Archivio - novembre, 2016

30 nov
2016

Bentornata, Samp “copetera”

Alla fine Marco Giampaolo è  stato di parola. La Sampdoria ha dimostrato di tenere alla Coppa Italia come aveva annunciato alla vigilia il suo allenatore anche se in tanti avevano storto il naso per un turn over troppo massiccio. Invece il bistrattato Alvarez ha segnato il primo gol, il più difficile, quando la squadra non riusciva a sbloccare il risultato. Bene Dodo, ma anche Djuricic, Palombo in difesa, Schick, autore di una doppietta, Budimir, se non sbagliasse una marea di gol. Alla fine pur con tanti cambi si è visto il solito spirito Sampdoria e questa è la cosa più importante. La fisionomia c'è anche nei rincalzi, con i soliti pregi e difetti della formazione blucerchiata, come...
28 nov
2016

Bruno, Bruno, Bruno

La Sampdoria ci ha riprovato ma questa volta non è andata altrettanto bene come con il Sassuolo. Rimonta, freccia e sorpasso. Così alla fine i biucerchiati tornano da Crotone con un punto utile sopratutto per allungare la striscia positiva. Gioie e dolori al Scida, come sempre in questa pazza Samp di Giampaolo. E se il tecnico ha rimediato ad una serie di errori ed equivoci che si trascinava dietro da inizio stagione, il punto interrogativo di questa giornata resta sempre lo stesso: perché Alvarez ? Perché non Fernandes da subito ? L'allenatore della Samp è caduto nel solito tranello dei dettami tattici. Più copertura ma meno qualità e fantasia. Ma il calcio quasi mai è 2+2 e non sem...
20 nov
2016

Marassi: vietato l’ingresso ai deboli di cuore

Vi piace l'ottovolante? A me sì, anche se la gara contro il Sassuolo, o almeno il secondo tempo, avrebbe dovuto essere vietato ai deboli di cuore. Fa tutto la Samp, come spesso in questo campionato. Gioca, domina, non segna. Poi arrivano i due regali per la formazione catenacciara di Di Francesco che scuotono l'orgoglio di una squadra che non molla mai. A volte il cuore è più forte di tutto e a Puggioni e compagni certo non è mancato, come nel derby, come in tante partite di questa Samp che va apprezzata per quello che è, con i suoi backout, con i suoi scivoloni difensivi, con un attacco che incanta ma non segna fino a quando decide che è il momento di svegliarsi. Perché è una pazza ...
6 nov
2016

Ciclo di ferro, Samp d’acciaio

Un punto pesante come il marmo. Perché la Sampdoria mette la museruola ad una Fiorentina che non decolla, muove la classifica, ma soprattutto ritrova quella continuità di prestazione che sembrava smarrita.Una squadra capace di giocare un secondo tempo da prima della classe con personalità e autorevolezza, mostrando l'organizzazione di gioco delle prime partite. E alla fine la squadra di Giampaolo poteva addirittura conquistare il bottino pieno, specie se l'arbitro Rizzoli avesse espulso Rodriguez (graziato in occasione della seconda ammonizione).  Continua la favola di Puggioni, decisivo nel salvare il risultato con due interventi provvidenziali, Silvestre si conferma insuperabile, mentr...

Bentornata Samp

Un’altra rimonta, un’altra prova di carattere dopo un primo tempo da archiviare in fretta. La Sampdoria cancella la pesante sconfitta

Poco gioco, tanta presunzione

Era esattamente quello che non voleva Giampaolo: vanificare la bella vittoria sul Milan con una prova da “bassa tensione nervosa”.

Chapeau, Giampaolo

“La miglior partita da quando sono alla Sampdoria”. Difficile dare torto a Marco Giampaolo che con il Milan, nonostante si

Due punti persi

Due punti persi e non uno guadagnato. La Sampdoria torna da Verona con il rammarico di non essere riuscita a