PAROLA D’ORDINE: SOLIDITA’

21 Set 2014 by andrea.lazzara, 15 Commenti »

Cari amici di Samplace, nel ricordarvi che è in atto un profondo rinnovamento del sito di Primocanale, parliamo del pareggio di Reggio Emilia e della settimana che aspetta la Sampdoria. Contro il Sassuolo credo si sia vista una Samp comunque pragmatica, rocciosa in difesa e che sa “fa giocare male” l’avversario. Gli emiliani volevano reagire dopo i 7 gol di San Siro, hanno buone qualità ma i ragazzi di Mihajlovic hanno impedito la reazione stessa. Purtroppo è emerso quanto si era visto, a mio giudizio, anche a Palermo, ovvero che la squadra,  soprattutto lontano dal Ferraris, fatica a costruire occasioni da rete, forse per la mancanza di un vero creatore di gioco. Il centrocampo fa una buona interdizione, Soriano, anche se deve trovare continuità, può inserirsi, inventare, ma non è l’uomo della scintilla. E allora ecco che emergono queste difficoltà.  Due parole su Viviano: per ora lo trovo pressochè impeccabile e peraltro anche molto calato nella realtà ambientale sampdoriana. Bene così. Settimana importante, con il Chievo ovviamente da battere e poi il derby: la banalità direbbe la classica “partita senza pronostico” e sarà così con Mihajlovic che sicuramente chiederà a quelli che riterrà gli 11 leoni(definizione data sabato a Bogliasco)da mandare in campo, non solo qualità tecniche ma soprattutto temperamentali. Riflessione di calendario: la Sampdoria deve cercare in questa ulteriore striscia di partite di mettere fieno in cascina. Dopo il derby ci saranno Atalanta in casa e Cagliari fuori poi inizierà il vero esame di maturità. Perchè l’anno scorso quello che la squadra blucerchiata non riusciva a compiere era il salto di qualità rappresentato dallo “scalpo” di qualche grande. Ebbene, il calendario poi offrirà un mese da far tremare i polsi:Roma,Fiorentina e Milan in casa, Inter fuori. Li si vedrà la vera faccia di questa Sampdoria. Ma per intanto meglio preparare il terreno con una classifica e prestazioni già adeguate.

 

15 Commenti

  1. gianni ha detto:

    Probabile che il Derby abbia già cominciato a farsi sentire nella mente dei giocatori; a Reggio in molti mi sono sembrati, più che in cattiva giornata, attenti a non farsi male.
    Forse avrei fatto turnover più ieri che mercoledi’ (Bergessio subito, ad esempio) ma va bene cosi’; metterei la firma per quattro punti ogni due partite.

  2. Massimo Pittaluga ha detto:

    ciao ANdrea. commento impeccabile e comunque due pareggi in trasferta (a palermo ieri ha paregiato l’inter) significano che la squadra è comunque solida. sono d’accordo che manchi il fantasista in mezzo al campo ma a mio avviso seppur palombo stia facendo la sua parte bene, vedrei meglio Kristicic a dare i tempi e dirò ancora meglio marchionni. quelli come noi che sono dei quarantenni si ricroderanno chicco evani che venne qui nel 93 e da esterno in carriera si trasformo in regista atipico dopo i 30 e fece benissimo andando anche a USA 94 diventando vice campione del mondo. marchionni ha la classe per fare quel ruolo e sinceramente ieri sui cambi mihalovich non mi è piaciuto molto ma sa ben lui chi è in condizione e chi meno e comunque anche i migliori non le azzeccano tutte e ci mancherebbe. classifica soddisfacente ottimi gli arrivi di viviano e silvestre che secondo me nel totale rinforzano con romagnoli, cacciatore e mesbah il reparto. in fondo si è perso un ottimo giovane e si è fatto cassa e si sono presi portiere bravo, silvestre ottimo centrale d’esperienza ma non vecchio, romagnoli ottimo propsetto e mesbah e cacciatore che hanno esperienza ma ancora non avanti con l’età. col chievo proverei un attimo ad inserire marchionni, romagnoli dietro per gasta, mesbah per regini, kristic per pedro e berghessio per okaka per far tirare il fiato un attimo a certi giocatori.

    giocherei così tanto per fare un po di fanta calcio

    viviano
    de silvestri silvestre romagnoli mesbah
    kristicic marchionni soriano
    gabbiadini bergessio eder

    dando poi se va tutto bene cambio a soriano gabbiadini ed eder

    una squadra come quella sopra non la vedo tanto più scarsa rispetto a quella titolare anzi mesbah e marchionni a mio avviso alzano un po il tasso tecnico anche se abbassano un po la forza fisica della squadra. davanti darei un po di minuti a bergessio e magari se le cose si mettessero bene darei poi un po di fiato a gabbiadini ed eder. ha sansone e fedato che magari una mezz’ora la possono fare e chissà mai il montenegrino giovane.

  3. Stefano_1970 ha detto:

    @ Andrea Lazzara

    Cosa é successo al mister sabato prima di salire sul bus?

    • andrea.lazzara ha detto:

      Quello che abbiamo raccontato, l’aggressione di un uomo in…evidente stato di alterazione alcolica….

  4. Stefano_1970 ha detto:

    Partita che ha confermato quanto visto con il Torino. Quando restano corti e fanno girare la palla velocemente (non so se avete notato come scaricano rapidamente sul compagno…l’anno passato utopia) si riesce a spostare la difesa avversaria e creare presupposti x qualche attacco.

    Soriano e Rizzo assieme per aumentare il tasso tecnico? Uno tra Nenad, Pedro e Palombo potrebbe essere sufficiente a far da diga.
    Gabbiadini sempre troppo prevedibile (a me non piace).

  5. STEL ha detto:

    Partita difficile, lo si sapeva, primo tempo giocato piuttosto bene, abbiamo anche avuto due occasioni ghiotte ma ci è mancato quel guizzo per poterci portare a casa l’intera posta in palio. Nel secondo tempo siamo decisamente calati e poi quando il Sassuolo ha messo in campo Floccari abbiamo patito il suo ingresso, ma grazie a Viviano,(ed è merito anche suo se abbiamo portato un punto a casa), che ha sbarrato la porta siamo riusciti a lasciare Reggio Emilia imbattutti. Silvestre non ha perso un duello, fisico e anche grande personalità, De Silvestri non fa toccare boccia a Zaza, molto bravo, Soriano a corrente alternata bene con il Toro non tanto ieri, Okaka ed Eder si battono ma con i compagni che o per il troppo caldo o perchè erano entrati in riserva, non li aiutano più di tanto.Il punto in trasferta non si butta via, anzi è tutto oro che cola però considerato che con Palermo e Sassuolo abbiamo giocato al di sotto delle nostre possibilità si poteva fare un pochino di più. Comunque numeri alla mano 3 partite 5 punti 1 gol subito va bene, non perdere aiuta moltissimo dal punto di vista mentale che in ottica derby ha un’importanza notevole.
    Mercoledì incontreremo il Chievo e dovremo giocare la 120% e sarei favorevole ad un turnover, eventualmente potrebbero giocare un tempo, le alternaticve non ci mancano, per arrivare a domenica meno stanchi.

  6. silly ha detto:

    Andrea trovare il blog è impossibile dal nuovo sito di primocanale, per favore fate qualcosa.
    Solo da google scrivendo Samplace sono riuscita
    Grazie

  7. vincenzo ha detto:

    A parte Roma e Juventus ben venga l’esame di maturità: questa squadra se la può giocare con Fiorentina, Inter, Milan e Chievo Atalanta, Cagliari ecc.; deve migliorare fuori casa.
    Capitolo abbonamenti: code kilometriche al porto antico, assalto agli abbonamenti, il popolo in movimento…risultato: 18.000 circa contro 16.300…?

    Forza Sampdoria

  8. Dorianodoc ha detto:

    Giusto Andrea, peccato non vincere certe partite, quando, soprattutto nel primo tempo, si è giocato quasi ad una sola porta. Anzi, spesse volte, certe partite le perdi. Se non altro abbiamo visto che un portiere ce l’abbiamo! Probabilmente, come hai accennato tu, il tipo di gioco e la carica che Sinisa impone alla squadra, lontano da Marassi si affievolisce, e rischi di vanificare prestazioni non dico mirabolanti, ma neanche da buttare. Se penso ai bibini che nelle ultime due partite hanno subito praticamente per 180 minuti ed hanno fatto 4 punti come noi che abbiamo annichilto il Toro e pareggiato, con recriminazioni, col Sassuolo, non sò se inc@@@armi o sorridere (anche in vista del derby). Questo è un aspetto su cui dovrà maggiormente lavorare Sinisa perchè con certe squadre certi errori non te li puoi permettere. Comunque, oltre a Viviano, abbiamo visto un grande Silvestre. Se continua così (tocchiamo ferro) l’affare Mustafi – Silvestre è da mettere tra i veri colpi di mercato 2014!

  9. giovi ha detto:

    Intanto il sito di primocanale…. samplace dove è finito ?
    Sulla pagina principale dello sport mi pare …scomparso!
    la squadra. concordo con te , manca di qualcosa a centrocampo , tu la chiami scintilla, io lampadina ma il risultato non cambia. Sono ottimista perchè è possibile che Soriano ci stupisca ancora con un ulteriore salto di qualità, oppure che Sinisa tiri fuori l’ennesimo coniglio dal cilindro. Comunque due pareggi fuori casa sono tanta roba e lo scorso anno li sognavamo. E poi voglio vedere quanti passeranno a Sassuolo e ricordo che ieri l’Inter a rischiato lo scalpo a Palermo.

  10. Lollo ha detto:

    Buon punto contro una squadra che è sembrata in palla ( però solo il tempo dirà se il Mapei stadium sia un campo difficile ), ben impressionato da Silvestre e Viviano. Non perdere e non prendere gol sono ottime iniezioni di fiducia per squadra e difesa. Adesso bisogna cercare ad ogni costo di fare tre punti con il Chievo e poi ” che sia pure derby ” …

  11. Stefano_1970 ha detto:

    La differenza tra Mustafi é e Silvestre é evidente in termini di velocitá si base.
    Alla Samp uno che recuperi in velocitá manca. Silvestre bravo a pressare alto il proprio uomo x non farlo girare..con Amauri ci ha messo il ‘mestiere’ (si aggrappava all’attaccante su ogni palla alta).

  12. matteo84 ha detto:

    ciao Andrea avrei un problema, io non prendo welcome liguria, c’è un modo per vederlo streaming????

    • andrea.lazzara ha detto:

      Ciao, sul lato destro della homepage di http://www.primocanale.it c’è il banner di Welcome#Liguria. Clicca li e parte lo streaming in diretta 🙂 ne approfitto per chi riesce a leggere per dirvi che in questi giorni(e prima del derby) partono, con una nuova veste grafica, i blog. Un attimo di pazienza…:-)

IL DERBY SU TUTTO

Schierando la formazione bis a Marassi contro l’Atalanta, Claudio Ranieri ha lanciato un messaggio chiaro alla Sampdoria: stavolta il derby [&hellip

PAPALE PAPALE

La Sampdoria, dopo la visita a Papa Francesco, perde di misura all’Olimpico contro la Lazio al termine di una partita [&hellip

BRUTTI MA BUONI

Una Sampdoria non bella sul piano estetico ma concreta ed efficace su quello realizzativo conquista tre punti con la Fiorentina [&hellip

RIN… VIGORITI DA DAMSGAARD

La Sampdoria torna dalla trasferta di Benevento con un punto, firmato da Keita a dieci minuti dal termine della partita [&hellip

Search

Articoli recenti

Commenti recenti

Archivi

Categorie

Meta