SAMPDORIA POVERA, POVERA SAMPDORIA

11 nov 2018 by Maurizio.Michieli, 275 Commenti »

Anche all’Olimpico con la Roma – terza sconfitta consecutiva, undici gol beccati nelle ultime tre gare, un solo punto raccolto nelle ultime quattro – si è vista una Sampdoria povera, sia di idee che di agonismo. “Incapaci di gestire le difficoltà”, ha detto Giampaolo, che di certo ha le sue responsabilità per questo pessimo trend, ma a mio parere ne ha sempre meno di chi ha allestito una squadra più debole di quella dello scorso anno (che giunse nona). A furia di vendere i migliori, si rischia anche di azzeccarci un po’ di meno. E così pare, sebbene vada sottolineato un aspetto: la Samp sinora ha incontrato, ad eccezione della Juventus e della Lazio, tutte le “grandi” del campionato. Dunque, da qui in avanti potrebbe anche tornare a fare punti pesanti, perché comunque ha e mantiene una sua identità. Fermo restando che il derby, invece, sfugge ad ogni logica e va interpretato a parte. Dopodiché, avete visto che anche con Ronaldo Vieira (peraltro interessante), Colley, poi Jankto e senza Quagliarella il risultato non è cambiato? Non è questione di uomini, ma di livello degli stessi. La Sampdoria oscilla tra il nono e l’undicesimo posto. Potrebbe migliorare se, a gennaio, azzeccasse un cambio in attacco. Detto tutto ciò, non possiamo fare finta che Irrati non abbia condizionato lo sviluppo della partita con quel rigore dato e tolto col Var (dove c’era Rocchi, lo stesso che non diede quello simile di Aina su Praet col Torino). La Sampdoria, dopo un primo tempo incerto, stava giocando bene e in quella fase del match stava anche meritando il pareggio. Per me era rigore, infatti l’arbitro lo ha dato perché a velocità normale sul campo è rigore tutta la vita. Poi, se lo vedi e lo rivedi alla tv, puoi anche cambiare idea ma non è calcio. E’ un documentario. Peccato, pteva essere l’1 a 1 e poteva aprirsi un’altra gara, tutta da giocare. E’ un periodo in cui, al di là dei demeriti evidenti, gira anche tutto storto. Ai tifosi basterebbe vincere l’ennesima derby per lasciarsi tutto alle spalle.

275 Commenti

  1. Tito Marassi scrive:

    Ragazzi su….11 gol in 3 partite e siamo ancora co il complotto” degli aribtri contro di noi’Lo vogliamo dire che e’ una squadra inguardabile che ha fatto il primo tiro nello specchio al 83° con Vieira di testa??Non esiste attacco,dare via Zapata e’ stata una mossa scellerata,il centrocampo senza Torreira fa piangere,abbiamo un presunto maestro di calcio arrogante che dice che abbiamo perso su 4 occasioni sporadiche della Roma,ma stiamo scherzando?aprofittiamo della sosta e cacciamolo via ma,purtroppo non sara’ cosi’,Ferrero non vuole pagare un altro ingaggio!Il dderby ha la sua importanza ma e’ relativo,preferisco non perdere tutte le partite 4-0 e se devo perdere il derby e vincere le altre..pazienza!Scrolliamoci da questo provincialismo,il derby vale tre punti come le altre partite.Questo prossimo sara’ il derby dei disperati,chi perde va all’inferno e in zona di classifica pericolosa..potrebbe venire fuori il solito stucchevole brodino del detto meglio due feriti che un morto.Poi ci chiediamo perche’ la Samp ha perso 5.000 abbonamenti in 4 anni??chiedetelo alla coppia piu’ bella del mondo Ferrero-Giampaolo!Una ultima considerazione,Giampaolo,diciamocelo Francamente e’ il re delle imbarcate..basta guardare quanti 4-0 ha rimediato nel girone di ritorno dello scorso anno,ed e’ colpevole anche lui almeno tanto quanto i dirigenti perche’ lui la squadra l’ha avvallata..se non gli andava bene doveva dirlo,ha anche avvallato la cesiine di Zapata,secondo me e’ ora di cabiare.n

    • Daniele da Rapallo scrive:

      Sacrosanta verità.

    • Stefano_1970 scrive:

      Differenza tra Torreira e Ekdal Nell impianto di gioco di Giampaolo?

    • Luca B. scrive:

      Totalmente daccordo con te. La gente ha la memoria corta, ma i numeri sono numeri. Forse hanno dimenticato le imbarcate dell’anno scorso con la scontita di 7-3 con la Lazio. Forse hanno dimenticato che abbiamo preso 60 goal, Ora 16 fatti, 15 subiti. E allora non viene il sospetto che la tanto sbandierata fase difensiva del maestrodi calcio sia in realtà penosa? Esteticamente bella con quel fuorigioco automatico, ma in definitiva deficitaria, soprattutto sulle palle inattive dove becchiamo costantemente.

    • Martino Imperia scrive:

      Faccio presente che Zapata è a 1 gol, Defrel a 6.

      Detto cio’ Zapata a me non dispiaceva eh

    • Giovanni scrive:

      Sottoscrivo in toto il tuo commento non si può essere così incostanti e inconsistenti in serie a ora il derby lo affronteremo da sfavoriti inutile negare che loro stanno giocando meno peggio di noi ma che soprattutto corrono noi camminiamo ,a volte

    • Bobo90 scrive:

      oh meno male che c’è ancora chi ragiona. altro che scandalizzarsi se qualcuno prova a mettere in dubbio la santità di GP (oltre alla pochezza della proprietà). Altro che scandalizzarsi se altrove qualcuno lo critica argomentando ampiamente i motivi. non saremo da 6/7 posto, ma magari se il presuntuoso in panchina cercasse ogni tanto di cambiare disposizione in campo magari non arriveremmo in CL, ma forse si eviterebbe di prendere imbarcate di 4 gol. Tutto qua.

  2. Disraeli scrive:

    Ultime 4 partite: 1 punto in casa col Sassuolo e tre sconfitte.
    3 partite, 11 gol presi.
    Attacco nullo.
    Sono dati oggettivi ed incontrovertibili che vanno letti in un contesto che contempli il curriculum di un allenatore che è tra i più esonerati.
    1 modulo, prevedibilità estrema, zero gioco sulle fasce, dispendio fisico.
    Sembra quasi che anche i giocatori abbiano un atteggiamento di chi non lo segua più…
    Urge una sferzata, un cambio di allenatore è indispensabile.

    • Marco scrive:

      Ci siamo lasciati portar via Iachini. uno che almeno avrebbe portato energia positiva.

    • fabio scrive:

      E quella prima, a Bergamo se quel colpo di testa di Zapata nel primo tempo anzichè picchiare sul palo fosse entrato, me lo dite cosa avremmo fatto con l’ Atalanta (pure in crisi in quel momento) ?

  3. Daniele da Rapallo scrive:

    La Sampdoria si appresta ad affrontare un derby dei poveri dopo la terza sonante sconfitta consecutiva; se dovessi dire che mi sento tranquillo per la stracittadina direi un’ eresia in quanto per assurdo vedo più grintosi loro. Credo che sarà una partita da dentro/fuori per l’allenatore : se perderà sarebbe giusto esonerarlo (ma prenderne uno valido davvero…); in caso contrario ce lo terremo.
    Per il secondo anno consecutivo egli parla di giocatori che mentalmente non sanno reggere l’asticella alzata…..sono allibito.
    La mentalità o la trasmetti tu oppure ti fanno un mercato comprando gente che la mentalità ce l’ha già. Mercato del quale non so se tu sia contento o meno.
    Questo allenatore, secondo me, non è ne più ne meno che mediocre in quanto mescola caratteristiche di un gioco importante e bello con formazione anche ottima di giocatori che fanno media con troppa rigidità tattica e forse poca motivazione. Risultato : nella media. Del resto non avremo mai la prova del 9 su cosa avrebbe fatto Pioli (voluto dalla parte tecnica) al suo posto ingaggiato 2 anni fa, non credo certo peggio di undicesimo e decimo posto o giù di li.
    La realtà è che questa società, che non ha chiari gli obiettivi che vuole raggiungere (almeno nelle dichiarazioni fornite ai media dai vari componenti), lavora bene per alcune cose ma non sa fare mercato.
    La Sampdoria ha di fatto circa 13 giocatori titolari che, se in forma, fanno bene. Appena fai turn-over è la fine. Non hai riserve per i terzini e per i due sterili attaccanti di riserva. Meglio a centrocampo. Alcuni giocatori vengono fatti giocare fuori ruolo mentre altri non dovevano neanche essere comprati dopo la serie di dinieghi ricevuti.
    Credo che la dimensione Samp sia non certo superiore all’anno scorso, anzi….fin da fine mercato si prevedeva che avremmo avuto problemi offensivi; felici di sbagliarsi : io stesso ho avuto parecchi scontri con gli aziendalizzati a prescindere.
    Unica cosina positiva il goal dell’ex Defrel e della bandiera, che almeno va a 6.
    Molta tristezza e piattume.

    • Fra Zena scrive:

      Tranquillo, Daniele. A breve temo saremo risucchiati nei bassifondi e rimpiangeremo molto il piattume del centroclassifica…

  4. Moussa Dembele scrive:

    Chissà se con un Mihajlovic (che non amo) ci sarebbe un atteggiamento diverso in campo… sbragare è una caratteristica delle sue squadre. Se facciamo sta figura anche nel derby Giampaolo non lo salva nemmeno Superman

  5. robmerl scrive:

    Anche se vincessimo il derby, io personalmente non mi lascerei tutto alle spalle, Non questa rassegnazione, non questa passività, non questo caos tattico.
    Ricordiamoci, caro Maurizio, che forse le grandi ti lasciano giocare (vedi Napoli); le altre, le concorrenti dirette, giocano col coltello trai denti. Il calcio didascalico di Giampaolo – mi sembra ormai assodato – va bene per le amichevoli e basta!
    Ci vorrebbe un decreto-dignità anche per noi sampdoriani. Articolo 1: basta con Giampaolo.

    • Zaccotenay scrive:

      Purtroppo in giro c’è gente peggio di lui, ha detto che la squadra é sopravvalutata a radio 24, secondo me lo è anche lui sopravvalutato, senza dimenticare che ha avallato passivamente le scelte societarie.

    • Kreek scrive:

      @Robmeri

      Mah…

      Delle concorrenti dirette ha perso solo col Toro. Pareggiando con Fiorentina e Sassuolo e vincendo a Bergamo.

      Ha perso con le più forti (Battendo però il Napoli)

      Ha fatto 5 tazze al frosinone, battuto la Spal, sfiorato la vittoria a Cagliari (rigore fallito al 90′) e ha perso a Udine…

      Se proprio dobbiamo dire le cose come stanno…se invece era per fare una battuta perché ti sta sulle scatole Giampaolo…

  6. Luca scrive:

    Caro sig Michieli ma quali giustificazioni sta cercando? Questa e’ una squadra senza anima, senza carattere e con una condizione atletica penosa! Vada a vedersi l’Atalanta e un professore del calcio ( purtroppo non simpatico ) penso di non offenderla se le dico che e’ l’ora di finirla con le continue difese a questo allenatore super valutato ( magari bravissimo con le sue teorie ma incapace di leggere le partite e stimolare la squadra) non l’importante se vinceremo il derby ( tutto da vedere comunque !!!) questo e’ un allenatore inaffidabile come la Società che lo supporta , prepariamoci ad un campionato con coltello tra i denti per acquisire la salvezza ( intanto non cambierà nulla NON ci sono soldi !!!!) direi che sarebbe l’ora di tornare a Boglasco a farci sentire e tirare le orecchie a questi giovanotti !!!! Civilmente ovviamente , troppo bel abituati dove ormai si accetta qualsiasi cosa qualsiasi figura! E no così non va!!!!!

    • Flavius scrive:

      Condivido pienamente le critiche sia alla squadra,sia all’allenatore e non per ultima alla redazione che difende a prescindere società ed allenatore.
      Stiamo ripetendo con due mesi di anticipo ciò che è successo lo scorso campionato da gennaio in poi.

  7. giorgio48 scrive:

    Un‘altra lezione di calcio, presa, però. Il ns carissimo Maestro di teoria, ancora una volta non riesce a capire che esistono gli avversari e noi continuiamo a prendere gol da palle inattive e da incursioni sulle fasce. Oggi, dopo 15 minuti di pressing, siamo spariti dal campo e ci siamo sciolti come neve al sole. Un centrocampo (Praet e Ramirez) da brividi, due terzini da serie C (Murru sembra essere ritornato sui livelli a cui ci aveva abituato e Beres sistematicamente saltato dal Faraone ex bibino), un attacco inesistente con un Caprari involuto da far paura e un Defrel che non è e non sarà mai un centravanti, completano il quadro di un‘altra disfatta. E non serve certo attaccarsi al rigore non rigore dato e poi tolto perchè gli episodi sono parte del calcio ma la prestazione non deve mai essere di un‘abulia totale come la Samp di adesso mostra ogni domenica. Un mese fa potevamo sperare in un derby giocato in serenità adesso, invece, dobbiamo pensarlo come un incubo perchè in caso di sconfitta si aprirebbero scenari impensabili. Se oggi devo salvare qualcuno, salvo Vieira e Colley che hanno dimostrato ampiamente di meritare il posto in squadra anche nella prossima importantissima domenica. Ben lontano dal dare consigli al Maestro, mi auguro un centrocampo con Ekdal,Vieira e Iankto, e Saponare dietro alle due punte Quagliarella e Defrel. Vedremo che cosa uscirà dalle notti insonni del Nostro.

    • Aston scrive:

      Prima cosa sulla quale intervenire è l’ aiuto agli esterni difensivi. Ora sarebbe meglio un 442 rinunciando al trequartista. viera ed ekdal nel mezzo Jan ko a sinistra e pareti a destra. I terzini sono pochissimo aiutati. Urge rimedio.

  8. livio scrive:

    Concordo con il moderatore: il rigore dato/non dato, ha cambiato il senso della partita ed il suo esito.
    Questo è certo, certissimo….però questa squadra è sicuramente più debole di quella precedente. Più debole nel fisico (attaccanti impalpabili) ma soprattutto nello spirito.
    Non c’è voglia di reazione nè attaccamento alla maglia. E non può essere diversamente con un Presidente che a novembre sta già pregustando la plusvalenza di Andersen. Questo mercato continuo condiziona il rendimento generale ; la mancanza di qualsiasi obiettivo (tra poco potremmo parlare di salvezza!!), rende i giocatori demotivati a prescindere. Tutti si sentono provvisori e desiderosi da partire – presto e volentieri – per altre e più ambite destinazioni….
    Poi si potrebbe parlare di gioco, di modulo, ma sopra tutto ” IL PESCE PUZZA DALLA TESTA!!!!!”

    • Marco scrive:

      Belin se ci davano il rigore vincevamo noi 4-1 , ma se ci hanno presi a pallonate.

    • Fra Zena scrive:

      Livio, sono due problemi distinti. Che la società abbia operato male, è sotto gli occhi di tutti. Ma non è colpa della società se i giocatori vanno in campo con le facce tristi. Oggi sembrava avessimo già perso prima di scendere in campo. Non c è combattività, ci arrendiamo al primo problema. La Roma ha stravinto corricchiando, han fatto 4 gol a un ritmo da allenamento. Un pressing sterile per 15 minuti, poi le solite praterie sulle fasce e addio. Ma è possibile che non si trovi mai un correttivo? Su dai ragazzi…Siamo in mano a uno che preferisce “non snaturarsi” (cit. Conferenza di ieri) che fare punti…

      • Fra Zena scrive:

        Detto cio’, per concludere, secondo me andava mandato via a giugno. Ormai non ha senso, ce lo teniamo sperando che rinsavisca e capisca che in campo si va per fare punti e che non siamo a scuola calcio. La vedo male.

        • petrino scrive:

          al suo credo calcistico non rinuncera’ mai.
          IL modulo di gioco e’ solo quello che applica da anni.
          Prendere o lasciare. La sua filosofia e’ questa.

      • Michele G. scrive:

        Si sono anche vestiti a lutto! Più tristi di così!

  9. Fabri88 scrive:

    Sono arrivato al limite dalla sopportazione. Caterve di reti, come gli ultimi due anni, allenatore inerme in panchina che non prova mai a cambiare le sorti di una gara. Piuttosto ne prende 3 o 4 ma resta fedele al suo unico sistema di gioco. Con quel suo rombetto maledetto. Basta un 3-5-2 o 4-3-3 qualunque e siamo nel panico, oltre che inferiorità numerica in ogni parte del.campo. Con la Spal e a Bergamo 6 pt ma con buona dose di fortuna. Togliamo la serata di grazia col Napoli e l’amichevole di Frosinone, finora non si è mai vista una squadra avversaria che non ci a abbia mai messo in difficoltà. E menomale che eravamo la miglior difesa dopo 9 gare!

    Sono veramente stanco… Di vedere il solito modulo, il solito palleggio sterile indietro-avanti, avanti-indietro senza guadagnare campo, di vedere una squadra che non ha uno straccio di schema offensivo e non tira in porta. È talmente facile bloccare il nostro gioco e far uscire tutte le nostre lacune. Lo sanno tutti che appena salta un meccanismo (basta un corner o un cross ormai…) crolla tutto il castello. Tattico, difensivo e offensivo. E abbiamo un allenatore che non ha “un piano B”… come disse a Pellegrini nel post Samp Sassuolo, quando fu tatticamente surclassato da De Zerbi. Dichiarazioni deliranti come quelle di oggi.
    Torino e Roma dicono di aver fatto la loro miglior gara contro di noi… Coincidenze? E
    dopo Belotti abbiamo resuscitato pure Schick.

    Il rigore poteva starci ma non mettiamo in mezzo alibi. Sappiamo come funzionano certe cose in quel di Roma… Var o non Var, va sempre nello stesso modo. Ricordate Skriniar -Dzeko?
    Comunque spero in un cambio tecnico in settimana. O al più tardi, andasse male, dopo il 25. Paulo Sousa, Sinisa o Guidolin i miei tre nomi.

    Secondo me questa squadra con un altro allenatore e quindi un’altra impostazione tecnico -tattica (anche difesa a 3/5) avrebbe la possibilità di esprimersi meglio. Ora è ingabbiata in uno schemino troppo rigido dove i giocatori hanno paura di sbagliare e fanno il compitino. Trequartista inutile, i due interni non provano un dribbling, un inserimento senza palla, un cross teso dai terzini che salgono (quando mai?!).Tutti fermi nelle proprie posizioni di partenza. Ecco la sterilità del gioco tic-toc! Altro che bel gioco. È un gioco noioso e è controproducente con la linea difensiva poco protetta e.che non regge quest questa impostazione.

    • Marco scrive:

      Guidolin che non allena da 2 anni sarebbe la tua soluzione? Che negli ultimi 4 anni ha allenato solo lo Swansea finendo esonerato?

      Complimenti.

      • Fabri88 scrive:

        Ma certamente!
        Ha una carriera che il pluriesonerato mister GianP se la sognaaa!!!!
        Qualificazioni europee e calcio produttivo, soprattutto allenatore duttile, fa crescere bene i giovani vedi Udine e Parma, e non legato ad un solo sistema di gioco e ad un’unica idea di calcio da proporre.
        Comunque è il terzo della mia personale lista.

  10. Marco62 scrive:

    Scusa Maurizio ma la colpa è solo del tecnico , incapace di dare una svolta alle partite e poco flessibile nel gioco, siamo inesistenti sulle fasce ed in attacco non pungiamo, inoltre non ha quella garra che permette ai giocatori di dare quel di più , io cambierei adesso, sono tre anni che non cresciamo ,d’altronde il suo curriculum parla chiaro, ti chiedo con un Gasperini questa squadra cosa farebbe.? Poi possiamo discutere la società , avere Sabatini è un privilegio ma bisogna metterlo nelle condizioni di lavorare bene , a gennaio attaccante e terzino destro , poi Praet ne vogliamo parlare……noi tifosi non ci meritiamo sempre queste umiliazioni

    • Stefano_1970 scrive:

      Concordo con Maurizio che la squadra sia frutto della campagna acquisti. Non concordo che sia più debole dello scorso anno. Manca una punta vera. Perché manchi lo sa la società che si é mossa in ritardo anche prigioniera di balletti federali legati al Parma (dove alcuni giocatori Dorian sarebbero stati vicini al trasferimento per poi abortire trattative avviata l inchiesta) è delle plusvalenze limitate dalle incaute clausole.

      L allenatore ci mette sempre del suo. Alcuni giocatori sono spremuto dalla mancata rotazione nell intenso periodo alle spalle. Schemi in attacco non c’è ne sono (perche ripartire veloci a 3 in contropiede non é uno schema ma una situazione)

      Speriamo nel correttivo di gennaio con innesto di una punta (e non dello scambio kownacky – Destro).

  11. roby66 scrive:

    BUONASERA,…non condivido proprio niente di quello che dici, santifichi un allenatore scarso, la dimostrato ampiamente nei 2 e mezzo…imbarcate ovunque,,, se vuoi bene ai colori della samp nn dovresti fare commenti inopportuni…vuole dire che di calcio nn capisci…..mi fermo qua augurandomi che rinsavisci….xche il politichese e uno strumento che nn ti porta da nessuna parte,,, la gente che segue sa che i maestri che insegnano sono in centri di scuole bambini nn ad allenare in serie a,……!!!!

    • Zaccotenay scrive:

      Praet non vuole rinnovare, dovete saperlo questo, io lo so, non sentiremo la sua mancanza ha un fisico che farebbe fatica in primavera o negli allievi, non segna mai. Ti ricordate quando mi riferivo all’allenatore dei portieri al preparatore atletico? Giochiamo contro squadre che hanno fatto la coppa e a boccheggiare siamo noi. Auguro a Giampaolo tutte le fortune del mondo perché è una persona come si deve, ma temo che siamo ai titoli di coda.

      • Michele G. scrive:

        Magari fossimo ai titoli di coda! Mi sa che, finché ci sarà Ferrero, ci terremo sia lui che Giampaolo!

      • robmerl scrive:

        è un persona come si deve, e anni fa è andato addirittura ad allenare in C dimettendosi anziché facendosi esonerare come vuole la prassi di comodo. Niente da dire . Ma se i giocatori gli hanno voltato le spalle, insiste con un modulo che non funziona, e snobba pure la TIm Cup, forse non è l’allenatore che fa per noi.
        Non dimentichiamo che incassa la bella sommetta di 1,5 milioni netti all’anno…

  12. Matte Genovese scrive:

    Non ho visto la partita, non posso giudicare gli episodi, ma vi posso garantire che solo a sentirla alla radio per me c era da piangere. Come avevo gia scritto prima dell inizio del campionato questa squadra e stata tutta sbagliata nella costruzione, un allenatore che secondo me dovrebbe andarsene a casa subito, preparatori atletici da incubo, entusiasmo pari a sotto zero, e la nota piu dolente, proprieta veramente non degna di questa nostra gloriosa societa. Con tutto il rispetto per gli uomini sopra citati, noi, come U.C. SAMPDORIA 1946 sostenitori instancabili dalla sua nascita meritiamo qualcosa di piu, sinceramente sono stufo di queste figure barbine che durano ormai da anni collezionate in giro per gli stadi italiani. Mi sarei aspettato una analisi piu dura, senza attaccarsi a episodi che lasciano il tempo che trovano , poi se si vince il derby (genoa permettendo), saranno tutte rose e fiori per una settimana, dopo faremo di nuovo i conti con questa tristissima solfa. Buonasera a tutti.

  13. Fra Zena scrive:

    Siamo senza palle. Speriamo di trovarle per strada da qua al 25. Oggi comunque anche Audero ci ha messo del suo

    • livio scrive:

      @ Fra Zena
      appunto….anche Audero…. ogni tanto qualsiasi portiere salva il risultato con una parata ” impossibile “…. Ma Audero? Mai….

    • El Cabezon scrive:

      Audero ha colpe solo sul quarto gol, già abbiamo i nostri bei problemi non inventiamoci anche quello relativo al portiere…

      • Fra Zena scrive:

        Secondo me anche sul primo ha colpe. Era piazzato male. Detto ciò il primo problema che abbiamo non è certo Audero

      • Michele G. scrive:

        Giustissimo! Audero ieri ha sbagliato solo l’uscita avventata sul quarto gol. Sugli altri non ha colpe lui ma i compagni di reparto, che hanno fatto le belle statuine sul primo gol, mentre hanno lasciati liberi Schick e l’ex bibino negli altri. Fra l’altro aveva fatto un mezzo miracolo sull’uscita su El Sharawi, che poi ha azzeccato il tiro della Domenica col pallonetto, ancora indisturbato e libero di raccogliere la respinta.

        • Stefano_1970 scrive:

          Sul primo goal ha commesso un errore tecnico grave. Indietreggiando in quel modo non hai poi la possibilità di essere reattivo sulle gambe

    • Stefano_1970 scrive:

      Qucosa di mediocre può avere anche un guizzo di orgoglio positivo… Ma rimane qualcosa di mediocre…senza slanci… Senza ambizioni….

      Limitare i campionati a due partite all anno e a un sestultimo posto é scotaggiante e diseducativo…

  14. Maraschi scrive:

    Francamente il discorso del peggioramento dell’organico non mi convince o meglio non mi convince per giustificare le pessime performance di Giampaolo.
    Mi spiego: lo scorso anno siamo arrivati undicesimi e non noni, grazie a qualche prestazione al 120% e a una buona dose di fortuna oltre a un Quagliarella in stato di grazia.
    Ora siamo dodicesimi e, Bergamo a parte, non siamo stati, sin qui, particolarmente fortunati quindi…
    Siamo praticamente inoffensivi per la lentezza esasperante della manovra; a un certo punto, oggi, ho contato cinque passaggi per attraversare lateralmente il campo; la Roma, che non credo abbia palleggiatori peggiori dei nostri, ne faceva in media uno o due.
    I goal, in generale, arrivano da episodi isolati, ancorché molto belli, come i goal di Milano o quello odierno di Defrel.
    Poi vabbè, oggi, alla fine, ha fatto acqua anche la difesa (Colley che non ha saltato neanche la Gazzetta dell Sport (come si dice in gergo cestistico) nel penultimo goal e Audero che ha “passato” la palla a El Sharawi su un “passaggio” di Dzeko).
    Ultima cosa, che probabilmente penso solo io: Giampaolo sta distruggendo calcisticamente Kownacki; lo fa entrare per pochi minuti, a partita compromessa; e dagli una chance dall’inizio! Oggi, fra l’altro, quando è entrato, mi sembra si sia sentito.

    • El Cabezon scrive:

      Su Kownacki concordo abbastanza, detto che il ragazzo si deve dare una svegliata di suo farlo entrare negli ultimi dieci minuti a partita compromessa non mi sembra il massimo…

  15. Joe Kidd scrive:

    Pagherà Giampaolo ma non vedo cosa si possa pretendere da una rosa così scarsa e costruita senza logica.

    • Edoardo scrive:

      Giocare un po’ più accorti in difesa, non esagerare troppo col fuorigioco, marcare a uomo in area di rigore, cercare di sfruttare meglio le fasce, fare meno allenamenti di tattica e più esercizio su tiri e cross perché appunto crossiamo malissimo e non facciamo più di 2/3 tiri a partita… Queste cosa non dipendono un po’ anche da mister Giampaolo?… Con Iachini probabilmente alla fine la classifica sarebbe uguale (10°/13° posto), ma almeno eviteremmo certe figuracce, questa è la mia opinione…

    • Matte Genovese scrive:

      I giocatori sono quello che sono , ma se ben motivati e ben messi in campo potrebbero dare molto di piu. E su questo argomento GP rimane l unico responsabile.

  16. maurosampbolzano scrive:

    ok Maurizio “Non è questione di uomini, ma di livello degli stessi” certo se ho in squadra campioni del mondo e palloni d’oro ci può stare ma se hai una squadra di diciamo “medio buoni” pallonari allora tu allenatore devi sapere come impiegarli al meglio con più moduli adattabili alle esigenze, ed ogni pedina al posto giusto nel suo ruolo, gli esperimenti li fanno altre categorie in altri lavori, qui c’è l’allenamento settimanale per imparare tutto ciò. certo se tiri avanti con un monomodulo a fronte di ogni esigenza e perseveri in questo allora non ottieni che questo, salvo alcuni “miracoli” che possono offuscare la vista facendoti sentire bravo belli ed importanti.cara Samp datevi una mossa che fate rizzare i capelli pure a chi non ne ha. ps giusto Maurizio il rigore certo ci poteva stare, come ci poteva stare il loro dopo,ma li oramai la frittata era in tavola,non credo che questo abbia influito più di tanto visto il nostro ateggiamento, però non si può affermare visto che non è stato dato. per il derby come allenamento potrebbero intanto iniziare a scavare e poi ricoprire ma non solo i giocatori, pure i geni che li circondano e che comandano. GP per favore smetti di insegnare calcio, ma fai solo l’allenatore, grazie

    • Zaccotenay scrive:

      Se sei in affanno, perché giocare col trequartista che praticamente è un uomo in meno? È l’assetto tattico il vero problema, tutti gli allenatori più moderni cercano soluzioni e non mulini a vento su cui sbattere costantemente. Del resto meglio Giampaolo che altri, ma certo questo non basta a farmi stare tranquillo. Se poi per rinforzare l’attacco pensiamo a destro allora ogni commento è superfluo. Kowna avrebbe bisogno di partire dall’inizio qualche volta, bisogna dare fiducia ai giovani non caricarlo di responsabilità a fine partita. Sarà una contraddizione ma non sopportandolo più il mister, mi rendo conto che cambiarlo ora sarebbe peggio, bisogna dare fiducia pure a lui, sperando che Sancio gli possa ancora dire i cani ci abbaiano ,vuol dire che siamo ancora in vita

  17. Altz scrive:

    Ciao Maurizio. Io sarei già contento di un pareggio nel derby. Non fosse altro che per evitarmi gli sfottò dei cugini. Anche se li vedo più in palla e in “gamba” di noi ultimamente, nonostante i risultati siano simili ai nostri.
    Certo, a forza di vendere i migliori e puntare sulle scommesse l’anno successivo c’è il rischio concreto, quasi inevitabile, di non avere la stessa fortuna della stagione precedente. Io continuo a rimpiangere Silvestre ogni domenica. Sia dal punto di vista tecnico che della personalità in campo e fuori. E non capisco cosa ci faccia a Empoli. Praet non lo sopporto più. E mi tocca leggere che gli hanno proposto un adeguamento di contratto e un bonus di ottomila euro (OTTOMILA EURO) a punto. Ci deve pensare… Per quello che ha fatto vedere dal suo arrivo a oggi (poco o nulla) io lo cederei già a gennaio. Non ha personalità, non ha grinta, e secondo me ha anche molto meno tecnica di quello che si dice. Sulle fasce caliamo un velo pietoso. Mai un cross decente, un uno contro uno per cercare la superiorità numerica. Per non parlare dell’attacco sterile e poco incisivo. Defrel non può supportare il peso dell’intero reparto offensivo, così come Quagliarella. Il polacco ormai si è eclissato e Caprari non è certo una prima punta da doppia cifra. Anzi. Urge un rinforzo a gennaio (che però dista ancora un paio di mesi abbondanti). Siamo da dodicesimo, tredicesimo posto. La nostra realtà, la nostra dimensione è questa. C’è poco da dire e poco da fare. Come tutto il resto della città siamo destinati all’anonimato, a sopravvivere, a galleggiare in attesa di tempi migliori.

  18. Aston scrive:

    Mi scuserà Micheli. commento piuttosto fumoso. L’ unico responsabile è in panchina . Sono undici mesi salvo rare eccezioni che prendiamo imbarcate e non creiamo nulla. Parlare dei singoli è, mi discuterà,un argomento privo di qualsiasi consistenza tecnica.Messi in campo in maniera così ostinatAmente sciaigurata neppure se avesse Dani alveo e Roberto Carlos sulle fasce potrebbe essere garantita copertura. In attacco un gioco presuntuosamente asfittico e monocorde. E’ indifendibile. La storia che tutti gli anni gli vendono i migliori non regge. Non chiediamo l’ Europa ma solo un po’ più di solidità. Con simpatia.
    A.

    • Bobo90 scrive:

      pure il Frosinone (non vincendo quasi mai) ha un gioco più convincente del nostro. e non mi vengano a dire che i giocatori ciociari siano più in gamba dei nostri!

  19. pier scrive:

    Non me ne frega niente del derby io vorrei vincere qualcosa da mettere in bacheca.

  20. Daniele da Rapallo scrive:

    P.S.
    Aggiungo che forse è meglio che cominci a darsi una regolata anche il portiere…

    • ROBYLEVANTE scrive:

      @ Daniele

      Avevamo Puggioni ma l’allenatore lo ho lasciato andare per non offendere…. Viviano !

      • El Cabezon scrive:

        Puggioni?
        Ma se ha pure perso il posto da titolare nel Benevento in serie B a causa delle ripetute papere, se non sbaglio è stato pure fischiato dai suoi tifosi, siamo seri per favore…

  21. Zaccotenay scrive:

    Bisogna giocare con i tre centrali colley andersen e tonelli larghi jankto e bere ekdal Vieira e praet in mezzo al campo e saponara o quagliarella vicino a defrel

  22. Edoardo scrive:

    In un campionato di Serie A a 16 squadre con 4 che retrocedono questa Samp rischierebbe di brutto, la partita col Napoli è stata una rondine che non fa primavera, non commento la partita odierna con la Roma perché l’abbiamo vista tutti, c’è ben poco da dire, o si mette la mano al portafoglio e si prende un allenatore come si deve altrimenti questa è la minestra, spero di sbagliarmi ma da qui alla fine del campionato secondo me servirà parecchio Maalox…

    • Martino Imperia scrive:

      In un campiionato a 12 dove ne retrocedono 6 saremmo spacciati in partenza…..

      ma che discorso e?

      • Edoardo scrive:

        E’ il discorso che siamo grammi e che questa Serie A a 20 squadre con 3 club da C e 1 top club inarrivabile (gli zebrati) è una cosa ridicola!!!!!!!!!!!!… Per me esprimiamo un calcio da serie B e ti ripeto non retrocediamo solo per i motivi sopra-citati, c’è poco da scherzare… E’ da gennaio che prendiamo manite a raffica (salvo rarissime eccezioni) e adesso non riusciamo manco più a tirare in porta, poi se tu sei contento così buon per te…

  23. Luca scrive:

    Guidolin subito!!!!

  24. Marco scrive:

    Gli errori sono da imputare alla scelta scellerata di aver ingaggiato il guru Sabatini che assieme ad Osti hanno fatto più danni che la grandine.

    Il colpo di Sabatini è tal Tavares che forse manco a tresette gioca e stava per portarci Jandrei altro carneade totalmente estraneo al calcio italiano.

    Per non parlare dei rifiuti in serie ricevuti ovunque si cercasse.

    Quagliarella è imprescindibile , è lui il top player quello che si carica sulle spalle il fardello.

    Giampaolo è un allenatore mediocre, che ha come pregi l’educazione e il modo di porso differente da altri piagnoni nostrani, ma non sa mai invertire un trend negativo.

    Abbiamo costruito una squadra male, ma ogni tanto si può anche fare discretamente uscendo dal proprio rigore.

    C’era Iachini libero, ce lo siamo lasciati fregare, sarebbe venuto a piedi, non tanto perchè sia meglio di Giampaolo, ma perchè avrebbe dato una sferzata ad un ambiente appiattito spento .

    Ai tifosi basterebbe che ferrero con tutta la sua cricca levasse le tende da Genova, alla SAMPDORIA ha fatto abbondantemente il suo tempo.

    • Bobo90 scrive:

      @Marco

      vero. Ferrero & co. sono la nostra pietra tombale. finchè ci saranno loro siamo solo un malato terminale a cui ci si accanisce con le macchine.

      Iachini speriamo si liberi a fine anno come gli è sempre successo ultimamente.

  25. Marco -Verona scrive:

    Prima di incontrare il Milan eravamo la squadra meno perforata del campionato. Sono bastate queste tre ultime gare per cambiare in modo diametralmente opposta la bontà della difesa. Non può essere che prima i nostri erano dei fenomeni e ora dei brocchi. Cosa succede a una squadra quando perde sicurezza nei propri mezzi? Vedi l’Atalanta che anch’essa ha passato un momento di crisi che poi ha superato. Vedi il Toro, che alterna prestazioni positive a vere e proprie debacle, vedi anche la stessa Fiorentina. Tutte squadre
    che hanno in comune con noi le stesse ambizioni, e che hanno come noi periodi di black out che sconcertano i tifosi. Io mi fido di Giampaolo, so che alla fine riuscirà a risistemare l’assetto della squadra.
    Forza Sampdoria!!!

  26. Luigi scrive:

    L’allenatore più scarso di tutta la serie A dopodiché aggiungo tifoseria moscia e melensa come le trasmissioni TV dove si parla di Samp però vorrei far presente caro Maurizio che non siamo a teatro si parla di calcio dove senza enfasi non si va da nessuna parte. Ogni tanto un bagno di umiltà e cospargersi il capo di cenere non guasterebbe dicendo in effetti ci siamo sbagliati questo è veramente scarso le altre società non avevano tutti i torti a cacciarlo ma qui siamo a Genova peccato che dall’altra sponda si tirino fuori le palle per protestare qui..

    • alan scrive:

      Sembra quasi che tu scriva sempre e solo per dire che la tifoseria dei bibini è migliore della nostra…Sembra eh.

    • Matte Genovese scrive:

      Caro Luigi, daccordo con te, a proposito di tifoseria, cosa vuoi pretendere ormai ? , dopo che si perde 0 a 5 contro l inter applaudivano, dopo 1 a 4 contro il torino stessa cosa, sembrano sempre tutti con i sorrisini ….. non me ne riesco a fare piu una ragione..

    • Edoardo scrive:

      Dire che Giampaolo è l’allenatore più scarso della Serie A forse è un’affermazione un po’ esagerata, ma sicuramente i suoi schemi tattici si adattano malissimo ai giocatori che ha a disposizione, lui vuole fare il bel gioco all’olandese quando ha invece una rosa da salvezza, le due cose sono incompatibili, tutto qua…

    • Zaccotenay scrive:

      Si certo… adesso contestiamo….cosa ne dici di venirci a dare una mano a montare le bandiere prima della partita? C’è bisogno di tutti, è che non riesco neanche ad odiarti per quello che dici, cerco di farti capire che… SAMPDORIA Sopra Tutto

      • Edoardo scrive:

        D’accordo con te sul fatto di dare una mano e cercare di supportare sempre, però dai Zacco questo è un blog dove si discute e si scambiano opinioni (possibilmente con educazione e buon senso), questo è lo scopo in generale di tutti i blog e i forum su internet, poi per tifare c’è giustamente lo stadio e lì è un altro paio di maniche, ma non è che solo chi va allo stadio ha il diritto di parlare e tutti gli altri invece devono per forza stare zitti eh… Io per esempio mi guardo tutte le partite in TV e quando sono a Genova vado allo stadio e cerco di dare il mio contributo, ma poi alla fine il biglietto lo pago e quindi ho anche il diritto di dire che non mi piace l’allenatore, non mi piace la dirigenza e almeno la metà dei giocatori li ritengo di categoria inferiore a quella in cui giochiamo attualmente, credo che ci sta o no??????… Detto ciò, sempre e comunque FORZA DORIAAAAA!!!!!!!!!!!!!!!!!

    • Bobo90 scrive:

      purtroppo quelli là riescono ad influenzarci e tapparci le ali sempre e comunque. anche quando si tratterebbe di tirare fuori le palle per far capire a certa gente cos’è la Sampdoria e come ci si deve comportare. perchè “Sampdoria sopra a tutto” vuol dire difenderla da chi la maltratta e fa il suo male. qui invece si spalleggiano sempre i carnefici. non capisco perchè.

  27. Sirbiondo scrive:

    Il mercato è stato piuttosto scadente, fa specie accorgersene solo ora:a fronte di una difesa uguale all anno passato, il centrocampo si è indebolito, l attacco è gravemente incompleto. Poi magari il maestro potrebbe tentare di trovare delle soluzioni: è pagato assai profumatamente per questo.
    La rosa è modesta, ma il valore aggiunto del modesto allenatore è sottozero

  28. Fabio Gatti scrive:

    Non sono d’accordo. Io credo che la squadra sia tecnicamente forte in difesa e a centrocampo. Quello che manca, a parte l’attacco (non si può andare avanti solo con uno di 36 anni…) è mentalità vincente, cattiveria e decisione.

  29. Solosamp1946 scrive:

    Che dire…la Roma ha un monte ingaggi di circa 70 milioni superiore a quello della Samp…ecco si sono visti tutti questi 70 milioni di differenza

    • Matte Genovese scrive:

      Solosamp, la Spal lo ha ancora inferiore al nostro , ma a roma ha vinto due a zero perche ha giocato con grinta e rabbia agonistica, quello che ormai da troppo manca a noi !!! Poi tutte le partite hanno la loro storia, ma ieri davvero abbiamo solo che fatto la figura dello sparring alle prime armi…… Poi che loro siano molto piu buoni di noi e ovviamente senza dubbio !

      • Solosamp1946 scrive:

        Si si sicuramente la Spal ci ha vinto ma se giocano altre 9 volte vince 9 volte la.roma…idem con noi se giochiamo altre 9 volte una la.vinciamo…ormai parliamo del nulla totale…il calcio una volta era bello e competitivo ora no…quindi c è poco da fare…guardate i monte ingaggi e poi paragonate la classifica a fine anno e vedrete che grosso modo è una classifica già scritta…leva un paio di eccezioni ( Atalanta in positivo perché ha un genio in panchina e milan in negativo perché ha un brocco in panchina…poi basta)

        • Bobo90 scrive:

          @Stefano

          c’è modo e modo di perdere. noi quando perdiamo lo facciamo sempre malamente con figure da scappati di casa. ecco, si chiede al signore in panchina di trovare il modo di fare meno figure meschine possibili. perdere ci sta, fa parte del gioco del calcio, ma prendere imbarcate ripetutamente di stagione in stagione quello no, non lo accetto. è pagato profumatamente anche per trovare soluzioni.

  30. Alup scrive:

    Prevedibile sconfitta , solita squadra senza nerbo e mal messa in campo dal presunto maestro. Ora cosa dice la Società , aspetta il derby ma una sconfitta aprirebbe le porte della serie B , forse pensa troppo alle possibili nuove vendite vedi Andersen blindato per accrescere la sua quotazione ed il mancato rinnovo di Praet possibile partente.
    Quello che non riesco a capire a come si possa avere ancora fiducia in Giampaolo che schiera formazioni assurde e sbaglia sempre tutti i cambi. Spero si sia reso conto che Viera è l’unico regista possibile ,Sala panchinaro sempre, Tavares chi era costui, Jankto mediocre centrocampista .Vorrei anche sapere la mancata presenza di Saponara e Quagliarella a Roma . Giampaolo a mio avviso va esonerato ora , non aspettare che ci faccia perdere il derby, 1 punto in 4 partite e 11 gol subiti dicono tutto, comunque sempre forza Samp.

  31. francesco scrive:

    per il bene del nostro doria,via Giampaolo ,basta Giampaolo.mai visto un’agonia simile.

  32. Sergio Minetti scrive:

    le colpe maggiori sono dell’attuale dirigenza che ha come unici scopi il barcamenarsi alla meno peggio in serie A e fare plusvalenze.
    Questo atteggiamento da depressione sportiva, contagia tutto l’ambiente e la squadra entra in campo senza la necessaria concentrazione e grinta.
    Poi, se vai a giocare in casa di una squadra obbiettivamente piu’ forte e la affronti a viso aperto(anziche’ chiuderti per limitargli gli spazi ed innervosirli ripartendo in contropiede) la sconfitta e’ praticamente certa…

  33. Sergio Minetti scrive:

    Fossero almeno sconfitte dignitose, con questa conduzione tecnica sono quasi sempre imbarcate vergognose…
    Sara’ un caso ma i tanto vituperati terzini sono da anni sempre abbandonati a se stessi e non ottengono mai un raddoppio, caso praticamente unico nel panorama dell’attuale serie A;
    da qui i molti cross dal fondo che raggiungono il centro della nostra area difensiva e che immagino sappia anche Giampaolo favoriscono piu’ gli attaccanti avversari che i nostri difensori.

  34. Sergio Minetti scrive:

    Per concludere, basta riempire di apprezzamenti i giocatori dopo poche partite…
    si montano la testa e non di applicano piu’ con la giusta umilta’ e con il giusto impegno…
    vedi, ad esempio, Audero che nelle ultime partite non ha piu’ effettuato alcuna parata importante ed e’ sempre fuori posizione…

  35. petrino scrive:

    anche cambiando i giocatori in campo, il prodotto non cambia.
    Una falsa speranza la difesa. E’ uguale a sempre.
    E magari a gennaio vendono Andersen. Che motivo c’ era di allungargli di un ‘ anno il contratto, ossia da 4 a 5 anni???
    Pensano di mettere qualche clausola???
    Una banda di pellegrini.

  36. Moussa Dembele scrive:

    Io non sono così convinto che la squadra sia meno forte dell’anno scorso. D’accordo è andato via Torreira ma non si poteva tenerlo. La difesa è stata rinforzata con Tonelli e Colley. Avreste speso 25 milioni per riscattare Zapata? Ha fatto 11 gol l’anno scorso, Defrel è a 6 dopo un quarto di campionato. E allora? Qui c’è gente che gioca fuori posto, Praet e Caprari sono due esterni. C’è un modulo col trequartista che non ci possiamo permettere, soprattutto se i trequartisti si chiamano Ramirez è Caprari stesso, sospendiamo il giudizio su Saponara perché è troppo presto. Jankto è sottoutilizzato. Qui c’è il modulo del Barcellona e noi non lo siamo… probabilmente le squadra che ci precedono in classifica sono tutte più forti a parte il Parma ma io credo che qualcosa di più da questo organico sia lecito aspettarselo e questo allenatore non uscirà mai dai suoi schemi di gioco che prevederebbero 11 uomini in perfetto stato psicofisico con 11 alter-ego perfettamente intercambiabili. Andiamo pure avanti così fino alla fine, senza parlare di Europa, di asticelle e di cose che non ci competono. Accontentiamoci di vincere il derby se ci riusciamo ma il prossimo anno pensiamo ad un allenatore “normale” che sappia adattare il gioco all’organico e non tenti di fare il contrario

  37. Paolo1966 scrive:

    Siamo senza attacco. Non abbiamo riserve all’altezza. Siamo mono modulo. Non c’è un trascinatore. Nessun episodio arbitrale a favore. Potrebbe piovere…

  38. Stefano_1970 scrive:

    @ Maurizio Michieli

    Ronaldo è Colley hanno fatto una partita dignitosa.
    Che il risultato non sia cambiato da precedenti partite é dovuto a molti fattori. Comunque a questo giro sono riusciti a fare 3 tiri in porta senza schierare un centravanti.

    attenzione al portiere (non di proprietà) che su almeno due goal Co ha messo del suo.

    La Var serve solo ad evitare che il caso si rivolti contro i predestinati…

  39. andrea_samp scrive:

    BASTAAAA !! MANDARE VIA IL BUFFONE ROMANO !!! …e tutto si allineerà di conseguenza .

  40. Renato scrive:

    Per Ferrero: voleva servire la pasta al pesto alla Roma,invece e’ stata la Roma che ci ha servito la pasta alla carbonara,l’ agnello scotta dito,i carciofi alla romana e pure il dolce che poi dolce non era! Ferrero tappati la bocca perche’ ogni volta che dici qualcosa porti sfiga|

  41. Enio Struppa scrive:

    La verita’ che nessuino vuole ammettere e’ che Genova non si puo PIU permettere due squadre in serie A,purtroppo di “Superbo” in questa citta’ c’e’ rimasto ben poco.La soluzione e’ una sola 8apriti cielo ora9 o la fusione oppure una squadra che navighera’ tra C e B nel Futuro e un’altra che fara’ saliscendi dalla A alla B senza alcuna soddisfazione ma continuando ad arricchire i presidenti che andranno a susseguirsi

  42. Andrea scrive:

    Buongiorno a tutti, certo fa male vedere certi risultati ma penso che non sia nulla di diverso rispetto a quanto visto negli ultimi 3 anni. Questa sembrava una squadra decisamente più quadrata e che subiva meno l’avversario, e tendenzialmente nelle ultime tre sconfitte siamo sempre andati sotto al primo tiro in porta subito, e non si può dire che non si siano state reazioni perché in tutte le partite perse ci sono errori arbitrali evidenti e che avrebbero potuto raccontare finali diversi. Certo siamo prevedibili e spesso ci areniamo a centrocampo, ma , ripeto, nulla di diverso rispetto agli ultimi 3 anni. Non sono d’accordo sulle critiche a Giampaolo, perché per quanto sia talebano non ha a disposizione una rosa da Europa , a parte il Parma non credo ci siano squadre inferiori a noi nella parte sinistra della classifica.
    Non abbiamo né il monte ingaggi ne le ambizioni per fare il salto di qualità, siamo semplicemente un club trampolino e chi viene qui da noi lo sa perfettamente.
    Casomai il problema principale è chi sta alle redini della società che parla di alzare l’asticella senza avere fatto nulla in realtà di diverso rispetto agli anni passati in sede di mercato.
    Scrollarsi di dosso l’etichetta di provinciale quando sei il supermercato delle squadre medio grandi in Italia non è semplice, soprattutto quando devi cedere i migliori per sopravvivere , sostituiendoli con giocatori magari senza esperienza o promesse mancate che devono riscattarsi o scarti di squadre più blasonate di noi che comunque hanno spesso interesse a farsi un po’ di pubblicità per ritornare in auge. Questa è e resterà la nostra dimensione fino a quando non arriverà qualcuno con i soldi veri e con un po’ di ambizione che e in questo sport è fondamentale, dall’ultimo dei magazzinieri al primo dei dirigenti.
    Saluti
    Forza Samp

  43. Meistro scrive:

    Ma un confronto con il Maestro in trasmissione?
    Per una buona volta si può chiedere al mister quello che scriviamo qui sul blog?
    Domande chiare e dirette e non domande diplomatiche.
    Certo è che ci sono tanti allenatori, compreso il nostro, che pensano di aver inventato il calcio, tutto schemi, zero iniziative dei calciatori, zero fantasia, solo tic toc meccanico fino alla noia con giocatori che, contro il loro volere, come soldatini pensano a fare il compitino che gli impone il mister.

    • ROBYLEVANTE scrive:

      Giampaolo è come il genoa : pensano di aver inventato il…….calcio.

    • P.SOLARI scrive:

      Credo non avrebbe alcun problema a fare un “confronto” educato in TV, visto la persona
      seria che e’ ….. non come certi allenatori che a domande – secondo loro – inopportune rispondono che sono domande del c..zo …….

  44. Ferolandia scrive:

    Ciao Maurizio,

    Rigore:
    il VAR non è la moviola in campo!
    Se fischi un rigore per toglierlo devono esserci delle certezze il regolamento parla se non erro di chiaro ed evidente errore, esempio il contatto fuori area oppure il non contatto. Scopro oggi invece che l’arbitro può anche verificare l’entità del contatto o la sua dinamica, pazzesco. Poi possiamo discutere per ore se era più Ramirez a cercare Manolas o viceversa, ma il contatto c’è stato e l’arbitro ha fischiato il rigore non può da regolamento rivedere la sua posizione senza un evidente errore.
    Partita:
    Samp che non è partita male poi preso il gol è andata in difficoltà, secondo tempo inizio ancora non male poi doppio episodio rigore-raddoppio e tutti a casa. Poca personalità, solite trame di gioco, poca intensità e poco carattere.
    Squadra:
    Questa squadra ha evidenti problemi, nati tutti in fase di mercato, da un portiere troppo inesperto, ad una decente copia di terzini che però non hanno alternative credibili, ad una attacco a cui manca il giocatore che possa dare un senso a questa squadra.
    Purtroppo alcuni giocatori hanno evidenti limiti e zero personalità.
    Caprari e Kownacki non riescono ad incidere e pensare di fare un intero campionato con Defrel e Quagliarella è stato un azzardo, che tutti abbiamo criticato.
    Allenatore:
    Per me uno dei meno colpevoli ma, anche lui ha la sue colpe, perché a volte bisogna avere la capacità di adattare gioco e moduli ai giocatori a disposizione. Perfetto avere un credo ma senza la giusta duttilità non sarà mai un allenatore completo per ambire a certe panchine. Oramai tutti sanno che con i cambi di gioco andiamo in difficoltà.
    Società:
    Pensare tutti gli anni di guadagnare 20 milioni e migliorarsi è un esercizio virtuoso, rischi di fare qualche annata meno buona e se ti gira male…., ci vuole maggiore programmazione già in fase di mercato, non puoi prima pensare a vendere e poi vedere cosa succede.

  45. Massimo Pittaluga scrive:

    E’ un po che non scrivo ma vedo sempre la samp. domenica allo stadio col toro siamo entrati male e non c’è stata partita. siamo stati inguardabili. ieri molli anche se meno inguardabili che col toro anche considerando che la roma è più forte del toro. forse se dava il rigore la partita poteva cambiare anche se ho avuto sempre l’idea che quando premevano segnavano prima o dopo. quello che vedo è una squadra più lenta con meno possesso rispetto a qualche partita fa e i giocatori e squadra più lenti. io apprezzo gianpaolo ma non apprezzo il suo talebanismo tattico. col milan si è perso perchè gattuso ha cambiato tirando indietro la squadra soffocando saponara e prendendoci in cotnropiede. noi nessun cambio. col toro ali larghe e i ns terzini sempre in difficoltà. idem ieri. tatticamente quando andiamo in difficoltà non cambia mai una volta moduolo e questo è un limite che in tanti non hanno. poi però mettiamoci come dice maurizio le vendite sempre dei migliori ogni anno i pezzi migliori li vendi e non sempre peschi skrinar schick torreira etc. siamo anche senza un vero centravanti di ruolo di qualità e questo è un problem. piaccia o meno zapata ti tenev alta la squadra quando boccheggiava mentre defrel è più una seconda punta. quaglia grande giocatore ha 35 anni e anche lui non ha il peso per fare reparto ma ha altre caratteristiche. la squadra a mio avviso è stata indebolita e un po più di realismo anche da parte del mr andrebbe applicato quantomeno per portare a casa i punti che servono per star fuori dai guai. coi 3 punti si fa presto ad uscire dalla crisi ma anche a finirci dentro. a mio avviso la squadra rimane da centroclassifica ma abbiamo la coperta corta e ci manca un centravanti di valore che ti levi con le squadre alla tua portata a volte le castagne dal……comunque come scrivo da anni sino a che ci sarà ferrero che mette il trading davanti a tutto già avere la squadra a metà classifica va bene. è poco esaltante ma io ci metto la firma sperando prima o poi anche noi si sbatta la faccia in uno squinzi di turno ma anche a un presidente modello atalanta

    • Edoardo scrive:

      D’accordo su quasi tutto, ma non si può far marcare Suso a Sala e pensare di fermare Belotti marcandolo a zona in area di rigore, queste cose non stanno in cielo né in terra, per me siamo grammi ma anche il mister ci sta mettendo parecchio del suo, invece sulla dirigenza come dici te dobbiamo solo sperare che arrivi un nuovo presidente altrimenti l’andazzo non cambierà rassegniamoci…

    • giovi scrive:

      Concordo al 100% ,sia sulla mancanza di “elasticità” mentale del Mister che sul problema enorme della mancanza di un centravanti vero , siamo e restiamo una squadra ” più o meno “da centro classifica ,quello che può preoccupare è…” il meno”.

  46. Gianni Compalati scrive:

    Giampaolo non sa difendere !!!!!

  47. Giuliano Salernitano scrive:

    I giocatori sono quelli che sono, di medio livello. La squadra ha una sua quadratura tattica ma va oramai da tempo in affanno nel momento che subisce un gol. dalla cintola in su, l’assenza del capitano Quagliarella, per spirito di abnegazione e carattere si fa sentire ma soprattutto il tre quartista, Caprari o Ramirez è del tutto evanescente. Se poi, come ieri, li fai giocare entrambi, giochi con un uomo a centrocampo in meno, e questa è una scelta tattica anche dello scorso anno, ma con un suggeritore in meno, visto l’attuale livello dei due. In più Defrel è bravo se gioca in velocità, sul piano muscolare-fisico, ovviamente non vale Zapata. Non so se un centrocampo a 4 porterebbe a miglioramenti.Forza SAMP, cmq

  48. Paolo1968 scrive:

    Non mi è mai piaciuto sparare sulla croce rossa (leggi: Giampaolo), però ci sono due cose che mi innervosiscono: non provare mai a correggere i propri difetti o peggio ancora non riconoscerli. Forse un pochino di umiltà in questo non farebbe male all’allenatore.

    • maurosampbolzano scrive:

      forse farebbe il bene della Samp Paolo ciao

    • El Cabezon scrive:

      Condivido Paolo!
      In questi due anni e mezzo dal mister non ho mai sentito recitare un mea culpa mentre, solo per fare un esempio/paragone Gattuso dopo la sconfitta nel derby ha dichiarato che quando si perde la colpa in primis è dell’allenatore!
      Affermazione sicuramente esagerata e che non condivido, però mi ha colpito la differenza tra i due…

  49. Maurizio.Michieli scrive:

    Per ENIO STRUPPA: il discorso che la città non può reggere due squadre in serie A non regge, ormai il botteghino conta nulla. Sono i diritti tv a fare i bilanci e Genoa e Sampdoria prendono parecchio, più delle concorrenti. Caro ASTON, non devo scusarti di nulla, ognuno ha le sue opinioni e io le rispetto, anche e soprattutto se diverse dalla mia. Per LUCA: perdonami, ma non vedo perché io dovrei finirla di difendere Giampaolo se penso che in questi due anni e mezzo abbia complessivamente operato bene. Allora dovrei bannare te e altri che la pensano diversamente. Credo che discutere sia un valore, semmai. Per MARASCHI: per me siamo leggermente più deboli dell’anno scorso, ma spero abbia ragione tu alla lunga.

    • Edoardo scrive:

      Sì Maurizio quello che tu dici è giustissimo e condivisibile, ma come si fa a far marcare Suso da Sala e pretendere di fermare gente come Belotti, Icardi e Dzeko marcandoli a zona in area di rigore? E poi se non riusciamo tirare in porta forse non sarà il caso di pensare a qualche soluzione tattica un po’ diversa? I giocatori sono quel che sono va bene, ma suvvia anche il mister ci sta mettendo parecchio del suo, almeno questa è la mia modestissima opinione…

    • Paolo1966 scrive:

      A parte qualche difensore del Mr senza se e senza ma e qualche suo nemico irriducibile direi che più o meno pensiamo tutti le stesse cose. A me una delle cose che preoccupano di più è la regressione enorme di quelli che stanno conquistandosi la definozione di “quattro inutili”…in un modulo complicato che per essere efficace ha bisogno che tutti siano sempre a mille e sempre dentro la partita senza cali… Ramirez (l’anno scorso aveva cominciato bene e finito male, quest’anno nel dubbio ha iniziato subito male, irritante), Kownacky (vero che gioca poco ma non me azzecca una, disarmante) Praet (qualche guizzo ma spesso mediocre e poco decisivo, calante) e Caprari (un pulcino bagnato, avvilente). Aggiungiamoci il fantasma Jankto… e al Derby se non erro mancheranno Barreto e Linetty…

    • Fra Zena scrive:

      Maurizio, a me sembra che Giampaolo goda di una stampa costantemente migliore di quello che meriterebbe. Un po’ perchè è obiettivamente un gran conoscitore di calcio; un po’ perchè, in un mondo dove esistono maleducati come Juric, immagino sia un piacere avere a che fare con una persona educata e perbene come lui. Questo porta a dare giudizi positivi e a giustificare cose che altrove nessuno giustificherebbe. Apriamo gli occhi! Il Doria con Giampaolo ha subìto una quantità di umiliazioni e sconfitte con 3/4 gol di scarto che non ha pari nella nostra storia. Da un anno solare a questa parte abbiamo uno score terribile, da retrocessione sparata, giocando tra l’altro un calcio monocorde e noiosissimo, senza slanci di carattere, senza grinta, senza cattiveria. Domenica la Roma giocava solo sulle fasce e lui, ostinatamente, non le copriva! I giocatori sembrano sempre più scarichi, demotivati, svogliati. Ma quanto credito ha ancora quest’uomo?? Io lo avrei mandato via a fine anno scorso, ora prima del derby non ha senso. Vedremo come andrà, io ho più paura di noi che del cricket club inglese

  50. aldo scrive:

    l’ho avevo scritto lo scorso anno nel girone di ritorno dove sono riusciti a perdere anche giocando da soli….quest’anno credo che dovranno giocarsi le gare sino all’ultima….abbiamo una squadra formata di disturbati mentali ed allenati da un maestro di calcio che forse non ha ancora intuito che a questi personaggi non c’è niente da insegnare….credo che tanto non capiscano….c’è solo da metterli in campo e infondere loro cattiveria e grinta…..ammesso che recepiscano il messaggio….anche perché di attaccanti di quattro non riusciamo a cavarne uno appena decente….si spera solo che a dicembre….rovistando nel cassonetto….si riesca a trovarne uno meno disturbato…

  51. DoriaForEver scrive:

    Fin quando si continuerà a vendere 10 giocatori a stagione i risultati saranno sempre peggio… vedesi l’Udinese… va bene vendere un quadro a stagione ma cambiando tutto il salone la qualità è destinata a peggiorare, prospettive di crescita non ce ne sono cor Romanaccio de testaccio che non c’ha na lira e senza soldi non si cantano messe.

  52. alan scrive:

    Brutta sconfitta sopratutto sul piano mentale. Il rigore forse ha inciso (dopo il rigore fischiato a Simeone a Roma hanno pianto per giorni) ma da un torto devi tirare fuori rabbia, non rassegnazione. Non mi sono dispiaciuti Colley e Vieira mentre spero che il procuratore di Caprari abbia visto molto bene le ultime partite del suo assistito.

  53. Faso scrive:

    Secondo me era il filotto di risultati negativi era tutto preventivato per omaggiare la cabala ed arrivare al derby da sfavoriti, ma Preziosi con la mossa Juric ci ha fregato…
    ;-)

  54. Andrea_M scrive:

    Se passi 3/4 giocatori alla squadra avversaria perdi, e a volte, tipo ieri e domenica scorsa, perdi anche male.

    Mi riferisco a:
    - Praet (non è una mezzala è una mezza sega)
    - Caprari (come punta è inguardabile)
    - Murru (scarso al limite del paranormale)

    Ramirez, che a volte irrita anche me, lo salverei. Ha buoni piedi e i centrocampisti dovrebbero coprirlo, ma questo non è possibile visto che devono preoccuparsi di aiutare i terzini.

    Giampaolo fa quel che può, se la società acquista gente a caso senza sentire il suo parere non può farci nulla. Non a caso gli unici acquisti decenti (Defrel, Saponare e Tonelli) li ha voluti lui.

  55. Luigi scrive:

    Scusa Maurizio su che basi avrebbe operato bene l’allenatore secondo te? Un altro al suo posto avrebbe ottenuto risultati peggiori? Se avesse raggiunto l’Europa potrei capire fosse arrivato in finale di coppa Italia anche i vari skriniar e torreira sarebbero esplosi a prescindere il suo gioco non fa divertire se non 4/5 partite all’anno quindi? Gasperini ha ottenuto risultati 10 volte superiori con lo stesso valore nella rosa.Diciamo invece che ti è simpatico e la chiudiamo qui io sicuramente non credo troppo perché solitamente la classe giornalistica è piena di prime donne che accettano mal volentieri chi critica.Tu comunque rimani un ottimo giornalista con idee diverse dalle mie su società e allenatore.

  56. Rokba scrive:

    Ragazzi manca totalmente la condizione atletica…non so se non ne abbiano voglia oppure mal allenati ma gli altri corrono come matti noi camminiamo……è il loro lavoro tecnicamente oddio puoi essere come sei ma atleticamente devi andare come un treno sempre….quando sento che ci vuole turn over per riposare impazzisco

  57. Albysamp scrive:

    Giampaolo non si può contestare.
    Parlate male di chi volete, ma non del mister.

    • Matte Genovese scrive:

      Alby, ma come fai ancora a difenderlo ?? Io lo contesto eccome, e voglio che se ne vada a casa.

    • giorgio48 scrive:

      Chiedi ai tifosi di Cagliari,Siena,Catania, Cesena oltre che a quelli di Brescia, Cremonese ed Empoli se lo rimpiangono a lo hanno dimenticato in fretta. Come vedi non ne parlo male, il problema è che è indifendibile

  58. Sand66 scrive:

    Ho sempre pensato che Giampaolo nella sua idea di calcio sia uno dei migliori, poi però devi avere le risorse adeguate per poterla esprimere, ovvero se non hai 25 giocatori di alto livello e una preparazione perfetta non produci risultati (Napoli insegna).
    Se giochi a ritmi bassi il pressing alto non funziona e il possesso va in malora, e i nostri mi sembrano un po scarichi, sia fisicamente che mentalmente, per eseguire il modulo dispendioso di Giampaolo.
    Non vorrei che il problema più grosso di Giampaolo sia se stesso, non abbiamo soluzioni alternative alla triangolazione in velocità (se poi sei lento…) per realizzare, non si segna su calcio piazzato, non si fanno cross decenti e tantomeno si sfruttano i calci d’angolo, non si tira da fuori e, soprattutto non si inseriscono mai i centrocampisti in area (troppo impegnati a difendere), il tutto si traduce che se non segna uno tra Defrel e Quaglia non segna nessuno e per far ciò ci vuole una invenzione di alto livello (vedi Saponara e Quaglia) altrimenti buio pesto.
    Ieri i giocatori mi sembravano disorientati e poco convinti in quello che facevano, specie dopo il primo goal, non c’è stata una reazione un cambio di ritmo, buio pesto.
    Occhio perché di squadre così spente quest’anno ne ho viste poche (forse solo il Chievo) e farsi risucchiare nel gruppo “della garra” è un attimo e li si che sono dolori.
    Il derby ci potrebbe rilanciare ma temo che i problemi restino, a fine stagione è auspicabile un cambio di guida non fosse altro per dare una sferzata di energia ad un ambiente abulico e poco ambizioso (proprietà in testa).
    Forza Doria sempre e comunque.

  59. Enio Struppa scrive:

    Allora perche’ gli ultimi anni e’ stato vinto tutto da squadre con grandi citta’ allespalle?Mi sa Rispiondere?qua sotto le statistiche:
    Statistiche aggiornate per non parlare di Lana caprina:
    Città Prov Reg Popolazione
    residenti Superficie
    km² Densità
    abitanti/km² Altitudine
    m s.l.m.
    1. ROMA RM LAZ 2.872.800
    2. MILANO MI LOM 1.366.180
    3. NAPOLI NA CAM 966.144
    4. TORINO TO PIE 882.523
    5. PALERMO SIC 668.405
    6. GENOVA GE LIG 580.097

  60. Enio Struppa scrive:

    Torino ha kla bellezza di 300.000 abitanti piu’ di Genova,opoure secondo lei il Frosinone,l’Empoli o l’Udinese possonmo vincere lo scudetto?lo affermi chiaramente per favore,Cagliari,Verona e Samp sono una eccezione che conferma la regola..le citta’ metrolpilitane vinconono tutto e Genova non e’ piu’ una grande citta’..piu’ piccola di Palermo…

    • Matte Genovese scrive:

      Scusa enio, ma napoli che è enorme ormai rispetto a genova (povera la mia Zena sempre piu in crisi) ha mai piu vinto qualcosa ??? mi pare di no. Senza parlare di palermo che dondola fra a e b ….. Ormai chi vince e solo la juve, che non avendo cmq una grande citta alle spalle , ha tifosi in tutta italia e non solo, hanno programmazione, soldi, societa con i contro c.. stadio di proprieta e un marketing da paura….. NN puoi piu conpetere con certe realta, vedi roma e lazio con una citta di 5 milioni e oltre di abitanti non riescono a vincere nulla.

  61. Martino Imperia scrive:

    Comunque c’è del divertente.

    Perchè, se coloro che si lamentavano quando eravamo al 5o posto coerentemente si lamentano ancor più oggi, quand’è che si divertiranno mai? come dite? per l’appunto MAI!!??? ah ho capito :)

    A parte scherzi. Io vorrei invitare cmq alla calma.

    Non c’è ovviamente da esserre contenti per le ultime tre partite, soprattutto per quel che mi riguarda per quella vs Torino.

    Ma invito ancora una volta a guardare la classifica, a guardare cosa fanno gli altri, a vedere il calendario che hanno avuto.

    -I dati dicono che quelle alla nostra portata (sassuolo 19, atalanta 18, Fiorentina Torino Parma 17, Samp 15, Genoa Cagliari 14) a turno hanno toppato 1-2-3 partite esattamente come noi. forse peggio, perchè han lasciato punti con squadre più deboli

    Questo di per sè ovviamente non deve rallegrarci più di tanto, dobbiamo guardare noi stessi, Ma osannare l’Atalanta per es che svende ogni anno I migliori molto più di noi e che si trova a 3 punti e che abbiam battuto a bergamo non mi sembra discorso obiettivo.

    -La cosa che salta agli occhi, sempre guardando I dati, sono I gol buscati nelle ultime tre gare che hanno rovinato quella che era la miglior difesa sel campionato. Cosa è successo?
    Secondo me, tra le alter cose, è mancato il filtro del centrocampo.
    Mi spiego meglio: noto ultimamente che, puntualmente, in fase di possesso palla nostro sulla trequarti avversaria, se perdiamo palla fatichiamo da morire.
    Anche se siamo in 5 dietro e a ripartire 2-3 avversari soltanto, sembrano di più…..corriamo all’indietro.
    Non ci sono più quelle 2 belle dighe (centrocampo e difesa) da fronteggiare con difficoltà per chiunque.

    Forse può esser utile un centrocampo più muscolare? Vieira’ uno dei pochi positivi a Roma secondo voi può convivere con Ekdal?

    -Sull’allenatore credo non ci debbano essere tentennamenti (critiche si, ma non al punto di paventare l’esonero). Se decidi di cambiare lo fai il prossimo anno, non ora, in corsa, con nessuna altra soluzione migliore praticabile…..
    Ricordiamoci dell’osannato Montella….

    -Sul rigore, qui spender qualche parola è obbligatorio, abbiamo assistito ad una vera VERGOGNA.
    in primis, oggettivamente, era un rigore SOLARE. Aggancio e finta di Ramirez, difensore che abbocca, entra in ritardo, non tocca palla, tocca gambe (tutte e due), interrompe azione, impedisce la conclusione.
    Poi è stato stravolto il regolamento. si è chiamata in causa una VAR POSTUMA che prevale sull’arbitro che ha visto( giusto) e gli fa cambiar opinione (sbagliando). L’apoteosi dell’ingiustizia. Una roba che fosse capitata ad altra squadra (a una big, al piagnone Torino o a Piangerini) sarebbe successo un 48.

    Non dobbiamo vergognarci di dire che abbiam subito un torto. Dissimulare, far finta che il rigore non ci fosse….chi lo fa per snobismo o per far il bastian contrario….per me non e’ giusto: si chiama Fuoco Amico.

    Ora ricarichiamo le pile, recuperiamo I migliori e affrontiamo il derby col coltello fra I denti

    • Kreek scrive:

      @Martino Imperia

      Troppo equilibrio in un solo post ;)

      Torno in ritiro, lungo, pre-derby

    • Fra Zena scrive:

      per Martino: l’Atalanta non è da prendere ad esempio. Possiamo anche averli battuti, ma con loro non c’è proprio partita. Come società, come allenatore, come giocatori, come settore giovanile, come entusiasmo della piazza. Ci arriveranno sopra anche quest’anno, e non di poco, come peraltro è successo nelle ultime tre stagioni. Mi spiace dirlo ma è la verità. Facciamo la corsa su chi possiamo: Udinese, Bologna, Parma, bibini. Spal.

    • Marco scrive:

      Infatti non è obbiettivo dire che l Atalanta negli ultimi 2 anni ha fatto un QUARTO e SETTIMO posto, con qualificazioni UEFA e una semifinale di Coppa Italia.

      Molto meglio il circense col filosofo triste in panchina , 2 volte decimi e fuori subito in Coppa Italia.

      Ma cosa c entra ? Abbiamo vinto contro la Atalanta.

      Te godi a prenderne 4 dalla Roma come dal Crotone io no.

      Loro svendono , noi invece facciamo plusvalenze.

      Peccato che loro abbiano un vivaio formidabile , che guadagnano più di noi nelle vendite e ci finiscono davanti anche quest’ anno. Oltre a strabiliare anche coi giovani.

      Ma noi abbiamo l academy e cosa c entra se rischiamo nuovamente di retrocedere quest’ anno con la primavera?

      Te continua a sostenere ferrero io no.

  62. Matte Genovese scrive:

    FERRERO VATTENE

  63. Paolo scrive:

    Il gioco di GP non piace nemmeno a me, ma purtroppo non vedo alternative ora, quello che mi preoccupa di più però è la squadra fatta malissimo. Abbiamo preso Saponara in prestito per averlo 9 mln, Audero in prestito 12 mln per averlo? Tonelli in prestito 9 mln per averlo? Defrel in pretito e ne servono 20. E secondo voi tira fuori sti soldi? Andersen sarà già dura che resti a Gennaio e Praet e Berez, se solo rifanno qualche partita decente a giugno li salutiamo. Con che samp restiamo? Un Quaglia 36enne che già ora sulla corsa non vince un contrasto? Sala? Barreto?….mah presente grigio e futuro…molto più scuro

  64. Saeba1986 scrive:

    Buonasera a tutti, io andrò controcorrente con il pensiero dei più ma mi “schiero” dalla parte di Giampaolo…nel senso che do ragione a chi dice che il modulo è rigido ecc ecc, ma vedo anche che ogni stramaledetto anno vengono vendute le pedine più importanti ed acquistati giocatori che sono più che altro utili a generare plus valenze (scommesse) o per mantenere una dignitosa posizione di classifica…Di fatto in questi 3 anni hai venduto Correa, Fernando, Muriel, Zapata, schick,B.Fernandes,Skriniar e torreira..ora non saro un genio ma se avessi tenuto solo 3 di questi(torreira o fernando, Correa o Fernandes, Muriel) avresti di certo una rosa più competitiva e una posizione ben superiore a quella attuale..quindi prima di rimpiangere Iachini(grande uomo), o mihajlovic farei bene due contBuonasera a tutti, io andrò controcorrente con il pensiero dei più ma mi “schiero” dalla parte di Giampaolo…nel senso che do ragione a chi dice che il modulo è rigido ecc ecc, ma vedo anche che ogni stramaledetto anno vengono vendute le pedine più importanti ed acquistati giocatori che sono più che altro utili a generare plus valenze (scommesse) o per mantenere una dignitosa posizione di classifica…Di fatto in questi 3 anni hai venduto Correa, Fernando, Muriel, Zapata, schick,B.Fernandes,Skriniar e torreira..ora non saro un genio ma se avessi tenuto solo 3 di questi(torreira o fernando, Correa o Fernandes, Muriel) avresti di certo una rosa più competitiva e una posizione ben superiore a quella attuale..quindi prima di rimpiangere Iachini(grande uomo), o mihajlovic farei bene due conti…tu che ne pensi Maurizio?

  65. andrea scrive:

    quasi tutti i commenti letti vogliono la testa di giampaolo…ottimo clima che create prima del derby.
    paolo vi avrebbe stracciato l’abbonamento.
    riempire della vostra bile i forum, i sociale etc…prestato il fianco ai vostri “cugini”, abbassatevi al loro livello. a quando uno striscione contro l’allenatore?stile nord?
    penso mai perchè non so quanti di voi ne abbiano mai fatto uno.

    avete visto cosa hanno scritto su quel giornale? ecco, chi nei momenti di difficoltà abbandona la barca, si merita quegli articoli.

    io cammino a testa alta e sostengo la sampdoria, spero che tanti di voi si ravvedano e pensino al bene della sampdoria perchè nessuno di voi è un allenatore o un dirigenti professionista (neanche io per questo faccio il tifoso e tifo, non polemizzo).

    forza Sampdoria

    • maurosampbolzano scrive:

      tutti pensiamo al bene della Sampdoria,caro Andrea, ma con Paolo (con la P maiuscola prego) ci sarebbe stato sicuramente un altro allenatore, dei giocatori non parlo…convieni .ps neppure tu detieni il verbo della verità, ma la situazione è questa e stare sempre zitti e coccolarli senza spronarli è solo deleterio, poi ognuno può dire la sua in armonia.quindi si diano una mossaaaaa

      • Zaccotenay scrive:

        Grandissimo ti abbraccio, parole sante ,vorrei vedere quanti di questi vanno allo stadio, altro che striscioni, quando me gli dai fastidio se gli sventoli davanti una bandiera, perché di prenderne una sarebbe per loro un’impresa da raccontare ai nipotini

    • Fra Zena scrive:

      Andrea, pensare al bene della Sampdoria a volte vuol dire anche farsi sentire con chi (società, allenatori, dirigenti, giocatori) non la rispetta. Ferrero infatti si è già preso la sua dose, mi pare. Anche il mister e i giocatori, artefici di una serie lunghissima di umiliazioni negli ultimi mesi, a mio parere devono farsi un esame di coscienza. I tempi di Paolo sono passati, c erano calciatori di altissimo livello e uomini di spessore sia in campo che in panchina e in società. Il paragone che fai, abbi pazienza, ma non sta in piedi. Li si lottava per gli scudetti e le coppe, oggi per non perdere la faccia

    • Matte Genovese scrive:

      PS Io nn sono mai stato un leccapiedi di mantovani, al contrario di altri che si sentivano ultras…….

    • andrea scrive:

      non avete capito o forse non mi sono spiegato.

      riempire forum, social, chat…di lamentele e richieste di esonero in grande stile “eroi da tastiera”, è un male.
      farsi sentire con giocatori, mister e staff…è un altra cosa, si può fare ed è giusto farla.
      ma fare i tifosi è una cosa, gli allenatori, dirigenti e giocatori è altro.

      Paolo ci ha insegnato a fare i tifosi e questo dobbiamo fare anche se giochiamo per non retrocedere (facile quando c’erano di mezzo i campioni e le coppe).
      è un momento difficile, bisogna tenere la testa alta, pochi mugugni e mirati (magari presentarsi a bogliasco per un confronto) ma fare 100 commenti su ogni social solo per dire che questo è scarso e quello non capisce…non aiuto nessuno.
      ci vuole stile e garbo anche nella protesta, questo Paolo lo ha insegnato ed anche apprezzato.

      ps: per i professori di calcio, Marco Giampaolo è l’allenatore migliore che ci possa essere in questo momento; la società lo sa e non lo metterà mai in discussione.

      • Bobo90 scrive:

        Insomma, tante righe sprecate per dire un concetto molto più sintetico e cioè: canta e non rompere i coglioni. Ormai sono questa frase, per alcuni, vuol dire essere Sampdoriani al 100%. Sicuramente a stare sempre zitti si fa il bene della Sampdoria

  66. Fabrizio scrive:

    Francamente non so come faccia la società a non averlo ancora cacciato! Tiriamo in porta una volta a partita, prendiamo caterve di reti come l anno scorso stessi errori, gioco di una noia incredibile, prevedibile nel gioco sia offensivo che difensivo, abbiamo rilanciato tutte le squadre in crisi, giocatori comprati in estate sempre in panchina compreso il polacchino che capisco avrebbe dovuto aver altro atteggiamento ma sempre 10 minuti di spazio, daiiiiii! Secondo me dovevano mandarlo via ora con la pausa c era tempo x far venire Sinisa che non amo ,ma li attaccava al muro e ci salvava, poi arrivederci e grazie. Perché se non lo avete capito con sto depresso la stagione ormai compromessa rischia di diventare quella del 2011 senza guida perché ormai non lo segue più nessuno, e vedrete che quest anno faremo godere anche i bibini!

    • francesco scrive:

      concordo pienamente.quest ‘ anno sta prendendo una brutta piega.anche secondo me la squadra lo ha abbandonato il mister.per quelli che dicono di tifare ,perché’ sino ad esso come e’ andata nonostante le goleade vergognose subite in questi anni?ora a tutto c’e’ un limite.basta!

  67. Fabrizio scrive:

    Dimenticavo ! Senza punte reti non se ne fanno!!!! Zapata docet reti e quanti assist x il Quaglia?

    • Marco scrive:

      Zapata ha 1 e ripeto 1 gol nell’ Atalanta, che di gol ne ha fatti parecchi.

      Giampaolo farebbe giocare pure cristiano Ronaldo terzino perché non è una prima punta secondo la sua visione.

      Ha fatto il suo tempo.

      Un allenatore bravo si differenzia dagli altri sapendo gestire le criticità , lui mai neppure per sbaglio

  68. Marco scrive:

    Con un presidente così dobbiamo ritenerci fortunati ad essere ancora iscritti al campionato di serie a.

  69. Maurizio.Michieli scrive:

    Per SAEBA 1986: mi hai dato uno spunto interessante, stasera a Gradinata Sud faremo vedere la “Nazionale blucerchiata” dei giocatori ceduti da Ferrero. Concordo: alcuni non si potevano trattenere, altri magari sì, per una stagione almeno e per costruire qualcosa. Per LUIGI: hai citato Gasperini, lui è il miglior allenatore italiano, l’unico che sposta veramente gli equilibri. Uno che ha portato Genoa e Atalanta due volte in Europa. E’ fuori categoria, non ci sono dubbi. Provò anche a prenderlo Edoardo Garrone per la Samp, ma la trattativa non decollò. Per ENIO STRUPPA: i primi sei posti della serie A sono irraggiungibili, il settimo potrebbe diventare un obiettivo, proprio perché il management è buono. Però bisognerebbe ogni tanto trattenere un giocatore per almeno due stagioni, meglio tre. Per ROKBA: il tema che proponi della condizione atletica è interessante. La Samp in estate ha dovuto cambiare preparatore e, in effetti, si sono registrati sinora diversi infortuni muscolari. Il cambio, al di là dei validi professionisti (lo sono sia Rapetti che Bovenzi), non ha giovato.

    • francesco scrive:

      appunto,un allenatore bravo da quel qualcosa in più’ ,che Giampaolo in 2 anni e mezzo non ha dato e non dara’mai.poi lo sa benessimo la politica della sampdoria sulle cessioni quindi poteva anche andarsene senza lagnarsi sempre

    • Daniele da Rapallo scrive:

      Giustissimo Maurizio. Oppure, se non si vuol trattenere nessuno, bisogna avere uno scauting ed una direzione tecnica che continuino a fornire ottimi giovani o talenti nascosti nel mondo. Pecini portò Mbapè al Monaco, credo anche grazie ai preziosi consigli di uno dei migliori osservatori italiani che porta il suo cognome.
      Quest’anno il mercato è stato condotto molto più male di altri anni, soprattutto in virtù del voler accontentare un allenatore che con le sue rigidità (se non gli compri elementi ad hoc per quei ruoli) rischia di mettere fuori ruolo parecchi elementi (Caprari,Praet,Jankto docet). Osti, poi, è un’ottima paersona ma sono anni che personalmente ritengo non dia nessun quid in più in fase di acquisti. Ultimamente va di moda pescare dal Genk. Sabatini (al quale auguriamo ogni bene), oltre a cazziare Giampaolo per la poca elasticità e con poco budget, non ha messo molta farina del suo sacco in quanto a scouting (forse solo per il capitano dell’under 21 inglese Vieirà).
      Gasperini è forse il mgliore, ma credo abbia alcune analogie con Giampaolo a cominciare dalla dimensione in cui esprime il suo massimo (ovvero ambienti medio piccoli). Nel passare alle grandi squadre hanno fallito molti allenatori che hanno fatto bene fino a quel punto….oltre al Gasp anche Mihailovic ne è un esempio. Solo i più grandi ovvero (a mio parere) Allegri ed Ancelotti sono in grado di fare davvero tutto : motivazione, giocatori importanti o meno, duttilità tattica.
      Ora poi ci sono tanti buoni emergenti.
      La condizione atletica è un rebus : anche lo scorso anno sono crollati verticalmente ….non vorrei fosse proprio il gioco di Giampaolo, ma anche Sarri lo faceva (pur con più ricambi e qualità) senza veder camminare in campo. Forse è più un problema di testa ?
      Mediando le qualità estremamente positive e negative di Giampaolo si ottiene un mediocre senza troppa infamia ma neanche senza troppa lode : credo che altri al suo posto (Osti e Pecini volevano Pioli..) non avrebbero fatto peggio dei decimi (a pari merito col torino), undicesimi posti raggiunti.

  70. Jetta scrive:

    Partita falsata dal rigore solare non concesso.
    Sull’1 a 1 sarebbe cambiato tutto.
    In ogni caso il calendario adesso è più agevole.
    Rimango iperottimista e non riesco proprio a sentirmi compagno di tifo di chi quando le cose non girano bene è distruttivo..come ogni anno saranno i risultati a smentire gli odiatori della Samp.
    Forza Samp, Forza Mister e Forza Viperetta!!

    • Matte Genovese scrive:

      Io non odio la Samp, e non riusciro mai a condividere ogni tua parola. Poi vorrei sapere quali sono tutti questi risultati , se non vincere un derby e fare un girone di ritorno da incubo, se non prendere quattro o cinque gol a partita… Se questi sono i grandi risulatati che mi smentiranno , allora viaggio sempre con le mie inossidabili idee di contestazione a mister e societa. Un saluto Jetta.

    • Maraschi scrive:

      Come l’anno scorso? Sesti per metà campionato e finiti undicesimi con imbarcate varie?

    • maurosampbolzano scrive:

      contento te contenti tutti,ma una cosa è certa, chi critica con dovuta maniera non è certo un odiatore della nostra Samp, anzi gli sta più a cuore di chi ha il paraorecchi e dice va sempre tutto bene ( VOLEVO DIRE FACCIAMO FINTA CHE TUTTO VA BEN) e giù applausi a chi perde 5 a 0 o 4 a 1,spero solo che il ritorno di quest’anno non sia come quello dell’anno scorso se no sai che smentite di risultati, dai Jetta cordialmente da Bolzano un salutone

    • andrea_samp scrive:

      commovente !!

    • giorgio48 scrive:

      Io non so quanti anni tu abbia ma credo che certamente tu non abbia mai visto la Samp quando giocavano i vari Garbarini,Tommasin, Sarti, Mora, Vincenzi e via di seguito. Ci salvavamo l’ultima giornata e tutti erano contenti di averla sfangata ancora una volta. Avevamo presidenti “contadini” e sapevamo che più di tanto non si poteva ottenere ma mai nessuno la sparava grosse come una casa o, nel caso dell’allenatore, s’inventava, ogni volta che perdeva , la più fantasiosa spiegazione : eravamo più scarsi e basta. Il calcio, caro Jetta, è una cosa semplice dove, solitamente chi ha i giocatori migliori, vince. Boskov aveva 10-11 giocatori sopra la media e 3-4 campioni, uno schema semplicissimo che assai raramente veniva modificato ed una grandissima capacità di gestione dello spogliatoio. Con Monzeglio (vai a vedere chi era perchè sicuramente non lo conosci) arrivammo quarti con i resti delle milanesi (pur privandoci di un “gioiello”) prendendo sonore batoste e vivendo indimenticabili domeniche ma non subendo alcuna contestazione da alcuno. Questo per dirti che non ti devi assolutamente permettere di definire “odiatori” chi la pensa diversamente da te solamente perchè mal sopporta un presidente che fa di tutto per apparire spesso ignorando la storia della ns squadra ed un allenatore piegato su se stesso e sulle sue idee di calcio che, fino a prova contraria, lo hanno visto naufragare in tutte le società di cui ha lavorato

  71. Luca scrive:

    Sig Maurizio non ho voglio di polemizzare con lei ma mi può spiegare quante ” batoste” in questi due anni abbiamo dovuto subire (come nessun’altra squadra penso in Europa !!!)? Se non erro 7 o forse 8! 4-0 4-1 3-0 e tutte con le stesse giustificazioni , lo stesso atteggiamento e questo secondo lei di chi e’ la colpa ? Dei giocatori ? ( in parte assolutamente si!!!!) della dirigenza ? ( si ma purtroppo abbiamo questo e dobbiamo tenerceli), dell’ambiente troppo permissivo e passivo? Di noi tifosi che seguiamo la squadra anche in tutte le trasferte nonostante crisi e alti costi da sopportare? O del ” povero” Gp che e’ strapagato per evitare queste brutte figure ????? A lei la risposta , con simpatia e immutata stima nei suoi confronti grazie

  72. Maurizio.Michieli scrive:

    Caro LUCA, nessuno nega le batoste, sono sotto gli occhi di tutto, però mi sembra un po’ ingeneroso sottolineare solo le batoste dimenticando le vittorie sontuose con Juventus, Roma, Napoli, Inter, Milan. A meno che non le si diano per scontate. Qui il dibattito è molto semplice: con un altro allenatore, ad esempio Iachini (gettonato da molti) la Sampdoria di queste ultime stagioni avrebbe fatto più punti, più plusvalenze, più vittorie e avrebbe giocato meglio? Io sono convinto di no. Ricordo che con altri due allenatori (Zenga e Montella) e con lo stesso livello di giocatori (anzi, a mio parere migliore con Fernando, Soriano, Eder, Muriel, Correa) abbiamo rischiato di retrocedere in serie B.
    Detto questo, essendo Giampaolo così detestato dalla maggior parte dei tifosi, fossi stato nella società quest’anno non lo avrei confermato (rescissione consensuale) e avrei affidato la Sampdoria a Maran.

    • Martino Imperia scrive:

      Contesto convintamente che Giampaolo sia malvisto dalla maggiornaza.

      Si tratta di una minoranza, alquanto rumorosa, ma sempre di minoranza si tratta.

    • Aston scrive:

      Infatti non era da confermare ma non perché fosse malvisto dai tifosi ma per una serie di prestazioni disastrose a far data da dicembre 2017 e che facevano il paio con il finale di campionato dell’annata precedente. Allenatore sopravalutato che fa degli errori anche tecnici da principiante, errori che avendo il modo sarei lieto di evidenziare.

    • Sirbiondo scrive:

      Delle plusvalenze poco mi importa. Servono solo ad ingrassare “la dirigenza” (a proposito, quanto di ciò che è incassato viene reinvestito nel mercato? Quanto in operazioni di speculazione edilizia/economica che fanno solo l interesse di Ferrero?). Un allenatore deve essere giudicato dai risultati e dal gioco (per gli amanti dell’estetica). Nel 2018 anno solare ( quindi un bel po’ di partite) credo che la media punti sia solo leggermente superiore al punto a partita . Possiamo rifletterci su oppure Giampaolo sarà intoccabile per sempre?

    • Edoardo scrive:

      Secondo me con Iachini avremmo più o meno gli stessi punti, ma certe figuracce probabilmente le avremmo evitate… Poi sul discorso delle “vittorie sontuose” vogliamo dire numericamente quante sono state e quante invece sono state le prestazioni insufficienti sia a livello di gioco che di risultato?… Quando si valuta un allenatore non si può considerare solo 4/5 partite e basta, ripeto io è da gennaio 2018 che la Samp la vedo giocare mediamente molto male e certe manite incominciano a ricordarmi il tragico periodo montelliano, le difese di Montella e Giampaolo credo che siano tra le più perforate in assoluto nella nostra Storia…

  73. luca scrive:

    mi perdoni Maurizio ma secondo lei uno come Giudolin è proprio inaccettabile per una piazza come quella della Samp ? io non contesto GP come uomo e forse anche come allenatore ma non sopporto che ogni volta trovi una scusa per le sconfitte o le non prestazioni, che ogni volta dica che non cadremo negli stessi errori di mancata determinazione nell’affrontare le partite e poi …… , che l’asticella và decisamente alzata per poi rimangiarsi tutto e subito : ma non farebbe meglio a stare zitto e prendere atto dei propri limiti ??????? uno tra tutti la totale propensione al cambio di modulo !!!!
    inconcepibile
    (ecco perchè lo sopporto sempre meno) !

  74. Enio Struppa scrive:

    perdi il derby e per te e’ finita l’avventua a Genovay

  75. robmerl scrive:

    se c’è (ma c’è?) un progetto tecnico hanno fatto bene a confermarlo e devono andare avanti con lui, alla faccia di tutte le imbarcate – a mio avviso indegne e vergognose – che abbiamo preso e continueremo a prendere.
    Se no prendano atto che GP è questo e non può cambiare e ne traggano le conseguenze.
    Maran ha sempre sistemato bene le difese e poi ha pensato a tutto il resto – come si conviene a una squadra di media classifica che vuole navigare in acque tranquille e togliersi qualche soddisfazione.

  76. Aston scrive:

    Proprio sicuro?

  77. Solosamp1946 scrive:

    L ambiente Sampdoria degli ultimi anni lo ritengo al pari dei cugini e del resto delle tifoserie…IO STO CON GIAMPAOLO STO CON REGINI STO CON SALA STO CON OSTI STO CON LA GRADINATA SUD STO CON LA S A M P D O R I A …senza se e senza ma…finiamola di parlare di sampdoria e tesserati della sampdoria come se fossero merda…Ok le critiche vanno bene ma il bene primario è sostenere la Sampdoria e chi ne fa parte fino alla.fine…detto questo tra 10 giorni c è la partita più importante dell anno ( purtroppo) …concentriamo le nostre forze per rompergli il c…. in campo e in gradinata

    • Matte Genovese scrive:

      Ti credevi che potesse durare in eterno l ambiente fantastico dell era Mantovani ??? Io cmq non credo che la situazione nostra sia a pari con i cugini o altre tifoserie, magari lo fosse, la mia opinione è che tutto l ambiente Samp ora come ora mi sembra alquanto scarico, anche la tifoseria mi pare parecchio moscia, non vorrei che ci si stia abituando alla mediocrita, e del tutto va bene …. Questa vuole ( la mia) essere una critica costruttiva Solosamp, non sto buttando fango su nessuno sia chiaro, per il resto sono daccordo con te nel sostenere i nostri colori. Sopratutto adesso. Ciao.

  78. Maurizio.Michieli scrive:

    Per LUCA: Guidolin è stato un ottimo allenatore, ma secondo me ha due controindicazioni: non lavora da un po’ e quando fu, per poco tempo, alla guida del Genoa ebbe parole non proprio felicissime per la Sampdoria… Peraltro, io sono sempre per cambiare allenatore a fine stagione e non durante, anche se in due casi recenti la Sampdoria ha beneficiato molto da esoneri e nuove assunzioni, mi riferisco ad Atzori/Iachini e Delio Rossi/Mihajlovic. Altre volte meno (Di Carlo/Cavasin, Zenga/Montella).Tuttavia, al di là che piaccia o non piaccia, non credo esistano i presupposti per mandare via Giampaolo, significherebbe complicarsi la vita. Lo spogliatoio non è contro di lui e la Samp ha una sua identità. Io aspetterei. Poi è chiaro che se perdesse il derby e poi in casa con il Bologna, non potendo cacciare i giocatori, bisognerebbe studiarsi qualcosa, sebbene in giro ci sia poco. Questi sono ragionamenti, la mia idea di fondo è che, a parità di valore dei giocatori, rimpiangeremo Giampaolo, senza che ciò significhi strapparsi i capelli quando andrà via.
    Per SIRIBIONDO: i bilanci sono pubblici e noi li avevamo pubblicati. La Sampdoria vende molto, però non si può dire che non investa. Zapata, Jankto, Praet sono tra gli acquisti più costosi della storia blucerchiata. Quanto agli immobili, le strutture di Bogliasco sono finanziate dal credito sportivo, ma in ciò non trovo nulla di male.
    GRAZIE dei vostri commenti, qualcuno l’ho mandato in onda anche a Gradinata Sud.

    • Marco scrive:

      Bisogna vedere se la squadra è con l’allenatore oppure no.
      I cambi in corsa sono sempre un rischio, da fare solo se l’allenatore non ha più credito dei giocatori.
      Le ultime 2 sconfitte sono abbastanza allarmanti , sotto questo punto di vista, dove la squadra si è seduta quasi volutamente.

      Il settore giovanile al momento mi pare gestito malissimo, pieno di stranieri senza senso, quando si potrebbero valorizzare giovani italiani.

      Poi sul fatto plusvalenze e quotazioni giocatori, molti sono fuori mercato ed abbiamo visto cosa porta gonfiare le valutazioni dei giocatori.

    • Edoardo scrive:

      Ok Maurizio, teniamoci Giampaolo come dici tu, ma poi a giugno la dirigenza deve decidersi: o si fa una squadra decente in grado di supportare il gioco del mister altrimenti è meglio virare su allenatori che applichino degli schemi più semplici e meno dispendiosi sia mentalmente che fisicamente, scusa ma siamo appena a metà novembre e ‘sti ragazzi danno l’impressione di essere già scoppiati, dunque bisogna ragionare bene sul livello della rosa e sul tipo di allenatore più adatto, è inutile comprare una Fiat Panda e poi volerla far correre a tutti i costi come una Ferrari perché alla fine il motore cede e per me è esattamente quello che sta succedendo adesso alla Samp…

  79. Marco scrive:

    La partita più importante dell’anno lo sarà per te e per i repressi dell’altra sponda, per me e la maggioranza dei SAMPDORIANI è una partita come le altre.

    • Matte Genovese scrive:

      Marco…. scusa ma la sracittadina la reputi una partita come le altre??? Mi pare che per la stragrande maggioranza dei Doriani sia una partita molto speciale !!!! forse e meglio che parli solo per te. Senza rancore ma proprio nn riesco a capirti……

      • Marco scrive:

        Matte

        ci mancherebbe anche il rancore che neppure ci conosciamo.

        Per me non è la partita più importante dell’anno come tantissimi SAMPDORIANI, le partite importanti per la SAMPDORIA erano ben altre e dovrebbero esserlo anche adesso.

        Il derby ha sempre un quid che altre partite non hanno, ma definirla partita più importante dell’anno per la SAMPDORIA è molto riduttivo.

    • Solosamp1946 scrive:

      Lo era…fino a qualche anno fa…ora i tempi sono cambiati e purtroppo la triste realtà è questa

      • Marco scrive:

        Per me conta sempre come le altre partite, non hanno niente di speciale da meritarsi le mie attenzioni

  80. matteop scrive:

    Qualche giornata fa quando tutto andava a gonfie vele si diceva che sarebbero arrivati momenti difficili e che come non c’erano da fare voli pindarici verso l’alto così non si sarebbe dovuto gettare tutto nella rumenta di fronte alla prima crisi di gioco e risultato. Detto fatto. Le tre sconfitte consecutive hanno radici simili ma quella comune è che in questo momento se qualcosa può andare male va peggio…vedi le sostituzioni forzate a Milano, il pasticcio di Audero col toro e il rigore dato e assurdamente revocato a Roma. La squadra ha il fiato corto, è sterile davanti ma non è mai stata presa a pallonate come in passato. I due 1-4 sono punteggi esagerati che fanno passare in secondo piano l’andamento delle partite. Giampaolo ha un suo gioco che riesce a mettere sul campo a prescindere dagli interpreti. In serie A solo Gasperini riesce a fare altrettanto. Iachini è uno da chiamare con l’acqua alla gola ma che non sa dare un’identità alla squadra, la sua storia lo dimostra. Le sconfitte danno fastidio che siano 0-1 al 90esimo o 1-4 a Roma. Ma fanno parte del gioco e coinvolgono tutte le squadre dalla 7ettima alla 17esima posizione. Restiamo calmi che c’è il derby.

  81. Jetta scrive:

    Giampaolo ha finito il suo percorso alla Sampdoria?

    Un allenatore quando è da tanto tempo in una società può avere l’ambizione di cambiare aria, ma non credo ci sia da parte di Giampaolo o della società questa volontà. Non sono nella testa della Sampdoria, ma discutere Giampaolo dopo tre sconfitte è un’assurdità. In tre anni ha dimostrato di essere molto preparato, un allenatore a livello di Sarri. L’unica differenza tra di loro è la qualità dei giocatori allenati a disposizione. Non dico che quelli della Sampdoria siano cattivi giocatori, ma vanno messi a paragone con quello che Sarri aveva a disposizione a Napoli. La Sampdoria può pensare di lottare per l’Europa League, ma se non arriva quel piazzamento l’obiettivo è fare il campionato a cui ci ha abituato. Con Zenga o Montella non sono arrivati grandi risultati. Bravi come Giampaolo ce ne sono pochi in giro e privarsene sarebbe un’assurdità. La società credo che abbia fatto quello doveva fare in vicinanze del derby. Ovvio, se la Sampdoria perde cinque, sei o sette partite di fila anche l’allenatore può essere messo in discussione. Oggi da tifoso Sampdoriano dico che vorrei Giampaolo anche oltre a questo campionato».

    Attilio Lombardo

    • giorgio48 scrive:

      Tra il gioco di Sarri e quello di Giampaolo non c’è paragone ed il fatto non dipenda dai giocatori che Sarri aveva a Napoli rispetto a quelli del ns allenatore a Genova. Il gioco di Sarri è fatto di continui movimenti senza palla per creare spazi, di velocissime triangolazioni e di utilizzo in attacco sia della via centrale che delle fasce laterali. Tutte cose che con Giampaolo non si sono mai viste, neanche nelle intenzioni. E questo non dipende dalle qualità dei giocatori

      • Solosamp1946 scrive:

        Il calcio è bello perché ognuno dice la sua…io tra il.gioco di sarri e quello di Giampaolo vedo cose in comune…la grande differenza sta nei giocatori…più rapidi di gamba e di pensiero e soprattutto più forti .

        • Zaccotenay scrive:

          4321 Giampaolo 433 Sarri ,movimenti diversi, cambi di gioco, tagli, schemi su punizioni e calci d’angolo cross dalle fasce, dal fondo palla sempre indietro per l’inserimento del centrocampista. Forse mi è sfuggito qualcosa del gioco di Giampaolo, non ricordo queste situazioni

        • Marco scrive:

          Infatti Sarri allena il Chelsea e Giampaolo la Sampdoria, tante cose in comune non hanno.

  82. Fabrizio scrive:

    Caro Maurizio ancora oggi leggevo di un intervista al maestro in cui ribadisce cambiare modulo? Come se i Rolling Stones suonassero il liscio, ma allora è veramente masochista, ancora l altra sera ad una trasmissione sportiva locale un certo Signor Dossena che credo qualcosa di calcio mastichi ha detto quasi scusandosi: a questi livelli non esiste l allenatore che affronti tutti gli avversari alo stesso modo, oppure che basti un cambio di gioco contro di noi, per creare un 2>1 sulle fasce e siamo già in crisi… oppure su 10 attacchi provare per 9 volte per vie centrali….basta non c era bisogno del Grande Beppe per capirlo, ma allora perché se questo presuntuoso non cambia, si pensi magari a Sinisa per ribaltare lo spogliatoio fino a giugno ma almeno ci salviamo,,,, in una situazione del genere probabilmente perdiamo anche il derby nonostante Juric…

    • El Cabezon scrive:

      Se mai ce ne fosse stato bisogno dall’intervista rilasciata dal mister a La Repubblica ho avuto l’ennesima conferma che siamo di fronte a un personaggio testardo a livelli quasi drammatici!
      Personalmente non ne faccio una questione di modulo, non ho assolutamente la competenza tecnica per discuterne, al massimo lo posso fare a livello di chiacchiera da bar o da…forum, ma rimango tuttavia basìto nel leggere che per lui esiste e esisterà sempre un solo sistema di gioco e non ci sono ne saranno alternative!
      Rimango attonito anche nel leggere che, a suo parere, se mai si presentasse ai giocatori dicendo DA OGGI SI CAMBIA agli occhi degli stessi perderebbe credibilità…ma dove sta scritto che accadrebbe ciò? Chi lo stabilisce?
      Faccio un esempio: la Roma l’anno scorso ha giocato SEMPRE con la difesa a 4…
      Tre giorni prima del match di ritorno di Champions League contro il Barcellona Di Francesco DECIDE DI PASSARE ALLA DIFESA A 3!
      Com’è andata a finire credo che se lo ricordano tutti, storica remuntada e giallorossi in semifinale!
      Ma a prescindere da ciò mi colpì cosa disse De Rossi dopo la partita, parola più parola meno dichiarò ” Tre giorni fa il mister ci ha annunciato che contro il Barcellona avremmo giocato con la difesa a 3, cosa mai fatta finora…ci abbiamo lavorato in questi tre giorni…ce l’ha fatta entrare in testa…”
      Insomma, nessuno della Roma si è sentito “sconvolto” per il cambio di modulo e nessun ha perso credibilità e fiducia in Di Francesco perchè ha voluto proporre delle novità, se un allenatore ha polso e autorevolezza nello spogliatoio e crede che cambiare possa rappresentare un vantaggio la squadra lo segue…

  83. petrino scrive:

    le ultime dichiarazioni di Giampaolo grondanti amore eterno alla sampdoria sono puro delirio. Non solo fino al 2010, ma anche oltre.
    D’altra parte dopo l’ endorsement di Romei !!!!!!
    Di solito chi entra papa esce cardinale. Speriamo lo sia anche questa volta.

    • Sirbiondo scrive:

      E ci credo che giampy gronda amore.
      Ha un laboratorio personale dove provare i suoi giochini ed è pure pagato benissimo senza alcuna ripercussione nonostante le clamorose batoste. Un sogno!

  84. petrino scrive:

    errata corrige ; FINO AL 2020

  85. Tito Marassi scrive:

    In caso di esonero di Giampaolo,si potrebbe pensara a Massimo Carrera,il secondo cdi Antonio Conte per vari anni,un allenatore giovane voglioso di affermarsi.D’altronde antado via Ranieri,Nicola e Iachini..resta poco sul panorama allenatori,a meno che..Ferrero non intenda riprendersi Sinisa..spero sinceramente di no!Per il resto Maurizio ha ragione quando dice che Zapata lo ha comprato e pagato caro ma..lo ha anche rivenduto piu’ veloce della luce,credo che la pochezza del nostro attacco sia dovuta anche a questo.Jankto e’ costato tanto ?bene e perche’?Non lo abbiamo mai visto,i soldi bisogna spenderli ma con giudizio e se aggeannaio parte Bere e Anderson…saremo davvero tra i piu’ deboli del torneo..11 punti meno dello scorso anno!Il mister prima franava nel ritorno ora inizia a franare gia all’andata.Ottimismo per il derby poco,Giampa tentera’ di non perderlo per salvare la panca e basta.

  86. Maurizio.Michieli scrive:

    Caro FABRIZIO, leggo e rispetto tutti con interesse, anche il mio amico Dossena. Ma nessuno mi convincerà mai che con un altro allenatore oppure cambiando modulo – e gli stessi giocatori e la stessa società – la Sampdoria in questi due anni e mezzo avrebbe giocato meglio e fatto più punti. MI dispiace, lo dico col sorriso.

    Detto ciò, lo ribadisco, se la Sampdoria perdesse con Genoa e Bologna, sarebbe in un vicolo cieco e bisognerebbe valutare ogni ipotesi, anche se alla finestra, come allenatori disponibili, vedo davvero poca roba.

    Da sampdoriano, tuttavia, non riesco mai ad immaginare una Sampdoria che perde, ma ne prenderei atto. Con questi giocatori non si può ambire a nulla di più di un onesto centroclassifica, ma neppure a nulla di meno.

    • Aston scrive:

      Carissimo Micheli guardi che al nostro mister mancano i fondamentali .; guardi che a parte una decina di partite lo scorso anno abbiamo giocato malissimo; guardi che non esiste ,direi sotto il profilo scientifico e comunque didattico dello sport calcio , pensare è predicare un solo modo di proporsi. Riveda alcune partite e vedrà che siamo stati molto fortunati e abbiamo raccolto più di quanto avremmo meritato. D’altra parte i dati parlano chiaro.mi creda e’ un modesto allenatore con qualche qualità ma con grandi lacune ed una ostinazione inverosimile. Detto questo spero ovviamente che continui ad essere fortunato e a vincere ma non possiamo raccontarci una storia diversa

    • Edoardo scrive:

      Caro Maurizio, forse tu non hai capito bene, nessuno qua si aspetta di andare in CL con un nuovo allenatore, ma forse con un Iachini certe figuracce (tante) le avremmo evitate, capisci il concetto? Giampaolo dice che a lui piace il rock e non vuole suonare il liscio, benissimo, ma il rock bisogna saperlo suonare bene altrimenti la chitarra elettrica è meglio che la lasci a casa nella custodia e fai qualcos’altro, insomma ci vuole coscienza dei propri mezzi e dei propri limiti, non ci si può ostinare a fare cose che non funzionano solo perché piacciono e basta, qui stiamo parlando di calcio professionistico e non amatoriale eh…

    • Stefano_1970 scrive:

      Centroclassifica é una definizione che significa tutto e niente…. Lo scorso anno 54 punti e 10o posto… Sotto Sassuolo a 43 e quartultimi. A 38 credo.

      Se questo é un anno da centroclassifica a 40-45 punti una qualche domanda qualcuno dovrebbe far(se)la

  87. Daniele da Rapallo scrive:

    Giampaolo è un allenatore medio : con ottime caratteristiche mediate ad altre cattive.
    Ma se fai un progetto con lui, allora devi fare un mercato buono per fare rendere il suo modulo. Se infarcisci la squadra di giocatori che è costretto a forgiare fuori ruolo è già un primo errore. Poi i giocatori vanno scelti oltre che per caratteristiche tecniche anche per caratteristiche morali. E’ un modulo già di per se dispendioso e gran parte dei ricambi non sono di fatto ricambi.
    Bisogna essere buoni a fare mercato e costruire le squadre con budget bassi, per di più se vuoi continuare a fare plusvalenze. Per ora ci è rimasto Andersen e poco altro,come plusvalenza netta. Un altro potrebbe essere Berezinsky, dio non voglia.

  88. Jetta scrive:

    Dichiarazioni d’amore per la Samp da pelle d’oca da parte del mister.

  89. Joe Kidd scrive:

    Incomprensibile come questo allenatore sia osteggiato qualunque cosa dica o faccia.
    Leggo qualche forum tipo Bucanieri e trasecolo, uno stillicidio senza senso.
    Si guarda il pelo ignorando la trave che è la chiave di conprensione dei nostri campionati anonimi.
    In queste condizioni – stravolgimenti annuali/semestrali di rosa, depauperamento progressivo, mercato perenne – più di questo non so cosa si possa pretendere.
    Giampaolo non è chiaramente un allenatore top, altrimenti allenerebbe altrove e se pensate che al suo posto possano prendere nomi alla Prandelli sognate di brutto …posto che se anche venisse Allegri con questo materiale umano cambierebbe poco.
    Ha dei limiti ma ha anche pregi e allena una rosa che è stata pesantemente indebolita..o pensavate che con Ekdal per Torreira e Defrel fermo da 1 anno potessimo migliorare?
    E pensate realmente che un cambio di modulo a seconda delle situazioni, che solo le prime 3 possono permettersi di fare, potrebbe trasformare giocatori modesti in assi?
    Capirei cambiare allenatore con una rosa competitiva che renda meno rispetto al proprio valore, ma se pensate che questa Samp valga anche il 6 o 7 posto siete in malafede.
    La Samp vale la testa della parte destra, non di più salvo miglioramenti qualitativi della rosa nel prossimo mercato.

    E sono sicuro che non si possa migliorare con l’esonero ma occhio che si può anche peggiorare.

    • Edoardo scrive:

      Caro Joe, io dico soltanto che giochiamo bene 1 partita, 3 così così e 5 malissimo, il più delle volte io mi addormento davanti alla TV (quando non vado allo stadio) e poi mi risveglio alla fine con 4 o 5 pive nel sacco (!), come dici tu la rosa è quel che è e la dirigenza pensa solo a fare plusvalenze e basta, ma anche il mister secondo me ci mette del suo ostinandosi con un modulo inadatto alla bisogna, nessuno getta fango su nessuno, questo è un blog per discutere, si cerca solo di fare delle critiche logiche e costruttive, io poi ho sempre motivato i miei post con ragionamenti articolati e credo sempre con educazione rispettando anche chi la pensa diversamente da me, io ti dico la verità a gennaio un cambio con Iachini lo avrei fatto di corsa, ma così tanto per fare allora è meglio tenerci Giampaolo fino a giugno e dopo che la dirigenza faccia finalmente chiarezza e si dimostri coerente anche verso i tifosi che al giorno d’oggi conteranno pure poco ma il cuore ce lo mettono sempre e il biglietto comunque lo pagano…

  90. Matte Genovese scrive:

    La dichiarazione di GP a proposito degli Stones è da delirio !!! Probabilmente il Ferrero ha la sua buona influenza sul mister anche nel modo di esprimersi….. La mia linea di contestazione contro dirigenza ed allenatore prende sempre piu forza e convinzione.. Rimango solo per la maglia.

  91. aston scrive:

    Mi pare superfluo commentare le dichiarazioni di Giampaolo in merito al cambio di modulo. Gli accostamenti musicali mi paiono un po’ azzardati. Mi pare che non ci siamo. Va beh…

    a.

  92. Tito Marassi scrive:

    Ma ragazzi,il primo anno di Giampaolo era di comprensione ambientale,il secndo anno era di Adattamento,il terzo anno..11 punti in meno dell’anno prima gia’ nel girone di andata..come si puo’ definire questa fase?Si,Toto direbbe.”Non ha capito una beata mazza e ricomincia daccapo”

  93. Maurizio.Michieli scrive:

    Per EDOARDO: battere Juventus, Napoli, Roma, Inter, Milan e vincere tre derby su quattro con questi giocatori per me è rock. Con lo stesso livello di giocatori con Zenga e Montella abbiamo rischiato la serie B. Con Iachini probabilmente certe imbarcate non sarebbero mai arrivate, così come pure certe affermazioni importanti. E’ scioccante di come, quando si parla di Giampaolo, si vedano invece solo le cose negative. Evidentemente, in tutta Italia, si sono messi d’accordo per concordare sul fatto che Giampaolo sta facendo mediamente bene e con questa politica societaria è il miglior allenatore possibile. Detto questo, avanti un altro. E per il bene della Sampdoria speriamo faccia meglio. Io sono ancora terrorizzato da Delio Rossi, Zenga, Montella, Atzori, Cavasin, Di Carlo. L’unico che ha fatto bene, Giampaolo a parte, è stato Mihajlovic eppure ai tifosi non piaceva neppure lui. Misteri del calcio. Illuminatemi.

    • Edoardo scrive:

      Caro Maurizio, rispetto la tua opinione ma non mi trovi d’accordo su diverse cose, fare rock per 2 o 3 mesi e poi prendere batoste per il resto dell’anno ti piace? Secondo me un allenatore dovrebbe dare più equilibrio e più continuità di risultati, io preferirei pareggiarne qualcuna di più ed evitare certe figuracce, ti ripeto per me Iachini e Mihajlovic sarebbero sicuramente degli allenatori più adatti per il nostro target, questo è il mio pensiero da semplice tifoso ed ex-sportivo di livello amatoriale, poi su Delio Rossi, Zenga, Montella, Atzori, Cavasin e Di Carlo ti do pienamente ragione, ma ciò non cambia di una virgola la mia idea su Giampaolo…

    • Marco scrive:

      Infatti tutti allenatori che o non allenano più o allenano squadre di categoria inferiore.

      Le principali colpe sono della società, in particolare quest’anno che ha fatto un mercato disastroso, con Sabatini che non è un profilo adatto al nostro club.
      Junior Tavares il suo colpo e i quasi fenomeni Mbia e Jandrei hanno fatto marameo.

      Ma Giampaolo ha difficoltà nel leggere le partite, schiera 2 diffidati e dopo l’ammonizione di Linetty toglie per paura Praet.

      Quando è chiamato a fare il salto di qualità fallisce, poi non credo che la SAMPDORIA valga il decimo posto o anche meno.

      Se ci arriviamo e restiamo in serie A va bene, ma definirlo un ottimo allenatore è ardito.

    • Stefano_1970 scrive:

      Miha bravo a imbastire le partite ma “debole” nel reagire alle contromosse degli avversari dopo l intervallo.

    • Bobo90 scrive:

      a me quello che interessa è prendere meno imbarcate possibili. e soprattutto non prenderle contro nostre dirette avversarie o inferiori. vincere contro napoli, milan, roma deve essere un di più. se si riesce godo. se non ci riesci ma riesci ad arginare l’emorragia ci sta. non è contro di loro che dobbiamo vincere ma contro tutte le altre (che sono il maggior numero) almeno ci devi provare facendo una buona figura (calcolando che le giornate storte capitano a tutti). cominciando dall’anno scorso GP ha dato ampia dimostrazione che con le piccole e le pari livello spesso perde. non vedo cosa ci sia di male ad ammetterlo. dicendo questo non è che si assolve la proprietà da una gestione discutibile della società, soprattutto dal punto di vista del mercato (sia in entrata che in uscita). non è che avanzando critiche a GP si assolve la proprietà dalle proprie colpe. per quanto mi riguarda hanno il 50% di colpa.

    • Sand66 scrive:

      Secondo me Giampaolo ha prodotto il massimo lo scorso campionato quando è stato in zona Europa per gran parte della stagione, la sua idea di calcio si conosce, nel bene e nel male, la società doveva andare diretta su De Zerbi che per tipologia di gioco e mentalità poteva considerarsi una continuità (con un allenatore più ambizioso e concreto) non lo ha fatto per motivi economici (due allenatori a libro paga) e si è accontentata (comunque GP molto meglio di tanti altri) quindi le colpe sono principalmente della proprietà, non parliamo poi del mercato.
      Sul battere le grandi, posso essere anche d’accordo, però alla fine se non capitalizzi questi risultati facendo punti con le più deboli restano gioie estemporanee fine a se stesse che a fronte di imbarcate clamorose lasciano l’amaro in bocca.
      Sui risultati che derivano solo dai giocatori non sono d’accordo, lo scorso campionato siamo stati nelle zone alte per tre quarti di campionato e non è che avessimo in rosa fuoriclasse, con Del Neri quarti e con Mazzarri finale di Coppa Italia controllate oltre al Pazzo e Cassano chi c’era in formazione, l’Inter per anni comprava tutti i migliori senza vincere niente e la prima Juve di Conte non era superiore al Milan, Inter e Roma di quell’epoca però vinse il campionato.
      Dopo tutta questa filippica ammetto che cambiare ora tanto per cambiare non ha senso ma a fine stagione sarebbe bene pensarci.

    • Martino Imperia scrive:

      Caro Micheli non si faccia trascinare dal vento, che a ben vedere è solo una brezza effimera, che cambia per giunta spesso direzione.

      Gli odiatori di Giampaolo sono pochi, sempre gli stessi, rumorosissimi.

      Io non gli darei corda più di tanto assecondando idee senza prospettiva di cambi in corsa a caso con allenatori ipotetici. (mediocri e peggiori)

      Troppo fresca è la lezione di Montella osannato a furor di popolo (i soliti pochi ma rumorosi) e quasi ci lasciamo le penne.

      Che per far contenti pochi convintissimi di un punto di vista che potrebbe esser sbagliato, si vada contro una maggiornaza di tifosi più cauti e, per me, più equilibrati , è un errore gravissimo che non bisogna ripetere.

      Non me ne importa nulla di scoprire ex post, dopo aver tagliato la testa ad un capro espiatorio, che magari è stato fatto un errore frettoloso ragionando con la pancia e non con la testa.

      I nervi saldi e le buone ragioni vanno fatte valere ora.

  94. ROBY LEVANTE scrive:

    @Maurizio Michieli

    Credo che sia una questione che non ha nulla a che vedere con le capacità , il gioco del calcio e come tratta i suoi giocatori.

  95. ROBY LEVANTE scrive:

    @ Maurizio Michieli

    Ovviamente sto parlando di Mihailovic.

  96. Solosamp1946 scrive:

    Maurizio condivido pienamente…Su Sinisa a mio avviso sono pesati gli ultimi mesi gestiti malissimo nonostante una rosa di buon livello

  97. Luigi scrive:

    Provo a dare una tua risposta alle tue affermazioni Maurizio: Delio rossi era già sul viale del tramonto infatti dopo di noi il nulla Zenga una scommessa lo sai già di Carlo scusa chi è costui bastava guardare il curriculum montella in effetti è stato un flop non previsto mentre Mihajlović male non ha fatto essendo di natura uno zingaro errante in senso buono ha scelto altre strade la sua carriera dice qiesto. Rimango dell’opinione che con la rosa che ha l’attuale mister con uno “normale” come maran o quello della SPAL otteresti gli stessi risultati di Giampaolo questa è la mia sensazione

  98. Luigi scrive:

    PS correttore maldestro chiedo venia per la scrittura non corretta

  99. Fabrizio scrive:

    Caro Maurizio quello che voglio dire è che con i tecnici sopracitati verissimo ne abbiamo viste di cotte e di crude, ma non è possibile che lui sia cosermetico di non preovare a cambiare mai anche durante la partita, anche x dire su un calcio d angolo contro quando è sicuro che ci sarà un avversario a colpire dentro la nostra area indisturbato visto che noi il contatto con l avversario lo evitiamo! Dai Maurizio una cocciutaggine cosi non si era mai vista nemmeno quando giocavamo e ci allenavamo insieme al Baiardo leva 65-66 con mister Zafferani e Primo Quintavalle….che erano 2 belli tosti!!!! Ricordi? E comunque io sto derby lo vedo,,,,,,,,,,,,,,,,,,,me la faccio addosso ogni volta che passano la metà campo Loro davanti hanno 2 forti e secondo me sono favoriti arrabbiati vogliosi..noi? Manco li marchiamo…..

    • Faso scrive:

      Per quanto riguarda il derby lo prevedo abbastanza brutto con due squadre in crisi, paurose di perderlo più che vogliose di vincerlo.
      E’ vero loro davanti hanno due buoni, ma il resto?
      Purtroppo hanno dalla loro la legge dei grandi numeri perchè giocano in casa e gli ultimi 5 derby in casa sono sempre stati battuti, pertanto firmerei per un pareggio…

  100. robmerl scrive:

    Maurizio, la tua visione è senza dubbio equilibrata e ponderata – non risente dell’emotività del tifosame.
    Esonerare GP senza avere in tasca un’alternativa adeguata sarebbe un azzardo- è vero. Però pretendere che sappia leggere le partite cambiando modulo in corsa e che abbia in rosa due ali vere anziché 3 o 4 trequartisti sarebbe legittimo, anzi doveroso. Quali che siano le ambizioni della società, le alternative tattiche devono far parte del bagaglio di un allenatore di serie A. Poi magari perdi lo stesso, però ci hai provato. Personalmente non riesco a concepire una formula di gioco che non preveda i cross e che imponga la marcatura a zona anche sulle palle inattive. E sono uno che al massimo potrebbe allenare la squadra di un oratorio!
    PS. I sommi Rolling Stones lasciamoli nel loro Olimpo musicale. A GP dico amichevolmente. “Scherza coi fanti e lascia stare i santi”!

    • P.SOLARI scrive:

      Su, era una metafora …. come paragonare pesto con basilico e quello che certi fanno con il prezzemolo o rucola ( ORRORE !!!! ) . Basta.
      Non e’ il caso di fissarci su queste piccolezze, abbiamo gia’ da discutere sul fattore tecnico, no ?

  101. Maurizio.Michieli scrive:

    ROBMERL, sono d’accordissimo con te: migliorare è sempre possibile e talvolta si riesce a farlo cambiando modulo. Ma io penso che siano fondamentali i giocatori. Talvolta la Samp gioca con il 4-3-3, magari in corso d’opera, con Defrel e Caprari più larghi e Quagliarella centrale. Ma non è che Caprari se lo sposti di 15 metri diventa Cristiano Ronaldo, solo questo vorrei dire. Io non è che mi sono invaghito di Giampaolo, lo dico anche a FABRIZIO (bei tempi, ciao!), ma non ho tutte le certezze che avete voi. La qualità dei giocatori è importante, più degli allenatori. Se dall’epoca d’oro in poi, nessun allenatore della Sampdoria è mai andato oltre determinati risultati è perché erano allenatori tutti scarsi o perché i calciatori erano e sono di livello inferiore, a volte molto inferiore? Ripeto: un tifoso una sera ha inviato a Derby in Terrazza la foto della Samp 1991-1992 e ha parlato di analogie con la formazione di Giampaolo. Questo mi ha fatto riflettere molto su come da tifosi (mi ci metto anche io, per carità) non si vedano le differenze, perché siamo sempre animati e accecati da quello che vorremmo non da ciò che siamo veramente. Poi ognuno ha i suoi gusti, ci mancherebbe altro. A me va bene prendere qualche imbarcata e battere Juventus e Napoli, altri preferirebbero più equilibrio (i famosi pareggi, avete scritto) e va benissimo. Ma pensare di battere Juventus, Napoli, Roma etc e poi di fare anche pareggi e quindi arrivare terzi o quarti, mi sembra un giochino in cui vince sempre solo chi la spara grossa. Abbraccio a tutti.

    • Aston scrive:

      Giampaolo ha usato il 4.3.3 una volta a san Siro con il Milan di Montella a partita in corso. Tra l’altro abbiamo vinto e giocato bene. Stop. Gli altri non sono 4.3.3 e non ci si avvicinano nemmeno.

    • Marco scrive:

      Se 7 gol dalla Lazio 5 da Inter 4 da Juve, Lazio , Crotone,Roma,Torino,Udinese

      li avesse presi, tanto per citarne uno Del Neri, sarebbe non sulla graticola ma già cotto mangiato e digerito.

      I giudizi non sono mai obbiettivi ma soggettivi.

      Ognuno la vede a modo proprio, ad esempio, per me potrebbe anche prenderne 11 dal cagliari, basta che poi chiuda sesto o settimo in campionato, invece chiudere dal decimo posto in giù è fare il minimo indispensabile .

      Nelle ultime 2 partite la squadra sembrava veramente seduta, spero di sbagliarmi e di vedere un inversione di tendenza, cambiare in corsa è sempre un rischio.

      • Matte Genovese scrive:

        Marco , io credo che GP sia arrivato, parere mio personale, l involuzione della squadra mi sembra molto preoccupante, e ho paura che qualke giocatore si sia stufato e cominci a remare contro….. spero solo di sbagliarmi !

    • Edoardo scrive:

      Caro Maurizio, stasera a Gradinata Sud Corrado Tedeschi ti ha ribadito gli stessi concetti che io sto esprimendo da mesi qui sul blog, il gioco della Samp è noiosissimo e il più delle volte improduttivo, sforzarsi a tutti i costi di fare il gioco alla Guardiola senza giocatori forti non serve a niente e non porta da nessuna parte, per la prima volta pure Arnuzzo pareva d’accodo con questa analisi, forse domani nevicherà…

      • Bobo90 scrive:

        @Edoardo

        oh meno male! pensavo annoiasse solo me!

      • petrino scrive:

        c’ e mancato poco vista la temperatura.!!!!!!!!
        Paragonarlo a Guardiola e’ un’ affronto per guardiola.
        Giampaolo e’ un’ allenatore che ,salvo rarissimi casi, fa un gioco da latte alle ginocchia, va bene per squadre di media classifica ,.
        Il suo curriculum lo testimonia
        All’ attuale dirigenza va benissimo, valorizza i giovani che poi vengono venduti.
        Ha un’ idea del calcio di tipo burocratico.
        Difatti cambia un difensore per un difensore, un’ attaccante per un’ attacante.
        La fantasia non e’ il suo forte. Anzi ne rifugge come la lebbra..

  102. Tito Marassi scrive:

    Va bene..allora cosa andiamo allo stadio a fare?Scudetto impossibile,qualificazioni uefa impossibili,Coppa Italia impossibile,facciamo i caroselli a De Ferrari per celebrare le salvezze??Tutto questo ha prodottom 5.000 abbonamenti persi in 4 anni,volete continuare cosi’?Benissimo..tra poco a vedere le partite ci andranno pochi intimi..uccidere i soni e’ reato!Io penso invece che sia possibile battere Juve,Napoli e roma..la Samp il napoli lo ha giaì battuto qyest’anno e per 3-0

  103. Renato Molassana scrive:

    Lerggendo icommenti pessimistici del moderatore..viene voglia di attaccarsi alla canna del gas..io non la penso cosi’,penso che la Samp (per bacino e pedigree)possa competere ad armi pari perlomeno con Toro,Atalanta,Lazio..purtroppo sono nni che la coppa Italia(fiore all’occhiello di Paolo) non veine nemmeno giocata,disputata con formazioni imbottite di riserve come fosse un inutile fastidio di cui liberarsi il piu’ presto possibile.Vorrei ricordare a tanti che,l’umile Gigi Del Neri)ci porto’ in preliminari champions..benissimo c’erano Cassano e Pazzini ma in quella squadra c’erano anche mediocri pedatori come Castaldello,Lucchini e ziegler…bisogna credere nella vita,se non crediamo non riusciamo…”Sii affamato e sii folle: devi trovare quello che ami. Steve Jobs”Se non avesse pensato cosi Steve quando in un garaga assemblava i primi pc..non sarebbe mai diventato Steve

  104. Matte Genovese scrive:

    Comincia la settimana della passione !!! Vada come vada, ma vorrei vedere una Samp cattiva e grintosa. Non chiedo altro, Forza Ragazzi !!!!

    • P.SOLARI scrive:

      Purtroppo quelli grintosi che “picchiano” non li avremo, e forse pure Ekdal …… non si parte bene .

  105. NYC scrive:

    mah secondo me Micheli ha ragione, con questi giocatori e questa societa’ fare meglio e’ davvero difficile , l’unico vero miracolo e’ l Atalanta che non credo sia cosi piu’ forte della Sampdoria ( ultimi 3 successi blucerchiati) diciamo dello stesso livello ma che nello stesso arco temporale ha conseguito risultati migliori .

    detto cio’ non ha vinto neppure lei un belino cosi come Fiorentina / T’orino / Cenua / Sassuolo squadre della nostra fascia per cosi dire chi piu’ Fiorentina chi meno Cenua.

    • Bobo90 scrive:

      come società la Dea ci dà tre piste di distacco! basti sapere che il loro presidente Percassi è immischiato con la Starbucks che sta aprendo (e aprirà) punti vendita in giro per l’Italia. altro che Ferrero e le sue sale cinema all’asta…

  106. Rudy scrive:

    Scusa Maurizio ma trovo la tua visione assolutamente inibitoria,i sogni lasciali volare,il tuo accanimento a difesa di un pesonaggio ottuso,talebano e integralista mi stupisce..nella vita solo gli idioti non cambiano opinione..la Samp non puo’ giocarsela alla pari con le prime ..PRENDE IMBARCATE!!Il mister o maestro e’ specialista di imbarcate.Se Giampa perde il derby, dopo tre sconfitte consecutive,dovra’ rifuggiarsi sul gran sasso nella sua terra natale per sfuggire agli improperi che gli saranno riservati

  107. Luca scrive:

    Scusa Maurizio in parte hai ragione ma potresti spiegarmi perché l’Atalanta prende poche imbarcate ( anzi forse ne prende un paio a stagione contro le ns 6/7) e batte anzi a volte umilia le grandi ( vedi l’Inter) o almeno se la gioca e a parte Ilicic ( e qui ci sarebbe da aprire un libro…) Gomez e forse Zapata ( che peraltro era nostro) non mi sembra che abbia grandi nomi anzi ogni anno 2/3 giovani sconosciuti vengono fatti esordire ! Non ha la ns storia , il nostro tifo e i nostri abbonati ( seppure la differenza si e’ assottigliata) eppure riesce a mantenersi in alto ! Ecco perché noi non potremmo pretendere quanto senza passare per sognatori o illusi ?

  108. petrino scrive:

    basta leggere le dichiarazioni di ferrero su Quagliarella per capire la filosofia della societa’.
    Sembra di capire dal tono del discorso che per rinnovare il contratto proporranno una cifra ben inferiore all’ attuale, anzi magari sara’ gia’ stata proposta.
    Ed entro gennaio va rinnovato, altrimenti e’ svincolato a giugno.
    Difatti dice anche che se vuole andare, non accontentandosi dell’ importo, puo’ andare.
    Sembra che non gliene freghi nulla.
    Mica che prendono una punta in salute!!!!
    Fanno giocare la fotocopia di fornaroli.
    Finche ‘ la gente beve……………..

  109. Maurizio.Michieli scrive:

    Per RUDY: grazie per avermi dato dell’idiota :) prendo e porto a casa. Per RENATO MOLASSANA: guarda che io la penso come te, la Sampdoria dovrebbe competere con Atalanta e Torino. Hai centrato il punto! Ma Atalanta e Torino, ad esempio, sono società che vendono, certo, ma puntano anche su qualche elemento di valore, trattenendolo a lungo: Papu Gomez, Ilicic, Belotti, Baselli. Uno zoccolo duro valido è fondamentale, la Sampdoria invece cambia tutto o quasi ogni anno (quest’anno “solo” la spina dorsale della squadra: portiere, difensore centrale, regista e centravanti). Caro SANDRO, cosa odono le mie orecchie!!! Come sono Giampaoliano oggi, ero Mazzarriano allora. E venivo preso in giro. Per poco vinciamo la Coppa Italia sì con Cassano e Pazzini, ma anche con altri giocatori di medio basso livello. Eppure, Mazzarri è odiato, vituperato, schernito e deriso dai sampdoriani. Proprio come oggi Giampaolo. Ho sentito osannare “Bruno Bruno” (per tal Fornaroli, andate a vedervi la carriera) e solo veleno per Mazzarri. Almeno Giampaolo ha estimatori nella Sud, ma altrove, anche qui, quasi nessuno. Come oggi rimpiangi Mazzarri, rimpiangerai Giampaolo. Vedrai. Anche se spero di sbagliarmi con tutto il cuore poer il bene della Sampdoria. Per LUCA: l’Atalanta ha in panchina il miglior allenatore italiano, non c’è dubbio. Mandato via, peraltro, da una larga parte dei tifosi del Genoa… Meditate, meditate… Caro EDOARDO, difatti non concordo nemmeno col mio amico Dado Tedeschi. Ciò non significa che io non lo faccia parlare oppure che lui abbia ragione. Questione di opinioni e punti di vista. Io, quanto a divertimento, mi sono divertito molto più con Giampaolo che con almeno quattro o cinque allenatori che lo hanno preceduto. Poi è ovvio che il suo gioco funziona se praticato ad alti ritmi, come nella prime giornate. Appena il ritmo scende, diventa barboso, questo è indubbio, La perfezione non esiste.

    • Stefano Rissetto scrive:

      ai detrattori di WM ricordo i rigoristi a segno nella finale di Roma: Palombo, Accardi, Gastaldello, Delvecchio e Pazzini. Trova l’intruso ;)

    • Edoardo scrive:

      Carissimo Maurizio,

      io capisco quello che tu vuoi dire, l’idea di gioco propositivo di Giampaolo è ammirevole e qualche partita l’abbiamo pure azzeccata (in verità molto poche), ma se Sala e Linetty ti sbagliano 4 passaggi su 5, Praet non riesce 1 volta a saltare l’uomo e andare in porta e Caprari non ci dà neanche in una casa, Ramirez e Defrel ne azzeccano anche loro 1 su 5 quando va bene, ma con gente così come puoi solo sperare di fare il gioco del Barcellona? Io è questo che contesto al nostro mister, siamo troppo grammi per fare il gioco all’olandese e difatti prendiamo una barcata di gol e davanti tiriamo in porta al massimo 2/3 volte a partita quando ci va bene, su questo bisognerebbe un po’ riflettere a mio giudizio, poi è vero che la classifica è ancora accettabile e Quagliarella spesso ci toglie le castagne dal fuoco vista con la sua classe ed esperienza, ma consideriamo anche che il livello dell’attuale Serie A è ridicolo: 1 squadra inarrivabile (gli zebrati), 2 che giocano benissimo pur non avendo fuoriclasse (il Napoli e l’Atalanta), le milanesi e le romane che sono buone squadre ma niente di più e dopo c’è il vuoto più totale, dunque secondo me con uno spartito un po’ più versatile e sparagnino qualcosa di meglio si potrebbe pure fare, questa è la mia modestissima opinione, ma insomma adesso arriva il derby e sarà un’ottimo banco di prova per vedere se almeno con una squadra modesta come il Genoa riusciremo a fare una partita quantomeno apprezzabile, io sono molto curioso di vedere cosa succederà…

      Con stima e simpatia e… SEMPRE FORZA DORIA, AVANTI MARINAI!!!!!!!!!!!!!!!

      Ciao e buon lavoro…

      Edoardo

    • P.SOLARI scrive:

      Concordo in toto con il moderatore.

  110. Luigi scrive:

    Ha ragione chi mi ha preceduto l’unico motivo che mi fa frequentare Marassi è l’amore per la maglia il resto caro Maurizio è noia. Noioso il gioco di un’ uomo fortunato che allena la Samp un proprietario che ha rovinato un’ambiente ottimo, una tifoseria tiepida come la squadra trasmissioni soft mai con un po’ di pepe i romani hanno fatto fuori la presentazione della squadra Samp TV persino i procuratori sbandierano ai 4 venti che la Samp è una società che vende, qio non si tratta di piazzamento finale in classifica ma di ricreare un gruppo che non esiste più a tutti i livelli.

  111. vincenzo scrive:

    Complessivamente la Samp è superiore al Genoa e razionalmente dico che dovrebbe vincere ma ho il presentimento, quindi discorso puramente irrazionale, che andiamo incontro a un 3 a 1.. . (non inveitemi contro…..)
    Detto questo: da adesso sarebbe meglio pensare a riempire i posti rimasti invenduti per il derby di domenica.
    Per quanto riguarda gli accostamenti ad altre squadre concordo, però l’Atalanta merita una riflessione a sè: per i risultati non ha la nostra storia ma ha un tifo unico per passione e numero rapportato agli abitanti e, soprattutto la squadra è un tutt’uno con la città dove, ancora oggi in diversi bar anche della provincia c’è la foto della “Bergamasca” appesa ai muri (come ai vecchi tempi!); inoltre teniamo presente che è solo a 50 km da Milano.
    Sull’allenatore hanno ragione un po’ tutti: è come il bicchiere pieno a metà: personalmente se fosse stato ancora allenatore avrei puntato su Bagnoli, grande in campo e fuori (non dimenticherò mai quel derby dove dovevamo vincere con il pallottoliere e prima della partita aveva espresso il suo parere contro una gradinata intera.. UNICO!.
    Per quanto riguarda Quagliarella ho letto…probabilmente siamo ai titoli di coda come per Andersen ma io penso sempre e comunque solo alla maglia, quella maglia che domenica scorsa ho indossato con fierezza per tutti i 42 km della Liguria Marathon da Loano a Savona dove mi sono reso conto che ci sono tanti sampdoriani e che indosserò anche alla maratona di Genova comunque vada il derby!.. .

    Forza Sampdoria ovunque tu sarai ovunque io sarò!!!

    (scusate la disgressione podistica ma alla passione non si comanda…)

    • Edoardo scrive:

      La maglia sopra a tutto, questo è verissimo, bravo!!!!!!!!

    • Matte Genovese scrive:

      non credo che la Samp sia superiore al genoa, e non credo che il risultato sia 3 a 1 …. Detto questo vincera chi crede di piu nei propri mezzi, e sara fondamentale la rabbia agonistica dei giocatori, visto che nella stracittadina , le motivazioni dovrebbero arrivare gia da sole, senza che il mister ci metta del suo piu di tanto….. Tutte e due vengono da tre sconfitte consecutive, il gioco e pessimo, i giocatori sono abbastanza mediocri ambedue le parti, la contestazione credo sia elle porte ( e lo spero ) in caso di sconfitta come pure le relative panchine… che dire derby, dei disperati come non mai gia da un po di tempo, ma allo stesso tempo forse ancora piu affascinante, sopratutto per la posta in palio che a sto punto credo valga moltissimo….., quindi dico io , o vittoria o morte !!!! Forza Ragazzi.

  112. Maurizio.Michieli scrive:

    Un saluto all’amico e collega Stefano RISSETTO: vediamo quanti azzeccano la risposta… P.S. Il Corriere dello Sport ha scritto che Ferrero sta trattando Ibrahimovic per sei mesi, da gennaio a giugno. Cosa ne pensate?

    • Sand66 scrive:

      Si, ed io sto trattando cene e dopocena con Charlize Theron…

    • moussa dembele' scrive:

      Se sono vere le cifre che girano, 2m per 6 mesi (netti lordi Boh. .) Io li investire nell’acquisto di un attaccante di proprietà.

    • Edoardo scrive:

      È stato un grande campione (nonostante il caratteraccio), ma a 37 anni siamo sicuri che può ancora fare la differenza in Serie A? Comunque un centravanti di peso col fiuto del gol ci servirebbe come il.pane…

    • Matte Genovese scrive:

      Credo che se andasse in porto l operazione Ibra sarebbe un colpo fantastico, in primis per il valore del giocatore che tutti conosciamo, colmerebbe quello che manca alla Samp ora come ora in fase di attacco e non solo, e secondo ma non meno importante potrebbe portare un aquisto del genere quella botta di entusiasmo nell ambiente che manca ormai da troppo tempo…. quindi io sarei veramente entusiasta dell arrivo di Zlatan, ma nn credo cmq sia facile, visto l interessamento del milan…

    • robmerl scrive:

      Mi vengono i brividi pensando al precedente di Eto’o: se facesse bene e se ne andasse dopo sei mesi ci lascerebbe nel rimpianto; se facesse male sarebbero soldi buttati nel cesso. Meglio il più anonimo (e molto più giovane) Oberlin!

    • andrea_samp scrive:

      risposta al quesito di Rissetto ..: x me Palombo ..l’unico ancora rimasto da allora , anche se aiuto allenatore .
      P.S. io c’ero a Roma quella sera ahimè Fantantonio ci tradì dal dischetto ..

      • Stefano Rissetto scrive:

        Ma no, intendevo “l’intruso” nel senso di quello che davvero tirava i rigori in mezzo a una brancata di avventizi, e l’intruso ovviamente era Pazzini.
        Palombo, Accardi, Delvecchio e Gastaldello certo non erano specialisti dal dischetto.
        Scusa se mi sono spiegato male!

    • Solosamp1946 scrive:

      Che non sarebbe male anzi…anche se ormai è vecchio è sempre un grande giocatore…Ma allo stesso tempo non penso che verrà mai

    • petrino scrive:

      Magari !!!!!!!!!!!!!! Ma mi sembra una bufala. Per 6 mesi vorra’ almeno 3 milioni netti, che e’ ben al di sopra di qualsiasi budget.

    • Daniele da Rapallo scrive:

      Rispondo che un leone, anche se vecchio, è pur sempre un leone.
      Averlo per sei mesi, sono convinto, che farebbe divertire e sarebbe intrigante dentro e fuori dal campo. Ovviamente è un’operazione priva di logica se non mediatica e per riacquistare un minimo di credibilità facendo muovere lo spermatozoo blucerchiato.

      Investirei di più su un profilo giovane e forte per sostituire in futuro Quagliarella, ammesso che abbiano le capacità di scouting per farlo o vogliano spendere parte dei proventi.

  113. Henry scrive:

    Se Ibra lo prende Ferrero qui diranno che è un giocatore finito, un bidone,
    se lo prendesse Preziosi allora direbbero che è l’affare del secolo….

  114. Luigi scrive:

    Scusa Maurizio ma con quagliarella 36/37 e ibrahimovic simile anagraficamente non andiamo contro ad una incoerenza societaria dove l’impronta che si vuol dare è una politica giovanile? Dopodiché prima il business poi l’amore verso la squadra vero?…..

  115. Sand66 scrive:

    Per il derby mi viene in mente una battuta di Rocco Schiavone: “Questa è la giostra dei perdenti”, penso che sarà una partita brutta e giocata con una paura altissima e alla fine ci scapperà un pareggio.
    Bisogna stringere i denti e aspettare Ibra a gennaio e avremo risolto tutti i nostri problemi… già me lo vedo fare pressing alto per novanta minuti e raddoppiare fino a spolmonarsi… e dimenticavo applicarsi alla sua età ai movimenti cervellotici del nostro mister… restiamo con i piedi per terra.
    Forza Doria sempre e comunque.
    ps: Anche io sono stato Mazzarriano convinto e lo sono anche oggi che a Torino non è che stia brillando, apprezzo Giampaolo e la sua idea di calcio ma non riesce a gestire i momenti non sa quando spingere e non sa quando frenare e per questo non mi sento Giampaoliano.

    • Solosamp1946 scrive:

      Penso che non si tratti di saper gestire o meno i.momenti…siamo una squadra che nell era Giampaolo non ha mai avuto pericoli di classifica ( forse giusto all inizio il.primo anno) e di conseguenza non abbiamo nulla da perdere ( e nulla da guadagnare…la dirigenza in Europa non ci vuole andare)…quindi penso che lui voglia giocare sempre per vincere prendendosi il rischio di perdere…in 2 stagioni e quasi mezza senza guardare i numeri credo che la Samp abbia vinto e perso grosso modo lo stesso numero di partite…pareggiate pochissime…sono numeri ma abbastanza indicativi

  116. vincenzo scrive:

    Ibrahimovic?: tutti si permettono di parlare di Sampdoria così come fosse un fuori programma che si può così tradurre: dopo aver trattato determinate squadre seriamente possiamo divertirci un po’ a ruota libera…e il tutto si può collegare a quanto ha detto giustamente Luigi nel suo post.. .
    Comunque ricordiamo sempre che nel mondo dopo River Boca e Partizan Stella Rossa al terzo posto viene sempre il nostro derby e di questo dobbiamo esserne sempre fieri!!

    Forza Sampdoria

    p.s. derby per derby perchè non fare un sondaggio tra i sampdoriani sul derby River Boca: quale squadra preferite?, io il River anche se sfortunatamente è soprannominata la J… dell’Argentina…)

    • Solosamp1946 scrive:

      Boca tutta la vita ( anche se c è qualcuno che si racconta la favola del gemellaggio con il Genoa ahahahah)

  117. Marco scrive:

    Ci hanno detto no La Gumina Jandrei e gatto silvestro , perchè dovrebbe dire si Ibra?

FESTIVAL DEL GOL E DELLO SPETTACOLO

La Sampdoria reagisce subito alla sconfitta con l’Atalanta e a Reggio Emilia contro il Sassuolo cala una manita che profuma

LA LEGGE DEL (UN PO’) PIU’ FORTE

Scontro diretto doveva essere e scontro diretto è stato. In campo e nel tunnel che conduce agli spogliatoi, dove Gian

SEGNA SEMPRE LUI

La Sampdoria si riprende brillantemente a Ferrara i punti malamente persi in casa con il Frosinone e rimane in corsa

CAGLIAR… ELLA

Vittoria “doveva” essere e vittoria è stata. Contro un Cagliari falcidiato dagli infortuni ma ben messo in campo, la Sampdoria