Esiste il mal di trasferta ?

26 nov 2017 by Paola Balsomini, 95 Commenti »

Non esiste un mal di trasferta. Almeno così dicono i protagonisti blucerchiati. In realtà i numeri fuori casa, derby compreso, non sono del tutto impietosi. Lo sono se paragonati a quelli stratosferici in casa e fa riflettere un dato: se la Sampdoria perde, perde male, vedi Udine e appunto Bologna. Piedi per terra quindi o forse no. Molto dipenderà dal risultato contro la Lazio. Certo è che il match di Bologna ha evidenziato due cose: che gli episodi, ancora una volta come a Udine,sono risultati determinanti (e passare dotto dopo due minuti condiziona poi tutta la gara) e che senza i suoi titolari la Samp concede tanto. Questo vuol dire avanti in Coppa, con un turn over razionale, non massiccio, utile a far rifiatare i big e a mettere in mostra i vari Caprari. C’è chi merita ma non ha avuto lo spazio per mettersi in mostra. Il Pescara può essere una ghiotta occasione.

95 Commenti

  1. Matte Genovese scrive:

    Ma che cosa stai inventando, tu come gianpaolo che ha fatto un analisi nel dopopartita a dir poco imbarazzante, c,e che in trasferta la samp non gioca, nn scende in campo, e gia l ho avevo gia detto dopo la vittoria contro il milan, a udine……… Quindi prima di esaltarti con “adesso avanti un altro” secondo me dovresti analizzare un po meglio le prestazioni dei nostri, che cmq anche al Ferraris certi primi tempi sarebbero da prendere un pokino piu sul serio…… vedi l atalanta che meritava almeno due gol nel primo tempo………. Rifletti cara paola…… rifletti !!!!

  2. Caste scrive:

    Capisco Giampaolo che deve difendere la squadra, ci sta. Resta però il fatto che a Bologna non siamo scesi in campo e di fronte a una squadra che invece ci ha messo l’anima siamo spariti sotto il nostro palleggio che è efficace se va a braccetto con l’agonismo e l’aggressività, ma è asfittico e inconcludente se l’atteggiamento è pigro e superficiale come è stato a Bologna. Io avrei messo il ragazzino polacco al posti quagliare la almeno nell’ultima mezz’ora. Adesso sotto col Pescara, andare avanti in coppa è un dovere!

  3. petrino scrive:

    Figuraccia da peracottari, specie contro quel mediocre di Donadoni,crisantemo appasssito.
    Come e’ possibile che gli stessi giocatori,escluso praet, si dimentichino di giocare??????
    La Lazio, dopo una scoppola e mezza. arrivera’ super inca……..a/
    Puggioni Cavaliere dello Sport.

    • Caste scrive:

      Donadoni merita rispetto e poi non mi sembra il caso di insultare così gratuitamente. Mi sarei aspettato un intervento Dalla redazione o dalla responsabile del blog

      • alan scrive:

        Lascia stare il povero petrino, da quando non può più scrivere “società di pezzenti” ogni post è fuori controllo per la rabbia.

  4. Tommy scrive:

    Il Bologna l’ho visto 2 volte quest’anno e mi aveva impressionato. Vedere i miei commenti passati…
    Non so se le staremo davanti a fine campionato.
    Contro l’Inter in particolare ha giocato come il Real Madrid, infoiato come poche l’ho mai visto e scatenato in avanti con quel Verdi, che sbagliò parecchio, ma era un’ ira di dio.
    Non ho visto la partita, ma i commenti giornalistici dicono che la Samp è stata travolta.
    Ma si sa che i giornalisti, poiché devono sempre sintetizzare, se perdi 3-0 sei necessariamente travolto, demolito, asfaltato. .
    In trasferta sembra che in alcune occasione facciamo delle brutte figure. 4-0 a Udine (squadra che perderebbe anche con l’Udinese B), con un Udinese che improvvisamente sembrava il Barça, 3-2 a Milano (erano 3-0), e a Bologna sappiamo come è andata.
    Dopo 2 partitone come il Derby e la Juve, il capitombolo era prevedibile. Quindi temo che il paragone con l’Atalanta sia ancora da rimandare.

  5. Roberto scrive:

    Ritengo che al di là degli episodi il merito sia di Donadoni che da ex calciatore e commissario tecnico e ottimo sottovaluto tecnico ha saputo ben studiare sia il gioco della Samp sia le contromisure, come per esempio l’uso delle fasce e dei calci piazzati.

  6. Marco scrive:

    il Pescara deve essere l occasione per giocarsi la coppa Italia, un trofeo importantissimo x noi.
    Spero ci sia un turn over sensato , che permetta il passaggio del turno.

    Non capisco l apparente poca considerazione per kownacky .

    Bologna è sempre stato un terreno aspro per noi.

    Voltiamo pagina e ricominciamo. Forza SAMPDORIA

  7. Fra Zena scrive:

    niente, non riusciamo proprio a venirne a capo. Non bisogna nascondersi dietro un dito, tutti speravamo in una partita diversa; gli episodi condizionano il risultato, è vero, ma tante volte in casa ci sono andati bene, quindi è normale che la ruota giri. Il problema vero è la prestazione, ordinata ma senza mordente, diligente ma senza cattiveria. Il Bologna, tra l’altro squadra con ottimi giocatori, ci ha messo qualcosa di più ed è giusto che abbia vinto. Fuori casa non ci mettiamo quel “quid” e quella ferocia che in casa ci consentono di ottenere grandi risultati. Basta vedere ad esempio la dormita collettiva sul primo gol (Strinic!) e il contrasto perso da Torreira sul terzo, senza parlare del fatto che abbiamo battuto una miriade di calci d’angolo senza MAI riuscire a creare un’occasione. Ci davano sempre loro, o – per dirla all’antica – erano “più squadra”. Il resto lo ha fatto un centrocampo raccogliticcio con Verre ancora non pronto e Barreto davvero inadeguato. Io nel secondo tempo avrei provato Kownacki, Giampaolo ha preferito Alvarez e stavolta non ha avuto ragione. Comunque ho una sensazione: il fatto che le prestazioni peggiori siano state fatte su campi di provincia e lontani dai riflettori (Verona, Udine, Bologna) mi fa pensare che questa squadra soffra le situazioni “morbide” e abbia bisogno di adrenalina per rendere al meglio. A Firenze, Torino, persino a Milano abbiamo giocato meglio. Un difetto antico del Doria che purtroppo non ci abbandona. Peccato, il calendario ora si complica e prendere almeno un punto sarebbe stato importantissimo.

  8. Maurizio Arcini scrive:

    scrivere ed esaltarsi dopo una vittoria è troppo facile e quasi inutile, direi più che mal di trasferta, pensando anche a chi l’ha seguita in modo massiccio anche a Bologna. L’unica consolazione è che probabilmente con questo tipo di atteggiamento tattico e mentale in trasferta giustifica il fatto che nessuna delle grandi, ci potrà portare via il mister, questo è un grosso difetto bisogna dirlo chiaro ormai 3 indizi fanno una prova quando si perde si perde male. Barreto terzino destro ,quando il mister dice alla squadra allarghiamo il gioco è un controsenso naturale, mai visto saltare un uomo da barreto e mettere un cross decente, ma aldilà delle idee mie personali sul giocare in trasferta un po’ più coperti e con un baricentro più basso, spero che Giampaolo ascolti anche i consigli di persone che secondo me capiscono di calcio, Bergomi in una trasmissione disse dopo Inter Samp che per metterci in crisi basta mettere i quattro difensori in 15 metri e due offensivi larghi infatti Milano udine e Bologna hanno fatto così chiusi centralmente noi sulle fasce non esistiamo proprio solo Zapata qualche volta riesce a liberarsi in quella zona a sinistra ma temo casualmente comunque forza Sampdoria forza Giampaolo

  9. Piernotto scrive:

    La Samp se proprio dobbiam cercare il pelo concede tanto anche con i titolari eh…..magari il mitico Giampy potrebbe considerare di giocare in modo diverso in trasferta che i pareggi non sono sempre da buttare nè? ;-)
    Comunque siamo ancora ben messi dai belan!
    E pochi post belandi che poi sappiamo cosa ci tocca sorbire da chi sapete eh?:-)

  10. Ferolandia scrive:

    Ciao Paola,

    le assenze di Praet, Linetty ed in corso di Strinic hanno pesato molto, però c’è altro.
    C’è una gestione della gara in trasferta meno, passami il termine “cattiva”, nel senso che si fanno sempre le stesse cose (movimenti, passaggi corti) ma con una marcia in meno e questo alla lunga si paga, purtroppo.
    Inoltre anche il mister sabato ha corretto male la squadra in corsa, sotto di 2 reti ed in vantaggio di un uomo bisognava rischiare (fuori Barreto per Caprari e Ramirez per Kownacki) con passaggio al 4-2-4 per allergare le maglie del Bologna.
    Invece inserire Alvarez (giocatore che rallenta il gioco) e tenere in campo Barreto in quel momento (poi messo terzino?!) è stato quasi un ripareggiare le forze in campo.
    Ora sotto con la Lazio avversario che per caratteristiche ci farà molto soffrire.
    Con il Pescara farei giocare chi ha giocato meno.

  11. Daniele da Rapallo scrive:

    Premetto che Bologna e Cagliari (se si vuol cedere all’irrazionale per un attimo..) sono per noi permeate di una sfiga incredibile….anni che non si vince a Bologna…manco fosse il Real Madrid. Tutto in negativo succede in questi campi.
    Il mal di trasferta esiste se una squadra non ha quella maturità mentale e quella forza propria delle squadre più forti di noi : mentalità che ultimamente ebbe solo la Sampdoria del quarto posto di Del Neri.
    Certamente giocare senza i 2 centrocampisti al momento più forti (perchè tali sono diventati Praet e Linetty) e perdere il difensore più forte dopo 10 minuti conta eccome…..!
    Hai notizie Paola di Strinic e Linetty ? spero veramente possano recuperare almeno Strinic.
    Ovviamente occhio alla Lazio che è forte sia fisicamente che tecnicamente, mentre il Pescara ne ha prese 4 dallo Spezia per cui, pur con le doverose cabale, do per scontato il passaggio del turno.
    Torniamo tuttavia con i piedi per terra, non siamo scarsi ora, non eravamo il Barcellona prima; le nostre riserve non sono un granche in certi ruoli ed il nostro ottimo allenatore ha tante virtù ma non è certo tra i più motivatori (alla conte o Spalletti), ma si basa più su tattica e gioco.
    Mi auguro sia solo una brutta parentesi tipo Udine e si continui ad essere la rivelazione del campionato.

  12. luca scrive:

    senza voler essere critici (inoltre si rischia di esser attaccati com’è solito fare in questo blog!) ma perdona Paola un goal dopo 2 minuti non può condizionare una squadra come la Samp attuale !!!!! ci sono ben 88 e forse più minuti per recuperare e il Bologna (pur essendo una squadra dignitosa) non è di certo la Juve, l’inter 0 il Napoli ! diciamo che in trasferta ci culliamo sugli allori delle nostre performance di Marassi, diciamo che non c’è la stessa determinazione e cattiveria , diciamo che manca (scusate ) un pò di ripetto per quelle persone (circa 1.000 ed erano tante) che sacrificano un giorno di festa spendendo soldi per andare a seguire la squadra e sostenerla , ora SI PUO’ anche perdere ma esiste un modo migliore! il Bologna ha giocato 45 minuti in dieci ed aveva un giorno in meno di recupero ! cara Paola qui non si tratta solo di sfortuna ed episodi !!!!!! probabilmente è vero che le riserve non sono all’altezza dei titolari (ma Linetty cosa aveva ? Praet recupererà per questa Domenica ? Andiamo avanti e consideriamolo un incidente di percorso ! Domenica si deve battere una delle squadre più odiate e tutelate (idem l’alra Romana) volgio proprio vedere quenate giornate vengono inflitte a quello sportivo di De Rossi !!!!!!! sono proprio curioso , picchia e poi fa la sceneggiata , e questo sarebbe il capitano della nostra Nazionale ? ecco un piccolo tassello che giustifica la non partecipazione al Mondiale

  13. piero scrive:

    Mal di trasferta? Abbiamo ottenuto due vittorie, due pareggi e tre sconfitte. Non è che sia tutto sto sfacelo. Più che altro è l’atteggiamento avuto in queste tre partite. Anzi due, perchè contro l’inter si è giocato bene.
    La samp è sempre stata così. ogni tot partite si stacca la spina. Succedeva anche ai tempi dello scudetto. L’importante è mantenere il cammino in casa. Domenica con la Lazio partita difficilissima, forse la più difficile da inizio campionato. sarà importante recuperare tutti gli infortunati, soprattutto Strinic. Spiace per Murru, ma per ora non c’è partita tra i due.
    In ogni caso forza samp sempre e comunque

    • Edoardo scrive:

      Con l’Inter si è giocato bene???

    • Sammy scrive:

      oddio inter giocato bene il secondo tempo, sul 3-0, quando l’inter ha smesso di giocare. primo tempo poteva essere una carneficina

      • piero scrive:

        Se avessimo giocato contro il Bologna e l’Udinese come abbiamo giocato contro l’Inter, specie nel secondo tempo, saremmo tornati a casa con dei bei punti.

  14. Sammy scrive:

    Passare sotto dopo due minuti condizionerà, ma non mi si dica che giocare 45 minuti più recupero in superiorità numerica una squadra come la samp non riesca almeno a pareggiare. Quali titolari mancavano alla samp? Strinic uscito dopo pochi minuti? Poi? A me sembrava la squadra tipo solo Verre al posto di Linetty era la novità, non credo che uno su undici possa creare una sconfitta così bruciante su.

  15. Edoardo scrive:

    Non eravamo da CL prima e non siamo da buttar via adesso. Un leggero calo di forma. Alcuni episodi che ti girano contro. Ci sta. Ma pensare di difendersi sempre con le armi del pressing e del fuorigioco a volte non basta. Non aggrediamo mai gli attaccanti avversari nell’uno contro uno, i nostri difensori non giocano mai di anticipo e lasciano troppi spazi dietro. Ma insomma la classifica resta ottima e dalla cintola in sù siamo forti. Speriamo di avere benzina fino alla fine.

  16. Edoardo scrive:

    Complimenti a Puggioni per l’onorificenza ricevuta, la sua è una bellissima storia non solo sportiva ma anche umana, fosse per me lo farei giocare titolare a vita…

  17. livio scrive:

    Una proposta : togliamo il Marinaio dallo stemma della Samp ed inseriamo Giano bifronte.In casa leoni, in trasferta…… , dite Voi…..
    La sconfitta – inspiegabile ed irritante – ha seguito le consuete modalità…
    Pigrizia mentale, gambe molli, pressapochismo…
    Non diamo troppo merito al Bologna; è stato il solito suicidio organizzato. La copia di Udine , di Verona, in parte di SanSiro (primo tempo con l’Inter).
    Uscendo da considerazioni di carattere generale, mi pongo alcune domande: Viviano ha ancora l’integrità fisica per giocare in serie A? Ho molti dubbi. Mi sembra greve, sovrappeso, poco reattivo.
    Barreto : leggo che è in scadenza di contratto. Benissimo! Sbaglia ogni passaggio oltre i 2 metri….Ricordiamoci di Udine…..E’ il caso di rinnovare?
    Abbiamo preso il 2^ gol su corner….Si!! Ma perchè? Perchè Murru (non tutti gli acquisti danno l’esito sperato) ha regalato un calcio d’angolo quando il pallone era già praticamente oltre la linea di fondo!! Strinich sino ad 80 anni!! E piuttosto Regini che almeno difende meglio.
    Quaglia e Zapata, eroi con la Juve, si impappinano davanti alla porta, come due principianti….
    Ferrero – in tribuna sembrava una furia – spero faccia andare tutti in ritiro per una settimana. Errare è umano, ma perseverare…!
    A Bologna – 45 minuti di superiorità numerica ! – e nemmeno il gol della bandiera!
    Salvo il solito Torreira ( ovvio che a giugno voglia cambiare aria!!) Silvestre ed il volenteroso Beresinski…Perchè sostituirlo? Dò 4 pure al Mister….Fa troppo il filosofo. Ogni tanto servirebbe qualche urlo…..
    Quanto alla partita con il Pescara , sarà pure importante ma…..ci starebbe lo sciopero dei tifosi.
    L’affetto e la stima del pubblico bisogna pure meritarselo!!!!!

    • P.SOLARI scrive:

      Sciopero dei tifosi ? Dovreste farlo voi dirimpettai per lo scempio creato dal Vs. Presidente di Avellino ….. ma vai va ….

  18. Maraschi scrive:

    Sulla partita di sabato: è brutto perdere, ma perdere 3 a 0 col Bologna è molto peggio!
    Meno male che domani c’è la Coppa Italia!
    Per Paola Balsomini: nel mio post della volta scorsa non mi riferivo ai prezzi degli abbonamenti, semplicemente rispondevo al post di Cicciosestri che diceva testualmente: “E ora, alla faccia di quelli che non si sono abbonati, alza i prezzi delle partite e chi le vuole vedere, chi vuole divertirsi e chi vuole vedere uno spettacolo dovrà pagare profumatamente!”
    Mi permettevo di dire che lo stadio costantemente semi-vuoto dipende anche dalla politica dei prezzi: alzare l’over 60 a over 65, far pagare i bambini di 7 anni, far pagare, per le partite di cartello, 30 Euro la Nord e 60 Euro i Distinti e la genialata dei 5 Euro per il match day non mi sembrano azioni atte a portare la gente allo stadio.
    Comunque, contenti voi…
    Saluti

    • Maurizio Arcini scrive:

      D’accordo su tutto ma troppa gente non viene più neanche se gli porti una escort. Prezzi troppo alti, la società deve intervenire

      • Paola Balsomini scrive:

        Gli abbinamenti sono i meno cari della A insieme al sassuolo, sono alti i prezzi delle singole partite per premiare gli abbonati.
        Il problema è che la gente vuole stare a casa comoda

        • petrino scrive:

          esattamente.
          Spostarsi con zero gradi per le 20,45 da casa e’ un’ impresa da giovani e a genova purtroppo i giovani sono sempre meno, e anche nelle altre citta’ non abbondano..
          Zero posteggi, mezzi scarsi.e SKY che ti porta il calcio in casa..
          Quando ero ragazzo alla domenica alle 19 veniva trasmessa sulla rai un tempo di una partita di serie A.
          Molte volte quando si arrivava in Via del Piano si vedevano i pulman Rai per la ripresa,e la partita trasmessa veniva tenuta segreta per non inficiare l’ incasso, e nonostante cio’ si entrava a tutti i costi.
          E le partite alle 12, alle 18, e alle 20,45 non invogliano ad essere presenti.
          .

        • Paolo1968 scrive:

          C’è anche da dire che Marassi non è comodo come viabilità, come parcheggi, come servizi igienici, come servizi di qualunque altro genere, come spazio per le gambe (ed io sono basso…. non oso immaginare se fossi un normalissimo 1,80….).
          Checché ne dicano gli adoratori pennuti del tempio, è un cesso obsoleto e scomodo sotto ogni punto di vista. Sarei curioso di vedere per una città appassionata come Genova se ci fosse uno stadio moderno coi servizi sopra citati….. dimenticavo che gli adoratori pennuti fanno di tutto per boicottare qualunque progetto… in quello sono genovesissimi: immobilismo assoluto è il motto preferito.

          • Paola Balsomini scrive:

            Si però era scomodo anche quando andavano in 50 mila negli anni 70-80

          • Paolo1968 scrive:

            Sì, allora però andavo anche in Trentino con la FIAT 850 in 4 e mi sembrava normalissimo….
            Oggi non è ammissibile una struttura che è, FORSE, con lo stesso grado di servizio della struttura che ha sostituito….
            I tempi cambiano e la gente è giustamente più esigente. Poi che il calo sia dato di fatto e inesorabile…. ma come tutte le cose che vanno a catafascio in Italia, sembra che non interessi a nessuno.

  19. Maraschi scrive:

    Aggiungo che lezioni di tifo non le prendo da nessuno: ho fatto il mio primo abbonamento nel campionato 67/68, a 12 anni, nella Sud, pagandolo 5.000 lire.
    50 anni fa, lo stadio era spesso pieno, sicuramente Genova aveva 250.000 abitanti in più, non c’erano le televisioni, ma i bambini non pagavano, e i ragazzi (dai 12 anni) nella Sud, pagavano 300 lire che non sono i 10 o 15 Euro di adesso.

  20. Maraschi scrive:

    Mi correggo 68/69, sono del 56…come Miguel Bosé

  21. bigrobby scrive:

    analizzando tutte le partite, nei primi dieci minuti abbiamo rischiato o abbiamo subito gol. mi vengono in mente le partite in casa con chievo e atalanta dove potevamo subire subito 4 0 5 gol. anche contro i bibini e la juve c’è andata di lusso, poi sappiamo come è andata. allora perchè succede questo? vanno in campo poco carichi oppure……mah. una cosa è certa: abbiamo uno dei portieri più scarsi della serie a: oltre a non uscire mai, si butta con una lentezza da far paura e poi non si rialza mai subito. vabbè in compenso godiamoci il momento di questa splendida classifica e un’occhiata agli altri……belin come sono distanti. FORZA SAMP FOREVER

  22. Maraschi scrive:

    Mi correggo ulteriormente (sarà l’età…) l’abbonamento l’avevo pagato 4.000 lire.
    Per il resto sono sicuro: 1.000 intero, 700 donne e militari (leva obbligatoria…) e 300 i ragazzi.

    • Edoardo scrive:

      Eh caro Maraschi erano bei tempi quelli, adesso il calcio l’hanno voluto trasformare da sport a show- business e a tanti non piace più, il rincaro dei prezzi e le partite infrasettimanali c’entrano sicuramente, ma è proprio che non c’è più poesia, insomma c’è molto meno gusto…

  23. gilmar scrive:

    Buongiorno Paola,
    al di la’ della sconfitta, che fa male indubbiamente come sempre quando si perde, mi piacerebbe comunque sottolineare che, rispetto allo scorso campionato, abbiamo – 8 punti 8 – in più e con una partita in meno!
    Spesso, quando ci si abitua a vincere, anche e soprattutto dopo partite molto sentite e difficili come derby e Juve, ci si dimentica di quali sono le aspettative e la nostra dimensione.
    In fondo una sconfitta dopo tre vittorie consecutive (due delle quali con valenza doppia!) ci può stare, anche tenuto conto dell’indisponibilità di tre titolari importanti per il nostro gioco.
    Ripartiamo da martedì sera,
    forza Sampdoria

  24. Luigi scrive:

    Non concordo Paola con la tua analisi prendere gol dopo due minuti o dopo dieci cosa cambia? Giochi in serie A vuoi crescere? Allora devi avere fame non atteggiamento remissivo come a Bologna dopodiché sappiamo che non puoi vincere sempre altrimenti saremmo da scudetto. Va bene cosi oltretutto non sono neanche un fautore dell’Europa perché una squadra che vive di plusvalenze e cambia attori tutti gli anni coerentemente non la può fare. L’importante è che Bologna sia stato solo un incidente di percorso.

  25. Paolo1968 scrive:

    Niente processi, ma è doveroso chiedersi perché molto spesso concediamo un’occasione enorme nei primi 5 minuti, perché concediamo spesso un gol fotocopia da calcio d’angolo, perché lasciamo spesso l’iniziativa all’avversario nel primo tempo.
    In sostanza mi sembra che i problemi (quando vengono) siano così evidenti che è “strano” non riuscire a porre un qualche rimedio.
    C’è poi da dire che non siamo una squadra che può concedere tanto leggermente Praet, Linetty e Strinic e che il gioco di Giampaolo richiede una tale concentrazione che dopo certe partite può calare un attimo, riportandoci coi piedi per terra.
    Già voltato pagina, sempre testa in avanti e non snobbiamo minimamente la coppa, per me profuma sempre di “buono”.

  26. Rubba Erzelli scrive:

    Questo e’ il difetto della Samp…appena riceve troppi complimenti si spegne,sintomo di squadra immatura che faa’ la stagione sull’ottovolante…ieri bastabva pareggiare per mantenere il Bologna a 9 punti ma,probabilmente,l’europa non interessa.Quando si perde sono sempre tracolli pesanti 4 gol a Udine 3 a Bologna che aveva rimedato 4 sconfitte consecutive (prima della vittoria a Verona9 noi abbiamo la capacita’ di rivitalizzare i morti.Gianpaolo deve capire che in casa si gioca in un modo e in trasferta in un altro.Altra cosa innervosente e’ la assoluuta incapacita’ di sfruttare i calci d’angolo a favore..non riusciamo a fare mezo gol e ieri ne abbiamo battuti a iosa,io credo che il mister debba lavorare molto su questo aspetto.Quando invece i calci d’angolo li abbiamo contro..gli aversari segnano spesso.
    Giampaolo in settimana deve avere il polso della squadra,doveva capire dagli allenamenti che erano tutti troppo rilassati,svogliati,arrendevoli e rinunciatari..una prestazione davveo indecorosa che ha “sporcato” la bella vittoria con la Juve.Il Bologna era avversario diretto e lo abbiamo fato avvicinare pericolosamente.Se il mister andra in squadra top,sicuramente verra’ esanoerato perche’ non e’ un allenatore completo e lo dimostra il suo curriculum,i grandi allenatori a 50 anni avevano gia’ vinto molto..lui cosa ha vinto?

  27. Gio' Sanremo scrive:

    Quello che preoccupas sono le batoste esterne..non si perde mai uno a zero ma si hanno veri e prpri tracolli a Udine,3 a Bologna..sarebbe bastato un pareggio per tenere il Bolgna a 9 punti e invece…sedere a 90 gradi….

  28. Paolo1966 scrive:

    A conti fatti, utilizzando un gergo aziendale, direi che d’ora in poi la mission del Mister e’ quella di far si che I risultati delle partite in trasferta si avvicinino il piu’ possibile a quelli dei match casalinghi.

    A mio modo di vedere la spinta di Marassi e’ un valore aggiunto sostanziale che mancando in trasferta porta a risultati inferiori.

    Si aggiunga poi il retaggio del DNA, storico, di fallire spesso la prova del 9.

    Posto che la classifica e’ ottima, la partita con la Lazio sara’ determinante per rimanere a questo livello

  29. Maurizio Arcini scrive:

    Ma avete visto il primo goal preso dalla primavera? Questo è il nostro 3zo portiere? Imbarazzanti, il mister cosa ci può fare? Puntiamo sui giovani raccomandati?

  30. Stefano 1970 scrive:

    Oggettivamente tra partita in casa e partita fuori casa le diifferenze sono eesenzialmente due:

    Dimensioni del campo
    Tifo

    La prima.è discriminante tecnica mentre la.seconda psicologica.

    Allestire una squadra che abbia forza tecnica/mentale per superare gli scogli non è facile (e credi non alla portata della proprieta).

    Spazio ora a chi ha giocato di meno sperando che abbia la voglia di emergere e che dia la spinta giusta ai compagni. Insomma un po piu di “cattiveria” in campo da Murru e Verre me l’aspettavo sabato…

  31. Jetta scrive:

    Incredibile…una sconfitta con molte attenuanti e sui social orde di pseudo tifosi che non aspettavano altro di attaccare ed infangare il mister.
    Che tristezza ste persone mamma mia, si meriterebbero Cavasin.
    Siamo 6 con 6 punti di distacco, abbiamo vinto il 3 derby di fila, abbiamo annichilito la Juve ma non basta…dovremmo vincerle tutte…!
    Il Bologna è anche una buina squadra, ma le assenze hanno pesato molto.
    Comunque è vergognoso che certa gente dica di tifare Samp.

  32. Giorgio68 scrive:

    Premesso che va fin troppo bene, dispiace fare figuracce di questo tipo non appena mettiamo il naso fuori da Marassi. Dopo Udine, i 70 minuti di S.Siro e la poca personalità mostrata a Verona, anche Bologna ci ha visto in preda alla narcolessia più assoluta. Dispiace perché basterebbe davvero poco per evitare queste cadute verticali . Abbiamo subito 3 gol assurdi, 3 gol frutto di errori tecnici che una squadra di serie A di un certo livello non dovrebbe mai commettere. Il primo per un mancato stop di Barreto che passa la palla all’avversario, il secondo per un assurdo intervento di Murru che manda in corner una palla già fuori ed il terzo per colpa di un dribling di troppo del solito inguardabile Alvarez. Certo, non è il massimo,poi, continuare a marcare a zona sui corner, costruire gioco solo per vie centrali, sostituire l’unico giocatore che riusciva ad andare qualche volta sul fondo con un trequartista che infoltiva ancor di più il corridoio centrale, prendere un contropiede di 70 metri senza che nessuno copra e fare 2 tiri (Silvestre e Verre)degni di nota nello specchio della porta giocando per un tempo 11 contro 10. Per dare il meglio, dobbiamo essere al 100% tutti e 11 e, purtroppo, oltre gli 11/14 abbiamo riserve di limitato spessore. Il centrocampo con Praet,Linetty e Torreira è un centrocampo da far invidia a tutti ma un centrocampo con Verre,Torreira e il Barreto di oggi fa acqua da tutte le parti. Un abisso incolmabile separa poi Murru da Strinic. Speriamo che gli infortuni muscolari non rendano opache oltre il lecito le prestazioni future.

  33. giuliano scrive:

    Premetto che tutta la squadra sembrava in vacanza però c’è un però che imputo al ns. MISTER aver sostituito un terzino con una mezza punta. La fascia destra è rimasta completamente sguarnita, e poi in superiorità numerica prendere goal in contropiede. Passerà mai il mal di trasferta????? Ed ora passiamo il turno di Coppa Italia anche se visto il grande tourn over mi sembra un tantino rischioso FORZA SAMP

  34. SANDOIA scrive:

    OCCHIO,MALOCCHIO ,PREZZEMOLO E FINOCCHIO
    Complimenti per la PREMONIZIONE !
    O l’ANATEMA vedremo in corso d’opera. Tiè

    Per fortuna sopratutto Sua Giampaolo non è Superstizioso ,ma rispetta chi lo è.,almeno così ha dichiarato.
    Purtroppo aimè IO ed altri lo sono in maniera ESAGERATA , vero non sò cosa farci è un difetto come un altro difficile da superare.
    Avevamo metabolizzato con una certa fatica
    la Sparata pre Inter di Icardi , in virtù di quello che è successo dopo per Fortuna.!
    Ma nonostante la mia chiamiamola pure malattia perchè in effetti lo è ,non capisco proprio il motivo dopo la Slendida Vittoria Con la Juventus di …
    ..# sono certa – presto arriveranno momenti ..# Ta da da dan !
    E come se non Bastasse. Ri Ta da dan.!
    …# Volevo dire che questa squadra non meriterà le solite critiche feroci nel caso dovessero arrivare due sconfitte.#.
    Per quello che mi riguarda era l’ultimo dei miei pensieri ,ma purtroppo o per fortuna ! chissa? tutto si è Già compiuto ho già sentito le solite critiche tali e quale è cambiato solo qualche giocatore preso di mira ,non sono certo nello spirito di criticare specialmente chi ho osannato poco tempo fà ; però bisogna ricoscere che chi ha fatto male lo scorso anno in quel dannato stadio non si è certo riabilitato Domenica e bisogna ammeterlo nella passata stagione ci furono delle attenuanti e degli errori indiduali che decisero la gara ora purtroppo No .
    Quindi chi critica non ha tutti i torti ,basta un attimo e cambia tutto come ci ha ricordato un tifoso storico come Petrino.
    Questa partita ,ricorda una canzone di Vasco :voglio dare un senso a questa cosa……anche se un senso non ce là!.
    Forse l’unico senso è che Giampaolo per SUA E NOSTRA Fortuna ha dimostrato di non essere pronto per una Big .
    OCCHIO MALOCHIO PREZZEMOLO E FINOCCHIO.
    Dicono che contro la malasorte il CORALLO sia l’unico amuleto legato al mare ed al marinaio un cornetto di Corallo per tutti.
    CHIEDO SCUSA ma solo chi è così può capire!

  35. Sand66 scrive:

    Partita fotocopiata da Udine, fuori Marassi, che spinge tutti a dare il cento per cento, la Samp offre la solita fiatella di prestazione.
    Partita affrontata in maniera moscia e sotto ritmo, peccato perché si doveva dare di più.
    E’ appurato che ce la possiamo giocare con tutti ma quando si perde si fanno figuracce tremende e questo non è da sesto posto, magari con la Lazio faremo un altro garone ma se non si fanno risultati fuori casa mi sa che l’Europa è fuori portata.
    Poi se qualcuno conosce il mistero di Alvarez al posto di Beres e Barreto difensore basso, io ancora mi sto chiedendo il perché. Possibile che gli esterni, a parte Strinic, non riescono a fornire dei cross decenti? E poi, ma Ramirez quando si mette nera scompare dal campo?
    Scusate lo sfogo ma mai come quest’anno penso che ci siano le condizioni per grosse soddisfazioni, e allora daje Doria sempre e comunque.

  36. Flavius scrive:

    Ennesimo esame fallito!!! Semplicemente inguardabili!!

  37. Martino Imperia scrive:

    qui i casi sono sue:

    1) o le riserve sono talmente più scarse dei titolari da meritar pochissimo spazio (e le poche apparizioni puntualmente le sbagliano)

    2) o si può migliorare la gestione delle seconde linee. per farle crescere e migliorare e soprattutto per far rifiatare i titolarissmi. motivandole al meglio

    per me più la seconda

  38. Flavius scrive:

    Inguardabili!!!! Ennesimo esame fallito…

  39. Edoardo scrive:

    Montella era un ottimo giocatore, ma per essere un bravo allenatore gli manca la caratteristica principale e cioè il carisma. È inspiegabile come sia arrivato ad allenare a certi livelli. Dopo i fallimenti colossali con Sampdoria e Milan adesso si parla di lui come nuovo CT della Nazionale. È proprio vero che in Italia (e non solo) la meritocrazia è un optional.

    • petrino scrive:

      Non credo proprio che la FIGC si affidi ad un altro crisantemo appassito, dopo i vari Donadoni, Prandelli e Ventura.

  40. robmerl scrive:

    il mal di trasferta c’è , e potrebbe spiegarsi con un atteggiamento sbagliato a livello tattico, oltre che psicologico.
    Non voglio criticare giampaolo, che ammiro e rispetto come persona ancor prima che come allenatore, ma mi pare che in entrambe le “bambole” di udine e bologna sia mancata quella densità a centrocampo che impedisce – a marassi – le ripartenze degli avversari.
    Non ho visto la partita di bologna ma non credo che sia questione di “episodi”. Qui mi permetto di dissentire dal nostro allenatore.
    Forse un 442 chiuso – almeno fuori casa – ci garantirebbe dei preziosi pareggi che fanno classifica – e morale

  41. Mancio70 scrive:

    Non sarà una sconfitta a cancellare quanto di buono fatto sino ad oggi ma alcune considerazioni si possono e si devono fare in modo tale che le cadute possano insegnare a non perdere più l’equilibrio negli impegni successivi.
    La Samp da trasferta è diversa dalla Samp casalinga, è un dato di fatto: io sono un convinto sostenitore di Giampaolo e del giampaolismo tuttavia qualche riflessione il mister dovrà farla per migliorare il trend fuori dalle mura amiche ma anche in casa.
    Intanto lavoriamo sulle palle inattive perchè la zona dimostra le proprie falle; ma sfruttiamo meglio anche noi le palle inattive…io ho visto tanti angoli sfruttati male o quantomeno poco pericolosi.
    Sicuramente rispetto ad altre volte gli episodi non sono stati favorevoli e alla prima occasione gli avversari hanno segnato però fuori casa penso sia opportuno essere più furbi perchè il Bologna, che è una buona squadra questo deve essere evidenziato, ha avuto gioco facile nel coprirsi e ripartire trovando con pochi passaggi la pericolosità laddove noi alti praticavamo uno sterile, lento e stucchevole possesso.
    Insomma contro determinate squadre che ti lasciano pochi spazi, creano densità centralmente e puntano al contropiede bisogna essere meno belli quanto più accorti e concreti cercando anche il punto.
    Continua la mia personale battaglia per Puggioni titolare, Viviano forse ha bisogno di altro tempo.

    Auguri Bobby gol!

  42. Faso scrive:

    Con la speranza che le sberle di Bologna siano salutari come quelle di Udine vorrei solo esternare tutta la mia soddisfazione per l’esonero di Montella tanto un grande giocatore quanto pessimo allenatore e uomo discutibile, e fare un grosso in bocca al lupo a Iachini: uno di noi !!!
    Inoltre, per chi non l’avesse ancora vista, mi permetto di segnalare la coreografia di domenica scorsa della curva barese nel derby contro il Foggia, veramente strepitosa.
    Detto ciò stasera sotto con la coppa italia, dai Doria !!!

  43. Fabio Gatti scrive:

    Il mal di trasferta ha solo un nome, mentalità. Anche se Giampaolo sostiene il contrario, è la mentalità da grande squadra che manca, non per il gioco, che comunque è sempre presente (e questo è un bene) ma nella carenza a volte di cattiveria e soprattutto di FAME. Dire che il sesto posto va benissimo è da un lato vero, ma dall’altro toglie quella fame necessaria per arrivare più in alto. Giocatori, allenatore, tifosi e giornalisti si devono ricordare che, prima del risultato sportivo viene quello economico. Riuscire ad arrivare il più in alto possibile significa maggiori ricavi e di conseguenza, magari, una pedina importante in meno venduta a giugno. In tal ottica, peccato aver buttato via 8 punti tra Verona, Udinese e Bologna.

  44. maverick scrive:

    Vista l’ennesima frecciata del simpatico Bizzari nella premiazione del suo pupillo Pellegri al Ducale… Direi di diffondere la voce ai doriani di NON partecipare alle iniziative del Ducale visto che a suo dire in citta c’e’ solo la sua squadra allora che al Ducale vadano solo i tifosi di quella squadra!!! Un po di menaggio ci sta ma metterlo in mezzo quando hai un ruolo istituzionale forse e’ un po troppo…

    • ale scrive:

      He he! Bizzarri è solo un cabarettista e come tale si esprime. Il guaio è che qualcuno lo ha messo a fare un mestiere di altro livello. Come se il fatto di essere diventato ricco facendo cabaret in TV lo avesse miracolosamente dotato degli strumenti culturali e gestionali per una carica di quel livello. Tra l’altro il suo predecessore aveva fatto benissimo (Borzani).

      Il tifo non c’entra nulla, non è che se mettessero Crozza a capo dell’Autorità Portuale direi “Bravi è doriano!”

      Quanto alla battuta, essere l’unica squadra di Genova è il sogno di ogni bibino perché la nostra esistenza è fonte di sofferenza e bruciori.

      Invece io, per esempio, sono contentissima che esistano sono la ciliegina sulla torta.
      Le risate che mi fanno fare loro……ma dico:

      le biciclette di Lapadula, LaManna a Palermo, le magliette con il Siena, le valigette, il Pizzighettone, le ratelle con il loro capitano dopo il derby di Boselli…….IMPAGABILE, grazie bibins

      Avanti Sampdoria!

    • petrino scrive:

      lo sbaglio e’ stato fatto dalle persone che lo hanno nominato in tale ruolo Istituzionale,di cui conosciamo i nomi, ma non nomino per carita’ di patria.
      Lo striscione messo durante la partita con il pescara andrebbe riproposto anche con la lazio.
      La Societa’ ha fatto bene ad emettere un comunicato ufficiale.
      Concordo sul fatto che al Ducale vadano solo i tifosi di quella squadra.

    • Stella scrive:

      Da uno cosi poveretto come tifoso,capisci molto cose sui tifosi del genoa.
      Il comico presidente del ducale,certo che in italia siamo proprio messi male.
      E’ un stolto per non dire di peggio….ma mica da oggi…conferma soltanto quel che si pensava di lui.

    • livio scrive:

      Mi fa piacere che qualcuno abbia sollevato l’argomento Bizzarri…….
      In un Ente Culturale ed in un contenitore di Arte , ci sta come i cavoli a merenda.
      Quanto allo stile ed al bon ton , non c’è che dire, è proprio un autentico GENOANO!

  45. Massimo Pittaluga scrive:

    ci siamo ripresi bene in coppa italia. ho visto il primo temo in tv perchè fuori per lavoro e il giovane polacco lo trovo un giocatore con grandi potenzialità che in un anno qui ad imparare da quaglia e zapata. sembra un attaccante completo mobile con piede. ha solo 20 anni e credo che in uno o due anni possa crescere molto. il resto partita messa bene subito e gestita bene. A bologna me lo aspettavo, non 3-0 ma la sconfitta si, perchè è normale dopo tanti risultati importanti avere un calo. come scrivevo se non avessimo dei cali saremmo li per il quarto quinto posto ma per organico non possiamo competere ed anche per età. giocarsela con toro milan fiorentina è tanta roba e la nostra massima dimensione. certo avrebbe fatto piacere vedere la squadra sul pezzo a bologna. credo lo sarà con la lazio che è squadra forte ma speriamo di fare risultato. la lazio la patiamo però ce la possiamo giocare. Maverik Bizzarri è Bizzarri. ha sempre fatto così e la domanda va fatta più a chi lo ha scelto per un ruolo del genere. Il secolo riporta la risposta della sampdoria quasi come se non si fosse compresa l’ironia di bizzarri. In certe posizioni più che mancanza di ironia è mancanza di senso delle istituzioni, ma ormai è molto diffusa quindi va bene anche Bizzarri il quale del resto spesso con la samp perde la misura e passa dalla battuta simpatica all’esagerazione tipica del tifoso genoano represso. vorrei ne facesse altre battute così. vuol dire che la ns metà gli da poche soddisfazioni

  46. piero scrive:

    Ma noi ce lo meritiamo un giocatore come Puggioni?

  47. vincenzo scrive:

    Perché criticate tanto Bizzarri, pensate sempre male, in prospettiva ha ragione: se lo stadio diventa proprietà della Samp (sempre il mio sogno!) effettivamente a Genova “c’è una sola squadra!!!…”.

    Forza Sampdoria

  48. Andrea scrive:

    Scusate mi sorge un dubbio…..Bizzarri può anche avere sbagliato e va bene, ma istituzionale sappiamo cosa vuol dire o parliamo a vanvera?

    • petrino scrive:

      Essere presidente della Fondazione Palazzo Ducale,che e’ un’ istituzione,e’ una carica pubblica, in quanto la nomina e’ fatta da persone che in regione e in comune rivestono cariche frutto di elezione popolare.
      Per cui il presidente deve trattare argomenti inerenti le funzioni della carica per cui e’ stato nominato ,e”prendere per i fondelli” la sampdoria,senza nominarla, non e’ una funzione per cui e’ stato nominato in tale carica.

    • ale scrive:

      Mi scusi Andrea, non capisco, il fatto che non sia il Comune o la Regione non ne diminuisce il valore “istituzionale”.

      Lei vedrebbe bene Abatantuono a dirigere “Brera”? O Bennato a dirigere “Capodimonte”? O un comico fiorentino a dirigere gli “Uffizi”?

      Io sono più contrariata da frasi come “alzate il c—o e venite a vedere la mostra” che non da questa uscita sulla Samp che anzi va ad aggiungersi a le cose che mi divertono sui bruciori bibini.

      Per quello che mi riguarda è proprio il senso di vergogna come cittadina per questa nomina. Alla “Trump” per capirsi.

      O parliamo a vanvera?

      Avanti Sampdoria!

      • ale scrive:

        Aggiungo che sono molto contraria anche all’atteggiamento di chi dice finchè c’è lui non vado più al Ducale.

        Perché voglio sperare che almeno le cariche più operative e meno rappresentative siano all’altezza e che i doriani non si privino di iniziative culturali che spero continuino ad essere di livello. (Basta andare avanti con itecnici di Borzani, immagino).

        Certo che se lo scopo di chi lo ha messo lì era quello di rendere l’Istituzione culturale più popolare, direi che da un certo punto di vista l’obiettivo è stato raggiunto.

        Sembra di essere in un bar di periferia, calcio e parolacce.

        Che tempi!

        Avanti Sampdoria!

  49. Cicciosestri scrive:

    Purtroppo fuori casa rendiamo meno, migliorare anche in esterno fa parte del processo di crescita, questo problema è sempre esistito nella Samp, cambiano presidenti allenatori e giocatori ma il problema rimane.
    A livello tecnico siamo stati condannati dagli episodi ma non eravamo mentalmente al massimo. Non sottovaluterei comunque il fatto che ci mancassero 3 titolari che in questo momento sono meglio dei rincalzi: Linetty, Praet e Strinic.
    Niente drammi e andiamo avanti, temo la Lazio perché è una squadra molto fisica che gioca sempre sugli avversari e si adatta molto bene e che abbiamo molto patito negli ultimi anni. Io, dopo un po’ che non arriva mi accontenterei anche di un pareggio, per poi andare in casa di un’altra bestia nera.
    FORZA DORIA! FORZA FERRERO! IO STO CON GIAMPAOLO!

  50. P.SOLARI scrive:

    Ovviamente non abbassiamoci al livello della nullita’ che sta a Palazzo Ducale, in fondo un giullare da corte poco nobile , ignorare e passare oltre queste miserie tipiche di quelli la’ …..

  51. Gio' Sanremo scrive:

    Se Montella diventa CT della NaZIONALE..vorrei dare le dimissioni da Italiano..esise un ufficio competente?

  52. Maurizio Arcini scrive:

    Pensate che forse siete in pochi a saperlo, il socio artistico, si fa per dire, di bizzarri era stato messo al corrente dai suoi compagni di 4 elementare dell’esistenza della Samp, il padre glielo aveva sempre negato, per paura che diventasse uno uno di noi

  53. Maurizio Arcini scrive:

    Bizzarri? Spero che fa oggi in poi non faccia più vita, scateniamo un inferno sui social ,tutti insieme possiamo fare qualcosa, è intollerabile, secondo me è peggio del razzismo e dei buuu..a quelli scuri di colore, allo stadio c’è chi lo fa solo per sfottere all’ennesima potenza non lo fa per razzismo, questo soggetto credetemi, è proprio stronzo così, frequentava la mia stessa palestra ,dopo un po’ aveva capito che tirava una brutta aria, perché sapete me ha fatta una ancora peggio, i cugini merda ti ricordano qualcosa? Lo guardavo con odio di qualità ogni volta che lo vedevo. Non si perdona ragazzi facciamoci sentire

    • Tommy scrive:

      Tutto il resto l’ho capito ma questo passaggio mi è oscuro:
      “perché sapete me ha fatta una ancora peggio, i cugini merda ti ricordano qualcosa?”
      Potresti spiegarti meglio?
      Sì, perché potrei cambiare giudizio su questo Bizzarri. Io non mi ero tanto offeso perché lui fa anche battute velenose contro la sua squadra.

  54. Alex scrive:

    Ogni Volta Che la vipera apre la bocca, ci imbarchiamo!
    Los von rom! La Samp ai Sampdoriani!

  55. Jett scrive:

    Figuraccia di Bizzarri: in ogni occasione dimostrano invidia, repressione e frustrazione…tanto la storia non si cambia, sono inferiori dal 1946.
    Loro tra partite combinate e fatti di cronaca nera hanno dato a Genova solo motivo di imbarazzo e continuano a darne…

  56. Piernotto scrive:

    Belandi che marcia c’ha fatto Bizzarri!
    Repressoni sempre e comunque eh?
    Tipo Bruno e Piero di là in chickenhouse…belan che puzzoni!

  57. luca scrive:

    Domenica presumo sia necessario un GRANDE tifo !!!!! (tipo Juventus dove è durato per 90 minuti!!!!) una GRANDE prestazione (purtroppo non mi fido di Murru al posto di Strinic) e un pò di C..o (Tare, Lotito e la Lazio hanno già iniziato a piangere da una settimana!!!!!!!) la vedi durissima purtroppo , ma…….

  58. NYC scrive:

    passata la delusione per le 3 scoppole prese a Bologna , direi che dobbiamo guardare in faccia alla realta’ ed essere non si puo’ che essere soddisfatti fino ad ora.

    la sconfitta e’ anche figlia delle assenze,, Strinic / Praet / Linetty non si rimpiazzano facilmente e le ns reserve non sono all’altezza dei titolari , senza polemica ma e’ cosi.

    pertanto se tutto gira bene e siamo al completo possiamo fare delle imprese incredibili se 3/11 sono dei rincalzi diventi una squadra normale , tutto qui.

    Poi la bella prova in coppa italia seppur contro una squadra di serie B deve riportarci di buon umore.

    Importante l’esame Lazio in casa , il cammino dei nostril eroi fino ad ora e’ stato encomiabile poi alcuni passaggi a vuoto ci possono stare e ci saranno ancora l’importante e avere la consapevolezza di provare a migiorarsi.

  59. Marco scrive:

    ma aggiornare il blog 1 volta al gg è chiedere troppo?

  60. Sand66 scrive:

    Non capisco del perché sia stato messo in moderazione? Non mi sembra di aver offeso nessuno.

  61. Pier scrive:

    Senza Linetty Praet e strinic praticamente il 60 % (strinic da solo fa il 30%) della squadra non si poteva che perdere. Unico appunto dare spazio a kownaki per quagliarella.Poi quelli li portano male già la maglia mi fa angustia.Fine.
    Purtroppo con la lazie altra squadraccia sia politicamente che sportivamente con Barreto e murru titolari la vedo nerissima.

DIFESA SOLIDA, ATTACCO BOOM: E LA SAMP VA

A Frosinone la Sampdoria si conferma. E confermarsi, nel calcio, è sempre più difficile che raggiungere un traguardo. Stadio nuovo

E ADESSO?

Premessa: come ha scritto un telespettatore stasera la Sampdoria non è un disastro (o meglio ,quella del primo tempo si,

PUNTI BUTTATI E FATTI EVIDENTI

Nella domenica calcistica più difficile per i tifosi genovesi, sospesi tra la passione per il pallone che alla fine prende

SI TORNA IN CAMPO, MA CON IL CUORE GONFIO DI DOLORE, RABBIA E ANCHE TANTO ORGOGLIO

Amici di Samplace, non avrei mai pensato, nessuno di noi avrebbe mai pensato di vivere giornate come queste. Avevo scritto