Finalmente si gioca

14 set 2017 by Paola Balsomini, 15 Commenti »

E finalmente si torna in campo. Perché, non so per voi, ma per me queste settimane senza Samp sono state terribilmente noiose. Dopo le due vittorie consecutive c’era la voglia di tornare a giocare subito, per provare a fare il tris con la Roma. Prima però la sosta di campionato poi la pioggia hanno interrotto il cammino della squadra di Giampaolo. Ma la Samp sarà avvantaggiata dopo tanto riposo ? Per me no. Mi sembra un po’ come quel giorno a Roma quando il nubifragio obbligo’ ad un intervallo lungo quanto un film. questa volta invece la concentrazione dovrà essere alta perché di fronte ci sarà il Torino del buon vecchio Sinisa che non molla mai. Giampaolo invece potrà contare su un Zapata in più rispetto alla Roma, visto che la sua condizione, una settimana fa, non era amcora al top. Chi e’ curioso di vederlo in campo alzi la mano.

15 Commenti

  1. Joe Kidd scrive:

    Ci sono anche aspetti positivi: Giampaolo ha avuto il tempo per inserire i nuovi negli schemi.

  2. Fulvio Vassalli scrive:

    Alzo la mano :-)

  3. Faso scrive:

    Partita storicamente rognosa e arbitro Tagliavento che statisticamente non ci porta bene… cmq l’importante è che si torni a giocare e con trasferte libere !!!
    Un plauso a tutti coloro si sono battuti per l’abolizione dell’aberrante tessera del tifoso.
    FORZA DORIA !!!

  4. Giorgio scrive:

    Io penso che la sosta possa aver giovato soprattutto per oliare i meccanismi difensivi del mister. Anche perchè nella prima gara di campionato (con la viola non l’ho vista) mi è sembrato che la difesa ballasse un po’ troppo.

  5. Daniele da Rapallo scrive:

    Certamente queste soste non fanno quasi mai bene.
    Affrontare la Roma alla data della sospensione sarebbe stato notevolmente diverso che affrontarla in futuro : Squadra poco rodata, partita di champion a 3 giorni, giocatori infortunati.
    L’unica cosa positiva è che si possono vedere questi giorni come una specie di mini ritiro per rodare certi meccanismi.

  6. Bubu1964 scrive:

    Sono d’accordo anch’io che la sosta prolungata possa in qualche modo aver fatto perdere il ritmo partita, pero’ sono convinto che il tempo in piu’ passato insieme possa aver agevolato il lavoro di Giampaolo nel far capire ai nuovi i meccanismi del suo credo calcistico.Ho la sensazione che, conoscendo Giampaolo, Zapata inizialmente possa sedersi e magari se la partita si mettesse nei binari giusti, possa entrare per tenere palla, far salire la squadra e fare sportellate con i difensori avversari.Strinic da quello che leggo invece, dovrebbe partire dall’inizio per una collaudata cognizione degli schemi di Sarri che sono molto simili a quelli del nostro mister.L’importante è entrare in campo convinti, concentrati e cazzuti, perchè sono sicuro che Sinisa vorrà vincere a tutti i costi.

    • maurosampbolzano scrive:

      infatti Sinisa non lo vedo come un “buon vecchio” anzi non vede l’ora di batterci.ma prima dovrà provarci e ci siamo anche noi ..o si che ci siamo dai Samp in alto i cuori

  7. marco scrive:

    Torino autentica bestia nera della SAMPDORIA, altro tabù da sfatare.

    Continuate pure a dire che Giampaolo è un dio sceso in terra, che la dimensione della SAMPDORIA non può essere maggiore di una risicata salvezza, ma i numeri parlano chiaro, monte ingaggi al settimo posto in serie A.

    Il Torino si è già giocato il jolly vincendo all’ultimo secondo una partita per niente meritata contro il Benevento.

    • maverick scrive:

      Bastasse pagare tanto i giocatori x essere forti….

    • maurosampbolzano scrive:

      non dipingiamo il toro come un mostro di bravura, è una buona squadra sicuramente,ma vista a Benevento è sempre una squadra possibile,hanno timore anche loro della Samp certamente…basta giocare da Samp senza essere smemorati sul da farsi, speriamo sia così e poi vediamo come va

  8. Fra Zena scrive:

    Torino forte ma non imbattibile, davanti hanno tanto talento ma dietro non sono nulla di che. Ritmo partita o no, la rosa è al top, senza squalificati o infortunati. Non abbiamo scuse, ce la possiamo giocare. Dai DORIA!!

  9. Giorgio scrive:

    Purtroppo ho ancora negli occhi le ultime partite dello scorso campionato, noiose, sterili inguardabili. Mi auguro che qualcosa quest’anno sia cambiato, Anche se temo che Giampaolo non cambi la sua idea di gioco, che si salvava solo sulle giocate dei singoli campioni (Muriel, quando era in vena, Schick nei dieci minuti in cui giocava e Quagliarella).Mai, a parte Verona e Pescara, una vittoria con due gol di scarto! Spero solo che, con i nuovi acquisti, la squadra risulti più equilibrata!

  10. Massimo Pittaluga scrive:

    Trasferta difficile ma credo che la squadra per fare una buona partita ci sia. con strinic a sinistra si va a coprire un buco e con zapata centravanti si ha quella potenza che mancava in rosa. la squadra per fare una stagione tranquilla c’è. tuttavia per ricordare a chi fa un po il tifoso da volpe e l’uva ricordo di guardarsi cosa stanno facendo i giocatori ceduti in giro per capire che non ci si rinforza vendendo i migliori. un po di obbiettività non guasterebbe anche se i sostituti sono stati di categoria e sufficienti a mantenere un livello buono per il mr e per vedere delle buone partite per noi tifosi. tuttavia le squadre si rinforzano tenendo i migliori o vendendone pochi e reinvestendo. tuttavia la squadra è discreta e in 35 anni di gradinata ne ho viste tante migliori ma anche diverse peggiori.

  11. Jetta scrive:

    Ottimo punto su di un campo tradizionalmente ostico proprio come Firenze.
    Bravo Giampaolo nella gestione della gara e molto bene Strinic e Zapatone.
    Anche oggi chi affilava le armi per buttare fango è stato accontentato.

Senza storia

Che dire? Una partita senza storia. Un 5-0 che non ammette repliche, che non può far trovare nemmeno il pelo

Bentornata Samp

Un’altra rimonta, un’altra prova di carattere dopo un primo tempo da archiviare in fretta. La Sampdoria cancella la pesante sconfitta

Poco gioco, tanta presunzione

Era esattamente quello che non voleva Giampaolo: vanificare la bella vittoria sul Milan con una prova da “bassa tensione nervosa”.

Chapeau, Giampaolo

“La miglior partita da quando sono alla Sampdoria”. Difficile dare torto a Marco Giampaolo che con il Milan, nonostante si