SCARICHI

30 Apr 2015 by andrea.lazzara, 109 Commenti »

Cari amici di Samplace, credo che la preoccupazione per il finale di stagione della Sampdoria sia più che lecita. La squadra vista all’opera contro il Verona, un Verona privo di molti titolari, senza motivazioni se non quella di far vincere la classifica marcatori a Luca Toni, mi è sembrata sempre più involuta, spenta, scarica fisicamente e di testa. Personalmente avrei fatto un turn over meno “spinto” in una partita da vincere a tutti i costi come questa. Ma, ricordo a tutti e in primis a me stesso, che sul campo non li alleno io e che nello spogliatoio non ci sto, ogni giorno io. Però, anche se Correa mi è sembrato in progresso, con buona personalità e buon bagaglio tecnico (ma è ancora leggerino), il centrocampo muscolare non ha fatto mirabilie (tralasciando l’ingenua espulsione di Acquah). E poi il problema del gol: che non è solo degli attaccanti(quando dicevo “Dio salvi Eder”..) ma anche di centrocampisti che si inseriscono con il contagocce e che tirano poco e male. Sembra paradossale parlarne stasera che ha segnato De Silvestri, un difensore che però ha grande corsa(anche se pure lui mi sembra un pò spompato) e ha fatto gol..in contropiede! Certo, i centravanti della Sampdoria hanno segnato, insieme, 5 reti. Certo “sentenza” Gabbiadini e i suoi tiri, le sue punizioni, mancano. Ma ora, arrivati a 5 tappe dalla fine della stagione, una soluzione per rendere la squadra più prolifica va trovata. A Mihajlovic il compito di trovare una soluzione. Per qualche giorno, facciamo anche per una decina, proviamo a non parlare, anche noi, qui sul blog, del suo futuro? Se resterà, se andrà, è comunque, ora, l’allenatore della Sampdoria e merita rispetto per il lavoro fatto da novembre 2013 anche se le sue scelte negli ultimi tempi non ci hanno convinti e se di errori ne ha commessi. Sono sicuro che il mister metterà il 101 per cento dell’impegno per trovare la chiave giusta, soprattutto per scardinare le difese avversarie (che, temo per lui, non possa essere Okaka, tornato drammaticamente impalpabile come prima del suo arrivo a Genova).  Infine una nota nemmeno tanto secondaria: il rigore su Regini mi sembra ci fosse. Per quasi tutta la stagione la Sampdoria non ha avuto, onestamente,  arbitraggi terribilmente contrari. Però tra le espulsioni mancate di Gonzalo Rodriguez a Firenze, di Britos a Napoli e questo episodio e il tutto unito a quanto successo a Udine, beh, due paroline sarà bene dirle perchè nelle ultime partite qualcosa di sbagliato c’è stato. Ed ha fatto bene Ferrero a invocare l’uniformità di giudizio. La volata per l’Europa sarà tosta(il Genoa, per esempio, va alla grande e gioca bene) e l’invitato che ha preso il treno al volo(il biscione nerazzurro) è pericoloso per tecnica e prestigio. Occhio.

109 Commenti

  1. petrino ha detto:

    anche il sanculino , al momento, ci ha abbandonato. E comunque sono 4 partite che “bocciamo”. E dietro premono fortissimo. Non da oggi dissi che okaka poteva fare il pilone in una squadra di rugby. Non segna neppure a porta vuota. Ci si lamentava di palombo. Avete visto acquah!! Sinisa potrebbe tirare fuori dalla primavera diordovic , come prima punta. Fisicamente sembrano cotti e mentalmente frusti. Sul gol del pareggio, dopo 3 minuti, l’ ennesima frittata in difesa. Bisogna che la squadra si convinca di farcela, ma purtroppo mi sembra che il serbo sia assente in tale opera. Ha la mente lontana. Che lo spirito dell’ ultimo immortale ci aiuti. Bene comunque ferrero a stigmatizzare l’ episodio di regini.

  2. Fish65 ha detto:

    La squadra stasera ha fatto il possibile. Gli episodi sono stati quasi tutti contrari.
    La stupida espulsione di Acquah è stata decisiva; in 11, nel finale, il gol sarebbe arrivato.
    Va detto che almeno la Samp ha ritrovato un equilibrio difensivo che, alla luce della evidente stanchezza collettiva, non era affatto scontato. Se Sinisa avesse usato lo stesso modulo di stasera, a Napoli sarebbe stata un’altra partita.
    Purtroppo a centrocampo la rosa della Samp è composta quasi esclusivamente da mediani. Nel primo tempo di oggi le conseguenze sono state evidenti. l’ingresso di Soriano ha portato un po’ di vivacità ma nulla di veramente concreto.
    E’ un reparto dove la qualità scarseggia, speriamo che la società ne abbia preso coscienza…
    P.s. Il capocannonniere della Samp è e rimarrà, temo, Eder con 9 reti. Anche questo dovrà essere oggetto di riflessione…

  3. matteo84 ha detto:

    buonasera Andrea e a tutti del blog

    ormai l’europa ce la possiamo solo sognare, penso che sia game over dopo stasera, se perdi 6 punti con milan cesena e verona di quest’anno vuol dire che l’europa non la meriti…….
    il verona stasera era venuto con molta tranquillità, e noi abbiamo sprecato solo energie producendo veramente poco, se poi ci mettiamo che davanti, il mister, si ostina con Okaka(spero che dopo la bordata di fischi, il mister abbia capito) che sbaglia tutto ciò che si può sbagliare è ovvio che fai fatica a segnare……
    però va detto che a parte Okaka la formazione non l’aveva sbagliata, dopotutto ha messo il centrocampo che praticamente tutti volevamo, ha messo Correa che a mio avviso è stato molto bravo, dialoga bene con Muriel (peccato che poi quando mettono in mezzo al dialogo Okaka è palla persa), era l’unico insieme a Muriel ad avere un po di personalità e a provare qualche giocata fuori dalla solita routine……..
    io di questa formazione avrei cambiato solo Okaka e avrei messo Eto’o al fianco di Correa in un 4321…….avremmo creato molto di più e magari anche segnato di più……
    peccato per l’espulsione di Acquah, davvero ingenuo, però il primo giallo è stato molto generoso………il rigore c’era eccome Andrea, però sta partita non la dovevi vincere cosi, nel senso che era ovvio che l’aiutino se c’era bisogno NON te lo davano, per farmi capire bene, se vincevi già 2-0 al 90 te lo dava anche, ma sullo 0-0 al 90 con l’inter alle spalle, te lo scordi tutta la vita……
    la colpa è nostra e solo nostra c’è poco da dire e poco da fare, non posso dire che è una stagione buttata, perchè ricordo giustamente quali erano gli obbiettivi a inizio stagione, però essere in zona europa tutto l’anno e dover vedere sfumare tutto a 5 giornate dalla fine con addirittura il rischio che a superarti per l’europa sia il genoa, beh a me fa un po incaz…….e……..ora abbiamo la juve l’udinese e la lazio, missione impossibile, anche se la juve venisse con tutte le riserve dubito che faremo 3 punti, lieto di essere smentito, ma comunque vada ci credo veramente poco a sto punto, peccato davvero peccato….

  4. Silverio ha detto:

    Dal momento in cui si è concretizzata la possibilità di accesso in Europa la squadra e lo staff tecnico hanno perso tutte le certezze. Anche contro il Verona, ampiamente rimaneggiato, non si è vista una squadra volitiva e determinata. Personalmente ho alzato bandiera bianca. Mi tengo, come ultima e remota speranza, l’effetto Juve: che possa fungere da scossa l’incontro coi campioni.

  5. MatteoB ha detto:

    È un dato di fatto che nn siamo riusciti a sostituire gabbiadini, o meglio i suoi gol. Sulla carta la società ha fatto quello che doveva, Muriel e Eto’o sono tanta roba, ma entrambi hanno inciso a corrente alternata, e Cmq gol ne segnato troppo pochi. Personalmente a questo punto, chiuderei la stagione con un modulo a due punte, Eto’o/Bergessio e Muriel con dietro Soriano/Correa e mi dimenticherai di Okaka che con i dischi di ieri ha definivamemte rotto con la tifoseria

  6. Fra Zena ha detto:

    niente da fare, non ci sblocchiamo. Non voglio essere pessimista, ma se non si vincono partite come quella di ieri dove vogliamo andare?? E’vero che gli episodi girano male, ma la squadra è scarica fisicamente e mentalmente e Sinisa mi sembra in grande confusione. Peccato, perchè rischiamo di buttar via sul finire una stagione ottima fino a Pasqua; diciamoci la verità, anche la possibilità di essere superati dal Genoa dopo un intero anno avanti brucia e non poco. Purtroppo a voler essere obiettivi, stanno venendo al pettine alcuni nodi già presenti da tempo nella squadra: difficoltà a creare gioco, figlia di un centrocampo e di esterni di fascia tecnicamente inferiori a quasi tutte le squadre di serie A; attaccanti che non segnano, Okaka, Bergessio e lo stesso Eto’o in primis; centrocampisti che non si inseriscono e non tirano da fuori; pochi cross dalle fasce; cattivo sfruttamento dei calci piazzati dopo la partenza di Gabbiadini. E allora?? Allora attacchiamoci alle cose buone che comunque si sono viste, ovvero il grande impegno profuso, una difesa comunque solida, un buon Correa e un Muriel potenzialmente devastante. Serriamo le fila e guardiamo avanti, sperando che non si creino crepe in campo e nello spogliatoio (ho visto molto nervosismo ieri sera…)

  7. Daniele da Rapallo ha detto:

    Purtroppo ce n’è un’altra prima del biscione neroazzurro a renderci la cosa più amara…..e qua penso di interpretare veramente il pensiero di molti. Per il resto hai detto tutto : io vedo una squadra scarica che da l’impressione di giocattolo rotto. Le stesse dichiarazioni del mister a fine partita mi sembrano di facciata, altrimenti gli chiederei che partita ha vinto. Ora arriva la Juve..: mamma li turchi !

  8. Daniele da Rapallo ha detto:

    Che partita ha visto….volevo dire…

  9. piero ha detto:

    Ieri sera primo tempo regalato. Il Verona non ha fatto niente e noi gli siamo andati dietro. Paradossalmente abbiamo giocato meglio quando siamo rimasti in 10. Come se fosse arrivata la scossa che serviva. Poi però abbiamo guardato Toni segnare ed è finita lì. Il rigore c’era eccome. Ma non avevo dubbi che non ce l’avrebbero dato. Come hai detto tu Andrea, bisogna aspettare l’Inter che sta arrivando.
    Comunque l’ho detto e lo ripeto. Io non riesco a capire cosa stia succedendo ai giocatori. Stanchi? Mah. Io direi più deconcentrati. Probabilmente risentono del fatto che il mister stesso abbia tirato i remi in barca. Anche nelle conferenze stampa pre partita sembra che non ne abbia più voglia.
    Adesso abbiamo delle partite in casa da far tremare i polsi (Juve e Lazio), con avversarie a caccia di punti. La vedo dura.
    Correa mi ha impressionato. E’ veloce e tecnico. Se imparerà a essere meno innamorato del pallone può diventare un fenomeno. Per il resto ieri Acquah inesistente (espulsione a parte) e Okaka irritante. Incredibile l’involuzione di sto ragazzo. Meglio Bergessio. E Muriel ogni tanto scompare dal campo. Deve imparare a essere più continuo.
    Speriamo che si diano una sveglia a cominciare da sabato.

  10. Stefano_1970 ha detto:

    Povero Okaka … é uscito in mezzo ai fischi. Scrive da solo il proprio nome sulla distinta giocatori? Mi scuso nuovamente con i più sensibili per aver detto tempo fa che doveva essere ceduto a Gennaio quando qualche folle lo voleva ancora…

    A me il centrocampo non é dispiaciuto sul piano dinamico. La palla la recuperavano in fretta. Dopo un buon avvio hanno messo marcatura a uomo su Correa ed hanno capito che potevano lasciare 1 Vs 1 a Regini e De Silvestri. Aumentando la densità in mezzo hanno spento sul nascere l’idea di sfondare centralmente.

    Solita nota fuori dal coro…. gli altri il cartellino lo prendono per farti male… non per proteste, falli di mano o trattenute per la maglia. Correa lo hanno massaggiato per bene…

  11. Bulgaro ha detto:

    Come ci si abitua a vincere, purtroppo ci si abitua pure a non vincere…

    Al momento dobbiamo ringraziare la battuta d’arresto della Fiorentina, ma stiamo sprecando troppi punti, soprattutto in casa e soprattutto con squadre abbordabili e abbiamo fatto annusare la nostra scia a quelli che viaggiano dietro e sono carichi di entusiasmo per i risultati …
    Si fà sempre piu dura; la Juve è un incognita, che se decide di giocare non ti lascia scampo … c’è da sperare che abbia la testa al Real e che possa pensare che il discorso scudetto si possa chiudere con meno dispendio di energie la domenica dopo in casa contro il Cagliari …
    Da qui alla fine ci sono ancora parecchi scontri diretti tra chi ci insegue, il problema è che noi abbiamo si delle partite abbordabili, ma le ultime non le abbiamo assolutamente sfruttate.
    E’ ancora tutto nelle nostre mani, ma dobbiamo darci una mossa …

  12. Alessio ha detto:

    Ciao Andrea,

    analisi perfetta!! Purtroppo dopo un’intera stagione a lottare tra i primi posti, vedersi sfuggire il traguardo a 1 metro dall’arrivo sa di beffa e mi pesa dirlo ma sono più deluso che entusista per questa stagione comunque molto positiva. Abbiamo fallito il secondo match ball dopo quello di Cesena (anche col Milan si poteva vincere). Adesso non abbiamo più jolly ma solo partite da vincere. Tra 2 giornate scontri Genoa-Torino e Lazio-Inter. Tra 10 giorni capiremo che fine faremo. Forza samp.sempre!!!

  13. Paolo1966 ha detto:

    Ieri sera uscendo dallo stadio un amico mi diceva “abbiano finito la benzina due km prima dell’Autogrill”.
    A me e’ venuto in mente un Gran Premio degli anni ’80 in cui Nigel Mansell, rimasto a secco, cercava di portare la sua monoposto al traguardo spingendola.

    La sostanza e’ questa.

    La nefandezza degli arbitri e’ altrettanto eloquente, ma la si puo’ contrastare solo giocando alla grande, ma in questo momento mi sembra che non ce ne sia piu’.

    Aggiungo anche che, a mio modo di vedere, il Mister ha fatto anche un po’ tanta confusione, Le squadre quando arrivnao in fondo negli ultimi mesi hanno la “formazione tipo”, noi al momento topico abbiamo fatto una girandola di schemi e ruoli francamente che piu’ che aggiungere mi sembra abbia tolto certezze.

    Sono avvilito perche’ rischiare di veder sfumare tutto all’ultimo fa male, ma anche questo putroppo fa parte del ns DNA

    • Michele G. ha detto:

      Penso che fosse Prost, ma la sostanza non cambia. Abbiamo veramente finito la benzina prima dell’autogrill!

  14. Giorgio 67 ha detto:

    Ma veramente questo puo’ considerarsi CALCIO ? Una squadra che va 2 al’ora e che non riesce a liberara mai un giocatore al il tiro può pensare di vincere ? Siamo lentissimi nell’impostare l’azione, intasiamo gli spazi centrali appena fuori area, tocchettiamo come fossimo il Barcellona ma con giocatori che non si smarcano per ricevere palla, hanno una tecnica approssimativa nella quasi totalità,non tiriamo mai dal limite e non sfruttiamo mai le fasce laterali. Se poi consideriamo che regaliamo sistematicamente un giocatore (Okaka) che non scarta, non tira e si muove solo negli spazi larghi e che l’unica cosa che sa ,anzi, sapeva fare è quello di appoggiare palla ad un compagno che viene da dietro, allora il quadro è completo. Dov’è finita,poi, la squadra che sapeva aggredire e ripartire ? E’ veramente difficile pensate positivo quando vedi spettacoli del genere. Lo dico e lo ridirò sempre : sarò lì sempre con la mia sciarpa a gridare “FORZA SAMP” ma, per favore, cambiamo registro se ancora abbiamo qualcosa da dire in queste ultime 5 giornate

  15. robin ha detto:

    addio europa, ero certo di arrivarci quando eravamo a +10, sono certo di non arrivarci ora. Dietro sono troppe, e sanno vincere. Se non sarà europa per me sarà stata un’annata fallimentare. Okaka indecente, non mettiamolo più per favore. Correa può diventare un campione, a questo punto proverei a farlo giocare. Con la juve abbiamo solo un risultato: se non si vince possiamo abbandonare ogni speranza. Che amarezza.

  16. Paolo1968 ha detto:

    Sta di fatto che a 5 giornate dalla fine io personalmente non ho capito che squadra sia la Samp.
    Ovvero mi rimane il dubbio se sia una squadra che è arrivata al top cui ambire (questa è la giusta posizione – per adesso – per nostri limiti tecnici, di testa e di gambe) oppure potrebbe andare oltre, se non come posizione, almeno come divertimento.
    Di certo i fine campionato “molli” (per non usare altri termini) mi stanno sull’anima e non poco. E salvo alcune eccezioni questa tendenza sembra essere una nostra caratteristica, a prescindere dall’allenatore.
    PS: non c’è solo l’Inter lì dietro….

  17. Lollo ha detto:

    A mio modo di vedere, forse troppo a caldo e ” di pancia “, la partita di ieri ha avviato i titoli di coda, sul campionato, comunque molto positivo, della nostra amata. Credo che la Sampdoria più di questo non possa dare ( e non è poco intendiamoci, soprattutto se pensiamo a dove eravamo e come eravamo in quel Novembre 2013 appunto… ): l’ 1-1 dopo essere andati in vantaggio, oltre che una costante di questa stagione , sembra essere un marchio di fabbrica del mister. A questo punto io all’Europa non credo più molto: i bibini sembrano in gran spolvero ( anche se il Milan di ieri…boh.. ), l’Inter parrebbe in forma e con un venticello a favore un po’ inquietante, noi probabilmente non ne abbiamo piu e non so quali soluzione tattiche possa trovare Mihailovic a poche giornate dalla fine..felicissimo di essere smentito !

  18. Marcob ha detto:

    Caro Andrea la mia metafora del prosciutto sugli occhi dei tifosi, purtroppo, non era messa lì per caso. Capisco che l’essere tifosi porta a gioire a prescindere, se i risultati arrivano ma, nella mia vita, anche grazie alle mia attività quotidiane, ho sempre cercato di andare oltre le apparenze, di analizzare in modo puntuale eventi e fenomeni, prima di dare giudizi. Anche io ho gioito e goduto di vittorie (poche per la verità) e della posizione in classifica che ancora oggi è gratificante. Ma ho anche sempre sostenuto che la squadra da settembre è priva di gioco e di giocatori di qualità. Tutto ciò è stato mascherato da grinta, corsa e momenti di estemporanea gloria di alcuni giocatori (Gabbiadini, poi ceduto, Okaka miracolato, Eder che da sempre è un ottimo giocatore ma se diventa il nostro miglior realizzatore allora siamo messi proprio male). Adesso la benzina (e direi anche la fortuna) sono terminate, sono d’accordo ed è indiscutibile che gli arbitri ultimamente non ci stanno certo dando una mano, ma è anche vero che la povertà tecnica della squadra è sotto gli occhi di tutti. Questo è il vero problema signori miei, non le voci di mercato di allenatori (adesso) e giocatori (a gennaio), ma la mancanza di fondamentali. Pensiamo al passaggio e al tiro in porta: non ho mai visto una squadra con un così alto tasso di passaggi sbagliati e, soprattutto di tiri inguardabili. Quando vedi tirare Eto’o, ti rendi conto cosa significa colpire il pallone, solo Eder lo sa fare altrettanto bene. Ma, onestamente, le loro percentuali in termini di frequenza ed efficacia sono troppo basse. Quando tirano i Soriano, i Palombo, gli Objang, i Mesbah a me personalmente vengono i brividi. Sfido chiunque a confutare queste considerazioni e accetto come sempre le attestazioni di stima da parte dei cosiddetti veri tifosi. Certo siamo ancora quinti ma mi viene in mente quella situazione in cui due persone si incontrano al decimo piano di un grattacielo, uno sta salendo le scale l’altro sta precipitando nella tromba delle stesse. Nella mia carriera di sampdoriano ho visto diverse squadre inguardabili, vado allo stadio dai tempi di Salvi e Cristin. Beh la mortificazione che ho provato guardando certe partite in cui siamo stati asfaltati quest’anno (le ho già ricordate in precedenti post) posso paragonarla alla sconfitta interna con il Matera (!) della Samp di Toneatto (se non ricordo male). Un saluto.

    • gianni ha detto:

      “eder che da sempre è un ottimo giocatore”… ma come? ma non era quello che statisticamente non andava MAI in doppia cifra?
      l’ho già scritto ma giova ripeterlo: come arrampicatore sugli specchi non hai rivali; prima si vinceva ma facevamo schifo (ah no, scusa tu “schifo”, non lo hai scritto mai, scrivevi che ci massacravano ogni partita, anche quelle vinte con due gol di scarto ), adesso che la fatica si fa sentire parli di mortificazione peggio che in partite di secoli fa quando l’unica mortificazione è sempre quella di silvestre che salta davanti a perin….
      abbiamo fatto cinquantun punti grazie a benzina e fortuna (immagino ti sia trattenuto per rispetto di Lazzara dallo scrivere C…), continua a raccontartelo che se poi quel punto basterà per finire davanti ad una certa squadra dovrai ripetertelo molte e molte volte.

      • matteo84 ha detto:

        io non capisco perchè gli devi dare del bibino, lui ha fatto un ragionamento, si può essere d’accordo oppure no, e poi non ha scritto cose del tutto sbagliate, è vero che gli unici che sanno tirare sono Eder Eto’o e Muriel e che la benzina nell’arco di 90 minuti finisce puntualmente intorno al 60-65esimo della ripresa……..
        non sono d’accordo però sul discorso fortuna…….per me invece è stata una stagione davvero sfigata basta fare il conto dei punti persi in modo davvero davvero stupido:
        punti persi andata
        cagliari 2 punti
        inter 1 punto
        milan 2 punti
        cesena 2 punti
        napoli 2 punti
        totale punti persi andata 9 punti
        punti persi ritorno
        milan 2 punti
        cesena 2 punti
        verona 2 punti
        totale punti persi ritorno 6 punti
        cioè 15 punti persi per sfiga non sono pochi, non dico che li meritiamo tutti per carità, vorrebbe dire stare addirittura sopra la lazio di 4 punti, impensabile, però mi sarei accontentato anche di 7-8 punti in più e a quest’ora potevamo stare più che tranquilli, e sono convinto che li meriteremmo…..

        • gianni ha detto:

          Dire che ci mancano punti, anche per errori del mister o dei giocatori, è cosa ben diversa dallo scrivere che TUTTE le partite sono state pessime e al limite fortunate e che TUTTI gli avversari ci hanno massacrato in campo e la posizione in classifica non è meritata.
          Penso possa convenirne anche tu.

      • Marcob ha detto:

        Mi spiace ma sei fuori dal tempo e dallo spazio, fattene una ragione!!!

    • Gipo Samp ha detto:

      Marcob
      Speravi di scapolartela ma ai VERI tifosi non la si fa. Scommetto che tu non condividi il credo che i cori fanno vincere le partite.

      • Marcob ha detto:

        Beh se i cori facessero vincere le partite i presidenti spenderebberoi loro soldi per ingaggiare qualche Pavarotti di turno!!! Certo un tifo caldo può aiutare ma, nel calcio moderno, questo conta molto meno, è sufficiente guardare come sempre i numeri (cosa mi rendo conto un po’ inconsueta per molti bloggers): mai come negli anni duemila le vittorie in trasferta sono percentualmente alte rispetto a quelle in campo amico. Chissà se vuol dire qualcosa tutto ciò, anche per i VERI TIFOSI!!!!

    • Doria65 ha detto:

      Allora fai una cosa: vai a vederti il Matera…

  19. Massimo Pittaluga ha detto:

    ciao andrea concordo in toto. tuttavia ho visto delle note positive rispetto a cesena. so che è dura dopo un pareggio amaro ma in 10 contro 11 con dentro bergessio abbiamo giocato meglio che con okaka. okaka da un po di tempo è un uomo regalato agli avversari perchè non fa neppure più sentire il fisico, non fa i movimenti da centravanti quali tagli, cosa che bergessio ieri ha fatto. ingenuo acquah è vero però anche l’arbitro è stato molto fiscale. il rigore su regini c’era ero in sud e mi sembrava evidente (quello dato all’inter lo era molto meno). tanti dicono che la squadra sembra giù fisicamente mentre secondo me non è così perchè anche negli ultimi minuti ha spinto. secondo me sono scarichi di testa perchè è una squadra che giocava molto sull’intensità e il mr con queste sue uscite prima sul mercato e poi le sue trattative per andare già da gennaio che si sa che cerca altrove ha piano paino spento quella ferocia che sono mesi che non si vede più. inoltre si è intestardito con alcuni uomini in primis okaka che ieri è uscito anche in modo polemico (dopo mesi che il suo procuratore rompe con il non rinnovo a questo punto meno male se la testa è sempre quella). detto ciò abbiamo ancora 1 punto sul genoa che è in forma, 2 sulla fiorentina e 3 su toro e inter. il ns calendario recita juve in casa sabato pre real madrid (e quindi non credo arriveranno con la bava alla bocca e magari un punticino lo si può portare via) udinese a udine lazio in casa empoli e parma in casa. calendario non facile ma nemmeno impossibile vista la juve che avrà dopo di noi la partita della stagione a torino. il genoa che oggi è la più vicina avrà se non erro roma a roma che si gioca la champions, toro, Atalanta, inter, sassuolo. direi calendari con difficoltà simili anche se il genoa avrà oltre alla roma scontri diretti con inter e toro in casa. come dici tu andrea vedendo il tutto probabile che una spintarella grossa all’inter per il quinto posto la diano. detto ciò il calendario della samp non è facilissimo ma neppure impossibile. la juve non arriva affamata e probabilmente metterà tante riserve (cosa che farebbe chiunque prima di una partita importantissima per prestigio). tanto dipenderà dal mr se riuscirà a ritrovare un po di umiltà forse perduta perchè anche ieri troppi cambi anche se il modulo quantomeno era più congeniale ai giocatori ma okaka faccia il favore da qui alla fine di lasciarlo dove ha tenuto bergessio tutta la stagione. con la juve senza acquah (che comunque male non faceva vedevo peggio duncan) se stessero tutti bene la metterei cosi

    viviano
    de silvestri silvestre romagnoli regini o mesbah
    objang palombo soriano
    eto
    muriel bergessio

    in fondo bergessio prima di venire qui segnava molto più di okaka e non ha mai avuto la possibilità di giocare partite con una squadra tipo. anche ieri è entrato che eravamo in 10. visto okaka come si pone e l’atteggiamento che ha credo che da qui alla fine bergessio meriti qualche partita con continuità.

    • Martino Imperia ha detto:

      Stra concordo con la formazione da te proposta.

      In particolare su Bergessio (unica punta classica che abbiamo, bisogna dargli fiducia dall’inizio per qualche partita e non metterlo in croce se farà giustamente fatica contro la difesa della Juve).

      Spero anche che dopo ieri sia terminate la santificazione di Acquah ed altri giovani a discapito di Palombo.

      Non perchè va difeso a prescindere (non sta giocando bene e avrebbe bisogno di rifiatare), ma perchè in questo momento devono giocare gli uomini più esperti.

      Detto questo, paradossalmente, sono convinto che con la Juve la Samp giocherà meglio che con Cesena e Verona.

      E il pareggino farà contenti tutti.

      • Massimo Pittaluga ha detto:

        concordo con te tranne che su acquah. ieri il centrocampo non adava male e si arrivava bene sulla trequarti sino a che poi negli scambi entrava okaka che faceva sempre il movimento sbagliato. basta ricordare nel primo tempo le due occasioni avute. la prima su cross anticipato sotto porta fronte alla porta quindi difficile per il difensore e la seconda con cross di correa sulla testa e nemmeno la prende. poi negli scambi a terra lasciamo perdere. appena entra bergessio e in 10 quindi entra nella solita situazione difficile, la squadra comunque gioca meglio e almeno manovra. anche sul discorso fisico una squadra che sino alla fine attacca in 10 contro 11 vuol dire che fisicamente proprio scoppiata non è. non facciamo troppi drammi e riconosciamo che tante cose sono successe in queste ultime gare con esperimenti fatti dal mr evitabili. l’unico esperimento da fare è levare okaka e mettere bergessio o muriel prime punte a seconda che si faccia il 433 o il 4312. sono convinto anche io che con la juve ci sarà la prestazione e comunque come abbiamo fatto un filotto noi ora tocca a genoa e inter toro. questo campionato ha dimostrato che eccetto la juve le altre vanno a sprazzi infatti ci si qualificherà all’europa ligue con 60 punti o giù di li forse meno. siamo in corsa non ha senso darsi per vinti quando si è davanti alle altre. certo che sinisa non ha gestito bene le cose con queste sue cintinue smanie da grande squadra e invenzioni tattiche

  20. giovanni ha detto:

    se ho tempo poi ti scrivo della partita, ma ho apprezzato il tuo richiamo a quanto sta succedendo a livello di arbitraggi…come ti avevo già riferito sul post di due settimane fa che credo a sto punto che avrai letto di nuovo, sentivo che qualcosa era in pentola… milano fuori dalle coppe per un anno??? vabbè lungi da me l’idea di essere nel mirino, ma dal sorriso furbetto di giacomelli fatto ad eder con tanto di manina che segna “ma cosa vuoi?” che mi ha ricordato tanto quell’altro sorrisetto di orsato a ziegler, al rocchi che guardacaso era a udine martedi, al gonzalo di firenze che trattiene ma non è secondo giallo, all’irrati di ieri sera che già nel 1T peraltro aiutato dal guardalinee non aveva già visto una trattenuta di rodriguez ad un metro con serena ammonizione su okaka (al quale ti ripeto che non gli fischiano più nulla di dubbio e quindi punizioni dal limite… ciao) con doppio giallo poi rimediato nel secondo tempo su eto’o…all’applicazione feroce della norma sul tocco di mano per non parlare dello sgambetto a vasco, a volte si fa… presto a fare le somme…boh, la verità è che siamo abbastanza sulle gambe, circolazione palla lenta, fatica a risalire il campo, centrocampisti che non segnano nemmeno con le mani, come parte degli attaccanti…schemi su punizione che…non funzionano più, qualche errore individuale, qualcuno che lascia il campo per un mese e tornato in campo sembra il fratello brutto (acquah, che gli è successo???), alessio ad esempio che segue con corpo e sguardo la palla invece di guardare e “sentire” con il corpo l’uomo (l’unico) in area che non devi mai lasciare solo…insomma probabilmente siamo alla frutta, meno male che ora ne abbiamo una facile :-))) e dovrebbero essere tre punti anche in virtù del fatto che la juve DEVE fare almeno un punto per festeggiare prima della semifinale…in tutto ciò è un peccato enorme che se non ce la faremo siamo comunque stati noi con le nostre mani a rovinarci perchè arbitri o no il calendario dopo l’inter napoli a parte ti metteva con il cesena (che poi ha fatto 0/2), milan che poi ha fatto 0/3 o giù di lì, fiorentina 0/4, verona salvissimo e che ha cambiato mezza squadra e non era certo assatanato ecc. per non perdere e che ha beccato gol in contropiede 10/11 su calcio d’angolo a loro favore… qualcosa di più (eufemismo) dovevi certamente fare; ricorderai l’annata con del neri che alla fine traguardo (più grosso obiettivamente davanti) alle ultime 7 con scontri grossi grossi e diretti lasciasti in tutto1 punto al palermo fuori casa (scontro direttissimo) e ne vincesti sei, nonostante la fatica di tutto un anno…
    andrea nulla è perduto ma certo non si può pensare che abbiamo fatto di tutto per renderci le cose facili; nemmeno fischiare stefano è stata una cosa geniale, lui è così, probabilmente ha fatto la sua annata (intera) migliore, quindi il suo livello è quello forse nemmeno la ripeterà, non è certo tevez che lotta come un pazzo ma poi ha qualità per fare 20 reti, ognuno ha quel che la natura gli ha dato, non sarà mai un bomber.
    D’altra parte se finiamo fuori dall’europa league non è che sia un dramma, a roma in fondo ci sono millenni di storia, monumenti e palazzi a profusione, piazze, fontane maree di cose belle da vedere e da fare e puoi fare a meno del papa se vuoi (la volpe e l’uva…lo so già!!!) il dramma (sportivo s’intende) è che i piccioni ci passeranno e dopo un’anno a guardarci le terga da dietro metteranno probabilmente la testa avanti ricominciando a millantare della storia, la tradizione, la leggenda, il gomblotto ecc ecc, e magari anche che l’europa la girano loro da sempre ecc, ma davvero sono il mio problema minore credimi, se vanno loro in coppa, tranquillo li guardo come al solito volentieri appollaiato sul trespolino…, come d’altra parte dovranno invece fare loro, perchè so che ce la faremo noi.
    oggi giornata difficile, un abbraccio a te e tutti i sampdoriani c’è davvero bisogno.

    • Pino ha detto:

      Tutto bello, tutto giusto. Salvo l’ultimo pezzo. Chiedo : Ma che ti importa degli altri? Ci passano avanti? Bene, mordiamoci i gomiti. Siamo stati causa del nostro male. E ringraziamo Ferrero se non siamo ancora più giù. L’unico che ha fatto il possibile per farci sorridere.

      • giovanni ha detto:

        pino, scusami hai ragione, ma come puoi immaginare i volatili li hai per qualche motivo sempre vicini (in casa, in ufficio ecc.) ed oggi li senti che pigolano alla grande dopo mesi di assoluto silenzio e quindi io, provincialissimo, che per prima cosa ho piacere a stargli davanti…comincio a purtroppo a soffrirli di nuovo un pò e mi sono sfogato qui sul nostro spazio dove loro non dovrebbero entrare mai ben sapendo come ho scritto anch’io che è solo colpa nostra. chiedo venia, ma era un modo di tirarmi da solo un pò su il morale perchè mi immaginavo (nel caso) a vederli, che so, in una fredda notte d’inverno in fondo alla russia (negli urali) o in islanda magari a prenderle sonoramente (non mi dire che non li hai visti a lilla) e senza il volo di ritorno…fino a due gg dopo e il posticipo del derby alla domenica sera…perchè al lunedì deve giocare l’inter…un saluto

        • Massimo Pittaluga ha detto:

          per ora siamo davanti ancora. aspettiamo che ci passino per soffrire e dai un po di ottimismo. se faranno 15 punti in 5 partite vorrà dire che meriteranno ma le devono ancora giocare e roma inter e toro non sono cesena e milan attuali direi. certo è che se non ci si da una svegliata non sarà solo il genoa a passarci ma anche inter toro e viola. se non ci ritroviamo saranno guai ma non è detto che non accada. prima del derby sembravamo morti e poi abbiamo fatto il salto e messo punti tra noi e genoa inter toro. hanno ricucito ma pensare che vincano sempre anche loro e noi si perda sempre….forza e coraggio che ci devono ancora superare. ci stracceremo le vesti se succederà ora abbiamo ancora un piccolo vantaggio. ci siamo giocati i bonus malamente ma anche chi insegue non ne ha più vale anche per loro dover continuare a fare sempre punti.

  21. danilo ha detto:

    Il rigore su regini è identico a quello dato da Rocchi all’inter. E’ da capire solo se queste situazioni sono da punire o meno. E’ evidente che uno dei due ha sbagliato. Siamo cadaveri in campo, siamo bolliti e l’europa ce la siamo persa con questi 2 pareggi in casa. Non abbiamo piu’ benzina e dietro vanno a 100 all’ora. Comunque vada è evidente che la situazione che si è venuta a creare con l’allenatore non giustifica la sua permanenza un’altro anno. Ci vuole uno che tolga le inferriate dalla caserma di Bogliasco, che sia meno protagonista, che accetti un progetto senza fare un’intero campionato vendendosi tra Roma, Milano e Napoli.

  22. Maraschi ha detto:

    Ci sono cinque squadre per due posti e la Samp è quella meno in forma, anche se, per ora e di pochissimo, guida il gruppo.
    Bisogna “giocare male” ma fare punti.
    Forza ragazzi !!!

  23. Pino ha detto:

    Salve Andrea.
    D’accordo su tutto quanto tu asserisci. Permettimi però un’ossevazione. Se la SampDoria non andrà (come sicuramente avverrà, salvo sfracelli) in Europa sarà esclusivamente demerito suo. Non i giocatori, che presi uno ad uno fanno quello che possono, compreso il paracarro Okaka (certo, se uno non rende per quello che ci si aspetta e l’allenatore continua aq mandarlo in campo, cosa può farci?) ma un allenatore sordo a qualsiasi critica, testardo, forse peccante di presunzione, sì da farmelo ritenere un grosso bluff. Possibile che costui non ascolti nessuno? Ma li legge i giornali, i blog dei tifosi, sente la gente a Bogliasco? Oppure siamo tutti noi che non capiamo veramente nulla e sa solo e tutto lui? Ferrero – e lui lo salvo in toto, perchè era dai tempi del Grande Paolo che non c’era uno che portava pezzi pregiati alla Squadra – che oltre ad essere il N. 1 mi sembra davvero un “Tifoso” di prima, manco fosse nato a Genova, ha fatto davvero di tutto e di più. Ma l’ultimo e più importante anello della Squadra, cioè il responsabile di coloro mandati in campo ed eventuali schemi è Mihailovic. Giriamoci poco intorno. La Sampdoria sta miseramente fallendo un obbiettivo insperato ma che poteva essere centrato con un pò di umiltà e meno presunzione. Non ce ne usciamo col fatto che i giocatori sono stanchi, hanno la testa altrove ed altre amenità. Visto gli Udinesi? Ed i Parmensi? Tutti danno il massimo. Qui da noi no, Come diceva Gianni Brera, prendendoci in giro quando la “Sampd’oro” ogni tanto falliva una partita, la “Signuin-na maccaja” dava nelle gambe ai nostri. Sembra proprio così. A Genova gambe e menti dei nostri inevitabilmente, col tempo, si annebbiano. Pazienza. Rassegniamoci a digetrire un’ altra delusione.

  24. Mirko Rolla ha detto:

    Solita minestra..il Serbo non capisce che Okaka non serve..pasticcia continuamente!Stefano ha giocato 30 partite e ha segnato tre gol..una miseria per un attaccante.La verita’ crudele e’ che Eder era l’unico che la metteva dentro.Urge riportare Eto’ dove e0′ sempre stato nella sua carriera e coe’ davanti..non si puo’ costringerlo a fare il terzino,tanto non paga questa tattica visti i 4 gol di Napoli incassati.
    Abbiamo fatto 3 punti in 5 partite(su 15 disponibili) media retrocessione sparata,avevamo 11 punti di vantaggio sul Genoa ce ne hanno mangiati 10! Se Sinisa riuscira0′ nella infausta impresa di farsi sorpassare e magari perdere l’Europa a Vantaggio del Genoa..penso che verra’ ricordato a lungo nella memoria dei Tifosi Blucerchiati e non con benedizioni…
    Sabatoa?Voi credete che la Juve non vorra’ avere la matematica certezza delo scudetto..giocando cosi’ sara’ la prima sconfitta in casa senza dubbio.Il mister fa’ sempre cosi’..parte sparato a palle enel finale le sue squadre si sgretolano..fu’ cosi’ anche l’anno scorso.

    • Stefano_1970 ha detto:

      Un ristorante in centro ha fuori il cartello “se segna Okaka il pranzo é gratis”.

  25. robmerl ha detto:

    bergessio per una volta dal 1′ al 90′!

  26. enrico ha detto:

    buongiorno Andrea, mi piacerebbe una tua riflessione su Correa. Io ieri l’ho osservato molto attentamente: ho seguito i suoi movimenti concentrandomi su di lui finchè è rimasto in campo. Ha sicuramente buone doti tecniche, ma per me la sua partita è stata molto deludente. Senza palla ha corso poco o nulla, grinta zero ed ha fatto un paio di errori veramente grossolani. Francamente non condivido chi lo giustifica dicendo che è giovane: è una scusa che va bene per un giocatore mediocre, non per uno che si vorrebbe fare passare per fenomeno. Veron, tanto per fare un esempio, a venti anni era arrivato dall’argentina e subito ha dimostrato classe, carisma e grinta. Questo qua sembra ancora inadeguato per il campionato italiano. Spero di sbagliarmi, ma oggi 8 milioni non li vale nemmeno con il binocolo.

    • andrea.lazzara ha detto:

      Veron giocava, subito, da titolare. Ed arrivò a luglio. Correa è arrivato a gennaio, reduce da qualche problema di salute, e ha giocato qualche spezzone di partita. A tratti mi è sembrato uno che ha personalità, è ancora lento per i ritmi italiani, inizialmente ancora innamorato della palla poi, forse, qualche urlaccio lo hannno convinto a darla via prima. Da rivedere, con calma, secondo me.

    • Stefano_1970 ha detto:

      @ Enrico

      Ma la differenza tra Correa e Soriano l’hai notata o no?

    • fulvio ha detto:

      Anche Seedorf all’epoca che fu era considerato lento , col culo basso etc etc

    • matteo84 ha detto:

      mah, a me non sembra abbia fatto male,di sicuro preferisco Correa a Soriano…..e poi forse non hai notato come tratta il pallone….comunque il problema non è Correa, non è colpa sua se arrivati nella metà campo avversaria, i compagni fanno dei movimenti ridicoli…….non a caso cercava di “parlare” con Muriel, l’unico in grado di comunicare con lui, come non è un caso che spariti entrambi dal campo, il nostro attacco era zero spaccato…..

  27. ROBY LEVANTE ha detto:

    Neppure dentro la porta riesce a segnare il gigante…grammo! Bravo Sinisa continua a far giocare Okaka,e, appena puoi togli sempre Muriel,l’unico che fa e fa fare goal,l’unico che ha velocità(Eder è out) e riesce a fare il contropiede;l’unico che doveva restare in campo dopo aver fatto segnare De Silvestri.Altro che Europa,speriamo di non passare dalla parte destra della classifica perchè giocando in questo modo forse vinceremo l’ultima partita con il Parma.Spero fortemente di sbagliarmi o di essere troppo pessimista.

  28. Enrico ha detto:

    Gli arbitraggi non ci sono certo favorevoli, ma l’involuzione della squadra è preoccupante.

    Ieri sera mi chiedevo se la realtà di questa formazione sia quella che vediamo ora, nella quale i contenuti tecnici, a parte Eto’o (ovviamente), Muriel e, in prospettiva Correa, sono modesti o quella del girone di andata dove, grazie alla concentrazione ed all’aggressività, i limiti sembravano molto più alti.

    Credo che inevitabilmente la classifica stia sempre più attestandosi sui reali valori; squadre come Napoli, Lazio e, a mio giudizio anche Inter, ci sono superiori, e anche la Fiorentina ha molte più qualità. Le altre a ridosso sono in un buon momento come noi nell’andata.

    Temo senza essere pessimista, ma realista, che arrivare almeno al 6 posto sia molto ma molto difficile.
    I 4 punti persi tra Cesena e Verona sono gravi ma riflettono il gioco espresso, questione arbitrale a parte.

    Spero ovviamente di essere smentito ma da ieri sera questa è la mia sensazione. Comunque nulla toglie un giudizio complessivo positivo sl campionato e su come si sta muovendo la società. Se crescita doveva essere e crescita è stata e affrontare una competizione europea senza essere adeguati è peggio che non farla…

  29. gianni ha detto:

    Concordo con Lazzara; il turnover l’avrei lasciato a sabato, era più importante vincere ieri e comunque continua un errore tattico evidente; giocando sullo stretto con passaggi stretti e dialoghi in un fazzoletto Okaka è il meno indicato per fare il centravanti; a quel punto meglio Bergessio.
    Il rigore era netto e due milanesi fuori dall’EL non le vuole nessuno ma dovevamo chiuderla prima.

  30. P.SOLARI ha detto:

    Ieri, credo per la prima volta da quando frequento lo stadio, non ho praticamente esultato al gol della Samp ….. sintomatico ….. evidentemente dentro di me, per quel che avevo visto fino ad allora e nella partita interna precedente, avvertivo la certezza del pareggio degli avversari a cui poi non avremmo rimediato, anche per l’ uomo in meno ma non solo;
    la squadra credo abbia dato tutto il possibile ieri sera ma proprio non ce la fanno piu’, dopo una splendida corsa fino a Gennaio, per svariati e noti motivi, si e’ inceppato qualche cosa e tutto cio’ purtroppo mette seriamente ( se non definitivamente ) a rischio la possibile qualificazione alla EL. Certo “scazza” che dietro stiano recuperando squadre che fino ad ora hanno espresso un gioco ben peggiore del nostro ( Inter in primis ) . Inutile fare tabelle se in due partite interne con due formazioni di medio-bassa classifica non si fanno che 2 miseri punti. Sono molto amareggiato …… ma questo e’ il brutto/bello del calcio.

  31. Silver ha detto:

    Ieri sera tornata dalla partita ho letto il commento di Mario Sconcerti e mi ha colpito questa frase :”Non dev’essere un momento facile perchè Mihajlovic ha fatto capire di essere alla porta e questo una squadra lo sente.” Ma la società gli ha dato il benservito a prescindere dalle sue decisioni? L’allenatore è sempre cupo si vede anche nelle conferenze stampa parla quasi a monosillabi qualcosa deve essere successo dopo la sosta perché come si può giustificare un tale crollo. Ma la società ha veramente l’obbiettivo di andare in Europa League?

  32. El Cabezon ha detto:

    Non condivido le critiche a Mihajlovic, ieri ha schierato il centrocampo che tutti invocavamo da settimane, il turn over è stato limitato solo alla difesa e dare un pò di respiro a Eto’o ( non entrato granchè bene nel match a mio parere ) ci stava…
    Il problema è…là davanti!!!
    Fatichiamo terribilmente a costruire gioco e di conseguenza occasioni, tiriamo poco e male, la costante sensazione è che non ci siano idee, soluzioni per far male alle difese avversarie…
    Cesena: 58 gol subìti
    Verona: 57 gol subìti

    A due squadre che insieme hanno incassato 115 reti siamo riusciti a rifilare un misero golletto, perdipiù in contropiede(!), credo ci sia poco o nulla da aggiungere…

    • Gipo Samp ha detto:

      Scusa Cabezon addebitiamo le colpe ai magazzinieri di Bogliasco oppure a Mihajlovic che mette sempre in campo il rugbista Okaka che con 31 presenze ha fatto la miseria di 4 gol? Sembra quasi che l’allenatore schieri formazioni ed effettui le sostituzioni per fare un dispetto alla Società e tifosi

    • matteo84 ha detto:

      sono d’accordo con te El cabezon, a parte Okaka la formazione non era sbagliata, noi tutti volevamo il cantrocampo “nero” , e molti invocavano Correa che in fondo non ha demeritato……….il problema è come scrivi tu, non ci sono idee e soluzioni per far male agli avversari, però a sto punto la colpa va a riversarsi comunque su Mihajlovic…..alla fine è lui che dovrebbe insegnare i movimenti d’attacco, movimenti che al momento sono prevedibili e pochi, il nostro gioco si ferma sulla trequarti avversaria, e da lì, tutti fermi, niente inserimenti dei centrocampisti, movimenti sbagliati e cosi via……

  33. Marco - Verona ha detto:

    Cari Amici, che tristezza questa Samp. Con un Verona al disarmo non siamo riusciti ad andare oltre l’1-1. Non si può giocare con Okaka che non riesce più a metterla dentro. Ora basta. Abbiamo già dato alla causa di Stefano. Ora si accomodi in tribuna. L’incredibile è che siamo riusciti a far segnare Toni che era a mezzo servizio, negli intenti di Mandorlini non doveva nemmeno giocare. Avevamo la partita in pugno, abbiamo praticamente giocato a una porta e cosa siamo riusciti a fare? Solo un pari. Muriel a parte l’azione del gol, deve mettersi in testa di tirare più spesso. E così anche Eto’o. Troppi passaggi, troppi ghirigori che non servono. Si deve tirare per fare gol. Vedi la Lazio, dove tutti provano e molti segnano. Anche noi potenzialmente abbiamo giocatori in grado di farlo, solo che non sviluppiamo un gioco adeguato. Ieri bastava poco per vincere, e non siamo stati capaci di fare nemmeno quel poco. Caro Sinisa quando il gioco si fa duro… e adesso si fa duro davvero, vediamo di tirar fuori gli attributi. Buon primo maggio a tutti.

  34. Renzo ha detto:

    Bisognava vincere e non ce l’abbiamo fatta. Le somme (e le critiche) le faremo alla fine. Non eravamo così fantastici prima non possiamo essere così inguardabili adesso.
    Dietro spingono e sono chi più in forma (Genoa e Toro) chi aiutata (Inter) chi in flessione ma più forte di tutte (Fiorentina). Con la Juve sarà durissima perché sono i più forti e perché vorranno chiudere il discorso campionato matematicamente.
    Io so solo che sarò in gradinata a sostenere le mie maglie blucerchiate…. i processi a dopo la 38^ giornata….

  35. flex ha detto:

    Facendo le dovute proporzioni questa situazione mi ricorda l’anno della retrocessione quando avevamo un milione di punti di vantaggio su chi ci stava dietro e un calendario favorevole: a ogni occasione mancata si sentiva dire “ok, ma la prossima partita abbiamo in casa xy e i punti che ci servono li facciamo lì….” e poi sappiamo come è andata a finire.
    Per altri aspetti invece mi ricorda l’anno scorso quando, dopo aver fatto un campionato esaltante ad un certo punto ci siamo seduti e non abbiamo fatto quasi più nulla. l’anno scorso si è pensato che dipendesse dallo sforzo profuso e dal traguardo raggiunto, ma quest’anno la cosa sembra ripetersi in condizioni differenti.
    se vogliamo raccontarcela possiamo dire che comunque vada sarà un successo, che qualificarsi per la coppa uefa non era un nostro obiettivo e, con il massimo della faccia tosta, dire che a noi che i bibini ci arrivino davanti e magari ci prendano l’ultimo posto buono non ce ne frega niente. possiamo anche dirlo, ma sappiamo che non è così.
    non so voi, ma io sono deluso.

    un paio di domande:
    1) ha più senso prendersela con okaka o con chi lo fa giocare?
    2) io ho paura che il buon sinisa stia diventando un pò come la bella di torriglia, nel caso che nessuno se lo pigliasse, visto che il debito di riconoscenza lo ha ormai saldato, sarebbe opportuno fare la prossima stagione con lui?

  36. silly ha detto:

    giocando così è veramente dura raggiungere la EL. Il Genoa al momento sembra la più in forma anche se domenica va all’Olimpico e non penso uscirà con dei punti, il problema principale è l’Inter che in un modo o nell’altro deve arrivare in EL. Spiace dirlo ma è così. E la sampdoria attuale rischia di fare una fatica enorme col calendario che ha ,l’unica speranza sabato è che la juve voglia festeggiare in casa e quindi lasci qui i 3 punti, altrimenti c’è il rischio di asfaltatura

  37. daddix ha detto:

    Ciao Andrea, è inutile negare che per la volata europea siamo la squadra meno favorita al momento. L’unico aspetto che in parte ci sorride è la classifica ma rispetto a Genoa, Inter, Fiorentina e Torino, siamo la squadra più scarica sia fisicamente che mentalmente. Ritengo Sinisa un ottimo motivatore come i vari Conte, Mourinho, ecc… ma ho delle perplessità sulle sua capacità tecnico tattiche. Come spesso ci ha insegnato il passato recente, le squadre super motivate possono ottenere ottimi risultati ma per brevi periodi di tempo. Vedi la Juve di Conte o l’Inter di Mourinho. Facendo i dovuti paragoni, la Samp di Mihajlovic da Novembre 2013 è stata spremuta come un limone e ora forse non ha più niente da dare. Se fosse così, non sarei del tutto pessimista sul cambio di allenatore per il prossimo anno (vedi Allegri) perchè ritengo che Sinisa sia il bene e il male di questa squadra. Naturalmente spero di avere torto e mi aspetto una prova di carattere contro la Juve, anche perchè non sarebbe uno spettacolo gratificante vederli festeggiare nel nostro stadio. Per concludere, sono rimasto veramente deluso per i fischi ad Okaka. Lo trovo ingeneroso per un ragazzo che ha sempre dato tutto per questa maglia e andrebbe aiutato per il periodo che sta attraversando.

    • Paolo1966 ha detto:

      Belin la Juve di Conte ha vinto tre campionati su tre e sullo slancio sta’ vincendo il quarto…
      Io non fischio mai, ma penso che la combinazione pessima resa/mancata firma sul rinnovo del contratto con una societa’ che lo ha portato dalla naftalina all’esordio in Nazinale sia alla base dei fischi

    • matteo84 ha detto:

      Okaka i fischi penso che se li sia meritati tutti, e finora se non li aveva ancora ricevuti era perchè non c’era versi di vederlo uscire dal campo, e poi i tifosi della sampdoria non fischiano i giocatori a caso, penso che l’ultima volta che è successo sia stato con Maccarone……quando una tifoseria come la nostra, sempre buona e zitta, si permette di fischiare un giocatore, c’è un motivo più che valido……..

      • Stefano_1970 ha detto:

        @ Matteo84

        non ho mai fischiato Maccarone e non ho condiviso chi lo ha fatto.
        Per me é nettamente più forte di Okaka e Berghessio.

        • Paolo1968 ha detto:

          Neppure io lo fischia e non pensai nemmeno che fosse così scarso. Ha tanto pagato le colpe altrui, visto che era l’ultimo arrivato e forse altri erano intoccabili.
          Comunque quest’anno ha fatto 10 gol e accanto non ha Eder, Muriel e nemmeno Eto’o….

  38. Bordigherablucerchiata ha detto:

    Buongiorno a tutti i tifosi del Blog e ad Andrea per le sue attente disamine, sono ancora arrabbiato per quello che stà accadendo alla Sampdoria da ormai parecchie settimane.premesso che i 51 punti conquistati sul campo sono “tanta roba” fa rabbia vedere sfumare un’obiettivo non preventivato ma sognato cammin facendo e raggiungibile benissimo almeno fino a due settimane fà per una serie di motivi, il primo motivo è che non abbiamo un gioco e quando la squadra è più stanca e scarica questo limite si evidenzia ancora di più, giocatori messi fuori ruolo e scelte discutibili sul modulo di gioco e sui giocatori da mettere in campo…. ormai anche mio figlio che ha 9 anni ha capito che Okaka è un giocatore di rugby americano e non di calcio non capisco questa scelta ostinata dell’allenatore nell’insistere su questo anche quando c’era Eder disponibile.
    Credo che senza Okaka e con moduli di gioco più adatti e meno “presuntuosi “qualche partitain più l’avremmo vinta e non staremmo ora qui a far conti per L’Europa.
    Myhalovic a cui và la mia stima soprattutto per il lavoro svolto l’anno scorso..e per la prima parte dell’anno mi ha francamente deluso come allenatore (per guidare una squadra ci vuole polso e carattere ma anche intelligenza tattica e buon senso doti di cui il nostro allenatore difetta) credo che in ogni caso le strade dalla Sampdoria siano destinate a dividersi e questa cosa la squadra l’ha capito destabilizzandola .
    Nonostante tutto siamo ancora lì in corsa anche se ormai l’obiettivo diventa difficilmente raggiungibile , se non sarà Europa mi auguro come allenatore Sarri o la coppia Mandorlini Nicolini. Paulo Sousa non lo conosco bene come tecnico ma ha un buon curriculum e mi sembra possa essere una scommessa vincente x l’Europa.
    Per la partita con la Juve mi auguro di vedere questa formazione :
    Viviano
    De silvestri Silvestre Romagnoli Mesbah
    Soriano Palombo Obiang
    Correa
    Muriel Eto

    Un saluto a tutti .

  39. nello ha detto:

    Scusate se scrivo una cosa che non c’entra niente col calcio,o meglio mi fa guardare al calcio come ad un gioco e basta.; mia figlia e suo marito ( Silvia e Fabio ,forse in questi giorni li avrete sentiti sui vari tg regionali e nazionali) sono a Kathmandu,vivono lì da più di un anno perché lui è il referente di Ccs (ieri Andrea avete fatto un servizio proprio su Ccs) che è una ong ( seria ) che aiuta i bambini di paesi poveri , in questi giorni hanno vissuto l’inferno come potete immaginare,sono vivi ,ma quanta paura ,quanto dolore stanno vivendo, forse non è questa la sede in cui scrivere certe cose ,ma mi sono sentito di farlo,ormai vi sento tutti amici e mi ha scaricato un po’ la tensione parlare di questo.Scusate. Comunque approfitto per dire cerchiamo di vedere il calcio per quello che è, è un discorso qualunquista ,lo so ,però non facciamoci del sangue marcio per un gioco,anche se è bello gioire per la squadra è giusto arrabbiarsi se le cose vanno male,io ieri sera ero nero ,intendiamoci, la partita può servire per scaricare adrenalina certo,però non esageriamo…prendiamo il calcio per quello che è…! Mi permetto di scrivere l’Iban per una sottoscrizione che ha lanciato Ccs per il Nepal,bastano anche 2 euro, le necessità sono immense. : Ccs Banca popolare etica, iban IT02 I050 1801 4000 0000 0512500 causale,terremoto Nepal. Andrea se è una cosa che non posso fare pensa tu a cancellare eventualmente questa ultima parte . Grazie

    • andrea.lazzara ha detto:

      Sul sito di Primocanale c’è proprio il diario dal Nepal di CCS Italia. Ci mancherebbe altro, è una tragedia talmente immensa che ogni qualsiasi altra cosa è infinitesimale. No problem per i dati…ci sono anche sul nostro sito. E già domenica pomeriggio avevo sentito io, per un servizio CCS a Genova proprio per raggiungere telefonicamente tua figlia e tuo genero. Un abbraccio.

    • silly ha detto:

      auguri dottore

    • chicco 78 ha detto:

      Hai ragione da vendere nello!!!!!una tragedia immane!!!!vicinissimo a te alla tua famiglia e a quella terra presa di mira dai demoni!!!!incredibile! !!!!!

  40. vincenzo ha detto:

    Ai giocatori e all’allenatore anche se “scarichi?!”:
    come non mi interessa ma sabato “VINCETE”!, non voglio vedere i gobbi festeggiare proprio con noi come nel 1977.. .
    Sabato tutti allo stadio solo a tifare e a non fischiare nessuno e magari sportivamente.. qualche coro tipo REAL, REAL MADRID!!; ah dimenticavo: il “sorpasso” può attendere non é ancora così sicuro per chi lo desidera può vedere il film d’annata.. .
    Crederci fino alla fine.

    Un saluto ai tifosi dell’HELLAS

    Forza Sampdoria oggi più che mai

  41. nello ha detto:

    E comunque forza Samp ,perché la vita deve continuare !

  42. Amedeo Rovere ha detto:

    Presidente Ferrero,Non sono gli arbitri..la Samp ha fatto karakiri da sola non vincendo con Cesena(ormai retrocesso) e Verona (gia’ salvo)..la domenica seguente il “grande” Cesena ne ha presi tre dal Genoa che ha archiviato la pratica in 20 minuti.
    formazione sconclusionata,uomini fuori posto,cambio formazione continuo..queste sono gli orrori di Sinisa….che continua a dire siamo quinti?Per quanto..domenica la viola sara’ sopra perche’ certamente non fara’ 0-0 con il Cesena e Speriamo che il Genoa non vinca a Roma..perche’ il ricordo dei tifosi sara’ l’ultimo e pessimo.
    Non ha detto Ferrero che i cavalli vincenti si vedono alla fine?bene..non vorrei vedere un cavallo rossoblu’ il Europa league….

  43. alex57samp ha detto:

    Concordo su ogni virgola del commento di Marcob.
    Finiti “benzina” e “culo”, viene fuori la poca tecnica di molti elementi della rosa della nostra squadra.
    Non concordo assolutamente con la disamina tecnica di Mihailovic ai microfoni di Sky quando dice che”abbiamo dominato la gara senza saperla chiudere”. Ma che partita ha visto? Ditemi voi quante parate importanti ha fatto il portiere del Verona…..
    Queste dicharazioni sono sintomo di un uomo in balia degli eventi o con la testa già altrove. Ribadisco la mia speranza non sia Sousa il suo sostituto (quali squadre di rango ha allenato sinora?).
    Suggerisco poi al nostro numero 9 di guardare il vecchietto con lo stesso numero di maglia che giocava dalla parte opposta: avrà molte cose da imparare: come si protegge palla, come ci si muove, come si fa goal.
    Comunque sia, sabato sera a tifare la Samp, sperando ci regalino un punticino.

    • Paolo1966 ha detto:

      Probabilmente voleva dire che abbiamo passato 7/8 di partita nella loro metacampo senza riuscire a segnare.
      Ma sappiamo tutti che stare un mese sulla porta di una bella gnocca non vuol dire essersela becciata…

  44. Dolcevita ha detto:

    Nonostante la grande delusione, perché a questo punto, per quello che stiamo vedendo, sarebbe un miracolo andare in europa league, ringrazio Sinisa per aver portato dei giocatori mediocri a questi livelli (escludendo le eccezioni) e per averci fatto sognare. Vedremo cosa farà Ferrero in estate.
    Ciao!

  45. Gipo Samp ha detto:

    Oggi, malgrado sia incavolato nero rinuncio a scrivere le critiche che vado ripetendo da qualche tempo circa lo sterile gioco della Sampdoria. Il modo che la Samp otteneva i punti classifica costituivano grossi segnali di allerta che sono passati dal verde al giallo e adesso siamo arrivati al rosso. Tutto questo era impossibile da non vedere, in specialmodo da parte dei media, giornali – TV e opinionisti ex calciatori, che fanno opinione presso la grande massa dei tifosi che si abbeverano alla loro fonte, i quali hanno continuato a sostenere che la squadra forse stentava un po’, ma che in fondo cosa chiedevamo di più se la squadra in lotta per la CL, poi per la EL, e qualche opinionista sottolineava perfino che avevamo un grosso distacco dal genoa, e poi era da pazzi mettere in discussione Mihajlovic per qualche formazione e cambio errato (da Oronzo Canà). Ovviamente c’erano anche delle eccezioni tra le quali mi piace citare il tifoso scrittore e psicologo Lorenzo LIcalzi, che mettendola sulla battuta, per cui l’amara realtà diventa accettabile, in qualche suo fondo del Secolo XIX quando chiede al suo vicino di stadio alla fine del pt circa l’andamento e il tipo di gioco della Sampdoria, questi invariabilmente risponde: facciamo anguscia. Adesso, anche se in ritardo, rilevo con piacere che su Samplace sta crescendo esponenzialmente il numero dei blogger che si vanno a unire al giudizio dei pochi coraggiosi che da tempo criticavano il non gioco e la sterilità della squadra venendo bollati dai veri tifosi come pessimisti o peggio ancora di essere bibini.
    Auguro a Mihajlovic nell’interesse della Sampdoria e di molti tifosi di trovare la GRANDE che lui desidera, anche se comincio ad avere forti dubbi che qualche grande in Italia possa ingaggiarlo se non ha già concluso l’accordo grazie anche ai media che l’hanno sempre incredibilmente osannato e sostenuto. Chiedo a Mihajlovic come gesto di riconoscenza verso la società Sampdoria per il maxi ingaggio e i suoi tifosi per il penoso calcio spettacolo che gli ha fatto vedere quest’anno, che andandosene non si dimentichi di portarsi via il suo fondamentale OKAKA, giocatore assolutamente improponibile per una Sampdoria.

    PS. Con la gara contro il Verona, Mihajlovic ha raggiunto 15 pareggi e con 5 gare ancora da disputare ci sono buone possibilità che batta il suo record di 15 conquistati alla guida della Fiore il primo anno, poi esonerato dopo due mesi nel secondo

    • andrea.lazzara ha detto:

      La statistica dei pareggi di Mihajlovic è interessante, molto corretta( e una volta devo averla anche citata in tv, in tempi non sospetti). Ti faccio una domanda Gipo, visto che tu sei uno dei più assidui, interessanti da leggere bloggers: il valore di questa Sampdoria, alla luce del mercato di gennaio, quale potrebbe essere? Cioè, se per caso la Samp arrivasse 5a o 6a sarebbe un fallimento? E se arrivasse 8a sarebbe un disastro a prescindere?

      • Paolo1966 ha detto:

        Posto che volenti o nolenti qui a Genova abbiamo la tara del Derby e quindi la valutazione della stagione risente anche di dove sia finita l’altra, a mio avviso se a Settembre ci avessero detto che saremo arrivato 8vi avremmo firmato quasi tutti. Pero’ successivamente, per come si era messa la stagione e soprattutto per come stanno andando le ultime partite, arrivare 8vi sarebbe avvilente, visto che sarebbe bastato proprio poco

      • Bulgaro ha detto:

        Scusa Andrea, ma non è logico porre la domanda cosi secondo me.
        Se la Samp avesse avuto una rosa dello spessore del Cesena e si fosse trovata con un fracco di punti di vantaggio sulle inseguitrici sarebbe da considerare comunque un fallimento aver perso il treno dell’EL.

        La domanda doveva essere fatta prima di giocare, le partite, oltre al valore della rosa, hanno aggiunto la componente del rendimento che questa ha fatto vedere di poter dare …

        Il succo è se la domanda me la facevi a settembre o gennaio si poteva anche dire che un ottavo posto poteva starci … oggi direi che non si può dire piu …

      • Gipo Samp ha detto:

        Dear Lazzara ricordo di aver biasimato il Mister sul blog per i molti pareggi, sostenendo che il risultato era ambito dalle squadre con l’obiettivo salvezza quando la vittoria era premiata con 2 punti, ma è assolutamente inadeguato oggi che la vittoria ne vale tre, e in specialmodo per le squadre con ambizioni di alta classifica e coppe. Queste considerazioni bastano da sole a bollare come obsoleto un allenatore da molti pareggi.
        Considerato il “mercato di gennaio ” in cui hanno comprato al Mister di tutto e di più inclusi i giocatori da lui fortemente richiesti e costati grossi investimenti (Muriel, Mugnoz e in estate Bergessio e altri che poi lui ha tenuto ad ammuffire in panchina demoralizzandoli, più Eto’o da lui sempre rifiutato e che fa giocare in tutti i ruoli anziché in attacco al posto di Okaka, altro), aggiungo il campionato con le milanesi disastrate e la nostra posizione di classifica che ci vedeva addirittura in lotta per i preliminari di CL, fallire il piazzamento EL sarebbe un grosso fallimento, senza aggiungere la delusione, rabbia e quant’altro per le prese in giro dei cugini se loro raggiungessero la EL, ma anche solo se ci superassero in classifica. In qualunque società operante fuori dal contesto calcistico, il direttore responsabile del disastro verrebbero licenziato anche se si dovesse pagargli una buonuscita, poiché il confermarlo produrrebbe danni futuri ancora maggiori.
        Se la Sampdoria arrivasse ottava non sarebbe un disastro a prescindere, ma rimarrebbe il rimpianto di tutti i punti persi per la cocciutaggine e presunzione di questo allenatore le cui capacità trovano conferma nel suo modesto curriculum.

        Sul pareggio ricordo un siparietto dei vecchi tempi dei periodi pre Paolo Mantovani. Nelle ultime giornate allo stadio si cominciava a gridare “arbitro tempo” già 10’ prima del 90° quando il pari significava per noi salvezza. In una partita mi pare contro la Juventus scesa a Marassi con lo scudetto in tasca mentre a noi bastava il pari, tutto lo stadio cominciò a gridare arbitro tempo molto in anticipo e gli avversari iniziarono a fare melina senza più affondare per cui si levò ancor più alto e veemente il grido serie A serie A.

      • Paolo1968 ha detto:

        Mi permetto di dare la mia risposta: se avessi visto l’organico a settembre, fossi poi scomparso nel deserto australiano, mi avessero detto quali acquisti ha fatto la società a gennaio e finalmente sapessi oggi che posto occupiamo al momento… bè, 5a o 6a o 8a sarebbe un ottimo risultato.
        Se invece, come tutti noi, avessi visto l’evoluzione delle cose da settembre ad oggi avrei da dire qualcosa, a prescindere dalla posizione.
        E soprattutto a Mihajlovic.
        Ringrazio invece Ferrero che è sempre stato positivo, ha portato una ventata di buon umore nella tifoseria a Genova, ma anche dalle altre parti. Con un presidente meno “divertente” e positivo, saremmo a scannarci in processi da gennaio.

      • gianni ha detto:

        Andrea, la tua è una domanda retorica; per lui E’ SEMPRE un disastro a prescindere; la base teorica è questa: “Se la Samp vince è solo fortuna, gli avversari ci hanno preso a pallonate e comunque giochiamo male; se la Samp perde è perché è la squadra più scarsa di tutta la serie A (e se perde giocando bene non conta niente)

        • Gipo Samp ha detto:

          Gianni potrei anche ignorarti cosa che farò in futuro e come di regola faccio quando vengo attaccato da persone che si esprimono come te. Questa volta ti voglio riscontrare educatamente chiedendoti se riesci a fare un commento sensato e non esporre solo concetti gridati da bar e se leggi veramente quello che scrivono gli altri blogger in quanto gli addebiti parole e frasi che non hanno mai scritto.

          • gianni ha detto:

            Certo, potresti ignorarmi ma la coda di paglia e la fretta di cercare di negare di aver scritto quello che tutti hanno letto ti frega.
            Comunque adesso è il tuo momento, almeno non devi far finta di essere contento per una vittoria.

      • flex ha detto:

        Ogni avvenimento va contestualizzato.
        In assoluto il piazzamento non sarebbe una tragedia, in considerazione al campionato fatto sarebbe un fallimento.

    • Marcob ha detto:

      Dunque non ero l’unico fuori dal coro!!!!

  46. Daniele da Rapallo ha detto:

    Per coerenza ed anche per ritagliarci uno stile tutto nostro non comincerei a parlare di arbitri; non lo abbiamo fatto fin’ora, non facciamolo adesso, non serve a niente; anzi fai la figura di quello che quando gioca male e non vince più si attacca agli errori arbitrali anche se sacrosanti.. Ovviamente intendo dire da parte della socieà…: noi tifosi possiamo dire tutto.
    Mi piace la metafora della benzina finita 2 Km prima dell’autogril : non vorrei fosse proprio così. E, ripeto, non capisco le dichiarazioni del mister non so che partita abbia visto….: o lo fa per difendere la squadra e tenerne alto il morale o altrimenti dovrebbe criticare la prestazione e portarli subito in ritiro fino afine campionato.
    Veramente non capisco…, Andrea cosa ne pensi ?

    • andrea.lazzara ha detto:

      Credo sia un modo per difendere la squadra, e anche un pò per difendere se stesso. Sugli arbitri sono concorde, la Sampdoria se non andrà in Europa dovrà dare la colpa solo a se stessa. Però nelle ultime 5 gare, 3 episodi abbastanza lampanti e quello che è successo all’Inter a Udine fanno pensare. E vi dico che quello che è successo alla Samp in queste partite, può succedere anche ad altri del gruppone “europeo” eh! Non sono mai stato un complottista, in nulla, ma che il calcio italiano spesso alimenti qualche sospetto è un dato di fatto. Resta la considerazione che la Sampdoria ha buttato in mare 4 punti che erano ampiamente alla sua portata(facciamo 6 con Milano)

      • Michele G. ha detto:

        Difformitá di giudizio degli arbitri. Se ne avete la possibilità, andatevi a vedere cosa é successo fra Roma e Sassuolo al 3′ minuto del primo tempo: cross alto in area del Sassuolo; Ibarbo (Roma) , rendendosi conto di non riuscire a colpire di testa, né tantomeno di controllarla adeguamente, salta e allunga volontariamente il braccio destro per aggiustarsi la palla. Ammonizione? Neanche per idea! L’arbitro si limita a fischiare la punizione in favore del Sassuolo, graziando il giocatore della Roma. Mi sento di poter dire che, pur ammettendo l’ingenuitá di Acquah, il suo sia stato un gesto istintivo e non del tutto volontario, mentre quello di Ibarbo era assolutissimamente volontario. Se non é mancanza di uniformitá questa!

        • Bulgaro ha detto:

          Difformità certamente, ma per l’assenza di ammonizione ad Ibarbo perchè il regolamento parla chiaro e Acquah ha fatto una grandissima belinata.

  47. Max Samp ha detto:

    Salve a tutti.. ho letto con tanta attenzione tutti i scritti e concordo con tanti anche se a me no piace commentare quando si fanno prestazioni come Napoli x esempio (preferisco dir nulla x rispetto della mia Samp) comunque ieri sera personalmente penso che i ragassi hanno dato tutto il cuore ci stava e la maglia é stata sudata cosa importantissima ai miei occhi..dopo certo gli errori ci sono stati ..un pizzico di fortuna ci ha mancato …e la nota positiva direi che é stato Corea giovane certo ma se gli lasciamo un anno senza bruciarlo x mé di Soriano ne fa 4 “avviso personale”!!! ultima cosa direi che i fischi a Okaka x mé erano inutili ..lo conosciamo e sappiamo i suoi limiti ! comunque penso che dovremo restare uniti come ha detto Lollo e concentrati rimandiamo mugugni e critiche a fine campionato e cerchiamo di dare tutto fino in fondo ..dopo sara’ quel che sara’ ! Forza Doria sempreeeeeeeeee!!

  48. Agostino Mantero ha detto:

    Caro Andrea,
    non credo nei complotti, ma una squadra milanese andra’ in Europa
    certamente. Considedra anche l’ Expo. sai che dramma se Milano non fosse
    rappresentata e allora… vedi Udine.
    Per quanto ci riguarda credo che il fuorigioco fischiato ad Okaka contro
    il Cesena sia stato un errore enorme che ci ha privato di un gol quasi certo.
    E nessuno ne ha parlato

  49. solosamp ha detto:

    Andrea abbi pazienza ma voi che avete il privilegio di poter parlare con personaggi che noi solo vediamo..dio santo ma non c’e nessuno che può farsi spiegare da uno che viene definito un genio come ( ) si puà pensare di mettere sempre okaka???non tira non segna manco a porta vuota fa falli protesta perde palla ha una media gol SCHIFOSA per il ruolo che ha..ma gente ma ce lo vogliamo chiedere o no???’non che sia questo l’unico problema per carità ma almeno iniziamo da qualcosa

  50. roby 66 ha detto:

    Buonasera, che amarezza caro andrea, mi dispiace che nn tanto tempo orsono, avevo gia previsto i risultati che sarebbero pervenuti, la squadra produceva punti x la caperbieta di alcuni elementi, eder, muriel etoo, la coppia di centrali e un portiene positivo, la lacuna maggiore viene dagli esterni bassi, e da un centrocampo sempre in affanno, ieri nel primo tempo senza entusiasmare , si evisto i tre moschettieri di colore, e chiaro che nn giocando assieme nn possano essere subito al top, acquah purtroppo ha fatto la belinata, nn lo giustifico, pero avrebbe dovuto farli giocare nn tenerli un mese e mezzo in naftalina, il tecnico come dice il buon gipo, concordo in tutto, e supervalutato dai media, pazienza cerchiamo tutti insieme di stare Vicini alla nostra amata Sampdoria.

  51. NYC ha detto:

    Okaka non segna neppure con le mani.

  52. Gianni ha detto:

    Caro Andrea, premetto che ci sentiamo tutti un po’ allenatori, però non riesco a capire come mai il mister non prova una volta con Eto.o e Muriel in attacco senza costringerli a spomparsi facendo i terzini e dietro Soriano, Palombo, Obiang e Duncan e la difesa di sempre.
    Perché a mio parere ormai Bergessio è demotivato e Okaka non segna nemmeno col pallone sulla linea come ieri sera!
    Un saluto a tutti e continuiamo a crederci!!!!!

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      gianni secondo me bergessio non è demotivato. si gettava su tutti i palloni ma ricordo che eravamo in 10 e che bergessio 2 o3 partite di fila con la formazioen tipo non le ha mai fatte. non voglio dire che sia la panacea ma sicuramente ha un curriculum da centravanti di buona qualità. detto ciò eto seconda punta e muriel prima con dietro correa o siraino e centrocapo dinamico oggi la vedo la soluzione migliore oppure 433 ma muriel non rientra come eder e questo va tenuto in considerazione. a mio avviso correa eto muriel garantiscono qualità e con centrocampo e difesa tosti possiamo ancora dire la nostra. gli uomini nei loro ruoli basta esperimenti. muriel è prima o seconda punta non è un esterno che può andare sulla linea dei terzini. eto è un attaccante di classe e non va fatto partire da 80 metri. le soluzioni ci sono basta usare gli uomini nel loro ruolo preferenziale.

  53. Luca Pavia ha detto:

    Per avere un’idea della nostra dimensione attuale, basta questa semplice equazione:
    La Fiorentina dopo averci surclassato, le ha perse tutte
    dopo aver pareggiato con noi, il Milan le ha perse tutte
    dopo aver pareggiato con noi, il Cesena ha perso coi Bibini e una l’ha pareggiato
    Il Napoli dopo averci asfaltato, ne ha presi quattro ad Empoli…

    • Bulgaro ha detto:

      A Verona staranno facendo tuui gli scongiuri …. 😛

      Scherzi a parte sono situazioni differenti, la Fiorentina l’abbiamo presa nel momento peggiore e col campo orribile, poi ha perso concentrazione per via della EL.
      Milan e Cesena sono oggettivamente occasioni buttate perchè non è che entusiasmassero anche prima di incontrarci.
      Il Napoli è un discorso ancora diverso, ha manifestato i limiti palesati durante tutta la stagione, quella discontinuità che gli è costa la lotta scudetto e quella champions …

    • Pippo ha detto:

      Perfettamente ragione

  54. chicco 78 ha detto:

    Buongiorno a tutti ragazzi volevo solo buttare lì un Empoli Napoli 4a2! !!!!!??????un Maccarone che sembra il Ronaldo de noartri……boh cmq sicuramente non pensiamo di fare risultato con la juve sabato perché ormai la grinta è andata !!!!non voglio parlare di sinisa perché sarei ripetitivo e livoroso e vorrei sottolineare il fatto che questo era veramente l’anno per provarci grazie ai vari impedimenti delle milanesi e che credo che come cantavano il grande Duccio e Cassano(che secondo me visto che veniva a gratis non mi dite che non sarebbe servito adesso…ma sai a sinisa ,come si è visto con eto’o ,non piace gli sia rubata la scena…..),in tempi non sospetti, “succederà più “!!!!!!al di là di questo mi sa che ci troveremo anche quest’anno a cercare almeno di finire sopra ai piccioni e non mi dite che voi,alla luce delle ultime partite,non ci state già pensando almeno a questo perché va bene se non riusciamo a qualificarci son Doriano da 37 anni e mi va benissimo anche così ma non sotto i bibini….no dai…..me la fatemela dirmela na cosssa….sempre forza doria!!!!!!

  55. caimano ha detto:

    possibile che tutte le squadre che incontriamo con noi sembrano il barcellona e poi buscano da tutte le altre , vedere fiorentina cesena e napoli per capire

  56. chicco 78 ha detto:

    Ma scusa Andrea lo so che hai chiesto la cortesia di non parlare del futuro dell’uomo che non deve chiedere mai ma se in conferenza stampa facesse a meno anche lui di rispondere sul suo futuro non sarebbe na’nticchia meglio?esige l’impegno di giocatori e tifosi e poi cosa dice ” non so cosa farò il prossimo anno”!!!!????ma scusa Andrea sempre poi prima di partite importantissime???ma ririririscusa Andrea io è da quando ho sedici anni che lavoro ma non l’ho mai sentito un principale che mi dicesse “ragazzi guardate io non so se il mese prossimo continuo a tenere aperto però voi dovete impegnarvi cmq e dare il massimo “!!!!!cioè ma ti pare?oppure io che vado dal mio capo e gli dico” ciao bello ascolta io probabilmente mi dimetto perché ho già un altro posto dove andare però finché quell’altro non mi da la conferma continuo a lavorare per te “…..cioè mah scusa….ma anche Ferrero non gli dice niente….cioè Andrea è come se tua moglie ti dicesse “Andre ascoltami ciccio io è un annetto ormai che mi sento con uno poi se lui lascia sua moglie rimango con te se no vado via con lui….cioè ma mi spiego oppure no ????io….guarda….sono veramente Inc. ……come na bestia col Mr ma guarda mi fa proprio imbestialire con le sue dichiarazioni del tipo “c’è l’ho solo io”!!!!!!

    • andrea.lazzara ha detto:

      Non sono sposato, non ho di questi problemi…:-) . Me la cavo con una battuta…

      • chicco 78 ha detto:

        Ah ok grande beato te!!!!ahahah ah dai anche io me la cavo con una battuta basta che non la veda mia moglie! !!!!cmq per stasera con la formazione dovremo esserci speriamo bene e grazie per la sopportazione Andre! !!!al e ‘ la samp!!!!

  57. Silver ha detto:

    Noi tifosi siamo stati, siamo e saremo sempre i più grandi bomber della Sampdoria piuttosto dimostri lui di essere un buon allenatore schierando i giocatori nel loro ruolo, non è poi così difficile. Non chiediamo la luna, si può anche perdere ma senza fare brutte figure come sta succedendo da dopo la sosta. Forza Sampdoria

  58. claudio ha detto:

    VERGOGNA GIOCATORI SENZA ATTRIBUTI!!!

POCA ROBA

La Sampdoria non va oltre lo 0-0 al “Ferraris” contro il Sassuolo nonostante settanta minuti di superiorità numerica, maturata al [&hellip

SAMPDORIA-BRESCIA AL CONTRARIO

Lazio-Sampdoria è durata una ventina di minuti, giusto il tempo per la retroguardia blucerchiata di regalare tre gol agli avversari [&hellip

I MERITI DELL’AGGIUSTATORE

Con la rotonda vittoria sul Brescia, la Sampdoria sotto la guida di Claudio Ranieri ha raccolto 16 punti in dodici [&hellip

ALLA FACCIA DI IBRA

La Sampdoria ha conquistato un meritatissimo punto a San Siro contro il Milan del (ri)debuttante Ibrahimovic e al termine di [&hellip