..E NON SVEGLIATECI…

6 Ott 2014 by andrea.lazzara, 103 Commenti »

Cari amici di Samplace, modifico e prendo in prestito un passaggio de “La mia banda suona il rock” di Ivano Fossati(ci saranno molti riferimenti musicali in questo pezzo) per descrivere quello che, probabilmente, è il sentimento di molti tifosi sampdoriani.  Si va alla sosta di ottobre con un terzo posto solitario, 14 punti, 4 vittorie(tra cui il derby), 2 pareggi, 7 gol all’attivo 2 al passivo. E se proprio volessimo, alla genovese “sbulaccare”, anche se magari fa sorridere, la Roma seconda è a un solo punto..Alzi la mano chi tra i tifosi blucerchiati, si aspettava un avvio così da sogno. E’ chiaro, le speranze dei tifosi sono sempre legate al meglio possibile e la campagna acquisti lasciava ben sperare. Però questo è davvero un avvio con i controfiocchi. Figlio di tanti aspetti a cominciare da un elemento: sarà un caso ma la difesa, in questo momento( e non me ne voglia Daniele Gastaldello che è il capitano e che lo sta facendo anche da “non giocatore”, alla grande) è per quattro quinti nuova. Unico superstite De Silvestri. Beh, difendono tutti come dice Mihajlovic ma, ad esempio, quei due li in mezzo, di testa non ne lasciano una. E poi è una squadra cinica, sorniona, che aspetta il momento buono e colpisce l’avversario. Nel primo tempo ha intimidito l’Atalanta, ha segnato, poteva fare il 2-0. Poi nella ripresa, complici anche i problemi fisici di qualche giocatore, ha arretrato troppo. I bergamaschi potevano pareggiare, Okaka ha avuto la palla del raddoppio ma alla fine la differente qualità credo fosse evidente. Porre obiettivi, ora, sarebbe assurdo: la Sampdoria deve correre, più forte che può finchè avrà fiato. Poi, magari a gennaio, con il mercato ancora aperto, si vedrà. Anche perchè il calendario non è stato malvagio(attenti, al Cagliari, Zeman o non Zeman è brutta gatta da pelare) e ora arriveranno le partite con le grandi. I passaggi a vuoto vanno messi in agenda non come disgrazie epocali ma come eventi quasi naturali. Senza perdere il sorriso si potranno fare anche lì buone cose. E allora godiamoci questa Sampdoria d’alta quota. Una battuta, però, sulla vicenda dell’inno la vorrei fare. Ho letto, girando sui social network, che sembra si ponga l’accento solo su questo per “gettare” discredito sul Presidente Ferrero. Nulla di tutto questo. E’ doveroso, però, che sappia quale è la storia della Sampdoria non tanto o solo sul campo, ma anche sugli spalti e nei cuori. Quel “Doria Olè, Forza Doria, Doria Olè” cantato domenica a pochi istanti dall’inizio dalla Sud( e credo da buona parte dello stadio) mi è sembrato un messaggio. Non un “l’inno non si tocca” ma un “questo è nostro e tale resterà”. Poi se magari l’Ivano Fossati che ho parafrasato nel titolo( e che un giorno si definì “il tifoso sampdoriano più tiepido che ci sia”, sicuro che Ferrero saprebbe come “accenderlo” con il suo entusiasmo) vorrà aggiungere qualcosa di suo, ad esempio, all’opera indimenticabile dei fratelli De Scalzi( e non solo loro) che lega tutti noi a tempi straordinari e gloriosi, beh, sarà il benvenuto. Ma “Doria Olè, Forza Doria, Doria Olè” resterà, comunque, nei cuori di tutti come “l’inno”.

103 Commenti

  1. FISH65 ha detto:

    Andrea,
    La Samp ha disputato un buon primo tempo. Non spettacolare, ma di sostanza.
    Purtroppo, nel secondo, la squadra ha palesato la poca qualità dei centrocampisti. Non solo qualità tecniche ma anche e soprattutto di personalità.
    E il forzato ingresso di Rizzo non ha migliorato le cose, anzi…
    Se a gennaio la società facesse un innesto importante a centrocampo, chissà…
    Intanto si sta avvicinando la serie di partite contro le grandi. Lì capiremo quanto realmente vale questa rosa.
    Per ora, comunque, è davvero una ottima Samp!!!!

  2. Paolo1968 ha detto:

    Se devo dire sono rimasto un po’ perplesso per Rizzo e Fedato, comunque buttati nella mischia per infortunio dei titolari, in un momento molto molto caldo. Deluso invece da Berghessio, che credevo avrebbe morso le caviglie, invece è entrato con una flemma inaccettabile.
    Per il resto hai detto tutto tu, Andrea; prepariamoci per i tempi di carestia, e il modo migliore di farlo è riempire i granai, in un modo o nell’altro.
    Ottima difesa, ottimo attacco, che può avere ancora margini di miglioramento, buono il centrocampo, che resta il reparto da registrare maggiormente.
    Questione Ferrero e questione inno: in una società che fa di tutto per farci piangere e disperare, ben venga uno che mi fa sorridere, che sta contagiando la gente, generalmente bisognosa di staccarsi dalla realtà di tutti i giorni almeno la domenica, quando va alo stadio. Certo vedremo, come dice il comandante Sinisa, come Ferrero saprà gestire i momenti bui. Io continuo a credere che sia necessario aiutarsi a vicenda.
    Inno: a me quello dei fratelli De Scalzi non è mai piaciuto, ho sempre adorato quello originale, quello che sentivo da bambino di 7 anni e che mi piaceva proprio perché era una filastrocca che ho imparato subito. Se Ferrero vuole le famiglie allo stadio, sappia che quell’inno, anche se non è certo un capolavoro musicale, è insostituibile proprio per quella giocosità infantile.

    • Michele G. ha detto:

      Ciao Paolo. Concordo con quello che dici.Tuttavia, per quanto riguarda Berghessio, piú che flemmatico mi è parso arruffone; mi sembra, cioè, che sia entrato in campo senza uno scopo preciso e, quindi, abbia finito per non combinare nulla. Penso che Mihajlovic debba lavorare parecchio per recuperare un giocatore che non può essere diventato scarso improvvisamente. Indubbiamente, dovrebbe giocare con continuitâ per ritrovare la forma perduta, ma noi in questo periodo non possiamo certo permetterci di lasciare fuori Okaka o Gabbiadini per recuperare “el toro”!

      • Paolo1966 ha detto:

        El Toro e’ una punta centrale, ovviamente con caratteristiche diverse rispetto a Okaka. Lo avvicinerei ad un Inzaghi (fatte le debite proporzioni).
        Ovvio che Bergessio nasce come centrale del 4 3 3, modulo adatto a lui. Sinisa propone il 4 3 1 2 per dargli comunque spazio ma fa fatica

  3. STEL ha detto:

    Sei risultati positivi, quarta vittoria su sei gare, terzi in classifica dietro a due squadre di un altro pianeta Juve e Roma, una difesa granitica, una squadra solida che seppur soffrendo, ha saputo stringere i denti e mettere nel sacco tre punti preziosi. L’Atalanta nel secondo tempo ci ha messo in difficoltà e non poco.
    Viviano inoperoso e questo è un ottimo segnale, Romagnoli e Silvestre due muri. Okaka sempre più spettacolare.Gabbiadini un gran bel gol.
    La squadra è lo specchio del suo allenatore combattiva,agressiva. Due parole per Rizzo e Fedato li ho visti intimiditi e poco sicuri, non mi sono piaciuti, boccciarli per ieri non me la sento, magari li rimando, ricordiamoci di Soriano!
    Il calendario è vero che è stato favorevole finora, ma è anche vero che era importante riuscire a fare punti con queste squadre, se poi riusciremo nell’impresa di incrementare il bottino con le “grandi” sarà un sovrappiù che ci farà sognare.
    Ora godiamoci la splendida classifica 3° con 14 punti, ma da quanto tempo è che non si gioiva così.

  4. ilcelesteimpero ha detto:

    Caro Lazzara, sbulaccare per sbulaccare…..la Roma e’ a un punto e noi siamo imbattuti come la Juve….:-) 🙂 🙂

  5. Stefano_1970 ha detto:

    Punti pesanti ckme quelli del derby perché in campo hanno sofferto e non poco. Gli avversari non hanno tirato in porta ma l’assalto finale é stato importante.

    La squadra deve imparare a gestire le energie…la differenza tra primo e secondo tempo sul piano atletico é evidente. Cacciatore inadeguato (al pari di Mesbah). Fedato, Rizzo e Bergessio sembravano stanchi morti dopo 5 minuti…stanno forse portando avanti programmi differenziati?

    In mezzo al campo non ci sono cambi ora che Nenad é fuori….spero che Obiang non abbia riportato nulla di grave altrimenti é dura. Fino ad oggi molto buona la fase di interdizione di Palombo, ma quando cala fisicamente dovrebbe esserci qualcuno a dargli il cambio.

  6. Paolo1966 ha detto:

    Posto che quest’anno le caratteristiche della squadra sono la spigolosita’ e la concretezza, direi che ieri abbiamo assistito al miglior primo dempo della stagione e al peggior secondo tempo. Nel primo tempo controllo totale, zero pericoli corsi ed estrema concretezza, unico neo la poca cattiveria sottoporta. Nel secondo tempo baricentro bassissimo e difesa quasi passiva, Silvestre monumentale. Neo del secondo tempo non aver sfruttatoil contropiede. I cambi non hanno aiutato, Rizzo non ne ha azzeccata una e Fedato e’ sembrato un pulcino bagnato (peraltro mi sembra che nel finale avesse una noia muscolare), meglio dietro alle punte ad infastidire Cigarini che sulla fascia, che pero’ dovrebbe essere il suo regno. Peraltro dalla sua assenza si e’ notato il lavoro di Eder, che pur non al massimo sottoporta si sfianca per la squadra

  7. Bulgaro ha detto:

    Buono, buonissimo.
    Vero il calendario e` stato benevolo evitandoci partite con squadroni, ma e` stato sfruttato decisamente alla grande e soprattutto con la testa giusta, quella che era mancata lo scorso anno a fine campionato.
    Vero la difesa e` incredibilmente solida e determinata e resa sicura da un portiere e 2 centrali con gli attributi e molta voglia di dimostrare le loro capacita` per differenti motivi.
    Giusto anche buttare dentro i ragazzini anche in un momento difficile come il secondo tempo di ieri, se lo scopo e` farli crescere vanno responsabilizzati e non messi in campo quando la partita e` definita.
    Per ora e` tutto bello.
    Adesso c’e` la bestia nera Cagliari in sardegna, li ho visti col Verona e davanti sono molto insidiosi, al contrario dietro sono molto fragili e lasciano spazi soprattutto se presi in velocita`.
    Se riuscissimo a fare l’impresa fuori casa inizieremmo il ciclo duro con una classifica, uno spirito e l’entusiasmo giusto per stupire visto che quest’anno mi pare che escluse le prime 2 ci sia un livellamento generale.

    Forza Samp

  8. vincenzo ha detto:

    Va più che bene, dopo anni abbiamo una squadra compatta e convinta dei propri mezzi.
    Prima, massima concentrazione sulla partita di Cagliari dove c’é il grande (per me) Zeman e poi con la testa libera in picchiata verso le grandi (solo 2)..
    Organizzare un volo charter per Cagliari a prezzi contenuti? magari con le conoscenze del Presidente e qualche sponsor…

    Forza Sampdoria

  9. Marcob ha detto:

    Motivi per essere soddisfatti:
    – la classifica
    – la robustezza della difesa
    – lo spirito di squadra.
    Motivi per essere preoccupati:
    – ad oggi abbiamo incontrato solo squadre di basso o bassissimo profilo
    – il gioco non esiste, a parte palla lunga ad Okaka
    – l’attacco segna (e tira!) con il contagocce
    – non si intravvede tra i numerosi attaccanti in rosa chi possa garantire un certo numero di reti
    – la qualità tecnica dal centrocampo in su è media, mediocre o scarsa, non un giocatore è in grado di saltare l’uomo
    – diversi giocatori in rosa assolutamente impresentabili in serie A, almeno ad oggi (Fedato, Rizzo, Mesbah, Sansone).
    Non tenere conto di tutto ciò significa aver acquistato un bel mezzo kg di prosciutto per foderere occhi, orecchie e naso!!!
    Anticipo i detrattori: questo non si chiama pessmismo, rompiballismo o bibinismo, ma sano e puro realismo!

    • andrea.lazzara ha detto:

      Però, Marco, mi sembri un tantinello esagerato. Che il calendario non sia stato particolarmente complicato l’ho detto anche io. Non hai incontrato big però ti sei fatto un derby( e l’anno scorso, in avvio di stagione, ricordiamo tutti come sia finita), il Torino è comunque una discreta squadra, a Palermo la prima fuori casa poteva essere insidiosa. Ma, per carità, c’era molto di peggio. Contro l’Atalanta nel primo tempo mi sembra di aver visto un piccolo salto di qualità in tema di organizzazione: Okaka ha girato anche largo dall’area, Gabbiadini si accentrava, Eder meglio di altre volte e l’assist di Pedro è di quelli da incorniciare. Attaccanti: beh, Gabbiadini è a 3 reti. Lui è un indiziato e quando Eder si sbloccherà. Sul numero di gol di Okaka scommetto meno ma lui serve anche per altre…dinamiche di gioco. Che non ci sia un giocatore in grado di saltare l’uomo non è vero: a centrocampo manca, questo si, il cambio di passo, il giocatore che “accende” ma Soriano, Eder, Gabbiadini non mi sembrano sprovveduti. Gli impresentabili: Fedato con l’Atalanta ha fatto un ruolo non suo, Rizzo effettivamente sta un pò segnando il passo, Mesbah ha alle spalle anni di serie A(era impresentabile anche altrove? Comunque ha giocato poco..) e Sansone sappiamo cosa può dare visto che è qui da 2 anni. Insomma, con grande simpatia Marco, sembra che la Sampdoria sia terza solo perchè dietro è solida e combattono tutti. E suvvia, sorridiamo almeno oggi…( e te lo dice uno che passa, anche qui, per pessimista)

      • NYC ha detto:

        Andrea, Fiore e Napoli verranno fuori all lunga, siamo una buona squadra ma non certo da terzo posto.
        ieri sono entrati 2 giocatori di B seppur giovani e seppur promettenti e abbiamo sofferto come cani, detto questo va benissimo cosi .

      • Stefano_1970 ha detto:

        In effetti è stato interessante vedere Okaka arretrare per fare da sponda ed aprire spazi in profondità per i compagni. Forse è mancata un pò di spinta sulle fascie per dare la possibilità a chi riceveva palla di verticalizzare.

    • Paolo1968 ha detto:

      Si chiama aver voglia di seminar zizzania.

    • yayatouré ha detto:

      la penso esattamente come te Marcob!
      Cmq ne sapremo di + quando inizierà il ciclo di ferro.

    • gianni ha detto:

      Dal tuo messaggio traspare la fatica fatta per trovare tre (pure troppe per i tuoi gusti, vero?) motivi di soddisfazione mentre si nota come ti sei trattenuto nell’elencare quello che non va (hai dimenticato l’acqua fredda negli spogliatoi).
      Dovresti dare un’occhiata alla definizione di “realismo” sul dizionario, quello che hai scritto tu si chiama “tafazzismo ma con una bottiglia di vetro”

      ps: Soriano non salta l’uomo, e Gabbiadini non ha segnato tre gol;va beh…ma il prosciutto l’hanno comprato gli altri.

      • gianni ha detto:

        Ps: solito schema (che però solitamente sento recitare dagli altri)
        Se la Samp vince ha incontrato squadre mediocri
        Se la Samp perde è perché è una squadra mediocre.

    • nello ha detto:

      Sai cosa ti dico caro Marcob, che forse potrebbe essere un vantaggio giocare con certe squadre all’inizio( eccetto Juve e Roma ),perché sono meno pronte delle piccole che devono lottare dall’inizio. Sarebbe stato meglio incontrare ora il Napoli che non ha ancora trovato il bandolo della matassa ,o l’Inter ,o il Milan ,anche la Fiorentina fino a ieri non riusciva a segnare (guarda caso i bibini hanno già giocato con napoli e Fiorentina ,quando le incontreremo noi non saranno così dimesse,poi dicono che noi abbiamo c….) …..magari sbaglio !

      • maverick ha detto:

        giusto nello!!! Una considerazione che non avevo fatto… Anche io sono curioso di vederci contro le grandi e anche io pensavo “beh fin’ora non abbiamo incontrato gli squadroni” ma in effetti le piccole di solito iniziano forte e si perdono lungo il campionato e le grandi devono rodare…. Inotre giustissima l’analisi sul Napoli che fino a ieri non ha capito che il campionato e’ iniziato e la fiorentina per il momento senza gomez e rossi e con Babacar che deve/doveva assimilare gli schemi visto che non ha mai giocato… Saranno ben piu forti rispetto a questo primo mese… Cmq la curiosita di vedere come ci comporteremo e’ tanta 🙂

      • Marcob ha detto:

        Rispondo a tutti coloro che gentilmente si sono prestati alla dialettica. Concordo con Nello, chissà che non sia stato più complicato giocare con le piccole che con le grandi, nessuno lo saprà mai ma è un dubbio lecito. D’altronde la Samp di Vialli e Mancini faticava più con le piccole.
        E’ vero quello che dice Andrea Lazzara che ringrazio per l’attenzione che pone sempre ai miei commenti. Ma è anche vero che io sono tifoso durante le partite, ma quando faccio un’analisi cerco di prescinderne cercando di mantenere una certa terzietà. D’altronde a che servirebbe un blog per dirci solamente come siamo bravi come siamo bravi.
        Siamo terzi è vero, ma i dati (oggettivi) non sono confortanti dalla cintola in su. Non ho parlato di fortuna, attenzione, ho solo detto che le caratteristiche della squadra sono di alta qualità nella fase passiva, come si dice oggi, ma rimane un problema enorme la “qualità” dei singoli e del gioco (che onestamente non vedo).
        Credo che nessuno possa contraddirmi quando sostengo che in 6 partite le azioni corali e lineari in attacco si contano sulle dita di una mano e che i goal sono su calcio da fermo o su azioni estemporanee.
        Non credo che Gabbiadini garantisca un certo bottino di goal, così come sono certo che Bergessio sia un giocatore inutile in questa Samp, che ribadisco aveva necessità di un “numero 10” non di un finalizzatore.
        Mi assumo tutte le responsabilità di ciò che dico e sarò il primo a cospargermi il capo di cenere se a Natale la classifica sarà ancora così rosea.
        Gradirei però una dialettica corretta e per quanto riguarda il dizionario credo che siano in molti a doverlo consultare prima del sottoscritto.
        Con simpatia!

        • andrea.lazzara ha detto:

          Grazie mille Marco. Credo che questi contributi, proprio perchè creano dialettica “positiva” siano il sale di questo blog.

        • gianni ha detto:

          Cioè fammi capire: se il Parma gioca con lo schema “palla a Cassano e speriamo inventi qualcosa” ti esalti (vedi post più sotto sui due gol al Chievo); se la Samp gioca “palla a Okaka che parte come un carro armato” (peraltro sei tu che vedi SOLO questo schema) allora non va bene, i commenti vanno fatti tenendo una certa terzietà, non è tutto rose e fiori, ci sono solo tre motivi tirati per i capelli per gioire e ben sette per cui essere preoccupati (non da migliorare, da definire, proprio da preoccuparsi)?

        • Yayatoure ha detto:

          Marcob sono ancora 1 volta d’accordo con te! Manca un centrocampista di qualità, che dia geometria al gioco e che provi a tirare da fuori. Cmq godiamoci il terzo posto e la miglior difesa del campionato. Forza SAMP

    • STEL ha detto:

      Un consiglio, goditi la classifica. Penso che qualsiasi altro giudizio sia da rimandare.

    • Danilo ha detto:

      Caro Marcob, magari sei uno di quelli che rinpiange ancora il Bradipo dal sangue blu che ora puo’ dormire sonni tranquilli….?

  10. sillyname ha detto:

    Che bella maglia senza quello schifo…..

    • nello ha detto:

      Se intendi il titolo del film sulle maglie ti rispondo che è uno sponsor come un altro, era meglio pubblicizzare una società di scommesse secondo te ? Vabbe’ che ti sta dell’anima il presidente però attaccarsi anche a questo….!

      • nello ha detto:

        Sull’anima e non dell’anima naturalmente!

      • sillyname ha detto:

        Mi piace leggere i commenti di tutti ma non capisco perché dare interpretazioni a quelli degli altri. Io volevo dire che la maglia al naturale è proprio bella. E non c’entra il “contenuto”, il discorso vale anche se quella macchia nera fosse stata il simbolo dell’Unicef. Al naturale fa proprio piacere vederla e proprio perché ci sono le sponsorizzazioni, sono poche le occasioni per vederla così..
        Poi aggiungo anche che il titolo di “Sin city” era decisamente inguardabile..

        Se poi pensi che sia così contorto che mi basta qualunque pretesto per dare addosso a Ferrero, leggi quello che avevo scritto sotto.

  11. gianfra ha detto:

    Ho visto anch’io un discreto primo tempo e una ripresa di sofferenza perchè non riuscivamo a ripartire e abbiamo subito troppo anche se l’Atalanta ha giocato duro e mi sembra che tiri in porta loro ne abbiano fatti zero, comunque è indubbio che qualche problema a centrocampo l’abbiamo avuto.
    Ora ci aspettano alcune partite difficili, tra l’altro Cagliari è tradizionalmente ostico e speriamo di sfatare questo, giocando anche fuori casa cercando i tre punti.
    Infine sull’inno sicuramente fà parte della storia della Sampdoria, ma spero che questo non diventi un pretesto per fomentare polemiche e divisioni tra i nostri tifosi, in questo momento la tifoseria dovrebbe cercare di rimanere unita, perchè la cosa più importante è il bene della Sampdoria

  12. sergin ha detto:

    Sono convinto anche io che il centrocampo sia il reparto piu’ debole, anche quando si attacca e si ‘fa la partita’ la palla gira troppo lenta e si finisce sempre per attaccare contro difese schierate e solo la fisicita’ estrema di okaka e la sua capacita’ di proteggere la palla e smistarla permette di fare un vero gioco offensivo, se si riuscisse a trovare un prestito a Gennaio sarebbe buona cosa. Ieri poi nel secondo tempo entrambi i giovani entrati mi sono sembrati un po’ acerbi e forse e’ il caso di puntare su elementi piu rodati in serie A.
    Detto questo mi sembra di vivere in un sogno, difesa ai livelli di Vierchowood-Mannini (o quasi) portiere presente quando serve, attacco comunque forte (Eder mi sembra che stia entrando in forma speriamo che l’infortunio non lo blocchi troppo) inizio anche ad essere curioso di vedere l’effettiva forza della squadra confrontata con i top team italiani, ed arbitri a parte, se ne potrebbero vedere delle belle.

  13. Emanuele ha detto:

    ..tra due settimane a Marassi con la Roma si deciderà chi sarà l’anti-Juve 🙂

  14. Luciano ha detto:

    Ciao Andrea, a proposito di centrocampo tu cosa ne sai della situazione di Duncan? Quando era arrivato veniva considerato un elemento interessante e in grado di dare un buon contributo, ora viene completamente ignorato ed è sceso all’ultimo posto delle gerarchie. E’ un giocatore che ha già giocato con buoni risultati in serie A (tanto che l’Inter si è riservata il diritto di riscatto), possibile che ora venga considerato meno di Rizzo che tutte le volte che ha giocato è sembrato davvero inconsistente,

    • andrea.lazzara ha detto:

      Rizzo già da Bardonecchia aveva avuto un buon impatto con il mister e nelle settimane immediatamente a ridosso dell’inizio del campionato ha conquistato altri punti. Ma per Duncan non credo ci sia da disperare. Ricordate Renan, reietto da Delio Rossi? Beh, un suo posticino nella Samp dell’anno scorso, se l’era ritagliato anche se a spizzichi e bocconi(e che gol con Inter e Verona)

  15. NYC ha detto:

    bene I 3 punti , bene la difesa , il centrocampo e’ mediocre ma va bene lo stesso, anche un Cingarini qualsiasi sarebbe tanta roba.

    il terzo posto e’ frutto del calendario non montiamoci la testa e rimaniamo sul pezzo, comunque ogni partita e’ difficile e nessuna scontata ieri l’atalanta poteva benissimo pareggiare nel secondo tempo , con l’uscita di Eder abbiamo perso pericolosita’.

    Fedato e Rizzo ne devono mangiare ancora tanti di panetti.

    • Doria65 ha detto:

      Eccone un altro, Gianni!
      Se vinciamo è perché sono scarse le altre, se perdiamo è perché siamo scarsi noi…
      Che tristezza essere tifosi così…

    • ambarabaciccicoco ha detto:

      Allora: che il centrocampo sia mediocre lo può dire solo uno che fa dei cognomi a casaccio e magari li sbaglia anche… Se il tacco di Palombo lo avesse fatto Pirlo e il lancio di Obiang lo avesse fatto Pogba sai che tiritera sulle tv? Per non dire se lo avessero fatto in collaborazione piedidolci ed educati De Rossi ( solo per te piedi dolci ed educati sia chiaro…) e un altro qualsiasi centrocampista della Roma… Se poi il goal lo avesse fatto un Destro ualsiasi beh allora si sarebbe parlato di un Olimpico in estasi,,, E visto che ci sono mi tolgo anche un altro sassolio: vista l’azione di Eder mi sono convinto che quest’anno soprattutto con le difese delle grandi ci sarà più e più volte da sorridere… Per quelli come te un consiglio: cambiate fine settimana per andare a Marassi (tanto in trasferta non ci andate mai..) magari con i vari Bertolacci Antonelli e Rincon vi divertireste di più… perchè non nascondetecelo ancora a voi piace solo perdere…..

  16. Massimo Pittaluga ha detto:

    3 punti importanti e bel primo tempo. secondo in affanno ma secondo me rizzo oggi non può giocare in serie A. Dico oggi perchè spero domani possa dopo un po d’esperienza a volte si sboccia. ci sarebbe il dimenticato duncan che lo scorso anno ha fatto bene a livorno ed è giovane e sinceramente ogi mi sembra meglio di rizzo. Sono generalmente sempre moderato nelle critiche ma ritengo che anche i bravi allenatori come mihalovic che speriamo resti a lungo, possono sbagliare e ieri rizzo è stata una sostituzione sbagliata come a sassuolo. da li in poi si è sofferto. detto ciò ottimi in difesa e non capisco chi critica caciatore che ha ben difeso su fascia non sua inoltre. objang in grande spolvero e bene in avanti con eder in miglioramento. da qui a pensare di potercela giocare con tutte eccetto roma e juve secondo me ce ne passa. nella singola partita tutto può succedere ma alla lunga squadre come Napoli, Milan, Inter, Fiorentina (se non si rompe anche cuadrado) e Lazio sono destinate a salire. tuttavia se qualcuna buca e a noi va tutto bene magari ci si leva qualche soddisfazione. Secondo me ad oggi la squadra ha fatto il massimo vincendo o pareggiando con squadre alla portata. Ieri vedevo Juve Roma e giocavano ad un altro sport (soprattutto la Roma come gioco) però chissà magari in partita secca si può anche fare bene. comunque oggi avere 14 punti, due settimane di stop per recuperare pedro, eder e qualche altro è fondamentale per andare a cagliari a giocarci una partita alla portata anche se in sardegna notoriamente no va bene ma magari quest’anno sfatiamo anche il cagliari. poi inizia il ciclo con le grandi e tutti i punti che verranno li e soprattutto le prestazioni saranno tanta cosa. eccetto juve e roma nella partita secca con le altre non è impossibile portare via punti. Questa squadra a me piace per spirito e anche qualità con i giovani che crescono bene quasi tutti. pedro se sta bene sarà un grande rientro. di più oggi non si può pretendere e speriamo di fare con le grandi qualche colpaccio che sarebbero punti che valgono doppio. Sull’Inno mi accodo ad Andrea. L’inno è quello originali. Le altre sono canzoni per la samp scritte da tifosi artisti. se ferrero vuol fare una nuova canzone non ci vedo nulla di male ma l’inno è e sarà quello di sempre. Ferrero con la sampdoria sta avendo ritorni di immagine e di presenzialismo televisivo per lui enorme. per ora sta raccogliendo ovunque. speriamo sia in grado di reggere quando raccoglierà un po meno perchè sarà fisiologico. Lo vedo molto sopra le righe anche nei momenti positivi. speriamo mantenga la barra quando qualcosa non andrà per il meglio. vedendo le immagini televisive ieri su le bicorna mi sembrava di vedere immagini dell’allenatore nel pallone di quando ero bambino. speriamo bene perchè la squadra fatta da sinisa e osti è più che buona ma spero e ripeto spero che duri non solo una stagione.

  17. gianni ha detto:

    Dopo un Derby vinto è sempre seguita una partita complicata vinta per 1-0 (due anni fa il Bologna, l’anno scorso il Cagliari) senza entusiasmare; quest’anno di diverso c’è stato un ottimo primo tempo, poi c’è stato un calo fisico; magari il Mister avrebbe potuto inserire qualche veterano in mezzo al campo ma per me meglio vedere i nostri giovani crescere anche sbagliando.

  18. peter ha detto:

    ragazzi che sogno, una samp ai vertici: sappiamo bene che certi traguardi saranno impossibili…sino al 5 posto ma dal 6 alla coppa italia nulla e’ impossibile.
    fieno in cascina. mezza salvezza in tasca, derby vinto e chi parla di calendario facile mi fa pensare a un ex aziendalista disperato che non vuole prendere atto del fatto per cui chi sperava nelle “dimissioni’ della vecchia proprieta’ aveva ragione.
    oggi abbiamo un presidente capace, entusiasta, presente, che ha ravvivato un ambiente in stato amebatico., molto piu’ furbo di quello che si pensi con buona pace dei nostalgici del passato.

  19. marina ha detto:

    ragazzi godiamoci il momento!!!!!!!!! Quanto tempo era che non avevamo un avvio cosi’?
    Sono perfettamente cosciente che l’organico, che ha sicuramente una unita’ che mancava dai tempi dei “7 nani” (ma avete visto Da Costa e Romero come esultavano dopo la vittoria nelderby? ed il nostro capitano), se vorremo mantenere la parte sinistra della classifica (con ovviamente almeno 1 punto in piu’ dei bibini) avra’ bisogno di qualcosa, ma lasciamo lavorare tutti tranquilli e le cose belle verranno.
    Sempre e solo forza Doria

  20. Mauro ha detto:

    Niente da fare Andrea,se uno è abituato a vedere il bicchiere mezzo vuoto….c’è gente che storceva il naso anche quando la Samp schierava i Gullit,i Platt,i Mancini,i Vialli etc,etc…per cui un commento come quello di Marcob non mi sorprende affatto.
    P.s.Caro Marcob sarei curioso di leggermi i tuoi post dell’anno scorso più o meno di questi tempi.

    • Marcob ha detto:

      Beh io non ero certo fra quelli che storceva il naso ai tempi gloriosi, se per quello non lo storcevo neppure ai tempi della B di Canali e Toneatto (sai di cosa sto parlando?), e in realtà non lo storco neppure ora!
      Mi limito a dire che non sono soddisfatto del gioco e della qualità; sai….. vedere alle h12.30 segnare Cassano due goal contro il Chievo uno più bello dell’altro e al pomeriggio vedere Sassuolo-Samp non posso dire che tutto è bello e tutto va bene, pur nella soddisfazione di una classifica gratificante.
      Cosa ti incuriosisca dei miei commenti dello scorso anno non saprei, ti posso dire che io ho apertamente contestato, in modo lecito, la vecchia dirigenza in tutti i modi e in tutte le sedi.

      • gianni ha detto:

        Ed ecco spiegato il post ultratafazziano più sopra; la lingua batte dove il dente duole; poi il Parma è ultimo e noi terzi (ancora per poco, nessuno si illude) ma loro hanno Cassano e noi no (ma non parlavi di azioni corali?) e finchè sarà cosi’ continuerai a vedere nero.

        • gianni ha detto:

          oltretutto immagino che il gol di Okaka al Torino nulla sia in confronto a quelli del 99 al Chievo…

        • andrea.lazzara ha detto:

          Dai, però Gianni: non si può sempre ridurre tutto a Cassano si o Cassano no. Perdonami, ma tu dici degli altri ma qui non vedo più(perchè un anno fa forse era così) questo accanimento pro barese. Ce lo dimentichiamo tutti per un pò? Tanto, come dice Osti, finchè giocherà a calcio in ogni sessione di mercato verrà accostato alla Sampdoria…

          • gianni ha detto:

            E dici a me che devo dimenticarlo? O dovresti dirlo a uno che con la sua squadra terza in classifica trova mille motivi per PREOCCUPARSI perché ha visto Cassano fare due gol?

          • andrea.lazzara ha detto:

            Oh, Gianni, ho risposto a te perchè era tuo l’ultimo messaggio! E comunque ci sono quelli a chi contesto molte volte le affermazioni(nell’ambito del dialogo, ovviamente). Se per una volta non sono d’accordo con te…stattene! Con amicizia

          • gianni ha detto:

            e ribadisco PREOCCUPARSI, non motivi per rimanere con i piedi per terra, proprio per farsi prendere dalla preoccupazione.

          • gianni ha detto:

            certo che “oh gianni” e “stattene”fanno tanto discorso confidenziale ma va beh, me ne sto.

          • andrea.lazzara ha detto:

            Ma non te ne va mai bene una?

          • peter ha detto:

            Andrea cos’hai fatto… 😉

      • Doria65 ha detto:

        Prova a guardare la classifica del Parma e quella della Samp….

      • Paolo1968 ha detto:

        Io farei uno sforzo in più e guarderei anche la classifica della squadra dove gioca Cassano….
        Attenzione, io non sono uno contro Cassano! Ma preferisco una bella squadra unita e compatta, dove tutti si fanno un mazzo così, anche se là davanti non sono particolarmente lucidi (e vorrei vedere, con i km che fanno….).
        E’ vero, abbiamo un centrocampo più di interdizione che di gioco palla, ma facciamone una ragione. Forse Sinisa preferisce una squadra così, e il primo tempo con l’Atalanta non è stato brutto. Ricordiamo che noi non siamo una squadra da primi 6 posti, dietro giocano peggio e basta.
        E mi permetto di credere che Obiang può crescere ancora molto, insieme a Soriano.

        • peter ha detto:

          ma poi…cassano dove lo metti nella samp di oggi in cui tutti e dico tutti eccetto forse viviano corrono per 90 minuti avanti e indietro.
          E lo vedreste cassano con sinisa ??

      • Bulgaro ha detto:

        Il fatto di aver visto la Samp di Canali e Toneatto non ti fa` piu sampdoriano, ma solo piu vecchio.

        • andrea.lazzara ha detto:

          Questa diatriba sul numero di partite viste, gli anni di stadio ecc…la trovo sempre francamente stucchevole, da qualsiasi parte la si guardi.

          • Bulgaro ha detto:

            Beh, io lo trovo proprio fastidioso …. infatti se gli avessi risposto tu quando lo hai moderato non gli avrei nemmeno risposto, ma lasciarla passare non mi andava. 🙂

        • Maraschi ha detto:

          Come commento non mi sembra molto carino…Essere vecchi non è una colpa né un difetto.

      • dorianoforever ha detto:

        Perdonami ma dire che nessuno sa saltare l’uomo mi sembra francamente opinabile… Eder, Gabbiadini, Okaka e Soriano… ti ho citato 4 elementi della squadra titolare in grado di saltare l’uomo !!! se per te questi non saltano l’uomo vorrei che mi dessi una definizione di saltare l’uomo !!! Per me il problema di questa squadra è che non abbiamo un regista di qualità… per il resto chi ha giocato a calcio sa benissimo che per fare un 4-3-3 c’è bisogno anche di gente da corsa perchè altrimenti non si fa strada con questo modulo. Saluti e forza Sampdoria

  21. Dorianodoc ha detto:

    Gran bel commento Andrea. Stiamo calmi e continuiamo a sognare. Il calendario non è stato certamente malevolo, ma comunque i punti te li devi guadagnare e in tante altre occasioni li abbiamo buttati nel gabinetto. A voler cercare il pelo nel l’uovo è evidente che il centrocampo è quello che patisce di più. La difesa è spaziale. A proposito, complimenti a quelli che dicono che i giocatori sono gli stessi dello scorso campionato!!! Viviano, Silvestre e Romagnoli gli anni scorsi ce li sognavamo, e giocavano i Costa di turno, perché chiaramente erano fuori dai nostri parametri!!! Non so dove potremo arrivare, ma per ora godiamoci il momento e ringraziamo Ferrero per quello che sta facendo, compreso l’aver convinto Sinisa a rimanere!

  22. vincenzo ha detto:

    Per il celesteimpero:
    hai ragione!! nell’entusiasmo me ne ero dimenticato…però un charter “non presidenziale” per colorare Cagliari di blucerchiato sarebbe sempre ottimo, nell’attesa di ricevere la lupa che obiettivamente é di un altro livello: spero soltanto che la Samp non debba pagare dazio per la gara che hanno giocato a Torino.. .

    Forza sampdoria

  23. sillyname ha detto:

    Qualche giorno fa ho letto le dichiarazioni di Romei e se non dispiace a nessuno aprirei una parentesi.
    Fin dall’inizio molti di noi si sono domandati cosa ci sia venuto a fare Ferrero, quali siano i suoi interessi e di conseguenza i suoi obbiettivi. Tutto da capire, la cautela è lecita ed è permesso qualche scetticismo. Intanto abbiamo visto costruire una squadra sensata, magari non pazzesca ma con una sua logica. Certo, abbiamo visto andare via Mustafi che ci avrebbe fatto piacere rimanesse. Ma qualche pedina importante è stata trattenuta e la squadra alla fine è persino migliorata.
    Ferrero a me non piace nello stile e nei modi. Per il momento lascio spazio ai miei pregiudizi e dico che non comprerei da lui nemmeno una macchina usata (proprio per niente). Però mi sembra di capire che sia un uomo di grandissima energia e intanto dal punto di vista sportivo ha interrotto il vortice depressivo di questi ultimi 4 anni. Soprattutto, adesso veniamo a sapere che ha in mente il pareggio di bilancio in due anni. Ohibò…
    Questo arriva, fa casino, in meno di tre mesi mette in piedi una squadra decente, finalmente motiva un po’ la tifoseria (e pazienza se con dichiarazioni talvolta affrettate) parlando anche di coppe europee e persino di puntare a incontrare il Real Madrid (che normalmente non gioca nei tornei UISP). Vivaddio!!!! sono dispostissimo a sognare un pò. Sinceramente non mi aspettavo che pianificasse pure un pareggio di bilancio. Che non è il mio primo pensiero, visto che faccio il tifoso e non ci metto i quattrini, però almeno dà una sensazione di solidità che smorza un pochino i sospetti di pura speculazione.
    Vediamo nel 2016. Se sarà stato tutto vero, chiamiamo davvero lo scultore.

  24. Gipo Samp ha detto:

    Leggo qualche critica per Berghessio e penso che il giocatore potrebbe diventare un caso. Concordo con chi sostiene che non si possono lasciare fuori Okaka o Gabbiadini (un po’ meno Eder), ma un giocatore con le caratteristiche di Berghessio soffre più di altri la panchina, per cui quando gli concedi solo spiccioli di partita da giocare è inevitabile che per dimostrare finisca per strafare e sbagliare dando l’impressione di essere un arruffone. Anziché fare entrare Fedato al 5’ del st, ancora molto acerbo per la A poteva mettere dentro Berghessio magari chiedendogli anche il lavoro di copertura oppure cambiare modulo. Miahjlovic mi pare soffra d’innamoramenti perché Rizzo non è la prima volta che gli dà fiducia, ma il giocatore è al momento da serie cadetta, sia per la poca personalità che dimostra in campo come pure per la spaventosa lentezza. In una partita da draghinassa e non da fioretto del secondo tempo, si doveva dare fiducia a giocatori più abituati alla battaglia e di maggior prestanza fisica come Mesbah, Duncan o al limite di più lunga militanza di serie A come Marchionni, e non Rizzo e Fedato. Per il momento tutto ci girà bene, ma il ricupero di 6 minuti di sofferenza con i cambi effettuati poteva costarci caro. Sempre forza Samp

    • andrea.lazzara ha detto:

      Però Fedato stesso ha spiegato a fine gara che Mihajlovic gli ha chiesto di piazzarsi davanti a Cigarini per inibire la fonte del gioco atalantino. Vagamente ricorda quello che fece fare Delio Rossi con Eder allo Juventus Stadium due anni fa su Pirlo. Diciamo che il suo ruolo è un altro..

  25. Mauro ha detto:

    Boh, non so siamo terzi, abbiamo subito due reti in sei partite come la Rubentus,Viviano ha fatto tre parate dall’inizio del campionato, siamo solidi, tosti, non giocheremo un grande calcio ma non facciamo giocare nemmeno gli altri.E’ il discorso della coperta corta.Se vuoi fare un gioco arrembante alla Zeman devi mettere in conto valanghe di gol fatti ma anche subiti.Io preferisco la nostra solidità.E poi, ricordiamoci, siamo la Sampdoria di Ferrero non di Paolo il Grande.Quindi fare gli schizzinosi sul calcio champagne che non si vede, mi sembra quantomeno fuori luogo.A mio avviso,s’intende.
    P.s.I tempi di Canale,Toneatto e anche di Giorgis me li ricordo benissimo.Poi e’ arrivato Paolo il Grande……

    • Paolo1966 ha detto:

      Peraltro con Lauro Toneatto vincemmo un grande derby col gol piu’ bello del secolo scorso

      • Luca Pavia ha detto:

        Quale goal? Quello di Sartori, di Genzano o di Roselli? Sul momento mi sembrarono bellissimi, ma da qui a definirne uno il più bello del secolo scorso…

        • Paolo1966 ha detto:

          Mi riferivo a quello di Genzano: una palla sparacchiata che gli rimbalza a un metro e poi diventa un proiettile nel sette ad ammutolire il popolo… che di li a poco avrebbe ricevuto anche la pera di Roselli.
          Ovviamente sono ironico, ma quello lo ricordo come il piu’ bel derby di sempre. Ero ragazzino col tamburo ed eravamo rimasti a cantare fino alle cinque (le partite finivano alle quattro e un quarto…)

  26. El Cabezon ha detto:

    Spezzo una lancia in favore dell’amico Marcob…
    Credo che nessuno voglia mettere in dubbio la solidità, la compattezza, il carattere e il cinismo di questa squadra,ma credo con altrettanta onestà intellettuale che non si possa non evidenziare come i famosi EPISODI per il momento ci sono tutti, ma proprio tutti, girati a favore in match tutto sommato sempre abbastanza equilibrati, a partire dai gol di Gastaldello ( nel recupero a Palermo e nell’ultima azione del primo tempo col Chievo ) al gol di Gabbiadini nel derby ( offside o meno potevano non convalidarlo e non sarebbe stato uno scandalo…).
    Intendiamoci, non abbiamo rubato nulla ( i furti sono ben altri…) ma abbiamo davvero ottenuto il massimo del massimo, avessimo 5 punti in meno credo che ci sarebbe poco da dire e saremmo comunque tutti felici e contenti lo stesso, ora sono davvero curioso di vedere come ci comporteremo con le grandi e più in generale come reagiremo di fronte alle eventuali, prime difficoltà…

    • gianfra ha detto:

      Ti cito un episodio a sfavore, l’espulsione esagerata di Regini che ci ha lasciato con l’uomo in meno per buona parte dl match.
      Poi non è che il Genoa ci abbia preso a pallonate, sul goal il fuori gioco attivo o passivo è a discrezione dell’arbitro (si potrebbe discotere all’infinito), comunque anche Perin ha sbagliato: il tiro non era imparabile, dunque vince chi sbaglia di meno.

      • andrea.lazzara ha detto:

        Proviamo a ripartire. Proviamo a riparlare di calcio, se vi va. Anche se l’assegnazione di un Italia-Albania a Genova da parte della Figc è qualcosa di sconcertante..

  27. gianni ha detto:

    A me certi commenti al limite del disfattismo ricordano quelli di alcuni utenti che l’anno scorso continuavano a ripetere che l’effetto Mihailovic si sarebbe esaurito presto e non si capiva se lo temevano o lo speravano…
    Nessuno si illude di terminare il campionato al terzo posto (magari!) ma è stato costruito un bel gruppo senza spese folli, la squadra è solida e anche più cinica e smaliziata rispetto alla passata stagione; oltretutto anche lo scorso anno l’inizio non era terribile (a parte la Juve all’inizio) eppure furono nove punti in dieci partite…
    In serie A non esistono partite facili eppure quando le vinciamo noi si trovano mille difetti, mentre quando pwerdiamo (anche contro Juve o Roma) è perché siamo mediocri e impresentabili.
    Poi va beh, ci sono utenti che dicono che manca il gioco corale, tirano fuori l’unica partita giocata non benissimo (Sassuolo) e la paragonano non al gioco – che so – dei giallorossi ma a due gol di un singolo, indovinate chi?

  28. gianni ha detto:

    Forse ho sbagliato a digitare; l’ultimo post risulta in moderazione come fosse in risposta a Gipo Samp, cosa che non è.

  29. petrino ha detto:

    roma, fiorentina e milan in casa, inter fuori. Solo contro la roma non vi sara’ partita, essendo squadra superiore a tutte, anche perché non possiamo noleggiare rocchi. Con le altre invece , visti i risultati conseguiti dalle medesime, non abbiamo da temere nulla. Solo noi stessi e i nostri eventuali timori. Ma a queste paturnie ci pensa il serbo.

  30. belinun ha detto:

    credo che in molti stanno sottovalutando il lavoro che sta facendo sinisa ed il suo staff tecnico-tattico: la partita con l’atalanta ha mostrato nuove idee in avanti e ottima gestione delle energie mentali per tutti i novanta minuti. passi avanti che solo un cieco o uno in malafede non vedrebbe. e se abbiamo sofferto l’arrembaggio da viva il parroco dei bergamaschi è solo perchè non siamo ancora così cinici a chiudere le partite quando ne abbiamo le possibilità. cassano e i suoi fans stiano pure a parma a mangiare il culatello. in ultimo il segnale dato al gruppo escludendo di nuovo il capitano è inequivocabile: muti testa bassa e pedalare tutti nella stessa direzione: qui si gioca a calcio. punto

    • svalvolino ha detto:

      cassano non si discute,parma in fondo alla classifica-???certo non x colpa sua,pensiamo solo alla samp che sta facendo bene,se mi tiri fuori cassano io tiro fuori la scellerata gestione di pashmina…quindi siamo terzi?godiamoci il momento stiamo con i piedi x terra e lasciamo perdere l’ultimo campione vero(in campo)che abbiamo avuto,forza samp sempreeeeeeeeeee

      • peter ha detto:

        ma neanche in campo, i campioni ti fanno vincere non ti polverizzano gli spogliatoi o insultano i dirigenti, abbiamo vinto qualcosa di importante con lui in campo ?

  31. Mauro ha detto:

    Davvero non capisco.Tutte le squadre possono annoverare a proprio vantaggio episodi favorevoli.Stiamo a filosofeggiare sul nulla.Guardate i bibini,vittoria nel recupero con la Lazio dopo che gli hanno presi a pallonate e vittoria,sempre nel recupero,a Parma per gentile omaggio di quell’ex giocatore di Lucarelli.Diversamente avrebbero 4 punti e sarebbero penultimi.Eppure osannano quell’irritante e patetico piagnucolone di Gasperini ritenendo questi episodi come una sorta di risarcimento per i,più che presunti,torti subiti.Mi sembra che stiamo esagerando e mi sembra che qualcuno abbia la voglia repressa di urlare ai quattro venti:ve l’avevo detto…

    • andrea.lazzara ha detto:

      Le dichiarazioni a caldo post derby di Gasperini sono state…eccessive( e infatti poi ha corretto parzialmente il tiro). Per me, comunque( e so perfettamente che mi attirerò tante critiche, ma l’ho sempre pensato e detto anche quando non era ritornato al Genoa ma era..a spasso) Gasperini è un ottimo allenatore.

      • Paolo1966 ha detto:

        Concordo con te, ma e’ il gemello di Mazzarri. Bravi allenatori ma simpatici cone pestare una m…. a piedi scalzi…..

      • ilcelesteimpero ha detto:

        Scusa Andrea, visto che ci dici che Gasperini e’ un ottimo allenatore, ci diresti anche che risultati ottimi ha ottenuto in carriera oltre all’anno in cui ha avuto i migliori Milito e Thiago Motta…..???

        • andrea.lazzara ha detto:

          A Crotone aveva fatto un mezzo miracolo, ha portato il Genoa in serie A al primo colpo tenendolo sempre in linea di galleggiamento anche quando non aveva Milito e Thiago Motta. All’Inter ricorderei che è arrivato come…decima scelta e lo hanno cacciato con una squadra invereconda dopo poche partite. Il Palermo era una polveriera…E secondo me fa anche giocare bene le sue squadre. Sono opinioni, ovviamente…

      • NYC ha detto:

        Gasperini e’ un rosikone, ha dichiarato che la Sampdoria sta facendo le sue fortune su questi calci piazzati spesso irregolari con blocchi o posizioni in fuorigioco.

        A quale altra partita si riferisce ? perche’ mette in mezzo altre partite ? perche’ non si fa una panciata di cazzi suoi ?

    • STEL ha detto:

      Gasperini ormai si è bibinizzato, l’obiettivo è arrivare davanti alla Samp!

  32. Kreek ha detto:

    Interrompo la cabala…e torno a scrivere solo per ricordare che:

    Rizzo e Fedato (classe 1992!) sono giovani e promettenti e comunque, attualmente, sono riserve.

    Lo stesso dicasi per Mesbah (1984) e Sansone (1987) che non sono più giovanissimi, ma hanno dimostrato di poter militare in serie A tranquillamente, e in questa Sampdoria difficilmente partono o partiranno titolari (forse 2 o 3 volte l’anno).

    Leggo sempre con piacere questo blog e mi sembra incredibile, nonostante negli ultimi anni vi siano stati rilevanti cambiamenti all’interno della Società Sampdoria, che alcuni non riescano ad accettare il fatto che in una squadra di media serie A la rosa venga sovente completata con giovani (del vivaio e non) e con onesti mestieranti che fanno il loro se chiamati in causa…

    Per il resto mi taccio e torno nel mio silenzio…d’oro! 😉

    Saluti Blucerchiati a tutti!!!

  33. ambarabaciccicoco ha detto:

    Ma porca miseria… Ma scusate per trovare dei sampdoriani veri dove devo andare? Qui leggo post tremebondi di tipi che hanno perfino paura della loro ombra , che riescono a far passare il messaggio che se vinci è solo per un caso firtuito e assolutamente fortunato e se perdi invece è tutto demerito di una manica di senza tetto e senza speranza che non sapendo che altro fare si sono dedicati al calcio… Svegliaaaa !!!!!! e soprattutto prima di spingere le dita sui tasti di un pc informatevi: ad esempio , perchè non confrontare il calendario delle nostre sei partite con quello di chi ci precede ma anche e soprattutto di chi ci segue… Sicuri sicuri che Milan Fiorentina Lazio Udinese Inter abbiano avuto finora un calendario meno agevole del nostro? Dei bibini non parlo ma solo perchè in effetti a livello di nomi probabilmente avevano degli scontri sulla carta meno agevoli ma francamente hanno già usufruito della dose di fortuna che ogni squdra si augura in tutta la durata di un campionato… E a livello di brutte figure ne hanno già fatto il pieno… (questo se magari come penso mi sta leggendo qualche trasgender che si firma doriano ma doriano non è…). La Samp ha una difesa che si è compattata in maniera stupefacente nonostante De Silvestri ad esempio non sia ancora completamente entrato nella parte a lui riservata da Mihajlovic, ha un centrocampo calibrato su due uomini di esperienza e un bel numero di ragazzi giovani da far crescere e maturare con la speranza di una pronta ripresa di Nenad ( un grandissimo centrocampista e Dio volesse che prima o poi , come nelle loro aspirazioni, preso si potesse vedere in campo il trio Soriano Krsticic Obiang ovvero l’espressione massima della nostra cantera in tema di numeri e di qualità). Davanti possiamo ancora migliorare in Eder (già domenica scorsa si meritava il goal da favola ) e non appena anche lui arriverà al suo apice di forma ci sarà da ridere proprio incontrando le grandi tutte con difese esperte ma anche parecchio lente.. Quindi calma e gesso .Non vinceremo il campionato ma non credo potrà ripetersi giusto alla terza presenza in serie A ( toh corsi e ricorsi storici ..) la beffa dell’esclusione dalla Champions League per un punto ( rubato …) dall’Udinese.. E per il resto chapeau a tutti , tanto io so che finirà così e mi divertirò a leggere i post di quelli che cambiano idea (come sempre) e allora tronfi come oche diranno io l’avevo detto a ottobre … (non si sa bene cosa…)

    • andrea.lazzara ha detto:

      Comunque il blog è uno spaccato incredibile. Praticamente si litiga( a volte non si discute, si litiga proprio) tra sampdoriani con la squadra terza in classifica e imbattuta. Mah!

    • gianfra ha detto:

      Non sei il solo, del resto noi sampdoriani siamo speciali già ci pensano gli altri a darci adosso(E NON SOLO I bibini) e invece no dobbiamo pensarci anche noi a litigare a l’un con l’altro.
      Alla fine mi sono rassegnato dobbiamo martellarci i cosiddetti per forza, io vorrei vedere una tifoseria unita che sostiene la squadra senza assurde polemiche tra di noi ma ormai ci ho rinunciato
      Il problema è anche che dietro a una tastiera sono tutti bravi e chi la pensa diversamente non capisce nulla(guardano magari se hai sbagliato a digitare una lettera o una virgola) loro infatti si sentono Gesù nel Tempio!!!
      Scusate lo sfogo
      p.s. è un discorso non riferito a nessuno in particolare ma in generale.

  34. moussa dembelè ha detto:

    Buonasera Andrea e buonasera bloggisti. Torno a scrivere dopo un po’ di tempo dall’alto di un confortevole terzo posto e risentendo ancora del benefico effetto da asfaltamento-bibinico che perdurerà ancora per qualche mese (cioè fino al prossimo asfaltamento).
    Ho due argomenti off topic discordanti da loro: Capitan Gastaldello e lo stadio.
    Su Gastaldello vorrei chiedere una riflessione a voi tutti: sta fuori a beneficio di Silvestre e Romagnoli dopo aver fatto quattro partite da quasi migliore in campo con 2 (due!) gol decisivi. Per far star fuori un Gastaldello così Silvestre e Romagnoli devono essere (e dimostrare di essere in allenamento) veramente due mostri.
    Stadio. Il nostro presidente, televisivamente ubiquo, si fa sentire in ogni dove col discorso stadio. Bene dico io.. Come mai allora, non si prende più in considerazione l’unica area sensata che sia stata mai proposta, cioè quella vicino all’aeroporto. L’area esiste senza radere al suolo niente, ha vicino uno svincolo autostradale e la ferrovia, la viabilità è tale da non impattare sul traffico cittadino (presto sarà completato il prolungamento della “strada del papa” che alleggerirà la congestionata via Cornigliano). Quale lobby ha affossato il progetto originale di Garrone? Perché’ nessuno ne parla più?
    Ultima riflessione: e se magicamente domani saltasse fuori l’area, chi mette i soldi per costruire lo stadio?

    • Bulgaro ha detto:

      Merlo ha affossato tutto presentando il roboante piano di rilancio dell’aereoporto … che come si puo` vedere veleggia alla grandissima con voli per ogni angolo del mondo …. detto cio` qualsiasi cosa si faccia che siano soldi privati.
      Proprio oggi, con i disastri che il maltempo ha fatto nella nosta mal amministrata, ma amata citta`, pensare che un solo centesimo di soldi pubblici vada su un opera frivola confronto al benessere di tutti i cittadini di Genova mi da la nausea.

  35. Luca ha detto:

    Scusa Andrea oggi non mi sento di parlare di Samp ma vorrei fare le condoglianze alla famiglia della vittima di oggi e sfogare ( permettimi) la rabbia che ho da cittadino umile e genovese!!!! Basta, basta, basta ! Adesso bisogna sveglirasi non solo per il calcio , iniziamo a prendere per le orecchie i Responsabili di questo scempio di questa situazione ” i nostri amministratori” sto sentendo il Sindaco in TV una pena , una vergogna lo farei smettere immediatamente , oggi mi sento così e vorrei che molti di voi reagissero alla stessa maniera per non ritrovarci tra un paio d’anni punto a capo SVEGLIAMOCI !!!!! Scusa Andrea del mio post

SAMPDORIA-BRESCIA AL CONTRARIO

Lazio-Sampdoria è durata una ventina di minuti, giusto il tempo per la retroguardia blucerchiata di regalare tre gol agli avversari [&hellip

I MERITI DELL’AGGIUSTATORE

Con la rotonda vittoria sul Brescia, la Sampdoria sotto la guida di Claudio Ranieri ha raccolto 16 punti in dodici [&hellip

ALLA FACCIA DI IBRA

La Sampdoria ha conquistato un meritatissimo punto a San Siro contro il Milan del (ri)debuttante Ibrahimovic e al termine di [&hellip

FINALE DOLCEAMARO

Dopo la dolce vittoria nel derby, per la Sampdoria è arrivata l’amara sconfitta con la Juventus. Amara perché la squadra [&hellip

Search

Articoli recenti

Commenti recenti

Archivi

Categorie

Meta