UN PUNTO CHE…DIVIDE

13 Mar 2016 by andrea.lazzara, 268 Commenti »

Cari amici di Samplace, il titolo mi sembra che rispecchi le sensazioni che ho raccolto, in queste ore, dai tifosi blucerchiati sentiti ” a voce” e letti sui social network. Lo dico subito: il punto di Empoli me lo prendo per tante ragioni. Perché dà continuità, fiducia, perché, prima del gol di Quagliarella, la Sampdoria poteva trovarsi tranquillamente sotto e li sarebbe stata dura mettersi ai remi e risalire la corrente. Poi, che nel secondo tempo la squadra di Montella sia stata poco cinica quando avrebbe potuto chiudere la partita, che Lazaros sia stato sciagurato con quel fallo da cui è nata la rete di Laurini, che Cassani e Viviano non siano esenti da colpe sul gol non ci piove. Ma alzi la mano chi avrebbe detto, fino alle 17.59 di sabato: pareggio? No grazie. Bisogna essere realisti, soprattutto in una situazione che resta difficile, in termini di classifica, come quella della Sampdoria. E’ chiaro che negli ultimi 8 minuti abbiamo tutti visto i fantasmi, mi sembra chiaro che questa squadra abbia qualità da metà campo in avanti ma sia drammaticamente fragile dietro e che il dato più importante è rappresentato da un Quagliarella che sembra più giovane di qualche anno e timbra con ammirevole costanza. Credo che nessuno abbia pensato, dopo i successi contro Frosinone e Verona: “Ecco, ora siamo salvi”. Lo abbiamo ripetuto più volte, la salvezza è ancora tutta da sudare e conquistare. Ma aver portato a casa 7 punti da queste tre partite, fa schifo a qualcuno? Non credo. Nessun ottimismo forzato, insomma, ma nemmeno “l’è tutto sbagliato, l’è tutto da rifare” come avrebbe detto Bartali. E non credo neppure che qualcuno la veda come sostiene Ferrero (“Non ho mai avuto paura”). Presidente, la Sampdoria non è ancora salva e, mi creda, i tifosi erano e sono ancora preoccupati. E ora sotto con il Chievo. Vincere sarebbe davvero molto, molto importante.

268 Commenti

  1. Marco ha detto:

    Comunque la squadra ora risponde e questo è molto importante , vincendo con il Chievo ti tiri fuori e puoi programmare per bene la prossima stagione , cosa importante il bilancio mi sembra ok alla faccia dei detrattori del presidente, ultima cosa quando è partito eder mi sono incavolato , ma mi sembra che nello scambio ci abbiamo guadagnato , lui voleva una grande doveva andare alla Juve……..

    • Francesq ha detto:

      Te ne sei accorto che ci giochiamo la salvezza, si? E che siamo stati sparati fuori dalla coppa uefa con 4 pere, gentilmente recapitateci da una squadra di carneadi serbi da lega pro? Si, giusto? Bene. Di chi è la colpa? Di una cattiva congiuntura astrale? Dell’effetto serra? Del fatto che non esistono più le mezze stagioni?

      O forse da quando Ferrero ha iniziato a fare di testa sua sono successi solo casini?

      Belin ragazzi, ma almeno l’evidenza lasciamola dov’è. Un conto è l’ottimismo (e sono d’accordo). Ma negare la realtà sfiora la psicosi.

      • Martino Imperia ha detto:

        E sta a vedere che siam usciti dall’europa per colpa di ferrero.

        Francesq in europa ci siam andati NON meritandolo sul campo, ma grazie a conti in ordine e tasse e irpef pagate regolarmente dal nostro presidente.

        Sul perche’ siam cosi in basso e del perche’ facciam punti da 3 turni a questa parte interroghiamoci su questioni tecniche. Anche. Perche’ mi sembra che i punti son tornati coi lanci lunghi…. 🙂

        • Francesq ha detto:

          Raga… Io sono attonito sinceramente… Ma chi ha fatto il mercato? Chi ha preso barreto rodriguez e compagnia cantante, spacciandoli ai media come fenomeni? Chi diceva che “questo è l’anno della champions”? Chi ha fatto obiettivamente casino con gli allenatori, a prescindere da quali si preferiscano stiano antipatici?

          CERTO CHE È COLPA DI FERRERO!!!!!

          Ditemi che ancora credere in lui, io questo non vado a sindacarlo. Anzi, spero che abbiate ragione… Ma non negate la realtà. Perché le cose non succedono per caso. Ed è lui a farle accadere. Perché fare i presidenti è assumersi delle responsabilità, non solo andare a “ballando sotto le stelle” e fare l’occhiolino alle giornaliste…

          • Martino Imperia ha detto:

            Pensi che chievo, genoa, udinese, torino non abbian i loro rodriguez e i loro barreto?
            Ce li han eccome.

          • Francesq ha detto:

            Martino non ho molto capito la tua obiezione… Che c’entrano Chievo ecc ecc?

            Io dico che questo presidente ha promesso mare e monti, raccontando una marea di frottole. Questo il mio punto. Poi, ripeto, se credi in lui ti appoggio. Magari non condivido ma ti appoggio. Il passato però è storia. Quell’uomo ha combinato del casino. E i risultati della squadra sono volati a picco. Sono dati di fatto.

          • Bulgaro ha detto:

            No, non piace nemmeno a me, spero di averlo chiarito; sono solo meno accorato e piu prudente nel contestarlo anche perché rimane poco chiaro che ruolo abbia realmente, ma in linea di massima concordo con te.

        • Bulgaro ha detto:

          lanci lunghi no dai.. col frosinone il gol di Fernando è stata una bella triangolazione e il raddoppio un bel contropiede; a verona idem verticalizzazioni e trame, con l’empoli un altro filtrante in area.
          Confronto al primo Montella qualche lancio in piu si fa, ma per scaricare la pressione sui difensori per lo piu.

          Io credo che Francesco intenda che Zenga e i giocatori del preliminare ce li ha messi Ferrero, la gara di Torino fu un madornale errore di approccio, di formazione e forse pure di forma fisica… in questo la scelta di zenga fu determinante…

          Non ho la stessa “carogna sportiva” di Francesco, ma va ammesso che il presidente un po di scelte discutibili le ha fatte.

          • Martino Imperia ha detto:

            Sapete che per mio approccio ritengo principali e piu importanti le ‘cose di calcio’ rispetto a quelle piu’ alte societarie.

            Quindi piu’ colpevoli o meritevoli mister e giocatori piuttosto che presidenti.

            Detto questo pero’ bisogna prender atto di un dato oggettivo: le ripartizioni degli introiti televisivi han scavato un solco INCOLMABILE tra le prime e le altre.

            Juve milan inter roma napoli fiorentina lazio sono e saran negli anni irraggiungibili.

            Ora, nemmeno a me piace creder alle favole: perche’ dovrei creder al Mito del Mecenate Genovese Triglionario che ci porta in paradiso con soldi tutti suoi? Questa e’ una utopia.

            Realistico e’ cercar di far al meglio con con cio’ che si ha, ben consapevoli che se azzecchi la stagione buona e una delle grandi si suicida magari arrivi 6to. Questo come massimo. Se fai normale navighi a meta classifica, se ti gira male ( come quest’anno) lotti per salvarti. Nulla di strano: e’ lo stesso destino di Torino, Genoa, Udinese,Chievo, Sassuolo. Questo e’ il nostro target. Forse puo non piacere ma temo sia cosi.

            Ed e’ per questo che dico, escluse le prime, le altre se la giocan alla pari: e li la differenza la fan giocatori e mister.

          • JoeKidd ha detto:

            Straquoto Francesco.

          • Francesq ha detto:

            Caro Bulgaro, dico solo che chi comanda si deve assumere delle responsabilità.

            È oggettivo che il Doria non abbia una gestione sportiva all’altezza, un programma. Ogni mercato è una buriana allucinante, tremila movimenti che sembrano piuttosto casuali. E l’allenatore di turno che finisce nei casini, imputato di non capirci nulla, ecc ecc

            Boh, mi sembrano fatti. Fermo restando il mio assoluto rispetto per le opinioni di tutti. Se Ferrero vi piace, che stia pure dove sta. Però che almeno si affidi a un manager sportivo di caratura…

  2. robmerl ha detto:

    inizio clownesco e poi qualche sprazzo di gioco fino all’uscita di cassano. Poi uno spettacolo deprimente: squadra lunga, con la difesa (già lenta di suo) scoperta, i centrocampisti che devono portare palla e i trequartisti poco propensi ad allargare la manovra sugli esterni. Diciamo che c’è andata bene. Meno male che c’è il Quaglia!
    (A proposito Eder sta facendo maluccio a milano…)

    • Doria65 ha detto:

      Però ad essere onesti stavolta con Cassano i primi 20 minuti dono stati una follia…

    • daniel ha detto:

      SE SIAMO IN FONDOCLASSIFICA QUALCHE MOTIVO C’E’ NON DIMENTICARLO, L’ ACCANIMENTO ARBITRALE DEGLI ULTIMI TEMPI NON CI HA FAVORITO PERCHE’ SAREMMO GIA’ SALVI DA UN PEZZO MA LA SQUADRA HA LE SUE COLPE.

  3. JoeKidd ha detto:

    Era importante continuare la serie positiva: alla luce anche delle occasioni che l’Empoli ha sprecato, allucinante l’uscita di Viviano, direi che il pareggio è giusto.
    Questa volta però mi sento di criticare un po’ Montella, ovviamente col senno di poi ed in poltrona son buoni tutti 😉
    Perchè non mettere Silvestre e dirottare Cassani a sinistra? Lazaros è inguardabile.
    Perchè Correa, entrato malissimo spero in una bella lavata si testa da parte del mister, e non Kristicic o Barreto?
    Ora 3 punti col Chievo.
    Le dichiarazioni del signore che purtroppo dobbiamo chiamare presidente sono al solito quelle di uno che vive su Marte, meglio ignorarlo e non dargli peso.

  4. Max Samp ha detto:

    Si certo punto importantissimo sopratutto visto come si era messa la partita all’inizio.
    Permette di muovere anche se di poco la classifica in modo positivo .
    Partita a 2 volti che si poteva sia perdere sia vincere comunque a mé personalmente il punto sta’ bene e mi sembra il risultato piu’ giusto .
    Viviano,Cassano,Cassani e Korea in netto calo in quanto a Lazaros il suo fallo mi ha fatto ricordare quello di Reggini nel derby e Cassani qualche colpa nel gol subito cé l’ha eccome.
    Bene Quaglia e Alvares anche Soriano mi é apparso in calo.
    Spero solo che sia dovuto alla differenza di avversario rincontrato e non da un appacamento di salvezza gia’ in tasca .
    Salvi non lo siamo ancora e guai a pensarlo.
    Se l’altro crede di esserlo gia’ dicendo che non ha mai avuto paura di scendere ….e ba’ si sbaglia di grosso (anche se personalmente non do’ piu’ attenzione a quello che dice “.
    Quindi restiamo concentrati ,ottimisti ma sulla corda ,prendiamoci sto’ punto e sotto con il Chievo .

    Forza Doria Sempre .

  5. angelo ha detto:

    Caro Andrea ; come non condividere le Tue opinioni piene di sano buonsenso??

    Non riesco però a condividere le impressioni positive di altri compagni di “fede”…

    La situazione è tutt’altro che rosea, non come la descrive un Ferrero che rilascia i soliti commenti edulcorati e lontani dalla realtà…..Ma dove vive costui???

    E’ forte il rincrescimento per l’ennesima occasione buttata. Non siamo mai in grado di “rubare ” una partita….Abbiamo affrontato una squadra che attraversa un pessimo periodo di forma ; la sorte ci ha dato più occasioni di appropriarci immeritatamente di 3 punti preziosi ( palo, gol mancati, deviazione fortunosa sul nostro tiro di Quaglia…ecc…..). Ma nò….Noi non ne vogliamo proprio sapere di prenderci più di quanto ci spetti…No grazie….la Samp deve meritare tutto quello che riceve!!!. Non i regali del Bologna all’ultimo respiro. Non il rigore mancato da Di Natale in Genoa – Udinese…Non i 3 punti immeritati dei Cugini sempre con l’Empoli…
    Abbiamo fatto segnare il primo gol in serie A – di testa – al giocatore più basso del campionato….Abbiamo ciccato il raddoppio (vero Soriano??) a 3 metri dal portiere con un tiretto fiacco e rachitico…E’ davvero irritante queste costante mancanza di ” PALLE”.!!!
    Vediamo ora le poche note positive:

    FERNANDO : sbaglia molto, ma corre e mena da solo in un centrocampo di abatini…
    DESILVESTRI; il piede non è fatato, ma dà la sostanza e la forza di cui abbiamo tanto bisogno…
    QUAGLIARELLA; si sbatte ovunque e comunque…
    SORIANO; benino , ma sempre fuori ruolo (non è colpa sua)…

    Passiamo ora alle dolenti ….

    VIVIANO…un’uscita da Gialappas…
    CASSANI ; finito in porta con il pallone……lo ha spinto un gigante???
    RANOCCHIA ; Gambadilegno…..è più agile….
    MOISANDER ; attento a non invertire le scarpe……
    DODO’; l’influenza non è ancora passata….
    ALVAREZ; ha preso l’influenza da Dodo???
    CASSANO; è possibile correre almeno 10 minuti su 90???
    CRISTODULOPULOS; doveva farsi perdonare il gran gol di Verona???
    CORREA; due uova sbattute prima di cominciare???
    MONTELLA; peccato esistano cambi…forse avremmo vinto…

    Beh….ora basta . Mi rendo conto di aver annoiato. Ma non vedo l’ora che finisca questo campionato deludente e stentato. Non vedo l’ora che se ne vadano i turisti milanesi venuti a svernare in riviera…Che Ferrero smetta di fare il talent – scout di ex atleti bolliti e strapagati, .Che Osti venga ingaggiato dal Barcellona….Che…….buona domenica a tutti…..dai che che ce la facciamo…..!!!!!!!!!!!

    • fede ha detto:

      Una domanda al caro angelo: ma che partita hai visto? Soriano benino ( qual è il suo ruolo? con un piatto che neanche Cracco addormentato avrebbe realizzato,, non ha chiuso la partita sul 2 a 0 nel secondo tempo.Secondo me l’avevi tu l’influenza non Dodò e Alavarez….mamma mia !!!

      • angelo ha detto:

        …non per fare una inutile polemica, ma il “benino” o il “maluccio”, dipendono solo dal fatto che Soriano non l’ha buttata dentro.
        Se avesse segnato sarebbe stato il “fenomeno” da grande squadra…..e comunque lo fanno giocare fuori ruolo. O nò ???? E poi nel calcio, mille teste e mille opinioni….
        salutami mamma tua….

        • fede ha detto:

          Vorrei sapere da te , visto che Montella non capisce , qual è il ruolo di Soriano?Mezzala, rifinitore ect. nNon buttarla dentro, e c’erano tutti i presupposti per farlo ( e ti assicuro avremmo portato via i tre punti) non mi sembra un fatto trascurabile, o no’ Anche se non è ancora la festa della mamma, un caro saluto alla tua.

          • angelo ha detto:

            …..lasciamo stare le mamme , che non meritano di essere scomodate in questa sede ……

            se davvero vuoi sapere – secondo mia opinione – quale giocatore è Soriano , provo a spiegarmi: anzi forse è più semplice dire cosa non è….

            – non è un ” cuor di leone ”
            – non è continuo
            – non è certamente un mediano di copertura , ruolo che nello schieramento attuale mi sembra sia chiamato spesso a ricoprire
            – non è un colpitore di testa, dote indispensabile per un centrocampista rubapalloni e centrale

            Insomma, per me, farlo giocare vicino a Fernando mi pare una forzatura, un togliere qualche cosa alla sua inventiva, un imporgli una posizione che tollera ma che non ama ricoprire, un allontanarlo dalla porta avversaria che vede sempre abbastanza bene ( 8 gol non sono pochi!).
            Capisco pure che che le alternative per Montella non siano molte , e che mai come in questo caso valga il detto per cui ” quando non ci sono più cavalli possono trottare pure gli asini….”

            Forse lo vedrei più come rifinitore o magari, vista la velocità , persino esterno…… Mi auguro , per quanto sia tutta aria fritta, di essere stato più esauriente nell’esprimere il mio opinabilissimo parere. Sempre nel rispetto delle opinioni altrui e lontano dalla polemica con i compagni ” di sventura “…

          • Danilo71 ha detto:

            Scusate l’intromissione.
            Secondo me, il centrocampo dovrebbe essere formato da De Silvestri, Fernando, Ivan o Barreto, Dodo.
            Soriano dovrebbe fare il secondo trequartista affiancato da Cassano o Alvarez o Correa.
            Ma essendo che abbiamo troppi trequartisti e volendo Montella avere giocatori dai piedi educati, lo sacrifica in mezzo al campo dove raramente riesce ad essere incisivo.

  6. renato, zurigo ha detto:

    Biongiorno a tutti ! Giustissimo. Il punto preso ad Empoli da’ continuita’ e fa morale. Visto chr anche il nostro goal e’ stato deviato da un avversario credo che il pareggio sia il risultato piu’ giusto. Mi permetto di non essere mai d’accordo sulle sostituzioni di Montella che,secondo me, ci sono costati almeno 5 punti. Conoscendo in po’ i limiti deĺla ns difesa non riesco a capire i cambi. Invece di allegerirla con l’ inserimento di un Muriel , Montella ci fa’ stare sempre in apnea negli ultimi 15 minuti !!! Cosi’ successo a Bologna, col Torino, col Frosinone ed ieri !!!! Detto questo sono contento del lavoro di Montella fino alle sostituzioni…..!!
    PS. Correa e’ ritornato quello di un mese fa’.

  7. francesco ha detto:

    Ma era il caso di togliere Cassano e dodo per correa e lazaros! Semmai metti dentro silvestre e barreto per tenere bene! Si vede bene che i cambi non sono la specialità di Montella e comunque Cassano tutta la vita tolto lui come al solito la squadra rincula e gli avversari prendono coraggio e regolarmente ci bucano fateci caso! Mi consola vedere la squadra che comincia a giochicchiare ma la prossima stagione deve assolutamente cambiare trequarti della difesa cominciando dal portiere che di cappelle ne sta facendo a iosa vedi palo clamoroso e gollonzo preso da un difensore alto un metro e cinque a un metro dalla porta…troppe ingenuità ci stanno costando un mare di punti a questo punto saremmo già salvi da un pezzo.

  8. tytty ha detto:

    Già speriamo di vincere la prossima ma io sono contenta che nn abbiamo perso… e la penso come Marco..
    Quanto a Eder voleva una Big ma mi sa che hasbagliato squadra…. secondo me perde pure la Nazionale se continua così….
    Cmq ben felice di Quagliarella
    Ciao….

  9. Sammy ha detto:

    Ferrero stai zitto e VATTENE

  10. Roro69 ha detto:

    Va bene tutto , Andrea tutto giusto, ma posso insultare un po’ lazaros e soprattutto cassani? Ma mi spieghi come un difensore di 30 e passa anni di un metro e 85 possa farsi fottere( questa è l’unica parola corretta) da un nano? Era davanti!!!! E si è fatto scavalcare ….ma dai…. Quando arrivò curci , anni fa, al mio amico Marco dissi: ahi, questo è retrocesso, non mi piace l’idea che mi debba salvare la porta uno retrocesso! E penso ancora così, dopo una retrocessione si è meno sicuri, è così punto. Anzi no sai cosa? Èscarso. E con noi gioca tutte le partite!!! Ma silvestre cosa cavolo ha? Comunque Ale’, siamo sulla strada della salvezza…… W !!!!

  11. Enrico ha detto:

    Oggettivamente il pari è un punto prezioso. Il primo tempo potevamo essere sotto e invece eravamo in vantaggio. Poi in sostanza da metà primo tempo abbiamo tenuto bene il campo e l’ Empoli non ha creato problemi. E il gol è un regalo di lazaros ( fallo ingenuo) e viviano ( quel Cross era suo). Montella per me ha sbagliato tutti i cambi ( un silvestre quel Cross l’avrebbe spazzato,male correa e
    Lazaros) ma mi tengo il bicchiere mezzo pieno, con la squadra in generale netta crescita. Abbiamo partite in casa( Chievo Udinese Milan Lazio derby): se facciamo un paio di vittorie il discorso è chiuso. L’anno prossimo Montella da luglio potrà fare molto meglio. Buona domenica. Enrico

  12. Daniele da Rapallo ha detto:

    Parole sante, Andrea.
    Non è che ora tutto di un tratto la squadra diventa costruita bene. In avanti è forte anche se infarcita di mezze punte tecniche; a centrocampo manca qualcosa, e a Gennaio (sfumato Aquilani….) non sono riusciti a concludere nulla in quel reparto; in difesa il discorso sarebbe più lungo ma tuttavia, per ora, più ombre che luci. Quagliarella dovrebbe fare il capitano per come ha inciso mentalmente sulla squadra.
    Ed infine due parole su Eder, che ringrazio per quanto fatto, e su sta fissa dei sudamericani per l’Inter : io sarò ignorante di calcio ma se fossi un calciatore (a parità di vil denaro ovviamente) credo le ultime squadre in cui andrei a giocare sarebbero Inter e Napoli, potendo sceglierne altre ovviamente (Juve in primis,Roma,Fiorentina,Milan stesso..), All’inter non andrei perché ha rovinato diversi giocatori ed è una polveriera di ambiente che (tranne il triplete conquistato praticamente pagandolo per numero di miliardi spesi) secondo me non porta molti vantaggi.
    Al Napoli non andrei (pur essendo ora una società ricca ed organizzata) per questioni ambientali, legate anche alla criminalità organizzata.

    Per quanto riguarda il nostro presidente, sarà meglio che i conti li faccia alla fine (così come faranno i tifosi..) sempre se sia davvero lui il burattinaio che muove i fili. In molti si spera di no. Che ne pensi Andrea ?

  13. Gianni48 ha detto:

    Carissimo Andrea ottimo commento ma sappiamo tutti che la difesa è il nostro tallone di Achille perché Cassani cosa ci faceva in ginocchio in occasione del gol poi che Viviano non esca mai non è un mistero. Poi anche Montella ci ha messo del suo nelle sostituzioni, inoltre fuori casa io vedrei bene un avanzamento di Soriano inserendo Barreto o Ivan rinunciando a Correa.
    comunque punto d’oro e penso sia ormai inutile commentare le dichiarazioni del ahimè presidente e condivido inoltre quanto detto da Mannini a tmw sulle prospettive future con questa dirigenza.
    saluti a tutti e forza Samp!

  14. ZAPATA ha detto:

    Abbiamo il peggior portiere della serie A. Con gli occhi da pazzo e le basette da foca, nel primo tempo dove cazzo voleva andare con quella uscita demenziale, lui che non esce nemmeno se lo spingono. Quei rinvii tanto per togliersi il pallone e il gol preso di testa a mezzo metro dalla porta, dove alza il braccio per chiedere …chisà che cosa.
    E poi vorrei chiedere a Montella perchè Pereira non lo fa giocare. De Silvestri, il tanto osannato De Silvestri con questo gioco non centra niente. Non difende mai e poi con quei chili che si ritrova non arriva mai sul fondo perchè è cotto dopo dieci minuti.
    Chiudo per osannare Quagliarella: un GRANDE……e Eder non segna.
    FORZA SAMP

    • maverick ha detto:

      un portiere che ti ha fatto vincere col frosinone parando il tentativo di autogol di correa… e se fosse entrato quello 0 a 1 poi vedi come sarebbe ora la classifica e cosa avremmo fatto a verona… Certo papere ne fa ma altre volte ci salva…. Non credo sia il nostro problema principale… Il problema sono i fenomeni che fenomeni non sono tipo Soriano… Quello appena va in un’altra squadra vedi che fine fa… Vedi anche Gabbiadini.. Purtroppo a noi basta che un giocatore sia poco sopra ai vari rodriguez etc che diventano fenomeni e capitani… Mentre non ci accorgiamo che un vecchio Quagliarella e il pazzo antipatico non fuoriclasse pronto a fare casini Cassano ci stanno tirando fuori da situazione disastrosa…Vorrei una squadra intera di gente vecchia con le palle come quei due

  15. Kreek ha detto:

    Condivido quanto scritto da Andrea Lazzara.

    La Sampdoria non é ancora salva, i tifosi sono ancora preoccupati.

    Ma é giusto che il Presidente pensi positivo perché troppa “depressione” rischia di fare un effetto opposto.

    Ora sotto col Chievo domenica alle ore 15:00

    Importante non perdere.

    Forza Sampdoria!

  16. stefano ha detto:

    Eder il mio mito ! Ha voluto l’Inter ma se ne sta in panchina e rischia la Nazionale, bontà sua.Si guarda avanti ,tanto da anni si è capito, ahimè, che le bandiere non esistono più ;amore x la maglia e basta ;ciò che conta x i tifosi, tutto il resto passa ,se poi magari cambiasse anche la dirigenza male non sarebbe, importante salvarsi ,ma che mercato ti aspetti dalla triade? Riccardo Garrone voleva lo stadio x sopravvivere .Non c’è riuscito .Il Genoa dice : Il nostro stadio è Marassi “Il Tempio” cosa puoi fare? So che non è facile in Italia costruire con buoni propositi (giorni fa è mancato il mitico Gino Corioni .Anche lui voleva uno stadio nuovo x il suo Brescia (una delle città con reddito pro-capite più alto in Italia)e niente da fare. Se siamo in queste acque sappiamo di chi è la colpa. Prima del Frosinone , in quel di Bogliasco, si son fatti sentire i tifosi. Perfetto. Vincete e alla fine facciamo i conti .Benissimo , condivido in pieno.Domanda con chi li fai i conti ??? Sampunicofolleamore Beppeunodinoi

  17. angelo ha detto:

    Caro Andrea…

    ………Mi scuso anticipatamente per questo ulteriore spazio che mi prendo…..
    Viste le entrature che certamente suppongo tu abbia , nell’ambito delle Pay Tv, non potresti supplicare il cameramen di Sky, affinchè si astenga dall’effettuare tutti quei primi piani che ha voluto destinare al nostro portiere?
    In presenza di un ostinato diniego, per motivi di evidente opportunità, proporrei di somministrare allo stesso 2 thermos di caffè forte e quindi di sottoporlo ad una pesante seduta di trucco, in modo da conferirgli un aspetto simile al Kabir Bedi di nota memoria, (Sandokan , la tigre della Melesia) a cui un uso abbondante di kajal dava un aspetto tale da terrorizzare anche i più acerrimi nemici….
    Ringraziando saluto…..

  18. legno ha detto:

    Ci risiamo, ancora un goal su calcio piazzato e guarda un po sul secondo palo.Quando la
    Samp. e Montella avranno convinto i difensori che sempre per metodo devono presidiare
    anche il secondo palo forse diventeremo una squadra.

  19. Michele ha detto:

    Concordo, in parte, con il fatto che il pareggio è molto gradito alla luce dei risultati ottenuti dalle grandi al Castellani. Ma forse sono uno dei pochi che non reputo una stupidaggine quello che dice ferrero: certamente gli spettri del 2011 veleggiavano nei nostri pensieri ma obiettivamente impaurirci anzi essere terrorizzati dalla partita col frosinone o anche da quella con l’hellas credo che sia stato esagerato. Sia chiaro non dico che la Samp non sia stata in crisi e che tutto andava bene ma chi capisce di calcio ed è obiettivo deve ammettere che non è neanche da paragonare la nostra squadra con le ultime 6-7 squadre della classifica con tutto il rispetto! Per vincere ci vuole un buon organico ed anche altre cose che non dipendono dalla società il mister o i giocatori stessi e cioè ci vuole anche fortuna, che tutto giri bene, pochi infortuni e perchè no anche qualche “favore” arbitrale. Quest’anno di tutto questo la Samp ha avuto poco o niente soprattutto per quanto riguarda infortuni e arbitri. Ora le cose si stanno normalizzando e i risultati si vedono poi mettiamoci il fatto che noi moralmente stiamo crescendo e altre squade di metà classifica stanno fisiologicamente calando io voglio azzardare la possibilità di raggiungere veramente la parte sx della classifica.

    • Michele G. ha detto:

      Permettimi omonimo di non condividere del tutto il tuo entusiasmo. Con Frosinone e Verona la fifa c’era, eccome! Se non avessimo vinto entrambe quelle partite, a quest’ora per un certo orifizio non passerebbe uno spillo! E poi, cosa vuoi che ti dica Ferrero, uno dei principali artefici di questa precaria situazione? Vuoi che ti dica di essere stato fortemente preoccupato, sbugiardandosi così da solo? Non credo proprio. Comunque, adesso continuiamo a sostenere la squadra, fino al raggiungimento della salvezza matematica; se poi verrà anche la parte sinistra della classifica, tanto di guadagnato, sarò il primo a gioirne. Ma guai a porsi adesso quello come obiettivo. Potrebbe portarci fuori strada.

  20. vittorio19 ha detto:

    Cerchiamo di essere realisti…la matematica ha la sua legge e non ci ha ancora promosso….il punto a Empoli un buon brodino. Ci sarebbe stato da firmare per portarlo via. Prima veniamo fuori dalle secche e meglio è… poi, per l’anno prossimo, mano alla difesa….e sistemare qualcosa a centrocampo visto che Soriano andrà via e qualcosa davanti… se vogliamo ambire all’europa….l’allenatore da Europa ce l’abbiamo….

  21. Marco ha detto:

    La squadra ad Empoli è tornata quella di sempre, molle,passiva,abulica,che passeggia per il campo. Quagliarella è un valore aggiunto in quanto è uno dei pochi che .al momento, lotta e soprattutto tira, tira verso la porta appena ne ha l’occasione.
    Molti hanno storto il naso a Verona per molti errori sottoporta del Quaglia, ma la verità è che se tiri in porta, ogni tanto anche la fortuna ti aiuta e la palla entra in porta.
    A parte il gol contro l’Inter, la fortuna ha aiutato l’aduacia di Quagliarella.
    Col Frosinone deviazione di un difensore decisiva, contro il Verona a rimorchio Soriano e Cassano, con l’Empoli decisiva la deviazione di un difensore azzurro.
    Note positive anche da Moisander che ha risolto almeno 3 situazioni intricate.

    Ma le note positive sono veramente poche, la partita di ieri ha rimarcato ancora una volta,se c’era bisogno,che la dimensione della SAMPDORIA è questa e la posizione in classifica giusta.

    Inferiori all’Empoli in questa stagione, infatti siamo giustamente sotto.

    Quando ti confronti con squadre dismesse come il Verona il doppio trequartista è una manna, quando giochi contro una squadra vera è controproducente.

    Malissimo Alvarez e Correa il primo passeggia l’altro Corre-a vuoto, entrambi si intestardiscono in dribbling fin tanto che non perdono palla e poi rimangono fermi.

    Meno peggio ma sempre male Soriano(scusante del fuori ruolo) Cassano(sbaglia tanti passaggi anche da fermo)con la lingua di fuori dopo solo 5 minuti di gioco.

    Male nuovamente Montella,che oltre a mettere sempre il doppio trequeartista sbaglia clamorosamente i cambi, Lazaros premiato per aver segnato contro il Verona!?!?

    Si poteva togliere Cassano e mettere Muriel per tenere in apprensione la difesa avversaria oppure un difensore puro e non Lazaros, ridicolo pure nella pantomima finale sul battere la punizione,ma Montella non decide nemmeno chi deve battere le punizioni?

    L’unica differenza tra la SAMPDORIA odierna e quella che ci ha portato sull’orlo del baratro è la fortuna, oggi è girata a favore prima girava tutto storto.

    Due esempi: palo di Pucciarelli, complimentoni ai dormienti Cassani,Ranocchia e all’uscita folle di Viviano
    De Silvestri andava espulso per doppia ammonizione.

    A questo servono 2 gg di riposo e il giorno seguente a fare le foto per le nuove divise.

  22. Paolo1966 ha detto:

    Globalmente pari giusto, ma se rubacchiavamo la vittoria sarei riuscito a dormire lo stesso… La nota piu’ lieta e’ che se una squadra che deve salvarsi necessità di una punta vera, bene, noi abbiamo un vero centro avanti. Bene Cassano, e’ in forma e ci e’ utile, con Quagliarella si trova benissimo. Correa mi sa che rende piu’ giocando dall’inizio. Viviano sul gol doveva uscire. Peccato perché tre punti erano alla portata, ma va bene che per questa volta la specialità della casa, pera subita all’ultimo, non la abbiamo servita…

  23. Stefano_1970 ha detto:

    Purtroppo ero via, purtroppo sarò via nuovamente per le prossime partite …perlomeno per quelle al Ferraris. Non sono nella condizione di parlare della partita. Dico comunque che il punto é ottimo per consolidare il trend positivo.

  24. Sampdoriano veterano ha detto:

    Se la salvezza matematica è a 40 punti (saranno sufficienti? ) bisogna assolutamente fare gli 8 punti mancanti nelle prossime sei partite. Le ultime tre gare del calendario ci riservano infatti incontri molto pericolosi (Palermo in trasferta, Derby, Juventus in trasferta ) nei quali potrebbe essere difficile fare punti. Se ci trovassimo,infatti, nella necessità di ottenere punti salvezza proprio da queste tre gare, subentrerebbero quel patema d’animo e quella paura che abbiamo già provato nei mesi scorsi e sappiamo che la Samp in tali situazioni si trasforma in negativo, perdendo quella identità che ultimamente ci ha fatto apprezzare in termini di gioco e di punti. È quindi d’obbligo ora non rilassarsi e mantenere la massima concentrazione, consapevoli tutti (dirigenza, giocatori e tifosi) che la salvezza non è ancora raggiunta e che proprio questo è il momento topico per conquistarla.
    Quindi, ognuno al proprio posto e “Avanti Tutta”.

    • ema49 ha detto:

      non riesco a capire perchè tutti danno il derby per perso

      • Michele G. ha detto:

        Hai assolutamente ragione! Ce lo giochiamo e poi vedremo come andrà a finire. Mi sembra che il trend negli ultimi derby sia a nostro favore. E chi lo dice che non siano quegli altri nella condizione di fare punti?

        • Emanuele sv 83 ha detto:

          Quoto e aggiungo, a parte il trend, noi potremo giocare per 2 risultati su 3, loro invece dovranno cercare di vincere per salvare la faccia coi “tifosi”, visto l’andata.
          Ovviamente speriamo di ricordargli Chi domina a Zena e possibilmente con almeno 2 gol di scarto, quindi senza possibilità di infarto nel finale, e son curioso di vedere con il Quaglia la davanti come andrà a finire.

      • marco, ny ha detto:

        perché qui ci scrivono i tifosi con le p***e, quelli che senza di loro la squadra non avrebbe gli attributi.

  25. Aldo 1 ha detto:

    Non ho visto nella Samp la rabbia di una squadra che viole uscire da un ipotetico pericolo di retrocessione. Per me caro Andrea era una bella “TORTA”.Montella che invece di mettere Silvestre e spostare a sinistra Cassani ha messo Lazaros a fare il terziono!.L’Empoli ha attaccato quasi tutta la partita sulla nostra destra dove Cassani ed anche De Silvestre hanno “ballato”.
    Grande delusione non per il risultato ma perchè la squadra gioca su episodi ma non è continua. E Montella sarà un grande allenatore ma non mi convince ancora. Abbiamo una rosa dea 7° posto ed arranchiamo con squadre che ci sono inferiori!
    Se però il “calcio” è questo ne prendo atto! Ma sono deluso e molto.
    Viperetta parla ..parla…ma io vado vedere le partite della Samp dal 1982 in serie B e penso di capire quando le partite devono andare in un senso!.
    Avete notato che l’arbitro era Fabbri quello del rigore assurdo con il Bologna? Come si fa a designare un arbitro così dopo solo qualche partita?
    Caro Andrea so che non puoi essere d’accordo anche tu preferiresti commentare il calcio e non queste buffonate!

    • Doria65 ha detto:

      Ad essere di nuovo onesti Fabbri ha arbitrato benissimo. Unici errori per me le ammonizioni eccessive di de Silvestri e Costa, ma siamo ai dettagli

      • giovanni ha detto:

        ad essere sinceri dopo pochi minuti nel primo tempo su un cross la palla è di nuovo sbattuta sulla mano di alvarez e qui non ha fischiato nulla, a me sembrava di nuovo in area e sky stavolta si è bene guardata di fare replay anche a notte fonda…quando si dice che a volte sono bravi ma a volte anche no; complessivamenteperò è vero sabato pochi errori

      • Emanuele sv 83 ha detto:

        Io aggiungerei il fallo su Dodô non dato(o sbaglio?), da cui è scaturita l’azione del palo con l’uscita alla “Curci” di Viviano.
        Ciò dimostra che a volte anche le piccole cose possono essere determinanti per il risultato. Solo che, da 2 partite a questa parte la fortuna “finalmente” ci dà una mano, se l’avessimo giocata un mese fa, mi sa che la perdavamo 2a0.
        Cmq per chi diceva che Viviano doveva uscire un pò di più, meglio di no, visto i risultati. Al massimo arrivare al limite dell’area piccola. Questi purtroppo sono i suoi limiti. Ma nonostante tutto penso sia un buon portiere, che ci ha fatto guadagnare più punti di quelli che ci ha fatto perdere.
        A volte si dimentica che il rendimento del portiere dipende in gran parte dalla difesa che ha davanti.
        Secondo voi, se Buffon avesse un’altra difesa davanti avrebbe tutti quei minuti d’imbattibili???

  26. Bulgaro ha detto:

    Risultato giusto maturato male, a conti fatti sono venuti male i cambi; Lazaros ha sbagliato tutto e Correa non è proprio entrato in partita.
    Vero che ci avrei messo la firma fino a fine primo tempo, ma a 10 minuti dalla firma no, è stato un gol praticamente regalato e questo non va bene.
    Volevo invece complimentarmi con Moisander e Ranocchia, soprattutto il primo, mi sono piaciuti e forse sono quelli che hanno beneficiato di più della classifica più serena.
    Ora il Chievo, importantissimi i 3 punti per andare a 35 e chiudere il discorso.

  27. Edoardo ha detto:

    Caro Andre, analisi perfetta che non fa una grinza!… Ottimo il Quaglia come sempre e non solo per il gol, tanto movimento negli spazi e tante conclusioni a rete da tutte le posizioni, una vera spina nel fianco per tutte le difese, speriamo che regga così a lungo, bene anche Cassano e Alvarez, ma anche tanti errori a centrocampo nei passaggi e alcuni svarioni difensivi nel primo tempo veramente gravi che potevano costarci molto caro, ma insomma 1 punto muove la classifica e adesso vediamo cosa faranno le altre, c’è ancora da soffrire e parecchio ma almeno adesso si intravede un po’ più di impegno e di organizzazione nel gioco, sempre forza Doriaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!

  28. Luca M. ha detto:

    Ieri volevo scrivere, nel pre-match, di fare il massimo possibile per portarsi via 3 punti, perché poi si sarebbero avuti nel finale partite indecifrabili (derby nel quale i bibini troverebbero motivazioni extra per danneggiarci, Juve che è uno schiacciasassi).
    Sull’1-0 e arrivati all’80mo circa speravo ormai di avercela fatta. Il loro gol lo ho assorbito malissimo. IERI. Oggi me ne son fatto una ragione e spero che la squadra riparta in 4^, per affrontare un avversario, il Chievo, che è molto ben organizzato e aggressivo.
    Tra Palermo e Frosinone credo che sia il primo a scendere giù.
    Sono sicuro che se i laziali vincono a Carpi, si salvano.

  29. Fabrizio ha detto:

    Ciao Andrea finalmente in campo si vede una SQUADRA che sa soffrie,vedi primo tempo, ma sa anche attacare e fare male e se Cassano avesse nel DNA un po di cinismo si poteva chiedere. Cmq anche la difesa indubbiamente reparto più debole mi sembra sia migliorata. Ora penso che ci potremo salvare soffrendo ma senza enormi patemi. Sono più fiducioso. Forza samp. Fabrizio.

  30. Marco Risso ha detto:

    Salve Adrea e un saluto ai fratelli di tifo.mi sono formato una impressione,non so se condividi Andrea..Il mio pensiero e’ che la nostra squadra debba giocare sempre (passami il termine) con il “pepe al sedere”.voglio dire che quando c’e’ tensione,paura e reprimende da parte dei tifosi..magimente si sveglia..cio’ ha prodotto le due vittorie consecutive.Questa settimana l’ambiente e’ ritornato “soft” e la squadra ha balbettato e poteva perdere perche’ il paeggio mi sembra stia piu’ stretto ai Toscani.
    In settimana si sono concessi due giorni di riposo(mai visto quando il prossimo impegno e’ il sabato)poi mercoledi fotografie con le divise nuove,il pomeriggio conferenze su cio’ che non devoo fare i professionisti,pacche sulle spale e sorrisi..alla fine due soli alenamenti prima della partita di Empoli,il risultato e’ stata la solita Samp formato traferta,timida,distratta e con una miriade di palloni persi a centrocampo,compreso viviano che va a fare passeggiate fuori dalla sua area(pe fortuna c’era il palo)Insomma io credo che la salvezza sia ormai a portata di mano ma l’atteggiamento non e’ giusto..hanno sempre bisogno di tensioni per reagire..ci sara’ da fare un gran lavoro per il prossimo anno e non credo lo faremo con Montella che ci ha usati solo per rimuovere il blocco imposto dai Della Valle e rimettersi in gioco.Se avessimo vinto ieri avremmo raggiunto l’Empoli con buone possibilita’ di finire nella parte sinistra della classifica dopo Samp-Chievo..non ci siamo riusciti e speriamo che oggi il Carpi batta il Frosinone..sarebbe veramente finita li’ la corsa salvezza.Scusate ama le mie critiche vogliono essere costruttive e non distruttive..il finale con Palermo,Genoa e Juve..non mi lascia tranquillo..meglio salvarsi prima di questo terzetto di partite..date retta a me…..Saluti a tutti!

    • andrea.lazzara ha detto:

      E’ il concetto espresso da Montella prima della gara, più o meno…

    • Paolo1966 ha detto:

      Nel ns DNA serve qualcuno che li ….stimoli prima, durante e dopo i pasti. Altri che giorno di riposo e foto per le divise…

      • ROBY LEVANTE ha detto:

        Ieri sul Secolo:Montella concede riposo supplementare;Chievo : oggi ripresa.La differenza é nel DNA dell’allenatore,e, purtroppo anche i risultati.

  31. Sammy ha detto:

    Solita squadretta da trasferta che stavolta porta a casa un punto con la fortuna. Montella è qui di passaggio si è tolto dalla clausola e anno prossimo sará altrove

  32. Alup ha detto:

    Con un vero centravanti le cose sono finalmente cambiate , peccato per la vittoria
    mancata ma va bene lo stesso. Mi chiedo come Osti e Zenga non se ne siano resi conto, non pensi che sarebbe il caso di sostituirlo a fine campionato onde evitare danni ed acquisti scellerati. Moisander mi sembra più’ adatto alla difesa a tre e vista la probabile partenza di Soriano occorre acquistare un centrocampista di peso da affiancare a Fernando.e una seconda punta affidabile e portare in ritiro alcuni primavera come Ponce, Tommasini e Vrioni che sono stati convocati nelle rispettive nazionali di categoria.
    Spero che il ns presidente smetta di fare il clown e di interessarsi di questioni tecniche di cui è completamente digiuno. Saluti

    • Marco ha detto:

      Prima invece avevamo un finto centravanti?

      12 gol in 19 partite.

      Mah.

    • francesq ha detto:

      Moisander è migliorato davvero tantissimo, pur non essendo certamente un fenomeno.

      Per scagionare chi lo schierava come centrale nella 4 difensiva, dico che il buon finnico a 3 non aveva mai giocato prima di ora….

      Credo che dietro ci sia un’intuizione di Montella. O forse un po’ di sano panè…

      • Paolo1966 ha detto:

        Giocare a 4 (e quindi 2 centrali) in Olanda e’ diverso da giocarci in Italia. Probabilmente con una difesa a 3, pur non avendola mai fatta, rimane piu’ protetto

        • francesq ha detto:

          Ah beh, sicuramente. In Olanda, tolte due o tre squadre, il livello è basso basso… E Moisander passava intere partite senza difendere, senza mai essere sollecitato. Forse questo è un punto che gli uomini mercato della Samp avrebbero dovuto prendere in considerazione.

        • daniel ha detto:

          VERO BISOGNA ADATTARE IL GIOCO AI GIOCATORI CHE HAI DATO CHE NON SONO CAMPIONI

  33. Nicolò ha detto:

    concordo con Andrea.
    Cmq il punto va più stretto all Empoli ma se penso a qualche settimana fa mi viene da dire che avremmo perso sicuramente.
    Qualche nota positiva c e
    Moisander e ranocchia meglio rispetto a qualche mese fa
    Lazaros concordo con la maggior parte di voi é impresentabile

    Rimango nel fatto che é innegabile dire che non ci sono stati miglioramenti sia a livello di gioco che difensivamente 3 partite su 5 senza prendere gol( seppure con atalanta Frosinone e Verona )
    Speriamo di vincere con il chievo e per me é fatta e lasciamoci tutto alle spalle ( visto 2-3 squadre più in crisi di noi)

  34. Luca ha detto:

    Fuori luogo solo le dichiarazioni di Ferrero che trovo estremamente senza senso ( un motivo in più per chiedere spiegazioni a fine Campionato!) per il resto VA’ BENE così !!!!! Se un mese fa mi avessero detto 7 punti in 3 partite di cui 2 trasferte e 2 scontri diretti avrei firmato 100 volte pertanto NON storciamo il naso e anche per Domenica sarà importante non perdere ( se poi si vincesse …..) ciao Andrea

  35. petrino ha detto:

    concordo con sammy. Se non avra’ certezze preventive di adeguati rinforzi montella se ne andra’. Non avra’ piu’ la scusa del subentro in corsa. Difesa da brividi. Anche se alla fine 2 feriti sono meglio di 1 morto. L’ unico conducator e’ Quagliarella. Non per nulla e’ stato alla scuola iuventus. Non si arrendono mai.

    • Sammy ha detto:

      secondo me invece sono già d’accordo da quando è arrivato di fare 6 mesi e arrivederci a prescindere. io faccio un favore a te tu ne fai uno a me (vista anche l’amicizia tra montella e quell’individuo che non può neanche fare il presidente).
      FERRERO VATTENE

    • Edoardo ha detto:

      Ma che vada pure il Montella che se poi qui torna il Sinisa o il Beppe è tutto di guadagnato!… Nonostante le prestazioni (e i risultati) un poco più confortanti di queste ultime domeniche io resto sempre dell’avviso che l’attuale Sampdoria non è una squadra in grado di fare il gioco-champagne, cioé il Tiki-Taka, non foss’altro per la nostra difesa-colabrodo che continua a vanificare il lavoro più che dignitoso degli attaccanti, i numeri parlano chiaro, alla 30a di campionato abbiamo il 5° attacco con 43 gol segnati e la 4ultima difesa con 47 gol subiti, correggetemi se mi sbaglio, allora mi pare più che evidente che questa rosa non può supportare un gioco troppo offensivo come predica il Montella, piaccia o non piaccia… Riguardo invece al Walter dico sinceramente che io non sono mai stato un suo fan, ma se vogliamo osservare le cose con un po’ di lucidità e di raziocinio bisogna anche riconoscergli alcune attenuanti, il cattivo allestimento della rosa in estate, partenze premature e buona parte di preparazione con squadra incompleta… Detto ciò passo e chiudo, sempre forza Doriaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!

      • Sammy ha detto:

        oddio Iachini è un catenacciaro da serie B per carità

        • Edoardo ha detto:

          Io non vorrei passare per un difensivista a oltranza, per carità, ma insomma non dimentichiamoci che giocando di difesa e contropiede abbiamo vinto 1 scudetto, 3 Coppe Italia e 1 Coppa delle Coppe così solo per citare le cose principali e c’avevamo pure lo squadrone, allora adesso che siam veramente grammi come la fame credo è una ragione in più per tornare ai vecchi schemi, difesa coriacea, per quanto possibile (col Ranocchia mi vien già da ridere!), palla lunga al Quaglia e pedalare di brutto finché le magliette non son marce di sudore, togliamoci dalla testa l’idea del “bel calcio” perché con una rosa come quella attuale è a dir poco un suicidio, almeno questa è la mia opinione…

  36. Danilo ha detto:

    Un punto che a conti fatti va benissimo però devo fare un appunto nei confronti di mister Montella: a me sembra che i cambi siano stati completamente sbagliati. Cassano anche se non ha disputato una partita eccezionale era l’unico che dava qualche spunto in avanti e lo dimostra il gol di quagliarella servito proprio dal barese. Prima della sua sostituzione nei minuti precedenti ci sono stati cinque minuti in cui la squadra dava via il pallone di prima con passaggi perfetti e in quel momento ho pensato onestamente che i 3 punti potevano essere realmente conquistati anche perché l’ Empoli dopo un primo tempo in cui correvano a mille si erano sgonfiati inevitabilmente ed era logico che non potessero fisicamente tenere quel ritmo x 90 minuti. E mentre le cose stavano girando al meglio ecco che in pochi minuti entrano Carrea e Lazaros x Cassano e Dodo…… Correa imbarazzante, non ha tenuto su un pallone e spesso risultava anche indisponente perdendo una marea di palloni perché si incaponiva con dribbling inutili. Mi spiace ma questo rqgazzo non è ancora pronto x fare la differenza in serie a e chissà se mai lo sarà, anche se gli riconosco doti tecniche di valore. Lazaros ha ingenuamente commesso il fallo da cui è scaturito il gol… Non ho di controprova ma sono convinto che se rimaneva in campo Cassano avremmo potuto creare qualche azione d’attacco pericolosa o quanto meno tenere maggiormente palla nella metà campo empolese, perché può sembrare una banalità scontata ma nel calcio se la palla la tieni nei piedi tu logicamente non ce l’hanno gli avversari e questo ti permette di respirare e di non subire azioni pericolose. X cui mi dispiace dirlo ma a mio avviso le colpe x questo pareggio, che comunque rimane un punto importante, sono x l’80% di Montella.

  37. THE BEST ha detto:

    E viviano detto il portiere d’albergo colpisce ancora. Guardando i portieri in prima categoria e promozione questo è il peggio del peggio. Mah, speriamo di salvarci e di togliercelo dalle balle, ora ha rotto veramente. Per le statistiche abbiamo preso 9 gol sul secondo palo dopo cross: questo vuol dire che il portiere non esce, ma allora che cavolo gioca a fare. Oppure che esca una volta per tutte e non torni più.

    • Sammy ha detto:

      si è peggiorato tantissimo, l’uscita sulla tre quarti per il palo di Pucciarelli manco in terza categoria la ho vista…..

    • ROBY LEVANTE ha detto:

      L’hanno capito quasi tutti che Viviano è un portiere men che mediocre tranne Montella e i suoi fans tifosi.Un portiere alto quasi due metri che non aiuta mai la difesa, poco reattivo,non esce mai dalla porta e quando esce và a farfalle,è debole quando il pallone viene calciato verso la parte sinistra, è anche mal posizionato in porta.

  38. Daniele da Rapallo ha detto:

    E poi mi sono rotto le scatole di finire sotto ai cugini…..sinceramente..

  39. petrino ha detto:

    vorrei sapere da andrea lazzara se vi e’ un precedente in cui il genoa ha avuto 2 rigori a favore nella stessa partita.

    • andrea.lazzara ha detto:

      Oddio, penso proprio di si

    • Doria65 ha detto:

      C’erano, e ce n’era un terzo su Pandev. Non facciamo come i bibini…

      • Sammy ha detto:

        E a dire il vero quello di Pandev è anche il più clamoroso perchè Bruno Peres avrebbe dovuto prendere il rosso per chiara occasione da gol. Petrino, qual’è il senso della tua domanda? francamente non capisco. Meglio pensare in casa propria, il Genoa un gioco ce l’ha perchè (antipatico quanto volete) ha un signor allenatore in panchina che fa diventare pepite d’oro delle noccioline di scarsa qualità.

        • Gipo Samp ha detto:

          Sammy sono perfettamente d’accordo con te anche se rischio bollature di bibino. Montella come allenatore è una grossa delusione perchè siamo stati tratti in inganno dal ricordo e dall’affetto per lui come calciatore blucerchiato.

          • ROBY LEVANTE ha detto:

            Concordo anch’io.Ho visto e…gufato la partita che hanno vinto contro il Torino.Giocatori assatanati che correvano e pressavano tutti come matti e con una continuità che noi, purtroppo, non siamo in grado di fare in quanto poco e male allenati sia da Zenga che da Montella. O forse, anche se fossero allenati, non sarebbero in grado di sostenere fisicamente il ritmo di quasi tutte le altre squadre.

        • Paolo1968 ha detto:

          Preferisco parlar di noi e del nostro allenatore, non di un fenomeno che ha 2, dico ben 2 punti più di una squadra, di una società, di un allenatore disastrosi.

          • Sammy ha detto:

            Si ma Gasperini ha una società che gli disfa continuamente la squadra, e lui riesce sempre a farla rendere, a volte molto bene a volte appena sufficientemente. Per una squadra media è il miglior allenatore in circolazione, certo in una grande ha avuto dei problemi xche se vai ad insegnare calcio ai fenomeni ti mandano a quel paese e ti fanno esonerare. Ma ai nostri livelli ce ne fossero. Poi che sia antipatico e aggrappa specchi alla Mazzarri per carità…

          • Paolo1968 ha detto:

            Quindi in una grande va male e in una piccola è 2 punti sopra ad un disastro come noi, il cui grosso problema, peraltro, è che è stata un po’ disfatta la squadra e/o che sia stata costruita con lacune enormi…
            Gasperini sa far benino gestendo i casini di Preziosi, ma non lo cambierei mai con un Montella cui si dia una rosa se non altro ben assortita.

      • fede ha detto:

        Non facciamo come i bibini !!!Sta ti fatto che se non erro dopo 29 giornate 3 rigori a ns favore….( tralascio quelli non visti nelle ultime partite con Atalanta, Inter e Frosinone, aihmè)

        • doria65 ha detto:

          Questo è un altro discorso. Noi siamo in spaventoso credito verso le giacchette fosforescenti, molto ma molto ma molto di più dei cugini. Però se andiamo a menarglielo per ieri, dove oltre a tutto gli hanno dato un gol contro in palese fuori gioco, sbagliamo.

          A me di quelli là, poi, mi importa il giusto (zero,zero). Specie quei rari giorni (10 su 365 in media) in cui ci stanno di sopra…

    • Marco ha detto:

      Non si capisce la natura della domanda, dico solo che

      l’anno scorso ai bibini 7 rigori a favore 7 contro
      alla SAMPDORIA 2 a favore e 7 contro

      quest’anno al momento

      Bibini 4 a favore 2 contro
      SAMPDORIA 3 a favore 6 contro.

      I tartassati siamo noi , loro non lo sono mai stati.

    • fulvio ha detto:

      ma che te frega scusa ?

  40. Fra Zena ha detto:

    onestamente non capisco la negatività di alcuni commenti. Quando uscivamo con 0 punti in partite dove meritavamo il pareggio (Bologna, Roma) tutti a contestare; quando invece si rosicchia un 1-1 su un campo difficilissimo…di nuovo tutti a contestare! Io non credo che ieri squadre come Torino, Genoa, Atalanta, Palermo e Udinese (giusto per citare quelle nella nostra zona di classifica) sarebbero andate a Empoli a dettar legge. I toscani sono squadra tecnica e brevilinea, noi siamo più macchinosi, quindi era prevedibile andare in difficoltà sul piano del palleggio e dell’intensità; in più non facevano punti da 4 partite in fila, perciò non volevano perdere a nessun costo. E allora ben venga questo punticino, con un po’ di rammarico per due motivi: non averla chiusa nei primi venti minuti della ripresa, quando ne avevamo la possibilità, e aver subito l’ennesimo gol sciocco da palla inattiva (rileggetevi cosa scrivevo dopo Samp Frosinone sulle uscite di Viviano…). Comunque vadano le partite di Atalanta e Palermo, abbiamo intanto guadagnato un punto sulla terzultima, che male non fa. Il Genoa con la vittoria di oggi è fuori dalla mischia, mentre l’Udinese è più invischiata che mai e neppure il Toro può stare tranquillo, mamma mia quanto pesa quello stupido gol subito da Belotti al 94’…tra i singoli, menzione speciale per il gigantesco Quagliarella; a me non sono dispiaciuti neppure Moisander e Alvarez. Male invece Viviano, Cassani, De Silvestri, Cassano e Correa. Ma ripeto, giocare con l’Empoli non è mai facile, ieri a maggior ragione, probabilmente un mese fa ne saremmo usciti con due-tre gol sul groppone. Ora testa e gambe alla fondamentale gara con il Chievo, che può davvero essere la svolta della nostra stagione, per quanto io rimango convinto che non ci tireremo fuori facilmente e ci sarà da lottare fino alla fine.

  41. Massimo Pittaluga ha detto:

    Punto ottimo in prospettiva salvezza. buone risposte da moisander e ranocchia dietro. Male mi dispiace Viviano. Se ci si fa caso tutte le squadre scodellano palle su palle in area contro di noi sapendo che Viviano nelle uscite è purtroppo scarso pur avendo un fisico di oltre 190 cm…sul gol incredibile errore di portiere e cassani. non male fernando soriano Alvarez e cassano Quagliarella meglio che quaglia correa. con l’uscita di cassano che stava calando e l’ingresso di correa la squadra non ha più tenuto dietro i difensori e l’empoli ha preso campo. la sostituzione di dodo per lazaros poi anche se giusta non è andata bene. soprattutto ci vedo deboli nel terzo di difesa con cassani preferirei di gran lunga silvestre sempre che stia bene.
    nel mezzo in fase difensiva andiamo in affanno per le troppe mezze punte.
    Ho visto oggi un pezzo di Genoa Toro e Carpi Frosinone. Il toro veramente uno scandalo. una miriade di errori. il genoa così così ma ha un portiere che para, comuqnue molto meglio del torino. carpi Frosinone bene la vittoria del carpi che abbassa la quota salvezza. avendo il Frosinone 26 punti credo che in 9 partite non possa fare più di 10 12 punti nel più positivo dei casi. alla samp mancano due vittorie per archiviare questo campionato e uno o due pareggi. dobbiamo arrivare a Palermo salvi per giocare tranquilli a palermo e poi il derby.
    il calendario dice che abbiamo la possibilità di fare quei punti nelle prossime 3 o 4 partite ma che la squadra deve essere più grintosa. ho visto di nuovo sufficienza e tocchetti inutili. secondo me atleticamente siamo messi meglio di un mese fa e anche tatticamente ma manca grinta. giocatori di qualità ma diciamo con poca grinta perché se ieri vincevi ti mettevi quasi del tutto al riparo. serve fare punti col chievo che non è una squadra facile ma dobbiamo fare 3 punti e poi chiudere nelle successive due o tre gare il ns campionato per la salvezza sperando in ulteriori passi falsi del Frosinone e del palermo.

  42. Danilo71 ha detto:

    Buonasaera a tutti,
    intanto grazie Andrea per la risposta nell’articolo precedente, non ho più avuto occasione di ringraziarti e lo faccio adesso.
    Per quanto riguarda la partita direi che hai detto il giusto ed espresso le sensazioni di tutti: un punto che avrei firmato prima delle partita ma che lascia un pochino di amaro in bocca per averlo subito a otto minuti dal termine.
    Credo di poter dire , col senno di poi dove tutti siamo maestri, che le sostituzioni di Vincenzo non siano state azzeccate. Avrei fatto come a Verona con Silvestre dentro nella tre difensiva e Cassani al posto di Dodò; Credo avremmo avuto più copertura ed efficacia nelle palle alte che sarebbero arrivate in area, mentre va bene Correa per Cassano ( lo avremmo fatto tutti penso, o al limite Ivan/Barreto con spostamento di Soriano più avanti ).
    Comunque, detto questo, mi sembra che la squadra stia lentamente ( ma questo è il processo delle squadre di Montella ) acquisendo il gioco e l’impronta che il mister vuole. Non è ancora fatta e ci sarà da sudare ancora ma resto cautamente ( non voglio scottarmi ) ottimista. Per il resto sai già come la penso: Squadra a Vincenzo il prossimo anno, con supervisione del mercato e tutto il ritiro nelle sue mani…e magari una nuova proprietà…

  43. Francesq ha detto:

    Io il punto me lo tengo stretto….

    Una squadra che a marzo si sta giocando la salvezza è evidentemente fragile o incompiuta. Non si può pretendere di essere diventati improvvisamente fenomeni… Siamo questi e ci salveremo, dopo 7 punti in tre gare possiamo essere ottimisti.

    Certo, l’anno prossimo serve BEN ALTRO. L’Empoli è la prova provata di come il progetto sia più importante delle smargiassate o della vanagloria. Giocano benissimo, avessero un attaccante di maggior rango sarebbero in zona uefa, secondo me.

    Condivido quanto letto in qualche post di sopra. Caro presidente, non offenderti se lo dico… Ma taci. Non parlare, non dire nulla. Lo dico per te. La magica simpatia che molti ancora provano per te, nonostante la stagione che ci hai fatto passare, rischia di incrinarsi ad ogni parola.

  44. Giorgio ha detto:

    Sono veramente schifato! Hai notato, Andrea, che, in questo campionato, la Samp non ha mai vinto col punteggio di 1-0? Se segna un gol, in qualsiasi momento della partita, si siede subito, becca il pareggio, se tutto va bene, e finisce lì. Se va sul 2-0 becca un gol e si soffre fino alla fine. Ma è mai possibile che non si possa vedere (a parte il Verona!) una partita senza dover sputare fiele fino al termine? Spero che a giugno cambi qualcosa (Dirigenza?!!!, Allenatore?…al momento il “Cappellino” è di nuovo libero!). Per ora pensiamo solo a salvarci…”del doman non c’è certezza!” Sempre FORZA DORIA!!!

  45. Renzo ha detto:

    Poche palle, vediamo di vincere domenica prossima col Chievo. La squadra ormai lo sappiamo com’è. Tanta salute a Quagliarella e poi vediamo la nostra illuminata dirigenza cosa vorrà fare per il prossimo campionato.

  46. mauro sampbolzano ha detto:

    spiacente ma sono in netto contrasto con tanti post Doriani che ho appena letto, primo perché la Samp ad Empoli non ha giocato da Samp, vedi secondo tempo rinunciataria e priva di ogni ambizione di chiudere la partita,secondo perché tenere in campo Riky che non era in partita e neppure in campo vuol dire non vedere la partita ,terzo Correa entrato è come se fosse uscito quindi non pervenuto, Lazaros poi è da esilio forzato come la difesa sulla suicida punizione fallosa ,un punto accontentiamoci di un punto come per tante altre partite ci siamo dovuti accontentare, diciamoci però la verità sembriamo la squadra del vorrei ma non posso,speravo tanto che facessero un raddoppio per chiudere la partita, ma non eravamo più nella loro area, non scherziamo la strada è lunga e irta di difficoltà, ci vuole cuore anima spirito vincente lo spirito di culovic lo lasciamo ad altri. vai Doria

    • daniel ha detto:

      LA SOLITA SQUADRA DA TRASFERTA ANCHE SE VOLENDO POTEVAMO FARE ANCHE MOOOOLTO PEGGIO D’ ALTRA PARTE SE SIAMO SUL FONDO QUALCHE COLPA C’E’

  47. Stefano ha detto:

    Mi ripeto, Walter Zenga prima come uomo che come tecnico, fu lapidato!
    A Montella, sebbene gli abbiano preso 5 giocatori, gli si perdona tutto!
    Walter andava la sera nei locali a Nervi a prendere per le orecchie DAVVERO i giocatori che alzavano il gomito!
    Era contro Cassano…. Contro i tifosi… ESONERATO!
    A livello di risultati fu criticato per un pareggio a Verona contro il Chievo e per il pareggio in casa contro l’Empoli.
    Di Montella si dice…. BUON PAREGGIO!

    Caro Andrea, non ti smentisci come i tuoi colleghi…
    Ma io ricordo tutto e a NON MI STANCHERÒ MAI DI RICORDARLO perché non si ripeta mai più un simile modo di fare da parte di giornalisti iscritti ad un albo!
    Cordialmente Stefano

    • andrea.lazzara ha detto:

      Vedi Stefano, io continuo a rispettare le tue idee. Tu non le mie. E scrivi cose verbalmente violente che non accetto più. Io faccio parte dell’albo dei giornalisti, elenco professionisti dal 12 luglio 1995 e se permetti per qualcosina di più (anche se sono uno scribacchino di quarta serie, lo so da me) che un giudizio su un allenatore di calcio. Fattene una ragione.

      • daniel ha detto:

        IO RISPETTO ZENGA UN CUORE DORIANO E PENSO SIA STATO LAPIDATO OLTRE I SUOI DEMERITI MA FRANCAMENTE NON CREDO SAPPIA FARE L’ ALLENATORE DI ALTO LIVELLO MONTELLA E’ DI UN ALTRO PIANETA…

    • dario ha detto:

      Per come siamo messi ora mi sembra sia proprio un buon punto Stefano.
      Sono con chi ritiene che Zenga abbia fatto più danni della grandine comuqnue si può anche pensarla in un modo o nell’altro ma non è stato mica Andrea ad esonerare Zenga. Sono stati Ferrero prima ed il suo successivo datore di lavoro arabo dell’Al-Shaab,,,

      Complimenti ad Andrea che nonostante le offese continua con il proprio impegno e la propria professionalità a moderare questo blog.

    • francesq ha detto:

      E meno male che sei “cordiale”; pensa un po’ se non lo fossi stato… 🙂

    • NYC ha detto:

      0-4 dal Voyvodina , livello serie C , questo non si Mai perdonato a Zenga , anche se la societa ha gestito super male il metcato estivo.

  48. Massimo Pittaluga ha detto:

    Ieri malgrado tutto giornata positiva. il palermo ha perso anche se il napoli non ha passeggiato l’atalanta ha perso con la lazio. veniamo da due trasferte di fila e il verona ieri a firenze non ha mollato e portare a casa 4 punti in 2 trasferte con chiunque sia sono punti importanti e pesanti. il Frosinone ha perso ed è a -6 il palermo a -5. abbiamo 32 punti e siamo ora in buona posizione nella corsa salvezza ma insisto a dire che sarà fondamentale la partita contro il chievo. se si vince si chiude quasi la pratica se si perde si ritorna nel girone. ricordiamoci che siamo in un campionato a 3 punti e che dopo il derby si parlava di parte sinistra poi siamo arrivati col frosinone a giocarci la salvezza. abbiamo il chievo che è squadra difficile ma alla nostra portata se giochiamo con grinta. questa partita può essere lo spartiacque positivo se si vince ma negativo se si perde. quindi mr bando ai riposi foto etc perché sino ad ora questo campionato è stato la fiera delle brutte figure tra società e squadra e un finale decoroso ce lo meritiamo. la classifica dice genoa 34 toro 33 samp 32 poi a scendere udinese atalanta 30 palermo 27 Frosinone 26 carpi 25. noi genoa e toro sembreremmo fuori ma coi 3 punti e gli scontri diretti non è così. il genoa va a napoli il toro ha la juve e il Frosinone gioca in casa anche se credo con la fiorentina. servono ancora alcune partite con la concentrazione massima per arrivare alla partita col palermo a palermo salvi e giocarsi il derby liberi. questa squadra meglio non si riservi e ci riservi altre sorprese. da qui alla fine anche il calendario avrà la sua valenza. avremmo tutti firmato di trovarci a 32 dopo 2 trasferte. la sorte è stata neutra in queste partite abbiamo raccolto ciò che meritavamo. per una volta faccio una digressione sui cugini. squadra che sinceramente vedo qualitativamente inferiore e non poco a noi ma che ha una grinta diversa e un portiere che para oltre a un po di buona sorte nelle ultime partite. c’è da dire che il toro è veramente una squadra in caduta libera. ho visto ieri errori incredibili ma c’è da dire che se una cosa la samp dovrebbe imparare è il carattere del genoa che anche sotto di 2 a zero non ha mollato. La samp ha delle carenze ben individuabili a mio avviso. manca di un centrale a 3 di destra se silvestre non è visto dal mr. di un portiere che ci salvi qualche partita e di un centrocampista che faccia le due fasi in interdizione e ripartenza. dobbiamo sopperire sino a fine campionato ma direi che se solo viviano avesse parato qualcosa in più e fosse uscito un po meglio solo qualche volta magari 3 4 punti in più senza miracoli li avremmo. non uscire sulle palle in area piccola è sempre e comunque errore del portiere. a me viviano è simpatico ma oggettivamente quest’anno ha reso poco e ad un portiere di prospettiva o di garanzia ci penserei. c’è da dire che montella non ha un sostituto e che quindi giustamente meglio lasciare il portiere tranquillo ma se ogni tanto levasse una palla di quelle che cambiano la partita forse saremmo dove almeno oggi è il bologna.

    • Paolo1966 ha detto:

      Io non mi tolgo dalla testa quell cazzo di rinvio con Toro. Noi saremmo a 34 e loro a 32

      • Massimo Pittaluga ha detto:

        e non solo quello. sono diverse le cappelle più o meno evidenti. ieri e con l’inter a milano per ricordare le ultime. ne avesse fatte la metà o parato qualche tiro diciamo imparabile come fa a volte perin ma non solo lui, mirante, sorrentino etc avremmo giusto quei pochi punti in più. non scorderei qualche rigore contro come bologna anche quello …ma il rigore che non c’è ci può stare non uscire mai meno. ormai se ci si fa caso crossano contro di noi da tutte le parti spesso teso anche in area piccola perché sulle uscite proprio non c’è. quest’anno come rendimento viviano è sceso molto, in parte sicuramente perché il centrocampo ha protetto poco la difesa e la difesa stessa non era il massimo ma anche per demeriti suoi. avesse parato normalmente qualche punto in più lo avevamo.

  49. NYC ha detto:

    Premetto, il punto me lo prendo alla grande, anche perche numeri alla Mano siamo a + 6 dal Frocinone, e a + 5 dal Palermo.

    Detto cio, per permettersi Cassano, si dovrebbe mettere un altro centrocapista in mezzo ( Barreto o anche Ivan , quando sta bene) e far salire Soriano Sulla trequarti, questo almeno in trasferta, poi a partita in corso I vari Correa / Alvarez Che sono abbastanza simili possono entrare, oppure la formazione Che ha battuto il Frosinone in casa appunto senza Cassano.

    Per il resto la partita con il Chievo e importantissima, se si vincesse saremmo a buon punto.

    Attenzione a non abbassare la guardia pero, la salvezza e ancora tutta da raggiungere.

  50. Stefano ha detto:

    Ma si guarda, alla fine ne vale la pena?
    Hai perfettamente ragione, buon lavoro caro Andrea

  51. danilo ha detto:

    Andrea una domanda da vecchio ascoltatore di quei programmi televisivi su reti locali anni 80-90. Perche’ una volta come ospiti si invitavano spesso giocatori, dirigenti e a volte presidenti ed ora in tutte le trasmissioni ci sono ex giocatori, tifosi da panino e birra e giornalisti che alla prima vittoria in campionato ti dicono -37 tanto da portar un po’ di sf……..E’ un problema della societa’ che non autorizzano piu’ i giocatori o un problema delle emittenti locali? grazie

    • andrea.lazzara ha detto:

      Ciao Danilo, grazie innanzitutto per la domanda che mi permette di chiarire come vanno le cose al giorno d’oggi. Anche io ero telespettatore di quelle trasmissioni e anche io sono riuscito, da giornalista, ad acchiappare l’ultimo treno per avere ospiti di un certo tipo in tv. Succedeva a Primocanale, succedeva a Telecittà dove ho lavorato per 15 anni e dove, a Bordocampo Sampdoria, avevo avuto Novellino, Mazzarri, Flachi, Marotta più volte, Quagliarella, Bellucci, Palombo ecc. Ora le cose sono cambiate ma anche a livello nazionale. Soprattutto nelle grandi città le società non mandano praticamente più nessuno nelle tv locali che, peraltro, sono anche penalizzate da norme altamente restrittive sull’utilizzo di prodotti legati al calcio ( ti faccio un esempio banale…pensa che anche le interviste in conferenza stampa della vigilia non possono essere nè trasmesse nè pubblicate su siti prima di tre ore. Stessa normale vale per il dopo partita).

  52. Mauro ha detto:

    E’ vero non siamo capaci di rubare una partita perché per fare ciò oltre al cinismo,che non abbiamo,e un carattere tosto,che non abbiamo,ci vuole anche una buona dose di fattore “C”quello che di solito alberga dall’altra sponda del bisagno.Noi i gol in zona Cesarini normalmente li subiamo anziché farli,contro di noi i rigoristi non falliscono dal dischetto e,sembrerebbe quasi per statuto,non ci danno un rigore da lustri figurarsi due in una partita…..

  53. Gipo Samp ha detto:

    @ Marco Risso nel suo post 30

    Il punto non è solo buono ma ottimo, poiché l’Empoli ci ha sovrastato nel gioco e arrivava come folate di vento nella nostra area. La Sampdoria ritorna a deludere mettendo in mostra il suo menoso e lento tiki taka non adatto per chi dovrebbe battersi con il coltello tra i denti. I nostri fatui giocatori innamorati dello specchio, Correa, Alvarez, Muriel e altri meno dotati e facili a rilassarsi, devono essere tenuti sempre sulla corda per cui le partite vanno preparate in maniera diversa dall’allegra atmosfera della settimana pre Empoli, come ben illustra Marco Risso nel suo post 30. Montella sbaglia sovente i cambi nel finale come accadde con il Bologna che sul 2 a 2 era tenuto nella sua metà campo dalle incursioni di Dodò, inspiegabilmente sostituito con Coda per cui si ebbe un ribaltamento di fronte che ci costò la sconfitta. (rigore inesistente a parte). Questo è accaduto altre volte come ad esempio ieri che ha sostituito Cassano con un Correa, che un giorno sarà famoso ma al momento è ritornato evanescente e inutile, e Dodò con un inguardabile Lazaros, un mezzo brocco da panchina di cui si è innamorato inspiegabilmente il Mister. Il suo gol da anno bisestile con l’Hellas l’ha subito cancellato facendoci perdere due punti a Empoli con un inutile fallaccio da campi in terra battuta. Diciamo subito che il gol è da addebitare principalmente a Viviano (in parte anche a Cassani grande colpo di Osti). Viviano sa rendersi simpatico a certi tifosi e ai media, ma ci é costato finora molti più punti di quelli che ci ha fatto guadagnare rimanendo sempre brasato sulla linea di porta più altre grosse lacune illustrate in precedenza nel blog. E’ impossibile prendere il gol di ieri nell’area piccola, peggiore di quello fotocopia contro l’Inter, poiché a Empoli la palla arrivava da calcio piazzato per cui bastava facesse un passo in avanti di un metro o allungasse la mano per evitarlo. Si vede che chi allena i portieri leggendo i social e Samplace dove più volte è stato messo in evidenza questo suo grosso difetto gli hanno ordinato di uscire, col risultato che adesso Viviano è in totale confusione mentale e non sa più quando deve farlo. Prova n’è che nel pt quando doveva restare in porta è andato per farfalle vagolando ai limiti dell’area di rigore graziato dal palo, mentre nell’occasione del gol è rimasto paralizzato sulla linea di porta. Per i blogger fuori Liguria: Secolo XIX: 14 le reti subite dalla Sampdoria da palla inattiva. Nessuno peggio. Certamente per molte delle 14 reti è colpevole anche il pacchetto difensivo che a gennaio non è stato rinforzato ma indebolito con la vendita di Zukanovic titolare nella Roma.
    Non siamo ancora salvi e le ultime tre partite sono Palermo, Genoa e Juventus.

    • angelo ha detto:

      concordo su molti argomenti espressi da GIPO SAMP…..ma soprattutto sull’opinione espressa da te e da moltissimi altri sul nostro portierone d’albergo…
      Bravo tra i pali, ma appena gli è richiesto di spostarsi di 1 centimetro oltre la propria postazione, soffre, si incarta, incespica, e talvolta gli si blocca pure un ginocchio…..
      Ci è costato molti punti…..un portiere che si rispetti -ogni tanto – ti salva qualche situazione intricata…( vedi Perin, .Consigli, Skorupski,) senza scomodare i mostri sacri come Buffon ed altri….
      Del resto i nostri ” esperti ” cercatori di talenti ( Osti, Ferrero ….) hanno preferito pagare 2 milioni a Zamparini anzichè prendere gratis l’ottimo Mirante…..

      • Paolo1966 ha detto:

        Ci pensavo anche io a Mirante. Col senno di poi e’ piu’ facile, ma in effetti quello lo prendevi a Gratis

      • danilo ha detto:

        Alcune dichiarazioni di Mirante quando lascio’ la samp non furono molto tenere, anzi….ma di acqua ne è passata sotto i ponti. si poteva provare

      • francesq ha detto:

        Viviano è in calo. Temo dovuto alla prospettiva di una cessione (come se sapesse di andare via, lo vedo svagato, ma è una mia impressione, in realtà non so nulla).

        Però dire che non ha mai tolto le castagne dal fuoco mi sembra un po’ impietoso.

        Mi viene in mente, che ne so?, il derby di ritorno l’anno scorso.

      • daniel ha detto:

        SECONDO ME DEVI SEMPRE TENERE A MENTE CHE E’ DIFFICILE ESSERE IL PORTIERE DELLA SAMP NON PUOI MAI GIOCARE TRANQUILLO.

        VIVIANO NON E’ UN CAMPIONE E SI VEDE, COME IERI SULLE USCITE CHE SONO IL SUO TALLONE D’ ACHILLE, MA E’ PIU’ BERSAGLIATO DI UN FAGIANO TRA I CACCIATORI E QUINDI PIU’ PROPENSO ALL’ ERRORE.

        L’ UNICA COSA CHE VERAMENTE MI HA DATO FASTIDIO E’ STATO IL RILANCIO CONTRO IL TORINO CHE CI E’ COSTATO I TRE PUNTI

        • andrea.lazzara ha detto:

          Daniel, è l’ultimo messaggio che ti passo. O scrivi minuscolo come tutti o non ne passo più uno. Ci siamo intesi? Grazie

          • Michele G. ha detto:

            E dire che io avevo visto il rinnovo del contratto di Viviano come una benedizione! Caspita, come mi sbagliavo. Purtroppo, quest’anno non solo non sta ripetendo l’ottimo, a mio parere, si intende, campionato dell’anno scorso, ma ci sta facendo perdere più punti di quelli che ci procura con buoni interventi. Mi Sto arrivando! che l’anno prossimo non lo vedremo più con la nostra maglia. Perché a questo punto non potremmo provare Puggioni?

          • chicco 78 ha detto:

            Andre scusami ma non credo che daniel abbia capito il discorso del maiuscolo…la butto li eh…

  54. Edoardo ha detto:

    Io non capisco sinceramente queste polemiche contro Andrea Lazzara che è una persona bravissima e professionalmente assai preparata, certo si può essere più o meno d’accordo su un articolo, ma belan teniamoci stretto Andrea e tutta la redazione di Primocanale che a parer mio sono tutta gente veramente corretta e in gamba!!!… Forza Doria e forza Primocanale!!!…

  55. Edoardo ha detto:

    Caro Andre, tempo fa chiesi la tua opinione sul “Divin Antonio” e oggi invece vorrei chiedere la tua idea su Montella come allenatore, credi che anche in prospettiva futura lui possa essere un allenatore veramente “adatto” per la nostra Samp?… Io penso che il suo gioco-champagne è certo un bel vedere ma non molto produttivo quando hai una rosa di giocatori tecnicamente e fisicamente modesti, la nostra difesa non mi sembra in grado di supportare questo tipo di gioco e i numeri parlano chiaro, è inutile ripeterci, poi certo se Ferrero o chi per lui farà uno squadrone allora sì… Ma se i nostri obiettivi futuri rimaranno come è più probabile la salvezza o ben che vada il centroclassifica allora tu non pensi che sarebbe meglio un allenatore caratterialmente più aggressivo e in grado di impostare un gioco magari meno spettacolare ma più redditizio in termini di punti?… Io non voglio passare per un difensivista a oltranza, per carità, ma insomma per fare il gioco offensivo ci vuole gente veloce, coi piedi buoni e con tanto fiato, almeno questa è la mia opinione…

    • andrea.lazzara ha detto:

      Se resterà ( e credo sarà così) la squadra dovrà essere allestita in base ai suoi desiderata. Temo, però, che il bilancio resti la chiave di volta. Però, sai…si possono fare anche buoni affari a basso, bassissimo costo. Tutto sommato, Borja Valero è costato meno di Fernando..

      • francesq ha detto:

        Esattissimo. Non è che serva andare a fare il mercato con la borsa traboccante di denari (anche se aiuterebbe, non lo nego).

        Bisogna solo avere le idee molto chiare su cosa si voglia fare.

        Se rimane Montella, bisogna seguirne il Verbo a tutti i costi. Un po’ com’è stato fatto con Miha l’estate del 2014. Infatti allestimmo un’ottima formazione, pienamente avallata dal tecnico.

        P.S. Andrea cita Borja, che già è un fenomeno. Io aggiungo Diawara del Bologna, vent’anni, acquistato dal San Marino in cambio di un paio di biglietti per il circo e un sacchetto di arachidi da tirare agli elefanti. Quello si che è fare il mercato. Altro che affidarsi ai nomi altisonanti.

        • Massimo Pittaluga ha detto:

          se non erro scoperta di marino. che però appunto di calcio ne capisce tanto.

        • Martino Imperia ha detto:

          Su questo concordo.

          Se resta bisogna dargli Carta Bianca totale. Uomini congeniali al suo credo calcistico al 100%

          Anticipo che se dovesse andar via per me sarebbe la Grande Delusione. Perche’ tutti aspettiamo Montella con pazienza, ma se lui non dovesse aspettare noi……. 🙁

      • Edoardo ha detto:

        Caro Andre, che il Ferrero riesca ad allestire una rosa in grado di reggere gli schemi del Montella la vedo dura, ma come dici tu forse se azzecchiamo qualche buon affare chissà, staremo a vedere, comunque ti dico la verità se ritornasse il Sinisa io andrei alla Guardia anche in ginocchio eh…

        • chicco 78 ha detto:

          Per carità sinisa…per quanto poi….fino a che non lo chiama qualcun’altro?un interista purosangue che non vedeva l’ora di andare alla juve e poi è andato al Milan….ma per carità ho capito che contano solo i soldi e le ambizioni, ma un pochino di dignità per cortesia….

  56. danilo ha detto:

    GUARDANDO IL CALENDARIO DELL’UDINESE se fossi friuliano non dormirei sonni tranquilli….in questo momento vedo meglio il carpi ….

    • Michele G. ha detto:

      Bravo Danilo, mi hai letto nel pensiero! Quelle che ci stanno sotto attualmente, e in particolare Palermo, Udinese e Atalanta, non credo che, calendario alla mano, possano stare più tranquilli di noi.

  57. Luca M. ha detto:

    Ho letto un po’ di recensioni sulle ultime partite del Chievo…
    Se si puo’ VINCERE ben vengano i 3 punti.
    Però bisogna anche prendersi 1 punto, se alla disperata trovassimo un Chievo ipermotivato e strabene allenato da un ‘cercato da nessuno’, ma veramente ottimo Maran.
    Dietro sono in confusione totale, oltre le note Carpi e Frosinone, anche Udinese Atalanta e Palermo….
    Per Andrea Lazzara ho solo parole di elogio.

  58. maurino ha detto:

    Il pareggio me lo tengo stretto, anche perché i primi venti minuti se eravamo sotto due a zero sarebbe stato giusto!!! Io continuo a dire che in serie A giocare con due trequartisti lenti , vecchi , che non corrono e che non aiutano non ce lo si può permettere..purtroppo bisogna sacrificare un po di qualita per un po di quantità in questa samp..che messa in campo cosi troverà sempre difficoltà nel nostro campionato.
    Fortuna che l empoli aveva molti giocatori che erano rientrati da poco sennò non si sarebbero spenti dopo 20 minuti e con la loro intensità ci avrebbero fatti neri quasi certamente.
    Con questi giocatori messi in campo a questa maniera credo non si possa ambire a molto di piu,se gli avversari danno intensita si và in riserva ? Ma la cosa che mi da fastidio è farsi sempre superare dai tacchini..
    per me ferrero è inguardabile sotto tutti i punti di vista, se arriveremo dietro agli inglesi avrà superato un altro record negativo

  59. maurino ha detto:

    Concordo con stefano con quello che ha detto di zenga..tralaltro lui doveva qualificarsi e avanzare in Europa league e restare a sx in classifica valorizzando i giovani..(questi erano gli obiettivi dati dalla società)..figuraccia in europa ma il resto tutto fatto da zenga..adesso la stessa società dice che ci siamo rafforzati dal mercato estivo..mah..vabbe lo dicono loro…quindi gli obiettivi quali sono??? Il terzo posto..Ahahahaha. ..no no..salviamoci e sx in classifica valorizzando i vecchi.ahah..grande montella..buon punto ad empoli!!!!!!
    Disparità di trattamento?????? Vedete voi..intendo di tutti..tifosi per primi…poi sicuramente come allenatore walter non era il piu preparato del mondo..ma non capisco tutto sto credito a montella

  60. daddix ha detto:

    Ciao Andrea, purtroppo non ho visto la partita ma dalle immagini e dai commenti letti mi sembra che il pareggio sia giusto. Come dici tu Andrea, sarebbe un errore gravissimo pensare di essere salvi ma alla luce delle ultime partite possiamo dire che il peggio è alle spalle. Si nota soprattutto un atteggiamento psicologico diverso della squadra e Montella, sul quale non ho mai lesinato critiche, pare che abbia trovato il bandolo della matassa.
    Ah dimenticavo: Andrea battitene u belin delle critiche, io ti apprezzo e rispetto il tuo modo di pensare e scrivere sulla Samp.

  61. Stella ha detto:

    Stavo già gongolando per i tre punti, ma a dieci minuti dalla fine arriva il pareggio dell’Empoli, che oggettivamente meritava, peccato. La nostra mini-striscia positiva continua e a livello psicologico è importantissimo. Credo che un mese fa questa partita molto probabilmente l’avremmo persa, quindi mi prendo il punto che muove la classifica e me lo tengo ben stretto. Sette punti, di cui quattro in trasferta, c’è da tirare un sospiro di sollievo, almeno per quanto mi riguarda, il 2011 insegna,meglio un punto che niente.
    Domenica ci attende il Chievo, squadra rognosa, ma giochiamo in casa, bisogna prendersi i tre punti per dormire tranquilli tra due guanciali, altrimenti ci sarà da faticare ancora un pò, visto che il nostro calendario si fa un tantino più complicato.
    Molto felice di avere Quagliarella in squadra si sta dimostrando un professionista serio ed un grande leader .In generale i miglioramenti ci sono stati e spero di vederne ancora, per quest’anno ormai va bene così salvarsi il più velocemnete possibile e pazienza se non riusciremo a finire la stagione nella parte sinistra della classifica.

  62. Paolo1966 ha detto:

    Penso che giocare con 3 su 4 tra Cassano/Correa/Alvarez e Soriano possa generare una certa discontinuita’ di prestazioni.
    Sono tutti giocatori che non fanno della costanza di rendimento il loro proprio punto di forza, Cassano per l’eta’/fisico (anche se mentalmente lo vedo molto lucido), gli altri 3 per loro DNA (soprattutto Correa che e’ ancora giovane e incline alle minchiate).
    Il fatto che Montella abbia trovato un modulo fisso da garanzie in piu’, ma indispensabile e’ giocare concentrati.
    Fortunatamente Quagliarella ha mestiere e da’ stabilita’ e sostanza in avanti, visto che partito Eder (che comunque col gioco di Montella faticava), Muriel sarebbe ancora piu’ discontinuo degli altri.

    Domenica vale oro, la classifica e’ cortissima e ogni distrazione oggi si paga cara.
    Il Chievo e’ una squadra fetente che fa giocar male.

    Concordo con chi non ha capito le sostituzioni di Montella, mi associo.
    Aggiungo: ogni allenatore ha innamoramenti inspiegabili, per Montella c’e’ Lazaros…per me uno dei piu’ grammi in assoluto.

    Chiudo; per Viviano sarebbe il caso di mettere quattro cobra dei sette passi sulla linea di porta durante i calci piazzati…magari esce… molto bravo tra i pali terribile su conrner e punizioni, gli altri oramai vanno quasi a botta sicura…

    • andrea.lazzara ha detto:

      Viviano: anche per me negli ultimi mesi sulle uscite, sulle palle alte ma non solo ha denotato qualche incertezza. Resta un buon portiere, a mio giudizio, che diventa forte se la difesa lascia passare giusto qualche spiffero ( e forse lui si esalta). Opinione mia, che non ho mai giocato in porta e probabilmente ne capisco anche poco…

    • francesq ha detto:

      Sono d’accordissimo con te.

      La rosa strutturalmente non ha nelle corde la continuità di rendimento e la ferocia. Al posto delle trecento mezze punte che abbiamo, si poteva prendere qualche giocatore diverso, magari un pelino più “di gamba”…

      E’ come se per costruire un palazzo assumessi una pletora di geniali architetti e nessun muratore. Chi metterà un mattone sopra l’altro per dare vita ai geniali progetti che sicuramente gli architetti disegneranno? Nessuno…

      Hai trenta giocatori che sono in grado di mettere trenta volte la palla davanti al portiere con passaggi straordinari. Ma se nessuno corre dietro a quei passaggi… E’ come se non avessi nessuno.

      Ciò detto. Quaglia è stato straordinario nel capire l’antifona e mettersi a fare il fac totum offensivo. Per adesso c’è lui che corre, tira, si smarca, talvolta si snatura… Che ce lo conservino integro!!!!

    • Doria65 ha detto:

      Premesso che lazaros a me non piace, non mi sembra che Montella ne sia innamorato. Quanti minuti Hz giocato da quando c’è lui? Piuttosto io non capisco il disinnamoramento per Pereira, passato da fenomeno a non gioca manco morto… Boh…

      • Paolo1966 ha detto:

        Concordo. Sai su Lazaros, in effetti non ha giocato granché, ma mi sembra così grammo che quel poco mi è sembrato troppo… Pereira in effetti é un mistero, è mi sa che i nove milioni del Leicester sono come la svedese fighissima che ognuno di noi si è trombato in vacanza da pivello

        • Massimo Pittaluga ha detto:

          Belin paolo a me la svedese anche nell’immaginario non me la dava…volavo più basso

          • Massimo Pittaluga ha detto:

            aggiungo però che perreira per me è un ottimo prospetto. giustamente nel marasma è stato meglio preservarlo un attimo avendo 17 anni tutta sta fretta non c’è. ha fatto vedere già gamba e tecnica con ancora uno o due anni davanti di crescita in altezza e qualcuno di crescita fisica. mi sentirei di scommetterci come feci su mustafi solo che perreira è ancora più giovane di quel mustafi e più tecnico. diamogli ancora uno meglio due annetti e quando si avvicina ai 20 si potranno dare i primi giudizi. generalemte la massa dei giocatori bravi si affaccia a quell’età alla serie A.

        • Francesq ha detto:

          La mia era una ruspante mediterranea e non una svedese. De gustibus.

  63. petrino ha detto:

    Sul Secolo di oggi e’ scritto che il gioco praticato dalla samp dalla partita con il Frosinone in poi, copia pari pari quello di zenga, ossia lancio lungo di viviano o dei difensori, scavalcando il centrocampo, sfruttando le doti di Quagliarella e Cassano.
    L’ importante e’ avere fatto punti. Per cui, per il suo tipo di gioco montella ha bisogno di calciatori con i piedi buoni, che , salvo colpi di fortuna nel trovarli, costano sacchi di euro. Per cui non possiamo permetterceli, visti i nostri introiti. Pertanto, se non avra’ certezze assolute sui nominativi di rinforzo per il suo tipo di gioco, che ragionevolmente non vedo al momento , montella trovera’ una buona scusa per alzare i tacchi . Puo’ rischiare se subentra, ma non piu’ rischiare se parte dall’ inizio. La politica della samp dovrebbe essere quella di lanciare i giovani, vedi pereira, che invece e’ scomparso, correa, ponce, ivan. Con 37 milioni di introiti tv, piu’ 5/6 mln. di botteghino, piu’ 2/3 di main sponsor e merchandising e senza robuste fideiussioni a garanzia dei debiti bancari, i voli pindarici non possono essere fatti. Puoi avere i c….o di trovare un’ icardi, un mustafi, ma per pareggiare i conti vanno poi venduti. Almeno che li vendano al top, come sono maestri altri presidenti di A.

  64. P.SOLARI ha detto:

    Punto comunque buono ( 45 gg fa si sarebbe perso ….. ), qualche risultato e’ andato come si voleva quindi domenica abbastanza positiva . Certo Viviano ha fatto 2 numeri da denuncia, ma non si tiri fuori il nome di Mirante per piacere …. con quello che c’ era stato se appena avesse sbagliato una partita se ne sarebbe chiesta la messa fuori rosa perenne ….. Concentrati sulla prossima dove sarebbe auspicabile prendere 3 punti in ogni modo .
    Lazzara, vada avanti cosi ‘ ….. lasci perdere certi interventi .

    • Gipo Samp ha detto:

      E che ne dici del 38enne Storari a parametro zero che ha accettato di andare in serie B al Cagliari, mentre il grande DS Osti ha fortemente raccomandato Viviano che è costato alla società 2,5 milioni?

  65. sergio w. ha detto:

    la partita con l’Empoli è ormai agli archivi; siamo i soliti polli e non riusciamo mai a rubacchiare una partita, anche quando ormai sembrava fatta; purtroppo questa squadra è stata allestita male con troppi doppioni in alcuni ruoli ed altri ruoli completamente vuoti di titolari all’altezza;
    a centrocampo il solo Fernando tira la carretta, gli altri sono tutti virtuosi che non possono certo abbassarsi ad inseguire l’avversario che gli ha tolta la palla; pensiamo a salvarci, che non è ancora fatta; fondamentale sarebbe(anche se il Chievo è una squadra tosta) vincere domenica; a tal proposito, per rompere questo clima soft che si è nuovamente instaurato nella precedente settimana,
    non sarebbe male andare nuovamente
    in massa a Bogliasco per dare la sveglia;
    non aspettiamoci, come sempre, aiuti da nessuno, il fatto di aver mandato nuovamente quell’ arbitro di Bologna è indicativo di come ci vogliono trattare, se gliene daremo la possibilità;
    adesso l’argomento è prematuro ma per il prossimo campionato o si danno a Montella i giocatori adatti per il suo gioco oppure è meglio puntare su un allenatore più adatto ad una squadra formata dignitosamente ma niente più……..

  66. Roby Quezzi ha detto:

    In effetti non si capisce bene perche’ abbiamo beccato quella montagna di gol..non credo sia colpa solo della difesa,se il centrocampo non filtra a dovere..le palle e gli avversari arrivano in area facilmente.
    Da qualche tempo inizio ad avere dei dubbi su Viviano..alterna parate decenti a incredibili svarioni (ricordate il pareggio del toro?La passeggiata fuori area con l’Empoli e salvato solo dal palo?)
    Guardavo le statistiche e a Samp ha il quinto attacco del campionato in generale e addirittura il quarto in casa!Il problema e’ che abbiamo la terzultima difesa..prendiamo un mare di gol,l’attacco il suo lo fa’ sempre o quasi.
    Cosa ne pensi Andrea?Il tallone d’achille e’ da individuare nel singolo appartenente alla difesa o al modo di difendere?

    • Fra Zena ha detto:

      se si gioca con due trequartisti (es. Cassano e Ricky Alvarez) + una punta (Quagliarella) + un esterno sinistro marcatamente offensivo (Dodò) + una mezzala d’attacco (Soriano) mi sembra normale non avere una grande solidità difensiva. Mettici anche che Cassani fa il centrale, ma sarebbe un esterno, e il gioco è fatto. Nessuno di questi giocatori ha nelle corde la difesa; i progressi delle ultime partite (4 gol subiti nelle ultime 5 uscite) sono dovuti al fatto che almeno ora i nostri corrono dietro agli avversari e li aggrediscono, spendendo anche dei falli. Questo sembra banale e dovrebbe essere la base del calcio, ma per lunghi tratti della stagione non è stato fatto: guarda il primo tempo con il Bologna o la partita di Carpi per avere un esempio. Peraltro anche Zenga giocava in modo simile: a Frosinone, ad esempio, ricordo Cassano Carbonero Eder Muriel e Soriano in campo dal primo minuto…questa è una squadra troppo sbilanciata in avanti e temo ormai sarà così fino alla fine. Unica, magra, consolazione: non mi pare che anche gli allenatori che si vantano di curare molto la fase difensiva (Reja, Ventura, Colantuono) se la stiano passando molto meglio

    • Edoardo ha detto:

      Caro Roby, a parer mio i nostri difensori sono lenti, senza tempismo e poco abili nel controllo della palla, l’unico buono è il De Silvestri che però tende più a spingere che a coprire, fosse per me imposterei la difesa a cinque come una volta visto oltretutto che il centrocampo fa anche poco filtro, ma il Montella vuole fare a tutti i costi il calcio-champagne pur non avendo gli interpreti adatti e i risultati purtroppo si vedono, meno male che nelle ultime 3 partite con un po’ di fortuna e qualche lancio lungo in più abbiamo preso 7 punti e che Dio ci conservi il Quaglia… Invece per quanto riguarda il Viviano secondo me non è poi così male, diciamo che ogni tanto qualche cappella la fa, ma considerando la difesa-colabrodo che ha davanti è anche normale che si sente poco protetto e non gioca tranquillo…

  67. Alex ha detto:

    Montella se ne andra’ per buona pace di tutti, inclusa la mia…. Cosi’ come la vipera
    E la Banda bassotti! Gozzi docet, Los Von rom

  68. Marco ha detto:

    Sarà un caso ma Montella ha portato cambiamenti radicali per Eder prima e Soriano poi.

    Cosi la partenza di Eder è stata digerita senza troppi problemi, anzi molti lo hanno indicato come colpevole dell’addio e che quindi non si impegnava piu.

    Ora tocca a Soriano, gioca fuori ruolo, dove fino a 25 anni non ha mai giocato.

    Chissà come mai.

  69. Martino Imperia ha detto:

    Non ho visto la partita. Ma ho accolto positivamente il punticino che muove la classifica.

    Leggendo i commenti mi par di capire:
    BENE : moisander ranocchia quagliarella
    MALE: Viviano e i 2cambi sbagliati

    Mi limito a dire che col Chievo abbiamo un match point per quasi-chiudere i conti.

    • Francesq ha detto:

      E quindi non hai visto il tentato omicidio del prode Leonida al minuto 88′, accanitosi sull’empolese ignaro? Noooooo 🙂

    • Bulgaro ha detto:

      in realtà su viviano per me si esagera, ha fatto una cappellona, ma per lo piu in porta il suo mestiere lo fa…
      Ai portieri capitano i momenti meno felici, lui probabilmente lo ha adesso, tra magagna al ginocchio e pressione sulla schiena, se si rasserena torna quello di inizio stagione.

      • Gipo Samp ha detto:

        Ciao Bulgaro sono d’accordo che Viviano non è IL PROBLEMA, ma uno dei tanti di questa Sampdoria piena di doppioni e terribilmente mal costruita dal DS Osti pur avendo speso molti soldi. Tuttavia se Viviano è criticato da moltissimi tifosi e qualche opinionista TV coraggioso, mentre i giornalisti rimangono comprensibilmente agnostici, qualche ragione ci dovrà pur essere. Il dire che …. Il suo mestiere lo fa…., è troppo riduttivo e buonista.
        Solo per richiamare le più recenti cappellate voglio citare quelle contro il Torino e l’Empoli. E’ innegabile che il portero de hotel come ci riferisce Robinho dal Brasile, ci è costato in queste due partite ben QUATTRO PUNTI. Sono certo che qualche blogger con più memoria di me saprà quantificare anche gli altri punti persi addebitabili a Viviano. Quelli guadagnati non me li ricordo ma certamente le sue prestazioni sono da minimo sindacale per il quale viene retribuito e non paragonabili alle prestazioni e miracoli che ci mostra la TV di altri portieri di A e B.
        PS. Ti ricordo che Viviano non soffre di un calo di forma momentaneo oppure per guai fisici, perché Montella quando assunse la guida della Fiorentina e si trovò Viviano in porta, lo segò alla fine del suo primo anno.

        • Marco ha detto:

          portero de hotel in quale lingua sarebbe?

          • Gipo Samp ha detto:

            @ Marco. La frase è presa da un post del blogger Robinho Brasile il quale ha scritto che il commentatore della TV brasiliana così aveva definito Viviano.

          • Marco ha detto:

            Quindi sarà goleiro de hotel, in portoghese.

        • Fra Zena ha detto:

          però bisogna essere onesti, il gol dell’Empoli è venuto dopo un quarto d’ora buono in cui eravamo schiacciati nella nostra area..Viviano ha le sue colpe sul gol, così come Cassani, ma non si può pensare di sfangare le partite concedendo 15 calci d’angolo agli avversari, l’errore prima o poi arriva. Col Verona, ad esempio, se l’è cavata molto bene, così come col Frosinone. Io rimango della mia idea: ottimo in porta, maluccio sui tiri da lontano, male nelle uscite alte. Non ridurrei però a lui i problemi di questa Samp, e Empoli potevamo chiuderla e invece al 20′ della ripresa siamo letteralmente scomparsi dal campo!

  70. Bulgaro ha detto:

    Ciao Gipo
    Il discorso Viviano Montella fu caratteriale piu che tecnico; Viviano è tifoso viola e i profeti in patria spesso sbagliano approccio.
    A inizio anno si parlava pure di giro nazionale e lo scorso anno ebbe un ottimo rendimento con Mihajlovic, per questo si è riguadagnato la conferma.
    Quando si parla di portieri, giocoforza rimangono in mente le topiche, se penso ad Antonioli ricordo solo il gol in mezzo alle gambe a 2kmh eppure é forse il portiere dal miglio rendimento che abbiamo mai avuto a mia memoria (se la gioca con Pagliuca).
    Che poi ci siano i tifosi che criticano… criticavano anche Mancini.. poi che quelli che non criticano lo facciano per “allineamento” dipende un po dal “presumino” con cui si pone la propria idea.
    Io rimango della mia idea per ora e preferisco Viviano a Mirante o Storari (che ho visto diverse volte a Cagliari e non è piu quello del quarto posto).

    • Marco ha detto:

      Antonioli se la gioca con Pagliuca???????

      Visto che si scrive spesso di spartani, parafrasando 300

      Questa è pazzia, questa è blasfemia.

      • Bulgaro ha detto:

        A rendimento, continuita di prestazioni, assolutamente si, considera anche chi aveva davanti Pagliuca e chi Antonioli.
        Rendimento e valore assoluto sono cose differenti.

        • Marco ha detto:

          Il rendimento è comunque impari. Pagliuca è secondo solo a Buffon, sia come valore che come rendimento.

          Antonioli è un modesto mestierante.

          Non mi pare abbia avuto chissà quale rendimento.

          • andrea.lazzara ha detto:

            Antonioli, secondo me, è stato sottovalutato. E pure tanto. Si faceva l’erroraccio (quello famoso contro il Parma con il campo infangato), ma offriva un rendimento più che alto. Definirlo un modesto mestierante mi sembra davvero riduttivo.

          • Bulgaro ha detto:

            Guardati ad esempio le statistiche di carriera tenendo conto che entrambi hanno giocato fino a 40 anni…carriere simili in squadre top, squadre medie e squadre che lottavano per non retrocedere.

            Antonioli 748 presenze 758 gol subiti
            Pagliuca 736 presenze 836 gol subiti

            Valutare un portiere solo esclusivamente sulla capacità di fare la grande parata scenica è molto superficiale, diciamo alla Sensibile che portò Romero per le sue capacità atletiche, ma nonostante sia capace disparate incredibili come rendimento non vale un Mondini per farmene venire in mente uno veramente mediocre passato da noi..

          • Marco ha detto:

            C’è una classifica piuttosto recente dei migliori portieri al mondo.

            Può piacere o no.

            Ma una sua valenza l’avrà

            Primo ovviamente Buffon
            C’è pure Zenga
            Pagliuca 16 esimo

            E Antonioli?

            Io non l’ho visto , ma sono abbastanza orbo.

            http://www.toplista.it/il-miglior-portiere-al-mondo/

          • Marco ha detto:

            Poi faccio un altro esempio

            cercando papere di Antonioli , esce un impietosa lista tipo:
            http://www.gazzetta.it/Calcio/Squadra/Sampdoria/primopiano/2004/02-Febbraio/2102popantonioli.shtml

            Se si fa lo stesso con Pagliuca non esce nulla, poi magari è il mio pc anti antonioli non lo so.

            Perfino inserito in una classifica di top papere
            http://www.calciomercato.com/news/le-classifiche-di-cm-portieri-la-top-10-delle-papere-di-chi-e-la-692161

            Ha fatto la fortuna di Sebastiano Rossi.

          • Bulgaro ha detto:

            Marco, ti consiglio un corso di comprensione dell’italiano, perché non basta saper leggere per aver automaticamente capito il contenuto.

            Se si parla di pere e rispondi di mele o non capisci o sei in malafede, nel primo caso mi dispiace per te, nel secondo anche, ma preferisco non continuare discussioni con un, nel migliore dei casi, provocatore.

          • Paolo1968 ha detto:

            Personalmente, dopo Pagliuca chi mi è piaciuto maggiormente è statp Ferron.

    • Gipo Samp ha detto:

      Ciao Bulgaro ti considero un blogger serio con una buona preparazione tecnica, per cui potrei anche lasciar correre di riscontrare la tua replica. Tuttavia, non per voler avere ragione, ma le tue risposte hanno evaso l’essenza della discussione, a cominciare dalla tua citazione del profeta in patria e che Viviano fu segato da Montella per questioni caratteriali, poiché nessun allenatore si libera di un bravo portiere per tali futili motivi, ed in specialmodo Montella che da quello che ha dato a vedere con la Samp non è proprio il tipo di Mister che si vuole imporre attraverso il grado, ma usa preferibilmente la forza della persuasione e la carota. Sono d’accordo con te che tutti i portieri commettono errori, ma quando si è nelle condizioni della Samp di oggi alla ricerca disperata di anche un solo PUNTO perché muove la classifica, lo scusare i 4 PUNTI che ci ha fatto perdere Viviano contro il Toro e Empoli, con la motivazione che gli errori li fanno tutti, è troppo buonista e non lo posso accettare. Io pondero ciò che scrivo e m’incavolo maledettamente e mi rovino le domeniche e giorni della settimana quando la Sampdoria perde (avendone il tempo con i miei molti anta e se non ho altre preoccupazioni più serie e importanti), e ancor più se la perdita è imputabile senza ombra di dubbio a qualche giocatore o allenatore. Il tuo accostamento della critica tra Mancini e Viviano è un paradosso, poiché Mancini era un campione e la critica era benevola poiché ti ripagava con giocate da sogno, mentre Viviano oggi appartiene alla categoria di giocatori: io speriamo che me la cavo. Non voglio farti cambiare il tuo giudizio positivo su Viviano che dici di preferire a Mirante e Storari, ma Viviano è ancora alla Sampdoria perché suggerito da un DS che ha causato alla società e tifosi più danni della gragnola, per cui spero vivamente di non vedere più entrambi con i nostri colori il prossimo anno. Cordialità, Gipo

      • Bulgaro ha detto:

        Provo a risponderti il mio pensiero punto per punto
        Viviano a Firenze era in prestito, il secondo era un certo Neto che si è rivelato ottimo (nonostante le topiche le facesse pure lui) per cui rinunciarci era un rischio relativo
        Montella è un allenatore moderno, ma no ha problemi ad accantonare chi non lo soddisfa se ha valide alternative, vedi Muriel dopo l’arrivo di Quagliarella.
        Secondo la logica che usi se Viviano avvesse fatto cazzate con la squadra in Europa era buono, con la squadra in zona retrocessione è grammo. Non condivido, ci sono valutazioni collettive e individuali che trascendono il collettivo come forma e capacità.
        Anche io soffro quando le cose vanno male e pondero ciò che scrivo.
        È chiaramente un paradosso, per dire che se arrivi a criticare, spesso gratuitamente, un giocatore come Mancini ovviamente nessuno può spersre di salvarsi.
        Neanche io voglio farti cambiare idea, ma confrontarsi è sempre interessante se fatto civilmente.
        Per me Viviano si è guadagnato la conferma coi risultati dello scorso anno e li ha confermati fino al derby. Ora ha un brutto periodo come prima di lui lo hanno avuto altri calciatori che credo possa passare con un po di tranquillità.
        Ti allego un articolo che condivido abbastanza su Viviano se Andrea me lo passa. http://m.calciomercato.com/news/samp-l-importanza-di-essere-emiliano-viviano-626545

        • Marco ha detto:

          Il rendimento e valore assoluto vanno di pari passo, se si prende a confronto una carriera e non un annata, che può essere condizionata da infortuni,acciacchi,problemi familiari o sostanze psicotrope.

          Accostare Pagliuca ad Antonioli come rendimento per me rimane un eresia.

          Poi te interpeta pure come vuoi il pensiero altrui, almeno io non offendo il prossimo.

          PS: Quello che hai scritto l’ho capito benissimo ed è un emerita belinata.

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      Bulgaro Antonioli è stato un ottimo portiere e forse è stato sottovaluato. Pagliuca direi un fuoriclasse del ruolo e di gran lunga il miglior portiere che ho visto alla samp. i miei primi ricordi di portiere sono anni 80 con Paolo Conti in poi e credo che nessuno dei portieri visti si possa avvicinare a pagliuca.

      • Bulgaro ha detto:

        Rendimento, non capacita assoluta; tra Rossi e Buffon c’è un abisso eppure Rossi è uno dei pochi portieri che a “rendimento” si può avvicinare a lui.

  71. bob55 ha detto:

    Secondo me Viviano e’un discreto portiere tra i pali,ma ha problemi nelle uscite,come del resto tanti suoi colleghi.Quello che mi piacerebbe capire e’ invece la totale scomparsa di Pereira dalle gerarchie Montelliane.E’ vero ,ha sbagliato un paio di partite,Ma chi non lo ha fatto?A un certo punto sembrava dover essere l’uomo mercato della tanto sbandierata valorizzazione dei giovani e toccasana per le casse societarie.Lo so’,i problemi sono altri,pensiamo a salvarci.

  72. Tytty ha detto:

    Ciao Andrea ma secondo te Soriano sarà la prossima vittima di Ferrero? andrà anche lui all’inter o in quale squadra x fare ridere come sta faccendo Eder?
    Forse al di fuori della Samp un grande campione nn lo è come tutti si pensava….. oppure Mancini nn è un buon allenatore?
    Basta vedere quello che sta succedendo a Sinisa….. al Milan…… coincidenze?? MAHHH

    • Bulgaro ha detto:

      Milano porta pressioni che da noi non esistono, a Eder noi non lo abbiamo mai menato se non segnava, all’Inter storcevano il naso dopo 2 partite…
      Essere da grande club presuppone anche una discreta autostima e presunzione; Icardi ad esempio ne ha fin troppa, mentre Eder sa piu di bravo ragazzo.. e Soriano è sulla scia..

  73. Tytty ha detto:

    dai viperette uscite fuori su….. anche questo è colpa di ferrero…. è lui che ha voluto che sinisa andasse via…. è lui che ha voluto che perdessimo in europa xkè altrimenti doveva tirare fuori soldi…. era tutto programmato….. magari si era messo d’accordo con preziosi xkè ci lasciasse passare….. va bene che nn è piacevole… che può nn essere simpatico… che è romanista….. azz…. tutto quello che volete…. tutta la fantasia possibile che uno può usare nella mente contorta…. ma x il momento anche i conti tornano…. e se garrone ha voluto metterci dei soldi o darla a lui avrà avuto i suoi motivi… ma qualcuno xkè nn glielo va a chiedere direttamente….. magari ci leviamo tanti dubbi…xò x ora e SPERIAMO RIPETO SPERIAMO in serie b non ci siamo mi sembra che qualche passo in avanti a parte questo pareggio lo abbiamo fatto…. e se neanche questo va bene….. allora proprio vero che a Genova basta lamentarsi……..

    • Edoardo ha detto:

      Cara Titty, forse qualche tifoso esagera pure nel lamentarsi, ma vedi quest’anno il nostro problema non è solo di salvarci ma qui c’abbiamo tutti una paura matta di fare la fine del Parma perché obiettivamente la situazione societaria col Ferrero non è per nulla chiara e le cessioni eccellenti di Eder (a gennaio) e Soriano (a giugno) fanno pensare che il nostro presidente al di là delle dichiarazioni ufficiali non abbia francamente i mezzi per gestire una squadra di calcio di Serie A, poi sul discorso dello stile ognuno c’ha la sua opinione, personalmente a me non piacciono le persone volgari e smargiasse e quindi il Ferrero non mi è simpatico, detto questo speriamo di prendere i 3 punti col Chievo e dopo vediamo…

  74. Martino Imperia ha detto:

    Interessante intervista di Porcella a Ranocchia in occasione di Stelle dello sport.

  75. Bulgaro ha detto:

    @Martino
    Sulle nostre prospettive concordo con te, ma non son quelle in discussione; lo sono le scelte tecniche e i modi. La scelta di un allenatore lontano dalla realtà italiana da tempo, dopo aver prospettato gente come Di Francesco, Sarri o Sousa… mantenere sano il bilancio cedendo i giocatori più forti, sostituendoli con altri che mercato non hanno, raccontando che non crederai nessuno…

    Poi spero che al netto di cappelle e bugie riesca a fare il bene della Samp, ma a priori non posso dire che goda della mia fiducia.

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      d’accordo con te su tutto.

    • Martino Imperia ha detto:

      Caro Bulgaro, cerco di esprimer meglio il mio punto di vista perchè vorrei si capisse che la mia difesa di Ferrero non è per partito preso o perchè mi va di far il bastian contrario a tutti I costi.
      Mi spiego.

      Ritengo non ci sia cosa più ingiusta che paragonare realtà diverse con lo stesso metro di giudizio. Dunque, qual’è la nostra realtà?

      Questa è la classifica degli introiti in milioni di euro derivata dalla spartizione dei diritti tv:

      Juventus: 103,1 milioni
      Milan: 80,3 milioni
      Inter: 78,2 milioni
      Roma: 72,7 milioni
      Napoli: 69,7 milioni
      Lazio: 55,4 milioni
      Fiorentina: 51,2 milioni
      Torino: 41,3 milioni
      Sampdoria: 37,2 milioni
      Bologna: 36,6 milioni
      Genoa: 36,2 milioni
      Palermo: 34,1 milioni
      Chievo: 33,7 milioni
      Udinese: 33,5 milioni
      Atalanta: 31,7 milioni
      Sassuolo: 31,1 milioni
      Verona: 27,5 milioni
      Empoli: 26,8 milioni
      Carpi: 22 milioni
      Frosinone: 22 milioni

      Possiamo disquisire sulla giustezza o meno della cosa (peraltro Ferrero in lega si sta battendo per cambiar almeno un po’ questa situazione), ma se vogliamo esser corretti appare chiaro con chi “ce la giochiamo”.
      E mi sembra altresì corretto confrontarci con le situazioni simili alla nostra.

      Calciomercato .Vi domando: Torino, Bologna, Genoa, Palermo, Chievo, Udinese, Atalanta, Sassuolo come gestiscono le loro sessioni di mercato? Solo noi non riusciamo a trattenere gli Eder o i Gabbiadini mentre le altre trattengono i Paloschi, i Dibala, i Perotti, i Cerci e gli Immobile, gli Zaza, i Rugani i Valdifiori etc?. O tutte fan mercato vendendo i pezzi pregiati meglio che possono?
      E forse tutte quante riescon a sostituire i partenti con giocatori più giovani e più forti seguendo un lineare progetto?
      Non mi sembra.

      Sulla scelta del mister. Personalmente io ritengo, ma è un punto di vista, che Zenga fosse un buon allenatore e che se fosse stato confermato e difeso ci avrebbe fatto navigare tranquilli a metà classifica ( tra ingiusti mugugni) Detto ciò, Montella è ottimo allenatore, fra i più bravi d’italia. A inizio stagione alla pari se non più considerato di Sarri Sousa o DiFrancesco. Domando: chi l’ha portato e voluto a genova? Chi è riuscito a sbloccar una situazione che nemmeno Galliani è riuscito a fare? Montella l’ha voluto Ferrero o no? Pensate che con Sarri dall’inizio saremmo dietro la giuve?

      Sui frizzi e lazzi mi sembra una mera questione di stile. Ma meglio uno rustico, ruspante, che ti vende suggestioni ma che tiene il bilancio in ordine o uno elegantone, serioso e viscidello che va in passivo?

      Squadra. Quasi tutti parlano di una mancanza di amalgama e di una carenza psicologica più che di una debolezza nei singoli elementi. Ora, io qualche incontrista che fa legna ce l’avrei aggiunto (anche se Montella non ama tali giocatori), ma comunque.
      Siamo così più scassi di alcuni che ci precedono? O abbiamo anche delle risorse in organico?
      Il paradosso del veder negativo a tutti i costi sarà che se si deciderà di rifondare completamente la squadra sarà sbagliato perchè non è giusto partire ogni volta da capo, se si manterrà la stessa ossatura della squadra sarà di nuovo sbagliato perchè bisognava cambiarli tutti.

      Io penso che se manteniamo la categoria (La cosa più importante) il prossimo anno potremmo far bene. E che l’asse Ferrero-Garrone (Angelo Custode) sia una buona soluzione in attesa di “non ho ben capito chi stiate tutti aspettando di concreto all’orizzonte”

      • Bulgaro ha detto:

        Martino io il tuo punto di vista l’ho compreso e ritengo alcune parti assolutamente condivisibili, come la ripartizione dei diritti sbilanciata. Quello su cui non mi trovo d’accordo è la qualità della gestione societaria.
        Giusto per seguire la tua tabellina, il Toro in crisi come noi quando ha venduto Cerci e immobile lo scorso anno lo ha fatto con profitto ed in estate.. Cairo non gridava 4 venti che non venderà, sa che deve farlo, ma aspetta e vende bene.. noi vendiamo a pagamenti rateale…in 5 anni..il peso specifico è poco per quello che pare a me.
        Su Zenga non avremo mai contro prove, ma io la penso proprio all’opposto, ormai eravamo in caduta ed era finito pure lo sprint legato alla preparazione anticipata.

        Aggiungo anche che la cosa che mi lascia più dubbioso di tutto è il ruolo di Ferrero…come se fosse li per contenere i costi e prendersi gli “sputi in faccia” al posto di altri…che a Genova ci abitano….

        Io ti capisco, ma non sono comunque assolutamente convinto da questa società.

      • francesq ha detto:

        Martino, come sai ti leggo e ti capisco.

        Arrivo pure a dirti che certe operazioni di mercato, in astratto, non fossero sbagliate a priori. Quel che denota, ahinoi, la totale mancanza di “polso” nella gestione sportiva, sono però le tempistiche.

        Tanto per capirci. Se il mercato dello scorso gennaio fosse stato fatto a giugno, ne sarei stato perfino contento. Tuttavia, con un simile stravolgimento a gennaio, su una squadra che era terza in classifica (e funzionava come un orologio), lasciando la patata bollente all’allenatore, chiamato a trovare la quadratura ripartendo da zero, col campionato in pieno corso… Direi che il fallimento della stagione era quasi scontato. O perlomeno lo era un forte ridimensionamento degli obiettivi.

        E questo poco “tempismo” si è ripetuto anche quest’anno, costantemente.
        Per non parlare dei criteri con cui vengono scelti i giocatori: basta che costino poco e che – possibilmente – siano ex doriani, in modo che il popolino si plachi e non rompa le palle.

        Questa è una strategia “a svuotare” e “a perdere”. E lo dico perché i numeri non mentono. Da quando Ferrero ha preso totalmente in mano la situazione (gennaio scorso), la squadra è passata dal terzo all’ottavo posto (con 15 punti persi sul Genoa); per non parlare di questa stagione, col Doria sparato fuori da un abbordabilissimo preliminare di coppa e costantemente in zona retrocessione in campionato… Ora, qualcosa che non funziona ci sarà, no?

        Come vedi non ho parlato di questioni economiche. Non le conosco. Non so se ci siano i soldi, se non ci siano, di chi siano e tanti altri “siano”… Parlo solo per quello che vedo (non moltissimo a ben pensarci). Infatti metto sulla stessa barca benpensanti e malpensanti… Ma che ne sa, la gente, di come sia la situazione finanziaria del Doria? Ci si può fidare di note stampa edulcorate? O, al contrario, di sospetti e illazioni?

        Tanto per dire…

        Comunque, proprio restando sul versante sportivo, sono convinto che continuando così non si arrivi proprio da nessuna parte. Credo che, purtroppo, questo sia un dato di fatto. A prescindere da come vada a finire quest’anno.

        • Doria65 ha detto:

          Costantemente in zona retrocessione? Ma se non ci siamo mai entrati (e qui mi tocco…)! Va bene sparare a zero, ma almeno non spariamo be…..nate

          • francesq ha detto:

            Belin, un minimo di elasticità… Stare nell’ultimo terzo di classifica, per quanto mi riguarda, è zona retrocessione… E le belinate le spari tu, abbi pazienza…

          • francesq ha detto:

            E poi (perdonami ma mi hai fatto incazzare), io scrivo di fatti e di numeri.

            Non sparo a zero, parlo di realtà.

            Smentiscimi citando i risultati sportivi che avrebbe conseguito la società.

            Altrimenti le belinate sono solo le tue

          • Doria65 ha detto:

            Un settimo posto per una realtà come la nostra non è da buttare via. E, parlando di fatti, la zona retrocessione è dal 18 al 20 posto, e noi non ci siamo mai entrati. Fatti, non belinate

        • Martino Imperia ha detto:

          Come già vi dissi tempo addietro, non sono impermeabile alle vostre riflessioni Francesq, Bulgaro, Pittaluga e altri.

          E penso non sia un mistero il perchè.
          L’ IMPRINTIG di tifosi che ci ha lasciato Paolo Mantovani penso sia qualcosa di unico e irripetibile. Ed è normale, quasi automatico, voltarsi ogni tanto indietro e veder quello che eravamo.

          Pensate non rimpinga quel periodo, quello stile….quell tutto? O quell modo di far calciomercato? pochi tasselli ad incastro perfetto? e l’affetto verso I giocatori, dei famigliari più che dei tesserati? (io ricordo il trauma ed il pentimento atroce che soffrì Mantovani con la cessione di Galia alla Juve. Galia).

          Però mi rendo conto che tutto è cambiato. Ma anche fuori di noi.
          Il mercato di Gennaio, che odio, abolirei e vergognosamente si svolge mentre ti giochi delle partite anzichè a bocce ferme, è diventato una sessione paragonabile a quella estiva. tutti comprano, tutti vendono. Come fai a programmare? è sempre più difficile.

          In questo habitat, se non fai parte del giro delle big, ti salvi se sei un camaleonte.

          E non ti è concesso di lamentarti (come fece Mihailovic)se a gennaio ti comprano Correa ,Muriel , Coda , Frison , Eto’o , Duncan , Munoz , Bonazzoli Acquah e ti vendono Gabbiadini, Sansone , Fedato Da Costa Fornasier Krsticic Gastaldello

      • Luca M. ha detto:

        Non ho molto tempo di leggere i post altrui, ma questo merita il mio plauso.
        Lo approvo completamente!

    • Francesq ha detto:

      Bravo bulgaro. Tu riesci a dire pacatamente ciò che io dico accoratamente (sbagliando forse). Ti quoto in pieno.

  76. danilo ha detto:

    Neanche l’evidente e verticale discesa dell’emittente locale telenord sia nei programmi che nella comunicazione sul sito riesce a far rivalutare il vostro programma CONTROCALCIO e GLI ARTICOLI MISTERIOSAMENTE FIRMATI da qualche improvvisato giornalista.

  77. Aston ha detto:

    Buongiorno andrea. Il nuovo articolo sui dati di bilancio della Samp e’ purtroppo pieno di imprecisioni tecnico contabili. Peccato.

    A.

  78. Sammy ha detto:

    Andrea, una domanda (sull’argomento hai sempre glissato, prova a rispondere una volta se puoi): Ferrero non lo posso vedere, chiaro, ma mi domando: cosa è cambiato nel rapporto con la Sampdoria per la vostra emittente? Gli articoli a firma Controcalcio, li condivido anche perchè odio quell’omuncolo, ma non è da voi andare a scrivere articoli di “disturbo” sulla Samp, il divertimento una volta era col Genoa dove si sparava sulla croce rossa e i genoani schiumavano di rabbia verso qualsiasi testata giornalistica e televisiva, adesso che succede? La conferenza di Eto’o? La chiusura con le siepi di Bogliasco? Gli articoli su Cassano quando gioca male, mentre se gioca bene tutto ok. Via deve avervi fatto qualcosa sto maledetto Viperetta (vattene subito ti prego), è il primo presidente della Samp che vedo trattato a questo modo alla stregua di un Dalla Costa o cane Gunther o principe Bin Butti addirittura.
    Visto che chiedete continuamente a chiunque chi fa davvero servizio pubblico in Liguria (grandioso il vostro lavoro sul quotidiano in Liguria, per carità), vi sembra che questi articoli a firma “Controcalcio” siano di servizio pubblico? Oppure di qualche “risentimento” privato? Con affetto Samuele

    • andrea.lazzara ha detto:

      Niente Eto’o (anche perchè poi Ferrero, forse qualcuno lo ricorda) venne ospite anche se solo per 15 minuti, a giugno) niente siepi. Nessun risentimento privato. E non ci si diverte a sparare su una o sull’altra società, credimi e non è neppure problema di fedi calcistiche di questo o quello. Assolutamente.

      • Aston ha detto:

        Prendo atto. Tuttavia invito a riflettere perché’ scrivere articoli il cui contenuto e’ pieno di errori un po’ grossolani non mi pare giovi alla qualità dell’ informazione. Ma magari sbaglio!
        A.

      • Bulgaro ha detto:

        È che quando c’è di mezzo la passione le cose si prendono “teologicamente” e ogni cosa è lesa maestà o bestemmia…
        secondo me fare domande o alzare l”attenzione non è sbagliato se ci sono i presupposti o le dovute perplessità e penso che su questa dirigenza le perplessità non manchino.
        Se la barca è robusta non affonda certo per un articolo di giornale…

        • Aston ha detto:

          Le preoccupazioni sulla solidita’ della proprietà e la non condivisioni del modo di porsi del signor Ferrero sono una cosa che mi pare accomunino molti di noi.
          Però’:
          È’ il nostro presidente e mi pare che al momento non ci siano alternative
          Le preoccupazioni e la scarsa empatia non giustificano articoli scritti almeno in modo superficiale e da persone che denotano una scarsa ( eufemismo) conoscenza della materia contabile.

          A

          • Bulgaro ha detto:

            Si racchiude qui quello che intendevo “È il nostro presidente e non ci sono alternative ”
            La questione non si affronta sui dubbi (che comunque un po di fondamento hanno anche solo per gli strani giri di soldi con la vecchia proprietà ), ma sul ruolo di Ferrero per noi.
            Per fare un esempio ecclatante, con la stessa logica non ci sarebbe mai stato il watergate in america…
            i giornalisti devono fare il loro mestiere, che ci piaccia o meno e noi leggerli e trarre le nostre conclusioni che possono essere in accordo o meno.. ma chiedere di non scrivere per amor di patria è sbagliato.

          • Aston ha detto:

            Ciao Bulgaro.
            Assolutamente d’ accordo sullo scrivere e parlare e’ il cuore del nostro modo di vivere. Mi pare però’ che ci possa stare di chiedere a chi di mestiere scrive di evitare strafalcioni grossolani. Se scrivo che 2 piu 2 fa cinque ho si scritto ma ho scritto una cosa sbagliata.
            A.

      • Sammy ha detto:

        Pero, in fondo, non mi hai risposto 🙂 Ciao buon lavoro

      • Paolo1968 ha detto:

        E’ però statisticamente evidente che, quando si tratta di criticare aspramente, il signor “controcalcio” abbia una predilezione per i nostri colori.
        Quindi o il signor “controcalcio” ha qualcosa di personale con l’ambiente Sampdoria/Ferrero oppure …. non so, ma comunque non mi suscita bei pensieri.

        • chicco 78 ha detto:

          Ragazzi non c’è niente da dire di più con tutto il rispetto e il bene che provo per Andrea che ovviamente non può sbilanciarsi,è obbiettivamente oggettivo che il signor controcalcio ce l’abbia a morte con Cassano e Ferrero….chi lo nega non è intellettivamente e ripeto intellettivamente onesto…tutto qui…mia pura opinione e con tutto il rispetto….

    • Paolo1966 ha detto:

      Oggettivamente il personaggio si avvicina piu’ a Nube che Corre che al prototipo di Presidente cui eravamo abituati…

  79. vincenzo ha detto:

    Indipendentemente dal risultato con il Chievo ormai siamo salvi: Atalanta, Udinese e Palermo hanno più problemi di noi: speriamo di programmare per tempo il futuro (vedi allenatore e giocatori) con una struttura societaria chiara e ben definita; malgrado tutto siamo sempre 19.000 abbonati.
    Non mi addentro in analisi tecniche, mi interessa solo che chi viene alla Samp a vario titolo deve essere convinto ed entusiasta di vestire la nostra maglia: giovane o vecchio che sia.

    Forza Sampdoria: più di ieri meno di domani (slogan dei vecchi tempi)

    Nota a margine: intanto oggi è il 16/03/2016 e tra qualche ora chissà…

    • Bulgaro ha detto:

      Non sono scaramantico, ma mi sto massaggiando talmente tanto che mi sta venendo l’orchite… ☺

  80. Kreek ha detto:

    Promemoria.

    Mancano 3 giorni e mezzo a Sampdoria-Chievo.

    Chi può (e non è abbonato) compri e faccia comprare un biglietto: c’è tempo fino alle ore 15:00 di domenica.

    E chi può entri un pò prima. 14:20 sarebbe l’orario ideale.

    Forza Sampdoria

    P.S. Seguo ormai con trepidazione la fiction “Controcalcio”, ormai mi è chiaro, sono pezzi volutamente fantasiosi, ironici e ricchi di spunti: complimenti all’anonimo autore che fra l’altro ha sempre interessanti nuovi argomenti 😉

    • Edoardo ha detto:

      Caro Kreek, mi sa che Controcalcio purtroppo non è una fiction, spero tanto di sbagliarmi…

    • Martino Imperia ha detto:

      Invece caro Kreek, stavolta son un pò preoccupato. perchè mi sembra che Controcalcio stavolta si sia un pò trattenuto rispetto al solito

      Siccome più parla male, più facciam risultato……. 🙂

      urge un caso Cassano da inventor di sana pianta che va ben per tutte le stagioni

      • Max Samp ha detto:

        Sei stato servito mio caro. lite fra Cassano e Puggioni oggi a bogliasco …
        Quindi Domenica 3 punti …!!!!! 😉

        • Martino Imperia ha detto:

          Così mi sento già più tranquillo 🙂 ahahah

        • Paolo1968 ha detto:

          Oggi un vigile urbano mi ha fermato perché andavo forte. Gli ho detto che non era vero e lui ha risposto che andavo troppo forte, ma per quella volta finiva lì.
          Sono veramente seccato di non aver trovato la notizia sui giornali (ci sono tutti…. per alcuni anche spintoni…)
          Peccato non avere il cognome Cassano, potrebbero pubblicare anche il numero di puzzette che faccio al giorno.
          Cosa peraltro di interesse nazionale.

  81. andrea_samp ha detto:

    ieri sera … ennesimo schiaffo alla dignità di sampdoriano …causa guarda un pò? il “solito noto” rettile romano ( e romanista !) ..vi spiego …
    ero li che facevo zapping dopo le 23 ca… e mi imbatto in Grand Hotel di Chiambretti ..resto un pò li a vedere ..tanto per farmi del ridere se del caso ..e poi a un certo punto il Pierino terribile fa una domanda a Vittorio feltri ..ospite in studio ..riferita al trash ecc dell’Isola dei famosi ..del tipo ” chi vedrebbe bene per l’Isola ? mi dice almeno 3 nomi ?? ..” e Feltri subito dice che li h a già pronti in mente e snocciola ” per primo metterei Massimo Ferrero il presidente della Sampdoria …sa con quel modo di fare un pò così e cosa..ecc.. e fa dell’umorismo involontario ..starebbe bene li ” …e via così accostato poi a personaggi tipo Roberto D’Agostino , il senatore Razzi…bello eh ?? belin mi sono girati i cosiddetti ……. e mi sono sentito veramnete depresso a vedere cosi messa in berlina la caira principale della nosta società …capito?? dopo decenni che avevamo costruito lo stile Samp ….
    alla fine della fiera qui l’imperativo categorico è uno solo , anzi sono due imprescindibili
    1) SALVARSI !! ( e al più presto possibilmente..)
    2) ma NON meno importante : FORA DA I BALL FERRERO !!! Roma ladrona !! ( per dirla alla Umberto Bossi !! ) e che si faccia avanti una proprietà seria …
    ah Joey Saputo perchè non hai preso noi invece del Bologna ??
    e pensare che l’avrei come quasi parente (alla lontana ) siego : ..abbiamo in comune una zia ( Saputo appunto) acquisita in quanto moglie di mio zio paterno in Canada ex dirigente sella Saputo company …e ..pensare che il buon Joey l’ho visto ragazzetto e ci ho giocato insieme con i suoi cugini un pò a baseball nel campetto del giardino della villa di mio zio ..quando andai nel ’76 a vedere le olimpiadi di Montreal , ospite per l’estate di mio zio e dei Saputo appunto conoscendo personalmente e in confidenza “familiare” il padre e madre .appunto … e poi lo rividi brevemente un giorno 6 anni dopo in occasione del mio viaggio di nozze ..ah sapere che investiva in Italia …fosse venuto qui …..chissà??

  82. andrea_samp ha detto:

    e comunque tramite mio zio vorrei contattarlo se posso ..mi piacerebbe togliermi la curiosità se per caso fosse a conoscenza o meno che la Samp potesse essere cedibile ..mah ..chissà ..
    infatti non più di 3-4 anni fa mio zio, in visita un paio di giorni qui da mio papà mi disse di Joeyche seguiva ed era presidente della squadra degli Impact di Montreal e mi portò sciarpa e gadget della squadra.. ..
    vediamo ..chissà ..spero che se riesco a contattarlo di accordarci per il prossimo ( salvandoci noi quest’anno ..) Samp – Bologna , se lui fosse in Italia , per vederlo assieme in tribuna ..sperabilmente con un altro presidente blucerchiato vicino !!…
    chissà ??..devo vedere il mio zietto che dice…..
    stay tuned!! ….

  83. Emanuele ha detto:

    Caro Andrea gli articoli costantemente denigratori sulla Sampdoria ad opera di “Controcalcio” sarebbe corretto venissero firmati……………..altrimenti è troppo facile

  84. titti ha detto:

    Da tanti anni il presidentedell’altra squadra di Genova DEVASTA l ‘economia cittadina senza che nessun giornalista locale abbia mai analizzato seriamente il fenomeno….il nostro presidente è quanto di più lontano ci possa essere dal mio modo di pensare ma quotidianamente viene passato ai raggi X …..e subisce trattamenti francamente poco spiegabili….. ma che cosa vi ha fatto ?
    Forza Doria sempre…..

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      Non entro nella querelle preziosi, mi limito a dire per ciò che riguarda Ferrero che abbia messo in conto di poter essere attaccato nei suoi punti deboli che sono purtroppo tanti. Se sei un catalizzatore di attenzioni volutamente lo fai nel bene e nel male. Ferrero raccoglie anche quello che ha seminato perché non scordiamoci tutte le interviste iniziali in cui vantava di aver pagato la samp 70 mln e invece i milioni li metteva chi formalmente cedeva. da li una serie di interviste, interventi, atteggiamente volutamente ritengo fuori dalle righe che per un anno gli hanno portato notorietà e opsitate varie nelle TV nazionali (credo non gratuite) libro scritto a due mani vendute in migliaia di copie che prima del suo avvento alla samp nessuno avrebbe comprato. ritengo che Ferrero abbia fatto bene quello che sa fare e anche questo è un talento ma ritenere che un benestante piccolo imprenditore possa mantenere un tipo di società che spesso va in perdita per mantenere un minimo di valore tecnico sia anche quello un mero auspicio che da tifosi possiamo fare ma che nei fatti non è così e lo dimostrano gli interventi di Garrone. detto questo mi auguro che ferrero vada avanti bene se dobbiamo averlo come presidente ancora. Io per la samp da tifoso mi augurerei qualcosa di diverso sia perché vorrei un presidente che si ponga all’attenzione generale diversamente rispetto a continue scene da cinepanettone e che magari abbia aziende alle spalle che garantiscano la samp da possibili annate negative perché è pur vero che si possono fare utili nel calcio ma è molto più facile non farli e in quel momento che si fa se ti sei venduto già in quadri e ti rimangono solo le stampe. io sono convinto che Ferrero e Garrone abbiano una strategia flessibile ma chiara e che in fondo Ferrero sarà di passaggio in attesa di un acquirente. per ora i conti li ha migliorati tuttavia depauperando l’organico soprattutto sotto il profilo della prospettiva vendendo giovani e acquitando un mix di giovanissimi e vecchi svincolati che speriamo funzioni. la nota positiva è Pecini che da grande intenditore magari ci tirerà fuori il mustafi o icardi di turno. Perreira potrebbe esserlo ma è ancora talmente giovane che bisognerà dargli almeno uno o due annu di tempo. io non sono anti ferrero a prescindere ma dati alla mano la sampdoria non è certo passata dalle stalle alle stelle direi e il rischio che il conto alla fine sia salato non lo escluderei fideisticamente

      • francesq ha detto:

        Il tuo intervento mi sembra equilibratissimo. Dici cose condivisibili, basandoti sui fatti. Credo che chiunque possa riconoscersi in quello che scrivi, a prescindere da come la pensi.

        Da par mio, riconosco di essere molto “acceso” contro Ferrero. E credo anche di aver capito perché. Perché, in quanto tifoso, mi prende in giro. Non può dirmi che andremo in champions. Non può dirmi che non venderà nessuno. A prescindere da quello che sta facendo o che farà. Se racconti frottole, divento automaticamente diffidente. E mi arrabbio. Sarà un mio limite, evidentemente…

        P.S. Comunque pure io ho l’impressione che il presidente sia qui di passaggio e che ci sia una strategia di abbattimento dei costi per rendere più “appetibile” la società sul mercato. Lo dicessero chiaramente… Non ci sarebbe proprio nulla di male.

        • andrea_samp ha detto:

          comunque per la FIGC nn deve più essere presidente ! …appello o non appello ….e cavilletti legali vari per farlo stare ancora in sella …cavolo !!!
          si tolga di torno !!!

  85. Luca M. ha detto:

    Io sto con Massimo Ferrero, Presidente della mia SAMP.
    Non sopporto le malelingue, le anime mormoranti, i diffamatori, quelli che mobbizzano gli altri.
    Se verrà fuori un casino, e io non credo, allora, semmai, mi rivolgerò a Edoardo Garrone…
    Più viene preso in giro e criticato, più amo Massimo Ferrero.

    • Sammy ha detto:

      se viene fuori un casino ormai è troppo tardi, sveglia amico…

    • francesq ha detto:

      Goditelo. E festeggia una risicata salvezza.

      • Martino Imperia ha detto:

        Non capisco, se ci salviamo non festeggi? 😛

        • Francesq ha detto:

          Ambirei a qualcosina di più.. Quest’anno, a salvezza conseguita, stappo una magnum. L’anno prossimo mi piacerebbe ambire a qualcosa di più.. La sera dopo Samp Frosinone ero felice come se avessi vinto alla lotteria!!! Ecco, forse non è normalissima sta cosa…….

    • Klaus Lavagna ha detto:

      Amor ch’a nullo amato amar perdona:spero vivamente per te che Ferrero conosca Dante(sic!)

  86. Tytty ha detto:

    Caro Edoardo
    Hai ragione tutti abbiamo paura….. xò da questo a dire che siamo messi come il parma mi sembra un pò esagerato nn credi?? Mi sembra che si ci augura quasi che tutto vada male x dire visto avevamo ragione noi Ferrero è uno STR… ….. (SCUSATE LA PAROLA) ma fino a prova contraria mi sembra di leggere solo questo a parte 2 o 3 msg…. poi ognuno la pensa come vuole….. io la penso così….. tu la pensi a modo tuo…. e gli altri a modo loro….Punto!!!
    Te lo detto io sono abituata a fare i conti alla fine…. mi sembra che la squadra stia reagendo…. poi se avessimo anche noi un pò di sacrosanto culo magari nn ci farebbe schifo…. ciao

  87. flex ha detto:

    Buongiorno Andrea
    Posso dire che mi sei più simpatico tu del tuo collega controcalcio?
    Senza offesa, ma se il signor controcalcio fa un articolo che si basa sulle plusvalenze (o minusvalenze) senza conoscere come si fa a calcolarle, il signor controcalcio non fa proprio una gran bella figura.

    E una volta ogni tanto una firmetta in fondo all’editoriale ce la vogliamo mettere?

  88. Giorgio ha detto:

    Come mai a Controcalcio non ci si occupa un po’ del fatto che Preziosi non ha una lira e si è fatto finanziare illecitamente da Infront?
    E il bilancio genoa 2015 come chiude? E’ stato pagato il cartellino di Kucka?
    Grazie controcalcio per il giornalismo di inchiesta!

  89. ALVIERO ha detto:

    l’articolo controcalcio è di porcella capo redattore sportivo di primo canale
    ora lo sapete, sempre che mi pubblichino questa mia…….è vero andrea?

    • andrea.lazzara ha detto:

      Meno male che caro Alviero, tu sai tutto. Vivi qui dentro vero? Comunque, no..non è di Giovanni. E se non mi credi, se vuoi te lo giuro su quello che vuoi. Senza il minimo tema di smentito. Io pubblico le cose dove non ci siano offese o insinuazioni che ritengo non doveroso pubblicare. Ok? Ps Giovanni e nemmeno io siamo capi redattori sportivi. Ti basta o vuoi tutto l’organigramma dell’azienda?

      • Paolo1968 ha detto:

        Credo anche io che non sia di Giovanni Porcella che, criticabile o meno, è troppo “sanguigno” per scrivere articoli così, oltrettutto non approfonditi e precisi… solo per seminare zizzania. Non perché punzecchiano sempre la Samp, ma proprio perchè sono abbastanza insulsi, non credo che portino un punto in più a favore dell’emittente. Parere personale.

      • Maurizio ha detto:

        Relativamente al tuo stimato e stakanovista collega Porcella attendo sempre una risposta sul famoso “SIAMO SOPRA !!!” che a mio parere dimostra inequivocabilmente il fatto che ogni tanto gli si tappa la vena e la fede calcistica ha il sopravvento sull’imparzialità…..che poi come tifoso mi piacerebbe vedere un po’ di sana uncorrect “pazzia” anche per parte blucerchiata e non solo prese di posizioni forti quando si tratta di difendere la casta è un altro discorso…..

        • andrea.lazzara ha detto:

          Caro Maurizio andiamo per punti. 1) ricordi che c’è stata un’epoca in tutte le tv in cui si andava un pò..sopra le righe? Credi che un collega stimato e stakanovista(io lo posso dire perchè ci vivo ogni giorno da anni, 12 ore al giorno, tu no) si divertisse a veder snaturata un’indole diversa? La fede calcistica è così sopra tutto che quando morì Garrone da vero giornalista (ma non solo, e non vado oltre) interruppe Gradinata Nord e la trasformò in Sud guadagnandosi ( e credo che siano attestati di stima che fanno piacere) gli attestati di stima della famiglia Garrone, della società tutta e delle organizzazioni dei tifosi. Negli ultimi anni, in mezzo a problemi che neppure ti immagini e che pochi sanno io, Giovanni, Emmanuele, Luca, abbiamo lavorato credo bene. Ripeto, in mezzo a tempeste inimmaginabili. Ah si, vero, noi siamo la casta. Vatti a vedere come vanno le cose in questo mondo e poi torniamo a parlare di casta(poi a me, che sanno tutti su certe cose sono quasi talebano). Se ti farà piacere scrivere di Sampdoria qui, la porta sarà sempre aperta. Perdonami se non sono “pazzo”. E’ il mio carattere, magari non dovrei parlare di Sampdoria allora..

  90. Gipo Samp ha detto:

    @ Bulgaro. Carteggio Viviano tuo post 16.3.2016

    Ciao Bulgaro leggendo la data dell’articolo 11/3/2016 e il suo laudativo contenuto per le sue gesta da portiere con richiami da libro cuore su Viviano, questo mi pare molto suspicious perché ne sa molto di pronto soccorso. Un po’ come quando molti ex giocatori delle squadre milanesi hanno favorito l’ingaggio di Zenga sostenendolo fino all’esonero e poi ancora oltre. Infatti, l’11 marzo coincide con la data quando le critiche per le recenti cappelle di Viviano, che ci hanno fatto perdere 4 inconfutabili punti, avevano raggiunto il loro punto più alto sui social e Samplace. E’ evidente che un intervento mediatico per cercare di rinvigorire i legami di simpatia con i suoi tifosi conquistata con le sceneggiate di gioia sotto la Sud andava fatto, per soffocare i dubbi che avevano cominciato a raggiungere anche i suoi fans.
    Bulgaro pur avendo molto tempo a disposizione come anta non ritengo che il dibattito meriti, almeno da parte mia, ulteriore approfondimento, come ad esempio quello di andare a spulciare su internet per scoprire chi è Lorenzo Montaldo, che pur ammettendo la mia ignoranza in materia giornalistica sportiva sarà pure un grande, ma senza offesa per lui non mi pare abbia raggiunto la notorietà e autorevolezza di credibilità di un Gianni Brera che con quella bocca poteva dire ciò che voleva. Quindi, ti lascio il pallino…. e Viviano, che spero di non vedere più il prossimo campionato a difendere la nostra porta. 🙂

    • Bulgaro ha detto:

      Gipo mi pare che di tutte le mie osservazioni e dell’articolo hai estratto solo la parte “emotiva”. All’antipatia e al preconcetto non si comanda per cui mi rendo conto che Viviano, che come dice l’articolo ti ha portato punti inconfutabili con la Roma e nel Derby, sia giudicabile solo per la cappella col Torino e forse la non uscita sul gol ad Empoli…
      Ne prendo atto, io sinceramente per l’anno prossimo sarò felice se verranno colmate altre lacune in squadra, ma se dovesse arrivare comunque qualcuno migliore di Viviano non sarò certo dispiaciuto.
      Buon proseguimento

  91. Bulgaro ha detto:

    @Aston
    Certamente si possono fare osservazioni, ci mancherebbe. Io contesto solo le richieste di censura.

    • Aston ha detto:

      Per carità’ niente censura. Solo l’ auspicio di notizie e/ commenti meno pasticciati. Per capirci l’ ottimo controcampo che senz’altro sarà persona competente in molti campi mi pare che dovrebbe essere più prudente quando esprime valutazioni di carattere contabile. Tutto qua.

      A.

      • flex ha detto:

        Assolutamente d’accordo con Aston.
        Mai e poi mai richieste di censura, al contrario io per primo in precedenti occasioni ho auspicato maggiore chiarezza sul passaggio della società da garrone a ferrero. A me questo sembra il nodo cruciale: fino a quando non si capisce questa operazione non si potrà capire tutto quello che viene dopo.
        Posso condividere o meno la linea editoriale di controcalcio: a volte la tempistica di alcuni articoli sembra fuori luogo, così come il tormentone su cassano, mentre invece ho molto apprezzato un articolo (secondo me scritto dall’ottimo rissetto) che chiedeva chiarezza sul ruolo dei vari personaggi che ruotano attorno alla sampdoria.
        L’editoriale oggetto delle nostre considerazioni è stato scritto male: le critiche perchè siano credibili devono essere circostanziate e in questo caso anche un semplice studente delle superiori si accorgerebbe subito dell’errore nel calcolo delle plusvalenze. In un articolo che si basa sulle plusvalenze!
        Poi, se volessimo entrare nel tecnico, si potrebbe discutere sull’allocazione delle plusvalenze in bilancio, sul fatto che la loro caratteristica extragestionale e straordinaria potrebbe considerarsi gestionale ed ordinaria in società di calcio, ma forse queste cose interesserebbero solo me ed aston.
        Quello che invece dovrebbe interessare tutti i tifosi sampdoriani è la solidità patrimoniale della sampdoria, del suo presidente e del suo proprietario, sperando che presidente e proprietario non siano la stessa persona.

        con immutata stima

  92. Danilo71 ha detto:

    Andrea, scusa una domanda se puoi/sai rispondermi.
    Non è la prima volta che leggo nei commenti agli articoli su PrimocanaleSport, delle risposte complete di bestemmie! Ma non vengono filtrate/censurate? Scusa ma mi sembra oggettivamente disprezzabile.

    • andrea.lazzara ha detto:

      Lo so, cerchiamo di fare il possibile, molti sono stati bannati ( e le bestemmie danno molto fastidio anche a me, che uno sia credente o meno). Facciamo quello che possiamo, davvero… E se non ci riusciremo, alzeremo le mani e diremo bravi a chi ci riesce…

  93. Ermanno ha detto:

    Per chi lancia il sasso e nasconde la mano,il vocabolario propone un solo termine:”vile”..chiunque sia l’autore degli articoli di “controcalcio” i tratta di uno che lancia il sasso e nasconde la mano…un vile appunto.

  94. Danilo71 ha detto:

    Ciao Andrea,
    non ho visto pubblicato il messaggio in cui chiedevo come mai non vengono censurati i commenti sulla pagina sportiva conditi da bestemmie.
    Grazie

    • andrea.lazzara ha detto:

      Caro Danilo, non è stato pubblicato semplicemente perchè (e lo ripeto) il tempo che dedico al blog è compatibile con il resto del mio lavoro. Oggi, ad esempio, alle 7 del mattino ero in diretta e poi abbiamo dovuto seguire il disastro della frana di Arenzano. Dunque….

  95. Luca ha detto:

    VERGOGNA !!!!!!!!! Finita con il Chievo

DI MALE IN PEGGIO

“Non mi è piaciuto quasi niente, sembravamo una squadra sparring partner, pavida, non ho visto voglia di lottare”. Parole di Claudio [&hellip

LOCKDOWN

La Sampdoria ha ricominciato la nuova stagione dall’esatto punto in cui l’aveva interrotta per il lockdown lo scorso 8 marzo: [&hellip

POCO O NIENTE DI NUOVO SOTTO LE… NUVOLE

Per prima cosa, un festoso saluto a TUTTI, per dirla come il comico di Zelig. E’ un piacere ritrovarvi e [&hellip

QUALE FUTURO

Sto per andare in ferie, l’appuntamento è verso la fine di agosto per una nuova stagione insieme. Speriamo non di [&hellip

Search

Articoli recenti

Commenti recenti

Archivi

Categorie

Meta