SAMPDORIA, OMBRE A SAN SIRO: MA QUELLA VAR….

18 feb 2018 by andrea.lazzara, 204 Commenti »

Diciamolo chiaro: la Sampdoria ha meritato di perdere contro il Milan perché se l’avversario comanda il gioco e tu non replichi e non tiri quasi mai in porta finisce inevitabilmente così. I blucerchiati hanno offerto a San Siro una recita davvero incolore contro una squadra che Gattuso ha rivitalizzato sul piano del coraggio e in parte del gioco, con un paio di elementi di spicco (Suso e Cahlanoglu) ma che non mi pare sia niente di trascendentale. Quella di Giampaolo, invece, si è fatta intimidire, non è quasi mai uscita del suo bozzolo e il risultato è stato inevitabile: pochissime occasioni, forse solo quella nel finale di Caprari, gioco troppo spesso in mano ai rossoneri e la netta sensazione che le cose non sarebbero cambiate in nessun modo o quasi. Ovviamente merita un applauso Viviano per il terzo rigore consecutivo parato , abbastanza bene i centrali difensivi che hanno fatto a sportellate con chi capitava dalle loro parti ma il resto della squadra è stato evanescente ,soprattutto i tre attaccanti di inizio gara (lampo finale di Quagliarella a parte, intendo l’assist per Caprari ) mentre almeno Kownacki ha cercato di rompere le scatole a Bonucci e C. e Caprari ha fatto movimento (ma se la buttasse dentro…). Questa l’analisi del campo. Poi c’è quella…del retrocampo, ovvero dell’episodio rigore-non rigore per il tocco di mano di Calabria. Prima sembrava che la decisione di non assegnare il penalty da parte di Doveri fosse legata alla lettura da parte dei signori della Var (in primis Mazzoleni) di una presunta involontarietà del tocco (involontario quello????). Poi si è passati a dire che il fallo sarebbe avvenuto fuori area (quindi, per estrema ratio, ci saremmo pure “fumati”una punizione dal limite?). Insomma, un pasticcio che getta in modo evidente un’ombra sul risultato perché un rigore magari trasformato proprio al tramonto del primo tempo chissà che effetti avrebbe potuto avere sull’andamento della partita. Bisogna ripartire, comunque, subito: contro l’Udinese sarà difficilissimo, perché la squadra di Oddo, anche se in calo, gioca bene. Ma i 3 punti sono fondamentali visto che poi a Bergamo e Crotone ritrovare la vera Sampdoria, una che non sia nemmeno lontana parente di questa opaca in mostra di San Siro. Ah, e comunque avendo perso “solo” per 1-0, il sesto posto è ancora blucerchiato. Lo diciamo visto che, da Milano, sono partiti i cortei trionfali per l’ingresso in Europa del Diavolo cinese: che, per carità, in Europa ci potrà anche andare ma prima dovrà sudarsela più di quanto non abbia fatto in questa notte grigia per i colori blucerchiati.

204 Commenti

  1. Fabio Gatti scrive:

    È già la terza volta quest’anno che intervengo sul blog e rimarco la medesima cosa. La tecnica c’è (magari non stasera…), la tattica pure, ma manca la testa per ambire a certi traguardi. Tutte le volte che ci avviciniamo alla zona Champions, puntualmente manchiamo il colpo, garantito al 100%!

    • petrino scrive:

      Purtroppo i nostri giocatori non sono abituati a vincere e forse nemmeno a partecipare.
      Senza capire cosa sia, seguono la teoria nefasta del ” maniman”.

  2. Paolo scrive:

    Solita partita, tentativi di passaggetti stretti di scarsa qualitá, praticamente zero tiri in porta, Zapata sempre più spento lento ed inutile, Murru saltato da Suso regolarmente, metti che di fronte non c’era uno spento Verona e la sconfitta è servita.
    Il fatto è che la Samp a me sembra in declino e non da stasera, mentre le altre contendenti sono vivaci e combattive. Vedremo con Udinese, ma i presentimenti non sono buoni. Ci servirebbe un pochino del paniere smodato dei bibini nelle prossime partite!

  3. Caste scrive:

    Siamo scesi in campo molli contro una squadra più forte e più motivata che ha giocato una delle sue migliori partite. Il risultato non poteva essere che questo. Anzi il ns merito e’ stato quello di stare in partita fino alla fine ma se non tiri mai e’ dura segnare…
    I 3 davanti davvero impalpabili e direi anche immobili (soprattutto Ramirez) e di conseguenza la manovra non aveva sbocchi. Comunque resta il fatto che il Milan è’ più forte e ha strameritato var o non var

  4. petrino scrive:

    Articolo magistrale quello di lazzara.
    Ha gia’ detto tutto.
    Solo due osservazioni: ma Ramirez era in campo ???? La prima.
    La seconda: vi rendete conto che caprari e’ stato valutato 15 milioni di euro ???
    SE la palla gli arriva a 10 centimetri dalla linea di porta, forse la mette dentro.
    Nel dopo partita hanno fatto vedere una linea, secondo la quale il fallo di calabria, o meglio la ‘palla era fuori area e per cui il rigore non vi era e il fallo dal limite non si poteva piu’ dare , in quanto il fallo dal limite non e’ tra i casi in cui interviene il VAR.
    Comunque al di la’ di questo la squadra, per la paura dimostrata, credeva di essere al bernabeu. Una figura da cioccolatai,
    L’ ho gia’ detto contro il Torino, ma lo ripeto.
    Ormai gli avversari marcano Torreira a uomo stretto.
    E’ mai possibile che Giampaolo non riesca a escogitare q

    • petrino scrive:

      E’ mai possibile che Giampaolo non riesca a escogitare qualcosa per cui torreira riesca ad esprimere il suo gioco????

  5. petrino scrive:

    Nel derby toro iuve, baselli marcava a uomo pianic, ma pianic e’ riuscito a liberarsene.
    Torreira deve fare altrettanto altrimenti il nostro gioco sara’ soffocato.

  6. Edoardo scrive:

    Ci siamo giocati la partita guardando il Milan in faccia, ma la palla l’abbiamo vista negli spogliatoi…

  7. marco scrive:

    Il mani di Calabria era rigore,punto. Abbastanza significativo anche il 2-0 che senza Var sarebbe stato convalidato, fuorigioco di 3 metri.
    Fatta la dovuta premessa, abbiamo regalato un altra partita, non giocandola.
    Praticamente inesistenti per tutto il match, Caprari si divora l’ennesima palla gol cristallina, Zapata è fuori condizione,i soliti punti deboli messi a nudo , i terzini dove Suso,Calabria hanno fatto quello che han voluto e perfino Chananoglu dalla parte opposta. Cambi scolastici senza mai a provare un cambio di modulo che possa cambiare inerzia.

    Il campionato rimane ad oggi fantastico, ora riprendiamoci quello che abbiamo lasciato a Udine all’andata, anche perchè poi, arrivano 2 trasferte e si sa che la SAMP lontano da Marassi raramente incanta.

    • andrea.lazzara scrive:

      Piccolo inciso sul gol di Bonucci. Intervistato dopo la gara il difensore dice: “Sapevo di essere in fuorigioco infatti la mia esultanza è stata contenuta”. Rivediamo le immagini: esultanza consueta..alla Bonucci con tanto di scivolata e abbraccio collettivo. Senza Var questo gol sarebbe stato convalidato e basta. Che tristezza, per non dire altro..

      • marco scrive:

        La SAMP purtroppo ha sempre avuto un peso pari allo 0, nella stanza dei bottoni.

      • petrino scrive:

        Fa il paio con la palla entrata di mezzo metro in milan iuve di qualche anno fa, con buffon che giurava e spergiurava che non era dentro, quando anche senza la tecnologia di oggi tutta italia aveva visto la palla dentro.

        • marco scrive:

          invece di scomodare altre squadre , basta ricordarsi il furto qui a Marassi col Milan di Montella, gol regolarissimo annullato.

  8. SANDOIA scrive:

    Complimenti per la velocità del post.
    Non penso si potesse trattare dell’ora della verità dal punto di vista numerico vi erano ancora 42 punti in palio ora 39 una enormità ,
    E’ pur vero che finendo 1 1 il primo tempo la partita cambiava il Milan avrebbe perso certezze io ho visto un altro intervento in area del Milan proprio allo scadere del primo tempo nemmeno preso in considerazione Boh!
    Purtroppo è anche vero che fuori casa a parte poche volte non siamo un granchè :poco sopra la lotta retrocessione 14 posto mi sembra ,compeso un derby vinto sulle ali dell’entusiasmo e con un tifo a complessivamente a favore nonostante ottenuto in trasferta .
    Se non si migliora sotto questo aspetto ,diatribe societarie e Var a parte non si può pretendere di conservare questa posizione.
    Purtroppo sono mancati gli Uruguagi :Gaston se in giornata poteva cambiare l’inerzia della partita e non ha Sostituti perchè Caprari ha altre caratteristiche va bene con Verona e comp. stesso discorso per Murru ,non voglio buttargli la croce addosso ma il gioco sporco dei Cino -milanesi ha avuto i suoi frutti # non penso vadi a Milano ,ma comunque ce lo hanno tolto ora ,inutile dire che una prestazione come a inizio campionato avrebbe cambiato gli equilibri in campo.
    Il 2 tempo lo avevamo iniziato meglio poi la traversa ci ha intimorito ed i 2 cambi per me in quel momento non ci hanno favorito :poteva uscire Gaston magari dopo una decina di minuti ,anche Zapata pr me doveva stare ancora in campo ,alla fine comunque abbiamo rischiato di pareggiare segno che gli avversari non erano dei mostri .

  9. robbinho scrive:

    sembra lo stesso articolo dopo udine, bologna, benevento, milano con l’nter e forse me ne sono dimenticato qualche d’una. partite dove non abbiamo fatto un tiro in porta e giochiamo pensando di essere il barcelona e poi tutti oramai sanno che sbagliamo l’ultimo passaggio e subito a remare. ma siete sicuri che vogliano andare in europa? con zapata, murru, barreto, viviano e……..gaston. e dobbiamo ancora giocare il derby!

  10. Luca scrive:

    Grande delusione e’ non riuscire mai a giocarsela come si deve ! Per me questo allenatore e’ bravo ma non ha…… Come si fa a dire il Milan e’ di un’altro pianeta e sperare che i tuoi giocatori vadano a giocarsela alla pari ? Ma che considerazioni hai dei tuoi giocatori e dai alla tua Società con queste dichiarazioni? Non mi piace negli atteggiamenti , mai un pizzico di presunzione , di orgoglio ! Peccato perché quest’anno potevamo addirittura giocarci la champions ( tale e’ il basso livello di Inter e Roma) ma……poi Strinic , un mistero , abbiamo un terzino tra i più forti in Europa e siamo costretti a far giocare Murru ( bravino ma non da Samp!!!!) perché pare si sia già accordato ( a Gennaio !!!!!!) con altri per la prossima stagione ? Ma che senso ha non averlo ceduto o regalato in questa sessione di mercato ? Scusa Andrea Var o non Var ( il mani c’era ed era volontario ! Ma bisogna iniziare a lamentarsi come fanno tutte !!!!!!!!!!) non ci si può arrendere come ieri sera ! Non sei d’accordo?

    • andrea.lazzara scrive:

      Ieri sera la Sampdoria è stata più che molle, tremebonda, soggiogata da un ambiente che doveva vincere e da una squadra che già così ha compiuto un’impresa, quella di rimontare un sacco di punti. Manca quasi sempre qualcosa alla Samp per fare il salto in avanti ma in quel quasi ci metto (che poi ce lo dimentichiamo subito) il fatto che, nell’ultima trasferta si era vinto all’Olimpico contro la Roma. Che non è proprio roba da poco…

      • Fra Zena scrive:

        Vero quello che Luca dice sul mister, io altre volte (vedi dopo Benevento) ero stato il primo a criticare il mister, ma ieri sera no. ricordiamoci che abbiamo finito con in campo Verre murru capŕari kownacki bereszinsky linetty torreira. Tutti giovani o giovanissimi con 0 esperienza di partite a medio alto livello nazionale o internazionale. Fino a che ti diverti e giochi sbarazzino va tutto bene, appena si alza la tensione purtroppo paghiamo dazio a gente come Biglia Bonucci Montolivo ecc, che magari non sono fenomeni ma sanno come si fa, specialmente in questo periodo dove gli gira bene. Ormai siamo lì e dobbiamo giocarcela, ma non dimentichiamo questi elementi

      • petrino scrive:

        Vi e’ da dire che abbiamo battuto la roma, quando la roma era nel suo peggiore momento agonistico.e alla quale mancavano parecchi giocatori basilari.
        Senza offesa per nessuno.

      • Matte Genovese scrive:

        Scusa luca, ti ho sempre apprezzato, ma a roma come diciamo a Zena e caduta una bagascia in mare. In trasferta la samp nn e quasi mai esistita, se pensi alla sconcertante sconfitta contro il benev……… senza parole.

    • Maraschi scrive:

      Anche a me non è piaciuto il tono dell’intervista dell’allenatore. Ci sta ammettere che il Milan ieri sera sia stato nettamente superiore, ma dire che è di un’altra categoria no.
      Se fosse di un’altra categoria, dopo 25 giornate, avrebbe 12 punti più di noi…
      La rosa della Sampdoria sta facendo un gran bel campionato ma non un miracolo sportivo. Finora.

  11. Mr T scrive:

    Il Milan tecnicamente è palesemente superiore

    E aveva più fame e condizione nonostante la E.l.

    Noi molto male

    Monotematici come sempre

    Giampaolo ha reso molto facile la vita a Gattuso

    Che lo ha impietosamente annichilito

    Colpisce un allenatore incapace in certi frangenti di reagire a partita in corso cambiando impostazione tattica

    Zapata sembra oramai un Okaka più scarso ancora

    Non abbiamo mai dato la sensazione di ribaltare il risultato

    Peccato

    Ma siamo ancora lì

  12. Cicciosestri scrive:

    Concordo con tutta la tua analisi, serata opaca della Samp contro un buon Milan con 3 giocatori sopra a tutti: Suso Calanoghlu e Calabria (mamma mia quanto corre!). Samp sotto tono soprattutto in 3 elementi Zapata Ramirez e Linetty (colpa sua i continui affondi sulla sinistra, visto che Murru era lasciato solo contro 2), solita ingenuità di Murru sul rigore, questo vizietto deve toglierselo, vedi Firenze in Coppa. Direi sconfitta giusta, fuori casa, soprattutto a San Siro, siamo ancora timidi e poco maturi. Adesso avanti così e giochiamoci le nostre carte nelle prossime 3 partite, dopo Crotone vedremo a che punto siamo e capiremo se possiamo provare a tenere o meno il sesto posto.
    Se tutto va bene la prossima settimana torna in gruppo Praet, ma mi è piaciuto come è entrato in campo Verre così come Caprari che purtroppo manca un po’ di freddezza sotto porta.
    P.S.: Grandissimo Vivano sul rigore ma comincia a rientrare in forma e si vede.
    IO STO CON GIAMPAOLO! IO STO CON FERRERO!

  13. Fra Zena scrive:

    Prestazione davvero opaca, nessuno dice fosse facile ma bisognava sicuramente fare di più. Abbiamo avuto un’occasione da gol in 90 minuti, troppo poco e troppo tardi. Ripartiamo dalla buona partita di Viviano e della difesa (soprattutto i centrali) , che ci ha consentito di non imbarcare troppa acqua, ma nelle prossime partite servirà un’altra Sampdoria. Speriamo che l’Udinese solletichi la voglia di riscatto di Zapata, ieri di nuovo un’ombra; tra l’altro i friulani ,sia pure in calo, sono una squadra che sembra fatta apposta per ingabbiarci. Ci sarà da divertirsi, speriamo in senso buono

  14. piero scrive:

    Nulla di inaspettato. Noi inguardabili, ma il rigore per mano di Calabria lo devi dare, se no non dai nemmeno quello di Murru. Il Milan deve andare in UEFA se no rischia il fallimento economico e sportivo e ce lo stanno portando in carrozza. La notizia è che io mi ci incazzo ancora…
    Bah

  15. Mr T scrive:

    Mi sembra che Viviano sul gol preso

    Sia stato tutto

    Meno che grandissimo

    Reattività zero

    • petrino scrive:

      Ha salvato la partita.

      • andrea_samp scrive:

        se pari un rigore …che non è necessario e matematico per un portire farlo tanto vittima sacrificale lo è ..e poi però prendi un gol come quello che ha preso ..cosa cavolo hai salvato ?? il buon o ottimo portiere ..può anche non parare i rigori ma NON deve prendere gol così o altri presi dal nostro basettone ..ok ?? quindi non ha salvato un tubo ! perché mi devi parare Bonaventura e semmai becchi il rigore ..e sempre 1-0 è ..poi se aggiungi che ti capita di pararlo ( tra l’altro tirato malissimo !!) allora si che hai fatto bingo ..scusa petrino eh ?? da uno che ha fatto portiere..in gioventù ..

    • Sand66 scrive:

      Beh se vogliamo prendercela pure con Viviano…

      • Mr T scrive:

        Avrà parato il rigore

        Ma ha vanificato tutto

        Prendendo un gol parabilissimo

        Purtroppo non è un valore aggiunto

        Anzi

        • Sand66 scrive:

          Visto che è finita solo 1 a 0 è stato il valore aggiunto, considerato l’apporto ricevuto dal resto della squadra, se poi doveva determinare il risultato da solo allora tiriamo i rigori e chi vince prende i punti.
          Criticare questo o quello dopo prestazioni del genere è ingeneroso.

          • andrea_samp scrive:

            rispetto la tua opinione ma io viviano lo critico a prescindere dal risultato ma in base solo al valore tecnico ..che è livello normale ..nn di più e parlando da ex portiere ..anche se a bassi livelli ovvio ..ma comunque conoscendo tecnica e fondamentali del ruolo ..poi ognuno libero di dire la sua ..

  16. Francesq scrive:

    Non sono d’accordo con Andrea.

    Il commento a questa gara mi pare semplicissimo: sono più forti.

    Il Milan è una squadra arcimilionaria, zeppa di giocatori di livello (due mostri Bonucci e Romagnoli) e qualche difetto strutturale (davanti Cutrone non è ancora all’altezza, se avessero un centravanti di livello…). A tutto ciò noi opponevamo i Murru, ieri nuovamente in versione “grandine”, colpe palesi su gol e rigore, i Ferrari, i Barreto-Verre, i Caprari, che non segna manco con le mani, è un’ala adattata… non c’è davvero partita.

    Ma questo non lo dico come critica. La Samp non ha 300 milioni da investire sul mercato, tanto per intenderci… La mia è una botta di realismo. Essere dove siamo è un vanto enorme, dobbiamo esserne fieri. Ma non si può pretendere la luna da una squadra che vale il decimo posto (più o meno) quanto a valore assoluto della rosa. Il Milan ci arriverà sopra quasi sicuramente, ma non è una colpa, è la natura della cose.

    P.S. Due annotazioni. Prima, preoccupante Duvan, assai. Abulico, non gli riesce nulla. E lui gioca sullo strappo fisico, se si “siede” non ha la qualità per sopperire… Deve ritrovarsi, perché non si può giocare con caprari titolare fino a maggio. Seconda: al suo avrei messo subito u Cunassi, che è il nome con cui il mio anziano zio chiama il nostro attaccante polacco (“cumme se ciamma u zueno, u pulacco? Ah sci, u Cunassi!”)

    Dai dai animo! Che il toro ha perso e la dea (tutti a tifare per lei col Dortmund, deve restare il EL!!!) ha pareggiato! Quello è pane per i nostri denti, non sti squadroni da oceani di denaro e stipendi da nababbi.

    Ah. Per me il rigore era fuori area.. e il var non può intervenire se non per un rigore, in quel caso. Amen.

    • Sand66 scrive:

      E allora che scendiamo in campo a fare? Potevano dargliela vinta a tavolino. Mi sa che i nostri giocatori la pensano come te ed infatti neanche l’hanno giocata.
      Se il VAR non puo intervenire l’arbitro puo modificare la decisione senno al microfono che si sono raccontati? le barzellette (magari sulla Samp).
      Che rassegnazione e dire che con la Juve (che ha speso centinaia di milioni) ce la siamo giocata.

      • Francesq scrive:

        Come banalizzare un discorso…

        Il punto è che trovo molto facile dire “non si sono impegnati”. Non è vero, è una balla. Non riuscivano a giocare, non è che non lo volessero. Non li prendevi mai, uscivano sempre palla al piede. Eppure i nostri pressavano, correvano. Eppure provavano a imbucare la palla in area, ma Bonucci e Romagnoli (te lo ricordi? Era già fortino da noi..) non ne facevano passare una.

        Non si può pensare di essere i più forti del mondo. Il Milan, rispetto a noi, è trascendenza. Rodriguez, Suso, Bonaventura, Bonucci, Romagnoli, Chalanoglu… ma di cosa parliamo? Ci raccontiamo delle favole? Li batti se vai oltre i limiti o se li becchi in giornata storta. A fronte di questi, Murru, Barreto, Caprari, Verre, gente valorizzata dal contesto, ma pur sempre giocatori di serie B – bassa serie A.

        Se vuoi ci stiamo a raccontare delle frottole e restiamo a pensare che tutte le volte in cui il Doria non vince la partita è perché non ne ha avuto voglia o perché è immaturo o magari perché non ha grinta. Dopodiché ci mettiamo sue belle fette di cetriolo sugli occhi e la maschera facciale. Almeno combattiamo l’invecchiamento epidermico.

        Not in my name.

        • Paolo1968 scrive:

          Concordo al 100%.
          In molti se vinciamo è perché gli altri son scarsi o nel momento peggiore, se preggiamo non sappiamo cogliere le occasioni per fare il salto di qualità, se perdiamo è perché non abbiamo avuto voglia o perché siamo immaturi o magari perché non abbiamo grinta.
          Non esite il fatto che ci siano gli avversari, che possono essere forti, foritssimi o in giornata buona e che ci impediscono di fare il nsotro gioco.
          Questo senza escludere che a volte siamo proprio noi a giocare male, indipendentemente dagli altri

          • Francesq scrive:

            Appunto! Sei stato più sintetico di me.

            Perdi a Benevento e giustamente ti arrabbi.

            Ma a San siro col Milan lanciatissimo di questo periodo… belin ma ci sta, amen, facciamocene una ragione. Arrivo a dire che la Samp ha mostrato perfino maturità limitando il passivo ed evitando imbarcate che ci avrebbero segnato nel morale.

            Qui sembra che tutto sia sempre dovuto, sempre col massimo rispetto per tutti, ci mancherebbe

        • Sand66 scrive:

          Si, la Roma era in giornata no, la Juve era in giornata no, la Fiorentina era in giornata no e pure l’Atalanta a poi con l’Inter altra giornata no (la stavamo pareggiando) solo che le nostre giornate si coincidono con le partite giocate a Marassi. Nessuno contesta il fatto che il Milan potenzialmente è una bella squadra ma tu, nel tuo piccolo, qualche grattacapo glielo devi creare.
          Far girar palla sotto ritmo in maniera lenta facilita gli avversari che hanno tempo di chiudere le linee di passaggio e facilmente perdi palla nel cercare di verticalizzare verso i soliti, e questo è successo pure con il Benevento che non ha Suso. Se poi vuoi sostenere che la Samp di oggi ha incontrato un Milan stellare che gli ha impedito di fare una dico una azione in porta, anzi no una è stata fatta e a momenti si pareggiava, allora inutile far discorsi.
          Però ridurre lo sport solo a “chi ha più soldi vince” non mi appartiene ed è per questo che tifo Doria, il resto lo lascio a chi incontrando squadre come Milan, Inter, Juve e Roma si sente già battuto come te.
          Se poi vuoi tifare dicendo che metà delle squadre in serie A sono più forti di noi fai pure (visto che hanno speso più soldi).

          • Paolo1968 scrive:

            Non mi sembra assolutamente che Francesq abbia detto quello che riporti o che il senso sia quello.

          • Francesq scrive:

            Ma guarda che è il Milan ad averci fatto giocare sottoritmo, non l’abbiamo mica fatto apposta!! Io questo sto dicendo. Se giochi contro uno più forte, anche su un campetto di asfalto in parrocchia, quello te la toglie sempre e non te l’anno fa vedere. Che c’entra l’impegno?

            Lo strapotere tecnico del Milan è stato veramente palese, assoluto, innegabile! Come poche volte è accaduto, per nostra fortuna. Vuoi davvero paragonare Murru a Rodriguez? No, sul serio! Pensi che il Doria sia da scudetto e abbia il divino diritto a vincere con tutti 5-0, altrimenti è svogliato e fallisce?

            E guarda che per ogni vittoria di pregio che citi, posso tirarti fuori partite, contro piccole squadre, in cui la Samp non ha avuto la qualità di emergere di fronte a difese schierate, perdendo punti… cosa significa? Che la Samp, come ogni squadra, ha dei difetti, ha una rosa discreta ma non trascendentale e che quest’anno sta facendo MIRACOLI, pur non riuscendo a vincere il 100% delle gare. E poi sinceramente si: la Juve era sottotono, appena si è svegliata ti ha fatto due pere senza alcun affanno e per poco pareggiasse Il Milan dell’andata era un cantiere aperto. La Fiorentina sta sotto e, credo, con merito (a me non piace). La Roma va è sottostimata rispetto al potenziale e comunque ha avuto circa trenta occasioni in due partite…

            Ma non voglio parlare male del Doria, davvero, voglio esaltarlo per la stagione straordinaria che sta facendo! E per questo sono poco propenso a dimenticarmi di essere sesto con i murru, i Barreto, i Ferrari, i Kownacki, i Caprari e via dicendo. Di essere sesto con una rosa normale.

      • Francesq scrive:

        Sul Var ti sbagli. Può modificare la decisione solo per assegnare il rigore, in un caso come quello. Informati. Leggi.

  17. Tommy scrive:

    Gli italiani sono per natura così. Tu trovi una legge e loro ti trovano il modo di gabbarla. Un misto di proverbi e di proverbiali astuzie, caro Andrea.
    Per quel che riguarda il match, non abbiamo tirato e nemmeno premuto o pressato un granché Praticamente in gita scolastica con un professore di capire come motivare la classe.
    Zzzz!

    • Maurizio Arcini scrive:

      Secondo me abbiamo difeso l’ 1 a 0, che praticamente a parità di punti in classifica finale per differenza reti ti fa rimanere sesto, ma ripeto, quanti dei nostri giocatori farebbero i titolari nel Milan? Qualcuno fosse farebbe lo Stuart ,Giampaolo con questa formazione ha già vinto uno scudetto pur avendo una sola idea di come si deve giocare a calcio, se uno gioca su di te chiude i 4 difensori centrali allarga due sulla fascia mette uno su lucas ed il gioco è fatto, poi secondo me caprari e Fabio davanti ,due piccoli, non facciamo mai punti fateci caso forza ragazzi

  18. Tommy scrive:

    *non in grado di…

  19. piero scrive:

    In ogni caso pensare che la VAR potesse risolvere tutti i problemi arbitrali era e resta un’utopia. Alla fine chi guarda le immagini? Sempre loro, gli arbitri. Quindi a parte i casi eclatanti come il gol in fuorigioco di due metri di Bonucci, che comunque il guardalinee avrebbe dovuto vedere anche a occhi chiusi, non si risolve granchè, soprattutto quando sono coinvolte le solite note.

  20. aldo scrive:

    mi ricordo che anni fa quando il milan arrivò pari alla samp…..in inferiorità per gli scontri diretti….si inventarono…solo per quell’anno….uno spareggio…naturalmente a milano….però in questo momento non ricordo chi vinse….se qualcuno se lo ricorda?….ora ricordo massaro e credo giocasse nel milan….se quest’anno arrivassimo pari…non ci credo….saremmo pari negli scontri diretti ma noi in vantaggio di un gol…..come finirebbe….che si inventerebbero….cosa avrà promesso il berlusca alla classe arbitrale….

    • andrea.lazzara scrive:

      Per la cronaca quell’anno Sampdoria-Milan 1-1 sospesa per infortunio muscolare dell’arbitro D’Elia, recupero 3-0 per la Samp, a San Siro 2-0 per la Samp con gigantesco gol di Vialli.

      • P.SOLARI scrive:

        Giocata a Torino ( c’ ero …..) , perso 0-1 gol Massaro. Una vergogna l’ invenzione dello spareggio pro-Milan …..

        • Tommy scrive:

          Noi giocammo benino, mi pare traversa di Briegel. Loro ebbero il c. di avere in panchina Fabio Capello che all’epoca era all’esordio o quasi ma che era un fenomeno e che gia’ dalle telecronache a TMC si capiva che sarebbe diventato tale. Ci ando’ di sfiga.

      • piero scrive:

        Spareggio 1-0 per il Milan. Gol di Massaro.
        Una vergogna

      • camerlengo9 scrive:

        Buongiorno a tutti, vi leggo da molto tempo ed è la prima volta che scrivo. Credo che Aldo si riferisca allo spareggio di Torino con vittoria del Milan proprio con goal di Massaro.

      • Paolo1966 scrive:

        Trasferta per caratteri forti. In 200 ca contro uno stadio intero. Presi a pietrate per tutto il rientro ai Pullman. D’inverno vi insegnamo a giocare d’estate …

    • fabio scrive:

      Credo che tu ti riferisca allo spareggio per andare in coppa Uefa nel 1987.
      Si disputo’ a Torino e non a San Siro, e vinse il Milan ai supplementari con gol di Massaro.

    • giovanni scrive:

      ricordi tutto bene aldo, ma lo spareggio fu giocato a torino, all’allora comunale; ci mancava solo che fosse a milano!!! fatto sta che quel giorno di maggio c’era già afa tipica padana, così come a milano, mentre a genova si respirava ancora e la partita si giocò al pomeriggio…poi perdemmo anche perchè così il berlusca potè così segnare il suo primo trionfo…

      • andrea.lazzara scrive:

        16.30 se non ricordo male, arrivato a 5 minuti dall’inizio perché uscito da scuola alle 13…Va detto che ci fu il “pestaggio” scientifico di Vialli da parte dei difensori rossoneri. Risultato: ammoniti Pari e Vierchowod….

      • Maraschi scrive:

        Traversa di Briegel che trema ancora adesso…

    • petrino scrive:

      come scontri diretti abbiamo la miglior differenza reti.
      L’ anno dello spareggio giocava brighel terzino sinistro. Fine anni 70?????

      • Maraschi scrive:

        1987. Peraltro a Torino ci siamo rifatti l’anno dopo, vincendo la Coppa Italia, goal di Salsano

      • Lollo scrive:

        Allora Briegel, adesso Murru….

        • Tommy scrive:

          Briegel era un carro armato, incredibile. Ma Pietro Vierchwood è stato Hulk, l’Uomo verde (Maradona docet).
          Io comunque c’ero, e ho assistito ad una sassaiola da paura. Volava di tutto, lacrimogeni/fumogeni, sassi, bastoni.
          C’ero anche alla finale contro il Torino con Salsanin re di Coppa. Una goduria a-s-s-o-l-u-t-a come battere il Cenoa nel Derby. Moltiplicata per il titolo vinto.
          A PROPOSITO: CONTRO L’UDINESE BIGLIETTI RIDOTTI PER GLI UNIVERSITARI (non il mio caso sigh) E IL SECONDO PAGA 1 €.

    • Maurizio Arcini scrive:

      A Torino lo spareggio no a Milano, che tempi.. In 15 mila a Torino, ora li facciamo in casa questi numeri, purtroppo

      • andrea.lazzara scrive:

        Eh, mi sa che eravamo più di 15 mila….

      • Tommy scrive:

        Verissimo. Invece in casa ho visto delle partite anche in B (SAMP vs Milan in Serie B), guardando la partita quasi di fianco, tanta era la gente. Mi sembra che giocasse ancora Rivera, perché ricordo i cori contro (olalà Rivera olalà Rivera, non ci rompere stasera, scusate non so se era esattamente così, perché io travisavo molto:-)

        • Faso scrive:

          Che bel ricordo quel Samp-Milan del 1980 per me, che avevo 7 anni e papà che mi portava allo stadio da circa due, era stato il primo big-match da tutto esaurito a cui poi ne sarebbero seguiti molti altri negli anni del vecchio Marassi visti “di fianco”.
          Rivera però penso non giocasse più, io però ricordo in campo il mitico Walter Alfredo Novellino

  21. Daniele da Rapallo scrive:

    Caro Andrea, hai detto tutto tu ed io mi ridurrò ad esaltare alcuni concetti chiari.
    Premessa storica : “a questa squadra manca sempre un centesimo per fare una lira”; questo da sempre, altrimenti un secondo scudetto lo vinceva anche con Eriksson col po’ pò di squadra che aveva.
    Ieri era una partita fondamentale per tenere a bada il Milan, anche con un pareggio, e non è stata di fatto giocata….al punto tale da pensare quasi a un disegno…
    Detto ciò, non sono assolutamente d’accordo con l’analisi fatta dal tecnico, elogiato di onestà intellettuale alla domenica sportiva; soprattutto perché (come formazioni titolari) non ritengo il Milan totalmente su un altro pianeta da un punto di vista tecnico rispetto alla Samp : certamente lo è come ambiente, soldi spesi e monte ingaggi, ma il risultato è una rosa superiore alla nostra in maniera non così marcata.
    L’unica cosa sulla quale ha ragione il tecnico (che disse in altre occasioni) è che la Samp non ha la maturità e la mentalità per certe posizioni di classifica per le quali onestamente non era stata pensata; purtroppo però a noi tutti, mangiando, ci è cresciuto l’appetito a dismisura. Peccato che tale mentalità vincente finalizzata alle gare fuori casa debba contribuire a crearla anche lui.
    Non voglio mettere in discussione, da profano, la duttilità tecnica di Giampaolo; mi limiterò solo a sollevare dei dubbi sull’impiego di Zapata. Si perché, come dice il buon Domenico Arnuzzo, oltre ad essere un attaccante che non aiuta moltissimo in fase difensiva (come i tempi moderni richiedono), farlo giocare a mezzo servizio, con pubalgia e forma scarsa, o quello che ha….non mi sembra, col senno di poi, un’idea azzeccata. Forse meglio buttare nella mischia gente più mobile come Caprari e Kownasky fin dall’inizio. Oltretutto è uscito anche stizzito, il buon Duvan, che quando stava bene, in due o tre occasioni, ha fatto veramente la differenza. Già col Verona, una squadra in momento top, non si sarebbe limitata a 2 soli goal.
    Non mi soffermerò su VAR ed episodi vari, semplicemente perché “non abbiamo fatto un tiro in porta”, tranne la ciabattata di Caprari, bravo ma non nuovo a questi errori sotto porta (meglio come trequartista ?).
    Contro l’Inter (anche perdendo) abbiamo fatto una buona gara. Con questa Inter che gioca bene solo contro di noi (si parlò del suo miglior primo tempo), siamo saliti in cattedra nel secondo tempo potevamo anche pareggiarla, con i tifosi interisti pallidi sugli spalti. Questo è giocare in trasferta …..! Ieri anche il Benevento forse avrebbe cercato di tirare in porta più di noi.
    Pretendiamo troppo ? Forse si….
    Il campionato è fatto di partite in casa e fuori casa che vanno giocate entrambe ? Sicuramente si..
    Il tecnico è preparatissimo ? Si ma….. : altrimenti non sarebbe nella Samp dove si sta rilanciando ora.

  22. Ferolandia scrive:

    Ciao Andrea,

    per me siamo alle solite, fuori casa non attacchiamo ed abbiamo paura. Paura sportiva di fare la giocata, di portare più giocatori oltre la linea della palla, di fare un passaggio rischioso. Al contrario facciamo un giro palla lento che porta gli avversari a chiudersi per ripartire. Così si perde e non solo a Milano, ma anche a Udine (in piena crisi) o a Benevento. Giampaolo prima di Napoli disse se devo perdere lo voglio fare da Samurai che dia alla squadra quella mentalità (che infatti a Napoli si era vista), di giocarsela sempre a costo di perdere anche in malo modo. Questo è il mio rimpianto perchè si poteva fare di più.
    Le decisioni arbitrali sono state corrette, fallo di mano di Calabria fuori area (ed il VAR da protocollo non può intervenire) fallo di mano di Bonucci netto ma molto ravvicinato.
    Ora serve ricominciare a correre.

    • andrea.lazzara scrive:

      Sulla mancanza di personalità, dimostrata lontano dal Ferraris solo qualche volta (Firenze, il primo tempo di Cagliari, Roma) siamo d’accordo e il discorso sarebbe lungo e discende anche, come diceva un altro messaggio, dalla giovane età di molti interpreti. Sull’episodio Var è vero che non può intervenire se è fuori area ma allora Doveri non ha visto nulla da due passi? Non ha visto un fallo di mano che avrebbe dato una punizione dal limite dell’area centrale per la Samp? Mettiamola così: l’arbitro ha gestito malissimo la situazione.

    • Sand66 scrive:

      Infatti Doveri doveva modificare la sua decisione e assegnare il fallo non il VAR, che comunque ha segnalato che qualcosa di irregolare era successo. Cerchiamo di non farci impapocchiare dalle chiacchiere degli addetti ai lavori. E poi mi dirai che pure per il fuori gioco di Bonucci ci voleva il VAR.

  23. Evo scrive:

    Il Milan si è dimostrato superiore, però quando vedi che il tuo schema di gioco non funziona, soprattutto davanti, bisognerebbe anche saper cambiare modulo in corsa e i giocatori per farlo ci sono…invece sostituzioni scolastiche che non hanno cambiato di una virgola l’efficacia davanti.
    Murru improponibile a questi livelli, Strinic è fuori per scelta societaria? perchè possiamo dire tutto ma è sicuramente più forte attualmente (a parità di condizione) di Murru.
    Poi Caprari, a me ogni volta fa arrabbiare, gioca come se fosse in piazzetta, cercando sempre la giocata (che mai gli riesce) pensando di essere un fenomeno, ma a me pare più un fenomeno da serie B, stile Sansone.

    • petrino scrive:

      E’ vero: Puo’ essere la copia di sansone.

    • Sand66 scrive:

      Penso che Murru veniva puntualmente preso in mezzo perché Linetty ieri sera non raddoppiava quasi mai.
      Poi se vogliamo dirla tutta 8 su 11 hanno fatto pena.

      • andrea.lazzara scrive:

        Eh…mi sa che c’è molta verità in questa tua riflessione..

      • Evo scrive:

        Vero, ed è per questo che Giampaolo doveva correre ai ripari, piuttosto anche cambiando modulo…è un limite non da poco per il nostro mister il non saper cambiare la squadra in corsa, infatti quando siamo andati in superiorità o inferiorità numerica causa espulsioni abbiamo sempre perso e faticato.

      • petrino scrive:

        Verissimo. Suso e’ stato limitato solo quando linetty e’ andato in seconda battuta su murru.
        Domanda: Giampaolo doveva dare tale ordine da inzio gara, non dalla meta’ del 1^ tempo.
        Il nostro Torreira era marcato a uomo da Billia e da Cutrone in seconda battuta.
        Lo credo che il nostro gioco e’ stato asfissiato, chiudendo Torreira..

  24. P.SOLARI scrive:

    Bravo Lazzara a confermare che restiamo noi sesti ( benche’ qui nel Blog c’ era chi sperava ne prendessimo almeno 3 in modo da scendere settimi …… ), contenti i bauscia per ora, vedremo tra qualche partita.
    Peccato aver interpretato in maniera timida la partita, i rossoneri non sono ‘sta gran squadra ( e si e’ visto ampiamente all’ andata, li avevamo presi a pallonate ) e si poteva dar loro ben piu’ di un problema ( ma possibile che Caprari non la butt mai dentro, o almeno nello specchio ……. bah ….. ). La questione VAR : anche li’ pare penda dalla parte dei soliti noti, solito andazzo .

    • andrea.lazzara scrive:

      Copio e incollo dalla versione online del Corriere della Sera: “La Var non chiarisce a Doveri un fallo di mano di Calabria al confine dell’area, ma l’arbitro ha il torto grave di fidarsi di Mazzoleni senza andare a controllare di persona secondo le nuove direttive”. Più chiaro di così’…

      • petrino scrive:

        Mazzoleni e’ da sospendere vita natural durante, sia come arbitro in campo, sia come capo VAR.
        Comunque ieri sera in tribuna c’ era Rizzoli, Avra’ approvato l’ operato di Doveri e Mazzoleni ????

  25. gilmar scrive:

    Un po’ di ottimismo ragazzi, leggo tanti commenti, per così dire piuttosto “al ribasso”……guardiamo la stagione nel complesso, 41 dopo 25 partite, mai fatti neppure con Del Neri in panca l’anno del 4° posto, ci metterei la firma per tutti gli anni.
    Battuta la Juve e altre, vinto il terzo derby consecutivo, un gioco a tratti esaltante, una stecca ogni tanto e contro una squadra non certo alla frutta, ci puo’ stare, in fondo venivamo da cinque risultati utili consecutivi……certo che se Giampaolo avesse la metà (non chiedo tanto) del fondo-schiena del dirimpettaio Balla-coi-lupi, saremo sicuri al terzo posto!
    Prendiamoci quello che passa, che non è mai poco…… il tempo sarà galantuomo.
    Sotto con l’Udinese!

    • P.SOLARI scrive:

      Quoto in toto …….. prima o poi segneranno anche sul rinvio del portiere con rimpallo a favore sull’ arbitro ……. :0))

      • andrea_samp scrive:

        si vero quello di là fa veramente schifo per come non gioca e fa giocare e le squallide partite invedibili che fanno…eppure segnano anche nei modi più assurdi con mezzo tiro in porta a partita ..scandalosi !!!
        e poi hanno coraggio di dire che siamo noi ad avere fortuna !! mamma grazie di non avermi fatto bibino !!!

  26. Marco - Verona scrive:

    E’ il momento di sostenere con forza i nostri ragazzi. Certe partite storte ci stanno. Il MIlan è in crescita e ha entusiasmo, noi abbiamo qualche elemento che sta tirando il fiato. Dobbiamo fare meglio se vogliamo rimanere in questa posizione. Serve come il pane Praet, e servono i gol di Zapata e del Quaglia (al quale però non mi sento di chiedere miracoli, ha già abbondantemente fatto il suo). Caprari potrebbe fare molto meglio di così, lo aspettiamo. Prima o poi si sbloccherà. Ora abbiamo una partita delicata con l’Udinese.
    Forza Sampdoria!!!

  27. livio scrive:

    I nostri giocatori dimostrano sempre poca personalità.E non solo loro!!
    Anche il tecnico, con quel copione trito e ritrito che TUTTI conoscono a memoria.
    Il fattore sorpresa per noi è tabù. Quando Barreto ed i terzini arrivano al limite dell’area avversaria, regolarmente danno la palla a Torreira o Silvestre , 40 metri indietro. E’ uno schema voluto???
    Se Ramirez non si anima e Praet è assente , la fantasia si spegne in modo irrimediabile. Le corsie esterne vanno rispettate per non rovinare l’erba?
    A gennaio , sono rimasto basito di fronte al rifiuto di 18 milioni per Caprari!!!! . Sarebbe stato l’affare del secolo….Non segna neppure a porta vuota. Ed ha una fisicità che là davanti non intimorisce proprio nessuno!!
    Parliamo poi del clima di Milano. Non quello meteo , naturalmente…..Arbitro pronto a fischiarci contro anche le virgole. Il nostro rigore , a detta dei commentatori, ineccepibile (mi è parso del tutto involontario) . Quello del Milan, al contrario è stato visto e rivisto sinchè è diventato non rigore!! Il VAR, così gestito , è troppo a fisarmonica. Si apre e si chiude a piacimento a seconda dei casi. Troppi cavilli interpretativi. E non ringraziamo per l’annullamento del gol di Bonucci. In diretta tutti hanno visto (tranne il guardalinee !!) i tre metri di off-side. Comunque sono arciconvinto che con la faccia e tosta ed paniere in possesso dei nostri Cugini, se ne poteva uscire con un bel punto, immeritato ma molto corroborante…

    • Fra Zena scrive:

      Livio, per correttezza, la volontarietà nei falli di mano non conta. È un falso mito, il regolamento lo dice chiaramente. Quello che conta è colpire la palla col braccio staccato dal corpo e modificarne la traiettoria, che il tocco sia volontario o no non c entra. Quindi il rigore per il Milan c’è eccome. Tra l’altro Murru non è nuovo a giocare con le braccia larghe. Un bruttissimo vizio per un terzino. Sul Var sono d’accordo, troppe differenze interpretative, troppi vincoli, io ero e resto favorevole ma deve funzionare in un altro modo

    • petrino scrive:

      ai bibini vanno tutte dritte.
      Trovano anche quel lungagnone di ranocchia che gliela butta dentro.
      Neanche fossero su Scherzi a parte !!!!!!!!!!!!

      • marco scrive:

        Fortuna o no , Ballardini ha fatto più punti di Giampaolo ad oggi.

        • P.SOLARI scrive:

          Ero preoccupato, questa mancava …… fai anche la tara del c..o, poi vediamo.

          • marco scrive:

            Si parla di dati oggettivi , chiunque può verificarne la veridicità,i punti fatti sono inconfutabili, i tuoi sono soggettivi , parlare di fortuna o sfortuna non troverà mai un riscontro univoco. E se magari si parlasse solo di SAMPDORIA senza tirare in ballo i piccioni sarebbe meglio. Per me non erano non sono e mai saranno un metro di paragone per la SAMPDORIA.

  28. caste scrive:

    Ma vogliamo anche fare un elogio a Viviano! Terzo rigore consecutivo e una serie di parate che ci hanno fatto sperare di recuperare il risultato fino alla fine… una bella risposta a tutti coloro che lo hanno massacrato dopo Cagliari! Abbiamo un portierone e lo critichiamo, pazzesco!
    Come sono pazzeschi i continui mugugni dopo le sconfitte. Forse non ci ricordiamo che esattamente 2 anni fa ci stavamo giocando la categoria con Carpi e Frosinone… Rassegnamoci, gli anni 80/90 non tornano piu’

  29. Bulgaro scrive:

    Immaturi….
    purtroppo si sintetizza cosi quando viene acmancare la prestazione in un momento importante cosa che c’è capitata piu volte questo campionato e spero non costi in morale per le prossime partite.

    Resettare la testa e ripartire

  30. Maurizio Arcini scrive:

    Non importa, non mi interessa il risultato del campo, avendo fatto l’allenatore agli atleti che alleno dico sempre dopo una sconfitta, quanti di noi giocherebbero titolari nell’altra squadra? Da noi forse lucas,settore ospiti stupendo lezione di tifo, la Samp dal vivo è più bella

  31. Maurizio Arcini scrive:

    C’ero ci sono ci sarò, ieri a Milano ho fatto una ricarica di entusiasmo, dall’Emilia, da Bergamo, da Napoli, da Lecco doriani da tutte le parti gente che over 50 come me con bandiera al seguito, neanche il risultato mi ha rovinato la serata siamo unici, questo mi basta

  32. Daniele da Rapallo scrive:

    ….Dissento con alcuni. Ieri abbiamo fatto abbastanza schifo più per demerito nostro che per bravura del Milan, secondo me ovviamente…..
    Io dai vari commenti degli addetti ai lavori mi sarei aspettato qualche frase di scusa nei confronti dei numerosi tifosi che sono andati a prendersi del freddo a Milano…

  33. robbinho scrive:

    dall’intervista del mister ho capito la modestia di questo personaggio che sembra più un sindacalista che un allenatore. esaltare il milan come se fosse il real madrid da il senso dell’uomo perdente e mi sembra di vederlo nello spogliatorio dire ai giocatore: bravi ragazzi oggi ne abbiamo preso solo uno! ma l’avete vista l’atalanta con il borussia fuori casa, per non parlare dei bibini con l’inter : corrono, aggrediscono e poi, giocano tutti con due esterni che corrono come dei pazzi. tutte le squadre del mondo hanno due esterni che corrono, noi no, noi diamo la palla all’indietro. che tristezza.

  34. andrea_samp scrive:

    .”..omissis… perché se l’avversario comanda il gioco e tu non replichi e non tiri quasi mai in porta finisce inevitabilmente così. I blucerchiati hanno offerto a San Siro una recita davvero incolore ..omissis..”
    Mi permetto di dire però , riallacciandomi a qualche post di altri bloggisti , che finisce inevitabilmente così tranne che per i mega maxi cul….ni dei bibini che stanno facendo punti in questo modo ..anche peggio con barricate pullmann ec. in area e 1- max 2 tiri in porta a partita..e partite brutte da vedere e scialbe ..quindi se avessimo avuto il loro maxi cu…o parleremmo d’altro
    inizio così con l’incipit del commento di Andrea …il mio interventio e con la mia riflessione che meglio nascere fortunati che ricchi ..di la il loro mr fa parte della prima categoria e Juric degli sfigati .
    detto questo ok d’accordo ..è la prima credo quest’anno che toppiamo sul piano della presta zione con le squadre grandi o da posti europa .. e fa più rabbia perché forse l’abbiamo toppata giusto perché magari il milan è una “cosiddetta grande ” ed una squadra mediocre ? così come abbiamo fatto a udine bologna sassuolo Benevento ecc..?? io quasi quasi propendo per questa seconda ipotesi ..se il milan fosse sta grande squadra magari la prestazione non la mancavamo poi si poteva far risultato o no ( vedi col napoli , inter o vittorie con juve roma ecc..) ..però ha ragione anche il Fabio gatti che manca la testa ..quando sei li che puoi pensare e guardare più in alto puntualmente ceffi ..sarà un caso ?? non è che dopo aver fatto una corsa degna di uefa .. EL ora pian piano lasciamo posto agli altri anche per convenienze politico- societarie per non impelagarsi in un progetto ed impegno che non si può sostenere e ci basterebbe un ottavo posto finale ( 7 ° no x favore preliminari EL ! brrrr…) giusto per stare tranquilli vendere i pessi pregiati tanto la squadra non devi rinforzarla x l’europa e magari per premio evitare primi turni coppa italia ….tutto li .
    lo so non è bello però pensarlo è lecito visto chi c’è in società e i tempi che corrono ..
    che ne pensi Andrea e blogger tutti ?? saluti e speriamo di non resuscitare l’udinese …ma di ripartire con 3 punti e almeno fino all’ultimo mese fare bella figura ..poi arriviamo pure ottavi va …ciao e FORZA SAMPDORIA !!

    • andrea.lazzara scrive:

      Io penso Andrea che tu non debba scrivere l’epiteto che hai riservato a Juric nel post che ho modificato. E che in questo momento bisogna pensare solo ed esclusivamente alla Sampdoria.

    • Fra Zena scrive:

      Andrea_samp pensiamo ai fatti nostri che è meglio, con i bibini ci vediamo ad aprile, manca un’ eternita’. Noi siamo noi e loro sono loro, sempre.

    • Fra Zena scrive:

      Comunque ragazzi e’ incredibile come alla prima sconfitta qui si rimetta sempre tutto in discussione. Ogni volta che perdiamo una partita (non succedeva dal 6/1!) Giampaolo diventa il peggior allenatore del mondo, torreira un nano, Quagliarella bollito, capŕari da serie B etc. A leggere certi commenti qui sopra mi son venuti i brividi. Abbiamo perso 1-0 a san siro col Milan e sembra giocassimo contro il Ligorna. La prestazione è stata deludente, non ci piove, ma la squadra pur in difficoltà si è battuta e ha provato a rimanere in partita. Ma che ambiente siamo diventati? A qualcuno farei vedere le videocassette delle ns partite dal 2000 al 2002, con casale ficini carmine Esposito titolari inamovibili e Matzuzzi come primo cambio..scusate lo sfogo, è che davvero leggo pochissime critiche obiettive e una marea di disfattismo

      • Paolo1968 scrive:

        Ti ho applaudito davanti al pc per 10 minuti

      • Lollo scrive:

        D’accordissimo Fra ! Quello che lascia un pò perplessi sono certe prestazioni fuori casa, sinceramente non mi spiego come mai una squadra cazzutissima in casa sia così tremebonda e inerme fuori…

        • Fra Zena scrive:

          nemmeno io me lo spiego del tutto, probabilmente è un insieme di tanti fattori. Provo a buttarne lì alcuni: squadra inesperta, mister poco “psicologo”, scarsa resa di gente come Zapata che fuori casa dovrebbe fare la differenza viste le sue caratteristiche. Tra l’altro da qui alla fine del campionato giocheremo tantissime trasferte, quindi urge invertire la tendenza

        • Paolo1968 scrive:

          Esistono animali decisamente inferiori ad alcuni avversari che li disintegrano se sono nei pressi della propria tana.
          Quando siamo fuori della nostra tana, spesso non riusciamo a rendere nemmeno metà del nostro valore.
          Non son mai riuscito a capire perché, ma è così

      • Heisenberg scrive:

        Matzuzzi me l’ero dimenticato anche io…

        • Faso scrive:

          Se non ricordo male fece un eurogoal ad inizio campionato (contro il Ravenna o la Ternana, non ricordo) per poi sparire… su wikipedia alla voce Matzuzzi: “la pagina non esiste”.
          Certo che in quegli anni bui della B tra fenomeni e meteore ne abbiamo visti parecchi !!!

          • giovanni scrive:

            contro il ravenna 1° di campionato…in effetti fenomeni parastatali e meteore varie ne abbiamo visti diversi ed anche in serie a negli anni dopo…(vuoi non ricordare perticone, celjak, testardi, bastrini, bonanni, parola…senza dimenticare che tesserammo perfino Al Saadi Gheddafi…insomma siamo farciti perbene è chiaro che qualcuno lo si possa dimenticare…la maglia per fortuna resta :-)

          • giovanni scrive:

            scusa faso: ho dimenticato che tesserammo e facemmo pure giocare atsushi yanagisawa….almeno gheddafi non giocò mai se non a bogliasco…non portò neppure soldi…almeno all’apparenza….:-)

          • Fra Zena scrive:

            era contro la Ternana! Ricordo che la sentivo su radio Babboleo tornando dalle vacanze. In quella partita se non erro Esposito sbagliò due rigori :) siccome siamo in tema Amarcord, di tutte le meteore la più assurda fu forse Zoran Jovicic. Arrivato con credenziali da campione (scuola Stella Rossa, negli anni ’90 era come dire il Barcellona o il Bayern Monaco di adesso), fu letteralmente distrutto dagli infortuni e non giocò praticamente mai. Insieme a lui però arrivò anche il grande Zivkovic, che invece con grinta e dedizione si è ritagliato un bello spazio. Che tempi…

  35. Lapo scrive:

    Non ho mai sopportato le frasi tipo “loro sono più forti di noi”.
    Non esisterebbe un campionato se le partite si giocassero sulla carta.
    E non mi è parso che il Milan negli ultimi mesi sia così più forte della Samp da giustificare una prestazione senza neanche un tiro in porta.
    Noi abbiamo giocato maluccio: non riusciamo ad andare sulle fasce e gli avversari fanno densità al centro bloccando ogni nostra velleità.
    Non mi interessa troppo il/la VAR nè la parzialità dell’arbitro (siamo abituati ad essere presi in giro dai fischietti), ma se non tiri mai in porta, se non sei pericoloso, non puoi attaccarti alla sorte o alla malafede di certe persone. Ramirez e Zapata non si sono visti, Quagliarella e Linetty nemmeno… Murru ha provato a farsi male da solo. Troppo poco per sperare di mettere in crisi l’avversario.

  36. vincenzo scrive:

    Subito a pensare all’Udinese, partita molto difficile, per vincere e andare tutti a Bergamo (ho già biglietto treno): non dobbiamo perdere l’entusiasmo, anzi ancora più decisi e convinti; nell’ambiente Milan c’è molto entusiasmo, ed è legittimo dopo la sciagurata prima parte di campionato, ma sono convinto che l’effetto non può durare fino alla fine del campionato e che pertanto, ringhio o non ringhio, decisioni arbitrali, obbligo di andare in Europa in nome del budget o del prestigio e i toni trionfalistici alla lunga non incideranno più di tanto: il Milan visto ieri (che naturalmente ha strameritato), “non è il Real Madrid”: dipende molto dalla nostra squadra e dal nostro allenatore: ci devono credere e basta!.
    Io continuo a guardare davanti e non indietro malgrado l’alta velocità con miraggi annessi di qualcuno.. .

    Forza Sampdoria

    p.s. auguri alla Dea: si merita di passare il turno!

  37. giovanni scrive:

    andrea, però stamattina leggere sul corriere che il proprietario del milan è in bancarotta…

  38. camerlengo9 scrive:

    Al di là di prestazione e risultato finali per come si è sviluppata la partita, non credete che con risultato di parità alla fine del primo tempo magari lo svolgimento del secondo tempo e quindi di giudizio finale potremmo parlare in maniera diversa? Oltre al presunto rigore di Calabria solo io ho visto un netto fallo di Bonucci su Ramirez in piena area? Arbitro, guardalinee (in effetti non aveva visto in precedenza neanche il fuorigioco di Bonucci), Var dove erano?

    • petrino scrive:

      e l’ entrata assassina di rodriguez su zapata ????
      Neanche il giallo gli ha dato !!!!!

      • andrea.lazzara scrive:

        Vero….

      • livio scrive:

        Bravo Petrino!!!!!!!!!!!!!!!! Ce ne siamo dimenticati quasi tutti!!
        Mi sono veramente incavolato nel vedere un’entrata a gamba alta e tacchetti
        piantati sulla coscia di Zapata, senza la benchè minima reazione da parte di Doveri….. Il fallo era DAROSSODIRETTO!!!!

  39. luca scrive:

    Ciao Andrea oggi apprendo che è stato chiesto per LI (Proprietario attuale del Milan ) la bancarotta !!!!! capite la bancarotta ! allora oggi mi chiedo con chi stavamo giocando ieri sera e soprattutto mi chiedo se avevano il diritto di giocare contro di noi uno scontro qualificazione E.L. !!!!!! favoriti ,perchè è inutile nasconderci al contrario il rigore sarebbe stato sacrosanto , al cospetto di una Samp vittima sacrificale di un potere occulto che vuole salvare una grande squadra da un possibile (ma che non avverrà mai!) fallimento (molto più facile venderla in una competizione Europea) e oggi apprendo anche della triste storia della combine nella stagione 1997 tra Bari e Castel di Sangro (sbaglio o Presidente erano i Matarrese?) per la Promozione in serie A.
    E’ inutile al potere faranno sempre ciò che vorranno, questo nostro calcio non cambierà mai se non cambieranno gli uomini , i valori e le abitudini, continuiamo a NON lamentarci (giustissimo e lo condivido) ma oggi più che mai abbiamo la certezza che la correttezza in questo calcio STRA malato non pagherà mai , anzi……..!

    • petrino scrive:

      se il Milan dovesse accedere all’ E.L. bisognera’ vedere se avra’ i requisiti contabili e amministrativi per farne parte.
      Il viaggio di Fassone all’ Uefa di circa 1 mese fa per il fair play finanziario si e’ risolto in un nulla di fatto. Ossia disco rosso al momento.
      In bilancio hanno 380 milioni di debiti con varie banche europee e americane.
      Ride bene chi ride ultimo.

    • marco scrive:

      al netto di un arbitraggio deprimente, hai visto la SAMPDORIA ? Doveva essere una partita giocata alla morte , invece non si è mai tirato in porta e perfino Montolivo ha fatto bella figura.
      Ieri abbiamo meritato la sconfitta.

  40. giovanni scrive:

    ciao andrea, stavolta ti risparmio la…filippica che avrei qui pronta, ma ti voglio solo invitare a riflettere così come agli amici del blog se invertendo i fattori non fosse cambiato nulla sulla disquisizione riga, mano palla…(ovvero pensa se dopo aver vinto a milano giocando meglio di loro fosse capitato durante la partita che uno della samp toccassee in area/sulla riga/fuori il pallone… tutto ciò dopo avere sostanzialmente giocato meglio e meritato…tu dici che non avrebbero…assaltato il var stamattina???
    ieri sera ho visto una riga elettronica che toccava il pallone e definire comunque la cosa come avvenuta fuori fuori area quando sappiamo che la riga FA parte dell’area…..vabbè…lasciamo stare, andranno loro in coppa a rappresentare l’italia se non falliscono e pagano i vari puffi cinesi…un abbraccio

  41. robmerl scrive:

    partita raddrizzabile contro una squadra mediocre; bastava tirar fuori le oo come abbiamo fatto in tante altre occasioni.Invece no, eravamo fermi sulle gambe e rassegnati fin dal 1′. Ramirez inesistente, anche perché il diavolo lasciava pochissimi spazi in mezzo al campo.
    Giampaolo dovrebbe ricordare ai suoi terzini che i cross o si fanno dal fondo o sono palloni regalati alla difesa avversaria

  42. Pino scrive:

    Esame della partita perfetto da parte di Andrea, come al solito acuto e imparziale osservatore. La Squadra ieri sera è stata nè più nè meno quella fiacca e svogliata di Benevento, di Verona, di Udine. Queste discontinuità sono da imputare forse ai tanti giovani inseriti, o forse al fatto che il nostro Trainer non cambia modulo nemmeno sotto tortura. Il Milan ha vinto. Meritatamente.Anche se il gol che ci hanno fatto è stata una mezza papera del nostro portiere, tra l’altro in giornata SI visto che ha fatto degli interventi buoni. E parato un altro rigore. Non dimentichiamo che loro han preso anche una traversa, e poi sembravano ventidue, visto che erano su tutti i palloni, i loro passaggi eseguiti con squadra e compasso, i loro scatti sempre a mettere in crisi i nostri marcatori. Noi al contrario, molli, molto imprecisi, con quei triangoletti a centrocampo da far irritare il mitico paziente Giobbe. Insomma l’ennesima squadretta – disastro dalla quale se togliamo i due exploit di Firenze e Roma saremmo considerati la Squadra materasso per eccellenza. Quando giochiamo in trasferta, gli altri possono anche schierare la Primavera contro di noi, tanto il risultato è garantito per loro. Finiremo decimi o giù di lì, con un Derby che quasi sicuramente perderemo (al max. un pareggio) per diverse eventualità statistiche : E’ improbabile che si vinca il quarto derby consecutivo; 2) la squadra che sta “sotto” e quindi sfavorita, normalmente vince; 3) Quelli stanno giocando da assatanati, e arriveranno con una sfilza di risultati positivi che li caricherà come molle; 4) Hanno una non piccola dose di fortuna in questo periodo. Quindi oltre alla delusione dell’esclusione dall’UEFA, prepariamoci ai lazzi degli altri. E non mi si cominci a dare del tacchino o altro. Credo di essere uno dei più anziani tra quelli che scrivono sul Blog. Seguo la nostra amata da quando veniva alla Ligorna ad allenarsi, pensate un pò…Un abbraccio a tutti.

    • P.SOLARI scrive:

      Allegria a livelli stratosferici …… e siamo sesti, fossimo 16esimi ……… bah, mi tocco se ci sono.

    • Sand66 scrive:

      Beh quando c’è ottimismo…

    • Fra Zena scrive:

      Pino , magari avrai pure ragione su qualcosa, ma belin da dove viene tutto sto pessimismo? Ragazzi abbiamo perso col Milan 1-0, non 10-0! Quanto a quegli altri, mi devi spiegare come fai a sapere che arriveranno da un filotto positivo al derby. Seriamente, sono davvero curioso! In ogni caso contro di noi son talmente assatanati che ne hanno vinto uno negli ultimi 8 giocati. Parole, parole, parole…

      • Pino scrive:

        Grazie per avermi scritto. Spero che tu abbia ragione. Spero che saran solo parole. Ma io, come voi, anche per il fatto che c’è il campionato con le partite giocate a rate, posso vedere quasi tutti gli incontri. E i loro non me li perdo. Devo dire che non stanno giocando male, soprattutto “corrono” come è sempre stato nel loro DNA. Sono sempre stati all’arma bianca, mentre noi più tecnici. E visto che il loro nuovo trainer li ha anche messi d’accordo (secondo me prima, con quell’altro, c’erano problemi di armonia, proprio come succede in qualsiasi posto di lavoro) ecco che avremo problemi di tenuta. Vi ringrazio per non avermi tacciato per “Troll”. Ho solo il “difetto” di essere sì tifoso, ma con spirito critico. Vorrei tanto essere sconfessato. Può essere che sia stato solo un momento negativo. Forza Doria sempre e comunque.

  43. Paolo1968 scrive:

    Sinceramente ieri il Milan è stato più forte tecnicamente e fisicamente. Poco da dire, non siamo riusciti a prendere le contromisure ad una squadra molto quadrata e coesa in questo momento.
    Sinceramente mi preoccupano e fanno arrabbiare due/tre cose:
    1. Zapata. E’ lui quello che ho visto 3 mesi fa? Non corre, non pressa e, cosa più grave, non riesce a ztoppare un pallone se non i 3 tocchi. Ti prego Duvan, rientra nel tuo corpo.
    2. Strinic. Non so neanche cosa dire
    3. Le solite ca…te che facciamo: ad esempio nessuno parla, sul gol annullato a Bonucci, della dormita colossale fatta quando hanno battuto. Possibile che dobbiamo sempre fare mostruosità del genere?
    Detto questo, voltiamo pagina e guardiamo avanti

    • Sand66 scrive:

      Veramente Bonucci era in fuori gioco di due metri, la linea si è alzata bene la bandierina no.

    • marco scrive:

      Forse Duvan è questo ? Se il Napoli l ha sempre bocciato un motivo ci sarà.

      • Faso scrive:

        Il dubbo ci sta… ma Duvan sono curioso di vederlo il prox anno dopo aver svolto la preparazione estiva come i compagni e non da emarginato come successo a Napoli

  44. moussa dembele' scrive:

    Questo Milan e’ piu’ forte di noi. Se avesse un finalizzatore come Quagliarella ed un regista come Torreira, probabilmente sarebbe nel lotto delle 4 per la Champions ma, presi uno per uno, gli altri 9 sono piu’ forti dei nostri. Detto questo e detto anche che non possiamo che essere soddisfatti di quanto fatto finora dai nostri (e perche’ no, di quanto protranno fare da qui a giugno) mi chiedo perche’ ogni tanto Giampaolo non cambi modulo o atteggiamento. Gioca sempre la stessa gara, contro il Verona, contro il Milan, contro il Torino, la Juve o la Roma. Chi lo conosce ed ha le armi per scardinare la sua tattica lo fa e a volte vince.

  45. Luigi scrive:

    Ciao Andrea ti ricordi cosa scrissi nell’articolo precedente dopo la vittoria sul Verona? A prescindere dal non gioco espresso dalla squadra attenzione dall’arbitraggio pro Milan che potrebbe avvenire infatti come volevasi dimostrare stesso episodio in area uno sanzionato con il calcio di rigore l’altro mani in area di Calabria guarda caso non punito con altrettanta uguaglianza. Pazienza rimaniamo una squadra da ottavo nono posto va bene cosi però……

  46. Roby scrive:

    Paola.per favore non troviami la scusa della VAR,la partita avrebbe dovuto finire 4-0,Il Milan Ha fatto un gol,preso ua traversa e fatto fare a Viviao almeno 4 parate determinanti.La Sam non ha combinato nulla.Questo miste dmostra le sue lacune..non riesce a dare contiuita’..appena la squadra rende i complimenti dopo crolla miseramente..per questo motivo Giampaolo non alenera’ mai un big o,se ci andra’ verra’ cacciato via dopo due tre mesi come tocco’ a Del Neri..non ha lo spessore per tenere motivati sempre i ragazzi.Il mMilan e’ una squadra organizzata?Anche il Benevento lo era che ci ha fatto tre pere?Poi questa fomosa linea difensiva becca gol quasi tutte le domeniche.La Samp arrivera undicesima o dodicesimsa,q….uesta e’ la forza dell’organico e di chi li allena.

    • andrea.lazzara scrive:

      Quindi da qui alla fine la Sampdoria si farà rimontare un’altra decina di punti? Mah…rispetto tutte le opinioni ma questa proprio…e spero che tu sarai felice se il vaticinio che stai facendo sarà errato

      • Sand66 scrive:

        Io invece domenica mi sparo 500 km e vengo personalmente a Marassi ad incitare la mia Samp, vedo che il momento è delicato e bisogna remare tutti dalla stessa parte. Bisogna crederci.

    • aston scrive:

      La forza dell’organico è meglio.
      a.

    • P.SOLARI scrive:

      Entusiasmo …….., rido per non piangere, visto quel che scrivi …….
      Quindi domenica te ne stai a casa visto tutto questo “schifo”, giusto ?

  47. Sand66 scrive:

    Ennesima prestazione della Samp B con il mal di trasferta i cui giocatori sembrano venire preparati immergendoli per una settimana nella melassa onde ottenere ritmo e giro palla lentissimo e far sembrare tutti gli avversari forti come il Real Madrid.
    Voglio giocarmela guardando gli avversari in faccia, ha tuonato il nostro tecnico, peccato che, impegnati a corrergli dietro, al massimo ne hanno visto le terga.
    Partita preparata malissimo, Zapata sempre più avulso dal gioco, Quaglia sperduto tra i bimbi sperduti e Ramirez… ma che c’era pure lui? Nel secondo tempo non si è vista palla, sono usciti dal campo con un gran mal di testa (girare a vuoto per 45 minuti fa questo effetto), e a momenti, ci scappava pure il pareggio beffa. Unica nota positiva il grande Viviano che ci ha tenuto in partita fino alla fine (e ha mantenuto il sesto posto).
    Capitolo arbitraggio, osceno e unidirezionale ma era da mettere in conto.
    Quando si vanno a delineare le posizioni di prestigio il sistema calcio tutela sempre chi spende di più, non sia mai che si possano ottenere risultati senza spendere 200 milioni.
    Non mi fa scandalo il fallo di mano di Calabria netto in cui tutti gli addetti ai lavori si sono messi con righello e compasso per dimostrare in maniera algebrica che la manina era fuori area (si ma allora la punizione?) ma la bandierina abbassata sul gol di Bonucci in fuori gioco di due metri (ma veramente doveva intervenire il VAR?). Allora io consiglio alla mia amata Samp di non aiutare il sistema calcio mettendo in campo prestazioni tanto bolse, se vuoi fare il gioco del Napoli devi mantenere i ritmi alti e i passaggi veloci sennò, ormai, lo sanno tutti che la nostra palla va da A a B per finire a C (sempre). Con la vittoria di Roma a Roma pensavo avessimo fatto il salto ma era un illusione, fuori casa siamo sempre gli stessi, per fortuna che la prossima si gioca a Marassi.
    Forza Doria sempre e comunque.

  48. piero scrive:

    Ma poi… Sono l’unico che non ha digerito le frasi di Giampaolo alla fine, quando dice che il Milan è di un’altra categoria? Preciso che lo stimo molto come tecnico e come uomo, per quel poco che lo conosco, ma a volte mi chiedo se ci faccia o ci sia…

  49. roby 66 scrive:

    Ciao Andrea dopo un po di tempo …credo di aver ormai le idee piuttosto chiare.. giampaolo e una persona per bene , i risulati sono dalla sua parte,ma purtroppo sotto l aspetto tecnico tattico e un allenatore estremamente limitato, tu nn condividerai questa mia opinione , ma se riuscirai a capire i suoi dettami di come dispone i giocatori … 4 -3-3, li per li nessun problema, tu guarda le distanze dai terzini al mediano 30-40 metri sia a destra che sinistra perche cio? i 2 laterali seguono la linea ..in fase di non possesso statici come i centrali, nn accorciano mai in fase di nn possesso ..se la squadra avversari attacca con l esterno basso e quello alto il nostro laterale si abbassa , automaticamente andiamo in difficolta ..questo e successo con tutte…poi il risultato ci ha premiato.. in fase di posseso abbiamo il giochino dell entrata in mezzo con sponde…se i giocatori nn sono in condizione sei nel gatto…. poi la nebbia..monotematici ..poi ringraziando la sorte e le qualita di certi giocatori siamo in questa posizione.. pero stai convinto che se da oggi allenatore fosse chiunque( ci mette anche la mia mamma) .. la squadra farebbe le medesime prestazioni.. ecco xche dico che questo allenatore brava persona ma con limiti strutturali… !!!!!!

    • andrea.lazzara scrive:

      Ciao Roberto, ben ritrovato. Sull’analisi tecnico tattica non discuto assolutamente. Però ci sarà anche del suo se la Sampdoria è lì da 4 mesi no? E’ questo che mi domando. Un “incapace” (passatemi il termine forte) potrebbe farlo?

      • marco scrive:

        Ha indubbiamente dei meriti, ma anche enormi demeriti.

        primo su tutti la differenza di rendimento tra partite a Genova e partite in trasferta.

        i 3 punti di Benevento pesano e peseranno come un macigno.

        Poi 2 esempi recenti Torino e Milan , sei in difficoltà estrema sui terzini e prova a cambiare modulo 1 volta nella tua vita.

        sottolineo che fino ad oggi il campionato della SAMPDORIA è ottimo , ma senza alternative rischi di terminarlo con rimpianti

      • Maurizio Arcini scrive:

        La penso come te tatticamente, però che giocatori gli hanno dato? Guardati la loro formazione e poi anche io provo a giustificarlo anche se non lo comprendo il suo modo di giocare, e poi a san Siro ha scritto sul taccuino per tutta la partita… Boh!

  50. marco scrive:

    L avevo detto che il problema era Suso, che con Calabria hanno fatto il bello e cattivo tempo, come Iago falque e Niang del Torino. Purtroppo Murru è un giocatore da serie b , può fare 1 barra 2 partite buone , ma nel computo di 1 campionato ti fa perdere un sacco di punti

  51. Pier scrive:

    Strinic da solo aumenta in maniera spropositata il valore di tutta la squadra.
    Non si passa a sinistra c’è sicurezza e riproposizione.
    Con Strinic abbiamo battuto la Juve se avesse giocato Murru avremmo perso ….è molto sottile la linea tra una grande squadra è una mediocre …Strinic e Praet la bilancia pende da una parte Murru e Barreto e pende dall’altra.
    Con Murru in Europa non ci andiamo.Punto.

  52. Pier scrive:

    Sull’ arbitraggio diciamo che è stato in perfetto stile italiano.

  53. SANDOIA scrive:

    Non voglio passare passare da piangino ..quello vero menomale che ha perso altrimenti era un turno bestiale.
    Però sono quasi sicuro che se togli in braccio di Calabria e metti quello di Ferrari o Murru nella stessa dinamica il responso dell’arbitro ed anche purtroppo quello del Var sarebbe stato diverso …serve solo per il gol-non gol ,fuorigioco evedente ,colpi proibiti sfuggiti all’arbitro poi con il sorteggio arbitrale ,al var c’era uno di Bergamo quindi diretto interessato si controlla quasi tutto come sempre.!
    Non mi sono piaciute le dichiarazioni post gara di Prade’ e di Gianpaolo.
    Si dice che ora il Milan è a -7 dalla Cienpions sta volando .
    Oggi ho letto un articolo sul sole 24 ore nel quale si dice che Mister Li il patron rossonero sarebbe conivolto in una holding che era già in uno stato di insolvenza prima dell’acqisto del MILAN ed ora è in rosso di 60 milioni ,ai quali si aggiungono quelli sobbarcatosi per acquistare lo squadrone :il 26 Febbraio dovrebbe versare 10 milioni per completare l’aumento di capitale sottoscritto ,forse riuscirà ancora a trovarli grazie all’aiuto degli Italiani che non vogliono casini prima delle elezioni …ma prima o poi lo TSUNAMI ARRIVERA’ ma stai a vedere che Strinic ritorna da Ferrero il meno peggio!

  54. petrino scrive:

    E’ confermata la cessione in prestito con diritto di riscatto fino al 30.dicembre di DODO per 1,5 mln. al Santos.
    Finalmente ce lo siamo tolto.
    Strinic ormai e’ del Milan, non avendo rinnovato, e pertanto credo che tiri la gamba indietro, se va in campo.

    • Fra Zena scrive:

      Dodo’ mamma mia..che pippa

      • piero scrive:

        Non è una pippa…. Semplicemente non è un terzino, Soprattutto in una difesa a 4.
        Potrebbe fare con successo il terzo in avanti di un 433 o il 4 in di centrocampo in un 442. Ma sicuramente non è un difensore. E’ questo l’equivoco tattico che lo accompagna da quando è qui. Mi sarebbe piaciuto in tal senso vederlo all’opera in una posizione diversa… Chissà

    • marco scrive:

      Perché il Santos se lo riscatta? Scommetto che lo stipendio lo paga la SAMPDORIA

  55. Michele G. scrive:

    Premetto che, secondo me, il risultato è giusto per quello ce il Milan ha fatto vedere e la Samp invece no! Troppo brutta per essere vera. Giocatori brillanti fino ad una settimana prima, praticamente irriconoscibili. Caprari che non centrerebbe la porta neanche con la palla sulla linea, stile Vieri contro la Corea ai mondiali.
    Detto questo, una piccola riflessione: mi è venuta alla mente una partita Samp-Milan di 4 anni fa esatti, finita con il risultato di 0-2 a favore dei rossoneri. Gol di Taarabt e raddoppio di Rami, nonostante un evidente fallo sul portiere di Pazzini. In compenso, rigore negato per fallo su Eder ed espulsione per proteste (con due cartellini gialli consecutivi) per Maxi Lopez. Indovinate chi era l,arbitro? Esatto! Doveri! Ammesso che non sia in malafede, allora è proprio un incapace, visto che non è in grado di vedere una respinta di pugno di Calabria (che fosse dentro o fuoti poco importa, non l’ha proprio vista, altrimenti avrebbe assegnato almeno la punizione dal limite). Ci mette due minuti per capire ciò che anche quelli fuori dallo stadio avevano visto e cioè che Bonucci fosse in fuorigioco, non già di pochi centimetri, ma di tre metri abbondanti! E ci voleva il Var per capirlo?
    Al primo che dice che gli arbitri italiani siano i migliori gli consiglierei di parlare con quelli del PSG, nettamente massacrati non dal Real, ma dall’arbitro Rocchi! E se questi sono i nostri rappresentanti, allora siamo messi davvero male!

  56. roby 66 scrive:

    buogiorno Andrea ..sono pienamente d accordo che lui ha dato un impostazione tattica .. ben definita in modo che la squadra abbia le sue linee guida.. ma come tu sai ogni partita ha delle dinamiche diverse.. tu nel tuo lavoro di cronista in base all evento che devi descrivere userai terminologie adeguate …… lui durante la settimana con gli allenamenti non cambia il modo di allenamento in base all avversario che affronta… questo e molto negativo…. i giocatori hanno uno spartito unico( nel produrre gioco).. se tu Andrea ti presentassi sulla panchina la domenica non cambierebbe niente.. invece x come vedo io il calcio si deve lavorare durante la settimana . se vuoi ottenere dei miglioramenti sugli aspetti negativi di giocatori che esaltano le proprie caratteristiche, naturalmente della squadra avversaria, x ridurre le potenzialita degli avversari… es. murru e un buon giocatore .. ma se tu gli dici mantieni la linea … e dalla tua parte ai yago falque , suso ect, .. sei nel gatto .. questo un allenatore dimostra di non preparare mai una partita in base a chi affronti… negativo..poi come dici te i risultati sono dalla sua parte…ma non c e partita dove non rischi , i pregi di ogni squadra avversaria ..vengono sempre alla luce .. poi grazie a qualita’ dimostrate dai singoli giocatori e non sono poche si riesce ad ottenere risultati soddisfacenti!! Grazie un Abbraccio Roberto

  57. giovanni scrive:

    Andrea scusami, l’ho persino rivista prima di permettermi di scriverti e chiaramente anche da “registati” abbiamo perso perchè abbiamo giocato male e che davvero alcuni non hanno proprio “capito” la partita, ramirez purtroppo su tutti, girava alle spalle di biglia quando questo si sa che è un maestro nell’intercettare la palla che difatti non gli è mai arrivata, torreira al solito ormai che lo marchino non è una novità, murru molto molto male i primi 10′, poi ti dirò nemmeno così scandaloso su suso…ma insomma abbiamo fatto davvero poco, zapata dopo la botta presa zoppicava vistosamente anche se non è giustificabile l’uscita incxxxca, kownacky ancora lontano dall’essere un fattore in certe partite, al mister direi che a volte, visto che gli altri sanno fin troppo bene come giochiamo, che sorprenderli non è una bestemmia, magari ti copri un pochino fai un 4411 inserendo un centrocampista a correre (non male verre nelle ultime almeno per la voglia) e gli altri magari vanno in difficoltà perchè non hanno capacità di riorganizzarsi in fondo la partita dura 90′ e più minuti, c’è tempo per riproporre quello che si conosce meglio, magari zapata così non esplode dopo 15′ e lo tieni per dopo… non so, ci mancherebbe non faccio il mister in sere A, anzi mi scuso con giampaolo, ma una volta fossi in lui ci propverei… vuoi la mia? secondo me la sconfitta di milano è “figlia” della vittoria a roma… là dove avevi dominato la roma pensavi di potere fare altrettanto con il milan… ma non è andata così ma davvero scarsa applicazione dei nostri, poco davanti troppo poco ma non venitemi a dire che gattuso è un super mister…meglio incontrarlo come allenatore che come giocatore, probabilmente ancora oggi, la verità è che a fare giocare così male il milan ci voleva vincenzo…qualità di palleggio eccelsa, difesa fantastica, ma se non corri cari miei… ma una cosa te la chiedo, una cosa sola anche per limare il tenore di alcuni post di ragazzi che come me hanno postato sul blog e ben sapendo che se mia nonna avesse avuto (ecc. ecc)… e pure che non avremmo meritato ecc. ecc., ma se caprari fa gol e pareggiamo…cosa avremmo scritto…e detto… e come avremmo preso il punto…quante volte pur non meritando alla fine ci scappa il golletto e ti cambia l’umore in maniera radicale, all’ultimo minuto o quasi poi…so che è inutile ma via a pensarci bene quella unica palla se la mette dentro ti cambia le prospettive e di molto.
    così come la riga dell’area…
    sei d’accordo? ciao un abbraccio andre buon lavoro!

    • andrea.lazzara scrive:

      Non se potrai seguire stasera Gradinata Sud: credo che ci “scanneremo” anche su questo tema.. (“attaccarsi al rigore” oppure “e se faceva gol Caprari”..)

  58. luca scrive:

    è inutile ripeterlo, il Milan non avrebbe dovuto nemmeno giocarla la partita di Domenica !!!!!!! guardate cosa stà uscendo di questo Sig. Li è che a loro tutto è permesso !!!!!!! spendere migliaia e migliaia di euro nonostante fossero pieni di debiti , ora sono proprio curioso di vedere cosa s’inventeranno pur di salvare la Milano rossonera !!!! e il nostro allenatore sostiene che loro “sono di un altro pianeta!” si ma quale sarebbe sig. Giampaolo
    questo pianeta ? quello dei più furbi, quello del “a loro tutto è permesso” o dei “…….” (meglio lasciar perdere!

  59. Faso scrive:

    Aldilà della sconfitta (meritata)…
    arbitraggio scandaloso; ma come si fa a non vedere il fuorigioco di Bonucci ed il mani di Calabria? non erano nemmeno da considerare come episodi dubbi erano evidentissimi.
    Il problema è che forse con il Var i signori arbitri ed assistenti tendono a non assumersi le loro responsabilità ed attendono l’imbeccata via radio?
    O c’è da pensare male?
    Io cmq il Var non lo sopporto

    • marco scrive:

      Non aspettano nessuna imbeccato, nel dubbio favoriscono sempre le solite.

      • maurosampbolzano scrive:

        Marco come si fa a darti torto ciao

      • Paolo1968 scrive:

        Nel dubbio aspettano il VAR…
        fanno tanto i galletti e poi non hanno il minimo di personalità.
        Ancora non capisco perché non si faccia come nel football americano, dove l’azione viene rivista da tutto lo stadio e l’arbitro spiega pubblicamente la sua decisione.
        Anzi, no, lo capisco eccome…. è troppo bello ravanare nel torbido….

      • Maurizio Arcini scrive:

        È chiaro che è così, poi quando sei sotto 2 a zero fanno vedere che fischiano qualcosa anche per te… A centrocampo chiaramente

  60. Matte Genovese scrive:

    Ciao, che dire, solita Samp versione trasferta, solito timido approccio alla gara, solito modulo del mister che ancora nn ha capito che se bloccano la fonte di gioco siamo finiti, solita evanescenza davanti……. Ho visto che qualcuno ha scritto stupendo campionato, ora lasciamo stare il sesto posto che secondo me durera ancora poco ma il calo psico-fisico della squadra mi pare ormai lampante, ora ce da chiedersi di chi siano le colpe, per me il mister ha molte responsabilita, e se nn cambia alla svelta rischiamo pure nel derby……. visto che hanno un allenatore molto ben preparato. Il resto e la solita noia, gioco convulso, poca fantasia e qualita che di certo nn e eccelsa. Spera davvero in una svolta sia da parte del mister, giocatori e ambiente. Buonasera a tutti.

  61. P.SOLARI scrive:

    Come volevasi dimostrare la Federazione ( o meglio il Commissario ….) se ne sbatte delle elezioni e dei diritti associati e non anticipano il turno di campionato; troppo tardi , dicono, per organizzarsi …… ma se sono praticamente tre mesi che tutti sapevano quando si sarebbe andati a votare ? Davvero una tristezza ……

  62. luca scrive:

    direi che perseverare con Murru sarebbe diabolico! vorrei capire come mai se Strinic stà bene , non ha condizionamenti da futuro in rossonero e nemmeno la Società ha preclusioni a farlo giocare si continui ad insistere con Murru ! secondo te Andrea ?

    • marco scrive:

      Murru c è pure chi lo ha visto in crescita, dopo la probante sfida contro l Hellas, alla firma ha fatto bere cannonau a mezza Sardegna dalla gioia.
      Purtroppo lo hanno strapagato ed ha un contratto lungo , Strinic invece non rimarrà,presumo siano questi i motivi di tali scelte.

      • giovanni scrive:

        ragazz,i murru è un 94 che ha fatto tutte le nazionali dalla 17 alla 21 fino allo stage con la nazionale maggiore ed è stato inserito quattro anni fa nella lista dei 10 under 20 più talentuosi al mondo… ora, che sia probabilmente con il cervello da mettere in bolla (dal punto di vista calcistico andrea ci mancherebbe eh…) non c’è dubbio, fa cose che calcisticamente mi verrebbe da disintegrarlo con le mani nude altrettanto vero, ma ricordiamoci per dire che di qui è ad esempio è passato un signore che se avesse avuto la testa in bolla non l’avremmo mai visto se non da avversario. ora non per pensare che murru sia cabrini, ne tantomeno briegel per rimanere in tema di amarcord che abbiamo tirato fuori, ma se sono circa vent’anni che su quella fascia fatichiamo, ci sarà un motivo no? quindi insistere su murru ad oggi mi pare il minimo ormai, al di la che sia stato pagato troppo è certamente un patrimonio che guai a noi se dovessimo disperdere e che sicuramente può comunque essere redditizio visto che ormai dopo sei mesi fatti bene le quotazioni si “agitano” così come le squadre che, in perenne crisi comprano, solo anche per il gusto di comprare.
        inoltre i suoi errori sono talmente macroscopici che sono più facili da cancellare e mi spiego: dovrebbe (dovrebbe eh…) essere più facile spiegare ad un giocatore che le braccia in area non sono utili per intercettare un pallone, o che rinculare sempre quando sei puntato portando l’uomo fino in braccio al tuo portiere non aiuta a non prendere gol o che stare sempre a 20 metri dall’avversario diretto al di là della linea perfettamente in asse non aiuta ni cambi gioco, meno che meno se hai contro uno che da alla palla del tu, mentre tu rasenti il voi…ecc ecc piuttosto che spiegargli come si attacca o dove si sta quando abbiamo o no la palla, la copertura preventiva, le posizioni da scalare o la tre che scende a piramide ecc…quindi ritengo che il lavoro fatto su murru sia necessario per farlo migliorare, magari in previsione anche del prossimo anno, (praet, bereszinsky, torreira e linetty ad esempio nel calcio in porta ecc. ecc.) senza ovviamente pensare che sia oggi già più forte di strinic almeno quello che doveva essere…o quello che abbiamo visto per dieci giornate; quello è un calciatore fatto e completo di ottima tecnica e di conoscenze ormai complete che ha avuto la fortuna di avere un sinistro vellutato in un corpo da vero atleta con il tipico carattere di chi ha dovuto vivere anche fuori dalla sua nazione per motivi non propriamente sportivi, ai quali ha poi abbinato conoscenze ed esperienze di gioco (al dnipro si faceva una tattica di gioco a livelli del miglior guardiola che ha messo in difficoltà chiunque arrivando in finale di e.l.) che murru ad oggi si sogna…così come i calciatori conosciuti da compagni e da avversari, ma caspita pensare che murru non possa giocare nella sampdoria e risolvere il problema del terzino per qualche anno mi sembra troppo.
        dopodichè ragazzi parere mio, quindi ci mancherebbe, io sarò masochista e ti dirò il cannonau assaggiato in sardegna avrà fatto male anche a me così come il mirto bianco ancor più che il nero, ma a parte i primi orribili 10′ (che non è poco via..a volte basta una frazione di secondo nel calcio per fare pensare che sei un pirla) è vero, io l’ho visto meglio che con il torino anche quando spesso, troppo spesso lasciato troppo solo da linetty, ma davvero dai, domenica sera scorsa…troppo brutti per essere veri…troppo brutti e non solo in murru, anzi
        e comunque si, almeno le cappxxxxe più evitabili tipo i falli di mano in area, facendo poi finta di nulla ai tempi del var, nicola magari evitiamoli, così non ci fai litigare tra noi…
        un abbraccio marco. forza sampdoria, sempre

        • P.SOLARI scrive:

          Concordo …… lo si deve far “crescere” mettendo in conto gli errori; ricordiamoci di Skrinjar e delle cappelle dei primi tre mesi…. piani piano Giampaolo lo ha sgrezzato ed ha fatto un girone di ritorno con i fiocchi. Spero riesca a fare lo stesso con Murru.

        • moussa dembele' scrive:

          Personalmente non credo che un allenatore si tagli gli attributi per far dispetto alla moglie.. fuori di metafora, lo staff tecnico ha sotto gli occhi i giocatori tutta la settimana, in allenamento contrappone la difesa all’attacco e se vede che un giocatore sta meglio di un altro lo fa giocare. A me piace fare sempre l’esempio di Soriano; i primi anni veniva sempre criticato ma tutti gli allenatori lo facevano giocare perche’ in allenamento dava il bianco. Alla fine abbiamo visto tutti che giocatore e’ diventato, classe, gamba e capacita’ di segnare 8 gol in Serie A (senza di lui saremmo retrocessi con Montella). Detto questo, inviterei tutti ad aspettare Murru e ad aver fiducia in chi lo vede tutti i giorni

        • marco scrive:

          anche Foti fu inserito nei migliori 20 giovani d europa, poi Fiorillo erede di Buffon quando era nella primavera , poi Bonazzoli… Essere giovani non significa che si debba per forza migliorare e diventare fenomeni.

          • giovanni scrive:

            marco, tranquilo, murru un fenomeno non lo diventerà di certo, si tratta solo di provare a farlo diventare un buon terzino sinistro che ci copra il ruolo da sempre problematico per qualche anno, con pregi e difetti che deve assolutamente migliorare, se possibile senza bruciarlo come è purtroppo accaduto per troppa pressione (fiorillo?) o troppa sfiga o chissà che altro (foti?) a molti altri, che hai citato anche tu, ma proprio per questo si tratta di aiutarlo anche e soprattutto quando va in difficoltà; credo che a livello sampdoria ci possa stare eccome, pur non diventando mai (purtroopo) cabrini…
            ciao un saluto

  63. marco scrive:

    Per curiosità, come mai Dodo è stato ceduto in prestito gratuito temporaneo sino a dicembre ? Ti precludi una sua (S)vendita a giugno e rischi di ritrovartelo sul groppone a dicembre ancora più inutile di prima. Avessero messo l obbligo di acquisto sarebbe diverso.

  64. luca scrive:

    scusate se mi permetto (magari sarò criticato per questo) ma vorrei fare una considerazione e chiedere ad Andrea sempre molto obiettivo e presente cosa ne pensa . Ieri sera per motivi lavorativi ho avuto il piacere (perchè lo è stato veramente) di assistere alla partita di E.L. dell’Atalanta a Reggio Emilia , premetto l’aria che si respira nelle competizioni Europe (che sia E. L o C.L ) è sempre speciale ma soprattutto è stato speciale il modo con cui questa squadra l’ha affrontata ! Ecco al contrario delle ns dichiarazioni (non ho condiviso e l’ho scritto le parole post partita del nostro mister sul Milan ! “di un’altro pianeta”) non condivido il nascondersi sempre dietro a qualche alibi (” noi non siamo attrezzati per questi traguardi”) quando in Società si parla di zona E. L. al contrario la squadra e la Società Bergamasca hanno affrontato ogni partita a mille, ogni avversario in maniera cattiva e determinata (pur sapendo di essere inferiori) hanno sempre utilizzato la formazione migliore NON risparmiando nessuno (non comprendo chi come il GRANDE Napoli ha buttato via la possibilità di vincerla , creando anche un danno alla Nazione Italia nella classifica del racking ) e per questo allora dico se dobbiamo andarci per poi il prossimo anno far giocare le riserve e prendere schiaffi da tutti LASCIAMO STARE !!!!!, vorrei che la Samp possa essere presuntuosa e decisa anche negli obiettivi ! abbiamo o no i conti in ordine ? abbiamo o no la ns storia e reputazione da difendere ? ieri sera subito dopo la partita ho sentito le dichiarazioni del loro mister (che odio ma stimo come lavoratore) “sono incavolato nero, ma questa esperienza ci ha fatto crescere e proveremo a tronarci subito !” questo NON è nascondersi ma porsi degli obiettivi !!!!! ho sentito il loro Presidente dire ” meritavamo noi, torneremo presto e prometto alla città che proveremo ad arrivare in fondo!” questo è un Presidente ambizioso ! ho sentito giocatori dire ” ci rifaremo a Torino e proveremo a passare in finale” questi sono giocatori determinati e cattivi ( a Torino con la Juve partono da 0 a 1 !!!!!!) e allora mi chiedo perchè per noi non può essere lo stesso ? perchè Andrea dobbiamo sempre nasconderci a Genova (la Dirigenza , lo Staff non sono genovesi ma sembrano abbiano adottato il nostro modo di pensare ….) perchè non possiamo iniziare a pensare da SAMP !!!!!! perchè noi al contrario del’Atalanta abbiamo fame di ambizioni, vogliamo tornare a respirare l’aria Europea e vogliamo da GENOVESI essere meno prudenti e più spregiudicati senza certezze ma con tanti sogni!!!!!! che ne pensi Andrea ?

    • andrea.lazzara scrive:

      Non lo so Luca, non so perchè. Credo che le ambizioni nello sport come nella vita siano fondamentali e, dunque, non averne è quanto di più deleterio ci possa essere. Detto questo ho sentito l’altra sera a Sky Romei affermare che l’obiettivo è consolidare e far crescere la Sampdoria. Lo spero e spero che si ricordi la storia di questa società che in Europa ha scritto alcune delle sue pagine più belle e la frase di mastro Vuja “Sampdoria squadra copetera” che è un po’ l’affresco di quella meravigliosa epoca. Si, se la Sampdoria andrà in Europa dovrà farlo giocandosela….

TRA PIAZZA E..MERCATO

Sfrutto il titolo che ho usato a Gradinata Sud per fare il punto (dopo un po’ di tempo, sorry )

E’ FINITA, PER FORTUNA…

C’è poco da dire su quest’ ultima giornata di campionato e sull’ennesima batosta esterna della Sampdoria. Rigore folle concesso da

UN BRUTTO FINALE

Avrei voluto dedicare il pezzo ad altro ma la cronaca mi impone di scrivere di quanto successo al Ferraris, dei

LA MUSICA E’ FINITA (GLI AMICI SE NE VANNO…)

Con zero dicesi zero tiri in porta in 90 minuti più recupero andare in Europa è un’utopia. Sampdoria non pervenuta