LIMITI E PECCATI MORTALI: MA LA SAMP C’E’ SEMPRE

2 Dic 2014 by andrea.lazzara, 98 Commenti »

Cari amici di Samplace, il pareggio interno contro il Napoli suona come una beffa. Portare a casa un solo punto contro una delle tre grandi del campionato dopo essere stati in vantaggio fino all’ultimo respiro, aver gestito la gara per larghi tratti, aver chiuso la partita in vantaggio numerico è uno schiaffo in piena faccia. Proviamo allora ad analizzare il bicchiere mezzo pieno e quello mezzo vuoto. Note stonate: credo che i limiti  di personalità si siano evidenziati. Mi spiego: la Sampdoria deve sempre dare il 110% perchè se molla di un centimetro o non vince a Cesena o rischia anche in casa. Ieri sera ha giocato con la feroce determinazione voluta da Mihajlovic per 92 minuti: peccato che al 93mo…( o giù di li, non ricordo il minuto preciso, forse è meglio dimenticarlo) la difesa si sia un pò addormentata lasciando troppi metri a Zapata. E’ una squadra che ha doti tecniche,grinta, cuore, determinazione: ma deve crescere ancora, appunto, in termini di personalità,  perchè certe partite, anche contro le grandi, le puoi e le devi portare a casa. Il peccato mortale è non averla chiusa, essersi abbassata troppo, nonostante tutto, negli ultimi minuti quando si era in 10 contro 11: nel tennis si direbbe “avere il braccino”. A volte la paura di vincere sa essere più forte del terrore di una sconfitta.Difetti che riportano al tema della personalità. Ma, e veniamo alla note liete, questa squadra ha comunque tenuto testa a tutte le grandi(manca la Juve, ci vediamo tra due settimane)e, paradossalmente, ha avuto più problemi con le piccole. Se ci pensate è proprio il problema di cui parlavamo prima, la capacità di gestire le situazioni. Però, Okaka ha fatto il suo da trascinatore e pivot, Eder è stato de-vas-tan-te, una di quelle serate in cui spacca da solo la difesa avversaria, Rizzo e lo stesso Duncan non mi sono dispiaciuti, Romero, mini svagatezze a parte, è stato miracoloso nel primo tempo su Higuain(scegliere il tempo dell’uscita credo non fosse facilissimo). Quindi i motivi per sorridere ci sono. Peccato, la frenata della Sampdoria è legata probabilmente anche al tipo di avversarie affrontate ma, se ci pensate bene, i punti che mancano nelle ultime 7 partite in cui la Samp ha vinto solo 1 volta, sono quelli di Cagliari e Cesena, non quelli contro le grandi del campionato. Dunque, guardiamo con ottimismo al futuro e a Verona, come dice Ferrero. L’avversario è tosto ma non è più quello dell’anno scorso, bisogna stare attenti ma si potrà osare: insomma, l’Hellas è l’avversario giusto per provare il colpo grosso che sarebbe importantissimo visto che poi la domenica successiva ci sarà la trasferta allo Juventus Stadium. Note a margine: Gabbiadini-Napoli. Beh, la mia sensazione è che possa essere il giocatore stesso a non sentirsi completamente coinvolto nel progetto blucerchiato. Ma da qui a definire la cessione ce ne passa(senza dare una valida alternativa a Mihajlovic, intendo). Io dico no, invece, ai ritorni di fiamma, alla Cassano e Pazzini per intenderci: ha ragione, secondo me, un blogger che ha scritto come questa sia la Samp di Okaka, Soriano, Obiang ecc. C’è un tempo e un’epoca per tutto e tutti: questa è un’altra squadra, meglio guardare avanti, magari aiutando proprio Okaka ad essere non solo uomo squadra ma anche feroce bomber. Le doti tecniche ci sono, serve un pò di convinzione. Felice per la riconferma di Carlo Osti: l’ho detto spesso, il Ds è uomo che sa di calcio e l’educazione e la capacità di rapportarsi con il prossimo non vanno scambiati, anche in un mondo di squali come quello del calcio, come “mollezza”. Parlavamo giusto di Okaka no? Beh, la sua idea è stata vincente. Infine un abbraccio a Ludovica Mantovani, a tutta la famiglia Mantovani e a tutti i sampdoriani per il Ravano che continua e verrà presentato in queste ore: la tradizione continua. Ed è questo che conta. Per la Sampdoria e per i ragazzi che andranno a giocare e che magari sognano un giorno di vestire al Ferraris la maglia blucerchiata.

98 Commenti

  1. paolo1966 ha detto:

    Soliti pregi (grande partita), soliti difetti (poca cattiveria sottoporta e poca cattiveria in generale, all’ultimo minuto se uno scende sulla fascia lo devi stampare contro il vetro) e solito DNA storico (35 anni di stadio me lo confermano) che ci vede sempre pronti a chinarci a raccogliere la saponetta sul piu’ bello…

  2. belinun ha detto:

    premesso che ieri la sfiga (e i gufi pennuti) ci hanno messo molto del loro x non farcela vincere credo che i limiti di personalità di un senatore lì in mezzo si siano manifestati in toto. abbiamo fatto gli ultimi 10 minuti a caso…..uno che ha 500 partite (almeno) sulle spalle deve tirare fuori i cosidetti e guidare la squadra e invece non l’ha fatto. alla squadra manca solo questo: un giocatore di personalità in mezzo al campo, uno che sappia e voglia guidare gli altri. e questo giocatore non è palombo (e nemmeno marchionni…!). se a gennaio dobbiamo fare mercato in entrata è l’unica pedina che manca. cassano e pazzini restino pure dove sono, preferisco iniesta!!!! (lo capite che è una battuta vero?!?)

  3. moussa dembele' ha detto:

    Scusa Andrea, ma il peccato mortale stavolta e’ stato non inserire un uomo capace di difendere come si deve sulle palle alte e non solo.Con Gastaldello, Regini e Cacciatore in panchina bisogna vedere Mesbah fare questa marcatura da oratorio su Zapata? Non si può sempre parlare di mancanza di personalità, è dura difendersi contro Higuain, Callejon, Zapata e Martens tutti insieme con Gabbiadini e Mesbah in campo (e non sto dando la colpa a loro). Questa volta una riflessione devono farla i nostri tattici che, a onor del vero, per 75 minuti hanno guidato la squadra perfettamente.

  4. gianni ha detto:

    Sarebbe bastato mettere dentro un difensore al posto di Rizzo e buttare la palla in tribuna per cinque minuti; beh io invece sono contento di aver visto un Mister che mette un attaccante (magari avrei messo Bergessio ma non cambia il discorso) e la squadra che prova sempre a giocare la palla; ieri per 92 minuti abbiamo giocato meglio della terza squadra più forte del campionato, poi ci vorrebbe un po’ più di malizia ma visto dove eravamo solo un anno fa, a me sta bene cosi’.
    Ps: su Gabbiadini ti do ragione, Andrea ma purtroppo il ragazzo ha un procuratore non nuovo a situazioni simili che sono sicuro spinge per il trasferimento.

    • doria65 ha detto:

      Per me, pero`, il peccato mortale sta in quella sostituzione: non tanto per il messaggio (che invece e` giusto: non chiudiamoci…), ma per avere abbandonato un modulo, il 4-3-1-2, che fino a quell momento aveva funzionato alla perfezione. Con la squadra cosi stanca, non si poteva reggere un cambio di modulo, men che meno un 4-3-3. Ed infatti la catena di destra, fino a quel momento pefetta, negli ultimi 10 minuti non ci ha capito piu` nulla fino al patatrac finale.

      Vero e` che, come al solito, paghiamo a caro prezzo il primo e forse unico errore, in questo caso principalmente della coppia centrale (fino a quel momento assolutamente perfetti).

      Pero` siamo li, siamo quarti, siamo squadra… Io sono fiducioso…

  5. Massimo Pittaluga ha detto:

    Ciao Andrea. sono d’accordo su tutto e aggiungo che se prima del ciclo difficile che ha avuto la sampdoria ci avessero detto che si facevano punti con roma napoli milan saremmo stati tutti contenti. se con la roma si è remato contro una squadra superiore, con milan, napoli ed inter si è giocato alla pari e spesso meglio di loro. da tifoso brucia essere quel punto dietro al genoa che sta facendo cose straordinarie nelle ultime giornate, ma è anche vero pure la samp le ha fatte e le sta facendo. il calendario (che comunque ha un suo valore) eccetto la juve che è di un altra categoria ci metterà di fronte squadre con cui ce la possiamo giocare. si deve cominciare a vincere fuori perchè a cesena siamo stati troppo leziosi e a cagliari non abbiamo chiuso una partita che si doveva chiudere.il campionato è molto equilibrato e a parte l prime due che sono le uniche squadre di qualità alta le altre sono arrivabili anche se alla lunga il napoli salirà proprio perchè con certi giocatori davanti è superiore. restano tante note positive da questa partita ed una negativa secondo me che è un po di cattiveria in alcuni elementi. mi spiego ieri de silvestri non doveva lasciar andare mertens. saltato lo stendi ti riposizioni e probabilemnte porti a casa 3 punti con il tuo cartellino giallo. manca la samp in queste cose che però sono importanti. ora bisogna andare in trasferta e vincere una partita e a verona si può anche se è un campo difficile. ribadisco il mio pensiero alla samp manca un regista con geometrie. avessimo un uomo così la squadra farebbe il salto perchè davanti e dietro è solida e forte, nel mezzo anche ma manca l’uomo che detta i tempi e sa dare il pallone in verticale alla volpi.

  6. robmerl ha detto:

    ho visto una grande samp: ricordiamoci che l’anno scorso ne abbiamo prese 5 col napoli. La strada è questa, è questo è – finalmente – un vero “progetto samp” (ogni riferimento al passato NON è puramente casuale). Allora teniamoci stretto chi ci crede e lasciamo andare gli altri

  7. Stefano ha detto:

    Ottima analisi Andre!!!
    Sono d’accordo in tutto e per tutto.
    Aggiungo 3 personalissime osservazioni:
    1) Krstcic è entrato mollo e svogliato e non capisco cosa gli stia succedendo.. è stato determinante in negativo.. purtroppo..
    2) Gabbiadini.. è svogliato.. belin mi fa venire il magone.. è triste.. sembra che debba andare 200 metri sotto terra a spaccare pietre.. invece fa il mestiere più bello del mondo e guadagna quello che io in tre quattro vite non riuscirei a guadagnare.. e ha sempre lo scazzo.. ma porc….
    3) Alla luce di quanto sopra.. una tiratina d’orecchie al mister questa volta.. il cambio Rizzo per Gabbia mi è sembrato autolesionistico..

    Ciao Andre!!!!

    • doria65 ha detto:

      Su Kristcic dò’accordo sulla (paurosa) involuzione, non sulla voglia: correre ha corso eccome, ma purtroppo a vuoto, senza un senso… Dall’infortunio non è più lui, inutile negarlo, ma non credo sia voglia, proprio lui che è credo il più sampdoriano dei sampdoriani in squadra…
      Gabbia effettivamente comincia ad essere irritante per atteggiamento.
      Sul 3, come detto sopra, sono d’accordo (non per gli uomini ma per il cambio inopinato di modulo…). Ma anche i grandi sbagliano, e a Sinisa dobbiamo fare non uno ma dieci monumenti…

  8. vincenzo ha detto:

    Malgrado il gol nel recupero sono comunque uscito soddisfatto dallo stadio per la prestazione della squadra; personalmente ho avuto il presentimento della beffa quando non é entrata la punizione di Gabbiadini.. .
    Guardiamo avanti, pensiamo al Brescia e al Verona: a Verona sarei comunque contento del pareggio fermo restando che secondo me vincere con la Juve non é impossibile magari proprio al ’90 o oltre.. .

    Forza Sampdoria e tutti a Verona!!

  9. cristina ha detto:

    Gia! ma è il peccato della samp di tutti i tempi….
    siamo poco cattivi e poco furbi o forse, semplicemente non siamo abbastanza grandi!
    a parti invertite, a 4 minuti dalla fine con un uomo in più e in vantaggio noi non avremmo toccato il pallone, e così doveva essere per il napoli.
    bisognava solo rompere il gioco, tenere palla, buttarla in tribuna e soprattutto non pensare che la partita fosse finita! Peccato era stata davvero una bella partita e alla fine questi punti persi faranno la differenza

  10. andrea_samp ha detto:

    siamo alle solite!! 40 e passa anni di tifo blucerchiato ed è sempre sta storia …raro avere qualche colpo di signora Fortuna o almeno non avere della sfiga …cioè raccogliere quanto meritato non dico “rubare” i punti …cosa che, vista la fortuna sfacciata loro e del piagnisteo ambulante piemontese in panca ( altro che il famoso “culo di Sacchi” ) , i pennuti bicolori continuano invece ad avere in più rispetto al gioco (?) o qualità in campo espressa !! infatti noto che forse per la prima volta anche il buon Miha ha parlato di un pò di fortuna che ci manca …avrà sicuro pensato al dirimpettaio che invece si ingrassa in classifica per merito della suddetta ..(fortuna appunto) con scarsi meriti di gioco e tattici …
    cmq ci vuole più faccia tosta specie queando sei in un uomo in più e devi quindi coprire tutto e tutti e buttae palla via nel recupero e mirare anche alle gambe…altor che ..visto Kolybaly su Eder ?? a costo di beccarti il rosso ..ma nn devi farli passare !
    e ora sotto con Brescia e Verona ..e speriamo che giri un pò il vento ! non tanto per “rubacchiare” punti non meritati ma prenderci quanto ci spetta sempre che si giochi bene e meglio dell’avversario !!
    grazie a tutti e ottimo Andrea .. specie sulla parte dedicata al Ravano e ai Mantovani …detto fra noi si vede da li la differenza di spessore dal 2romano” arruffone e casinaro ..si dia una calmata ch e noi tifosi dorinai , almeno io o quelli che la pensano come me , siamo stufi di essere gli zimbelli del calcio italiano e delle trasmissioni tv ecc.. per causa delle sue sprate e gesti…!!!
    ciao

  11. David ha detto:

    Ottima analisi Andrea, e secondo me hai centrato in pieno il punto, difettiamo di personalità ed è quello che purtroppo ci separa dalle grandi del campionato.
    I punti persi malamente in queste giornate dipendono proprio da questo, a cagliari eravamo convinti di averla già vinta e a cesena pensavamo di segnare con tutta tranquillità finendo per regalare un tempo all’avversario…con inter e napoli invece il difetto di personalità si vede nel fatto che abbiamo subito gol nei minuti di recupero per due ingenuità mostruose e per la totale incapacità di gestire la palla.
    In aggiunta credo che ieri le “colpe” siano essenzialmente del mister e del tattico: male il cambio di Gabbiadini visto che stavamo vincendo 1-0 e si poteva pensare ad un’altro centrocampista ma male soprattutto dopo l’espulsione, a quel punto gabbiadini ed eder dovevano essere abbassati sulla linea dei centrocampisti per bloccare le fasce, unico posto da dove il napoli poteva fare male.
    Ultima nota per Romagnoli, il ragazzo è forte, molto forte ma nelle partite con pressione denota ancora grossissima inesperienza, vedi rigore con l’inter e vedi ieri sera dove sul gol ha mollato la marcatura di zapata per andare a coprire higuain su cui si trovava tranquillamente silvestre….la colpa è sua più che di mesbah che ha fatto in ritardo la diagonale ma che fino ad un secondo prima aveva l’avversario marcato da un compagno. In definitiva, visto che Romagnoli non è nemmeno nostro perchè non far più giocare Gastaldello in coppia con Silvestre?

  12. Maraschi ha detto:

    Veramente una partita buttata al vento! Bisognava nascondere il pallone, fare falli tattici ecc.

  13. Stefano_1970 ha detto:

    Il bicchiere mezzo pieno é certamente la posizikne in classifica ed i punti ottenuti.
    Il bicchiere mezzo vuoto é un attacco che non manovra ma gioca/segna con azioni di sfondamento.

    Il Mister sará senza dubbio capace di infondere motivazioni, fiducia, etc ai giocatori, ma ieri la partita non é stata preparata benissimo ed i cambi non migliorativi (eccezion fatta x Duncan)

  14. Andrea ha detto:

    E se a gennaio vendessimo Gabbia e comprassimo con quei soldi Giovinco, certo stà a lui vedere se ha la voglia di rimettersi in gioco e quindi magari di ridursi lo stipendio, dato che a Giugno gli scade il contratto, cosa ne dici?

  15. Giorgio ha detto:

    Ciao Andrea. Sono d’accordo con te su tutto, ma non su Cassano e Pazzini. Pazzini, è vero, ha un ingaggio troppo alto e non verrebbe alla Samp per ridurselo, ma penso che Cassano, a Genova, ci verrebbe a piedi e si accorderebbe! Alla Samp manca l’uomo d’ordine, l’uomo decisivo, l’uomo che mette l’attaccante davanti alla porta per riuscire a segnare facilmente? Chi meglio di lui? Adesso non ci sono più i “Garroni” permalosi e taccagni! Adesso c’è il “Viperetta” che ad un “vaffa” risponderebbe a sua volta con un “vaffa” e un sonora risata! Dicono che Mihailovic non lo vuole, che rovina lo spogliatoio. A me appare assurdo che i nostri giocatori possano rifiutare un compagno che faciliti il gioco e permetta loro di salire in alto! In ogni caso, a mio giudizio, vista la partita pareggiata col Napoli, il difetto non è di personalità o cattiveria sotto porta. Quello che ci manca è l’uomo d’ordine che sappia segnare e far segnare! E allora chi meglio di Cassano?

    • andrea.lazzara ha detto:

      Cassano uomo d’ordine?’ ( e non è una battuta legata all’ordine..nello spogliatoio)?? Forse ho visto per anni un altro Cassano…

    • maverick ha detto:

      aggiungo al commento di Lazzara che Cassano ha detto “…a Parma sto bene e chiudero’ qua la carriera”… Tutti ricordiamo le sue spelndide giocate ma ormai lasciamogliela chiudere la perche uno come lui porterebbe solo DISORDINE in una squadra che fa dell’ordine proprio la sua forza…fenomeni non ne abbiamo ma abbiamo un gruppo che e’ fa arrivare molto piu avanti del singolo… inoltre azioni ne costruiamo tante ma non la buttiamo dentro per cui quello che ci serve sarebbe cmq un 9 che veda la porta gigante non il 10 che gliela metta la davanti… certamente cassano verrebbe qua ma non per i colori piuttosto solo per far vivere Carolina nella sua citta’, guardando il suo mare e non per altro….

      • Lollo ha detto:

        il 9 al posto di Okaka ?

        • maverick ha detto:

          Se prendessimo uno da 15 gol perche no?E non sono per il ritorno di Pazzini che ci ha lasciato nella bratta…ma magari e’ lo stesso Berghessio che in doppia cifra mi pare ci sia andato a Catania… A me va bene la squadra cosi com’e’ ma se sento dire da Miha che “costruiamo ma non la buttiamo dentro neppure a Bogliasco” probabilmente uno che “veda la porta” potrebbe essere utile… Al posto di Okaka o in alternativa 🙂 o che lo affianchi …

  16. Danilo ha detto:

    VOGLIAMO IL SALTO DI QUALITA? Ci serve uno in mezzo al campo….un Pizarro dei bei tempi, uno con le palle , un fuoriclasse che ti nasconde il pallone e sia il punto di riferimento quando sei in difficolta’. Non puoi giocare in mezzo al campo con uno come Palombo che quando viene aggredito gira la schiena,copre la palla e ci si butta sopra per prendere il fallo (quando lo fischiano) E’ utile per altre cose, ma non per organizzare il centrocampo di una squadra soprattutto negli ultimi 15 minuti di una partita quando sei in vantaggio. Per il resto cè da leccarsi le dita. Siamo una squadra con buoni giocatori ma manca il FUORICLASSE. Ne basterebbe uno in grado di calamitare ogni pallone quando sei in difficolta’. Per assurdo anche un CASSANO a mezzo servizio che ti entra gli ultimi 20 minuti di partita. Avremmo vinto sia ieri sia con il Cagliari che con il Milan. Pero’ piccolo problema…chi va a spiegare ad una testa di caxxo come lui che puo’ giocare solo 20 minuti senza rompere le palle per il resto della settimana?

    • andrea.lazzara ha detto:

      Che Palombo non abbia le caratteristiche che sottolinea Danilo è pacifico(ma è utilissimo in tante altre fasi di gioco, ma su quest’equivoco del regista-non regista si è costruito il momento più difficile della sua carriera), che serva il giocatore “alla Pizarro” secondo me altrettanto.

      • Paolo1966 ha detto:

        Ci vorrebbe uno alla Souness… E t’ho detto niente…

      • Bulgaro ha detto:

        beh mi pare che in fase di mercato fosse stato cercato e se è vero che c’era sinergia con l’allenatore allora già Sinisa aveva indicato la necessità di migliorare il ruolo. A me Angelo va bene, sta facendo un buon campionato, ma non meravigliamoci se non sì fa il salto di qualità.

      • belinun ha detto:

        Forse non ci capiamo: non abbiamo bisogno di un regista dai piedi buoni visto che il nostro gioco si basa sul giro palla difensivo e le verticalizzazioni esterne. Il centrocampista centrale nel 433 ha quasi esclusivamente compiti difensivi (in modo minore nel 4312 ma la sostanza cambia poco). Quel che manca è la “Garra” o se vuoi le palle e la personalità di alzare un metro da terra il tuo avversario quando giochi gli ultimi 15 minuti in superiorità numerica. E nè palombo nè il suo sostituto ne sono capaci. Lo vogliamo capire o no?

        • andrea.lazzara ha detto:

          Guarda che dicevamo la stessa cosa! Tra l’altro io uso spesso l’espressione “garra” anche nei miei servizi!

        • Massimo Pittaluga ha detto:

          il giro palla inizia dalla difesa in diversi moduli non solo nel 433 ma un uomo alla volpi o oggi alla cigarini che picchia ma che anche sa dare geometria e soprattutto verticalizzazioni sarebbe migliorativo. infatti nel ruolo era stato cercato cambiasso che abbina tecnica a grinta. non lo hanno trovato e questo ci sta e non c’è nulla da lamentarsi ma resta il fatto che come diceva paolo un giocatore che sa interdire e rilanciare e anche gestire il pallone sarebbe quello ideale. inoltre per fare giro palla dalla difesa devi avere anche gli interpreti in qualsiasi modulo. ad oggi siamo ben oltre gli obbiettivi stagionali con giocatori esplosi finalmente e un ottimo campionato ma se al posto di palombo ci fosse solo un giocatore alla cambiasso o nel piccolo un cigarini vedresti il gioco molto più fluido. poi per carità ognuno ha la sua opinione e se de silvestri stende mertens quando era il caso oggi saremmo qui a parlare da terzi.

    • Lollo ha detto:

      d’accordo con te….e forse non è nemmeno necessario un fuoriclasse…ma semplicemente un buon giocatore con le caratteristiche che hai elencato tu !

  17. Emanuele ha detto:

    Radio mercato da Gabbiadini a Napoli e Cassano a Genova. Che ci dici Andrea?

    • andrea.lazzara ha detto:

      Che Gabbiadini vada mi sembra plausibile. Cassano…mah!!

      • Paolo1966 ha detto:

        Dico NO a Cassano…

      • FOREVERSAMP ha detto:

        Spezzo una lancia a favore di Gabbiadini :12 su 43 sono numeri importanti : un bravo ragazzo introverso ha
        sofferto la comproprietà con la Juve,dopo l’infortunio di Insigne
        si è inserito il Napoli ora trasferimento sembra in fase avanzata è andato in paranoia .
        Portafogli di procuratore si gonfia meglio con trasferimento completa la situazione.
        Il problema sta nell’operazione :investire 5,5 o 6 mil. Per mezzo giocatore con la juve è stato un rischio se esplode va alla juve ,ma partendo da una cifra alta la plusvalenza è bassa e se non convince a pieno devi sborsare altri 5 o più per averlo ,va bene per il budget della juve ,non per la Samp sarebbe stato meglio rischiare per 1 o 2 giovani di proprietà “non tipo matia rodriguez o il polacco”qualcosa di meglio… che spreco.
        Per me una volta completata la crescita psico -fisica e tecnica in 2 o 3 anni ha più possibilità dei vari:Zaza,Berardi ,Immobile,Giaccherini,Insigne ,Destro e Bertolacci.
        Detto questo di indispensabile ed immortale alla SAMPDORIA abbiamo solo Paolo Mantovani :che non ha trattenuto nessuno a forza :basta solo non fare regali vedi Zaza o pagamenti in 4 anni senza interessi Icardi.
        Spero che Osti abbia tenuto il cell di Muriel dopo qualche infortunio …comportamento non molto professionale e contrasti con Di Natale …stare con di Natale al’Udinese è come essere compagno di squadra di valentino rossi in moto gp non è facile per nessuno :calcia con entrambi i piedi ,tecnica ,velocità senza questi intoppi ad udine avrebbero ricavato 15 / 20 milioni ,ma ora è in una situazione tipo Okaka al Parma e se Sinisa riuscisse a fare un altro miracolo ?
        Pazzini .Cassano e anche Campagnaro stanno bene dove sono.
        Per cortesia Andrea gradirei una tua opinione.

      • maverick ha detto:

        fino ad oggi abbiamo dato il giusto risalto alle scelte di mercato fatte da Osti e Miha per cui se Ferrero si e’ sempre fidato di loro immagino che Cassano arrivera’ solo se Miha lo vorra’ per cui se sara’ lui a volerlo ben venga perche significa che sapra’/vorra’ gestirlo… Io non lo prenderei a gennaio ma mi fido di quello che fara’ Miha

  18. Alfredo ha detto:

    Ciao Andrea. Disamina perfetta, come sempre.
    L’nfarto , ieri, l’ho rischiato anche io! Devo dire la verita’, orgoglioso per come abbiamo affrontato il Napoli, giocandola bene ed alla pari, ma sono rimasto troppo deluso al gol del pareggio, piu’ di altre volte. Vuoi per la superiorita’ numerica, vuoi per la gioia di poter essere nuovamente terzi.
    Come Sinisa, anche io ritengo manchi ancora qualcosa (un pizzico di convizione in piu’, magari malizia, forse un uomo di qualita’ e nervo in mezzo al campo?) per poter competere ad alti livelli, senza scordare che la fortuna, spesso e volentieri, fa la differenza. Vedremo le nostre reali ambizioni a breve ma ora torniamo a vivere alla giornata coerenti che, se effettivamente siamo in buone mani, ci siano le basi per un progetto piu’ che dicreto.

    Alfredo, Costa Rica.

  19. Paolo1968 ha detto:

    Un po’ la sfortuna (sì che potevamo buttarla in tribuna, ma potevano anche entrare i tiri di Eder, Gabbiadini e Duncan…), un po’ l’ingresso di Nenad, che è stato nullo, anzi dannoso. Nel momento in cui in molti avevano la lingua di fuori, quegli stessi han dovuto correre al posto suo.
    Non so cosa gli stia capitando, sembra onestamente un ex calciatore e ci soffro a vedere un combattente come lui in condizioni fisiche così pietose.

    • Paolo1966 ha detto:

      Concordo con te. Purtroppo la vittoria è’
      sfumata anche per questo cambio. È come te soffro anche io a vedere un giocatore che sfiorisce così. Vero è che all’ultimo minuto vale la legge del Paron “colpisci tutto quello che si muove, se prendi anche il pallone meglio”

      • FOREVERSAMP ha detto:

        Boskov per creare una mentalità vincente ci ha messo qualche anno.
        Sinisa ha rimesso subito in rotaia il capitano e vice che avevano deragliato ,ma quando li sento in conferenza stampa “abbiamo acquisito una mentalità vincente” a parole è facile in campo… speriamo ,non è così semplice.
        Uno che ha vinto 3 champions e con l’hobby del pugilato sul ring ,oltre che negli spogliatoi ed in campo …in Scozia ,da noi è stato calmo ,aiuta.
        Cerezo dopo che lo abbiamo congedato ,ha vinto ancora in Brasile :campionato coppa libertadores e coppa mondiale club 3-2 contro il milan segnando il goal decisivo e non era certo il milan di oggi.
        E quel sciachello di cassano ha detto che eravamo abituati alla cacca e con lui è arrivata la nutella .
        Allerta 2 Romagnoli :pare che la Roma lo rivoglia già a Gennaio ….diamo fastidio in alto.

  20. Lollo ha detto:

    Ieri sera ho imprecato per due ore buone, ora a mente fredda e dopo il ciclo di ferro e il Cesena penso che questa sia la nostra dimensione: squadra senza eccellenze, che gioca sull’intensità, sa giocare bene, alla pari delle grandi e superiore alle meno grandi ( in casa ), ma squadra che segna poco, fatica troppo a chiudere le partite e non abbassa la saracinesca quando dovrebbe ( e al 93′ o giu di li la saracinesca del Doria dovrebbe essere chiusa da un pezzo !!! ), vuoi per ingenuità e inesperienza, vuoi per distrazione vuoi per mancanza di un leader/ uomo chiave ( oltre Eder ) vuoi per sfortuna e per errori arbitrali .
    Però siamo una squadra che perde pochissimo, mette in difficoltà chiunque, gioca con una determinazione che da tempo ( Iachini .. ) non si vedeva; dal funesto 2010 in poi il processo di crescita e maturazione si è compiuto, sia pure attraverso molti errori, e ora è clamoroso, soprattutto se consideriamo i tentennamenti e i patemi delle ultime due stagioni; continuando così ( e su questo non ho molti dubbi ) l’obiettivo stagionale ( parte sinistra della classifica ) è ampiamente alla nostra portata, con la possibilità di giocare senza assilli e,chissà, magari puntare all’Europa…a mio modo di vedere questa squadra sta dando il massimo chiederle di piu ( terzo posto o CL ) mi sembra francamente troppo, a meno che a Gennaio…..
    Due note polemiche ( chiedo venia al moderatore ):
    Dell’altra squadra di Genova mi interessa poco…è diversa come ossatura, come singoli, come età media e come fattore C….
    Ho seguito ( ahime ) il match su radio1 e devo dire che la cronaca dei due giornalisti è stata a dir poco vergognosa, scusami Andrea, sono tuoi colleghi, però noi utenti ( canone paganti ) siamo veramente stufi !!!

  21. Luca ha detto:

    Per favore NO a Cassano!!!!!!!! Mi fa pasura il suo carattere e quello del mister , destabilizzerà un ambiente sano , e non mi si dica che e’ cambiato perché uno così e’ come una bomba inesplosa!!!! Per favore tutto ma non Cassano !!!!!!!!!!

  22. El Cabezon ha detto:

    Poco da aggiungere alla tua analisi Andrea!
    E’ che nel nostro DNA ( come ha scritto paolo 1966 ) abbiamo la sfiga, se la sorte ci regala qualcosa statene pur certi che poi la paghiamo con gli interessi, la nostra storia c’insegna che dobbiamo guadagnarci tutto con le nostre forze perchè la Dea Bendata con noi non fa sconti…
    Mi dispiace per Krsticic, davvero irriconoscibile, l’ombra del bel giocatore ammirato il primo anno di A mentre non vorrei che ora Gabbiadini diventasse il capro espiatorio per ogni cosa che ci va storta, mi sembra che col ragazzo si stia francamente esagerando con le critiche sembra quasi che sia colpa sua se i Pulcinella boys ci hanno beffato, cederlo a gennaio per me sarebbe un madornale errore anche perchè poi si porrebbe il problema di trovare un sostituto di pari valore ( non proprio semplice ) o di cambiare modulo in corsa con tutti i rischi annessi…

  23. roby 66 ha detto:

    Vorrei farti capire caro andrea che palombo e finito come atleta gia 4 anni or sono, che sappia fare altro lo dici tu che a mio parere capisci molto poco di calcio, basterebbe che tu vedessi dove si posiziona, rincula sempre a fare il terzo centrale, nn ha passo, tempi, e gamba, avrebbe seri problemi a calcetto, cassano giocatore enorme in questo calcio mediocre, ogni domenica ti mette 3 assist assicurati, di cosa parliamo caro andrea ti voglio bene, cerca se hai tempo di analizzare meglio le tue impressione xche nel blog ci sono persone che capiscono….

    • andrea.lazzara ha detto:

      Caro Roberto, e allora se capisco molto poco di calcio(probabile eh, magari se avessi capito di calcio avrei fatto altro nella vita) perchè scrivi qui? Non ti obbliga mica il dottore!!

      • gianni ha detto:

        Lascia perdere Andrea; questi non sono tifosi di una squadra; si sentono Apostoli di un Messia; c’è poco da discutere con loro.

    • yayatouré ha detto:

      Caro roby 66 meno male che capisci tu di calcio xchè così siamo veramente a posto.
      Su Cassano calciatore non discuto, su Cassano “essere umano” beh è meglio non parlarne. Su Palombo non sono d’accordo, forse stai ancora guardando le partite dell’anno della retrocessione e della serie B! Da quando è tornato a giocare (grazie a Delio Rossi) è il più reattivo, è su tutti i palloni, a una grinta che gli altri si sognano. Si è vero, non ha i piedi buoni, sbaglia molti lanci ma mi sembra che gli altri giovani “fenomeni” o presunti tali non si stanno ricoprendo di lodi. Pedro l’anno scorso imbarazzante, quest’anno meglio, Kristicic inguardabile da due anni (col Napoli mollo come un kako maturo). Forza Sampdoria

    • Stefano ha detto:

      Palombo rincula perchè è quello che gli chiede il mister. Se i terzini salgono lui si aggiunge alla difesa e permette alla squadra di restare corta.
      L’unica cosa che gli si può recriminare è la mancanza di cattiveria.. insomma.. a volte dovrebbe essere più “figlio di buona donna” e “steccare” qualche avversario magari nei minuti finali.. per non parlare di finti svenimenti e palle in tribuna..
      Detto questo.. il calcio è bello perchè unisce e divide contemporaneamente.. spesso si hanno visioni diverse della stessa cosa.. ma non stare a discutere Andrea..

  24. ambarabaciccicoco ha detto:

    Sono uscito dallo stadio ed ad un amico da sempre e compagno di squadra negli ultimi anni 60 e a Genova dopo quasi trent’anni e nonostante una lunga militanza nel Milan ma dai tempi della mitica pensione di via Fieschi sempre sampdoriano fin dal secondo giorno di scuola al Palazzi e non riconosciuto da nessuno ieri sera ho chiesto se per caso non fossimo tornati indietro di trent’anni o quasi. Mi spiego ieri sera ho visto una squadra che cresce con pregi e difetti esattamente come quella squadra madre della Sampdoro…Non ci sono forse piu’ i talenti purissimi di Mancini e Vialli e neppure l’esperienza mundial dei Francis e Souness ma c’e’ un complesso tecnicamente discreto ma con uno strapotere fisico straordinario. Aldila’ dell’errore finale, sicuramente costato oltremisura, io ho visto una grandissima squadra che non ha bisogno ne’ di un Pazzini ne’ ancora meno di un Cassano sul viale del tramonto. Ora sta a Osti e di conseguenza a Ferrero trovare due /tre ragazzi di valore da inserire nella rosa lasciando partire anche se con qualche rimpianto elementi della rosa tropposacrificati…E poi? E poi gioia sara’alla faccia brutta di qualche allenatore troppo fortunato e non solo perche’ gli piace la meenta….. Un sorriso e forza Samp sempre……

  25. Giorgio ha detto:

    Andrea, intendo Cassano come uomo d’ordine sul campo, nel senso che quando ha la palla lui partono solo assist precisi e determinanti o splendide reti e non i ridicoli passaggi indietro al portiere ( pericolosissimi, fra l’altro, quando in porta c’è Romero!) o laterali, per levarsi la palla dai piedi, dei nostri (“mezzi”, nel senso che non sanno tirare in porta) centrocampisti! Che poi negli spogliatoi possa fare un po’ di casino (nel senso di scherzi o battute) non ha, a mio giudizio, molta importanza per la resa della squadra!Cassano tutta la vita!

    • andrea.lazzara ha detto:

      Si, ma Giorgio, come la metti giù tu sembra che debba essere il “regista” della squadra. E invece è un giocatore con una straordinaria tecnica ma..attaccante puro. E invece quello di cui parlavamo io e altri bloggers è un giocatore che abbia altre caratteristiche a centrocampo!

  26. Massimo Pittaluga ha detto:

    capisco la cessione di gabbiadini qualora arrivasse un offerta cash di 15 mln e la si reinvestisse in quello che vuole il mr che credo sia un attaccante esterno che copra le due fasi e sappia anche fare dei gol. se andasse via gabbiadini si perde l’unico con sansone che però gioca poco, che sa calciare le punizioni e che ad oggi ha il fisico di fare la fascia su e giù. su cassano sono con andrea, io a gennaio non lo prenderei. son sicuro che arriverebbe bravo e in silenzio e che farebbe anche la differenza in questa stagione ma inevitabilmente prima o poi certe sue carateeristische anche se per okaka ed un eder cassano vicino farebbe fare loro un sacco di gol. messi come sa fare lui negli spazi sarebbe tanta roba. però se si ha un progetto giovani investirei più su un talento da valorizzare che su un giocatore di 32 anni per quanto bravo. comunque giovedì giocherei così per far riposare la squadra titolare per verona che sarà partita fondamentale per il prosiguo del campionato

    viviano
    cacciatore gastaldello fornasier mesbah (regini lo vorrei rivedere a verona)
    kristicic objang soriano
    sansone bergessio fedato

    la trovo equilibrata e sufficentemente forte per passare il turno e per far fare minutaggio a chi non ne ha fatto ad oggi.

  27. ambarabaciccicoco ha detto:

    No no e poi no.. all’infinito…. Cassano no grazie , Pazzini no grazie…. e no grazie a qualsiasi cavallo di ritorno si chiamasse pure Pelè o Maradona… Non è poi passato tanto tempo dall’esperienza Gullit o mi sbaglio? E invece continuare così con Gabbiadini come con Soriano Krsticic Obiang e Rizzo ,ragazzi che hanno imparato ad amare la maglia o rtrovandosi in un ambiente fatto per loro o partendo dai campi intorno al Mugnaini… E poi se proprio dovrà essere perderemo un quadro prezioso non prima di averne scoperto un altro di pari o maggior valore…Oggi sarebbe assurdo cedere uno dei nostri ragazzi e semmai sarebbe da tentare di convincere Romagnoli a rimanere definitivamente qui… Se poi mi chiedeste quali sono i capolavori eventualmente e per necessità da mettere all’asta con la morte nel cuore ma guardando la carta di identità direi Eder e Bergessio con Sansone e qualche altro ma solo a fine campionato. Non ho menzionato Okaka perchè è completamente un caso a parte e non ho ancora capito se il suo impegno mostruoso sia frutto di una voglia immensa di dimostrare a sè stesso di essere un crack o di una voglia immensa di riprendersi solo per rivincita economica almeno in parte quei cinque sei anni di anonimato calcistico e di poca resa economica. Nel primo caso bisognerà fare anche sforzi economici notevoli per trattenerlo, nel secondo cederlo al miglior offerente in asta. Questa è la realtà della Samp e attenzione perchè nella primavera c’è una nidiata di campioncini pronti a dimostrare il loro valore in A come Lulic e Djordjevic ed altri che devono fare la strada dei Rizzo ieri e prima Soriano …. Tra i prestiti e quelle due o tre comproprietà che sono restate in piedi ci sono altri elementi sicuramente di grande e grandissimo valore e pronti a spiccare il salto o a portare cash in cassa (ma e ritorno ab origine mai più per pagare stipendi impossibili a cavalli di ritorno e per di più bolsi)…

  28. roby 66 ha detto:

    carissimo andrea, purtroppo nella vita bisogna avere tanti requisti, volonta, determinazione, nn basta avere doti assolute, il mio compagno delle giovanili enzo gambaro pur nn essendo un grande calciatore sotto l aspetto tecnico a raggiunto con abnegazione risultati straordinari,questo per farti capire che tu sei un ottimo giornalista, ma per dare dei giudizi su materia calcistica nn basta avere conoscenze superficiali, il calcio e materia semplice, ma come tutte le cose serve ossevazione continua , vedere allenamenti, schemi, movimenti, i risultati sono solo fonte di episodi, io sono colui che ebbe un dialogo con il mister del neri, riguardo la posizione di cassano( lo stesso giorno il mister puntualizzo a cassano determinate posizioni, lui ando su tutte le furie), sia marotta e lo stesso tecnico si congratularono con me, lo scorso anno ebbi un incontro con il direttore attuale carlo osti, all’interno della palazzina di bogliasco e fui molto apprezzato dal punto che lo stesso direttore mi disse che avrebbe avuto piacere di incontrarmi nuovamente, ma io essendo una persona che preferisce stare da una parte nn mi presentai piu, questo per dirti che amo la mia squadra,quando posso cerco di intervenire, oggi il problema della squadra e che avendo un centrale di centrocampo troppo basso, con carenze gia definite nella precedente relazione mette i centocampisti laterali in difficolta con conseguenza degli attaccanti,che devono fare delle volate di 50 /60 metri, ecco perche il grande mister deve capire che con palombo in mezzo avremmo sempre difficolta, scusami se mi sono diluganto ma volevo raccontarti perche mi sono permesso ad un grande giornalista come te riprenderlo a livello calcistico.

    • andrea.lazzara ha detto:

      Caro Roberto, io non mi considero(chiedi pure ai miei amici..di vita, non qui sul blog) nè un grande nè un medio giornalista. Un umile cronista, tutto qui. E provo a dare il mio contributo anche sul piano calcistico. Non mi arrabbio, anzi!, se qualcuno confuta il mio pensiero. E’ il modo che mi urta, questo si. Ma rispetto il tuo pensiero: vorrà dire che a parlare di calcio saranno deputati solo quelli che lo hanno giocato e a certi livelli. Quindi la prossima volta chiuderemo il blog e nessuno parlerà più. Ps so già quale obiezione stai per fare: permaloso! Tranquillo, non sono neppure quello… 🙂 Sorridiamo su, parliamo di pallone dopotutto..

    • silly ha detto:

      roby 66 come mai non ti hanno proposto un contratto a corte lambruschini? è davvero penoso il tuo messaggio autoincensante.

    • Stefano ha detto:

      Roby 66 sei mica Sensibile in incognita?

      • belinun ha detto:

        Potete prendere in giro roby66 x come dice le cose ma la sostanza non cambia: la più grande carenza del nostro undici titolare è nel centrocampista centrale. E non devi aver giocato in serie a x capirlo.

        • andrea.lazzara ha detto:

          Guarda che ho scritto in tempi non sospetti(mi sembra a inizio stagione) che a questa squadra mancava il centrocampista in grado di…cambiare passo! Ma un conto è dire che manca un certo tipo di giocatore, un conto è invocare il ritorno di Cassano(cosa c’entra?), un conto è attaccare un giocatore che sbaglia anche delle partite ma che mi sembra abbia fatta una buona prima parte di stagione(come tutti). E un conto e dire che (ma dicendolo a me, lo dice anche a molti) non siamo titolati a parlare perchè non capiamo di calcio. Tutto qui. Non si tratta di prendere in giro nessuno anzi, rinnovo l’invito all’amico Roberto a incontrarci quando il suo amico(chi è? 🙂 ) verrà a Dilettantissimo..

  29. massimo ha detto:

    mah..io sinceramente un Pazzini lo riprenderei molto volentieri… chissenefrega se è un cavallo di ritorno… Il Pazzo ci darebbe molto più peso in avanti aggiungendo l’opzione del colpo di testa che al momento nessuno dei nostri attaccanti ha. potremmo avere un gioco anche sulle fasce con cross.. mica poco! Eppoi anche Pazzini mi sembra sapesse discretamente difendere il pallone, o sbaglio?
    poi, leggendo oggi le musse sulla rosea… sembra che Okaka non voglia rinnovare il contratto per andare alle strisciate.. io spero non sia vero… l’abbiamo raccolto col cucchiaino dalla tribuna di Parma per portarlo fino in Nazionale! bella riconoscenza! che vada pure al Milan o all’Inter… vedrai che involuzione! Io sono dell’idea che alla Samp ci debba stare solo chi lo vuole veramente…se uno ha dei dubbi… meglio che vada… tanto non abbiamo fenomeni e tutti si possono sostituire…chi ci dice poi che un Bergessio messo titolare per 2 o 3 partite di fila non sia poi più concreto di Okaka?
    chiudo ricordando a tutti che l’unico giocatore che al momento non darei MAI via è Eder! un gran bel giocatore, attaccato ai colori, una possibile bandiera. Grande Eder continua cosi che sei il migliore che abbiamo!

    • Marco q ha detto:

      Daccordo sul discorso Okaka: le porte sono sempre aperte per chi non desidera rimanere. Però se è vero per Okaka lo è ancor di più per Pazzini che ci ha lasciati nella bratta (scappando nel peggiore dei modi) proprio nel momento in cui avevamo più bisogno di lui.
      Pazzini e Cassano se ne restino dove sono, la chance con noi l’hanno già avuta e se la sono giocata proprio male. Se dove sono stanno male sono solo problemi loro.

  30. roby66 ha detto:

    caro yayatoure’, mi dispiace molto quello che dici, probabilmente sei abituato a vedere partite di calcio dilettanti, un giocatore come palombo che ha tecnica mediocre capacita atletiche pari ad un giocatore di ping pong, come puoi definire la sua grinta un vanto per una squadra di serie a, vuoi molto male alla samp, poi il piu reattivo cosa guardi teatro o prosa, x favore nn scherziamo.., cassano lo vuoi come amico , credo di no …………….. se ami veramente la samp, spera che ritorni , ci fara godere insieme , potremmo ambire a traguardi che oggi sono immaginabili, spero che tu possa convenire con me,altrimenti ti auguro di avere tanta felicita , naturalmente il calcio e un altra cosa…………

    • gianni ha detto:

      Eccole qua le vedove del 99; se non lo adori incondizionatamente non capisci di calcio (e magari insinui che chi lo ha cacciato commettesse reati)

      • gianni ha detto:

        Ps: tutte le squadre in cui ha giocato hanno raggiunto traguardi inimmaginabili, come no.

      • Dorianodoc ha detto:

        Ehi, prefica garroniana, ti ricordo che col 99 sei andato in Champions, senza sei andato a Nocera (pure inferiore), a Gubbio e Castellammare.

        • andrea.lazzara ha detto:

          Ma bisogna associare sempre, da una parte e dall’altra, il proprio pensiero..a un aggettivo! Nemmeno i bambini!! Dai però, Dorianodoc…sono passati anni e anni, adesso..

          • Dorianodoc ha detto:

            E’ vero, sono pasati anni, ma la storia non si dimentica e soprattutto non si modifica per sostenere le proprie opinioni.

          • andrea.lazzara ha detto:

            La storia…è nella parola, storia. Ora, personalmente, non credo che Cassano sia più quello di 4-5 anni fa. Tutto qui.

    • Bulgaro ha detto:

      scusa,ma se sei un competente intenditore di calcio avrai bene presente che l’innegabile tecnica e fantasia di Cassano sono oscurate sempre più dalla sua incapacità di mantenersi sufficientemente equilibrato nel gruppo e dalla sua età che avanza a fronte di una voglia di allenarsi e sacrificarsi scarsa. Inoltre l’attuale Samp è costruita sul gruppo e sul sacrificio, caratteristiche che mal sì sposano con Cassano.

      Direi che sarebbe in assoluto il momento più rischioso per reintrodurlo nell’ambiente.

  31. roby66 ha detto:

    scusami andrea, scrivo per l ultima volta, anche qui stai sbagliando, nn e detto che giocatori con carriere di un certo livello siano in grado di commentare le prestazione di singoli giocatori, o concetti di calcio, io sto parlando di commenti , il ruolo dell’ allenatore e molto difficile, inculcare ad una squadra il tuo calcio e determinato da aspetti sopprattutto caratteriali, oltreche tecnici, quindi caro andrea nn credo che un mio commento negativo a livello calcistico ti possa indurre a chiudere il blog,certe valutazioni vanno magari riviste da parte tua, nessuno e perfetto, sorridiamo insieme e se ci sara opportunita visto che un mio caro amico e ospite da voi a dilettantissimo , mi farebbe piacere conoscerti.

    • andrea.lazzara ha detto:

      Guarda Roberto, che sono il primo ad aver scritto (rileggi…) che mica sono il Messia che ha il verbo infuso, anzi! Però se mi scrivi, cito paro paro “lo dici tu che a mio parere capisci molto poco di calcio”, beh visto che il suo padrone di una casa che non è neppure mia ma della tv, resto basito. Si, vediamoci allora…dalle nostre parti, anzi, mi farebbe piacere. 🙂 Ma fai l’allenatore?

  32. P.SOLARI ha detto:

    Girano, come girano ……. sciupare una splendida vittoria per non aver fermato con le “cattive” l’ uomo sulla fascia che poi ha crossato e’ stato davvero grave, ormai si “vive” di falli tattici, piu’ o meno, e quando serviva non lo abbiamo fatto.
    Comunque soddisfatissimo della squadra, anche lunedi’ hanno dimostrato di potersela giocare con le migliori nei confronti diretti; ci vorrebbe una “maledetta” vittoria esterna, magari di c..o ( che direi a noi proprio manca …. ) , confidiamo nella prossima uscita.
    C’ e’ chi ha esultato, ho letto, al pareggio dei nostri avversari …… i conti li faremo a Febbraio ed a Maggio, sorridano finche’ possono.

  33. roby66 ha detto:

    caro silly, mi dispiace x te ma io collaboro gia con corte lambruschini, nn faccio allenatore x motivi personali ,sarebbe molto bello che invece di scrivere fregnacce occupassi il tuo tempo………!

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      roby però permettimi di dirti che potrai essere iper competente e non lo metto in discussione ma la verità in tasca non ce l’ha nessuno neppure in corte lambruschini o al quirinale. magari ci sono persone che scrivono le proprie opinioni con umiltà senza magari doversi sentirsi in diritto di autoproclamarsi portatori del verbo. credo che il confronto sia meglio della verità assoluta, spero anche a corte lambruschini.

  34. paolo1966 ha detto:

    Duro calciomercato sed calciomercato… Se li hai grammi perdi il sonno perche’ non riesci a sbolognarli… se li hai buoni perdi il sonno perche’ te li vogliono portare via… Quindi se vuoi dormire bene o non leggi le notizie di calciomercato o prima di andare a letto ti fai un goccio di liquore che concilia il sonno…

  35. petrino ha detto:

    e’ meglio che cassano stia dove si trova. Vuol fare il capo branco, ma gli altri non lo vogliono. Non lo vedo proprio.

  36. Luca ha detto:

    Non vorrei si iniziasse a smontare un giocattolo che sta andando avanti quasi alla perfezione ! Spiegami Andrea perché vendere adesso Gabbiadini e forse Okaka per prendere un Cassano che sappiamo come anni fa non si è fatto nessun problema a sputare nel piatto di colui che lo ha resuscitato!!!!!la mia paura? Che il nostro mister si stufi e si alteri di un’eventuale situazione cambiata proprio sul più bello , attendo tue

    • andrea.lazzara ha detto:

      Sull’addio eventuale di Gabbiadini credo possa pesare qualche limite caratteriale del ragazzo: e su questi temi penso Mihajlovic sia sensibile. Okaka via a gennaio io non lo credo proprio.

  37. darth ha detto:

    No a cassano per favore !!!
    Dovremmo riprendere un giocatore direi finito a 32 anni bolso che gioca in un metro di campo dopo lo sfascio che ha provocato qualche anno fa e dopo aver determinato la fine del rapporto con marotta ? tutti dopo una stagione o mezza se ne disfano e noi dovremmo riprenderlo solo perche’ lui vuole tornare per ovvi motivi famigliari ?
    Stiamo disputando un campionato eccellente e rischieremmo seriamente di sfasciare tutto: questo e’ un gruppo di ragazzi seri, che danno l’ anima come l’allenatore chiede e sappiamo bene l effetto dirompente di questo personaggio negli spogliatoi, figuriamoci in un ambiente dove crede di essere il padrone di casa e un divo.
    Per non parlare del fatto che gia’ devo sopportare le interviste imbarazzanti di ferrero e i pietosi show allo stadio…ci manca solo cassano e diventiamo la barzelletta del calcio.

    La partenza di gabbiadini, nonostante stia attraversando un periodo poco felice, dall’altra parte mi preoccupa molto: se nel mercato di gennaio si cominciiasse a smontare il giocattolo che funziona direi che ci sarebbero motivi seri per alzare le antenne…

  38. darth ha detto:

    drizzare le antenne…

  39. Daniele ha detto:

    Mai piu’ Pazzini e Cassano a Genova Blucerchiata!!

    • FOREVERSAMP ha detto:

      Se il butterato non faceva scoppiare la bugna.
      Pazzini ,ai tempi titolare in nazionale non avrebbe sofferto mal di pancia ,si poteva vendere con calma a Giugno in Spagna o Inghilterra :senza dover accettare Biabyany a 7 mil e non spendere 50 mil per riassestarci in serie A.
      La nutella buona e genuina è quella di :Francis,Brady,Souness,Vialli,Mancini,Lombardo ,tutta quella squadra,Cerezo,Platt,Montella ,Chiesa,Mikailovic,Veron,Flachi,Volpi,mettiamoci anche Gastaldello ,Palombo ,Eder,Objang,Soriano e Rizzo alla 2° in serie A ha fatto un primo tempo eccezionale non si può pretendere di più è una speranza.
      Ha iniziato alla Samp come raccattapalle ,da Cuore Blucerchiato gli auguro di poter raccattare tanti
      palloni dentro la porta avversaria ed in particolare nel girone di ritorno dentro quella difesa dal bibino nazionale.
      La nutella butterata sembra buona ma è fatta con ingredienti scadenti è una sottomarca fa venire l’orticaria e disturbi gastro-intestinali.
      Non ha portato sfiga solo a noi:il Milan era già primo con Ibraimovich e Thiago Silva ,un po’ di nutella e poi cacciato a pedate ,idem all’Inter ed ora il Parma …
      Sono d’accordo !

  40. luca ha detto:

    si Andrea problemi caratteriali per Gabbiadini ? d’accordo ma non è cosi che si fà il mercato, scusa perchè a volte sembra svogliato ma quando calcia ha un sinistro unico e cmq si fà la fascia in un ruolo a lui inusuale e segna pure lo si cede ? e poi spiegami perchè i Dybala (gran giocatore niente da dire) ed altri hanno valutazioni stratoferiche (non parlo dei 40 mln di euro ma non sotto i 15/20) e noi vendiamo a quanto pare un giocatore di grande prospettiva a poco più di 10/11 mln ? vorrei un tuo pensiero grazie

  41. Stefano_1970 ha detto:

    Credo che si spinga molto verso la cessione a gennaio di Gabbiadini perchè è interesse sia della Sampdoria che della Juventus di non arrivare alla finestra di fine anno quando cesseranno le comproprietà. La Juve non ha intenzione di riscattare e mettere sotto contratto (con stipendio Juve) un giocatore che non rientra nei canoni qualitativi per fare un ulteriore salto di qualità, mentre la Samp non vuole riscattare un giocatore che poi non ha un effettivo mercato alle cifre paventate.

  42. moussa dembele' ha detto:

    Potrei capire la vendita di Gabbiadini anche se mi dispiacerebbe, nell’ottica della grana della comproprietà con la Juventus da risolvere a giugno ma vendere Okaka a gennaio non esiste proprio. Perche’ toccare un giocattolo che funziona perfettamente? Piuttosto facciamoci la punta al cervello e andiamo a scoprire il Sergio volpi che ci serve, sia questo giovane ma buono per la prima squadra o un po più vecchio.

  43. Danilo ha detto:

    Abbiamo fatto il primo anno di serie A con Costa, Berardi, Rossini, Gavazzi, Poulsen , Castellini,Juan Antonio e nessuno ci rompeva i coglioni con il mercato. Ora abbiamo Okaka,Soriano,Eder,Obiang,Gabbiadini e Mihalovic ed ogni santo giorno sembra che ne vada via uno. Scegliete voi cosa è meglio.Il tifoso Sampdoriano si è sempre contraddistinto per il suo realismo,la sua obiettivita’ al contrario dei pennuti. Ora …tutti Voi pensate che siamo una societa’ in grado di tenere sempre e comunque tutti gli ottimi giovani giocatori che abbiamo o forse almeno uno a stagione lo dobbiamo vendere al momento giusto? Evidente che si.. E dico vendere non svendere..E per Gabbiadini di sicuro questo è il momento giusto per tutti. Non abbiamo piu’ (e ripeto per fortuna)il Paperone alle spalle che con la sua incompetenza gestionale copriva ogni anno 20 milioni di perdita. Abbiamo Er viperetta, molto piu’ povero e scanzonato ma molto piu’ perpiscace e speriamo piu’ fortunato. E’ sempre pur vero che se prima con Garrone ti alzavi la mattina e leggevi quale nuova raffineria aveva aperto in italia ora ci andrebbe gia’ di culo se alcune “pericolose”vicende si chiudessero con un bel patteggiamento.Poi siccome non ho peli sulla lingua dico anche che il terrore di alzarmi la mattina e leggere qualche ” agghiacciante” notizia mi perseguita eccome, soprattutto per la mia generazione di 50enni . D’altronde qua a Genova dall’altra sponda sono gia’ abituati da anni a sequestri di immobili , c/c ,inibizioni ed arresti domiciliari. Poi che si debba drizzare le antenne tutti è palese,ma la vera prova con chi abbiamo a che fare … stiamo bene attenti…non è chi vendiamo ma chi acquistiamo in sostituzione. Primo passo sara’ giugno 2015 quando garrone ritirera’ la sua garanzia bancaria di 15 milioni che dovra’ essere rimpiazzata da Ferrero, Secondo passo la copertura perdite di questo ultimo bilancio.Non saranno credo i soliti 20 testoni ma tra i 5 ed i 10 sicuro. Ci sono poi anche presupposti positivi, per esempio che con giugno 2015 numerosi ed onerosi contratti di giocatori ed allenatori andranno a scadere e la nuova ripartizione dei diritti tv dovrebbero azzerare con una attenta gestione le inevitabili perdite di questi anni.
    Quindi dico di essere attenti ma fiduciosi, perche’ ad oggi non abbiamo da lamentarci anzi mi pare che ce la stiamo godendoe FORZA SAMP …SEE’MPREEEEE’

  44. P.SOLARI ha detto:

    No alla cessione di Gabbiadini a Gennaio, punto.

  45. piero ha detto:

    Devo ancora smaltire chili di bile per come è finita la partita Lunedì.
    Pazzesco. Se fosse finita 3-0 per noi era ancora stretto il punteggio.
    E poi dall’altra sponda dicono che abbiamo culo.. NOI!
    HAHAHAHAHAHAHAHAHAHA!!!!

    Per quanto riguarda il mercato invece secondo me Pazzini ci servirebbe come il pane. Cassano molto meno, ma capisco che l’operazione abbia il suo fascino. Dubito comunque che il mister dia l’avallo alla cosa.
    Non mi tolgo dalla testa l’idea che ci servirebbe un regista come si deve, alla Volpi o Maresca per dire. E che alla fine se si spendesse qualcosa lo si farà per quello.

  46. luca ha detto:

    scusa Andrea ma oggi essendo a casa mi dedico un pò al blog, ma cosa ci sarebbe di vero con il mancato rinnovo di Okaka e conseguente braccio di ferro ? se fosse vero sarebbe veramente vergognoso da parte del suo agente e del giocatore stesso !!!!!! se non era per la Samp oggi forse sarebbe in B o C e non in Nazionale e su tutte le prime pagine (ma un pò di riconoscenza non esiste ?????) , io vedrei bene Giovinco (se andasse via Gabbiadini) che ne pensi ?

  47. robmerl ha detto:

    NON SMONTATECI IL GIOCATTOLO
    (e basta cavalli di ritorno!)

  48. nello ha detto:

    Comunque Gabbiadini a giugno ce lo giocheremmo alle buste, probabilmente ,con la Juve, e certo lo perderemmo ,almeno così ci si guadagna qualcosa ,visto che negli ultimi anni abbiamo regalato i giocatori……e sinceramente meglio lui che Okaka.

  49. Massimo Pittaluga ha detto:

    si avvicina il mercato di gennaio e provano a rompere il giocattolo però è anche vero che se si vende a gennaio c’è qualcosa che non va a mio avviso ammenochè il mr non abbia capito che gabbiadini non rende perchè vuole cambiare aria e allora preferisce cosìpiuttosto che avere un giocatore che ha un procuratore che soffia sul fuoco. detto ciò almeno ci si fermi a questo altrimenti poi si smonta veramente la squadra e si rischia di sciupare una stagione. Sinceramente spero gabbiadini sia sostituito da un giocatore di prospettiva e giovane e non da qualche cavallo bolso. come ho sempre ritenuto la samp di ferrero la vedremo dal mercato. faccio notare senza polemica che i giocatori con mercato sono quelli della gestione precedente e che ad oggi ferrero ha fatto mercato con plusvalenza di mustafi. senza voler dare giudizi in anticipo spero che ci si limiti a gabbiadini che evidentemente verrà venduto non tanto per la plusvalenza ma anche per pressioni della juve che evidentemente non lo vuole riprendere con plusvalenza samp e quindi non avendo la samp forza economica sufficente vende oggi guadagnando. speriamo solo che i 6/7 mln che renderà la cessione vengano reinvistiti in un giocatore vero. spero che la società abbia le idee chiare. cambiare in corsa una squadra che funziona è rischioso e gabbiadini nel 433 era fondamentale. vediamo se arriva qualcuno o se ferrero li intasca e tanti saluti e in caso ovviamente si passerà al modulo visto col napoli. speriamo non si ripetano certi errori costati cari.

  50. petrino ha detto:

    la vendita di gabbiadini servira’ a ripianare il debito dell’ esercizio 2014/15. Cassano a genova mai piu’. E’ bolso e vuole fare la voce grossa. Mija non lo vuole certo. Si parla di okaka ma soriano e obiang dove li mettiamo???? Vedrete che dopo gennaio la classifica comincera’ a piangere. Che lancino rizzo e diordov.La nostra politica sara’ quella.Bisogna non sbagliare le vendite ma nemmeno gli acquisti

  51. ambarabaciccicoco ha detto:

    E continuo a non capire… sperando solo che si tratti di bufale da giornali e media interessati a offrire notizie positive per i clubs che creano audience e share e chi se ne frega se destabilizzano clubs ritenuti meno importanti…. Parlo di Gabbiadini ma anche di Okaka come di Romero e Bergessio… Non capisco e pazienza se per una volta entro in un discorso di gestione economico finanziaria , la ventilata cessione di Gabbiadini come quella di Okaka a gennaio.. Non comporta certo nessun vantaggio economico ( si sa che le operazioni di gennaio sono per chi vende le meno redditualiessendo il ritorno di neppure un milione o poco più tra dare e avere ) ) non comporta nessun vantaggio alla squadra in cui , a quanto mi si dice, il ragazzo è assolutamente ben introdotto e aldilà di un periodo di scarsa vena il suo apporto è determinante. Se ci fosse da fare un sacrificio molto più giustificata una cessione a giugno prossimo visto che probabilmente sarebbe asta e non solo a livello nazionale. Le eventuali sostituzioni Giovinco ( mezzo giocatore e non solo per le dimensioni) Balotelli ( un quinto di un giocatore normale, un ventesimo di un Gabbiadini ) Cassano (oramiai e lo dico con sincero dispiacere un mezzo giocatore alla frutta) potrebbero addolcire la pillola a chi il calcio lo segue come gossip ma non certo a chi anche solo un po capisce davvero il mondo del calcio. Okaka : aldilà delle pretese ,per quanto si dice, di un procuratore avido ma non altrettanto consapevole di quanto abbia fatto l’ambiente Sampdoria (Mihajlovic in testa) al rilancio del ragazzo ,perderlo a gennaio sarebbe un delitto . Difficilmente in un ambiente diverso Stefano ad oggi potrebbe rendere quanto ora anche perchè il suo processo di maturazione non mi sembra ancora finito ( troppe volte cerca ancora il fallo del difensore anche quando potrebbe evitarlo, deve miglioreare il suo score personale) . Quindi eventuale cessione da procrastinarsi a tempi futuri. Romero : secondo me , il più forte dei tre in rosa, ha l’handicap di un contratto in scadenza e forse troppo oneroso : credo che una gestione oculata potrebbe rischiare il rinnovo ed eventualmente inserire una clausola rescissoria a partire dal giugno prossimo. Non ci perderebbe nessuno e la Samp q si potrebbe rientrare di una somma importante. Bergessio : anche n un ridimensionamento della rosa i ruoli da coprire con due elementi di (quasi) pari valore sono il portiere i centrali di difesa il perno di centrocampo e la punta centrale . E’ quindi fondamentale che un Bergessio resti o venga sostituito da una punta centrale che non risulti essere una scommessa… quindi alla scadenza del 31 gennaio io mi auguro che la Samp possa vantare un organico di questo tipo :
    (Romero) Viviano Dacosta
    De Silvestri Cacciatore Gastaldello Silvestre Romagnoli X Regini Mesbah
    Palombo Marchionni Obiang Krsticic Soriano Duncan Rizzo
    (Gabbiadini) Sansone Eder Fedato Djordievic
    Okaka Bergessio
    con i prestiti di Fornasier DeVitis Wszoleck e magari Lulic ( bravo davvero ) per una maturazione in serie B.
    Con questo organico sono certo che potremmo giocarcela tanto in campionato quanto in Coppa Italia.

DI MALE IN PEGGIO

“Non mi è piaciuto quasi niente, sembravamo una squadra sparring partner, pavida, non ho visto voglia di lottare”. Parole di Claudio [&hellip

LOCKDOWN

La Sampdoria ha ricominciato la nuova stagione dall’esatto punto in cui l’aveva interrotta per il lockdown lo scorso 8 marzo: [&hellip

POCO O NIENTE DI NUOVO SOTTO LE… NUVOLE

Per prima cosa, un festoso saluto a TUTTI, per dirla come il comico di Zelig. E’ un piacere ritrovarvi e [&hellip

QUALE FUTURO

Sto per andare in ferie, l’appuntamento è verso la fine di agosto per una nuova stagione insieme. Speriamo non di [&hellip

Search

Articoli recenti

Commenti recenti

Archivi

Categorie

Meta