UN PUNTO CHE SERVE ( E DIO SALVI EDER!)

8 Feb 2015 by andrea.lazzara, 166 Commenti »

Cari amici di Samplace, nel titolo credo ci sia molto di quello che voglio dirvi e lanciare come spunto di riflessione. Il pareggio contro il Sassuolo può, forse, sembrare a qualcuno un’altra frenata ma, secondo me, non lo è. Primo perchè l’avversario era tosto, ben messo in campo da un allenatore che fa ha nella grinta, nelle sue qualità e nella modestia tre armi vincenti(farà strada Di Francesco, chissà, magari un giorno dalla via Emilia calerà anche verso il mare di Liguria). E poi perchè in un momento un pò così, aver mosso la classifica credo sia importante: la Sampdoria non è più quella di un paio di mesi fa e restare aggrappati alle altre del gruppo europeo è un dato da non sottovalutare. E il “Dio salvi Eder” mi sembra doveroso: come lo scorso anno, il brasiliano sta tenendo su la Samp nei momenti più difficili . Gol pesanti (quello vincente contro l’Empoli, il pari contro il Sassuolo, un gol peraltro tutt’altro che semplice e che per fortuna è arrivato subito dopo la rete del bravissimo Acerbi) e prestazioni di cuore e sostanza. E pazienza se poi capita che ceffi un’occasione come quella nella ripresa quando ha “passato” la palla a Consigli quando era praticamente solo davanti al portiere emiliano: io, personalmente, lo perdono e spero sempre che di lui si accorgano in pochi(intesi come grandi club anche esteri) perchè penso sia uno degli attaccanti più di qualità e più sottovalutati della nostra serie A. Dicevamo di una Samp un pò così. La sensazione ve l’avevo espressa qualche settimana fa, mi sembra che la squadra sia un pò a corto di fiato e quando è così anche le energie psicologiche e mentali vengono meno. Contro il combattivo Sassuolo, soprattutto a centrocampo, i giocatori blucerchiati arrivavano quasi sempre dopo sulle palle vaganti, segno di una lentezza di gambe che si trasmette, inevitabilmente alla testa annebbiando le idee. Poi qualcuno avrebbe bisogno di tirare il fiato: De Silvestri è un pò in confusione, Regini credo lascerà il posto a Mesbah appena l’algerino avrà smaltito le fatiche della Coppa d’Africa, Palombo è un mese e mezzo che, dopo un ottimo avvio di stagione, è quasi sempre “travolto”. E lo stesso Okaka è si, generoso, ma tra i falli che commette, quelli che gli fischiano per partito preso e la sua confusione innata finisce per essere poco utile( poi, perdonatemi, ma per me un centravanti deve soprattutto fare gol. E 3 reti sono un pochine). A Verona Okaka non ci sarà per squalifica: Eto’o o Bergessio? Il camerunense in 20 minuti ha dimostrato sia di essere ancora indietro come condizione ma anche che ha sempre tutte le frecce “tecniche” al suo arco per far male agli avversari. E, in ottica derby, attenzione al possibile rientro di Muriel che non mi stupirei di veder giocare uno spezzone di gara domenica alle 18(che orario!) a Verona(martedì arriverà anche Acquah, un altro che credo sia destinato a ritagliarsi un robusto spazio). Ma fermiamoci qui e proviamo a sorridere in vista del futuro: non è una gran bella Sampdoria ultimamente, certo, e anche attorno a Mihajlovic si percepisce un certo borbottoio legato ad alcune sue scelte tecniche e non solo. Ma, ripeto, come la scorsa settimana: la Samp è sempre lassù, non ha la dimensione da Champions, probabilmente, ma l’Europa se la può giocare a patto che tutte le componenti diano il 101%. Nel 1985 Paolo Mantovani disse: “Preparate i passaporti”: fu quarto posto( e qualificazione alla Coppa Uefa) e poi vittoria della Coppa Italia( e, dunque, Coppa delle Coppe). E la Sampdoria cominciò a viaggiare. Ora i passaporti, per la burocrazia,  non servono praticamente da nessuna parte: ma tornare a viaggiare, la Sampdoria e i sampdoriani, dopo una stagione così, se lo meriterebbero eccome!

166 Commenti

  1. gianni ha detto:

    Calo fisiologico dopo un girone tirato a mille ,un mercato a dir poco pazzo e una settimana turbolenta; bisogna reggere (e in quest’ottica il punto è buono) e ricarburare; di oggi non ho condiviso solo la scelta di Munoz invece di Coda, che mi è parso più pronto anche perché si allena con i compagni da quasi un mese; per il resto per un motivo o per un altro Miha ha poche alternative e si vede.
    Ps: la classifica resta ottima, non dimentichiamolo.

  2. Doria65 ha detto:

    Concordo, Andrea. Oggi secondo me, contrariamente a domenica scorsa, il mister non ha sbagliato. Direi che la mancata vittoria è dovuta in primis ad un’evidente calo fisico, e poi al valore del Sassuolo (gran bella squadra, davvero… Fossero stati al completo oggi si perdeva…)

    Eto’o ha fatto capire perché ancora Sinisa non lo fa giocare dall’inizio, ma ha anche fatto vedere che tecnicamente non ce n’è per nessuno…

    Okaka davvero irritante. È andata davvero bene che non ha preso il rosso, ci stava tutto…

    Peccato, infine, per Munoz…

  3. petrino ha detto:

    non soltanto eder tiene su la baracca con i goal, ma nelle interviste post partita non dice le solite banalita’ che tutti dicono a macchinetta, ma sa valutare il gioco.Anche le squadre di Boskov nel periodo gennaio febbraio avevano un calo,salvo poi risalire. Speriamo che a chievo verona i diffidati si salvino dalla mannaia della squalifica. Acquah arrivera’ senz’ altro ” allenato” e se il ghana dovesse vincere anche gasato. Ce ne e’ molto bisogno di sangue fresco.sursum corda.

  4. Paolo1966 ha detto:

    Penso che alla fine giocheremo tre Campionati in uno. Il primo, con la squadra che, pur con qualche sbavatura, girava, e’ finito con l’Udinese. Il secondo, con la squadra un po’ in confusione, con parecchi vecchi che hanno perso la forma e con i nuovi che devono trovarla, lo stiamo giocando. Il terzo, con tutti nuovamente in forma lo giocheremo (spero il prima possibile) fino alla fine
    Spero che il Mister metta in soffitta il 433. Eder (il nostro vero top player) a parte, nessuno degli altri attaccanti e’ in grado di fare il lavoro di copertura che Gabbiadini faceva insieme a lui garantendo copertura e densità’ al centrocampo che non andava mai in affanno. Senza quel tipo di assistenza vanno in crisi, Palombo in testa. Meglio il 4312 o addirittura il 352 che con la Fiorentina era andato benissimo

  5. Silver ha detto:

    Bravo Andrea hai già detto tutto e concordo con te. Stiamo tutti uniti e cerchiamo con il nostro tifo di aiutare la nostra Samp ad uscire da questo momento di difficoltà. Speriamo che si tranquillizzi un po’ tutto l’ambiente.

  6. Ale ha detto:

    Caro Andrea , sentire Sinisa dire :” meno male che il mercato è’ finito” ..mi fa pensare! Forse è’ un suo limite , visto che ogni gennaio è’ sempre così .. Non è’ una novità.
    Boskov aveva a disposizione max 18 giocatori e la flessione durante un campionato ci stava , ma ora con 29 giocatori in rosa no giocano sempre li stessi da settembre è’ inspiegabile….. e se analizzi tutti i giocatori a disposizione mezze calzette non c’ è ne sono!
    Non comprensibile il comportamento del mister…( chi al pane non ha i denti ).. Forse il Presidente gli doveva comprare Pino Lorenzo il gatto di marmo , visto che non fa salti di gioia per Eto’o !!!!!!!!

  7. Mauro ha detto:

    Al solito ottima analisi Andrea.La partita di ieri ha evidenziato i soliti limiti di cui ormai si e’detto e ridetto…..difesa non piu’granitica,centrocampo con troppi mediani,Angelino che ormai potrebbe essere un buon rincalzo e nulla piu’,un Soriano a corrente alternata e dei centravanti,Okaka e Bergessio,che non beccano la porta nemmeno se fosse larga come il campo.A questo aggiungiamo una conizione fisica precaria e il gioco e’fatto.Peccato perche’avevo sognato a lungo la champions pur sapendo che la squadra oggettivamente non era da terzo posto e forse nemmeno da quinto o da sesto.Il Napoli ci ha staccato,presto lo faranno anche Lazio e Fiorentina (la classifica si sta assestando secondo quelli che sono i reali valori)e occhio alle milanesi specialmente al Milan che dopo la sceneggiata patetica di ieri di Galliani…..insomma domenica povero Empoli.Comunque no problem.Sono fortemente ottimista,specie per il futuro.Insomma,Correa,Muriel,Bonazzoli,Djordievic,Olinga…..in alto i cuori ragazzi,il futuro e’nostro.

    Ciao a tutti

  8. Fra Zena ha detto:

    concordo sul fatto che quello di ieri sia un punto guadagnato, visto il pessimo inizio e l’avversario tignoso e infarcito di mestieranti (Cannavaro Magnanelli Biondini Floccari FloroFlores ecc). Purtroppo soffriamo sempre tantissimo a centrocampo, un po’ per carenze tecniche e di fiato, un po’ perchè il 4-3-1-2 non garantisce secondo me una buona copertura del campo. E’ indicativo del nostro stato di forma un po’ precario il fatto che nel primo tempo provassimo a giocare la palla fin dal portiere, mentre nel secondo ci siamo affidati quasi solo ai rilanci di Viviano, nella ricerca di rimpalli e spizzicate, quasi una “resa” di fronte alla nostra inferiorità in mezzo al campo. Comunque guardiamo avanti, in questo periodo è importante stringere i denti e recuperare alcuni elementi (in primis De Silvestri, ieri davvero irriconoscibile, e Muriel). Io Eto’o non l’ho visto male, in area è sempre pericoloso; farei una menzione anche per Coda, che non giocava da un anno e ieri ha dimostrato di poter essere utile come “tapullo” in una difesa dove solo Romagnoli sembra garantire continuità di rendimento

  9. Luca Pavia ha detto:

    Buongiorno a tutti.
    L’analisi di Andrea e’ esaustiva ed ampiamente condivisibile.
    Al di là del fatto che l’acquisto di Eto’o sia stato o meno avallato dal mister ( e par di capire che non lo sia stato..), un uomo pragmatico come Sinisa non può, a bocce ferme, attaccarsi a quel che è stato o che non sarà. Tanto vale utilizzare al meglio il materiale a disposizione, senza fare i Tafazzi della situazione. Ad esempio, pur non avendocela col capitano attuale, è evidente che attraversi un periodo di appannamento mica da ridere.
    Allora, spostiamo Soriano o Pedro davanti alla difesa e mettiamo il camerunese dietro alle punte, se vogliamo giocare col 4-3-1-2.. Secondo me ci sarebbe da divertirsi assai..
    Lo vedo meno in un 4-3-3, non tanto per la forma approssimativa ma per lo spirito di sacrificio che tale schema richiederebbe.
    In buona sostanza, sarebbe bene che qualcuno facesse un passo indietro senza temere, per questo, di mettere in discussione autorità ed autorevolezza.

  10. piero ha detto:

    Siamo banalmente nel classico momento di appannamento che ci prende tutti gli anni, ultimamente, dopo la sosta natalizia.
    Appannamento fisico e mentale per mille ragioni, dopo un girone d’andata a mille e un calciomercato che non finisce mai.
    La bravura del tecnico si dovrà vedere ora.
    Dovrà essere bravo a fare stare tutti sul pezzo fino alla fine, e a ridare un assetto che, con la partenza del Gabbia, stentiamo a ritrovare, per non farci assistere agli sciagurati gironi di ritorno degli ultimi anni.
    Dovrà avere le palle per fare scelte anche scomode (fuori Palombo, fuori Okaka, fuori de Silvestri e Regini), e non dubito che le abbia.
    Speriamo bene nei nuovi acquisti.
    E forza Samp sempre e comunque

    • Doria65 ha detto:

      Io non sono d’accordo su Lollo. Domenica obbrobrioso, ma come spinge lui sulla fascia altri non ne abbiamo… E secondo me le precedenti era stato tra i meno peggio…

  11. Renzo ha detto:

    Condivido il commento in pieno. Ora come ora, nonostante l’impegno, di più non riusciamo a fare. Quindi bando ai mugugni e ben venga questo punto; andiamo avanti che la classifica nonostante è un mese che non ci diamo in una casa, è sempre da stropicciarsi gli occhi.
    ….e che Dio conservi Eder!

  12. Paolo1968 ha detto:

    Senz’altro Eder è quest’anno la nostra punta di diamante al pieno della sua maturità fisica e mentale. Tra gli investimenti un bel contrattone di 3-4 anni male non ci starebbe….
    Per il resto son convinto che il problema più grosso è il calo fisico, per il quale mi aspetto e mi auspico una ripresa dopo la metà di febbraio.
    Credo che invece la testa sia a posto, il calcio mercato digerito.
    Una domanda che rivolgo un po’ a tutti: a parte le presenze allo stadio (basse) qualcuno mi sa dire perché ultimamente c’è un’aria da funerale? Mai visto Marassi così spento, nonostante siamo sempre quarti.
    Forse il disamore in generale verso il calcio è arrivato al massimo.

    • Lollo ha detto:

      ciao Paolo, le motivazioni non te saprei certo spiegare, anche perchè per motivi geografici, frequento poco ( purtroppo ) il Ferraris; certo è che il calcio italiano è attualmente poco godibile per non dire di piu: siamo a Febbraio e sono già fatti i giochi per lo scudetto ( salvo rivoluzioni … ) e in gran parte per la retrocessione, c’è una squadra che sta smobilitando, è già in B e non è detto che non fallisca di qui a Maggio ( roba da terza categoria non da serie A ), gli attori del campionato sono piu che altro vecchie glorie di tornei esteri, senza contare il delirio delle TV: se non hai Sky e ti perdi 90° minuto le immagini delle squadre non di prima fascia te le puoi scordare, a meno che tu non sia disposto a fare le due di notte……
      Mi rendo conto di vedere forse un po’ troppo nero ma tant’è….

      • ale ha detto:

        Tutto giusto, aggiungerei che arrivavamo da un 5 – 1 con il Toro, saremo anche diventati musci ma insomma, non era mica il Barça……..

        Detto questo, quella precedente in casa lo stadio mi sembrava bello carico.

        Certe volte va un po’ così

        saluti

  13. danilo ha detto:

    Finalmente uno stadio intero che si è rivoltato contro Palombo quando nel secondo tempo è andato da Dunkan per battere un calcio di punizione. Lo hanno capito tutti….speriamo che con il ritorno di aquaa lo capisca anche il ns.mister.

  14. El Cabezon ha detto:

    Analisi che mi sento di condividere Andrea, siamo in difficoltà psicofisica è evidente ,la speranza è che il calo atletico sia solo temporaneo altrimenti il rischio di mandare in… vacca la stagione è alto, intendiamoci non sarebbe un dramma ma dopo un girone d’andata a 33 punti saprebbe di occasionissima mancata…
    Guardiamo il bicchiere mezzo pieno: pur con tanta fatica e difficoltà 2/3 nitide palle gol nella ripresa le abbiamo costruite e se almeno una l’avessimo concretizzata…
    P.S: contro il Chievo giocheremo alle 18 per motivi d’ordine pubblico ( c’è una fiera nei dintorni dello stadio ) e non per le bizze della Lega o delle TV…

    • andrea.lazzara ha detto:

      Si si, lo so che con il Chievo si gioca alle 18 per motivi di ordine pubblico legati a un evento che si svolge a Verona. Ma è un orario comunque bizzarro.

  15. luca ha detto:

    una piccola analisi : probabilmente il giocattolo è stato sacrificato con la cessione di Gabbaidini (a proposito secondo goal consecutivo) ma forse era destino o un’imposizione da Torino la sua partenza , ma con ciò consiglierei al Presidente di fare meno “Cinema/spettacolo” la prossima volta (il calcio è qualcosa di strano e imponderabile rispetto il mondo a cui lui appartiene) e come il buon Sinisa sostiene a volte certi equilibri saltano nonostante la convinzione di aver potenziato la squadra (forse gli acquisti di Eto’ò e Muriel hanno tolto quella spensieratezza del gruppo che prima si notava e aumentato la carica di responsabilità al raggiungimento di un traguardo che l’avvento di questi giocatori impongono) però passiamo ai singoli: Romagnoli non lo vedo più sicuro come prima, Regini è confuso , Palombo scusate senza nessuna cattiveria è impresentabile e lo stesso Okaka…. (non vorrei che le troppe voci…) , ora attendiamo i veri rinforzi (Muriel, la condizione di Eto’ò, Aquah) ed in ogni caso godiamoci finalmente un Campionato tranquillo , con tutto ciò infatti non mi sento assolutamente di criticare ne i giocatori (hanno fatto mille sino ad un mese fà) ne tantomeno il buon Sinisa che ci ha restituito nuovamente un’identità di squadra e la voglia di tornare ad emozionarci per 22 ragazzi in maglia blucerchiata.
    buona giornata a tutti ed in particolare ad Andrea

    • nello ha detto:

      Si ,ma da noi Gabbiadini non avrebbe avuto un tale impatto sulle partite disputate da quando non c’è più lui perché non giocava nel suo ruolo giusto ,era più in difesa che in attacco,infatti ha fatto solo 7 gol ,mi sembra, in 18 partite e spesso è stato in panchina, perciò non pensiamo che con Gabbiadini avremmo fatto di più,anche lui sarebbe stato spompato come tutti gli altri a forza di correre sulla fascia avanti indietro per tutta la partita, a Napoli non fa certo così è in fatti rende di più. Ricordate che quest’estate non voleva rimanere qui perché non gli andava il ruolo impostogli da Mihajlovic?poi Sinisa gli ha parlato ,si sono chiariti,ma intanto ha continuato a giocare dove non voleva, per me c’ha messo di suo a voler andare via …..e ha avuto ragione,come gioca ora si sfianca di meno e rende di più.

      • Ale ha detto:

        Bravo finalmente uno che dice il motivo per cui Gabbia e’ andato via..complimenti per l’analisi.

      • ambarabaciccicoco ha detto:

        Sei assolutamente fuori strada…Gabbiadini con Mihajlovic e con noi avrebbe compiuto esattamente lo stesso percorso di Vialli. Partire come esterno significa giocare piu’ palloni che da punta e acquisire spirito combattivo oltre che esperienza nella giocata che non deve essere fine a se’stessa. Rende piu’ a Napoli? Sicuro ma proprio sicuro che non avresti criticato il primo goal in campionato con loro se lo avesse fatto in maglia blucerchiata? Magari sbaglio io ma non mi sembra che il suo trend realizzativo sia superiore di quello registrato con noi…Pensare prima di scrivere, no?

        • nello ha detto:

          Ah no ? 2 gol e mezzo (perché col.Chievo ne ha fatto uno e…mezzo)in tre partite rispetto a 7 in 18 partite fai tu la proporzione…e poi non puoi negare che quest’estate fosse in dubbio per il ruolo a lui assegnato da Sinisa,è un dato di fatto. Non capisco la frase “sei proprio sicuro che non avresti criticato il primo gol in campionato con loro ..”scusa sarò scemo ,ma cosa vuol dire ..loro chi? E poi scusa ,ma quando scrivi qualcosa in risposta a qualcuno evitare di dargli dell’imbecille no eh (pensare prima.di scrivere mi hai detto….io ho pensato e continuo a credere in quello che ho scritto…pensa un po’ tu a fare una proporzione matematica tra 2 in tre partite e 7 in 18 ,come ho scritto sopra , si può rispondere senza insultare ,tu lo fai sempre e con tutti,credi di essere il migliore e allora non abbassarti a scrivere su questo blog di scemi che non riescono a capire il tuo credo,a quanto pare infallibile ,pensare che ti ho quotato spesso….)

          • nello ha detto:

            Scusa ancora una cosa poi mai più risponderò a te ,se uno non la pensa come te è scemo ,dire di pensare prima di scrivere vuol dire dare dello scemo e io non ci sto ,per me è giusto quello ho scritto e ,a quanto pare anche secondo altri, hai mai pensato che potresti ,ogni tanto ,anche essere tu in torto ?e a dover essere tu a pensare prima di scrivere?quello che.credi tu è oro colato ?perciò pensa tu prima di rispondere in modo sempre così poco educato e arrogante a chi non la pensa come te. ( scusa Andrea…)

          • andrea.lazzara ha detto:

            Io mi limito a ricordarvi che questo è uno spazio pubblico, letto da tutti. Quindi…fate vobis

          • ambarabaciccicoco ha detto:

            eh ora ho capito tu sei quello della logica matematica ..equazione 7 : !8 molto meno che 2.5 : 3 che poi sono quattro… ma va bene lo stesso.. I goal di respinta sul uso quanto valgono? Ma dai cerchiamo di essere seri e non bicolor…

      • marcov ha detto:

        Sono completamente d’ accordo con Nello. In piu’ vorrei aggiungere che, quando giocava Gabbiadini e c’era il 4-3-3 Eder segnava molto meno di adesso… Quindi…. Non si puo’ avere tutto. A me gabiadini piaceva. Ma, come gia’ scritto, sono convinto che lui DOVESSE andare via. E poi…vorrei che le conclusioni si traessero alla fine e non dopo 2 o 3 partite. Ad oggi siamo quarti in coabitazione. O quinti per differenza reti… Io non mi lamento… ;-))

  16. Giorgio ha detto:

    I nostri giocatori sono atleticamente spompati, mi sembra sia finita la benzina.
    Spero solo sia dovuto a un richiamo della praparazione fatto durante la pausa invernale.
    Palombo è inguardabile.

  17. Massimo Pittaluga ha detto:

    Ciao Andrea concordo con quanto scrivi e ancor di più con il post di luca. Comunque sia siamo ancora quinti e alla peggio sesti e ci avremmo messo tutti la firma. per questa posizione possiamo battercela con altre 5 o 6 squadre e quindi la ns dimensione potrà essere da massimo quinto al decimo. insomma quello che ha sempre detto l’allenatore.
    La società si è mossa bene perchè è vero che abbiamo perso gabbia che ci ha risolto tante partite, ma se era una cessione imposta da Juve e giocatore cosa ci puoi fare. anche dietro con coda e munoz non ti sei indebolito (ieri coda mi è piaciuto, lineare e semplice). Munoz anche non è andato male ma si vedeva che comunque non c’era affiatamento. A me la samp sembra poco esplosiva. si arriva quasi sempre secondi sul pallone anche se il fondo sembra esserci. Eto ha fatto vedere un gran colpo di classe ma un po fuori forma si vede che lo è. non può assolutamente oggi fare l’attaccante esterno. Sinisa infatti ha messo li okaka che invece lo ha fatto per anni e malgrado la stazza per 1 tempo lo può fare. in attesa di muriel e non sapendo perchè correa non possa fare mezz’ora (e non è polemica non lo so ma mi chiedo se dopo un mese non ha nelle gambe mezz’ora come mai?) allora il 433 non si può fare per ora. Resta il fatto che anche ben prima del mercato non sempre gabbiadini giocava titolare ma spesso ti levava le castagne dal fuoco come ora eder. nel mezzo darei un po di riposo a palombo. Capisco che mihalovic lo metta come uomo collante e bandiera ma in questo momento palombo è in grossa difficoltà fisica e un po di riposo sarebbe il caso a chievo. resta il fatto che chi lo fischia secondo me saglia perchè dopo 15 anni di sampodiria e tanti anni fatti bene e tanto impegno non è giusto. giusto è viste le prestazioni un po di panca. La fa eto la può fare palombo.
    Per il resto con gli innesti di acquah il ritorno di mesbah e si spera in alcune settiamne il rientro in forma di eto e muriel si può tenatare di lottare per l’EL.
    Per il futuro si sono mossi bene ma è ovvio che i campionati si vivono nel presente e mollare questo sarebbe un delitto. ovvio che napoli roma e juve sono di un altra categoria e senza i migliori eto e muriel anche lazio e fiorentina sono più forti. serve che almeno uno dei due entri in forma e velocemente.

  18. nikita ha detto:

    Sig Lazzara vedere la parata con la punta dei piedi di Consigli e dire che Eder l’ha passata al portiere mangiandosi il gol quando era indirizzata nell’angolino basso, evidenzia molto probabilmente che lei non ha mai giocato al calcio e si è messo a commentare le partite di calcio come un giornalista di cronaca cittadina, cosa oramai purtroppo abituale nelle televisioni locali. E di chi parta di difficoltà psicofisica giocare al calcio a vent’anni una volta alla settimana faccia un salto qui in Inghilterra dove giocano anche a natale, e fa un freddo boia, corrono come dei pazzi e cosa importante giocano benissimo. Se poi il mister continua a far giocare Palombo, che tristezza quando batte le punizioni e i calci d’angolo, e De Silvestri allora ci mette un po’ del suo.
    Ad ogni modo direi che la classifica non giustifica questa malinconia nei commenti.
    Forza GRANDE DORIA PER SEMPRE

    • andrea.lazzara ha detto:

      Si si non ho mai giocato a calcio, caro Nikita, se non con gli amici. Ho espresso un giudizio, magari sbagliato e che lei da, probabilmente ex calciatore, ha tutto il diritto di confutare con civiltà. Si, faccio anche cronaca. E’ un problema?

      • Paolo1966 ha detto:

        Lo stesso Eder ha ammesso l’errore di non essere riusciuto ad alzare la palla, che gli e’ rimasta sotto. Peccato perche’ l’aveva anche messa bene in diagonale. seppur non troppo potente

    • ale ha detto:

      Caro Nikita,
      considerando che Cacciatore è infortunato, secondo lei chi dovrebbe giocare al posto di De Silvestri?
      Perché anche secondo me dovrebbe rifiatare…..sono solo curiosa, la prego di non leggere nella mia domanda alcuna nota polemica.

      Grazie x l’eventuale risposta

      • Bulgaro ha detto:

        Poteva giocarci Munoz, ma giustamente il mister ha preferito non mettere regini al centro e forse giocare mesbah di rientro dalla Coppa d’Africa.

    • Ale ha detto:

      Belin se se ne mangiano di gol in Inghilterra!!!!! Più’ di noi che giochiamo a calcio tra scapoli e ammogliati..e comunque i nostri son scoppiati perché’ il turnover e’ quasi nullo.

    • Doria65 ha detto:

      A parte il fatto che non capisco che bisogno c’è di fare polemica con chi la pensa diverso da te, guarda che io ad Eder gli farei ora come ora un monumento perché è lui che ci sta tenendo a galla, ma quel gol se l’è pappato… Capita, per carità, ma se lo difendi a prescindere la tua difesa perde di valore…

  19. Daniele da Rapllo ha detto:

    Ottima analisi e tutti condivisibili i commenti poiché sono tutti possibili aspetti da tenere in considerazione.
    Partiamo dal fatto che per ragioni conosciute o meno abbiamo dato via un giocatore molto forte che farà parlare sempre più di se in futuro nonché professionista serio e misurato : Gabbiadini.
    Okaka…..come mi ha detto un esperto molto vicino alla samp, probabilmente non farà più un campionato come ha fatto e quindi in presenza di buone offerte è il momento di venderlo e rimpiazzarlo : è arrivato Eto’o.
    Non mi intendo di moduli, ma immaginate una sorta di 433 con
    Mesbha Silvestre Munoz (Romagnoli) De Silvestri (quello c’è…)
    Obiang Acquah Duncan
    Eder Muriel Eto’o

    Oppure il 4312 con Soriano che è fortissimo; poi vedremo Correa in futuro.
    Insomma la materi prima c’è, poi bisogna vedere altri aspetti tipo infortuni, fortuna, preparazione fisica, mentalità e tutti quegli equilibri citati dal tecnico.

  20. vincenzo ha detto:

    Sono daccordo con Paolo 1968: ieri aria da funerale e pubblico che dopo pochi minuti al primo errore fischiava troppo e non solo a Palombo…: probabilmente si é abituato troppo bene e ha perso il senso della realtà e del luogo: non siamo allo Juventus Stadium!.
    Per quanto riguarda il contesto generale: fermo restando che nessuno é perfetto e che tutti possono sbagliare, io sto con Mihajlovic… .
    Forza Sampdoria

    p.s. in particolare ieri circa 30′ minuti prima della gara la musica all’altoparlante era assordante: oltrechè creare danni all’udito delle persone é segno di inciviltà. Chi decide se ne rende conto?!

  21. vittorio19 ha detto:

    È evidente un calo generale di condizione. Probabilmente De Silvestri è stanco. Palombo e Regini dimostrano delle clamorose ed evidenti gravi lacune tecniche e piedi assai ruvidi trasmettendo insicurezza a compagni e tifosi. Non per niente le situazioni più pericolose nascono da gravi errori tecnici loro. Sui calci piazzati Palombo non ne imbocca una. A centrocampo non si aggredisce più ne si raddoppia sul portatore di palla come un po di tempo fa. Gli avversari corrono sempre di più. Che dire di Okaka? A parte le sportellate. e un atteggiamento assai indisponente , non c’è verso che la butti dentro nemmeno se mandi sul Bisagno il portiere avversario…tanta confusione…va bene venderlo e capitalizzare al massimo. E pace se in una grande squadra non combinera’ niente….meno male che abbiamo Pedro, Soriano e Eder. Eder? da proporre per la santità….I nuovi arrivi speriamo di vederli presto e che diano qualità. Per la prossima stagione? Via Regini, via Mesbah… fascia sinistra da rifare. Palombo in panca. Ma soprattutto blindare Sinisa con stipendio da grande squadra… sarebbe il primo grande acquisto.Solo con lui e la sua mentalità possiamo sperare di rivedere la amata Samp on Champion…Gli altri allenatori? Mezze calzettoni!

  22. ale ha detto:

    Caro Andrea,
    secondo me il punto di ieri è un punto d’oro. Un po’ per come era iniziata la partita (cappella di Munoz, forse mancanza di intesa con Romagnoli), un po’ per il fiato corto di alcuni dei nostri. De Silvestri e Palombo avrebbero bisogno di rifiatare.
    Molto bene invece Eder (fantastico quest’anno, meglio di mai) e Obiang che inizia anche a giocare con più personalità, speriamo che essere vicecapitano gli faccia bene.
    Secondo me siamo quasi in cima alla salita, speriamo di scollinare la prossima in casa.

    Avanti Sampdoria!

    • ale ha detto:

      Ah! E bene anche Coda che è arrivato come gadget di Muriel ma si è ben disimpegnato, certo non doveva marcarsi Higuain ma anche Floccari e Floro sono due buoni mestieranti.

      saluti

    • Stefano_1970 ha detto:

      @ ale

      Ma non c’era De Silvestri su Acerbi?

      • ale ha detto:

        Si. Non ho rivisto l’azione in TV ma allo stadio mi era sembrato che Munoz fosse un po’ per farfalle e per questo ci fosse solo uno sbilanciato Lollo su di lui, ma magari mi sbaglio.

        Grazie a coloro che mi hanno risposto sul sostituto di De Silvestri

        saluti

  23. robmerl ha detto:

    vuoto evidente sulla destra, che rende impossibile il 433 (perché non provare djordjevic?) , e sul lato sinistro della difesa. Soriano unico trequartista possibile in attesa di Correa (giocherà mai?)

  24. Giorgio 67 ha detto:

    Condivido quasi tutto cio che gli amici sampdoriani hanno scritto. Vorrei però sottolineare come nella recente sessione di mercato non sia stata riscontrata la necessità di acquisire un centrocampista centrale (Palombo era già stato giudicato inidoneo al ruolo al tempo di Sergio Volpi) ed un terzino sinistro (n.d.r.: terribile
    il rinnovo contrattuale di Regini ad una cifra che esclude a priori una futura cessione in serie B e a mezza serie A – ove si trovi una società di A che reputi Regini un giocatore in grado di giocare in A). Quanto sopra non deve però farci dimenticare, parlando di mercato, le pene sofferte in tempi recenti (leggi cessione di Pazzini e Cassano con conseguente discesa in serie B) e, quindi, essere grati a quanto fatto nelle scorse settimane. Purtroppo, qualcuno di noi aveva ultimamente un po’ troppo esagerato nel considerare raggiungibilissimo un piazzamento valido per l’Europa senza forse considerare che, per caratura tecnica, non possiamo scendere al di sotto del 110% della condizione atletica senza pagare pegno come adesso sta succedendo. Il futuro,però, dovrebbe riservarci molte soddisfazioni perchè i giovani
    arrivati (Muriel Correa,Bonazzoli) ed un Eto’o al meglio della condizione saranno armi importanti al ns arco.

  25. yayatouré ha detto:

    Analisi giusta. Soprattutto sul rendimento di Okaka. Ieri è stato imbarazzante! Il grande errore è stato non piazzarlo a gennaio a qualche squadrone a cui lui (fenomeno) ambisce. Un attaccante che fa tre (3!) gol in 22 partite si può considerare tanto forte da non rinnovare con l’unica squadra che ha creduto in lui????? Ma la cosa peggiore che mi fa più imbestialire è che non corre, non prende una palla di testa (con la stazza che ha) e rallenta sempre il gioco perché è troppo lento. E in più si lamenta sempre con gli arbitri anche quando i falli li commette lui. Andrea secondo te quando vedremo Correa in campo?

    • andrea.lazzara ha detto:

      Secondo me presto(intendevo per Correa)

      • Massimo Pittaluga ha detto:

        correa secondo mio amico argentino di baires e appassionato di calcio, è forte forte. forse è meglio che certi arrivi abbiano spostato l’attenzione da lui. io devo essere sincero ho solo visto le immagini di youtube e quindi non posso dare valutazioni (per quel che valgono ben poco s’intende) ma mi fido del mio amico che oltre ad essere stato un ottimo rugbista mi disse anni fa di ortega (es muy tecnico pero es un burro…….). magari da correa ci esce il cambio di passo nel finale di campionato. sui giovani stanno muovendosi bene ovvio che fanno meno clamore e ci vuole tempo ma a mio modesto parere sono quelli il vero patrimonio della nostra squadra.

        • Paolo1966 ha detto:

          Concordo. E se ben ci pensiamo tutta quella nidiata presa prima degli anni orribili ha dato i suoi frutti (vedi su tutti Poli, Pedro o Soriano)

    • Paolo1966 ha detto:

      Col senno di poi la mattina dopo il gol in Nazionale era da fare un giro di telefonate per vedere chi potesse essere interessato…

  26. Kreek ha detto:

    Con la serenità di 35 punti dopo 22 partite, (serenità che mancava da giusto 20 anni…e cioè dal 1994-95, prima stagione coi 3 punti per la vittoria, ma campionato ancora a 18 squadre)…la Sampdoria si appresta a giocare le restanti 16 gare sapendo di avere praticamente archiviato il discorso salvezza ( e anche questo, in serie A, non accadeva da un lustro).

    Se poi andremo anche in Europa…tanto meglio…

    7 partenze: gabbiadini, sansone, gastaldello, kristcic, fedato, fornasier, da costa.

    (Un saluto doveroso al grande Daniele Gastaldello prima UOMO e poi calciatore! con la speranza di non incrociarlo da avversario il prossimo anno…)

    7 arrivi: muriel, eto’o, munoz, acquah, correa, coda, frison

    Che dicono che ci siamo NETTAMENTE rinforzati, a prescindere dalle ultime tre giornate e dal fatto che abbiamo perso Gabbiadini: ottimo giocatore, forse non molto considerato da tifosi e opinione pubblica, proprio come Eder…

    E se non ci siamo rinforzati nell’immediato, almeno lo abbiamo fatto per il futuro prossimo. Per futuro prossimo intendo la prossima primavera, fra più o meno 40 giorni.

    Io credo che ci sarà da divertirsi, anche se ora la squadra accusa un calo di forma. Ma abbiamo un’ottima rosa e un attacco, ad inserimenti e forma ritrovata, potenzialmente esplosivo.

    Rimaniamo concentrati e guardiamo oltre con fiducia…AVANTI SAMPDORIA!!!

  27. andrea_samp ha detto:

    concordo con tutto e tutti !! mi sento di dire che Sinisa , oltre a fare stare tutti sul pezzo come suol dirsi , deve per primo essere sul pezzo !! il resto verrà di conseguenza ….la squadra lo seguirà di nuovo.
    poi basta manfrine quindi con eto’o e Correa ecc.. e basta con Okaka …ora salterà il chievo e spero che poi … da qui alla fine si faccia un bel pò di panchine e lasci il posto a veri attaccanti che tirano in porta almeno !! e magari qualche gol lo faranno , lui con la miseria che ha realizzato e non tira mai o quasi cosa pretende ?? giusto stare in panca e vedere comi si gioca in attacco da parte di altri maestri (eto’o – eder ) o bravi mestieranti ( gonzalo B.) poi avere coraggio di fare sedere anche palombo x farlo rifiatare e Lollo ..in panca regini , bravo figgeu, ma improponibile …e x fare questo cmq si torna al punto di partenza cioè debve esserci Sinisa sul pezzo !! dunque di conseguenza capirà le scelte migliori e vedrete che arriverà a queste conclusioni …almeno spero l’evidenza è sotto gli occhi di tutti…
    Condizione fisica …ci sta il calo che è fisiologico in certi periodi e durante un campionato e stagione…speriamo che passi e sian state prese le contromisure ad hoc dai preparatori atletici …e quindi i punticini fanno comodo in questo periodo e la classifica sembra aspettarci al momento ( parlo di EL , il 3o posto ormai mi sa che sarà tra Napolie Roma forse..) …poi se non ci arriviamo ..amen d’altronde l’obbiettivo era stare a sinistra no ?? quindi fino al 9° -10° posto …certo meglio almneno 6°-7° se proprio EL non sarà…
    una parentesi sul mercato …x me 2 errori : in uscita …cioè doveva uscire già Okaka e realizzare bene qualcosa ( vedi offerte Milan ?) xchè se coninua così nn so a giugno cosa ci si fa…e poiNOn fare uscire sansone vista la cessione di gabbiadini ..perchè ora per il 4-3-3- sarebbe stato utile , era la sua riserva no? ..
    comunque vediamo di schiarirci le idee tutti , mister per primo , far preparere bene i rinforzi e schierarli (eto’o muriel aquah ) rifiatare ed essere lucidi e pronti anche come condizione fisica tra 15 giorni per preparare la gabbia anti bibini !! e farci il bibino al forno ….e ripartire con slancio per l’ultima parte di campionato FORZA SAMPDORIA !!!

  28. Andrea82 ha detto:

    Ha detto benissimo Eder a fine partita, e cioè che ora segna perché è più vicino alla porta, ma i risultati arrivavano quando giocava da ala … Abbiamo perso un po di equilibrio e condizione fisica, che probabilmente potremo recuperare con l’inserimento di un pompatissimo ( dicono che devono frenarlo in allenamento ) Muriel, ed un Correa quasi in forma campionato ( era fermo da un mese e ha avuto gli orecchioni dopo capodanno, povero piccolo :-D). Io vedo benissimo una formazione del tipo:
    Viviano
    De Silvestri Silvestre Romagnoli Mesbah
    Pedro Acquah (Duncan)
    Muriel Correa Eder
    Eto’o
    Direi che se tutto andasse come si deve, non avendo neppure considerato i rincalzi di spessore che abbiamo, abbiamo diverse opportunità di entrare in Europa come si deve, anche per giocarsela ….
    Avanti Sampdoria!

  29. FISH 65 ha detto:

    Oltre alle carenze tecniche di alcuni elementi, la squadra in questo momento ha anche problemi tattici da risolvere.
    Il passaggio al 4-3-1-2 ha condizionato negativamente la fase difensiva. Col 4-3-3, De Silvestri e Regini godevano della preziosa protezione prodotta dall’arretramento di Eder e Gabbiadini. Ed i 3 centrocampisti potevano, nello stesso tempo, stare più “stretti”. Offrendo quindi un formidabile filtro a tutto vantaggio dei centrali difensivi.
    In estrema sintesi, tutta la squadra poteva difendersi molto meglio essendo più corta e stretta, facendo molta più densità a centrocampo.
    Il 4-3-1-2 è un sistema di gioco particolare. A me non fa impazzire. Può essere efficace solo se, in primis, il trequartista è capace di fare davvero la differenza…

    • Stefano ha detto:

      Non cambierei una virgola del tuo commento FISH!!!
      Aggiungo che la scarsa dinamicità dei nostri centrali di centrocampo aumenta ulteriormente le magagne!
      Se poi aggiungiamo il calo fisico….
      Comunque il buon Sinisa ha un po’ di casino in testa secondo me..

      FORZA SAMPDORIA!

    • nello ha detto:

      Certo che però quando Eder e Gabbia arretravano così tanto non è che si facessero caterve di gol,a cosa serve il 433 se poi due attaccanti fanno più i difensori che gli attaccanti? Mi sembrava quasi un ….catenaccio ,per usare un brutto termine ,ma rende l’idea, certo abbiamo fatto punti perché forti in difesa però….ora al Napoli Gabbiadini ,che non fa il difensore ha fatto in 2 partite e mezza quasi la metà di gol che ha fatto qui in 18 partite ….

  30. nikita ha detto:

    x ale – de silvestri è il giocatore di fascia basso che non solo non attacca, ma non difende nemmeno. in una partita verrà una paio di volte sul fondo a crossare, se ci riesce,ma da la palla quasi sempre indietro, e in fase difensiva è una tragedia. è il quinto gol di testa che prendiamo dall’uomo che deve marcare, senza dimenticare il passaggio indietro a milano con l ‘inter dove abbiamo preso gol. in quel ruolo basterebbe solo un marcatore che poteva essere munoz con coda centrale. non parlo di palombo in quanto già dai tempi di ferrara e de rossi lo avevano fatto fuori e voi che lo amate tanto non dimenticate che in b se né andato a milano per non dimezzarsi lo stipendio, cosa fatta dal grande gastardello che ha giocato in b. Credo che sinisa debba migliorare sulla gestione degli uomini. Dopo tre partite, Rizzo è sparito, Ieri Correa si è scaldato mezz’ora e poi non è entrato incazzandosi giustamente. E’ evidente che se giocano sempre gli stessi gli altri si stufano di aspettare e allora facciamo giocare i più bravi non quelli che oramai sono solo degli ex giocatori.
    In tuttii casi siamo in una posizione di classifica invidiabile e questi sono solo …discorsi da bar
    FORZA SAMP

    • Paolo1966 ha detto:

      Concordo con te che sono discorsi da bar, ma il bello (visto che al Bar dello Sport ormai non va piu’ nessuno) e’ poprio questo.
      Lollo per il nostro livello puo’ andar bene. Ovvio che se alziamo il target emergono i suoi punti deboli.
      Se sta’ bene fa un gran lavoro a stantuffo che aiuta la squadra ma e’ vero che spesso si distrae nella diagonale difensiva e soprattutto non ha mai il coraggio di andare sul fondo (lo aveva fatto con l’Udinese, abbiamo fatto la pera e Sinisa infatti ha fatto notare come fosse l aprima volta in due anni…).
      Col suo fisico dovrebbe buttarla sempre in rissa e provare ad andare sul fondo in velocita’

  31. Gipo Samp ha detto:

    Va già bene così perché con Zaza, Sansone e Berardi avremmo, probabilmente, collezionato un’altra cinquina. La squadra non esprime gioco e l’unico schema pacchiano è l’inutile teatrino che fanno Palombo e Duncan sui calci piazzati. La pochezza di gioco corale è confermata dagli 11 pareggi fatti finora, che ricordano i 15 pareggi di Mihajlovic a Firenze il primo anno, poi esonerato nel secondo dopo due mesi. Il pari denota un’impostazione che non punge e che predilige il gioco difensivo. I goal della Samp, pochini, sono scaturiti per la maggior parte da atti dei singoli: bombe di Gabbiadini, giocate di Eder o mischie in area, e non da un gioco corale piacevole a vedersi. Da un po’ di partite la difesa fa acqua perché nessuno marca, si arriva sempre secondi sulla palla, e si lascia ampia libertà di manovra agli avversari. Ieri i due esterni Biondini e Magnanelli erano sempre liberi e chi li doveva marcare si accentrava, per cui era gioco facile per loro arrivare al cross creando brividi ai tifosi. Non twitto l’ashtag #fuoriPalombo, ma il giocatore è oggigiorno veramente improponibile per di più come regista. Le nostre ripartenze prendono il via dopo un lungo e stucchevole tiki-taka a centrocampo, che da’ tempo agli avversari di piazzarsi. Il Sassuolo, l’Empoli, altre, senza citare le grandi, verticalizzano e con pochi passaggi sono al tiro. Nelle rimesse di Viviano potremmo anche noi arrivare in area, ma Okaka con i suoi 186 cm manca di elevazione, salta goffamente e di testa non prende una palla che è una, ma, soprattutto, non vede la porta. Si comincia a capire perché faceva le ragnatele a Parma. Piace a Mihajlovic come difensore aggiunto per fare rifiatare la difesa.
    Per i bloggers che vedono sempre pink e bibini infiltrati sul blog, ricordo che quando abbiamo giocato contro l’Udinese, l’Empoli, Palermo e Sassuolo, il commento della maggioranza dei tifosi della Sud all’uscita dello stadio è stato: è andata bene così. La partita del Sassuolo al 94’ è finita con i fischi. Molti temono che Mihajlovic vada al Napoli. Credo che difficilmente ciò accadrà per numerosi fondati motivi: la mancanza di gioco delle sue squadre (ha fatto bene solo in una di bassa classifica, Catania); la sua permanenza come Mister nelle società è sempre stata di breve durata a causa esonero o dimissioni; carattere duro e un po’ spigoloso, tanto che i giornalisti nelle interviste TV lo prendono con le pinze; ritengo che soffra i giocatori con forte personalità come ha scritto un blogger, anche perché gli tolgano meriti. Queste sono alcune delle principali ragioni che si ricavano dal suo curriculum e per le quali le grandi squadre come Inter, Juventus e altre non lo hanno mai scelto. De Laurentis e i tifosi napoletani non penso accoglierebbero con gioia un allenatore che dichiara di voler trattare Higuain, Hamsik e altri campioni come l’ultimo panchinaro, per cui il posto se lo devono guadagnare. Il Napoli ha vinto lo scudetto con Maradona che faceva quel che voleva. Ai tifosi interessa vincere, vedere del buon calcio e occupare sempre il proscenio dei media. I media nostrani ci hanno marciato a lungo per il terzo posto illudendo i numerosi benpensanti presenti anche sul blog. Spero che i nuovi acquisti riescano a farci vedere un po’ di bel gioco che possa entusiasmare. Toccando ferro per il derby, sempre forza Sampdoria

    • flex ha detto:

      Ciao Gipo

      analisi lucida e condivisibile.
      In effetti anche io ho più di una perplessità su come il nostro allenatore gestisce i giocatori di forte personalità. Non siamo tutti uguali: vialli e mancini non erano uguali a pari o mannini, maradona non era uguale a nessuno… Ci sono logiche ed equilibri di spogliatoio che noi non conosciamo, ma di sicuro non siamo tutti uguali. Io non conosco lo stato di forma di eto’o, ma avrei evitato alcune dichiarazioni pubbliche.
      Con tutto il rispetto per okaka, fra lui ed eto’o c’è un abisso di differenza: un minimo di delicatezza in più in alcune interviste sarebbe stato opportuno

      • ROBY LEVANTE ha detto:

        Caro Gipo
        sono d’accordo con te al 100%. Se continuiamo a giocare così, senza marcare stretto l’avversario,fare pressing continuo e non lasciare che gli attaccanti avversari abbiano il tempo di girarsi e prendere la mira per tirare in porta, come succede attualmente, di partite ne perderemo molte.Mi auguro che Sinisa abbia capito che non si possono trattare giocatori come Etò,o,Muriel o Correa al pari di Regini (suo pupillo).,Cacciatore,etc altrimenti rischiamo di perderli prima ancora che giochino.Contro il Cenoa assatanato e desideroso di vendetta sportiva dovremo cambiare registro altrimenti saranno guai.Sempre Forza Sampdoria e Viva Ferrero!

    • ambarabaciccicoco ha detto:

      Bah scusa ma mica e’ sicuro che se mia nonna avesse avuto le ruote sarebbe stata un calesse…mi sembra che a forza di condizionali tu sia da censurare senza condizionale…

  32. Dorianodoc ha detto:

    Ottima analisi Andrea. Vorrei aggiungere che il Sassuolo, oltre ad essere in un ottimo momento di forma (al contrario nostro) è anche un’ottima squadra, e non è così disdicevole pareggiarci. Certo siamo in un momento di involuzione, come capita a tutte le squadre, e l’importante è uscirne senza imbarcate stile Torino. Io sono sempre stato pro Palombo, ma adesso ha senz’altro bisogno di tirare un po’ il fiato, anche per non esporlo a fischi assolutamente ingenerosi. Mi sembra strano che Sinisa così attento al gruppo e ai suoi giocatori non capisca che lo espone inutilmente a brutte figure. Okaka purtroppo sta confermando che è senz’altro un lottatore, uno che fa reparto e si batte su ogni pallone, ma la porta la vede grossa come un francobollo. Da un centravanti ci si deve aspettare non solo lotta ma soprattutto i gol, quelli che in questo momento così così ci mancano e che ci avrebbero tenuto molto più in alto. Un centravanti di categoria la palla data da Obiang l’avrebbe sbattuta in porta senza se e senza ma.

  33. FOREVERSAMP ha detto:

    A partire dal 5 Gennaio ,incontriamo tutte squadre toste e meglio messe in campo?
    Non sono d’accordo ,purtroppo col nuovo Anno è bastato un cielo poco nuvoloso per creare un periodo di crisi anche fisiologico nell’arco di un campionato, ma quando si è lanciati basta un colpo di coda per finire con 2 importantissime vittorie il girone.
    Ora è crisi :in campo e fuori,5-6 elementi della società”mister compreso” stanno finendo il credito ,questo punto sarà importante solo si si riuscirà a ripartire da zero ,ricaricarsi,compattarsi e cambiare qualcosa ma sempre nell’interesse comune della Sampdoria.
    Prima cosa anche prendendo spunto dal titolo di Andrea: Io sono pro e sottolineo Pro alla promozione a Capitano di Martins EDER per la sua determinazione,coraggio,umiltà e dedizione ai colori blucerchiati ,rispetto per il veterano Palombo ,ma ieri ha finito il credito:tecnica ed agonistica a parte un capitano deve infondere sicurezza e coraggio e non può farlo un giocatore ,che mentre si avvicina a Dunan per calciare una punizione viene contestato e fischiato ,sino a quando non si allontana dalla sfera ,che autorità può avere in campo e nello spogliatoio ,nessuna .

  34. marco ha detto:

    Io non la vedo assolutamente cosi rosea la situazione.
    Forse in pochi si sono accorti cosa accadrà a Giugno.
    1) fine delle fidejussioni di Garrone
    2) fine prestiti/contratti, Munoz,Romagnoli,Silvestre,Acquah,Viviano,Romero-
    3) da iniziare a pagare : Correa,Muriel,Duncan,Bonazzoli.
    4) Cessioni ridicole vedi Zaza,Icardi e Gabbiadini( le prime due sono colpa di Garrone ma mi pare si continui sulla stessa strada di svendere i migliori)
    La Fiorentina ha ceduto Cuadrado a 33 MILIONI , questo significa che Gabbiadini minimo doveva essere ceduto a 20 MILIONI.

    Ecco appunto Gabbiadini, la SAMPDORIA funzionava perfettamente ma non si è voluto comprare la metà di Gabbiadini dalla Juventus (6,5 milioni un niente se paragonato alla classe e serietà del giocatore) perchè voleva i soldi subito.
    Ora Ferrero fa battute in rima che ha cacciato 30 milioni di euro(ma in realtà sono solo pagherò) per giocatori che al momento non hanno messo piede in campo e non ha voluto spenderne 6,5 per uno dei migliori attaccanti italiani che era fondamentale per il gioco della SAMPDORIA.

    Questi fatti sinceramente non li ho compresi per niente.
    Malpensante? A pensar male spesso ci si azzecca.
    Per la cronaca nella sua dichiarazione dei redditi 2005, quella resa nota dal ministro Vincenzo Visco, Massimo Ferrero dichiarò 65.585 euro , in 10 anni è diventato di colpo milionario?

    • Stefano_1970 ha detto:

      @ Marco

      Senza sacchi/soldi/grana non avrebbero chiuso nessun contratto con Eto’o / Muriel / Correa… gli affari non si fanno sulla parola, ma davanti a notai con tanto di garanzie bancarie (e non sono di certo le fantomatiche fidejussioni di Garrone).

      Gabbiadini è tanto forte che non lo ha voluto nemmeno la Juve…che ha preso Matri… hai presente Matri? Un Palombo che gioca centravanti!…. Come dici tu a pensare male…

    • Paolo1966 ha detto:

      Il mio idraulico dichiara 12.000,00 Euro annui…

      • andrea_samp ha detto:

        e allora facciamo partire delle serie indagini fiscali e anti evasione …che magari risolviamo più seriamente la crisi economica generale … e allora magari va più gente allo stadio e saremmo tutti più tranquilli e sereni …e col lavoro …
        e quest nn sono tanto chiacchere da bar !! poi su Ferrero direi che se ne sentono e immaginano tante …resta il fatto che ora è la Sua Samp e vediamo se sarà capace di fare 30/33 punti nel girone di ritorno come prima ha fatto quella praticamente ereditata dai tanto discussi , vituperati e “odiati” garrone ..che però un 4° posto l’hanno centrato e una finale di coppa italia (persa ai rigori ) anche ..Ferrero saprà fare uguale ( magari vincendo la coppa9 o meglio ?? mah ai posteri l’ardua sentenza …cmq una cosa certa c’è che non si è mai capito e saputo ..il prezzo per rilevare la società ..cosa molto strana visto cosa si è saputo per altri cambi di gestione in altre società e la reale consistenza e solidità economica di quest’uomo ..molto bravo a fare tweet e rime e siparietti ..boh ?’!! vedremo ripeto ai posteri ……..
        speremmu ben e FORZA SAMPDORIA !!!

        • Paolo1968 ha detto:

          Non per fare polemica… sai a quanto rilevò la Fiorentina Della Valle? O il Napoli De Laurentiis? O il Parma Ghirardi e poi gli altri (chi sono, boh)? O il Bologna? L’unica cosa saputa è che i nuovi proprietari del Parma hanno pagato il Parma 1 euro. A proposito, facciamo un po’ di biografia di Manenti….

          Io non odio Garrone, anzi ringrazio il padre per tutto quello che ha fatto.
          E allo stesso tempo non capisco questo ostracismo verso Ferrero.

    • nello ha detto:

      Ma la volete capire che è stato lui Gabbia a voler andare via stufo di dover far la fascia mille volte avanti e indietro ,anche quest’estate voleva andare via per questo motivo,ora al Napoli gioca dove vuole lui …e si vede come rende di più…

    • Paolo1968 ha detto:

      Se invece che la squadra, preferisci seguire la dichiarazione dei redditi della gente, capisoc perché poi lo stadio sia un po’ freddino.
      Fai l’abbonamento all’Agenzia delle Entrate, vedrai che divertimento

    • Dorianodoc ha detto:

      Altra vedovella iscritta al club. Fideiusioni di garrone ah ah ah ah ah . Dai fai un provino a Zelig, le possibilità ci sono.

      • gianni ha detto:

        Spiegazioni? No, figuriamoci, saresti costretto a sparire per un altro mese.
        ma tanto se si fa notare che sei solo una persona senza coraggio si passa per disturbatori del forum…

    • silly ha detto:

      si ridete ridete, ma non ha mica detto delle belinate marco.
      Il problema è che solo perchè si è in ottima posizione di classifica tutto deve andare bene a prescindere. Ma se il personaggio Ferrero desta parecchie perplessità ci sarà un motivo? Ferrero è un volpone, attenzione..

    • Valerio ha detto:

      Caro Marco,

      io i soldi in tasca alla gente non li faccio mai.
      E’ fuor di dubbio che stai già fantasticando su sceneri futuri , quando ancora dobbiamo vivere il presente. Ed è un presente ricco di soddisfazioni.
      Quindi godiamocelo senza farci “mangiare il belino dalle mosche”…. grazie.

  35. Marcob ha detto:

    Mi fanno sorridere coloro che continuano a sostenere che la classifica è buona, che siamo quarti, ecc. ecc. A costoro chiedo: conoscete il concetto statistico di tendenza; la tendenza allarga gli orizzonti dal “dove sei” al dove “stai andando”. Ecco la tendenza (o trend) del 2015 ci dice che abbiamo fatto 8 punti su 18 disponibili, con 6 gol fatti e 10 subiti, incontrando squadre non eccelse (a parte la Lazio, anche se il Genoa ha dimostrato che è battibile), siamo stati letteralmente presi a pallate dalla Lazio stessa e dal Torino, ma pure dal Palermo per un tempo, non abbiamo certo fatto faville con Empoli e Sassuolo, abbiamo vinto con una squadra allo sbando come il Parma. Questi sono fatti mi pare, c’è di che preoccuparsi io credo. Siamo decisamente in calo fisico, abbiamo perso due giocatori importanti come Gabbiadini e Gastaldello (che ricordo era anche l’unico difensore che segnava), e per ora non abbiamo nessun valore aggiunto dal mercato. Ecco il mercato, se non ci fossero sulla rampa di lancio Muriel Eto’o ed Aquah la vedrei proprio nera, contiamo molto su di loro (Aquah spero faccia sparire dalla squadra titolare per sempre Palombo!!!). Attendo i soliti commenti dei “veri sampdoriani che tutto va bene e siamo quarti, se non sei d’accordo sei bibino”. I numeri però sono difficili da smentire signori!!!

    • gianni ha detto:

      ricapitolando: dopo il fallimento della teoria dei limiti strutturali, diventati contingenti e poi spariti; dopo il fallimento della teoria per cui eder non segna mai, adesso la nuova teoria è quella della “tendenza”; ovvero quel concetto per cui siamo sempre quarti nonostante tu , da buon genoano, pronostichi sventure per il Doria dall’inizio del campionato.
      Secondo te c’è da preoccuparsi dalla seconda giornata, non ti va proprio giù di essere tre punti sotto.

      • Marcob ha detto:

        Capisco sia difficile per te parlare di cose che non conosci, mi riferisco al concetto di tendenza e alla teoria dei limiti strutturali (quest-ultima peraltro neppure io la conosco), ma mi aspetto almeno un po’ di coerenza e razionalità. Se bastasse pronosticare sventure per ottenere ciò che si desidera non sarei qua a scrivere sul blog e leggere sciocchezze diffuse come le tue. Cmq se ti conforta (e anche se non lo fa), sono sampdoriano come e più di te, e probabilmente da molto più tempo di te. Datti una regolata e pensa prima di scrivere!!! E riporta con esattezza quello che io dico, visto che ti diverti a monitorizzarmi: non ho mai detto che Eder non segna mai, bensì che non sarà mai un goleador da grandi numeri. Comunque se i veri sampdoriani sono quelli che gioiscono dopo sberle come quelle di Roma (Lazio) e Torino Dio ce ne scampi!!!

        • gianni ha detto:

          Ecco un altro che non ha mai scritto quello che tutti hanno letto e che, non sapendo come uscirne, vuole buttarla su chi ce l’ha più lungo; se non vuoi passare per genoano evita di scrivere come fanno loro sul muro del pianto, ovvero che facciamo schifo e prima o poi saremo nei bassifondi della classifica, perché è questo che scrivi dall’inizio dell’anno anche se neghi di farlo.
          E su Eder scrivesti che non era attaccante da doppia cifra, solo una delle tue certezze finite nel cestino.

        • gianni ha detto:

          Dimenticavo: nessuno è contento delle sconfitte che indichi ma nessuno gioisce per esse come fai tu ma per le vittorie, cosa che tu non fai, dato che quando si vince o non scrivi o lo fai solo per sminuirle, comportamento da vero doriano indubbiamente.

    • Paolo1968 ha detto:

      E’ difficile smentire i numeri soprattutto se estratti da un arco temporale ben preciso.
      Il trend della Roma fino a sabato era da retrocessione schietta.
      Sinceramente sorrido quando leggo:” se non ci fossero sulla rampa di lancio Muriel Eto’o ed Aquah la vedrei proprio nera”, dimenticando altri che hanno già fatto il proprio compito (Coda) e altri che hanno avuto una sfortuna notevole (Munoz). Della serie: se non fossimo quarti saremmo messi male!

      • Marcob ha detto:

        Evidentemente mi riferivo a giocatori sulla rampa che possono dare un vero valore aggiunto, onestamente non credo Munoz e Coda.

        • Paolo1968 ha detto:

          Thiago Silva? Bè, allora puntiamo allo scudetto. Al posto di Coda e Munoz c’era Gastaldello, che con tutto il rispetto, la simpatia e la stima, è un giocatore nel Bologna in serie B, mica al Real Madrid

  36. vittorio19 ha detto:

    Sinisa è un allenatore che vuole vedere fame in campo e ha una personalità che si scontra con i campioni che di fare fatica non ne hanno molto per la quale. Sono convinto che alla Juve, al Milan, allInter al Napoli o alla Roma avrebbe problemi di spogliatoio a gestire i “senatori”….C’è da sperare che Eto’o non sia venuto qui a fare 2 rovesciate per chiudere la carriera. .. non sarebbe il primo che viene alla Samp con questa mentalità. Detto questo la Samp può aspirare a traguardi importanti se i suoi giocatori corrono e hanno fame. Quando hanno tirato i remi in barca le cose sono andate storte. In mezzo acclarato che Palombo (che quando fa quel movimento laterale con finta mi fa venire i brividi) debba avere una pausa di riflessione, ci vuole uno che imposti il gioco, trovi la profondità e detti i tempi… il concetto del vecchio regista che ne Pedro né Soriano né Duncan sembrano propriamente adatti a fare

  37. FISH 65 ha detto:

    Spiace farlo notare, forse passerò anche per bibino. Pazienza…

    Chi avrà visto Lazio genoa di ieri sera, avrà osservato la facilità con la quale la squadra bibina riusciva a fare 4/5 passaggi consecutivi, verticalizzando poi quando possibile.
    Logica conseguenza di un centrocampo dove sia i 2 interni che i 2 esterni, pur non essendo fenomeni, non trascorrono i 90′ litigando col pallone.
    Perché il calcio non è solo corsa e pressing…

    • maverick ha detto:

      vero ma i laziali erano in 10 … 11 vs 11 la lazio ha avuto due occasioni e il c1neua zero… Certo il centrocampo era e resta il nostro punto debole…. E dubito, non me ne capisco di calcio e sicuramente i problemi sono anche altri, che facendo giocare palombo perche e’ uomo spogliatoio si migliorino le giocate in campo…

    • Marcob ha detto:

      Pienamente d’accordo. “Litigare col pallone” è una locuzione che rende molto bene l’idea!!!

    • ambarabaciccicoco ha detto:

      Magari ti e’ sfuggito che giocavano in undici contro dieci e che e’ molto piu’ semplice attaccare una squadra sbilanciata e con un uomo in meno…E in ogni caso non cambierei neppure un nostro magazziniere con un qualsiasi giocatore bicolor…Tantomeno il nostro allenatore con mister gaspiangini che guarda un po ieri non si e’ lamentato….Per quanto riguarda la statistica mi sa che qui ci siano troppi cultori….ma di quelli della toria due polli mangiati da quattro persone, mezzo pollo a testa anche se le persone hanno tenore di vita diverso…

    • Maraschi ha detto:

      Purtroppo l’ho vista e sono preoccupato in ottica derby, perché è inutile negarlo, stiamo attraversando un momento negativo, loro invece…stravolgono la squadra al calciomercato e sono sempre vivi e combattivi.
      Speriamo che Sinisa dia la carica (nel senso di chiavetta dietro la schiena…) a tutti!

      • Paolo1968 ha detto:

        è giusto rispettare e “temere” qualunque avversario, ma non è che il trend (diventerà una moda?) del Genoa ultimamente sia sfavillante.
        Continuo ad essere sicuro che nella seconda metà di febbraio ritorneremo a correre, che peraltro è l’unico vero problema (secondo me, ovvio)

    • P.SOLARI ha detto:

      Be’, con l’ uomo in piu’ e’ meno difficile, non trovi ?

  38. P.SOLARI ha detto:

    Leggo commenti che potrebbero essere comprensibili se la Samp fosse penultima a 5 punti dalla quota salvezza …… non c’ e’ niente da fare, da tifosi (?) si passa dalle stelle alle stalle se un pallone anziche’ in porta finisce 5 cm fuori e di conseguenza e’ tutto un disastro; un po’ di equlilibrio non guasterebbe, nessuno pensava che la squadra potesse arrivare terza, onestamente …… se si arriva 6/7 e’ gia’ un grande traguardo, se si arriva al decimo posto non c’ e’ da buttarsi a mare, vero ?
    Ora c’ e’, evidente, una pausa “fisica” dopo un girone di andata a mille, qualche elemento deve rifiatare, i nuovi devono cominciare a giocare, vediamo tra 15/20 gg. come sara’ la situazione.

    • flex ha detto:

      Sono assolutamente d’accordo con te.
      In effetti quando si criticava la cessione di gabbiadini perchè andava a rinforzare una diretta concorrente…
      diretta concorrente? che gran belinata

  39. ambarabaciccicoco ha detto:

    🙂 Paolo, convincilo a sostituirsi a Garrone per le fidejussioni. Se ci riesci, fai felici non solo tanti qui ma eviti un salto in banca ai tanti Andrea e a qualche Doriano doc….

  40. ale ha detto:

    Caro Andrea,
    sento in giro -non solo qui- un po’ di insofferenza vs il Mister. Non la condivido assolutamente. Molti lamentano il fatto che non fa ancora giocare i nuovi ma molti degli acquisti di gennaio che sono scesi in campo subito hanno subito infortuni muscolari che li costringeranno a restare fuori a lungo (Ibarbo, T. Costa, il ns Munoz).
    Alcuni dicono che patisce i grandi giocatori (ma l’agente di Eto’o lo difende in un’intervista). I ns giocatori (Obiang) lo difendono e ne parlano come di una persona ottima.
    Lo stesso Gasta che secondo alcuni se ne è andato per colpa sua, quest’estate scongiurava pubblicamente la Società di farlo restare.
    Gabbiadini, che è e sarà un ottimo giocatore ha ricominciato a mettere la giusta “garra” in campo due partite prima della cessione e sul fatto che a Napoli segni di più direi di dare un’occhiata ai nomi che compongono il loro centrocampo. Con il massimo rispetto per chi gioca nel nostro (per me chi indossa la ns. maglia è sacro e a me è molto dispiaciuto il boato a Palombo sulla punizione, anche se anche io vedoche Duncan le taglia meglio) parliamo di giocatori un altro livello.

    Aggiungo che con l’organico avuto a disposizione finora ha compiuto insieme ai ragazzi un’impresa eccezionale durata per tutto il girone d’andata e sono sicura che quando lo staff riterrà opportuno farlo, i nuovi scenderanno in campo con lo stesso spirito del resto della squadra e senza -toccatevi pure- rischiare un mese di stop al primo scatto.

    Io spero fortemente che Sinisa resti con noi anche il prox anno perché avremo una squadra tecnicamente più forte e composta da giocatori scelti da lui insieme alla Società.

    Se così non dovesse essere gli sarei comunque grata per averci tirato fuori dalle secche l’anno scorso e aver tenuto la barra dritta durante i primi turbolenti mesi che seguirono il cambio societario.
    Per quello che mi riguarda resterà per sempre nel mio cuore come Iachini e ritengo che anche lo stadio dovrebbe tributargli prima o poi un adeguato ringraziamento.

    Anche io come molti non amo il modo in cui si pone a parole, ma anche mio marito certe volte parla a vanvera, ma nei fatti è una persona meravigliosa.

    E ame interessano i fatti. Fino ad ora ottimi.

    Avanti Sampdoria! Spero con Sinisa

    PS E -scusate- è anche un figo pazzesco

  41. fabio ha detto:

    Marco sono in parte d’accordo con te.
    Per carità arriverà presto il contributo dei nuovi acquisti, e dimenticheremo un Gabbiadini che comunque (numeri alla mano) è uno che segna e fa gol importanti.
    Al momento però la realtà dei fatti dice che la campagna acquisti (più precisamente prestiti, prego controllare il sito della Lega) ha portato dei rinforzi in graduale prospettiva, cui si è aggiunta la sfiga per infortunio di Munoz..
    Ci sta anche il calo fisico, per carità, inoltre siamo sempre li ben piazzati in zona europea, ma per piacere Andrea non diciamo che il Sassuolo domenica era una compagine da prendere con le pinze per cui il pari va benissimo.
    E se il Sassuolo avesse giocato con Zaza Berardi Sansone Missiroli e magari Vrsalijko, cosa avremmo dovuto dire, che era buono perdere con due gol di scarto ??
    Dai….

  42. Massimo Pittaluga ha detto:

    Amba piaccia o meno le fidejussioni di garrone ci sono e questo è un dato di fatto come lo è altresì il fatto che ferrero piaccia o meno certi giocatori di livello li ha portati. Non sono al meglio o pronti è vero ma lo saranno a breve. eto un tempo da punta centrale lo avrà bene e idem correa e muriel. certo fossero tutti in forma vedremo una samp ben diversa assieme ad un grande giocatore che le grandi per fortuna continuano a sottovalutare che è eder. Io spero che sinisa a breve trovi la quadra perchè per l’europa il campionato è aperto a 7 o 8 squadre. eccetto le prime tre le altre sono in un calderone e si vedrà chi a primavera avrà birra da spendere, spero noi con gente come correa muriel ed eto che l’allenatore credo saprà ben sfruttare quando pronti.
    Credo che il mercato di gennaio abbia un po distratto la samp ma anche le batterie di certi giocatori sono scariche da un mese. col sassuolo si sono visti segnali di reazione ed oggi incontrare torino sassuolo e palermo è più difficile che incontrare certe squadre di nome. domenica abbiamo il chievo che non è facile ma è un gradino sotto le squadre incontrate. è essenziale tornare alla vittoria in trasferta e farlo sperando di vedere i nuovi fare minuti. sono convinto che da centrocampo in su la samp si sia rinforzata e bene. rimane da vedere quando sinisa riuscirà a trovare nuovamente l’alchimia giusta. anche juve e roma e napoli hanno passato periodi di crisi con rose ben più forti. speriamo di cominciare da domenica col chievo la risalita, del resto i nuovi almeno qualcuno migliorerà credo ed avere muriel pronto, eto pronto e correa pronto credo per un allenatore faccia una bella differenza.

    a verona proverei così tanto per fare una formazione

    viviano
    desilvestri (è squalificato?) silvestre romagnoli mesbah
    soriano objang duncan
    djorjevic (muriel) eto (bergessio) eder

    a milano con l’inter djorjevic ha corso tanto e eder lo sappiamo è oggi il ns miglior giocatore. darei un turno a palombo perchè lo vedo proprio pesante e proverei mesbah per spingere e coprire con ducan. col 4312 ho visto le fasce in fase difensiva sempre scoperte e i difensori sempre 1 contro 1. djorgevic se ha giocato bene con l’inter lo può fare col chievo. io sono ottimista.

    • Bulgaro ha detto:

      A me Djordjevic non mi sembra ancora pronto per fare il titolare in campionato ….

      • Massimo Pittaluga ha detto:

        può essere bulgaro però non lo è neppure muriel per 90 minuti o eto e il 4312 ha dimostrato che i difensori laterali si trovano nell’1 contro 1 quasi sempre. col sassuolo ma anche col toro è bastato agli allenatori avversari allargare il gioco e ci trovavamo sempre il loro esterno a puntare i ns difensori 1 contro 1 a 30 metri dalla porta. se muriel non è pronto, correa non è pronto, eto non è pronto l’unico che possa dare corsa quantomeno quella è il giovane djorjevic oppure cambiare modulo come con la fiorentina. a mio avviso non appena almeno due dei tre nuovi acquisti entreranno in forma vedremo un alta samp per tecnica e pericolosità. oggi come oggi le squadre avversarie hanno capito che le fasce sono il ns problema e bisogna proteggerle secondo me. secondo me bisogna far passare la crisi usando le armi ora a disposizione e poi appena eto and co ritornano in forma giocarsi la volata finale.

        • Bulgaro ha detto:

          Al ritmo dei grandi, in un match di campionato, non credo che Djordjevic abbia piu autonomia di Eto’o. In coppa ha giocato circa un tempo e poi era scoppiato.
          Inoltre và gestito, dovrebbe entrare un pò per volta nei finali di partita con minutaggio a salire; spararlo titolare cosi giovane e senza esperienza lo potrebbe bruciare ed è un peccato.
          Poi sul modulo possiamo disquisire, io ho visto belle partite con ogni modulo che abbiamo usato … quando c’era la cattiveria agonistica e brutte partite quando entravamo mosci.

          Premetto che se Sinisa lo reputa pronto e lo butta dentro e lui risponde presente sarei molto contento anche io, ma mi pare piu realistica un gestione piu moderata del giocatore.

  43. ambarabaciccicoco ha detto:

    ?..Ma allora una a caso come la Lazio che sbandierava altri obiettivi oggi cosa dovrebbe dire? E il passamontagna richiamato da Lotito ha un senso oh se ce l’ha….

  44. ale ha detto:

    Caro Andrea,
    vorrei dire una cosa un po’ “politically scorret” sul tifo blando.
    Tanti, tanti anni fa -quando quelli come me erano giovani- la ns amata si arrabbattava tra serie A e serie B e il tifo era sempre a mille.
    Oltre al fatto che in gradinata erano quasi tutti giovani, i vari capetti Ultras, si facevano sentire e se non cantavi, se ti lamentavi delle bandiere etc. poteva anche capitare che ti beccassi qualche schiaffo. Adesso tra telecamere e quant’altro per cose così ci si becca Daspo e denunce penali. E’ giusto così per carità.
    Io preferisco che si possa guardare la partita serenamente e che i bambini possano venire in gradinata senza assistere a scene sconvenienti, però è così. Adesso se quello che si vede in campo non esalta, il pubblico non ruggisce. A meno di nefandezze arbitrali.
    Non solo da noi, in tutti i campi (date un occhio ai blog di altre tifoserie).

    C’è da dire che spesso chi si lamenta del tifo blando, vede la partita dai distinti o dalla tribuna, luoghi dove se ti metti a cantare un coro ti guardano come se fossi un mezzo matto (mi è capitato).

    Lo stesso Ferguson ebbe a dire: “Avremmo bisogno di meno spettatori e più tifosi”
    E’ l’evoluzione del calcio moderno. Per i brutti e cattivi non c’è posto.
    Spiace dirlo ma erano loro che facevano cantare la gente.

    Opinioni

    saluti

  45. ambarabaciccicoco ha detto:

    Un minimo di analisi più logica che tecnica : La ns Squadra domenica aveva in partenza un problema di amalgama tra due centrali giovani e mai schierati insieme. Inoltre proprio la loro gioventu’ ha dimostrato qualche errore di esperienza almeno all’inizio. Con l’ingresso di un centrale esperto non ho più visto sbavature. Sugli esterni bassi purtroppo è evidente un appannamento di forma : Lollo per evidente stanchezza e Regini non ancora ripresosi dai piccoli e grandi malanni da inizio stagione. Un centrocampo meno affiatato e un Okaka non certo in splendore fisico hanno fatto il resto. Da qui però a parlare di sgonfiamento delle..ruote ce ne corre ed è sinceramente esagerato… Ora piuttosto c’è da preparare il trittico che all’andata ci ha dato nove punti e soprattutto ci deve essere la possibilità di rifiatare per qualcuno … Io credo che potremmo ancora dire la nostra e lasciare il cucchiaio di legno all’immarcescibile gaspiangini ( che però ieri sorrideva e invece Pioli non era mica tanto contento grazie ad un Gervasoni stile contro Samp ) . Ci sta drante un campionato un momento di crisi psicofisica e tutto sommato a parte la debacle di Lazio e Torino non mi sembra che la squadra da gennaio in poi abbia fatto figure barbine. A mio parere poi siamo comunque in credito con la sorte ( gli arbitri a quanto pare si chiamano così) e l’inversione di tendenza nei risultati arriverà presto anzi prestissimo…
    Per il resto…buonasettimana a tutti…. (meno a quasi un terzo della città vista la statistica delle presenze allo stadio)….

    • Bulgaro ha detto:

      Corretta l’analisi sulla difesa, Coda ha dato equilibrio e solidità e grazie a quello abbiamo cominciato ad essere piu propositivi senza l’ansia di rischiare il contropiede ad ogni palla persa.
      Inoltre siamo andati bene nel secondo tempo e questo secondo me si identifica con una buona forma fisica (magari non la migliore, ma nemmeno da bolliti) e con dei problemi piu di testa che di gamba; esattamente il contrario della partita con il Palermo dove la flessione nel secondo tempo mi aveva preoccupato moltissimo.
      Sul credito con la fortuna recente … lascerei perdere, soprattutto dopo il non gol del Palermo.

  46. max ha detto:

    andrea tua analisi buona come al solito. mi spiace leggere certi commenti da gente che forse fino a dicembre esaltava tutti ed adesso magari pensa che si finisca in serie B
    fish 65 ha fatto un commento tecnico perfetto e ci sta che in questo momento soffriamo molto il passaggio ad un modulo diverso con giocatori un po sulle gambe. speriamo passi in fretta tale periodo e si riveda la samp giocare come prima. che il solo gabbiadini possa aver inciso così tanto mi fa sorridere e pensare che chi scrive ciò di calcio ne mastica poco.
    speriamo di recuperare gli infortunati (rizzo e munoz) e poi mettere in condizione i nuovi arrivati e forse ci divertiremo di nuovo. per quanto riguarda ferrero posso capire che il personaggio non piaccia a tutti e un po diverso ma per quanto riguarda le possibilità finanziarie credo che fare i conti in tasca a chi non si conosce per nulla sia solo un atto di pochezza e meschinita’. vedremo al momento se i gufi avranno ragione o meno o se dietro a ferrero vi è qualcun’altra
    forza samp sempre

  47. Michele G. ha detto:

    Ottima analisi, come al solito, Andrea. Certo, nel secondo tempo avremmo potuto segnare, avendo avuto almeno tre limpide occasioni per farlo. Ma, sinceramente, non mi sento di buttare la croce addosso ai nostri attaccanti per non essere stati in grado di farlo (a parte una bella tirata di orecchi a Okaka, piu’ che altro per le continue proteste verso l’arbitro. Mi ricorda un po’ il polemicissimo Pozzi), men che meno su Eder. C’è da dire, anche, che abbiamo rischiato parecchio nelle loro ripartenze, sia nel finale di partita, con noi un po’ sbilanciati in avanti, sia soprattutto nel primo tempo. L’altra sera, guardando un pezzo della Domenica Sportiva (la presenza in studio di Cannavaro ha consentito di vedere la sintesi per prima, senza aspettare le due di notte), ho visto l’analisi delle due occasioni fotocopia avute da Floccari nel primo tempo, frustrate soltanto dall’ottimo comportamento di Viviano. Ebbene, in entrambe le occasioni Cannavaro (non Beckenbauer), una volta intercettata la palla al limite della propria area, fatto qualche passo in avanti (indisturbato), lancia con millimetrica precisione Floccari, che non subisce contrasto adeguato da parte dei nostri difensori, palesemente in ritardo e sorpresi dalla velocità dell’azione, ed impegna severamente Viviano, molto reattivo e bravo in entrambe le occasioni. Ora mi domando, chi da parte nostra dovrebbe fare il “Cannavaro” della situazione? Palombo? Alla fiera dei passaggi sbagliati e tiri fuori misura non avrebbe avversari (una per tutte, la punizione battuta nel primo tempo sulla sinistra, che avrebbe dovuto essere un passaggio per gli accorrenti compagni in area, che si è trasformata invece in una meta da rugby).
    Vista la consistenza dell’avversario (complimenti a Di Francesco per l’ottima organizzazione di gioco), il punto lo saluto con favore. Dobbiamo passare questa fase congiunturale, in attesa della miglior forma sia dei “vecchi” che dei nuovi acquisti, Eto’o (secondo me, almeno visto in televisione, mi sembra sia un po’ sovrappeso, o sbaglio?), Muriel, Acquah su tutti, e poi potremo, secondo me, mirare ad un posto in Europa. Obiettivamente, mi sembra che il terzo posto si stia allontanando inesorabilmente, visto che il Napoli continua a vincere e la Fiorentina, orfana di Cuadrado, sembra aver imboccato una china decisamente favorevole.
    Diamo tempo ai nostri per recuperare lo smalto del girone di andata ed accontentiamoci, per il momento, della posizione di classifica, per la quale avrei messo centinaia di firme ad inizio campionato. Verranno, o torneranno, tempi migliori.
    Sempre Forza SAMP!!!

    • P.SOLARI ha detto:

      Sottoscrivo in toto ultimo capoverso.

    • Marco - Verona ha detto:

      Secondo me il Napoli va forte adesso ma alla distanza calerà. Spero che per noi invece avvenga il contrario. I nuovi innesti dovrebbero dare quella spinta necessaria a far riprendere la squadra. Tutto dipende da come Sinisa saprà gestirli. In questo campionato bastano due o tre vittorie di fila rimettersi in gara per il terzo posto. basta non mollare. Forse in altri momenti la partita di domenica l’avremmo persa, ecco, qui sta il punto. Se non riesci a vincere almeno non perdere. Sinisa insegna, Quindi alla via così e aspettando gli inserimenti di Muriel, Correa ed Eto’o FORZA SAMPDORIA!!!

  48. Valerio ha detto:

    Qui tutti avete disquisito di tattica, di scarsa vena del centrocampo (vero peraltro!!) di calo fisico evidente, di calciomercato, ma secondo me nessuno ha parlato del fatto che nel girone di andata giocavamo con “gli occhi della tigre” perchè sinisa caricava i ragazzi a mille.
    Ora, da qualche partita, ho notato in mihailovic un certo scazzo e questo si traduce in scarsa vena della squadra.
    Questo perchè è sinisa che non riesce più a trasmettere quella determinazione che inculcava nei ragazzi solo qualche mese fa.

    • Pino ha detto:

      Vero. Concordo in tutto ciò che Valerio asserisce. Manca la giusta grinta che tanto carburante in più aveva messo nelle gambe e nel carattere dei nostri. E questo calo lo vedo purtoppo pericolosamente vicino al prossimo Derby.

  49. FISH 65 ha detto:

    Valerio,

    E forse vero che molti giocatori non hanno più gli “occhi della tigre”. Ma, se le gambe non rispondono come 2/3 mesi fa, non è facile azzannare gli avversari.
    Comunque a me piacerebbe avere una squadra capace di produrre un gioco apprezzabile anche in quei momenti della stagione, che inevitabilmente arrivano, nei quali la forma fisica non è ottimale.
    Se la società saprà intervenire in quei 2/3 ruoli nei quali siamo davvero carenti, penso che nella prossima stagione ci divertiremo…

    • Bulgaro ha detto:

      se le gambe non giravano il secondo tempo ci avrebbero dovuto affondare. il problema è mentale a parere mio

    • Paolo1966 ha detto:

      Concordo, tutto sommato ci siamo creati aspettative che forse vanno oltre i limiti dell’attuale rosa. L’ottima partenza, non dimentichiamo abbinata anche ad un passo lento di tutte le altre, ci ha fatto venire l’acquolina in bocca… A ben vedere abbiamo dimostrato molta solidita’ ma le vittorie numericamente non sono state tantissime, in confronto ai pareggi. Diverse squadre (FiorentinaTorino, Palermo e Sassuolo) hanno inanellato dei filotti conditi da diverse vittorie e si sono avvicinate molto. Il Napoli e’ scappato. Nel girone d’andata oltre alle energie fisiche secondo me ne abbiamo spese anche tante nervose, aggiungici il mercato, le inquietudini di Sinisa, insomma un passaggio a vuoto ci sta’.
      Se i nuovi entrano in forma possiamo giocarcela fino in fondo, presumo per una posizione dal 4to all’8vo posto.
      Leggendo Ferrero, scartando un modo di fare simpatico ma che alla linga diventa stucchevole, e concentrandoci sulel cose serie sembra che oltre che a provare quest’anno, voglia creare un parco giocatori giovani su cui impostare un ciclo per il futuro

  50. gioia ha detto:

    Leggo che Ferrero andrà a Sanremo.
    Sarà anche uno che attira audience con il suo atteggiamento, però mi pare che ultimamente i commenti delle TV siano meno benevoli e molti ormai lo scherniscono apertamente.
    A me dispiace perché se è vero che dal punto di vista sportivo va oltre che bene, da quello dell’eleganza che ci ha sempre contraddistinto, stiamo letteralmente sottoterra.

  51. Stefano_1970 ha detto:

    Dei diffidati domenica salvaguardarei Duncan ed Eder non schierandoli

    Voi come la vedete?

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      stefano però fare 3 punti a verona col chievo sarebbe importante. io sono sempre per giocare partita per partita perchè intanto spesso quello che studi a tavolino poi sul campo è diverso. alla fine 3 punti sono 3 punti anche se il derby è speciale i 3 punti sono uguali e fare risultato col chievo sarebbe tanta roba. metterei a prescindere una squadra competitiva perchè alla fine della stagione raccogli i punti che prendi.

    • Bulgaro ha detto:

      quello più insostituibile è de silvestri. comunque coi rientri in gruppo e i recupero forma ci sono più alternative, soprattutto davanti.

  52. vittorio19 ha detto:

    A prescindere che solo le prossime partite ci diranno se ci siamo veramente rinforzati o no (e non oso nemmeno pensare di perdere coi bibini), abbiamo la squadra oramai zeppa di stranieri e spero che non si arrivi ai paradossi dell’Inter o della Fiorentina dove oramai vedi al massimo solo 1 o 2 giocatori italiani in formazione, è possibile che in serie B o in lega pro non ci siano giocatori giovani talentuosi da acquistare? È possibile che non ci sia uno che valga Mesbah o lo stesso Munoz?

    • Bulgaro ha detto:

      chi ce li ha se li tiene e i talenti in b o lega pro, solitamente sono di proprietà di società di A o che sui vivai costruiscono la sopravvivenza, tipo Empoli, e se li fanno pagare. aggiungi che la crisi tecnica del nostro calcio è profonda e i vivai stessi sono pieni di stranieri e hai la risposta.

    • Paolo1968 ha detto:

      Viviano, Reggini, Romagnoli, De Silvestri, Palombo, Okaka, Soriano. Questi sono normalmente i titolari.

      • Paolo1968 ha detto:

        Scusa Vittorio, ho riletto la mia risposta e vorrei completarla con quanto scritto da Bulgaro. Tutto sommato noi abbiamo ancora un ottimo equilibrio.

        X Andrea e per chiunque voglia rispondere: cosa pensate di Moisander, Barreto e Neto, sempre che le notizie siano vere?
        Grazie

  53. Bobo Vero ha detto:

    Ciao Andrea,

    Ricordi il mio commento al tuo precedente articolo
    “MENO MALE CHE FINISCE IL MERCATO. MA ADESSO, RIPARTIAMO” ?
    la tua risposta fu profetica :

    forte difensore centrale svincolato in arrivo !

    Di Marzio e Criscitiello ci fanno un baffo !
    🙂

  54. vincenzo ha detto:

    Sono abbonato da una vita e spesso in trasferta ma: Chievo Samp: 32,50 euro, derby distinti 60,00 euro deve fare riflettere, soprattutto pensando a quante persone la domenica vengono allo stadio esclusivamente perché in possesso di biglietti e/o tessere omaggio e dalla possibilità di un pranzo/buffet gratis, altro che amore per i colori.. .

    Sempre forza Sampdoria

    • P.SOLARI ha detto:

      Scusa Vincenzo, io 2 giorni fa ( da abbonato ) sono andato in Federclubs ed il biglietto distinti mi e’ costato 30 + 1 di prevendita, non 60 !

  55. ambarabaciccicoco ha detto:

    Aldila”Aldisopra e aldisotto di una qualsiasi polemica mi piacerebbe che tutti i sampdoriani recepissero il primo insegnamento dell’era Boskov ovvero piedi caldi e testa fredda. Vero che i tifosi non sono ne’ possono essere tecnici ma vivaddio la logica dovrebbe pur aiutare a maturare idee e convinzioni semplici e realistiche. Certo ci vuole entusiasmo soprattutto per i piu’ caldi di noi con ogni tempo anche il piu’ avverso e non solo meteorologico a seguire la squadra anche nelle trasferte piu’ lontane ma che questo diventi delusione e frustrazione al primo inghippo mi sembra eccessivo e inutile. E qui sto parlando anche di coloro che continuano imperterriti a guardarsi indietro o chi, anche peggio cosa, cerca di capire se o quanti soldi sianona disposizione del Presidente. Uno tempo fa qui addiritura dichiarava che avere in consiglio di amministrazione un amministratore della banca del Frusinate era a dir poco disdicevole…Magari quel signore avesse chiesto lumi a internet avrebbe scoperto che quell’istituto e’ tra l’ottavo e decimo posto per capitalizzazione in Italia…Per non parlare di quelli che raccontavano di improvvisi abbandoni di posti anche di prestigio in sede per non subire danni economici. Ora a distanza di sei mesi non risultano stipendi in ritardo e i nuovi dirigenti inseriti nell’ organigramma arrivano da incarichi prestigiosi e non hanno visto le poltrone della sede della Samp come una retrocessione lavorativa. E ora andiamo sullo specifico tecnico:
    un calo psicofisico per una stagione lunga e faticosa e’ normale. Ogni preparatore atleticola fa cadere in un momento in cui il calendario non risulti particolarmente ostico. I nostri preparatori probabilmente avevano valutato il mese di gennaio e febbraio come il piu’ adatto e il meno pericoloso. Che poi a luglio agosto e settembre non si possa prevedere di avere quattro infortunati medio gravi e cinque diffidati mi sembra palese…Quindi anche qui critiche sul blog almeno ingenerose. Ora pregherei i saputelli gli amici degli amici che rovesciando un bicchiere riescono a sapere le cose che succedono in societa’ di stare sereni e calmi : la dirigenza, i tecnici e la squadra hanno chiari gli obiettivi e sopratutto sono in grado di raggiungerli.A noi tifosi resta un solo obbligo ( nulla di diverso dalla passione per i colri piu’ belli nel mondo dello sport) ovvero tifare ovunque e sempre e comunque per la nostra Sampdoria..Il resto e’ fuffa!!,,,,,

    • Paolo1968 ha detto:

      Quando cadi nel pentolone della camomilla, oltre che competente, sei pure gradevole da leggere, al di là che uno concordi o meno… 🙂

      • Bulgaro ha detto:

        beh, ancora un sorso e non dava dei “saputelli” agli altri … ma lo considero un buon rinizio 🙂

  56. fabrizio perfumo ha detto:

    Premetto che nonostante il calo psico – fisico della squadra sono soddisfatto del campionato della Samp.
    Posso dire che me lo aspettavo perchè la Samp ha dato tanto e mi sembrava un piccolo Atletico madrid. Tutte le squadre anche le migliori accusano un periodo negativo nel campionato a venti squadre ( è successo a Juve, Roma e Napoli a non citare i disastri continui di molte altre).
    Ciò detto vengo al punto : l’impossibilità attuale a realizzare un 433 come quello prediletto dall’allenatore, viste le caratteristiche degli attuali giocatori, comporta un ridisegno dell’identità della squadra, il che passa per una fase di smarrimento che è necessario superare in fretta, imparando a giocare in modi diversi perchè questo è il primo sintomo di una squadra di livello superiore: saper giocare in modi diversi e saper raggiungere risultati anche quando le prestazioni sono opache.
    In questo Miha deve per primo imparare una duttilità che, forse, ancora non ha. Anche lui sta studiando da grande allenatore.
    Innanzi tutto occorre rafforzare la fase difensiva che è stata una prerogativa della splendida Samp di andata. Non si può più garantirle la copertura che riceveva da un elemento come Gabbiadini, occorre cercarla in altro modo. Intanto con la ferocia di attenzione dei difensori che è mancata ultimamente. I goal su palla inattiva o quasi ( corner del Toro e goal di quaglia, cross di versaliko e goal di Acerbi) possono essere evitati dall’applicazione e dalla concentrazione – lì non si tratta di copertura del centrocampo. L’utilizzo di Soriano come interno attento alla fase di copertura – o l’impiego di Rizzo quando disponibile, possono dare frutto. Così come un centrocampo rognoso e corto , magari più attento alla copertura che alla ripartenza ( a volte bisogna limitare i danni). Davanti mi aspetto una maggiore utilizzazione proficua delle palle inattive, determinanti nelle giornate in cui si produce poco e ce ne sono e saranno. La sola assenza di gabbia non spiega lo spreco di angoli e punizioni visto nelle ultime giornate. Avevamo ottimi schemi dobbiamo tornare a farli, esentando dall’incombenza palombo che non ha il piede caldo allo scopo. Duncan e Soriano sono perfettamente in grado per lo scopo. Vincere soffrendo e giocando male è una capacità da acquisire e, in questo senso, l’obbligato abbandono del modulo preferito potrebbe creare nuove facoltà – necessità fa virtù. Col sassuolo potevamo comunque riuscire – tre palle goal nitide nella ripresa – ma esponendoci troppo e risultando disordinati e distanti nella fase di non possesso che è quella su cui di più un allenatore può lavorare. In avanti la qualità c’è e ci sarà di più con gli innesti prossimi . tale qualità va sostenuta con un’organizzazione più ermetica e magari anche speculativa. Confido che possa accadere e sono sicuro che se accettiamo di pagare lo scotto ci ritroveremo una squadra più completa e versatile di quella operaia che tante soddisfazioni ci ha dato nell’andata. Crescere costa sforzo. Dai, facciamolo!!!

  57. ambarabaciccicoco ha detto:

    Caro Paolo non e’ se cado o no nel pentolone…Piuttosto mi sono deciso a sorridere se non irridire taluni blogger qui che fanno solo critiche ingiuste quanto scorrette e con una vena personalistica di odio e rancore che non apprezzo e non capisco…Quello che mi ferisce ancor di piu’ e’ poi l’accanirsi su presunte mancanze di stile senza accorgersi di quanto l’old style sampdoria sia lontano dal loro.Finito il rimbrotto, vado al calcio giocato e in previsione futura e futuribile. Domenica contro il Chievo presumo ci sara’ un largo turn over. Mi auguro che ne possa aprofittare Wszoleck per dimostrare a tutti che il prossimo padrone della fascia destra della Samp potra’essere lui. Fisicita’ e piedi non sono di certo inferiori alle doti di DeSilvestri e Cacciatore e con un po di applicazione credo davvero possa risultare anche miglior difensore.Ringrazio la societa’ per il contratto a Moisander e ritengo che Barreto o Hetemaj che si e’ proposto in questi giorni siano le opzioni migliori per il ruolo di centrocampista centrale in sostituzione di Palombo e/o Marchionni. Mi auguro invece senza discutere il valore del giocatore che non si parli a proposito e sproposito di Neto per non mettere in dificolta’ ora i nostri portieri. Non avendo abusato di camomilla indico senza voler fare il Mihajlovic un’ipotetica formazione contro il Chievo con un 3 4 2 1:
    Viviano
    Coda Silvestre Romagnoli
    Wszoleck Marchionni Aquah Mesbah ( hanno giocato insieme nel Parma )
    Etoo Correa
    Bergessio
    Senza sovracaricare i fin qui titolari a mio parere questa squadra non solo sarebbe in grado di portare a casa un risultato positivo ma darebbe spunto a qualcuno degli schierati di insidiare la maglia a quelli fi qui schierati…:-)

    • moussa dembele' ha detto:

      Forse questa specie di turnover totale è un po’ esagerato, è un insieme di giocatori che non hanno mai giocato assieme. Non credo che Mihajlovic ti darà retta☺. Di sicuro Eder, Pedro e De Silvestri li lascerei proprio a Genova per non rischiare di perderli per il derby.
      Quanto a Wzoleck gli auguro e mi auguro diventi un bravo giocatore ma fino adesso ha dimostrato proprio poco .Lui si che doveva andare a giocare un anno in prestito da qualche parte.

    • Paolo1968 ha detto:

      Spero tanto di sbagliare, a maggior ragione se dovesse giocare, ma Wszoleck non mi piace un granchè, anche il suo modo di muoversi un po’…. ciondolante, indolente….
      Maluccio ho visto finora anche Marchionni.
      Niente di megli che aspettare domenica e vedere.

      Devo dirti che in molti, me compreso, non è che hanno criticato tanto le tue idee, quanto il tuo modo di proporle un po’… dittatoriale, lasciamelo dire.

      • Paolo1968 ha detto:

        PS: personalmente ritengo che parlare di stile Sampdoria oggi sia un po’ fuori luogo.
        Credo che noi tifosi sampdoriani siamo in una media alta per civiltà e correttezza, ma QUELLO stile, di cui spesso ci riempiamo la bocca, sia finito il 14 ottobre 1993. Poi è evoluto (o involuto) di pari passo con i rappresentanti della società e con i rappresentanti tutti del mondo calcio. Rimanendo, ripeto e sempre secondo me, a buoni livelli.

        • ambarabaciccicoco ha detto:

          Sara’ e non voglio polemizzare ma non si riuscira’ mai a far passare l’idea che idaspo da otto anni sono colpa e responsabilita’ di Ferrero..Non li conosco ma non credo possano essere esempio di Sampdoria style

          • Paolo1968 ha detto:

            Giustissimo. Intendevo che anche l’atteggiamento di alcuni sedicenti tifosi è cambiato. Da lì, risse, agguati e idiozie che negli anni hanno contraddistinto anche noi.
            Forse l'”educazione” impartita da Mantovani (e i successi, diciamola tutta) ci hanno tenuto a freno, poi la natura dei deficienti è venuta a galla.

    • Bulgaro ha detto:

      Ci sono almeno 4 giocatori che potrebbero non avere i 90 minuti nelle gambe e la vedo rischiosa cambiare completamente modulo, in particolare difesa e centrocampo tutto di un botto.

      Concordo sul fatto che spazio a un paio dei giocatori nuovi che hai indicato lo darei.

    • Bulgaro ha detto:

      Non cambia il modulo, ma pare che Sinisa sia deciso ad accontentarti parecchio sugli interpreti.
      Rimango perplesso su Wzolek terzino destro, nasce ala e, nonostante fisicamente nulla gli sia precluso, lo vedo molto poco predisposto a difendere.
      Il ruolo del terzino è probabilmente uno dei piu complicati in fase difensiva per la lettura delle diagonali e l’abilità a non fare entrate irruente su un giocatore in area magari dopo 50 metri di corsa… a Milano ha proprio palesato questo tipo di problematiche … dovessi paragonarlo ad un giocatore ex nostro mi ricorda il primo Zigler … piu lontano dalla nostra porta giocava e piu rendeva … non a caso con Del Neri dove i terzini erano praticamente centrocampisti si trovava a meraviglia … con chiunque altro ha fallito … ovviamente mi auguro di sbagliare.

      PS: non concordo su De Silvestri, a parer mio è uno degli elementi migliori della nostra difesa e dà il giusto equilibrio; ovvio che è anche il piu penalizzato dalla partenza di Gabbiadini che prima lo aiutava molto adesso si trova da solo a presidiare tutta la fascia e questo non può non metterlo in difficoltaà in entrambe le fasi.

  58. FOREVERSAMP ha detto:

    Magari
    Ottima Formazione.
    Ieri ho seguito l’allenamento al poggio,sensazione buona :Muriel grande voglia,finte di corpo e controllo palla ok,Correa più tonico grande tecnica ma temo che aspetteremo ancora qualche sett,Coda bene ,Bergessio molto bene,Eto’o a sprazzi dava l’impressione di poter correr di più ,ma ha calciato un tiro di rara potenza ,precisione e velocità di esecuzione che nonostante l’ottimo tuffo di Viviano ha gonfiato la rete suscitando l’applauso di tutti i presenti ,deve giocare in partita per trovare la condizione .
    Djordjevic velocissimo ed agile e Ivan che gioca tutte le palle alla grande potrebbero anche essere inseriti.
    Acquah ha avuto un problema familiare forse arriva oggi pomeriggio ,ma non credo possa giocare lo vedremo al Derby.
    Per schierare questa formazione il Condottiero dovrebbe recuperare il Coraggio e la sicurezza della scorso anno ed in quel caso i problemi li avrebbero gli avversari ,bibini compresi.

  59. Massimo Pittaluga ha detto:

    se allora vogliamo fare la 3 dietro per risparmiare qualche titolare in vista derby la vedrei così

    viviano

    silvestre coda romagnoli
    wzoleck duncan palombo acquah mesbah
    eto bergessio

    352 con due esterni di gamba come dice amba ma 2 punte con palombo che scala a fare il libero davanti alla difesa e corre poco ma che tiene la posizione.

    se invece si vuole attaccare farei un bel 4312 come segue

    viviano
    silvestre coda romagnoli mesbah
    duncan palombo soriano
    corrrea
    eto bergessio

    se invece guardassi la partita singola senza pensare alla successiva come farei io che vale 3 punti uguale farei

    viviano
    de silvestri (wzoleck) silvestre romagnoli mesbah
    duncan objang soriano (e aqah)
    correa eto eder

    e poi darei nel secondo tempo un po di minutaggio a muriel per correa e begressio per eto. se poi qualcuno prende un cartellino pace tranne eder…….nel mezzo c’è acquah che può sostituire chiunque e dietro forse l’unico problema sarebbe de silvestri non avendo cacciatore e allora forse wzolck lo si potrebbe rischiare terzino e acquah al posto di soriano non avendo rizzo.

  60. petrino ha detto:

    ma enrico chiesa e’ stato licenziato dalla guida della primavera??????? Su una tv fiorentina ha dichiarato che la fiorentina puo’ benissimo ambire al terzo posto per la C.L. Dichiarazione, riportata da tuttomercatoweb, che un tesserato della samp non farebbe mai.

    • ambarabaciccicoco ha detto:

      Scusa ma non afferro:;dire che la Fiorentina puo’aspirare al terzo posto significa forse dire che la stessa aspirazione non puo’averla la Samp? Visto che siamo a pari punti a me sembra propeio il contrario…Petrino Petrino..non fare il bibino..su

      • andrea.lazzara ha detto:

        Ma è incredibile: ogni pensiero che non ti piace o contrario al tuo…è di un genoano? Dai su……..

    • Bulgaro ha detto:

      Scusami, dove sta scritto che un tesserato non possa dire cose vere …

      La Fiorentina può aspirare ancora al terzo posto cosi come la Lazio … la vedo dura con un Napoli cosi, ma visto che non ha mai dimostrato grande continuità …

  61. massimo ha detto:

    in vista del derby, visto che è partito il toto formazione, io non rischierei De Silvestri,Pedro ed Eder.

    Viviano
    wszolek Silvestre Romagnoli Mesbah (o Regini per dare più copertura visto wsolek a Dx)
    Acquah Palombo Duncan
    Soriano
    Etoo Bergessio

    cambi nel 2° tempo se la partita va bene :-):
    Etoo >> Muriel
    Soriano >> Correa

    ciao!

  62. robmerl ha detto:

    Un bel presente e un GRANDE FUTURO!!!!
    Grazie Presidente

  63. Army66 ha detto:

    Buongiorno Andrea e a tutti i colleghi di passione
    Vi leggo sempre volentieri perché condivido con
    Voi l’amore per la nostra Samp
    Mi sento però di aggiungere un mio piccolo commento
    Sullo stato della nostra squadra
    In quanto secondo me la differenza fra la Samp con Gabbia e quest’ultima
    sta solo nel soggetto che batte le punizioni
    se vi ricordate i primi mesi di campionato giocavamo anche malino
    ma poi le punizioni e i corner tagliati del Gabbia ci permettevano
    di risolvere spesso la partita
    Vedi derby e lamentele del gasp che risolviamo tutto con i blocchi
    E i calci da fermo
    Ora che le punizioni le tira spesso palombo che non ha
    certoun gran piede questa cosa non la sfruttiamo più
    Nel calcio di oggi è troppo importante sfruttare i calci da fermo
    e ora senza il gabbia non ci riusciamo più
    Mi sembra strano per questo che Sinisa da esperto di punizioni
    insista a farle tirare all’uomo con i peggiori piedi nella squadra

  64. Dorianodoc ha detto:

    Non guardo Sanremo, non per snobismo ma perché non mi piace semplicemente. Ieri l’ho visto solo per Ferrero. Bè, aldilà di tutto, vedere il nostro presidente gridare in Eurovisione Forza Sampdoria con la sciarpa al collo mi ha fatto godere. Quello prima di lui non l’ho mai visto gridare Forza Sampdoria né a Primocanale né a Telebusalla………ma quello era un signore……

    • andrea_samp ha detto:

      beh come godimento …..se bastano solo queste becerate …
      chi si accontenta ..gode…
      io invece ho visto in tv …un pò di anni fa un Presidente che ci andava poco ..però quelle volte che andava lasciava il segno e la Samp la rendeva nota e grande senza uralrlo e anzi se ne guadagnava in immagine , stile , rispetto ecc. ecc. ah dimenticavo ci ha fatto anche vincere tutto quello che abbiamo vinto !! …ergo era un sgnore e un vincente ….conciliava le 2 cose …ha anche provato ad educare a un certo stile e vivere il tifo …però evidentemente con alcuni non c’è riuscito , da quel che si legge su certi interventi nel blog…a meno che siano così giovani da non averlo visstuo e conosciuto .., si può dire lo stesso di questo ?? o lo potremo dire ?? …forse e me lo auguro per tutti noi spero potrà essere definito vincente in futuro ..finora deve dimostrare ancora tutto con i fatti e risultati , non bastano solo gli acquisti e i nomi …( magari ne riparliamo fra un paio di anni ..dandogli sicuramente del tempo …) ma sicuramente sullo stile ..eh li la vedo dura se non impossibile …che diventi un signore …ma non pretenderei molto basterebbe che avesse un pò più il senso della misura …che vedo scarseggiare al momento
      Ah quel presidente/signore che vedevo con orgoglio e mi e ci faceva godere…ma veramente ! si chiamava Paolo …..

      • Dorianodoc ha detto:

        Non citare il Grande Paolo per farti bello, caro mio. Pensa a quello che ti parlava di alzare l’asticella e ti prendeva Petagna o Barilla’. E, ripeto, non ha mai sentito gridare Forza DORIA, né in Eurovisione (ah ah ah) né a Telebusalla. E che in questo blog qualcuno rimpiange (!!!!!). Forse anche tu mi pare.

        • Dorianodoc ha detto:

          P.s. se poi tu, spogliato dei panni di vedovella inconsolabile, ti andassi a risentire certe interviste di quelli che tu rimpiangi, altro che “becerate”!!! Mille volte meglio una persona entusiasta, anche fuori gli schemi, che pensa e parla positivo, di dichiarazioni astiose e cattive. Tu non le ricordi? Io sì.

  65. FISH 65 ha detto:

    Army66,

    Hai perfettamente ragione. Però è triste constatare che, partito Gabbiadini, non ci sia in rosa un altro elemento in grado di sostituirlo. Quantomeno in parte. Forse potrebbe esserlo Correa, vedremo..
    In ogni caso, questo aspetto dovrà essere valutato con attenzione dalla dirigenza nella prossima sessione di mercato.

    • nello ha detto:

      Veramente Mihajlovic una detto che ha voluto Muriel per sostituire Gabbiadini,perciò il suo sostituto è Muriel e non Correa…ed è pronto per giocare….

  66. Daniele da Rapallo ha detto:

    Io intanto cercherei di prendere i 3 punti a Chievo senza stravolgere la squadra…poi il drby si vedrà. Noi dobbiamo far punti…

  67. ambarabaciccicoco ha detto:

    Carissimo Moderatore, io ti saro ‘ sempre grato per questo tuo impegno, lo riconosco non facile spesso e neppure agevole ma sentendom bacchettato ultimamente neanche troppo a ragione, ho piu’ prosaicamente preso a distanziarmi,spero senza volgarita’ da chi qui non trova che argomenti negativi per sputare sentenze il piu’ delle volte sine grano salis…D’altronde le tre civette (non solo una) avevano il compito anche di presidiare il territorio…Detto questo vengo al tuo ultimo post di commento alla mia risposta a Petrino.Non e’ che io vedo bicolors bibini beccuti mitologici ovunque ( vero, ne vorrei vedere sempre meno ma questo lo ammetto e’ un mio limite) . E’ piuttosto che chi fortunatamente nasce e cresce in blucerchiato non puo’ ne’ deve atteggiarsi e ancor peggio conformarsi sui modelli di chi, magari non per sua colpa, dal 1946 rosica rosica e ancora rosica. .( Gaspiangini poverino ne e’ l’esempio piu’ probante).Quando indico quindi una fase di bibinite acuta lo faccio solo perche’ e’ spiacevole per chiunque, credo, vedere qualcuno vivere male quando ha potenzialita’ e ricchezze. ..Proprio sbagliato?

    • andrea.lazzara ha detto:

      Vedi, caro Ambarabaciccicoco, io ribadisco il mio pensiero: tu dici cose molto intelligenti, sensate, sia sul piano tecnico che gestionali della società. E anche se non lo fossero ai miei occhi, il tuo pensiero è ugualmente rispettabile con quello di altri che scrivono qui. Però, poi mi scivoli su una velata(manco poi tanto) intolleranza verso chi non la pensa come te. Anche in questo messaggio, il passaggio su chi “sputasentenze il piu’ delle volte sine grano salis”, cosa vuol dire? Che chi non la pensa come te è scemo? Sii più tollerante(che non vuol dire farsi piacere tutto e tutti) e vedrai che ti divertirai di più anche tu, qui. Ah, puoi chiamarmi anche Andrea 🙂 Moderatore sembra il nome di un correttore automatico 🙂 . Ed ora, sotto con il Chievo!

  68. ambarabaciccicoco ha detto:

    Scusami, Andrea non voglio essere stucchevole e soprattutto so bene che questo e’spazio pubblico e il nostro colloquiare potrebbe diventare noioso agli altri. Vedi i miei trascorsi formativi piu’ pregnanti sono stati nel tempo i miei anni trascorsi nello sport ( tutti quelli che hanno seguito quel percorso, e mi sembra anche tu ci sia passato) imparano si ad essere tolleranti ma nello stesso tempo non accettano piu’per la squadra che per se stessi, critiche insulse e senza motivazioni. Magari mi sbaglio ma di molti che scrivono qui o altrove da tifosi non sono mai entrati neppure nello spogliatoio sotto casa e dissertano di dinamiche di squadra di atteggiamenti e comportamenti del mister…Se non sono mai entrati in uno spogliatoio, figurati se possono conoscere quanto e cosa possa avvenire in una sede di una societa’.Ecco con questo non saro’ certo io anche solo a pensare di non permettere la libera espressione di chiunque anzi, pero’ ci deve essere un limite : mai dare per scontate o per verita’ assolute sensazioni per situazioni neppure simili mai provate…Li nasce la mia contrarieta’: troppo spesso magari con l’ausilio dell’anonimato non solo si prendono delle cantonate ma spesso si affermano cose niente affatto in buona fede. E questo mi urta. Scusami ancora per il tempo rubato.Buona domenica.

  69. Luca ha detto:

    Primo tempo. : ma dov’è finita la squadra del girone d’andata? Siamo penosi anche il mister a questo punto deve farsi un esame di coscienza!!!!!

POCA ROBA

La Sampdoria non va oltre lo 0-0 al “Ferraris” contro il Sassuolo nonostante settanta minuti di superiorità numerica, maturata al [&hellip

SAMPDORIA-BRESCIA AL CONTRARIO

Lazio-Sampdoria è durata una ventina di minuti, giusto il tempo per la retroguardia blucerchiata di regalare tre gol agli avversari [&hellip

I MERITI DELL’AGGIUSTATORE

Con la rotonda vittoria sul Brescia, la Sampdoria sotto la guida di Claudio Ranieri ha raccolto 16 punti in dodici [&hellip

ALLA FACCIA DI IBRA

La Sampdoria ha conquistato un meritatissimo punto a San Siro contro il Milan del (ri)debuttante Ibrahimovic e al termine di [&hellip