TIGNOSI E COMPATTI: E’ UN SAMPDORIA CHE PIACE

25 Ott 2014 by andrea.lazzara, 40 Commenti »

Cari amici di Samplace, il pareggio contro la Roma è una perfetta immagine della Sampdoria di Sinisa Mihajlovic. Come da titolo, tignosa e compatta. Pensavo che sarebbe stato proprio questo lo sviluppo della partita, con i blucerchiati a mettere il bastone tra le ruote ai giallorossi e qualche giocata occasionale( o errore) che avrebbe potuto spianare la strada a Gervinho e C.. E così è stato. Ma l’elemento credo più significativo è stato il salto di qualità, evidente, dal punto di vista dell’approccio caratteriale: la Sampdoria se la è giocata alla pari con una delle due favorite per lo scudetto, senza mai rinunciare ad osare. Un segno importantissimo: che non vuole dire “questa squadra non perderà mai una partita”. Ma che, comunque, al di là di scivoloni o ko per bravura altrui, Mihajlovic ha saputo trasferire ai suoi ragazzi il messaggio giusto. Un po’ in ombra Okaka, Gabbiadini ed Eder super sacrificati anche in fase difensiva, il centrocampo è stato aggressivo al punto giusto e la difesa, tranne le occasioni di Gervinho e Florenzi, ha concesso poco o nulla. Due parole le vorrei spendere, però, per Sergio Romero: applausi. Un vero vice campione del mondo, che è stato chiamato in causa dall’infortunio di Viviano, che ha scacciato i rumors sul suo desiderio di andare altrove( e bene ha fatto a parlare anche un po’ con la stampa di casa nostra…)e si è esibito in due interventi importantissimi. Romero si è ripreso la Sud con il miracolo su Florenzi ma anche sullo slalom di Gervinho in uscita era stato un ostacolo non da poco per l’ivoriano. Bravo. Anzi, bravi tutti, come avrebbe detto Novellino. E ora via, senza paura, a San Siro. Senza guardare soprattutto all’Inter se stia bene o stia male. Sono gli altri che ora si devono preoccupare di come sta la Sampdoria. E questa squadra ora sta bene, di testa e di fisico. Ed è questa la prima grande vittoria stagionale di Sinisa Mihajlovic.

40 Commenti

  1. gianni ha detto:

    Due punti in due partite, stiamo rallentando, c’è da essere preoccupati…
    Facezie a parte, gran partita; quello che mi è piaciuto di più è che abbiamo affrontato una squadra fortissima (Naingollan e Gervinho sono mostruosi) con la giusta mentalità senza aver paura ma anche senza sottovalutarli pensando di giocare 90 minuti alla pari; ci siamo difesi quando dovevamo e abbiamo provato sempre a pungere quando ce n’era l’occasione; peccato per l’erroraccio di Okaka probabilmente “disturbato” dalla presenza di Gastaldello alle sue spalle (penso abbia pensato ad un avversario e per quello ha anticipato il tocco) ma da sottolineare la stratosferica parata di Romero su una palla che avevo già visto in fondo alla rete.

  2. matteo84 ha detto:

    pensare quanto è stato criticato Romero, tiè grande Sergio……..mega parata e samp imbattuta, sono questi i punti che ti fa fare un poritere……..
    detto questo, bravi veramente tutti si è visto che hanno fatto la partita che volevano e se Okaka avesse messo dentro quel pallone facile facile………..
    bravo Sinisa è suo il merito di questa mentalità e io comincerei a parlare di rinnovo perchè perdere un allenatore del genere è da pazzi…….

  3. Doria65 ha detto:

    La cosa che mi ha fatto più piacere è stato sentire i vari opinionisti, anche gli stessi giocatori della Roma, dire che va bene così perché un pareggio in casa della terza in classifica va più che bene… E la sensazione che ho avuto è stata proprio questa: che non siamo lì per caso…

    Non durerà? Non so, ma ora come ora ce lo meritiamo tutto… E se avessimo un briciolo più di concretezza sotto porta…

  4. Paolo1966 ha detto:

    I tuoi due aggettivi fotografano perfettamente la squadra. Gran lavoro di Sinisa che ha dato carattere a piene mani.
    Riuscissimo anche a diventare un pochino più concreti (tipo il Milano di Capello che vinceva 1-0 con gol di Massaro alla prima mezza occasione) saremmo al top delle nostre possibilità

  5. Massimo Pittaluga ha detto:

    bella partita anche senza tante occasioni ma samp che ha usato le proprie armi per stare quasi alla pari con la roma. dico quasi perchè la differenza di qualità si vedeva, ma a maggior ragione grande partita per intensità per tutti i 90 minuti. si poteva perdere ma si poteva anche vincere. alla fine il risultato giusto è stato il pari. ho visto oggi 1 ora di cesena inter. in 10 con rigore del vantaggio hanno rischiato di pareggiare in più occasioni. l’inter sinceramente mi è sembrata molto inferiore come gioco alla roma anche se ha giocatori forti . credo si possa andare a milano a giocarsela con le ns armi. l’inter secondo me patisce molto la velocità e l’aggressività alta. oggi il cesena girava la palla anche in 10 e sinceramente anche con un uomo in meno teneva bene. siamo nella condizione di provarci senza timore. la classifcia è ottima e si può giocare sereni. ci aspettano partite con squadre in teoria più forti ma ora ce le si può giocare con tranquillità. a me la squadra piace molto e poi ci sono alcuni giocatori che prima o poi vrranno utili come bergessio che prima o poi troverà lo spazio

  6. Fra Zena ha detto:

    Buongiorno Andrea. Sulla partita di sabato, come sempre, hai già scritto benissimo tu nell’articolo. Scrivo invece per sapere un tuo parere sullo show di Ferrero nel programma di Varriale, ieri sera. A me questo atteggiamento sta iniziando un po’ a stancare, per due motivi. Primo: i personaggi che ostentano spavalderia, si mostrano come poco seri, fanno battute pesanti e vagamente sessiste/razziste a me non sono mai piaciuti. Abbiamo già avuto, per dire, un presidente del consiglio così, e obiettivamente non è che l’immagine degli italiani ne abbia giovato…per non parlare delle amicizie equivoche come Belsito, un personaggio che a Marassi ci starebbe benissimo, ma in carcere, non in tribuna centrale. Secondo: se è vero che la società Sampdoria s.p.a. è di Ferrero, e ne fa quello che vuole, il nome “SAMPDORIA” è di tutti, società, allenatore, giocatori e soprattutto tifosi. Questo nome, di cui tutti siamo orgogliosi, ha una storia e dei valori alle spalle. A parte la battuta di ieri, Ferrero stia attento a non trasformarci in una macchietta comica a suo uso e consumo. Perchè, è vero, finora i risultati gli danno ragione; ma, per parafrasare un vecchio proverbio, i risultati vanno e vengono, ma la dignità, quando la si perde, non la si recupera più. Forse sono stato un po’ pesante, ma leggere ieri sul televideo il nome “presidente della Sampdoria” associato a “insulto vagamente razzista” non mi è piaciuto per niente. Cosa ne pensi? Saluti e complimenti per il tuo lavoro!!

    • andrea.lazzara ha detto:

      Mettiamola così. Personalmente sono rimasto un pò..basito dalla battuta di ieri che ha richiesto una pronta precisazione sul sito ufficiale. E in questa necessità sta molto del mio pensiero.

  7. Dorianodoc ha detto:

    Andrea, hai giustamente sottolineato un dato, l’evidente salto di mentalità di questa squadra. Evidente e notevole. Sabato si poteva vincere se si fossero sfruttate alcune occasioni, si poteva perdere se, ad esempio, Romero non faceva la paratona. Quello che però balzava agli occhi era il fatto che ce la stavamo giocando alla pari con una squadra di altissima classifica. Questo è uno dei miracoli, se non il principale, di Sinisa. Aver creato una squadra ed una “mentalità” vincente, in cui non si molla mai e si gioca sempre per vincere.

  8. Renzo ha detto:

    Si poteva vincere come perdere. L’importante è che abbiamo affrontato la migliore squadra italiana giocando senza timori e affrontandola alla pari. Finché Sinisa riuscirà a tenere sulla corda la squadra ci toglieremo ancora tante soddisfazioni. Arriveranno fisiologici tempi magri e allora vedremo di che pasta saranno fatte le seconde linee (Bergessio, Krsticic, Mesbah ecc….) per il momento è chiaro chi sono i titolari ed è giusto andare avanti così. E adesso sotto con l’Inter!

    • andrea.lazzara ha detto:

      Pensa, Krstcic e Bergessio seconde linee…Questa è una squadra rognosa: ma che ha anche qualità…

  9. STEL ha detto:

    La curiosità di questa partita da parte di tifosi,squadra,allenatore era vedere come avremmo sostenuto una gara contro una grande, dico, promossi a pieni voti.
    Grande personalità, gioco, organizzati, e abbiamo domato la Roma con cattiveria agoniastica. Chapeau!
    Miha ha fatto un lavoro sulla rosa dal punto di vista mentale eccezionale e ora raccoglie i suoi frutti.Oltre al valore tecnico dei nostri giocatori fa piacere constatare che sono un gruppo molto affiatato con senso di appartenenza alla maglia, mi riferisco in particolar modo a tutti i giocatori che si conoscono da tanto tempo e sono sampdoriani dentro.
    Tutto ciò fa una grande differenza, oltre a giocare insieme sono una famiglia.
    Siamo diventati una squadra diffcile da sfidare.
    Affronteremo con serenità anche i momenti difficili, siamo quadrati e la convizione nei prori mezzi dei nostri ragazzi è straordinaria.
    Questo punto, per me equivale ad aver vinto.
    Esamo superato.Grazie Ragazzi e Forza Samp.

  10. silly ha detto:

    Vi prego fate tacere Ferrero, che vergogna sentirlo parlare alla TV col gilet della samp addosso poi….

    E poi criticavamo preziosi? non so chi sia peggio….

    • ambarabacicicoco ha detto:

      Silly, te lo dico io : è peggio Preziosi e prima ancora il record delle figurazze lo aveva ubn certo Nube che corre… Nessuno dei due mi sembra sia mai stato non dico Predidente ma neppure mnagazziniere aggiunto alla Samp… Occhio a non essere troppo fanèe .mademoiselle… Il mondo cambia e magari anche il nostro sampdorian style aveva bisogno di adeguarsi ai tempi… Comunque non vedo diferenze tra il delaurentiismo e il ferrerismo…anzi a me pace molto di più il nostro ruspante Presidente…

      • Paolo1968 ha detto:

        Sapete bene che non mi dispiace Ferrero, ma c’è onestamente un po’ di differenza tra l’essere ruspante e l’avere costante la telecamera addosso pronta a imbeccare e a immortalare la brutta figura, che arriva quasi puntualmente.
        Se questo deve davvero essere il nuovo corso del Sampdoria style, rimango deluso e imbarazzato.
        Va bene essere più allegri, va bene pensare che è un gioco, va bene essere un po’ naif, ma inciampare sempre no.
        A 63 anni certe cose si dovrebbero capire; i sorrisi più o meno sinceri, dopo un po’ diventano sorrisi di compassione. Mi fa strano che non l’abbia ancora capito.
        PS: non stimo per niente De Laurentiis e non vorrei mai paragonarlo al presidente della Samp.

    • Dorianodoc ha detto:

      La puzzetta sotto al naso si sente fin qui!!! Sarà anche un pò sui generi, ma quello che disprezzi è stato l’unico a devolvere una certa cifra, ad esempio, all’associazione di Vialli sulla SLA. Gli altri a fare docce e discorsi, lui a mettere mano al portafoglio. Tieniti Breziusi, che con lui puoi prendere un thè con la regina….

  11. luca ha detto:

    grande , grande partita complimenti davvero , finalmente è questa la Samp che volevamo (nulla di più) una squadra aggressiva, cattiva e determinata , poi si può vincere e perdere ma questo è lo spirito che piace a noi tifosi: bravi tutti !!!!

  12. Stefano_1970 ha detto:

    Partita di contenimento portata saggiamente in porto. Gli episodi (pochi) avrebbero potuto spostare l’equilibrio da una o dall’altra parte. Netta la differenza nella carature tecnica delle due squadre.

    Ora l’Inter… sarebbe bello che i ragazzi riuscissero a render pan x focaccia (2012 e 2013 Inter vittoriosa a Marassi).

  13. Daniele da Rapallo ha detto:

    Caro Andrea, condivido in pieno il tuo commento tanto più che Sabato sera ero allo stadio e me la sono goduta dal vero.
    Con la speranza che tu abbia tempo per rispondermi vorrei però porti un questito un po spinoso su un argomento collaterale sperando che tu possa dedurne una motivazione alla quale magari io non ho pensato :
    Tutte le volte che decido di recarmi allo stadio, e come me tantissime altre persone, acquisto il biglietto al Sampdoria point prima della gara e mi reco con calma allo stadio. Questa mia scelta è dovuta al fatto che fino al giorno stesso valuto molti parametri, dall’essere libero da impegni dell’ultima ora alle condizioni climatiche e molto altro ancora. Sono arciconvinto che moltissime persone usino lo stesso criterio ed il fatto che, per esempio, io venga da Rapallo magari in scooter non cambia di fatto la situazione. Come saprai è novità di quest’anno un inalzamento dei prezzi del biglietti diviso (per la gradinata) essenzialmente a due fasce : 20 euro + 1 di prevendita con le squadre di seconda fascia e 25 più prevendita con quelle di cartello. Almeno fino alla partita col Torino era così….Ed ecco la novità : se compri il biglietto il giorno della gara costa 5 euro di più (in realtà 4 perche viene eliminato l’euro di prevendita). Sinceramente per i motivi espressi sopra e che interessano innumerevoli persone la cosa non mi sembra molto giusta neanche in linea di principio….per come sono fatto io già non ci andrei più proprio per principio. Riesci (se hai delle fonti) ad illuminarci su tale fatto ? Il gestore del Sampdoria point non ha saputo darmi una risposta.
    Ti ringrazio anticipatamente

    Daniele

    • andrea.lazzara ha detto:

      Anche sul sito ufficiale è stato stato ricordato, proprio alla vigilia di Sampdoria-Roma che acquistare il biglietto in prevendita era…più conveniente. Credo sia un desiderio da parte della “nuova” società di equiparare la partita a un qualsivoglia altro spettacolo dove, spesso, ti capita di guadagnare qualche eurino prendendo prima il biglietto. Una logica di equiparazione che ritrovo nelle tariffario a seconda dell’avversario. Boh, effettivamente è un pò..particolare come scelta e io, che come te da bambino, venivo portato allo stadio anche all’ultimo da papà(niente tessere del tifoso, please…)non la riesce a capire molto. Anche perchè c’è magari chi, come te, non sa se può venire allo stadio fino all’ultimo per ragioni di lavoro e proprio per questo impedimento si ritrova a dover spendere di più. Ma daltronde in un calcio dove fai l’abbonamento e poi, se non sei un impiegato 9-18 dal lunedì al venerdì rischi di non vedere alcune partite….

      • Paolo1968 ha detto:

        Capisco le motivazioni di chiunque, ma in qualunque campo, se acquisti prima, paghi di meno.
        Salvo i last minute per le vacanze… che peraltro, se acquisti con congruo anticipo, costano di meno.

        • Daniele da Rapallo ha detto:

          Mah….
          Direi che non è proprio la tessa cosa : questa mi sembra una furbata bella e buona se il motivo fosse questo.
          Non è un tereno o un traghetto. La gente, specialmente se abita fuori, decide all’ultimo se andare per mille motivi. L’alternativa, se mi fai sti scherzetti, è non comprearlo (se tutti la pensassero come me..) quindi non lo so : capisco le logiche di mercato ma per dirla alla romana me pare na paraculata..

  14. P.SOLARI ha detto:

    Squadra davvero tosta e rognosa, grande Mister e bravi i ragazzi !
    Primo tempo soprattutto di contenimento, comunque con un paio di incursioni davvero pericolose, tipo quella di Eder che ha causato il giallo a De Rossi, ed un secondo tempo piu’ spavaldo ma senza perdere attenzione in nessuna zona del campo. C’ e’ stata anche l’ occasionissima di OKAKA per prendere i 3 punti ma anche la meraviglia di Romero ( da me criticato in estate per l’ estenuante tira-molla sul resto-vado diretto dal “mirabile” Raiola , ma quando c’ ‘e da applaudire ….) senza la quale si poteva perdere, quindi bene il pari. Dopo tanto tempo ho assistito ad una partita ( con avversari non amici/gemellati ) nella quale non si sono sentiti da nessuna delle parti cori idioti ed insulti vari, in piu’ Totti e De Rossi si sono comportati molto meglio di tutte le altre volte qui a Marassi, ne sono contento.
    Mercoledi’ si puo’ salire a Milano consci della forza della squadra, quel che verra’ verra’ ….. spero solo giochi Silvestre di modo che faccia sentire a quella “leggera” che ha giocato poco tempo fa nella SAMP quel che lo scorso campionato si e’ evitato per il buonismo dei nostri ragazzi.

    .

  15. ambarabacicicoco ha detto:

    Parliamo di calcio: finalmente dopo l’esperienza Di Carlo, quella di Atzori, la ricorsa di Jachini ( dove si doveva solo cercare ed ottenee il risultato e quindi giustificabile il poco riguardo al gioco) la strana avventura Ferrara ( buon precampionato, ottimo inizio e poi il crack…) e Rossi ( evidentemente non ancora in equilibrio psicologico dopo la disavventura di Firenze) oggi ,meglio da ieri inteso come due terzi del campionato scorso ,abbiamo un allenatore. E con lui abbiamo un gioco e soprattutto giocatori motivati nel seguire i dettami della guida tecnica. Mihajlovic però non ci ha messo solo il carattere e la consapevolezza di essere e di poter diventare sempre più una squadra ma è riuscito a convincere a turno chi sta fuori che anche la panchina ha un senso quando tutti si rema dalla stessa parte. Gastaldello Romero Bergessio l’anno scorso Obiang e oggi Krsticic come gli altri non fanno una piega se si sentono dire di dover stare in panchina. Questo è il grande merito di Sinisa ( che a me sembra sempre più avvicinarsi a Boskov nella mentalità ) e questo è merito della squadra. Ora a Milano. Una partita sulla carta dai tre risultati possibili anche se io credo che per il nostro schema di gioco sia il 3 5 2 di Mazzarri (anche per i suoi interpreti) il più facile da contrastare. I punti debolie dell’Inter sono al momento in primis gli esterni (sovrastati nella fisicità e nella tecnica da qualsiasi coppia di esterni la Samp possa mettere in campo) e praticamente alla pari o solo un’inezia un po più forti sembrano i due attaccanti che avranno vita assai dura contro qualunque coppia di centrali difensivi nostri. Più dura a centrocampo dove Mendel Kovacic e Hernanes se questo sarà il trio prescelto da Mazzarri e Frustalupi potrebbero creare qualche problema soprattutto con tiri da lontano e/o da fermo. Io però confido molto in Romero e allora mercoledi sera davanti alla Tv guarderò la partita con un orecchio ai risultati di Juve e Roma convinto ora per allora che al 90′ di tutte e tre le partite se proprio andrà male non saremo più lontani di quanto non lo siamo oggi dal secondo posto. Eh si concedetemelo: alla faccia di tutti quelli che solo un mese fa pur autodefinendosi doriani si auguravano gli spareggi per rimanere in A… Poveri….

  16. Massimo Pittaluga ha detto:

    Mi associo a chi rimane un po male per le continue cadute di ferrero. nel bene è un presidente che ha portato entusiasmo e lasciato lavorare bene sinisa osti sul mercato. diciamocelo erano anni che non si vedeva una campagna acquisti mirata, tuttavia su certe uscite, ormai continue spero si metta un freno perchè la samp rischia di diventare una macchietta e a me sinceramente oltre un certo limite mi da fastidio. Ho la mia personale convinzione che sarà una presidenza di passaggio e che il personaggio utilizzi la ribalta per ricavarne notorietà e business. nel mentre per ora sotto il profilo mercato, squadra e ambiente samp nulla da dire anzi è la miglior squadra dopo quella del quarto posto e forse come rosa persino meglio non fosse che li avevamo cassano al top della forma che faceva da solo mezza squadra mentre qui la rosa è più completa ed equilibrata. detto questo se ci evitasse certe uscite alla Vanzina farebbe piacere. ogni tanto la cavolata fa ridere tutte le settimane a me sinceramente non più.

    • Pino ha detto:

      Anche io la penso così. Ma se mettiamo sulla bilancia quel che egli è e quel che sta facendo per la SampDoria, riesco a sorridere, magari “Obtorto collo” ma ci riesco. Erano anni che eravamo abituati, dopo il Grande Paolo, a fare corsi di ragioneria non voluti, per questioni di “Bilanci”, a sperare di riuscire a galleggiare o a sperare nelle disgrazie altrui per il nostro pro. Finalmente uno che mette mano al portafogli, mica lo fa per beneficenza, figuriamoci, ma sono sicuro che se ragionerà come Mantovani riuscirà a tenere una grande Squadra avendo sempre il proprio tornaconto. Se si va in Europa, i conti di Ferrero potrebbero tornare. Pazienza se sarà una “Macchietta”… ognuno ha il carattere che ha. Ma chiudiamo un attimo gli occhi e pensiamo a come si starebbe se fosse rimasta la vecchia Presidenza. Pensi che oggi stavamo qui a dibattere sul carattere del presidente o forse eravamo già a criticare il centrocampo, il punticino perso o rimediato, il confronto con i vicini di casa e di classifica, il cambio dell’allenatore, lo stadio che non si riempie, la poca volontà di questo o quel giocatore e così via? Probabilmente abbiamo fatto un salto di qualità, (col dazio da pagare che è appunto l’istrionismo di Ferrero, visto che di Paolo ce n’è stato uno solo), ma non vogliamo crederci ancora. Perchè il posto che occupa la Samp in classifica oggi, se ce lo avesse predetto un veggente, avremmo sicuramente esclamato : questo qui ci sta prendendo seriamente in giro! Quindi per una volta, sorridiamo in pace.

      • Dorianodoc ha detto:

        Pino, sottoscrivo anche le virgole e i punti.

      • Massimo Pittaluga ha detto:

        Pino infatti l’ho messo sulla bilancia ed aggiungo che invece di spendere ha anche chiuso la campagna in attivo e rinforzando la squadra. Non siamo certo da terzo posto ma da metà classifica in su si e questo è stato un passo avanti. Questo ci fa capire come i Garrone pur spendendo di più essendo infastiditi dall’avere la sampdoria ne gettavano nel water venendo anche criticati. quindi a me sta benissimo Ferrero per l’entusiasmo e per i risultati che ottiene, affidandosi a gente competetente come sinisa e osti (che tanti tacciavano d’incompetenza, un uomo che vive di calcio da 40 anni mah) e che anche si interessa da vicino della sua azienda. Nulla contro Ferrero ma certe sue esternazioni più che ridere me li fanno girare. Mi fa ridere se corre sotto la sud, mi fa ridere se fa la battuta anche alla D’Amico (diciamo siamo al limite giusto perchè è il ns presidente) non mi fa ridere quando tira fuori il Filippino, Gli pizzico le orecchie…Non siamo io e te in gradinata a sparare belinate ma il presidente della samp in TV e sulla RAI. ecco permettimi queste cose me le eviterei e non è snobismo o naso all’insù. mi sembra fuori luogo e basta e scommetti pure che se arrivassero momenti difficili in tanti oggi a difenderlo gli darebbero ben più addosso.

  17. piero ha detto:

    Ma ragazzi, dai…
    Se ci attacchiamo a queste cose…
    Che sia un presidente un po’ sopra le righe non ci piove, ma qui manchiamo completamento di senso dell’ironia e dell’umorismo!!!
    Se dovessero mai decidere una sanzione di qualche tipo per Ferrero allora dovrebbero squalificare mezza serie A dai!
    Come al solito noi italiani per il terrore di non sembrare razzisti, alla fin fine lo siamo più di qualunque altro.
    Quando mai dare del “filippino” è un’offesa? Solo per chi dentro è intimamente razzista, può esserlo sul serio.
    Va beh. Speriamo che cada nel nulla questa assurdità. Ma ho qualche dubbio.
    Da sempre la Samp ha sempre subito punizioni “esemplari” esagerate.
    Saluti

    • andrea.lazzara ha detto:

      Mi dispiace Piero ma non sono molto d’accordo. O meglio, non credo si tratti di razzismo ma, per così dire, di superficialità. La conferma, lo ripeto, arriva dall’immediato comunicato della società. Ho letto che sarebbe un segnale che la Samp è scomoda ecc..Credo si tratti di tutto tranne che di questo. Diciamo che è un’uscita che si poteva evitare, ecco.

      • piero ha detto:

        L’uscita della Samp con le scuse a mio modo di vedere è stato un “atto dovuto”, visto il risalto mediatico dato alla cosa.
        Comunque quella di Ferrero diventa una banale boutade in confronto all’uscita della christillin, sempre su Thohir e Moratti.
        Siamo veramente messi male nell’ambiente calcio. Nemmeno all’asilo…

  18. STEL ha detto:

    Cataloghiamolo come l’ennesimo strafalcione , sperando che in futuro impari a trattenersi. Un uscita poco felice detta da un personaggio un pò colorito ma non credo proprio razzista.

  19. luca ha detto:

    una considerazione ed una domanda per te Andrea :
    io domani sera la vedo ancora più dura che con la Roma, per tradizione, per caratteristiche dell’altra squadra e per il solito fattore “C” del sig. Mazzarri ogni volta che deve salvarsi !
    scusa io continuo a sentire voci su Ferrero (una parentesi nella storia dei Presidenti Samp) anche da qualche tuo collega molto professionale e mai banale e/o sopra le righe , ciò significa che c’è ……. in futuro qualche altro potenziale acquirente ? Sii sincero come tuo solito ; ti ringrazio

    • andrea.lazzara ha detto:

      Luca, la città nuota nei rumors ( è tutto sommato piccola e per molti aspetti…provinciale). I rumors arrivano alle orecchie di tutti, anche le mie. Ma per ora, siamo sempre ai boatos. E Ferrero mi sembra decisamente sulla tolda della nave

    • 3oannidiSamp ha detto:

      caro Luca, fai il veggente di professione ?
      Comunque, dai, ci sta perdere al 90′ su rigore (un po’ generoso, ma corretto).

      Su Ferrero non commento … sarebbe bene imparasse a evitare certe uscite incontrollate … ma il personaggio e così e, nel bene e nel male, meglio lui che altri …

  20. fulvio ha detto:

    avesse detto : “caccia via quello sporco filippino mangiariso” sarebbe stato da indignarsi, ora per qualsiasi cosa si dica si urla al razzismo.

    Se diceva a un romanista “cacciate via quegli americani” che scandalo era ? Nessuno si sarebbe indignato.

    Poi sono d’accordo che un abbassamento dei toni gioverebbe.

  21. Maurizio ha detto:

    Sono un tifoso che vive in Portogallo ed abbiamo il nostro fans club Sampdoria anche se non ancora affilliato alla federazione.
    Faccio ,anche a nome dei nostri soci,i complimenti per l’ottimo inizio campionato che e’ stato davvero entusiasmante.
    Quando ci riuniamo per vedere le partite,mi viene chiesto ripetutamente per quale motivo siamo l’unica squadra di serie A a non avere uno sponsor fisso suller maglie..cosa devo rispondere?Siamo in trattativa con qualcuno?e’ possibile che nessuno sia interessato ad apparire sulla maglia della terza in classifica?
    Sarei grato se mi deste un punto di vista ufficiale societario perche’ non so mai cosa rispondere.
    cordiali Saluti,Maurizio Sforza (fans Club Samp Setubal-Portugal-)

    • andrea.lazzara ha detto:

      Domanda interessante! Trattative ce ne sono state, credo anche che, al di là della promozione di Sin City( che di soldi ne ha portati pochissimi ma che, quantomeno ha dato un tocco di..originalità) non sia in generale facile trovare qualcuno che investa. Nel calcio italiano, poi…E comunque la struttura marketing societaria è stata rivoluzionata, così come quasi tutta la società, in un momento cruciale della programmazione stagionale. Faccio un pronostico, forse a gennaio vedremo qualcosa. Ps però la maglia “pulita” è così bella…

    • andrea.lazzara ha detto:

      Dimenticavo..un saluto ai blucerchiati del Portogallo

  22. vincenzo ha detto:

    Ero a Bologna in quell’afoso maggio del ’99 quando un rigore ci condannò alla B: chi ha calciato quel rigore, Klas Ingesson é mancato oggi a 46 anni per un brutto male: mi sembra giusto ricordarlo.

    Sempre Forza sampdoria

    • andrea.lazzara ha detto:

      Ricordo doveroso. 46 anni è un’eta assurda per morire così. E dopo una sofferenza affrontata con il sorriso, continuando ad allenare.

DI MALE IN PEGGIO

“Non mi è piaciuto quasi niente, sembravamo una squadra sparring partner, pavida, non ho visto voglia di lottare”. Parole di Claudio [&hellip

LOCKDOWN

La Sampdoria ha ricominciato la nuova stagione dall’esatto punto in cui l’aveva interrotta per il lockdown lo scorso 8 marzo: [&hellip

POCO O NIENTE DI NUOVO SOTTO LE… NUVOLE

Per prima cosa, un festoso saluto a TUTTI, per dirla come il comico di Zelig. E’ un piacere ritrovarvi e [&hellip

QUALE FUTURO

Sto per andare in ferie, l’appuntamento è verso la fine di agosto per una nuova stagione insieme. Speriamo non di [&hellip

Search

Articoli recenti

Commenti recenti

Archivi

Categorie

Meta