UN PICCOLO SEGNALE

14 Dic 2015 by andrea.lazzara, 189 Commenti »

Cari amici di Samplace, a caldo, la partita di Roma mi porta soprattutto a riflettere sul segnale dato, nel finale, dalla squadra. Questa Sampdoria ha dei limiti che non risiedono soltanto nella paura di sbagliare, evidentissima nella sfida contro la Lazio, e acuiti forse ancor di più dal fatto di trovarsi di fronte una squadra nella stessa identica situa,zione psicologica, ma anche, ad esempio, nella mancanza di giocatori di personalità. Però, in quei 10 minuti finali il cuore l’ho visto, in una squadra che peraltro, era stata comunque attenta per 75 minuti, aveva fatto la sua onesta partita di contenimento, e un paio di volte si era affacciata nell’area laziale. Poi la solita buccia di banana, il gol di Matri e tutti a pensare che sarebbe calata la notte: notte che non è calata, stavolta, perchè Muriel, che è stato utile, e anche il giovane Bonazzoli si sono fatti sentire e perché Zukanovic ha trovato il tiro da 3 punti ( ne vale uno ma per il morale è come una “bomba” da tre nel basket). Aggiungiamo che in fin dei conti, nella serata cominciata storta per il ko di Silvestre ed Eder, ovvero 2/5 dell’asse portante, l’infortunio assurdo di Marchetti e la deviazione di Anderson una manina, forse, l’hanno anche data (ma Berisha non era da rosso? Va bene la non limpida occasione da gol ma allora anche io esco dai pali e placco chi voglio) e cogliamo in tutto questo un piccolo segnale. Intendiamoci, il lavoro che aspetta Montella è di quelli mica da ridere: in difesa, continuo a pensare che servano due giocatori(almeno), in mezzo qualcuno che abbia personalità e davanti una punta vera da aggiungere a Eder e Muriel che sono, comunque, i titolari. Il tutto, va ricordato, con le famose compatibilità economiche legate al bilancio. Intanto, però, prendiamo questo “brodino”: Milan e Palermo ci diranno se la Sampdoria può guarire (anche dal punto di vista fisico, a Natale ho l’impressione che lavoreranno e anche tanto) oppure se continuerà ad essere un anno difficile. Ripartiamo dagli ultimi minuti dell’Olimpico, sotto Natale un segnale di speranza va colto e va dato.

189 Commenti

  1. Danilo71 ha detto:

    Buonasera a tutti,
    Hai ragione Andrea,condivido quanto hai scritto e penso che non ci sia molto altro da aggiungere. Punto meritato ( la beffa sarebbe stata perdere ), compattezza della squadra durante la partita perchè così si doveva giocare per sbloccarsi, ottima reazione nel finale ( non me l’aspettavo, devo ammettere ) e bello l’abbraccio finale, liberatorio di tutta la squadra. Ripartiamo da stasera anzi…partiamo da stasera e iniziamo a costruire il nostro futuro con Vincenzo in panchina e,mi auguro, chiarezza e solidità in società. Forza Samp, tutti insieme!!!

  2. Maurizio ha detto:

    Ottima disamina come sempre andrea vedo ancora tanta tanta paura nei nostri giocatori quando hanno la palla nei piedi ma quanto meno al gol dello svantaggio ho visto una bella e rabbiosa reazione dei nostri segno che la convinzione e la mentalitá inizia ad essere coesa con il pensiero del nostro mister. Ora serve qualche risultato positivo per infondere un pò di tranquillitá per poter ripartire forza samp sempre e comunque

  3. petrino ha detto:

    la disamina di lazzara e’ corretta, come al solito. Questa volta la dea bendata ci ha visto, eccome. Per il momento, e credo per molto tempo ancora, il credo di montella e’ stato e sara’ accantonato. Un buon catenaccio e vai con il contropiede. L’ utile gioco all’ italiana che ci ha fatto vincere dei campionati mondiali. Nel contesto della cena di Natale dello spezia calcio, volpi doveva dire che avrebbe preso la samp.???? Era il posto migliore per dire l’ opposto e ricompattare l’ ambiente.. Tanto non vinceranno nulla con di carlo. E’ troppo sfigato.

  4. chiara80 ha detto:

    Buona sera Andrea, perfettamente d’accordo con te, disamina perfetta in tutto…………….finalmente i 10 minuti finali di cuore e coraggio……….stasera ho visto finalmente del cuore, del coraggio e della grinta, anche se rimangono tanti problemi.
    Un punto che muove la classifica, un passetto in avanti, ma un punto che ne vale 10 per il morale……….prendiamo il bicchiere mezzo pieno e ora a testa bassa verso Giovedì sera, ma soprattutto verso Palermo.
    Se gli Utras fossero d’accordo io proverei a riproporre di nuovo la bellissima idea dell’Armata Blucerchiata che coinvolga tutto lo stadio………..proviamo a dargli credito ancora una volta………..proviamo a spingere ed a fare noi sugli spalti la differenza e proviamo a vedere se questa volta la squadra finalmente ci viene dietro in spirito, grinta e coraggio…………voi che dite?
    Buona notte a tutti, buona notte a chi segue un sogno nella vita, ai tenaci, ai testardi, agli ostinati, a chi cade e si rialza, a chi prova sempre e a chi non molla mai……….insomma buona notte ai tifosi della Samp.

    SEMPRE FORZA DORIA!

    Chiara

  5. Giorgio 67 ha detto:

    Andrea, concordo con te su ogni punto. Abbiamo NON giocato per 80 minuti ma ,per lo meno, in questo lasso di tempo abbiamo dimostrato di saper lottare, Abbiamo poi trovato la forza di reagire quando siamo andati sotto e questo, salvo la partita col Napoli, è un fatto nuovo per la Samp di quest’anno : subito il gol non ci siamo arresi ! La strada davanti è ancora lunghissima ma questo piccolo passo deve essere una prima pietra posata verso una seconda metà di campionato sicuramente e, purtroppo, non esaltante ma, per lo meno, da affrontare senza paure.

  6. roberto schiano ha detto:

    Brodino si,ma essenziale non solo per il morale.La classifica e’ quella che e’ ed un punticino per la salvezza,cio’ per cui siamo in corsa al momento,sia benvenuto.L’analisi tecnicamente e’ presto fatta,con Montella costretto,vista la mancanza di interpreti,a schierare una squadra votata allo 0 a 0,riesce nell’intento e I due gol risultano abbastanza casuali.Solita cappella del finlandese(perche’non calcia invece di tuffarsi?)e Zuka(soliti 2 metri di spazio)regalano a Matri la possibilita’ di fare quello che gli riesce meglio.Una discreta reazione e le paure della Lazio ci procurano il pareggio,che tutto sommato ci sta’. Partita si penosa da ambo le parti ,ma almeno un maggiore impegno da parte nostra.

  7. Bulgaro ha detto:

    Sicuramente fa un gran morale, anche se è stata una prestazione contratta, ci hanno messo voglia e unità d’intenti. Recuperare partite fa autostima e da convinzione che le partite non sono chiuse fino alla fine.
    Le trame offensive non sono state granché, ma un idea di gioco c’era e quando è entrato Muriel siamo stati un po più pericolosi con le ripartenze.
    Si Berisha era da rosso tutta la vita, ma è andata bene lo stesso.

  8. BIGROBBY ha detto:

    93′ segna il Bologna contro i bibini, 93′ pareggiamo con la Lazio, il destino dice che siamo sulla buona strada. Ma per salvarsi bisogna dire al mister che De Silvestri non deve giocare, perchè oltre che sbagliare tutti i passaggi, sulle azioni dei gol che prendiamo c’entra sempre. Mister, Pereira “prima” di te giocava bene ed era uno dei migliori, fallo giocare. De Silvetsri, come palombo porta anche sfiga, con loro non vinceremo mai. Forza mister, che ce la facciamo.

    • steva ha detto:

      non mi sembra giusto crocifiggere Lollo. Ha portato la croce tantissime volte, ha fatto di tutto per rientrare velocemente. E’ uno dei migliori terzini italiani, altrimenti non si sarebbe fatto male in Nazionale… e’ semplicemente fuori forma ma sono certo che da gennaio tornera’ il lollo che conosciamo!

  9. JoeKidd ha detto:

    Una delle partite + brutte che abbia mai visto tra due squadre in crisi nera e molto timorose: uno spot contro il calcio vero direi.
    Giudizio tecnico: il tiro di Carbonero a porta sguarnita penso basti a riassumerlo.
    Il punto fa morale e va comunque apprezzata la reazione e l’impegno rispetto alla classica apatia da trasferta.
    Coppa Italia: dentro le seconde linee schierabili per quanto mediocri ma la partita di domenica contro il Palermo vale una stagione.
    Fieno in cascina sino al mercato che richiede una mini rivoluzione.

    • doria65 ha detto:

      L’hai vista cosi bene che confondi Carbonero con Barreto

      Basta questo, non occorre andare oltre

      • Paolo1968 ha detto:

        Credo si riferisse al tiraccio dopo l’uscita avventata di Berisha…. per altro non proprio a porta sguarnita, ma si poteva e si doveva fare meglio senz’altro

        • JoeKidd ha detto:

          @Paolo68: mi riferivo evidentemente a quello, svirgolato da buona posizione col portiere fuori gioco; facciamo quasi sguarnita perche’ due giocatori della Lazio stavano rientrando a copertura della porta.

      • fioretta ha detto:

        Mi sembra fosse veramente Carbonero ,ha tirato una ciofeca alle stelle ,l’hanno anche ripreso in primo piano mentre si disperava…..a ragione

      • JoeKidd ha detto:

        Purtroppo caro maestrino dalla penna arrugginita hai fatto una figura che definire ridicola e’ un eufemismo.
        Mi riferisco proprio al tiro di Carbonero, svirgolato, a porta sguarnita, nel secondo tempo.
        Forse stavi dormendo.

        • Doria65 ha detto:

          No ero sveglissimo. L’errore di Barreto nel primo tempo era peggio, ma nella fretta di criticare a prescindere spari a casaccio, stavolta ci hai preso…
          Godi pure vidi, contento tu… Magari stasera non hai goduto altrettanto…

          • joekidd ha detto:

            Sei un genio: hai tentato di mortificare uno di cui non condividi il pensiero con un’osservazione sbagliata perche’ non hai altri argomenti e perseveri.
            Intanto non ti permettere ne’ di sostenere che tifo contro la mia squadra perche’ nei miei giudizi critici puoi dire tutto ma non questo ne’ di sollevare dubbi sulla mia fede perche’ questo e’ meschino quindi per favore se non sei capace di partecipare in modo civile e maturo ad un blog evita di dire belinate.

          • doria65 ha detto:

            Guarda che qui chi ha cominciato ad usare toni non civili e non maturi (ed anche un tantino minacciosi) non sono io, e chi persevera nell’usarli nemmeno…

            Pazienza me ne farò una ragione, certo che prima o poi verranno tempi migliori in cui spero che i criticoni a prescindere abbiano il pudore di stare zitti…

            PS: non sono né un maestrino né un genio… Espongo pareri senza offese personali, ti pregherei di allinearti almeno su questo. FORZA SAMP SEMPRE

          • JoeKidd ha detto:

            Il ritenere che io speri nella sconfitta della Samp o che sia un genoano per me sono offese; attaccarmi su un presunto errore che tra le altre cose poco ineriva a quello che sostenevo per me e’ sintomo di poca maturita’ e poco rispetto dell mia opinione ergo mi comporto di conseguenza sulla base dell’occhio per occhio.
            Non mi sembra di aver mai minacciato nessuno poi, trasecolo.
            In ogni caso chiudiamola qui: rispetto delle opinioni di tutti senza sarcasmi o spocchie.
            Se vuoi ti stringo la mano idealmente e forza Samp!

      • Bulgaro ha detto:

        quello nel secondo tempo con berisha in terra era di carbonero; sicuramente poteva far meglio, ma meno clamorosa di quella di barreto.

        • JoeKidd ha detto:

          Svirgolare un pallone come quello ai limiti dell’area col portiere fuori ritengo sia occasione sbagliata in modo clamoroso.

          • Bulgaro ha detto:

            Il portiere era a terra ma c’era mezzo mondo tra lui e la porta, è un errore, ma clamoroso non direi…soprattutto se penso a Correa…

          • Doria65 ha detto:

            Guarda Lazovuc e impara…

          • joekidd ha detto:

            Si Bulgaro quella di Correa grida veramente vendetta.

            @doria65 Ho visto anche quella di Lazovic: comunque li il portiere era nei pressi, Correa aveva la porta spalancata ed era indisturbato, il paragone non regge, hai toppato anche stavolta.

          • doria65 ha detto:

            Perfetto: chi la pensa diversamente ha toppato.

            Questa si che è democrazia, civiltà e maturità…

    • Martino Imperia ha detto:

      Abbi pazienza, mi auguro che tu abbia scritto questo post qualche giorno fa, prima delle partite di coppitalia.

      SE BATTIAMO IL MILAN ABBIAMO DAVANTI UN’AUTOSTRADA VERSO LA FINALE CON OSTACOLI CHIAMATI CARPI, SPEZIA O ALESSANDRIA.

      Una pura FOLLIA non provarci seriamente con TUTTI I TITOLARI.

  10. maverick ha detto:

    “a Natale ho l’impressione che lavoreranno e anche tanto” …. speriamo…. sarebbe un bel segnale per la tifoseria e la dimostrazione che davvero tengono a SALVARE la stagione e che esiste un gruppo affiatato in cui tutti lottano per l’obiettivo.. penso che per un anno lavorare a natale non li distruggera…

    • El Cabezon ha detto:

      Credo che i sette giorni di riposo li spettino comunque per legge, che ci piaccia o no sono “lavoratori”…

  11. Fra Zena ha detto:

    Partita bruttissima e giocata in uno scenario deprimente (questo non certo per colpa nostra)! Venendo a noi: classica partita da bicchiere mezzo pieno/mezzo vuoto. Volendo vedere il bicchiere mezzo vuoto: abbiam faticato enormemente a fare gioco e a proporci contro una squadra in enorme difficoltà psicofisica; a tratti fare tre passaggi di fila sembrava un’impresa e alcuni elementi (De Silvestri in primis) avrebbero bisogno di un supplemento di “Muretto” per imparare a stoppare la palla; soliti rinvii assurdi di Viviano con palle sparacchiate in fallo laterale o perse malamente; subìto l’ennesimo gol assurdo, anche se abbastanza casuale, sul consueto errore di posizionamento di Zukanovic; Cassano “falso nueve” si è impegnato, ma è davvero troppo pesante per incidere. Bicchiere mezzo pieno: finalmente una parvenza d’ordine in difesa, grazie all’abbottonatissimo 4-5-1 montelliano, e nessuna prateria lasciata agli avversari, che ci hanno impensierito solo con azioni sporche o con tiri da lontanissimo; si è vista un po’ di grinta e cattiveria in più, con alcuni “ringhi” ad avversari ed arbitro che male non fanno, e alcuni falli ben spesi; bene l’ingresso di Bonazzoli e Muriel, che hanno inciso eccome nel convulso finale; bene infine il punto preso sulle dirette concorrenti, grazie ad un episodio fortunoso ma cercato. Prima di giudicare da che parte del bicchiere stare, preferisco aspettare la partita di domenica, sperando di avere a disposizione Eder. La sensazione è che sarà difficilissimo, data la condizione psicofisica della squadra, ma abbiamo il dovere di provare a vincere per chiudere con un mezzo sorriso un 2015 decisamente tormentato.

    • andrea.lazzara ha detto:

      Si, lo scenario era tristissimo. E la cosa incredibile era sentire i commentatori delle tv a pagamento che parlavano, appunto, di “cornice desolante”. Farsi delle domande? (e darsi anche certe risposte? )

      • Stefano_1970 ha detto:

        Questo é un punto su cui si potrebbe discutere per ore.
        La TV a pagamento é presente in tutti gli sport-industria.
        La differenza é semplicemente nella qualità del prodotto e dell’esperienza che il tifoso vive allo stadio.

        Se da altre parti gli stadi sono pieni ed i proventi televisivi sono (globalmente) superiori… beh… le domande se lendovrebbero fare i proprietari delle squadre…. le risposte il pubblico (assente) credo le abbia già fornite…

      • Lollo ha detto:

        infatti, ieri sera mi chiedevo come diamine sia possibile giocare una partita di campionato ( praticamente in inverno ! ) di lunedì sera …. mah..

      • Fra Zena ha detto:

        Credo ieri sera abbia inciso (oltre all’orario infelice) la perenne contestazione del pubblico laziale verso Lotito. Certo che, anche tenendone conto,vedere 7.000 spettatori in una gara di serie A in una citta’di 3.000.000 di abitanti fa molto effetto. Genova in questo senso e’davvero un’isola felice

  12. Pino ha detto:

    Un pareggio che giustamente dà morale ai ragazzi. Ma di strada ce n’è ancora molta da fare. Mi domando perchè non si sia sostituito Barreto prima, da molto tempo giocatore estraneo al gioco (il cronista, al 19′ del primo tempo, quando ha pronunciato il suo nome, ha anche detto di essersi accorto che era la prima volta che lo faceva dall’inizio della gara, questo per sottolineare la pochezza del personaggio in campo). E’ stata una partita brutta, con le squadre che avevano una fifa blu di perdere. Per vedere se la compattezza comunque si stia consolidando, sarà utile vedere l’atteggiamento in Coppa coi rossoneri. A tal proposito, voglio fare una piccola precisazione ed un rimando. Incontreremo il Milan del serbo, il quale l’anno scorso a Milano con l’Inter presentò una squadra imbottitissima di riserve, quasi ad incorraggiare l’Inter a batterci. Io lo scrissi e tutti, compreso Andrea, a dirmi che scrivevo cose allucinanti, qualcuno mi accusò addirittura di trollismo rossoblu (andatevi a vedere i post in merito) Adesso vedremo chi, il sig. Mihailovich, schiererà contro di noi. Se il meglio della squadra o le primavere. Dovrà salvare la stagione e la sua panchina, vedrete che giocheranno alla morte contro di noi. Ed anche per il Doria la partita di giovedì dovrebbe essere presa come una finale. Se si va avanti in coppa, potremmo salvare la stagione. Ricordiamoci la Samp dei tempi d’oro, il suo atteggiamento verso la Coppa Italia, e speriamo che chi è al timone cerchi di ritornare a quei fasti.

  13. luca ha detto:

    và benissimo anche questo piccolo segnale ! ma rimango della mia opinione , ci vuole quanto prima un cambiamento Societario !

  14. Renzo ha detto:

    Diciamo che perlomeno abbiamo visto un po’ di ordine (ovvero catenaccio) e carattere. Ripartiamo da qui.

  15. Massimo Pittaluga ha detto:

    ciao Andrea sono abbastanza d’accordo con te ma ieri in primis ho visto la squadra correre di più e meglio. essere un po più sul pezzo a livello fisico e quindi anche con la testa. se le gambe girano più vicine a quelle degli avversari allora anche la testa va meglio. in questi anni la preparazione atletica è tanto e montella in queste 3 settimane ha lavorato su quella e a gennaio dovrebbero vedersi i frutti. direi ieri che la samp ha fato quello che doveva e poteva fare. abbiamo avuto quel pizzico di fortuna con la punizione deviata ma ci voleva. per 70 minuti ho visto un cassano in crescita che teneva il pallone e lo smistava bene da solo a fare reparto con carbonero e lazaros a fare tanta legna. cassano è ancora al 70% ma lo vedo in crescita tanto è vero che montella ha messo lui e non muriel e perdonami se qui la vediamo diversamente ha fatto bene. cassano se fa minutaggio può solo crescere e a 33 anni ha bisogno di mettere minuti per riprendere il ritmo. dallo scandaloso giocatore 7/8 kg sovrappeso col carpi ieri si e no ne aveva 2 o 3 e se ben allenato da montella nel girone di ritorno potrà venire molto bene sia come titolare che come prima riserva di eder o muriel. so e credo tutti sappiamo che non vedremo più il giocatore di 5 o 6 anni fa ma basterebbe vedere la copia di quel giocatore per avere qualità in campo e nel frattempo lavorare su muriel sperando che si sblocchi prima o poi e giochi con un p di intensità. serve sicuramente almeno un bel centrale e se ci fosse un esterno sinistro anche se ieri regini ha fatto la sua parte. a centrocampo abbiamo soluzioni e ripeto la mia opinione sono tutti giocatori complementari con caratteristiche diverse che si possono completare. questa squadra con ovviamente eder e silvestre e se montella recupera cassano e muriel a una forma buona non la vedo per nulla scarsa già così, quantomeno vale un onorevole centro classifica. tuttavia credo che con milan e palermo sarà molto dura e che giocarsi la coppa italia al massimo sarebbe una bella cosa visto che non abbiamo altro oltre ad un campionato da salvare. ci sarà da remare e tanto ma ieri comunque ho visto dei progressi fisici e di intensità. certo gioco ancora poco ma per ora mi accontento di fare qualche punto e di allontanare la terz’ultima e di arrivare al girone di ritorno con uno spirito e uno stato di forma migliori per allontanare la zona calda e vedere piano piano un po di gioco. sarò minimalista ma per come si è messa questa stagione una tranquilla salvezza e una squadra che piano piano cresce nel gioco sarebbe già positivo.

  16. robin12 ha detto:

    un punto importantissimo, una buona prova di contenimento, in fondo il pareggio è quello che volevamo tutti.
    Ora avanti in coppa italia provando a fare le cose per bene e tre punti col palermo. Io credo non avremo problemi a salvarci, punterei molto sulla coppa italia perché penso la squadra, soprattutto se ci saranno nuovi innesti a gennaio, non è malaccio.
    Comunque ieri un cassano imbarazzante e lo dico io che l’ho sempre difeso e lo adoro, moisander grottesco sul gol, de silvestri ombra del giocatore di un anno fa, carbonero lento, buono il greco, quasi ottimo muriel (gli manca sempre l’ultimo tocco, tiro o passaggio che sia).
    concludo dicendo che è assurdo non dare rosso a Berisha, era rosso anche se fossimo stati a 250 metri dalla porta. Cmq meglio così, magari col rosso sarebbero cambiate le cose…

  17. Daniele da Rapallo ha detto:

    Azzeccato il titolo, ottima la recensione.
    La voglia di crederci fino in fondo (segnando nel recupero), ed una samp un po più squadra si sono visti. Mi è sembrato di vedere una squadra studiata per contenere con un catenaccio più intelligente dove anche i passaggi ed il fraseggio mi sono sembrati meno peggio di altre partite.
    Ciò che veramente non capisco da profano e mi manda in bestia sono gli infortuni, voglio dire : come fai a perdere due giocatori durante la fase di riscaldamento ? Pazienza Barreto nel finale, ma veramente non mi spiego la moria di giocatori; tutto fa pensare ad una condizione atletica pessima. Mi auguro arrivino acquisti utili dal mercato di Gennaio e che non si tralasci o butti via la coppa Italia in una stagione che nel migliore dei casi sarà un brodino scialbo in attesa della prossima. Poi nel campionato bastano 3 vittore di fila per cambiare la classifica, ma questa squadra da tutti ritenuta migliore di quella dell’anno prossimo mi sa che non ripeterà la stessa classifica. Intanto peò pensiamo realisticamente a salvarci, poi in primavera si vedrà….

    • doria65 ha detto:

      Per fare una battuta (prendila come tale…) meglio in allenamento che esultando per un gol…

    • JoeKidd ha detto:

      Ritenuta a torto migliore di quella dell’anno precedente: basta leggere la formazione a disposizione di Mihajlovic rispetto a questa.

  18. costi ha detto:

    Veramente un brodino molto lungo. Un punto acchiappato con molto c… e l’incredibile pochezza e stupidità della Lazio. Per il resto la solita minestra: 2 tiri in porta da fuori area che avrebbe parato un bambino e poi Muriel che tira fuori, Carbonero che sbaglia la 3 ° o 4° grossa occasione da che mi ricordo, Cassano forse volenteroso ma panciuto e fermo come un palo e poi tutti gli altri mediocri (ma più scarsi che mediocri) fenomeni che formano la nostra rosa. Eder in tribuna poi è proprio la ciliegina sulla torta. Speriamo bene.

    • doria65 ha detto:

      Era Barreto….

    • Lapo ha detto:

      Un punto acchiappato con lo stesso c…o con cui la Lazio stava per acchiapparne 3. Non c’entra la fortuna. Ieri abbiamo visto finalmente un accenno di squadra, giocatori sia pur mediocri che hanno provato a giocare insieme: ti sembra poco?
      Se poi pensavi di trovare il Barcellona-doria, capisco la tua delusione, ma io finalmente ho visto qualcosa di positivo. Forse è solo una questione di fiducia e di voglia: mi piace pensare che questo punto, meritatissimo, sia un chiaro indizio di ripresa. Ogni viaggio, anche il più lungo, comincia con un passo…

  19. alessandro ha detto:

    Il cuore c’è stato però mi verrebbe da dire anche un’ altra cosa, se non fosse stato per la punizione si parlerebbe di ennesima sciagura. Ci sono poche idee però è meglio cercare prima di non prenderle

  20. Stefano_1970 ha detto:

    Direi che la cornice di pubblico abbia certificato il tipo di evento.

    Un punto pesante frutto di una gara impostata per non prenderle (…sorge il quesito…perché con il Sassuolo, nettamente più in forma della Lazio, non si é fatta una scelta simile anziché andare al massacro con una difesa a 3?…)

    Non ho idea se la decisione di non schierare dall’inizio Eder, Muriel e Silvestre sia figlia della volontà si presentare i giocatori freschi alla partita di coppa Italia. Quello sarà certamente un banco di prova interessante perché il Milan presumo ripeterá la tattica di sfondare sulle corsie laterali (quanto fatto ieri dalla Lazio…direi sistematicamente ma anche sterilmente…) dove la squadra é molto debole.

    Concordo con te Andrea che sia stato un segnale, ma permettimi di rimarcare che se c’é stata una squadra propositiva quella é stata la Lazio. Ci hanno provato con un idea di gioco consapevoli dei vari miss matches….

    Da qualche parte dovevano ripartire. Tutto il fieno in cascina che riusciranno a portare in casa fino al mercato di riparazione sarà oro colato.

    • andrea.lazzara ha detto:

      Nelle prossime ore accertamenti per Eder

      • danilo ha detto:

        E per silvestre che notizie ci sono? Ce la fara’con ilPalermo visto che Zukanovic sara’ squalificato?

      • roro'69 ha detto:

        gentilissimo…….
        ma veramente vi accontentati tutti di quello che ci stanno propinando???
        io no!
        e non perchè non si vinca, cosa ormai che il ns. beneamato( ahahaha) presidente si deve dimenticare, pur avendo dichiarato più volte che lui e venuto per vincere, per affiancare il suo nome a quello di Mantovani, etc….. no, io voglio vedere giocare a CALCIO, sempre e comunque. Si puo perdere, pareggiare a volte vincere, ma si deve Giocare a calcio, e io non so davvero cosa sia quello che ci propongono….Siamo scarsi, va bene, ma non cosi. Impossibile non pensare a tutti gli errori che sono stati fatti, in 6/7 mesi….si è passato da pressione asfissiante, ritmo e coraggio, a catenaccio e ripartenza proposto all’inizio di quest’anno( e secondo me lo abbiamo fatto mandare via, ma lui tra una m….a e l’altra aveva capito che con sti gioc……si poteva fare solo quello) fino ad arrivare ad uno che vuole fare il giro palla…..il giro palla capisci…con quei piediiiiiiiiiiiiiii altro che giro palla ….a me girano le palle…ma basta con sti mezzi giocatori…diciamolo una volta per tutte….siamo grammi, almeno ci metttano cuore grinta cattiveria agonistica… e basta piagnucolare, parlare di mente offuscata di giocatori in difficoltà…..Ho una cura: a letto presto, basta vederli in macchina sull’aurelia alle 4 del mattino…belin non hanno nente da fare tutto il giorno si facciano bastare il diurno…..basta alcol….per favore dite ai due o tre bevitori che la piantino..e fuori dallo spogliatoio i grassi. IL calcio e sport, in serie A ci devono stare i professionisti che sono tali se sono capaci di rinunciare ad alcuni piaceri della vita. fino a che non smettono….poi si facciano pure del male ..ma poi…quando non vestono piuùi panni del calciatore, o quantomeno la maglia della Samp! FUORI DAL CAMPO CHI NON SE LO MERITA!

        • andrea.lazzara ha detto:

          Chi hai visto sull’Aurelia alle 4 del mattino? Se fai certe accuse devi circostanziarle no? Assumendone ovviamente le responsabilità

          • Paolo1968 ha detto:

            Il sentito dire è una delle prove più eclatanti e tenute in considerazione in un processo….
            Però a volte il sentito dire nasconde qualche verità, che io non ho certamente….

          • JoeKidd ha detto:

            Forse e’ lo stesso bibino che sul Secolo muove le stesse identiche accuse…patetico.

          • roro'69 ha detto:

            mi fa piacere che lunica cosa che c’era extra calcio ti ha colpito…….
            no, non serve che ti dica chi e quante volte ho visto…… non e importante…lo è di piu tutto il resto ma sei troppo gossipparo e poco calciofilo per capire…… cioa lazzara

          • andrea.lazzara ha detto:

            Pensa che lo dico per te, per evitarti rogne. Magari non pensi che possa condividere il resto del tuo messaggio?

          • andrea.lazzara ha detto:

            E comunque, se avessi letto o scritto nel blog prima ( a proposito, se sei un nuovo..benvenuto!) ti saresti accorto che il gossip è la cosa che sopporto meno e preferisco parlare di cose tecniche. Che poi non ne capisca nulla, beh, probabilmente hai ragione tu. Grazie comunque.

  21. P.SOLARI ha detto:

    Un punto che, concordo con Lazzara, vale molto di piu’ sul piano mentale …. perdere ( comunque immeritatamente perche’ la Lazio sta come – se non peggio – di noi ) sarebbe stata una nuova mazzata per la squadra; rispetto allo “sprofondo” con il Sassuolo qualche cosa di positivo si e’ cominciato a vedere, e quella discreta reazione dopo il gol preso puo’ far ben sperare. Certo la formazione iniziale sembrava significare tutti dietro per lo 0-0 con Cassano lasciato quasi solo la’ davanti ( ed il suo comunque lo ha fatto ), Muriel quando e’ entrato ha fatto 2 cose pregevoli ma certo dovrebbe farne per una partita intera e non solo 15 minuti ….. prendiamo questo punto e vediamo di arrotondare domenica sera con il Palermo ( quella con il Milan e’ una partita a se stante, si puo’ provare a passare ma senza strapparci i capelli se si va fuori vista la situazione in campionato ).

    • francesq ha detto:

      Io questa volta sono un pizzico più positivo rispetto ad Andrea.

      Abbiamo un allenatore che, sceso dal piedistallo e abbandonate le fascinose teorie sul calcio bailado, è forse entrato finalmente in contatto con la sua squadra, con la gretta realtà della Samp odierna che non può permettersi di vivere sperimentando, dovendo invece salvare la pelle il prima possibile.

      Abbiamo giocato una partita umile e compatta, in cui è balzata agli occhi un’egregia organizzazione difensiva, oltre che una concentrazione forse mai vista quest’anno. Questi due punti sono i pilastri su cui organizzare un futuro, se non roseo, perlomeno migliore.

      Dico bravo a Vincenzo Montella, perché dover ravattare nel fango quando si è abituati ai banchetti a ostriche e caviale non è facile per nessuno. E gli dico di continuare così. Il mister è il nostro gioiello, la nostra architrave. La nostra unica speranza.

      Poi, per carità, anche ieri si è avuta la conferma di un fatto ormai ineludibile, alla faccia dei romanticoni o degli eccentrici, che hanno le fette di prosciutto, e non le lenti, incastrate nella montatura degli occhiali…

      …QUESTA SQUADRA E’ GRAMMA. Il tasso tecnico è bassissimo e URGONO RINFORZI A GENNAIO. SENZA RINFORZI, SARA’ DURA. Lo dicono i fatti, basta aprire gli occhi.

      Vedi Moisander rinviare a brettio sui piedi di Anderson, che pennella per il golaeador Matri, contrastato in maniera poco vispa dal solito, inadeguato, Zukanovic (che intende probabilmente battere i campionati nazionali di “colpa sui gol subiti”, de gustibus!).
      Vedi Carbonero svirgolare a porta vuota (ci sarà stato un motivo per cui faceva panca a Cesena, o no?)
      Vedi Lazaros, encomiabile per impegno, dare al pallone la stessa confidenza che si potrebbe dare, che ne so?, all’amante della propria moglie o al ladro che ti fa la macchina.
      Vedi Cassano arrabattarsi contro difensori di immani dimensioni, in condizioni fisiche lontane perfino dal livello UISP. E ci si deve anche accorgere, perché pare che nessuno lo faccia, che il buon Fantantonio sbaglia pure parecchio dal punto di vista tecnico, non certo per mancanza di piedi ma di… fiato, essendo perennemente in affanno sulla singola giocata.

      Potrei andare avanti per pagine e pagine con annotazioni impietose, ma – spero – produttive. Dobbiamo abbandonare gli equivoci e cominciare a realizzare che questa squadra è profondamente limitata tecnicamente e pure largamente incompleta in taluni ruoli cardine. Vincenzo Montella, non io, lo ha fatto. E’ sceso dal piedistallo. Scendiamo pure noi. Pretendiamo che questa dirigenza rimedi agli scempi e, a gennaio, consolidi la rosa.

      P.S. Andrea, Muriel non è stato solo utile ieri. Direi che ha cambiato la partita, ha imposto alla Lazio di rinculare, di preoccuparsi delle nostre ripartenze. Inoltre ha fatto un paio di giocate da panico, giocate che i tifosi continuano a non vedere, preferendo innamorarsi degli affanni di Cassano. Muriel è l’unico vero fuoriclasse che abbiamo. Se si tollera la discontinuità di Cassano… Beh, dovremmo tollerare la anche la sua.

      P.P.S. Ho letto di Volpi. Ciao, grazie, arrivederci e dito medio. Ora come facciamo? Io sono preoccupatissimo. Terrorizzato direi.

      Che Vincenzo ce la mandi buona…

      • Stefano_1970 ha detto:

        Non capisco la differenza tecnica al ribasso tra la squadra dello scorso anno e quella attuale. A parte il difensore da 20 e passa milioni che il presidente attuale nonché quelli precedenti non hanno/avevano intenzione di comprare ….il resto della ciurma é davvero peggio dello scorso anno?

        • francesq ha detto:

          Ciao Stefano,

          la poca qualità della rosa è un dato di fatto. Perché una squadra forte non fa 16 punti in 16 partite con due allenatori, tra l’altro diversissimi tra loro.

          Ad ogni modo, copio e incollo un post che ho messo la sett scorsa, dove mi sforzo di descrivere i difetti della rosa, con argomenti – credo – basati sui fatti e non sulle congetture e sui sentimenti. Dimmi cosa ne pensi!! Ciao!

          • francesq ha detto:

            SEGUE DA PRIMA…

            L’anno scorso potevi giocare con tre o quattro moduli diversi, sempre mantenendo i giocatori nei loro ruoli naturali. Avevi alternative. Avevi giovani affamati e in netta crescita. Ti mancava giusto un terzino sinistro da alternare a Mesbah e a Regini (che tutti denigrano ma che, comunque, mi pare l’unico che ci metta voglia e cattiveria).

            Quest’anno, se ci ragioni, hai una squadra di scarti, di parametri zero e di retrocessi.

            Hai speso tutto il budget per un mediano come Fernando, bravo (bravissimo) ma, in quanto mediano, incapace di cambiare volto alla squadra. Hai voragini evidentissime in svariati ruoli. Quali? Per esempio, c’è un’unico intermedio di ruolo, a centrocampo (Soriano). Non c’è nemmeno un esterno d’attacco. Non c’é un centravanti di ruolo, fisicamente strutturato, da alternare a Eder e a Muriel e che permetta – qualche volta – di “giocare lungo” e far respirare la squadra.

            Se ci pensi, non c’è modulo che Montella (comeZenga prima di lui) possa utilizzare senza snaturare qualche elemento. Nemmeno uno! Il che significa che il mercato è stato fatto a caso, senza avere un’idea originale di come la squadra avrebbe dovuto giocare.

            Proseguo (e scusa lo sfogo). Non hai un gruppo moralmente forte. Mancano i leader in campo. Ti ricordi come Iachini cambiò il Doria, qualche anno fa? Pretendendo Munari nel mezzo. Uno che sgridasse i compagni, che menasse, che mettesse la faccia e la gamba. Tanto per dire, eh? Sempre per la questione “debolezza morale del gruppo”, hai sostituito ventenni assatanati e smaniosi di arrivare in alto (Rizzo, Duncan, Obiang, Acquah) con trentenni mediocri e imbolsiti, che nulla hanno da chiedere al prosieguo delle loro carriere, se non qualche altro campionato di serie A a basso contenuto di emozioni.

            Per non parlare del tasso tecnico, che secondo me è precipitato nell’abisso. Perché Moisander non vale Romagnoli. Barreto non vale Obiang, per quanto lo ritenga comunque un giocatore utile. Rodriguez non vale Okaka, per quanto Okaka fosse sopravvalutato, tutto quello che vuoi, ma almeno le spalle alla porta le metteva e qualche pallone lo teneva…

          • Stefano_1970 ha detto:

            Ho letto sotto.
            Cosa dirti…. se vedi le cose in questo modo non é colpa mia.

            Io vedo un Fernando che al contrario di Palombo spende falli per bloccare l’azione avversaria. Dirò di più…per me Fernando non ha nulla da invidiare a Biglia o altri centrocampisti d’ordine ben più sponsorizzati. Qui in molti speravano nell’arrivo di Montolivo, Aquilani o Cigarini.

            Non ritengo Barreto inferiore a Obiang in termini di gioco. Anzi mi sembra più lucido. Lo hanno preso a 0 e con l’altro si pagano parte della gestione.

            Rizzo-Duncan-Aquah-Obiang non mi sembrano titolari fissi nelle loro rispettive squadre. Probabilmente a livello tecnico-tattico-atletico hanno delle lacune. Non sono i giocatori che fanno la differenza

            I problemi sono sempre gli stessi. Due fenomeni a fare i terzini che non sono in grado di marcare nemmeno i punti alla bocciofila. Ed o loro sostituti questa stagione e la scorsa non mi sembrano brillanti. Tutti insistono li per sfondare….un motivo ci sarà. Risparmiami i discorsi di Lollo é un nazionale, Lollo si deve riprendere dall’infortunio etc…perché consumi solamente i polpastrelli…. é un generoso con delle doti atletiche. Il calcio é fatto anche di tecnica

          • joekidd ha detto:

            Concordo: Romagnoli, Gabbiadini, Obiang e poi una panchina decente.

          • Francesco ha detto:

            X Stefano. Neppure lazaros, carbonero, rodriguez e gli altri ravatti di quest’anno erano, né mai sono stati, titolari fissi. E comunque, scusa, il fatto che l’anno scorso avessimo più alternative, è un dato oggettivo… Molti ruoli sono scoperti, questo è ineluttabile

            E poi, boh… Moisander e zukanovic li vedi giocare, no? Ti sembrano forti?

            16 punti, la maggior parte dei quali ottenuti contro dei disperati, non mentono affatto..

            Ma se tu o altri preferite dare corda a Ferrero, fate pure.. Ogni opinione è santa

          • Martino Imperia ha detto:

            Per me hai centrato il punto fondamentale.

            Questa squadra, così come è costruita ora, può giocare solo in un modo: lasciare il pallino della manovra agli avversari e ripartire sfruttando Muriel ed Eder. e cercar di far più male possibile.

            Pretendere manovre armoniose, fraseggi e palleggi lunghi dai nostri è una follia.

            Montella l’ha capito finalmente e non penso sia una caso sia arrivato il primo punto. (brutto punto come faceva Zenga)

            Quindi da qua a gennaio niente esperimenti.

            A quel punto bisognerà cercar di capire se sarà possibile accontentare il credo calcistico di Montella, ma non penso sarà molto facile.

          • doria65 ha detto:

            Concordo, ma solo in parte

            Ieri per esempio qualche fraseggio si è visto, sintomo che, a parte i noti irrecuperabili, la tecnica c’è, basta applicarsi

            In altre parole, per me è un problema di testa (leggasi voglia: imputabili i giocatori, un po’ tutti) e gambe (leggasi preparazione: imputabile la gestione tecnica precedente)

            Comunque miglioramenti se ne vedono, cerchiamo di essere più fiduciosi e di sostenerli, sempre

      • Paolo1968 ha detto:

        Cosa ne pensi della Lazio?
        Loro sono forti, ma attraversano un momento buio?

        • francesq ha detto:

          D’accordo. Ma vuoi paragonare i nostri con in vari Candreva, Keita, Djordjevic, Biglia, Matri, Parolo, ecc. ecc.?

      • fioretta ha detto:

        Muriel purtroppo è discontinuo , ( almeno lo è stato fino ad ora)e tanto,è finito in panca per questo motivo e ,oltre che discontinuo, spesso sembra avulso dal gioco,menefreghista, pauroso,è un campione ,ma caratterialmente deve dimostrarlo,con questo non voglio difendere Cassano !

      • fioretta ha detto:

        Ho appena letto quello che ha detto Montella di Muriel: “per ora può giocare venti minuti,quando capirà che le partite durano novanta minuti diventerà un campione”.Ecco spiegato l’arcano! (avevo già risposto su Muriel,ma solo ora ho letto questa dichiarazione )

        • francesq ha detto:

          Ma sono d’accordissimo, figurati!

          Però mi preoccupo quando leggo continue denigrazioni di un giocatore che, esplodendo definitivamente, ci farebbe fare il botto.

          Tra l’altro non è Cassano, neppure ai bei tempi, brillasse per continuità.. S’imbertava sulla fascia, largo a sinistra e si estraniava dal gioco. Poi, quando gli veniva in mente di toccar biglia, succedeva qualcosa d’interessante, certamente si. Ma questo non accadeva sempre e comunque…

          Muriel tra due anni può essere come Cassano, secondo me. Basta che i tifosi non lo becchino e che la critica non lo massacri, come accadde proprio in occasione del recupero di Cassano tanti anni fa. Sennò, temo lo perderemo…

      • chicco 78 ha detto:

        Sì certo Muriel in un anno e mezzo quanti otto goal?oppure facciamo così da quando è in Italia quanti ne ha fatti?si certo un fenomeno come no,ma magari segnare ogni tanto?tanto Cassano quanto Muriel mi sembra di capire…si con la differenza che Cassano dov’era all’età di Muriel? Ah ecco…no così tanto per capire perché secondo me se si giudica Cassano partendo dal presupposto che ci sta sul c…..o il giudizio non penso possa essere obbiettivo….poi per carità ‘ opinione mia sia chiaro ma per me ripeto ora come ora tanto Cassano quanto Muriel perché non vedo nella maniera più assoluta nessuna differenza di rendimento e mi sembra che i fatti lo dimostrino!non mi interessano i giochetti mi interessano i goal!riferito a entrambi si intende!!!!!!

        • Bulgaro ha detto:

          La differenza sta nella “possibilità” a parer mio, Muriel è un potrei ma è faticoso, mentre Cassano è un davo il bianco ma ho finito la benzina…
          Muriel va a velocità doppia se vuole, mentre Cassano va a mezza impegnandosi come mai in vita sua…

          • chicco 78 ha detto:

            Scusami bulgaro è vero Cassano non riesce più ad incidere ma Muriel andrà anche a velocità doppia ma quando arriva in porta si smonta come Gig robot d’acciaio in attesa dei componenti dai…ma mi vuoi dire a cosa ci serve uno così ?aspetta quando ci arriva in porta poi senza regalare palla agli avversari come ha già fatto un miliardo di volte!!!!poi giustamente ognuno ha le sue preferenze eh sia chiaro! !!

      • Martino Imperia ha detto:

        Questa squadra può giocare solo come la faceva giocare ZENGA. 😛

        Concordo che manovra, gioco armonioso e tichitaca sono un miraggio irraggiungibile con questi uomini. quindi tantovale sfruttare le caratteristiche che hanno. Gioco in mano all’avversario, e contropiede.

  22. Paolo1968 ha detto:

    Punti dolenti ce n’è, ma credo che sia veramente controproducente sottolinearli: Montella, i giocatori, la società e i tifosi sanno bene quali siano.
    Punti di speranza: a livello basso, medio o alto (medio, direi) la prestazione fisica è stata costante dal primo all’ultimo minuto, forse addirirttura meglio verso la fine.
    Impegno discreto da parte di tutti, anche di chi è stato messo alla gogna per questo (anche da me, sia chiaro), vedi Cassano e Muriel.
    Volontà di Montella di dare una chance a tutti e cercare di valorizzare quanto ha a disposizione.
    Riguardo la personaità, ben vengano giocatori con questa caratteristica, ma è fondamentale che Montella lavori su questo aspetto con tutti quelli attualmente in rosa, che io continuo a credere non siano così scarsi. Immagino che non siano tutti degli struzzi che non vedono l’ora di mettere la testa sotto la sabbia.
    Lavorare sulla testa dei ragazzi è fondamentale, basta guardare in casa Lazio: una squadra farcita di nomi eccellenti, una squadra che oggi ha paura della sua ombra… chissà cosa avremmo detto se Viviano si fosse infortunato per esultare, se Brignoli avesse fatto due uscite da kamikaze (seconda: ROSSO tutta la vita! Ma poi a volte esiste una giustizia sopra gli arbitri…) e se avessimo preso gol per un contropiede al 93’….
    Lasciamo le contestazioni coi sacchi di letame agli altri e sosteniamo tutti l’ambiente Samp: questa è l’unica cosa che possiamo e dobbiamo fare, secondo me.
    E magari non pensare a Volpi e a English Foxhound per un po’…

  23. Sammy ha detto:

    Mamma mia che brutta squadra…. E la Lazio è messa pure peggio col parco giocatori che ha..

  24. Fabrizio ha detto:

    Credo che ci siano momenti in una partita e/o in una stagione che possono o potrebbero cambiarne le sorti…mi viene in mente la vittoria di Udine nel 2010 con un Delneri quasi licenziato nella quale si vinse con un pizzico di fortuna e da lì iniziò l’incredibile cavalcata verso il quarto posto.
    Mi piace pensare che l’episodio di ieri possa davvero essere la chiave di volta per questa stagione così complicata e di difficile interpretazione.
    Se si riuscisse a dare continuità con il Palermo in casa, fare un mercato mirato e la squadra allenarsi bene durante la sosta natalizia, magari il girone di ritorno potrebbe quantomeno garantirci un pò di serenità e magari qualche soddisfazione.
    Un saluto e buone feste

  25. Lapo ha detto:

    Fin dall’inizio dell’incontro questa Samp era diversa da quelle viste nell’ultimo mese. Niente di eccezionale, s’intende, ma comunque diversa. Restano la paura e troppi giocatori che sembrano l’ombra di se stessi, ma finalmente ieri si è visto un po’ di SQUADRA invece che 11 poveretti con la stessa maglia. E la reazione al gol di Zuk, quello che è successo tra giocatori, panchina e staff tecnico è stato lo spettacolo più bello di tutta la serata.
    C’è ancora tanto da fare, ma, finalmente, pare esserci anche una squadra… mica poco!

  26. fabio ha detto:

    Ieri abbiamo fatto la partita che andava fatta. Pochi fronzoli, molto compatti e finalmente con un idea di squadra. Occorreva invertire la rotta, quanto meno come approccio alla gara, poi sono arrivati anche dei punti e quindi tanto meglio. A me Cassano è piaciuto ed ha avuto un ruolo importante di raccoglitore di falli ed ha consentito di far rifiatare la squadra in molte occasioni. Certo con la formazione iniziale era difficile ipotizzare di pungere, ma eravamo in casa di una squadra adrenalica e l’atteggiamento doveva per forza essere quello di “primo non prenderle”,
    Spesso l’atteggiamento “sbarazzino” ci ha portato a fare figuracce. Una volta esaurito l’ossigeno di Cassano Muriel poteva essere la carta vincente ed effettivamente in tal senso Montella ci ha provato e per poco non si fa bingo. Il loro gol è stato abbastanza casuale e la reazione mi fa pensare che forse l’intervento sulla mentalità abbia portato qualche frutto.
    In generale mi è piaciuto come si è preparata la partita e di come le scelte fatte non siano state dettate dal caso come, purtroppo, succedeva prima.

  27. Paolo1966 ha detto:

    Pigliamoci sto’ punto e turiamoci il naso…

    • Paolo1968 ha detto:

      Beh Paolo, se ti aspettavi che andassimo là a farli a fettine…. qualcuno qui dentro crede che di colpo si possano recuperare energia e testa (per quanta ne abbiamo, che peraltro dipende tanto dall’energia, ma anche da mille voci che noi non facciamo altro che rinfocolare ogni tre minuti) e spaccare il mondo.
      Punto d’oro, anzi di platino. E meglio che prenderlo con uno 0-0.

      • Paolo1966 ha detto:

        Non voleva essere una critica ma una constatazione. Al momento si deve rinunciare al fioretto e puntare sulla spada. Io avrei giocato cosi anche le altre tre partite

    • francesq ha detto:

      Esatto…

  28. Paolo ha detto:

    Credo che in questa situazione un punto raccolto al 93 sia un vero toccasana a livello psicologico! Alcune partite ed alcuni uomini visti all’inizio di questo campionato (vojovodina a parte!!!) non possono essere scomparsi all’improvviso per sempre…ci vogliono ancora pazienza e lavoro, SENZA farsi illusioni sul mercato, perchè non credo che rivoluzionare una squadra a Gennaio – ammesso che si possa fare $$$ – sia la priorità (i bibini lo fanno ogni anno, ma parte qualche punto più di noi ogni tanto…)

  29. Alup ha detto:

    Montella a Roma ha presentato una formazione che e’ un non senso per. Il calcio con il solo Cassano come attaccante, perché’ non schierare Muriel con Cassano
    Purtroppo abbiamo un presidente clown e un ds totalmente incompetente
    Manca un vero attaccante centrale e non ho visto quella grinta da squadra che lotta per non retrocedere. Moisander, Lazzaros, Fernando ed anche Regini mi sembra abbiano dato un buon contribuito. Ti vorrei fare una domanda perché’ Montella non aggrega allaa prima squadra Ponce che nel campionato Primavera ha segnato 12 gol in 11 partite, Bonazzoli è’in grande bluff e ci sono voluti il clown e l’incompetente ad investirci tutti quei soldi.
    Spero che per Il mercato di Gennaio Montella riesca a farsi sentire ed accontentare da quei due perché’ se ci pensano loro siamo fritti.
    saluti

    • Alup ha detto:

      Non capisco perché non rispondi mai alle mie domande !!!!!!!

      • Alup ha detto:

        Mi vuoi spiegare una volta per tutte perché’ è’ stato venduto Duncan?????????

        • andrea.lazzara ha detto:

          Non è vero che non ti rispondo! E’ che cercavo il messaggio a cui era.. collegato il tuo ma il sistema non me lo trovava! Sulla cessione di Duncan ho poco da dire: non lo so, sinceramente, ma è la sua associata a quelle degli altri centrocampisti giovani che mi rende perplesso ( e l’ho già scritto). La Sampdoria comunque, avrebbe bisogno si, di giovani ma anche di gente con personalità.

          • Alup ha detto:

            Ti ringrazio per la tua risposta e condivido la tua opinione sui giovani
            Per la vendita di Duncan me ne farò’ una ragione.
            Saluti

          • andrea.lazzara ha detto:

            Lui e Rizzo non li avrei venduti. Acquah deve ancora dimostrare molto, Pedro un po’ ci manca anche perché non credo che nessuno, forse nemmeno lui, avesse capito il suo vero ruolo.

          • yaya_tourè ha detto:

            Ragazzi! Duncan non gioca nel Sassuolo, Acquah deve spaccare il mondo ma non spacca proprio niente, infatti nel toro gioca e non gioca. Obiang doveva essere un fenomeno e gioca poco nel West Ham. Rizzo forse diventerà buono (forse) ed è pure genovese e doriano. Per carità qui forse uno dei giocatori sopracitati giocherebbe titolare al posto di Lazaros/Ivan/Carbonero però ragazzi non stiamo parlando di fenomeni….

  30. Alessio ha detto:

    Seguo la Samp da lontano ma è come se fossi in gradinata. Il punto di ieri serve tantissimo per il morale e sono certo che ci tireremo fuori dalle sabbie mobili. Questo sarà un anno di transizione poi dal prossimo torneremo a divertirci con Montella ovviamente.

  31. mauro sampbolzano ha detto:

    ciao Andrea, quoto in pieno la tua disanima della gara,questi sono punti importanti per classifica e autostima dei ragazzi,che negli ultimi minuti hanno messo il cuore oltre l’ostacolo.l’arbitraggio non mi è piaciuto,ma si sa che in certi stadi paghi dazio,vedi l’uscita del portiere ..scandalosa e l’atteggiamento dei laziali verso arbitro e giudici di linea,piuttosto e diciamolo un volta che Antonio da solo in attacco ha corso (e tanto), ripiegato, al servizio completo dei compagni,si è creato falli ed è stato sempre un mina vagante nella loro metacampo (stupenda l’azione di rimessa del primo tempo), scommetto (ma non provato) che se giocava Cittadino al posto del greco, con un Cassano così avremmo anche potuto vincere.bravo Antonio continua così da Gennaio sarai indispensabile

  32. Roberto ha detto:

    Condivido in pieno il tuo articolo,ottimo Lazzara
    Speriamo che dopo questo pareggio si esca finalmente dal tunnel
    Sempre e solo forza Sampdoria!

  33. steva ha detto:

    Alla fine mi e’ piaciuto molto la dichiarazione di Montella su Muriel: “per ora e’ un giocatore da 20 minuti finali, quando capira’ che le partite durano 90, diventera’ un campione”

    Poi c’e’ una cosa che non capisco: Barreto per me e’ inutile e talvolta dannoso, ma perche’ gioca sempre?

  34. Max Samp ha detto:

    Prima della partita avrei firmato imediatamente x un punto ,dopo aver visto l’assenza di Eder e Silvestre stavo sinceramente pessimista allora sto punticino me lo prendo e me lo godo volentieri utile sopratutto x il morale e la testa e si é incominciato a vedere una piccola luce nel buio del tunnel e una squadra piu’ corta e compatta.. Cantiere Aperto Lavori in Corso !!!! cé tanto da fare questo sta certo totale fiducia nel lavoro di Vincenzo !!!
    Forza Doria Sempre !!!

  35. Stella ha detto:

    Un pareggio sacrosanto, oro colato.
    Montella intelligentemente e lo ha anche detto, per quello che vuol fare lui serve del tempo, adesso in questo momento il tempo non c’è, servono punti.
    Sono fuori forma, Viviano ha affermato che hanno fatto una preparazione non consona e ora la stanno pagando; pian piano devono recuperarla, ciò che importa allo stato attuale e ritrovare al più presto testa e gamba, e devo dire che ieri sera ho visto una squadra organizzata e se anche piccoli, dei miglioramenti.
    Bisognava non perdere, per interrompere la serie negativa, un’ altra sconfitta ci avrebbe lasciato a pezzi.
    Il viaggio è lungo, ma con Montella in panchina dormo sonni tranquilli.E la dice lunga sulla coesione del gruppo quando Zukanović dopo il gol urla VINCENZO.

    • francesq ha detto:

      Davvero ha gridato “Vincenzo”?? Comunque pure io, sapendo che c’è Montella, dormo sereno… Purtroppo mi sveglio di soprassalto pensando alla società…

      • Stella ha detto:

        Si, è stato pazzesco! Per quanto riguarda la società, come darti torto.Anche io ho parecchie perplessità.

    • Sammy ha detto:

      ma dove lo hai visto cosa grida?? mah

  36. Davide82 ha detto:

    Ma berisha???? A parte tutto, condivido in pieno l’analisi di Andrea e mi rendo conto che i ragazzi abbiano ancora molta paura quando hanno la palla tra i piedi e la pressione dell’avversario. Ma questa volta ho visto la scintilla, quel dire “non ci sto”, e la reazione di cuore per cercare il gol (peraltro meritato, perché Matri quando ha detto che la Lazio ha dominato tutta la partita significa che ne ha vista una tutta sua in un viaggio mentale cosmico). Ho visto l’unità dello spogliatoio al gol, con un abbraccione generale e finalmente qualche sorriso in piú… Rucordiamoci che un punto a Roma contro la Lazio per la Samp è da sempre una chimera…..

    • Stefano_1970 ha detto:

      Diciamo che la Lazio é stata propositiva. Aveva perlomeno l’idea di dove andare a colpire (sugli esterni di difesa). Poi anche la Lazio hai suoi bei problemi… spenti quei tre fantastici motori (anderson-parolo-candreva) manca completamente un giocatore in grado di cambiare il passo.

  37. fabrizio perfumo ha detto:

    D’accordo con il commento di Lazzara e con quelli di DANIELE da RAPALLO, MASSIMO PITTALUGA e BULGARO.
    Non mi attendevo di più, anzi. Ho visto compattezza e spirito di sacrificio e anche l’abbozzo di un’idea di gioco.
    Perdere sarebbe stata una beffa anche perchè le migliori palle goal le ha costruite la Samp nonostante un maggior possesso palla della lazio.
    L’azione del primo tempo che porta al doppio tiro di lazaros prima e barreto poi, poteva concretizzarsi agevolmente in goal se de silvestri avesse colto la misura di un passaggio facile facile all’accorrente barreto.
    Un’azione così la lazio non l’ha fatta mai.
    Nel secondo tempo Muriel, entrato bene secondo me, si invola a suo modo e lascia dietro gli avversari ma conclude molto male, ciabattando il pallone.
    Si aggiunga la svirgolata di carbonero a porta sguarnita nei minuti finali già sotto di un goal.
    La stessa punizione di Zuka nasce da un’imbucata di muriel e bonazzoli, pronti sull’errore di Konko.
    In una partita certamente difensiva e contando che eravamo fuori casa mi pare un un buon passo avanti che allarga le maglie della speranza.
    Mi è sembrato, per la prima volta, di vedere un’organizzazione ritagliata sulle nostre possibilità attuali e modellata sull’avversario che avevamo di fronte.
    Non mi era sembrato altrettanto con Milan e Sassuolo.
    E questo aumenta la mia convinzione di un Montella studioso di calcio e perfettamente calato nella nostra attuale realtà cosa della quale avevo un pò dubitato nelle precedenti, tragiche uscite.
    Dice ancora bene MASSIMO PITTALUGA: la squadra ha mostrato più gamba, più corsa e questo era/è fondamentale per il prosieguo del nostro cammino.
    Unico possibile neo di queste considerazioni positive: la lazio si è dimostrata poca cosa ma per me anche il milan era poca cosa ma lo abbiamo fatto sembrare il barcellona.
    Aggiungo che le defezioni iniziali di eder e silvestre potevano scoraggiare e deprimere come pure che il goal preso a dieci dalla fine, dopo aver concesso pochissimo all’avversario e praticamente alla prima palla goal ( peraltro scaturita piuttosto casualmente) poteva ammazzare un toro mentre una reazione c’è stata , quanto meno la voglia di non rassegnarsi.
    Ho apprezzato la corsa di cassano che si è sacrificato tanto, tanto da perdere lucidità in alcune giocate per lui banali e che, invece, ha sbagliato.
    Pure questo è un buon segno.
    Attenzione: non sto cantando il peana di Antonio, dico solo che si è messo al servizio della squadra svolgendo degnamente il compito assegnatogli dall’allenatore.
    Fernando in ripresa rispetto alle ultime quattro partite disastrose e anche questo mi conforta.
    Nota di merito per Regini – non certo un mio pupillo –
    Per concludere.
    Ieri, più o meno positivamente la si sia vista, la samp c’era.
    E’ un passo in avanti da coccolare e corroborare.

    • Bulgaro ha detto:

      Concordo su quasi tutto, solo che il passaggio di de Silvestri credo lo abbia sporcato Ionio e Cassano si è certamente impegnato e forse il vero problema è che troppo di più non possa dare…

  38. Lollo ha detto:

    D’accordissimo, Andrea, tu lo chiami piccolo segnale, io brodino ma la sostanza non cambia; credo che Montella abbia fatto l’unica cosa che poteva fare: primo non prenderle e provare a ripartire, in questo ho visto una discreta Sampdoria, pur contro una Lazio veramente in crisi ( Anderson lontano parente di quello dello scorso anno ), la fortuna stavolta si è tolta davvero la benda perchè Berisha andava espulso senza se e senza ma.. checchè ne dica Luca Marchegiani….. ( che peraltro giocò parte dei Mondiali del 94 in sostituzione di Pagliuca espulso in situazione analoga )Bene Muriel ( in contropiede può essere veramente micidiale ) e Regini, Lazaros ci mette l’anima, Cassano ha fatto quello che poteva, e per ora forse può bastare, Fernando in ripresa, ancora male Barreto ( ovviamente mie pagelle personali.. ) adesso avanti con il Milan ( io non farei un gran turn over: non tanto per passare il turno quanto perchè la squadra deve fare minutaggio e scrollarsi di dosso le paure..vacanze ne hanno fatte abbastanza.. ), e il Palermo ( primo non perdere ! ) e poi ” sotto con gli allenamenti ” ( citazione del Cobram fantozziano ) e il mercato di riparazione !

  39. gianni ha detto:

    Per come la vedo io siamo andati a Roma a cercare di prendere un punto con una formazione super coperta; preso il gol ad un quarto d’ora dalla fine temevo non ci saremmo rialzati; invece, complice il buon impatto di Muriel (era anche ora) la squadra ha reagito e per una volta anche la fortuna è stata dalla nostra.
    Ps: sono sempre molto perplesso sulla forma fisica di cassano ma ieri l’ho visto impegnarsi anche in ripiegamento, per cui stavolta l’elogio ci sta.

  40. giorgio massimo ha detto:

    Buonasera signor Lazzara,come sempre mi sono piaciuti e concordo pienamente con le Sue considerazioni, finalmente anche un pochino ha girato la sorte per il verso giusto, ma ha mille e una ragione il grande Vincenzo a dire che se si fosse perso non sarebbe stato giusto. In attesa di tempi migliori per ora va bene cosi’
    Novi blucerchiata La saluta e la ringrazia.

  41. Fra Zena ha detto:

    ah, un’altra cosa: ma perchè c’era Vladimir Luxuria seduta vicino a Ferrero in tribuna? 🙂 🙂 comunque, per Eder, 2015 finito. Mannaggia. Speriamo torni al derby con le pile belle cariche…

  42. poncharello ha detto:

    Ho cominciato a vedere sprazzi di miglioramento dal punto di vista psicologico della reazione e anche dell’organizzazione difensiva.
    Anche Cassano che non amo certo si e’ reso utile nel far salire la squadra prendendosi qualche fallo che ha fatto respirare la squadra.
    I danni di Zenga sono stati seri, Montella ha bisogno di tempo e un punto meritato a Roma, contro la Lazio abbiamo una tradizione nefasta, mi sembra un passo avanti importante.
    Il gioco non certo sfavillante da parte delle due squadra anzi spesso deprimente ma nel campionato italiano non e’ l’eccezione.
    Abbiamo un buon organico, tanti nazionali, non certo da retrocessione: recuperiamo la condizione fisica e con due/tre innesti pronti possiamo ancora dare un senso al campionato.
    Peccato per Eder.
    In coppa italia vorrei vedere la formazione migliore.

    • Martino Imperia ha detto:

      mah, a me sembra che il primo punto della gestione Montella sia arrivato giocando proprio come faceva Zenga.

      Cmq bene cosi.

  43. Pier ha detto:

    Raga ieri sera a marassi due squadre di C si sono incontrate in coppa italia e una delle due ha perso !

  44. Sammy ha detto:

    Lasciate stare le figuracce dei genoani..che di qua non è che ci sia tanto da ridere..

  45. rocco lombardo ha detto:

    buongiorno a tutti, buongiorno andrea,
    ci eravamo lasciati qualche giorno fa con sentimenti di sconforto ma con sensazioni e speranze positive, ebbene sono stato di parola e nella gelida (in tutti i sensi) serata dell’Olimpico ho assistito alla partita a stretto gomito con l’intero staff sampdoria presente in tribuna, esilerante per taluno…. ma sicuramente composto da persone che comunque tengono al club, non come noi che viviamo in modo viscerale la passione samp, ma sicuramente posso assicurarvi che l’attaccamento e la voglia di fare si percepisce, potrei risparmiarvi il siparietto con il presidente pro tempore, ma lo voglio rimarcare per chi ancora non ha avuto modo di fare quattro chiacchiere con lui, riconoscendo in lui una persona schietta (eufemismo..!!) che, al netto di tutto quanto può venirgli attribuito o meno, da uomo semplice della strada quale realmente è, peraltro orgogliosamente e dichiaratamente rivendicato, la sofferenza per le sorti delle squadra e per il periodo nero era ampiamente palpabile dalle parole comunque di cuore e fuori dai denti che abbiamo avuto modo di condividere, è veramente un personaggio fuori da ogni schema……..
    Sulla partita invece avete come sempre detto e centrato tutto quello che c’era da dire, quindi al di fuori delle analisi tecniche e tattiche che peraltro poco potrebbero competermi, a mio modesto avviso una piccola svolta, in tutti i sensi, c’è stata; recuperare infatti un soffertissimo pareggio in quel modo qualcosa vorrà pur significare, da ultimo posso tranquillamente riportare in questo blog la sensazione più bella che ho avuto, ovvero l’attaccamento sincero di Montella alla squadra, forse anche più di quando lo si ricordava planare in campo, vicino ad ogni calciatore incitando chi sbagliava pur impegnandosi, ma riprendendo energicamente chi in maniera “svogliata” svolgeva il minimo sindacale, un “fratello maggiore” che si è sgolato per l’intera gara, fino all’esplosione finale, e credetemi per quei pochi che si era in tribuna lo è stata veramente, con urla liberatorie che nella desolazione dell’olimpico riecheggiavano come se fosse una finale importante, con la consapevolezza di gratificazione divina in quanto nonostante la partita fosse stata brutta e sofferta, tanto vicina alle sofferte prestazioni della cedetteria di non lontana memoria, giocata male da entrambe le squadre, inutile a tal proposito decantare le ilarità del popolo laziale nei confronti dei propri calciatori e della loro “prestigiosa” dirigenza, ma pareggiare una partita che non avremmo comunque meritato di perdere equivale ad una grande vittoria……..per tali motivi considero questa la partita della svolta …. e che svolta sia da subito eliminando il milan e vincendo subito dopo con il palermo…poi tutti a correre per le alture di bogliasco per porre rimedio alla mancata preparazione estiva, e ricominciare l’anno con il “botto più auspicato…(scaramanzia,,,!!)..FORZA DORIA
    un caro augurio di buone feste a tutti noi innamorati della squadra più bella del mondo……rocco lombardo

    • Paolo1968 ha detto:

      Bel post, davvero.
      Per la punteggiatura mi ha ricordato le versioni di Seneca che dovevamo tradurre al liceo, periodi lunghissimi senza interruzioni (anche se in realtà in latino la punteggiatura come la conosciamo noi non esisteva…) 🙂

      • rocco lombardo ha detto:

        gentile paolo,
        non posso che ringraziarti per l’apprezzamento formale e sostanziale del post, la citazione da te evidenziata denota una sicura condivisione di studi classici nonchè una pari veduta “generazionale”, un caro augurio di buone feste
        rocco lombardo
        PS peccato per la mancata qualificazione di ieri sera……….

    • Bulgaro ha detto:

      Grazie per la testimonianza dall’olimpico e spero sinceramente che tu sia profeta.
      Contraccambio gli auguri.

      • rocco lombardo ha detto:

        sono sinceramente rammaricato di non essere stato buon profeta, peccato..!!
        ci credevo realmente ed era assolutamente nelle corde ed alla nostra portata..al cospetto di una squadra messa peggio di noi…..avrebbe dato sicuramente un senso alla nostra stagione “sfortunata”…..anche se onestamente si son visti segnali sempre più confortanti di ripresa……fosse capitata tra un mesetto probabilmente avremmo superato il turno a mani basse……. sempre positivi e vicini ai nostri colori..!!! ancora auguri
        rocco lombardo

  46. luca ha detto:

    ecco è quel “uomo semplice della strada” che fa maledettamente paura ! perché parliamoci chiaro in questo mondo (calcio) se non sei un furbone , uno scaltro e soprattutto con grandi capitali fai presto a trovarti “rovesciato”!!!! ma a questo punto alla luce delle ultime continue dichiarazioni del buon Volpi chi potrebbe acquisire la Samp??????,

    • rocco lombardo ha detto:

      luca,
      condivido la tua sottolineatura, effettivamente siamo circondati da personaggi in “cerca d’autore”, a tutti i livelli e nel calcio ciò viene macroscopicamente evidenziato, non posso comunque andare oltre su giudizi personali, non conoscendo realmente le capacità imprenditoriali, gestionali e organizzative della proprietà pro-tempore, ne tantomeno quelli che potranno essere gli scenari futuri di fantomatiche acquisizioni societarie, il mio voleva essere solo un apprezzamento squisitamente personale e di sensazione” a pelle” del personaggio, dimostratosi assolutamente “alla mano” e disponibile; mi ripeto, non certamente innamorato come noi della samp, ma ben calato nella parte di appassionato sostenitore (finanche a termine…..aggiungerei), e comunque una persona scevra da qualsivoglia atteggiamento snobistico, come molti personaggi tristemente presenti e propinati dall’evidenza pubblica siamo costretti, nostro malgrado, a sopportare.
      rinnovo gli auguri di buone feste
      rocco lombardo

  47. giorgio massimo ha detto:

    Buonasera a tutti gli amici sampdoriani e ovviamente a Lei signor Lanzara, volevo esternare con tutti Voi questa considerazione a caldo, dopo quello che e’ successo in questa due giorni di coppa Italia, non pensate anche Voi che la partita di domani sera contro il Milan diventi la partita dell’anno.Se dovessimo passare autostrada in casa a tre corsie: Carpi…..vincente Spezia/Alessandria……..finale con pass in tasca per Europa senza preliminari, visto che l’altra eventuale finalista sara’ qualificata per la champion.
    Vuoi vedere che non succede ma se succede!!!!!!!!!
    Buona serata a tutti

  48. giovanni ha detto:

    chiedo scusa andrea, ma alla luce dei risultati di oggi, se passi il milan hai il carpi e poi la vincente di spezia alessandria e quindi la finale a roma…ora va bene tutto e quindi il milan rispolvererà i van basten, sheva, baresi, costacurta, rivera e prati…per non parlare della potenza economica e del fatto che loro da sempre hanno la coppa italia come obiettivo primario ancor prima del campionato… ma un pensierino no???
    ti chiedo scusa ma il lavoro non mi permette di scrivere commenti più approfonditi, ma seguo sempre il tuo blog con affetto. buon lavoro, un abbraccio ragazzi

  49. Daniele da Rapallo ha detto:

    La butto li….
    Il campionato è lungo. L’occasione di andare avanti in coppa Italia è una sola; tra l’altro si aprirebbe un corridoio un pò più facile….Non so cosa ne pensiate voi.

  50. renato ha detto:

    Buona sera Andrea: Ho letto poco fa sul sito della Gazzetta dello Sport che Mihalovic metterà in campo contro la Sampdoria la migliore formazione possibile anche se ha qualche giocatore acciaccato,perchè vuole vincere a tutti i costi la gara contro la Samp. E fino a qui niente da ridire,ma il mio pensiero va alla gara di coppa italia contro il Milan quando era alla guida della Samp:Una gran bella figuraccia ci ha fatto fare facendo giocare coloro che erano meno in forma e sopratutto riserve ed ora mi viene un piccolo dubbio: Non sarà stato una combine per avere poi la possibilità di andare al Milan??? Lo so che a pensare male si sbaglia però qualche volta ci si azzeca. Un caro saluto blucerchiato.

  51. Marx ha detto:

    Domani partita importantissima. Se si passa poi abbiamo percorso abbordabile fino alla finale!! E finale vorrebbe dire probabilmente Europa!
    Auspico domani stadio affollato, ricordiamo che gli abbonati entrano gratis!!!!
    Forza Sampdoria!

  52. Martino Imperia ha detto:

    AVVISO IMPORTANTE AI NAVIGANTI:

    GUAI, e dico, GUAI, a snobbare la Coppo Italia come qualcuno ha suggerito di fare schierando le seconde linee.

    Alla luce dei risultai maturati fin’ora si sta aprendo un’autentica AUTOSTRADA VERSO LA FINALE.

    Battendo l’odioso Milan del Serbo piagnucolone, gli ostacoli successivi sarebbero CARPI e poi una tra SPEZIA e ALESSANDRIA.

    Una occasione irripetibile!!!

    Quindi TUTTI I TITOLARI IN CAMPO E COLTELLO TRA I DENTI!!!

    Basta parlare di massimi sistemi, di bel gioco, di assetto societario etc.

    Il futuro è già domani sera contro il MILAN.

    Va bene una bruttissima partita alla Zenga coi rilanci lunghi, purchè si vinca. Non è tempo di esperimenti.

    • JoeKidd ha detto:

      Pensavi veramente che questa Samp potesse arrivare in finale di coppa Italia?
      Stiamo arrancando da parecchio, atleticamente siamo a terra.
      Non potevi schierare la formazione migliore in quanto Eder era infortunato.
      Abbiamo una panchina da serie cadetta e con una partita alle porte, uno scontro diretto in casa domenica volevi la partita delle partite col Milan?
      Animo in pace: bisogna salvare la baracca e in fretta altro che sogni irrealizzabili.

      Questa comunque e’ la Samp del grande Ferrero: eliminati dai preliminari di Uefa contro nessuno, eliminati dalla coppa Italia e in zona retrocessione…ma la colpa sarebbe ancora di Zenga.
      Come si diceva un tempo? “Il pesce puzza dalla testa”…lo si diceva 24 ore su 24 per Garrone ma ora stranamente puzza dalla coda.

      • Martino Imperia ha detto:

        Ci credevo perchè sono un inguaribile illuso.

        E perchè quest’anno ho visto anche una squadra che faceva punti e gol e si parlava di “fortino Marassi”. anche se giocava male. non 1000 anni fa. ai tempi che si scriveva della squadra più forte degli ultimi 15 anni.

        ferrero per me centra poco però con la situaz attuale della squadra.

  53. eraldoca ha detto:

    Buongiorno, vorrei chiedere ad Andrea ed a tutti voi che fine ha fatto un certo Correa , grande promessa,etc..etc.. Oramai non viene neppure più citato tra i calciatori infortunati od in fase di recupero: ennesimo pacco del nostro Trio Acquisti? Anche Montella non si è mai pronunciato su di lui se non sbaglio.

  54. Pier ha detto:

    Ci rendiamo conto che stasera ci giochiamo una finale ? E la dobbiamo giocare alla morte col sangue agli occhi dobbiamo dare tutto con la squadra migliore possibile. Se passimo il turno siamo praticamente qualificati per l’europa league. E’ la partita che vale la stagione se veramente la societa e’ ambiziosa come dice di essere. E non dobbiamo preoccuparci del campionato dopo il Palermo ci sono altre 21 partite.
    DAI DORIA

  55. francesq ha detto:

    Sarebbe tantissima roba passare stasera…

    Diciamo che sarebbe quasi un pass per l’Europa League, vista l’abbordabilità di una finale con Napoli o Juve, ossia con squadre che nell’80% dei casi giocheranno la Champions l’anno prossimo…

    C’è un però. Sto digitando il post a nasate, visto che le mani sono occupate a fare scongiuri dopo le dichiarazioni di Ferrero, che ha stuzzicato mihajlovic……. Ma non poteva rimanere zitto ancora qualche giorno?

  56. Daniele da Rapallo ha detto:

    Mai Una SODDISFAZIONE, mai una SORPRESA, mai un Risultato INATTESO : questo è il succo.

  57. Massimo Pittaluga ha detto:

    ieri ho visto una squadra in crescita sia a livello atletico che di qualità di gioco. ottimi soriano e fernando, bene regini misander e ivan, ma anche cassani. muriel a sprazzi mostra classe ma quando ha la palla la deve mettere dentro. ho visto una squadra che cresce nel gioco e finalmente si vedono le qualità dei centrocampisti come soriano e fernando che hanno piede e quantità. soriano sta veramente crescendo molto ed è ancora giovane. il ns problema con il modulo attuale lo vedo nella pericolosità. senza eder davanti siamo spuntati. una menzione per moisander che secondo me ieri ha giocato bene come e meglio che a roma. non diventi a caso capitano di AZ Alkmar e Ajax e della tua nazionale se sei proprio brocco. speriamo trovi continuità senza troppi guai fisici. peccato zukanovic che si è fatto mandare fuori con un tempo da giocare. appena preso il gol ed in 10 subito dopo diventava troppo difficile. se stanno bene e domenica rientrano silvestre de silvestri barreto e la squadra cresce piano piano speriamo di vedere con l’anno nuovo qualche bella partita e di levarci dal fondo velocemente. dobbiamo fare punti anche a piccoli passi ora e fare punti specialmente ad inizio girone di ritorno con squadre come carpi Frosinone etc. quelle saranno partite fondamentali da non perdere fuori e vincere in casa. però i segnali positivi piano piano si vedono.

    • Paolo1968 ha detto:

      Come al solito concordo con Massimo e il pubblico ha dimostrato comunque di aver gradito l’impegno dal 1° all’ultimo minuto. Non dimentichiamo chi ci mancava: proviamo a togliere Higuain, Hamsik e Ghoulam al Napoli e vediamo cosa fa (i nostri Eder, Barreto e Silvestre)…
      Due annotazioni: prima, da nessuna parte riesco a vedere se l’intervento su Soriano era da rosso. Episodio snobbato ovunque, solo Tuttosport fa pensare che manchi l’espulsione. Farebbe il pari con giallo a Berisha, intervento da rugbista all’ultimo disperato tentativo, da sanzionare col rosso anche a ametacampo circondato da 10 compagni di squadra.
      Seconda, Zukanovic ha sbagliato a farsi espellere (tra l’altro è squailificato anche in campionato, si dia una calmata), ma ero perfettamente sulla linea e l’arbitro si è inventato completamente il fallo, come altre volte ha inventato falli su normalissimi tackle….
      Non dico che la sconfitta sia opera dell’arbitro, ma non riesco mai a vedere quel famoso “a parti invertite”….

      • Massimo Pittaluga ha detto:

        ciao Paolo grazie si cerca di rimanere un attimo ottimisti per la squadra perché quando leggo di un disastroso fernando sinceramente non sono d’accordo. secondo me è un bell’acquisto ma oggi come ha scritto qualcuno se non sei sul pezzo fisicamente sei già fuori dai giochi e la samp deve recuperare probabilmente una preparazione fisica tutta sbagliata. non vorrei che ora montella diventasse un incompetente come qualcuno fece passare anni fa Ventura. Montella è persona competente e di carisma e va lasciato lavorare più e meglio di altri anche per il suo attaccamento. se come tifoseria commettiamo errori come quelli fatti con Ventura vediamo poco lontano. questa stagione ci dobbiamo salvare e sperare col tempo di vedere qualche bella partita. A mio avviso la stagione è stata compromessa e un cambio così radicale ha bisogno di tempo. dove invece sarei preoccupato è sulla situazione societaria. da tempo anche quando le cose andavano bene ho sempre sostenuto che Ferrero è qui per conto di….per ora dei Garrone (che per fortuna ancora in fondo ci sono) ma ripeto anche che Ferrero è stato un azzardo di Edoardo Garrone che spero gli dia ragione e sia una transizione verso una proprietà alternativa vera altrimenti la patata bollente e molto bollente rimarrà in mano a Edoardo o quantomeno i costi di gestione. Le aziende di Ferrero non sono semplicemente in grado di ripianare perdite di esercizio di milioni questo è un dato di fatto e non vox populi. hanno fatturati risibili e la domanda a Ferrero in caso di perdite su come si ripiana andrebbe fatta. se invece chiuderà vicino al pareggio allora sarà un altra storia. non ci rimane che attendere e comunque sulla squadra essere realisti e sperare in un recupero fisico e tattico lento ma continuo di Montella che ci porti al ritorno ad avere benzina sufficiente a salvarci con tranquillità.

    • fioretta ha detto:

      Peccato che Muriel non abbia sfruttato il regalo di Mexes, una volta che ce ne fanno uno ,cavolo….

      • chicco 78 ha detto:

        Eh si fioretta infatti mi pare che Muriel sfrutti veramente poche cose….bohhhhhhh non lo so mi pare che non riuscirebbe a segnare neanche con le mani

  58. Daniele da Rapallo ha detto:

    Fino ad ora non mi sono mai particolarmente soffermato, nei miei commenti, a criticare la società ma direi che ora è giunto il momento di fare un bel bilancio col senno di poi (di cui son piene le fosse…), tenendo anche presente il detto su dove cominci a puzzare il pesce.
    A Gennaio dello scorso anno per manie di immagine, venne preso Etò. Okaka (evidenziando i suoi limiti) smise tuttavia di giocare e il Mister si trovò una gatta da pelare e gestire, fermo restando il tragico finale di stagione che vedremo se ripeterà al Milan.
    Quest’anno, per portarsi avanti, hanno iniziato con gli errori da Giugno. La scelta dell’allenatore (anzi degli allenatori…) si è rivelata sbagliata tanto che probabilmente anche la preparazione è stata fatta alla Menotti : come risultato si è usciti dalla coppa contro una squadra da dopo lavoro ferroviario. La squadra non ha mai entusiasmato ed il gioco non era certo spettacolare. A sto punto sempre per immagine e vanità è stato reimposto Cassano all’allenatore che non ha avuto il coraggio di dimettersi subito. Siamo stati fortunati fino a quando era infortunato ed ancor più fuori forma di ora, ma ora che alcuni minuti li può giocare comincierà col lavoro corrosivo involontario di destabilizzare l’ambiente, come purtroppo mi confermava già dall’estate una importante ed autorevole figura nel mondo osservatori che ho l’onore di conoscere. Badate che a me vedere giocare Cassano piace, ma se metti una mela marcia in un vaso di frutta che cosa succede ?
    Ecco che allora alla prima occasione (dove la squdra già era in calo..) silurano Zenga, che non aveva mai convinto la piazza come scelta. Viene ingaggiato un allenatore costoso ed ambizioso che però ha bisogno di tempo e di giocatori. La scelta mi convince senza dubbio, ma più a lungo termine. Per un progetto Sampdoria non avrei visto male tuttavia neanche un maestro di calcio come Guidolin.
    Nella letterina di babbo Natale tutti abbiamo scritto Volpi ma, non so se è per il gioco delle parti con cui ci prendono in giro, o se sia vero sembra che Babbo Natale non ce lo porti :
    in effetti forse saremo stati cattivi perchè mai ultimamente, da parte di sta squadra, riceviamo una Soddisfazione, mai un risultato a Sorpresa, mai un traguardo neanche con un autostrada aperta come il girone di coppa Italia contro un Milan che fa abbastanza ridere anch’esso.

    • andrea.lazzara ha detto:

      Un veloce commento alla partita di ieri sera. Miglioramenti, sul piano del tentativo di essere squadra, di abbozzare una manovra, anche del dinamismo (ma continuo a credere che a Natale un bel richiamo fisico sia indispensabile), nel primo tempo. Poi la luce si è spenta con il gol di Niang e l’episodio dell’espulsione di Zukanovic (dalla tribuna stampa, sinceramente, mi è difficile capire cosa sia accaduto. Certo, Celi probabilmente non aspettava altro per…agevolare un po’ i rossoneri) hanno reso tutto complicato. Peccato, il tabellone era favorevole, favorevolissimo. Ora però testa al Palermo: di perdere non se ne può più e ha ragione Montella quando dice che la squadra potrebbe sbloccarsi se riuscisse ad andare in vantaggio. Però i limiti di squadra, nonostante i miglioramenti, ci sono e mi sembrano evidenti. E su questi bisognerà intervenire.

      • Danilo71 ha detto:

        Ciao Andrea,
        Dopo la prestazione di ieri sera possiamo considerarci moderatamente soddisfatti, perchè se è vero che si sono visti dei miglioramenti che fanno ben sperare di poter vedere quell’idea di gioco che ha in mente il nostro tecnico è anche vero che un’occasione così grande non capiterà mai più e che comunque il mercato di Gennaio dovrà essere perfetto per andare a reperire quei tre/quattro elementi indispensabili senza però fare follie economiche e soprattutto senza ceder nessuno ( Soriano e/o Eder ): impresa molto difficile!
        Adesso dobbiamo usare tutte le energie fisiche e mentali che ci sono rimaste per fare l’impresa ( perchè così ora bisogna chiamarla ) per battere il Palermo ed approfittare delle feste Natalizie mai così utili come quest’anno per organizzare una sorta di mini ritiro estivo e mettere nelle gambe dei ragazzi parte di quella preparazione inesistente della precedente gestione tecnica.
        E’ ovvio e non sarebbe nemmeno da dire che noi tifosi dobbiamo essere i primi ad aiutare la squadra ad uscire da questa situazione difficile dove tra l’altro loro mi sembra ci stiano davvero provando. Quindi continuerò a ripeterlo come un mantra che mi auspico che ogni Domenica possa essere quella giusta per rivedere la Sud tutta insieme e non separata in casa su due piani.
        E poi il Derby….ma ai piccioni penseremo a tempo debito, ora mettiamoci “in bolla” poi il resto viene da solo.

      • Stefano_1970 ha detto:

        L’arbitro non mi é sembrato malvagio.

        Per i primi 25 minuti Soriano e Fernando riuscivano a salire in verticale palla al piede grazie al movimento corale della squadra. Nel secondo tempo avevano preso le misure ai vari Ivan, carbonero e Bonazzoli pertanto recuperavano palla praticamente subito.

        Qualcosa si é visto.

      • mauro sampbolzano ha detto:

        caro Andrea,posso essere d’accordo con te per i primi 20 minuti,poi siamo diventati di un lezioso cronico,incominciato ad arrivare secondi sulle palle a centrocampo e tutti i passaggi in avanti per cercare di verticalizzare il gioco erano sbagliati o seguiti da “stop” errati.quindi il risultato non poteva essere che quello finale.la squadra non regge i 90 mn e ci manca tanto il miglior Eder.non commento “l’accanimento terapeutico”dell’arbitro sulla espulsione..a parti invertite non so se c’era. il tabellone si ma solo sulla carta poteva essere favorevole

      • doria65 ha detto:

        Zukanovic ha fatto una enorme ca…. volata e va punito per questo. Però se confrontiamo quello che ha fatto con l’aggressione (fisica) subita da Doveri il giorno prima da almeno 5 giocatori della Rubentus, che ha partorito il solo giallo a Zaza (inutile, visto che il successivo giallo sacrosanto naturalmente è stato risparmiato), viene da dire niente di nuovo sul fronte occidentale: calciopoli non ha insegnato prorpio nulla…

  59. JoeKidd ha detto:

    Primo tempo buono con qualche occasione, direi 3, Bertolacci era da rosso.
    Secondo tempo completamente inoffensivi e scarichi atleticamente.
    Il gol arriva sull’ennesimo svarione stagionale di un giocatore di serie B come Regini.
    Ivan inguardabile, segue il pallone ovunque a testa bassa senza un minimo di raziocinio, allucinante in appoggio.
    Bene Soriano, male Carbonero di cui non ho ancora capito bene il ruolo.
    Bonazzoli non pronto per la massima serie, Muriel lasciamo perdere sia lui sia l’impresentabile e imbarazzante Cassano.
    Nel primo tempo ho visto qualche progresso, possesso palla, ordine ma teniamo conto che giocavamo contro una squadra anch’essa molto in crisi.
    Altro che finale di Coppa Italia, qui c’e’ raccattare punti in ogni modo perche’ giriamo a 16 punti a tre partite dalla fine del girone d’andata e non creiamo occasioni da gol neppure in casa.
    Col Palermo bisogna vincere di riffa o di raffa.
    Poi nel mercato mi aspetto innesti anche in attacco.

  60. Enrico ha detto:

    Comunque la si giri il risultato è sempre lo stesso: perdiamo contro chiunque. Sono, siamo stanchi. Qui non è più questione di retrocedere o no, ma anche di dignità. La Sampdoria non è il Carpi, il Frosinone, il Livorno. Non si può distruggere un’immagine ì, un nome, non si può umiliare continuamente un pubblico tra i primi 7/8 in Italia.

    Basta, per favore basta!

  61. Luca ha detto:

    Sono d’accordo nel primo tempo la squadra non mi e’ dispiaciuta ( niente di eccezionale ma dispetto al non gioco di solo un mese fa!!!!) e’ che siamo inesistenti davanti senza Eder ( scusa Andrea ma sto Rodriguez???? E’ così scarso ? ) Cassano perdonate ormai e’ un ex ( prima potevano bastare anche 10 minuti perché spaccasse la partita ora…..) a Gennaio come minimo ci vorranno 3 giocatori ( uno per ruolo!) e liberiamoci di Bonazzoli. ( non vedo un potenziale campione mi spiace) Regini ( il primo goal nasce da una sua iniziativa senza senso , riguardatela) e Carbonero ( non convince !)ma mi chiedo dove prenderemo i soldini ??????? Nonostante le mille smentite sento sempre ed ancora parlare di Volpi come possibile acquirente , scusa Andrea ma dove sta la verità????? non rispondermi nel mezzo ti prego 🙂 !!!!! Buon Nstale a tutti e speriamo di NON perdere Domenica!

  62. marx ha detto:

    d’accordo su tutto, anche su Celi…. il suo atteggiamento è stato evidente fin dall’inzio ( ma sul fallo su Soriano non c’era rosso? se fosse successo a parti invertite??)
    Unica cosa, come giudichi l’utilizzo di Bonazzoli (centroavanti di mestiere) a fare il centrocampista di destra? Io sarò limitato, ma credo che i giocatori debbano essere utilizzati nel loro ruolo; in questo caso specifico poi ancora di più, visto che lui è una punta ( lenta.. ahimé) ed era alla sua prima partita dall’inizio con la Samp. Per quel ruolo avrei sicuramente preferito Pereira, per esempio

    ciao!
    Max

    • andrea.lazzara ha detto:

      Probabilmente Montella ha fatto con lui un esperimento. E direi che di attaccanti se ne intende abbastanza. Per me ha delle buone qualità ma deve andare a crescere e giocare, come si faceva una volta.

  63. francesco ha detto:

    Inutile illudersi con 25 milioni di passivo e con le genialate del trio faremo poca strada non è portare sfiga ma lucida analisi questo passa il convento. Sbaglio o dalla sud gridavano ferrero vattene? Siamo messi bene…..

  64. petrino ha detto:

    montella sta cercando di riciclare bonazzoli all’ ala destra, ma mi e’ sembrato lento.Ma chi lo ha pagato una cifra cosi’ alta per l’ acquisto??? Comunque siamo veramente scarsi. Quanti passaggi sbagliati e nessuno che calci in porta. Come si fa a segnare senza tirare in porta??? A inizio stagione un commentatore disse che dopo il gremio, e passato in russia, fernando si era involuto. Era vero eccome!!! Ci aspettano tempi bui.

    • francesco ha detto:

      Il nostro intenditore di calcio romano ha perso l’albanese manaj con la cremonese non riscattandolo per 500.000 euro e tieni presente che era nostro e così hanno preso bonazzoli per4,5 milioni conla clausola che l’Inter lo avrebbe ripreso.che genialata…

  65. Bulgaro ha detto:

    il positivo è l’approccio, il fatto di non essersi disuniti mai, le trame di gioco che cominciano a vedersi e alcuni singoli che hanno sfoggiato un ottima prestazione.
    Il negativo è la sterilità sotto porta e quelle leggerezze (palla persa male da regini, autore comunque di un ottima prova, che ci è costato il gol o il rosso a Zukanovic) che paghiamo a caro prezzo.
    Rimasti in 10 si è fatta troppa fatica, ivan ad esempio non ne aveva proprio piu, per cui la partita è andata spegnendosi… avrei voluto vedere la stessa fiscalità su Abate che impedisce il tiro a Soriano dopo 5 minuti…
    Sotto con la prossima

  66. P.SOLARI ha detto:

    Gia’ Lazzara , di perdere non se ne puo’ piu’ …. :0((
    Se non altro dopo Roma anche ieri sera qualche leggero progresso, in particolare sulla manovra, si e’ visto specie nel primo tempo; purtroppo qualche elemento e’ mancato ( Ivan un po’ confusionario, Bonazzoli – in una posizione un po’ strana – non ha inciso gran che’, Muriel …. boh …..

    Certo domenica sera e’ troppo, troppo importante, non solo per la classifica .

    • robmerl ha detto:

      montella ci tirerà fuori da questo incubo, ma sarà una lunga notte da attraversare. La squadra ha limiti evidenti e concatenati:
      – condizione fisica imbarazzante (al 60′ sono cotti)
      – difesa balbettante e perennemente in affanno
      – tendenza a imbottigliarsi senza mai affondare sulle fasce
      – incapacità cronica di fare cross decenti e tirare corner pericolosi
      -un solo attaccante degno di questo nome
      Dopo l’esibizione di ieri Muriel lo lascerei in panca in attesa di un acquirente

  67. roro'69 ha detto:

    Una volta….ma nn molto tempo fa….almeno non cosi tanto da dimenticare…. un giocatore come zucca zuckanovic nella samp non ci poteva giocare….. erano proprio i giocatori che prima di venire da noi si chiedevano:” ma io li che ci vado a fare….non giocherei mai….non sono abbastanza bravo…..” Oggi invece, quel robo li ha proprio scelto noi per il motivo inverso :” vado li perche all’inter non giocherei mai”…..e va beh, uno sopporta…che ci vuoi fare, del resto con un pres. cosi…ci sta quasi tutto. Quello che secondo me e assolutamente inacettabile da parte di noi scemi che paghiamo il biglietto per amore dei nostri colori, è che un professionista nel 2015 con la consapevolezza che esiste oggi sul fatto che se insulti un arbitro come ieri sera è stato fatto sei out. Non sopportano che in tv vedano che ti permetti di dare di matto…e mancargli di rispetto, lo sa, eppure lo ha fatto…ancora! e ci ha lasciato 40 minuti in 10 in una partita non certo impossibile….e noi stiamo qui a menarcela sul fatto tecnico, sul fatto fisico… nel calcio di oggi chi ne ha di piu vince. La prova sono le recenti sconfitte anche di compagini ben piu forti della nostra contro squadre minori. In dieci x 40 minuti perdi. Certo che poi sono bolliti e non ce la fanno……raga parliamo di cose serie e smettiamo di affuffare…..oltre a non essere propriamente fortissimi…abbiamo anche chi ci sta mettendo del suo per peggirare la situazione….I gol non arrivano…a me non sembra cosi strano, a dir la verità sono sicuro che anche a voi sembrava tutto sommato più strano che un (buon) giocatore come Eder ne facesse cosi tanti….Dai ammettiamolo…non è che sia mai stato così prolifico sotto porta…..
    Muriel…peccato che sia anche lui così…un mai definito attaccante, sempre in potenza ma mai in atto….come un bimbo…Crescera????MAh….
    Bonazzoli….boh….che tipo di attaccante sarà non lo sappiamo ma a me non sembra uno che potrà fare moltissimi gol a campionato….
    Rodriguez….NGDievamo gia l’hanno scorso che mancava uno che la butta dentro anche di zembo….uno da area che attira le pallonate che rimbalzadogli addosso vanno dentro…
    ma….aspettate un attimo….noi uno cosi ce lo avevamo anzi ne avevamo due!!!! solo che non siamo capaci a fare i contratti e quindi basta che dicano mezza aprola e per non perderli a parametro li regaliamo…..sapete a chi mi riferisco no????
    saluti
    roro69

  68. roro'69 ha detto:

    Il rosso a bertolacci non c’era: Abate è l’ultimo uomo e stava per giunta chiudendo perfettamente la diagonale. magari facevamo gol. MA da regolamento non era rosso.
    Il rosso a lNs. era sacrosanto…..oltre a urlagli in faccia fa un gesto con la testa per il quale gli daranno 3 giornate.

    • Doria65 ha detto:

      Il rosso era sacrosanto, le 3 giornate sono arrivate e, per buon peso, ne aggiungerei altre 3 così vediamo se si da una calmata. Però per onestà intellettuale bisogna dire che il fallo era inventato e di conseguenza l’espulsione un’autentica provocazione (Sinisa, ti è piaciuto l’arbitro?)… L’errore è stato cadere nella provocazione, ma se non fossimo nella repubblica calcistica delle banane quel Celi arbitrerebbe in Eccellenza da qui a fine campionato almeno…

      • chicco 78 ha detto:

        Sì infatti hai ragione il serbo aveva pianto come una bambina domenica e fatalità guarda cos’ha combinato Celi…..boh a pensar male….

    • Bulgaro ha detto:

      Il rosso non sarebbe stato per il fallo da ultimo,ma per la chiara occasione da gol; Soriano vieane abbattuto mentre calcia dal limite dell’area con null’altro che il portiere davanti. Era certamente più rosso che giallo, anche alla luce del successivo fiscalissimo giallo a Zukanovic che gli ha fatto saltare la brocca.

      • Stefano 1970 ha detto:

        Se hai visto come è “precipitato” Soriano…beh, fatti una domanda e datti una risposta…

  69. Martino imperia ha detto:

    Non c’è dubbio che il primo tempo sia stato buono.
    Fernando più che ottimo (stravedo per st’uomo, per me e’ il nostro miglior acquisto da un bel po’) Moisander discreto e anche molti altri si son sbattuti.

    Ma ragazzi: la gestione Montella e’ 4 partite perse su 5, un pareggio, 3 gol fatti di cui 1solo su azione, 9 gol subiti.

    sono depressissimo

  70. Gipo Samp ha detto:

    Dalla lettura di molti commenti emerge un quasi unanime grido di speranza per il gioco espresso a Roma. Peccato che dopo il brodino un po’ fortunoso ci siamo già arenati contro un Milan, oggi ex grande da mensa dei frati. Quasi certamente mi attirerò le ire di qualche blogger, ma personalmente non ho visto contro la Lazio e il Milan quelle cose che mi permettano di condividere tutto il pink che molti hanno visto. Nei momenti di disperazione accade che la gente veda ciò che vorrebbe vedere, allo stesso modo di chi ha perso ogni speranza che si affida al miracolo. E’ un po’ come la speranza da molti cullata e alimentata dai media genovesi, che ci ha fatto finora sperare in un fantomatico Volpi dietro l’angolo pronto a subentrare. Peccato che dopo la vittoria dello Spezia in coppa Italia, Volpi abbia categoricamente messo la parola fine a questa speranza. Dobbiamo renderci conto che di Paolo Mantovani ce n’è stato uno solo, e tale rimarrà. La rosa della Sampdoria è in generale mediocre perché dal dopo Marotta, non abbiamo più avuto un DS e una dirigenza capace di costruire una rosa efficiente che amalgamando tutti i reparti potesse fare scaturire un gioco di squadra. E questo nonostante la vagonata di milioni gettati alle ortiche dai Garrone, che per amore della Sampdoria o per coerenza col buon nome del casato avendoci salvato dal dissesto, sentono ancora oggi l’obbligo morale di sostenere finanziariamente la Sampdoria con le fideiussioni. Se a gennaio non si interverrà pesantemente sul mercato, e qui non posso fare a meno di chiedermi dove troverà i capitali il nostro showman impresario teatrale e cinematografaro che ha partorito l’accoppiata Zenga & Osti, continuerà la sofferenza indipendentemente dal timoniere Montella. La nostra unica speranza rimane quella che alla fine ci siano sempre tre squadre peggiori di noi. I giocatori, fatte salvo pochissime eccezioni, non sono adatti al gioco di Montella, perché anche quelli che si possono definire discreti o accettabili, sono da un punto di vista atletico sportivo giocatori lenti e/o risentono gli acciacchi fisici del logorio dell’età. Anche l’unico funambolo che abbiamo, Muriel, oltre a giocare solo per spiccioli di partita non vede la porta, mentre Eder che prima la vedeva, l’hanno capito tutti i Mister avversari e hanno preso le opportune contromisure. Parlando con altri sampdoriani è emerso che la mancanza di un vero centravanti ci fa rimpiangere perfino Okaka, cacciato dalla stragrande dei tifosi (me compreso) a mezzo social e blog.

  71. alex57samp ha detto:

    Scusa Andrea, ma non sono d’accordo con te. Come si fa a parlare di miglioramenti quando perdi in casa 2 a 0 contro una squadra tra le più scadenti della storia del Milan.
    In difesa commettiamo sempre errori macroscopici, a centrocampo siamo troppo lenti ed in avanti, per dirla alla Brera, pratichiamo la “masturbatio grillorum”.
    Io proprio miglioramenti non ne vedo ed incomincio a pensare che di più da questa armata Brancaleone (altro che Armata Blucerchiata) non si riesca ad ottenere.
    Montella nelle interviste dice che non è pentito di essere venuto ad allenare questa Samp, ma secondo me sa benissimo di avere fatto una grossa belinata. All’apertura del mercato, a mio avviso, bisognerebbe cambiare almeno mezza squadra. Regini, Ivan, Carbonero, Mesbah, il Bonazzoli attuale eccetera eccetera siamo sicuri che siano giocatori da massima serie?
    Domenica comunque tutti a tifare e chi è in campo, spero, tiri fuori un pò di grinta e di orgoglio. Non ho più voglia di veder perdere la mia Samp.

  72. aldo ha detto:

    tre giornate a Zukanovic…..mi piacerebbe sapere se il Sig.or arbitro e successivamente il giudice sportivo le avrebbe comminate al sig.or totti quando insultava platealmente il direttore di gara?

    • Paolo1968 ha detto:

      Fermo restando che odio delle reazioni del genere nel confronti dell’arbitro che ha preso una decisione, sono convinto che la decisione era assolutamente sbagliata.

  73. andrea_samp ha detto:

    interrompo brevemente il mio “silenzio stampa – blog” cabalistico solo per rilevare dai post di Joekidd e francesco 2 cose :
    la Sud intonava ” ferrero vattene ” ??? ma davvero ?? nn ci speravo più finalmente hanno aperto gli occhi e le menti !!!! e poi fa il paio con la considerazione di Joekidd quando dice che con i Garrone era un martellamento continuo contro ..e con questo qui ..invece il pesce puzza dalla coda ..mai critiche e bastonate ( e addirittura sputi) …ma cosa ha fatto viperetta per rincoglionire i cervelli di una grande maggioranza di sampdoriani ?? ora spero che siano una bella minoranza i ferreriani ..spero !! …mi conforta il fatto citato appunto da francesco deii cori nella sud ..anti “puffo romano”
    basta così ritorno alla cabala e mi assento ..in fondo in campionato è andata ! punticino con la Lazio alla “bibina” col gol quasi negli spogliatoi ( vedi loro con toro chievo e sassuolo) ….ora la prossima …!! ciao a tutti e approfitto per fare gli AUGURI DI BUONE FESTE A TUTTI I BLUCERCHIATI .. tranne che a uno ( nn genovese..avete capito chi ? no?) mi verrebbe da dire ..infatti nn è blucerchiato ma giallorosso …però è Natale bisogna essere buoni e li faccio anche a lui ..va …

    • Martino Imperia ha detto:

      a me sembra che i tifosi quest’anno non ne imbrocchino una che sia una. anzi comandano e “influenzano” troppo.

      punti di vista.

      ci manca solo la contestazione a Ferrero.

      per me deleteria.

  74. Dado ha detto:

    La Sampdoria è una squadra costruita MALE senza un progetto di gioco ma solo sulle spalle di due elementi che tra l’altro stavano per essere venduti all’ultimo giorno di mercato, parlo ovviamente di Eder e Soriano.

    Senza Eder avremmo i punti del Verona.

    Ora è arrivato Montella che con una banda di giocatori mediocri privi dell’unico giocatore in grado di fare gol in questa squadra, vuole dare un’impronta di gioco che per portare a dei risultati ha bisogno di TEMPO… e credo che la quantità di tempo di cui avremmo bisogno sia superiore a quello che abbiamo a disposizione per non cadere in un baratro da cui non sarà più possibile uscire.

    Scusate ma io non riesco ad essere ottimista… la vedo nera… dite che ieri c’è stato qualche miglioramento sul gioco…. può essere… ma veramente poco e fatto con una delle squadre che solo con noi ha espresso del bel gioco altrimenti ha faticato pure con Carpi e Verona…

    SI parla di vincere a tutti costi domenica con il Palermo… io dico invece che per come siamo messi anche un pareggio ci dovrebbe accontentare perchè la condizione fisica pessima, il morale, e un’impronta di gioco ancora non definita fanno di noi in questo momento la peggior squadra della Serie A.

    Lavoro nelle feste natalizie e 3 acquisti di qualità a Gennaio, altrimenti la Serie B è più che una possibilità.

    • chicco 78 ha detto:

      Dado come al solito completamente d’accordo, mettici poi che almeno fino a venti min fa il carpi pareggiava con la juve…..boooooohhhhhh…….

  75. petrino ha detto:

    vedo che tutti siamo scettici, a ragione. Eraldo Monzeglio, allenatore nel 1961 e conducator al 4^ posto diceva della samp dell’ epoca che :” la botte da’ il vino che ha” E la rosa attuale della samp da’ il vino che ha. Da moisander, carbonero, regini , silvestre e compagnia non possiamo aspettarci di piu’. Solo sinisa, martellandogli il cervello ha ottenuto qualcosa oltre le aspettative, salvo poi crollare nelle ultime partite. Ora invece sono gia’ crollati a meta’ strada. Leggo una notizia che riporto e di cui avevo gia’ sentito parlare a ottobre. E cioe’: a gennaio arriva flavio briatore portandosi dietro una importante dinastia lombarda, gia’ nel calcio nei decenni passati. E se fosse Ernesto Pellegrini, ex azionista inter ???? A livello societario siamo piu’ deboli di setti, di campedelli, perfino di stirpe del Frosinone, che almeno hanno delle attivita’ economiche alle spalle. Il nostro non ha nulla di concreto. saluti

  76. El Cabezon ha detto:

    Che delusione!
    Nella partita che poteva davvero valere una stagione abbiamo giocato solo per i primi 25′ e in tutto il match avremo fatto si e no due mezzi tiri in porta contro un avversario che nell’ultimo mese e mezzo ha vinto solo contro di noi…
    Fatichiamo tremendamente ad arrivare al tiro e quando lo facciamo sono zappate per terra, sul fondo ci arriviamo pochissimo ( ma tanto per chi sarebbero gli eventuali cross? ) e in difesa prendiamo puntualmente gol, se non sbaglio quest’anno solo nell’amichevole di Novi Sad e contro il Bologna siamo riusciti a non prenderne, dove vogliamo andare???
    Mi auguro che qualcuno più fesso di noi si presenti con 10 milioni e porti via Muriel, giuro non lo posso più vedere, se penso a quanto è costato e che il suo apporto realizzativo è inferiore a quello di un Pavoletti qualunque mi sento male…
    Manco è Natale e per questa stagione mi è già passata la voglia…

  77. roro'69 ha detto:

    scusa Aldo….ma se non era giusto non dare tre giornate a totti….non sarebbe giusto nemmeno non darle allo Zukkone….se continuiamo a girarci intorno e a prenderci in giro ….allora lasciamo perdere….se possiamo provare a parlare di calcio…io ci sono….
    non cominciamo a fare i Piangerini….

  78. Marco ha detto:

    Ciao Andrea, volevo sapere , ma sinceramente per quello che potete sapere, la reale situazione societaria della Samp, lo dico perché da siti specializzati, si continua a scrivere di società in bilico, addirittura si parla di Marotta come acquirente, insomma realmente per quello che sai , come siamo messi realmente, grazie

IL DERBY SU TUTTO

Schierando la formazione bis a Marassi contro l’Atalanta, Claudio Ranieri ha lanciato un messaggio chiaro alla Sampdoria: stavolta il derby [&hellip

PAPALE PAPALE

La Sampdoria, dopo la visita a Papa Francesco, perde di misura all’Olimpico contro la Lazio al termine di una partita [&hellip

BRUTTI MA BUONI

Una Sampdoria non bella sul piano estetico ma concreta ed efficace su quello realizzativo conquista tre punti con la Fiorentina [&hellip

RIN… VIGORITI DA DAMSGAARD

La Sampdoria torna dalla trasferta di Benevento con un punto, firmato da Keita a dieci minuti dal termine della partita [&hellip

Search

Articoli recenti

Commenti recenti

Archivi

Categorie

Meta