IL VELENO NELLA CODA

23 set 2018 by andrea.lazzara, 208 Commenti »

Perdere così fa male, ma Sampdoria-Inter è stata tutto e il contrario di tutto. Blucerchiati bene, quasi benissimo per 35 minuti ma che non sono riusciti ad affondare il colpo che avrebbe messo alle corde la squadra di Spalletti; poi, fiato corto e Inter in ripresa anche a inizio secondo tempo. Per concludere il gran marasma finale tra gol annullati (uno, il più contestato, è stato però quello del primo tempo di Naingollan), colpi proibiti e un gol di troppo valido, quello di Brozovic. Peccato anche se credo che l’Inter non abbia, tutto sommato, rubato qualcosa: era una partita che poteva, comunque, tranquillamente finire in pareggio e, con un po’ di fortuna, anche nell’altro modo. Però quando hai una squadra imbottita di campioni, magari slegati e solisti e poi ti giri verso la panchina e puoi fare entrare Keita, Perisic e Borja Valero… Invece stavolta il povero Giampaolo non aveva, per esempio, attaccanti di scorta: e così uno straordinario Quagliarella e un pasticcione ma generoso Defrel hanno tirato la carretta per 90 minuti cercando di indurre all’errore Skriniar e compagni. La Sampdoria si è confermata, comunque, squadra solida dietro con un Audero sicuro, Bereszynski che quando sente aria di grandi sfide si carica, Murru che migliora, Andersen e Tonelli che hanno tenuto bene botta. In mezzo per il primo terzo di gara, le cose sono andate bene poi Linetty ha cominciato ad annaspare e Praet a girare a vuoto: infatti, nella ripresa, Giampaolo li ha sostituiti ma se Barreto si è confermato “usato sicuro” Jankto ha dimostrato di essere ancora un po’ un pesce fuor d’acqua. E poi Ramirez sempre a corrente alternata mentre dell’attacco abbiamo detto. Comunque la sensazione è che la squadra ci sia e che il lavoro del tecnico si inizi a vedere anche con i nuovi : contro Napoli, Fiorentina e Inter, non proprio squadre di seconda fascia, la Samp ha tirato fuori 4 punti e prestazioni importanti. Una consapevolezza di forza che, paradossalmente, deve servire più contro le avversarie di altro rango : e mercoledì sera a Cagliari, anche per tradizione storica sarà durissima. Perchè la Sampdoria, negli ultimi anni, ha buttato via sogni e speranze più che nei big match in quelle partite lontane dalle luci della ribalta e dunque deve dimostrarlo soprattutto in queste partite il benedetto “salto di qualità”. Se lo schiaffo al 93′ contro l’Inter sarà stato utile lo sapremo, prestissimo, tra poche ore: non bisogna perdere la bussola, il campionato è all’inizio ma queste prime partite servono per “indirizzarlo”. Quindi, testa a cuocere e mente alla sfida di mercoledì sera, che sarà tutto tranne una passeggiata di salute.

208 Commenti

  1. Paolo1966 scrive:

    Parafrasando un famoso striscione… Parolacce che volano libere…

  2. Paolo1966 scrive:

    Ramirez purtroppo è utile come pinne fucile ed occhiali sulla neve (e a me potenzialmente piacerebbe pure come giocatore) e Sala e’ entrato in tempo per fare il fallo da cui poi è arrivato il gol di Brozovic… tanto per fare il paio con l’errore che ha portato al primo gol della Fiorentina… (lui potenzialmente invece riabilita tanti terzini destri di prima categoria)… La squadra comunque c’è

    • Marco scrive:

      L errore di Sala è tutto di Giampaolo, granitico nel non voler mai mutare neppure di fronte all evidenza. Un colley o ferrari sarebbero serviti molto di piu.

  3. Fabio Gatti scrive:

    Lasciando perdere la sfortuna o la stanchezza, che comunque ci sono state, direi comunque un ottima difesa, un buon centrocampo, anche se Praet è in ovvio ritardo di condizione e Jankto non ancora inserito. In avanti, bisogna fare ogni tanto rifiatare Quagliarella, che questa sera non ha inciso, così come Defrel. Comunque ottimi fino ad ora quasi tutti (meno Jankto, che una volta inserito ci farà fare il salto di qualità), ma una menzione particolare per Ekdal. Non pensavo fosse così bravo.

  4. Fra Zena scrive:

    Sconfitta che brucia per come è arrivata, ma che può starci per quanto visto in campo. Ai ragazzi non si può dire nulla, l’impegno è stato massimo e tutti hanno dato tutto. Purtroppo la nostra rosa non consente di giocare ogni tre giorni, soprattutto se ci si mettono anche gli infortuni, anche perché il nostro gioco è estremamente dispendioso. La cosa che mi secca di più infatti è avere speso tantissime energie per una partita da 0 punti. Le prossime tre saranno decisive per definire il nostro campionato. Una cosa: ma il gol secondo voi è colpa di Audero? Secondo me non poteva farci nulla ma allo stadio alcuni dicevano il contrario

  5. Michele G. scrive:

    Peccato! Oggi non ho assolutamente nulla da rimproverare alla squadra, per impegno profuso ed anche bel gioco per gran parte del primo tempo. Ne usciamo a testa alta nel confronto con l’Inter, imbottita, come giustamente ha detto Andrea, di grandi solisti, uno dei quali ha, purtroppo, tirato fuori il coniglio dal cilindro. Peccato davvero! Ora sotto con il Cagliari, per ripetere il bel gioco fin qui fatto vedere, e il risultato dovrebbe arrivare.

  6. Massimo Pittaluga scrive:

    Ieri sera ero tutto sommato soddisfatto anche se perdere al 93 da sui nervi. stamattina mi girano molto. tuttavia alla squadra e al mr non si può imputare nulla. l’inter a mio avviso dopo la juve è la rosa migliore della serie A. ha forza fisica tecnica e tanti cambi di qualità. ieri poi a gianpaolo mancavano tre attaccanti come saponara caprari e kovnacy e non ha potuto obbiettivamente cambiare passo quando sarebbe stato necessario. sarebbe bastato a mez’ora dalla fine avere un caprari arruolabile per 30 min o un saponara o anche il polacco per defrel per poter dare una scossa . gianpi ha potuto solo contenere perchè cambi per svoltare non ne aveva ma la squadra ha retto e giocato a viso aperto. peccato solo per il risultato che se si guarda la partita ci può stare ma ci poteva stare anche il pareggio. detto questo spalletti si gira in panchina e può mettere dei campioni come perisic e keita e borja e non solo. combattere 95 minuti con squadre così è dura ma sono convinto che se avesse avuto almeno caprari o saponara da poter cambiare avremmo visto un finale diverso. mi sono piaciuti molto i difensori tutti specialmente viste le perplessità murru che sembra crescere. nel mezzo tutti bene ma a mio avviso ekdal su tutti per continuità. davanti bene quaglia ma anche tanto impegno di ramirez e defrel. ecco se l’ultima mezz’ora avessimo avuto il cambio per ramirez tra le linee e solo uno tra caprari e saponara disponibile credo l’inter avrebbe avuto difficoltà ma non erano disponibili. partita che abbiamo perso ma che abbiamo ben giocato.

    • Marco scrive:

      Abbiamo giocato bene per 30 minuti, le partite durano 90.
      Giampaolo potrebbe anche modificare qualcosa a partita in corso, invece non lo fa mai, con la squadra alle corde perché mettere sala e non colley o vieira ?

      Abbiamo fatto di tutto per perderla nel finale.

      • Massimo Pittaluga scrive:

        marco non sono del tutto d’accordo. gianpaolo non aveva cambi per mettere on difficoltà l’inter e quindi ha messo due centrocampisti a sostituire i due che si erano spompati poi avesse potuto mettere un attaccante fresco li avresti potuti mettere un po più dietro invece a circa 20 25 dalla fine defrel e quaglia erano in difficoltà. di la a ns terzini stanchi mette persic e keita e ti punta sempre. io non so cosa giampaolo potesse fare di tanto diverso forse mettere un centrale in più ma a quel punto avrebbe dovuto mettere a 5 la difesa e fare le barricate. io ho visto anche la samp giocare nella ripresa anche se la differenza in alcuni giocatori con l’inter ha fatto la differenza ma criticare squadra e mr in questa partita lo trovo ingeneroso. ora a cagliari ns bestia nera e questa sarebbe una partita da fare punti per ripartire. spero solo recuperi almeno uno tra caprari e kovnacy perche la davanti siamo contati

        • Marco scrive:

          a 5 minuti dalla fine mettere le barricate non mi pare blasfemia.
          Puoi anche giocare 1 partita senza trequartista ogni 100.

        • Paolo1968 scrive:

          Sono completamente d’accordo con te.
          E per Cagliari confido che, mancando Viviano, non subiremo un gol da cineteca degli orrori

        • Bulgaro scrive:

          Per me, non avendo una rosa, ne le abitudini, per giocare ogni 3gg era normale andare in affanno. Detto ciò Sala lo schiererei solo a 30 secondi dalla fine del recupero di una partita in cui si vince 6 a 0.
          Non lo ritengo pessimo, ma come altri qui da noi non riesce ad esprimersi decentemente.

  7. livio scrive:

    A questa Samp non possiamo rimproverare proprio nulla!
    Grinta , corsa, coraggio…..
    Purtroppo emergono sempre i limiti di una rosa insufficiente per obiettivi oltre il 10^ posto…
    Sala – sfortunato – non lo vorrei più in campo. Ramirez – classe ed eleganza – è forse più adatto per altri campionati ( Cina, Brasile?) Contro l’Inter è un lusso che si paga!!
    Mi chiedo solo se non poteva entrare Vieirà o chiunque altro , e non al 92^……
    Ed infine l’arbitraggio…..giusto negli episodi fondamentali (pauroso il ritardo nel percepire sul 2^ gol che la palla era uscita in modo evidentissimo…..) ma irritante nella valutazione dei contrasti e nell’assegnazione dei cartellini gialli e persino delle rimesse laterali….Piccoli colpi di spillo che alla fine hanno il loro peso….

  8. Tito Marassi scrive:

    Caro Andrea e cari amici,la Samp ieri ha letteralmente gettato alle ortiche un punto ma ,l’origine della sconfitta e’ proprio li,avere giocato solo per concquistare un punto..mai dato l’impressione di credere di poter vincere quella partita,l’inter al contrario, ci ha creduto eccome e alla fine e’ stata premiata.La Samp ha pensato che ormai era fatta e e’ stata unita”,partita finisce quando aribitro fischia”,la frase del grande Boscov non l’abbiamo,evidentemente recepita.Come dice Andre la Sampdoria ha giocato discretamente ma solo perv 30m inuti e le partite durano 90 + recupero.Due partite casalinghe fruttano un solo punto..non e’ un granche’,secoda sconfitta su 4 gare giocate..non e’ un granche’ nemmeno questo.Per l’analisi direi una difesa discreta (a parte distrazioni alternate) un centrocampo discreto e poi le note tristi.Un Ramirez inguardabile,pigro,svogliato,Un Quagliarella “scolastico”,lezioso e un Defrel assente non giustificato,in pratica attacco zero,l’ultima mezzora un dyvan Zapata in Aera sarebbe servito eccome,un marcantonio che avrebbe costretto i lungaccioni dell’Inter a restare dietro e non venire avanti a colpire,una cessione inspiegabile(anche perche’ rateizzata in modo assurdo) la cessione di Duvan.Per il resto,l’Inter ha battuto 17 calci d’angolo,ha preso un palo,ha fatto un gol,ha costretto Audero a tre paratoni..davvero si pensava di meritare un pari?Come dico sempre,saremo sempre sull’altalena,sulle montagne Russa..magari una vittoria prestigiosa e poi tre sconfitte indegne,questo e’ mister Giampaolo “il discontinuo” incapace per suo dna di dare contiuinita’ alla squadra,e’ sempre stato quello che contesto al mister..lui dice sempre che la Samp gioca per vincere,io credo che ieri abbia giocato per pareggiare e il calcio e’ beffardo perche’ fino a che aritro fischia……..partita non e’ finita.

    • Marco scrive:

      le gare giocate sono 5 e non 4, purtroppo di fronte alle difficoltà, Giampaolo non muta modulo e ne paghi le conseguenze

      • Zaccotenay scrive:

        Sono d’accordo fra napoli e Inter abbiamo subito più di 30 calci d’angolo mi sembra, e ogni volta rimani con il fiato sospeso. Nei calci d’angolo a favore poi la mettiamo in mezzo alta e non la prendiamo mai specialmente con difese strutturate .Giampaolo è un bravo mister, quelli ottimi riescono invece a portare via punti anche quando non lo meriti. Ieri colley a rinforzare la difesa forse avrebbe aiutato. Sala purtroppo lo conoscono tutti è il miglior giocatore che si nasconde in campo che abbiamo, certo quando la squadra gioca bene anche lui con il suo compitino di retropassaggi o palle orizzontali di 4 metri fa la sua figura

    • Marco62 scrive:

      La stanchezza per aver giocato tutte queste partire in poco tempo, il calendario che ci ha già fatto incontrare Napoli Inter e Fiorentina, i sembri un po’ troppo duro, e comunque abbiamo il secondo attacco del campionato e non subiamo più imbarcate clamorose, la squadra e sul pezzo e ci darà soddisfazioni

  9. Jetta scrive:

    Peccato ma tra sfortuna, stanchezza e zero cambi in attacco usciamo con zero punti.
    Altra convincente prestazione però contro una squadra molto forte nei singoli.
    Bene così.
    Ottima prestazione di Murru da sottolineare.

  10. Sirbiondo scrive:

    Rabbia, perché questa squadra ha nel DNA le sconfitte all ultimo minuto, le beffe, paga distrazione e disattenzione.
    Non avresti meritato il pari, pur giocando dignitosamente, e pagando l assenza di sostituti. Delusione, perché l inter sarà pure fortissima ma è un ensemble scollacciato di solisti guidati da un tecnico umorale e bizzoso. A Cagliari il punto sarebbe d’oro. La personalità si vedrà lì.

  11. Luca scrive:

    Sono d’accordo su tutto poi come ho scritto per mercoledì quando riconosci che una squadra lotta , s’impegna e corre non puoi contestarla ma accettare serenamente ogni risultato , e’ pur vero che la sfortuna ci sta perseguitando in questo inizio di torneo ( saponata e Caprari forse i più in forme e determinanti tutte e due out) però mi chiedo com’è possibile alla quinta giornata parlare già di stanchezza? Non mi sembra che la Fiorentina ne abbia risentito inno?finalmente mi sono piaciute le parole di Gmp dopo la partita nella conferenza stampa , finalmente ha avuti il coraggio di parlare di squadra importante, di squadra che dev’essere ambiziosa ora vediamo se come qualcuno ha scritto e forse anche tu Andrea hai sottoscritto erano solo parole di circostanza o veri e proprio proclami dettati dalla consapevolezza di poter essere forti e fastidiosi per tutti ! Cagliari ci darà delle valide risposte , non credi?

  12. Alberto scrive:

    Il recupero infrasettimanale con la Fiorentina, sul piano delle energie e della gestione della rosa non ci ha aiutato e si è visto. Due partite infra di seguito ancora peggio. Sulla carta a Cagliari possiamo fare risultato, in pratica potrebbero mancare le forze e lo stesso Giampaolo ha mostrato preoccupazione per questo. Momento per fare meno danni possibili, magari rinunciando a correre a mille e adattando il gioco allo stato di affaticamento attuale, per cui questa rosa non è stata costruita.

  13. Disraeli scrive:

    La partita l’ha persa Giampaolo inserendo Sala che ha fatto un fallo senza senso da cui è nata la punizione che ha originato l’azione del gol.
    Togli Ramirez, metti Jankto trequartista per non cambiare modulo invece di passare al 442…metti mezzala sinistra un giocatore destro che non ne imbrocca mai una, inviso alla tifoseria e che ha sempre schierato terzino destro invece di inserire Vieira…e Sala ci costa il match!
    Incredibile, buttato via un punto prezioso per le solite fisse dell’allenatore.

    • Marco scrive:

      Parole sante

      • Jetta scrive:

        Ben ritrovato.
        Quando si vince è bello darsi alla macchia mentre quando va male sempre in prima linea.

        • andrea.lazzara scrive:

          Spezzo una lancia a favore di Marco, con il quale spessissimo non mi trovo in linea soprattutto per i toni usati ma che è sicuramente uno dei blogger più presenti, nella buona e nella cattiva sorte. E te lo posso confermare essendo il moderatore ed avendo sott’occhio tutti i post. Hai preso un bel granchio Jetta…

    • alan scrive:

      Bentornato. Sette punti in tre partite ed eri muto. Proprio non vedevi l’ora eh?

      • Francesq scrive:

        Eh ma secondo me è per Giampaolo che lo spread è alle stelle; che la fame ancora imperversa nel mondo; che esistono guerra e carestie; che il foruncolo prude; che il dente duole; che la scarpa è troppo stretta; che il cesso è fuori servizio…

        Ricordatelo: è colpa di Giampaolo.

        Quando vedrai nuvolo: è colpa di Giampaolo.

        È colpa di Giampaolo.

      • Disraeli scrive:

        Decido io quando, come, cosa e perchè scrivere senza dover rendere conto a nessuno, tantomeno a 2 o 3 cyber bulletti.

        • alan scrive:

          Finché rimane la libertà per gli altri di ricordare che fai il cyber bulletto solo quando si perde perché le sconfitte del Doria danno tregua al tuo malessere fai pure.

          • Disraeli scrive:

            Rimane soprattutto la libertà di ricordare al branchetto dei cyber bulletti che delle loro lagne mi importa zero e continuerò a fare come voglio.
            Baci

          • andrea.lazzara scrive:

            Ovviamente nei limiti del consentito. Ve lo dico? Ho ritrovato il blog rispetto a quando lo avevo lasciato due anni e mezzo fa tremendamente peggiorato. Si parla poco di Sampdoria, di partite, di aspetti tecnici) e ci sono invece molte zuffe tra utenti. Beh, se uno fa un giro sui social è l’andazzo comune.

          • Disraeli scrive:

            Ci sono 2 utenti che non fanno mai commenti tecnici ma si dedicano esclusivamente a provocare e schernire gli altri.

        • Marco scrive:

          Disraeli

          a schernire e denigrare gli altri glielo permette il moderatore di turno, ma guai a ricordarglielo anzi ordinarglielo.

          • andrea.lazzara scrive:

            Schernire è una cosa, insultare è un’altra cosa. Definire qualcuno da Tso, per esempio…non ci troverei nulla da ridere leggendolo riferito a me, sai? Perchè come cronista ho raccontato di persone sottoposte a Tso e so cosa significa…

    • Francesq scrive:

      Ma è passato al 442. Jankto a sinistra, sala a destra.

      Però c’e stato caos nella “comanda”, almeno per qualche minuto.

      A Cagliari, con la caterva di infortuni che ci falcidia, forse vedremo il 433.

      Mi intriga, mi piacerebbe vedere un altro modulo. Come sai a me GP piace molto in assoluto. Però qualche esperimento lo vorrei vedere.

  14. Stefano 1970 scrive:

    Fiorentina e Inter sono state due partite indicative dei problemi della squadra.
    Se con la viola si è “ballato” in difesa sul lato di Sala (…ergo non sembrerebbe esistere un alternativa a Bere e comunque sembrerebbe che Ferrari e Leverbe non siano adattabili se non a pari rendimento di Sala…) contro i nerazzurri il “malessere” è sembrato più profondo non riuescendo la squadra (a partire dalla fine del primo tempo) a rifiatare. Per come l’ho vista io due le cause: fraseggio troppo lento e mancato lavoro delle punte in fase propositiva (…Andrea Lazzara parla di lavoro di disturbo per indurre all’errore gli avversari e si è indubbiamente visto… è mancata però la fase di protezione/difesa palla per far salire la squadra… ed alla lunga ha pesato… )

    Meglio del solito Murru. Ha imparato ad essere meno precipitoso in uscita sul portatore di palla. Certo che “rinculando” e stringendo al centro lascia sempre spazio ai cross avversari. Una via di mezzo potrebbe essere la miglior soluzione.

    Capisco che l’argomento Quagliarella sia un tabù, ma difatto con la Fiorentina e con l’Inter nel secondo tempo è sparito (…nel senso che i colpi rimangono, ma l’intensità no…probabile che pe il mister sia meglio un giocatore che possa garantirgli un certo numero di goal piuttosto ad uno che possa aiutare fisicamente la squadra per un minutaggio superiore…). Jankto ha “patito” anche il dover operare sulla fascia di Quagliarella che ormai non riusciva più a dare appoggio…

    Avevo letto in settimana di un intervista a Betancour (agente di Ramirez) in cui si parlava di un giocatore a disposizione della squadra ma infortunato e con bisogno di riposare. Anche questa è sembrata una mossa un pò azzardata viste le precedenti prestazioni del giocatore.

    Si evidenzia che Spalletti girandosi verso la panchina può permettersi di far entrare Keita, Perisic e Borja Valero. Giusto! Evidenzierei però anche che quando Giampaolo si è girato verso la propria ed ha scelto Sala per metterlo a centrocampo sulla sinistra. Ringrazio in anticipo chi mi ricorderà che Sala nasce centrocampista, Regini centrale e Palombo centrocampista….e che ognuno di loro si è sacrificato per il bene della squadra ad adattarsi in altro ruoli….però ad inserire Ronaldo forse non si sabbe andati fuori dal seminato….anzi…magari il mister scansava un pò della sua “cocciutaggine” a proporre un giocatore inadeguato per la categoria.

    Col Cagliari devono cercare di vincere…altrimenti al netto dei 4 punti con tre big non riescono a crearsi un identità e a metter fieno in cascina prima dell’avvento della seconda parte del campionato usualmente poco favorevole….

    • andrea.lazzara scrive:

      Ramirez non era al meglio, il problema è che Saponara e Caprari erano out. Forse si poteva azzardare un Praet trequartista ma lo Jankto visto ieri sera mi pare ancora lontanuccio da quello di Udine…

      • Aston scrive:

        Forse si poteva cambiare modulo.no?

        • maurosampbolzano scrive:

          questo è il vero punto ,qui sta la questione sulla capacità di un allenatore che sa cambiare modulo, con una squadra preparata e non ci fa giocare in 10 tutta la partita.ora i puristi mi critichino pure a questo punto ne vado fiero ed orgoglioso, forza Samp sempre

      • Michele G. scrive:

        A dire il vero a me Jankto è sembrato proprio quello di Udine, ma della prima partita di quest’anno, ovviamente! ;-) E stavolta non aveva i tifosi contro. E’ evidente che sia ancora avulso dal resto della squadra. Diamogli tempo.

  15. Francesq scrive:

    Io ripartirei dalle dichiarazioni a caldo di GP. Mi hanno colpito. L’allenatore dice: “questa è la sconfitta peggiore della mia vita”. Caspita. Perdere al 94’ contro una squadra palesemente più forte e più ricca, dando la vita su ogni pallone, rischiando – certo – ma sempre con personalità… sarà meglio di certe partitacce esterne dello scorso anno, contro squadre da rissa, sventolando il fazzoletto bianco? Allora, cerco di interpretare il sentimento del nostro allenatore: ha alzato l’asticella; ha capito di poter pretendere qualcosa dal gruppo; credeva nel risultato positivo.

    E forse questo crederci l’ha pure trasmesso ai giocatori. Barreto che al 89’ si butta a pressare d’ambrosio al limite dell’area interista ha un che di epico. Murru che sale a “prendere” l’uomo fino alla linea di centrocampo anche. Ramirez che abbandona il caracollare per gettarsi in scivolata sul nerazzurro in fuga… è quasi un’allucinazione.

    Riparto dai lati positivi, perché dopo una partita così è quasi obbligatorio farlo. Lo ricito, perché mi ha davvero colpito: Murru sembra un altro, è migliorato tantissimo. Ekdal arriva ovunque con quelle leve da fenicottero corazzato. Bere ormai ha tutta l’aria di essere un terzino di livello. In generale, la squadra prova sempre a giocare a due tocchi, a prendere lo spazio, ad aggredire, con ottimo spirito.

    Poi, ovviamente non siamo perfetti, anzi. Audero – non me ne voglia Andrea che l’ha lodato – ha ampie colpe sul gol, continua a venire meno di nervi in alcuni frangenti di partita; però ha anche grande talento, è pulito tecnicamente, forte tra i pali… insomma, aspettiamolo che si farà sicuramente, è questione di qualche partita. Defrel è sempre pimpante ma ieri sera si è anche capito che sta ancora pagando una condizione approssimativa. Praet idem con patate. La coperta, in generale, è corta: davanti abbiamo poco ricambio..

    Resto fiducioso. Coi piedi per terra, ma fiducioso.

    • andrea.lazzara scrive:

      Parlando di Audero lui stesso in zona mista ha detto “voglio rivedere il gol”, segno di intelligenza e dei dubbi che chi è forte deve avere. L’ho rivisto anche io, la palla passa sotto le gambe di Quagliarella, è sfiorata da Murru in scivolata e Audero la tocca appena: forse i compagni che hanno tentato l’intervento lo hanno in qualche modo coperto e rallentato. Ma non lo so, ero scarso da giocatore di movimento, figuriamoci da portiere..

      • Maraschi scrive:

        Anch’io, che ero lì sopra nella nord, ho avuto la stessa sensazione: Audero era coperto.
        Smaltita la delusione per il goal preso all’ultimo, sono moderatamente soddisfatto.
        Ora a Cagliari per vincere! Se andiamo sul 2 a 0, non ci sarà il rinvio di Viviano sul sedere di Farias…

        • Francesq scrive:

          A me non è parso irresistibile, anzi..

          E poi ho una personale convinzione: fosse stato il 60’ e non il concitato recupero, l’avrebbe preso.. il ragazzo ha stoffa, ma deve stare più freddo di testa e deve starci tutta la partita.

          Comunque, al netto dell’episodio, più lo vedo e più mi convinco che possa diventare un grande

      • Francesq scrive:

        Ahahahah!! Idem come te ;)

        Secondo me è stato poco reattivo, nell’occasione.

        Ma in generale mi piace molto, secondo me è destinato a diventare molto forte.

      • Fra Zena scrive:

        Forse si poteva parare ma non era un tiro facile, forte e in mezzo a una selva di gambe

        • Francesq scrive:

          Ma anche centrale e sul portiere, che (per suo pieno merito) era piazzato benissimo.

          Si fa la punta alla matita eh?

          Però quel gol così, dopo la prestazione che ha fatto… mannaggia che rabbia

    • Marco scrive:

      Tu che ad ogni post scrivi fiumi di parole perché scrivi GP e non Giampaolo? Non siamo in formula 1 Mi pare.

      • Michele G. scrive:

        Forse perché si fa prima ad abbreviare GP anziché scrivere Giampaolo per esteso. E’ un po’ come scrivere Bere, per non dover scrivere una sequela di consonanti non pertinenti alla lingua italiana. Io non ci vedo nulla di male. E’ come se dovessi offendermi se mi chiamassero che so, Mike o Miky.

  16. Luigi scrive:

    L’Inter è una squadra costruita x vincere e va bene noi per mantenere la categoria per essere chiari salvarci infatti sul campo onestamente la differenza tecnica si è vista eccome ciò nonostante avessimo il paniere di quelli con cui giochiamo il derby la si pareggiava sicuramente però bisogna dirlo loro hanno giocato sempre in avanti noi per tamponare e provare a pareggiarla. Detto questo parlare di stanchezza dopo 5 turni mi fa sorridere mentre continuo a dire che un’allenatore che continua a far giocare sala e Ramirez quando tutti vediamo la loro scarsezza qualche mal ti testa lo ha sicuramente.

  17. Luigi scrive:

    PS.se poi fai giocare sala e Ramirez ci metti anche del tuo per perdere cosi mettiamo in chiaro i mal di testa di G.P.

  18. Luca Pavia scrive:

    Menzione per Murru in crescendo. Nota stonata, Sala. Dal suo inutile fallo è scaturita la punizione da cui è nato il goal dell’inter. Ma non si poteva far entrare Vieira o addirittura Colley?

  19. petrino scrive:

    Sala e’ la negazione del calcio. Piuttosto un primavera.
    CI fa solo perdere punti.
    Se ce ne fosse bisogno la partita di ieri, quella con la fiorentina e le prossime dimostrano che per avere squadre competitive ci vogliono delle rose adeguate numericamente.
    Da cui leviamoci di testa Uefa e quant’ altro. La rosa attuale non e’ neppure sufficiente per campionato e coppa italia.
    Non ho mai visto giampy cosi’ affranto dopo la fine di una gara.
    Dovrebbe invece prendersela con se stesso e con alcune sue scelte tecniche discutibili.
    A posteriori siamo tutti dei napoleoni.
    Comunque l’ india non si smentisce,.
    Quando vince lo fa solo per una botta di c…….o
    Vedi Tottenam e ieri sera.
    Il suo campionato e’ gia’ finito. La Champion prossimamente lo sara’.

  20. Marco scrive:

    La stanchezza alla quinta di campionato non è ammissibile come scusa, la Fiorentina aveva giocato addirittura prima schiantando la Spal che aveva riposato più dell inter.
    Il problema arriva dopo che Spalletti inverte Candreva , da lì andiamo in sofferenzaestrema, noi invece non cambiamo mai modo di giocare, nemmeno sotto tortura, un finale in apnea richiedeva forse un Colley la in mezzo e non sala.
    Jankto l investimento più pesante pare non recepire i meccanismi del gioco di Giampaolo.
    Non ricordo nella nostra storia 2 gol annullati a favore eppure riusciamo a perderla lo stesso. Dopottutto l inter è la nostra bestia nera, dove hanno fatto un dvd sul 3-2 del 2005 .
    Murru ha disputato 35 minuti perfetti poi um disastro quando gli hanno messo Candreva, Ramirez etereo , Caprari e kownacki out, tanti nuovi bocciati da Giampaolo jankto,colley,tavares,Vieira.

    Sbaglia lui o sbagliato è il mercato ?

    • El Cabezon scrive:

      Scusa ma non capisco perchè continui a sottolineare che hanno annullato i due gol subìti: erano regolari? NO!
      E quindi giusto così, sembra quasi che ci abbiano fatto un favore…
      Venendo alla partita di ieri sera, niente da rimproverare ai ragazzi, come scritto giustamente da Andrea l’Inter non ha ovviamente rubato nulla ma girano le scatole perchè nell’ultimo quarto d’ora mi sembravano calati anche loro e il peggio pareva passato, poi perdere contro questa squadra di morti viventi che fa ridere in continuazione ma che contro di noi storicamente, chissà per quale mistero, trova sempre la giornata giusta o l’episodio favorevole peggiora ulteriormente il mio umore…
      Non mi sento di dare colpe ad Audero per il gol preso, forse forse e ancora forse poteva fare qualcosina di più e di meglio ma di certo non gli butto la croce addosso, note negative l’apnea di quasi tutto il secondo ( capisco il discorso della terza gara in sette giorni ,però santa pazienza, siamo a settembre, che succederà quando il turno infrasettimanale sarà a marzo/aprile? ) e la leggerezza del nostro attacco, davvero troppo spuntato in questa partita…

      • Marco scrive:

        El Cabezon ,

        brutto avere la memoria corta, se ti elencassi tutti gli errori , in buona fede o no fatti nello scorso campionato,(col var presente) scriverei per 10 anni.

        2 gol annullati sono una fortuna, perchè sfido chiunque a dire che si sia accorto del fuorigioco nel primo gol.

        • El Cabezon scrive:

          Guarda, ho tantissimi difetti ma la memoria non mi manca…
          E comunque continuo a non capire il tuo discorso, parliamo di situazioni talmente evidenti che trovo inutile discuterne, sembra che il problema per te sia il fatto che NESSUNO SE N’ERA ACCORTO!
          E chi se ne frega?
          Gli arbitri e soprattutto la VAR ci sono apposta per sanare e per evitare certi errori!
          L’anno scorso nella gara casalinga contro la Roma qualcuno si era reso conto del fallo di mano di Kolarov su cross di Zapata?
          No!
          Nessuno protestò ( forse solo Zapata alzò il braccio ), la Roma ripartì e solo dopo un mezzo minuto abbondante intervenne la VAR per assegnarci il giusto penalty…
          E ricordo pure che in Atalanta-Juve venne annullato un gol ai bianconeri perchè un minuto prima Lichtsteiner aveva rifilato una gomitata in faccia a un atalantino, il VAR è uno strumento di giustizia che rende finalmente le partite magari non perfette ma certamente con meno errori…

    • flex scrive:

      Ciao Marco

      1) se per te giocare contro la Spal o contro l’Inter è la stessa cosa ….
      2) parlare di bocciati dopo cinque partite è assurdo a prescindere, se si considera che tre di loro hanno già giocato partite o spezzoni di partita proprio non si capisce dove vedi le bocciature. L’unico che molto difficilmente vedremo giocare è tavares e in questo caso credo che bisognerebbe chiedere più a sabatini che a giampaolo.

      Critiche molto ingenerose e, se me lo permetti, anche un tantino pretestuose.

      • Marco scrive:

        Flex

        hai ragione era piu difficile giocare contro la SPAL , Inter a 4 punti, Spal 9 punti.

        Lo ha dimostrato anche la sofferenza della Juve a regolare il frosinone.

        Si parla della partita singola non del risultato finale del campionato.

    • Fra Zena scrive:

      Da questo commento sembra che abbiamo perso contro il Ligorna

      • Marco scrive:

        FraZena

        no no abbiamo perso col Real Madrid che ha appena vinto le ultime 3 champions.

        • andrea.lazzara scrive:

          “Perchè non ammetto arroganza supponenza scherno”. E poi tu chiedi un confronto viso a viso ( è riferito all’altro messaggio che MAI pubblicherò). Le minacce non sono ammissibili. E qui si chiude il discorso ( e non ordini neppure cosa va pubblicato e cosa no).

          • Marco scrive:

            Fai ridere non essendo un comico fai te.

          • andrea.lazzara scrive:

            E’ rivolto a me questo messaggio?

          • Marco scrive:

            E a chi dovrebbe essere rivolto?

            e non ordini neppure cosa va pubblicato e cosa no

            La minaccia è un delitto contro la libertà individuale della persona

            Dove avrei leso la libertà individuale di qualcuno?

            Mi pare che sia il blog sulla SAMPDORIA e non il gioco a chi sia piu SAMPDORIANO.

            Ordinare • Comandare, imporre

            Mai ordinato cosa pubblicare o cosa non pubblicare

            Ho semplicemente scritto chi invece di esprimere la propria idea e la propria appartenenza alla SAMPDORIA sa solo offendere , tacciando chi non la pensa come lui di non essere SAMPDORIANO , lanciando frecciate e dichiarandosi come depositario di ogni verità , sarebbe da riprendere per evitare bizze inutili.

            Rispondo spesso a utenti che la pensano in modo diametralmente opposto al mio, mai mi sono permesso di definirli non SAMPDORIANI.

            Si può rimanere su 2 linee di pensiero differenti senza doversi atteggiare a saccenti.

            E lo ribadisco, non mi piacciono i leoni da tastiera, che si sentono forti nascondendosi dietro un monitor.

            Io sono sempre per il confronto , ma non mettermi parole in mano che non ho scritto.

        • Fra Zena scrive:

          Marco forse io e te abbiamo due idee diverse del calcio e della Sampdoria. Io dopo Udine ero arrabbiato perché era un avversario alla portata e gli abbiamo regalato la partita. Giampaolo ci aveva messo molto di suo. Sabato si giocava contro una squadra oggettivamente fortissima che doveva vincere a ogni costo dopo un inizio di stagione balbettante. Noi eravamo con un giorno di riposo in meno e senza cambi in attacco eppure abbiamo dato tutto e abbiamo perso solo su una punizione al 93′. Ovvio che mi girano le scatole, e tanto, ma non mi pare questa la serata per sparare a zero su società e mister

          • Marco scrive:

            Boh, non mi pare di aver sparato a zero su nessuno.

            L inter ha una rosa mostruosa , che sia una squadra non mi pare ad oggi, tanto meno forte.

            Eravamo ad un passo dal portargli via 1 punto, è il come si è perso , non il perché si è perso.

  21. robinho scrive:

    sala farà la fine di regini, odiato da tutta la tifoseria solo perchè quel mago in panchina continua a insistere su certi giocatori. ma porca p……., alla fine metti Colley che di testa le prende tutte lui.

  22. Maraschi scrive:

    La cosa che in definitiva mi dà più fastidio è aver perso contro un allenatore odioso come Spalletti, pieno di spocchia che parla di calcio come della Critica alla ragion Pura.

  23. alan scrive:

    Come sempre basta una sconfitta al 90 e ricompaiono i catastrofisti che non aspettavano altro. C’e’ persino chi invoca Colley, bollato fino a ieri come bidone dallo stesso utente (“vedrete quanto e’scarso…”) e persino Ferrari. Ieri sconfitta che brucia perché nonostante la rosa corta (dalla panchina nerazzurra i sono alzati Keita e Borja Valero) si stava portando a casa un prezioso pareggio, grazie al gioco e alla organizzazione in campo.
    Nota a margine. Incredibile come oggi su tutti i giornali si santifichi il VAR per tre episodi evidentissimo che il guardalinee aveva prontamente segnalato…

  24. Mauro scrive:

    Per concludere : in cinque partite abbiamo incontrato tre squadre forti e due alla nostra portata. Sette punti. Potevano essere nove con il punto di Udine e quello di ieri? Cambia poco per il nostro campionato di centro classifica. Intanto stiamo vedendo una bella squadra

  25. Evo scrive:

    Non si può rimproverare nulla ai ragazzi in campo, specialmente nel primo tempo abbiamo giocato alla pari, se non meglio, dell’Inter che è una squadra nettamente più forte di noi.
    Murru molto bene e idem Barreto quando è entrato.
    Davanti nulli, perchè nel modulo di Gp, se il trequartista non rende e passeggia per il campo, di palloni decenti non ne arrivano.Ramirez è il nuovo Alvarez?perchè serpeggiava questa cosa allo stadio.
    Però ecco affiorare i limiti di Giampaolo: se è in difficoltà di uomini in attacco, può anche cambiare modulo, non è un reato non giocare per mezz’ora senza il 4-3-1-2 e soprattutto se sai di non avere cambi davanti, Praet te lo tieni per dopo che può fare sia la mezzala che sostituire l’inesistente Ramirez.

  26. petrino scrive:

    Gira e rigira tutti diciamo la medesima cosa.
    la cd. filosofia di Giampaolo irrita tutti e scontenta tutti.
    Ha sbagliato tutti i cambi e anche di fronte a una squadretta soccombiamo.
    Perché l’ inda e’ un’ accozzaglia di solisti dove ognuno fa quello che gli pare, e difatti con la roma, che e’ la sua fotocopia, sono nelle retrovie.
    Quando scade il contratto di giampy ??? nel 19 o nel 20???
    Ho letto una sua intervista in cui fa una tirata su genova, il mare, il clima, le barche.
    Passi lunghi e ben distesi alla scadenza. .

    • andrea.lazzara scrive:

      Chi vorresti per una dimensione come la Sampdoria fatta di giovani da comprare e poi rivendere? (non giriamoci intorno, è questa la dimensione)

      • petrino scrive:

        l’ inda e’ a 8 punti dalla iuve e a 5 punti dal napoli dopo 5 gare.
        Ha tanti punti come la samp e ha 2 punti in meno della spal. e 1 meno dell’ udinese.
        Per cui e’ una squadretta.
        sono i risultati a fare testo.
        L’ allenatore del Tottenham ha peccato di ingenuita’. Chi prende 2 goal dall’ 85^ al 94^ e’ un pollo.
        ai mondiali la croazia aveva modric e raketic ai massimi. Difatti al momento, nelle loro squadre, sono talmente scarichi mentalmente, che sono entrambi i primi a dirlo. Come anche Manzukic.

        • Fra Zena scrive:

          Petrino e Marco, vi arrampicate sugli specchi. L’Inter è più forte di noi e sabato era motivatissima, non potete non saperlo, però ormai dovete sostenere la vostra tesi e ne dite di tutti i colori. Definite “fortunata” la vittoria sul Tottenham…ma lo avete visto il gol degli inglesi? Quello era un colpo di fortuna per l’Inter secondo voi? Un consiglio: mettetevi il cuore in pace. La Sampdoria, questa Sampdoria rabberciata e reduce da un mercato fatto male, di partite ne perderà tante. Se voi provate tutto questo livore e questa rabbia dopo una sconfitta in mischia al 94′ contro una squadra da Champions League, beh, mi dispiace per voi. Forse non vi sono chiare potenzialità e ambizioni attuali della nostra squadra

          • Marco scrive:

            Ma quale arrampicarsi sugli specchi, lo squadrone da champions ha vinto in pieno recupero , contro la rabberciata SAMPDORIA , perchè l’allenatore ha speso l’ultimo cambio inserendo un giocatore che era fuori contesto.
            Sala non è giocatore che sa guadagnare falli,perdere tempo o sparare la palla in tribuna.

            Adesso nella partita Inter-Tottenham chi aveva avuto fortuna erano gli inglesi????

            A parte tutto, cosa lo segui il calcio se quando giochi con quelli più forti perdi, con quelli della stessa forza pareggi e quelli piu deboli vinci?

          • petrino scrive:

            quest’ anno l’ inda non arriva nelle prime 4.
            Che la rosa dell’inda valga in euro molto di piu’ della nostra e’ elementare. Lo capisce anche la mia nipotina.
            Loro hanno sunig alle spalle, noi ferrero.
            Pero’ ,a parte la iuve, che oltre alla rosa stellare ha una mentalita’ che nessuno in italia ha, in tutte le altre vi sono vari clan all” interno che spesso si scornano, volti a far giocare piu’ tizio che caio.
            In questo l’ inda non la batte nessuno.
            Solo i polli prendono goal al 94^ e non e’ la prima volta che succede.
            La reazione del pelato al loro goal fortunoso e’ stata la plastica dimostrazione che lo stesso allenatore ha voluto lanciare alla classe dei giornalisti, che per primi affermano che l’ inda, quando vince, e’ solo per una botta di c………….o.
            Anche perché il pelato e’ molto amato nell’ ambiente………. The end

    • Fra Zena scrive:

      L Inter una squadretta. Infatti aveva appena battuto lo scarsissimo Tottenham…aveva in campo due titolari della finale dei mondiali e il capocannoniere della scorsa stagione…ragazzi capisco la delusione, ma non arriviamo a distorcere la realtà dai. Così non facciamo il bene della Sampdoria

      • Marco scrive:

        Linter aveva appena subito schiaffoni da Sassuolo e Parma ed ha vinto col Tottenham di fortuna.

        Poi è normale che sia più forte di noi, ma quando vai in difficoltà puoi ovviarne modificando anche il tuo credo, Giampaolo non lo fa mai.

        Nei minuti finali forse mettere un difensore era meglio che buttare Sala, che della garra non mi pare un fautore.

    • alan scrive:

      Infatti eravamo tutti scontenti eirritati dopo il Napoli (o la juve o la foma lo scorso anno). Ah già, in quel caso è tutta fortuna.

    • Marco scrive:

      Ma potete chiamarlo Giampaolo? Un minimo di rispetto.

      • Michele G. scrive:

        E dai, ma non siamo mica in tribunale. Questo è un blog! E allora perché chiamare Ronaldo CR7? E’ una mancanza di rispetto? O Valentino Rossi VR46? Ne hanno fatto addirittura un marchio commerciale! Potrebbe essere un’idea per Marco Giampaolo (va bene così?).

        • Marco scrive:

          Michele G.

          mi hai fregato con la tua brillante risposta :)

          Però CR7 e VR46 sono come detto da te marchi commerciali

          GP è un acronimo di Gran premio, Giampy forse il personaggio di un cartone animato che guardano le mie figlie.

          • Michele G. scrive:

            A dire il vero, io non l’ho mai chiamato Giampy, ma GP. Comunque, non penso che nel blog di Samplace, abbreviando Giampaolo con GP qualcuno pensi ad un Gran Premio! Fossimo nel blog Rosso Ferrari, allora sì! ;-)

    • Solosamp1946 scrive:

      Ok rispettare il pensiero di tutti ma dire che l Inter è una squadretta è una belinata colossale così come parlare del mister come se fosse un male per la Sampdoria…Non sarà un fenomeno ma è un buonissimo allenatore con dei limiti ma pur sempre bravo

  27. Joe Kidd scrive:

    Premesso che l’Inter ha una rosa superiore, basti pensare che Perisic/Valero/Keita erano in panchina, e che perderci contro non è una tragedia ci sono però aspetti della gestione tecnica che lasciano perplessi ed io non sono un detrattore di Giampaolo.
    Sicuramente l’inserimento di Sala, come altri hanno evidenziato, è stato incomprensibile: uno che non ha mai convinto e che ha sempre offerto prestazioni gravemente insufficienti me lo schieri dove prima di ieri non lo avevi mai messo ovvero centrocampista di sinistra quando avevi a disposizione un giocatore di ruolo…non dico che dovesse cambiare modulo perchè tanto non lo farà mai
    (anche per me un 442 alla fine avrebbe offerto maggiore copertura laddove l’Inter cercava di sfondare) ma almeno in quel ruolo devi schierare un centrocampista;
    ma anche la formazione iniziale: sai che hai solo 2 attaccanti che ti dovranno fare nolenti o volenti 90 minuti… perchè non tenere Praet in panchina ed inserirlo nel 2 tempo al posto di un Ramirez che sappiamo non essere al 100% ed infatti alla fine non stava più in piedi?
    Dispiace perderla nel recupero però secondo me lo zampino ip mister nella sconfitta lo ha messo.
    Con questo non lo metto in croce e continuo a ritenerlo l’allenatore ideale per noi però ieri è incappato in una serata storta.

  28. maurosampbolzano scrive:

    ciao Andrea pure qui non ho letto nulla ( scusa ma sono un po’ incazzato) il dunque è ( per me) che non possiamo giocare contro questa inter i dieci per tutta la partita, questo è autolesionismo. se non puoi fare il solto modulo( i 2 davanti non hanno ricevuto un passaggio giocabile per sempre ) passa ad un 4/4/2, che ti copre e ti permette sempre di offendere, ma ci vuole impegno, no,,,in 10 tutta la partita avanti cosi forza SAMP

  29. Sand66 scrive:

    Perdere con L’Inter ci sta, l’avevo scritto in precedenza, hanno giocatori che da soli possono risolvere la partita e così è stato.
    Non sono d’accordo con chi afferma che abbiamo giocato bene solo 30 minuti perché se si pretende che la squadra debba imporre il proprio gioco dall’inizio alla fine ad una compagine top mi sa che non si è capito qual è la nostra dimensione.
    Io non ho visto la consegna del gioco all’Inter anzi i nostri hanno sempre cercato di giocarla e rispondere colpo su colpo, poi se hai contro una formazione molto fisica che non fa altro che andare sul fondo, crossare e riempire di uomini l’area avversaria sperando che nella bolgia che si crea (perché i nostri si schiacciano tutti in area) basta una ciabattata che passa e diventa un pericolo, l’appunto che si può fare è che non siamo mai riusciti a ripartire veloci in contropiede (arma vera verso questa Inter) perché avremmo avuto bisogno del miglior Saponara e di un attaccante tipo Zapatone.
    Io ribadisco che ce la siamo giocata, siamo andati ad un soffio dalla conquista di un punto e i nostri non hanno lesinato le energie, peccato non averla giocata al massimo delle possibilità ovvero senza turno infrasettimanale e con Saponara al posto di Ramirez (che sembra sempre evanescente).
    Elogio ad Ekdal che non sarà più forte di Torreira ma a me sta piacendo di più.
    Nonostante tutto, forza Doria sempre e comunque.

    • Marco scrive:

      Ma scherzi davvero? Con L’Inter dobbiamo prostarci e ringraziarli che ci hanno fatto solo 1 gol.

      Parma e Sassuolo da radiare perchè si sono permesse di battere lo squadrone nerazzurro.

      • alan scrive:

        Ma ha visto Inter Parma? Mille tiri a uno e hanno perso e per te diventano una squadraccia… va beh.

        • Marco scrive:

          Per dare valore alle tue teorie bislacche cosa non ti inventi eh?

          Nel calcio vince chi la butta in porta non chi tira di piu, ma mi sa che non te ne sei accorto

          Inter – Tottenham tiri nello specchio 4 a 6 ma ha vinto l’Inter. possesso palla 53% tottenham 47% Inter

          inoltre l’Inter contro il parma ha tirato 11 volte in porta contro 6

          Le fonti sono i siti ufficiali lega serie a e uefa champions league

          Ma tu segui pure il manuale del giovane roditore alan.

          • alan scrive:

            Qui mi sa che chi rosica sei tu. Tutta l’estate (l’ennesima) a parlare di squadra da schifo, società di pezzenti, Defrel non segna nemmeno con le mani,Ekdal bidone e via dicendo e adesso te ne esci che DOVEVAMO battere l’Inter perché conta solo il risultato, (però il Frosinone era troppo scarso, la vittoria vale poco). E meno male che ti danno fastidio i saccenti. È dai tempi di Pellegrini che dispensi le tueCERTEZZE (altro che opinioni), insultando chi osa contraddirti, poi quando, come sempre, si palesa che non ne becchi mezza passi ad insultare chi ricorda le cantonate che prendi.

  30. Matte Genovese scrive:

    Sconfitta arrivata all ultimo ma gia era nell aria… quindi secondo me la sfortuna nn esiste questa volta, la samp sta giocando ogni tre-quattro giorni e la rosa e quella, fabio e defrel sono con il fiato corto, sala e mi devo ripetere nn è proponibile a livello di serie A , per il resto avevo detto nulla da perdere, e cosi e stato, partita cmq giocata abbastanza bene nn ho visto tutto questo divario tecnico, ma l inter ha la panchina lunga e di qualita superiore alla nostra, e vorrei vedere il contrario siccome giocano la champions, adesso testa gia a Casteddu, una vittoria potrebbe gia dare un senso alla stagione. forza ragazzi !!

  31. Marco scrive:

    Certo che farsi capire solo scrivendo è veramente difficile.

    Una partita dove ti annullano 2 gol a favore( regolari o non , Var o no Var) non era mai successo a nostro Favore.
    I gol comunque li avevi presi per errori difensivi.
    Quindi arrivare a prenderlo al 94esimo (quello regolare) dove forse bastava mettere un difensore in più e non certo Sala, brucia in modo assurdo.

    Che l’Inter sia più forte della SAMPDORIA lo sa chiunque, ma quando ti capita un occasione d’oro , contro una squadra che ci perdiamo sistematicamente, fa girare le scatole.

    Spalletti ha impiegato 30/35 minuti per capire che Murru era sempre libero di impostare, gli ha messo sopra Candreva e siamo andati in bambola.

    Per 60 minuti l’Inter ha avuto il comando del gioco e non c’è stata una correzione di Giampaolo in tal senso, i soliti cambi ruolo per ruolo .

    La scusa della stanchezza dopo 5 giornate di campionato manco voglio sentirla, sono professionisti non scherziamo.

    Detto questo a me brucia e non poco la sconfitta e fa ancora più male leggendo/ascoltando le solite ovvietà : loro in panchina avevano 12 palloni d’oro, domani è un altro giorno, se sta cosi non piove………

    • alan scrive:

      Meglio invece il tuo solito schema. PRIMA della partita meglio attrezzarsi con il pallottoliere DOPO la partita dovevamo battere quella squadraccia. Se la avessimo battuta o solo pareggiato avresti parlato di fortuna per i due gol annullati. Tutto molto prevedibile.

    • El Cabezon scrive:

      Quindi ricapitolando:
      - siccome non ci eravamo accorti subito che i due gol erano da annullare siamo stati fortunati…

      - Sala, entrato al 92′, è responsabile della sconfitta, se invece al suo posto Giampaolo avesse impiegato Colley sicuramente non avremmo perso…

      Che bello avere tutte queste certezze!

      Poi intendiamoci, che Sala abbia commesso un fallo ingenuo e assolutamente inutile sono il primo a dirlo, ma da lì al gol poi passerà un altro mezzo minuto come minimo…

      • Marco scrive:

        El Cabezon

        SAMPDORIA-MILAN 0-1 ti sei dimenticato il gol annullato sullo 0-0?

        napoli .SAMPDORIA 2-1 la pagliacciata di Reina?

        devo continuare? Se ti annullano 2 gol a favore sei fortunato anche perchè è stata questione di millimetri sul primo gol e ti sei fatto trovare impreparato.

        Per me si doveva mettere un difensore ad impedire che il fortino crollasse, non mi par di aver mai scritto del fallo di Sala

        • El Cabezon scrive:

          Marco
          nelle partite che tu citi la VAR ancora non era in uso ( fanno parte della stagione 2016/17, la VAR è di quella scorsa, 2017/18 ) quindi fare paragoni non ha senso…
          Potrei sentirmi fortunato se le due situazioni fossero state al limite e avessero deciso di graziarci, ma siccome così non è stato non mi sento nella maniera più assoluta in credito con la Dea Bendata…
          Il primo gol poi nasce dopo qualcosa come 200 rimpalli a loro favore, la difesa non sarà stata il massimo ma la componente sfiga decisamente si!
          Venendo a Colley qui invece potrei anche darti ragione, in un momento di affanno rinforzare il fortino poteva essere una buona idea ma sappiamo che il nostro mister tra i suoi limiti ha quello di non cambiare mai modulo o di apportare degli accorgimenti…
          La controprova ahimè non l’avremo mai, e cmq criticare Giampaolo per un gol preso nell’ultima azione della partita mi pare esagerato…

          • Marco scrive:

            Altro errore di inesperienza, combinato tra assistente e arbitro (Massa). Un gol di Berenguer viene annullato per un inesistente fuorigioco di Belotti, che riceve il pallone non da un compagno ma da Destro. Si potrebbe porre rimedio se – come da indicazioni – assistente e arbitro ritardassero anche solo di un secondo la combinazione bandierina alzata-fischio, invece tutto succede prima che il pallone entri in porta e a quel punto la video-assistenza viene inesorabilmente disinnescata.

            BOLOGNA-TORINO 1-1 (20/8/17)

            Te ne potrei elencare a decine ma sarebbe inutile, per te il cavallo bianco di Napoleone rimarrebbe nero.

            Il primo gol se fosse stato convalidato nessuno e ripeto nessuno avrebbe detto nulla sulla sua regolarità.

            il discorso fortuna è che hai concesso 4 occasioni nitide all’Inter
            1 ha preso palo ( fortuna nostra)
            2 annullati dal var ( sempre fortuna perchè se non c’era il fuorigioco lo avremmo preso comunque il gol come quello di Asamoah lasciando scoperta una porzione di campo importante)
            3 Audero si immola su Candreva compiendo una prodezza

            Quindi avevi anche la buona sorte dalla tua e nonostante tutto sei riuscito a perderla nel modo che fa piu male a tempo scaduto.

    • Michele G. scrive:

      Marco, a parte il fatto che tu non gradisca che venga abbreviato il nome del nostro allenatore (non lo cito, così non ti offendi) :-) , concordo con quasi tutto quello che dici, ma è fuor di dubbio, secondo me, che quando ti trovi in rosa giocatori come Nainggolan (posso scrivere Ninja, come lo chiamano tutti?), Keita, Perisic, Brozovic, “l’innominabile” e via discorrendo, che, come giustamente ha detto Andrea nel suo post iniziale, sono un insieme di solisti che possono risolvere in qualunque momento la partita grazie a spunti individuali, non cadiamo affatto nella ovvia banalità. Fermo restando che i primi due gol erano stati viziati da irregolarità (passi per il fuorigioco che era veramente difficile da vedere, ma il pallone uscito di mezzo metro mi fa dubitare delle capacità visive di arbitro e guardalinee), ma erano nati da iniziative individuali di Nainggolan e Asamoah, abili nello sfruttare al meglio delle respinte della difesa. La differenza fra noi e loro è consistita soprattutto in questo, nella qualità della rosa a disposizione dello spocchioso Spalletti. Comunque, ai nostri farei fare un allenamento intensivo sui tiri da fuori. Quasi tutti i nostri tentativi sono finiti in gradinata. Loro avrebbero fatto centro tre volte su 5 o 6 tentativi (senza contare il palo e la paratona di Audero, entrambi su tiri di Candreva).

      • Marco scrive:

        Michele G.

        Che l’Inter sia più forte è indubbio, l’ho scritto ovunque , che abbia una rosa da primi 4 posti è evidente.

        Ma se aveva perso 2 partite su 4 , tra l’altro contro Parma e Sassuolo , un motivo ci sarà?

        Non mi pare abbia fatto una gran partita neppure contro di noi eppure hanno vinto al 93 esimo.

        E mi girano ancora oggi per come è finita.

        • Michele G. scrive:

          Sapessi come girano a me! Sto andando come un jet a reazione! :-) Certo che anch’io ormai accarezzavo l’idea di pareggiarla la partita. Ma già qualche scongiuro l’ho fatto quando ho visto che mandava in campo Sala! Dovrò farmi dare qualche dritta da una fattucchiera per avere scongiuri più efficaci!
          Comunque, volevo dire che, se non ci fossero stati i vizi iniziali (vulgo, fuorigioco sul primo e palla fuori sul secondo), con pochi tentativi di tiro e su iniziativa di singoli, ci avrebbero fatto tre gol (più il palo di Candreva e la paratona di Audero, sempre su Candreva). Noi non siamo riusciti a fare un tiro degno di questo nome, tolta la rovesciata di Quagliarella all’inizio, nello specchio della porta, o non siamo riusciti a tirare affatto. Questo per dire che la qualità della rosa conta. Io ho visto buona parte della partita con il Parma e devo dire che praticamente hanno giocato ad una porta, esponendosi però a contropiedi micidiali con Gervinho e quello che ha segnato (di cui non ricordo il nome). Col Sassuolo, sinceramente, non so come sia andata, ma ci sta che le prime giornate possano servire per amalgamare la squadra, inserendo i nuovi arrivati. Un paio di anni fa la Juve ha perso le prime partite, ad iniziare, se non erro, in casa con l’Udinese; però alla fine ha vinto lo scudetto!

          • Marco scrive:

            La Juventus è di un altro pianeta.

            L’inter ha una rosa forte ma non è una squadra, ad oggi.

            Vivere di individualità nel calcio non porta da nessuna parte.

            Il discorso della fortuna di aver avuto 2 gol annullati a favore, che qualcuno fa finta di non voler capirne il significato, è che storicamente i torti li subiamo , inoltre le 2 azioni ci hanno visti totalmente impreparati ed avevamo concesso comunque 2 occasioni mostruose , vanificate dall’ottimo Fabbri.

            Ma che c’era il sentore che eravamo ad un passo dalla capitolazione c’era da parecchio, ogni tanto un correttivo Giampaolo potrebbe tentarlo.

        • Cicciosestri scrive:

          Marco, detto l’oracolo, nel frattempo l’Inter ha battuto anche la Fiorentina …

  32. NYC scrive:

    Perdere al 93’ fa rabbia, però non sono certo queste le sconfitte che devono buttarci giu di morale , dopo il pri o tempo di Udine ( inguardabili ) abbiamo fatto bene mettendoci quello che abbiamo dentro e credo che hai tifosi debba bastare questo, non mi sento dopo gare come quella di Sabato di prendermela con Sala o Murro ( x fare 2 nomi), guardiamo oltre a Cagliari X cercare di vincere anche se sappiamo che non sarà per nulla facile .

  33. Cicciosestri scrive:

    Scrivo il mio commento prima di leggerne altri e avendo letto solo quello di Andrea. Tanto so già che saranno sbucate le vedove di Zapata e gli anti Giampaolo.
    Bella Samp che, come previsto, paga un po’ troppo la partita infrasettimanale.
    Samp che ha fatto bene il primo tempo pur non creando grandi pericoli (Skriniar mostruoso … grazie Giampaolo per aver resistito ai soliti soloni che dopo un paio di errori ne richiedevano la testa). Dopo è sbucata la qualità individuale dell’Inter che, pur senza un minimo di gioco ragionato, ha iniziato a buttare palla in area creando pericoli. La chiave della sconfitta, che fa arrabbiare perché arrivata a tempo scadutissimo e nel recupero inoltrato ma lecito, sta in queste 3 cose:
    1. La Samp ha dovuto rinunciare a 3 ricambi ottimi per la nostra dimensione causa infortuni (la rosa non è corta, non facciamo le coppe e abbiamo 6 giocatori per 3 posti, la sfortuna è che si siano infortunati tutti insieme);
    2. L’Inter ha inserito tre campioni dalla panchina per forzare la partita (a sostituzioni invertite gli avemmo fatto 3 pere);
    3. Le partite di Praet, di Linetty e di Yankto non sono state sufficienti per ragioni differenti, così come i tre davanti nell’ultimo quarto d’ora erano sui gomiti.
    Il segnale positivo è comunque quello di provare a vincere la partita nonostante la sensazione di averla scampata bella con due var a favore, Defrel in fuorigioco che va in goal all’89esimo ne è la prova.
    Grazie ragazzi e ora cuore e testa a Cagliari, stanchi ed incerottati contro una squadra che tradizionalmente soffriamo …
    IO STO CON LA SAMPDORIA … IO STO CON GIAMPAOLO …
    P.S.: Mamma mia che tifo la Sud!

  34. Daniele da Rapallo scrive:

    Ero allo stadio e voglio commentare a freddo.
    La Samp ha affrontato quella che secondo me (sulla carta e come organico) è la squadra più forte dopo la lontanissima Juventus. Per me è anche più forte del Napoli e ben allenata anche lei.

    La Samp quest’anno (al netto di una campagna acquisti incolore, e lo ribadirò anche se andassimo in Europa Ligue) è una squadra più quadrata ed equilibrata dell’anno scorso, sembrerebbe, e la sorpresa migliore è stata Ekdal, come sostanza.
    E’ chiaro che giocare spompati e con pochi cambi di qualità contro squadre così forti, ci sta che alla fine ti puniscano anche perchè (nella statistica finale) hanno fatto molti più tiri in porta di noi, nonostante non sembrassero tutta sta cosa.

    Purtroppo, fino ad ora, giocare con Ramirez in campo è, di fatto, come giocare in 10 : lento, nervoso, lezioso, mollo, si fa sempre rubare palla; utile solo per eventuali punizioni.
    Concordo con chi esprime perplessità su Sala : ma non perchè il goal sia nato da un suo fallo (quello è un caso), bensì per il fatto che è fuori ruolo da tutte le parti.
    Qua vengono fuori i limiti di una campagna acquisti insufficiente e strana nei tempi e nei modi. Hanno cercato una punta forte e con caratteristiche di peso (in certe partite servono anche quelle) fino all’ultimo giorno salvo poi ripiegare su un trequartista molto forte (e quello ci voleva in ogni caso) ma fatto di cristallo. Magari con lui Sabato sera la vincevi.
    In crescita Murru e Berezinsky non sono stati integrati in quei ruoli. Bere non ha riserva e Murru, di fatto, nemmeno e non era detto partisse titolare.
    Jankto partito a razzo, ora ? Colpi di Sabatini ? Se ci sei batti un colpo…: ha solo parlato di coppe europee per poi cazziare il mister di poca elasticità : ha scoperto l’acqua calda. Certo qua non ha il budget o la libertà delle squadre in cui è stato finora.
    Tutti questi buchi, anche se la squadra sembra ed è più quadrata dello scorso anno, poi li patisci quando devi giocare spesso, quando ci sono infortuni e squalifiche quando le partite richiedono altri profili di giocatori.
    Consideriamo che quest’anno non vedo tante squadre materasso anche neo promosse a parte Frosinone, Chievo (per altre ragioni) e non mi viene in mente molto altro. Quindi occhio. Ed occhio soprattutto all’ultimo TERZO di Campionato.

    • Fra Zena scrive:

      Commento perfetto

    • Paolo1966 scrive:

      Concordo con te.
      Nei titolari la squadra alle fine non e’ male, gran sorpresa Ekdal, mi piace un sacco.
      Globalmente, considerando anche i rincalzi siamo un po’ a macchia di leopardo e in caso di infortuni rischi di andare in difficolta’.
      Col senno di poi e senza controprova, visto che eravamo con punte e trequartisti contati e visto che, parole sue, il mister temeva di far giocare i tre davanti per 95 minuti…avrei fatto iniziare Barreto anziche’ Praet, tenendo quest ultimo buono per suoebtrare a centrocampo o come trequartista d’emergenza. Barreto peraltro dava un po’ di peso in piu’ contro una squadra che fisicamente era superiore.
      Peccato l’infortunio di Saponara perche’ visto col Napoli sembra proprio il profilo di trequartista che serve a noi

  35. Michele G. scrive:

    Beh, a Murru ultimamente non possiamo proprio dire nulla. Su Sala, meglio sorvolare. Dovrei bestemmiare per la prima volta in vita mia!

    • Paolo1966 scrive:

      Sinisa a fine derby stava mettendo le mani addosso a Regini per un episodio simile.

      Citando Altafini… Scuola calcio quinto capitolo lezione dieci… non far fallo e temporeggia a meno che gli avversari non ti siano scappati, e in questo caso erano in due a coprire l’avversario, lui lo ha travolto…

      P.S. Ho imprecato anche per te…

      • Michele G. scrive:

        Male Paolo, male! 10 Pater, Ave e Gloria! E un’invocazione a San Benedetto, santo che, se opportunamente invocato, può liberarci dalle persone moleste! Fai tu circa chi !

    • Marco scrive:

      Murru quando si è trovato di fronte Candreva ha fatto acqua da tutte le parti.

  36. ROBY LEVANTE scrive:

    Sfortuna,stanchezza? No solo grosso errore di Giampaolo a sostituire Ramirez con SALA.Il suo pupillo,per l’ennesima volta che viene utilizzato,serve solo a farci perdere,ma il maestro non vuole saperne:il perchè lo sa solo lui.

  37. Edoardo scrive:

    Caro Andrea,

    io direi un buon pareggio contro la Fiorentina e tutto sommato una buona prestazione anche contro l’Inter nonostante la beffa finale, ma se al posto di Sala entrava Colley secondo me forse era una scelta più azzeccata. Sul gol comunque io non vedo grosse responsabilità di Audero, il tiro era forte e abbastanza ravvicinato e poi in mezzo a quella selva di gambe prenderla era davvero un terno al lotto. Concordo invece con Marco che il discorso delle troppe partite non regge: siamo solo a settembre e poi se ci sono dei problemi puoi anche cambiare il modulo in corsa, non l’ha ordinato il medico che dobbiamo sempre giocare nella stessa maniera a prescindere, se vedi che i giocatori hanno finito la benzina anzitempo devi coprirti e non continuare ad andare avanti come i kamikaze, questa è una semplice regola di buon senso e umiltà che purtroppo noi non osserviamo quasi mai e dunque che piaccia o no questa è una carenza da imputare al nostro allenatore.

    Per concludere noto con dispiacere che i soliti tifosi integralisti continuano a fare polemiche sulle opinioni altrui a prescindere dal risultato delle partite e questa è una cosa che sinceramente fa un po’ passare la voglia di scrivere e commentare sui blog…

    Comunque avanti così e sempre forza Doriaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!

  38. Tito Marassi scrive:

    I tifosi integralisti?Piu’ integralista e “Talebano” di Giampa non esiste nessuno,se poi qualche tifoso e’ contento di racimolare un punto in due paritte casalinghe..non dico piu’ niente,chi s’accontenta gode.Dico solo che,lo scorso anno,Strimic ha espresso il desiderio di andare via,e’n e’ stato accantonato,quest’anno lo stesso con il Polacco Bere che Jacopo Sala se lo beve a colazione ma,se Sala e’ in pedi,lui preferisce lo stesso che combina piu’ guai di Carlo in Francia (vedi stupida punizione regalata)A me questo mister cbhe ci porta sempre slle montagne Russe non piace,non ci posso fare niente e,ti assicuro,non solo il solo a pensarla cosi’.un uomo intelligente deve saper leggere gli avvenimenti,nella vita come nel calcio,trovare un muro e cercare di sfondarlo a testate quando si puo tanquillamente aggirare,non mi piace..ma tutti contenti perche’ il Napoli e’ stato battuto e chi se ne frega se dopo l’inter ci prende a pallonate a casa nostra,Inter che non riesce a prendere a pallonate nessuno.Il problema del mister ha un nome solo e si chiama:”Continuita’”,lui non riesce a dare continuita’ lo dimostrano le batoste di Crotone,Benevento,Udine,Empoli,Bologna…devo proseguire?

    • Paolo1968 scrive:

      Pallonate?

    • Edoardo scrive:

      E’ vero Tito tra Fiorentina e Inter abbiamo preso solo 1 punto, ma le prestazioni non erano poi così male, contro l’inter se al posto di Sala mettevamo dentro Colley probabilmente il pareggio lo strappavamo… Invece sul discorso della continuità beh per essere continui bisogna essere forti e noi semplicemente non lo siamo tutto qua, dunque non c’è da meravigliarsi troppo per le montagne russe!… Siamo una squadra costruita per mantenere la categoria e fare plusvalenze, pretendere la continuità mi pare impossibile, io mi accontenterei di non prendere più tutte le manite umilianti dell’anno scorso e salvarmi con una certa tranquillità, per me questo sarebbe già un ottimo risultato…

    • Sand66 scrive:

      Pallonate? Per me, dagli ultimi 30 minuti di Udine ce la siamo giocata con tutti e cosi deve essere, poi se vuoi vincere con tutti devi fare altri investimenti.

  39. Riky scrive:

    Commento x Edoardo,
    I miei complimenti,definisci “tifosi integralisti” coloro che hanno opinioni divergenti dalle tue,dovresti invece valutarle ed,,eventualmente, ribadire le tue convinzioni,dichiare :”qua ci sono gli integralisti” ed io non posto piu’ equivale a una resa e alla rinuncia a capire le ragioni degli altri,allora fatti un blog per conto tuo e tutto cio che dici sara’ legge,molto democratico come sistema.Ma ti rendi conto di cosa affermi?Giocatori di 20 anni,professionisti strapagati che non hanno piu’ benzina alla quinta di campionato e senza coppe?Ma cosa stai dicendo?

    • Edoardo scrive:

      Tu dici a me che non devo più scrivere su questo blog e che i miei commenti sono insensati (a tuo giudizio) e tu saresti quello democratico?… Io non ho mai avuto la pretesa di avere sempre ragione e non ho mai offeso nessuno, credo che il buon Lazzara potrà confermartelo, pensa bene a quello che dici prima di scrivere…

    • Edoardo scrive:

      Comunque per me negli ultimi 15/20 minuti la benzina era finita, quelli dell’Inter arrivavano sempre primi sul pallone e i nostri attaccanti non ripiegavano più, in queste condizioni io avrei messo dentro un difensore di peso tipo Colley e non certo Sala, questa è la mia opinione personale, non dico di avere ragione ma vorrei solo poter esprimere pacificamente le mie idee così come tu hai il diritto di esprimere le tue, mi piacerebbe solo che tra noi tifosi cercassimo di evitare un po’ di più le polemiche e i commenti di scherno, poi che ognuno dica quello che vuole sulla partita che per me non c’è assolutamente nessun problema…

  40. Luigi scrive:

    Ma siamo sicuri che senza Giampaolo non si va da nessuna parte? Secondo me con questa rosa con un altro con più elasticità mentale si farebbe lo stesso campionato e non rompiamoci le scatole con i giovani perché quelli hai e quelli devi far giocare non ci sono troppe scelte. Per quanto riguarda l’emergenza centrocampisti sono tutte balle perché hai come alternativa a Ramirez se cambi modulo praet e dietro Janko ekdal Barreto Ronaldo e linetty quindi mi sembrano sufficienti per il nostro targhet

    • Marco scrive:

      Giampaolo sarebbe ottimo se solo si adattasse un pochino alle situazioni contingenti.

      Sei senza attaccanti /trequartisti ? Giochi senza trequartista

      Uno 0-0 lo puoi anche strappare mettendo un difensore in più a 5 minuti dalla fine.

      Sala in quel momento era il meno adatto perché c era da difendere, ed i terzini che abbiamo in rosa non sanno difendere.

  41. Martino Imperia scrive:

    1) se non avessimo dovuto recuperare mercoledi’ contro la Fiorentina, con l’Inter avremmo vinto, non solo pareggiato. Altra squadra inguardabile imbottita di campioni ma con ZERO gioco.

    2) se vinciamo col Cagliari è come non fosse successo nulla. E credo che giocandoci in condizioni normali lo distruggeremmo tipo il Frosinone.
    Ma c’è un problema reale che si chiama stanchezza e un altro che si chiama infortuni.

    Partita difficilissima. sarebbe bello vincere 1 a zero

    • Marco scrive:

      Gli infortuni sono tanti purtroppo, ma come fai a parlare di stanchezza scusa?

      l’inter aveva giocato comunque una partita contro il Tottenham , che mi pare una squadra bella tosta.

      Scusa che non regge.

      Purtroppo l’Inter ci castiga sempre .

      • Zaccotenay scrive:

        Il Cagliari se lo avesse Giampaolo andrebbe in E. L. Ma hai visto la formazione? Piuttosto mi preoccupa che nessuno parli del preparatore atletico, del preparatore dei portieri, guardatevi il riscaldamento, sabato sera c’è un certo punto Audero si è girato verso la sud e la sua espressione era tutto un programma, dopo l’ennesimo tiro del preparatore, neanche a molassana ce n’è uno così imbarazzante. Ma dico io nessuno se ne accorge? Ma basta non si può vedere.

      • Cicciosestri scrive:

        Nell’era Ferrero, i precedenti a Marassi recitano 2 vittorie nostre 1 pareggio e 2 vittorie dell’Inter …

        • Marco scrive:

          Statistiche
          Giocate: 62
          Vittorie Sampdoria: 12
          Pareggi: 21
          Vittorie Inter: 29
          Gol Sampdoria: 58
          Gol Inter: 105

          Sono numeri da bestia nera

          Negli ultimi 5 anni potevano essere 3 vittorie 2 pareggi e 0 sconfitte

          se Correa non salvava sulla linea il 2-0 nostro
          e se avessimo avuto un po piu di accortezza sabato sera

          questo a maggior dimostrazione che negli ultimi anni l’Inter è un armata brancaleone aiutata dalla fortuna(chiamiamola cosi)

  42. Edoardo scrive:

    Concordo con te Luigi, per come la vedo io il calcio è sport e non filosofia, ma c’è chi la pensa diversamente come ad esempio il nostro allenatore, che vuoi che ti dica in fondo il mondo è bello perché è vario…

  43. Solosamp1946 scrive:

    Comunque è buffo che se vinciamo Giampaolo è fortunato e la squadra non ha fatto niente di assurdo e se perdiamo Giampaolo fa schifo e la squadra ha dei grossi limiti…bha! Io penso che siamo alla quinta di campionato ,poche giornate per giudicare la rosa , ma ,primo tempo di udine a parte , per ora abbiamo visto una bella Sampdoria e gli avversari , Frosinone a parte , non era proprio semplici da affrontare. Ora vediamo di che pasta siamo fatti…abbiamo due incontri complicati ma alla nostra portata…vediamo cosa viene fuori

    • Marco scrive:

      Premessa: impossibile è fare pronostici certi in genere , tantomeno con la SAMPDORIA di Giampaolo.

      Detto questo, se fai 1 punto su 6 giocando bene, quando giocherai male?

      Per me il secondo tempo contro l’Inter comunque è stato sulla linea del primo a Udine.

      Nessuna parata di Handanovic, squadra sovrastata a centrocampo, reparti scollegati, fasce terra di conquista.

      Di fronte a difficoltà oggettive, Caprari,Kownachi e Saponara out e soggettive Ramirez non al meglio fisicamente e probabilmente anche Praet, perchè non provare un qualcosa di diverso? Tipo giocare 1 partita senza trequartista?

      Poi magari la perdevi 12-0, ma purtroppo devi mettere in conto che non si può sempre correre 90 minuti per 38 partite con l’11 ideale.

  44. Tito Marassi scrive:

    Bisogna rimarcare un particolare e mi piacerebbe conoscere il parere del nostro
    Andrea,Giampaolo si e’ lamentato delle troppo partite ravvicinate,questo potrebbe avere una importanza,ma balza all’occhio che la Viola ha giocato il recupero contro di noi ma dopo poco ha schiantato senza problemi la Spal correndo sino alla fine con la medesima formazione del recupero di Marassi,come la mettiamo?La nostra e’ una squadra piu’ giovane della Fiorentina..perche noi scoppiamo e gli altri no?

    • Marco scrive:

      Guarda che la Fiorentina è la rosa più giovane della Serie A.

      Purtroppo un limite che sempre avrà Giampaolo è proprio quello di non saper dosare le energie negli incontri ravvicinati, vorrei vederlo con impegni europei come gestirebbe le risorse.

      Però per le ambizioni limitate che purtroppo il club ha Giampaolo è l’allenatore ideale.

    • Michele G. scrive:

      Tito, sono assolutamente d’accordo con quello che dici, ma giusto una precisazione: è proprio la Fiorentina la squadra con l’età media più giovane della serie A. Comunque, questo non cambia nulla sulla considerazione che hai fatto.

    • Solosamp1946 scrive:

      Si ok ma un conto è giocare contro la Spal e un conto contro Inter…ci sono anche gli avversari in campo

      • Marco scrive:

        Infatti noi contro Carpi,Frosinone,benevento,Crotone e proprio Spal nel recente passato ci siamo coperti di gloria.

        • Jetta scrive:

          Peccato che recentemente a Frosinone, contro cui la Juve ha faticato e non poco, abbiamo vinto 5 a zero.
          Ma fa sempre comodo ricordare quello che conviene: l’importante è denigrare.

          • Marco scrive:

            Con personaggi come te non c’è da meravigliarsi che la SAMPDORIA perda tifosi.

          • petrino scrive:

            da quando esiste il calcio contro la iuve tutti giocano alla morte, contro la samp, il toro, la viola, etc, etc, NO di certo.

  45. Faso scrive:

    I numeri dicono che a Cagliari si vince raramente e nei tempi più recenti più o meno passano dieci anni: stagione 1996/1997, stagione 2007/2008…. sarebbe giusto l’ora!!!

  46. Luigi scrive:

    Scusa solosamp qui non si critica perché si perde ci mancherebbe non siamo il real ma l’atteggiamento forzato del mister che piuttosto che utilizzare tutta la rosa a disposizione provando ad inventare qualcosa continua persevera si ostina scegli tu il termine a far giocare sempre i soliti con lo stesso schema. La bravura di un tecnico si evince anche dall’elasticità mentale e lui non l’ha proprio. Sorry!!!!

    • Solosamp1946 scrive:

      Si si capisco…ma allo stesso tempo penso che , a differenza nostra , lui abbia la rosa sotto controllo ogni giorno quindi decida in base a quello che vede in settimana e soprattutto lo faccia per ricevere il meglio ( in buona fede intendo) e non mi pare uno che non schieri i giocatori ” per dispetto”…Sulla questione modulo boh io ho una visione diversa del calcio, per me non esiste modulo nel senso che nell arco della partita ci sono dinamiche in cui il modulo conta zero è questo avviene penso nel 90% della durata dell incontro…poi mio pensiero ovviamente

  47. maurosampbolzano scrive:

    quoto in pieno Luigi,con l’inter un 442 era sacrosanto farlo(oddio e qui mi fermo coni i tanti moduli che abbiamo) viste le assenze e non giocare in 10 tutta la partita con uno che non ha dato un pallone giocabile alle punte ecc. ecc. ma questa non è una critica è semplicemente la constatazione della realtà, poi non mi si venga a dire che erano stanchi pure l’inter si è spompata martedì (ovvio loro hanno un’altra panchina) , ma il nostro agonismo doveva esserci lo stesso per 95 mn.ovvio prendere un gol così da fastidio, perché bene o male in 10 avevamo tenuto,ricordo che le coppe ci sono per tante squadre, come pure i turni in settimana sono per tutti. allora forza Samp sempre

  48. luca scrive:

    il mister ha detto che domani sera faremo sicuramente una bella partita, e che saremo determinati, cattivi e cinici ! aiuto inizio a t…….i , speriamo che ci credano soprattutto i giocatori e vediamo se lui è migliorato nella capacità di motivarli o se saranno le solite parole al vento o di circostanza !!!!!!

  49. Tito Marassi scrive:

    Si ragazzi,la viola la rosa piu’ giovane ma io mi riferivo agli 11 schierati contro di noi e non alle rose,se non erro quella sera eravamo piu’ giovani noi

  50. Marco scrive:

    Tanto per avvalorare la tesi che abbiamo perso da uno squadrone quasi imbattibile imbottito di semi dei , vorrei ricordare che se si sono qualificati alla champions, oltre alla nefandezza di de Vrij all’ultima giornata , hanno fatto fuori la Lazio grazie anche a questo.

    https://amantedellabola.com/2018/01/28/pallamano/

    a ma il var non c’era l’anno scorso….. o si????

    Beh diciamo di no dai :D

    • petrino scrive:

      il rigore su icardi causato da de vrj grida vendetta ancora adesso.

    • Jetta scrive:

      E fu così che la battibilissima Inter dopo la vittoria in Champions e contro la Samp fece punti anche contro la Fiorentina.
      Mille post per mille teorie personali, superficiali, evidentemente strumentali che fatalmente si scontrano con la realtà dei fatti.
      L’Inter ha una rosa superiore e più ampia della Samp, come normale che sia ed infatti gioca la champions, era meno stanca perchè ha più possibilità di fare turn over rispetto a chi invece doveva fare i conti anche con gli infortuni…è nella normalità quindi che una squadra come l’Inter possa battere la Samp, che a momenti riusciva a strappare anche un pareggio.
      Vittorie come quelle contro il Napoli sono eccezioni, splendide ma sempre eccezioni.
      Il resto è la solita fuffa di chi non si rassegna a considerare l’era Mantovani come una parentesi irripetibile o di chi è sempre contro…Zapata paracarro, retrocessione o Defrel pippa.

      • Cicciosestri scrive:

        Marco sta al calcio come Maradona sta all’ippica … caro Jetta …

      • Michele G. scrive:

        Jetta, amico mio (non è assolutamente ironico; lo dico seriamente), sono d’accordo con te per tre quarti del tuo post. Tuttavia, il capoverso finale te lo potevi risparmiare, perché, tanto, chi doveva capire ha capito, non concorda e non ti replica più. Finche’ parlerai di questioni tecniche, sarai condivisibile o riceverai delle repliche cortesi di chi ha tesi non concordanti con le tue. Se continuerai ad ogni piè sospinto a rinvangare i giudizi negativi su questo o quel giocatore, rischierai di diventare stucchevole e tanti eviteranno persino di leggere il tuo intervento, rischiando magari di perdersi delle opinioni valide da te espresse.
        Per quanto riguarda l’era Mantovani, sono d’accordo che sia difficilmente ripetibile, sia perché di persone con le capacità imprenditoriali e la passione di Paolo Mantovani non è che ce ne siano molte in giro, sia perché è profondamente cambiato il contesto sociale dagli anni ’80/’90, nei quali operava Mantovani. Oggi, avrebbe difficoltà anche lui a fare quello che ha fatto per la Sampdoria (e verso la fine della sua presidenza e, purtroppo, anche della sua vita, ha iniziato a ridimensionare il proprio impegno, e la cessione di Vialli ne è stato l’atto iniziale). Però, a volte i miracoli avvengono! Guarda il caso del Manchester City o del PSG (Marco non ti offendere, perché è così che lo chiamano i francesi il Paris Saint Germain ;-) ), che, grazie all’intervento di ricchissimi sceicchi, sono risorti e primeggiano non solo nei rispettivi campionati, ma a livello internazionale. Potrai obiettare che tali squadre abbiano un grande appeal; questo potrebbe essere vero in parte per il PSG, ma non certamente per il Manchester City, da più di 40 anni schiacciato dal peso dei ben più titolati cugini del Manchester United. Erano veramente una squadra di derelitti, fino all’avvento dello sceicco. E’ per questo che speravo che fosse vera quella presunta fuga di notizie di un interessamento dell’Arabia Saudita, propiziato da Sabatini e, secondo me, malamente smentito (come gia’ detto, ho elementi per pensare che ci fosse qualcosa di vero). Quindi, mai dire mai Jetta! In alto i cuori e sempre FORZA DORIA comunque!

        • Marco scrive:

          A parte che il 99% di cosa scrive è solo insultare, quasi tutti si lamentano di cosa e come scrive ma Lazzara censura i messaggi degli altri, chissa perchè :D

          La Fiorentina ha messo alle corde lo squadrone Inter, che gli ha letteralmente scippato la vittoria.

          Meno male che c’è il VAR.

      • petrino scrive:

        nel secondo tempo l’ inda ha fatto piu’ schifo che nel primo.
        Devi andare a leggere i giornali.
        Solo che per la solita botta di c……………o ha fatto un golletto rubacchiando, come fa di solito.
        Finche’ dura, ma le botte di c…….o di solito finiscono.

  51. Mauro scrive:

    Spero che Giampaolo si sia finalmente reso conto che Sala sta al calcio come Antonio Razzi sta alla fisica quantistica.

  52. giovanni scrive:

    ciao a tutti ed in particolare a chi era li sabato…che gioco meraviglioso che è il calcio ragazzi! che emozioni profonde, enormi, quasi da chiudere ogni spazio e non farti nemmeno respirare per alcuni secondi tanta è quella ncessità di esultare come se si segnasse un gol non una sola volta ma addirittura due volte quando in realtà ne hanno annullato uno agli altri e poi l’incommensurabile gioa al gol di defrel, vedere purtroppo solo per quei tre secondi letteralmente impazzire lo stadio come da tempo non accadeva…(perchè ammettiamolo… quei tre secondi erano mesi che non si gioiva così, nemmeno con il napoli) e peraltro passare i successivi trenta a maledire tutte le famiglie da oggi fino alla terza generazione della terna arbitrale (lo so non si dice più…lo so) nonchè del quarto uomo, dei varisti e dei congegni elettronici in serie…salvo poi scoprire che era fuorigioco netto… a ripensarci è stato uno dei motivi per i quali probabilmente poi si è perso…quei tre minuti circa ci hanno fregato, la definitiva cessione dell’aspetto di “tenuta” fino a li avuto, la marea e l’onda con cui eravamo andati tutti in estasi e con l’adrenalina esplosa ed andata in frantumi nei tifosi, ma anche nei ragazzi che erano arrivati praticamente tutti ad esultare sotto la sud…mi lascia pensare che qualcosa ha tolto a livello di concentrazione, di soglia di attenzione, di tensione che si è sciolta…sensazioni, sono professionisti, magari non è così mami ha lasciato il dubbio… io personalmente non ho quasi più avuto coraggio di guardare il restante goco nel tempo che separava dalla fine perchè ho odorato il…bruciato che è iniziato a girare e quindi se non avessimo avuto quella palla…ma magari no anzi magari si perdeva lo stesso è il bello del calcio, anzi il meraviglioso; prendo in parola ekdal però se ne vinceranno anche così di partite, lo so ma quest’anno attendo fiducioso, magari se dovessi dirne una, a san siro stessi colori, a nostro favore, sai mai bel regalino da lasciargli in piena lotta scudetto no?
    certo che si è avuta come la sensazione che non fosse una semplice partta di campionato, c’era qualcosa di più senz’altro la voglia di rendere qualcosa dei cinque fin troppo generosi regali lasciati qui l’anno scorso, ma anche quella voglia di non cedere che mi aspettavo ed auspicavo; mi sarei accontentato di due punti tra viola ed inda (confesso quando l’ho letto scritto da altri amici del blog più sopra pensavo ad un errore, ma poi ci ho sorriso tanto su) ma così fa male accidenti se fa male, domenica mattina sentivo ancora bruciare ovunque; ho sentito tirare fuori la storia del peso leggero contro il mediomassimo per giustificare la vittoria degli strisciati, ma mi è sembrato più lo scooter con poca benzina dentro contro uno dei missili della moto gp, dove seppure non hai ancora ben chiaro di cosa fartene sotto il c… sedere preso atto che si guida così e cosà…prima o poi uno scooter lo lasci indietro…peraltro come ti avevo detto cambi decisivi, da loro perisic, keita, borja valero, per noi ti devo dire chi è entrato? inoltre il recupero di d’ambrosio schierato a dx e così hanno potuto schierare skriniar al centro dove non ne ha sbagliato una…ma in panca c’era devrijj
    però dai bene praticamente tutti siamo la sampdoria che era stata messa nel mirino dei mass media per fare da rilancio dell’inda, stasera sono li a vederla con la viola vediamo se porto bene; primo tempo con la voglia di stupire ma quasi che se ti fossi un pò tenuto la benza… se è vero che magari ti avrebbero aperto stile scatoletta significa anche che sai già che vai il secondo tempo a soffrire ed hai sofferto oh, quanto è stato bello soffrire sperando di farcela… ekdal una riga sugli altri, partite sue quelle della trincea da difendere spero si sia empatizzato con la maglia e con la gente, nascerà qui il figlio quindi ottima prestazione, bene davvero, a volte tonelli sembrerebbe poter prendere il suo ruolo in impostazione e ti dirò in altre circostanze quando finalmente metteremo noi gli altri la…albin allora paradossalmente faticherà di più, ma ci sarà saponara a risolvere quei problemi ne sono certo
    saponara…ah se ci fosse stato al terzo tunnel a vecino l’arbitro non avrebbe potuto almeno non ammonire l’uruguaiano che sembrava impunibile, così come i vari brozovic, nainggollann, d’ambrosio, mentre linetty primo fallo ed op..via giallo subito…
    cagliari…altro campo mica da ridere con le forze da dosare…rischiamo di rivedere in campo sala? venre via con i tre punti la vedo tradizionalmente dura andrebbe forse bene un punto ma solo alla fine di una prestazione gagliarda, visto con il milan il cagliari è squadra tosta che ti aggredisce e mette in difficoltà barella a centrocampo sarà un bell’osso, lavoro per barreto e iantko direi che anche morfologicamente mi sembra “diverso” dagli altri centrocampisti eppure in coppa e nelle amichevoli mi sembrava un grosso acquisto spero domani mi smentisca alla grande e poi voglio vedere ronaldo vieira impeganto sul serio almeno per un tempo come si deve oh a leeds gli avevano dedicato un coro sulle sue qualità di non sprecare una palla; vero che gli inglesi magari non avranno visto mai iniesta, xavi, pirlo, palleggiare, ma di calcio qui e la masticano, sono curioso tutto li, ma magari stavolta segna sala…e ci mette tutti d’accordo.
    che gioco meraviglioso che è il calcio andrea!!! fantastiche emozioni!

  53. Daniele da Rapallo scrive:

    Spero metta Praet trequartista con Jankto dietro mezzala. Davanti i due più freschi o meno cotti.

Lascia un commento

ALL’ULTIMO RESPIRO

Un pareggio che equivale ad una vittoria per il modo rocambolesco in cui è arrivato. La Sampdoria esce a testa

LA VITTORIA DEI REIETTI

E’ stata la vittoria dei reietti. Di Marco Giampaolo, della sua coerenza, delle sue idee, del suo gioco, sia pure

DERBY, BENE COSI’. E ABBRACCIAMO TUTTI GIANLUCA

Non è stato un gran derby quello giocato dalla Sampdoria, forse il peggiore dell’era Giampaolo. Che, tuttavia, rimane imbattuto nella

SAMPDORIA POVERA, POVERA SAMPDORIA

Anche all’Olimpico con la Roma – terza sconfitta consecutiva, undici gol beccati nelle ultime tre gare, un solo punto raccolto