LA FIERA DEGLI ERRORI( E DEGLI ORRORI)

27 Apr 2015 by andrea.lazzara, 127 Commenti »

Cari amici di Samplace, così non va. Premessa: il Napoli, da centrocampo in avanti sa essere devastante e solo qualche magagna ambientale lo ha frenato in campionato(prova ne sia l’ottimo cammino in Europa). Detto questo la Sampdoria che al San Paolo, si è sciolta dopo mezz’ora come neve al sole induce alcune riflessioni. Il cammino blucerchiato, continuo a sostenerlo, è stato fin qui ottimo. Ma andare a Roma e non vedere il Papa, a questo punto, sarebbe un suicidio. Le scelte di Mihajlovic, da qualche tempo in qua, sono poco convincenti. E parto dal presupposto che ritengo certe accuse rivolte al tecnico qui, ma anche sui social network, assolutamente scriteriate. Mihajlovic ha solo che da guadagnare nel portare la Sampdoria in Europa e nessun contratto milionario dovesse eventualmente strappare altrove potrebbe compensare quell’aura di dubbio che si porterebbe dietro se la squadra di Ferrero non finisse tra le prime sei. Detto questo non capisco perchè la scelta, ostinata, di un 4-2-3-1, dove i due non sono certo giocatori dinamici, dove Eto’o finisce per fare il terzino, dove Okaka che già hai suoi limiti, fatica a ricevere un pallone decente. Scelta che fa il paio con i 4 attaccanti con il Cesena, che si unisce, ad esempio, a frequenti  ritardi nelle sostituzioni.E ora, Eder: che rischia di aver finito la stagione. Un bel guaio: in bocca al lupo a Murie,l che dovrà dimostrare come i guai fisici siano lontani e che può diventare un “fattore” decisivo per questa squadra. Io resto convinto che la Sampdoria possa farcela: sarebbe assurdo non crederlo, la classifica dice quinti da soli! Però qualche ingranaggio deve essere messo a regime, forse anche la condizione fisica che mi sembra in calando. A Napoli c’è stata, poi, un’accozzaglia di errori troppo brutti per essere veri: dalla papera di Viviano (che peraltro ha poi parato benissimo, ma è un portiere e può succedere) al passaggio sbagliato di De Silvestri e al “rinculo” di Silvestre e Romagnoli sull’avanzata di Insigne nel terzo gol. E altro ancora. Reset necessario: mercoledì sera arriva il Verona di nonno gol Toni. I tre punti sono obbligatori per poi giocarsela contro una Juventus che potrebbe anche festeggiare lo scudetto proprio a Genova: ma la Sampdoria deve guardare a se stessa, a ritrovare la serenità e un ambiente unito per conquistare un traguardo credo importante e straordinario. Poi, dal 1 giugno, sarà quel che sarà. Ma adesso è da piantare la bandiera blucerchiata sulla collinetta dell’Europa. Dai, ancora un ultimo sforzo da fare tutti insieme.

127 Commenti

  1. Kalamazoo ha detto:

    Involuzione incredibile di Sinisa!Ormai da più partite propone formazioni di squadra non coerenti con il gioco del calcio.$ punte sono assurde! Chi li rifornisce.Se un attaccante sta in difesa fa male il difensore e ancor peggio l’attaccante. abbiamo fatto solo un tiro in porta!Okaka non serve a nulla.Se Muriel deve fare il terzini non serve a nulla.
    Non penso ce la faremo ad andare in Europa e per me è meglio. Per andare in Europa bisogna essere molto attrezzati ed avere due squadre e giocatori molto validi.
    Rischiamo di uscire subito e rovinarci la stagione.
    Ora comunque vedremo le prossime partite ma ho visto Palombo uscire e non salutare l’allenatore…forse un caso ma i calciatori capiscono che la squadra è sbilanciata ed illogica. Alla fine entra anche Bergessio.
    Sinisa vuole andare in una grande società?
    Auguri…a noi basta un allenatore che metta in squadrea 4 difensori 4 centrocampisti e due punte!
    Grande delusione Sinisa!

  2. Silverio ha detto:

    Grande apprezzamento per la lucida analisi. Gli errori tattici delle ultime due partite sono evidenti. La situazione potrebbe essersi modificata dalla posizione in classifica e dalla conseguente necessità di non sbagliare per acquisire un risultato insperato ma, ora, ritenuto doveroso. Un conto è scendere in campo per una buona prestazione, altra tensione è determinata dall’obbligo di vincere. Sinisa deve riconquistare lucidità e dare tranquillità alla squadra.

  3. Michele G. ha detto:

    La nostra partita é finita con la mega papera di Viviano, che, per assurdo, é stato fra i migliori dei nostri. Leggo sul sito di Primocanale che il Napoli era troppa cosa per noi stasera. Verissimo, ma dal pareggio in poi, perchè prima ho visto pressing alto, portato fin nella loro metá campo. Probabilmente, avremmo perso lo stesso, ma sono convinto che senza quel regalo, che ha demoralizzato noi e ringalluzzito il Napoli, potremmo aver visto un’altra partita.

  4. petrino ha detto:

    sono 3 partite che l’ atteggiamento dei calciatori e’ totalmente cambiato. Sanno che il prossimo anno non ci sara’ piu’ sinisa e non si impegnano a dovere. Tanto la salvezza e’ raggiunta. La telenovela sinisa ci fara’ perdere l’ europa. E lui si diverte a cambiare moduli in continuazione. Sulla partita con il napoli vi e’ poco da dire. Sono con la mente alle ferie. L’ acido lattico e’ ormai arrivato al cervello. Si sono visti degli errori colossali. Di gente che non sa quello che fa. I nomi non li faccio ma chi ha visto la partita lo ha visto.Dovrebbero portarli tutti in ritiro per una settimana. Si rigioca mercoledì. Sara’ vero che sinisa dira’ martedì a ferrero che se ne va???? Anche perché bisognera’ trovare un sostituto.Nell’ intervista a sky commentava la partita come un giornalista. Direi che non gliene f….a piu’ nulla. Ha detto che vincere con il verona sara’ difficile. E i giocatori sono i primi ad approfittarsene. Gia’ li scusa prima di giocare. Ma quando mai un’ allenatore fa certe affermazioni??? Vi ricordate i peana di ammirazione e deferenza verso il grande cesena??? Oggi e’ stato schiantato. Stanno buttando via un campionato intero.

    • Lollo ha detto:

      ciao, forse sei un po’ troppo drastico, però anche a me nell’intervista post partita il mister è sembrato un po’ ” scarico ” …. secondo me la frase di Andrea ” andare a Roma e non vedere il Papa sarebbe un peccato ” riassume tutto quello che possiamo dire: d’accordo la stanchezza di una stagione interminabile, d’accordo l’essere andati comunque oltre le piu rossee aspettative, d’accordo le sirene di mercato, d’accordo che Mihailovic andrà via, però a una manciata di turni dalla fine sei li e ci devi provare con tutto quello che hai; comunque ci basta aspettare fino a mercoledì ..poi vedremo .

  5. Fish65 ha detto:

    Il calcio non è fisica quantistica. Non è certamente una materia complicata.
    Io lo seguo da decenni, l’ho praticato ed ora cerco di insegnarlo ai ragazzini. E’ un gioco semplice.

    Stasera abbiamo visto una squadra messa in campo da un allenatore che guadagna 1200000 netti all’anno. Lo stesso che ha affermato di aver accettato l’incarico x un debito di riconoscenza nei confronti della Samp. Lo stesso che ormai ha scelto di non rimanere qui l’anno prossimo.
    Lo stesso che, dopo 7 mesi giocati con un sistema di gioco che ha dato eccellenti risultati, ha deciso di tornare al modulo che, lo scorso anno, ci aveva portato a subire molte decine di gol, conseguenza di un assetto difensivo scriteriato.
    Stasera, OGNI volta che il napoli ha riconquistato palla a metà campo non ha mai trovato opposizione nei nostri centrocampisti che, essendo solo 2 e dovendo coprire in larghezza almeno 50 metri, nulla hanno potuto.
    Aquah e Duncan(non male la sua breve apparizione stasera) cosa hanno fatto per non essere MAI più impiegati in quest’ultimo mese abbondante? In un centrocampo nel quale Obiang e Palombo sono in evidente calo di forma?
    Contro il Napoli di stasera, che ha una rosa nettamente superiore alla Samp, avremmo quasi certamente perso anche con un modulo diverso. Ma era così difficile schierare, davanti ai 4 difensori, Palombo, Obiang e Duncan x dare copertura alla difesa?
    E gli attaccanti? Insistere con un Okaka imbarazzante ha ancora un senso?
    Mi sono dilungato troppo.
    Siamo stati ridicoli, spiace vedere una squadra che avrebbe una sua identità, essere maltrattata così dal Napoli. Spiace aver fatto un’altra figura di m…C’è modo e modo di perdere!
    Io non so cosa giri nella testa del nostro allenatore. So che, viste le sue scelte nelle ultime partite, sarebbe giusto anticipare il suo addio ESONERANDOLO IMMEDIATAMENTE!!!
    Perché, fidatevi, questo allenatore tatticamente non capisce nulla! Questa squadra non ha un gioco decente, ha sempre vissuto dei colpi dei nostri attaccanti. E di una grande intensità mentale, l’unico aspetto nel quale Mihajlovic ha indiscussi meriti.
    Ma, credetemi, non lo rimpiangerò…

    • kalamazoo ha detto:

      Siamo ormai tutti d’accordo su queste tesi! L’unico che non capisce è Sinisa.
      Ma il Presidente non legge i commenti dei lettori….non vede che cosa sta succedendo?

  6. MatteoB ha detto:

    È uscita la differenza tra una squadra costruita al fine di lottare per le prime posizioni e una per la parte destra della classifica, ma che sta facendo più di quanto nelle sue corde. Ah, poi il mister ci mette del suo, come cavolo si fa ad andare a giocare contro questo Napoli con 3 punte e soriano, lo sa solo lui…

  7. Stefano_1970 ha detto:

    Una delle verità é che per stare lassù un centravanti lo devi avere.
    Nessuna delle punte in rosa lo é o perlomeno non lo é a livelli di serie A (per squadre strutturate intendo).

    Per il resto… se gran parte degli acquisti di gennaio é impresentabile come dimostrerebbero le scelte costanti e ripetute del mister… avanti così. .. magari la fortuna gira… ma che brutto affidarsi alla fortuna!!!!

  8. Lollo ha detto:

    Ieri non siamo esistiti . Stiamo fallendo diversi ” match point ” per consolidare la posizone EL. Mercoledì credo sia l’ultima occasione poi non so. Bisogna ritrovarsi e in fretta e un modo per ritrovarsi , a mio avviso, è fare orecchio da mercante alle inevitabili voci di mercato ( un professionista deve riuscire a lavorare concentrato anche se l’ambiente attorno è effervescente e destabilizzante )…Penso , inoltre, che si debbe dare fiducia a Muriel ….. non crocifiggerei Viviano per l’errore, che pure ci è costato carissimo, ma da mercoledì di nuovo sul pezzo ….

    • Cimi81 ha detto:

      Un centravanti lo abbiamo, si chiama Eto’o e scusate se è poco e anche Muriel ha sempre giocato da centravanti o da seconda punta… il problema è che li fa giocare ala.

      • nello ha detto:

        Appunto!

      • fabio ha detto:

        Magari ala…giocano terzini!

        • chicco 78 ha detto:

          Bravo esatto magari ali questi giocano da terzini e Mihajlovic manco lo faceva giocare eto’o se non gli faceva il terzino ma dai ragazzi adesso basta allenatore sopravvalutato falso e presuntuoso!!!!basta veramente sarebbe da esonerarlo immediatamente perché di qui alla fine ormai può fare solo danni!!!

  9. Fra Zena ha detto:

    difficile commentare una sconfitta così. Si tratta, peraltro, del quarto grave rovescio subito da questa squadra (dopo Lazio, Torino, Fiorentina), sempre in trasferta. Ammetto che, da tifoso sanguigno, questi rovesci umilianti contro rivali storiche iniziano a infastidirmi non poco…evidentemente, al di là della forza del Napoli e degli errori individuali, in certe partite c’è qualcosa che non va nell’approccio e nella disposizione della squadra.in campo. Perciò penso che Sinisa debba fare alcune riflessioni: perchè ostinarsi con un 4-3-3 (o 4-2-3-1 che dir si voglia), schema che – se non supportato da una condizione fisica e mentale adeguata – lascia praterie agli avversari in mezzo al campo? Non era meglio, con un po’ più di “umiltè” sacchiana, schierarsi con un bel 3-5-2, schema andato benissimo a novembre con la Fiorentina e poi inspiegabilmente accantonato? Perchè non far rifiatare alcuni elementi di centrocampo, tipo De Silvestri, Palombo e Obiang, inserendo forze fresche tipo Duncan, Rizzo o Acquah (desaparecido senza motivo)? Perchè insistere su Okaka in avanti, quando ormai anche le pietre conoscono i suoi movimenti e sanno che in area di rigore non la prende mai? Alla fine il punteggio finale è stato accettabile, per come è andata la partita poteva finire anche 5/6 – 1 e sarebbe stata una mazzata ancora peggiore al morale. Vedremo mercoledì di che pasta siamo fatti…

    • Cimi81 ha detto:

      Il 352 è un azzardo perché ha un modo di difendere totalmente diverso rispetto alla difesa a 4, basterebbe riproporre il 4312 per tenere gli attaccanti più vicini all’area e avere copertura a centrocampo, ancora più urgente adesso con l’infortunio di Eder, l’unico degli attaccanti che riusciva a fare l’ala. Se contro il Verona ripropone il 4231 (o 433) con Muriel e Eto’o è un suicidio tattico.

  10. Pino ha detto:

    Salve Andrea.
    Ho un pò di memoria e ricordo una critica fatta alla Squadra, sempre su questo blog (ma dell’altra sponda) che recitava così :” mi chiedo come facciano a essere dove sono perche’ sono la negazione del calcio e penso che neanche in b si veda uno schifo di gioco vomitevole come il loro, mi aspetto una goleada”. Questo prima del Derby. Infatti mai parole sarebbero più giuste se scritte all’indomani della Waterloo partenopea. Nemmeno a Torino è stata giocata una partita più brutta. Ho tenuto il televisore acceso fino al rigore. Poi ho chiuso. Mi sono stupito che leggendo sui vari blog, avevamo segnato. Sì perchè per segnare occorre tirare in porta. E ieri sera è stato un fatto eccezionale. Abbiamo visto nove giocatori (eccetto quidi portiere ed Okaka, una comparsa che farebbe fatica a trovare posto anche col Varese) che non sono riusciti, appunto per 85 minuti, ad imbastire un’azione di tre-quattro passaggi davanti, non sono riusciti a vincere un contrasto, un anticipo, un fraseggio avversario, se non quando quelli arrivavano vicini all’area. Sento che ci sono tanti che stanno ancora osannando Mihailovic. Ma siamo sicuri che costui sia davvero quello che sembra essere? Ricordo di lui l’incredibile partita persa con un’Inter tutt’altro che irresistibile in CoppItalia, e che se avesse messo i giusti giocatori, probabilmente adesso eravamo qui ad aspettare la finale, e quindi con un posto in Europa (in caso l’altra fosse già in C.L.) assicurato. Invece siamo qui ancora incredibilmente in corsa per l’Uefa a causa delle sciagure altrui, quindi galleggiamo grazie a chi affonda. Ma la papera di Viviano potrebbe indicare che la stella ci ha girato le spalle. Prepariamoci ad un’estate con l’amaro in bocca.

    • silly ha detto:

      quanta ragione Pino.. solo che ora ti daranno del rossoblu

      • nello ha detto:

        Ma.ha detto che non bisogna osannare Mihajlovic….Non dicevi che senza di lui guai …..Io lo manderei via anche se lui ,per caso decidesse di restare .

      • Doria65 ha detto:

        Beh, uno che dice parole giuste a chi dice che siamo la negazione del calcio e facciamo vomitare secondo te per chi tifa?
        Alla fine non succede, ma se succede…

        • Pino ha detto:

          Ti sbagli. Sono soltanto (almeno credo, ma comunque dovrebbero dirlo gli altri) sportivo. Non perderei tempo a fare il troll (come si dice ora) in un blog non mio. Forse la mia non più tenera età mi ha insegnato ad essere obiettivo. Forse, alla tua età, perchè credo tu sia molto giovane o comunque non anziano, avrei scritto anch’io così. Se avessi la possibilità di poter comunicare con te, potrei farti vedere una lettera a me indirizzata (autografa) del Grande Paolo… Sarebbe per me motivo di orgoglio e per te motivo di credere che non sei il solo portatore di verità. Auguri comunque e forza (ma ce ne vuole davvero tanta) Doria.

          • Doria65 ha detto:

            Non mi arrogo il titolo di essere il solo portatore di verità… Solo non riesco proprio a dire che la mia squadra fa vomitare ed è la negazione del calcio, nemmeno quando era in serie B… Figurasti quando è quinta in serie A … Ah che stupido, è solo…. Fortuna…

            PS la mia età la deduci dal nickname. Pensa te…

  11. renato ha detto:

    Andrea,non ho parole,non dico altro!!!!!

  12. Mauro ha detto:

    Ciao Andrea,concordo con la tua disamina.Vediamo il bicchiere mezzo pieno,siamo quinti da soli.Anche se dietro gli altri si stanno avvicinando.Insomma,abbiamo in mano il nostro futuro.Solo noi possiamo gettare l’Europa League alle ortiche.Va detto,però,che tra le concorrenti la Samp e’quella meno attrezzata ma non solo dal punto di vista tecnico ma anche e soprattutto,da quello caratteriale.Questa e’una squadra con poca personalità,lo abbiamo verificato in tantissime occasioni.Su campi importanti patisce forse l’ambiente ma sta di fatto che quando subisce una rete rischia la disfatta.E’successo a Torino,sponda Toro,a Roma,a Firenze e a Napoli.Non riusciamo a reagire,attanagliati dalla paura ed e’un atteggiamento inspiegabile.A far buon peso il fatto che difficilmente assestiamo il colpo del KO passati in vantaggio.E non sto ad elencare tutte le volte che e’successo.In più mettiamoci limiti tecnici evidenti:esterno sinistro,i due di centrocampo che,come dici tu,hanno poco dinamismo,Soriano che potrebbe fare la differenza ma raramente la fa limitandosi troppo spesso a fare il compitino tanto comunque gli danno sempre 7 in pagella ed e’a mio avviso,uno dei giocatori più sopravvalutati della storia,un centravanti,Okaka,che non la butta dentro nemmeno se gli avversari giocassero senza portiere.Va bene fa salir la squadra,fa a sportellate con le difese,bla bla bla….ma un centravanti deve soprattutto segnare.Ecco dove la società deve intervenire il prossimo anno.E ora staremo a vedere.Certo,a questo punto non arrivare sesti dopo aver galleggiato tutto il campionato tra la terza e la quinta posizione…….

    • andrea.lazzara ha detto:

      Un giocatore che ha grande personalità, ha grandi doti temperamentali, classe e storia nella Sampdoria c’è: Samuel Eto’o. Che caso strano, riportato più nel vivo del gioco, più vicino alla porta, è andato un paio di volte alla conclusione. Proviamolo, provare non costa nulla.

  13. piero ha detto:

    Errori assurdi sì. Ma giocatori e tecnico sono evidentemente con la testa da un’altra parte da almeno un mesetto in qua. Diciamo da dopo la sosta. Per me incomprensibile come ci si accanisca a tenere fuori squadra Duncan e Acquah. Come incomprensibile l’accanirsi nell’affidarsi a Okaka, che ormai è chiaro che non ha l’istinto killer del goleador. Forse era meglio giocarsi Bergessio allora.
    Speriamo bene. Mollare ora sarebbe folle.
    Forza samp sempre e comunque

  14. Daniele da Rapallo ha detto:

    Come al solito hai espresso bene tutti i concetti, lasciandoci poco spazio all’immaginazione. Rafforzerei 2 o 3 concetti che ho notato dalla partita col Milan. E’ infatti da quella partita che vedo una squadra più sterile dove sembra quasi (tipo finale stagione anno passato) che l’effetto mihailocìvich sia terminato. E questo non certo per le voci sul tecnico che andraà nelle svariate squadre, poichè almeno a lui conviene fare il meglio possibile proprio ed anche per questo motivo.
    L’infortunio di Eder è una cosa veramente grave a meno che questo non comporti una rinascita ed una responsabilizzazione di Muriel. Vedo tuttavia una squadra spenta che fatica a segnare.
    Un lato positivo è costituito dal fatto che la Fiorentina (più forte di noi come organico……) ci stia dando una grossa mano ed altre avversarie si stanno pericolosamente avvicinando; così cominciano ora partite cruciali (tipo Verona) che altrimenti avrebbero potuto esere affrontate con più serenità.
    Ultimamente, poi, ci ifilerei anche qualche errore di formazione dettato dalle condizioni del mister. Per quanto riguarda i giocatori, tutti largamente insufficienti (a parte Eder e Muriel)rimarcherei le prestazioni fantozziane di De Silvestri (anche se in vero non ha riserve utilizzabili al suo posto) che veramente sta inanellando una serie di cavolate colossali a partita. Urge agire sui terzini per l’anno prossimo.

    Daniele

  15. Gianni ha detto:

    Caro Andrea gli ingranaggi da oliare sono quelli del cervello di Mihalovic! Insistere con questo modulo e con Okaka che sembra un ostinato caprone è un suicidio e come mai Acqua’ è caduto in disgrazia? Troppi misteri e se comunica che va via , vada subito e finiamo il campionato con Chiesa, tanto ormai siamo salvi!

  16. Luca Pavia ha detto:

    Buongiorno a tutti.
    Da un po’ di tempo assistiamo a prestazioni scialbe con formazioni errate, assenza di schemi, pochissime idee e giocatori fuori forma o fuori ruolo.
    Molti dei nostri problemi nascono sulle fasce, laddove Lollo, in evidente debito di ossigeno non ha un sostituto di ruolo mentre, dalla parte opposta Messa e Regini non ne fanno uno… Il 4 3 3 sarebbe il modulo giusto per chiudere questo rush finale sperando di non farsi raggiungere da quelle dietro, ma fallo capire a Sinisa, che, per parte sua, continua a propinarci giocatori impresentabili: che fine ha fatto Acqua?

  17. Luca Pavia ha detto:

    Maledetto correttore automatico.. Messa = Mesbah; Acqua=Acquah ed il modulo che intendevo era il 343 con Munoz, Silvestre e Romagnoli

  18. MadMick ha detto:

    Il Napoli era in forma e si vedeva chiaramente, ma allo stesso tempo si è ritrovato davanti una squadra improponibile con troppi giocatori fuori ruolo.
    Quello che trovo incomprensibile è il motivo per cui debba mettere Eto’o terzino, Soriano quasi seconda punta e Eder in continuo ripiegamento visto che gli uomini per fare un 4-4-2 li ha belli comodamente seduti in panchina!
    Speriamo che Eder non abbia un lungo infortunio o che almeno questo possa servire come occasione per Muriel per rilanciarsi.

  19. Renzo ha detto:

    Concordo; mollare adesso sarebbe veramente un delitto! Posto che abbiamo fatto un ottimo campionato che va oltre il nostro valore effettivo e le più rosee aspettative, adesso per queste ultime partite ci vogliono testa, grinta e gambe.
    Perdere a Napoli ci sta eccome, anche perché la squadra di Benitez dopo un periodo di evidente appannamento è adesso in formissima ed ha comunque valori nettamente superiori ai nostri; ma della Samp vista ieri a Napoli si salva poco e niente. Inutile fare nomi, brutta prova con in più la tegola dell’infortunio a Eder. Non so se sia un problema di modulo (anch’io comunque non capisco il perché del ritorno al 4231) o caratteriale ad ogni modo ringraziamo che la Fiorentina continua a fare disastri ma è bene che mercoledì col Verona arrivino i tre punti. Di riffa o di raffa bisogna vincere e basta.

  20. NYC ha detto:

    Forza Ragazzi, non mollate Ora !

  21. Paolo1966 ha detto:

    Andrea, ti faccio un appunto: la squadra non si e’ sciolta dopo mezz’ora, si e’ sciolta subito, posto che ci hanno preso a pallonate dal primo secondo e il nostro gol e’ stato casuale (mi viene in mente la batttuta di Banfi Cana’ che il gol a freddo ci ha penalizzati…).
    Dalla sosta in poi siamo stati ampiamente inguardabili.
    a Firenze non l’abbiamo mai vista, a Milano col Milano (dicesi Milan di questo periodo) non siamo stati capaci di chiudere la partita, col Cesena abbiamo visto e ieri siamo stati completamente nulli, scegliendo un modulo che ci ha messo constantemente in infeirorita’ numerica sia a meta’ campo che sulle fasce, costringendo Eder a sfiancarsi ed Eto’0, che non ri risparmia, a fare un lavoro che nemmeno dieci anni fa sarebebriuscito a fare.
    La cosa che mi amareggia e’ che dopo un imbarazzo di inizio anno era stato trovato l’assetto di squadra con un 4 3 3 abbastanza equilibrato che metteva in condizione Eto’o ed Eder di non dover fare tutta la fascia, essendo protetti da Acquah Palombo e Pedro.
    Poi, chissa perche’, al Mister e’ venuta la malinconia del 4231 che costringe i due larghi ad ammazzarsi nelle rincorse e, se giochi contro il Napoli in forma, ci vuol poco a capire che ti ammazzano.
    Io francamente sull’1-0 trovato per miracolo, visto che non l aprendevamo mai e dietro erano in apnea dopo tre minuti, avrei tolto Okaka (e magari pure Soriano) inserendo Aquah (e Duncan), pensa te…
    Chiedo ad Andrea se conosce i dettagli sul prestito di Aquah: l’unico motivo che mi viene in mente per giustificare questa assenza e’ che ci siano costi di riscatto legati alle presenze, se non non me lo spiego.
    Io vivo nel vivere le emozioni come tifoso cerco di non esaltarmi troppo e nemmeno di deprimermi, ma francamente al momento mi sembra che stiamo mandanto a puttane (andre passami il termine) i primi 3/4 di un campionato che così livellato verso il basso erano decenni che non si vedeva.
    Francamente proprio questo atteggiamento non lo riesco a capire.
    Avere Eto’o in campo e fargli fare il terzino anziche’ il fantasista sulla trequarti avversaria e’ come trovare Belen nuda in casa e chiederle di lavare i piatti

    • andrea.lazzara ha detto:

      Vero…fatto proprio poco anche prima. Il gol sembrava inevitabile, dispiace solo come sia venuto. Diciamo che con “dopo mezz’ora” sono stato ottimista…

  22. Paolo1966 ha detto:

    Quando avrete la mia eta’ e sarete senza occhiali da lettura capirete il perche’ di così tanti errori…

  23. El Cabezon ha detto:

    Come spesso accade analisi che mi trova quasi totalmente d’accordo caro Andrea…
    Io non so se sia ANCHE una questione di modulo ma questo 4-2-3-1 che abbiamo voluto rispolverare a un mese e mezzo dalla fine del campionato (!) non mi convince per nulla, vedere Eto’ò costretto a fare il terzino fa quasi stringere il cuore…
    E’ stato forse il peggior Doria della stagione con una sfilza di errori dei singoli e di squadra da far paura, il Napoli sembrava che giocasse con due uomini in più da quanto avevano la capacità di farsi trovare sistematicamente smarcati!
    Ora voltiamo pagina, bisogna rimanere calmi per non buttare via una stagione, rimaniamo vicini ai ragazzi, con Verona e una Juve presumibilmente distratta dall’imminente sfida Champions contro il Real 6 punti non sono utopia a patto di ritrovare lucidità e convinzione!

  24. fede ha detto:

    Come gioca centrocampo gioca squadra.Credo che sia una massima di Boskov. Il gioco di S.M. prevede un centrocampo passivo, non propositivo nè incontrista e un attacco che ripiega sugli attacchi avversari.Davanti i ns attaccanti si massacrano nelle diagonali e nei recuperi (ho visto Etoo pressare e Muriel difendere nella nostra area).La squadra ha delle alternative,tranne che per la difesa, ma il mister sembra non accorgersene.Non è un sacrilegio dire che rispetto alla squadra di Del Neri , questa rosa sia più competitiva.Se la Samp non va in Europa è un fallimento visto il ricco mercato di gennaio.
    Credo che il mister abbia perso la bussola.

  25. robmerl ha detto:

    perdere col napoli ci sta, farsi prendere a pallate proprio no. se mihajlovic vuole lasciare un buon ricordo metta un centrocampo a 4 con eto rifinitore dietro due punte esterne – eder (se ce la fa se no provi djorjdevic) e muriel. Se no finiamo a schifio!

  26. roby66 ha detto:

    buongiorno andrea, la disamina che hai fatto mi sembra obbiettivamente molto corretta, solo alcuni punti avrebbero dovuto esere evidenziati maggiormente: partiamo x ennesima volta dal centrocampo: dove solo pedro si batte come un leone alla ricerca del pallone, x il resto abbiamo tutti visto che con ingresso di dancan nn pirlo la squadra a preso campo, questo cosa vuol dire che pedro e andato a fare il centrale il suo ruolo,scusate l altro esterno di centrocampo aquah scomparso, il problema sara xche positivo…… ( miglior centrocampista in rosa) , attacco:muriel attaccante centrale o seconda punta, messo a fare il tornante, assurdo, eto terzino mediano, okaka giocatore inpresentabile…………., la chicca doppio centravanti , a proposito il toro gonzalo unico tiro verso la porta, secondo voi fratelli doriani e possibile mettere fuori ruolo i giocatori, mi sembra di essere su scherzi a parte, nessuno dei giornalisti in conferenza pre partita gli fa notare queste sue idee assurde, gli chiedono come sta sua moglie ,se corre intorno al campo, se e’ dimagrito, domande allucinanti come se il giorno dopo si andasse in gita, spunta palombo che dice le stesse cose ….come la pensi come il mister, nn abbiamo paura, siamo noi a giocare a pallone, lui fa allenatore………il tutto demenziale, senza spiegazioni e senza logiche, l ultima chiosa, sono spesso a bogliasco a veder gli allenamenti, iniziano alle 15.00 in aula conferenza video(scusate ma cosa vedono;film, si raccontano barzellette), alle 15.30 in campo, 5 minuti di corsette a mezzo campo, torello 10 minuti, schierati in mezzo al campo con squadre contrapposte nella linea di centrocampo , l allenatore che scandisce il ritmo di passaggi 1,2.3.4.5.6.7.all incirca 25 minuti, senza tiri in porta , tringolazioni , sovrapposizioni, alle 16.25 tutti a casa!!!! fratelli doriani pensate 55 minuti di allenamento, questo x le tante persone che x motivi di lavoro ed altro nn sono a conoscenza , io vorrei che i media sopprattutto di nostra fede , pochi , cominciassero a farsi sentire chiedendo al mister il xche, o forse avete paura di mettervi in cattiva luce!!!! purtroppo nn voglio fare il palladino, ma nei precedenti blog avevo anticipato che questa squadra nn aveva un gioco, voi mi direte a 50 punti….., si contentissimo… ma frutto di episodi individuali,andatevi a vedere i gol che abbiamo fatto, perfavore a nome di tutti i fratelli blucerchiati chiedete con MASSSIMA URGENZA di mettere in campo i giocatori migliori, in modo che si possa uniti tutti insieme dare una spinta ai nostri magici colori!!!.x sempre forza grande SAMPDORIA.

  27. Marco - Verona ha detto:

    Incredibile al San Paolo, Samp in vantaggio con Eder. Poi sappiamo tutti com’è andata a finire. Possibile sciupare tutto in quel modo? Purtroppo è successo e la Samp non è la prima volta che ne combina di tutti i colori per perdere punti in modo assurdo. L’unica nota positiva di ieri è arrivata da Firenze. Per il resto tutto da dimenticare. Ora il pareggio col Cesena rischia di costare caro. Muriel quel gol di ieri doveva farlo col Cesena e ora non staremo qui a rimpiangere i punti persi. I gol belli quanto inutili caro Muriel non servono, bisogna segnare gol decisivi e basta. Penso che la tua disamina Andrea sia puntuale anche sul buon Sinisa. Ha fatto bene sin qui ma adesso certe sue scelte sembrano non adatte al momento che sta vivendo la squadra. Un buon allenatore dovrebbe saper correggere la rotta se il vento non è più dalla sua. E lui invece va avanti con il solito schema. Tuttavia Sinisa alla fine ha dichiarato che c’è poco da fare se noi regaliamo 3 gol agli avversari. Verissimo, ma è anche vero caro Sinisa che gli abbiamo preparato il terreno tatticamente al buon Benitez, giocando una partita favorendo le ripartenze napoletane invece di bloccarle sul nascere. Insomma troppe voci sul mercato allenatori forse hanno finito per incidere anche su qualche giocatore, o forse no. Ma da adesso in avanti è vietato sbagliare.

    • nello ha detto:

      Giusto,oltre che difendere e fare catenaccio ,che intanto i gol li prendi lo stesso,se ogni tanto giocassimo un po ‘per provare a segnare invece che aspettare sempre gli avversari? Ogni tanto va bene ,ma spesso no …..basta Okaka per favore e non venitemi a dire che fa salire la squadra,non voglio più sentire questa frase,un attaccante deve segnare,quello è il suo compito…..basta ,basta ,non lo posso più vedere e mi sta anche scocciando anche Sinisa….lui è il suo tattico…….

  28. mauro sampbolzano ha detto:

    ciao Andrea c’è ben poco da dire oltre ciò che hai saggiamente detto, sicuramente non poteva finire che così,anche se li abbiamo aiutati molto anzi troppo,peccato per Cittadino a cui auguro ogni bene e pronta ripresa,ma sinceramente veder giocare Samuel terzino,vedere in panchina Acquah e Duncan (ha fatto più lui in 20 minuti che Angelo in 20 ore) continuare con Stefano nullo,corpo estraneo alla squadra ,è diabolico nel perseverare.Muriel ora giocherà un po’ di più se continua con la sua media gol va bene,però è troppo chiedere al mister un po’ di elasticità mentale nel capire che quello che sta facendo non va bene.con il Verona spero di non vedere 7 punte tutte assieme, ma Viviano,Lollo(datti una svegliata caro mio) Silvestre Romagnoli,Regini Acquah Pedro, Duncan,Samuel(più avanti ovviamente) Muriel Berghessio (almeno il primo tempo) ,come la vedi..ciao

  29. chicco 78 ha detto:

    Ciao Andrea d’accordo su tutto e anche sul fatto che anche a Mihajlovic conviene fare un finale di stagione da urlo in previsione futura ma se involontariamente è già concentrato su altre mire (e non è da adesso ti ricordi a inizio stagione cosa stava succedendo con la juve o no????)è ovvio che ti manca lucidità per motivare la squadra e metterla in campo nella giusta maniera o no?non dico mica che lo faccia per farci in dispetto ma sta pescando in professionalità c’è poco da dire? Ma scusa ma se no le formazioni che sta mettendo in campo in queste partite cosa sono il frutto di una mente lucida e libera? No perché se è così allora di calcio ne capisco ancora mano di quello che credevo…..ma soprattutto quando finisci il primo tempo con una formazione che non funziona sia di modulo che di interpreti e poi rientri alla stessa identica maniera e aspetti e insisti e ti in testardisci io non so o sei masochista o non sei lucido e a hai la testa da un’altra parte!!!non è la prima partita che fa così, sbagliare è umano ma perseverare. …….

  30. Paolo1968 ha detto:

    La speranza è l’ultima a morire.
    Purtroppo da un po’ di tempo noi affrontiamo le partite come un’amichevole, gli altri no.
    Preoccupante anche l’ivoluzione di alcuni elementi, ma adesso non è il momento di fare i processi, per quelli c’è una lunga estate.

  31. Bulgaro ha detto:

    Io il 4231 me lo spiego con la necessità di non far schiacciare la squadra, di obbligarla a tenersi piu alta possibile, diciamo un obbligo psicologico … anche perchè poi rinculiamo troppo. Anche io avrei giocato con almeno 3 a centrocampo e un pò piu “energici” … non a caso l’entrata di Duncan ha un pò migliorato le cose dal punto di vista del dinamismo.

    Il problema è che ora la pressione è tutta sulla squadra, per questo è stato un delitto pareggiare col Cesena … fate caso che Juve e Lazio a parte, tutte quelle che dovremmo affrontare non hanno nulla da dire al campionato … ma hanno vinto tutte …
    Ora il Verona è una tappa fondamentale, per continuare a fare la lepre, ma non è detto che basti; al contrario se non facciamo risultato pieno e dietro si avvicinano ancora temo moltissimo la testa dei giocatori che nonostante il grande campionato potrebbero entrare in una spirale negativa.
    Non mi preoccupa invece l’aspetto fisico, abbiamo giocato meglio nell’ultimo quarto d’ora che nel resto della partita, quando ormai avevamo perso le speranze, questo (oltre al napoli che probabilmente si è rilassato) indica che le gambe ci sono, è mancata la testa.

    Ci siamo complicati parecchio la vita … ma ce la possiamo ancora fare.

  32. gianni ha detto:

    Le cose andavano bene con muriel centravanti, eder punta ed eto’o alle loro spalle ma questa formazione lasciava fuori okaka e soriano, ovvero (io credo) i due giocatori con cui la società vuole far cassa il prossimo anno e che quindi devono giocare (cosa che va bene per soriano, molto meno per questo okaka); non penso si spieghi altrimenti l’insistenza del mister per un modulo che non amava nemmeno la scorsa stagione.

  33. steva ha detto:

    Analisi perfetta come sempre Andrea. il cambio di modulo non lo capisco soprattutto se non hai 4 Eder ma ne hai uno solo. Aver abbandona il 433 o anche il 4312 che si sono rivelati vincenti in molte partite mi sembra un “non sense” ma fino a qua ci ha portato Sinisa e sono certo che Sinisa ci portera’ anche in Europa.
    Aldila’ del modulo pero’ quello che piu’ mi preoccupa e’ che non vedo quel furore agonistico che era evidente fino a qualche settiamana fa. Sara’ un calo fisico o mentale?

  34. alup ha detto:

    Concordo con te che il dittatore serbo nelle ultime partite ha sbagliato formazione ,a Napoli serviva un centrocampo muscolare che fine ha fatto Acquah è’ vero che ha litigato con SinIsa, Duncan perché entra sempre a partita iniziata e poi è’ evidente che Palombo può’ fare solo panchina, non pensi che al posto di Soriano sarebbe meglio dare fiducia a Correa e provare Berghessio al posto di Osaka in fase involutiva senza mai un tiro in porta.
    Éto’o deve giocare più’ avanzato con Muriel ed Eder se l’infortunio gli permetterà di giocare. Non si vede più’ quella grinta forse SinIsa pensa trppo al suo futuro.
    Saluti e forza Samp.

    • andrea.lazzara ha detto:

      Io mi fido di Soriano ma deve darsi una scossa, ha talento ma si gioca tanto, anche il futuro in Nazionale. Può essere determinante! Correa crescerà, è ancora troppo innamorato della palla ma ha qualità. Punto fermo: avanzate Eto’o!

  35. marx ha detto:

    Ciao Andrea
    ieri sera Sinisa mi ha fatto veramente arrabbiare! partendo dal presupposto che il Napoli è più forte, perchè andare al San Paolo con 3 punte più Soriano? A me suona un po’ come suicidio annunciato!
    Etò’o che fa il terzino, Eder che sgroppa sulla fascia e un Okaka sempre piu irriconoscibile che non ne prende una… insomma, praticamente rinunciamo alla lucidità di Eder e Etò’o sotto porta per dare spazio ad uno che non veda la porta da mesi e che di attancante ha solo il numero 9!
    Le critiche a Mihalovic erano già arrivate sonore dopo la partita con il Cesena dove tutti eravamo d’accordo nel dire che senza centrocampo non si va da nessuna parte.
    ora, una partita come quella con il Napoli, non era forse meglio affrontarla con un bel centrocampo robusto e massimo due punte?
    Mi sono cadute le braccia, ma me lo aspettavo, quando ho visto entrare Bergessio per Soriano…4 punte di nuovo! e immediatamente subìto il 4 gol…
    Miha è un grande motivatore e ha cementato un bel gruppo, ma tatticamente parlando secondo me non è un fuoriclasse e a Napoli dovrà stare attento perchè Benitez è un signor allenatore e non sarà facile per li sostituirlo..ma per 2,8 milioni a stagione, fa bene a provarci!

    Miha va via? pazienza… ne arriverà un altro… non mi straccio le vesti..

    Ora vediamo che formazione prepara con il Verona… Okaka sempre titolare fisso immagino!
    Senza Eder sarà tutto più difficile…

  36. claudio ha detto:

    Caro Andrea,
    sarei tentato di iniziare il mio commento con un semplice “Sinisa puoi andartene tranquillo”, ma voglio sforzarmi di fare una mini analisi, nella speranza che tutto non sia finito. La partita di ieri ha detto sicuramente che non siamo all’altezza del Napoli, probabilmente anche e soprattutto a livello mentale: la papera di Viviano ha dell’incredibile, l’errore di De Silvestri pure, così come le palle perse da Palombo e chi più ne ha più ne metta. A me è sembrata molto una questione di concentrazione e cattiveria, e questo mi preoccupa molto: possibile non essere carichi concentrati e cattivi quando si gioca una partita del genere? Incredibile. Di questo, forse, hanno colpa tutti, squadra e mister.
    Detto questo, continuo a pensare che il Mister sia il primo e principale responsabile delle ultime pessime prestazioni: sbaglia tutte le formazioni, ritarda i cambi senza motivo. Uno che tiene in panchina Acquah e Duncan e si ostina a proporre Palombo (vero, la sua migliore annata da un po’ di tempo a questa parte, ma non può stare in campo al posto di quei due), evidentemente ha qualche problema. Uno che insiste con questo Okaka, ha pure qualche problema. Ho l’impressione che si sia un po’ montato la testa: ieri magari lo hanno capito anche a Napoli … magari ieri avremmo perso lo stesso, ma io sarei andato con un centrocampo bello tosto con gli africani in campo nella linea a 3 e con soriano eder eto’ davanti e muriel (sono convinto che sia fortissimo, deve solo trovare la forma perfetta) pronto ad entrare. Inutile insistere con un Okaka impresentabile, che non la butta dentro mai, neppure a porta vuota, con un palombo che non prende un giallo da 2 anni (incredibile … alla faccia della grinta).

    Ora è dura … con il genoa e il toro a -3, l’inter che prova a rialzare la testa, un calendario da prendere con le pinze … la juve non ti regala mai niente, la lazio bisogna batterla e anche il verona: non hanno motivazioni? ieri hanno vinto in 10 contro il sassuolo.

    Speriamo bene. E speriamo bene per questa estate, quando bisognerà fare il mercato e le scelte giuste: capiremo tante cose.

    Forza doria, sempre e comunque

  37. flex ha detto:

    Buongiorno a tutti

    io di calcio non ne capisco un belino ed è per questo che chiedo a chi ne sa più di me:
    1) quale è stata l’utilità di okaka in tutta la partita di ieri?
    2) ha senso avere un fuoriclasse come eto’o e fargli fare la fascia?
    3) ha senso regalare ogni volta un uomo a centrocampo?
    4) non sarebbe stato meglio giocare con eder ed eto’o davanti vicini e più accentrati, soriano tra le linee e tre a centrocampo? magari con un pò più di filtro lollo evitava di essere sempre in difficoltà con il suo uomo. o no?

    fuori casa, indipendentemente dal risultato, ci hanno preso a pallonate un pò tutti: continuano a dire che sinisa è un gran motivatore e, implicitamente, viene da pensare che abbiamo una squadra di ravatti senza qualità: io sostengo che con i giocatori che abbiamo potremmo e dovremmo produrre più gioco e comunque, se il nostro gioco è difendersi e ripartire (una volta si diceva catenaccio e contropiede) non sarebbe meglio avere un pò più di equilibrio a centrocampo, uomini veloci davanti (eder/muriel) e togliere quell’inutile pilone?

    scusate lo sfogo ma sono molto contrariato.

  38. Marcob ha detto:

    Ho letto nei post sopra gli aggettivi inguardabile e improponibile rivolti alla squadra. Io non sono d’accordo, nel senso che non sono d’accordo riguardino le ultime due o tre partite. La Samp è inguardabile e improponibile da gennaio e forse anche da prima, ma a quel tempo c’era Gabbiadini che toglieva qualche castagna dal fuoco. Quest’anno ho visto da sempre una squadra che, con le forti e le medie fa solamente catenaccio e viene presa letteralmente a pallate (ieri, Firenze, Roma con entrambe le squadre, Torino nuovamente con entrambe, per ricordare le più cocenti), poi a volte magari pareggi o vinci se è la giornata fortunata (con Roma e Juve) più spesso ti sommergono. Poi ci sono le partite con le piccole in cui non riesci a fare gioco e vinci se va bene ma giocando male, più spesso pareggi (Cesena, Cagliari, Atalanta, Udinese, ecc.). Infine ci sono le altre inguardabili di quest’anno (Inter e Milan) e riusciamo a far fare bella figura anche loro.
    Per dare un dato ieri Okaka ha toccato (dico toccato) un (dico 1) pallone in tutto il primo tempo (passaggio indietro). Nella ripresa due. Questo sta a significare che lui è un giocatore assolutamente inadeguato ma anche che la squadra non riesce a proporre uno schema d’attacco che sia uno. In generale abbiamo attaccanti che non vedono la porta (Eder qualche volta ma ci vuole altro) e centrocampisti che vanno alla metà della velocità dei corrispettivi ma, in compenso (!!!) non sanno neppure giocare a pallone (Soriano a parte, ma lo fa ad una velocità da slow-motion). Abbiamo due centrocampisti discreti e fisicamente adeguati ma il genio non li fa mai giocare. E la difesa, giustamente non può sempre risolvere tutto, infatti non è più ermetica come una volta. Rendiamoci conto che inclassifica siamo lì per caso o fortuna, non c’è proprio la stoffa, e quello che era un tessuto rabberciato all’inizio si sta squagliando inevitabilmente!!! Ah dimenticavo, sostengo queste cose da tempo e mi avete detto che sono genuano. Allora io vi dico che genuani sono quelli che si spacciano per sampdoriani e viaggiano con le fette di prosciutto sugli occhi, anzi con i prosciutti interi. A questi dico che vi meritate i Cavasin!!!!

    • andrea.lazzara ha detto:

      Quindi anche io ho le fette di prosciutto davanti agli occhi? Gli assolutismi, da una parte e dall’altra, sono insopportabili. Se una squadra non è mai scesa sotto l’ottavo posto in tutto il campionato, e siamo alla 32ma giornata, perdonami ma non è solo frutto di caso o fortuna. Se la vuoi vedere così, contento tu, e mi dispiace. Perchè da sampdoriano, non ti sai godere, comunque, una bella stagione. Come ho scritto “Andare a Roma e non vedere il Papa sarebbe un delitto” credo sia una doverosa riflessione. Pensare che, secondo te, questa squadra doveva avere i punti del Cagliari o, a vederla larga, dell’Atalanta, mi fa molto pensare.

      • silly ha detto:

        bè che questa squadra sia realmente da centroclassifca o poco meno/poco più c’è chi lo dice da mesi ma è sempre passato per menagramo.
        Sono corretti i discorsi di catenaccio e ripartenza, dove la dea bendata è stata spesso ottima con la Samp. Proporre gioco non ne ho mai visto l’ombra in tutta la stagione. Bene godersi la classifica, ma bisogna anche essere realisti. E qui c’è il forte rischio di perdere l’Europa.

      • Marcob ha detto:

        Il gioco (o meglio il non gioco) che esprime la squadra è misurabile: pochi goals segnati, poche azioni, poco possesso palla pochissimi tiri in porta, questi sono numeri e i numeri non mentono, mancanza di un realizzatore (Toni da solo ha segnato quanto tutti i nostri attacanti). Se vogliamo discutere i numeri allora va bene tutto, altrimenti io rifletterei molto sul reale valore della Samp. Partite in cui si subisce dal primo all’ultimo minuto, senza organizzare neppure un contropiede decente, le ho elencate nel post precedente, vogliamo negarle? Io non ricordo una Sampdoria così inferiore sul campo a tante squadre come quest’anno: ieri mi sembrava che Samp e Napoli praticassero sport diversi. O no? La mia locuzione del prosciutto non si riferiva a te, che diverse volte, hai dimostrato di pensarla non troppo diversamente da me, seppur magari con toni meno accesi, ma a tutti quelli che si dichiarano veri sampdoriani solo per il fatto che a loro va tutto bene, sempre!!! Secondo te quante probabilità, alla luce dell’infortunio di Eder, abbiamo di termine entro il sesto posto? Io dico, purtroppo, pochissime!!!

  39. petrino ha detto:

    l’ unico modo per dare una scossa a questa squadra e’ sollevare il serbo da allenatore con decorrenza immediata e sostituirlo con enrico chiesa. Credo abbia il patentino per la serie A. Il serbo ormai ha la mente a Fuorigrotta e come lui anche de silvestri e soriano che lo seguiranno. L’ importante e’ non sfiancarsi, non farsi male e chissenefrega della samp. La squadra e’ totalmente demotivata e sinisa vuole arrivare , menando il can per l’ aia,alla fine del campionato, smentendo ogni volta unitamente al pomata, di avere gia’ firmato un contratto da 2,4 annui con il napoli. E’ il segreto di pulcinella. Alla fine della partita, con lo sguardo torvo per esigenze televisive, ha sorriso a 32 denti solo abbracciando higuain. Piu’ chiaro di cosi’!!!!

    • Paolo1968 ha detto:

      Non nego quello che dici, ma personalmente mi faccio queste domande:
      è un buon viatico presentarsi in un nuovo ambiente con la scia di questi ultimi risultati?
      Fanno curriculum? Siamo sicuri che a Napoli siano così scontenti di Benitez e vogliosi di abbracciare l’allenatore che ha messo in campo quella Sampdoria?
      Per quanto Sinisa possa voler andare in una “grande” a guadagnare di più, so che i contratti solitamente si firmano in due e non so chi possa essere entusiasta oggi di questo allenatore (anticipo chiunque: no, non mi dimentico dove ci ha preso lo scorso anno e dove ci ha portato).

      • chicco 78 ha detto:

        Sì paolo scusami se mi permetto ma l’anno scorso sicuramente ci ha salvato ma per fortuna che il campionato è finito perché mi pare che sul finale ne abbiamo perse sette otto di fila scusami correggimi se sbaglio e poi quest’anno non so cosa abbiamo fatto tipo 15 16 pareggi….cioè dai veramente…..boh

        • Paolo1968 ha detto:

          Appunto, vedrei più limiti dell’allenatore che scarsi risultati perché ha la testa da un’altra parte

      • Gipo Samp ha detto:

        Comincio a dubitare che ci sia qualche grande in Italia disposta a offrire la panchina a Mihajlovic, per cui non ci resta che sperare sull’estero. Le grandi società hanno anzitutto dei presidenti con carisma a cui piace comandare, un nutrito staff dirigenziale di persone capaci e si servono anche della consulenza dei loro ex giocatori simbolo, per cui stento a credere che tutte queste persone non abbiano visto che i punti classifica della Sampdoria sono arrivati esclusivamente senza un gioco corale di squadra ma attraverso il catenaccio/contropiede. Che dire della sua ostinazione di giocare con un centravanti come Okaka che segna 4 gol con 30 presenze? (Muriel in 10 spezzoni di partita 4 gol). Senza contare che un carattere duro e presuntuoso come quello di Mihajlovic rende molto difficile il rapporto con la Società e i top player della rosa. Pensate che un Higuain o altro top, possono accettare di fare il difensore o la fascia come lui impone a un Eto’o e altri talenti della Samp perché a lui serve un inutile Okaka per fare salire la squadra? Non ci resta che sperare che Mihajlovic abbia già un accordo oppure che le opinioni della maggioranza dei tifosi arrivino attraverso i media genovesi al presidente Ferrero e l’Avv. Romei, perché provvedano a non farci assistere ad un altro anno di calcio desolazione.

    • silly ha detto:

      l’hai notato anche tu? menomale allora, pensavo di avere le traveggole

    • claudio ha detto:

      Sono d’accordo … io, che sono un tifoso permaloso, lo avrei già mandato via, indipendentemente dai risultati, dopo la prima intervista in cui ha detto che lui sogna l’inter, una grande, che è ambizioso, che finisce il debito e va via e amenità del genere.
      Enrico Chiesa tutta la vita: un doriano vero … e questa società ha bisogno di Doriani, non di presunti e presuntuosi fenomeni.

  40. maverick ha detto:

    Ci siamo salvati, abbiamo rischiato di andare in europa ma non ci andremo… Stagione comunque ottima e un solo argomento da affrontare: prendere un allenatore che voglia costruire per davvero un progetto con la samp che duri almeno 3 o 4 anni che sono quelli che servono per arrivare in europa e arrivarci attrezzati.. Spero lo trovino anche se nel calcio di oggi i progetti a lunga scadenza (specialmente se non si possono investire e rischiare subito molti milioni di euro per fare contratti pluriennali a parecchi zero) sono di difficile realizzazione.. Un grazie a Sinisa anche se ci ha lasciati con l’amaro in bocca arrivando quasi a toccare il cielo.

  41. danilo ha detto:

    Sinisa grazie, ma per il bene della samp conferma che a fine hanno porti via le pelotas cosi’ (forse) riusciamo a vincere qualche partita. Squadra messa in campo senza cognizione logica, con giocatori stanchi e involuti. Servono forze fresche.
    Se non avesse un altro anno di contratto rinnovatosi automaticamente sarebbe da ESONERARE per come sta gestendo in questo ultimo mese sia la squadra che le proprie vicende mediatiche.

  42. Mirko Rolla ha detto:

    Caro Andrea,concordo con la tua valutazione di massima,voorei solo far presente che il cammino intrasferta della Samp non e’ mai stato coperto di gloria..l’unica vittoria di peso e’ stata ottenuta a Roma con la roma ma,vedendo come vanno i giallorossi adesso,fa’ venire dubbi che non sia stata poi cosi’ pesante quella vittoria.
    nelle ultime 4 partite (Fiorentina,Milan,Cesena e Napoli) la miseria di 2 opunti raccolti su 12 disponibili..piu’ che una media Europa League sembra una media retrocessione.
    avevamo 11 punti di distacco sui cugini ora ridotti a 3..la squadra e’ imbarazzante..Okaka non segna nemmeno sotto tortura,Viviano si fa passare la palla in mezzo alle gambe come un novellino,De silvestri prima innesca un avversario che va a segnare(con un errore di leggerezza imperdonabile)Poi provioca un assurdo rigore sul 3-1 e regala il quarto gol al Napoli.Rovesci in trasferta c’e’ ne sono stati parecchi..vogliamo parlare del 5_1 preso dal Toro,sapete quanti anni era che il toro non faceva 5 gol ad una squadra?Ve lo dico io..dal 1988..la sconfitta a Firenze fu etichettata come una sconfitta normale su il campo di una grande,domanda..avete visto la Viola ieri sconfitta in casa da un Cagliari gia’ retrocesso?Siamo quinti solo perche’ la Viola fa peggio ed inter e Milan sono arretrate..sinceramente..io spero che Sinisa se ne vada,l’aria da caserma di milizia dei reparti speciali mi sta’ annoiando.
    Continua a rinfacciarci che e’ venuto qui a saldare un debito e che ora lo ha pagato..beh a 1.200.000 euro a staguione non e’ un sacrificio cosi’ grande..comunque grazie di tutto e a non rivederci.

    • Doria65 ha detto:

      A onor del vero 11 punti li avevamo con una partita in più… Sul resto però concordo, il responsabile di quanto età succedendo è evidente a tutti…

  43. Laura ha detto:

    Concordo con l’analisi di Andrea, sarebbe davvero da stupidi aver girovagato per Roma tutto il campionato e non arrivare a vedere il papa. È vero che ci son state partite inguardabili, ma ci son state anche partite che ci hanno esaltato. Come lo scorso anno però arriviamo a fine aprile e ci ritroviamo a soffrire. Qualcosa non quadra evidentemente nella gestione da parte dello staff tecnico. Pietrino descrive il volto torvo e poi felicissimo del mister, anche io ho notato la stessa cosa. Come continuo a non capire tutte queste assurde prove di formazione. Se mi erano comprensibili ad inizio campionato, e dopo il mercato di gennaio perchè era ovvio dover ritrovare la quadratura del cerchio, ora come ora non riesco a capirne la motivazione, tanto più che non sono scelte obbligate da infortuni vari. L’allucinante partita contro il Cesena, che ha visto in campo quattro punte e quasi zero tiri in porta, avrebbe dovuto non solo esserci risparmiata, ma per lo meno corretta in corsa. Si fà l’errore, ci può stare, ma vista la possibilità di rimediare con le tre sostituzioni, solo un cocciuto non ne approfitterebbe. Son senttimane che continuo a leggere le dichiarazioni di Sinisa, voglio una squadra cattiva, aggressiva e spavalda, e puntualmente ci ritroviamo in campo undici stracchini! Magari se evitasse tutte ste parole inutili gli stracchini si comporterebbero diversamente. Magari…

  44. fabrizio perfumo ha detto:

    Premessa generale: sono soddisfatto del campionato fatto fin qui dalla Samp e dell’attuale quinto posto.Ho goduto molto, specie nel girone d’andata. Forse sismo stati raramente belli ma compatti, combattivi e assatanati sicuramente. A me la Samp pareva un piccolo Atletico Madrid.
    Ciò premesso la soddisfazione diverrebbe cocente delusione se si scivolasse al settimo, ottavo, nono posto. Questo perchè ho fatto la bocca ad un’annata bella e perchè 32 partite legittimano aspirazioni magari non preventivate.
    Poi c’è un’altra osservazione: credo che la Samp abbia una rosa superiore a chi la segue ( Genoa, Torino, Inter , Milan), le milanesi in deficit di costruzione e carenti del concetto di squadra. Siamo forse inferiori alla Fiorentina che ha però lottato su tre fronti ed è ancora su due ed ha quindi perso qualcosa della differenza a suo favore per il maggiore dispendio di energie profuso. Se ci qualificheremo per l’Europa league non sarà un miracolo a mio modo di vedere, seppure un ottimo risultato.
    E vengo alla nota più dolente: il can can su Mihailovic ha rotto qualcosa, nella squadra e in lui stesso. E’ umano, non ne faccio una colpa a nessuno. Ma mi dispiace molto perchè spesso grandi annate della Samp sono state rovinate da voci di mercato persistenti e fastidiose – non posso dimenticare una coppa campioni persa con Vialli non al meglio in quanto già sicuro partente per Torino. Probabilmente non può non essere così quando Ti chiami Sampdoria. Però, da tifoso, mi addolora. Spero che il prossimo allenatore della Samp ci consideri un punto d’arrivo e si senta obbligato a regalare soddisfazioni ad una tifoseria che merita tanto.

    • Stefano_1970 ha detto:

      La posizione in classifica fa piacere a tutti i Sampdoriani…ma spero sia ben chiaro il divario tecnico-atletico tra Samp e Atletico Madrid. É un miss match in tutti i ruoli…

  45. silvano ha detto:

    Ciao Andrea, non credo che mi ha legga questo Blogger ma nel caso lo facesse gli suggerirei la formazione da mandare in campo: Viviano, de Silvestri, romagnoli, silvestre, acqua, Duncan, obiang, palombo, Etoo, Eder (muriel) Okaka. GRAZIE PER L’OSPITALITA’.

    • Luca Pavia ha detto:

      Palombo, Okaka?

      • Stefano_1970 ha detto:

        Si, certo….e per la prossima stagione si riparte da uno zoccolo duro, collaudato nonché performante: De Silvestri, Okaka, Cacciatore, Regini, Mesbah, Palombo e Marchionni.

  46. gianluca ha detto:

    Salve a tutti,
    ho letto con interesse tutti i tuoi interventi Andrea, e non posso che concordare. Non entro nel merito delle scelte tecniche o tattiche… non sono un allenatore , anche se la scarsa brillantezza (usando un eufemismo) della Samp post sosta natalizia è sotto gli occhi di tutti. Io vorrei, oggi, solo sottolineare un aspetto, chiedendo anche la vostra interpretazione sul fatto che la Samp bella e vincente era anche agguerrita e terminava le partite con un numero di falli fatti ( dovuti a cattiveria agonistica e a voglia di conquistare il pallone) doppi o tripli rispetto alle statistiche delle ultime 10 partite.
    La considerazione è finalizzata a capire: dove è finito l’atteggiamento grintoso,volitivo, cattivo che ci ha contraddistinto nella prima metà di campionato?
    Spero solo che lo ritrovino per le ultime 6 gare… credo che pià degli schemi di gioco, sia quello a contare per vincere le partite.
    saluti

  47. giovanni ha detto:

    ciao andrea, ne abbiamo tutti e tante di cose da dire, ma meno male che mercoledì si gioca già e quella si che a questo punto sarà tappa fondamentale; due o tre cosette però sono significative e te le rimarco: come ti dicevo già lunedì scorso i piccioni ne hanno fatto tre al cesena, difesa per noi impenetrabile…ieri imbarazzo primo gol uomo libero a otto metri dalla porta su palla ferma, vabbè…; nel complottismo spinto da me proposto come vedi la roma ad oggi si è piantata, la lazio dopo tanto sforzo paga ora qualcosa, il napoli sente l’odore del terzo posto e si è…svegliato (o ci ha svegliato a noi, fai tu) davvero, la fiorentina dopo di noi ha fatto 0p/3p e secondo me pensa solo all’europa league (sfiga siviglia ma in finale…con il napoli…), l’inter si è ripresa e vedi che ci prova, piccioni e granata (gli unici ad avere battuto veramente la juve che, guardacaso, verrà a genova con noi bella carica per lo scudetto, probabilmente da vincere al ferraris) rilanciati… si, era fantacalcio forse che il milan ce la facesse, sono probabilmente troppo…poco milan…niente di che; spero, anzi sono sicuro comunque di sbagliarmi ancora ora, anzi, spero proprio di avere spinto troppo quando ti ho scritto settimana scorsa e ti ringrazio che mi hai riportato all’ordine perchè voglio sperarlo di sbagliarmi.
    ieri: suicidio tattico molto probabilmente figlio di poca consapevolezza nei nostri attuali mezzi che non sono più quelli della squadra brillante di tre/quattro mesi fa, ora siamo un pò cotti dopo tanata corsa e pochi cambi (secondo me inoltre ogni tanto qualcuno nello spogliatoio sbrocca dai non ho altra spiegazione e non lo fanno più giocare nemmeno per sbaglio, non ho più visto acquah neanche riscaldarsi, ma rizzo, marchionni, munoz, coda… cacciatore infortunato sono cinque mesi che latita, per carità magari nessun genio, ma qualche respiro ad uno ed all’altro), perchè non posso nemmeno pensare di una errata preparazione alla partita o nel non conoscere il napoli nei suoi punti forti (velocità nel fraseggio, cattiveria quanto serve in europa, palla avanti ai fenomeni, copertura e ripartenze degli esterni ecc). ( anche se avere preso la loro giocata sulla rimessa laterale non mi sa di attenzione massima, se non era per viviano…)
    approccio però giusto, intensità discreta e tenere botta come in mille altre circostanze ok, forse se vuoi ci ha penalizzato proprio il nostro gol fatto troppo presto…ma se devo pensare così allora non gioco più a pallone; certo l’erroraccio di viviano ci ha destabilizzato le residue forze (higuain per dire, sul tiro non si è nemmeno accorto del gol, protestava con gabbia per il mancato passaggio!!!) ma ancora peggio è stato dopo 1’00 del secondo tempo la palla regalata ed il 3 a 1 che ti ammazza….dai il napoli non ne ha bisogno di questi regali e nemmeno del rigore che lollo quando è stremato ha nelle sue corde…
    ma la partita l’hai persa secondo me con il modulo proposto ed ancora peggio la sua interpretazione ed applicazione sul campo: okaka regalato ai difensori del napoli che solo come un cane, addirittura lo hanno anticipato (non può e non deve capitare se vuoi giocare così pochi palloni e tenerli su per salire, diversamente fai la fine del flipper), eto’o che fa troppo il terzino ma non quando serve (coprire in due è un’altra cosa, così esponi i terzini al due/uno spesso e malvolentieri) eder sballottato a dx e sx ed ora infortunato e soriano… non per colpa sua ma con un compito tattico fondamentale che ieri sera ha sempre e costantemente sbagliato: doveva essere il primo ad aggredire jorginho ed i difensori ad uscire, ma era costantemente in ritardo perchè troppo veloce il palleggio (sempre però troppo facile) del napoli che non abbiamo mai davvero affrontato in uscita, arrivavavno già alla tre quarti con due triangoli e angelo e pedro (lui benino però) sempre in inferiorità numerica e poi li hanno qualità enorme e come li fermi??? e quindi arrivano sempre a fare azioni e prima o poi il gol lo prendi… a proprosito: gabbia di destro, diamanti di destro… li mandi a tirare con il piede “sordo” e fanno gol eguale? azz!!! e sempre settimana scorsa ti dicevo dell’1/2 tra ronaldo e benzema o di oscar hazard; bene ieri sera ho visto che gabbia higuain hanno fatto la stessa giocata…meraviglioso più il servizio di tacco di manolo che la giocata di higuain con i nostri due centrali (positivi nel complesso però secondo me) che si sono schiantati contro: ma tu pensi che eto’o in quella posizione (centavanti che esce e gioca la palla, magari si inserisce eder o muriel in posizione con taglio centrale a disorientare i difensori (appunto l’azione del 2/1 napoli) sia così peggio di okaka??? peraltro ti permetterebbe di avere uno in più a metà campo in certe partite e secondo me eto’o in quella posizione è tanta roba nell’1/2 e nel tenere palla o prendere falli (che a stefano ormai non fischiano neanche per sbaglio) e dovrebbe e potrebbe…respirare essere più lucido… infine te lo immagini al san paolo uno zapata qualunque centrale ed higuain a faticare all’altezza dei terzini in rincorsa costante, li benitez gabbia lo ha avanzato ed accentrato di venti metri…sarà eventualmente dura proporlo mister….
    andrea…voglio entrare in coppa…dai ragazzi un’ultimo sforzo, calendario non facile ma ora portateci dal…papa… (e te lo dice uno che proprio di chiesa non è); un abbraccio.

  48. vittorio19 ha detto:

    Brutto tutto…brutta la mentalità…brutto l’approccio con la partita…anche dopo il nostro gol si è capito subito come sarebbe andata…2 gol casuali…una ripartenza fortunata di sant’eder e una nobile pedata di quel fuoriclasse che sta in panca a favore di un Okaka che è cervo che si perde sistematicamente in foresta e non ne esce mai….Soriano fuori forma…Palombo… qualcun’altra a corrente alternata….e sono 4 pappine. ..non c’è gioco è il carattere? I bibini sono vicini e vincono con quel Cesena che una settimana prima ha fatto pari con noi…. Sinisa svegliati! Forza Samp

  49. moussa dembele' ha detto:

    E stato imperdonabile farsi rimontare da questo Milan e non battere il Cesena. Il Napoli in questo momento è la più forte del campionato e non saremmo usciti vivi nemmeno se avesse messo in campo una squadra “sensata ” e non un’accozzaglia di terzini veri e presunti con, un centro boa stile Pro Recco.
    Adesso ci giochiamo tutto col Verona, senza Eder.
    Qualunque cosa succeda, questa squadra non è scarsa. È stata rinforzata adeguatamente a gennaio e, come rosa, vale la classifica che ha. Non si capisce per quale motivo la schieri in un modo che le impedisce di fare 4 passaggi di fila durante la fase offensiva

  50. Emanuele ha detto:

    Mercoledì fate un favore a VOI e fate un favore all’U.C. Sampdoria: lasciate i vostri telefonini a casa, guardate i lanciacori, alzate le mani e CANTATE!!!!!

  51. vincenzo ha detto:

    Comprensibile e legittime critiche a questo e quello e la delusione ma in questo momento é doveroso da parte di noi tifosi mettere da parti dubbi, paure e vedere tutto negativo: la Sampdoria deve difendere il 5 o 6 posto senza se e senza ma, con o senza Eder quindi: ancora per 6 giornate l’allenatore deve fare l’allenatore, i giocatori devono giocare e i tifosi devono tifare così come é stato finora: i giocatori devono capiere che noi “vogliamo ritornare in Europa” ed evitare qualsiasi sorpasso sul rettilineo finale.. . E anche se dobbiamo vincere, un caloroso benvenuto ai tifosi dell’ Hellas, sabato..solo colori blucerchiati!!

    Forza Sampdoria

  52. Fabio ha detto:

    Solo una breve riflessione la partita di ieri ha evidenziato i limiti tattici dell’allenatore e in parte tecnici della squadra a mio modo di vedere Myhalovic ha perso la bussola come si fa ad insistere su un modulo completamente inadatto ai giocatori Muriel ed Eto devono fare le punte e non i difensori!!! es Okaka meglio che si dia al rugby piuttosto rilanciamo Bergesio che la porta la vede sicuramente più di lui …, inoltre sembra che la Samdoria sia dov’è solo grazie ai metiti del Mister non sono d’accordo cosa dovrebbero dire allora di Ventura e Iachini che sono a pochi punti dalla Samp ma con organici nettamente inferiori .. basta vedere il valore delle rose sul sito transfermarket è ciraca la metà del nostro…se andrà via il sostituto non lo farà rimpiangere io vorrei in ordine ( Sarri, P.Sousa , Mandorlini o Iachini no per favore a Donadoniiiiiiiiii !!!!! ). Nonostante tutto sono sempre fiducioso molto dipenderà comunque dalla partita di mercoledì sera se la vinciamo siamo al 90% in Europa per la rincorsa Uefa temo Il Toro e il ritorno dell’Inter. La formazione che schiererei la prossima partita è un 4-3-1-2 composto da : Viviano linea difensiva De silvestri Silvestre Romagnoli e Mesbha centrocampo Acquah Obianng Duncan e Soriano a ridosso delle Punte ETO E MURIEL .

  53. Martino Imperia ha detto:

    Il problema secondo me non è nuovo.

    E’ sempre lo stesso.

    Siamo una squadra che produce poco.

    La partita simbolo è stata quella contro il Milan. Pur subendo pochissimo ed essendo passati in vantaggio, abbiam rischiato di perdere. Raccogliamo sempre meno di quell meritiamo anche se la sensazione è sempre quella di dominare. Ma non si domina con le sensazioni, ma facendo più gol.

    No so se sia colpa degli attaccanti o del sistema di gioco (o di tutt’e due).

    Una cosa però è certa:

    Eder, gravissima perdita peggiore della sconfitta, non è una punta da arrembaggi e ha bisogno di spazi per fare male.
    Muriel non è una punta centrale e parte più da laterale.
    Eto’o non è una punta classica, ma un campione che gioca a tuttocampo
    Okaka è un armadio utilissimo per le sponde, per fare a sportellate con gli avversari e per far rislair la squadra, ma non certo un bomber.

    Sulla carta, ripeto, sulla carta, Berghessio è l’unico attaccante con le caratteristiche da attaccante classico. Ho l’impressione che da qua alla fine potrebbe tornar utile.

    p.s. il Genoa che liquida il Cesena deve far riflettere

    • piero ha detto:

      Tutto giusto tranne la chiosa finale sui bibini. Hanno avuto la fortuna che a noi è mancata con il Cesena e Perotti ha imbroccato una delle sue partite su dieci in cui è immarcabile.
      Uno come lui noi attualmente non l’abbiamo.
      La differenza è tutta qui.

      • Martino Imperia ha detto:

        Concordo. Quel tipo di giocatore non l’abbiamo, anche se avremmo potuto averlo a gennaio quasi gratis, ma Mihailovic non ha voluto.

        Cmq intendevo dire che Genoa Torino e Inter vanno forte dove noi stiamo rallentando. Sta rallentando anche la fiorentina per fortuna.

        Ma a pensare a un Inter in Uefa (una stagione inguardabile) o il Genoa (incostante) mi ribolle il sangue.

  54. Giobatta ha detto:

    Ciao Andrea, giusta disamina e concordo sulla cocciutaggine di Sinisa; ogni tanto servirebbe un po’ di pragmatismo in più, Ieri ho visto un centrocampo un po’ “scarico” soprattutto di energie, mi chiedo ma Acquah che fine ha fatto? da qualche partita è desaparecido…

    • mauro sampbolzano ha detto:

      il fatto è che il centrocampo lo avevamo in panchina,ma spiegagalo a napoleone

  55. Meistro ha detto:

    Ok, abbiamo 50punti ma quante partite abbiamo visto divertendoci? dico divertendoci, qualsiasi sia stato il risultato. Io mi ricordo solo con la fiorentina all’andata. Voi?

  56. Gipo Samp ha detto:

    Sono molto deluso e amareggiato. Penso come tanti. Da qualche tempo critico Mihajlovic dettagliandone i motivi, per cui per non ripetermi mi limiterò ad attirare l’attenzione dei blogger sul curriculum del Mister.
    Nel corso della mia vita lavorativa sono entrato in contatto con numerose società specializzate nella ricerca di personale a vari livelli, sia per selezioni alle quali partecipavo come candidato oppure per condurre la ricerca per ricoprire delle posizioni nelle società in cui lavoravo. Entrando in confidenza con le persone addette alla selezione ho appreso molto sull’importanza dei curriculum, i quali forniscono la prima base decisoria per dare seguito alle varie fasi di approfondimento del candidato. A volte, e penso sia stato nel caso di Mihajlovic, poiché prioritario era il salvataggio della Sampdoria, l’analisi del curriculum è stata superata dalla necessità di trovare un allenatore con particolare requisiti che potesse ottenere subito dei risultati cioè punti classifica, per cui i suoi precedenti presso altre squadre riguardanti il tipo di gioco, la durata della sua permanenza, i motivi della cessazione del rapporto di lavoro ed altri elementi caratterologici del candidato, sono stati giudicati secondari. Solo dopo la salvezza del primo anno e sia pure con dei buoni risultati di classifica, ma non di gioco, nel secondo, sta emergendo l’importanza dell’interpretazione di tutte le componenti del curriculum che possono essere forzate da fattori contingenti e prioritari del momento, ma alla lunga il curriculum non mente mai. Ovviamente, ognuno è libero di credere all’importanza dei curriculum e di giudicare la consistenza di quello di Mihajlovic.
    Curriculum di Mihajlovic come allenatore che si ricava da fonti internet (Wikipedia)
    2006/8 Inter (vice di Mancini);
    2008/9 Bologna. Esonerato dopo 6 mesi
    2009/10 Catania. 8.12.09 subentra ad Atzori e salva il Catania. Dimissionario
    2010/11 Fiorentina ( 1° anno 9° posto con 15 pareggi. Esonerato dopo due mesi il 2° anno.
    2012/13 Serbia. Non centra la qualificazione mondiali del 2014. Dimissionario
    2013/14 Sampdoria. Subentra il 20.11.13 e salva la Sampdoria dalla retrocessione.

    Speriamo che il desiderio di Mihajlovic di andare in qualche grande si avveri, altrimenti dovremo sorbirci un altro anno di calcio catenaccio e il suo centravanti preferito Okaka. (30 presenze 4 gol Maccarone 29 presenze 9 gol)
    Non pretendo un calcio champagne ma almeno un gioco piacevole da vedersi. Sempre forza Samp

  57. Gianni Quinto ha detto:

    Viviano Munoz Silvestre Romagnoli

  58. Gianni Quinto ha detto:

    Viviano Munoz Silvestre Romagnoli ( Coda,Regini ) De Silvestri Acquah Eto’o Obiang Mesbah ( Cacciatore, Palombo,Duncan ,Soriano , Correa ,Rizzo ) Eder Muriel ( Bergessio , Okaka ) 3 – 5 -2 modulo perfetto per giocatori a disposizione . Grazie di cuore a Sinisa , Donadoni / Delneri il sostituto .

  59. alex57samp ha detto:

    Forse chi dice che il vero valore della nostra squadra è di poco superiore a squadre come l’Atalanta e Chievo penso non sia molto distante dalla verità. Probabilmente, per una serie di circostanze e per la pessima o mediocre annata di squadre tecnicamente ben più attrezzate di noi, ci siamo trovati in questa posizione.
    La rosa è formata da giocatori per lo più con i piedi “maleducati”, se si eccettuano tre attaccanti: Eder, Eto’o e Muriel. E’ evidente a tutti che I nostri centrocampisti non sanno creare gioco perchè sanno solo coprire e non impostare.
    Guardando la disastrosa partita di ieri, replica di quelle in trasferta con Lazio, Torino e Fiorentina, si ha una sensazione di passività ed impotenza assolute da parte della squadra mandata in campo dal Serbo.
    Nelle partite di campionato sin qui disputate io non ho mai visto uno straccio di gioco al dilà dei punti ottenuti.. L’unico nostro gioco è palla avanti per Okaka (ultimamente però non ci dà mai) e tutti indietro a difendere, attaccanti compresi (una volta lo chiamavano “catenaccio”). Quindi non possiamo sperare, di qui alla fine del campionato, che la nostra punta di “peso” venga tolta dal campo, magari per dare maggior spazio a Muriel.
    Ci va di lusso che le due squadre forti (Juve e Lazio) le incontriamo in casa sennò prendevamo probabilmente un’altra imbarcata.
    Comunque vada, mercoledì sera tutti allo stadio a tifare Samp.

  60. fabio ha detto:

    Partita troppo brutta x essere vera,del resto col Napoli di adesso fare punti è un’impresa x tutti, ma quello che fa più male è vedere una squadra fino a gennaio perfetta ,in grado di giocarsela con tutti e fare risultati sorprendenti, venire maltrattata cosi senza poter minimamente reagire. A detta di tutti a gennaio ci siamo rinforzati ma non puoi fare giocare eder eto’o e muriel terzini aggiunti e poi sperare che dopo 70 metri di campo siano lucidi sotto porta. A ognuno il suo ruolo gli attaccanti in attacco e i centrocampisti a centrocampo e non in panchina come Duncan e acquah…a proposito di questo ultimo ma che non gioca più?? è palese che palombo e obiang debbano un po rifiatare e acquah quando ha giocato è sempre stato tra i migliori…misteri di sinisa…cmq o cambia modulo e si decide a bilanciare un po di piu la squadra o l Europa ce la sognano pure questo anno. Infine un consiglio al nostro mister….visto che okaka è l attaccante meno prolifico della storia del calcio con quel fisico che si ritrova xche non provarlo stopper???!!! Magari abbiamo già il sostituto di romagnoli x l anno prossimo!! Un saluto a tutti

    • mauro sampbolzano ha detto:

      vuoi che ci diano 5 rigori contro ogni partita,ora come ora Okaka sta bene in panchina pronto ad entrare gli ultimi 20 minuti per tenere alta la squadra,non certo per segnare

  61. alessio ha detto:

    Andrea ha fatto una riflessione molto giusta. Io la vedo anche che questa squadra ha perso l’orientamento da quando mihailovic si è sentito montare sui piedi per la questione di Samuel eto’o mettendoci troppo tempo a inserirlo in squadra chiedendogli di sacrificarsi troppo.. Infatti abbiamo visto da punta è passato come terzino.. Da quando c’è stata quella litigata con Okaka perché voleva che si impegnasse di più.. I punti che abbiamo perso per strada per la sua caparbiaggine a voler far giocare titolare Regini che ha fatto più danni lui che il terremoto in Nepal. Secondo me si è rotto qualcosa, spero di sbagliarmi con tutto il cuore questo non ci sta capendo più un belino o nn ne ha piu per il belino e tutto quello che vuol fare é rimediare cercando di farti quelle 3 /4 gare buone in queste ultime 10 che mancavano per lasciare la squadra in quella zona lì e non avere dei rimorsi quando se ne va.E cmq aveva da tenere in panchina Okaka da prima, dare più spazio a Muriel e far rifiatare Palombo e Obiang facendo giocare Duncan e acquah.. Paga dazio anche il fatto che a gennaio invece di avere un parco di 100 attaccanti, serviva un buon terzino sinistro e piazzarlo al posto di regini intanto che mesbah recuperava. Lo ringraziaero di cuore se finiamo il campionato in maniera buona con un piazzamento europeo e poi vediamo chi verrà il prossimo anno se sarai in grado di farci fare un campionato discreto da chiudere un’annata che possiamo definire positiva. Se perdiamo il treno x le Europa quest’ anno pazienza, ingoiamo l’amaro e sarà per un altro anno nella speranza che arriva un allenatore che ci regala un po di gioco divertente, continuo e che fino a giugno pensa a fare il suo

  62. matteo84 ha detto:

    buongiorno a tutti

    la mia sensazione è che se Viviano non faceva quella papera, non segnavano MAI in tutta la partita, ma ripeto, è una mia personale sensazione, non so, ho come visto rompersi un’incantesimo, peccato che non si possa sapere come sarebbe andata senza l’errore…..mi piace comunque rimanere con il pensiero che senza quello sarebbe stata un’altra Roma……….

    tralasciando le sensazioni di ciò che poteva essere, penso sia meglio passare a ciò che è stato…..
    parto dal fatto che il napoli è superiore alla samp, quindi perdere ci poteva stare, però c’è modo e modo anche di perdere……
    Benitez ha semplicemente studiato un paio di partite della samp, ci hanno anticipato in tutto e per tutto erano nella nostra testa, sapevano dove ogni giocatore dei nostri avrebbe dato il pallone, se in più ci mettiamo che sono già superiori di loro è ovvio che ci asfaltano….
    Okaka è talmente scarso che Albiol ha preferito farselo da solo piuttosto che far segnare lui,…..non si può lasciare in panchina uno come Muriel per Okaka…..
    Soriano per me è un giocatore inutile, avrà azzeccato si e no 3 partite quest’anno……
    Palombo era in tilt totale gli arrivavano da tutte le parti e non ci capiva niente, menomale che settimana scorsa avevo detto che sta facendo una gran stagione…..
    la rabbia comunque non deriva tanto da questa sconfitta, alla fine la partita dove si deve fare punti non era questa, più che altro la rabbia deriva dal fatto di aver perso Eder , senza di lui, non voglio fare drammi, ma la mia sicurezza di Europa vacilla pericolosamente, purtroppo era l’elemento checi toglieva le castagne dal fuoco, grossa perdita per il finale di stagione………
    Michajlovic comunque dovrà spiegare molte cose, io non credo che andrà al napoli, anzi secondo me rimarrà, però deve cambiare atteggiamento e non fissarsi su un modulo o su dei giocatori, prima non lo faceva, anzi addattava bene la squadra al tipo di partita che doveva affrontare, ora invece si è puntato con Okaka titolare, non fa giocare Acquah, capisco difendersi ma non si può giocare con Eto’o e Eder terzini, perdi almeno un 70% di forza d’attacco in questo modo, non ha uno schema offensivo, e cavolo non mi si venga a dire che non abbiamo giocatori buoni per provare, il napoli in quanto a schemi d’attacco ci ha surclassato……..
    con il verona è l’ora di tornare a fare punti,servono urgentemente, il torino è la squadra con il calendario migliore e potrebbe inanellare una serie di punti pericolosa per noi, ma occhio anche all’inter, se non vinciamo in casa col verona possiamo davvero dire addio al sogno europeo, comunque spero che rinsavisca Sinisa e che mercoledi metta le persone giuste, io proverei cosi:
    Viviano
    lollo silvestre romagnoli mesbah
    acquah obiang duncan
    muriel eto’o
    bergessio
    4321 ad albero di natale, con eto’o e muriel vicini a dialogare
    un saluto a tutti e forza sampdoria cerchiamo di remare tutti dalla stessa parte poi alla fine tireremo le somme, però ora cerchiamo di non peggiorare le cose con il mister……

  63. El Cabezon ha detto:

    Personalmente non vado allo stadio per divertirmi ma per vedere la mia amata, se poi la mia amata mi fa divertire bene ma non è questa la cosa più importante, e poi il concetto di bel calcio o di calcio divertente è sempre molto opinabile e soggettivo…
    Mi ritrovo in quanto scritto da un altro amico qui sopra: la Samp del girone d’andata sembrava un piccolo Atletico Madrid, magari non bello a vedersi ma un osso durissimo per chiinque e a me esaltava tantissimo…

  64. Daniele da Rapallo ha detto:

    Io spero soltanto che non abbiano finito veramente la benzina………!
    Io daltronde, da profano, a queste cose tenderei a non crederci visto che sono fior di atleti che si allenano sempre quindi la mia mente ristretta non riesce a concepire come si possa correre di meno o avere cali fisici.
    Tuttavia è dimostrato che alcune squadre stiano rendendo più o meno bene verso la fine del campionato. Io credo sia più questione di testa e che comunque il reparto di centrocampo sia fondamentale per una squadra, sia a livello agonistico che tecnico. Forse quindi (a questo punto…) questi uomini potrebbero anche essere messi meglio in campo a seconda delle loro caratteristiche ?
    Chiedo a tutti voi, io non capisco nulla….

  65. Giorgio 67 ha detto:

    Male,male,male. Male tutti e male soprattutto il ns mister che molto presuntuosamente è andato a sfidare il Napoli mettendosi a specchio contro una squadra nettamente superiore sul piano tecnico. Un po’ di modestia ed un po’ di analisi critica avrebbero fatto sì che lo schieramento della Samp potesse contrastare il Napoli con un centrocampista in più nel mezzo ed un inutile Okaka in meno davanti. Vedere Eto’o sul limite della ns area di rigore, poi, fa veramente rabbia.Possibile che non si possa giocare con 2 punte (Eder e Muriel) ed un centrocampo a 4? Possibile che non si possa fare a meno del “paracarro” Okaka inutile e del tutto insufficiente di adesso ? Possibile che Palombo ed Obiang debbano trovarsi sistematicamente in sofferenza nel mezzo ? Se poi ci mettiamo il Soriano di adesso….. beh, tutto il non gioco è una logica conseguenza. Adesso,purtroppo, non vedremo più Eder in campo e dovremo soffrire ancora di più. In trasferta stiamo giocando veramente troppo male per non essere preoccupati. Esterni che fanno i terzini e tutti dietro la palla per 80 minuti ! Ho visto il Cagliari giocare a calcio contro la Fiorentina e vincere, ho visto l’Udinese giocare a calcio contro il Milan e vincere, ho visto i cugini prendere a schiaffi il Cesena. Contro Fiorentina e Milan noi siamo entrati 3 volte in area e contro il Cesena abbiamo fatto 2 tiri 2 nello specchio della porta e sbagliato gol incredibili per scarsa tecnica (Mesbah e De Silvestri) o per sufficienza (Muriel). Possiamo continuare a giocare facendo 2 contropiedi con Eder senza mai un movimento che liberi un centrocampista al tiro? Acquah che fine ha fatto ? Remiamo spesso e volentieri al limite della ns area con una difesa che mostra dei limiti pazzeschi ! Viviano a Napoli, pur salvando 3 o 4 gol, si è preso una pausa, il decatleta De Silvestri è in un momento veramente triste (mancata diagonale su Higuain sul secondo gol, cortese appoggio ad Insigne sul terzo e rigore ridicolo sul quarto gol), Mesbah conferma di non essere un giocatore affidabile e giustifica il mister quando viene escluso a favore di Regini (!!!!!), i due centrali remano con foga e grande volontà ma non sono né Nesta né Cannavaro. Io, come tutti i tifosi, ogni domenica sarò sempre a gridare Forza Samp ma in questo momento sono deluso. Abbiamo fatto un magnifico campionato. Per favore, facciamo ancora un piccolo sforzo per raggiungere quel piazzamento che ci consenta di riportare Genova ed i nostri magnifici colori in giro per l’Europa !!!!

  66. P.SOLARI ha detto:

    Bah …. come al solito mi pare si sia nel classico caso ” buttare con l’ acqua sporca anche il bambino ….. “, io quest’ anno ( e parte dello scorso ) allo stadio – pur non vedendo il gioco del Barca ( che comunque a me non piace ) o di squadre meno blasonate che comunque si esprimono bene – ho avuto modo di vedere prestazioni piu’ che buone, certo girano i cosiddetti quando pensi a Torino, Roma fronte laziale, Chievo, Fiorentina e Napoli …. e’ pero’ evidente che nelle ultime prestazioni anche il Mister abbia discretamente pasticciato ed e’ opportuno che torni al modulo che piu’ punti ci ha portato senza “meraviglie” da 3/4 punte che fanno pochi gol ….. e per favore, alla prossima conferenza stampa pre-partita ci sia uno di voi giornalisti ( lo dico al buon Lazzara ) che chieda il motivo della defenestrazione di Acquah.
    Abbiamo 4 partite in casa su 6 alla fine del campionato, i punti per arrivare in EL si possono fare, forza ragazzi !

  67. Fish65 ha detto:

    Matteo84,

    Prima della papera di Viviano, il Napoli aveva già prodotto 5/6 palle gol nitidissime.
    Eravamo in grossa difficoltà dal primo minuto, si vedeva che non c’era “filtro” a centrocampo. Il gol, anzi, i gol sarebbero arrivati inesorabili!

    • MadMick ha detto:

      Eh si…

    • matteo84 ha detto:

      mah, non so, senza l’errore di Viviano non è detto che facevano un 1-2 come è avvenuto, anche a Roma sembrava che ci dovessero segnare da un momento all’altro……sicuramente il napoli era più incisivo e pericoloso, ma secondo me senza l’errore potevamo arrivare a fine primo tempo in vantaggio, e lì non so se il napoli avesse tutta questa energia per metterci alle corde anche nel secondo tempo, poi ripeto, è e rimane una mia sensazione personale………..

  68. Massimo Pittaluga ha detto:

    Concordo con Andrea e sono sicuro che l’allenatore vuole arrivare in europa per lasciare bene ma sono diverse partite ormai che fa moduli scriteriati per i giocatori che fa giocare. nel 4231 devi avere due mediano dinamici e invece mette palombo che dinamico non è e pedro che lo è di più ma è un diesel. quel modulo lo fai con pedro acquah che garantisce corsa e anche tecnica. poi anche davanti okaka in questo modulo è avulso. vedrei molto meglio muriel come prima punta. tuttavia non capisco perchè cambiare il 433 che funzionava bene e regalare 3 partite in cui ci siamo fumati la vittoria a milano e col cesena. a napoli si poteva perdere con qualsiasi modulo perchè è dopo la juve la squadra migliore. soprattutto da centrocampo in su sono fortissimi. ha fatto 4 gol al wolfurg mica al cesena. quindi la sconfitta a napoli ci poteva stare anzi era nelle cose ma è come ci siamo arrivati che è sbagliato. senza eder il mr dovrà essere pragmatico e da qui alla fine mettere la squadra più razionale e forte possibile.

    io proverei il 4312 come segue.

    viviano
    de silvestri silvestre romagnoli mesbah
    acquah palombo (lo metto perchè intanto non lo leva) obajang
    soriano
    eto muriel

    squadra solida equilibrata con due punte e un trequartista e un centrocmapista dinamico che sa attaccare come acquah. si può attaccare senza infarcire di punte e trequartisti fuoriruolo la squadra. muriel prima punta è micidiale se non si deve scoppiare. eto dietro a suggerire o finalizzare anche. soriano tra le linee e centrocampo solido. si era fatto bene per quasi tutto il campionato così o col 433. ritornare all’antico perchè il 4231 non lo reggiamo con una mediana statica e okaka la davanti.

    • andrea.lazzara ha detto:

      Stessa formazione che immagino io anche se credo che a centrocampo, stavolta, potrebbe davvero toccare ad Acquah e Duncan

      • Massimo Pittaluga ha detto:

        andrea quindi sarebbe
        viviano
        de silvestsi silvestre romagnoli regini
        duncan objang acquah
        soriano
        eto muriel

        cosi sarebbe una squadra dinamica e tecnica. sinceramente con palombo in più o in meno sarebbe la squadra che avrei visto bene anche a milano con eder al posto di soriano e soriano per duncan per il 433 e anche col cesena. ad ogni modo siamo ancora quinti con il napoli in meno che oggi come purtroppo si vedeva è la squadra più in forma. abbiamo il verona che non sarà facile per niente e poi la juve in casa che però 3 giorni dopo ha il real. la juve se oggi vince con la fiorentina ha chiuso definitivamente il campionato (anche se è già chiuso) e un pareggino ce lo può anche concedere con le seconde terze scelte. il verona è fondamentale. se riusciamo a vincere in qualunque modo l’europa sarà possibile. dietro sono tante e vicine e ora bisogna fare punti.

        • andrea.lazzara ha detto:

          Potrebbe esserci spazio per Correa. Mah, non so….

          • Massimo Pittaluga ha detto:

            correa al posto di soriano dietro eto muriel sarebbe non male. a me piace molto anche se ovviamente tende da sud americano ad essere un po innamorato del pallone. ho letto che al verona manca mezza squadra tra infortuni e squalifiche e ho visto i nomi a disposizione di mandorlini. che dire secondo me è un bravo allenatore ad aver portato una squadra indebolita in salvo con largo anticipo. a vedere la rosa del verona e del cagliari o dell’atalanta forse queste due sono persino superiori.

  69. Giorgio ha detto:

    Dopo aver visto (quasi tutta) la partita di Napoli su Premium (dico “quasi tutta” perché, dopo aver visto quello schifo – in campo c’era solo il Napoli- dopo il terzo gol, nauseato, ho cambiato canale) mi è tornato in mente perché Mihajlovic (grazie, comunque, di tutto: eravamo nella cacca e ci ha portato in Paradiso!) mi era rimasto piuttosto antipatico: quando ancora giocava, l’ultimo anno nella Samp incominciò a non imbroccare più una punizione. Passato alla Lazio (che odio!) ci fece freddamente tre gol in una partita (perdemmo, non ricordo bene se 5 a 2 o 5 a1). Ora dice, altrettanto freddamente, che ha saldato il debito, che non sa se resta, che vuole andare in una grande! Con questo attaccamento ai nostri colori potrebbe sparire anche subito! Vogliamo un Sampdoriano, non un mercenario! Speriamo che, almeno, (anche se, con questo (non) gioco incomincio a dubitarne!) ci lasci in Europa! Sempre e comunque FORZA DORIA!

  70. ROBY LEVANTE ha detto:

    il procuratore Cattoli consiglia a Okaka di non firmare il prolungamento del contratto;Okaka ,per fortuna,obbedisce.Complimenti a tutti e due ma principalmente al procuratore Cattoli che ha proprio una scuderia di…………….ronzini,Regini compreso!

  71. Enrico ha detto:

    Con il Verona la vittoria e d’obbligo, ma credo che convenga fare la corsa piu sulla Fiorentina che sull’Inter: i segnali arrivati stasera da Udine sono chiari. Almeno una milanese DOVRA’ arrivare in EL.
    Siamo alle solite porcherie viste e riviste….

    • Paolo1966 ha detto:

      Ti devo contraddire. Basta fare le vittime. Onore a Mancini e alla sua abilita’ a mettere la squadra in campo: quando riesce a far giocare l’arbitro dietro alle due punte l’Inter riesce a diventare devastante

  72. Doria65 ha detto:

    “Muriel deve prendersi meno pause” e “Okaka fa un gran lavoro là davanti”. Credo non ci sia bisogno di commenti…

  73. NYC ha detto:

    Okaka non segna neppure con le mani.

  74. Martino Imperia ha detto:

    BERGHESSIO.

    Ho la sensazione che da qua alla fine tornerà utile, e si ritaglierà spazio, Berghessio.

    Non ha mai ingranato, ma non ha mai fatto casino. La Samp lo ha volute fortemente. E’ un professionista serio.

    E’ voluto restare con noi.

    E a pensarci bene è l’unica punta ‘classica’ che abbiamo.

    Ci credo.

  75. petrino ha detto:

    vi ricordate qualche mese fa rummenighe che faceva lo sponsor delle squadre milanesi in E.L.?????? Avete visto la partita dell’ inter contro l’ udinese.???? Rocchi ha fischiato a senso unico, naturalmente a favore dell’ ambrosiana inter. Dicono che torni correa dall’ inizio. Con il trequartista non ci gioca piu’ nessuno. Le partite si vincono con un centrocampo forte, non con 2 fantasmi.

  76. matteo84 ha detto:

    probabilmente l’inter ci supererà e andrà in EL, però non prendiamocela con gli arbitri e il sistema, alla fine i punti li abbiamo persi noi da soli, senza che ci abbiano rubato una partita…..chiaramente ora che vedono che possono aiutare l’inter ad andare in europa la aiutano volentieri, ma la colpa rimane nostra che abbiamo permesso di farci recuperare……è andata così, classico coito interrotto della sampdoria, dovremmo essere abituati visto che non è la prima volta che arriviamo vicini a un traguardo e lo perdiamo come dei polli…..

  77. chicco 78 ha detto:

    Ciao Andrea scusami ma mi autobanno perché forse il termine falso che ho scritto su un precedente post è un pochino pesante ma avevo un attimo di carogna che mi ha fatto forse dire cose che al momento non penso ,proprio veramente ,però a volte è il fatto di tenere tanto alla squadra che ti fa sbroccare !!!cmq spero che il Mr torni in lui diciamo così! !!e per stasera Correa ne fa tre!e cmq tocchiamoci che mi sa che ho sparato un po alto!!!!!

POCA ROBA

La Sampdoria non va oltre lo 0-0 al “Ferraris” contro il Sassuolo nonostante settanta minuti di superiorità numerica, maturata al [&hellip

SAMPDORIA-BRESCIA AL CONTRARIO

Lazio-Sampdoria è durata una ventina di minuti, giusto il tempo per la retroguardia blucerchiata di regalare tre gol agli avversari [&hellip

I MERITI DELL’AGGIUSTATORE

Con la rotonda vittoria sul Brescia, la Sampdoria sotto la guida di Claudio Ranieri ha raccolto 16 punti in dodici [&hellip

ALLA FACCIA DI IBRA

La Sampdoria ha conquistato un meritatissimo punto a San Siro contro il Milan del (ri)debuttante Ibrahimovic e al termine di [&hellip