BEN RITROVATI! MA A BERGAMO LA NOTTE E’ BUIA…

28 Set 2015 by andrea.lazzara, 28 Commenti »

Amici di Samplace ci ritroviamo dopo qualche mese ed è per me un grande piacere. Ne approfitto anche per ringraziare tutti coloro che in queste settimane mi hanno, ci hanno scritto(e qualcuno anche telefonato)per sapere quando io e Giovanni avremmo ripreso il dialogo con voi tifosi di Samp e Genoa.  C’è poco da essere allegri, però, nella notte di Bergamo. Che questa Sampdoria sia una squadra che in trasferta ha dei problemi, soprattutto di personalità, mi sembra evidente. L’Atalanta non è il Real Madrid ma Reja l’ha messa bene in campo e l’ha anche fatta correre nella maniera giusta. La Sampdoria, invece, ha palesato tutti i suoi difetti: difesa che, anche per via delle assenze, balla terribilmente. Centrocampo incapace, o quasi, di costruire. Attacco con Eder che non può fare i miracoli se Muriel parte sempre e non arriva mai. Gioco poco sopra lo zero e questo chiama in causa certamente uno Zenga che si è giocato la carta del doppio trequartista(Soriano e Correa) e che ha impiegato troppo tempo a cambiare qualcosa(peraltro non mi aspettavo certo la scelta di Rocca). Il punto è: ma questa Sampdoria è davvero più forte, come qualcuno dice, come forse pensa il Presidente Ferrero, di quella dello scorso anno? Di quella della prima parte di stagione credo proprio di no: un blocco granitico, dove tutti si aiutavano, dove non passavo uno spillo dietro e dove davanti Gabbiadini, Eder e pure Okaka facevano paura agli avversari. Questa Sampdoria ha perso Romagnoli, ha Silvestre e De Silvestri ai box, ha acquistato, si, qualità in mezzo con Barreto e Fernando che, però, sono ancora degli incompiuti e aspetta che sboccino Correa e Muriel(ma non può aspettare in eterno soprattutto il colombiano). E’ vero, Zenga in quasi 3 mesi non è ancora riuscito a dare un’identità tattica e di gioco alla Samp ma l’altro aspetto fondamentale è:  quale dev’essere l’obiettivo in questa stagione? Fare meglio dell’anno scorso, come dice Ferrero? O assestarsi in un tranquillo centro classifica aspettando lo..svenimento di qualche grande e magari cercando di vincere contro le big? A voi la palla e…buon Samplace 2015-2016 a tutti.

28 Commenti

  1. petrino ha detto:

    bentornati a tutti!!!!!!!!! E’ una squadra amorfa, senza carattere. Vi ricordate il primo tempo con il napoli , con il Bologna, con il Torino. ?? E parliamo solo del campionato, extra voivodina. Da nascondersi per la vergogna. Ritorniamo al solito discorso. Il pesce puzza sempre dalla testa.Ossia Zenga e’ inadeguato. E abbiamo avuto un calendario facilissimo.. per ora.SE napoli, milan e iuve rinvengono, facciamo come il gambero . Dal lato del gioco siamo pari al non gioco della iuventus. Non vi e’ intensita’,cattiveria. E poi come si fa a far giocare eder e muriel cosi’ decentrati. Puo’ andare se i centrocampisti si inseriscono, ma non lo fanno. A Sky zenga ha detto che continuera’ a giocare con 2 punte, piu’ soriano e piu’ il fuscello correa come trequartista.E’ un’ altro matute di menottiana memoria. Prenderemo delle imbarcate sonore. E forse ferrero e osti capiranno che zenga e’ inadeguato.

  2. Stefano_1970 ha detto:

    L’analisi dovrebbe procedere imboccando un altro percorso.
    Il punto di partenza dovrebbe essere “La Samp della scorsa stagione era una squadra forte”? Guardando il piazzamento finale si potrebbe presupporre di si, ma guardando l’andamento del campionato ed i risultati arrivato spesso per giocate estemporanee piuttosto che attraverso un gioco qualche dubbio può nascere. Se nelle individualità senza dubbio ci sono state miglioramenti é anche vero che il calcio é un gioco di squadra e poco serve l’intervento dell’allenatore…. se un giocatore non ha atletismo, tempi di inserimento o tempi di giocata
    …beh… tutto molto difficile.
    La strada della ricostruzione di una rosa competitiva é ancora lunga ed al netto delle speranze de tifosi la proprietà é questa con pregi e difetti del caso.

    Venendo alla stagione in corso…. aspettate pure Correa se siete dei romantici…. a me sembra chiaramente un giocatore di altra categoria…. e spero che chi l’ha comprato sia altrettanto bravo a rivederlo. (In fretta…). Muriel sarà anche il “fenomeno o di Santo Tomas”, ma basta accompagnarlo senza affrontarlo che lo neutralizzi. Fernando in 6 partite ha preso 4 gialli… forse giocare con due terzi dell’attacco che non aiuta porta problemi? Ha senso nel 2015 giocare 1 contro 1 a tutto campo? Bene Pereira (anche ieri sera ) e Ivan dal punto di vista dinamico. Pi non hanno la giocata, cosa comune a tre quarti della rosa.

    Insomma… due allenatori mediocri con una rosa mediocre… tutto, al momento, legato al colpo… per il resto palla all’avversario e segno della croce.

  3. Fra Zena ha detto:

    bentornato Andrea!!! controllavo il blog ogni lunedì sperando che fosse aggiornato…e finalmente eccomi accontentato!:) Ho trovato la prestazione di ieri sera decisamente sconcertante. Per la verità, a voler essere obiettivi, finora quasi tutte le nostre prestazioni, tranne qualche sprazzo, sono state decisamente inferiori alle attese. A parte le nefandezze individuali (Moisander…) e la generale mollezza nei contrasti, vecchio difetto che si ripropone ciclicamente, la squadra appare decisamente sfilacciata, larga e lunga, con spazi enormi lasciati agli avversari. Probabilmente, dal punto di vista tattico, non possiamo permetterci di giocare con due punte e due mezze punte (Soriano, Correa), ma secondo me c’è dell’altro. Vedo poca corsa senza palla, poco aiuto tra i reparti, poca organizzazione. Troppo spesso i nostri difensori sono lasciati uno contro uno, vedi Regini a Torino con Bruno Peres e Pereira ieri con Gomez. è chiaro che l’allenatore abbia le sue colpe, non solo dal punto di vista tattico: non mi sembra stia trasmettendo molto alla squadra, magari sarà una mia impressione, ma percepisco un’aria un po’ troppo rilassata e poco “cattiva”. Facile far bella figura quando hai di fronte una grande e non hai nulla da perdere, ma la vera squadra si vede nelle partite come ieri: la Samp in questo momento non lo è. Il prosieguo della stagione è ancora un’incognita, ma onestamente non sono molto ottimista. La squadra rischia di soffrire tecnicamente contro alcuni avversari, agonisticamente e tatticamente contro altri. Con le ovvie, lampanti differenze mi ricorda un po’ la Samp della stagione menottiana-boskoviana ’97/98, con molto talento davanti, ma tanta approssimazione tattica e moltissimi gol subiti. Non vedo idee nè nel gioco difensivo nè in quello offensivo, si vive alla giornata sperando che gli episodi vadano bene. Stiamo ancora cercando la quadra, ma non so se mai la troveremo. Nel frattempo, cerchiamo di far punti con l’Inter per evitare un irrigidimento dell’ambiente che sarebbe difficilissimo da gestire

  4. francesq ha detto:

    ANDREA!!!! FINALMENTE!!!!!! 🙂

    Torna il blog proprio oggi, puntuale, svizzero, quando c’è davvero bisogno di dare sfogo alla coscienza e alla tristezza che la opprime.

    Partiamo da un punto: ma la Samp di Bergamo è stata davvero diversa da quella vista in altre occasioni?

    A me sembra proprio di no.

    Siamo sempre questi, aggrappati alla sorte o al genio di un paio di martiri che – giustamente – essendo martiri e non supereoi, non riescono a fare ogni volta la differenza. La squadra manca di un’idea complessiva di gioco e della basilare organizzazione delle due fasi. La difesa è obiettivamente un colabrodo, lo è da luglio, direi che la scusa degli infortuni regge solo fino a un certo punto. L’attacco è affidato a “pattoni” pionieristici, a lanci ciechi provenienti dalla difesa o addirittura dal portiere. Buttala lunga e prega. Cacciala su, chiudi gli occhi, e speriamo che qualcosa succeda. O qualcosa di simile. Non esistono manovre prestabilite. Non si scorgono rimedi alle difese chiuse, o alle marcature a uomo. Per non parlare poi degli evidentissimi cali di tensione e/o degli approcci sbagliati che tristemente ci contraddistinguono.

    E tutto questo ce lo portiamo dietro dalla sciagura di Torino.

    Il Doria è sempre stato identico a se stesso e il corso degli eventi, delle partite, lo ha influenzato il caso, gli episodi, il sedere o la scalogna, la vena degli avversari… Insomma… Temo che questa squadra navighi ancora a vista, in cerca della rotta definitiva. Speriamo solo che il mare resti tranquillo…

    C’è di buono che perlomeno il gruppo è compatto. Questo si vede, si capisce. I giocatori e l’allenatore sono in simbiosi, ci tengono, lottano. Encomiabili tutti, ma non è ancora abbastanza.

    Restano i sogni.

    Il sogno di una dirigenza competente e di provenienza strettamente “calcistica”. Non se ne può più di cineasti, avvocati, commercialisti e via discorrendo. Voglio un uomo di calcio e voglio dargli i pieni poteri. Voglio che, dovessimo mai giocare un altro preliminare, quest’uomo di calcio sappia scegliere un allenatore pronto all’uso. Non uno che deve riadattarsi al calcio italiano. O che pensa che Kristcic sia un’ala (Vojovodjna, ah se mi ricordo…). O che Palombo sia un trequartista (perla della serata partenopea; non dimentico nulla, io…).

    E sia chiaro. Non sto dando la colpa Zenga, a cui – anzi – auguro con tutto il cuore di migliorare. Dopo dieci anni senza Serie A, è fisiologico doversi riabituare. Tornare a essere maniacale e a non lasciare nulla al caso.

    Piuttosto me la prendo con chi ce l’ha messo.

    P.S. Me lo spiegate chi è che considera la squadra di quest’anno migliore di quella dell’anno scorso? Avevamo un centrocampo di under 24, tra i più apprezzati del panorama nazionale. Oggi ci ritroviamo con le riserve del Verona e del Cesena. Se Carbonero e Rodriguez facevano panca in una squadra che ha fatto 25 punti in tutto il campionato… Dico io… Ci sarà stato un motivo o no?

  5. Robby70 ha detto:

    Per me gli 11 TITOLARI sono più forti dell’anno scorso.Il problema è Zenga.Finche c’è lui l’obiettivo massimo a cui possiamo puntare è una salvezza con qualche giornata d’anticipo.

    • andrea.lazzara ha detto:

      Scusa Robby70, colgo l’occasione per dire a tutti quanti che siamo tornati alla vecchia formula del blog, accessibile a tutti anche a chi non ha un account Facebook. Dunque, Samplace come prima! Spero di ritrovarvi in tanto!

      • Stefano_1970 ha detto:

        @ Andrea Lazzara

        Più che altro non tutti sono nella posizione di utilizzare il proprio account fb per dialogare in ambiti come un forum per tifosi.
        Se per molti postare quotidianamente sui sn la foto della colazione o la massima zen del giorno é cosa buona e giusta per altri, quelli che i sn li utilizzano per lavoro, la cosa non risulta possibile soprattutto quando il livello scende sotto la suola delle scarpe

  6. roby 66 ha detto:

    Ciao andrea , buon ritorno ci sono alcune tue valutazioni che nn condivido, innanzi tutto l attacco e straordinariamente fantastico e nettamente superiore , il centrocampo migliorato tantissimo, la difesa tallone d achille x via d infortuni, il gioco latita ma lo scorso anno nn tiho mai visto dare giudizi definitivi, credimi che zenga nn ha dato e nn dar mai un gioco stabile , ma dara’ libera interpretazione alla qualita dei suoi giocatori e quest anno di valofi c e ne molto!! Ci saranno alti e bassi ma io sono convinto he ci divertiremo molto di piu, andrea abbi fiducia e nn atapirarti, la squadra e molto forte, grande ottimismo, un abbraccio!!roberto

    • andrea.lazzara ha detto:

      Caro Roberto, è un piacere ritrovarti. E figurati se mi “atapiro”, forse qualcuno pensa che non si voglia il meglio per la Samp(anche da parte mia). Poi che ognuno abbia le sue idee ci sta…così come che tu non avessi in simpatia Mihajlovic (e mi sembra che tu glielo avessi detto anche..di persona). Io vedo poco gioco ma..spero, credimi!

  7. roby 66 ha detto:

    Andrea come tu sai della conversazione avuta con l allenatore passato, e qui nn voglio andare oltre…. , nn e questione di simpatia, i fatti mi stanno dando ragione, quella squadra a strisce sta facendo pena, con giocatori costati esattamente 93 milioni di euro, la samp nn ha un gioco ma realizza 4 o 5 palle goal a partita, il centrocampo grazie ai tempi che fernando riesce a dare a una fluidita superiore tu mi dirai l anno scorso nn c era, ma il sig menzionato prima nn capiva che aveva giocatori che potevano dare un contributo maggiore…..,, attacco e superiore deve solo far svegliare il telento di muriel, poi con antonio e la crescita di correa il ragazzo c e deve acuqisire piu determinazione, arrivera stanne certo, noi ci divertiremo, la difesa nn mi lascia sereno , la perdita di silvestro vero difensore, speriamo in zuha, moisander e tecnicamente forte nella sua posizione, deve acquisire piu cattiveria nn gioca in olanda, perreira crescera tantissimo, , abbiamo carbonero e lazzaros che sono buoni giocatori, andrea la squadra e la piu forte degli ultimi 15 anni, sta solo che la sfiga negli infortuni ci lasci perdere poi fare un grande campionato !! Sono un po presuntuoso xche ho molta esperienza e studio quotidiamente calcio, aggiornandomi!!

    • nello ha detto:

      Finalmente ,uno che la pensa come me…..l’anno scorso gol col contagocce,quest’anno pur con poco gioco già 12 gol…certo 9 subiti… speriamo di registrare la difesa e che rientrino gli infortunati, però ha ragione Roby 66 ,si vedono 4 , 5 palle gol partita.

  8. El Cabezon ha detto:

    Bentornato Andrea!
    Io allargherei un pò il concetto, nel senso che più che mal di trasferta parlerei proprio di mal di…pallone perchè diamo l’impressione di essere un undici che vive solo ed esclusivamente sulle giocate dei singoli, la differenza è che in casa hai sempre avuto l’episodio a favore e in fuori no, eccezion fatta per il rocambolesco pareggio di Napoli…
    Rispondendo alla tua domanda io dico NO!
    Per me questo organico è inferiore a quello della passata stagione…

    • nello ha detto:

      Si perché l’Atalanta non ha avuto l’episodio a favore ,potendo così poi giocare come vogliono loro ,i primi 7/8 minuti fino all’autogol c’era solo una squadra in campo, anche Bergomi diceva la,Samp sta giocando bene. Non capisco perché noi sampdoriani siamo così ,vediamo sempre gli episodi fortunosi per noi , quelli di là domenica hanno vinto con una punizione deviatissima e non hanno fatto altri tiri in porta,nonostante fossero 11 contro 10 e di fronte ad una squadra che gioca malissimo e sembra che abbiano vinto contro il Real giocando una grande partita…ci vorrebbe un po’ di misura per tutti

  9. Bulgaro ha detto:

    Bentornati a tutti.
    A parer mio la rosa è qualitativamente molto piu forte dello scorso anno con il limite del terzino sinistro, lacuna che non è stata colmata in sede di mercato.
    Il principale problema che ho rilevato io è la lentezza in costruzione e il poco filtro che lascia spesso la difesa puntata dagli avversari.
    Il primo è un problema di continuità soprattutto di Fernando, che ha grandi potenzialità, ma a Bergamo soprattutto sembrava in bambola e ha giocato gran parte dei palloni indietro, in generale quando riusciamo a far girare il pallone velocemente escono cose interessanti.
    La seconda è un po piu complicata, alzando Soriano dietro le punte ed aggiungendo un centrocampista dinamico come ivan tende ad andare meglio, ma quando gioca con correa o 3 punte per ora si soffre molto. Il ragazzo deve darsi una svegliata e imparare sia a velocizzare il suo gioco che la fase difensiva.
    Per il resto patisco un po l’esiguo numero di italiani in rosa e ancora di piu in campo e sono contento di vedere in campo anche ragazzi molto giovani. E proverei un centrocampo con carbonero soriano barreto e fernando.

    • Stefano_1970 ha detto:

      @ Bulgaro

      Toglimi una curiosità… quando parli di lentezza nella costruzione del gioco presumo tu sia stato in grado di capirlo (il gioco). Potresti illuminarmi per favore sulle geometrie che stanno mettendo in campo (sia in attacco che in difesa)?

      • Bulgaro ha detto:

        Noto sarcasmo, ma rispondo comunque volentieri.
        Al netto del riuscirci o meno, credo che l’impostazione di base preveda fraseggi corti palla a terra con verticalizzazioni improvvise per sfruttare la rapidità di Muriel ed Eder. Il gioco sulle fasce è praticamente inutile non avendo colpitori di testa se non sui piazzati.
        Questo tipo di gioco prevede rapidità e movimento; per me l’azione parte già troppo lentamente da Fernando e il movimento viene comunque fatto poco e male, ma i pochi momenti in cui riescono a velocizzare l’azione si vedono cose interessanti.
        La difesa invece patisce soprattutto la mancanza di filtro davanti, confronto allo scorso anno vedo molto meno aggressiva sui centrocampisti e difensori avversari. Poi piu sottopressione sei e piu diventa facile sbagliare e palesare i ritardi di condizione tipo moisander.
        Se poi la domanda è se Zenga sia un buon allenatore, io credo che il materiale umano lo ha e forse un allenatore piu esperto ci avrebbe tirato fuori di piu, ma credo anche che stia cercando di dare un gioco divertente alla squadra e magari appena si ambienta Fernando e cresce di condizione cassano o maturano Muriel e correa forse riuscirà anche a farcelo vedere.
        Mi aspetto di piu, ma per ora non boccio nessuno.

        • Stefano_1970 ha detto:

          Nessun sarcasmo.

          Per l’idea che ti sei fatto sulle intenzioni di gioco credo solo che atletica mente la squadra non abbia le caratteristiche per tenere le linee corte più di un tempo (ma forse anche meno). Se non ci sono i presupposti tecnico/atletici applicare l’idea é pura illogica (in uno scenario di impostazione di gioco propositiva).

          • Bulgaro ha detto:

            Secondo me è più un problema di testa, i polmoni non mancano, ma la determinazione e concentrazione si. Di quelli che girano in campo chi non mi è piaciuto atleticamente è Correa, ma ha anche saltato la preparazione.
            Vedremo le prossime 3 o 4 giornate che daranno un indicazione più precisa di dove possiamo arrivare.

  10. Carmine ha detto:

    Bentornato Andrea!
    Questa settimana non mi sento di scrivere niente.

    Forza Doria.

  11. poncharello ha detto:

    Ciao a tutti.
    Nonostante una buona classifica sinceramente non vedo progressi rispetto alla famigerata partita di coppa contro i mediocri serbi.
    Non mi stupisce tanto la mancanza di gioco, vedo anche io ovviamente che ci affidiamo spesso e volentieri ai lanci del portiere, quanto l’imbarazzante e completa carenza di organizzazione.
    Reparti privi di collegamento, squadra lunga, difesa schiacciata i cui protagonisti giocano senza sincronismo, mai un fuorigioco perché qualcuno è sempre fuori fase, marcature ad un metro di distanza.
    Difesa poi alla mercé degli attaccanti avversari che si trovano, specie sulle fasce, delle praterie incontaminate: il centrocampo non filtra e non pressa i portatori di palla.
    Attacco:Eder monumentale, Muriel il solito incompiuto che per me rappresenta un investimento sbagliato.
    Manca un centravanti di peso, Cassano escluso:-), che possa alla bisogna permettere alla squadra di respirare conquistando dei falli.
    In sintesi:Zenga è un grosso problema e paradossalmente il ritorno col Vojvodina è stato deleterio.
    La squadra nel complesso è buona, nessun rischio se non quello di un campionato anonimo, altalenante e con brutte imbarcate.
    Ripeto, a memoria non ricordo una fase difensiva così imbarazzante.

  12. roberto merlini ha detto:

    zenga non mi piace, ma non credo abbia delle colpe se la squadra è stata costruita senza esterni d’attacco . Come si fa a giocare senza ali?
    La difesa è veramente scarsa, ma se vogliamo prendere un po’ meno gol dobbiamo passare subito al 442 con ivan stabilmente in formazione. Ci mancano tanto i cursori colored Duncan e Appiah!

  13. marx ha detto:

    ciao
    fa piacere ritornare sul forum per condividere le nostre impressioni.

    ho letto un po di commenti e come al solito regna sempre un un po di pessimismo e una chiara predisposizione per Zenga.

    Secondo me, la rosa è migliorata rispetto all’anno scorso: Barreto e Fernando sono ottimi centrocampisti sicuramente migliori di Objiang e Palombo. in attacco con Soriano cresciuto tantissimo nella posizione di Mezzala abbiamo un Eder al top della forma e della carriera e due potenziali campioni come Muriel e Correa; e non dimentichiamoci l’arrivo di Cassano che secondo me sarà il nostro vero valore aggiunto non appena sarà al top della forma.
    Mi lasciano invece perplesso alcune scelte di mercato, non strettamente legate a motivi economici: a centrocampo ci manca chiaramente un interditore (Kristicic e Palombo le considero riserve e Ivan non ancora titolare inamovibile) e invece hanno acquistato Lazaros e Carbonero che sono tutti doppioni ( per ruolo..) di Soriano e cioè centrocampisti offensivi. In difesa, con l’infortunio di Coda ci manca chiaramente un centrale, perchè non prendere qualcuno visto che l’infortunio è avvenuto a mercato aperto?
    Zenga: anche io ammetto di non averlo accolto con grande piacere ( preferivo Donadoni, per eseprienza) ma devo spezzare una lancia in suo favore circa la compattezza del gruppo: se avete visto con la Roma, al momento del gol di Eder sono tutti corsi ad abbracciare l’allenatore; questo è un bel segnale. Sulle capacità tattiche anche io nutro parecchi dubbi, ma non ditemi che Mihajlovic è meglio da questo punto di vista!

    Forza Samp e sempre uniti a tenere alti i nostri colori!

    • Stefano_1970 ha detto:

      @ Marx
      La squadra é migliorata, ma non c’é stata logica nel mercato.
      Questo non lo mette nessuno in dubbio.

  14. roby 66 ha detto:

    Comlimenti marx , condivido cio che hai minuziosamente descritto della nostra grande samp, sento troppi criticoni che continuano a sostenere analisi in base alle sconfitte, il calcio ricordatevi che si giudica valutando le prextazioni, i risultati arrivano x episodi a volte vortunate vedi roma o sfortunate vedi bergamo, si perche la partita lunedi e andata inbase alle caratteristiche degli orobici, il gioco latita ma ditemi una squadra he ha raggiunto un equilibrio tattico, solo il toro che ha la fase difensiva collaudata da 3 anni ,tutte le altre infase cifensiva hanno subito, ri ordatevi che nn avendo ancora espresso a regime il nostro potenziale offensivo siamo la 2 squadra ad aver xegnato maggiormente, aspettiamo a dare giudizi definitivi, lo scorso anno si giocava a lippa, si vincevano partite con tiri da 30 metri, nessuno criticava un tecnico presuntuoso che faceva tutti i suoi interessi, zenga e venuto con molta modestia dicendo che x lui la samp e un punto d arrivo, io vi posso dire che dopo la sconfitta con il voodina ho avuto un onfronto piuttosto duro, mi ha spiegato che si e reso conto degli errori che ha fatto , ma nello stesso tempo sie dimostrato una perxona vera e capace di gestire il gruppo , prima di affosarlo cerchiamo tutti quanti di dargli fiducia xche l uomo ha grande carisma e voglia di lavorare x far crescere la nostra sampdoria!!!un abbraccio a tutti i nostri fratelli sperando che domenica tutti insieme diamo un grande contributo ai nostri mabi i ragazzi.

  15. Stefano_1970 ha detto:

    @ bulgaro

    Se fai un passo a Bogliasco e guardi da vicino la differenza tra coscia dx e sx di Correa… sicuramente uno spunto di dibattito in più potrebbe nascere…

  16. Californio ha detto:

    Molli come non mai in trasferta, ci facciamo schiacciare troppo in difesa , centrocampo che non contrasta abbastanza, squadra lunga , non compatta.
    Con il serbo magari non si vedeva grande gioco ma quando chiedeva ai giocatori di vincere alcune partite in trasferta tipo verona nel scorso campionato e chievo quello prima i giocatori davano il 100% per riuscirvi e perlopiu’ centravano l’obbiettivo .
    Io dico che del serbo manca qualle grinta & cattiveria perche’ come talento e tecnica di sicuro ne abbiamo piu’ quest’anno che in quelli passati. Poi un Eder a questi livelli non si era mai visto ne si pensava ci potesse arrivare. Carbonero e’ forte e x adesso lo preferisco a Correa. Non si doveva vendere Duncan e si doveva tentare il riscatto x Aqua.
    Poi a chi dice che questo attacco e’ piu’ forte dello scorso anno voglio ricordare che dopo gennaio come punte avevamo : Eto’, Eder,Muriel, Berghessio, Okaka adesso
    abbiamo Eder,Muriel, Rodriguez, Bonazzoli quindi non penso siamo meglio in totale anzi. Mi chiedo se si fa male Eder (tocchiamo ferro ) chi e’ il sostituto adeguato ?
    Manca una punta di un certo peso e avevo sperato fino all’ultimo in Matri , Ibarbo o Iturbe . Se penso che Matri si era offerto ! Mannaggia sai che attacco avremmo !
    Saluti a tutti dal Golden State & sempre Forza Doria !

    • poncharello ha detto:

      D’accordo sul centravanti di peso ma Ibarbo e Iturbe non e’ che lo siano eh? 🙂

      • Californio ha detto:

        Per peso non intendevo kg 😉
        ma un attacante di una certa qualita’ tecnica e con un buon fiuto del gol , penso
        che i nomi che ho citato siano validi ( dei 3 preferisco Matri)
        Su Eto’ i tifosi non hanno detto niente ma in effetti ci sarebbe ancora utile oggi e per me’ non e’ stato fatto abbastanza x tenerlo ( io avrei preferito tenere lui che ripendere cassano)
        Anche a Berghessio tutto sommato si poteva concedere un’ altra chance perche’ il serbo lo ha utilizzato male la maggioranza delle volte da esterno quando lui e’ uno che deve stare in mezzo all’area.

DI MALE IN PEGGIO

“Non mi è piaciuto quasi niente, sembravamo una squadra sparring partner, pavida, non ho visto voglia di lottare”. Parole di Claudio [&hellip

LOCKDOWN

La Sampdoria ha ricominciato la nuova stagione dall’esatto punto in cui l’aveva interrotta per il lockdown lo scorso 8 marzo: [&hellip

POCO O NIENTE DI NUOVO SOTTO LE… NUVOLE

Per prima cosa, un festoso saluto a TUTTI, per dirla come il comico di Zelig. E’ un piacere ritrovarvi e [&hellip

QUALE FUTURO

Sto per andare in ferie, l’appuntamento è verso la fine di agosto per una nuova stagione insieme. Speriamo non di [&hellip

Search

Articoli recenti

Commenti recenti

Archivi

Categorie

Meta