L’UOMO DELLA SPERANZA

19 apr 2018 by andrea.lazzara, 147 Commenti »

Nelle ultime tre vittorie della Sampdoria, contro Udinese, Atalanta, Bologna, c’è sempre la firma di Duvan Zapata. I blucerchiati si aggrappano ai gol del suo panterone per alimentare la speranza europea e lo fanno al termine di una partita brutta, giocata male contro un avversario rognoso, non eccelso in difesa ma messo bene in campo dalla retroguardia in su. Come sempre accade contro le squadre arcigne, la Sampdoria ha faticato, dimostrando anche che la benzina nelle gambe è quella che è e, quando le cose stanno così, anche la testa gira un po’ a vuoto. Ma chi rende al meglio, ultimamente soprattutto quando parte dalla panchina è lui, Duvan della provvidenza o della speranza: alla sua fisicità, alla sua caparbietà si devono tre punti ottenuti, bisogna essere onesti, anche con fortuna. Non bastano gli ultimi 5 minuti arrembanti per farne dimenticare 85 da pennichella e non bastano neppure per farci ritenere favoriti per un posto in Europa. La Sampdoria è li, lotterà fino all’ultimo, prendiamo atto almeno di questo. Per processi e/o beatificazioni ci sarà tempo. Alcune riflessioni sparse: lo striscione nella Sud per Giampaolo è un atto di stima importante, posto che anche chi non sopporta il tecnico è da rispettare. Però è un segnale interessante perché raramente il settore più “caldo” si è esposto così tanto per un allenatore. Mi dispiace per i fischi a Caprari (che ha obiettivamente giocato molto male) anche perché sono stati abbastanza..unici. Nel senso che il pubblico, in una prestazione mediocre, nel dubbio ha scelto il silenzio o un mugugno a denti stretti piuttosto che i fischi. Il silenzio però, è  un altro: è quello delle presenze sugli spalti. Puoi lanciare tutti gli appelli che vuoi ma se i paganti sono 928 (con 104 tifosi del Bologna), vuol dire che tra i non abbonati solo 824 tifosi hanno scelto di trascorrere un mercoledì sera quasi estivo al Ferraris accanto alla propria squadra del cuore. Ok l’infrasettimanale, ok l’orario serale, ok i prezzi, lo stadio, la congiunzione astrale, le maree e quello che volete. Ma siamo alla stretta finale, la Sampdoria si gioca qualcosa che comunque, vale. Per il prestigio, l’orgoglio, per la storia del club: se la risposta all’appello della propria fede calcistica è questa l’unica parola che mi viene è tristezza. Speriamo che contro il Cagliari il Ferraris si colori un po’ di più: comunque vada la stagione sarebbe giusto e doveroso.

147 Commenti

  1. giorgio48 scrive:

    Complimenti per la perfetta analisi.

  2. Marco scrive:

    Ottimi risultati uno su tutti la sconfitta della fiorentina. La si doveva vincere e cosi è stato, ora non è il momento di chiedere calcio champagne ma solo punti.

    L allontanamento dallo stadio è argomento ben complesso e molto preoccupante.
    Tanto per cominciare della SAMPDORIA a livello nazionale parlano pochissimo o niente.
    Bisognerebbe lavorare sull immagine e magari capire che il futuro non deve essere il ferraris ma uno stadio nuovo solo nostro.
    La juventus al delle alpi faceva 10000 mila presenze , allo stadium è sempre sold out.

    • Paolo scrive:

      Marco la juve gioca per scudetto ,champion e coppa italia fino alla fine tutti gli anni ovvio che richiami più gente allo stadio. Per fare l’immagine all’estero e rendersi piú importanti in Italia bisogna andare in Europa con costanza ergo fare squadre competitive e poterle mantenere nel tempo.
      Sullo stadio nuovo comunque sono d’accordissimo ma qui è la miopia delle amministrazioni Genovesi, almeno fino ad oggi che ha reso sempre tutto impossibile

      • marco scrive:

        Perchè la Juventus col delle Alpi cosa si giocava? il torneo di briscola? Eppure non arrivavano mai a 20mila.

        Lo stadio a marassi è vetusto, inutile, ci vuole uno stadio solo per la SAMPDORIA.

        • Matte Genovese scrive:

          non lo faranno mai, Genova e una citta ormai in declino (e te lo dico con il cuore in mano per quanto la amo) una citta ormai dimenticata , se ti pensi che concerti non se ne fanno, manifestazioni sportive poco o nulla, tutte le citta hanno una squadra di basket con relativo stadio e noi nulla, ci sono gli spazi e sono abbandonati a se stessi, dove nascono ogni giorno campi rom, garrone ci ha provato in tutti i modi e gli hanno sempre tagliato le gambe, e secondo me e anche per quello che ha mollato la samp, quindi caro Marco rassegnamoci e speriamo un giorno che qualcuno (con tanti soldini) innamorato dei nostri colori ci riporti dove meritiamo di stare…….

    • maverick scrive:

      Considernado che puo’ ospitare 40.000 persone per una squadra come la Juve non parlerei di sold out come se fosse chissa che risultato esaltante….

      Resta vero che sembra che gli stadi di proprieta siano indispensabili ma temo che l’investimento sia troppo oneroso…Al di la degli ostacoli che la burocrazia genovese ha sempre posto gia ai Garrone…
      .

      • Marco scrive:

        Maverik

        Mi sa che tu non sia mai andato al delle Alpi, inutile cattedrale della Juventus dove i tifosi erano 10 massimo 2omila

    • Edoardo scrive:

      Lo Juventus Stadium ha una capienza di 41.507 posti, all’incirca come il vecchio L.Ferraris di Genova, i tifosi che vanno allo stadio sono sempre di meno anche nelle grandi città…

      • Michele G. scrive:

        Giusto! Se andassimo a vedere i progetti presentati dalle maggiori società calcistiche italiane, vedremmo che, per esempio a Milano, prevedono una capienza di meno di 60 mila, contro gli attuali (teorici) 85/90 mila di San Siro. Con la questione delle Pay TV che trasmettono le partite, c’è stato un progressivo allontanamento degli spettatori dagli stadi. Qualora noi potessimo un giorno avere lo stadio di proprietà, non credo che la capienza sarebbe superiore ai 30 mila. Ciò che è vero, secondo me, è che la Juve, da quando ha il proprio stadio di proprietà, ha realizzato una serie impressionante di risultati positivi: 6 scudetti di fila (col rischio che vinca anche il settimo); 109 vittorie, 16 pareggi e solo 4 sconfitte, una delle quali proprio con noi. Non dico che avendo il nostro stadio anche noi inizieremmo ad essere una macchina da guerra, ma gli introiti sarebbero sicuramente maggiori e uno stadio sempre attivo, e non solo quando si giochi la partita, verrebbe vissuto come un’occasione per stare realmente e continuamente a contatto con la realtà SAMP.

        • Edoardo scrive:

          La gente segue di meno il calcio rispetto a una volta perché ormai le partite si giocano dappertutto fuorché in campo e tanti giustamente si sono stufati…

        • petrino scrive:

          udinese e sassuolo hanno gli stadi di proprieta’ ma navigano nei bassifondi della classifica. .
          La iuve non fa testo.

      • petrino scrive:

        veramente il ferraris ne poteva contenere 56.000.
        La iuve ha 22000 abbonati , gli altri sono paganti.

  3. SkyWalker scrive:

    Partita giocata bene a sprazzi, Viviano che fra’ un po’ fa’ la cappellata del secolo !
    Poi ,meno male ,si salva in un paio d’occasioni.
    Avversari tutto sommato modesti, la partita andava sbloccata nel primo tempo.
    Si concedono troppe occasioni all’aversario soli di fronte al portiere (2 nel primo tempo)
    Gia’ pensavo che stavamo x buttare via una grande occasione x rimanere in corsa poi la zampata fortunata(meno male ) di Duvan !
    Adesso sotto con grinta con la Lazio , penso che abbiamo qualche possibilita’ di fare bene.
    Per il prossimo anno continuare a tenere Viviano titolare ?
    Ho i miei dubbi vediamo che prestazioni fa’ in queste 5 partite…..

  4. Aston scrive:

    Brutta partita. Penso che questo campionato debba , alla fine , portare alla separazione delle strade con il mister. Vorrei che qualche giornalista provasse a chiedergli quale sia il valore aggiunto di giocare con il trequartista. Pratichiamo un calcio troppo complicato , con la costante ricerca di fraseggio in pochissimi metri di campo. Non conosciamo ampiezza e profondità. Puoi mettere gli interpreti che vuo ma con questo spartito essere pericolosi è veramente difficile. Considerato poi che ormai le squadre avversarie ci conoscono benissimo e che abbiamo perso un po’ di smalto, tutto si complica ulteriormente. Hai ragione a lamentare l’ Esiguo numero di paganti; ma se aggiungi alla maniera attuale di proporre il calcio in televisione la noia del gioco che pratichiamo forse puoi insidiarne le ragioni. Ieri sera se non avessi incontrato un vecchio amico me ne sarei andato dallo stadio muto deluso e annoiato dopo dieci minuti del secondo tempo.

    • livio scrive:

      Per ASTON
      Sono d’accordo sulla poca efficacia di questo modulo. Sia che giochi Caprari o Ramirez sulla trequarti, il risultato è sempre deludente. Tanto dipende dalla qualità dei singoli ( fumoso il primo; supponente il secondo..)
      Ricordo quanto sosteneva il nostro ex allenatore DelNeri ; ” senza ali non si vola ..”.
      E con lui siamo arrivati sino ai preliminari di Coppa. Se a questo aggiungiamo le evidenti carenze dei terzini – è un ruolo troppo importante per gioco di squadra –
      ecco spiegata la nostra difficoltà ad aggirare le difese “abbottonate”….

      • robmerl scrive:

        sottoscrivo al 100%: il trequartista dovrebbe sveltire la manovra con aperture e inserimenti, non rallentarla tenendo anche lui la palla

    • ROBY LEVANTE scrive:

      Bravo Aston,hai detto tutto quello che penso anch’io e ,probabilmente,moltissimi altri tifosi.Giampaolo ha un tipo di gioco che piace solo alla gradinata sud:troppo poco.

      • Solosamp1946 scrive:

        Veramente sono due anni che viene elogiato da rai sky premium e gradinata sud

      • alan scrive:

        Eh si, 51 punti e tre derby vinti su quattro per una squadra che in estate per quelli con la verità in tasca come te doveva faticare a salvarsi sono troppo poco e vanno bene solo alla sud.
        Alla nord no di certo.

        • ROBY LEVANTE scrive:

          @Alan.Non ho nessuna verità in tasca,nè pretendo di voler vincere lo scudetto.Quello che mi interessa è che l’allenatore maestro di calcio applica sempre la solita tattica, sia che giochi contro la Juve che con il Benevento;non ha carattere nè grinta e la squadra lo segue;non insegna ai giocatori a pressare, anticipare e marcare stretto,altro che guardare la palla e non l’avversario,continua con il suo tika taka asfittico e sterile come se fossimo il Barca,impone giocatori non all’altezza di giocare in serie A come Regini e Sala preferendoli a Beres e Strinic,anche quando questi non sono infortunati.Spero proprio che vada al Napoli o “dove lo manda il cuore” ma ho forti dubbi visto il contratto che ha in mano.

          • alan scrive:

            Ma 51 punti come li ha fatti? Tutta fortuna, immagino. A ripetere questo mantra siete rimasti tu, altri due o tre nick qua dentro e il muro del pianto. Fai un po’ tu.

        • Aston scrive:

          51 punti sono il mix di alcune partite giocate bene, una decina circa, alcune anonime e fortunate è una serie di disfatte. Io credo che abbiamo un po’ più punti di quelli che avremmo meritato. Tieni presente che ciò non mi dispiace. Mi piacerebbe andare in champions non meritando. Ma cercando di fare un po’ di analisi tecnica rimarco punti di debolezza nella conduzione tecnica ed un trend in involuzione che salvo qualche sprazzo accompagna le nostre esibizioni a partire dalla partita con la juve dell’ andata.

  5. Fra Zena scrive:

    Il gol di Duvan da’ un senso al finale di stagione, anche se il settimo posto resta difficile. Sulla prestazione stendiamo un velo pietoso.
    Riguardo al pubblico, Andrea, sfondi una porta aperta. Siamo decimi in serie A per presenze, troppo poco, facevamo più pubblico in B…la società deve interrogarsi su questo, noi tifosi pure. Io ho provato a porre questo tema dopo la partita contro la Juve e mi hanno detto che sono invidioso del cenoa, pensa un po’…perdiamo spettatori ogni anno, indipendentemente dai risultati, questo è un enorme problema

    • maverick scrive:

      Potrebbe essere la difficolta nell’innamorarsi di quei due o tre giocatori che sbocciano a novembre e gia a dicembre (non solo per demeriti della societa) sai che andranno via a gennaio o giugno?

      Vero che il tifoso deve amare i colori etc etc ma diciamocela tutta quando avevi Vialli e Mancini che, oltre ad essere fortissimi, ti dicevano io resto qua era piu affascianante tifare.. diventavi “tutt’uno” coi giocatori, soffrivi con loro, gioivi con loro..ora ti senti solo e a volte pure preso per i fondelli con ripicche, procuratori squali, giocatori mercenari… insomma si amano i colori va bene ma quando i calciatori per primi (non tutti sia chiaro) non li rispettano e’ difficile andare a vedere quei colori presi a calci da chi li indossa… questo per evitare di parlare di costo biglietti orari etc etc ma restando piu sulla parte romantica…

      • Fra Zena scrive:

        in gran parte hai ragione. Secondo me, poi, nel caso specifico del Doria, anche avere un presidente così lontano dalla nostra storia e dalla nostra sensibilità è parte del problema. Inoltre, come ho scritto altre volte, mi pare manchino le iniziative rivolte ai più giovani. Ciao!

      • Edoardo scrive:

        Sottoscrivo…

  6. Solosamp1946 scrive:

    Buongiorno l ultima parte del tuo post è quello che dicevo io qualche settimana fa. I primo a non crederci sono i tifosi . io guardo anche le altre piazze che stanno lottando per l Europa e tutti ci credono la vogliono…a noi sembra dia fastidio. E i prezzi dei biglietti non sono cosi alti. Ieri in nord si andava tranquillamente in due persone spendendo 16 euro. Sulla partita direi che non è stata una buona gara ma a livello di grinta e voglia secondo me non si può dire nulla. Finalmente si è rivisto strinic e si è vista la differenza. Sui fischi a caprari…boh mi lasciano senza parole.

  7. piero scrive:

    Beh ieri sera si è visto, al netto di una prestazione comunque a tratti imbarazzante, la differenza di giocare con due terzini degni di questo nome. Strinic poi, gioca proprio uno sport diverso rispetto alle alternative. Si capisce perchè lo voglia il Milan. Comunque tre punti che ci consentiranno di provarci almeno fino a fine campionato e non andare in vacanza anticipata già da oggi. Almeno da questo punto di vista i giocatori non avranno scuse. Una nota di colore, per così dire, alla fine… La quantità di tifosi in gradinata che urla, dal primo all’ultimo minuto, insultando ogni giocatore, nostro o altrui non importa, è diventata quasi insopportabile. 90 minuti passati mandando a quel paese chiunque avesse la palla… boh… Che tifo è?

  8. Paolo scrive:

    Andrea complimenti la tua disamina è correttissima.
    Bruttissima partita della Samp e per una volta un pò di fortuna finale. Pensando che per come andata potevamo perdere con una ennesima papera in porta, prendiamoci il risultato e …speriamo bene

  9. Mauro scrive:

    Andrea credo che all’Europa ci credano veramente in pochi,giusto i paganti ieri sera.Le prestazioni della squadra oggettivamente non trascinano il tifoso né tantomeno le sue fantasie.Bene benissimo i tre punti,allo scadere poi hanno un sapore particolare per il resto la solita (Salvo rarissime eccezioni) Samp edizione 2018.
    Molle,inconcludente,quasi svogliata.Tu dici che è finita la benzina…allora prendiamo il preparatore atletico e invitiamolo a cambiare mestiere perché senza aver giocato extra campionato(giusto quelle due/tre partite di coppa Italia)essere in queste condizioni praticamente a marzo è evidente che qualche errore di preparazione è stato fatto.Poi bisogna vedere se le gambe fiacche dipendono dalla testa perché in certi frangenti i giocatori sembrano quasi svuotati.Comunque va bene così anche se come credo non dovesse essere Europa.51 punti ad inizio campionato gli avrei sottoscritti.

  10. Joe Kidd scrive:

    Vittoria sofferta ma a questo punto bisogna badare al sodo e fare poco gli schizzinosi.
    Viviano mi ha fatto prendere un bel colpo!
    Ottimo l’ingresso di Zapata.
    Domenica turno non favorevole per noi.

  11. Ferolandia scrive:

    Ciao Andrea,

    analisi perfetta partita non bella che però andava vinta per cullare il sogno europa per qualche altra giornata. Concordo con te nel dire che non siamo i favoriti ma siamo lì ed è giusto provarci già da domenica a Roma anche perchè ieri si è rivista la formazione titolare con Strinic e Bere esterni dietro ed è inutile girarci intorno è un altra cosa.
    Per gli spettatori ci vorrebbero iniziative per il rilancio del marchio, per portare i tifosi allo stadio magari promuovendo la cosa nelle scuole, anche un canale TV gratuito che possa riavvicinare i tifosi.
    Il problema è che quasi tutte le società sono miopi, pensano solo ai diritti TV e non investono su altre forme di crescita, in quanto a lungo termine e non remunerative da subito.

  12. livio scrive:

    La serata si è conclusa come meglio si poteva sperare…….ma la sofferenza è stata tremenda. Un senso di sgomento e di impotenza per tutta la gara, con la sensazione che non avremmo mai potuto pareggiare il malaugurato gol del Bologna. La squadra è stanchissima….corre meno di qualsiasi avversario si presenti a Marassi ed i punti di forza (Torreira, Praet, Zapata,Quaglia..) non riescono più a trascinare gli altri. Caprari. Linetty, Ferrari, ed anche un pò Beresinski , non sembrano nemmeno lontani parenti di quelli del girone di andata.
    Per quanto riguarda la scarsa risposta del pubblico, che vedo preoccupare tutti gli scriventi, per me dipende solo dalla gestione mercantilistica di Ferrero & C.
    La gente percepisce chiaramente la mancanza di un progetto e la ricerca esasperata di plusvalenze. Tutti abbiamo un ricordo troppo vivo di quando i migliori venivano confermati e si cercava di mantenere una ossatura di uomini affidabile sotto l’aspetto non solo tecnico ma anche umano…

  13. Daniele da Rapallo scrive:

    Caro Andrea, condivido molto la tua analisi, ma non in toto, nel senso che io calcherei un pò più la mano.
    In un turno in cui i risultati delle altre sono partiti in maniera sfavorevole e dove l’Atalanta ha vinto (a Benevento abbiamo perso solo noi…?), ma per fortuna il risultato di Fiorentina e Milan si è ribaltato…. in una partita da vincere (da dentro o fuori…) contro una squadra arcigna ma tecnicamente modesta, la “femminea Sampdoria” si è sciolta come neve al sole : questo non mi è piaciuto per niente.

    Raramente infatti ho visto sugli spalti la gente così inviperita ma soprattutto esasperata per una saga di errori e di “vitello nella pancia” con cui la squadra giocava. Il gol fortuito arrivato allo scadere, negli ultimi soli cinque minuti di arrembaggio, non cambia il mio parere. Certamente è bello vincere partite anche allo scadere ed il goal è arrivato da un centravanti vero (come dice il buon Nicolini) ma, a mio parere, non è questo l’atteggiamento giusto per perseguire un obiettivo come l’Europa.
    Magari poi la squadra ci stupirà positivamente più avanti, ma nutro anche qualche dubbio su preparazione/programmazione del campionato che ci porta in primavera (dove i campionati si dovrebbero “Vincere”) un pò sulle gambe ? Questo lo chiedo agli esperti. Se poi convenga andare in Europa, la risposta è di per se “Si”, ma rimangono davvero molti seri dubbi anche se Atalanta docet.
    Gli stessi giusti fischi che si è beccato Caprari dimostrano quanto detto….: si perchè il sampdoriano pensa con la propria testa e non è schiavo del pensiero unico, questo lo lasciamo ad altre tifoserie (non me ne vogliano i tifosi puri a prescindere…). Il sampdoriano ti loda e ti incensa ma non paga per vedere un film brutto e, casomai, te lo fa almeno notare.
    Le stesse scelte di formazione tra Juve e Bologna compiute dal mister mi hanno lasciato un po perplesso, ma io sono un profano, non capisco nulla, quindi posso perplimermi quanto voglio…ahimè…

    Per quanto riguarda la scarsa presenza sugli spalti personalmente ritengo che il motivo principale siano orario e turno infrasettimanale che costituiscono comunque un forte deterrente in favore della poltrona, credo sia umano. Certamente tutto ciò è rafforzato anche da altre motivazioni :
    si perché questa società, che tuttavia sta lavorando bene sia come risultati ma anche e soprattutto come infrastrutture e bilanci, trasmette comunque un senso di precarietà negli obiettivi.
    Le stesse divisioni interne alla dirigenza (se alzare l’asticella o mercanteggiare..) in una dimensione di potenza economica che comunque spinge alla seconda non da un’idea precisa al tifoso di ciò che veramente si voglia fare da grandi. Le stesse dichiarazioni a volte sono in contraddizione. Tutto sembra precario : dalla permanenza dei giocatori a quella del mister che io so non essere assolutamente scontata, anzi… Forse tutto questo contribuisce anche un po’ al calo di abbonamenti e presenze.

  14. El Cabezon scrive:

    Analisi impeccabile Andrea, poco o nulla da aggiungere…
    Sui vuoti allo stadio sempre più…vuoti non so davvero cosa pensare, fosse solo il problema di ieri sera, la media dei paganti credo sia di poco superiore al migliaio, tolti ovviamente i match con le grandi e il derby, se consideriamo che poi una parte di abbonati se ne sta a casa il ( desolante ) quadro è completo…

    • Edoardo scrive:

      Io so che ci sono tanti che hanno l’abbonamento nella Sud da una caterva di anni e continuano a rinnovarlo sempre per ragioni affettive, ma allo stadio di fatto non ci vanno più…

  15. giovanni scrive:

    ciao andrea, la partita andava vinta. peccato che nelle prossime 5 almeno due saranno extra diffcili per fare punti (lazio domenica forse ancora più che il napoli se dovesse arrivare qui ormai matematicamente a posto) la spal a ferrara poi…va che abbiamo comunque almeno la possibilità di giocarcela…
    sai cosa mi ha icordato la partita di ieri? per restare ai film con i quali ti sei cimentato ultimamente quelle pellicole un pò mediamente pallosette con pochi spunti qua e la che però ti regalano un finale che ti rimarrà nel cuore e che potrai dire che hai vissuto; quante volte gli ultimi minuti ci sono stati fatali…ricordava rissetto martedi sera che la samp con le partite finite all’85° (o comunque al 115°…sigh) scriverebbe un’altra storia, ma ieri sera no, dopo aver visto un film noiosetto, con attori ed attrici poco affervescenti ecco un finale da oscar…qualcosa che ti lascia la voglia di rivederlo e di andartelo a vedere ogni volta che avrai bisogno di stare un pò più bene tipo…non so “the big kahuna”, noioso, attori bravissimi ma…molto parlato, anche troppo, poche sceneggiature, molto intimo, aspetti qualcosa che però non succede mai..ma poi il monologo finale, quello che ti prende la gola ogni volta che lo vedi perchè ti dice esattamente come sei, proprio dentro a te, cosa senti e cosa stai ed hai attraversato, cosa non conta e cosa conta nella vita, come la sampdoria, ma tu che sei musicofilo magari sentirai più prossimo a te un pezzo di una qualunque canzone che ha un ritmo appena discreto, anzi…nulla di che, basso, batteria, voce non all’altezza, qualche impaccio tecnico, gira così così, se non fosse che è del tuo gruppo preferito avresti già cambiato il cd il vinile o altro (oggi è così) … ma poi parte l’assolo finale di chitarra che nota dopo nota trascina ttto il trascinabile e fa esplodere tutto e sai già che al concerto esploderà lo stadio di gioia…come ieri sera, pochi o tanti che siano gli spettatori. ma tu searai li, con i tuoi idoli che hanno dato l’anima.
    domenica diventa davvero importante. forza sampdoria, un abbraccio a tutti

  16. robinho scrive:

    con questi spettacoli offerti dal non gioco del mister la gente non vapiù allo stadio. il risultato poi a volte viene a volte no, ma con questa desolazione di noia la gente fa dell’altro. a proposito ho visto fiorentina-lazio. mamma mia i laziali sembrano marziani e in panchina hanno inzaghi e non guardiola. questo ti fa meditare.

    • andrea.lazzara scrive:

      Mettiamoci d’accordo: vai allo stadio per lo spettacolo o perchè sei sampdoriano e vuoi stare vicino sempre e comunque alla tua amata? E’ un sondaggio, non è un’accusa a nessuno

      • Fabrizio scrive:

        Vai allo stadio x entrambe le cose.
        L’amore x i colori non si discute, ma soprattutto dopo una certa età, visti gli impegni che ognuno di noi ha occorre fare delle valutazioni.
        La spesa, il disagio ed anche la qualità di ciò che vado a vedere.
        Se ad oggi devo spendere 20 euro x una gradinata, sacrificare tempo ai familiari x poi assistere ad uno spettacolo scadente allora devo riflettere se il gioco vale la candela.

      • Solosamp1946 scrive:

        Indipendentemente dal risultato dall avversario dalla categoria dal rendinento sempre e solo per la Sampdoria per Genova e per la sampdorianita…poi se mi regalano uno spettacolo buono ancora meglio. La cosa incredibile è che c è gente che non si è ancora accorta che a 5 giornate dappa fine abbiamo 51 punti in classifica. Forse non hanno ben presente la storia della Sampdoria o vogliono solo ricordarne una parte

      • Edoardo scrive:

        Scusa Andrea, ma per me il calcio è prima di tutto passione e divertimento, non è una fede religiosa, c’è una bella differenza, il problema è che la passione e il divertimento ce li hanno tolti ormai da un bel pezzo come ha spiegato in maniera esaustiva il buon Pittaluga al post n.26 e quel che resta lo vediamo ahimè tutte le domeniche, i sabato, i mercoledì, ecc…

      • Stefano 1970 scrive:

        La.risposta è intrinseca a due fattori:
        - paghi un biglietto di ingresso
        -paghi un abbinamento tv

        Pertanto si tratta di uno spettacolo.

  17. Daniele da Rapallo scrive:

    P.S:
    Strinic è su un altro pianeta rispetto ai vari Murru,Regini e compagnia bella.

  18. petrino scrive:

    e’ stata una botta di fortuna enorme.
    D’ altra parte ne abbiamo perse molte negli ultimi minuti, per cui ci e’ stato ridato quanto tolto prima.
    La sintesi della partita e’ tutta nell’ ultimo minuto
    Passo e chiudo.

  19. Stefano 1970 scrive:

    @ Andrea Lazzara

    Non sarà una squadra eccelsa in difesa ma la Sampdoria un difensore capace come.il loro biondo di ieri sera (credo Helander) faccio fatica a metterlo a fuoco nella rosa attuale.

    Strinic si un altra categoria. Ad averlo avuto a disposizione sempre la.misica sarebbe cambiata.

    Per il resto si è visto poco….molto poco…a tratti il nulla.

  20. Luigi scrive:

    Calo spettatori fisiologico un insieme di fattori dal caro biglietti ad una politica basata solo sul mercato in uscita ad un calcio da serie B ecc.ecc. quando poi si parla d’Europa sorrido perché dopo mantovani abbiamo fatto un turno massimo due e quando in coppa Italia qualcuno schiera le riserve per non stancare troppo i titolari? Ma di cosa stiamo parlando?????

  21. Saeba scrive:

    Io mi permetto di definire il tifo attuale vergognoso, probabilmente dovuto a nuove generazioni di tifosi pretenziose e ineducate oltre che incompetenti a livello calcistico, io sono uno di quelli che ha sempre presenziato allo stadio, andando in nord(da bambino mi ci portavano i miei genitori e quindi ho mantenuto la tradizione) ma che ha smesso di esserci perché stufo delle boiate
    che la gente urla ogni istante senza mai essere felice di come la squadra gioca(ricordo la partita in cui fece 4 gol Icardi e dopo un errore suo sullo 0-0 la gente dietro di me urlava che era grammo di cambiarlo).La sampdoria che ho visto ieri era si lenta prevedibile ma ha dimostrato un carattere a fine partita che raramente ho visto, una “sporcizia” dovuta alla foga che mi ha fatto pensare che abbiamo più di qualche chances. Finalmente Strinic sulla sinistra che mi ha fatto vivere tranquillo, un Kownacki giovane ma che si farà(se entra quella palla prima della sostituzione viene giù lo stadio muri compresi) assieme ad un Praet ormai monumentale anche quando gioca in maniera normale…e poi ritengo che sia sempre ingeneroso voler cacciare uno che ha fatto 51 punti con una squadra buona ma senza quei talenti in grado di spaccare la partita come muriel e shick, correa o bruno Fernandes…

    • maverick scrive:

      Belin ma fai la ramanzina agli altri sul tifo e poi dici che non vai piu perche gli altri polemizzano?!?!? Basta poco per non farti seguire la tua squadra del cuore :)
      Lo scrivo col sorriso non per fare polemica a tutti i costi!

      • Saeba scrive:

        No Maverick hai perfettamente ragione ahahaha :) no beh le motivazioni sono anche altre perche alla fine si scherma dalle considerazioni altrui ma ti giuro che mi davano un fastidio mostruoso i commenti di persone mugugnose a prescindere! Detto ciò ora sto “preparando” la mia piccola Matilde, nata 3 mesi fa con calzette bavaglini e cappellini blucerchiati, e appena sarà in età la porterò allo stadio continuando la tradizione di famiglia perché l’amore per la Sampdoria è una splendida “malattia” :)

        • Michele G. scrive:

          Anch’io ci avevo provato con il mio, coprendolo da capo a piedi di colori blucerchiati, ma poi è bastato che stesse un po’ a contatto con il nonno milanista, in un’epoca in cui il Milan vinceva tutto, ed ecco il patatrac! Figlio milanista! :-(

        • maverick scrive:

          :) era ovvio ci fosse altro! Si capiva l’amore per la samp nel tuo post precedente!! Grande Matilde! Io dovro’ combattere con buona parte della famiglia per il mio cucciolo di 20 mesi.. Spero, soprattutto per lui, di farcela!!! :)

  22. Marco scrive:

    Tutti ad osannare strinic , che nelle pagelle che si possono leggere in giro non va oltre il 6 e nella maggior parte prende insufficienze.
    Ho letto che Viviano vorrebbe rimanere a vita alla SAMP è un pesce d Aprile vero?

    • Heisenberg scrive:

      Hai ragione…. Strinic può solo pulire le scarpe a Regini e Murru coi quali in campo abbiamo fatto un sacco di punti e preso pochissimi gol. Anzi speriamo bene che il mister possa recuperare presto vasco e strinic torni in tribuna dove fa meno danni

    • Stefano 1970 scrive:

      @ Marco

      Forse non hai visto la partita o forse l’hai vista in tv dove non si riesce ad avere una percezione globale del campo di gioco.

      • marco scrive:

        Stefano 1970

        ho scritto in italiano.

        le pagelle:
        EUROSPORT
        Ivan STRINIC 5: Dovrebbe osare di più, invece resta basso. Il peggiore dei quattro dietro.
        SKYSPORT STRINIC 5.5
        https://sport.sky.it/calcio/serie-a/pagelle/sampdoria-bologna?match=33
        GOAL.COM STRINIC 5.5
        http://www.goal.com/it/notizie/sampdoria-bologna-le-pagelle/ddbdvaji2kuw1f0vx944mfd77
        GAZZETTA DELLO SPORT
        Strinic 5,5 – Torna titolare dopo tempo immemore, Di Francesco lo tiene molto basso e rischia più volte quando puntato. Gli manca ,ovviamente,il ritmo partita.
        CORRIERE DELLO SPORT
        STRINIC 6

        Che partitone.

        • andrea.lazzara scrive:

          Scusa…questo messaggio era finito nello spam. Ok, erano i voti relativi a mercoledì sera :-)

        • Stefano 1970 scrive:

          Quindi mi confermi che non hai visto la partita.
          Nessun problema e nessuna replica.

          • Marco scrive:

            Forse se tutti hanno dato voto basso sei tu a non averci visto bene.

            Questo esula dall essere allo stadio oppure no.

        • Michele G. scrive:

          Se tutti questi soloni del calcio hanno dato 5 a Strinic, quanto avrebbero dato a Murru, Ferrari & Co. nella partita con la Juve? O, per rimanere al match con il Bologna, ai colleghi di reparto di Strinic? Io, vedendo la partita con il commento in Inglese (vivo all’estero), ho sentito dire che Strinic è stato il migliore del nostro reparto difensivo. Il mondo è bello perché è vario!

      • marco scrive:

        Stefano1970

        Ho scritto in italiano, le pagelle

        da 5 a 5,5 a massimo 6

        Che partitone.

        • Saeba scrive:

          Preferiresti un Regini che sforna assist per gli altri durante il derby o che fa retropassaggi altezza faccia a Viviano contro l’atalanta? Va bene anche io non lo sopporto perché dopo un anno porta già via le balle ma il valore del giocatore è indiscutibile paragonato ai due che lo sostituiscono…perché Regini difende discretamente ma ha i piedi di marmo(e mi spiace offendere il marmo), e Murru in certi frangenti sembra uno finito lì per caso, ha delle amnesie assurde…quindi w strinic tutta la vita

  23. Edoardo scrive:

    Ci ha salvati la “zappata” finale di Dùvan, ma non centriamo la porta neanche con le mani e dietro balliamo il Merengue con qualsivoglia avversario, Juve, Benevento o chicchessia; sulle presenze allo stadio poi c’è poco da dire, i campionati sono già decisi a tavolino prima ancora di incominciare, i giocatori ci mettono la gamba 1 domenica sì e 3 no e poi la gente lavora e ognuno c’ha la sua famiglia, non tutti hanno voglia di andare allo stadio di sera e durante i giorni della settimana, mi sembra una cosa più che comprensibile, il calcio è prima di tutto un divertimento e non una fede religiosa, andando avanti così gli stadi saranno sempre più vuoti e non solo a Genova, facciamocene una ragione…

  24. Oliveri Stelvio scrive:

    Che goduria per il secondo anno di fila fregare il Bologna alla fine!!!!

    • solosamp1946 scrive:

      non è la prima volta che succede…ma viene sempre insabbiato tutto…poveri genoani rosiconi , li capisco 70 anni di frustrazioni sono dure da digerire

    • Fra Zena scrive:

      il comportamento di Ballardini dopo il derby era proprio rivolto ad aizzare questo genere di tifosi. Ecco i risultati. I tesserati sono i primi a doversi comportare diversamente, lo dicevo anche di Iachini quando era da noi

  25. Massimo Pittaluga scrive:

    Ciao Andrea sulla disamina mi trovi d’accordo su tutto. la samp non ha giocato bene, ha poca gamba ma ci ha provato sino alla fine ed è andata bene. certo c’è poca brillantezza però la squadra ha provato e questa volta la fortuna ci ha aiutati. quello di non essersi arresi sino alla fine è in questa serata grigia un merito. non ho concordato coi fischi a caprari di alcuni tifosi ma deve dare di più. sembra abbattersi ogni volta che non gli riesce la giocata ma le qualità le avrebbe. concordo anche con chi ha scritto che strinic a sinistra ha un altra qualità risepetto a murru e regini e da qui alla fine va usato. dubito che riusciremo ad agganciare il settimo posto ma essere li ancora a poche giornate dalla fine è un merito di mr e giocatori. sui sampdoriani che vanno ogni anno in meno allo stadio io avrei una spiegazione che ritengo verosimile. parto dal presupposto che mi sono sempre abbonato alla sud e che vado li sin da bambino in A o B indifferentemente anche se ovviamente con spirito diverso ai tempi di vialli e mancini quando ero un ragazzino rispetto a quelli di tricarico e travera da giovane etc. Il Presidente Ferrero sta massacrando il senso di appartenenza con comportamenti spesso irricevibili e dichiarazioni che sono peggio dei comportamenti. La squadra viene messa in campo come in vetrina, palesando questa volontà di fare mercato in ogni circostanza. Inoltre le iniziative verso i tifosi giovani e meno giovani non ci sono. fortunatamente è rimasto il Ravano ma grazie principalmente ad altre persone quali la famiglia Mantovani. Ferrero si è ritrovato la samp a gratis con dote di soldi, fidejussioni e rosa valida, lasciata da Edoardo Garrone, al quale imputo di aver lasciato la sampdoria proprio a questo personaggio a cui non interessa un bel niente di squadra come gruppo di individui che va a giocarsi una competizione, con le sue armi per carità, ma provandoci dal presidente al magazziniere. qui invece si leva il senso di apartenza anche minimo a qualsiasi giocatore o tifoso tiepido. con i sampdoriani dello zoccolo duro ovviamente questo non conta ma al tifoso più tiepido si eccome. Quanto sia lontano Ferrero dal tifoso sampdoriano è evidente. passato sotto la sud la sera del derby nessuno se lo è filato. ricordo il tripudio da bambino per Paolo Mantovani che creò un feeling unico con la tifoseria ma anche gli applausi per Riccardo Garrone con cui il rapporto non fu sempre facile ma di grande rispetto per la persona che era. qui si è rotto proprio un modo di rapportarsi del tifoso verso la società. il presidente alla sampdoria anche in momenti di tensione era sempre considerato in modo diverso perchè erano diversi. qui stiamo assistendo da anni alla derisione del nome, a comportamenti fuori dalle righe e da un asta continua di giocatori. tante squadre medie comprano e vendono ma non in questo modo seriale e spavaldo. se a una tifoseria fai capire chiaramente che la cosa importante e principale non è il campo ma il trading allora in tanti nel tempo s’intiepidiscono e rimangono i tifosi che vengono nel bene e nel male sempre e sono sempre quei circa 19 20000 piaccia o meno. La Sud sta con il mr come è giusto che sia perchè ritiene più un punto di riferimento e di serietà gianpaolo di colui che lo stipendia. Il mr ha i suoi limiti come tutti però ha lanciato giovani rigenerato alcuni calciatori e comunque ci ha fatto vedere anche belle partite. se invece tutti gli anni di vendergli tutti i migliori o quasi ci fosse un minimo di progetto di crescita forse vedremmo qualche partita in più e qualche punto in più rispetto agli attuali. fate solo il conto di quanti giocatori sono partiti in 3 anni e mezzo a partire da quelli lanciati da Garrone che sono tutti andati in squadre più ambiziose sino alla scorsa estate. mr e squadra a mio avviso stanno facendo quasi il meglio possibile vista la rosa e le ambizioni di ferrero che non sono quelle di andare in europa ma di ricavare dei bei soldoni da torreira e praet a questo giro. se non si annaffia la pianta ma si vendono i fiori poi le radici seccano. questo devono cominciare a capirlo in società perchè altrimenti le cose non miglioreranno e saremo sempre i soliti ad andare a vedere le partire non di cartello. chiosa finale. con questo presidente io già firmo ad avere una squadra e risultati come negli ultimi due cercando di evitare annate come quella di 3 anni fa dove ce la siamo vista brutta e ce la siamo cavata per poco.

    • Edoardo scrive:

      Disamina eccellente, concordo praticamente su tutto…

    • Edoardo scrive:

      Aggiungerei solo che il modulo di Giampaolo non è propriamente adatto alla qualità mediocre della rosa che abbiamo a disposizione, ma questa è una mia valutazione del tutto personale…

      • andrea.lazzara scrive:

        Colgo l’occasione (non c’entra con il tuo messaggio Edoardo) per dire che ho cancellato i messaggi di un blogger che a proposito di quanto accaduto ieri sera dopo la partita in zona piazza Alimonda evoca “regolamenti di conti” e simili. Qui NON si incita alla violenza, a vendette, a nulla. Ci sono delle indagini e ovviamente a quelle ci si deve attenere oltre, ovviamente, ai racconti di quanti si sono trovati in quei frangenti in determinate situazioni (già ieri sera su Facebook giravano post che lo descrivevano). E sui colleghi che hanno fatto carriera arrivando fino a Bargagli..guardate, io mi sono fermato anche prima visto che, peraltro, ho anche cambiato “strada” professionale. Proprio perchè sono scarso. Ma ho sempre usato l’educazione e il rispetto che mi hanno insegnato mio padre e mia madre. Che di parole come violenza e vendetta non hanno mai voluto sentir parlare. Grazie.

        • robmerl scrive:

          propongo un grande APPLAUSO collettivo al nostro pazientissimo, solerte e preparato moderatore andrea lazzara, che gestisce le “fiere” del tifo blucerchiato con l’abilità, il coraggio e lo stile di un autentico domatore di tigri.
          Grazie Andrea!

        • Edoardo scrive:

          Tu Andrea sei un bravo giornalista e qui su Samplace ti apprezziamo tutti come moderatore equilibrato e sempre sul pezzo, poi certo come dici tu gli incitamenti alla violenza e le provocazioni anche solo verbali sono cose sempre deprecabili perché possono fomentare delle conseguenze ben peggiori quando gli animi si surriscaldano, ma purtroppo in giro di “teste calde” ce n’è parecchie anche tra i tifosi della Samp…

      • moussa dembele' scrive:

        Forse invece e’ proprio il contrario sai.. lo dice uno che non ha risparmiato critiche sulla monotematicita’ del gioco ecc. Credo vada riconosciuto a questo allenatore il merito di aver fatto fin qui 51 punti, senza fare il catenaccio di un Ballardini, senza grossi aiuti arbitrali, con qualche episodio di fortuna e qualcuno di sfortuna (gol al 93 lo abbiamo subito con la Lazio, per esempio). Questo allenatore valorizza i giovani e copre le magagne di una societa’ che, come giustamente dice Pittaluga qua sopra, pensa solo a fare trading, disamorando parte dei tifosi. In piu’ e’ una brava persona corretta nei modi e retta nella conduzione del suo lavoro, che non “allena” la piazza ma pensa al campo e basta.

      • alan scrive:

        51 punti con una rosa mediocre…però è un allenatore mediocre. Secondo te con Ballardini quanti punti avremmo?

        • Edoardo scrive:

          Ma cosa ti ha fatto il povero Ballardini?… Guarda che il Balla non è un catenacciaro a prescindere, è costretto a giocare per forza sulla difensiva perché ha una rosa 3 volte peggiore della nostra!… Comunque con lui penso che avremmo più o meno gli stessi punti col vantaggio che magari avremmo evitato certe figuracce colossali… Io non sono per il catenaccio, ma nemmeno per il gioco all’olandese quando c’hai in squadra gente come Sala, Ferrari e Barreto…

          • alan scrive:

            Quindi ricapitolando, il tuo idolo fa bene con una rosa mediocre ,gioca male perché costretto ergo è un grande allenatore. Giampaolo con, a tuo dire, una rosa solo di poco meno mediocre fa 51 punti ma è un pessimo allenatore. Ma tu non sei prevenuto, figuriamoci, tanto i 51 punti sono tutta fortuna, rovesciate mancate e partite che durano 5 minuti in meno…va beh.

          • alan scrive:

            Aggiungo 12 vittorie in casa. Chissà quante sarebbero state con il catenacciaro. Ah gia’ ma lui si trattiene dal giocare bene.

    • Daniele da Rapallo scrive:

      Che poi, perchè deve avere poca gamba……mah.

    • Fra Zena scrive:

      Perfetto

    • ale scrive:

      Analisi perfetta.

      Bravo Pittaluga

  26. alan scrive:

    Zapata è un paracarro (cit.).

    • marcozin scrive:

      no è il nuovo drogba

      • petrino scrive:

        magari lo fosse…………..

      • alan scrive:

        Né l’uno né l’altro ma bisognava averlo visto giocare o aspettare di vederlo con la nostra maglia. Invece in estate arrivavano le sentenze scolpite nella pietra.

        • Faso scrive:

          E sarei curioso di vederlo il prox anno dopo la preparazione estiva con il resto della squadra e non da fuori rosa come a napoli
          Ho scritto sarei perchè le plusvalenze sono sempre in agguato…

      • maverick scrive:

        prob la verita come spesso accade e’ nel mezzo… Di certo lui e’ uno di quelli (pochi) che ci hanno permesso di salvarci con tranquillita e rischiare l’Europa: palcoscenico che oggettivamente non credo si sia attrezzati, quanto meno economicamente, a calcare…

      • Maurizio Arcini scrive:

        Non ci dormirò stanotte, solo al pensiero.chi tenta di insabbiare, dopo le ripetute violenze dei soliti noti, confondendo l’educazione con la giustizia,,non merita che una sola risposta, il non detto è molto meglio del chiarimento

  27. Matte Genovese scrive:

    Ciao, che dire una botta di fortuna ci sta, e questa e l unica cosa positiva, per il resto ragazzi e notte fonda, ho seguito la partita e cera da piangere, gioco inesistente pochissime idee confusione totale…… Ma quello che mi sorprende in negativo e la pessima condizione fisica dei giocatori, io vedo quasi tutti le altre squadre in crescendo e noi siamo sulle ginocchia, …. Io dico una cosa , abbiamo incontrato il bologna che non ha piu nulla da chiedere al campionato e ci ha messo pure in difficolta, se giochiamo (non giochiamo) cosi contro la lazio mi sa che prendiamo un altra bella giostra……

  28. Tommy scrive:

    Che Goduria Vincere al Novantatresimo!
    Grazie Duvan! In certe movenze sarà macchinoso, ma in altre sembra proprio un panterone. Ed è anche umilissimo.
    Per cui bisogna accettare i giocatori per come sono, e godersi le loro caratteristiche positive.
    Una volta lessi in un libro che nella vita bisogna avere FAMP, ovvero Forte attitudine mentale positiva
    E allora conio questo acronimo:
    SAMP= S uper A ttitudine M entale P ositiva ! Ce l’avessero anche nei Distinti, che mugugnano e rumoreggiano sempre:-)

  29. Faso scrive:

    La za(p)pata e successiva za(m)pata di Dùvan lasciano aperti sogni di Europa che però penso rimarranno tali… l’involuzione fisica e di prestazioni della squadra mi sembrano irreversibili.

    • marco scrive:

      una squadra involuta fisicamente fa gol al 90esimo? Boh

      • Faso scrive:

        ah no, è una squadra in salute che sta facendo un girone di ritorno a mille all’ora… dai Marco è evidente che di benzina ne è rimasta poca (gol o non gol al 93?).

        • Marco scrive:

          Non ho detto che siamo in forma ma non siamo nemmeno sulle gambe come dite. Siamo sul livello delle altre , i problemi sono 2 gioco monotematico e mondiali, pure Linetty che era il migliore di colpo non sta giocando piu.

  30. Sand66 scrive:

    La squadra mi è sembrata sulle ginocchia, si vede che prova a ottenere la prestazione ma, mi sa, che il meglio è stato dato.
    Fischiare Caprari non ha senso, considerando che abbiamo applaudito prestazioni ignobili e che comunque mi sembra uno che mette impegno (problemi caratteriali a parte).
    Sulla gestione societaria ormai è stato detto tutto, solo non capisco la scarsa pianificazione degli introiti, cioè ne becco uno buono e me lo vendo, ne becco due e me li vendo si è vero faccio plusvalenza ma poi gli scarsi restano sempre in rosa (e chi te li prende) ed ogni anno ci si affida al fiuto degli scopritori, nessuna valorizzazione dei propri giovani e nessun progetto concreto del tipo “prendo i migliori della serie B e li inserisco su una struttura collaudata” niente di niente.
    Quest’anno ci siamo divertiti ma siamo lontani dalla sensazione di sicurezza societaria e tecnica, afferriamo questo momento e godiamocelo perché ogni anno ci si affida alla roulette russa sperando di non beccare il colpo in canna.
    Sono convinto che GP non abbia ottenuto il massimo dalla rosa a disposizione ma che ci sia arrivato molto vicino.
    Un saluto a tutti e forza Doria sempre e comunque.

  31. robinho scrive:

    caro andrea, pur vivendo in brasile 6 mesi all’anno ho fatto l’abbonamento in tribuna e quando sono in amazzonia per vederla pago internet carissimo. la mia era solo una considerazione sullo spettacolo offerto dal gioco di questo allenatore. allora visto che ne sai più di me e ti diverti con la tua amata spiegami: perchè i terzini in due anni non sono mai scesi sul fondo a crossare, i difensori non avanzano mai a tirare in porta, i centrocampisti faranno si e no cinque gol in totale, prendiamo 50/60 gol a campionato e non tocco il tasto portiere in quanto mi hai già segato. a propositoViviano ha detto che vuole finire la carriera nella samp. per tua conoscenza ho giocato 5 anni nelle giovanili nella samp fino alla primavera, sono allenatore di calcio da quarant’anni e amo la samp da sempre. un abbraccio

    • andrea.lazzara scrive:

      Infatti ho specificato che..non ero polemico men che meno con te.. :-)

    • Edoardo scrive:

      Belin grande Robinho “U Brasileiru”, mi sei già simpatico!… Io per il prossimo anno ci vedrei bene Enrico Nicolini in panca che secondo me è un grandissimo… Comunque le lacune che tu hai evidenziato secondo me dipendono dal fatto che la rosa attuale non ha le capacità per reggere alla lunga gli schemi di mister GP, io sono solo un tifoso e un ex-sportivo di livello amatoriale ma questa è la mia impressione così a naso…

      • marco scrive:

        Con Enrico Nicolini fai 0 punti

        • Edoardo scrive:

          Può darsi che tu abbia ragione, comunque per me Nicolini di calcio se ne capisce parecchio e la personalità di certo non gli manca, oltretutto è sampdoriano doc…

          • Maurizio Arcini scrive:

            Ti ricordo che al Rapallo Bogliasco in serie D è stato un disastro, io c’ero ,lascia perdere se va prendeva con i pivelli e con i senatori se la faceva addosso, gioco inguardabile allenamenti tipo anni 60. Improponibile

  32. alan scrive:

    “Non vinciamo mai le partite negli ultimi minuti, squadra di senza palle..”(cit.)

  33. alan scrive:

    “Mai una volta che questo mister azzecchi i cambi” (cit.)

  34. Rubba scrive:

    Ciam Andrea e Cari fraytelli di tifo,diciamo che ieri la nostra prestazione e’ stata appena sufficiente ma..la dea bendata ci ha sorriso e una volta tanto abbiamo segnato al 93°.Viviano ha effettuato due paratone importanti in precedenza e Caprari ha ottimo piede ma,purtroppo,la porta la vede poco anzi pochissimo.Zapata e’ entrato e in 20 minuti ha preso un palo e fatto un gol,molto di piu’ di quello che avevano fatto le tre punte nel complesso (Caprari lo considero una punta)Per l’Europa sara’ molto dura e non si capisce perche’ sotto la gestione Ferrero la Coppa Italia diventa un impiccio da togliersi dalle scatole il piu’ in fretta possibile..il mai troppo compianto Paolo la vinse 4 volte perche’ sapeva che forniva un accesso diretto all’Europa ed era un fiore all’occhiello per sua gestione.D’altronde,forse,e’ meglio cosi’..andare in Europa con la panca formata da Regini,Murru’,Capezzi,Lavezzi..procurerebbe solo figuracce tipo serbi dell’era Zenga.Accontentiamoci,probabilmente avremo la supremazia cittadina e chi si accontenta gode!

    • petrino scrive:

      un paragone fra l’ Immortale e ferrero e’ come fare il paragone tra un gommone e la costa fascinosa.
      E a quei tempi non esistevano i diritti TV di almeno 60 mln. annui, se non salta tutto tra sky e mediapro.
      Ovvio che la coppa italia e’ importante perche’ vincendola acquisisci un trofeo e non il diritto ad una manifestazione soltanto.

    • fede scrive:

      Con la formula attuale , è impossibile arrivare in fondo alla Coppa Italia.

      • marco scrive:

        Infatti l’Atalanta è arrivata in semifinale.

        • solosamp1946 scrive:

          frutto della casualità . la coppa italia è strutturata male e come il campionato è fatta per le grandi . Se fosse a sorteggio senza teste di serie con relativo sorteggio per stabilire chi gioca in casa chi fuori forse avrebbe un senso per tutte le squadre , così alla fine arrivano sempre le solite

    • robmerl scrive:

      bravo rubba: piuttosto che puntare inutilmente all’europa per fare delle figure barbine già al primo turno, non sarebbe meglio usare le partite che restano per sperimentare adeguatamente i vari andersen, verre e kownacki che sono il nostro futuro?

      • solosamp1946 scrive:

        Mi sembra un pò un controsenso se è inutile puntare all’europa fai esperimenti per il futuro? quale futuro?

        • robmerl scrive:

          un futuro in cui avremo buone probabilità di fare un po’ di strada in EL. Oggi diamo ancora all’anno zero (vedi vojvodina)

    • solosamp1946 scrive:

      io sinceramente della supremazia cittadina me ne faccio poco (ovviamente voglio arrivare sopra tutti gli anni e batterli più volte possibile)…probabilmente il problema della tifoseria Sampdoriana degli ultimi anni è proprio questo…l’importante è arrivare sopra agli inglesi poi se siamo sesti ottavi o tredicesimi cambia poco. Sbagliato , io vorrei arrivare tutti gli anni in Europa e giocarmela anche con i Capezzi Murru e perchè no qualche ragazzo della primavera

  35. Sirbiondo scrive:

    Ma il veto societario su strinic esisteva?
    Perché ora miracolosamente gioca?
    Non sarà un fenomeno, ma fare peggio di murru è difficile.
    Qualcuno spiegherà mai?

    • marco scrive:

      TUTTI I VOTI DI STRINIC

      18 apr 2018 33° sampdoria 6
      24 gen 2018 3° sampdoria 5½
      21 gen 2018 21° sampdoria 6
      30 dic 2017 19° sampdoria 6
      23 dic 2017 18° sampdoria 5
      17 dic 2017 17° sampdoria 6
      19 nov 2017 13° sampdoria 5½
      4 nov 2017 12° sampdoria 6
      29 ott 2017 11° sampdoria 5
      21 ott 2017 9° sampdoria 6½
      15 ott 2017 8° sampdoria 6½
      30 set 2017 7° sampdoria 4½
      24 set 2017 6° sampdoria 6½
      17 set 2017 4° sampdoria 6½

      Prestazioni da pallone d’oro

      • andrea.lazzara scrive:

        Da che giornale sono stati presi Marco? Sai che, ovviamente, le pagelle sono molto…soggettive…

        • Faso scrive:

          Infatti, e cmq andrebbero presentate a confronto con quelle di Murru e/o chi ha giocato terzino sx nelle altre partite.
          Strinic non è da pallone d’oro, ma che ad oggi sia superiore agli altri terzini sx in rosa è abbastanza evidente.
          E lo dice uno che, visto come si è comportato venendo a “svernare” un annetto in riviera in attesa di spiccare il volo verso lidi milionari, non lo vede proprio di buon occhio…

        • Marco scrive:

          Sono la media dei 3 giornali sportivi italiani

      • aston scrive:

        ma infatti. Francamente se chiede un milione e seicentomila può accomodarsi.

        a.

      • Heisenberg scrive:

        Mettici di fianco quelle di Regini e Murru…poi ti vediae che riie…

      • Sirbiondo scrive:

        La domanda era su un presunto veto della società che non si è mai capito se realmente esistente. Poi andrebbe fatto un raffronto con murru, che ha cagionato svariati rigori, a memoria.

    • Sand66 scrive:

      Si ma adesso non facciamolo diventare un fuoriclasse, uno che è venuto a svernare in riviera, che ha utilizzato la Samp per accaparrarsi un lauto ingaggio a parametro zero e che se restava al Napoli faceva panca tutto l’anno (considerando che anche prima del caso Milan si rompeva con regolarità disarmante)..

  36. Chiara80 scrive:

    Ciao Andrea permettimi di dire che è la vittoria di chi ci crede, la palla l’abbiamo spinta dentro tutti insieme con Zapata e con chi ci crede come me proveremo fino alla fine nell’impresa contro tutti quelli che guFano per poter sommerge di fango Gianpaolo.
    Se alla fine non ce la faremo almeno ci avremo provato e rimarrà l’infinito orgoglio di essere sampdoriani.
    La squadra non ha fatto una grande prestazione, siamo cotti, ma ieri ci abbiamo messo il cuore….e il goal al 93′ è il motivo per cui sono sampdoriana e per cui da 29 anni vado allo stadio

    Spero che prima o poi ai tuoi appelli qualcuno risponda

    Avanti tutta samp

    Ciao

    Chiara

  37. marco scrive:

    Alla Lazio manca il più forte Luis Alberto.

    • Faso scrive:

      e non è poco, ci vorrebbe anche un forfait di F. Anderson che con noi sembra sempre Garrincha…

  38. Alex scrive:

    L’ unico problema della Samp si chiama Holding Max srl.
    Lunga vita al coach! Saluti dagli States

  39. Maraschi scrive:

    Ancora due note sulla partita di mercoledì:
    - la lentezza della manovra fa sì che la palla arrivi agli attaccanti quando sono già marcati, il polacco, quando avuto un po’ di spazio a sfiorato il goal due volte
    - negli ultimi minuti la Sampdoria è sembrata una squadra autogestita, con più di uno che puntava l’area di rigore, risultato: un paio di occasioni e goal finale
    - conclusione: Giampaolo non aggiunge niente, semmai toglie a questa squadra

    • mattep scrive:

      Basterebbe prendere una prestazione convincente per controvertire la tua tesi.
      Ma come fai a vivisezionare una singola prestazione di 90 minuti per valutare nel complesso un lavoro di due anni? La prima conseguenza di questo assurdo modo di vedere il calcio é la schizzofrenia che affligge il tifo (o presunto tale) da qualche anno a questa parte.

      • Edoardo scrive:

        Per me Maraschi c’ha ragione, quest’anno le partite giocate veramente bene erano non più di 10/12 e tutte ad inizio campionato, sono dati su cui riflettere…

        • Solosamp1946 scrive:

          Boh…una squadra che fa 51 punti che rimane sesta per 5 mesi consecutivi non credo che possa aver giocato bene 12 partite in un campionato. Sicuramente fino a sampdoria juve abbiamo visto una squadra veramente bella anche se era impossibile pensare di fare tutta la stagione cosi altrimenti ora i punto sarebbero 62 63. Aggiungiamoci che strinic e bere hanno avuto problemi e i sostituti non sono all altezza ecco che un calo era inevitabile. Ma partite giocate male dove l avversario ci ha preso a pallonate ne ricordo poche poche forse 3 o 4 ( bologna crotone juve e inter)

        • Aston scrive:

          Infatti. Poi qualche eccezione quale la’

    • Aston scrive:

      Bravo. Se aggiunge aggiunge poco. È una rosa che in questa serie a, molto modesta, vale dal settimo al decimo posto. Speriamo di finire settimi.

    • Maurizio Arcini scrive:

      La penso uguale a te, allora non sono l’unico. Meno male allora viva l’autogestione. Giampaolo in panca non sembrava molto contento degli ultimi 10 minuti all’arma bianca

  40. P.SOLARI scrive:

    A proposito della scarsa affuenza ……. io martedi’ mi sono rotto l’ omero in un incidente , ho il tutore ma l’ altra sera – da abbonato Nord – c’ ero, non certo per fare l’ eroe ….. mi hanno accompagnato e vengo dalla riviera di Levante, non abito dietro lo stadio. Questo per dire che allo stadio si va senza stare a guardare che soggetti comandano la Societa’ e i disegni futuri che possono imbastire , ma per provare ad aiutare Mister e ragazzi, soprattutto ora che la brillantezza e’ svanita e faticano ….. non si e’ giocato bene, certo, ma almeno gli ultimi 10 minuti i ragazzi li hanno giocati con garra e sono stati premiati. Il piccolo spiraglio per l ‘ Europa resta , vedremo ……
    Concordo con Marco su Strinic : a parte le primissime partite non mi ha entusiasmato, certo i sostituti che abbiamo non sono meglio …… Murru dobbiamo farlo crescere e, se resta Giampaolo, forse qualche cosa di buono verra’ fuori ….

  41. Martino Imperia scrive:

    E’ un po’ che non scrivo.

    ero un pò attapirato.

    Quella sensazione di copione che si ripete, mista a film già visto, mista a ormai I giocatori sono in vacanza, mista a partiamo sempre bene e finiamo sempre male I campionati e mai viceversa, mista a bisognerà di nuovo rifondare, mista a il nostro posto è metà classifica, mista a meno mi faccio coinvolgere meno ci esco di testa……

    Quindi capisco benissimo…..

    Ma poi ….. il gol di Zapata

    In un altro ambiente questo gol sarebbe stato accolto come un segno del destino, segnale che è l’anno buono, che la fortuna va da chi se la va a cercare.

    Da noi il massimo che si dice è che questo gol non deve dare l’illusione etc….

    BASTA!!!!! lo dico in primis a me stesso, ma BASTA!!!!!!

    Continuar a ripeterci che la uefa è un miraggio (per soffrire meno in caso di non raggiungimento del traguardo) è una belinata.

    tanto ci arrabbieremmo lo stesso. e allora tanto vale rabbia per rabbia CREDIAMOCI

    E motivi per crederci ce ne sono. Guardiamo le squadre con cui ce la staimo giocando:

    Il Milan è inguardabile, la più inguardabile della serie A.

    L’Atalanta, fortissima Gasperini il vivaio e quant’altro: l’abbiamo Battuta a Bergamo e a Marassi : 6 punti

    La Fiorentina sta attraversando un periodo magico…… Battuta a Firenze e a Marassi: 6 punti

    Il Torino per ora è distante 4 punti

    E’ il momento. O quest’anno o mai più.

    Dobbiamo esserne consapevoli

    • maurosampbolzano scrive:

      certo Martino in primis i giocatori gli allenatori, la dirigenza speriamo che loro lo siano,noi lo siamo poi vediamo, mi aspetto corsa, sudore, agonismo, testa lucida e voglai di vincere, questo mi aspetto, appunto poi vediamo, noi lo siamo, forza Samp sempre ,dimostrino tutto questo

  42. Matteo Sanremo Blucerchiata scrive:

    Ma..andare in Europa per fare cosa?Con un allenatore che ha buttato nel cestino la Coppa Italia schierando una formazione da lega pro e che odia giocare a meta’ settimana?Andare in Europa per farsi prendere a pallonate come l’ultma vola dai Serbi a Marassi?Andare in Europa con la panca formata da Regini,Murru’,Capezzi e il “fenomeno” Alvarez?

    • Michele G. scrive:

      Giusto per puntualizzare (ma non cambia il senso di ciò che dici, che è condivisibile): con il Vojvodina non abbiamo giocato a Marassi.

    • Moussa Dembele scrive:

      Anche per uscire al primo turno perché no….
      Basta non fare figuracce come contro il Voivodina, ma perché non si deve competere per un obiettivo? Perché bisogna limitarsi? Quando si arriva a 40 punti allora possiamo andare tutti al mare?

    • El Cabezon scrive:

      Mamma mia,che pazienza…
      Io cerco sempre di comprendere i punti di vista e le opinioni diverse dalla mia, ma certe “filosofie” di pensiero, pur impegnandomi, non ce la faccio proprio, davvero alcuni si meriterebbero Fermo, Nocera o perchè no un derby col Ligorna…

  43. Martino Imperia scrive:

    Ma che razza di ragionamento è?.

    OK che qualcuno ai tempi di Montella diceva che sarebbe stato meglio andare in B, ma diamine….

    Meglio un sol giorno da leoni che una vita da pecore

DIFESA SOLIDA, ATTACCO BOOM: E LA SAMP VA

A Frosinone la Sampdoria si conferma. E confermarsi, nel calcio, è sempre più difficile che raggiungere un traguardo. Stadio nuovo

E ADESSO?

Premessa: come ha scritto un telespettatore stasera la Sampdoria non è un disastro (o meglio ,quella del primo tempo si,

PUNTI BUTTATI E FATTI EVIDENTI

Nella domenica calcistica più difficile per i tifosi genovesi, sospesi tra la passione per il pallone che alla fine prende

SI TORNA IN CAMPO, MA CON IL CUORE GONFIO DI DOLORE, RABBIA E ANCHE TANTO ORGOGLIO

Amici di Samplace, non avrei mai pensato, nessuno di noi avrebbe mai pensato di vivere giornate come queste. Avevo scritto