E’ FINITA, PER FORTUNA…

20 mag 2018 by andrea.lazzara, 619 Commenti »

C’è poco da dire su quest’ ultima giornata di campionato e sull’ennesima batosta esterna della Sampdoria. Rigore folle concesso da Di Bello a parte, sembra che una regia neppure tanto occulta abbia copiato e incollato le trasferte blucerchiate in questa stagione: cambiate stadio, nome dell’avversario, colore delle maglie e Bologna, Udine, Crotone, Benevento si materializzano sotto i nostri occhi (per tacere, ovviamente, delle altre sconfitte). La Sampdoria chiude al decimo posto (anche il Torino è passato davanti al fotofinish) con 54 punti. Insomma, stessa posizione dello scorso anno con 6 punti in più: ovvero, come rovinare un’ottima stagione trasformandola in una “normalmente positiva” dove per positivo intendo che la Samp non ha mai dovuto guardarsi alle spalle. Però, davvero, il rammarico è tanto e questo finale è stato a dir poco allucinante : dal derby in poi 8 partite, 7 punti, 2 vittorie, 1 pareggio e 5 sconfitte, 6 gol fatti 14 subiti. Ora scatta il momento dei bilanci ma soprattutto della programmazione: anzi, questo deve essere già scattato in società da tempo. Giampaolo parlerà nei prossimi giorni con Ferrero e cercherà di capire quali siano le prospettive per l’immediato futuro: ovvero se si possa provare ad alzare un po’ l’asticella o ci si dovrà accontentare di valorizzare, vendere e poi vivacchiare andando in ferie anticipate a marzo. Intendiamoci: nel finale abulico della Sampdoria c’è molto anche di un mister che, comunque, continuo a pensare abbia lavorato bene. Ha un contratto, è legittimo che chieda cosa voglia fare Ferrero. Un Ferrero che dovrà, però, anche pensare anzi, ripensare al rapporto con la piazza. La “rottura” ufficializzata dal tifo organizzato è un aspetto pesante e, anche se la contestazione non vedrà coinvolta la squadra o lo stadio, è certo che la tensione tra le parti può diventare un elemento molto importante nell’universo Sampdoria prossimo venturo. I tifosi sono stati, a mio giudizio, in generale un po’ messi da parte, ma in una partita senza alcun significato, dopo le batoste rimediate nelle ultime trasferte, bastava guardare il settore ospiti dello stadio di Ferrara per capire quanto amore ci sia per questi colori e quanto consentir loro di star più vicino possibile alla squadra sia importante. Di calciomercato, di nomi, partenti, arrivanti, possibili, papabili parleremo un’altra volta. Questa volta voglio lasciare spazio a voi per tracciare un bilancio complessivo della stagione. Due informazioni..di servizio per concludere. Terminato il campionato aggiornerò il blog con un nuovo articolo in presenza di notizie, fatti, insomma…mi prenderò un po’ di tempo in più. Infine, per chi segue Gradinata Sud, ci rivediamo martedì 29: questo martedì, per via di un impegno legato alla mia attività di comunicatore Arpal fuori regione, vi lascerò con la solita squadra di opinionisti all’amico e collega Emmanuele Gerboni. Seguiteli: ci sarà, come sempre, molto da dire.

619 Commenti

  1. Daniele da Rapallo scrive:

    Cercherò di fare un’analisi domando al rabbia immensa che mi brucia dentro; Andrea..a proposito ma lo scorso anno non finimmo undicesimi ?
    La Sampdoria chiude il campionato cacciando nel gabinetto anche l’ottavo (che gli competeva in teoria..) ed il nono posto.
    Dopo che la Fiorentina ne ha prese 5 dal Milan ed il Torino (svegliatosi le ultime 3 giornate) ha vinto non dico con chi.
    Si chiude al 10 posto con pochi puntarelli ed una posizione in più dello scorso anno (qualche opinionista lo aveva previsto) dopo aver fatto un girone di andata che ha illuso tutti ed uno di ritorno abbastanza disastroso, senza parlare della sindrome da trasferta stile handicap. Ovviamente a gennaio nulla sul mercato.
    Visto che il preparatore atletico sembra lo voglia l’Arsenal o una di quelle…allora dobbiamo ascrivere il tutto alla pochezza caratteriale di molti giocatori in rosa. I calciatori vanno scelti non solo per le potenzialità tecniche ma anche e soprattutto per quelle caratteriali. Un mare di infortuni fisici ha poi caratterizzato la fine del campionato, coincidenze ?
    Questa sera ci ha messo del suo anche un pessimo arbitro, ma se ne prendi 4 la testa del toro si taglia.
    I soliti giocatori indisponenti hanno fatto errori stile Gialappas (Ramirez, Caprari, Capezzi e chi più ne ha più ne metta.
    Sull’ allenatore è stato detto tutto ed il contrario di tutto. Con i nomi che si fanno, forse lui è il male minore.
    Infine un plauso a Quagliarella che con i suoi quasi 20 goal a 35 anni si è rivelato chioccia, maestro ed insostituibile regista della squadra.
    Se vuoi alzare l’asticella ci sarà da cambiare tanto, ma proprio tanto ed io, non me ne vogliate, deciderò di fare l’abbonamento a fine campagna acquisti.

    • andrea.lazzara scrive:

      No no, Daniele, decimi…

    • marco scrive:

      Undicisemi sul campo, il Sassuolo aveva fatto effettivamente 1 punto piu di noi, ma non so ancora se alla fine gli hanno restituito il furto di Pescara. Ma credo che ai fini della classifica siamo per la seconda volta consecutiva decimi.

    • Aston scrive:

      Il male minore? Stai scherzando vero?

      • Daniele da Rapallo scrive:

        Se le alternative sono il mercenario Mihajlovich, De Zerbi, Maran…..si.
        Se i giocatori che vanno in campo sono caratterialmente deboli la colpa è loro e di chi gli ha comprati e poi dell’alenatore (che non è Conte) e no riesce a motivarli.
        Ilicic ti frega, prendi Ramirez che è fumoso e indisponente. Il primo ha fatto una decina di Goal, il secondo 3. Secondo me si tende a dare troppo peso all’alenatore.

    • Fra Zena scrive:

      caro Daniele, non sono d’accordo con questo tuo intervento. Non si può ascrivere tutto alla pochezza caratteriale di molti giocatori e salvare l’allenatore. C’è molto del mister in questo girone di ritorno, in senso negativo, così come c’era molto di positivo fino a dicembre. Lo hanno capito anche i muri come si contrasta la Sampdoria e lui non ha cambiato di una virgola il suo atteggiamento, nè tecnico nè mentale. Se i giocatori sembrano spesso spaesati e senza carattere gran parte della colpa è di chi li allena, almeno secondo me. Mi tiri poi fuori Capezzi nei “soliti indisponenti”, quando il poveretto avrà giocato 5 partite in tutto l’anno…

      • Daniele da Rapallo scrive:

        Mi fido anche di opinionisti con una certa esperienza sul campo tipo Arnuzzo. Mi scuso con Capezzi che ha giocato poco, ma tra lui e Torreira passa il mondo.

        • Tommy scrive:

          Rolando Maran, vi sbagliate, è un ottimo allenatore, per me meglio di Giampaolo.
          ‘Provate’ voi a fare quello che ha fatto per anni e precisamente dal 2011 in poi: 1. al Varese (ci fece penare nello spareggio come poche volte ho visto) 2. al Catania e 3. al Chievo. E poi con che squadre!
          E fate anche un confronto Wikipediano.
          Poi liberi di giudicare.

  2. Disraeli scrive:

    Ennesima umiliazione, finale di campionato tragico, uno strazio di gioco monotono…tic tac e indietro…sempre per vie centrali e 60 gol presi.
    Vogliamo affrontare un’altra stagione con questo gioco assurdo e prevedibile?
    Il calcio è divertimento e non scienza!!
    Basta con questo strazio!!!!!!
    Chiunque ma cambino allenatore.
    Una rosa da 6 posto e ci ritroviamo in zona anonima.

    • andrea.lazzara scrive:

      Permettimi ma rosa da sesto posto la trovo un’affermazione…come dire…eccessiva. Opinione rispettabile ovviamente la tua. Ma credo anche la mia.

      • Aston scrive:

        Si rispettabile la tua ma non condivisibile. La Rosa non è da decimo posto ed il gioco espresso da cinque mesi a questa parte con qualche misera eccezione è stato penoso. Allenatore indifendibile

        • andrea.lazzara scrive:

          Aston, con questa rosa dimmi: dove pensavi di arrivare? e soprattutto….in estate quale pensavi potesse essere l’obiettivo della squadra? Te lo chiedo perchè non gestivo il blog in quei mesi e non ricordo se e cosa avevi scritto

          • Paolo1968 scrive:

            Ciao Andrea, alcune osservazioni.
            La prima: con l’ottavo monte ingaggi, mi aspetto un posto coerente, senza tanti discorsi. Altrimenti hai sbagliato a far la rosa in un senso o nell’altro.
            Seconda: quello che si pensa d’estate vale poco (e ci si espone a bruttissime figure, come i tuoi colleghi milanesi…). Milan e Inter dovrebbero dire qualcosa
            Terza: a me piace Giampaolo, ma aspetto la prima volta che si attribuisca qualche responsabilità, che riesca a porre un rimedio a problemi che dopo due anni dovrebbe conoscere molto bene, che non faccia per l’ennesima volta (non solo con noi) un girone di ritorno da incubo
            Quarta: società, staff e giocatori dovranno farsi molte domande, spero. I tifosi, onestamente, sono i migliori che possano trovare sulla piazza (lasciamo peredere l’episodio con il Napoli) e son gli unici che si pongono queste domande,senza aver possibilità di far nulla.
            Quinta: permettetemi per una volta di essere felice per una sconfitta: mia mamma ferrarese da lassù sarà contenta.

          • andrea.lazzara scrive:

            Io quando sento ragionare sui soldi uguale piazzamento ho i brividi. Perdonami Paolo perchè sei uno dei blogger più fedeli, assidui e anche educati. L’ottavo posto nella classifica ingaggi non può voler dire “ho dato un sacco di soldi per prendere giocatori che non li valgono”? Un pensiero per la tua mamma !

          • aston scrive:

            Se hai tempo puoi rileggere; penso che sia una rosa che valga l’atalanta ela Fiorentina.
            ma come spero di avere chiarito non è tanto il piazzamento che mi delude profondamente ma il gioco espresso nelle ultime ventisette ( 27 !!!!! ) partite nelle quali a parte un pugno di ottime prestazioni ed un pugno di prestazioni mediocri ( senza infamia e senza lode ) abbiano giocato malissimo. Inguardabili. E sempre alla stessa maniera. Con questa guida tecnica si rischia moltissimo.

            a.

          • Sand66 scrive:

            Diciamo che all’inizio la squadra non era da sesto posto ma poi nel dipanarsi del campionato si è dimostrata da sesto posto, se poi non fai punti con Benevento, Crotone, Cagliari, Udinese e Chievo beccando una caterva di gol…

          • Paolo1968 scrive:

            Scusa Andrea, forse dalle parole risulto un po’ “ruvido”, non era mia intenzione.

          • Paolo1968 scrive:

            Andrea, è quello che ho scritto.
            “…con l’ottavo monte ingaggi, mi aspetto un posto coerente, senza tanti discorsi. Altrimenti hai sbagliato a far la rosa in un senso o nell’altro.”
            Quindi abbiamo sbagliato a far la rosa con quegli ingaggi per poi arrivare decimi e con un calvario da gennaio…. Non mi sembra di aver detto una cosa diversa…

          • Marco scrive:

            Mette i brividi il binomio monte ingaggi piazzamento virtuale? Veramente mette i brividi chi la vede all opposto.

            Juventus maggior monte ingaggi vince il campionato

            Crotone E Benevento peggior monte ingaggi retrocesse

            Poi nel mezzo c è Gasperini x esempio che come ai tempi dei bibini ci mette del suo in meglio o Montella nel Milan a fare

            Infatti la SAMPDORIA poteva chiudere all ottavo se vinceva l ultima partita.

            Pensare che non conti è distorcere la realtà

      • Paolo scrive:

        Permettimi ma non si possono chiudere entrambi gli occhi e difendere l’indifendibile di fronte allo strazio del girone di ritorno. La rosa non sarà stata da sesto posto, probabilmente sarà da decimo (nel caso ulteriore motivo per considerara GP un allenatore al massimo massimo “normale”), ma non si può ignorare una serie infinita di prestazioni invereconde. Ho ancora nelle orecchie gli strali del RotflMaestro contro Belec per un rinvio lungo neel match col Napoli: risultato, palla che scotta tra I piedi di calciatori non in gradi

        • Maurizio Arcini scrive:

          Onore ai magnifici ragazzi presenti anche a Ferrara, questo è quello che conta davvero seguirli ovunque e comunque. Anche a me il mister mi ha deluso e stufato gioco monotono palla sempre indietro anche quando sei sulla trequarti avversaria, è un ottima persona, ma c’è bisogno di cambiare l’umore dei tifosi purtroppo conta e lui dovrà farmele spese. Un gioco insopportabile e scelte quanto meno discutibili. Cambi mai azzeccati

      • Disraeli scrive:

        Certo che la rispetto ci mancherebbe

      • alan scrive:

        Soprattutto era la sua opinione questa estate…ma quando l’obiettivo è solo buttare fango sempre e comunque la coerenza è un dettaglio.

        • Disraeli scrive:

          Andrea, sorvolando su Alan cui va la mia solidarietà, manca un pezzo nel mio 2 post in cui spiegavo il motivo per cui la Samp a parere mio meritasse ben altra posizione.

    • marco scrive:

      Ai nastri di partenza eri da Ottavo posto, con range tra 6° posto e 10° posto.
      Con possibilità massima 4° posto (se a te girava tutto dritto e alle altre tutto storto)
      e minima 14/15° se girava tutto storto a noi.
      Se rispecchiasse sempre i valori non ci sarebbe gusto manco a disputarlo il campionato.
      Sei finito decimo al fotofinish e potevi finire ottavo vincendo, quindi tutto sommato hai fatto quasi il tuo sino alla fine.
      Il problema è che hai disputato un girone di ritorno sottotono, appena 3 punti in più del Crotone retrocesso e soprattutto un rendimento fuori casa allucinante.

      La SAMPDORIA per migliorare dovrebbe comprare 6/7 giocatori e soprattutto non trattare più con l’Inter, l’ennesimo bidone Caprari non basta?

  3. Vittorio19 scrive:

    Un po’ il palazzo….e tanti giornalisti e commentatori sportivi che gioiscono ai successi delle grandi senza nemmeno troppo nasconderlo nelle telecronache saranno contenti che Milano Torino Roma Napoli hanno centrato gli obiettivi con buona pace di Bergamo che si accontenta delle briciole alla faccia di Firenze. E Genova? Sta a guardare….quando riusciremo a fare il salto di qualità? Vogliamo finalmente investire su giocatori e su una rosa capace di tirare fuori gli attributi e di darci palcoscenici degni della nostra sponda di Genova? Quo usque tandem?

  4. Maraschi scrive:

    Quindi 6 strombazzati punti in più rispetto allo scorso anno e stesso piazzamento…evviva!

  5. Simopasto scrive:

    Caro Andrea, finalmente è finita!!! Dalla partita col Milan (a mio avviso lo spartiacque del nostro campionato, per risultati e qualità del gioco) abbiamo inanellato solo brutte figure e un approccio alla partita in termini di professionalità a dir poco imbarazzante, per non dire da Ufficio Inchieste!!!! Su Ferrero nutro un atteggiamento ambivalente: l’ho disprezzato dal primo momento (quando aveva silurato Braida avevo subito percepito l’inattendibilita Di questo personaggio), ma quantomeno ci ha garantito la salvezza tranquilla, qualche giocatore interessante e un bilancio in attivo (ad oggi il nostro scudetto)

  6. maurosampbolzano scrive:

    hai ragione Andrea è finita per fortuna ,perché a forza di ingoiare bocconi amari è difficile farsene una ragione,però anche se pur noto tante insufficienze anche oggi,non capisco e non capirò mai il fatto che se uno si ripara i gambassisi gli dai rigore contro e lo ammonisci, e per finire lo riammonisci dopo per un fallo che ne vediamo centinaia e peggio senza seguito , ma subito lo espelle , mi spiace ma ho perso la fiducia su questi arbitraggi e sul var,non so ,forse mi sbaglio,forse vedo solo Samp, però tutto ha dei limiti,vedremo se ci chineremo senza fiatare……..vedremo se c’è una reazione…vedremo. ps grazie Andrea per come hai gestito queste pagine, grazie per la tua velocità di pubblicazione e per i tuoi interventi, una bella estate a tutti ciaoooooo

    • Michele G. scrive:

      Hai ragione sull’arbitro. Se fossi nel Crotone, dopo aver visto un rigore simile, farei partire una pratica all’ufficio inchieste. Girato di schiena e braccia aderenti al corpo: cosa avrebbe dovuto fare di più Caprari per evitare di prendere la palla col braccio? E dove sta l’intenzionalità? Per non parlare poi del presunto fallo a centrocampo che gli è valso il secondo giallo. Il tutto con il beneplacito dei “notai al VAR”, che hanno semplicemente preso nota delle decisioni di uno dei peggiori arbitri che mi sia capitato di vedere.

      • Heisenberg scrive:

        Condivido in pieno quello che dici sull arbitro ma ….come si fa da sesto in classifica a tirare cosi i remi in barca? Che GP piaccia cosi tanto alla Società perché persona adeguata a questo tipo di andazzo? Nessuna compagine nel corso degli anni che io mi ricordi in corsa per un obbiettivo cosi importante per la piazza ho mai visto mollare il colpo così inspiegabilmente. E non sto parlando di risultati ma di impegno e determinazione che sono oggettivamente venuti meno nel ritorno

    • Maurizio Arcini scrive:

      Arbitraggio provocatorio e disgustoso

      • Michele G. scrive:

        D’accordissimo Maurizio. Assolutamente indisponente.Cartellino giallo ai nostri appena i Gasmann a strisce biancoblu si rotolavano a terra, come fossero stati travolti da un tir! Fallo su Ramirez lanciato in contropiede verso la porta, giallo pallido per lo spallino.

  7. Luigi scrive:

    Il primo problema non è GP è il segnale che da la società ovvero salvezza e plusvalenze quindi l’allenatore è l’ultimo dei problemi. Guardate chi sono le squadre che abbiamo sotto in classifica,tutte squadre scarse e la società non batte ciglio. Auguriamoci di azzeccare sempre gli acquisti altrimenti ne vedremo delle belle perché i più buoni se ne vogliono sempre andare e percepiscono questo clima di apatia non c’è molto altro da dire.

  8. Fabio Gatti scrive:

    Spero solo che nessuno abbia più il coraggio di parlare di stagione positiva. È stato un risultato finale assolutamente normale e, se mi consentite, minimo.

  9. alan scrive:

    La stagione resta positiva (è negativa o addirittura mediocre solo per chi a luglio parlava di retrocessione e che spiegava le vittorie con la fortuna ), con il rammarico delle trasferte e di un mercato di gennaio che ha fatto capire che, dichiarazioni a parte, l’obiettivo della parte sinistra della classifica era considerato sufficiente. La rottura dei tifosi è con Ferrero e il suo non aver mai capito il mondo blucerchiato ma giustamente lascia in pace gli altri dirigenti che stanno zitti e lavorano (osti è considerato scarso dagli stessi per i quali “Zapata è un paracarro”). Io non so se Giampaolo resterà o no, conta poco, perché ora partirà la solita estate fatta di “società di pezzenti, rosa da retrocessione, allenatore inadeguato (chiunque sarà ), d’altra parte leggo già di “asticella alzata dall’altra parte del bisagno…” come ogni anno, (tanto poi quando si vincono i derby c’è sempre una rovesciata di lapadula su cui recriminare).

    • aston scrive:

      Forse per Te sarà positiva. Per me la stagione è un pianto. Vorrei anche ricordare che alla prima partita seria di Coppa siamo usciti come dei treni.

      Un pianto. E dico un pianto perchè penso e ho sempre pensato che la rosa fosse buona che la squadra fosse stata costruita bene. Non si può da dicembre fare ridere , salve rare eccezioni , come abbiamo fatto.
      E la colpa non è della dirigenza o dei giocatori distratti. Questo è un fenomeno che coinvolge un mucchio di squadre.

  10. Marco62 scrive:

    Stagione deludente inutile negarlo , quando sei sesto per metà campionato e finisci decimo prendendo goleate da squadre retrocesse o quasi , vuol dire che non hai attributi, il mister spero faccia un bagno di umiltà perché le colpe sono solo sue , secondo me i giocatori X centrare l’obiettivo c’erano ma non sono stati motivati abbastanza, la società più di così non può fare, non segniamo mai su calci piazzati, punizioni, abbiamo un palleggio prolungato che non produce mai nulla e finché Quagliarella ha segnato bene ,dopo il buio, insomma io non andrei avanti con Giampaolo lo si capisce ,perché in due anni ha prodotto solo due decimi posti , bastavano 4 pareggi X arrivare settimi ed andare in Europa, oggi ero a Ferrara e ho visto una squadra passeggiare in campo….solo i tifosi hanno veramente vinto, loro meriterebbero più rispetto. Buona estate

    • Michele G. scrive:

      Marco, hai tutto il mio rispetto e il plauso. Grazie!

      • robmerl scrive:

        mi associo, e poi GP ha sempre snobbato la Tim Cup, un trofeo alla nostra portata. é una brava persona, d’accordo; ma lo era anche l’amministratore del mio condominio, però l’abbiamo sostituito ugualmente

      • Marco62 scrive:

        Di nulla però sono veramente stufo di essere preso a pallonate da squadre ridicole, ero a Udine e 4 pere oggi 3 , zero tiri in porta , Simic sembrava Bekenbauer ,se è questo riprenderlo subito, ribadisco cambiare Mister, di più non riesce a dare….

    • Lorenzo scrive:

      Marco sono d’accordo al 100% con te.
      La delusione non sta nel piazzamento finale in assoluto ma per come lo si è raggiunto.
      Era un’occasione per migliorare e l’abbiamo persa.
      Fa male soprattutto vedere con chi abbiamo perso questi punti.
      Sarebbe bastata in qualche partita un po’ più di accortezza tattica da parte del mister e saremmo al posto dell’Atalanta.
      Per l’anno prossimo mi accontenterei di vedere la squadra correre fino a maggio perché da 3-4 anni dalle nostre parti sembra merce rara e soprattutto non prendere i soliti 60 gol perché se si becca la stagione magra degli attaccanti si rischia grosso.
      Chi vivrà vedrà… alè la Samp !!!!
      Lorenzo

  11. Sirbiondo scrive:

    Che dire ? 27 punti nelle ultime 25 giornate, due terzi di campionato con un passo da bassa serie A. Una qualificazione EL gettata al vento. Un tecnico con manie di protagonismo, e pretese di semi infallibilità (altro che umile). Una società da operetta, un presidente dichiaratamente squattrinato, giocatori in vacanza da dicembre.
    Serve fare qualcosa…o finiremo schiacciati dalla nostra stessa mediocrità e dalla scarsa ambizione.

  12. livio scrive:

    Arbitro decisivo. Ha pilotato l’esito della partita, come non si vedeva più dai tempi di LoBello…..
    Però…..un pò di orgoglio, se non altro per rispetto ai poveri illusi che sono andati sino a Ferrara.
    Di chi è la maggior responsabiltà?! Giocatori senza cuore e senza attributi..Del .Mister sempre seduto a stropicciarsi la faccia….Della dirigenza già pronta ai saldi di fine stagione…
    I cosidetti rinforzi di mercato (Stinich, Zapata, Ramirez..) non pervenuti….
    Certo è che il numero degli abbonati e dei paganti, così facendo, potrà solo diminuire…..
    Un girone di ritorno D I S G U S T O S O ! ! !

  13. Fra Zena scrive:

    Di positivo ci sono alcune cose: salvezza a febbraio, 4 punti nei derby, buon gioco a tratti soprattutto fino a dicembre. Di negativo c è tutto il resto, ed è tanto. Mai avevo visto una squadra con così poca personalità, carattere, nerbo. Sempre messi sotto sul piano della grinta, spesso maltrattati dagli arbitri, mai pronti alla battaglia. Troppe sconfitte a testa bassa, con frasi di circostanza nel dopopartita. questo è inaccettabile. Non mi venite a sciorinare numeri, non me ne frega niente, la Sampdoria non può giocare un terzo delle partite come un agnello in attesa di essere sbranato dai lupi.

    • Lollo scrive:

      Bravo !!

    • Lapo scrive:

      Esattamente. Non è un problema di punti, di posizione in classifica, di paragoni rispetto agli anni scorsi. Siamo andati a camminare sui campi di quasi tutta la serie A come se fossimo un gruppo di dementi a prendere una boccata d’aria. Siamo stati più vivi negli anni che siamo retrocessi, e questo è paradossale. Io non ho nessuna opinione personale nè preconcetti sul Mister, ma il suo operato è stato ridicolo in termini di motivazione e contromisure.

    • Maurizio Arcini scrive:

      Non bisogna per forza essere illusi per seguire la Samp anche a Ferrara, è una gestione di immagine, di appartenenza, di starle vicino anche quando i pomeriggi risultano noiosi, ma tu le stai vicino lo stesso, perché starle vicino nei momenti belli sono capaci tutti, noi non ci alleniamo a Vinovo.Samp se avessi due vite ti seguirei in entrambe… Uomini di poca fede

      • andrea.lazzara scrive:

        Al solito i tuoi giudizi tranchant su come vivono gli altri la passione, il tifo mi mettono i brividi.

        • Maurizio Arcini scrive:

          Non avevo dubbi a riguardo, a me le mettono le tue risposte

          • andrea.lazzara scrive:

            Non le leggere o non rispondere no? O non scrivere, fai come vuoi.

          • Chicco 78 scrive:

            E io non avevo dubbi che avresti risposto dall’alto della tua superba fede unica e inimitabile….altroché tifoso della samp…tu tifi solo per te stesso e ti garantisco che se te ne stessi a casa la domenica nessuno sentirebbe la tua mancanza….ciao bello continua così che vai alla grande…..

  14. Luca scrive:

    Caro Andrea una sola considerazione ; vergognoso il finale di campionato !!! Non m’interessa se il mister va o resta adesso mi auguro solo che il Presidente taccia ( o lo facciate stare zitto ) io non sono per la rottura completa ( come succede per la parte calda del tifo) ma adesso basta ! Stia in silenzio e faccia dei fatti , ora siamo stufi di doverci accontentare e dover essere noi ad accettare prestazioni indegne , attendiamo gli eventi senza fiatare e vedremo questo signore ( Presidente) che considerazione ha nei confronti dei nostri colori!

  15. Sand66 scrive:

    Degno finale di un deludente girone di ritorno, mi aspetto un cambio di guida tecnica per dare una svegliata ad un ambiente che da tre mesi è diventato abulico e inconcludente.
    Mi pare che GP, alla fine, si sia accontentato di mantenere la stessa posizione dell’altro anno ma il tutto deciso nella prima metà di stagione, le sue squadre a marzo flettono decisamente ed successo anche con l’Empoli e con il Siena anni fa, è una sua caratteristica.
    Ritengo che ci voglia qualcuno più ambizioso, che curi un po meno l’estetica del bel gioco ma più i risultati, se dovesse rimanere lui niente drammi ma già so che gli ultimi tre mesi posso rilassarmi e magari farmi una passeggiata come i nostri in campo.
    Sperando nello stesso girone di andata anche per la prossima stagione continuo a ripetere: Forza Doria sempre e comunque.

  16. Maraschi scrive:

    A proposito di Gradinata Sud, spero proprio che Arnuzzo non ripeta la solita litania circa la Sampdoria che sta disputando (a questo punto ha disputato) un ottimo campionato

    • Edoardo scrive:

      Anch’io trovo poco verosimili i commenti di Arnuzzo che è stato perdippiù una nostra ex-bandiera e anche ex-dirigente dei tempi d’oro, il tanto decantato bel gioco di Giampaolo io l’ho visto fino alla fine novembre e poi basta, nel girone di ritorno abbiamo avuto un crollo verticale con una media-punti quasi da retrocessione, da qui nascono i miei dubbi sulla riconferma dell’allenatore con buona pace di Alan, Arnuzzo & C…

      • andrea.lazzara scrive:

        E’ un’opinione no? Come la tua, peraltro…

        • Edoardo scrive:

          Infatti, io rispetto l’opinione di Arnuzzo ma non la condivido, questo ho detto, niente di più e niente di meno, è giusto che ognuno esprima civilmente il suo punto di vista, il blog credo che serva proprio per questo…

        • Aston scrive:

          Certo. Prova però a chiedere a cento appassionati se abbiano trovato il gioco della samp degli ultimi cinque mesi divertente. Se ottanta di dovessero rispondere di no dovrebbe venirti il forte sospetto di avere un’ opinione sbagliata

          • andrea.lazzara scrive:

            Un’opionione non è mai sbagliata. Proprio perchè diversa è legittima. Il pensiero unico, in generale, non mi piace.

          • aston scrive:

            Francamente non Ti seguo. Un’opinione è certamente sempre legittima; può però pur essendo legittima essere sbagliata.

      • alan scrive:

        dubbi a fine novembre? ma se dopo il derby scrivesti che se fosse entrata la rovesciata di lapadula avrebbe vinto il genoa e che in ogni caso la vittoria non ti sembrava cosi’ meritata perché avevi visto PRATERIE che il genoa, bontà sua, non aveva sfruttato….
        a me di Giampaolo importa poco, tanto che ci sia miha, inzaghi, maran o chiunque altro la tua solfa sarà sempre la stessa. Si vince “eh abbiamo vinto MA…”; si perde “che schifo buttiamo via tutto”

        • Edoardo scrive:

          Ma cosa dici? Belin guarda non ti rispondo manco più…

          • alan scrive:

            Amnesia selettiva? Persino utenti più “moderati” di me ti scrissero che non sembrava proprio ti stessi godendo la vittoria…

        • Maraschi scrive:

          Scusa Andrea, ma, a parte le opinioni, ci sono anche i fatti: arrivare decimi non è un ottimo campionato, fare delle figuracce su parecchi campi, spesso di squadre di bassa classifica non è fare un ottimo campionato.

  17. petrino scrive:

    nel primo tempo la partita e’ stata pilotata inconsapevolmente dall’ arbitro.
    Nel secondo il cambio cervellotico operato da Giampaolo tra Ramirez e Quagliarella ha fatto il resto.
    E per fortuna che il 4^ goal era viziato da un fuorigioco iniziale………….
    Cambiando l’ ordine dei fattori il prodotto non cambia.
    L’ unica consolazione e’ avere 13 punti di distanza dai bibini.
    Il calcio a Genova si riduce a questo.
    Auguri a tutti

  18. Marco scrive:

    Purtroppo spesso, se non sempre ,le squadre di Giampaolo disputano un girone di ritorno indecente.

    Abbiamo disputato un ottimo girone d andata, condito da scalpi eccellenti, 31 punti fatti 35 gol realizzati,quasi 2 a partita e 27 subiti. 6°posto . Voto 8

    Girone di ritorno vergognoso 23 punti come Spal e pennuti appena più 3 del Crotone retrocesso , appena 21 gol all attivo , spento Quagliarella notte fonda. Voto 4

    Un distinguo marcato anche nelle partite casalinghe e quelle lontane da Genova

    In casa 39 punti terza forza del campionato cammino champions a tratti entusiasmante voto 9

    Fuori casa 15 punti sedicesima posizione piena lotta retrocessione ben 40 gol subiti ed imbarcare anche da squadre retrocesse voto 3

    In entrambi i casi il voto finale è 6

    Appena sufficiente, siamo riusciti nel impresa di farci superare pure dal Torino, mettendo dietro solo squadre nettamente inferiori.

    Voto squadra e Giampaolo 6

    Voto ferrero 4

    Non compra nessuno a gennaio , quando un attaccante o un centrocampista potevano darti la forza di agguantare un risultato molto difficile.

    Dovevamo vincere le ultime 3 per l Europa Ed invece la abbiamo perse tutte.

    Parlare sempre di partenze a campionato in corso, con frasi trite e ritrite ,invece di tacere ed infondere voglia e dedizione alla squadra ha fatto il resto.

    Va analizzato comunque che Giampaolo nelle difficoltà si perde,venuto meno Quagliarella siamo crollati, inoltre fa sempre dei gironi di ritorno negativi, quindi se sbaglia partenza che succede?

    Rimboccarsi le maniche perché da rifondare c è parecchio e se si parte da belec si parte molto male

  19. Francesq scrive:

    Le critiche sulle prestazioni in trasferta ci stanno, ma non penso che in esse possa ricomprendersi il commento di Doria-spal, partita strana, diciamo così, chiamiamola balneare, tra rigori ectoplasmici ed espulsioni hitleriane al primo (provocato) dolore. Inguardabili, certe partite, certi rigori, catarinfrangenti certi rossi, dipinti su cartellini che avrebbero dovuto riposare nel taschino piuttosto che essere sventolati all’aria tiepida di maggio.

    Poi c’è la Samp. Giampaolo ha parlato di comunicazione e ha ragione. Bisognava dirlo che questa squadra non è mai stata granché. Bisognava fosse chiaro che si chiedeva la parte sinistra e non la luna. Perché poi se non arrivi sesto, dopo un autunno scoppiettante, la gente si arrabbia, a torto o a ragione.

    Stiamo a vedere cosa succede.

    In generale, sento un po’ la mancanza della sampdorianità di una volta. Forse l’ho già detto. Comunque troppe urla, poco garbo, poca comprensione della nostra attuale dimensione. Troppo disamoramento. Rivoglio il calcio di quando ero bambino.

    • Mauro scrive:

      Caro Francesq mi sa che non sei l’unico.

    • livio scrive:

      X Francesq….
      Quanta nostalgia per Salvi e Cristin,; Bernasconi e Frustalupi.!!
      Si arrivava quartultimi, con le maglie bagnate di ” onesto ” sudore…..
      Non mi riconosco più in questa Sampdoria di smidollati senza amore ne orgoglio

      • Francesq scrive:

        Io sono un po’ più giovane ;)

        La mia samp da bambino era… QUELLA. Paolo, zio Vuja, luca Vialli e Bobby gol. Mi dirai, facile averne nostalgia.

        Però mi sembra che anche in epoche successive e meno gloriose ci fosse sempre un nonsoche nel Doria, un senso di classe signorilità, una comprensione profonda del calcio, della dimensione del mondo Samp, che oggi vedo decisamente di meno. Secondo me dipende anche dalla società meno doriana, nei modi, della nostra storia. Società che comunque, ad oggi, non ha fatto male. Sperando che ci permetta di crescere ancora.

      • Mauro scrive:

        Per rimanere ai tempi più recenti:campionato 2007/2008 allenatore Walter Mazzarri.Era la Samp di Cassano e di onesti lavoratori del pallone o poco più:Franceschini,Del vecchio,Sammarco,Bonazzoli,Lucchini e Palombo.Gente che sudava e “onorava”la maglia,che correva,mordeva e s’incazzava.Morale:quella Samp arrivò sesta.Meditate gente meditate.

        • Daniele da Rapallo scrive:

          Mazzarri è uno dei migliori allenatori in Italia. Con lui abbiamo fatto bene, compresa l’ultima tangibile finale di coppa Italia.

          • Tommy scrive:

            Sì però è stato sommerso di fischi nell’ultimo SAMP vs torino…molta riconoscenza!!

          • Francesq scrive:

            Anche per me è bravissimo, anche difetta di empatia e non è poco..

            Ma la Samp di cui parla Mauro era criticatissima perché perdeva sempre in trasferta.. e l’anno dopo senza l’arrivo del Pazzo a gennaio penso saremmo retrocessi.

            Avete fatto un ottimo esempio.

            Oggi si critica, domani magari si rimpiange..

          • Faso scrive:

            Forse vi siete dimenticati del piangina Mazzarri alla fine del primo campionato e tutta la tiritera sul fatto di rimanere o meno… rimase solo perchè non arrivò la chiamata che aspettava e quasi sembrava averci fatto un favore, manco lavorasse gratis

        • Paolo1968 scrive:

          Vero, e ti sei dimenticato, se non sbaglio, Gastaldello. Tutta gente che mi sembrava si impegnasse di più per tutto l’anno.
          Pur con le mille critiche che ci sono sempre, ma sull’impegno e sulla concentrazione direi di no

          • Mauro scrive:

            Si vero anche il Gasta ma tutti più o meno erano su quella falsariga,Maggio,Poli,Ziegler tutti uomini con la U maiuscola e quindi professionisti esemplari.Poi certo il tasso tecnico era quello che era,a parte Fantantonio valore aggiunto.Questo dimostra che per far bene non devi avere 11 Messi.E’ vero,l’anno dopo rischiammo la retrocessione ma la società corse ai ripari con Pazzini.E questo fa parte della nostra dimensione post e ante Mantovani un anno ti giochi l’Europa l’anno dopo magari ti salvi all’ultima giornata.Pero” poi si arrivò ad un soffio dalla quinta coppa Italia,mannaggia….

  20. Mauro scrive:

    Ma visto che la Samp formato trasferta ci imbarazza e ci fa diventare rossi di vergogna quasi quanto un’intervista del Viperetta perché,mi domando,i gruppi della sud non hanno mai fatto un comunicato contro questi cialtroni(perché permettimi Andrea chi “lavora”senza impegnarsi minimamente per meritare lo stipendio questo e’)che inesorabilmente da tre mesi,e mi tengo stretto,disonorano letteralmente la maglia che indossano?Perché non è mai stata presa una posizione in questo senso?Posso anche essere d’accordo col comunicato contro Ferrero,sulle colpe di Giampaolo ma i calciatori,che poi sono i principali responsabili perché in campo vanno loro,per quale motivo non vengono mai criticati e fischiati?Altro che scooterate qualche bella,sana e civile presa di posizione/contestazione a Bogliasco dopo le prime imbarcate contro squadrette di bassa classifica probabilmente sarebbe servita.Invece si canta e si balla anche dopo un 0-5 casalingo.Forse un po’ di colpa l’abbiamo anche noi per questo voler essere troppo tolleranti con chi non lo merita proprio.Campionato che passerà alla storia non per i 54 punti ma per le sconfitte umilianti fuori casa(e non).Complimenti vivissimi a tutti.Ora che i nostri grandi eroi vadano pure in ferie se le sono proprio meritate.
    P.s.Mi spiace aver azzeccato la previsione un mese fa proprio su questo blog che avremmo toccato la cifra record di 60 gol subiti.

  21. Solosamp1946 scrive:

    Io il mister lo salvo i giocatori anche…il presidente no…ogni volta che apre bocca è solo per sparare …. o per vendere qualcuno…è questo quello che distrugge l ambiente. Fatti i soliti 40 punti stop si spegne la spina tanto molti sanno che partiranno…è la società che detta i piani le regole da seguire e quindi a mio avviso a gennaio è stato detto…fermatevi e loro si sono fermati. Detto questo a bocce ferme mi avessero detto a inizio anno che si facevano 54 punti senza patire minimamente i bassi. Fondi della classifica ci avrei messo la firma quindi in generale la reputo una stagione positiva. Se però penso a dove si poteva arrivare e che non ci si è neanche provato allora è negativa

    • Lollo scrive:

      Ho anch’io l’impressione che tra Gennaio e Febbraio ai giocatori sia arrivato l’ordine di scuderia ” fermatevi e non fatevi male che vi devo vendere bene…”

    • Mauro scrive:

      @Solosamp1946
      Però permettimi i calciatori percepiscono lauti stipendi anche dopo aver staccato la spina e qui entra in gioco la (poca)professionalità.

      • Solosamp1946 scrive:

        Si senza dubbio ma se la società invece di motivarti al meglio lancia i soliti segnali è inevitabile che molli mentalmente…se a questo aggiungi il fisico che regge meno rispetto ad inizio campionato ecco che arrivano le imbarcate. La settimana di sassuolo sampdoria tanto per fare un esempio , dove eravamo ancora in piena corsa Europa , il signor ferrero non parlava di Europa ma di torrerira che parte di Giampaolo che può andare dove vuole e che se pagano tutti possono partire…ecco con un presidente così tu a Sassuolo vai a dannare l anima o te ne batti il belino?

        • Mauro scrive:

          @Solosamp1946
          Questo è vero,ti do ragione al 100%.Però,che diamine,tu calciatore che scendi in campo a Reggio Emilia e vedi 3000 bandiere blucerchiate al vento se non sei un omuncolo da quattro soldi tiri fuori gli attributi.Invece questi scendono in campo come se non prendessero lo stipendio da mesi.E non è così.

      • petrino scrive:

        LO scopo della societa’ e ‘ solo salvarsi per tempo e valorizzare i giovani per venderli.
        Di tutto il resto non gliene importa nulla.

    • Aston scrive:

      Certo salviamo il mister . In effetti ha proprio fatto bene

      • Solosamp1946 scrive:

        Io salvo il mister per tre motivi semplicissimi.. Il primo secondo me e ripeto secondo me è in grado di dare un gioco alla squadra ( poi se viviano fa la papera se sala si fa saltare anche da un bambino se regini è scarso se barreto ha i piedi al contrario se l alternativa di ramirez è alvarez non è una colpa del mister) e secondo perché a mio avviso e ripeto a mio avviso al momento in circolazione non c è un allenatore che sia uno che mi entusiasmi. Maran? Sinisa? Zenga? De zerbi? Inzaghi? Tutta la vita il nostro. ( il terzo motivo è puramente per cabala…ancora non mi ha fatto perdere un derby e mi ha garantito la supremazia cittadina…magra consolazione lo so io per primo ma alla Sampdoria attuale più che questo e la salvezza anticipata non so cosa chiedere)

  22. NYC scrive:

    Aggiungo Ottavo molte ingaggi decimo posto, pertanto stagione da 6 i numeri alla fine tornano sempre .

    Giampaolo voto 6 , non parlatemi per favore di grandi squadre o altro il suo massimo piazzamento e’ appunto decimo…..

    Ferrero voto 2 , pensa solo a fare business per lui, prima o poi gli andrà male e allora voglio vedere chi lo difende.

    Okkio che in sede di mercato si devono programmare degli investimenti importanti e usare le palanche che il buon Viperetta ha messo via negli ultimi 2 anni, Quagliarella non farà di certo 19 goal così come Silvestre non ripeterà gli ultimi 2 campionati.

    Okkio che se sbagliano andare in B e un attimo , e li voglio vedere il Sig Ferrero ripianare una perdita…….non ci voglio neppure pensare.

    • Francesq scrive:

      Vero nei numeri.

      Ma il dato è figlio di un mercato non esaltante, quando la società si è dissanguata (tra cartellino e stipendi) per calciatori di alta serie B / bassa serie A come Murru e Ferrari, tanto per dire. O quando hai speso 25 milioni (con relativo ingaggio faraonico) per un centravanti, per quanto importante, che non va oltre gli 11 gol a stagione… per non parlare di caprari, pagato e stipendiato lautamente, forse oltre gli attuali meriti, fermo restando che può e deve crescere.

      Io tenederei a volare più basso d’estate. Perché ormai qui ci si aspetta sempre la luna. La verità è che quest’anno non abbiamo più avuto gli skriniar, i muriel, schick, gente col colpo in canna. Specie lo “scambio” (metaforicamente inteso) Ferrari-Skriniar ci ha penalizzato da matti, c’e un abisso tra i due.

    • andrea_samp scrive:

      c’è sempre il paracadute …vedi che il viperetta conterebbe su quello ..cpmunque son soldi e lui vede solo quelli è uno “spiantato” di lusso ..ahimè ci è toccato in regalo da mr. EG ..

  23. El Cabezon scrive:

    La partita di oggi credo non vada neppure commentata per quanto fosse prevedibile e scontata nel risultato finale e nel suo svolgimento…
    Definire la stagione negativa sarebbe forse eccessivo, ma al tempo stesso mi auguro vivamente di non sentire prossimamente peana verso allenatore, dirigenti e giocatori perchè visto il brutto finale sarebbe veramente insopportabile…
    C’è stata una Samp pre SAMPDORIA-Juventus e una Samp post SAMPDORIA-Juventus: sintetizzandola al massimo, quest’annata la vedo un pò così…

    • Solosamp1946 scrive:

      Il nodo della stagione forse sta in quella partita ( come successe al genoa lo scorso anno anche se loro rischiarono grosso) vinta quella partita qualcuno ( compresi i tifosi) si è montato la testa…da lì in poi un tracollo

  24. Bulgaro scrive:

    Questa partita non cambia nulla, il nostro campionato è terminato a Crotone e solo un paio di colpi di coda ci hanno tenuto in gruppo. Non so chi andrà via, ma mi auguro che chi arriverà abbia un po’ più di temperamento e convinzione.

  25. Michele G. scrive:

    A chi ha visto la partita vorrei chiedere una cosa: GP aveva problemi a stare in piedi o l’avevano incollato col bostik alla panchina? Non l’ho visto per un solo secondo dare indicazioni ai giocatori, ma solo coprirsi la faccia con le mani. Se questo vuol dire crederci fino in fondo…!

    • El Cabezon scrive:

      L’hanno fatto notare anche in telecronaca, sottolineando pure che non avrebbe mai dato neppure un’indicazione ai suoi, sicuramente è stato un comportamento anomalo quello del mister, come se avesse voluto lanciare un segnale ma queste sono solo mie…elucubrazioni mentali…

  26. Hermwn scrive:

    Caro Andrea finalmente la tortura è finita come dici tu nel tuo articolo siamo riusciti a trasformare una stagione eccezionale del girone d’andata in una stagione che ha lasciato molto amaro in bocca molta delusione e direi anche fallimentare perché stare tutto il tempo Sesti anche quindi con 10 punti di vantaggio sulla Atalanta e poi farsi passare nel girone di ritorno in questa maniera scandalosa prendendo delle imbarcati in ogni campo dove c’era una squadra che aveva punti per non retrocedere perché almeno in quello non abbiamo fatto distinzioni abbiamo perso la Spal col Crotone col Benevento con l’Udinese col bologna col Cagliari col Chievo Così non abbiamo fatto torto a nessuno sinceramente io personalmente molti miei amici siamo stufi di questa imbarcate Perché queste non sono sconfitte sono umiliazioni pesanti Cioè ormai ci salutano con la manina nel senso quei quattro gol che prendiamo abitualmente in ogni campo dove andiamo qua a ieri ho visto dei piedi molli un’altra volta ho visto sbagliare tanto anche se lo stesso Prat ho visto un Caprari assolutamente immaturo Per la serie A ha procurato il rigore si è fatto buttare fuori mettendo il piede a martello non tira mai importa un attaccante che non tira mai importa che non segna Secondo me non è maturo per la serie A deve farsi un bel paio di anni nelle serie inferiori per capire come si fa a buttarla dentro sono molto preoccupato per il mercato perché Quagliarella non ci possiamo aspettare che ripete i 19 gol di questo anno sicuramente andrà via Tordera andavi andavi a Prat probabilmente compreranno qualcuno ma credo che Giampaolo si sia giocato ho il credito che aveva verso i tifosi cioè l’anno prossimo non gli sarà perdonato nulla se resta le prime sconfitte inizio campionato verrà contestato perché ormai ha perso la sua etichetta e diciamo che di maestro c’è veramente poco

  27. Paolo60 scrive:

    Caro Andrea , a parte l’indecoroso andazzo in trasferta credo pero’ che almeno per quanto riguarda ieri il titolo corretto sarebbe stato : “DI BELLO COLPISCE ANCORA”.
    Dopo le nefandezze di Napoli l’anno scorso fortunatamente non ci era più capitato tra i piedi ma casualmente eccolo di nuovo lì e dopo tre minuti il fattaccio. Credo che questo arbitro abbia qualcosa contro di noi !!!!. Forse avremmo perso lo stesso visti i precedenti fuori casa ma ……..

  28. Daniele da Rapallo scrive:

    Lo ripeto partiamo da ciò che era 2 anni fa.
    2 anni fa la dirigenza tecnica voleva Pioli e non avremo mai la prova di cosa avrebbe fatto lui. O magari un Gasperini, con gli uominiche la società a comprato.
    Se fai un discreto campionato buono nella prima e pessimo nella seconda, la gente si ricorda la seconda…Comunque secondo me il voto è una sufficienza generosa e stiracchiata. Il prossimo anno ci vuole un portiere, 2 terzini degni, i centrocampisti buoni di rimpiazzo alle partenze (Torreira e Praet ?), (spero partano anche Ramirez e naturalmente Alvarez). Ed un’altra punta. Perchè le squadre di punte ne hanno 5. Un centrale al posto di ferrari …..potrebbe tornare Simic ?
    c’è da cambiare molto se vuoi alzare l’asticella…

  29. Ferolandia scrive:

    Ciao Andrea,

    considero il piazzamento finale in linea con il nostro potenziale.
    Tuttavia lo splendido inizio aveva illuso un pò tutti e ci aveva fatto pensare al piazzamento europeo, invece il tremendo andamento in trasferta unito ad un finale di stagione dove anche in casa abbiamo iniziato a perdere punti ci ha portato ad un piazzamento “normale”.
    Sintetizzando l’annata ottimo inizio, normale a metà, pessimo il finale.
    Ora il mio consiglio, se così si può dire, è di cambiare allenatore e molti giocatori.
    Ci vuole un cambio generazionale, perchè vedo e leggo i tifosi essere stanchi del gioco proposto dal mister e dall’atteggiamento di molti giocatori.
    Il problema è chi prendere come sostituto? Andrea a tuo parere quale potrebbe essere il profilo perfetto considerando ambiente e società?

    • andrea.lazzara scrive:

      Io, l’ho già detto, mi giocherei una carta magari rischiosa ma comunque interessante come Pippo Inzaghi. Ovviamente se proprio dovesse andar via un tecnico che, comunque, ha un contratto.

      • Edoardo scrive:

        Perché no una ex-bandiera? Abbiamo avuto tanti campioni leggendari ma nessuno è mai tornato come dirigente e/o allenatore (a parte Sinisa) e questa per me è una grave carenza, ci vuole in società gente che senta “il peso” della maglia e che conosca bene l’ambiente, secondo me la mancanza di attaccamento ai colori è uno dei problemi principali da risolvere…

        • andrea.lazzara scrive:

          Fammi il nome di un ex che ora alleni con profitto e che potrebbe fare il caso della Sampdoria…

          • Edoardo scrive:

            Vado così a naso tanto per fare qualche nome, Enrico Nicolini in panca, Vialli dirigente alla Nedved, Pari team-manager, Pagliuca preparatore dei portieri e Mancini con tutto il grano che ha guadagnato potrebbe tranquillamente fare il presidente e così via, l’elenco è ancora lungo, ma noi invece ci prendiamo gli interisti, i romanisti, i sudamericani e i polacchi e questa è la commedia che ci tocca vedere tutti gli anni, merito e onore a chi ha ancora il coraggio e la voglia di abbonarsi…

          • andrea.lazzara scrive:

            Edoardo, io lo dico molto sinceramente: il romanticismo è bello, bellissimo. Ma nel calcio di oggi, se non supportato da elementi concreti, poco pratico. Nella storia più o meno recente, salvo giusto Roberto Mancini, non vedo tutti questi allenatori con il cuore blucerchiato che abbiano fatto sfracelli in panchina. Un altro discorso, e su questo ti dò ragione, è inserire figure amate dai tifosi e legate ai colori in società: su questo sono assolutamente in linea. Ma sulla panchina andrei più sul…pragmatico visto che, ripeto, non vedo figure adatte ( e il buon Enrico, lo so già, sarà il primo a non volermene per questa opinione”

          • piero scrive:

            Seedorf! :)

          • andrea.lazzara scrive:

            Appena retrocesso nella Liga.. :-)

        • Mauro scrive:

          Beh,Montella lo dimentichi…

          • Mauro scrive:

            La risposta era per Edoardo.

          • Maurizio Arcini scrive:

            Sinisa forse sarebbe l’unico ad avere le palle da mettere in panchina quagliarella 19 goal li avrebbe fatti anche zapata se avesse battuto i rigori, non si può ripartire da lui e barreto, già rinnovati

          • Edoardo scrive:

            È vero Montella è stato un disastro come allenatore, ma non è detto che tutti gli ex siano delle ciofeche…

        • Michele G. scrive:

          Due ex li abbiamo già avuti (Mihajlovic e Montella) e non mi pare si siano coperti di gloria. Di altre bandiere ci sarebbe solo Mancini, ma a parte il recentissimo incarico di CT della nazionale, è uno che viaggia dai quattro ai cinque milioni l’anno, se non di più. Altri credo che non ce ne siano proprio, o almeno, non me ne ricordo.

          • Edoardo scrive:

            Come dice giustamente il nostro buon Lazzara io forse sono un po’ troppo “romantico” lo ammetto, però anziché prendere Atzori e Ferrara si poteva anche scommettere su un Nicolini o un Invernizzi, secondo me la qualità principale che deve avere un allenatore di Serie A è il carisma, la capacità di tenere unito lo spogliatoio e possibilmente azzeccare i cambi in corsa, servono più che altro le qualità umane, io agli schemi ci credo poco perché intanto alla fine è quasi sempre la giocata di classe e di fantasia del campione che ti risolve… Vogliamo vedere cosa farebbe il Barca senza Messi e il Real senza Cristiano Ronaldo?????????

          • Lollo scrive:

            Zenga :-)

          • Marco scrive:

            Arcini riesce pure a sputare su Quagliarella, che coraggio.

  30. Daniele da Rapallo scrive:

    ….E comunque, alla fine, concordo con te Andrea..: la prima impressione spesso è quella che conta…

  31. piero scrive:

    Ragazzi va bene prendersela con Giampaolo e, in fondo direi che le sue colpe le ha, ma quello che io almeno non ho sopportato quest’anno è l’atteggiamento dei giocatori. Puoi perdere mille a zero ma corri! Concentrazione. Impegno. Sudore. E’ questo che è mancato in campo. Non raccontiamoci palle. E senza quello puoi avere una rosa da scudetto (che non è il nostro caso) ma non vai da nessuna parte. Da febbraio tutti a tenere i remi in barca, chi per un motivo chi per un altro. Ecco se devo fare una colpa all’allenatore è stata quella di no riuscire a motivare i giocatori. E alla società di non essersi fatta sentire in tal senso. Ora vedremo cosa ci riserverà il mercato. Dita incrociate e forza samp sempre

  32. Enrico scrive:

    Buongiorno a tutti, credo una stagione come questa non faccia altro che allontanare la gente e i tifosi dallo stadio e dal calcio moderno. Dare fiducia a certi personaggi è sempre più difficile. gli obiettivi si definiscono strada facendo non solo ad agosto. L Atalanta ha una rosa così superiore?la Samp della Champions era davvero così forte ai nastri di partenza?non credo.
    L annata quest’ anno non può che essere amara. Per caso la scorsa settimana ho sentito il nostro vecchio presidente e.garrone su telenord dire che la Europa League non interessa perché è rischiosa, devi allestire una squadra competitiva e nella prima parte soldi non ne girano. Che tristezza e che mediocrità, lo sport ,l’ orgoglio e l’ onore per la nostra maglia e tutti i valori per cui la domenica noi siamo presenti fisicamente o anche solo con il cuore, sempre e comunque, non interessano piu a nessuno. Serviamo solo a far crescere buoni giocatori e vendere al miglior offerente. Resta il fatto che da ragazzi che portano in giro per l italia la nostra maglia e guadagnano milioni di euro( eh sì il Doria non ha stipendi così modesti) è lecito attendersi di più che goleade subite senza onore.

    • moussa dembele' scrive:

      Complimenti Enrico è uno dei post più intelligenti che ho letto sul blog. Ne condivido ogni parola

    • Daniele da Rapallo scrive:

      Come non concordare al 1000 X 1000 ?

    • Michele G. scrive:

      Enrico, la Samp della champions aveva giocatori da nazionale italiana (Pagliuca, Vierchowod, Mannini, Dossena, Vialli, Mancini), brasiliana (Cerezo), russa o ucraina, non ricordo (Mikahilicenko), solo per citarne alcuni. Diciamo che aveva le potenzialità per far bene. Oltretutto, ne veniva da due finali di coppa delle coppe, una delle quali vinta. Quindi, le premesse, secondo me, c’erano tutte. E poi c’era al timone della società il grande Paolo Mantovani, mentre in panchina sedeva il mitico Boskov!
      Sono pienamente d’accordo con te, invece, sulle dichiarazioni demoralizzanti di E. Garrone. Al tifoso non fa mai piacere sentirsi dire che non conviene andare in EL perché non ci guadagni abbastanza. Ti fa sorgere il sospetto che dall’alto arrivi un input ben preciso alla squadra quando sei in zona EL. Come diceva Andreotti, a pensare male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca!

    • andrea_samp scrive:

      che dire …commento azzeccato …specie sui “valori” cosiddetti del calcio moderno …ovvero i soldi e basta …onore passione orgoglio risultati e ambizioni sportive buttati che tristezza ..IO NON STO COL CALCIO MODERNO !!

    • Claudio61 scrive:

      Infatti lo ha detto anche Arnuzzo che GP è un ottimo allenatore perché valorizza i giovani .

    • petrino scrive:

      Storicamente l’ E.L. ci ha sempre portato sciagure, a partire dal 1999 quando si fece l’ intertoto per accedervi. E fu serie B.
      Finche’ ci saranno 90 squadre iniziali i proventi saranno minimi in senso relativo.
      Ossia per una squadra moldava sono tanti soldi, per una italiana sono briciole e l’ impegno e’ notevole,dovendo giocare al giovedì.
      E’ l’ Uefa che vuole cosi’. Tutti i soldi vanno alla C.L.
      Turiamoci il naso e pensiamo ai 54 punti.

    • Mauro scrive:

      @Enrico
      Bravissimo,ottima analisi.Condivido al 100%

    • Edoardo scrive:

      Concordo su tutto al 110%, va bene le plusvalenze ma almeno un po’ più di impegno e decoro ebbelin…

    • maverick scrive:

      DIpende cosa ci leggi dietro la frase “Europa League non interessa perché è rischiosa, devi allestire una squadra competitiva e nella prima parte soldi non ne girano”
      Se ci leggi “non guadagni nulla” sono d’accordo con te se ci leggi “devi fare uno sforzo economico che se non riesci a coprire andando avanti nella competizione poi sei in difficolta economica per gli anni a venire” allora e’ avere sale in zucca ed essere coscienti delle possibilita economiche…

      Purtroppo un presidente SERIO che tenga alla squadra deve si cercare di portarla piu in alto possibile ma anche cercare di non farla sparire e nel calcio moderno si vedono sempre piu squadre in difficolta economiche (notizia di oggi che il milan rischia l’europa league per i bilanci non entro certi parametri)…

      Ovviamente se si pensa che un presidente voglia giocare alle plusvalenze finche riesce per poi scappare col malloppo fregandosene delle sorti della squadra…. l’amarezza e’ tanta…

      • robmerl scrive:

        a parte lo stile discutibilissimo e le battute infelicissime, non mi pare che ferrero meriti tutte queste contestazioni.
        é vero, i bilanci non sono tutto e non è accettabile che i giocatori, turbati (si fa per dire) dalle voci di mercato, si mettano in vacanza ai primi di marzo.
        MA come fa – mettiamo – a non vendere un praet a cui gli zebrati offrono un quadriennale a ingaggio raddoppiato? Idem per i vari torreira, berezinsky e compagnia bella: stanno bene alla samp ma si offrono alle grandi. è la legge del calcio di oggi: money talks!!

  33. Disraeli scrive:

    Ma, lo dico ancora una volta, il curriculum di Giampaolo lo conoscete?
    Bravissima persona, umanamente il meglio che si possa trovare in questo ambiente ma tatticamente ha delle fisse che gli hanno impedito qualsiasi salto: un solo modulo che piova, nevichi, grandini, in superiorità o inferiorità, in vantaggio o svantaggio.
    Squadre che calano nella 2 parte di stagione che è stata uno strazio, ogni partita un parto, una noia allucinante con continui passaggi a ritroso e le fasce libere, 60 gol presi…ma sinceramente io non mi diverto più e anche i giocatori dubito riescano a farlo imbrigliati in questi schemi immutabili.
    BASTA

  34. ale scrive:

    Finalmente è finita. Non ne avevamo più.
    Spero resti Giampaolo, lo stimo come tecnico e in coppia con Pecini ci consente per ora di non verificare la tenuta della Società se fosse in ambasce finanziarie. Soprattutto però mi piace come persona. Non è un allenatire di tifosi e giornalisti, una cosa che io apprezzo molto.

    Speriamo che il mercato non ci spolpi troppo e che chi arriverà non ci faccia rimpiangere Torreira. Che già mi manca

    Scusate se ci torno sopra ma non ce la faccio. Segnalo i cori razzisti dei tifosi della Spal nei confronti degli abitanti della città di Bologna. Ah! No scusate vale solo per Napoli, Tutti gli altri possono sfottersi come sempre!

    Avanti Sampdoria!

  35. Klaus Lavagna scrive:

    Confrontandoci con la rosa delle altre squadre il decimo posto e’ quello che ci compete anche se con una tattica un po’ piu’ sparagnina qualche punto in piu’ in trasferta potevamo anche prenderlo.Detto questo,come si puo’ difendere a prescindere un allenatore monotematico incapace di adattare il gioco all’avversario e alle singole circostanze della partita,incapace di comprendere che difendendosi a zona sui calci d’angolo impedisci ai tuoi giocatori di ostacolare con metodi leciti o al limite del lecito avversari che partono da lontano con comoda rincorsa e anticipano tutti?Ogni volta che,anche in casa gli avversari anche se modesti ,partono in contropiede con i nostri tutti sbilanciati in avanti,un brivido percorre le nostre povere schiene.In ultimo denoto che,oltre alla mancanza di un motivatore sia in campo che in panchina,da mesi alcuni giocatori o per paura di perdere il mondiale o per la certezza di essere ceduti,tirano indietro lo zampino.

  36. Massimo Pittaluga scrive:

    Ciao a tutti. diciamo che il se ad inzio campionato mi avessero detto decimo posto a 54 punti avrei pensato che più o meno avremmo fatto il campionato che si poteva e doveva fare. non mi sarei aspettato certe vittorie e certe partite giocate molto bene come non mi sarei mai aspettato di lasciare così tanti punti alle ultime. mi sarei aspettato un campionato buono da zapata che lo ha fatto ottimo all’inizio e meno nel ritorno anche causa infortuni, mi sarei aspettato un centrocampo di qualità e lo abbiamo avuto e visto, non mi sarei mai aspettato quaglia che fa 19 gol di cui 12 su azione, il resto me lo aspettavo così. dietro eravamo più deboli senza skrinar. ferrari ha fatto il suo ma rispetto allo slovacco non c’è partita (speriamo andresen cresca perchè investire su ferrari non la vedo un opzione). a sinsitra avevano messo una bella pezza con strinic poi sparito vuoi perchè rendeva poco vuoi perchè aveva firmato col milan. murru oggettivamente deludente ma da riprovare. a destra berzinsky non male in miglioramento. silvestre ha fatto il suo come sempre sinchè regge va più che bene. in porta viviano a parte i rigori ha fatto una stagione insufficiente. il problema portiere come esterno sinistro come centrale lo abbiamo. la difesa va rinforzata. il centrocampo nei 3 titolari di qualità più barreto come prima riserva andava bene anzi molto bene. tecnico e giovane. verre e capezzi poco giudicabili ma diciamo che l’anno prima pecini aveva pescato benissimo fuori mentre chi compra in Italia non altrettanto. credo che di verre e capezzi se ne trovino in tante squadre di A parte destra mentre di torreira praet e linetty direi di no. davanti possiamo raccontarci quello che vogliamo ma eravamo più deboli. arrivi zapata kovancy caprari ramirez partenze schick muriel fernandez. schick antipatico tutto quello che vogliamo è un giocatore di un altra categoria. muriel poteva essere compensato da zapata e fernandez per età e alla fine rendimento meglio di ramirez. nel complesso lo scorso anno e quest’anno si è arrivati più o meno dove si doveva e poteva. appena i giocatori crescono li vendono e lo scorso anno ne hanno pescati talmente tanti bravi che ci hanno messo due anni. però andando via torriera e speriamo rimanga praet rimane da vendere chi? Linetty. Kovancy per me diventerà molto forte, non come schick ma molto forte però ha bisogno di ancora un anno almeno di crescita. chi parla di relazione tra monte ingaggi e posizione non sono molto d’accordo. la samp ha dato ingaggi pesanti a giocatori poco utili come Alvarez Dodo e Viviano. Puggioni alla fine avrebbe fatto il suo e non credo peggio di viviano ma a prezzo di saldo. ricordo che la samp credo sia ottava per diritti TV e prende tanti soldi dalle TV tanto vituperate ma senza le quali il gap con società con proprietà di un certo tipo come la spal verrebbe ridotto e di molto. sino a che ci sarà questo sistema i dirigenti avranno un ruolo fondamentale. credo che questa squadra vada puntellata in ruoli fondamentali e che a parte torreira che vuole andare via altri giocatori fondamentali di centrocampo vadano trattenuti perchè se danno anche praet diventa difficile. pensare che quagli ripeta 19 gol che non ha mai fatto a 36 anni sarebbe pretendere troppo. credo che queste siano cose che prade osti e anche romei sanno benissimo. lo scorso anno hanno venduto tanto e reinvestito una parte quest’anno se vogliono dare al mr di turno una squadra valida non possono ripetere lo stesso giochino degli ultimi due anni ma limitare le vendite. sul mr credo che se il target è quello degli ultimi due anni dandogli una squadra discreta ripeterà un campionato senza rischi se si vuole alzare l’asticella un anno di prova con una squadra rinforzata sarebbe legittimo darglielo, se invece si vuole cambiare prenderei pippo inzaghi ma anche iachini che comunque alla fine il risultato lo raggiunge. non mi apsettavo tanto di più ad inizio stagione e secondo me come rosa a parte la fiorentina che a mio avviso è un po sotto la samp tutte le altre sono superiori incluso il toro perchè la samp ha delle eccellenze ma anche ruoli coperti in modo mediocre e pochi ricambi di categoria. quando ti giri in panchina a parte kovancy e un po caprari che garantiscono una panchina discreta davanti, nel mezzo e dietro chi c’è? su ferrero ne abbiamo tutti parlato, questo è e non credo cambi. se si lima un po va bene a tutti sino a che è il proprietario della sampdoria. eviterei contestazioni esagerate perchè non fanno bene. se devo dirla tutta mi aspettavo dopo i primi mesi di peggio e anche se non lo ritengo adatto al ruolo che ricopre questo abbiamo e cerchiamo di stimolare la soicetà a migliorare. i dirigenti da romei a prade sono di qualità quindi apsettarsi magari una squadra discreta anche il prossimo anno è possibile. sul settore giovanile c’è da fare molto. per ora l’academy è un investimento immobiliare finanziato dal credito sportivo. operazione giusta se poi la si accompagna ai giocatori altrimenti mere belle palazzine a bogliasco con i giardinetti. a bogliasco villette con giardini direi che sono un investimento per la proprietà sia che escano dei giocatori sia che non escano. l’avessero fatta in altre zone il valore dell’immobile sarebbe stato relativo ma a bogliasco hanno fatto una furbata speriamo non sia solo una furbata immobiliare. a vedere l primavera più che academy sembra milano 2 per ora. buone vacanze calcistiche a tutti e speriamo che la prossima stagione ci porti qualche soddisfazione.

  37. MARCO scrive:

    Non Fate gli abbonamenti prima di vedere la situazione, fate capire alla società che se vogliono lo stadio pieno devono contribuire per primi.
    Io essendo di Ragusa posso aspettare solamente per rinnovare l’abbonamento SKY.
    Forza Samp

    • Maurizio Arcini scrive:

      Non dire certe cose l’abbonamento si fa a prescindere, le forme ricattatorie del tipo se non compri non mi abbono non ci appartengono, ti ricordo che ho b avevamo 20000 abbonati secondo il tuo ragionamento allora in b non ci si abbona? Pensaci prima di dire queste cose, se hai scelto la Samp avevi già previsto tutto questo, oppure fai come la maggior parte dei tuoi concittadini che tifa Juventus per sentirsi importante, complessati e nient’altro

      • MARCO scrive:

        Non ti permetto di dire certe cose sui miei concittadini, io parlo per me e manifesto il mio pensiero.
        Se voi battete sempre le mani e non uscite mai i denti se ne fotteranno sempre di voi, perche qualsiasi cosa vi andrà sempre bene

      • maverick scrive:

        Facciamo cosi: facciamo finta di non fare gli abbonamenti aspettando tutti l’ultimo momento cosi magari si spaventano a vedere che non arrivano richieste di abbonamento un po e comprano :)

        Per altro non credo economicamente sia una voce che sposti il bilancio della societa al punto da spaventare Ferrero… Forse svaluta un po la squadra come valore in caso voglia venderela se lo stadio e’ sempre vuoto.. e si possono peggiorare i risultati senza l’aiuto del pubblico di casa e quindi ancora svalutare la quotazione… boh non vedo molti pro in effetti nel non fare l’abbonamento.. Se invece uno dice pago voglio che investa beh si stacca un po dalla “fede” ma ci puo’ stare chi la ragiona cosi… ognuno e’ tifoso/ agisce da tifoso in base alle sue idee e perche no possiblita economiche per cui tot euro li spende se si diverte se no li usa per altro peche fare un sacrificio rinunciando ad altro per poi arrabbiarsi ogni domenica……

    • Michele G. scrive:

      Grande Marco! Sei a conoscenza di altri Siciliani che tifino per la Samp?

  38. Edoardo scrive:

    La mia pagella di fine anno:
    - voto del girone d’andata: 7,5
    - voto del girone di ritorno: 4,5
    - voto finale: 6
    Note conclusive:
    - io penso che Giampaolo è una persona brava e corretta, ma io preferirei un nuovo allenatore più alla Simeone.
    - la contestazione dei tifosi contro Ferrero è legittima e condivisibile, ma questo è il personaggio e credo che non cambierà…

  39. Luigi scrive:

    Premesso che se la Samp sarà ancora in A (ovviamente mi tocco)non cambierà di molto l’andazzo non vedo come qualcuno possa pensare che con un presidente mercenario e miscio si possa alzare l’asticella comunque qui a Genova è tutto che non funziona ricordiamoci tutti i veti sullo stadio ai Garrone in più una parte di tifosi melensi da scooterate baci e abbracci giornalisti che più di tanto non possono dire (li capisco) altrimenti non entrano più a bogliasco. La realtà è: o arriva qualcuno altrimenti salvezze e nulla più facciamocene una ragione.

    • andrea.lazzara scrive:

      Meno male che ora faccio anche un altro lavoro…che sta solfa dei “giornalisti che non possono dire” la sopporto tanto quanto quella del “eh ma il cugino dell’amico del parente del vicepresidente mi ha detto”…

      • Daniele da Rapallo scrive:

        Caro Andrea ti conosco poco, e sai che ti stimo; tuttavia se posso permettermi di darti un consiglio non avertene a male per la questione “giornalisti non possono dire” o il “conosco tizio”.
        Si perchè, se mi permetti credo che entrambe siano vere ma ovvie ed imprescindibili. Mi spiego meglio…..
        Per quanto riguarda il conoscere l’amico del fratello del cugino sai benissimo che fra quelle false esistono anche quelle vere (io stesso ho parlato privatamente con te e sai a chi mi riferisco..). Il fatto tuttavia di conoscere una persone dentro all’ambiente, riportandone il suo parere, non implica intanto che sia oro colato.Posso conoscere l’osservatore, il calciatore, il figlio dell’allenatore o essere parente del direttore sportivo e riportare tutto ad un mio amico…..anche in questo caso non è detto che la fonte (che si lasci scappare qualche impressione..) ci azzecchi. O magari invece si (a volte magari ne sa più il magazziniere che il DS).
        Le voci riportate poi spesso vengono distorte ed ammplificate, alcune sono invece inventate da gente che proprio non conosce nessuno…..innsomma : a pensare male si commette peccato ma spesso ci si azzecca….

        Per il fatto che il giornalista possa dire non dire, credo che sia abbastanza ovvio e non del tutto condannabile. Si parla di “confidenze sportive” con relativa strategia di club e non di premio pulitzer per aver svelato o meno un intrigo internazionale o giornalisti che hanno perso la vita per raccontare di mafia.
        Ho letto il libro di un tuo ex collega giornalista, che stimo al par tuo, nel quale dopo vari anni svla alcune confidenze e retroscena sul mondo samp; ancora oggi omette di entrare più profondamente in alcune vicende. Più che altro nel libro spiega come alcune siano confidenze che magari può farti il membro di un club con il sottinteso di non pubblicarle….Vado a braccio….:
        se il DS ti confida che cerchiamo una punta, puoi dirlo se ti dice che cerchiamo “quella punta” con nome e cognome magari per questioni di mercato ti chiede di non dirlo….Se lo vieni a sapere di tuo, magari lo pubblichi…Sparo a caso, ma il tutto per dire che credo per questioni strategiche il giornalista non possa rivelare schiettamente tutti i retroscena che la gente non sa, almeno in un primo momento. Diverso magari per le indiscrezioni di mercato che possono filtrare dall’interno magari alcune messe in giro ad hoc dalla società.
        Ci terrei ad un tuo parere esplicativo e sincero, Andrea, soprattutto se ho scritto delle ingenuità, altrimente si continua sulla stessa diatriba per anni tra giornalisti e utenti/blogger senza capirsi a fondo.

        Con autentica stima e simpatia
        Daniele

  40. caste scrive:

    a leggere i commenti mi sembra di tornare indietro di 2 anni quando ci siamo salvati matematicamente alla penultina partita nonostante un umiliante 3-0 nel derby, ve lo siete gia’ dimenticati? Allora si che c’era da rivedere tutto! Ma oggi decimi con 54 punti, c’e’ certamente molto rammarico ma credo che molti commenti negativi siano dovuti all’illusione che si era creata come ha scritto qualcuno se il campionato fosse andato alla rovescia (malino all’andata, grandiosi al ritorno) saremmo qui a esaltare giampaolo. Dai commenti si evince invece la delusione per quello che poteva essere (e’ vero) ma non e’ stato.
    Su Giampaolo due commenti: uno negativo, gioca sempre nello stesso modo e con gli stessi uomini (Verre e Capezzi non li abbiamo quasi mai visti e invece sarebbero stati utile per dare un po’ di fiato alle mezzeali e a Torreira che e’ arrivato scoppiatissimo) e uno positivo ci ha fatto vedere delle belle partite e un bel gioco (fino a che le gambe hanno tenuto). Ribadisco con lui sappiamo cosa ci aspetta, senza di lui… chissa?

    • Maurizio Arcini scrive:

      Verre capezzi,caprari .giocatori di seconda serie erano di seconda serie rimangono

    • Fra Zena scrive:

      Caste, la delusione è tanta non per la.mancata qualificazione in Europa, ma per non avere onorato e rispettato la maglia e i tifosi. Troppe sconfitte umilianti, troppe trasferte in stile scampagnata, 19 gol subiti in trasferta tra chievo crotone Udine Bologna Benevento e spal…4 dalla Lazio, 5 dall’ inter, 3 dalla Juve…questo ai tifosi non può non dare fastidio

    • Edoardo scrive:

      Le gambe hanno tenuto solo fino alla fine di novembre… Schemi inadatti?… Giocatori scoppiati e/o svogliati?… Tanti conti non tornano e non si tratta di buttare fango come dice qualcuno… Ripeto il girone di ritorno era da retrocessione, lo dicono i numeri e su questo è bene riflettere…

  41. aldo scrive:

    oramai il destino della squadra è legato alla vendita con guadagno…e su questo la dirigenza è scaltra….e l’acquisto di discreti giocatori giovani da valorizzare per poi rivendere come “pollame” l’anno successivo….sperando di indovinare sempre la gallina dalle uova d’oro perché se un’anno sbagli qualche acquisto sono …..dichiarazioni fotocopiate….salvezza…speriamo tranquilla…parte sinistra molto bassa….supremazia cittadina…finchè dura…..e per i sogni dei tifosi …..che spero questa campagna abbonamenti attendano prima le vendite e poi gli acquisti e la direzione sportiva…..ci rimane sempre il letto con un buon sonno….finchè la barca va…..concludo con il solito….io speriamo che me la cavo….

  42. Ale Poggia scrive:

    Ciao Andrea, scusami, non ritieni un po’ eccessiva questa rottura totale tra Ultras e Presidente? Nel dettaglio non so da cosa sia dipesa esattamente, ma mi sembra che dal punto di vista gestionale a oggi non gli si possa dire niente. I conti mi sembrano in ordine e i miglioramenti strutturali ed organizzativi di Bogliasco ( Residenza giovanili, campo Primavera e restyling vari campi prima squadra) penso siano insindacabili. Sbaglio? Grazie e buona giornata

    • andrea.lazzara scrive:

      Direi che i sentori però…c’erano da tempo. Chiamiamola una tregua quella dalle famose frasi dette proprio a Primocanale nell’ottobre 2016 a oggi…

    • Solosamp1946 scrive:

      Se sei interessato a saperne di più( vale per tutti) oggi c è un assemblea pubblica

  43. vincenzo scrive:

    Che dire: archiviamo questo deludente 10 posto (almeno ottavo..) e vediamo l’evolversi degli eventi.
    Personalmente, “l’unica” cosa che chiedo come tifoso è la “chiarezza” a tutti i livelli:
    chiarezza sul programma futuro: alzare l’asticella o missione salvezza? mi va bene tutto!;
    chiarezza sull’allenatore: resta convinto o se ne va?,(De Zerbi, Inzaghi, Atzori, Cavasin..) mi va bene tutto!;
    chiarezza sulla rosa della squadra da allestire: vendere Torreira, Praet, Ramirez..?, mi va bene tutto!
    Faccio l’abbonamento a prescindere e seguirò sempre l’U.C. Sampdoria (non i singoli giocatori..), saremo solo 10.000 abbonati, mi va bene tutto!;
    però: “voglio” vedere la squadra lottare fino alla fine del campionato!!! indipendentemente dalla posizione di classifica!, chiedo troppo?

    Forza Sampdoria

  44. Oliveri Stelvio scrive:

    Caro Andrea, alcuni giorni fa parlando con l’ex arbitro Bergonzi hai sostenuto che quest’anno non avevamo subito grossi torti arbitrali. A parte che vi siete dimenticati di Udine, espulsione di Barreto ridicola in quanto il fallo lo aveva subito, e secondo e terzo rigore inventati, e soprattutto del derby di ritorno col rigore non fischiato a Praet, ieri, da ultime parole famose, siemo stati accontentati. Sob, sob

  45. SerAmsterdam23 scrive:

    Ciao Andrea,
    dopo aver letto buona parte dei commenti vorrei impostare la questione evitando di parlare di “quale e’ il problema”. Mi spiego: secondo me qui non c’e’ uno o piu problemi per cui se elimini questi tutto filera’ liscio. Se metti Guardiola o Conte con questa rosa arrivano piu’ in alto del decimo posto ma probabilmente non vanno in EL neanche loro. Per cui Giampaolo non e’ il problema che se sostituisci, risolvi. Certo ha dei limiti sia nella variazione che nella leadership ma credo che si dovrebbe cercare di parlare di miglioramenti. Se una squadra prende 60 goals deve rivedere la fase difensiva ed i giocatori che ha in rosa; se una squadra fa cosi pochi punti e cosi tante brutte figure in trasferta c’e’ da migliorare l’approccio mentale e tecnico; se una squadra sembra arrivare da gennaio in poi sempre seconda sul pallone c’e’ da adattare la preparazione e cosi via.
    Adesso per me c’e’ il momento della verita’ con questa societa. Abbiamo una base e sappiamo cosa dobbiamo migliorare. L’allenatore puo’ far parte o meno di questo discorso. Programmeremo o rivoluzioneremo di nuovo?
    Per la valutazione sulla stagione mi affido un po’ agli stessi criteri: abbiamo fatto meta’ dei punti totali nel primo terzo di campionato e l’altra meta’ nei restanti due terzi del torneo. E’ stato tutto tranquillo ma non direi cosi positivo dato che ‘zero tituli’ (vabbe’ adattato alla nostra realta’) e piazzamento anonimo che non ci fara’ neanche essere teste di serie in Coppa Italia. Quantomeno e’ gestita male come tempistiche la stagione.
    E poi scusate ma non ci aveva detto un certo signore, che in 5 anni si lottava per lo scudetto? Quattro anni fa mi pare….;-)

  46. Hermwn scrive:

    Sinceramente a me innervosiscono molto i commenti di alcuni commentatori che dicono la classifica è in linea con il nostro potenziale ma Santo cielo Ma se ti accorgi che a gennaio sei quinta in classifica perché non avere la mentalità vincente di alzare questa asticella Dobbiamo finire il nostro campionato a febbraio e non giocare più perché siamo Salvi Questo è il vostro riassunto della cosa io non vi capisco sinceramente

  47. Hermwn scrive:

    Per terminare con il medesimo discorso quell’anno che con l’allenatore del Neri abbiamo fatto alla qualificazione Champions arrivato a 40 punti Gigi avrebbe dovuto fermarsi Secondo voi perché era in linea col potenziale della nostra squadra ma che cavolo di mentalità è questa?

    • petrino scrive:

      La dirigenza con garrone padre in testa, voleva la Champion a tutti costi.
      Per cui pancia a terra e pedalare.
      Purtroppo poi il Werder Brema ci ha fregato all’ ultimo minuto.
      E alla dirigenza non fregava nulla dell’ Europa L..
      Come adesso

  48. Riki scrive:

    Andra..dici bene tu..per fortuna e’ finita!non ce la facevamo piu’ a prendere imbarcate e’ stato un incubo il girone di ritorno!Io Il mister non lo vorrei piu’ perche’ se gli masnca l’accellerazione iniziale il maestro ci porta in B come dei piombi!

  49. Faso scrive:

    Io ero uno di quelli che ad inizio campionato sperava in una salvezza tranquilla, con gli arrivi in extremis di Zapata e Strinic avevo alzato il rating a parte sinistra della classifica pertanto non dovrei essere amareggiato vedendo la classifica finale…
    Invece lo sono soprattutto perchè tranne bibini ed Hellas abbiamo perso almeno una volta con tutte quelle della parte destra della classifica e spesso in maniera indecorosa ed offensiva verso i tifosi: senza voglia, senza grinta senza un minimo di senso di appartenenza alla maglia più bella del mondo.
    Ora ci aspettano tre mesi di teatrino di mercato, un mercato nel quale ci sarebbe molto da perfezionare cercando di vendere il minimo indispensabile (Torreira ?); purtroppo temo che anche quest’anno non sarà così.

  50. The Nightmare scrive:

    Pensieri sparsi….
    Non riesco ancora a stabilire se sia stata un’annata positiva o negativa. Boh.
    A mio modo di vedere, al di là di preparazione fisica effettuata per un buon girone d’andata, temo che la chiave del pessimo ritorno sia da addebitare alla partenza di Puggioni che non era solo un portiere. Già al precedente post qualcuno (matteop) lo disse e credo di poter sottoscrivere la stessa teoria.
    Credo che la non-convocazione ai mondiali per Praet possa avere un effetto negativo sia sul morale del giocatore, che sull’eventuale sua decisione di cercare vetrine più importanti per non fallire l’occasione tra 4 anni.
    A mio personale modo di vedere, temo che l’anno prossimo si dovrà cominciare con una rosa fortemente riveduta, ho la sensazione che molti giocatori vorranno sloggiare e l’incertezza sul tecnico sarà un’ulteriore motivo di destabilizzazione dell’ambiente.
    Aggiungo anche che mi pare un pochino fuori luogo contestare la presidenza nel momento in cui a me Ferrero pare l’unico con un determinato spirito imprenditoriale e la giusta capacità di guardare fuori dagli schemi, proponendo comunque strutture che saranno per il bene immediato e futuro della Sampdoria.
    Quello che peggiora la situazione, è il settore giovanile, mi pare ridotto abbastanza male.
    Infine, con le premesse che vedo, potrei sbagliarmi di non molto se faccio la profezia dell’ottavo scudetto di fila della Juventus…

    • maurosampbolzano scrive:

      ciao credo che le strutture abbiano il tempo che trovano nell’immediato,ma se ora come ora non hai una squadra di gente motivata,che senta sua la maglia che crede in un progetto a breve termine per vincere,allora il discorso si rende piatto e monotono,vanno si bene anche le strutture investimenti e vai (ma intanto si parla di cemento e poi tra 10 anni vedremo se nascono fiori), ma ora come ora se si vuole avere un progetto che nel medio ti porti ad alzare l’asticella con una compagine che sia in palla tutto il campionato, che non si sentano in una vendita continua che abbiano veramente affetti per quei colori che indossano,senza riempirci di vogliamo chiudere bene la stagione per i nostri meravigliosi tifosi, quando l’hanno già chiusa da mesi, che siano allenati da un allenatore che li sappia motivare, che faccia anche il duro quando serve, che usi moduli e schemi appropriati no un solito monologo,allora le sinergie devono essere diverse.ovviamente se si vuole perché come si suol dire volere è potere, ma se si pensa solo al quarantino allora torniamo al punto di partenza.saluti

    • Maurizio Arcini scrive:

      Ma avete visto chi non ha portato ai mondiali l’allenatore del Belgio? Praet? Un ottimo giocatore inutile ne carne ne pesce 1 goal all’attivo. Troppo poco

  51. Matte Genovese scrive:

    Buonasera a tutti, finalmente l agonia si e consumata, dico la verita, sono stufo, nauseato e vergognato da come questa squadra sia letteralmente scomparsa dai radar nel girone di ritorno….. La colpa e di tutti, giocatori (salvo Fabio onore a lui) mister, societa, preparatori ecc ecc, ora non so se e una questione di motivazioni o altro ma andando avanti cosi non so dove la Samp possa arrivare, alzare l asticella significa come minimo puntare ad una finale in coppa italia e raggiungere il piazzamento in europa, e questo vuol dire allestire una rosa molto competitiva, e quindi spendere soldi …. Non credo che con l attuale proprieta si possa arrivare a questi livelli. Sono rassegnato purtroppo a rivedere anche l anno prossimo il solito film, il solito vivacchiare in un ormai consueto gia da anni limbo che sta mano a mano deprimendo tutto l ambiente Sampdoria. Alla prossima ……

    • Tommy scrive:

      Finale di coppa italia europa league, ma le vedete davanti che squadre ci sono? E poi come far quadrare i bilanci con una media spettatori che secondo me sarà a malapena di 20 mila spettatori? Scusa se sono schietto, ma io non riesco a dire nulla contro qst gestione societaria.

      • Matte Genovese scrive:

        Secondo me se la squadra e competitiva lo stadio lo riempi, se ci va l atalanta o un milan cosi in europa , non vedo il perche non potremmo andarci noi, poi ognuno ha le sue idee e opinioni , quindi io rispetto anche la tua. p.s. Riguardo alla coppa italia io credo che se ci punti sul serio almeno una semifinale la ottieni…. Poi tutto puo succedere tommy, anche scivolare in serie B dopo aver centrato l anno prima la qualificazione in champions….. Nel calcio bisogna saper rischiare un po se no e passami il termine , diventa una grandissima rottura di palle !!!

        • Enrico scrive:

          Perfettamente d’accordo…porto ad esempio l’eliminazione ultima in Coppa con la Fiorentina, tranquillamente alla nostra portata, mentre noi l’abbiamo regalata in quanto svogliati e disattenti. Quando l’annata gira a nostro favore è delittuoso tirare i remi in barca senza almeno provare a lottare. Davanti ci guardiamo..l Atalanta levati alcuni buoni ma non fenomeni gioca anche con petagna(segna con contagocce),segna gol con masiello e non Marcelo, l anno scorso segnava tanto addirittura kurtic e quest’anno ha tenuto botta su 3 competizioni..

  52. Daniele da Rapallo scrive:

    ….sentendo il nome di Pippo Inzaghi (non Simone…) inorridisco un po, ma non sono un addetto ai lavori.
    Ora vediamo il teatrino del calcio mercato (non mi aspetto molto), ci sarà da ridere tuttavia giudichiamo alla fine. Credo la campagna abbonamenti subirà contrazioni…

  53. luigi scrive:

    Andrea lungi da me offendere la tua professionalità però escluso i presenti non puoi non dirmi che a volte certe cose si possano dire in tv perchè sono confidenze (tu mi insegni)che devo rimanere nel privato di chi le dice e chi le ascolta e non ce’ nulla di male in tutto ciò dopodichè so bene che non è l’ambiente che muove la classifica però non penso di essere il solo nell’asserire che qui a Genova siamo un pochino melensi. Su tutto il resto se una grande percentuale di tifosi si sta lamentando non tanto per la posizione in classifica(siamo la samp non milan o juve)ma per un proprietario che scoraggia l’entusiasmo con le sue dichiarazioni ovvero tutti con il cash sono sul mercato mi dai atto che anche i giocatori che vengono lautamente remunerati e quindi non è professionale percepiscono sempre questo liberi tutti e viene loro a mancare il senso d’appartenenza? Al sottoscritto questi sembrano dati oggettivi dopodichè ognuno rimanga del proprio parere. Cerchiamo tutti quanti me compreso ovvio di non essere troppo suscettibili. Ciao Andrea alla prossima diatriba con affetto “Luigi”

    • andrea.lazzara scrive:

      Caro Luigi, qui non c’è nessuno suscettibile ( e figurati io che, come spesso ricordo, faccio ormai questo come passione). Però è un refrain che mi accompagna dall’inizio della mia carriera datata 1992 (e si, piano piano invecchio anche io). E lo trovo stucchevole e ingiusto. Tutto qui. Un abbraccio

  54. SANDOIA scrive:

    Belin !
    Leggendo questi funesti e malinconici titoli ,rinforzati da : agonie,naufragi,imbarcate , de prufundis e via dicendo quasi quasi divento Bibino è uno sballo belin se perdo 3 Derby di fila poi ne pareggio 1 festeggio come una qualificazione Ciempion mi salvo poi le perdo tutte e godo lo stesso perchè i cugini sono fuori dall’europa e si son beccati ben 60 goals ma sarà solo un caso che i bibins sono l’unica squadra che non segnato contro la Sampdoria o forse mettendo più attenzione e concentrazione al di la di uomini e schemi si poteva prenderne un pò di meno.
    Scherzi a parte i risultati di queste ultime partite erano ampiamente preventivati :i rimpianti sono altri dal finale girone d’andata al mancato mercato di Gennaio e la crisi prima del derby tamponata a Bergamo ma mai risolta .
    Gli ultimi 2 mesi siamo tornati quelli del precampionato ed inizio di Sofferenza col Benevento :praticamente senza :Zapata e Strinic senza più l’eccezionale apporto di Quagliarella 19 goals ma l’ultimo pure inifluente a Verona ,senza gli assist di Ramirez e sopratutto con Torreira non più in grado nè di far ripartire l’azione ne di recuperare palloni su palloni agli avversari con il solo Kownacki ad supportare l’attacco se questa squadra non si propone in avanti ,non se gioca perde difficile che riesca a giocarsela specialmente se rimaneggiata e con elementi che per vari motivi non esprimono un gioco colale sono fuori del gruppo dal gioco e questo con “qualsiasi allenatore” .
    Quindi bisogna alzare l’asticella sicuramente e non è per niente facile ,considerate la clausole ,le cessioni ed il probabile declino di 3/4 giocatori importanti per alzarel’asticella intendo confermare gli stessi punti di quest’anno senza incorrere in brutte figure non solo fuori casa ,quella più brutta la abbiamo fatta in casa !

  55. Fra Zena scrive:

    Alcune considerazioni sparse dopo avere letto i commenti di tutti:
    - qualcuno lamenta mancanza di emozioni nel centroclassifica, arrivando addirittura a preferire la lotta per non retrocedere. Beh, pensatela come volete, ma io tra la primavera del 2018 e quella del 2016 mi tengo senza dubbio la prima. Un conto è essere di malumore ma tranquilli, un altro passare tre mesi in apnea con le mutande sporche non dico di cosa…
    - quello che molti dimenticano è che a gennaio eravamo sesti in classifica anche per avere vinto molte partite non meritatamente. Qualche esempio? Benevento, Atalanta, Bibini, Spal, la stessa Juve (ricordate la parata di Viviano su Cuadrado nel primo tempo…). Al ritorno, fisiologicamente, le cose si sono un po’ compensate. Gli episodi nel calcio girano, si sa. Ma non è che ci sia stato questo enorme abisso tra le prestazioni dell’andata e quelle del ritorno, se andiamo a ben vedere. La differenza più grossa tra i due gironi sono stati i gol di Zapata e (soprattutto) Quagliarella, ma la difesa ha ballato tutto l’anno
    - settore giovanile: un plauso a Pavan per aver traghettato in qualche modo alla salvezza la Primavera, in un campionato complicatissimo e molto equilibrato che ha visto retrocedere la Lazio (finalista due anni fa mi pare) e quasi anche il Napoli. Il vero problema non è la stagione storta, che può capitare, ma la totale assenza di giocatori che vanno ad esordire in prima squadra. Il Milan, ad esempio, quest’anno ha fatto un campionato ridicolo, ma negli ultimi due anni ha lanciato tre giocatori in serie A (Donnarumma, Cutrone, Locatelli). A questo serve il settore giovanile, non a spedire gente in prestito in C o in D. Purtroppo, almeno dalle partite che ho visto io, nessuno dei nostri giovani mi sembra pronto all’esordio in prima squadra in tempi rapidi

    • Solosamp1946 scrive:

      Praticamente non abbiamo mai meritato di vincere…bha

      • Fra Zena scrive:

        Non ho scritto questo ! Ho citato alcune partite dove secondo me abbiamo raccolto più di quanto seminato. In altre (ad esempio in casa contro la Lazio) è avvenuto il contrario. Quello che volevo dire è che a me anche all’andata questa squadra spesso dava una grande sensazione di fragilità, mascherata dalla migliore vena realizzativa delle punte e da qualche episodio favorevole (Spal ad esempio). Al ritorno i nodi sono venuti al pettine

        • alan scrive:

          Quindi quelli che sono normali episodi in una partita di 90 minuti (nemmeno la Juve stradomina sempre) diventano FORTUNA quando si vince , mentre le sconfitte sono sempre pulite e meritate… ok.

    • El Cabezon scrive:

      @Fra Zena concordo su tutto, ad esclusione nel passaggio dove scrivi che non c’è stato questo abisso tra le prestazioni dell’andata e del ritorno, qui dissento totalmente!
      Perchè fino alla gara contro la Juve questa squadra aveva solo sbagliato la partita di Udine e un’ora contro l’Inter giocando, a volte più a volte meno, sempre un buon calcio, dalla gara coi bianconeri, che per certi versi maledico, abbiamo assistito a un lento ma inesorabile calo sotto tutti gli aspetti, le partite giocate davvero bene da lì in poi si contano sulle dita di una mano, superate di gran lunga da prestazioni oggettivamente vergognose e imbarazzanti…

    • moussa dembele' scrive:

      E perché la vittoria coi bibini era immeritata? Cerchiamo di non cadere nel tafazzismo che non han passato la metà campo né all’andata né al ritorno

      • Fra Zena scrive:

        Secondo me meritavamo di vincere più all’andata che al ritorno:) hai comunque ragione su quella forse ho esagerato un po. Non è stata una grande prestazione ma abbiamo rischiato poco o nulla

    • Faso scrive:

      Condivido in pieno la prima considerazione e nella sostanza la seconda (bibini e juve non le ritengo vittorie immeritate, mentre quella di firenze sì) e su quella relativa al settore giovanile aggiungerei il fatto che oltre la primavera anche le altre leve dell’academy non è che se la passino molto bene… come già scritto da qualcuno più sopra speriamo che gli investimenti fatti nel mattone non si rivelino una mera speculazione immobiliare.

    • Marco scrive:

      Dire che non hai meritato di vincere il derby è eresia, lo stesso dicasi x la Juve , annichilita sul 3-0 che fisiologicamente ti fa abbassare la guardia e da lì è nata la vaccata di strinic che regalando un rigore assurdo ci ha portato ad un finale al cardiopalma. Ma pur sempre vittorie meritate.

  56. Edoardo scrive:

    Alcuni giorni fa è uscito un articolo molto interessante sulla Gazzetta dello Sport in cui si spiegava il significato della parola “cholismo” in riferimento ovviamente alla filosofia di gioco del Cholo Diego Simeone, ecco io credo che le squadre di livello medio/basso dovrebbero avere l’umiltà non dico di fare il catenaccio ma trovare almeno la giusta via di mezzo tra fase offensiva e difensiva, appunto quell’equilibrio tattico che a noi sinceramente è sempre mancato, in effetti la parola “cholo” vuol dire letteralmente “incrocio” e non solo catenaccio…

    • Edoardo scrive:

      Io credo che noi dovremmo prendere come esempi da seguire l’Atletico Madrid e l’Eintracht Francoforte, il gioco a senso unico di Guardiola per me è quasi sempre disastroso e improduttivo se applicato da giocatori non all’altezza, bisogna ripartire dall’umiltà, dalla consapevolezza dei propri limiti e dall’attaccamento alla maglia, queste sono le carenze più grosse che abbiamo avuto quest’anno secondo me…

      • Aston scrive:

        Mi pare puro buonsenso

      • Marco scrive:

        Dovremmo seguire l atletico Madrid?che ha il 15esimo monte ingaggi in europa? Guardiola disastroso??? Improduttivo??? 23 trofei vinti in 10 anni.

        Una decina di premi come miglior allenatore….

        Cosa tocca leggere

        • aston scrive:

          Allora provo a rispegarmi.
          Il senso è quello di adottare un sistema di gioco che , tenendo conto della qualità tecnica della squadra, sia un pò più votato alla praticità che all’espressione estetica.

          Noi peraltro abbiamo anche superato il problema posto che siamo stati poco pratici e capaci di produrre un gioco , damesi salvo rarissimi casi, anche molto noioso.

          a.

        • Edoardo scrive:

          Intendevo dire come gioco! Belin ragazzi qui bisogna spiegare anche le sillabe eh…

          • marco scrive:

            Il gioco di Giampaolo è monocorde, il possesso palla di Guardiola è tutta un altra cosa.

            Bastava vedere Gasperini e Di Francesco , senza scomodare Simeone o Guardiola che allenano squadre top.

  57. Michele G. scrive:

    Fra, scusa, ma quando andranno a leggere l’almanacco del campionato 2017-2018, non ci sarà scritto da nessuna parte che quella partita o quell’altra sia stata vinta meritatamente o meno, ma comparirà solo il risultato finale. Se i bianconeri di Torino dovessero farsi certi scrupoli, dovrebbero rinunciare alla metà degli scudetti che hanno vinto. Due esempi su tutti? Juve-Inter (mancato rigore per l’Inter, concesso, invece, 15 secondi dopo alla Juve per fallo inesistente). Gol fantasma di Muntari non assegnato al Milan per il 2-0. La Juve, grazie a quel risultato, costruisce la vittoria per il primo dei sei scudetti consecutivi. Agli annali risultano solo i risultati finali, non come siano stati conseguiti.

  58. Daniele da Rapallo scrive:

    Scusate, non sarà bello ma faccio mia l’analisi del secolo online (strano…) perchè la condivido veramente al 1000 X 1000 su tutti i giocatori. :

    Fine stagione tempo di bilanci. Se quello della squadra è più negativo che positivo, perché aver chiuso al decimo posto dopo essere stati quasi tutto l’anno sesti è un passo indietro evidente, al di la dei 6 punti in più del decimo posto dell’anno scorso (54 contro 48). Lo stesso Giampaolo, che questa settimana tirerà le somme con Ferrero e i dirigenti per parlare del futuro, a Ferrara ha ammesso «c’è delusione, inutile negarlo». Nel bilancio dei singoli, però, ci sono i promossi, i bocciati e i rimandati.

    I promossi

    I promossi? Eccoli: Bereszynski, che andrà al Mondiale ed è oggi un terzino destro tra i più apprezzati sul mercato; Andersen, la sorpresa delle ultime 5 giornate: un potenziale nuovo Skriniar; Praet, che già l’anno scorso aveva mostrato piedi e classe ma quest’anno ha fatto il salto di qualità di accettare il ruolo a metà campo e mostrato anche il carattere; Torreira, ormai un play fatto e finito che sarà solo da monetizzare al meglio (ieri voci del Liverpool interessato, ma l’elenco è lungo); Linetty: stagione in linea con l’anno scorso, ma 3 gol contro 1, quindi in crescita; Silvestre, mai così costante, neppure un infortunio e tanta sicurezza soprattutto nel girone d’andata; il baby Kownacki: 5 gol in A, 3 in Coppa Italia, uno ogni 115’ giocati, enormi margini di crescita e ora un possibile Mondiale a fianco a Lewandowski; naturalmente bomber Quagliarella, 19 gol in campionato a 35 anni, record personale di sempre; e in fondo pure Zapata (11 gol, record da quando è in Italia) e Caprari ( 5 reti, la metà dell’anno scorso a Pescara ma giocando giusto la metà). Ebbene, tutti loro da domenica sera sono in vacanza e con l’animo in pace per essersi ampiamente meritati la promozione.

    I bocciati

    E poi ci sono i bocciati, quelli la cui stagione ha offerto più ombre che luci. Fin troppo facile mettere la croce sui più bersagliati da tifosi e critica: Sala, capitan Regini e Ricky Alvarez, tutti e tre molto “fragili” nell’apporto alla causa blucerchiata. Segno meno anche per il misterioso Strinic che male in realtà non ha fatto in campo a inizio stagione ma a gennaio è finito ai margini per l’accordo col Milan e per un serio probelma fisico non c’è stato verso di recuperarlo. Deludenti nel complesso anche le riserve Verre e Capezzi, che quando hanno avuto una chance non l’hanno sfruttata a dovere. Nel gruppo dei “meno” finisce obtorto collo pure Ramirez che a inizio campionato era stato un valore aggiunto e re degli assistman ma cammin facendo si è via via smarrito facendo venire il sospetto che tanta classe non supportata da rendimento costante sia proprio ciò che lo ha fatto sparire anche nel quinquennio in Inghilterra; e peccato perché il livello è superiore. E in fondo anche due senatori come Viviano (che rientrava da un grave infortunio) e Barreto, che pure il loro lo hanno sempre fatto, hanno vissuto stagioni migliori per continuità e rendimento. Discorso a parte merita Ferrari sul quale ogni giudizio è gravato dal peso del riscatto altissimo con il Sassuolo (13 milioni) che fa dire a ogni tifoso: «Per costare così caro doveva fare molto più». Opinione sostanzialmente condivisa dalla società, specie ora che ha in casa Andersen, pagato 1.5 milioni dal Twente.

    … E i rimandati

    Infine ci sono i “rimandati”, quelli su cui il giudizio è sospeso in attesa di rivederli all’opera per capire se sfrutteranno i margini di miglioramento intravisti. Uno è il portiere sloveno Belec, il cui riscatto dal Benevento è basso (400 mila euro), e le ultime due da titolare – al netto di due sconfitte e 5 gol presi – hanno lasciato la sensazione di un potenziale interessante (come dodicesimo) per un 27enne e nazionale. E poi di Nicola Murru, anche lui beccato dalla critica nella prima parte della stagione, che però con il tempo ha acquisito più sicurezza e conquistato questa rimandatura. Il suo problema è simile a quello di Ferrari: è costato molto, 6 milioni più Cigarini, e il prezzo alto autorizza alte pretese. Una crescita c’è già stata ma bisognerà vedere se proseguirà.

    • Marco scrive:

      Belec non serve a nulla se il titolare è Viviano , molto meglio puntare su giovani emergenti che possano diventare titolari in tempi brevi.

  59. SANDOIA scrive:

    Deferiti dalla giustizia sportiva per aver frequentato e frequentare a tutt’oggi pregiudicati legati ad ambienti camorristici: Pepe Reina, Paolo Cannavaro e Salvatore Aronica andranno a processo sportivo a seguito dell’inchiesta della Dda, i cui atti erano stati acquisiti dalla procura Figc. Il procuratore capo Giuseppe Pecarora ed il suo vice hanno deciso di deferire i tre giocatori e per responsabilità i club di appartenenza Napoli, Sassuolo e Palermo.
    Chissa se questo fatto verrà enfattizzato dalle autorità Campane e dai vari zazzarroni come i cori da stadio!

  60. Michele G. scrive:

    Ho letto questa mattina che pare che GP soffrisse di uno stiramento, cosa che spiegherebbe come mai non si sia mai alzato per dare indicazioni ai giocatori. Ma, allora, mi domando che cosa ci stia a fare il secondo, se non si alza nemmeno lui! Era forse stirato anche lui?

  61. moussa dembele' scrive:

    Consiglio di leggere l’articolo di oggi su Repubblica Genova a firma Renzo Parodi nella sua rubrica “A modo mio” e fi riflettere sul contenuto preoccupante relativo soprattutto alle giovanili (l”Academy, fiore all’occhiello di Ferrero). Parodi è sampdoriano non credo abbia interesse a destabilizzare l’ambiente, Andrea che ne pensi?

    • Marco scrive:

      Pecini fa solo scouting o si occupa in prima persona dell accademy? Perché le giovanili sono un disastro.

    • maverick scrive:

      Grazie! Ho letto… Che brutto scenario si profila…

    • petrino scrive:

      Parodi avrebbe dovuto dettagliare meglio. Fa tante supposizioni ed esprime dubbi sull’ Accademy. ma non finalizza.
      Personalmente tutto il real estate dell’ accademy l’ ho sempre visto come un modo per patrimonializzare la societa’ e spuntare un miglior prezzo nella vendita , con l’ intervento del Credito Sportivo BNL per i prestiti ottenuti .

      Hanno mandato via Pedone,che e’ andato alla Iuve, Chiesa padre tempo fa, Invernizzi e’ stato declassato, ma la Primavera si e’ salvata a stento.
      Da cui si evince che hanno sbagliato tutto.

  62. Marco scrive:

    Il Milan rischia l esclusione dalle coppe, se così fosse ecco spiegato perché abbiamo rinunciato all ottavo posto.

  63. Joe Kidd scrive:

    Per una stagione così, valutando chi abbiamo come proprietà, metto la firma ogni anno.
    Quindi stagione positiva in linea con le potenzialità della rosa che leggere fosse da 6 posto fa abbastanza sorridere.
    Spero Giampaolo rimanga e soprattutto Pecini.

  64. Daniele da Rapallo scrive:

    Non guardo ne Fiorello, ne la Carrà, ma solo Criscitiello e Pedullà…..sto scherzando ma è la sigla del calciomercato perchè cominciano a prudermi un po le mani sulla tastiera grazie a questa possibilità che ci danno Andrea e Paola….
    Si perchè ADL ha stupito tutti, a quanto sembara, alzando l’asticella per l’allenatore e quindi si presume sulla campagna acquisti….Sciegliendo Ancelotti la deduzione è ovvia. Se invece fosse andato più con i piedi piombo magari prendeva Giampaolo per similitudini con Sarri. Alla fine probabilmente resterà Giampaolo anche se bisogna aspettare l’esito dell’incontro di oggi.
    Intanto srmbra fatta per Praet alla Juventus (contento per lui, mi dispiace per noi) perchè quello è uno buono davvero. Sembra che oltre ai soldi arrivi anche sto mandragora che non so come sia…
    Frase di circostanza : “ovviamente aspetteremo la campagna acquisti per giudicare..”; sta di fatto che i nomi circolati fino ad ora sono veramente poco stimolanti e di basso livello, tutti quanti tranne quel Lovro Mejer che spero non sia una bufala….potrebbe essere il nuovo Praet.

    Una domanda per Andrea : pensi che anche nella programmazione della prossima stagione saremo sempre noi sampdoriani a prendercelo in quel posto con la contemporaneità delle due trasmissioni dedicate alla samp (coincidono anche i tempi delle pubblicità..) con l’altra emittente, o possiamo sperare in un cambio…?

    • andrea.lazzara scrive:

      Daniele, deve ancora finire questa di stagione…. E poi “prendersela in quel…” per la contemporaneità mi sembra un po’ eccessivo…:-)….

      • Daniele da Rapallo scrive:

        Beh, Andrea….ovviamente un po’ provocatoriamente e scherzosamente ho esagerato. Ma credimi che un pochino ci patisco. Sai benissimo che entrambe le emittenti offrono un prodotto di qualità con ospiti stimabili che sono passati a volte da un’emittente all’altra. Proprio per questo non trovo molto giusto che da un pò di tempo a questa parte sia l’utenza di sponda blucerchiata a rimetterci. Qualcuno una volta mi ha risposto con una frase il cui succo era più o meno il seguente : “la nostra programmazione, per ragioni di network, è questa…siete maggiorenni e vaccinati, seguite la trasmissione delle due che vi piace di più”. Capisci che questa risposta secca urta un attimino la sensibilità dello spettatore che a livello locale amerebbe sentire tutte le opinioni. A volte anche facendo zapping coincidono le pubblicità.
        Questa mia rimostranza non deve essere vista come lamentela ma anche come attestato di stima per il vostro lavoro (inteso come le due reti) ; non è bello doverne perdere una parte in diretta (ovviamente esistono le repliche a tarda sera). Ti ringrazio comunque per le risposte eventuali e ti rinnovo la mia stima e simpatia autentiche.

        • andrea.lazzara scrive:

          Daniele, poi sai anche che il mio ruolo professionale è cambiato. Sono un collaboratore che, nel resto della giornata e della settimana..fa altro. Per cui io posso suggerire ma le scelte spettano solo ed esclusivamente a chi è al centro del progetto aziendale. Un saluto

          • Daniele da Rapallo scrive:

            …lo so lo so, te lo chiedevo solo come persona informata sui fatti….lo chiederò anche all’altra emittente.
            Era solo che non mi sembrava giusto nonchè una scelta fatta male dalle 2 emittenti senza guardare l’altra…non stiamo parlando di Rai e Mediaset, ovviamente…

    • Bulgaro scrive:

      Mandragora, è un bel giocatore con un brutto pedigree perché arriva dalle giovanili di quelli dell’altra gradinata. Lo fece esordire Gasperini a 17 anni contro la Juve e fece un partitone contro pogba. È un centrocampi

  65. Hermwn scrive:

    Leggo questa mattina sui giornali che lui e fa non ha accettato il piano di rientro Comunque le garanzie finanziarie che dato che ha dato il Milan e quindi non soltanto potrebbero il bloccargli il mercato ma addirittura non permettere di partecipare alle competizioni europee in questo caso verrebbe ripescata la squadra che si è qualificata sotto Ma siccome noi siamo arrivati a pari con il Torino il Torino la miglior differenza reti Certamente verrebbe ripescato il Torino Questa è una domanda per te Andrea mi confermi?

  66. Hermwn scrive:

    Scusate l’errore volevo dire che il WiFi non ha accettato il piano di rientro del Milan e potrebbe prendere questi provvedimenti un errore di digitazione

    • Michele G. scrive:

      Hermwn, temo che tu abbia qualche problema con il correttore automatico, che ogni tanto frega anche me. Comunque, si è capito lo stesso che, prima “lui fa” e poi il “Wi-Fi” stavano per Uefa.

  67. Daniele da Rapallo scrive:

    P.S :
    ironia della sorte. La Samp caccia l’ottavo posto nel gabinetto perdendo contro una modesta Spal. Se il Milan venisse veramente estromesso dalla E.L…… la samp, involontariamente, butta nel gabinetto anche la E.L. Che poi convenga o meno (soprattutto con i preliminari) è un altro discorso….

  68. giovanni scrive:

    ciao andrea, volevo proporti una riflessione sul mercato odierno e la disparità economica di oggi: ma se tu hai sarri allenatore che con quello che ti ha proposto calcisticamente negli ultimi anni solo se alla cena di fine anno non ti versa il vino nel modo giusto o addirittura nel mangiare non appoggia i gomiti sul tavolo come si fa nell’alta borghesia puoi pensare di mandarlo via, ti sembra giusto avere la forza economica di poterlo sostituire conil buon carletto ancelotti a 6.5 mil/netti annui magari tenendolo anche fermo per insegnargli le buone maniere? tutto ciò è comunque una goccia nel mare delle disparità economiche a cui fare fronte e/o per sorridere un pò dato che sembrava il nostro giampaolo la prima scelta del dopo sarri… (?) ma a pres adl quando hanno fatto il nome del mister pare aver detto “giampaolo… e poi? oppure giampaolo chi?????”
    e quante ne sentiremo da qui ad agosto…

    • andrea.lazzara scrive:

      Ciao Giovanni, anche colleghi di Napoli parlavano di Giampaolo ed evidentemente, quando il cuore era nelle rose tra Sarri e DeLa se ne era parlato come possibile erede dell’allenatore in carica. Poi, rotto tutto ( e perso lo scudetto) DeLa di Sarri credo non si fidi nemmeno per prestargli 50 centesimi da infilare nel carrello del supermercato. Ancelotti a Napoli mi sorprende un po’ ma bisognerà vedere che materiale umano gli darà a disposizione…

      • giovanni scrive:

        facciamo così: scelta di vita di sarri (che non gradisce l’inglese, figurati il russo…anche se una certa affinità viste le polemiche con il mancio ci potrebbe essere), viene a genova magari in coppia anche con giampaolone nostro (uso zenga/cagni magari meglio eh…) ad uno stipendio calmierato (con la benedizione di adl che lo terrebbe in… giardino) ed i 50 centesimi del carrello ce li mette ferrero (come sai a genova i 50 cent/1 euro piuttosto smonti il carrello per riprenderli…) :-) si scherza…andrea, visto stamattina praet alla juvetus…
        finalmente arriva il caldo, buon lavoro!

  69. paolo700 scrive:

    Io penso che a questo punto l’allenatore non puo’ restare c’e’ troppa rottura nell’aria con la rosa che avremo un ‘altr’anno e lui la serie B e’ sicura, ma possibile che in 8 mesi non e’ riuscito a porre rimedio alle trasferte, piuttosto che perdere sempre cosi giocati un pareggio con catenaccio e 8 difensori tanto anche con gli attacanti in campo zero tiri in porta

    • Heisenberg scrive:

      Secondo me hai ragione…. Frattura insanabile con tutto l’ambiente…. Ma io temo che resterà per poi essere esonerato prima di natale con tutto quel che ne consegue

    • Michele G. scrive:

      Paolo, sapessi come è difficile scrivere sulla tastiera quando si hanno le mani impegnate altrove!!! Un po’ di ottimismo, che diamine! Di solito non sono d’accordo con quelli del pensiero unico (quelli, per intenderci, che ti vedono come annunciatore di sciagure se osi avanzare una critica su giocatori, allenatore o presidente, o, peggio ancora, ti danno del bibino, anche se sono più di 50 anni che segui la Samp), ma vederci già in B, no! Non è neanche iniziata la campagna trasferimenti, non sappiamo chi verrà a giocare da noi e, solo per la riconferma di GP ci vedi già in B? Io sono uno di quelli che spera di non avere più GP come allenatore l’anno prossimo, ma non sono così pessimista da immaginare una navigazione negli ultimi tre posti della classifica. Comunque, come ho già detto sopra, e come è mia abitudine, prima di commentare il mercato estivo, allenatore compreso, attendo la fine di Agosto (quest’anno, per fortuna, si chiude prima dell’inizio del campionato).

    • maurosampbolzano scrive:

      Paolo ce lo sorbiamo anche il prossimo anno (ultime notizie) tranquillo,tic tac oppla si passa indietro, oppla si passa a sx oppla si passa a dx e avanti così ciao

  70. matteop scrive:

    Un aspetto che a parer mio ha influito molto sul calo dell’ultimo terzo di campionato é quello delle nazionali su cui la societá si é dimostrata evidentemente impreparata. O meglio, ne ha fatto unicamente un vanto in chiave mercato senza considerare che per alcunii a livello motivazionale potessero esserci delle interferenze. 3 giocatori cardine, di cui 2 arrivati neanche 9 mesi fa, Torreira, Ramirez, Zapata si giocavano la chiamata in extremis a marzo, cosa effettivamente avvenuta grazie alle prestazioni fin a quel momento. Tutti e 3 oggi sono in rosa per la Russia ma probabilmente sono quelli che hanno avuto il calo piú importante. Aggiungiamoci poi la colonia polacca con altri 3 giocatori, Strinic che a gennaio giá aveva pianificato il suo futuro e ti ritrovi con 6 titolari di movimento su 10 giá mezzi appagati. Guarda caso, l’unico titolare che ha avuto un rendimento costante é stato Praet che, sfortuna sua, non é mai stato in predicato di essere convocato.

  71. Martino Imperia scrive:

    Leggo di una assemblea di tifosi per ufficializzare la rottura con Ferrero.

    Liberissimi di farlo. Ma personalmente non sono daccordo.

    Volevo sapere se , nell’occasione, decideranno qualcosa su come comportarsi durante Samp Napoli del prossimo anno.

    Se continueranno sulla stessa linea, se meno, se peggio.

    No, perchè siccome è nato tutto lì, magari sarebbe il caso di fare magari un minimo di autocritica……

    Per mio conto lancio questa proposta: Quagliarella e Maggio come testimonial delle tifoserie per un ritorno ad un’esclusiva rivalità sportiva lasciando da parte il becerume (perchè di questo si tratta anche se qualcuno si offende se lo si dice)

    • Marco scrive:

      La rottura con ferrero è nata parecchio tempo fa, è stato avvisato non si sa quante volte di cambiare registro, non l ha fatto ed ora raccoglie ciò che ha seminato.

    • Michele G. scrive:

      Maggio ha dato l’addio al Napoli ed andrà a giocare da qualche altra parte. Quindi, non potrà fare da testimonial per la pace. In quanto alla rottura dei tifosi con Ferrero, quello che è successo nella partita con il Napoli è stata solo la goccia che ha fatto traboccare il vaso o, se preferisci, era una calma solo apparente, perché il fuoco covava sotto la cenere.

    • Zaccotenay scrive:

      Abbiamo trovato il nuovo Diego Fusaro della sud

    • NYC scrive:

      caro il mio Martino, non e’ nato tutto li…. questo signore non ha nulla a che spartire con l’Unione calico e mai l’avra’ e li per fare soldi ( lui) e basta, agisce come se prima del suo avvento ( societa’ regalata e risanata) la Sampdoria non fosse mai esistita ed invece siamo noi che prima di dovercelo sussare non sapevamo l’esistenza di questo persognaggio……

      • Martino Imperia scrive:

        Rispondo qua un po’ a tutti.

        Non mi sono ben spiegato.

        Un conto sono I toni e I modi di Ferrero (che anche a me spesso non piacciono, son pure d’accordo, capisco cosa dite)

        un conto sono toni e modi della curva.

        la figuraccia della sospensione della partita è stata precedente all’intervista di Ferrero…..

        Ma facciamo un altro esempio: ci sarà la Partita del Cuore, diretta RAI 1. Qualcuno ha forse in mente di mettersi in bella mostra in prima serata contestando Cassano durante una evento di beneficenza?

        Questo voglio dire. No si può pretendere serietà dalla dirigenza se I primi a volte siamo noi (e lo sappiamo che I media ci Marciano anche….)

        p.s. No, Diego Fusaro nooooo :)

    • Solosamp1946 scrive:

      Non credo sia nato tutto lì…li c è stata l ultima sparata del presidente , l ennesima , che ha sancito la rottura…e la sparata non riguarda il giudizio di ferrero su chi cantava i cori contro il napoli ma su chi ha esposto lo striscione invitando squadra e società a crederci di più il prossimo anno

    • ale scrive:

      Come spiegato nel comunicato NON è nato tutto per i cori. Quelli sono importanti per stampa e Società Napoli, i tifosi -anche napoletani- sanno che come loro continueranno a cantare alluvione portali via, gli altri continueranno a fare i cori di sempre.

      Il problema nasce per le parole sugli striscioni e sulla gradinata e per tutti gli antefatti verbali del Presidente

      Avanti Sampdoria!

  72. Martino Imperia scrive:

    Leggo, inoltre, che molto probabilmente il Milan non potrà partecipare all’uefa.

    liberando un posto sotto.

    Ci rendiamo conto di quanto grave sia stato il calo di tensione finale?

    Di quanto gravi le sconfitte col Sassuolo e con la Spal (squadre alla nostra portata)?

    La mollezza, la flaccidità, la mancanza di volontà…. a chi sono da attribuire?

    • ale scrive:

      Vedi che anche tu la pensi come la gradinata? Se mi permetti ti rispondo io: della Società. DS, DT, Avv. Romei e Presidente. Che -come idirimpettai con Gasperini- appena raggiunta la salvezza badano di più a vendere, evitare infortuni, etc che non al raggiungimeto della posizione Coppe, magari per necessità ma allora non si sbandiera la volontà di centrare certi obiettivi. Infatti Giampaolo ha richiesto chiarezza negli obiettivi nei confronti della piazza perchè se nel momento cruciale della stagione comunichi a tre/quattro titolari che saranno ceduti o non riscattati o cose così, l’obiettivo personale di quei giocatori cambia e con esso anche la tenuta mentale. Infatti, senza la tanto vituperata gradinata a tenerli sul pezzo, in tarferta, hanno perso da cani e porci. Con rispetto parlando.
      Ed è proprio di questo argomento che tratta lo striscione apparso in Sud

      Avanti Sampdoria!

  73. Mauro scrive:

    Come direbbe Adolfo Celi in Amici miei…l’è un casino…

  74. Marco scrive:

    Commento di Sky sulla stagione della SAMPDORIA, per nulla lusinghiero per Giampaolo.

    La squadra di Giampaolo, insieme al Napoli e alla Lazio, è stata l’unica squadra capace di battere la Juventus in campionato, e ha messo in campo un gioco originale anche se disfunzionale da molti punti di vista.

    I blucerchiati sono stati discontinui per diversi tratti della stagione per via dei propri difetti tattici: senza il pallone hanno sofferto sia la difesa del lato debole che le transizioni difensive, durante le quali diventavano terribilmente fragili; mentre con il pallone sono risultati spesso prevedibili e dipendenti dalle caratteristiche individuali dei propri uomini migliori.

    Infatti senza Quagliarella, sommata alla defezione nel finale da Zapata siamo spariti .

  75. Matte Genovese scrive:

    Ho letto ora che Gianpaolo rimane da noi, se e cosi avra spero espresso i bisogni primari di questa squadra, o si ripetera il campionato appena finito ?? Andrea illuminami !!!! Buonaserata a tutti .

  76. petrino scrive:

    Da cinematografaro ADL non poteva che fare un’ americanata.
    E difatti ha preso Ancellotti, il figlio, il genero. Ora lo faranno sfilare per via Toledo.
    Forse pero’ ,se vi saranno dei cori anti, non chiedera’ al 4^ uomo di intervenire. Non lo vedo masaniello.
    Giampaolo rimane, come da programma, e le varie supposizioni nello sostituire sarri erano solo fake. E’ un po’ tetro, ma e’ una persona seria.
    i

  77. Silverio scrive:

    Sono allibito. Nel 2011 cosa avremmo dovuto fare? Quali manifestazioni? L’auspicio di migliorare è di tutti. Ma occorre concretezza. Per partecipare in modo dignitoso alle competizioni europee occorrono un insieme di fattori, soprattutto economici, ma non solo, che non possono essere improvvisati. Non vedo per società del nostro livello la possibilità di raggiungere alti traguardi. Con l’attuale sistema, sia in Italia, sia in Europa. Poi, se vogliamo sognare ….ed essere insoddisfatti….

  78. Ietta scrive:

    Stagione non buona…ma ottima: bellissime vittorie come contro la Juve, il derby che vinciamo da 3 anni, supremazia cittadina e salvezza a gennaio.
    Ottima la conferma di Giampaolo, mister ideale…gli estimatori di Ballardini possono continuare a seguire le sue gesta catenacciare all’uscita di Pegli..
    0ttima la gestione societaria con bilanci invidiabili: con buona pace di “4 scappati di casa” che fanno i fenomeni allo stadio e poi annunciano ridicole contestazioni.
    Quanto aveva ragione Edoardo…

    • El Cabezon scrive:

      Vittoria contro la Juve, derby vinto, salvezza a gennaio…
      Evidentemente non dovevi avere questa gran considerazione della SAMPDORIA, pensa che per me invece queste tre cose dovrebbero essere la normalità, o quasi, anche la vittoria casalinga contro la Juve ebbene si…

    • Faso scrive:

      Bentornato… anche se non si sentiva proprio la mancanza delle tue provocazioni, non meriti nemmeno commenti ulteriori.

      • Jetta scrive:

        @Faso: provocazioni? Non gettare fango sulla Samp è provocare? Questo dice molto su certi tifosi (?)

        @Fabio: è vero ma cambia poco, Giampaolo i derby li vince…ah già che ora non conta più…conta se li perdi per insultarlo.
        Contestare una società che ha risanato i bilanci e mantiene più che dignitosamente la serie non è ridicolo?

        @El Cabezon: è normale vincere con la Juve in casa? ahaha
        Certo che non vincere scudetto e champions ogni anno è proprio deludente…

        • El Cabezon scrive:

          Evidentemente ti è sfuggito che la Juve nelle ultime otto stagioni l’abbiamo battuta quattro volte, di cui tre a Marassi e una allo Juventus Stadium, se non erro prima squadra a violarlo…
          E più in generale, su una sessantina di scontri diretti li abbiamo battuti venti volte, più o meno, quindi sconfiggere i bianconeri non è questa cosa così impossibile, poi è evidente che il visto il periodo storico superarli è sempre più complicato però dai…fermare la Juventus dev’essere un evento da raccontare ai nipoti per un tifoso del Benevento, del Crotone e della Spal, non per un doriano…
          P.S: chi ha parlato di scudetto e di Champions League?
          Mah…

    • fabio scrive:

      Beh le contestazioni, se civili, non sono ridicole, sono prese di posizione più che legittime, poi chi avrà ragione lo si vedrà in futuro.
      Aprezzo il tuo entusiasmo sulla stagione appena conclusa (anche li è soggettivo, ma per carità ci sta), però il derby non lo vinciamo da 3 anni consecutivi, semmai ne abbiamo vinto 3 consecutivi, non è la stessa cosa. Due anni fa a maggio abbiamo perso 0 a 3…

  79. Luca Pavia scrive:

    Nei bilanci attuali delle società di calcio, la voce “abbonati e spettatori paganti” se non è all ultimo posto, poco ci manca…

  80. Renato scrive:

    Anche la prossima stagione GP alla Samp!!!! E chi se lo prende uno che fa giocare i suoi calciatori con continui passaggi verso la sua porta e mai contro quella dei suoi avversari? Se questo continuo passare palla indietro è bel gioco,si vede che dal 1946 non ho capito niente di calcio. Saluti a tutti i Sampdoriani.

    • Michele G. scrive:

      Hai ragione Renato, e la cosa mi dispiace non poco. Il sistema di gioco di GP ormai lo conoscono anche le zolle di Marassi (e non solo) ed è diventato molto prevedibile. L’unica cosa che potrebbe, almeno per un po’, far pensare gli avversari è che, non essendoci più quasi certamente Torreira, bloccato il quale, avevano di fatto inaridito la nostra fonte di gioco, dovranno capire chi martellare per ottenere lo stesso scopo. Comunque, aspettiamo la conclusione del cosiddetto mercato estivo, vediamo chi riusciranno a vendere e chi comprare, e potremo avere già un’idea di quello che sarà il possibile andazzo per il prossimo campionato. Spero solo che possano ripetere lo sprint dello scorso girone di andata e mettersi al sicuro in anticipo. Vedremo quello che arriverà dopo.

    • Edoardo scrive:

      Guarda che qui su Samplace ci sono molti estimatori di GP, occhio che poi ti prendi pure tu del bibino eh eh…

  81. Massimo Pittaluga scrive:

    ho letto un articolo sul secolo dove ovviamente vengono ora riportate le dichiarazioni di alcuni giocatori che riflettono quello che la maggior parte di noi vede da tempo. vengo qui per rilanciarmi e andare al mondiale Ramirez. Sto qui per crescere e poi andare in un club più ambizioso berez, perchè qui si sta bene come ambiente ma la società non ha ambizioni. Torreira e Praet andranno probabilmente via si tratta solo di sapere a quanto. sotto certi punti di vista si capisce. se alla samp arriva una grossa offerta per praet sia per il giocatore che per la società non è possibile rinunciare idem per torreira ma il problema è generale perchè tutti vengono qua per dare il via o rilancio alla propria carriera e che dire essendo questo l’obbiettivo la società ci riesce bene. per questo secondo me le parole di gianpaolo da alcuni criticate sono state corrette. perchè in troppi quando raggiungono quello che è il proprio obbiettivo personale la gamba la tirano indietro e in pochi non lo fanno. conto skrinar lo scorso anno e praet questo, due giocatori seri sino in fondo, ma quello dipende dall’uomo. gli altri ad un certo punto ciao ciao e come si può incolparli se l’obbiettivo non è per niente quello dell’atalanta (abbinare plusvalenze a risultati) ma solo il primo. l società è molto brava perchè raccoglie quello che semina. soldi……..però ormai il distacco che si è creato con la tifoseria è ampio e per questo presidente ritengo incolmabile. quelli che dicono che il calcio di oggi non permette certi risultati per una sampdoria dice il vero ma neppure dovrebbe permettere una linea così solo ed esclusivamente speculativa. siamo ridotti ad allevamento di calciatori. credo che alla lunga a pochi piaccia una strategia così sfacciata. faccio anche notare che andando via praet e torriera rimarrà dei giovani acquisti di due anni fa il solo linetty. lo scorso anno l’infornata di giovani è stata meno prolifica anche se sempre positiva perchè alla lunga kovnacy e andersen usciranno e si potra scatenare una nuova asta, ma attenzione a non sbagliare i giovani quest’anno perchè la coperta è un po corta tra i vecchi. silvestre e quaglia iniziano ad avere un età ed hanno fatto un signor campionato. ci manca un portiere e un esterno sinistro, un regista e una mezz’ala andando via i due di centrocampo, insomma dovranno di nuovo rivoluzionare 5 undicesimi tra i titolari e possibilmente trovare un portiere. empoli e parma sono due neopromosse che viste proprietà e competenze potranno attrezzarsi per battersela per salvarsi, spal cagliari chievo anche. la società deve prestare attenzione a prendere profili importanti in entrata perchè potrebbe essere una serie A un pochino più competitiva ed inoltre inassando tanti soldi da cessioni e tv a mio avviso ha anche il dovere di mettere in piedi una squadra come si deve. il mr ci dirà se la società gli ha chiesto di continuare a fare lo stesso e quindi di plamsare un gruppo e lanciare giovani oppure se si potrà fare qualcosa in più. cedendo sempre i migliori fare di più la vedo dura quindi mi auguro di nuovo un campionato come quello appena concluso. parafrasando l’ultima versione di ciccio Io sto con la Sampdoria ma da tempo non sto con Ferrero ma da tanto tempo.

  82. luca scrive:

    Buongiorno Andrea, scusa leggo che Giampaolo sarà il nostro allenatore anche il prossimo anno e visto che aveva chiesto delle garanzie per un eventuale crescita ….. dobbiamo supporre che le abbia avute ! oggi leggo che Praet sarà molto probabilmente il primo a partire, poi Torreira (sicuro partente) ed eventualmente Bere (il terzino Polacco) a questo punto ti chiedo : ma quali sono queste garanzie ? non è che saranno state le solite frasi di circostanza come ” venite in massa a Reggio Emilia per aiutarci a fare l’impresa!!” (partita con il Sassuolo ) e poi sappiamo com’è andata a finire !!!!!! a te un commento, grazie

    • andrea.lazzara scrive:

      Posto che Giampaolo ha un contratto, credo che abbia avuto garanzie sul fatto che il livello tecnico della squadra non verrà abbassato. Poi, che vengano venduti un paio di elementi ( e speriamo si fermi li) mi pare pacifico ma, ecco, uno smembramento no. Su Giampaolo, però una cosa la voglio dire e ricordare. L’ho già fatto ma è bene rifarlo. Ricordate l’immagine del tecnico che dopo la prima partita in casa contro il Benevento (vinta) non si presenta in sala stampa e parla con Pradè e Osti? Credo che Giampaolo voglia evitare di ripetere situazioni del genere, figlie di un mercato che, comunque, a quel momento era largamente incompleto. O almeno così mi auguro. Altrimenti penso sarà il primo a trarre le debite conclusioni.

  83. DANILO scrive:

    Ora Giampaolo ha accettato di rimanere alla Samp.
    Vuol dire che ha ottenuto le garanzie che Lui voleva.( o non ha trovato altra squadra)
    Aspettiamo il comunicato dei futuri obiettivi.
    Da li’ in poi …o rimani stando zitto e lavorando per evitare brutte figure come quest’anno in trasferta o se sei uomo prendi e dai le dimissioni per promesse non mantenute.
    BASTA sentire le solite interviste dopo partita.

  84. Fra Zena scrive:

    Non sono contento della conferma di GP. Da tifoso lo rispetto perche’ é un serio lavoratore, ma non mi piacciono né il suo gioco ne’ il suo approccio al calcio. Senza dubbio gli do’ grandi meriti per aver costruito una squadra dal nulla nel 2016/2017, ma nella stagione appena conclusa il suo Doria non mi e’ quasi mai piaciuto, neppure quando i punti arrivavano. D’altronde le alternative non erano del tutto convincenti, va detto. Ovviamente poi ognuno fa il pane con la farina che ha: se la società proseguirà la politica della plusvalenza a breve termine a tutti i costi, qualunque miglioramento sarà impossibile. In bocca al lupo comunque al mister e al suo staff

  85. Daniele da Rapallo scrive:

    Fino a 2 mesi fa gli scenari erano un po diversi in casa Napoli. Si sapeva sarebbero partiti Sarri e Mertens per scelte di vita e di carriera ed uno dei papabili (forse in cima alla lista) era proprio Giampaolo.
    Con il finale di campionato in cui il Napoli ha ceduto a Firenze, consegnando lo scudetto alla Juve forse ADL ha cambiato idea tanto da lazare l’asticella prendendo uno degli allenatori più cari e credo, di conseguenza, farà con la rosa.

    Tutto questo fa si che Giampalo (rincuorato da chissà quali chiarimenti e rassicurazioni) rimanga alla Samp. Personalmente non mi fa impazzire ma, visto cosa offriva la piazza, forse è meglio andare avanti nel segno della continuità sperando di imparare dai propri errori. La squadra conosce già il suo metodo…ecc ecc.
    Ma è proprio la squadra il problema, e la società…. nel senso : cosa decideranno di fare con la rosa ? Le stesse dichiarazioni di Berezinsky al sito polacco la dicono tutta.
    E’ chiaro che la linea societaria sia di soppravvivenza, dovendo, come tante, vendere per sopravvivere ma riusciranno a fare una squadra competitiva migliore dell’anno scorso e sopprattutto con giocatori più di carattere ? Punteranno alla coppa Italia ?
    Per ora circolano i soliti vari nomi tristi e farlocchi (a parte Mejer). Aspettiamo il finale di campagna acquisti per giudicare, sperando che il mister abbia la rosa completa o quasi per il ritiro estivo.
    Tu che impressione hai Andrea, filtra qualcosa dalla società ?

  86. Edoardo scrive:

    Caro Andre… Se Prat vuole andare alla Juve che vada pure ma non è minimamente in grado di fare il titolare in un top-club, spero per lui che non vada a farsi ridete dietro come Schick a Roma… E poi ADL che ingaggia il vetusto Carletto per 6 milioni all’anno e subito i paroloni d’amore eterno per la bella Napoli da un ex-milanista DOC.. Belin i soldi fan proprio parlare a vanvera certe volte eh…

    • andrea.lazzara scrive:

      Io ho la sensazione che Praet sia un ragazzo intelligente e che possa dire la sua ( concetti già espressi, peraltro). Però la Sampdoria cerca un dopo Torreira e, pur se con caratteristiche un po’ diverse Mandragora potrebbe essere un nome buono per il centrocampo della Sampdoria. Non lo so, io su Praet via sospendo il giudizio ancora qualche giorno…

      • Marco scrive:

        Giocatori di Scampia sarebbe meglio non prenderne

        • andrea.lazzara scrive:

          Cosa vorresti dire, scusa Marco?

          • Marco scrive:

            Quello che ho scritto, sarebbe meglio puntare su giocatori di altre zone geografiche

          • andrea.lazzara scrive:

            Ti chiedo di spiegarmi perchè in una determinata zona di una determinata città (che può essere anche non necessariamente Napoli) non possano nascere giocatori ( e persone, anzi, soprattutto persone) valide…

          • Marco scrive:

            Ce ne sono a decine di esempi nel calcio e sono tutti in zone rosse come Scampia.

          • andrea.lazzara scrive:

            Evito di andare oltre perchè credo mi arrabbierei molto.

          • Marco scrive:

            Intanto da nessuna parte ho scritto quello che affermi tu. Probabilmente zone come Scampia e Secondigliano le conosci poco.

          • andrea.lazzara scrive:

            Sono siciliano per parte di madre e padre, da bambino e ragazzo ci passavo mesi. Conosco i quartieri più degradati della mia città d’origine (Caltanissetta), di Palermo.

          • Marco scrive:

            Quelle non sono solo degradate ma funestate da decenni di controllo della camorra. E la camorra ha sempre avuto un legame con tantissimi calciatori, quindi prevenire è meglio che curare. Questo non vuol dire assolutamente che succeda o che valga per tutti, ma è un dato di fatto non di poco conto.

    • maverick scrive:

      a vanvera….. o M OLTOconsapevolmente ;) per conquistarsi le pizze

  87. Michele G. scrive:

    Leggendo i vari interventi di questo blog, e non limitandomi al solo soggetto di questo topic in particolare, ho constatato come spessissimo di verifichino delle discordanze su un determinato argomento. Si assiste, allora, a discussioni come spesso capita di ascoltare fra due bambini che litigano per avere ragione e che, partendo dalla semplice affermazione “ho ragione io”, si passa alla “io ho una ragione grande come un palazzo”, “e allora io come tutta la città”, “e io come tutto il mondo”, per finire con il classico “e io come tutto l’universo”! Intendendo che, chi abbia espresso il concetto che la propria ragione non abbia limiti, si arroghi il diritto di dichiararsi vincitore della disputa.
    Perché mai avverto la necessità di affrontare questo argomento? Lo spunto mi è venuto leggendo lo scambio, invero molto garbato, fra il nostro moderatore Andrea Lazzara e Aston. Ad Andrea, che afferma che un’opinione è sempre legittima, Aston risponde che, sì, è vero che sia sempre legittima, ma può essere “sbagliata”. E no, caro Aston, un’opinione non può essere sbagliata, perché è giusta per chi la esprime, in quanto rappresenta il suo personale pensiero. Tu credi che se io avessi una certa opinione di qualcosa o qualcuno, potrei contemporaneamente pensare che sia sbagliata? Un’opinione si può condividere o meno, ma non si può certo dire che sia sbagliata. A conforto di quanto dico, riporto fedelmente ciò che dice il dizionario della lingua italiana circa il termine “opinione”. OPINIONE: Idea, giudizio individuale, punto di vista SOGGETTIVO. Sinonimi: parere, convinzione – Esempio: “condividere o non condividere un’opinione”.
    È pur vero che un’opinione si possa anche cambiare, ma non certo a seguito di inviti a seguire un’altra squadra o, ancor peggio, beccandosi un’accusa di “bibinismo”, come qualcuno qui fa spesso! Pur essendo sempre stato una persona molto pacata e tranquilla, potrei prendere a sberle, e non solo metaforicamente, chiunque mi accusi di essere un genoano. Fin da quando ho l’uso della ragione ho sempre avuto una sola squadra nella mia mente e nel mio cuore, e quella squadra si chiama Sampdoria. L’essere tacciato di bibino per il solo fatto di non pensarla come qualcun altro che afferma di essere tifoso blucerchiato è qualcosa che mi farebbe salire il sangue alla testa!

    • Aston scrive:

      Ti rispondo con un esempio. Se io affermassi che sono dell’opinione che cavasin sia un buon allenatore come definiresti la mia opinione?Se io dicessi che penso che la terra sia piatta ? Se dicessi che la massa del sole è inferiore a quella della terra? Le opinioni, a parte le assurdità, sono tutte da rispettare ma ciò non esclude che vi siano valutazione oggettivamente sbagliate nel senso che non rispettano i normali canoni di gradimento. Posso soggettivamente affermare che preferisco la spiaggia di multedo a quella di cala di volpe ma mi pare che se qualcuno rispettosamente mi facesse notare che ho dei parametri di valutazione bizzarri credo che sarebbe nel giusto

      • maverick scrive:

        Beh dipende cosa valuti: se per te e’ piu importante avere un baretto vicino, non fare troppa strada da casa, non essere uno sopra l’altro rispetto all’acqua pulita o al colore della sabbia allora Multedo potrebbe essere meglio di altre spiagge… E i criteri di valutazione sono per forza soggettivi perche si valuta cio che e’ importante per se…

      • Michele G. scrive:

        L’unico esempio calzante che hai fatto sarebbe quello su Cavasin. Se, per assurdo si intende, tu mi dicessi che ti piace Cavasin come allenatore, potrei dirti che non condivido la tua opinione, perché io ne ho una diametralmente opposta. In questo caso stiamo entrambi esprimendo un nostro giudizio personale. Gli esempi sulla terra piatta o sulla massa del sole non sono opinioni, ma constatazioni oggettive, la cui erroneità è facilmente dimostrabile. Aston non confondiamo la seta con gli stracci. Un’opinione può essere legittima, ma non condivisibile, una constatazione oggettiva può essere sbagliata e, quindi, non legittima.

        • Aston scrive:

          Non confondiamo la seta con gli stracci. Appunto. Nel momento in cui chiunque esprima una valutazione/ giudizio è prassi di normale educazione considerare legittima tale valutazione. Ciò non vuol dire che utilizzando criteri di valutazione comunemente utilizzati tale valutazione sia considerabile come corretta. Come ho scritto ho portato degli esempi paradossali ma l’ Esperienza quotidiana abbonda di tali situazioni: situazioni nelle quali si formulano valutazioni che in quanto tali nella normale dialettica si considerano legittime ma che sono errate. Pensa all,estetica all’arte in generale. Assumere che una valutazione non possa essere sbagliata per definizione mi pare difficilmente sostenibile. Non ti pare?

          • Michele G. scrive:

            No, Aston, non mi pare. Apprezzo moltissimo il tuo modo di porti, ma continuo a pensarla allo stesso modo. E’ filologicamente sbagliato dire che un’opinione sia sbagliata. Basta cercare il termine sul dizionario. Il problema è che scrivendo non si può spiegare bene. Se io esprimo un’opinione, vale a dire un mio giudizio soggettivo, non posso certo pensare che sia sbagliato. Altrimenti non la esprimerei. E’ però d’altra parte vero che la mia opinione, pur legittima che sia, non sia condivisa da altri. Ecco, quindi, che un’opinione può unicamente essere legittima (e mi pare siamo tutti d’accordo su questo), ma non condivisibile. Su questo blog scrivono legittimamente persone delle quali non condivido quasi mai quello che dicono. Mi limito a leggere quel che dicono, talvolta replico con ciò che penso io e, in genere, non insisto più di tanto, perché è praticamente impossibile fargli cambiare idea (= sinonimo di opinione).

          • aston scrive:

            Allora dico che l’opinione dell’ottimo Arnuzzo ( che per inciso stimo e mi è molto simpatico ) circa la piacevolezza del gioco di GP non mi trova d’accordo e credo che, almeno per quanto attiene la grandissima parte delle partite giocate post dicembre, non trovi d’accordo la maggior parte dei tifosi.

    • Maraschi scrive:

      La diatriba è scaturita da una mia speranza espressa nei confronti di Gradinata Sud circa l’assenza della solita litania di Arnuzzo circa “l”ottimo” campionato della Sampdoria.
      Da lì in poi è partita la disquisizione sulla liceità (ovvia) ma anche sulla sostanza delle opinioni.
      E qui mi trovo d’accordo con Aston.
      Senza scomodare gli esempi paradossali di Aston, in quello gruppo di post, mi ero permesso di far notare ad Andrea che, “a latere” delle opinioni, ci sono i dati di fatto, e un decimo posto e le imbarcate lo sono.

  88. Luca Pavia scrive:

    Tirando le somme, Giampaolo rimane, secondo me, per mancanza di richieste (Dela ha scelto Ancelotti liquidando abbastanza bruscamente Sarri, bello ma perdente.. Credo non abbia mai pensato seriamente al Mr. di Bellinzona) e quindi accetterebbe “ob torto collo” le condizioni di Ferrero.
    Si parla di due cessioni eccellenti e piano biennale (!) Senza particolari obblighi di piazzamento il primo anno…
    Io non sono affatto convinto che le cose andranno per il verso giusto e credo che, stante il distacco del tifo organizzato dal Viperetta presidente, ne vedremo delle belle…

    • fede scrive:

      Esiste anche il tifo non organizzato.

    • Paolo1968 scrive:

      Io invece penso che, se gli attori hanno capito i propri errori e cercheranno di rimediare, potremo far bene.
      L’importante è puntare ad un traguardo guardando avanti e non indietro.

      • maurosampbolzano scrive:

        ciao Paolo, credo che se il mister che è l’attore principale non lo ha capito nonostante tutto ciò che ha visto, credo non lo capirà mai, a prescindere che ci vuole gente motivata e non giocatori di passaggio che sfruttano la Samp per far soldi dopo un anno…ma il discorso va sul manico, il modulo di gioco va adattato in base alle risorse umane che hai a disposizione, non all’unico che conosci. cacchio

    • Marco scrive:

      Fare meglio di uno che arriva a 91 punti non è per niente facile

  89. caste scrive:

    chi critica Giampaolo merita il ritorno di Zenga, Ferrara, Cavasin, Atzori… devo andare avanti?

    • Michele G. scrive:

      Vai pure avanti Caste, e non dimenticare Di Carlo! Tuttavia, abbiamo avuto anche un certo Iachini, che, dopo averci riportato in paradiso dopo un solo anno del purgatorio della B, ed oltretutto subentrando in corsa, è stato brutalmente scaricato da E.Garrone, che gli ha preferito il prode Ferrara, salvo poi esonerarlo a campionato in corso. Ecco, io Iachini me lo sarei ripreso di corsa. Inoltre, stimo che Pippo Inzaghi, o De Zerbi, per citare due della nuova leva di allenatori, non sfigurerebbero al cospetto di GP. Ma questa è solo la mia opinione, opinabile quanto si voglia. Quindi, non avere simpatia per GP, non significa che io mi auguri il ritorno di uno di quelli che hai citato. Guarda che oltre al bianco ed al nero ci sono diverse sfumature di grigio (e non necessariamente 50! :-) )

      • petrino scrive:

        in realta iachini e’ stato esonerato da pasquale sensibile, ” una perla” di DS.
        Quello che per la serie B ingaggio’ Piovaccari a 700.000 euro netti per 5 anni

        • Michele G. scrive:

          Hai ragione Petrino, ma Sensibile rispondeva a Garrone.

          • El Cabezon scrive:

            No non è così!
            La scelta di mandare via Iachini fu solo ed esclusivamente di Sensibile, Edoardo Garrone l’unica volta che mise becco nelle questioni tecniche fu quando scelse Mihajlovic, l’ha ribadito lui stesso proprio di recente…

          • Michele G. scrive:

            Ma i soldi chi ce li metteva, Sensibile o Garrone? E pensate che Garrone ci mettesse i soldi senza “guardarci dentro”? Io non ne sono convinto.

    • Fra Zena scrive:

      Facile mettere in competizione Giampa solo con chi ha fallito. E se invece il tifo si meritasse il ritorno di Novellino, Iachini, Delneri e del primo Mihajlovic?

    • marco scrive:

      Vorrei farti notare che questi pseudoallenatori li scelsero , ferrero e quel signore che regalò la SAMPDORIA a ferrero.

    • fede scrive:

      Basta così…

    • Fulvio Vassalli scrive:

      Di carlo ? Rossi ?

    • maurosampbolzano scrive:

      guarda che ci sono anche altri allenatori..o forse non lo sai

  90. marco scrive:

    Pronti via:

    Ferrero non vendo nessuno eccetto Torreira

    Praet firma un quadriennale con la Juve

    • Michele G. scrive:

      E dove l’avresti letta questa notizia? Io ho solo letto che la Juve sarebbe interessata a Praet e sarebbe disposta ad offrirgli un quadriennale. Da lì a dire che abbia già firmato ce ne corre. Che poi vada a finire così è possibile, ma lasciamo almeno che accada. Vedi, Ferrero non mi sta per nulla simpatico, anzi, mi sta cordialmente antipatico, ma prima d poterlo criticare per qualcosa, occorre che lui quel qualcosa l’abbia fatto.

      • Marco scrive:

        Basta scrivere Juve Praet su Google. Poi magari non ci va, il calciomercato vende tante bufale , ma che se ne vada è abbastanza scontato.

  91. Michele G. scrive:

    Nell’articolo di Primocanale Sport, intitolato “La Sampdoria riparte da Giampaolo: cinque acquisti nel mirino e un progetto biennale” si legge che è più probabile che fra Praet e Bereszynski, sia proprio il polacco a fare le valigie. Bene, siamo a posto! Diamo via l’unico difensore valido che abbiamo! È così che intendono rinforzare la difesa? Sarebbe del tutto inutile prendere due difensori se poi dovessimo cedere lui. A parte il fatto che, secondo me, la difesa andrebbe sostituita in blocco, escluso giusto Bere e, forse, Silvestre. Praet potrebbe essere degnamente sostituito, ammesso che siano vere le voci di un interesse della Juve, che ci darebbe in cambio Mandragora (il cui unico limite sarebbe la sua provenienza). L’ultimo campionato Praet l’ha disputato senza dubbio a buoni livelli, ma non tali da far gridare al miracolo. Oltretutto, ha manifestato una certa avversione al gol, e quello sbagliato a Ferrara (alla maniera di Caprari) sta a dimostrarlo. Certo, se dovesse rimanere, sarei contento (il ragazzo ha grinta e si impegna), ma non se questo voglia dire lasciar partire Bereszynski. Un bel colpo sarebbe se riuscissero, invece, a piazzare al miglior offerente coloro che hanno deluso, e fra questi, sempre secondo me, ci sarebbe ovviamente anche Ramirez, che ha espresso il suo talento solo a sprazzi. E poi, lo ha detto lui stesso che lo scopo del suo ritorno in Italia era unicamente quello di conquistare la nazionale. Raggiunto quello, chi se ne frega della Samp?

    • Stefano 1970 scrive:

      Il problema non è tanto chi vendono….ma piuttosto che ne da parte della societa ne da quella dell allenatore si vedono segnali di una svolta….

      Giampaolo “molto rumore per nulla” spero inbrocchi la stagione a venire che vedo particolarmente complicata…

  92. Jimmy Recco scrive:

    Guarda caso Giampaolo ha accettaeto di restare appena ADL ha ufficializzato Ancellotti…sperava di andare al Napoli ma ADL non e’ fesso..le “imbarcate” subite dal “maestro” le ha notate eccome…il girone di ritorno disastroso pure…

    • Marco scrive:

      I tifosi del Napoli hanno invitato de Laurentiis ad investire per vincere, poteva presentarsi con Giampaolo allenatore?

    • Michele G. scrive:

      Perfetto Jimmy, penso proprio che sia come dici tu. Anch’io pensavo che ADL non potesse non notare i limiti del nostro allenatore e che abbia fatto finta di interessarsi a lui per alzare una cortina fumogena che coprisse il suo reale obiettivo, che era, appunto, Ancelotti, che secondo nessuno degli “esperti” di mercato era mai stato accostato al Napoli. Questa riconferma di GP alla Samp mi ricorda per certi versi quella di Mihajlovic, dopo che la Juve aveva manifestato interesse per lui, salvo poi lasciarlo con le valigie in mano, perché avevano ingaggiato (per loro fortuna, purtroppo) Allegri.

  93. Daniele da Rapallo scrive:

    ….Signori : non dimentichiamoci, che esiste anche un problema portiere. Non sarà il principale ma c’è…….

    • Stefano 1970 scrive:

      La.finale di champions vedeva due portieri non proprio esemplari. Il numero dei goal subiti è il sunto del lavoro della squadra e delle individualità. Viviano ha ingaggio alto e credo 2 anni si contratto (nonche interessi economici in citta come.la pizzeriabdalle.piscine di albaro)… quindi ce lo “godiamo” ancora per un oezzo

  94. piero scrive:

    Mah… Quindi Ramirez e Beres sono venuti solo per conquistare i mondiali, Strinic anche. Torreira è rimasto per quello. Praet è deluso dalla non convocazione nel Belgio e quindi andrà in una piazza con più visibilità per tornare in nazionale. Beh alla faccia dei giocatori motivati. Io lo so che non è tutta colpa di GP, ma devo essere sincero…. Avrei preferito un cambio di allenatore. A prescindere dal fatto che il modulo col trequartista non lo ho mai digerito (o hai uno che faccia veramente la differenza o è un uomo in meno), io vorrei uno che adattasse lo stile di gioco ai giocatori e non viceversa. Altrimenti si rischia di far giocare persone fuori ruolo (vedi Praet e Sala) e non farle valere per quello che possono dare. A mio modo di vedere per l’anno prossimo cmq serve un portiere, una difesa da rifondare quasi totalmente e un attaccante da 20 gol a stagione che non può essere di nuovo il Quaglia… Per il centrocampo bisogna vedere chi partirà. Insomma… Non sono molto fiducioso. Anche perchè Empoli e Parma non sono Benevento e Crotone. Speremmu e forza samp sempre

    • robmerl scrive:

      divisi su tutto, da ferrero a giampaolo. Uniamoci per chiedere alla dirigenza una campagna di rafforzamento, con dei giovani per cui la samp sia un punto di arrivo, degli ESTERNI decenti e delle alternative di gioco.
      sarebbe un uso proficuo della contestazione

      • El Cabezon scrive:

        Al momento purtroppo la SAMPDORIA non può essere un punto di arrivo per un giovane ambizioso, prima ce ne facciamo una ragione e meglio è, soprattutto per il nostro sistema nervoso…

        • Paolo1968 scrive:

          Non scherziamo, per quelli forti neppure la Juve è un punto d’arrivo assoluto. Credo che comunque giocare in serie A in Italia, in una squadra tra l’ottavo e il decimo posto non faccia così schifo, a meno che non si pretenda di voler ingaggiare un novello Messi… (tra la’ltro nemmeno con stioendi bassi…)

          • El Cabezon scrive:

            La Juventus non sarebbe un punto d’arrivo?
            La squadra che vince da sette stagioni consecutive, due volte finalista in Champions League non sarebbe un punto d’arrivo per un calciatore?
            Mah…

          • Paolo1968 scrive:

            Semplicemente mi sembra che anche dalla Juve approdino in altri lidi e succede ogni anno…. e che l’appeal della Samp possa essere poco considerevole solo per quelli forti, essendo una delle prime dieci forze del campionato di serie A italiano. Questo ho detto e ribadisco. Non credo che andare alla Samp per:
            - blasone
            - posizione nel campionato
            - stipendi e puntualità nei pagamenti
            - ambiente societario
            - ambiente genovese
            - tifo
            faccia così schifo

    • maurosampbolzano scrive:

      bravo Piero, quoto in toto il tuo pensiero ciao mauro

  95. Jetta scrive:

    Ricominciano le allegre profezie estive di retrocessione.

  96. Jimmy Recco scrive:

    Per il prossimo campionato mi preoccupa molto la frattura che si e’ creata tra Tifosi e Societa’…spero che non abbia riflessi negativi anche sulla squadra..queste tensioni non sono mai positive.Speriamo che giampaolo faccia la sua solita partenza a razzo perche’,visto come sono i suoi gironi di ritorno,se fallisce lo start…siamo rovinati e la piazza non sara’ paziente questa volta.Lo striscione che rectava:”Noi ci abbiamo creduto,l’anno prossimo credeteci anche voi!”Era molto eloquente.

    • Jetta scrive:

      La piazza non sarà paziente cosa significa? È una minaccia?
      Parli a titolo personale o a nome di più persone?
      “Se fallisce lo start siamo rovinati” è la speranza che rinfocoli ogni estate per poi essere smentito sistematicamente ogni anno?
      O forse il fatto che parta perin ti ha rovinato la domenica?

  97. Daniele da Rapallo scrive:

    Sto calciomercato non decolla….Sto Mejer sarà la telenovela dell’estate come fu per Praet…

    • Jetta scrive:

      Cioè siamo a maggio ancora e il calciomercato non decolla?
      Lo sai che il vero calciomercato partirà tra fine luglio ed agosto?
      Te lo dico per evitare che già da oggi cominciate a stordirci con le vostre ridicole previsioni/illazioni.

      • Daniele da Rapallo scrive:

        Ha ragione, anche perchè c’è la vetrina dei mondiali..
        Non dimenticare però che le operazioni già imbastite (e se hai le idde chiare) possono andare in porto infatti si vedono già acquisti di varie squadre. La Sampdoria ha bisogno di vendere e sa già che venderà e farà plusvalenze : l’importante sarà non stare a menarselo in vista di sconti e tirare la corda altrimenti i giocatori li perdi…..Spero Pecini resti, ma sta fiducia incondizionata io non la ho.

      • maurosampbolzano scrive:

        Parli a titolo personale o a nome di più persone? ho solo copiato una tua frase sopra

  98. vincenzo scrive:

    Un grosso in bocca al lupo a “Bobby gol” all’esordio come tecnico della nazionale!!
    Secondo me può fare molto bene, anche se non sono d’accordo sulla riconvocazione di “B….” e ,naturalmente non vorrei risentire le voci di un possibile arrivo da noi!

    Forza Sampdoria

    p.s.: per il ruolo di portiere io farei un pensiero a Nurier, lo dico seriamente, psicologicamente qui starebbe bene, sarebbe motivato e potrebbe avere un forte senso di rivalsa.. (non crocifiggetemi…)

  99. El Cabezon scrive:

    Vincenzo, avrei preferito che la tua fosse una battuta:-)
    Neuer è il portiere del Bayern Monaco e della nazionale tedesca campione del mondo, percepisce qualcosa come 8 milioni di euro a stagione, come può solo sfiorarvi il pensiero che possa approdare da noi un simile profilo?
    Dì la verità, stavi scherzando:-)))

  100. Michele G. scrive:

    In quanto a Balotelli, non credo proprio che possa arrivare da noi, perché ha un ingaggio proibitivo e non è detta che possa far bene in Italia. Sarebbe un investimento troppo rischioso.
    In quanto a Neuer (se era a lui che ti riferivi), pensi proprio che possa venire da noi? Anche lui, come Balotelli, viaggia su cifre che non possiamo permetterci. Al più potrebbe andare in squadre tipo Napoli, che deve rimpiazzare il partente Reina con un portiere di pari livello e fama.

    • Marco scrive:

      Il Napoli pagherebbe 8 milioni di euro un portiere? Sono giocatori elite , che manco la Juve può.

      • Michele G. scrive:

        Marco, ho utilizzato il condizionale. Ho detto che “al più, potrebbe andare al Napoli”. D’accordo con te che sia difficile che vada al Napoli, ma pensa allora quanto sia assurdo o ingenuo pensare che possa venire da noi.

  101. Daniele da Rapallo scrive:

    ……Ma quel Coric che ha preso la Roma a 7 milioni non interessava alla Samp ?

    • andrea.lazzara scrive:

      Mi pare proprio di si…

    • Marco scrive:

      Daniele, dovresti sapere che noi prima vendiamo e poi compriamo.

      • Daniele da Rapallo scrive:

        Vero, come vero è che se la gente conoscesse i retroscena di calciomercato e sapesse come a volte certe trattative vanno in porto o, ancor meglio, falliscono avrebbe di che dire molto di più di quanto si critichi qua.
        Per quanto ne so io magari se lo sono menato a trattare per sto Coric cercando di abassare il prezzo e lo hanno perso (sempre sia vero) : magari si mangeranno le mani, magari no. Ora stanno facendo lo stesso per Lovro Mejer.
        Quello che chiede Pecini alla società è proprio questo, investire di più sui giovani anche in primavera…..
        A proposito, Andrea, non ho notizie fresche su Pecini, tu ne hai ?

        • andrea.lazzara scrive:

          Non freschissime ma non so perchè non riesco a essere particolarmente ottimista

        • Marco scrive:

          Pecini se era coordinatore del settore giovanile quest anno ha fatto un mezzo disastro, magari sono colpe condivise con la società e per questo vuole andarsene. Magari promuoverlo DS al posto dell inutile Osti sarebbe stato più saggio.

  102. SANDOIA scrive:

    Vendere i migliori tentando di rimpiazzarli a dovere lo fanno tutte le società simili alla Sampdoria ,se poi non riesce naturalmente sono dolori.
    Il nostro problema è che i Peggiori ce li teniamo ben stretti per anni ed anni ,dobbiamo ancora smaltire le richieste del Mago Montella a proposito magari torna pure Dodò cosi abbiammo abbondanza sulle fasce !

  103. Pier scrive:

    Avevo scritto a Febbraio :
    - Senza Strinic in Europa non ci andiamo.Punto.
    Ora io non penso di essere uno che vede il futuro,ma credo che in società qualcuno non ci veda per niente.
    Regalata l’Europa all’atalanta di mr simpatia gasperini.
    Complimentoni a tutti.

    • Faso scrive:

      Pensare di non essere andati in Europa per l’assenza di Strinic è a dir poco riduttivo, vero invece che in società qualcuno non ci veda per niente altrimenti non avrebbero ingaggiato un prossimo parametro zero senza prima accordarsi sul contratto.

    • matteop scrive:

      L’Atalanta ha fatto 72 punti l’anno scorso e 60 quest’anno…l’EL se la sono guadagnata.
      L’unico nostro rimpianto é che se il Milan dovesse essere estromesso, con soli 3 punti in piú che sarebbero anche potuti arrivare all’ultima giornata, saremmo andati ai preliminari…ma con questa rosa, questa societá e i numerosi nazionali in Russia sarebbe stato un bel rischio.

  104. vincenzo scrive:

    Per Cabezon e c.. : (mi sono sbagliato ah la vecchiaia..), io intendevo il portiere del Liverpool Karius.
    (p.s. non crocifiggetemi 2 la vendetta)

    Forza Sampdoria

    (Forza Sudtirol1)

    • Marco scrive:

      Per l amor di Dio, un portiere che sbaglia in quel modo è da ufficio inchieste, invece si parla solo di papere, 2 macroscopiche nella stessa partita, in una finale ? Come lui qualche giorno prima donnarumma nella finale di coppa italia, ma chiamiamole papere .

    • maurosampbolzano scrive:

      ciao Vincenzo SALUTONI

    • El Cabezon scrive:

      Ah ok Vincenzo, equivoco chiarito:-)
      Che dirti, la vedo non dico impossibile come Neuer ma…siamo lì!
      In generale credo che sia utopistico pensare che un giocatore di una big europea possa cercare rilancio qui da noi, per mille e più motivi…
      Lo conosco poco quindi non lo so valutare tecnicamente, di certo un suo approdo a Genova farebbe felicissime le donne:-)))

  105. luca scrive:

    se (come sembra ormai certo) Pecini dovesse andarsene direi che la campagna di rafforzamento della Samp (promessa e ventilata dallo stesso Presidente) inizierebbe nel migliore dei modi ! complimenti

    • Marco scrive:

      Invece di rinnovare Osti, potevano metterci Pecini come DS.

    • Jetta scrive:

      “Se…sembra certo”…di ufficiale c’è nulla ma le conclusioni per qualcuno, che presumo ignori le dinamiche interne alla società e la volontà di Pecini, sono già tratte.

    • Michele G. scrive:

      Al netto di tutte le elucubrazioni sul fatto che Pecini si aspettasse un maggior coinvolgimento nella gestione societaria, temo che sia proprio la sua volontà quella di andarsene, preferendo essere protagonista in una squadra di secondo piano come l’Empoli. Ripeto, per noi sarebbe una perdita molto grave. L’uso del condizionale è d’obbligo e finche’ non c’è l’ufficialità, la speranza che rimanga è ancora viva, ma la sensazione è che non sarà così, purtroppo!

  106. Marco scrive:

    Le notizie sui vari possibili ritorni sono per riempire i giornali o hanno del fondamento? Sinceramente credo che converrebbe puntare su altri profili, i cavalli di ritorno falliscono 9 volte su10

    • Faso scrive:

      Concordo, ma penso si tratti di solita fuffa di mercato…. cmq: no alle minestre riscaldate e NO (volutamente maiuscolo) ad “affari” con l’inter: da Beccalossi in poi ci hanno rifilato sempre dei gran pacchi !!!

  107. Hermwn scrive:

    X Jetta,
    Devi imparare a essere più tollerante e piu rispettoso di Chi ha una opinione differente dalla tua

    • Michele G. scrive:

      Sarebbe più facile ottenere da un pitbull incatenato di scodinzolare agli estranei! :-)

    • Jetta scrive:

      Devi imparare a distinguere tra opinione, critica costruttiva da una parte e fango gratuito sistematico sulla Sampdoria.

      • Michele G. scrive:

        Infatti per te è solo e sempre fango! Citami una volta in cui tu abbia riconosciuto che un parere contrario al tuo fosse una critica costruttiva.

  108. Valerio scrive:

    noto come al solito una marea di pessimisti/disfattisti cronici, anche un pò menagrami…
    Boh, forse avete ragione voi e noi inguaribili ottimisti torto….
    I dati dimostrano che la samp fino a dicembre giocava, vinceva e convinceva….poi raggiunto l’obiettivo salvezza ha tirato i remi in barca…
    Responsabili sono tutti, presidente, dirigenti, allenatore e soprattutto i giocatori visto che sono loro che vanno in campo e prendono regolare stipendio.
    Ai disfattisti/pessimisti cronici, a quelli incerti se rifare l’abbo il prossimo anno mi sento di dire una cosa sola: a questo andazzo purtroppo non c’è soluzione…e riteniamoci fortunati ad aver raggiunto i 40 punti a gennaio.
    Per altri scenari ci vorrebbero altri investimenti di cui non disponiamo e non disporremo mai, se non in un’altra vita…
    Anche io dopo 41 anni di abbo per qualche attimo ho vacillato e pensato di non farlo, ma non per lo spettacolo a volte indegno delle ultime partite, quanto per il totale disamore ed indifferenza che si respira…..e d il crescente calo degli spettatori è li a dimostrarlo…
    Poi ci penso e dico che forse non c’è mai limite al peggio…..e magari mi torna la voglia di farlo….

    • Marco scrive:

      E meno male che ti definisci ottimista……

      Riteniamoci fortunati ad aver fatto 40 punti

      Commenti da super ottimisti

      • Michele G. scrive:

        Beh, ad essere pignoli lui ha detto “… riteniamoci fortunati ad aver fatto 40 punti a GENNAIO…”, quindi ad aver raggiunto la matematica certezza di aver disputato un buon campionato, almeno fino a quel momento.

      • Valerio scrive:

        Ottimista lo sono sempre stato, anche quando altri tiravano gatti morti, incendiavano auto e se la prendevano con le donne…. chi sa sa….
        Piuttosto, la perdita di Pecini, oramai pressochè certa, è la cosa più brutta che ci potesse capitare… e non c’è Torreira o Praet che tenga….
        Pecini era il nostro top player…
        Il prossimo hanno speriamo che come scout non ci sia uno scappato di casa….

        • Daniele da Rapallo scrive:

          Non solo. Urge sostituire Pecini (figlio d’arte e pezzo da 90) che in realtà faceva tutto il lavoro (il ruolo di Osti è più marginale e sulla carta che pratico)…con un ds di qualità che si circondi di uno scouting con i fiocchi : quella direi è la prima priorità a questo punto.

    • Jetta scrive:

      Bravo.
      Qui c’è molta gente che “tifa” dietro ad una tastiera la quale crede la Samp debba ogni anno giocarsi El o 4 posto ignorando che quei piazzamenti nella storia della Samp sono eccezioni e si straccia le vesti per un campionato positivo e un piazzamento dignitosissimo.

      • maurosampbolzano scrive:

        scusa tuttologolo,sono sempre moderato e preciso nelle mie, non critico a vanvera, ma sempre in modo costruttivo, anche perché dopo più di 60anni di amore per questa maglia credo ne ho viste, sentite a iosa,ma ti dico, come ti puoi permettere di criticare chi crede nei colori, chi vuole bene a questi colori, chi vorrebbe vedere questi colori un po’ più in su dell’anonimato. scusami ma sei un grande venditore di fumo che si accontenta dell’anonimato, allora stacci ,goditela ma non permetterti di criticare chi non la pensa come te, sicuramente come tutti che scrivono qui sarebbe bello che creassi anche te un dialogo dove ci si può confrontare, ma mai giudicare a senso unico come fai tu. ciao jetta

      • Heisenberg scrive:

        Mi sa che tu proprio non comprendi ciò che fa arrabbiare la gente qua non ě la mancata qualificazione all europa o il non lottare per la Champions…. La Gente senza prosciutto sugli occhi ě a parer mio incazzata perchè non esiste alcun progetto sportivo ma solo un utilizzo scientifico della ns. maglia per gli scopi del sig. Ferrero da trastevere.

  109. Sergio W. scrive:

    un vero sampdoriano l’abbonamento lo fa, ogni anno, a prescindere(sono ammessi soltanto casi di forza maggiore, quali ad esempio serie difficolta’ economiche);
    l’abbonamento fa parte dell’appartenenza alla Sampdoria e, ripeto, bisogna farlo….il.vero argomento da valutare seriamente e’ che da quando c’e’ questa nupva dirigenza, i prezzi sono aumentati(se gli incassi di biglietti ed abbpnamenti sono ormai una piccola percentuale

    • Solosamp1946 scrive:

      Condivido…il problema è che la vecchia dirigenza poteva permettersi spese inutili ma importanti per la tifoseria come samp tv e il trofeo ravano rinunciando contemporaneamente a qualche soldino in più dai ricavi di abbonamenti e biglietti..questo , che di soldi non ne ha , spreme fino al limite per farne e stringe per non spenderne

    • Zaccotenay scrive:

      Finalmente, così si parla ci si abbona a prescindere, i simpatizzanti non contano… Carta canta.

  110. Sergio W. scrive:

    del ricavo complessivo), non ha avuto senso aumentarli ed i risultati si sono visti, con tanti abbonati in meno….
    inoltre bisogna instaurare un abbonamento famiglia(faccio il mio caso, io capofamiglia pago intero, mia figlia e mio figlio, finche’ restano a mio carico, come documento naturalmente da produrre a mio interessamento, pagano ridotto)…
    in questo semplice caso, vedrete quanti abbonamenti verranno fatti in piu’….

  111. Luca scrive:

    Caro netta non mi sembra di aver buttato fango sulla Samp dicendo “sembra certo” se non dovesse accadere sarei il primo ad essere felice ma se dovesse succedere e perdona forse qualcosina in più di te la so ( ho i miei buoni motivi che non sono ne conoscenze in seno alla Società o altro ma,,,,) come reagiresti tu ? Ti ripeto spera succeda il contrario ma ti assicuro che il rischio c’è ed e’ forte! Pensoche anche Andrea lo confermi ( senza certezze che ciò avvenga ovviamente)!

  112. P.SOLARI scrive:

    Appoggio in toto proposta Sergio W.

  113. Tommy scrive:

    Che Amarezza Leggere e Vedere (nelle Trasmissioni dedicate alla Samp) di continue critiche al Presidente e a Viviano.
    Non è così che si diventa Grandi. Solo diminuendo critiche e pessimismo si può migliorare.
    Solo Uniti si Può Vincere. Solo UNITI.

    • El Cabezon scrive:

      E sta vedere che adesso qualche critica su giornali e TV ( giuste o sbagliate che siano…) condizionano l’andamento della stagione calcistica, Genova, specie per quanto riguarda la nostra sponda, è un’oasi di pace…

  114. Riki scrive:

    Purtroppo il nostro fuoriclasse vero sta partendo direzione Empoli..si tratta di riccardo Pecini lo scopritore di tanti talenti compreso Icardi..se un personaggio del genere lascia la Samp per andare in una neoprossa come l’empoli,potete immaginare quale richiamo abbiamo in Italia…

    • Jetta scrive:

      Il quale ha rifiutato il Napoli…ma questo fa comodo ometterlo…

    • Michele G. scrive:

      Riki, non penso sia solo una questione di richiamo, o “appeal” come è di moda dire adesso. Ad Empoli sarebbe una figura centrale nell’organigramma societario, con competenze e responsabilità che andrebbero ben oltre il ruolo che attualmente ricopre alla Samp. Samp che non gli ha proposto altrettanto, non so se per precisa volontà, negligenza o dimenticanza, lasciandogli unicamente il ruolo, peraltro molto importante, di talent scout, ruolo in cui Pecini penso sia fra i migliori in assoluto.

  115. Michele G. scrive:

    Ragazzi, dopo la brutta notizia della quasi ormai certa partenza di Pecini, consoliamoci con il fatto che abbia appeso il fischietto al chiodo Tagliavento di Terni, uno dei peggiori arbitri che abbia visto nell’ultimo decennio.

    • Faso scrive:

      E come spesso accade avrà qualche ruolo in AIA visto che i peggiori trovano sempre un incarico lì dopo aver appeso il fischietto al chiodo…

  116. Daniele da Rapallo scrive:

    Leggo che Scorupsky costerebbe caro : non facciamo cavolate ! Si parta da un portiere che para, un attaccante che segni ecc ecc

    • Michele G. scrive:

      Infatti! Io, prima di cedere Viviano per 3 milioni e poi sostituirlo con uno che costa 2 milioni in più, ci penserei un attimo. Davvero Skorupski mi potrebbe garantire un rendimento decisamente superiore a quello di Viviano, tanto da giustificare un esborso simile? Se la risposta fosse “decisamente sì” allora che procedano pure, ma prima acquistando Skorupski e poi lasciar partire Viviano, altrimenti ci sarebbe il rischio che, una volta riscossi i soldi della cessione, il portiere polacco ce lo soffi qualcun altro e noi rimaniamo con Belec titolare.

      • Daniele da Rapallo scrive:

        Beh…..Viviano non è che abbia fatto sta grande stagione. Con i piedi ha difficoltà,esce poco, è soggetto ad infortuni.
        Certamente ha parato dei rigori e fatto qualche miracolo, alternati però a diverse papere, tipo Sassuolo. Personalmente credo che ci siano i portieri di almeno 10 squadre del nostro campionato meglio di lui : sicuramente quelli delle prime 6 (anche certe riserve). Datemi un portiere che para……..

      • ale scrive:

        Secondo me, decisamente si.

    • Marco scrive:

      Viviano è finito e lo si doveva sostituire già l anno scorso.

  117. luca scrive:

    jetta ha rifiutato Napoli ma a quanto sembra (vedi che non gettavo fango cosi tanto per….) ha accettato quella dell’Empoli ! (il Real Madrid in confronto) ripeto sempre che avvenga questa partenza (per me grave) come troveremo secondo te d’ora in poi tutte le “potenziali promesse” che poi vendendo ci permettono di mantenere un bilancio in ordine e la categoria ? sia chiaro non ho parlato nè di conquistare l’ E.L nè tantomeno la posizione Champions !!!!! Io vedo una Società sempre più “Romana ” e sempre meno genovese o meglio “Sampdoriana”!!!! e questo non và assolutamente bene ! Andrea che ne pensi ?

    • andrea.lazzara scrive:

      Sul discorso del tipo di società poi scriverò qualcosa. Ma direi che a Gradinata Sud abbiamo già espresso in molti il nostro pensiero (che è comune peraltro)

  118. aston scrive:

    Silvestre, pare, ai saluti.

    Evidentemente non sono l’unico a pensare che da cinque mesi non ne azzeccasse una a dispetto delle critiche favorevoli.

    a.

    • Zaccotenay scrive:

      Silvestre era il meno peggio, ma mediocre come centrale, con lui in difesa, icardì avrebbe 80 goal all’attivo, gli ha segnato in tutti i modi. Perdiamo poco

      • andrea.lazzara scrive:

        Ciao Maurizio :-) , per una volta sono in buona parte d’accordo con te. Silvestre è senz’altro un buon difensore ma non è la guida di cui ha bisogno una retroguardia con meccanismi..complicati come quelli della Samp….

      • Tommy scrive:

        Mi spiegate dei difensori forti, ma veramente forti DOVE si trovano?

  119. petrino scrive:

    gia’ lo scorso anno si vociferava che pecini volesse andarsene.
    Direttore generale anche in una neo promossa, che peraltro ha una lunga tradizione di serie A, vale piu’ che essere presidente.
    Tutta la gestione della societa’ passa dalla sua scrivania.
    E difatti Marotta e’ DG. E alla iuve conta piu’ di andrea agnelli.
    E inoltrei alla samp non e’ stato mai creato ufficialmente il DG, anche se a farlo, in via ufficiosa e’ Romei, che e’ il vero dominus della societa’. Perché qualcuno pensa che sia ferrero ????
    Giuntoli, anni fa, era DS del carpi arrivato in serie A. Essendo capace, dal carpi e’ passato al napoli, E Pecini fara’ lo stesso, dall’ empoli passera’ in qualche squadra superiore.
    Qualcuno faceva presente che la samp ha avuto 9 mln. di utile.
    Non solo l’ atalanta ne ha avuto 27, ma il torino ne ha avuto 35.
    saluti a tutti

  120. Daniele da Rapallo scrive:

    Più passano i giorni e più mi rode per quello che poteva essere e non è stato…
    Pensate, parlando dell’ultima partita, che avresti dovuto giocare col sangue agli occhi, cosa ha comportato la perdita di questi 3 punti :

    1) Perdita dell’ottavo posto con conseguenti turni in più di coppa Italia.

    2) Perdita partecipazione a E.L. in caso di esclusione Milan.

    3) Perdita, probabile, di ulteriori fondi dalla e televisioni.

    Tutto questo per aver perso contro il Real Spal.

    • El Cabezon scrive:

      @ Daniele da Rapallo
      scusa ma che sangue agli occhi pretendevi all’ultima giornata?
      Dopo che lontano da Marassi abbiamo fatto praticamente quasi sempre ridere, con il concretissimo obiettivo dell’Europa League che non è mai stato uno stimolo per società, allenatori e giocatori, come potevano improvvisamente rianimarsi per i traguardi da te riportati che sono assolutamente minimali in una stagione?
      L’Europa League non l’abbiamo persa nè a Ferrara e nè tantomeno a Reggio Emilia…

      • Daniele da Rapallo scrive:

        Il sangue agli occhi avrebbe dovuto pretenderlo tutto l’ambiente Società, giocatori ed allenatore per l’ottavo posto ai fini coppa Italia e probabilmente per maggiori proventi tv (oltre a raggiungere una posizione più alta dello scorso campionato).Non mi sembra assolutamente poco !
        Il fatto che poi, ironia della sorte, il Milan potrebbe essere escluso favorendo l’ottava classificata è un di più che non si poteva prevedere e che aggiunge comicità al tutto….. non so se poi andare in EL sarebbe stato un piacere per la società. Sicuramente per i tifosi (e forse per alcuni calciatori..) si.
        Ovviamente io prendevo in esame gli ultimi 3 punti persi a cui fa riferimento questo post di Andrea.

        • El Cabezon scrive:

          @ Daniele da Rapallo
          guarda che sostanzialmente la penso come te:-)
          Però, mi ripeto, visto che il nostro scudetto ( ossia l’Europa League ) obiettivo davvero a portata di mano quest’anno non è servito a spronare l’ambiente a dare il 100%, mi chiedo come sarebbe stato possibile vedere i nostri combattere come dei leoni per …l’ottavo posto, l’avrei trovata una cosa quantomeno bizzarra!
          Quando poi il tuo presidente a metà stagione dichiara pubblicamente che ” l’importante è vincere i derby e arrivare tra i primi dieci e siamo tutti felici e contenti” capisci bene che è superfluo stare a fare certi discorsi quando dall’alto arrivano certi messaggi…

  121. Joe Kidd scrive:

    Dopo Pecini anche Pradè?
    Cosa bolle in pentola?

    • Faso scrive:

      Siamo alle solite…
      Non più tardi di 15 gg fa Ferrero aveva dichiarato di aver confermato tutti i dirigenti e che gli era pure costato del grano.
      Quando finirà di prendere in giro i tifosi?

    • Marco scrive:

      Con ogni probabilità sacrificano prade per promuovere Pecini, visto che Osti non lo vuole nessuno.

  122. piero scrive:

    Ma… Mi sbaglio o si profila un fuggi fuggi generale? A partire dai giocatori per arrivare ai quadri tecnici… Alla fine restano solo GP e Osti mi pare… Boh

  123. Daniele da Rapallo scrive:

    Caro Andrea, tu che notizie hai ? Correggimi se sbaglio ma è davvero bizzarro che se ne vadano (sembra…) le due figure più importanti Pecini e Pradè e rimanga quella (pur bravissima persona) Osti, che è proprio quella della quale si potrebbe fare a meno da tempo…… ma che succede ? Ferrero vuole abassare il monte ingaggi anche dei dirigenti ed osservatori ? Unici soldi che invece dovrebbe spendere se vuoi fare una politica tipo Atalanta o vecchia Udinese…

  124. Cicciosestri scrive:

    Io sinceramente ad oggi non sono poi così preoccupato, siamo al 1° giugno e non sappiamo ancora cosa bolle in pentola. Pecini e Pradè sono bravi ma non sono gli unici al mondo, Fiorentina e Atalanta hanno venduto e comprato tanto e fatto bene, eppure non avevano ne Pecini ne Pradè … state calmi che se iniziate già a farvi dei film ora a fine agosto vi devono ricoverare in psichiatria … ;-) … detto bonariamente …

  125. Edoardo scrive:

    Ben venga una mini-rivoluzione perché nel girone di ritorno tanti giocatori (troppi) hanno dimostrato di non esserci più sia mentalmente che fisicamente, ma è solo il 1 giugno e per farci un’idea più precisa bisognerà attendere almeno un paio di mesetti; intanto il mister è stato riconfermato; Pecini e Pradé sono sul piede di partenza; e il presidente è sempre lo stesso; dunque non fasciamoci la testa, ma certo se il buon giorno si vede dal mattino intanto prepariamo l’ombrello e l’impermeabile come fanno gli inglesi…

  126. Valerio scrive:

    comunque Pradè era un doppione di Osti, o viceversa.
    Uno è meglio che porti via il….
    Come soleva dire Mantovani che deve prendere decisioni deve essere un gruppo dispari di persone inferiore a 3….
    La perdita grave è (spero di essere smentito) Pecini… e la sua rete di osservatori…

    50 zucche per Torreira e Bere… me li carico sulla schiena e a napoli ce li porto io…

  127. petrino scrive:

    Questa mattina il Secolo xix, all’ interno di un prospetto economico sportivo della sampdoria, intesa come societa’ calcistica, partendo dalla A alla Z, riporta che la sampdoria versa ogni anno 3 milioni di euro alla societa’ Sport e Spettacolo di ferrero per l’ uso del marchio Sampdoria.!!!!!!!!!!!!!!!
    In piu’ sempre la Sampdoria come societa’ calcistica, versa 116.000 alla sport e spettacolo per l’ affitto della sede di corte lambruschini.!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Non faccio commenti, per non incorrere nelle censure del moderatore..
    Osservo solo che il giorno che ferrero dovesse andarsene sara’ un giorno fortunatissimo per tutti noi.

  128. luca scrive:

    Andrea hai ragione è il primo Giugno ma qui effettivamente “sembra” (HO DETTO sembra e non E’ !!!) una Società allo sbando , non potresti dirci qualcosina (non dico tutto quanto quello che scriverai più avanti) ! grazie

  129. luca scrive:

    oggi un certo Presidente Ferrero ammonisce “La Samp non è un market”!!!!! ma se è stato proprio lui a trasformarla in un mega supermercato dove nessuno ha la volontà di restare (giocatori, dirigenti etc) ma tutti di transitare , mettersi in luce e scappare alla faccia dei nostri valori dei nostri colori ! Andrea potreste farlo tacere per cortesia ? grazie

  130. Angy scrive:

    Sembra che Pecini viene promosso e passa al posto di Prade’ che ha raggiunto l’accordo con l’Udinese

  131. Marco scrive:

    Provare a prendere Ben Arfa o Wernbloom?

  132. Edoardo scrive:

    Il fatto che GP abbia chiesto di rivoluzionare la rosa alla luce del disastroso girone di ritorno mi fa piacere e depone a favore del nostro allenatore che così dimostra una certa onestà intellettuale al di là delle ultime conferenze stampa nelle quali mi ricordava ahimè tanto l’Aeroplanino-Montella… Allora mister mi raccomando, adesso giocatori nuovi e davvero motivati ma anche qualche variante tattica perché 200 retro-passagi a partita non si possono proprio più vedere eh… Invece sulla dirigenza si è già detto di tutto e di più, purtroppo finché non arriverà un nuovo presidente tipo Volpi (o Gozzi) restiamo a tutti gli effetti una società che tira avanti soltanto con le plusvalenze e dunque a breve l’obiettivo sarà ancora una salvezza tranquilla o al massimo un decoroso centro-classifica magari con qualche imbarcata in meno se possibile eh…

  133. Solosamp1946 scrive:

    Siamo al 3 di giugno il campionato è finito da 10 giorni , ci sono i mondiali non ci sono ufficialità di nessun genere e già si fa polemica? Io sono un antiferrero ma un po di pazienza non guasta. A fine luglio vediamo cosa sarà successo

  134. ROBY LEVANTE scrive:

    Pradè e Pecini se ne vanno e Osti rimane .Viviano,Alvarez non se ne vogliono andare.Come dire restano solo le mezze cartucce.Complimenti a Ferrero & C.

  135. Ziggy scrive:

    Wishlist:
    1) Pecini viene promosso DS (irrinunciabile incentivo a rimanere in blucerchiato) e Osti passa a fare il DG

    2) Giampaolo fa autocritica e capisce che, oltre all’evidente calo mentale, le troppe sconfitte sono figlie di un atteggiamento tattico sempre uguale a se stesso e quindi prevedibile.
    E chiede alla società 1 o 2 esterni d’attacco per affiancare al 4-3-1-2 anche un meno lezioso 4-3-3 (che con Duvan nel mezzo è pure un bel giocare…)

    3) Sacrificio di Torreira e Beres, conferma di Praet e Zapata. Eder che va dove vuole ma non torna qua a svernare.

    Blucerchiatamente,
    Ziggy

    • andrea.lazzara scrive:

      Posso dirti che sono in linea con il tuo pensiero? (Anche se il ruolo di Dg non credo rientri nei piani. Più il Responsabile Area Tecnica alla Pradè)

      • ROBY LEVANTE scrive:

        Sono d’accordo con Andrea;Osti responsabile area tecnica (così evita di fare danni)e Pecini promosso Direttore Sportivo,perchè è bravo a scovare talenti a prezzi per noi sostenibili.

    • ale scrive:

      Bravo Ziggy! Anche io lo vedo bene il tuo ragionamento. Aggiungo una variabile: dentro Bere, via Zapata (a seconda di come vanno i rispettivi mondiali).

      Avanti Sampdoria!

    • Michele G. scrive:

      Punto 1, pienamente d’accordo, con il distinguo di Andrea Lazzara.
      Punto 2, d’accordissimo!!! GP, prima di scaricare le colpe sui giocatori (peraltro giuste), dovrebbe fare un po’ di autocritica, circa la sua incapacità a studiare soluzioni alternative in funzione dell’avversario. Un solo modulo non può essere valido per tutte le stagioni.
      Punto 3, d’accordo senza distinguo.

    • Massimo Pittaluga scrive:

      a mio avviso prade od osti alla samp sono di troppo. uno dei due se va non è un male. pecini che è colui che ha portato i soldoni nelle tasche della holding di ferrero se lo lasciano andare è da delirio. lo promuovi, gli aumenti lo stipendio e ringrazi pure visto l’elenco di plusvalenze fatte grazie alle sue intuizioni. non mi soffermerò come ha fatto qualcuno sull’articolo del secolo circa affitto del marchio e della sede. ferrero è venuto qui per guadagnare, non è un tifoso e a sentirlo parlare neppure un grande conoscitore di calcio come altri presidenti sono. che cosa ci si aspettava. ritengo tutto rientri nelle dinamiche prevedibili e per fortuna il compra vendi ha sempre protato plusvalenze assieme a campionati discreti. con questo tipo di gestione da iper maket per citare il prode ferrero i risultati sono discreti, speriamo che duri il trend degli acquisti di giovani e semisconosciuti bravi. intanto ripeto sino a che guadagna non si schioda e non c’è nessuno pronto a mettere 100 mln per la samp oggi per levare di li ferrero che si leverebbe solo dietro a tanti soldi. il giorno che l’ho visto ho pensato due cose. 1 è uno scherzo? capito che non lo era ho pensato 2 speriamo di cavarcela. per ora la samp male non va anche se da tifoso non sono certo contento di avere un signore come ferrero li. speriamo pecini rimanga e speriamo che il mr imponga alcuni profili validi per vedere un buon campionato. questo è quello che possiamo sperare ragionevolmente sapendo che ferrero dice una cosa e spesso ne fa un altra ma non è l’unico.

      • maurosampbolzano scrive:

        aaaoooo annnnammmo beneeeeeeeeee

      • petrino scrive:

        Finche’ il compra e vendi va bene !!!!
        Il suo modo di fare market ormai e’ noto all’ ambiente, come il gioco che pratica Giampy.

        • petrino scrive:

          sul marchio e affitto, il 1^ giugno ho fatto presente l’ anomalia, dopo l’ articolo del secolo xix.
          Ieri sera a Gradinata Sud lo ha rilevato anche Licalzi e financo Arnuzzo, che si e’ perfino alzato i n piedi. E non mi sono parsi molto sereni.

    • Moussa Dembele scrive:

      Secondo me due esterni buoni buoni c’è li abbiamo già: Caprari (me lo ricordo a Pescara con Immobile in mezzo) e Praet

      • piero scrive:

        Ok per Caprari, ma Praet non è un esterno e mai lo sarà. Non ne ha la velocità o la capacità di saltare l’uomo nello stretto. Tutt’al più seconda punta.

        • Faso scrive:

          Caprari esterno sì, ma è comunque giocatore da serie b

        • Moussa Dembele scrive:

          Non ha la velocità ne’ la capacità di saltare l’uomo nello stretto? A me sembra l’opposto. Mi ricordo tante azioni ed inserimenti sul lato corto dell’area. Non è stato sfruttato in questo senso (o lo è stato poco) quando c’era da cambiare modulo altro che.. È un giocatore eclettico è un peccato se va via

  136. Daniele da Rapallo scrive:

    Non dirò “chi cavolo è Valon Berisha…” ; voglio fidarmi…..ma farò bene ?

    • andrea.lazzara scrive:

      L’ho visto in Coppa con il Salisburgo e non mi sembrava male…

      • robmerl scrive:

        bene berisha e bene colley (se vengono) Ma di esterni non se ne parla?
        Per me praet, se restasse potrebbe e dovrebbe fare l’esterno o meglio ancora la mezzapunta, se giampaolo si decidesse a liberarlo dal ruolo di mezz’ala che peraltro ha svolto diligentemente

      • Francesq scrive:

        Secondo me è forte… lo dico piano, ovviamente.

  137. luca scrive:

    un’annotazione che non rientra nel nostro mondo ma doverosa:
    Belotti giocatore della Nazionale con un valore di 100 mln di euro ?
    o è uno scherzo (Quagliarella, per restare in blucerchiato e tra Italiani, quanti ne varrebbe allora ????) o (cosa più probabile) Cairo è un gran furbone ed un gran venditore !!!!

    • andrea.lazzara scrive:

      Infatti a 100 non lo hanno venduto a nesusno…

      • Faso scrive:

        E malgrado le quotazioni assurde in giro a quella cifra mai riusciranno a venderlo; sarebbe l’ennesima follia di un mercato che vive in una bolla speculativa che prima o poi è destinata a scoppiare… e ne vedremo delle belle

    • Marco scrive:

      Sicuramente 100 milioni li ha richiesti Cairo per non venderlo e scoraggiare gli acquirenti e sicuramente sperava il ripetersi di una stagione monstre , dove sarebbe bene ricordare che a 22 anni ha segnato 26 gol in serie a in un unico campionato.

      Ne avessimo di Belotti

      • Michele G. scrive:

        E di Quagliarella che a 36 anni ne segna 19? Ne avessimo di altri Quagliarella!

        • Marco scrive:

          Cosa c entra adesso Quagliarella lo sai solo tu

        • Zaccotenay scrive:

          Quagliarella o lo rifili al Parma o squadrette simili oppure c’è il probabile problema di affrontare con lui il futuro in panchina. Lui in panchina non ci sta è evidente, da noi giocava anche zoppo ed il mister soffriva palesemente la sua personalità. Il mister non ha bisogno di chi gli possa creare dei problemi nello spogliatoio, penso voglia cambiare molto per poter dare inizio ad un nuovo corso, con nuove gerarchie, sperando che dia più la fascia da capitano ad un giocatore solo perché il più vecchio a vestire la maglia tipo regini, gravissimo errore l’anno scorso, incomprensibile

  138. luca scrive:

    si Andrea ma anche a 50 mln è una follia !!!! e poi Iachini o è sfigato o non si sà vendere! (forse la seconda)!!!! mi spiace che sia stato esonerato di fatto dopo aver salvato il Sassuolo

    • Michele G. scrive:

      Concordo! C’è da vergognarsi per come lo trattano! Fossi in lui metterei una clausola ben precisa che, se dovessero esonerarlo dopo una buona stagione, dovrebbero pagarlo il doppio!

  139. piero scrive:

    Comunque belin se pensiamo che alcuni giocatori si sono risparmiati per andare al mondiale in forma e poi però sono stati “tagliati” dalle liste dei convocati… Boh… Fa veramente arrabbiare. Il danno e la beffa

  140. Edoardo scrive:

    Caro Andre, visti i nomi che circolano, ma non si potrebbe cercare qualche giovane talento italiano chessò nei settori giovanili di Baiardo, Ligorna o Entella? Ma dobbiamo prendere per forza solo gente dell’Est-Europa o da Katmandù? Ma noi la Primavera a cosa ci serve per fare la pubblicità del Mulino Bianco? Che poi ‘sta serie A se ci togli Juve e Napoli non dico che ci può giocare anche mio nonno ma poco ci manca eh, scusa ma questa esterofilia così esasperata io da tifoso proprio non la condivido…

  141. petrino scrive:

    sarebbe il colmo che torreira gli rimanesse sul groppone.
    Sembra la bella di torriglia.

  142. Daniele da Rapallo scrive:

    Non so perchè, ma spero vivamente arrivi Skorupsky…..

  143. Francesq scrive:

    Piuttosto, io sono preoccupato del management.

    Spero che Ferrero e Romei non facciano in autonomia, che tre anni fa per poco ci lasciamo le penne

  144. El Cabezon scrive:

    Belotti quest’anno non è giudicabile, ha avuto troppi infortuni, probabilmente 100 milioni non li vale ma a prescindere da ciò è “bello” il segnale dato da Cairo alla sua tifoseria, in una delle sue ultime interviste stagionali Giampaolo ha fatto un esempio citando proprio l’attaccante granata :” Il Torino vuole andare in Europa League e non cede Belotti…” chi ha orecchie per intendere…

  145. ROBY LEVANTE scrive:

    Non sono d’accordo per la protesta contro Ferrero.Secondo il mio parere Ferrero ha avuto il coraggio di cercare di calmare la Gradinata Sud che lo ha accolto con insulti gratuiti( al momento) e lo ha umiliato davanti a tutti sia i simpatizzanti (così vengono considerati i tifosi che non vanno allo stadio,non vanno in trasferta ,non sventolano le bandiere,etc) e le TV che trasmettevano la partita.

    • Michele G. scrive:

      Roby, ne abbiamo già abbondantemente discusso di questo. Non è il singolo episodio che ha fatto arrabbiare i tifosi, ma è stata la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso, l’esplodere di una crisi fra i tifosi e il presidente che ha radici più profonde. Poi, più che quel che ha detto di chi ha intonato i cori, ciò che non è andato giù è stato il commento negativo di Ferrero allo striscione esposto durante la partita con il Napoli (quello che diceva all’incirca “Noi ci abbiamo creduto. L’anno prossimo credeteci anche voi).

    • Marco scrive:

      Non hai capito nulla evidentemente

      • Michele G. scrive:

        A chi ti riferisci Marco, a Roby o a me?

      • ROBY LEVANTE scrive:

        @Marco.Se il tuo commento era rivolto a me ,allora illuminami :a chi era rivolto?Forse alla Società o a Ferrero o a Giampaolo oppure ai giocatori ?

        • Marco scrive:

          Ferrero era già stato avvisato di cambiare atteggiamento verso la SAMPDORIA , visto che le sue uscite spesso l hanno infangata. Continuiamo a perdere appeal e tifosi chissà perché.
          Bisogna avere gli occhi foderati di prosciutto per non capire di essere amministrati da un avvoltoio che sta solo speculando e non perde occasione per insultare Genova SAMPDORIA e tutto il mondo blucerchiato. Ma non c è peggior sordo di chi non vuolsentire

    • Zaccotenay scrive:

      Si si chiamano giustamente simpatizzanti, nulla di più.

  146. Edoardo scrive:

    Ho appreso ieri seguendo in TV Gradinata Sud che la UC Sampdoria lascerà la sede a Corte Lambruschini per trasferirla direttamente a Bogliasco, oltretutto pare che la Samp versi pure fior di palanche alle società del Viperetta sia per l’affitto della sede che per l’utilizzo del logo del Baciccia, giustamente anche Domenico Arnuzzo era abbastanza preoccupato e ha criticato duramente il nostro presidente, qui bisogna metterci in testa che al di là dei risultati e della classifica (7°, 10°, 13° posto o altro) è necessario e doveroso che la nostra beneamata Samp venga gestita con vera passione e onestà come una vera società sportiva di livello professionistico e non invece come un’azienda di rubinetti con l’unico obiettivo di far cassa a favore degli ahimè noti dirigenti, qui l’andazzo è molto preoccupante, io è da mesi che lo dico qui sul blog nonostante gli strali di molti “tifosi a prescindere” e finalmente mi compiaccio che adesso anche la stampa e autorevoli opinionisti stiano incominciando a prendere coscienza di questa situazione che purtroppo non lascia presagire niente di buono per il futuro, dunque la contestazione dei tifosi di martedì prossimo spero vada nel merito non soltanto della “forma” ma anche della “sostanza” dell’attuale gestione…

  147. Marco scrive:

    Ma qualcuno l ha detto ai tifosi che protesteranno in Corte lambruschini che ferrero ha appena spostato la sede legale della SAMPDORIA?

  148. Sirbiondo scrive:

    Scusa andrea
    Ma Ti risulta che questi vogliano partire con una linea difensiva composta da beres/ andersen/ colley/ murru?
    Non sembra una follia, due centrali che sono due carneadi ( vabbe su murru velo pietoso) e non hanno mai giocato in A?
    A me pare che si scherzi col fuoco. Urgerebbe forse un esperto del ruolo che la A la conosca, se ci si vuole disfare a tutti i costi di silvestre.
    Saluti

    • andrea.lazzara scrive:

      Io credo, come spiegava bene a Gradinata Sud Licalzi dopo un colloquio la scorsa estate con Osti, che Giampaolo guarda, si, all’esperienza in serie A ma soprattutto alle dinamiche di apprendimento dei meccanismi di reparto. Detto questo credo anche io che ci vorrà ( e credo sinceramente che arriverà) almeno un rincalzo-paratitolare esperto. Sempre che, con il Sassuolo non si trovi una quadra per trattenere Ferrati, il quale, a mio giudizio, deve riscattare una stagione in chiaroscuro.

  149. piero scrive:

    La manifestazione contro Ferrero è una sciocchezza devastante, le cui ripercussioni potremo vedere solo dopo. Sicuramente lui a volte farebbe meglio a pensare a quello che dice, ma questo non giustifica l’organizzazione di un evento inutile e dannoso che ci porterà allo stesso livello dei bicolori.

    • Michele G. scrive:

      Beh, non mi pare che sia poi una cosa così sciocca! Comunque, anche se le parti sono molto, ma molto distanti, secondo me acquisterebbe una maggior valenza se fosse invitato il signor Ferrero a controbattere alle accuse che gli sono mosse, senza dover interloquire a distanza. Chissà, magari si potrebbero superare talune incomprensioni, che rimarrebbero tali con un dialogo a distanza con botta e risposta continue.

    • Marco scrive:

      Evidentemente a te poco importa se chi dovrebbe tutelare la SAMPDORIA ,essendone presidente, la copre di ridicolo insultandone storia ,tifo,blasone.
      Meno male che il 90% non la pensa come te .

      • piero scrive:

        Ma per piacere…. Pensi che al presidente possa importare di una contestazione del genere? Non gliene frega una beata mazza e anzi, gli darà pure la scusa per continuare a fare quello che dici tu. Per me è e resta un errore colossale. E le tue percentuali non le condivido. Tutte le persone con cui ho parlato la pensano come me

    • Zaccotenay scrive:

      Come dice Diego fusaro direi che la presidenza apolide nichilista dell’élite cioè Ferrero & friendly si è già da tempo orientata sull’unico pensiero comune del calcio moderno

      • Zaccotenay scrive:

        A lui non interessa la nostra storia, fatta di mille battaglie e mille conquiste, della nostra identità,a lui, come è evidente non interessa l’intesa oppure il compiacimento del tifoso appassionato sempre e comunque, il profitto a qualunque costo è il vero obbiettivo, come nella più tellurica ideologia della globalizzazione e del capitalismo, meglio sarebbe chiamarlo capitalesimo .

  150. fabio scrive:

    Beh, tutto giusto, ma il trasferimento di sede cosa c’entra ?
    Io lo vedo come un’ottimizzazione, o mi sbaglio ?

    • Michele G. scrive:

      Secondo me, bisognerebbe conoscere i dettagli ed i retroscena di questa decisione. Apparentemente, sembrerebbe un’ottimizzazione, ma se realmente lo fosse, perché allora società come Juve, Milan, Inter, Roma e Napoli, tanto per citare quelle più importanti e facoltose, manterrebbero una sede ben distinta dal centro di allenamento? Oh, poi magari finisce col dover dire che finora non ci aveva pensato ancora nessuno! Ma non vorrei, invece, che fosse il segnale di un ridimensionamento.

    • Marco scrive:

      Chiudere il canale SAMP tv ? Ottimizzazione
      Chiudere SAMPDORIA point ? Ottimizzazione
      Tra poco le magliette le comprerà dai venditori ambulanti , così ottimizza pure quelle.

      • Edoardo scrive:

        Esatto, concordo in pieno! Ormai si parla solo di far cassa in ogni modo possibile, ma dell’aspetto sportivo non interessa più niente a nessuno ? Forse solo a noi tifosi? E poi dicono che vogliono riportare gente allo stadio, mah…

      • Michele G. scrive:

        Grande Marco, non ci avevo pensato a questo significato particolare di “ottimizzazione”! :-)

      • fabio scrive:

        Io sinceramente sono più preoccupato da un organigramma che trovo ambiguo, e che suppongo sia all’origine della scelta di Pradè e Pecini di cambiare aria.
        Poi magari è soltanto una mia impressione….

  151. El Cabezon scrive:

    E’ un’ottimizzazione ed al tempo stesso…una delocalizzazione che un pochino storcere il naso fa però dai…non facciamone una questione di primaria importanza!
    In fin dei conti a noi tifosi credo cambi poco o nulla, non mi risulta che la sede possa essere…sede di visite da parte di noi comuni mortali, vorrà dire che se un giorno si dovrà andare a salutare qualche nuovo acquisto ( l’ultima presentazione di questo tipo se non ricordo male fu quella di Cassano nell’agosto del 2007 ) invece di andare a Brignole si salirà a Bogliasco, come ai tempi dei maxi raduni…che bei tempi!

    • Faso scrive:

      Bei ricordi i maxi raduni a Bogliasco, l’Aurelia intasata, la salita verso il Poggio un fiume di persone entusiaste e il grande Paolo che arriva sulla vespa di uno di noi…
      Certo è che oggi giorno ci sarebbe la fila per dare un passaggio al Viperetta in vespa… sì, per riportarlo a Roma !!!

  152. Marco scrive:

    Viviano via dalla SAMPDORIA, finalmente una buona notizia.

    • Faso scrive:

      sì, basta che non arrivi Sportiello…

    • Solosamp1946 scrive:

      Personalmente non sono così contento…sicuramente quest anno non è stato all altezza ma avere in rosa qualche giocatore ” tifoso” non mi fa schifo…sala alvarez regini per questi si sarei contento

      • ale scrive:

        Mah! Viviano tifa Fiorentina e con noi mi sembrano atteggiamenti un po’ forzati, un po’ “paraculi”, se Andrea mi passa il francesismo. Piuttosto riprendiamoci il Puggio come secondo, lui si tifoso e secondo me fatto andare proprio a causa del dualismo con Viviano.

  153. Michele G. scrive:

    Leggo sul sito di Primocanale che salirebbero le quotazioni di Sportiello per sostituire l’ormai partente Viviano. No, per carità! Se la Fiorentina se ne libera è perché ha disputato una stagione molto brutta, costellata da errori grossolani. Dopo aver detto ai quattro venti che si è interessati a Skorupski, ora si vira su un portiere che costa senz’altro meno, ma che rischia di rendere ancora meno. Tanto varrebbe allora promuovere Belec titolare (naturalmente si tratta di un ragionamento per assurdo)! E non si può neanche dire che sia una manovra diversiva per indurre la Roma a diminuire il prezzo del polacco, perché a lui sono interessate diverse altre squadre.

    • andrea.lazzara scrive:

      Nel mercato, come nelle trattative che si intavolano anche in altri settori, spesso si…gioca su più tavoli. Ecco, dunque, che la richiesta della Roma per Skorupski è alta e quindi spuntano nomi alternativi sia per coprire eventuali “blitz” che portino via l’obiettivo primario sia per indurre il venditore a ridurre le pretese. Almeno così la vedo ( e sinceramente spero sia così).

      • Michele G. scrive:

        E questa è anche la mia speranza Andrea, anche perché, a sentire altri nomi che circolano per coprire il ruolo di portiere, mi si rizzano i capelli in testa (che non ho più :-) ).

      • Zaccotenay scrive:

        Belec ha i guanti insaponati. Inaffidabile il portiere è l’unico ruolo fondamentale gli altri sono solo importanti. Il preparatore dei portieri piuttosto, visto come li allena prima delle partite, non mi convince per niente.

    • Marco scrive:

      La Fiorentina non può spendere.

  154. Daniele da Rapallo scrive:

    Per favore, non ripieghiamo su altri portieri…..

  155. Martino Imperia scrive:

    E se arrivasse BALOTELLI a parametro zero, ingaggio ribassato 2,5 mln a stagione?

    • Michele G. scrive:

      No, il Balo andrà sull’altra sponda del Bisagno. Glielo ha suggerito il figliol prodigo carico di rubli, Mimmone Criscito! E come potrebbe rifiutare super Mario un’offerta simile? :-)

  156. El Cabezon scrive:

    E della voce che anche Quagliarella potrebbe partire?
    Mi era già arrivata all’orecchio una decina di giorni fa, pensavo fosse una boutade ma ieri sera l’ha rilanciata pure Pedullà, questo ovviamente non significa nulla però…attenzione…

  157. luca scrive:

    Andrea due o tre news sulle nostre trattative ? dai non ti chiediamo certezze ma almeno un pò di “spifferi”! ad esempio se dovessi farti il nome di SUPER MARIO cosa risponderesti ? grazie comuneque se vorrai o meno dirci qualcosa.

    • andrea.lazzara scrive:

      Ciao Luca, su Balo…uhmmmmmm….. però Colley è un bel giocatore e se dovessero arrivare Mejer e magari anche Berisha non mi dispiacerebbe. Detto questo vorrebbe dire anche che Praet e probabilmente anche Ramirez potrebbero essere sul piede di partenza….

      • Marco scrive:

        Ramirez può accomodarsi alla porta

      • giovanni scrive:

        andre tutti se arriva un’offerta appena appena accettabile sono sul piede di partenza, compreso quagliarella e compreso pure ferrero, che se qualcuno gli proponesse di vendersi per qualche euro in più anche le mutande accetterebbe e ciao sampdoria…detto questo a noi non ci resta che sperare che chi arriverà sia funzionale a quanto giampaolo ha chiesto in sede di colloqui sostitutivi e fino ad ora mi pare che i vari colley, mejer e stamattina pure berisha siano in linea, cosi ai tifosi non resta che attendere ogni giorno, ogni trattativa il turbillon di voci anche per costringere le società della tua prima scelta ad abbassare il prezzo e che si concluda così con la stretta sul nome migliore e che più darà soddisfazioni che dobbiamo sempre tradurre con plusvalenze… ad esempio se va via quaglia ed arrivasse gilardino (pari età siamo lì, nulla di personale eh)….non la vedrei così positiva ma se arrivasse eder allora la linea la capirei certamente, prendendo definitivamente atto che ogni anno la squadra la vedremo cambiata per 10/11 almeno…infatti andrà a finire che rimarrà solo…murru l’unico per il quale non ho sentito voci…ma c’è tempo…buona domenica!

  158. Marco scrive:

    Provare a prendere meret no?

  159. Massimo Pittaluga scrive:

    Leggo con sorpresa che ci si sorprende di ciò che Ferrero fa da quando è alla sampdoria, ovvero business e basta. lo fa in modo legale ma lo fa spremendo il limone, pur mantenendo i bilanci in ordine e di questo gli va dato atto.
    ritengo da sempre che Ferrero non sia un proprietario totalmente libero di fare ciò che vuole della sampdoria perchè ha portato a casa tutto il pacchetto a poco e niente e ritengo quindi che negli accordi con edoardo garrone si siano detti più o meno quanto segue anche se questa è un ipotesi ovviamente:
    Edoardo: Guarda Massimo io mi sono rotto di fare il presidente. troppi tifosi scontenti. guarda prenditi la sampdoria te la regalo, ti metto a posto io bilanci, ti lascio garanzie e tu fai un buon lavoro tendola in serie A bene e poi guadagnaci quel te pare sopra basta che non ho rogne.
    A Ferrero non sarà sembrato vero. poi ha avuto anche una bella fortuna azzeccando con tutti i giocatori allenatore e società di garrone il settimo posto (eodardo avesse tenuto duro 1 anno assieme a Braida). in tanti come per effetto post elettorale di luna di miele passano sopra a dichiarazioni e comportamenti spesso al limite. Ferrero fa Ferrero compra vende a ritmo compulsivo e l’anno successivo si rischia la B con una squadra che era comunque discreta ma tutto gira storto specialmente con Montella (Zenga vituperato e per carità non certo un mr da top team comunque ci lascia a metà classifica ma tutti si ricordano solo la sua papera con l’Arsenal 20 anni prima senza ricordarsi cosa parò allo Stadio do Dragao e la sciagurata partita col Voivoidna). Mai mi schiererò con contestazioni di quel tipo verso un mr o giocatore della samp. Dopo Pecini fa il miracolo becca in serie schick skrinar praet torreira berez linetty e il mercato esplode con prezzi folli dietro a scheicchi che pagano i giocatori cifre folli. ferrero si trova dopo un anno un capitale giocatori quintuplicato sia per la grande capicità dello scouting sia per la congiuntura folle di mercato. che fa vende a piene mani a prezzi ottimi e compra sperando dinuovo nel miracolo che non è possibile e ad un certo punto arriviamo ad agosto con la squadra incompleta e di corsa si prendono zapata e strinic senza sottovalutare che pecini becca andersen e kovnacy due future mega plusvalenze. Ora pensare che Ferrero possa solo lontanamente mollare l’osso è un utopia ammenoche non arrivi uno che metta sul piatto 90 100 mln belli belli per lui se bastano. e chi lo fa oggi? Ferrero si da emolumento da presidente, si fa pagare i diritti del marchio e affitti alle sue società fuori, de localizza la sede, taglia le innervature stesse del rapporto società tifosi. monta la protesta dei tifosi che vedono la samp trasformata in un supermercato dallo stesso presidente che si sfoga poi dicendo che la samp non è un market. ha ragione ferrero non è un market ma un supermarket. si organizza la protesta che comprendo e condivido ma il sig ferrero sta a roma e semmai forse diraderà le sue visite a genova ma non mollerà l’osso se ci continuerà a guadagnare tanto come sembra. Chi lo farebbe al posto suo? Non puoi chiedere a un leone di non papparsi la gazzella. Scrivo da anni che questo tracciato era chiaro e limpido sin dal primo anno e che purtroppo il meglio che possiamo sperare è di avere una società sana e di vedere squadre discrete confidando nella fortuna e nelle capacità di alcuni dirigenti. ecco se ferrero almeno ci tiene al suo patrimonio presente e futuro tenga pecini alzando stipendio e competenze alla persona che più di mr e giocatori gli ha permesso di fare trading sfrenato. basta pescare male 1 anno e questo andazzo te lo scordi e visto che tra i due mali preferisco sempre il male minore spero che azzecchino la campagna acquisti e di ripetere un campionato come questo. quello di tre anni fa me lo eviterei volentieri. intanto contestazione o meno questo signore ce lo teniamo sino a che ci sarà trippa per i gatti. La contestazione civile la comprendo ed approvo però in forma temporale limitata e in modi civili. alla ripresa della stagione deve cessare perchè intanto Ferrero rimarrà Ferrero e la Samp dovrà sudarsi una nuova stagione e farla partire con un ambiente in contestazione sarebbe pericoloso. certo è che come figura presidenziale tanto di peggio non ci poteva capitare sebbene a livello societario la sampdoria sia messa meglio di tante altre società grazie ad una gestione ottima delle plusvalenze e dai fondi che garrone prima di mollarci ha lasciato in dote a Ferrero (belin Edoardo comprare due giocatori invece di smenare grano a piene mani per andarsene non era meglio…). mi consolo anche se continuando così questa società finirà per allontanare ancora più tifosi e credo che la cosa brutta sia che ne è consapevole ma che poco gli importi. In primis il grano poi il resto è secondario ed è di tutta evidenza. non c’è nessun tentativo di mediazione. si fa tutto a fini di lucro ed in modo spudorato anzi tagliando ripeto tutte le innervature che legavano società a tifoseria. Caro ex Presidente Edoardo questa è stata la mia più grande delusione verso di Lei non i mercati minimalisti, non le squadre poco competitive, quelle con una persona come Lei alla guida le accettavo. Non ho mai accettato la cessione ad un personaggio come Ferrero che giudico un grande errore per la storia del club. ormai purtroppo è fatta e ce la godiamo. Rimpiango quello che sarebbe potuta essere la sampdoria con un presidente come Edoardo Garrone un poco più coraggioso. Aveva preso Braida ottimo dirigente e ritengo avesse preso la china giusta. poi in un amen una capriola e arriva Ferrero. Via Eodardo e Braida e dentro Ferrero. beh dai dopo 4 anni ci siamo ancora ed è già qualcosa.

    • Edoardo scrive:

      Bella disamina che non fa una grinza, sottoscrivo anche le virgole…

    • maurosampbolzano scrive:

      Massimo è sempre un piacere leggerti ciao

    • Moussa Dembele scrive:

      Non credo che Garrone potesse andare avanti con la Samp inglobata nelle scatole cinesi della Erg semplicemente perché la Erg non è completamente sua. La divide col ramo famigliare della zia (sposata Mondini) a cui di fare beneficienza a noi Sampdoriani non passa neanche per l’anticamera del cervello. È di questo bisogna ringraziare tutti quelli che hanno affossato il progetto stadio, che avrebbe potuto rendere sensato il business plan di una società di calcio.
      Chiuso questo doloroso capitolo la domanda che resta sul tavolo è “perché Ferrero”?
      Non si trovava un altro disoccupato di lusso a cui regalare questo business?
      Chissà se un giorno Edoardo risponderà

      • Massimo Pittaluga scrive:

        ciao a tutti. le mie sono solo opinioni di un normale tifoso ma credo che edoardo garrone per un paio d’anni lo ha fatto poi cosa sia intervenuto così rapidamente in pochi giorni dal prendere braida e poi vendere rimane un mistero. la gestione ferrero dimostra che con un occhio ai costi di gestione si può investire denaro ricavato da cessioni. garrone ha lasciato un patrimonio di giocatori importante a ferrero che ha obbiettivamente fatto meglio di quello che speravo dal lato tecnico, tuttavia fatto esattamente quello che temevo dal lato del rapporto società tifoseria media. la samp ha nel bene e nel male avuto sempre presidenti di un certo tipo ovvero persone legate alla sampdoria e a genova. oggi non è così. avrei voluto anche io gozzi tutta la vita come dice ale al posto di ferrero ma credo che in pochi sappiano la verità circa la scelta fulminea di passare da braida e riorganizzazione a cedere e che poco ci sia a che fare con mastrussi. Non ce lo vedo edoardo garrone a mastrussare con ferrero ma sarò un ingenuo. non credo che i garrone abbiano guadagnato dei soldi con la samp, ferrero si. questo è un punto a favore di ferrero visto che tiene anche la squadra in serie A guadagnando. il che mi fa dire appunto che edoardo garrone avrebbe potuto delegando a gente competente fare molto bene e diventare un presidente importante. non è andata così. amen.

    • Daniele da Rapallo scrive:

      Come darti torto…

    • Michele G. scrive:

      Massimo, ho avuto la pazienza di leggere il tuo lungo post e devo dire che hai rispecchiato in pieno il mio pensiero e, credo, quello di gran parte dei tifosi sampdoriani (talebani a parte).

    • Klaus Lavagna scrive:

      Raramente mi e’ capitato di condividere integralmente un commento come questo di Massimo Pittaluga,vero tifoso competente,obiettivo,critico nella giusta misura.

    • ale scrive:

      Condivido tutto. Tranne una cosa: io non rimpiango il duo Garrone-Braida rimpiango che la Società invece che a Ferrero non sia stata regalata a Gozzi. Lui stesso disse che a quelle condizioni nessuno gliela offrì. E questo mi fa pensare che purtroppo le cose non siano così limpide come le descirvi tu, secondo me sotto sotto qualche mastrusso tra vecchia proprietà e questa c’è. Ma sono solo congetture

      Vomitevoli però

      Benvenuto Colley! Datti da fare ragazzo, il fisico non ti manca!

      Avanti Sampdoria!

      • El Cabezon scrive:

        Io resto sempre dell’idea che la gestione Ferrero dovesse essere solo una fase temporanea in attesa dell’insediamento di un nuovo proprietario poi, per oscuri motivi, tutto è saltato, quelle voci insistenti su Volpi non potevano per l’appunto essere solo…voci…
        Resta il grandissimo rimpianto di avere avuto una proprietà dalle straordinarie possibilità economiche e il miglior direttivo sportivo in circolazione ( Beppe Marotta ), un connubio che che ci avrebbe potuto regalare grandissime soddisfazioni…
        Ricordo un post sul blog del Guerin Sportivo, l’indomani della retrocessione del 2011 dove si analizzò appunto quell’annata sciagurata e si decretava in pratica la fine dell’epoca Garroniana, l’autore concluse scrivendo: ” I Garrone? Semplicemente, non ne hanno avuto voglia”
        Tutto ahimè tristemente vero…

      • Moussa Dembele scrive:

        Gozzi con l’Entella fa qualcosa per Chiavari, la sua città.con un giro di affari molto più basso di quello della serie A e con una tifoseria con meno pretese della nostra che è stata abituata in un certo modo. Infatti quest’anno è retrocesso e nessuno ha battuto ciglio confidando nel fatto che Gozzi cercherà di riportare l’Entella fra i professionisti. Non credo avrebbe mai preso la Samp così come non credo abbia mai voluto prenderla Volpi e così come non voleva prenderla Riccardo Garrone.
        Edoardo ci ha scaricati ad un professionista che non ci ama che ha solo interesse per il business e che ha nella Samp la sua principale fonte di sostentamento. Per questo deve tenerci in serie A. È andata così, facciamocene una ragione e lasciamolo lavorare vigilando però. A guardia della nostra fede

    • robmerl scrive:

      analisi lucidissima da cui traspare tutto l’amore di un innamorato deluso. Hai ragione, max ,ce l’abbiamo e ce lo dobbiamo tenere. Però ha fatto bene (pur in una logica speculativa che non piace a nessuno) e sta comprando – Majer è un gran colpo – facendoci navigare in acque tranquille.
      Non è molto, lo so, e non possiamo accontentarci: ma come dici anche tu le logiche(?) di mercato gli danno ragione: se le big offrono ai vari torreira, praet ecc. contratti quadriennali a stipendio raddoppiato, come facciamo a dire che ferrero è cattivo?

    • andrea_samp scrive:

      condivido tutto ..Massimo P. .disamina perfetta ..e che spiega anche motivo della contestazione al personaggio e ai suoi atteggiamenti “villani” e “coatti” … da ignorante arricchito .. furbone che non vuol dire intelligente ne tantomeno umile e d educato ! … cmq nn condivido solo il passaggio nel finale dove dici “…ormai purtroppo è fatta e ce lo godiamo…” se è inteso ironicamente il godiamo ..allora OK …se no sarebbe stato meglio mettere ce lo subiamo e piangiamo …
      ciao a tutti e domani alle 19 tutti sotto la sede , ancora x ora e fino 2019 , FORZA SAMPDORIA !!

  160. Marco scrive:

    Ma il nostro solito affare pro Inter? Non vorremo mica saltare quest anno

    • Moussa Dembele scrive:

      Sarà l’anno buono di Santon

    • Michele G. scrive:

      Aspetta Marco, porta pazienza. Il supermarket Sampdoria chiude a fine Agosto. Per quella data un’offerta di saldo del tipo “prendi Bere e Praet e paghi con un Eder” potrebbe senz’altro esserci! :-)

      • Solosamp1946 scrive:

        Tutto si può dire su questa società ma non mi sembra che si venda male…gli scambi così si facevano ai tempi di Garrone( vedi pazzini)…almeno diamo atto a questo pseudo presidente di vendere bene

    • SANDOIA scrive:

      NON PREOCCUPARTI

      Ferrero vara la linea verde: occhi su due talenti dell’Inter

      Èder idea concreta: può allontanare Quagliarella dalla Samp

    • giovanni scrive:

      tranquillo marco, torna eder…in cambio di beres…(gazza docet)

  161. Daniele da Rapallo scrive:

    Si parla del ritorno di Puggioni. Per l’amor di dio ci può stare in serie A alla samp. Ma prendere un portiere forte, no ?

  162. Marco scrive:

    Se riescono a spedire in un colpo solo regini , Alvarez e Viviano possiamo già dare 10 al mercato

  163. Edoardo scrive:

    Noto con dispiacere che il calcio è sempre più show-business e sempre meno sport di tutti: La Gazzetta di ieri riportava la notizia che forse dal prossimo campionato sarà vietata la trasmissione in chiaro degli Highlights delle partite, come dire non vi facciamo più vedere nemmeno i gol se non siete abbonati! Giustamente la RAI che è servizio pubblico e ha contribuito da oltre 50 anni a diffondere il calcio come intrattenimento popolare ha minacciato di chiudere la storica trasmissione “90° minuto” con cui io ero praticamente cresciuto da ragazzino, come non ricordare i mitici Paolo Valenti e Giorgio Bubba! Ok i tempi cambiano e io non voglio fare il nostalgico ad oltranza, ma se andiamo avanti così gli appassionati che seguiranno il calcio saranno sempre di meno e attenzione ho detto apposta la parola “appassionati” e non tifosi perché prima di essere tifoso della propria squadra ciascuno dovrebbe essere prima di tutto appassionato di sport e di calcio, ripeto i tifosi seppur in numero minore quelli resteranno ma i veri appassionati credo che nei prossimi anni faranno certamente dell’altro, personalmente io non pagherò mai un abbonamento a Sky e se vado allo stadio per vedermi una partita non ho nessuna intenzione di pagare 30euro per andare in gradinata e vedere poi certi spettacoli indecorosi come negli ultimi mesi, so che tanti non la penseranno come me, ciascuno ha le sue idee per carità, ma io francamente non butto via i soldi per vedere 4 mercenari che in campo tirano indietro la gamba 2 volte su 3, è già tanto quando non piove se vado al vedermele al circolo ebbelin…

    • Massimo Pittaluga scrive:

      Caro edoardo io per esempio dopo anni di lotte ho preso sky a mio figlio di 12 anni…..devo dirti che questo non mi farà cambiare idea su abbonamento che faccio da sempre ma che sicuramente farà cambiare e tanto nelle nuove generazioni. mio figlio tifa sampdoria e barca…….da doriano ammiro il gioco del barca ma ho sempre un certo rancore sportivo per quel gol di koeman che ha spezzato il mio sogno di ventenne. detto questo sono d’accordo con te. continuando così si otterrà l’effetto opposto. sicuramente quello di svuotare gli stadi specialmente delle squadre sparring come la nostra. quando in tanti dicono che abbiamo avuto tempi peggiori non posso che concordare ma la serie A a 16 squadre dei tempi di arnuzzo con 3 retrocessioni era assai più difficile e solo due anni fa a 16 saremmo retrocessi in tromba. ora una sampdoria prende 50 e rotti mln di diritti a fronte di meno della metà delle neo promosse e quindi su un telaio di milioni ogni volta per una neoprossa è difficile andare a competere con squadre del nostro livello come per noi con l’Inter ad esempio. insomma ci va un po di buon senso e qualche persona competente e il giochino va avanti. anche questo stufa alla lunga. non vedo però cambiamenti in meglio. ormai questo trend per un po lo dovremo sopportare. poi nulla dura per sempre. ora siamo proprio al panem et circenses spudorato.

    • Michele G. scrive:

      Edoardo, concordo con il tuo post circa le TV a pagamento, anche se, a dire il vero, le condizioni per la trasmissione degli highlights delle partite solo dopo le 22 credo sia stata imposta proprio dalla lega delle società di serie A, nell’ambito dell’attribuzione dei diritti TV per i prossimi tre anni. Quindi, sono proprio i presidenti delle società di calcio che virano decisamente sulle pay-tv. Il loro ragionamento dovrebbe essere più o meno questo: “Tu non vieni allo stadio? Se vuoi vedere la tua squadra, paghi”. Tanto le TV rientrano dall’investimento con la pubblicità, mentre le società, essendo ormai l’introito allo stadio una voce minoritaria degli incassi, vedono la parte maggiore del loro guadagno proveniente dalla TV. Io, vivendo all’estero da diversi anni, non posso più seguire la Samp dal vivo. Tuttavia, riesco quasi sempre a seguire in streaming le partite: il tutto gratuitamente, ovvio! Circa la questione di andare allo stadio, il discorso si fa più delicato, perché i tifosi più accaniti, quelli che vivono di pane e Sampdoria, continueranno ad andarci sempre e comunque. Altra cosa, però, è applaudire anche quando si prendono cinque pappine in casa, senza abbozzare il benché minimo cenno di reazione, o fare la figura delle sagome di cartone con Crotone, Benevento e compagnia cantante. Non dico fischiare, io non l’ho mai fatto, ma voltare le spalle e restare in un perfetto, “assordante” silenzio, questo sì. Io penso che sarebbe più efficace dei fischi.

  164. Edoardo scrive:

    Ho letto di un possibile ritorno di Puggioni, magari fosse vero…

  165. Daniele da Rapallo scrive:

    Leggo del ritorno di Eder per Berezinsky, spero siano boutade tanto per scrivere qualcosa…

    • Michele G. scrive:

      Temo di no, Daniele! :-( Spalletti vorrebbe tanto Bereszinky e ai nerazzurri non sembra vero che possano rifilarci di nuovo Eder. Resta da vedere se il buon Citadin Martins si ridurrebbe l’ingaggio che sarebbe assolutamente fuori dei nostri parametri. Il problema è che, almeno secondo la gazza, sarebbe proprio la Samp a “rituffarsi” su Eder, non sembrandole vero di poter fare l’ennesimo, altro regalo all’Inter!

  166. Jetta scrive:

    Gente del livello e valore di Colley, Majer e Berisha…e nessuna cessione ad oggi.
    Divertitevi alla pagliacciata di martedi…

    • andrea_samp scrive:

      la “pagliacciata” come maleducatamente la definisci caro/a Jetta (?) è rivolta verso gli atteggiamenti e frasi che proferisce e assume il personaggio ferrero ( scrivo apposta minuscolo…x quel che vale il tipo ) che non rispecchia il modo di comportarsi che dovrebbe avere un presidente di società ( qualunque non solo calcio) e al disprezzo di tutta la storia che una società di calcio comporta ..ma tu e altri evidentemente del mondo samp te ne freghi come il viperetta probabilmente sei di quelli che vivono sui social a bearsi dei falsi idoli moderni e nion sai cosa vuol dire storia , costume soprattutto valori ed identità storica … … cordialmente …

    • El Cabezon scrive:

      Da questa tua ultima frase devo dedurre ahimè che non hai capito nulla della motivazione della protesta…

      • Jetta scrive:

        Devo ricordarti i simpatici epìteti rivolti al compianto Riccardo o anche a Edoardo?
        E ricordo che Cassano era il vostro idolo, non proprio un lord.
        I sepolcri imbiancati non li tollero.

  167. ale scrive:

    Caro Andrea,
    tutto tace sul fronte dirigenziale. Che succede?

  168. Vincenzo scrive:

    Bal…NO!.., tutti fuorché lui, perché due pesi e due misure?, mi ricorda Un certo Corona, più si comportano da bulli e presuntuosi e più sono adorati e scusati dalla gente!, con la solita motivazione non corrispondente al vero, che sono cambiati e che vanno giudicati per quello che fanno nei rispettivi ambiti…, la coerenza è un optional.. .

    Forza Sampdoria e dato che è il 10 giugno forza Sudtirol!,

    • andrea_samp scrive:

      beh Balotelli farebbe bene il paio col presidente … ci sta in questo casino commerciale – spettacolistico ..tranne che sportivo … l’unica cosa che depone a favore che almeno così si parlerebbe di Samp nelle tv e giornali nazionali , forse quel che vorrebbe viperetta per potersi pavoneggiare meglio ..e tecnicamente sicuramente vale più di Zaza e altri ..almeno quello ..per onestà intellettuale va riconosciuto ..poi per ambiente e spogliatoio ..li si è da vedere se è veramente cambiato …speriamo in san Mancio che con la nazionale lo possa responsabilizzare ..anche perché è padre di famiglia e non più un pischello !!

  169. Rene' scrive:

    Caro Andrea,Sbaglio o ci stiamo avviando ad essere una squadra di 11 stranieri?

    • andrea.lazzara scrive:

      Romanticamente spererei di no…

    • Ziggy scrive:

      Purtroppo mi pare una strada inevitabile, poco romantica ma inevitabile.
      All’estero compri Lovro Majer per 7-8 milioni, in Italia ne chiedono 20 per Tonali del Brescia.
      All’estero prendi Kownacki a 4,5 dopo una ottima stagione in A da protagonista, in Italia si spendono gli stessi soldi per il primavera Bonazzoli.
      Il dominio di mercato delle big (grazie alla sperequazione italiana dei diritti tv) che ipervalutano i ragazzi e poi li dirottano verso prestiti troppo spesso deleteri e la scarsità di talenti made in Italy fa aumentare i prezzi a livelli inaccettabili.
      E, a malincuore, percorrere le piste estere diventa necessità per le squadre di fascia media.
      Blucerchiatamente,
      Ziggy

  170. luca scrive:

    ma Quagliarella via ?

    • andrea.lazzara scrive:

      Mah! Io spero che ci pensino tutti molto bene. Posto che sono il primo a credere che rifare una stagione come l’ultima…

  171. vincenzo scrive:

    Calcio mercato: Lovro, Colley, Berisha: va bene, soprattutto il croato.. ; è importante non sbagliare la scelta del portiere titolare. Zaza? ma non era quello che anni fa non voleva ritornare (o restare)alla Samp?, meglio di no.. . Attendo le cessioni di Torreira, Praet, “Bere”, Zapata o Quagliarella: ci possono stare, tutti necessari nessuno indispensabile.

    Forza Sampdoria

    • Solosamp1946 scrive:

      Praet e bere secondo me sono fondamentali…soprattuto bere…un terzino così non lo vediamo da anni bisogna tenerlo secondo me.

  172. SANDOIA scrive:

    Visto che questa chat ha ancora un seguito inviterei Andrea ad scrivere un nuovo post da commentare ..gli ultimi titoli anche se compresibili ricordano il deprufundis .
    Non penso che nonostante il mercato sia iniziato con degli acquisti forse insperati speriamo confermati si possano raggiungere 54 punti la prossima stagione ,anche in considerazione che non ci saranno le squadre materasso costante degli ultimi anni con le quali riuscivamo comunque a perdere quindi almeno spero che non saremmo penallizzati almeno in questo.
    Non sò se qualcuno ha dato un anticipo si è messo a bilancio i 50 milioni per Torreira e Praet ,non ritengo sicure queste annunciate plusvalenze vedremo ,sarebbero il minore dei mali ,indispensabile togliere Alvarez,Sala e Regini .
    La Manifestazione di domani non è una pagliacciata anzi le pagliacciate sono state altre esempio “appendere il prezzo delle sperate plusvalenze ” prima di Samp Inter ,sparare “Giampaolo può andare dove vuole e portarsi via chi vuole mentre si è teoricamente in piena lotta …i tifosi Società Mistre e Squadra un pò meno! dopo le penultime batoste non reagire minimamente ma dire a 10 giornate dal termine e non a 2 a fine campionato vedremo e no! la contestazione civile doveva essere fatta ben prima la brutta figura generale di fine campionato forse e sottolineo forse anche qualche risvolto positivo spero che lo abbia ,anzi forse lo ha già avuto : Gianpaolo e la società parlavano dopo Ferrara di campionato positivo ,oltre le aspettative poi è cambiato qualcosa nella disamina della stagione ,senza questo casino probabilmente Colley sarebbe rimasto in Belgio come lo scorso anno ad esempio ,aggiungo anche che gli applausi dopo 0/5 casalingo per qualche calciatore hanno significato ” OK QUALSIASI COSA SUCCEDE QUI è SEMPRE FESTA!”
    Preciso non invocavo una contestazione allo stadio per far godere ancor più l’amico fritz ,ma in settimana un confronto Civile naturalmente alla ripresa degli allenamenti era necessario.
    FORZA SAMPDORIA

    • andrea.lazzara scrive:

      Ciao! Pensavo di scriverlo mercoledì, dopo manifestazione e anche per fare un primo punto sul mercato. Abbi (abbiate) pazienza ma l’altra attività mi..occupa ovviamente parecchio tempo e spesso mi dedico al blog..di nascosto :-) o da casa. Scusate.

  173. marco scrive:

    Che a ferrero importi o meno è irrilevante, continuare a fare quello che dico io non credo gli convenga.
    C’è un limite in ogni rapporto, violarlo in modo irrisorio più volte porta ad una rottura, in qualsiasi campo ci si trovi.

  174. Michele G. scrive:

    Leggo fra le notizie sulla Samp riportate da Primocanale che ci sarebbe un interesse per Ceppitelli del Cagliari. Confesso di non conoscerne un granché le caratteristiche tecniche (destro? mancino? forte di testa?), ma mi balenava in testa l’idea di rimandargli indietro Murru, che evidentemente lontano dalla Sardegna è come un pesce fuor d’acqua, e prenderci questo Ceppitelli. Probabilmente, la mia è un’idea inconsistente, perché non conosco la reale quotazione di questo difensore, mentre, ahinoi!, conosco quello che la Samp ha pagato per Murru!

    • andrea.lazzara scrive:

      Credo che Ceppitelli possa essere una buona riserva, in grado di giocare da centrale anche grazie a una discreta esperienza (ha 28 anni). Quest’anno ha anche segnato tre reti il che non guasterebbe…

      • Michele G. scrive:

        D’accordo Andrea, ma pare che anche per lui il Cagliari, almeno così ho letto, spari molto alto. E no!!! Ci hanno già fregato con la quotazione di Murru (e l’avevamo preso pure “rotto”), ora ci vogliono di nuovo buggerare con Ceppitelli? Errare humanum est, perseverare autem diabolicum!

  175. Marco scrive:

    Abbiamo preso alex ferrari, speriamo bene, ha fatto un annata disastrosa al Verona

    • Michele G. scrive:

      Beh! E’ tutto il Verona che ha fatto un’annata disastrosa. Probabilmente è stato coinvolto nel marasma generale ed ha finito per non rendere neanche lui. Comunque, speriamo bene, visto che viene in prestito con diritto di riscatto (obbligatorio).

    • Faso scrive:

      Spero non si aggiungano altri acquisti provenienti da retrocesse, storicamente si sono quasi sempre rivelati per quello che valgono: giocatori da serie cadetta.

    • El Cabezon scrive:

      Infatti, tra l’altro è più un esterno destro che un centrale, mah…

    • Sirbiondo scrive:

      Se questo è il rincalzo paratitolare che andrea invocava giustamente più su, siamo freschi.
      Senza contare che dalle retrocesse sarebbe meglio evitare di rifornirsi sempre…

  176. Daniele da Rapallo scrive:

    Ditemi che non prendono senza mani Sportiello. la Fiorentina lo caccia e lo prendiamo Noi ?

    • Michele G. scrive:

      Purtroppo, secondo Primocanale, sembra proprio lui il favorito alla successione di Viviano! Ma se Skorupski viene valutato 10 milioni, allora i 6 richiesti per Sportiello sono il doppio del prezzo ragionevole. Pagare 6 milioni per Sportiello sarebbe un suicidio economico, visto che sarebbe pagato il doppio di quanto ricavato con la cessione di Viviano. Tanto valeva tenersi Emiliano!

  177. Marco scrive:

    Possibile che realmente si tratti Zaza? Giocatore inutile alla causa Blucerchiata , gente così non deve essere accostata ai nostri colori per nessun motivo

  178. El Cabezon scrive:

    Andrea,
    sono curioso di sapere la tua opinione sulle dichiarazioni rilasciate da Osti il quale sostiene che per il gioco di Giampaolo è necessario un continuo ricambio di giocatori…
    Ammetto di essere rimasto basìto, se c’era una cosa che pensavo di aver capito del calcio è che per un allenatore in linea di massima è sempre meglio che non ci siano stravolgimenti nell’organico, tu che ne pensi?

    • andrea.lazzara scrive:

      Beh, il gioco di Giampaolo credo sia bello impegnativo più che fisicamente..di testa. Ho la sensazione dunque, che il punto sia questo…essere sempre sul pezzo.

      • Massimo Pittaluga scrive:

        Andrea grande risposta ma secondo me Osti da buon aziendalista trova una bella via d’uscita perchè gente come torreira in squadre che si giocano qualcosa d’importante dovrà avere altro che l’attenzione di un solo girone a stagione. ovvio che osti debba giustificare l’ennesima rivoluzione d’estate ma più salgono di squadra più la soglia d’attenzione e lo stress salgono. se vai in una big non ti perdonano cali di rendimento. quindi gioco o non gioco a mio avviso è molto più impegnativo mentalmente giocare in una squadra di livello che qui. ma è solo un opinione. qui preso il valore di mercato e partita l’asta calano da febbraio in poi quasi tutti.

    • Sirbiondo scrive:

      Anch’io sono stupito, e mi sembra una follia visto che io ricordo lamentazioni di giampy sul punto ( ma giampy è signore quando vince, quando perde, come noi tutti essere umani,cerca delle giustificazioni).

  179. luca scrive:

    mi viene da ridere al pensiero che solo 8 mesi fà un certo Bruno Fernandes ebbe il coraggio di dire “finalmente sono in una Società gloriosa e vincente!!!!!” lasciò la Samp per lo Sporting Lisbona ! Oggi mi risulta che stia scappando da un fallimento certo e stia “elemosinando” una squadra Europea (anche se non avrà bisogno di inginocchiarsi per avere un contratto essendo bravo e poco costoso a questo punto) però mi piacerebbe che certi giocatori, ancor prima di essere tali, fossero uomini e che prima di abbandonare qualcosa di certo (seppur limitato come le nostre attuali ambizioni ) fossero almeno riconoscenti ! cosa ne pensi Andrea ?

  180. SANDOIA scrive:

    Ricordo l’importante appuntamento di stasera.
    IL Gotto bicchiere che ha fatto traboccare il vaso è il fatto che il presidente ha contestato lo striscione perfettamente leggittimo
    “Noi ci abbiamo creduto, il prossimo anno credeteci anche voi”
    che rispecchia l’andamento della stagione non offende nessuno ed era rivolto prevalentemente a chi era in campo.
    Er vaccinaro ha invitato chi ha esposto lo striscione a starsene a casa naturalmente con il suo linguaggio scurrile ha pure aggrato la situazione.

    Leggo che Zaza ha rifiutato di tornare alla Samp …Menomale respiro di sollievo.
    Quagliarella 35.5 anni se vuole un triennale vada pure via negli ultimi 3 mesi solo 1 rigore ininflente col chievo e uno sbagliato col cagliari .
    Duvan Zapata spero rimanga vero che in qualche occasione non ha brillato ,ma ha molte attenuanti :arrivato a campionato iniziato e corto di preparazione ,già infortunato all’andata a Napoli non è guarito mai completamente difatti ha saltato i mondiali comunque 11 goals senza rigori in 29 partite ,forse neanche 20 giocate in condizioni fisiche ottimali sono tanti specialmente se si considera che ha segnato quasi sempre solo lui contro le grandi .
    Purtroppo l’integralista non lo vede benissimo …
    Forza Doria Forza Duvan.

  181. Michele G. scrive:

    Il messaggio di prima mi si è troncato. Questo è il testo completo.
    Da un’intervista rilasciata al Secolo XIX dall’avv. Romei il 7 giugno scorso (purtroppo, l’ho letta solo oggi). La riporto con alcune riflessioni fra parantesi quadre; poi, ognuno potrà valutare da solo.
    “Tra crescita finanziaria e risultati sportivi: Romei traccia un bilancio della stagione della Sampdoria e pensa al futuro.
    Risultati sportivi e bilancio positivo: sono questi gli obiettivi di una Sampdoria sempre attenta alla crescita del proprio progetto, sia da punto di vista tecnico che finanziario. Per il secondo anno di fila il bilancio della società blucerchiata ha chiuso in attivo, un risultato che inorgoglisce l’avvocato Romei: “E’ una strada obbligata e che rende merito alla gestione del presidente Ferrero – spiega il dirigente [da quando?] blucerchiato in un’intervista al Secolo XIX – Avere i conti sani è la regola fondamentale per stare bene”. [Ma Romei è nell’organigramma societario, o è semplicemente un consulente di Ferrero?]
    “In cosa dobbiamo migliorare? Dobbiamo certamente fare di più sulla parte commerciale e su quella dei ricavi legati allo stadio. Lì siamo indietro rispetto ai nostri competitor. Stiamo studiando e valutando insieme al Genoa cosa si può fare in vista della prossima stagione. Ricavi dallo stadio un decimo dei diritti tv? A livello generale è una forbice troppo ampia. E ancora di più in una città appassionata come Genova. I tifosi devono comprendere che più spendono nella squadra e più hanno la possibilità che si rafforzi [ci spieghi cosa dovrebbero fare i tifosi oltre a fare l’abbonamento o pagare il biglietto]. Anche le strutture sono importanti, secondo me alcuni giocatori negli anni scorsi non hanno scelto la Samp proprio a causa di alcune carenze infrastrutturali”. [Cioè? A quali carenze si riferisce? A Bogliasco? Ai cessi rotti di Marassi? Forse quei giocatori che non abbiano voluto venire – come dice più avanti - non condividevano un progetto che si limitasse ad una posizione in classifica fra l’ottavo e il dodicesimo posto, altro che carenza di infrastrutture!]
    Romei spinge ancora il popolo blucerchiato a riempire lo stadio: “Il costo dei nostri biglietti è tra i più bassi in Italia. Malgrado questo la città è un po’ freddina. Bisogna capire che poi venire allo stadio è un diritto quanto un obbligo”. [Sono obbligati a venire allo stadio? Ma sta parlando di tifosi o di coscritti della leva militare? E se non vogliono andarci che fa? Li manda a prendere dai carabinieri?]
    Dalla crescita finanziaria a quella sportiva, la Sampdoria ha tracciato un piano triennale che prevede un posizionamento in classifica tra l’ottavo e il dodicesimo posto [???]: “Fondamentale per il piano di sviluppo. Poi si cerca sempre di fare di più, di offrire un gioco spettacolare, di valorizzare i giovani. Ma senza illudere nessuno. Ormai il calcio italiano è cambiato, ci sono le fasce, bisogna prenderne atto. Pecini e Pradè? Riccardo si è preso una pausa di riflessione. Ha ancora due anni di contratto e ogni decisione dovrà essere condivisa. Come Daniele, anche se lui è in scadenza”.
    In chiusura Romei traccia un bilancio del primo quadriennio della gestione Ferrero: “Penso sia assolutamente positivo. Il valore della Sampdoria è cresciuto, a livello di rosa e infrastrutture. L’obiettivo di partenza era quello di patrimonializzarla e la nuova proprietà ci è riuscita. Aumentarne il valore e portarla il più vicino possibile a ridosso delle big, dove deve stare”.

  182. Jetta scrive:

    Sono 4 anni che c’è Ferrero ma si svegliano ora: e solo perchè ha ripreso delle teste vuote che facevano cori stupidi mettendo a rischio penalizzazione la Samp.
    Per non parlare di quelli che gli mostravano il dito medio, penosi.

  183. Matte Genovese scrive:

    Pero bel rinforzo ferrari, ovviamente un difensore che ha contribuito alla retrocessione del verona…….. Che dio ci aiuti .

  184. Paolo scrive:

    Ma per prendere Sportiello e Alex Ferrari, non potevamo tenerci Viviano e Silvestre? Dove sarebbe il salto di qualita’?

    • marco scrive:

      Viviano ha fatto un campionato disastroso, sono 2 anni che è sempre rotto.
      Silvestre è una scelta tecnica causa età

      Ferrari ha fatto un campionato disastroso, ma pare lo voglia Giampaolo

  185. petrino scrive:

    La sede, pro tempore della UC Sampdoria e’ al civico 39 di Corte Lambruschini. fronte strada verso Brignole, Torre B
    Dalle immagini che ho visto su Primocanale l’ assembramento e’ all’interno del civico 40, che non e ‘ neppure visibile dalla strada di Corso B. Aires., Torre A

    Non mi e’ parsa una gran cosa !!!!!

Lascia un commento

TRA PIAZZA E..MERCATO

Sfrutto il titolo che ho usato a Gradinata Sud per fare il punto (dopo un po’ di tempo, sorry )

E’ FINITA, PER FORTUNA…

C’è poco da dire su quest’ ultima giornata di campionato e sull’ennesima batosta esterna della Sampdoria. Rigore folle concesso da

UN BRUTTO FINALE

Avrei voluto dedicare il pezzo ad altro ma la cronaca mi impone di scrivere di quanto successo al Ferraris, dei

LA MUSICA E’ FINITA (GLI AMICI SE NE VANNO…)

Con zero dicesi zero tiri in porta in 90 minuti più recupero andare in Europa è un’utopia. Sampdoria non pervenuta