LA MUSICA E’ FINITA (GLI AMICI SE NE VANNO…)

6 mag 2018 by andrea.lazzara, 320 Commenti »

Con zero dicesi zero tiri in porta in 90 minuti più recupero andare in Europa è un’utopia. Sampdoria non pervenuta a Reggio Emilia, ennesima stecca in trasferta, anche nell’occasione del “cuore” con 2000 innamorati a seguirla, a ricreare nel semi vuoto Mapei Stadium un clima che si avvicina molto a quello del Ferraris e che è da tutti visto come l’arma in più per questa squadra spesso tremebonda fuori casa. Inutile. Quella vista contro il Sassuolo è stata la solita mini Samp formato trasferta dove mini sono il carattere, la voglia, la determinazione. Se poi prendi un gol come quello incassato da Viviano (che, usando un’espressione giornalistica “non mi pare esente da colpe”…) E, diamine, se non c’erano stimoli questa volta! Ma niente, non è nel Dna di questa squadra, non è forse nelle corde del mister che, lo ribadisco per l’ennesima volta, stimo molto e sul cui futuro vorrei chiarezza da subito. Giampaolo ha fatto meglio dello scorso anno con una squadra non più forte, può ancora raggiungere e magari superare i punti con cui andò per vie traverse in Europa Mihajlovic. Insomma, per me se restasse non sarebbe la sciagura che i suoi detrattori vedono. Detto questo anche lui ha sicuramente un bel pò da pensare: perchè è evidente che la squadra sta arrivando alla fine scoppiata mentalmente e fisicamente e perchè solo come estrema ratio si cambia spartito tattico. E nel calcio, invece, cambiare (come nella vita) è linfa! Come dice il mio amico Stefano Rissetto è un campionato che somiglia a un pranzo cominciato dal dolce e proseguito al contrario: se la Sampdoria, rincorrendo, fosse arrivata dove si trova adesso saremmo qui a usare espressioni positive e invece è inevitabile e giusto ribadire che la Samp, quest’anno sta buttando via un’occasione importante. E spero se ne renda conto la società perchè comunque l’Europa rappresenta tanto per la storia di questo club, per i suoi tifosi e perchè, comunque, può essere un elemento anche economicamente significativo (Atalanta docet). Gli amici se ne vanno: Torreira (lode e gloria al padre radiocronista che lo vorrebbe ancora alla Samp ma mi sa che…) in partenza, Giampaolo in dubbio, Praet conteso (deve restare!) e poi chissà chi altri. E dei dirigenti? Osti, Pradè, Pecini. Il futuro è adesso, bisogna programmare dopo un campionato che, comunque, resta importante (altrimenti mi mandate, senza modificarle, le vostre timeline di Facebook in estate per chi è iscritto e mi fate vedere cosa dicevate.. :-) ). E alzare l’asticella, perchè la piazza (i 2000 di Reggio Emilia, per esempio) se lo merita. E lo meriterebbe anche quel bilancio che non può scendere in campo; ma se fai quei numeri vuol dire che puoi provare a investire per migliorare anche il risultato sul campo. Comunque, pur aggrappandoci alle ultime due partite, cominciamo a capire il futuro della Sampdoria. Per quanto ci riguarda Gradinata Sud, e gli altri spazi che Primocanale dedica ai colori blucerchiati, sono a disposizione della società, dei dirigenti, del tecnico per fare il punto della situazione e comunicare con i tifosi che meritano di conoscerne il pensiero su una stagione comunque, lo ripeto, importante ma che finisce per lasciare l’amaro in bocca. Un’opportunità che spero venga colta perchè gli elogi sono importanti ma anche le critiche, se fatte con raziocinio e magari anche con il cuore, diventano utili.

320 Commenti

  1. Remo Quezzi scrive:

    Solita sinfonia del “maestro”,neanche mezzo tiro in porta..solita traferta disastrosa,solita Squadra esterna deconcentrata,non motivata,vergognosamente rilassata.Adesso mi raccomando mIster..gli dia 2/3 giorni di riposo e prepariamo il pallottoliere per il Napoli..sara’ l’ennesima umiliazione.Spero vivamente che il maestro vada a pontificare da altre parti..a Febbraio hanno spento la luce e non hanno piu’ giocato..vergognoso!

  2. Sirbiondo scrive:

    Veramente la rabbia è consistente, perché noi, checché ne dica il nostro allenatore, non abbiamo neanche provato ad andare in Europa. Oggi con una squadra modestissima abbiamo giocato come se fossimo senza obiettivi. È l’ennesima partita decisiva che non solo falliamo, ma non proviamo neppure a giocare. È questo che cagiona rabbia e frustrazione. Oltre al patetico contorno di frasi fatte: spero che negli spogliatoi siano volate sedie,altroché, ma sono certo che così sono tutti contenti: allenatore e società si possono crogiolare nella loro mediocrità e i giocatori si faranno le vacanze beati e tranquilli.

  3. Aston scrive:

    Partita incommentabile. Non voglio scrivere una parola su quello che pensò del nostro allenatore. Commento solo il dottor Risetto che sul finire della partita pare addebitare alle partenze eccellenti le prestazioni incommentabili.In particolare riferiva alla partenza di skriniar con la presenza del quale non avremmo a detta sua preso goal. Personalmente non sono avvilito da una sconfitta sono furioso per non avere creato nulla.

    • DANILO scrive:

      Rissetto deve fare sempre il giornalista alla Travaglio, ma spesso nel cercare di fare il diverso si rende improprio nel parlare di Samp.
      Condivido in pieno l’analisi di Andrea. Chiarezza subito su allenatore e staff dirigenziale. Giampaolo è il problema minore. Nel senso che, se non vuole rimanere forse è meglio per tutti.

      • andrea.lazzara scrive:

        Danilo, se un giornalista esprime il suo pensiero non è necessariamente uno che vuole andare per forza controcorrente. Più sopra ( o più sotto, non so come scorre il blog sullo schermo dei vostri pc), uno dice che mi esprimo in “politichese”. Il problema è che, soprattutto in una materia che coinvolge passioni come il calcio se si esprimono opinioni diverse si viene criticati. E invece sta proprio qui il bello del contradditorio. E devo dire che conoscendo e vedendo la sofferenza di Stefano per ogni partita, per ogni momento della vita sampdoriana..beh, tutto posso pensare tranne che voglia fare “il diverso”. Che poi a volte non mi trovi anche io d’accordo con lui è pacifico, ma lui non sarà d’accordo con me, io con Arnuzzo, Arnuzzo con Licalzi eccetera eccetera. Sulla chiarezza..beh, direi che sono stato…chiaro :-)

        • DANILO scrive:

          Ok anche il mio era un pensiero. Comunque credo che la situazione societaria a livello dirigenziale sia gia’ chiara , per questo sarebbe bello se riusciste ad invitare in studio Romei. Per quanto riguarda l’allenatore ho ancora dei dubbi….Se il Napoli chiama Giampaolo sarebbe utile fare un sondaggio per capire quale potrebbe essere un buon allenatore per la Samp.
          Io dico Prandelli se cerchiamo uno affermato
          Semplici o De zerbi se vogliamo …..rischiare

  4. Daniele da Rapallo scrive:

    Ottima analisi, Andrea vero tutto, ma…..
    non sono molto d’accordo sul dire che si sia migliorato il risultato dell’anno passato e vado a spiegarmi. Se ragioniamo in assoluto, a livello di punti si….ma di posizioni no ! La Samp è ottava per monte ingaggi e valore rosa, ora è nona l’anno scorso decima ? E’ molto facile, visto l’involuzione fisica eguagliare lo scorso campionato con gli ultimi 2 mesi disastrosi, e non mi leva dalla testa nessuno che la preparazione fisica sia calibrata in un certo modo pur con un tipo di gioco veramente dispendioso. Mi permetto di fare un piccolo bilancio vista l’improbabilità di vincere le prossime due e di vederle perdere ad Atalanta, Fiorentina e Milan.

    1) Perdere l’ottavo posto (che vorrebbe dire aver fatto bene il proprio) è assurdo per proventi tv e turni di coppa Italia, che spero quest’anno non snobbino.

    2) a me risulta Giampaolo al Napoli in virtù di un Mancini in nazionale altrimenti prima scelta dei partenopei; ma un ritorno di Sinisa il mercenario (dopo i suoi fallimenti) non mi sembra certo quel gran cavallo appunto di ritorno.
    Non ci strapperemo i capelli per la perdita di un allenatore che ha fatto benissimo, ma che per altri aspetti motivazionali mi è sembrato carente.

    3) decida la società se ha voglia di alzare l’asticella altrimenti ha poco da arrabbiarsi pure lei….e si tenga stretto Pecini.

    4) cambiare portiere no ? E’ inutile parare rigori o fare super parate per poi alternarle a papere decisive; a me non convince molto senza contare che ha difficoltà con i piedi.

  5. Alfio ronaglia scrive:

    Ma..avete senti i commenti del telecronista e della seconda voce (ambrosini) su sky?Erano esterefatti dal comportamento della Samp..dicevano non sembra una squadra che si sta giocando una occasione importante,tutti rilassati,sempre secondi sulla palla,neanche mezzo tiro nello specchio,una autentica presa per i fondelli per i 2.000 di reggio a cui il “maestro” il giorno prima aveva chiesta partecipazione in massa e bolgia per sostenere la lotta..ma quale lotta?Sembravano un branco di pensionati che camminavano ai giardinetti,tico,toc irritante e continui passaggi al portiere,ma..stiamo schezrando?abbiamo regalato punti a tutte le ultime 6 sqadre della graduatoria,una stagione rovinata completamente perche’ il campionato non finisce a Gennaio.basta sono troppo nervoso,demotivato e sinceramente profondamente deluso.

  6. marco scrive:

    La stagione è nel complesso positiva, ma la si può analizzare tra 15 gg a campionato concluso, va detto comunque che se fai 0 tiri in porta, di reali ambizioni ne hai tante come i tiri nello specchio, ZERO.

    Una partita nuovamente non giocate e sinceramente non si capisce perchè.

    Pazienza il Sassuolo diventa la bestia nera assoluta in serie A per diritto.

    Non concordo con chi compara le stagioni in base ai punti fatti, ogni stagione racconta uno scenario differente.

    Intanto quest’anno ci sono ben 7 squadre sotto soglia 35 punti e 10 squadre sotto 41 punti.

    Obbiettivamente avremmo dovuto/potuto fare peggio ? Visto che di squadre sotto ad oggi ne abbiamo 11?

    Io vedo che i gran meriti di questa stagione sono da attribuire a Quagliarella, infatti la sua flessione è coincisa con il tracollo nel girone di ritorno della SAMPDORIA.

    Poi se continuiamo con Giampaolo va benissimo, un allenatore che ti porta a centroclassifica ,senza aver mai sofferto realmente, merita stima e rispetto, ma non ha inciso piu di tanto, sia nel bene che nel male.

    Intanto la rifondazione cominci dalla porta, Viviano via , non se ne può più.

  7. alan scrive:

    Sei coraggioso a chiedere agli utenti ,specie alcuni ben definiti ,cosa scrivevano questa estate (come ogni estate del resto) sul conto del doria.
    Io in ogni caso formulerei la domanda così : ” come è possibile che gli stessi utenti che in estate parlavano di rosa MEDIOCRE, inferiore a quella del Benevento e ovviamente a quella dei bibini, di società di PEZZENTI , di allenatore inadeguato, di stagione di sicura sofferenza , di fatica ad arrivare a 40 punti,ora siano delusi perché il Doria non andrà in Europa? ”
    Ah bisognerebbe anche ricordare che sono gli stessi che non volevano andare in Europa per non fare figuracce..
    Leggere oggi che quelle stesse persone parlano di stagione FALLIMENTARE è incredibile.

  8. Luca scrive:

    Non m’interessa capire se ci sarà o meno un futuro migliore! Cosa si può pretendere da una società che non ha ancora messo sotto contratto colui che finanzia ( con le operazioni di scouting) tutta la “baracca” il sig Pecini o dirigenti capaci come Prade , che e’ già da die mesi che offre i suoi migliori giocatori o che “elemosina” aiuti dal Coni per investire soldi nostri per giunta ( Societari) non a Genova bensì a Roma per migliorare il Flaminio e acquisirlo!!!!! Basta che si compri la Roma ! L’unica cosa che mi preme e’ : come può un allenatore chiedere aiuto ai tifosi , chiedere un esodo di massa ( di questi tempi poi!) per la Domenica sera a 300 km di distanza e poi regalare una simile e deprimente esibizione ???? Fossi nei 1.500 trasferisti ……..la Samp e’ questa purtroppo ( e va’ già bene così!!!!!)

  9. Alup scrive:

    Ennesima partita non giocata, senza nerbo, grinta , agonismo e quella sana cattiveria che non guasta , Giampaolo continua ad insistere con Barreto ma non ha capito che e’finito visto che prima della fine lo sostituisce ,Ferrero deve smetterla di parlare di calciomercato
    Qui ci vuole mano ferma con i giocatori e sopratutto con Giampaolo se non vogliamo finire campionato così dopo tutto il bello fatto che non so se nel prossimo campionato riusciremo a fare a parte la campagna vendite che penso sarà cospicua

  10. Luigi scrive:

    Cosa c’è da commentare? Nulla un’ allenatore che viene giudicato un buon tecnico che perde 100 partite fuori casa e viene difeso da quasi tutti senza mai fare un tiro in porta in tutto il campionato fuori casa.E’da Sampdoria un’ambiente morbido essere sconfitti con un gol o sette gol è uguale basta guardare il sorriso di arnuzzo e compagnia. Il prossimo campionato distinti ancora più vuoti ma per certi sampdoriani finti va bene cosi ti sentirai rispondere pochi ma buoni. Da parte mia questi possono andare a quel paese.

    • marco scrive:

      Non t’offendere ma è svilente dare del non SAMPDORIANO a chi la pensa in modo differente.
      Ognuno esprima le proprie idee , opinioni e sensazioni senza dover dar del finto tifoso al prossimo.

    • Solosamp1946 scrive:

      Allora andrò a quel paese ma ti rispondo tranquillamente meglio pochi ma buoni. Di chi viene per il risultato ( che poi quest anno è più che buono , certo pure io speravo nell Europa ecc ecc ecc ma il risultato in se di questa stagione è buono) per chi allena o per il giocatore o per i dirigenti ne faccio volentieri a meno.

  11. Mauro scrive:

    Ovviamente condivido il tuo commento. Andassimo a giocare in trasferta al Grondona, perderemmo anche contro il Pontedecimo. Mi secca enormemente aver perso anche l’ottavo posto, piazzamento importantissimo per vari motivi. E domenica sera andrò allo stadio per vedere per l’ultima volta alcuni giocatori e per salutare gli amici di gradinata, compagni di una stagione partita senza promesse, diventata ambiziosa e finita malinconicamente. Commenteremo quanto successo e ognuno di noi farà le sue previsioni sul futuro. Tutte fantasticherie e una certezza : noi saremo ancora lì a gridare Forza Sampdoria

  12. Edoardo scrive:

    Ecco una di quelle partite che io non vorrei mai vedere, non mi interessa la classifica e neanche il discorso delle trasferte e/o infortuni, non abbiamo fatto 1 tiro in porta in tutta la partita contro una squadra che ci stava sotto di 17 punti e nei primi 35 minuti io ho contato oltre 100 retro-passaggi, non ho visto 1 dribbling o una giocata di fantasia nemmeno da parte di Quagliarella e alla fine Politano giustamente ci ha castigati, per me la stagione è nel complesso positiva ma non certo esaltante, il girone d’andata è stato buono, ma nel girone di ritorno abbiamo avuto una media quasi da retrocessione subendo oltretutto delle imbarcate clamorose, adesso son proprio curioso di leggere i commenti di Alan&C…

    • alan scrive:

      Ti posso dire quello che NON leggerai…Che le vittorie sono state solamente fortuna. Che con Ballardini il Genoa sarebbe arrivato sopra. Quello per fortuna lo scrivete solo tu e pochi altri. Muro del pianto a parte, si intende.

      • Edoardo scrive:

        Caro Alan, scrivi la tua opinione sulla partita di ieri e non fare sempre polemiche con quelli che la pensano diversamente da te, se tu sei contento della “Giampdoria” buon per te, ma a me e a tanti altri non piace proprio per nulla e credimi non siamo in pochi a pensarla così, fattene una ragione…

        • alan scrive:

          Che a te la Samp non piacesse era chiaro dai tuoi post. Solo fortuna, la rovesciata di lapadula, sei mesi pessimi (praticamente l’intero campionato), girone di ritorno indecoroso, nientemeno…. Giampaolo o chiunque altro sarebbe lo stesso (anzi, per uno faresti un’eccezione ).

      • fabio scrive:

        Ma scusami, cosa c’entra Ballardini ?

        • alan scrive:

          Ah boh, chiedigli a lui, scrive sempre che preferirebbe lui sulla nostra panchina, persino Tirotta sa che ci sono fans del balla che lo vorrebbero sulla nostra panchina, ci ha pure scritto un articolo, evidentemente legge i post di Edoardo.

      • Disraeli scrive:

        Te pareva che non ti dava del bibino lo stalker.

  13. Aston scrive:

    Aggiungo: i punti sono più di quelli dello scorso anno solo per effetto della buona sorte in virtù della quale abbiamo sei / sette punti in più di quelli che meritati sul campo.

  14. Disraeli scrive:

    Una tristezza unica…questa è la Samp da trasferta del professore.
    Vada a Napoli e si porti i suoi fans!!!

    • Michele G. scrive:

      D’accordissimo! E’ inutile chiamare a raccolta i tifosi per andare a Reggio e poi offrirgli il solito demoralizzante spettacolo da trasferta. Io penso che non dipenda solo dai giocatori, ma anche e, forse, soprattutto da Giampaolo. Sinceramente, se dovesse andare a Napoli, non mi straccerei sicuramente le vesti.

  15. Sand66 scrive:

    Ennesima Samp da trasferta, che fuori casa ha un ruolino da retrocessione sparata e in casa da prima in classifica. Sono quattro giornate che dico che la squadra non ha più energie e oggi si è vista tutta la desolante verità: Siamo ufficialmente cotti.
    Ritengo GP un buon tecnico ma non adatto alla nostra dimensione, il suo gioco richiede troppe risorse fisiche per giocatori di medio livello (alcuni neanche di livello), meglio un gioco più semplice e redditizio senza fare voli pindarici che poi portano a cadute rovinose. Sul fatto che siamo migliorati non sono tanto d’accordo in quanto l’anno passato siamo finiti decimi e quest’anno noni, praticamente in linea, è vero che abbiamo fatto più punti ma Quaglia ha segnato 19 gol e per lui sono una rarità (utopia pensare che ogni anno segni 15 gol).
    Mi sembra che GP abbia ottenuto il massimo con il materiale umano a disposizione in rapporto alla sua idea di calcio, andrebbe data una scossa a tutto l’ambiente cambiando, per il prossimo anno, la guida tecnica, magari qualcuno che sappia infondere un po di personalità e grinta (in ogni partita).
    Programmazione pari a zero, giocatori in partenza e settore tecnico con contratti in scadenza (Osti, Prade e Pecini) mi sa che si naviga a vista, mi tasto gli zebedei.
    Forza Doria sempre e comunque.

  16. SANDOIA scrive:

    Tutto in linea con svolgimento della stagione .
    La vittoria convincente col Cagliari tradizionalmente ostico e la contemporanea brutta sconfitta del Sassuolo piuttosto frequente sia prima che dopo Iachini a Krotone lasciava presagire una gara diversa.
    Oltre alla delusione anche un bel rammarico ,ma le ormai consuete palate di fango di molti pseudo tifosi oppure le continue frecciatine di chi gestisce la baracca verso Giampaolo come fosse l’unico responsabile quando si perde mi fanno rammaricare ancora di più.
    Prima di sprofondare nel baratro provate a pensare per esempio all’Udinese una squadra simile alla Samp sia come bilancio che come filosofia :cerca di valorizzare i giovani quasi esclusivamante stranieri vende i migliori ne compra altri MA con una esperienza e proffessionalità decisamente superiore rispetto a Ferrero e C. e così via in loop finchè qualcosa va storto …SONO a 20 punti in meno e rishiano la B !.
    Se ricordo male correggetemi lo scorso anno ultime 8 : 4 punti 0 vittorie ,con il duro Mikailovich sempre ultime 8 :5 punti 0 vittorie un piccolo miglioramento se vogliamo ci è stato .
    Basterebbe ancora una vittoria per dare lustro al Campionato o parlomeno non fare ulteriori brutte figure per non finirlo come gli ultimi anni.

  17. Simopasto scrive:

    Caro Andrea, concordo in tutto e per tutto: ho sempre detto (e lo ribadisco) che non siamo assolutamente da Europa. Il nostro scudetto è la salvezza e, pur sapendo di essere impopolare, questa è l’amara realtà. Certo, dopo essere stati sesti fino a febbraio, è inevitabile essere amareggiati, ma i limiti caratteriali erano già una costante nella Sampdoro, figuriamoci ora!!!! Il nostro campionato è una gara da provinciali contro quegli altri disgraziati dei cugini: persino i bergamaschi sono più competitivi e determinati nel piazzamento in Europa. Siamo ormai confinati rispetto al calcio che conta: sono amareggiato, ma non me la prendo! Mi accontento almeno della serie A. È un discorso da DEPRIVATO, che però è in linea con quello che ci offre questa società. Spero solo con tutto il cuore che rimanga Pecini

  18. Kreek scrive:

    Intanto il campionato non è finito:mi aspetto punti sia col Napoli che a Ferrara.

    A Reggio Emilia abbiamo fatto malissimo.

    Se si va a giocare una partita del genere non si può non scendere in campo.

    Soprattutto se si fanno appelli, proclami ecc. ecc.

    La gestione della partita è stata pessima da parte dell’allenatore e della squadra.

    Finita la stagione faremo i bilanci: ora cerchiamo di fare più punti possibile!

    Comunque…forza Doria!!!

  19. petrino scrive:

    Il campionato nostro e’ finito la domenica in cui e’ stato battuto l’ udinese.
    Per l’ ambiente societario e’ stato raggiunto quanto prefissato.
    Da quel momento in poi solo imbarcate e figuracce.
    Comunque da fine marzo la squadra e’ rimasta senza benzina, andando avanti solo per energia nervosa.
    Oggi ambrosini diceva che non ci sono piu’ mentalmente.
    Poi vedi atalanta e fiorentina e non ti capaciti perché vadano a mille
    Rimango dell’ opinione che alla societa’ non importi per nulla il piazzamento e pertanto i calciatori non faticano piu’ di tanto, avendo raggiunto piu’ di quanto previsto all’ inizio. in classifica. Una volta salvi e avendo previsto tot plusvalenze propagandate, del resto non frega nulla.
    Fanno la commedia, ma gli va bene cosi.

    Non dovrebbe sfuggirci il nono posto, considerando le sconfitte con napoli e spal per opposti motivi e non e’ detto che il toro le vinca entrambe.
    Ci saranno quelli che diranno che il bilancio e’ in attivo di 9 milioni.
    Quello dell’atalanta e’ in attivo di 27 mln. e’ arrivata in semifinale di C.I, ha fatto ottima figura in E.L. e ha 58 punti.
    Oggi a reggio hanno fatto una partita insulsa, il festival dell’ anticalcio
    Al prossimo anno e vedremo

  20. NYC scrive:

    Solita Samp con il … mollo in trasferta, purtroppo non sono bastati i tifosi loro si sono da champions league tutte le altre componenti : società , allenatore e giocatori sono da tirare a campare meglio possibile ( per loro ovviamente).

  21. trevor scrive:

    La samp di stasera è stata lo specchio delle ambizioni della società…una presenza in europa comporta tanti vantaggi economici e d’immagine ma devi rinforzare la squadra, quindi addio plusvalenze (e un cane che si morde la coda). Sconfitta quantomeno ‘strana’, persino a Roma e Torino qualche cosa si era creato, qui proprio si tornava indietro. Non solo non si è tirato in porta, ma non c’è stato neanche un passaggio azzeccato, una verticalizzazione fatta dando un po di forza al pallone (maniman gli arriva la palla davvero). Che dire: ci siamo scampati un bel 0-4 casalingo alla prima in europa (con questo mister poi). Ora sotto con le plusvalenze, e che sia un altra bella estate piena di cessioni. Una riflessione per gli addetti… Ma se l’entella retrocede (ci auguriamo di no) è possibile che il signor Gozzi faccia un pensierino alla samp come socio?

  22. Mr T scrive:

    Altra pessima figura in trasferta

    L’ennesima

    Zero tiri in porta, zero movimento senza palla

    Quagliarella non stava in piedi

    Sempre lo stesso sterile e noioso possesso

    Sono stufo di assistere a queste prestazioni senza attributi e senza tentativi dalla panchina di cambiare qualcosa

    Per me il tempo di Giampaolo alla Samp è finito

  23. Maurizio Arcini scrive:

    Sampdoria sopratutto, sosteniamola.A quel paese i disfattisti, ormai tutti abbiamo visto i difetti di questa squadra,temo sia inutile ripetersi. L’importante è non abbandonarla

    • aston scrive:

      Abbandonarla non se neparla neppure a prescindere dai protagonisti a qualsiasi livello.
      Si discute se la conduzione tecnica sia stata soddisfacente.

      A mio modo di vedere no.
      Certo se utilizzo come solo parametro per la valutazione i punti in classifica allora la risposta è che abbiamo fatto un buon campionato.
      Però l’utilizzo di questo paramentro non può esaurire l’analisi.
      Devo anche verificare come ho fatto i punti , il trend delle prestazioni, la capacità di adattamento alle diverse situazioni ( fisiche, psicologiche, e di atteggiamento di gioco delle squadre avversarie ). L’esame di questi altri paramentri evidenzia una guida tecnica incace di essere elastica ed autorevole e che in diverse circostanze ha ottenuto risultati oltre i propri reali meriti. A me non ha per niente convinto e credo sia meglio cambiarla. Altri la pensano diversamente.

      • Lorenzo scrive:

        Quoto tutto tutto tutto.
        Null’altro da aggiungere…penso ciò da marzo….
        Catastrofe sarebbe Giampaolo ancora mister e Pecini e Pradè in altri lidi.
        Alè la Samp!
        Lorenzo

  24. Caste scrive:

    Peccato… Non tanto per l’Europa, entrarci da settimi e’ molto pericoloso e lo sappiamo bene, ma per come finiamo questa stagione Comunque positiva non dimentichiamocelo. Non c’è’ dubbio che Giampaolo ha dei limiti ma anche dei grandi meriti. Ha fatto 2 campionati facendo vedere del buon calcio e valorizzando tantissimi ragazzi. Non possiamo buttare tutto nel cesso. Vittorie e gioie importanti che ci hanno illuso. Se fosse per me ci punterei ancora certo che anche lui sta facendo autocritica.

    • robmerl scrive:

      sì però non ne posso più di sentirlo dire che “è un problema mentale”. Ci sono problemi evidenti anche fisici e tattici, ma lui non li vede!

  25. Marco62 scrive:

    Le frasi siamo lì ma non ci hanno invitato stanno a significare che se il tecnico e il primo a non crederci la squadra lo segue, secondo frasi del tipo Giampaolo al Napoli se li porti via tutti basta pagare non fanno bene ai tifosi ,alzare l’asticella è un obbligo che voi giornalisti dovete chiedere alla società , la Samp deve lottare ogni anno X l’Europa non ci sono alternative, e sopratutto chiarezza sui dirigenti tutti in bilico, se vanno via chi fa mercato ? cosa si programma ,le squadre si fanno adesso, comunque il ciclo Giampaolo X me è finito un bravo allenatore ma non bravissimo mi permetto di suggerire il prossimo Pippo Inzaghi preparato si è rimesso in gioco in serie C dopo il Milan ed ora in B sta facendo benissimo, non facciamocelo scappare

    • caste scrive:

      io punterei su De Zerbi e’ giovane, motivato, preparato e ambizioso deve solo trovare il suo ambiente

      • Marco scrive:

        Vuoi fare la fine di palermo e benevento dunque

        • Caste scrive:

          In entrambi i casi e’ subentrato in squadre disastrate. Il bn quest’anno nel girone di ritorno ha fatto prestazioni super. Secondo me fa giocare bene le sue squadre.

          • marco scrive:

            14 punti in 17 partite sono un girone con prestazioni super???????

            42 gol subiti la peggior difesa nel girone di ritorno , per capire quanto super sia stato la seconda peggir difesa ne ha subiti 36 , ben 6 in meno.

      • Sand66 scrive:

        Concordo, a me piace tantissimo il suo gioco, lo vorrei vedere con squadre più competitive.

  26. Fra Zena scrive:

    perfetto il tuo commento, Andrea. La prestazione di ieri è stata indisponente, per essere gentili. Siccome citi il Doria di Mihaijlovic 2014/2015, lasciami dire che io lo preferivo molto a quello di quest’anno: poco spettacolare, ma fisico, tignoso, battagliero, soprattutto fino a Gennaio. C’erano giocatori come Duncan (visto ieri?) che oggi ci servirebbero come il pane. Poi ci si mise in mezzo la società e sappiamo come andò a finire. La Sampdoria di quest’anno a tratti ci ha fatto divertire, ma troppo spesso è stata irritante, e questo non va bene. Nessuno qui chiede l’Europa a tutti i costi, sappiamo bene come siamo messi per diritti tv, bacino d’utenza, ingaggi, etc., ma la faccia non bisogna perderla. Non si possono convocare i tifosi in trasferta con propositi battaglieri e poi offrire lo spettacolo visto ieri. Questa è mancanza di rispetto e scarsa serietà; uso questo aggettivo perchè Giampaolo passa per essere una persona “seria” e dietro questo aggettivo gli si perdona un po’ tutto. Io, lo dico chiaramente, spero che non venga riconfermato. Perchè a livello di classifica ha fatto il suo arrivando tra l’ottavo e il decimo posto, nulla di più ; perchè il suo gioco troppo spesso è noioso e avvitato su sè stesso; perchè, se molti elementi sono scoppiati a fine stagione, è anche perchè lui ha centellinato l’utilizzo di molti nuovi acquisti che invece potevano venire utili (Capezzi e Verre, ad esempio); perchè ci ha messo 8 mesi a capire che Andersen è più forte di Ferrari. Ovviamente ce n’è anche per i giocatori: Kownacki, ad esempio, ieri aveva una grandissima occasione per mettersi in mostra, ma è stato mollo come tutti gli altri. Per non parlare di Viviano, sulla cui stagione stendiamo un velo pietoso. Domenica arriva il Napoli e temo di sapere già come andrà a finire

  27. Faso scrive:

    Game over

  28. Massimo Pittaluga scrive:

    Andrea sono d’accordo con te. La squadra nel complesso ha fatto un buon campionato e concordo che non sia meglio dello scorso anno anzi a mio avviso è più debole come rosa. sul monte ingaggi ripeto che non è del tutto veritiero perchè ci sono ingaggi come quello di alvarez che ti alzano di parecchio ma che fa parte di qualche trattativa con la ns beneamata Inter. oltre al monte ingaggi conterebbe allora il fatturato e l’utile e allora vediamo che da questo punto di vista è stato fatto un buon lavoro. A mio avviso la squadra ha dato quasi fondo alle sue possibilità perchè a fronte di una squadra titolare valida se a questa levi alcuni titolari il livello si abbassa e di molto. Strinic che sembrava un valore aggiunto e lo era a metà stagione è sparito e quando riproposto non ha reso. ferrari in difesa è stata una toppa (discreto giocatore ma anni luce da skrinar) mi piace di più andresen malgrado la giovane età. a sinistra alla fine ci ritroviamo sala e lo ribadisco in porta un portiere che da due anni ci costa diverse partite. para bene i rigori ma non esce mai e prende parecchi gol evitabili (anche qui ingaggio pesante). nell’economia della squadra Puggioni a mio avviso dava gli stessi risultati a 1/4 dei costi ( proprio per ribadire che il monte ingaggi a volte è relativo). quindi nel complesso a mio avviso abbiamo fatto una buona stagione, mai in affanno mai a rischio (anche se essere a rischio con benevento spal crotone etc era dura) però siamo stati sempre dalla parte sinsitra e visto che la società aveva ceduto gran parte dei gioielli eccetto Torreira e Praet non considererei la stagione negativa. Abbiamo avuto la sorte di beccare la miglior stagione realizzativa di Quagliarella che ha levato tante castagne dal fuoco ma abbiamo visto anche belle partite. Alzare l’asticella vorrebbe dire Andrea non solo investire qualcosa in più dalle plusvalenze ma soprattutto avere un presidente che a Gennaio mette all’asta i giocatori migliori il giorno dopo la chiusura del mercato, un presidente che almeno prova a spingere per un risultato sportivo. Ferrero il risultato sportivo lo vuole così fuori dai guai (credo si spaventò parecchio due anni fa). l’Atalanta che secondo me non ha tanta qualità tecnica in più, ma fisica si, ha soprattutto tanta carica. Gasperini va dove può fare bene e portare a casa qualcosa perchè vuole vincere. Gianpaolo ha tanti pregi ma lo vedo meno portato a spremere la squadra sotto il profilo mentale e sicuramente carica meno. Vediamo cosa succederà quest’estate. a me ferrero non ha mai dato e non da nessuna fiducia sotto il profilo sportivo quindi durante la sua gestione se le cose continuano con una squadra di questo livello a me andrà già bene. più che allenatori e dirigenti la mia speranza è di vedere prima o poi una proprietà diversa. ma ferrero sino a che ci sarà questa bolla di prezzi nel calcio avrà tutto l’interesse a rimanere e come dargli torto. quando gli capita più.

  29. Maraschi scrive:

    Caro Andrea, anch’io mi arrabbiavo come te quando le testate nazionali non consideravano la Samp nella lotta per l’E.L. ma bisogna ammettere che avevano ragione.
    Un’altra cosa, a me il discorso dei punti frega relativamente, m’interessa il piazzamento e un nono posto non mi sembra un granché.

  30. Cicciosestri scrive:

    Cerco di fare un’analisi dell’annata il più razionale possibile, e la faccio senza leggere altri commenti che mi farebbero “inc … arrabbiare” più con i miei compagni di tifo che con la società. Analizzo ora perché le ultime due giornate servono solo a vendere cara la pelle ed a fare risultati discreti senza “svaccare” (per inciso mi accontenterei di 2 pareggi visto che ormai la stagione finirà per noi al 9° posto).
    Come detto da Andrea per me la stagione è da identificare come positiva anche se, ovviamente, i rimpianti ci sono. Per me da inquadrare in un percorso di crescita che speravamo di velocizzare ma che comunque è visibile.
    La società ed il mister devono far tesoro di questa annata per fare i dovuti correttivi e devono proseguire insieme, non siamo ancora pronti per l’Europa e questo è ampiamente dimostrato dai risultati fuori casa, però con un ulteriore annata di lavoro insieme si può ancora migliorare e penso che ciò faccia bene anche alla carriera di un mister che io stimo molto ma che con noi può proseguire il suo percorso di crescita. Quindi cosa serve? Di seguito scrivo quello che vorrei io:
    La società si deve limitare a 2 massimo 3 cessioni tra le quali purtroppo ci sarà Torreira, visto che il percorso virtuoso a livello economico è ormai consolidato serve intervenire per completare la rosa e, se possibile, nonostante le cessioni, migliorarla, come già avvenuto la scorsa estate. I ruoli sui quali intervenire sono:
    il portiere, finché ho potuto ho difeso Viviano, ma considerando i valori degli altri portieri lui a noi è costato troppi punti, per rimanere solo alle ultime partite, pur giocando male e non facendo niente di che, con Chievo e Sassuolo, senza i suoi errori macroscopici, avremmo fatto 2 punti;
    i terzini, confermare Bereszinsky e Murru ed acquistare altri due terzini che si giochino il posto con loro per tenerli svegli e per sostituirli in caso di infortuni o scadimenti di forma (cedere Sala, Regini e purtroppo anche Strinic);
    I difensori centrali, Andersen titolare con Silvestre riserva affidabile, Ferrari riscattato solo ad un prezzo non superiore a 5 milioni se no andalè, Simic da valutare e acquisto di un eventuale centrale di piede sinistro;
    il centrocampo, con la sicura cessione di Torreira, occorre trovare 2 interpreti all’altezza del compito che si possano intercambiare, abbiamo visto come in questo periodo di naturale scadimento di forma di Torreira il mister non si fidasse di un Capezzi che deve quindi essere ceduto; mentre per quanto riguarda le mezzali confermerei Linetty con Barreto sua riserva e, se sarà ceduto Praet, prenderei Grassi, mentre Verre come alternativa può andare bene;
    l’attacco, cessione di Ricky Alvarez e di uno tra Ramirez e Caprari, acquisto di 2 attaccanti che ti permettano di poter cambiare modulo e di poter giocare, oltre che col 4-3-1-2, anche con 3 attaccanti oppure un attaccante e due rifinitori, oppure con un 4-4-2.
    E a questo punto subentra una considerazione su mister Giampaolo:
    Spero che abbia imparato anche lui da quest’annata, deve riuscire ad essere più pragmatico, lavorare sula maturità fuori casa, imparare a limitare i danni quando non è giornata, lavorare già in ritiro su schemi di attacco e difensivi alternativi facendosi acquistare giusti interpreti.
    Mi piacerebbe saper un po’ di pareri su quanto ho scritto.
    IO STO CON GIAMPAOLO! IO STO CON FERRERO!
    P.S.: Secondo me la questione societaria e dirigenziale per Romei e Ferrero è già chiara e non si faranno trovare impreparati.

    • robmerl scrive:

      ciccio apprezzo il tuo ottimismo, ma come puoi aspettarti che giampaolo predisponga degli schemi alternativi? La rigidità tattica è il suo più grande limite

      • Solosamp1946 scrive:

        Secondo me con la rosa che ha non può stravolgere più di tanto gli schemi.forse l unica cosa che poteva fare era utilizzare anche il 3-5-2 ma gli interpreti sono sempre quelli…non hai quel paio di giocatori che ti possono dare la possibilità di cambiare modulo

        • Cicciosestri scrive:

          Infatti una delle mie richieste per il prossimo anno si riferisce proprio a quel paio di giocatori

      • Cicciosestri scrive:

        Robmerl se leggi la storia di allenatore di Giampaolo ti accorgerai che non è vero, quella di questi 2 anni era dovuta alla mancanza di uomini che gli consentissero cambi tattici, che, se confermato, faranno parte del prossimo processo di crescita.

        • robmerl scrive:

          OK ciccio, ma l’allenatore deve pretendere quelle 2 o 3 pedine che gli permettono di attuare il suo gioco.
          L’unica alternativa che ho visto mettere in campo al buon giampa era … alvarez.

    • maurosampbolzano scrive:

      ciao Cicciosestri,ho letto attentamente il tuo scritto,non sapevo se risponderti ,in quanto se inizi dicendo che non leggi altri commenti dei tuoi “compagni di tifo”in quanto ti farebbero incazzare e poi chiedi un po’ di pareri su quanto hai scritto, mi viene da pensare che vuoi risposte consone al tuo pensiero, ma vedi la mia non lo è,a mio vedere la stagione è positiva solamente perché ci siamo salvati in anticipo.da quel momento c’è stato un calo psicofisico enorme.le colpe io le lascio tutte al mister che non è un motivatore, non riesce ad avere un altro modulo di gioco se non il suo, che per farlo devi avere campioni di razza (linea difensiva altissima e marcatura a zona in area, con un fraseggio ostentato a centrocampo e cercare di sfondare solo al centro senza usare le fasce) che corrano come maratoneti.se io non ho questi giocatori allora magari in trasferta uso altri moduli, vedi difesa organizzata e ripartenze veloci, ma lui no, lui insiste,quindi io non sto con Giampaolo.non sto neppure con ferrero, oddio dobbiamo tenercelo,ma non puoi dire da gennaio questo viene un quaratino,questo lo vuole quello e via così, ma che motivazioni ha la squadra che sanno i più che sono di passaggio.per i dirigenti beato te che sei convinto che è tutto chiaro,la prossima stagione si prepara ora e io di firme non ne ho viste e quella di Pecini è importante.sai tifo Doria da tanti anni e allora credo che moderatamente posso dire anche la mia,ti saluto con una frase che V. Caminiti aveva scritto sul tuttosport nel 1991 dopo la trasferta di coppa campioni da Sofia” GRAZIE SAMPDORIA LO DICIAMO SENZA ENFASI E SENZA RETORICA E NON PER AGGIUNGERCI AL CORO DELLO STADIO,MA DI QUESTA SQUADRA SI PUO’ ANDARE DAVVERO ORGOGLIOSI”.

      • Cicciosestri scrive:

        Io ho scritto quello che penso, ai posteri l’ardua sentenza, posso solo dire che negli ultimi due anni ci avevo azzeccato, penso di poterci azzeccare anche il prossimo…
        Soprattutto mi fido di Romei e Ferrero che fino ad oggi hanno lavorato molto bene coniugando i miglioramenti economici con quelli sportivi.
        A proposito di dirigenza, io non mi fossilizzerei troppo su quelli che ci sono, sono molto soddisfatto di come stanno lavorando Osti Pecini e Pradè ma non mi pare che l’Atalanta, per fare un esempio, stia lavorando male, sempre con la nostra filosofia del player trading, eppure hanno altri dirigenti.
        Io resto comunque molto fiducioso e soddisfatto di quello che è stato fatto da Giampaolo Romei e Ferrero negli ultimi 2 anni.
        Aggiungerei anche un’altra cosa a proposito della mancanza di motivazioni che sarebbe dovuta alla prossima cessione di alcuni giocatori, e porto sempre l’esempio dell’Atalanta che ha 2 giocatori già ceduti e altri 2 o 3 in rampa di lancio ma le motivazioni le trova lo stesso. Io per questa mancanza di motivazioni la colpa la do ai giocatori, posso forse responsabilizzare lo staff tecnico di un calo di forma. I limiti in trasferta li abbiamo già avuti all’andata senza che nessuno parlasse ne di obbiettivi ne di cessioni, la realtà per me è che ci mancano un paio di leader che si trascinino gli altri.
        Il girone di ritorno inferiore a quello di andata lo abbiamo sempre avuto, vedi Samp di Eriksson, di Novellino (14 sconfitte consecutive),di Mihailovic, Montella etc. Quel Genoano di Brera diceva colpa della Macaia, e le rare volte in cui non li abbiamo avuti siamo arrivati primi e quarti con Delneri.

    • andrea_samp scrive:

      ciccio …ma devi proprio metterlo e gridarlo ( col maiuscolo) io sto con ferrero ?? ..ma mi spieghi questo personaggio cosa ti sta dando di soddisfazioni sportive ..oltre alle cadute di sitle e immagine ?? cosa ha di speciale ? io veramente nn mi riconsco più ormai in certe frange della nostra tifoseria …mi sembra che stia svaccando qualcuno …sarà x questo che amano ferrero ?? boh !? ma mi tasto x vedere se ci sono …amico mio se ami ferrero hai dei seri problemi scusa eh ??
      io nn mi riconosco più in questa proprietà e anche in parte di tifoseria intesa nel senso della vera sampdorianità , mi spiego nn è la Samp società e tifoseria che ho abbracciato e imparato ad amare da 50 anni ..questa degli ultimi 4-5 anni ..già nel finale anti garrone e ora poi ….lasciamo perdere!
      vedo troppo “bibinismo ” che ha infettato molti di noi alla stregua del ” sempre e comunque per la maglia ecc.. ecc. senza più avere senso critico e il giusto peso dato al calcio che aveva contraddistinto i sampdoriani dagli ” altri” esaltati fino alla follia ..dell’altra sponda del bisagno ..
      nn è più la mia Samp che era dal 46 fino a 3 anni fa ..col cambio di proprietà e di immagine ..mi spiace x qualcuno che ci rimarrà male ma la vera Samp e soprattutto la sampdorianità o stile Samp come volete … è tutt’altra cosa !!! e nn parlo solo dell ‘era Mantovani il grande …ma parlo proprio dagli albori del ’46..
      saro vecchio , nostalgico ,nn so ma i valori e l’orgoglio e dignità sportiva nn abitano più o quasi qui …anchio come Maasimo Pittaluga sogno il momento di un cambio proprietà ovvero personaggi , meno mercanti, e piu dignitosi e “sportivi” nel senso di ambizioni ..fosse anche la Samp in A B C ..odove cavolo volete ma altre persone che non quel “burino” ..! averla regalata a lui quella si è la grande colpa dei Garrone !! altre che parlare sempre dei Barillà ecc.. avevano anche preso i Cassano Pazzini Mustafi ecc… no ? e la finale di Coppa Italia e il 4 posto ?? ..con Frrero nn ne ho visti e chissà mai se li vedremo ..cessioni eccellenti e plusvalenze quelle si …ma in campo nn ci vanno i soldi purtroppo .. quindi caro Cicciosestri ..conntinua a bearti del tuo guitto cialtronesco romano ..beato te chi si accontenta gode ..io nn godo ma perchè x la mia Samp auspico di meglio scusa eh senza rancore a te e tutti i ferreriani ..
      FORZA SAMPDORIA …AMALA !!!

      • maurosampbolzano scrive:

        ciao Andrea un vero abbraccio sportivo da Bolzano

        • Cicciosestri scrive:

          OK Andrea, rispetto il tuo pensiero, ma se tu scrivi che io ho dei problemi perché mi va bene Ferrero, non rispetti il mio.
          Io giudico come sta lavorando la società e la giudico positivamente, per quanto riguarda le eventuali pagliacciate non mi interessano e non mie ne frega niente se qualcuno fuori o dentro Genova le critica, Ferrero non è ne mio amico ne mio parente, ho 50 anni e ho finito di sognare, sono una persona pragmatica e giudico positivamente il presidente più povero della serie A che sta facendo buoni risultati economici e sportivi, anzi ottimi se raffrontati con. E Garrone che li faceva peggiori nonostante invece fosse uno dei più ricchi della serie A.

          • andrea_samp scrive:

            …ok potrei anche essere d’accordo su quasi tutto .. quasi nel senso che risultati sportivi …mi sembra che nn se ne vedano di eclatanti .. o quanto meno è deprimente vedere che non si aspira nemmeno a tentare di ottenerli ..ma solo piattume e mera sopravvivenza per mercanteggiare ..e basta .
            ecco questa ultima cosa è quella che ti fa dire che il romano fa bene dal punto di vista economico …ma mi fa imbestialire il fatto che si è perso di vista il lato sportivo che è quello che dovrbbe animare una società sportiva e di calcio nel particolare ..e che è la linfa per creare entusiasmo nell’ambiente tutto tifosi giocatori ecc…
            per cui io giudico negativamente il personaggio e la conduzione e deriva societaria …
            ciao e stammi bene .. FORZA SAMPDORIA SEMPRE !!

  31. Lapo scrive:

    Purtroppo non credo che il mister se ne andrà facilmente: temo ce lo ritroveremo anche l’anno prossimo con lo stesso caos societario che ci portiamo dietro da un po’. Figure che non si capisce cosa facciano (ma che per quell che fanno guadagnano bene), giocatori che sembrano 11 scappati che, solo casualmente, indossano la stessa maglia da trasferta, voglia e grinta lasciate sul pullman, dichiarazioni post-partita da rabbrividire (dalle quali si intruisce che grossa responsabilità ce l’ha il manico, con quella faccia da attacco di colite perenne).
    E mica sono così scemi a Napoli… un conto sono le dichiarazioni, un conto le rese dei conti. Per adesso I progetti a breve scadenza sono quelli di rimettere in sesto il Flaminio, onore e gloria della Roma postbellica… Mica poco eh?!

  32. Tommy scrive:

    Siamo ai saluti finali, almeno per quel che mi riguarda. Complimenti ad Andrea che ha gestito con zelo e passione questo forum. Da quando lo leggo è stato l’anno migliore.
    Saluti anche a tutti i sampdoriani. Se sanno dosare le critiche sono miei amici.
    Oggettivamente i dati in trasferta sono imbarazzanti. Il gioco anche. Soggettivamente, ovvero a parer mio, quest’ultima partita dimostra che in Europa non ci volevano andare di proposito. Anche il gol subito da Viviano sembrava….
    La cosa più importante è fare una critica, ma assaporando anche quello che si è ottenuto.
    Profitti e perdite, costi e ricavi, entrate e uscite. Facciamo due colonne e a mio avviso siamo in uno stato di complessiva positività e questo ce lo dobbiamo godere.
    Altrimenti si finisce per non avere una reazione congrua in caso di annate né troppo positive né infami. Voto finale alla stagione della SAMP: 6 e mezzo.
    P.S. Rimborsino la trasferta a quei tifosi straordinari, che sono stati beffati.
    Ancora CIAO a tutti!

    • Maurizio Arcini scrive:

      Non vogliamo essere rimborsati per me è un onore stare al suo fianco nella buona e nella cattiva sorte. Ma come state? La Samp si ama e si segue a prescindere

      • Tommy scrive:

        La mia era un’iperbole. Comunque complimenti per il tuo essere tifoso fino al midollo!

  33. Cicciosestri scrive:

    Ho dimenticato una considerazione sui tifosi, siamo diventati troppo pretenziosi e con la puzza sotto il naso, siamo stati in corsa per l’Europa fino a ieri ed essere come presenze inferiori agli inferiori tacchini mi infastidisce molto, in casa abbiamo sempre fatto bene e ci siamo divertiti con un gioco a tratti travolgente, quindi abboniamoci e cerchiamo di essere più presenti e lamentarci di meno!

    • Maurizio Arcini scrive:

      Bravissimo, mi fanno incazzare non poco quelli che parlano e non partecipano, ma spero che chi scrive sia abbonato, altrimenti lo invito a stare muto. Non esiste

      • Mauro scrive:

        Ah,non sapevo di essere in Corea del Nord…

        • Maurizio Arcini scrive:

          È la dura verità che forse ti fa rispondere così. Smascherato più che corea del nord è da gradinata nord

          • andrea.lazzara scrive:

            Ma basta Maurizio! Chi non vive la Sampdoria come te non è degno di essere sampdoriano? Basta, davvero. Ti chiedo di rispettare non la passione ma la vita (la vita!!!) delle altre persone!!!!

          • Mauro scrive:

            Andrea non ti curar di lor ma guarda e passa.

          • andrea_samp scrive:

            sig. Arcini te lo dice uno che da una vita segue e ama la Samp e nn usa termini come i tuoi nei confronti dei fratelli di tifo vergognati …!!! il tuo modo di fare ricorda molto quello dei bicolori dell’altra metà di genova … cosa che noi sampdoriani x ns fortuna non abbiamo mai avuto … nma ora i tempi si vede sono cambiati in peggio ovvio …e datti una calmata !
            ..giustamente
            saluti…

        • petrino scrive:

          anche KIm si sta ammorbidendo !!!!!!!!

      • Massimo Pittaluga scrive:

        abbonato sud da una vita ma il pensiero unico del tifoso come nella vita non è gradevole credimi. se ti obbligassero al contrario non ti farebbe piacere. mi sembra però ormai una tendenza che si allarga quella dell’intolleranza e lo vediamo tutti i giorni a partire dal patetico spettacolo della politica a cascata nella società anzi penso sia il contrario, quello che succede su è il distillato di quello che succede giù qui tra noi. brutta china

    • piero scrive:

      No guarda non è che siamo diventati snob e pretenziosi. E’ che da qualche anno il girone di ritorno è uno stillicidio di partite inguardabili e praticamente non giocate dai nostri. Possiamo perderle anche tutte. Possiamo anche retrocedere. Ma con la maglia sudata. E’ il disimpegno che si contesta, non l’europa league o meno. Questi (e negli anni scorsi chi li aveva preceduti) a febbraio, ottenuta la salvezza ocomunque una posizione dignitosa, basta. Smettono di giocare. Questo non è ammissibile. Solo questo. Il resto sono chiacchiere

  34. piero scrive:

    Posto che in campo ci vanno i giocatori, Giampaolo non riesce a motivarli. In trasferta è come se si manlevassero da soli da ogni responsabilità. Non so. Non so, anche se dispiace, forse sarà l’ora di cambiare timoniere. Storicamente la Samp ha ha fatto bene quando in panca c’era un sergente di ferro o un gran motivatore (Bersellini, Ulivieri, Boskov, Mazzarri, Novellino, Iachini e ci aggiungerei anche Miha). Ci vuole uno di questo calibro. Uno con le palle. Che abbia il coraggio di alzare la voce, sia negli spogliatoi che in società. Nomi non saprei quali fare. Miha ha esaurito il suo credito qui mi sa. E Iachini non credo se lo lascerebbe scappare il Sassuolo. Quindi boh… Comunque sempre e solo forza Samp. E vediamo domenica di finire in bellezza. Giochiamo in casa….

  35. MARCO scrive:

    IL PRIMO SEGNALE LO DAREI ALLA SOCIETA’, NON ANDREI AL CAMPO E GLI FAREI ABBASSARE GLI ABBONAMENTI, COSI’ GLI FAREI CAPIRE CHE I SOLDINI SI SPENDONO, E CHE I TIFOSI INVESTONO PER ABBONAMENTI E DIRITTI TV.

    • Maurizio Arcini scrive:

      Ieri nonostante gli appelli, solo 1600 biglietti venduti, neanche se l’avessero offerta la trasferta, ci sarebbero state più persone, la maggiorana dei tifosi ormai si è inborghesita ,e si è specializzata a criticare chiunque e comunque, senza mentalità. Che tristezza

      • Faso scrive:

        Scusa Maurizio, ma 30 euro di biglietto più costo del viaggio e varie ed eventuali non ti sono sembrati un furto?
        Di questi tempi tanti non possono permetterselo oltretutto per un obiettivo Europa al quale da tempo, nonostante appelli e dichiarazioni di facciata, non credeva (o forse voleva…) più nemmeno la squadra.

        • Solosamp1946 scrive:

          Sicuramente il prezzo non agevola…ma la media di 19mila spettatori e i 1500 di ieri la dicono lunga su quanto la tifoseria abbia fatto poco quest anno…io guardo bergamo città sicuramente più piccola di Genova…stadio sempre pieno bolgia in tutti i settori e anche ieri all olimpico erano in 700 ( che proporzionato a numero di tifosi e distanza è un numero importante)….marassi quest anno non l ho visto all altezza …ricordo anni in cui lo stadio era una bolgia dal post quarto posto ci siamo imborghesiti

    • Stefano 1970 scrive:

      Al momento è’ una questione prettamente economica. Sono più i soldi che una Società incassa dai diritti TV che quelli incassati dalla biglietteria stadio. A prescindere dal fatto che una divisione paritaria dei suddetti diritti TV sarebbe la base per un risanamento del calcio in Italia (…soluzione che chiaramente non piace a chi deiene i privilegi…) occorre che la Società crei valore aggiunto impegnandosi nella COppa Italia (…anche se gli incassi non fossero esorbitanti almeno alimenterebbero una mentalità orientata al risultato che sembra mancare…per non parlare del miraggio di cui i tifosi sono avidi…) e provi ad allestire una squadra com petitiva che possa fattivamente competere per la qualificazione (sistematica) alle Coppe europee. Il Napoli ha mostrato che con una rosa di 15 giocatori si può essere competitivi. La strada è quella. Eliminare la “paccottiglia” e spalmare i soldi risparmiati nell’ingaggio di giocatori di maggior spessore. Costruita una base solida poi vendere 1 o 2 giocatori all’anno può essere “sopportabile” dal punto di vista tecnico tattico. Ora invece la rosa è composta da giocatori di esperienza (ma non eterni e ogni anno che passa di norma le prestazioni vanno a scemare) come Silvestre e Quagliarella, altri giocatori di “impegno” come Barreto (…ma la differenza tecnico-atletica con ad esempio Duncan penso sia chiara…) ed altri ancora che risutano essere punti deboli (non li menziono…si sanno…come lo sanno gli avversari che impostano giustamente le partite su quei miss matches)

      Se e sottolineo se la proprietà non si è ancora mossa per definire organigramma societario delle prossime stagioni ….beh….più che di strategia della tensione la potremmo chiamare festival dell’improvvisazione e purtroppo… l’improvvisazione è fine a se stessa nei ragionamenti a medio lungo termine

      • Maurizio Arcini scrive:

        Se permetti sono scusanti belle e buone. In altri paesi Inghilterra Spagna Germania i biglietti costano il triplo. Mi dispiace dirlo ho fatto fatica a trovare due persone che venissero con me, un mio amico grande doriano che la segue ovunque addirittura è venuto da solo trascinandosi il figlio piccolo. Eravamo famosi per le trasferte numerose. Ormai siamo sempre gli stessi e ci diciamo sempre le stesse cose pensando ai bei tempi passati e non parlo dell’era mantovani parlo di prima, non si vedeva l’ora di andare in trasferta.dopo la serie b per Roma gli ultras avevano fatto 10 pullman solo loro, ieri sono venuti un pullman e due pulmini dopo i tanti appelli. Assurdo sono incazzato nero con i nostri tifosi più che con la squadra, poiché a me sinceramente la categoria non cambia la mia fede. Sono sempre felice quando spendo dei soldi per stare accanto a chi voglio bene, non ha prezzo, ho tanti amici che dicono tutti la stessa cosa che hai detto tu, li guardo ma non sorrido.

        • Maurizio Arcini scrive:

          Risposta a faso scusa

        • marco scrive:

          in inghilterra costano il triplo ma in media guadagnano il quadruplo.

          Infatti una marea di laureati italiani vanno a fare i master a londra facendo i camerieri(CAMERIERI) o baristi, piuttosto che ricevere l’elemosina qui.

          • Stefano 1970 scrive:

            Un conto è pagare per andare ad un concerto dei Queen…altro è pagare per andare a vedere un concerto di Ramazzotti.

            Detto questo… sta a chi offre lo spettacolo saper alzare l’asticella ed ambire alle platee che permettono di generare maggior profitto e riempire gli stadi. Se lo scopo societario è diverso (investimento a breve termine, mordi e fuggi, ruba e scappa, etc.) non possiamo farci molto se non manifestare il nostro disappunto.

            P.S.: Quando avrai occasione di andare a Orlando e magari passi da Disney World scoprirai che il 30% dei figuranti sono veneti. Studenti e giovani piazzati in opportunità studio/lavoro da società specializzate.
            Tanto di cappello quando questa esperienza (quanto quella dei ragazzi che vanno a Londra a fare camerieri) viene fatta in un ottica di crescita personale/culturale e non per sindrome da Peter Pan

          • andrea.lazzara scrive:

            Al solito uso un altro post per….commentarne uno cancellato. Usare espressioni che paragonino il tifo a situazioni sociali o drammi storici non mi piace. Possiamo usare mille e una diversa immagine….

        • andrea_samp scrive:

          non c’erano le televisioni massive !! ai tempi d’oro e prima ..o ti sei scordato dov viviamo ora ‘ con le tv che comandano tutto nello sport …non solo calcio ??

          • Stefano 1970 scrive:

            Non sono d’accordo. Ma capisco il tuo punto di vista. E’ un’analisi che tutti hanno fatto, ma occorre andare oltre..

  36. Daniele da Rapallo scrive:

    Vorrei postare ancora qualche riflessione, sperando di non urtare la sensibilità dei veri sampdoriani….non sia mai.
    Non voglio rivangare i tempi di Marotta (neanche troppo lontani…), ma lui sceglieva prima l’uomo e poi il giocatore. Prima l’uomo inteso come carattere. Quando il tecnico ha detto che per stare in certe posizioni di classifica bisogna avere la testa per starci intendeva proprio quello…. : nessuno nega il fatto che Giampaolo sia più un allenatore di tattica più che un motivatore. Personalmente, se due indizi fanno una prova, non mando giù il fatto che sono due anni in cui sei spompato negli ultimi due mesi, e questo a casa mia si chiama cattiva pianificazione fisico/atlrtica.

    Come dice il buon Burbero Sessarego, la rosa prima dell’acquisto di Zapata e Strinic era da decimo, dodicesimo posto. Il loro arrivo in estremis l’ha resa anche da EL se avessro avuto quella continuità che forse non hanno mai avuto, tranne all’inizio.

    A me, ribadisco, dispiacerebbe se perdessero l’ottavo posto; posizione che competerebbe loro. E come ho sempre ripetuto mi RiRipeto dicendo che due anni fa la direzione tecnica voleva Pioli….: la controprova non la avremo mai.

    Certamente questa società di mercanti, che in linea generale e come infrastrutture sta lavorando bene, non è campionassa in quanto a trasparenza di obiettivi e dichiarazioni verso i tifosi. Così come sembra essere sprovveduta nei rinnovi della sua dirigenza tecnica. Personalmente credo che un’ ottima figura che facesse da DG/DS (anche diversa da queste), coadiuvata da Pecini come scouting potrebbe portare uguali risultati…..peccato che tali figure devi pagarle bene. A me risulta che se non fosse stato per la dirigenza tecnica più avvocato Romei, si sarebbero fatti scappare anche Pecini per questioni economiche. Ferrero è fatto così.
    Tutte queste contraddizioni non portano certo più gente allo stadio, visto anche il divario grande tra prezzi abbonamenti (abbordabili) e prezzi biglietti, alti.

    • Maurizio Arcini scrive:

      Ma tu sei abbonato?

      • andrea.lazzara scrive:

        Rispondo io per Daniele visto che ho avuto modo di conoscerlo: si è abbonato. Guarda che anche se non hanno la “tua mentalità” di sampdoriani che seguono la squadra ce ne sono eh!

    • Stefano 1970 scrive:

      Circa lo “scoppio” a fine campionato si torna al solito concetto sottovalutato ovvero giocatore professionista ruota intorno ad una serie di componenti tecnico atletiche. Probabilmente parte (o gran parte) della rosa non ha capacità aerobiche e/o di tenere la condizione per un lungo periodo. Purtroppo non credo che sia a disposizione un database con le capacità di lavoro di ciascun iocatore (…o perlomeno non uno a livello nazionale o internazionale… ogni squadra ha il suo creato sulla base dei monitoraggi durante allenamenti / partite). quindi ci vuole “fiuto” anche per questo.

  37. Sammy scrive:

    Scusate ma è palese la non volontà di provare ad andare in EL arrivando settimi (e quindi iniziando stagione a Luglio), con una partita ignobile a dir poco. Ed è ancora più avvilente essere a Reggio in una partita fortemente decisiva in così pochi, nonostante numerosi appelli anche sparsi per la città.

    • Fra Zena scrive:

      in trasferta a Parma a fine stagione 2013/2014, in una partita che non contava nulla per noi, eravamo molti di più. A Verona col Chievo nel 2011, con la squadra terzultima, idem. C’è evidentemente qualcosa di questa società e di questa squadra che non piace a molti tifosi, non appassiona. Inutile nascondersi dietro un dito

      • livio scrive:

        Per ” Fra Zena “.
        Credo tu abbia centrato un punto dolente che pochi hanno evidenziato.
        Questa Società e questa squadra non appassionano tutti i tifosi.
        Dall’arrivo di Ferrero – che pure ha agito con indiscutibile capacità – si ravvisa una mancanza di trasparenza. Sia negli obiettivi, sia nella certezza di una continuità futura.
        Ci sono molti elementi contraddittori: ieri a Reggio Emilia , come in altre occasioni, l’ho visto rabbuiato e deluso , come e più di noi. Questo suo apparente attaccamento, unito agli investimenti fatti a a Bogliasco, farebbero pensare positivamente.
        Però, la ricerca continua di plusvalenze, la sensazione che la Samp sia un mercatino aperto al miglior offerente, farebbero pensare il contrario….Io non vado in trasferta, ma seguo la Samp (tramite Sky) in ogni occasione. E non ho memoria di tante sconfitte così umilianti e così uguali tra loro…….
        Ora emerge il nodo dell’allenatore; mi sarei aspettato un atteggiamento deciso e convinto come :” Giampaolo non si tocca !!” oppure; ” Giampaolo ci ha deluso in tutte le partite esterne.é ora di cambiare…” Ma non trapela nulla…
        E così si spiegano i Distinti sempre più vuoti; gli abbonamenti calati da 20.000 con i Garrone ai 16.000 attuali…. e credo che l’anno prossimo ci sarà ancora una contrazione, perchè nonostante il piazzamento – oggettivamente buono – restiamo tutti con l’amaro in bocca. L’amaro per quello che poteva essere e non è stato…

        • MARCO scrive:

          hai ragione

        • Fra Zena scrive:

          Sono esattamente le stesse sensazioni che provo io. Non si ha mai la sensazione che possa iniziare qualcosa, quest’anno io non la ho avuta neppure quando eravamo sesti in classifica. Purtroppo questo passa il convento

        • Daniele da Rapallo scrive:

          Ottima analisi, davvero. Quoto al 1000 X 1000, per quanto possa valere la mia opinione.

        • Solosamp1946 scrive:

          Partendo dal presupposto che io sono sempre convinto che Ferrero non sia il reale presidente della Sampdoria…penso che il cercare plusvalenze sia l unico modo che attualmente ha la sampdoria di per sopravvivere…e al.momento lo sta facendo bene. In questo momento siamo in una fase di ricostruzione…cancellate le spese inutili , plusvalenze , rinforzo centro sportivo , e nel frattempo stiamo ottenendo discreti risultati sul campo. Non so cosa dirà il futuro ma per ora la gestione Ferrero è buona. L unica cosa che secondo me ha creato un po di distacco della tifoseria è il non sentirsi rappresentati da lui. Per come parla per come gesticola ecc ecc ecc ( Lotito a Roma è odiato eppure nel tempo ha raggiunto ottimo risultati)….forse se non parlasse mai …

          • maverick scrive:

            Il distacco e’ forse dovuto anche al senso di precarieta dovuto al fatto che ogni anno bisogna sperare di vincere le scommesse tecniche su cui puntano in estate… Inizi sempre (magari i piu ottimisti o chi ne capisce di piu di calcio no) la stagione col punto interrogativo legato alla retrocessione..Esplodera’ tizio? Caio fara’ piu gol di tizio? E chi fara’ i gol di quello che se ne va? etc etc

          • Fra Zena scrive:

            o se magari qualche volta parlasse con serietà invece di paragonare la Sampdoria allo scaffale di un supermercato….

        • Maurizio Arcini scrive:

          Il marketing SAMPDORIA?…. Un disastro

    • Maurizio Arcini scrive:

      Andrea me le tiri fuori dalla bocca, io ho il tesserino da allenatore UEFA ,potrei entrare gratis in tribuna come fanno in molti, ma ero sono e sarò sempre un abbonato, anzi in famiglia 4 di noi 4 abbonamenti. Allora mettiamola così mi stimo e mi rispetto

      • Maurizio Arcini scrive:

        Dimenticavo… lavoro fuori, lavoro solo io, il resto sono chiacchere e scuse .trovo solamente una soluzione ogni domenica invece di rifugiarmi nelle solite attenuanti

      • andrea.lazzara scrive:

        Rispettati e fai bene. Ma rispetta anche gli altri, almeno qui dentro. Grazie

      • Mauro scrive:

        Bravo capitan ventosa

        • andrea.lazzara scrive:

          Comunque invito, tutti, e quindi se ho detto qualcosa a Maurizio lo dico anche agli altri..a discutere senza innescare diatribe con battute, rispostine polemiche eccetera.

          • Mauro scrive:

            Hai perfettamente ragione Andrea,però in certi casi rispondere con l’ironia all’intolleranza e alla mancanza di rispetto verso le idee degli altri mi sembra quasi dovuto.

          • andrea.lazzara scrive:

            Vero. Ma c’è ironia e ironia…

  38. vincenzo scrive:

    Fermo restando che la barca non si abbandona mai!, sinceramente ieri sono rimasto profondamente deluso dalla “non prestazione” della squadra; è stata una resa senza combattere; comunque, qualunque siano stati i motivi di questa resa, personalmente questa è la sconfitta di campionato che mi fa più dispiacere, è stata gettata la spugna prima di iniziare senza un minimo di riguardo o considerazione per i tifosi al seguito.. .
    Paradossalmente mi auguro che contro Napoli e Spal le prestazioni siano solo un pochino meglio di Reggio E. e non super, altrimenti mi sarebbe veramente difficile applaudire i giocatori.. . Addio Europa: io ci ho creduto.. .
    Adesso via alla programmazione: chi vivrà vedrà…

    Forza Sampdoria e una pronta risalita agli amici dell’Hellas!

  39. aldo scrive:

    la cosa più triste per i tifosi è aver assistito tutto l’anno a trasferte dove i nostri eroi non hanno nemmeno provato a fare qualche cosa….dire vergognosi sembra quasi ripetitivo….il divertente è che gli danno anche il giorno di riposo al lunedì dimenticandosi che ne hanno già usufruito uno alla domenica…

  40. Bulgaro scrive:

    A parte l’ennesima ciambella senza buco.. Ma da quanti campionati facciamo un girone di ritorno in affanno?

  41. Stella scrive:

    Sulla partita contro il Sassuolo avete già detto tutto, non voglio aggiungere altro.
    L’Europa è andata ,peccato aver accarezzato il sogno,probabilmente ci credevamo solo noi tifosi.
    Abbiamo assistito a troppe partite non giocate.
    Quando si fanno figure del genere ripetutamente, tutti devono farsi un bell’esame di coscienza.
    Se però la nostra dimensione è restare a metà classifica, basta dichiarazioni imbarazzanti che lasciano solo illusioni a noi tifosi.
    Con l’ennesima trasferta balneare dei nostri,abbiamo perso un’occasione e un pò di rammarico c’è eccome.
    Non si potranno non criticare parecchie cose a cui abbiamo assistito da dicembre in poi, una squadra che da quel mese in poi si è trascinata in una lunga agonia con qualche picco quà e là.
    Forse non otterremo nemmeno l’ottavo posto ma di questo discuteremo tra qualche settimana.

  42. Luigi scrive:

    Marco hai ragione non sono stato democratico ogni pensiero va rispettato però credimi faccio fatica da tifoso che segue da 40anni un tale andazzo da parte dei giocatori. Anche negli anni settanta ottanta si perdeva ma con dignità questi sono mercenari con un presidente che parla di mercato tutto l’anno ed è proprio avvilente.

    • marco scrive:

      Anche io faccio fatica a comprendere certe situazioni, seguo la SAMPDORIA da un po meno tempo, forse per questioni anagrafiche, ma è nel nostro DNA non avere la giusta determinazione, la SAMP di Montella o del dinamico duo Di Carlo/Cavasin era ben peggiore, senza dimenticare gli orrori di Ferrara o Atzori.
      Ferrero è forse il peggio che poteva capitarci, ma se i sostituti dovrebbero essere personaggi come Volpi, non miglioreremmo di certo.

  43. roby 66 scrive:

    ciao Andrea, hai iniziato il tuo commento in maniera perfetta…. 0 tiri in porta allucinante x 2000 tifosi VERGOGNA….siiii mi sei piaciuto, pero poi hai cominciato nella tua politichese…dicendo che l allenatore ha fatto meglio dello scorso anno con squadra piu debole…. e li che tu nn vuoi capire…. ogni anno si fa una rosa( tu puoi dire meno forte …io piu competitiva)…. l allenatore deve capire cio che ha disposizione …. ci si adatta al contesto…. e l allenatore deve dare 3 specifiche!!!! organizzazione … determinazione .. allenare ogni settimana … le lacune che la squadra manifesta ad ogni partita….( cio’ nn e mai stato fatto_ AGGRAVANTE…..INFONDERE DETERMINAZIONE -MAI) cosi ti troverai ad ogni partita a fare la prestazione…… questo alla samp nn succede…perche? essendo un bravo uomo ( NN ALLENATORE).. ma triste senza attributi..carisma … nn puo influire sui giocatori… che fino a che hanno benzina …. quindi carissimo Andrea mi dispiace ..ma cerca di allargare un po il tuo pensiero se vuoi effettivamente bene alla SAMP!!!!!

    • andrea.lazzara scrive:

      Roberto, quello che non hai mai capito di me, di chi scrive qui è che ognuno ragiona con la propria testa. Ti è chiaro questo concetto? Io ragiono con la mia, io la vedo così e non credo di voler meno bene alla Sampdoria di te o di altri. Accettalo. Al mondo non siamo tutti seguaci di Roby66, non pendiamo tutti dalle tue labbra. Se non ti va bene scrivi pure ma non ti risponderò più anche perchè oltre a tutto, rischi anche di essere offensivo. Ora ( e dire che salvo la parentesi di un annetto, sono quattro anni che leggo i tuoi post) mi sono abbastanza stufato. (Politichese perchè non dico quello che vuoi tu, il tuo verbo?)

  44. Gianni scrive:

    1-Quando hai un presidente che vuole salvare il Flaminio di Roma (con i soldi della Samp?) e ogni volta che parla dice che tutti da allenatore a dirigenti e giocatori possono andarsene se vogliono, che dare tabacco vedere cammello, etc etc, come si può pensare che giocatori e allenatore siano stimolati!
    2-Pur avendo molti pregi è ormai chiaro che Giampaolo col suo MONOMODULO non è capace a preparare le partite in trasferta infatti le abbiamo perse quasi tutte.
    3-Si è inventato Sala terzino sinistro da incubo
    4-Vediamo di non farci sfuggire Pradè, Osti e sopratutto Pecini
    5-Perché siamo scoppiati? Avete visto l’Atalanta con la Lazio, correvano come pazzi e hanno fatto molte più partite di noi.
    Comunque sempre forza Samp

    • marco scrive:

      Osti???? Quello che portò gente , all’ultima giornata, del lignaggio di Barillà e Bjarnason?

      Che vada pure.

    • petrino scrive:

      se e ‘ vero che l’ empoli offre a Pecini la carica di Direttore Generale, come puo’ rifiutare???
      Sarebbe sciocco non accettare.

      • andrea.lazzara scrive:

        Sinceramente e per quanto “sento” non credo che Pecini andrà via.

      • Marco scrive:

        Sarebbe sciocco non andare all Empoli???? Mi tocco se ci sono

        • petrino scrive:

          nell’ organico tecnico pecini viene dopo osti, prade’ e romei come dirigenza.
          L’ empoli ,che e’ ritornato in serie A, gli ha proposto la carica di Direttore Generale, che in una squadra di calcio vale piu’ del presidente. nella gestione
          Vedere Marotta alla iuve.
          E poi da li’ puo’ fare carriera per altri lidi.
          Concetto di carriera lineare

    • livio scrive:

      X Gianni…..

      hai centrato molti punti da ” mal di pancia ” di questa Sampdoria….
      A Giampaolo concederei l’attenuante di avere a disposizione non più di 10/12 giocatori da serie A. Le altre squadre hanno rose da 20/30 giocatori….e gli hanno pure venduto il portiere di riserva!!

  45. giovanni scrive:

    Non è musica tecnicamente per noi andrea, ma si addice davvero a questo momento e visto che parlare della partita (?) di ieri è perfettamente inutil parafraso e ci provo:

    La musica è finita
    Gli amici se ne vanno…
    Che inutile serata amore mio (sampdoria)
    Ho aspettato tanto per vederti (in Europa)
    Ma non è servito a niente (ma niente proprio…)
    Niente
    Nemmeno una parola (un tiro in porta)
    L’accenno di un saluto (andranno infatti via come schegge)
    Ti dico arrivederci amore mio (perchè comunque a metà agosto io sarò lì vicino a te)
    Nascondendo la malinconia (di quello che poteva essere e non sarà)
    Sotto l’ombra di un sorriso (che fai sempre alla tua amata anche quando ti fa incxxxe)
    Cosa non darei
    Per stringerti a me
    Cosa non farei
    Perché questo amore
    Diventi per me
    Più forte che mai
    Ecco
    La musica è finita
    Gli amici se ne vanno
    E tu mi lasci sola più di prima (cambia il soggetto ma non la sostanza)
    Un minuto è lungo da morire
    Se non è vissuto insieme a te
    Non buttiamo via così
    La speranza di una vita d’amore

    da un certo punto in poi è talmente bella che puoi lasciare tutto così, è talmente ben impostato sul sentimento che provo per la samp e che come me i tifosi sampdoriani, che possiamo anche non parafrasare quanto contenuto nel testo, tanto è potente il verso della canzone e tanto ben pennellato è nell’affresco che ci lega a questi colori e quindi si andrea, le parole che hai scelto per il tuo pezzo, se ci metti un pò di fantasia è chiaro, si addicono alla grande al sentimento chenonostante tutto noi tutti nutriamo per la samp, ma proprio per questo oggi siamo tutti in pò più inc…i del solito perchè abbiamo letto nell’atteggiamento di ieri una pochezza che non le puoi riconoscere alla nostra amata, la samp non è quella li vista a reggio dai, la samp è un’altra roba, la samp è gioia di provarci contro il mondo vada come vada, è la possibilità che noi tutti abbiamo sempre avuto di vedere da vicino chi è più grande di noi, senza l’assillo di doverlo per forza battere e lasciarlo sconfitto, ma almeno provandoci sempre e fino all’ultimo; per tempo ho sentito parlare e spesso visto la voglia di divertirsi, di giocare leggeri, di quanto in questa squadra c”è di positivo, di nuovo, ma ieri…boh…che ci sia stanchezza può essere anche, ma altri vanno il doppio ed hanno giocato anche molto di più, avevamo acciaccati in vari decisivi ruoli, ma anche le scelte fatte in alcune giocate dei vari ramirez, caprari, kownacky fatte sul campo non mi hanno entusiasmato (per usare un eufemismo) e questo al di là della condizione fisica ancor prima che atletica….
    peccato andrea, vero è che essere arrivati così vicino alla meta fa specie, ma probabilmente meritano di più altri più regolari, più solidi e meglio assemblati, probabilmente noi abbiamo fatto un miracolo ad essere li fino ad ora, ma oltre a prevedere un inizio di balletti di nomi, destinazioni, annunci e disannunci da fare paura, mi chiedo che senso avrà, oltre al profondo sentimento che nutro per la samp, approcciarmi al prossimo campionato ove ancora una volta, nella migliore delle ipotesi, saremo li alla stregua del solito rebus del siamo in A, ci togliamo qualche soddisfazione, il derby con i piccioni, la manfrina per non essere troppo…bravi…salvo poi vedere andare via i migliori…, ma intanto non rischiamo la B (lo dico subito, così per scaramanzia) e quindi chi si contenta gode…
    infine un applauso ai ragazzi presenti ieri a reggio: orgoglioso di voi e dei nostri colori.
    un abbraccio

    • Maurizio Arcini scrive:

      Fantastico quello che hai scritto, la cosa che mi ha fatto più male ieri vedere così tanti assenti nella curva ospiti, gente da Imola Modena Verona Milano Roma napoli, ma da Genova troppo pochi, sono preoccupato, riflettete prima di scrivere sciocchezze, questo è il vero problema, non Giampaolo, anche se a me non è mai piaciuto

      • giovanni scrive:

        grazie maurizio, ma se davvero avessi scritto tutto io ed in particolare il testo di “la musica è finita”, ti confesso che la prenderei la vita con meno inc…a. :-) , ma il califfo è (era) il califfo e quindi…fatto altro che prendere spunto da andrea
        detto ciò il profondo sentimento che ti prende il cuore è quello, quello che condividi anche tu e che tutti noi conosciamo e che purtroppo ci prende anche lo stomaco, soprattutto nei giorni…bui.
        ma come sai ne abbiamo passate di peggio; concordo con te sul fatto che la nostra samp al di fuori da genova la vivano probabilmente ancora come quella di qualche anno fa (non devo certo spiegarti io quale) ed è sempre un vero piacere vederla (ricordo le parole del tifoso blogger nell’infausta partita di crotone) mentre noi i tifosi di genova, a contatto con lei tutti i giorni abbiamo forse capito meglio che ha…”corteggiatori” non propriamente come dire “limpidi”, almeno non in linea con quelli che ti aspetti e vorresti per una ragazza di casa…ma le vuoi bene e per questo abbiamo tutti il dovere di starle comunque più vicino ed aiutarla per quanto possibile a non sbagliare scelte.
        che ci vuoi fare è così, d’altra parte se parli ad un emigrante italiano a new jork, a montevideo o buenos aires o a sidney ti dirà che sogna l’italia ogni notte e che gli manca di ogni colore, sapore, profumo, suono, mentre se senti un qualunque italiano che sta qui dentro allo stivale oggi…sull’italia cosa ti sentiresti dire?
        un’ultima cosa ad andrea, in fatto di complimenti di fine anno: facciamo un applauso all’albissola che è stata promossa in lega pro! prima che i piccionazzi dicano che tanto per cambiare è in qualche modo roba loro, ricordo che pur essendo gli albissolesi indipendenti da tutti, hanno quali colori sociali il bianco e blu come l’andrea doria…
        saluti maurizio, forza doria sempre!

        • Fra Zena scrive:

          Bravo, bel paragone con la situazione italiana. Lo trovo estremamente calzante. Come ho scritto sopra , la sensazione è che il rapporto tra società e tifoseria non stia funzionando. Non dipende dai risultati, o meglio non solo, c è qualcosa di più profondo…tante piccole cose, dagli allenamenti a porte chiuse alle dichiarazioni sguaiate di Ferrero, stanno allontanando molta gente dal Doria. E a me questo preoccupa molto

      • Mauro scrive:

        Allora se per te l’allenatore non è un problema Guardiola o Cavasin non fa nessuna differenza.

  46. Paolo1966 scrive:

    Se a Luglio ci avessero detto che al 7 Magigo saremmo stati con questi punti e questa situazione tutti avremmo firmato.

    Ma se ce lo avessero detto al 19 Novembre dopo aver battuto la Juve o al 21 Gennaio dopo aver battuto la Fiorentina, avremmo firmato nuovamente in blocco?

    La crescita di una squadra deve passare dal saper vincere contro le squadre sullal carta uguali o inferiori.

    Gli exploit contro le grandi, sempre ben accetti, ovvio, proprio perche’ exploit non possono essere il serbatoio stabile dal quale attingere i punti

  47. El Cabezon scrive:

    Che dire…
    Sarà che sotto sotto, conoscendo i miei “polli”, me l’aspettavo ( oddio, magari di non fare neanche un tiro in porta proprio no…) ma sono sereno e tranquillo, pensare d’invertire nella penultima trasferta stagionale il trend di un’intero campionato mi sembrava strano, e infatti…
    Le occasioni incredibilmente gettate al vento e dove farsi veramente del sangue marcio a mio parere sono state ben altre…
    Se, come credo, termineremo la stagione in questa posizione avremo fatto il nostro, niente di più e niente di meno, nessun dramma e voglia di sfasciare tutto ma neppure nessun trionfalismo, resta il rimpianto per un’annata che poteva davvero diventare in un certo senso storica ed invece è stata gettata alle ortiche per svariati motivi…

  48. aston scrive:

    Di seguito elenco le utime 24 prestazioni di campionato con la mia valutazione espressa (in maniera sintetica).

    Bologna /Samp negativa
    Samp/ Lazio buona
    Cagliari/ Samp discreta
    Samp/Sassuolo negativa
    Napoli/Samp discreta
    Samp/Spal negativa
    Benevento /Samp negativa
    Samp/ Fiorentiva buona
    Samp/Roma buona
    Roma /Samp buona
    Samp/Torino discreta
    Samp/Verona buona
    Milan/Samp negativa
    Samp/udinese negativa
    Crotone/Samp negativa
    Samp/Inter negativa
    Chievo/Samp negativa
    Atalanta/ Samp buona
    Samp/Genoa discreta
    Juve/Samp negativa
    Samp/Bologna negativa
    Lazio/Samp negativa
    Samp/Cagliari buona
    Sassuolo/Samp negativa

    Ovvio sono mie valutazione e essendo, tra l’altro, sintetiche necessiterebbero di precisazioni. Mi preme tuttavia far rilevare come di massima in un ciclo imèportante delle ultime partite le prestazioni negative superino quelle positive. In alcuni casi è arrivato un risultato positivo; tuttavia il trend mi pare preoccupante.

    • andrea.lazzara scrive:

      Spero che buono sia il massimo perchè Roma-Sampdoria solo buona.. ( è vero, hai rischiato di dilapidare tutto con quelle occasioni fallite nel primo tempo ma, insomma…vai a vincere meritatamente sul campo della futura semifinalista di Champions…)

  49. Romy scrive:

    Chiedo anticipatamente scusa ad Andrea per il commento “spintarello” qui sopra ma spero tu me lo voglia passare,alcuni ti tirano fuori le cose con le pinze ed io cerco di scuotere un po’ un ambiente troppo rilassato,attenzione..ti parla uno che ier ha speso 200 euro tra biglietti,autostrada,benzina e panini per andare a vedere la Samp..mi sono sentito preso per i fondelli!Sai quanto metto io a gudagnare 200 euro?te lo dico io..mi serrvono 4 giorni di lavoro..non dico altro!

  50. BRUNO scrive:

    Ciao Andrea, la Tua analisi come sempre non fa una grinza in quanto rispecchia cosa accaduto ieri ma, sopratutto, cosa è successo in questo campionato.
    Sono molti anni che sono tifoso della Samp e posso anche asserire che la delusione per il mancato piazzamento E.L: c’è! Mi spiace moltissimo sia per i tifosi sia per la Società che avrebbe potuto trarre giovamenti da una partecipazione alla competizione europea.
    Sono abituato a vedere il bicchiere mezzo pieno ed allora posso affermare che i punti di quest’anno non sono poi così male. Certo è che se avessimo centrato l’Europa il discorso sarebbe stato molto diverso vuoi per prestigio sportivo vuoi per gli introiti che avrebbeRo consentito ben altra caratura finanziaria.
    Le squadre che ci precedono sono praticamente a nostro pari dal punto di vista del parco giocatori ma noi abbiamo avuto un calo spaventoso da Febbraio in poi che ci ha fatto dissipare un vantaggio non indifferente.
    Atalanta e Fiorentina sono ancora abbastanza fresche e decisamente più motivate noi siamo arrivati alla fine completamente spompati sia dal punto di vista fisico sia mentale.
    La sconfitta di ieri è figlia di un malessere che ci trasciniamo da diversi mesi ma, ahimè, questo è un guaio di tutte le squadre di Giampaolo; troppo impegno psicofisico per sviluppare un gioco forse troppo complesso per gli uomini a disposizione.
    Io penso sempre che un buon 30% delle fortune sportive di una squadra sia fatto dalla campagna acquisti e, quindi, da attribuire alla Società.Un buon 30% è dovuto all’alLenatore (e qui entra in gioco la capacità del trainer di capire fino a che punto può spingere con gli uomini che ha a disposizione e come meglio disporli in campo. Un altro 30% è in mano ai giocatori che scendono in campo e che devono dimostrare la loro professionalità (qui stiamo parlando di professionisti!!) ed infine un 10% alla fortuna (arbitraggi favorevoli, infortuni di uomini chiave e così via).
    Purtroppo in questo campionato abbiamo visto che con una squadra incompleta (e tutti lo sapevamo!) l’allenatore sia riuscito ad ottenere praticamente il massimo con un ritmo quasi da C.L.in casa e con alcuni passi falsi fuori casa mentre nel ritorno, ahimè, la musica è cambiata ed il ritmo è sceso praticamente a livello da retrocessione quasi sicura!
    Per me Giampaolo non è l’allenatore giusto per compiere il salto di qualità perchè si incaponisce su scelte tattiche che spesso portano alla sconfitta quasi certa ma gli uomini della rosa (di per sè alquanto ridotta e con scarse scelte) non è certo all’altezza di un piazzamento europeo!!
    Pertanto mi accontento di quanto ottenuto al momento ma spero davvero che il prossimo campionato vengano attuate scelte tecniche ben diverse che consentano alla Samp di compiere quel balzo decisivo in avanti.
    Giocatori giovani e meno giovani dovranno essere sopratutto attaccati alla maglia e vogliosi di far bene; quelli di quest’anno, a parte alcuni che ben conosciamo, non hanno certo dimostrato di voler lottare fino in fondo.
    Figuracce come quelle di Bologna, Udine, Benevento, Crotone ed in casa con l’Inter potevano essere tranquillamente evitate se solo fossero scesi in campo giocatori professionisti degni di tal nome.
    Purtroppo così non è stato; pazienza ed avanti tutti insieme a gridare sempre FORZA SAMP!!!

  51. aston scrive:

    Sono valutazioni sintetiche. Non ho scritto eccellente; non ho scritto neppure disastroso in altre circostanze.

  52. luca scrive:

    rispondo (in maniera educata spero) a tutti quelli che accusano i critici di non essere sampdoriani o esserlo solo a casa in poltrona e con le pantofole ! NON è cosi assolutamente , io penso che la vita e cosi anche lo sport siano fatti di sogni, obiettivi, passioni e motivazioni! alla calma piatta , alla normalità e tutto il resto ci si deprime , un grande scrittore filosofo disse “gli amori che sembrano assurdi, quelli più criticati a volte sono i migliori! ” ora voi che criticate tutti coloro che chiedono solo maggior rispetto per la maglia, per i tifosi (e pertanto anche per voi) provate a pensarla diversamente!!!!!! e poi qui non mi sembra (sponda Doriana) ci siano delle rivoluzioni in atto , Verona sponda Chievo che sono “due gatti” e senza pretese mi risulta abbiano “menato” dirigenti e giocatori dopo 13 anni di serie A continuativa partendo da n° 800 abbonati !!!!!!!!! cosa si dovrebbe pensare di loro allora ?

    • sergin scrive:

      Annata da 7 che si chiude con un sei stiracchiato, peccato si poteva fare meglio ma questa squadra sembra che fatichi a correggere i propri errori, soprattutto in trasferta.
      Sinceramente ritengo che con Giampaolo piu’ di cosi’ non si possa fare, e personalmente preferirei un tecnico un poco piu’ elastico, pur apprezzando il suo lavoro, che con un presidente che gli vende ogni anno anche i pali della porta non e’ affatto facile.
      Sicuramente la prossima stagione non sara’ facile, qui bisogna iniziare a trovare un portiere di riserva giovane ed affidabile, ed anche Quagliarella e Silvestre con un anno in piu’ faticheranno a ripetersi a questi livelli.
      Concludo con un invito a chi scrive ed al moderatore: evitiamo gli appelli a non fare l’abbonamento, questa nostra povera sampdoria ha bisogno di tutto l’appoggio che i tifosi le hanno dato e ci mancherebbe in un blog di tifosi sampdoriani che inizino ad apparire in serie post che invitano a disertare lo stadio, siamo gia’ abbastanza pochi (a parte che secondo me davvero tanti che dicono che non fanno piu’ l’abbonamento sono bibini infiltrati)

      • Maurizio Arcini scrive:

        Speriamo che lo siano bibini, ma temo di no, ne sento parecchi che continuano a menarlo già adesso , perché altrimenti sarebbe un problema in più da affrontare il prossimo anno

        • sergin scrive:

          Secondo me parlando di tifosi, bisognerebbe ringiovanire un po’ la gradinata sud, avrebbe senso dare agli over 50 che lo desiderano la possibilita’ di fare l’abbonamento in altri settori a parita’ o quasi di costo,e fare entrare ragazzi giovani in gradinata. Io ho 50 anni ma ne vedo molti che hanno piu’ della mia eta’ e magari non riescono ad entrare ragazzi che ci metterebbero sicuramente piu’ energia nel tifo e nelle trasferte.
          Ed ovviamente regalare un bel po’ di biglietti nelle scuole come si faceva ai bei tempi di Mantovani, insomma guardare meno ai quattro soldi degli incassi e di piu’ a riempire fisicamente lo stadio, con ragazzi che magari seguiranno la samp x tutta la vita.

    • Marco scrive:

      E si salveranno anche quest anno.

  53. Chicco 78 scrive:

    Ciao a tutti e ciao Andre….vorrei solo esprimere un mio umilissimo pensiero dal mio angolino piccolo e buio di tifoso della samp che per ragioni logistiche seguo principalmente in televisione(anche se quando capita qua intorno cerco di esserci sempre come ieri a reggio per altro….a proposito Andre tutto avrei pensato tranne di avere problemi con i tifosi del sassuolo come è successo ieri oppure a cittadella quando eravamo in b….sono rimasto allibito….)….pensiero che vorrei inirizzare ad alan e Maurizio….”ma la finite di menarla a sangue a chi non la pensa come voi oppure pensate di essere l’essenza totale ed indiscussa della sampdorianita’ in assoluto?perché se è così ,magari è anche vero ma sicuramente non potete scrivere su un blog che per definizione raccoglie
    correnti di pensiero diverse….o almeno siate più comprensivi nei confronti del pensiero altrui senza credere di essere sampdoriani perché gli altri sono tutti bibini!!!non so se prendo….

    • alan scrive:

      Ti rispondo anche se non ne varrebbe la pena. Io non ce l’ho affatto con chi CRITICA, specie dopo una partita come questa. Me la prendo con chi OGNI ESTATE scrive peste, corna e profezie di sventura (e chi non la pensa come loro è aziendalista, basterebbe ricordare gli insulti a chi non considerava Zapata un paracarro a prescindere), con chi dopo ogni santa vittoria corre qui a sminuirla parlando di rovesciate mancate, cinque minuti in più o in meno, avversari che meritavano sempre di più eccetera. Con chi insomma, come ho già scritto, butterebbero bambino, acqua sporca e pure quella pulita. Poi, va beh ci sono quelli che preferiscono il catenaccio visto nel derby da parte bibina….

    • Maurizio Arcini scrive:

      Nessuno ti ha dato del bibino, almeno io. Fai come ti pare giusto, se vuoi non venire più a vederla la Samp temo che non si sentirà certo la tua mancanza

  54. Renato Savona scrive:

    Mi danno molto fastidio i “plaudenti a ogni costo”,credono di amare la Samp ma loro sono la rovina della SAmp e rendono l’ambiente soft allav “volemose bene”qualsiasi cosa succede.Avete visto Gattuso dopo la sconfitta con il Benevento?Tutti in bus e in ritiro zitti e mosca..qua dopo il 0-5 a marassi con l’inter si danno tre giorni di riposo,ma lo vedete l’uomo Giampaolo?Molle,privo di grinta,rasseggnato,pedissequo..dove volete andare con uno che a 50 anni prima di noi ha allenato Empoli ,Cremonese e giulianova??

    • Solosamp1946 scrive:

      I plaudenti ad ogni costo della Samp ci sono storicamente da sempre e probabilmente è il motivo per il quale invece che beccarci gli scerni e dalla costa di turno ci siamo beccatti i Mantovani e i Garrone ( padre) di turno…la storia del tifo sampdoriano è questa…è una linea che c è sempre stata ( tranne in rarissimi momenti) e sempre ci sarà nonostante siano cambiate le generazioni ( l attuale è la peggiore…disfattista poco presente e raramente determinante)

    • fabio scrive:

      Probabilmente un campionato con lo stesso punteggio, ma più equamente distribuito fra andata e ritorno, gare fuori casa e gare in casa, sarebbe stato salutato con maggiore soddisfazione, così come i giudizi sull’ allenatore forse erano troppo favorevoli prima, così come adesso sono troppo drastici in negativo. Certamente non era un fenomeno prima e non lo è ora, la carriera parla da se, però ha fatto anche ottime cose. Il problema è che -dopo le premesse iniziali- assistere a questo tracollo non piace mai, per cui è logico che la critica ora tende ad essere un po eccessiva.

    • Maurizio Arcini scrive:

      Se parli del mister ok, ma cosa facciamo? Via maglietta e pantaloncini? 8 punti di più abbi fede, tieni duro

  55. Elio (presente a Reggio) scrive:

    Ero a Reggio con tre componenti della mia famiglia ad assistere alla squallida e irrispettosa (neio confronti di 2.000 seguaci)prestazione di questi autentici pavidi..nemmeno mezzo tiro in porta,prestazione che lascia allibiti persino i commentatori (neutri) di sky.Ma io mi chiedo..come si fa a chiamare sotto la curva gli autori dello squallore ed acclamarli?e’ spirito masochistico?Bene,mi rivolgo a chi ha applaudito uguialmente dopo una prestazione simile..voi siete la rovina della Samp e complici di mezzo campionato non giocato..la Samp ha tirato i remi in barco a Gennaio…

    • andrea.lazzara scrive:

      Rispondo a Elio, Alex e altri che spesso infarciscono i loro commenti con insunuazioni, supposizioni anche gravi. Qui non siete al bar, dove al massimo vi ascoltano gli altri astanti o i vostri amici. Il web è uno spazio pubblico quindi certe affermazioni sono lette da tutti e passibili anche di prese di posizione da parte dei soggetti che si ritenessero parte lesa da queste insinuazione.

      • Maurizio Arcini scrive:

        Non so come si possa riuscire a fischiare la propria squadra davanti a tutti, i problemi li risolviamo in privata sede e lontano dai taccuini se c’è ne fosse bisogno, siete tutti delusi compreso io, ma poi rifletto abbiamo fatto più punti dell’anno scorso…. Non mi sembra il caso di chiedere indietro maglietta e pantaloncini come hanno fatto i tifosi della squadra della val bisagno

    • Matte Genovese scrive:

      E questo che mi lascia stupito, ho avuto da dire con uno che diceva che la samp si applaude a prescindere….. be dopo un 0 a 5 in casa umiliati non credo proprio che io applaudo….. e anche ieri a reggio…… be caro elio, contenti loro…….. ormai la sud e caduta in una specie di catalessi , ogni cosa va bene, ma io nn sono daccordo, mister molle, giocatori molli, societa senza ambizione…. e loro applaudono…. Sono senza parole.

      • Solosamp1946 scrive:

        Un 0 5 o comunque una brutta prestazione va sempre inserita in un leriodo storico non nella partita in se. Dopo samp inter dalla sud ci furono cmq applausi perché a prescindere da quel che si dica il rendimento della Sampdoria era ( e rimane) buono per le potenzialità e le ambizioni di inizio anno…sicuramente in una situazione delicata di classifica( zona retrocessione per intenderci) quel 0 5 sarebbe finito con i giocatori chiusi nello spogliatoio fino alle 8 di sera.

    • Heisenberg scrive:

      Se c’eri davvero come me avrai sentito che erano piú le imprecazioni e urla di rabbia piuttosto che applausi…

  56. Matte Genovese scrive:

    Ciao a tutti, allora, a prescindere che la qualificazione in E.L. ce la siamo giocata gia da tempo con i vari crotone, benevento , chevo , sassuolo , e compagnia bella , qui si tratta di non avere davvero nessun attaccamento alla maglia, non avere alcun rispetto per i tifosi, ( ieri ormai nn ci giocavamo piu nulla) che sono emigrati in duemila per assistere all ennesimo scempio calcistico da parte di gente svogliata . perche se nn fai un tiro in porta nell arco di 95 minuti secondo me non e solo questione di DNA qui ce molto di piu….. Bene io non so allora se e colpa del mister che non riesce a dare delle motivazioni (con quello che guadagnano dovrebbero arrivare a prescindere) o degli stessi, o della societa che ripeto ultimamente mi pare poco presente, se non per parlare di bilanci e cessioni importanti, ma cosi e davvero troppo da sopportare per tutti. Io sono del parere che il buon Gianpaolo abbia fatto molto per questa squadra ma ora come ora anche lui credo non abbia piu grandi stimoli per andare avanti con la samp, visto la poca voglia della societa di mirare a qualcosa di importante… Nel limbo ci si muore e la samp ci sta da troppo tempo ormai. . . .

  57. Mauro scrive:

    Scusa Andrea,un tuo parere:come mai la Samp che da anni investe non poche risorse nel settore giovanile (Non ultimo Casa Samp giudicato da tutti un’eccellenza) l’unico prodotto del vivaio in rosa è Vasco Regini???Tolto Soriano non è che poi si sia prodotto granché.Tu come te lo spieghi?

    • andrea.lazzara scrive:

      Regini non è arrivato dal vivaio, venne acquistato da Marotta dal Cesena nel gennaio 2009 ( e presentato proprio insieme a Regini) esordendo in Sampdoria-Reggina 5-0. Quindi proprio un prodotto del vivaio non è… Sai non è facile, comunque, storicamente produrre buoni giocatori dal settore giovanile in una regione comunque difficile sotto molti aspetti (per gli “indigeni” è anche una questione numerica). Eppure la Primavera ad esempio ha avuto spesso ottimi giocatori che poi si sono “persi” per strada. Credo che, comunque, la scelta intrapresa dalla società sia, si per il futuro di plasmare in casa giovani, ma per ora si punti ad acquistare a basso costo (vedi Skriniar, Andersen) sperando nella loro esplosione.

      • Sirbiondo scrive:

        Perché il livello del campionato primavera è paragonabile all’eccellenza. E infatti se andiamo a vedere che fine fanno i primavera della samp sono sovente in D: io vado spesso a vedere partite di categorie inferiori e ritrovo nomi noti. Ad esempio nel Ligorna giocano Oneto, cioce,serinelli; nella lavagnese addiego mobilio, corsini, placido, nel molassana cafferata. Costoro erano tutti titolari (o cmq erano prime riserve). Vuol dire che il sistema non funziona, e che i vivai sono pressoché inutili, alle condizioni attuali.

  58. robinho scrive:

    va bene così, il prossimo anno siamo ancora in A con Bogliasco rinnovato, il bilancio in attivo e poi chissà. Però una considerazione la voglio fare sul mister: Andersen ha giocato titolare quando Ferrari per tutto il campionato ci ha fatto prendere gol assurdi, Kowanacki è entrato fisso alla fine quando la squadra era cotta e se la squadra non gioca la punta cosa può fare. Di Verre e Capezzi non ne sappiamo niente ma di Barreto sappiamo tutto: ieri in un tempo undici passaggi sbagliati, però gioca sempre.Un’ultima cosa: Fernandes miglior giocatore del Lisbona, 11 gol fatti e assist a gogo ora lo vuole mezza europa e pare che valga 100 milioni, con il fenomeno in panchina giocava, quando entrava non più di 15 minuti. Ora parto per il Brasile e mi consolo con il Flamengo. Boa tarde a todos, a Lazzara in particolare

  59. Alex scrive:

    Samp squadra alla rovescia in perfetta sintonia con la dirigenza.
    Per chi incensa I’operato società ricordo che fare
    Il presidente di club non e’obbligatorio, se non te lo puoi permettere
    Fai dell’altro! Il coach andra’ via per buona pace di tutti, o forse no!
    La Samp ai Doriani..

    • Faso scrive:

      Ma anche se non te lo puoi permettere e ti porti a casa una milionata l’anno di stipendio….

  60. Daniele da Rapallo scrive:

    Vorrei tirare le somme un’ultima volta Andrea visto che veramente la musica è finita e gli amici se ne vanno.

    Grazie alla tua pazienza, in questo blog ci scorniamo e ci dividiamo fra chi è pro Giampaolo e società e chi li critica.
    In effetti abbiamo mezzo bicchiere è c’è chi lo vede mezzo pieno e chi mezzo vuoto, ma in realtà sempre un bicchiere al 50% è.

    Non avendo nulla di meglio da fare, le mie meningi hanno creato un paragone scolastico che vagamente potrebbe ricordare l’andamento pur sufficiente del campionato della Samp e di conseguenza dell’operato del mister che divide la piazza.
    La Sampdoria ha 54 punti ed è nona in classifica : personalmente spero raggiunga l’ottavo posto come ho più volte ripetuto, sia per turni coppa Italia sia per monte ingaggi e valore rosa che li la collocano; per me ha fatto il suo.
    Ha fatto il suo ma sull’andamento del campionato la gente è divisa. Tra le prime in classifica in casa, ma disastrosa in trasferta con imbarcate subite anche da squadre che hanno perso praticamente con tutti. Una mentalità da trasferta imbarazzante.

    Personalmente credo che se questi 54 punti (che spero siano di più alla fine…) fossero arrivati con prestazioni più omogenee tra casa e trasferta, senza imbarcate e cappotti credo che in pochi si lamenterebbero così tanto del tecnico….e qua vado a fare il mio paragone scolastico..:
    è un po come un alunno che prende un 6, magari stiracchiato, sia in italiano che in matematica….alla fine viene promosso e va bene così. Ma se lo stesso alunno ha 8 in Italiano e 4 in Matematica,ha sempre una media del 6 ma alla fine viene rimandato a Settembre e spicca più il 4 che l’ 8.
    Questo per dire che la macchia degli ultimi due mesi di campionato non può non comportare anche critiche ad un tecnico che ha comunque fatto ciò che si poteva fare con la rosa, valorizzando qualche giovane. Con un rendimento più costante di Zapata e Strinic forse saremmo più in alto. Non sto ora a recriminare su errori commessi sul mercato.
    Credo infine, riprendendo un ragionamento di Domenico, che questo ambiente perda un po dal tappo e dalla spina; questo nel senso che la squadra non ha forse avuto le giuste pressioni in certi momenti ne dalla società e ne da una tifoseria divenuta ammirabile ma forse molto incline ai bilanci ed al “potrebbe andare peggio” che alla sana incavolatura ultrà.Rimarco ovviamente sempre le spiazzanti dichiarazione di un presidente che volutamente dicono tutto e niente, finendo a volte per urtare l’intelligenza dei sostenitori.

    • maurosampbolzano scrive:

      bravo Daniele bravo ottima la tua analisi sui 54 punti

    • Edoardo scrive:

      La tua analisi scolastica è perfetta, bravo!… Io darei un bel 7,5 al girone d’andata e un 4,5 al girone di ritorno… Nel complesso direi che la sufficienza ci sta tutta, ma ci sono anche tante ombre su cui riflettere per l’anno che verrà…

  61. FABIO scrive:

    La cosa che più mi rattrista è pensare ai tifosi che illusi anche dalle parole battagliere di Giampaolo, hanno prima chiamato a “raccolta” i tifosi con gli striscioni “tutti a reggio”, poi in 2000 sono andati a vedere quello schifo di spettacolo indegno messo in scena da allenatore e giocatori.
    Tutti con il codice a barre nel didietro con ben esposto il prezzo di vendita.
    Questo porterà sempre di più ad un depauperamento del patrimonio umano dato dai tifosi.
    Non dico amore per la maglia, cosa che non esiste più, ma quanto meno riconoscenza, amor proprio… no, solo commenti su contatti con il Napoli o con chi altro…
    E poi mi sento dire che abbiamo fatto meglio dello scorso anno? ma chi se ne frega, mi sono più divertito a vedere i play off in serie B, quando vedevi giocatori sanguigni, con amor proprio e non questo ammasso di …. che impropriamente vestono la nostra maglia, a cominciare dai due uruguagi..
    Ma d’altronde il pesce puzza dalla testa…

    • andrea.lazzara scrive:

      Che in particolare Torreira vesta impropriamente la maglia della Sampdoria mi pare un’eresia. Che sia scoppiato, che sia stato e sia distratto credo più dal Mondiale che dal futuro è lampante. Ma dire che Torreira veste impropriamente la maglia della Sampdoria spero sia figlio solo della rabbia. Perchè se lo pensi davvero permettimi di non essere assolutamente d’accordo con te.

  62. vincenzo scrive:

    Giusta la riflessione di Daniele: pensare però, adesso, che bisogna centrare l’ottavo posto per evitare i preliminari di Coppa Italia e avere più introiti economici dopo aver buttato via una partita abbordabile, mi sembra proprio un paradosso, una beffa e una presa in giro… .

    Forza Sampdoria

    p.s.: a proposito di rimborsi… Licalzi sul secolo XIX di oggi accenna a Lisbona nel 1985: io c’ero dopo un lunghissimo viaggio in pullman: il Presidente, vista la prestazione, voleva risarcire i tifosi rimborsando tutte le spese, io ho apprezzato il gesto ma non ho chiesto il rimborso: 3 giorni dopo ero andato a Pisa sempre in pullman questo sì gratis….altri tempi, altra età ma che ENTUSIASMO!!

    • maurosampbolzano scrive:

      grande Vincenzo saluti da Bolzano

    • Maurizio Arcini scrive:

      Non perdiamo l’entusiasmo, trasmettiamolo.È bello seguirla quando si vince, lo è ancora di più quando si perde, i tifosi a gettone ce ne sono già fin troppi e guai a ricordarglielo

      • Matte Genovese scrive:

        entusiasmo ??? ma quale entusiasmo scusa, dopo una prestazione del genere mi parlate ancora di entusiasmo ??? perdere mi sta bene se combatto, ma cosi no……… cmq gia detto contenti voi ………

  63. Martino Imperia scrive:

    Mi aggrappo alla matematica.

    Uefa possibile se facciamo 6 punti.

    Ovviamente non dipende più solo da noi, ma con 6 punti è probabile.

    Il Milan affronterà Atalanta e Fiorentina

    Atalanta e Fiorentina affronteranno il Milan e il Cagliari.

    • Fra Zena scrive:

      Martino, ammiro il tuo ottimismo, ma dopo la prestazione di Sassuolo parlare ancora di Europa mi sembra fuori luogo. Io mi auguro solo di finire dignitosamente, senza imbarcate napoletane e gite fuori porta ferraresi

  64. Edoardo scrive:

    Caro Andrea,

    leggo tanti commenti di tifosi che disquisiscono sui punti della classifica, io mi reputo soddisfatto dei 54 che abbiamo acquisito fino ad ora (semmai è sulle prestazioni del girone di ritorno che avrei parecchie cose da dire…), ma insomma vorrei ricordare che la Juventus che è in testa vanta a 2 giornate dalla fine qualcosa come 91 punti e l’ultima in classifica il Benevento ne conta 18, a parer mio la Seria A è ormai a livelli semi-ridicoli non solo per la pochezza tecnica degli interpreti in campo ma anche per la disomogeneità clamorosa tra le squadre di vertice e il resto del plotone, quando ci si chiede perché la gente non va più allo stadio i motivi sono sicuramente tanti e diversi, ma secondo me bisognerebbe pensare proprio a questo, mancano i veri campioni e comunque alla fine della fiera vince sempre lo stesso club…

    • andrea.lazzara scrive:

      Sfrutto il post di Edoardo per fare una piccola considerazione statistica. Non ho mai cancellato tanti post come in questi pochi mesi di blog. Neppure nel 2015-2016 quando il gol di Diakitè ci salvò dalla B. Sono sconcertato.

      • Edoardo scrive:

        Io ho notato che tanti blogger preferiscono fare polemiche sulle opinioni altrui piuttosto che scrivere la loro valutazione personale sulle singole partite e per questo io ho deciso di ridurre i miei interventi, ma insomma tu sei il nostro moderatore e quando c’è da “tagliare” fai bene a farlo perché gli epiteti volgari e le minacce son sempre cose deplorevoli che non meritano spazio, vai avanti così che secondo me sei un grande e sempre Forza Doria…

  65. ambarabàciccicocco scrive:

    Certo che è dura e lo capisco ma ogni tanto un piccolo accenno di scuse da parte di chi qui e altrove scrive per sentito dire perchè allo stadio è assente in casa e fuori dal 1990 o non ci è ami andato mi sembrerebbe più necessario che opportuno. Leggo e dissento , sento ascolto e dissento. Su primocanale viene dato amplissimo spazio a un giornalisya certamente noto per la sua Sampdorianità ( datata dai Sampdoria Club degli anni ottanta) che non ho ancora caito perchè ce l’abbia con la Dirigenza attuale econ quella precedente : A mio modestissimo avviso un Genovese non dovrebbe gestire la sua passione contro ma sempre a favore, soprattutto quando i risultati sportivi ed economici sono quelli presentati a bilancio. Dai tempi del Mecenate Augusto siamo passati al Figlio ,ottima persona e pure intelligente che del calcio aveva capito tutto compreso il tradimento di Gazzoni, da Lui siamo arrivati all’utimo secondo ad avere come Proprietari una Famiglia Genovese tra le più note e decisamente la più solida non particolarmente interessata ai risultati sportivi quanto piuttosto al mantenimento dell’onore della Città . Quattro imbecilli e qualche redazione locale è riuscita a farli stancare. Nonostante ciò prima di abdicare ( da Signori e non da emuli di Nube che corre o Jocker) fu trovato un team con sufficient garanzie. E di li la rinascita finanziaria e in qualche modo anche sportiva.. Di più con sedicimila abbonati e un migliaio di paganti di media cosa altro si può fare se non gestire con cura e attenzione ogni tipo di risorsa? Ma non basta: questi incompetetnti e particolarmente inveleniti in qualcje modo convinti di essere stati loro i veri vincitori del periodo Sampdoro sipermettono di tanciar giusdizi tecnici su allenatore e giocatori , emuli se non gli stessi che riuscivano a snobbare Erikson o Seedorf… Ma di più, riescono ad alzare su piedistalli giocatori spesso mediocri e a trascinare nella polvere altri solo perchè magari obblgat a giocare sulle fascie . Faccio un esempio: Viviano considerato un grandissimo ortiere cosa ha fatto di realmente importante quest’anno? Quanti punti ha contribuit ad ottenere ? La valutazione nelle ultime partite è sempre stata positiva nonostante i macroscopici errori ( compreso quello di domenica,,) Esempio a mio parere negativo e reale autore di alcune disfatte inaspettate e non comprensibli. Dall’altra arte Praet e Sala. Ricordarsi dei commenti sfavorevoli al primo nella passata stagione e all’inizio di questa sarebbe da uomini quindi immagino che nessuno interverrà dicendo io mi scuso. Sala di piede sinistro ha giocato due stagioni in un ruolo non suo per mancanza di alternative e ha fatto fatica. Due partite nel ruolo a sinistra e prestazioni più che sufficienti… Ma ce ne sono tanti altri valutati scarsi o modesti solo per non conscerli…. Ecco questo lato di ahimè troppi sampdoriani mi fa semplicemente pensare che i bibini spesso riescono a trasmetterci virus infeti non apprezzabili….

    • andrea.lazzara scrive:

      Ha espresso più volte l’amico e collega Stefano le sue posizioni che riconoscono ovviamente i risultati di bilancio ottenuti. Poi su tutto il resto ognuno è libero di pensarla come si vuole no? Basta avere rispetto.

      • Stefano Rissetto scrive:

        Io invece non ho ancora capito perché analizzare i fatti in quanto tali, e non in base a chi li faccia, porti a essere irragionevolmente tacciati di «avercela» con questo e con quello. Purtroppo da non pochi anni nel nostro mondo non si valutano le persone per le cose che fanno, ma le cose in base a chi sia a farle.

    • Maraschi scrive:

      Fascie?

    • andrea_samp scrive:

      io invece continuo a non capire chi come te ambaraba ecc ecc… parla di questa dirigenza come positiva specie con la parole risultati sportivi … ma quali ??? .. boh si vede che vi interessa il bilancio .. come ai garrone ..quindi nn vedo grandi differenze anzi si coi garrone un 4 posto e preliminari Champions ( oggi varrebbe di più) e comunque Europa League l avevamo fatta per non parlare della finale coppa italia , poi persa immeritatamente ai rigori ..vogliamo parlarne ?’ Ferrero finora zero su tutta la linea ..in campo ..e la Samp mi risulta sia una società di calcio no un agenzia di intermediazione calciatori o una finanziaria che deva avere bilancio in attivo e nemmeno quotata in Borsa ..
      ok ? piantiamola x favore di difendere gli indifendibili romani ok ??
      x favore in nome della vera sampdorianità e dello spirito sportivo grazie

  66. Daniele da Rapallo scrive:

    Certamente anche i nomi di mercato fatti qua nel sito non incendiano particolarmente i nostri cuori……d’altra parte non essendo addetti ai lavori proveremo a ri-fidarci.

  67. Luigi scrive:

    È bello seguirla quando si vince è ancora più bello quando si perde? Andrea scusa evidentemente sono troppo ignorante per competere con la filosofia di Maurizio puoi rispondermi tu perché faccio fatica a capire il senso di tale affermazione.

  68. Aston scrive:

    Imprecisione . La samp non ha il quinto attacco del campionato

    • Stefano Rissetto scrive:

      Vero. Era il sesto fino al Sassuolo. Comunque dato ragguardevole per una squadra che «non tira mai in porta».

      • aston scrive:

        Senza alcun spirito polemico.

        Sono dell’opinione che nell’analizzare qualsiasi fenomeno sia molto importante tenere conto dell’evoluzione del medesimo. In buona sostanza del trend.

        Per valutare il campionato della Samp possiamo limitarci a guardare il piazzamento ovvero analizzare quale sia stata l’evoluzione delle prestazioni.
        Se passiamo all’analisi delle prestazioni non possiamo non considerare che nelle ultime 24 partite ( non le ultime sette ) le prestazioni negative sono state superiori a quelle positive. Questo è un dato che mi preoccupa. Non sarei preoccupato se avessimo giocato meno bene le prime partite ma nelle ultime 24 le prestazioni positive fossero state di numero superiore a quelle negative.

        Altro capitolo è quello della capacità della squadra di essere pericolosa in fase di attacco. La Samp da mesi sta facendo una fatica enorme nel creare situazioni pericolose in fase di attacco. Solo con il Cagliari ho rivisto azioni di attacco fluide. Sono quindi dell’avviso che anche in questo caso limitarci a prendere atto che siamo il settimo attacco del campionato senza considerare il modo in cui da mesi approcciamo la fase offensiva sia una maniera molto parziale di esaurire l’argomento.
        In tal senso ritengo che l’ostinazione con cui il mister insista sul modulo con il trequartista sia difficilmente giustificabile. Come ho già scritto per giocare con il trequartista bisogna avere tempi di gioco rapidi in fase di costruzione: noi ci esauriamo in un lento giro palla stucchevole e che rende di fatto inutile anzi dannosa la presenza del trequartista che addirittura ci riduce gli spazi.
        Non è un caso che tutti quelli schierati in quel ruolo nei due anni di gestione del mister non abbiano, se non in rare occasioni, fornito prestazioni sufficienti.

        Ulteriore considerazione. Sono dell’opinione che non sia possibile definire Giampaolo ,che apprezzo molto sotto il profilo umano per una sincera serietà, quale stratega e maestro di calcio. E’ una qualifica francamente ingiustificata. Vedo nel gestire la partita limiti enormi e anche un pò banali; noto l’incapacità di proporre alternative. Ma non solo : invito tutti a rivedere il primo goal subito a Crotone ponendo attenzione al posizionamento del nostro castello difensivo. Io non ho mai visto una cosa simile. Ed è responsabilità esclusiva dell’allenatore curare il posizionamento sui calci da fermo. Ed un mister che si dice che lavori tanto e sia molto meticoloso non può permettersi dopo un anno e mezzo abbondante alla guida di una rosa di presentare tali situazioni.

        Da ultimo una considerazione su un singolo: Silvestre.
        Vado controcorrente perchè so che per tutti è il difensore dal rendimento migliore. Per me da sei mesi è invece il peggiore. Fuori posizione, lento in fase di impostazione; alla Samp ha giocato ottime stagioni ma da un pò è un disastro ( tra l’altro nella circostanza allucinante del primo goal a Crotone lui liscia clamorosamente il pallone ).

        Per non essere equivocato voglio anche aggiungere che tenuto conto delle possibilità economiche della proprietà se mi dicessero che nei prossimi dieci anni finissimo sempre undicesimi sarei comunque felicissimo ed innamorato della maglia. Non pretendo nulla di più e mi auguro che non tornino tempi cupi. Spero solo di vedere giocare in maniera un pò più divertente da come si è giocato sovente negli ultimi cinque mesi

      • Edoardo scrive:

        I dati statistici contano fino a un certo punto perché poi vanno inquadrati tenendo conto di mille variabili che cambiano in continuazione, ad esempio se parliamo di F1 probabilmente Michael Schumacher è stato uno dei piloti più vincenti in assoluto, ma per me il più forte di tutti era e resterà per sempre Gilles Villeneuve che di GP ne ha vinti soltanto 6 ma ha dimostrato nella sua pur breve carriera qualità e coraggio a parer mio ineguagliabili, dunque Stefano i numeri certo contano ma non dicono tutto e anzi qualche volta possono anche essere fuorvianti…

      • Marco scrive:

        Il non tira mai in porta è dato oggettivo delle partite in trasferta e del girone di ritorno. Dove come attacco è in grande difficoltà e di conseguenza pochi tiri nello specchio.
        Ultime 10 partite 8 gol fatti ( di cui 4 solo contro il cagliari)
        21 subiti e da quando Quagliarella è andato in apnea per ovvi motivi , buio pesto.

      • Maurizio Arcini scrive:

        Il dato più curioso me lo ha fatto notare un amico la Samp è la squadra che tira di meno in porta di tutte le altre, ma ogni due tiri nello specchio da un goal

  69. marco scrive:

    A me vien da ridere, ma veramente tanto, quando improvvisati esperti, ridicolizzano il modello Udinese che ridondante tornava a vibrare ad ogni debacle Blucerchiata.
    Premesso che non si è mai parlato di modello Juventus, che sarebbe impensabile, si è sempre parlato di un modello che ha permesso ad una piccola città come Udine di avere per ben 23 anni di fila la propria squadra in serie A, dove ha centrato 2 volte il TERZO posto, 2 volte il QUARTO posto e 2 volte il QUINTO posto.
    Ora , siccome chi chiede alla SAMPDORIA, di partecipare ogni tanto ad una competizione europea, credo che tale accostamento non fosse poi cosi folle.
    Ma ora tutti a prenderlo come esempio negativo, perchè sta concretamente rischiando la retrocessione, dopo un girone di ritorno folle.
    Negli ultimi 23 anni, siamo retrocessi 2 volte con 5 anni in serie B. Quindi non mi pare di poter vantare un cammino migliore da poter ritenere il modello Udinese un modello negativo. Anche perchè noi abbiamo centrato solo 1 QUARTO posto e 1 QUINTO posto, negli ultimi 5 anni è abbastanza evidente che l’Udinese si sia molto ridimensionata, ma la SAMPDORIA è mai riuscita a fare 23 anni di serie A consecutivi? E non è ancora detto che l’Udinese retroceda quest’anno. Si può anche non ritenere il modello Udinese idoneo, ma mi pare ben lontano dalla realtà ritenerlo fallimentare, quando i fatti dimostrano ben altro.

    • El Cabezon scrive:

      Aggiungiamo pure che l’Udinese era solita partire con i 20 gol ( minimo! ) di Di Natale, una volta che il buon Totò ha smesso mi pare che i friulani si siano ridimensionati e non poco, sono stati bravi e…pionieristici a perseguire un certo tipo di politica ma ora che a praticarla sono in parecchi altri club, come noi, ecco arrivare le difficoltà…

      • Marco scrive:

        Le difficoltà arrivano da quando i Pozzo hanno diversificato comprando club esteri. L Udinese ha avuto tantissimi giocatori forti oltre a di Natale, ne cito 1 solo Sanchez.

  70. Francesq scrive:

    Mah, telegraficamente di questo e di quello.

    Leggo un astio fotonico nei commenti. Anche se ho visto lo stadio vuoto quasi tutto l’anno. Nonostante abbia visto il Doria giocarsi un posto al sole con Ferrari e Murru titolari, con Caprari prima alternativa in attacco, col pur encomiabile (e indispensabile) Barreto che fa venti e rotte presenze; nonostante una rosa stringata e sopravvalutata, perché dice bene chi annota come la Samp abbia l’ottavo monte ingaggi, ma francamente non ho capito perché, però… anzi si: perché l’estate scorsa gli acquisti principali sono stati fatti in limine, all’ultimo, da disperati, sbandierando al mercato un bisogno… e certe cose si pagano, nel senso letterale del termine.

    Siamo arrivati scoppiati che manco un supertele sotto la ruota del camion. L’atalanta Sarà l’atalanta, ma ha comunque la panchina più lunga di noi, due formazioni di equilibrato valore. Noi no. Se ne manca uno (e spesso è mancato) siamo fregati.

    Chiuderemo almeno a 55. La squadra vale 46-47. È un buon risultato. Non incredibile, ma buono. A patto che la smettiamo di vivere nel trapassato mantovanian-garroniano e che accettiamo la realtà. L’europa non ci appartiene ancora. Anche se stiamo crescendo.

    Secondo me Giampaolo va. E il management? Che fa? Tutto questo mistero prelude a qualcosa di grosso? Che bolle in pentola?

    Sinisa no, Sinisa no. Io mica dimentico. Non eravamo all’altezza, provinciali come siamo. Però lui, nel frattempo, che ha fatto?

  71. Daniele da Rapallo scrive:

    Vorrei porre l’accento Andrea (e spererei in un tuo parere, oltre a quello degli amici del blog) su di un apetto che a me fa un po incavolare.
    Come sai ieri sera c’è stata la festa del Sampdoria Club Francesca Mantovani di Rapallo. E’ stata una bella festa con la cornice del luogo stesso a farla da padrona.
    Da quanto mi risulta avrebbero dovuto essere presenti Zpata e Ramirez, mentre in realtà si è presentato solo quest’ ultimo accompagnato credo da Viganò. Naturalmente era presente Francesca ed altri graditi ospiti.

    Da quanto è emerso, parlando con l’esponente di un altro club di Recco, sembrerebbe che nell’ultima riunione della federclubs con la società sia emersa l’intenzione societaria di limitare un attimino queste feste di club soprattutto per quanto concerne il numero di giocatori da inviare; non a coso era presente solo Ramirez.
    Sulle motivazioni di tali affermazioni si sono fate le più svariate congetture, a partire dal fatto che all’ allenatore queste cose non piacciano per finire ad altre più fantasiose. Nel corso della serata è poi intervenuto telefonicamente Edoardo Garrone il quale, da quanto mi risulta, partecipava spesso da presidente. Ovviamente sorvolo sull’attuale.
    Sull’onda dell’emozione per lo spettacolo aghiacciante fornito a Reggio Emilia, come minimo avrebbero dovuto mandare l’intera rosa seguita dalla dirigenza….ma lasciamo perdere le sensazioni di pancia.

    Personalmente credo, e non so tu Andrea, che tutte queste decisioni (compresa quella del limitare l’accesso a Bogliasco imitando gli altri club negli aspetti più inutili e peggiori..) vadano nella direzione di allontanare la gente dalla squadra ponendola in un piedistallo vituale innarivabile se non, magari, pagando.
    Non ci si lamenti quindi per il generalizzato calo di spettatori allo stadio (della quale questa squadra si alimenterebbe per vincere le partite, altrimenti se la fa sotto…),perchè anche questo, unito agli altri più ovvi motivi, porta la tifoseria (per altro sempre più buonista, anestetizzata e meno “irascibile”) ad allontanarsi progressivamente dal contatto reale con la squadra. Manco fossimo il Real Madrid..

    • andrea.lazzara scrive:

      Non credo, caro Daniele, che sia l’allenatore a non amare queste cose. Peraltro lui stesso ha presenziato ad alcune iniziative pubbliche in orario post allenamento pertanto…. E poi a questi eventi i giocatori partecipano “scortati” da dirigenti o esponenti societari e, di solito, massimo alle 21.30 sono liberi. E’ un discorso più complesso che coinvolge i cambiamenti del calcio moderno, la comunicazione e anche l’importanza di salvaguardare l’identità di una piazza come quella sampdoriana ( e più in generale genovese) che ha caratteristiche comunque ben diverse rispetto ad esempio a Milano, Torino, Roma. Ma qui andiamo fuori tema. Ci sarà magari modo per parlarne.

      • Daniele da Rapallo scrive:

        Ti ringrazio per la tua risposta Andrea, sicuramente più centrata della mia.
        Volevo solo sottolineare la negatività di queste scelte in generale, cosa per la quale spero tu sia d’accordo con me. Purtroppo i tempi cambiano, spesso in peggio, per svariati argomenti.

        • Faso scrive:

          Concordo con Daniele sulla questione del contatto squadra-tifosi.
          Altro capitolo quello della non presenza di giocatori nelle trasmissioni televisive locali, e qui forse il buon Andrea potrebbe raccontarci qualcosa…
          Ritengo assurdo che la società da due anni a questa parte non abbia fatto nulla per poter rendere almeno in parte gli allenamenti aperti al pubblico nonostante i lavori (a proposito ma quanto ancora andranno avanti???) ed aver in passato avallato scelte “bizzarre” di un allenatore che forse era meglio andasse ad allestire Euroflora.
          Sull’argomento feste dei club non mi sembra ce ne siano poi così tante e visto il numero di giocatori in rosa se nell’arco di una stagione ad ogni giocatore “gli tocca” presenziare ad una o due non sarà mica la fine del mondo!!!
          Belli i tempi in cui da pivello si saliva al Poggio per allenamenti, autografi, foto e si aspettava l’uscita dei giocatori per strappare un passaggio in macchina almeno fino alla stazione di Bogliasco o Nervi; erano poche centinaia di metri ma ti sembrava di vivere un sogno.
          Ahimè amarcord di un calcio che non c’è più

          • Fra Zena scrive:

            Più che altro di una Sampdoria che non c è più

          • petrino scrive:

            e quando con allenatore Bernardini si allenavano al Carlini.
            E prima ancora con il vecchio Ferraris si allenavano nella lunetta sotto la Sud, dietro la porta.
            Tempi eroici.

      • andrea_samp scrive:

        aggiungo al post dell amico Daniele che alle nostre feste del Samp club Carige , tra l altro si svolge oggi alle 18 presso circolo dipendenti, dicevo alle nostre feste fino all’era Garrone ha sempre dico sempre , salvo forse una volte x cause di forza maggiore e reali impegni credo di lega, ha sempre partecipato il presidente !! ..da quando c’è Ferrero ne lui ne il presidente virtuale romei si sono mai visti alla nostra festa che era considarata da Mantovani padre e anche figlio quasi istituzionale per il premio di beneficenza che rappresente .. comunque questo tanto per dare la misura del personaggio che sta a rappresentare ( indegnamente) la Samp..
        saluti
        P.S. Andrea se oggi pomeriggio tu e Primo canale e gli amici di altri club o simpatizzanti vogliono venire la festa è alle 18 in via d’annunzio al circolo dipendenti Carige ..si arriva da sotto il porticato per andare alle torri di Madre di dio ..verso i giardini di plastica ..li sotto dopo il Bar Paganini cafè ..
        grazie a tutti coloro che vorranno venire ..

  72. Martino Imperia scrive:

    Cmq per me lo stadio è vuoto (o meglio gli stadi son vuoti) perchè:

    La Juve vincerà il 7mo campionato di fila.

    Il real ha buone chanes di vincere la 4a Coppa Campioni in 5 anni.

    Di fatto la classifica finale la si può scrivere già ad agosto

    La Coppitalia è una ciofeca con un format e date/orari demenziale.

    La sensazione chiara è di immutabilità. Che non cambierà mai nulla. Di film già ampiamente visto.. Ogni anno lo stesso anno.

    E se non c’è competizione reale non può esserci passione.

    • Mauro scrive:

      Bravo,giustissimo.Aggiungiamo anche che,tolto lo Stadium e il Dacia Arena tutti gli altri son stadi da terzo mondo.

    • Edoardo scrive:

      Concordo, ormai è un monopolio e non solo nel calcio…

    • Francesq scrive:

      Guarda, dire che sono d’accordo con te non è abbastanza!

    • Marco scrive:

      Ti faccio notare che la squadra europea con piu presenze medie è il borussia dortmund e c è pure il west ham nelle prime posizioni , dati ufficiali uefa stagione 2016/17.

  73. petrino scrive:

    tutti a prendersela con Giampaolo.
    Nessuno che stigmatizzi il comportamento di ferrero, che nella settimana antecedente il sassuolo, invece di caricare la squadra, anche se scoppiata, si vantava che torreira poteva valere un quarantino, che Giampaolo andra’ dove vuole e bla bla.
    E i giocatori, pur anco scoppiati, quale incentivo hanno avuto ???????

    • Mauro scrive:

      Si,davvero non capisco come non ci sia qualcuno in società o zone limitrofe (Romei)che possa in qualche modo arginare e magari cercare di correggere il modus operandi di Ferrero.Quando finirà questo signore di farci diventare rossi di vergogna ogni qualvolta apre quella bocca e di dire cose senza senso (sportivo) e che in qualche modo contribuiscono sicuramente a disincentivare giocatori e tecnici???

    • andrea_samp scrive:

      IO STO CONTRO FERRERO ! FORZA SAMPDORIA !! AMALA !!

    • Faso scrive:

      Purtroppo Ferrero non perde mai occasione per starsene zitto, ormai di gestione stile Monopoli, sparate e brutte figure ne abbiamo piene le cosiddette, e poi c’è ancora qualcuno che si chiede come mai del calo delle presenze allo stadio…

  74. luca scrive:

    risposta a Petrino : lo stipendio ? e che stipendi !!!! solo per questo non avrebbero bisogno d’incentivi !!!!! poi ci sarebbe il rispetto per la maglia, per i tifosi etc etc , bastano per avere motivazioni e non fare certe figure ?

  75. Mauro scrive:

    Ho letto che la Samp starebbe trattando col Sassuolo il riscatto di Ferrari chiedendo un robusto sconto sui 13 mln.pattuiti.In pratica si punterebbe a chiuderla a 10…..10 mln.(più 1,5 già pagati per il prestito)per Ferrari.Per favore,vi supplico qualcuno mi dica che l’ho solo sognato.

    • Sand66 scrive:

      Dieci milioni sono una enormità per le prestazioni di quest’anno però vorrei vederlo in un contesto tecnico tattico diverso da quello di GP, perché penso che la sua idea di calcio penalizzi la fase difensiva.

  76. andrea_samp scrive:

    PS. vorrei ampliare il mio concetto anti viperetta… ma come si fa col problema stadio se prenderlo o meno ecc.. e risistemarlo a parlare di restaurare il Flaminio a Roma ?? ma ci siamo ?? ma signori veri sampdoriani o cosiddetti ..invece di fare bla bla sul essere allo stadio o meno ..ma vi rendete conto di come stiamo messi a presidenza e proprietà ..ma vogliamo far vedere chi AMA VERAMENTE la SAmp far vedere a sto tizio , invece di stare a llo stadio o polemizzare con chi non vien … vogliamo vedere i VERI SAMPDORIANO che AMANO la Società Sampdoria di esternare il vero amore andando sotto la sede quando c’è sto signore e fargli capire che SE NE DEVE ANDARE !! che per lui non è aria qui a Genova OK ?? chi a vuole il bene vero della Samp questo deve proporsi ..altro che ..
    FORZA SAMPDORIA SEMPRE !!

    • andrea.lazzara scrive:

      Moderatevi però ! Andrea, ho altro da fare che cancellare le vostre espressioni. Sennò mollo tutto anche io e tranquilli che troverete qualcuno molto meno ben disposto di me! Mi state davvero facendo perdere la pazienza!

  77. vincenzo scrive:

    Interessanti e condivisibili le riflessioni di Daniele e di Martino: in generale alla richiesta di entusiasmo e partecipazione si risponde con una forma di distacco managerialmente programmato e ad hoc solo in parte motivato con risultati ogni anno più o meno simili.. .
    Nell’attesa dell’ inutile partita di domenica prossima alla quale assisterò in silenzio, sempreché non compaiano vessilli bicolori, in quel caso è pronta la solita sciarpa ad hoc per l’occasione…,perché non riesco a metabolizzare il tradimento di domenica scorsa…,penso già al prossimo campionato per il quale leggo nomi quale Habel Hernandez, Romulo ecc., nessun problema, può venire chi vuole tanto vado solo per la maglia.

    Forza Sampdoria

  78. ambarabàciccicoco scrive:

    :Ma se la Sampdoria avesse un presidente alla Zamparini o alla Preziosi sarebbe meglio? In ogni modo la si finisse con il Sampdoria style peraltro mai esistito per i tifosi . il primo punto da riquadrare è RISPETTO DEI TIFOSI NEI CONFRONTI DELLA SOCIETA’ E DELLA SUA DIRIGENZA, Chi parla di nani e ballerine, chi pala di buzzurri e falliti NON può essere considerato tifoso o anche solo simpatizzante. Il secondo punto da valutare appieno è il ruolo del tifoso o simpatizzante ovvero a meno che non sia in qualche modo anche impercettibile zionista della Società NON possono competere non dico giudizi ma neppure valutazioni sull’andamento economico della Società. Terzo punto : il Tifoso attraverso le sue organizzazioni può solo partecipare attraverso abbonamenti e biglietti allo stadio o in trasferta .Non se ne può più di sentire balenghe confusioni dei ruoli : Il Tifoso NON è proprietario della Società ma solo uno spettatore e può avere il solo diritto di commentare la partita partecipata da spettatore. Accertato questo probabilmente i molti qui e altrove fedeli alla massima balbotiiniana non sarebbero nelle condizioni di riempire blog con cattiverie gratuite e insolenze inutil… dopodichè tornando a bomba lunga vita al Presidente all’Avv.to Romei e a tutto lo staff tecnico….

    • andrea.lazzara scrive:

      “solo uno spettatore e può avere il solo diritto di commentare la partita partecipata da spettatore”. Perdonami ( o mi perdoni perchè ora sarei curioso davvero di sapere chi è lei): ho l’impressione che l’idea del tifoso che lei sia vagamente distorta. Secondo: sei (Lei è) azionista?

      • ambarabàciccicoco scrive:

        Buonasera Signor Andrea,
        no non sono un azionista e infatti non mi perito di valutare le operazioni finanziarie ed economiche della Società ….Ribadisco che a mio modestissimo parere questa Dirigenza sta facendo cose ottime tanto tecniche quanto finanziarie, Se quacunoè disturbato dall’attenzione al bilancio e agli investimenti non può e non deve andare in Società con uno cheque e coprire la maggioranza delle azioni. e qui mi fermo. Ribadisco il concetto solo chi ci mette del suo può criticare la gestione di una Società e nel caso specifico mi domando ( senza entrare nel merito e solo per acquisizione delle cronache e dei media ) quante siano le Società in serie A meglio gestite… Fra ‘altro non mi sembra che l’ottavo posto acquisito a due giornate dal termine sia in linea con gli spettatori paganti ( con biglietto e abbonamento) e quindi la rza economica deriva dall’impegno della Dirigenza e non dai tifosi.. Se anche i media invece di sputare spesso sentenze rimangiate il giorno dopo evitassero di costruire sentimenti e sensazioni con titoli reboanti e con nomignoli troppo spesso insolenti ( o alla lunga insolenti) dessero spazio anche alle positività piuttosto che solo e soltanto alle pagine grigie ( spesso neanche ci sono ma tant’è…) . Spiace doverlo affermare ma anche oggi con risultati sempre più a favore dei nostri colori , gran parte dei media e opinion makers della città hanno più riguardo per una società bicolor mitologica più che storica nei confronti della Sampdoria unica nell’aver raggiunto risultati sportivi importanti da ormai 72 anni… Chiedersi il perchè è improponibile per lei?

        • andrea.lazzara scrive:

          Signor Ambarabàciccicoco buonasera,

          mi sembra che lei, ribaltando il concetto sull’altra società sposti il mirino da quella che è la mia domanda di fondo: solo un azionista, ovvero chi ci mette dei soldi, ha diritto di criticare o di fare il tifoso? Altrimenti deve essere solo uno spettatore tipo cinema? Guardi, se non lo sa che, in tutto il mondo le cose vanno in un modo un pò diverso, anche in quelle società che fanno dell’azionariato popolare diffuso (vedi Spagna) una ragione di vita. Chi non ha azioni gioisce, critica, fischia, esulta. La passione. Sa di cosa si tratta? Cordialmente

          • Edoardo scrive:

            Bravo Andrea, hai ragione!…Il diritto di critica spetta a tutti, ovviamente nei limiti dell’educazione e del buon senso, altrimenti siamo alla dittatura… E comunque una cosa è il discorso finanziario sul bilancio e altra cosa sono i risultati sportivi e le prestazioni sul campo…

          • ambarabàciccicoco scrive:

            Signor Lazzara , francamente non mi sembra di aver ribaltato il concetto ma
            piuttosto evidenziato un limite un confine oltre il quale il tifoso non possa andare: rispetto della Società e di conseguenza dei Responsabili della medesima chiunque sia. Il passaggio sull’altro Club di Genova era solo dovuto a permettere ai più attenti di ricordarsi le gesta ( nefande) di un tal Nube che corre con atteggiamenti molto simili e risultati molto peggiori del’odierna gestione Sampdoria . O anche questo è un mio errore? In quanto poi all’azionariato popolare sfnda ua porta aperta. . I 90.000 soci del Barcellona , i quasi 100.000 del R.Madrid sono soci ed azionisti delle loro squadre non semplici aficionados. Hanno elezioni per i loro Organi e possono decidere della sorte dei loro Dirigenti. Qui a quanto ne so chi si assume l’onere di gestire una squadra mette o soldi veri o fidejussioni vere ( sempre soldi sono) .Qui sempre che le mie informazioni siano corrette ( ma credo di si) nessuna società stata salvata dai suoi tifosi… E non è colpa mia se è successo a Genova un grande giocatore fu ricomprato dai tifosi ma il giorno dopo comunque venduto a dimostrazione che il tifoso non ha per fortuna o purtroppo la possibilità di gestire la Società per cui tifa. Solo questo e nient’altro che questo: la prima regola del tifoso anche del più calmo è fare tifo e magari proselitismo per i colori che ama ma a parte qualche fortunato vincitore di lotterie e superenalotti mai avrà la possibilità di entrare nei salotti buoni ,,,, Bisogna farsene una ragione e io me la sono fatta tanti anni fà,,, Il tifo è anche un modo pulito di passare il tempo libero. Chi grande o piccino già di questi tempi non si augura l’arrivo di campioni per la propria squadra? Chi non vorrebbe giocarsi un dieci euro sullo scudetto della propria squadra anche se si chiamasse Propistaci? Ecco perchè io sono convinto in assoluto che il tifoso debba rimaner tifoso e che debba solo ringraziare una Dirigenza che anche per i più svariati motivi compreso il personale , mantenga in odor di dignità la propria Squadra….

          • andrea.lazzara scrive:

            Modo pulito (per carità, deve esserlo) per passare il tempo libero essere tifoso? Mi creda (Le dò del Lei perchè così si pone in un luogo dove ci diamo tutti del tu, quasi volesse mantenere distacco), ho un altro concetto. Fin da quando con una società poverella poverella il mio babbo che ho ricordato ieri a Gradinata Sud (oggi era il suo 24mo anniversario) mi portava allo stadio. Buona serata.

        • Maraschi scrive:

          Ma stai scherzando? A parte che l’ottavo posto non è per niente acquisito, semmai il nono, se vado a vedere uno spettacolo (soprattutto se mi coinvolge emotivamente, essendo tifoso) pagando il biglietto e non mi piace, ho tutto il diritto di criticare chi me lo sta offrendo, partendo dalla dirigenza e finendo coi giocatori, senza per questo fare i conti in tasca a nessuno.

    • moussa dembele' scrive:

      Uso il tuo stile (maiuscole in un post, sai a cosa equivale…?) e ti dico MA LEVATELO DALLA TESTA. Seguo il Doria dal 1970 e sto “a guardia di una fede” (l’hai mai sentita questa?).
      Quando uno arriva e dice che il Torneo Ravano serve per far divertire i figli dei genoani o che prima di lui ci conoscevano al massimo fino a Zoagli e migliaia, ormai, di altre frasi a effetto io mi preoccupo e difendo la mia fede.
      Ti sfido a trovare un’insolenza nei miei post ma che io in quanto spettatore debba stare zitto, limitarmi a commentare le partite non sta né in cielo né in terra. LEVATELO DALLA TESTA (“Il Sampdoria Style per altro mai esistito per i tifosi”, ma ti leggi? Da dove arrivi da Marte, dal Testaccio da dove?))

      • flex scrive:

        Coloro che si preoccupano del calo di presenze negli studi potrebbero trovare

      • flex scrive:

        @Ambarabacicicoco
        Mi permetta una domanda: ci crede davvero in quello che ha scritto o è solo una sciocca provocazione?

        “Il Tifoso NON è proprietario della Società ma solo uno spettatore e può avere il solo diritto di commentare la partita partecipata da spettatore.”

        Al di là dell’arroganza con la quale distribuisce ruoli e diritti, quello che ha scritto cancella il concetto stesso di tifoso, relegandolo a un semplice spettatore, ossia a un utente, a un consumatore di servizi.

        Cosa è che differenzia il tifoso dallo spettatore? Il coinvolgimento.
        Se sono a wembley mentre si gioca chelsea-arsenal sono uno spettatore, se sono a marassi mentre si gioca sampdoria-genoa sono un tifoso.
        Se cristiano ronaldo fa un gol in rovesciata apprezzo il gesto tecnico, se lo fa flachi abbraccio il mio vicino di gradinata.
        Se parlo di una squadra di calcio uso la terza persona singolare, quando parlo della Sampdoria uso la prima persona plurale

        Coinvolgimento implica passione, gioia, dolore, emozione, senso di appartenenza, riconoscersi nei colori di una maglia e tanto altro ancora. Ed è gratis, è’ un diritto naturale, insito in chi ha la fortuna (o la disgrazia) di averlo, non lo si acquisisce mediante l’acquisto di un biglietto o di una quota societaria.

        Se Lei non riesce a cogliere la differenza fra un tifoso e un consumatore, fra una società di calcio e una qualunque altra società commerciale, temo che le manchino i presupposti sui quali si basa tutto quello che viene dopo, al di là che si parli di presidenti, allenatori, schemi di gioco o calciatori.

        Non si offenda, ma cosa ci sta a fare in un blog di tifosi di calcio?

    • Sand66 scrive:

      Vabbè, eccone un altro che ci spiega “come essere tifosi”, magari pure lui ha giocato a “calcio” quello vero e non a “pallone” ed ha un patentino da allenatore, tutti i presupposti per essere un “vero tifoso”.

    • andrea_samp scrive:

      ambarabacciccoo ecc.. ecc. ma sei mica Ferrero travestito col nick che vieni a difenderti qui dentro ??? mi sembra di si …. se il sampdoria style, allora nn si chiamava così ma si percepiva, nn fosse esistito tra i tifosi , io nn sarei mai diventato sampdoriano dal lontano 1968/69 .proprio perché c’è un modo diverso di approcciare e tifare ..soprattutto diverso dai bicolors inglesi ..che sono “barbarians” e integralisti nel loro modo di intendere il calcio ..
      queste considerazioni mi pare facciano il paio con quella frase che eravamo conosciuti solo fino a Zoagli prima dell’avvento del puffo romano ..quindi torno a bomba …ma sei mica Ferrero ???
      at salut

  79. Elio (presente a Reggio) scrive:

    Certo che qui e’in una dittatura..appena uno si azzarda a esprimere una opinione “fuori dal coro”viene subito censurato..ilblog dovrebbe essere libero se non raccide insulti,anche le ipotesi o le insinuazioni non in sintonia con la massa andrebbero rispettate e pubblicate

    • andrea.lazzara scrive:

      Caro Elio, mi pare che qui si pubblichi molto, quasi tutto a volte cose anche che potrebbero non essere tollerate. E direi che il moderatore rispetta le opinioni di tutte. Le “insinuazioni”, come le definisci tu, proprio perchè tali se non suffragate da elementi non possono trovare spazio qui. Un’ultima nota sui paragoni con personaggi storici o di attualità che hai citato nel tuo post e che ho, quelli si, cancellato: mi vengono i brividi leggendo accostamenti con figure e momenti storici che hanno provocato decine di migliaia di morti con la passione per una squadra di calcio. I brividi! E non mi parlate di iperboli o ironia: qui da ridere non c’è proprio niente.

  80. Ermanno Nervi scrive:

    Caro Andrea,non te la prendere..qui ci possono essere anche dei provocatori professionisti e magari dell’atra sponda ,mascherati, che cercano di seminare zizzania tra noi.
    Stai svolgendo un egragio lavoro e dai spazio a tutti,aquindi bando alle delusioni e cerchiamo di fare meglio il prossimo anno..basterebbe non prendere piu’ le imbarcate come questo anno e pensare che il Grande Fabio Quagliarella inizia ad avere la sua eta’ e potrebbe non ripetere il numero (enorme) di gol che ha segnato in questa stagione.Secondo me bisognerebbe mandare il Nostro attaccante Polacco a farsi un campionato intero in serie B e comprare un giocatore di ottime e reali prospettive come Falcinelli per esempio o Inglese..Adesso aspettiamo il Napoli e spero non diventi un’altra giornata umiliante sotto il profilo del passivo.FORZA SAMP!

    • Marco scrive:

      Kownacki non ha nulla da invidiare a falcinelli o inglese.

    • Sand66 scrive:

      Il polacco se consideri l’età e le prestazioni in relazione ad essa è più forte di Falcinelli ed Inglese messi insieme…

  81. Pier scrive:

    Non vinciamo niente dal 1996.
    Questa è la verità. Tutto il resto sono chiacchiere.
    Cosa c’è all’orizzonte? Il nulla.

  82. Chicco 78 scrive:

    Ciao Andre scusami se mi permetto perché so che preferisci che non si alimenti la polemica tra di noi soprattutto perché non serve assolutamente a niente alla samp però credo sia necessario che io possa rispondere ad alan e maurizio che come volevasi dimostrare credo non abbiano capito il senso del mio post….se posso volevo sottolineare loro che io non ho mai parlato né di squadra né di mr né di società e sopratutto della sud,io gli avevo semplicemente invitati a essere più tolleranti del pensiero altrui che in un blog come questo credo sia l’essenziale ma tra Alan che mi dice che non sarei neanche degno di risposta (caro alan risposta veramente pessima)e maurizio che mi invita a non seguire più la samp perché tanto non servo a niente ho la conferma che non hanno probabilmente capito cosa intendevo!!!di questo mi dispiace perché cmq abbiamo la stessa” malattia” nei confronti dello stesso amore ma a questo punto chi si esprime come fate voi caro alan e maurizio non credo e lo ribadisco possa scrivere su un blog come questo poi è una mia opinione personale e quindi vale solo per me ovviamente….cmq caro alan e caro maurizio vi ringrazio lo stesso per la risposta perché vuol dire che mi avete considerato e questo nel bene o nel male vuol dire sempre qlcs però vorrei anche dirvi che io a Wembley c’ero quindi non è proprio da ieri che amo la samp….sicuramente non sono un tifoso del vostro calibro ma neanche uno a cui si può dire di non essere degno di risposta,anche perché penso che quando ci si comporta con rispetto siano tutti degni di una risposta….a prescindere dall’ argomento….

  83. Maurizio Arcini scrive:

    Comunque per chi ha avuto l’idea di relegare gli over 50 in altro settore, in alcuni casi potrebbe essere un idea, ma il pensiero che io Andrea R.Stefano M. Ecc. Che siamo del 60 /61dobbiamo sbandierare tutta la partita e vedere i giovani che a parte il piano superiore fanno finta di non vedere le bandiere e non cantano neanche. Si preoccupano solo di prendere i palloni nel riscaldamento della squadra. Forse sarebbe più giusto che chi tiene le mani in tasca nella sud non debba stare, mi sono convinto che questa non è la soluzione ideale, abbiamo troppo pubblico per permetterci questo ricambio. Lo fa il Bayern ma sono in centomila, non c’è paragone

    • Maurizio Arcini scrive:

      Troppo poco pubblico volevo dire

      • sergin scrive:

        Beh una cosa simile sarebbe da fare su base volontaria ovviamente magari riguarderebbe poche centinaia di persone. Secondo me troppa gente che va nella sud starebbe meglio nei distinti come modo di vivere la partita, e cosi’ si butterebbero un po’ di forze fresche nella tifoseria.
        Poi ovviamente sarebbe molto bello se il tifo piu’ caldo si concentrasse tutto al piano basso dietro la porta, si sentirebbe molto piu’ fattore campo.

  84. Alex scrive:

    Bosotin for president! Via il gatto e la volpe .
    La Samp ai Doriani!

    • Edoardo scrive:

      Beh Alex in effetti hai ragione, la società è imbottita di personaggi che professano ben altre fedi calcistiche e questo per me è un fattore molto negativo perché quando sei doriano e lavori per il tuo club cerchi di dare sempre il 120% (vedi Puggioni) e ciò invece difficilmente accade quando vesti la maglia solo per i soldi, abbiamo visto il girone di ritorno con gente che in campo faceva di tutto fuorché metterci la gamba… Io piazzerei in panchina Nicolini o Iachini e punterei di più sui giovani italiani… Anche Sinisa non mi dispiacerebbe… Invece sul discorso della presidenza basterebbe che un imprenditore genovese avesse la voglia di metterci la faccia, tanto facendo trading non è che ci rimetti più di tanto, anzi…E poi bisogna assolutamente tenere Pecini… Gli altri per me possono andare pure via tutti quanti compreso Torreira che è bravo (quando si impegna) ma non certo un top-player…

  85. Luigi scrive:

    Maurizio sei simpatico come ….. se su questo blog sei antipatico su 100 a 101 tanto x essere chiari dall’alto della tua supponenza fatti delle domande e ora non ti rispondo più perche chi non conosce l’umiltà di fare un passo indietro ….

  86. Daniele da Rapallo scrive:

    Andrea, forse un po mi conosci, e credo di essere una persona seria…..
    mi permetto quindi di fare una battuta per sdrammatizzare.
    Premettendo che un network vive di notizie (nel caso che andrò a toccare non so quanto fondate…), pensi sia possibile (per evitare malattie coronariche e amara bile ai supporter) pubblicare nomi un po più stimolanti circa le notizie di mercato apparse sul vostro sito ?
    Mi conosci, lo dico come provocatoria battuta e, non essendo esperto di scouting non posso valutare i nomi fatti…..possso però dire che un po di ansia me la mettono, non fosse altro per le squadre di provenienza……:)

    • andrea.lazzara scrive:

      Diciamo che siamo al 10 maggio e comunque deve ancora finire questo campionato… e poi i nomi sono quelli che si apprendono. Magari possiamo anche inventarceli ma..a che pro?

      • Daniele da Rapallo scrive:

        ..Non lo metto in dubbio..: apprezzerei Quel Lovro Mejer; gli altri spero siano quelli classici che a volte si danno un po in pasto alla stampa come brumeggio….

    • Maurizio Arcini scrive:

      Stai sereno domenica prendi una bandiera e vieni a sventolare, usa le braccia le non le dita . Se vieni allo stadio, si intende. Non mi sembra di essere così antipatico, analizzo la differenza fra chi è doriano e ci invece pensa di esserlo

  87. Rudy scrive:

    Non sono d’accordo che la Samp abbia poco pubblico,la Samp ha invece un pubblico di intenditori..se c’e’ entusiasmo si vedono i risultati.Il problema di questa presidenza Samp e’ che non ci da entusiasmo..la Coppa Italia buttata nel wc ne e’ l’esempio,,la Viola l’abbiamo battuta in campionato sia a Marassi che a Firenze.perche’ farsi battere cosi’ in coppa Italia schierando tuta la formazione b?Ah si per mantenere la concentrazione dei titolari e andare la domenica successiva a prendere 4 gol dal Crotone..ma per favore!

    • Solosamp1946 scrive:

      Media spettatori 19mila nonostante 4 mesi passati al sesto posto. Media Genoa per fare un esempio senza andare troppo lontani 21mila con un campionato imbarazzante fino a novembre e mediocre da li in poi. Non dico 30mila ma almeno 22 23 mila presenze dovevano esserci…

      • ROBYLEVANTE scrive:

        Ma ti sei richiesto perchè 4 mila abbonati non vengono più allo stadio e preferiscono andare al cinema o a passeggiare con la famiglia?

        • Solosamp1946 scrive:

          A mio avviso perché non sono sampdoriani. Se uno non può venire per problemi economici e o di lavoro ok per carità ci mancherebbe altro…per il resto non trovo nessuna ragione valida per la quale un vero tifoso di una qualsiasi squadra abbandoni ” il campo di battaglia”…perché è troppo facile venire con cassano e pazzini o vialli mancini o mancini montella ecc ecc ecc…vorrei vedere( in realtà preferirei di no) se un giorno dovessimo mai finire in c…quanti siamo?

      • Fra Zena scrive:

        Premesso che sono d’accordo con te sul fatto che si poteva fare meglio, i bibins hanno 20900 spettatori di media, noi 20100. La differenza non è enorme. Fonte stadiapostcards. Quello che mi fa riflettere comunque è che allo stadio spesso c’era più gente anche in stagioni dove la squadra era ben peggiore di questa. Possiamo dire quello che vogliamo su Maroni, gli orari delle partite ecc ecc ma la realtà è che questa società non ha feeling con gran parte dei doriani. In più a molti il modo di giocare di questo mister non piace. Almeno questa è la mia opinione.

        • Kreek scrive:

          @Fra Zena

          Scusa non avevo letto…ma anche tu…hai tolto 36 spettatori a partita ai BColori ma, cosa ben più grave, 107 a partita al Doria :)

          Comunque hai ragione: possiamo e dobbiamo fare meglio!!!

      • Kreek scrive:

        @Solosamp1946

        Se citi i dati, per favore, cita i dati corretti.

        Media Sampdoria dopo 18 partite: 20.207, abbonati 16.635

        Media G. Cricket F.C. dopo 18 partite: 20.936, abbonati 17.577

        La differenza, minima, è di circa 700 spettatori a partita, che si spiega coni 900 abbonati in più della seconda squadra della Liguria.
        Da ciò si evince che, se pur di poco, la Sampdoria ha avuto più spettatori paganti non abbonati.

        Fonte:

        http://www.stadiapostcards.com/A17-18.htm

    • Daniele da Rapallo scrive:

      Concordo al 1000 X 1000

  88. Gino Palati Fini scrive:

    E allora (visto che i commenti sono tutti entusiasti) teniamoci l’attacco con Quagliarella,Zapata,Caprari e Kownacki ..un solo dato su 55 gol segnati 19 li ha fatti Fabio Quagliarella (circa il 40% del totale)Vista l’eta’ del nostro bomber principe..gli altri gol chi li segna?con un passivo di reti subite quivalenti a 55,il solo motivo per cui la Samp non ha lottato per retrocedere e’ la buona vena del suo attaccante principe..se Quagliarella avesse fatto 9/10 gol sua media normale..dove sarenmmo adesso?Siamo Sicuri ce il Buon Fabio manterra’ questo ritmo a 36 berette..ai posteri la constatazione….

    • Solosamp1946 scrive:

      Penso che se il Quagliarella avesse fatto 11 12 goal a quest ora saresti comunque salvo da 3 mesi…ovviamente il prossimo anno vi vuole un ritocco in avanti ma direi che è il reparto con meno problemi…in 4 hanno segnato 40 goal. Le priorità sono portiere terzino sinistro centrale ( a meno che non si punti definitivamente su andersen e al ritorno di simic) e ovviamente uno al posto di torreira ( che al momento penso sia sicuro che almeno lui partirà). Poi magari 3 cambi all altezza non guasterebbero

    • Maurizio Arcini scrive:

      Ma quanti rigori ha tirato? Anche zapata avrebbe gli stessi goal giocando molte meno partite, non si può partire con quagliarella il prossimo anno, largo ai giovani

    • Edoardo scrive:

      Sono mancati i gol di Caprari e dei centrocampisti, comunque 55 gol segnati non sono male, il problema sono i 55 gol subiti…

  89. marco scrive:

    I problemi legati alle presenze dello stadio sono il capolavoro fatto da Maroni con la tessera del tifoso , dopo tutti quei divieti, è scappata la voglia ai più di perdere intere giornate solo per acquistare 1 biglietto, tutto fatto per compiacere Berlusconi e le pay tv.
    Nonostante non ci sia più gli effetti si protrarranno per tempo.
    Inoltre mi pare che ci sia stato anche un modus operandi della dirigenza attuale che ha allontanato parte del pubblico,ma c’è stato comunque un incremento rispetto all’anno scorso, ma non si possono pretendere 25mila spettatori , quando non ti giochi niente.

    Di iniziative per riavvicinare le persone al calcio se ne possono fare, bisogna vedere se c’è anche la voglia.

  90. Aldo scrive:

    Sento che gli osservati speciali in caso di partenza di Gianpaolo sono de Zerbi e Stroppa (fonte tg com) Se si vuole puntare su un giovane non mi dispiacerebbe Massimo Carrera,ex secondo di Antonio conte e attualmente allenatore dello Spartak Mosca dove ha vinto uno scudetto Russo ed una Supercoppa,inoltre e’ abituato a Giocare nelle coppe perche’ lo Spartak Mosca le frequenta abitualmente.
    Se invece si vuole puntare su un” navigato” come non pensare a Reja o ad un ritorno del mitico beppe Iachini?

    • Marco scrive:

      Reja si è ritirato

    • sergin scrive:

      Personalmente proverei Maran, sa giocare col trequartista e non bisognerebbe cambiare troppo la squadra (se prendi uno che fa il 4-4-2 di Ramirez pagato mi sembra 10 milioni cosa ne facciamo ?) pero’ all’occorrenza sa anche far giocare piu’ coperti insomma mi sembra piu’ elastico del nostro attuale mister.
      Certo viene da un’esonero nel Chievo ma dove c’era una rosa di giocatori troppo avanti negli anni che secondo me ci hanno mollato fisicamente, ed a parte quest’anno ha fatto bene ovunque ultimimamente.
      Poi se non gli arrivano offerte migliori Giampaolo resta, d’altronde l’hanno esonerato ovunque tranne che qui e non credo che abbia voglia di rischiare nuovamente, a meno che non arrivi appunto un’offertona tipo Napoli, dopotutto due anni costantemente nella parte sinistra della classifica, un bel gioco a tratti, e soprattutto tante belle plusvalenze fatte fare alla societa’ possono valere la prosecuzione del rapporto

  91. Luca scrive:

    Ma i Ferrara e i Zenga non hanno insegnato nulla?

  92. SANDOIA scrive:

    Stano ma vero 54 punti con Ferrero presidente e la sua combricola e siamo pure piuttosto incazzati …lo capisco benissimo non sono le molte sconfitte ma come sono avvenute il fastidio il problema per fortuna abbiamo ottenute anche molte vittorie bastava qualche pareggione in più e saremmo ancora in piena corsa.
    Difficile spiegare cali di tensione così evidenti ad inizia da Bologna girone andata fino al mapei ridicolstadium tuttosommato nonostnante queste scansate l’unica scusante sono i continui infortuni :Zapata mi sembra al 4 stop e tanti troppi altri Murru compreso ,qualcuno ha pure gioito in verità personalmente avrei preferito che finisse il campionato almeno ci si poteva augurare che continuasse il suo progresso seppur lento e discontinuo ed avere una valutazione più concreta in merito al prossimo campionato .
    LE 2 soste del campionato hanno variato lo svolgimento ,molte squadre sono ballerine il Crotone per esempio ne azzecca 1 al mese ,magari si sfogava col torino il derby di Milano poteva mandare in crisi 1 delle due squadre ecc .
    Per evitare imbarcate e brutte figure frequenti contro Lazio e Inter ci vorrebbero altri profili di giocatori con :Souness viercwood briegel mannini ecc prendi uno schiffo non una riga di sberle a prescindere dal mister.
    Quando è sfumato il 6 posto ritengo anche giustamente che si è voluto evitare il rischio dei turni preliminari di Luglio e questo in un ambiente già SOFT ha fatto la differenza.
    Ora che il rischio preliminari è finito Giampaolo ha offero pure una bella grigliata per festeggiare boh ! O è la festa di addio oppure … …! e le ultime 2 partite con che spirito si affrontano ? mamma mia !

  93. Tommy scrive:

    Sento dire, anzi leggo di De Zerbi o addirittura Stroppa al posto di Giampaolo!
    Non ho parole, mi viene da dire di rivolgersi all’Altissimo in questo momento perché alla notizia mi è venuto uno sbalzo pressiorio!
    Io dico solo uno tra questi: Maran, Iachini e al limite un ritorno di Del Neri. In ordine di preferenza.

    • petrino scrive:

      Stroppa era stato esonerato nientemeno che dal Foggia………..
      De Zerbi e’ uno Zeman giovane. Una copia di atzori??????
      Poi magari rimane il prof.

  94. Marco scrive:

    Massimo Carrera un giovane? Allora Berlusconi cos e? Un teenager?

  95. Daniele da Rapallo scrive:

    Concordo sul fatto che siamo anche sfigati.
    Queste continue defezioni degli elementi più forti della rosa nella fase finale del campionato hanno, di fatto, contribuito in maniera pesante a copromettere il sogno E.L. Personalmente continuo a sperare nell’ ottavo posto.
    Zapata, centraventi vero anche se incostante (altrimenti non sarebbe nella Samp..) ha patito problemi quasi tutto l’anno. Strinic pure. Avrebbe potuto andare anche meglio, quindi, l’annata.
    Se col Napoli giochi con Caprari ed Il giovane Polacco…..boh…!
    Nel calcio non si può mai dire.

  96. Aldo scrive:

    Le brutte figure non le abbiamo fatte solo con Lazio E Inter ma pure(e molto piu’ grave) con Crotone,Benevento,Udinese,Cagliari,Sassuolo,Chievo..vado avanti?Le umiliazioni sono state infinite.Io lavoro a Roma e mi chiedono come e’ possibile incassare 7 gol complessivi giocando con Crotone e Benevento..unica squadra di serie A ad essere riuscita a raggiungere questo,poco invidiabile,record assoluto.

  97. luca scrive:

    Eder per Praet (come contropartita) ? No grazie con tutto il rispetto per Citadin, ritorno di Sinisa ? anche per lui con tutto il rispetto mi auguro di NO !!! ha preferito il Milan (a suo tempo) rinunciando a noi e alla E.L.! troppo facile adesso che ne viene da 2 esoneri e deve rilanciarsi !!!!!!!!!!!!! vediamo di non fare la solita figura……

    • marco scrive:

      Con l’Inter si fanno sempre affari in perdita, Caprari pagato 15 milioni quanti ne vale oggi? Skriniar pagato 23 ( 8 piu caprari) vale già 40 milioni

      Ma Ferrero è un genio

    • Michele G. scrive:

      Luca mi hai tolto le parole di bocca! Due ritorni, almeno per me, tutt’altro che graditi. Mihajlovic sembrava seduto su una graticola, piuttosto che sulla nostra panchina! Non dimentichiamo che era già pronto ad andare alla Juve, quando si era diffusa la voce dell’addio a Conte, e poi è andato alla corte del Milan, dove ha fallito, per approdare al Torino, dal quale è stato esonerato (per l’ennesima volta). Da noi non e’ che si sia coperto di gloria: partenza lanciata ed esaurimento della benzina a Gennaio. Mi sembra quasi di parlare di Giampaolo (a proposito, auguri se dovesse andare al Napoli. Chissà se gli lasceranno il tempo di mangiare la pastiera!).
      Per quanto riguarda Eder, che se ne stia dov’è! Ha passato i 31 anni (contro i 24 di Praet), ha giocato a singhiozzo e non mi sembra avere più lo spolvero dei tempi blucerchiati.

      • andrea.lazzara scrive:

        Scusate se al solito rispondo non su un post di chi lo ha..scritto ( e che ho cancellato): caro ambarabàciccicoco cancello il tuo post perchè, se frequentassi di più il blog sapresti che detesto le patenti di iettatore date alla gente (la pirandelliana “Patente” non ha insegnato niente a nessuno). Poi se devo dirti la verità le ultime tre righe del tuo post bannato mi lasciano molto perplesso….

    • robmerl scrive:

      basta coi cavalli (bolsi) di ritorno. E basta fare affari (per modo di dire) coi nerazzurri!!!!!
      BASTA

  98. marco scrive:

    Provare a prendere sto tizio? Umut Bozok.

    Fa piacere leggere che si valuta il futuro di Viviano, era già da fare ad inizio di quest’anno,mettergli un giovane che lo avrebbe sostituito quest’anno.

  99. Aldo scrive:

    Vi ricordate il girone di ritorno dell’ultimo ano di Sinisa con noi?Avevamo un vantaggio abissale sul Genoa (se non ricordo male 11 punti) dispuntando un girone di ritorno da incubo Sinisa riusci a farsi rimontare e superare dal Grifo che ando’ in Europa League,poi non aveva licenza e venimmo ripescati noi con gli esiti disastrosi (stavolta era Zenga) che ci furono.Quindi Sinisa puo’ starsene tranquillamente a casa per quello che mi riguarda.So che Nicola e’ un ex Rossoblu’ ma mi sembra un allenatore con talento e grinta..si potrebbe provare.

    • Edoardo scrive:

      Scusa Aldo, ma secondo me il girone di ritorno di Giampaolo è stato ben peggiore di quello di Sinisa nell’ultimo anno, io non ce lo vedrei male un suo ritorno, all’epoca lui fece una scelta di carriera, ci rimanemmo tutti un po’ male, ma non mi sembra che abbia fatto o detto cose poi così scorrette, è importante avere dei doriani in società altro che ex-rossoblu!… Poi se vogliamo considerare i suoi esoneri con Milan e Torino allora di questo possiamo discutere ma è un altro discorso…

      • Daniele da Rapallo scrive:

        Personalmente, mi intrometto, a sti punti spero resti Giampaolo per una questione di continuità di lavoro, magari rivedendo e correggendo i suoi errori, visti i finali di campionato e l’atteggiamento in trasferta. magari dandogli a disposizione una riga di interpreti migliori, o più omogenea, sicuramente con più panchina. Direi che dei nomi che si fanno è il meno peggio. Mi sgolo ricordando che 2 anni fa doveva arrivare Pioli, che non mi sembra abbia fatto male. Poi gli allenatori si cambiano troppo spesso per combinare qualche cosa…
        Sul mercenario Sinisa a me non è andato giù quando al Sampdoria point ha detto ai tifosi che le voci sulla juve erano tutte balle dando (di fatto) loro dei boccaloni, creduloni. In realtà lui aveva già tutto pronto (e lo dico con estrema sicurezza da mie fonti alla juve) per passare di la se Conte non avesse ritrattato.
        Quanto poi alla preparazione tecnica non è che sia considerato il top nel mondo addetti ai lavori. Lui crede che, attaccando i giocatori al muro degli spogliatoi, possa ottenere più risultati ma non è così.

    • Marco scrive:

      Di rossooblu non vogliamo niente.

  100. Rudy scrive:

    Ferrero ha sempre dichiarato che si e’ pentito di aver licenziato Zenga..allora perche’ non richiamarlo,lui verrebbe di corsa.Ha preso il faosom 4-0 ma quanti 4-0 abbiamo preso con Gianpaolo?Inoltre sento dire di un ritorno di Eder che Walter conosce bene,un attacco con Eder ,quagliarella,Zapata,Caprari e Kownacki..non lo vedrei male!

  101. Edoardo scrive:

    Auguri al mitico Mancio se diventerà come pare il nuovo CT della Nazionale, ma senza i talenti credo che più di tanto non potrà fare neanche lui… Comunque sarebbe bello rivederlo 1 giorno con la nostra maglia magari per vincere di nuovo qualcosa insieme, una bella Coppa Italia non mi dispiacerebbe affatto… Chissà…

  102. Solosamp1946 scrive:

    Se le alternative al mister sono zenga sinisa maran de zerbi mi tengo quello che ho…mi dispiace non c è paragone per quanto mi riguarda. L unico che vorrei è Iachini ma solo ed esclusivamente per dargli quell opportunità che non gli è stata data quando ci ha riportato in a

  103. giovanni scrive:

    pura statistica andrea, ma se vincessimo con il napoli sremmo l’unica squadra europea che in in solo anno ha battuto le prime tre del proprio campionato almeno una volta? al di la che non serve a nulla, sarebbe certamente un motivo di orgoglio. ciao, buona domenica a tutti!

    • andrea.lazzara scrive:

      Sai che non lo so? Approfitto di questa risposta per dire al signore che si è fermato nei post come El Pato, Battista, Endriu, Grifo83, Ottavio che non ha capito una cosa. Qui, anche attirandomi gli strali di qualche blogger, ho accettato sempre post di tifosi genoani ( o anche di altre squadre) purchè fossero educati, rispettosi. Anche qualche sfottò è stato pubblicato. Ma, caro mio, se scrivi frasi quasi infantili con cinque diversi nickname…lo sai vero che io come moderatore mi posso accorgere se sono inviati dalla stessa persona? Quello che spero è che tu sia un ragazzino che ha passato qualche minuto così; se fossi una persona adulta, beh…..

SAMPDORIA POVERA, POVERA SAMPDORIA

Anche all’Olimpico con la Roma – terza sconfitta consecutiva, undici gol beccati nelle ultime tre gare, un solo punto raccolto

A BELOTTI INVERTITI…

Non cerco alibi o scuse, il Torino ha vinto meritatamente (anche se in proporzioni eccessive) perché ha fatto meglio della

Sconfitta vecchio stampo, ma l’arbitraggio…

Ho titolato “Sconfitta vecchio stampo” perché a San Siro con il Milan si è rivista una Sampdoria piuttosto sbilanciata in

IL FESTIVAL DEL (NON) GOL

Con il Sassuolo ci si aspettava un festival del gol, tra due squadre votate all’offensiva. Invece, Giampaolo e De Zerbi