PERO’ COSI’ NO….

22 apr 2018 by andrea.lazzara, 296 Commenti »

La sconfitta contro la Lazio a Roma non rappresenta, purtroppo, niente di nuovo. Mezz’oretta abbastanza sul pezzo, poi l’1-2 di una squadra obiettivamente più forte ma favorito dalle “svagatezze” di una difesa pasticciona, un secondo tempo alla “vorrei ma non posso” e l’arrotondamento finale del risultato da parte dei biancocelesti giusto per non farci mancare la bisettimanale imbarcata. E questo pesa, pesa tanto soprattutto per i tifosi che di usare il pallottoliere così frequentemente non se lo meritano. Un copione già scritto tante, troppe volte. Stavolta volevo anche soffermarmi su alcuni numeri. La Sampdoria ha incassato, in trasferta, 36 reti: peggio ha fatto solo il Crotone. A fronte del settimo attacco totale, la difesa blucerchiata, con 53 reti subite, ha, alle spalle solo altre sei squadre tutte, ovviamente, in lotta per la salvezza. E meno male che l’ormai spompato Quagliarella ne ha fatti 17 e Zapata è andato in doppia cifra! E poi il dato caratteriale: spero di non essermi dimenticato nessuna gara ma la Samp ha rimontato solo in 3 occasione durante questa stagione. Altrimenti, preso il cazzotto, tanti saluti. Contro la Roma faccio fatica a salvare qualcuno che non sia Andersen: il ragazzo ha stoffa e muso buono. Il resto è stato un tran tran contro, peraltro, una Lazio che dietro non è che fosse proprio irreprensibile. Ma niente, lampo di Bergamo a parte, lontano dal Ferraris la musica è lenta, lentissima. Piccolo focus su Strinic che, immagino, sarà bersagliato dalla contumelie di tutti per i primi due gol: il problema non credo risieda tanto nel futuro destino rossonero del croato (a Milanello vedendolo giocare così non è che saranno proprio sereni) quanto nel fatto che il terzino nella sua carriera è uomo da un tot di partite a stagione, vuoi per problemi fisici vuoi per scelte tecniche. Ho fatto un rapido conto e, in 9 stagioni, tra Dnipro, Hajduk e Napoli la sua media è stata di 18 partite a campionato: un po’ pochine… Su Giampaolo, beh, ormai si è detto tutto sul mister e voi sapete come la penso. Ovviamente arriveranno i messaggi di chi chiederà l’esonero immediato per il finale di stagione (i cambi così tardivi, però, non danno necessariamente gli effetti taumaturgici che nel 1987 ebbe il Milan con l’avvento a fine stagione di Capello. Ma li più che il cambio di allenatore potè il cambio di regolamento per impedire alla Samp di andare in Uefa dopo le due vittorie negli scontri diretti…). Io resto dell’idea che la sua permanenza a Genova non sia così certa ma se fosse è inevitabile che il tecnico debba prendere atto (o che qualcuno glielo sottolinei) degli errori commessi e che non avere mai un piano B rispetto al gioco insegnato dal primo giorno di ritiro è deleterio per tutti. In primis per lui. Infine la corsa Europa che, comunque, riguarda ancora la Sampdoria. Va detto che, Atalanta a parte, non è che gli altri corrano: il Milan è un vestito rattoppato alla buona, la Fiorentina dopo la cavalcata “emotiva” sta subendo una naturale frenata, il Torino (quella si che era una squadra costruita per l’Europa!) non fa molto meglio dei blucerchiati (con Mazzarri 11 punti, la Samp ne ha fatti 7). Pensiamo a battere il Cagliari poi qualche conto andrà comunque fatto posto che le riflessioni arrivate da questa seconda parte di stagione (anche quella “lanciata” martedì a Gradinata Sud da Lorenzo Licalzi che parla di qualcuno, vedi Romei, in società che vorrebbe alzare l’asticella delle ambizioni) ci accompagneranno inevitabilmente in questa lunga estate calda.

296 Commenti

  1. Luigi scrive:

    Io in 40anni mai avevo assistito a tante umiliazioni purtroppo a Genova sponda Samp va sempre bene. A me di aver fatto più punti dell’anno scorso non interessa e parlare d’Europa x una squadra che le ha prese da tutti difendere questo allenatore è voler male a questi colori infatti lo dico adesso il prossimo anno la Samp farà pochi abbonamenti ed i distinti saranno sempre più vuoti.

    • Disraeli scrive:

      Mamma mia che tristezza, mai mai mai un modulo diverso o un qualche diversivo tattico capace di soprendere gli avversari…ma basta con questa agonìa.

      • alan scrive:

        Bentornato. Il gol al 90 al Bologna ti aveva fatto male eh? Una intera settimana senza buttare fango sul Doria quando eri già pronto…

    • Paolo scrive:

      Ovviamente fra le squadre che lottano per l’Europa League noi siamo quelle meno attrezzate sicuramente e il piazzamento che otterremo a fine campionato sarà sicuramente ottimo
      Quello che lascia moltissimo amaro in bocca è che giochiamo sempre sempre sempre con lo stesso modulo . In un momento con scarsissima condizione atletica non possiamo sempre giocare con solo 3 centrocampisti cotti (vedi Torreira). Non si possono fare figuracce come con Inter, Crotone, Benevento, Lazio e via dicendo.

    • Caste scrive:

      Se fossimo al posto del genoa cosa diresti? Io concordo con Andrea ogni tanto bisognerebbe imparare umilmente a chiudersi ma bisogna saperlo fare….

    • Solosamp1946 scrive:

      Le ha prese da tutte? E se i distinti saranno sempre più vuoti meglio così…ci saranno meno simpatizzanti

    • Marco scrive:

      Rispondo a Luigi perché è il primo di una sfilza di messaggi tutti uguali: non parliamo di Europa, faremmo figure barbine,non siamo attrezzati etc etc
      E allora perché criticate? Se secondo voi siamo andati oltre le nostre possibilità dovreste applaudire e non criticare.

      • Tommy scrive:

        Anche se personalmente ritengo poco divertente finire in Europa, dove saremmo presi a palate in faccia (vedi Vojvodina!!), debbo dire che questo non significa che bisogna prendere quaterne in ogni dove. Purtroppo se si arriva sesti o 7mi si è OBBLIGATI ad andarci. Non si può scegliere, temo. Solo Preziosi è riuscito nell’impresa ;-)
        Quest’anno delusioni fortissime: Lazio, Napoli (sia in Champions che in Uefa), Milan, parzialmente anche la Juve ‘scurnacchiata’ come sempre.
        Avrei un plauso per la Roma (aspetto con curiosità la gara di Liverpool…) e tutto sommato anche per l’Atalanta a cui do, nel mio personalissimo cartellino un bel 7 per la Uefa (belle figure con Lione e Everton) e 8 per il campionato (un altro livello rispetto a noi, e lo dissi già da mo’)
        P.S.Ma Gasperotto Gasperello Gasperoni, perché non allena una squadra grossa (tipo Juve, Milan)?

        • maverick scrive:

          perche ci ha provato con l’inter e in quelle non hai quasi mai tempo per insegnare il tuo calcio…devi vincere e in fretta.. inoltre un conto gestire Gomez,Cornelius, un conto Higuain, Dybala and co che oltre probabilmente ad essere egocentrici sono anche investimenti assai onerosi per le societa che difficilmente permettono all’allenatore di bruciarli/farsi rispettare a dovere… Un amico (credo sincero ma ve la lascio li) conosce il secondo di uno degli allenatori passati da Roma e sembra che dominare lo spogliatoio giallorosso fosse molto piu complesso che preparare le partite… Immagino valga un po per tutte le grandi squadre con tante primedonne..

          Non fosse cosi tanto legato agli altri colori mi piacerebbe vederlo alla Samp… Non sono cosi tecnico da capire se un altro allenatore avrebbe ottenuto di piu da questa samp e sono dell’idea che un allenatore che valorizza quello che gli danno ogni anno e che accetti di perdere il meglio ogni anno e ci porti ad una salvezza tranquilla abbia piu o meno fatto il suo compito qua da noi per come vanno ora le cose a livello di dirigenza… Per cui do la sufficienza a Giampaolo.. Certo Gasperini sembra un allenatore che faccia giocare bene le sue squadre…

      • Edoardo scrive:

        Critichiamo perché non vorremmo vedere più certe figuracce e subire certe goleade francamente evitabili e comunque io non credo che la squadra sia andata oltre le aspettative, abbiamo una rosa da centro-classifica e difatti questa è la nostra posizione attuale…

        • Aston scrive:

          Come posizione in classifica in rapporto alla rosa siamo al posto che ci compete. Abbiamo però collezionato troppe brutte figure e questo è inaccettabile. Inoltre il trend al quale suggerisco di riferire nell’ analisi è pessimo.

  2. Edoardo scrive:

    L’ennesima imbarcata, c’è poco da dire, davanti facciamo una fatica pazzesca a inquadrare la porta e dietro la difesa è impresentabile, errori da oratorio a nastro tutte le domeniche, fosse per me licenzierei tutti in tronco dai dirigenti ai magazzinieri, la dignità e i colori contano più dei punti in classifica, io preferisco salvarmi a 40 punti col coltello tra i denti piuttosto che fare certe figure, l’analisi di Arnuzzo di questa sera mi trova in disaccordo totale praticamente su tutto…

    • alan scrive:

      Guarda non c’erano dubbi che preferisci salvarti a 40 punti con Ballardini in panchina. Lo scrivi ogni domenica ma secondo me sbagli blog

      • Edoardo scrive:

        Tu Alan sei proprio “fissato” con Ballardini, parla della Samp e lascia stare le altre menate per favore…

      • alan scrive:

        E prima che tu parta col sentirti offeso non ti sto dando del genoano. Dico solo che scrivete che di gioca male da sei mesi (cioè in pratica da inizio campionato) che ogni vittoria ha un MA (rovesciate mancate, minuti in meno, primi tempi dominati dagli altri e quindi invalidanti una vittoria) e che si preferisce come gioca l’altra squadraccia sono cose che mi aspetto di leggere sul muro del pianto. Tutto qui.

  3. Chiara80 scrive:

    Ciao Andrea mi scappa veramente da ridere perché mi sembra impossibile che una squadra in trasferta non riesca a perdere con dignità ma debba sempre sbrigare.
    Ha ragione la mia amica Luciana della federclub che sostiene che una squadra che contro il Bologna fa goal solo al 93′ non è pronto per l’Europa. …..non so come andrà a finire, ma spero che per il prossimo anno la società lavori per la difesa ……siamo senza difesa da inizio anno…..
    Dispiace per la brutta sconfitta e l’ ennesima umiliazione. ….
    Ciao a tutti

    Chiara

  4. El Cabezon scrive:

    Come sempre condivido praticamente tutta la tua analisi caro Andrea…
    Mi volevo soffermare però in particolare sul dato da te riportato relativo alle…mancate rimonte che l’anno scorso invece furono spesso una costante, e questo discorso si collega anche al tema delle…imbarcate: nel campionato passato ricordo solo quella sempre contro la Lazio ma quella fu una partita balorda nel suo svolgimento ( giocammo in 10 per 70′ e ormai eravamo in vacanza da un mese…), mentre quest’anno ho perso il conto delle scoppole che abbiamo preso, i numeri da te riportati fanno venire i brividi!
    Insomma ricapitolando: paradossalmente siamo ancora in lotta per l’Europa, a differenza dell’anno scorso, ma complessivamente abbiamo giocato peggio, subìto di più e mostrato una netta involuzione caratteriale!
    Su Giampaolo: sarei contento se rimanesse ma non mi dispiacerebbe se se ne andasse, e non è una contraddizione:-)

  5. petrino scrive:

    Invece di beccarne 5 , ne abbiamo preso solo 4.
    Difesa inesistente. Si parla di strinic. E ferrari invece ?????
    Vacanze romane. Mai titolo fu piu’ azzeccato.

  6. Disraeli scrive:

    Ma basta basta basta con queste imbarcate, queste umiliazioni, questo lento possesso esasperante, questa noia, questa sterilità offensiva e questo colabrodo difensivo, questi cambi cervellotici e questo modulo monotematico bastaaa!!!!!
    E poi qualche frustrato ti viene ancora a fare la predica spulciando negli archivi….

  7. Moussa Dembele scrive:

    Giampaolo 5000 passaggi (indietro) e mezzo tiro in porta. Ferrari 13 milioni di calci in c… Strinic 1 milione e seicentomila vaff…

  8. Marco scrive:

    La colpa è di Regini

    Si è ossigenato i capelli..

    Vogliamo Strinic il dio della fascia.

  9. Francesq scrive:

    Sta diventando monotono dire le stesse cose.

    Signori, io so che questa Samp sembra a tutti fortissima, ma non è così.

    Andrea citava strinic, comunque meglio di murru. Io dico Ferrari. Non è per buttargli la croce addosso, ma è dall’inizio dell’anno che non capisce i movimenti della difesa, si fa sempre attrarre dall’uomo, è svagato nel palleggio.. ha sul groppone un gol praticamente ogni domenica. Non è uno da uefa, pur potendo rappresentare un dignitoso rincalzo. Se prendo tanti gol è soprattutto perché il livello qualitativo è basso. Il Napoli dietro gioca preciso come noi e non mi pare prenda tutte ste reti. Qual’è il motivo?

    È un periodo che sto rivalutando pure Torreira. Quando il gioco si è fatto duro, quando c’e stato da lottare ai piani alti, è venuto meno. Qualcuno lo paragona a Pizzarro, ma io non vedo sventagliate, lanci illuminanti, ma solo passaggi elementari a tre metri e tanto pressing. Non mi pare sto fenomeno (lo era quando la posta in palio era minore) e non mi straccerò le vesti quando partirà. Credo che abbiamo trovato i suoi limiti.

    Anche Andrea ormai è un anti Giampaolo. Ma io resto convintissimo che essere dove siamo, per la rosa che abbiamo, sia un miracolo.

    Perché la squadra, come valori assoluti e potenziale futuro, vale molto meno di quella dello scorso anno.

    • andrea.lazzara scrive:

      No no, non sono un anti Giampaolo! :-) . Però siccome lo conosco come persona intelligente spero che possa trarre beneficio dagli errori per il suo futuro ( e della Samp, se resterà). Su Ferrari mi viene un dubbio che riguarda…Silvestre. L’argentino è un buonissimo difensore ma ha fatto le sue stagioni migliori prima con Romagnoli e poi Skriniar, ovvero con al fianco due ottimi centrali. Insomma, Silvestre non credo abbia le caratteristiche per essere la vera guida della difesa, deve essere forse trascinato più che lui trascinare il compagno/i compagni.

      • robmerl scrive:

        perseverare diabolicum. Spettacolo turpe, a volte osceno. Però siamo vicini al record di 56 gol sul groppone dell’ultimo anno di mazzari.
        Voltiamo pagine

      • Kreek scrive:

        @Andrea Lazzara

        Condivido.

        Silvestre è il perno difensivo di questa squadra. E ‘lui il giocatore che sarà più difficile sostituire un domani,visto che non è un pivello.

        Spero e penso che la Società sia già all’opera!

      • Francesq scrive:

        Andrea, so benissimo che non sei tipo da sputar sentenze!

        E sono io il primo a dire che prendere imbarcate non fa bene, perché certi risultati restano nella memoria più di altri, delle vittorie, della classifica, ecc ecc

        Però noto che c’è una tendenza a sovrastimare la Samp, come se fossimo chissà che cosa e dovessimo giocarci la champions per diritto acquisito.

        Io campioni, nel Doria, non ne vedo. Vedo giocatori nella norma, qualcuno superiore alla media, che hanno dato tutto e anche di più, fino a giungere al loro limite fisiologico.

        I limiti di una squadra, di qui o di lì, vengono fuori prima o poi. Bisognerebbe accettarlo, comprenderlo. Siamo andati oltre le aspettative.

        Stiamo vicino alla Samp, che nulla è perduto.

        • Paolo scrive:

          Continui a dire che la Samp non è forte, ma perchè l’Atalanta lo è di piú? Un attacco con Cornelius e Petagna , difesa Masiello e Hateboer? Ma si fanno campionato e coppe.Ferrari a Crotone era un signor difensore ed io sono stato contento quando lo hanno preso, Strinic ne viene dal Napoli e lo vuole il Milan, Berezinski non è affatto male e Silvestre non è un fenomeno ma negli anni scorsi reggeva bene , però 53 gol subiti. 53!! Secondi solo a chi è già retrocesso, e mi dici che è la squadra scarsa? Io penso che non siano fenomeni ma che Gasperini o Ballardini per citare 2…nemici calcistici non ne avrebbero preso nemmeno la metà. Comunque forza Samp ma prepariamoci ad altre brutte figure perchè arriveranno…

          • Francesq scrive:

            Non dico che sia scarsa, dico che sia da nono posto.

            Ferrari ce l’hai sotto gli occhi, basterebbe guardare le partite, contare i suoi errori, piuttosto che abbandonarsi a giudizi grossolani e gratuiti. Chiedo solo un minimo di obiettività (signor difensore… ma per piacere…) non di credere a me sulla parola.

            Immagino che fossi contento degli acquisti. Perché ormai c’È sta retorica per cui chiunque si compri è per forza un fenomeno e che abbiamo l’obbligo di vincerle tutte o quasi, sennò è un fallimento. Ricordo la stagione di Zenga, comprammo 4 pellegrini (anzi, manco li comprammo, erano parametri zero) e sembrava che dovessimo spaccare il mondo.

            Ti invito anche a non cascare nell’ulteriore retorica ballardiniana. Perché la stampa cittadina ha la tendenza ad esaltare il Genoa un po’ a prescindere… oh, non scherziamo. Han dieci punti di meno. Han fatto un campionato se non deludente, almeno anonimo, visto che quest’estate parlavano di Europa, di Lapadula capocannoniere, ecc ecc Si sono salvati facendo barricate vergognose per mesi, han strappato lo zero a zero nel Derby con l’ostruzionismo, senza passare la metà campo, e hanno esultato quanto l’indultato che scampa la condanna a morte.

            Restiamo lucidi, per cortesia.

            P.S. Su Gasperini, con me, sfondi una porta aperta. Genoano o non genoano, per me è il più bravo di tutti, ha una specie di tocco magico. Ma ha anche una buona squadra, costruita con intelligenza. Massello vale circa venti volte Ferrari e – personalmente – lo ritengo tra i migliori centrali del campionato. Toloi, Palomino, gosens, de roon, cristante è tutta gente con esperienza internazionale. Non sono fenomeni, sia chiaro, ma manco brocchi…

            PPS ho questo strano ruolo di difensore di Giampaolo… io non lo ritengo perfetto, anzi, ma mi sembra molto miope non vedere dove ci ha portato.
            Davvero non capisco perché parte dei tifosi lo insultino per partito preso, manco fosse un cavasin qualsiasi o manco avessimo La Rosa del Real.

    • petrino scrive:

      che lo vendano alla svelta, prima che si deprezzi ulteriormente, e mi riferisco a torreira.
      Sempre che non sia tuttta una manfrina, sua e del procuratore per vendere solo sulla clausola rescissoria e non oltre, senza rinnovo del compenso.

      • Francesq scrive:

        Sono d’accordo con te.

        Ha mostrato di non essere un iper fenomeno.

        Va venduto adesso.

        Unica variabile: non ne ha più voglia e si tiene per i mondiali. Ma non mi pare che ieri non si sia impegnato, mi è sembrato piuttosto inferiore, tecnicamente è fisicamente, rispetto ai mediani laziali.

        • El Cabezon scrive:

          A me Torreira sembra semplicemente bollito, come probabilmente quasi tutti i suoi compagni…

        • Stefano 1970 scrive:

          Il punto di riflessione è “a quale squadra serve cosi tanto Torreira da spenderci 20 milioni?”

          Non credo ce ne siano molte…

    • Sirbiondo scrive:

      Forse hai ragione, ma queste imbarcate le prendono solo Benevento e crotone con questa frequenza.
      Qualcosa si deve fare.
      Cosa lo deve stabilire il tecnico.

    • Aston scrive:

      Quindi secondo te il problema delle quattro pere a partita è dei singoli.?

  10. Lollo scrive:

    Analisi giusta. Mi permetto di sottolineare un aspetto:
    se una persona non appassionata di calcio oppure chessò uno straniero con poca dimestichezza con il calcio italiano, questa sera o a fine campionato, poco importa, leggesse la classifica della serie A penserebbe che quelli che criticano squadra e allenatore sono degli incontentabili e peggio dei pazzi: la Sampdoria sta facendo e ( comunque vada ) avrà fatto un ottimo campionato a livello di piazzamento, ma quello che a molti tifosi non va giù è l’andamento periodico, legato sembra più alle lune dei giocatori che a fisiologici cali di forma; sono le scoppole prese per cui ad ogni trasferta è lecito temere una goleada ; sono le umiliazioni di Crotone, Udine e Benevento; è l’atteggiamento molle e rinunciatario di certi giocatori.
    Una società seria, e la Sampdoria si spera lo sia, può mercanteggiare quanto vuole, se questa è la sua unica fonte di sussistenza, ma ha il dovere di costringere sul pezzo fino alla fine tutti i suoi tesserati, che ci si giochi qualcosa o meno..( noi comuni lavoratori non iniziamo a ” mollarci ” a metà Maggio perchè tanto sta arrivando l’estate.. ) ; l’allenatore , giustamente, deve avere non solo il piano B ma anche il C e se serve il D se vuole allenare in serie A perchè certe gare perse malamente andavano giocate magari per il pareggio ; giocatori e procuratori devono smetterla di giocare al rialzo e flirtare con le big dopo 4-5 partire ben giocate ..diversamente assisteremo sempre più spesso a spettacoli desolanti come il 4-0 di oggi oppure le 11 sconfitte consecutive dell’Udinese che personalmente non mi interessano più di tanto ma sanno molto di presa per i fondelli dei tifosi da parte dell’intero sistema, sistema non so per quanto ancora sostenibile…

    • Edoardo scrive:

      Concordo, il problema non è la classifica, le vittorie o le sconfitte, ma le prestazioni indecorose che abbiamo inanellato a go-go nel girone di ritorno, il campionato va giocato con dignità dall’inizio alla fine onorando la maglia e poi bisogna variare un po’ gli schemi perché in campo ci vanno anche gli avversari e noi non siamo il Real Madrid che si può permettere di fare sempre ciò che vuole…

      • Sirbiondo scrive:

        Puro vangelo.
        Ma il nostro stratega ha un rapporto conflittuale con il risultato, lui adora il fraseggio, il resto è contorno irritante.

    • Francesq scrive:

      Concordo.

      Però ieri è stata inferiorità manifesta. Io li ho visti correre e impegnarsi.

      Con Inter e Crotone, invece, non avevano la testa.

  11. Alup scrive:

    Ma cosa aspetta la Società ad esonerare Giampaolo che di errori ne ha fatti troppi, non vede che Ferrari è alla frutta , non da fiducia ad Andersen, schiera contemporaneamente Caprari e Ramirez e continua ad insistere su Barreto tenendo Linetty in panchina , fare gol in trasferta è un miraggio e riuscire a non subire gol lo stesso, fare cambi che riescano a modificare l’andamento di una partita , sono stufo di vedere tutti questi errori e poi sentire Giampaolo che dice che dobbiamo fare di più vorrei una tua risposta in merito grazie

    • Alup scrive:

      Aspetto una tua risposta in merito grazie se no forse la vediamo allo stesso modo

    • Francesq scrive:

      Turnover sacrosanto.

      Vedrai anche tu che molti sono spompati.

      Le squadre che vincono sono quelle che hanno alternative in rosa.

      Noi non ne abbiamo.

      PS perfino il Milan, che pareva inarrestabile, a furia di far giocare gli stessi si è afflosciato..

      • Sirbiondo scrive:

        Se fosse fisico il calo sarebbe inaccettabile.
        Senza competizione extra non puoi essere spompato a marzo

        • maverick scrive:

          se avessero fatto la preparazione per salvarsi e quindi incentrata per fare tutti i punti allinizio? Almeno fino a qualche anno fa questa era la “tattica” in particolare delle neopromosse per restare in A:
          sfruttare i carichi eccessivi di chi sa che combattera’ su piu fronti per “rubargli” i punti all’andata…

          Se non avessero ipotizzato di poter competere per l’Europa….

          Magari dico una cavolata e nel calcio moderno si riesce in corso d’opera a modificare la preparazione.. se qualcuno ne sa di piu….

  12. Paolo scrive:

    Continuare a sentir nominare l’Europa fa solo male, una squadra che prende 2 o piú gol da tutti non ha nessuna speranza, ma mi da veramente fastidio sentire Osti che dice che siamo contenti dell’allenatore. Oggi non c’erano Regini e Murru bersagliati da tutti e ne abbiamo prese 4 lo stesso, sembrano stanchi morti (da almeno 2 mesi) quando hanno fatto solo parte delle partite di campionato. Vedo l’Atalanta dove tutti corrono con entusiasmo, si è fatta anche le coppe e non ha certo giocatori sulla carta piú forti dei nostri, o una panchina piú lunga, ma allora di chi è la colpa? Chi li dovrebbe motivare?

  13. Pier scrive:

    Stufo di una squadra che non vince mai niente e mai a mente arriva.
    Sognando un nuovo Mantovani il presente è una Samp di contorno al campionato che non
    non mi emoziona più.

  14. petrino scrive:

    sono le dichiarazioni di Giampaolo nel dopo partita a far imbufalire.
    Non ha mai responsabilita’ su nulla. Si autoassolve sempre.
    E questo per la forma, anche se ho la sensazione che ci siano ordini dall’ alto ad evitare E.L, per motivi di budget.

    • Michele G. scrive:

      Sono d’accordo solo sulle irritanti dichiarazioni di Giampaolo, ma non sul fatto che ci siano ordini dall’alto per evitare l’EL. Anche se uscissi al primo turno, ci sarebbero i contributi UEFA da incassare. Contributi, che aumenterebbero ad ogni passaggio di turno. Puoi sempre uscirtene al secondo, se vuoi, ma intanto hai incassato qualcosa.

      • petrino scrive:

        pero’ devi anche investire qualcosa per salvare la faccia, e soprattutto non vendere tutto il vendibile. E questi non lo faranno mai.
        E poi i contributi EL sono mini briciole, anche per la partecipazione, non e’ la C.L. con la quale, solo per la partecipazione, percepisci 10 mln.
        E:L: con 80 squadre iniziali come puo’ permettersi contributi, anche perché ‘ in tv le squadre moldave, cipriote, azere hanno lo share dello 0,00001

      • Sirbiondo scrive:

        Non penso che esistano ordini dall’alto
        Ma per me la società è ben lieta di non andare in EL

  15. Bulgaro scrive:

    Personalmente ritengo che il limite più grosso risieda nella linea difensiva, con Skriniar al posto di Ferrari avremmo qualche punto in più. Investendo su un paio di terzini affidabili saremmo a culo dell’Inter..
    La dimensione Samp però oggi è questa e nonostante il buon campionato non meritiamo l’Europa e probabilmente non la raggiungeremo comunque.
    A voler essere positivi non abbiamo sbracato come lo scorso anno, magari più scoppola, ma qualche punto in più messo in saccoccia..

    Se qualcuno volesse alzare l’asticella credo che non troverebbe contestatori…

    • Solosamp1946 scrive:

      Sul fatto della divesa concordo sul fatto che non meritiamo l europa no. Ci sono due posti liberi e 5 squadre in corsa. Chi la merita? Sicuramente l Atalanta…ma milan e torino decisamente no…la Fiorentina se non azzeccava il filotto di sei vittorie avrebbe i punti del Genoa

      • Bulgaro scrive:

        Non la meritiamo, ed ovviamente è una mia opinione personale assolutamente opinabile, perché siamo venuti meno quando c’era da tirare fuori gli attributi. Solitamente chi raggiunge certi obiettivi o è stato costante nei risultati durante tutto il campionato, oppure fa a manetta il finale quando più della benzina conta la capoccia (vedi Samp di Del Neri).
        Noi ci siamo molto arenati da marzo in poi ed escludendo l’acuto di Bergamo, non stiamo entusiasmano come all’andata.

        Per l’Europa servono 10 punti almeno, la Samp dell’andata avrebbe potuto farli, quella di oggi mi auguro che mi smentisca, ma la vedo complicata.

        Comunque non comparavo con i pregi e difetti degli altri, dove effettivamente la sola Atalanta meriterebbe, ma sia Fiorentina che Milan da gennaio ci hanno recuperato un sacco di punti e per trend sembrano messe un filo meglio di noi in questo finale.

        Poi magari facciamo punteggio pieno e faccio i salti di gioia :-)

    • Sirbiondo scrive:

      Credo che molto pragmaticamente la meriterà chi farà più punti.
      Alla fine sul lungo i meriti emergono.

  16. SANDOIA scrive:

    Ogni qual volta si apre un pò di più lo spiraglio europeo …si perde ,potrebbe essere abbastanza normale per una società non abbastanza strutturata per quell’obiettivo , perderle giocando le partite poi ci scappa il golletto ,l’arbitro la disattenzione ok non bene ma ci può stare.
    non è concepibile prendere le imbarcate,goleade ,scansate ben mixate e frequenti belin il problema non è la forza degli avversari è successo con le scarse ,le medie e le big.
    Prendo atto che 51 punti li vorrei fare anche il prossimo anno.
    ma come tanti sono incazzato
    sembra evidente che la squadra non abbia più energie fisiche e sopratutto mentali per lottare per un qualsiasi obiettivo .
    Siamo stati al 6 posto per lungo tempo poi il gioccattolo si è rotto per un mix di fattori negativi il principale è l’aspetto societario questo è il quinto anno consecutivo che il finale di torneo è negativo in declino :quando ci è stato un minimo di polso di disappumto :ritiro e semi silenzio stampa è arrivata molto inaspettata la vittoria a Bergamo ,fondamentale perchè ha influenzato il succesivo derby intimorendo Ballardini ed i bibini peccato per il rigore non concesso a Praet .
    Poi è tornato tutto come prima ma scusate se giocatori e dirigenti hanno detto ” CON LA JUVE CE LA SIAMO GIOCATA …???111 con la Lazio ce la giocheremo come con la juve ”
    Mi domando ” e se non se la giocavano ? magari un pò di cattiveria un pò di falli e si perdeva solo 1 0 opuure con un pò di culo uno 0-0 era peccato”
    Non si può solo sparare su Juan Pablo chiaro che ha grosse responsabilità
    Strinic che sta fuori 3 mesi rietra gioca tutta la partita e 3 giorni dopo si fà altri 90 minuti non ha senso logico qui è colpa del tecnico ma altri discorsi NO! mi spiego lo stesso Strinic dopo la sconfitta del Milan magari …..e allora De Vrij dicono che ha già firmato con Inter rimane sempre il migliore della difesa gioca sempre come mai’ ”” Scick e Torreira raggiunto il loro obittivo non giocano più come prima ed i giovani dell’Atalanta già alla Juve perchè continuano a giocare e lottare perchè ?
    Una cosa è certa abbiamo voglia di cambiamento ,anche se i risultati sono ancora buoni perchè il futuro non è roseo per niente.

  17. Alex scrive:

    L’unica asta che possono “alzare” e’ quella delle plusvalenze! Genova piazza sciapa, terra di conquista per gente come il gatto e la volpe. non svendete la Samp!! Please!!

  18. Paolo scrive:

    Sentire ancora parlare di “corsa” Europa o, peggio ancora, di “lotta” Europa per questa masnada di molluschi fa rabbrividire. Diciamoci la verità, se gli innominabili avessero fatto il campionato di Atalanta, Fiore o Milan (sorpasso senza penare troppo a una armata brancaleone oggettivamente imbarazzante nella sua pochezza da tre mesi a questa parte) non saremmo qui tranquilli a dire “Non va, però…ma …se…forse …dai… cantiamo comunque….se vinciamo la prossima…”: da buoni provincialotti come tutte le squadre supermercato che possono ambire al più alla supremazia locale, altro che Europa…abbiamo visto poi i risultati che danno il “sostenere comunque” e l’ambiente tranquillo: umilianti imbarcate epocali a ripetizione.
    Perdere con Lazio, Inter, Milan, Juve, persino con Udinese Bologna e Crotone ci può stare, ma non con questi sbracamenti: l’unico aspetto positivo è che il calvario sta per finire.

    PS sono MESI che TUTTI dicono che il Maestrotfl del calcio è troppo rigido, che soffriamo con le squadre arcigne e chiuse, che soffriamo con le squadre che hanno esterni forti, che soffriamo con le squadre tecniche, che soffriamo con le squadre fisiche, che soffriamo sulle palle inattive (soffriamo praticamente con chiunque abbia un miiiiiiiiinimo di voglia di vincere e non si scansi, vedi derby): bisogna ancora aspettare che qualcuno (chi?) glielo faccia notare? Che sparisca dalla cartina geografica prima possibile, graaaazie.

  19. Aston scrive:

    Mi pare inutile commentare. Il signor Giampaolo non ha più nulla da dare alla samp. Continuare sarebbe un suicidio. E credetemi Regini e Sala saranno modesti ma il problema è in panchina ed i un sistema di gioco che letto dagli avversari ci rende e sterili in avanti e fragilissimi dietro.

  20. Sirbiondo scrive:

    Ciò che turba è il ripetersi di eventi pressoché identici senza che nessuno cerchi di porvi rimedio. Il risultato sportivo non è l’obiettivo della società e nemmeno del tecnico, che preferisce “giocare bene” (bah!) ad un sano pragmatismo che possa talvolta far portare a casa almeno un punto alla squadra.
    Per Giampaolo la Samp è un laboratorio dove costruire il suo modello di gioco, non rilevando affatto che con detto modello 99/100 in certi casi arriverà la sconfitta. Questo non è affatto accettabile.

    • Flavio quezzi scrive:

      Allora si vede che tutti i campanelli d’allarme lasciati dai tifosi in queste ultime settimane qui è molto contestati da alcuni come segno di scarso attaccamento avevano dei fondamenti questo allenatore e sinceramente imbarazzante a una media gol subiti impressionante e Pari solo a squadra di bassissima classifica e quando perde prende delle girandole di gol in tre partite abbiamo preso tre gol della Juve e quattro dalla Lazio e col bologna abbiamo vinto con un po’ di fortuna Sinceramente questo allenatore è troppo dogmatico troppo estremista non sa leggere le partite in corso la sua difesa è un colabrodo e adesso non segna più nemmeno l’attacco

    • Gimmy versiliz cefchiatz di blu scrive:

      È una cosa vergognosa in tanti anni che tifo Sampdoria ha mai assistito a sconfitte di queste proporzioni questo uomo quando perde non perde 1 a 0 prende delle clamorose sberle delle girandole delle giostre abbiamo preso umiliazioni da Benevento Crotone Chievo Udinese Bologna Cagliari Inter Lazio Juve e chi più ne ha più ne metta dipingono quelli della Lazio come mostri ma il Genoa c’ha passeggiato a Roma e ci ha vinto Come mai il Genoa 13 punti Melody Noi siamo noi una squadra completamente scarica ha gettato gettato tutto ha gettato un campionato che era stato condotto magistralmente Grazie anche allo stato di forma di alcuni attaccanti Quagliarella un anno così non lo farà più e con le disgrazie di altri la Uefa è soltanto un miraggio ed è meglio così Credetemi perché andare in UEFA con questo allenatore che odia la partita di mezza settimana e con la rosa che abbiamo noi sarebbero altre umiliazioni tipo quelle Che prendemmo con i serbi ha rovinato veramente tutto il campionato da febbraio questa squadra non gioca più e dobbiamo fare ancora un’agonia di 4 partite Cioè a me il maestro del calcio Anche se so che Andrea non piace questo termine ma lo uso appositamente perché ironizzo perché la sua difesa è un colabrodo ha preso 57 gol e bisogna andare a trovare squadre di bassissima classifica per vedere una media talmente disastrosa quindi uno che ha una difesa del genere non era su lutamente un maestro

  21. Fra Zena scrive:

    ..comunque stamattina preferisco essere un tifoso del Doria piuttosto che del Milan, della Juve o anche dell’Udinese :) battute a parte, è vero che abbiamo 51 punti, però ragazzi…basta. Questa continua serie di sbracate è uno dei motivi della disaffezione dei Doriani verso questa squadra e questa società. Non vedere mai, e dico mai, alcun cenno di reazione a queste disfatte fa più male di avere 10 punti di meno. Ieri partita neanche da commentare, la differenza tecnica e soprattutto FISICA in campo era davvero enorme. Se l’anno prossimo non mettiamo sul piatto qualche chilo in più, indipendentemente da chi sarà l’allenatore, continueremo a vedere delle disfatte continue. Eppure domenica, vincendo, torneremmo in corsa per l’Europa, sapete perchè? Ballardini, da gran signore qual è, certamente andrà a prendersi i tre punti a Bergamo…ahahahahahahaha

  22. piero scrive:

    Solita Sampetta da trasferta. Strinic da analisi. Una partita da 8 e un’altra da 2. Forse è per questo che Giampaolo non lo faceva giocare. All’olimpico non è manco sceso in campo. Comunque i giocatori sono i massimi responsabili. E’ da febbraio che sono in vacanza, salvo qualche sporadica fiammata. Chi ha la testa al mondiale, chi alla prossima squadra e chi preferisce farsi due mesi di ferie “meritate” piuttosto che i preliminari di europa league. Dove vogliamo andare? Anche Giampaolo può ben poco qui mi sa. Speremmu. In teoria, Napoli a parte il calendario ci è amico, ma la Samp da troppi anni a questa parte ci ha abituato che al peggio non c’è mai fine. Vedremo già la prossima col cagliari

  23. Mauro scrive:

    Caro Andrea,la Samp cerca di semplificare e agevolare il tuo lavoro perché sarebbe sufficiente ogni 15 giorni fare copia incolla col post precedente.Battute a parte alcune considerazioni:qualcuno mi spieghi com’è possibile aver 51 punti con la squadraccia vista negli ultimi 4 mesi e,soprattutto come ca…volo facciamo ad essere ancora lì attaccati al carro Europa.Questo dimostra quanto sia mediocre,prime cinque a parte,il campionato italiano.Ieri si affrontavano la peggior difesa contro il migliore attacco,come pensavate sarebbe finita visti i precedenti?Gianpaolo ha fatto il suo tempo,più di così non può dare.Incapace di correttivi in corsa,di trovare il modulo adatto agli uomini a disposizione.Se non hai terzini degni di questo nome,Beres a parte,gioca con la difesa a tre,3-4-3 o 3-5-2 poco importa.Questo denota presunzione, poca intelligenza calcistica e forse anche una buona dose di incapacità.Abbiamo una difesa da oratorio questo penso sia sotto gli occhi di tutti.A Strinic qualcuno dovrebbe spiegare che in area di rigore l’avversario va marcato e contrastato,non lo si osserva con le mani in tasca.E questo sarebbe quello buono.Per quanto riguarda Ferrari bisognerebbe chiedere al Sassuolo se la cifra di 13 mln fissata per il riscatto e’ in euro o in lire.Anche nella seconda ipotesi avrei molti dubbi sull’opportunità di trattenerlo.Per chi ancora spera nell’Europa ricordo che,nel caso,bisognerebbe cambiare 15/16 elementi oltre al tecnico.Credo che invece,con ancora due trasferte a disposizione,riusciremo a toccare quota 60(reti subite).L’europa bisogna sudarsela e meritarsela,e quindi attualmente con una difesa da bassa serie B,un attacco che tira in porta si e no due volte a partita la vedo dura.D’altronde con un presidente che pensa solo alle plusvalenze,un allenatore che pensa di essere Guardiola e dei giocatori che pensano a dove saranno l’anno prossimo non lo credo proprio possibile.Mi auguro solo di conservare l’ottava/nona posizione.E poi via con la rifondazione a cominciare,mi auguro con tutto il cuore,dalla guida tecnica.

    • maurosampbolzano scrive:

      complimenti Mauro, quoto in pieno il tuo pensiero ciao

    • Michele G. scrive:

      Mauro, mi sono letto il tuo post almeno tre volte, per cercare almeno un’espressione sulla quale io non fossi d’accordo. Non ne ho trovata neanche una! Quoto, ovviamente, al 100%.

  24. Kreek scrive:

    Serve equilibrio in tutti i giudizi.

    Si sapeva che a Roma sarebbe stata dura, e vedendo Silvestre e Quagliarella in panchina, si,è capito che la scelta è stata quella di puntare sulle prossime gare.

    Condivisibile o meno,bisogna rendersi conto,comunque, che questa squadra non hah la forza emotiva,d’organico,di mentalità per giocare 3 gare impegnative in una settimana.

    La squadra ha fatto tanto,spero in un buon finale.

    L’importante è crescere anche un pochino di anno in anno,facendo la serie A che è la nostra casa.

    Ora testa SOLO al Cagliari!

    • livio scrive:

      @• Kreek……

      Anche oggi mi sono letto tutti i commenti dei Sampdoriani disgustati dalla ennesima prova negativa. Però sei stato il solo ad aver rilevato che la scelta era di puntare sulla gara con il Cagliari e successive. Non si può spiegare altrimenti la rinuncia contemporanea a Silvestre e Quagliarella.!!
      Penso che le dichiarazioni di Giampaolo nel dopopartita, siano solo rese per dovere istituzionale e che non creda minimamente a quello che dice…..Mi rifiuto di credere che non si accorga della condizione della squadra, veramente scoppiata.
      Tuttavia il Mister ha fatto i conti senza l’oste. L’infortunio di Zapata; la squalifica di Praet ( fallo veniale sanzionato con il giallo), renderanno problematica anche la sfida con il Cagliari.
      Non mi sorprenderebbe un’altra cocente delusione…

      • Kreek scrive:

        @Livio

        Praet non sarà squalificato.

        Zapata si vedrà.

        Col Cagliari non sarà facile,concordo.

    • aston scrive:

      Quagliarella non becca biglia da sette partite. Il vederlo in panca francamente non mi turba. Mi turba e molto chi siede abitualmente sulla panca

  25. Michele G. scrive:

    Andrea, sei stato molto benevolo nel definire la difesa “pasticciona”. Imbarazzante o, meglio, scandalosa, penso diano un’immagine più aderente alla figura di m….a che ci sta facendo fare da due mesi a questa parte. Due gol fotocopia, con il laziale di turno che ha tutto il tempo di accucciarsi per colpire di testa per una facilissima deviazione in porta, senza che siano disturbati né lui, né chi gli fa il passaggio. Situazione che si ripete sul terzo gol, quando Milinkovic Savic, che non passa per essere uno scarso con i piedi, viaggia indisturbato sulla nostra sinistra, guarda al centro, crossa e trova un altrettanto indisturbato Immobile che insacca. Cali un velo pietoso sulla palla persa per il quarto gol; con il presunto tiki-taka fatto di scambi continui in difesa, prima o poi, vista la qualità dei nostri difensori, qualcuno che ti frega la palla lo trovi e Nani non è certo uno che con i piedi non ci sappia fare.
    Sinceramente, dovessi pormi adesso la domanda se volessi ancora Giampaolo sulla nostra panchina, ti direi al 90% No. Lo ringrazio per quanto di buono ha fatto con noi (e non è poco), ma, sinceramente ne ho un po’ le tasche piene di una difesa schierata in maniera pessima (e la scarsa qualità dei protagonisti non aiuta certo), incapacità a cambiare modulo per adattarsi all’avversario di turno e squadra che finisce la benzina a Gennaio. Dubito che andrà a Napoli, perché i partenopei sono rientrati clamorosamente in corsa per lo scudetto e, probabilmente, Sarri rimarrà lì. Comunque, visto il nostro poco esaltante finale di stagione, dubito che a Napoli lo prenderebbero più in considerazione, anche se Sarri dovesse andarsene.

    • Mauro scrive:

      Hai ragione,da Sarri a Gianpaolo non sarebbe certamente un salto di qualità né,tantomeno,un bel segnale per la piazza.

  26. livio scrive:

    Ancora una quaterna!!! Siamo esasperati da questa pochezza generale, sia di testa che di gamba….E Viviano (che pure non esce mai!!!), ce ne ha salvati altri 3/4…
    Sembrava l’ultimo giorno di scuola, quando si andava senza libri e si usciva alle 10….e poi tutti al mare!!!
    Certo è che non si può affrontare un campionato con 10 giocatori contati….i rincalzi non danno ne freschezza ne alternative.
    E soprattutto il gioco, asfittico e sempre al centro, dove c’è meno spazio per offendere e da dove partono tutte le ripartenze che ci procurano i guai maggiori.
    Le motivazioni sono nulle. e la condizione è approssimativa. Mi chiedo come abbia fatto il Benevento (visto che bella partita con il Milan?), a correre a perdifiato per 90 minuti ….forse un pò di orgoglio…Al proposito; dopo aver visto Djuricic portare contropiedi e fare volate da 50/60 metri, mi chiedo se a noi non sarebbe servito al posto di Caprari o di Ramirez…..
    Un saluto a tutti e….non vedo l’ora che finisca….

  27. Massimo Pittaluga scrive:

    sinceramente non credevo saremmo tornati da roma con dei punti ma così dinuovo 4 gol da fastidio. ormai certi giocatori come torreira ci sono poco con la tesat vista che saranno i prossimi partenti. caro andrea alzare l’asticella vorrebbe dire vendere giusto il solo torreira lasciare andare ferrari riuscire a vendere o dar via qualche giocatore che qui l’asticella non la alza e investire il tutto in un paio di elementi di valore giovani far crescere chi c’è e fare cosi per un paio d’anni. io credimi ferrero a reivestire tutto il ricavato del mercato (non dico a deficit perchè la samp non può permettersi di rischiare con una proprietà così fragile) ecco non ce lo vedo. a me basterebbe che si cedesse un giocatore forte a stagione reivestendo su giovani calciatori sperando di tirare fuori lo skrinar ogni tanto (vedo non male questo andersen) e tenerlo due tre anni almeno. idem col kovnacy ora visto che la stagione volge alla fine questi due ragazzi li farei giocare di più, ovviamente avendo in mente di tenerli. concordo che il mr ha questo assetto monotematico e questo è il suo limite però ricordo quanti giovani e giocatori un po decotti ha rilanciato e ritengo il saldo positivo. poi per carità ci sono allenatori più vincenti ma a quel tipo di allenatore devi anche dare una programmazione diversa e non vendergli ogni anno 3 4 5 giocatori importanti. o come dice andrea la società alzerà un po l’asticella allora magari anche un allenatore più voglioso di risultati lo puoi portare oppure Gianpaolo sinceramente in due anni la samp l’ha fatta giocare spesso bene e tenuta fuori dalle secche. credo che con la difesa che abbiamo e ci metto anche il portiere medio giocatore di categoria e i pochi ricambi anche nel mezzo essere dove siamo sia quasi il massimo o poco ci manca. magari qualche punto in più se si spremeva il 100% ma a mio avviso il 90% del valore è stato tirato fuori. ora col cagliari c’è bisogno di vincere per terminare bene la stagione almeno a livello casalingo. chiudere la stagione a 55 56 punti sarebbe un risultato buono. l’europa lasciamola a chi attrezza le squadre nella rosa e nella mentalità. ferrero dopo proclami di scudetto da un paio di anni è sparito nelle nebbie delle plusvalenze. finire quindi benino sarebbe già un bel risultato.

    • Edoardo scrive:

      Io penso come te Pitta che 55/56 punti andrebbero benissimo, ma certe figuracce che abbiamo fatto nel girone di ritorno e oltretutto l’eliminazione di Coppa Italia praticamente regalata alla Fiorentina son cose che sinceramente non mi vanno proprio giù…

  28. aldo scrive:

    qui purtroppo si assiste ad uno sfacelo partita dopo partita…. specie quelle offerte in trasferta….naturalmente centra atteggiamento…modulo…grinta….ma anche e soprattutto il senso della misura…giocatori che non sanno fare un passaggio preciso a quattro… cinque metri al compagno ben posizionato….a questi punti si può dire solo…dispiace per i tifosi che con amore continuano a seguirli ovunque e comunque…

    • Michele G. scrive:

      Giusto Aldo! Allo sfacelo della difesa bisogna aggiungere una caterva di passaggi sbagliati, con palla consegnata direttamente all’avversario. Un solo tiro da fuori, quello di Barreto, che ha trovato risposta dal portiere della Lazio. E poi, il nulla!

  29. Daniele da Rapallo scrive:

    Caro Andrea, questa tua analisi è forse una delle migliori che tu abbia fatto. Prima di rimarcare alcuni punti, vorrei anche farti una domanda :
    non credi che possa esserci anche un problema fisico nel senso di una preparazione impostata in un certo modo ? Come tutti i profani leoni da tastiera non sono in grado di capire le dinamiche di una squadra professionistica di serie A. Non riesco a capire la stanchezza che si accumula in atleti simili, così come non riesco a capire il discorso delle cosiddette “energie mentali”, quando si dice squadra scarica mentalmente : è la testa che influisce sulle gambe o le gambe che influiscono sulla testa ? Dicono che adesso le preparazioni atletiche siano fatte in maniera scientifica, di questo me ne starò, continuando tuttavia a non capire certe prestazioni che cominciano ad appannarsi anche in casa (con la cosiddetta spinta miracolosa del tifo…)…e non solo fuori (costante di tutto l’anno). L’anno scorso non c’erano obiettivi ? Non è vero :si poteva arrivare ottavi sopra il Torino e prendere più soldi dalle tv.

    Per prima cosa vorrei rimarcare che la tifoseria è stufa di perdere prendento cappotti umilianti……si perchè un conto è fare la tua partita e pardere uno a zero o due a uno contro una squadra obiettivamente molto forte, un conto è subire umiliazioni da squadretta neopromossa di zemaniana fattura. Lo stesso zemaniano Gasperini subisce pochi goal e non ha certo la difesa del Real Madrid.

    Su Strinic e Zapata, per altro sempre rotti, dei quali rimane il mistero di Fatima se abbiano o meno fatto la preparazione estiva, dico solo una cosa : entrambi sono molto forti ma se non avessero problemi fisici e di discontinuità militerebbero in squadre ben più importanti. Strinic, come dice Giampaolo, è forte con la palla e le partite in cui ha reso ha dimostrato di poter essere quel terzino sinistro che ci manca da anni. Zapata mi ricorda un po Okaka come fisico e tecnica ma anche sotto altri aspetti. Comunque almeno lui 11 reti le ha fatte stabilendo il proprio record.

    Infine sposo in toto una teoria di Domenico Arnuzzo. Forse a questa squadra mancano gli stimoli da sotto e da sopra. Da sopra perchè una società costretta a vendere e mercanteggiare non ti può dare forti imput per raggiungere risultati ambiziosi. Da sotto per una tifoseria splendida ma forse troppo buona, che magari dovrebbe incavolarsi e tenere la tensione un po più alta nei confronti della squadra invece che solo per il Derby.

    • andrea.lazzara scrive:

      Che ci sia un problema fisico mi pare lampante. Ma questa è una squadra che (al netto degli impegni di chi è in Nazionale) mi pare non sia arrivata ancora a 40 partite…

      • Daniele da Rapallo scrive:

        Rimane il mistero Atalanta : ha combattuto egregiamente su 3 fronti con una rosa che …….boh lascio a voi il giduzio. Sicuramente l’allenatore….:)

        • andrea.lazzara scrive:

          Beh, per esempio ha dei giovani mica male…

          • Solosamp1946 scrive:

            Si però li i giovani li sanno aspettare qua ci si lamenta di una squadra che ha fatto 51 punti come se fosse retrocessa ( guardatevi gli ultimi 20 anni di sampdoria e vediamo quante volte abbiamo superato la soglia dei 50 punti e ancora qua il campionato deve finire)

        • petrino scrive:

          l’ atalanta ha una cantera pari a quella del barca.
          A Zingonia hanno piu’ campi che fili d’ erab in terra.

      • Edoardo scrive:

        Caro Andrea…

        Forse è il gioco di GP che è troppo dispendioso fisicamente e troppo cervellotico mentalmente per essere applicato con continuità dalla nostra rosa così mediocre?

        Io è da mesi che lo dico, ma ieri sera Arnuzzo continuava a sostenere il contrario, sembrava di assistere ai commenti di una vittoria dopo che invece abbiamo preso 4 pive nel sacco di cui le ultime 2 francamente più che evitabili, tutti si appellano ai 51 punti della classifica, ma ripeto tolte Juve e Napoli che hanno quasi il doppio dei nostri punti il livello dell’attuale Serie A è bassissimo e finire a centro-classifica non è che sia poi tutta questa gioia, sinceramente per me è uguale avere 5 punti in più o in meno, ma certe figuracce mi danno parecchio fastidio e vorrei evitarle…

        • petrino scrive:

          non ho ascoltato Arnuzzo e i suoi commenti, avendo visto iuve napoli.
          Mi ricordo invece quando Arnuzzo difendeva a spada tratta regini nei scorsi mesi, quando tutti ne criticavano le giocate.
          Il tempo e’ comunque galantuomo e regini e’ in panca da mesi e mesi .

        • Solosamp1946 scrive:

          Sarà anche bassissimo il livello ma non abbiamo un organico superiore a inter milan roma lazio torino fiorentina e atalanta quindi così mediocre non lo è il campionato

          • aston scrive:

            Sei certo che dando l’organico dell’atalanta a Giampaolo farebbe punti?
            Guarda che l’atalanta gioca senza uno straccio di centravanti.

            a.

          • Edoardo scrive:

            Come dici tu Roma, Lazio e Atalanta in effetti si stanno esprimendo su buoni livelli, ma l’Inter non mi pare così forte, il Milan ha avuto un’impennata grazie al sergente di ferro Gattuso e anche la Fiorentina ha avuto un trend molto positivo dopo la tragedia di Astori ma adesso stanno tornando su standard più che normali, diciamo che complessivamente il livello mi pare parecchio inferiore rispetto agli anni 80/90, oltretutto il campionato di A è a 20 squadre e sono previste “solo” 3 retrocessioni, almeno questa è la mia opinione…

      • NYC scrive:

        infatti …. sono bolliti e non da ieri direi dal giorne di ritorno … non e’ un po’ presto ?

        • petrino scrive:

          Regini in panca e’ un dato di fatto deciso dall’ allenatore, non e’ un’ opinione.

          • andrea.lazzara scrive:

            E’ il tono che usi Petrino. Sempre. Sprezzante verso tutti. Mi dispiace dirtelo ma è così.

      • Heisenberg scrive:

        Se sono due anni che da luglio a dicembre pressiamo per 90 minuti gli avversari nella loro area di rigore…utilizzando un modulo che definire dispendioso ê poco…a maggio quanta benzina vuoi avere?

  30. giovanni scrive:

    hai toppato andre….con la roma andersen non lo puoi salvere, non ha giocato….ieri era la lazio :-) , ma dev’essere il caldo visto che sei in buona compagnia: nella versione on line il secolo stamattina da il 4-0 per i giallorossi…
    a parte questo non c’è altro da dire…
    un abbraccio

  31. gioia scrive:

    Partite esterne ad immagine e somiglianza del nostro amato presidente.
    Una sequela di brutte figure.
    Tutto qui.

  32. DANILO scrive:

    Ormai il ns.gioco in verticale è solo all’indietro dopo un’infinita’ di passaggi in orizzontale nella ns.meta’ campo. Giampaolo non mi piace. Non sa leggere le partite e si ostina sempre con il suo solito gioco che ormai conoscono anche i raccattapalle.
    Un esempio stupido… non sarebbe piu’ logico che vs.figlio prendesse sempre 6 di matematica anziche’ una volta 8 e la successiva 4. Se in casa siamo da 8 e fuori da 4
    a me la cosa preoccupa parecchio, vuol dire che il tutto non ha senso.
    Una domandina a Giampaolo la farei volentieri… ma se non avesse un regista in mezzo decente il prox anno…..come …..fa a giocare a calcio.

  33. Gianni scrive:

    Riconosco i meriti di Giampaolo e lo ritengo una persona intelligente ma possibile che non abbia ancora capito che gli allenatori avversari piazzano 2 ali veloci sulle fasce e ci massacrano vedi ieri, a Torino e in tutte le altre imbarcate!
    Oppure vuole dimostrare alla società le carenze della rosa?
    È anche chiaro che in certe partite fuori casa non possiamo permetterci di fatto un 4 – 3 – 3 con Fermaandes nullo, Torreira già in vacanza, il Ferrari di ieri ancora più spaventoso, Etc etc!
    Comunque avremmo firmato per questo piazzamento ma non sono tollerabili da un tifo sempre presente queste batoste!!!!
    Saluti Andrea e forza SAMP sempre!

    • maurosampbolzano scrive:

      sarà anche una persona intelligente,acculturato,istruito,ecc.ecc. ma del calcio credo non abbia capito che perseverare sbagliando è deleterio e autolesionistico. non voglio aggiungere altro che da mesi sto dicendo e come tanti ora stanno rimarcando .veder perdere in continuazione la Samp in questo modo assurdo e dillettantistico fa veramente dispiacere e rabbia, ma il presidente è contento di lui.beato lui………

      • Mauro scrive:

        Bravo,dilettantistico è il termine appropriato.Sembriamo gli sparring partner che affrontano le squadre di A durante la preparazione estiva.

  34. Lorenzo scrive:

    Buongiorno Andrea,
    non scrivo molto spesso ma questa volta voglio esprimere il mio pensiero e vedere se qualche compagno di tifo la pensa come me. Anche una tua risposta sarebbe ovviamente ben accetta.
    Quelle che seguono sono considerazioni maturate in due anni con Giampaolo.
    Credo che una società come la Samp non possa permettersi,vuoi per blasone, vuoi per la classifica, di prendere umiliazioni del genere.
    Mi spiego: il Sig.Giampaolo, al quale attribuisco molti meriti poiché non è facile ogni nove mesi ricostruire la squadra e magari con ragazzi non italiani, sta comunque palesando quei limiti che credo abbiano contribuito alla compilazione del suo cv. Sembra che non abbia capito che la Samp non è la Cremonese o l’Empoli dove certi risultati sono messi a bilancio già durante il ritiro estivo. Ieri abbiamo perso 4-0, prima 0-5 e ancora prima 4-0 e 4-1… mi dispiace ma non si può nemmeno pensare ‘fa lo stesso…noi dobbiamo fare ugualmente a prescindere il nostro gioco’ perché sono macchie che resteranno nella storia del club. Parliamoci chiaro: se il Mister andasse in una panchina più prestigiosa quanto durerebbe dopo una serie di debacle del genere?
    Tutti i gol che prendiamo da due anni a questa parte ci presentano l’attaccante avversario a due metri dai nostri difensori ed è libero di fare ciò che vuole.. Capisco tutto, la zona, la linea, gli schemi ,ma bisogna capire anche i nostri limiti e a volte chiudersi e marcare con modalità più ortodosse, cambiare modo di giocare a partita in corso,potrebbe a fine anno portare qualche punticino in più.
    chi non cambia mai idea, chi non si adatta alle situazioni,non dimostra attitudine per fare quel salto di qualità al quale ognuno nella vita aspira.
    Sono considerazioni queste che la Società a fine stagione dovrebbe fare (sembra che l’avv. Romei voglia alzare l’asticella) perché non tutti gli anni trovi due attaccanti da 30 gol…se una squadra media come la Samp continua a prendere dai 55/60 gol a campionato e un anno capita l’infortunio di turno, si può ritrovare facilmente invischiata nella lotta per non retrocedere. Mi ricordo ancora la retrocessione quando si infortunò per un certo periodo Montella…e retrocedere questa volta sarebbe quasi la fine per tutta una serie di motivi.
    Mi sembra che il Mister dei cuginastri con il suo gioco all’antica fin troppo esagerato e con un attacco ridicolo, abbia fatto,da quando ha preso l’incarico,nelle stesse partite, 4/5 punti in più rispetto a Giampaolo…mettiamo questi punti alla classifica della Samp e avremmo un piede in E.L.
    E qualche partita in Europa (lo so che non si arriva in finale) sarebbe un premio per una tifoseria che veramente si è dimostrata unica.
    Grazie dello spazio concessomi e comunque forza Samp sempre!!!
    Lorenzo

    • andrea.lazzara scrive:

      E’ un piacere Lorenzo. Beh, ti posso dire che pure io che sono un estimatore di Giampaolo, mi sono stufato di queste imbarcate. Ed hai un bel..citare la massima di Boskov sul meglio “una sconfitta larga che tante per 1-0″. Sconfitte come queste, e in serie non possono essere tollerate.

    • BRUNO scrive:

      Caro Lorenzo,
      io la penso esattamente come Te. Hai esternato il pensiero di tantissimi tifosi un pò delusi ma sopratutto amareggiati per le continue imbarcate che la squadra sta prendendo in questo campionato.
      Giampaolo non mi ispira molte simpatie per la continua cocciutaggine che ha nel riproporre sempre e soltanto i medesimi schemi ed il solito monotono gioco che ormai le altre squadra hanno imparato a memoria
      Non avere a disposizione una squadra completa è senz’altro un attenuante ma continuare imperterriti a fare gli stessi errori dopo mesi e mesi di campionato (ormai siamo agli sgoccioli!!)non è certo sintomo nè di personalità nè di capacità di analisi introspettiva dello stesso allenatore.
      Sono ormai molti anni che tifo Samp ma, credimi, preferivo le annate in cui si si salvava alla penultima se non all’ultima di campionato ben sapendo però che la società e la squadra erano modeste e che la salvezza era per noi come uno scudetto!!
      Almeno allora si salvavano la faccia e l’onore!! Qui invece è un continuo illudere la tifoseria con strani proclami di possibile E.L. seguito da regolari disillusioni. La squadra ha staccato la spina da parecchie settimane e le dichiarazioni di Giampaolo ma anche di alcuni giocatori (vedi Viviano!!) denotano un totale distacco dalla realtà dei fatti ed un’autentica presa in giro!! Si continua ad ipotizzare un’eventuale lotta per la E.L. quando già si sa che ormai i giochi sono fatti a favore di Atalanta (la migliore in assoluto del gruppetto costituito anche da Milan, Fiorentina e Torino per organico, allenatore e costanza nel rendimento durante questo campionato) e dello stesso Milan per caratura societaria e tecnica.
      A me non piace più questo andazzo che nella Samp ha prevalso da parecchio tempo sulla trasparenza e sulla fedeltà della stragrande maggioranza dei tifosi! ora basta!!
      Tengo per ultimo a ricordare che l’Udinese a forza di vendere i pezzi migliori si ritrova quest’anno con un groppone di sconfitte sulle spalle; basta un’annata un pò più sfortunata che fai presto a lottare con la Spal, il “Real” Crotone o il Verona di turno!!!
      Spero di cuore che il prossimo campionato non tocchi a noi!!!
      Mediamo tutti!!!!

      • petrino scrive:

        che l’ udinese rischiasse molto, visto le vendite a gogo’, lo dicevano gia’ ad inizio campionato. E difatti a pagare fu Del neri.
        Poi per qualche miracolo Oddo ha infilato un filotto di vittorie insperato sul quale sta campando, ma 11 sconfitte di fila penso siano da guiness .

      • Fra Zena scrive:

        Anche secondo me il destino dell’Udinese di quest’anno (così come il Genoa dello scorso anno), che penso comunque si salverà, dovrebbe essere un monito per chi dirige la Sampdoria. Se si vive di sole plusvalenze, si cedono i pezzi migliori e non si crea un’ossatura seria nella squadra (possibilmente italiana) le stagioni possono andare a ramengo facilmente, basta un nulla.

    • Klaus Lavagna scrive:

      Condivido al 100% il giudizio di Lorenzo.Aggiungo che le imbarcate in trasferta le prendevamo anche nel girone d’andata quando la squadra correva a mille quindi secondo me le cause sono solo due:1)Schema di gioco suicida in trasferta 2)Due difensori su quattro sarebbero da infarto per i tifosi anche se giocassero in lega pro.

    • alan scrive:

      Io vorrei vedere cosa scrivereste voi fan di Ballardini se la spedizione facesse il catenaccio visto nel derby. Così, tanto per sapere…

      • aston scrive:

        Io sono un fan dei risultati non della filosofia applicata al campo.
        Verifico che:
        - a parte qualche rarissima eccezione sono quasi cinque mesi che il bel gioco latita;
        - il trend è molto negativo;
        - senza una discreta dose di fortuna saremmo in zona Genoa.

        Dall’allenatore, ad oggi, nessun valore aggiunto rispetto alla rosa di cui dispone.

        a.

        • alan scrive:

          La fortuna…l’unica spiegazione che riuscite a dare al fatto che il Doria sia sopra il Genoa…

      • Lorenzo scrive:

        Nessuno è favorevole al catenaccio… io sono favorevole al
        Buon senso… con la Lazio in casa al 90’ in vantaggio 1-0 non ho bisogno di andare alla garibaldina… un allenatore di spessore leva il trequartista e mette un centrocampista in più…invece niente e risultato finale 1-2 per loro.
        Se sto perdendo 3-0 a Roma mi copro…ormai è persa… non ce lo ha scritto il medico di prenderne almeno 4 a trasferta (ribadisco che per la Samp ‘non fa lo
        stesso’).
        Ieri sera Klopp in vantaggio 5-2!!! al 90’ leva firmino e mette un difensore…

    • Heisenberg scrive:

      Chapeau

  35. luca scrive:

    Scusa Andrea ma perchè si fanno ancora le conferenze stampa pre- partite dove come un disco si ripetono cose scontate e non veritiere ????? potreste chiederlo direttamente al mister o alla Società ? E’ ormai evidente che non vogliano andare in E.L ! non mi si venga a dire il contrario per favore !!!! non si giocano anzi NON giocano certe partite , ieri 3 dei 4 goal presi peggio che in allenamento , è veramente triste e irrispettoso nei confronti di noi tifosi (soprattutto i tanti che la seguono in trasferta) che viviamo di sogni, di ambizioni ed obiettivi (che non chiediamo debbano essere raggiunti per forza ! ma c’è modo e modo per non conseguirli ) stiamo diventando la barzelletta della serie A ! ci rendiamo conto ?

  36. Marco scrive:

    I problemi principali sono 3
    1 terzini : chiunque sia l interprete , ad ogni partita ci sono errori macroscopici che lasciano agli avversari chiare occasioni da gol.
    2 trequartista : nel calcio moderno è un lusso e quando la squadra va in sofferenza è come giocare in 10 regalando di fatto 1 uomo , occupa 1 porzione di campo neutra dove non è ne carne(attaccante) da li i pochissimi tiri in porta , ne pesce(centrocampista) lasciando in inferiorità numerica il reparto sovrastato da quello avversario. In sintesi ha un utilità quando la squadra ha brillantezza , dannoso quando sei in riserva finali di campionato.
    3 gioco monocorde: avendo 1 solo modo di giocare è capitato spesso di imporsi a marassi e di subire debacle paurose fuori casa questo, forse, dipende dal fatto che in casa hai l iniziativa e fuori casa no. Non avendo quasi mai l iniziativa dovresti aver la qualità di leggere la partita e apportare correttivi, invece si gioca sempre e comunque allo stesso modo, per esempio non si usano mai le fasce anche quando è l evidenza a dimostrarti che andando per vie centrali incontrerai sempre 1 muro.

    Ci sono comunque flebili speranze di conquistare l europa e bisogna crederci.

    Poi la butto li, il Milan che a giugno riceverà sanzioni uefa , non è che abdichera di proposito per ammorbidire suddetta sanzione?

    Magari domenica vince 4-0 :)

    • Paolo scrive:

      Chi spera di riavvere un presidente come Paolo Mantovani vive di utopia. Io vorrei una squadra che gioca al massimo delle sue possibilità sia il girone d’andata che quello di ritorno e che non prenda maree di imbarcate e magari ogni tanto qualche piazzamento UEFA e arrivare il più in là possibile in Coppa Italia. Penso che questo è quello che si augurino molti sampdoriani.

      • Marco scrive:

        Non stavo facendo paragoni col passato ma solo una constatazione personale sul perché prendiamo imbarcate allucinanti.

  37. SkyWalker scrive:

    Mai un’autocritica da questo allenatore , mai un chiedere scusa ai tifosi x queste batoste (anche solo di facciata) . Sempre a dire che gli avversari sono di un’altro pianeta, 5 goals di scarto sono la giusta differenza tecnica, hanno una marcia in piu’ anzi due, etc.etc,etc….
    Sempre a ricordarci che non saimo partiti x arrivare in EL , che faremmo qualcosa di straordinario se arriviamo 7 (ma ci siamo arrivati con Sinisa 3 anni fa’ con una rosa non penso tanto superiore a questa) . Sempre a dire che le dirette concorrenti hanno organici superiori (bella maniera di motivare i propri giocatori)
    Caro GP niente di personale ma se fossi il presidente ti direi che nelle prossime 4 gare ti giochi la riconferma , se fai bene rimani se no cerchiamo un ‘altra soluzione ed amici come prima.

  38. Marco - Verona scrive:

    La Lazio è la nemesi della Sampdoria. Con loro le soddisfazioni snon state ben poche da quando ho memoria.
    Non si capisce come mai con loro ultimamente prendiamo sempre tanti gol. Giampaolo avrebbe dovuto far tesoro della gara d’andata e fare qualcosa per arginare o bloccare il piano di gioco della compagine biancoceleste. Ma evidentemente non è così semplice. Sembra che Inzaghino sia la sua bestia nera, purtroppo per noi. Se poi ci aggiungiamo uno Strinic stralunato, e un centrocampo lento e molle ecco che si spiega il risultato. Certe gare vanno fatte con altro spirito. Fortunatamente anche Milan e Fiorentina non è che facciano sfracelli. E quindi siamo ancora assieme a loro. Ora abbiamo un altro cliente poco favorevole a noi, in casa e fuori ci ha fatto dannare spesso. Qui Giampaolo deve dare una scossa ai ragazzi, perché in ballo c’è l’Europa ancora alla nostra portata, basta fare bene nelle partite alla nostra portata. Forza Sampdoria!!!

  39. Luigi scrive:

    Rispondo a Marco: qui con diversità di opinioni tifiamo tutti Samp “almeno spero” quello che a me brucia non è non andare in Europa anche perché è la società la prima a non volerlo ma perdere con delle imbarcate. Riepilogo: 5 dall’Inter 4 Benevento 4 udinese 4 Lazio 3 Juventus 3 Crotone 3 Bologna dopodiché se a te basta aver battuto i pennuti la Juve a Marassi Roma e Milan va bene però se lo stadio è sempre più vuoto la società parla sempre di cessioni già a gennaio i calciatori recepiscono “a torto” il liberi tutti e questo svilisce la passione dopodiché de gustibus non disputantum est.

    • Marco scrive:

      Lo stadio è vuoto per ben altri motivi caro Luigi.
      Tanto per cominciare la SAMPDORIA in casa ha un rendimento da champions , ha giocato alla pari con tutte tranne l inter.
      Le presenze scemano per vari motivi
      Uno su tutti il campionato a tutti i gg e a tutte le ore, ad esempio 26 delle 34 partite sono coincise con miei impegni di lavoro e di sicuro non spreco tutte le ferie nemmeno se fossimo primi.
      Poi c è stata la tessera del tifoso che ha fatto parecchio male
      Mettiamoci uno stadio vetusto ed un presidente farlocco ed ecco il risultato. Questo non solo ti fa sognare ma ti fa venire gli incubi perfino da sveglio.

  40. Tommy scrive:

    Qui siamo di fronte all’ennesimo ‘doppio stimolo’ che la Psicologia conosce bene.
    Il rendimento in trasferta è talmente scarso, che verrebbe da gridare ‘buffoni’ (o forse al singolare, rivolto all’allenatore)
    Dall’altra parte siamo piazzati bene in classifica, al di fuori delle zone tragiche e dalle insidie della retrocessione. E in casa abbiamo reso bene, i derby vinti (9 punti in due anni, i bibini 1 ah ah ah) fanno schiumare di rabbia e di bile i pennuti circensi. Ottime vittorie con Juve e Roma.
    Sorridiamo, il tempo farà capire ai vertici che l’allenatore ha dei limiti notevoli. Anche quando parla in conferenza, si capisce che ha la testa di granito ed è inflessibile, radicale, fondamentalista, sulla sua filosofia.
    Fossi io a decidere prenderei uno fra Iachini (se si liberasse), De Biasi e Maran (anche se quest’ anno al Chievo, non sta facendo bene- però mi pare, da quando lo seguo che è il primo anno e quindi ci sta).

    • Marco scrive:

      De biasi???? Vuoi lottare per retrocedere allora

      • Tommy scrive:

        Forse su De Biasi, vedendo il curriculum, non hai tutti i torti. Ha fatto bene con il Torino e poi non tanto bene in altre società.
        Però ha fatto un lavoro egregio con la nazionale albanese. Lì mi è piaciuto veramente tanto. Anche come capacità di fare gruppo, di immedesimarsi in una realtà diversissima e come uomo.

        • marco scrive:

          un selezionatore di una nazionale ha un ruolo completamente differente da un allenatore di club, infatti dopo albania Alaves, esonerato dopo 7/8 partite.
          Per carità del signore.

  41. meistro scrive:

    Salve a tutti. tralasciando cose dette e ridette, secondo voi con il mister attuale cosa si va a fare in europa se sistematicamente si beccano dai tre ai cinque gol in trasferta? con chiunque si giochi.

  42. vincenzo scrive:

    Tutte le analisi sono più o meno condivisibili comunque resta il fatto che:
    l’Atalanta stramerita l’Europa: ancora adesso giocano come assatanati dopo le partite di coppa e l’arrivo alla semifinale di coppa Italia!!: grande preparazione atletica.. e noi volenti o nolenti, d’accordo o contrari, stanchi o non stanchi ci giochiamo ancora l’Europa (ancher se a tanti non interessa…)visto che Milan e Fiorentina dopo la rincorsa stanno rallentando ed era da aspettarselo.
    A me andare in Europa non dispiace, è inutile pensare che potrebbe essere deleterio in prospettiva e per quanto riguarda i distinti vuoti il prossimo anno: c’è libertà di scelta, in meno si sta più comodi non ci si avvelena con le sigarette e soprattutto ci saranno quei tifosi presenti come sempre in nome della maglia e null’altro.. .

    Forza Sampdoria e Forza Hellas sempre e comunque!

  43. Matte Genovese scrive:

    Ciao Andre, e ciao a tutti, sto scrivendo ora a mente fredda perche tanto ho poco da dire e non volevo scrivere con l umore della solita delusione, ti dico che ieri manco mi sono incazzato perche non mi viene nemmeno piu voglia di farlo tanto sono scazzato e rassegnato da questo delirio di fine campionato che questa squadra sta proponendo, detto questo ormai ce poco o nulla da dire i commenti tecnici li lascio tutti a voi , a me non me ne importa piu di tanto arrivati a sto punto….. Volevo solo fare una piccola considerazione, il Benevento che praticamente e gia retrocesso dall inizio del girone di ritorno se non anche prima sta dimostrando una dignita e un orgoglio veramente notevoli , sta giocando, corre, mette in difficolta qualsiasi avversario e non fa sconti a nessuno !! Per me questo vuol dire serieta e professionalita da parte della societa, mister e giocatori, e quindi onore al Benevento. mi pare che da qualche altra parte non ci sia nulla di tutto questo, e qui la chiudo. Salute a tutti ……

  44. andrea_samp scrive:

    solita pappa del blog dopo ogni trasferta o quasi giusto quelle 4-5 eccezioni ..di numero …e chi di dovere nn pone rimedio ..percioò ..ce ne dobbiamo preoccupare noi ? che paghiamo ??! …( almeno chi va al campo e anche chi ha paytv) ..nn se ne preoccupa chi è pagato PROFUMATAMENTE per farlo vero Romei Ferrero e GOsti ? vero maestro Giampaolo ?? vero giocatori viziati e procuratori assortiti? e allora un bel Vaffa Day bisognerebbe metterlo in pratica altro che sostenere sempre e comunque e cantareanche dopo il 90 ‘ ..ma basta con ste smancerie !! visti i risultati non si riesce fuori casa e a volte in casa con big ., nn dico pareggiare o vincere , ma nemmeno perdere con “solo” 1-2 gol di scarto …noooooo 4, 5 e via così dai tanto gli scemi cantano e sostengono sempre e comunque e hanno pagato ..perciò gli stipendi corrono lo stesso …
    per forza la gente non va più allo stadio …non tutti hanno l’anello al naso … e ragionano con la testa e il portafoglio ..
    at salut !!

  45. alan scrive:

    Strano come una squadra considerata in estate mediocre, con una società di pezzenti e un allenatore pluri esonerato e dunque candidata alla retrocessione venga criticata perché fa 51 punti, non va in Europa e perde con le Big. Dovrebbe essere arrabbiato chi la vedeva diversamente.

  46. Paolo1968 scrive:

    Mi attirerò le antipatie di tutti, ma il posto in Europa deve essere dell’Atalanta. Ha onorato la coppa, ha avuto un po’ di flessione nel momento più topico della competizione europea per poi tornare a giocare bene e far risultato in campionato.
    Impegno, gioco, passione. E un allenatore tanto odioso quanto bravo (io NON discuto Giampaolo, attenzione).
    Da sportivo dico che nessuna delle pretendenti merita più della Dea.
    Se poi ci fosse un altro spiraglio, io sono tra quelli che si augurano di entrarci, respirare l’aria europea apre le menti. Restare sempre chiusi in caso le limita. Basta non affrontare le cose come abbiamo fatto l’ultima volta con Zenga….

    • andrea.lazzara scrive:

      Concordo in tutto con te. Ma su quell’esperienza disastrosa contro la Vojovodina, a distanza di quasi tre anni, vogliamo dire anche la verità? Che 4 gol da una squadra così li prendi una volta ogni 100 partite? Che ti sei giocato i difensori centrali ed alla fine ti sei ritrovato a giocare con Palombo in mezzo? Che se prendi un gol dopo pochi minuti sono…. cavoli amari? Che il palo di Fernando poteva rimettere tutto in gioco? Che siamo andati a giocarcela inopinatamente a Torino? Un pelo di concentrato sfigoso, a distanza di anni (ricordo ancora il mio pezzo per il sito sull’onda della rabbia pochi minuti dopo la fine della gara ) possiamo anche riconoscerlo. Non sempre deve andare così…

      • Sirbiondo scrive:

        Mi spiace andrea, ma no.
        La sfiga la puoi invocare col werder.
        Quando prendi 4 gol da una squadra paragonabile alla pro Vercelli, non ci sono scusanti.
        Il colpevole risponde al nome di WZ, uno dei peggiori tecnici in circolazione, scelto da una dirigenza gravemente incompetente che poi lo ha dato in pasto alla piazza delegittimandolo con l’assurdo ritorno di Cassano.
        Zenga dopo ha collezionato due esoneri, e questo anno farà scendere il crotone. Vojvodina è una pagina nerissima, come nocera, come Benevento, e lì che si è capito che ferrero spolpera la samp come un lupo con un agnello. Sotto applausi scroscianti….

        • Paolo1968 scrive:

          Punti di vista: Nemmeno io riesco a vedere cone sfortuna quella partita.
          Altro punto di vista: è difficile dire che Ferrero ha spolpato la Samp, quando l’ha messa con un bilancio in attivo, contro i 34 mln di debito della precedente dirigenza, l’ha portata un anno in Europa (per fortuna, per carità…) e quest’anno siamo lì lì, sta rimettendo in sesto il centro sportivo a Bogliasco e ha agito anche per il settore giovanile…
          Ripeto: punti di vista. Per altro dal mio lo vedo sempre come un guitto poco simpatico, ma ciò non deve oscurare la mia capacità di giudicare l’operato suo e dei suoi collaboratori.

          • Sirbiondo scrive:

            Paolo, sui freddi numeri hai ragione, ma ho l impressione che le operazioni siano fatte a mero scopo speculativo, che vogliano far cescere solo le loro tasche, non l uc sampdoria.
            Quanto di ciò che è incassato finisce effettivamente ad essere usato x migliorare l uc sampdoria?
            È difficile dare risposte certe

          • Fra Zena scrive:

            Paolo, matematicamente hai ragione, ma un presidente non si giudica solo da questo . Con Ferrero abbiamo fatto un passo indietro di secoli come immagine, lo stile Sampdoria con lui e’ morto, per non parlare del suo interesse nullo per Genova e i tifosi della Sampdoria. Ferrero sa solo mercanteggiare, cosa in cui peraltro e’bravo, e fare brutte figure. I bibini lo avrebbero già contestato a morte, noi abbiamo una tradizione diversa, ma la disaffezione é palpabile. Lo scollamento tra la società e la piazza è enorme, lo dimostra il pubblico non abbondante anche nei momenti in cui la squadra va bene. Questo è preoccupante, più di quanto non lo siano le imbarcate in trasferta

          • Sirbiondo scrive:

            @ fra zena
            Hai espresso il concetto che volevo esprimere io. È come se stessimo perdendo la samp, che sta diventando qualcosa di diverso rispetto a quella meravigliosa creatura di cui ero innamorato da bambino

          • Sand66 scrive:

            Dal punto di vista della solidità economica sono d’accordo con te, però devi avere sempre la capacità di scoprire talenti ogni anno e il pelo sullo stomaco di venderli senza rimorsi, purtroppo il calcio non è matematica e magari vendi bene Torreira e Praet ma se non riesci a sostituirli degnamente oltre alla difesa che arranca non hai neanche il filtro a centrocampo e in un attimo sei con l’acqua alla gola (cosa che scongiuro toccandomi gli zebedei). Il settore giovanile come risultati sta arrancando e, con l’era del vipera, nessuno è stato lanciato in prima squadra.

          • Paolo1968 scrive:

            Sirbiondo e Fra Zena: io commentavo lo spolpare. Nessuno e ripeto nessuno s’è mai divertito a cacciare soldi senza un tornaconto di qualche genere. Probabilmente nemmeno il grandissimo Paolo.
            E la Samp società e infrastrutture relative stanno meglio di prima. Freddi dati ma unici da valutare.
            Con questo non posso che convenire sull’immagine del nostro presidente e su quella che sta attribuendo alla Samp, senza scomodare i bibini e le loro contestazioni, che lascio tutte, ma proprio tutte, a loro.

        • Tommy scrive:

          @Sirbiondo
          Walter Zenga non è ‘uno dei peggiori tecnici in circolazione’.
          Nel modo più assoluto.

          • Sirbiondo scrive:

            Scusa tommy eh
            Un tecnico si giudica dai risultati . Zenga ha fatto un ottimo campionato a Catania una vita fa, nel calcio che conta. Poi solo orrori. A meno che tu non consideri probanti le avventure arabe o simili.
            Che poi quell’anno fecero di tutto per farlo saltare è vero, ma lui ebbe una protervia che raramente ho riscontrato in un tecnico.
            E fu esonerato in tempo, anche se chi ne prese il posto non si coprì di gloria..

    • Tommy scrive:

      Verissimo. L’Atalanta è l’unica squadra che, Roma a parte, ha fatto più bella figura in Europa e anche in Campionato. E con un parco giocatori non eccellente.
      La Roma però l’attende una prova severissima questa sera. Vedremo se contro il Barcellona è stato un miracolo, oppure c’è anche tanto valore calcistico e soprattutto la mentalità giusta. Voglio vedere se sarà Roma o Rometta (come è sempre stata).
      Su Giampaolo sarei contento di lui, se ad un certo punto avesse chiuso quella cavolo di difesa col catenaccio e se necessario anche buttando i palloni in tribuna, ma subendo ZERO gol almeno in due trasferte consecutive.

  47. Fabrizio scrive:

    La scorsa settimana avevi buttato li una sorta di sondaggio x capire i motivi per cui in pochi si recano a marassi in questo periodo.
    Credo che la risposta migliore l’abbiano data i giocatori che hanno passeggiato ieri all’Olimpico.
    Domenica probabilmente faremo spero gli ultimi punti della stagione, dopodichè saremo puntualmente asfaltati a Sassuolo e Ferrara ed in casa da un Napoli in odor di scudetto: tutte squadre ben più motivate di noi.
    Un saluto

  48. giorgio48 scrive:

    Caro Andrea, io, a differenza di te , non sono per nulla un estimatore del nostro allenatore e ti spiego il perché. Qualcuno sul blog continua a scrivere che “ con la rosa cha abbiamo è un miracolo essere in quella posizione di classifica”. Vediamo : abbiamo il 7° monte ingaggi della serie A (38 milioni) pertanto delle due l’una : o la dirigenza è composta da persone del tutto incapaci o la rosa qualcosa deve valere. E sì, perché se hai una rosa scarsa puoi anche vincere una volta contro chi è nettamente più forte di te (vedi Benevento a Milano) ma non puoi vincere 7 volte su 15 con chi ti precede in classifica (giocate 15, vinte 7, perse 7 pareggiate 1 22 punti fatti con una media di 1,466). Gli stimoli da soli non ti fanno vincere contro chi è più forte il 50% delle volte ! Andiamo avanti. Se prendiamo in esame le 19 partite che ad oggi abbiamo giocato con chi sta sotto di noi in classifica, il risultato è …. Identico ! 29 punti raccolti (media 1,526) frutto di 7 vittorie, 5 pareggi e 6 sconfitte. Come può essere giudicato benevolmente un allenatore che non aggiunge NULLA al valore di una rosa ? Possibile che non si tragga insegnamento da ogni schiaffo preso ogni qualvolta ci attaccano dalle fasce laterali, possibile che non abbiamo imparato nulla da ogni calcio d’angolo o punizione che ogni volta calciamo in modo inguardabile ? Alla faccia del Maestro di Calcio ! Concludo con un’altra amara verità : i nostri “amati” dirimpettai, giocando un calcio elementare, con una rosa della quale salverei soltanto Perin, Izzo e Laxalt, dal cambio allenatore ad oggi hanno ragranellato 32 punti in 21 partite contro i nostri 27 in 22 . Complimenti, Gianpaolo !

    • andrea.lazzara scrive:

      Caro Giorgio posto, ancora una volta, che io la definizione Maestro di calcio l’ho sentita usare solo ( o quasi) da un signore che sta molto in alto nella società Sampdoria ( e gradirei che non mi si mettessero in bocca parole o concetti non espressi) vengo in particolare a una tua sottolineature. Il monte ingaggi vuol dire automaticamente arrivare in una certa posizione? Cairo che fa, si spara? Al Milan che fanno? L’assioma ingaggi-posizione in classifica, permettimi, ma lo trovo assurdo.

      • giorgio48 scrive:

        Andrea, non mi riferivo certamente a te con il termine “Maestro di Calcio” per indicare Gianpaolo. Per quanto concerne il monte ingaggi, come fai a dire che non c’è relazione tra questo e la posizione in classifica ? E’ e sarà sempre così in TUTTI i campionati di qualsiasi sport. In serie A solo l’Atalanta tra le prime ha un monte ingaggi inferiore al nostro. Perchè poi Cairo dovrebbe spararsi ? Il Torino ha l’identico monte ingaggi della Samp (vedere ultime pubblicazioni al riguado che correggono da 45 a 38 milioni) ed è subito dietro in classifica con ancora ampie possibilità di arrivare davanti a noi.

        • Stefano 1970 scrive:

          Piuttosto c’è relazione tra diritti tv e posizione in classifica

        • Massimo Pittaluga scrive:

          senza polemica il monte ingaggi della smp è dovuto anche ad operazioni alla alvarez che ci hanno portato dall’inter giocatori purtroppo non in ordine con ingaggi monstre per la samp. quindi non dico incompetenze ma dall’inter tra alvarez e dodo di turno di ingaggi alti a zero rendimento ne abbiamo presi. la samp ha il settimo ottavo monte ingaggi ma anche ottavo nono credo incasso per diritti tv. stiamo più o meno dove quello che si incassa ti permette di stare. mi sprenderei fossimo quarti quinti come fossimo quindicesimi. tra ottavo e dodicesimo posto credo sia con un presidente che tira a fare profitto (legittimo per carità) e incassi di plusvalenza e tv e qualche buon acquisto la nostra posizione fisiologica. poi magari ci capita l’annata che girà tutto e si fa sesti o quella che va male e si rischia, ma oggi il gap tra la samp con 50 mln dalle tv e una dalla b è tanto

          • aston scrive:

            questo vale anche per le altre squadre. Niang al Torino costa.

          • Massimo Pittaluga scrive:

            certo che costa mica abbiamo l’esclusiva e il toro è una piazza che in teoria vale almeno qua to la samp ovvero dietro le grandi e le romane, quantomeno per diritti tv. l’unica società che spesso sta nella parte sinistra ma è esente da certi ingaggi è l’atalanta.

  49. Rubba scrive:

    Certamente le presenze sono in flessione costante allo stadio,il mister e’ riuscito a toglierci tutto l’entusiasmo iniz<iale con la sua conduzione becera ed integralista,chi non cambuia mai opinione non e' un uomo intelligente e non capisce che in certi campi si va coperti e si cerca di colpire in contropiede…invece lui va a giocarsela prenmde imbarcate umilianti ogni trasferta,ma visto tanti 0-4 e 0-5 in tutta la mia storia con la Samp,inutile vincere con la Juve se poi ti fai mazzolare da Bevento,Crotone,Chievo,Cagliari,BolognaUdinese..l'elenco e' infinito ormai!Lo vogliono le big?che vada subito..fara' la Fine di Del Neri,Sinisa e Montella..3 o 4 mesi e poi esonerati!Questo e' un allenatore da Giulianova,Cremonese o roba simile ed ha avuto la fortuna di godere di un anno stupefacente(per me iirripetibile a quell'eta') di Fabio Quagliarella,senza i 18 gol del Quaglia a quest'ora lottavamo con il crotone ed il Verona per non retrocedere con 57 gol al passivo!

  50. mattep scrive:

    Se da due mesi circa centrocampo e attacco hanno subito un calo, la difesa é crollata clamorosamente e soprattutto nei singoli giocatori. Ieri te la giochi alla pari quasi un tempo poi 2 errori in marcatura di Strinic e fine dei giochi. La Samp é impostata per fare gioco ed é chiaro che sotto di due provi a sbilanciarsi in avanti; a quel punto la difesa deve stringere i denti, rimanere concentrata a affrontare gli uno contro uno con forza e grinta (quando si dice fare reparto). Risultato : altri due gol mezzi regalati. La stagione di Ferrari ponderata su valutazione e aspettative é stata insufficiente; su 5 terzini si fa fatica a mettere assieme 10 prestazioni soddisfacenti. Silvestre fa quel che puó. Andersen unica alternativa valida. Viviano non stacca i piedi dalla linea di porta rimanendo sempre passivo a ogni cross anche all’interno dell’area piccola. Ora come ora se andiamo sotto ci é impossibile recuperare perché la difesa non regge. Cambia poco chiudersi e aspettare il 90esimo o provare a recuperare, siamo senza reparto.

  51. alan scrive:

    Personalmente non sono un fan sfegatato di Giampaolo ma è impressionante come di qualsiasi allenatore sieda sulla nostra panchina si dicano peste e corna (ricordo gli ” è già finito l’effetto miha ” al primo pareggio mentre si elogiano quelli degli altri. E non parliamo dei giocatori, tipo seedorf e il suo baricentro basso

    • andrea.lazzara scrive:

      Su questo ti dò assolutamente ragione…

    • giovanni scrive:

      alan…qui si è criticato eriksson e ricorderai una parte della tifoseria che non sopportava il mancio…

    • Edoardo scrive:

      Io non mi sono mai lamentato di Seedorf, né di Eriksson, né di Mancini che ritengo uno dei numeri 10 più forti di tutti i tempi; ritengo però il girone di ritorno di GP molto deludente e un’eventuale sua riconferma mi lascerebbe abbastanza perplesso, tutto qua…

      • aston scrive:

        Anche io ho sempre pensato che il Mancio fosse il più forte. Unico limite l’essersi messo in testa di poter giocare da rifinitore. Non lo era. Era il miglior attaccante universale che abbiamo avuto. Di lui ho sempre apprezzato, tra l’altro, il movimento senza palla per favorire le soluzioni di gioco a vantaggio dei compagni di reparto. In questo è stato un maestro. Quelli che hanno giocato insieme a lui hanno fatto sempre benissimo non solo per gli assists ma per gli spazi che lui creava. Grande Mancio

  52. Paolo1966 scrive:

    Meglio perdere una partita 4 e 0 che perdere quattro partite 1 e 0. Meglio ancora non perderne quattro per 4 a 0

  53. NYC scrive:

    Secondo me e’ molto una questione di tenuta fisica, sembriamo svuotati , se il Doria corre ha dimostrato di mettere in difficilta’ molte squadre, se passeggia siamo da goleada contro tutti.

    Non capisco sono 3 anni che a marzo siamo bolliti pur giocando solo il campionato e in paio di partitelle di coppa italia dove veniamo buttati fuori alla prima trasferta.

    Detto questo gia’ sarebbe buono migliorare il decimo posto dell’anno scorso, 9-8 in piccolo passo Avanti non credo siamo attrezzati per andare in Europa Lague.

  54. Sand66 scrive:

    Dirò le stesse cose dette mercoledì, la squadra mi sembra sulle ginocchia, fisicamente e mentalmente. Cerca di proporre lo stesso gioco solo con una lentezza disarmante e ricercando sempre le stese linee di passaggio (ormai lette a memoria dagli avversari), mai una variazione, mai un cambio di modulo, mai una scossa.
    Se regali palla a 30 metri dalla tua porta ad un avversario forte proprio in quella zona sei quasi condannato a ballare il tango, se poi marchi in sei un solo un avversario lasciando liberi i restanti, balli pure il chachacha.
    Giampaolo lo ringrazio per alcune soddisfazioni che sono palesi (Roma, Milan, Juve, Atalanta, Piccioni) ma i suoi limiti sono proprio legate ad esse. Vincere con queste formazioni ha rafforzato il concetto della sua idea di calcio e irrigidito la sua interpretazione del gioco.
    Penso che la sua filosofia, da noi, abbia ormai raggiunto il massimo, per ottenere di più dovrebbe avere interpreti doppi e di uguale qualità (Napoli) così da poter ripartire l’usura generale del suo gioco.
    Nella nostra dimensione GP è un lusso perché dovresti giocare a certi ritmi e intensità per tutto il campionato (e sarebbe un bel vedere) e con giocatori giovani, inesperti e legati a certi parametri non lo puoi fare, considerando poi che il mister mi sembra più concentrato sul dimostrare la validità del suo credo più che conquistare il risultato con le unghie e con i denti.
    Quest’anno mi sono divertito ed incazzato in egual misura, per il prossimo mi auguro un cambio di guida, magari un azzardo come De Zerbi (che a me piace tantissimo) o uno più scafato come Maran (che trovo sottovalutato), tanto se si deve cambiare mezza squadra…
    L’Europa lasciamola a Società più ambiziose.
    Forza Doria sempre e comunque.

    ps: Strinic non è un fuoriclasse, con il Bologna ha giocato bene ma non è stato mai impegnato, volevano pareggiare (e ci stavano riuscendo), appena si trova puntato in continuazione si trasforma nel solito Murru, ripeto è un buon difensore ma non facciamolo diventare un Chiellini (per me poteva restare in panca e l’ho detto pure mercoledì).

  55. Marco scrive:

    Non so cosa succeda negli spogliatoi perché non ci sono ma vorrei tanto vederli . Perdere di può perdere contro chiunque , ma smettere di giocare lasciandosi umiliare no. Dire in conferenza stampa che la Lazio ha 2 marce in più giustifica lo schifo del finale all olimpico. Anche con l inter potevi perdere 10-0 perché i nostri “eroi” ad un certo punto decidono di non giocare più. Ecco li l allenatore se li dovrebbe mangiare.

  56. Joe Kidd scrive:

    La Lazio, come la Juve, è palesemente superiore a noi…certo sbracare non piace a nessuno ma se togli Skriniar e metti Ferrari, se a sinistra non riesci a trovare mai l’uomo giusto e il tanto acclamato Strinic ne ha combinate di ogni, se Viviano oramai è un citofono e la panchina in generale è “povera”, se Ramirez è quello che in Inghilterra ha combinato zero, se ogni anno ti rifanno la squadra e da febbraio cominciano le trattative tramite clownesche apparizioni in tv poi prendersela con l’allenatore è la cosa più facile per ignorare i veri problemi.
    Giampaolo è un allenatore con pregi e difetti ma quello che ha evidenziato l’ottimo Rissetto ancora una volta mi trova d’accordo.

    • flex scrive:

      condivido al 100%

    • Stefano 1970 scrive:

      In effetti Strinic a quwsto guro ha steccato.

      Ai tuoi se aggiungerei :
      - se quando cerchi di ripartire gli avversari praticano fallo sistematico puoi privare a farli anche tu che magari paga
      - se invece di prendere cartellini gialli per.poteste e falli veniali cominci a randellare magari qualche contrasto lo vinci

    • Aston scrive:

      L’anno scorso con skriniar ne abbiamo presi sette. Ma certo la colpa è dei singoli!

      • Joe Kidd scrive:

        Se avete voglia di dare addosso a qualsivoglia allenatore approdi alla Samp sorvolando su quello che è il problema reale fate pure.
        Una valutazione deve essere fatta a 360 gradi: oggi per me il bilancio, alla luce delle condizioni in cui l’allenatore deve fare i conti, rimane positivo.

        • aston scrive:

          Infatti la pensiamo diversamente. Rispettandoci.

        • Massimo Pittaluga scrive:

          sono d’accordo con te Joe. il problema è che a questo mr cambiano ogni stagione 4 5 undicesimi e non i panchinari ma titolari quindi diamo pure la colpa al mr che ha tutti gli anni a disposizione i migliori ed investimenti colossali. che poi a volte sbagli è vero come tutti i buoni allneatori ha i suoi limiti. limasse un po il suo gioco monotematico magari a volte sarebbe bene ma il monotematico sarri con giocatori di livello si gioca lo scudetto mentre gianpoalo con qualche bravo giovane e qualche vecchia volpe è dove può stare punto più punto meno. se poi abbiamo i giocatori migliori già da febbraio all’asta nessuno escluso e chi viene qui sa di essere in vetrina più che in una società che vorrebbe ottenere qualcosa dal campionato magari vedremmo motivazioni maggiori a marzo aprile.

      • El Cabezon scrive:

        Skriniar l’anno scorso fu espulso dopo 20 minuti…

    • Mauro scrive:

      Quella di Viviano citofono è bellissima e me la vendo.

      • Maurizio Arcini scrive:

        Lucas leiva, doveva essere espulso con doppio cartellino giallo, ed orso joghi invece che fà? Ammonisce praet dopo un minuto per pareggiare i conti, abbiamo i migliori arbitri del mondo al servizio dei potenti, quello si poi sul 2 a 0 arbitrano bene. In Inghilterra saranno più brutti più grassi, ma non si ha mai l’impressione che favoriscono le grandi.

  57. fabrizio perfumo scrive:

    Caro Andrea, cari amici di samplace tutti, tornando a scrivere dopo lunga latitanza, mi accorgo che Andrea Lazzara, nel suo commento, ha detto tutto, togliendomi il gusto di scovare qualche chicca di riflessione nuova o speciale.
    Confermo , quindi, che il sentimento è ben centrato dal “no, così no” mentre sul piano della critica razionale concordo molto sull’assenza di piano B del nostro allenatore, da me non amato proprio per questo.
    Nessuno può permettersi un solo modo di giocare, men che meno una squadra di medio cabotaggio come la nostra amata Samp.
    Sembra quasi che Giampaolo sia più attaccato alla coerenza a se stesso che a quello che produce il campo. Restano poi errori e svagatezze individuali – Strinic sui primi due goal, Ferrari sul terzo e il quarto – che non potrebbero essere rimediati da alcun tecnico.
    Ma la prestazione di ieri è da incubo e sul punto, visto che di imbarcate ne abbiamo prese tante e non solo da titolate e che fuori casa abbiamo fatto spesso ridere, sento affine al mio il pensiero di andrea_samp che lo esprime in maniera colorita e centrata.
    Anche le dichiarazioni post partita di Giampaolo mi lasciano perplesso, laddove parla di sconfitta esagerata. Per me siamo stati presi a pallonate senza mai riuscire ad esprimere alcunchè se si escludono i primi venti – venticinque minuti della ripresa nei quali la lazio mi è sembrata paga o stanca o distratta dalla nostra inconsistenza. No, questa samp non sembra una squadra con un obiettivo da raggiungere – o da provare a raggiungere – ed è un vero peccato, perchè quest’anno c’era un’occasione importante da cogliere viste le defezioni del milan o del toro o il rinnovamento totale e al ribasso della fiorentina da anni appartenente ad una fascia superiore alla nostra.
    L’obiettivo sportivo resta prioritario e mollarlo laddove perseguibile , magari con qualche accorgimento tattico e con la voglia di migliorarsi in luogo di ripetere lo stesso spartito fino alla nausea, risulta incomprensibile e pure inaccettabile. Sportivamente parlando.
    PS Non credo che Giampaolo resterà e spero che la scelta del prossimo allenatore sia fondata, pur nei confini delle nostre possibilità, dalla volontà di migliorare comunque. Sul piano caratteriale e sul piano della duttilità tattica. L’atalanta dimostra che si può unire criteri economici a buone scelte di campo – e in panchina. Sorrette da ferocia agonistica.

  58. Edoardo scrive:

    Dopo “la manita” col Barcellona in finale di Coppa del Re forse Montella sarà esonerato, il CDA del Siviglia deciderà entro domani, questo per dire che i club di un certo livello hanno anche un’immagine da tutelare e non si possono subire goleade a ripetizione come se nulla fosse in nome di un presunto bel gioco che i tuoi giocatori ahimè difficilmente sono in grado di esprimere, un discorso analogo può essere riferito al nostro mister, nessuno invoca Ballardini (come si ostina a insistere provocatoriamente Alan!), ma ci vuole equilibrio tra fase offensiva e fase difensiva e certe volte bisogna anche giocare sull’avversario quando in squadra non hai dei campioni, questa è la critica costruttiva che si fa a GP, nessuno gli chiede di fare più punti o andare in EL, ma un gioco più vario e più equilibrato che ci consenta di passare serenamente qualche domenica senza il pallottoliere sempre in mano questo sì mi pare legittimo chiederlo…

    • alan scrive:

      Dopodiché a te basta fare 40 punti con il catenaccio il che significa perdere una caterva di partite. Sei la coerenza fatta persona.

      • Aston scrive:

        Perdonami ma mi pare che la Tua posizione sia tecnicamente insostenibile.

      • Aston scrive:

        Ma avete presente il curriculum di Giampaolo o stiamo parlando completamente a caso?

        • Edoardo scrive:

          Caro Aston, io sono d’accordo con te, ma Alan evidentemente la pensa in maniera diversa, ciò che non mi piace personalmente sono le continue provocazioni da bar tipo “bibino di qua” e “bibino di là” ogni qual volta uno fa delle critiche o esprime opinioni differenti…

          • aston scrive:

            Ci mancherebbe. E’ assolutamente libero di pensarla in maniera diversa.

            Confesso, con disagio ma sincerità, che prima ancora di essere sampdoriano sono antigenoano. Quella del bibino è un’etichetta che mi scivola addosso.

      • Edoardo scrive:

        Io non ho mai invocato Ballardini sulla nostra panchina, ho solo detto che è un allenatore pragmatico e di buon senso che ha fatto più punti di noi nel girone di ritorno pur avendo una squadra di livello notevolmente inferiore; io non sono un catenacciaro, ma mi piacerebbe che anche GP avesse un po’ più di buon senso e maggiore pragmatismo, tutto qua; comunque qui su Samplace bisognerebbe parlare di Samp, esprimere opinioni costruttive e non fare inutili polemiche come tu Alan stai facendo già da diverse settimane…

        • alan scrive:

          Dopodiché quando si vince partono i distinguo per sminuire.a meglio non ricordarlo e fare del vittimismo.

    • Marco scrive:

      Io invece glielo chiedo, visto che siamo l ottavo monteingaggi l accesso all europa comporta solo scavalcare una squadra.

      Se riuscisse ad arrivare settimo quest anno sinceramente di aver subito 5/6 goleade me ne fregherebbe 0

      • Edoardo scrive:

        Caro Marco, io rispetto la tua idea, ma vedi si tratta di opinioni personali, io ad esempio sapendo che non abbiamo nessuna chance di vincere l’EL preferirei fare qualche punto di meno in campionato, magari con qualche pareggio in più, ma certe goleade preferirei evitarle perché mi danno parecchio fastidio, credo è anche una questione di immagine e credibilità per il club…

        • marco scrive:

          Edoardo

          come già ti dissi in passato, non possiamo vincere manco il campionato quindi cosa suggerisci? Un campionato di briscola?

  59. SerAmsterdam23 scrive:

    Ciao Andrea,
    pleonastico dirti di nuovo che inquadri sempre il punto di vista di noi sampdoriani. Credo pero’ stavolta si stia edulcorando il problema. Qui non possiamo parlare riguardo al mister di mancanza di un ‘piano b’ nel gioco (cosa verissima, comunque!) perche quello puo valere per lo sviluppo della manovra (sempre al centro) e per la sterilita’ in attacco in termini di soluzioni e schemi. Ma per la difesa? Scusami ma qui si fanno proprio errori e peraltro ripetendo sempre gli stessi. La palla passa sempre dietro la schiena di uno dei centrali (di solito il sx) con l’altro centrale sempre distaccato ed il terzino che si accentra per fare densita’ ma che appunto fa solo quella perche la palla arriva sempre all’ attaccante. Ora o si interviene prendendo giocatori davvero in grado di fare questi schemi oppure bisogna cambiare l’impostazione e semplificare i movimenti. Dato che a me Giampaolo non dispiace, anzi soprattutto come persona ne ho un giudizio molto positivo, questa diviene una questione di intelligenza. Se vedi che delle cose non funzionano dovresti cambiarle. Poi, la qualita di alcuni difensori e’ quella che e’, pero’ Ferrari che e’ stato comprato a condizioni MOLTO vantaggiose (per il Sassuolo!) e’ un po’ tutto il campionato che abbiamo la sensazione di starlo ad aspettare! Sui terzini non mi dilungo (alla fine in rosa ne abbiamo uno decente, Beres). Ma come tutti cio’ che non accetto sono queste reiterate semi manite montelliane che prendiamo. Sono davvero troppe e non fanno parte della nostra storia. Dagli anni d’oro siamo calati tanto, il calcio e’ cambiato e tutto il resto ma io non mi ricordo cosi tante imbarcate prese, neanche quando siamo andati in b. Oramai quando si va in trasferta non speriamo di fare risultato ma di non essere sommersi! Non riesco a dire che e’ un’annata sopra le aspettative perche abbiamo piu’ punti dell’anno scorso (cosa ce ne facciamo se non raggiungiamo un obiettivo?) perche per me sarebbe importante vedere una crescita ed una stabilizzazione della squadra, un percorso insomma. Invece abbiamo fatto meglio nella prima parte che nel ritorno. E a luglio iniziera’ la nuova diaspora…

    • flex scrive:

      Sono d’accordo con te su tutto. Aggiungo solo che sarà difficile vedere una crescita ed una stabilizzazione della squadra quando la squadra te la smontano ogni anno vendendoti tutti i migliori. non gli si dà il tempo di crescere e di stabilizzarsi.
      Avere più punti dell’anno precedente non è fine a se stesso solo perchè non si raggiunge l’obiettivo. rispetto all’anno precedente hai individuato un obiettivo, forse quest’anno non lo raggiungi, ma puoi creare i presupposti per riprovarci l’anno successivo.

  60. alan scrive:

    Ah poi io provoco, mica eri tu quello sicuro che Ballardini ci stesse superando e lo invocazione sulla nostra panchina.

    • Mr T scrive:

      Ti rendi conto

      Si?

    • Heisenberg scrive:

      Se leggi i numeri da quando cé Ballardini ci hanno già superato… con una rosa di ravatti aggiungo io. Poi basta con sta storia se vendo i migliori….la rosa di questanno sarebbe peggio dell anno scorso? Siamo almeno in linea anzi la classifica dice meglio

      • Mauro scrive:

        Oddio,sulla carta Schik,Muriel e Skriniar quanto a qualità….Però al posto di Skriniar c’è Ferrari,azzz….

        • Heisenberg scrive:

          Zapatone ha. Gia fatto i gol di schick, praet e linetty cresciuti ramirez strinic…. Abbiamo perso sicuramente in difesa li concordo ma in generale la classifica dice il contrario..

  61. flex scrive:

    Alcuni concetti banali.
    1) Secondo me merita di qualificarsi per la EL chi fa più punti degli altri. Se noi a fine campionato saremo sesti o settimi vorrà dire che ce la siamo meritata, con buona pace di chi sostiene che abbiamo giocato bene dieci partite e tutte le altre ci è andata di culo.
    2) Secondo me c’è più gusto a vedere qualche partita di EL piuttosto che non provarci nemmeno per paura di fare brutte figure. Se giochi puoi perdere, se non giochi hai già perso.
    3) Stesso concetto applicabile alle presenze allo stadio: se ci vai magari vedi battere la iuve, milan, atalanta, fiorentina, derby, e anche beccarne 5 dall’inter, se invece resti a casa puoi sempre fare il fenomeno dietro una tastiera.
    4) Sempre legato alle presenze allo stadio: siccome fuori casa facciamo schifo non vado nemmeno in casa dove invece andiamo bene… Boh
    5) A leggere qualcuno di voi sembrava che dopo il bologna strinic fosse briegel e come al solito colpa di giampaolo che non se ne era mai accorto. Forse ma forse (come direbbe Albanese) è più facile fare il difensore contro bologna o genoa invece che contro lazio o inter? e strinic è uno che gioca bene una partita ogni dieci?
    6) Sono d’accordo che è meglio avere più combinazioni di gioco piuttosto che una sola, ma con sala, murru, regini, ferrari e strinic puoi avere un piano B, un piano C o un piano Z ma sta sicuro che buschi lo stesso
    7) Siamo sulle gambe, abbiamo giocato tre partite in una settimana. se dobbiamo fare del turn over conviene farlo contro la lazio e perdere 4-0 e sperare di vincere contro il cagliari o perdere 1-0 con la lazio e pareggiare in casa col cagliari?
    8) C’è gente che trova noioso il gioco di giampaolo e poi vorrebbe ballardini (o maran)
    9) Rispetto all’anno scorso gli hanno venduto tutti i migliori, ha dovuto ricostruire la squadra, siamo già a 51 punti, ce la stiamo giocando per la EL, abbiamo vinto bene e perso peggio… ma perchè vi sta così antipatico?

    • Marco scrive:

      Con Giampaolo puoi avere marcelo e lichsteiner e prenderesti comunque gol assurdi lo stesso.
      Il modulo da lui ideato mette in difficoltà estrema i terzini e spesso vanno in confusione. Non avremo dei campioni, ma se tutti perdono la bussola allo stesso modo un po di responsabilità l avrà pure il loro allenatore.

      Tutte le squadre sono in riserva a fine stagione, rinunciare a giocare scientemente alcune partite , subendo goleade è inamissibile.

      Non c entra simpatia o antipatia, Giampaolo(come la maggior parte dei suoi colleghi ad essere onesto) non ammette mai colpe, che sono sempre di altri. L Atalanta ha venduto il mondo eppure al momento sta disputando una stagione da 9 , a lui hanno venduto Shick che manco era titolare e piange? In pratica ha perso solo Skriniar rimpiazzato malamente.

      Non puoi giocare allo stesso modo in casa e fuori casa, il discorso su Ballardini che non volete capire è che se un mediocre con una squadra molto inferiore alla nostra sta facendo piu punti di Giampaolo, beh significa che qualche cosa l ha pur sbagliata o no?

  62. Fra Zena scrive:

    https://youtu.be/So44-oAM6ds

    …in tema di umiliazioni, per non dimenticare (e per sdrammatizzare un po’). Sono passati esattamente 21 anni

  63. Mauro scrive:

    In merito al fatto che,a quanto pare,Romei vorrebbe alzare la benedetta asticella vorrei evidenziare che,facendomi la cosa ovviamente oltre modo piacere,questo dovrebbe significare che abbiano già deciso di puntare su un altro allenatore,mi pare evidente.Un allenatore di profilo medio alto,nel caso,dovrebbe essere la base da cui partire.E questo significa che non si potrà avverare uno dei miei sogni da tifoso forse un po’ provinciale lo ammetto:vincere un derby con IL Beppe in panchina non avrebbe prezzo!!!

  64. maverick scrive:

    Provo a sdrammatizzare un po.. Che ne dite dell’idea della squadra brasiliana di mettere sulle magliette la scritta dello sponsor che apppare solo col sudore? Vedremmo chi da tutto e chi no :) Ah gia…qualcuno si bagnerebbe la maglia facendo finta di bere :) :) :)

  65. Duvan scrive:

    Tra Sam e Genoa ci sono 10 punti…restano anora 4 partite con 12 punti in palio..vediamo se il maestro riesce anche a farsi superare dai va llinacci ome accadde con Sinisa..avrebbe compiuto davvero un “capolavoro” tattico!

  66. aldo scrive:

    mi ha assalito un pensiero….ma qualche gruppo di supporter avrà ricordato ai lavoratori della palla che rotola che ormai abbandonata l’idea della qualificazione uefa….a meno di una amnesia da parte degli altri concorrenti….visto il modo e l’entusiasmo nell’affrontare le sfide…l’unico traguardo….e credo che sarà spero ancora per anni…quello della salvezza, il raggiungimento della parte sinistra della classifica e la supremazia cittadina….il tutto per evitare spiacevoli contestazioni…..

  67. Paolo1966 scrive:

    Ne butto lì una per cercare di interpretare il calo di spettatori e abbonati. Il fenomeno salvo rari caso è già di suo abbastanza generalizzato. Nel nostro caso questi finali di stagione in caduta allontanano o fanno desistere dal venire/abbonarsi tutti quei tifosi che possiamo definire “tiepidi”. Più in generale il fenomeno si autoalimenta, se i genitori sono tiepidi difficile che i figli siamo caldi, salvo rari casi. È così via. Paradossalmente se facessimo al contrario, girone di ritorno meglio dell’andata, forse un minimo di effetto traino ci sarebbe, rimanendo un retrogusto allegro e non quello amaro delle ultime stagioni

    • Solosamp1946 scrive:

      È un discorso che regge a metà…nel senso che nel girone di andata si andava bene ma il dato degli spettatori era pessimo ugualmente. Sicuramente influisce il prezzo che mette questo biglietto…le partite di cartello le paghi 30 euro in gradinata un furto…ecco fossi gli ultras visto che si prendono la briga di portare avanti mille battaglie idealmente giuste cercherei di portare avanti la battaglia sui biglietti. Gradinate a 10 euro distinti 15 tribuna 20. E anche abbonamenti meno cari. Quello sicuramente aiuterebbe ad aumentare il numero di spettatori. Detto questo a Bergamo lo stadio è pieno ogni domenica non conosco i prezzi ma sicuramente hanno più fame di noi e lp dimostrano principalmente fuori dal campo e di conseguenza chi va in campo è “moralmente” obbligato a credere nella vittoria sempre .

    • Marco scrive:

      Lo stadio fa schifoooooo è una delle cause principali.

      Poi la maggior parte non ama la macchietta che si dice sia il presidente.

      Per finire i colori piu belli al mondo infangati

      Portieri col pigiama, la pagliacciata stile minions contro l inter a san siro.

      Alla fine è fisiologico

  68. Ettore Samp club Follonica scrive:

    Personalmente mi da molto fastidio il fatto che si getti nel cestino volontariamente la Coppa Italia ogni anno..con la Viola Giampaolo ha messo una formazione volutamete rabberciata per uscire velocemente,il mister odia giocare a meta’ settimana.La sessa cosa accadde con Montella e Sinisa,l’unico alenatore a tenerci davvero(esclusa naturalmente l’epoca d’oro del grande Paolo) fu Delio rossi e ci porto’ in finale..poi l’abbiamo persa ma solo ai rigori e comunque l’abbiamo disputata la finale e il pubblico dElla Samp a Roma c’era in massa!Andando avanti cosi’ credo che il prossimo campionato faremo 10/12.000 abbonamenti..la gente non si diverte piu’.Noi siamo 4 in faiglia tutti abbonati,se resta “il maestro” delle imbarcate non rinnoviamo sicuramente..adesso ci saranno i solito grulli che diranno di andare dall’altra parte e che si tifa solo per la maglia e che tifosi come noi e0′ meglio che stiano a casa…va be,sopporteremo anche questo meglio che cornuti e mazziati come quelli che applaudono sempre a prescindere e rendono l’ambiente troppo molle,troppo soft,permettendo ai giocatori di vivere senza dannarsi troppo l’anima..tanto anche se ne prendi 5 dall’Inter in casa o 4 dal Crotone e dall’Udinese qualche plaudente lo trovi sempre.Mi viene in mente in proverbio Fiorentino che recita la mamma degli …..e’ sempre gravida.

    • andrea.lazzara scrive:

      Ci teneva talmente tanto Delio Rossi che ce la portò via la Coppa Italia! Era l’allenatore della Lazio che battè la Sampdoria di Mazzarri (che peraltro fece robusto turn over contro l’Udinese e passo il turno nei quarti grazie a Mirante, vice di Castellazzi, dopo aver rischiato di uscire il turno precedente contro l’Empoli)

      • Daniele da Rapallo scrive:

        A parte lo scambio di allenatore che tu hai giustamente rimarcato, Andrea, concordo pienamente con Ettore da Follonica.
        La coppa Italia, trofeo al quale siamo legati, rappresenta intanto un “trofeo”. Oltre a questo trattasi di un titolo prestigioso e la Sampdoria da anni a sta parte la sta snobbando a scopito di cosa ?
        Teniamo presente che costituisce una via diretta per l’Europa pur disputando un normale campionato. Proprio per questo, al costo di far giocare la primavera alla Domenica, io cercherei di concentrare tutte le motivazioni e formazioni migliori dell’anno proprio in vista di tali partite. Ci proverei, anche se ovviamente poi incontrerai le squadre più forti del campionato, magali su una finale secca. Due anni fa se passavi il turno ti trovavi l’Alessandri con una via praticamente poi spianata verso la finale.
        Sarò ignorante e limitato ma continuo a non capire perchè non debba costituire un obiettivo prioritario anche se cosparso da diverse variabili.

      • Sirbiondo scrive:

        Però arrivò in finale, pur essendo in partenza, con una squadra scarsa che fece una dignitosa EL . Se lo stesso risultato lo facesse Giampaolo verrebbe eretta una statua in suo onore….

    • Mauro scrive:

      Bravo Ettore concordo al 100%

    • Maurizio Arcini scrive:

      Con lo stadio pieno a Bergamo fanno 17000 spettatori, il caro biglietti è un motivo 60 euro distinti nel derby, persi 5.500 abbonati in 5 anni, ho fatto presente questo problema alla responsabile marketing SAMPDORIA. LA risposta è stata ma cosa possiamo farci? Ma come sei pagata per studiarti qualche iniziativa. E poi da Samp point, non vendono più i caschi della Samp ti mandano da cascobene, i bibini li hanno a prezzi stracciati e a dire la verità neanche brutti e li rinnovano sempre. La società è impreparata

      • Daniele da Rapallo scrive:

        Concordo con Maurizio Arcini.
        Purtroppo quelli di la che da blucerchiato sportivamente odio, sono per alcune cose organizzati meglio.

        Intanto il loro store (dove ahimè mi reco spesso per regali ai miei nipoti genoani..) è meglio organizzato e più fornito del nostro, almeno in negozio secondo me…

        Sono anche meglio organizzati per quanto riguarda quel genere di esperinze che noi chiamiamo Walk about, che io mi sono regalato per i miei 50 anni e del quale ho avuto una esperienza deludente, tanto da avere alcuni battibecchi epistolari (e-mail) con gli organizzatori in società….:
        Intanto tale cosa non era pubblicizzata allora ne sul sito ne sullo store, ma uno deve chiamare direttamente la società….per farla breve
        Posto in tribuna defilatissimo, quasi in gabbia tifosi nord. Contatto con i giocatori praticamente inesistente. Pranzo in piedi tra la calca, senza un posto dove apoggiare il piatto per giuntadi scarsa qualità; il tutto con la vista su quelli seduti al ristorante che hanno un miglior tgrattamento ma come invito.sponsor. Gadget promessi, non pervenuti. Il tutto per 300 o più euro in 2.
        Ben diverso l’equivalente organizzato dai cuginetti a quanto mi risulta.

        Prezzi allo stadio (non negli abbonamenti) divenuti molto cari. Tutto questo per concordare sul fatto che le scelte di marketing, almeno nei confronti dei tifosi, non mi sembrano molto furbe…. tenendo anche conto che in società i dipendenti soo contati e ridotti un po al lumicino. Il Viperetta è un mercante nato.

  69. Ettore Samp club Follonica scrive:

    Chiedo Scusa Andrea..ho fatto confusione,hai ragone perfettamente.Il concetto che volevo esprimere era che vorrei un allenatore che considerasse la Coppa Italia una manifestazione importante,un fiore all’occhiello..ho fatto confusione con i nomi ma erano due allenatori che consideravano un po’ la coppa Nazionale

  70. Martino Imperia scrive:

    Io vorrei continuare a ricordare che:

    Con l’ Atalanta abbiamo vinto sia a Marassi che a Bergamo: 6 punti
    Con la Fiorentina abbiamo vinto sia a Marassi che a Firenze: 6 punti.
    Con il Milan siamo pari, ma è una squadra che confronto a noi , fa anguscia, inguardabile.
    Il Torino è staccato.

    Queste sono le squadre con le quali ci giochiamo l’ UEFA.

    Quindi prima di buttarci la giusta m***a addosso da soli aspettiamo ste belin di 4 partite (solo il Napoli credo ci asfaltera’)

    • marco scrive:

      E se invece al napoli gli facessimo lo sgambetto, godrei come un porcellino.

      • Fra Zena scrive:

        eh figurati…Giampaolo è il migliore amico di Sarri, puoi capire…domenica è l’ultima occasione di fare punti in casa e non sarà per nulla facile

        • andrea.lazzara scrive:

          Cosa vuol dire? Che Giampaolo farà vincere il suo amico Sarri? Attenti a quello che scrivete, ve lo dico sempre….

          • Martino Imperia scrive:

            Obiettivo 9 punti.

            È possibile.

            3 col Cagliari perché siamo più forti
            3 col Sassuolo perché già salvo
            3 con la SPAL perché già retrocessa

            Col Napoli vada come vada .

            È una tabella realistica.

          • Fra Zena scrive:

            chiedo venia, Andrea, mi è scappata…rimango comunque convinto che il Napoli qui farà tre punti, troppo forte la differenza di qualità e di motivazioni. Come dice Martino, le altre partite invece sono tutte possibili, anche se gli infortuni in attacco non aiutano

          • Marco scrive:

            La tabella non è per niente realistica
            Il cagliari è la bestia nera della Samp ed anche col Sassuolo perdiamo quasi sempre. Se la Spal si gioca la salvezza non ci vinci.
            Il Napoli è la squadra piu forte ma non sono imbattibili l importante è NON scansarsi come già visto fare dalla SAMP più volte ed accusati proprio dai naples di farlo pro juve.

            Facciamogli perdere lo scudetto

          • Martino Imperia scrive:

            sampdoriani che sotto sotto tifano giuve……. mi ci mancava questa da leggere

    • marco scrive:

      te tifa napoli da buon bibino :)

  71. Alex scrive:

    Belin, ne abbiamo 51 ma quanti ne volevate! allora aveva ragione cassano con la nutella!!!!!

    • Marco scrive:

      Infatti al massimo dovremmo chiederne 40 di punti e lottare con in fondo alla classifica. Hai ragione

  72. Solosamp1946 scrive:

    Io penso che nei prossimi 10 giorni avremo di fronte le due partite più importanti dell anno. Nessuna delle 2 scontata…il cagliari verrà qua in cerca di punti salvezza e il sassuolo probabilmente anche se già salvo non regalerà nulla e cmq è sempre una trasferta e visto il rendimento dei nostri lontano da Genova non sarà semplice. Quindi , invece di starcelo a menare sul mister su quello questo e quell altro , abbiamo solo un compito ( un dovere da tifosi) …domenica andare allo stadio tutti. Ci aono parecchie agevolazioni sui biglietti quindi non ci sono scuse ( se si vuole ovviamente provare ad arrivare in e.l.) e poi invadere Reggio. Dopo ci sarà il tempo per le sentenze ( che cmq personalmente rimangono assurde) ma intanto proviamoci noi come tifosi e vediamo se saremo in grado di trascinare noi la squadra

  73. Mr T scrive:

    Troppi gol presi anche contro squadre mediocri

    Sempre un solo atteggiamento tattico

    Si chiede un minimo di elasticità invano

    Se per 2 stagioni consecutive vai a Roma con la Lazio

    E ti prendono a pallonate

    Non hai scusanti

    E la difesa di Alan è un’aggravante

    • alan scrive:

      Se mi lasci la mail ti mandò una mia foto autografata. Sei a metà tra un fan e uno stalker, scrivi solo perrispondere a me o quotarmi, tanto per ribadire quanto ti frega del doria.

      • Mr T scrive:

        È grossomodo quello che fai tu

        Fastidio eh?

        • alan scrive:

          Io parlo del Doria tu te la sei presa perché ho discusso con una persona che evidentemente ti sta a cuore e da allora continui anche se parlo con altri. Contento tu…

          • Mr T scrive:

            Ti esprimi SEMPRE con un tono sgradevole ed inquisitorio

            Non mi sta a cuore nessuno

            Ma chi ha la presunzione o la illusione di essere migliore, infallibile e superiore

            Mi troverà sempre sulla sua strada a stanarlo ;-)

          • alan scrive:

            A te secca che ti ricordino le sentenze estive, tutto qui. Per questo ti sei inserito in botta e risposta con utenti che sanno difendersi benissimo da soli. Per questo è perché ti sta a cuore un utente che non sopportavo venisse “accusato” di bibinismo perché.,come fanno i bibinismo, pretendeva l’esonero di un allenatore sesto in classifica Io poi a proposito di persone sgradevoli e con complrsso di superiorità ho mai consigliato a nessuno di curarsi.

          • Mr T scrive:

            Vedi sei nervoso perchè ho fatto centro

            Scrivi veloce e in modo frenetico

            Vanificando il senso (?) della tua difesa

            E come potresti consigliare una cura

            Visti i modesti risultati ottenuti?

          • alan scrive:

            Ti attacchi alle correzioni del T9 e insulti. Direi che hai gettato la spugna sulle argomentazioni. Ma oggi ti lascio in pace, la vittoria del doria è una brutta botta sufficiente per te.

          • Mr T scrive:

            Non sviare

            Il problema tuo è l’atteggiamento ed il tono che utilizzi SEMPRE

            A prescindere dalle argomentazioni

            Non è una gara a chi ha ragione

            Posto che i punti persi in modo incomprensibile pesano

            Come sottolineato da Lazzara

            E poi il vittimismo abbastanza fanciullesco

            Dopo che il primo che allude sei tu

            Lanci il sasso e ritiri la manina

          • alan scrive:

            Se io facessi quello che dici tu magari il moderatore sarebbe intervenuto. L’hai presa sul personale per difendere un amico. Basterebbe ammetterlo invece di cercare scuse e fingersi tifoso di una squadra. Dopodiché continua pure da solo.

          • andrea.lazzara scrive:

            Signori miei, ho sperato nel buon senso comune e che questa davvero raccapricciante diatriba personale finisse qui. La faccio finire io. Al prossimo messaggio di uno dei contro l’ltro ( e non me ne frega nulla di chi abbia cominciato) visto che Samplace è un blog sulla Sampdoria e per i sampdoriani, banno tutti e due. Non l’ho mai fatto in due anni prima e ora qualche mese di gestione del blog. Ma sinceramente ho cose più importanti da fare che dirimere beghe da asilo qui. Dichiaratevi reciprocamente tregua (tregua e fine delle ostilità che dichiaro unilateralmente io) e andiamo avanti. Sennò..bannati

  74. Ermano Sciucca scrive:

    Sono d’accordo con il commento Di Angelo Ardovino,anche io ei miei se resta Giampaolo cercheremo passatempi alternativi che evitino danni al fegato e umiliazioni cocenti noche’ goleade al pasivo da pallottoliere.
    I soliti che invitano ad andare dall’altra parte sappiano che chi parla segue la Samp da 40 anni e simili umiliazioni la Vecchia Samp non le prendeva,nemmeno quella povera e operaia di Sangunetti e Salatti che si salvano all’ultima giornata ma con grinta,coraggio e maglie grondanti di sudore.Quindi se volete continuare a guardare il clan “delle fighette” continuate pure.Chi applaude sempre bovinamente,pedissequamente e dice che lo fa’ per la maglia e’ colui che contribuisce a creare questo ambiente sempre troppo soft,di rilassatezza che aleggia Bogliasco,a Napoli dicono “cornuti e Mazziati”

    • Solosamp1946 scrive:

      Allora probabilmente avevi altri passatempi anche quando perdevamo a nocera o in casa con il crotone( non lo scorso anno ma quando eravamo solo in 9mila a marassi) o in tante altre occasioni dove tra l altro eravamo o in b o in condizioni di classifica ben peggiori dell attuale

    • Maurizio Arcini scrive:

      Addio, non sentiremo la mancanza

  75. Ermano Sciucca scrive:

    Si 51 punti e 58 gol nel sacco!Un mister che prende un milone annuo che dice che lui non sa che farci se gli altri sono piu’ forti.Anche il Benevento(ce ne ha fatti 3)anche il Crotone (ce ne ha fatti 4) anche l’Udinese(di nuovo 4)sono tutti piu’ forti di noi?Allora andiamo a giocare a Calciobalilla…

  76. Herman scrive:

    Concordo con Ermanno..ci sono troppi “don Abbondio” nella Sud,gente che non ha vissuto i tempi dei Grandi Bosotin e Tirotta e pretende di parlare,qualcuno che forse non sa cosa significa avere Logozzo e Pezzella e non sa neppure cosa significa il vecchio Ferraris nei derby con 53.00 spettatori..con il concetto che hanno qui sopra Arcini e Solo Samp46..a gennaio,una volta raggiunti i 40 punti,dobbiamo smettere di giocare e ricordare i tempi delle miserie..ma se io adesso guadagno bene posso ricordare i tempi in cui guadagnavo male ma non rimpiangerli!La voglia di migliorarsi e’ insita nell’essere umano ed e’ antisportivo arrivare a Gennaio e non giocare piu’ perche’ salvi..profondamente scorretto anche nei confronti delle altre squadre che lottano per salvarsi,regalare punti a Benevento,Crotone,Udinese,Chievo..falsa la lotta per non retrocedere.Basta con la storia dell’Europa,lasciateci andare le squadre che lo meritano onde evitare umiliazioni tipo Serbi con Zenga.Dopo la goleda casainga subita con l’Inter il “maestro” ha dato due giorni di riposo..un mister con gli attributi li avrebbe imbarcati su un bus e portati in ritiro per una settimana ma..non importa tanto c’e’ sempre un Arcini o un Solo samp che plaudono prendendolo in saccoccia continuamente ..auguri a voi!

    • andrea.lazzara scrive:

      Scusa…una curiosità tecnologica: mi sono arrivati due post identici con due nick diversi ( e mail di riferimento diverse). Ne sai qualcosa? Siete…gemelli? :-)

      • Maurizio Arcini scrive:

        Non capisco, puoi integrare per comprenderti meglio? Dai miei 58 anni nella sud vado orgoglioso del fatto che io ancora adesso vado con la mia bandiera personale anzi due bandiere una è del mio secondo figlio di 22 anni. I nomi che hai fatto non più, da quanto vedo. Sarò monotono ma non mollo a differenza di altri ,sempre in prima linea dentro e fuori.

  77. vincenzo scrive:

    Anche se non è una notizia importante..: con il Napoli si gioca domenica 13 maggio alle 20.45 (per contemporaneità partite..) e se non ci saranno limitazioni dall’Osservatorio (Inter e Fiorentina permettendo), c’è il rischio di una invasione.. visto lo stadio con ampi spazi vuoti; in previsione di molto azzurro e bicolore come sempre, peraltro legittimo e comprensibile, mi farebbe piacere vedere molto blucerchiato e gialloblù Europa o non Europa!!.. .

    Forza Sampdoria

    p.s. per Andrea Lazzara: so che ti intendi di musica e allora anche se sei giovane… ti faccio un nome e un cd: Joy Division “Unknown Pleasures”

    • andrea.lazzara scrive:

      Giovane, vado per i 48…. Unknown Pleasures, Disorder è una delle mie dieci canzoni preferite di sempre…

      • Michele G. scrive:

        Scusa Andrea se mi inserisco in questa dotta discussione musicale. Penso che tu conosca la canzone Mad World. Secondo te è preferibile la versione originale dei Tears for Fears dell’83 o la cover più recente (e sincopata) di Gary Jules del 2001?
        Comunque, quando voglio sentire un po’ di musica “metallara”, una buona passata di AC/DC non me la toglie nessuno. Non disdegno, ovviamente, Led Zeppelin, Deep Purple, King Creamson (chissa’ in quanti li conoscono), Scorpions, per citarne alcuni. Che nostalgia!!! :-(

        • andrea.lazzara scrive:

          Facciamo allora questo OT fino in fondo: Mad World decisamente meglio nella versione Tears for Fears….

          • Michele G. scrive:

            Sai Andrea che ho trovato un video di Gary Jules che la canta insieme ad un invecchiato Curt Smith (Tears for Fears), in versione unplugged, con la sola chitarra? Ti dirò, non era decisamente male. E con questo chiudo l’OT. Sono disponibile su LinkedIn per continuare, eventualmente.

          • Daniele da Rapallo scrive:

            e quella di Jasmine Thomposon….?

          • andrea.lazzara scrive:

            Non me la ricordo…

        • Sand66 scrive:

          Veramente gli Zeppelin non li batte nessuno, da allora ad oggi, però per non sentirvi troppo nostalgici sentite gli Arctic Monkeys che non sono per niente malaccio, sennò stiamo sempre ancorati agli anni 70 e 80.
          Per Mad World preferisco i Tears.

          • andrea.lazzara scrive:

            Ottimi gli Arctic, ho una venerazione per un disco dei Sunshine Underground ( per restare ad oggi), e per i dischi solisti del chitarrista degli Smiths Johnny Marr. Ma io sono un Clashiano assoluto. Bene, fine Ot musicale (bello però, eh!)

          • Michele G. scrive:

            Sand, io ero un ragazzo negli anni sessanta! Lasciami un po’ di nostalgia per quei tempi! ;-) Scherzi a parte, forse per una questione generazionale, ma al giorno d’oggi non trovo gruppi o cantanti che eguaglino in bellezza i gruppi citati sopra. Chiaro che i gusti sono gusti e sono tutti rispettabili.

        • sergin scrive:

          King Crimson si chiamano abbi pazienza ma come lo hai scritto te sembra il nome di una coppa gelato. E tranquillo che persone che li conoscono ce ne sono ancora tante

          • Michele G. scrive:

            Scusa Sergin, il problema è che è intervenuto il correttore automatico e mi ha confezionato un…gelato, senza che me ne accorgessi. “Ci” avevo i dischi dei mitici, certo che so come si scriva!

  78. Daniele da Rapallo scrive:

    PERO’ COSì NO…..già che parlo da profano per dio mia ha dato una tastiera..:

    ma si fanno tutti male (ora anche Caprari..) ? Ma che struttura muscolare hanno ?

    Cadono come le mosche anche in allenamento, boh…..dove vogliamo andare….

  79. Rubba scrive:

    Ci manca anche vedere i Napoletani festeggiare lo scudetto in casa nostra e poi la stagione e’ servita con fiocchi e controfiocchi,magari per completare l’opera facciamoci anche raggiungere dai pennuti..poi pero’ Giampaolo deve andare a fare il missionario nello Zambie per sfuggire alle ire dei tifosi!

    • Matte Genovese scrive:

      Questo non lo potrei sopportare. bisogna assolutamente riempire lo stadio.

    • Fra Zena scrive:

      Basta disfattismo ragazzi vi prego!

    • Massimo Pittaluga scrive:

      gol dell ex zapata e gli roviniamo la festa magari con un pareggino. i cugini verranno in massa non per altro sperano per una volta dopo anni di vincere ahhh

  80. wp920 scrive:

    Penso che Giampaolo meglio di così non possa fare. Comunque è stato un campionato più che buono: essersi migliorati rispetto al precedente è il vero limite da superare per questa squadra che non era partita con l’ambizione di un sesto o settimo posto dichiarato. Da tifoso però mi aspetto un cambiamento sulla panchina, ritednendo questo ciclo ormai esaurito, soprattuto con la prospettiva di quelle due o tre cessioni in ruoli chiave che obbligherebbero l’attuale mr a ripartire da capo con nuovi elementi ed il rischio di iniziare a vedere un gioco stabile a primavera. Ci sono un sacco di emergenti allenatori pronti a sfruttare il palcoscenico blucerchiato come trampolino di lancio (perchè, ahime, questa è la nostra dimensione) e a fare qualcosa di buono quà da noi : guardiamoci in giro!

  81. giovanni scrive:

    ciao andrea, scusami se questo post non c’entra nulla o poco con la samp, ma volevo fare i complimenti ai cugini del marsiglia, con tanto come sempre dei nostri colori (striscione UTC in bella mostra al centro della gradinata), che sono ad un passo dalla finale…se non fanno come la lazio; era per ricordarmi che è proprio vero, certe emozioni in europa league valgono poco…ma solo se non le vivi in prima persona…ieri sera ti dirò mi sono proprio divertito!
    droit au but olympique!

  82. luca scrive:

    Domenica Cagliari e poi…… sinceramente non saprei cosa aspettarmi in quanto i giocatori mi sembrano scarichi, demotivati e già con la testa altrove (mondiali, mercato etc) spero vivamente che il prossimo anno si cambi finalmente registro , vengano giocate sempre con lo stesso impegno tutte le partite ! ma questo dipende dalla Dirigenza e poi dai giocatori (secondo me) infine una precisazione (anche un pò di provocazione) il Sig. Ballardini (tecnico da me stimato sino ad un mese fà) apprendo oggi che oltre ad aver rifiutato la nostra poltrona (a proposito un gesto tanto teatrale che non sembra sia servito !!!!!) si è visto togliere da sotto il …. anche la poltrona tanto ambita e rispettosa (questa si :-) rossoblu! OPS è rimasto in piedi definitivamente ! mi auguro che ci rimanga per lungo tempo :-)

  83. Daniele da Rapallo scrive:

    Non la vedo molto bene con tutti questi infortuni, Andrea ……
    Anche il giovane attaccante polacco (che a me avevano assicurato essere forte quasi come Shick, anche se con caratteristiche diverse…) quest’anno non ha dato molto affidamente quando chiamato in causa….mah..

  84. Mauro scrive:

    Quattro anni fa se ne andava il grande Vujadin,Ciao Vuja sarai sempre nei nostri cuori.

  85. Rudy scrive:

    Se noi vinciamo con il Caglari e i gallinacci battono l’Atalanta..l’Europa e’ ancora possibile anche se…ci credo poco che Gasperini lasci punti ai pennuti bicolori.Se invece di avere incassato 57 gol ne avessimo incassato tanti come la media delle prime 10 squadre(circa 30 al passivo) saremo gia qualificati..il probleme e’ l’enormita’ di gol subiti

  86. Solosamp1946 scrive:

    E intanto questa brutta cattiva Sampdoria indegna per squadra società e giocatori oltre ad aver fatto un campionato al di sopra delle aspettative chiude con un bilancio in positivo e con il rinnovo dell unico terzino forte che abbiamo. Fa proprio schifo questa Samp. Ciao grande immenso Vujadin

  87. Rudy scrive:

    Non e’ la Samp che fa schifo e’ l’allenatore che fa bena..mister da Giulianova o Cremonese,aspettate che lo chiami una big..lui ci andra’ e sara’ esonerato dopo tre mesi..cosi come .Del NeriSinisa e Montella che ora tornerebbero qui in ginocchio.Non c’e’ un allenatore nostro che andato via di qui abbia fatto bene in una big(solo Ericson ma 20 anni fa)ci sara un motivo o no??

DIFESA SOLIDA, ATTACCO BOOM: E LA SAMP VA

A Frosinone la Sampdoria si conferma. E confermarsi, nel calcio, è sempre più difficile che raggiungere un traguardo. Stadio nuovo

E ADESSO?

Premessa: come ha scritto un telespettatore stasera la Sampdoria non è un disastro (o meglio ,quella del primo tempo si,

PUNTI BUTTATI E FATTI EVIDENTI

Nella domenica calcistica più difficile per i tifosi genovesi, sospesi tra la passione per il pallone che alla fine prende

SI TORNA IN CAMPO, MA CON IL CUORE GONFIO DI DOLORE, RABBIA E ANCHE TANTO ORGOGLIO

Amici di Samplace, non avrei mai pensato, nessuno di noi avrebbe mai pensato di vivere giornate come queste. Avevo scritto