NON ERANO CAMPIONI, NON SONO BROCCHI

17 dic 2017 by Paola Balsomini, 154 Commenti »

La frase del titolo viene dalle parole in zona mista di Ferrari dopo la seconda sconfitta casalinga consecutiva contro il Sassuolo. Una Sampdoria involuta, incartata, che però, grazie alle frenate altrui, resta al sesto posto a +3 da Atalanta e Milan e a +4 da Fiorentina e Torino. Certo, la gara del Ferraris lascia alcune impressioni negative: dai e dai la difesa balla se il centrocampo non è in gran spolvero, bloccato Torreira si devono trovare altre strade (parole anche di Praet), Ramirez va troppo a corrente alternata e Zapata è in evidente calo. Però, ripartendo dal titolo “non erano campioni, ora non sono brocchi” o anche fedeli al motto “non gettare il bambino con l’acqua sporca” si deve ragionare con calma e senza farsi prendere dagli isterismi. Bisogna ripartire dalla consapevolezza che questo è il primo momento di difficoltà e che era anche atteso; il calendario prevede adesso la trasferta sulla carta proibitiva di Napoli (ma attenzione, l’anno scorso ricordiamo tutti come stava andando e come andò a finire) e poi Spal in casa e Benevento fuori prima della sosta. Servirà,soprattutto in queste due gare a cavallo tra il vecchio e il nuovo anno, grandissima concentrazione per evitare scivoloni  in modo da poter poi guardare alla ripresa del campionato con più ottimismo. E con una condizione fisica migliore di quella, un po’ malconcia, delle ultime partite. Adesso testa a Napoli: e chissà che dal San Paolo non arrivi un regalo di Natale per tutti i sampdoriani.

154 Commenti

  1. Paolo scrive:

    Non sono brocchi ,ma oggi non abbiamo fatto un tiro in porta. Nessuna parata di consigli. Il nostro gioco è prevedibile sempre lo stesso ed in piú pure lento. Nessuno ha la personalitá per provare af andare al tiro. Eppure la gente con i piedi buoni c’è come Praet e Ramirez. Purtroppo credo che ormai ci abbiano preso le misure e ne perderemo ancora tante. L’Europa era e resterà un bel sogno

  2. robbinho scrive:

    quando ti attacchi alle condizioni del campo vuol dire che sei nei guai, come se gli altri giocassero da un’altra parte. anche ieri zero tiri in porta e gioco modesto. se poi giocano sempre gli stessi il calo fisico ci deve essere per forza. credo che il vero mister sia questo e la vedo molto male

  3. Alex scrive:

    Memoria corta. La Samp di GPaolo va a strappi dal 1 giorno.
    Oggi avrei fatto carte false per invertire le panchine.

  4. Disraeli scrive:

    1 punto su 12 disponibili e Praet, noto genoano, tocca un tasto dolentissimo: non abbiamo alternative al canovaccio monotematico di questo allenatore, bravissima persona per carità ma con limiti evidenti che hanno caratterizzato tutta la sua modesta carriera.
    Andiamo avanti con un monolitico ed immutabile 4312 anche quando l’avversario chiude al centro creando densità e ha gioco facile nel ripartire.
    Diuricic ovviamente non viene preso in considerazione mentre uno che saltasse l’uomo ieri serviva come il pane: puoi allargare Caprari e lui ad esempio in certi frangenti ma cascasse il mondo.
    Zapata, che visibilmente non stava bene, è stato di nuovo schierato.
    Calo di forma? Probabile, ma questo tipo di gioco con pressing alto per 90 minuti di giocatori che devono giocare centralmente ed allargarsi per pressare, attaccanti e mediani, è giocoforza “usurante” alla lunga e soprattutto penalizzante quando i giocatori non hanno benzina e dovresti invece provare soluzioni diverse.
    Il buon Beppe ieri con accorgimenti semplici ci ha resi inoffensivi e ha imbrigliato lo scienziato.

    Per il secondo anno chiudiamo il bilancio in attivo: saremo pure commercialisti noi tifosi ma dopo anni di rosso cronico dei mai rimpianti petrolieri e in vista delle nuove regole è un successo incredibile di questa gestione spesso insultata e criticata gratuitamente e che sta lavorando magnificamente.

    • marco scrive:

      un allenatore bravo si adatta ai giocatori che ha, uno alla Montella tanto per citarne uno a caso adatta i giocatori al proprio credo. Poi arrivano gli esoneri.

  5. Marco risso scrive:

    Esiste il mal di trasferta incidenti di percorso guardiamo oltre Questi erano gli ultimi tre titoli dei tuoi blog che dicono tutto su questa è vera e propria crisi che si è aperta la Samp perché non si prendono due sconfitte casalinghe consecutive non si regalano punti A squadre di medio cabotaggio come Udinese Bologna Cagliari Sassuolo e non si prendono gol continuamente a tempo scaduto 91esimo 92esimo 93esimo se una squadra non è profondamente in crisi purtroppo La Samp è una squadra che può fare dal decimo al tredicesimo posto ma non può avere ambizione di fare le coppe uefe Perché i rincalzi non sono all’altezza assolutamente dei titolari Quando gioca Murru Alvarez capezzi verde Regini Certamente da un rapporto Veramente modesto Io sono molto irritato con l’allenatore perché secondo me non presta abbastanza attenzione alla zona difensiva e lo dimostra il fatto che la Sampdoria subisce una montagna di gol subisce una montagna di gol ripeto Basta guardare le statistiche e inoltre è assolutamente inefficiente sui calci d’angolo l’unica squadra del campionato italiano che non riesce mai a fare un gol su calcio d’angolo Silvestre un metro e Novanta Non c’è una volta che riesci a dare una testata mentre i suoi predecessori molto più umili castaldello Lucchini assicuravano tre gol 4 gol a stagione a testa con questi colpi di testa venendo da dietro

  6. Pino scrive:

    Cara Signora,
    Mi sembra il commento di quei leader politici che dopo le elezioni, nonostante siano stati bastonati sonoramente, cantano vittoria adducendo alla “Tenuta” del loro gruppo. Non è affatto così. Intanto il distacco dalle squadre dietro si è assottigliato, ma preoccupa lo stao di forma di tutti, eccezion fatta per Torreira. Ieri se si perdeva per due o tre a zero non si doveva gridare allo scandalo. Non ricordo una parata una di Consigli. Mentre il nostro portiere, un pò per mestiere, un pò per bravura, un pò per fortuna ha limitato i danni. Oltre al gol annullato per un niente, il rigore parato, e i gol salvati sulla linea, ci sono stati episodi che la dicono lunga sul modulo difensivo. Il Sassuolo non ha rubato nulla, (sta diventando la nostra bestia nera come Cagliari e Torino). Merito del buon Iachini? Non lo so, fatto sta che il nostro eroe della risalita in A ha dato lezione al tanto osannato e incensato e sopravvalutato Giampaolo. Dove sono finite le triangolazioni spumeggianti, che avevano tanto illuso la tifoseria, che si eran fatte col bluff Milan e la Juve? Vedo giocatori svogliati, e ve3do un gioco che ricorda tanto il gioco fra Zenga, lanci lunghi e basta) o il più addietro Mister Heriberto Herrera (chi se lo ricorda il fautore del “Movimiento”, un’infinità di passaggi e mai un tiro?). Questa è la SampDoria d’oggidì. Mettiamoci l’anima in pace. Non si lotterà per la retrocessione, ma non si avrà nemmeno l’ambizione di un posto in Europa. Avevamo l’opportunità di provarci ad andare tramite la Coppa Italia, ma quel genio ha buttato alle ortiche quell’occasione, proprio come fece Sinisa o Rossi. Di Boskov, che presentava una squadra in competizioni di Coppa pressappoco come quella del campionato ce n’è stato uno solo. Mettiamoci l’anima in pace. Non siamo cavalli da corsa.

  7. Fra Zena scrive:

    non siamo brocchi, il bambino con l’acqua sporca (che poi cosa vuol dire?boh), eccetera…frasi fatte, sempre le solite, e mi sono anche un po’ rotto di sentirle. Le ripetono i giocatori, i giornalisti, i dirigenti. Per fortuna poi ci sono i fatti nudi e crudi, che dicono cose molto chiare. 1 punto in 4 partite, 8 gol subiti e 3 fatti. Punto. Con queste cifre è giusto preoccuparsi, non dico fare drammi, dico pre-occuparsi nel senso letterale del termine: noi tifosi sappiamo bene che il Doria è soggetto a lunghi filotti di sconfitte, quindi è meglio affrontare i problemi subito che piangere dopo. La verità è che era una partita da vincere e ci siamo presentati in una condizione psicofisica indecente, gli avversari arrivavano sempre primi sul pallone (persino sul rigore respinto!) e non ci hanno fatto fare un tiro in tutto il secondo tempo. La squadra ha un gioco monocorde e rischioso, soprattutto quando manca la condizione fisica, come ha ammesso lo stesso Giampaolo. Ma vi pare normale questo? Vi pare normale preservare i titolari in Coppa Italia, uscire per gli errori delle riserve e poi schierare i titolari nello stato visto ieri? Ma che senso ha avere un gioco che funziona solo se tutti corrono al 110%? Giampaolo deve dare spiegazioni per questo, oltre che per il fatto di non essere MAI in grado di gestire un risultato utile: anche ieri un punto si poteva prendere, magari rinunciando ad una punta nell’ultimo quarto d’ora e inserendo Capezzi per infoltire il centrocampo. Le persone intelligenti campano, i talebani prima o poi fanno una brutta fine. Poi ci sono i giocatori, che mi sembra abbiano molto tirato i remi in barca. Spero che a Natale gli allenamenti vengano fatti, e bene, perchè a Napoli andrà come andrà ma con la Spal non potremo più sbagliare. La società pretenda di più e distribuisca meno carezze, i tifosi lo stesso. La classifica è buona,ma i campanelli di allarme non mancano, meglio farli suonare subito che aspettare che i buoi siano scappati

  8. Massimo Pittaluga scrive:

    La squadra nel primo tempo ha giocato ma nel secondo sembrava sulle gambe. non ne farei una questione di singoli solamente ma di condizione generale. inoltre farei notare per l’ennesima volta le buone qualità di iachini che non sarà bello a vedersi ma spesso le squadre sue ottengono risultati e un buon gioco. siamo in classifica sempre ben messi ma abbiamo bisogno di recuperare alcuni giocatori alla forma. la sosta natalizia speriamo venga bene anche per recuperare linetty che è per me giocatore importante. fino ad oggi il saldo è positivo più che positivo però dobbiamo riprendere presto la marcia perchè si fa presto a finere al decimo posto dal sesto e a quel punto sarebbe un peccato. a mio avviso i giocatori bravi ci sono però quando qualcuno parlava di mirabilie ho sempre sostenuto che la samp non era una squadra da alta classifica perchè mancava di ricambi adeguati per reggere una stagione a ritmi alti. abbiamo 12 13 giocatori che se stanno bene fanno bene, se cala qualcuno i ricambi ovviamente non possono essere al livello dei titolari altrimenti veramente saremmo da quarto quinto posto. ora c’è anche un calo fisico. si vedeva che il sassuolo andava di più. sono cose che succedono durante la stagione. speriamo duri poco e di rivedere presto i giocatori fondamentali i forma. credo che scavallato questo periodo vedremo di nuovo delle belle partite.

  9. Edoardo scrive:

    La benzina è già finita? Partita pessima. Condizione atletica scarsa. Difesa che fa acqua da tutte le parti. Manca completamente il gioco sulle fasce. C’è poco da dire. Appena caliamo di ritmo è notte fonda. Certo se guardiamo la classifica dobbiamo essere soddisfatti perché questa squadra è stata costruita per una salvezza tranquilla o al massimo per un dignitoso centro-classifica. Ma se vogliamo andare in Europa non possiamo continuare a giocare come nell’ultimo mese. Io resto convinto che il gioco di Giampaolo non è adatto per il target così modesto della nostra rosa. Bisogna puntellare la difesa e fare più gioco sulle fasce. Siamo troppo lenti e troppo prevedibili.

  10. Cicciosestri scrive:

    Per la prima volta quest’anno la prestazione non mi è piaciuta, il Sassuolo ha meritato nel complesso di vincere e preso uno ad uno non è inferiore a noi anche se Bucchi aveva fatto un disastro. Vedo un po’ di involuzione fisica ma sono ottimista. Zapata Ramirez e Strinic hanno giocato poco gli anni scorsi e non hanno fatto preparazione, mentre Ferrari Torreira e Praet pagano un po’ di scadimento di forma. Nonostante questo continuo ad essere ottimista, occorre fare bella figura a Napoli e poi fare 6 punti prima della sosta, pi ci ritempreremo e ripartiremo, non siamo già sesti ma siamo in vantaggio rispetto alle altre che non hanno meno problemi di noi quindi possiamo giocarci il primo posto delle squadre normali. FORZA SAMPDORIA! IO STO CON GIAMPAOLO!
    P.S.: Bereszinsky in grandissima e costante crescita

    • Francesq scrive:

      Sottoscrivo tutto. Apprezzo la lucidità.

    • Lollo scrive:

      Anch’io sto Giampaolo però penso dovrebbe rivedere un pò le sue teorie, non avendo nè il Milan degli Olandesi nè l’ Ajax di Cruyff..
      Ogni tanto il risultato va amministrato anche con un pò di sano ” catenaccio moderno “: si poteva andare a Bologna a giocare per lo 0-0, e con Lazio e Sassuolo accontentarsi del pareggio, addormentare la partita, cosa che se vogliamo sappiamo fare. Avremmo 3 punti in più.
      Siamo indubbiamente in un momento di difficoltà per cui le forze vanno dosate , i risultati amministrati, i giocatori alternati ( se Zapata non sta bene non deve giocare.. , vorrei capire perchè Djuricic, per il quale non stravedo sia chiaro, è fuori dal progetto praticamente da due anni a questa parte.. )

    • Tumy scrive:

      Sono perfettamente d’accordo. Se ci riprendiamo fisicamente ritorna anche il gioco ed i punti. Forza Samp sempre.

  11. Fabio Gatti scrive:

    Buon giorno Paola,
    ho visto i giocatori stanchi, sia mentalmente che fisicamente. Non vorrei che avessimo speso troppa benzina nelle prime 12/13 partite.
    in ogni caso, il problema è che devono giocare sempre gli stessi, in quanto le riserve non sono all’altezza, e quindi dei momenti di appannamento sono fisiologici.
    E’ vero, come dice Giampaolo, che abbiamo 2 giocatori per ruolo, in certi casi anche 3, ma se i sostituti non sono all’altezza, faremo strada solo per il fatto che quelle dietro al momento sono peggio di noi.

  12. livio scrive:

    Sono d’accordo sulla pacatezza del commento , che rappresenta bene il momento della Samp. La rosa, risicatissima, non riesce a trovare risorse fisiche e nervose per reagire alla negatività della fase attuale. I giocatori validi sono 11, quelli di ieri, e non uno di più. E quando gli acciacchi ed il calo fisiologico intervengono, non c’è rimedio che tenga; se Quaglia, Torreira, Zapata , si appannano, sono guai grossi. Anche perchè se al loro posto entrano i Regini, gli Alvarez, i Sala, siamo proprio del gatto!
    Taccio per carità di patria sull’efficacia delle sostituzioni;quasi sempre peggiorative ed inopportune. Mai un pò di sano catenaccio alla Ballardini, quando la barca fa acqua….Le ultime partite ci hanno evidenziato che , regolarmente, quando sarebbe auspicabile l’ingresso di un difensore o di un centrocampista di copertura (Lazio), Giampaolo fa puntualmente entrare un attaccante!!! Sarebbe bello vedere un po di ” mestiere “. Qualche palla in tribuna…qualche svenimento ripetuto…. Invece sempre “polli” , pronti a resuscitare anche gli avversari più bolliti (Cagliari..!). Per mantenere la classifica attuale credo non basterebbe un miracolo; e non credo che a gennaio vedremo nuovi rinforzi. Mi piacerebbe rivedere in campo Ivan, che ricordo ben provvisto di quella ” verve ” che pare possegga il solo Torreira.
    Dalle prossime partite non credo ci si possa attendere molto. Non certo a Napoli; ma neppure con Spal e Benevento perchè stanno dimostrando una freschezza atletica che le feste di Natale non ci hanno mai saputo regalare…..

  13. marco scrive:

    La squadra è involuta e quella col Sassuolo è stata la peggior partita dell’anno. Zero tiri in porta , lenti, prevedibili.
    Come al solito Giampaolo rimane fermo sul suo credo, non legge le partite, perche Kownacky e non un difensore? Quando era evidente che eravamo in difficoltà mostruosa.
    Poi ogni cross della squadra avversaria è un pericolo costante, vedi anche il pareggio col Cagliari, mentre Strinic avrà crossato 30 volte sbagliando ogni volta.
    Incomprensibile è il difendere in 11 nell’area di rigore sui calci d’angolo, si arriva quasi sempre al tiro da fuori avversario(palo Politano)
    Altra pecca di Giampaolo è il costante fuorigioco e linea alta, ormai lo hanno capito tutti, lanci alti a scavalcare la difesa, che si fa sempre bucare in questo modo.

    E per finire, se non è Regini è Murru o Ferrari( mi auguro non venga riscattato a quelle cifre assurde).

    Era l’occasione della vita, quella che permetteva una piccola mini fuga, invece adesso si è formato un gruppone preoccupante dietro.

    Bellissimo l’alibi abbiamo pagato le fatiche di coppa……

  14. P.SOLARI scrive:

    Evito commenti tecnici che lascio a chi, nel Blog, ne capisce piu’ di me ………
    Voglio solo ringraziare Viviano che ha cercato, per quanto ha potuto, di tenere la squadra in partita.

  15. Sand66 scrive:

    La squadra è in netta involuzione sia di gioco che dal punto di vista fisico.
    Se siamo ancora sesti è grazie alle squadre che ci sono sotto che vanno alla nostra velocità ma, occhio, perché l’Atalanta sta venendo su forte.
    Della partita di ieri non c’è molto da salvare, adesso anche in casa offriamo prestazioni opache, perdiamo palloni nel modo più elementare possibile e in avanti il solo Quaglia non basta. Mi viene da dire che siamo sempre alle solite, quando si avvicina il calciomercato qualcuno stacca la spina, smette di remare e prepara la valigia, d’altronde con una società che palesemente non ha ambizioni (io sono uno che l’ha sempre difesa) se non quella di fare un buon campionato, succede questo.
    Zapata è stato inesistente e inconsistente, sbagliando anche ad un metro dalla porta, sembra svagato e svogliato e spero vivamente che si riprenda.
    Il gioco non c’è stato, ho visto una miriade di palloni lanciati in avanti verso il niente, come facevamo con Zenga, e ogni contropiede era panico puro.
    Onestamente, per come ho visto ieri, non siamo da sesto posto, forse da ottavo / decimo, perché non serve a nulla vincere con la juve se poi dopo le perdi quattro o almeno serve solo a mettersi in mostra, i tifosi sono contenti e non romperanno quando scenderai in campo con le pantofole.
    Citare il solito motto non siamo campioni e non siamo brocchi serve solo ad enfatizzare il concetto che siamo nel mezzo, ovvero nel medio, ovvero mediocri ( e lo ricordo a Ferrari che lo ha rispolverato) e non è da squadra che ambisce all’Europa.
    Comunque, sperando di ritrovare dignità di gioco e prestazioni, continuo a dire forza Doria sempre e comunque (la passione non flette mai).

  16. Tommy scrive:

    C’è stata solo una cosa piacevole in questa sconfitta.
    Abbiamo dato 3 punti ad un allenatore a cui voglio un mondo di bene.
    BEPPE IACHINI sempre nel mio cuore.

    P.S. Cara Paola, un regalo di Natale al S. Paolo? Potrebbe essere più una battuta di Zelig che un augurio. Siamo attapirati in questo momento…temo che gli auguri è meglio scambiarceli tra noi. Auguri a te Paola e a tutti i SAMPDORIANI! A risentirci nel 2018!

    • marco scrive:

      come a risentirci nel 2018??? A parte il fatto che la partita col Napoli devi giocarla e devi giocarla alla morte, la partita contro la Spal??! pure quella perdiamo?

  17. francesq scrive:

    Aveva ragione Mazzarri. Avevano torto i puristi della Coppa Italia.

    Il nostro vecchio mister soleva dire: “Quando giochi tre volte a settimana, è la terza gara quella peggiore”. E vai a dargli torto. Col Cagliari, avessimo vinto 4-0, in pochi avrebbero potuto storcere il naso. A Firenze, epicamente rocamboleschi, siamo usciti dalla Coppa pur meritando ben più di quanto raccolto, tra pali, traverse e fiscalità regolamentari nell’assegnazione di rigori che scandalosi non erano, però…

    Ieri invece male. Forse la peggior partita da un anno e mezzo a questa parte. L’impressione era quella di una squadra scarica nel corpo e nello spirito, disabituata al triplice impegno. Perché una squadra come la nostra non può fare come la Juve, attendere, fraseggiare bassa e fare densità, deve attaccare, caprona, nel tentativo di sfondare l’avversario. Sennò non vince. Ma questo ti spompa.
    Avete visto Duvan? Non è mica bionico… Avete presente i dolori alle articolazioni e la sensazione di arresto cardiaco che si prova dopo una partitella a 5 con gli amici? Ecco, pensate un po’ cosa può voler dire giocare alla Zapata, come può essere stanco lui dopo aver corso come un forsennato, aver preso spallate da difensori travestiti da assassini, essere finiti per terra trenta volte in un’ora e mezza più recupero, e così via…

    E qui veniamo al torto dei puristi della Coppa Italia. Ma vale davvero la pena sprecare (quasi) tutti i titolari per una partita secca a Firenze? La formula della competizione NON PERMETTE di considerare la Coppa Italia un obiettivo credibile, a meno che non ti chiami Juve, Inter e compagnia cantante; infatti solo queste squadre, le prime della classifica, hanno rose pletoriche (e comunque l’Inter sabato c’è rimasta secca tanto quanto noi) e soprattutto il vantaggio di giocare meno partite, praticamente tutte in casa. Non sarebbe stato meglio risparmiare Duvan e Ramirez (due nel mucchio, ieri molto appannati), vincere con l’abbordabile Sassuolo, fare il solco con le inseguitrici e presentarci a Napoli in clima da scampagnata in coppa a o’ Vesuvio, piuttosto che da gara del (difficilissimo) riscatto?

    Il turn-over, mettiamocelo in testa, è UNA NECESSITA’. Altro che critiche idiote. E la differenza tra una squadra buona e una ottima sta proprio nella qualità dei ricambi. Lì dove noi facciamo difetto, com’è normale che sia, visto che non siamo uno squadrone metropolitano arcimilionario.

    Ciò detto, viviamo un mese nero, eppure comprensibile, dopo aver viaggiato a velocità astronomiche per tutto l’autunno. Sono convinto che a gennaio riprenderemo quota. Anche lo scorso anno fu così. Solo che stavolta possiamo giocarci qualcosa di importante fino all’ultimo. Io ci credo, possiamo farlo. A patto che teniamo l’ambiente compatto e che ci convinciamo di non essere una corazzata imbattibile. E che magari, a gennaio, si prenda un’alternativa a Quaglia e a Duvan, una credibile, non Caprari (che da punta combina pochissimo) o il polacco (ancora acerbo).

    Vedrete che il lavoro pagherà. E questa squadra ha sempre lavorato, tanto e bene. Semplicemente, sono esseri umani.

    P.S. Al posto della punta di riserva nuova, forse si potrebbe ipotizzare un 4-3-3, con Gastone e Caprari larghi, a piede invertito, in modo che Quaglia e Duvan possano alternarsi, almeno per un mesetto, e arrivare in primavera, al rush finale, con le pile cariche. Qualcosa cambia, a livello tattico, ma non moltissimo.

    • Disraeli scrive:

      L’Atalanta fa la EL e corre il doppio.

      • Francesq scrive:

        Ora… ma ha avuto lunghe pause in campionato, risalendo la china con le ultime due vittorie, guarda caso, arrivate proprio dopo la fine del girone di EL……

        Pensa anche al Sassuolo lo scorso anno.

        Al Torino di Ventura.

        Al Doria di Mazzarri, che per poco finisce in B l’anno dopo il sesto posto.

        Mi risparmio il Doria della retrocessione, ma quasi quasi ci starebbe…

        • petrino scrive:

          verissimo.
          Per fare le coppe europee e non franare in campionato, bisogna avere delle rose non solo numerose ma valide per la qualita’ dei giocatori.
          In caso contrario e’ meglio frenare, anche perché l’ introito di E.L. e’ abbastanza modesto in confronto all’ impegno fisico.

    • livio scrive:

      Mi piace molto il tuo ” articolo ” , ben scritto e condivisibile quasi in toto…..ma far cambiare assetto tattico a Giampaolo è facile tanto quanto che Regini giochi come regista nel Realmadrid…..

    • Sand66 scrive:

      Veramente in coppa Italia siamo scesi in campo con Puggioni, Sala, Regini, Capezzi, Alvarez e Caprari che sono più della metà se non è turn over questo non so come chiamarlo in compenso la metà che ha riposato ha ben figurato domenica.
      Zapata prende gli stessi colpi che prendono tutte le prime punte non è che contro di lui usano il martello e contro Falcinelli le piume la differenza dovrebbe farla il suo fisico adatto ad assorbire i contrasti (Higuain che dovrebbe dire?) dico “dovrebbe”.
      Cerchiamo di non essere pessimisti ma neanche troppo buonisti.
      Forza Doria sempre e comunque.

      • Francesq scrive:

        A Firenze han giocato Ramirez, silvestre, Barreto, Zapata.. c’erano quasi tutti. Turnover è quello criticatissimo dello scorso anno con la Roma.

        Un po’ semplicistico, senza offesa ovviamente, dire “sono calciatori sono abituati”. Perché un fisico stanco non risponde ai comandi, non è questione di non averne voglia. Duvan era tristissimo nel dopo gara. Ci teneva, non ha tirato via la gamba.
        Solo che la gamba non rispondeva ai comandi.

        È fisiologia. Ogni squadra del mondo applica il turnover. Tranne il Napoli, unica eccezione.

    • marco scrive:

      In coppa Italia hanno giocato anche delle riserve alvarez fala regini capezzi Puggioni,Caprari quindi di cosa stai parlando???
      Aveva ragione mazzarri ? Infatti si vede cosa e dove allena,la sua bella parabola discendente. Mister acido lattico.
      Gasperini è l esempio fulgido di come si allena.
      Guarda che è il loro mestiere giocare a calcio.
      prima di tutto devono sapersi gestire, seconda cosa l allenatore viene pagato per cosa ?
      Poi in coppa Italia sei stato eliminato da una squadra inferiore , che non è più la Fiorentina di Vecino e borja Valero.
      Secondo il tuo ragionamento si dovrebbe giocare solo contro il Crotone il Benevento e i bibini tanto le altre sono proibitive cosa le giochi a fare ?

      Se la SAMPDORIA non crollava e finiva ottava l anno scorso era la Fiorentina a venire qui a Genova.

      • alan scrive:

        E chissà come mai per te Mazzarri che porto’ il foria in europa fa schifo mentre Gasperini che all’Inter e a Palermo fallì è il tuo idolo…misteri della vita.

      • Francesq scrive:

        Dici cose banalotte, le rispetto, ma sono troppo semplicistiche.

        Guarda che Gasperini (allenatore fantastico, sia chiaro) ha sofferto fino a due settimane fa. Caso strano ha ripreso a fare i punti appena finito il girone di EL. Tra l’altro col Genoa non meritava di vincere, onestamente.

        La Fiorentina non è affatto inferiore, ha pagato il fatto di essere nuova di pacca, ma ha trovato dimensione e romperà le scatole per la zona Europa..

        Spero che “mister acido lattico” non vada al Torino, perché li farebbe svoltare, te lo dico ora, in tempi non sospetti… che si conservi Sinisa e il suo tattico esterno ;)

        Comunque ho citato una massima di Mazzarri che spesso ripete pure allegri

  18. Giorgio68 scrive:

    Speriamo di aver toccato il fondo, speriamo. Si, perché se dovessimo andare avanti così credo che ne dovremmo sopportare ancora delle belle. Oggi quell’onesto piccolo grande uomo di Iachini ha dato una lezione di calcio a quel Giampaolo che molti continuano a definire “maestro”. Sono bastati una difesa chiusa al centro e 3-4 lanci a saltare il centrocampo per creare 4 nitide palle gol. Il Sassuolo ha vinto meritatamente contro una squadra che in 97 minuti non ha fatto né un’azione degna di nota né un tiro in porta. Ed attenzione, perché avevamo contro la quart’ultima difesa del campionato ed il penultimo attacco. Il problema è che noi non cambiamo il ns schema di gioco MAI e per i nostri avversari è fin troppo facile trovare le contromisure. Fino a quando Zapata creava gli spazi al compagno di turno, tutto sembrava facile. Nel momento che il buon Duvan cala di condizione e torna ad essere quell’incostante che è sempre stato, fine della festa. Oggi, poi, solo Viviano, Torreira e Beres hanno meritato la sufficienza e da qui è facile intuire a quale spettacolo abbiamo assistito. Giampaolo ha detto che non vede l’ora di arrivare alla sosta perché la squadra è scarica: che cosa dobbiamo aspettarci dunque nelle prossime 3 partite ? Ma non volevamo andare avanti in Coppa Italia ? Mah.
    P.S.: Praet a fine partita ha detto : “ Con le squadre che si chiudono dobbiamo studiare qualcosa di diverso”. Alleluia !! Forse, dopo un anno e mezzo, può essere che se ne accorga anche Giampaolo .

  19. Marco- Verona scrive:

    Brutta partita. C’è un’involuzione preoccupante. Ci vorrebbe una vittoria importante, ma temo che a Napoli sarà dura. Se però i partenopei fossero stanchi chissà magari…

    • Fra Zena scrive:

      non dici una belinata. Tutte le “grandi” in questo periodo perdono qualche colpo. Sarà difficilissimo e ci vorrà una grande prestazione ma non partiamo battuti

  20. Lapo scrive:

    Lasciando perdere la trasferta di domenica prossima (già non eravamo bellissimi fuori dalle mura amiche, adesso non lo siamo neanche a Marassi…) mi piacerebbe sapere se questa involuzione fisica (perchè per me è di questo che si tratta) è figlia della preparazione e ha natura transitoria o se giunge del tutto inattesa allo Staff. Perchè non vedo una panchina lunga che possa sopperire a questi cali, e alcuni dei nostri sembrano davvero scoppiati… La pausa è solo di pochi giorni: speriamo basti a tirare il fiato e levare l’acido lattico dai muscoli: ma prima c’è da fare qualche punto con Spal e Benevento, e con questi chiari di luna non mi sembra scontato…

  21. luca scrive:

    vedo che si tende sempre a NON criticare !!!!! ieri pomeriggio lo hanno fatto anche parecchi giornalisti Sampdoriani in TV qui invece si è sempre accusati di essere “bibini” o disfattisti , la critica non è sempre sinonimo di negatività assoluta o chissà cos’altro ! a volte si critica anche per troppo amore o no ? la squadra è in grande riserva di benzina ,ma non è che ogni settimana facciamo 2 partite anzi! l’Atalanta allora cosa dovrebbe dire ? eppure stanno andando sempre a 1000 all’ora , non bisogna sempre cercare scusa assurde (vero Giampaolo!!! siamo in crisi punto e basta ! alcuni giocatori sono molli (onestamente non si capisce il perchè ! Caprari, Zapata, Barreto e Ferrari) Torreira ha bisogno di riposo (lui si) e forse di rimettersi in sesto , non si poteva non far giocare in coppa (per come poi è finita) ? poi secondo me Giampaolo è un buon allenatore e nulla più (per noi va bene) non esaltiamolo oltre ogni merito! detto ciò con il Napoli la vedo molto brutta (se questo sarà il nostro ritmo o convinzione) ! e non darei cosi scontate le vittorie con Spal e Benevento ! io cercherei di fare prima possibile altri 10 punti (anche snaturando il nostro gioco ) per stare tranquillissimi (se avessimo giocato per il pareggio con Lazio e Sassuolo !!!!!) ripeto le mie non sono critiche feroci ma semplice constatazioni , per crescere e diventare una squadra matura penso siano necessarie (e non accettare sempre con il sorriso ogni risultato) ! anche il sig. Michieli ieri lo ha sottolineato o no ?

    • Fra Zena scrive:

      concordo con te al 100%. I veri tifosi criticano in modo costruttivo. Anche nel 2011 ricordo opinionisti che dicevano “intanto poi i punti in casa con Lecce e Brescia non mancheranno” e si è visto come è andata. La squadra è in riserva fisicamente, forse si allena male e ha un gioco monocorde che gli avversari imbrigliano con relativa facilità. Giochiamo un calcio cervellotico, quando forse sarebbe meglio ripartire dalle cose semplici, tipo: “chiuditi in difesa se sei stanco e giochi male, che magari un punto è meglio di zero…”

      • alan scrive:

        ah beh, normale prendere ad esempio un campionato noto per la sua trasparenza…

        • Fra Zena scrive:

          trasparenza non direi proprio, ma non solo il Lecce faceva pasticci. Vogliamo parlare della nostra vittoria a Bari? O del pareggio 0-0 a Verona col Chievo? Comunque è acqua passata. Lo spirito dei miei interventi è chiaro: allo stadio si sostiene per 90 minuti, ma dopo se si vedono prestazioni come quelle con Bologna e Sassuolo fare delle critiche costruttive è doveroso. Prendere alla leggera certi risultati non fa bene a nessuno. Se rileggi il mio post dopo Sampdoria Atalanta già dicevo che ero felicissimo per la vittoria, ma che concedendo così tanti spazi agli avversari prima o poi le partite le avremmo perse. Datemi pure del bibino solo perchè non nego la realtà

    • Edoardo scrive:

      Hai ragione Luca, le critiche costruttive aiutano a migliorare, uno le fa perché ci tiene e mica per fare il bastian contrario, ma poi ci sono i tifosi “a prescindere” a cui va bene tutto e se dici qualcosa di diverso si incazzano, Joe Kidd parlava tempo fa di “fascismo da tastiera” e secondo me c’ha ragione in pieno, ognuno deve essere libero di esprimere le proprie opinioni ovviamente sempre con educazione e buon senso, purtroppo al momento abbiamo una calo fisico e mentale dovuto secondo me anche al gioco molto dispendioso di Giampaolo, io lo reputo un buon allenatore, ma un po’ troppo monocorde, manca di flessibilità, attacchiamo sempre per vie centrali, non sfruttiamo bene le fasce e ci difendiamo soltanto con le armi del pressing e del fuorigioco, i nostri difensori nell’uno contro uno sono un disastro, io non mi lamento per la posizione di classifica che è ottima per carità, ma con un po’ più di pragmatismo probabilmente non saremmo usciti dalla Coppa Italia e un paio di punti in più ce li avremmo di sicuro, almeno questa è la mia modestissima opinione…

  22. Jett scrive:

    Fisiologico periodo di calo fisico.
    Nonostante questo manteniamo il sesto posto comunque partendo dal presupposto che il nostro obiettivo è la salvezza tranquilla migliorando se possibile lo scorso decimo posto: siamo perfettamente in linea con i programmi e forse anche meglio.
    Non dimentichiamo che il Sassuolo ha una buonissima squadra.

    • Sand66 scrive:

      Beh se il sassuolo, che aveva 14 punti ed era alla canna del gas, è una buonissima squadra allora dalla quintultima posizione sono tutte buone.

      • Jett scrive:

        Sand,
        il Sassuolo ha un buonissimo organico e ora si sta ritrovando.

        • Sand66 scrive:

          Jett,
          sono d’accordo con te sul fatto che siamo in linea con gli obbiettivi fissati dalla Società però, senza fare polemiche tra noi, il Sassuolo è stato bocciato da tutti alla fine del mercato, ha giocato solo di rimessa, in maniera molto saggia, ed è stato fortunato ad incontrare una delle Samp più brutte della gestione Giampaolo. Mi auguro per Iachini di fare bene ma non vedo un organico adatto a fare più della salvezza, certo se ci regalassero Berardi…

    • marco scrive:

      il tuo obbiettivo è la salvezza, il tuo.

      • Jett scrive:

        Marco il tuo è lo scudetto? La Champions?

        • marco scrive:

          Jett

          Guarda che giocano 20 squadre in serie A se non te ne fossi accorto.

          Secondo te la SAMPDORIA merita di lottare con Spal Crotone e compagnia cantante?

          • Jett scrive:

            Salvezza tranquilla significa 10 posto…poi se arriviamo anche 8 sarebbe tanta roba.
            Sesti è chiedere troppo.

          • alan scrive:

            Guarda che non è la Samp che sta lottando con spal e Crotone. Ma questo lo sai benissimo perchè è proprio la rabbia che provi che devi sfogare quando il Doria perde

    • Matte Genovese scrive:

      ahahahahahaah, e ce da perdere in casa con il sassuolo ???? Be contento te contenti tutti no ???

      • Jett scrive:

        Genovese, vedo che ridi…sei contento per la nostra sconfitta ma non ridevi così negli ultimi 3 derby eh?

  23. maverick scrive:

    Puo’ essere che la preparazione sia stata fatta da squadra salvezza per cui ora ci sia un calo fisico-fisiologico? Ricordo che si e’ sempre detto e verificato che le squadre che puntano alla salvezza partono sprintose per mettere fieno in cascina…. Questo potrebbe voler dire tener duro fino alla sosta per poi rivedere la preparazione in ottica di ripartenza post feste natalizie…

  24. Paolo1968 scrive:

    Senza isterismi ho visto la più brutta Samp casalinga degli ultimi 2 anni.
    Senz’altro c’è materiale su cui si deve ragionare, anche in ottica calcio mercato di gennaio.

    • alan scrive:

      commento lucido, come sempre e che condivido ma purtroppo lo stai scrivendo sul blog sbagliato; in troppi hanno tenuto la bile dentro fino ad adesso e ora devono sfogarsi per cui preparati a rileggere a breve i “vergogna” e “pezzenti”…
      d’altra parte prendi i tre/quattro utenti che scrivono millemila messaggi pieni di fango (non critiche, fango) e confronta quanti messaggi scrissero dopo il derby e che messaggi…quelli delle praterie lasciate agli avversari (dopo un 2 – 0), quelli del “se la partita fosse durata cinque minuti in più (con cinque in meno era 3 – 0 sulla juve ma chissenefrega, l’importate è sminuire); il mantra è sempre lo stesso: vittorie=fortuna con la C maiuscola, sconfitte=meritate; che poi sia il mantra dei bibini è solo una coincidenza, sono cattivo io a farlo notare.
      PS: e ricorda sempre che a luglio eravamo da retrocessione certa e i 27 punti sono solo ed esclusivamente fortuna.

      • Jett scrive:

        Io spero vivamente siano genoani perchè non voglio credere che la nostra tifoseria sia scaduta in questo modo.

        • Maurizio Arcini scrive:

          Purtroppo è così. Il mister sarà anche un testardo ma con giocatori di Crotone e Pescara ha fatto un miracolo, sesti per ora, ma non per molto, chi si accontenta gode.Non capisco se non si va in Europa che fanno quelli che stanno in poltrona? Cambiano squadra?Tutti riusciamo a vedere i difetti della squadra, è ormai palese che ci hanno preso le misure, ma solo in pochi ,chi ha veramente fede riesce ad amarla ancora di più, e starle vicino, questo è il cammino

      • Paolo1968 scrive:

        Sarebbe bella la “lucidità” e la moderazione in tutti i sensi.
        Purtroppo alcune persone aspettano una vittoria per dare dei genoani (o peggio) a chi è forse troppo critico e troppi aspettano una sconfitta per dare addosso chi è ottimista a prescindere.
        Dovremmo essere tutti un po’ più equilibrati (io per primo) e pensare che ognuno può avere e può esprimere un’opinione, fintantochè lo fa in maniera rispettosa degli altri.
        Questo sarebbe meglio davvero per tutti.

        Peggio di tutti e realmente fastidiosi sono (e ci sono….) i trollatori.

        • alan scrive:

          Paolo provo a spiegare per bene. Le CRITICHE sono una cosa ma ti sembra che sminuire sempre i risultati positivi parlando di c..o sia critica? Parlare di serie B CERTA a luglio e poi pretendere l, europa è una opinione?

          • Paolo1968 scrive:

            Non contraddici quello che ho scritto, nè io l’ho fatto.

          • Paolo1968 scrive:

            Comunque è verissimo quello che scrivi com’è vero che una registrata ai meccanismi sia indispensabile. Senza strapparsi i capelli come non c’era da stappare lo champagne 20 giorni fa.

    • marco scrive:

      Serve assolutamente un centrocampista di interdizione con i piedi buoni e un regista di prospettiva, Barreto è già da tempo ai titoli di coda,una prestazione buona ogni 10 partite non te lo puoi permettere e sostituire Torreira,Capezzi non può esserlo.
      Buona partita di Viviano ma ci sono 2 macchie
      1 la parata nel primo tempo su una conclusione abbondantemente fuori porta e dopo il gran rigore parato se ne va a passeggio fuori porta lasciandola sguarnita.
      Poi se ne sono capaci,ma ne dubito, fare fuori regini,alvarez,djuricic è Murru

  25. petrino scrive:

    il modesto ma saggio iachini ha dato una lezione di calcio al professor Giampaolo.
    Bloccati al centro nell’ imbuto voluto da Giampaolo e stigmatizzato perfino da praet nell’ intervista a fine partita,( ci deve essere un clima !!!!!!) la squadra non ha giocato, anche perché le fascie laterali nel credo di Giampaolo non esistono, a torto.
    Sono pero’ le sue dichiarazioni a fine partita che lasciano perplessi.
    Abbiamo pagato il turno di coppa italia, ha detto, quando a firenze hanno giocato le seconde linee, a parte barreto, praet e torreira per 40 minuti.
    E poi si lamenta delle condizioni del campo, chiamandolo terreno sporco, come se per il sassuolo non lo fosse.
    IL responsabile della squadra e lui e deve imparare a fare autocritica, non incolpare il turno di coppa o il campo. Piccolo e mediocre.
    Spalletti e Gattuso, dopo le batoste con udinese e verona hanno detto che i responsabili sono loro, non e’ colpa del terreno di gioco.
    Ora napoli, spal e benevento e poi vanno in letargo.

  26. NYC scrive:

    Cara Paola,

    Bisogna sviscerare le cause di questa crisi, molto semplice abbiamo 12-13 giocatori e I rincalzi non sono all altezza, se pensiate che le partite te le possa raddrizzare Kownacki siamo lontani dalla realtà , un conto metterlo sul 3-0 o sullo 0-3 un conto aspettarsi che segni un goal che vale dei punti.

    Se si piange per 2 partitine giocate in Coppa Italia ( una con una squadra di B) L Europa League e pericolosa Meglio non andarci perché dovrebbero rafforzare e di molto La Rosa, abbiamo una proprietà che con la Sampdoria ci fa dei soldi pertanto ho molti dubbi al riguardo.

    Napoli speriamo di uscire dal campo con dignità dico sol questo poi ci sono Spal e Benevento dove senza scuse , cazzate o altro devi fare dei punti.

  27. alan scrive:

    periodo di flessione tipico delle squadre di Giampaolo in questo periodo dell’anno e a questo giro non c’è nemmeno la sosta per cui tocca stringere i denti; dopodiché la samp ha dieci punti più dello scorso anno ma i commenti, specie dei soliti utenti pseudo tifosi,sono sempe gli stessi e lo sarebbero anche con altri dieci punti di più…
    l’invidia (per la posizione in classifica, per i derby vinti, per la situazione societaria) fa brutti scherzi.

    • Jett scrive:

      Tranquillo che spariranno non appena ci riprenderemo.

    • Sand66 scrive:

      Alan,
      concordo in toto, le squadre di Giampaolo partono bene e nel finale hanno il fiato corto, ci riprenderemo, semmai il problema si ripresenterà a fine campionato e li i punti che hai fatto hai fatto. E’ una sua caratteristica e non ci si puo far niente.

  28. Alup scrive:

    GIampaolo non è esente da colpe, come si fa a presentare una squadra priva di grinta e gioco è con i giocatori migliori sotto tono. Per fortuna ha capito che Regini, Murru ed Alvarez sono impresentabili in serie A.Vorrei sapere chi ha visionato Murru ((7milioni di euro più Cigarini) e perché Djuricic continua a scaldare la panchina. Due anni fa potevamo prendere Di Francesco ma si è scelto Giampaolo gran testa di legno , ci ha messo una vita a capire che Beresinki vale molto più di Sala centrocampista riciclato terzino , Ramirez può fare la differenza non certo Alvarez. Errori che ci hanno fatto perdere punti che spero di non dover rimpiangere in futuro. I tuoi commenti mi sembrano poco critici sia verso Giampaolo che la Società che di errori ne hanno fatto a iosa.
    Stiamo buttando via una stagione che poteva darci maggiori soddisfazioni.

    • Paola Balsomini scrive:

      Beh, buttare via una stagione essendo sempre sesti…mi pare un po’ eccessivo. Capisco il..paradosso ma insomma… :-)

      • Alup scrive:

        Un punto nelle ultime 4 partite non è buttare via quanto di buono si era fatto prima, scusa ma sei troppo poco critica verso Giampaolo e quello che sta facendo , tra poco ci scorderemo il sesto posto con le altre sotto di noi che ci stanno recuperando , non sono proprio d’accordo con te. Saluti

  29. Maurizio Arcini scrive:

    La sconfitta di ieri si sentiva già nell’aria del prepartita, stadio semideserto tifo sottotono, clima rude, giocatori spompati, gioco ormai troppo prevedibile, ci hanno preso le misure tutti, giocatori che non convincono,praet su tutti

  30. Maurizio Arcini scrive:

    Senza grinta e cattiveria agonistica non vai da nessuna parte, sembra quasi che siano appagati dai complimenti precedenti, le altre stanno mettendo le cose a posto noi stiamo buttando il bottino racimolato nelle scorse partite, non vedo penso di appartenenza al club ho l’impressione che si sentano tutti di passaggio, il calcio è strano chi ci aveva deluso a Cagliari, ieri si è nettamente riscattato, la Samp è spenta senza idee, stanca, ha perso la fiducia, ma doveva succedere prima o poi era già un miracolo essere 6 in classifica, altre squadre sono più attrezzate di noi, barreto in quale altra squadra di giocherebbe? Nel Benevento, forse .praet inconcludente, non segna mai ora è il momento di stare più vicino alla squadra, ora è il momento del bisogno, io c’ero ci sono e ci sarò al tuo fianco Sampdoria al di là del risultato… Ragazzi ieri a parte gli ultras era un mortorio, non si fà così è facile cantare quando si vince, dobbiamo farlo adesso perché chi si ama davvero deve sentire l’affetto nel momento del bisogno, questa è sempre stata la nostra arma vincente non molliamo sosteniamola .Samp se avessi due vite ti seguirei in entrambe

  31. piero scrive:

    Come ampiamente previsto arriva il momento di flessione, dopo la partenza a razzo. Se calano i titolari, i rincalzi non sono all’altezza. E si sapeva. Milan, Atalanta e Fiorentina, anche se lentamente, si fanno sotto.
    Nulla di inaspettato. Andremo avanti così a strappi fino a fine campionato. Faremo i conti a giugno. Occorrerà fare qualche considerazione in più sul mercato di gennaio.
    Vedremo

  32. Jett scrive:

    E Praet invece di fare il figo ai microfoni nel post gara veda di abbassare la cresta, rispettare il lavoro del mister e fare qualcosa di meglio in campo.

  33. Cicciosestri scrive:

    Più schifo della partita di ieri a me fanno la maggior parte dei commenti che ho letto qui!

  34. trevor scrive:

    qual’è il problema…si vince 3-0 al san paolo Forza samp

  35. Matte Genovese scrive:

    Nn ce ne sono isterismi, qui si tratta di analizzare una samp inguardabile. -Epoi cosa ce da sperare a napoli ???? Se giochiamo, o meglio nn giochiamo come ieri andiamo a casa con quattro pere, ma perfavore dai …………

  36. Altz scrive:

    Under 14 se accompagnato da un secondo adulto (biglietto a 1 euro) perché intanto lo stadio è già così attraente, economico e soprattutto gremito in ogni settore di suo che non servono iniziative simili, ieri è stata una VERGOGNA CALCISTICA. Ritmi da allenamento tra scapoli e ammogliati, voglia e concentrazione pari a zero. Zero gioco, zero grinta, zero palle. Un gol annullato al Sassuolo, un rigore sbagliato, un miracolo di Viviano, un altro rigore non dato su mani di Torreira e poi ovviamente un gol evitabilissimo al 90esimo. Tra i peggiori Strinic ( sembravo io sui cross con quei piedi ), il solito evanescente Praet ( non RISCHIA MAI NULLA il belga, vorrebbe la sua Nazionale ed è costato una fortuna ), Ramirez ( spentissimo e fuori partita ). Partita sporca l’ha definita Giampaolo. Cosa vuole dire lo sa forse solo lui. La verità è che a Bogliasco gira già la testa per quel sesto posto inaspettato. Non sia mai, metti che si vada davvero in Europa sarebbe catastrofico. Meglio il solito brodino tiepido della salvezza. Anche perché dopo l’eliminazione a Firenze nell’unico impegno di Coppa infrasettimanale che ci compete il mister parlava già di stanchezza mentale e affaticamento fisico. Pensa dovessero girare un pò per l’Europa cosa succederebbe… Ieri hanno fatto pena, pena e ancora pena. Pena. Buon Natale ai tifosi blucerchiati, meno ai giocatori. Tanto il regalo glielo abbiamo già fatto e impacchettato da un pezzo. Grande Beppe Iachini, ti auguro di salvarti alla grande con il Sassuolo.

  37. Pier scrive:

    E un periodo sfigato. Pali e traverse a Firenze gol al 90 in diverse partite.
    Oggi Il primo tempo invece è stato buonissimo e meritavamo il vantaggio.
    Nel secondo calo fisico e Zapata infortunato e si vedeva da un po’ che non stava bene.
    Manca Linetty e Strinic è appena rientrato . Ci sta . Speriamo passi presto.
    Quello che non ci sta sono i punti persi a Cagliari per Viviano saremmo minimo a 29.A + 5 sulle inseguitrici.

  38. gioia scrive:

    PAGATO LE FATICHE DI COPPA?
    E DI CHI?

  39. Stella scrive:

    Nell’arco del campionato,ogni squadra attraversa periodi di crisi, di gioco e di risultati, un calo psicofisico tocca a tutti, adesso è il nostro turno.
    E’ un periodo no, prendiamone atto, passerà, i conti si faranno alla fine.
    Siamo in un periodo senza idee e gamba, ma ripartiremo.
    Quando aumentano le aspettative, mi riferisco ai 27 punti in classifica ed al 6° posto, noi tifosi si sogna ed è giusto così, nel momento in cui queste vengono meno, ossia c’è un momento negativo e di assenza di risultati restiamo delusi,è umano.Ma il campionato non finisce domani,spesso nel bene o nel male le stagioni si decidono in primavera.
    Siamo ancora in tempo, voglio dire non è tutto perso, la stagione è ancora lunga possiamo rimetterci in carreggiata.
    Se la società vorrà l’Europa, a gennaio dovrà intervenire con qualche innesto di qualità.
    L’attuale classifica è superiore alle nostre possibilità,nessuno di noi se lo sarebbe aspettato,ricordiamoci sempre che la rosa però non è stata costruita per centrare l’Europa,quindi in questo momento valuterei questa nostra posizione come un qualcosa di inaspettato e piacevole.
    Giampaolo è probabile, anzi direi che è un poco talebano, però ad oggi la classifica non gli sta dando tanto torto, non si hanno quei punti per caso e nonostante ciò con una gara in meno.
    Abbiamo viaggiato al di sopra delle noste possibilità,è un momento in cui siamo senza fiato ed annebbiati,ci sta.
    Tutto quello che verrà in più sarà grasso che cola.

    P.S. Grande Iac,sono contenta per lui, i tre punti a Beppe non mi hanno reso la domenica amara e gli auguro di fare uno splendido campionato se lo merita.

    • marco scrive:

      premesso che per me Iachini è e sarà sempre un grande, i punti poteva e doveva farli altrove. Prima di tutto viene la SAMPDORIA poi tutto il resto. Il rammarico di molti è motivato dal fatto che un campionato iniziato così bene, forse nemmeno ai tempi dello scudetto, non deve essere buttato via per superficialità. Ci sono ancora i presupposti per centrare un traguardo importante, ci riesce l Atalanta non vedo perché non possa la SAMPDORIA, ma la china intrapresa è parecchio pericolosa. Non sarà costruita per l Europa ma nemmeno x la salvezza.

      • Stella scrive:

        Una cosa è certa ed anche dichiarata dalla dirigenza, il nostro obbiettivo è una salvezza tranquilla e ciò direi è ampiamente alla nostra portata!Ripeto tutto quello che sarà in più è grasso che cola,per l’Europa si è ancora in corsa ma la rosa
        necessita di qualche innesto di qualità sul mercato di gennaio.

        • marco scrive:

          Se per quello Ferrero aveva pure dichiarato in 3 lotteremo per lo scudetto, mentre l’anno scorso ha detto saremo la squadra da battere.

          La SAMPDORIA può giocarsela , visto anche che il Milan si sta suicidando ingaggiando dei non allenatori, poi anche se finisce 8° va benissimo, ma finire 10/13 esimi sarebbe una stagione deludente.

          Anche perchè per me ce ne sono 5/6 superiori alla SAMPDORIA 3/4 alla pari e tutte le altre sono inferiori

    • robmerl scrive:

      tutto vero stella,
      però degli amici che hanno visto in diretta il match con il sassuolo mi dicono che nel secondo tempo eravamo completamente groggy, come un pugile suonato che non si regge più in piedi.
      Un calo fisico è comprensibile se arriva ai primi caldi, non alla fine del girone di andata, quando – finalmente! – fa un po’ freddino.
      Una squadra giovane non ha attenuanti da questo punto di vista.

      • marco scrive:

        romero

        squadra giovane chi?
        Quagliarella,Barreto,Silvestre,Strinic,Viviano 5/11 sono over 30.

        Sotto i 20 anni nemmeno 1

      • Stella scrive:

        i tuoi amici hanno ragione,anche io ero allo stadio eravamo sulle gambe,capisco il tuo punto di vista e sono d’accordo ma i giovani sono soggetti ad alti e bassi

    • Sand66 scrive:

      Stella,
      concordo con il tuo pensiero e lo condivido, solo che di solito nei periodi di crisi gli allenatori cercano di trovare soluzioni alternative al solito gioco, del tipo metti il centrocampo a quattro, oppure giocare più bassi e sfruttare le ripartenze, qualche sistema per attutire il colpo intendo e disorientare gli avversari che ormai ci conoscono a memoria.

      • Stella scrive:

        Sand,
        condivido la tua analisi, come si sa Giampaolo é uno coerente con le sue scelte anche quando non funzionano, lui non considera minimamente che dovrebbe trovare soluzioni diverse a seconda degli avversari ed un organizzazione per spaccare le partite.

        • robmerl scrive:

          “la coerenza è la virtù dei cretini”.
          Rispetto giampa e il suo lavoro, però sta buttando via troppi punti e non possiamo permettercelo

  40. giuliano farnetani scrive:

    Commenti abbastanza esautivi però vorrei fare una riflessione in merito alle tre partite alla settimana, io ero uno dei tanti che ha vissuto il periodo della SAMPD?oro ebbene quei ragazzi giocavano la domenica e il mercoledi e diciamo che erano quasi sempre gli stessi undici eppure vincevano COPPE CAMPIONATI e hanno perso la FINALE a WEMBLEI per un fallo invertito con VIALLI che ha sbagliato almeno due goal. Allora non pensate di avere sopravvalutato troppo questa rosa ?ferrari non è skiniar e zapata non è MURIEL lui si che se in giornata si risolveva le partite da solo. Siamo una discreta squadra ma niente più. Comunque sempre FORZA DORIA e TANTI AUGURI a TUTTI

    • marco scrive:

      Giuliano

      è la moda italiana il turn over forzato.

      Negli anni 90 non sapevano manco cosa fosse

    • maverick scrive:

      Vero non c’era il turn over credo il calcio fosse diverso e meno dispendioso.. BAsta guardare i fisici che hanno ora e che avevano allora e la velocita delle azioni… Cmq si per chi fa come LAVORO il calciatore certi discorsi sono difficili da mandr gui per chi si alza tutte le mattina per lavorare 10 o 12 ore correndo come un forsennato per figli, spesa, etc e avendo molti piu problemi per arrivare a fine mese… E non contesto quello che guadagno ma lo dico per lo sforzo anche mentale che la vita dell’uomo medio comporta rispetto a chi ha molti agi e meno preoccupazioni…

      • maverick scrive:

        Lo riscrivo meglio:

        Vero non c’era il turn over ma credo il calcio fosse diverso e meno dispendioso.. Basta guardare i fisici che hanno ora e che avevano allora e la velocita delle azioni… Cmq si certi discorsi sono difficili da mandr gui per chi si alza tutte le mattina per lavorare 10 o 12 ore correndo come un forsennato per figli, spesa, etc e avendo molti piu problemi per arrivare a fine mese rispetto a chi come LAVORO fa il calciatore… E non contesto quello che guadagnano ma lo dico per lo sforzo anche mentale che la vita dell’uomo medio comporta rispetto a chi ha molti agi e meno preoccupazioni e dovrebbe avere molte piu energie a disposizione da mettere sul campo

  41. Paolo1966 scrive:

    Giampaolo ha fatto tanto. Manca pero’ un piano B, come hanno scritto in tanti. Soprattutto perché il piano A per funzionare richiede che tutti siano al pieno della forma, e ora come ora lo sono in pochi. Qualche punto bisogna prenderlo turandosi il naso, rinunciando alla forma è badando alla sostanza

    • Lollo scrive:

      quoto ! tra Bologna, Lazio e Sassuolo potevamo farci uscire 3 ” pareggini “..avremmo 3 punti in più e , classifica alla mano, non sarebbe male.

  42. Alex scrive:

    GPaolo stile Mazzarri e ferrero alla beppe grillo!
    La Samp ai genovesi, sperando che ce ne siano …

    • Edoardo scrive:

      Eh magari, ma purtroppo gli imprenditori genovesi ahimè non sono famosi per coraggio e capacità di iniziativa…

      • marco scrive:

        Edoardo

        Con la Lazio ce la siamo giocata e perdere , anche se fa male per come si è perso, ci sta.

        La cosa strana è la partita col Sassuolo, pare che i giocatori giocassero per perderla.

  43. Luigi scrive:

    Concordo con Fra Zena sempre a giustificare tutto e tutti mai un po’ di sale ragazzi che a 23 anni si giustifica siano stanchi giocando solo la domenica? Ovvio sono protetti in primis dai tifosi poi dalla stampa in più senza obiettivi dichiarati perché ormai sia chiaro a tutti l’asticella nessuno in società la vuole alzare vedi paragrafo coppa Italia quindi anonimo centro classifica almeno che qualcuno non aspiri all’Europa facendo ovviamente giocare le riserve altrimenti la domenica….

    • Fra Zena scrive:

      grazie, vedo che hai capito lo spirito del mio post. Ok la classifica è ancora buona, ma senza l’atteggiamento giusto farsi rimontare è un attimo. Prestazioni come quella di domenica fanno male a tutto l’ambiente e non vanno ripetute. Ogni partita va giocata al 110%, a fine stagione si fanno i conti, non a novembre. Sveglia!

  44. vincenzo scrive:

    Calma e sangue freddo: un po’ tutti nel blog ottimisti e pessimisti pro o contro Giampaolo hanno ragione…. Dato che a Napoli ci asfaltano al 100% !?…la squadra stanca o non stanca deve giocare con il coltello tra i denti, non mi interessa chi gioca o non gioca, decide l’allenatore: sabato chiedo “solo” grinta e carattere (avete visto Politano del Sassuolo!..) indipendentemente dal risultato.
    Un grande in bocca al lupo a Iachini “uno di noi” è bravo ma non ha il look, infatti avevamo preso Ferrara!…

    Forza Sampdoria

  45. Fulvio Vassalli scrive:

    Siamo sesti in classifica e sembra che siamo sest’ultimi. Di là sono terzultimi e sembrano terzi.

    • alan scrive:

      di là? a me sembra che la maggior parte scrivano qui…guarda mister 30 messaggi quando si perde e uno/due scritti con la bile in mano quando si vince, specie i derby; inizia per m e finisce per arco.

    • Pier scrive:

      Lascia perdere quelli là che il loro massimo della vita è il derby.
      Se noi vogliamo arrivare a qualcosa bisogna non accontentarsi mai e mai accettare le sconfitte se no è finita.

    • petrino scrive:

      di la’ sono terz’ultimi di classifica e di fatto.

    • P.SOLARI scrive:

      Per F. Vassalli: Applausi a scena aperta !!!

    • marco scrive:

      Fulvio
      dopo 4 sconfitte e 1 pareggio cosa vorresti leggere?
      Forza continuate cosi?

      Poi sempre tirare in ballo i bibini , non sono il nostro metro di paragone.

    • Stella scrive:

      anche il Benevento dovrà pur vincerne una, hai visto mai che forse la fortuna che ha portato ballardini molla proprio in quella gara……..

  46. Stefano 1970 scrive:

    Le frasi fatte lasciano il tempo che trovano. Fanno respirare solo la pochezza di personalita di chi le esprime.

    Con la rosa attuale il mister non puo che avere difficolta…e viceversa….ovvero con il modulo del mister alcuno giocatori non riescono ad emergere.

    Zapata è stanco (e difendere la palla non sembra essere lan sua caratteristica di punta)….forse Kownacky dal primo minuto sarebbe potuta essere una soluzione piu saggia.

    Per.il resto…se manca la.brilllantezza il centrocampo a.tre stenta….

    Ottimo Berezinsky

    Onore al Sassuolo…partita onesta senza rubare nulla.

  47. luca scrive:

    vediamo i famosi panchinari che si lamentano se stanno fuori!!!!! Caprari a Napoli (perchè ormai giocherà lui) dovrà dimostrare tutto il suo valore e rabbia (per mettere in difficoltà il mister)!

  48. Pier scrive:

    La partita del S.Paolo la dò per persa. Però poi servono 3 punti con la Spal e almeno 1 con la Roma nel recupero altrimenti la vedo difficile l’Europa.
    Chiaramente ricominciando a battere Benevento Fiorentina etc.
    Peccato i 3 punti con Cagliari e Lazio ci avrebbero dato un vantaggio.
    Ora sono fondamentali i recuperi di Linetty e Zapata.I sostituti non sono all’altezza.

    • marco scrive:

      Quella è la mentalità dei perdenti.

      Col Napoli te la devi giocare e dare tutto, poi se perdi amen, ma non si regala niente a nessuno, specialmente agli amici dei piccioni.

      • Pier scrive:

        La do per persa alla luce del nostro stato di forma e degli infortunati.
        Poi è logico che non si va’ per perdere.ma bisogna essere obbiettivi.
        Invece se a Firenze si andava veramente per vincere con i titolari si vinceva.Se si pensa che murru e Regini e Alvarez siano giocatori di calcio è meglio cambiare mestiere.

  49. Daniele da Rapallo scrive:

    Non bisogna mai dimenticare da dove si è partiti e dove si vuole arrivare; tenendo presente che l’appetito ci viene mangiando.

    1) Capitolo allenatore : 2 anni fa lo staff tecnico (Osti, Pecini ecc) erano per ingaggiare Pioli, ritenuto ottimo allenatore nel campo dei DS e dello scouting.. (non avremo mai la controprova dei risultati che avrebbe ottenuto il Pioli in questo tempo ovviamente…), mentre il presidente scelse Giampaolo : per ora siamo tutti abbastanza soddisfatti ed i fatti hanno dato ragione a Ferreo.
    Ovviamente come allenatore è un po talebano alla Sarri : gioca col suo modulo, difficilmente cambia in partita o cerca di portare a casa pareggi o vittorie sporche. Non ha un passato glorioso ma è ammirato da tutti e direi che si sta “facendo” ora qua da noi; non so se mai approderà ad un big, dicono che non ne reggerebbe le pressioni.

    2) Capitolo Coppa Italia : sono letteralmente ancora inviperito. Squadre delle dimensioni della nostra dovrebbero puntarci tutto poichè innanzi tutto rappresenta un trofeo per noi storico e poi (meno importante) perchè ti possono aprire le porte dell’ EL senza fare preliminari. L’anno scorso andarono dimessi e Turnoverati a Roma, quando poi avrebbero (in caso l’avessero presa seriamente) incontrato L’Alessandria, avendo di fatto la porta aperta verso la finale.
    Quest’anno avrebbe dovuto far giocare tutti i titolari possibili fin dall’inizio anche se mezzi acciaccati al costo di far giocare la primavera col Sassuolo. Risultato l’allenatore dice che ci puntano ma a me non sembra proprio.

    3) capitolo Sassuolo (che secondo me non è grammo come lo si dipinge analizzando i nomi..). La squadra è mezza scoppiata ed ha perso; ovviamente, con i cambi, non ci si è accontetntati del pareggio e si è perso….va bene.
    Mettimoci in testa che sarà difficile tenere il sesto posto con un organico come il nostro fatto di 11-13 titolari ed altri discretamente inferiori. Il gioco è bello ma dispendioso ed a volte poco pratico nelle situazioni (non abbiamo l’organico del napoli di Sarri). Certamente sarebbe stato da mettere fieno in cascina con Sassuolo e Spal.
    Un cosa però non capisco da grande profano e leone da tastiera…..come mai per esempio L’Atalanta gioca su più fronti e corrono come forsennati (e sono forse i più titolati per raggiungerci…) ma non sembrano essere così in affanno.Boh…ai posteri l’ardua sentenza.

    • Matte Genovese scrive:

      sei veramente un grande……… un giorno potresti allenare la samp…………… ahahahahhahahahahaahahahahh

    • marco scrive:

      L’Atalanta è pure ai quarti di finale di coppa italia.

      • petrino scrive:

        l’ atalanta ha il miglior vivaio d’ europa. Contro il sassuolo hanno esordito 4 giovani di 19 anni con pieno merito.
        IL centrale Bastoni e’ considerato il miglior centrale italiano sotto i 20 anni.
        Caldara, Spinazzola, conti, gagliardini, bonaventura sono giocatori di prima fascia.
        E noi chi abbiamo ??????????

    • Paolo1968 scrive:

      C’è da dire che l’Atalanta è un esempio. Ad oggi unico in A dopo le grandi sorelle.
      Verrebbe da dire che sia un’eccezione, piuttosto che la regola.

      • marco scrive:

        Paolo, quindi secondo il pensiero unico che alberga in questo blog, a cominciare dalla Balsomini, la SAMPDORIA non può mai essere quell’eccezione?

        Qui non si parla di vincere Campionati a ripetizione stile Juventus, ma di ambire ad un 6/7 posto che vale l’accesso alle competizione europee.

        Puoi fallirlo tranquillamente per carità, ma sentir ripetere alla nausea che la SAMPDORIA deve ambire solo alla salvezza con squadre del lignaggio di : Crotone,Carpi,Benevento,Empoli,Chievo,Frosinone è autolesionismo.

        • alan scrive:

          peccato che quest’estate PER TE la sampdoria dovesse proprio lottare con quelle squadre per non retrocedere…ma forse avevi sbagliato blog, in realtà volevi scrivere in quello di porcella.

  50. frecciarossa scrive:

    se mi avessero detto che la samp fosse stata sesta alla fine del girone di andata non ci avrei creduto quindi molto bene sono soddisfatto e va benissimo cosi ma l’ultimo periodo le cose non vanno più come dovrebbero andare squadra senza idee senza spirito combattivo punti persi stupidamente e il rendimento in trasferta molto negativo
    andiamo a napoli con le braccia già alzate in quanto alla squadra non si possono dare possibilità in una trasferta del genere per cui prenderanno un’imbarcata poi magari si spera di battere la spal però credo che si preannunci un brutto natale con un punto in 5 partite saluti a tutti e forza samp sempre

  51. moussa dembele' scrive:

    Personalmente non ho problemi se la Sampdoria anziche’ arrivare sesta (risultato eccezionale), arriva decima (risultato comunque buono). Mi piace il gioco messo in mostra dalla nostra squadra fino a qualche domenica fa e penso che il peggioramento sia dovuto ad una commistione di fatti che includono il calo fisico, la qualita’ di alcune seconde linee molto lontana da quella dei titolari, una certa incapacita’ o non volonta’ da parte di Giampaolo di cambiare la sua impostazione di gioco quando invece di andare a vincere 4-0 o 5-4 o 6-3, serve portare a casa un punto, perche’ di piu’ non si puo’ fare. Oppure semplicemente la fortuna si e’ momentaneamente girata dall’altra parte e le partite si perdono tutte nel recupero.
    Adesso un bel turnover come dio comanda al San Paolo e poi sotto con la Spal, la vera partita da vincere, anche se mi rode aiutare la sue dirette concorrenti…. idem col Benevento nell’anno nuovo

  52. Alfio Borgoratti scrive:

    Faremo un triste Natal perche’ a Napoli saranno 3 o 4 al passivo…

  53. Luca scrive:

    Scusate ma all’Atalnta sono extraterrestri che giocano e vincono in Europa, Campionato e Coppa Italia oppure ben allenati e motivati da colui che per mio e’ si odioso ma sicuramemte un ottimo mister ???????

    • marco scrive:

      Dillo ai soliti noti , che pur di aver ragione se la cantano e se la suonano, (coi loro doppi account ). Il dio sceso in terra è Giampaolo che con la scalcinata SAMPDORIA sta facendo miracoli.
      La SAMPDORIA con la mentalità taffazista di alcuni tifosi non ha mai vinto un girone di Europa League, l Atalanta al primo colpo.

      • alan scrive:

        Te lo chiedo di nuovo anche se fai la vergine la offesa. Ma per te non dovevamo CERTAMENTE retrocedere? E ora che le tue certezze sono andate a farsi benedire pretendi l’Europa e indichi casualmente Gasperini come allenatore ideale..
        Ma sono cattivo io a ricordare le settimane dopo il derby in cui scrivevi un messaggio ogni morte di papa…

    • Paolo1968 scrive:

      Come detto sopra, mi sembra un’eccezione e non la regola in serie A, escluse le grandi che hanno in panchina gente che nemmeno ci sognamo.

      • marco scrive:

        L’eccezione è stato anche l’Ajax che è arrivata in finale di europa league età media nemmeno 23 anni, in semifinale c’era il Celta Vigo,ma si sa solo le altre possono , noi invece al massimo vincere una partita col Benevento.

        • Paolo1968 scrive:

          Ovvio che vorrei ambire a certi traguardi, ma 2 squadre su centinaia mi ripeto noiosamente che siano un’eccezione. Pensala come ti pare. Già paragonare l’Ajax con noi mi sembra una forzatura incredibile.
          Giusto per non dimenticare, oltre al Benevento quest’anno abbiamo battuto Fiorentina, Milan, Genoa, Atalante e Juve.
          Buon natale a tutti.

  54. Daniele da Rapallo scrive:

    P.S.
    Guardando le partite di Coppa Italia (per esempio il Torino) mi girano le scatole ancora di più per l’ennesima scialba eliminazione agli ottavi.

    • marco scrive:

      Bisogna avere ogni tanto delle ambizioni, pretendere di competere e non solo partecipare. Ma se lo dici vieni chiamato bibino.

  55. Gianni scrive:

    Ciao Paola domenica ho rivisto SAMP – CROTONE dello scorso campionato!
    Cosa ne pensi?
    Carissimi auguri a tutti i Doriani!!

  56. Pier scrive:

    Noto che da quando non gioca più Linetty le perdiamo tutte.

  57. Pier scrive:

    Meglio giocare sempre con gli stessi 11 se le riserve sono gramme.
    Come fa Sarri e come fa Gasperini,che ieri ha detto che le rose troppo lunghe di giocatori mediocri creano solo problemi.
    Abbiamo fatto turnover a Firenze e abbiamo perso col Sassuolo .Che strateghi.Belin.
    E Diuricic fuori rosa ???? Perché?? Capezzii invece gioca.

  58. Pier scrive:

    Comunque io a volte critico Giampaolo per alcune scelte di uomini sicuramente non all’altezza ma sia ben chiaro Giampaolo è un allenatore enorme per la Sampdoria.Da blindare a vita.
    Purtroppo credo che già l’anno prossimo ce lo portino via.
    Non abbiamo la forza per trattenere certi giocatori e allenatori.

  59. maverick scrive:

    Ce ne faranno 4…. prenderemo un’ imbarcata… abbiamo gia perso…. e poi due volte in vantaggio e perdi 3 a 2 …. tifosi ridicoli da tastiera

  60. pier scrive:

    Infatti abbiamo perso

ALL’ULTIMO RESPIRO

Un pareggio che equivale ad una vittoria per il modo rocambolesco in cui è arrivato. La Sampdoria esce a testa

LA VITTORIA DEI REIETTI

E’ stata la vittoria dei reietti. Di Marco Giampaolo, della sua coerenza, delle sue idee, del suo gioco, sia pure

DERBY, BENE COSI’. E ABBRACCIAMO TUTTI GIANLUCA

Non è stato un gran derby quello giocato dalla Sampdoria, forse il peggiore dell’era Giampaolo. Che, tuttavia, rimane imbattuto nella

SAMPDORIA POVERA, POVERA SAMPDORIA

Anche all’Olimpico con la Roma – terza sconfitta consecutiva, undici gol beccati nelle ultime tre gare, un solo punto raccolto