IL RIMPIANTO, LA CONSAPEVOLEZZA E LO STILE DI MIHAJLOVIC

9 Nov 2014 by andrea.lazzara, 67 Commenti »

Cari amici di Samplace,  il pareggio contro il Milan lascia in dote alcune riflessioni che vorrei condividere con voi. La Sampdoria esce da questo ciclo molto difficile con 5 punti: che visto il campo potevano essere 8. Segno di maturità, sicuramente, segno di una capacità di tenere alta la tensione anche contro avversari di rango. Per come concepisco io queste cose, però, la partita più difficile sarà quella dopo la sosta, a Cesena. Già c’è lo stop al campionato, in più l’avversario è abbordabile, prevedibilmente furente che sa di affrontare una squadra più forte. Un tranello da cui fuggire. Contro il Milan Sinisa Mihajlovic ha saputo fare autocritica, prima sul campo e poi in sala stampa: quando ha visto la troppa libertà di De Jong(purtroppo quel frangente difficile è costato il gol di un ritrovato El Shaarawy, che giocatore!), ha piazzato Soriano a rompergli le scatole e il giocattolo si è ricomposto. Il serbo lo ha ammesso nel dopogara dove  non mi sono piaciute le dichiarazioni di Pippo Inzaghi che è stato, per me, un giocatore straordinario ma mi è sembrato recitare una parte quando ha detto “Meritavamo di vincere”. Il Milan, senza la sfortunata scivolata di Mesbah, era sull’orlo del ko, l’errore è stato non buttarlo al tappeto (Mihajlovic dixit) ma per i rossoneri il pari di Marassi è quasi una vittoria, quindi…E questo aspetto deve dare ai sampdoriani la misura di quello che la loro squadra sta facendo in questo momento. Preoccupano i 4 rigori in 5 partite: non vedo complotti ma è chiaro che, a squadre del livello della Sampdoria, soprattutto contro le grandi vere o presunte, si perdona poco o nulla( comunque Orsato, la gara secondo me non l’ha gestita male). Nota di merito per l’abnegazione di Eder, che fa davvero le due fasi in modo impeccabile(anche se in attacco alla fine rischia di perdere lucidità) e per Soriano che ha giocato una partita che, con Conte in tribuna può solo voler dire una cosa: Nazionale. 20 punti alla seconda sosta del campionato: qualcuno potrebbe dire che si è “a metà del cammin nostra vita”, la cara vecchia quota 40 per salvare le penne. La Sampdoria non deve mai dimenticare da dove viene e soprattutto dove vuole andare perchè è così che ha fatto questi 20 punti. Ma guardare più in alto si può: Okaka, se non fa la guerra con tutti, arbitri in primis, ha dimostrato che sa anche vedere e bene la porta, ad esempio ed è un quarto di squadra da solo(dal punto di vista fisico, soprattutto), con i portieri si sta tranquilli, chiunque ci sia tra i pali, per una difesa di nuovo bunker aspettiamo che stiano  tutti bene. Solo a Natale capiremo le vere ambizioni di questa squadra: prima altro ciclo di ferro e subito dopo mercato. E a quel punto vedremo anche a cosa ambisce la società: se a portata di mano ci sarà il bersaglio grosso, il tranquillissimo Ferrero di ieri sera( a parte qualche sparuto gesto scaramantico non l’ho mai visto così composto e sereno) potrebbe dare mandato a Osti e Romei di agire. Ma step by step, come sempre. Ora, recuperare le energie e occhi al Cesena. Che rappresenta il vero esame di maturità.

67 Commenti

  1. gianni ha detto:

    Perfettamente d’accordo su Cesena, che sarà un banco di prova importante anche perché è in trasferta che possiamo fare il salto di qualità (a Marassi ci siamo) e sulle surreali dichiarazioni di Inzaghi ma non tanto per il “meritavamo di vincere” che è la norma tra gli allenatori (l’unico che si distingue è proprio Miha anche se a volte la cosa infastidisce) quanto per le frasi sull’arbitraggio; probabilmente il buon Pippo guardava un’altra partita altrimenti non si spiega.
    Non sono molto d’accordo sui rigori; niente complottismi o vittimismi (Gasp e Mazzarri starebbero versando fiumi di lacrime) ma quattro contro in cinque patite sono troppi e oltretutto su tutti c’è da dire: a Cagliari (comunque il più netto) l’arbitro che non ascolta il giudice di porta, a Milano invece lo fa senza battere ciglio dopo che aveva indicato di aver visto e aver fatto correre, contro la Viola fallo dell’attaccante trasformato in rigore, ieri l’unico caso in cui è ancora valida l’involontarietà (e Torres partito in fuorigioco di due metri); va bene essere signorili ma passare per fessi no, vedi anche Okaka che prende botte pazzesche e passa per rompiscatole.

    • Lollo ha detto:

      facendo un immane sforzo di obiettività, dico che il rigore per il MIlan ci poteva anche stare, però se fischi quello poi li fischi tutti….

      • Bulgaro ha detto:

        Il rigore per il Milan ci sta tutto, Mesbah e` in anticipo sulla traiettoria della palla e la toglie con la mano volotariamente a Torres che avrebbe avuto un occasione facilissima per segnare … a termini di regolamento forse ci poteva pure stare il rosso per aver interrotto una chiara occasione da gol … all’uso e` andata bene cosi.

        Il problema secondo me non e` quello, e` l’imbarazzante spinta di Rami su Okaka nel primo tempo, tanto plateale quanto da fischiare anche se l’arbitro fosse stato orbo … che di 3/4 arbitri in zona nessuno abbia detto nulla e` VERGOGNOSO.

        Detto cio`, amen, si sa che se non sei tra quelle che prendono la fatte piu grossa devi faticare il doppio per importi … spero che sia uno stimolo per dare ancora di piu`

        • gianni ha detto:

          Anche dopo averlo rivisto resto della mia idea: Mesbah scivola e in caduta tocca la palla con il polso prima ancora che il polso stesso abbia toccato terra; Mesbah non fa nulla per spostare il braccio verso la palla, si sta solo preparando ad attutire la caduta; il concetto di involontarietà è stato molto cambiato negli anni ma resta che se un giocatore non fa nulla per toccare la palla con il braccio non è rigore, nemmeno se il tocco fosse sulla linea di porta (quindi che tolga la palla a Torres non conta).

          • Bulgaro ha detto:

            Scusa Gianni, ma se attutiva la scivolata il braccio sarebbe andato verso terra e non verso il suo corpo.

        • sillyname ha detto:

          Anche a me il rigore al Milan è sembrato sacrosanto… E nessuno di quelli presi nelle ultime partite mi sono sembrati scandalosi.
          Invece mi è sembrato generoso quello a nostro favore contro la Fiorentina….

          • Bulgaro ha detto:

            Piu che generoso lo definirei ingenuo, Soriano di mette bene tra difensore e palla e l’avversario lo tocca da dietro impedendogli di arrivare sul pallone … e` fallo ed essendo in area e` rigore. Poi che siamo abituati al fatto che spesso non ce li fischino anche se piu clamorosi (vedi Okaka-Rami) e ci abbia sorpreso quell’assegnazione e` un altro discorso.
            Oltrettutto subito dopo alla Fiorentina ne hanno dato uno inesistente, il fallo lo fa` Babacar su Palombo e non il contrario … sicuramente l’arbitro era in vena di fischiare molto

          • Doria65 ha detto:

            E te pareva…
            Sei sicuro sul “nostro”?

          • Paolo1968 ha detto:

            Generoso non direi, se Aquilani guarda le nuvole e stende Soriano mi sembra rigore sacrosanto (tra l’altro ero in perfetta linea e Soriano non pensava nemmeno che potesse toccarlo, è caduto proprio perché sgambettato, involontariamente quanto si vuole, ma sgambettato), mentre quello di Palombo era almeno altrettanto generoso….

          • nello ha detto:

            E quello fischiato a favore della Fiorentina com’era ? Il fallo era di Babacar e Palombo si è anche preso l’ ammonizione….se poi l’hanno sbagliato affari loro ,ma l’arbitro in tre minuti ci ha provato subito a rimettere le cose a posto .

          • nello ha detto:

            Ma forse ti dispiace perché il presidente è Ferrero….

  2. ambarabaciccicoco ha detto:

    Buongiorno e buona domenica a tutti. Stamattina appena sveglio e ancora un pò irritato dal risultato di ieri sera ( negativo nel punteggio perchè negativo nella direzione arbitrale, con una piccola serie di errori della nostra panchina che non inficiano in alcun modo il lavoro dei nostri tecnici, sia ben chiaro) ho scritto un commento sul post precedente. Ora che ti leggo ,caro Andrea, ribadisco la mia idea. Ieri sera un arbitro e un team arbitrale impregnati di una sudditanza psicologica inspiegabile ha pilotato il match verso il risultato minimo ( non poteva fare di più a scanso di non essere riconosciuto come in assoluta malafede da tutto l’orbe terracqueo) sperato dal Milan. A me mancano per la Samp : due rigori (Rami su Okaka Torres con la mano) l’espulsione di Rami e quella de De Jong e magari anche quella di DeSciglio e mi domando se delle stesse colpe si fossero macchiati i nostri probabilmente non avremmo chiuso la partita in otto? In più il quarto rigore contro in cinque partite è stato più che generoso in assoluta malafede: Vero Mesbah ha toccato con il gomito la palla, Altrettanto vero che il fallo di mano o di gomito deve essere volontario e io quella volontarietà in una caduta non la vedo: invito tutti notare che prima scivola e poi tocca di gomito mentre il pallone passa sotto il corpo del giocatore. Il Signor Orsato ha ancora una volta evidenziato o una malafede congenita o una idiosincrisia ai nostri colori . Mi auguro che non ci sia bisogno di rivolgersi a Nicchi per non vederlo mai più arbitrare la Samp. Per il resto sono assolutamente convinto che la nostra quest’anno sia iuna delle migliori formazioni della serie a davanti a centrocampo e in difesa. E una menzione speciale la vorrei fare per Romero che in questo filotto di partite ha fatto vedere di essere davvero meritevole della maglia n.1 dell’Argentina. Tra l’altro vorrei sottolineare che se non ci fossero stati i quattro rigori piuttosto inventati a tut’oggi la Samp sarebbe la prima difesa d’Italia… Adesso c’è la sosta: spero che Miha abbia modo e tempo di riassettare la squadra di recuperare gli infortunati ( ieri mi sei mancato tantissimo Nenad) e di riprendere la strada delle vittorie a Cesena e contro io Napoli. Ribadisco se nelle prossime due partite riuscissimo nell’impresa di prenderci quattro punti , potremo davvero dire la nostra per centrare un obiettivo tra il terzo e il sesto posto e magari divertirci fino in fondo in Coppa Italia… Alla faccia dei dirimpettai….

  3. Sergio ha detto:

    Tutto vero, Andrea. Però come dici tu tutti questi rigori proprio contro le squadre “concorrenti dirette” che potrbbero farci fare il salto di qualità è quantomeno sospetto.

  4. robmerl ha detto:

    abbiamo una gran bella squadra, giù il cappello. ma quando abbiamo paura di perdere (ieri e a san siro con l’inter) smettiamo di fare pressing alto e rinunciamo alla nostra arma migliore

  5. Luca ha detto:

    Al di la di ogni commento io mi sento di ringraziare la Samp per il campionato fatto , oggi dopo 11 giornate siamo a 20 punti , terzi, quarti o quinti non importa , una sola sconfitta al 90 e su rigore dubbio , grazie Samp !!! Penso e spero sia il pensiero di “quasi’ tutti !

  6. Fra Zena ha detto:

    Dopo aver sentito le parole di Inazghi, ieri sera, mi sento di esprimere la mia contentezza nell’avere un allenatore come Mihajlovic. In un mondo di personaggi arroganti, sopravvalutati, polemici e soprattutto NON OBIETTIVI (Mazzarri, Inzaghi, Gasperini, Garcia, ecc…) lui spicca per serenità, capacità di analisi e conoscenza del gioco del calcio. Incarna alla perfezione lo spirito della Samp: vuol giocar bene, vuole vincere, ma non cerca MAI scuse e non fa MAI piagnistei. A parte questo, ieri pareggio giusto; potevamo vincere, ma anche perdere e a centrocampo abbiamo sofferto molto l’assenza di Palombo. Quindi va bene così. Forse sarò l’unico a pensarlo, ma secondo me Orsato non ha arbitrato male. I cartellini ci stavano tutti e il rigore per il Milan è giusto: Mesbah colpisce la palla col braccio non attaccato al corpo e ne devia la traiettoria, impedendo al giocatore del Milan di intervenire. Perciò, senza cavillare troppo, trae vantaggio dall’uso del braccio: da regolamento, è rigore. E’ vero che Okaka è un po’ poco tutelato, ma il suo atteggiamento è a tratti indisponente, spreca un sacco di energie in proteste inutili. Comunque, insieme ad Eder e Soriano, è stato il migliore in campo. Non ho visto bene, invece, Silvestre (ma per vari motivi ci poteva stare) e Gabbiadini: non è da lui sprecare 4 punizioni dal limite senza mai impensierire il portiere, l’ho trovato un po giu’ di corda. La sosta, per lui e per altri elementi, casca decisamente in un momento giusto. Per chiudere: 12 mesi fa, di questi tempi, perdevamo 3-4 in casa col Sassuolo e poi 2-1 a Firenze, quasi irrisi dagli avversari. Mi avessero detto che un anno dopo saremmo stati terzi in classifica, mi sarei messo a ridere

    • Paolo1968 ha detto:

      Concordo su tutto al 100%

      • Paolo1968 ha detto:

        PS: che accoppiata El Shaarawy e Menez…
        Per quanto riguarda Inzaghi… come giocatore gli riconosco che è stato il più forte che abbia mai visto nel gioco sul filo dell’offside, ma anche uno di quelli che ha fatto più sceneggiate, forte del fatto che giocava nella juve e nel Milan; non mi stupisco quindi delle sue parole

      • Fra Zena ha detto:

        Grazie!!

  7. Stefano_1970 ha detto:

    Un punto tutto sommato non è da buttar via. Purtroppo Okaka ha gestito male l’occasione del 3-1 preferendo “tagliare” la strada a Mexes per dare spazio al destro anzichè sfruttare il fisico per difendere la palla e tirare con il sinistro. Magari sbagliava lo stesso, ma a livello di concetto era la soluzione migliore.

    Gabbiadini ha fatto due assist (10 secondi di gioco)…poi tanti saluti.
    A centrocampo nessuno ha provato ad accellerare palla al piede in verticale…si predilige andare via all’uomo in orizzontale per poi scaricare esterno…forse bisognerebbe osare qualcosa di più.

    A Milano e ieri i rigori ci stavano. Chiaro che la squadra stia viaggiando a ritmi stupefacenti sotto questo punto di vista…

    Finalmente il terreno di gioco era all’altezza… sotto il profilo del palleggio bisogna riconoscere che il Milan è stato superiore.

    La sosta sarà provvidenziale per recuperare la difesa al 100 x 100 (ieri Silvestre comunque bene).

    • ambarabaciccicoco ha detto:

      caro stefano, perdonami ma la tua analisi non mi piace. E mi spiego non e’un’analisi datecnico e al contempo non e’neppure da tifoso. Piuttosto mi sembra il commento di un nasino insu’e questo contrasta con l’essere sampdoriani nel cuore. Sabato sera, caro amico, se una squadra poteva e doveva vincere era la Samp.Non ha giocato benissimo ma sicuramente e sinceramente ha disputato una partita molto migliore e per piu’tempo del Milan. Inoltre con un arbitraggio davvero imparziale e due arbitri aggiunti non ci sarebbe stato il rigore a favore del Milan e ne avrebbe dovuto avere due la Samp. Ho sentito da qualche parte un commentatore a suo dire sampdoriano ma sicuramente della tua linea di pensiero affermare che questa squadra vince poco perche’ tira poco. A leggere le statistiche abbiamo tirato diciotto volte contro nive del Milan.Questo solo per amore di verita’e non per polemica. E per finire lo hai saputo che Cesari ha affermato in piena scienza che Rami ha fatto fallo da rigore su Okaka. Basta?

      • Bulgaro ha detto:

        Abbastanza d’accordo sull’analisi escluso il discorso sul rigore del Milan che a parer mio e` solare. Mesbah ha sbagliato il tempo e ha provato a porre rimedio furbescamente.

        Per il resto credo che sia stata una partita a strappi in cui entrambe le squadre hanno giocato, ma il colpo del KO potevamo assestarlo noi.

      • Stefano_1970 ha detto:

        @ ambarabaciccicoco

        Cerco di non postare mai da tifoso. Poi quale sia la definizione di “tifoso” é tutto da dibattere. A me personalmente fanno pagare un biglietto per assistere all’evento percui sono piu spettatore direi.

        L’analisi tecnica l’ho ridotta ai minimi termini per non ripetere le solite cose.
        In generale c’é un miglioramento rispetto allo scorso anno (ora c’é un centravanti …prolifico o non prolifico su cuo apppggiare il gioco / Soriano-Obiang sono cresciuti / Palombo corre e non sviene quando copre la palla / etc etc), ma la strada é ancora lunga.

  8. FOREVERSAMP ha detto:

    Dopo il goal di Eder ,ho pensato che la sfiga contro le milanesi fosse finita,speravo di bissare il 3 a 1 della Viola ………………peccato ” che L’inse” sarà x la prossima volta con l’Inter.
    la nota positiva è che Eder ed Okaka hanno finalmente fatto 2 goals da veri attaccanti in area di rigore ,quella negativa è che questa volta non abbiamo avuto il valore aggiunto dell’allenatore e ci è mancata ,come purtroppo anche a San Siro quella rabbia agonistica,determinazione,astuzia e cattiveria necessaria per ottenere vittorie importanti ,sopratutto in trasferta ;come ha ricordato Andrea su SN 1946 queste erano le doti di Souness :sono passati 30 anni….ed un un calciatore così non lo abbiamo più avuto .
    Arrivo alla samp dopo la terza vittoria in coppa campioni e 5 titoli con il Liverpool :è vero con la Fiorentina il portiere intuì la direzione e partendo prima riuscì a deviare il tiro forte ed angolato ,ero allo stadio fu una grande partita ,il calcio italiano era ai vertici mondiali ,vincemmo 2 a 0 e Graeme si rifece su punizione ,distrusse Pecci e Passarella che erano 2 ossi duri ,per me fù il migliore in campo e sicuramente a fine partita tutto lo stadio lo ha applaudito.
    Giocava 10-20 metri più avanti rispetto a liverpool e si divertiva molto a tirare dal limite e su punizione ,vincemmo la coppa Italia e disputammo un ottimo campionato.
    L’anno successivo i ripetuti infortuni di Francis e la sfortunata eliminazione in Coppa Europea ,compromisero la stagione ,ci furono delle incomprensioni :arrivò Matte-oli da Co-mo ,una promessa :tecnicamente bravo ,ma poco carisma ,poco fisico e poca grinta ,almeno alla Sampdoria …e il Berse ..psicologia zero lo inserì nel ruolo di Souness ,indietreggiado lo scozzese ed impiegandolo in un ruolo più di interdizione ,in molti avemmo l’impressione che interpretò la scelta come una mancanza di rispetto e pur disputando qualche buona gara e sempre con molta grinta e forza non ebbe più l’entusiasmo di prima.
    Sul fatto che preferisse giocare con Salsano :non si può certo dargli torto :quell’anno segnò più di Mancini e Vialli ,fu determinante la sua rete in finale di coppa Italia col Torino ,che ci permise di partecipare e vincere la coppa delle coppe a Goteborg ..a proposito il gol di Vialli che sbloccò la finale ebbe origine da un suo bel tiro.
    Scusate ho divagato un pò troppo con i bei ricordi.
    Adesso è fondamentale migliorare il rendimento in trasferta …non ne abbiamo vinto nemmeno una a parte il Derby con i Bibini ………a Cesena azzardo un pronostico :Goal di Eder mi basta anche 1 a 0.
    Spero che Sinisa si inventi ancora qualcosa di nuovo :col 4 3 3 ,ormai ci studiano e ci conoscono possiamo contare anche su altre soluzioni ,mi auguro che Soriano ,Obiang,Rizzo,Manolo, ecc crescano anche nella cattiveria agonistica.

    Sempre FORZA SAMPDORIA

  9. Luca ha detto:

    Balottelli in Nazionale e Okaka a casa! Misteri del calcio a anche questo Conte …….tanti bei propositi e poi ….. Andatevi a vedere l’Italia io i soldi li darò in forma privata

    • mossa dembele' ha detto:

      Che scarpe da calcio usa Ballottelli?
      A pensar male si fa peccato diceva quello….

    • maverick ha detto:

      non sono misteri: Balotelli ha sponsor Puma, Conte arrotonda lo stipendio che sarebbe limitato a 1.500.000 euro con quelli degli sponsor e indovina un po da quale sponor li prende?

  10. matteo84 ha detto:

    tra cagliari inter e milan abbiamo perso la bellezza di 5 punti con 3 rigori ingenui e giocando sempre meglio, che dire saremmo in piena lotta scudetto………..fantacalcio……………..
    va bene cosi il rigore c’era abbiamo giocato meglio noi e loro sono usciti contenti di aver solo pareggiato, di 4 partite con le presunte grandi le potevamo vincere tutte e 4 senza scandali ma la sorte non ci ha aiutato, però vedo carattere in questa squadra e mi fa ben sperare, sono d’accordo che il vero test per vedere quanto siamo grandi di testa sarà la partita con il cesena lì a mio avviso devono essere 3 punti poi il napoli……….intanto godiamoci il quarto posto che ci sta stretto(il napoli ha vinto con fortuna a firenze)

  11. Dorianodoc ha detto:

    Bel commento, sul quale non si può non essere d’accordo. Quello che balza agli occhi, al di là di soluzioni tattiche o di rigori dubbi, è la personalità che Sinisa ha inculcato in questa squadra, l’impressione è che possano e, soprattutto, vogliano giocarcela con tutti. Se pensiamo alle formazioni impaurite o che subivano gli avversari degli ultimi campionati ( pre Sinisa), la metamorfosi è stupefacente. Sul mercato invernale, penso che molto dipenda da che posizione arriveremo alla sosta. Oltre, chiaramente, a che occasioni potranno capitare e cosa potrà investire la società. Facendo anche attenzione a non stravolgere troppo la squadra.

    • gianni ha detto:

      Ti rispondo qui altrimenti fai finta di non vedere e per due settimane sparisci caro il mio felino dei carrugi; nel penultimo numero dell’Espresso che comicamente citi per provare a evitare la figuraccia (inutilmente) le cose più preoccupanti sono quelle – vere o no si vedrà – su Ferrero; dei garrone si dice che nella holdin S.Quirico la Samp portava benefici fiscali per la ERG, cosi’ come fanno gli Agnelli con la Juve o come faceva Moratti con la Saras, tutte cose perfettamente legali, per cui torna la domanda dalla quale fuggi sempre: DOVE SONO I REATI? Quelli che davi per sicuri quando gli altri volevano parlare di calcio giocato?

  12. Mauro ha detto:

    Poche storie Andrea, per noi,e per le squadre come noi cioè del nostro livello,al tavolo delle grandi non c’e’ posto.I posti sono gia’assegnati.Non scopro certo l’acqua calda.Mettiamoci l’anima in pace.Tra l’altro avessimo un decimo del fattore “C”di quelli la’ saremmo al posto della Roma.Comunque va bene così.Certo, l’appetito vien mangiando e pensando ai due punti di Cagliari buttati dalla finestra, al gol fallito da Okaka contro la Roma a pochi minuti dalla fine, al rigore generoso concesso all’Inter….e alla sfortunata scivolata di Mesbah di sabato sera un po’ mi monta la carogna.Vabbe’,vinceremo la coppa Italia!!!

  13. Massimo Pittaluga ha detto:

    secondo me la samp ieri poteva vincere ma il pareggio ci può stare perchè in fondo le occasioni le ha avute anche il Milan. alla samp di queste ultime uscite sono mancati i difensori centrali in forma e questo ha fatto un po la differenze con le prime uscite perchè poi i restanti reparti hanno giocato bene. anche la difesa per carità ha fatto il suo ma un conto è avere romagnoli silvestre e gastaldello al meglio ed un conto tutti e 3 fuori o al 60/80%. a certi livelli cambia tutto. mancava anche palombo davanti alla difesa però ben sostituito da un objang ritornato su livelli alti e anzi migliorato in fase d’attacco. Il lavoro di sinisa è stato grande soprattutto sulle motivazioni. diversi giocatori di talento inespresso sono esplosi e alcuni invece sono rinati. romero se si concentra è un bel portire altro che pacco (e questo mi fa incarognire con lui e comunque su come era gestito), objang il miglior acquisto di quest’anno troppo presto tacciato di talento inespresso erano solo problemi inguinali, soriano e okaka invece si talenti inespressi, regini in crescita speriamo stia bene perchè a mio avviso da solidità alla fascia (mesbah bene a spingere un po meno quando difende ma sta giocando bene). bene eder, ma lui ha sempre dato il massimo ora però sta maturando e raggiungendo rendimento alto. unica nota secondo me un po stonata è gabbiadini. a me piace è bravo, ma quel procuratore che ogni volta a inizio stagione parla dell’anno successivo alla juve o in un altra big fa solo casino. Prima di arrivare ad una big gabbiadini deve essere decisivo nella sampdoria. infatti conte per ora non lo chiama e il motivo è che a parte i calci piazzati il suo rendimento non è ottimo. rientra e corre per carità ma di la lo fa anche eder e oggi se dovessi scegliere terrei ben di più eder di gabbiadini. per quanto sia un ragazzo serio da l’idea di sentirsi di passaggio e così rischia di non esplodere. pensi alla samp a fare la differenza e poi ad andare in una grande. il suo procuratore mi sembra lo spinga a fare il ragionamento contrario e rischia di protrarre il parcheggio…ora cesena dura molto dura e poi napoli durissima. però si recuperano spero bene le condizioni di gasta silvestre e romagnoli e rientra palombo in mezzo, sperando che gabbiadini anche lui decida di esplodere perchè ne ha le qualità ma la testa la deve avere al presente. non ho parlato di okaka perchè ormai non sbaglia più nessuna partita. fisicamente fortissimo e tecnicamente preparato. peccato un po l’atteggiamento verso gli arbitri. anche se non di protesta vibrante è sempre polemico e questo fa si che anche i falli a favore spesso li fischino contro. questa è l’unica pecca ma credo che lui invece la nazionale la meriterebbe ben più di zaza e qualche altro. con tutto il rispetto per pellè mi sembra che parliamo di peso specifico molto diverso oltre che di prospettiva. inoltre oggi okaka nel gioco è molto meglio del balotelli che tant’è poi viene chiamato anche quando non la becca e viene messo in panca. misteri. grande soriano

  14. P.SOLARI ha detto:

    Buon ( al solito …. ) commento , Lazzara. Certo “girano” un po’ quando ti tocca subire il 3^ rigore consecutivo ( e 4^ su 5 partite ) , ma mettiamola cosi’: alla Samp fanno gol praticamente solo su rigore ( se il nostro portiere non li para pero’ …. ).
    Gara all’ avvio un po’ complicata per il palleggio degli avversari, poco pressati, poi le cose sono migliorate di molto. Buona partita al solito di Okaka , Eder, Soriano, Obiang, Silvestre in grossa difficolta’ da meta’ secondo tempo ( cosa probabilmente dovuta al recupero da fresco infortunio ), il rigore rivisto a casa ci puo’ stare ma credo che senza quello il Milan non avrebbe piu’ segnato. Comunque il primo ciclo difficile e’ passato con una solo sconfitta ( bugiarda ), quindi i ragazzi ed il Mister ampiamente promossi…. :o))
    Con il Cesena dopo sosta altro esame di maturita’.

  15. El Cabezon ha detto:

    Il rigore per il Milan ahimè c’è, davvero troppo netto ed evidente il tocco di mano di Mesbah per far finta di nulla, peccato perchè senza quell’episodio ho la sensazione che difficilmente ci avrebbero ripreso, avevamo la partita in pugno…
    Davvero surreali le dichiarazioni di Inzaghi ( il giocatore più sopravvalutato della storia del calcio, bene ha fatto Montella i giorni scorsi a punzecchiarlo definendolo attaccante scarsissimo e meravigliandosi di come in carriera abbia potuto segnare così tanto ) che a parte rammaricarsi per la mancata vittoria che a suo dire avrebbero meritato ( mah!) si è lamentato delle decisioni arbitrali, davvero senza vergogna!

    • ambarabaciccicoco ha detto:

      Caro Cabezon (nomen omen?) probabilmente stai dando a Mesbah un titolo onorifico che non ha e che non si merita. Solo un Baresi (FRanco più di Beppe) avrebbe avuto la presenza di spirito che tu presuntuosamente dai a Djamel, Solo il /i Baresi succitato/i avrebbero commesso volontariamente un fallo cos’ in quanto certi e garantiti che nessun arbitro almeno in Italia avrebbe mai fischiato contro. Guarda bene l’evolversi della situazione. Mesbah cade in avanti e non di lato sulla direzione della palla quindi se non fosse scivolato l’avrebbe tranquillamente presa con i piedi, Tocca la palla con il gomito del braccio che tocca terra ,ciò esclude a priori l’intenzionalità del fallo perchè è naturale cadendo di cercare di appoggiarsi sul gomito. Se la palla avesse colpito il gomito del braccio dx indiscutibilmente sarebbe stato rigore ma in questo caso (peraltro il gomito è attaccato al corpo) non c’è intenzionalità e ancor meno volontarietà, Quindi o l’arbitro aggiunto non guardava o ha visto male e peggio ancora se è stata una decisione autonoma di Orsato. Ora io mi auguro che il Signor Orsato ( fortunatamente a fine carriera a giugno di quest’anno) ci eviti la sua presenza in campo in contemporanea alla nostra… Ricordo anche che al dilà di Bonera (peraltro da espellere nel primo tempo e non a metà della ripresa) erano in odoe di espulsine anche De Sciglio De Jong e Rami e dai tabellini ufficiali se la sono cavata tutti e tre… Non ti basta per pensare che la scelta Aia di Orsato a Genova sia stata plotata artatamente? E per non farmi mancare nulla che ne dici dei de rigori ( questi evidenti negati alla Samp – quello di Rami su Okaka non ti ha ricordato quello di Romagnoli su Icardi? E se hanno dato quello non era giusto dare questo?) o al fuorigioco non fischiato sull’inizio dell’azione del fantomatico rigore contro? Condivido con te l’animus sportivo ma alla fine dare anche e sempre l’altra guancia dà almeno fastidio o no?

    • sergin ha detto:

      Io personalmente non sono convinto che Inzaghi sia scarsissimo ma sicuramente un po’ sopravvalutato lo e’.
      Ha fatto una marea di goal sul filo del fuorigioco, ecco vorrei proprio che quei goal li avesse segnati con una squadra provinciale, che so nel Chievo, allora si che avevano valore, secondo me in una squadra cosi’ meta’ glieli avrebbero annullati x fuorigioco. Idem Chiellini per i falli, giocatore ormai impresentabile oltre le Alpi.
      Per quanto riguarda noi c’e’ solo da essere contenti, speriamo bene di riuscire a durare lassu’ e di riuscire a resistere ai rigori che danno e daranno contro a noi ed a favore alle milanesi che almeno in coppa uefa devono andarci x decreto.
      Altra cosa, speriamo di riuscire a resistere agli assalti alla diligenza che si scateneranno nelle varie sessioni di mercato, li’ si che si potra’ testare la solidita’ economica e l’ambizione sportiva der viperetta, insomma realmente testarlo come presidente

  16. Paolo1966 ha detto:

    XForeversamp: Il Souness del primo anno era stato devastante. Parafrasando con lPhone ci ha fatto fare l’upgrade da 4.0 a 10.0 – All’epoca studiavo ancora ed ero riuscito a vedermi tutte le partite in casa e quasi tutte quelle in trasferta. Una goduria

    Vengo alla partita e guardo solo i punti negativi per capire dove si possa migliorare, posto che per come stiamo giocando io sono gia’ al settimo cielo.

    Cattiveria: Sabato sera nel primo gol el Sharawy si e’ fatto tutto il campo senza che nessuno si facesse “sentire”. Nel secondo gol di nuovo (posto che abbiamo preso gol in contropiede) gli abbiamo lasciato prendere velocita’ senza intervenire all’origine dell’azione. A parti invertire Mexes nel primo tempo ha visto partire Eder e gli ha tirato un creppio alzandolo da terra, nel secondo tempo De Sciglio lo ha preso per la maglia.

    Cattiveria Bis: ci manca la bava alla bocca quando arriviamo in zona tiro

    Modulo: mi chiedo e vi chiedo se Gabbiadini non sia sacrificato a giocare largo. A me li piace poco perche’ non ha varieta’ di soluzioni, giocando con un piede solo. Sarei curioso di vederlo giocare a fianco di Okaka piu’ libero di muoversi. Stessa cosa per Eder, che libero da impegni potrebbe essere devastante. Magari un 3 5 2 o 4 3 1 2 di tanto in tanto

    Okaka: e’ devastante ma bisogna aiutarlo a trovare il modo di non diventare inviso agli arbitri, che gli fischiano contro il 70% dei contatti (in Inghilterra penso che fischierebbero il 10% di questi contatti)

    Cesena: sara’ il crocevia di questa prima parte di stagione. Vincendo rimarremmo attaccati al treno delle prime, perdendo verremmo risucchiati all’indietro. Quest’anno in effetti ci manca la vittoria in trasferta, visto che lontano da Marassi non abbiamo mai vinto.

    Chiudo: sara’ quel che sara’ ma da quando siamo in alto abbiamo avuto 4 rigori contro nelle ultime cinque partite, almeno due dei quali ampiamente opinabili

    • francesco ha detto:

      Purtroppo lassu’ diamo fastidio e di rigori contro ce ne daranno ancora al contrario dei
      Bicolor che continuano a dire che siamo fortunati ………….

    • FOREVERSAMP ha detto:

      Una vera goduria….sopratutto perchè Paolo Mantovani stava allestendo il cantiere per costruire lo scudetto.
      A proposito di presidenti :che ne pensi della infelice performance che a portato anche al deferimento della società ,speriamo non porti conseguenze negative.
      spero che la sosta sia utile per recuperare gli infortunati e poi ,krsticic e Regini che hanno avuto un inizio sfortunato e sottotono ;è fondamentale che crescano assieme a tutta la squadra per poter raggiungere obiettivi importanti.
      Le motivazioni , il gruppo,la testa ,la voglia conta più del modulo e su questi punti il nostro allenatore è al top .
      La rosa a disposizione ,permette diverse soluzioni ,penso che Sinisa ne sia consapevole e ci stia lavorando .
      Ogni modulo ha i suoi pro e contro : con il 4:3:3 attuale se i 4 di difesa stanno bene è difficile per chiunque segnare , ed uno dei 2 centrali si può sganciare e tentare la rete; per contro la difesa bloccata e lo sforzo in copertura richiesto agli attaccanti ci penalizza un pò in fase realizzativa ,inoltre in certe circostanze abbiamo visto per esempio con l’Inter ,ma anche all’inizio con il Milan,che nonostante i 3 centrocampisti giochino bene ,vanno in sofferenza e si creino
      occasioni per gli avversari per vie esterne.
      Su Okaka concordo pienamente :anche se quando protesta ha spesso ragione,perde energie psicofisiche e talvolta perde concentrazione ,oltre ad indispettire gli arbitri ;spero che Sinisa si faccia capire per il suo bene.
      Secondo me è anche uno dei motivi per la mancata convocazione in nazionale.
      Penso che preoccuparsi troppo della partita di Cesena ,sia un errore :bisogna vincere e basta ,non sottovalutare l’avversario ,ma entrare in campo convinti della nostra forza e se necessario ,rischiare ,non ripetere la prova di Reggio Emilia :bisogna essere più determinati :sapendo che se passiamo in vantaggio solo nostri errori possono impedirci di vincere ,mentre se passiamo in svantaggio ,con la convinzione e le qualità del gruppo e dei singoli ,abbiamo ampie possibilità di ribaltare il risultato.
      In ogni caso tutte le partite valgono 3 punti ,un eventuale sconfitta potrebbe darci la rabbia e la carica per battere il Napoli ,anche se naturalmente con la mano che non è sulla tastiera sto facendo gli scongiuri.

      GOOOOOOOOOOOOOOOOO SAMP

  17. Antonio ha detto:

    Scusa Andrea se aprofitto del tuo spazio per una riflessione….Siamo alle solite…Lotito ha detto cose molto peggiori e non e’ mai stato deferito….Tavecchio che e’ il deferente parlava di banane e lo hanno eletto regolarmente,.4 rigori contro in 5 giornate,e’ chiaro che lassu’ si da’ fastidio e non ci dobbiamo stare..

    • Doria65 ha detto:

      Hai ragione, però qualcuno dovrebbe dirgli che nel calcio italiano funziona così, e invece oggi ci è ricascato…. Un bel tacer non fu mai scritto…

  18. giovi ha detto:

    Ricordiamoci sempre che esiste il detto ” chi nu cianse nu tetta” e allora il buon Inzaghi ,visto che non aveva nulla di cui lamentarsi ha provato comunque a spararla grossa ……… forse era ancora sotto l’effetto Palermo.
    Peccato per il rigore preso e per quello non concesso ,ma è il segnale che dobbiamo ancora crescere ,soprattutto imparare a mettere in cassaforte il risultato quando ne abbiamo la possibilità
    Forza SAMP.

  19. piero ha detto:

    Buongiorno,
    ottima prestazione della squadra, ma sono preoccupato.
    Preoccupato per il quarto rigore contro in cinque partite.
    Preoccupato per il deferimento del presidente e della Società Sampdoria per responsabilità diretta per le uscite “razziste” di Ferrero.
    Preoccupato per il mercato prossimo venturo che non vorrei si facesse sulla pelle dei nostri giocatori.
    Preoccupato per il futuro di Sinisa.
    Direte voi che ci sono giustamente cose più importanti di cui preoccuparsi.
    Lo so bene, badate, ma è che non riesco a godermi appieno l’ottimo momento della squadra..
    Cosa rischia la Samp nel caso di condanna di Ferrero? Qualcuno lo sa? Punti? Multa? DASPO al presidente?
    Saluti

    • Emanuele ha detto:

      Si Piero….ci mandano in lega pro senza passare dal via. …..Ma mi faccia il piacere!!!!!!
      🙂

  20. Lollo ha detto:

    Se a questo punto del campionato siamo quarti e possiamo recriminare per non essere più su, vuol dire che la squadra c’è e alla grande, l’esame di maturità con le grandi è stato ampiamente superato, ora bisogna cercare di tenere il punto anche con le ” meno grandi ” e in trasferta, a cominciare dalla sempre insidiosa Cesena…il Cesena – Sampdoria di 4 anni fa ( guarda caso un pomeriggio novembrino ) evoca ricordi agrodolci ( più agro, in realtà ): vincemmo 1-0 con gol del Pazzo ma era appensa esploso il caso Cassano….
    Speriamo che il risultato di allora ( solo quello ) sia di buon auspicio !

  21. Ste ha detto:

    Ciao a tutti. Andrea e lettori del blog Samplace, mi piacerebbe conoscere la vostra opinione sull’articolo dell’Espresso sul presidente Ferrero, che linko qui sotto. Grazie e Forza Samp!!!

    http://espresso.repubblica.it/attualita/2014/10/30/news/chi-e-massimo-ferrero-il-patron-della-samp-il-viperetta-tra-calcio-cinema-e-crac-1.186011

    • Massimo Pittaluga ha detto:

      Un po esasperata forse perchè oltre a cronaca il giornalista esprime anche giudizi personali, tuttavia per stare alla storia imprenditoriale e alla liquidità del viperetta sono i dati che dicono che c’è poca trippa per i gatti, ma come lui i vari Lotito and company che hanno società di basso cabotaggio e che si muovono in maniera più legale e intelligente sul solco dei furbetti del quartierino che però invece andavano ben oltre. E’ quella che si chiama imprenditoria corsara ma ci sono nomi ben più importanti che usano gli stessi strumenti spesso o quasi sempre tutti leciti per fare impresa. questi sono gli imprenditori romani ed in parte italiani che fanno impresa senza soldi veri o quantomeno senza liquidità propria. I garrone che il giornalista voleva avvicinare ai moratti per le perdite nella samp invece erano ben lungi dall’avere problemi di liquidità a caasa della samp anche perchè le perdite erano ben ben inferiori a quelle dell’inter. lo dice infatti lo stesso giornalista contraddicendosi quando dice che a fronte di 37 mln di debti ci sono garanzie immobiliari e mobiliari che ben coprono la situazione debitoria mentre l’inter ha centinaia di milioni di debiti e costi di gestione assai maggiori. Sul fatto che poi ferrero possa utilizzare il patrimonio samp per le proprie aziende è possibile. se ha creato una società cappello in cui confluiscono sampdoria e altre sue società cinematografiche le perdite e i ricavi entrano nel calderone e si può utilizzare del capitale di una per ripianare nell’altra. questo però ovviamente vendendo giocatori oppure un domani se avrà la fortuna di avere una samp a fine anno in zone alte e tanti giocatori valorizzati vendendo il club a qualche milione e a qualcosa in più se libero da situazione debitoria come ora. Ad ogni modo qualunque cosa farà è oggi nel suo diritto di proprietario formale della sampdoria, ma i garrone non stavano certo rischiando si erano solo rotti le scatole di perdere soldi con la sampdoria e ci può stare e capire in quanto gestivano la società di calcio come una qualsiasi altra mentre i vari lotito and co le gestiscono appunto con le tecniche sopramenzionate. Sinceramente però lasciarla nelle mani di ferrero mi continua a lasciare perplesso perchè l’azienda più florida che ha è la sampdoria. speriamo che i risultati sportivi ci assistano e di avere ogni anno un mustafi da vendere e rimpiazzare bene come quest’anno. se lui guadagna qualcosa e la squadra rimane così di quello che fa fuori sinceramente poco mi importa sarebbero fatti suoi e di chi eventualmente deve controllare. da tifoso mi auguro ogni anno squadre come questa sapendo bene che uno o due giocatori che escono è anche giusto venderli bene ad offerte importanti basta che come è successo quest’anno vengano rimpiazzati più che validamente. ad oggi non gli si può dire nulla sotto il profilo tecnico la squadra è attrezzata per una serie A tranquilla. sul futuro speriamo bene. Io su ferrero ho i miei seri dubbi ma augurandomi di sbagliare nel mentre mi godo la squadra migliore degli ultimi anni, tanto merito però di sinisa e dei giovani maturati venuti dalla precedente gestione però.

  22. El Cabezon ha detto:

    @ambarabaciccicoco
    se rileggi bene io non ho mai scritto la parola volontarietà quindi non so dove tu abbia colto la mia presunta… presunzione nell”affermare che il buon Djamel tocchi la palla con la mano di proposito…
    Ha colpito la sfera volontariamente?
    Parrebbe anche a me di no ma la…mano sul fuoco non la metto, non sottovalutiamo i calciatori nell’esercizio della loro professione, lo sfortunato algerino una volta scivolato POTREBBE anche istintivamente non fare nulla per evitare di intercettare il pallone…
    Ma sono solo supposizioni e questioni di lana caprina, il mio pensiero è che il tocco di Mesbah è davvero troppo evidente per far finta di nulla e comunque noi ne traiamo un vantaggio, a parti invertite se non mi danno un rigore del genere m’infervoro non poco…
    Sugli altri episodi da rigore che mi citi non saprei, la spinta su Okaka c’è ma personalmente penalties del genere io non li darei mai, c’è anche una spinta dubbia di De Silvestri su Torres ( quella che scatenato l’ira di PIPPA Inzaghi ) e anche qui lascerei perdere e comunque in generale se pensassi che Orsato è stato mandato apposta per danneggiarci e che diamo fastidio al Palazzo del calcio alla domenica ( o sabato, o mercoledì, o lunedì ) passerei in altra maniera il mio tempo libero…

  23. ambarabaciccicoco ha detto:

    ha assolutamente ragione Lollo se abbiamo 20 punti e dovremmo averne almeno tre di più vuol dire che la squadra nel suo insieme c’è… Grazie al Mister e grazie all’applicazione dei ragazzi (tutti per quello e quanto possono dare…) .Rispondo anche a Stefano; beato te che riesci a sentirti spettatore e quindi se ho ben capito anche imparziale…Allora per te andare al cinema,, a teatro o ad un concerto di musica classica ( non a un concerto rock o pop) è come andare ad una partita…bene la domanda è ma allo stadio ti metti una sciarpa o una maglia o ci vai in giacca e cravatta? Secondo me ( e forse non solo secondo me) allo stadio si va per amore dei propri colori e se qualche volta nel limite sei accecato per il bene che vuoi alla tua squadra pazienza,,,, Per non essere ne’ ripetitivo e neanche stucchevole vorrei solo sapere se gli interisti più a modo , i milanisti più corretti ( ache solo spettatori alla Stefano, sic) avessero subito le angherie arbitrali che abbiamo sopportato noi nelle ultime partite ( e se di angherie devo parlare penso alla sceneggiata di Babacar) avrebbero accettato supinamente o avrebbero incominciato a tempestare i blog di Aia dei media e della Società per chiedere di non avere più il dispiacere di vedere Gervasoni e Orsato scendere in campo contemporaneamente alla propria squadra… O sbaglio?

    • Stefano_1970 ha detto:

      @ Ambarabaciccicoco

      Esatto…vedo il calcio come uno spettacolo. Sono più di 35 anni che vado allo stadio e se non ci fosse anche dell’attrazione verso quei colori presumo non avrei resistito così a lungo. Ma se gli stadi (ma anche i bar) sono vuoti forse sarebbe da porsi la domanda… Forse la sola passione non li riempie gli stadi…

      • ambarabaciccicoco ha detto:

        Vero la sola passione non riempie gli stadi ma è comunque la passione che nonostante un groppo in gola ti (oops cancella..ti) fa arrivare a Marassi qualche decina di migliaia di spettatori ,,,e ogni volta che entri (oops cancella e leggi si entra) allo stadio in qualsiasi settore si guarda quel qualcosa di blucerchiato addosso e si pensa che solo per quei colori magnifici si fa lo sforzo di entrare in un disastro e pensi che negli anni 90 e non ai tempi del Colosseo e /o circo Massimo qualcuno con quel disastro si è arricchito facendo fare ad ogni apertura una brutta figura ( e anche più che brutta) alla Città… Per il resto :non è da sampdoriani andare allo stadio per lo spettacolo . Ci si va per assistere ad una partita di calcio che fino ad oggi mi risulta essere sport : quindi voglia di vedere lotta condita da gesti tecnici… per lo spettacolo travestito da sport puoi andare al palasport della Fiumara…(No scusa sbagliato neanche li… non è un edificio abilitato a manifestazioni sportive agonistiche per nessuno sport di squadra,,). Scusami ma non sono d’accordo con te su nulla..

        • Stefano_1970 ha detto:

          @ ambarabaciccicoco

          Sopravviveró alla tua disapprovazione.

          L’importante é che tu sia felice del modo in cui vivi la partita. Meglio un uomo felice che uno triste.

    • Lollo ha detto:

      dai invadiamo Cesena !!!! Io vivo in Romagna da anni e mi tocca ogni anno sperare nelle promozioni delle Emiliano Romagnole …..

      • ambarabaciccicoco ha detto:

        Lollo a punta Marina di Tavenna c’è Magna Romagna ed è uno dei clubs più attivi di tuuto il mondo blucerchiato. Qualcuno d loro l’ho visto piangere a Bologna nel 78 e anche ahimè nel 2000 e ti posso garantire che non ho mai incontrato più fede che là. Mi è stato detto che saranno in tanti a Cesena e che faranno un tifo come non mai… S non lo hai ancora fatto , avvicinati a loro e ti sentiirai più vicino a casa….Forza Sampdoria sempre…

  24. piero ha detto:

    TOGLIETE TWITTER A FERRERO!!!!!!!!

    • sillyname ha detto:

      Occhio a quello che dici perché poi arrivano sempre dei fenomeni di stile e sampdorianità a dirti:
      1) che tu non sei sampdoriano (e lo possono decidere solo loro)
      2) che Ferrero è il monsignor della casa del XXI secolo

  25. alex57 samp ha detto:

    “Sarei preparato per giocare in una grande squadra” ha detto Okaka in un’intervista.
    La trovo una affermazione offensiva nei confronti di noi tifosi doriani. Comunque, che rinnovi o no il contratto con la Samp, vada pure in una “Grande”, ma si ricordi bene che, una volta approdato lì, se facesse 2 gol in 12 partite, pur considerando l’enorme mole di lavoro che svolge, i suoi pretenziosi tifosi ed i giornalisti che scrivono sulle testate sportive nazionali lo crocifiggerebbero. Qui da noi è un beniamino a prescindere.
    Certo guadagnerebbe il doppio di ingaggio se non il triplo rispetto ad oggi, ma rischierebbe di tornare in panchina come gli è successo spesso in passato.
    I calciatori sono professionisti e difficilmente si affezionano ai colori delle squadre in cui militano, ma un minimo di rispetto per la Società che l’ha tolto dal dimenticatoio sarebbe cosa dovuta.
    Comunque uno dei pochi giocatori a cui i colori blucerchiati mi pare siano entrati nella pelle è Eder. Ha classe, grandissima rapidità ed altre doti tecniche che farebbero comodo eventualmente ad una “Grande”, ma non ha mai manifestato la volontà di emigrare ed ha sempre manifestato gratitudine alla Società.
    Chi non vuole restare, sappia che la porta è sempre aperta.

    • robmerl ha detto:

      stiano alla samp se vogliono conciliare soldi e qualità della vita; vadano a milano o a torino se vogliono straguadagnare e vivere costantemente sotto pressione: nessuno è incedibile

    • Lollo ha detto:

      ad una domanda simile, molti molti ( ahime ) anni fa un certo Luca VIalli rispose : ” ma la Sampdoria è una Grande !!! ” ….. ad ogni modo la legge del lavoro ” domanda offerta ” vige anche nel calcio, le bandiere non esistono più ammesso e non concesso che siano mai esistite ( la scena tra Totti e Garcia dell’ultima giornata di campionato è più che patetica e molto indicativa )

  26. Mauro ha detto:

    Roberto Mancini è il nuovo allenatore dell’Inter.Sinisa è salvo…per ora.

  27. caimano 60 ha detto:

    finalmente mancio è all’ inter cosi si finisce di dire che sinisa è già dell’ inter queste voci servono solo a creare malumore e destabilizzare l’ambiente parlando sempre e solo di mercato in uscita basta parlare di mercato! parliamo di calcio giocato io metterei una legge che sanziona pesantemente chi parla di mercato durante lo svolgimento della stagione permettendo di parlarne solo a fine campionato o al massimo solo a gennaio

  28. Emanuele ha detto:

    TUTTI A CESENA!!! 🙂

  29. Paolo1968 ha detto:

    Anche se c’entra poco con l’argomento Sampdoria, mi sento in dovere di ringraziare te, Andrea Lazzara, e tutti i tuoi colleghi per l’incredibile servizio che avete fornito durante tutti i giorni dell’emergenza meteo.

    Grazie davvero e speriamo che non ce ne sia più bisogno. Almeno per un po’ di anni….

  30. petrino ha detto:

    leggo di un ritorno di fiamma ferrero cassano. Spero proprio di no. E’ la fotocopia di balotelli. Se cosi’ fosse, vuol dire che myalovich se ne va. Cosi’ come soriano, gabbiadini e okaka. Dove arriva cassano, arriva il casino. alla larga.

  31. Massimo Pittaluga ha detto:

    in questa settimana di nazionale soriano e okaka hanno dimostrato di poterci stare e alla grande. secondo me soriano con pirlo e de rossi ma ancora meglio con de rossi veratti soriano (per pirlo solo per l’età perchè è sempre in assoluto il migliore anzi probablimente l’unico fuoriclasse rimasto). in avanti l’okaka esploso alla samp per qualità e forza è superiore e di molto rispetto a immobile e se non per qualità magari simile ma per forza a zaza.spero e credo che conte se ne sia accorto. nota un po stonata è stato de silvestri che ha grande forza e potenza ma commette sempre quegli errori che un po ne penalizzano il rendimento per certi livelli. gabbiadini ha giocato troppo poco. ad ogni modo anche in una nazionale al completo vedrei bene soriano nel gruppo almeno e l’attuale okaka titolare con due esterni come cerci e elsharawy in appoggio sarebbe secondo me un attacco molto competitivo. ottime notizie per la samp che domenica dovrà dare il massimo per vincere la prima partita in trasferta della stagione derby a parte. se ci si sbloccasse anche in trasferta il campionato potrebbe riservarci ancora certe posizioni per qualche tempo. spero nel recupero dei difensori perchè sono fondamentali per le prossime partite.

SE TRE INDIZI FANNO UNA PROVA…

Se tre indizi fanno una prova, dopo le vittorie con Fiorentina e Lazio, la Sampdoria ha confermato a Bergamo di [&hellip

PERFETTI

Paradossalmente c’è “poco” da dire sulla rotonda vittoria della Sampdoria contro la Lazio, perché la squadra di Ranieri è stata [&hellip

RINASCIMENTO

Avete ragione, state già pensando che ho esagerato nel titolo. Ed è vero. Ma l’ho fatto consapevolmente. Dopo tanto soffrire [&hellip

DI MALE IN PEGGIO

“Non mi è piaciuto quasi niente, sembravamo una squadra sparring partner, pavida, non ho visto voglia di lottare”. Parole di Claudio [&hellip

Search

Articoli recenti

Commenti recenti

Archivi

Categorie

Meta