ALL’ULTIMO RESPIRO

8 dic 2018 by Maurizio.Michieli, 181 Commenti »

Un pareggio che equivale ad una vittoria per il modo rocambolesco in cui è arrivato. La Sampdoria esce a testa alta dall’Olimpico con un punto preziosissimo conquistato contro una Lazio che – dopo essere passata in svantaggio grazie alla superba rete confezionata in sequenza da Ramirez, Praet, Murru e rifinita da Quagliarella – ha messo alle corde la squadra di Giampaolo, sino al meritato pareggio di Acerbi. Poi, è successo veramente di tutto. Il 2-1 dei biancazzurri firmato da Immobile su un calcio di rigore concesso con il Var e piuttosto contestato dalla Sampdoria, che nonostante tutto ha trovato la forza di reagire sino a trovare, nel lunghissimo recupero, il pari con il neo entrato Saponara al minuto numero 101. La Samp aveva disputato un primo tempo eccellente, colpendo con il capitano e chiudendosi a riccio senza soffrire troppo. Nella ripresa la musica era cambiata ed Audero aveva dovuto sfoderare tutto il suo repertorio per tenere la porta inviolata dagli assalti laziali. La rete di Acerbi aveva spianato la strada alla rimonta della squadra di Inzaghi, culminata nel penalty concesso da Massa. Infine, quando gli haters da tastiera si stavano già scatenando contro Giampaolo, si è materializzato il gol di Saponara, rovesciando sul prato dell’Olimpico tutta la panchina di una Sampdoria felice e quasi incredula. Dopo le quattro sconfitte consecutive, sono arrivati il pareggio nel derby, il successo sul Bologna e quest’altro risultato positivo contro una Lazio tecnicamente molto superiore. Bene così. Anche perché i blucerchiati sono parsi in ripresa sul piano fisico. Bisogna ancora trovare maggiori e migliori equilibri, sprecare meno palloni, ma si può essere soddisfatti.

181 Commenti

  1. Maraschi scrive:

    Comincio col mio mantra: W Kownacki! Proseguo: ero lì a pensare che Saponara era troppo lezioso e perdeva troppi palloni e poi…! Concludo: forza Doria!

  2. Maraschi scrive:

    Mi tolgo un sassolino dalla scarpa. Siete sempre in tanti (compreso il moderatore) a pensare che a gennaio Kownacki debba andare via per prendere un attaccante forte? Quale poi?

  3. Sammy scrive:

    Haters da tastiera? Tiri Lazio 26 tiri Samp 4. Un punto ottimo ma rubatissimo. Michieli per favore un po di obiettività. Gli unici punti meritati dell ultimo periodo sono i tre col bologna, derby e stasera rubati con la buona sorte.

    • Jetta scrive:

      Appunto, haters.
      Giampaolo vi ha risposto con i fatti, non dietro ad una tastiera.

    • Martino Imperia scrive:

      Ecco bravo rattristiamoci

      E’ proprio la partita da rattristarsi…certo…..

      perchè mai parlare di pari meritato e felicitarsi con un rigore contro al 96esimo inesistente e un gol Samp al 99esimo a far giustizia..

      No, piangiamo

    • Doria76 scrive:

      Si evince in modo chiaro di come tu sia contento per il punto contro la Lazio nonostante un arbitraggio scientificamente persecutorio; hai fatto bene a non scrivere “Forza Samp”…sarebbe stato troppo.

    • Marco scrive:

      Sammy

      a onor del vero il “furto” era stato perpetrato da Massa contro la SAMPDORIA, c’è stato un dominio laziale nel secondo tempo, colpe anche di Giampaolo, ma se non la butti dentro e l’altra si non si tratta di punti rubati ma conquistati.

    • Fede scrive:

      Acidità di stomaco? Coraggio, il derby di ritorno lo vincete sicuro

  4. SANDOIA scrive:

    Dopo aver adirittura assapoato il successo che manca dai tempi di Flachi Kutuzov perdere un’altra volta al 95 per un rigore molto dubbio sarebbe stato un “delitto” Per fortuna è intervenuta la giustizia divina grande adrenalina per Saponara e company speriamo che sia di buon auspicio, spero che il black out sia passato abbiamo affrontato la lazio nel momento peggiore nel secondo tempo hanno tentato il tutto x tutto hanno avuto il ritiro e la contestazione più di così non si poteva fare nè mister nè squadra .

  5. pier56 scrive:

    Benissimo così perché pareggiare in questo modo, contro una Lazio che ha giocato in 12 con il jolly Massa, non ha prezzo e vale più di una vittoria! Questo è il commento a caldo, da tifoso…Poi ragionando a mente pura dovrei aggiungere che nel secondo tempo non riuscivamo più a uscire e ci siamo fatti schiacciare troppo. Credo anche che Giampaolo doveva togliere prima Praet e inserire prima Saponara, ma sappiamo che è piuttosto intempestiva nei cambi e che il suo modulo rimane sempre lo stesso. Comunque doppia goduria: aver pareggiato co grinta e carattere su un campo difficile e aver vanificato il “lavoro”certosino di chi forse voleva farci tornare a Genova a mani vuote…

  6. Martino Imperia scrive:

    Tentato furto con scasso sventato.

    Gioia immensa, ma resta l’amarezza di fondo contro un sistema marcio.

    Var oramai strumento per prendere decisioni assurde e discutibili a favore delle più titolate.

    • Paolo1966 scrive:

      Siamo passati dal “fischio non fischio” al “la chiedo o non la chiedo” ben sapendo che gli episodi dubbi vivisezionati a video cambiano dal giorno alla notte…

  7. Jetta scrive:

    Samp da applausi: lotta, reagisce e ci crede sempre.
    Il tentativo di furto è stato sventato, un rigore allucinante e Lazio che doveva finire in 9 (Immobile e Caicedo).
    È andata male a chi sperava, come da tre partite ormai, di perdere.
    Grande Giampaolo!

  8. petrino scrive:

    Ormai e’ statistica: quando arbitra massa dobbiamo sempre temere il peggio.
    E cosi’ e’ stato. E al var c’ era pairetto.
    Hanno cercato in tutti i modi di estrarre dal cilindro qualche rigore spurio per favorire la lazio.
    E guarda caso lo hanno trovato , anche al 95^.
    Pensavano di avere partita vinta, ma il diablo fa le pentole ma non i coperchi.
    Non era previsto il colpo della scorpione alla Ibra per rimettere i conti a posto al 100^.
    Chissa’ la faccia di lotito
    Che goduria. Quasi come il goal in rovesciata di maraschi.

    • Michele G. scrive:

      Se ti riferisci al gol di Maraschi nel derby, io me l’euro goduto proprio da dietro la porta sotto la Sud. Hai ragione, che goduria!

      • Maraschi scrive:

        Anch’io e da lì il mio nick. La diversità era che il Genoa e non noi era in 10 contro 11. Quindi il loro entusiasmo di “eroi” che, uno in meno, stavano vincendo il derby, è stato gelato da Mario Maraschi in maniera assolutamente beffarda, splendido!
        Quell’anno, fra l’altro, andò loro proprio male: serie B e noi ripescati!

  9. petrino scrive:

    Su Sky Giampaolo ha detto di non avere visto il goal del pareggio, in quanto era corso negli spogliatoi per rivedere l’ azione del rigore.!!!!!!

  10. giorgio48 scrive:

    Maurizio, io non sono un fan di Giampaolo come ho sempre scritto ma oggi non mi sarei “scatenato” contro di lui per la partita che abbiamo fatto anche se avessimo perso. Avremmo perso contro una squadra nettamente più forte che a gioco lungo ci ha surclassato soprattutto da un punto di vista fisico. Fino a quando la freschezza e l’agilità dei vari Praet, Ekdal,Ramirez e Caprari ci ha sostenuto (45 minuti) abbiamo controbattuto con lucidità e tecnica, dopo siamo un po’ spariti dalla metà campo avversaria. Oggi, ripeto, non c’è da rimproverare nulla al nostro allenatore se non la ricerca esasperata del palleggio anche con giocatori con piedi non troppo delicati che può crearci grattacapi del tutto ingiustificati. Su Massa e soprattutto su Pairetto al VAR stendo un pietoso velo.

  11. Michele G. scrive:

    Ragazzi, ho battuto il record mondiale di apnea! Nel secondo, infinito, interminabile tempo ho trattenuto il respiro fino all’urlo liberatorio del gol di Saponara! Le mie coronarie sono state messe a dura prova. Sinceramente, questa volta, non ho nulla da rimproverare né ai giocatori né a Giampaolo, a parte un paio di macroscopici errori di Audero e Colley (che ha preso tutti i palloni di testa che gli capitavano), sui quali abbiamo avuto fortuna se non sono diventati reti per la Lazio. Per il resto, avevamo di fronte una squadra che ci è oggettivamente superiore e riuscire a contenerli è un grosso merito. Per Quagliarella non ci sono più aggettivi: ha tirato due volte in porta e ha fatto un gol e costretto il portiere a deviare sul secondo! Secondo me, meriterebbe almeno la convocazione da parte di Mancini.
    Mi ha sorpreso un po’ la tua affermazione sugli haters da tastiera. Lo dici perché avevi già ricevuto messaggi in tal senso o lo supponi soltanto? Perché, nella seconda ipotesi, non credo che stavolta ci avresti azzeccato, perché, come ho detto prima, stasera non avremmo avuto molto da rimproverare ai ragazzi, pur rimanendo dei non simpatizzanti per Giampaolo.
    Permettimi infine una battuta: Giampaolo, intervistato a fine partita, ha detto di non aver visto il gol di Saponara, perché era andato negli spogliatoi per rivedere tutta l’azione che ha portato prima alla punizione e poi al rigore, episodi che lo hanno lasciato perplesso (secondo lui c’era fallo su Andersen prima di quello che è costato a Bereszynski il secondo giallo e poi l’espulsione. Beh! Se i risultati fossero questi, direi che GP farebbe bene a restarci sempre! ;-)

  12. Marziano scrive:

    Invece i “brown nose” da tastiera gestiscono i blogs.
    Super felice del pari! 2 tiri, 2 goals. Che dire, GP dammi cinque numeri per la befana!

  13. fabio scrive:

    ramirez andava sostituito prima.

  14. Stefano_1970 scrive:

    Il rigore alla Lazio é la prova tangibile che non esiste una linea guida uniforme per l assegnazione di un calcio di rigore. Verrebbe quasi da pensare che si voglia lasciare spazio a decisioni di comodo. Per fortuna siamo in Italia e queste cose non succedono.

  15. Edoardo scrive:

    Non l’ho vista e quindi non posso commentare se non il risultato finale di 2-2 che in casa della Lazio direi è ottimo quanto insperato, bravi ragazzi e bravo mister, ancora 20 punti da conquistare e poi l’abbiamo sfangata…

  16. Marco scrive:

    Invece di pensare agli Haters da tastiera, alla faccia che rispetti le opinioni di tutti e che chi la pensa diversamente è un arricchimento, pensa alle belinate che scrivi ogni volta che scrivi di SAMPDORIA

    il gol di SAPONARA è all 99° minuto, non al minuto 101 forse sei rimasto ai supplementari dei bibini.
    Le sconfitte consecutive erano 3 e non 4.
    Per non dimenticare che secondo te l’unico titolare in coppa Italia era Defrel, Praet e Bereszynski infatti sono 2 note riserve.

    Adesso viene fuori che il merito del gol di Saponara è di Giampaolo dove abbiamo giocato un secondo tempo in apnea, 20 tiri lazio contro 4 nostri.

    Ma si sa Giampaolo è un semidio con una squadra di dilettanti che sta facendo miracoli.

    Se ci fossero Allegri od Ancelotti ad allenare la SAMPDORIA saremmo ultimi a 0 punti.

    • Jetta scrive:

      Saponara e Kownacky sono stati determinanti.
      Capisco lo strazio per il pareggio di Saponara ma Giampaolo ha preparato e gestito la partita in modo oggettivamente perfetto.

    • alan scrive:

      Come sei puntiglioso. Mi ricordi qualcuno che rammentava altre belinate tipo “Zapata è un paracarro”o “Defrel non segna nemmeno con le mani”. Però chissà perché in quel caso ti offendevi a morte

    • Andrea scrive:

      Caro Marco, ogni commento è soggettivo e ognuno può dire quello che crede. Sui numeri però c’è poco da dire, era il 101mo minuto perché al 99’ del cronometro al goal vanno aggiunti i due minuti di recupero del primo tempo. Così per dire.

      • Marco scrive:

        Andrea

        peccato che i dati ufficiali sono della lega calcio e sono anche quelli depositati ( per eventuali record statistiche etc) ed il minuto ufficiale è il 99esimo.

        Bisogna rifarsi a quelli.

        Per me ogni commento è da rispettare , ma un moderatore che marchia di haters da tastiera alcuni blogger che la pensano in maniera differente è inaccettabile.

  17. Marco scrive:

    PS: pareggiare cosi, dopo un furto colossale perpetrato da un ligure tra l’altro, siamo unici pure in questo, è una goduria che non ha prezzo.

    Nessuno è depositario della verità assoluta,ognuno esprime pensieri , opinioni, sensazioni che possono essere sbagliate o meno.

    Giampaolo è un buon allenatore, un ottima persona ma ha dei limiti che ne minano la crescita e il salto di qualità. Arrivare 2 volte decimi con la SAMPDORIA è normale non eccezionale.

  18. Aston scrive:

    Felice per il risultato. Lei continua a ritenere La Rosa della Samp modesta e l’allenatore buono. mi creda è l’opposto. La Lazio è tecnicamente superiore a noi ma non molto superiore.

    • Marco scrive:

      Tra l’altro , queste sono considerazioni validissime nell’arco di una stagione, nella partita secca assolutamente no.

      La Lazio veniva da un periodo negativo e mi pare lo abbia dimostrato anche contro di noi.

      Basta prendere la ROMA ultime 7 partite di campionato 1 sola vittoria , contro chi?
      Tra l’altro ha perso punti contro Spal, Cagliari tanto per citare 2 squadroni.

  19. Fra Zena scrive:

    Commento solo il risultato perché non ho visto la partita. Mi limito a dire: gran punto contro una squadra davvero forte.

  20. Jetta scrive:

    Il rigore concesso alla Lazio è un qualcosa che non si può lasciar passare, la società dovrebbe stigmatizzare pubblicamente e con veemenza l’accaduto.

  21. Heisenberg scrive:

    Scusa ma perché definire “haters da tastiera” qualcuno solo perché non la pensa come te?allora se chi critica GP é un hater, tu,Jetta, Ciccio etc che lo difendete a spada tratta cosa siete? Dei fanboy di GP? Ma per cortesia… oggi come sempre gioiamo tutti a prescindere per un risultato positivo ed insperato dopo l’ennesima ruberia subita in quello stadio.

    • Cicciosestri scrive:

      Ihihihih … caro Maurizio … colpiti e affondati! bellissima la definizione haters da tastiera, come sai non sono un tuo ammiratore ma stavolta hai coniato un gran bel termine …

  22. Solosamp1946 scrive:

    Contentissimo per il punto e per il modo in cui la squadra ha esultato al pari…emozioni forti… il rigore? Anche con il var riescono a fare porcate

  23. robmerl scrive:

    altro che hater da tastiera! Ho goduto doppio perché, lasciato il bar al rigore di immobile, ho saputo del pareggio solo da Internet.
    11 leoni, però nella ripresa GP avrebbe fatto bene a tamponare il centrocampo con un altro interditore. Quando c’è da coprire e sei in inferiorità numerica Ramirez, che ieri non si è risparmiato di sicuro, serve a poco.

  24. Alup scrive:

    Punto sofferto ma meritato visto che il rigore concesso era inesistente e “ricercato” con eccessiva volontà’ di trovarlo. Ad un ottimo primo tempo con un splendido gol su azione ha fatto seguito un secondo tempo troppo rinunciatario con Colley e Beresinsky in palese difficoltà mentre a mio avviso Andersen ha giocato una ottima partita. Giusti i cambi di Giampaolo che hanno dato una scossa alla squadra . Comunque bisogna crederci fino alla fine e un grazie particolare a Saponara perché non era semplice fare gol su quella palla.
    Ora occorre una vittoria per dare un senso a quanto fatto finora.

  25. livio scrive:

    VAR…
    .sono sempre stato più che favorevole e positivo , ritenendolo uno strumento ” foriero di oggettività ” ed idoneo a normalizzare le decisioni arbitrali, troppo spesso sbilanciate a favore dei soliti noti!!!!
    Ma da tempo mi sono ahimè ricreduto.
    Dopo un annetto di apprendistato , la classe arbitrale ha imparato magistralmente ad applicare il logoro detto ” fatta la legge, trovato l’inganno “.
    A Marassi potranno passare anche cent’anni ma, ne sono sicuro, mai vedremo assegnarci un penalty così generosamente , a tempo scaduto ; quando ormai ragionevolente nessuno avrebbe potuto lontanamente immaginare un simile epilogo.
    Corretta l’espressione del nostro Mister ” GIUSTIZIA DIVINA “.

  26. El Cabezon scrive:

    Le sconfitte consecutive erano state tre, non quattro:-)
    Punto pesantissimo che per la maniera in cui è arrivato ne vale praticamente tre, buonissimo il primo tempo ma ripresa di tanta, troppa sofferenza contro una Lazio al momento lontana parente della squadra schiacciasassi della passata stagione…
    E viste le enormi difficoltà avute nella seconda frazione mi chiedo perchè dalla panchina non si sia intervenuto per PROVARE a far si che si soffrisse meno, ma so già che le mie domande rimarranno senza risposte…

  27. Paolo1966 scrive:

    Riprendere una partita in 10 contro 12 non è semplice, col ns DNA delle sconfitte nel finale il gol di Saponara vale oro… Secondo .e la partita con la SPAL ha avuto un’importanza strategica notevole, ha sdoganato tanti giocatori che si posso o aggiungere ai titolari

  28. Ragnar scrive:

    Var indecente , ora è ancora più chiara la sudditanza che hanno gli arbitri nel confronto delle grandi squadre . Se prima non si sapeva niente ora con il var vedendo è ancora peggio !! Forza Sampdoria

    • Paolo1968 scrive:

      Sudditanza verso le grandi squadre.. Lazio… io vedo più una sudditanza verso il loro presidente sul quale taccio per non avere problemi. Personaggio disgustoso (questo posso dirlo).

  29. Massimo Pittaluga scrive:

    pareggio meritato per come la lazio è passata in vantaggio. il var che tante volte rende giustizia a mio avviso questa volta aveva dato una bella mano alla lazio perché quel pallone sebbene sembri deviato con un gomito era stato colpito in un gesto dinamico e comunque in una barriera chiusa. infatti il rigore è stato dato col var e a velocità normale no. d’accordo con Gianpaolo che il pareggio è una sorta di giustizia divina. abbiamo fatto una buona partita con una squadra che è superiore a noi per budget ed ambizioni e una ns bestia nera quindi punto pesante. se si rivede la partita nella sua interezza la lazio avrebbe anche meritato di più ma la samp ha tenuto botta e non ha mai mollato quindi considerato che si giocava a casa loro e considerata anche la differenza di valori il pareggio è giusto. il commento mio non sarebbe cambiato avessimo perso anche 2-1 ma sarei stato incavolato nero per quel rigore per me generoso. detto questo mi sono piaciuti molto ekdal su tutti ma anche altri come linetty quaglia murru Ramirez quaglia gol a parte hanno giocato bene. qualcuno benino con alcune sbavature che potevano costarci caro audero in avvio poi ampiamente riscattate e colley forte fisicamente e di testa ha qualche pecca ancora ma deve giocare per sgrossarsele. ricordo il primo skrinar che a volte qualche cappella la faceva poi giocando migliorò velocemente sino a diventare fortissimo. direi che la squadra tutta ha lottato e migliorato la prestazione fisica. ora juve a parte abbiamo partite giocabili dove si spera possano arrivare punti importanti perché anche se non abbiamo una squadra da zona europa mettere punti dentro e stare il più in alto possibile anche per un po a me da tifoso piacerebbe. ritengo sempre che siamo sempre una squadra da nono dodicesimo posto oggi e dove siamo rispecchi il potenziale attuale della squadra. servirebbe un centravanti forte ammenochè non si decida di puntare su kovnacy e farlo giocare di più rischiando ma magari venendo ripagati. ad ogni modo le prossime partite potrebbero darci quei punti per giocare tranquilli e saranno fondamentali per finire bene l’anno. qualcosa comunque il mr ha cambiato dalla partita col bologna. il trequartista va più in posione di falso 9 e i due attaccanti di movimento non di rado scalano a dare una mano sulle ali per impedire quei cambi di campo che ci mettevano spesso in crisi con squadre che usavano tanto le fasce. qualche accorgimento il mr lo sta prendendo senza snaturare il suo gioco ma questo è positivo per lui e per noi perché sono tra quelli che lo apprezza riconoscendo che alla samp ha dato una sua impronta. se ci da anche un po di varianti direi che non ci possiamo lamentare.

  30. Sand66 scrive:

    Bisogna dirlo, un punto strappato con le unghie e con una buona dose di fortuna, è tanta roba e me lo tengo stretto, però va detto che la Lazio (sulla carta notevolmente più forte di noi) nel secondo tempo ci ha preso a pallonate e la prontezza di Audero (vaccata iniziale a parte) ci ha tenuto a galla. Il pareggio poi, strappato all’ultimo minuto con la zampata di Saponara alla Ibra, mi regala soddisfazioni immense.
    Se vogliamo essere onesti bisogna dire che il bel gioco di GP nel secondo tempo non si è visto, che il rigore concesso è molto generoso e che Saponara ha inventato un goal che in pochi possono solo pensare di fare (considerato panchinaro).
    La Samp continua a tirare poco e soffrire tanto ma mi voglio godere il momento.
    Forza Doria sempre e comunque.

  31. Luca scrive:

    E’ veramente simpatico sentire che chi ha un’opinione diversa da te su Giampaolo è un hater da tastiera. Io sicuramente non apprezzo Giampaolo come allenatore e credo che qui a Genova i giornalisti siano troppo “affascinati” dal personaggio però di sicuro non odio nessuno, discuto solo l’allenatore. Magari da ora in poi appena tu esprimerai un giudizio poco positivo su qualcuno della Società Sampdoria ti definirò hater da testata giornalistica…

  32. Maurizio.Michieli scrive:

    Per ROBMERL: e chi sarebbe stato l’interditore da fare entrare? Giusto per poterci ragionare sopra. Per GIORGIO48, di cui apprezzo e condivido il commento: centrocampo Lazio con Parolo, Milinkovic, Leiva etc… centrocampo Samp con Praet, Linetty, Ekdal… Per HEISENBERG: la mia è solo una piccola provocazione dialettica, il fatto che rispetti le opinioni di tutti è dimostrato dalla pubblicazione di ogni tipo di considerazione, anche da parte di chi magari mi offende a livello personale senza neanche conoscermi. Chiunque abbia piacere, può passare in redazione (Via Santi Giacomo e Filippo 17 rosso) e ci prendiamo un caffé, giusto per capire che l’odio da tastiera spesso oltre ad essere ignobile è totalmente ingiustificato. SAMMY: più che altro, credo non faccia bene a Kownacki giocare cinque minuti ogni tanto. E la Samp rischia di vederlo svalorizzare, essendo lui un capitale della società.

    • robmerl scrive:

      butto lì, maurizio: vieira in linea con ekdal ,linetty e praet rinunciando la 3/4tista che non può cantare e portare la croce se c’è da contenere un centrocampo avversario a 5. Forse così avrebbero davanti meno praterie. Ma è solo l’opinione di un CT da tastiera!

    • Massimo Pittaluga scrive:

      d’accordo su tante cose con te maurizio su kovnacy che dovrebbe giocare di più pirma di bocciarlo, sul rispetto reciproco e sul fatto che Giampaolo per la ns dimensione è un buon allenatore e forse sta anche un pelino cambiando qualche cosa anche davanti infatti anche saponara era di nuovo centrale sul gol come spesso Ramirez. su una cosa non sono d’accordo. nel mezzo a mio avviso la samp è competitiva con quasi tutte lazio inclusa. escluso milinkovic fuori concorso secondo me parolo ed altri non sono superiori ai ns praet linetty ekdal. sugli haters da tastiera neppure a me piace chi va sul personale commentando una partita di calcio e anche la ns squadra del cuore di tutti, però è anche vero che ci sono i pro a prescindere che si scagliano contro i cosidetti haters da tastiera e la cosa mi sembra assolutamente uguale quando si va sul personale. su kovancy vorrei vederlo come ho già scritto due o tre partite di fila con un certo minutaggio per cominciare a vedere qualcosa. 10 minuti o 20 minuti per volta sono pochi se si vuole lanciarlo.

      • Maraschi scrive:

        Scusa ma quando Maurizio ha detto che Kownacki deve giocare di più?
        Ha sempre detto il contrario: ha parlato di un fantasma da mandare, a gennaio, a farsi le ossa in serie B.

  33. Luca scrive:

    Mi limito :rigore scandaloso ( ma se nessuno in Società si lamenta…a parti invertite “apriti cielo” , Saponara un goal da goduria! Tutto qui

  34. alan scrive:

    Come al solito l’equilibrio molti non sanno nemmeno dove sta di casa. La Lazio che doveva sommergerci di gol da contare con il pallottoliere adesso magicamente diventa una squadra “non tanto più forte del doria”. Il secondo tempo è stato di sofferenza, è vero ma nel primo si poteva anche raddoppiare. Rigore scandaloso, era chiaro che Masa non aspettava altro.

    • Michele G. scrive:

      Pur concordando sulla scandalosità del rigore e dell’azione che l’ha preceduto (fallo non fischiato per spinta su nostro difensore, da cui è nato il fallo di Bere e conseguente secondo giallo), Massa è tanto scarso da non averlo neanche visto, altrimenti, da buon tifoso bibino credi che non lo avrebbe fischiato subito? È stato l’altro buono al VAR, l’ineffabile Pairetto, che glielo ha fatto “notare”!

  35. NYC scrive:

    Come si fa a dare un rigore così al 95’ ?

    Una roba vergognosa , VAR strumentalizzato ad arte !

    Detto questo faccio rientrare in campo L hater da tastiera e mi permetto di non essere d’accordo con il Mister GP che dichiara che la squadra ha fatto una grande partita, comunque marchiamoci il punto e andiamo avanti.

  36. Maurizio.Michieli scrive:

    Per ROBMERL: per carità, siamo tutti ct da tastiera, me compreso, tuttavia Vieira e Praet esterni a quattro non ce li vedo proprio…

    • Doria76 scrive:

      Quando leggo certi commenti trasecolo.
      La Samp riesce a raddrizzare in trasferta a Roma una partita in cui ha subìto un sopruso, per me previsto, eppure leggo reazioni quasi di dispiacere che mirano a minimizzare un risultato che da anni contro la Lazio mancava e a momenti usciva la vittoria.
      Non comprendo questo astio contro Giampaolo che pure lavora in un contesto non facile per usare un eufemismo.
      Un odio, giusta l’espressione “haters”, pronto a sacrificare la vittoria o un risultato utile della Samp solo per potersi avventare contro un allenatore che molti ci invidiano per doti umane e professionali.
      È veramente avvilente perchè anche io dopo le segnalazioni ho letto ad esempio i commenti di un forum blucerchiato in cui prima si facevano previsioni speranzose sul fatto che avremmo sicuramente perso 4 o 5 a 0 e poi dopo il pareggio che veramente porta a ringraziare la “giustizia divina” era palese il disappunto e comunque Giampaolo sotto processo.
      Giuro, non riesco a capire.

    • robmerl scrive:

      no, la mia idea – con tutti i se e i ma del caso – era viera-ekdal centrali con praet-linetty esterni. Proviamola contro la sammargheritese!

    • andrea_samp scrive:

      l’interditore a centrocampo ?? ragazzi ricordiamoci che per ora Barreto nn c’è e bisogna stringere i denti ..appunto e soffriamo proprio xchè l’assenza di Barreto si sente eccome per il filtro a centrocampo .
      speriamo rientri presto e che stia bene e in forma !
      Furto tentato da Massa e C. VAR ormai usato all’” italiana ” ovvero a favore grandi e in maniera ora più spudorata e vergogonosa di prima e della cosiddetta ” sudditanza psicologica” ..che schifo ! ma quando in Italia si diventera tutti un po’ più onesti ?? ha ragione Crozza a dire ironocamente ma non troppo che nel Dna noi italiani abbiamo un gene della truffa e della disonestà intellettuale e non ..e che i Cohen potrebbero fare un film sull’Italia intitolato “non è un paese per…onesti”
      tornando a ieri come si dice nel proverbio : ” San Giovanni non vuole trucchi e inganni ” .ed ecco Saponara angelo vendicatore e giustiziere che rimette le cose a posto …EHEHHEHA
      ciao Massa !! andata male eh ? a te e Pairetto ..vediamo alla prossima cosa ti inventerai i , brutto schifoso filo genoano …ed interista ..si si lo sei ..perché lo so …essendo che sei collega nella azienda dove lavoriamo ( io almeno si tu nn so caro il miopersonaggio ,,,con tutti permessi ecc.o se ci lavori ancora magari rende più fare l’arbitro .) e certe cose all’internoaziendale ..si vengono a sapere !!
      FORZA DORIA NONOSTANTE gli scassinatori !!

  37. Fra Zena scrive:

    Posso permettermi un fuori tema? Nella tragedia della discoteca vicino ad Ancona è morto Mattia, giovanissimo tifoso blucerchiato delle Marche. Vorrei mandare un forte abbraccio alla sua famiglia (oltre ovviamente a quelle delle altre vittime di questa tragedia). Chi lo sa, lo scorpione di Saponara magari lo ha spinto in rete un po’ anche lui…

    • Michele G. scrive:

      Fra, mi hai preceduto, perché anch’io ho pensato a questo giovanissimo fratello che ci ha rimesso la vita per la scelleratezza di qualcuno, che mi auguro sconti una pena severissima per quello che ha combinato! Un pensiero ed una preghiera per tutte le innocenti vittime di questa immane tragedia.

  38. Massimiliano scrive:

    Il discorso legato a Giampaolo è molto più vasto. Sembra quasi che qualcuno aspetti che la Samp perda per poter scrivere male del mister. Io vorrei rimanesse alla Samp a vita. Per lo spessore tecnico e soprattutto umano. Non ho mai visto la Samp con una identità così precisa. Quando è in giornata gioca un calcio meraviglioso. In questi anni ha regalato gioie grandissime. E valorizzato tantissimi calciatori. Sta facendo un gran bene alla Samp. È rispettoso della sua storia, è legato, onesto, con la tifoseria organizzata ha creato un gran rapporto. Giampaolo è secondo me il meglio del meglio per una realtà come la Samp e lo considero un lusso. Ha idee, fa un gran calcio, è coerente. È colto e intelligente, mai banale. Ha argomenti. Ed è legato ai colori, ha sposato la causa, che vogliamo di più? Qualcuno che difficilmente potrà fare meglio come risultati ma di certo la farà giocare peggio?

    • Michele G. scrive:

      Massimiliano, rispetto la tua opinione, ma permettimi di non condividerla. Quella che tu chiami coerenza, per me è un grosso limite di Giampaolo. Il non cambiare modulo neanche quando le situazioni della partita lo richiederebbero è equivalente, secondo me, ad uno che, pur vedendo che la macchina sta andando contro un muro, non intende sterzare, perché gli hanno detto di andare sempre dritto! Per capire la metafora, guardati cosa (non) ha fatto col Torino e la Roma quest’anno, o con l’Inter l’anno scorso, quando ci siamo fatti massacrare sulle fasce dagli esterni avversari e non vi ha posto alcun rimedio, portandoci alla disfatta.
      Comunque, ripeto, rispetto la tua opinione, ma non la condivido.
      Su una cosa sono certo la pensiamo allo stesso modo: SEMPRE E COMUNQUE FORZA DORIA!!!

      • Massimiliano scrive:

        Michele, capisco cosa vuoi dire, e credo sia naturale che Giampaolo, come ognuno di noi, abbia dei difetti, e anche piuttosto marcati alcuni. Anche a me spiace quando la partita si incanala in quella direzione, come nelle partite che hai citato, e non troviamo soluzioni. Però se tiro le somme tra pregi e difetti (e tutti gli allenatori ne hanno) io trovo più pregi che difetti e soprattutto è più il godimento che il dispiacere. Parere del tutto personale naturalmente!
        Comunque sì, di certo una cosa ci unisce e ci mette d’accordo: FORZA DORIA!!!!
        Ogni bene Michele, e ogni bene a tutti!

    • flex scrive:

      La penso esattamente come te

      • Massimiliano scrive:

        Flex non so se hai detto a me o a Michele, sono un po’ imbranato in queste cose (oddio, non solo in queste a dire la verità) comunque che tu sia d’accordo con me o con lui è uguale, ti mando un caro saluto e un abbraccio, ogni bene fratello Doriano

    • Edoardo scrive:

      Identità? Gioco meraviglioso? Rispetto la tua opinione, ma non la condivido nel modo più assoluto, escludendo le meteore (Atzori, Cavasin, ecc.) il gioco di Giampaolo per me è uno dei peggiori che io abbia mai visto insieme a quello che ci propinò Montella, poi magari in futuro andrà a Madrid o a Londra in un top-club e vincerà pure la Champion’s League seguendo le orme di Sacchi e Guardiola, tanto di cappello, ma ripeto secondo me incaponirsi a tutti i costi col gioco all’olandese quando in squadra c’hai gente come Sala, Tavares e Caprari è veramente una corbelleria stratosferica e difatti di partite ben giocate con lui la Samp ne disputa al massimo 4/5 in tutto il campionato, scusa Massimiliano ma io la vedo così…

      • Michele G. scrive:

        Anch’io la vedo come te Edoardo.

      • Massimiliano scrive:

        Ma ci mancherebbe Edoardo, è normale che ognuno abbia una sua visione, delle opinioni e anche un differente gusto, che ricerchi un personale piacere nel vedere le partite. A me, per dire, Mazzarri mi mandava in bestia!
        Mi piace la mentalità del mister, la sua cultura, il suo voler raggiungere risultati attraverso un lavoro di squadra ben preciso. Mi piace quello che sta cercando di costruire con la Samp. Quando accadrà di doversi dividere, ne sarò infinitamente dispiaciuto. Altri ne gioiranno, va benissimo così!
        Le feste di Natale sono alle porte, faccio tantissimi auguri a te e a tutti i tifosi sampdoriani

  39. Massimiliano scrive:

    Maurizio la ringrazio per il lavoro che svolge per la Samp, sempre preciso nell’esporre le sue idee e equilibrato. Aldilà delle personali idee di ognuno.

  40. Sirbiondo scrive:

    Caro michieli, con un po’di onestà intellettuale si potrebbe dire che nel secondo tempo si è giocato a una porta sola, che il punto è buonissimo, ma la disposizione difensiva è un incubo. La Lazio è più forte, ma con un simile atteggiamento senza contromisure il pareggio era solo questione di tempo. Poi gli haters di G P, cui Lei dedica sempre un pensiero gentile, presto si stancheranno di essere motteggiatti da Lei e cosi Vi lasceremo parlare solo tra discepoli del Maestro, finto umile per eccellenza…

  41. giuliano farnetani scrive:

    Peccato nn aver visto il nostro goal in diretta ma solo dopo perchè nauseato dalla sudditanza arbitrale nei confronti delle grandi o di LOTITO. Il rigore a parti invertite neanche veniva preso in considerazione. Ma perchè il nostro ragazzino polacco trova sempre spazio negli ultimi minuti martedi ci ha fatto vincere ieri pareggiare che è stato come vincere con questa classe arbitrale di m…a. FERERO fatti sentire e non pieghiamo sempre la testa di fronte a queste palesi ingiustizie !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  42. Aston scrive:

    Ma… mi pare che cavarsela sostenendo che il sostantivo Haters sia stata una provocazione sia un po’ troppo comodo. È stato un errore punto. Per carità ci sta’ ne facciamo tutti. Tornando alle questioni tecniche e agli errori del nostro si riguardi il goal del pareggio del Bologna i movimenti di Viera prima del cross , e poi l’ Allineamento sul cross. Lo analizzi, se crede , con uno che abbia un minimo di competenza e veda che cosa gli dirà.Poi se vuole possiamo parlare anche di altri situazioni gestite in maniera discutibile, molto discutibile. con la Lazio ottimo punto ma prestazione mediocre. Un secondo tempo dove non siamo mai riusciti ad imbastire nulla. A me non siamo piaciuti.

  43. Zaccotenay scrive:

    Saponara sotto lo spicchio dei meravigliosi tifosi al seguito non ha prezzo, anche la corsa di tutta la panchina e lo strip di saponara causato da tonelli, mi ha ringiovanito di 10 anni la felicità di vederlo e rivederlo il giorno dopo è vedere i blog dei bibini il giorno dopo è una goduria difficile da spiegare.Grazie SAMPDORIA per tutto quello che ci doni.

  44. Faso scrive:

    Non avevo ancora finito di imprecare per il furto del rigore che mi sono trovato ad esultare come da tanto, forse troppo tempo non mi accadeva… goal fantastico emozione forte che mi ha riportato subito a quella sera di Perugia con Flachi a scalare la recinzione… che goduria!!!

  45. Marco scrive:

    Grazie di cuore Massa, dico davvero, dovremmo farlo tutti, ringraziarlo a vita, altrimenti come ci saremmo privati della perla di Saponara e della goduria delle facce di quelli la , dopo la prodezza di Ricky.

    Massa ti ringrazio.

  46. SANDOIA scrive:

    Dopo il gol Karate Kid al 99.
    Asse Verticale Ekdal Kownacki Saponara e la Divina Goduria prendiamoci una tregua inutile dividerci tra fanatici ,pacati ed avversi a Gianpaolo.
    2 goals favolosi ed 1 solo punto per Richy nara il nick che si è dato non è il massimo ma gli auguro che il terzo sia prossimo magari meno spettacolare ma da 3 punti.
    Senza Var pilotato finiva 1-1 e ci perdevamo questa iniezione di fiducia ed un pò di risate
    Caputi dopo il rigore aveva twittato la meritata vittoria della Lazio in rimonta ed in chiave champions “che figura di M…”
    Mi aveva già fatto incazzare il pareggio la palla è filtrata in mezzo a 6/8gambe …ed attivare il fuorigioco era molto difficile più che il var ci voleva il braccio alzato di Franco Baresi praticamente il var primordiale.
    Qualcosa è cambiato ed in meglio è stata data continuità a chi ha giocato poco ed ora abbiamo 15/16 giocatori disponibili e schierabili che sono il minimo indispensabile spero che la prossima segni Defrel c’è bisogno di tutti e di soluzioni simili ma diverse anche le piccole modifiche tattiche sono apprezzate specialmente in avanti.
    Spero in una vittoria contro il Parma anche se è tuttaltro che facile sono ben messi in campo ed hanno grande entusiasmo se ci limitiamo a leggere i nomi dei centrocampisti e li confrontiamo con quelli della Lazio facciamo un grosso errore non scendono in campo i nomi ma gli uomini .
    Noi e non avevo dubbio a riguardo ci siamo beccati la versione incattivita anche se non brillantissima della Lazio ,anche se tranquilla sul lato europa league perchè già qualificata seconda in altre partite la ho vista male senza DeVrji con Milikocich S che e l’ombra dello scorso anno Anderson/Keyta non sono a livello degli ultimi anni .

    • Marco scrive:

      Sandoia

      Veramente è una divisione tra depositari assoluti di ogni verità ,ai quali se contraddici 1 virgola ti coprono di insulti.
      Ognuno ha un pensiero proprio ed è giusto che lo possa esprimere senza le solite risposte provocatorie.

      Ogni sampdoriano è felice per il gol di Saponara, ma tutti hanno ammesso di aver giocato un secondo tempo pessimo.

      La Lazio , per tua stessa ammissione , è in un periodo di appannamento, questo non sminuisce l impresa , ma rimane un secondo tempo proprio brutto , salvato dal gioiello finale di Saponara

  47. gilmar scrive:

    Massa, evidente simpatizzante dell’altra sponda del Bisagno………….quello che non ha dato rigore solare a Praet ed espulsione a Rigoni nel derby di ritorno dello scorso campionato!
    Niente di nuovo sotto il sole di Roma!

  48. vincenzo scrive:

    Siete troppo polemici, prevenuti e irriconoscenti contro il sistema: se non avesse dato il rigore non ci sarebbe stato l’eurogol di Saponara al 99′!… .
    Godo come “due” ricci.
    Attendo con impazienza il sorteggio di coppa Italia: Samp come River e Milan come Boca: dobbiamo crederci tutti!.

    Forza Sampdoria

  49. Solosamp1946 scrive:

    La classifica dice che tra milan ( quarto posto) e fiorentina ( 12esimo posto) i valori si equivalgono grosso modo ( esclusa la Roma che a mio.avviso arriverà nelle prime quattro)…quindi senza pensieri e senza pretese la Samp deve provare a dare fastidio al gruppo per l Europa e le prossime 3 partite , Parma Empoli Chievo, diranno molto in questa ottica

  50. francesq scrive:

    Telegraficamente.

    Può darsi che il mercato non ci abbia rinforzato in assoluto. Anche se mi riservo di rivedere questa affermazione dopo che Saponara e Defrel avranno definitivamente risolto i loro acciacchi e trovato continuità (in assoluto li considero non solo buoni, ma ottimi giocatori; anche se da recuperare entrambi: ora come ora giocano due volte e si sfasciano).

    E’ però innegabile che quest’estate abbiamo acquisito maggiore solidità fisica, soprattutto con Ekdal nel mezzo, ma anche coi nuovi centrali di difesa. Reggiamo sotto pressione, anzi, sotto “aggressione” (in senso sportivo), perfino da una squadra come la Lazio, che ne fa una ragion d’essere, fatta di marcantoni com’è, col suo gioco fatto di palla lunga e tagli in diagonale.

    L’anno scorso, in una partita del genere, ne avremmo prese 4. Minimo. Forse anche nel derby, per come si è svolto, lo scorso anno avremmo perso. O con la Dea a Bergamo.

    Poi, ovvio, ci sono gli episodi.

    Sabato potevamo tranquillamente perdere.

    Così come – tuttavia – poteva anche non finire così tanto a schifio contro Torino e Roma (altre partite passate “all’angolo” al cospetto di un avversario molto di garra e di muscolo), sconfitte dove gli episodi (rigore col Toro; primo gol un po’ casuale con la Roma) ci han voltato le spalle, esagerando le proporzioni del risultato. Sconfitte che – in quei casi – erano giustissime in assoluto, ci mancherebbe altro, non nego l’evidenza; ma che – ragionandoci sopra – meritavano di essere più contenute nella dimensione.

    Comunque il pareggio con la Lazio significa molto. E non va sminuito.

    Fermo restando che non siamo il Barca e che ancora ci portiamo appresso il nostro valigione pieno di difetti.

  51. Michele G. scrive:

    Maurizio, devo dire che la tua affermazione sugli haters da tastiera mi ha un po’ contrariato. Non che voglia dire che non esistano e che taluno si spinga fino alle offese personali; lo so che ci sono ed un paio qui in questo blog li ho notati anch’io. Il tuo l’ho preso come un legittimo sfogo verso coloro che “odiano” a prescindere, ma, secondo me, hai scelto l’occasione meno opportuna per esprimerlo. Io penso che per questa partita non ci sia nessuno che abbia a recriminare nei confronti dei giocatori e, soprattutto, dell’allenatore. Certo, c’è chi afferma che avrebbe dovuto sostituire prima Ramirez, che durante l’assedio della Lazio nel secondo tempo non poteva rendersi utile più di tanto. C’è chi avrebbe voluto sostituire persino Quagliarella, per rinforzare un po’ il fortino difensivo. Ma sono dettagli, in confronto alle critiche che, secondo me, Giampaolo meritava per le partite con Torino e Roma.
    Permettimi di fare, una volta per tutte, il punto della situazione circa la posizione di alcuni tifosi che non simpatizzano per Giampaolo (per Jetta e Alan saranno la minoranza; per me ed altri, il contrario, ma è come un bicchiere riempito a metà: c’è chi lo vede semipieno e chi semivuoto) e sentono la necessità di rivolgere critiche all’allenatore e/o alla società. Premesso che ritengo che qui siamo tutti Sampdoriani e che ognuno esprima il proprio amore in forma diversa, che si ami la Samp penso che sia fuori discussione. È un amore che non è paragonabile a quello verso il proprio partner, che in taluni casi può anche finire, quanto, piuttosto, a quello di un genitore verso un figlio. Un figlio lo si ama a prescindere, che sia bello o brutto, che sia bravo o che ponga qualche problema. Un figlio lo si loda se si comporta bene, lo si rimprovera se, secondo noi, si comporta in maniera non consona. E guai se non lo rimproverassimo! Se un albero inizia a crescere storto, o lo raddrizzi subito e verrà su ancora più storto. Immagino che sia chiara la metafora. Se, qualunque cosa faccia la squadra e chi la dirige, suscitasse solo lodi, a prescindere, non credo che faremmo il suo bene. Pertanto, a fronte di prestazioni a mio giudizio vergognose come quella dello scorso anno con l’Inter, e quest’anno con le già citate Torino e Roma, dicessimo “va bene così, bravo Giampaolo”, non penso che saremmo obiettivi. Ritengo, invece, che sarebbe lecito dire che l’allenatore abbia sbagliato l’approccio alla partita e che non abbia saputo leggere le situazioni createsi, non ponendo alcun rimedio, ma intestardendosi a continuare con il suo modulo (secondo me, l’unico che conosca), portandoci incontro ad una disfatta. Personalmente, mi sembra di aver sempre argomentato le mie critiche e che le ritenga, pertanto, legittime. E se mi permetto di criticare Giampaolo, che non ritengo affatto quel maestro di calcio che qualcuno afferma, non è “spalare” fango come Jetta dice a chiunque avanzi critiche all’allenatore o a Ferrero, sul quale, invece, voglio esprimere tutta la mia avversità, in quanto ritengo che, prima o poi, ci coinvolgerà nei suoi problemi personali. Io ho iniziato a frequentare la gradinata nei primi anni sessanta, quando ero un bambino e portavo ancora i pantaloni corti. Ebbene, già allora assistevo a discussioni fra chi la vedeva ad un modo e chi in maniera diametralmente opposta. Eppure, eravamo tutti Sampdoriani, senza bibini infiltrati. Come in ogni famiglia che si rispetti, pur essendoci affetto, ci sono discussioni, quando non addirittura litigi. Mi piacerebbe non dover più leggere di spalate di fango o di inviti ad andare a seguire i bianconeri o, peggio ancora, i bibini. Personalmente, se qualcuno mi accusasse di bibinaggio, potrei venir meno alla mia proverbiale flemma e diventare particolarmente aggressivo (chi mi conosce, lo può testimoniare)! Scusa Maurizio per il mio personale, lungo sfogo, ma potrai capire che mi sono un po’ stancato di leggere dei post in cui si accusa qualcun altro, anche in maniera poco elegante, di essere poco o niente Sampdoriano.
    Detto questo, come avevo già fatto con Andrea, mi piacerebbe offrirti un caffè o qualcosa di “equibollente” quando rientrerò a Genova per le feste. Posso? 

  52. Klaus Lavagna scrive:

    Sono d’accordo che nel secondo tempo ci siamo chiusi troppo pero’ rispetto allo scorso anno ho notato che ci proteggiamo di piu’ dalle ripartenze e dai cambi improvvisi di campo dell’avversario.Solo dall’improvvida prestazione di Bereszinski sono venuti i ripetuti pericoli provocati da Immobile sulla sinistra.Secondo me,pur conscio dei pericoli corsi,se giocavamo aperti come altre volte,avremmo preso la solita imbarcata.Non commento il vergognoso rigore assegnato al signor Lotito in persona.

  53. matteop scrive:

    La conduzione arbitrale della partita dopo il nostro vantaggio è stata vomitevole a partire dal giallo a immobile autore di un intervento infame, stupido e cattivo che persino i telecronisti inglesi si sono meravigliati che non sia valso l’espulsione diretta. Caicedo già ammonito atterra Caprari con un pestone da dietro…la sofferenza del secondo tempo è stata anche causata dal fatto che ai giocatori di lotito è stato concesso tutto e a Quaglia & C. fosse impossibile tenere un pallone. Il rigore è stato solo la cigliegina sulla torta. Ha detto bene Giampaolo su Dazn, la Var non è una moviola in campo. Interessante il commento della gazzetta online: il rigore alla Lazio è giusto perché domenica scorsa ne hanno dato uno simile alla roma.

    Detto ciò, tanto tanto godere. Daje Samp!

    • Michele G. scrive:

      E’ vero, hanno scritto proprio così! La scusa, oltre alla similarità del rigore dato alla Roma, è che ci sarebbe una nuova direttiva degli arbitri a riconsiderare con propensione al rigore i tocchi di braccio in area. Allora, dico io, potremmo fare così: se qualcuno tocca col braccio, che sia volontario o involontario, assegniamo sempre il rigore. E’ un’estremizzazione, ma almeno non ci sarebbero più proteste o dubbi che richiedano tre minuti di (finta) consultazione con il VAR.

  54. Luigi scrive:

    Una domanda per tutti a Maurizio non lo chiedo perché è parte in causa: sappiamo tutti che al minuto 96 a campi invertiti non avrebbe mai fischiato quel rigore soprattutto a Roma quindi è per la maggior parte tutto finto però continuiamo a seguire questo sport e a parlarne. Siamo un po’ masochisti o cosa?

    • flex scrive:

      Hai perfettamente ragione.
      Perchè continuo a seguirlo? Per poter idealmente abbracciare Saponara mentre mostra le chiappe al destino cinico e baro.

    • Edoardo scrive:

      Caro Luigi, diciamo che una volta almeno te la giocavi un po’ di più e sicuramente c’era maggiore attaccamento alla maglia, adesso invece le differenze tra le big e le provinciali sono diventate abissali e oltretutto certi valori (onore, dignità e senso di appartenenza) sono ahimè completamente scomparsi dal calcio professionistico, l’attuale Serie A è ridicola come del resto tutti gli altri massimi campionati europei dove in estate si sa già chi vincerà e come, insomma secondo me si seguono le partite solo per il gusto di vedere la propria maglia e nient’altro…

  55. Martino Imperia scrive:

    Mia analisi dopo essermi ripreso.

    Samp ottima nel primo tempo, positivo il ruolo di Ramirez modificato.
    Ekdal fondamentale, un acquisto azzeccatissimo. Non solo c’è sempre, ma è astutissimo a fare falletti che spezzano azioni avversarie e a farsi fare falletti che consentono alla squadra di rifiatare e riorganizzarsi.
    Kovnazki credo rinfrancato, nell’azione finale l’assit di testa è suo.

    Saponara……bhe che dire la foto delle chiappe di fuori ormai sono virali simbolo di buon augurio e portafortuna :)

    Secondo tempo in trincea, non siamo riusciti a reagire con personalità, ma il forcing della Lazio era intenso.

    Una partita normale finiva così: 1-1.

    Ma il dopo è un film a parte dove Arbitro e Var sono diventati protagonisti.

    Io sono stato, e continuo ad essere, favorevole alla Var perchè, nel conto complessivo, sono più le correzioni giuste che quelle sbagliate.

    Ma attenzione: la var sta diventando da strumento di protezione contro i torti evidenti, a strumento di vivisezionamento di azioni di gioco assolutamente normali finchè gratta gratta non si trova quel qualcosa che possa assolver l’arbitro dal prendere decisioni discutibili a favore della più titolata.

    Nelle due trasferte a roma abbiamo assistito ad un rigore solare vivisezionato finchè non si è deciso di non assegnarlo intravvedendo una caduta accentuata di Ramirez, ad un altro rigore con tocco di mano, mano assolutamente nell’ombra del corpo e non allargata, (la palla finiva sul petto), episodio però nel quale, se svisceri nelle minuzie, puoi intravveder una minimissima, ma non dimostrabile, volontarietà di Andersen.
    In pratica una pezza giustificativa ad una decisone discutibile.

    La licenza di uccidere.

    Usata così è intollerabile e inaccettabile.

    p.s. Saluto i golpisti mancati (quelli che se col Bologna non si vinceva era rivoluzione) brindando al punticino strappato a Roma.

    p.s. crediamoci contro il Parma può essere l’ennesima (ma non ultima, è un campionato così, nessuna scappa) occasione di avvicinamento a zone congrue

    • Marco scrive:

      Pensa un po’ insulti i tuoi compagni di tifo , solo perché hanno una visione differente della tua, mentre tessi le lodi di uno che alla Sampdoria è indagato per appropriazione indebita e dell allenatore che è strapagato ( Nono stipendio in serie a) per esultare se finisci decimo.

      Complimenti

  56. Maurizio.Michieli scrive:

    Per LUIGI: purtroppo il tuo (giusto) ragionamento è applicabile a molti altri settori della nostra vita. Sappiamo che molto del cibo che ingoiamo non è salutare, eppure lo mangiamo. Sappiamo che i politici pensano prima di tutto ai loro interessi e andiamo a votare etc etc. Ci facciamo andare bene anche un calcio imperfetto, ma fa parte del gioco. Per MASSIMILIANO: ti approvo in pieno. Non si tratta di criticare Giampaolo su singole questioni (per me, ad esempio, all’Olimpico ha aspettato troppo a spostare Linetty dalla parte di Bereszinsky, dove andava sempre ad attaccare Immobile) ma di non vedere l’ora che le cose vadano male per attaccarlo e insultarlo come un Di Carlo, un Cavasin, un Atzori, uno Zenga o un Montella qualunque. Lo dimostra il fatto che altri amici di questo blog sottolineano legittimamente le imbarcate prese dalla Samp e danno invece per scontate le reiterate vittorie contro le grandi squadre o nei derby. Io sono il primo a dire che non esistono maestri nel calcio, che qualunque allenatore (Giampaolo compreso) è imperfetto, ma attribuire a lui ogni responsabilità (così come ogni merito) di qualunque risultato è risibile. Giampaolo, in questa società che fa e disfa ad ogni mercato (con discreta abilità, peraltro), è un punto fermo di credibilità. Con tutti i suoi limiti. Ma sostenere che con un altro allenatore, un’altra tattica etc. etc. la Sampdoria negli ultimi tre anni sarebbe andata in Europa è un esercizio a cui mi sottraggo. Pur rispettando chi invece la pensa così. Per SANDOIA: non sei obbligato a seguirmi sempre, ci mancherebbe, ma ieri sera a Derby in Terrazza ho detto che, al netto dei meriti della Lazio che faceva di tutto per rimontare lo svantaggio, la Samp nel secondo tempo dell’Olimpico ha giocato davvero male e poteva e doveva fare di più.

    • Edoardo scrive:

      Io stimo moltissimo Giampaolo come persona, ma la sua idea di fare a tutti i costi il gioco all’olandese pur avendo in squadra gente come Sala, Tavares e Caprari per me è veramente un’assurdità colossale e infatti di media ceffiamo 8 partite su 10 a livello di prestazioni, se ad esempio analizziamo il pur ottimo pareggio con la Lazio mi pare evidente che il bellissimo gol di Saponara in acrobazia sia nato da un’azione in verticale vecchia maniera e non certo grazie agli schemi cervellotici del mister, dunque caro Maurizio nessuno si aspetta di andare in Europa con un altro allenatore, ma forse certe imbarcate e certe figuracce da Lega Pro le avremmo evitate, solo questo nient’altro…

      • petrino scrive:

        magari facesse il gioco all’ olandese, quello dei Kroll, Vandekerkove. !!
        Ma non ha certi i giocatori idonei.
        Il suo gioco e’ un misto tra abruzzese e guardiolese.
        Il goal di Saponara e’ stata una classica azione di contropiede alla nereo rocco e giuan Trapattoni.

        • Edoardo scrive:

          Secondo me quando hai una squadra medio-scarsa dovresti giocare sempre alla Nereo Rocco, prima non prenderle e poi di contropiede provi a colpire quando ne hai l’occasione, si chiama semplicemente buon senso, invece adesso va di moda fare a tutti i costi il gioco/champagne (anche quando noi puoi permettertelo!) e poi finisci il campionato con 70/80 pive nel sacco, ma con 70/80 pive nel sacco dove vuoi andare? Questa è la cosa che io non capisco proprio…

    • Marco scrive:

      Ricordati che torreira all’ Arsenal è seduto ed era solo merito di Giampaolo.
      Non sei il depositario della verità fattene una ragione

      • Jetta scrive:

        A proposito di depositari della verità…le previsioni estive di retrocessioni o giocatori che non avrebbero segnato manco con le mani, espresse con termini perentori, dove sono finite?
        E a proposito di credibilità…

  57. Matte Genovese scrive:

    continua a fare del sarcasmo inutile contro quelli che criticano GP, Io sono strafelice per questo risultato che davvero ha il sapore di una vittoria, ma inutile negare che come al solito, abbiamo regalato un tempo agli avversari, seppur piu forti di noi, se audero nn avesse fatto un paio di parate superlative a quest ora si parlava della solita sconfitta targata gianpaolo e compagnia bella……. Quindi un saluto a tutti senza fare troppe polemiche che nn servono a nulla. .

    • maverick scrive:

      Ma perché i se e i ma sono sempre a nostro sfavore? Possibile che non ci sia mai un “se…” avremmo vinto?

      • Jetta scrive:

        “Se Audero non avesse fatto un paio di parate superlative” è magnifica…perchè il portiere non fa parte della squadra e non dovrebbe parare…pensa te!

      • Matte Genovese scrive:

        perche giocando a sto modo risulta molto difficile…. vorrei sapere che partite guardate…. i tiri in porta e le parate parlano chiaro…. nn sono io che mi invento le cose.

        • maverick scrive:

          che creiamo poco e’ risaputo… ma non capisco proprio perche in una partita del genere dove quanto meno hanno lottato fino al 100esimo minuto dobbiamo andare a pensare “se audero non avesse fatto parate strepitose”… Mi sembra davvero cercare sempre “zizzagna”… Poi so e l’ho gia scritto e’ anche questione di mentalita’… Chi vede sempre mezzo pieno e chi mezzo vuoto… E a dire la verita’ mi spiace un po per voi che lo vedete sempre mezzo vuoto :) ovviamente e’ vostra facolta….

  58. Bobo90 scrive:

    con il secondo tempo che abbiamo giocato perdere ci stava. perdere con quel rigore non ci stava. pareggiare al 99′ con un gol del genere è da orgasmo puro! prendiamoci questo punto che vale come una vittoria, soprattutto sotto l’aspetto psicologico.

  59. Luigi scrive:

    Accidenti Maurizio con la tua laurea in lettere e filosofia devo abdicare e darti ragione. Un’abbraccio!!!

  60. Maurizio.Michieli scrive:

    Per MARASCHI: non in B, sono sempre contrario al farsi le ossa in serie B. Credo che Kownacki, proprio perché a mio parere è un buon giocatore ed un capitale della società che deve un po’ ritrovarsi giocando con maggiore continuità, debba andare via in prestito a gennaio ma possibilmente in serie A. Ad esempio ad Empoli, dove Pecini lo vorrebbe. Tenerlo qui e non farlo giocare è un delitto, ma è innegabile che al momento Quagliarella-Defrel sia il tandem offensivo preferibile. Per MATTE GENOVESE: sarai credibile solo quando, dopo lo sconfitta interna con l’Inter al 90°, avrai scritto: se quel rimpallo non avesse favorito i nerazzurri, la Samp avrebbe conquistato un punto meritato contro la terza forza del campionato in lotta per la Champions. Invece, come fai tu, significa vincere facile ma in maniera scorretta. Lo dico, contrariamente a quanto puoi pensare, senza saccenza. Io non faccio alcun sarcarmo su chi critica Giampaolo, anzi, ho detto e scritto a chiare lettere che fossi stato in Giampaolo o nella Sampdoria avrei interrotto il rapporto lo scorso giugno. Ma mi dà molto fastidio la disonestà intellettuale, che è cosa differente dall’avere idee diverse (ben vengano). Detto ciò, continua a scrivere ciò che vuoi e come vuoi.

    • Matte Genovese scrive:

      Caro Mauri, disonesta intellettuale ??? Ma cosa dici, io scrivo da tifoso Mauri, non mi viene neppure in mente … Riguardo, l inter ha vinto perche ha dimostrato di essere superiore… NN facciamo giochini di parole, io nn ne sono capace, scrivo e dico solo quello che penso, in fondo sono 44 anni che amo la Samp, e mi piacerebbe vederla dove merita !!!! PS A proposito di GP, nn credere come altri che io aspetti la sconfitta solo per gettargli fango addosso, credo che il mister come persona sia assolutamente un uomo onesto e preparato, e quindi io ho un grande rispetto per lui sia come uomo , sia come professionista, ho solo la mia idea, non mi piace come allenatore, tutto qua…. Il resto sono solo parole, la presidenza e quella che è, le ambizioni sono pari al nulla e la gente e sempre piu scazzata, e lo stadio … sempre piu vuoto ! Questi sono fatti ! Un saluto da Matte.

  61. Damiano scrive:

    Cari fratelli di tifo,a volte prendere decisioni non e’ cosi’ complicato..prima di prendere Defrel sarebbe bastato leggere il suo curriculum,il suo trascorsov e avrebbe raccontatio din pochissimi gol segnatin e tanti infortuni subiti.Ieri mi sono lustrato gli occhio vedendo la tripletta di Zapata con l’Atalanta ma,al maestro,Duvan non piaceva,perche’ non copriva dietro come voleva lui e ha perorato la sua cessione.Ragazzi..parliamoci chiaro,ieri e’ arrivato il punto ma il secondo tempo e’ stato FORTE APACHE e i soldatini rinchiusi nel fortino eravamo noi..direi una botta di culo il pareggio ma cio’ non toglie che la Samp gioca 25 minuti a partita piu’ o meno,per il resto ci affidiamo alla buona sorte

    • maverick scrive:

      Quanti gol ha fatto zapata? Quanti defrel?

      • Solosamp1946 scrive:

        Mi pare Zapata 5 defrel 6…ma senza dubbio al momento preferivo duvan…era molto più utile e decisivo ( li ho entrambi al fanta calcio…Zapata raramente prende meno di 6 defrel escluse 3 partite ha sempre preso 5 :) )

    • Marco scrive:

      Zapata e defrel hanno un curriculum simile, Zapata si sposa meglio col gioco di Gasperini dove la prima punta ha 5/10 occasioni a partita.

      Defrel forse è più congeniale al gioco di Giampaolo , ma in linea di massima hanno un peso specifico nel campionato identico.

  62. Damiano scrive:

    E aggiungo tra chi e’ onesto e disonesto intellettualmente bisognrebbe discernere,anche chi passa da una parroccha all’altra con disinvoltura e’ attaccabile…a buon intenditor poche parole

  63. luca scrive:

    cosa c’è di vero su Quagliarella al Milan o via a Gennaio ?

    • Michele G. scrive:

      Dove l’hai letta questa notizia? Su Sampnews24 io ho letto, invece, che ci sarebbe un interesse del Napoli, ma adesso ci sono buone possibilità che Ferrero conceda il rinnovo. Poi, tutto è possibile, specie considerando che a Gennaio, cedendolo, la società ci ricaverebbe qualcosa; da Febbraio in poi andrebbe via a parametro zero. Ma se facessero andare via Quagliarella, mi incazzerei non poco.

      • Fulvio scrive:

        E vorrebbe dire che la cessione di Eder a gennaio non ha insegnato nulla, ricordate come andò a finire ? Ma conto nella serietà di Quagliarella che penso voglia davvero rimanere qui

      • maverick scrive:

        Beh a febbraio va via a zero se non gli rinnovano/ritoccano il contratto… speriamo….

  64. Michele G. scrive:

    Per chi dicesse che a Roma con la Lazio abbiamo avuto culo, ebbene sì, è vero! Lo abbiamo avuto perché abbiamo la fortuna di avere Saponara nelle nostre fila ed è quello che il buon Riccardo ha messo in bella mostra mentre abbraccia gli entusiasti fratelli blucerchiati presenti all’Olimpico!

    • Moussa Dembele scrive:

      Michele ti spiego…..
      c’è un popolo, abituato a godere con l’arnese degli altri, che seduto in poltrona davanti alla tivi’ sabato sera ha gufato per tutto il secondo tempo.. e al 96’ si è messo a urlare “belin il Doria perde..” Cosi Saponara prima ha rimesso a posto le cose e poi gli ha mostrato le chiappe

    • andrea_samp scrive:

      ahahahaha … hai ragione immagine bellissima !! sai come rodono dall’altra parte del bisagno ?? godoooooo

    • Matte Genovese scrive:

      verissimo Miche. anche perche il rigore e stata un invenzione del potere… Per il resto rimango della mia opinione, abbiamo regalato un tempo alla lazio.

  65. aston scrive:

    Ho l’impressione che ci sia un malinteso di fondo. Che ci sia qualcuno che preferisca che la Sampo perda, pur di vedere esonerato Giampaolo, lo ritengo inverosimile.
    Qui si è prima di tutto tifosi della samp. Qui però si discute, come è normale, della squadra e di tutto ciò che la riguarda. E tra i fattori di discussione c’è il mister riguardo al quale abbiamo valutazione differenti.
    Personalmente lo valuto e lo ho sempre valutato un mediocre non per partito preso, anzi lo ritengo una persona per bene, ma perchè mi pare con limiti evidenti. Tuttavia sarei felicissimo di essere smentito e sarei felicissimo se la squadra abbinando prestazioni e risultati facesse meglio dello scorso anno. Dico di più: sarei felicissimo se facesse meglio dello scorso anno pur con prestazioni mediocre o brutte e pur se dessimo fodo al barile della fortuna.
    Tuttavia, proprio per l’onestà intellettuale alla quale ripetutamente il Nostro moderatore riferisce, mi riesce difficile evitare di commentare nel modo che mi appare il livello delle prestazioni fornite, livello che mi pare mediamente insoddisfacente. Negli ultimi dodici mesi le prestazioni buone/ molto buone non sono state più di sette/ otto. Una decina di prestazioni sufficienti ; il resto partite che variano dal brutto all’invedibile.
    Su una cosa concordo con Michieli e l’ho anche scritta tempo fa su questo blog.; sarebbe stato meglio che le strade si fossero separate a giugno.
    Credete anche su questo spero veramente di sbagliare.

    a.

    • Marco scrive:

      Aston

      uno dei commenti più equilibrati e corretti che si possano leggere .

      Muovere critiche a Giampaolo è diventato come un attacco di fede religiosa portando al fanatismo.

      L’anno scorso dopo un girone d’andata strepitoso, abbiamo avuto l’occasione, anche per la gestione di Giampaolo, di centrare un obbiettivo nobilissimo, invece proprio a causa dei limiti che il nostro allenatore ha , siamo crollati senza nessun correttivo al decimo posto.

      Poi come giustamente affermi tu, il decimo posto va bene, ci mancherebbe altro, ma l’impronta un allenatore la lascia quando ottiene un risultato migliore di quello prefissato e non penso che la SAMPDORIA valga meno del 10/11 posto.

      • maverick scrive:

        “l’impronta un allenatore la lascia quando ottiene un risultato migliore di quello prefissato” dipende da quale sia il risultato prefissato…valorizzare il valorizzabile per poi vendere? una salvezza tranquilla? non perdere mai il derby? e’ una sua scelta restare qua (credo possa anche non allenare e avere lo stesso del cibo in tavola) per cui si puo’ ritenere che gli vada bene la politica societaria ma cambiargli sempre uomini certo non lo aiuta… si sa che ci vuole tempo per amalgamarsi anche se si e’ tutti con i piedi sopraffini.. da noi che i piedi non sono quelli dei fenomeni .. lo dico con assoluto rispetto per i giocatori della mia samp!

  66. Daniele da Rapallo scrive:

    Ottima analisi, Maurizio.
    In una classifica molto corta e che non conta certo come conterà quellla di primavera, in cui auspichiamo poosizioni migliori….la Sampdoria si trova undicesima, ovvero al suo minimo sindacale. Pur con una squadra, come dice il buon Rissetto, forse più debole, io credo che un allenatore darebbe quel quid in più se riuscisse a migliorare la classifica portandola nona o meglio ottava (non si pretende la luna). Se arrivasse decimo o undicesimo sarebbe in linea con quanto aspettato ed il valore aggiunto diventerebbe relativo.

  67. Marco62 scrive:

    Per quelli che ha fine mercato criticavano e continuano a farlo…vedere il rendimento sia di Zaza e Pjaca…mamma mia che affari avremmo fatto

    • Michele G. scrive:

      Pjaca sarebbe stato una scommessa, in quanto ne veniva da un lungo e serio infortunio (se non sbaglio rottura del crociato); quindi, il suo rendimento sarebbe stato tutto da verificare e, purtroppo per lui e per la Viola, è insoddisfacente.
      Per quanto riguarda Zaza, non lo avrei voluto neanche se fosse stato in formissima, poiché non ha mai fatto mistero di non amare la nostra maglia. Comunque, il flop che sta facendo al Toro ci dice che, come giustamente affermi tu, sarebbe stato un bel fiasco per noi. Meglio così!

    • El Cabezon scrive:

      Non c’è nessuna controprova che se Zaza e Pjaca fossero da noi avrebbero lo stesso, attuale rendimento che stanno avendo nelle loro rispettive squadre…

    • Marco scrive:

      Forse sarebbe giusto ricordarti

      Che Pjaca ha detto NO e non vicevarsa,
      Che Zaza (il quale secondo me non dovrebbe neppure essere menzionato, figuriamoci accostato ai colori più belli del mondo) per ferrero era un giocatore della SAMPDORIA , infuriandosi pubblicamente con Bozzo(procuratore di Zaza) che ha usato la SAMPDORIA per ottenere un contratto migliore dal Torino.

      PS: Tra l’altro lo stesso Bozzo sta facendo la stessa cosa con Quagliarella, che sta cercando di rinnovare e spuntano varie pretendenti di lusso, Napoli,Roma e Milan.

      Quindi il mercato è da stra criticare.

      Perchè oltre a questi rifiuti ci sono quelli di Majer,Berisha(gioca nella Lazio?), Obiang,Jandrei,La Gumina e via discorrendo.

  68. Mauro scrive:

    Io però non capisco.Si critica Gianpaolo,giustamente,quando arrivano le imbarcate.Eh il mister non sa difendere,difesa troppo alta,non si può giocare a viso aperto con squadre di livello superiore,la squadra non ha carattere….e via discorrendo.Quando arriva un punto strappato con le unghie e con i denti in casa di una squadra che da anni si gioca la Champions troviamo lo stesso il pretesto per criticare,perché la Lazio ci ha preso a pallonate.Avrei voluto vedere se fosse arrivata una sconfitta per due o tre a zero come sarebbero stati i commenti.Invece di godere come ricci per un gol al 99′ci si lamenta.Tifate Juve.

    • Mauro scrive:

      Giusto…

    • Marco scrive:

      Intanto se vuoi tifala tu la juve, ognuno è libero di vivere la propria squadra come vuole, lo volete capire che siamo in democrazia e non in dittatura?

      Il gol di Saponara non c’entra niente con Giampaolo, il secondo tempo contro la Lazio è stato un suicidio tattico e di atteggiamento, senza nessun correttivo.

      La Lazio , come il 99% di chi seguiva la partita, ha pensato di aver vinto , concedendo quel 99% di vacanza mentale che le è costato al minuto 99 una bella doccia fredda anticipata.

    • Sand66 scrive:

      Beh esistono pure ripartenze e contropiede mica si deve per forza resistere passivamente o pretendere sempre il possesso palla, siamo stati presi a pallonate (nel secondo tempo) è un dato di fatto poi è altrettanto vero che siamo riusciti a strappare un buon pareggio, ma la sofferenza è stata tanta (e con la Lazio ci può stare).

  69. Mauro scrive:

    Dimenticavo,mettiamoci anche l’arbitraggio a senso unico e questo punto vale triplo.

  70. vincenzo scrive:

    Sabato 12 gennaio con orario da definirsi: Sampdoria Milan (tre giorni dopo giocano in Arabia…) adesso o mai più: chiunque giochi, titolari,riserve o mista bisogna passare il turno!.
    Quagliarella al Milan? certo! e Ibraimovic alla Samp!…; hanno scelto proprio il momento ad hoc: come sempre niente di nuovo sotto al sole… .

    Forza Sampdoria

    p.s.: sulla Gazzetta continuano a scrivere che il primo gruppo ultra organizzato in Italia è stato la Fossa dei Leoni nel ’68 (il 16/12 festeggiano i 50 anni all’Arena..) ma non erano gli Ultras Tito?!…

    • Fra Zena scrive:

      Mi risulta il primo gruppo fondato in Italia con ispirazione ultrà sia stato la Fossa dei Leoni, seguito poco dopo dagli UTC. A questi ultimi si deve la trasformazione della parola Ultrà, di derivazione francese, in Ultras, poi entrato nell’uso comune in Italia. Mi stupisce la festa dei 50 anni in quanto a quel che sapevo io la Fossa si era sciolta nel 2005 a seguito di dissidi interni e del furto del loro striscione, poi restituito, da parte dei Vikings della Juventus

    • Marco scrive:

      Gli ULTRAS TITO sono il primo gruppo ad aver usato l’acronimo Ultras,la fossa dei leoni nacque lo stesso anno degli ULTRAS TITO ma mi pare che non esista più come gruppo .

    • Solosamp1946 scrive:

      Primo gruppo ad utilizzare il nome ultras sono gli ultras tito ( ultras Sant Alberto alle origini) successivamente gli ultras granata. La fossa dei leoni è nata prima ma non portava il nome ultras

  71. P.SOLARI scrive:

    Vediamo se il romano alla cena pre-natalizia fa un bel gesto e da’ il rinnovo al mitico Quaglia ……. su, un piccolo ( forse …. ) sforzo …..
    Ottimo il sorteggio Coppa Italia, giocare qui da’ qualche chance in piu’ .

    • Fra Zena scrive:

      Occasione più unica che rara per approdare ai quarti da li in poi può succedere di tutto

    • Edoardo scrive:

      Quagliarella per noi è fondamentale e oltretutto in futuro potrebbe diventare un nostro dirigente o allenatore perché è un uomo serio, esperto e di notevole carisma, se ce lo lasciamo scappare secondo me sarebbe una perdita molto grave…

  72. flex scrive:

    Ciao a tutti

    visto che il sorteggio è stato propizio e che la posizione in classifica si è un pò stabilizzata io il 12 contro il milan metterei in campo la formazione migliore. Non sono dei fenomeni e se entriamo convinti possiamo giocarcela.
    Non dico tanto, ma avere un minimo di ambizione ….

  73. SANDOIA scrive:

    Non ho visto Derby in terrazza ma seguo volentieri quando posso maurizio in tv e lì lo trovo più equilibrato e meno spigoloso ;archiaviata positivamente la trasferta laziale che si soffriva era sicuro è scritto nei numeri degli scontri diretti, è andata meglio di quello che pensavo ,appreso che col Milan il 12 gennaio si gioca in casa ma con Quagliarella che non si sà che maglia indiossa è davvero agghiacciante uno Strinic -bis spero ci si metta una pezza anche se non solo in relazione al rendimento il rinnovo doveva essere già sottoscritto la società latita spero anche che il giocatore si comporti in maniera esemplare come ha sempre fatto nella sua carriera NON Facciamo Cazzate via Quagliarella e Kownacki a Gennaio e Barillà e Biabiany da avversari non vogliamo rischiare di vedere film già visti !

  74. petrino scrive:

    il tempo e’ galantuomo.
    l’ inter scende in E.L. Che e’ la sua dimensione.

  75. Luigi scrive:

    Scusa Marco 62 su Zaza e pjaca siamo d’accordo ma anche noi non abbiamo fatto affari d’oro con ýanko bonazzoli dodo Alvarez konaski tavares quindi meglio lasciar perdere.

  76. Edoardo scrive:

    Leggo sulla Gazzetta che Hamsik avrebbe ceffato la partita ad Anfield col Liverpool, ma ragazzi in CL dovrebbero giocare solo i campioni e basta, chi si classifica al 2°, 3° o 4° posto non dovrebbe essere ammesso a questa competizione, il Napoli così come l’Inter non sono squadre da Champion’s poche storie, poi se vogliamo creare le regole solo per aumentare il business allora va bene tutto per carità, comunque anche la Serie A a 20 squadre per me è veramente ridicola, certe regole per me andrebbero proprio riscritte…

  77. Paolo1966 scrive:

    Lungi da me far polemica, ma solo a titolo di curiosita’.
    Oggi nel bar leggevo il Secolo che faceva una statistica tra gli allenatori che hanno superato un tot. di panchine da noi. Non ho letto a fondo, ma ho visto che Giampaolo e’ uno di quello col % piu’ alta di vittorie rispetto alle presenze, dietro a Boskov ed Eriksson, ovviamente, ma davanti, ad esempio, a Mazzarri, Novellino e Ulivieri.
    Eppure non ho mai visto un allenatore con una % altrettanto alta di tifosi ostili, a prescindere.
    Io non sono uno dei suoi piu’ strenui difensori , ma mi sembra eccessivo avercela con lui quasi per partito preso, sembra che non gli si possa perdonare niente

    • Luca Pavia scrive:

      Queste statistiche non tengono conto del fatto che quando la vittoria valeva due punti si giocava soprattutto per non perdere piuttosto che per vincere… 7mo

    • Edoardo scrive:

      Le statistiche vanno sempre contestualizzate, Giampaolo è anche quello che con Montella probabilmente ha preso più imbarcate di tutti, comunque Boskov, Eriksson e Novellino per me erano di un’altra categoria, è giusto che ognuno c’abbia le sue preferenze per carità, ma per favore non confondiamo il sacro col profano…

      • Paolo1966 scrive:

        La statistica l’ho presa come spunto non come base del ragionamento. Pensa che peraltro a livello di gioco Giampaolo non e’ il mio massimo, preferisco il gioco sulle fasce con sovrapposizioni continue. Quello che volevo evidenziare e’ che a mio avviso viene criticato oltre I suoi demeriti e subisce un accanimento che va oltre la critica, e non capisco come mai, visto che e’ anche persona seria e mai fuori

  78. Faso scrive:

    Io sono sempre stato contro il VAR per molti motivi già qui espressi in passato, ma se mai ce ne fosse ancora bisogno per capire che è una porcheria basta confrontare l’episodio del rigore di domenica sera che ci ha visto condannati con quello clamoroso non dato alla Roma la settimana prima contro l’inter….
    O forse a noi al VAR è toccato Sherlock Holmes e la settimana prima all’Olimpico c’era Mister Magoo ???

  79. Pier scrive:

    Stavamo andando benino e si fa male Berez. Peccato. Salterà Il Milan in Coppa Italia la partita più importante della stagione.
    Il solo pensiero di Sala in campo mi provoca anguscia.

    • ROBY LEVANTE scrive:

      Sala terzino o difensore è inguardabile e dannoso per la squadra.Se Giampaolo continuerà ad utilizzarlo al posto di Beres ,saranno grossi guai.

  80. Pier scrive:

    L’esultanza di Saponara all’Olimpico entrerà nella storia della Samp.
    Idolo.

  81. Solosamp1946 scrive:

    Ieri c era un articolo sulle 100 panchine di Giampaolo…al.momento statistiche alla mano , per rendimento è inferiore solo a boskov e Eriksson… così brocco forse non lo è

  82. Ennio scrive:

    Abbiamo forse vinto qualcosa con Giampa?abbiamo fatto qualche qualificazione?Del Neri che ci porto’ in Champions era inferiore a Giampa?Per Favore…….e vero che c’erano Cassano e Pazzini ma..c’erano anche Castaldello,Lucchini e Ziegler!Abbiamo rischiato di passare ai gironi di champions.Se vi piace Giampa..tenetevelo,a noi non piace.

  83. Ennio scrive:

    Non avete capito che e’ il tic-toc estenuante del maestro che innervosisce ma..ve l’ha detto nessuno che abbiamo 10 punti meno del campionato scorso?

  84. Faso scrive:

    Domenica arbitra Pairetto, se non è una presa x il c..o questa !?!?!?!

  85. Maurizio.Michieli scrive:

    Per FASO: concordo. Potevano risparmiarselo. Per ENNIO: i numeri sono numeri e dieci punti in meno non sono pochi. Questo testimonia che la Sampdoria dall’ultimo mercato è uscita indebolita. Peraltro, va anche osservato che in questo campionato tutte le squadre, tranne la Juventus, stanno raccogliendo meno punti, tant’è che tra 20 e 21 ci sono otto squadre. E’ un generale appiattimento. Quanto a Delneri, oggettivamente quella fu una grande impresa. Non sottovaluterei però l’impatto di Cassano, in quel periodo stratosferico e in grado davvero di fare la differenza. Giusta osservazione LUCA PAVIA e comunque è sempre difficile comparare periodi diversi. FLEX: sarà doveroso schierare i migliori con il Milan in Coppa Italia. I quarti sono alla portata, poi capiti quel che capiti.

    • maverick scrive:

      Maurizio, una domanda/richiesta: perche non rispondi ai singoli messaggi? Cosi forse fai prima ma diventa difficile seguire il discorso.
      Esempio, scrivi:
      Per FASO: concordo. Potevano risparmiarselo.

      Cosa? A quale mess di Faso ti riferisci?

      Grazie cmq per darci questo spazio e spendere del tempo per moderarlo e risponderci

  86. Edoardo scrive:

    Solo Cancelo nel suo ruolo è superiore a Sala, parole del nostro mister, me tastu se ghé sùn…

Lascia un commento

TROPPI GOL SBAGLIATI

La Sampdoria esce a testa alta dalla Coppa Italia. Con il Milan, costruito per arrivare in Champions, ha fatto la

VAR… GOGNA

Var… gogna. Non volendo sottintendere vergogna ma inteso proprio in senso letterale: un uso spregiudicato del Var da mettere alla

FABIO SANTO SUBITO

Nel giorno di Santo Stefano, i tifosi della Sampdoria invocano Fabio Quagliarella al grido di Santo Subito. E’ suo il

BISOGNA ESONERARE GIAMPAOLO

La rotonda e un po’ pittoresca – a causa del disinvolto utilizzo del Var da parte di Calvarese – vittoria