Bentornata Samp

15 ott 2017 by Paola Balsomini, 98 Commenti »

Un’altra rimonta, un’altra prova di carattere dopo un primo tempo da archiviare in fretta. La Sampdoria cancella la pesante sconfitta di Udine con una partita dai due volti, un primo tempo senza verve in cui i blucerchiati arrivavano sempre in ritardo sulla palla e un secondo tempo perfetto deciso dal solito Zapata e da Giampaolo con due cambi che hanno portato due gol, con la magia di Linetty e Caprari. Ma la partita in se’ conta poco, a fare la differenza sono invece i numeri di questo avvio di stagione, tre vittorie su tre a Marassi, solo uno scivolone in trasferta  ad Udine, sconfitta viziata anche dai tre rigori e dall’espulsione di Barreto. E invece la Samp è tornata bella e vincente, davanti al suo pubblico, nel giorno dell ‘anniversario della scomparsa del grande Paolo Mantovani, contro Gasperini. Buona settimana amici di Samplace…

98 Commenti

  1. alan scrive:

    Scommettiamo che dopo aver passato l’estate a parlare di retrocessione ora la parola d’ordine sarà o sesti o stagione mediocre? E comunque era l’Atalanta B senza Gomez e Zapata è un paracarro.

  2. Fra Zena scrive:

    La partita di oggi la devo commentare su due registri diversi.
    Primo, da tifoso puro: grande vittoria, secondo tempo del Doria magnifico ed esaltante come questa squadra a volte sa essere. Godimento puro, accentuato dalla rimonta, dalla rosicata del simpaticissimo Gasperini e dalle grandi prestazioni di alcuni singoli (Zapata, Praet, Caprari, Linetty).
    Secondo, sempre da tifoso – ma con più lucidità e senza spacconeria sciocca da bibini: non mi ero fasciato la testa dopo l’eccessivo 4-0 di Udine, non mi esalto dopo una vittoria come quella di oggi. L’Atalanta nel primo tempo ci ha dominato, e anche nel secondo (verso la fine) qualche grattacapo ce lo ha creato. Abbiamo vinto perchè davanti abbiamo più qualità, perchè siamo stati più cinici e perchè loro si sono spremuti nella prima mezzora, ma occhio perchè in genere un primo tempo giocato a brettio si paga. Complimenti ai ragazzi per la reazione e a Giampaolo per non aver perso lucidità e aver azzeccato i cambi; ma teniamo presente tutti i 90 minuti per evitare in futuro di cadere su bucce di banana stile Udine, già da domenica prossima. Forza Doria

  3. Doria65 scrive:

    Primo tempo orrido, sicuramente peggio di Udine. Secondo tempo da favola, sicuramente meglio che col Milan!

    Nel complesso un’altra pillola amara da ingoiare da parte dei soliti noti, ed un’altra settimana di assoluto relax per Paola…

    Passando ai singoli, partita mostruosa di Praet, quello che “a Dicembre ne riparliamo”…, secondo tempo mostruoso di Linetty. Male Puggioni, malissimo Ramirez. Duvan non sará bello a vedersi, ma che giocatore! Ma come faremo a segnare i gol di Muriel e Scick? Già, come faremo???

  4. Sand66 scrive:

    Primo tempo al cardiopalma, il Gasp l’aveva preparata bene a livello tattico ma la qualità delle rose si equivalgono e si è visto nell’arco dell’intera partita.
    La nostra forza è stata quella di non imbarcare nel momento del maggior sforzo dell’Atalanta e mantenere aperta la partita.
    Finalmente Giampaolo a letto bene la partita e ha operato le giuste soluzioni, passare al 4 3 3 è stato risolutivo, e vincere la sfida tattica con Gasp (che in questo è un maestro) vale il doppio.
    Certo poi Verre è indietro, Ramirez se viene limitato non rende e Puggioni si prende amnesie strane ma chissene perché Praet è un grande e Linetty ha segnato alla Muriel.
    Un bravo alla dirigenza per il mercato, finora decisivo, e un plauso a Giampaolo per i cambi.
    Godo alla grande… forza Doria sempre e comunque.

  5. petrino scrive:

    dr. Jekil e Mr. HIde.
    Al netto dei cambi indovinati e vincenti, nell’ intervallo Giampaolo deve avergli fatto a tutti uno schampoo alla cicoria da ustionargli occhi e orecchie.
    Il terrore era che cambiasse Ramirez con Alvarez, ma cosi’ non e’ stato.

  6. Matte Genovese scrive:

    avanti cosi,,,,,,,,,,,,,,

  7. Alup scrive:

    Magnifico secondo tempo., azzeccati i cambi fatti da Giampaolo che deve capire che il centrocampo deve essere formato da Praet Torreira e Linetty, Praet migliora partita dopo partita e Linetty deve giocare dal primo minuto. Con il Crotone schiererei i tre attaccanti e insistere nel provare Caprari trequartista , ha piedi, corsa e buone ripartenze.
    Un 6 posto con una partita da recuperare mi sembra una ottima posizione che deve essere mantenuta e se possibile migliorata .
    Saluti e forza Samp

  8. Joe Kidd scrive:

    Vittoria importante contro un avversario veramente tosto e su cui nel 1 tempo non avrei scommesso.
    Iniziamo male, sembrava la Samp di Udine:subivamo l’ampiezza avversaria tremendamente, poco mordente, lunga, reparti scollati, difesa in difficoltà complice il poco filtro a centrocampo e Puggioni che vola per farfalle sul gol bergamasco.
    Poi il mister nell’intervallo riesce a dare una svolta con 2 cambi super azzeccati e, come da lui ammesso, approfittando del “calo” degli avversari che non potevano reggere certi ritmi la Samp tornava quasi ad essere quella ammirata contro il Milan: corta e attenta.
    Veramente ottimo l’impatto dei nuovi entrati ma anche Zapata e Praet hanno fatto un gran 2 tempo.
    Direi in difficoltà Ramirez e Torreira mentre Puggio poi si è riscattato con ottimi interventi, anche Strinic inizia male per poi crescere alla distanza.
    Con il Crotone ottima occasione per consolidare l’ottima posizione.
    Sempre bello vedere Gasp buscarle, poi nel dopo gara neanche capace di rendere merito alla Samp cosa che signorilmente ha fatto invece Giampaolo.
    Bravo mister, dentro e fuori dal campo.

  9. Marco scrive:

    Vittoria importante contro una squadra da sempre a noi indigesta
    Primo tempo sofferto ,inspiegabilmente non giocato, ma va dato atto che l Atalanta è una signora squadra.
    Bisogna crescere in intensità e cogliere le opportunità che questo campionato ha da offrire, perché con la giusta miscela di cattiveria,preparazione,voglia e fortuna si può arrivare dove la SAMPDORIA merita di stare.

  10. Michele G. scrive:

    Vedere la faccia affranta di Piangerini non ha prezzo! Tralascio ogni commento tecnico e mi godo questa bella vittoria. Il resto non mi interessa. Come dicevano gli ABBA: “The winner takes it all”, il vincitore si prende tutto. Quindi, a noi la soddisfazione della vittoria e dei tre punti.

  11. Cicciosestri scrive:

    IO STO CON GIAMPAOLO! Grande allenatore e grande persona. Ancora una volta una grande prova corale e mosse azzeccate del mister, la cosa positiva è stata riuscire a prendere un solo goal nel primo tempo, il calo dell’Atalanta (gran bella squadra) era possibile e così è stato.
    La società ha fatto un ottima campagna acquisti e quest’anno abbiamo almeno 16 titolari e il mister può incidere con i cambi.
    FORZA SAMPDORIA!!!
    P.S.. Belandi faremo fatica a raggiungere i 100 post dopo questa vittoria …

    • Doria65 scrive:

      Mannaggia!

    • Piernotto scrive:

      Belandi impegnati che non ci sono 2 settimane di sosta eh?
      Su su esorta i soliti noti belan che se no ci portate l anguscia nei cuori.
      E goditi sto Doria eddaje belan!

      • Cicciosestri scrive:

        Ero certo che avresti parlato delle due settimane … brutta cosa l’ignoranza, d’altronde da te non posso pretendere che tu capisca che i numeri fatti da me erano riferiti alla sola prima settimana … poverino … che vita grama …
        So che ti sarai divertito solo nel primo tempo e ciò mi spiace …

        • Piernotto scrive:

          Dai su belandi non insultare…..ellallà che musone.
          Dai dai scrivete che Ciccio sbrocca e morde eh? :-)

  12. ILPAZZO scrive:

    Scusate ma Gasperini pensava di giocare con la sua ex squadra e di farne 5???

    ahahahahhaha

  13. Massimo Pittaluga scrive:

    Primo tempo in cui l’Atalanta ha giocato molto meglio di noi e giusto anzi stretto a loro il vataggio. Abbiamo fortunatamente limitato i danni. secondo tempo in cui con linetti e caprari e tutta la squadra abbiamo dominato l’Atalanta con a mio avviso un Preat migliore in campo per quantità e qualità. giocatore in crescita esponenziale. per dinamisimo e forza fisica non prescinderei mai se sta bene da linetty con centrocampo a tre torriera preat e linetty. tutti molto bravi nella ripresa. anche caprari in un ruolo dove può svariare mi è piaciuto molto. La prossima col crotone sarà fondamentale tenere alta la concentrazione per dare continuità perchè una vittoria ci proietterebbe in un ottima posizione prima di afforntare squadre molto forti. arrivarci con una classifica importante sarebbe tanta roba. Ieri si è vista in campo la summa del gioco di Gianpaolo. primo tempo in cui il gioco aperto di gasperini ci aveva messo in difficoltà e non trovava i correttivi e dove abbiamo rischiato due o tre volte di prendere il secondo, poi nel secondo tempo preso il possesso palla ed entrati due giocatori con ritmo e intensità la squadra non ha più concesso campo e spazi dominando la ripresa.

  14. Paolo63 scrive:

    Buongiorno a tutti
    Ovvia la soddisfazione per la vittoria di ieri, figlia di un allenatore che di calcio ne sa, volevo soffermarmi per un momento su tutti i commenti disfattisti della settimana scorsa.
    Ho letto che ci serve un portiere (ieri nel primo tempo ci ha salvato la pelle e nel secondo pure), che il centrocampo è lento e prevedibile, che Zapata è una statua di marmo e Quagliarella è vecchio (?}
    Non capisco davvero il perché e mi piacerebbe che qualcuno me lo spiegasse questo disfattismo cronico che attanaglia alcuni dei nostri tifosi, certo che è più facile stare con la Juve o con l’Inter, ma io quei colori ce li ho impressi nel cuore da 54 anni, come mio papà…
    Quindi finiamola e godiamoci una squadra con giovani talenti che non vedevamo da anni, con “vecchiettil che coorono 95 minuti, godiamoci i momenti quelli belli e superiamo quelli brutti, questa è la SAMP e se non vi piace sapete cosa andare a vedere…

  15. livio scrive:

    Ben detto Paola!
    Sembra il titolo di un film…”La partita dai due volti “.
    La grande sofferenza del primo tempo dove Gasperson , come un generale di corpo d’armata, muoveva con un ghignetto di soddisfazione le sue truppe con grande profitto. Spietato il confronto tra Gaston Ramirez e Ilicich ; immediato porsi la domanda ” che Sampdoria potrebbe essere se l’acquisto dello sloveno fosse andato in porto?”.
    Ed il secondo tempo nel quale abbiamo assistito alla bella virata impressa da Giampaolo. Finalmente due sostituzioni tempestive ed azzeccate (in verità non ci voleva molto a capirne l’urgenza).
    Tolti i due pesi morti (Gaston Ramirez , appunto, e Verre….). ed inseriti due ” argenti vivi ” Linetty e Caprari, è subito scomparso il ghignetto dal volto dell’odioso ed odiato Gasperini ( bella la sua uscita polemica tra fischi e contumelie..!) .
    Credo sia tutta qui la chiave di lettura della partita. Nel calcio moderno non si possono regalare due uomini a nessun avversario. Resta da capire come Verre, un esordiente alla prima vera occasione, abbia potuto fornire una prova così incolore; e quale si l’effettivo valore di Gaston, che tutti credevamo un campione in attesa della forma migliore , e che ora ci fa chiedere se non sia la controfigura dello spento Alvarez.
    Comunque , finalmente una bella Samp, tutta corsa e grinta , quale tutti vorremmo SEMPRE vedere!!

    • Doria65 scrive:

      Aspetterei però a massacrare Ramirez. Ieri ha giocato malissimo, ed in generale è in un periodo di fuori forma, ma nel complesso finora ha fatto bene, ricordiamoci le prime partite…

      • Lollo scrive:

        condivido…è un bel giocatore, aspettiamolo, probabilmente come tutti gli ” atipici ” va a giornate e a partite, ma ha una capacità di metterti l’uomo davanti alla porta che non hanno in molti, per intenderci mi sembra molto più incisivo di Alvarez..

      • Sand66 scrive:

        Si concordo nel non criticare Ramirez, il Gasp lo ha limitato tatticamente raddoppiandolo sempre cosa che ha fatto pure con Torreira (e si è visto). Ilicic sembrava un mostro perché il nostro centro perdeva palloni in quantità industriale (la musica è cambiata con l’ingresso di Linetty) e si trovava sempre libero di puntare e calciare.
        Caprari è entrato come terza punta giocando più avanti non aveva compiti di verticalizzare ma di fornire alternative alle incursioni sugli esterni (e difatti ha segnato su cross). Perso il riferimento centrale (Ramirez) i difensori venivano infilati allegramente a turno dai nostri attaccanti (ed io godevo). Se poi marcavano le punte Linetty e Praet entravano che era una bellezza. Il primo tempo sono stati bravi ad imprimere al loro gioco una intensità straordinaria ma, secondo me, pagata a caro prezzo. Poi non concordo con i pessimisti che considerano la partita persa dall’Atalanta anziché vinta dalla Samp, chi produce deve finalizzare se non lo fa in qualcosa sbaglia (il gol preso è stata una cazzata di Puggio ma lo perdono), se tiri 30 volte senza segnare non è che per questo sei più forte di uno che tira 10 volte e ne segna 3. Zapata è più forte di Petagna e Cornelius messi insieme e considero Ramirez più forte di Ilicic perché quest’ultimo nonostante liberissimo non ha inciso sul risultato (calati i ritmi era costantemente in affanno).

    • ROBYLEVANTE scrive:

      La differenza tra Ramirez e Ilicich era dovuta anche al fatto che Ramirez era marcato a uomo e veniva sempre anticipato mentre Ilicich non era marcato neppure a zona.

  16. Daniele da Rapallo scrive:

    Ottima analisi.
    Direi che nel primo tempo L’Atalanta ci ha dato una discreta lezione di calcio, e purtroppo devo constatare che il mercenario Ilicic è veramente forte. Anche la tifoseria Atalantina ha sostenuto la squadra 90 minuti senza offendere particolarmente gli avversari. Direi ottimo tifo. Squadra forte che, se non avesse le coppe, sarebbe in alto. Non ho aprezzato i cori verso Gasperini nel giorno di celebrazione a Mantovani che sicuramente non avrebbe approvato.
    Secondo tempo tendenza invertita con un’ottima samp anche grazie a dei cambi azzeccati con Caprari ottimo come trequartista. Bravi tutti.
    Zapata fa reparto da solo ed anche il terziono destro sta migliorando. Ottimi tutti.
    Forse, guardando un po il pelo nell’uovo in senso costruttivo, direi che comincia a palesarsi un problema portiere.
    Puggioni è secondo me un ottimo secondo che ha fatto super parate nel finale ma ultimamente ha delle incertezze. Hai notizie Paola sul mistero Viviano ? Altrimenti non sarebbe male inestire su un portiere magari giovane ma forte e di sicura prospettiva.
    Brava Samp, avanti così…..con l’a speranza di trovare miglior continuità anche fuori casa.

    • livio scrive:

      x Daniele Rapallo…….
      .dici bene a proposito dei cori ineducati nei confronti del Gasperson. Mantovani non avrebbe ; e poi, se vogliamo un po elevarci dal livello dei bibini, non è giusto cadere nei loro errori.
      Ricordiamoci comunque del comportamento della Nord quando arriva a Genova il simpatico Iachini………e della antisportività conclamata di Gasperini…..Insomma: ciò che è fatto è reso!!

    • ROBYLEVANTE scrive:

      Puggio sarà anche un ottimo secondo ma non credo che Viviano gli sia superiore. Puggio è un portiere moderno, molto coraggioso nelle uscite ed è per questo che a volte sbaglia;domenica però,secondo me,non è uscito fuori tempo ma ha cercato di rimediare al solito errore di Regini che non è riuscito a colpire di testa e non ha visto arrivare in corsa Cristante.

  17. Edoardo scrive:

    Cara Paola…

    Partita dalle 2 facce come accade spesso alle squadre di Giampaolo. Nella prima frazione l’Atalanta ci ha surclassati e se loro fanno il raddoppio probabilmente vediamo tutto un’altro film. Invece nella ripresa loro sono calati e noi siamo saliti in cattedra con gli innesti dalla panchina di Linetty e Caprari che hanno dato maggiore velocità e fantasia alla nostra fase d’attacco. Quando Torreira e Ramirez non sono in giornata dobbiamo giocare con le tre punte e allargare di più il gioco sulle fasce. Spero di rivedere più spesso il tridente anche perché le squadre avversarie ormai stanno prendendo le misure a Torreira e quando il nostro motorino di centrocampo è ingabbiato dobbiamo giocare per forza in modo diverso. Il 4-3-3 potrebbe essere la nostra arma vincente nei match in cui non riusciamo a sfondare centralmente. Giampaolo è bravo, ma deve imparare ad essere un po’ più “flessibile” perché le partite si vincono giocandole anche sull’avversario e non imponendo sempre i propri schemi in maniera talebana. Un’ultima considerazione su Puggioni: di sicuro ha calcolato male l’uscita su Cristante, ma ci ha salvato con parate grandiose in almeno in 4/5 circostanze, dunque teniamoci stretto il Puggio ed evitiamo di buttargli la croce addosso anche perché i nostri difensori di cappelle ne fanno parecchie e non sempre ci si può mettere la pezza…

    Bravi ragazzi, avanti così e sempre forza Doriaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!

  18. Luigi scrive:

    Una partita dai due volti primo tempo loro non puoi regalare due uomini a centrocampo verre e Ramirez nulli secondo tempo con i cambi giusti la musica è cambiata e abbiamo gioito però qualcuno dovrebbe spiegare perché Ferrari è in panchina al posto di quello che non sopporto più di cui Arnuzzo calcisticamente ne è innamorato. Se questa squadra trova un po’ di continuità regalerà delle soddisfazioni.

  19. Jetta scrive:

    Allenatore, squadra e società fantastici.
    3 punti contro un’ottima squadra che ha fermato anche la Juve.
    Il Panteròn è una forza della natura che gioca per 90 minuti altro che Muriel e Praet un top player.
    Spiace per Matte sedicente Genovese/Doriano…e per tutti quelli che alla fine del 1 tempo insieme ai bibini pregustavano una sconfitta pronti a spalare fango su società e mister, vi è andata male gufi.
    Siamo sesti e con una partita da recuperare in casa.
    Baci al Piangina che torna a casa con le pive nel sacco, GODO.
    Ora testa al Crotone!
    Presumo che i commenti caleranno come al solito…

  20. luca scrive:

    nulla da dire , merito all’Atalanta per un primo tempo da “Barcellona” e merito alla Samp di averci sempre creduto ed avere fatto un secondo tempo super ! andare allo stadio e vedere queste partite riconcilia con il calcio, si può anche perdere ma l’importante è vedere che la squadra ci prova sempre !!1 ora Crotone è un’altra prova di maturità (per nulla facile) speriamo

  21. Jetta scrive:

    Ah ecco, sicuramente la vittoria è figlia del caso e del calo dell’Atalanta…

    • Fra Zena scrive:

      Jetta io da un lato ti capisco, ma bisogna finirla di provocare su sta storia dei “disfattisti”. Ieri abbiamo vinto bene con un gran secondo tempo, ma l’Atalanta per 45 minuti ci ha surclassato e poteva fare 2-3 gol, o sbaglio? Se dico questo sono bibino o disfattista secondo te? Essere obiettivi non significa essere meno tifosi, basta con questo equivoco che chi non vede tutto rosa è un bibino. Io sono un tifoso tenacissimo sempre presente dal 1990 (avevo 4 anni), derby di Boselli e Notte dei rubinetti incluse, ma non ho le fette di salame sugli occhi, per cui dopo una partita come quella di ieri dico “godo come un riccio ma belin se la rigiochiamo 10 volte non so quante volte la rivinciamo!”. Non sono un gufo, per niente, ma proprio perchè in questa squadra vedo del potenziale è giusto sottolineare anche quello che non va, come gli orrori di Udine e la prima mezzora di ieri. Per fortuna noto che il mister è sulla stessa lunghezza d’onda. Chi critica costruttivamente è uno che vuole il bene del Doria. Se no va beh chiudiamo il blog e stappiamo champagne ad ogni vittoria, tanto chi critica è un disfattista e basta

      • Faso scrive:

        Bravo, è ora di finirla di battibeccare e provocare.
        Discutiamo di Doria e godiamoci vittorie e classifica !!!

      • Sammy scrive:

        eh ma lui e il pazzo si divertono così già sugli articoli del Secolo XIX. La cosa drammatica è che si divertono di più a commentare gli articoli dei cugini per sfottere più che pensare a godere per la samp, pensa un pò.

      • semolin scrive:

        ormai siamo arrivati al giro doppio, la gente spera di vincere le partite non per la gioia di veder vincere la propria squadra ma per menarlo ai disfattisti e a chi si azzarda a criticare una squadra che ha preso 4 uova a udine. siamo alle comiche

      • maurosampbolzano scrive:

        come non darti torto Fra, sempre forza Samp

      • Doria65 scrive:

        Rispondi a una domanda: se rigiochiamo Udinese Samp 10 volte quante la perdiamo?

        Perché è questo che vi ostinate a non capire. Voi rimarcate sempre ed insistentemente quando la Samp va male e quando va bene a malapena una riga con tanti puntini…. (Ogni riferimento al post numero 6 è puramente voluto…)

      • Jetta scrive:

        Criticare una squadra che è sesta con una partita da recuperare la vedo dura però.

  22. vincenzo scrive:

    Complimenti Sampdoria e super complimenti Giampaolo: nel ricordo di PAOLO una prova convincente e di forza, malgrado un primo tempo veramente sottotono.
    Andiamo avanti così, peccato il n. limitato di presenze allo stadio.. .
    Un plauso ai tifosi atalantini: hanno confermato di essere una grande tifoseria: “una squadra una città”.

    Forza Sampdoria e avanti il prossimo…

  23. Bubu1964 scrive:

    Concordo con l’analisi fatta, infatti pronti via e ho avuto la sensazione che quella di ieri fosse un’altra domenica di passione.Meno male che grazie alla grande forza di volontà e ai cambi si è riusciti a raddrizzare la gara con un secondo tempo da incorniciare. Facendo un’analisi sui singoli penso che nelle gare interne quando bisogna scardinare le difese avversarie, l’impiego di Caprari dietro le punte, sia imprescindibile, per la sua imprevedibilità, la sua verve e ti permette la superiorità numerica. Ramirez, che secondo me è un buon giocatore, è ottimo per le verticalizzazioni e le intuizioni nelle fase di gioco, ma un po’ compassato quindi lo vedrei meglio nelle gare in trasferta.Questa è la mia onesta opinione, poi Barreto e Quaglia li vedrei molto piu’ utili a gara in corso perchè obiettivamente gli anni cominciano a sentirsi. Poi farei nuovamente un plauso a Praet che sta crescendo di domenica in domenica, unendo quantità a tanta qualità.Beh se l’appetito vien mangiando, dobbiamo recuperare una partita contro una Roma non trascendentale in casa, domenica c’è il Crotone……….

  24. SerAmsterdam23 scrive:

    Se si deve giocare un tempo soltanto…meglio farlo nel secondo come ieri!
    Bella riscossa e contro un avversario in un certo senso piu’ ostico del Milan.
    Avanti cosi!
    Forza Doria

    • Paolo1968 scrive:

      Ovvia la differenza tra i due tempi, altrettanto ovvio che nel primo l’Atalanta ha dato tutto (da ottima squadra, tra l’altro), senza farci però sbracare. Poi, a fine energie l’abbiamo colpita. Chi pensa che possiamo fare con l’Atalanta una partita intera come quella del secondo tempo, immagino ritenga pessimo ogni piazzamento sotto la Champion.
      Udine a parte, stiamo facendo bene con le forze che abbiamo… peraltro, senza voler calcare la mano e condannare nessuno, nel primo tempo ho visto il peggior Ramirez di quest’anno e un tremendo Verre. Con due giocatori in campo a quel modo è già tanto che abbiamo finito 1-0 i primi 45′.

  25. maverick scrive:

    Molto bene! Guardo il calendario e vedo Samp Crotone la prossima giornata…. E superiamola per una volta sta benedetta prova di maturita!

  26. vincenzo scrive:

    Dato che i commenti saranno pochi….ne aggiungo : vi dovete documentare: con il Crotone si gioca sabato alle ore 18.00 e non domenica!.ma a parte le battute, vorrei vedere più gente allo stadio proprio con il Crotone: adesso società e squadra se lo meritano! anche se sicuramente avremo altri scivoloni e cataclismi tipo Milano con l’Inter dove prenderemo almeno tre gol e avremo un rigore contro e almeno una espulsione e fermo restando che ci asfalteranno perché comunque i valori sono diversi.. .

    Forza Sampdoria la strada è luunga…

    • Faso scrive:

      Purtroppo essendo di sabato e per di più alle 18 sarà già tanto se i presenti saranno numericamente pari agli abbonati.
      Odio il calcio moderno

    • Lollo scrive:

      se la Sampdoria, a mio avviso, è attualmente una squadra di buon valore, che, e non è poco, non ha grossi obiettivi nè pressioni quindi può giocare a mente libera, se scende in campo e gioca come sa , può far partita contro chiunque..

  27. Giorgio scrive:

    Sabato prossimo il Crotone! Che paura, facciamo scongiuri!!!

  28. danilo scrive:

    Quando vai a vedere i risultati delle altre squadre come Lazio Roma Fiorentina e godi per il Milan che ha perso vuol dire tanta roba…..Lasciamo Verona benevento ai pennuti. Spero che al buon Mister qualche dubbio su chi schierare fra Linetty e Barreto lo faccia venire. PRAET stratosferico. Ramirez non piu’ insostituibile. Caprari affidabile come trequartista. Avere un terzino sinistro capace di fare i cross di prima senza stoppare la palla fa la differenza…..vincere le partite.

  29. Tommy scrive:

    Difficile commentare una partita simile.
    Inizio stentato, ovvero: primo tempo presi a pallonate. Dopo due tempi passati allo stesso modo ad Udine, non male…. Secondo tempo rimonta incredibile. Con Un Duvan Imperioso e Pauroso (difficile marcare una bestia simile), un Caprari guizzante e un Linetty veramente bravo.
    Mi fa piacere per Gasparotto il mite mugugnone piangente, ma onestamente, abilissimo allenatore.
    Un po’ meno piacere provo quando sento che Icardi fa tre pere e noi lo vendemmo come il recanisso.
    Giampaolo si studi bene i bibini, perché a Cagliari hanno sfoggiato azioni d’attacco molto efficaci.
    Prima dell’inizio match consiglierei un po’ di caffé e ginseng, invece di melissa e passiflora.
    Per finire UN SALUTO a PAOLO MANTOVANI. Io quel periodo l’ho vissuto in pieno. Quell’uomo l’ho scrutato con affetto e profonda ammirazione. Una persona INCREDIBILE, mai ce ne sarà un altro così. UNO SOLO ma VINTO VISTO e VISSUTO. Vero bibinaggine paleolitica?

  30. Luca Pavia scrive:

    Io comincio adesso, visto che manca ancora una ventina di giorni al derby: non prendiamoci sotto gamba, non sono morti e non sono grammi come potrebbe sembrare…

    • Faso scrive:

      Prima ci sono Crotone, Inter (partita molto sentita da noi tifosi x mille motivi…) e Chievo… di quelli là ne riparliamo a fine mese.

  31. Renato scrive:

    Che partita! Che emozioni! Mi sono veramente divertito.
    Dovrebbe essere sempre così.
    Brava l’Atalanta messa in campo in modo impeccabile da un abile allenatore.
    Ma ancor più brava la Samp ed il suo allenatore (!) a tenere testa a l’urto iniziale e controbattere nella ripresa.
    Primo tempo nel quale avremmo potuto essere sotto di due reti.
    Un secondo tempo in cui tutto è filato per il verso giusto.
    Fortunatamente il doppio cambio ha dato gli esiti sperati, addirittura sono stati proprio Caprari e Linetty (che gol ragazi!) a regalarci la gioia della vittoria.
    Sono sempre più convinto che l’arrivo del duo Zapata Strinic ha dato una svolta decisiva (in positivo) al team: anche ieri fantastici e determinanti.
    L’unico neo sono state le offese alla madre di Gasperini. Reputo esagerate nonostante i suoi trascorsi che, seppure ancora oggi emergano, debbono essere prese con maggiore leggerezza da tutta la tifoseria.
    C’mon Sampdoria

  32. francesq scrive:

    Eccoci di nuovo, ora che la pioggia dell’ultimo temporale si è asciugata e il sole è tornato improvvisamente a risplendere.

    Siamo questi, senza dubbio, bella squadra, più esperta dello scorso anno, con giocatori affamati, magari meno forti nel complesso, ma affamati, 27enni e anche di più che ancora non hanno dimostrato quel che valgono, colpa delle rose pletoriche di cui facevano parte in passato, rose di grandi squadre, Strinic e Zapata su tutti, che hanno una fame che nemmeno io dopo tre mesi di dieta.

    Note negative ce ne sono, ci mancherebbe, e ce le togliamo subito. La continuità, soprattutto. E’ sempre una Samp a due facce, un tempo bene, uno male, solo col Milan ho visto uniformità di prestazione. Ma pazienza, amen, ce ne faremo una ragione e il tempo, fido consigliere, saprà suggerirci l’amalgama e i meccanismi – anche mentali – che permetteranno al Doria di non avere cali alla distanza o inizi “molli”. Difetti di stagione, di inizio campionato. Malanni acuti destinati a guarire. Poi, personalmente, continuo a vedere un Puggioni capace di assoluti miracoli (specie sulle uscite basse), ma anche impallinato da gol evitabili, non è il primo, non sarà l’ultimo, quello di Cristante. Ma non ditemi che gli do del brocco perché – giuro! – non lo penso.

    E poi i tanti pregi, i lati positivi.

    Abbiamo un allenatore che più bravo non si può, hai voglia a criticarlo per questa o quell’altra idiozia, hai voglia a rimpiangere santoni che sono buoni solo a fare avanspettacolo in conferenza stampa, hai voglia a non vedere quello che questo signore ti combina con i giocatori: li rivitalizza, dona loro qualcosa che non avevano. Alzo la mano, io per primo. In un Praet del genere non ci credevo, lo avrei venduto e avrai sbagliato, perché Praet – ora come ora – è una mezz’ala allucinante, troppo forte, troppo completa e se comincia pure a segnare stanno freschi tutti quanti, con la schiena premuta sul ghiacciaio. Ed è l’allenatore che lo ha creato, gli diceva “gioca in mezzo, che da 3/4 sei uno come tanti” e, puf!, dopo qualche resistenza del giocatore, ecco la magia, ecco una mezzapunta ordinaria trasformarsi in un centrale assurdo per tecnica, intensità e tempi di gioco. E lo stesso credo varrà per Caprari, che non è punta, è “sottopunta” (giampaolismo lessicale), perché dieci metri dietro può inserirsi, giocare di fino, dialogare e sfugge alla profondità che sennò se lo divora, lui così tecnico ma fisicamente leggero e soggetto alle carezze ruvide dei difensori avversari. Diventerà forte, questo Caprari, in quel ruolo.

    Abbiamo un allenatore che azzecca i cambi, che legge la partita, che sa dove mettere le mani quando le cose non funzionano. E che quando vince, per evidentissimi meriti suoi, cede i riflettori a tutti, ai tifosi, ai giocatori, al cielo, quando potrebbe allargare le braccia e guardarci tutti quanti dal 35esimo piano, a noi che stiamo sotto e che criticavamo il suo stile o questo o quel dettaglio inutile, tanto per far finta di capire qualcosa di pallone.

    Abbiamo una squadra che ha saputo cambiare pelle in base agli uomini, perché – si – quest’anno abbiamo meno fiorettisti, ma più muscoli e centimetri, che significano più “seconde palle” e più “palle alte”, allora allarghiamo anche le punte, che magari non sono così compatibili tra loro, le facciamo pure giocare lontane, e sfruttiamo la folata, la ripartenza, il gioco diretto, non più solo il palleggio. E con umiltà, ci capita anche di fare contrattacchi, in casa nostra, ad un’Atalanta forte, a tratti stupenda, ma forse anche arrogantella, che alza la linea e ci dà spazi che cinicamente sfruttiamo, vincendo strameritatamente la partita.

    Abbiamo una guida tecnica illuminata, competente. Faremo un buon torneo. Basta non cedere ai facili entusiasmi, recuperando equilibrio e sampdorianità. Se si vince, non siamo fenomeni. Se si perde, non siamo brocchi.

    Un abbraccio a tutti.

  33. titti scrive:

    che soddisfazione spedire a casa piangerini con tre pere in saccoccia!!!!!! dopo un primo tempo davvero brutto….la metamorfosi! Questo è il bello del calcio….

  34. Maurizio Arcini scrive:

    Grande vittoria chi lo avrebbe pronosticato dopo un primo tempo così sottomesso. Penso che almeno per le partite in casa la scelta sia di giocare con la squadra del secondo tempo 433 anche sarri a Napoli risolse i suoi problemi iniziali cambiando

    • francesq scrive:

      Il cambio c’è stato, ma non nel modulo, Caprari giocava “alla Schick” dietro le due punte, che stavano un pochino più larghe. ;)

  35. Maurizio Arcini scrive:

    Per Quanto riguarda Viviano, mi risulta che ci siano problemi diversi dalla condizione fisica, un portiere ci serve, uniche note negative verre ,ma era l’esordio e purtroppo Gaston, non incide per ora non salta l’uomo fa perdere i tempi di gioco condizione fisica imbarazzante, neanche i calci piazzati lo rendono pericoloso caprari, si merita la conferma in casa 433 assolutamente in Europa praticamente nessuno gioca con il trequartista, troppo difficile giocare così, gli avversari ormai lo sanno come giochiamo, ma dando la libertà ai 3 davanti ci sono più alternative le mezzeali posso inserirsi meglio ,e i terzini possono alzarsi di più e aprire le difese avversarie. Ieri nel secondo tempo abbiamo allungato la loro difesa e la carica agonistica era decisamente diversa, senza ritmo siamo troppo prevedibili e lenti come aumentiamo il pressing la partita cambia, specialmente con le squadre che giocano a 3 dietro creando degli uno contro uno pericolosissimi. C’è da dire anche che la grinta era diversa nel secondo tempo, i contrasti vinti sono raddoppiati, con il fraseggio lento il nostro gioco produce poco e niente, finalmente una Samp umile ed arrogante

  36. bigrobby scrive:

    non per criticare, assolutamente petrchè la SAMP è SAMP, sempre. Ma questo allenatore, mostro di bravura, che tutta la settimana filma gli allenamenti con il drone, analizza i movimenti e tutto il resto e poi sbaglia formazione. Chissà come sono contenti Verre e Ramirez a sentire che grazie alla loro uscita abbiamo vinto. E poi mi sapete dire perchè Regini, altro gol preso perchè non salta, gioca al posto di Ferrari che di testa le prende tutti.
    Ma non voglio fare il bibino e allora avanti così, GRANDE SAMP!!!!!

    • maurosampbolzano scrive:

      credo che Ferrari meriti più attenzioni da parte dello staff, mio pensiero senza offendere nessuno

    • Doria65 scrive:

      Se avesse messo Caprari subito l’Atalanta del primo tempo ce ne faceva 3

      E Linetty non si è allenato in settimana, giusto preferirgli Verre, che purtroppo ha fallito (non per colpa del mister)

      Stavolta secondo me colpe proprio non ne ha

  37. SANDOIA scrive:

    Gran bella Vittoria fondamentale per toglierci dalla testa i fantasmi del nord est e commemorare degnamente Paolo Mantovani .
    Atalanta dei 14 Nazionali nel 1 tempo sembrava non avere punti deboli ,ma fortunatamente Gianpaolo il nuovo gruppo che sta plasmando e la SUD li ha trovati.
    Prima di tutto si è rientrati in campo con un altro sprito ed un altra concentrazione e 2 terzini veri si è presidiato tutto il terreno di gioco ,mentre nel 1 tempo si accentravano senza combinare nulla ed erano sempre costretti a rincorrezza Spinazzola e l’altro partendo in ritardo e soffrendo .
    In particolare Strinic è passato da controfigura di Dodò a laterale naz Croazia 40 presenze anche Berenszisky ha fatto una prova di grande impegno contro un avversario di livello e questo ha contato almeno quanto i cambi anzi forse di più.
    Dopo il gol Duvan Zap ha vinto tutti i contrasti in qualsiasi zona del campo Marassi si è acceso il raddoppio di Caprari al termine di una ottima azione corale avrebbe tramortito chiuque il tris con urlo liberatorio di Linettiy una ciliegiona spero che il buon Karol non ha giocato ancora una partita intera mi pare da inizio stagione possa giocare regolarmente per entrare in condizioni di forma ottimali può coprire tutti i ruoli del centrocampo ha giocato dietro Lewandowsky e Milik nella naz Polacca non può essere riserva da noi.
    Col Milan è stata la vittoria della presunzione , con Atalanta chissà ? intanto sono 3 punti.
    Col Crotone sarà dura loro sono consapeveli dalla prima giornata di giocarsi la salvezza in ogni gara e se la stanno giocando bene e noi di solito non andiamo bene con le squadre con la C …lo scorso anno 3 punti in 6 partite Zero vittorie.

  38. Piernotto scrive:

    Belandi raga che partitone nel secondo tempo, come se avessi vinto un derby belan contro piangina.
    Belandi forza con i commenti che poi se no Alan e Doria sussano eh :-)

  39. Stella scrive:

    Un ottimo risultato, non è per nulla semplice rimontare contro una squadra organizzata come l’Atalanta, specialmente dopo aver disputato un primo tempo sottotono ed in palese difficoltà.
    Il calcio e’ anche strategia e i tempi sono due. Nel secondo abbiamo fatto una partita magistrale, cambi azzeccati e cinismo nel momento giusto.
    Una Sampdoria forse meno palleggiante del solito ma concreta sotto porta con un Giampaolo che finalmente si dimostra determinante in corsa e capace di correggere gli errori iniziali.
    Quando si vince partite come questa dove metti in conto una possibile sconfitta ed invece poi si trasforma in un trionfo impensabile, la soddisfazione è alle stelle.
    Vittoria corale di una squadra coesa ed affiatata in empatia con il suo allenatore.
    Bravi tutti,ma due parole per Quagliarella sono doverose, ormai credo sia il braccio destro di Giampaolo in campo ergo,motivatore,trascinatore,suggeritore ed ispiratore; la guida per questi ragazzi,un vero leader.
    Ora godiamoci il successo che ci porta per il momento nei quartieri alti della classifica.

    • maurosampbolzano scrive:

      per fortuna Stella meno palleggiante del solito ma più concreta,è li che abbiamo vinto anche con azioni sulle corsie con cross vedi goal di Caprari che credo assieme a Linetty a spaccato a nostro favore la partita

  40. P.SOLARI scrive:

    Una partita dai due volti, un primo tempo dove la squadra sembrava rimasta ad Udine, sempre seconda sulla palla, ma un secondo tempo sontuoso , grande intensita’ e velocita’ anche grazie ai cambi del Mister che hanno permesso alla Samp di ribaltare un risultato che al 45 era addirittura bugiardo per i bergamaschi che potevano essere avanti ben piu’ che di una rete. Nota di merito ad un mostruoso Praet, alcune giocate davvero sublimi, Zapata che non ha assolutamente risentito della trasferta per la nazionale, Quagliarella che , oltre a tutto il solito, ha fatto un fantastico recupero fino alla ns area di rigore partendo da quella avversaria verso fine partita, appalusi !!!
    Per la prossima partirei sempre con le due punte, tenendo Caprari pronto in panca se fosse necessario “spaccare” la partita, che comunque non sara’ per nulla semplice …..
    In accordo con Mister Giampaolo, volare bassi ……

  41. Sammy scrive:

    Che dire, nulla, perchè non c’è niente da dire dopo una vittoria per 3-1, Eventualmente ci sarebbe da capire la differenza di atteggiamento tra il primo ed il secondo tempo, ma poco importa. Stare lassù con una partita in meno non è affatto male. Ora non cadere sul più bello con una pericolante da retrocessione.

  42. Klaus Lavagna scrive:

    Allegri ingaggio 7 milioni di euro,Giampaolo 1 milione:e’ proprio vero che e’ meglio nascere fortunati che ricchi.Si allunga con Allegri l’elenco dei palloni gonfiati:Montella,Mancini,Benitez,Ventura.A mio giudizio in Italia gli unici allenatori che rappresentano un valore aggiunto e danno una precisa fisionomia di gioco alla loro squadra sono Sarri, Gasperini,Spalletti in parte Giampaolo e Maran.

    • Paolo1968 scrive:

      Onestamente indicare come gonfiato Allgeri mi sembra alquanto ingeneroso.
      Con una squadra onestamente inferiore a 3-4 squadre europee ha vinto tuttto in Italia ed è arrivato a 2 finali di Champions…

    • petrino scrive:

      veramente mancini non mi sembra tanto pallone gonfiato.
      Ha vinto scudetti con Inter e Manchester City e al momento e ‘ in testa nel campionato russo con Zenit San Pietroburgo.,

    • Edoardo scrive:

      Per me Mancini è un signor allenatore e ha quasi sempre vinto ovunque è andato coniugando risultati e bel gioco, concordo invece su Montella che è veramente scarso e senza carisma…

  43. marco scrive:

    Spero che il secondo tempo sia indicativo per le future formazioni.
    Linetty dovrebbe essere titolare con Praet e Torreira, mentre Barreto dovrebbe essere utilizzato ormai da subentrante.

    La difesa ha continuato a prendere imbarcate sulla scia di Udine.

    Bisogna apportare dei correttivi ed essere più concentrati nei 90 minuti, Quagliarella esempio da seguire, sempre e comunque.

    Sogno la SAMPDORIA che sgambetta Spalletti a San Siro martedi prossimo.

  44. Max Samp scrive:

    Squadra con carattere che ci mancava da tempo ,queste partite anni fa le avremo perse ,grande lavoro di Giampaolo che penso sia il Mister ideale x questa squadra .
    Inizio campionato direi molto positivo cé gioco ,carattere e gol e vedo un gruppo molto unito ,alla risposta se siamo piu’ forti della scorsa stagione ????direi di si siamo messi meglio in campo ,gli schemi cominciano a entrare nelle teste,e siamo piu’ squadra con giocatori che offrono piu’ possibilita’ e si vede .
    Adesso con il crotone per prenderci 3 punti senza se senza ma….

    Forza Doria Sempre …!!!

  45. semolin scrive:

    ok agli elogi per i cambi nel secondo tempo di giampaolo, però la formazione del primo tempo l’ha fatta lui o sbaglio?

  46. Marco scrive:

    un allenatore che in 3 anni ha vinto 3 campionati di serie a 3 coppe italia e 2 volte in finale di Champions league um pallone gonfiato????? Un minimo di obbiettività ci vorrebbe. e sono minimo 3 anni che Napoli e Roma sono alla pari come organico.Mancini pallone gonfiato ?????? solo x il fatto di essere stato il miglior giocatore della nostra storia bisognerebbe tacere, ma si sa se ci fossi tu ad allenare la Juve pure il campionato di basket vinceresti……..

  47. Maraschi scrive:

    Volevo garbatamente far notare a chi si lamenta della scarsità di commenti in caso di vittoria della Samp. che si tratta di una conseguenza ovvia.
    Quando si vince, i commenti, per sintetizzare, sono una serie di viva, bravo, bis! Quindi piuttosto ripetitivi.
    In caso di risultati negativi, molti s’improvvisano, chi meglio chi peggio, tecnici e propongono suggerimenti e quindi i commenti e “contro-commenti” aumentano, è fatale.

    Sempre e comunque forza Doria!

  48. luca scrive:

    Cara Paola e tutti quanti come definireste le affermazioni del “grande” Antonio Cassano in trasmissione da Bonolis ? e non venite a dire che ha dovuto dirle perchè il conduttore è nerazzurro di fede !!!!!!!! quando spergiurava amore esterno per i nostri colori !!!!!!! non può trasferisrsi a Milano vsto che si sente felice solo li !!!!!!!! a voi i commenti (se volete ovviamente) per il resto FORZA Samp Cassano o non Cassano

  49. P.SOLARI scrive:

    Diciamo che, al solito ed al “lordo” dei messaggi non ancora pubblicati, se si vince spariscono gli iper-critici a prescindere …. dopo Udine 165 post, ad oggi 20/10 appena 54 .

    Mah …..

  50. Daniele da Rapallo scrive:

    Lo dico adesso prima della partita di domani, collegandomi a questo post.
    Domani la Samp è chiamata ad una prova di maturità/continuità che in altri anni ha spesso fallito. Partita e squadra avversaria che non vanno sottovalutate.
    Speriamo bene.

  51. Pier scrive:

    Tutto bene ciò che finisce bene.
    Alcune riflessioni : Ramirez preoccupante involuzione non ci credevo ma Caprari rende molto più veloce ed efficace la manovra.
    Regini sul gol ha colpa come sempre . Il titolare deve essere Ferrari.
    Linetty al posto di Barreto tutta la vita.
    Va bene tenere tutti in considerazione ma la squadra deve essere sempre la stessa se i giocatori stanno bene.
    Regini e Barreto sono riserve.

Avanti un altro

A sto giro non si è scansato nessuno, a sto giro si sono scansati i tifosi che quest’estate hanno deciso

Tre su tre…

Tre su tre, non succedeva dal ’54. E’ la Samp dei record. È la Samp di Marco Giampaolo, che colleziona

Testa fredda, cuore caldo

La Samp di Giampaolo raccoglie un altro record, meritato, strameritato: cinque vittorie in casa nelle prime cinque di campionato sorpassando

E ora testa alle prossime due …

Testa alle prossime due gare di campionato, cercando di imparare dagli errori commessi contro l’Inter. Da una parte si può