolano) cliché del Doria che attacca solo nel mezzo. E anche quello per cui giochiamo sempre allo stesso modo.

    • Massimo Pittaluga scrive:

      d’accordo infatti nelle ultime partite ha cambiato davanti usando le punte più larghe e il trequartista da quasi centravanti arretrato e le due mezzeali che si alternano coi terzini larghe a supporto. ha cambiato qualcosa e gli va dato merito pur mantenendo la medesima identità. Ramirez rende di più così e probabilmente anche praet e caprari. quaglia rende quasi sempre da prima seconda punta. ha una carica agonistica e una forza mentale invidiabile. è persino migliorato cosa che è poco comune dopo i 30.

      • Francesq scrive:

        Non è proprio così..

        Le varianti ci sono sempre state, solo che molti non le hanno mai volute vedere.

        Lo scorso anno, tanto per dire, la Samp era al secondo posto in Italia per gol da cross, seconda – appunto – solo all’inter. Quindi il gioco laterale non l’ha mai disdegnato. E il fatto che si andasse sempre per il centro – perdonami, senza offesa davvero, parlo in generale – è sempre stata una balla.

        La differenza rispetto a prima, è il più convinto “giampaolismo” di michieli, che certe cose le scrive; e allora cominciate anche voi ad accorgervene.

    • El Cabezon scrive:

      Bè francescq,
      ci mancherebbe altro che nel corso di una partita una squadra non vada MAI sugli esterni, sarebbe praticamente impossibile, però di certo non è la peculiarità di questa squadra e del modo di giocare di Giampaolo andare sulle fasce con continuità anche perchè semplicemente…non abbiamo gli uomini per farlo, segniamo sui cross come fanno praticamente TUTTE le squadre di calcio, pensare di andare in porta per vie centrali è privilegio giusto per qualche top club europeo…
      Paradossi per paradossi io espongo i miei: le più belle gioie quest’anno ( Napoli, gol di Saponara e ieri contro il Parma ) sono arrivate con giocate che stanno agli antipodi rispetto alla filosofia del mister: contropiede, palla lunga a cercare una spizzata vincente, sovrapposizioni sugli esterni tra mezzala e terzino…

      • Francesq scrive:

        Sono d’accordo con te sulla prima parte.

        Difatti è folle pensare che una squadra sulla fascia non ci vada mai.

        Ma se leggi il blog, troverai moltissimi scrivere che noi sulle fasce non ci andiamo mai, che facciamo il tiki taka, che giochiamo sempre uguale. Che si vinca o che si perda, la litania è sempre la stessa.

        Ciò che non cambia è il modulo di base. Quello resta sempre lui. Ma il nostro gioco presenta spesso varianti, a seconda dell’avversario o degli interpreti.

        E qui veniamo alla seconda parte del tuo post. Che conferma la prima.

        Io credo che a questo allenatore si debba la massima onestà intellettuale. La merita. E di guardare al suo gioco senza preconcetti. Non tutti lo fanno, non parlo di te, ma in generale.

  24. Luigi scrive:

    Buona Samp squadra in grado di battere un parma ben poca cosa però ha dato continuità ai risultati e questo è importante. Ora vorrei dire su Sala si ha giocato molto bene ma una dico una partita ora non lo si può incensare dopo tante partite dove ha fatto ben poco per non dire altro. Contento per la vittoria per la classifica. Una domanda per Maurizio: cosa può uscire secondo te da Ferrero in quel di Roma? Ps d’accordo con il comunicato ultras era ora che si tirasse fuori gli attributi

  25. NYC scrive:

    Ieri nella partita giocata con pazienza e consapevolezza il primo goal e molto ben costruito ed anche prima abbiamo avuto un altra occasione simile sventata dal portiere.

    GP ha capito che contro 11 giocatori dietro la linea della palla bisognava allargare il gioco, lo prevede il suo dogmatico 4-3-1-2 pertanto Praet ha interpretato bene questo spartito , mi ricordo anche nel derby di ritorno con i piccioni tutti dietro avevamo provato qualcosa di simile e lo stesso Praet si era reso pericoloso.

    Saponara e Ramirez mi piacerebbe vederli insieme dietro Quagliarella questo però non credo faccia parte delle spartito pertanto sarà impossibile

  26. matteop scrive:

    Quando alla fine di un girone superi una squadra che era sopra in classifica con un dominio totale dei 90 minuti c’è ben poco di cui discutere. Possesso palla sopra il 70% è un dato fuori dal comune per uno scontro diretto.Può essere che il Parma fino ad ora abbia ottenuto più del suo valore e che alla lunga cali ma ieri si è vista ben più di una categoria di differenza. Quella di ieri è stata una meravigliosa anomalia, massima espressione del gioco di Giampaolo ma attenzione, il Parma non era in giornata storta, non ci sono stati errori marchiani, non ha giocato sotto ritmo; semplicemente hanno resistito finché han potuto.

  27. andrea_samp scrive:

    bene bene …ha capito ..il mr che Caprari deve giocare più esterno ..come a Pescara ..da mo che lo dicevo e finalmente giocare un po’ sulle fasce..ok ..bene
    per Ferrero ..che dire hanno trovato l’aggettivo giusto “indegno” e con buona pace di Jetta che continua ad adorarlo ..patetico ormai …ma fra un po’ rimarrà da solo a farlo davanti al suo idoletto di roma .
    ciao a tutti e FORZA SAMPDORIA !!
    P.S. condordo anch’io per i 4 punti tra empoli e chievo almeno la media inglese che male nn fa …poi se viene di meglio …non ci offendiamo vero ?? LOL ;-)

  28. Luca scrive:

    Caro Maurizio io oggi mi soffermerei ( e pesantemente) su quanto da voi documentato ieri sulle condizioni ( pessime!!!) e PERICOLOSE dello Stadio ! Non c’è Samp , Ferrero vittoria o trofeo che tenga ma davanti a tutto ciò e a quanto ahimè successo il tragico 14 Ahosto ti chiedo :ma cosa si aspetta a mettere mani a questo Stadio ? Perché non si e’ ceduto la proprietà alle due squadre perché iniziassero subito i lavori di ripristino ? Sono forse 5/6 mln di differenza ( tra volere del Comune e dare delle Società) più importanti dell’incolumità delle persone? Ecco quello che mi fa rabbia!!!!! Aspettiamo la ….( non voglio nemmeno nominarla) per poi fare tutti i moralisti, i buonisti ! Mai decidere prima ed in tempo per il bene comune e la sicurezza del popolo ! Ecco cos’ e’ diventato il Dio denaro ! Perché voi giornalisti ( che siete i principali testimoni visivi delle condizioni disastrose) non pungolare e soprattutto denunciate nelle dovute sedi l’urgenza di interventi strutturali immediati? E per una volta lasciando perdere eventuali diagi sportivi delle due Società? Attendo tue , ti ringrazio e Buon Natale a tutti !

  29. Martino Imperia scrive:

    GIAMPAOLO A VITA!!!!

    E altro che contestazioni, sarebbe il momento di trovare tutti compattezza……

    Maurizio le chiedo: ma non trova fuori tempo e fuori luogo la contestazione a Ferrero (che può piacere come no?)

    • Jetta scrive:

      Grande Martino, anche su Ferrero…aggiungo contestazione ridicola.
      Saranno gli stessi che insultavano Garrone…continuino pure a contestare chiunque poi quando rimarremo in braghe di tela sapremo chi ringraziare…e loro vorrebbero il bene della Samp??
      Vogliono un altro che possa fare meglio di chi ha portato la Samp in pareggio di bilancio e con risultati sportivi in linea con le potenzialità della piazza?
      Ok, ne portino uno loro di magnate o ci mettano loro i soldi.
      Sino ad allora ai miei occhi saranno nemici della Samp.

    • Marco scrive:

      Viene accusato di aver rubato dei soldi alla Samp e di aver evaso l iva adesso e quando sarebbero i tempi?

      Dai dillo tutti i gruppi della sud sono antisampdorisni

  30. Tito Marassi scrive:

    Si,una bella vittoria e,finalmente,nel secondo tempo ci siamo anche divertiti..belle aperture,corrs dalle fascie,una Samp Tonica e vogliosa..speriamo di continuare cosi’.A Empoli troveremo il nostro cari Beppe affamato di punti ma ..speriamo bene.
    Piuttosto Maurizio,siamo tutti preoccupati per quelle evidenti crepe in gradinata,speriamo si possa risolvere senza chiuderla perche’,a prima vista,no sembra un problema di poco conto

  31. Maurizio.Michieli scrive:

    Per LUCA: lo stadio è un bene pubblico e per alienarlo occorre rispettare della regole, la procedura è stata avviata ma l’asta è andata deserta e ora, per legge, ci sarà una diminuzione del prezzo. Ma sinché qualcuno non lo acquista, il Comune non può cederlo come dici tu. Sarebbe un reato. Detto ciò, è chiaro che Tursi, essendo il proprietario, avrebbe il dovere di tenere il Ferraris in ordine. Ma non ha i soldi, anche perché le società sono in forte ritardo con il pagamento del canone. Un cane che si morde la coda. E a pagare sono i “clienti”. Speriamo non succeda nulla, purtroppo spesso in Italia si chiude la stalla dopo che i buoi sono scappati. Ponte Morandi docet. Già dopo nove ani dalla costruzione il ponte “scricchiolava”, eppure…

    • petrino scrive:

      la valutazione dell’ agenzia del territorio e’ stata di 15 milioni, se ricordo bene, ma la controproposta del duo ciliegia e’ stata di 3/4 mln. per cui ci vorranno almeno 5/6 anni di ribassi di legge per arrivare a tale quotazione.
      In caso contrario non se ne fara’ nulla, in quanto si incorre in una denuncia da parte delle procura della corte dei conti per danno erariale.
      Inoltre il costo della ristrutturazione, che dovra’ essere corposa, e’ ignota, ma molto esosa.
      A meno che lo diano in concessione per 50 anni o piu’, pero’ patrimonialmente il valore dello stadio ristrutturato non entrera’ nel bilancio delle societa’ e ritengo non sia giudicato profittevole dalle stesse societa’.
      Gli stadi debbono rendere con attivita’ collaterali, che non sono certo i mini salottini in tribuna superiore.

      • Solosamp1946 scrive:

        Investire su Marassi a mio avviso è senza senso…è uno stadio che andrebbe buttato giù e rifatto….servizi igienici pietosi zero parcheggi capienza che per il momento attuale è troppo alta , punti dello stadio in cui la partita si vede male o niente ( i parterre delle gradinate e altri punti non hanno senso di esistere)…ora mi chiedo come non si riesca ad imitare il modello Spal…con magari una capienza leggermente più alta ma che non superi i 24 mila posti compresi di settore ospiti.

    • Marco scrive:

      Strano perché il comune le tasse le riscuote dai suoi cittadini , dove vanno a finire i soldi sarebbe bello saperlo.

    • Edoardo scrive:

      Le condizioni fatiscenti e poco sicure in cui versa lo stadio è uno dei tanti motivi per cui molta gente se ne sta a casa o se la vede al circolo-dopolavoro, poi aggiungiamoci gli orari assurdi in cui si gioca, i campionati che praticamente sono già vinti a tavolino in estate, una dirigenza poco credibile che non ha veri obiettivi sportivi e punta solo a far cassa, tanti giocatori che in campo fanno il compitino come da contratto ma senza nessun vero attaccamento ai colori sociali (ovviamente non mi riferisco al buon Quagliarella che è uno dei pochi a dare sempre tutto fino al 95°!), insomma il calcio è sì uno sport e una passione ma non tutti lo vivono come una fede cieca ad oltranza (per fortuna), quando paghi il biglietto vuoi anche qualcosa in cambio non solo vedere la maglia più bella del mondo perché quella puoi vedertela tutti i giorni anche a casa basta che la tiri fuori dal tuo armadio, caro Maurizio io non vorrei sembrarti troppo cinico, ma io vedo in giro talvolta anche da parte della stampa locale troppo buonismo e passiva accettazione delle cose e questo è un campanello d’allarme per me abbastanza preoccupante…

  32. Solosamp1946 scrive:

    Siamo a un bivio e le prossime 2 partite ci diranno qualcosa in più. La Juve non la considero tanto è già persa ( mi chiedo come abbiano fatto quelli là a pareggiare) …se nei prossimi due turni dovessero arrivare 6 punti questa dirigenza avrà una possibilità rarissima di riconquistare un po’ di credibilità comprando un attaccante vero da affiancare all immenso Quagliarella…staremo a vedere

  33. alan scrive:

    Otto punti in quattro partite, il novembre nero è alle spalle, si spera. Per il resto come al solito il temibilissimo Parma della vigilia dopo la vittoria è derubricato a squadretta che ha perso perché non c’era gervinho.

    • Fioretta scrive:

      Bravo Alan, gli stessi che …”abbiamo vinto contro il bologna perché è una squadra che fa ridere…”,ecco infatti ieri il milan non è andato oltre lo zero a zero…..

      • Lollo scrive:

        Milan che ha anche rischiato di perdere peraltro. Sarò banale ma se contro una squadra gramma vinci 4-1 il conto torna…

  34. Mauro scrive:

    A me il gol di Quaglia ieri mi ha portato indietro di quasi quarant’anni:Alviero Chiorri in Samp Brescia.

  35. Luigi scrive:

    Maurizio scusa se insisto secondo te cosa può uscire dal vertice che si terrà a Roma a breve come annunciato dal proprietario che vorrei ci salutasse a breve facendo a tutti noi ” a parte i 4 gatti che si ostinano a difenderlo ” un bel regalo di Natale…..

  36. Pier scrive:

    Grazie della sua lucida risposta Sig. Michieli allora non sono il solo a vedere le streghe.
    Almeno questo mi conforta.

  37. El Cabezon scrive:

    Secondo tempo eccellente da parte dei ragazzi, gli assist e il gol hanno rivalutato le prestazioni di Praet e Caprari che fin lì erano stati a mio parere piuttosto evanescenti, ottime le prove di Sala e Murru!
    Parma oggettivamente inguardabile, la peggior squadra vista a Marassi quest’anno, passivi e catenacciari fino all’inverosimile, come potessero avere un punto più di noi in classifica è un mistero, il derelitto Bologna mi aveva fatto un’impressione migliore…

  38. Matte Genovese scrive:

    Sono stracontento per la vittoria, un secondo tempo alla grande. Io non devo nessuna scusa a GP, come gia detto in precedenza, ho un grande rispetto per l uomo e come professionista, ma secondo me continua a sbagliare nell approccio alle gare, o regala sistamaticamente un tempo agli avversari. , ieri, di nuovo un primo tempo da dimenticare, senza un tiro in porta…. nel secondo ha azzeccato quasi tutto. Bene cosi in vista della trasferta di empoli… Vediamo se si riesce a fare un salto di qualita e fare una bella gara per almeno 80 minuti, una vittoria sarebbe tantissima roba…. Forza Ragazzi e sono completamente d accordo sulla contestazione al presidente. Ferrero Vattene.

  39. Matte Genovese scrive:

    PS A proposito dello stadio,le crepe ci stanno, il fatto rimane che cmq e stato un impianto costruito male gia in partenza… Io invece mi preoccuperei di piu della mancanza di pubblico, ieri la sud (almeno la parte inferiore) sembrava semideserta, per nn parlare dei distinti ……. Eppure era domenica pomeriggio…….. Il malessere del calcio continua, se vogliamo parlare del fatto che la giornata di serie a si conclude adirrittura di martedi…. Scusate ma se negli ultimi anni era gia diventato uno schifo, quest anno è davvero inguardabile…. (apparte per i soliti juventini ).

  40. Stefano_1970 scrive:

    Partita strana con alcune novità tattiche che spero vengano ulteriormente sviluppate.

    Tre punti sono meglio di un analisi che porta solamente al nulla cosmico.

    Vorrei spostare l’attenzione su un paio di temi che passano spesso in sordina ma che meriterebbero maggior tempo e non solo.

    TERRENO DI GIOCO

    Mi ricordo che quando fu rifatto il terreno di gioco fu sbandierato ai quattro venti che aveva la capacità di assorbire quantità d’acqua abnormi.

    Direi che non è così (ieri sera lato distinti era una comica nella zona maggiormente degradata). Domanda a Maurizio Michieli: Nel realismo che i problemi della

    città sono altri e ben più importanti si ha notizia su azioni dell’amministrazione verso i fornitori (…visto che il “pacco” c’è…)?

    VAR

    Altra domanda per Maurizio Michieli. (Siccome è impensabile gesttare tutta la mole di lavoro sulle spalle di una singola persona) E’ possibile tra creare all’interno della

    tua cerchia di colleghi oltre regioni specializzati nelle rispettive squadre un elenco delle anomalie della VAR? Una volta la favoletta era “alla fine della stagione gli

    errori arbitrali si compensano”. Dotati gli arbitri dello strumento per evitare gli errori sarebbe interessante stilare una classifica dei favori e dei torti che ciascuna

    squadra riceve. Non vorrei che poi si scoprisse che sono tendenzialmente inversamente proporzionali alla posizione in classifica.

    Tanti auguri di un sereno Natale a tutti!

  41. GIUSEPPE MERLANTI scrive:

    Sono preoccupato perchè il commento di Michieli è positivo!
    Secondo lui la squadra è modesta comunque peggiore di quella dello scorso anno. Poichè ne azzecca poche (come Rissetto) desidererei che continuasse in negativo …..
    Saluti

  42. Daniele da Rapallo scrive:

    Non centra molto , caro Maurizio, ma oggi il secolo scrive:

    “Next Generation è il progetto di affiliazione dei centri tecnici che crea una ragnatela sampdoriana di legami che vada a coprire tutta Italia. Nato da un’idea dell’ex direttore sportivo del settore giovanile Riccardo Pecini, ora all’Empoli, subito condivisa dal presidente Massimo Ferrero e da tutta la dirigenza. Abruzzo, Campania, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Piemonte, Marche, Sicilia e Toscana, in ognuna di queste regioni c’è almeno una bandierina blucerchiata. A Roma in particolare, un bacino giudicato particolarmente sensibile per i suoi numeri, ecco la Futbolclub, società giovanile che Ferrero ha rilevato a titolo personale l’anno scorso e poi inserito nel circuito Next Gen.”

    Questo per denotare l’importanza di scouting e collaboratori.
    Vorrei un tuo parere, Maurizio, su quella che è ora la situazione con Un Sabatini (al quale auguriamo ogni bene) che non ha certo portato plusvalenze o giocatori di prospettiva (a parte una sospetta visita in Arabia…). Tutto questo visto che, dovendo vivere di plusvalenze, la perdita di Pecini e famiglia dovrà essere ben colmata.

    Cosa ne pensi ?

  43. Michele G. scrive:

    Archiviata con grande soddisfazione la bella vittoria sul Parma, vorrei focalizzarmi un attimo sulla contestazione a Ferrero. Premesso che anch’io vedrei volentieri una sua decadenza dalla carica, perché non mi è mai piaciuto sin da quella per me “allucinante” conferenza stampa di presentazione, ciò che non condivido con i gruppi organizzati è il metodo usato. Voglio dire, perché mai invitare Ferrero a dare spiegazioni sulle sue vicende giudiziarie? Cosa volete che vi dica, che ha effettivamente rubato dalle casse della società per parare i suoi debiti? Più di quello che ha già detto attraverso il suo avvocato, a cui io personalmente non credo, non potrebbe dire nulla di più o di diverso. Fatto salvo il principio che lo si potrà considerare colpevole dei reati che gli vengono ascritti solo quando gli inquirenti riusciranno a dimostrarlo e che, fino ad allora c’è la presunzione di innocenza, la procura federale sportiva, che dovrà giudicare in tempi molto più rapidi di quelli presumibilmente lunghi della giustizia ordinaria, ha già acquisito gli atti e ci farà sapere quali saranno le conseguenze per il presidente e la società (credo poco o niente per quest’ultima). Fino ad allora limitiamoci a sostenere la squadra e, semmai, ad ignorarlo, evitando così di fargli ulteriore pubblicità.
    Per chi dovesse chiedere chi potrebbe andare al suo posto, oltre alla voce dei fondi inglesi che circolava in questi giorni (a Gradinata Sud potreste approfondire?), direi che un imprenditore sampdoriano a cui cedere la società gratis come ha fatto Garrone con Ferrero, non dovrebbe essere difficile trovarlo, credo!

  44. paola scrive:

    Samp perfetta e Sala sembrava davvero Cancelo. Sarà stato gasato dal paragone fatto dal mister. Sempre forza Samp!

  45. Marco62 scrive:

    Come commentiamo le parole del presidente della Vis Pesaro, personalmente le trovo fuori luogo anche se fossero vere, chi sarebbe questa famiglia del Cuore che stipendierebbe Ferrero, a questo punto gettate la maschera e spiegate, perché i tifosi devono essere rispettati in tutto e per tutto.

  46. Marziano scrive:

    - adesso la ERG venderà. I 5 anni per ammortizzare le perdite sono quasi finiti. Rientrati dal rosso con interessi.
    - il coach ha finalmente scoperto le fasce sul rettangolo di gioco.

  47. Maurizio.Michieli scrive:

    Per MARCO62: a mio parere, purtroppo poco importa se le parole del copresidente della Vis Pesaro siano fondate o meno. Resta il fatto che la Sampdoria è al centro del mirino di Procura della Repubblica di Roma, Guardia di Finanza, Procura Federale della Figc, Vis Pesaro, Gradinata Sud… La società ha perso ogni credibilità e compromesso 70 anni di storia. Questo è un dato oggettivo, fa acqua da tutte le parti e soventi le toppe sono peggiori delle falle (come testimonia il bulgaro messaggio di Ferrero su youtube che ha fatto giustamente incazzare i tifosi). Io guardo le cose, le analizzo e constato questo. Tutto il resto è fuffa.
    Per DANIELE DA RAPALLO: è indubbio che ci sia un vuoto da colmare, ma in questo momento la società ha altre priorità da risolvere e il “campo” non è tra le prime.
    Per LUIGI: da quanto risulta a me, ne uscirà una formale divisione tra attività cinematografiche romane e attività sportive genovesi e sampdoriane. Questioni formali, io sono più interessato alla sostanza.

    • Marziano scrive:

      Concordo con te ma La stampa genovese si è persa lo scoop…vabbè
      La 13ma è importante! Saludos

    • moussa dembele' scrive:

      La società non può che essere di Ferrero e se qualcuno ha dei dubbi può andare a controllare alla Camera di Commercio. Personalmente io non ho dubbi. Se fosse un’interposta persona, un prestanome, ci sarebbe qualcosa di illegale che, visto il coinvolgimento di Garrone, non riesco a credere. Comunque GdF ed Agenzia delle Entrate scoprono queste cose se ci si mettono. Partendo da questo presupposto, qualunque cosa ci comunicherannnno a breve (es che i cinema ed il calcio fanno capo a gestioni separate) lascerà il tempo che trova, perché se la Samp è di Ferrero e Ferrero a problemi col fisco, tutto ciò che è patrimonializzabile puoi essere preda dei creditori ed in questo rientrano i beni del Doria. Al netto di quello che Ferrero sta facendo, cioè tenere la Samp all’oro del mondo per la gestione sportiva ed il bilancio, riuscendo dove Garrone non poteva arrivare perché da lui si pretendeva di più, io avrei volentieri fatto a meno di questo passaggio della nostra storia. A Genova si usa dire “albero da brutte figure” anche se ha passato tutti i filtri….a

  48. Solosamp1946 scrive:

    Io spero che quello della vis Pesaro abbia detto cose vere…almeno riusciamo a fare chiarezza prima o poi…cosa che inspiegabilmente non riesce o non vuole fare la stampa cittadina e nazionale

  49. petrino scrive:

    per qual motivo il copresidente della vis pesaro, non certo un magazziniere,.
    ha fatto le dichiarazioni su ferrero lette su primocanale ??
    Per la carica che ricopre e per gli accordi con la sampdoria non sono certo per astio, invidia e quant’ altro, sia contro la vis sia contro la samp.
    Oltretutto il copresidente e’ un gradino sopra il vice presidente, se esiste in organigramma. Per cui siamo ai livelli massimi societari.
    Quanto al cda del 28 c.m. i 4 componenti ossia ferrero, la figlia,il nipote e Diamanti sono tutti indagati per i reati che sappiamo e un cda con tutti i componenti indagati non e’ solo forma, ma anche sostanza, e penso che la figc sia intervenuta, e anche l’ avvocato Romei, vero deus ex machina .

  50. pier56 scrive:

    Non sono assolutamente d’accordo e protesto contro la seconda parte di questa affermazione: ” …e compromesso 70 anni di storia”. Non sarà un presidente indegno a cancellare la storia della nostra samp ! Essa rimarrà anche quando noi tifosi non ricorderemo neppure il suo nome. Piuttosto vorrei chiedere al signor Michieli come mai adesso ha assunto un atteggiamento così negativo nei confronti della società? Prima non la difendeva dicendo che hanno operato bene sul piano amministrativo?

  51. marco scrive:

    Secondo me sono fuffa tutte le chiacchiere che si fanno extra campo. Sopratutto quando queste chiacchiere diventano ” dati oggettivi “.

  52. Marco62 scrive:

    Appunto Maurizio se ci fosse veramente una famiglia importante molto probabilmente queste cose non le avrebbe permesse…tornando a cose bulgare il presidente della vis pesaro è stato destituito……

  53. Michele G. scrive:

    Ieri sera, seppure a singhiozzo a causa di un non buon collegamento in streaming dalla Francia, ho potuto seguire Gradinata Sud e mi ha colpito molto la vicenda delle dichiarazioni del copresidente della Vis Pesaro, società controllata dalla Sampdoria. Pur sottolineando l’assoluta inopportunità delle dichiarazioni di Bizzocchi, che hanno messo in grave imbarazzo la società marchigiana, tanto da costringerli ad indire una riunione straordinaria e stigmatizzare l’intervento del copresidente, bisogna però osservare che se ha detto quel che ha detto, è molto probabile che sia una “persona informata dei fatti”, visto l’ importante ruolo che riveste, e che sia effettivamente come dice lui e come molti di noi vanno sostenendo da tempo. E se uno più uno fa sempre due, è altresì molto probabile che quella famiglia a cui egli si riferisce sia la famiglia Garrone, che ha preferito ritirarsi dietro le quinte, da dove muovere le fila senza esporsi in prima persona, accontentando, almeno in parte, quei membri della famiglia contrari ad esporsi in una società di calcio. Se tutto ciò fosse vero e se dovessero essere confermate le accuse mosse a Ferrero, allora che si decidano a togliergli il giocattolo dalle mani ed affidarlo a qualcuno un po’ più presentabile del romano di Testaccio.

  54. Luca scrive:

    Maurizio la tua risposta a Marco62 mi lascia basito !!!!! Ciò significa che voi giornalisti avete conferma di una “truffa” certa da parte del Presidente nei confronti della stessa Società di appartenenza? Se parli di perdita di credibilità , di cancellazione di 70 anni di storia!!!! E’ molto grave quanto affermi e vista la tua professionalità non possiamo che crederti, ma a questo punto allora non sarebbe opportuno che TUTTI quanti ( tifosi, addetti ai lavori , autorità cittadine) spingessero per allontanare questa persona o dar vita a possibili trattative che possano coinvolgere potenziali acquirenti ? Attendo tue e ti ringrazio

  55. Kreek scrive:

    @Maurizio Michieli

    Scusa ma…scrivi che “La Societá fa acqua da tutte le parti.Questo è un dato oggettivo.”
    “Ha compromesso 70 anni di storia” poi dici che “sei più interessato alla sostanza”.

    Parliamo di sostanza,,allora:

    - 3 bilanci consecutivi in attivo
    - la costruzione di Casa Samp
    - la realizzazione del nuovo campo per la primavera finalmente a Bogliasco
    -il progetto SampGeneration (recente il premio scuola calcio d’élite)
    -la rosa quasi interamente di proprietà con valore crescente e con molti giovani di prospettiva
    -risultati sportivi buoni
    -l’ampliamento e il miglioramento di tutto il Mugnaini
    -l’impegno per la gestione dello stadio
    -la collaborazione con la VisPesaro
    -Giampaolo qui da tre anni
    -il rinnovo di Praet
    -il lancio di giovani di prospettiva nel calcio europeo a più alti livelli

    Poi parliamo della Vis Pesaro…diamo più credito a tal Bizzocchi (lui si estromesso, fra l’altro) che alla Società Sampdoria?

    Ferrero non poteva dare risposte in una settimana con un’indagine in corso.

    Ha detto e si è impegnato per quel che poteva. Il 28 dicembre ci sarà già una prima risposta.

    Ma ci ricordiamo Eto’o e così detto “CasoOlinga?”

    Qualcuno ricorda come finì?

  56. robmerl scrive:

    ferrero è a un bivio : o va avanti a inseguire le plusvalenze rifacendo la squadra ogni anno con l’obiettivo dichiarato della “parte sinistra” o passa la mano – adesso – a qualcuno che apprezza il potenziale tecnico di questa squadra, il suo blasone, la visibilità internazionale di cui gode,e la buona situazione finanziaria della società, ed è disposto a investire per portarla in permanenza a livelli da EL.
    Il momento è quello giusto -anche per le ragioni che spiega maurizio.

  57. Maurizio.Michieli scrive:

    Per KREEK (ma anche LUCA, PIER 56): “La società fa acqua da tutte la parti” su un piano “politico”, ho scritto. Nel senso di polis, di rapporto con la città sampdoriana e con i suoi abitanti tifosi. Sono l’ultimo che può essere accusato di non avere “giudicato” Ferrero sulla base dei risultati, sia di gestione che sportivi, anziché su quello del folklore, come hanno fatto tanti, critica e tifosi. L’ho scritto anche nel mio libro, “L’allenatore torna sempre con la sua squadra”. Io non ho e non ho mai avuto pregiudizi. D’altronde, il presidente ricco, forbito, educato e presentabile è stato accusato dai tifosi di puzzare come un pesce marcio, quindi non bisogna lamentarsi. Tuttavia, non posso non osservare come le cose stiano precipitando. Mi sembra persino banale ed un insulto all’intelligenza fare l’elenco. Senza con questo togliere nulla a ciò che di buono è stato fatto. Nel frattempo, però, Ferrero ha dovuto patteggiare una condanna per la vicenda Livingston, ha rischiato la decadenza dalla presidenza della Sampdoria, ha subito (e poi risolto) il pignoramento dei cinema, è indagato dalla Procura di Roma per vari reati tra cui truffa, riciclaggio etc. etc, ha dato degli scappati di casa ai tifosi della Gradinata Sud con cui i rapporti sono ormai logorati, ha ricevuto l’attacco mediatico del copresidente della Vis Pesaro con cui lui stesso si è messo in “affari”. Insomma, non mi sembrano proprio cazzate, con tutto il “bene” che posso volere a Ferrero. Qui non si tratta di essere negativi o critici, se così fosse darei ragione alla maggior parte di voi e liquiderei pure la squadra e Giampaolo per i decimi posti in campionato. Invece, difendo la qualità dei risultati sportivi e della gestione economica, entrambi riconducibili a Ferrero e alla sua dirigenza. Ma è come quando qualche (non l’intera “categoria”, ovviamente) ultrà si risente se viene accusato di misfatti e dice “sì, però noi doniamo anche il sangue”. Cosa c’entra? Non basta fare bene una o due cose per giustificare la negatività delle altre (fermo restando che nessuno di voi è perfetto, men che meno il vostro moderatore peccatore). Tuttavia, la situazione della Sampdoria, in questo momento, è viscosa, per usare un eufemismo. E quando parlo di storia compromessa, mi rendo conto che è un’esagerazione iperbolica, ma intendo dire che l’immagine della Sampdoria è piuttosto scossa e violentata dalle ultime vicende. Digitate su Google per quali motivi il buon Ferrero ha ricevuto almeno tre Tapiri da Staffelli e vedrete che non c’è da rallegrarsi a livello di immagine generale del club. Dopodiché, la Sampdoria esiste ed esisterà a prescindere dai presidenti, dagli allenatori e dai giornalisti di turno che la incarnano o la raccontano. Per fortuna.

    • Massimo Pittaluga scrive:

      Maurizio su molte cose sono d’accordo cone te ma non mi trovi d’accordo quando esprimi ogni volta come una verità biblica il fatto che edoardo garrone fosse contestato dai tifosi col famigerato striscione. per viverla la gradinata sin da ragazzino continuo a scrivere quella che è stata una situazione reale ovvero utras di sopra e gran parte della gradinata sotto dove vado da 30 anni non era per niente contro edoardo garrone anzi semmai proprio il contrario. se delle beline 100 200 300 autoreferenziali usano linguaggi indegni e striscioni idioti questo non va allagrato e venduto ad altre migliaia di persone perché si fa un esercizio non corretto verso la maggior parte dei tifosi. se poi oltre allo striscione questi personaggi squallidi sono anche andati oltre si può capire il fastidio di garrone ma addebitare ad una tifoseria la cialtroneria di una minoranza è ripeto poco corretto. puoi anche non rispondere come è tuo diritto o rimanere della tua legittima opinione ma è un dato di fatto che Garrone assunse Braida poco prima di cedere la samp e che quello striscione era di molto tempo prima. che senso avrebbe avuto assumere braida per poi un mese e dico un mese dopo cedere a ferrero a soropresa? effetto post traumatico dello striscione? poteva e può cedere chiunque e in qualunque modo ritenga un bene di proprietà però a chi farlo un bene di interesse pubblico (non pubblico ma di interesse pubblico) comporta anche obblighi morali. quindi se ferrero da quello che si evince ha portato diversi problemi e fratture nel mondo samp forse qualche responsabilità morale ce l’avrà pure Garrone Edoardo o è pure vietato pensarlo? Te lo scrive uno che farebbe carte false per averlo come presidente e che ha avuto anche la fortuna di scambiarci due chiaccere qualche anno fa che mi fecero anche pensare che la samp aveva la fortuna di avere un presidente in ancora giovane età, signore e perbene e che i pregi superavano di gran lunga i difetti che ognuno di noi ha. detto questo ribadisco il fastidio nel leggere ogni volta la tua sentenza su una tifoseria che nella maggior parte delle sue componenti ha sempre rispettato Edoardo Garrone come presidente e se lo meritava intendiamoci. con questo non voglio accendere nessuna polemica solo non far passare una minoranza maleducata come la maggioranza di noi. In questo paese fa sempre più rumore qualche imbecille che strilla rispetto alla maggioranza di gente per bene. solo questo perché per andarci da anni allo stadio sappiamo bene che ci sono alcuni tifosi incontentabili e oltre i limiti ma nella ns tifoseria sono veramente una minoranza esigua. faccio solo rilevare quanti presidenti tutt’ora in cairca o rimasti a lungo cedendo poi a persone o società un po più solide di ferrero hanno subito loro si vere contestazioni. persino gli agnelli a torino hanno avuto le loro gatte da pelare con certe fasce turbolente. poi che uno non ci voglia avere a che fare più che legittimo. infilare la maggioranza nella minoranza è però un giudizio inaccettabile. cordialità

    • Marziano scrive:

      Grande MM, se capiti dalle mie parti mojitos a raffica!
      A proposito, bastava chiedere al parroco!
      Lo scudetto non arriverà ma un record l’abbiamo già, 4 su 4 nel CdA.

    • Edoardo scrive:

      Serve una dirigenza seria possibilmente genovese e Iachini in panca da giugno! Su Edoardo Garrone per quanto ricco, colto, sobrio e di buona famiglia aveva ceffato un sacco di cose buttando via 300 milioni di Euro e portandoci direttamente in B. Discorso ben diverso per quanto riguarda il padre Riccardo. Almeno questa è la mia modestissima opinione da semplice tifoso…

      • maverick scrive:

        Capisco l’entusiasmo per chi ci ha riportati in A ma sarebbe un cosi grande miglioramento!?!!? O giusto perche non vuoi vedere Giampaolo in panchina?

  58. NYC scrive:

    Io mi sono sempre chiesto perche’ I Garrone abbiano ripianato tutti I debiti e messo a disposizione di Ferrero la Sampdoria , non mi risulata Ferrero abbia versato nelle casse societarie 1 ( uno) euro, anzi percepisce un lauto stipendio e recentemente e’ sotto accusa di aver sottratto fondi dall’Unione Calcio Sampdoria per le sue desuete e fallimentari attivita’, se cio fosse confermato altro che volantino in gradinata sud.

    Tornando alla domanda iniziale … e se ora che la societa’ e’ sana e ha un valore di mercato perche’ non pensare a venderla per far rientrare dei soldi versati almeno per ripianare la societa’, quando uno cede un attivita’ o percepisce un valore o se la stessa e’ in Perdita non percepisce nulla ma e’ veramente difficile che cedendo la ripiana con ingenti flussi di cassa … meditate gente , meditate.

  59. Kreek scrive:

    @Maurizio Michieli

    Scusa ma il piano “politico” non compariva nella tua precedente risposta,hai fatto bene a precisarlo, perché poteva essere frainteso.

    Quindi non parliamo di sostanza, di fatti oggettivi, ma di immagine.

    Ok. Quindi i presidenti di mezza serie A dovrebbero andare a nascondersi, a cominciare da quello della Juventus…Ma la Juventus vince, quindi…

    Massimo Ferrero non avrá mai certe capacità relazionali e non ha mai detto di essere diverso da quel che è.

    Lo si dica tranquillamente:qualcuno (non mi riferisco a te,sia chiaro), il pregiudizio c’è l’ha eccome, Ferrero non lo ha mai potuto vedere e non avendo pretesti riguardo la gestione parla di “stile Sampdoria”.
    Eppure i Garrone avevano stile, ma Riccardo era Braccino e il pesce puzzava dalla testa. Secondo gli stessi che oggi disprezzano (è questo il verbo giusto,ahimè) Ferrero…

    Fa tanti scivoloni e nel suo passato ha commesso errori, ma li ha fatti come Massimo Ferrero.

    Ora è Presidente della Sampdoria e se sará dimostrato che ha fatto e farà errori ai danni della Sampdoria bisognerà riparlarne. Fino ad ora c’è solo un’indagine in cui la Sampdoria nulla c’entra (se non come eventuale parte lesa) o rischia (Pecoraro dixit).

    La sua capacità è stata ed è quella di scegliere i giusti collaboratori e, piaccia o non piaccia, garantire la sopravvivenza della Sampdoria con buoni risultati, fatturato incrementato, costi ridimensionati e strutture potenziate. (Come giustamente hai riconosciuto).

    Queste non sono 2-3 cose da niente! Queste sono cose fondamentali per la sopravvivenza presente e futura del Doria.

    Se mi consentì la battuta: il tapiro se lo meriterebbe chi non riconosce questo ;)

    E poi ma quante ne abbiamo sentite…

    -Cinema che dovevano essere pignorati, poi salvi.
    -Decadrà da Presidente, invece è Presidente
    -Caso Eto’o e Olinga, bolla di sapone
    -la Sampdoria doveva fallire e invece…

    E potrei continuare.

    Io sarò sempre grato a chi garantisce la sopravvivenza della Sampdoria a chi si impegna per garantirla di persona, con proprie risorse, economiche e lavorative.

    Per questo sono stato e sarò sempre grato ad Enrico Mantovani, Riccardo ed Edoardo Garrone, Massimo Ferrero: tutti criticati dai più ma che io ho sempre difeso: perché hanno permesso, permetteno e permetteranno alla Sampdoria di esserci e di stare, praticamente sempre, in serie A a buoni livelli. Secondo me non è poco, non credi?

    Chiudo con una domanda a cui non hai risposto:
    Ma si può dar più credito a tal Bizzocchi CoPresidente (!) , fra l’altro estromesso, lui sì, della VisPesaro che alla Società Sampdoria?

    • ROBY LEVANTE scrive:

      Bravo Kreek, sono d’accordo con quello che hai scritto in tutto e per tutto.Dal momento che con Ferrero Presidente difficilmente riusciremo a vincere un altro scudetto, dovremo rassegnarsi a non essere protagonisti,e, come dici ,alla sopravvivenza.Questa è la realtà, piaccia o non. Sempre Forza Samp.

    • Jetta scrive:

      Sottoscrivo!

  60. Luca scrive:

    NON VOGLIAMO Schick !!!!!!! Ma stiamo o stanno scherzando vero Maurizio? E per Defrel!!!!!

    • Fede scrive:

      Parla per te, per cortesia.

      Ricordi ancora quelle serpentine nel derby di ritorno?

    • maverick scrive:

      Beh da noi aveva una resa mica male… E Giampaolo, non so se sia o no un maestro, lo aveva gia detto: con gli schemi di DiFrancesco temo si trovera’ male….

  61. petrino scrive:

    nelle ultime dichiarazioni Giampy ha detto che per il futuro privilegiera’ le fasce e non accentrera’ tutto il gioco come fatto da sempre.
    E’ una dichiarazione sensazionale, un cambio di paradigma che sconvolge tutti gli schemi.
    Vedremo a empoli e con il chievo , se sono rose o meno,

  62. flex scrive:

    Buongiorno a tutti.

    Condivido (come sempre per altro) il post di massimo pittaluga e sono del tutto d’accordo con lui su un concetto fondamentale: una società di calcio, pur essendo un bene di sua proprietà, ha fortissime ed evidenti implicazioni di ordine sociale che fanno riferimento alla città, ai tifosi, alla tradizione e alla storia della società stessa. Se banalmente si può dire che ognuno con le sue cose e con i suoi soldi ci può fare quello che vuole, a parer mio quando si è a capo di una società di calcio ci si assume anche una serie di responsabilità e di oneri. Il primo e fondamentale dovrebbe essere il rispetto (ovviamente reciproco) nei confronti dei tifosi.
    Io vedo due fatti oggettivi:
    1) ogni cinque minuti ferrero (non riesco a scrivere “presidente della Sampdoria”) viene coinvolto in vicende che creano imbarazzo alla Sampdoria. Non faccio l’elenco perchè è sotto gli occhi di tutti e perchè senz’altro rischierei di dimenticare qualcosa. Magari a tifosi come kreek o jetta importa poco, a me dà parecchio fastidio: arrivare ottavo o dodicesimo non è un problema, essere rappresentato da un personaggio come lui lo è.
    2) ad oggi non si è ancora fatta chiarezza sul passaggio di proprietà della Sampdoria da garrone a ferrero e questa mancanza di trasparenza autorizza chiunque a fare ilazioni di ogni genere.

    Off topic
    Schick può tranquillamente andare a fare compagnia a zaza e ad icardi.

  63. etr 1000 frecciarossa scrive:

    non dimentichiamoci che la samp con riccardo è arrivata quinta , sesta , è andata in europa league e in champion ..e in finale di coppa italia…….risultati impensabili per oggi , ti devi accontentare di arrivare a metà classifica e fare un campionato positivo…è il massimo che si può fare ,

  64. Faso scrive:

    Si va ad Empoli a giocare contro la squadra allenata dal grande Beppe Iachini, uno che dai tempi di Ravenna con Novellino, passando per Piacenza e poi con quel miracolo sulla ns panchina ci ha regalato sempre grandi gioie!!!
    Peccato che dopo la scelta scellerata di Sensibile avallata dall’allora dirigenza sia diventato la ns bestia nera perchè non ci si vince mai contro, ma chissà che non sia la volta buona che sfatiamo il tabù e rendiamo il Natale ancor più dolce….

  65. aston scrive:

    Se oltre a privilegiare le fasce facesse a meno del trequartista sarebbe ancora meglio.

    a.

FESTIVAL DEL GOL E DELLO SPETTACOLO

La Sampdoria reagisce subito alla sconfitta con l’Atalanta e a Reggio Emilia contro il Sassuolo cala una manita che profuma

LA LEGGE DEL (UN PO’) PIU’ FORTE

Scontro diretto doveva essere e scontro diretto è stato. In campo e nel tunnel che conduce agli spogliatoi, dove Gian

SEGNA SEMPRE LUI

La Sampdoria si riprende brillantemente a Ferrara i punti malamente persi in casa con il Frosinone e rimane in corsa

CAGLIAR… ELLA

Vittoria “doveva” essere e vittoria è stata. Contro un Cagliari falcidiato dagli infortuni ma ben messo in campo, la Sampdoria