MEA CULPA

3 apr 2018 by andrea.lazzara, 168 Commenti »

Stavo rileggendo il post di sabato sera. Non rinnego nulla ma sarebbe ipocrita non ammettere che a Bergamo sono successe cose che, onestamente, non credevo potessero accadere. La vittoria contro l’Atalanta potrebbe essere (lo speriamo tutti!), quella specie di “on-off” per il finale della stagione blucerchiata (con buona pace, ad esempio, di chi anche qui evocava una classifica conclusiva che vedesse la Samp ancora ferma a quota 44). Dopo aver visto il peggio del peggio, dopo aver rischiato di buttare all’aria tutto, è apparso il cartello “siete su scherzi a parte” e, con le seconde linee in cui molti (io compreso) non credevano è arrivato il successo su uno dei campi più difficili del campionato. Ci vuole un po’ di sorte e la Samp l’ha avuta ma la cosa importante è che ha saputo soffrire  quando c’era da farlo e reagire dopo aver preso lo schiaffo dell’1-1 cosa che, solitamente, provocava lo sbracamento totale. “Giampaolo mi dà l’idea di non crederci più tanto” avevo scritto: e invece ci crede eccome! Ed è anche vero che chi meglio dell’allenatore che sta con la squadra tutta la settimana percepisce come vanno le cose? “Siamo feriti, non morti”: verissimo e la reazione è passata  attraverso la fame di ragazzi giovani e quasi mai utilizzati come Andersen e Capezzi, buttati dentro forse pensando al derby o forse in ossequio a quello “sconvolgimento di gerarchie” annunciato dopo l’Inter da Giampaolo e che con il Chievo non si era visto. Comunque, ha avuto ragione il mister ( e non venitemi a dire che è stata solo fortuna, come qualche amico blogger evoca. Serve, ma non basta!). Peraltro, mi permetto una piccola nota tecnica di cui discutevo anche con Domenico Arnuzzo: mi sembra che qualcosina sia cambiato, ovvero che la Samp abbia giocato anche in funzione dell’Atalanta e non solo con la sua solita trama fatta di passaggi corti. Una nuova versione che potrebbe essere anche un segnale per il futuro. Ma il futuro dietro l’angolo si chiama derby: una partita “alta” con la Sampdoria che al momento sarebbe in Europa e il Genoa praticamente salvo. Partita, come sempre, da “sportellate” e in cui servirà lo spirito di Bergamo: ma intanto non presentarsi al via con il fardello dell’ennesimo rovescio è già tanta roba.

168 Commenti

  1. Sirbiondo scrive:

    Finalmente!
    Sotto col derby.
    L europa è comunque molto difficile, ma almeno che non si sbrachi indecorosamente di qui alla fine.
    Bene Andersen e all’uso capezzi. L’assenza di torreira ha creato imprevedibilità nel gioco?

  2. Solosamp1946 scrive:

    Giampaolo vattene. Caprari non segni neanche a porta vuota. Zapata sei più grammo di okaka senza piedi , siete tutti dei mercenari in vacanza. Fate schifo. Società e squadra di merda. Ops abbiamo vinto mannaggia…alla prossima sconfitta per la vostra felicità

    • Jetta scrive:

      Sottoscrivo.

      • Mauro scrive:

        Io non sottoscrivo e nemmeno comprendo certe affermazioni.Tutti noi che scriviamo su questo blog amiamo questi colori.Ed è proprio per questo che ci incazziamo come cobra quando vediamo certi spettacoli deprimenti e incomprensibili come quelli di Verona,Benevento,Crotone,Bologna,Udine…e dopo la vittoria di Bergamo io mi arrabbio ancora di più perché ieri sera i nostri hanno dimostrato che,se si vuole,si può.Poi ognuno è libero di fare dire e pensare quello che vuole compreso applaudire dopo una sconfitta interna per 5-0,senza per questo ergersi a paladini della sampdorianita’.Semplicemente,a quanto ho letto nei giorni scorsi,a quasi nessuno piace essere preso in giro.E’ una questione di rispetto.Chi vuole cantare,e soprattutto ne ha voglia,dopo certe vergognose prestazioni faccia pure.Ma non si permetta di bollare come bibino,tifoso da poltrona e altre assurdità che ho letto,chi invece chiede e pretende rispetto.Per sé e per la maglia.

        • Jetta scrive:

          Si vi arrabbiate come cobra quando vinciamo più che altro.

          • Mauro scrive:

            Vedo che non capisci eppure non è difficile.Non bisogna avere il quoziente intellettivo di Stephen Hawking.

        • Solosamp1946 scrive:

          Ci sono le partite dove vinci (meritatamente oppure no) e tutti sono fenomeni e dove perdi ( malamente o non meritando) e allora fanno tutti schifo. Io invece come molti altri sto nella linea di mezzo…dove se vinco sono contento e dove se perdo sicuramente non mi fa piacere ma non sputo sentenze su nessuno a maggior ragione a questa squadra che quest amno tanto ha fatto e che quindi merita un minimo di riconoscenza…e soprattutto a questo mister che in questi due anni ci ha fatto vedere del calcio , finalmente, fatto di squadra e non di singoli. Poi le critiche ci stanno ma solo se costruttive…le sentenze no. Quelle non le digerisco e per come la penso io non fanno neanche parte del dna del tifoso sampdoriano

          • Mauro scrive:

            Guarda che gli sputa sentenze son quelli come Jetta che non tollerano nemmeno i fischi se perdiamo senza orgoglio e dignità.E comunque con certa gente non mi va nemmeno di interloquire.

          • Solosamp1946 scrive:

            Mauro io parlo per me non per altri. Leggendo qui dentro sembra sempre di parlare di una squadra in zona retrocessione. Per quanto riguarda i fischi a fine partita non mi appartengono ma li accetto. Non ho mai fischiato la Sampdoria però se la prestazione è indegna e la gente vuole fischiare ci mancherebbe altro

        • Edoardo scrive:

          Bravo, ben detto…

    • Matte Genovese scrive:

      la ma felicita di chi ???? siete solo degli invasati. E cmq gianpaolo vattene per tutta la vita.

      • Francesq scrive:

        Ma perché scusa?

        Lo chiedo senza polemica.

        Nell’arco dei due campionati mi pare stia facendo piuttosto bene….

        • Matte Genovese scrive:

          si, ma lo dico nn solo per i risultati, e anche il suo atteggiamento che mi infastidisce parecchio.

      • Marco scrive:

        Matte

        Giampaolo ha degli evidenti limiti che hanno portato a delle imbarcate paurose, ma nel complesso il suo contributo è positivo. Questo campionato poteva sicuramente dare di piu , ma non è ancora finito. Crediamoci noi per primi e se non ci si arriva, amen analizzeremo il perché.

        • Lollo scrive:

          Puro buonsenso..bravo !

        • Edoardo scrive:

          Caro Marco il tuo giudizio mi pare nel complesso corretto, Giampaolo ha fatto bene ma non benissimo, aspettiamo la fine del campionato per fare delle valutazioni più esaustive, personalmente io auspico comunque un nuovo allenatore per il prossimo anno con caratteristiche diverse più adatte al nostro target, scusate ma io non vorrei vedere più certe figuracce…

  3. Heisenberg scrive:

    ‘Ha avuto ragione il mister…..’???….per cortesia…ha avuto ragione a lasciare fuori Torreira squalificato,Quagliarella e barreto rotti , il ballerino Alvarez che si fa male dopo 20 minuti e Silvestre bollito da 2 mesi???…ma per favore….sono qua ancora incredulo che sbavo davanti a questi 3 punti d oro. Grande orgoglio che non mi aspettavo dopo il pareggio e grandissimo Praet! Samp in europa GP in lega pro

    • Jetta scrive:

      Andata male eh?

      • Heisenberg scrive:

        Si… Purtroppo ho preso un sacco d acqua mentre tu eri comodo sul divano a 200 km

        • Jetta scrive:

          Già uni che scrive GP in lega pro ha molto dell’accento pegliese…il tuo Gasp ne è uscito male eh?

          • andrea.lazzara scrive:

            Io non so chi sei, caro Jetta, non seguo altri forum, commenti a siti, mi limito a fatica a moderare questo quindi figurati. Però, davvero: ma chi non la pensa come te è automaticamente genoano? Quindi se io non la penso come te sono genoano?

          • Heisenberg scrive:

            Gasp sta ad Arenzano non a Pegli…GP in lega pro con Jetta come secondo

          • Jetta scrive:

            No, ma non è questione di opinioni o di pensarla diversamente: c’è gente che quando si vince con Juve e genoa per esempio sparisce, gente che ricompare nelle sconfitte vomitando fango, gente che anche quando si vince o è fortuna o gli altri sono scarsi o giù di forma, che anche nelle vittorie denigra il mister o la proprietà o che paventa la retrocessione a 44 punti, gente palesemente irritata dopo la vittoria che evocava l esonero di un allenatore al 7 posto…ma anche quando eravamo sesti: devo continuare?
            Tu li ritieni esempio di tifosi Doriani?
            Comunque bibino può essere, nella mia forma mentis, sinonimo di tante cose poco edificanti e non strettamente tifoso del cricket.

          • andrea.lazzara scrive:

            Mah! Hai un modo di ragionare che non mi piace. Ma lo rispetto.

  4. Bulgaro scrive:

    Ammetto che non me lo aspettavo…una rondine non fa primavera…ma aiuta.

    Ci siamo decisamente complicati la vita e il ritmo di Fiorentina e della stessa Atalanta sono importanti, ma ad oggi devono fare entrambe almeno un punto più di noi.
    Bravi i ragazzini, speriamo che si confermino, sono i ruoli decisamente delicati dove alternative servono come il pane.

    Ora sotto col derby, coi risultati di oggi può essere partita vera e non un semplice non farsi male, e noi alla classifica abbiamo ancora da chiedere qualcosa.

  5. SkyWalker scrive:

    Questo dimostra che qundo Gianpaolo diceva che ci sono cosi’ tante squadre superiori , diceva una gran bufala ! Abbiamo battuto Fiorentina ed Atalanta 2 volte ciascuna , il Milan una volta e pareggiato 2 con il Torino. Quindi abbiamo una rosa che puo’ puntare di diritto al 6/7 posto , basta solo crederci con piu’ convinzione e cercare di non commettere piu’ errori difensivi(incluso il portiere) fantozziani sopratutto quando giochiamo in trasferta con le piccole !!
    Forza Ragazzi !! Battiamo i bibbin !!

    • Marco scrive:

      Parole sante . sulla carta ci sono solo 5 squadre superiori alla SAMPDORIA.

      • alan scrive:

        Che però in estate secondo te doveva faticare a trovare tre squadre da mettere sotto…ma guai a ricordatelo.

      • Joe Kidd scrive:

        Allora abbiamo battuto anche la Juve se è per quello: le vostre simpatiche e poco razionali equazioni dovrebbero quindi portare al fatto per cui potremmo benissimo giocarci lo scudetto.
        Ma cosa vi ha fatto questo allenatore per essere preso cosi di mira?

        • Francesq scrive:

          Ma infatti… avrà tirato loro i capelli o fatto lo sgambetti :)

          Boh, sembra davvero che ci sia gente arrabbiata per la vittoria.

          Non voglio offendere nessuno ma l’impressione è questa.

        • Marco scrive:

          Joekidd

          Il continuare a ripetere che siamo li x caso, che siamo inferiori a 10 squadre , secondo la tua opinione è motivare la squadra?

          La SAMPDORIA può essere inferiore a 6 massimo 7 squadre senza dimenticare che Milan ed Atalanta hanno giocato molte piu partite di noi.

          Poi Giampaolo ad oggi da noi ha fatto bene , ma ha un pregresso che non lo aiuta

  6. marco scrive:

    Dopo 3 partite dove la squadra ha rinunciato di scendere in campo era legittimo avere dei timori, la gara con l’Atalanta ci dava come vittime sacrificali ed invece il bello del calcio è proprio smentire a ripetizione le proprie convizioni.
    Ci vuole senza dubbio anche la buonasorte, ma questa la si può avere solo dimostrando voglia,abnegazione,dedizione e voglia di lottare dall’inizio alla fine.
    Speriamo che l’Inter vinca il derby cosi che la corsa sia a 4 per 2 posti nobili.
    Bisogna lottare sino all’ultimo, per non aver ne rimorsi ne rimpianti , vada come vada.

    Bergamo è la dimostrazione che la SAMPDORIA non è inferiore a nessuna eccetto le prime 5.

  7. NYC scrive:

    Finalmente grinta cuore e gambe !

  8. Joe Kidd scrive:

    Questo è stato un capolavoro, un altro, di Giampaolo perchè vincere a Bergamo con una formazione rimaneggiata e rivoluzionata in ruoli chiave era per tutti proibitivo.
    Bisogna dargliene atto altro che palate di fango su una persona che ha limiti e difetti ma ad oggi nonostante tutti ha il merito di aver portato la Samp in una posizione di classifica impensabile tra mille difficoltà già elencate nel precedente topic.
    Ora sabato con lo stesso carattere.

    • Marco scrive:

      Infatti l ottavo monte ingaggi della serie a dovrebbe lottare x non retrocedere come dici te, invece lotta tra il 6° ed il 9° posto incredibile.

      Tra l altro l Atalanta giocava con Petagna , non colui che abbiamo scartato a suo tempo ma l omonimo vincitore di 32 palloni d oro

      • Joe Kidd scrive:

        Premesso che Petagna è un buonissimo giocatore, a momenti segnava pure se non era per la traversa, e nell’economia del gioco atalantino è fondamentale, il fatto che il nostro monte ingaggi sia l’ottavo non rende automatico nè matematico il fatto di rispettarne il valore in classifica: Viviano, Sala, Alvarez, Murru e Barreto per esempio guadagnano molto e guadagnavano molto pure Dodò e Diuricic…capisci quindi che l’equazione “monte ingaggi elevato-posizione di classifica corrispondente” non sia così pacifica.
        Ho scritto che dobbiamo lottare sempre per non retrocedere? Forse ti confondi con altri.
        Ho detto solo che ci sono circostanze chiamiamole ambientali che possono minare, e con Ferrero lo fanno, la concentrazione dei giocatori ma ribadisco anche carenze di organico che per me fanno si che anche quest’anno grazie a Giampaolo, di cui riconosco limiti e difetti ma anche il grande lavoro su un organico indebolito rispetto allo scorso anno, si renda più di quanto mi aspettassi.

        • Marco scrive:

          Una posizione di classifica impensabile . Queste le tue testuali parole. Se è impensanbile essere 7 in coabitazione con atalanta e fiorentina , quale dovrebbe essere la posizione pensabile? 15 esima?

          • alan scrive:

            Si però Non ci hai ancora detto quale sarebbe la TUA posizione pensabile. Quart’ultimi sicuri come sentenziato questa estate o sesti come dici ora che per l’ennesimo anno non ne hai azzeccata una? (“Zapata è un paracarro”)

          • Joe Kidd scrive:

            Quindi da “posizione impensabile” deduci scientificamente
            che io prospetti come normale la lotta per non retrocedere…mah.
            A parte che sul monte ingaggi ti sei guardato bene dal rispondere per me giungi a delle conclusioni “particolari” e personali attraverso ragionamenti superficiali e semplicistici.
            Per una serie di ragioni frutto di considerazioni a 360 gradi invece te lo ribadisco: 6 o 7 posto per me è una posizione che non rappresenta il valore effettivo della squadra e quindi lo considererei un merito di questo allenatore che ho imparato ad apprezzare.

          • Marco scrive:

            Se sei in coabitazione 7/9 posto e lo reputi impensabile quale sarebbe il pensabile?

            Sul monte ingaggi parla chiaro anche la classifica ( davanti in classifica ci sono tutti monti ingaggi piu alti.

            Poi è normale che non devi x forza finire OTTAVO. Ma definirlo impensambile è un assurdità.

      • Paolo1968 scrive:

        Se dovessi fare l’elenco delgi scartati venuti a dare il bianco da noi… così su due piedi Cerezo e Gullit….

        • Lollo scrive:

          un certo Cassano..

        • Marco scrive:

          Paragonare Petagna a Gullit o Cerezo è pura blasfemia.

          Gasoerini riesce a cavare succo dalle rape che stia simpatico o meno è uno dei migliori tecnici per squadre di seconda fascia

  9. Aston scrive:

    No Andrea. Ieri sera la samp non è stata fortunata. Ha giocato bene per la decima volta nel campionato. Ha giocato una ottima partita in fase di non possesso un po’ meno bene oin fase di possesso dove mi continua a sfuggire l’ utilità del trequartista. Rimango dell’idea che le pessime prestazioni spesso fornite siano da ricondurre a mancanza di personalità di una guida tecnica piuttosto che a limiti della rosa o altro. Stasera ho visto un ottimo Andersen è un Capezzi all’ altezza. Giocatori mai fatti giocare: chissà perché. Molti di noi non pretendono L, Europa; non esigono un gioco spumeggiante è spettacolare. Chiedono impegno e determinazione per non essere ripetutamente travolti com’è successo troppo spesso.

  10. Fra Zena scrive:

    sono onorato, Andrea, di essere citato nel Tuo spazio! Ero io, infatti, che dopo il Chievo profetizzavo che non ci saremmo mossi da quota 44…e lo pensavo davvero (credo di non essere l’unico!). Aggiungevo anche che sarei stato felicissimo di sbagliarmi; oggi infatti sono strafelice. E comunque la vittoria e la prestazione di ieri sono figlie di un netto cambio di atteggiamento rispetto a certe partite recenti, inclusa la vittoria (immeritata) con l’Udinese. Finalmente abbiamo giocato col baricentro 20 metri più indietro, soprattutto nel primo tempo, cercando di chiudere gli spazi agli avversari anzichè prestare il fianco alle loro ripartenze. Rispetto al solito la linea di difesa e di centrocampo erano molto più compatte. Vivaddio, un calcio più razionale e meno kamikaze. Poi si può perdere, per carità,i risultati dipendono molto anche da come stanno gli avversari (l’Atalanta ieri non mi pareva al suo massimo, mentre ad esempio l’Inter ora sta correndo a mille). Ma se questa rivoluzione “giampaoliana” fosse stata applicata qualche giornata fa, forse ci avrebbe evitato i 4 gol di Crotone e i 3 di Icardi sotto la Sud. Stesso dicasi per l’impiego di alcune seconde linee, misteriosamente dimenticate in panchina per mesi, senza mai dare un turno di riposo a gente di 35 anni (Quaglia, Silvestre) o a Torreira. Comunque, non è tempo di polemiche adesso. Pare che abbiamo nuovamente imboccato una strada che porta frutti, cerchiamo di non smarrirla. Soprattutto sabato sera…
    PS sbaglio o c’era un enorme rigore per noi su mani di Masiello al 90°? Sbaglio o la punizione da cui è nato il gol nerazzurro era fallo per noi? ma il VAR?
    PPS un plauso a chi era a Bergamo e anche agli atalantini per lo striscione pro UTC

    • Jetta scrive:

      Veramente sconcertante non riuscire a vincerle tutte vero?

      • Fra Zena scrive:

        ma lo hai letto il mio messaggio? chi ha parlato di vincerle tutte? Ho solo detto, e lo ripeto, che certe scoppole con un atteggiamento più prudente e qualche cambio mirato si potevano evitare. Forse tu consideri normale subire 4 gol dal Crotone (che, per la cronaca, dopo aver giocato contro di noi ne ha subiti 8 e fatti zero). Contento tu

    • Francesq scrive:

      Io credo, Fra, che semplicemente abbiamo avuto nuovamente 11 giocatori in campo.

      Secondo me la differenza è stata soprattutto questa.

      Capezzi non è Torreira… ma ha fatto il movimento a mezzaluna di copertura degli spazi almeno mille volte, sembrava un ossesso; mentre l’uruguagio recentemente non era più lui, statico, pasticcione, poco efficace.

      Secondo me ora suona la sveglia anche per i titolarissimi, che non si sentono più intoccabili…

      PS. Andersen diventerà qualcuno, s’intravede un giocatore “vero”

  11. Altz scrive:

    Incomprensibile. Perdere con il Chievo e battere l’Atalanta a Bergamo. Il calcio è bello anche per questo. Non potevo credere ai miei occhi ieri sera. E queste piccole grandi soddisfazioni sono ciò di cui noi tifosi abbiamo bisogno. Impegno, concentrazione, voglia di far risultato e un pò di fortuna, che spesso (quasi sempre) è la componente fondamentale nella vita di tutti. Pretendiamo solo questo da chi indossa la casacca blucerchiata. Qualunque sia il suo nome, qualunque sia il suo contratto o la prossima destinazione. Ora il derby, vada come vada. E forza Sampdoria, sempre.

  12. matteo scrive:

    Giampaolo resta il miglior tecnico che abbiamo avuto dopo del Neri, punto. Il mercato e le relative speculazioni disturbano, ma questo gruppo ha tecnica e cuore. Sostegno incondizionato fino alla fine! I bilanci e le valutazioni si fanno a fine campionato, troppe sentenze affrettate appena si perdono due partite, i tifosi imparino a commentare a mente fredda e non nelle ore calde subito successive alle sconfitte.

  13. Francesq scrive:

    Partita commovente.

    Io nelle seconde linee ci credevo invece ;)

    Come fu per Pozzi al posto di Cassano in quel magico 2010.

    Quando a un giocatore passa la fame, lo cambi e ne metti uno che è stato a stecchetto e che ha languore. Vedi che il titolare si riallinea, mercato o non mercato, mondiale o non mondiale.

    Perfino Gastone ha respirato l’aria pugnace e si è scrollato.

    E l’atalanta, che pensava di vincere facile, è stata colpita sui suoi difetti, sulla tecnica di palleggio, sulla qualità non eccelsa di giocatori comunque molto forti.

    Vittoria STRAORDINARIA

    • robmerl scrive:

      solo l’emergenza ha costretto il buon giampa a mettere in campo le seconde linee- gente che aveva già dimostrato nelle squadre di provenienza di saper giocare a calcio – che hanno risposto adeguatamente.
      Fatta eccezione per il solito alvarez che non si capisce perché vada in campo, sarebbe ora di tirar fuori definitivamente le oo!!

      • Jetta scrive:

        Si ha avuto veramente c.. Giampaolo a perdere il capocannoniere e il perno del centrocampo insieme oltre
        Kownacky e Barreto …baciato dalla fortuna!!! Andersen e Capezzi come dici tu avevano dimostrato tantissimo in serie A vero? Segui molto il calcio!
        Non sia mai che Giampaolo con il suo gioco favorisca anche chi gioca meno nooo…l’importante è insultarlo anche quando vince.

      • Francesq scrive:

        Eh certo, come no.

        Abbasso Giampaolo.

        Buuu Giampaolo.

        Giampaolo cattivone.

        47 punti nella calza della befana.

        Andersen ha imparato da solo a giocare a zona.

        Io davvero non so cosa vi ha fatto di male questo pover’uomo e perché non gli si possano riconoscere meriti, quando li ha.

        • robmerl scrive:

          non intendevo affatto contestare giampaolo, che mi è molto simpatico : le cose che gli addebito sono solo due: rigidità degli schemi con l’ossessione per l’imbucata centrale e il rifiuto di usare le fasce;e l’insistenza su alvarez, che è un giocatore regalato agli avversari.
          Se abbiamo dei buoni rincalzi che promettono bene, perché non farli giocare?
          Tutto qui amici

          • Francesq scrive:

            Guarda, Alvarez avrà dieci presenze o poco più.

            Sta cosa delle fasce viene fuori tutte le volte, ma ti invito a guardare bene le partite della Samp e a contare quante volte la mezz’ala o la punta si allargano in appoggio. La Samp è tra le prime in Italia ad aver segnato da cross e per fare cross devi allargare la manovra.

            Secondo me, numeri alla mano, è semplicemente non vero che il Doria giochi allo stesso modo è sempre per vie centrali. Sta credenza deriva da commenti superficiali di giornalisti nazionali che non seguono la Samp con la stessa attenzione con cui danno bada alle grandi. Leggono 4-3-1-2 e ti dicono che non usiamo le fasce. Ma non è vero. Lo era di più lo scorso anno, quando muriel aveva bisogno dell’uno due nello stretto. Cosa che duvan, invece, non ama affatto.

            Poi, per farti capire che non sono un fanatico, ti dico che talvolta siamo troppo fissati col palleggio, cosa che ci fa pagare in trasferta. Quindi non penso che il gioco di Giampaolo sia imperfettibile. Ma non mi piacciono neppure i “partiti presi”. Non nel tuo caso, parlo in generale.

  14. Luigi scrive:

    Alé ci siamo ora sono diventati di nuovo bravi. Mi dispiace ma non ci sto perché avrei per coerenza calcistica aver perso a Bergamo ma non prendere 3 pere con il Benevento 4 dal Crotone e 2 da una squadra di zombi come il Chievo senza tralasciare come non hanno giocato con l’Inter. Troppo facile dopo tutto il sangue marcio dire ora avanti con il derby cosi continueremo a viziare giovanotti già viziati di loro. Ognuno ha le sue vedute la mia è che non ha senso parlare d’Europa per una squadra che ogni sei mesi si rinnova per fare cassa infatti a gennaio misci come siamo non ha pensato a rinforzarsi.

  15. piero scrive:

    Molto semplicemente ieri i giocatori hanno giocato. Al netto degli episodi favorevoli. Si sono presi un paio di mesi di ferie pagate a spese delle nostre coronarie. Sarebbe da prenderli a schiaffi da qui a fine campionato

  16. marcozin scrive:

    ottima vittoria a corroborare una prestazione senza infamia e senza lode, due gol regalati dall’atalanta ma va bene così, a 8 partite dalla fine conta solo il risultato

  17. Daniele da Rapallo scrive:

    Ottima analisi Andrea, ma direi di cospargersi il capo di cenere solo il giusto ovvero in modica quantità partendo da alcuni punti fermi secondo me. Una vittoria a Bergamo non cancella la debacle delle ultime 3 partite, così come tale debacle non cancella un ottimo campionato, viste le premesse.

    Innanzitutto, come avete ribadito in trasmissione, guarda caso (dopo i riposi premio dati nel dopo Crotone ed Inter..) la società ha fatto quadrato, tutta, intorno alla squadra in un mini-ritiro che forse è servito o forse no….io ci starei ancora qualche giorno.

    Il fatto che Giampaolo abbia cambiato qualcosina dimostra la mia teoria : ottimo allenatore con caratteristiche particolari, non molto motivatore ma tattico e soprattutto sta costruendo qua a Genova il suo rilancio…..”si sta facendo” non è ancora completo, secondo me. Buona la gestione di Andersen che probabilmente diventerà il centrale del prossimo anno. Non mi ha sconvolto Capezzi, ma bravi tutti.
    Avete visto, comunque il buon Pioli ?

    La Sampdoria, con alcune deficenze di campagna acquisti, non era stata costruita per il raggiungimento dell’Europa Ligue. Come dice il buon Rissetto pensiamo ai giocatori che hanno venduto cosa stanno facendo (questo per chi dice che anche sulla carta siamo più forti dello scorso anno…). Poi la sorpresa….. Un buon campionato (specialmente in casa), nel segno della continuità con lo stesso allenatore, in cui è stata sesta per due terzi del campionato. Poi il patrimonio dilapidato che l’ha portata dall’essere a sei punti dalle inseguitrici ad essere ottava. Cappotti presi in casa e fuori, senza capirne il motivo. Ora la vittoria che non ti aspetti….

    Mi auguro che questa squadra (così meravigliosamente femmina) decida di lottare fino alla fine, senza i cali fisici o psicologici (nessuno lo sa…) degli ultimi campionati. Se mai raggiungerà il preliminare (ormai quello può raggiungere, se farà una battaglia fino all’ultimo minuto…) saremo tutti contenti. Visibilità per squadra e giocatori……ma : sarà pronta questa società ad allestire una rosa che non faccia figure barbine magari alla Vojvodina ? Onoreranno la Coppa Italia ? Lascio a voi queste domande.

    Infine il Derby. Quelli saranno fallosi e faranno il diavolo a 4 per evitare il record dei 4 vinti. Noi forse abbiamo uno stimolo in più (ma anche meno leggerezza mentale) perchè servono punti per raggiungere l’agognato traguardo…. e forse come squadra siamo anche più buoni, direi ma nei derby non conta.

    • Mauro scrive:

      La coppa Italia la onoriamo,a parole,tutti gli anni.Nei fatti non la onoriamo più dal 2009.

      • Daniele da Rapallo scrive:

        Infatti…..

      • Edoardo scrive:

        Infatti è veramente inspiegabile che non puntiamo con maggiore decisione sulla Coppa Italia, la disfatta di Firenze è una delle cose che mi ha fatto scadere completamente Giampaolo…

  18. MarcoB scrive:

    Siamo sempre alle solite…un po ci si esalta un po ci si deprime.
    Ci vorrebbe un po di coerenza in più…
    Ieri sera è stata una partita giocata con grinta…è vero…
    ma se Castagne non avesse sbagliato un goal fatto …ora saremmo a commentare l’ennesima sconfitta.
    Quindi venendo al punto ….giocando con la difesa sempre alta…avendo un certo atteggiamento in campo piuttosto offensivo…si vincono molte partite e se ne perdono molte altre.
    Questa è la Samp degli ultimi due anni….che fatica con le squadre piccole e fa grandi partite con le grandi (disastro inter a parte).
    Quello che ha fatto ben sperare ieri sera è stato ‘atteggiamento, che spero si riproponga nel derby

    • moussa dembele' scrive:

      Si, però avremmo potuto chiuderla anche noi (punizione di Ramirez e traversa di Caprari). Quindi per me vittoria meritata, onore a Giampaolo ed ai giocatori per la prestazione. Finalmente si è visto qualche cambiamento tattico, anche dettato dalla forza dell’avversario. Spiace vedere una squadra che recita un copione solo quando ci sono gli interpreti per cambiare musica, ad esempio, Caprari e Praet possono essere eccellenti esterni, per coprire il fronte d’attacco con qualità ma spesso ci si è intestarditi per le vie centrali. Ma oggi non è il momento per criticare: un plauso a tutti e sotto con il derby da non sbagliare nell’atteggiamento soprattutto.
      Se i giocatori “sudano” la maglia e danno tutto non è questa la tifoseria che fa drammi Europa o non Europa

      • MarcoB scrive:

        Ma certo hai ragione , abbiamo giocato con grinta e potevamo chiuderla anche noi.
        Dico solo che delle volte gli episodi decidono le partite e non bisogna nè esaltarsi troppo , nè deprimersi troppo quando le cose non vanno bene.

        • Francesq scrive:

          Giustissimo e sottoscrivo.

          È anche vero che probabilmente “a Chievo” non avremmo meritato di perdere e se ne avessimo fatti tre già nel primo tempo non ci sarebbe stato nulla da eccepire.

          Difatti l’allenatore era piuttosto sicuro e tranquillo di essere ormai fuori dalla crisi.

          Secondo me comunque si sminuisce la gara fatta a Bergamo. Perché la Samp ha giocato sui difetti dell’atalanta, pressandola altissima e procurando spesso il tilt nel suo giro palla non eccelso. I gol sono stati casuali… ma non per caso, non so se mi spiego.

  19. El Cabezon scrive:

    Andrea,
    credo che tu non ti debba scusare proprio di un bel nulla!
    E’ giusto commentare, dare giudizi anche su periodi medio-brevi, troppo comodo farlo a stagione conclusa, saremmo così certi di non sbagliare mai e di essere sempre nel giusto!
    Faccio fatica a commentare la partita visto che ho beccato uno streaming di pessima qualità che s’impallava in continuazione, sintetizzando al massimo direi primo tempo alquanto sofferto e vantaggio nostro decisamente fortunoso ma ripresa su ottimi livelli!
    Che dire: SIAMO UNA SQUADRA DI PSICOLABILI!
    Per questa stagione avevo già staccato la spina, manco del derby m’interessava più, ora mi “tocca” tornare a crederci…

  20. caste04 scrive:

    esco dal coro: ma se Capezzi e Andersen anno fatto questa prestazione perche’ non far rifiatare Silvestre e Torreira a prescindere da squalifiche e infortuni?

    In ogni caso questa e’ la vittoria di Giampaolo perche’ questa e’ la squadra di Giampaolo con i pregi e i difetti. La sostanza comunque e’ che il gioco e’ importante, la tecnica fondamentale ma se non ci metti cuore e agonismo non vai da nessuna parte. A Udine, Bologna, Benevento, Crotone e Verona (Chievo) abbiamo giocato con superficialita’ e i risultati si sono visti. Ieri sera ho visto prima una squadra umile e tenace poi, dopo il pareggio, aggressiva e determinata. Probabilmente i migliori venti minuti dell’anno dopo il primo tempo di Roma.

  21. Jetta scrive:

    La migliore risposta ai detrattori di Giampaolo che probabilmente si daranno nuovamente alla macchia per tornare alla prossima caduta: partita sontuosa a Bergamo e 2 su 2 contro il tanto invidiato Gasperini.
    Grande Mister!!

    • Edoardo scrive:

      Ma cosa dici? Qui nessuno gode per le sconfitte e nessuno dà addosso a Giampaolo solo per il gusto di fare il bastian contrario! La Samp gioca male da diversi mesi e abbiamo incassato una marea di gol, il bel gioco di GP l’abbiamo visto solo per 2/3 mesi fino alla metà di novembre e questo basta per la riconferma? Oltretutto siamo usciti dalla Coppa Italia andando a Firenze come se fossimo in allenamento, belin GP ha ciccato parecchio cose quest’anno eccheccazzo…

  22. Lollo scrive:

    Chi capisce questa squadra è bravo….

  23. P.SOLARI scrive:

    Ma l’ Atalanta non era uno squadrone in formissima che ci avrebbe fatto a fettine ?
    Qui dentro se ne leggono di ogni, ma resta il fatto che con altro mister col cavolo che avremmo questi punti, vista la rosa ristretta ….. bravo Mister e bravi i ragazzi che sono subentrati agli assenti in una partita difficile visto il momento. Un “genoano” lo abbiamo purgato, bell’ inizio in vista di sabato.

  24. Marco - Verona scrive:

    Roba da matti! E’ successo a Bergamo l’impossibile. Normalmente quel campo per noi è un tabù, è raro che la Samp faccia risultato fuori casa con l’Atalanta ed invece ecco che improvvisamente si squarcia il cielo e spunta un raggio di luce. Chi ci avrebbe scommesso dopo il pari orobico? Eravamo tutti li a dire che si sarebbe palesata la solita Samp da trasferta che passa in vantaggio ma poi non tiene e sbraca nel finale. Quest’anno ci gira così. Ed invece è cambiato tutto. Incredibile, ma vero. Forse ci sono demerito loro (come dice Gasperson), un po’ di fortuna, ma anche un po’ di merito nostro ed ecco spiegato il risultato. “Audentes fortuna iuvat”. Ora abbiamo il derby. Loro hanno vinto col Cagliari. Sono gasati e vogliosi di rivincita. Sarà una partita dura. Forza Sampdoria!!!

  25. Maraschi scrive:

    Primo tempo brutto (di tutte e due le squadre) molti palloni buttati via dalla Samp.
    Nostro secondo tempo da leoni (pochissime palle perse) e splendida reazione all’ingiusto pareggio (punizione inventata).
    Grandi!

  26. Ferolandia scrive:

    Ciao Andrea,

    stamattina vado al bar e leggo la rosea, praticamente parla di Samp cinica e fortunata.
    Poi leggo il tuo commento dove parli anche di un pò di sorte.
    Rifletto e penso ho visto un altra partita.
    Un partita dove la squadra di casa ha creato esclusivamente su palle da fermo, segnando un gol in mischia su rimpallo tra Reggini ed il giovane atalantino, dove poi ho contanto altre 2 palle gol la traversa su corner (sempre palla inattiva) e la vera grossa occasione di Castagne su errore di Andersen in uscita.
    Poi io ho visto, soprattutto nel secondo tempo, tanta Sampdoria con diverse occasioni, 2 con Caprari (traversa e l’altra a tu per tu con il portiere) un anticipo sulla linea sempre su Caprari, i due gol, la punizione di Ramirez. E poi il gioco noi sempre più presenti e per lunghi tratti con ottimi fraseggi nella loro metà campo.
    Parlare di Samp cinica mi sembra davvero non rispettoso e non rispecchia la partita.
    Ultima nota su Praet ero uno dei pochi a pensare che il ruolo di mezz’ala fosse le sua giusta posizione, sta crescendo in modo esponenziale gli manca solo il gol ma arriverà anche quello magari già sabato sera.

    • andrea.lazzara scrive:

      Ho detto un po’, non ho detto che è stata una botta di c…o ! :-) Certo, l’occasione iniziale dell’Atalanta, la traversa sono stati episodi che potevano consegnare alla partita un’altra trama. Così come è innegabile che nelle due reti Samp ci sia di mezzo un po’ di..svagatezza atalantina. Ma detto questo ho anche sottolineato come la Sampdoria sia stata brava e soprattutto abbia fatto una cosa anche inaspettata viste le ultime partite: preso il gol dell’1-1 ha giocato se possibile ancor meglio. Ecco, un pizzico di fortuna ci vuole e c’è stata. Cinica no, o meglio: se cinico è colui che sfrutta le occasioni offerte anche dagli avversari si, ma la Samp ieri pericoli ne ha prodotti in proprio.

      • Francesq scrive:

        Io ho avuto la netta sensazione che l’Atalanta se la sentisse già in tasca… ha peccato dì arroganza.

        Dopo il pareggio, soprattutto, pensavano di farci a fette. La nostra reazione veemente li ha spiazzati. E lì, secondo me, sorte o non sorte, abbiamo prodotto tantissimo, meritando di vincere.

        Questa pazza samp ci fa parlare e tacere :)

    • Marco scrive:

      La partita poteva finire con quslsiasi risultato 1-1 2-1 1-2 .
      La fortuna è una compenente essenziale , ma serve solo se ti impegni e la SAMPDORIA a Bergamo ha vinto meritandosi quel pizzico di fortuna che spesso manca e a volte anche per colpa dell atteggiamento in campo.

      Quante volte abbiamo visto la nostra squadra perdere o subire gol in situazioni fortuite?

      La SAMPDORIA ha meritato la vittoria ed il cinismo è l elemento base nel calcio per ottenere risultati

      • Michele G. scrive:

        Se fra qualche tempo andassimo a rivedere l’almanacco della serie A, alla partita Atalanta-SAMP del 3 Aprile 2018, sarebbe riportato un unico dato statistico senza alcun commento: il risultato. E questo recita 1-2 per noi. Questa è l’unica cosa che conti, almeno per me.

  27. Tommy scrive:

    Ho potuto leggere solo la cronaca minuto per minuto e vedere i gol.
    Mi pare un successo meritato conquistato anche con un pizzico di fortuna, ma con azioni di rilievo, contro una squadra di livello europeo, credo però senza Ilicic (che è tanta roba).
    Andrea ma quale mea culpa! Dopo 11 reti subite in 3 partite, sfido chiunque…Era impossibile non criticare una simile armata brancaleone, che sembrava già in infradito e canotta. Impossibile.
    Adesso coi bibini ci sono delle difficoltà. 1. Loro giocano bene contro di noi quando possono vendicarsi di qualcosa, vivendo SOLO di queste cose meschine ed essendo tifosi meschini. 2. Ballardini è in una partita singola, più acuto di Giampa (che Licalzi giudica rigido, ‘integralista’). 3. Non vorrei vedere la Samp già rilassata per la vittoria ‘prestigiosa’ di Bergamo.
    Quanto a Zapata e Ramirez: io li adoro ma ammetto che spesso sonnecchiano. Però sono due giocatori che appena escono dal campo, si vede subito che manca personalità e carattere nella squadra. Giampa, falli giocare, anche se avessero una gamba sola!

  28. Pino scrive:

    Cari amici: ci vuole poco per rendervi felici. Una vittoria (meritata) che comunque copre tante magagne. L’Atalanta ha avuto due nette palle gol, sciupate malamente, nei primi venti minuti. Una incredibilmente fuori e l’altra sulla traversa. E meno male che è andata così. Altrimenti saremmo qui a recitare il solito requiem.Nel gioco convulso del centrocampo (riavvolgete il nastro e rivedevi la partita, please) non sono riuscito a contare uno che sia un contrasto o anticipo sui nerazzurri. Ieri più imprecisi del solito, e molte volte regalavano il pallone ai nostri. Il nostro golletto è arrivato grazie a un pasticciaccio combinato da loro, e poco c’è mancato che Caprari se lo mangiasse. Tranquilli, ci ha pensato più tardi a divorarsi altri due gol. Il buon Zapata è rimasto troppo solo e proprio dietro a lui, Caprari, faceva fatica a raccordare l’azione dal centrocampo all’attacco. Il nostro portiere non ha dovuto fare una sola parata degna di questo nome, comunque è riuscito nella sua ennesima impresa, non uscendo (e quando mai) a permettere il pareggio. E comunque un altro fatto degno di nota è che abbiamo fatto diversi tiri in porta, nello specchio, roba assolutamente rara per noi. Da annotare che il pareggio è arrivato dieci secondi dopo il subentro di Regini, noto portatore di svarioni. A questo punto ci aspettavamo la solita frana, invece sono riusciti nell’impresa quasi impossibile di ritornare in vantaggio. Roba dell’altro mondo! A questo punto occorre fare delle considerazioni : come è stato possibile che una squadra avvezza a fare figure barbine dappertutto quando è al completo della formazione, ieri sera con le mezze calze nominate sopra sia riuscita in un’impresa impossibile? Semplice : e questione di VOLONTA’. A questo punto sorge un dubbio : non sarà che ci sono degli attriti nello spogliatoio? E qualcuno è inviso a qualcun altro? Fateci caso : sempre riavvolgendo il nastro di ieri sera, vedete che nel secondo tempo, durante la battuta di un corner contro, Ferrari indica a un compagno di prendere la posizione di difesa dove c’è il segno sul campo. Nessuno se lo è filato. E lui reagisce conn un gesto… poco simpatico. Fortuna che il fatto non ha avuto conseguenze. Quindi secondo me c’è da vedere cosa accade dietro le quinte di questa Squadra. Impossibile fare le figure che abbia fatto in mezz’Italia, e poi lottare fino alla morte con una squadra normalmente forte sul proprio campo. A risentirci, e comunque sempre forza Doria.

    • livio scrive:

      Per Pino…..

      .anch’io prima di scrivere ho voluto rivedere la partita.
      La sorte non ci ha voluto castigare ancora una volta (le due occasioni Atalantine nel primo tempo); non dico che siamo stati fortunati……..Perchè avremmo potuto segnare anche 4 gol (merito del loro bravo portiere!) Ed un rigore che, ci hanno SEMPRE fischiato contro!!
      Però questa volta la VOLONTA’ e la grinta si sono viste quando è stato necessario!!
      E tutte le altre volte?? Credo che tra i compiti dell’allenatore ci sia anche quello di stabilizzare un poco meglio il livello di rendimento della squadra.
      Spero che sabato sera ci sia lo stesso impegno. In tal caso, non dovremmo aver problemi. E chiusa questa pratica , personalmente non avrò più nulla da chiedere, nemmeno nella letterina a Babbo Natale!!

      • Jetta scrive:

        Ecco Andrea, ti sembra un commento accettabile quando si infanga un tesserato della Sampdoria?
        Regini “noto portatore di sfiga” …che tristezza.
        Emerge poi la grande felicità per la vittoria…

        • andrea.lazzara scrive:

          Se mi sfugge qualcosa abbiate pazienza. Non riesco a stare sul blog costantemente, e può anche capitare. E poi io sono uno che detesta le patenti (evocando la novella pirandelliana) di portasfiga…

        • Pino scrive:

          Solo questione di statistica. Nessun infangamento. Già dimenticata la fesseria che fece qualche Derby fa all’ultimo minuto, dove per poco Sinisa se lo mangiava? Se costui alberga ancora alla Samp. è proprio perchè nessuno vuole accollarselo. Nemmeno Gratis. Come l’altro gioiello Alvarez. Infangare è una parola grossa, per fatti molto molto più gravi. Ripeto, ho l’hobby delle statistiche. Niente di male. Poi non mi sembra che nei tuoi post, tante volte, tu ci vada leggero, no?

          • Pino scrive:

            Ti ringrazio Andrea, per aver pubblicato questa mia replica difensiva. Mi spiace che qualcuno se la prenda per così poco, per una “battuta da Bar o da Cabaret”. La cosa avrebbe dovuto finire lì, senza urtare la suscettibilità di alcuno Anche perchè da questo stesso blog (ho buona memoria e lo seguo assiduamente) nessuno si scandalizzò quando, tempo addietro, riferendosi a Zenga o Di Carlo, siccome erano calvi, tutti assicuravano che fossero solo dei menagramo. Erano battute, e niente di più. O quando ci sono andati e ci vanno pesante su Ferrero, che per quanto se ne dica, nonostante il suo carattere sia l’antitesi del Grande Paolo, a me resta simpatico, e a parte le sue esternazioni diciamo così, un pò sopra le righe, ha comunque sempre partecipato in primis alle avventure/sventure della sua Squadra. Detto ciò, per evitare ogni altra polemica e fraintendimento o inutili suscettibilità, ti annuncio che d’ora in poi me ne starò semplicemente a leggere i post altrui. Tu ed io abbiamo ben altro da fare che calmare tempeste in un bicchiere. Buon lavoro, grande amico e tifoso Andrea.

  29. maurosampbolzano scrive:

    finalmente “tanto tuonò che piovve” come l’araba fenice siamo risorti dove pochi credo pensavano che sarebbe successo.ma una cosa bisogna dirla quella di ieri era un’altra Samp un squadra da battaglia, via il tik tak in mezzo ma velocità, grinta, unità e concentrazione.con questo spirito giusto possiamo tornare a dare fastidio, con questo spirito ovviamente. brava Samp

  30. Massimo Pittaluga scrive:

    la samp ieri ha giocato bene e dato il massimo. praet di un altra categoria per tecnica e gamba e voglia. finalmente dopo quasi 2 mesi una partita giocata bene. sono contento ma vedi andrea ritengo anche che le critiche fossero sacrosante, le tue, le mie e quelle di chi si limitatava a vedere quello che succedeva. felice da tifoso di esultare per una vittoria arrivata e in fondo anche meritata perchè hanno tenuto dopo il loro pareggio e la sorte ha dato per una volta una mano alla samp. ieri la partita è cambiata quando è entrato ramirez che ha puntato l’uomo e distribuito assist. caprari finalmente ha segnato dopo però ricordiamolo essersi mangiato una marea di gol quest’anno e quando leggo tifosi che scrivono, caprari era quello che si mangiava i gol infatti ha segnato rispondo, scusate ma perchè deve sempre sbagliarli……ieri ha segnato meno male e ha fatto finalmente una prestazione completa. gicare bene o benino lo ha sempre fatto ieri ci ha messo il gol finalmente. ci voleva prima del debry e ci voleva anche un po di cambio di mentalità. meno tocchetti e un po più di gioco in verticale. capezzi ha fatto il suo e non era scontato e andersen ha giocato bene. bene anche berz ma tutti hanno dato il massimo ed è quello che si chiede a questa squadra. Poi chi scrive alla prima sconfitta che è tutto da buttare sbaglia ma anche chi dopo gli ultimi 2 mesi critica chi ha giustamente criticato lo trovo sbagliato. se la samp si riprende a se la batte sino in fondo con la voglia giusto credo che ne saremo quasi tutti contenti. questo non cambia a mio avviso certi difetti strutturali che ci sono come i pregi di società e squadra.

    • andrea.lazzara scrive:

      Ma per carità! Le critiche sono legittime e credo che il 99,99% dei blogger e, permettetemi, anche io, le facciamo per passione, per amore, per…dare una mano. Ps su Caprari come sapete, combatto una..battaglia personale: non vorrei mai che il giorno in cui scattasse nella sua testa il meccanismo giusto per segnare tanto fosse lontano da Genova…

      • moussa dembele' scrive:

        Caprari è un giocatore che, per questa Sampdoria (intesa come dimensione di società), è tanta manna. Però non è un centravanti, non è il sostituto di Quagliarella. Per me è un ottimo esterno d’attacco, lo ricordo metterci in difficoltà nel Pescara in questo ruolo. Vorrei vedere una squadra che, nelle azioni d’attacco coprisse meglio il campo, avendo gente forte sugli esterni ed un centroboa come Zapata. Questa può essere un’alternativa in tante partite, specie con le piccole squadre chiuse a riccio

      • Paolo1968 scrive:

        Per me Caprari non è certo uno di quelli da cedere. Deve solo capire che gli attaccanti fanno gol, altrimenti servono a poco. Ma i piedi e la tecnica ci sono.

      • Sand66 scrive:

        Se Caprari cominciasse a segnare sarebbe un crack clamoroso.

        • Francesq scrive:

          Esatto.

          Deve lavorarci, ha ancora un po’ troppo i concetti del trequartista-ala.

          Ma il gol di rapina fa ben sperare.

      • Edoardo scrive:

        Il fiuto del gol ce l’hai o non ce l’hai, non credo che dipenda dall’aria di mare o meno, comunque ‘sta volta l’ha buttata dentro e va bene così…

      • Massimo Pittaluga scrive:

        ciao andrea sono d’accordo con te. infatti la critica quando a fin di bene è costruttiva non distruttiva. su caprari concordo che vada confermato e fatto crescere. credo abbia 24 25 anni e spesso questa è l’età in cui alcuni giocatori italiani esplodono e maturano. speriamo inizi già da ora perchè se aggiusta un po la mira sotto porta può diventare un giocatore di buona qualità.

  31. petrino scrive:

    Dall’ uovo di pasqua sono usciti Andersen e capezzi.
    Sono state le sorprese vincenti a bergamo, merito di Giampaolo che li avra’ visti pronti.
    Meno male che barreto era infortunato, altrimenti per le famose gerarchie non avrebbe giocato capezzi.
    Viviano in versione biglia di biliardo

  32. Claudio61 scrive:

    Abbiamo vinto , ne sono felice , ma per replicare ai vari Jetta …ecc ancora una volta ! Poi basta !! Nessuno è felice che la Samp perda ! Quindi per favore Basta ! Ieri abbiamo vinto , onore al merito , me inter Crotone Chievo rimangono , quindi Andrea …. Perché messaggio culpa ? , La situazione può evolvere ,tre giorni fa era quella , oggi è un po’ cambiata , tutto qui ! Si gioisce quando si vince , si è tristi quando si perde , e ci si inc… zza quando si prendono valanghe di goal ! I tifosi che rimangono amorfi a prescindere non li capisco , per me comunque Gianpaolo rimane un allenatore mediocre.Forza Samp , quello si a prescindere!

  33. Marco scrive:

    Sono mancati 3 punti di riferimento tutti assieme Silvestre Quagliarella e Torreira(Credo i 3 giocatori piu impiegati da Giampaolo) questo probabilmente ha dato quell imprevedibilità che ha scombussolato i piani atalantini.

    L appetito vien mangiando.

    • Jetta scrive:

      Si dai, speriamo si facciano male tutti così con la primavera saremo di un”imprevedibilità cosmica.

  34. SerAmsterdam23 scrive:

    Ciao Andrea,

    Come tutti sono molto contento del risultato ed anche abbastanza della prova. A mio parere, e’ stata pero’ una Samp discreta non ottima. Non ho visto quella fluidita’ di gioco che abbiamo avuto fino alla Juve. Ho visto una sorta di crescendo in cui il secondo tempo e’ stato piu’ convincente del primo.Il tutto in un contesto molto tattico comunque. Non voglio poi dire che abbiamo vinto solo per questo, ma l’Atalanta soprattutto nei 2 goal ci ha parecchio favorito. Spero che pero’ questo ci possa dare una spinta per semplicemente partecipare alla volata per l’Europa in modo convinto, poi se son rose…
    I migliori: Praet, Zapata e Caprari per l’impegno. Speriamo che quest’ultimo si sia sbloccato perche alla fine una o due occasioni a partita le ha sempre!
    Una domanda (qualcuno ha gia citato l’episodio) ma come mai noi con la VAR non ci andiamo d’accordo? A me quello di Masiello sembra rigore come anche e’ stato col Milan. Forse ho gli occhi blucerchiati…

  35. giuliano scrive:

    Scusate se ritorno sul mio commento della partita scorsa avevo detto Silvestre cammina in campo l’avete visto il ragazzino Andersen bene cambiamo le gerarchie e la differenza sul Torriera oramai con la testa al mercato e al Suo nuovo ingaggio e alla voglia di CAPEZZI.
    Alvarez che non lo metta più in campo meno male che si è fatto male comunque Auguri di pronta guarigione. Ragazzi sempre forza DORIA e Auguri per sabato prossimo stesso impegno stessa grinta e facciamo il 4^ DERBY.

  36. Faso scrive:

    Concordo con tutti quelli che hanno parlato di fortuna: sì fortuna che si è fatto male Alvarez ed è dovuto uscire!!!
    Battute a parte un pò di buona sorte c’è stata perchè abbiamo ricevuto praticamente due assist dai loro difensori, ma se non ho visto male anche la palla del gol di Toloi è arrivata dopo il loro colpo di testa rimpallato addosso a uno dei ns (forse l’appena entrato Regini? giusto per non smentire la nomea di portasfiga?)
    Cmq bene così per la prestazione e l’iniezione di fiducia verso il derby ed un finale di campionato che spero venga giocato con il coltello tra i denti perchè di figure di m…a ne abbiamo già fatte abbastanza.
    Poi se sarà Europa bene, se non lo sarà pazienza anche perchè personalmente l’EL così come formulata fa proprio anguscia.

    • giovanni scrive:

      1999-2000 Turchia Galatasaray Galatasaray (1)
      2000-2001 Inghilterra Liverpool Liverpool (3)
      2001-2002 Paesi Bassi Feyenoord Feyenoord (2)
      2002-2003 Portogallo Porto Porto (1)
      2003-2004 Spagna Valencia Valencia (1)
      2004-2005 Russia CSKA Mosca CSKA Mosca (1)
      2005-2006 Spagna Siviglia Siviglia (1)
      2006-2007 Spagna Siviglia Siviglia (2)
      2007-2008 Russia Zenit S. Pietroburgo Zenit S. Pietroburgo (1)
      2008-2009 Ucraina Šachtar Šachtar (1)
      2009-2010 Spagna Atlético Madrid Atlético Madrid (1)
      2010-2011 Portogallo Porto Porto (2)
      2011-2012 Spagna Atlético Madrid Atlético Madrid (2)
      2012-2013 Inghilterra Chelsea Chelsea (1)
      2013-2014 Spagna Siviglia Siviglia (3)
      2014-2015 Spagna Siviglia Siviglia (4)
      2015-2016 Spagna Siviglia Siviglia (5)
      2016-2017 Inghilterra Manchester Utd Manchester Utd (1)

      faso…sono le ultime 20 circa vincitrici dell’europa league…non è così male dai, qualche motivo per farla io lo troverei di certo se vuoi, oggi è strutturata come la champions con un turno in più e si tratterebbe comunque di ritornare a girare per l’europa, magari questa volta senza iniziare da torino….ti dirò qualche turno non ci farebbe male, senza pensare di vincerla per carità come vedi chi arriva in fondo è strutturato alla grande, sempre ma così magari potremmo fare giocare tutti quelli che per un motivo o per l’altro scopri solo una fredda serata a quello che una volta era il “brumana” di bergamo…
      un abbraccio.

  37. luca scrive:

    Andrea a volte fare mea culpa può essere anche piacevole,anch’io sono stato smentito per quello scritto nelle settimane precedenti e sono contento di questo (avendolo sperato ) non trovo invece giusto il metodo di coloro che quando in queste tre settimane le cose andavano decisamente male NON scrivevano, o scrivevano poco ed adesso questa mattina SPARANO a zero su chi criticava (trovatemi però nelle settimane precedenti chi si esentava da questo tipo di comportamento ????) invece posso chiederti come spieghi la partita di Crotone, quella scandalosa con l’Inter e il secondo tempo di Verona in contrapposizione alla partita tutta grinta e cuore di ieri sera (e di certo Crotone e Chievo valgonommolto molto meno di un’Atalanta anche un pò sotto tono)! non posso pensare che siano i Torreira, I Silvestre e i Quagliarella a condizionare in modo pesantemente negativo le nostre ultime “non” prestazioni , tu come lo spieghi ? se c’è ovviamente una spiegazione razionale

  38. aston scrive:

    Io penso che la rosa messa a disposizione della società sia tale da consentire un campionato tra il settimo e il decimo posto. Che sia comunque una rosa tale da non sfigurare mai. Il che non significa non perdere alcune partite. Significa non essere travolti. Comprendo anche che possa succedere sbagliare completamente una partita e prendere un’imbarcata. Il nostro problema è che quest’anno di imbarcate ne abbiamo prese troppe. Troppe figure orrende.
    Ritengo Giampaolo un allenatore mediocre, perchè incompiuto, per non essere capace a mantenere la necessaria tensione emotiva per tutto un campionato per non aver saputo ,sino a Bergamo, mischiare le carte, provare qualcosa di diverso . Non ritengo la Samp una squadra sulle gambe o mediocre la ritengo anzi ben costruita anche nei rincalzi, peraltro poco e male utilizzati dal mister. Un allenatore che fatica, non a porre in essere, ma soltanto a prendere in considerazione cambiamenti al sistema di gioco denotando limiti interpretativi profondi. Ad esempio il campanello di allarme in relazione al primo goal preso a Chievo era già suonato prima quando Murru sempre su un cross dalla destra si era trovato in mezzo a due avversari senza copertura del centrocampista. Nella prima occasione il giocatore del Chievo ha fatto, per nostra fortuna, fallo su Murru, ma era evidente che da quella parte qualcosa non andava. Rimedio: nessuno.
    Bene ma siamo settimi. Non sono contento….di più! ma valuto che ci siamo al di là dei nostri meriti perchè abbiamo giocato bene nove partite , Bergamo inclusa, ed in altre abbiamo raccolto molto di più di quello che avremmo meritato. Per queste ragioni, posto che per me la rosa vale, o può valere un settimo posto, sono poco incline ad attribuire al lavoro del mister quel valore aggiunto che altri gli riconoscono.
    Per carità: è un’opinione. Prendetela come tale e parliamone, se volete, in tranquillità.

    • flex scrive:

      In tranquillità posso dirti che non condivido il tuo punto di vista.

      Non è una squadra ben costruita, soprattutto nei rincalzi. E’ molto carente sulle fasce: sulla destra ha un terzino buono, che è beresinky e uno, sala, che è un disastro. sulla sinistra ha un terzino che non gioca mai, strinic, e uno che vorrei non giocasse mai, murru. A riguardo penso che se la società avesse avuto un minimo di ambizione per qualificarsi per la EL a gennaio avrebbe dovuto/potuto prendere almeno un paio di terzini. non ti parlo di fenomeni, magari rispoli dal palermo, per farti un esempio low cost. Essere così deboli sulle fasce obbliga i centrocampisti a raddoppiare e quindi a spremersi più del lecito. il centrocampo titolare è di ottimo livello, con praet, linetty e torreira, i sostituti sono sensibilmente peggio, barreto offre sempre il suo gran contributo a livello di impegno e dedizione, ma non è paragonabile per tecnica e visione di gioco, verre e capezzi sono acerbi.
      questo modo di giocare funziona ed è redditizio quando la squadra è in forma, sia fisicamente che mentalmente, ma quando (ed è inevitabile nel corso di un campionato) hai dei cali o ti mancano dei titolari, rischi di prendere delle imbarcate così come è successo a noi.
      Non sono d’accordo quando parli di nove partite ben giocate e basta: ha dato un’organizzazione di gioco ben definita mentre invece concordo con te sui suoi limiti per quel che riguarda la poca flessibilità e la poca capacità di mantenere alta la tensione. è anche vero che la discontinuità è tipica di una squadra giovane e il fatto che tutti quanti, a iniziare dal presidente, considerino la sampdoria una tappa interlocutoria in attesa di spiccare il volo per progetti più ambiziosi, non aiuta a mantenere alta la concentrazione.

      A mio parere il valore aggiunto dell’allenatore si evidenzia non tanto nella posizione di classifica, che punto più punto meno corrisponde al nostro potenziale, ma nella valorizzazione dei giocatori che gli vengono messi a disposizione e che cambiano ogni anno.

      Per finire trovo inspiegabile, e ora non mi rivolgo specificatamente a te, tutto questo astio nei confronti di Giampaolo: umanamente mi sembra un’ottima persona, se poi penso alla serie di esperienze deludenti che lo hanno preceduto, lo trovo ancora più immotivato.

      • aston scrive:

        Non vorrei essere equivocato: nessun astio. Anzi mi pare un’ottima persona, ma pur ritenendolo un’ottima persona lo ritengo un mediocre allenatore.
        Nel merito delle Tue repliche:
        - la fascia sinistra, sulla carta, mi pare ben presidiata. Se poi Strinic rimane fuori a prescindere per ragioni non spiegate è cosa diversa. Tuttavia sulla carta è stata ben costruita.
        La fascia destra : il terzino titolare è bravo la riserva no. Vero . Considera che dal momento che siamo usciti come razzi dalla Coppa Italia ( e anche sull’argomento ho qualche cosa da recriminare al mister )
        si è forse pensato ( ed io , per quel che conta, concordo, che non fosse il caso di intervenire a gennaio. D’altra parte a piazzare Sala per sostituirlo hanno provato… invano. Pagare tre terzini destri per il campionate forse per una squadra come la Samp è eccessivo.

        Capezzi e Verre. Mi pare che GP non ci abbia dato modo di capire il valore : Capezzi ha giocato, peraltro benino, solo a Bergamo; Verre qualche volta di più ma troppo poco per farsene un’idea. E’ uno dei limiti di Gp.

        Credimi nessun astio. Solo chiacchere per discutere di un argomento che ci appassiona e che come quasi tutte le cose può essere letto ed interpretato in tante differenti maniere.

        • aston scrive:

          Dimenticavo: i giovani!
          Sono più propenso a dare il merito a chi li ha scovati piuttosto che al mister.
          Skriniar lo scorso anno ha giocato perchè Regini si è fatto male a Roma. Il titolare non era lui. Schick ha giocato solo quando si è fatto male Muriel altrimenti panca. Simic non pervenuto e Andersen lo abbiamo visto a Bergamo. Ha, e questo è innegabile ed è un suo merito, puntato da subito su Torreira.

          • flex scrive:

            skriniar lo scorso anno dopo i rigori procurati con juve e roma e il mega errore nella partita persa in casa con il milan con qualunque altro allenatore avrebbe fatto panca per tutto il campionato.
            è merito di giampaolo aver insistito con lui, prendendosi botte da talebano dai soliti tifosi illuminati.

            lo stesso torreira doveva partire come rincalzo di cigarini e aggiungerei la crescita di praet e di linetty.

            schick è stato valorizzato come meglio non si poteva. dava il meglio di sè quando subentrava, molto peggio faceva quando partiva da titolare

            almeno sulla valorizzazione dei giovani credo che abbia dei grandi meriti.

    • Heisenberg scrive:

      Quoto in pieno la tua analisi sobria obiettiva ed estremamente lucida.

  39. Fulvio Vassalli scrive:

    E comunque tutti sti applausi per Ronaldo e la sua rovesciata … e Ciccio Flachi ? :-) :-)

    • giovanni scrive:

      ciao fulvio; al proposito la rosea nella versione on line ha messo “le rovesciate più belle” prima di quella di cr7 di ieri; c’erano quella di rooney, di ibrahimovic, di pruzzo, di crouch e di vialli…ed io mi immagino quella di empoli sampdoria 2-2 1988, vista poco per lo sciopero rai di quel giorno ma che c’è nei video di you tube con la palla colpita a 2 metri da terra sulla testa del giocatore dell’empoli…attendo con trepidazione l’arrivo del filamto per vedere la maglia a righe verticali di quel giorno e c’è quella di cremonese juve…
      un abbraccio

    • Edoardo scrive:

      Infatti lo pensavo pure io, Flachi e Vialli hanno fatto in carriera delle rovesciate molto più belle e più spettacolari…

      • Faso scrive:

        Belin la rovesciata e la semi nella partita finita 3-3 a Perugia e la conseguente esultanza di Flachi che scala la griglia del settore ospiti del Curi sono qualcosa che ogni volta che le vado a rivedere mi mettono i brividi.
        Cmq aldilà dei ns colori anche Pinilla nel recente passato in quanto a rovesciate ha fatto vedere dei capolavori, peccato poi si sia perso transitando sull’altra sponda del bisagno…

        • robmerl scrive:

          noi vecchi ne ricordiamo due di anastasi una contro il milano e una in mezza rovesciata col cagliari E una di boninsegna da posizione in possibile a san siro contro il toro: andate a rivedere quegli spezzoni in bianco e nero degli anni settanta

    • Marco scrive:

      semplicemente perché Ronaldo è il piu forte al mondo con buona pace dell hobbit blaugrana

  40. Edoardo scrive:

    Non siamo morti, ma non siamo nemmeno guariti. Non esaltiamoci troppo. Buona prova di grinta e orgoglio condita con ampie dosi di fortuna e alla fine 3 punti d’oro non solo per la classifica ma anche e soprattutto per il morale e per dare un po’ di dignità a questo finale di campionato dopo le prestazioni disastrose degli ultimi mesi. A me non interessa più di tanto l’EL perché credo che la società e la rosa non siano comunque attrezzate per competere a questi livelli, ma sarei contento se da qui alla fine continuassimo ad offrire prestazioni quantomeno onorevoli come ieri a Bergamo evitando altre figuracce. Poi se finiremo settimi, decimi o tredicesimi per me cambia pochissimo. Bravi ragazzi, avanti così…

    • Marco scrive:

      Se giochi con la giusta attenzione cattiveria e voglia la fortuna te la meriti.

      • Edoardo scrive:

        Concordo con te, ma a volte la sfortuna ti punisce anche quando ci metti la grinta e la giusta attenzione, dunque questa volta siamo stati bravi e ci è pure girata bene, non c’è nulla di male ad ammetterlo…

  41. Sand66 scrive:

    La Samp, finalmente, ha fatto la Samp!! Ho rivisto una squadra che lotta e non si arrende, specialmente dopo il pareggio, una squadra che ha voglia e palle per ribattere colpo su colpo, insomma ho rivisto una squadra e avrei accettato anche la sconfitta dopo una partita così.
    Gasperson è tenerissimo quando sostiene che siamo stati fortunati e che il match lo hanno perso loro e non vinto noi, sembra il gatto con gli stivali di Shrek con gli occhi languidi e il cappello in mano, però si dimentica che le partite vanno giocate e che gli errori fanno parte del calcio (vedi il gol fatto da loro) bisogna saperli sfruttare ed in questo siamo stati più abili (Castagne si è trovato a tu per tu con Viviano per un errore in uscita di Andersen).
    La Samp non è costruita per arrivare in europa ma ha dimostrato di valerla incontrando le dirette concorrenti (Atalanta, Torino e Fiorentina) quindi non andare rientra nella normalità delle cose ma, ad oggi, appare come una occasione sprecata.
    Per il derby ho sensazioni positive, i pennuti vincendo con l’Udinese sembrano aver acquisito delle sicurezze che in realtà non hanno e, per questo, potrebbero approcciare la gara pensando di giocarsela alla pari con enorme vantaggio per noi.
    La felicità sta nelle piccole cose e la faccia smarrita di Gasp è una di queste, piedi per terra e forza Doria sempre e comunque.

    • petrino scrive:

      il gasp, oltre ad essere bagnato, aveva alla fine la faccia smarrita e stupefatta.
      Almeno quello …..

  42. giovanni scrive:

    vedi andrea, essa ti sa sorprendere,magari ti fa incaz…e perchè non ti guarda neanche quel giorno che ci avevi provato, oppure ti molla quando meno te lo aspetti e giuri che con lei basta mai più… oppure quando sei sicuro di avere capito tutto di lei e che ormai è tua, lei ti lascia con un palmo di naso proprio quando pensi di averla portata via da tutto e tutti ed averla tutta per te perchè l’hai capita meglio di tutti, di essere il suo perfetto ed unico paladino…ma è la Sampdoria, è la più bella delle regine sotto i riflettori, vestita con i colori della gioia che, come ha detto un amico blogger, così splendidamente femmina da averci fatto innamorare perdutamente di lei (mi scusino le ragazze che come noi la amano ma per me è così e credo che anch’esse sappiano di cosa si tratta fare girare la testa) al punto che rischiamo ogni volta il fegato, le coronarie, le amicizie, la famiglia (eh già, quanti tradimenti per lei…) la lucidità della ragione…
    ti dicevo andrea, puoi anche dirti di non volerla vedere più perchè ti ha buttato a terra, ma appena lei passa sotto la finestra di casa, o la rivedi in quella foto dove avevi le guance colorate dei suoi colori, o l’amico con il quale eri partito alla 4 di quel mattino per andare a trovarla la dov’era quella domenica o mercoledi… cosa vuoi farci, siamo innamorati di lei…che potrebbe approfittarsene un pò meno, ma che con serate così con quella maledetta voglia di essere più forte al di sopra degli ostacoli… ti riempie il cuore di felicità…
    quel film quindi alla fine non era così brutto dai…l’ho rivisto anche ieri sera…
    un abbraccio a tutti ed in particolare a te andrea, ieri sera avevi un sorriso da orecchio ad orecchio!!!

    • andrea.lazzara scrive:

      ..e pensa che per motivi..nostri quella di ieri è stata una giornata pesantissima. Difficile. Nevrotica. Ma i miei vecchi e ancora attuali colleghi siamo una squadra. Siamo ormai vecchietti, faremo una vecchia tv e non ci guarderanno in pochi ma quel poco che sappiamo fare cerchiamo di farlo al meglio, credetemi. E non c’entrano le fedi calcistiche ma la professionalità. E chi è nella squadra di Primocanale (io ormai sapete che sono solo un collaboratore quindi intendo..i dipendenti) ne ha da vendere, così come di passione per il proprio mestiere e per la voglia di comunicare con il pubblico. Fine dello sproloquio.

  43. giovanni scrive:

    scus andrea, fuori di poetica… eri or ora ad aggiornare il blog, pensavo fossi tu ad avere altro da fare con il tempo che c’è ma vedo che i numeri sono passati da 34 a 59….dopo una vittoria così…proprio vero che il calcio fa parlare e tacere…ma che si debba tacere dopo le vittorie…
    boh, magari è scaramanzia pre derby..,
    buon lavoro

  44. giovanni scrive:

    ma la “simpatica” trovata di marco carparelli e l’appoggio di domenico criscito?
    lasciamo perdere, la cataloghiamo tra la mancanza di senno? o tra gli sfottò che ci possono stare? magari avesse messo la sua faccia con il cartello e non quella del bimbo era meglio…noblesse oblige…cominciamo bene!

    • andrea.lazzara scrive:

      Cavolate social ps io litigo su Facebook con un sacco di persone perchè, comunque, in qualsiasi contesto i minori non dovrebbero mai essere utilizzati nelle foto. Qualsiasi!

    • Bulgaro scrive:

      Ma tu pensi che carparelli sia in grado di fare un ragionamento di questo genere? O meglio un ragionamento in genere?
      Lo sopravvaluti parecchio…

    • Marco scrive:

      per me certi fatti non dovrebbero essere neppur commentati.
      Felice di essere SAMPDORIANO e per quelli la provo solo indifferenza.

  45. Matte Genovese scrive:

    Come si dice da noi, e caduta una bagascia in mare, premetto che finalmente ho visto una samp almeno tonica e vogliosa, ma dico io, nn si poteva prima?? cio nonostante cari ragazzi, questa (importantissima) vittoria per me e utile solo in chiave derby, rimango della mia modesta opinione che la stagione e stata buttata alle ortiche gia da gennaio. E ora sotto con la stracittadina. Ciao.

    • Marco scrive:

      Il calendario è duro ma i margini per chiudere la stagione bene ci sono ancora.

      Se siamo i primi noi a non crederci figuriamoci chi scendecin campo.

      Quel che importa poi è lottare su ogni pallone come ha fatto Praet .

    • petrino scrive:

      lo scorso campionato sono stati fatti 47 punti, tanti quanti gli attuali.
      Di tutta la squadra l’ unico con la cultura della vittoria sempre e’ Quagliarella.
      Gli altri vivacchiano.

  46. Flavius scrive:

    Il calcio fa parlare e fa tacere e questa volta siamo tutti contenti che ci faccia tacere,almeno spero.
    Volevo soffermarmi sulla reazione del simpatico Gasp al nostro primo gol:
    La violenza con qui ha sbattuto il quaderno sul seggiolino vale come un gol …
    Una goduria nella goduria.

  47. Jetta scrive:

    A parte l’utilizzo improprio di un bambino ignaro, sorvolando sulla mancanza di ironìa ma atto espressione di un umorismo greve, gretto e soprattutto maleducato forse non hanno ancora digerito quel derby in cui persero e i bambini della nord, non ignari quella volta ma ben consapevoli, fotografarono la coreografia splendida della Sud.
    Purtroppo la loro atavica frustrazione trova triste esternazione immancabilmente in queste forme poco gradevoli tanto più che arrivano da personaggi noti i quali dovrebbero dare il buon esempio e non fomentare gli animi.

  48. Maraschi scrive:

    L’unica nota positiva della sconfitta col Chievo è stata l’assenza di commenti di Jetta

    • Jetta scrive:

      Che invece era presente …spiace, brutta figura.

    • aston scrive:

      Maraschi … la rovesciata che più mi è rimasta nel cuore è stata la Tua in un derby visto dal parterre della sud……….

  49. petrino scrive:

    Pessima notizia quella che prevede Massa di imperia ad arbitrare.
    Ci ha sempre portato una sfiga maledetta.

  50. NYC scrive:

    Sampdoria da sempre squadra strana, perde contro un accozzaglia di mestieranti a Verona e vince contro un ottima compagine come L Atalanta ( che ha disputato non so quante partite più di noi) aggiungo una Viola in grande spolvero probabilmente spronata dal desiderio di rivincita .
    47 punti 3 squadre la lotta e aperta anche se molto difficile non dico tanto ma potevamo avere 3 punti in più contro Crotone ( squadra imbarazzante) Inter e Chievo , però la Sampdoria e così strana , imprevedibile, femmina nella sua essenza , mai banale sempre unica .

    Capitolo Giampaolo, io non mi lamenterei tanto del mister , andatevi a vedere gli ultimi 10 allenatori che abbiamo avuto ….. io ne salvo 2 , Sinisa e appunto Giampaolo gli altri da mani nei capelli , da Atzori a Zenga passando per Delio Rossi o Ferrara spariti tutti , anche Lombardi stesso Iachini ( a cui tutti siamo grati ) in serie A non ha combinato nulla.

    • Paolo1966 scrive:

      E il povero Beppe che t’ha fatto???

    • Marco scrive:

      Iachini sta salvando il Sassuolo che non è poco

      • NYC scrive:

        Premetto , a Beppe Iachini sarò sempre grato per averci portato in serie A .
        Detto ciò il Sassuolo non ha una squadra da retrocessione poi per carità se siamo scesi noi nel 2011 potrebbe anche retrocedere il Sassuolo.

        Per tagliare la testa al toro metto il buon Beppe al terzo posto dei ns ultimi 10 mister nella mia personale classifica

        1 ) Sinisa
        2 ) Giampaolo
        3 ) Iachini

        • andrea.lazzara scrive:

          Bene, amici. Ci siamo: tra poco si scenderà in campo. Volevo avvisarvi che la nostra diretta terminerà verso mezzanotte e che quindi il pezzo aggiornato lo troverete non so bene a che ora ma domattina.

  51. Maraschi scrive:

    Touché

  52. maurosampbolzano scrive:

    arbitra Massa di Imperia, senza nulla togliere alla classe arbitrale, non stava meglio un arbitro che ne so pugliese, umbro, campano,siciliano, sardo, romano , ovvio senza nulla togliere al rispettabilissimo sig. Massa, ma a mio modo di vedere certe situazioni non fanno sereno l’animo umano, in quanto gli attori potrebbero giustamente subire quella pressione che un “foresto” non avrebbe ripeto senza nessun ulteriore altro commento che sarebbe inutile.

  53. Stefano 1970 scrive:

    Forse gli innesti di mercoledì combinati con le azzenze forzose hanno portato un pò di entusiasmo al gruppo.

    Capezzi visto a Bergamo non farà rimpiangere Torreira nell’ipotesi che l’impianto di gioco rimanga inalterato per la stagione a venire.

  54. Pier scrive:

    Sala e Murru terzini con Crotone Inter e Chievo 3 sconfitte.
    Magia torna Berezinsky in forma torna Praet in forma non c’è Barreto e si vince a Bergamo.Niente di eccezionale é solo logico se hai un Andersen che è un giocatore di livello( e che piedi) è un Capezzi che non credevo così utile e si torna a gioire per la vittoria su di un campo difficilissimo.
    Bravo bravo Caprari che se non spreca gol può fare la differenza però deve essere piu continuo e tenace.
    Potremmo fare grandi cose con Genoa e Juve.

  55. Edoardo scrive:

    Su Giampaolo…

    Queste polemiche tra noi tifosi sul mister sono davvero penose, io penso che GP è una persona leale e tenace, sicuramente meglio di Montella, ma con dei limiti mentali davvero enormi, con un allenatore un po’ più pragmatico tipo Sinisa o Iachini avremmo più o meno gli stessi punti ma col vantaggio che certe figuracce storiche probabilmente le avremmo evitate, giocare troppo d’attacco se non c’hai gli interpreti adatti è sinonimo di arroganza e ottusità, noi non siamo il RM e nemmeno il Barca, pensare di imporre sempre il proprio gioco difendendo a 4 contro 11 è assurdo, poi se la dirigenza deciderà di riconfermarlo buon per lui, ma insomma di batoste colossali quest’anno ne abbiamo prese parecchie e l’eliminazione in Coppa Italia con la Fiorentina personalmente mi brucia ancora adesso, dunque che ogni tifoso c’abbia la sua opinione su GP mi va anche bene, ma dire che GP è stato uno dei migliori allenatori della nostra Storia e che i 47 punti finora conquistati sono merito solo dei suoi schemi tattici mi pare veramente una baggianata, detto ciò che ognuno la pensi un po’ come vuole ma per favore sempre con rispetto ed educazione perché qui su Samplace abbiamo tutti il cuore blucerchiato e credo che nessuno remi contro a prescindere ci mancherebbe altro eh…

  56. Vincenzo scrive:

    Entro stasera sapremo se le ultime partite saranno ancora importanti per l,Europa.., Atalanta e Fiorentina giocano alle 18 e non so se questo sia un vantaggio o svantaggio per noi; comunque sia a testa bassa!..il loro unico scopo è rimasto quello di allontanarci dall’europa….
    Siamo più forti e possiamo vincere ma irrazionalmente ho il presentimento che un episodio sarà determinante in negativo per noi, naturalmente spero di sbagliare clamorosamente.. .

    Forza Sampdoria

    P.s. Podemos o non podemos?..non podemos! Grazie Real anche se manca il ritorno.. .

ALL’ULTIMO RESPIRO

Un pareggio che equivale ad una vittoria per il modo rocambolesco in cui è arrivato. La Sampdoria esce a testa

LA VITTORIA DEI REIETTI

E’ stata la vittoria dei reietti. Di Marco Giampaolo, della sua coerenza, delle sue idee, del suo gioco, sia pure

DERBY, BENE COSI’. E ABBRACCIAMO TUTTI GIANLUCA

Non è stato un gran derby quello giocato dalla Sampdoria, forse il peggiore dell’era Giampaolo. Che, tuttavia, rimane imbattuto nella

SAMPDORIA POVERA, POVERA SAMPDORIA

Anche all’Olimpico con la Roma – terza sconfitta consecutiva, undici gol beccati nelle ultime tre gare, un solo punto raccolto