VA BENE COSI’: IL RISULTATO, LA CLASSIFICA, IL MERCATO. MA……

25 gen 2015 by andrea.lazzara, 189 Commenti »

Cari amici di Samplace, nel giorno della festa di Eto’o e Muriel la Sampdoria porta a casa un punto. Ci sta, anche se dopo la prima parte di gara eravamo alla fiera dei rimpianti e invece, al 90mo, era tutto un sospirare di soddisfazione perchè la pelle era stata portata a casa. Il Palermo si è confermata un’ottima squadra, con alcuni talenti assoluti(più ancora di Dybala mi ha impressionato Vazquez ma anche il mio…quasi omonimo Lazaar) messi in campo in modo sapiente dal nostro vecchio amico Beppe Iachini che non ho mai visto così emozionato come nel dopogara. Nemmeno con l’acqua alle caviglie nella zona mista dello stadio di Varese in quella notte magica. Tornando alla partita, credo che non ci sia stata la “distrazione” della squadra tanto temuta da Mihajlovic, quanto una sorta di “braccino del tennista” unito alle indubbie qualità del Palermo. Il gol di Morganella c’era tutto( e mi domando davvero a cosa servano i giudici di porta se non a regalare gettoni di presenza ai signori che stanno solitamente accucciati a vedere poi cosa, a fondo campo), si è rischiato altre volte, insomma…va bene così. Un punto prezioso, una classifica che resta di assoluto prestigio(scrivo dopo l’1-1 tra Fiorentina e Roma) e che va puntellata perchè la Sampdoria, questa Sampdoria può comunque farlo ancor di più in un campionato dove qualche big non riesce proprio a ingranare la marcia giusta. Anche se(ha ragione Mihajlovic, a mio parere) in questo momento la squadra è più debole: perchè può solo usare il 4-3-1-2, perchè Gabbiadini non c’è più, perchè Muriel non è pronto. Tutto vero. Io, gli incontentabili da loggione non li capivo(anche se, ovviamente, li rispettavo e li rispetto) quando andavo in gradinata, figuriamoci oggi che il calcio è cambiato e che la Samp è lassù per la feroce determinazione di un gruppo unitissimo attorno al suo condottiero(e comunque, se fai 34 punti in 20 partite, qualche qualità dovrai ben averla no?). Il mercato è, per ora, scoppiettante dal punto di vista mediatico e potrà diventare pratico entro breve: Muriel lo vedremo tra un pò, forse a ridosso del derby, Correa deve capire come è fatto il calcio italiano, Eto’o..beh, lui è pronto. Non capisco chi ha cercato di interpretare nelle parole di Mihajlovic una specie di “ma io non lo volevo”. E’ un modo, magari rude, ma l’uomo è fatto così, di far capire che prima di tutto viene il gruppo e che, apparentemente, Rizzo è importante per lui come il camerunense. Poi, all’atto pratico, è chiaro che uno come Eto’o ti può dare un valore aggiunto in termini di espressione tecnica ma soprattutto di personalità che pochi al mondo possono fornire in questo momento. Ecco, io lo vedo come un contributo, speriamo anche in chiave realizzativa, importante ma pure come uno sprone, uno stimolo: non è mai stato uno spacca-spogliatoi, mi aspetto che Samuel aiuti a far crescere il gruppo, e soprattutto i giovani. C’è stata poi un pò di polemica sulle battute di sabato che Mihajlovic ha riservato ai tifosi: dopo la partita il tecnico ha chiarito che qualcosa non gli era piaciuto solo con l’Empoli e che era solo relativo ad alcuni “soloni” da tribuna(lui ha usato un termine..più forte, ma vabbè). Ha fatto bene, secondo me, a richiamare tutti attorno alla squadra e all’importanza di dare il 110% in ogni partita da parte di ogni componente dell’ambiente blucerchiato. Mi dispiace sottolinearlo, ma quando in zona mista, aspettando i giocatori, ho letto il foglio delle presenze sugli spalti, mi sono cascate le braccia: 21000 spettatori o giù di li. Squadra terza in classifica, reduce da due vittorie consecutive, con l’entusiasmo e la certezza di vedere Eto’o e Muriel con al collo una sciarpa blucerchiata in attesa di indossare la maglia e….c’è chi resta a casa? E piantiamola di dire che Marassi è scomodo, lo stadio fa schifo ecc. Perchè, quando eravamo ragazzi noi era facile andare al Ferraris ed era piacevole, magari, stare 3 ore, 3 ore e mezza sotto l’acqua? Lo si faceva per passione e amore per i propri colori. E la crisi? La crisi, negli anni 70 c’era, magari meno conclamata ma erano anni di austerity e di paure assortite. La pay tv ci ha resi tutti dei gatti mammoni, accocolati alla poltrona con telecomando e pc o cellulare in mano pronti a pontificare. Uscite e venite allo stadio! La Sampdoria sta facendo sognare, ma ha bisogno di tutti. Occasionali e super fedeli. Forza! Prima il Toro e poi, con il Sassuolo, proviamo a fare bingo in termini di pubblico. Se lo meritano i ragazzi, il mister. E se lo meritano Ferrero, Osti, Romei. Se si è tifosi lo si è anche venendo ogni tanto(se possibile, chiaro) allo stadio e non solo postando su Facebook il selfie del Presidente con Eto’o e Muriel.(scusate lo sfogo, ma vedere l’affluenza mi ha fatto male).

189 Commenti

  1. Michele G. scrive:

    Caro Andrea, faccio mio il tuo sfogo sulla scarsa affluenza allo stadio, pur con degli incentivi che avrebbero dovuto richiamare la folla delle grandi occasioni. Tuttavia, consentimi di dire che ciò che mi ha fatto ancor più male è stato leggere che si sono verificati tafferugli fuori dello stadio, dove un gruppo di pseudo tifosi blucerchiati ha teso un agguato a dei tifosi del Palermo che si stava recando alla stazione. È proprio vero che la madre degli imbecilli è sempre incinta! Mi auguro che i tre “eroi” che sono stati arrestati, oltre a vedere il sole a scacchi per qualche giorno, non si debbano più avvicinare ad uno stadio per il resto della loro vita. Che bisogno c’era di aggredire i palermitani? C’era forse da vendicare qualcosa? Ma ci si rende conto che così si innesca una spirale perversa, dalla quale non si esce più?. Non lamentiamoci poi, caro Andrea, se le famiglie non vanno più allo stadio. Sì, sarà pure in gran parte colpa delle pay tv, ma quanto fanno lor signori che vanno allo stadio con il proposito di combattere la guerra santa contro i supporter nemici?
    In uno dei topic precedenti dicevo a Pino (mi pare) come noi fossimo di una generazione che poteva andare allo stadio e persino in trasferta con tutta la famiglia. Quante volte io ragazzino ci andavo con mio fratello ed i miei genitori a Torino o Milano, senza che nulla di nulla succedesse, se non qualche innocuo sfottò. Adesso, sinceramente, in occasione di talune partite io avrei forti remore a portarci dei bambini allo stadio e men che meno in trasferta (dove, peraltro, per certe partite ci vuole pure la patente di tifoso doc, la cosiddetta tessera del tifoso).
    Che sconforto! Non mi va neanche di parlare della partita, tanto hai già detto tutto tu.

    • Fabio scrive:

      Condivido il tuo augurio di una giusta e certa punizioni dei 3 delinquenti che hanno infangato i colori della Samp. Oltretutto, i tifosi palermitani avevano ringraziato il nostro Presidente e avevano richiesto la sua presenza sotto il loro settore. Forza Sampdoria!!

    • ambarabaciccicoco scrive:

      Deprimente… ma già da un tizio che prende le autostrade alla rovescia che nonostante sentenze penale passate in giudicato nonostante una deprimente conduzione di un ministero della Repubblica nonostante dieci anni di patimenti e brutte figure fatte passare ai suoi concittadini e corregionali nonostante irriproduicibili entrate a gamba tesa
      in ambiti che con la sua professione ( eh si la politica non è più grazie ai tipi come lui un servizio ma un mero stipendificio e auguriamoci che sia solo quello…) Deprimente ed insopportabile questo personaggio anche non bello a vedersi e davvero difficile a capirsi quando parla è riuscito a fare una gaffe per la quale il video di qualche tempo fa con coprotagonista una troupe di Primocanale è passato a routine intervistato in un programma radio a diffusione nazionale si sarebbe permesso di formulare dubbi sulla consistenza patrimoniale del Presidente Ferrero… Ora delle due una o questo esimio esempio di politica di cucina da osteria dimostra con i fatti quanto possa aver ragione o si dovrà aspettare una class action dalla Tifoseria Blucerchiata .In un’altra intervista ha detto che risultare assente da una seduta di consiglio regionale non è reato vedremo se il Tribunale valuterà una querela per diffamazione come non reato. Non credo basteranno le scuse come dice lui “a gratis”

      • nello scrive:

        Cmq Ferrero gli ha già risposto per le rime e lui subito a ribattere che no Ferrero mi è simpatico …..( Non sapevo quella del :”a gratis” mamma mia, neanche l’uso corretto dei termini..,ma qualcosa bisogna saper fare per andare a scaldare quei cadreghini? O basta andare lì e aspettare ,prima o poi il tuo turno arriva anche se non sai fare o semplicemente non sai niente ?

  2. Luca scrive:

    Che dire Andrea hai ragione su tutto soprattutto sulle poche presenze allo stadio anch’io mi aspettavo almeno 25000 persone ma dobbiamo considerare la crisi e soprattutto la società che e’ cambiata , si le TV fanno molto ma ai nostri tempi ( perdona ) andare allo stadio era una gioia era quasi una meta (per noi ragazzini) oggi ahimè e’ solo un pretesto per litigare ( forse x sfogare la propria rabbia quotidiana?) o per fare attenzione a non restare coinvolto in risse o spiacevoli incidenti , pazienza anche se solo 21000 godiamo ci questa Samp , se lo merita !

  3. Fra Zena scrive:

    Concordo in pieno con la critica finale, ma ormai il calcio è fatto così: tanti in poltrona, tanti a criticare, pochi a sostenere. Non è un problema che riguarda solo Genova, ma tutta l’Italia (tutta Europa direi, escluse Germania e Inghilterra: anche in Spagna e Francia non è che le presenze abbondino, tolte Real, Barca, Atletico e PSG). La voglia di soffrire, sacrificarsi e legarsi a qualcosa per passione è ai minimi storici in tutto, figuriamoci nel calcio! Molto meglio stare a casa dove, poniamo, se la mia squadra perde 2-0 a fine primo tempo, si può cambiare canale. Certo, come cantavano i CSI: comodo, ma come dire…poca soddisfazione! Per quanto riguarda ieri, l’abbiamo scampata bella, non c’è che dire. Non è per parlare sempre di lui, ma ho visto un Palombo in grande sofferenza contro avversari (soprattutto l’ottimo Barreto) che correvano il doppio di lui. Comunque qualche nota positiva c’è stata: bene Viviano, anche se era mal posizionato sul gol; bene i centrali di difesa, benissimo Soriano e Eder, bene anche Okaka, che ha aiutato moltissimo ad allentare la pressione sulla nostra difesa. E bene, al di là della rivalità storica che ci lega, anche il gol del Torino: per la classifica, per il nostro prossimo impegno (dopo una vittoria del genere raramente ci si ripete) e per il nostro amico Icardi, chissà se oggi ha tanta voglia di scherzare sulle corna di Maxi…:)

  4. nello scrive:

    Io ero a casa con un “bel” febbrone

    ,sinceramente dalle immagini televisive avrei detto fossero di più sugli spalti ,le gradinate ,anche la Nord ,che solitamente ha tanti spazi vuoti mi sembrava gremita ,ma.se i numeri sono questi allora mi sbagliavo. Peccato sarebbe stato bello il pienone per Muriel ed Eto’o,ma anche per il grande Beppe che qualcuno non aveva voluto dopo la promozione , forse perché troppo ruspante chissà ,porta il cappellino e non la pashmina!

  5. Massimo Pittaluga scrive:

    Andrea d’accordo su tutto. e d’accordo sulle presenze allo stadio (e pensa pure che genova è ancora una delle meno peggio). mi ricordo anche io da bambino a marassi scoperto in gradinata sud con pioggia e vento e Kway a vedere mancini francis e brady e poi soouness. c’erano 30000 persone col cesena 55000 ai derby e alle partite di cartello. quando oggi parlano del fortino viene da sorridere. mia madre genoana mi portava anche nella nord con la parte materna della famiglia e anche li come nella sud pigiati…..ovvio ci stavo con meno piacere e appena avuta l’età di andare da solo non mi hanno più visto. ricordo di la un genoa udinese 0-5 con zico che esordiva in Italia. ecco quando fece il terzo o quarto gol e tutta la nord gridò zico zico zico, in quel momento saltai in piedi liberandomi da tante partite negli anni viste controvoglia ehhhh. ZICO ZICO ZICO che godere. a parte le scemate. siamo terzi, da domenica eto può aiutare eccome. ho visto sinceramente uno spaesato bergessio poco servito e poco funzionale al gioco mentre un okaka nuovamente in splovero più funzionale. se magari eto nelle prossime giornate avesse voglia di fare l’ esterno con un po di sacrificio nell’emergenza e in attesa di muriel a torino un bel 433 con eto okaka eder mi paicerebbe vederlo. comunque hai tutte le ragioni ma ormai chi vuole vedere la sampdoria ormai si abbona. i paganti sono pochi e credo che ieri oltre che per la partita ma anche per i nuovi arrivi almeno 4 o 5 mila in più ci sarebbero dovuti essere.
    ma se pensi che non si fa neppure il tutto esaurito ai derby quando negli anni 80 e forse prima non riuscivi neppure a vedere giocare da quanto si era stretti è tutto dire. hanno fatto di tutto per svuotare gli stadi e vendere abbonamenti TV perchè a differenza dell’inghilterra non è tanto lo stadio bello o brutto ma il modo di accesso le tessere del tifoso i tornelli e le griglie ovunque. si bastona il tifoso e l’utente tranquillo e gli idioti invece si sentono in trincea come ieri gli imbecilli che hanno aggredito i palermitani a fine partita. quelli probabilmente domenica saranno ancora li a rompere le scatole. chiusura su iachini. ieri era commosso e si vedeva anche dalla gradinata (non se ne sarebbe più andato) ma anche tutti lo eravamo. i commenti su come è stato trattato sono ormai inutili ma poi gli applausi e l’affetto in cambio lo ricevono le persone che danno qualcosa veramente e lui lo ha fatto e ce lo siamo ricordato e ricambiato. Grande Iachini. Magari un domani sarebbe bello riaverlo alla Samp con una squadra competitiva avendo ormai sfatato lo stereotipo dell’allentaore di categoria.

  6. Stefano scrive:

    Stra applausi Andrea!
    Mi riferisco al discorso sulle presenze!!!

  7. Bulgaro scrive:

    Nel secondo tempo ho rivisto l’inquietante Samp degli ultimi 2 gironi di ritorno.
    Schiacciati indietro, lenti e timorosi.
    Il messaggio a Palombo è stato chiaro, deve darsi una svegliata oppure a giocare in quel ruolo ci finisce qualcun altro.
    Speriamo che Eto’o porti in dote quella dose di mentalità vincente e combattiva che i nostri 2 bravi ragazzi non riescono a trasmettere ai giovani.

    Sarei stato meno preoccupato se ci fossimo afflosciati nel primo tempo e avessimo reagito nella ripresa.

  8. Paolo1966 scrive:

    Il punto di ieri e’ d’oro e non c’e’ altro da dire. Quest’anno il Palermo e’ la squadra che ha offerto il piu’ bel calcio a Marassi. Primo tempo nostro secondo tempo (abbondantemente) loro.
    Peraltro l’aver segnato subito ha confermato quello che e’ insito nel ns DNA, ovvero non essere in grado di gestire partite per 80 minuti, ma questo vale da sempre.

    Sono un po’ preoccupato da Sinisa, mi sembra nervoso e scontento. Non so se sono io che invecchiando divento timoroso o se effettivamente cia sia stato un mismatch tra sue esigenze e strategie della societa’. Qualcuno mi conforta?

    Capitolo Eto’o: a prescindere da tutto quello che si dice il dato cui mi piace aggrapparmi e’ che e’ uno che se ha una mezza palla la butta dentro e contemporaneamente sa anche giocare a calcio.

    Quella del pubblico e’ una vecchia piaga. Da un lato vale colpevolmente per chi non va allo stadio nemmeno quando la squadra va bene, ma d’altro canto basta vedere le foto degli stadi e si vede come negli ultimi decenni si siano andati sempre di piu’ svuotando.
    Sul Web girano le foto delle gradinate e/o del calcio degli anni 70 e 80 e si vede come gli stadi fossero pieni.
    Per come la vedo io chi non va allo stadio si perde il bello del calcio, poi ovviamente ognnuno e’ libero di fare come puo’ e vuole

  9. Dorianodoc scrive:

    Partita strana. Primo tempo da grande squadra, secondo tempo in affanno e a tamponare. La media dice che il pareggio è giusto. Anzi, spesse volte certe partite le perdi pure. La legge non scritta del calcio dice che se hai le occasioni per raddoppiare ( o triplicare) e non lo fai, spesse volte becchi la o le pere. Anche ieri è successo, vedi Cesena, Cagliari ed altre. Un po’ per sfortuna (vedi il palo di Silvestre) un po’ perché, come evidenziato svariate volte, siamo “stitici” rispetto al gioco prodotto. In questo caso speriamo che l’arrivo di Eto’o possa risolvere questo problema. Poi bisogna anche riconoscere i meriti dell’avversario. Il grande Beppe ha messo su una gran bella squadra, nettamente più forte, per me, di Inter o Milan, in cui la mano dell’allenatore si unisce a giocatori veramente forti. Tu Andrea citi Vazquez e Laazar, a me è piaciuto tantissimo anche Barreto, uomo ovunque e coi piedi mica tanto malvagi. Quindi, tutto sommato, una domenica positiva, aspettando che Eto’o e Muriel ci possano dare quel qualcosa in più nel momento chiave della stagione.

    • Dorianodoc scrive:

      P.s. Sulla palla entrata e non vista, penso sia ormai evidente che il cosiddetto arbitro addizionale non serva ad una beata ceppa. E’ in linea, guarda proprio lì e non vede niente. Questo vuol dire che i due arbitri in più in questo caso non servono a niente, servono a mantenere in piedi il carrozzone arbitrale.

  10. max scrive:

    andrea
    condivido tutte le parole scritte. purtroppo allo stadio non va più troppa gente che preferisce la televisione e nemmeno quella e poi fa commenti e si permette di criticare.
    il palermo è un ottima squadra ed i punti che ha li merita tutti. pertanto va bene così e ringraziamo di aver preso un punto. ora speriamo che i nuovi acquisti ci diano quel qualcosa in più che ci permetta di restare dove siamo e cioè in una posizione che nessuno poteva prevedere all’inizio del campionato. ma nonostante ciò’ leggeremo ancora critiche e commenti di disappunto per non aver vinto e magari qualcuno che scriverà che falliremo, che retrocederemo etc etc.
    che pena ma evidentemente è gente che vive male e non riesce a godersi le cose
    forza samp

    • nello scrive:

      Ci puoi giurare che leggeremo commenti cosi . Anche le trasmissioni delle reti nazionali sono veramnte vergognose ,a Montella hanno chiesto “secondo lei chi arriverà al terzo posto tra voi Lazio e Napoli ?” Noi che ora ,fino a prova contraria, terzi lo siamo anche se insieme alla Lazio neanche nominati…mah

  11. P.SOLARI scrive:

    Standing ovation Lazzara !!! Sottoscrivo ogni parola, ed in particolar modo sulla questione affluenza allo stadio: terzi e non si e’ capaci di arrivare almeno a 25.000 ogni partita …. e non mi vengano a dire “ma i prezzi …. ” quando magari danno ogni mese 40-50-60 euro alla TV a pagamento. Con il vecchio stadio, a volte, si arrivava tre ore e piu’ prima ( per le partite con le grandi e per il derby ) e spesso sotto l’ acqua ( visto che copertura nisba ), invece ora …. mi faccio un vanto di non avere MAI aderito ne’ a Sky ne’ a chi c’ era prima, e comunque ci sono molti che hanno Sky ma allo stadio vengono ugualmente quindi gli assenti non hanno scuse ( ovviamente esclusi casi particolari ).
    Appoggio anche in toto le parole del Mister di sabato.
    Ieri sinceramente dopo il primo tempo, che si poteva chiudere almeno sul 2-0 senza discussioni ( ricordo solo un tiro del Palermo all’ inizio su ns. errore in disimpegno ), pensavo si portassero a casa i 3 punti, alla fine invece va benissimo l’ unico rimasto.
    Complimenti a Iachini per come fa giocare i suoi, pochissimi noti e tanti giovani davvero bravi.
    Spero solo che quel secondo tempo non sia un campanello di allarme dal punto di vista fisico, visto che i rosanero ci andavano via tutti o quasi prendendoci metri in poco spazio. Non sto a fare “pagelle” ( non e’ mio mestiere …. ) visto che tutti erano ampiamente sopra la sufficienza nel P.T. e tutti da 5,5/6 nella ripresa.
    Sono curioso di vedere come/dove il Mister fara’ giocare i nuovi acquisti.

  12. Renzo scrive:

    Andrea, concordo sulla prima parte. Mihajlovic non parla mai a sproposito e chi mugugna (pur legittimamente) ha capito poco.
    Per quanto riguarda l’affluenza io non sarei così negativo. Ho quasi 50 anni e seguo la Samp allo stadio dalla fine degli anni ’70. Ho visto un po’ di tutto. Ricordo dei Sampdoria – Matera dove c’era più gente in campo che sulle gradinate. C’ero nella cavalcata del 1981-82 quando siamo tornati in serie A e il Ferraris (il vecchio Ferraris) era pieno così come nel campionato successivo, quello di Brady, Francis e del giovine Mancini. Ma erano altri tempi ed era un altro calcio. Trent’anni dopo le TV (vedi Sky) decidono quando giocare spalmando in tre giorni le partite negli orari più assurdi e per molti il divano di casa è comunque più comodo che andare a campo. A tal proposito mi fa un po’ ridere Mazzocchi che a 90° minuto non perde occasione per criticare questo andazzo. Ha scoperto l’acqua calda! Lavorasse a Sky chiaramente avrebbe un’opinione diversa. Poi mettiamoci pure la difficoltà di fare i biglietti e la paura di trovarsi in mezzo a qualche casino (ieri qualche intelligentone ha pensato bene vedersela con i tifosi del Palermo dietro Brignole) ed ecco che i 21000 presenti di ieri (me compreso) non sono per niente pochi.
    Siamo al sesto posto per abbonati e in altri stadi ci sono molti più spazi vuoti. Per me non c’è paragone tra andare allo stadio e vedere la partita da casa, ma io sono un inguaribile romantico. Odio i numeri fissi sulle maglie, e i nomi sulla schiena, le scarpe colorate e i giocatori che baciano la maglia salvo farsi intortare dai procuratori e baciare un’altra maglia forti di un contratto più sostanzioso. Io vado a vedere la Sampdoria a prescindere da chi indossi la maglia blucerchiata chiedendo soltanto di sudarci dentro.
    Allora avanti con Eto’o (che se è la metà di quello che era nell’Inter cmq è tanta manna!) ma anche senza.

  13. Kreek scrive:

    Scrivo meno…molto meno, per cabala, visto che ha portato bene…

    Lo faccio ora per farti i miei complimenti per quanto hai scritto.

    Oggi un Sampdoriano dovrebbe essere contento ed avere voglia di festeggiare…Come?

    Venendo allo stadio, elementare!

    Torno al mio silenzio d’oro…;)

    PS: anche se, ad onor del vero, in città c’è chi fa peggio…e col Sassuolo, ultima in casa, tra paganti e abbonati, ha portato allo stadio (leggi “tempio” come lo chiamano questi “signori”) 17.522 e col Palermo 18.588 (per dire, solo col Palermo,noi abbiamo avuto 3 mila spettatori (abbondanti) in più con 21.769).
    Comunque, parafrasando Vujadin:”Noi siamo noi y loro sono loro…”.

  14. Marco - Verona scrive:

    Ecco un articolo che è vergato col cuore e sangue blucerchiato! Bravo Lazzara. Vedere lo stadio con spazi vuoti non è bello, specie in un momento in cui la Samp aveva bisogno (e s’è visto sul campo purtroppo) dell’apporto di tutti i suoi magnifici tifosi. Ma cosa deve fare la Dirigenza per far riempire lo stadio? Valli a capire a volte i tifosi. L’atteggiamento di Sinisa forse è stato un po’ troppo rude, magari avrebbe potuto chiamare lui a raccolta la tifoseria, sia per la festa a fine gara che per sostenere la squadra a dovere. Comunque sia è andata così. Lui è fatto alla sua maniera e va preso così com’è. Ora c’è il Toro che ha sbancato San Siro, e ci sarà da battagliare. In alto i cuori e Forza Sampdoria!

  15. gianni scrive:

    Gol del Palermo netto ma il pareggio è giusto; un tempo per uno e nel primo Sorrentino ha fatto il fenomeno; certo che il crollo dei primi minuti della ripresa è inspiegabile e non è certo colpa della Coppa Italia;Mihajlovic dovrebbe darsi una calmata nei toni più che nei contenuti durante le interviste perché su Eto’o ha ragione, la Samp è arrivata dov’è anche senza di lui ed è lui che deve adattarsi però detto come l’ha detto lui sembrava quasi non lo volesse (cosa che non è).
    PS: Onore a Iachini.

    • Michele G. scrive:

      Si’, hai ragione Gianni, da come lo dice sembra quasi infastidito che arrivi un campione come Eto’o. Sono straconvinto che non sia cosi’, ovviamente, ma il tono con cui lo dice farebbe capire qualcos’altro. Mihajlovic, per quanto parli un Italiano quasi perfetto, probabilmente avra’ voluto dire che Eto’, per quanto sia un grandissimo campione, dovra’ adeguarsi al gioco di squadra e sacrificarsi come fanno tutti gli altri. E io non ho dubbi che il buon Samuel lo fara’, visto che talvolta con Mourinho faceva persino il terzino, se occorreva.

  16. robbynho scrive:

    grazie Presidente per l’entusiasmo che ha fatto rinascere in noi, grazie ragazzi per quello che fate e grazie mister per la carica che sai dare in tutti i momenti. e caro andrea quelli che non vanno allo stadio sono quelli che quando hanno venduto gabbiadini hanno detto mille volte che il giocattolo si era rotto, hanno detto che eto’o era una bufala e hanno detto…..basta mi sono rotto di loro. saremo in 21.000 allo stadio ma siamo i veri samp&doriani come dice il viperetta e allora avanti così
    FORZA SAMP FOREVER dao brasil un abraço

    • andrea.lazzara scrive:

      Premessa. Altra cosa che odio è la distinzione tra “veri” sampdoriani e “falsi”. Ci sono anche obiettive ragioni che magari non rendono possibile a qualcuno l’accesso allo stadio. La mia era una famiglia modesta e papà mi portava allo stadio da piccolo proprio quando potevamo..permetterci i due biglietti. Poi trovando un amichetto che aveva l’abbonamento, lo feci anche io e cambiò tutto. Io me la prendo con chi sa che potrebbe ma non lo fa. E poi magari pontifica. Ma credo, e lo sai sicuramente anche tu, che ci sono tante persone che vorrebbero ma non possono(soprattutto di questi tempi). Però 21000 sono proprio pochi…

    • Michele G. scrive:

      Robbynho, mi togli una curiosita’? Perche’ dici “…saremo 21000 allo stadio…” e tu per primo, per ovvie ragioni (sei in Brasile, beato te) non puoi presenziare? E non ti esimi di darti la patente di vero sampdoriano, unendoti a quei 21000 che allo stadio (e beati loro) c’erano sul serio? Anch’io per ragioni di lavoro sono ormai anni che vivo all’estero, ma, credimi, soffro tantissimo non poter andare a godermi dal vivo la mia squadra, anche se ci sono poi episodi come quello di Domenica che ti fanno scappare la voglia.
      Ti salute con tanto affetto, che ti deriva dal fatto di tifare per la squadra piu’ bella del mondo.

  17. Daniele da Rapallo scrive:

    Caro Andrea ho visto la partita dal vero e condivido la tua analisi.
    Nel primo tempo ho visto veramente uno squadrone che però non è riuscito a chiudere la partita (come affermato da Eder a fine primo tempo); queste cose poi le paghi diceva Martins..Il Palermo è tuttavia forte e si sapeva : a me ha impressionato Barreto. A noi ci manca un po in mezzo al campo uno così.
    Ottimi Silvestre e Romagnoli, mentre sui terzini si potrebbe migliorare : Lo stesso De Silvestri ha diversi limiti….tutto questo guardando il pelo nell’uovo e in un’ ottica di asticella alzata ovviamente. Per ora l’Assenza di Manolo si sente, quindi speriamo che Eto’o possa da subito contribuire.

  18. ale scrive:

    Caro Andrea,
    concordo sulla prima parte del post. Riguardo le presenze allo stadio secondo me semplicemente mancano un po’ le giovani generazioni che -per fortuna loro direi – hanno più scelta di quella che avevamo noi su come trascorrere il tempo libero.
    Se non inizi da pivello ad andare allo stadio poi non ci vai più.
    Oltre al fatto -naturalmente- che negli anni ’80 i giovani erano veramente tanti. Gli stessi tanti che oggi hanno 50 anni.
    Da quest’anno vado di nuovo in gradinata e persino lì la maggioranza è over 40.

    Aggiungerei che l’opera di raffreddamento della tifoseria della gestione precedente non ha aiutato.

    saluti

  19. Emanuele scrive:

    Ciao Andrea, per la precisione gli spettatori ieri erano 3962 paganti più 18061 abbonati per un totale di 22023.
    Onestamente di questi tempi, con gli stadi italiani deserti a me sembra che teniamo botta alla grande….

    • andrea.lazzara scrive:

      Poche centinaia di differenza, comunque :-) . Ne approfitto, se mai avranno la bontà di leggermi, per rispondere a quelle persone che, sulla pagina Facebook di Primocanale Sport dove è stato postato il mio commento, hanno replicato con insulti anche pesanti nei miei confronti. Ecco, pur facendo fatica, rispetto anche il loro di pensiero(magari non di chi mi dà della faccia da deficiente o chi pensa che io debba pagare per andare allo stadio, così, nota a margine, 20 anni di abbonamento di gradinata lo ha avuto pure io..). Ma forse non hanno colto che è evidente non ce l’abbia con chi viene sempre, con chi magari viene quando può per problemi di lavoro o di salute. Sarei, li si, davvero un deficiente. Ma conosco troppa gente che pontifica davanti a una tastiera e poi accende solo Sky. E non sono nemmeno così deficiente(e 2) da non capire cos’è la crisi: qualche comunicato sui giornali dei giorni scorsi dovrebbe avervi fatto capire che lo sappiamo benissimo, eccome se lo sappiamo. Ma ieri, con tutto quello che doveva esserci e con quella che è la classifica mi sarei aspettato più pubblico. Mi merito insulti per questo? Non credo.

      • Michele G. scrive:

        Hai tutta la mia solidarieta’ Andrea. Ed hai detto bene. C’e’ chi, al riparo dell’anonimato che gli garantisce il computer, si sente libero di insultare. Vorrei vedere se sarebbero capaci di farlo di persona! Ma, come ti ho detto nel mio post, che oggi apre questo blog, la madre degli imbecilli e’ sempre incinta.
        Non prendertela dai! Magari non sono neanche Doriani quelli che scrivono, perche’ dare del deficiente ad un giornalista che e’ dichiaratamente Sampdoriano come te e’ assolutamente da … deficienti, appunto!

        • andrea.lazzara scrive:

          Ripeto, non sono anonimi e questa è una cosa importante e di cui va dato atto. Si può dissentire, puoi anche dire “hai scritto una cazz.. “. Non puoi insultare.

      • P.SOLARI scrive:

        Lazzara, lasci perdere …. con certi elementi non vale la pena perdere tempo.
        Signori si nasce …. diceva il mitico Toto’; questi qui non saprei come definirli, se non con termini che evito per non scendere ai loro infimi livelli.

      • ale scrive:

        Caro Andrea,
        pur apprezzando le possibilità informative della rete, trovo che sia lo sfogatoio di tutti coloro che non hanno il coraggio di prendere posizione di persona ma diventano tigri quando nessuno può identificarli.
        E vale per tutti i settori

        saluti

      • Paolo1966 scrive:

        Andrea, la verita’ e’ che viviamo tutti male e siamo diventati tutti un popolo di rompicoglioni.

        Con la tastiera in mano il dito parte piu’ in fretta del cervello.

        Secondo me hai fatto bene a sottolineare come la squadra e la societa’ meritino piu’ pubblico.

        Anche se, come giustamente dice Emanuele, teniamo botta se faccio mente locale mi vengono in mente amici e conoscenti che potrebbero tranquillamente venire allo Stadio a godersi la squadra del cuore piuttosto che lobotomizzarsi sul divano

        • andrea.lazzara scrive:

          Allora, chiariamo una volta per tutte: 1)sento sulla mia pelle la crisi, che ci crediate o no. 2) capisco che per le famiglie sia un peso sostenere il costo dei biglietti. 3)capisco chi lavora e vive lontano o mediamente lontano e per il quale la spesa aumenta 4) capisco chi sta male. Capisco tutto. Potrò dire che è in una partita come quella di ieri, nel contesto di ieri, mi aspettavo più pubblico o offendo e insulto sia chi c’era sia chi non c’era con la mia faccia da deficiente?

      • gianfra scrive:

        Andrea hai tutta la mia solidarietà, purtroppo la rete e fb in particolare è il regno di quelle persone ,no scusa di quelle nullità che approfittano dell’anonimato per sfogare così le loro frustrazioni.
        Io posso anche dissentire da te però te lo dico educatamente e comunque gli insulti in rete me li sono spesso presi anch’io che non sono famoso come te e ho pure risposto con parole che non posso ripetere, perchè certe persone meritano solo questo.

      • Dorianodoc scrive:

        Sono completamente d’accordo con quello che hai scritto, e mi dispiace per gli insulti che ti hanno scritto. Purtroppo la mamma degli imbecilli è sempre incinta, l’ha sottolineato ieri anche Sinisa parlando di quelli che in tribuna (chissà se pagano o sono ospiti) non fanno altro che criticare e/o pontificare. Certamente con la squadra al 3° posto i paganti non sono tantissimi, ma onestamente bisogna anche riconoscere che di questi tempi 21/22.000 spettatori non sono proprio pochi. I motivi sono tanti, la tv influisce senz’altro, però c’è anche da dire che in Inghilterra, in Germania e (anche se meno) in Spagna gli stadi sono quasi sempre pieni. Il motivo allora può essere anche lo scarso spettacolo offerto. Sì che allo stadio ci vai comunque per la tua squadra, a prescindere, però vedere una partita bella e tirata, e ci metto anche quella di ieri, ti invoglia di più, soprattutto se in questo periodo, per andare allo stadio devi rinunciare ad altre cose. E allora, in quest’ottica, ben venga un Ferrero che mediaticamente ci ha riportato in piena visibilità, e anche tecnicamente ci sta portando nomi che con quelli di prima neanche sognavamo. E questo è un dato di fatto.

  20. Dolcevita scrive:

    Sta sera ci tocca sperare nell’aiuto del genoa contro il napoli, in ottica 3°posto…finché sia lecito sognare la champions. Eto’o e muriel saranno determinanti e il mercato dura ancora una settimana. Si parla di Acquah, Murru e Marrone…chissà se arrivano almeno 2 su 3.

    • Michele G. scrive:

      Perdonami, ma chi e’ Murru? Non e’ una presa in giro, e’ proprio che non lo conosco, a differenza di Acquah e Marrone, che, tuttavia, non e’ che mi entusiasmino un granche’. Spero, e ne sarei felicissimo, di essere assolutamente smentito. Ora, comunque, vado a vedermi chi sia Murru. Occhio e croce, dal nome, direi che sia Sardo e giochi nel Cagliari.

      • Michele G. scrive:

        Mi sono documentato. In effetti, Murru e’ un difensore mancino che gioca (o meglio, giocherebbe) nel Cagliari. Ho smesso di leggere le notizie che lo riguardano quando, su Tuttomercatoweb, ho letto di un possibile scambio con Okaka. Per favore, un ragazzo di neanche 21 anni, che I cagliaritani stessi giudicano ormai “bruciato” come El Sharaawi ed e’ chiuso da Avelar, in cambio di Okaka! No, grazie, che rimanga pure in Sardegna. Va bene che Mihajlovic ha rigenerato gente che sembrava destinata alla panchina in lega pro, ma ora non esageriamo. A noi serve gente pronta subito, non giocatori di prospettiva o, peggio, giocatori da rigenerare.
        Grazie, comunque, per la segnalazione.

  21. gianfra scrive:

    C’è stato un calo di tensione nei primi 20- 25 minuti del secondo tempo, che poteva costarci ancora + caro.
    Comunque la vera Samp la vedremo dopo il 2 febbraio, indubbiamente la cessione di Gabbiadini, il calo di rendimento di Okaka ha influito, quello che potranno dare Muriel ed E’to non posso saperlo e quindi vedremo…
    Peraltro il Palermo è una delle squadre + in forma e segna parecchio (compilmenti a mister Iachini)e ha giocatori di qualità (quindi era una partita da prendere con le molle, oltre tutto stà diventando una bestia nera per noi questa squadra , visto che non ci vinciamo da 10 partite (5 pareggi e 5 sconfitte , se non erro, contando partite in casa e fuori)

  22. robmerl scrive:

    bergessio come pazzini: decisivo nel 433,un pesce fuor d’acqua nel 4312 (ieri graziato dall’arbitro per un fallo di reazione a 30 metri dalla porta del palermo). Voglio rivederlo – in attesa di muriel- con eto’o a sinistra ed eder a destra!

  23. barbara scrive:

    condivido in pieno tutto soprattutto l’ultima parte
    e aggiungo che per colpa dei tifosi che non vengono allo stadio ieri mi sono ritrovata un’altra volta (era successo anche con il Napoli) dei tifosi del Palermo nella fila dietro, la cui presenza ha decisamente rovinato la mia domenica allo Stadio (la mia e quella dei numerosi tifosi ormai amici seduti accanto a me) tanto che ho deciso di comprare più abbonamenti il prossimo anno per evitare questo problema!

  24. Marco q scrive:

    Sui numeri delle presenze allo stadio vorrei far notare che noi facciamo 21-22000 persone ogni volta e più o meno altrettanti ne fanno quelli di là. Sono 40-45000 persone in totale, su una città di mezzo milione di abitanti a farla grossa… Non mi sembra poco, considerando che altre realtà simili o con città anche più grandi fanno gli stessi numeri o giù di lì (Napoli per esempio o Torino o Firenze, senza contare Palermo). Se ci mettiamo anche la provincia o la regione il discorso non cambia di molto…

  25. danilo scrive:

    A pensare che se avessimo uno li’ nel mezzo…alla Montolivo per.es. il terzo posto non ce lo porterebbe via nessuno. Invece devo vedere Palombo che sbaglia passaggi di 5 metri, che dopo meta’ campionato finalmente gli è stato proibito di battere pure i calci d’angolo, che per lui lo stop vuol dire palla a 2 metri e tirare in porta vuol dire DROPPARE in gergo rugbystico. Caso strano non c’è giocatore della Samp che non abbia avuto richieste o interessamenti vari, pure Cacciatore ha mercato. PALOMBO ? no , nessuno lo chiede.Ci sara’ un motivo porca puzzola e nessuno si fa sta domanda?

  26. silly scrive:

    FORZA GENOA (stasera..)

    • Michele G. scrive:

      Silly NO! Quella cosa non la puoi dire neanche per sbaglio!!! ;-)
      Diciamo che se si dividessero equamente la posta (purtroppo, la sconfitta contemporanea non e’ prevista), a noi verrebbe anche bene.

  27. silly scrive:

    Un tempo per uno e il pareggio sostanzialmente è giusto.
    Anche se nei primi 15 minuti della ripresa il Palermo sembrava il Real Madrid e va già bene che non è stato convalidato il loro gol.
    Non capisco il nervosismo di Mihajlovic, è arrivato Eto’o la squadra è terza in classifica, cosa non gli va giu?

  28. Martino Imperia scrive:

    Concordo con Lazzara.

    Tuttavia i tempi di 55 – 60 mila allo stadio sono oramai lontani e irrealizzabili.

    Il calcio è marcito dalle radici alla testa.

    Ma non da solo, è stato rovinato.

    Chi come me viaggia intorno ai 40 ha potuto vedere gli anni dello scudetto al Verona, più tardi il nostro, ma dopo c’è stato il BUIO. Gli anni bui del calcio, falso come l’arma di giuda, della Triade Moggiraudobettega, degli scudetti spartiti Milan Juve, dell’abolizione della Coppa Coppe, dello svilimento della Coppitalia per ridurla ad una belinata (con le forti che giocan in casa!!), del doppio designatore arbitrale, della supercoppa italiana giocata in Culonia, dei claciatori che preferiscon marcire in una grande piuttosto che giocar in una normale etc etc. Potrei continuar per ore.

    Siamo l’unica nazione che non tifa per la Nazionale (figure di tolla ad ogni mondiale ed europeo in campo e sugli spalti).

    Per Massimo Pittaluga: hai presente quanto costa un Kway oggi? 125 euro!!! ma dico davvero :) ))

    Tutto ciò detto, l’ingrediente entusiasmo è contagioso!! Quindi Forza Doria… in… tra…. fra!!!

    • Michele G. scrive:

      Beh! Me la fate dirmela una cosa..tra .. in. Il k-way una volta non costava tutti quei soldi e c’erano ottime imitazioni in giro! :-)

  29. Renato scrive:

    X Andrea,
    Si..hai ragione ma la scomodita’ della location dello stadio,le tv e la paura di portare i bimbi a farsi male(anche ier tafferugli con feriti e arresti)consigliano i padri di famiglia a starsene a casa..con la Roma c’erano 25.000 sèpettatori ma bisogna considerare almeno 1.6500 Romani..quelli del Palermo erano 300….

  30. Renato scrive:

    1600 Romani volevo dire sopra….

  31. ambarabaciccicoco scrive:

    Andrea Lazzara grazie per lo spazio che curi qui e scuse sentite per qualunque tipo di munus habens che in qualche modo riesce sempre a sorprendermi per il suo scarso livello. Sono convinto anch’io che 22.000 spettatori siano davvero pochi per un’occasione come quella di ieri e certo sky mediaset non aiutano e non aiuteranno mai ma dovrebbe anche essere chiaro che purtroppo Genova perde abitanti e invecchia giorno per giorno. Ai tempi di Vialli e Mancini (prima del famigerato 90 ) eravamo anche o ancora 800.000 abitanti oggi siamo sotto ai 600.000. E ora dopo i dati demografici passiamo a ieri pomeriggio in quel di Marassi. A mio parere abbiamo segnato troppo presto e non fidandoci delle nostre forze in campo ( Sinisa ha ragione,manca il sostituto di Gabbiadini, ma probabilmente questo continuo ribadire non aiuta) abbiamo pensato piu’ a difenderci che ad attaccare. Il problema e’ che il nostro reparto meno a posto e’ la difesa e il patatrac era ed e’stato trovato dietro l’angolo. Per finire un occhio al mercato:
    secondo me perdere in un colpo capitan presente e capitan futuro potrebbe rivelarsi un harakiri. Daniele e Nenad per ragioni diverse sono colonne dello spogliatoio e per questo rispettati e seguiti e “dimetterli”entrambi costituirebbe anche un colpo all’equilibrio dello spogliatoio. Per sostituirli poi con chi? Chiunque arrivasse dovrebbe avere il tempo per acclimatarsi e maggio mica e’troppo lontano…Nulla da eccepire se partissero gli scontenti, per come si sente Marchionni e Cacciatore. Se poi Ferrero volesse davvero perfezionare la rosa oltre ai sostituti dei partenti sarebbero da prendere in considerazione un esterno alto (sogno Ibarbo o Defrel ma andrebbe bene anche un Carbonero o un Ilicic) e per continuare negli investimenti a medio termine Murru, prossimo esterno basso della Nazionale. Forza Sampdoria e con il Torino sara’ vittoria…

    • matteo84 scrive:

      ci sarebbe anche Emeghara svincolato come esterno alto e non prende nemmeno tanto di ingaggio, secondo me in attesa di Muriel sarebbe ottimo

  32. DANI.FORLÍ.BLUCERCHIATO scrive:

    Io sono purtroppo tra quelli che hanno guardato la SAMP dal divano ma stando a Forlì non posso esserci sempre ma tu hai ragione al 110%, bisogna incitare e sostenere i nostri campioni e tutta la società sempre di più e secondo me anche se “faccio gli scongiuri”dovessimo scivolare in classifica lottando per l’Europa League dobbiamo prima di tutto fare i complimenti a tutti e applaudire applaudire……Sarà una gran stagione di qui alla fine e il punto di ieri vá benissimo. Un saluto dalla Romagna.

  33. belinun scrive:

    finalmente il mister ha tolto chi doveva in mezzo al campo, mi auguro sia la prima di molte sostituzioni. io abito a 90 km da genova e venire due volte al mese allo stadio mi costa parecchio. certe affermazioni è meglio ponderarle specie se il biglietto non si paga.
    ps. da 25 anni abbonato in sud

    • andrea.lazzara scrive:

      Hai letto quello che ho specificato nel messaggio precedente?

      • belinun scrive:

        no, ovviamente leggo solo il post in alto, quello che è la ciccia della discussione, quello che attira e catalizza l’attenzione e indirizza l’argomento. certo non sto a leggermi le mille precisazioni post-facto che come ben sai lasciano il tempo che trovano…ribadisco: quel che hai scritto sono parole da bar. contento tu….

  34. Silver scrive:

    Innanzitutto complimenti al Palermo che in questo campionato è stata la squadra che a Marassi ha giocato meglio, mi fa piacere per Mister Iachini.
    Sulla questione indebolimento per la cessione di Gabbiadini faccio notare che la Samp in 13 partite con lui ha fatto 20 punti (media 1,53) in 7 partite senza ne ha fatti 14 (media 2), teniamo conto che siamo in quella posizione perché abbiamo anche la terza miglior difesa del campionato perciò il merito è di tutti. Se continueranno a lottare come hanno fatto fino adesso e sperando che Eto’o possa diventare il trascinatore di questa
    squadra potremo avere ancora delle soddisfazioni.
    Ci vorrebbe un centrocampista dai piedi buoni speriamo che arrivi, se ieri avessimo avuto Barreto sarebbe bastato per farci vincere.
    Ieri dopo che il nostro allenatore ha detto che ci siamo indeboliti, un giornalista di una pay tv ha detto che ha ragione perché gli stanno smantellando la squadra. Andrea tu cosa ne pensi di questa affermazione? Ciao

    • nello scrive:

      Mi hai tolto le parole di bocca per quanto riguarda Gabbiadini,ora basta,anche Mihajlovic deve smettere di ripeterlo continuamente ,se non altro per non mancare di rispetto agli altri. L’unica partita che abbiamo perso senza Gabbiadini è stata quella con la Lazio in cui non avrebbe neanche giocato perché squalificato …. ricordo alcune partite proprio brutte di Gabbiadini per esempio col Cesena è stato una bella ,anzi brutta ,statuina ,tant’è che Sinisa l’ha tolto e la domenica dopo mi pare non l’abbia fatto giocare ,almeno dall’inizio ,poi ,guarda caso sa di andare al Napoli e segna due gol in due partite,non credo che prima non ci mettesse la voglia ,non è il tipo ,non è un Icardi per dire ,però chissà inconsciamente forse non era contento, perciò,basta ,Gabbiadini non è più nostro punto e basta smettiamo di nominarlo,spero che la smetta anche Sinisa

  35. lester scrive:

    i registi sono secondari meglio gli arbitraggi credetemi.

  36. matteo84 scrive:

    mah, che dire, io invidio chi vive in liguria e può andare allo stadio e può spostarsi la domenica, e sinceramente mi aspettavo di più anche io dal popolo doriano, avrei dato tutto per essere allo stadio ieri, ma ero comunque sicuro che allo stadio ci sarebbe stato il pienone invece niente…..che delusione…….e che ingiustizia, penso che se lo sarebbero meritato i ragazzi scesi in campo, il mister per tutto quello che sta facendo, e la società che ha agito e sta agendo nel mercato con grande furbizia e determinazione, senza mettere che allo stadio c’erano 2 SIGNORI ACQUISTI che si sarebbero meritati lo stadio pieno……..vabbè evidentemente il tifoso doriano non ha ancora ben capito che sta cambiando tutto, o forse non si fida viste le grandi delusioni che ha avuto, magari qualcuno ha bisogno della prova sul campo per capire davvero il cambiamento in atto……….comunque oltre ai già citati acquisti, ci sono anche il riscatto di Duncan, lo scambio Marchionni-Acquah e il possibile arrivo di Murru, in pratica stanno facendo il MASSIMO IN ASSOLUTO……ditemi voi da quando non vedevate un mercato cosi mirato e intelligente…..e la gente non va allo stadio, vergogna…….
    mi perdoni Andrea_samp ma mai come oggi mi sento di dire forza SAMP&DORIA comunque vada a finire europa o meno GRAZIE presidente almeno ci hai provato…

    • andrea_samp scrive:

      ti perdono ti perdono ;-) …però , x farti contento mi viperettizzo un pò anch’io …., beh …Dai …finiamola…con samp&doria …dallo statuto del 1946 si legge e si chiama SAMPDORIA…SEMPRE !! il presidente ringraziamolo , giustamente, per quello che fa di buono , lui o i suoi fidati uomini (Romeni e Osti) .. e non imitiamolo nelle sue …belinate …( tipo storpiare il nome ok ?? ..con simpatia …e FORZA SAMPDORIA SEMPRE…DAII… FACCIAMOLO ‘O …incitiamolo’o (Eto’o) LOL ;-D

  37. Stefano_1970 scrive:

    Si continua a confondere spettacolo con risultato (Scarso spettacolo = scarsa presenza sugli spalti. Buon spettacolo = buona presenza sugli spalti…. tutto è direttamente proporzionale). La Società sta lavorando bene, anzi egregiamente per allestire una rosa di qualità superiore all’attuale e questo da la speranza di vivere campionati senza patemi e magari guardare in alto per vedere cosa succede.

    Venendo alla partita purtroppo terminata l’energia degli attaccanti si è visto solo il Palermo in campo per un buon 15-20 minuti dove senza “ma” hanno avuto il controllo completo del gioco. Addirittura vani molti tentativi di fare fallo (e qui aprirei una parentesi… bisogna crescere anche nel dare le “stecche” al momento giusto… prendere cartellini per aver “soffiato” sull’avversario, tirato la maglia, etc. non è allineato alle “furberie” di molte altre squadre. Brutto dirlo visto che a me piace il calcio inglese, ma se in Italia tutto vale… beh, meglio adeguarsi che alla fine vale il detto “gli episodi non si compensano mai”.). Onore al Palermo che si è presentato in forma fisica migliore ed con dei cambi in panchina (Se guardiamo i cambi Samp….Okaka per Berghessio = nulla per nulla / Rizzo per un “evanescente” Palombo = un grande azzardo visto che Obianf non è in grado di ricoprire il ruolo con efficacia ed era già ammonito…e comunque non ha fatto meglio di Palombo / Nenad per Duncan = cambio trascurabile visto che avvenuto al ’90).

    Di buono un primo tempo arrembante e non è poco perchè a parte qualche eccezione (Regini / Palombo / De Silvestri / Obiang) il resto della squadra si è battuto bene e con intensità. Peccato per le due occasioni di Silvestre, ma purtroppo non si può scegliere sulla testa o sul piede di chi debbano capitare le occasioni migliori. Di certo si è visto che su punizioni e calci d’angolo Duncan è molto meglio di #17.

  38. Paolo1968 scrive:

    1. il Palermo del primo tempo mi è sembrato una buona squadra, anche se inferiore a noi. Nel secondo sono stati impressionanti e non so quanto dipendesse da un nostro calo..
    2. una squadra che è lì dov’è senza avere dei campioni è chiaro che basi il 120% dei risultati sul “furore” agonistico e credo che questo sia un classico periodo di flessione, mitigato dall’attenzione che comunque mettiamo in campo e dalle forze che per un po’ ci reggono. Spero che la flessione non vada lotre la metà di febbraio
    3. onestamente ieri anche io avrei voluto Palombo fuori… ma molto prima!
    4. ci manca tanto il piede di Gabbiadini nei calci piazzati
    5. sulle presenza, oltre a tutti i motivi elencati (che non sono pochi) io citerei anche il graduale disamore per il mondo del calcio e per tutti gli sport in cui il massiccio intervento dei media (dei soldi, delle scommesse e delle conseguenti malefatte) ha rubato (tanto) spazio agli appassionati per cederne (poco) agli spettatori da divano. Stessa sorte ho visto nel motociclismo, nell’automobilismo, ecc. ecc. Per lo stesso motivo, sport che erano alla ribalta, sono quasi scomparsi, ad esempio i rally, dove le case “storiche” hanno addirittura abbandonato…
    In più mi piace ricordare quante volte mi son svegliato e ho rotto le scatole alla domenica mattina a mio padre (genoano) per portare me e mio fratello allo stadio… bè allora ci poteva portare, oggi la vedo duretta… dovremmo chiedere con qualche giorno d’anticipo…. e vi garantisco che mio padre, tifoso tiepido e in alcune occasioni (coppe) incredibilmente filo doriano, non avrebbe mai fatto la tessera del tifoso
    6. io credo che Sinisa non abbia particolari malumori… stare a Genova qualche anno lo ha trasformato in uno dei più grandi mugugnoni, ma sappiamo tutti perché fa così
    7. ovviamente sono tutti miei pensieri

  39. marco scrive:

    Ma come si fa ad andare allo stadio nel 2015???? Dopo tutte le restrizioni messe in atto da Berlusconi e dal suo governo per incentivare le persone ad acquistare in massa pacchetti mediaset premium e di conseguenza a disincentivarle a recarsi allo stadio.Tornelli,biglietti nominativi,tessere dei tifosi,ispezioni anali a bambini(gli fanno buttare via i tappi delle bottiglie d’acqua,come se un nanetto di 6/7 anni potesse lanciarla in campo,oppure il padre infingardo lo porta apposta allo stadio per poi lanciare molotov) mentre i soliti noti entrano con petardi,granate,lanciarazzi e tombini di ghisa.
    Ormai è talmente frustrante tutta la trafila per recarsi allo stadio che fa desistere anche il piu stoico dei volenterosi.

    Capitolo squadra. C’è chi fa analisi statistiche come Silver che dimostra come Gabbiadini in campo portava meno punti rispetto alla SAMP senza di lui gli rammento 3 cose,
    Gol nel derby Valore Gabbiadini 3 punti
    Gol contro la Juventus valore Gabbiadini 1 punto
    Gol contro l’Udinese valore Gabbiadini 1 punto

    Anche questa è statistica , ma non del tutto veritiera.
    La SAMPDORIA giocava meglio con il modulo 4-3-3 con il quale non ha mai preso giostre.

    Invece con il 4-3-1-2 ricordo
    Figuraccia contro la Lazio
    Vittorie sofferte con Parma(assurdo) ed Empoli.
    Pareggio soffertissimo col Palermo(anche se il primo tempo è stato splendido)
    sconfitta ridicola contro l’Inter.

    Inoltre Mihajlovic trasmette malcontento alla squadra ripetendo a nastro che senza Gabbiadini ci siamo indeboliti, sminuendo gli altri.

    La SAMPDORIA ha investito pesante su Correa e Sinisa dice che ha bisogno di 6 mesi di tempo!?! Ma scherziamo? Giocava a calcio o lavorava in miniera?

  40. petrino scrive:

    sugli spettatori la samp fece il massimo degli abbonati con 25.000 nel 1991/92 e la citta’ aveva 680.000 abitanti. Attualmente gli abitanti sono 590.000 ma 40.000 sono extra,. = E nel 1991 sky non faceva neanche lontanamente 4 milioni e 800.000 abbonati come oggi e mediaset premium non esisteva. Ricordo un samp iuve del 30 aprile 1961 – 3 a 2 per noi. Il vecchio ferraris era pieno zeppo anche a bordo campo, esistendo all’ epoca spazi in basso, anche se si vedeva poco e niente. Almeno 56.000 spettatori.Comunque sono passati i tempi degli incassi al botteghino. Bisogna beccare i grandi sponsor di maglia e forse con eto’o siamo sulla strada buona.Se il prossimo fosse dolce e gabbana???.il napoli ha avuto l’ aiutino.Duncan sempre in campo. Angelo Palombo e’ frusto. un po’ di panchina gli fara’ bene

    • nello scrive:

      Allora è prima Sky che Mediaset ad aver creato sta situazione ,chiedo eh ! Ma intanto chi se ne importa di chi è stato il primo ,ormai è così.

  41. silly scrive:

    Ok dopo la partita di ieri sera è fin troppo chiara la classifica che vogliono dal palazzo. 1° e 2° posto tra Roma e Juve, 3° posto al Napoli. Bisogna puntare la EL.

    • Michele G. scrive:

      Silly, hai assolutamente ragione. Se non ci riescono con le buone, non esitano a ricorrere alle cattive.

    • Paolo1966 scrive:

      In effetti…ultimamente tra Coppa Italia e Campionato…

    • nello scrive:

      Giusto ,si lamentano i genoani,ma hanno fregato più noi di loro,infatti qualcuno tra i miei amici genoani l’ha detto “almeno non siete terzi”. Che arbitraggio quando il Napoli era in vantaggio un rigore come quello dato contro di noi col Milan (diverso da quello con l’Empoli ,che non era rigore) non dato ,la trattenuta su Higuain da espulsione per Roncaglia niente,appena il genoa ha pareggiato subito rigore strainventato,se sei in buona fede dai quello che c’è da dare e non inventarti rigori fasulli, così ha scontentato tutti …e noi di più…!

  42. ambarabaciccicoco scrive:

    Silly Silly attento/a….Ti stai tradendo….Il blog di Porcella e’dall’altra parte…Due post sul bibino qui non si sono mai contati…Per ieri sera poi, non essere critico: il fuorigioco se davvero c’e’ e’ millimetrico e il rigore ci sta come ce ne stava uno grosso come una casa a Roma contro la Lazio per noi…comunque no problem, noi facciamo la corsa tanto sulla Lazio quanto sul Napoli… Purtroppo ( si fa per dire. …e per te) il bibin cricket e’fuori dai giochi CL e U.L. Au revoir a’la prochaine foi…

    • Bulgaro scrive:

      Se vuoi essere credibile devi almeno evitare di dire cose che non stanno ne in cielo ne in terra. Che il Napoli ieri abbia rubato la partita è solare. Il fuori gioco era di mezzo busto, molto più evidente del già evidente gol fantasma del Palermo e se ci fischiavano contro un rigore così ti trovavo davanti coad aspettare l’arbitro all’uscita.
      È iniziata la parte di stagione che conta è stranamente in coppa tutti errori a favore delle più ricche, in campionato il Napoli lo stanno spingendo. A noi è andata di lusso col Palermo, ma vediamo cosa succede se continuiamo a rimanere li.
      Quando ci si domanda del perché poca gente viene allo stadio, si dovrebbe anche tenere conto della credibilità di questo sport.

      • Lollo scrive:

        giusto ! lo sostengo da sempre..sembra quasi che la classifica la facciano ad Agosto,,,

      • silly scrive:

        Bravo Bulgaro, ottima disamina. Solo che qui bisogna stare attenti a come si parla. Il problema vero è che Genoa o non Genoa qui il palazzo vuole sempre le solite note nei posti nobili di classifica e Coppa Italia (basta solo vedere l’assurdo regolamento dove la più forte gioca in casa) e ci rimettono le squadre meno blasonate ma che fanno campionati più che dignitosi alla faccia dei miliardi che sbagasciano le BIG.

    • silly scrive:

      non meriti neanche risposta

  43. danilo scrive:

    Una domanda fuori dal coro: ma il fatto che la samp primavera non si sia iscritta al torneo di Viareggio ha a che vedere con scelte societarie tipo vicessituduni ravano? tanto per capirci…Tu Andrea ne sai qualcosa ?

    • andrea_samp scrive:

      ecco appunto …ne sai qualcosa ?? come mai ?? ….ora dico ma con i tanto vituperati proprietari precedenti cose del genere nn sono successe , adesso :
      1)difficoltà a mantenere il Ravano- Coppa Mantovani ,( intervento della famiglia Mantovani)
      2) situazione Museo ferma ( invece iniziata e portata avanti dai garrone fino al cambio di mano ) ..a proposito i grandi club , e nn solo , hanno il loro museo e tanto per dire qui a genova dall’altra parte ce l’hanno già ..e non credo che vi piaccia tutto ciò o no?? veri doriani o cosiddetti sedicenti sveglia !!
      .3) ora dulcis in fundo la Primavera che non va al Viareggio !!! (torneo tradizionale per i ns colori e vetrina ed occasione per i ragazzi di fare esperienza e mostrarsi ) mah …ecco questi sono i dubbi che mi agitano sull’attuale presidente ( oltre a qualche altra cosa ) …
      Ferrero ????? se ci sei batti un colpo ! …anzi 3 ( vedi sopra) ….invece di fare selfie e scrivere samp &doria ecc. ecc.. vedi di fare le operazioni di immagine serie !!
      ora d’accordo riconoscere cosa di buono ha fatto e sta facendo in prospettiva , salvo poi conferma nei fatti e dal campo …x me la squadra di ferrero si sta formando adesso …quella che finora ha fatto il record dei 33 punti è frutto della passata gestione, , , però ragazzi , e lo dico a coloro che sostengono il neo presidente, forza diciamo anche cosa non va ediamo spunto a farle e aiutiamolo ad entrare meglio e di più nelle tradizioni e vita sampdoriane no ?? …Andrea tu che ne dici ??

      • andrea_samp scrive:

        volevo specificare …x la parte finale del mio commento precedente che dove dicevo”… diamo spunto a farle ….” intendevo nel senso di fare e seguire o mantenere le buone tradizioni ed iniziative di immagine ..e valorizzare la storia del club come , un pò come ha fatto per l’operazione Eto’o ( e qui ..a proposito dico bravo / bravi e complimenti!) .che oltre che tecnica mi sembra molto valida come immagine e marketing ..almeno credo …cosa ne pensate ?? ..

      • Dorianodoc scrive:

        Io proporrei di rinunciare a Eto’o e a Muriel così Ferrero può comprare qualche coppetta X il Ravano. Vuoi mettere che soddisfazione!! Certi cosiddetti tifosi si meritano i Gavazzi o i Barilla’. Eravamo terzi fino a ieri sera, arriva gente che con asticella non ce la sognavamo neanche, stiamo ritornando dove dovremmo sempre stare e qualche scienziato se lo mena con il Viareggio o il museo. Ma come ragionate? Ha ragione Sinisa quando si è sfogato domenica. Oh come ha ragione….

        • Michele G. scrive:

          Forse non la metterei giu’ dura come Dorianodoc, ma, in effetti, fra museo, torneo di Viareggio ed altre lodevoli iniziative ed un mercato finalmente frizzante ed un terzo posto non avrei dubbi: meglio un presente concreto che cullarsinei ricordi, per quanto piacevoli possano essere stati.
          Vediamo di sostenere la Samp!

        • Lollo scrive:

          Quoto ! se è una sorta di spending review a me sta bene….con questo calcio malatissimo l’unico modo per avere introiti è arrivare in alto in classifica: visibilità, appetibilità, diritti TV. La squadra così allestita mi sembra più che competitiva…magari faremo il museo fra qualche anno con qualcosina in piu bacheca…

  44. petrino scrive:

    sono andato sul sito del torneo di viareggio 2015 e la samp allenata da chiesa non esiste. Allibito

    • ale scrive:

      Io invece sono andata sul sito della Samp. La nuova squadra di Eto’o

      Allibita

    • giovanni1264 scrive:

      Allibito?
      Caspita! Hai ragione..Chi se ne frega di Eto e Muriel. Io voglio fare il Viareggio! Presidente li rispedisca indietro..che vogliamo fare il Viareggio!

      …Cos’era una barzelletta?

  45. gianfra scrive:

    Parlo della partita del Genoa, perchè la partita Napoli-Genoa è costata a loro un punto e a noi il terzo posto e comunque si parla della Rubentus, ma il Napoli? prima gli regalano un rigore con l’Udinese poi ieri , ma scusate contrasti così ce ne sono 50 a partita e se dai rigore in quel caso le partite dovrebbero finire 50 a 49.
    Scusate ma a pensare male a volte non si sbaglia e io del “Palazzo del calcio” non mi fido.
    Comunque non è problema noi continuiamo a beccarci tra di noi, solo perchè non ci piace o non accettiamo chi la pensa diversamente.

  46. fabrizio perfumo scrive:

    In risposta ad Andrea _ Samp.
    Rispetto la Tua idea ma non la condivido nè la capisco.
    Preferisco di gran lunga l’impegno sulla prima squadra e i suoi risultati sportivi a Ravano, Museo e Viareggio.
    Con specifiche differenti.
    Il Ravano : bellissima manifestazione non mi sembra un male che se ne occupino i mantovani o, magari, qualche altro ricco imprenditore genevose – ma chi lo dice che deve fare tutto Ferrero?
    Sul Museo, peggio mi sento: chi lo ha a cuore ( ci sono anche io) si autofinanzi – dichiaro la mia disponibilità a compartecipare. Ma non chiederei alla proprietà di distrarre risorse se vengono concentrate sul parco giocatori.
    Sul Viareggio : bisogna vedere la consistenza di tale vetrina oggi. Comunque non partecipare un anno non vuol dire non poter partecipare di nuovo domani.
    Importante è investire sui giovani e sul settore giovanile: e mi pare stia avvenendo.
    Mi sembra molto strano reclamare delle critiche all’attuale presidenza che sta dimostrando – per quello che mi è dato vedere – voglia, entusiasmo, affezione…..Ferrero non solo ha fatto operazioni importanti ma non perde umanità ricordando Riccardo Garrone e “salutando” Paolo Mantovani durante la presentazione di Muriel Correa Coda Frison.
    Non dimentica cioè di dare continuità all’idea Sampdoria.
    Ripeto ancora, Andrea Samp ( e quelli che come lui la pensano) io rispetto la Tua/Vostra opinione ma non ci vedo logica.E riconoscimento per un signore che, dopo molti anni, riaccende di speranza, di sogno e di atti concreti idonei a corroborarli.
    Abbraccio a tutti.

    • nello scrive:

      Poi diamogli tempo ,non potrebbe essere che prima voglia pensare alla prima squadra( come è giusto ) e poi andare avanti con i corollari ,importanti ,belli ,ma sempre corollari.Non andiamo al Viareggio,ma stanno comprando tanti giovani di ottime prospettive ,come non si vedeva da anni,si aspetterà magari un anno e si parteciperà l’anno prossimo, forza dimentichiamoci quest’anno ste tristezze ,inventate per altro.Sai come godevamo col Fair play village e Biarnason o Barilla’ o Gavazzi o Berardi in campo……su…..

    • andrea_samp scrive:

      benissimo …tutto vero e anche giusto e rispettabile come punto di vista …però preciso che io non parlo di Ferrero in sè che ci deve pensare ..ma in veste di presidente ovvero che la Società Sampdoria si occupi di tenere vive cose che lei stessa ha patrocinato inizialmente e fatto crescere ( Ravano ) …o di tradizione calcistica ( Viareggio) per quanto riguarda il museo ..ribadisco che dovrebbe essere la Società nuovamente a dare una mano ..perchè mi pare che come tifosi ci si è già impegnati per trovare il materiale e creare l’associazione per costituirlo ..e inoltre appunto la Società ..( con la vecchia proprietà9 avreva dato avvallo alla cosa e trovato accordi per il locali al Porto Antico …e stava andando avanti ..poi c’è stato il cambio di possesso ..però non vuo dire che debba essere mollato tutto delle cose già avviate ..o no ?? e poi le grandi società club ..vedi e anche non hanno il loro museo credo a cura proprio del club tanto è vero che di solito sono negli stadi di proprietà .o sede o in posti deputati.
      Poi ti e vi chiedo a quelli hela pensano come te …ma come mai quelli di là ( i bicolori) ce l’hanno ?? e la società li ha aiutati ( come stavano facedo i Garrone?) almeno credo e non penso che il giocattolaio nel frattempo non abbia pensato alla squadra !! anzi con tutii i manezzi che fa ad ogni mercato !!! ..
      perciò ripsetto la tua opinione ma permettimi di dire che non capisco perchè le mie considerazioni non siano logiche …boh ?? cmq è chiaro che anche per me vale il discorso che la squadra debba andare bene ..perchè è il fulcro di tutto …quindi sempre FORZA SAMPDORIA !! e ricordate che avere la memoria del proprio passato aiuta ad andare verso il futuro più forti !!

      • Dorianodoc scrive:

        Ma piantala un po’!! Basta. Vatti a vedere il museo dei bibini se ci tieni così tanto. Io voglio che la squadra sia forte, il resto lo lascio a quelli che gli scudetti li vincevano quando giocavamo in quattro.

        • andrea_samp scrive:

          a parte che sei maleducato e offensivo , oltre che esprimere opinioni veramente fuori luogo ….più in giu c’è un intervento di gianfra che forse ti chiarisce un pò le idee sul senso di appartenenza che ru forse nn hai ben presente doc o non doc ..e smettila tu !! semmai! ad usare questo suffixxo visto che mi sembra che non lo onori mica tanto !! poi caro Dorianodoc credi che alcune decine di migliiaio di euro possano distrarre così tanto capitale dal mercato dei calciatori che si misura a milioni ?? …continui a sembrarmi poco doc ….sarai mica un infiltrato ? e magari sei geloso che anche noi si facciail nostro bel museo e rosichi se sbattiamo in faccia ai bicolor inglesi le nostre vittorie vere ?? non raccontate come le favole di una volta ……e giusto quando si vincevano giocando in un week end?? ad maiora ….

      • nello scrive:

        Quelli la non l’hanno fatto nel primo anno in cui è arrivato Preziosi, vogliamo dare un po’ di tempo a quest’uomo ?Che ora pensi alla squadra (cosa che sta facendo alla grande)poi penserà al Viareggio ,al museo (intanto ha già pensato ad aiutare chi ha bisogno devolvendo parte dell’ incasso di almeno una ,o due partite non ricordo)e a tutte quelle cose che non sono così importanti,dategli tempo,è qui da 7 mesi, un po’ di pazienza! Siamo una tifoseria meravigliosa ,ma qualche volta incotentabile, ci lamentavamo con Garrone perché non comprava,ora questo fa una grande squadra e mugugnamo per il Viareggio e il museo ?! Assurdo

  47. Gipo Samp scrive:

    Dear Lazzara, commento come il solito giornalisticamente interessante, ma in alcuni punti opinabile. In merito alle presenze vorrei ricordare che Paolo Mantovani, le cui gesta dopo più di 20 anni continuano a dare lustro di squadra di alto rango alla Sampdoria e fanno sì che molti giocatori scelgono i nostri colori, raccolse la Sampdoria in B con 2.615 abbonati portandoli a 25.000. La Sampdoria nei quattro anni di maggior fulgore della sua storia, dal 90’ al 94’ ha fatto registrare annualmente una media di circa 31.000 spettatori. Se il presidentissimo in 14 anni ha compiuto il miracolo sportivo della moltiplicazione dei tifosi blucerchiati, facendo diventare la Sampdoria per numero di tifosi e simpatizzanti la prima squadra di Genova e per di più in una città dominata dal rossoblù dei 9 scudetti disputati e vinti nei campionati da week end, la gente accorreva numerosa allo stadio per vedere quella squadra che entusiasmava per il bel gioco e per la presenza di grandi campioni in blucerchiato che le grandi del calcio c’invidiavano e volevano portarci via, non penso che oggi dopo anni di premi salvezza sia sufficiente per raggiungere quei numeri del passato un invito di un presidente simpatico e pittoresco e l’aiuto dei media che incitano (giustamente) di occorrere numerosi allo stadio. Siamo anzitutto genovesi, e poi sampdoriani e non genoani dai facili entusiasmi, per cui prima di tirare fuori i soldi (dare fiducia) il sampdoriano simpatizzante vuol vedere se il cammello riuscirà ad attraversare il Sahara o si fermerà invece alla prima oasi. In breve, molti non si vogliono illudere, com’è già accaduto con il grande nome dei Garrone, che ci hanno salvato e mantenuto a discreti/buoni livelli di competitività per anni, ma che in base al piano industriale dicevano (con ragione) che non ci potevamo permettere la Champions. Anche se poi hanno gettato via montagne di soldi per l’incapacità di scegliere dirigenti capaci. Occorre inoltre tener presente i grossi cambiamenti delle condizioni socio-economiche avvenute nei confronti di quel passato, che molti bloggers hanno ben dettagliato nei loro commenti: decremento abitanti, leggi che rendono difficile e non invogliano ad andare allo stadio, lo stesso stadio con servizi da terzo mondo, il pericolo di portare bambini/moglie, Sky, ecc, ecc.
    In verità nella campagna rafforzamento di Gennaio soldi ne sono stati investiti ben di là da ogni più rosea previsione, considerato lo scetticismo generale con cui è stata accolta la nuova proprietà, per cui non ci resta che dire: wait and see.
    Ho sentito e letto le lunghe filippiche di Miahjlovic in difesa dell’organico attuale e in merito ai nuovi arrivi, e devo dire che non le trovo appropriate, anche se i media e opinionisti sono di altro avviso (penso non potendo fare altrimenti senza offesa per gli addetti ai lavori), e s’ingegnano per trovargli le motivazioni del perché si esprime in tal modo. Il concetto di squadra da lui esposto è veritiero e accettabile ma le sue parole nei riguardi dei nuovi arrivati suonano più come una minaccia che un messaggio di benvenuto. Sembra quasi che la Società gli abbia fatto un dispiacere a prendere dei giocatori che sulla carta e nei fatti hanno dimostrato di possedere un ottimo tasso tecnico, anziché acquistargli dei pedatori fondisti con mascelle da pit-bull. Eto’o si deve adeguare, Muriel sarà pronto fra due o tre mesi, Correa raccomandato da Veron e pagato 8 milioni ci vorranno mesi d’ambientamento perché deve imparare il calcio italiano. Capisco il gruppo e il voler mettere in evidenza che la squadra ha raggiunto il terzo posto pur essendoci in campionato 9/10 squadre con un organico superiore a quello della Samp, per cui il merito di tale risultato è senza dubbio da attribuire principalmente a Miahjlovic, ma non si può minacciare un campione indiscusso come Eto’o che ci ha dato la preferenza grazie alle capacità negoziali della dirigenza della Samp, come fosse un panchinaro che deve mettersi sull’attenti quando lui parla e stare in panchina zitto e bravo in attesa della sua chiamata o affidargli compiti che si possono pretendere da un Okaka che vegetava in quel di Parma e che come centravanti di goal ne fa proprio pochi. Le sue dichiarazioni sono per me incomprensibili e non in linea con la psicologia che è riconosciuta al Mister dai media e con la quale è riuscito a fare esprimere a una squadra tecnicamente modesta il 120% delle proprie capacità. L’importante è che dopo alcuni anni di sofferenza quest’anno non si parla di obiettivo salvezza, ma si punta a vincere lo scudetto della supremazia cittadina e qualcuno spera nel terzo posto. Sempre forza Sampdoria.
    PS. Gastaldello avrebbe messo dentro una delle due palle goal capitate a Silvestre.

    • Stefano scrive:

      Sembri bicolore.. sembra che parli di una squadra in crisi di identità.. tanti, troppo Sampdoriani invece di godersi il momento aspettano che il giocattolo si rompa per dire che l’avevano previsto.. ma godere un po’ e basta… no???

    • ale scrive:

      C’è anche l’ipotesi (così tanto per alleggerire un po’ l’atmosfera, pensa se eravamo quart’ultimi) che ci giochi un po’ e sia un po’ parac@@o e stia godendo anche lui come un riccio anzi un po’ più di noi.
      Io, allenassi una squadra, e danno via Gabbia x Muriel, Gasta per Paletta, Bergessio x Eto’o, Nenad (con tutto il bene, etc etc) x (pare) Baselli, godrei come un riccio.
      Poi naturalmente devo usare tutto ciò che posso per far concentrare al meglio quelli che attualmente ho a disposizione perché le partite valgono tre punti anche durante le sessioni di mercato.

      saluti

  48. FISH 65 scrive:

    Ciao a tutti!

    Reputo questa campagna acquisti di gennaio decisamente entusiasmante sotto l’aspetto mediatico, con positivi riflessi sull’umore di noi tifosi. Abbiamo preso tanti attaccanti,(perché anche Correa lo è…) ma credo che la Samp non abbia migliorato nei 2 ruoli dove, è ormai chiaro a tutti, la squadra è “monca”.
    A sinistra, dove Regini non sa dare un contributo in fase di spinta rendendo la manovra della squadra prevedibile. Mensah va meglio, ma rispetto a Regini dimostra poca predisposizione alla fase difensiva.
    Ma, specialmente, nel ruolo di centrocampista centrale dove Palombo dimostra di patire i ritmi alti(vedi secondo tempo col Palermo o la partita con la Lazio). Quando ha meno spazio e tempo per giocare il pallone, denuncia quella mancanza di qualità per la quale non gli si possono dare colpe specifiche. Lui è e rimane un mediano che Mazzarri ha reinventato regista arretrato. Ma una società che, pare, voglia crescere sotto ogni aspetto, deve pensare a quello come un ruolo chiave.
    Penso che, se si trovasse un interprete importante per quel ruolo, tutta la squadra farebbe davvero un salto di qualità!

  49. robmerl scrive:

    Avete notizie di correa? dai filmati di youtube sembrerebbe un fenomeno, ma non ho ancora letto nessun commento tecnico

  50. Martino Imperia scrive:

    State parlando di cose troppo serie e impregnate che mi ricordan vagamente I discorsi sul bilancio, sull’oculatezza etc.

    Io vorrei riportar l’argomento sull’emozione, le suggestion I sogni.

    Leggo adesso che CASSANO ha lasciato il ritiro e ha risolto da subito il contratto col Parma.

    Io voto CASSANO ciliegissima sulla torta. Dai Ferrero, l’ultimo botto!!!

    • Bulgaro scrive:

      Io invece no. Credo che sarebbe il giocatore più destabilizzante dopo Balotelli per il nostro spogliatoio. Servono professionisti apparati, non fenomeni che vogliono solo tornare dove hanno casa. Cassano mi ha fatto divertire, ma il suo tempo con noi è finito.

    • nello scrive:

      La ciliegina è Eto’ o, io avrei voluto prima Cassano ,ma ora dove lo metterebbe in campo Sinisa?

  51. Marco scrive:

    Scusate, pero’ se invece di essere allibiti vi informaste, sapreste che gia’ da mesi la Samp aveva detto che non si sarebbe iscritta al Viareggio perche’ ormai da anni il valore tecnico del Torneo si e’ abbassato di molto.

    • nello scrive:

      Ecco !

      • andrea_samp scrive:

        ah ok ..allora si spiega tutto !! grazie della informazione … cmq ribadisco che dare una mano , ripeto dare una mano proseguendo quello che già era in essere ( leggi locali al Porto antico Magazzini del Cotone credo..) alla associazione che vorrebbe far nascere il nostro museo nn sarebbe male ..ovvio sempre dopo le urgenze primarie da seguire ….e ferrero da uomo di business e spettacolo e informazione dovrebbe saperlo che un museo è un modo di attirare persone e fare immagine e marketing…senza contare che si conoscerebbero cose interessantissime di un secolo e più fa ( dalle ns progenitrici Sampierdarenese e A. Doria ) …che farebbero cadere tanti luoghi comuni sbandierati dai bibini su chi fosse stato il primo a giocare calcio in Italia e in specie qui a Genova ..!! tanto per fare un esempio ..e aumnterebbe il senso di orgoglioed appartenenza dell’essere sampdoriani e ribattere con validi argomenti alle tesi storiche del bibio di turno … vabbè la chiudo li cmq in primis ovvio squadra e bilancio .ma poi giusto per il decoro e orgoglio soietario e del popolo blucerchiato ..Museo, Ravano ecc..
        In realtà sopra a tutto o a pari della squadra ci sarebbe lo stadio di proprietà ..ma con i politici che abbiamo qui …è una battaglia persa per chiunque …… ahimè …li si che sarebbe una grande priorità che farebbe fare il salto epocale ….

        • gianfra scrive:

          Il senso di appartenenza noi Sampdoriani dovremmo averlo (invece di litigare su tutto) x essere la prima società di Genova fondata da genovesi e non da foresti inglesi (i maestri del calcio già), senso di appartenenza per essere stati scelti da Paolo Mantovani (perchè noi e non loro, cosa abbiamo di speciale),senso d’appartenenza anche il fatto che in primis ci preoccupiamo della nostra squadra , non delle sconfitte altrui. Vero bibinos rosicones???
          E questo riguarda una certa stampa cittadina e il particolare i signori del secolo per la maggior parte(e giustamente Paolo Mantovani li mandò fuori da Bogliasco).
          e concludo in riferimento all’articolo del sig. F.Manzitti che commentava nell’articolo “il tifoso” la sconfitta (immeritata) di Napoli ricordando che la punizione dalla quale era scaturito il rigore era stata battuta da Gabbiadini, era pallido si sig. Manzitti, Manolo Gabbiadini, ma iintanto t’ha fatto piangere e capisco che vuoi vendicare la sconfitta dell’andata, ma ricordati che tu vuoi come massimo ideale batterci nel derby, noi invece di ideali ne abbiamo altri …p.s.scusa Andrea se non c’entra niente questo discorso con quanto volevi dire tu, ma da qualcosa dovevo pur prendere spunto per rivendicara quel senso d’appartenenza , di cui parli pure tu e che mi rende orgoglioso di essere Sampdoriano
          p.s.

          • andrea_samp scrive:

            bravo gianfra …almeno sul senso di appartenenza e in merito a prima squadra di genova e fondata e con origini delle 2 società madri italianissime e più vecchie del bibin club ( athletic e cricket in primis pooooooi football …ma dopo un pò !!) hai dato praticamente risposta e la paga a Dorianodoc ….che dice che i musei dovremmo vederli dai bibini !! e che non dovremmo avere l’orgoglio anche noi del nostro passato , tra l’altro più recente e condiviso da moltissime persone ancora in vita …( mica è passato un secolo !) ..forse proprio queste cose bisognerebbe avere …anche a corollario di una bella prima squadra ovvio !!

    • Bulgaro scrive:

      Oltretutto la serissimo organizzazione un paio d’anni fa ha quasi quasi fatto congelare i nostri giovani alla sciorba per non interrompere una partita mentre pioveva ghiaccio..

  52. Michele G. scrive:

    Caspita, rischio l’indigestione! Dopo i 5 acquisti 5, Ferrero & Co. non si fermano piu’. Paletta, forse Marrone, si tenta per Acquah e, chissa’ pure, Murru, che io ignoravo che esistesse, ma pare che sia veramente bravo. Non vorrei rinfocolare vecchie polemiche sulla gestione precedente, ma un movimento in entrata cosi’ erano anni che non lo vedevo e non si tratta di Barilla’, Bijarnasson o altri onesti, ma scarsi pedatori della Domenica, bensi’ di giocatori di primissimo piano, se non addirittura di stelle a livello internazionale. Sono molto affezionato al Ravano e mi piacerebbe rivivere la Samp del passato in un bel museo, ma lasciatemi godere di questi momenti fantastici. Il passato, per quanto piacevole, e’ ormai passato. Questo e’ il nostro presente signori miei ed e’ un gran bel presente!
    Dai SAMP!

    • andrea_samp scrive:

      jho letto che ci sarebbe anche Barreto del palermio nel mirino di osti …nn adesso ma a giugno …e quindi potremmo avere quel centrocampista di “testa” e di piedi buoni” che servirebbe no ?? mi pare un ottima prospettiva ..su queste cose ecco che faccio plauso a Ferrero ma di più ai collaboratori che ha ( Romei e Osti)…

  53. petrino scrive:

    sul viareggio vorrei dire che facendolo avrebbero giocato in un torneo che da’ visibilita’ e notorieta’ tutti i giovani della primavera di chiesa, patrimonio della societa’, giocatori di cui tutti elogiano le qualita’.Comunque , parlando di calcio, l’ esperienza insegna che i stravolgimenti, ossia 10/12 giocatori tra entrate e uscite debbono essere gestiti molto bene . Speriamo che sinisa ci capisca. Comunque dal tono della risposta che ha dato domenica alla ilaria d’ amico, che cercava di metterlo in confusione, lo vedo piuttosto serio.E’ il piu’ genovese di tutti. Poche parole, pochi sorrisi di facciata e molti fatti. Inoltre gia’ si parla di ulteriori acquisti a giugno. Di correa qualche maligno dice che e’ di proprieta’ di un fondo d’ investimento e che a luglio va al city. E’ venuto a genova solo per ambientarsi al calcio europeo.Se al momento siamo al quarto posto il merito e’ degli attuali giocatori, ante finestra di gennaio, e di sinisa.

  54. Fra Zena scrive:

    il triennale ad Eto’o è roba da matti

    • Michele G. scrive:

      Perche’?

    • Marco - Verona scrive:

      A tutti quelli che storcono il naso per il contratto a Eto’o dico di andarsi a vedere cosa ha fatto Eto’o in Chelsea – Manchester United lo scorso anno. Per uno così, alla Samp il triennale non va bene. Va benissimo! Mugugnoni lasciate perdere, e andate allo stadio piuttosto, che è meglio. Forza Sampdoria Sempre!

    • andrea_samp scrive:

      si ma un anno sarebbe da dirigente …su quello nutro della curiosità e perplessità sono sincero …
      per i 2 anni da giocatoe ..direi ci può stare se è integro e ha voglia ..e allora Totti ?? Di Natale e Toni?? ne hanno ben di più di anni che Eto’o tra 2 e mezzo e sono ancora li …. a insegnare calcio ..

      • ale scrive:

        Pare che questo Olinga che è in prova sia un potenziale campioncino. Non lo so ho solo letto la notizia del suo esordio a Bogliasco sul sito di Primocanale. Segnalato e portato da Eto’o. Forse pensano ad un ruolo di scounting giovanile in Africa. Se non erro lo stesso Olinga proviene da una specie di College calcistico/scolastico che Eto’o gestisce. E’ una mia supposizione…..

        saluti

    • Stefano_1970 scrive:

      @ fra Zena

      Invece i contratti a “breve” termine stipulati con Piovaccari, Bertani e Palombo sono colpi di genio.

  55. Massimo Pittaluga scrive:

    Fra perdonami ma un giocatore di 33 anni e mezzo fa un triennale a 1,4 mln e lo finisce a 37 . dove sta la follia. di natale e totti ne hanno 38 ora e fanno la differenza. toni 37 e tiene in piedi il verona. con tutto il rispetto per di natale e toni, eto appartiene alla categoria dei fuoriclasse come totti e se si allena come si spera ci si ritrova nel prossimo anno e mezzo un giocatore ancora in età da 90 minuiti e poi un giocatore che ti può fare un tempo o alla bisogna anche una partita intera con grande qualità. Drogba ha vinto una champion a 35 anni segnando lui e a 37 oggi è ancora un giocatore che fa la differenza. certo sarebbero magari oggi delle riserve nelle grandi d’europa ma in Italia, quali sono gli attaccanti oggi più forti di eto. inoltre a giugno va in scadenza romero e compensi il suo ingaggio con quello di eto. ti porta poi visibilità e sponsors e quello che spendi se ti va male ti rientra se ti va bene ti fa anche la differenza. ovvio che gli dovevi concedere un triennale. siamo la samp non il chelsea e quindi un po di potere contrattuale lo ha eto con la samp. però permettimi colpaccio. tatticamente poi potrebbe giocare con eder e okaka. in campo eto e okaka potrebbero anche scambiarsi la posizione esterna durante la stessa partita e okaka che nasce attacante esterno a 26 anni può durante la partita per certi tratti scambiarsi e far rifiatare eto. paletta al posto di gastaldello li vedo due giocatori di valore simile. paletta è un po più giovane e forse la samp risparmia qualcosa d’ingaggio. peccato perchè avrei voluto vedere finire gasta finire la carriera qui.

    • Fra Zena scrive:

      capisco i ragionamenti su Eto’o (e mi scuso per il post un po’troppo secco e non motivato, l’ho scritto stamattina di corsa!). Mi sembra solo poco tutelante per la società legarsi fino al 2018, tutto li’! Vediamo, per esempio, quanti problemi stiamo avendo col contrattone di Romero. Voi inoltre giustamente citate Toni e Di Natale, io potrei citare MIlito all’Inter, che firmò un oneroso quadriennale subito dopo il triplete del 2010 senza più tornare ai suoi livelli. Comunque, sono convinto che per il presente sia un grandissimo acquisto e – se reggerà ai suoi livelli – sarò felicissimo di essermi sbagliato p.s. io allo stadio ci vado eccome :)

      • Massimo Pittaluga scrive:

        Fra tranquillo che io non ti criticavo esprimevo solo la mia opinione. poi tutto ci può stare. non sono neppure di quelli che crede che si debba andare per forza allo stadio per essere tifosi o avere il diritto solo se si va di esprimere delle opinioni. io vado allo stadio e mi abbono per il piacere di vedere la partita dal vivo. a volte non posso e la vedo da casa o non la vedo affatto. quelle volte che non riesco non mi sento meno tifoso. romero a giugno scade e gastaldello andando via libera un bel ingaggio pesante. la società in questo si sta muovendo bene. poi speriamo bene cambiamenti sono stati tanti e speriamo sinisa li sappia assorbire bene. domenica già a torino sarà dura come lo è per noi storicamente.

  56. Paolo1966 scrive:

    Leggo i commenti e noto due visioni opposte e stranamente entrambe con punti condivisibili.
    Questo perche’ il cosiddetto “ciclone Ferrero” non e’ ancora andato a regime e quindi i segnali che arrivano possono essere letti in direzioni opposte.
    Pero’, belin, siamo nella top five, la squadra gioca e in tutto un girone ha toppato solo una partita, sono arrivati giocatori interessanti ma, a cominciare dal mister, c’e’ tanta gente coi musi lunghi.
    Belin, con lo stesso metro di giudizio ad Ottobre scorso avremmo dovuto buttarci tutti giu’ da un ponte dopo esserci presi a martellate sulla palle dalla parte dello staccachiodi….
    Pur facendo la tara a tutto, non capisco, e mi preoccupa, questo malumore del Mister che, a mio avviso e per quello che e’ di pubblico dominio, mi sembra eccessivo e rischia di far perdere il sonno a tanti che, come me, si iludevano di aver trovato un allenatore col quale poter costruire

  57. ale scrive:

    A giudicare dall’andamento di questo mercato sembrerebbe che il main sponsor di cui parlavano alla presentazione di Tempotest sia più MAIN di quanto si potesse immaginare. Paletta è un ottimo centrale (forse pure meglio del buon Gasta).
    Si parla anche del riscatto anticipato di Duncan, bene benissimo: mi sembra un ottimo giocatore e un bravissimo ragazzo.
    Qualcuno sa niente di questo giovane camerunense in prova?

    Mi gira un po’ la testa. Per l’euforia….non svegliatemi!

    Se a qualcuno manca tanto il Viareggio può guardarlo anche se non c’è la Samp.

    • ale scrive:

      Immagino tra l’altro che Pecini andrà a dare un’occhiata. Quella è la persona che non deve perderselo.

      Saluti

  58. piero scrive:

    Leggendo i vari post non trovo nulla da aggiungere a quanto già detto, salvo rimarcare una cosa che avevo notato anche io. L’atteggiamento di Sinisa verso i nuovi arrivati.
    Non so… L’ho trovato per certi versi allarmante. Mi suona veramente storto.
    D’accordo difendere il gruppo che è arrivato fin qui, ma sinceramente un giocatore come Eto’o finora non lo avevamo, e questo suo mettere le mani avanti non lo capisco.
    Forse ha paura che un giocatore di personalità come lui possa mettere in discussione la sua leadership negli spogliatoi? Ha paura che rompa gli equilibri?
    Mi sembra quasi che il mister si sia tirato fuori dalle scelte societarie. Che non sia stato consultato? Che si sia rotto qualcosa? Boh.
    Non so ma non riesco a godere fino in fondo di questo magic moment.
    Detto questo, forza samp sempre e tutti allo stadio!!!!!!!!!!!

  59. Luca scrive:

    Buongiorno Andrea, qui siamo passati da un immobilismo quasi totale ( con qualche eccezione su giocatori di media bassa qualità) ad essere sempre al centri di trattative per giocatori di medio alta fascia con esborsi di denaro inimmaginabili solo sei mesi fa!!!!! Perdona d’accordo su incassi per Mustafi, Gabbiadini , forse Icardi ( una parte?) ma tutti questi soldi da dove escono !!!! Non pretendo una risposta ma tu che idea ti sei fatto ? Puoi comprendere i nostri dubbi , le ns domande (penso più che legittime) ciao

  60. Paolo1966 scrive:

    Una boutade: gli anni scorsi il VIareggio lo facevamo, ma le notizie del ns calciomercato sulla Gazzetta, quando c’erano, erano un trafiletto insieme ai risultati dei concorsi Ippici…

  61. Crovo scrive:

    Abbiamo comprato Muriel ed Eto’o e la gente qui si lamenta perché non andiamo al Torneo di Viareggio!!!

    Roba da matti!

    Me tastu se ghe sun….

    • yayatouré scrive:

      Crovo mi trovi assolutamente d’accordo!
      Sai sti tifosi erano abituati ai vari “fenomeni” Bijarnason, Barillà, Fornaroli,….ecc.
      Ora invece non sanno + a cosa attaccarsi ed allora pensano al Viareggio!!!!!! MAh!!!!

  62. Marco - Verona scrive:

    Sinisa in effetti è stato un troppo duro, ma bisogna capirlo. Sembrava che non si parlasse d’altro che di mercato e alle porte c’era da affrontare una squadra coi contro fiocchi come il Palermo e lui la partita in casa la vuole vincere sempre. E visto come sono andate le cose aveva ragione a pensare che di mercato non bisognava parlarne e che c’era da concentrarsi sul Palermo. Lui non credo che ce l’abbia con Eto’o che conosce bene e nemmeno penso possa avercela con la Società che in questa sessione di mercato sta facendo benissimo. Forse però inizia a sentire la pressione anche lui, perché non è un mistero che Ferrero ha in mente una cosa sola adesso, e cioè la musichetta che suonano quando si gioca in nella massima competizione europea per club. E di sicuro con i competitors che ci sono non sarà facile raggiungere l’obiettivo della Dirigenza, che non è più quello di rimanere nella parte sinistra della classifica. Con i nuovi acquisti l’asticella s’è alzata e ora sono tutti consapevoli Mister incluso che bisogna fare di tutto per arrivarci. E sarà dura. Ma a sostenerli ci saremo noi ragazzi! Forza Sampdoria Sempre!!!

  63. Luca Pavia scrive:

    Io non ci credo..
    Dopo anni di pane e cipolle, tutti in una volta, giocatori veri…
    Rischiamo l’indigestione.
    Siamo passati da Pieri, Bjarnason, Barillà, Gavazzi, Giuanantonio e Berardi (quello grammo, però..) a Eto’o, Muriel, Correa, Marrone, Spolli e inseguiamo Baselli, Ibarbo, Barreto…
    Boh..
    Chi ci capisce è bravo, però non svegliateci, come cantava Ivano Fossati…

  64. Massimo Pittaluga scrive:

    molto dispiaciuto per la cessione di gastaldello. gli auguro il meglio per il prosieguo della carriera. spero che kristicic sia solo un prestito per farlo giocare. ottima campagna se arrivano spolli o paletta come riserve oltre a marrone che alza il tasso tecnico, ma speriamo che l’ambiente non venga troppo stravolto perchè gasta era un pilastro, uno di quei giocatori che sono prima di tutto persone come si deve e apprezzate e non sono poi tante. probabilmente (chiedo ad Andrea) avrà chiesto lui la cessione. Mi puoi confermare se sia così. in caso contrario dispiacerebbe ancora di più.

    • maverick scrive:

      se ha chiesto lui la cessione mi spiace proprio poco perche evidentemente non era affezionato ai colori quanto noi tifosi lo eravamo a lui…e c’era chi, tra noi, lo voleva in societa come dirigente….e c’era chi diceva “che vero capitano ad accettare la panchina”.. eccolo li il vero capitano…pronti via si e’ trovato un’altra squadra…

      • Massimo Pittaluga scrive:

        secondo me ed è solo una mia opinione, non è che se un giocatore che ha dato tanto va via diventa subito una persona di poco valore. magari a bologna gli hanno proposto un contratto lungo con garanzie di titolarità e lui ha valutato. non trovo giusto scordarsi tutto in un colpo solo e considera che sono dei professionisti. secondo me è stato un vero capitano ma è anche un professionista e non un tifoso. è cambiata la proproetà e forse anche il target e magari lui si sentiva un po meno al centro del progetto e voleva giocare a 31 anni. a me dispiace come è dispiaciuto quando giocatori dopo tanti anni di sampdoria e comportamenti esemplari sono andati via. poi per carità dal giorno dopo amici come prima ma direi che gastaldello meriti rispetto, quantomeno credo che dovrebbe essere così.

        • Lollo scrive:

          Ciao Massimo, anche a me dispiace molto per Gasta, è legittomo avere ambizioni e voglia di cambiamento…però credo che nessuna società , facendoti firmare un contratto, possa darti ” garanzie di titolarità “..

          • Massimo Pittaluga scrive:

            Sono d’accordo con te ma qui aveva la garanzia di non esserlo. Non credo vada va a cuor leggero dopo 8 anni. avrà fatto i suoi conti e spero che la samp non ne risenta nello spogliatoio. A me ha sempre dato l’impressione di essere una persona seria. poi che oggi silvestre e romagnoli siano più forti è un dato di fatto.

  65. Claudio61 scrive:

    Buonasera.
    Concordo con Gipo Samp per quello che riguarda Sinisa, mi sembra un po’ eccessivo il suo modo di pensare, ma piu’ per paure future che problemi al momento, mi viene da pensare (SPERO DI SBAGLIARMI !!!) che non sia in grado di gestire campioni, ma solo giocatori di media fascia , spronandoli anche con parole dure ecc ecc, ma se Eto’o Muriel e Correa (se e’ davvero bravo …) stanno bene, non li puoi lasciare in panchina perché non li hai chiesti alla societa’ (a parte Muriel), ecco mi sembra un po’ strano questo modo di pensare di Sinisa, non capisco ancora perché per Correa si debba aspettare la fine del campionato … boh !

  66. ambarabaciccicoco scrive:

    Le premesse : iltorneo di Viareggio ha perso molto del suo appeal e non parteciperanno molte delle squadre italiane che ne hanno vinto quasi tutte le edizioni. La Samp fara’ una tourne’e in Inghilterra e credo che sia una buona idea da parte della Societa’. Per quanto riguarda il torneo Ravano e Coppa Mantovani si tratta di mera organizzazione. Il riferimento negli ultimi cinque anni almeno e’ stato Caroli dimissionario e da valutazioni diverse del social (vedi la rinuncia a Samp Village ) quindi c’era un buco almeno per questa edizione.Grazie alla Famiglia Mantovani l’edizione di quest’anno sara’ fatto. Pur non approvando appieno gli atteggiamenti del Presidente credo non si possa criticare nessunadelle due decisioni. Se non sono in linea appieno con il Presidente per le sue apparizioni pubbliche devo ringraziarlo per gli sforzi che sta producendo per rafforzare la squadra. E il mio ringraziamento va anche al direttore Osti che con impegno e sagacia sta portando a Genova Blucerchiata giocatori davvero importanti e di prospettiva. Cara/o Silly io non avevo nessuna intenzione di offendere. Se tu ti sei sentita/o offesa/o mi spiace ma se devo produrre un’ intuizione, va a finire che a pensar male magari si fa peccato….ma ci si prende sempre o quasi…..

  67. Renato scrive:

    Andrea,buona sera. Leggo sempre sul blog ciò che scrivete,anche se qualche volta non condivido ciò che qualcuno scrive. E’ la prima volta che mi impegno su questo Blog e vorrei dire qualcosa sul conto del nostro Presidente Ferrero: Capisco l’ euforia che ha però ritengo che qualcuno a lui vicino gli dicesse di tenere la bocca un pò più chiusa e spiego il perchè: continuo a leggere sui giornali,sul PC ecc, cose che poi vengono quasi sempre smentite! Tre ore fa la gazzetta dello sport dava il giocatore Marrone della Juve accasato alla Samp,dieci minuti fa TMW pubblica: Marrone ha detto si al Cordoba.Non è certo una cosa simpatica leggere una cosa e tre ore dopo tutto è totalmente cambiato,non credi? Un cordiale saluto da uno che ha tifato prima per l’Andrea Doria e poi per la Samp,e scusa se mi sono permesso di darti del Tu,potresti essere mio figlio e mi viene meglio per scrivere.

    • andrea.lazzara scrive:

      Ma ci manca ancora, è un piacere. Ma sai(ti posso dare del tu?) Renato, è il gioco del mercato: con Marrone c’era intesa con la Juve, poi il giocatore ha scelto l’esperienza in Spagna anche se in una squadra che lotta per la salvezza. Ci sono tante componenti in una trattativa di mercato. E ci sono tante, troppo fonti di informazione, uguali e contrarie a disposizione del tifoso-lettore. Che ogni tanto, giustamente, finisce stordito.

    • maverick scrive:

      ciao,
      scusa ma quando dici che la gazzetta dava Marrone alla Samp riportava una dichiarazione di Ferrero? Lo chiedo perche dare la colpa a Ferrero se i giornali pubblicano indiscrezioni poi smentite mi sembra assurdo…

  68. maverick scrive:

    Avevo scritto che dovevamo provare a giocarcela con l’inter in coppa italia….poi vedo che anche la juve e’ passata grazie a un gol in fuorigioco in coppa italia.. che tristezza… Come si fa a continuare a seguire il calcio (non la samp!!! :) ) ? Come ci si puo’ arrabbiare, tifare, sgolarsi e poi vedere ogni santa domenica, anzi ogni giorno della settimana visto che c’e’ una partita ogni giorno, queste sporcizie?

  69. ambarabaciccicoco scrive:

    A ruota libera : bella campagna acquisti della Samp che puo’ diventare fantastica con alcuni innesti di cui si parla, magari anche troppo, sui media. Per quanto riguarda poi questo blog e la maggioranza o quasi dei post rimango allibito: francamente non pensavo ne’sapevo di partecipare a un commentario dove il meno acculturato e’ uscito non solo dalla Bocconi ma di piu’ ovvero dai master internazionali patrocinati dalla Fifa per soli presidenti e amministratori delegati di societa’ di calcio. E pensare che magari per eta’ o formazione mentale mi ero convinto che avrei trovato tifosi e perche’ Sampdoriani pieni di voglia di vivere la Sampdoria come squadra e non come entita’ economico finanziaria. Permettetemi un piccolo consiglio: a meno che fra di voi non ci sia Paperone finanziariamente capace a miliardi di euro e interessato a gestire la nostra Sampdoria, per evitare di scimiottare quelli dall’altra parte del ballatoio dimenticatevi di bilanci e costi checomunque non siete in grado di sostenete e pensate piutosto a portare allo stadio amici parenti e chiunque possa nel prosieguo tifare per i colri piu’ belli del mondo. A noi solo questo spetta e urge. Il resto non fa per noi…Grazie dell’attenzione

    • ale scrive:

      Caro Ambarabaciccicoco
      questo post mi sembra un po’ in contraddizione con il tuo post di ieri delle 19:55.
      Ameno che tu non intendessi escludere te stesso dai consigli che dai agli altri blogger.

      O forse non ho capito bene nessuno dei due post a conferma che non sono all’altezza

      saluti

      • ambarabaciccicoco scrive:

        non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire… se non sei sordo prova a rileggere sempre che non ti manchino pure gli occhiali….

        • ale scrive:

          Caro Ambarabaciccicoco,
          non ti arrabbiare non volevo intavolare una diatriba tipo Gianni/Dorianodoc!
          Sono una lei e purtroppo l’età mi costringe agli occhiali da lettura!

          Un abbraccio a tutti i sampdoriani

          PS Pure Bonazzoli!! Ma non quello là

  70. vincenzo scrive:

    Conferenza stampa su Etoo data in esclusiva ad una emittente nazionale con le emittenti presenti escluse..: non entro nel merito perché non conosco gli aspetti tecnici procedurali ecc. ma mi dispiace comunque: se anche una conferenza stampa deve creare malcontento e ingiustizia presso gli organi di informazione, inoltre non parliamo di tattiche e/o strategie di guerra, di Generali e/o Imperatori ma “solo” di un giocatore di calcio.. .

    Forza Sampdoria

  71. P.SOLARI scrive:

    La “storiacca” della conferenza stampa in esclusiva la Societa’ poteva sinceramente evitarsela o, almeno, avvisare preventivamente per non fare la brutta figura che invece c’ e’ stata.

    • Marco scrive:

      Non sono assolutamente d’ accordo con Vincenzo (71) en P. Solari (72). Per prima cosa nel merito. E gia’ ho risposto, per primo, sul sito stesso di Primocanalesport, dove e’ stata dat la notizia. Poi non mi sembrail caso di discuterne qui. Se guardate le reazioni sotto alla notizia stessa e’ un plebiscito contro la decisione di PRIMOCANALE. Andrea Lazzara si sa difendere da solo.. Pero’ una discussione QUI su questo argomento e’ una discussione nel posto sbagliato che puo’ mettere Andrea solo in difficolta’

  72. Emanuele scrive:

    Caro Andrea che tristezza il comunicato della vostra redazione su Etòo…..e poi si tenta di mascherare che la stampa cittadina non sia falsa e bibina….finalmente ora abbiamo un presidente che si fa rispettare!!!!

  73. caimano 60 scrive:

    i mugugnoni li lasciamo parlare tanto anche se avessero preso messi e cristiano Ronaldo non sarebbero contenti lo stesso ma cosa vogliono , gesu cristo?

  74. max scrive:

    mi sembra fuori luogo accusare il presidente di notizie giornalistiche e scoop non veri.
    capisco che a qualcuno non piace ma qualcosa sta facendo e come dice ambarabaccicicoco lasciate perdere di chiedervi come fa se ha i soldi se ci farà fallire tanto nessuno di noi ne lo può sapere ne lo sa quindi sono solo frasi buttate li
    la realta è che a comprato eto e non solo e sta facendo sognare tutti noi. io ho 56 anni e tifo sampdoria dal 1968 anno del mio primo ingresso allo stadio e sono abbonato da tale data e adesso sto vivendo bei momenti con il ns presidente e non mi pongo la domanda quanto durerà spero il più a lungo possibile. ma tanto criticare e facile e non costa nulla dato che si e criticato tutti i precedenti presidenti compreso mantovani. forse qualcuno se lo dimentica. poi se primo canale ha deciso di non entrare ce ne faremo una ragione e non entro nelle scelte della società ma sarebbe utile che tutti si facessero un esame di coscienza.

  75. gabriele scrive:

    Il comunicato dell’U.C. Sampdoria e’ ampiamente esaustivo e chiaro.Non credo che Primocanale solo perche’ e’ di Genova debba avere il diritto di trasmettere la diretta se la Samp la vuole dare in esclusiva ad altri.Amen.Ce ne faremo una ragione e viviamo lo stesso.Saluti

    • giorgio scrive:

      Ma se primocanale voleva la diretta doveva chiederlo alla Samp.
      Se l’hanno chiesto all’ultimo momento cavoli loro.

  76. petrino scrive:

    clamoroso. Le visite mediche di marrone a cordoba sono andata fallite. ha un problema al retto femorale e dovra’ essere operato. Ma con che faccia questa gente si propone, sapendo che le loro magagne verranno scovate??????????
    La TV che ha dato in esclusiva la conferenza di eto’o e’ al Jazira del qatar. Ubi maior minor cessat.

    • giorgio scrive:

      No la tv che ha dato l’esclusiva è sky sport.

      • ale scrive:

        Esatto, che è anche il soggetto che mette i soldini che costituiscono la maggior parte del fatturato Samp.

        Saluti

        • ale scrive:

          Scusa Andrea, poi non ne parlo più. Se presenti Barillà, ma anche -con tutto il rispetto- Bergessio, nessuno ti chiede l’esclusiva. Mi è sembrato un po’ provinciale l’atteggiamento di PC.

          saluti

  77. Valerio scrive:

    Sulla vicenda conferenza stampa Eto’o, la società sampdoria ha tutti i sacrosanti diritti di vendere l’esclusiva a chi vuole.
    Il calcio moderno ahimè (ce ne dobbiamo fare una ragione) è business anche in queste cose….. pertanto bene ha fatto la società. Punto.

  78. Stel scrive:

    Beh, che dire, potevate immaginarlo che data la rilevanza della presentazione non sarebbe stata la normale amministrazione, non fare vedere la conferenza registrata è stata una mancanza di tatto verso gli spettatori che vi seguono assiduamente.

  79. Daniele da Rapallo scrive:

    Caro Andrea sono veramente stordito dal mercato Samp : mi stanno portando in alto dove l’aria è troppo rarefatta. Ma secondo te chi c’è veramente dietro Ferrero…..tutto sempbra troppo bello tanto da aver paura di cadere..

  80. petrino scrive:

    oggi a un giorno da pecora il gerundio ligure ha detto, su precisa domanda sulla campagna acquisti della samp, che bisogna vedere quanto dura ferrero . Ma come si permette. Si faccia i c……tua come dice razzi. Si guarda il suo di presidente”foresto”

    • Massimo Pittaluga scrive:

      Domanda molto pertinente. ma evidentemente qualcuno dietro c’è perchè eto pirla non è, l’inter ti da bonazzoli e duncan, l’estudiantes correa e l’udinese muriel. tutte le società di ferrero e fam messe assieme non fatturano i costi di questi giocatori e visto che comunque i venditori chiedono garanzie probabile che le garanzie ci siano. A me Romei sembra un Tutor e Ferrero un uomo che si diverte con un giocattolo e un rottamatore per conto terzi. Rottama un sistema vecchio e stantio e comunque ha il merito di rompere con il grigiore che ci ha circondati e con un modus vivendi zombistico e familistico che è il male e il freno di questa città. comunque sia e comunque vada a finire la stagione non ci sta facendo annoiare e non è poco. Certo che in tanti si tenda a pensare ma chi c’è dietro con tutte queste operazioni onerose? e la speranza è che ci sia veramente per non finire a vivere un giorno da leoni e cento da pecora. per ora però godiamoci il momento e incrociamo le dita e speriamo di portare a casa un buon risultato da Torino.

      • Massimo Pittaluga scrive:

        scusa mi agganciavo a daniele….pardon…comunque concordo sul burla ma lui si burla di noi da 20 anni…..

    • Michele G. scrive:

      Petrino, nessun problema. Il gerundio, come lo hai chiamato tu, noto tifoso bibino, ha avuto la risposta che meritava da Ferrero, il quale, papale-papale, gli ha detto che, piuttosto di preoccuparsi di quanto durera’ lui come president della Samp, si preoccupi degli “esondati”, di coloro, cioe’, che hanno subito o ri-subito Danni dall’alluvione. Toh! Piglia, pesa, incarta e porta a casa! In effetti, Ferrero ha dimostrato nei fatti di aver contribuito molto di piu’ di altri a dare una mano a chi ha perso tutto con le ripetute esondazioni (come le chiamano adesso), devolvendo gli incassi di alcune partite.

  81. El Cabezon scrive:

    Caro Andrea
    condivido il tuo sfogo per le poche presenze anche se secondo me hai scelto la partita…sbagliata per farlo perchè contro il Palermo i dati ufficiali registrano 3.962 paganti che confronto ad altre gare casalinghe è tanta roba!
    Per fare degli esempi contro l’Atalanta ( ossia il match post derby quindi con entusiasmo a iosa ) i paganti non furono neppure 2mila, contro la Fiorentina ( una teorica big ) circa 2.700, solo con Roma e Milan abbiamo sfondato il tetto dei 5mila…
    Contro i rosanero c’era sicuramente una discreta presenza sicula ( nei distinti al momento del pareggio in non pochi hanno esultato ), comunque ripeto, i paganti a questo giro in media erano più del solito, poi sono d’accordissimo con te sul discorso di fondo, ormai anche un abbonato se tira un pò di vento o c’è all’orizzonte una nuvola se ne rimane a casa, figuriamoci uno che deve scucire del denaro…fresco,con tutte poi le restrizioni e problematiche che ci sono relative all’acquisto dei biglietti e all’ingresso negli stadi che spesso fanno chiedere anche al sottoscritto chi glielo fa fare…

  82. Struppa scrive:

    PREMESSO CHE NON SO NULLA. ..MA VIENE LECITO CHIEDERSI…DAVVERO E’ SOLO IL SIG FERRERO? STA AGENDO PER CONTO DI QUALCUNO? LA CHIAVE E’PROB L AVV ROMEI. ..la chiave sarà il Main sponsor

  83. Paolo1968 scrive:

    Come hanno detto tanti, bisognerebbe invece chiedersi perchjè lui dura da così tanto. E le sue sparate, se non sbaglio, si sono scagliate anche proprio contro Primocanale…
    Ma lui è lì, inattaccabile, inamovibile Califfo della Liguria…. specchio delle sue amministrazioni.
    A questo punto ne vengano 10.000 di Ferrero…

  84. roby 66 scrive:

    Buonpomeriggio andrea, finalmente abbiamo fatto un grande calcio mercato, siamo riusciti a rafforzarci nei punti dove per anni nn so xche si continuava a insistere su giocatori bolliti, il capitano difensore ballerino che ogni scontro fisico in area cadeva sempre, con un signor difensore un certo munoz signori vedrete che difensore solido, e tenetevi forti il centrale di centrocampo strabollito, angelino ti voglio bene come amico…, con un certo acquah grande fisicita piedi buoni, vedrete che la squadra fara un grande salto di qualita, vorrei anche parlare del nostro mister che deve capire che nel calcio oltre ad allenare e motivare bisogna usare le parole giuste nelle interviste, nn si puo denigrare un campione che ci da lustro,sono convinto dimostrera che alla samp puo dare moltissimo in campo, cari fratelli doriani dobbiamo gioire xche abbiamo una grande squadra, possiamo raggiungere tutti insieme grandi risultati, domenica facciamo sentire il nostro amore verso la samp!!!

DIFESA SOLIDA, ATTACCO BOOM: E LA SAMP VA

A Frosinone la Sampdoria si conferma. E confermarsi, nel calcio, è sempre più difficile che raggiungere un traguardo. Stadio nuovo

E ADESSO?

Premessa: come ha scritto un telespettatore stasera la Sampdoria non è un disastro (o meglio ,quella del primo tempo si,

PUNTI BUTTATI E FATTI EVIDENTI

Nella domenica calcistica più difficile per i tifosi genovesi, sospesi tra la passione per il pallone che alla fine prende

SI TORNA IN CAMPO, MA CON IL CUORE GONFIO DI DOLORE, RABBIA E ANCHE TANTO ORGOGLIO

Amici di Samplace, non avrei mai pensato, nessuno di noi avrebbe mai pensato di vivere giornate come queste. Avevo scritto