Archivio - marzo, 2016

20 mar
2016

PUNTO E A CAPO

Cari amici di Samplace, la Sampdoria deve ricominciare tutto ( o quasi) daccapo. La sconfitta interna contro il Chievo, squadra tignosissima, ostica, rompiscatole (se poi le permetti tutto, come ha fatto il modestissimo arbitro Pairetto, addio!) fa ripiombare i blucerchiati nell'incubo anche perché le vittorie di Carpi e Atalanta e i pareggi di Udinese, Palermo e Frosinone fanno si che, dietro, tutte abbiano mosso la classifica tranne, proprio la Sampdoria. Quello che mi ha preoccupato di più, però, è stato l'atteggiamento della squadra: ha ragione Montella che lo stigmatizza ( ovviamente, però, le sue responsabilità in questo senso ci sono perché li allena lui e, dunque, in settimana...
13 mar
2016

UN PUNTO CHE…DIVIDE

Cari amici di Samplace, il titolo mi sembra che rispecchi le sensazioni che ho raccolto, in queste ore, dai tifosi blucerchiati sentiti " a voce" e letti sui social network. Lo dico subito: il punto di Empoli me lo prendo per tante ragioni. Perché dà continuità, fiducia, perché, prima del gol di Quagliarella, la Sampdoria poteva trovarsi tranquillamente sotto e li sarebbe stata dura mettersi ai remi e risalire la corrente. Poi, che nel secondo tempo la squadra di Montella sia stata poco cinica quando avrebbe potuto chiudere la partita, che Lazaros sia stato sciagurato con quel fallo da cui è nata la rete di Laurini, che Cassani e Viviano non siano esenti da colpe sul gol non ci piove. M...
5 mar
2016

SU, ANCORA UNO SFORZO…

Cari amici di Samplace, vincere a Verona era l'imperativo e la vittoria è arrivata. Nel modo più semplice e netto, contro una squadra che ha ammainato i pappafichi e deve pensare alla ricostruzione per tornare subito in serie A (in bocca al lupo agli amici dell'Hellas!). Tre punti fondamentali, frutto, finalmente del necessario cinismo, che ha permesso alla Sampdoria di capitalizzare almeno una parte delle occasioni create. Poi, che ci siano state leziosità, un po' di sufficienza, la sensazione che il famoso nerbo sia ancora di là da venire, beh, resta una sensazione che, stasera, mi permetto di soffocare. Perché avere 31 punti è importante, perché mi vengono in mente i pensieri che t...

L’ultimo giorno di scuola

La Sampdoria non  ce l’ha fatta. Non a battere il Crotone ma a tenere alta la concentrazione quando ormai gli

Cioccolato amaro

Prima certezza: Patrik Schick è fortissimo visto che segna anche quando non vuole…. battute a parte, una partita storta e

Avanti mister

Il pareggio, che probabilmente è il risultato più giusto, alla fine ha scontentato tutti: la Fiorentina che ha detto addio

Bella e possibile

Anche senza Muriel la Samp si conferma bella, cinica, granitica. Già, granitica, proprio come la sua difesa che ha dato