SAMP A DUE FACCE, ORA ARRIVANO GLI ESAMI DI MATURITA’

19 Ott 2014 by andrea.lazzara, 37 Commenti »

Cari amici di Samplace, dopo la dolorosa parentesi dell’alluvione torniamo ad occuparci di calcio giocato. Per un’ora la Sampdoria ha regalato ai suoi tifosi l’estasi del Paradiso pallonaro. Squadra cinica, tosta come al solito, e spietata capace di esaltare Gabbiadini e di ritrovare un Obiang addirittura chirurgico da lontano( e si è sempre detto che il tiro fosse il suo tallone d’Achille). Poi però la sfortuna ci ha messo lo zampino(leggi palo di Gabbiadini) ed è arrivato il controverso episodio del rigore più espulsione a favore del Cagliari. E li è nata un’altra partita. Mihajlovic si è giustamente arrabbiato alla fine e credo lo abbia fatto per due motivi: il primo è che con i sardi in evidente debito di ossigeno e di idee la partita andava chiusa, il secondo è che comunque bisognava gestire meglio la prevedibile furia degli uomini di Zeman. Peccato. Peccato anche per l’infortunio di Emiliano Viviano: non ci voleva, stava facendo bene era entrato perfettamente nel clima e nell’ambiente blucerchiato. Ma Sergio Romero mi sembra che abbia dato buoni segnali: insomma il portiere, la Sampdoria, ce l’ha, comunque. Piuttosto deve limare, ovviamente, questi problemi di “crescita” che potrebbero essere evidenziati ulteriormente anche dalle prossime partite con le big. Certo, in Sardegna la SAmp non è stata fortunatissima, con i problemi di Soriano e quelli poi di Viviano. Ma Mihajlovic lavorerà sicuramente su questi aspetti perché ora il filotto che comincerà contro la Roma sarà di quelli da far tremare i polsi. La Samp, il suo, finora lo ha fatto abbondantemente. Ora siamo tutti curiosi di scoprire quali sono i reali limiti di questa squadra. Sognare si può, si deve, ma le prossime 4 gare saranno una cartina di tornasole importantissima per capire le ambizioni della squadra di Sinisa Mihajlovic.

37 Commenti

  1. Paolo1966 ha detto:

    Episodi… il palo di Gabbiadini e poco dopo un’imbucata che mette Cacciatore (gia’ andatosi a prendere un’ammonizione nella loro meta’ campo) uno contro uno col loro uomo piu’ pericoloso… Dovevamo vincere ma potevamo anche perdere. Io il punto me lo prendo. Col senno di poi (ma mica tanto poi) dopo il giallo avrei tolto Cacciatore e messo Romagnoli, Ma va bene così. Cagliari ci porta sempre male e soprattutto il telecronista di Sky ha cominciato a portar sfiga menandolo ininterrottamente con la squadra imbattuta, la miglior difesa, i due punti in meno della Juventus, lo scontro diretto con la Roma… se mi tiravo ancora un po’ le palle mi castravo…

  2. Bulgaro ha detto:

    Affrontare le grandi con la serenità di una buona classifica e con la tensione di chi vuole stupire. A sto giro a cagliari la sfiga ci ha preso con gli infortuni invece che con le batoste.
    Forza Samp

  3. Massimo Pittaluga ha detto:

    Ciao Andrea. secondo me già ieri era un esame di maturità perchè andare a Cagliari non è facile per nessuno. esame superato a metà anche perchè comunque si è portato via un punto e potevano essere 3. come nel derby (gol non gol) la sorte ci è stata amica ieri si poteva andare prima sul 3-0 e poi sul 3-2 con mesbah. insomma la sorte da e leva. si sapeva che ibarbo era il loro punto di forza e cacciatore è stato ingenuo. detto questo la squadra anche in 10 a creato con un ottimo obajang. spero nel rientro di regini al suo posto perchè per forza fisica e piede sinistro naturale è secondo me il migliore che abbiamo a sinistra. spero anche che viviano non abbia nulla di importante e che sia solo un menisco. faceva girare bene l’orologio della difesa ed anche se romero è un ottimo portiere è un peccato. ora Romero ha l’occasione di dimostrare con squadre più forti di noi se può fare la differenza come con l’Argentina. gli stimoli con le grandi gli dovrebbero venire da soli. peccato aver perso i tre punti ma comunque siamo i soli con la Juve a non avere mai perso. Ora con la Roma partita sulla carta proibitiva ma è anche vero che si gioca a genova e che comunque alla samp si chiede di fare la prestazione sapendo che dall’altra parte c’è forse la squadra migliore quest’anno. tuttavia con un ritrovato objang se rientrano regini e soriano e con l’attacco rapido e potente che abbiamo nella partita secca possiamo dare fastidio anche se le differenze sono enormi. Ultima postilla volevo fare i complimenti, per quel che vale al tuo collega Vassallo che con educazione ha tenuto testa alle frasi minacciose del nostro purtroppo presidente di Regione che è bravissimo dopo 30 anni di esercizio del potere a dare le colpe a tutti piuttosto che prendersi le proprie. Ma sappiamo che per i politici italiani, fatte salve alcune eccezioni che infatti il potere non lo conservano, prendersi le proprie responsabilità è cosa sconosciuta. E ora sotto con il suo amichetto Renzi che va dalla Durso a proporre i prossimi 80 euro mentre i soldi seri quelli che servono a far ripartire le cose non arrivano da anni. Ma è pur vero che vale di più un annuncio che un fatto vero in questo paese. Il fatto passa l’annuncio rimane! e lo ha capito bene ciccio bello fiorentino.

  4. gianni ha detto:

    Peccato, un peccato di ingenuità (o di immaturità) ci è costato due punti; dopo un primo tempo sostanzialmente dominato, il mister nell’intervallo avrà sicuramente chiesto ai suoi di chiudere la pratica per evitare il ritorno del Cagliari e cosi’ si è provato a fare; oltretutto i sardi sbandavano paurosamente e li’ c’è stato il momento di immaturità: la squadra ha pensato che il gol sarebbe arrivato prima o poi, che fosse inevitabile; invece è arrivato l’episodio (controverso ma a velocità normale mi sembrava rigore netto) che ha girato la partita.
    Un appunto a Miha: avrei inserito prima Romagnoli che Mesbah.
    Il vero problema è che usciamo dal S.Elia con le ossa rotte, speriamo per sabato di recuperare almeno Soriano.
    Comunque fossero tutti cosi’ i “passi falsi”….ma sicuramente si leggeranno commenti catastrofici su squadra inadeguata e B incombente; si leggevano dopo le vittorie, figuriamoci ora o dopo la Roma (che da due anni, in Italia, viene battuta solo dalla Juve ma figuriamoci se per i catastrofisti conta qualcosa; e se dovessimo vincere ovviamente sarà una Roma stanca per la Coppa e saranno più i contro che i motivi per gioire)

    • andrea.lazzara ha detto:

      Ho l’impressione che Romagnoli non fosse prontissimo per fare più minuti. ALtrimenti, a posteriori, hai ragione: Romagnoli sulla sinistra e Mesbah a rilevare Duncan più avanti(anche perchè a me gli adattati non piacciono e Cacciatore a sinistra….uhm….)

      • gianni ha detto:

        Possibile che Romagnoli non fosse pronto ma non escluderei che il Mister abbia voluto far capire alla squadra che anche in 10 non si arretrava, anzi.
        In realtà l’unico appunto che gli faccio è che dopo l’espulsione il Cagliari ha fatto sempre lo stesso schema, una specie di triangolo a sinistra (dalla parte di De Silvestri, che era molto stanco) che portava Avelar o Rangel a liberarsi e crossare dopo aver scambiato con Cossu; non è un caso che abbiamo sofferto li’, dove mancava Eder, che spesso viene criticato ma tatticamente è utilissimo.
        Forse si poteva intervenire in qualche modo ma con un uomo in meno non è semplice.

  5. ambarabacicicoco ha detto:

    Buongiorno, non vorrei essere tacciato di cecità tifoidea ma ancora una volta ho visto un arbitraggio a dir poco scandaloso.. (non importa se poi la bilancia degli errori pende a favore ns. o della ns. avversaria ). Il problema vero sta negli arbitri , troppi sono quelli incapaci perchè davvero di incapacità si tratta e soprattutto ahime quasi tutti non hanno “corpus” per affrontare campi e stadi caldi e da pecorelle (giusto Doveri a Cagliari…) diventano iene (giusto Doveri in Samp Torino dell’anno scorso). Ecco questo davvero non è più possibile da sopportare esattamente come non è più sopportabile l’atteggiamento di certa stampa (locale e non) che “dimentica” oltre ogni limite errori purchè siano a sfavore della Samp e urlano e starnazzano quando gli stessi errori (molti di meno) vengono a loro dire perpetrati a sfavore dell’altra squadra di Genova. Ieri ad esempio tutti si sono accorti di un evidente rigore non dato alla Samp ma qualcuno ne ha tenuto conto anche solo nel commento? Questo è davvero fastidioso oltre che funesto per il nostro calcio…

    • gianfra ha detto:

      Che ci vuoi fare ? è sempre stato così x la Samp (di fatto è già la seconda volta , in questo campionato,che concludiamo in inferiorità numerica, e non mi pare che siamo più fallosi di altri) e nessuno tanto meno certa stampa cittadina,lo fà notare e non puoi nemmeno dirlo (della disparità di trattamento tra le 2 squadre cittadine) sui l blog di suddetti giornali, perchè i loro censori non ti pubblicano i commenti (anche se privi di insulti o parolacce), a me è capitato.
      Per il resto arbitri professionisti e moviola in campo per limitare gli errori, perchè nel dubbio si decide spesse volte a favore di chi grida più forte
      p.s. non mi riferisco alla partita di ieri, che con + fortuna e + personalità in campo potevamo e dovevamo vincere al di là di tutto.

    • STEL ha detto:

      A Cagliari 7 ammoniti dei nostri, a me sembra veramente un accanimento, riscontro molto spesso che fallacci degli avversari molto spesso non sono sanzionati e l’arbitro di turno riprende verbalmente come del resto è accaduto domenica, i nostri subito cartellino giallo, senza contare che da quando è iniziato il campionato una partita si e due no finiamo in 10. A me tuto ciò non mi sembra molto regolare e corretto.A pensare male si fa peccato però ci si azzecca sempre.

  6. Dorianodoc ha detto:

    Ciao Andrea, innanzi tutto un complimento ed un ringraziamento per il lavoro che hai ed avete svolto nelle giornate della disgrazia. Lo hanno fatto in tanti ma volevo aggiungere anche il mio piccolo contributo. Parlando della partita, cosa dire? Partita quasi dominata, praticamente chiusa e rimessa in gioco da una beli@@ta di Cacciatore. Senza quell’episodio la partita era vinta, non ci sono dubbi. Ma dico io, anche nella trance agonistica, ti devi rendere conto che se intervieni in quel modo nove volte su dieci l’avversario va per terra e l’arbitro ti fischia rigore contro. E sai pure che sei ammonito!! Il calcio si gioca coi piedi ma si usa la testa!! Detto questo, forse non tutto il male viene per nuocere. Vincendo, magari pensavano di essere fortissimi, e poi prendevi qualche sberla dalla Roma. Ora sai che la guardia non la devi abbassare mai.

  7. luca ha detto:

    ieri siamo stati ingenui ma anche molto sfortunati (basta vedere l’azione del palo di Gabbiadini) per no parlare dell’infortunio di Viviano (Soriano ci può stare per un problema di salute) orail Sig. Romero deve far seguire i fatti alle parole che solo una settimana fà si è permesso di dire , vediamo se davvero è un portiere NORMALE !!!!! nulla più chiediamo , per il resto direi che non possiamo lamentarci ( mi vergognerei ) anche se poi si dice che abbiamo incontrato delle squadre facili !!! poi però il Sassuolo in casa ferma la Juve, l’ Atalanta prende a pallonate il Parma , il Torino ferma l’Udinese e lo stesso Cagliari non aveva demolito l’Inter? e allora ? 15 punti a questo punto del campionato ? sono tanti e contento cosi !!!!!! Grande Mister ! sembra Gasperini in tutto e per tutto ieri infatti si è lamentato del rigore ed espulsione come i bicolor!!!!! ottima valutazione la sua , sicuramente un esempio per tanti !!!!!!!

  8. gianni ha detto:

    Nel mio messaggio di prima ho dimenticato una parte fondamentale: solita bella accoglienza da parte dei tifosi sardi ma ventisette gradi, che allo stadio sembravano pure di più, il 19 ottobre non si sopportano; Mihajlovic con la cravatta abbottonata e Zeman in giacca facevano sudare solo a guardarli.

  9. taddeus ha detto:

    Veramente una sfortuna specie dopo aver dominato x quasi tutto l’incontro, ma , come dice il Presidente, ci rifaremo con gli interessi facendo abbassare la cresta ai giallorossi
    Forza Samp!!!!!!!!!

  10. giovanni ha detto:

    stavolta non sei sceso troppo nel particolare, ma più in generale rispetto all’anno scorso, direi che anche quando ti vengono a mancare uomini importanti in tutti i reparti comunque riesci a mettere in campo una squadra abbondantemente degna di questo nome, cosa che gli anni scorsi raramente capitava, quando ti mancava il titolare spesso erano brividi più che freddi.. comunque speriamo rientri qualcuno…; detto questo visto il piattume della serie a di quest’anno dalla 5/6a in giù hai visto mai che proprio ora venga il bello…. ci vuole una cattiveria che forse non abbiamo nel dna, ma accidenti se non ci provi ora che gusto hai, poi diventa trascinante l’esserci, ti ricordi l’anno di delneri che alla fine ci credevi anche quando trovavi chi era più a posto? capitolo romero: si è sempre detto che è un portiere vero, che se riteneva un pò snob perchè riteneva se stesso meritevole solo dell’argentina e/o di un top club no?; bene ora si può serenamente giocare il terzo posto nel campionato italiano con la sampdoria no? e quindi il livello dovrebbe essere il suo, quindi dimostralo Sergio, la sud sarà la prima a sostenerti e sarà la prima a sostenerti.
    Capitolo Soriano: se la notte gira per locali son fatti suoi, se però prende freddo e poi alla domenica ha il cagotto mi fa incaxxxxxre. buon lavoro andrea.

    • andrea.lazzara ha detto:

      Ovviamente su quello che hai detto su Soriano è un’insinuazione bella e buona che fai tu. Credo che al di là di tutto esista anche per i personaggi pubblici, una sfera privata da non intaccare. E credo che Soriano sia un serissimo professionista come dimostrato dalla sua esponenziale crescita nell’ultimo mese. E’ pieno di influenze in questo periodo legate al clima particolare che c’è anche sulla nostra regione(come purtroppo abbiamo visto): ti è passato per la mente che possa essere una tale sindrome?

      • gianni ha detto:

        Anche perché dovrebbe essere andato per locali a Cagliari andando via dal ritiro, cosa che con Mihajlovic equivale al suicidio.

      • gianni ha detto:

        Peraltro Andrea la “notizia” è stata data dal tuo collega predecessore su questo sito.

        • andrea.lazzara ha detto:

          Rispetto fonti e notizie di tutti. Detto questa è una patologia talmente comune in questo periodo che associarla a questo tipo di forfait mi sembra azzardato.

          • claudio ha detto:

            Con Sinisa allenatore uscire di notte per locali senza subirne le conseguenze mi sembra impossibile tanto più un Soriano che deve molto calcisticamente a Lui;colgo l’occasione per esprimere la mia solidarietà al tuo Collega Vassallo per il vile e meschino attacco verbale ricevuto da quel personaggio(non merita citazione).Saluti e Grazie

          • Paolo1968 ha detto:

            Apprezzo Andrea perché mi sembra completamente disinteressato da questo tipo di notizie. Oddio, ‘notizie’ è una parola grossa, il sostantivo migliore per definirle è molto genovese e volgare e Andrea me lo casserebbe. Comunque inizia con ‘be’ e finisce con ‘nate’

  11. El Cabezon ha detto:

    Poco o nulla da aggiungere, l’episodio del rigore/espulsione ha totalmente stravolto un match che era saldamente nelle nostre mani…
    Tiratina d’orecchie doverosa per Cacciatore ma per il resto non mi sento di muovere appunti a nessuno, in 10 e contro un Cagliari ringalluzzito sarebbe stata dura per chiunque resistere…
    Un pò d’amaro in bocca resta per un doppio svantaggio non mantenuto ma lo sarei di più se la squadra avesse ceduto di schianto, mi ripeto senza quell’episodio i sardi non ci avrebbero mai riacciuffato…
    Per cui niente musi lunghi ( stavolta quel pizzico di fortuna che ci aveva sempre accompagnato non c’è stato, accettiamolo! ) e prepariamoci l’elmetto perchè ora comincia il ciclo terribile…

  12. Stefano_1970 ha detto:

    Mi sembra che, in maniera diversa, si sia riproposto il problema di gestione delle energie. Primo tempo molto aggressivo, mentre nel secondo si è fatta parecchia fatica. Eppure lo sapranno di certo che soprattutto ad inizio campionato le squadre di Zeman godono degli effetti della preparazione estiva e che quindi corrono per 90 minuti.

    Detto questo la squadra mantiene l’imbattibilità e questo gioverà sicuramente al morale e spreo aiuti ad accrescere l’autostima dei giocatori. Non nascondiamolo…la rosa non è composta da fenomeni e qualcuno fa davvero fatica a giocare in Serie A. Cacciatore e Mesbah di certo non sono la risposta per coprire efficacemente la corsia di sinistra, ma dubito che a Gennaio (considerando che in rosa c’è anche Regini) verranno fatti interventi in quel ruolo. Spero invece che si muovano in prospettiva (per la prossima stagione) per integrare un centrocampista che sappia costruire il gioco.

    Ora arriva una partita tosta davvero. La velocità e la qualità che riescono ad esprimere i giocatori della Roma sarà un bel banco di prova.

  13. giovanni ha detto:

    andra grazie per la risposta intanto; si ci ho pensato ma la notizia l’ho presa dal blog del tuo collega MM che, come sai certamente, è sempre bene informato su quanto accade nella samp; perdonami io amo la samp e su di lei mi informo dove capisco da chi, come te, da notizie non a casaccio e se è arrivato addirittura a scriverlo…; hai chiaramente ragione sul fatto che la sfera privata è sacra ed infatti anch’io ho detto che se gira i locali la notte son fatti suoi, ci mancherebbe, ma mi spiace che prenda freddo e gli venga l’influenza o la gastoenterite (a causa anche del tempo di questo periodo se vuoi, ma 20 gradi ad ottobre…) perchè vorrei averlo sempre in campo a fare vincere la sampdoria. influenza…tu allora dopo la sera che hai passato a borgo incrociati ed i giorni successivi allora avresti diritto ad essere a casa per un bel pezzo no a riposarti ed invece ti ho visto sempre in tv? comunque soriano, proprio anche per le sue qualità morali sta crescendo alla grande ormai da un anno (diversamente sinisa lo avrebbe già sistemato) e non solo nell’ultimo mese e proprio perchè vedo anch’io il giocatore, spero davvero che proprio lui per primo sappia che non è ancora arrivato dove potrebbe e che anzi è ora che deve decidere se vuole diventare come potrebbe uno dei giocatori più forti al mondo nel ruolo o limitare a definirsi uno dei tanti buoni giocatori che starà certamente bene della sua professione ove alternerà cose buone o meno buone, ma che non diventerà mai quello che (ad esempio) un Mancini è ancora oggi per noi sampdoriani. un abbraccio e grazie per il lavoro che ci offri con passione ed intelligenza. forza samp.

    • andrea.lazzara ha detto:

      Ribadisco. Quello che ha scritto l’amico(anche nella vita) e collega è assolutamente degno di essere ascoltato. Sono le conseguenze che non mi fanno pensare a un 1+1 uguale attacco di gastroenterite. Tutto qui.

  14. STEL ha detto:

    Che peccato, stavo già pregustando i tre punti.Ha ragione Mihajlovic,è un pareggio
    che sa di sconfitta, dobbiamo imparare ad essere più cinici e a chiudere le parite senza sprecare tutte quelle occasioni da gol.
    Abbiamo iniziato la gara giocando bene, squadra ben organizzata, poi una serie di avversità: Viviano che si infortuna, Cacciatore un pò ingenuo ci penalizza e soffriamo in dieci fino alla fine, tuttavia la squadra lotta e ci mette grinta.
    Resta l’amaro in bocca, ma ai ragazzi va riconosciuto di aver giocato con onore.
    Contro sto maledetto Cagliari non c’è verso!
    Nell’imminente sfida con la Roma qualche preoccupazione l’abbiamo tra infortunati e squalificati, anche perchè loro sono una corazzata ed aver avuto il nostro organico al completo sarebbe stata tanta manna.
    P.S. Quando la smetteranno di assegnarci quel dilettante allo sbaraglio di Gervasoni.

  15. Martino Imperia ha detto:

    Avviso ai naviganti.

    Ora vedremo la differenza tra I Veri Tifosi, che sosterranno Romero senza se e senza ma, e gli Inutili, Patetici Mugugnoni che guferanno che faccia male per poter dir ‘l’avevo detto’!

    Quindi da oggi, visto che affronteremo squadre toste, FORZA ROMERO!!!!

    • Paolo1968 ha detto:

      Non credo che nessuno guferà perché faccia male. Certo è che deve darsi da fare per riconquistare la mia/nostra fiducia.
      E’ tutto nelle sue mani, non nelle nostre.

  16. Bulgaro ha detto:

    Guardavo il gol di Gabbiadini, belin i nostri giocatori che partono in off-side fanno una linea di difesa all’inserimento degna dei Dallas Cowboys della NFL 🙂
    Tutti i difensori sardi si schiantano sul blocco e Gabbiadini si trova tutto solo davanti a Cragno … geniale come meccanismo per sfruttare le punizioni, anche se mi sa` che ben presto quei blocchi cominceranno a trasformarli in falli in attacco.

  17. Paolo1966 ha detto:

    Due riflessioni tecnico tattiche.

    Sul rigore/espulsione Cacciatore inizialmente sul filtrante sembra voler entrare in anticipo (e se andava deciso prendeva la palla), poi cambia idea va dietro ad Ibarbo e cerca di intervenire, a quel punto da posizione difficile posto che l’altro gli aveva preso il tempo.
    In questi casi, fonte NAGC, il difensore deve accompagnare l’avversario cercando di decentrarlo, e se lo faceva subito si sarebbe trovato sulla linea giusta per riuscirci,invece facendo un “ne da mi ne da ti” si e’ trovato poi in ritardo.
    Peraltro fino a quel punto aveva chiuso bene alcune diagonali e non mi era dispiaciuto nemmeno troppo, anche se il Regini in forma e’ su un altro livello.

    Romero: non mi e’ mai piaciuto, ma ho voglia di applaudirlo e sono curioso di vederlo all’opera per verificare se anche con lui Sinisa ha un effetto Re Mida…
    Tecnica a parte la grossa differenza rispetto a Viviano e’ che il secondo mi sembra sia uno che urla e parla in continuazione coi difensori per tenerli concentrati (per me che ho giocato avere dietro un portiere così e’ tanta manna, anche se arrivi a casa col mal di testa),mentre Romero mi sembra piu’ taciturno

  18. fabrizio perfumo ha detto:

    A me la Samp è piaciuta. vero che si poteva andare sul tre a zero ma vero anche che rigore ed espulsione cambiano la partita e resuscitano un cagliari prossimo alla sfiducia.
    Accade spesso nel calcio e poi si può anche perdere. Invece abbiamo saputo soffrire.
    Sull’episodio chiave me la prendo con Cacciatore: sei ammonito, Ibarbo ti scappa in contropiede – grave – come ti viene in mente di azzardare l’intervento. Male che va, se ci riesce, Ibarbo insacca l’uno a due e restiamo in undici contro undici avendo dimostrato di essere superiori. Ma qui sta un pò il problema di un giocatore adattato nel ruolo e di non grande qualità. Con molto senno di poi, che certo mi avvantaggia, non avrei tolto Eder, più pericoloso in contropiede puro che, a quel punto e in dieci era la chiave per andare a far male. Detto questo apprezzo di essere riusciti ancora a sfiorare il terzo goal con Mesbah. Mi dispiace per Viviano e temo ne risentiremo specie per la capacità di gestione della palla con i piedi che non è punto forte di Romero sul cui orgoglio e voglia di dimostrare punto molto per questo mese da titolare. Verrò da Roma per vedere Samp – Roma: allo scopo mi sono fatto la tessera del tifoso.So che sarà una partita proibitiva ma spero di strappare almeno un punto per continuare a corroborare la fiducia e per invertire un trend che ci ha visto l’anno scorso raccogliere poco o niente con le grandi. Anche se la Roma è grandissima – lo dico a malincuore da tifoso blucerchiato che è nato e vive nella capitale seppure figlio di genovesi e doriani nel midollo. Mi piacerebbe incontrare ANDREA LAZZARA per stringergli la mano e dare una faccia al mio nome – sarò con il comune amico MARCO Z. Attendo fiducioso un segno se possibile – anche in privato.
    Abbraccio blucerchiato a tutti.

    • andrea.lazzara ha detto:

      Facciamo un pò telepianerottolo 🙂 Caro Fabrizio, condurrò in studio la trasmissione su Sampdoria-Roma. Ma sentendo il comune amico potremo fare in qualche modo. Grazie e scusate l’uso privato dello spazio pubblico.

  19. Luca Pavia ha detto:

    Buongiorno a tutti.
    Ho visto una squadra tosta per un tempo, poi un episodio estemporaneo ha fatto girare le sorti dell’incontro a nostro sfavore.
    Resta il fatto che si sta costruendo con materiale solido e, francamente, anche se non si riuscisse a mantenere questo passo da fenomeni (per noi, ovviamente..) va bene lo stesso.
    Questa squadra mi piace, al di là di tutto.

  20. El Cabezon ha detto:

    La sorte ha ridato a Romero un’altra chance, ora sta a lui sfruttarla!
    Confido sull’orgoglio del portiere vice campione del mondo, aldilà della papera che purtroppo può essere sempre dietro l’angolo spero di non rivedere in lui quell’atteggiamento di pressapochismo, di sufficienza di chi sembra quasi ti faccia un favore ad andare tra i pali e causa principale delle reti buffe che ha incassato…

  21. luca ha detto:

    purtroppo Sabato sera saranno imbufaliti e determinati a cancellare questo incredibile 7 a 1 !!!! la vedo male, anzi malissimo , ma finalmente c’è qualcuno che ha fatto abbassare la cresta al loro presuntuoso e maleducato (ieri si è rifiutato di stringere la mano al Mister avversario) allenatore !!!!!! Miha fai il miracolo !!!!!

  22. Bulgaro ha detto:

    I precedenti sono da far tremare i polsi, dopo il 7-1 di manchester ci avevano rifilato una scoppola da 0-4 in casa se non ricordo male … Vero e` che noi siamo un altra squadra e loro mi pare che in questo periodo ci mollino un pochino; lo scorso anno verso novembre dicembre avevano accumulato un po di pareggi che poi gli sono costati lo scudetto. L’importante sara` imparare anche noi da quello che e` successo ieri, la Roma e` scesa in campo presuntuosa e convinta di vincere, ma al primo affondo il Bayern l’ha castigata e si sono sciolti come neve al sole. Noi dobbiamo rimanere consapevoli che LORO sono quelli piu forti e che per portargli via punti bisogna costringerli a sudarsi ogni pallone per 90 minuti

  23. fabrizio perfumo ha detto:

    Non far giocare De Rossi e Pianic : in piccolo ( molto in piccolo) dobbiamo fare quello che ha fatto ieri il Bayern. Okaka sul primo, Soriano in prima battuta e Palombo in seconda su Pianic.

SAMPDORIA-BRESCIA AL CONTRARIO

Lazio-Sampdoria è durata una ventina di minuti, giusto il tempo per la retroguardia blucerchiata di regalare tre gol agli avversari [&hellip

I MERITI DELL’AGGIUSTATORE

Con la rotonda vittoria sul Brescia, la Sampdoria sotto la guida di Claudio Ranieri ha raccolto 16 punti in dodici [&hellip

ALLA FACCIA DI IBRA

La Sampdoria ha conquistato un meritatissimo punto a San Siro contro il Milan del (ri)debuttante Ibrahimovic e al termine di [&hellip

FINALE DOLCEAMARO

Dopo la dolce vittoria nel derby, per la Sampdoria è arrivata l’amara sconfitta con la Juventus. Amara perché la squadra [&hellip

Search

Articoli recenti

Commenti recenti

Archivi

Categorie

Meta