BELLA SAMP MA…QUANTI RIMPIANTI

29 apr 2018 by andrea.lazzara, 145 Commenti »

La Sampdoria vince contro il Cagliari senza soffrire troppo e resta in corsa per un posto in Europa. Purtroppo anche le altre corrono e, dunque, con un turno in meno le possibilità dei blucerchiati si riducono. Il paradosso è che tutto questo avviene dopo aver rivisto per 45 minuti una squadra in qualche modo degna erede di quella che spesso aveva fatto divertire i tifosi nei primi mesi della stagione: veloce, propositiva, efficace, concreta. E poco hanno cambiato i 10-15 minuti svagati di inizio ripresa. Ora, è chiaro che anche l’avversario è stato tutto fuorchè un test probante però proprio questo accentua i rimpianti per quello che poteva essere e, probabilmente, non sarà. Come sapete, se non di ferro, ma sono un Giampaoliano, ovvero uno che stima il tecnico blucerchiato. In sala stampa gli ho fatto una domanda sui rimpianti ma la sua risposta non mi trova d’accordo: il succo è (almeno come l’ho interpretato io) “questo è il calcio, si possono perdere punti dove non si dovrebbe ma abbiamo vinto con la Juve o altre partite che potevamo non vincere”. No, mister. La Sampdoria per restare in pole position ( o almeno in prima fila restando alla metafora della Formula Uno) bastava che ne vincesse una a caso tra Udinese, Bologna, Crotone, Benevento, Chievo, che non buttasse via quei tre punti già suoi di Cagliari. Bastava una sola vittoria e tutte le altre…imbarcate. Oppure 2-3 pareggi che avrebbero comunque fatto mugugnare visto l’avversario ma che, alla resa dei conti, sarebbero serviti eccome. Ma ormai è così e allora faccio mio l’appello del tecnico, entusiasta come i giocatori della scooterata pre gara, del sostegno durante la partita (3500 e rotti paganti: bene dai!): per provarci serve che tutti i tifosi  che possono farlo, vadano a Reggio Emilia. Insomma, un esodo. Bisogna vincere contro il Sassuolo e intanto ( e dopo) vedere cosa accadrà. Pensieri sparsi finali: Praet può davvero essere un “crack” il prossimo anno. E’ un ragazzo intelligente, potrebbe restare e gli servirà anche l’esperienza maturata in questi anni da mezz’ala (perchè qualcosa mi dice che lo vedremo un pò più avanti…). Salutiamo il ritorno al gol su azione di Quagliarella ( e pace per il rigore) sperando che recuperi dal pestone di Castan e infine una riflessione. Sampdoria-Benevento, prima di campionato, terzino sinistro Pavlovic. Poi, nella rosa, Regini, Dodò, Strinic, Murru. Contro il Cagliari terzino sinistro un destro, Sala. Credo che , sul mercato, la prima emergenza sia quella di un intervento, deciso sulle fasce. E poi altre cose varie ed assortite ma, ne riparleremo. Ora testa al Sassuolo. Per provarci e sperare, oltre i rimpianti.

145 Commenti

  1. Daniele da Rapallo scrive:

    Be, caro Andrea, questa volta aggiungere qualcosa alla tua analisi è veramente ardua.
    Potremmo aggiungere nella riga dei rimpianti anche, tutto sommato, un dato :
    I tre giocatori più significativi della campagna acquisti di quest’anno (Strinic, Zapata e Ramirez) sono purtroppo andati a corrente alternata. Salviamo ovviamente gli 11 goal di zapata in una squadra ed un modulo di gioco dove segnano prevalentemente gli attaccanti.
    Tuttavia la loro stagione è stata costernata anche da parecchie assenze e periodi di calo; certamente Ramirez non è la prima scelta Ilicic. Mi domando cosa sarebbe accaduto se avessero avuto migliori condizioni psicofisiche durante la stagione (specialmente il terzino ed il trequartista).
    Nel prendere atto degli aiutini di cui comincia a beneficiare il Milan (squadra su cui possiamo fare la corsa..), auguriamoci almeno che gli acciaccati possano rientrare per dare il loro contributo nella volata finale.
    Sul tecnico la penso come te, anche se non avremo mai controprove dell’operato di altre scelte che la società poteva fare 2 anni orsono. Credo che il no di Ancelotti e la possibilità di Mancini in nazionale potrebbe spingere Giampaolo verso Napoli in caso di addio di Sarri. Resta per altro il mistero dei rinnovi dei dirigenti in campo societario.
    Note liete Andersen e Praet che, da trequartista, ha più possibilità di segnare.

  2. robmerl scrive:

    con tutto il rispetto per giampaolo, questa vittoria lo sconfessa del tutto.
    Praet è un trequartista nato, sacrificato inutilmente nel ruolo di mezzala.
    Aprendo il gioco sugli esterni si scardinano le difese chiuse, magari anche quelle degli squadroni.
    I giovani vanno messi alla prova e valorizzati.
    Gli schemi si possono e si devono cambiare in funzione degli avversari e delle partite.
    La difesa è scarsa, ma con il modulo giusto può fare il suo.
    Le alternative le abbiamo, ma dobbiamo usarle, invece di schierare sempre gli stessi (mi riferisco soprattutto ad alvarez oggi fortunatamente indisponibile)

  3. marco scrive:

    Lo scrissi subito dopo la debacle del Vigorito, i 3 punti persi col Benevento rischieranno di essere un rimpianto amarissimo.
    Va dato atto , comunque , che siamo li a giocarcela, certo il Milan ha il Verona in caduta libera , oltra al Jolly coppa Italia e l’Atalanta vola e ritrova pure Ilicic , mentre noi continuiamo a perdere pezzi, servirà un impresa,fare 9 punti in 3 partite.

    Il Sassuolo è quasi salvo e purtroppo il quasi la rende la più pericolosa
    Il Napoli sembra aver vinto lo scudetto battendo la Juve, almeno dai festeggiamenti è parso cosi, ma cosi ha esaurito le forze mentali per star aggrappati ai bianconeri.
    La Spal alla fine potrebbe anche essere già salva.

    Comunque vada il campionato della SAMPDORIA è e resterà ottimo.

  4. Luigi scrive:

    Condivido tutto l’articolo ed aggiungo non si può per un anno provare a tenere tutti e con i proventi TV comprare 2 o 3 elementi cominciando come hai detto tu un buon terzino e qualcosa d’altro? Siamo misci va bene ma è avvilente tutti gli anni sentir dire da qualcuno questo vada dove vuole basta che arrivi il grano. Sull’Europa caro Andrea non ci vuole una scienza per capire che stanno spingendo il Milan con i due gol annullati al Bologna e l’Atalanta onestamente la vedo più forte di noi.

    • Silverio scrive:

      Chi riesce a convincere giocatori e loro procuratori a rinunciare a più lauti guadagni? Bisogna essere realisti. E costringere a rimanere può essere controproducente, vedi Sassuolo

  5. Matte Genovese scrive:

    Finalmente una vittoria sonante, contento per la prestazione contento per i gol, contento perche i subentrati hanno fatto molto bene, incazzatissimo per aver buttato via quei punti con delle pessime squadre, il cagliari obiettivamente e poca roba e non ha nemmeno giocato con la lama fra i denti (su questo sono molto stupito visto che si sta giocando la salvezza) ma mi e piaciuto l approccio alla gara, cosa che non succedeva dalla notte dei tempi….. Cmq rimango sempre della mia idea, l europa e pressoche improbabile l atalanta viaggia a 1000 il milan bene o male i punti li fa , quindi non credo di riuscire a prenderli, la colpa e solo nostra, abbiamo gettato via il girone (splendido) di andata , proponendo prestazioni a dir poco vergognose in quello di ritorno, ma basta cosi, cerchiamo di finire il meglio possibile sfoderando magari , l ultima partita in casa nostra (e qui dico di riempire veramente lo stadio ) contro il napoli……. Ciao a tutti.

  6. Matte Genovese scrive:

    …. riprendo dalla penultima riga, sfoderando magari una grande partita contro il napoli….

  7. NYC scrive:

    Tra i rimpianti metto anche il pareggio di Cagliari 2-2 i sardi sono veramente una squadra imbarazzante allo stesso livello del Chievo che senza i 3 punti contro di noi sarebbe già in B .

  8. Mauro scrive:

    Vero,verissimo Andrea.Sarebbe bastato non buttare via la vittoria già acquisita di Cagliari e pareggiare a Benevento o a Crotone o evitare le imbarcate.Ma qui entrano in gioco i limiti di una squadra e mi pare evidente che sotto l’aspetto non solo mentale ma anche tecnico Atalanta e Milan abbiano qualcosa in più onestamente.Comunque,pur con tutte le vicissitudini legate sopratutto alle partite in trasferta,il campionato della Samp va considerato positivo.Alzi la mano chi pensava ad agosto che dopo aver ceduto i vari Muriel,Schik,Fernandes e Skriniar avessimo 6 punti in più con ancora tre gare da giocare.Certo,senza l’integralismo tattico di Gianpaolo probabilmente (puntini puntini).E comunque firmerei subito per fare gli stessi punti l’anno prossimo.Intanto proviamoci che non costa nulla ma se non dovesse essere Europa,pur con dispiacere,bene lo stesso.A Sassuolo sarà dura il Beppe cercherà contro di noi i punti salvezza visto che gli ultimi due incontri saranno per loro,sulla carta,proibitivi.Staremo a vedere.Oggi finalmente si è rivista la Samp champagne.

  9. Mauro scrive:

    Dimenticavo:menzione speciale per Quaglia,35 anni e 19 gol in serie A.Grande professionista e grande uomo.

    • andrea.lazzara scrive:

      Vero!

    • Francesq scrive:

      Monumento a un calciatore che ha avuto il 10% di quel il talento e la serietà gli avrebbero permesso.

      Campione vero.

      A 35 anni battere il proprio limite di gol non è poco…

    • Fra Zena scrive:

      la presenza del Quaglia onora la Sampdoria. Anche per rispetto a lui spero saranno evitati tra due settimane i soliti cori anti-napoletani. Ovviamente sono beceri e idioti in assoluto, ma con Quagliarella in campo con la nostra maglia sono proprio da cretini

  10. alan scrive:

    54 punti sono una enormità , i rimpianti probabilmente ci saranno ma la stagione resta più che positiva .ad essere arrabbiati sono quelli che devono far dimenticare le profezie di sventura estive, gli altri saranno rammaricati ma consapevoli che questa squadra (più debole del Benevento, con una società di pezzenti e guidata da un allenatore mediocre,, stando ai vati di cui sopra) è andata ogni più rosea aspettativa e probabilmente oltre le sue potenzialità.

  11. Alup scrive:

    Sono d’accordo bastava non fare tutte quelle brutte figure fuori casa per andare in Europa.
    Giampaolo ha capito che Andersen deve giocare , Kownackj tenendolo in proiezione futura, comprare un ottimo terzino sinistro , un centrale di centrocampo al posto di Torreira che sarà sicuramente venduto, rinforzare il centrocampo sperando che Giampaolo faccia la sua parte e faccia tirare fuori gli attributi ai giocatori fuori casa , non si può avere due rendimenti così diversi la colpa è sua che manca di grinta , volontà di vincere e un buon agonismo che non fa mai male.Spero che la Società non faccia sfracelli . Saluti

  12. Sand66 scrive:

    Vittoria doveva essere e vittoria è stata, anche se i sardi, randellate a parte, sono una delle squadre più scarse apparse a Marassi. Restiamo agganciati al treno Europeo ma senza farci troppe illusioni, le dirette concorrenti hanno vinto tutte (persino la Fiore con il Napoli) e sembrano, francamente, più quadrate di noi.
    Penso che Andersen non ci farà rimpiangere Ferrari (il prossimo anno) e che Kownacki ci darà delle belle soddisfazioni (sempre il prossimo anno), resta il mistero di Sala a sinistra (non convince neanche a destra), possibile che, dopo Murru, non erano a disposizione ne Strinic e ne Regini? Sarà uno di quei misteri che scopriremo su voyager.
    Il mister rispondendo che “questo è il calcio” penso che la butti un po in caciara non avendo in realtà una risposta sensata, resta il fatto che con Chievo, Benevento, Crotone e Derby sarebbero bastati fare 4 punti per restare in linea con tutto il campionato, punti non propriamente proibitivi.
    Giochiamocela anche se, ribadisco, per me la squadra ha terminato le energie e sta ottenendo il massimo (54 punti sono ottimi).
    Forza Doria sempre e comunque.

  13. Fra Zena scrive:

    Ottimo Doria, devo dire oltre le mie aspettative. Non sono d’accordo, Andrea, che il test non fosse probante: queste partite nascondono difficoltà, siamo stati bravi noi a metterla in discesa. La squadra sembra esserci ancora di testa e di gambe, stiamo trovando alternative interessanti (sontuoso praet trequartista, kownacki di nuovo in gol), speriamo di finire bene. Sottolineo che i risultati di ieri ci garantiscono di arrivare davanti ai bibini, a cui lasciamo come sempre vincere il derby delle pagliacciate in conferenza stampa e quello delle aggressioni gratuite ai doriani che festeggiano

  14. Heisenberg scrive:

    Quando ha cambiato modulo pensavo di aver avuto un’allucinazione….quel tipo di schieramento avrebbe fatto comodo tante altre volte per difendere un vantaggio o un pari fuori casa…insomma mi sarebbe piaciuto vederlo un pó prima durante la stagione. Per me comunque non é ancora finita. Domenica ė d obbligo esserci.

  15. robinho scrive:

    pensavo che tu avresti iniziato l’articolo accennando che in settimana la samp aveva chiuso il bilancio in attivo, e nonostante le lamentele di GP che gli vendono sempre i migliori abbiamo fatto più punti dell’anno scorso. invece la solita tiritera, avessimo vinto qui, avessimo vinto là. ieri il cagliari sembrava la samp che prende quattro gol e sono bastati quindici minuti del secondo tempo, prendendo l’ennesimo gol con viviano già a terra e l’uomo davanti alla porta da solo per farci capire che di questi gol ne prenderemo sempre. e allora finiamo in fretta questo campionato senza parlare dell’europa, sperando di cambiare tutta la difesa, ne abbiamo abbastanza. a proposito sala a sinistra l’ultima invenzione di quel mago che chiami mister.

    • andrea.lazzara scrive:

      Se non ti piace quello che scrivo sei libero di non leggere e non rispondere. E non mi detti tu le cose che devo scrivere e la scaletta del pezzo. Del bilancio parleremo, stai tranquillo. COnosco il mio mestiere.

    • Maurizio Arcini scrive:

      Complimenti sei il primo che se ne è accorto, ha cambiato prima con praet a destra e ramirez a sinistra… Malino li ha cambiati giocando a piedi invertiti e la squadra sembrava con più ossigeno non chiusa ad imbuto come al solito, bene, meglio tardi che mai

  16. Michele G. scrive:

    Beh Andrea, un primo risultato lo abbiamo ottenuto: i volatili non potranno più raggiungerci! Sono a -13 ed i punti a disposizione sono solo 9! Per quanto riguarda la risposta di Giampaolo, bisognerebbe ricordargli che, proprio perché hai vinto con Juve o Milan, che avresti dovuto approfittarne, vincendo partite che potevi fare tue senza sforzo. A quest’ora saresti decisamente più in alto e l’Europa sarebbe già in saccoccia.
    Io penso che, a questo punto, potremo solo mirare all’ottavo posto, visto che l’Atalanta corre, il Milan ha vinto a Bologna e la Fiorentina ha distrutto i sogni scudetto del Napoli. Mi sembra che la questione dei piazzamenti per l’Europa sia un po’ incasinata e che, probabilmente, l’ottavo posto non servirà. Comunque ci porterà maggiori introiti televisivi e il debutto in coppa Italia qualche turno dopo.
    Sulla questione della difesa, era chiaro già dalla fine del calciomercato che quel reparto non fosse stato adeguatamente rinforzato, almeno rispetto al resto della squadra, e nulla è stato fatto a Gennaio. Quel che mi preoccupa maggiormente, in generale, è il nostro modulo difensivo, che ci espone a pericoli ogni volta che gli avversari ci attaccano dalle fasce. Comunque, adesso lasciamo finire questo campionato e poi penseremo ai cambiamenti.

  17. Francesq scrive:

    E va bene… nemmeno oggi siamo contenti perché ci sono i rimpianti…

    Andrea, scusa se ti stuzzico, ma il punto è sempre il solito: credi (tu in rappresentanza di molti altri, eh?) che il Doria meriti 70-75 punti? Perché se vinci con le grandi e vinci con le piccole, ammettendo qualche passo falso qui e lì, fai 70-75 punti. Non credi (tu e gli altri) che sia semplicemente fantascienza? Che il limite fisiologico si palesi, ad un certo punto, in qualche partita, contro qualunque avversario, sotto forma di approccio mentale sbagliato, di gamba corta, di over stress, di errore banale da pressione? Perché Giampaolo, arrivati a quel preciso limite, gettava acqua sul fuoco, predicando divertimento e non altro? Perché è matto? Perché è mollo? O forse perché è consapevole del materiale umano che gestisce e magari anche di se stesso?

    Critiche e stadio sempre più vuoto. Questo il distopico futuro delle società medie del nostro calcio. È un problema molto più concreto di quel che si pensi. La mancanza di consapevolezza ci consegna disarmati agli eventi.

    • andrea.lazzara scrive:

      Caro Francesco, hai letto il pezzo? :-) Ho parlato di 70-75 punti? :-) Ho solo detto che bastavano tre pareggi in partite perse contro una delle piccole oppure una vittoria con loro e le altre perse come è stato. Dai, un conto è stuzzicare un conto è non leggere, perdonami. Ho anche fatto riferimento all’essere semplicemente messi meglio di quanto non siamo ad ora nella volata Europa. Ciao!

      • Francesq scrive:

        Si ma avremmo perso altre partite, perché avremmo comunque passato la famosa X delle nostre possibilità massime.

        Per questo dico che un ragionamento del genere lo applichi a squadre da 70-75 punti. Non a noi. A queste appartiene il rimpianto. Non a noi, ripeto. Perché abbiamo già più di quel che ci spetta.

        Mi sono spiegato male comunque, colpa mia.

        Ovviamente non volevo attaccarti, ma direi che almeno questo si capisce no? ;)

        • andrea.lazzara scrive:

          ahaha si si tranquillo. Però, non sono d’accordo perchè, comunque, se perdi a Benevento, ad esempio, contro una squadra che ha più di 30 punti in meno, beh puoi incaz….i?

          • Francesq scrive:

            Eh per questo ti dico. Vinci a Benevento, ok, ma sicuro ne perdi altre, perché arrivato in alto cominci a soffrire di vertigini e cadi. Solo che in tal caso lo digerisci meglio, perché sembra tutto più normale, visto che hai vinto col Benevento.

            Secondo me non è una legge matematica “hai vinto con la Juve, allora devi vincere col Benevento”.

            È invece una legge che una squadra, se non attrezzata a dovere, non regga certe quote di classifica e alla lunga perda qualcosa.

            Io personalmente non ho rimpianti perché la squadra, tutto sommato, ha fatto più di quel che le si poteva chiedere.

            Poi, ovvio, ogni opinione è sovrana.

            Ma lasciate anche che mi difenda, che qui sono solo in terra criticona ;)

  18. Francesq scrive:

    Parlando di campo, invece.

    Che bello il 4-3-3 a “piedi invertiti”. Personalmente me lo auguravo già da un po’. Gastone a destra che rientra diventa imprevedibile. Ottimo Verre in sovrapposizione. Brillante Praet nel muoversi in diagonale. E da quella parte ci starebbe pure Caprari, in un ruolo a lui più congeniale. Certo non è semplice lasciare fuori tre punte su quattro, anche perché gli “avanti”, quest’anno, hanno particolari meriti per l’ottima stagione della squadra.

    Meno buona la versione a “piede giusto”, perché Gastone e praet non sono ali pure.

    Ma esperimento comunque molto positivo.

    • Paolo1966 scrive:

      Era il modulo che usava anche Sinisa con Okaka centale e Gabbiadini ed Eder a piedi invertiti, con le mezze ali/terzini pronte ad inserirsi quando quello davanti si accentra.
      E’ uno dei miei preferiti.
      In questo caso lo abbiamo fatto coi 3quartisti. In effetti nella rosa di quest’anno nessuna delle nostre 4 punte, Caprari a parte, ne avrebbe avuto le caratteristiche

  19. vincenzo scrive:

    Bisogna crederci fini alla fine: tutto può succedere, intanto vincere a Reggio contro un Sassuolo non ancora salvo.. .

    Forza Sampdoria

  20. matteo scrive:

    Teniamoci stretto Giampaolo! Fa crescere i giovani, crea plusvalenze, ha stile, senso del lavoro, idee. Vero peccato per alcune partite buttate via, ma nessuno a inizio stagione avrebbe scommesso sull’8 posto. Crediamoci sino alla fine, Atalanta e Milan potrebbero ancora perdere qualche punto e che il Napoli sia uscito dai giochi è positivo per noi.

    • robmerl scrive:

      sì, ma qualcuno dovrebbe chiedergli conto di certe rigidità e di certe figuracce, perché un bravo allenatore ha il dovere di imparare dagli errori e di usare flessibilmente le risorse che gli mette a disposizione la società.
      E anche, va detto, di imporre certi acquisti e certi sacrifici. Se non gli comprano un terzino sinistro e gli tolgono praet e torreira, i miracoli non può farli nemmeno lui. Questo è ovvio!

    • Marco scrive:

      Infatti la SAMPDORIA può ambire tra il 15 posto massimo 14 esimo. Dimmi te ad oggi eccetto il torino quale squadra di egual valore abbiamo sotto in classifica? Poi che il campionato della SAMPDORIA sia ottimo è sotto la luce del sole ed è inconfutabile.

  21. Ronny Imperia scrive:

    Si,la vittoria ieri e’ stata convincente ma il rammarico sta’ nella discontinuita’ che in questo campionato la nostra Samp passando da vittorie eclatanti come Juve e Roma a caporetto mortificanti con Crotone,Benevento,Udine,ecc.Avevamo un enorme vantaggio su Atalante e Milan e lo abbiamo dissipato,adesso la corsa all’Europa e’ molto complicata,4 punti di svantaggio dai Bergamaschi e 3 dal Milan, a tre giornate dalla fine, fanno pensare che bisogna gia’ pensare al prossimo anno perche’ probabilmente in Europa ci andranno i Bergamaschi o i Rossoneri le nostre percentuali sono del 10% le stesse che ha il Napoli di vincere lo scudetto anche lui a 4 punti dalla Juve.Speriamo che lo smantellamento dei gioielli sia leggero ma credo che Torreira e Praet ci lasceranno e bisognera’ sopperire per l’ennesima volta.Quello che si chiede al mister(se restera’) e’ di non prendere piu’ “imbarcate” il prosimo anno e di non subire piu’ 60 gol.
    Un saluto a tutti!

  22. luca scrive:

    nessun rimpianto Andrea , la Samp è questa con i suoi pregi e i tanti difetti, purtroppo il nostro presente è sopravvivere (e in questo Campionato direi è riuscito bene) poi se succedesse qualcosa in Società ……allora gli orizzonti potrebbero mutare (ma la vedo dura) , buon’ Estate a tutti !!!

  23. aston scrive:

    Buon campionato. Verosimilmente finiremo al posto nel quale dovremmo finire se la classifica fosse redatta sulla base del monte ingaggi.

    Come sapete non stravedo per Giampaolo. Se dovesse restare dovrebbe cambiare in maniera non marginale il suo modo di vedere il calcio diventando più elastico. E’ una persona seria ma , per me , troppo innamorata del proprio sistema di gioco al quale attribuisce eccessiva importanza.

    La partita di ieri conferma che Andersen è un giocatore da serie A ed è un giocatore che quest’anno è stato fatto giocare troppo poco; conferma che il modulo che è stato adottato per tutto il campionato non permette a Praet di rendere come dovrebbe. Praet è un giocatore che dovrebbe segnare almeno dai sei agli otto goal a stagione. Conferma infine che prendiamo costantemente gli stessi tipi di goal e non si riesce a porre rimedio.

    La samp ha una buona rosa che vale l’ottavo posto forse anche il settimo. Brava la dirigenza che chiudendo con un utile di dieci milioni riesce a fare una buona squadra.

  24. Solosamp1946 scrive:

    Penso che 54 punti siano un ottimo traguardo quindi non parlerei di rimpianti ( forse solo Benevento per il resto certe sconfitte si bilanciano con alcune vittorie a sorpresa juve milan bergamo e roma). Adesso tre finali dove dobbiamo fare la corsa principalmente su noi stessi. 9 punti sarebbe europa certa con 6-7 non lo so. Proviamo a fare ip possibile e per farlo lo ripeto sempre serviamo anche noi tifosi. Con il sassuolo praticamente salvo un napoli fuori dalla lotta scudetto dobbiamo essere il 12 in campo. La più dura sarà forse con la Spal. E poi sperare che milan e atalanta e fiorentina si mangino punti nel modo migliore per noi. È tutto aperto fino all ultima di campionato.

  25. Paolo1968 scrive:

    Sono contento perché probabilmente non finiremo sbragando come negli ultimi anni.
    Obiettivamente abbiamo fatto un buon campionato, tante soddisfazioni, diversi (troppi?) svarioni.
    Questa è la Samp di Giampaolo, c’è poco da fare. Credo anche che gli interpreti in generale non siano eccelsi e che fino ad un certo punto abbiano dato il 110 %, poi le energie fisiche e mentali sono scemate….
    Penso anche sia chiaro che la difesa è da rifondare in larga parte; sono convinto che anche Giampaolo, come tutti i professionisti, possa crescere, senza arroccarsi come l’ultimo dei mohicani nelle sue convinzioni incrollabili.
    Ultimo pensiero per la Sud e per chi ha attaccato il suo tifare Samp: complimenti alla prima, poca poca stima per gli altri.

    • Marco scrive:

      Il campionato è indubbiamente molto buono, potrebbe essere ottimo se si raggiunge un piazzamento uefa, se così fosse le imbarcate sarebbero dimenticate.

      • Paolo1968 scrive:

        Assolutamente sì, ma non bisogna dimenticarle del tutto perché poi si ripropongono e questo invece deve essere rimediato

  26. Sirbiondo scrive:

    Tra i rimpianti aggiungerei la tardiva scoperta di andersen..
    Per il resto hai detto tutto…

  27. El Cabezon scrive:

    Sono d’accordo con te Andrea, quanti rimpianti!
    Perchè in una stagione dove tu vai meglio del previsto ( ma neanche poi di molto perchè io questa SAMPDORIA al 1 di settembre la vedevo inferiore solo a sei, forse sette squadre ), dove una di quelle che dovevano finirci nettamente sopra stecca alla grande ( Milan ), tante altre del tuo livello incappano in una stagione soffertissima ( cugini, Torino, Cagliari, Udinese, Sassuolo, mettiamoci anche Chievo…)bè insomma… era veramente l’occasione ( speriamo non della vita! ) di provarci con tutte le nostre forze, con quella convinzione e determinazione che ahimè troppo spesso, specie lontano da Marassi, sono mancate…
    Mi stupisce la risposta di Giampaolo alla tua domanda, ma che significa?
    Un’analisi va fatta, a mio modesto parere, su più partite, non sulle singole o peggio sugli scontri diretti con questa o quell’altra squadra, in 90 e più minuti può succedere di tutto e di più, se a Milanello dovessero prendere come riferimento stagionale il fatto che non hanno mai battuto il Benevento dovrebbe chiudere tutto…

  28. Tommy scrive:

    SAMPDORIA vs Cagliari.
    Bene. Decido di andare alla partita con i miei due figli. Dopo tutte le trafile e i menaggi per acquistare i biglietti e superare le innumerevoli barriere (tornelli, perquisizioni, doppie perquisizioni-zainetti, mani in mezzo alle gambe ecc), entriamo a partita già cominciata.
    Non mi è mai successo. Sono tipo da un’ ora prima. Entro come in un proscenio e il primo coro mi fa accapponare la pelle. Estasi.
    Il ‘popolo’ cagliaritano venuto coraggiosamente dalle Isole, mi fa morire, perché a pochi minuti dall’inizio già intona cori minacciosi contro la propria squadra.
    La Partita è a senso unico, il Cagliari subisce in modo martellante la nostra iniziativa. Mi piacerebbe vincere con un punteggio largo, dopo le varie sconfitte (chiamansi batoste o asfaltate).
    Praet sembra un angelo, dalle doti tecniche sopraffine. Una nota alta in mezzo a tante note basse. I giocatori del Cagliari sono pure goffi e sfortunati. Si scontrano in tre in modo fantozziano e rimangono a terra imprecando e doloranti.
    Poi i gol, anche del polacco Kownacki, che non è per niente male come gli altri due nord europei. Lo stadio è bello pieno ed è una goduria per gli occhi. I canti della Sud arrivano con potenza alle mie orecchie (peccato la mancanza di striscioni in gradinata, as usual)
    I cagliaritani intonano: ‘Se andate in B, vi facciamo un c* grosso così’…e io scoppio a ridere. Mi viene in mente il Cagliari di Gigi Riva…Altri tempi.
    Secondo tempo. Inizio osceno. La squadra e il pubblico sembrano avere perso il tono vagale, una mollezza assurda. L’uno a tre resuscita una squadra veramente allo sbando.
    Piano piano ci riprendiamo e con il quarto e ultimo GOL chiudiamo i conti. Il mio pensiero va al Quaglia che ha subito un fallaccio a metà campo, da quel ba….do di Castan.
    Una parola su Gaston Ramirez: quando è entrato sembrava sfasato, ha sbagliato due appoggi elementari, però il gol dimostra che ha due piedi di buona fattura, vero Caprari?
    Vivo con passione le partite, riesco a soffrire come un cane anche in partite come quella di ieri e ora voglio che la Samp vada in Europa. Solo ed unicamente per togliere la voglia al bibino di fare la strombettata meschina nell’ultima casalinga.
    TUTTI IN TRASFERTA. Quando lo stadio è pieno, si sente la differenza.

  29. giovanni scrive:

    l’atalanta va a roma con la lazio, ha il milan in casa e va a cagliari all’ultima che non sarà facilissima, o forse si, magari le vince tutte ma allora una il milan la perde; il milan ha il verona che si gioca tutto sabato prossimo (o magari no, visto ieri) il 9 ha la finale di coppa italia ed è un problema perchè se la vince ha poi l’atalanta a bergamo e sarà..sazio…ed infine la fiorentina a firenze…magari le vince tutte, ma allora una l’atalanta la perde…la fiorentina ha i fagiani che me li immagino già, come ieri, a difendere i pali della porta, poi il cagliari e chiude con il milan…
    già la finale di coppa italia messa lì, mi pare un bel pasticcio, se la juve fosse punto a punto con il napoli sai i peana…stessa cosa per il milan se la vince la qualificazione in europa league è cosa fatta e solo la sesta va in europa league…
    chiaro che abbiamo dilapidato l’impossibile, ma se torniamo all’inizio del campionato…il milan del mercato da 200 milioni di euro, di bonucci, di gigio, di biglia…è a tre punti…ed in caso di arrivo a pari punti è dietro, l’atalanta che ha fatto benissimo anche in europa è li ed il rimpianto è piuttosto che le hai preso 6 punti…così come alla fiorentina pure ti sei tolto la soddisfazione di prendere 6 punti…capiamoci, per essere una squadra che ha mille difetti non siamo andati così male, capisco tutto ed io all’europa un pensiero lo faccio e non ci penso nemmeno a mollarla, però un sentito ringraziamento ai ragazzi per tutto quest’anno va riconosciuto a prescindere, poi magari a conti fatti sarò lì ad imprecare a bologna, udine, benevento, crotone, chievo, cagliari, ma anche sassuolo e lazio in casa (dove ormai devi portare a casa un pari nascondendo pallone o facendo saltare gli irrigatori, buttando il presidente in campo con la sua sciarpetta o mettendo un costume da guardia svizzera a giampaolo e distraendo gli altri negli ultimi tre minuti…), ma è così, è il calcio, ieri il napoli cosa dovrebbe rimproverarsi? l’impossibile direi.
    andrà così andre: ci arriviamo sopra il milan…solo che poi loro vinceranno la coppa italia e si qualificano per la europa league perchè la juve, stanca e travolta dai festeggiamenti dello scudetto si ..scansa (inverosimile dato che si tratta della juve), così poi la supercoppa la giocano in cina raccogliendo danari…quindi il sesto posto dell’atalanta…mi pare diffcile raggiungerlo ed allora ci prepareremo a fare la festa a gasperini di nuovo due su due l’anno prossimo no? che è sempre un bel vedere!
    un abbraccio

  30. SkyWalker scrive:

    Siamo li’ e spero c’e’ la giocheremo fino all’ultimo. Anche se non faremo I preliminary di EL
    l’importante e’ lasciare un “buon profumo” x il prossimo anno. Spero che Gianpaolo prenda qaulche provvedimento x sistemare la difesa x il prossimo anno (sopratutto in trasferta).
    Comunque tutto sommato abbastanza contento del campionato fino ad adessso.

  31. giovanni scrive:

    scusa andrea, il milan con la fiorentina la gioca in casa e non a firenze.

  32. petrino scrive:

    3500 paganti. Un record

  33. livio scrive:

    Credo che da questa gara si possa trarre una visione globale più precisa della nostra Samp.
    Anche ieri, pur nell’euforia di una bellissima vittoria, si sono riconfermati pregi e difetti della formazione.
    Le belle riconferme di Kownacki e Andersen; i dubbi su alcuni elementi che vorremmo fossero sostituiti (Sala, su tutti..). E parecchie perplessità su taluni. Tralasciando casi già troppo dibattuti (Regini, Alvarez, Ferrari), ci saranno alcuni ruoli da riconsiderare. Mi lasciano molti dubbi le qualità atletiche di Gaston Ramirez
    ( tecnicamente non si discute..). C’è da valutare la considerevole età del grandissimo Quagliarella ( non possiamo certo sperare che ci possa fare altri 20 gol nel prossimo campionato!?)…e le condizioni di un pur bravo Viviano che ha nelle ginocchia “il tallone d’Achille”…
    Quanto a Giampaolo, pur con qualche dubbio per certe sue ostinate scelte, bisogna pur riconoscere che, considerato il capitale umano, ha fatto una buonissima annata…

  34. SerAmsterdam23 scrive:

    Ciao Andrea,
    Giusta e condivisibile analisi quella che fai. Ora e’ il momento di provarci e basta senza fare tanti calcoli perche tanto si deve vincere e sappiamo che non sara’ facile! Da adesso la tattica diventa meno importante rispetto alle motivazioni (vedi Juve) e forse qui Giampaolo e’ meno efficace che su altri aspetti. Lo abbiamo gia’ detto. Tre note sui cambiamenti di ieri: finalmente si e’ visto un modulo diverso per un po’ di tempo con 2 trequartisti dietro una punta. Bene speriamo sia una possibile alternativa, ma quanto probante puo’ essere contro una squadra come il Cagliari di ieri? (una delle peggiori squadre viste quest’anno). Altra cosa sinceramente che a me e’ sembrata una idea ‘tanto per provare’ e’ stato Sala a sx. Ridicolo pensare che possa essere una soluzione visto che deve fare sempre un movimento in piu rispetto ad un mancino ( a sto punto mettiamoci Viviano che e’ sinistrorso sulla fascia!). In ultimo Praet. Siamo proprio sicuri che sia meglio da mezzala che da trequartista? Voglio dire che abbia fatto bene quest’anno non c’e’ dubbio, ma a me pare sempre molto piu’ efficace quando gioca piu’ avanti e non da ieri ma bensi dall’amichevole con lo United di quest’estate!
    Non voglio sembrare negativo, io sono contento della stagione anche se spero sempre in un Europa…, ma vorrei anche sottolineare che, di nuovo, il goal subito ieri e’ indicativo della pochezza difensiva. Vabbe’ che non e’ contato niente ma insomma c’e’ sempre una confusione la dietro…

    • Paolo1966 scrive:

      Secondo me comunque il lavoro fatto da mezzala gli servira’ per diventare un grande trequartista, di quelli che sono nella partita per 90 minuti e non vanno a corrente alternata.
      A me quest anno e’ piaciuto tanto proprio perche’ ha dato continuita’ al suo gioco non mollando mai

  35. Ronny Imperia scrive:

    Gli abbonati il prossimo anno saranno pochissimi,non possiamo dimenticare nemmeno il 7-3 dell’anno scorso con la Lazio..umiliazioni brucianti

    • Kreek scrive:

      @Ronny Ronny…

      Con la Lazio abbiamo meno fortuna della seconda squadra della Liguria,quella squadra che anche quest’anno ci guarda dal basso in alto…no non lo Spezia,quell’altra :)

  36. Gianni scrive:

    Comincio a convincermi che Giampaolo sia molto intelligente e ha tenuto Praet a centro campo, Kownachi e Andersen in panchina perchè: “vai a vedere che dopo ieri mi vendono anche loro?”
    Comunque ottimo campionato con qualche rimpianto ma sempre FORZA DORIA!!!
    Trovare un degno sostituto di Torreira e un buon terzino sinistro e la squadra è fatta!

  37. ambarabàciccicocco scrive:

    Buonasera, ho letto alcuni commenti dopo la partita di ieri. Mi sono così accorto che abbiamo una marea di opinionisti presuntuosi e pretestuosi e qualche saputello che nella sua vita probabilmente non ha mai giocato a pallone non dico a calcio ( che è altra cosa) e che si arrischia commenti tecnici davvero estemporanei. Uomini o ragazzi che si piccano di conoscere il calcio e i calciatori senza aver mai messo iede in uno spogliatoio. vado per ordine a confutare le valutazioni assurde:
    1) Allenatore poco preparato e la dimostrazione è l’inutilizzo di Andersen e Kownacki. Evidentemente sfugge a questi cultori che uno non ha ancora 21 anni ( l’attaccante) e neppure 20 il difensore. Di entrambi l’allenatore parla benissimo sin dai tempi del ritiro e giustamente ha sempre dettto che per giocare in serie A avrebbero dovuto mangiare qualche panino magari anche indigesto ma che sarebbe venuto senza dubbio il loro momento. E il momento è arrivato. Punto. fine della storia e nessun rimpianto nè per loro nè per chi li ha visti giocare con acume tattico e forza fisica da futuri campioni. 2) Allenatore integralista : magari a questi nobel della tastiera sportiva prima di accampare tesi fuorvianti, avrebbe fatto comoso ragionare anche sulle rose delle altre squadre. Di regola ogni squadra è fortissima fisicamente dietro , fortissima a centrocampo e magari qualche volta lascia a desiderare sulla struttura fisca del reparto degli attaccanti. Guardare le figurine di Juve Napoli Lazio Roma Atalanta e Milan e i Forentina e compararle con la struttura fisica della rosa della Samdoria avrebbe potuto far comprendere almeno ai più intelletualmente dotati perchè il centrocampo della Samp si schiera a rombo e non a tre,,,,Solo per poter avere i tempi per contrastare ko strapotere altrui. Infatti le brutte figure in mezzo al campo sono state la concausa delle brutte figure fatte anche contro squadre decisamente meno tecniche della nostra,.3 ) Dal radar delle critiche non si vede neppure l’ombra del portiere, vera ed unica causa delle sconfitte più atroci. Sarà un caso o la Samp ha incominciato a prendere goal a grappoli da quando Puggioni ha dovuto lasciare il posto a Viiano? Quante partite sono state perse o pareggiate su errore del numero 2? Quanti punti ha portato alla squadra? Anche ier in una partita stravinta è riuscito a farsi fare un goal da raccapriccio e non contento ancora un pò e fa la frittata del secondo… Io non voglio criticare per partito preso e ovviamente non ho nulla di personale nei confronti del Signor Viviano ma francamente dalla famosa partta persa a Roma due anni fa e dalla apera di Napoli di tre anni fa mi sono reso conto che le frequenze ad un’accademia per portieri aiuta e molto.. Finisco con il ringraziare la Società er l’ottimo lavoro fatto e i risultati realizzati e a fronte di alcune licenze di un Opinionista chiedo e mi auguro che anche per la stagione prossima continuino con i trend a dire del Signore sbagliato ovvero vendere ed indebolire la squadra. A me sembra che sette punti in più su risultato finale ( e tre partite da disputare ) con un traguardo da raggiungere non possano essere i risultati di una squadra indebolita. Sono andati via dei campioni e sono arrivati altri campioni o futuri campioni. Prosit

    • maurosampbolzano scrive:

      scusami tanto ambarabà….,ma non ti sembra in cuor tuo che “Mi sono così accorto che abbiamo una marea di opinionisti presuntuosi e pretestuosi e qualche saputello che nella sua vita probabilmente non ha mai giocato a pallone non dico a calcio ( che è altra cosa) ” tu appartieni proprio a questa categoria….cosi sai senza volermene..in quanto la libertà di esprimere un proprio pensiero con educazione mi sembra una bella cosa almeno finora ma c’è sempre un Zaratustra di turno ..ps scusami non volevo disturbarti…forza Samp sempre e lo dico da più di 60 anni e se voglio dire una mia opinione la dico senza sentenze,cordialmente Mauro

      • ambarabàciccicocco scrive:

        Vedi Mauro, sono anni e anni ( ache da prima che i meida diventassero social) che troppe volte sento e leggo enormi stupidaggini ammanite come verità assolute da strani q aulche volta loschi personaggi che nulla hanno da spartire con il mondo del calcio. Tifosi o psuedo giornalisti ( a Genova ne conto almeno due) che non avendo avuto molte chanches di abbandonare le redazioni locali pontificano quasi solo loro avessero disponibilità di voce e tastiera..Poi tuto benissimo meno un commento tecnico da parte di qualcuno che non ha mai giocato a calcio su un campo dalle dimensioni regolari per una partita a 11. Per fartela breve : vado quando capita nei ristoranti stellati, ne sono sempre uscito con un parere del tipo mi è piaciuto o no, non certo qualcosa del tipo ci avesse messo un po pi di cuore o se al posto del rosmarino ci avessero messo l’origano… Ecco se il commento è sul pathos di una partita nulla da dire se invece riguarda na valutazione tecnica beh si allora lì ci vuole una patente. Comunque per tornare a noi penso di poter affermare con sicurezza quanto espresso nel precedente post. Mi siae se non hai afferrato le valutazioni tecniche evidenziate. Ti consiglierei pertanto di valutare , accettare o confutare in maniera diversa i commenti di pancia ( ovvio siamo tifosi e pertanto ci stanno ) da quelli tecnici a mio modesto avviso di competenza solo da chi appunto abbia indossato più di una volta gli scarpini con i tachetti e aver ascoltato fischi e trilli di un arbitro in divisa CAD almeno. Comnque tutto a posto. Anche se non ho letto motivazioni al tuo dissenso sulle mie tesi…

        • maurosampbolzano scrive:

          vedi io mi riferivo solamente alla tua introduzione che l’ho trovata alquanto penalizzante per chi magari non la pensa sportivamente come te per il resto nulla da eccepire ciao

        • aston scrive:

          Provo a risponderTi cercando di mantenere un tono sobrio.
          1)la disposizione a rombo a supplire la fisicità dei centrocampisti avversari
          Francamente non c’entra nulla. Intanto perchè se è pur vero che sotto il profilo della statura concediamo qualcosa non è vero che concediamo sotto il profilo della corsa e della capacità di interdizione. La statura ci penalizza sulle palle ferme.
          Giampaolo gioca a rombo perchè vuole densità in mezzo al campo. Giocava alla stessa identica maniera ad Empoli.
          Inutile ripetere quali sono le controindicazioni in fase di non possesso.

          In fase di possesso invece questo sistema può funzionare se i tempi di gioco consentono di servire le punte o il trequartista prima che la squadra avversaria abbia chiuso le linee di passaggio e accorciato gli spazi. A me pare che le squadre avversarie, in genere ormmai ci conoscano e abbiano , gioco abbastanza facile a contenerci ( Cagliari a parte ).

          2) i giovani che devono maturare.
          penso che i giovani bravi possano e debbano giocare da subito. Un tempo era diverso ma ormai se sei bravo la carriera ha una accelerazione.

          Limitandomi ai difensori ricordo Rugani e Romagnoli , non ancora ventenni e fatti giocare immediatamente.

          a.

          • ambarabàciccicocco scrive:

            Bene Aston.. Non ho mai pensato di avere scienza infusa nè tentomeno di poter essere un allenatore di primo pianoo anche di cantina ,,, Non eranon è mai stato un ruolo che mi appartenesse in qualche modo e non l’ho mai fatto. Ho però una certa esperienza di calcio giocato iniziata on i tempi dei Sigg,ri Comini Riccard e Verdi al campo di Cnigliano, mitica sede nella fine anni 50 primi 60 degli allenamenti della Samp dalla prima alla squadra dei pulini ( per tante cose molto simile al Filadelfia per i granata). Da li er circa vent’anni ho giocato e da lì ho imparato a capire il calcio. Non una scienza ma decisemante un cumulo di esperienze per chi abbia davvero la voglia di sapere. Nel tuo commento alla mia esposizione non riesco a non vedere due errori di impostazione. parto dall’ultimo : Rugani e Romagnoli sono difensori Italiani ceesciui in Italia e comunque almeno per Rugani un anno di A prima di arrivare alla Juve lo aveva fatto. Il secondo è relativo ad un moulo…Non ti parlerò del 4 3 1 2 ( modulo di Giampaolo e non solo) in termini generici e generalizzati ma proprio della Samp e dei suoi interpreti. cn la premessa che quest’anno le brutte sconfitte sono sepre e comunque maturate a causa di giornate nero notte dei portieri. I quattro di dfesa sono stati per la maggior parte delle volte BERE SILVESTRE FERRARI e STRINIC con sostituzioni più corpose a destra con SALA e a sinistra con MURRU e STRINIC. Se vai a prendere un qualsiasi almanacco scopriai che gli esterni non sono particolarmente dotati fisicamente a parte BERE che non fa rimiangere la fisicità di un DESILVESTRI e che può coprire con qualche dettame in più di esperienza nella fascia dx e a quanto ne so anche sulla sinistra, STRINIC e MURRU ma pue Sala sono anch’essi più esterni da 3 41 2 o 3 5 2 che da difesa a 4. E questo è un dato importante . la densità fornita in un centrocampo più denso permette un centrocampo meno fisico . Se l’allenatore sceglie un centrocampo a 3 è evidente che ci debba essere molta più forza nei takles e nelle riconquiste del pallone. Unica possibilità attuabile è quella utilizzata da Giampaolo ovvero schierare il centrocampo su tre linee : Torreira davanti alla difesa I due esterni di difesa pronti a scalare verso le fascie i due centrali a scendere verso la proria porta e l’impropramente targato come mezza punta a fare pressing aiutato dagli attaccanti sul /i portatori di palla. . In questo modo s fa densità e resta più difficile per gli avverdar arrivare al limite dell’area nostra.
            Tutt il resto è teoria senza prova pratica…. E credimi solo chi si è sfiancato tanto in fase di attacco quanto in fase di difesa si può rendere conto dei sacrifici dei giocatori in campo ,,,,,,

    • Fra Zena scrive:

      Sono d’accordo su molte cose, soprattutto sulla nostra scarsa fisicità e sulla stagione non buona di Viviano. Detto ciò non lo accuserei di tutte le nostre magagne: a San Siro col Milan ad esempio ha salvato il risultato in molte occasioni, lo stesso a Roma contro i giallorossi

      • ambarabàciccicocco scrive:

        Bongiorno Fra Zena,
        Non credo che per giocare a calcio in mezzo al campo si debba essere tuti HULK magari basta qualche accorgimento tattico e Giampaolo utilizza la doppia se non spesso tripla linea di centrocampo er togliere spazio a centrocampisti più fisici avversari che avrebbero subito maggior spazio d’azone superato l’avversario diretto mettendo csì pi facilmente in crisi la difesa. Nel gioco moderno, da Sacchi in avanti, cona meno a centrocampo la tecnica a vantaggio della ficità e del tempo di gioco ( velocità di esecuzione). Per spiegarmi meglio e tornare ai nostri tempi , ogg sarebbe sempre facile giocare per cervelli come Ocwirck e Boskov molto meno per Skoglund nonostante allora come oggi tutti e tre sarebbero annoverati tra i Campioni. Per tornare al nostro centrocampo attuale Giampaolo può contare su due giocatori di intrdizione (Torreira Linetty o Barreto) un cursore con tecnica ( Praet ) e un trquartista tecnico e strategico ( Ramirez o Alvarez) .Questa formula permette al centrocampo non fisico di chiudersi su tre linee almeno quando subisce e di fare intensità quando gli avversari godono di strapotere fisico, Per quanto riguarda Viviano è decisamente in una fase di involuzione e non ha acquisito in fattore esperienza assolutamente necessario quando la fisicità non aiuta più. Se ti vai a rivedere i goal subiti ( al 90% sempre evitabili) ti renderai conto dell’errore di artenza sempre uguale . Mi stupisce che nè Sardini prima nè Turci dopo abbiano trovato il moso per migliorare le prestaioni di questo per me assolutamente amovibile titolare.. Se poi ci son cose che non so , le mie scuse anticipate e soprattutto sincere…

      • petrino scrive:

        e pensare che lo sporting lisbona lo vorrebbe al posto di patricio che va al napoli.
        Mi sa che sia una fake news.

    • Mauro scrive:

      Se non ricordo male a Udine c’era Puggioni che difatti fu ritenuto da tutti uno dei principali responsabili della prima della lunga serie di imbarcate.

    • Sand66 scrive:

      Io ci metterei pure la scarsa vena realizzativa di Caprari sotto porta…

  38. Joe Kidd scrive:

    Bella Samp.
    Giocarsela ancora a maggio è una bella cosa.

    • Fra Zena scrive:

      E non sottovalutiamo il fatto di esserci salvati molto tempo fa, cosa che io non do’ affatto per scontata. Cagliari, Udinese, sassuolo e Chievo mostrano che si può rimanere invischiati anche con rose oggettivamente di discreto livello

      • El Cabezon scrive:

        Bè dai…
        Ok che la stagione balorda può capitare, a noi è successo due stagioni fa, ma davvero ad agosto pensavate di dover lottare contro Benevento, Crotone, Spal e Verona per rimanere in serie A?

        • Fra Zena scrive:

          Ovviamente hai ragione, ma cosa vuoi che ti dica é un mio limite personale, io finché non siamo salvi non sto tranquillo. Per me la permanenza in serie A è sempre il primo obiettivo, sarà che le due retrocessioni le ho vissute male

          • El Cabezon scrive:

            A chi lo dici,
            io dalla retrocessione del 2011 mi sono liberato solo il 6 gennaio 2013:-)

  39. Chiara80 scrive:

    Buona sera a tutti. ….crederci Andrea. ….crederci…..esodo a Reggio Emilia. ….bolgia infernale con il Napoli
    Un applauso al.pubblico di ieri…..grande tifo….entusiasmo. ….coinvolgimento. ….dobbiamo essere il 12mo uomo in campo
    Crediamoci e proviamoci fino all’ultimo.
    Mega applauso a fabio Quagliarella. ….un grandissimo. ….un mito….un sampdoriano.
    Per l’anno prossimo mano al portafoglio per la difesa…..Urgono rinforzi

    Ciao a tutti

    Forza samp

    Chiara

  40. Kreek scrive:

    Come detto e ripetuto…ci vuole equilibrio.

    Il mister ha gestito al meglio le 2 trasferte proibitive di Torino e Roma,permettendo al Doria di sfruttare al meglio le gare con Bologna e Cagliari.

    Bene Andersen,ancora salvi i diffidati e 3-0 alla fine del primo tempo…cosa chiedere di più?

    Citazione per il simpatico Castan e per chi lo rimpiangeva…meno male che non è rimasto! ;)

    Serve equilibrio…

    Ora pensiamo solo al Sassuolo,poi si vedrà.

    • SerAmsterdam23 scrive:

      Scusa Kreek,

      Visto che siamo qui per discutere, come fai a dire che le trasferte di Torino e Roma sono state gestite al meglio? Brutte prestazioni, 7 goal subiti e 0 fatti…questo non e’ gestire e’ non provarci.
      Sembra che si debba per forza (non mi riferisco a te adesso) o sostenere che Giampaolo e’ un genio stratega che prevede tutto oppure che non capisce nulla, integralista e monotematico. Ma non puo’ essere che Giampaolo sia un buon tecnico con dei limiti? Non e’ Guardiola o Conte ma neanche Cavasin!
      Niente di personale ma parli di equilibrio e poi dai l’impressione di incensare un allenatore perche ha perso 3 a 0 e poi 4 a 0..
      ciao

    • marco scrive:

      Premessa: La stagione in corso della SAMPDORIA rimarrà comunque positiva qualsiasi finale avrà.

      Caro Kreek forse ti sfugge il significato della parola equilibrio.

      Tu sei sempre e solo pro SAMPDORIA , questo non è equilibrio.

      Tra l’altro stai affermando che Giampaolo ha voluto perdere scientemente 3-0 e 4-0 con Juve e Lazio???

      • Kreek scrive:

        @Marco e @SerAmsterdam23

        Mi spiego,perchè forse non l’ho fatto al meglio,mi rendo conto.

        L’equilibrio ci vuole nel giudizio, nel capire il momento,nel comprendere che Juve e Lazio ci sono superiori.

        Io sono e sarò sempre pro-Sampdoria perché Sampdoriano. Questo è certo.

        Ma veniamo a Torino e Roma.

        La Sampdoria fra infortuni,diffidati e cali fisiologici ha gli uomini contati.

        A Torino, dove comunque abbiamo giocato un buon primo tempo,(poi è entrato D.Costa),poco prima del 2-0 abbiamo avuto l’opportunità di pareggiare, una volta capito che non c’era più nulla da fare non siamo, per me giustamente, andati allo sbaraglio, gestendo e limitando i danni: infortuni,squalifiche ecc. Pensando al Bologna.

        A Roma la gara è cambiata dopo l’errore di Strinic e non abbiamo gestito al meglio gli ultimi 20 minuti. Ma, per me, era chiaro che il mister puntava sulle ultime 4 gare,tanto che ha tenuto fuori Quagliarella e Silvestre…che di solito giocano sempre.

        E infatti col Cagliari la squadra ha dato un segnale.

        Nessuno è contento di subire 7 reti, sia chiaro.

        E si può non essere d’accordo, ma io ho condiviso la gestione di Giampaolo, perché ha fruttato 6 punti casalinghi importanti che ci tengono in corsa.

        A proposito di equilibrio,sono Sampdoriano, ma riconosco che ci sta perdere contro la prima e la terza in classifica, perdere per perdere preferisco limitare i danni.

        Non pretendo che condividiate il mio pensiero, volevo solo chiarirlo al meglio.

        Ora pensiamo ESCLUSIVAMENTE al Sassuolo.

        • marco scrive:

          Guarda che siamo tutti SAMPDORIANI , l’equilibrio è difficile conciliarlo con sentimenti quali passione amore fede.

          Juve e Lazio ci sono superiori è indubbio, scansarsi non è ne furbo ne legale.

          Se i campionati fossero sulla linea di questo , credo che l’80% dei tifosi, me compreso , ne sarebbero ben felici.

        • SerAmsterdam23 scrive:

          ok capisco meglio quello che intendevi.
          Grazie e ciao

  41. Solosamp1946 scrive:

    Andrea visto che tu puoi fare da portavoce…samp napoli biglietti a 10 euro gradinata e 15 distinti…se si vuole provare a fare l.impresa con il Napoli( sempre che si vinca con il sassuolo) servirà il sostegno di tutto e con la gradinata a 30 euro dubito che venga tanta gente . penso che sia uno sforzo che la società può e deve fare

    • andrea.lazzara scrive:

      A sensazione qualche promozione verrà fatta…..partita spostata alle 20.45, match forse cruciale…insomma…i presupposti ci sono

  42. Massimo Pittaluga scrive:

    bella partita della samp nel complesso contro un avversario in crisi ma che a noi ha sempre fatto parecchio girare le scatole. 3 punti importanti per dire che finiriemo davanti al torino giocandoci ora la posizione con la fiorentina e forse ma molto forse col Milan. detto questo alla fine gianpaolo ha lanciato un altro giovane come Andersen che sembra poter fare il titolare la prossima stagione dando minuti a kovancy che può solo crescere. a mio avviso gianpaolo i giovani li gestisce bene basti guardare quanti giovani giocatori ha fatto esordire in serie A con successo. c’è sicuramente capacità dello scouting notevole a prendere giocatori a prezzi moderati soprattutto all’estero ma anche capacità dell’allentaore di valorizzarli. quanti giovani validi sono stati bruciati in altre squadre. faccio un esempio. cristante al milan e dopo era sparito dai radar, gasperini lo ha lanciato alla grande ed è ancora giovane. l’allenatore sui giovani è fondamentale. guardate coutinho all’inter ora che giocatore è per fare un esempio lampante. inoltre se giampaolo segue un po la via di gasperini che dal suo talebano 343 ha poi cambiato e diventato più camaleontico potrà solo che migliorare. col cagliari avevamo due trequartisti dietro la punta e si è visto un ottimo praet che a mio avviso è di gran lunga il miglior giocatore della samp. giocatore da grande club con però grande professionalità. spero rimanga ancora una stagione. il giovane polacco in rapporto ai minuti giocati segna parecchio e ha tecnica. il punto debole della samp è dietro ma si sapeva oltre ad un modulo che gli esterni li sottopone a tanti uno contro uno. berezinsky è cresciuto silvestre si difende e Andersen fa ben sperare. regini come sostituto ci sta. il resto lo cambierei anche il poteriere puntando su un giovane di prospettiva o quantomeno portandolo per farlo crescere 1 anno dietro viviano che per carità buon portiere ma non lo ritengo nel complesso migliore di puggioni nel complesso. se riescono a limitare le vendite a un pezzo pregiato massimo due reinvestendo bene a gianpaolo si potrà mettere a disposizione un telaio collaudato e valido per ripetere la stagione attuale stando li dietro le grandi a battersela. sincermente a mio avviso nel complesso mr e squadra stanno facendo bene. qualche rimpianto per alcune brutte figure ma anche belle vittorie a compensare. il limite della samp è un po nella rosa e un po nella mentalità. a volte calando i titolari non c’erano buone alternative in certi ruoli e poi anche la mentalità. certe trasferte si è andati sbagliando approccio però non fosse stato così avremmo oggi 60 punti e forse più e questo vorrebbe dire ben oltre i limiti di questa rosa.
    Il mio non è accontentarsi ma essere realisti. trovo la stagione positiva con 1 derby vinto battute squadre forti come la juve su tutte e questo non è poco.

  43. Edoardo scrive:

    Buona prestazione e ottimo risultato per dare un po’ di sostanza e decoro a un girone di ritorno a tratti molto negativo, sull’EL non mi pronuncio perché non mi interessa più di tanto visto che l’unico obiettivo societario è quello di fare trading e incassare…

  44. marco scrive:

    Cosi tanto per parlare:

    La classifica delle 20 squadre per ingaggi lordi (valore calcolato in milioni)

    Juventus 164
    Milan 117
    Roma 91
    Inter 82
    Napoli 81
    Lazio 62
    Torino 45
    Sampdoria 37
    Fiorentina 35
    Bologna 29
    Sassuolo 29
    Atalanta 27
    Genoa 26
    Hellas Verona 22
    Udinese 21
    Spal 21
    Cagliari 21
    Chievo 18
    Benevento 15
    Crotone 12

    Chi sta facendo bene,chi male, chi in linea ?

    • Daniele da Rapallo scrive:

      E’ ciò che penso io. La Samp sta facendo bene, soprattutto per il fatto dei continiu cambi di rosa. Quest’anno ha fatto bene anche nel segno della continuità con lo stesso allenatore; in qualche modo la rosa è già abituata al tipo di gioco, eccetto ovviamente quelli nuovi.
      Quindi la Samp essendo ottava come monte ingaggi ed altri parametri, ha fatto molto bene ma ha fatto il suo : ne più ne meno. Se arrivasse sesta o settima avrebbe fatto il non plus ultra e sarebbe stata la rivelazione. Se arrivasse nona o decima avrebbe fatto male rispetto alle proprie potenzialità, soprattutto in vista dei turni Coppa Italia (per me importantissima) e sulla quale spero puntino SERIAMENTE la prossima stagione.

    • Daniele da Rapallo scrive:

      P.S. : forse il miracolo lo fa il Crotone….

    • Mauro scrive:

      Beh direi che tolto il Milan che ha comunque fallito,per il resto siamo in linea con quanto da te molto precisamente riportato

      • marco scrive:

        Metterei anche l’Atalanta che sta facendo comunque un altra stagione super e forse il Crotone se si salva nuovamente.

      • Fra Zena scrive:

        secondo me le più grandi delusioni sono Milan e Torino. Il Verona invece per me non è una delusione, mi aspettavo una stagione molto negativa

  45. Solosamp1946 scrive:

    Ritornando ai discorsi dei rimpianti del gioco del mister ecc ecc ecc…giusto per questioni di numeri questa è la quinta miglior Sampdoria degli ultimi 20 anni…probabilemente la quarta visto che quota 56 punti è superabile…difficilmente i 60 e 61 e impossibile i 67 punti del 2009 10. Quindi tutte queste critiche da un lato non le capisco dall altro mi fanno sperare che forse si sta alzando leggermente l asticella e di conseguenza le pretese

    • Marco scrive:

      Negare che questo sia un ottimo campionato sarebbe irrispettoso per la SAMPDORIA stessa non solo per Giampaolo.

      Il rimpianto potrebbe esserci qualora non ti qualificassi per l europa per 2/3 punti, quelli gettati a Benevento.

      Poi parlando di numeri , dicono che non puoi giocare allo stesso modo sia in casa che fuori.

      E dicono anche che prima del 2004 le squadre in serie A erano 18 quindi 12 punti in meno disponibili.

      Poi comunque a prescindere da tutto conta di piu la posizione finale in classifica che i punti fatti prendi esempio il Napoli , l anno scorso con 86 punti fini terzo , quest anno con 84 è già aritmeticamente secondo.

      • Mauro scrive:

        Mah,più che la sconfitta di Benevento dove,per l’appunto,hai meritato di perdere,credo che alla fine peseranno i due punti gettati via a Cagliari dove avevi la vittoria in tasca e di fronte una squadra defunta prima del cadeau natalizio di Viviano.Stavi vincendo e dominando e quindi vittoria gettata alle ortiche.

      • ambarabàciccicoco scrive:

        Mi manca un dato… perchè non si può giocare in casa e fuori allo stesso modo? Io vedo che le grandi squadre lo fanno e anche le piccole che riescono a motivazionarsi lo fanno e spesso con ottimi risultati. Resto del parere che se a Sampdoria quest’anno ha fato moltissimo ma non riuscirà ad andare directly in El colpe e responsabilità sono da addebitarsi .
        allo scarso rendimento del portiere 50%
        a qualche errore di gioventù e di inesperienza
        all’errore di Giampaolo di non provare subito a sx Sala ( piede naturale)
        ai roppi errori sotto porta di Caprari
        al mettere da parte Strinic da gennaio e al contempo non aver immediatamente dato spazio a Murru o Sala .. Tutto il resto è solo e semplicemente incontentabilità.
        Per queste ragioni augurandomi che siano le ultime partite in maglia blucerchiata per Viviano e Ferrari spero e vorrei fortemente la riconferma di Giampaolo. Naturalmente tutto sarebbe diverso se perdessimo anche solo uno dei tre dirigenti tecnici Osti Pecini e Pradè in strettissimo ordine alfabetico…

        • marco scrive:

          Mi pare semplicissimo

          fuori casa hai fatto 15 punti su 17 partite
          hai raccolto solo 4 vittorie contro 10 sconfitte
          hai segnato 19 gol e subiti 36

          mentre in casa 39 punti in 18 partite
          peggio solo di Juve e Napoli

          quindi è palese che non si possa usare.

  46. piero scrive:

    Importantissimo vincere con il Sassuolo. A qualunque costo e in qualunque modo. Solo dopo potremmo fare valutazioni che abbiano un senso, con due partite alla fine. I punti persi fanno incazzare ulteriormente per quello che avrebbe potuto essere la stagione della Samp. Cmq… Io non ho mai amato i moduli con il trequartista, perchè o è uno che faccia veramente la differenza, oppure è solo un uomo in meno. Ma questo Praet messo lì mi è piaciuto un sacco. E Sala a sinistra non mi è dispiaciuto. Tutte prove per l’anno prossimo.
    Devo anche dire la verità che non sono sicuro che mi dispiacerebbe troppo dovesse partire Giampaolo. Io resto convinto che con un altro modulo questa squadra avrebbe potuto fare di più.

  47. luca scrive:

    Ciao Andrea, scusa risulta anche a te PECINI all’Empoli ? Ma sono pazzi ? questo è come un top player e merita un super ingaggio pur di trattenerlo !!!!!! spero che in Società non facciano c…..e !!!!!!!! cosa ne pensi e soprattutto cosa ne sai ?

    • andrea.lazzara scrive:

      La fiera comincia ora, caro Luca. Tutto e il contrario di tutto. Ricorderai che dell’Empoli si era già parlato un anno fa se non sbaglio; mi pare una “ripresa” un po’ stantia, quella di questa indiscrezione. Vero è che comunque, la situazione strutturale-organizzativa andrà gestita bene e in fretta pena partire in ritardo anche con la programmazione. Che in realtà dovrebbe essere già partita…

    • Paolo1968 scrive:

      Comunque farsi del male già adesso e partendo con Pecini…. Ma siamo abituati: entro due settimane sono già venduti tutti, Ferrero scappa col bottino in Brasile, non compriamo nessuno e si retrocede l’anno prossimo.
      Copione ormai vecchio che personalmente preferisco far recitare ad altri. Aspetterò la mia Samp alla prima di campionato.

  48. marco scrive:

    A questo link:
    http://www.primocanale.it/notizie/sampdoria-servono-9-punti-per-conquistare-l-europa-ecco-il-calendario-delle-avversarie-197386.html

    vi è una frase, che è la seguente:
    Attenzione, facciamo una precisazione: il settimo posto diventa utile soltanto se il Milan, impegnato nella finale di Coppa Italia, conquistato almeno la sesta posizione.

    che cosa significa?

    • andrea.lazzara scrive:

      E’ un banale refuso, cose che capitano..manca (immagino, come sai Marco non vivo la redazione occupandomi di altro e…altrove) un pezzo. Il concetto è: se il Milan arriva quinto o sesto, l’esito della finale non ha rilevanza e i rossoneri vanno direttamente ai gironi. I preliminari di Europa League li farebbe la settima classificata.

  49. vincenzo scrive:

    Curiosità:
    dalle 15.00 stanno giocando a Firenze finale coppa italia eccellenza nazionale e chi vince va in D: spettatori presenti: 2200 del Trani (630km da Firenze) e 50 del San Giorgio di Brunico paese di 1500 abitanti a 670km da Firenze.
    Visto gli stadi di categorie superiori spesso semivuoti un plauso ad entrambe le tifoserie.. .

    Forza Sampdoria, io ci credo!!, al resto pensiamo dopo.. .
    p.s. Iachini sei sempre un grande ma non giocarci brutti scherzi!!…

  50. Rubba scrive:

    Intanto io annoto 11 milioni di utile nel bilancio 2017 e 63 milioni di euro di proprieta’ immboliari della Samp(con le nuove residenze per le giovanili di Bogliasco)dall’altra parte vedo 10 milioni di passivo e 60 milioni di puffi con l’erario..se il nostro presidente lo considerate un allocco…avercene di allocchi cosi’!!i

    • Faso scrive:

      Penso che nessuno consideri Ferrero un allocco, anzi è un gran volpone…
      Senza entrare nelle questioni societarie (tecniche e di bilancio) ciò che non va giù è l’immagine deturpata dei ns colori che ne esce ogni volta che apre bocca o viene inquadrato durante le partite; all’inizio a qualcuno forse poteva sembrare anche simpatico, ma ormai ha stufato.

  51. Romy scrive:

    Lettera aperta a ballardini mister “nemico”
    Caro Ballardini,Giampaolo le ha dato una lezione di stile..nel derby’ di andata si e’ seduto senza problemi sulla poltroncina Rossoblu’,lei a voluto fare “ou coupe de teatre” per arruffianarsi la tifoseria ma non le portera’ bene..intanto stia 13 punti sotto e si copra bene,l’anno prossimo vedremo….

  52. El Cabezon scrive:

    Andrea,
    mi è rimasta una curiosità circa la trasmissione di ieri sera: chi era il giornalista, evocato ma non nominato da Stefano Rissetto, che aveva dato del bambino viziato a Roberto Mancini quando stava qui da noi per poi invece idolatrarlo una volta andatosene?
    Ovviamente solo se non è un segreto di stato:-)

  53. Stefano 1970 scrive:

    Buoni i tre punti e la prestazione.

    Un paio di dubbi….

    1) Ha senso mettere un centrocampista (Sala) non soltanto fuori ruolo, ma anche sulla fascia opposta a quella che “predilige”?

    2) Sul 3-0 ha senso mettere un trequartista anzichè inserire un giocatore di pari ruolo (attaccante benchè proveniente dalla primavera)?

    Secondo me la risposta è “no” in entrambi i casi ma mi piacerebbe leggere anche il parere degli altri.

    • Cicciosestri scrive:

      1) Giampaolo considera Sala un terzino, infetti mai lo ha schierato a centrocampo, quindi la risposta è SI perché gli ha cambiato solo fascia;
      2) Ho visto giocare più volte gli attaccanti delle primavera e quello che avevamo in panchina avrebbe solo fatto una brutta figura quindi la risposta è SI perché Ramirez ha agito largo e in carriera ha giocato spesso anche seconda punta, e la prima punta era il pivello polacco (per me in prospettiva fortissimo).

      • Stefano 1970 scrive:

        @ Cicciosestri

        1) Interessante. Quindi potremmo supporre che a prescindere dai trascorsi e/o dalle qualità del giocatore sia la visione dell’allenatore a prevalere. Su questa base a parità di rosa e situazioni contingenti ma con un allenatore differente lo scenario potrebbe essere totalmente sovvertito,

        2) Mi rimetto al giudizio di chi ha visionato il giocatore. E dire che viene considerato uno dei “meno peggio” della stagione. Non oso immaginare gli altri,

        • Cicciosestri scrive:

          La visione dell’allenatore prevale sempre, da quando esiste il calcio, anche Mihailovic quando è arrivato qui non aveva trascorsi da difensore centrale …
          Su Sala non sono certo che abbia ragione Giampaolo, e io lo stimo infinitamente, però è sempre il mister che decide dove schierare un giocatore …

      • El Cabezon scrive:

        Concordo…
        Sala non è la prima volta che viene impiegato sull’out di sinistra da Giampaolo, evidentemente il mister almeno al momento lo ritiene più affidabile di Regini e Strinic, per quanto riguarda Ramirez al posto di Quagliarella è stata una scelta inevitabile visto che l’unico attaccante disponibile era il baby Stijepovic…

    • Fulvio Vassalli scrive:

      quante partite hai allenato in seria A ?

      • Stefano 1970 scrive:

        @ Fulvio Vassalli

        Nessuna. Ne un serie.A ne in altre categorie del gioco del calcio. Non ho capito dove.vuoi arrivare con la tua.domanda.

        • Fulvio Vassalli scrive:

          Nulla, niente di personale. ma mi domandavo se quelli che criticano Giampaolo per il gioco, per le scelte etc quante volte abbiano allenato ad alti livelli per saperne più di lui che è dal 2005 che è in serie A

          • Sand66 scrive:

            Vabbè adesso per esprimere una opinione ci vuole il patentino da allenatore… Allora va bene tutto visto che non siamo allenatori…

          • Fulvio Vassalli scrive:

            Esprimere opinioni va bene ci mancherebbe. Ma criticarlo perchè ha messo, ad esempio, Ramirez al posto di un ragazzino che fa fatica anche in primavera mi pare un poco presuntuoso

          • aston scrive:

            Con questo tipo di logica allora tutti zitti anche sulla gestione Cavasin.

            a.

          • Stefano 1970 scrive:

            A seguire il tuo raoginamento per essere equilibrati bisognerebbe domandarsi se chi loda Giampaolo come allenatore quante volte abbia allenato ad alti livelli. Lascerei fuori i colleghi di lavoro visto che nel 99% dei casi si lodano a vicenda.

            A me Giampaolo nel complesso non è dispiaciuto così come non credo sia dispiaciuto alla Società visto che con il suo lavoro ha valorizzato parecchi giocatori e creato valore aggiunto. Mi domando però se sia la strada da seguire nel medio termine quando mi sembra di vedere che le squadre avanti nel campionato giochino sempre di più un calcio verticale e fisico (…tendenza ormai ealtà i campionati di riferimento come la Premier League…). Proseguire la striscia positiva di campionati “senza sofferenza” è positivo, ma l’appetito del tifoso è senza fondo….e l’obiettivo Europa non è una chimera riducendo la rosa ma rendendola qualitativamente migliore (…Napoli docet… con target più basso ovviamente).

    • ambarabàciccicocco scrive:

      Ha senso tutto quando si parla di un allenatore bravo e attento come Giampaolo: Sala è un potenziale della Sampdoria e deve essere fato vedere visto l’astio troppo spesso assurdo e inutile nei suoi confronti. Ha tempi e fisicità per giocare da esterno di difesa e di centrocampo e non creo di essere solo io ad averlo scoperto da un pò e un sinistro naturale,,, Non potendo avere nè Murru nè Strinic riportarlo sulla sua fascia ha dmostrato che il ruolo di esterno è nelle sue corde. Per quanto rguarda Caprari è partito nel ruolo di trequartista e non di punta quindi al momento della sostituzione visto che già Ramirez stava facendo a meglio delle sue possibilità Quagliarella ha preferito non rimodificare l e ha messo un centrocampista cme Verre e non una punta ( che peraltro non c’era).

  54. luca scrive:

    Andrea mi permetti due considerazioni ? la prima sulla richiesta di esodo da parte del mister per Domenica , tutto giusto e comprensibile a patto che però poi non si ripetano certe prestazioni ! (Benevento, Crotone, Udine, Lazio…) poi per carità nessuno chiede di vincere e basta ! la seconda un pò più di prospettiva mercato ieri sera ho assistito alla partita della Roma (magari non passava ugualmente ma forse il tanto bistrattato Buffon un pochino di ragione…… vedi Real – Bayern e ieri sera ) e devo ricredermi su un nostro ex Schick fortissimo tecnicamente ma temperamento , cattiveria sportiva e furore agonistico pari a 0 !!!!!! che il nostro Kownacki sia forse più determinante (per cattiveria e decisione nell’aggredire area e avversario )? cosa ne pensi Andrea ho forse detto un’eresia ?

    • Marco scrive:

      Schick ha avuto problemi per metà stagione ed è giovanissimo.
      Inoltre gioca fuori ruolo.
      Mi pare lo disse anche Giampaolo che alla Roma Schick non c entrava nulla per via del modulo di gioco.

      Magari la prossima stagione starà bene e potrà dimostrare ilsuo vero valore.

  55. Cicciosestri scrive:

    Torno a scrivere dopo un po’ di tempo e dopo questa ottima vittoria. Questa squadra quest’anno mi fa divertire e nonostante gli alti e bassi catalogherei l’annata come positiva, lo dico oggi prima del rush finale. Il motivo per cui dico che l’annata è positiva risiede tutto in una semplice constatazione: una squadra che per il secondo anno consecutivo chiude il calciomercato ed il bilancio in attivo e fa più punti dell’anno precedente vuol dire che ha lavorato bene.
    Io sinceramente non ho grossi rimpianti perché so che questa squadra è così e che la Sampdoria, tradizionalmente, ha sempre avuto questo tipo di “problematiche”, ricordo Gianni Brera e la sua “macaia” come ricordo l’anno di Eriksson dove nelle ultime partite si è dilapidato un ottimo bottino.
    Forse gli unici rimpianti per quanto mi riguarda sono le partite di Benevento, Cagliari e Chievo Verona dove abbiamo perso punti per episodi, ma allo stesso modo direi che a Bergamo e Roma gli episodi invece ci hanno sorriso.
    Mi spiace solo una cosa, il dato delle presenze allo stadio speravo fosse migliore, questa società sta lavorando bene ed i risultati sono molto positivi, forse a molti è antipatico il presidente, ma è indubbio che stia facendo molto bene; leggere addirittura di qualcuno che non vuole più abbonarsi il prossimo anno senza averne i motivi mi fa accapponare la pelle.
    Leggo inoltre che molti sono preoccupati per il prossimo calciomercato mentre io sono estremamente fiducioso proprio perché i nostri dirigenti hanno dimostrato di saperne di più di noi, molti dei quali giudicavano fallimentari le ultime due campagne acquisti dimostratesi invece azzeccate e che hanno migliorato la squadra (dato confermato dal fatto che i punti sono aumentati).
    IO STO CON GIAMPAOLO
    IO STO CON FERRERO

  56. giovanni scrive:

    scusami andrea se ancora una volta rubo un pò di spazio in questa place, ma è per salutare questa volta con certezza i cugini dell’olympique marsiglia in finale di europa league!!!
    sofferta ma arrivata! droit au but olympique!

    • andrea.lazzara scrive:

      Partita che peraltro (vado in OT) ha evidenziato ancora una volta i problemi della classe arbitrale europea. Rigore per il Marsiglia e gol francese nato su un angolo che proprio non c’era…

      • Henry scrive:

        Nel caso del presunto rigore si può discuterne, per me un tocco di braccio
        va punito solo se è chiaramente volontario.
        Pazzesco invece il caso del corner decisivo fasullo, considerando che in campo
        c’erano un arbitro, due guardialinee e due giudici di porta…

        • giovanni scrive:

          ragazzi tutto vero ma una cosa: la roma si lamenta, il salisburgo si lamenta, il bayern si lamenta…ecc tutti anche a ragione, ma se Quella Sera il buon (manco tanto, visto che per protesta non andammo in sala stampa dopo la gara) Aron Schmidhuber non avesse fischiato la trattenuta di invernizzi e guardiola (che era in campo) o stoickov, o zubizzarreta si fossero anche incaz…i a voi sarebbe dispiaciuto che non ci fosse stato il var? a me francamente no.
          errori o presunti tali fanno parte della storia del calcio, a noi purtroppo, come in tante altre occasioni, quella volta girò male.
          e comunque dato che i fagiani esultano come se ci fossero loro in finale di champions visto che c’è il liverpool (che peraltro manco li c…a al di là dell’inno che prima o poi li denunciano), fatemi gioire per l’oympique che certamente con noi è invece gemellata e tutto ciò al di là dell’errore arbitrale… che appunto c’è sempre stato.
          un abbraccio ragazzi, ora vado a rivedermi il presunto fallo di invernizzi su sacristan sul tubo!!!

          • giovanni scrive:

            mi rispondo da solo per nostalgia credo repressa: scusa andrea, ma lo sai che il gol che vialli purtroppo si mangia dopo che con astuzia stende il suo avversario (peraltro proprio il ronald fatale) e conclude poi di destro un metro sopra la traversa di zubizarreta assomiglia in maniera impressionante al gol che domenica ha segnato kownacky?
            lomabrdo al posto di bares, due difensori esattamente stessa posizione, palla che parte e cade più o meno nello stesso punto…soluzione diversa, piede sinistro, invece che piede destro…ma genetica esatta!!!
            credo che complimento più bello a kownacky non si possa fare!
            scusa, ma giuro, la punizione non l’ho vista nemmeno stavolta.
            ciao

        • Marco scrive:

          Braccio larghissimo rigore solare

  57. luca scrive:

    proviamo: chi vorreste o chi eventualmente potrebbe essere secondo voi il sostituto di mister Giampaolo ? ma prima di tutto Andrea confermi o ti risultano veritiere le indiscrezioni su Napoli ? io fossi in lui però ci penserei non due ma dieci volte (e non perchè è della Samp)!

    • andrea.lazzara scrive:

      Se ne parla da tempo….

    • giovanni scrive:

      so di attirarmi gli strali di chiunque, ma vi dico un nome che secondo me avrebbe senso: giampiero ventura.
      sarò io sbagliato lo ammetto e prendo già fin d’ora atto che non verrebbe lui e lo ha già detto più volte quale il suo principale errore della carriera allenare la sampdoria, oltre ad averci “pettinato” spesso quando ci ha incontrato senza risparmiarsi mai, ma avrebbe senso perchè 1) difficilmente qualcuno gli darà una chanche dopo quello che ha…combinato, 2) è un allenatore preparatissimo che non viaggiava ad ingaggi faraonici e ciò al di là della persona (che è senz’altro perbene), 3) credo che nonostante l’età abbia comunque ancora qualcosa da farsi perdonare e da…riprendersi anche e proprio qui, oltre ad avere probabilmente una “carogna” che oggi non ha neanche un allenatore giovane; 4)come qualità di gioco non ho dubbi (ha fatto giocare bene il bari, ma anche ad udine, a pisa, a torino ecc) e direi che vari giovanotti li ha lanciati; 5) abituato a fare nozze con fichi secchi, visto che abituato alle squadre di medio valore, non top clas via…garanzia assoluta senza voli pindarici…secondo me più di un pensiero ci si possa fare…ripeto secondo me direbbe no ancora prima di sentire squillare il cellulare, ma già meglio quindi dei vari zenga, ferrara, montella o qualche scommessa folle ecc.; affettivamente poi la voglia di rivedere beppe sulla panchina c’è; ma tutto questo solo se giampaolo volesse davvero andarsene e ci fosse quel dichiarato patto con il pres.
      saluti luca!

    • Marco scrive:

      Inzaghi col Venezia mi pare stia facendo bene .

  58. Marco scrive:

    Salisburgo semifinalista età media meno di 24 anni liverpool finalista champions età media 26.

    A sfatare i soliti luoghi comuni che una rosa giovane non possa portare risultati importanti

  59. El Cabezon scrive:

    Mentre noi elogiamo ( in maniera esagerata, ma è solo una mia opinione…) l’operato di Ferrero col suo utile di 9 milioni ma che da un punto di vista sportivo al momento non ha prodotto nulla, a Bergamo chiudono il 2017 con un utile di 27 milioni, un piazzamento in Europa disputata con grandissimo orgoglio e dignità, una semifinale di Coppa Italia e un altro probabilissimo approdo in Europa League, senza dimenticare che si sono comprati lo stadio: questi sono degli scienziati, dei geni assoluti!

Lascia un commento

CANTIERE GIAMPAOLO

A Ponte di Legno sta nascendo la nuova Sampdoria ma si tratta, come sempre accade in questi anni, di un

TRA PIAZZA E..MERCATO

Sfrutto il titolo che ho usato a Gradinata Sud per fare il punto (dopo un po’ di tempo, sorry )

E’ FINITA, PER FORTUNA…

C’è poco da dire su quest’ ultima giornata di campionato e sull’ennesima batosta esterna della Sampdoria. Rigore folle concesso da

UN BRUTTO FINALE

Avrei voluto dedicare il pezzo ad altro ma la cronaca mi impone di scrivere di quanto successo al Ferraris, dei