HO PERSO LE PAROLE..

11 mar 2018 by andrea.lazzara, 211 Commenti »

…per questa Sampdoria da trasferta molle, raccogliticcia, che ha sfoderato una prestazione indecorosa (sicuramente nei confronti di quei 150 tifosi che si sono sobbarcati un viaggio dalla distanza proibitiva per molti ma non per loro). Una squadra senza personalità,  senza determinazione lontano dal Ferraris e contro le piccole: e non può essere questione solo di difficoltà tattiche. Stavo guardando la classifica attuale (scrivo alle 18.20 di domenica) e osservavo la parte destra: Udinese, 4 gol incassati in trasferta, Bologna 3 gol incassati in trasferta, Genoa (per fortuna) derby vinto, Cagliari da 0-2 per noi a 2-2, Chievo (per ora) bene, Crotone affondati allo Scida da 4 reti, Spal vittoria soffertissima in casa, Sassuolo sconfitta in casa, Verona sofferenza in trasferta, Benevento battuti larghi in trasferta. Un caso? Non credo. In casa la Sampdoria ha fatto 32 punti, come il Napoli e 2 meno della Juve, in trasferta 12 ed è quindicesima. Mancano i trascinatori, quelli che lontani dalla Gradinata Sud abbiano le risorse caratteriali per portare avanti la squadra: forse solo Quagliarella ha queste qualità ma con tutto il resto che fa, chiedergli pure questo… Una dote che probabilmente ( e sapete quanto lo stimi per altri aspetti) manca anche a Giampaolo: in trasferta non ha mai avuto il cambio di passo, la prova è nelle statistiche. Nelle 6 esperienze più importanti che ha avuto in serie A, lontano dalle mura amiche, non ha mai superato la media di 1 punto a gara toccando il fondo a Catania con 0.47 e raggiungendo il top lo scorso anno alla Samp con 0.94. Insomma, di li non si scappa. A Crotone è franato tutto e il comico autogol finale è stato il colpo finale: difesa in vacanza (Sala, sinceramente, non credo sia riproponibile anche perché sarà sfortunato ma ha una percentuale di infortuni da primato) con Murru che mi aveva fatto sperare ma è ripiombato subito nel buio e Ferrari che è un oggetto misterioso. Travolto anche il centrocampo, l’attacco impalpabile tranne uno Zapata che almeno ha lottato e Quagliarella che cercava palloni come si cerca l’acqua nel deserto. Male, troppo male per essere vero. Europa? Così non si va da nessuna parte anche perché per restare aggrappati al treno buono ( e Giampaolo lo sa) servono colpi in trasferta. Certo, la speranza (concreta) e anche il merito.  C’è l’Inter? La Sampdoria può anche vincere, il suo campionato è comunque molto positivo ed è stato costruito quasi esclusivamente tra le mura amiche quindi…la speranza è concreta. Ma a me fa già tremare il Chievo al Bentegodi, pensate un po’…

211 Commenti

  1. moussa dembele' scrive:

    Veramente inguardabili. Il maestro Giampaolo sa suonare uno spartito solo. Quando nel secondo tempo ha allargato un minimo il gioco sulle fasce, qualcosina di è visto ma tanto ha regalato un’ora al Crotone. E poi è una questione di rosa. A parte Betezynsky noi due terzini vome Martella e Faraoni c’è li sognamo (avessi detto Gentile e Cabrini). Non vedo come si possa competere con l’Atalanta: concentriamo le forze sul derby

    • livio scrive:

      …A dirla tutta, ci sarebbe Strinich…..che percepisce un lauto stipendio e che sino a giugno dovrebbe fornire adeguate prestazioni! Se poi la Società ha deciso di applicare sanzioni autolesionistiche……nessuno si lamenti per le prestazioni come quella di Crotone …..
      Nelle squadre ” normali ” ( e questa Samp mi pare non lo sia…) quando manca, ad esempio, un terzino destro, spesso un sinistro viene impiegato sull’altra fascia. Da noi è impossibile????

    • robmerl scrive:

      martella era nostro!

  2. Luca scrive:

    Andrea mi hai tolto le parole di bocca!!!! Complimenti ! Io sintetizzerei la prestazione odierna chiedendo a questi giocatori perché non hanno alzato lo sguardi verso quei 200 tifosi che si sono sobbarcato oltre 1000 km e spese per vedere una vergogna , una squadra indecente !!!!! I primi 30 minuti da incubo , non siamo esistiti !!!! Giampaolo ? L’ho già detto : un buon allenatore ( nulla più) ma per favore non chiamiamolo più maestro! I maestri di calcio sono ben altri! Poi Andrea mi puoi spiegare la questione Strinic?????? Perché non si dice apertamente che si e’ comportato male e pertanto non viene fatto giocare per dispetto ( o ragione non m’interessa) ma che la Società dica la verità ai tifosi . Userà sera vorrei che tirassi le orecchie ( perché ne sei capace e sei una persona che lo può fare) a chi in studio cercherà di difendere questa squadra parlando di un calo di tensione fisiologico ! Balle ! Sono giocatori senza anima e forse lo e’ anche il mister , a te fa paura Verona e il Chievo? Perché Ferrara con la Spal? E il derby ? Con questo atteggiamento ne prendiamo……. Ma continuiamo a dire che questa squadra ha già fatto tanto , ha già fatto un miracolo e questi giocatori ci regaleranno altre di queste figure ( avranno le nostro continue giustificazioni come alibi!!!)

  3. Alup scrive:

    Disastro, come si può affrontare una partita così Giampaolo ha le sue colpe nella preparazione delle partite in trasferta, solo 12 punti in totale, Sala impresentabile non è un terzino da serie A ,quello che mi stupisce è la mancanza di grinta e la poca voglia di vincere
    ma il famoso atteggiamento sbagliato non è forse colpa del Mister , vorrei sapere perché non ha schierato Praet e Zapata dal primo minuto e fatto riposare Linetty e Ramirez.
    A mio avviso Giampaolo è sopravvalutato ha dei limiti notevoli non si possono fare 32 punti in casa e 12 fuori, più grinta e fuori gli atttibuti

  4. Sand66 scrive:

    Magari adesso mi si dirà che il Crotone è squadra di un altro livello, costruita con fior di campioni e spendendo milioni (questo si è detto dopo aver incontrato il Milan) ma la realtà è più semplice, se entri sotto ritmo, lento e svagato non ci vuole il Milan per fare di queste figure basta una qualsiasi squadra in lotta salvezza.
    Quando si va in barca si fanno figure veramente indecorose e questo andrebbe rimarcato al nostro allenatore che si presenta sempre contento di come ha preparato le partite e convinto di giocarsela a viso aperto (e io ogni volta mi tocco i gioielli ).
    Dopo stasera penso che ognuno di noi abbia capito che difficilmente si andrà in Europa, il rendimento massimo è questo, ci siamo divertiti e incazzati ma più di così penso non riescano a fare, spiace per i nostri compagni blucerchiati che hanno seguito la nostra Samp e meritavano di meglio.
    Nel naufragio generale vorrei spendere due parole per Linetty, ma che cavolo gli è successo? Non ne ha imbroccata una, si sono salvati il solito Quaglia e Zapatone che tentavano di capitalizzare tutti i lanci lunghi che partivano dalla difesa (ma il gioco spumeggiante palla a terra?).
    Per la prossima sono più tranquillo perché si gioca a Marassi e di solito siamo sempre sul pezzo ma poi… brividi. Forza Doria sempre e comunque.

    • Francesq scrive:

      Ma come diamine fai a paragonare il Milan col Crotone?????

      E la partita di San siro con questa???

      Ma dai su…

      • livio scrive:

        Scusa l’intrusione; ma ci trovo molte analogie.
        Una su tutte.La mollezza che si dimostra in trasferta con due sole eccezioni (Roma e Firenze).
        Sembra che la trasferta sia una sorta di gita premio con visita alle bellezze locali!!!

      • Sand66 scrive:

        Eccoti qua, eh eh, ieri il Crotone sembrava il Milan ma tu non te ne sei accorto.
        Elenca pure quanto vuoi i nomi del Milan stellare ma ieri c’era Trotta e non Suso eppure hanno fatto pena uguale. Ma non sarà l’atteggiamento sbagliato?

        • Francesq scrive:

          No, nel senso che io col Milan ho visto ben altra squadra.

          A San siro andavi a pressare e hai difeso con ordine, al meglio che ti riusciva. E per poco pareggiavi, di sedere, certo, ma per poco succedeva. Vuol dire che mentalmente ci stavi.

          Ieri no, ieri uno scempio. Un altro mondo. Non c’eri, non ci sei mai stato.

          È il paragone Milan – Crotone che fate voi a non tornarmi proprio.. è un non senso evidente.

          Col Milan puoi anche perdere. A Crotone, in questo modo, no davvero.

      • Lollo scrive:

        Penso sia una questione di atteggiamento,a prescindere dall’avversario. Con il Milan, oggettivamente superiore, avremmo potuto perdere 4-0 e non ci sarebbe stato niente da dire, così come avremmo potuto fare 1-1 e avremmo rubato, ma se ti ricordi siamo scesi in campo con la sconfitta in testa e nelle gambe e non siamo mai stati in partita

      • Aston scrive:

        Guarda che a san siro tra pali rigori sbagliati e paratone di viviano avremmo dovuto prenderne, con ordine come dici tu, quattro.

  5. carlo scrive:

    c’e’ solo da vergognarsi. zero discorsi. VERGOGNA VERGOGNA E ANCORA VERGOGNA. a cominciare dal professore, quello che prende appunti quando sala fa vaccate su vaccate.
    il professore, che rimarra’ nella storia per i 7 gol presi dalla lazio e i 7 tra crotone e benevento. vada pure a Napoli, li di pazienza ne hanno molta meno

    • Maurizio Arcini scrive:

      È inspiegabile invece che con due giocatori come murru e sala siamo sesti in classifica fino ad ora, questo è il vero mistero. Quando uno è testardo è testardo, non cambia modulo, anzi tiene fuori zapata che domenica scorsa ha giocato da solo quindi non è stato un goal suo, presuntuoso a dire poco

      • Faso scrive:

        Ciao Maurizio, eravamo sesti…. ed è spiegabile con il fatto che fortunatamente per un lungo periodo Sala e Murru non erano i titolari ed è chiaro che potrebbero esserlo solo in categorie inferiori.

  6. petrino scrive:

    Torreira e Ramirez sono in riserva da mesi. Senza di loro la luce si spegne.
    Lo specchio attuale della difesa e’ come si sono fatti il quarto goal.
    Andra’ su tutti i siti europei e mondiali di paperopoli.

  7. Aston scrive:

    Comincio a pensare che giampaolo sia solo molto fortunato oltre che molto testone. Non lo sopporto più.

  8. Luigi scrive:

    Ci vuole del coraggio a parlare di coppe con una squadra che prende SETTE gol tra Benevento e Crotone io per quest’anno con Marassi ho chiuso perché di farmi prendere per i fondelli da ragazzini viziati proprio non ne ho più voglia dopodiché altri facciano quello che si sentono di fare. Hanno rovinato un campionato con partire assurde perché perdere in questo modo fa male. Poveri quei tifosi che sono andati a Crotone non lo meritavano un simile affronto.

    • Matte Genovese scrive:

      Parole sante Luigi !!!! Adesso cominciamo a cadere nel ridicolo, poi dopo il quarto gol veramente le comiche, aggiunto a quello di cagliari….. mamma mia !!!!

    • Maurizio Arcini scrive:

      Allora hai sbagliato squadra chi non è disposto a soffrire è giusto che se ne stia a casa, sostenerla a prescindere questo è amore, purtroppo chi non ama dimentica presto addio.

      • andrea_samp scrive:

        e piantiamola con questi appelli di retorica bieca e da bar stadio ..su ma che sostenerla a prescindere ..se nn meritano rispetto con figuracce come udine Benevento crotone ecc ecc.. la lista può continuare ..meritano solo disprezzo !! l’amore bisogna meritarlo !! io sono e sarò sempre sampdoriano ma non con l’anello al naso o gli occhi foderati di prosciutto e di triste ed infame retorica da quattro soldi !! ormai molti dei nostri si sono bibinizzati ..la squadra a prescindere come una religione ..ma va !! svegliaaaa questi sono strapagati il romanticismo è morto e con lui le crociate tutti ad amre ..allo stadio ecc. è cambiato il calcio l avete capito o no ??

        • andrea.lazzara scrive:

          Disprezzo, Andrea, fatico proprio ad associarla come parola a qualcosa che si lega a Sampdoria. E sono incavolato anche io.

  9. Renato Versilia Blucerchiata scrive:

    Caro Andrea e cari Fratelli di tifo,io resto senza parole sentendo l’analisi del tecnico:”non siamo mai stati in partita”,a parte che e’ lui il personaggio pagato per farli “stare in partita” ma gli episodi sono ripetuti ormai e sono autentici tracolli,Udine,Benevento,Crotone..una marea di gol incassati e un attacco impalpabile ma dov’e’ la famosa linea difensiva del “maestro?”Un uomo che non riesce a far mantenere la tensione e ogni volta si ripetono questi episodi.Il Crotone 4 gol non li fara piu’ a nessuno da qui a fine campionato.Ora non voglio pensare male come alcuni stanno dicendo,spero che sia stata una partita leale e non ritrovarmi l’ufficio inchieste addosso tra qualche mese perche’..questa sconfitta e’ stata troppo ignobile,priva di dignita’ e ci fa vergognare.Attenzione al derby..non c’e’ piu’ Juric che va alla bersagiera,ora c’e’ un Ballardini che fa uno spudorato catenaccio colpendo in contropiede con i suoi velocisti..vorrei terminare il campionato sopra ai cugini e non fare come con Sinisa che si fece magiare 11 punti in breve tempo e finimmo sotto..almeno un obiettivo (ormai l’unico temo) finire sopra il grifo!

    • Tommy scrive:

      Con Strinic e Ramirez in forma, vedrei calata la quaterna consecutiva. Che sarebbe uno spettacolo sublime da vedere e vivere.
      Ma altrimenti, Ballardini mi sembra oggettivamente più scaltro del nostro Mister.

    • andrea_samp scrive:

      a proposito di inchieste ci sarebbe anche Benevento e magari anche udine se è per questo !! e speriamo di no ci mancherebbe ancora .!! .così la vergogna assumerebbe proporzioni bibliche !! ..il viperetta e romei dove sono ?? e pradè ?? vogliono farsi sentire questi pseudo dirigenti e scrollare ben bene tecnico e giocatori ?? o no ?? o sono loro per primi a non volere l’ europa ?? e danno ordini occulti e devianti ?? comincio a pensare male a questo punto che skifo !! e poi c’è chi fa retorica ..per amare bisogna soffire , sosteniamoli sempre e a prescindere , amiamo i colori ecc ecc… si meritano queste figure .. non i poveracci che si son fatti 1000 e passa kilometri per essere trattati così …ma siamo scemi da farci prendere per i fondelli da sti strapagati e viziati ??

      • andrea.lazzara scrive:

        Io lo pubblico, Andrea, perchè ci conosciamo anche personalmente. Detto questo hai scritto cose gravi e, se me lo consenti, che mi fanno venire i brividi. Capisco l’arrabbiatura, ma ricordatevi. Pensateci a quello che scrivete…anche perché il web non è il bar dove non ti sente o legge nessuno

  10. Tommy scrive:

    Guardate che anche in casa la difesa è spesso soggetta a subire delle vere e proprie rumbe. L’ho scritto dopo la bella vittoria contro l’Udinese. Dunque si reintegri SUBITO Simic! Via l’orgoglio, dentro il croato!
    Ma a Crotone, dopo le sberle prese a Benevento e Udine, siamo stati troppo brutti.
    Atteggiamento menefreghista è forse la diagnosi più ipotizzabile. Ma potrebbe anche trattarsi di ‘un farsi da parte’. L’Europa interessa o NO?
    Una domenica da dimenticare. Unica consolazione…Zapatone e… Silva:-)

    • Tommy scrive:

      Scusatemi…STRINIC!

    • Matte Genovese scrive:

      Tommy, scusa ci puo stare il farsi da parte che io personalmente condivido, perche andare in europa con questo tipo di squadra e un suicidio, ma fare certe figure di merda contro squadre tipo benevento e crotone lo trovo veramente diabolico….. Umiliati noi tifosi dopo 1000 km fatti per assistere ad uno scempio. . . ora basta.

      • Tommy scrive:

        Ciao Matte, mi dispiace che il tuo viaggio di 1000 km sia stato infruttuoso.
        Ad Maiora!

    • Aston scrive:

      Mi piacerebbe che il problema fossero solo murru e Sala. Non facciamo una azione pericolosa che sia una. In casa andiamo avanti a botte di fortuna. Il problema è che quello in panca ha un solo canovaccio.

  11. Edoardo scrive:

    Caro Andrea, condivido solo in parte la tua analisi. L’allenatore deve fare un bel bagno di umiltà e riflettere su tante cose. A me non interessa più di tanto la classifica e tantomeno le statistiche. Finire settimi o tredicesimi cambia poco. Ma certe figuracce sono un grave danno di immagine per il club e prestazioni come quella di oggi non si devono più ripetere a costo di difendere a uomo in 11 sulla linea di porta! Certo manca la personalità, ma questa non è l’unica carenza. La nostra fase difensiva è da Lega Pro e quando l’attacco non gira poi tutti i nodi vengono al pettine. Io penso che con Nicolini in panca avremmo più o meno gli stessi punti, però non avremmo fatto certe figuracce…

    • Fulvio Vassalli scrive:

      che cambi poco dal 7 al 13 non è vero per niente

    • robmerl scrive:

      va bene tutto però se continuiamo a marcare a zona sui calci d’angolo…

      • Edoardo scrive:

        Concordo con te che è una follia, ma nessuno osa dire niente a Giampaolo, con tutta la stima e il rispetto che ho per il nostro buon Andrea finora però non c’è stato ancora un giornalista – 1 – che abbia fatto una domanda a Giampaolo sulla palese inadeguatezza di alcuni sui schemi tattici che ormai se ne accorgono pure i sassi…

  12. livio scrive:

    Buona sera;
    mi rivolgo ai pochi che avranno voglia e stomaco per commentare questa ennesima disgustosa prova della Samp.
    Come tutti mi sento preso in giro dal comportamento inspiegabile di questi giocatori,
    che fuori dalle mura amiche hanno fornito una serie di prove vergognose e quasi sorprendenti per la estrema coerenza che sanno mostrare nella negatività!
    Ormai sono arciconvinto che non ci si possa attendere più molto da questo esausto manipolo di uomini, andati molto oltre il loro merito e le loro capacità.
    Siamo tutti consapevoli che giocare in trasferta comporta più difficoltà ; ma non è obbligatorio continuare a esaltare avversari modesti che alla fine quasi stentano a credere ai risultati roboanti che compaiono sul tabellone.
    E’ ora di abbandonare sogni di gloria ed illusioni ingiustificate:Per andare in UEFA , bisogna VOLERCI andare davvero; come ha dimostrato il Milan che ha beffato i cugini al 94^……Come mostra l’Atalanta che si batte su tutti i fronti con vigore e lucidità,,,,
    E poi vorrei comprendere la scelta imbarazzante degli uomini a disposizione!!
    Non è ancora chiara l’equazione Sala = rigore + gol subito? E l’ostracismo per Strinich??! Non è forse meglio schierare i migliori anzichè i vari Murru , senza pensare già al prossimo campionato?
    E Zapata in panchina, a beneficio della zanzarina Caprari che – lo sappiamo tutti – non segna nemmeno a porta vuota???
    E la circolazione di palla degna forse di atleti paralimpici, ma non di giocatori di alta Serie A!!
    Ma tali sono le scelte del nostro Mago Forrest cui dobbiamo assistere da troppo tempo.
    Certa è una cosa: questo comportamento così squilibrato tra casa e trasferta è intollerabile e giustifica ampiamente i vuoti sempre più ampi che si evidenziano allo stadio…….Scappa la voglia anche ai più ostinati!!!!!!!!!!!!!

    • Maurizio Arcini scrive:

      Non diciamo cavolate, non ti ricordi forse quando era in panchina con il Rapallo Bogliasco, io c’ero un disastro chiacchere e distintivo in televisione è facile fare gli allenatori. È rimasto negli anni 80 come i cugini di campagna

      • livio scrive:

        non è mai bello dire ad altri ” non diciamo cavolate ” ; nel calcio tutto è opinabile e
        da dimostrare…..calma!!

    • andrea_samp scrive:

      concordo al 110% specie per la considerazione finale …ad onta della federclub e altri che si sbattono e si lagnano per il calo presenze …ma come si fa ?? ..poi carina la definizione di Mago Forest ..solo che qui c’è poco da ridere ..

  13. Maurizio Arcini scrive:

    Non riesco a farmene una ragione, nessuno escluso cavasin è riuscito a farmi arrabbiare così, nessuno. Ormai non si possono più chiamare sconfitte, la Samp spiaggia come le balene, precipita, non cade

  14. Francesq scrive:

    Mi viene seriamente da pensare che non meritiamo di stare lì.

    Non lo dico con cattiveria, è una constatazione.

    Se al terzino viene un malanno e al suo posto hai sala, col Milan non ci competi.

    Brusco risveglio. Segnale chiaro. Speriamo nel miracolo…

  15. maurosampbolzano scrive:

    figure così,fanno male,ovviamente per chi ha a cuore la Samp, a loro non so.tanto basta dire abbiamo sbagliato l’approccio alla partita e poi ..bla bla bla..veramente Andrea questa volta non ci sono parole. vergogna dal maestro..in giu.ps spiace per Viviano che non si merita questo, sul suo ennesimo rigore respinto c’erano 3 di loro per buttarla dentro, i nostri stavano aspettando la rimessa da fondocampo.. basta così veramente.

    • Faso scrive:

      I nostri più che aspettare la rimessa erano già a centrocampo per il 2-0 e palla al centro.
      L’atteggiamento passivo, svogliato, al limite del menefreghismo della partita di ieri (così come di alcune precedenti purtroppo) si sintetizza tutto lì…. per non parlare dell’autogollonzo vera ciliegina sulla torta.
      Non mi inc…..o così dalla sconfitta di Nocera che a livelli di vergogna se la gioca con questa

    • Mauro scrive:

      Certi commenti mi fanno pensare che troppi tifosi si erano illusi di avere una squadra da quarto/quinto posto. La nostra è una squadra da centro classifica e come tale capace di imprese e figuracce. Questa è la realtà. Piaccia o non piaccia

      • maurosampbolzano scrive:

        ciao Mauro ,capisco che bisogna sempre accontentarsi, ma vedi quello che non capisco sono questi atteggiamenti, da leoni, e poi da pecore, vedi tutte le sconfitte esterne con pioggia di reti, questo non lo capsico proprio, è quello che fa incavolare la maggior parte dei tifosi, perché questi atteggiamenti arrendevoli, inspiegabili..perché devo dire.. siamo da metà classifica ,quando di deve e si può dare di più perché Mauro…perchè

  16. Flavius scrive:

    La sua disamina sulle prestazioni esterna è stata perfetta,al di là delle reti subite,sono state le prestazioni offerte che lasciano senza parole,ma se gli unici giocatori che hanno del fosforo vengono lasciati uno in panca e l’altro sostituito,non stupiamoci che i risultati siano di questo tipo.
    Gianpaolo non è in grado di dare la benché minima grinta alla squadra,che scriva un po’ di meno e urli un po’ di più se ne è capace.

  17. Fra Zena scrive:

    Siamo senza cuore e senza anima. Il calcio non è un gioco di pedine, é fatto di uomini, di episodi, di capacita’ di lettura delle diverse partite. Purtroppo il mister sembra non saperlo e tutta la sua carriera lo conferma. Un grande (forse) teorico senza senso pratico. Ma siamo sicuri di volere andare avanti con Giampaolo anche il prossimo anno? Questo ovviamente non elimina la responsabilità dei giocatori, ma penso siano minoritarie.

  18. Flavius scrive:

    Aggiungo il salto di qualità deve farlo lui per primo e sarebbe anche l’ora!!!!!!!

  19. Matte Genovese scrive:

    BE, NN CI SONO PIU PAROLE PER DESCRIVERE QUESTA SAMP, SICURAMENTE NN MERITIAMO LEUROPA, UNA SQUADRA SENZA PALLE COME DEL RESTO L IL MISTER, IN TRASFERTA SIAMO UNA ARMATA BRANCALEONE UMILIATI CON QUATTRO PERE DA UNA SQUADRA INGUARDABILE, MA SONO CONTENTO, PERCHE IL BUON WALTER, BISTRATTATO DALLA SOCIETA COME ALTRI MISTER SULLA PANCA SI E PRESO LA SUA RIVINCITA, E QUESTO TI FA CAPIRE COME LA NOSTRA SOCIETA E MISERAMENTE DEBOLE. . ORA CARO ANDREA OGGI MI SONO VERAMENTE ROTTO E SCUSAMI IL TERMINE, DI VEDERE UNA SAMP IN BALIA DI AVVERSARI CHE NN MERITANO NEMMENO DI ANNUSARE LA SERIE A…… O FORSE SIAMO NOI CHE NN MERITIAMO QUESTA POSIZIONE DI CLASSIFICA ?? ALLENATORE MOLLO COME TUTTA LA CIURMA…. UN BEL BAGNIO DI UMILTA, DA CAPO A PIEDI. UNO SKIFO TOTALE.

    • andrea.lazzara scrive:

      Caro Mette, le parole..poco adatte le cancello. Devi sapere che non si può scrivere sul web in maiuscolo perchè equivale ad urlare. E capisco la rabbia ma è giusto che tutti scrivano nello stesso modo (ps piccolo consiglio…non è che se scrivi Skifo rafforzi il concetto, schifo in italiano è già abbastanza pesante :-) )

      • Daniele da Rapallo scrive:

        Ribadisco l’importanza di reprendere gli allenamenti Martedì pomeriggio come si arrivasse da una bella prestazione. Brutto, anzi mollo, segno da parte di società e tecnico.

      • Matte Genovese scrive:

        Andrea, mi dispiace per le parole poco adatte, ma ero e sono troppo arrabbiato, cerca di capire lo stato d animo di noi tifosi invece ………….. per il maiuscolo ne terro conto e anche per lo schifo !!!! Ma mi sembra che ci sia piu da sistemare la samp invece che la mia orribile ortografia su tastiera !!!! Buonagiornata a tutti .

        • andrea.lazzara scrive:

          Te lo dico perchè è una regola non di questo blog ma di internet…in tutto il mondo…e poi il resto…lo capisco…:-)

          • Matte Genovese scrive:

            ok andrea, buon lavoro e alla prossima, spero commentare una partita positiva per noi . forza Samp.

  20. silvano scrive:

    Lo dica chiaramente la società che non vuole andare in europa senza illudere i tifosi. E’ impossibile vedere di queste partite.Forza samp

  21. Paolo1966 scrive:

    Io li avrei lasciati lì e avrei portato a casa in aereo i tifosi presenti

  22. SANDOIA scrive:

    Che figura di….
    DEBACLE che coinvolge tutta la Società.
    Dinamica simile a Bologna #Avversari che giocano normale e Samp sempre in ritardo di testa e di gambe #
    Col Maleventum eravamo pure in vantaggio , ma oggi siamo riusciti a fare peggio : abbiamo trovato un Trotta da Nazionale ed un super barbafinta ?

  23. matteo scrive:

    Io dico solo che sala è un giocatore da lega pro, piuttosto che giochi il figlio di romei se manca beres perché è davvero inguardabile.

  24. NYC scrive:

    Ma secondo voi un personaggio come Ferrero vuole andare in UEFA ?
    Deve fare 2 squadre e magari non vendere sempre tutti , mah io non credo proprio.

    • Lapo scrive:

      Per come credo di conoscerlo io, vorrebbe i soldi di una qualificazione uefa e poi, se usciamo al primo turno, pace… Certo NON farebbe due squadre; 4-5 giocatori di un certo livello al Massimo, come in questi anni…

  25. fabio scrive:

    Con quello che passa il convento il mister sta facendo un miracolo… come 11 di base non siamo malaccio, ma le riserve… SALA e’ inguardabile e MURRU non vale i sette milioni spesi, CAPRARI tanto fumo e poco arrosto. Infine chiariamo la questione STRINIC. Si e’ comportato male ma sulla fascia serve come il pane.

    • Heisenberg scrive:

      Il miracolo lo farebbe se riuscisse ad inventarsi qualcosa invece di guardare le ali avversarie sovrapporsi ed entrare con le fanfare nel nostro rombo di burro. Mai un autocritica poi….

  26. Bulgaro scrive:

    E con questo tonfo, se non si batte l’Inter, prepariamoci al patetico finale dello scorso anno. Purtroppo c’è realmente un problema di mentalità e con il venir meno degli obiettivi si evidenziera sempre di più.
    Sinceramente la vedo dura tenere dietro un Atalanta decisamente più regolare e determinata, soprattutto ora che è fuori dalle coppe; il Milan ci crede e sembra aver trovato la giusta strada…rimane l’Inter come ultimo bersaglio, anche se sinceramente la vedo grigia.

  27. robbinho scrive:

    ho sentito il commento di giampaolo alla televisione sulla partita: questo è p presuntuoso, arrogante, agita le braccia come se fosse un politico prima delle elezioni, ha tolto gaston dopo mezz’ora perchè non era la sua partita. a chi gli ricordava i gol presi nelle partite perse fuori casa ha risposto però abbiamo vinto a roma e a firenze. Ci hanno preso a pallonate per tutta la partita. fino il chievo, l’atalanta, la spal e il benevento in casa ci hanno preso a pallonate. e alla fine ha detto: bisogna lavorarci sopra. a dieci partite alla fine. la paura è che lo confermino

  28. bigrobby scrive:

    ” VIVIANO 4,5 – Para anche il quarto rigore stagionale, ma non basta per evitare il tap-in vincente di Stoian per il 2-0. Poco attento, rischia di combinare il patatrac con Ferrari dopo 5′ di gioco: ci riesce con Silvestre nei minuti finali, causando un autogol che ha dell’incredibile. Quasi tutte le respinte sui tiri vanno in bocca agli avversari e causano gol.”
    Con un portiere così non vai da nessuna parte.

    • maurosampbolzano scrive:

      bygrobbi credo che Emiliano sia l’ultimo dei problemi della Samp, con questi attori in difesa schierati in linea e a zona in area, non bastano 2 portieri.il rigore lo aveva parato , ma sulla respinta dove erano i Sampdoriani a contrastare i tre del loro che si sono avventati sul pallone segnando, l’autorete poi è tutta di Silvestre, quindi è chiaro che non facendo più giocare ne Regini ne strinic ma proponendoci un sala e un murru dove si vuole andare

    • SerAmsterdam23 scrive:

      Guarda non potrei pensare nella maniera piu’ contraria rispetto a quello che dici!

      Viviano sta facendo interventi fuori dal comune che vengono vanificati da una difesa davvero inguardabile.
      Senza citare altre partite (ma di episodi ce ne sono tanti) restando solo a ieri: primo goal come al solito la difesa si apre al centro dove restano liberi 2 del Crotone (palla spizzata di testa dove un altro giocatore del Crotone puo’ liberamente tirare).
      Rigore parato, arrivano prima sul pallone ben 2 giocatori del Crotone!
      Terzo goal palla respinta verso il lato da Viviano e…Trotta completamente da solo a due metri!
      Quarto goal con tocco miracoloso di Viviano che manda la palla sul palo. Se la palla rimane nell’area piccola ed il portiere e’ di spalle, non pensi sia il difensore a dover fermare il suo calcio?
      Pensi che con Buffon, De Gea, Courtois o Neuer staremmo lottando per CL?
      Credo che i problemi siano ben altri

      • andrea.lazzara scrive:

        Quella dei giocatori del Crotone che arrivano primi (in due!) sul pallone respinto da Viviano è l’immagine di una squadra rimasta con la testa a Genova. E se la testa non va, le gambe…

        • Edoardo scrive:

          La Samp è una squadra che non compete realmente per nessun obiettivo eccetto per la salvezza che è già virtualmente raggiunta, niente scudetto ovviamente, niente Coppa Italia e anche la qualificazione Uefa ha un valore relativo perché poi non saremmo comunque in grado di competere in Europa e anzi probabilmente sarebbero più gli svantaggi che altro, lo so che tu Andre non sei d’accordo con me, ma finire settimi o tredicesimi cambia ben poco in questa Serie A bulgara e quando giochi così senza obiettivi alla fine si fanno delle gran figuracce come a Crotone e a Benevento…

        • SerAmsterdam23 scrive:

          Intendevo esattamente la stessa cosa

        • Aston scrive:

          Scusa ma per capire.: chi deve preparare sotto il profilo mentale la squadra? Vogliamo essere un po’ più espliciti ed obiettivi ? Questa squadra ha giocato bene otto partite, in altre otto è stata molto fortunata . Nelle rimanenti è stata travolta.

    • Michele G. scrive:

      Questo è il giudizio più ingeneroso che si possa dare di Viviano. D’accordo, appena rientrato dall’infortunio ci ha messo qualche partita per carburare, ha causato un gollonzo calciando sulla schiena di un avversario, ma poi si è ripreso e sta facendo cose egregie, purtroppo spesso vanificate da quei manichini della difesa. Con quello di ieri sono 4 i rigori da lui parati, 3 dei quali consecutivi. Cosa potresti pretendere di più da lui? E non si può vedere che sulla respinta ci arrivino prima gli avversari dei nostri difensori! Non esiste proprio! E che ci può fare Viviano? E che ci poteva fare se Silvestre ha deciso di sparare addosso all’orso come al luna park, invece di respingere altrove? Andiamo su, un po’ più di obbiettività non guasterebbe.

  29. Disraeli scrive:

    Dio mio che mollezza…
    Il vero problema è lui con quel cavolo di gioco monotematico: tic tac lento e macchinoso, avanti e poi indietro e poi si ricomincia dai difensori; oramai è noto a tutti e agli avversari basta chiudersi centralmente per poi infilarci sulle fasce scoperte con rapidi cambi di campo.
    Mai mai una soluzione tattica alternativa, sempre stretti o decentrati a destra o a sinistra.
    Ridicola applicazione della zona sui piazzati subìti, oggi il 1 gol da dilettanti.
    Peggior rendimento in trasferta dopo il Benevento…e sarebbe un problema mentale??? E lo scopre a marzo????
    E gli diamo un giorno di riposo?
    Il Milan ci ha superato, l’Atalanta è subito dietro…dovevamo avere almeno 6 punti in più.
    Già lo avrei cacciato dopo Benevento, ieri ancor di più.
    Il curriculum non mente mai.

    • Maurizio Arcini scrive:

      Condivido quasi tutto ma mandare via uno sesto in classifica con una squadra di subbuteo ci vuole coraggio. Io non l’ho mai sopportato ma supportato, troppo integralista, il goal con azione personale di zapata sembra avergli anche dato fastidio visto che continua a farlo stare fuori, e poi quagliarella e caprari non sono complementari, non facciamo mai punti con loro, ma se quando se ne accorgerà?

  30. Michele G. scrive:

    Se non l’avessi vista personalmente la partita di Roma con i giallorossi, direi che quella scesa in campo a Crotone non fosse la stessa squadra che aveva dominato nel primo tempo all’olimpico, subito il giusto nella ripresa, per poi assestare il colpo micidiale con Zapata nel finale. Come si giustifica una simile differenza di comportamento? Io, sinceramente, non saprei darmi una risposta. Mi resta solo un’enorme amarezza e gli sfotto’ dei miei colleghi italiani dopo larghe sconfitte con squadre che occupano gli ultimi posti della classifica.

  31. Lapo scrive:

    …o forse la realtà è che non abbiamo una squadra per lottare a certi livelli, nè un allenatore che possa nascondere le eventuali magagne.
    Molti ruoli non hanno riserva (non esistono sostituti di Bere, di Torreira, di Ramirez, di Quagliarella e Zapata, di Silvestre…) e altri ruoli sono coperti da giocatori volenterosi ma non proprio da serie A (Linetty-Barreto).
    Se le stele ci sono propizie, magari battiamo anche le grandi, ma a cose normali non siamo altro che una mediocre squadra di serie A, da metà classifica e con il rendimento troppo altalenante per dare continuità ai risultati. 10°-11° posto, giù di lì, come l’anno scorso…

  32. Daniele da Rapallo scrive:

    Caro Andrea, nel concordare con la tua analisi, scrivo adesso a mente fredda anche se non riesco ad attenuare la rabbia e l’incredulità…..Anzi, l’incredulità neanche tanto perchè forse me lo aspettavo : non ci si abitua mai, ma me lo aspettavo. E’ successo proprio come a Benevento.
    Ma una cosa fondamentale è diversa da Benevento (e qua vorrei un tuo parere) : le scuse. Ne il tecnico in primis, ne i giocatori hanno profuso doverose parole di scuse in primis verso i tifosi arrivati a Crotone dopo un viaggio della speranza, in secundis verso tutto il mondo Sampdoria. Non lo ha fatto neanche un presidente infuriato che è riuscito a dare una carica a molla di 10 minuti. E cos’è il risultato di tutto questo ? La ripresa degli allenamenti Martedì pomeriggio quasi fose stata una Domenica di vittoria…..Spiegami tu, perchè io proprio non capisco.
    Analizzando la partita, due parole Sala e Murru. Il primo disastroso..; non è un terzino di ruolo (errore più grande della campagna acquisti estiva…) ed è colpevole sui primi due goal se non peggio. Il secondo viene fatto giocare per essere valorizzato (dopo che la società si taglia gli attributi per dispetto alla moglie con Strinic), ma è un disastro solo a metà. Qua finisce la mia analisi perchè la squadra non è entrata in campo; ho solo definito i 2 maggiori impresentabili.
    Come ho espresso più volte, personalmente preferirei per assurdo avere gli sessi punti in classifica ma frutto di qualche vittoria in più fuori casa ed in meno tra le mura amiche. Tolta la soddisfazione di essere ammazza grandi in casa, denoterebbe una maggiore maturità della squadra. I campionati si vincono in primavera e sentire colui che dovrebbe infondere tale mentalità fuori casa parlare quasi in terza persona ( “la squadra deve cambiare mentalità fuori casa…”) mi rende veramente perplesso.
    A volte mi chiedo (pur ammirando il nostro tecnico, adatto a questa dimensione ambientale e non di più e con i suoi limiti Sarriani..) cosa avrebbe fatto, per esempio, un Gasperini al suo posto :meglio o peggio ? Chi lo sa…
    Abbiamo l’ottavo monte ingaggi della serie A e, alla fine, spesso tale parametro rispecchia la classifica finale, ma vedere simili scempi dopo un campianato quasi tutto al sesto posto lascia una rabbia cocente. In altre occasioni ed ambienti i tifosi non sarebbero stati così teneri nei confronti della squadra, chiedendone magari spiegazioni all’arrivo in areopoto…..e qua mi fermo.
    Non mi taccino (o tacciano) gli altri tifosi per disfattista, ma mi chiedo quanto veramente valga la pena (escluso ranking e prestigio o soddisfazione dei tifosi) andare in Europa, specialmente se tramite preliminari…..Sotto sotto ci spero ma ho anche paura per rosa e potenzialità finanziarie.
    Infine una chiosa per Silvestre che , avendo segnato contro l’Udinese, ha pensato bene di controbilanciare almeno con due autoreti….forse è meglio non segni piu ?
    Con simpatia

    Daniele

    • andrea.lazzara scrive:

      Non credo che la ripresa il lunedì anzichè il martedì possa cambiare qualcosa. Queste decisioni alla Mihajlovic mi hanno sempre lasciato perplesso per cui mi aspetto che siano altre le cose che Giampaolo e la squadra sapranno mettere in campo da qui a domenica. Il carattere si ha o non si ha: e ripeto, con l’Inter spero la squadra faccia la sua partita, ma soprattutto vorrei vedere gli occhi della tigre a Verona.

      • Daniele da Rapallo scrive:

        Hai ragione, Andrea, soprattutto nel merito dell’efficacia del provvedimento ai fini pratici. Lo vedrei tuttavia come atto dovuto nei confronti di tutti (un po come il politico che si abbassasse lo stipendio…) dopo la debacle quasi da presa in giro.
        Soprattutto, però, rimarco con decisione l’assenza di scuse nelle dichiarazioni di tecnico e giocatori nei confronti dei tifosi. Scuse che ci furono dopo l’altra debacle di Benevento e che vennero profuse soprattutto nei confronti dei tifosi approdati fino la. In questo caso la distenza era ancor più proibitiva ed io avrei dedicato in particolare a chi è ha seguito la squadra a Crotone parole di mea culpa.
        Credo che a volte il tifoso sampdoriano sia un po troppo bravo, non credi ?

  33. Paolo60 scrive:

    Un saluto a tutti gli amici del blog. La bufala della questione “mentale” in trasferta ormai e’ passata. Qui si tratta semplicemente di limiti tecnici di alcuni giocatori e senza fare nomi e cognomi SALA e MURRU. Il primo che pur essendo grande e grosso ha la consistenza fisica di un budino ha trasformato NALINI in GARRINCHA ma la cosa grave e’ sul primo gol dove si è addirittura girato di schiena ( cosa non ammissibile in serie a), e se non ricordo male tutte le imbarcate in trasferta sono avvenute con lui in campo . Il secondo che tiene in gioco TROTTA nel terzo gol (vedi SAMP-LAZIO secondo gol) senza parlare degli inutili falli di mano da calcio di rigore . Quindi lasciamo perdere la questione mentale e vediamo di acquistare due terzini degni di questo nome.

  34. Massimo Pittaluga scrive:

    Penso che ieri a Crotone si sia toccato il fondo. qui si tratta di mentalità perchè la peggiore samp è sempre comunque meglio tecnicamente del miglior crotone. quindi non siamo entrati in campo ed è repsonsabilità di mr e giocatori. siamo ancora in corsa per l’europa ma certi giocatori mr non li deve piu mettere e strinic a sisnistra se sta bene deve giocare le prossime gare anche se andrà al milan. abbiamo partite importanti e stimolanti vediamo di finire bene e non buttare alle ortiche un bel campionato. che sia o non sia europa certe partite andranno affrontate bene. ovvio che non ci sia la rosa per andare in europa e forse neppure la volontà ma certe figure sarebbero da evitare da qui alla fine. si può perdere ma non così e vista la classifica sarebbe un peccato non lottare sino alla fine

  35. Maraschi scrive:

    Mettiamola così: se arrivi sempre secondo sul pallone (comprese le respinte di Viviano sul rigore e sul terzo goal) e procuri un rigore evitabile, perdi sicuramente.
    Caro Andrea, rideranno purtroppo sotto i baffi i Vari Sconcerti e compagnia bella dei quali tu lamentavi il fatto che non considerassero mai la Samp in lotta per l’Europa.
    Abbiamo ancora una possibilità: il settimo posto, ma non bisogna perdere a Bergamo.
    La vedo dura.

  36. Maraschi scrive:

    Aggiungo una cosa: il mio ultimogenito fa la scuola calcio da portiere. Gli insegnano che, se non azzarda la presa, deve respingere lateralmente, vero Viviano?

  37. Cicciosestri scrive:

    Buongiorno Andrea, concordo pienamente con la tua analisi lucida e corretta. L’unica cosa che vorrei sottolineare èche oggi per me SIlvestre non ha fatto meglio degli altri con errori da bambini, e non solo sul quarto comico goal, e a mio parere male anche Quagliarella.
    Siamo da seduta psicanalitica e giustamente le responsabilità sono “anche” del mister. Occorre vedere ed imparare dagli errori, ed è questo che mi fa inca….are, possibile che gli altri approcci sbagliati non abbiano insegnato niente, il Crotone è pessimo e ha solo avuto furore agonistico rispetto a noi, hanno picchiato e corso ed arrivavano sempre primi vincendo tutti i contrasti. Facciamo un punto e cerchiamo di rifarci ma anche a me, come a tutti, fa più paura il Chievo dell’Inter che però, occhio, è in ripresa.
    IO STO CON LA SAMPDORIA! IO STO CON GIAMPAOLO! (MA ANCHE LUI DEVE CRESCERE E GLI CONVIENE CRESCERE QUI DA NOI). IO STO CON FERRERO!
    P.S.: Come ormai molti hanno capito è stato un errore far fuori così rapidamente Zenga, che è comunque un allenatore pragmatico che non chiede niente di più di quello che possono dare ai giocatori, altro che l’inutile finto tiki taka di Montella! Questo ancora una volta insegna che è molto meglio che la società non dia mai retta ai tifosi.

  38. roby 66 scrive:

    Caro andrea, credo che il nostro mister abbia confermato x l ennesima volta di essere un mediocre……. , x cortesia nn chiamiamolo maestro ……. con tutto il rispetto x il mondo dilettante…, incapace di adattarsi ad una squadra che mette 10 giocatori dietro la linea x ripartire in contropiede… lui gioca ostinatamente sempre uguale sia con la juventus che contro il Benevento … ma nn e cosi che si gioca x ottenere risultati… e la classifica che abbiamo grazie alla formazione al completo.. poi 4 0 5 giocatori di un certo livello che se sono in forma ci fanno vincere partite sulla carta difficili..Andrea sarebbe opportuno x il bene della samp mettessi come punto principale…. sempre secondo il tuo piano organizzativo della trasmissione, .. .. che questa squadra nn ha un piano di organizzazione in fase di nn possesso palla…. nn marcano nessuno seguono la linea….. ha solo un impostazione tattica … nel far girare il pallone… quindi sono molto preoccupato x il prosieguo…. e soprattutto x il derby… xche’ loro giocano come il crotone con maggiore qualita’ di qualche elemento, quindi Andrea se volete far qualcosa x il bene della nostra Samp…URGENTEMENTE…….in modo che arrivi alle orecchie … dell allenatore e societa’ … che la squadra ha bisogno di lavorare in settimana duramente sulla parte diffensiva di nn possesso….e nn allenarsi tutta la settimana esclusivamente sul fraseggio…..purtroppo l allenatore avrebbe dovuto cominciare gia’ da qualche mese dopo le scoppole di Udine Benevento Bologna ..ect. !!!! .. purtroppo !!!

  39. luca scrive:

    2 Nazionali dell’Uruguay, 3 Nazionali della Polonia, 1 Nazionale della Colombia e 2 convocati nella selezione Italiana (forse la più scarsa) e con ciò una simile vergogna a Crotone (30 minuti inesistenti !!!!!! a dir poco) .
    Sarà per caso che ormai questi giocatori sono concentrati a non farsi male per non perdere l’occasione di andare ai Mondiali e mettersi in vetrina per andare via da una Società che forse NON ha di credibilità nell’ambiente (la vicenda Strinic non può significare qualcosa )? cosa ne pensate ? Andrea una tua considerazione (come al tuo solito sempre molto obiettiva e chiara )

    • Fra Zena scrive:

      Luca, tutte le squadre d’Italia hanno giocatori che andranno ai mondiali eppure solo noi facciamo certe figure. Ai giocatori peraltro non conviene giocare certe partite perchè i loro ct le vedono eccome (ma lo avete visto Linetty ieri)? Le partite le prepara l’allenatore, non la società

  40. solosamp1946 scrive:

    buongiorno a tutti , non scrivo mai ma leggo sempre…oggi mi è andata di scrivere.
    Faccio una premessa…la partita di ieri è stata indegna (forse anzi senza forse , peggio di Benevento per quanto mi riguarda).
    Detto questo , leggendo qui dentro ogni volta che si perde mi sembra di entrare in un “muro” di una squadra con 20 punti in classifica in piena lotta per non retrocedere e senza più speranze…poi mi risveglio guardo la classifica e vedo la Sampdoria settima in classifica (fino a ieri e per ben 5 mesi sesta) e mi chiedo allora da dove esce tutto questo rancore verso mister giocatori e società.
    Penso che per avere una squadra competitiva per poter arrivare in Europa (per noi viste le rose delle 7 squadre che ci stanno sopra sarebbe un immenso traguardo) ci vuole un ambiente diverso da questo . Da quando esistono i “social” si è diventati tutti un pò “ultras da tastiera” , mentre credo che sarebbe opportuno fare meno parole (nel 99% distruttive , perchè si può anche analizzare una sconfitta senza dare degli incompetenti o delle “merde” a tutti) e , se si vuole realmente ottenere un risultato importante come la qualificazione in Europa , fare quadrato riempire marassi da qui fino a fine campionato e , dove c’è l’opportunità , andare in trasferta in massa…ad aiutare non a distruggere…
    Alle volte rimpiango Sampdoria crotone , non quella di ieri ma quella del 2001 …persa in casa dove eravamo neanche 9000 tifosi , ma lo eravamo tutti!!!

    • Fra Zena scrive:

      in parte hai ragione, ma vedere il Doria triturato dal Crotone e dal Benevento non può lasciare i tifosi indifferenti. Quanto alla posizione in classifica, a furie di prendere queste sberle vediamo dove finiamo alla fine…non sempre può andarci bene come con l’Udinese. La verità è che questa squadra, salvo un breve periodo a Gennaio, dalla fine di Novembre ha una media punti quasi da retrocessione. Nessun processo a nessuno, ma farsi qualche domanda è lecito

      • Solosamp1946 scrive:

        Sicuramente perdere così non fa piacere ma queste sconfitte fanno parte di un bilancio in cui hai battuto juve milan roma fiorentina derby…se questa squadra fosse perfetta probabilmente saremo quanto meno a pari punti con l Inter. Il succo del mio discorso è che vedo commenti da tragedia e poi guardo la stagione della Samp e fino al momento è stata al di sopra delle aspettative. Sicuramente in certe situazioni si doveva fare di più ( sassuolo benevento e crotone) ma senza ombra di dubbio in altre situazioni si è fatto di più di quello che ci aspettavamo ( roma sia in casa che fuori juve e milan a marassi). Per come la vedo io domenica marassi dovrebbe essere una bolgia con 30mila doriani pronti a dare tutto…invece ci saranno 18mila spettatori che al primo passaggio sbagliato inizieranno a mugugnare…così non si va da nessuna parte.

        • Matte Genovese scrive:

          intanto nn andiamo da nessuna parte comunque……. ma certe figure di m…. contro il crotone nn sono tollerabili……… poi contento tu, contenti tutti !!!!

          • Fra Zena scrive:

            concordo. C’è modo e modo di perdere.

          • Solosamp1946 scrive:

            Io non ho detto che sono contento della prestazione di Crotone. Per niente proprio. Sono contento del campionato della Sampdoria questo si ( fino ad oggi…poi se da qui a fine stagione fanno tutte prestazioni stile Crotone lo sarò meno). Per quale motivo non possiamo andare da nessuna parte? Siamo li da inizio anno quindi la posizione al momento è meritata. Domenica abbiamo una partita fondamentale e se leggi questo blog sembra di parlare di una squdra di lega pro. Io sinceramente a questo giochino da autolesionisti e pseudodoriani non ci sto.

        • Paolo1968 scrive:

          Io domenica ci sarò come sempre, ma la bolgia te la devi anche guadagnare.
          Una sconfitta col Crotone non avrebbe smosso una foglia se non fosse stata quel tipo di sconfitta…. una sconfitta che fa cadere le braccia e ti toglie la voglia, come a Udine, come a Benevento, ecc.
          Fossero stati a casa, avremmo risparmiato i soldi della trasferta e avremmo preso a tavolino “solo” un 3 a zero.
          Io, che difendo sempre l’operato della società e bene o male non attacco mai allenatore e giocatori, dopo partite così non riesco serenamente a fare un bilancio della stagione. Riesco solo a imbestialirmi per l’atteggiamento.
          Mi passerà….

          • Solosamp1946 scrive:

            44 punti…sesti in classifica per 5 mesi…ora settimi ma in piena corsa. La bolgia se la sono guadagnata tutto l anno. Eppure io non ho mai visto neanche 20mila persone a marassi (con la juve e basta) e neanche questa grande bolgia. Forse siamo noi tifosi i primi a non essere all altezza per certi traguardi

          • Paolo1968 scrive:

            Ma guarda, io non manco dal 1976.
            Ma riesco a capire che certe cose entusiasmino, altre deprimano.
            Lo sport è passione, è fuoco che va acceso e tenuto tale.
            Se oltre ai mille “estintori” che ci stanno nel calcio, ci si aggiungono certe prestazioni che hanno pochissimo rispetto per quei tifosi che dovrebbero fare la bolgia…. il gioco è fatto.
            Se poi dobbiamo ragionare in termini dogmatici, allora non dico più niente.

      • Aston scrive:

        Appunto…

  41. Marco - Verona scrive:

    Che figura di m….! Possibile che i giocatori non si rendano conto di come giocano fuori casa? La tattica qui c’entra poco. Qui è una questiona di carattere. La maglia deve essere sempre onorata, e vedere certi comportamenti in campo mi dà sui nervi. Devono smetterla di giochicchiare e devono iniziare a giocare come sanno fare quando vogliono giocarsela. E’ il momento di tirare fuori l’orgoglio! Siamo in una posizione che molte squadre ci invidiano, dobbiamo fare molto meglio di come stiamo facendo. Poche scuse. In alto i cuori e Forza Sampdoria!!!

    • Maurizio Arcini scrive:

      Giusto allo stadio ci viene sempre meno gente, mi fa incazzare di più questo che le sconfitte, lo chiedo ai miei amici e mi rispondono la vedo alla TV non vengo più allo stadio c’abbiamo la tifoseria più inborhesita della serie A

  42. giuliano scrive:

    Concordo quasi con tutti i commenti , ma vorrei sottolineare che per me il vero colpevole di questo andazzo in trasferta è l’allenatore e la sua ostinazione a voler far fare ai giocatori il solito tran-tran stucchevole con giocatori che non potrebbero neanche pulire i scarpini ai tic-tac del BARCELLONA ma chi si credono di essere i nuovi MESSI del calcio italiano li mandino fino alla fine in ritiro e cambio immediato di quel presuntuoso di pseudo-allenatore. TIFOSO DEL DORIA da 60 anni RICORDIAMOCI la SAMP’ D’ORO!!!!!!!!!!!!

  43. Ferolandia scrive:

    Ciao Andrea,

    il mio allenatore di tennis mi diceva: o giochi a fondo campo o giochi sotto rete nel mezzo non puoi giocare (è un pò come essere nè carne nè pesce).
    Ecco noi in trasferta abbiamo questo problema, nelle intenzioni vogliamo essere gli stessi delle partite interne una squadra alta che fà girare palla che accompagna con gli esterni che pressa e aggredisce alta, ma in realtà siamo nel mezzo abbiamo le intenzioni ma facciamo le cose a metà.
    Così facendo non siamo pericolosi davanti, ma vulnerabili dietro per gli avversari che non devono preoccuparsi di difendere e possono attacarti.
    Il giro palla è l’evidenziazione dei nostri problemi, guardate la differenza di comportamento dei due terzini tra le partite in casa e quelle in trasferta (ok poi c’è la qualità dei singoli Strinic e Bere vs Murru e Sala). Ieri nel primo tempo tra Sala e Murru avranno passato all’indietro 15/20 palloni, mentre in casa almeno la metà ma forse anche di più vengono giocati in avanti.
    Per me abbiamo paura e sta diventado un problema mentale, anzi a mio parere l’ho è già da molto tempo (anno scorso compreso).
    Mi astengo dal commentare i singoli ieri tutti male chi più chi meno.
    Uniche note positive il rientro di Praet e il gol di Zapata.

  44. vincenzo scrive:

    Era da tempo che non rimanevo così deluso: mi dispiacerebbe molto vedere evaporare una posizione di classifica mantenuta per 3/4 di campionato (dobbiamo anche vedere il cammino delle altre squadre finora…) meritata o non meritata che sia; con l’Inter secondo me è decisiva per il nostro prossimo futuro: inizio purtroppo a vedere il traguardo seriamente allontanarsi.. e non nascondo che mi dispiacerebbe molto non poter portare la bandiera in giro per l’ Europa: al di là di tutto: i colori, quelli sì, rimangono sempre i più belli ed è una sensazione farli conoscere all’estero!.. .

    Forza Sampdoria

  45. vincenzo scrive:

    Ho dimenticato: sensazione “UNICA”

  46. Lollo scrive:

    Questa squadra semplicemente in trasferta non scende in campo, indipendentemente dal valore dell’avversario: l’atteggiamento di ieri è stato lo stesso di Milano, Udine, Bologna, Benevento e sarà lo stesso di Bergamo, Verona, Reggio Emilia e Ferrara…potrebbero mandare direttamente gli Allievi tanto non penso andrebbe peggio…
    A questo punto del campionato non penso si possa invertire o correggere la rotta, ma sarebbe interessante conoscerne i motivi.

  47. Edoardo scrive:

    Il gioco all’olandese è una tattica efficace solo se applicata da giocatori talentuosi e fisicamente dotati altrimenti è perloppiù improduttiva e non genera miglioramenti di alcun tipo. Siamo in fase di involuzione costante da novembre, altro che salto di qualità! E comunque nelle baruffe da osteria (vedi Crotone e Benevento) non ci si va con la giacca e le scarpe nuove, un allenatore che non capisce questi concetti vuol dire che poi tanto bravo non è, scusa Andrea ma questa è la mia sincera opinione…

  48. Paolo1968 scrive:

    Finisco la frase….
    E questo succede in parecchie città: ad un certo punto le squadre con poche ambizioni (noi dovremmo averne qualcuna…) hanno strane amnesie per cui vengono fuori certi risultati….

    • andrea.lazzara scrive:

      Caro Paolo, ho cancellato l’altro tuo messaggio per…tutelarti. Perchè comunque lanci accuse neppure troppo velate e certe accuse vanno circostanziate ed eventualmente poste ai soggetti preposti. Non qui, pena guai per te e per chi ti offre lo spazio per scrivere. Grazie

      • Paolo1968 scrive:

        Ti ringrazio della premura.
        E mi scuso se se le mie parole avrebbero potuto metterti nei guai.
        L’ultimo gol mi ha convinto che in effetti quanto scritto è impossibile.

      • giovanni scrive:

        andrea…sniff… sniff…sono certo di essere sampdoriano fino al midollo e niente e nessuno mi potranno mai fare cambiare idea, ma credimi…sniff. sniff. qualche “odoraccio” l’ho sentito anch’io…

        • andrea.lazzara scrive:

          Ribadisco. Hai sentito odoraccio di cosa? Se hai qualcosa di cui ha..sentito odore ci sono i mezzi per farlo sapere a chi di dovere. Altrimenti sono sensazioni ( o accuse) fuoriluogo. E vi ripeto, se ve le dite al bar tra amici va bene, ma in spazi anche virtuali o mediatici pubblici…non si può.

          • giovanni scrive:

            infatti andrea, non ho detto nulla di nulla; ti ripeto, ho sentito un odoraccio strano dettato da alcuni atteggiamenti in campo, alcune prestazioni singole ecc; ribadisco, gioco da circa cinquant’anni a calcio, lo vedo da altrettanti, ho imparato ad analizzare tramite chi capisce cosa e dove si seziona in una partita, credo di avere messo su una capacità di vedere ed analizzare senza farmi fuorviare dal solo risultato che a volte prescinde dalle dinamiche della partita…detto questo è come andare a vedere un film, magari speri che sia un gran bel film, sei anche disposto a spendere dei soldi per vederlo, sai già che gli attori non ci sono su quel palco, sono immagini su uno schermo, e magari invece fa cag…e in maniera imbarazzante, hai perso la domenica, hai litigato con la famiglia per la scelta che ti rinfacciano ed alla fine della trama il tuo eroe ci rimane anche secco…..e pensi: “ma perchè avrà girato e fatto un film così brutto?” chissà che problemi avrà…boh; ma poi ti passa, magari la prossima volta in televisione lo riguardi e certamente al prossimo film sono di nuovo al cinema a vedere quell’attrice che mi ha preso il cuore anni fa…quindi a posto così…ma le sensazioni…
            figuriamoci, non sono nemmeno riuscito ad arrabbiarmi per un rigore che in altre circostanze mi avrebbe fatto inc…re come un gorilla (a proposito già 8 contro…. sai cosa ho sperato davvero domenica? che siamo talmente più scarsi del crotone di avere meritato di prenderne 4 anche in calabria e così nelle altre partite, la lista l’hanno gia fatta, così come ho sperato di essere più bravi degli altri alla stregua delle vittorie meritate e esaltanti.. andrea, se non puoi non pubblicare ci mancherebbe se dovessi passare dei guai o farli passare a te non ci riflettere metti in cestino e perdonami. se vuoi hai la mail ci sentiamo li. si, ma quando ho letto il post di paolo che avevi già…limato, che è certamente uno di quelli che scrive in maniera assai assennata e sempre in maniera intelligente, ho davvero pensato di essere contento di non essere il solo ad avere avuto un’impressione non… felice sulla partita, ma non siamo al bar, non abbiamo la cassetta come ad Hyde park sulla quale salire e sparare tutto quello che pensiamo…quindi andrea, so che hai dei compiti ben chiari e quindi fai il favore, censurami, cestinami e trattieniti il mio post solo per te ed avrai tutta la mia stima comunque perchè ti capisco ed apprezzo davvero quello che fai per noi, ma se puoi riguardala, nonostante il vomito io l’ho fatto anche se stavolta non tutta, non ho resistito, e dimmi se davvero ti sembra una partita di calcio dove gli interpreti hanno seguito appieno le loro capacità o solo…il regista ed il copione (anche se questo non si può dire)
            ti chiedo scusa andrea, non vedo l’ora di potere scrivere cose gioiose sulla nostra sampdoria.
            buon lavoro

  49. Edoardo scrive:

    Un’ultima breve osservazione da parte mia sulle interviste post-partita di Giampaolo: gli errori difensivi del primo tempo non si possono definire “disattenzioni” o “colpa del vento”, si tratta di errori marchiani che evidenziano in modo palese la non idoneità di certi giocatori a calcare i campi di Serie A e oltretutto perseverare con certi schemi pure in trasferta è veramente una corbelleria gigantesca, a parer mio il mister sta sbagliando tutto in questo momento cambi compresi…

  50. SerAmsterdam23 scrive:

    Ciao Andrea,

    La tua e’ una disamina perfetta sia sulla squadra che sui singoli. Cosi come condivido tanti altri commenti fatti in questo blog (a parte le critiche a Viviano che invece NON mi trovano assolutamente d’accordo).
    Quando tutto andava bene ci siamo esaltati e poi nelle, purtroppo oramai numerose, trasferte come quella di ieri ci deprimiamo.
    Cerchiamo di guardare le cose con un po’ di oggettivita’: la stagione e’ finora buona, senza patemi. Speravamo di essere nel giro dell’Europa stabilmente ed invece lo dovremo sudare e guadagnare vincendo e convincendo anche in trasferta.
    Alcuni giocatori, anche piu’ o meno titolari, soprattutto in difesa non hanno finora dimostrato di valere le aspettative.
    Molti giocatori per varie ragioni mancano di quel carisma, leadership e ‘garra’ che servono a tutti i livelli per creare le giuste alchimie.
    Alcune seconde linee sono davvero non proponibili, qualcuna in campo ieri altre no.
    Giampaolo e’ un bravo allenatore ma non mi sembra di essere offensivo se dico che e’ palese che il carisma, il motivare, l’essere leader e trascinatore non siano le sue caratteristiche piu’ evidenti. Credo che l’appellativo di maestro si riferisca agli aspetti tecnico-tattici fondamentalmente.
    Ho la forte sensazione che nel calcio moderno le risorse finanziarie e l’organizzazione siano predominanti e alla lunga, anche durante una singola stagione, vengano fuori e ripaghino in termini di risultati. Il Milan per dire ha maggiori risorse ed ha fatto grandi investimenti ed infatti sta venendo fuori…l’Atalanta ha invece risorse piu’ meno comparabili ma forse un’organizzazione al momento ancora migliore della nostra;
    alchimie migliori tra leaders e ‘gregari’ (ed anche, forse, difensori e seconde linee migliori ;-) .
    Un allenatore che per precedenti non puo’ essermi simpatico (ma bravo), che nessuno si chiede se chiamare o meno maestro, che pero’ in EL ci va…

  51. Rene' Grifo Sempre scrive:

    Signor Andrea,non isulto nel mio messaggio,abbia la cortesia e la sportivita’ di accettare lo sfotto senza insulti,grazie:
    Vi abbiamo visto ieri e il derby di ritorno e’ gia’ NOSTRO!!!Preparatevi agli sberleffi,inoltre penso che tra 10 giornate voi sarete sotto e noi sopra!

    • andrea.lazzara scrive:

      Non ci sono insulti e lo sfottò ci sta (che, insomma, dopo una doppia sconfitta, della Samp e del Genoa…). Comunque l’accettiamo a una condizione: se la Sampdoria vince o resta davanti al Genoa tra 10 giornate paga il caffè a 20 blogger. Va bene? :-9 ( a me però offre anche da bere..:-) )

    • Michele G. scrive:

      Senti senti! Il bue che dice cornuto all’asino!

    • moussa dembele' scrive:

      Te lo li’ che il piccione l’ha fatta fuori dalla voliera.
      Represso, vedrai che uun’asfaltatina la prendi anche sto giro..

  52. Chiara80 scrive:

    Ciao Andrea commento perfetto……zero samp….figuraccia…..si può perdere ma con dignità. ….vergogna
    A chi sta insultando da ieri il mister ricordo che siamo stati costruiti per la salvezza….stop….Giampaolo ha fatto un mezzo miracolo con l’organico a disposizione e senza difesa.
    Sono i giocatori che vanno in campo…..poi è chiaro che continuiamo a insistere con Murru…..non stupiamoci.
    Ciao a tutti e forza samp

    Chiara

    • maverick scrive:

      Sono d’accordo in parte con te… Stiamo andando oltre le aspettative? SI…
      I risultati cosi diversi tra incontri casalinghi e incontri esterni sono colpa dei giocatori? Qua sono un po perplesso perche lo imputerei piu alla lettura/preparazione delle partite esterne da parte del Mister.

      Difficile che tutti abbiano sempre un rendimento inferiore in trasferta….

      Detto questo credo che una dirigenza che si basa sulla plsvalenze debba tenersi stretto un allenatore che accetta questo meccanismo e cmq riesce a fare plusvalenze valorizzando i giocatori…

      Non credo che molti allentori verrebbero alla samp gia sapendo che a gennaio o , se va bene, a giugno la squadra sara’ ampiamente rimaneggiata e si dovra’ ripartire da giocatori “scommessa”…

  53. Alex scrive:

    Samp squadra alla rovescia. In perfetta sintonia con la dirigenza ed il coach!
    niente drammi, arriveremo 9 per il buon gaudio di tutti quanti.
    saluti dagli States

  54. danilo scrive:

    La cosa che mi ha fatto piu’ arrabbiare è che dopo il rigore parato a nessuno sia venuto in mente di andare dall’arbitro a chiedere la Var. Era palese la ripetizione per una marea di giocatori entrati in aria compreso Stojan. NEANCHE LA VOGLIA DI PROTESTARE.
    SALA è di vetro soffiato. MURRU di cartone.

    • andrea.lazzara scrive:

      Sarà sfortunato ma Sala è il giocatore che si rompe più spesso che ricordi nella storia recente.

      • Paolo1968 scrive:

        Sempre poco se pensi che potrebbe essere messo in campo a sostituire qualcuno.
        Mi dispiace per i suoi infortuni, ci mancherebbe, ma in campo è dannoso.

        Se possibile vorrei lumi su Strinic e e poi Regini, un tempo pilastro del campo e dello spogliatoio (per Giampaolo), oggi non pervenuto (sempre per Giampaolo). Preciso che non ne sento la mancanza e che non sto polemizzando. E’ solo curiosità

        PS: ribadisco la mia provocazione di 15 giorni fa (si fa per ridere, chiaro): assoldiamo un allenatore per le trasferte e lasciamo Giampaolo a preparare le partite casalinghe…

        • Maurizio Arcini scrive:

          Ma credi ancora agli infortuni di sala? È talmente in imbarazzo che quando può se la svigna.regini nostro ex capitano dimenticato in panca in confronto è Sergio ramos

      • SerAmsterdam23 scrive:

        Sotto questo profilo vale Bale del Real!

      • Edoardo scrive:

        Io direi che è anche parecchio grammo…

    • livio scrive:

      Un applauso per Danilo!!
      Tutti a criticare Viviano e nessuno che si sia reso conto che la ribattuta sul rigore era irregolare essendoci molti giocatori ( solo del Crotone !) in area…..
      Diciamo pure che con l’arbitro MAZZOLENI difficilmente si finisce la partita senza subire qualche decisione sbagliata…..

  55. roccolomba scrive:

    buona sera a tutti, ben ritrovato andrea,
    intervengo in questa stagione per la prima volta, se non altro per “competenza territoriale”, ma vorrei partecipare a tutti voi l’amarissima sensazione provata ieri allo stadio scida di crotone.
    lungi da me il “disappunto” per il solo risultato, umiliante quanto basta a chi tra voi avesse il tempo ed il modo di andare a bogliasco per ringraziare personalmente, ed a nome di tutti coloro si sono sobbarcati tale trasferta, questi “gentilissimi mercenari viziati e truccati (…ovviamente nel senso lato del termine..!!) e per taluni direi anche marcatamente raccomandati in quanto totalmente inadeguati tecnicamente per la serie a, che indecorosamente rappresentato i colori più belli del mondo in giro per l’italia, ( europa ahimè è tutt’altra cosa..!!!), che non solo non hanno avuto il coraggio di alzare lo sguardo nei confronti di chi li ha comunque seguiti ed incitati, nonostante tutto e per l’intera pantomima messa in scena a crotone, ma dall’alto della loro prestigiosa “posizione social(e)” non si sono neanche degnati di condividere nella mattinata una foto con due bambiini, nella fattispecie i miei due figli, unici e soli astanti e solitari sostenitori blucerchiati in terra di calabria, rigorosamente tenuti fuori dalle pertinenze dell’albergo che li ospitava, probabilmente per non destare loro la concentrazione e l’attenzione dall’impegno proibitivo che li attendeva …..dimostrate poi diffusamente in partita (sic…!!), atteggiamento societario, deprecabile quanto ingiustificato, non nuovo a tale ostracismo, già palesato la scorsa stagione del resto in occasione della stessa trasferta…. come non poter rimpiangere la “vecchia dirigenza”, ma tant’è signori si nasce…..,
    vi pregherei di evitare la solita paternale del grande campionato, delle vittorie prestigiose, di dove eravamo qualche anno fa bla bla …, non c’entra nulla si sta commentando la partita di crotone, quale paradigma dell’ennesimo punto bassissimo della storia blucerchiata, inutile e superfluo elencare le figuracce inanellate, ma ciò che va assolutamente evidenziato è come sia frustrante ed indecoroso assistere a tali premeditati e pianificati atteggiamenti, non vi è altra spiegazione plausibile, sottintendendo, in modo lapalissiano, la chiara volontà di tirarsi fuori dalla competizione per il posizionamento uefa, in quanto ciò probabilmente implicherebbe un salto di qualità e di prospettive, che presupporrebbero a loro volta una presa di coscienza societaria non in linea con il progetto iniziale, teso, a torto o ragione, ad ottimizzare costi e benefici al fine primario di lucrare quanto più possibile e nel contempo mantenere la categoria… basterebbe dirlo chiaramente!!!!!
    già la scorsa stagione ebbi modo di fare osservare, a mezzo social, ad un “grande cuore doriano”, che si barcamenava a prestazioni alterne tra porta e panchina fino a qualche tempo fa, ed a cui molti sostenitori referenti si rivolgevano a mò di totem o oracolo che dir si voglia, in forza del fatto che egli avesse militato per anni in squadre di queste parti, come ben sapesse che tali squadre fossero solite “acquistare” i diritti e gli obiettivi stagionali, (leggasi la partita di ritorno con lo stesso crotone) e come mi scandalizzasse e mi infastidisse che proprio la “mia squadra del cuore” si dimostrasse sensibile a tali “ammiccanti inviti”, il quale di contraltare mi tacciò di poco attaccamento ai colori blucerchiati, vantandosi di aver sopportato malversazioni professionali pur di difendere il suo attaccamento alla samp…la storia è ovviamente signora…tralasciamo, e sorvoliamo anche sul fatto che gli feci sommessamente notare come, ancorchè non fosse ancora venuto al mondo, il sottoscritto seguiva già questi colori dai tempi di lippi e tutino, orlandi e roselli, chiorri e scanziani….fino all’epopea e via dicendo.
    prendete queste mie amare esternazioni come uno sfogo personale, ma se non lo condivido con voi a 1500 km di distanza con chi potrei altrimenti.
    ultima chiosa, la passione per questi colori va oltre ogni risultato, ogni campionato, ogni gestione tecnica, ogni rappresentanza societaria ed ogni calciatore, del passato e del presente, teniamoci stretta questa grande gioia nel condividere giorno dopo giorno ogni attimo blucerchiato, tramandiamo ciò che di bello e devastante rappresentano questi colori….evitiamo però di dare importanza e risonanza a personaggi, che solo “pro-tempore” si arrogano il diritto e la competenza di parlare e straparlare di SAMPDORIA…..
    un caro saluto
    rocco lombardo

  56. Stefano 1970 scrive:

    Ottimo creare valore aggiunto facendo crescere (alcuni) profili ma una Società per fare un vero salto di Qualità deve operare sul mercato in maniera intelligente investendo coerentemente in giocatori che migliorino effettivamente la rosa. Un giocatore professionista che si affaccia al massimo campionato dovrebbe racchiudere molteplici qualità come tenuta atletica, carattere, personalità, giocate, sapienza tattica, mestiere, etc e non solo un paio di esse. Pare chiaro che purtroppo alcuni (se non quasi tutti) degli investimenti non siano sbocciati.

    Mi domando/Vi domando:
    - se ad esempio se acquistare e stipendiare un mestierante come Rispoli e mettere in tribuna un risibile Sala non fosse un male minore.
    - se Strinic è così poco professionale da aver mostrato negli allenamenti un disimpegno tale da far completamente sulla crescita di Murru (che non sembra aver alcuna minima capacità di marcatura)
    - Se Andersen a detta del Mister è un prospetto così interessante bloccato dall’esordio come titolare solo dalla presenza di Silvestre potesse essere utilizzabile al posto di Ferrari (che ha alternato buone prestazioni a cattive prestazioni e comunque è in prestico con diritto di riscatto a 1/10 del montepremi del superenalotto… ovvero una fortuna)
    - Se il trend in trasferta era così “depresso” occorreva schierare Ramirez dall’inizio per poi sostituirlo al trentesimo in quanto “non era più la sua partita?”
    - Se Giampaolo è un allenatore bravo se non bravissimo a “insegnare calcio” non sarebbe opportuno (senza abbassargli lo stipendio che magari si offende) fargli allenare la Primavera e creare li un ulteriore valore aggiunto ?

  57. SANDOIA scrive:

    Se fosse vero che durante la sosta campionato Torreira ed il suo procuratore hanno trovato l’accordo con il Napoli confidando pure in uno sconto sulla clausola si può iniziare a comprendere il quadro psicologico della gara di Crotone ,in una prestazione così Ridicola quacosa di strano ci deve pur essere ,potrebbe essere una Fake per destabilizzare l’ambiente ma purtroppo pare che il procuratore comfermi le trattative e meno male che era diventato amico di Ferrero e della Sampdoria.!
    Il Palazzo ha comunque designato Mazzoleni di Bergamo …quello del var di Calabria ,perciò davamo fastidio ed ha eseguito gli ordini :avremmo comunque perso però si erano cautelati e questo mi fà incazzare più del resto.
    FORZA SAMPDORIA
    Multare i giocatori per rimbosare la trasferta ai tifosi sarebbe un evento Doveroso e Simbolico ma penso efficace per loro sono spiccioli e la Super fairplayer dirigenza Samp avrebbe fatto qualcosa di decente .

  58. giorgio scrive:

    Mi ero ripromesso di non scrivere più dopo il tracollo di Benevento perché pensavo che avessimo toccato il fondo ma, incredibilmente, per questa squadra, questi giocatori e questo allenatore non c’è mai limite al peggio. Ha detto bene colui che ha scritto che sul charter di ritorno avrebbero dovuto far salire quell’impavido gruppo di tifosi e lasciare che Giampaolo e tutto quell’accozzaglia di pseudo professionisti tornassero a Genova con il treno. Altro che portare il nome della Samp in giro per l’Europa, quelli ci fanno fare delle meschine figure non appena scendiamo sotto La Spezia ! E non bastano certo le due vittorie con Roma e Fiorentina per mitigare l’umiliazione di Benevento,Crotone, Bologna, Udine e Lazio (7 gol !!). Si può perdere perché nessuno è invincibile ma il come sappiamo perdere noi merita una puntata intera della Gialappa’s band. Una difesa dove 3 giocatori su 5 possono forse trovar posto in una squadra di bassa serie B ed un allenatore incapace di cambiare quando le difficoltà sono evidenti a tutti formano un mix che può solo portare a far figuracce come quella di ieri. Della partita non c’è nulla da salvare se non quel briciolo di buon senso che ha consentito a Giampaolo di togliere Torreira per evitargli un’ammonizione che sarebbe stata il peggior trascinamento di un’inguardabile giornata.

  59. NYC scrive:

    ma voi lo vedete Ferrero che fa una squadra per competere in Europa league ?
    avete visto le squadra che co sono ? il Milan , il Napoli e la Lazio prendono schiaffi e secondo voi Ferrero rinuncia a fare soldi per noi ?

    m aper favore ….

  60. Francesq scrive:

    Io sono un giampaolista convintissimo.

    Per me il nostro è un allenatore COI FIOCCHI. Sia chiaro. Il settimo posto coi murru, i sala, e compagnia cantante, è quasi utopistico.

    Aggiungo: non abbiamo gli uomini per fare un gioco diverso, perché se ci mettiamo a fare palla lunga e contrasto, duvan a parte, non ne prendiamo una.

    C’è un però…

    Però non siamo abbastanza forti per andare a “dominare” fuori casa. Non abbiamo la testa e non abbiamo i piedi per farlo. Ormai è un dato. E se si vuole arrivare lontano, occorre un piano di gioco diverso, almeno in parte. Difesa dieci metri più indietro, il 3/4 che rientra in una linea a 4, piuttosto che andare a pressare alto. Una palla lunga su Zapata (ieri lasciato in panca per errore, va ammesso). Accorgimenti per partite “storte”, come si capiva subito che fosse quella di ieri.

    Poi in casa facciamo ciò che vogliamo e ce la giochiamo.

    Fermo restando che, per me, l’europa, con questi giocatori, sarebbe un miracolo.

    • Fra Zena scrive:

      Concordo in pieno

    • Aston scrive:

      È così con i fiocchi che ha fatto una gran carriera

      • Francesq scrive:

        È così coi fiocchi che hai 44 punti In 27 partite….

        Ti provoco.

        Sei di quelli che bisogna vincerne 38 su 38?

        Che siamo più forti di tutti a prescindere?

        Che murru è Roberto carlos, Zapata è weah, sala è mannini, torreira è pizzarro. E se non le vinci tutte 4-0 l’allenatore è scemo?

        Con questo non dico che Crotone non sia stato uno scempio. Infatti critico, come leggi.

        Ma faccio presente che più forti di noi, sulla carta, non ci sono solo quelle che abbiamo sopra, ma pure Atalanta, Torino e Fiorentina. Quindi, nonostante tutto, siamo ancora sopra le aspettative.

        Fermo restando che Crotone è stato allucinante (e lo ripeto ancora), ricordiamoci di non essere il Real, ogni tanto.

        • Aston scrive:

          Sono di quelli per i quali non esiste essere travolti dal Benevento dal Crotone dall’ udinese( l’ Udinese di allora ) dal Bologna in dieci). Sono di quelli che guardando le statistiche si accorge che contro la samp gli avversari quest’ anno hanno colpito un sacco di legni. E sono di quelli che conclude che l’ Allenatore ha dei limiti evidenti per non avere neppure provato in certe circostanze qualcosa di diverso.

        • Sand66 scrive:

          Sopra le “tue” aspettative, cerchiamo di non confondere.
          Le partite si giocano non si vincono sulla carta, che poi Fiorentina superiore??? Mah!

        • maurosampbolzano scrive:

          e allora ti chiedo ..perché con il crotone e altre compagini abbordabili e più ,è stato allucinante, perché non incontravamo come tu hai detto e scritto quelle ..più forti di noi.. io credo che abbiamo solo un modulo di gioco, siamo senza rincalzi validi, ma il modulo va anche adattato alle persone attori che metti in campo, se insisti solo con un argomento stufi, ti conoscono e ti fregano.perchè non sappiamo cambiare con schemi l’atteggiamento in campo, perché…ora inizia anche il walzer mercato tutti a sentire le sirene,.ad ogni modo vorrei tanto dire accontentiamoci, ma sinceramente non riesco a farlo.perchè con un po’ di concretezza e dedizione si può anzi si deve fare di più, sempre Doria

          • Fra Zena scrive:

            io a Giampaolo dò grossi meriti per la stagione scorsa. Gli hanno dato un’accozzaglia di giovani di belle speranze con qualche veterano e lui è stato bravissimo a costruire una squadra. Quest’anno invece se siamo lì lo dobbiamo più alla bravura della società e dei giocatori che al mister. Siamo settimi, è vero, ma il gioco però raramente è stato soddisfacente e abbiamo sempre subito una marea di occasioni da gol, soprattutto in trasferta ma non solo. Vediamo come finisce questa stagione, ma secondo me Giampaolo ha fatto il suo tempo e a fine anno si dovrebbe cambiare

          • Fra Zena scrive:

            scusate la grammatica del mio messaggio, ho scritto di fretta :)

          • Francesq scrive:

            Rispondo a tutti voi.

            Io capisco che l’animo del tifoso è esigente, che si deve vedere il calcio romanticamente, e tutto il resto.

            Ma le squadre hanno limiti oggettivi. Tutte. Figuriamoci noi.

            Il nostro modo di giocare ha indubbiamente portato frutti, perché siamo settimi con alcuni giocatori di sparata serie B (murru e sala, ragazzi, son proprio scarsi, ma scarsi scarsi) quasi titolari. Il nostro limite oggettivo sono le partite tipo Crotone. Qualcuna l’abbiamo “portata a casa” indenni (spal, Torino), altre no. Nel complesso però, stiamo andando oltre le nostre possibilità, perché sulla carta siamo decimi, non settimi. Va ammesso, perché è innegabile.

            Se fossimo in grado di vincerle tutte saremmo la Juve. E non lo siamo.

            PS. Personalmente non faccio paragoni tra questa gara e quella di Benevento, perché in quel periodo eravamo in ginocchio fisicamente e infatti dopo la sosta ci siamo ripigliati.

            PPS La Fiorentina è ben più forte e completa di noi sulla carta. Poi gioca peggio, siamo d’accordo. E nel complesso merita di starci dietro, ora come ora. Ma allora, forse, non tutto è da buttare no?

    • Edoardo scrive:

      Un buon maestro deve saper suonare diversi spartiti…

      • Francesq scrive:

        Mah, guarda..

        Secondo me la pecca è quella di voler attaccare a tutti i costi palla a terra anche in trasferta. Quello si, è un problema, specie se non ti riesce subito l’approccio alla gara. Manca un pelo di consapevolezza dei mezzi tecnici, buoni per alcuni elementi, medi per altri, pessimi per altri ancora (parlo dei giocatori).

        Tutto il resto mi sembra un po’ una favola. Il modulo, le fasce…sono fake che rimbalzano, voci del popolo, ma i dati mi paiono smentire tutto. la Samp differisce il modo di giocare a seconda degli uomini. Caprari o Zapata, ad esempio. Con il primo, praticamente giochiamo 4-3-3, ma nessuno lo nota mai.

        Senza annoiarti, ti invito a leggere il sito dell’assoanalisti o a guardare la video analisi del nostro gioco, fatta da professionisti, quindi non da me :)

        • Edoardo scrive:

          Io non sono un grande amante delle statistiche perché i numeri secondo me devono essere sempre contestualizzati ai singoli eventi… Comunque le partite come quelle di Crotone e Benevento sono come delle “zuffe da bar” anche per via dell’ambiente e quindi devono essere affrontate con uno spirito diverso… Magari un mediano in più e ogni tanto qualche lancio lungo o qualche fallaccio per spezzare il ritmo… Non puoi andare a Crotone a imporre il tuo bel gioco con palla rasoterra e pensare di fare la goleada perché noi non abbiamo i requisiti tecnici, fisici e mentali per marcare una superiorità del genere su questi maledetti campetti di periferia… Quello che si imputa a Giampaolo è appunto la mancanza di umiltà e le conseguenti figuracce a cui ci ha esposto già svariate volte quest’anno… Capisci?… La classica va anche bene così per carità… Ma certe figuracce non ci stanno proprio eh…

          • Edoardo scrive:

            Sono d’accordo con Fra Zena quando dice che il tempo di Giampaolo è finito, quest’anno il suo “bel gioco” si è visto solo i primi mesi di campionato e adesso siamo in involuzione costante (e secondo me irreversibile) da novembre, tiriamo sempre pochissimo e subiamo una marea di palle-gol da chiunque, questi sono dati di fatto, il gioco di Giampaolo ha dei limiti enormi e difficilmente i giocatori riescono ad applicarlo per periodi medio-lunghi e poi la sconfitta di Firenze in Coppa Italia per me è stato un fatto gravissimo peggiore ancora dell’eliminazione col Vojvodina… Poi come ho già detto se guardiamo solo la classifica possiamo anche essere abbastanza soddisfatti, almeno per ora, ma questo è un altro tipo di discorso…

        • Aston scrive:

          Da quello che scrivi mi pare che anche tu sia d’accordo.

          • Francesq scrive:

            Non sono d’accordo che per una sconfitta bisogna fare commenti come se fossimo sparati in zona retrocessione.

            Poi, mai sostenuto che la Samp di Giampaolo sia perfetta, anzi…

            La considero talmente imperfetta che vederla settima mi sembra un miracolo.

            A molti tutto ciò non basta. Amen, se ne prende atto.

            Però cosa sta diventando il tifo doriano? Io penso che più di così si faccia davvero fatica a fare. Almeno finché i soldi, nel calcio, pioveranno sempre sulle stesse teste..

    • Daniele da Rapallo scrive:

      Sono d’accordo solo in parte e ti premetto che comunque spero Giampaolo resti.

      Premettendo che nel calcio moderno non saprei dire quanto in realtà conti il tecnico e quanto la bontà/mentalità dei giocatori : probabilmente dove non arriva uno, arriva l’altro. Del resto un articolo su questo sito di oggi parla delle difficoltà in trasferta delle squadre di Giampaolo.

      Credo che il nostro sia un allenatore intanto da dimensione Sampdoria, non di più, e che faccia parte di quella categoria di tecnici meno motivatori e più filosofi del bel gioco. Un fulgido esempio è l’omologo Sarri che , allenando una squadra di grande caratura tecnica ha molti più punti ma dimostra la stessa mentalità e le stesse lacune di Giampaolo : personalmente, infatti, ritengo Allegri molto superiore (più duttile e completo sotto i vari aspetti) a Sarri, pur con una squadra ancora più forte (la Juve).

      Non possiamo sapere dove sarebbe la Sampdoria con i giocatori di quest’anno se allenata da un allenatore più psicologo-motivatore e più duttile sul sistema di gioco…..: magari avrebbe circa gli stessi punti ma più distribuiti tra casa e trasferata.
      Giampaolo gioca uno spartito perfetto che richiede molte energie e concentrazione e che trova il suo ambiente ideale, da un punto di vista psicologico dei calciatori, al sicuro tra le mura amiche. Lontano da casa e soprattutto contro squadre modeste non entrano in campo, punto e basta.
      Se fosse anche motivatore alla Conte non so dove saremmo, ma è altrettanto vero che questa rosa più del sesto posto non può raggiungere per limiti di caratura tecnica. Giampaolo è bravo a far crescere e centellinando molto i nuovi giocatori (gli ci vuole almeno un anno) e li si ferma. Skriniar lo ha fatto crescere lui, ma Spalletti glia ha dato consapevolezza sia in casa che fuori.
      La rosa poi ha elementi impresentabili come riserve e l’errore di non prendere un altro terzino destro al posto di Sala lo si paga ancora adesso.

      Quindi teniamoci questo allenatore che ha fatto bene e per dare continuità….prendiamo tuttavia atto che ha anche discreti limiti.

    • Heisenberg scrive:

      Il sesto posto lo stava facendo con i Beres (in panca per un anno) e con gli Strinic non coi Sala e i Murru!! Sia maledetta la vittoria di Roma che ha fatto credere che Murru fosse un calciatore e Barreto ancora in vita!

  61. Pier scrive:

    Vademecum. Per tecnico tattici e filosofi.
    Elenco in ordine decrescente di grammezza ed inutilità dei nostri giocatori e modalità di impiego:
    1) Sala ( da non usare mai)
    2) Regini/Murru ex equo (usare solo in caso di catastrofe naturale)
    3) Alvarez ( usare solo gli ultimi 15 minuti e in vantaggio di almeno un gol)
    4) Caprari ( solo l’ultima mezzora)
    5) Barreto ( con estrema cautela e in modica quantità)

    ATTENZIONE.Se vengono schierati contemporaneamente 2 o più degli elementi inseriti nei primi 3 posti la sconfitta è certa.
    Se vengono usati 3 o più elementi contenuti nella lista totale la sconfitta è certa lo stesso.
    Il Vademecum deve essere studiato e poi consultato prima di ogni decisione per le prossime partite se si vuole avere ancora una tenue speranza di qualificazione UEFA.
    Grazie
    P.s. Verde e Capezzi non pervenuti.

    • Disraeli scrive:

      Con i titolari abbiamo perso a Udine…per esempio
      Il dato costante è mister esonero in panca.

    • Lollo scrive:

      grandissimo !!

    • maurosampbolzano scrive:

      simpaticissima Pier ci vuole anche un po’ ironia che fa sempre bene

    • livio scrive:

      HaHaHa!!!
      Simpatica trovata.
      Divertente , ben equilibrata nel valutare le rispettive inabilità al gioco del calcio e, purtroppo, spietatamente esatta per ciascuno dei ” campioni ” citati nell’ordine.
      Complimenti , anche perchè aver voglia di scherzare anche dopo questa partita è davvero segno di gran forza d’animo!!!

      • livio scrive:

        P.S.
        Proporrei solo una piccola variante:

        Caprari. Impiegare per soli max 15 minuti….

    • SerAmsterdam23 scrive:

      Secondo me Regini lo hai un po’ sopravvalutato…

  62. aldo scrive:

    credo che non sia sufficiente un ottimo psicologo….non ci capirebbe niente e si demoralizzerebbe troppo…qua ci vuole un’illustre esorcista che ci liberi il corpo dal demonio di un’altra squadra a noi vicina….chiedo scusa ma cerco di esorcizzare l’arrabbiatura….

  63. vincenzo scrive:

    Al Sig. Rocco Lombardo:
    sinceri complimenti da1500km di distanza…una grande dimostrazione d’amore per i colori blucerchiati malgrado tutto.
    Questo post dovrebbe essere letto da tutti i tifosi sampdoriani che domenica prossima andranno allo stadio e non solo…: fa riflettere molto.

    Forza Sampdoria

    • roccolomba scrive:

      grazie vincenzo, signor ed altri appellativi non servono in un blog tra amici, …se mi avessi visto poi sugli spalti probabilmente avresti avuto tutt’altra impressione del sottoscritto…..ti ringrazio veramente tanto per l’apprezzamento, le parole servono per tradurre ed esternare sentimenti ed emozioni (preferibilmente non a caldo !!), leggerle apprezzate è motivo di grande gratificazione, mi scuso ovviamente per la esagerata lunghezza del post ma scrivendolo di getto e senza filtri, mi sono accorto solo dopo la pubblicazione dell’eccessiva prolissità.
      un caro saluto

  64. Luigi scrive:

    Fiumi di parole che non servono se non a pro’ di sfogo alla fine ha sintetizzato tutto Pier e da il mio punto di vista ha pienamente ragione dopodiché ad altri valutare se con certi giocatori si può parlare di ambizioni europee.

  65. luca scrive:

    ho letto le dichiarazioni di Ferrero per la “splendida” prestazione della squadra Domenica ! tutto in linea con i nostri pensieri peccato che anche lui ci metta del suo (faccenda Strinic) e s e fosse vero di Torreira !!!!! (si vocifera a euro 25 mln o forse meno) sarebbe uno scandalo sia per i tempi che per le cifre !!!!!!!!!! mi spiegate uno come Verrati come fa a costare 3 VOLTE di più ????????? ne sai qualcosa Andrea ? grazie

    • andrea.lazzara scrive:

      Io, sinceramente, Verratti l’ho sempre visto come una giocatore da “bolla speculativa”. Ottimo davvero nel Pescara (l’anno della A con Zeman) ma poi, subito Psg a cifre folli, rinnovi folli…Non so…Torreira a 25 spero davvero di no anche se credo (ma spero di sbagliarmi per lui) che per varie ragioni, per lui affermarsi subito in un grande club non sarà facile.

      • Stefano 1970 scrive:

        Torreira nel calcio dinamico (Premier League/Bundes Liga) non ha spazio pertanto dovrà decidere se sviluppare il proprio percorso professionale in Italia/Spagna/Framcia dove comunque gli ingaggi nei club di vertice sono allettanti. In bocca al lupo e spero che scelga per il suo meglio.

        Dal punto vi vista pratico nel gioco della Samp (se rimane Giampaolo) la cessione porterà degli svantaggi (meccanismi rodati benchè a volte stucchevoli, visione di gioco, carattere, etc.) ma anche dei vantaggi (maggior copertura a centrocampo, maggiore fisicità, maggiore dinamicità, etc.). Ce ne faremo una ragione e tiferemo per il valido rimpiazzo che troveranno sul mercato.

      • Edoardo scrive:

        In giro ce ne sono tantissimi di giocatori da bolla speculativa, comunque se Torreira gioca come negli ultimi mesi che vada pure, è un buon centrocampista ma non certo un campione da top-club…

      • NYC scrive:

        Andrea

        di bolle di sapone ce ne sono moltissime , vedi Schick ma in po tutti , Viercowood , Mancini , Van Basten quanto valevano allora ?

        Torreira lo fate tutti in fenomeno ma e’ solo in ottimo giocatore in ragazzo che deve ancora crescere e tanto , l’avete visto il centrocampo del Napoli ? dove giocherebbe ?
        Poi non parliamo di squadre Europee ancora piu’ forti ……

        Schick alla Roma gli e venuto il culo piatto a suon di panchina…..meditate gente meditate.

    • Moussa Dembele scrive:

      Ma Torreira non ha la clausola di rescissione a 25m?
      Significa che basta che porti il conquibus e va dove vuole. O no?

  66. Maurizio Arcini scrive:

    Sala è imbarazzante solo un testardo può metterlo ancora in campo, già abbiamo la fascia sinistra presidiata da murru, ci manca anche il terzino destro. Come didattica niente da dire, ma allenare a certi livelli bisogna essere più completi, del resto gli esoneri parlano chiaro

    • andrea.lazzara scrive:

      Maurizio, mal sopporto i paragoni anche se su personaggi famosi ma a persone con forme di disabilità fisica

      • Maurizio Arcini scrive:

        La mia era una battuta fra di noi ma ti ricordo che ci sono varie forme di disabilità, l’unica pericolosa è essere senza cuore, e io ce l’ho. Mi sarebbe piaciuto essere perfetto, poi però ho pensato… Siete già in tanti

        • andrea.lazzara scrive:

          Caro Maurizio, che vorresti dire? E’ un battuta ma di cattivo gusto, se permetti…

  67. livio scrive:

    Basta vedere i risultati della Nazionale con Verratti in campo…….Con il suo apporto ricordo spesso brutte figure!!!

  68. piero scrive:

    Ho aspettato a scrivere in modo da sbollire l’incazzatura. Altrimenti finiva che mi bannavi per sempre.
    Prendere 3 gol in mezz’ora dal crotone in quel modo è una vergogna da ufficio indagini.
    Ferrero dice chè è furioso? Pensi noi… Lui ha poche colpe d’accordo, ma forse è arrivato il momento di desbelinare un po’ i giocatori.
    Ci sono quelli che a fine anno se ne andranno. Ci sono quelli che andranno ai mondiali. Ci sono quelli che sperano di andarci. Ecco.. Tutti questi hanno evidentemente la testa e le gambe da un’altra parte. Aggiungiamoci che ci sono giocatori francamente impresentabili (tipo Sala) e a corrente alterna (Murru) e il gioco è fatto.
    Forse era prevedibile e un po’ io la temevo questa debacle primaverile, ma oramai succede da troppi anni consecutivi che in primavera si butti via quanto faticosamente raccolto in autunno/inverno. Sarebbe ora, anche per rispetto nei confronti di noi tifosi, che si facessero un esame di coscienza e si svegliassero

  69. Aston scrive:

    Vetrati è stato pagato 12 milioni

  70. Alex scrive:

    Ferrero sta a Genova, come C. Colombo alla Spagna. Ke l’inse!?

  71. Alex scrive:

    Societa’ E squadra gia’ al calciomercato!
    Quest’anno e’ andate bene cosi’. La prossima
    stagione fara’ Da spartiacque!

  72. luca scrive:

    scusate oggi l’agente di Torreira afferma “Napoli in vantaggio e destinazione gradita , non abbiamo ancora chiuso ma Torreira la prossima stagione è certo uscirà dalla Samp” ora mi spiegate con quale stato d’animo e motivazioni questo giocatore scende in campo alla Domenica e con quale entusiasmo i tifosi vanno a vederlo e ad incitarlo ? poi ci si lamenta che gli spettatori sono in calo !!!! che tristezza !!!! si ci sarà chi risponderà “ma si và per la Samp e non per i giocatori” tutto vero ma purtroppo le fortune o le disgrazie della nostra Società , della nostra maglia dipendono da questi “mercenari” e da chi gli permette di esserlo ! ecco quando si parla di Società presente , di Società solida !!!!!!! non la nostra ahimè

    • Edoardo scrive:

      Concordo in pieno, le figuracce come quella di Crotone, i giocatori sempre più mercenari e svogliati e le dirigenze che pensano solo a incassare e basta queste sono le cose che fan passare proprio la voglia di andare allo stadio…

    • Faso scrive:

      Quindi ora per Torreira stesso trattamento che per Strinic ?

    • Michele G. scrive:

      E che dire dei procuratori? Autentica erba maligna che Mantovani avrebbe voluto estirpare sin dal suo primo sorgere!

  73. vincenzo scrive:

    Domanda: oggi dovrei tifare i gobbi? non ci penso proprio….; comunque domenica mi auguro che la squadra colga una vittoria convincente al di là del calciomercato iniziato e dei dubbi vari sulla partita di Crotone…, anche se (solo un presentimento irrazionale), mi sento che arriverà una sconfitta netta.
    Naturalmente alle 14.20 circa spero di essere clamorosamente smentito e quindi di poter ancora pensare concretamente all’Europa, vicinissima per tre quarti di campionato!… .

    Oggi più che mai “solo per la maglia”

    Forza Sampdoria

    p.s.: in casa per una volta perché non giocare con l’Inter con la terza maglia?! anche se so che a tanti non piace…

  74. Faso scrive:

    Domenica arbitra tagliavento e al var Mazzoleni, speravo di aver letto male… non servono commenti…

  75. P.SOLARI scrive:

    Sottoscrivo ogni parola del comunicato di ieri degli Ultras .

    • Paolo1968 scrive:

      Mi trovano sempre d’accordo (o quasi…), ma “mai oltraggiosi verso i colori” deve valere anche per i giocatori.
      Spero che qualcuno degli Ultras abbia rifrito loro che quest’anno sono stati oltraggiosi in più di una trasferta. E oltraggiosi non vuol dire perdere e nemmeno perdere malamente, ma perdere dando evidenti segni di non aver voglia.

  76. maurosampbolzano scrive:

    bene anzi ottimo domenica con l’inter arbitra tagliavento e di nuovo mazzoleni al var splendido direi

  77. vincenzo scrive:

    Nell’attesa di domenica cerchiamo di essere positivi (io per primo) considerando quanto elenco…:

    arbitra Tagliavento (doveva arbitrare a Bergamo)
    addetto alla Var Mazzoleni
    l’Inter non vince in trasferta dal 25/11/2017
    Icardi è in crisi e non sta segnando mai anche se gli manca 1 gol per arrivare a 100
    domenica è prevista pioggia
    magari vedremo il gatto di Besiktas Bayern…ma non è nero!…
    quindi:

    Tutti allo stadio e Forza Sampdoria!!

  78. semolin scrive:

    domanda rivolta a tutti i fenomeni duri e puri sampdoriani (ultras e quant’altro). che differenza c’è tra strinic e torreira? entrambi l’anno prossimo non saranno piu’ qui e l’agente dell’uruguaiano ha gia chiaramente fatto intendere di avere un accordo con il napoli. fuori rosa anche lui? anche lui è un indegno? grazie per le Vostre illuminanti risposte

    • maurosampbolzano scrive:

      io girerei questa domanda ..quella dei due nominati…. alla dirigenza, visto che strinic non gioca più..oppure scusatemi è solo un caso o abbaglio ..o nulla di importante come non detto ovviamente…

  79. luca scrive:

    adesso tutti i discorsi lasciano il tempo che trovano, Domenica vediamo se Crotone (e la vergognosa figura) sarà stato l’ennesimo episodio o……… io andrò al campo fiducioso di vedere una squadra furiosa ! lo devono almeno ai 200 tifosi scesi al sud la scorsa Domenica

DIFESA SOLIDA, ATTACCO BOOM: E LA SAMP VA

A Frosinone la Sampdoria si conferma. E confermarsi, nel calcio, è sempre più difficile che raggiungere un traguardo. Stadio nuovo

E ADESSO?

Premessa: come ha scritto un telespettatore stasera la Sampdoria non è un disastro (o meglio ,quella del primo tempo si,

PUNTI BUTTATI E FATTI EVIDENTI

Nella domenica calcistica più difficile per i tifosi genovesi, sospesi tra la passione per il pallone che alla fine prende

SI TORNA IN CAMPO, MA CON IL CUORE GONFIO DI DOLORE, RABBIA E ANCHE TANTO ORGOGLIO

Amici di Samplace, non avrei mai pensato, nessuno di noi avrebbe mai pensato di vivere giornate come queste. Avevo scritto