TROPPO FRAGILI

18 Ott 2015 by andrea.lazzara, 159 Commenti »

Cari amici di Samplace, quella di Frosinone è una brutta botta. Mezz’ora giocata palla a terra, con Cassano, Eder, Soriano a dialogare e Muriel a sprecare. Poi il buio. Una squadra troppo, troppo fragile caratterialmente, con una difesa che balla paurosamente, un centrocampo che, senza Fernando e Barreto, quando è finito il fiato di quelli davanti, è andata in apnea e che, soprattutto, non ha saputo reagire dopo l’1-2 di Paganini e Dionisi. Zenga ha rischiato e non gli è andata bene: forse non era l’occasione migliore per giocarsi la carta Cassano(un tempo bene, non si può negare, ma di più per ora non può dare e chissà se mai accadrà) ma, in generale, una squadra che in trasferta in 4 partite ha portato a casa solo 1 punto non può negare di avere problemi. Preoccupano le amnesie difensive, preoccupa la carenza di gioco (inteso come meccanismo), preoccupa anche il fatto che, ad esempio, Muriel continui ad essere un “vorrei ma non posso”. Il vero delitto è poi che il Frosinone ha dimostrato tutti i suoi limiti, limiti che la Sampdoria non è riuscita a sormontare: un segnale preoccupante per il futuro, anche se Zenga dice che alla squadra è mancato solo il gol. E’ mancata, secondo me,  la sostenibilità dello schema offensivo, è mancata la reazione e il rumoreggiare dei tifosi è un sottofondo che non può non essere preso in considerazione.

159 Commenti

  1. gianni ha detto:

    Andare su qualsiasi campo della serie A con Cassano trequartista immobile, due punte (di cui una spompata dalla nazionale) due mezze ali e un solo incontrista che per di più deve fare il regista è un suicidio tattico; il campionato italiano non è quello di dubai, non si può sottovalutare nessuno.

    • ROBY LEVANTE ha detto:

      Parli di Cassano trequartista immobile: perchè gli altri quali Regini,Moisander e Zukanovic(fuori ruolo) secondo te correvano o passeggiavano?Il problema principale è che la squadra non pressa,non aggredisce e non anticipa mai gli avversari e questo avviene principalmente in difesa.Zenga è un allenatore da Emirati Arabi dove vanno a svernare gli ex giocatori di calcio.

      • gianni ha detto:

        ecco, appunto, dove vanno a svernare gli ex giocatori, specie quelli che non si allenano per mesi dopo la rescissione del contratto e si presentano in campo in quelle condizioni dopo essere stati tesserati tempo fa.

      • gianni ha detto:

        e ti pareva che non arrivavano i difensori ad oltranza del 99; di ciò che ho scritto hai notato solo la parte che lo riguarda.
        e la frase su dubai si sposa perfettamente a zenga ma anche a giocatori sovrappeso dopo mesi.

        • ROBY LEVANTE ha detto:

          @ gianni.Mi annoveri tra i difensori ad oltranza del “99”ma, evidentemente,leggi il mio post come piace a te e si nota subito il tuo astio per Cassano.Ho solo scritto che Cassano,grasso e sovrappeso,passeggiava quanto parecchi altri giocatori magri,giovani e scattanti.In quanto al fatto che il “99” si presenti in campo in quelle condizioni devi dirlo a Zenga perchè è lui che mette in campo i giocatori.

    • Max ha detto:

      Cosa ci si può aspettare da un allenatore che si inventa Palombo trequartista,che quando zukanovic fa due partite discrete da centrale lo sposta a sinistra,Fernando che ha i piedi buoni lo fa giocare davanti la difesa,per altro ruolo naturale di Palombo che è bravissimo a farsi fare fallo?Per nn parlare del fatto che dopo un quarto d’ora si capisce già la giornata di Muriel e andrebbe sostituito…. BASTA Zenga torna a Dubai ci fai fare una brutta fine.

  2. petrino ha detto:

    l’ ennesima formazione scellerata.Zenga crede di giocare a calcetto o a subbuteo. Viviamo solo sulle intuizioni di eder e muriel, ma il gioco di squadra non esiste. La fase difensiva , dopo 8 giornate, non e’ mai stata applicata, in quanto zenga non sa neppure cosa sia. E’ gia’ miracoloso avere 11 punti. Se avessimo un vero allenatore di calcio, come lo intendiamo in italia e non in abu Dhabi, visto il quadro generale e il maggior tasso tecnico dello scorso anno, potremmo vedere un certo calcio, che con zenga ci e’ precluso. Comunque lo sbaglio madornale e’ averlo ingaggiato, quando tutta la tifoseria era contraria e la tifoseria, tecnicamente, e’ avanti di anni su chi lo ha scelto. 2 goal da polli, uccellati sul fico.

    • Stefano_1970 ha detto:

      Peró Zenga é pagato dalla proprietà e non dalla tifoseria…

      • Gipo Samp ha detto:

        Approfitto del tuo inciso che Zenga è pagato della proprietà e non della tifoseria per ampliare il discorso. Abbiamo una proprietà che capisce solo di cinematografia e un presidente da cabaret che vuole essere sempre sotto i riflettori al centro della scena. Ha prorogato il contratto ad un mediocre DS con sola esperienza di media-bassa serie B e Lega pro, per cui di allenatori, giocatori e ruoli adatti per la serie A capisce poco e si limita a dire sempre SI’. Con tutti gli allenatori disponibili ha accettato Zenga per le capacità ed esperienze estere compresa l’innovazione dei tre allenatori copiata dal rugby che ha confuso con il gioco del calcio. Infatti anche se nel rugby si gioca in 11 come nel calcio, le squadre dei campionati professionistici del rugby US hanno a disposizione, seduti sulle apposite panchine, oltre 50 giocatori poiché esistono 3 squadre specializzate per specifiche azioni di gioco e le riserve: offensive team (la squadra per attaccare), defensive team (per difendere) e special team (per le azioni in cui solitamente si calcia la palla). Abbiamo una squadra da ritoccare in difesa per le scelte sbagliate degli uomini e di giocatori fuori ruolo, ma è senz’altro più forte di quella del 4° posto con Cassano e Pazzini. Tuttavia è rimasta più forte solo grazie alla tifoseria che questa volta si è fatta sentire sia presso la Sede che sui Social del web opponendosi decisamente e promettendo ritorsione del tifo per la cessione di Eder, di fatto già venduto all’Inter dalla proprietà prima della sollevazione di piazza, più la fortuna che un De Laurentis rinsavito si è tirato indietro per Soriano, il cui solo ruolo è quello del trequartista e non mediano come lo utilizza sovente Zenga. L’unico mio timore è che se Volpi non acquista la Sampdoria come si legge, con questa presidenza il cambio di Zenga possa essere il disoccupato Delneri, più un indebolimento dell’organico con qualche grossa cessione già a gennaio. Sempre Forza Samp
        PS. Muriel: con 12 mil. si compravano due Defrel. Fregare i Pozzo é difficile, in genere accade il contrario.

        • Kreek ha detto:

          @Gipo Samp

          Passano i mesi, cambiano i protagonisti…ma non ti va mai bene niente…

          Né il presidente, che si chiami Garrone o Ferrero non fa differenza,né l’allenatore che ia Rossi, Mihajlovic o Zenga o Delneri non va comunque bene, né direttore sportivo…né i calciatori…

          Alcuni la chiamerebbero coerenza, io ti vedo un po’ di “tafazziano”.

          Non vedi nulla di buono in Viviano, Silvestre, DeSilvestri, Zukanovic, Moisander, Barreto, Fernando, Carbonero, Soriano, Eder, Muriel, Cassano E nei giovani Correa, Pereira, Ivan?

          Ma davvero?

          Contento tu…

          • Gipo Samp ha detto:

            @ kreek, forse vai a ruota libera e scrivi a prescindere tanto per leggerti. Se avessi letto bene il mio commento ho parlato in maniera positiva dei giocatori scrivendo che abbiamo un tasso tecnico generale migliore di quello della Samp del 4° posto, mentre tu mi fai un lungo elenco della rosa. Per il DS t’invito a leggere il suo curriculum, inoltre se con Garrone si poteva anche dire che, a volte, non aveva i soldi con i Ferrero i soldi li hanno spesi. Sovente male. I giovani tolto Pereira gli altri li aspettiamo. Correa già da un po’, mentre Ivan può darsi. Non dico che siano grammi ma forse correa non adatto al campionato italiano e Ivan al momento è una promessa. Per gli allenatori ognuno ha la sua opinione, ma se per te andrebbero bene Delneri, Rossi e Zenga t’invidio. Miha non so se mangerà il panettone sotto la madunnina poiché a Milano è già contestato. Per me rimane un catenacciaro da 17 pareggi. Per i presidenti se per te va bene Ferrero t’invidio, mentre per i Garrone grande rispetto per il nome e persone ma non per i molti soldi che hanno sprecato malamente.

        • Stefano_1970 ha detto:

          Scusa, ma Galliani é un pirla?
          Il d.s. dell’Inter un allocco?
          Eppure loro la grana a disposizione l’avevano…

          Osti senza soldi non ha fatto peggio…

        • Bulgaro ha detto:

          A me Soriano piace piu interno che trequartista.

          A parte questo, non sono d’accordo su niente

    • andrea_samp ha detto:

      @petrino…. giusta osservazione sulla tifoseria …ma se nn sbaglio , lo dico agli amanti e fan del twitter man romano ahimè n.1 della società , ma costui nn aveva twittato che zenga era amato e dalla tifoseria e che tutti lo volevano ?? io mi chiedo ancora su che base avesse fatto quel cinguettio visto che i rumors della piazza erano contrari …ma tant’è a questo gli si perdona ( o sarebbe ora di dire perdonava??) tutto e ai precedenti dirigenti ( che tra l’altro credo mantengano ancora in piedi la baracca ..nn so fino a quando con la S.quirico) non passava nulla …mah misteri del tifoso .. , per nn parlare del grande acquisto di ritorno di cassano ….stendiamo un velo pietoso …

    • fede ha detto:

      Petrino invece tu chi avresti mandato in campo? Considerando l’indisponibilità di Barreto, Fernando, Silvestre, Mesbah,De Silvestri, Cassani appena recuperato e rientranti dalla nazionale Eder e Soriano.
      Forse non c’eri in vai del Piano prima di Samp Bologna, …

  3. Lollo ha detto:

    Cerco di essere il piu obiettivo possibile, tralasciando l’enorme incazzatura che mi ha colto dal secondo gol frusinate e che ho tutt’ora: purtroppo non abbiamo un gioco ( e non lo avremo mai con Zenga ), non abbiamo uno schema, basiamo tutto sulle improvvisazioni di buoni improvvisatori : poteva andare bene ( forse ) negli anni 80-90 non nel calcio di adesso, può andare bene ( forse ) quando puoi giocare di rimessa perchè in vantaggio o perchè affronti le grandi , contro le quali non hai moltissimo da perdere e che a volte ti lasciano giocare; ma non quando devi fare la partita e oggi dovevamo fare la partita, anche e soprattutto dopo essere andati in svantaggio. Aggiungiamo una notevole mancanza di personalità e lucidità, una condizione fisica che non mi sembra proprio ottimale ed ecco spiegate, a mio avviso, le rivoltanti prestazioni con Torino Atalanta e Frosinone, nonchè, contro l’Inter, il fatto di essere spariti dal campo dopo il gol di Muriel.
    Al di là di singoli correttivi ( Muriel deve darsi una regolata e forse rifiatare, Eder è stanco; il pur ottimo Cassano non può fare 90′, benino Carbonero ) il problema è la linea data dal manico: con Zenga in panchina più di questo non vedremo.
    Concordo sull’importanza di Barreto, Fernando e Silvestre, però suvvia abbiamo giocato contro il Frosinone…..

  4. Giorgio 67 ha detto:

    Un’altra brutta sconfitta ed un’altra dimostrazione di come questa squadra è senza difesa. Prendere un gol come abbiamo preso il secondo è da enciclopedia degli orrori ! E non è la prima volta perché il gol di Dionisi è la perfetta fotocopia di quello preso contro il Vojvodina. Zenga può accampare tutte le scuse che vuole ma per gente che gioca in serie A ( e questo è il problema : come fa certa gente a giocare in serie A rimane un mistero)errori tattici di tale portata sono inconcepibili. Se a questo aggiungiamo un centrocampo SENZA incontristi ed un attacco dove un irritante Muriel ci costringe a giocare in 10 per 80 minuti, il quadro è completo. Ed è un quadro molto brutto da guardare. Noi siamo una squadra che dovremmo giocare contro avversari che non ci pressano altrimenti andiamo in tilt. La prova ne sono i primi 7 minuti della partita odierna ed il primo tempo contro l’Inter. Se gli spazi si chiudono e ci pressano, facilmente subiamo il contropiede avversario con paurosi sbandamenti dietro. Non possiamo fare a meno dio Fernando e, soprattutto, di Barreto. Faccio una domanda : ma non possiamo giocare con Cassano ed Eder di punta con a centrocampo Fernando, Barreto, Ivan e Soriano ? Certo non ci esporremo a figuracce come quella odierna. P.S.: per favore, a Gennaio compriamo un centrale da affiancare a Silvestre !
    Voti
    Viviano 6 incolpevole
    Pereira 6,5 tempista
    Zukanovic 5,5 meglio centrale
    Moisander 5 meglio….. in panchina
    Regini 4,5 inadatto alla serie A
    Ivan 5 spaesato
    Soriano 5,5 oggi né carne né pesce
    Carbonero 5,5 poco concreto
    Muriel 4 assente
    Eder 6 generoso (troppo)
    Cassano 6,5 tre assist al bacio
    Correa 5 tanto bravo quanto inutile
    Cassani s.v.
    Rodriguez s.v.
    ZENGA 4 non ha ancora capito nulla del campionato italiano. Se non cambia, può pure fare le valigie che nessuno avrà rimpianti. Finora più lacrime che sorrisi.

    • robmerl ha detto:

      bravo george hai capito TUTTO

    • andrea_samp ha detto:

      ma il mercato secondo il romanino barbuto ..nn era da 10?? …e il difensore centrale in più e di peso dov’è ?’ e gli incontristi venduti in inghilterra o lasciati al toro ?’ dove sono?? …e il centravanti di qualità e peso dov’è ‘ ( ah già aveva chiesto 2 milioni !! salvo andare per la metà a far la riserva un quasi quarantenne …) eh già ma il presidente è simpatico …fa divertire …e meglio dei benzinai … ( anche se gli sequestrano qua e là qualcosa per problemi vari con le autorità fianziarie ) direi gli altri ..noi un pò meno ora come ora …eh certo l’anno scorso venivano i risultati e allora tutto bene si potevva saltellare …ora ..speriamo di rivederlo saltellare al più presto …e ne l senso buono per tutti i blucerchiati ( inteso come popolo) e nn vederlo saltellare sui carboni ardenti ..di una situazione precaria …

      • Kreek ha detto:

        Chi definisce i Sampdoriani “popolo”, mai dovrebbe scrivere di Sampdoria!

        • ale ha detto:

          Caro Kreek,
          chapeau. E’ un termine che stona anche in politica ma che – per fortuna -è in antitesi con la nostra storia di tifoseria. Secondo me

          Sempre malissimo in trasferta ma avevamo fuori tutti gli uomini con garra: Silvestre, Barreto, Fernando, Mesbah, Eder a mezzo servizio. Tutta gente di carattere. Detto ciò partitaccia.

          Avanti Sampdoria

    • Kreek ha detto:

      Mancavano alcuni titolari come: Mesbah, Silvestre, Barreto, Fernando.

      Altri 5 tornavano dai tour de force con le nazionali: Soriano, Eder, Moisander,Zukanovic e Ivan.

      E la frittata è fatta.

      In più nella tua pagella leggo del sarcasmo che sulla Sampdoria e i suoi giocatori non mi piace.

      Poi Zenga ha giocato in Italia per SOLO 19 campionati, ha giocato come portiere titolare della nazionale per 58 volte e dell’Under 21 per 15 e ha allenato a Catania (facendo bene) e a Palermo esonerato quando comunque si trovava a metà classifica con una squadra normale e una piazza dove sono stati esonerati allenatori come: Guidolin, Gasperini, Rossi,Colantuono, Pioli…per dire…

      Ma certo di calcio italiano ne capisci molto più di lui 😉

    • fede ha detto:

      ” Faccio una domanda : ma non possiamo giocare con Cassano ed Eder di punta con a centrocampo Fernando, Barreto, Ivan e Soriano ? Ieri Fernando e Barreto non c’erano. O sbaglio?

    • fioretta ha detto:

      Beh ,qualche sorrisetto mi sembra che lo abbiamo fatto ,almeno in casa….e non mi dire che è stata solo fortuna ,perchè allora io rispondo che a Frosinone un po’ di sfiga l’abbiamo avuta, pur non piacendomi Zenga…però cerchiamo di guardare a 360 gradi e non solo quello che ci fa comodo .

  5. Luca ha detto:

    Direi che Zenga adesso sta esagerando , siamo stufi di prendere sberle da tutti fuori da Genova , ma come si fa a proporre Cassano per due tempi contro una squadra che fa della corsa e dell’agonismo la sua arma migliore ? E qui mi fermo ! Siamo molto delusi caro Zenga , molto delusi….

  6. Bulgaro ha detto:

    Boh, secondo me è più una questione di testa, ci sono troppe amnesie e poco movimento in trasferta. A me l’idea delle 3 punte non è dispiaciuta come la prestazione di Carbonero, si sono visti sia Eder che Soriano un po imballati e imbarazzante la fase difensiva in occasione del secondo gol.
    Diciamo che queste sono le partite che tradizionalmente perdiamo sui campi improbabili per la serie A.

  7. Fra Zena ha detto:

    Datemi del pessimista ma secondo me questo puo’essere uno scontro salvezza perso. Non perche’la qualita’ della squadra sia da ultimi tre posti,ovvio, ma perche’ne ho viste un bel po’ e penso di saper cogliere certi segnali. Passi Torino,passi Bergamo, ma Frosinone no: e’una sconfitta che farebbe comunque male,figuriamoci dopo l’ennesima prestazione fatta di confusione,mollezza,apatia. E’sempre brutto addossare tutte le colpe agli allenatori,ma onestamente nel nostro caso si fa fatica a non farlo:i fatti stanno dimostrando che zenga non e’ un mister adeguato per questi livelli. Togliendo le partite contro napoli,roma e inter,avversari non paragonabili alla samp dal punto di vista tecnico,ogni singola squadra incontrata (si’,includo il Carpi che nel secondo tempo poteva fare 3 gol e il Bologna che abbiam battuto solo in 10 contro 11) ha sempre mostrato piu’organizzazione,piu’ordine,piu’grinta,piu’fisicita’. Questo non puo’essere un caso. Zenga comunque verra’sicuramente confermato (anche se Ferrero oggi appariva giustamente molto arrabbiato) almeno per le prossime due partite in casa,in cui urge fare almeno quattro punti. Speriamo che queste scoppole gli diano un po’di grinta e umilta’in piu’, almeno abbastanza da smetterla di schierare 2 punte e 3 mezzepunte in ogni trasferta,ma temo proprio che non sara’cosi’. L’arroganza e’una brutta bestia,combinata con l’incompetenza diventa letale

    • andrea_samp ha detto:

      4 punti ??? …bisogna farne 6 ..e basta ..senza storie ( certo se san culino ci aiutasse come ai cugini …ieri col chievo altro scandaloso furto ) per poter riequilibrare i punti persi furoi …o no ??

      • nello ha detto:

        E noi un palo proprio nel momento in cui stavamo andando bene e il Frosinone era annichilito….se fosse entrata saremmo qui a commentare ben altra partita,con questo non voglio difendere nessuno ,intendiamoci , non si può giocare mezz’ora,però visto che Andrea_samp ha parlato di san culino dei cugini……E sul cross pericoloso di Pereira quando uno del Frosinone ha svirgolato ….lì la palla sarebbe potuta entrare , (quando l’ha fatto Moisander a Bergamo è entrata)invece è andata addirittura a sbattere su Eder…neppure calcio d’angolo…….Comunque ,ripeto ,non voglio difenderli.

  8. poncharello ha detto:

    Squadra senza equilibrio, nerbo, gioco, ordine e organizzazione.
    Oggi anche una condizione precaria e i tanti infortuni cominciano a preoccuparmi.
    Grosso errore non esonerare Zenga dopo il Vojvodina, prima o poi dovranno cacciarlo ma questa incertezza ci condannera’ ad un campionato anonimo.
    Cassano, con pancia vergognosamente sporgente, e’ un giocatore completamente regalato agli avversari.
    Purtroppo senza un allenatore non si va avanti.

    • Francesco ha detto:

      Intanto l’ingaggio di Cassano ha placato gli animi in subbuglio dei tifosi dopo lo schifo col vojovodina. Quindi, nelle intenzioni della società, ha già fatto il suo dovere…………….

      • andrea.lazzara ha detto:

        Però mica tutti lo volevano eh….

        • Francesco ha detto:

          Eh si, è verissimo. Ma tanti, più di quelli che credevo, hanno visto nell’ingaggio di Cassano una sorta di promessa di competitività, un segnale… Non accorgendosi che Antonio non era altro che l’ennesimo parametro zero (o prestito) di una campagna acquisti da rigattieri..

          Mah, io personalmente rimpiango Marotta. Tutti zitti, pagliacciate zero, competenza assoluta, risultati che arrivavano quasi sempre se non sempre.

          Al Doria serve un manager con attributi e conoscenze specifiche, altro che tricche ballacche, sorrisoni, sparate televisive e imitazioni di Crozza.. La pubblicità e la mediaticità saranno anche importanti, ma senza risultati, senza un progetto sportivo… Temo che si riducano al classico “niente senza pane”.

  9. roby 66 ha detto:

    Buonasera andrea, condivido tutto , hai letto molto bene la partita, se ti devo fare un appunto, antonio alll 88 ha messo x la 4 volta un attacante in porta, tutti i 90 minuti e stato la fonte offensiva, e se devi fare una critica evidenzia che correa gioca x se stesso, pettina il pallone bello nel portare la palla , ma inefficace, purtroppo deve giocare, e che dire di muriel , appena e stato toccato al 18 del primo tempo sparito, grande fuoriclasse ma senza midollo, credimi andrea abbiamo enormi qualita e quando dico che la squadra ha enormi potenzialita, ma purtroppo poca cattiveria, e il centrocampo mancando 2 motori che la squadra nn puo permettersi, xche i sorian ivan e carbonero sono buoni giocatori mann danno equilibrio alla squadra, purtroppo anche l assenza di barreto nn ci voleva, io sono molto ottimista sperando che tutta la tifoseria da come leggo , nn si affossi criticando aspramente il tecnico, con brusie allo stadio, dobbiamo ripartire cercando di aiutare la squadra con critiche costruttive, aspettiamo il rientro di silvestre e dei 2 motori e poi vedrete che ci divertiremo, poi andrea se mi posso permettere in settimana nei tuoi commenti mi farebbe piacere che ponessi nelle tue trasmissioni ai tuoi ospiti il quesito su muriel…..xche al primo colpo subito il giocatore sparisce….da troppo poco alla squadra.

  10. chicco 78 ha detto:

    Buonanotte a tutti e ciao andrea!sinceramente mi rendo conto di non capire una mazza di calcio perché alla fine secondo me zenga non ha sbagliato formazione anzi ,con gli infortuni presenti, ha messo esattamente la squadra che avrei desiderato io ed effettivamente è per questo che deduco che ci capisco poco e niente…secondo me Cassano ha fatto bene(anche perché Correa ragazzi io sinceramente mi sono un po stufato di aspettarlo e probabilmente non è che una chimera a questo punto, sempre secondo me che non capisco niente ),Eder ha fatto quello che poteva es soriano si è confermato nella sua discontinuità che chr se ne dica….secondo me il problema grosso è su zukanovic che sembra che la palla gli bruci tra i piedi per quanto non sa cosa farne,moisander che sembra semplicemente fatto di crack,regini che boh….non lo so è un centrocampo che al di là di Barreto, Fernando e forse carbonero si salvi chi può….quindi,sempre secondo me,abbiamo gran poche alternative rispetto ai titolari….è a questa è prerogativa di squadre che devono salvarsi non di squadre da parte sinistra della classifica,senza pretendere tanto ovviamente. …poi scusate mi son dimenticato di Muriel che più che Cassano ragazzi. …questo comincia a darmi l’impressione di essere un bidone veramente, a parte il fatto che se Cassano è grasso lui ci va dietro di brutto,ma poi son più le palle che perde che quelle con cui riesce a fare qualcosina e neanche tanto….ma a sto punto piuttosto che un Muriel così preferisco un Cassano tutta la vita….boh non lo so…raga che Zenga non faccia per noi l ho sempre pensato però oggi sinceramente non so dire se abbia sbagliato proprio tutto lui…cmq fatto sta che altro che parte sinistra della classifica….speriamo bene…abbiamo se chi visse sperando….cmq che si vinca o che si perda forza doria e genoa….bella André non la finisco vala ‘….

  11. francesco ha detto:

    Quello che mi preoccupa è il fatto che in giro non c’è un allenatore,a parte Montella,che possa sostituire Zenga.e sappiamo tutti che Montella non verrà mai da noi visto l’ingaggio che percepisce..quindi rassegnamoci al non gioco tu Andrea cosa ne pensi?

    • andrea.lazzara ha detto:

      Ha ragione in un post precedente un amico blogger: quando agisce con freddezza Zenga fa buone cose, vedi formazione e atteggiamento contro l’Inter. Ora io guarderei alle prossime due partite in casa: Verona ed Empoli sono da vincere, al netto del fatto che in Italia vincere due partite di fila in casa non è semplice. Perchè finora la Samp ha costruito la sua classifica al Ferraris: senza segnali di inversione di tendenza fuori, segnare il passo in casa potrebbe diventare pericoloso

      • Fra Zena ha detto:

        posto che Montella non è proponibile, che diresti di Donadoni?

        • andrea.lazzara ha detto:

          Penso che potrebbe andare bene. Ma sono sicuro che qualcuno direbbe che è triste. Ora, però, bisogna sempre, e comunque, sostenere(soprattutto la domenica, a proposito, applausi a tutti quelli che sono andati a Frosinone= squadra e tecnico. Qui…possiamo discettare come vogliamo!

  12. fabio ha detto:

    Squadra priva di una precisa identita’ e di carattere collettivo. Io non so se cambiare l’allenatore sia la cosa giusta, sicuramente pero’ vanno velocemente messi in pista dei progressi, perche’ quest’anno in serie a parecchie squadre sono organizzate meglio di noi, e se non sei all’altezza pigli degli schiaffoni.

  13. francesco ha detto:

    Sono all’estero, non ho visto la partita.. Però ho letto la formazione e… MA CHE SQUADRA HA MESSO??? Fino ad ora hai fatto un punto, per caso, in trasferta… E vai a Frosinone con cinquantadue attaccanti???

    Zenga ha il gravissimo difetto di voler “fare lo strano” a tutti i costi. Peccato, perché quando ragiona con freddezza la imbrocca… Vedi la gara contro l’Inter, che speravo potesse significare la svolta. Evidentemente non è stato così.

    Peccato. Serviva un allenatore più pronto, specie in un’estate di grazia come quella passata, col preliminare da giocare e tanti purosangue (Montella, Donadoni, mazzarri, sarri, sousa….) in cerca di fantino,.

    La colpa però non é di zenga. Ma di chi ce l’ha messo. Ricordiamocelo.

  14. antonio ha detto:

    Ieri siamo stati oltremodo presuntuosi ( Cassano 90 minuti?), d’accordo il Frosinone è scarso ma noi? … la malattia di questa squadra è principalmente atletica.. ieri siamo stati letteralmente disintegrati sul piano della corsa e dell’aggressività, puoi anche non avere un gioco .. ma almeno devi correre…
    Resto dell’idea che la mano dell’allenatore sia determinante..

    • chicco 78 ha detto:

      Scusami Antonio se mi permetto ma Cassano l’ultimo assist mi sembra l’abbia fatto al novantesimo,tralasciando gli altri quattro o cinque che ha fatto durante la partita, poi se nessuno la butta dentro…lui credo che il suo l’abbia fatto….e secondo me se per un po giochiamo col 442 con carbonero a centrocampo con Fernando soriano e Barreto e Cassano ed Eder davanti secondo me qlcs in più la combiniamo….tentar non nuoce….

  15. MatteoB ha detto:

    Ciao Andrea,
    assolutamente d’accordo con la “sostenibilità” del gioco: in trasferta, Cassano (o Correa), Muriel e Eder (e Soriano) non te li puoi permettere. Se poi ti mancano due titolari a centrocampo, ancora di meno…. A me Zenga piace per senso di appartenenza, ma come allenatore mi sembra “inesperto” o forse mal supportato da uno staff non all’altezza. A volte mi chiedo cosa avrebbe fatto Sinisa senza il suo “tattico” (di cui non ricordo il nome, forse Di\De Leo), anche lui di gioco ne faceva vedere poco, ma come schemi, specie sulle palle, invece vedevamo la mano pesante dell’allenatore (o dello staff). Sul carattere e lo spirito, mi pare che più che sciogliersi al sole, hanno la calma olimpica delle grandi squadre, vanno sotto e non vedi mai il ritmo aumentare, pressing asfissiante, cattiveria agonistica derivante dalla rabbia per la sconfitta….. insomma, giochi con la Real Scaffatese o poco più, perdi due a zero e stai facendo ridere, ma ti brucerà il peperone o no? Evidentemente no….

  16. aldo ha detto:

    credo che non ci siano da fare dei commenti sulla partita con il frosinone…..in trasferta sono vergognosi….e si ci può mettere tranquillamente anche la partita di coppa….credo che sia l’ora di cambiare a 180 gradi…non dico 360 perchè si tornerebbe al punto di partenza….credo che i tifosi che si sobbarcano queste ed altre trasferte meritino decisamente più rispetto….il fatto che mancassero molti titolare non è nemmeno da prendere in considerazione…si giocava con il ….massimo rispetto…frosinone…

  17. Marco ha detto:

    Diciamolo una volta per tutte: siamo senza allenatore! Non esiste gioco, non esistono schemi se non il lancio lungo di Viviano, non viene mai fatto il “fuorigioco” dalla difesa (secondo goal esempio classico!!!). Diciamo anche, senza tema di essere smentiti, che la leggenda che siamo fragili fuori casa e inesorabili a Marassi è, appunto, una leggenda. Se analizziamo le partite la differenza la fanno solo i risultati, ma non certo il gioco (la Roma ci ha preso a pallate, con il Bologna un disastro fino all’espulsione di Rizzo, con il Carpi secondo tempo da incubo, solo con l’Inter possiamo dire che si meritava quanto ottenuto sul campo e forse qualcosa di più). E’ dall’estate che si dice che Zenga non è all’altezza, non condivido assolutamente gli insulti nei suoi confronti che ho letto sui social, anzi li condanno. E’ semplicemente un allenatore non adatto al campionato italiano, punto!

  18. leo ha detto:

    Guardate, é da inizio campionato che faccio il conto ai 40 punti. Che che ne dicano Ferrero & Co., questa é una squadra sviluppata senza un progetto, con un compra e vendi quasi casuale in estate, che fa un sacco di notizia sui giornali, ma concretamente non porta a nulla. Zenga é la ciliegina sulla torta di questo non progetto.
    La squadra ha avuto un’idea di gioco solo con l’Inter, idea che comunque non ho condiviso, semplicemente sono stato finalmente felice di vederne una. Per il resto é dal ritorno del preliminare di Europa League che giochiamo sui rinvii lunghi del portiere. E il fatto che il tentativo di recuperare quello 0-4 sia stato impostato con difesa non più alta della propria tre quarti e rinvii lunghi del portiere sugli attaccanti rapidi é tutto detto del rapporto Zenga/Buon calcio.
    Speriamo di non avere il calo, dovuto alla preparazione anticipata, nel girone di ritorno, perché se a Gennaio perdiamo qualche elemento importante, non avendo gioco, finiamo come nel 2011!!

    • Francesco ha detto:

      Sono d’accordo con te. Però la squadra con l’Inter mi è piaciuta, devo essere sincero, ha affrontato la partita come doveva fare, lasciando l’iniziativa ad una squadra che non sa che farsene.. Tetro il presagio sul calo di gennaio, per quanto plausibile. Dico solo che la preparazione estiva mi è parsa piuttosto blanda, dunque forse un vero e proprio calo non ci sarà…

  19. Daniele da Rapallo ha detto:

    La tua analisi è, come al solito, esauriente. Proverò ad aggiungere qualche considerazione a rampazzo, così come mi affiorano alla mente.

    1) Non sono un tecnico, ma dissento con chi critica la gente dai piedi buoni in quanto molte azioni pericolose sono nate da Cassano che non è in forma, figuriamoci se lo fosse. Ma l’alternativa qual’ era ?

    2) A noi le pause fanno male : voglio bene all’Italia ma preferirei tenere i giocatori ad allenarsi in casa anzichè farsi male altrove. Non parliamo poi di questa serie di risentimenti muscolari rimediati negli allenamenti, tanto che mi domando : ma c’è qualcosa di sbagliato ? Abbiamo mai avuto la teorica formazione titolare al completo ?

    3) L’atteggiamento delle partite in trasferta denota serie problematiche di tipo mentale. Ieri abbiamo perso con una squadra da B che, anche solo nello scorso campionato, forse avrebbe un solo punto. Quindi anche se privi di vari giocatori, mi sembra che quest’anno qualche buon rincalzo ci sia.

    4) A me questo allenatore è simpatico, lo trovo grintoso e convinto delle sue idee e della sua esperienza internazionale però è ormai chiaro che sia poco adatto.
    Magari Domenica vince col Verona ed allora tutto va momentaneamente a posto ma poi ci sarà una nuova trasferta. Quando persero 4-0 in coppa fu contattao Montella che per liberarsi aveva bisogno di 5 milioni, pagando sarebbe venuto.
    A volte mi chiedo come sarebbe la squadra se allenata da qualche vecchio volpone tipo Reja o allenatori del genere….

    5) Siamo in una sorta di limbo dove la squadra, secondo me più forte dell’anno passato, immersa in un campionato mediocre da parte delle grandi latita a metà classifica mentre potrebbe fare meglio. Ovviamente non siamo da champions ma da sesta settima sicuramente si. E’ pur vero che i campionati “si vincono” in primavera, ma il fieno in cascina per ora è un po pochino……

  20. Renato ha detto:

    Buongiorno a tutti,aggiungerei qualcosa di piu’ Andrea,una squadra che in trasferte ha rimediato un punto a Napoli beccando l’enorme somma di 8 gol,se consideriamo anche i 4 subiti a Torino dai Serbi(non era una partita in casa) e i due fatti dal Carpi a genova….il risultato e’ la peggiore difesa della serie A a braccetto con quella del Bologna.Visto come si stanno mettendo le cose,io considero le partite con Atalanta e Frosinone perse con due dirette concorrenti..a fine campionato questi gol incassati avranno un loro peso.
    Mi dispiace tanto ma io sono per l’esonero immediato di Zenga,si nota che non ha fatto gavetta e non vorrei riprovare le senzazioni 2011.Sveglia prima che sia troppo tardi.Luigi del Neri capisce di calcio e andrebbe benissimo o anche Montela se possibile.

    • Francesco ha detto:

      Delneri però non allena dagli ultimi disastri di 3/4 anni fa. E soprattutto ha bisogno di un’estate intera per far assimilare i suoi schemi… Non è un allenatore da “entrata in corsa”…

  21. El Cabezon ha detto:

    Andrea, sei fin troppo generoso!
    Tu parli di una buona mezz’ora, per me sono stati 15, 20 minuti al massimo poi il Frosinone ci ha preso le misure e la gara si è fatta equilibrata, loro l’hanno buttata, com’era prevedibile sulla corsa e sull’agonismo e alla lunga ci hanno sovrastato.
    Vorrei evitare di parlare di Zenga perchè qui si rischia a giornate alterne di discutere sempre delle stesse identiche cose, dico solo che buttare dentro tutti gli attaccanti e i trequartisti che abbiamo dopo il loro vantaggio mi ha messo quasi malinconia, ma con che modulo abbiamo giocato quando è entrato Correa?
    Qualche numero: dopo 8 giornate già tre sconfitte ( con l’incapace in panchina l’anno scorso il terzo k.o. arrivò a…febbraio ), difesa immacolata solo contro il Bologna e già più perforata di squadre come Verona, Frosinone e Udinese e attacco che, se non fosse per la cinquina rifilata al Carpi sarebbe tra i più sterili del campionato…ma si, siamo sicuramente più forti della passata stagione…

    • andrea.lazzara ha detto:

      Si, mi sono perso…l’orologio. E’ vero, sono stati buoni 20 minuti, poi un lampo non ricordo di chi verso la mezz’ora. Su una cosa sono sicuro: il buio dopo. E mi fa rabbia pensare che sia sempre così in trasferta: sempre! Torino, Bergamo, Frosinone. E a Napoli la reazione dopo l’ennesimo 0-2 aveva avuto un solo nome e cognome: Citadin Martins Eder.

  22. robin12 ha detto:

    Ieri durante i primi 15 minuti ho pensato di vedere una buona squadra di A contro una di dilettanti, stile isole Far Oer.
    Pensare di avere perso 2-0 è grottesco.
    Il problema maggiore è che siamo a 8 giornate dall’inizio e non abbiamo già più obiettivi, le prime 6-7 sono inarrivabili, le ultime tre sembrano parecchio più scarse di noi, almeno lo spero. Un’annata triste di transizione.
    A questo punto proviamo a valorizzare i giovani, Pereira titolare a prescindere da De Silvestri e Ivan spesso dentro.
    Muriel mi ha stufato. Speriamo faccia un campionato decente e poi a giugno via con plusvalenza e tutti felici.

  23. robmerl ha detto:

    Spreconi e supponenti nel primo tempo, confusi e molli nel secondo. Qui manca il gioco, nonostante la buona qualità dei giocatori. Se serve un altro allenatore, niente salti nel buio: montella o del neri.

  24. sillyname ha detto:

    La partita è stata scoraggiante. Viene il nervoso, la voglia di andarsene perché tanto sai benissimo come va a finire. E lo sapevi ancor prima dei due gol.
    Io non dimentico la partita con l’Inter e una squadra che mi era piaciuta davvero. Quindi fatico a capire. Non sto a discutere le scelte di Zenga, se doveva togliere Cassano che per una partita intera non ce la fa, se doveva mettere Zukanovic al centro e Regini sulla fascia, se è il caso di far giocare Ivan, ottimo ma ancora poco “fisico”, davanti alla difesa, ecc. Almeno non mi pongo il problema delle singole scelte. Invece mi preoccupo (non poco) al pensiero che una squadra come il Frosinone abbia avuto la possibilità di giocare al meglio. Ieri Soddimo e Cibsah, Dionisi e Paganini hanno fatto cose quasi irriverenti. Tutti hanno giocato al meglio delle loro possibilità e forse anche di più. Questo non vuol dire solo “grinta” perché da sola non basta. Vuol dire che non avevano pressione né atletica, né tecnica né tantomeno tattica. Vuol dire che le nostre scelte tattiche hanno messo in condizione di giocare al meglio delle loro possibilità… gli avversari. Io mi sono stufato dei discorsi sull'”atteggiamento”, manco fosse qualcosa che si compra o si misura. Vorrei andare a Frosinone e, con rispetto, prenderli a pallonate. Poi magari pareggi, o magari perdi per un rigore regalato agli avversari e dopo aver fallito 20 occasioni da gol.. Ma in campo ci deve essere solo una squadra.

    Aggiungo che sarei grato se Zenga evitasse di polemizzare e rifugiarsi nelle attenuanti. Non avevamo di fronte il Real Madrid ed è già abbastanza mortificante aver perso in questo modo.

  25. giovanni ha detto:

    ciao andrea, mi sfogherò un pò con te, mi pare ormai sia un pò uno sport…ieri dopo 8/9 minuti ho purtroppo capito che probabilmente avremmo perso…ho considerato che non si può in A lasciare spazio e gara ad una squadra che, sia pure onesta e appena dignitosa, da sola non lo avrebbe trovato mai e che doveva essere già serenamente sotto; se poi non sei forte prima ancora di testa che con le gambe (ed anche qui…) poi te la ritrovi comunque viva e nei piedi, così come poi è puntualmente e gentilmente da parte nostra accaduto diventano inevitabilmente guai; sarà il caso che forse abbiano lo sponsor della banca che per noi è invece parte del CdA (pare strano che a noi invece non ci sponsorizza in prima fila anima viva) ma ho avuto l’impressione che avevo quando giocavo a livelli enormenente più bassi: io, meglio noi, valligiani, quindi rustici e magari un pò analfabeti nell’immaginario degli avversari e quindi un pò…particolari ma con un grande temperamento di squadra, quando arrivava la “genovese” ricca e famosa che pensava di fare la scampagnata spesso tornava a casa a pive nel sacco ed ossa perlomeno contuse se non rotte e per portare via la pelle…doveva sudarsela la pagnotta sempre; quando non era così poteva per noi diventare una festa perchè eri enormemente inferiore, ma andavi oltre i tuoi limiti (hai visto la scozia contro l’australia subito dopo? nettamente inferiore, ma ha giocato con compattezza ed anche sugli errori degli altri e solo alla punizione a un secondo dalla fine ha ceduto) alla fine poi la goduria era doppia; capitava poi di essere magari anche un ex di quelli che affrontavi ed allora…festa e goduria col fiocco; inoltre mi sembrava natale ieri: ti ricordi quando da piccolo scarti mille regali in quello stesso giorno (e mi riferisco al fatto che ieri schieravi insieme eder, muriel, cassano, correa, soriano, carbonero, ecc ed avevi fuori fernando, barreto…) magari dopo anni che i giochi li sognavi già a d ottobre e ti arrivano solo cose che in quel momento reputi inutili (che so, portafogli, penne, strumenti, quaderni…) ma che magari dopo un attimo che li hai aperti e visti li lasci sul tavolo anche ancora accesi (ma che da soli non funzionano) per prendere quello ancora da scartare??? ecco sembravamo noi nel secondo tempo, belli tutti, tocco pulito, passaggio filtrante, leziosi, ridondanti…nulli; secondo me l’abilità del genitore con le p..le sta nel toglierti quelli che non vanno per la tua età magari senza farsi vedere (genitore bravissimo), sceglie lui o lei cosa lasciarti, cosa ti è utile e cosa no, sfronda le cose ed i giocattoli che devono essere usate in un altro momento, il genitore bravo lo fa non per farti inc…re ma perchè è una persona più esperta, che c’è passato e che sa, che vede e che ha nell’esperienza la qualità per farti fare meglio e quindi magari con un pò di dolore anche proprio personale (quante lacrime per i giochi rotti…) ti lascia per il tuo bene alcune cose e le altre le mette da parte per altri momenti, mica te le ruba o le rivende, il buon genitore fa così, il buon allenatore dovrebbe fare altrettanto…
    poi andrea, genitori si può diventare tutti eh, basta relativamente poco, ma buoni genitori… è un pò più difficile, anzi direi che è complicatissimo, così come diventare allenatori (ma forse anche Calciatori) perchèabbiamo capito noi tifosi che se la samp per volere della tasca del presidente quest’anno deve “scontare” il noviziato di Walter va bene direi che il potenziale per fare i 40 punti lo abbiamo comunque sia perdendo a frosinone che pareggiando,ma almeno è chiaro, la scommessa ormai dopo 10 partite è quella… ma almeno mister non farti prendere la mano dai…figli perchè credo tu sappia che non basta dire sempre si o farli…. impegnare poco (ne parlo per come sono fatto io come figlio, sia chiaro, nessuna analogia…) per farli rendere al massimo, anzi. infine siccome ti ho sempre stimato come calciatore ed ancora prima come uomo (a personalità sei immenso) non vorrei ricordati come un allenatore che mi ha fatto pensare, mentre guardavo la mia sampdoria, di non capire come non ci si possa divertire quando addirittura piangere, avendo a disposizione tanti giocattoli che io tutti insieme erano anni che non vedevo.
    Un abbraccio andrea. un abbraccio Walter e ricordati, noi siamo qua che non tremiamo di fronte a nessuno.

    • andrea.lazzara ha detto:

      Parafrasi molto bella ps dove giocavi?

      • giovanni ha detto:

        grazie, detto da un giornalista mi rinfranco l’italiano…spero che il concetto sia passato; hai presente i campi di sottocolle, torriglia, montoggio, ferrada, calvari??? ecco, senza il sintetico, a parte gli ultimi anni, magari alla domenica mattina, più spesso al sabato. un abbraccio.

      • giovanni ha detto:

        visto? è bastato appena appena accennare allo sponsor…da domenica c’è!!!!! per un anno… (mister un anno, sponsor un anno, c’è qualcosa che scade???). forse conviene accennare ad una serie di vittorie, vedi mai fosse utile…ciao raga.

  26. Francesco ha detto:

    Via Zenga subito!!

  27. Paolo1968 ha detto:

    Fa male vedere che la gente corre spaesata per il campo.
    Fa male vedere che quella gente ha corso molto poco stavolta.
    Fa male vedere che quella gente è stata più ingenua dell’avversario (di tutta la rosa conoscevo giusto Sammarco).
    Fa mael vedere una squadra che ha poco carattere, con un allenatore che dovrebbe avere carattere da vendere.
    Assenze come attenuanti sì, ma accidenti… col Frosinone!!!
    Non è un problema delle persone in campo, ma di come ci vengono messe.

    Si può e si deve fare molto meglio

  28. Alup ha detto:

    Purtroppo la squadra fuori casa non riesce a fare gioco, non è’ colpa dei giocatori che non sono sempre gli stessi ma del nostro Spiderman. Come si può’ continuare a far giocare Regini vedi secondo gol e far giocare una squadra così offensiva fuori casa e non aver ancora fatto giocare Carbonero. Non pensi che Barreto, Fernando e Carbonero con Soriano trequartista domenica sia il centrocampo migliore e poi Muriel continua a non concretizzare le occasioni che gli capitano , perché non provare Eder e Cassano che mi sembra ritornato ai suoi livelli. Zucanovic deve giocare centrale e Pereira non può essere riportato in panchina date le prestazioni fornite.Saluti

  29. Paolo1963 ha detto:

    Ciao a tutti.
    Qui stiamo rasentando il ridicolo, era da tempo che non vedevo una confusione tattica di queste proporzioni, il titolo potrebbe essere “l’allenatore nel pallone” ma Zenga assomiglia molto di più a Oronzo Canà di quanto la Samp assomigli alla Longobarda!!!
    L’ennesimo capolavoro tattico di ieri prevede Reggini centrale è uno spento Zukanovic sulla fascia sinistra, ma cazzarola dico io, se Zukanovic aveva fatto fino ad ora discretamente bene come centrale di difesa, caro Zenga, cosa ti viene in mente adesso?
    Ma vogliamo dimenticare il capolavoro della formazione in attacco? Eder segna 6 gol giocando praticamente in un attacco a due punte e il mitico Walter cosa si inventa? Attacco a tre con Cassano ed Eder esterni!!! Un genio!!!
    Chiudiamo con Muriel, l’eterna promessa…e se assaggiasse un po’ di panca?
    Tutto mi convince sempre d più che il Walter è un presuntuoso arrogante, e come dice qualcuno, il campionato italiano non è quello Serbo, con tutto il rispetto.
    E per concludere stamattina cosa leggo? Zenga il prossimo allenatore dell’Inter!!! Hahaha
    Si accomodi mister, e si porti via Zukanovic.

  30. MadMick ha detto:

    Ciao Andrea, hai già detto tu tutto quello che avrei voluto dire io.
    Lasciatemi solo aggiungere una considerazione: se è vero che Zenga ha rifiutato Diakitè ritenendolo inadatto alla Sampdoria….ecco, questo si aggiunge alla già lunga lista di colpe che ha!

    • MadMick ha detto:

      Ok, respiro e mi calmo: quello era Mihajlovic! 🙂

    • andrea.lazzara ha detto:

      Era stato Mihajlovic…:-)

    • Doria65 ha detto:

      Diakite ieri è stato semplicemente orripilante… (Quasi) peggio di Regini…

    • nello ha detto:

      No era Mihajlovic che non l’ha voluto , a gennaio aveva già effettuato le visite mediche…..forse aveva anche un po’ di rabbia in corpo…in realtà dovrebbe averla contro Sinisa

    • chicco 78 ha detto:

      No è stato quel fenomeno del serbo a non volerlo dopo che aveva già fatto le visite ad Albaro…sai è lui quello che decideva…il mitico sinisa…scusate ma smetto perché sto decadendo nella carogna…

  31. steva ha detto:

    Forse Rodriguez non e’ un fenomeno ma e’ l’unico centravanti che abbiamo in rosa e credo l’unico che ci possa dare di testa. E’ una carta da giocare perche’ anche quando riusciamo a fare gioco, come nel primi 20 minuti, non riusciamo a finalizzare. Io farei fare un po’ di panca Muriel e lascerei spazio a Rodriguez con Correa a sin e Eder a dx. Con Cassano pronto a entrare. Rimane il fatto che i ns problemi sono di testa e che con questa squadra un allenatore vero farebbe molto meglio.

    • Francesco ha detto:

      Rodriguez è… Come posso parafrasare? Ah ecco… Grammo! Pensare di prendere il centropanchinaro dell’iper retrocesso Cesena è stato un colpo di genio…

      • Gipo Samp ha detto:

        @ Francesco, i 2,5 mil. per Rodriguez penso siano la conseguenza dell’ultima frenetica giornata di calciomercato quando Ferrero stava cercando di ricavare sempre più soldi dalla cessione di Eder all’Inter. Lo davano sicuramente venduto i due esperti di calcio mercato che conducevano la diretta su Sky, nonostante da parte Samp ci fossero blande smentite, e solo la sollevazione dei tifosi sampdoriani riuscì a bloccarne la cessione. Via Eder e Soriano bisognava dare un contentino a basso costo ai tifosi. Qualcuno forse potrà spiegarmi perchè avendo un centravanti pagato 4,5 milioni, Bonazzoli, Zenga lo ha fatto giocare solo nelle partite contro i dilettanti di vallata nel ritiro pre-campionato? Quando l’ha messo in campo una volta per pochi spiccioli di partita l’ho visto muoversi come un vero centravanti.

        • Stefano_1970 ha detto:

          @ Gipo Samp

          Su Bonazzoli vince la finanza. Che faccia zero partite/zero goal oppure 10 0 partite / 100 goal la plusvalenza é già definita nel contratto. Pertanto, può essere assurdo per qualcuno, meglio valorizzare Eder, Muriel, Correa o Rodriguez.

    • Doria65 ha detto:

      L’unica cosa che ha funzionato finora è l’attacco a due con Muriel e Eder. Cambiamo anche quello (come ieri) e siamo del gatto…

  32. Paolo1966 ha detto:

    L’unica buona notizia e’ che hanno ritrovato il Pallone che Muriel, al 20mo, davanti al portiere, aveva sparato alle stelle. Era finito fuori dallo stadio sotto una macchina parcheggiata. Stamattina il proprietario spostandola per andare al lavoro lo ha visto e riportato al guardiano del Matusa. Gli ha anche chiesto come e’ andato l’allenamento di ieri…

  33. Luca ha detto:

    Ciao.
    dico la mia: 1. la squadra non è quadrata e solida e molte volete manca di atteggiamento, Perchè?
    Si dice che le partite si vincono a centrocampo, ma ieri dov’era? Se ti manca Barreto e Fernando (2 ottimi centrocampisti in entrambe le fasi) come fai a mettere da solo Ivan a contrastare con Carbonero, più offensivo e Soriano un poò spompo?
    2. chiunque gioca con 3 punte ha bisogno che gli esterni che tornino in copertura, Ieri sia Eder stanco e Muriel che non ha ancora capito! non hanno fatto questo lavoro. Per non parlare dei cambi, cosa vuol dire tutti avanti?
    Il problema è che queste sono cose semplici da capire e allora perché Zenga non le coglie?
    Vorrei spendere anche 2 parole per la difesa: secondo me non abbiamo dei giocatori scarsi, compreso Moisander che gioca fuori ruolo, certo non sarà Romagnoli, ma secondo voi se il centrocampo non filtra qual’è la conseguenza?
    3 la fascia Sinistra, son d’accordissimo su quanto detto prima se Zuckanovic aveva fatto più che bene, perchè spostarlo in questa partita e perché non confermare Mesbha? Certo non sarà un fenomeno ma è il migliore che abbiamo.
    La verità è che Zenga è troppo lento per capire le situazioni, purtroppo quest’anno saranno gioie e dolori con una classifica che sarà mediocre, prevedo un 10-12° posto se no cambiamo Mister.

  34. poncharello ha detto:

    Andare a prendere un mister che in Italia ha fallito con un Palermo veramente forte e che allenava da tempo in arabia porta a questi risultati.
    E non parliamo di errore: Sousa voleva giocare a calcio (no comment) e Sarri avrebbe stravolto la squadra (cosa puntualmente fatta poi in realta’ anche con Zenga) a loro dire.
    Oggi abbiamo 11 giocatori in cerca di allenatore…parafrasando Pirandello.
    Serve una drastica e rapida decisione.
    Donadoni sarebbe l’ideale…ah no ha litigato con Cassano…altra furbata…

    • andrea_samp ha detto:

      il n.1. romano aveva detto anche di Sarri che voleva giocare a calcio …aggiungendo , se mi ricordo bene , povera stella …come dire lo compativa …capito ?? l’ultimo arrivato nel calcio ?? …mah
      VOLPI SANTO SUBITO !!! ..

  35. bisciagol ha detto:

    Necessario esonero immediato di Zenga.
    la rosa seppur costruita male, non è così scandalosa…
    serve un allenatore di quelli all’antica…che sappia dare equilibrio tra i reparti..
    non per portare “rogna”…ma io credo che domenica faremo un tonfo anche tra le mura amiche…Verona avversario ostico e l’uomo ragno cadrà nel solito errore di giocare sbilanciato in avanti

    • fioretta ha detto:

      Beh,un po’ di ottimismo ! invece di sperare di far meglio in trasferta ,ci annunci già che faremo un “tonfo ” in casa ……e che cavolo…

      • andrea_samp ha detto:

        SI FIORETTA HAI RAGIONE …PERò LA STATISTICA E LE PROBABILITà NN AIUTANO …IL VERONA ..NN HA ANCORA VINTO …scusate il maiuscolo mi è rimasto …inceppato LOL
        dunque dicevo speriamo che i butei gialloblu ancora per una domenica allunghino la striscia negativa …con una sconfitta ..(.visto che fanno tanti pareggi ..speriamo manchino anche quello!) poi arriva l’empoli che speriamo sia più tranquillo ma nn troppo gasta da una vittoria sui bibini !!

  36. Paolo1966 ha detto:

    Partendo dall’attacco e lasciando da parte Rodriguez e Bonazzoli al momento non visti dal tecnico abbiamo:
    Eder, che canta e porta la croce, ora anche in Nazionale, ogni tanto gli si puo’ concedere di prendere fiato, ma alto rendimento,
    Muriel, per ora un incompiuta, puo’ fare la grande giocata ma anche la peggiore minchiata, discontinuo
    Correa: talentuoso ma fumoso, anche lui discontinuo, anzi per ora solo dis…
    Cassano: fuori forma, ma gia’ da fermo mette la gente in porta, il rifinitore perfetto
    Soriano: talentuoso ma ogni tanto anche lui si perde (fortunatamente sempre meno)
    in sintesi abbiamo giocatori offensivi che sono molto talentuosi ma messi insieme e per motivi diversi non garantiscono continuita’, se sono in giornata basta dare la palla ad uno di loro e ti risolvono tutto, ma se non lo sono diventano irritanti.
    Con giocatori offensive così e’ necessario dare copertura e solidita’ alle loro spalle invece questa e’ proprio la lacuna principale della squadra, con la risultante che, se davanti non sono in giornata (e di quelli sopra indicati ne giovano sempre 3 o 4 quindi in % il rischio sale) va da de che prendi delle imbarcate, dal momento che, oltretutto, la ricerca ossessiva della giocata ti espone alle ripartenze altrui.
    Aggiungiamoci un DNA femminile e la mancanza di giocatori cattivi e queste partite in cui diventiamo vittime sacrificali cominciano ad essere un’abitudine
    Poi il calcio fa parlare e tacere perche’ se Muriel fa il 2-0 con l’Inter e ieri tra palo e quel tiro finito su Marte mette la palla in porta forse eravamo a parlare d’altro

    • Paolo1968 ha detto:

      Carissimo omonimo, io credo che chounque vorrebbe quei giocatori in squadra.
      Nessuno più dell’allenatore può smussare quegli spigoli che hai citato e dare un idea di gioco ad una squadra che, cerco di non dimenticare, ha i seguenti elementi:
      Viviano, De Silvestri, Silvestre, Zukanovic, Barreto, Fernando, Soriano, Cassano, Muriel, Eder, Correa, Moisander, Cassani, Carbonero…
      Poi magari non stanno dando il 100% (neanche il 50% molti di loro), ma a priori non direi che sono degli scarsoni…
      Poi ci metti (e senza voler difendere Zenga, perché il primi 15′ col Frosinone han detto chiaramente qual era il divario) qualche assenza per infortunio che non ci permette forse di acquisire continuità.
      In sostanza, secondo me l’equipaggio c’è e nemmeno così scarso, non so bene cosa stia facendo il comandante e non vorrei che tutti fossero distratti dalla vicende/manovre dell’armatore (e quando dico armatore forse e magari intendo una figura diversa dal proprietario…)

  37. Daniele da Rapallo ha detto:

    Purtroppo, fotografata ad ora, la situazione è in stallo.
    Non esonereranno l’allenatore perchè a prestazioni pessime se ne alterneranno di buone soprattutto in casa. Quindi non ci saranno strisce di sconfitte da configurare un esonero.
    Ho paura quindi di un campionato anonimo come classifica ( già ci siamo giocati l’Europa) con una squadra che potenzialmente potrebbe arrivare in alto. Urge a Gennaio un terzino sinistro buono e magari quel Vilenha che era promesso in Agosto (che è buono..).

    • moussa dembele' ha detto:

      Scusa se mi permetto, ma prima di tutto urge un difensore centrale TITOLARE da affiancare a Silvestre e quindi il terzino sinistro insieme ad una punta affidabile che possa subentrare a Muriel quando decide di passare una domenica da spettatore. Un Pozzi “intero” diciamo..

      In subordine ci vorrebbe una volta tanto, un allenatore non – fenomeno, che anziché ascoltarsi parlare sapesse organizzare una fase difensiva e 4 schemi d’attacco onesti. Un Iachini un Novellino un Edi Reja.ma qui o citano Kennedy o scrivono libri e poi ne prendono 6 tra Voivodina e Frosinone.

    • Max Samp ha detto:

      Daniele la pensi come mé per quanto ci urge il rientro di lollo ..Cassani..Silvestre e un buon terzino sinistro certo e sopratutto quel ragasso di nome Vilenha che sta’ un ottima promessa credimi “Fisico Tiro e tecnica ” x quanto riguarda l’Europa io ero a Torino fatto 2200 km e cambiato 8 treni entro l’andata e il ritorno e faceva anni che aspettavo sto’ momento tanto lavoro e tanta pazienza bruciata in 90 minuti… qualche colpa Zenga cé l’ha e lo sa’ !comunque sia forza Doria sempre !!!

  38. petrino ha detto:

    leggo su corsera che a 90^ minuto, tramite twitter, un telespettatore ha fatto una domanda a zenga, che ritengo di critica, e in buona sostanza il nostro lo ha mandato a quel paese a viva voce. Sulle tv genovesi, l’unico a criticarlo, e non da oggi, e’ domenico Arnuzzo con piena mia approvazione. E’ l’ unico che capisce di calcio.

  39. danilo ha detto:

    Secondo me ci sono molte cose negative, alcune anche sin troppo evidenti.
    1) Non c’è continuita’ di schema e di formazione. Zukanovic è un buon centrale per una squadra come la samp ma sulla fascia è peggio di REGINI il che’ è detto tutto.
    1bis) Regini centrale è peggio di regini sulla fascia
    2) Muriel non puo’ continuare con queste prestazioni deludenti. A questo punto me la gioco con Cassano o con Rodriguez.. Un po’ di panca potrebbe svegliarlo.
    3) Moisander centrale difensivo dell’ajax in champion per non so quanti anni…?.. se non ci fossero le immagini a provarlo denuncerei per villipendio e falsa testimonianza chi ce la venduto ( o forse chi lo ha comprato)
    4) Zenga se non avesse una squadra cosi’ tecnicamente valida mai avuta negli ultimi 10 anni sarebbe il classico allenatore che ci porterebbe dritti in serie B.

    Ma a veder positivo cè anche da dire questo che se la difesa con i rientri di de silvestri e silvestre iniziasse a fare prestazioni non dico superbe, ma solo accettabili, molti problemi si risolverebbero in breve tempo.

  40. daddix ha detto:

    Ricordo a tutti che anche la Roma ha faticato, e non poco, a Frosinone. Detto questo, è assolutamente inspiegabile questa continua alternanza di prestazioni. Evidentemente ci sono gran parte di responsabilità da parte del mister ma non mi sembra neanche giusto farne l’unico capro espiatorio. Non mi piace entrare nelle questioni tecnico-tattiche ma la scelta di spostare Zukanovic a sinistra per mettere Regini centrale è stata a dir poco infelice. Anche gli stessi giocatori sembrano privi di stimoli e di personalità in trasferta. Perchè ciò accade? Mi rifiuto di credere che sia solo colpa di Zenga. E poi trovo stupido parlare già di un cambio allenatore. Senza cercare per forza degli alibi, ieri comunque abbiamo scoperto quanto sono importanti per noi Barreto e Fernando. Concludo dicendo che mi piacerebbe vedere cosa combinerebbe Rodriguez al posto di Muriel (davvero insopportabile) dal primo minuto, invece che dall’84esimo in poi.

  41. Stefano ha detto:

    Ma possibile che i tifosi mugugnino di continuo.
    Analizziamo i numeri!
    Per ora siamo 3 vinte 2 pareggiate 3 perse.
    Ora giochiamo contro Verona ed Empoli in casa dove siamo fortissimi.
    Potremmo arrivare a 5-2-3.
    Se nelle successive 9 partite manteniamo questo ruolino di marcia un po’ pazzo e altalenante visto che comunque la nostra squadra è costruita per essere pazza, potremmo realizzare un 4 vinte 1 pareggiata e 4 perse.
    Totale girone andata 9-3-7 Fanno 30 punti.
    Stesso ruolino nel ritorno, è una squadra che può arrivare a 60 punti tranquillamente, giocando aperta, senza modulo con sola tanta fantasia.
    Perché sempre lamentarsi, a me piace tantissimo questa squadra, mi piace vedermi una partita e non sapere come finisce, mi piace divertirmi e incavolarmi.
    Godetevi un po’ la vita e dai….siete noiosi a lamentarvi di continuo!

    • fioretta ha detto:

      Grande…,finalmente uno che non mugugna ,ma tranquillo c’è già chi dice che la prossima in casa sarà un tonfo per noi……ma si può?!

    • El Cabezon ha detto:

      Perchè prima guardavi le partite e sapevi come sarebbero finite? Vorrei capire…

    • Martino Imperia ha detto:

      Concordo in toto.

    • Marco ha detto:

      Ma no divertiamoci tutti assieme! Prendiamo due goals dal Frosinone? Un buon bicchiere in compagnia e ci ridiamo su! Ci batte l’Atalanta? Un altro bicchiere magari questa volta con un boccone e di nuovo tutti allegramente a casa! Ci prende a pallate il Torino? Ridi che la vita è bella! E il Vojvodina ce ne fa 4 vanificando il risultato di una stagione? Direi di andare a festeggiare, d’altronde in effetti pensavamo di vincere e invece è stata una disfatta, che bella sorpresa no?

  42. Giorgio ha detto:

    Parto da lontano. Preparazione anticipata per la prima partita in Europa: qualche amichevole ( già mal giocata) contro squadre di dilettanti! Partita di coppa contro una squadra modestissima: sconfitta per 4 a 0! Pur con una preparazione anticipata rimane una squadra assolutamente ancora senza uno schema di gioco. In casa vince o pareggia (Inter) solo per imprese casuali e individuali e fuori viene ridicolizzata anche dal Frosinone! Può bastare per rendersi conto che Zenga ha fallito fin dall’inizio e che occorra sostituirlo al più presto? Ma è possibile preparare l’ingresso in una coppa europea giocando con quattro dilettanti senza nemmeno concepire uno schema di gioco? Siamo la Sampdoria, non dei pellegrini!

  43. gioia ha detto:

    Non è che una sconfitta fuori casa, anche se contro una neopromossa che ha solo buona volontà ma poca qualità, ci debba far vedere tutto nero.
    Mi disturba solo il fatto che si siano dati buoni voti a Cassano senza contare che con lui, a prescindere da qualche colpo da biliardo, si gioca in 10.
    Se Eder non imbrocca la partita togliendo le castagne dal fuoco a tutti, se Muriel dorme, se Cassano non corre come TUTTI debbono fare per giocare in SERIE A, abbiamo un po’ da preoccuparci.

    • andrea.lazzara ha detto:

      Per mezz’ora ha anche corricchiato, poi stop. E mi sa che di più sia difficile fare…

      • chicco 78 ha detto:

        Andrea secondo me Cassano può giocare anche da fermo,l’importante è segnare quando lui ti mette in porta…poi è vero che è fuori forma è che è sempre il solito saraceno per non dire altro…però sinceramente lui in porta ti ci mette c’è poco da fare o sbaglio André?io lo rimetterei titolare col Verona….

    • Marco ha detto:

      In effetti è solo una sconfitta fuori casa, anche a Bergamo era solo una sconfitta fuori casa, anche a Torino era solo una sconfitta fuori casa. Ma anche a Napoli e con la Roma erano solo due partite dove ci hanno preso a pallate e se le rigiochiamo cento volte le perdiamo 101 volte, e col Bologna (squadra ultima in classifica) era solo una partita dove abbiamo subito fino all’espulsione ingenua di Rizzo. Possiamo continuare se vuoi, fino ad arrivare alla sconfitta col Voijvodina, anche quella è stata solo una sconfitta, anzi direi solo una disfatta!!!!

      • fioretta ha detto:

        Le sconfitte sono sconfitte perchè facciamo pena ,le vittorie sono di fortuna ,i pareggi pure….se sei onesto ,visto che vedi solo le nostre fortune e non quelle degli avversari ,allora devi ammettere che domenica , senza sfiga,avremmo dovuto essere almeno due a zero dopo venti minuti e non scordarti , durante il secondo tempo,la svirgolata del difensore su cross di Pereira che è andata addirittura a sbattere su Eder e non ci ha fruttato neanche l’angolo,Moisander con una svirgolata simile l’ha buttata in porta,quindi noi in quel caso abbiamo avuto sfortuna ….e in questo anche , perchè contro di noi è entrata e in nostro favore no. Quindi basta parlare di fortuna se vinciamo. E non mi venire a dire che stavamo giocando contro l’ultima in classifica …la Juve ci ha pareggiato in casa contro questi. Con tutto ciò ,non sono contenta ,però un po’ di equilibrio ,grazie.

        • Marco ha detto:

          Non ho mai parlato di fortuna bensì di gioco. Che non c’è!

          • fioretta ha detto:

            Ah no? Dire che ci hanno preso a pallonate ,anche se abbiamo vinto ,cosa vuol dire? Non hai usato il termine fortuna,ma il significato è lo stesso !

    • Lollo ha detto:

      Se gli attaccanti avessero sfruttato solo la metà dei colpi di biliardo di Cassano, domenica avremmo vinto almeno 2 o 3 a zero…

      • chicco 78 ha detto:

        Lollo quoto a manetta….anzi a manico rotante….

      • Max Samp ha detto:

        ma non é stato il caso …!!!!allora sulla bilancia forse pesano meno i colpi di biliardo non sfruttati che le passeggiate di Antonio… !!!partita andata cosi’ comunque delle sue giocate ne abbiamo bisogno sta’ una certitudine ..Forza Doria Sempre e comunque !!

  44. Luca Pavia ha detto:

    Buongiorno a tutti,
    Vi (ri)posto il mio commento scritto a giugno, così, tanto per far capire che noi tifosi tanto digiuni di cose di calcio non siamo…
    Ve lo virgoletto e poi magari amplio qualche concetto.

    “vorrei approfondire il dixscorso orso allenatore, visto che il mio post precedente, volutamente ironico, forniva delle motivazioni infantili per l’ostracismo verso il Walterone Zenga.
    Orbene, non vi è preclusione assoluta e preconcetta verso la persona in se’, ma risulta evidente, almeno a mio parere, che ci troviamo di fronte ad una fase programmatica che lascia quantomeno perplessi.
    Sembra che al presidente Ferrero interessi più l’aspetto mediatico rispetto a quello sportivo ed in questo senso comprendo meglio di prima l’arrivo (non caldeggiato dal tecnico) di Eto’o nonché il ventilato passaggio in blucerchiato di (ahime’) Pierino Balotelli.
    Acquah, che non e’ un fenomeno, torna al mittente ed Eder, l’ unico in grado di cambiare l’inerzia di una partita, par di capire che in presenza di una offerta congrua, ci possa lasciare (ovviamente sono tutte fasi preliminari di un mercato in divenire, questo lo capisco…).
    Ecco, in questo contesto, l’ingaggio di Zenga, sa molto di scelta mediatico/aziendalista.
    Sarri, per esempio, un buon allenatore che deve ancora dimostrare tutto, ha chiesto determinate garanzie tecniche e la società ha abbozzato..
    Quel che si vuole rimarcare e’ che, al di là delle esternazioni strombazzate ai quattro venti, qui sembra, e sottolineo sembra, che manchi un progetto di crescita o, quantomeno, che manchino delle linee guida dettate dal tecnico di turno.
    Io non sto percependo l’intenzione di creare un gruppo coeso che giochi bene al calcio (vista l’oggettiva difficoltà di vincere qualche trofeo, mi accontenterei di vedere una squadra che giochi bene e faccia divertire..), bensì la volontà di far parlare di sé sempre e comunque per i motivi che ognuno può immaginare.
    Spero vivamente di sbagliarmi e allora farò pubblica ammenda cospargendomi il capo di cenere..
    Tuttavia invito gli amici bllucerchiati a guardare anche un po’ verso la luna, non solo al dito che la sta indicando…”

    Ora, io non voglio addebitare tutte le colpe a Zenga, anzi gli riconosco tutte le attenuanti generiche (assenze importanti) e specifiche (secondo goal da dilettanti allo sbaraglio), però risulta evidente che il gioco latiti (squadra larga e lunga, reparti non compatti, poco o niente pressing, palle inattive mai sfruttate, schemi inesistenti e incentrati su iniziative individuali) e la condizione atletica sia deficitaria nonostante la preparazione anticipata.
    Ognuno tragga la conclusioni che vuole, ma io sono convinto che con un altro allenatore vedremmo almeno un abbozzo di gioco del pallone.

  45. SAMP FOR EVER ha detto:

    11 punti, davanti ai bibini, al milan, alla juventus. Imbattuti con Napoli, Roma e Inter e volete già cambiare l’allenatore. Forse avete sbagliato sport. A proposito: siete tutti allenatori? Dai vostri discorsi mi sembra di sì.

    • Marco ha detto:

      Allenatori no certamente, ma neppure scimmiette che non guardano non vedono e non sentono e, soprattutto, non vanno oltre il punteggio in classifica e il risultato sul campo!

    • Paolo1968 ha detto:

      Abbi pazienza: sono uno di quelli sciocchi che se ne sbattono di cosa fa il Genoa e tutti gli altri.
      Io continuo a vedere carenza di gioco, con qualunque squadra abbiamo affrontato e anche laddove abbiamo ottenuto il risultato, non abbiamo giocato più di 30′.
      Punti a parte, non siamo così divertenti, a parte quando arrivano le fiammate di qualcuno con i piedi buoni che verrebbero forse anche se in panchina ci fossi io.
      Probabilmente è colpa mia.
      Comunque io non stravedo per Zenga, ma ho sempre detto di aspettare e vedere i frutti del suo lavoro. 11 punti (senza gioco) vuol dire esser a 3 punti dalla settima, e 3 dalla quart’ultima. Con questa squadra non sono molto felice.

  46. MadMick ha detto:

    Voglio Volpi e Montella come regalo di Natale! 🙂

  47. CIURO MN ha detto:

    Domenica abbiamo schierato l’unica formazione possibile,in panchina rimanevano solo convalescenti (Cassani,Correa,Palombo) o improponibili.
    Il vero problema,che sembra sottovalutato,è l’enorme numero di infortuni muscolari già dai tempi del ritiro e tutti occorsi durante gli allenamenti (Correa 2,Cassani,Kristicic,Christo,Mesbah,Barreto,Cassano,Palombo più la schiena di Moisander),non vi sembra il momento di prendere da parte il preparatore atletico e tirargli le orecchie?

  48. Kalamazoo ha detto:

    Carissimi delusi come me…..domenica dopo i primi 15 minuti pensavo che vincessimo con facilità questa partita e molti penso abbiano pensato come me. Poi abbiamo visto il disastro …..tecnico e tattico.
    A mio avviso una squadra di calcio deve essere formata da difensori centrocampisti ed attaccanti in giusta proporzione.4-4-2, 4-3.3,3-5-2 etc.etc.etc.
    Mi direte: è ovvio.
    Un giocatore che non regge i 90 minuti (Cassano)deve essere sostituito.Mi direte: è ovvio
    Un giocatore che deve fare il centrale in mediana (Ivan) ed ha 20 anni e non lo ha mai fatto non deve farlo. Mi direte :è ovvio.
    Queste cose non sono ovvie per Zenga!
    Perchè avevano assunto Cagni per fare la fase difensiva? Non avevo mai sentito che una squadra avesse in pratica due allenatori. Cagni è stato dimesso e la fase difensiva non c’è.
    Pensate che se il mercato si chiudeva 10 minuti dopo non avremmo Soriano e se l’Inter fosse stata più decisa neanche Eder……
    Conclusione la Samp è senza soldi, deve continuare a vendere i pezzi pregiati e Zenga deve fare giocare i ragazzini perchè la società li possa valorizzare.
    Zenga è stato scelto perchè costava poco.
    Ma se entrava il tiro di Muriel nel primo tempo saremmo forse a parlare di altre cose.
    La Samp ha bisogno di soldi….e di volpi…….

  49. Martino Imperia ha detto:

    Difendo Zenga.

    Troppe critiche pretestuose e a prescindere.

    Mancava mezza squadra ed Eder era al 30%.

    L’idea di giocare SEMPRE con trequartista puro e 2 punte mi piace ed è una scelta coraggiosa (certo i tristi allenatori vecchie cariatidi che vengon citati mai oserebbero nemmeno pensarci. io non li vorrei mai).

    Siamo una squadra molto giovane ed è normale alternare partite buone a partite pessime.

    Ma scusate, se perdevamo con la Roma e vincevamo col Frosinone eravate più contenti?

    La classifica fondamentalmente è giusta, a parte Fiore Napoli e Roma (e forse Juve che rislirà) decisamente più forti per il resto vedo un grande marmellatone di squadre più o meno forti uguali.

    che problema avete con Zenga? Battiam il Verona e siam di nuovo lì a ridosso delle prime.

    Al solito: pur di poter dire che si avevav ragione molti sperano che la Samp perda.

    PSEUDOTIFOSI:

    • poncharello ha detto:

      Non so se sia peggio un tifoso critico e mugugnone a priori o un tifoso talebano che tutto va bene madama la marchesa nonostante i campanelli d allarme, perche’ la sconfitta sistematica in trasferta e il fatto che si subisca sempre gol sono fattori di rischio oggettivi.
      Per me uguali sono.
      Entrambi si sentono in diritto di giudicare gli altri al grido di pseudotifoso, pretendono di aver capito in anticipo cosa pensino o sperino gli altri: paradossale.
      Ma esprimere il proprio pensiero e rispettare gli altri e’ cosi’ difficile?

    • Fra Zena ha detto:

      scusa l’intromissione, ma mi sembra un ragionamento un po’ forzato, il tuo. Concordo con te che la classifica rispecchia più o meno il valore della squadra, ma vuoi negare che le prestazioni (salvo alcuni tratti delle partite casalinghe) sono state sempre inferiori alle attese? Vuoi negare che una qualunque altra squadra a Frosinone, una volta subito lo svantaggio, avrebbe almeno avuto una reazione di carattere? Vuoi negare che abbiamo una delle peggiori fasi defensive del campionato e che con un portiere meno bravo di Viviano prenderemmo 3 gol a partita? Che Muriel, per dirne uno, vaga senza meta per il campo? Che in trasferta tendiamo a disfarci alla prima difficoltà? E potrei continuare a lungo. Non sono uno “pseudotifoso”, è che non voglio mettere la testa sotto la sabbia: questi sono segnali preoccupanti per il prosieguo della stagione. E’ vero che a risalire si fa presto (ma tu sei così convinto che domenica vinciamo facile? Boh…), ma a scendere si fa ancora prima, 1999 e 2011 insegnano

      • Martino Imperia ha detto:

        Cerco di spiegarmi meglio.

        Pseudotifoso per me è chi si augura che domenica la Samp perda pur di veder Zenga saltare.

        Pseudotifoso per me è chi con 11 punti (di cui pareggio a Napoli, vittoria Roma, pareggio Inter) chiede l’esonero di Zenga. Questo già prima della sciagurata partita di Frosinone.

        Io non nego che Zenga possa avere delle colpe, ma quando si analizza complessivamente una partita bisogna guardare anche alle assenze, allo stato di forma di chi ha dovuto giocare, all’età di chi ha giocato al posto dei titolari.etc tutto qua.

        Certe critiche invece mi sembran pretestuose, solo perchè ‘è antipatico’.

        Abbiate pazienza, ma il tanto osannato Mihailovic (che a Firenze non voglion vedere più manco in cartolina e a Milano è già sulla buona strada) fece con noi un girone di ritorno vergognoso, ci fece perder l’Uefa all’ultima giornata sorpassati dl Genoa (n.b. l’uefa ‘ hla persa Miha prima di Zenga), riuscì perfino a non capirsi con Eto’o: eppure fu ricoperto di attenuanti imbarazzanti di fronte all’evidenza di un fallimento.

        Trovo una differnza di trattamento.

        Poi, di fondo, conta anche che aspettative uno ha da questa squadra: io penso che siam più deboli dell’anno scorso in quanto siamo più giovani e molti (Correa, Ivan, Pedro, Carbonero, Moisander) devon far gavetta. E Zenga ha il coraggio di farli giocare titolari

        • andrea.lazzara ha detto:

          Concordo su chi si augura di vedere perdere la Samp, cosa folle per un tifoso che ama la sua squadra. Sui giovani: sinceramente mi sembra un po’ un favola questa della squadra giovane. A parte che hai incluso Moisander(che di anni ne ha 30), Correa gioca a corrente alternata, Ivan anche, Pedro è diventato titolare perché a destra..non c’era più nessuno(out De Silvestri e Cassani che era partito come titolare) e Carbonero prima di Frosinone aveva giocato 12 minuti a Bergamo. E’ questo il coraggio di farli giocare titolari? Ancora sulla gioventù della squadra, facciamo un rapido calcolo dell’età media di quella che era la squadra titolare, anche inserendo in squadra, ad esempio, Pereira e Ivan. Dunque: Viviano; De Silvestri, Silvestre, Zukanovic, Mesbah(ho re inserito Lollo, beneaugurante e Moisander alzerebbe la media); Ivan, Fernando, Barreto; Soriano; Eder, Muriel (Soriano trequartista per far spazio a Ivan). Età media: 26,9. Non vecchi ma nemmeno giovanissimi…

          • Martino Imperia ha detto:

            Sui numeri c’è poco da discutere, per cui prendo atto.

            (Però, se posso puntualizzare, nel rapido calcolo dici di metter Pereira, ma poi non l’hai messo.)

            Il fatto è ch la squadra che hai ipotizzato quest’anno non si è mai vista (purtroppo aggiungo io) a causa dei numerosi infortuni.

            Quello che voglio dire: Ivan è di fatto titolare da inizio campionato e Correa (titolare con Inter e Roma ) anche.

            Sti 2 e Pererira la media la abbassan molto. (di età e inevitabilmente esperienza).

            Indirettamente forse non siamo così in disaccordo: se le scelte eran obbligate allora nè meriti ,ma nemmeno troppe colpe a Zenga

            Sosteniamoli sti ragazzini perchè se battiam il Verona (non facile) siam di nuovo a ridosso delle prime

          • andrea.lazzara ha detto:

            Oddio, l’ho dimenticato? Che figura da cioccolataio…:-) Rifaccio il calcolo domattina e te lo posto qui 🙂 Sono le 22.15 e domani sarò in tv alle 6.15, comprendimi..:-)

          • gianni ha detto:

            Scusa Andrea ma che ragionamento è? Il fatto che Correa e (soprattutto) Ivan giochino a corrente alternata toglie coraggio alla scelta di farli giocare titolari? E su Pereira…Il fatto che si siano infortunati Cassani e De silvestri (che era infortunato dall’inizio quindi si sapeva che il portoghese era la riserva) toglie coraggio alla scelta di schierarlo sempre? In almeno una o due partite avrebbe potuto mettere il greco o no?

          • andrea.lazzara ha detto:

            Anche Lazaros ha avuto i suoi problemi…No, aspetto non sto dicendo che non ha avuto coraggio! Ma che, in generale, l’età media non è così bassa come si può credere. La difesa indubbiamente alza l’età, oltre a Barreto ed Eder…

          • gianni ha detto:

            l’età media della rosa no; ma l’età media dell’11 titolare?

  50. YumaS2001 ha detto:

    la media tra “valore squadra” e “valore allenatore” porta ad un tranquillo anonimo campionato (tra 8° e 12° posto).
    Speriamo che Volpi porti una svolta alla situazione

  51. robmerl ha detto:

    Le stizzose smentite di ferrero e romei mirano ovviamente a far salire l’offerta di volpi e quindi la plusvalenza per il presidente, che ha fatto bene in questo anno e mezzo: Ma lo sanno tutti che le casse sono vuote e urge l’arrivo di un cavaliere bianco pronto a mettere sul piatto una quarantina di milioni.
    cari Massimo & Antonio, fatevi valere ma on tirate troppo la corda per favore.
    Forza Doria sempre!

    • ale ha detto:

      Per oggi mi aspetto anche la smentita di Volpi. Se non arriva vuol dire forse che questo tam tam mediatico è dovuto ad indiscrezioni che vengono fatte trapelare per mettere pressione sull’attuale proprietà. Dico attuale proprietà invece di Ferrero perché naturalmente bisogna vedere il ruolo dei Garrons. A me questa storia che avrebbero regalato la Samp mettendoci pure circa 60 milioni dentro più fideiussioni mi è sempre sembrata veramente strana.

      Comunque la verità non la sapremo nemmeno a cose fatte, o non fatte. Si può solo aspettare e leggere.

      Tu Andrea cosa ne pensi?

      Avanti Sampdoria!

  52. flex ha detto:

    Ciao Andrea e ciao a Tutti

    io ho la sensazione che questa squadra produca risultati, in termini di punti ma soprattutto di gioco, inferiori rispetto al suo potenziale e che, paradossalmente, sia vittima del proprio potenziale. Mi riferisco in particolare a muriel e correa.
    Io posso comprendere alcune logiche aziendali finalizzate alla valorizzazione degli investimenti fatti sul mercato, che i giovani di talento vanno aspettati con pazienza e non possono essere bruciati dopo le prime prestazioni negative, però alla fine bisognerà anche fare un minimo di analisi e valutare il rendimento e la sostanza.
    Noi abbiamo troppi “artisti” in squadra: muriel, correa, soriano, cassano,,,, il rischio è quello di non trovare i giusti equilibri e obbligare barreto e fernando a fare un lavoro insostenibile. a tale proposito qualcuno può spiegarmi la logica di aver dato via, tutti in una volta, obiang, rizzo, duncan ed acquah?

    Andrea:
    1) mi spieghi la logica dell’investimento su bonazzoli?
    2) zenga è a rischio? nel caso circola qualche nome?

    • andrea.lazzara ha detto:

      1. Bonazzoli è un investimento che, fatto così mi fa dubitare anche della formula. Insomma, non ha minutaggio, è ai margini anche più di quanto non fosse all’Inter. Al momento mi risulta incomprensibile.

      2. Credo che Zenga, al momento, non sia a rischio. Certo, uno sfacio non auspicabile(ci manca ancora!) nelle due gare interne potrebbe metterlo in bilico ma per ora direi che non lo è

      • francesco ha detto:

        Forse lo stanno nascondendo per paura di metterlo in mostra e vederselo scippare come Zaza e icardi di solito il somaro nella buca ci cade una sola volta…….

  53. petrino ha detto:

    temo che l’ avvocato romei abbia preso un colpo di sole, magari anche solleone. 100 milioni la samp???? Ma non si accorgono di spararle troppo grosse??? Mi auguro che con volpi tutta questa sovraesposizione mediatica, inutile e dannosa, abbia a finire. Paolo mantovani parlava 1 volta al’ anno. Pero’ faceva i risultati. A buon intenditor!!!!

  54. Daniele da Rapallo ha detto:

    Io continuoa non capire come facciano a farsi male come mosche in allenamento e spesso sono infortuni muscolari. noi le pause non fanno bene ma non vorrei ci fosse qualche mancanza atletica sotto…

  55. piero ha detto:

    Perchè Bonazzoli non gioca mai? In allenamento gli ho visto fare cose incredibili. Secondo me è fortissimo.
    Posso capire che davanti abbia Eder e Muriel, ma poi basta. Quanto meno sullo stesso piano di Rodriguez dovrebbe essere.
    Forse non sta bene fisicamente?

    Comunque tornando alla partita col Frosinone, queste sono le partite che storicamente la Samp ha sempre patito. Anche quella di Vialli e Mancini. E sicuramente tra assenze e sfiga cosmica in attacco nel primo tempo (come a Bergamo per altro), la sconfitta ci sta.
    Manca un centrale difensivo e mai mi sarei immaginato di dover rimpiangere Coda.

  56. danilo ha detto:

    Se dici che cio’ che viene scritto ed ipotizzato sulla cessione della samp è pura follia ……. ,non vedo perche’ tu ,ti debba affrettare a dire che la samp vale almeno 100 milioni……Il che’ mi fa pensare positivo sull’esistenza della trattativa.
    speriamo che il filone dei petrolieri blucerchiati si possa arricchire di un nuovo personaggio. Lo stile ed il grano…. visto l’ultimo in ordine cronologico,e come siamo messi ora mi interessano relativamente….spero nella voglia e nelle capacita’.

  57. fabrizio perfumo ha detto:

    Ci ho messo un pò a trovare la voglia e la lucidità di scrivere della “mia” Samp.
    La partita col Frosinone mi ha lasciato il segno, demoralizzato dopo aver apprezzato, invece, quella con l’inter che mi aveva fatto dimenticare Bergamo.
    Ho letto le cose spesso interessanti, scritte da altri. Mi ritrovo in quanto dice Flex – commento 52 – in ordine alla mancanza di equilibrio che mi sembra uno dei dati obiettivi maggiori sul piano tattico. Prima di questo, con il passare delle ore dal trauma di frosinone, prevale però la mia preoccupazione per la mancanza di mordente, di corsa, di sacrificio appalesata in tutte le partite esterne. Temo che questo dipenda da una condizione – preparazione atletica deficitaria ( ragione principale anche della scoppola interna con il Voiovodina) o comunque lacunosa. Ed è questo che mi fa venire dei dubbi su Zenga e il suo staff. Il resto, il piano tattico, pure interessante da sviscerare come in molti fanno e bene, mi pare secondario. Personalmente sono un appassionato di tattica ma ritengo che gli attribuiamo un’importanza esagerata. Una squadra media – ma oggi anche una squadra grande – senza corsa e sacrificio non arriva al risultato. Sono i mezzi – gli unici – messi in campo dai nostri avversari di domenica. E sono quelli che noi abbiamo usato con Roma e Inter. La tattica si può migliorare. Un errore di impostazione in campo un allenatore che si applica e studia può correggerlo. Una preparazione svolta male ha tempi di correzione più lunghi e può essere parzialmente supplita da grinta e determinazione profusa anche sopra le forze. Ma bisogna essere coscienti di avercelo il problema e modulare, quindi, il proprio assetto partendo da questa base. Ergo : se so che corro poco non posso schierarmi con un centrocampo nel quale copre il solo Ivan sopratutto sapendo di non avere una difesa ermetica, nemmeno confortata da un’applicazione del fuorigioco che consentirebbe di tirare il fiato. La sensazione sulla Samp attuale è di una buona potenzialità purtroppo sottoespressa. Ho detto buona e non ottima perchè credo che a centrocampo manchino i rincalzi idonei di Fernando e Barreto per esempio e. in proposito, ritengo sia stato tecnicamente azzardato rinunciare a Duncan Rizzo Acquah( almeno uno dei tre andava tenuto). Ci sono, pertanto, delle lacune in termini di centrocampisti dalla buona attitudine difensiva e questo è tanto più nocivo in presenza di difensori generalmente lenti e bisognosi di protezione. Sui dati obiettivi – i numeri – è palese che prendiamo molti goal mentre non è così certo che ne facciamo anche molti ( non si può dimenticare che cinque su tredici sono stati realizzati in una sola partita, elevando una media da buona ad ottima ma, appunto, in modo un pò dopato da quanto avvenuto nella prima gara, oltre tutto con il Carpi). La correzione della fase difensiva è urgente per non vedere vanificato quanto l’estro dei nostri giocatori offensivi è, comunque, in grado di produrre. E questo passa per un centrocampo maggiormente solido non semplice da costruire in assenza di uno o più titolari. Ancora: mi preoccupo quando Zenga dice di aver visto la reazione della squadra dopo il secondo goal ciociaro. Mancavano 35 minuti oltre recupero e, davvero, era possibile oltre che doverosa. Non c’è stata a mio modo di vedere. E questo potrebbe essere legato a quella questione di gamba che più di tutto mi preoccupa.

    • chicco 78 ha detto:

      Sì fabrizio ascolta visto che sono abbastanza ignorante tecnicamente e mi sembra che tu ci acchiappi abbastanza,mi spieghi perché concediamo 260 corner a partita e poi oltretutto su questi corner difendiamo a zona? E poi,è questo lo chiedo un pochino a tutti,ma Pereira non sarebbe il caso rifiatasse visto che adesso son rientrati sia de silvestri che Cassani? Perché mi pare che tra il papu Gomez, perisic e domenica col Frosinone non sapeva neanche da che parte arrivavano o sbaglio?poi fortissimo per carità però credo non possa veramente fare il titolare,almeno per adesso…e poi un’ultima cosa…ma ci facciamo prendere a pallonate un pochino da tutti o sbaglio?poi è ovvio che lo prendiamo prima o poi!mi sembra sempre,e questa è una tendenza che abbiamo ormai da un po di anni a prescindere dall’allenatore,che prima di essere abbastanza tranquilli dobbiamo fare almeno tre quattro goal o sbaglio?

  58. Daniele da Rapallo ha detto:

    Come giustamente ha detto un giornalista, Bonazzoli può diventare un Icardi come un Petagna…..per ora sono più pessimista verso il Petagna….

    • El Cabezon ha detto:

      Petagna è un ’95, dargli un pò di tempo prima di bollarlo come eventuale bidone sarebbe cosa buona e giusta…

  59. andrea_samp ha detto:

    ciao a tutti , viste le disamine generali sulla squadra …e anche le mie idee…volevo riassumere con una frase del buon Vujadin : ” come gioca centrocampo gioca squadra !” .. e poi il Bonazzoli ..che molti dicono bravo in allenamento e con dei numeri ..investimento su cui puntare xchè nn viene visto??? e anche x variare lo schema d’attacco ?? .
    Chiudo con tema società …Volpi ..nn Volpi ecc… intanto questi rumors secondo me fanno capire che per il romanetto sarebbe ora che si levasse di torno …questo qui se permettete con la Samp e genova ci sta come i cavoli a merenda ! è un corpo estraneo alla realtà genovese e soprattutto NOSTRA ! SAMPDORIANA !… il ns DNA da che siamo nati circa 70 anni fa .. e magari anche rima con le società madri ..è sempre stato in società e tifoseria fatto di sobrietà, serietà , fair play e stile …ditemi Ferrero queste cose le ha ?? nn direi proprio ..quindi è un corpo estraneo al ns mondo …e bisogna trovare di nuovo il nostro equilibrio che ci compete nella società e direi tifoseria che in una certa buona parte si è fatta fuorviare da questo personaggio “cabarettistico” per usare un eufemismo ( per me direi anche di ..peggio! ma nn voglio crearmi e creare problemi di querele a andrea ) …. dico solo che in certi forum romani lo definiscono un “sola” ed è detto tutto …
    ma veniamo alla società l’importante è che venga una persona seria e col denaro…perchè quello tanto serve sempre ahimè …nn si scappa ! …poi che si volpi pinco pallo nn mi interessa importa la voglia competenza e serietà di programmazione. per tornare a viperetta e il suo braccio destro basta vedere coneme han sparato alto ( 100 milioni!?) x capire i tipi e soprattutto che uno ha problemi con le altre sue società e col fisco( vedi i sequestri) e dalla avventura con noi nn solo nn si sa se ha tirato fuori soldi x comprarla la Samp ma addirittura vuole guadagnarci anche un bel gruzzolo …( magari così si sistema un pò il patrimonio …personale) …mah ??? speriamo bene e come ha detto un tifoso anch’io vorrei x Natale un altra proprietà seria e un nuovo mister più all’altezza….nn faccio nomi ..fa lo stesso ..

    • Martino Imperia ha detto:

      Capisco, ma non son daccordo.

      A parte il fatto che da quando c’è Ferrero io personalmente mi diverto il doppio (de gustibus…).

      Ma pensaci un pò, nel calcio di oggi, fatto di battaglie in lega, di fregature di mercato, di visibilità mediatica, di poteri forti e varie sudditanze, chi rischia di più di lasciarci le penne : un onesto sobrio o uno squalo pirotecnico? Uno tutto stile e moderazione o un vulcanico un pò Personaggio?

      Eder con un altro presidente temo sarebbe stato svenduto per pochi spiccioli .
      Ferrero per lo meno , coi suoi modi, ha tenuto duro e ha risposto per le rime a chi voleva soffiarcelo. Testuale : ‘ L’Inter voleva Eder per 8mln, gli ho risposto che devono andare a fare in c….!

      Purtroppo l’acqua dove bisogna nuotare è questa.

      Poi certo, se dovessi comprar un’auto usata da Ferrero o da Garrone ovviamente la comprerei da Garrone 😛

      • Lollo ha detto:

        Disamina divertente e , secondo me, corretta…il calcio italiano è una melma, per non dir di peggio. Aggiungo un piccolo particolare: sarebbe cosa buona e giusta che lo squalo pirotecnico avesse anche un po’ di grano !!

    • Stefano_1970 ha detto:

      Chissà se un giorno i media scriveranno per filo e per segno la fonte della ricchezza del buon Volpi….

  60. fabrizio perfumo ha detto:

    Per CHICCO 78: grazie della fiducia, Chicco. Comunque Tu ci acchiappi, per usare la Tua espressione, quanto me.
    Ho evidenziato un macro dato ( la corsa, la preparazione atletica) perchè credo che tutto discenda da lì. Se devo entrare nel particolare osservo alcune criticità – superficialità della Samp: 1) NON FARE mai il fuorigioco – sbagliato specie con una difesa costituzionalmente lenta; 2) MARCATURA A ZONA su palla inattiva – quasi tutti adottano ormai la marcatura a uomo ( il primo goal del frosinone è inquietante); 3) MANCANZA di EQUILIBRIO e connessione tra i reparti ( il secondo goal del frosinone è “parrocchiale”, mi dispiace essere così severo); 4) Tre uomini a metà campo ti costringono ad una costante inferiorità numerica se i due attaccanti laterali non scendono a coprire ( e da noi lo fa il solo eder) – ragione per cui penserei anche ad uno schieramento con quattro centrocampisti; 5) il 4312 ti fa occupare la parte centrale del campo lasciando sguarnite le fasce – se ti attaccano lì( Toro, Atalanta per es.)sei del gatto – in fase di non possesso devi riassestarti ( il che comporta sacrificio ed attenzione) – un 4.3.3 che diventa 442 potrebbe essere la formula giusta ( uno dei tre davanti deve saper retrocedere e difendere a metà campo).
    Su questo un problema generale ulteriore : la forza di una squadra si misura dalla vicinanza tra i giocatori ed i reparti. I nostri appaiono spesso troppo distanti ( tra loro e i reparti tra di loro). Poi si può vincere anche lanciando lungo ed essendo distanti ma il catenaccio è solo un altro modo di attaccare: molto più dispendioso perchè partendo da lontano occorre fare più metri per trovarsi in zona tiro.
    Un abbraccio a CHICCO e a tutti.

    • robmerl ha detto:

      analisi impeccabile fabri; suggerisco da tempo il 433 nelle partite interne o “da vincere” e il 442 in quelle difficili o “da non perdere”. Il 4312 lascia troppo scoperta la difesa, già debole di suo. L’anno scorso avevamo troppi incontristi, quest’anno troppo pochi – anzi uno solo (ivan), visto che palombo è un monumento.
      Davanti, io metterei di base eder e correa. Muriel, come Cassano, funziona bene a part-time. e adesso dovrebbe farsi un po’ di panca. Darei anche qualche chance a bonazzoli, di cui dicono un gran bene. Se no mandiamolo a farsi le ossa in provincia.

    • chicco 78 ha detto:

      Grande fabrizio no fidati tu ne capisci sicuramente più di me e quindi provare i quattro a centrocampo(Barreto Fernando soriano e carbonero)e un Eder e Cassano davanti non sarebbe così male o no?poi va beh o Muriel al posto di Cassano anche se ormai secondo me tra forma fisica e gioco non mi pare tanto meglio di Antonio sinceramente…va boh intanto pensiamo di fare bene col Verona domani non importa chi ci sarà basta che vinciamo!!!!!

DI MALE IN PEGGIO

“Non mi è piaciuto quasi niente, sembravamo una squadra sparring partner, pavida, non ho visto voglia di lottare”. Parole di Claudio [&hellip

LOCKDOWN

La Sampdoria ha ricominciato la nuova stagione dall’esatto punto in cui l’aveva interrotta per il lockdown lo scorso 8 marzo: [&hellip

POCO O NIENTE DI NUOVO SOTTO LE… NUVOLE

Per prima cosa, un festoso saluto a TUTTI, per dirla come il comico di Zelig. E’ un piacere ritrovarvi e [&hellip

QUALE FUTURO

Sto per andare in ferie, l’appuntamento è verso la fine di agosto per una nuova stagione insieme. Speriamo non di [&hellip

Search

Articoli recenti

Commenti recenti

Archivi

Categorie

Meta