IL SOTTILE CONFINE TRA 1 PUNTO GUADAGNATO E 2 PERSI

13 Apr 2015 by andrea.lazzara, 142 Commenti »

Cari amici di Samplace, lascio a voi il giudizio in una sorta di sondaggio virtuale. Quello di Milano è un punto guadagnato o sono due punti persi? Dico la mia: sono due punti persi. E non per come è arrivato il pareggio, per l’autogol di Duncan (poi, comunque, un palo e dunque un pizzico di sorte buona, la Samp l’ha anche avuta) quanto perchè i blucerchiati si sono dimostrati superiori( e anche di un pò) al Milan. Un Diavolo in disarmo che ha qualche individualità, non uno straccio di gioco e si aggrappa a quel poco(tipo Menez) per non affondare. Ha ragione Mihajlovic: la Sampdoria poteva chiudere la partita dopo il gol di Soriano e la giocata da genio di Eto’o, vero faro di questa squadra. Nel primo tempo la sensazione che la Sampdoria potesse, alzando il ritmo, far male al Milan, era palese. Cosa puntualmente avvenuta a inizio ripresa, quando la Samp ha ridotto all’impotenza il Milan e segnato l’1-0. Poi nel calcio può succedere l’imponderabile: un cross svirgolato, un rimpallo, un angolo, una deviazione. Ci sta, fa rabbia ma ci sta. E nel finale hai finito anche per soffrire perchè il Milan, risvegliato dal coma profondo, ha buttato quel(poco) che aveva a disposizione cercando il jolly di un gol vittoria che sarebbe stato francamente un furto. Peccato ad esempio, che Muriel, non sia riuscito a incidere nel, comunque poco tempo a disposizione. Peccato che la partita abbia, altro esempio, evidenziato ancora una volta la lacuna sulla fascia sinistra(mettiamola così: si pensava che Regini potesse crescere e Mesbah fare la riserva. Alla fine Regini non è cresciuto e Mesbah…fa quello che può). In estate li bisognerà fare ragionamenti importanti. Ma non corriamo troppo. Ora la classifica recita: Napoli 50, Sampdoria e Fiorentina 49. Prossimo turno: Sampdoria-Cesena, Cagliari-Napoli e Fiorentina-Verona. Intanto annotiamo che, all’andata, in questo ciclo i blucerchiati avevano raccolto 5 punti mentre nel ritorno siamo a quota 7. Con il Cesena occhio, sono disperati ma non vanno presi sotto gamba(all’andata la prova dei blucerchiati fu un mezzo disastro). Vincere però, è obbligatorio, e poi al San Paolo..qualche santo sarà. Ps: non parlo del futuro di Mihajlovic perchè, credo che, in questo momento, al di là delle notizie che trapelano sia giusto stare con la testa sull’obiettivo che tutti vogliono raggiungere, ovvero l’Europa. E non dico niente sulla prova di Eto’o: è semplicemente l’almanacco illustrato vivente del calcio. Ottimo anche Eder e, personalmente, mi sono piaciuti anche i due centrali ed Obiang.

142 Commenti

  1. Silverio ha detto:

    Pareggio fondamentale, a questo punto del campionato. Ora deve essere massima la concentrazione per fare bottino pieno nelle rimanenti partite in casa con avversari alla nostra portata. Se così sarà, raggiungeremo un risultato finale superiore ad ogni aspettativa. L’unico dubbio, non vorrei che la tensione possa provocare qualche scivolone. Ma massima fiducia in Sinisa. Per i successivi miglioramenti ne parleremo a campionato finito.

  2. petrino ha detto:

    ha gia’ detto tutto lazzara. Sono stati 2 punti persi. Nel dopo partita e’ stato tagliente ferrero nell’ affermare che i ” millimetri” di distanza da eto’o da cui era arrivato galliani sono solo una boutade. Come le sue manie di grandeur senza i soldi di Berlusconi. Il passaggio di eto’o a soriano con relativo tunnel a mexes e’ da enciclopedia del calcio. Sconcerti dice che sinisa va al napoli. L’ importante e’ che la squadra non venga smembrata e che non si porti dietro qualche nostro campione. Sono i giocatori a fare grandi le squadre, non gli allenatori. Vedasi il flop di mancini all’ inter, dove sono tutti scarsi, tolto icardi. andanovich e in parte kovacic, Conte ha convocato in nazionale eder, soriano, gabbiadini. Quando mai abbiamo avuto 3 in nazionale??? saluti a tutti

    • andrea_samp ha detto:

      eh nn ricordi ..ai tempi : mancini vialli vierchowood pagliuca lombardo ..mi pare anche mannini ..e forse pellegrini ..bastano?? …ahahahah scherso ciao petrino

  3. Michele G. ha detto:

    Che dire Andrea, non potrei modificare alcunché di ciò che hai detto tu! Analisi perfetta della partita. In effetti, la catena di sinistra ha nella posizione arretrata il proprio punto debole. Speriamo che riescano ad intervenire efficacemente in quella zona. Chi vedresti bene tu Andrea per quel rolo, in cui Regini ha dimostrato di non essere all’altezza?
    Forza Samp, sempre e comunque!!!

  4. Fra Zena ha detto:

    sono d’accordo con te, secondo me sono due punti persi. Forse ci manca un pelo di personalità e “cattiveria” per giocare queste partite davvero senza paura, a tratti ieri sera mi è sembrato fossimo un po’paralizzati dal timore di sbagliare. Molti passaggi all’indietro, poco coraggio nel lanciare i contropiedi (soprattutto nel primo tempo), anche il gol è frutto di un angolo regalato e di un intervento scomposto di Duncan. Comunque va bene così, ora l’importante (e Sinisa lo sa benissimo) è continuare a giocare senza farsi venire il “braccino” e senza fare conti sulle giornate che mancano, cosa quanto mai deleteria per una squadra poco esperta come la nostra. Mi permetto di dire (e mi costa molto): attenzione al rientro da dietro di Toro e Genoa, che temo più delle milanesi. Un’ultima cosa: vi prego, basta calci d’angolo con lo scambio, ne riesce uno su 100 (solo a Roma, a memoria), buttiamo in mezzo sta palla 🙂

  5. El Cabezon ha detto:

    Difficile, veramente difficile Andrea capire se è un punto guadagnato o sono due persi…
    La sensazione è che non avrebbero pareggiato mai più ma nel calcio, lo sappiamo tutti, un golletto può sempre uscirci e visto il palo che hanno preso alla fine mi tengo stretto questo punticino che ci permette di tenere i rossoneri a debita distanza…
    Sono però deluso dalla prestazione offerta dai nostri ragazzi, contro un Milan inguardabile non abbiamo fatto nulla per provare a vincere e quando lo stavamo facendo grazie ad una prodezza individuale siamo stati ad aspettarli, senza neppure tentare di sferrare il colpo del k.o.. è stato un match dai ritmi talmente blandi che se non avessi saputo in che periodo siamo avrei pensato di assistere all’ultima gara di campionato tra due squadre che non hanno più niente da chiedere!
    Non condivido il giudizio su Eder, generoso come al solito ma a mio parere per nulla incisivo in fase offensiva…
    Ora sotto col Cesena, secondo me la sconfitta di ieri li ha dato la mazzata decisiva, nessuna scusa dobbiamo asfaltarli!
    Comunque usciamo da questo ciclo terribile con ben 7 punti ( e con tre trasferte!), un bottino per me insperato alla vigilia…

    • mauro sampbolzano ha detto:

      un ciao a tutti, per forza che Eder non era incisivo in attacco,ha fatto il terzino e il centrocampista arretrato per tutta la partita,correndo come un forsennato su tutti,povero Cittadino come poteva rendere in attacco.piuttosto Okaka è stato praticamente nullo,nullo e falloso,basta così non può andare avanti.i corner è diabolico pensare che con tutti gli angoli che abbiamo avuto,non abbiamo fatto un cross nella loro area,da fuori di testa masochisti .certo che si poteva vincerla,ma poi la potevamo anche perdere,ad ogni modo ora servono vittorie e anche importanti non possiamo aver paura di andare a napoli e a roma laziale,ma ci vuole il piglio giusto,non quello accomodante di ieri sera.ora avanti col cesena e poi sotto a chi tocca.

      • Gipo Samp ha detto:

        @ mauro sampbolzano

        Il problema di giocare senza centravanti lo risolverà certamente il nuovo allenatore poiché non si può pretendere di scalare i vertici della classifica e aspirare a ben figurare nelle coppe con un centravanti di ruolo che non segna, ma serve solo come difensore aggiunto e per fare salire la squadra. Ieri, Okaka, non solo è stato nullo come sempre, ma si è anche mangiato un gol al primo minuto del st su cross di Mesbah che bastava un primavera per metterlo dentro.
        Concordo pienamente con il tuo giudizio su Eder, che purtroppo è usato da Mihajlovic con compiti difensivi che incidono negativamente sul suo ruolo di attaccante.
        Di là dei sentimentalismi che potrebbero dare altre indicazioni, spero che il nuovo Mister possa essere Paolo Sousa che gli esperti definiscono, come confermano anche i risultati, un tecnico che propone un calcio propositivo e offensivo e non da primo non prenderle, parla italiano, ha forte personalità e una cultura calcistica internazionale.

      • nello ha detto:

        Con la Lazio in casa…..

  6. Daniele da Rapallo ha detto:

    Analisi perfetta e, si concordo con te, 2 punti persi. Personalmente non mi è sembrata quella Samp irresistibile vista ad esempio con la Roma; cerca di giocare di rimessa : a volte va bene, a volte no. Teniamo presente che questo Milan in crisi è comunque in fase di crescita ed imbottito di calciatori anche forti. Occhio, verissimo, al Cesena. Due punti persi all’andata sono stati proprio con loro..

  7. ale ha detto:

    Caro Andrea,
    è vero probabilmente per quello che si è visto sono due punti persi ma secondo me va bene così. Abbiamo disputato una buona gara con alcune eccellenze.
    Stellare Eto’o non solo per l’assist, Silvestre e Romagnoli perfetti e anche eleganti e anche Angelo mi è piaciuto molto.
    Così, così Muriel.

    Quanto al ns grande Mister io credo che sia vero che nulla è deciso. Vedremo quel che sarà, intanto testa al Cesena e Avanti Sampdoria!

  8. moussa dembele' ha detto:

    Due punti persi Andrea, sono d’accordo con te.
    Ma c’è qualcuno in grado di spiegarmi perché sbagliamo (quasi) tutti i primi tempi? Dobbiamo chiedere alla federazione di istituire il time out, così i nostri tattici fanno le loro mosse?

  9. Paolo1966 ha detto:

    Un punto.
    Un punto che forse e’ poco guardando la classifica in avanti ma che puo’ essere tanto se la si guarda indietro (intesa come distanza dalle inseguitrici).
    Sia a Firenze che ieri abbiamo pero’ preso due gollonzi che hanno spostato gli equilibri (stavamo tenendo la e stavamo vincendo ieri), peccato.
    Noto pero’ che dal dopo sosta la squadra mi sembra un po’ stanca e meno reattiva. Abbiamo sbagliato tanti passaggi e perso un po’ tante palle.
    Probabilmente abbiamo toccato un picco di forma durante le quattro vittorie e ora rifiatiamo.
    Bene i centrali dietro, maluccio i due laterali. Abbastanza bene Angelo e Pedro (che pero’ deve diventare piu’ dominante e passare mezz’oretta dopo l’allenamento a calciare in porta). Okaka ha fatto il suo, Eder ha fatto (benissimo) il difensore e davanti si e’ fatto vedere come poteva (non e’ bionico). Soriano così così.
    Muriel deve imparare ad essere piu’ dentro la partita, potenzialmente e’ devastante, ma un po’ troppo intermittente.
    Dimenticavo Eto’o, ma lui gioca un altro sport…

    Domenica e’ da vincere a tutti i costi. Siamo messi bene ma basta poco per scivolare indietro.

    P.S. Lasciando perdere tutte le altre considerazioni, Ferrero a livello mediatico e’ fantastico, sembra e fa lo scemo ma nessuno riesce mai a metterlo in difficolta’ e anche quando glielo vogliono menare finiscono per farsi prendere per il culo, avesse uno che gli scrive le battute non potrebbe fare di meglio…

  10. alup ha detto:

    Sono sicuramente due punti persi con una formazione sbagliata dal dittatore serbo che continua ad ignorare Acquah e Duncan sfortunato e non capisce che Muriel deve entrare subito e se mai a partita in corsa far entrare Osaka. Spenderei una parola a favore di Mesbah che secondo me non ha demeritato ed un monumento ai due centrali che non hanno sbagliato praticamente nulla. Ora ci aspettano solo finali partite da vincere a tutti i costi qualunque sia l’avversario.
    Forza Samp e saluti , complimenti per i tuoi articoli sempre molto azzecati.

    • ROBY LEVANTE ha detto:

      Concordo al 100% con quanto hai scritto;Acquah accantonato e non si capisce il perchè; Eder e Eto’o difensori aggiunti che si spompano talmente a correre avanti e indietro che non hanno più la lucidità sottoporta; Muriel che gioca spezzoni di partita quando, per il suo talento, dovrebbe essere titolare inamovibile, con il risultato che si immalinconisce. Titolare quasi inamovibile (per Sinisa) è invece Okaka perchè tiene alta la squadra e ovviamente permette alla difesa di rifiatare, ma di goal non se ne parla.Perchè Munoz non viene fatto giocare centrale con lo spostamento di Romagnoli a sinistra( come giocava nella Roma) al posto del mediocre Regini,altro suo pallino?Caro Sinisa ti ringraziamo per tutto quello che hai dato alla Samp (tranne il gioco) ma se dovessi andare via ricordati di portare con te i tuoi prediletti Okaka e Regini.

  11. fede ha detto:

    Vorrei sapere le condizioni di Acquah, visto che da titolarissimo è finito in panchina.

  12. Paolo1966 ha detto:

    Aggiungo… se dentro di noi siamo soddisfatti del punto vuol dire che siamo ancora in preda al demone della paura che si e’ instillato dentro di noi in questi ultimi anni, se invece siamo incazzati per i due punti persi vuol dire che ci stiamo scrollando da dosso la polvere delle paure e dei pensieri sparagnini e abbiamo finalmente svoltato, pensando, se non in grande, con una visione sicuramente piu’ ampia di quella recente…

    E comunque..belin che autogol del belino che ci siamo fatti…

  13. Marco - Verona ha detto:

    provo a dire la mia. Io ho visto una squadra poco incisiva per tutto il primo tempo. Troppi errori ed inoltre abbiamo lasciato troppo l’iniziativa agli avversari. Il secondo tempo è andato meglio. Dopo il gol, si vedeva che il Milan era in bambola e che non aspettava altro che facessimo il secondo gol. Ma noi non abbiamo affondato il colpo. Perché? A Roma abbiamo fatto quello che c’era da fare a Milano secondo me abbiamo avuto paura di vincere. E così non si va da nessuna parte. Se solo Muriel avesse fatto vedere di cosa è capace, ed invece a parte un tiro in tribuna, non ha mostrato altro. Secondo me sono due punti persi, che si vanno ad aggiungere agli altri perduti strada facendo. E’ vero che avrebbe potuto anche vincere il Milan alla fine ma solo per il fatto che noi non siamo stati capaci di giocarcela sino in fondo. Su Eto’o che dire? Grande, peccato che il sacrificio che fa dietro non lo rende lucido quando conclude a rete. Obiang è stato fra i migliori. Soriano forse non era il caso di toglierlo dal campo. Bravo Palombo. Okaka buono solo per fare a sportellate con i difensori avversari, ma non riesce ancora a rendere come dovrebbe e potrebbe. Ci servono 3 punti ancora per rimettere a posto la classifica. Forza ragazzi che non è ancora finita!

  14. aston ha detto:

    Buongiorno a tutti.
    Ho sentito da più parti critiche alla prestazione di Mesbah; durante il primo tempo dalla sua parte sono arrivati più problemi. Vero! ma più che alla prestazione di Mesbah , a mio avviso sono da ricondurre alla scelta tattica del mister di affidare ad Etoo un compito di fascia che per evidenti ragioni non può svolgere se non in maniera saltuaria ed occasionale. Mesbah era costantemente preso in mezzo ad Abate e Cerci.
    Nel secondo tempo il mister ha giustamente rimediato all’errore portando Eder a sinistra Etoo nel mezzo e Soriano ( evanescente nel mezzo ) a destra. la partita è cambiata e la nostra fascia sinistra non solo non ha più sofferto ma anzi ha prodotto gioco e pericoli al Milan.
    Poi il mister ha , chissà perché, di nuovo spostato Eder a destra inserendo Duncan a sinistra. Se proprio avesse voluto ( o dovuto ) sostituire Soriano meglio inserire Aquah a destra e lasciare Eder a sinistra visto che le cose stavano funzionando molto bene. Si è voluto complicare la vita a mio avviso in maniera incomprensibile.
    A me pare inoltre che:

    – Soriano non riesca ad esprimersi in posizione centrale;
    – Etoo debba giocare centrale per non alterare troppo gli equilibri quando siamo in fase di non possesso; o centravanti alla Totti con due punte più avanti ovvero dietro una punta centrale.

    a.

    • matteo84 ha detto:

      bell’analisisi, condivido, anch’io avrei lasciato Eder a sinistra, si vedeva che potevamo fargli molto male in quel momento….

  15. Paolo1968 ha detto:

    Quando l’avversario ti mette la testa sul ceppo…. bè devi calare la scure, invece nelle ripartenze ci fermavamo a centrocampo senza neppure pensare di andare a far del male.
    La situazione era delle migliori: avanti di un gol, avversario fiaccato nel fisico e nel morale, stadio ammutolito o meglio innervosito e mugugnante.
    Pazienza, anche queste son cose che si devono imparare.
    Ma un punto a Milano col Milan è un punto a Milano col Milan. E basta.
    Per l’anno prossimo io avrei un nome per l’allenatore, se Sinisa andasse: Eto’o, giocatore e allenatore anche se non credo si possa in Italia… 😉
    Più che le giocate da maestro, mi stupisce come gestisca le sue forze. Sembra che corra poco e lo ritrovi in qualunque parte del campo a dare il bianco. Non riesco a immaginare cosa fosse 7-8 anni fa….

    • andrea.lazzara ha detto:

      Non sarebbe una bruttissima idea, però….:-)

    • Paolo1966 ha detto:

      Tante volte gli atleti maturi conoscono e sanno gestire meglio il proprio fisico anche in eta’ matura, sanno come e quando correre meglio dei giovani. Insomma in certi casi sono come il vino

    • Paolo1968 ha detto:

      Considerazione un po’ amara relativa alla prestazione di Eto’o: se un 34enne, per quanto forte e sano fisicamente, corre più di tutti gli altri 22 in campo (giocatori della 5a e della 8a squadra di serie A), è chiaro quanto il campionato italiano sia di livello basso…

  16. Stefano_1970 ha detto:

    Non ho visto una Samp superiore se non ad inizio secondo tempo quando sono rientrati con un disposizione in campo tale da bloccare le fonti di pericolo del Milan.

    Bene Obiang, Eto’o ed Eder
    Okaka occorreva venderlo a Gennaio che due panini con la salamella li tiravano su…questa estate dubito…e poi va in scadenza…
    Mesbah bidone, ma almeno si é proposto in velocità portando più volte via un uomo a beneficio degli attaccanti
    De Silvestri: mettere “zero” nella busta delle comproprietà
    Palombo rifletta su perché Obiang/Soriano/Duncan/Rizzo/Aquah prendono cartellini gialli e lui no

    Milano é stato un gran punto che se combinato ad una vittoria sabato porta fieno in cascina x il rush finale

    • doria65 ha detto:

      De Silvestri da due mesi sta giocando con una caviglia sfasciata, solo perche’ l’alternativa (il polacco) e` impresentabile…
      Io zero lo metterei a chi parla senza considerare il contesto…

      • Stefano_1970 ha detto:

        @ Doria65

        Quando la caviglia non era sfasciata marcava bene e crossava ancor meglio? Ma per favore…

        Zero me lo posso dare anche da solo, ma il contesto é il gioco del pallone (o del calcio) e mi sembra che a Roma e Firenze non abbia scritto grandi pagine (al pari di Cacciatore a Varese e Verona).

        • Doria65 ha detto:

          E` stato anche convocato in nazionale

          Ma si vede che i CT non capiscono una mazza…

          • Stefano_1970 ha detto:

            Non conosco le dinamiche con le quali vengono convocati i giocatori nelle nazionali.

            Mi ricordo per che nell’86 sono andati ai mondiali con Beppe Baresi al posto di Franco. Misteri gaudiosi. ..

            Spero per te che confermino De Silvestri come titolare per la prossima stagione. Personalmente invece spero che prosegua il progetto di far crescere la squadra sul campo e fuori e che lui come altri vengano rimpiazzati da qualcosa di più sostanzioso.

          • Paolo1968 ha detto:

            Non entro nel merito di De Silvestri, che in effetti è appannato da diversi mesi. Comunque Franco Baresi non andò ai mondiali del 1986 perché aveva litigto di brutto con Bearzot, nessun mistero.

        • chicco 78 ha detto:

          Tranne che da noi cacciatore ha sempre fatto la belina. …..cmq secondo me sei un pochino ingeneroso nei confronti di de silvestri non c’è dubbio che non sia eccelso in quanto a tecnica però da l’anima sia dentro che soprattutto fuori dal campo poi è vero che qualche strafalcione di troppo a volte lo combina però a mio parere è un buon giocatore che ogni tanto la mette anche dentro e sinceramente spero di riscattarlo

          • andrea.lazzara ha detto:

            A Verona, soprattutto, Cacciatore aveva fatto tutt’altro che male. Infatti volevano tenerselo. Ha limiti evidenti ma quest’anno è stato dannoso in alcune occasioni(come quando il suo procuratore ha cominciato a parlare e lui è affondato contro la Lazio) ma ricordo per esempio anche l’ottima partita da centrale contro la Fiorentina.

    • moussa dembele' ha detto:

      Per Okaka panini con la salamella? De Silvestri zero nella busta? Palombo rifletta sul perché non prende cartellini?
      Ma che post fastidioso.
      A parte che non condivido nessuna delle tue opinioni, Okaka fa il mestiere che gli chiede il mister, De Silvestri e’ il miglior laterale destro che può permettersi il Doria, Palombo ieri ti ha salvato la partita e poi, secondo te, se gioca sempre lui perché Sinisa si taglia gli attributi per far dispetto alla moglie, o perché vedendolo in allenamento tutta la settimana insieme agli altri è ancora il più adatto a fare quel ruolo? Le tue opinioni sono sacre, come quelle di tutti ma ripeto, che post irritante…..
      Sembra che parli dei bibini non dei giocatori della tua squadra, quinta in classifica, tra l’altro.

    • ROBY LEVANTE ha detto:

      E” sicuramente meglio il polacco volante che, per qualcuno del blog diventerà, meglio di…………Roberto Carlos.Poi ,con la clausola rescissoria di 7 milioni di Euro ideata da quel genio di Osti,ce lo teniamo per tutta la vita.Sinisa ricordati anche di lui insieme ad Okaka e Regini.Grazie.

  17. giovanni ha detto:

    ciao andrea, ieri sera mi è sembrato quasi che avessimo affrontato il milan con …timore reverenziale dovuto solo al nome ed alla storia del milan, non certamente alla squadra che è oggi, preoccupati di tenerlo a bada senza movimentare troppo le acque e lasciando fare la partita a loro che davvero non mi sembrano davvero in grado di farla perchè sono davvero senza capo, coda ma anche una gran parte di corpo: idee zero, gioco ???, senza rigori e rigorino a favore non so dove sarebbe il milan ora. in tutto ciò bene per noi che però abbiamo sofferto il braccino, forse quella mancanza di voglia di finire il lavoro iniziato, sperando bastasse l’ 1 a 0 e non valutando i possibili rischi che appunto nel calcio sono sempre lì…altri anni una partita del genere la perdevi con tutto quello che comportava e forse a questo punto ha ragione il mister: è tutto nelle nostre mani! cosa che all’inizio del campionato era francamente impensabile anche ai più ottimisti.
    tecnicamente ho visto una buona samp, senza particolari sussulti o mirabilie, ma un gruppo solido ormai conclamato, la difesa bene, silvestre e romagnoli (inutile il ragazzo è un fenomeno, stoppa 1/1 menez e cerci senza faticare un paio di volte, esce, imposta chiama palla…spettacolo, bello averlo avuto un anno qui), bene angelo davvero nel suo in queste partite a proteggere e stoppare anche in area di rigore, solidi dietro dove mille volte li abbiamo murati al tiro, mai lasciato facile, sempre con l’uomo che esce al contrasto, attacco invece poco presente e pensare che hai un immenso giocatore che ti trova ogni volta che la gioca e per la prima volta gli è passata l’imbucata…tanta roba direi (anche se in quel frangente la difesa del milan… paura vera); punto guadagnato secondo me, a patto che sabato batti il cesena e visto il viatico dell’andata dove abbiamo giocato a chi faceva meno per un’ora sarà bene partire forte subito e chiuderla, diversamente saranno due punti persi; altra cosa importante: siamo salvi matematicamente!!! :-))) forza doria

  18. amicocicciosestri ha detto:

    dico solo 2 cose:
    1) CERCARE SUBITO l’accordo con Silvestre, difensore monstre, sicuro, cattivo, forte di testa, ottimo piazzamento…..;
    2) LASCIAR PERDERE Di Francesco nell’eventualita’ sinisa cambi strada: mollo, con la faccia triste, non ha dato uno straccio di gioco ad una squadra che comunque ha un bell’attacco e anche discreti giocatori….

    Per favore OUR PRESIDENT!!

  19. luca bundy ha detto:

    Ciao Andrea, ciao a tutti
    Per me sono stati 2 punti persi contro una squadra che è ben poca cosa.
    Non ho visto cattiveria e tanto meno un gioco propositivo e arioso.
    Sinceramente non mi piace il centrocampo con 2 interditori puri e una mezza punta che galleggia tra centrocampo e attacco, senza inventare, se non molto poco, occasioni da goals. Penso che ci si affidi di più alla giocata del singolo. Vedevo comunque meglio Eder a sinistra piuttosto che a destra.
    Pur essendo STRAFELICE di questa squadra e di questo campionato, dico che non siamo certo da Champion’s League, ma semmai da Uefa. Siamo una squadra che per far bene deve avere come unica arma l’intensità. Dati alla mano gli scontri diretti con squadre alla nostra portata racchiuse nei primi 10 posti, non ci hanno visto dominare nell’arco del campionato, quindi più o meno siamo tutti alla pari.
    Ieri mi aspettavo una vittoria convincente, così come la prova, di fronte ad una NON squadra. Invece come spesso accaduto, primo tempo un po’ sottotono e poi un secondo meglio, ma non roboante. Se entra il “palo” del Milan sarebbe stato tutto da buttare! Questione mercato: Mi fa più paura un Di Leo che va via, piuttosto di un Sinisa, con tutto che lo terrei a vita!. Fermo restando che per mille motivi a Palombo non rinuncerei mai, io darei via tranquillamente Pedro e Soriano. Si può trovare di molto meglio. Su Okaka dico solo che lo porterei di corsa a MIlano. Sarà utile a tenere alta la squadra, ma è una punta….molto spuntata. Sono d’accordo su un acquisto di livello nel ruolo di Regini. Ci serve un centrocampista con i piedi, basta solo interditori

  20. belinun ha detto:

    è davvero singolare trovare il solito secchio di fango su un giocatore che manco ha giocato perchè squalificato, sarebbe curioso sapere che ti ha fatto il povero vasco che di anni ne ha 24 ed ha appena rinnovato fino al 2018 (forse 19). mi son chiesto quali campioni attualmente ricoprano (con gloria) il suo stesso ruolo in serie a e manco a dirlo ho scoperto questa squadra di fuoriclasse che vado ad elencare: nell’inter gioca il signor d’ambrosio preso a zero autore di mirabolanti performance sulla fascia e indietro di 8 punti. nella viola gioca un certo pasqual 33 anni in scadenza e pare promesso sposo del milan nel quale gioca un certo antonelli (uuhhhh) ex-rumenta che non sa difendere manco a subbuteo. nella lazio gioca lulic 29 anni già fatti, destro naturale che gioca a sx: buon giocatore. il napule ha rimediato a gennaio prendendo strinic (28 anni da fare) ed ha avuto culo perchè ha preso l’unico croato che ha capito subito come si gioca in italia. del resto manco parlo, nè mi soffermo sul fatto che abbiamo sofferto tanto a sx….cmq l’anno prossimo osti prenderà coentrao titolare e il figlio di roberto carlos come riserva. ovviamente continueremo a far illuminare il gioco dalla sfolgorante personalità del nostro perno centrale che solo per una svista ti sei dimenticato di menzionare

    • andrea.lazzara ha detto:

      Dire che non è cresciuto è “secchio di fango”?

    • Bulgaro ha detto:

      Lulic era un rincalzo ieri, nella Lazio mancava mezza difesa.

      • belinun ha detto:

        mezza difesa? io parlavo dell’esterno sx, mi sai dire chi è se non lulic? dire che non è cresciuto ad un ragazzo di 24 anni al secondo anno in serie a e per giunta dopo non aver giocato una partita mi sembra quantomeno singolare. ma è il solito gioco di sparare ad x per non colpire y….cmq tranquillo l’anno prossimo arriva roberto carlos

        • andrea.lazzara ha detto:

          Guarda, io non sparo a x per non colpire y proprio per non me ne frega niente di farlo. Poi, se proprio devo dirti che Regini ha fatto una grande stagione te lo dico. Ma se devo commentare quello che vedo penso che non sia stato così e in realtà è una cosa che mi consola. Perchè, se seguissi i miei commenti in tv(ah, già, tu forse eri quello che una volta aveva scritto che non avevi tempo di andarti a rileggere i commenti o sentirli), noteresti che, forse come non fa nessuno parto dal presupposto che la stagione per lui era nata male: infortunio con l’Eintracht, espulsione immeritata alla prima a Palermo, infortunio nel derby. Quando comincia così è sempre in salita…. Però mi consola perchè credo abbia ancora grossi margini di miglioramento ed è un ragazzo serio e in grado di crescere. Poi, è chiaro che viste le dimensioni che si vuol dare la Samp per il futuro un pensiero a prendere un giocatore solido in quella zona del campo è doveroso farlo. L’arrivo di Moisander non vuol mica dire che Silvestre e Romagnoli hanno fatto schifo no? O che Munoz non possa giocarsi le sue carte in questo finale di stagione….

          • robin ha detto:

            Dimentichiamo Avelar, Radu, Mario Rui, solo per citarne alcuni. Anche io per migliorare la rosa un terzino migliore lo prenderei, fermo restando che le partite e gli scudetti si vincono in altri ruoli. Chiedere a Lanna e Birindelli per conferma.

        • Bulgaro ha detto:

          A me risulta che i terzini sinistri siano Radu e Braafheid, mentre Lulic da almeno un paio d’anni viene impiegato piu avanti, tipicamente trequartista mancino oppure ala quando passano a 4 a centrocampo.
          Oltretutto quest’anno ha giocato molto poco un po per gli infortuni, ma soprattutto per il modulo che non si sposa molto alle sue caratteristiche.

          Domenica mancavano i 2 terzini sinistri e in emergenza ha giocato lui.

  21. ambarabaciccicoco ha detto:

    Non so se sia più doloroso leggere certi commenti (naif per non dire altro…) o ripensare alla partita e maledire l’episodio….Se errore c’è stato è stato quello di Duncan in una posizione sbagliata e senza una benchè minima giustificazione… Se proprio doveva finire in pareggio meglio se fosse entrato il tiro (bello ) di Suso. E si sarebbe stato meglio subire il goal in quella circostanza perchè solo chi ha praticato sport sa quanto tagliano le gambe e sopratutto spossano episodi che poco davvero hanno a che spartire con lo svolgimento di una partita. Probabilmente stavolta ha sbagliato il nostro mister ( e naturalmente ci sta) ,spero solo che Aquah non fosse pronto per qualsiasi tipo di motivo
    perchè mettere Duncan ( bravino e magari fra qualche tempo bravissimo ) ha voluto dire regalare esperienza e soprattutto ingenuità al Milan.. Va beh nulla è perduto siamo ad un punto dal quarto posto, assolutamente raggiungibile e secondo me assolutamente alla nostra portata.. E ora il trittico più importante : Cesena, Napoli e Verona, se riusciamo a mantenere la media inglese le ultime con Juve Lazio Udinese Empoli e Parma potrebbero regalarci qualcosa che solo gli ottimisti ( come me) potevano sognare di raggiungere a metà campionato… Forza Samp sempre

  22. Marcob ha detto:

    Aquah è un mistero, perchè non gioca più? Il miglior centrocampista che abbiamo a mio parere, sicuramente il più dinamico, che sembrava imprescindibile fino alla pausa per la nazionale, non viene neppure inserito a partita in corso e gli viene preferito Duncan. Non dico che con Aqua non avremo incassato il pareggio, sicuramente non in quel modo però. Ma che succede ad Aquah?

  23. Ziggy ha detto:

    ….BACK TO THE FUTURE….
    …ogni società ha una storia, radicata, che rappresenta la base su cui costruire il futuro e dalla quale bisogna imparare a costruire il futuro……
    ..e la storia insegna che:
    1) gli allenatori vincenti in blucerchiato sono allenatori di grandissimo carattere e che abbiano una filosofia di gioco……troppo alto il rischio che maccaia, riviera e mareblù abbiano il sopravvento sul resto……quindi, se Sinisa va, serve un allenatore con attributi grandi così….
    2) i giocatori vincenti in blucerchiato sono o campioni in cerca di rilancio o giovani di grandi prospettiva. Falliscono sempre, o quasi, gli onesti mestieranti reduci dall’annata della vita…..

    Blucerchiatamente,
    Ziggy

  24. steva ha detto:

    Alla fine e’ un punto guadagnato perche’ li lasciamo indietro di 7 e questo a 8 giornate dalla fine fa la differenza.
    La Samp di ieri sera non mi e’ piaciuta per niente. Non ho capito perche’ ha cambiato modulo, con il 4-2-3-1, se hai Eto’o che – giustamente – non ripiega come fa Eder non puoi giocare così, se devi potenziare le ali allora fai il 442 come nel 2o tempo e infatti siamo andati meglio. L’atteggiamento non mi e’ parso “cattivo” come in passato e abbiamo concesso troppo a una squadra di moribondi come il Milan. Chiudo dicendo che mi preoccupa Muriel. Atteggiamento indolente, appena entrato avrebbe dovuto correre come un pazzo e invece l’ho visto un paio di volte perdere la palla e non rientrare. Di Eder ce n’e’ uno e dobbiamo ancora ringraziare Iachini che se lo porto’ a Genova 3 anni fa…

  25. moussa dembele' ha detto:

    Andrea, sai se sia stata fatta un’offerta concreta a Silvestre? A me sembra un difensore fortissimo che non dovremmo farci scappare per la prossima stagione insieme a Lorenzo De Silvestri che ha fatto fino ad oggi un’annata ottima segnando anche due gol decisivi e a Viviano che è un ottimo portiere.

    • andrea.lazzara ha detto:

      A una quindicina di giorni fa mi risultava i contatti fossero iniziati. Silvestre, Munoz, Moisander potrebbero essere una bella batteria di centrali. A proposito: un amico è andato l’altra settimana ad Amsterdam a visitare “l’Arena” dei Lancieri. La guida gli ha sottolineato le qualità di Moisander definito “ottimo giocatore e vero capitano”. “Ma sa-ha concluso-per noi a 29 anni è vecchio”. Per loro, pensate un pò….

  26. Fish65 ha detto:

    Primo tempo regalato al milan grazie a scelte tattiche sbagliate dal nostro allenatore.

    Nel secondo, col cambio di sistema di gioco, la Samp ha controllato bene la partita patendo solo negli ultimi 10 minuti. E solamente per la paura di perdere una partita che sembrava ormai vinta…

  27. ambarabaciccicoco ha detto:

    ..e cmq dico ancora la mia… Vedo Viviano in calando e la poca attenzione nel primo goal di Firenze e la mancata parata sulla deviazione di Duncan ( rivista alla tv risulta molto più centrale la direttrice del pallone) mi fa pensare che le voci su un mancato riscatto ( ai prezzi del Palermo) possano influire sul morale… Ora una chanche a Romero e /o Frison la darei… Senza la benchè minima intenzione di colpevolizzare Emiliano ma solo per permettergli di ricaricare le pile… Forza Emiliano!!!!!!

  28. flex ha detto:

    Buongiorno a tutti

    si sarebbe dovuto vincere, ma si sarebbe potuto anche perdere. alla fine il pareggio mi sembra il risultato più giusto.
    per considerare il pareggio una vittoria mancata bisognerebbe avere una mentalità da grande squadra, alla iuve per intenderci, che noi ancora non abbiamo. ci manca la ferocia di quelli che chiudono le partite quando ne hanno l’occasione. probabilmente se il milan di ieri si fosse chiamato empoli o chievo e invece di essere a milano fossimo stati in uno stadio di provincia avremmo giocato con un atteggiamento meno timoroso, saremmo stati più propositivi e forse avremmo vinto.
    non è una critica: la mentalità vincente si acquisisce vincendo e avendo in squadra giocatori di forte personalità, alla eto’o per intenderci: noi ci stiamo trovando in una situazione inaspettata e non è facile puntare alla luna se fino facevi fatica anche a vedere le stelle
    Ci serve ancora un pò di tempo e di fiducia nei nostri mezzi, l’importante è che si sia più insoddisfatti per i due punti persi piuttosto che soddisfatti per il punto guadagnato
    e se vogliamo essere più visionari del nostro presidente considerare il piazzamento in europa league una tappa di avvicinamento per il piazzamento in champions league della prossima stagione.

    dopo tutta questa filosofia due domande da bar:
    1) perchè non gioca più Acquah?
    2) okaka v/s muriel
    muriel, per quanto possa essere evanescente, potenzialmente mi dà l’impressione di uno che potrebbe segnare in qualunque momento. okaka mi sembra esattamente il contrario: uno che non potrebbe segnare mai.
    io capisco gli equilibri tattici, ma un attaccante deve fare l’attaccante: se gli si chiedono eccessivi compiti di copertura quello che guadagniamo dietro lo perdiamo davanti. posso accettarlo (ma fino a un certo punto) con eder o gabbiadini, ma piuttosto che far giocare okaka non converrebbe immaginare qualche altra soluzione?

    • andrea.lazzara ha detto:

      Acquah è uscito dal radar di Mihajlovic da qualche partita: è un pò il destino che ha avuto, ad esempio, Okaka. In mezzo ha abbastanza scelta e credo che le valutazioni siano legate molto anche a cosa vede in settimana. E comunque…non più tardi di due partite fa, contro l’Inter, era titolare: sembra sia stato più assente perchè nella gara precedente, a Roma, era squalificato.

    • Stefano_1970 ha detto:

      A me Aquah é piaciuto molto nella posizione del derby

  29. robmerl ha detto:

    Tutto bene, però non facciamo cross e non abbiamo colpitori di testa

    • Paolo1968 ha detto:

      Una è conseguenza dell’altra… vedasi corner stavolta davvero cervellotici… va bene che buttare la palla in mezzo è palla persa, ma anche seguire degli schemi del genere…
      Per rispondere a flex, più che la ferocia, ci manca l’istinto assassino, che può venir fuori anche in un minuto solo. Ieri bastava darci dentro 5 minuti e li mettevamo in ginocchio. Sono sicuro.

  30. danilo ha detto:

    Io una domanda piccola picola me la farei….
    Ma…..non e’ che per tipologia di giocatori abbiamo piu’ elementi da far esprimere con un po’ piu’ di talento e fantasia anziche’ portar sempre legna?
    Poi è anche vero che nel mezzo ci manca la mente dai piedi di velluto che faccia girare con i ritmi giusti tutta la squadra, ma vorrei far notare che ci rendiamo pericolosi solo quando la palla è nei piedi del vecchio leone. Uno cosi’ per me sarebbe capace di giocare anche regista.

  31. Giorgio ha detto:

    Ciao Andrea
    Ho letto sul vostro sito un articolo in merito a una prossima sponsorizzazione da parte di Ethiad. Se questa voce ha un fondamento credo davvero sia possibile per la Samp raggiungere traguardi tipo scudetto etc.
    Sai darmi qualche dettaglio in più?

    • andrea.lazzara ha detto:

      L’indiscrezione ci è arrivata direttamente dalle…zone arabiche, da chi in queste settimane è stato li ed ha avuto contatti diretti con realtà economiche “locali”. Si lavora, sotto traccia ma si lavora. Sulle ambizioni, però, non me la sento ancora di sbilanciarmi.

  32. daddix ha detto:

    Ciao Andrea, non sono d’accordo con te riguardo Eder, perchè, a differenza di come ci ha abituati, ieri sera ha inciso poco. Qualche spunto interessante e nulla più.
    Dopo il nostro goal, il contropiede doveva essere l’arma micidiale, invece siamo stati carenti nelle ripartenze, pur avendo Eder, Muriel e lo stesso Eto’o giocatori veloci e dotati di ottima tecnica. Vorrei anche spendere una parola per Soriano che è un ragazzo molto dotato tecnicamente e con buona visione di gioco ma nonostante il goal, non riesce a convincermi. Si assenta troppo dal gioco e non riesce a essere incisivo per le potenzialità che ha. Anche se con caratteristiche diverse, la penso così anche per Obiang.

    • Stefano_1970 ha detto:

      In Soriano questa stagione ho visto più qualità ma meno dinamismo dello scorso anno. La Samp punta sul contropiede e lui non ha la velocità per andare a rimorchio…e quando si attacca in 4 o 5 a difesa schierata senza gli esterni a dare profinditá/saltare l’uomo É difficile x un trequartista o comunque centrocampista offensivo trovare l’imbucata giusta. Ad inizio campionato riusciva, ma il gioco era impostato in maniera diversa.

  33. Martino Imperia ha detto:

    Secondo me il punto è guadagnato.

    Perchè si, la Samp da’ sempre la sensazione di predatore che gioca con la preda (e che prima o poi ti castiga), ma creiamo comunque troppo poco in zona gol.

    in tutto il primo tempo un tiro di Eto’o fuori di poco, nel secondo una macato tocco di Okaka, il gol e la punizione di Eder.

    Bene intesi, avanti così ci mancherebbe. Subiamo anche molto poco. Ma quando ho visto De Silvestri che si accartocciava anzichè tirare ho pensato al peggio.

  34. vittorio19 ha detto:

    2 punti sicuramente persi…..il lunedì se perdiamo alla domenica non compro il giornale…e non leggo sampdoria news finché non mi è sbollita la delusione….. oggi non l’ho comprato….e su samplace ci sono andato ora….. .ma a parte il povero Duncan….Acquah dove è…? A sinistra? Stendiamo un velo pietoso e speriamo si provveda….Regini è da B…Mesbah cosa ci fa alla Samp? Sarà il caso di restituirlo all’Algeria? Champions meglio di no….con Barcellona o chelsea? O con i manchester? Meglio non pensare al Bayern….non voglio soffrire…..Europa League? Ok…. ma bisogna passare a sistemare fascia sin. e difesa con giocatori di proprietà… ma ve lo immaginate Regini o Mesbah con cristiano Ronaldo? O robben? ….preferisco non vedere per salvarmi voce e coronarie….stiamo coi piedi per terra e accontentiamoci che va bene così. …poi se sarà Europa League costruiamo una bella squadra che possa vendere cara la pelle…

    • Doria65 ha detto:

      In Champions non ci andiamo. Ma se ci dovessimo qualificare arriverebbero non pochi soldini da inestire per migliorare la squadra…
      Il tuo post mi sembra il racconto della volpe e l’uva…

    • matteo84 ha detto:

      che post del cavolo……

      • vittorio19 ha detto:

        Vabbe dai….la prossima volta vi scrivo che va tutto bene così siete contenti…..sempre e comunque forza Samp!

      • vittorio19 ha detto:

        Dai….la prossima volta scrivo che va tutto bene e che daremo le giostre al Bayern così sei contento….sempre e comunque forza Samp!!!

        • matteo84 ha detto:

          se fai paragoni del cavolo non è colpa mia, capisco volere sempre il meglio per la propria squadra ma bisogna anche rendersi conto della dimensione in cui siamo, dopotutto fai paragoni con squadre di altra categoria con le quali il 90% delle squadre europee\mondiali prenderebbe delle giostre assurde……..tu aspiri a essere un top club(lo vorrei anche io)ma penso che sia un sogno molto lontano dalla realtà…….
          non voglio farti cambiare idea, essere ambiziosi dopotutto non è sbagliato, ma se dopo un bel campionato come questo devi stare attento a voce e coronarie, vuol dire che la sampdoria a te ti fa male,penso che andresti più sul sicuro a tifare real madrid barcellona o bayern monaco…..altrimenti c’è sempre la playstation…….
          ah, sulle critiche a Regini e Mesbah avrei da farti una domanda, mi sapresti fare 3 nomi, possibilmente alla portata della sampdoria, per il ruolo di terzino sinistro???te lo chiedo perchè sono molto curioso di sapere chi ci metteresti in quella posizione……
          un saluto

  35. Massimo Pittaluga ha detto:

    se devo essere sincero ieri la samp come squadra mi è piaciuta poco. non vuole essere un critica perchè sta andando oltre le più rosee aspettative e al rush finale siamo in corsa per l’europa ligue. detto questo il modulo iniziale con soriano alto, molto alto, eder terzino che ripiegava da solo su cerci spesso e i due mediani mi ha lasciato perplesso. se fai il 4231 o attacchi e li metti li o secondo me è poco comprensibili. abbiamo lasciato spazi a una squadra che andava pianissimo anche se poche occasioni proprio perchè non sanno fare gioco. nel secondo tempo con un po di accorgimenti meglio sino all’ 1-0 poi quando sembravano cotti abbiamo cicnischiato per un quarto d’ora e abbiamo preso l’autogol che nel calcio succede e dispiace per duncan che era entrato bene. bella partita dei centrali, de silvestri chi lo critica dovrebbe capire che ha sempre giocato anche messo male. wzolcek è giovane e magari col tempo crescerà ma ora de silvestri senza anche cacciatore non ha cambi all’altezza. mesbah nel primo tempo era spesso nel mezzo degli esterni del milan, eder faceva più il terzino che l’attaccante. dopo l1-0 abbiamo dimostrato le pecche di una squadra non ancora vincente che saliva piano che passava la palla sempre in orizzontale con un milan che non faceva nemmeno pressing. dopo 1-0 sembrava quasi un amichevole per ritmo e credo che sia stato un errore. il milan poi tra un po riesce pure a vincere……detto dell’ottima prestazione dei centrali non sono andati male neppure pedro soprattutto ma devo dire che anche palombo il suo lo ha fatto e va riconosciuto. davanti eto a parte eder arrivava li distrutto e okaka anche lui faceva più il primo difensore della punta ma si è impegnato. un po irritante muriel quando perdeva palla. appena entrato doveva dare di più. è un calciatore con numeri da fenomeno ma sembra un po indolente. ora bisogna vincere per forza col cesena e poi avremo il napoli nel mezzo dell’europa ligue che un po di vantaggio ce lo da perchè col Wolfurg saranno partite toste e a questo punto il napoli ha più possibilità di accedere alla champions via europa ligue che via campionato. siamo messi bene a patto i non sbagliare le partite abbordabili come col cesena. dopo tanti scontri diretti ora le partite con squadre più deboli bisogna vincerle.

  36. bigrobby ha detto:

    il serbo ora puo’ anche andarsene. vedere eder fare il terzino tutta la partita, eto’o, quell’eto’o che lui non voleva ma che il viperetta ha voluto, eto’o fare a volte il difensore, con giocatori modesti come palombo, a proposito in quel ruolo non prende un cartellino a morire, come mai? modesti come de silvestri, soriano nonostante il gol, e rischiare di perdere con un milan che di milan aveva solo il nome facendo un catenaccio da aver vergogna tipo firenze, chiedo a te andrea se puoi dirmi che gioco ha la samp? e hai mica notizie di correa, nove milioni di dollari in panchina: saluti

  37. roby 66 ha detto:

    Caro andrea, lasciamo stare il problema perpetuo che questa squadra continua ad evidenziare…..ma nn puoi mettere in discussione un giocatore della forza di acquah, lil centrocampista piu completo, se stiamo a ragionare sul testino del nostro mister nn ci usciamo……!!purtroppo i limiti tecnici sono evidenziati, ricordiamoci mettere in discussione un campione come etoo , pazzia allo stato puro, continuiamo a a subire il gioco da chiunque, considerando un milan come menzionato da te senza ne capo ne coda, sabato saremo in balia del cesena, sicuro andrea, senza gioco , sperando ad un invenzione,sperando di vincere, attenzione , la squadra nn gioca!!!sarebbe opportuno che evidenziassi nelle tue trasmissioni di far giocare la squadra al calcio …!!i giocatori buoni ci sono…..basta andare a bogliasco!!!

    • silly ha detto:

      che la samp sia senza gioco è da inizio anno che è così. Solo grazie a Sinisa che ha messo una grinta pazzesca a questi giocatori si hanno questi risultati, infatti perdere il mister a fine anno è il danno più grave che si possa avere.

      • MatteoB ha detto:

        Difesa e ripartenza. Pressing alto quando lottato fisico lo consente, altrimenti catenaccio e contropiede. Nn per criticare, perché del campionato in corso sono contento (e ci mancherebbe!), ma per essere onesti.

      • nello ha detto:

        Scusa eh ,ma cadi in contraddizione ,grazie a Sinisa hanno grinta ok ,però poi dici che sono senza gioco…..Non sarebbe Sinisa a dover dare un gioco ?

        • silly ha detto:

          esatto caro Nello. Se non avessero la grinta che gli ha dato Sinisa come ho già scritto in un altro post, la squadra sarebbe in un anonimo centro classifica. Quindi se ti rimangono questi o trovi il mago della tattica che te li fa giocare e allora ok, ma se mediocri sono (a parte 2-3 eccellenze) difficile diventino campioni, mentre caricare a mille una persona ci si può riuscire piu facilmente.
          Certo che sarebbe Sinisa a dover dare loro un gioco, per cui delle due una: o non è in grado lui, o non sono in grado loro. I giocatori sono quello che sono, Sinisa lo ha capito e ha puntato tutto sulla grinta, chiusi e ripartenza. Non vedo contraddizioni caro.

          • nello ha detto:

            Sinisa è un grande e non finirò mai di ringraziarlo per quello che ha fatto ,ma visto che non è infallibile,come tutti ,qualche errore ogni tanto l po’ commette,per esempio a volte fa catenaccio puro….e non è un bel vedere ,poi ,come ha detto qualcuno,non ricordo chi, il fatto che non possa prescindere da Okaka per il suo gioco,già fa capire tante cose…..Okaka messo lì solo per fare a sportellate e basta,visto che la porta non la vede proprio. Ecco ora mi aspetto che qualcuno mi dica che parlo.senza connettere il cervello….Sempre forza Samp.

          • nello ha detto:

            Ah ,fra l’altro non mi sembra che abbiamo giocatori così scarsi , da dover giocare solo sulla grinta Eder Eto’ o, Muriel , Soriano…

  38. Max Samp ha detto:

    Punto preso o punti persi..?? bo ..certo che avremo potuto vincere ,ma avremo potuto anche perdere ..allora tutto sommato 1 punto a San Siro anche contro questo milan che non sta’ al top x mé sta’ un buon punto ! Per i singoli…: difesa piuttosto bene direi a parte le fasce ..Soriano personalmente l’ho visto non come al solito forse colpa del modulo adotatto , Okaka utile certo ma adesso tutti hanno capito il suo gioco “avversari e arbitri” penso che ha fatto il massimo alla Samp non fara’ meglio ,Eder meno bene di sempre ma come puoi domandargli meglio di quello che ha gia’ fatto ” ieri rientrava a fare dei takle in difesa ..come chiedergli di piu’ ??!! e poi Eto’o ….x mé é il giocatore che ci mancava ..talento puro e sacrificio sotto gli occhi di tutti…
    *il povero Duncan é stato sfigato stava coprendo il palo sinistro della porta puo’ succedere a tutti.
    *Acquah …Bisogna ritrovare il soldato Acquah ……!!!!!!!!!!!!!!!!
    *Calcio d’angoli ……Bo !!!!! non so’ chi ha deciso di sto’ sistema a 2 ma penso che possa essere efficace 1 volta su 3 non a ogni volta ..managgiaaaaaaaaaaaaa!!!!
    *Quando non si puo’ vincere …e si rischia di perdere tutto sommato il pareggio ci sta’ !!

    Forza Doria Sempre…!!!!

  39. matteo84 ha detto:

    mah, io direi che i punti persi con il milan sono anche 4 contando pure i 2 punti persi dell’andata……..peccato davvero, era la partita perfetta per andare via in classifica, tuttavia sono soddisfatto, ieri sera se non era per un cavolo di autogol non sarebbero bastati 3 giorni al milan per segnare, l’unico nostro errore è non aver azzannato la preda nel momento giusto, ci siamo limitati a gestire il risultato quando il milan era completamente alla frutta e non pressava nemmeno, piccolo errore che alla fine ci è costato 2 punti per il classico culo dei rossoneri…….e vabbè passiamo oltre, abbiamo comunque dimostrato di essere superiori anche al milan nonostante il risultato….Eto’o è magnifico non so più come lodarlo fa solo bene, davvero davvero un campione, ha proprio un aura intorno a se che lo circonda che lo rende differente dagli altri, è quel tipo di giocatore che non si spegne mai, che ha la giocata nel dna, per fare un esempio per me Baggio era cosi, e anche se ha 34 anni può stare ad alti livelli almeno altri 2 tranquillamente, qui secondo me ha trovato una bella dimensione e può dare ancora tanto, grande acquisto il nonnetto….
    incredibile anche la nostra difesa Silvestre è da tenere assolutamente e Romagnoli beh lui penso sarà il pilastro della nazionale per i prossimi 18 anni,top player di difesa non a caso siamo la quarta miglior difesa del campionato, onorato di averlo visto sbocciare in blucerchiato, anche se spero che il presidente riesca a tenerlo un altro anno, so che è difficile, ma io ci spero lo stesso, non si sa mai…..
    comunque avevo detto che per sperare nell’europa, con roma inter fiorentina e milan dovevamo fare dai 7 ai 10 punti e cosi è stato, ora c’è il rush finale mancano 8 partite 24 punti in palio, secondo me per arrivare in europa al sesto posto ne bastano 12…….sabato c’è il cesena, devono essere 3 punti tondi, voglio un 3-0 secco non esiste perdere contro di carlo……

    ps
    grande presidente continua cosi, forza sampdoria

  40. P.SOLARI ha detto:

    Direi che visto l’ ultimo quarto d’ ora il pareggio va piu’ che bene, con quel palo subito, certo e’ che senza quella sfortunata deviazione il Milan non avrebbe segnato e probabilmente i punti sarebbero stati 3. Peccato non aver cercato con piu’ convinzione il possibile raddoppio, poco cinici ma ci sta. Comunque importante era lasciare a distanza i rossoneri per evitare disturbi in zona Europa. Dopo Cesena, da prendere con le molle, partita di enorme importanza a Napoli, se non si perde laggiu’ ( e la loro difesa non e’ niente di che quindi ….. ) il piu’ potrebbe essere fatto.

  41. ambarabaciccicoco ha detto:

    mamma mia…. Spero che il mio zapping ieri sera tra fradinata sud e un altro canale mi abbia fatto vivere i soli momenti di crepuscolarismo della tua trasmissione…. Ho adirato Stefano ai tempi dei suoi primi pezzi su Sampdoria Club quando stava succedendo come prima penna a Gianni Damonte, lo amo ancora quando riesce a sfogare la sua vena tifoidea tutta blucerchiata ma non riesco a sopportarlo piuu’ quando mi auguro per lui per vezzo diventa il Guido Gozzano della nostra Samp. E che palle quando infarcisce di cultura momenti di spirt. Lo sport e’ l”altra cultuta e per questo accessibile a tutti e non fatta solo per chi maramaldeggia con gli altri per il proprio cursus studiorum… La Samp e’fede non cultura e per questo in gradinata in tribuna nei distinti al bar o nei Clubs o anche per strada basta uno sguardo per capire da che parte stai e se l’altro e’ sampdoriano o disgraziatamente per lui, no… Un sorriso e riprendiamoci la nostra fede….

    • andrea.lazzara ha detto:

      L’ho pubblicato, gentile Amba, perchè tutti potessero leggere. Nessuno è perfetto, io, Stefano, nessun altro giornalista e, se me lo permetti, nessun tifoso. Tu invece sembri, ai tuoi occhi: “il perfetto”. Stefano non fa sfoggio di cultura, lo conosco da 20 anni, anche quando non si occupava solo di Sampdoria e ti posso garantire che è tutto tranne che uno “sfoggiatore” di sapienza culturale. Ripeto, io tendo a rispettare le opinioni di tutti. Ma con te faccio molta fatica perchè ogni messaggio è infarcito di gratuiti attacchi personali. Tra l’altro la frase “La Samp è fede, non cultura” è agghiacciante: la Sampdoria è anche cultura, anche “quella” cultura, è lo sviluppo di una storia, pagine che vanno tramandate nei libri di storia calcistica e non solo. Poi, ripeto, può piacere quello che scrive, quello che non scrive, quello che dice o che non dice, o come non dice. Ma le tue motivazioni sono, sinceramente, allucinanti.

      • P.SOLARI ha detto:

        Io starei delle ore a sentirvi quando c’ e’ Rissetto, ha una “cultura” doriana incredibile …. :0))

  42. robin ha detto:

    Due punti persi, la nostra superiorità rispetto al milan in questo momento è abnorme, era una partita da vincere, anche per alimentare quella piccola speranza di champions rimanente (la roma è alla frutta). Purtroppo nelle 4 sfide con le big siamo sempre entrati con un po’ di timore, bisogna tirare fuori il carisma, come organico non abbiamo niente da invidiargli. Bisogna imporre il nostro gioco. Per questo spero che l’anno prossimo arrivi un allenatore con il pedigree internazionale. Lode comunque a Mihajlovic per quanto fatto, lui vuole andare, noi non teniamo nessuno con la forza, chi sta qua è perché è orgoglioso di stare a Genova (sono davvero stufo di sentirgli dire che ha saldato il debito: ma i milioni che ha guadagnato prima da calciatore e poi da allenatore grazie alla samp non contano??? Sta semplicemente facendo il suo onesto lavoro).
    Non concordo su Eder, dall’arrivo di Eto’o lo vedo un pochino sacrificato a spostarsi dove non è il camerunense e dove può dare maggiore copertura, una prova sufficiente e niente più.
    Sontuoso Obiang (la gazzetta gli ha dato 5???? E ha dato 6 a un soriano inguardabile, se arrivano 8 milioni il primo da sacrificare a fine anno), benissimo Silvestre e Romagnoli (che peccato perderlo!). Molto bene anche Palombo, al di sopra di ogni più rosea aspettativa. Okaka si è mangiato il solito gol, non si è notato troppo perché aveva un uomo alle spalle ma nel secondo tempo su assist di Mesbah, solo davanti al portiere, ha tirato a 20 metri dalla porta. Conosciamo i suoi limiti. Mi aspettavo di più invece da Muriel, sembra che giochi per fare un favore a qualcuno invece di spaccare il mondo come potrebbe.

    • ale ha detto:

      Caro Robin,
      concordo con te sui voti della Gazzetta io avrei dato 7.5 a Pedro e 6 a Soriano (x il gol).
      Certe volte ho la sensazione che i voti di basino sugli highlights………non tisembra Andrea?

      saluti

      • ale ha detto:

        si basino, scusate

      • andrea.lazzara ha detto:

        Direi di no, Ale. Vedo i colleghi allo stadio che fanno le pagelle per i diversi quotidiani o testate. Ti posso garantire(io odio farle) che le pagelle sono una cosa complicata: tanto qualunque valutazione trova sempre, giustamente, qualcuno non d’accordo perchè il bello del calcio è che ognuno lo vede a modo proprio. Però le pagelle le fanno allo stadio, dai (io quando facevo il fantacalcio non sopportavo i voti di Claudio Gregori della Gazzetta dello Sport…bassissimi se uno giocava male, altissimi se faceva bene. Ma forse sarebbe giusto così)

  43. massimo ha detto:

    ciao
    nel secondo tempo con Eto’ più avanzato abbiamo cambiato il gioco e siamo diventati più pericolosi.

    Secondo me Sinisa deve fare una scelta: quali sono i 2 attaccanti al momento più forti e più in forma che abbiamo? Eto’o ed Eder, tutti d’accordo? e allora perche farli spompare a fare i difensori tenendo Okaka avanti che non fa gol neanche a porta vuota e che non capisce i suggerimenti di Eto’o?

    prima cosa metterei Eder prima punta con Eto’o alle spalle. poi infoltirei il centrocampo dato che gente buona ne abbiamo. e secondo me diventeremmo più solidi e pericolosi.

    3-5-2
    Viviano
    Munoz-Silvestre-Romagnoli
    De Silvestri-Soriano-Palombo-Obiang-Mesbah
    Eto’o-Eder

    che ne pensate?

    • mauro sampbolzano ha detto:

      ciao Massimo ma toglimi una curiosità anche a te Acquah ti sta la.caspita è il più forte il più dinamico corridore e centrocampista che abbiamo e non lo fa mai giocare.ricaspita, ps se poi guardo la tua formazione mi sembra un 5.3.2. mascherato. o no

  44. fabio bertoldi ha detto:

    Logico tirare fino alla fine. La differenza tra una grande squadra ed una che occasionalmente (almeno per ora) si trova tra le grandi è proprio questa. Chiamala consapevolezza della propria forza, autostima, mentalità vincente ma una grande squadra ( ed in Italia ve ne è solo una al momento ) una partita come questa novantanove volte su cento la vince. Ci vogliono anni per acquisire la forma mentis giusta. Bisogna lavorare e lavorare, gradatamente, ogni anno, per guadagnare un centimetro alla volta, programmando seriamente, cosa sconosciuta o quasi alle nostre latitudini. Se poi dovessero essere raggiunti i preliminari UEFA, sinceramente rinuncerei per come è strutturato il calendario calcistico, portando essi più problemi che vantaggi. Il nostro augurio come tifosi è che si sia davanti ad un nuovo ciclo di soddisfazioni calcistiche, anche se il condizionale è d’obbligo. Troppe scottature recenti….

  45. Bulgaro ha detto:

    Ci ho pensato un po e per me è un punto guadagnato, dopo un ciclo in cui avremmo firmato per uscire con 7 punti e soprattutto che ci mantiene un vantaggio importante su chi insegue (per me i piu pericolosi potrebbero essere proprio quelli di là se regolano il Parma nel recupero).
    Ora se mettiamo in riga il Cesena, squadra che và schiacciata subito con una prova di forza, e non perdiamo a Napoli diventa dura per gli altri scalzarci …

    Sul gioco, abbiamo provato a ripartire, ma loro sono stati attenti e ci hanno tenuto molto distanti dalla porta. Muriel quando è entrato sembrava voler fare tutto da solo, Okaka è importante in fase di contenimento, ma se giochi troppo distante dall’area avversaria non può essere pericoloso abbandonato lassu..

    Quello che ci manca è un pò di “spigliatezza” di faccia tosta per provare ad affrontare gli avversari un più alti (alla Del Neri per capirci) rischiando si di perdere, ma anche giocando piu a pallone e meno catenaccio.
    Vero che gli ultimi 4 match erano con compagini forti e quindi sulla carta da affrontare con intelligenza, ma mi pare che il “non prenderle” sia un pò una base della squadra.

    Visto il modo di giocare ho poco da ridire ai singoli, il gol subito è abbastanza fortunoso e in generale a parte il tiro di Suso non ricordo nulla di clamorosissimo… per contro l’unica volta che siamo saliti con un po di uomini abbiamo segnato.

    Storia allenatore .. a me ha un pò stuccato, mi viene da dire sarà quel che sarà … quello che mi è piaciuto è il discorso di Ferrero in tv “siamo tutti utili, ma nessuno è indispensabile” … la vita va avanti e col contributo di tutti si possono ottenere risultati anche senza Sinisa.
    A me pare che sia entrato bene nelle dinamiche del mondo del pallone e non credo che si farà trovare impreparato e soprattutto non sceglierà un rincalzo ma qualcuno che ritiene adatto al progetto Samp. Di questa campagna acquisti, se togli Bergessio, non mi pare che abbiano sbagliato granchè e hanno sempre raggiunto gli obiettivi prefissati.

    • Stefano_1970 ha detto:

      L’intervista a Osti trasmessa ieri su Primo canale e soprattutto la frase “non vogliamo dare vantaggi agli altri” fa pensare che il futuro sia già scritto. Non occorre farsi venire il mal di pancia. Sceglieranno il meglio tra quanto libero e disponibile sulla piazza.

  46. ale ha detto:

    Leggo che Lollo è in dubbio per il Cesena e il sostituto sarà Wszolek. Speriamo bene, con il Milan non è andato malissimo.
    A questo punto però è ufficiale, Cacciatore è stato centrato da un cecchino e non si riprenderà fino al ritiro estivo….incredibile!

    Riguardo l’allenatore io spero nel seguente scenario: Benitez via da Napoli verso il City, al Napoli Spalletti, Mazzarri alla Roma e al Milan Ancelotti se vendono il club al riccone Thai sennò meglio la Samp (anche per Sinisa). Alla Viola Di Francesco. Sinisa resta da noi e le marmotte incartavano la cioccolata!

    restiamo concentrati e facciamo punti con ilCesena.

    Avanti Sampdoria!

    • mauro sampbolzano ha detto:

      no vi prego Wszolek no non è possibile vederlo in campo ne fa una più di bertoldo non no

  47. Adriano ha detto:

    Buon Giorno dal Minnesota,
    Vedendo la partita ho storto il naso e imprecato quanto basta per non aver osato/spinto di più.
    A mente fredda, il giorno dopo, ho ripensato allora 0-0 con l’Inter di Mourigno nella partita delle manette. Loro restarono in 9 e noi controllammo la partita finita 0-0. Ed ebbi la stessa reazione. Andammo in Europa, pertanto …
    un Forza Samp da Oltre Oceano

  48. Adriano ha detto:

    Dimenticato: Okaka lo sopporto poco, meglio dire, niente

  49. El Cabezon ha detto:

    Le pagelle della Gazzetta dello Sport, che seguo per motivi…fantacalcistici, sono non di rado imbarazzanti, a Firenze sono riusciti ad affibbiare 5,5 a Munoz che è entrato all’84!!!
    Ma in generale è pazzesco vedere differenze abissali di giudizio e di conseguenza di voti tra le varie testate giornalistiche, ricordo una volta Roby Baggio, da 5,5 per la rosea e da 8 per Tuttosport…

  50. robin ha detto:

    Klopp alla Sampdoria, io la butto lì.
    Dai President, facciamolo!

    • Max Samp ha detto:

      Mi piacerebbe tanto robin! io ne ho 3 in capa Montella ..Klopp…Bielsa..!!!! non si sa’ mai !!!!! Forza Doria Sempre !!!

    • Michele G. ha detto:

      Magari, ma costa troppo! Il suo ingaggio credo che sia da due a tre volte quello di Mihajlovic. E credo anche che ci sia la fila dei grandi club europei per assicurarsene i servigi.
      A proposito, che fine ha fatto il grande Pochettino, che un paio di stagioni fa non volle venire da noi? Non l’ho più sentito nominare.

      • Bulgaro ha detto:

        Mi pare che alleni il Tottenham … insomma non è caduto proprio malissimo …

      • Max Samp ha detto:

        Comunque anche la coppia Di Matteo e Lombardo …con sangue blucerchiato mi piacerebbe non poco !!! ma non credo che lo Schalke 04 li lascino partire !!!comunque vada Forza Doria Sempre !!!! ci siamo stati …ci siamo e ci saremo..sempreeeeeeeeeee !!!

    • Yayatoure ha detto:

      A me piacerebbe tanto Marcelo Bielsa! Anche se capisco che è rischioso prendere un tecnico che non ha mai allenato nel campionato italiano, come anche del resto Klopp (che non sarebbe male neanche lui)!!!

      • Max Samp ha detto:

        Yaya ..Bielsa é un grande signore del calcio fa’ tempo che lo seguo ..da dove é passato ha sempre fatto bene …Argentina ..Spagna ..Francia !!!! non penso che il calcio gli possa posare un problema .anche a mé piacerebbe e tanto guarda Marsiglia come giocava e come gioca con lui … gran Tecnico comunque anche se restano sogni da tifoso certo …

  51. Kreek ha detto:

    Per come la vedo io, fare punti (1 o 3) a Milano, Roma, Torino, Firenze, Napoli..non è mai facile. Quindi sono sempre punti guadagnati.

    Siccome la Sampdoria quest’anno sta facendo particolarmente bene, forse ci sembra normale andare a giocarcela su tutti i campi, o quasi. Ma la storia dice che non è per niente normale! E quindi ben venga il punto!

    Faccio un passo indietro.

    Ero convinto che la sosta avrebbe fatto bene alla Sampdoria, col senno di poi posso dire che mi sbagliavo.

    Eppure la partita di Firenze, fino al gol un pò casuale di Diamanti, mi ricordava quella con la Roma. Con due differenze: Muriel partito dall’inizio (entrato a partita in corso a Roma era stato devastante) e che la Roma era stata molto più pericolosa per numero di occasioni prima e dopo i nostri gol.

    Insomma, secondo me a Firenze è girata storta, a prescindere dalla minor brillantezza della Sampdoria.

    Chiudo dicendo che 7 punti sui 12 a disposizione con 3 trasferte come Roma, Firenze e Milano e una partita casalinga contro un’inter fra le migliori di stagione…beh… 😉
    Sono tanta roba!!!

    Restiamo sul pezzo che col Cesena sarà dura…Mi piacerebbe rendergli lo scherzetto di 4 anni fa!!!

    AVANTI SAMPDORIA!!!

  52. Gipo Samp ha detto:

    @ roby66 e altri che la pensano come lui

    Sono contento per la posizione di classifica e di essere davanti ai bibini, ma insoddisfatto del tipo di gioco della squadra.
    Ciò premesso devo dire che apprezzo il commento di “roby 66” e di molti altri che affrontano il problema del non gioco di quest’allenatore il cui schema principe è catenaccio e contropiede, quando i nostri velocisti non sono ancora scoppiati a causa del faticoso lavoro di copertura che sono chiamati a fare. E’ evidente che con tale tattica e senza centravanti i goal arrivano col contagocce per cui o si vince per il rotto della cuffia col golletto grazie al gesto tecnico di qualche giocatore o si pareggia. A volte con l’attendismo si viene anche travolti. Alla 30esima siamo a 13 pareggi (per le statistiche ne aveva fatti 15 a Firenze prima di essere esonerato dopo due mesi nel secondo anno). Questo non gioco è anche da attribuire alla mancata utilizzazione di giocatori da lui richiesti e pagati cifre considerevoli che tiene in panchina o gli fa disputare spiccioli di partita. Per non parlare poi di Eto’o, l’unico genio del calcio che abbiamo in rosa, che gli hanno fatto il dispiacere di comprargli a sua insaputa e che tutti sappiamo come l’accolse. Non sono in grado di giudicare se Muriel quando entra in campo è svogliato oppure demoralizzato essendo chiamato a disputare spiccioli di partita, in quanto gli viene sovente preferito l’inutile Okaka, fondamentale per il gioco del Mister. Avendo giocato al calcio nelle giovanili di una grande società che il nostro Mister non considera tale, mi sento di dire che al suo posto sarei incavolato nero, a meno che quello che dimostra sul campo in quei resti di partita non significhi che non vale quanto è stato pagato, per cui i molti soldi spesi sarebbero una scelta sbagliata del Mister da sommare a quella di Berghessio (decisamente molto più a buon prezzo). Tutti si domandano di Acquah caduto nel dimenticatoio, oppure di Munoz, di Correa, di Coda arrivato in offerta prendi due e paghi uno e che in assenza di De Silvestri ci proporrà Wszolek, di cui si legge che il Mister sta tentando di trasformare in un terzino che potrebbe diventare una sorta di Roberto Carlos sulla destra anziché mancino, e altri ancora che sembrano invisi al Mister. Una cosa che condivido nel commento di roby66 è anche la domanda che pone ai media e opinionisti delle TV nostrane riguardante il loro silenzio sul gioco non gioco di questa squadra. Quanto mi capita di sintonizzarmi su qualche antenna lombarda, i giornalisti denunciano le lacune e limiti dei loro Mister, giocatori e squadra con l’intento di sprone. A Genova tutto tace. Anzi, gli opinionisti e molti giornalisti (non tutti) fanno a gara per attribuire a Mihajlovic percentuali sempre crescenti di meriti: 110%; 120%; 150% per la resa della squadra. La sua andata via è vista da molti come la fine della Sampdoria. Io non la penso così e spero che arrivi un allenatore che sappia dare un gioco propositivo e senza paura alla squadra che non è quello attuale del primo non prenderle. Le dichiarazioni di oggi di Palombo “Col Cesena sarà una sfida molto difficile”, dà un’idea dello spirito che aleggia nello spogliatoio per affrontare una squadra, di fatto, già in serie B. Forse è meglio così anziché dire “a Firenze andiamo per vincere” e poi difesa ad oltranza.

    • andrea.lazzara ha detto:

      Caro Gipo, la Sampdoria non ha nel suo Dna un gioco spumeggiante ma non possiamo negare che abbia altre qualità che la rendono maledettamente ostica per gli avversari. Tutto sommato, a 8 giornate dalla fine, con 49 punti e il quinto posto(con Europa virtuale in tasca) direi che non ci sia molto da lamentarsi, anche se capisco benissimo e credo sia umano e logico pensare di volere per la propria squadra sempre il meglio(figuratevi se non spero io in..un ulteriore balzo in avanti). Ciò detto mi pare che molte delle critiche nei confronti di Mihajlovic siano cominciate a spuntare alle prime voci sull’incertezza del suo futuro. Anche questo penso sia umano, un pò da amante che si sente tradito. Ma se i meriti non sono tutti del tecnico, sicuramente credo ne abbia, anche molti e non gli vadano disconosciuti. Anche se ha evidenziato, in questa stagione(che ricordiamo è la prima intera, l’anno scorso Sinisa era una specie di ambulanza della Croce Rossa che doveva portare il ferito agonizzante in ospedale prima che morisse e c’è riuscito alla velocità della luce) alcuni suoi limiti sui quali, se vorrà arrivare alla guida di top club dovrà lavorare. Ma che il suo lavoro sia tutto da buttare via mi sembra ingeneroso. E sulle frasi di Palombo..beh, ho 44 anni( e mezzo), seguo il calcio da quando ne ho 6: non ho mai sentito un giocatore che prima di una partita contro una qualsiasi squadra dica alla stampa “domenica vinciamo facile”. Se voi lo avete sentito…caffè pagato! 🙂

      • Paolo1968 ha detto:

        Per me il discorso è molto semplice: tutti si aspettavano di lottare per la salvezza. Una volta arrivati in posizioni molto differenti tutti hanno pensato: “che bravo questo allenatore che spreme il sangue dalle rape”.
        Consolidando le posizioni abbiamo cominciato a pensare che forse non tutta la rosa è fatta di scarponi, anzi, e che quindi quelle posizioni non sono così tanto incredibili.
        A quel punto abbiamo iniziato a pensare che con quella rosa si potrebbe ambire a qualcosa di più, se solo quell’allenatore che sa solo spremere sangue dalle rape si decidesse di far giocar bene certi talentuosi giocatori…. Oltretutto quell’allenatore non manifesta così tanto amore per la nostra società, quindi ben venga uno che faccia anche bel gioco, oltre a portarci al limite della Chiampions.

        Secondo me Sinisa ha impostato ad un certo modo la stagione, ottenendo risultati ottimi, ma non ha intenzione di cambiare registro fino alla fine della stagione. Nessuno lo farebbe, soprattutto quando i risultati arrivano.
        Da vedere se cambierà l’atteggiamento della squadra il prossimo campionato, qualora dovesse restare….
        Certo è che se dovesse far giocare in questa maniera il Milan, o il Napoli o chi diavolo ne so, in piazze che al momento hanno ben altre aspettative che Genova non avrebbe tanti fan come da noi.

      • ale ha detto:

        Caro Lazzara-san le tue sono perle di saggezza!

    • Kreek ha detto:

      @Gipo Samp

      E’ vero: il gioco spumeggiante è un’altra cosa. Ma a tratti, secondo me, qualcosa si intravede.

      L’importanza di Mihajlovic è stata soprattutto quella di consacrare alcuni giocatori, esempio su tutti: Soriano.

      E concordo con te sul fatto che nessuno è indispensale, poichè la Sampdoria ha, secondo me, un grande potenziale tecnico. E con un paio d’aggiustamenti e una guida tecnica adeguata (e nonostante qualche necessario sacrificio…) questo potenziale potrebbe anche crescere.

      Mihajlovic sta facendo obbiettivamente bene, scegliendo il tecnico giusto si potrebbe fare anche meglio. Facendio una scelta sbagliata, però, si potrebbe fare anche un passo indietro. Vedremo!

      Del tuo post “più realista del re” non condivido però nè il pessimismo, nè la negatività, nè l’astio. Componenti che, a mio avviso, dovrebbere sempre aleggiare lontano dall’Universo Sampdoria…non fosse altro per i nostri colori!

      La gara col Cesena, non lo dico per cabala, secondo me è molto insidosa. Se contasse solo il fattore tecnico come farebbe la Sampdoria a giocarsela con Fiorentina e Napoli, vincere a Roma e dare questo distacco a Inter e Milan?

    • silly ha detto:

      non è vero. Le dichiarazioni “Col Cesena sarà molto difficile” sono le solite false dichiarazioni del mondo del calcio che anche quando giochi con l’ultima devi dire che è difficile, altro che aria dello spogliatoio.

  53. petrino ha detto:

    le ultime 8 partite andranno giocate alla morte. Che siano contro il cesena o la iuve non cambia nulla. Se poi sinisa dovesse riuscire a trasformare il polacco in un nuovo panucci ben venga. la TV ha inquadrato eto’o a parigi a vedere il barsa.IL calcio del barsa e’ unico, come sono unici messi, neymar, suarez, iniesta. Non possiamo pretendere che i nostri facciano girare la palla come loro. Suarez e’ stato pagato 88 milioni di euro. Non li vale nemmeeno 3 rose della smp. Per cui non lamentiamoci del gioco sparagnino che pratica la squadra. Mi accontento di vedere un tunnel assist di eto’o a partita, ma prendere 3 punti. saluti a tutti

  54. Massimo Pittaluga ha detto:

    Che la samp non giochi un calcio brillante e bello da vedere è vero, ma che sia un calcio redditizio lo è altrettanto. tuttavia il 433 di mihalovich è molto difensivo più che offensivo e anche il 4231 di milano lo era. si vedeva il milan tentare di attaccare in qualche modo perchè la samp lo aspettava. insomma li tiravamo noi avanti e credo che questa sia la caratterisca della samp oggi. tuttavia col cesena bisognerà cambiare passo e aggredire perchè se vogliamo l’europa ligue questa è una partita da 3 punti anche perchè dietro il genoa si è ovviamente avvicinato e il toro ha solo un punto in meno. è pur vero che il ns calendario ora non è peggiore di quello di Genoa e Toro che si dovranno scontrare tra loro ma resta il fatto che poi a napoli sarà dura vista la diversa qualità del napoli rispetto alla ns ed avremo juve e lazio in casa che saranno difficili. nel mezzo se non erro verona empoli udinese parma. un calendario che potrebbe permetterci di mantenere il vantaggio necessario ma che non ci permette di non fare 3 punti con le squadre come il cesena. la samp se la può lottare dal quarto in giù perchè fiorentina e napoli con l’europa ligue un po di energie le lasceranno ma si deve anche guardare dietro perchè genoa e torino non sono così lontane. tutto è ancora aperto e a guardare il calendario del genoa chè è l’avversario col toro più vicino vedo difficoltà simili con loro che avranno palermo roma inter milan toro sassuolo e altre abbordabili. anche l’inter o il milan se vincono il derby sono ancora in corsa. bisogna fare punti con le squadre abbordabili e tentare di rosicchiare qualcosa a Napoli Juve e Lazio. non sarà facile ma 5 punti se non si crolla sono comunque dopo tante partite difficili un buon vantaggio, non definitvo però. se avessimo vinto a milano 7 punti sarebbero stati probabilmente quasi decisivi.

    • Stefano_1970 ha detto:

      Con la Juve…qui ci vuole anche un po’ di sorte. Se passa turno in Champions viene a Marassi il 2 maggio con le riserve visto che poi gioca il 5… a campionato vinto…

      • Massimo Pittaluga ha detto:

        vero ci vuole un po di sorte con squadre più forti ma oggi si deve vincere altrimenti si riapre tutto.

  55. P.SOLARI ha detto:

    Concordo in toto, anche sulle punteggiatura …… :0))

  56. matteo84 ha detto:

    critiche al mister, critiche ai giocatori, gente che pretende allenatori come Klopp,gente che dice che qualificarci all’EL è inutile e vuole solo la champions……per carità, va bene dire la propria, va bene sognare, ma qui siamo fuori totalmente dal seminato…..si sparano cavolate senza onestà intellettuale, sarebbe bene che molti si tolgano la puzza sotto il naso che gli è venuta e che tornino coi piedi per terra……
    tanto per cominciare la sampdoria NON è DA CHAMPIONS arrendetevi, non potete farci niente, e lo sapevamo tutti fin dall’inizio, fare gli scandalizzati o addirittura storcere il naso per l’EL è imbarazzante da leggere……..
    le critiche a Muriel per un paio di partite sottotono mi sembrano ingiuste, capisco che sia l’acquisto più importante degli ultimi 15 anni, quindi magari si pretende tanto da lui(io stesso mi aspetto tanto da Muriel), ma ci vuole anche pazienza e bisogna ragionare, M

    • matteo84 ha detto:

      ……continuo qui
      e critiche a Muriel per un paio di partite sottotono mi sembrano ingiuste, capisco che sia l’acquisto più importante degli ultimi 15 anni, quindi magari si pretende tanto da lui(io stesso mi aspetto tanto da Muriel), ma ci vuole anche pazienza e bisogna ragionare,Luis vede il campo da 2 mesi dopo un lunghissimo infortunio, a parte il gol col chievo ha fatto comunque cose importanti,chi pensa che debba scartarseli tutti e segnare alla Ronaldo, allora è bene che vada a guardarsi un altro sport perchè di calcio ci capisce poco……..
      ingiuste anche le critiche a Regini e Mesbah, certo non saranno Robert Carlos sulla sinistra, però non sono malvagi, ci si può stare in una dimensione come la nostra, e comunque Regini è andato crescendo in queste ultime partite, che non sono state contro la busallese, ma contro roma inter fiorentina, ragionate prima di criticare…….
      capitolo allenatore
      le critiche a Sinisa sono il top dell’ignoranza del tifoso medio, tanto per cominciare se siamo dove siamo è grazie al gioco tanto criticato del mister, è sempre grazie al mister che siamo la quarta miglior difesa del campionato, certo anch’io ho la sensazione che con i giocatori che abbiamo si possa fare meglio in attacco,ma bisogna avere pazienza, anche Sinisa è un essere umano, anche lui può e deve migliorare, ma bisogna avere PAZIENZA…….certo molti non vedono l’ora che se ne vada, poi però come alternative sparano Sarri Di francesco Mandorlini e Colantuono, ma anche no grazie……..
      assurdo invece chi crede che possa arrivare gente come Klopp, ma ripigliatevi, secondo voi uno che prende 6 milioni NETTI l’anno ce lo possiamo permettere????
      bisogna ragionare secondo me prima di fare nomi o critiche e ricordarsi sopratutto che l’obbiettivo di quest’anno era la parte sinistra della classifica e non l’europa, quindi mi pare che siamo oltre ogni previsione e le critiche e le pretese che si leggono sono a mio parere improponibili…..

      • andrea_samp ha detto:

        quoto tutto !!!!

      • doria65 ha detto:

        Bravo, finalmente uno realista!
        Qui la gente vuole la luna e non sa godere di un campionato come questo!

        • Marcob ha detto:

          Non credo che si pretenda la luna, io almeno no, non si può non essere soddisfatti, ci mancherebbe. Però è altrettanto innegabile, ad un’analisi leggermente meno superficiale del guardare classifica e goal subiti, che quasi mai la Samp esprime un bel calcio, quasi mai domina le partite e spesso (vedi Roma, Lazio, Fiorentina, Juve, Torino, Inter per un tempo, vado a memoria) viene letteralmente presa a “pallate” dagli avversari. Sfido chiunque a sostenere il contrario.

      • ale ha detto:

        Bravo Matteo!

  57. flex ha detto:

    @ paolo1968

    condivido tutto.

    aggiungo un elemento: il mercato di gennaio ha notevolmente aumentato il valore della rosa e questo credo sia un dato oggettivo. E’ vero che ogni cambiamento porta con sè l’esigenza di ricercare nuovi schemi e nuovi equilibri, ma credo che questo faccia parte del lavoro dell’allenatore.
    Inoltre l’innesto di giocatori di qualità e di personalità, uno per tutti: eto’o, contribuisce ad aumentare il rendimento di quelli che già c’erano.
    Per concludere il ragionamento: se fino a gennaio il (presunto) scarso valore della rosa obbligava l’allenatore a un certo tipo di gioco, da gennaio in avanti le condizioni sono cambiate e l’anno prossimo sarà ancora meglio se, come sembra ormai sicuro, prenderemo barreto e mosainder,
    Senza polemica nei confronti di mihailovic, al quale va tutto il mio apprezzamento per il lavoro svolto, ma in considerazione della sua carriera, io lancio una provocazione: ha più bisogno mihailovic di una grande squadra o ha più bisogno la sampdoria di un allenatore capace di allenare una grande squadra?

    • moussa dembele' ha detto:

      Io dico che Mihajlovic è intelligente e anche capace perché ha saputo tirare fuori il meglio dalla rosa che ha a disposizione. Non ci sono palleggiatori a centrocampo? E allora lui si inventa il centro boa come nella pallanuoto e il centrocampo lo salta… preferisco uno che adatta gli schemi ai giocatori piuttosto del contrario, soprattutto se sono quinto e mi sto giocando l’Europa.
      Poi ragazzi, questo è un Bar Sport virtuale (Andrea una birra per favore☺).. si può dire che si preferisce il gioco dell’Olanda del 74 o che a volte, nei primi tempi specialmente, girano un po’ le scatole. Però ci hanno costruito un bel giocattolo e della Samp si parla di nuovo in ogni sede e non solo in Italia.
      Siamo contenti, no…

    • Paolo1968 ha detto:

      Credo che io al suo posto non avrei cambiato modo di giocare: sei in corsa, ottimi risultati, non sai l’apporto che daranno i nuovi. Poi ti accorgi che sei ancora lì, quindi qualcosa da giocarti ce l’hai e non fai strani esperimenti. Tra l’altro sai che Eto’o è disposto a sacrificarsi come un minatore e che tutti gli altri ti vedono come il grande comandante dall’immenso carisma.
      Discorso diverso se continuasse a impostare la squadra con questo gioco l’anno prossimo se restasse o comunque in una delle squadre cui ambisce.
      Comunque vedremo. E nel frattempo mi godo tutto tutto tutto, ben consapevole che bel calcio in Italia lo fa la Juve e ora la Lazio, lo faceva la Roma, lo fanno saltuariamente Napoli e Fiorentina. Tutte squadre comuqnue con una rosa decisamente più tecnica della nostra.

    • mauro sampbolzano ha detto:

      ha sicuramente più bisogno la Samp di un allenatore capace di allenare una GRANDE squadra

  58. Massimo Pittaluga ha detto:

    concordo in linea di massima con Matteo 84. la samp sta facndo il massimo come classificia, magari si poteva in alcune partite come a milano portare via i 3 punti ma è anche vero che poteva succedere di pareggiare con l’inter a genova ad esempio viste le occasioni e di non vincere a roma se nel primo tempo entrava una delle tante occasioni loro. direi che la sorte quest’anno è stata abbastanza equilibrata con noi, a volte ci ha tolto a volte ci ha dato. credo che il quinto sesto posto sia il massimo e che per ottenerlo si debba a tutti i costi vincere domenica col cesena. è fondamentale ma non è scontato perchè la partita va giocata. se prendiamo i 3 punti domani allora si può continuare a sognare e andare a napoli a fare del proprio meglio contro una squadra molto forte, ben più forte della lazio che viaggia oggi al di sopra delle proprie possibilità, perchè è si una buona squadra ma non ha la qualità del napoli. La Lazio sta facendo benissimo perchè tutti li rendono ora al massimo da tante partite ma potenzialmente roma e napoli sono più forti. anche la fiorentina è sulla carta più forte di noi ma con l europa ligue potrebbe patire qualcosa. credo che il massimo per la samp sia il quinto posto se va tutto bene ma firmerei anche per il sesto attuale perchè vorrebbe dire già tanto. l europa ligue per noi se si raggiungesse sarebbe una cmpetizione da fare al massimo proprio perchè per la samp arrivare tra le prime cinque o sei non è semplice vista la concorrenza e arrivare dove oggi è la fiorentina sarebbe tanta roba. di champions è molto prematuro. con i 3 posti ci vuole secondo me una rosa diversa e bisognerebbe trovare giocatori di centrocampo e difesa da inserire di qualità superiore agli attuali quantomeno come regista e terzino sinistro almeno. per migliorare questa squadra in quelle zone servono investimenti importanti perchè sono ruoli non facili da coprire con affari a poco. se a questa squadra si aggiungessero due giocatori di qualità a sinstra e in mediana allora competere con lazio e napoli sarebbe possibile partendo dal presupposto di mantenere silvestre e romagnoli nel mezzo. sarebbe chiedere molto alla società e mi accontenterei il prossimo anno di avere una squadra che valga questa con magari qualche ricambio in più di fascia

  59. Città di samp&doria ha detto:

    Caro Matteo
    Per me il bello di essere tifoso è poter sognare.
    Spero con tutto il cuore di arrivare secondo e di veder arrivare un grande allenatore e dei grandissimi campioni che indossino la maglia più bella del mondo.
    E spero un giorno di tornare a vedere la Samp in finale di Coppa Dei Campioni
    Con affetto

  60. Fish65 ha detto:

    Brutta, davvero brutta la formazione che Sinisa sta pensando di mandare in campo contro il Cesena.
    Brutta nel modulo e nella scelta degli interpreti.
    Speriamo bene…

    • chicco 78 ha detto:

      Effettivamente la formazione è a dir poco spregiudicata ma a dire poco ma potrebbe anche essere quella giusta per sempre è che a dirla tutta con un avanti del genere sinceramente sarebbe meglio acquah al posto di Pedro però vediamo dai magari fa una doppietta con due bombe da fuori area bah vedremo!!!daje raga stracciamoli

POCA ROBA

La Sampdoria non va oltre lo 0-0 al “Ferraris” contro il Sassuolo nonostante settanta minuti di superiorità numerica, maturata al [&hellip

SAMPDORIA-BRESCIA AL CONTRARIO

Lazio-Sampdoria è durata una ventina di minuti, giusto il tempo per la retroguardia blucerchiata di regalare tre gol agli avversari [&hellip

I MERITI DELL’AGGIUSTATORE

Con la rotonda vittoria sul Brescia, la Sampdoria sotto la guida di Claudio Ranieri ha raccolto 16 punti in dodici [&hellip

ALLA FACCIA DI IBRA

La Sampdoria ha conquistato un meritatissimo punto a San Siro contro il Milan del (ri)debuttante Ibrahimovic e al termine di [&hellip